Sei sulla pagina 1di 88

R

T1 T2 PR CV AL AT CN NO VB VC BI

* Da oggi in edicola con La Stampa *

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
MARTED 21 FEBBRAIO 2012 ANNO 146 N. 51 1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

www.lastampa.it

Il caso Roma-Nuova Delhi

Condanna a 7 milioni

Intervista a Tiziano Ferro

I due pescatori colpiti altrove


Nella zona unaltra sparatoria in difesa di una nave greca Bresolin, Chiarelli, Grignetti, Rampino E UN COMMENTO DI Parsi PAG. 12-13 E 41

Il giudice: la Rai ha denigrato Fiat


La sentenza a Torino per lazienda e lautore del filmato di Annozero sulla Mito. Assolto Santoro Massimiliano Peggio A PAGINA 26

Non ho pi paura di essere felice


La popstar compie 32 anni e si racconta: Ho sempre usato le canzoni per curare me stesso Piero Negri A PAGINA 45

Lintesa sul lavoro fa passi indietro. Il Professore: la riforma comunque. Fornero: nuovi ammortizzatori non prima del 2013

Amerigo Vespucci

Evasione, stretta di Monti


Sugli aiuti di Bruxelles alla Grecia non c accordo: si tratta ad oltranza
PAGARE TUTTI Napolitano: serve PER PAGARE
DAVVERO MENO
STEFANO LEPRI on aspettiamoci di pagare presto meno tasse. Nemmeno Mario Monti pu fare i miracoli. Possiamo per aspettarci un fisco pi razionale e meno oppressivo. A questo anche servono i tecnici al governo: a disboscare la giungla creata da una politica inefficiente. Sommando favori a questi e a quelli, introducendo scappatoie a favore di interessi protetti, e procedendo per grida demagogiche, si costruito un sistema contorto.
CONTINUA A PAGINA 41

LA VISITA A CAGLIARI

un welfare diverso
E replica a un contestatore: non rappresento le banche
Alfieri e Schianchi A PAGINA 5

Meno tasse con la lotta allevasione. E il messaggio chiaro che Mario Monti ha rivolto ieri a Milano alla comunit finanziaria. Mentre il lavoro sul fisco convince, lintesa sul lavoro fa passi indietro. Ma il premier precisa: avanti comunque. Barbera, Bertini,
Chatrian, Giovannini e Zatterin
DA PAG. 2 A PAG. 7

LINIZIATIVA DI 12 PAESI

Lettera dei premier ai vertici Ue Economia in stallo, cos si riparte


LItalia stringe lasse con la Gran Bretagna e lOlanda: occorre un gioco europeo pi ampio
Francesco Manacorda A PAGINA 6

Il navigatore giornalista
Firenze e New York celebrano i 500 anni della morte
Cardini e Zaccagnino
A PAGINA 42

AVEVA QUASI 98 ANNI. FU UN PIONIERE DELLA LOTTA AL CANCRO

Roma, dopo il caso dei pazienti curati a terra

Addio Dulbecco, Nobel del genoma In coma, legata in barella 4 giorni


AllUmberto I, in attesa di ricovero Il ministro invia gli ispettori: indegno
da quattro giorni, in * Era l dopo un trauma cracoma nico. Malata di Alzheimer, 59 anni, mani e piedi legati alla barella con delle lenzuola per evitare cadute, e soprattutto senza altro nutrimento se non una flebo con della soluzione fisiologica perch in attesa di essere ricoverata. Il ministro della Salute ha inviato gli ispettori.

LEUROPA CHE PASSA DALLITALIA


FABIO MARTINI

AFGHANISTAN

embravano prediche inutili, stanno diventando proposte tangibili e condivise da tanti leader europei, ansiosi di scovare il prima possibile le ricette giuste per uscire da una crisi epocale. Per anni Mario Monti, da stimato professore, aveva dispensato consigli, scritto ponderosi rapporti per i capi di governo europei, ma ora che lui stesso diventato leader di uno dei Paesi fondatori dellUnione, quelle proposte stanno entrando, di peso, in documenti fatti propri da avanguardie, gruppi di Paesi pi sensibili su alcuni dossier.
CONTINUA A PAGINA 41

* Sono stati Ignazio Marino e Domenico GramaCLAUDIO ONORATI/ANSA

Renato Dulbecco sul palco di Sanremo durante il Festival del 99

Arcovio, Bosonetto, Tamburrino PAG. 16-17

LO SCIENZIATO
COL SORRISO
PIERO BIANUCCI

remio Nobel per la Medicina, Renato Dulbecco si spento in California, sulla soglia dei 98 anni: li avrebbe compiuti domani. Nato a Catanzaro e

laureato a Torino, fu compagno di altri 2 futuri Nobel: Salvador Luria, scomparso nel 91, e Rita Levi Montalcini, vicina ai 103 anni.
CONTINUA A PAGINA 16

zio, senatori del Pd e del Pdl, a denunciare il caso della donna legata, durante una loro visita a sorpresa al pronto soccorso romano. I pazienti sono trattati come animali, dice Marino. E non vero che non ci sono le risorse da investire negli ospedali.
Amabile, Milone e Russo
ALLE PAGINE 10 E 11

Blindato finisce nel fiume: morti 3 soldati italiani


Sono annegati mentre stavano soccorrendo un altro automezzo
Cndito e Grignetti
A PAGINA 20

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI
Disgusta ma non stupisce che il direttore del Policlinico romano trovi normale che una sua paziente giaccia da giorni nellanticamera del pronto soccorso, legata mani e piedi alla barella come unindemoniata per evitare di cadere. In questo Paese di assuefatti a tutto succedono un mucchio di cose allucinanti di cui non si stupisce pi nessuno. A cominciare dai responsabili, che se si stupissero sarebbero costretti a connettere il cuore al cervello e subito dopo a dimettersi per la vergogna. Volete un agile elenco delle assurdit istituzionalizzate? Stare in coda per ore in un ufficio pubblico trattati come intrusi. Disputarsi un centimetro quadrato di corridoio nei carri-bestiame a rotaie dei pendolari. Studiare in scuole che cadono a pezzi e curarsi in ospedali che farebbero ammalare i sani.

Lo Stato Gabibbo
Nella civilt dello spettacolo il cittadino ha una sola arma di ribellione: non il voto ma la denuncia ai programmi televisivi specializzati: Striscia, gli Intoccabili, le Iene. Da qualche tempo, poi, sta succedendo un fatto nuovo: riconosciuta la propria impotenza, lo Stato ha cominciato a farsi Gabibbo di se stesso. Cosaltro sono i blitz della Guardia di Finanza nelle localit di villeggiatura, se non un tentativo di diffondere in modo plastico, quasi cinematografico, il messaggio rivoluzionario che chi non rispetta la legge pu finire nei guai? Lincursione dei senatori Marino e Gramazio al pronto soccorso romano obbedisce alla stessa logica. Trasformare la normalit dellorrore in una notizia per cavalcarne londa emotiva allo scopo di cambiare finalmente qualcosa.

2 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

LA CRISI
LE MOSSE DELLESECUTIVO
La moglie di Nagel Il governo agisca contro la Casta
I

Ha detto

Vorrei sapere quando questo governo si occuper dei privilegi della Casta e quando attaccher le inefficienze della macchina organizzativa dello Stato. E poi una raccomandazione: non cercate troppo il consenso delle parti sociali. La signora che prende la parola nella platea di piazza Affari e rivolge al premier quella che - chiosa lui stesso - non una domanda, quanto una dichiarazione anti-Casta, si chiama Roberta Furcolo. E una manager del settore finanziario, prima di una grande banca, adesso in una societ di brokeraggio assicurativo. Ed anche la moglie di Alberto Nagel, lamministratore delegato di Mediobanca, che per tradizione della casa preferisce invece non prendere posizioni pubbliche su temi politici Unesortazione, quella di Roberta Furcolo, alla quale Monti risponde rivendicando quello che gi stato fatto, ma anche con una notazione: Mi pare che la domanda di sangue della politica - spero di parlare in modo figurato - sia sostanzialmente illimitata. Poi esorta la stampa, i castologi, a stabilire un livello, una barra entro la quale si possa dire: Beh, qualcosa in fondo questo governo lha fatta. [F. MAN.]

LEUROPA

Abbiamo cercato di togliere lItalia dalla lista dei problemi per farla entrare in quella ristretta dei capaci di soluzioni
I PROVVEDIMENTI

Noi veniamo qualificati da una stampa veloce come vicini ai poteri forti, ma andiamo contro il salotto buono

Mario Monti, presidente del Consiglio, ieri a Milano

Meno tasse con la lotta allevasione


Monti convince la comunit finanziaria: non c bisogno di unaltra manovra sui conti pubblici
FRANCESCO MANACORDA MILANO

Anche se leconomia peggiora non ci sar bisogno di una nuova manovra finanziaria perch abbiamo incorporato margini di prudenza. Mario Monti incontra la comunit economica a Milano, annuncia che i conti pubblici sono in sicurezza e che in prospettiva la lotta allevasione potr consentire un minor carico su chi paga le tasse, ed colpo di fulmine. Alla fine del suo intervento davanti alla platea dei grandi nomi della finanza e dellindustria, accompagnato dai vertici di Borsa Italiana e dal viceministro Vittorio Grilli, scatta unovazione che pare quasi stupire lo stesso professore diventato premier. Chiaro il messaggio di Monti in quella che la terza tappa di un road show finanziario che lo ha gi portato nelle Borse di New York e di Londra: Il fronte su cui

voce nelle previsioni di bilancio. Poi annuncia che venerd al consiglio dei ministri atteso il varo di un primo pacchetto sulla semplificazione fiscale. Il primo obiettivo rendere la vita pi semplice ai contribuenti onesti. In seguito si punter a far affluire ai contribuenti onesti in forma di minore aggravio fiscale, man

mano che sar possibile, il gettito della lotta accresciuta contro levasione. In platea i nomi che contano del mondo economico. Ci sono i vertici di grandi banche - da Intesa-Sanpaolo allUnicredit, di assicurazioni come le Generali, dei colossi energetici Eni ed Enel. Con una quindicina di loro, prima del suo discorso,

Monti ha avuto un lungo faccia a faccia anche per ascoltare il punto di vista di chi sui mercati internazionali ogni giorno. Piace il premier che spiega come lItalia stia rientrando in Europa: Nella governance dellEurozona abbiamo cercato di togliere lItalia dalla lista dei problemi e farla entrare in quella, ristretta, dei capaci di

dare soluzioni. Conforta quando si lancia in metafore geofinanziarie: Abbiamo saldamente ancorato la penisola italiana alla piattaforma dellEuropa, in modo che non si muovesse verso Sud-Est, cio dalle parti della Grecia. Tocca le corde giuste quando, ricordando di non essere parte di un governo eletto, spiega che i giovani,

compresi quelli che non sono ancora nati, rappresentando di fatto lelettorato di questo esecutivo. E non vogliamo - dice ancora, spiegando la marcia forzata delle riforme di questi mesi - che dalla prossima primavera chi governer possa dire: dobbiamo rimediare agli errori del passato. Ma loccasione milanese

il caso
ANDREA CHATRIAN COURMAYEUR

Il discorso alla Borsa stato lultima tappa del road show del primo ministro
siamo impegnati come governo strettamente complementare a quello su cui impegnata la finanza. Lazione tesa a mettere sotto controllo il bilancio pubblico, spiega infatti, serve anche a eliminare quella condizione che ha causato sofferenze al finanziamento delle imprese e allo sviluppo dei mercati finanziari. In soldoni, meno risparmi immolati al moloch del debito pubblico italiano, pi risparmi disponibili per convogliarli verso le attivit produttive. Monti rivendica il fatto che, nonostante i buoni risultati della lotta allevasione fiscale, non abbiamo inserito un euro derivante da questa

li agenti del Fisco sono arrivati che sembrava una comitiva di turisti: stretti sul pullman, giacche pesanti e qualcuno anche con gli sci caricati nel portabagagli. Si sono sparpagliati come chicchi di riso dopo un matrimonio e per tutta la giornata di sabato hanno tenuto docchio i regi- te di Aosta - serviranno per ricostruire stratori di cassa di negozi, bar e risto- la storia contabile di ogni commerciante ranti, spulciato registri e contato tutto e fare un raffronto con i dati che abbiaquello che cera da contare, perfino ta- mo gi. Solo allora, eventualmente, vervoli e sedie. Adesso, completate le veri- ranno mosse delle contestazioni. Il dato fiche preliminari (almedio del +32 per cencune sono andate to schiaccia in una foavanti fino alle 3 di tografia un panorama domenica), c gi molto frastagliato. un primo bilancio: il Dei 33 esercizi commiracolo della moltimerciali controllati plicazione degli c anche qualcuno scontrini si verifiche - rispetto al sabacato di nuovo. Niento precedente - ha rete a che vedere con il gistrato unesplosiovertiginoso +400 Tra i 33 esercizi commerciali ne di scontrini del 176 per cento segnato controllati sabato dagli agenti per cento. Ed venunello storico blitz di del Fisco nella famosa localit to alla luce anche un Cortina, Coursciistica valdostana, uno ha lavoratore in nero. mayeur si acconfatto registrare un aumento Per setacciare le stratenta di un modedegli affari del 176 per cento, de di Courmayeur e le sto +32 per cento ri- mentre la media +32 per cento piste di sci lAgenzia spetto alle ricevute ha messo in campo i sputate dai registratori il sabato prece- propri mastini migliori. Come Francedente. sca Squillaci, 44 anni, figlia darte, da 13 Tanti controlli, per ora nessuna alle Entrate, tra le pi formidabili cacmulta. I dati raccolti - dice Carmelo ciatrici di evasori del Paese. Nel 2009 Rau, direttore dellAgenzia delle Entra- vinse la prima medaglia doro per il con-

Blitz a Courmayeur E gli scontrini crescono di un terzo


Il dg di Bankitalia Saccomanni: refrattario alle spettacolarizzazioni
I

Il sindaco: a Carnevale cerano pi turisti

trasto allevasione, sbaragliando tutti gli altri dipendenti. Impossibile - continua Rau - mettere a confronto i dati di citt come Napoli, Milano, Cortina con quelli di Courmayeur. La Valle dAosta una regione piccola e come tutte le regioni piccole avr i suoi piccoli peccati che a loro volta vanno messi in evidenza. Il sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard, non per nulla sorpresa da questa impennata. Sono risultati del tutto coerenti - dice -. Questo sabato eravamo in pieno periodo di Carnevale, con temperature miti e tanta neve sulle piste; ovvio che ci fosse pi gente. Lo dicono anche i dati degli impianti a fune: hanno portato il 40 per cento in pi di turisti in quota. sbagliato fare un paragone con la settimana prima - tuona Claudio Magenta, di Guichardaz Sport -, il criterio giusto sarebbe quello della scorsa stagione nello stesso periodo.
LA PROCEDURA

per cento il record

176

La lunga permanenza in Bankitalia mi porta a una certa riluttanza verso la spettacolarizzazione, che pu essere necessaria, ma solleva pi domande che altro. il direttore generale di Bankitalia, Fabrizio Saccomanni, a rispondere cos a chi gli chiede un giudizio sui blitz voluti dallagenzia delle entrate in localit sciistiche alla moda come Cortina e Courmayeur. Tra i quesiti possibili che fanno dubitare dellopportunit delle iniziative clamorose prese dallamministrazione finanziaria, Saccomanni ne ha indicato uno: Ci si chiede ma perch solo ora, e poi prova a dare una risposta, come se ci fossero ordini di scuderia diversi e adesso si voglia rimarcare una discontinuit.

LAgenzia delle Entrate: i dati serviranno per ricostruire la contabilit e fare contestazioni
come se paragonassero gli incassi estivi di Porto Cervo con quelli di dicembre. Faceva bello, normale avere pi gente! esclama Pierantonio Genestrone, che da una vita fa il capo dellAscom Confcommercio valdostana. Poi coccola gli 007 del Fisco. Sono stati controlli svolti con la massima discrezione, senza generare alcun turbamento nei clienti e nei turisti e questo grazie alla grande professionalit degli ispettori. Inoltre molti commercialisti avevano gi messo in guardia i propri clienti: Aspettatevi qualche controllo nel periodo di Carnevale. Previsione azzeccata.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 3

Retroscena
ALESSANDRO BARBERA ROMA

er capire quanto controverso sia lo strumento, basti ricordare che ne stato negli anni: soppresso dal primo governo Berlusconi (1994), reintrodotto dalla coppia Visco-Bersani nel secondo governo Prodi (2006), di nuovo soppresso da Tremonti nella manovra finanziaria del 2008. Ai lavoratori dipendenti non dir molto, gli autonomi lo conoscono benissimo. Si chiama elenco clienti-fornitori. E il piatto forte del decreto fiscale che il governo varer nel consiglio dei ministri di venerd. Nella bozza di quindici articoli in possesso de La Stampa larticolo due di un testo finora diviso in quindici. Secondo alcuni si tratta del pi importante e decisivo degli strumenti anti-evasione: altro non che lobbligo per limprenditore o per il professionista di trasmettere al fisco gli estremi di chiunque scambi con lui merci o prestazioni. AllAgenzia delle entrate stimano che di l passa gran parte dellevasione Iva.
Addio allo spesometro

Torna per le imprese lalbo clienti-fornitori Sgravi per i figli a carico


Ecco il decreto sulla semplificazione tributaria, venerd il varo
I primi passi Si lavora alla riscrittura della delega fiscale
I

Legge mancia Tutte le spese controllate dalla Corte dei Conti


I

Detrazioni Presto un fondo ad hoc in aiuto dei redditi deboli


I

Lanno scorso, nellultima fase del Berlusconi due - quella della svolta anti-evasioLE POLEMICHE

anche quella giusta per cercare di staccarsi di dosso unetichetta che Monti trova altamente irritante: Noi veniamo qualificati da una stampa veloce come vicini ai poteri forti. Ma proprio qui, in quello che chiama lepicentro dei poteri forti, il presidente del Consiglio ritorna sullarticolo 36 del decreto Salva-Italia, che vieta le doppie cariche in ban-

Lo strumento per controllare i flussi di denaro inviso alle piccole e medie aziende
EQUITALIA

Nel decreto fiscale ci sono sia norme che rafforzano la lotta allevasione, sia misure che vengono incontro alle imprese in difficolt. Pi poteri alla Guardia di Finanza, aumentano le sanzioni per le frodi, ma ci sono anche norme per rateizzare i debiti con Equitalia e di semplificazione. Il decreto di venerd solo il primo passo di un disegno molto pi grande: la revisione del sistema di agevolazioni fiscali in vigore. Il governo sta lavorando parallelamente alla riscrittura della delega fiscale e alla copertura della clausola di salvaguardia prevista dallultima manovra Tremonti. Entro ottobre occorre trovare nella giungla di 700 agevolazioni 16 miliardi di euro, pena laumento di due punti della seconda e della terza aliquota Iva.

Ogni anno un centinaio di milioni di euro finiscono in mille rivoli a finanziare le opere e gli interventi pi disparati anche nei posti pi sperduti del Paese: 20 mila euro qua, 30 mila l. Sono i parlamentari a segnalare i progetti da promuovere che poi tutti assieme vanno a formare la cosiddetta legge mancia. Col decreto che il Consiglio dei ministri varer venerd anche su queste spese, una lacrima nel mare dei conti pubblici, ma pur sempre soldi di tutti, si cambia registro: lutilizzo di questi fondi dovr infatti essere certificato, sia che finiscano a soggetti privati sia che vengano girati ad enti pubblici. A occuparsene saranno gli uffici territoriali del governo che dovranno poi trasmettere tutti i dati alle sezioni territoriali della Corte dei Conti.

Non la prima volta, ma non detto che stavolta non sia quella buona: il governo vincola le maggiori risorse da lotta allevasione alla riduzione delle tasse. In un primo tempo aveva ipotizzato di destinarle alla riduzione strutturale della prima aliquota Irpef, ma avrebbe significato peccare di ottimismo. Un fondo ad hoc arriver subito, ma la norma si limita a promettere di usarlo in particolare a favore delle detrazioni per figli a carico. La novit rilevante lintroduzione del fondo, e di un meccanismo perfidamente lucido: chiunque dir di aver ottenuto molto dalla lotta allevasione sar costretto ad essere conseguente e ad abbassare le tasse.

Possibilit di ottenere la rateizzazione, norma che piacer a Lega e Pdl


ne - Tremonti fece un passo in quella direzione introducendo il cosiddetto spesometro per le transazioni superiori a tremila euro. Per una serie di complicazioni tecniche, la sua entrata in vigore stata sempre rimandata. Inoltre, a detta dellAgenzia delle entrate, non era abbastanza efficace. Ecco dunque che riappare il vecchio strumento, inviso alla piccola impresa e a tutti coloro i quali vorrebbero un fisco pi semplice e meno invasivo. I tecnici del Tesoro garantiscono per che, grazie alla trasmissione telematica, sar molto meno complicato di quel che rischiava di essere lo spesometro, di fatto abolito.
Un decreto bipartisan

In platea i vertici delle principali banche, con cui c stato anche un lungo faccia a faccia
che e assicurazioni, e spiega che servir a scardinare i salotti buoni della finanza: Dispiace andare contro la nozione elegante e piacevole di salotto buono, ma pensiamo che in passato abbia qualche volta tutelato il bene esistente e consentito la sopravvivenza un po forzata dellitalianit di alcune aziende, ostacolando invece la distruzione creatrice shumpeteriana e non sempre facendo linteresse di lungo periodo. Applausi dal salotto buono.

Allinizio doveva essere mera semplificazione, lentamente si trasformato in un corposo decreto anti-evasione in cui non mancano per norme a sostegno di quegli imprenditori i quali nonostante i peccatucci fiscali - si trovino in difficolt per via della crisi. Per buttarla in politica, il decreto rappresenta plasticamente lo spirito di solida-

riet nazionale incarnato dal governo Meno tasse per le famiglie Monti. Alcune norme saranno ben ac- Nel testo c anche la norma che procolte da Pdl e Lega: larticolo uno pre- mette di abbassare le tasse con i provede la possibilit di ottenere una ra- venti da lotta allevasione di queteizzazione ancora pi morbida dei de- stanno e del 2013. Rispetto alle pribiti con Equitalia, larticolo due non me indiscrezioni il testo molto pi esclude dai benefici fiscali chi ha pre- prudente: fonti di governo raccontasentato domande con piccoli errori for- no di forti perplessit del premier e mali, larticolo tre promette deroghe del Tesoro. Non solo lItalia resta alle restrizioni neluno dei Paesi a pi luso dei contanti da TRACCIABILITA alto debito pubbliparte dei turisti straDeroghe alle limitazioni co, maildeve ancora nieri. Altre misure dire - termine il delluso dei contanti 30 ottobre - come avranno il plauso del per i turisti stranieri reperir 16 miliarPd: aumentano le sanzioni per chi comdi di euro per evitapie illeciti valutari o LE INDAGINI re laumento delsulle accise, aumentaAumentati i poteri della lIva di quattro no i poteri di indagipunti percentuali. Guardia di finanza In un momento cone della Guardia di Fie le sanzioni per gli illeciti s delicato sui mernanza in sede di indagine, arriva una nuocati, con la Grecia va stretta alle compensazioni Iva. Al- ancora in bilico, ipotizzare il taglio di tre ancora non piaceranno n agli uni aliquote rischiava di mandare mesn agli altri, come larticolo 15 che (fi- saggi equivoci agli investitori. Ecco nalmente, ndr) mette mano alle moda- perch se in un primo momento il golit di concessioni dei fondi per la miti- verno aveva pensato di vincolare i ca Legge Mancia. Chiunque otterr fondi a favore di un taglio della prilaccesso ai fondi, dovr giustificare ma aliquota fiscale (dal 23 al 20%), ogni spesa alla prefettura e agli uffici ora si parla solo di misure anche regionali della Corte dei Conti. non strutturali (ovvero una tan-

tum) di sostegno al reddito delle fase di reddito pi basse e con particolare riferimento alle detrazioni fiscali per figli a carico. Resta per confermato il meccanismo scelto, ovvero lanticipo a questanno dellentrata in vigore del fondo ad hoc previsto dallultima manovra del governo Berlusconi e proposto dallex senatore Pd Nicola Rossi.
Twitter @alexbarbera

Jena
Perch
La domanda che la sinistra italiana si pone : Perch Veltroni mi odia?.

jena@lastampa.it

4 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

ARTICOLO 18
LOTTA ESECUTIVO-PARTI SOCIALI

Lavoro, lintesa governo-sindacati fa passi indietro


Fornero rassicura: La riforma degli ammortizzatori non prima del 2013. Monti: andremo avanti comunque
ROBERTO GIOVANNINI ROMA

Occupati in Italia

3 trimestre 2011

Era stato buon profeta chi invitava a non contare troppo un rapido accordo sulla riforma del mercato del lavoro. Dopo lincontro di ieri al ministero del Lavoro il clima del negoziato torna decisamente negativo: i sindacati e gli industriali (per ragioni diverse) criticano il progetto di riforma degli ammortizzatori sociali, gli imprenditori non ne vogliono sapere di penalizzazioni per chi sceglier di assumere con i contratti pi precari, i sindacati insistono a dire un pi o meno drastico no a modifiche alle regole sui licenziamenti. Il confronto continua, ma si fa davvero difficile. E intanto, il premier Mario Monti da Milano ribadisce di essere fiducioso sulla possibilit di arrivare a unintesa, ma insiste: la riforma sar presentata in Parlamento entro fine marzo anche senza tale accordo. Noi speriamo con un accordo - dice -, ma

1,7%
Altro

65,1%
Dipendenti a tempo indeterminato

21,2%
Autonomi

1,7%
Collaboratori

10,3%
Dipendenti a tempo determinato
Centimetri - LA STAMPA

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero. Dietro, il vice Michel Martone

Il ministro inserisce un sussidio di disoccupazione al posto della mobilit


non possiamo consentire poteri di blocco troppo paralizzanti. Ne sapremo qualcosa di pi tra qualche giorno: gioved prossimo previsto un nuovo incontro in plenaria per parlare di flessibilit in entrata (ovvero delle modalit di assunzione). Mentre il 1 marzo possibile che verr affrontato il nodo (ovviamente delicatissimo) della flessibilit in uscita (ovvero i licenziamenti). Ieri il grosso della discussione (faticosa, ha confessato la leader della Cgil Susanna Camusso) stato dedicato al tema dei nuovi ammortizzatori sociali. Come aveva fatto qualche giorno fa sugli strumenti per assumere i giovani, il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha illustrato un documento sulla futura rete di protezione dalla disoccupazione. I caposaldi del nuovo sistema made in Fornero, gi in parte noti, sono stati meglio precisati. Primo, gli ammortizzatori sociali dovranno essere universali, cio riguardare tutti i lavoratori, compresi quelli oggi esclusi. Secondo, lo Stato non intende aggiungere nemmeno un euro a questa voce di spesa, per cui bisogna prendere le risorse dagli strumenti esistenti. Terzo, le regole attuali (con la Cig straordinaria

e la mobilit, ma non per tutti i lavoratori) resteranno in vigore fino allottobre del 2013. Quarto, dopo quella data il nuovo regime preveder una cassa integrazione ordinaria per fronteggiare le situazioni di crisi temporanee - alimentata da contributi delle imprese, come oggi, ma in qualche modo proporzionali allutilizzo che se ne fa. Ci sar poi unindennit di disoccupazione per tutti i lavoratori, che assorbir in parte le funzioni della Cig straordina-

ria e totalmente le attuali indennit di mobilit e di disoccupazione. Nulla si sa sul suo ammontare concreto n su come verr alimentata, ma Fornero ha gi fatto capire che per i lavoratori che ne usufruiranno ci sar una penalizzazione sul fronte pensionistico. Invece di godere come oggi dei pieni contributi figurativi calcolati sullo stipendio perduto, la contribuzione pensionistica regalata a chi percepir la disoccupazione sar correlata

al valore dellassegno. Nella logica del contributivo, sarebbe una discreta mazzata per la pensione di chi ha la sfortuna di perdere il posto. Usciamo dallincontro con molti pi interrogativi che certezze. C ancora molto lavoro da fare, dice Camusso al termine. Se non viene chiarito quanti soldi abbiamo e cosa vogliamo farne, tutto diventa pi nebuloso, dice il numero uno della Cisl Raffaele Bonanni. La riforma cos delineata non pia-

ce nemmeno a Confindustria, che peraltro ha anche seccamente bocciato la proposta del

Camusso alla fine dellincontro ammette La discussione stata faticosa


ministro di penalizzare economicamente le imprese che utilizzano i contratti meno stabili e incentivano le assunzioni a

tempo indeterminato. Emma Marcegaglia spiega che il sistema attuale deve durare almeno due anni, e che la flessibilit in entrata non pu costare di pi, non pu prevedere un aumento della burocrazia e un irrigidimento dello strumento. Le imprese stanno per preparare un documento su questa materia. E affilano le lame in vista del primo incontro in cui si parler esplicitamente dellarticolo 18.
robgio@lastampa.it

il caso
CARLO BERTINI ROMA

u sembrare prematuro, ma la domanda che gi circola nel Pd : cosa faremo se il governo andr avanti sulla riforma del lavoro anche se non fosse raggiunto un accordo con le parti sociali? Un giro di boa che gi allorizzonte, visto che il premier ha assunto limpegno di portare a termine in ogni corollario. Perch come dice lex leader, il caso entro marzo anche questo compito problema non questo ma il giudizio sul gravoso. Uno scenario da incubo per il governo. Che molti ex diessini, tra le fila segretario del Pd quello di una riforma del segretario, considerano al massimo non sostenuta da tutti i sindacati. Reso un governo amico, una parentesi da suancora pi spaventoso dalle crescenti perare presto; mentre i sodali di Veltroni tensioni sociali raccontate con esempi e del vicesegretario Enrico Letta amano concreti dai segretari regionali ieri a con- definirlo il nostro governo. Con tutto clave a Largo del Nazareno; e dalle barri- quel che ne consegue sulla partita per la cate in difesa dellarpremiership per il 2013, ticolo 18 che alleati IL PROBLEMA ALLEANZE che molti della minocome Vendola sono Vendola gi pronto ranza Pd, senza dirlo pronti a innalzare alapertamente, affidereba innalzare barricate alla bero nuovamente a la vigilia delle amministrative. Non a ca- vigilia delle amministrative Monti. E siccome non so il giorno di lotta un mistero che anche a convocato dalla Fiom per il 9 marzo ha destra c chi comincia ad accarezzare fatto gi partire un nuovo tormentone analogo disegno, sembra scattata una ganel Pd su chi sar in piazza a fianco dei ra a piantare una bandiera sulla proseculavoratori e chi no. zione di questa esperienza di governo in alCome suo solito, Bersani prova a fare tre forme (centrosinistra o centrodestra) il pompiere per sedare la polemica scate- dopo il 2013. Quindi lapertura delle ostilinata dallintervista di Veltroni a soste- t su una riforma epocale come quella del gno di Monti su Repubblica, il cui tito- lavoro, con un premier in testa agli indici lo Basta tab sullarticolo 18 solo un di popolarit, pu comportare per il Pd il

Anche il Pd si spacca Ma il vero nodo il sostegno al premier


Bersani: non staccheremo mai la spina

Sullarticolo 18 ho detto molto meno di quanto espresso mille volte da Bersani Il problema il giudizio su Monti
Walter Veltroni
ex leader del Pd

rischio di finire in una trincea di opposizione da cui difficile uscire. E questo il nodo capace di dividere un partito, dove la discussione molto concreta sullatteggiamento verso il governo oggi e nella prossima legislatura, nota Paolo Gentiloni. E inutile che il Pd dibatta sulla collocazione del governo Monti a destra o a sinistra, noi non staccheremo mai la spina ma vogliamo che sia attaccata meglio, il modo usato da Bersani per ribadire il suo sostegno leale e critico al governo. Piuttosto il partito deve offrire contributi su temi concreti. E stare come ama dire Bersani con lorecchio per terra in contatto col Paese. Tanto che a giorni verr annunciata la campagna Destinazione Italia in cui il leader del Pd sceglier una serie di luoghi simbolo, della crisi ma anche delleccellenza produttiva italiana, per far vedere che la vicinanza con i problemi reali resta la carta preferita da giocarsi in tempi di elezioni. Nella vana speranza che si spenga la querelle su quale debba essere il rapporto da tenere con questo governo: sul sito dellUnit molti elettori si sono schierati con Stefano Fassina che ha sferzato Veltroni al grido tanto vale allearsi con Pdl e Terzo polo. Il veltroniano Verini si domanda invece come possa esser definito di destra un governo che ha tolto lesenzione Ici alla chiesa, ridotto le spese militari sugli aerei da guerra e si appresta a tagliare le tasse ai redditi pi bassi. Ma a mettere il dito nella piaga la senatrice Magda Negri, chiedendo che sia convocata la Direzione per dire in che misura il partito si riconosca nelle politiche del governo e non solo si limiti a votarle passivamente, per forza e con un mal di pancia crescente.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 5

Napolitano preme per cambiare welfare


Il presidente in Sardegna risponde ai contestatori: io non rappresento le banche
FRANCESCA SCHIANCHI INVIATA A CAGLIARI

Non rappresento banche e grandi capitali finanziari come qualcuno umoristicamente crede e grida. Teatro lirico di Cagliari, in platea autorit, sindaci in fascia tricolore, studenti universitari. Uno scroscio di applausi saluta la frase che chiude il discorso del presidente della Repubblica Napolitano: una risposta ai contestatori che, poco prima di entrare al convegno sul contributo della Sardegna allUnit dItalia, proprio di quello lo hanno accusato, di essere uomo delle banche. Una critica ingiusta, non manca di sottolineare il Capo dello Stato, che per non sottovaluta la carica di malessere, malumore, protesta e malcontento che serpeggia nellisola e porta in piazza disoccupati e cassintegrati, lalto rischio per la coesione sociale. Napolitano arrivato nellisola ieri, la visita prosegue oggi, a Sassari e Alghero. Per lui il benvenuto delle istituzioni, ma anche il grido di sofferenza di un drappello di disoccupati, pastori, anti-Equitalia che chiedono di essere ricevuti. Fischi e urla: Non fischiamo la persona Napolitano ma listituzione, perch ci ascolti, faccia da portavoce col governo, glielo dica che qui non ce la facciamo pi, chiede un operaio in mobilit. E la durezza della situazione viene rappresentata al Capo dello Stato anche dalle parti sociali ed economiche: Il quadro complessivo della crisi, in Sardegna, drammatico anche pi di quan-

Rapita in Algeria Il Colle: Rossella Urru sta bene


I

La visita
Il Capo dello Stato ieri in visita in Sardegna

sentiti quando ricorda di essere sempre stato convinto che non si dovesse procedere e non si debba procedere con tagli alla cieca. Distinguendo da ci che va tagliato e ci che non va tagliato, anzi va rafforzato. Ricerca, Universit e, se mi consentite una piccola parola che in Italia non dovrebbe essere tanto piccola, cultura. Per rilanciare

la crescita non bastano slogan ideologici, occorrono lucidit, realismo, competenza senso della misura. Ma il presidente torna anche sul tema delle riforme istituzionali, che le forze politiche hanno promesso di fare a breve: manca un anno, ricorda, alla scadenza naturale della legislatura, resta ancora molto da fare, si deve

fare ora un tratto di strada significativo e tocca farlo ai partiti in Parlamento, alle forze politiche, alle istituzioni regionali e locali. Dopo anni in cui la democrazia dellalternanza stata vissuta in termini di conflittualit distruttiva, di incomunicabilit, invita il presidente, oggi bisogna cercare di costruire qualcosa.

A met pomeriggio sono davanti all'albergo in cui alloggia il presidente. Lo hanno seguito ovunque: dall'aeroporto al comune al teatro lirico. Tra le mani uno striscione, Rossella libera, alcuni in abiti tradizionali altri con indosso una t-shirt con una sua foto, di Rossella Urru, la cooperante sarda da quattro mesi nelle mani di rapitori in Algeria. Il Capo dello Stato ha appena incontrato i genitori e il fratello minore della ragazza: escono dall' incontro stretti uno all'altro con gli occhi lucidi, grazie per l'attenzione, sussurra appena pap Graziano andandosene. Poi, quando Napolitano esce dall' albergo, inaspettatamente attraversa la strada e va a portare conforto anche agli amici di Rossella che sono arrivati apposta dal paesino natale, Samugheo. Da quello che sappiamo sta bene, li rincuora il presidente, sono in contatto con la Farnesina, faremo tutto il possibile per liberarla. Isabella, Gianni, Emanuela, la ventina di amici riunita lo ringrazia e sorride: speriamo che la prossima volta, sospirano, ci rivedremo per la sua liberazione. [F. SCH.]

Gli scontenti sullisola

Un operaio: non fischiamo la persona ma listituzione


to non potessi pensare. Mentre a qualche centinaio di chilometri, a Roma, governo e parti sociali tornano a incontrarsi per trovare la soluzione a una riforma del mercato del lavoro tanto necessaria quanto delicata, l dove la crisi morde e il lavoro una drammatica urgenza, il presidente ricorda che la coesione sociale importante per la crescita del Paese e non significa immobilismo, ma mettere in piedi un sistema di welfare e sicurezza sociale diverso da quello che stato creato in passato, che lascia scoperte situazioni a rischio di povert. Bisogna rinnovare, per poter migliorare e preservare. In Sardegna, ricorda, la coesione sociale a serio rischio, di fronte alla carica di malcontento devo fare appello a tutti per far fronte ai problemi con freddezza, realismo e lucidit, per rimanere padroni di noi stessi per quanto urticanti siano le situazioni. Nellisola forse pi che altrove: tornando sul tema dellUnit dItalia, il presidente ricorda che la maggiore incompiutezza il divario tra Nord e Sud. Bisogna pensare anche a nuove politiche di sviluppo, in modo particolare per il Mezzogiorno perch non possiamo pensare che si debba attendere, non si sa quando, la conclusione del risanamento della finanza pubblica per poi passare allo sviluppo. Al mattino, nel teatro Lirico, strappa gli applausi pi

Studenti
Meno caccia F35, pi scuola

Pastori
Erano tra i pi arrabbiati

Minatori
Dalla Carbosulcis in crisi

Cassintegrati
Di Alcoa e Eurallumina

il caso
MARCO ALFIERI INVIATO A IGLESIAS

astori, pescatori, artigiani e commercianti anti Equitalia, studenti che urlano meno caccia F35, pi fondi per la scuola, cassintegrati del polo industriale di Portovesme con le magliette disoccupati inkazzati e indipendentisti di Sardinia Natzione che scavano tra una povert che cresce e umilia lorgoglioso popolo isolano. Davanti alla Regione hanno persino tolto la bandiera dei Quattro Mori per mettere quella del Quirinale, denuncia un attivista . Il grosso della protesta di Cagliari in occasione della visita di Giorgio Napolitano arriva dalla vicina provincia di Carbonia-Iglesias, la Sardegna dura del maestrale, delle miniere in disuso e della metallurgia in crisi, lontana dal velinismo della costa Smeralda. Benvenuti nella polveriera Sulcis, la terra pi povera dItalia, riassume Fabio Enne, segretario provinciale della Fim Cisl. 140 mila abitanti, 32 mila disoccupati e altri 3.500 tra mobilit e cassa in deroga. Il paese forse non lo sa ma rischiamo la macelleria sociale e la desertificazione industriale. Se si mette in fila la cronaca di questi mesi sembra di stare in Grecia. Gli operai della Carbosulcis che bloccano laccesso in miniera ai camion che portano in discarica i rifiuti della vicina

Dai pastori agli operai una Regione allo stremo


E tra i contestatori domina il dramma dellarea del Sulcis
centrale Enel di Portovesme; i 700 cas- lasciare debiti a Equitalia, si lamenta sintegrati di Eurallumina ferma da 3 an- Garau. Mentre il patto di stabilit blocca ni che protestano sotto il Consiglio regio- 300 milioni nelle casse dei comuni. nale per chiedere la convocazione del taDa quando il polo metallurgico di Porvolo di crisi; gli 800 operai del colosso tovesme sta crollando, anche lindotto dellacciaio Alcoa sul punto di chiudere in apnea: si sono fermati appalti e consuche bloccano i traghetti per Carloforte e mi perch una provincia che vive di sola i 60 della Rockwool in mobilit che il 12 cig non fa girare leconomia. Tra impiedicembre si sono chiughi industriali diretti si nella vecchia minieGLI INDIPENDENTISTI e indiretti, sono in bilira di Campo Pisano. C anche chi lamenta: co 5.100 famiglie. Il Passando per i pescaguaio che senza turici hanno persino tolto smo e agricoltura tuttori di SantAntioco in sciopero della fame la bandiera dei Quattro Mori to concatenato. Se contro le nuove norchiude Alcoa non riamative Ue. Euroallumina PADRONCINI pre Poi ci sono i pache gli fornisce lalluChe bloccano le strade minio e, insieme, va in droncini che bloccano insieme a tanti difficolt Enel che le strade. Ivan Garau artigiani e commercianti vende al gigante ame il leader del movimento artigiani e comricano un terzo delmercianti liberi del Sulcis Iglesiente. Ie- lenergia che produce in Sardegna. Enel ri mattina era a Cagliari a protestare: che a sua volta compra il carbone dalla Chiediamo a Napolitano di essere am- vicina Carbosulcis e a quel punto dobasciatore verso Monti che ci tartassa: vrebbe ridurre lapprovvigionamento. volevamo incontrarlo, ma ce lhanno imLa situazione preoccupante, ti pedito. Dal 2007 in provincia sono mor- raccontano alla questura di Carboniate 3mila partite Iva. Siamo costretti a Iglesias. Laltro giorno a Portoscuso un ragazzo 22enne stato beccato con 200 chili di rame rubati da Eurallumina. Nei supermarket cresce il numero di chi consuma di nascosto cibi tra le corsie: una scatola di tonno, una busta di wrstel, biscotti, omogeneizzati per i bimbi. E una specie di fast food dei disperati. Anche i concessionari sono in allarme: La gente chiede auto usate da 1.500-2 mila euro. In questi anni il Sulcis si salvato con gli indennizzi dei vecchi minatori che giravano la mancia a figli e nipoti, ma la situazione sta deflagrando. Non bastano le fiaccolate dei sindaci. Lesternalit negativa sui costi della energia e linefficiente logistica insulare sta facendo scappare le multinazionali, prosegue Enne. Nel frattempo dilagano i blitz. In 500 hanno fatto un presidio alla base di Decimomannu per chiedere al comandante di mediare su Alcoa con lambasciata Usa. Altri hanno invaso la pista dellaeroporto di Elmas, occupato la banchina del porto di Cagliari e circondato lalbergo della Fiorentina in trasferta al SantElia. Ieri, infine, le proteste con Napolitano sfruttando leco dellevento. O il governo capisce, o sar la Grecia.

6 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

LA CRISI
CRESCITA E INSTABILIT

Monti stringe lasse con Londra e LAja Pi mercato unico


Lettera firmata da dodici Paesi ai vertici dellUe Il premier: Serve un gioco europeo pi ampio
FRANCESCO MANACORDA MILANO

Una lettera con dodici firme compresa quella del premier italiano Mario Monti - indirizzata ai vertici dellUnione europea con proposte concrete per far ripartire uneconomia in stallo. Ma anche un asse diverso, se non addirittura alternativo, al binomio franco-tedesco, visto che - commenta lo stesso Monti ieri mattina a Milano, annunciando liniziativa congiunta - il gioco europeo deve essere pi ampio. La missiva arrivata ieri sulle scrivanie del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e di quello della Commissione Manuel Barroso, in vista del prossimo vertice europeo di inizio marzo, in-

dica otto priorit per combattere la crisi e reinnescare la crescita in unEuropa dove la disoccupazione in aumento. Ricette che si basano su un ingrediente comune: spingere sul mercato unico e aprire il mercato dei servizi che rappresenta quasi i quattro quinti delleconomia Ue. Ma se conta il contenuto contano anche, e molto, le firme in calce alla missiva. Le prime due sono del premier britannico David Cameron e di quello olandese Mark Rutte. Oltre a loro e a Monti lhanno firmata anche i premier di Estonia, Lettonia, Finlandia, Irlanda, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia e Polonia. Un parto anglolandese che ha fatto poi proseliti? Fonti diplomatiche dellAja indi-

NELLA SETTIMANA

La Bce azzera gli acquisti di titoli di Stato


I

Stop degli acquisti di titoli di Stato da parte della Banca centrale europea. la prima volta da agosto scorso. La Bce ha comunicato che la scorsa settimana non ha acquistato bond sul mercato secondario, nel quadro del piano Securities Market Programme avviato per la crisi del debito.

cano questa strada, ricordando come la sintonia dei due governi sui temi della crescita sia in atto da quasi un anno. Da parte italiana, a Bruxelles, si fa per notare come lattenzione al tema del lavoro, di norma non esattamente in testa alle priorit di Londra, sia un contributo originale italiano. Dunque un lavoro collettivo che si connota anche per lassenza di Francia e Germania tra i firmatari. Non una contrapposizione alle loro ricette comuni, spiega il ministro agli Affari comunitari Enzo Moavero. Certo, per, che anche quella di alimentare unEuropa a geometrie variabili - con paesi che stanno fuori e dentro la zona euro che a seconda dei casi possono associarsi su singoli documenti - pare un messaggio chiaro teso a riaffer-

mare il metodo comunitario quello che passa da Bruxelles, pi che dalle singole cancellerie per ridimensionare in qualche modo la tentazione di monopolio politico di Parigi e Berlino. Ma che cosa hanno da proporre i Dodici di diverso dalle ricette franco-tedesche? Laccento sul mercato unico. Noi crediamo - ancora Monti che parla ieri a Milano - che il mercato unico europeo sia la migliore ricetta, anche se non lunica, per la crescita. Dunque serve innanzitutto unazione urgente per rimuovere le restrizioni che ostacolano laccesso e la concorrenza nel mercato dei servizi, anche analizzando lo studio della Commissione sulle performance di settore in arrivo a giugno.

Poi bisogna fare un salto di qualit per creare un vero mercato unico digitale entro il 2015. Il mercato unico dellenergia, dove la Francia ha pi di unesitazione, deve vedere la luce entro il 2014 e servono - di nuovo azioni urgenti per rimuovere le barriere agli investimenti nelle infrastrutture. Inoltre le interconnessioni energetiche vanno aumentate per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti. Quarto punto: Raddoppiare gli impegni per linnovazione, creando unarea europea di ricerca. Quinto, lanciare unoffensiva commerciale concludendo entro lanno accordi con India, Canada, Paesi del vicinato orientale e i Paesi del sud est asiatico. E poi dare nuovo impeto ai negoziati con Mercosur e

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 7

Incontro
Il primo ministro greco Lucas Papademos ieri a Bruxelles con la numero uno del Fondo Monetario, Christine Lagarde, a margine del vertice europeo sul nuovo piano di aiuti di Ue e Fmi per Atene

Debito e mercati I numeri della giornata

Retroscena
MARCO ZATTERIN CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

346
lo spread Btp/Bund
E il livello minimo toccato ieri dallo spread Btp/Bund, un valore che non si vedeva da ottobre. Il differenziale ha chiuso a 351 punti

miliardi i nuovi aiuti


Giappone, spingere lintegrazione economica con gli Usa fino a un accordo di libero scambio, intendisficano infine i rapporti anche con Russia e Cina. Al sesto punto la necessit di ridurre il peso della regolamentazione Ue. Al settimo la sfida delloccupazione che tanto sta a cuore allItalia: Promuovere mercati del lavoro che funzionano meglio, pi aperti a giovani, donne e lavoratori anziani e con meno professioni regolamentate. Allultimo punto, il mercato dei servizi finanziari, da rendere forte, dinamico e competitivo. Con un messaggio inequivocabile alla Germania: vanno ridotte le garanzie implicite che consentono di salvare le banche in qualsiasi situazione e che distorcono il mercato unico.
E lammontare di tagli che ancora mancava per completare il bilancio di 3,2 miliardi chiesto alla Grecia per lintero 2012

130

miliardi il debito greco

350

E il debito complessivo che pesa su Atene. Attualmente forma il 160% del pil ma lobiettivo di portarlo al 120% entro il 2020

n accordo lento. Caff greco pi che espresso, per dirla con un diplomatico europeo. Ieri notte i ministri economici dellEurozona erano ancora chiusi a Palazzo Justus Lipsius, intenti a cercare una quadra per il piano di salvataggio con cui si spera di archiviare la crisi debitoria di Atene. Laccordo portata di mano, insistevano pi fonti. Invece niente, con quattro punti da definire: nuovo programma di sostegno da 130 miliardi pagato da Ue e Fmi; rafforzamento della vigilanza sul governo ellenico e varo di un fondo di garanzia; scalpo da 100 miliardi per banche e assicurazioni private; impegno dei greci a portare il debito dal 160 a circa 120% del pil nel 2020. Tutti principi quasi assodati eppure, mentre il giorno sandava esaurendo, lintesa non era conclusa. Alla spunta dei problemi rimasti, saltava agli occhi lostinazione degli olandesi, implacabili nel voler sottoporre i greci a qualcosa di molto simile a un commissariamento. A fianco i dubbi del Fondo monetario sulla flessibilit degli obiettivi di risanamento ellenici, ispirati dal crescente fastidio dei soci emergenti di Washington nei confronti dellinvestimento greco. Restava aperto pure il cassetto del-

Laccordo non c pi Trattativa a oltranza per i soldi alla Grecia


re lintesa bilaterale firmata lavoro per trovare soldi, almedai finlandesi coi greci, inte- no altri 6 miliardi visto che, seressi pi alti e garanzie soli- condo lagenzia Reuters, la de in cambio della partecipa- Troika Ue/Bce/Fmi stima zione al salvataggio e alla le- che nel caso peggior (poche rivata del veto dal tavolo. Otti- forme, niente crescita) la Gremista anche il francese cia si ritroverebbe fra otto anFranois Baroin, per il quale ni col debito al 160% del pil. Lo siamo giunti allultimo sfor- scenario migliore promette il zo che spero sia positivo. 1929. Nove punti in pi rispetFonti italiane accreditavano to allobiettivo originario. il successo della mediazione Non sorprende che tutti di Mario Monti, arrivato col vogliano proteggere i propri cappello di ministro del Teso- soldi. Gli olandesi insistono ro da Milano, fra i falchi della per commissariare la Grecia, Tripla A e i disastrati del Par- ma le indicazioni invitato a tenone, aiutato crede che ci sain qualche miNUOVO PRESTITO r un mandato sura da una deRestano i nodi semi permanenlegazione frante per la troika cese accondi- su garanzie di Atene che accompae ruolo dei privati gner il lavoro scendente. Poi le cose si del governo gresono ingarbugliate. Un nego- co, anche quello nuovo che doziato lento, ognuno prende il vrebbe scaturire dalle eleziosuo tempo, confessava un ni in aprile. Si parla di converfunzionario del Consiglio. So- genza sullidea tedesca di un no andati avanti punto per conto di garanzia, un fondo punto, con la partecipazione bloccato in cui far convergere straordinaria del premier gre- gli interessi pagati da Atene co Lucas Papademos, volato a sui 130 miliardi. La paura Bruxelles per offrirsi quale ga- che il castello del salvataggio ranzia tecnica (viene dalla non sia solido abbastanza da Bce) e vivente della volont reggere la cura. Il totale denazionale mantenere fede gli aiuti ancora da definire, agli impegni. Pare che abbia ha ammesso il presidente delcercato di strappare pi soldi lEurogruppo, Jean-Claude alle banche, rappresentate Juncker, a inizio sessione. Aldal negoziatore Charles Dalla- le dieci delle sera si era ancora in coppia col presidente ra alle banche. Facciamo notdella Deutsche Bank, Josef te, stanotte, ammettevo fonAckermann. Intorno un gran ti diplomatiche tedesche.

Laccordo sar finale e definitivo Il totale degli aiuti resta ancora da definire
Jean-Claude Juncker
Presidente dellEurogruppo

lhaircut delle banche, ormai da settimane quasi chiuso. In serata circolavano voci su richieste di elevare lo sforzo oltre i 100 miliardi previsti, somma necessaria per ridurre il debito greco da 350 a 250 miliardi. Di qui la trattativa a oltranza. E pensare che in avvio di giornata tutti sembrano piuttosto ottimisti. Siamo qui per chiudere, aveva vaticinato il tedesco Wolfgang Schaeuble. Faceva ben spera-

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 8

2R

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 9
Taccuino
MARCELLO SORGI

I PARTITI
LE FIBRILLAZIONI
In rima baciata
Gente della libert il titolo dellinno del Pdl, le cui note sono risuonate ieri sera durante la cena a villa Gernetto Berlusconi, come hanno raccontato alcuni partecipanti, ha sorpreso gli ospiti con questo regalo studiato in vista delle amministrative di maggio Il governatore della Lombardia Formigoni ha scritto su Twitter che il nuovo inno del Pdl avrebbe vinto anche a Sanremo

il caso
UGO MAGRI ROMA

Le liste civiche per nascondere i problemi


e davvero alle prossime amministrative avremo una fioritura inattesa di liste civiche, non diciamo, per favore, che la crisi politica e dei partiti ha trovato una soluzione: semmai il contrario. Le liste civiche infatti erano gi diventate un problema tra il '98 e il '99, quando furono scoperte dai primi sindaci di centrosinistra che avevano sperimentato l'elezione diretta. Dopo cinque anni di governo delle citt, i primi cittadini avevano acquisito un potere personale cos forte che l'idea di ripresentarsi sotto il simbolo di un partito la consideravano una costrizione. al massimo, erano disposti ad accettare un collegamento con la coalizione che li sosteneva. Ma di rinunciare a una propria lista, o a una lista con il loro nome, non volevano sentirne. Come disse D'Alema, allora il leader di partito pi sorpreso da questa sorta di insubordinazione, i sindaci si erano trasformati in cacicchi, ras locali disposti al massimo a riconoscere ai partiti il ruolo di portatori d'acqua (e di voti). Ovviamente la sottrazione dei consensi che, invece di confluire sui simboli dei partiti, andavano alle liste civiche, faceva s che i risultati delle amministrative fossero spesso a sorpresa; senza dire che alle successive politiche, il sindaco rieletto, forte del peso della propria lista, era pronto a negoziare in proprio posti in Parlamento per i suoi. Non per niente in molti casi i sindaci preferirono non concludere il secondo mandato e tornare a dedicarsi alla politica nazionale. Come molte incompiute della lunga transizione italiana, anche questo della frammentazione locale rimasta irrisolto. Anzi, cammin facendo, il problema rischia addirittura di diventare la soluzione. Le primarie, specie a sinistra, hanno finito col complicare il rapporto tra il potere centrale dei partiti e quello periferico dei padroni di pacchetti di voti. L'idea che affiora adesso nel centrodestra, di capovolgere il quadro e sostituire direttamente, dove conviene, i simboli nazionali dei partiti screditati con quelli locali delle liste, per limitare i danni dell'attacco dell'antipolitica, sembra piuttosto una scorciatoia. Anche perch la Lega, da una parte, e Di Pietro e Vendola, per non dire Grillo, dall'altra, non rinunceranno a presentarsi con i loro volti e simboli. Di questo passo, presto, forse gi pure questa volta, diventer impossibile capire chi ha vinto e chi ha perso le elezioni. E magari anche chi potr candidarsi, domani, alla guida del Paese.

intero gruppo dirigente berlusconiano si rivolta contro il Fondatore. E lo fa recedere dallultima visionaria follia carezzata durante il weekend: un movimento politico tutto nuovo, giovani fedelissimi entusiasti al posto delle vecchie cariatidi, da lanciare per le elezioni del 2013. Pare che Silvio sia disgustato dalle false tessere, dalle infiltrazioni malavitose, dai mercanti nel tempio denunciati per primo da Frattini. I suoi sondaggi gli suggeriscono che due italiani su tre sono contro i partiti in genere, giudicati vecchi e obsoleti. Basta cos, dunque: nelle intenzioni confidate a questo e a quella, BerluI SONDAGGI

Suggeriscono al Cavaliere di fare piazza pulita. Due italiani su tre sono contro i partiti
LEX PREMIER

Coglierebbe loccasione anche per nascondere uneventuale dbcle elettorale


sconi scioglierebbe volentieri il Pdl e senza ulteriore indugio. Loccasione gli verrebbe offerta dalle Amministrative di maggio: anzich presentare il solito simbolo che vale poco pi del 20 per cento (quasi la met dei tempi doro), Berlusconi vedrebbe bene ovunque liste civiche, senza agganci di partito. In tal modo non solo confonderebbe le acque la sera dei risultati, attenuando sui tig la portata della sconfitta, ma getterebbe il seme della nuova creatura politica... La voce si subito sparsa ai vertici del Pdl generando panico, aiuto aiuto, vuole fare un nuovo predellino come nel 2007. Diversamente da allora, sul Bounty scoppiato lammutinamento. Un ex-ministro molto potente gridava ieri mattina al telefono: Se Berlusconi ci prova davvero, la volta che lo saluto e me ne vado. Chiaramente nel Terzo Polo, dove Fini e Casini (si sono trovati ieri molto daccordo) attendono pigri come alligatori dalle fauci spalancate. Sembra folle ai gerarchi berlusconiani che, dopo avere avviato la macchina dei congressi, si possa dire non se ne fa pi niente, abbiamo scherzato. E avendo acclamato in Alfano il

Rifondazione del Pdl rivolta nel partito


Berlusconi fa marcia indietro e presenta il nuovo inno Poi annuncia: domani io e Alfano vedremo Monti
Successore, pare a loro pazzesco che gli venga levato il partito dopo nemmeno un anno... Cos una raffica di dichiarazioni, avviate da Cicchitto, proseguite da La Russa e dalla Gelmini, ha fatto garbatamente intendere che qualche lista civica qua e l sarebbe tollerabile e perfino opportuna, trattandosi in fondo di elezioni locali. Qualcuno ipotizza che lo stratagemma delle liste potrebbe anche favorire un ritorno di fiamma con la Lega. Per di generalizzare lesperimento non se ne parla proprio. A maggior ragione se la prospettiva fosse davvero quella di chiudere bottega. A sera, nellincontro con i dirigenti nazionali e locali tenuto a Villa Gernetto, il padrone di casa ha dovuto prendere atto che la vecchia nomenklatura del suo partito non ancora pronta al suicidio. Sono passati i tempi in cui si sarebbero sacrificati per lui. Talmente netta la contrariet collettiva, che per prudenza il portavoce Bonaiuti

Paesi e buoi
DI MATTIA FELTRI

Carnevale, ma non ci sono pi le maschere di una volta. Ricordate quando eravamo bambini e indossavamo il costume di Arlecchino? Ecco, da quanto tempo non vedete in giro un bimbo col costume di Arlecchino? O una bimba col costume di Colombina? Da anni, lustri. Non c in giro un solo piccino che si vesta di nero come Balanzone, o di rosso come Pantalone, nessuno che si vesta da Pulcinella o da Gianduja. Chi oggi si vestirebbe da Gioppino? Niente, si vestono tutti da Formigoni.

aveva smentito tutto senza nemmeno attendere linizio della riunione: le ipotesi di nuovo partito sono chiacchiere al vento. Berlusconi stesso a cena ha negato di avere avuto mai lintenzione, il simbolo Pdl sar presentato in ogni Comune, rinunciarvi sarebbe una vera sciocchezza... E al fine di risultare pi convincente, colpo di teatro. Ha chiamato in sala un ragazzo del conservatorio per intonare il nuovo inno del Pdl, altro che sciogliere il partito! Secondo alcuni presenti, molto difficilmente il motivetto vincerebbe Sanremo. Pure la rima baciata (Popolo della libert/ per lItalia che verr) sembrata alquanto pedestre. Lho scritta io personalmente ieri sera, ha garantito Berlusconi in un discorso teso a sostenere Monti, che incontrer domani, e la prospettiva delle riforme. Tutti hanno fatto finta di credergli, cosicch la Rifondazione berlusconiana sembra abortita prima ancora di aver visto la luce.

SOSPETTI SU UNALTRA TRENTINA DI MILIONI CHE LA MARGHERITA HA SPESO NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI

I pm sequestrano i conti di Lusi


E spuntano rapporti oscuri anche con Balducci e la P3
FRANCESCO GRIGNETTI ROMA

Il Gip di Roma conferma: conti correnti e societ immobiliari del senatore Luigi Lusi vanno sequestrate perch debbono in sostanza considerarsi corpo di reato e soggetti per tale motivo a confisca. La magistratura romana sta approfondendo la traiettoria dei 30 milioni di euro che la Margherita ha

speso nei suoi ultimi quattro anni di non-vita. Nel frattempo si cristallizzata la posizione del tesoriere infedele. Le dichiarazioni dapprima elusive del Lusi - scrive il giudice Simonetta DAlessandro - divengono poi in qualche modo ammissive e daltronde non si vede quale negatoria poteva praticarsi di fronte a riscontri documentali. E siccome le trattative tra Lusi e il suo ex partito sono fallite, e poi s visto che trasferiva fondi da una societ allaltra anche in questi giorni, la procura s decisa a sequestrare il tutto. Il senatore ha ammesso lappropriazione indebita di 13 milioni di euro. Ha ammesso anche di avere utilizzato quei

soldi per comprarsi una villa ai Castelli romani da 17 vani e un appartamento prestigioso nel centro di Roma. Indagando sullacquisto della casa, per, la Guardia di Finanza incappata in un curioso bonifico: il signor Giuseppe LAbbate, di cui si scrive che ha incarichi di vertice nella societ Grandi Stazioni spa, e che anche membro del cda del quotidiano di partito Europa, colui che ha venduto per oltre 2 milioni di euro lappartamento a Lusi. Ma sempre LAbbate nellestate scorsa ha messo quattro bonifici in favore di Angelo Balducci, il famoso imputato della Cricca. E qui gli investigatori del Nucleo tributario drizzano le orecchie. Perch

mai LAbbate versa 12.550 euro a Balducci? Nella causale v scritto: Locazione immobile via Latina, 25. Int. 5. Guarda le coincidenze. In via Latina, al civico 25, abitava il figlio di Balducci e la ditta di Diego Anemone aveva fatto i lavori di ristrutturazione. I finanzieri sinsospettiscono, dunque. E quando interrogano LAbbate, gli chiedono spiegazioni. Il LAbbate - scrive il magistrato - avrebbe dichiarato di avere effettuato sullimmobile unimportante ristrutturazione di cui non c traccia sul suo conto corrente. Ma quante ristrutturazioni si fanno in via Latina?, linterrogativo che aleggia a palazzo di Giustizia. E quale la liason

Luigi Lusi

tra Balducci e LAbbate? Risposta del giudice: Stante la anomalia della causale locatizia indicata, il versamento potrebbe rappresentare il saldo, in favore del beneficiario titolare del conto, di somme collegate a ristrutturazioni effettuate da terzi. E cos ufficiale che due vicende apparentemente molto lontane forse sono collegate.

10 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

MALASANIT
EMERGENZA A ROMA

Ho inviato gli ispettori Non ci sono budget o sovraffollamento che giustifichino una tale indegnit
Renato Balduzzi
ministro della Salute

Questa la norma Non nei miei poteri trovare un posto ma la paziente assistita al meglio
Claudio Modini
direttore Dipartimento Emergenza dellUmberto I

I carabinieri del Nas sono stati inviati al Policlinico Umberto I di Roma per unispezione

DOPO I PAZIENTI CURATI A TERRA, ALTRO CASO ALLUMBERTO I. LA DONNA ERA IN ATTESA DI ESSERE RICOVERATA

Legata alla barella in corsia per quattro giorni: era in coma


Il ministero della Salute invia gli ispettori, la procura apre unindagine
FLAVIA AMABILE ROMA

Era l da quattro giorni, in coma dopo un trauma cranico. Malata di Alzheimer, mani e piedi legati alla barella con delle lenzuola per evitare cadute, e soprattutto senza altro nutrimento se non una flebo con dellacqua fisiologica perch in attesa di essere ricoverata da un minuto allaltro. Ha 59 anni e dopo tutto il clamore nato intorno alla sua vicenda in serata stata finalmente trasferita in Neurologia. Una situazione intollerabile, totalmente indecente, commentano Igna-

zio Marino e Domenico Gramazio, senatori, rispettivamente del Pd e del Pdl. Sono stati loro a svelare quello che ora tutti dicono di sapere, e cio che al Policlinico Umberto I di Roma il pronto soccorso una via di mezzo tra un porto di mare e un suq. Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha disposto linvio durgenza di una visita ispettiva. Se saranno confermate le informazioni, si tratta di una situazione che non giustificabile in alcun modo, avverte. Fermo restando le valutazioni di competenza della magistratura, non c nulla che possa giustifi-

care una tale indegnit: n il sovraffollamento del Pronto Soccorso per inappropriatezza degli accessi, n le restrizioni di budget connesse con la

Nei pronto soccorso romani ogni giorno 300 persone parcheggiate


necessit da parte delle Regioni in piano di rientro, n altre ragioni di emergenza. Se per il ministero non giustificabile, per il direttore del Dipartimento di Emergen-

za invece lassoluta normalit. La donna, di circa 50 anni, in coma da tre giorni e viene assistita al meglio, con terapia idrica - spiega Claudio Modini -. Non nei miei poteri trovare il posto dove dovrebbe essere ricoverata, cosa che auspico, ma si cerca comunque di curarla al meglio. un fatto che capita spesso, ma in questi casi lammalato comunque assistito. assistita al meglio dalle migliori professionalit medico-infermieristiche, 24 ore su 24. Certo, non dal punto di vista alberghiero: come comfort starebbe meglio se fosse ricoverata. Ma questo

non dipende da noi del pronto soccorso. Secondo Modini i due senatori hanno verificato un fenomeno noto da anni, quello dei grandi ospedali in cui i pazienti aspettano per ore, o per giorni, un ricovero. Nessun problema anche per il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, che chiede ai cittadini del Lazio di continuare a fidarsi della sanit pubblica perch ha la certezza che alla signora in cura presso il Policlinico Umberto I garantita la massima assistenza. LUmberto I soltanto uno dei numerosi ospedali oggetto

di indagini della magistratura nella Capitale dopo la scoperta, circa una settimana fa, di pazienti curati a terra nel pronto soccorso dellospedale San Camillo. Era stato Esterino Montino, capogruppo del Pd alla Regione, a inaugurare la stagione dei blitz politici nei pronti soccorso romani. Venerd scorso era stato anche al Policlinico ma odorava, stranamente, di bucato: una messinscena, racconta. La procura della Repubblica ha infatti aperto gioved scorso un fascicolo sulle presunte carenze negli ospedali della citt. Sono state disposte

Intervista

,,
ROMA

La denuncia di Marino Nemmeno gli animali vengono trattati cos


la massima assistenza.

ginavamo una scena come quella che abbiamo trovato.


Che cosa risulta dai dati dei vostri ispettori?

Vi un numero altissimo di persone costrette a rivolgersi ai pronto soccorso perch non trova una risposta negli altri presidi del territorio. questo il problema centrale.
Mancano i medici di base?

Ignazio Marino, ma lo sa che il direttore del Dea, il dipartimento di Emergenza e Accettazione del Policlinico, sostiene che questa la normalit l da loro?

Non so come interpretare questa notizia. normale che una donna in coma fosse da quattro giorni senza nutrimento? normale che da quattro giorni fosse adagiata su una barella - alla quale giustamente erano state legate delle lenzuola - poich non erano disponibili letti con le sponde adeguate? Se questa la normalit della capitale dItalia, delluniversit La Sapienza, non so che dire.
Anche la presidente della Regione, Renata Polverini, si dice certa che alla donna sia stata garantita

La presidente Polverini in genere ha un temperamento pi passionale del mio. Sono convinto che se avesse assistito alla scena a cui ho assistito io, forse sarebbe venuta alle mani con il responsabile del dipartimento.
In questo caso per Renata Polverini parla da responsabile della sanit del Lazio.

sabilit del personale ma a carenza e disorganizzazione nelle risorse di fronte alle quali il personale si comporta in modo pi che egregio. Ma non vogliamo una sanit di eroi, vogliamo una sanit normale dove non si segue solo la logica dei tagli ma dove finalmente si investe.
Come mai avete deciso il blitz? Seguivate lesempio del capogruppo Pd che la settimana scorsa ha fatto lo stesso al San Camillo a Roma?

L80% di chi si rivolge al Pronto Soccorso lo fa perch non ha risposte dagli altri presidi
Ignazio Marino
Senatore del Pd e medico specializzato in trapianti di organo

Ha la responsabilit della Sanit e deve capire che non pi accettabile che persone vengano ammassate in condizioni che sarebbero considerate indegne per degli animali, figurarsi per uomini e donne.
Di chi la responsabilit? Degli amministratori? Del personale?

L80% delle persone che si recano nei pronto soccorso che abbiamo visitato non ha bisogno dellassistenza e della tecnologia dei pronto soccorso. Va l per una broncopolmonite o perch ha le orecchie otturate, ma soprattutto nei fine settimana non hanno alternative. Se si riuscisse a fornire questalternativa si restituirebbe ai pronto soccorso la possibilit di affrontare con efficienza il tipo di richiesta che arriva dalla popolazione. Chiaramente il problema non dei pazienti ma della mancanza di offerta adeguata.
Mancano i soldi, non si fa altro che tagliare da anni in sanit.

Non ci troviamo di fronte a respon-

No, la nostra visita era stata programmata per andare a parlare con gli operatori e capire le loro difficolt. stata una nostra iniziativa perch avevamo inviato gli ispettori della commissione dinchiesta sul Servizio Sanitario nazionale a raccogliere i dati sui pronto soccorso. Non imma-

Falso. Le risorse ci sono, basta evitare spese inutili come i ricoveri in elezione per gli interventi chirurgici non urgenti e si risparmierebbero cifre di tutto rispetto come 400 milioni di euro. [FLA. AMA.]

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 11

Qui da noi i malati restano parcheggiati anche di pi: e allora?


Nel girone infernale tra letti incollati, malanni e dignit calpestate
In corridoio

Reportage
FULVIO MILONE ROMA

Anche il Pronto Soccorso dellUmberto I finisce nella bufera

ispezioni a tappeto dei Nas e convocati dai pm i direttori generali delle aziende sanitarie. Al di l delle rassicurazioni di facciata, anche in Regione si

Il governatore Polverini Fidatevi della sanit pubblica, sono sicura che la signora curata
cerca di capire come e che cosa fare. Domenica sera sui pronto soccorso romani affollati si tenuto un vertice con tutti i direttori generali e i dirigenti dellassessorato alla Sanit.

Intanto i medici denunciano situazioni drammatiche in tutti i nosocomi di Roma: dallUmberto I a Tor Vergata, dal San Filippo Neri al San Camillo: ore di attesa nei pronto soccorso della Capitale; si calcola che ogni giorno ci siano almeno 300 pazienti in barella in attesa di essere ricoverati. E il Tribunale dei diritti del malato conferma: lattesa per un ricovero varia da 24 ore a quattro giorni e in sei strutture su dieci curarsi per uno straniero molto difficile perch mancano i mediatori culturali.

candalizzati per quello che successo? Per niente. Stupefatti, questo s, ma dallindignazione di quei due ingenui parlamentari che hanno avuto un sussulto quando hanno visto una donna in coma parcheggiata da quattro giorni in barella nella piazzetta del pronto soccorso in attesa di trovare un letto vero in reparto. Sarebbe probabilmente sbagliato accusare i medici e gli infermieri del Policlinico Umberto I di scarsa professionalit. A sentirli, per, si capisce che la condizione di perenne stato di guerra in cui operano li ha ormai desensibilizzati, come anestetizzati davanti alla sofferenza di chi, oltre che alle cure, avrebbe diritto a unassistenza umana e dignitosa. Lemergenza, in un pronto soccorso fra i pi grandi e affollati di Roma, per loro diventata routine. Si sa che negli ospedali non c posto. Noi al pronto soccorso curiamo la gente al meglio e dobbiamo tenere i pazienti in attesa che i reparti possano accoglierli. Non possiamo fare altro, commenta il direttore del Dea Claudio Mondini. Ma che si aspettavano, i senatori? Di entrare in un ospedale svizzero? Non lo sapevano che mancano i letti, che i reparti scoppiano, che i pazienti devono ritenersi fortunati se possono stendersi su una barella? Chi lha smantellata, la sanit pubblica, se non i politici?, si domanda una dottoressa giovane e minuta mentre lancia unocchiata verso un uomo che mostra a un infermiere il display del suo notebook: inglese, nessuno lo capisce, cos si affida al traduttore simultaneo di Google per spiegare che alla moglie fa male un piede dopo una brutta caduta sulle scale della Metro. Manca un interprete, o meglio il mediatore culturale come viene definito con involontaria comicit dai protocolli ospedalieri. Ma il pronto soccorso del policlinico un inferno, altro che mediatori culturali. I tempi di attesa per il ricovero in reparto sono biblici: dalle quattro ore (eventualit assai remota) ai quattro giorni.

Ogni giorno decine di barelle vengono parcheggiate nella cosiddetta piazzetta in attesa di un posto letto per il ricovero

Ma pu succedere che un paziente resti in tratta, commenta Giuseppe Scaramuzza, parcheggio da noi per cinque, sei giorni, segretario per il Lazio di Cittadinanza atspiega un infermiere. Usa proprio quella pa- tiva - Tribunale per i diritto del malato. rola, parcheggio. Daltro canto perch doFra i lettini stretti e spesso privi di sponvrebbe sceglierne una diversa, visto che il gi- de non ci sono separ, i materassi sono pratirone dantesco in cui gli ammalati piombano camente incollati luno accanto allaltro. Il oltre le porte automatiche con i vetri spor- risultato la promiscuit assoluta, donne acchi si chiama piazzetta? canto a uomini, malati che si lamentano al La piazzetta non altro che un open fianco di pazienti che dovrebbero riposare, space, una vasta stanza anziani non autosuffidove la privacy e il rispetSTATO DI GUERRA cienti che spesso vengoto per la dignit di chi Stupiti dallingenuit no aiutati dai familiari di soffre sono quotidianaaltri degenti in attesa mente sacrificati in no- dei senatori: Sono i politici dellarrivo di un inferad averci smantellato miere che tarda perch me dellemergenza. Le barelle sono sistemate impegnato in unaltra su due file al centro del LA PIAZZETTA emergenza. locale. E qui che il pazien come se fossimo il luogo in cui sono costantemente in guerte approda dopo che gli stipate fino a 35 barelle ra, sospira un paramestato assegnato il codice per i pazienti in attesa dico, che ha trovato il di triage per indicare la gravit del caso: biantempo di fumare una sico, verde, giallo, rosso. Le barelle dovreb- garetta nellarea di parcheggio delle ambubero essere otto, ma solo sulla carta. La lanza che vanno e vengono senza sosta. E norma che ce ne siano una ventina, come che racconta come in fondo avere un posto hanno constatato i senatori Marino e Gra- nella piazzetta sia un colpo di fortuna, permazio, ma capita che ne vengano ammas- ch pu anche capitare che non ci siano pi sate fino a 35. Si aspetta l in attesa del barelle disponibili. In quel caso c unaltra trasferimento nel reparto giusto, ma spes- stanza, molto pi piccola, dove al paziente so ci vogliono giorni durante i quali il pa- sfortunato non resta che arrangiarsi su ziente soffre per la malattia che lo affligge, una sedia in attesa di una visita che chiss ma anche per la dignit che gli viene sot- quando arriver.

Troppi reparti aperti solo per garantire i posti da primario


Molti da chiudere. In regola solo tre regioni

il caso
PAOLO RUSSO ROMA

ietro il caos dei pronto soccorso ci sono dieci anni di tagli drastici ai posti letto ospedalieri, carenza di personale ma anche una cattiva distribuzione delle forze in campo, con truppe di camici bianchi ed infermieri sottoutilizzati per presidiare reparti tenuti in piedi pi

per garantire superstipendi a un esercito di primari che per reali bisogni di cura. A tracciare il quadro dissestato della nostra rete ospedaliera sono lindagine sui tagli dello specializzato Quotidianosanit.it e un dossier del Ministero della salute sul proliferare dei reparti ospedalieri. Ben 10.713 strutture operative complesse e 24.386 semplici. Tradotto per i profani una valanga di reparti, molti dei quali, ammettono al dicastero di Balduzzi, con posti letto sottoutilizzati e comunque inefficienti, perch solo in Emilia Romagna, Veneto e Provincia di Trento queste strutture in media superano la soglia minima

dei 17,5 posti letto sotto la quale un reparto considerato da chiudere o da riaccorpare. Il fenomeno pi esteso al Sud ma anche il Lazio, teatro degli ultimi episodi di malasanit, non scherza con ben 1774 reparti. Se in alcune ali degli ospedali dItalia si timbra il cartellino soprattutto per giustificare il posto al primario, in altri reparti per si scoppia perch oltre alla cattiva ripartizione dellesercito di medici e infermieri c' anche la politica dei tagli di questi ultimi anni ad aver lasciato il segno. Dal 2000 al 2009, racconta l'indagine di Qs, si passati da un rapporto di 5,1 posti letto ogni mille abitanti a un 4,2 nettamente al di sotto della media europea che di 5,5 posti letto, senza peraltro considerare i posti per le lungodegenze. In pratica nellarco di 12 anni sono spariti circa 45mila posti letto. Buona parte di questi - spiega Cesare Fassari, direttore di Qs - si sarebbero dovuti riconvertire in strutture di riabilitazione o di lungodegenza ma in realt stato fatto pochissimo e cos si finito per intasare i posti letto ospedalieri rimasti. Anche perch la cura dimagrante stata impartita soprattutto agli ospedali pubblici, dove il taglio stato triplo rispetto al privato. Al San Camillo di Roma, l'ospedale del paziente rianimato sul pavi-

4,2
posti letto
Per mille abitanti nel 2009. Nel 2000 erano 5,1. In Europa la media 5,5

45
mila
I posti letto spariti negli ultimi dodici anni a causa dei tagli imposti alla Sanit

mento del Pronto Soccorso, in 12 anni sono stati tagliati quasi 500 letti, mentre al Cardarelli di Napoli il taglio stato di 200 letti, con il risultato che ora ogni giorno oltre 200 pazienti restano inchiodati alla barella in attesa di un ricovero decoroso, denuncia il sindacato dei medici ospedalieri Anaao-Assomed. E la situazione destinata a peggiorare se vero quanto denuncia il segretario nazionale dello stesso sindacato, Costantino Troise, per il quale nelle pieghe delle bozze del nuovo Patto per la salute che a breve dovr essere sottoscritto da Governo e Regioni nascosta una riduzione di altri 30mila letti, che si sommerebbe ai tagli gi inferti anche al personale, che hanno portato il sistema di emergenza e urgenza vicino ad un collasso che ricorda il periodo bellico. Una situazione che la stessa Anaao ha documentato in unindagine condotta insieme al Tribunale dei diritti del malato in 70 strutture demergenza. Risultato: oltre il 37% aspetta pi di 6 ore per avere un posto letto con punte dattesa di 12, spesso trascorse in piedi. Per mancanza di letti e personale, denuncia lindagine. Che per non parla di quei reparti di troppo che se chiusi potrebbero rinforzare le truppe sanitarie dove ce n pi bisogno.

37
per cento
Secondo unindagine dellAnaao Assomed il 37% dei pazienti aspetta pi di sei ore il ricovero

17,5
la soglia
Ogni reparto per essere efficiente dovrebbe avere almeno 17,5 posti letto o andrebbe chiuso

12 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

INDIA-ITALIA
IL GIALLO DEI PESCATORI UCCISI

Cera una nave greca Attaccata dai pirati


Spunta la seconda petroliera. Fermati per tre giorni i due mar
FRANCESCO GRIGNETTI ROMA

Il pi efficace il Capo dello Stato. Gli chiedono dellIndia. E lui, icastico: una cosa molto ingarbugliata. Il caso diplomatico gi nato, limportante che si risolva. Questa in effetti la priorit del governo italiano: risolvere il caso e riportare a casa i due fucilieri italiani. Ma non sar affatto facile, anzi. La situazione si va aggrovigliando sempre pi. E, giallo nel giallo, spunta anche una petroliera greca, presente sulla scena a poche miglia dalla costa indiana, che ha denunciato di essere stata attaccata da pirati. E potrebbero essere partiti da l i colpi che hanno ucciso i due pescatori. Ieri i due militari della nostra Marina sono stati portati a Kollam, la capitale del Kerala, e l un giudice indiano ha va-

CASO MONTECRISTO

Nove somali tra un mese a processo


I

La petroliera ellenica
LOlympic Flair ha detto di essere stata attaccata

La Farnesina: lIndia non ha la competenza Manifestazioni anti-italiane nel Kerala


lutato la loro posizione mentre fuori dalla finestra rumoreggiava una imponente manifestazione. Da ieri, quindi, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono ufficialmente in stato di arresto. Per tre giorni godranno di un trattamento di favore sotto custodia della polizia. Dopo questa prima decisione, poi, il magistrato decider il da farsi e non pi escluso che possano anche finire in prigione. Fino a ieri erano in stato di fermo - ha spiegato una fonte governativa indiana allAnsa - ma dopo la comparizione davanti al giudice di Kollam esso si trasformato in arresto. Tra Italia e India sempre muro contro muro. Le due posizioni sono inconciliabili: il nostro governo sostiene che lincidente a fuoco che ha visto coinvolta la petroliera Enrica Lexie avvenuto in acque internazionali e quindi non si discute la competenza italiana; il loro governo allopposto fa rientrare i fatti nelle acque nazionali (anche se si fuori dalle canoniche 12 miglia) e comunque, acque o non acque, siccome sono morti due pescatori indiani sono fermamente intenzionati ad applicare la loro legge. La quale, in caso di omicidio, prevede addirittura la pena di morte. La situazione complessa, spiega il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, che non nasconde la sua ansia. Nel frattempo lambasciata ha fatto preparare e inoltrare un ricorso allAlta corte del Kerala. I legali che difendono la posizione italiana chiederanno che venga confermato, visto il punto dove lincidente avvenuto, che prevalga il diritto internazionale e non quello indiano. Lo stesso pubblico mini-

E quella italiana
La Enrica Lexie ancorata nelle acque di Kochi

Il 10 ottobre scorso assaltarono la portacontainer Montecristo al largo della Somalia, tenendo prigionieri nel golfo di Aden, per pi di 24 ore, 23 uomini dellequipaggio, tra cui sette italiani. Per questo ora nove pirati somali, arrestati dalle forze armate inglesi, saranno processati. Il pm Francesco Scavo ha chiesto e ottenuto dal gip Valerio Savio il giudizio immediato nei loro confronti e il 23 marzo prossimo ci sar la prima udienza davanti alla III Corte dAssise. Nei confronti di altri quattro il pm ha trasmesso gli atti alla procura minorile, mentre per due pachistani stata disposta larchiviazione. [A. M.]
I due mar Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

stero ha sostenuto che il conflitto a fuoco sarebbe avvenuto a 22,5 miglia dalla costa. E per scriveranno gli avvocati - oltre le 12 miglia delle acque territoriali, cio nelle cosiddette acque contigue, secondo un diritto ultraconsolidato la giurisdizione nazionale si applica

unicamente in casi di sanit, droga, immigrazione e contrabbando, ma non per il reato di omicidio. Dal punto di vista italiano, peraltro, la questione non si pone. I rilevamenti satellitari - conferma la ministra Paola Severino - provano che la nave era in acque internazionali.

Certo che da quelle parti si respira un clima infiammato. Una cosa chiara. I colpevoli devono essere puniti, scandisce il ministro della Navigazione, G. K. Vasan. E sono diventati eroi quegli ufficiali della Guardia costiera che hanno attirato in un tranello gli italiani (Abbia-

mo arrestato dei pirati, venite a identificarli...). Eppure sempre pi fitto il mistero di quel che potrebbe essere accaduto. Nonostante il governo indiano smentisca che ci siano episodi di pirateria (sempre il ministro Vasan: Le nostre acque territoriali non sono infestate dai pirati.

Quindi un crimine imperdonabile uccidere dei pescatori innocenti pensando che siano pirati), un mercantile greco dalle forme assai simili alla Enrica Lexie, e cio lOlympic Flair, ha denunciato di essere stato attaccato da venti pirati a 2 miglia dalla costa indiana. unaltra

Linganno dei Guardiacoste Dovete tornare al porto a identificare gli assalitori


Linvito delle autorit alla Lexie dopo la sparatoria

Retroscena
MARCO BRESOLIN

ttirati nel porto di Kochi con un tranello. E ora sfruttati per fini elettorali dai politici locali che cavalcano londa di indignazione e di sentimento anti-italiano che si levata tra la popolazione del Kerala. Basti pensare che ieri a Kollam, dove i due militari italiani sono stati interrogati nella casa del magistrato (gli uffici erano chiusi a causa di una festivit religiosa locale), una folla (bipartisan) li ha accolti urlando slogan carichi di rabbia: Italiani mascalzoni, dateci

i colpevoli e giustizia per i nostri pescatori. Nonostante i numerosi punti oscuri nella dinamica, la strategia diplomatica italiana quindi di evitare di entrare nel merito della questione. Troppo rischioso giocare questa partita, in cui il fattore campo rischia di diventare decisivo. Meglio puntare quindi sulla competenza giurisdizionale: non spetta allIndia fare luce sulla vicenda, ma allItalia. Anche perch la nave - alla Farnesina ne sono convinti - si trovava a 33 miglia dalla costa, quindi in acque internazionali. Lo dicono le strumentazioni e il giornale di bordo, oltre che - a quanto risulta - gli stessi pescatori. Durante linterrogatorio di ieri davanti al giudice, infatti, sarebbe emerso un documento in cui gli uomini che erano a bordo del St. Anthony ammettono: Eravamo a 33 miglia dalla costa. Cercare di il braccio di ferro sulla di-

Grande ostilit
Per i diplomatici italiani difficile collaborare con le autorit indiane

namica potrebbe diventare molto pericoloso. Le autorit locali stanno avendo un atteggiamento di chiusura e arroganza spiegano fonti diplomatiche -, in spregio alle regole internazionali. I fascicoli dellinchiesta non vengono condivisi con i diplomatici italiani che stanno seguendo la vicenda: i risultati dellautopsia sui corpi dei due pescatori continuano ad essere segreti, cos come le perizie balistiche. Eppure il caso sta avendo un grande clamore mediatico, con la sensazione - proseguono i diplomatici - che si voglia pubblicizzare in maniera spropositata. Del resto il 18 marzo sono in program-

ma le elezioni nella circoscrizione del Piravom, considerate cruciali per la stabilit politica dello Stato del Kerala, dove il governo formato da una coalizione di partiti (Fronte Democratico Unito) guidata dal Congresso pu contare soltanto su tre seggi in pi degli storici rivali comunisti del Fronte Democratico di sinistra. Lo sa bene il capo del governo Oommen Chandy, che subito aveva parlato di un crudele assassinio. Limpressione, quindi, che ci si trovi davanti a unenorme macchinazione, anche perch la ricostruzione di ci che avvenuto dopo la sparatoria ha dellincre-

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 13

Terzi: tensione legata alle elezioni locali


La Farnesina: trattative con due Stati, lIndia e il Kerala
ANTONELLA RAMPINO ROMA

Ci fu un dissenso tra Frattini e La Russa, tra gli Esteri e la Difesa, quando si tratt di decidere se mettere in campo o meno i militari a difesa dei pirati che ormai scorrazzano e attaccano le navi mercantili italiane. Frattini era contrario, come pare pure la marina militare: Se succedesse qualcosa, lo Stato, lItalia che ci va di mezzo. E cos stato, purtroppo. un brutto pasticcio, una situazione ingarbugliata, come la definisce Giorgio Napolitano, la vicenda dei mar italiani accusati dellomicidio di due pescatori indiani. Il fermo giudiziario convalidato fino al 5 marzo fa tirare un parziale, leggerissimo, sospiro di sollievo alle autorit ita-

liane, che lavorano di concerto e, pare, in piena armonia. Monti, Terzi, Severino e Di Paola sono in pressing - lunit di crisi della Farnesina in prima linea e impegnata nel coordinamento - su un caso che il ministro degli Esteri valuta segnato da notevoli divergenze di carattere giuridico, a cominciare dal fatto che le autorit indiane confutano lipotesi - italiana - che la scena del delitto siano le acque internazionali: per Delhi di tratta piuttosto di acque contigue alle territoriali. Il nodo - guarda caso - politico. I rapporti col governo indiano, i colloqui con lambasciatore - da poco nominato a Roma - le stesse ormai numerose conversazioni di Terzi con lomologo indiano, sono - giurano alla Farnesina - sere-

ni. Tanto che confermata la partenza di Terzi per Delhi il 28, per una missione da tempo prevista in agenda, la stessa che Frattini cancell nelle ultime settimane del suo mandato poich la situazione politica italiana versava in crisi di governo. Ma il punto , per dirla con le parole di un diplomatico italiano, che gli Stati con cui trattare sono due. Quello centrale, lIndia, e quello locale, il Kerala. Per giunta in lotta politica tra loro. A Trivandrum, poi, sono in corso elezioni politiche. Che dureranno alcune settimane: per questo il fermo giudiziario confermato fino al 5 marzo fa tirare un esile sospiro di sollievo. Solo il placarsi degli animi, a Delhi come a Trivandrum, pu infatti far emergere un possibile bandolo della matassa. E si

spera nella decisione della corte di giustizia indiana il 23, che dovr decidere appunto sulla giurisdizione. In Kerala sono in corso elezioni politiche e amministrative che indubbiamente, come mi ha confermato il ministro Krishna, determinano e influiscono sulle emozioni della cittadinanza. Ieri sera, a complicare ulteriormente la vicenda che secondo il ministro complessa perch presenta aspetti attinenti sia al diritto internazionale che al diritto interno, ci si aggiunto un altro elemento. I due pescatori uccisi erano infatti di religione cattolica, e a sostenere la tesi indiana, ovvero che la petroliera italiana non era in acque internazionali, ieri stata larcidiocesi di Trivandrum, con padre Ignaci Rajasekaran. Ma questa potrebbe anche essere una chiave di volta: quella sede diplomatica considerata importante Oltretevere, potrebbe essere anche un ulteriore canale di trattativa. Uno dei molti, non ufficiali, che sono stati attivati. Le autorit italiane sono preoccupate anche perch - per ora e sino al 5 marzo - i due mar italiani sono tenuti in una guest house della polizia, e il console italiano con loro. Ma che cosa accadrebbe se venissero tradotti in un carcere ordinario indiano, e con laccusa di aver ucciso due indiani?

Roma-Delhi, un business che continua a crescere


Auto, moda, caffetterie, gli italiani alla conquista dellenorme mercato indiano
Bilancia commerciale Italia-India
Dati in milioni di euro

Retroscena
TEODORO CHIARELLI

5.000 4.500 4.000 3.500 3.000 2.500

IMPORT EXPORT

4.782
SALDO

Fon Fonte: elaborazione orazione A stat LA STAMPA su dati Istat

3.740

strana coincidenza che autorizza a pensare che forse i pescatori hanno ragione, ma che la nave da cui sono partiti gli spari potrebbe essere unaltra. La Guardia costiera indiana stata informata dallo stesso Olympic Flair, ma nessuno ha comunicato nulla alla stampa indiana.

dibile. La Enrica Lexie - rivelano fonti diplomatiche - stata avvicinata dalla Guardia Costiera quando gi stava superando la punta Sud dellIndia. Sappiamo che avete subto un tentativo di attacco da parte dei pirati - hanno detto al comandante -. Abbiamo fermato due imbarcazioni, dovreste tornare al porto di Kochi per identificarle. E qui scattata la trappola, tanto che da Mumbai il comandante della Gurdia Costiera che ha competenza su tutta la costa occidentale indiana si vantato sul sito: Abbiamo fatto una smart move (una manovra intelligente, ndr) e li abbiamo fatti tornare indietro.

Centimetri-LA STAMPA India un mercato prioritario per 2.000 1.668 le nostre attivit internazionali. E 1.500 un Paese in continuo sviluppo, con 284 1.000 una relativa stabilit politica, tassi di cre423 1.034 scita, da oltre ventanni, superiori al 6%. 500 Eppure la nostra presenza non ancora 0 sviluppata e consolidata come dovrebbe. -500 Cos la presidente di Confindustria, Emma -139 Marcegaglia presentava lo scorso primo -1.000 -633 -1.042 novembre la missione economica che ha -1.500 portato nella pi grande democrazia del 1991 1993 1995 1997 1999 2001 2003 2005 2007 2009 2011 pianeta un centinaio di imprese e i rappresentanti di Abi e Unioncamere. E in effetti si registra una gran voglia di intensificare i I 5 principali prodotti importati dallIndia I 5 principali prodotti esportati in India rapporti economici bilaterali. Sempre che % sul totale delle importazioni dallIndia nel 2011 % sul totale delle esportazioni in India nel 2011 lincidente dei pescatori indiani uccisi non si ingarbugli ulteriormente sul piano diploOli di petrolio o di Parti e accessori di matico, con conseguenze imprevedibili. 15,5 4,4 minerali bituminosi trattori e autoveicoli LItalia al 17 posto nella hit parade Autoveicoli da Macchine con una degli investitori in India e al settimo tra i 4,5 3,3 turismo funzione specica Paesi europei. Veniamo dopo Mauritius, Singapore, Stati Uniti, Cipro, Giappone, Calzature con Rubinetti, tubi, 3,2 2,8 suola di gomma caldaie, vasche Paesi Bassi, Emirati Arabi, Germania, Regno Unito e Francia: c sicuramente spaCaff, anche Macchine per lavare Centimetri-LA STAMPA 2,9 2,7 zio per fare di pi. Nel 2010 linterscambio le bottiglie, lavastoviglie torrefatto commerciale ha registrato un valore di Alberi di trasmissione, 7,2 miliardi di euro, con un incremento Ferro-leghe 2,8 2,0 cuscinetti, ingranaggi del 28% sul 2009. Nel primi sei mesi del Fonte: elaborazione LA STAMPA su dati Istat Fonte: elaborazione LA STAMPA su dati Istat 2011 le nostre esportazioni in India sono cresciute di un ulteriore 27,7%. Le importazioni dallIndia hanno avuto, invece, un italiano) prodotti nella filiale di Baramati sh & Honest Caf, realizzando una vasta ciali, ma anche una classe media di almeincremento del 36,6%. Esportiamo mac- nel Maharashtra, capitale Mumbai. Sem- rete di caffetterie e ha avviato lo scorso no 200 milioni di persone (a fronte di una chine e componenti, macchine utensili, pre a Baramati in primavera verr inaugu- gennaio la costruzione di uno stabilimento popolazione di quasi 1,2 miliardi, con cenprodotti chimici, parti e accessori per au- rata la nuova fabbrica per la Vespa LX, au- produttivo a Sri City. Ermenegildo Zegna tinaia di milioni di poveri: il secondo Paeto. Importiamo tessili e abbigliamento, de- tentico best seller del gruppo: una versio- ha varato un piano in joint venture con se pi popoloso al mondo dopo la Cina) rivati dal petrolio, prodotti chimici di ba- ne sviluppata appositamente per il merca- Mukesh Ambani per lapertura di dieci hanno tanta voglia di Italia, di Italian se, acciaio, auto e calzature. to locale. Sar un grande ritorno nel Paese punti vendita in sette citt indiane. Natuz- way of life: tutto ci che stile, design, Oggi sono circa 400 le aziende italiane dove la Piaggio intraprese produzione e zi ha aperto uno showroom a Bangalore. Il- creativit e bellezza. presenti nel subcontinente indiano. I setto- vendita di scooter gi nel 1948 e che oggi va Saronno, al 50% con il Modi Group, lanLe imprese italiane, per, possono fari trainanti del made in rappresenta il secon- cer lintera gamma dei suoi prodotti. E re meglio. Nelle infrastrutture, ad esemItaly sono il tessile-abGRANDI OPPORTUNIT do mercato mondiale poi Ferrero (con un insediamento produtti- pio. Nella costruzione di strade lIndia inbigliamento e lauto. pronto in Luxotti45 miliardi di euro. C un piano E il secondo consumatore delle due ruote. Van vo quasiacquistatoMaharashtra),divisione vestir mila chilometri di autostrada enFiat Auto presente La Perfetti ca (ha in India la per 50 di mezzi a due ruote, dove Melle ha il 40% del eyeware di Bausch & Lomb e lanciato il tro il 2015. Le ferrovie hanno stanziato 17 con la joint venture la Vespa un best seller mercato di caramelle marchio Ray-Ban), De Longhi, Pirelli, Da- miliardi di euro. Ai porti andranno 7 micon il colosso Tata, ma anche con Magneti Mae gomme da mastica- nieli, Interpump, Eni, StMicroelectronics, liardi e altri 2 agli aeroporti. Ma c un alrelli, mentre Fiat Industrial, tramite Cnh, re. La Merloni Termosanitari diventata il Italcementi, Prysmian. tro settore dove esistono grandi potenziacollabora con il leader locale dei trattori maggior produttore di scaldabagni elettriSenza dimenticare, naturalmente, le lit di crescita: il turismo. Linterscambio Mahindra&Mahindra. Piaggio, invece, nel ci in India. Fincantieri collabora con azien- armate della moda: da Zegna a Cavalli, da fra i due Paesi ai livelli minimi. Nel 2009 2010 ha venduto in India oltre 210 mila vei- de locali nella realizzazione di navi per la Armani a Tods, da La Perla a Liberti, da sono solo 70 mila gli italiani che hanno vicoli commerciali a tre (Ape) e quattro ruo- Marina militare. Lavazza ha acquisito i Monnalisa a Ovs. NellIndia che cresce a sitato lIndia, mentre 170 mila indiani sote (Quargo, furgone derivato dal Porter gruppi Barista Coffee Company e Fre- passo di carica, le lite economiche e so- no arrivati in Italia.

14 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

LE CARCERI
DRAMMI E SPERANZE

Sono accuse gravissime e infondate Il carcere non terra di nessuno dove ognuno pu fare ci che vuole
Donato Capece
Segretario del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria

Si impicca in prigione a 21 anni


Milano, era a San Vittore nonostante i problemi psichici. La madre: Altri carcerati lhanno umiliato
FABIO POLETTI MILANO

Non doveva essere l. Alessandro Galelli, 21 anni, nato a San Vittore Olona, morto suicida domenica a San Vittore carcere, impiccato con la sua felpa alle sbarre della finestra, non doveva essere l. Il giorno prima un giudice aveva firmato perch il ragazzo fosse sottoposto a perizia psichiatrica, per accertare se le sue condizioni fossero compatibili con la reclusione. Il giorno dopo un magistrato apre un fascicolo per vedere se questa storia di ordinario suicidio in carcere - il decimo dallinizio dellanno in Italia e siamo solo a fine febbraio - si poteva evitare. Il suo avvocato Giuseppe Lauria giura di s: Sono state valutate solo le accuse, ma non il suo profilo psicologico. Alessandro Galelli era un ragazzo difficile. Otto mesi fa durante una crisi aveva buttato un televisore dalla finestra di casa. Sottoposto a Tso, a un trattamento sanitario obbligatorio, per tre giorni era stato rinchiuso in una struttura psichiatrica dove lo avevano imbottito di psicofarmaci. Mesi prima

era stato fermato e aveva patteggiato una condanna a sei mesi per aggressione a un pubblico ufficiale. A ottobre era finito per la prima volta in carcere con laccusa di molestie sessuali su una minorenne e di stalking su unaltra ragazzina. Accuse gravi, si capisce. Che alla fine devono avere influito non poco su questo ragazzino fragile, incapace di avere relazioni sociali normali e con un passato di tossicodipendenza. Ma c di pi. Ed su questo che il pubblico ministero Giovanna Polizzi di Milano ha aperto un fascicolo contro ignoti. Ad alcuni famigliari Alessandro Galelli aveva raccontato di essere stato picchiato da altri detenuti. Sua madre lo ripete tra le lacrime: Lhanno umiliato fino a quando non ce lha fatta pi. A mio figlio non stata data una possibilit di rifarsi una vita. Fino a met gennaio Alessandro Galelli era stato rinchiuso nel reparto al secondo piano del VI raggio di San Vittore, il raggio protetto dove vengono reclusi quei detenuti accusati di reati particolarmente odiosi. Escludiamo che il detenuto possa essere stato vittima di abusi o violenze, smentisco-

10
suicidi
il numero di detenuti che si sono ammazzati nelle carceri italiane dallinizio del 2012

59
nel 2011
Secondo le statistiche nei penitenziari italiani ogni cinque giorni un detenuto si toglie la vita

Escludiamo abusi e violenze


Questo il messaggio dei dirigenti del carcere milanese (nella foto)

no dalla direzione del carcere. Ma sembra invece vero che Alessandro abbia litigato con altri detenuti rinchiusi come lui per gli stessi reati e per questo sia stato trasferito al Conp, il Centro osservazione neuropsichiatrico, quindici metri di celle dove vengono tenuti in osservazione i casi pi difficili. Uno degli psicologi di San Vittore stato lultimo a vedere Alessandro vivo. Dopo la seduta terapeutica il ragazzo tornato in cella e si impiccato. Da San Vittore smentiscono che fosse prevedibile: Non cerano segnali che facessero temere il peggio. LOsservatorio permanente sulle morti in carcere insiste: Aveva pi volte denunciato di aver subito violenze. Gli agenti di polizia del Sappe negano: Il carcere non terra di nessuno dove ognuno pu fare ci che vuole. Alla fine le polemiche di sempre. Solo in Lombardia dallinizio dellanno ci sono stati tre suicidi tra i detenuti. Quello di Alessandro Galelli lultimo. Sua madre non si rassegna alle statistiche: Mio figlio era un ragazzo come tanti, voleva solo vivere. I ragazzi cos vanno aiutati. Non serve il carcere per loro.

Primo Piano 15

LE STORIE
Regina Coeli, Roma Opera, Milano

Il detenuto-editore assume i compagni di cella


GIACOMO GALEAZZI ROMA

a carcerato a editore. Sembra una favola a lieto fine ma una storia vera, accompagnata da padre Vittorio Trani, cappellano del carcere romano Regina Coeli. Foglietti sparsi nelle celle, sogni pi forti della disperazione, materiale dellimmaginario si tramutano in prodotti editoriali capaci di colmare un vuoto sul mercato librario. Un giornalista finisce dietro le sbarre per una vicenda giudiziaria tristissima, inizia un lungo percorso allinterno dellistituto di pena, trae dal suo passato professionale la curiosit per squarciare il velo della rassegnazione. Scandaglia dallinterno il mondo carcerario e ne scopre necessit diffuse sia materiali sia interiori. Ma anche potenzialit

inespresse, capacit intellettuali da valorizzare. Mattone dopo mattone nasce una lista di possibili libri, poi un catalogo virtuale che diventer reale attraverso una ditta che cresce fino ad offrire una scialuppa di salvataggio anche a tanti ex compagni di cella. Prima per uno, poi per molti la disperazione della condizione di detenuto lascia il posto a un nuovo mestiere e ad una realt imprenditoriale e culturale in grado di sfornare saggi,libri di memorie,prontuari, vademecum,testi teatrali, strumenti didattici per la Babele dalle mille lingue parlate nei penitenziari italiani. Insomma, la realizzazione pratica del motto di SantAgostino (Dal male un bene) grazie a una struttura editoriale dove far confluire iniziative e fermenti culturali. Unintuizione che diventa unattivit economica che garantisce una chance di lavoro al suo fondatore e ad altri ex detenuti.

I nostri artigiani lavorano anche per il Duomo


MILANO

I pentiti ai fornelli
Nel carcere di Paliano, Frosinone, i collaboratori di giustizia frequentano lezioni di cucina e pasticceria

Ma dietro le sbarre c chi prova a ricominciare


E se lOrso dOro vinto sabato a Berlino dai fratelli Taviani con il Cesare deve morire, girato a Rebibbia e recitato da attori-detenuti, fosse un premio per tutti coloro che, ogni giorno, si impegnano per rendere le carceri pi umane?

i chiama Libera bottega dellarte e sembra un paradosso. Perch ad animarla sono alcuni detenuti del carcere di Opera alle porte di Milano. Il laboratorio gestito dalla cooperativa Soligraf, attiva dal 1995, forma artigiani in grado di lavorare il ferro e pure la pietra. Nel laboratorio si avvicendano come docenti alcuni professionisti artigiani, architetti e designer - che trasmettono il loro sapere ai detenuti che una volta istruiti accettano commissioni anche dallesterno. Alcuni detenuti diventati artigiani-scalpellini sono stati in grado di creare ornati, creste e guglie commissionate dalla Veneranda Fabbrica del Duomo. Ad altri sono stati richieste lavorazioni artistiche del ferro, per cancellate e altri ornamenti. Il lavoro avviene sulla base di disegni elaborati allesterno e poi sviluppati nel laboratorio, nato quasi ventanni fa grazie pure al patrocinio del ministero delle Attivit produttive. Lobiettivo finale della cooperativa non solo quello di dare un lavoro qualunque ai detenuti quando usciranno dal carcere: Vogliamo che i nostri artigiani abbiano una formazione veramente qualificata. Vogliamo che siano in grado di leggere correttamente un disegno tecnico ma che abbiano pure affinato un certo gusto artistico. [F.POL.]

Rodolfo Morandi, Saluzzo

Dai dolcetti dellaBanda biscotti alleccellenza delle birre artigianali


ANDREA GARASSINO SALUZZO (CN)

roducono birra e biscotti, fanno teatro e compongono raffinati mosaici i detenuti del Rodolfo Morandi, carcere che soprattutto negli ultimi anni diventato un laboratorio per progetti pilota. Un ex magazzino stato trasformato in micro-birrificio, dove dal 2009 lavorano quattro reclusi. Imbottigliano diversi tipi di bionde e sono assunti a tempo indeterminato dalla cooperativa sociale Pausa Caf. Obiettivo: creare percorsi di reinserimento professionale. Banda biscotti, invece, il logo con cui sono commercializzati i biscotti

prodotti dentro. E c chi recita, con i corsi di espressione teatrale, attivati per la prima volta 9 anni fa. Al termine delle lezioni viene allestito un spettacolo aperto al pubblico, nellauditorium del carcere. Se funziona si esce per portare lo spettacolo su altri palcoscenici, veri, in altre citt. Laltra eccellenza il laboratorio di mosaico. Ha funzionato talmente bene che da settembre dello scorso anno stato attivato il primo anno del liceo artistico: 20 iscritti. La finalit di queste attivit dice il direttore Giorgio Leggieri - dare contenuto al tempo trascorso dietro le sbarre. Alcune iniziative danno anche una qualifica professionale spendibile allesterno.

Dietro lobiettivo
Ecco una delle immagini scattate dagli 11 detenuti che frequentano il corso di fotografia digitale organizzato nel carcere napoletano di Secondigliano

Ucciardone, Palermo

Secondigliano, Napoli

Sto imparando a fotografare per dialogare con la mia bambina


ANTONIO SALVATI NAPOLI

Lezioni di yoga e floricoltura Cos combattiamo lo stress


LAURA ANELLO PALERMO

Luigi che ha scelto di fare il fotografo perch cos avrebbe ripreso a dialogare con la figlia tanto amata. Poi c Salvatore, che ha sempre mostrato un po di timidezza davanti allobiettivo. Come il suo omonimo, che la prima cosa che ha chiesto se fare le fotografie un lavoro o meno. Massimiliano, invece, gi bravo perch il fotografo lo faceva gi. Prima per. Perch Luigi, Salvatore, Massimiliano e Salvatore sono tutti detenuti nel penitenziario di Secondigliano, a Napoli. Insieme ad altri 11 compagni di cella hanno deciso di

imparare le nozioni base di fotografia digitale frequentando un corso ideato dallassociazione Carcere Possibile, con il beneplacito della direzione della casa circondariale. Dieci lezioni per venti ore in una cella adattata a laboratorio. Alla fine una ventina di fotografie saranno in mostra alla Feltrinelli di Napoli a partire dal 3 aprile. Unesperienza che rifaremo sicuramente spiega il fotogiornalista Mario Laporta, che con il collega Carlo Hermann e la laureanda in Fotografia Angela Grimaldi hanno animato il corso. Tutti mi hanno chiesto subito se possibile lavorare e vivere facendo fotografie - continua Laporta - segno questo che loro sono pronti a rifarsi una vita fuori dal carcere.

re sezioni chiuse e inagibili, laltro giorno il crollo della rotonda, la struttura dove cera la caserma del personale di custodia, la cappella, lambulatorio. Eppure, allUcciardone, la fortezza borbonica che ha visto passare dalle sue celle boss e picciotti, partita uniniziativa pionieristica che punta a rasserenare i detenuti pi irrequieti. Un corso di yoga e di meditazione curato da uno psicologo convinto che lantica disciplina indiana con le sue posture, la respirazione ritmica, le tecniche per governare gli affanni, possa essere utile anche a chi si trova dietro le sbarre. E per

di pi in una prigione che cade a pezzi. Un progetto che si aggiunge a quello storico di floricoltura e cura dellorto frequentato da una quarantina dei circa 560 detenuti. E poi, accanto alla scuola (elementare, media, liceo scientifico) che esiste da anni, sta per nascere una squadra di calcio che potr competere con quella dell'altro carcere cittadino, il Pagliarelli. Iniziative alle quali crediamo con convinzione - spiega il direttore Rita Barbera - nella consapevolezza, per, che quel che conta di pi far funzionare le cose ordinarie. Un atto estremo come il suicidio spesso scaturisce da una piccola frustrazione che, sommata alle altre, scatena la sofferenza latente che c nella privazione di libert.

16 Primo Piano

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

SCIENZA
NEI SEGRETI DEL DNA
PIERO BIANUCCI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

Torino aveva anche partecipato alla Resistenza. Il Progetto Genoma, cio la decifrazione del nostro patrimonio ereditario, stato il suo ultimo impegno scientifico: ne sta nascendo la nuova medicina personalizzata che caratterizzer questo secolo. Figlio di un ingegnere di Imperia, a 16 anni Dulbecco si iscrive a Medicina. Da Giuseppe Levi (padre della scrittrice Natalia Ginzburg) impara listologia e lantifascismo. Gli piaceva anche la fisica. Da studente invent il primo sismografo elettronico, poi usato da Herlitska per registrare le contrazioni dei muscoli. E a fisica si iscriver parecchi anni dopo la laurea in medicina per padroneggiare meglio la biologia molecolare. Allattivit antifascista nel Cln segue una breve esperienza politica nel primo consiglio comunale postbellico di Torino. Ma presto torna nel laboratorio di Giuseppe Levi. Qui rivede nel 1947 Salvador Luria, che lo invita a lavorare con lui negli Stati Uniti. Rita Levi
IL COMPLEANNO

Studi davanguardia Soltanto sei italiani sul podio del mondo


I

Renato Dulbecco stato uno dei sei italiani insigniti del Nobel per la Medicina. Fu Camillo Golgi, nel 1906, a ricevere il primo riconoscimento per i lavori sul sistema nervoso. Seguirono Daniele Bovet, nel 57, per le scoperte sul sistema vascolare e Salvador Luria, nel 1969, per gli studi sui virus. Nell86 il turno di Rita Levi Montalcini grazie ai fattori di crescita cellulare e nel 2007 di Mario Capecchi per le ricerche sulle staminali.

Studi con Levi Montalcini


NATO A CATANZARO, A CINQUE ANNI SI TRASFER IN LIGURIA, POI VISSE A CUNEO, TORINO E IMPERIA. NEL CAPOLUOGO PIEMONTESE SI LAURE IN MEDICINA A 22 ANNI

Incoronato a Stoccolma
VINSE IL NOBEL NEL 1975 CON TEMIN E BALTIMORE GRAZIE AI SUOI STUDI PIONIERISTICI SUI TUMORI, CONCEPITI PER LA PRIMA VOLTA COME MALATTIE SCATENATE DA UN DIFETTO DEL DNA

E morto in California Domani avrebbe compiuto 98 anni


LINTUIZIONE

Fu tra i primi a capire che alcuni virus attaccano i batteri


Montalcini incoraggia questa scelta e accetta a sua volta lofferta di unaltra universit americana. Si imbarcano sulla stessa nave, la Montalcini andr a St. Louis, lui alla Indiana University. Negli Usa Dulbecco studia certi virus che attaccano i batteri, per ci chiamati batteriofagi. Fa la prima scoperta quasi per caso, quando si accorge che questi virus vengono riattivati dalla luce ultravioletta di un tubo al neon. Intanto aveva conosciuto Max Delbruck, un collaboratore di Luria. Delbruck (Nobel 1969) lo invita al California Institute of Technology. Qui sviluppa ricerche sui virus animali che si dimostreranno utili per la preparazione del vaccino contro la poliomielite. Negli Anni 60 incomincia a studiare i tumori di origine virale e i meccanismi genetici che trasformano le cellule sane in cancerose. Scopre che il virus polioma ha un Dna ridotto ma analogo a quello delle cellule pi complesse e intuisce che il virus capace di inserire il proprio Dna nelle cellule sane: cos il virus prende il comando della cellula invasa e attiva un gene che avvia il processo tumorale. Sono i lavori pi importanti di Dulbecco, compiuti a partire dal 1963 in un nuovo istituto fondato da Jonas Salk a La Jolla. Nel 1975 il Nobel (diviso con Baltimore e Temin) premia la scoperta del meccanismo dazione dei virus oncogeni. Due anni pi tardi, tornato al Salk Institute dopo

Il Nobel che decifr i tumori


Addio a Renato Dulbecco, lo scopritore dei meccanismi genetici del cancro
una parentesi allImperial Cancer Research Laboratory di Londra, Dulbecco si dedica allo studio del cancro della mammella, riuscendo a preparare anticorpi specifici per combatterlo. Mette quindi a punto la tecnica degli anticorpi monoclonali, una delle armi pi efficaci nella lotta ai tumori. A partire dal 1985, pur andando incontro a qualche delusione, trascorre lunghi periodi in Italia e lavora a Milano allIstituto di tecnologie biomediche avanzate del Cnr. Gentile, modesto, riservato, fino a pochi anni fa ha contribuito a divulgare il Progetto Genoma: nel libro La mappa della vita (2001) descrive le straordinarie prospettive aperte dalla genetica. Nel 1999 sbarca al Festival di Sanremo per sostenere la ricerca sul cancro. A Torino tornava volentieri, invitato ora dallAccademia di Medicina ora dallUniversit o da GiovedScienza. Erano per lui rimpatriate che rinverdivano i ricordi di una stagione irripetibile della sua vita e della cultura torinese.

Uneredit che si proietta nel futuro: ecco le rivoluzioni che ci aspettano

Padre della medicina personalizzata


VALENTINA ARCOVIO

Un maestro, un modello da seguire e un punto di riferiChe cosa ricorda di Dulbecmento che guida le co come persona? ricerche di oggi e Il suo particolare accento, probabilmente an- lespressione un po burbera che quelle future. e, pi di tutto, la sua grandisGiuseppe Novelli, preside sima disponibilit e apertura della Facolt di Medicina del- verso i giovani e le nuove lUniversit Tor Vergata di idee. Nessuno potr mai diRoma, commenticare il suo menta cos la LA SUA LEZIONE s t r a o r d i n a r i o scomparsa di Ha dimostrato che contributo, sia Renato Dulbecsul piano scieni geni sono miniere tifico che su co. Ascoltando di informazioni quello politico. uno dei maggiori genetisti itaIl lavoro di Dulliani si ha limIL SUO CREDO becco e le sue pressione di Ha sempre puntato idee hanno rivoparlare con un luzionato la mesui giovani dicina. discepolo che promette di fa- e sui cervelli italiani In che modo? re buon uso delPer prima cola grande eredit lasciatagli sa credendo fortemente in dal proprio maestro. una sua idea, allepoca giuPerch tutti i genetisti si sen- dicata folle, secondo cui allorigine di alcuni tipi di tutono allievi del Nobel? Si pu dire che tutti i gene- mori ci potesse essere un

tisti siano stati suoi allievi: grazie alle sue geniali intuizioni abbiamo fatto passi da gigante in medicina.

difetto nel Dna.


Perch stato giudicato folle?

A quei tempi nessuno sognava di leggere tutto il Dna di un tumore, figurarsi il Dna completo di un individuo. Lui ha dimostrato al mondo che nei nostri geni si nasconde molto di pi di quanto immaginavamo.
In che senso?

tutti uguali e variano a seconda dellindividuo. Grazie a lui oggi si mappa il Dna completo di un tumore, individuando le varianti genetiche a esso associate e permettendo cos di somministrare al paziente la terapia pi adeguata.
Il premio Nobel del 1975 quindi ha riconosciuto soltanto una parte dei suoi evidenti meriti?

Prima si leggevano nel Dna soltanto le parti che si ritenevano pi importanti, il resto era considerato Dna spazzatura. Idea che si rivelata inesatta grazie allintuizione del nostro Nobel. Ora sappiamo che di spazzatura il nostro Dna ne ha ben poca e che tutte le informazioni sono importanti.
A cosa hanno portato oggi le sue scoperte?

nostro Paese un grosso impulso, non solo portando lItalia a partecipare al Progetto Genoma Umano, ma anche investendo la sua fiducia sui giovani. Il Nobel ha infatti sempre creduto nei cervelli italiani. E quando rientrato in Italia, non ha pensato di creare un centro di ricerca a cui dare il proprio nome, ma a lanciare il Progetto Carriere Dulbecco di Telethon per dare ai giovani ricercatori italiani la possibilit di lavorare ai loro progetti.
E ora dove ci porter la sua eredit?

A combattere il cancro con quella che oggi conosciamo come medicina personalizzata. Dulbecco ha permesso di capire che i tumori non sono

la base degli studi di oggi e di quelli di doProprio cos. mani. Continua Probabilmente preside della Facolt di infatti la linea D u l b e c c o Medicina dellUniversit di ricerca inauavrebbe meriTor Vergata di Roma gurata da Dultato un seconbecco sullo studo Nobel. dio del Dna, sulle varianti geA livello politico qual stato netiche dei tumori e su molte il suo contributo pi impor- altre malattie che hanno in diversa percentuale una batante ? Renato Dulbecco ha dato al se genetica.

Giuseppe Novelli

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Primo Piano 17

Il fratello: Sempre riservato ma affettuoso


CUNEO

Il Progetto Genoma
E STATO UNO DEI PROTAGONISTI DELLA GRANDE INIZIATIVA INTERNAZIONALE CHE HA PERMESSO DI OTTENERE LA MAPPA COMPLETA DEL CODICE GENETICO DELLUOMO

A Sanremo per la ricerca


IL CACHET DELLO SCIENZIATO PER LA PARTECIPAZIONE AL FESTIVAL DI SANREMO DEL 1999 SERV A CREARE LISTITUTO TELETHON DULBECCO (DTI)

Intervista

,,
MICHELA TAMBURRINO

Fazio: Memorabile quel suo ballo con Laetitia Casta


Lo andai a trovare a Milano. Volevo tutti i sorrisi, quello che sfoder ballanchiedergli di partecipare a una serata, do La vie en rose con Laetitia Casta. invece in un attimo dincoscienza gli Limmagine di loro che danzano rimarchiesi di restare per cinque sere a pre- r indelebile. sentare cantanti. Mi guard, poteva Le raccontava di s? succedere di tutto, invece mi chiese le Ricordo che una volta parlando di date, prese lagenda una sua scoperta, mi e mi disse con attegIL RICORDO disse che gli venne giamento pragmatiLa moglie si era passeggiando in giarco dovrei essere lidino vedendo chiazpreoccupata che andasse ze gialle derba tra il bero in quei giorni. a dormire troppo tardi verde. Noi comuni Che cosa lo stupimortali pensiamo va a Sanremo? La macchina pazzesca, lirragionevo- che ora dinnaffiare, lui pens di cololezza, la complicit, i ruoli fissi da com- rare il modo diverso le molecole. media, le maschere carnevalesche. Che tipo duomo era Dulbecco? Che cosa ha stupito lei di Dulbecco a Un uomo solare, allegro, con la giusta misura in tutto, in una battuta, con il senSanremo? Rimarr sempre il suo sorriso e su so della relativit. Un uomo che ha sof-

ferto, con uninfanzia non facile, con lutti che lo hanno portato coraggiosamente allo studio della medicina. Con lo stesso coraggio fece la Resistenza e poi part per lAmerica a raccogliere altre nuove sfide. A questa caratteristica va aggiunta la libert di tentare linosabile senza pregiudizi. Una libert che gli ha fatto affrontare le esperienze leggere della vita come sensibilizzare alla ricerca una platea vasta come quella di Sanremo.
Come fu il Festival con lui?

lla vigilia dellanno zero un premio Nobel si tolse lo sfizio di fare qualcosa che non aveva precedenti: condurre il Festival di Sanremo.
Correva lanno 1999, il padrone di casa era lei, Fabio Fazio: che cosa accadde per far s che uno scienziato come Renato Dulbecco comparisse tra papaveri e papere?

Per chi fa la tv quella conduzione una vetta e con un compagno di cordata come lui un privilegio. Ricordo che la moglie si raccomandava tanto: Deve andare a dormire presto, io le promisi che avremmo finito entro mezzanotte!.
Quelledizione segn momenti unici: il suo incontro con Gorbaciov, lentrata sulla frase di Galileo Galilei. Lo scienziato fu anche il primo a devolvere il suo compenso, 50 milioni di lire, alla creazione dellIstituto Telethon Dulbecco, per consentire ai giovani ricercatori di svolgere il loro lavoro in Italia.

Io volevo rompere con gli schemi soliti. La bionda e la bruna, per essere chiari. Mi piaceva lidea del Festival presentato da tutti e pure da un premio Nobel che era il pi difficile da portare.
Come lo convinse?

Un uomo appassionato che metteva la conoscenza al primo posto.

Mio fratello era riservato. Aveva 13 anni di pi e lo vedevo come un adulto. Per mi ricordo che con me era affettuoso. Quando aveva 20 anni aveva messo su unorchestrina, a Imperia. Lui suonava il pianoforte. Andava di moda un brano che si intitolava Follie di Broadway. Ma a me piaceva la Marcia alla Turca, di Mozart. Lo tempestavo di richieste. Lui pazientemente me lha suonata tante volte. Antonio, 84 anni, endocrinologo, il piccolo della famiglia Dulbecco, arrivato nel 1927, quando pap e mamma non mi aspettavano pi, dopo Renato, nato nel 1914, ed Emma, nel 17. Siamo di Porto Maurizio. Renato nato a Catanzaro un po per combinazione - aggiunge -. Nostro padre Leonardo lavorava per il Genio in Calabria e l conobbe nostra madre Maria. Poco dopo la nascita di Renato ottenne il trasferimento a Imperia. E torn a casa. Anche Renato era legato alla Liguria. Allinizio degli Anni 50 padre e madre di Renato Dulbecco si trasferirono a Cuneo, al seguito di quel figlio pi giovane che era diventato anche lui medico. Qui prosegue Antonio - Renato cercava di venire ogni tre-quattro anni, fino al 1972, quando morta nostra madre. Fu colpito dalla fama che lo colse dopo la partecipazione al Festival di Sanremo - conclude Antonio -: erano valsi di pi pochi minuti in tv che anni di studi. Ma lo diceva sorridendo. [M. BO.]

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 18

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 19

TRIBUNALE DI TORINO
VENDITE GIUDIZIARIE
Per questa pubblicit: 011.6665241 Gli avvisi legali de La Stampa li puoi trovare anche su: www.legaleentieaste.it

20 Estero

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

INCIDENTE NEL DISTRETTO DI SHINDAND. UN QUARTO SOLDATO FERITO

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Fallimenti Fallimento n. 196/11
Giudice Delegato Dott. Enrico Astuni - Curatore Dott. Daniele Busso. Diritti di piena propriet su ente urbano e sovrastante complesso immobiliare in fase di costruzione identificato al Catasto Terreni Foglio 1124 particella 130 in Torino via Mondrone n. 9 - categoria Ente Urbano - consistenza 07 are 70 centiare. Immobile in costruzione ultimato al 45-50% con progetto che prevede la realizzazione di palazzina abitativa a sei piani fuori terra ed uno interrato composta: da diciotto autorimesse, locali cantina, e sedici unit abitative. Fanno parte della vendita ponteggio tipo innocenti di circa 1.400 mq., rete metallica di recinzione cantiere e quadri elettrici ai piani. A carico dellaggiudicatario le soppressioni dei precedenti mappali e contestuale variazione del classamento del fabbricato. Permesso di costruire prorogato di mesi 18 a far data dal 09/10/2011. Vendita senza incanto alludienza del 08 maggio 2012 ore 10,00 prezzo base Euro 1.125.000,00 oltre Iva di legge. Nel caso in cui limmobile resti invenduto, leventuale incanto si terr in data 11 maggio 2012 ore 10,00; prezzo base Euro 1.125.000,00 oltre Iva di legge e aumenti minimi di Euro 10.000,00. Offerte in busta chiusa e istanze di partecipazione vanno depositate entro le ore 12,00 del 07 maggio 2012, per la vendita senza incanto, ed entro le ore 12,00 del 08 maggio 2012 per la vendita con incanto, presso lo Studio Goffi Commercialisti Associati in Torino, via Duchessa Jolanda n. 21. Le operazioni di vendita avranno luogo presso lo studio predetto. Per maggiori informazioni contattare il Curatore allo 011.433.42.00 o procedure.fallimenti@studiogoffi.com o consultare i siti internet www.astegiudiziarie.it - www.tribunale.torino.it e www.studiogoffi.com. IL CURATORE dott. Daniele Busso

Blindato si ribalta nel fiume muoiono tre militari italiani


Afghanistan, stavano soccorrendo un altro mezzo: sono annegati

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO


Ufficio Fallimenti - Vendite Immobiliari Vendita di immobili senza e con incanto
Si rende noto che nel fallimento n. 282/09 - Curatore: Dott. Paolo Pierangelo Grisoni. Il Giudice Delegato Dott. Enrico Astuni ha disposto la Vendita senza incanto della quota di compropriet pari a 2/3 (due terzi) sui seguenti enti immobiliari in Moncalieri (TO), Strada Vicinale Colombetto senza numero civico angolo Strada delle Finanze: - terreno della superficie catastale di metri quadrati 764 con entrostante fabbricato di civile abitazione di antica costruzione ed in corso di ristrutturazione, elevato a due piani fuori terra oltre a piano interrato collegati tra loro da scala interna, cos composto: - al piano interrato una cantina; - al piano rialzato: ingresso, due camere, cucina, ripostiglio e cantina; - al piano primo: tre camere, disimpegno, ripostiglio, gabinetto e locale di sgombero. Fissa per lesame delle offerte e per leventuale gara tra gli offerenti ludienza del 20/04/2012 alle ore 12,30. Offerte non inferiori al prezzo base fissato in Euro 79.000,00. Deposito per cauzione 10% del prezzo offerto. Lofferta deve essere presentata alla Cancelleria Fallimenti - Vendite Immobiliari (sabato escluso) entro le ore 13 del giorno antecedente la vendita, in busta chiusa e in bollo da Euro 14,62, allegando, per la cauzione, assegno circolare Non Trasferibile intestato a Poste Italiane S.p.A. Per il caso in cui nella vendita senza incanto, il cespite risultasse invenduto, per qualsiasi motivo, si dispone Vendita con incanto della quota di compropriet pari a 2/3 (due terzi) sul predetto immobile alle seguenti condizioni: - per il giorno 11/05/2012 ore 12,30; - prezzo base Euro 79.000,00; - aumento minimo Euro 1.000,00. Deposito per cauzione 10% del prezzo base da versarsi presso la Cancelleria Fallimenti - Vendite Immobiliari - (sabato escluso) - entro le ore 12,30 del giorno 08/05/2012 mediante assegno circolare Non Trasferibile intestato a Poste Italiane S.p.A. Atti relativi alla vendita consultabili presso la Cancelleria Fallimenti - Vendite Immobiliari - corso Vittorio Emanuele II n. 130 - Torino. IL FUNZIONARIO GIUDIZIARIO Vincenzo Papa

F. P. Messineo
Caporalmaggiore, originario di Palermo, aveva 29 anni e aveva gi partecipato a numerose missioni
FRANCESCO GRIGNETTI ROMA

Luca Valente
Caporalmaggiore, 28 anni era nato a Miggiano (Lecce) Del 65reggimento Trieste, come i suoi commilitoni

Francesco Curr
Caporalmaggiore, 33 anni originario di Messina Dice lo zio Pietro Morabito Aveva un presentimento

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO


Fallimento 304/2011 (III esperimento di vendita a prezzo ribassato)
Il curatore del fallimento - in conformit al programma di liquidazione ai sensi dellart. 104 ter. l.f. - comunica che intende procedere alla vendita dei seguenti prodotti - tutti nuovi di fabbrica, imballati e gi predisposti per il ritiro su apposite pedane - per lintrattenimento dei bambini, suddivisi in undici separati lotti e pi precisamente: Lotto n. 1: Euro 3.500,00 (costruzioni in plastica linea Zoob); Lotto n. 3: Euro 4.300,00 (modelli di cavallo linea Breyer); Lotto n. 4: Euro 1.800,00 (perline per disegni linea Hama): Lotto n. 5: Euro 3.500,00 (mosaici linea Orb); Lotto n. 7: Euro 3.100,00 (giocattoli estivi spiaggia linea Spielstabil); Lotto n. 8: Euro 1.400,00 (giocattoli educativi linea Miniland); Lotto n. 9: Euro 2.700,00 (miscellanea Spielstabyl - Breyer etc.); Lotto n. 10: Euro 10.000,00 (veicoli prima infanzia Viking Toys). Tutti gli importi si intendono oltre iva di legge. La vendita riguarda i beni nello stato in cui essi si trovano, senza garanzia alcuna da parte del fallimento circa il perfetto funzionamento e con esonero di ogni responsabilit per vizi e difetti; le caratteristiche dei beni si intendono qui richiamate a mero titolo indicativo e per categoria; disponibile, a semplice richiesta, il dettaglio analitico di tutti i beni ricompresi in ogni singolo lotto come meglio illustrati nella relazione estimativa redatta dal perito della procedura. Condizioni e modalit: Per ogni singolo lotto - esclusivamente come sopra descritto - si proceder alla vendita mediante il sistema delle offerte segrete in busta chiusa con eventuale immediata gara in forma orale sulla base dellofferta pi alta. Per potere partecipare gli interessati dovranno depositare tassativamente entro le ore 12,00 del 06/03/2012 presso lo studio del curatore in Torino, via Andrea Massena 17, offerta in bollo da Euro 14,62 in busta chiusa con lindicazione esterna fallimento 304/2011. Lofferta dovr riportare le generalit dellofferente, la sottoscrizione del legale rappresentante ovvero di delegato, munito di poteri; allofferta dovr essere allegata, per ogni singolo lotto per cui si intende concorrere, cauzione pari al 20% del prezzo offerto rappresentata da assegno circolare non trasferibile intestato a Fallimento 304/2011; non saranno considerate valide offerte inferiori ai prezzi base sopra indicati. Il giorno 06/03/2012 alle ore 15,00 si terr, presso lo studio del curatore, la gara con lapertura delle buste. Per ogni lotto, solo nel caso di pi offerte, si dar corso a gara in forma orale con rialzo minimo di Euro 300,00 sulla base dellofferta pi alta tra quelle pervenute e ritenuta valida che sar considerata quale offerta base. Salvi gli effetti di cui al disposto dellart. 107 quarto comma l.f., il versamento del saldo dovr avvenire entro giorni quindici dallesperimento di gara, detratto quanto gi versato a titolo di cauzione. In caso di successivo inadempimento verr dichiarata la decadenza dellaggiudicatario e la conseguente perdita della cauzione che verr appresa alla procedura a titolo definitivo: a coloro che non risulteranno aggiudicatari verr immediatamente restituita la cauzione prestata. Lasporto dei beni dovr essere completato, senza ritardo, entro giorni trenta dallaggiudicazione, pena lapplicazione di Euro 500,00 di penale giornaliera. Ciascun interessato pu prendere visione del regolamento di vendita; questo annuncio non costituisce offerta al pubblico ai sensi dellarticolo 1336 c.c., n sollecitazione al pubblico risparmio; da esso non sorge alcun obbligo in capo alla procedura. Per maggiori informazioni rivolgersi allo studio del curatore ai seguenti recapiti: 011.54.98.34 - 011.53.42.07 (anche fax). IL CURATORE dott. Emilio De Giorgis

lo che faceva in Afghanistan. Luca Valente, di Miggiano, saFrancesco Curr questa vol- lentino, aveva gi partecipato ta era partito per lAfghani- con entusiasmo a missioni in stan con uno strano presenti- Afghanistan e in Libano. Sono mento. Avevamo parlato - stati gli ufficiali della Scuola di racconta affranto lo zio Pie- Cavalleria di Lecce a incontratro Morabito - e sentiva che re la madre, sola in casa, per forse poteva accadere qualco- darle la cattiva notizia. sa. Sapeva che cerano molti I caporalmaggiori Curr, Varischi ma era partito comun- lente e Messineo erano partiti que. Francesco Paolo Messi- ieri mattina allalba dalla base neo inseguiva avanzata di Shinla sua vocaziodand. Aprivano ne con le stelletun convoglio di te. Anche nel blindati leggeri, i suo caso c Lince. Avevano uno zio, Franceavuto lordine di sco Mul, a riandare a recupepercorrere i rare un altro aupassi di una giotomezzo italiano vane vita: Fin rimasto impantada bambino qualche La maggior parte nato stato determiin seguito giorno fa nel fannato a scegliead attentati e scontri go. Ma la missiore questo tipo a fuoco, altri coinvolti ne di recupero di vita e siamo in incidenti stradali della pattuglia sempre stati alcuni colpiti da malore italiana nel cuore consapevoli dei e uno morto suicida dellAfghanistan rischi a cui ansi rivelata una dava incontro. Non era la pri- trappola mortale. A venti chiloma volta che partecipava ad metri da Shindand, nel tentatiuna operazione militare al- vo di guadare un fiume ingrossalestero, e ogni volta che rien- to dalle piogge di questi giorni, il trava a casa ci raccontava loro automezzo si ribaltato e le con grande entusiasmo quel- portiere si sono bloccate. I tre

i caduti dal 2004

49

sono morti per affogamento sotto gli occhi dei commilitoni impotenti. Uno solo riuscito ad uscire fortunosamente dal Lince ed stato ricoverato nellinfermeria militare di Shindand per contusioni e ipotermia. Francesco Curr era di Messina e aveva 33 anni. Francesco Paolo Messineo era di Palermo e aveva 29 anni. Luca Valente, di Miggiano (Lecce) con i suoi 28 anni era il pi giovane. Ora li piangono le famiglie, sotto choc il 66 reggimento aeromobile Trieste di stanza a Forl e si affollano le condoglianze degli uomini politici e delle istituzioni. Il Capo dello Stato ha inviato alle famiglie e allEsercito un telegramma per comunicare i suoi sentimenti di cordoglio, di solidariet e di intensa partecipazione al dolore provocato da questo luttuoso evento. I militari italiani sono dunque morti per un tragico incidente stradale. Nella regione di Herat, e ancor pi nellarea di Shindand che dipende dal capoluogo, questinverno non s vista molta neve, ma tanta pioggia e un gran freddo. Cos i soldati italiani di stanza nellOvest afghano pi che gli insurgents combattono contro

un maltempo impietoso. Le piogge battenti hanno trasformato il panorama. I piccoli ruscelli di pianura sono diventati impetuosi e infidi. Le strade trasformate in acquitrini. Gli spostamenti della gente comune sono ridotti al minimo. Anche la guerriglia aspetta tempi migliori. Ma i mezzi militari hanno altre capacit e i pattugliamenti del territorio, spiegano al comando di Herat, non sono stati mai sospesi. Erano le 8 del mattino quando il veicolo s ribaltato al gua-

Le forti piogge hanno gonfiato i torrenti e reso gli spostamenti quasi impossibili
do. Sono subito scattate le procedure di evacuazione. Il personale rientrato alla base portando dietro i corpi dei tre militari morti; il ferito stato ricoverato con tutte le cautele del caso. Il Lince coinvolto nellincidente stradale sar recuperato con calma, in sicurezza. Non si sa mai.
Domande e Risposte
IN ULTIMA PAGINA

FOCUS

SFA COMMISSIONARIA SRL IN LCA


Comunicazione ai sensi dellart. 213 R.D. 16/3/1942 n. 267
Si rende noto che sono stati depositati presso il Tribunale di Torino in data 10 febbraio 2012 il rendiconto finale e il piano di riparto finale della procedura SFA Commissionaria in LCA. Entro 20 giorni dal presente avviso e dal ricevimento delle RRR inviate ai creditori, eventuali osservazioni al riparto possono essere presentate presso la Cancelleria Sez. Fallimenti del Tribunale di Torino corso Vittorio Emanuele n. 130. IL COMMISSARIO LIQUIDATORE dott. Carlo Rava

Per il ritiro ormai conto alla rovescia


Perch tutti stanno seguendolesempiodeifrancesi?

Afghanistan

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


Consulta i siti

www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

altro ieri Le Monde ha pubblicato un ampio reportage sul rientro di un contingente francese dallAfghanistan. Lumore dei soldati era daver risposto a un dovere professionale, ma cera anche un convincimento diffuso che il lavoro compiuto laggi non lascer poi molte tracce. Cito Le Monde perch ormai quella che viene riconosciuta come la sindrome francese

(portar via tende e uomini quanto prima possibile) sta contagiando lintera spedizione internazionale dellIsaf. Da quando Obama ha confermato il calendario del ritiro americano dallAfghanistan, la preoccupazione di tutti i Paesi che hanno truppe impegnate sul terreno di scappar via cercando soltanto di salvare unombra di dignit. Poich lipocrisia politica impedisce di dire che la guerra persa, ci si rifugia nel sostenere che, s, la guerra

non stata vinta ma ha posto comunque le radici per una soluzione pacifica, negoziale, della crisi; e questa soluzione ruota, naturalmente, attorno al dialogo con i taleban. A condurre questo dialogo si sono impegnati da qualche tempo gli americani, con il comprensibile risentimento del presidente Karzai, rimasto ai margini del negoziato; ma un mese fa, Washington - sotto le pressioni, quasi le minacce - di Karzai ha accettato di continuare a negoziare soltanto con la presenza di un rappresentante ufficiale di Kabul. Il guaio di Karzai che non ha risposto adeguatamente alle aspettative di Washington: la carenza di capitali (pur promessi) da investire per le infrastrutture e, soprattutto, per guadagnare al governo il consenso dei signori della guerra lo ha privato dei soli strumenti politici che in quella

realt frammentata, divisa, violenta, gli avrebbero potuto garantire una prevalenza duratura nella lotta contro il potere, antagonista, dei taleban; ne risultata una sorta di impotenza che ha finito per legittimare la capacit di controllo che il movimento dei taleban esercita dal basso, radicato nei villaggi della desolata periferia afgana. A Kabul comanda (bene o male) Karzai; fuori da Kabul, c il potere dei guerrieri del Corano. Quando cala il buio mi ha detto un soldato italiano laggi - il nostro potere finisce. sul sentimento della insicurezza che si gioca (o forse si ormai giocata) la partita dellAfghanistan. Se lIsaf non riesce a garantire la sicurezza quotidiana - non a Kabul o a Herat, ma nei mille piccoli villaggi di ogni angolo del paese - allora la guerra proprio persa. (Mimmo Cndito)

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Estero 21

Nuovi giochi di guerra tra Pechino e Mosca


La Cina raddoppier le spese militari in tre anni e sogna la Luna

Retroscena
ILARIA MARIA SALA HONG KONG

LIran minaccia Stop al greggio venduto in Italia

Est, corsa agli armamenti: tanto la Cina quanto la Russia hanno annunciato incrementi sostanziali ai bilanci militari, e danno mostra di voler regalare ai loro eserciti tanto le armi pi aggiornate quanto ricerca e tecnologia. La Cina, che da pi di venti anni aumenta in modo costante il budget militare, prevede di raddoppiarlo di qui al 2015 arrivando, secondo le analisi di IHS Janes (pubblicazione di intelligence militare e analisi di sicurezza e difesa) a 238 miliardi di dollari lanno. Numero due per le spese militari nella regione il Giappone, con appena 64 miliardi lanno. Per un Paese che nessuno sta minacciando, si tratta di una cifra ragguardevole, e gli esperti puntano a tre principali aree che spingono la Cina a tanta preparazione (se non altro come deterrente militare). La prima Taiwan, contro cui Pechino si sempre riservata la possibilit di procedere ad una riunificazione con la forza. Laltra area dove Pechino vuole mostrarsi capace di prove di forza invece di pi complessa gestione: di nuovo i Mari del Sud, ma quelli che bagnano il Vietnam e le Filippine, che contestano alla Cina la sovranit sulle isole Spratleys e le Paracelse. Poco pi in l, le isole che il Giappone chiama Senkaku, e la Cina chiama Diaoyutai: terre contese disabitate, ma che oltre a sedere su giacimenti di gas, si trovano nel mezzo di

uno dei corridoi marittimi pi trafficati. Parte del budget militare andr al programma spaziale, sempre pi ambizioso, che dovrebbe vedere prossimamente un cinese sulla Luna, per non parlare degli investimenti per una possibile guerra asimmetrica, con in prima fila gli attacchi hacker. Un particolare, per, va tenuto in conto: dal 2011 Pechino spende pi per la sicurezza interna che per la difesa. Poi, invece, c la Russia: il primo ministro Putin proprio ieri ha rivelato in un articolo che nei prossimi dieci anni conta di spendere 770 miliardi di dollari per pi di 400 missili balistici intercontinentali, 600 aerei da combattimento, decine di sottomarini, carri armati e navi militari. Per Putin, questo reso indispensabile da una minaccia costante da parte di chi vuole impossessarsi delle nostre risorse, per quanto non abbia specificato di chi si tratti (limputato numero uno sembrano essere gli Stati Uniti, che vorrebbero una Russia indebolita). Quello che turba Mosca, ormai da diversi anni, tanto lavanzare della NaCORSA AGLI ARMAMENTI

Il possibile nuovo stop allexport di petrolio verso lEuropa minacciato ieri dallIran potrebbe riguardare Italia, Germania, Spagna, Grecia, Portogallo e Olanda. Lo ha detto Ahmad Qalebani, presidente della compagnia nazionale per il petrolio, citato da PressTv. Dopo lo stop per Francia e Regno Unito, il governo di Ahmadinejad (foto) minaccia di chiudere i rubinetti verso nuovi Paesi europei se continueranno le ostilit dellUe. In realt, sono i Paesi dellUe ad aver gi optato per un embargo verso Teheran, che dovrebbe urgentemente trovare nuovi acquirenti. Qalebani, che anche vice ministro per il Petrolio, il volume delle forniture allEuropa diminuito e Teheran non avr difficolt a destinare le sue risorse energetiche ad altri paesi, visto che al momento la domanda di petrolio iraniano aumentata sui mercati internazionali. Intanto il prezzo del barile ieri salito a 121 dollari, il massimo negli ultimi 8 mesi.

Il premier russo ha promesso 400 missili intercontinentali Siamo ancora minacciati


to, che ha sottratto alla sfera di influenza russa alcuni partner storici, che lo scudo di difesa che gli Usa, fin dai tempi di George W. Bush, hanno deciso di mettere a punto, ufficialmente contro una possibile minaccia iraniana. Mosca, invece, si sente direttamente offesa, e nellarticolo di Putin si parla di sviluppare armi capaci di penetrarlo. Ma quando incominciano a parlare di armi, molti Stati hanno la tendenza a lasciarsi un po trasportare dallenfasi: cos la Russia dovrebbe mirare ad altissime tecnologie per i prossimi 30 o 50 anni, per poter rispondere alle minacce che verranno dallaffilarsi tecnologico altrui. E dunque, ecco promesse di investimenti nellindustria militare, con lobiettivo di modernizzare tutto quello che di obsoleto pesa ancora sulla macchina da guerra russa. Vero che lAmerica ha promesso di voler tornare sulla scena asiatica, e in particolar modo quella estremorientale, con lapertura di nuove basi militari in Australia: il settore militare, a quanto pare, non conoscer momenti di crisi.

Un missile intercontinentale Topol-M (SS-27 nella classificazione Nato) sulla Piazza Rossa

Colloquio

,,
MARK FRANCHETTI* MOSCA

Loligarca Prokhorov Se conquisto il Cremlino regaler i miei miliardi


La sfida a Putin il pi grande rischio della mia vita

soli 46 anni e con un patrimonio intorno ai 14 miliardi di possono andare male. Ma amo il rieuro, Mikhail Prokhorov, schio e le sfide. terzo oligarca russo per ricchezza, Loligarca alto 2,07 metri, fan dei non abituato a perdere. Ma stavol- Beatles e dei Led Zeppelin, si lanta avr bisogno di qualcosa di pi ciato nella mischia in coincidenza della sua determinazione dacciaio con la nascita delle proteste di masper affrontare la pi grande scom- sa innescate dagli evidenti brogli a famessa della sua vita: sfidare Vladi- vore del partito di Putin nelle eleziomir Putin, luomo forte della Rus- ni alla Duma nel dicembre scorso. sia, nelle urne il 4 marzo prossimo. Prokhorov crede che le proteste siaE il primo magnate russo a no un segno che la societ si sta svescendere apertamente in politica gliando e la Russia ora ha lopportuin quasi dieci anni. Gli altri oligar- nit di cominciare a costruire un sichi che hanno provato a farlo so- stema democratico normale. no stati incarcerati dal Cremlino Pochi credono che il magnate, oppure costretti considerato lo scaallesilio. Ma LO SCAPOLO DORO polo pi ambito delmentre si siede A 46 anni il terzo russo pi la Russia, possa per fare colaziocandidarsi senza la ne con crpes e ricco: Una cosa certa, non benedizione del cerco il potere per rubare Cremlino. Ma il micaviale nero nella sala da pranzo liardario sembra tappezzata di seta della sua lus- avere vere ambizioni politiche, e che suosa dimora moscovita, sprizza guardano lontano. Non sono un prosicurezza. Correre per la presi- getto del Cremlino, dice con enfasi denza indubbiamente la pi questo fanatico delle moto dacqua e grande sfida e il pi grande ri- di arti marziali, che si allena per alschio che corro nella mia vita, di- meno due ore al giorno e si sposta ce. E aggiunge: Putin stato un con un aereo personale Gulfstream. buon presidente nei suoi primi an- Ho molte conoscenze al Cremlino e ni, quando ha riportato la stabili- nel governo, ma non ho chiesto a nest, ma ora la Russia ha bisogno di suno il permesso per candidarmi. E svilupparsi per sfuggire alla sta- una decisione solo mia, insiste. gnazione, e non luomo giusto Il miliardario - che racconta come per farlo. Capisco che entrare in il denaro labbia reso felice una sola politica rischioso, tante cose volta, quando a 22 anni si comprato

Mikhail Prokhorov circondato dagli studenti a un incontro elettorale a Mosca

la sua prima automobile, una Zhigul sovietica di seconda mano - ha promesso di dare la maggior parte della sua fortuna in beneficenza in caso di vittoria alle elezioni: Un presidente ricco deve essere di esempio agli altri. Per poter chiedere ai funzionari statali di essere onesti e tenersi alla larga

dagli affari dovr sacrificare i miei beni e la mia ricchezza. Vender tutto e dar la maggior parte dei miei averi a progetti sociali e beneficenza. Mi terr non pi di un miliardo di dollari, aggiunge senza ombra di ironia. Per sconfiggere la corruzione endemica in Russia, Prokhorov vuole

unamnistia finanziaria per funzionari corrotti ed evasori fiscali che avranno un anno per dichiarare i loro beni occultati e pagare le tasse. Chi fosse scoperto a violare la legge dopo lamnistia verrebbe processato e incarcerato, anche se stato vicino a Putin, giura loligarca. Promette anche di ripristinare le elezioni dei governatori regionali, abolite da Putin nel 2004, e di cambiare la Costituzione riducendo il mandato presidenziale a quattro anni. Sotto Prokhorov, i leader del Cremlino non potrebbero rimanere in carica per pi di otto anni in totale. Otto anni il massimo, sufficiente, dice Prokhorov mentre mostra le due palestre dove pratica le arti marziali. In una delle due c un mitra nuovo di zecca che gli stato regalato dalle forze speciali dellesercito russo. Il maggior problema di questo Paese che quelli al potere non rispettano la gente comune. Io vorrei che i potenti lavorassero e rendessero conto del loro lavoro alla gente, non il contrario, spiega. Curiosamente, Prokhorov non usa il cellulare n Internet, temendo di diventare schiavo della tecnologia. Ogni anno va a divertirsi nei club di Ibiza, e scherza di essere pronto perfino a sposarsi se questo pu aumentare le sue chances di diventare presidente. Figlio di uningegnere e di un funzionario sportivo sovietico, loligarca ha fatto la sua fortuna nella privatizzazione del maggior produttore di nickel e palladio, e ora guida un grosso fondo di investimenti privato e la societ numero uno nella produzione doro in Russia. Ho preso la decisione di correre per la presidenza molto rapidamente, racconta: La Russia matura per il cambiamento. Una cosa certa, non voglio entrare al Cremlino per rubare e diventare ricco. E la seconda cosa certa che io lavoro solo per la vittoria. Sono abituato a vincere.
*Corrispondente da Mosca del Sunday Times di Londra

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 22

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Estero 23

La coppia

Personaggio
ALESSANDRO ALVIANI BERLINO

cos utile averla, Herr Gauck, perch abbiamo sempre bisogno di dibattiti e di confrontarci gli uni con gli altri. Lei mette il dito nella piaga, quando vede una piaga, ma sa anche essere ottimista e dire: Si va avanti. Abbiamo bisogno di entrambe le cose. Grazie di esserci. Grazie di essere ancora qui. il 22 gennaio 2010, Joachim Gauck sta per festeggiare il suo settantesimo compleanno e a tenere il discorso di encomio in suo onore stata chiamata unoratrice deccezione: Angela Merkel. La stessa Merkel che, nellestate 2010, si schierer contro la sua elezione a Presidente, preferendogli Christian Wulff,
TRADIZIONE DI FAMIGLIA

Joachim Gauck ha 72 anni Ex pastore protestante diventer presidente della Germania il 18 marzo prossimo Sar il primo capo dello Stato tedesco con una compagna che non ha mai sposato: dal 2000 fa coppia fissa con la giornalista Daniela Schadt (nella foto) ma non ha mai divorziato dalla moglie

Siria La Croce Rossa chiede una tregua umanitaria


I

Il Comitato internazionale della Croce Rossa (Icrc) ha annunciato di lavorare con tutti gli interessati per una tregua umanitaria in Siria. Il comitato sta discutendo diverse possibilit per permettere la distribuzione di aiuti umanitari, ha dichiarato il portavoce dellIcrc, Bijan Farnoudi. Secondo la Bbc, che riporta la notizia, il fatto che la Croce Rossa abbia parlato in pubblico dei negoziati in corso dimostra la preoccupazione dellIcrc per la situazione in Siria. La Croce Rossa internazionale lunica organizzazione umanitaria ammessa ad operare nel Paese arabo. Ha chiesto una cessazione delle ostilit di almeno due ore nelle zone pi critiche, soprattutto nella citt di Homs, da giorni teatro di scontro.

Suo padre fin in Siberia, lui da pastore sfid il regime della Ddr e smantell la Stasi
e che domenica scorsa ha invece ceduto. Joachim Gauck una personalit avvincente, che si batte per la libert, la democrazia e lo Stato di diritto, spieg allora Frau Merkel. Lei un vero insegnante della democrazia, aggiunse, tirando fuori la stessa definizione che il prossimo Presidente della Repubblica federale - la sua elezione fissata per il 18 marzo - ama dare di se stesso. Sono un insegnante della democrazia in viaggio, ripete spesso Gauck. Il suo viaggio iniziato 72 anni fa da Rostock e il suo amore per la libert sbocciato una sera destate del 1951, quando due membri della polizia segreta sovietica sequestrarono con una scusa suo padre, ex capitano di marina: fu spe-

Gauck, il dissidente sul pulpito


Il nuovo presidente della Germania, una vita spesa tra religione e democrazia
dito ai lavori forzati in Siberia e fece ritorno solo nel 1955, smagrito e quasi senza denti. Voleva studiare storia e germanistica e diventare giornalista, Joachim Gauck. Solo che i funzionari comunisti nella Ddr glielo impedirono, perch - a differenza di Merkel non si era iscritto allorganizzazione giovanile del partito, la FDJ. E cos ripieg sulla teologia. Scelsi quel corso di studi non perch mi sentissi chiamato a stare su un pulpito e annunciare il regno di Dio, bens per ragioni personali e politiche: le facolt di Teologia erano lunico luogo che non fosse esposto allintervento diretto dello Stato e del partito, in cui fosse possibile pensare in maniera indipendente e lesistenza non fosse soggetta alla subordinazione, ha scritto nella sua biografia. Inoltre voleva capire meglio me stesso e il mondo e raccogliere argomenti contro lideologia marxista dominante. lui, nel 1989, a predicare ogni settimana nella Marienkirche di Rostock e a organizzare le successive proteste anti-regime. lui ad assurgere a uno dei volti-simbolo del movimento dopposizione Neues Forum e a guidare la commissione incaricata di sciogliere la Stasi (la polizia segreta della Ddr). Ed lui, il giorno della riunificazione tedesca, a diventare il primo presidente dellautorit che gestisce gli archivi della Stasi, una carica che ricoprir fino al 2000. La sua credibilit personale, la sua integrit morale, le eccellenti doti oratorie, il richiamo costante ai temi della libert e della responsabilit (io chiamo la libert degli adulti responsabilit, ha scritto in un pamphlet uscito proprio ieri), lo rendono popolarissimo. Ma anche scomodo e controcorrente. A ottobre, mentre il movimento Occupy raggiungeva le strade tedesche, defin il dibattito contro il capitalismo ineffabilmente sciocco, una frase che, sradicata dal suo contesto, sta provocando ora forti proteste sul Web. Con lui arriver a Schloss Bellevue la prima coppia presidenziale non sposata nella storia della Germania. Gauck si separato dalla moglie nel 1991, ma non ha mai divorziato. Dal 2000 legato alla giornalista Daniela Schadt. Non iscritto a nessun partito, ma pi vicino ai liberali e a parte della Cdu - che hanno tentato di bloccarlo - che allopposizione socialdemocratica e Verde che lha invece candidato presidente. Lui si definisce un conservatore liberale e di sinistra. Gauck, chiar Merkel nel suo discorso del 2010, non rientra in nessuno schema.

il caso
GIORDANO STABILE

Iceberg sul Danubio disastro a Belgrado


Barche e ristoranti distrutti dai lastroni trascinati dal fiume

opo il gelo il disgelo. LEuropa centrale, colpita dalla peggiore ondata di freddo degli ultimi trentanni, deve fare adesso i conti con limprovviso scongelamento della superficie ghiacciata che copriva il Danubio. Linnalzamento rapidissimo delle temperatura lha fatta spezzare, si sono formati lastroni, spessi blocchi di ghiaccio che si spostano velocemente lungo il fiume. Iceberg fluviali che travolgono tutto nella loro corso. Il peggio toccato a Belgrado e ad altre citt della

gradi di escursione termica


Per tre settimane le minime hanno oscillato fra i meno 10 e i meno 30 Adesso sono 8-10 gradi sopra lo zero

40
Yacht affondati
Unimbarcazione stritolata dal ghiaccio nel porto sul Danubio di Belgrado

Serbia. Centinaia di barche, yacht e barconi-ristoranti sono stati distrutti. I danni sono ingenti e avranno ripercussioni sul turismo fluviale, un settore in forte ripresa nel Paese. La pi colpita stata Zemun, cittadina alle porte di Belgrado, sorta intorno a un vecchio villaggio di pescatori. La sua lunga passeggiata lungo il Danubio una sequela di pontili dove attraccano barche di tutti i tipi, battelli per escursioni, yacht privati, ma anche piattaforme sullacqua con tipici ristoranti a base di pesce,

Pontili travolti
Gli iceberg fluviali si muovono a grande velocit, trascinati dalla corrente del fiume

che sono stati travolti. Danneggiati anche i club nautici e i barconi-zattera che destate ospitano discoteche e locali notturni. Stiamo cercando di salvare quello che possiamo, ma il danno gi enorme e solo qualche barca stata risparmiata, ha detto alla tv pubblica Rts Mihailo Svilaric, proprietario di alcune imbarcazioni al-

la Kapetanija Marina a Zemun. Al momento non siamo in grado di quantificare i danni, ma sono certamente molto elevati, nellordine di centinaia di migliaia di euro, ha confermato Djordje Radovanovic, responsabile del turismo nautico alla Camera di commercio serba. Numerose barche sono state travolte e portate via dai blocchi di

ghiaccio, e si temuto anche per i piloni di un grande ponte sul Danubio a Pancevo, colpito da alcune grosse chiatte spinte dai ghiacci. Il ponte per ha tenuto ed rimasto regolarmente aperto. In Serbia la temperatura, nellultimo fine settimana, tornata sopra lo zero dopo essere rimasta per almeno venti giorni fra meno 10 e

meno 20, con punte fino a meno 30. Il tepore ha causato la rottura della banchisa compatta di ghiaccio che si era formata sui fiumi. Il Danubio era ghiacciato per gran parte del suo percorso, in Serbia, Croazia, Austria, Ungheria, Romania e Bulgaria. Londata di gelo ha causato oltre 150 morti nei Balcani, 22 soltanto in Serbia.

24 Cronache

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

POLEMICA IN VIALE MAZZINI, SCONTRO CON I SINDACATI

Laccusa dei precari La Rai licenzia chi in maternit


I giornalisti: lo prevede una clausola del contratto Lazienda: nel testo nessun punto anti-gravidanza
PAOLO FESTUCCIA ROMA

I giornalisti precari la definiscono clausula di gravidanza. Ma al di l del nome la sostanza che scuote la Rai. Perch a detta del coordinamento giornalisti precari, Errori di stampa la norma prevede al punto 10 del contratto di consulenza per le partite Iva, che se una donna resta incinta la Rai potr valutare lincidenza della gravidanza sulla produttivit della lavoratrice, e se questa ne risultasse compromessa, si riserva sostanzialmente anche di risolvere il contratto. La Rai dal canto suo nega che ci siano stati licenziamenti per maternit, ma la denuncia giunta durante la presentazione a Palazzo Valentini dellautocensimento suoi giornalisti precari ha acceso comunque non poche polemiche: politiche, e pure sindacali. Per la Tv pubblica, infatti, non esiste alcuna clausola che possa consentire la risoluzione anticipata dei rapporti lavorativi del personale

Lavoratrici della Rai durante una protesta

Contratto illegittimo che in contrasto con la legge: non rispetta n le lavoratrici n i lavoratori
Susanna Camusso
Segretario generale Cgil

In Rai non c mai stata alcuna discriminazione, n sono mai emersi profili dubbi di legittimit
Lorenza Lei
Direttore generale Rai

con contratto, anche a termine, di natura subordinata. Quanto ai contratti di lavoro autonomo, ai quali come noto non si applica lo statuto dei lavoratori n le relative tutele, la Rai precisa comunque di non essersi mai sognata di interrompere unilateralmente

contratti di collaborazione a causa di maternit. Insomma, viale Mazzini respinge gli addebiti, ma chiaro che i precari delle partite Iva insistono. Tant spiega Paola Natalicchio del coordinamento Errori di stampa, che, questi contratti a partita Iva o come pro-

grammisti-registi vengono fatti a giornalisti che lavorano nei programmi di rete e non sono registrati come testate giornalistiche. Come dire: lavoro, pi o meno giornalistico, ma senza versamenti contributivi allInpgi. Spiega Carlo Verna, segretario dellUsigrai, attendiamo che la Rai chiarisca sulla questione, ma sul fronte del precariato abbiamo ottenuto tutte le garanzie possibili per la tutela della maternit. Il nodo insoluto semmai attiene al cosiddetto infotaintment, ovvero, il giornalismo nelle reti (e non testate), che resta un nodo spinoso - prosegue Verna - per il quale da tempo abbiamo chiesto il coinvolgimento dellordine dei

giornalisti e dellInpgi. Rivendicazioni a parte, per il merito ad agitare i vertici di viale Mazzini; per il segretario generale della Cgil Susanna Camusso la norma anti-gravidanza rende assolutamente illegittimo il contratto, perch considera causa di risoluzione del rapporto di lavoro la malattia, linfortunio, la gravidanza. E aggiunge, del tutto evidente che norme di questo tipo sono non solo in contrasto con la legislazione vigente, ma non riservano il rispetto dovuto alle lavoratrici e ai lavoratori. Duri, naturalmente, anche i commenti di Articolo 21 e Idv, mentre per Flavia Perina del Fli, se fossero confermate

le notizie sulle clausole capestro anti-gravidanza nei contratti per le consulenti a partita Iva, dovremmo concludere che alla Rai qualcuno uscito di testa. Ma al di l dei commenti ora la sfida del coordinamento Errori di stampa quella di stralciare dal testo la clausola anti-gravidanza. Ci riusciranno? Chiss. Nei fatti, il direttore generale Lorenza Lei riafferma che in Rai non c mai stata alcuna discriminazione o rivendicazione in merito, n certamente sono mai emersi profili, fin qui, dubbi di legittimit, ma annuncia di aver dato agli uffici competenti lincarico di valutare interventi sulla clausula.

ANTONIO SALVATI NAPOLI

Nella rete
Decisive le intercettazioni per sgominare la banda che mirava alla realizzazione della nuova sede del polo tecnologico del Cnr

In breve
Trento, giovane ubriaco

ALESSANDRIA

Erano cos sicuri di farla franca, che gi programmavano il loro futuro. Pensione compresa. Se facciamo questo miracolo ci sistemiamo per tutta la vita. Lavoreremo 5 anni e andremo in pensione, dicevano a telefono due delle otto persone accusate di aver cercato di occupare il Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche per la Campania e il Molise. Una manovra avviata almeno un anno fa (da quando sono partite le intercettazioni) e terminata ieri con l'intervento dei carabinieri che hanno notificato otto i provvedimenti di custodia cautelare (5 in carcere e 3 agli arresti domiciliari) per corruzione, rivelazione di segreto d'ufficio e turbativa d'asta. Perch, mentre cercava di piazzare un proprio uomo a capo del Provveditorato, la cricca ha cercato anche di alterare la gara d'appalto per la realizzazione della nuova sede del polo tecnologico del Cnr che sorger nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Grazie alle informazioni di prima mano che i dirigenti avevano, una delle offerte (presentata da due ditte vicine alla cricca) fu modificata in corsa, provando a livellare il ribasso a quello dell' azienda che fino a quel momento era l'aggiudicatrice dell'appalto. Un tentativo fallito solo perch uno dei dirigenti del Provveditorato (Angelo Palazzo, arrestato nell' operazione) ha fornito dati approssimativi rispetto alla valutazione attribuita al pro-

Multato dallautovelox lo rompe a bastonate


I

Convinto di essere stato multato pi volte per eccesso di velocit, un automobilista 27enne di Tuenno (Trento), ubriaco, ha distrutto a bastonate un autovelox. Il giovane, denunciato due volte per guida in stato di ebbrezza (e una volta condannato dal Tribunale di Trento per lo stesso reato), stato nuovamente denunciato per danneggiamento aggravato.

Assiderato in un campo dopo la notte in discoteca


MIRIAM MASSONE ALESSANDRIA

VOLEVANO REALIZZARE LA NUOVA SEDE DEL POLO TECNOLOGICO DEL CNR

Napoli, tangenti per gli appalti In otto finiscono in manette


getto presentato dalla ditta che si poi aggiudicata l'appalto. L'attuale provveditore Giovanni Guglielmi (che doveva essere sostituito, nei piani degli indagati) ha confermato che i lavori per il polo del Cnr stituiti. Nonostante il marchiano errore, la cricca avrebbe cercato comunque di guadagnare qualcosa, visti gli sforzi fatti. Nel corso dell'inchiesta sono stati sequestrati 5500 euro in contanti. Per gli inquirenti sarebbe parte di una pi robusta tangente versata dagli imprenditori a Carlo Romano, insospettabile pensionato delle Ferrovie considerato il collegamento tra i funzionari del Provveditorato e gli imprenditori. Lui, di suo, metteva le conoscenze nell'ambito politico. Per questo, per permettere cio ad Angelo Palazzo di diventare capo del Provveditorato, cerca uno sponsor. Romano coinvolge altri imprenditori e Giuseppe Cantoni, segretario nazionale del sindacato Unsiau. Quest'ultimo, nelle intercettazioni telefoniche, spiega ai suoi referenti napoletani che interesser il leghista Roberto Castelli, all' epoca dei fatti viceministro alle Infrastrutture. Il senatore della Lega Nord ha riferito di conoscere Giuseppe Cantoni, che sicuramente non mi ha mai parlato di vicende inerenti al Cnr. Ricordo - ha aggiunto - che il signor Cantoni venne al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti accompagnato da una persona di cui non rammento il nome, raccomandandolo come possibile candidato a provveditore alle opere pubbliche. Ovviamente - ha detto Castelli - non diedi alcun seguito a questa richiesta di raccomandazione.

Genova

Incidente sul cantiere grave un operaio


I

Ieri mattina nei pressi dello svincolo autostradale di Genova Est un operaio polacco, 34enne, stato colpito da un oggetto alla testa mentre lavorava in un cantiere allesterno della carreggiata. Luomo in gravi condizioni (trauma cranico e dorsale) allospedale San Martino.

Mimetizzati tra gli alberi

Lobiettivo era piazzare un proprio uomo a capo del Provveditorato alle Opere Pubbliche
sono stati aggiudicati alla ditta Pacifico Costruzioni Spa attribuzione valida e legittima in quanto - spiega - tutti gli atti di gara che furono sequestrati dalla Procura sono stati analizzati, dissequestrati e re-

Per filmare le coppie minacciano il clochard


I

Avevano mimetizzato le postazioni tra gli alberi per spiare e filmare le coppiette che si appartavano in pieno giorno, in un parcheggio vicino a Villa Madama, a Roma. I quattro guardoni (37, 49 anni e due 54enni), sono stati denunciati per violenza privata e per minacce a un clochard: volevano che lasciasse la sua auto-rifugio per filmare le coppie.

E uscito dalla discoteca, alle porte di Alessandria a notte fonda - vento siberiano e termometro sotto zero - in t-shirt e stato confusionale. E invece di raggiungere lauto, si avviato in un campo ghiacciato. Gli amici lhanno ritrovato l 37 ore dopo, a 150 metri dalla strada asfaltata. Ipotermia lipotesi per spiegare la morte di Federico Strano, artigiano, 21 anni, diploma da geometra e la passione per la movida. La festa di carnevale alla discoteca Luca Rossa di Bosco Marengo, con gli amici di sempre, finita che era gi domenica, alle tre: Federico non ha ritirato il giubbotto, uscito in t-shirt. Un attimo ed sparito. Sarebbe finito nel campo per accorciare la strada che porta al parcheggio. Gli amici lhanno chiamato anche al cellulare. Nessuna risposta, neppure la mattina dopo ai genitori angosciati. E scattato lallarme, le ricerche sono proseguite fino a ieri pomeriggio, quando un amico ha notato una macchia bianca nel campo: era la t-shirt di Federico. I carabinieri non escludono il malore e la morte per ipotermia. Lautopsia chiarir se aveva assunto droghe o alcol.

Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verr applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Nuovo Win for Life. Per te si fatto in tre.


MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 25

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it

26 Cronache

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

IL TRIBUNALE DI TORINO: INCOMPLETA E PARZIALE LINFORMAZIONE FORNITA DA FORMIGLI. IL LINGOTTO: SENTENZA STORICA

Caso Alfa Mito, condannata la Rai


Viale Mazzini dovr pagare a Fiat 7 milioni per un servizio trasmesso da Anno Zero
MASSIMILIANO PEGGIO TORINO

Altro che perdente, lAlfa Mito QV. Il test-drive di velocit trasmesso da Annozero nella puntata del 2 dicembre 2010, in cui era stata messa a confronto con una Mini Cooper e una Citroen Ds3 non era tecnicamente valido. Linformazione fornita da Corrado Formigli era incompleta e parziale e atta a indurre nel telespettatore medio una percezione errata del confronto tra le vetture. Una stangata. La quarta sezione del tribunale civile di Torino ha condannato in solido il giornalista di Annozero Corrado Formigli e la Rai a risarcire Fiat Group sette milioni di euro. Assolto invece Michele Santoro. Nello specifico cinque milioni rappresentano il risarcimento in forma equivalente per il pregiudizio subito: 1,750 milioni per il danno patrimoniale, 3,250 milioni per il danno non patrimoniale. Pressappoco un euro per ogni spettatore sintonizzato quella sera su Raidue, share del 20,90%. I restanti due milioni sono un risarcimento in forma specifica del pregiudizio non patrimoniale, quantificando cos il costo di pubblicazione, entro 15 giorni, della sentenza (60 pagine) su La Stampa, La Repubblica, Il Corriere della Sera, ed entro 45 giorni su Quattroruote. Inizialmente Fiat aveva chiesto danni per 20 milioni di euro. Michele Santoro non stato ritenuto responsabile poich si limitato a fare da eco alle informazioni tecniche divulgate in trasmissione con frasi veementi e colorite. In pi non stato provato il fatto che il conduttore fosse a conoscenza della loro non valenza tecnica, e, conseguen-

5
milioni
Sono per il risarcimento per il pregiudizio subito di cui 1,7 milioni per il danno patrimoniale

I test drive
A differenza del servizio Rai, secondo il mensile Quattroruote, lAlfa Mito perdeva velocit in pista, ma non aveva eguali in citt

2
milioni
Si sommano agli altri 5 e sono per il costo di pubblicazione entro 15 giorni della sentenza su alcuni quotidiani

Sullo schermo

20
milioni
Era la richiesta avanzata dalla Fiat Lavvocato del Lingotto, Michele Briamonte comunque soddisfatto della sentenza

Condannato
Il giornalista di Annozero Corrado Formigli stato condannato in solido dal Tribunale di Torino a risarcire la Fiat

Assolto
Michele Santoro non stato ritenuto responsabile poich si limitato a fare da eco alle informazioni tecniche divulgate in trasmissione

temente della loro tendenziosa non corrispondenza al vero. Aspetto di leggere le motivazioni, oggi preferisco non commentare. Corrado Formigli, nel frattempo emigrato dalla Rai a La7, accusa il colpo. Ma anche Michele Santoro aspetta che i suoi legali legga-

no le motivazioni prima di esprimere la sua valutazione. Nel corso della causa, i suoi legali hanno contestato il lavoro dei periti nominati dal Tribunale, sollevando un confitto dinteressi perch tecnici spesso impegnati nelle consulenze con la Fiat. Una sentenza che

I fotogrammi della puntata di Annozero


Il servizio di Corrado Formigli, mandato in onda il 2 dicembre 2010, era su una gara di velocit, su terreno bagnato. LAlfa Mito risult perdente, diversamenteda quanto scritto da Quattroruote

ha lasciato lamaro in bocca ai vertici della Rai, che comunque ricorrer in appello. Di pi: un caso di giurisprudenza. Questa sentenza ha un valore storico - spiega lavvocato Michele Briamonte, principale artefice della vittoria legale di Fiat - perch per la prima volta un ente persona giuridica, la Rai nel nostro caso, stata ritenuta responsabile dei danni morali provocati dalla condotta dolosa di un proprio dipendente, nei confronti di unaltra persona giuridica, cio Fiat. Il servizio mandato in onda il 2 dicembre 2010 riguardava una gara di velocit su terreno bagnato. LAlfa Mito risult perdente. E durante la trasmissione i risultati del test furono accostati a un precedente articolo pubblicato da Quattroruote, presentato come sovrapponibile a quello mandato in onda. Per il giudice di Torino, Maura Sabbione, le conclusioni sono altre: i due servizi non sono n identici n confrontabili. Nel confronto complessivo tra i tre modelli di autovetture - scrive il giudice - diversamente da quanto asserito e comunicato dal signor Corrado Formigli, la rivista Quattroruote aveva proposto una graduatoria in cui la Alfa Mito QV risultava prevalere su Citroen Ds e Mini Cooper S, titolando: Mito e DS3 affrontano linossidabile Mini sulla nostra pista. Tra i cordoli vince langlo-tedesca, ma nella vita di tutti i giorni e meglio litaliana. Realt distorta, insomma. Stando alla sentenza, potranno esultare anche i lavoratori. La lesione alla reputazione della Fiat Group - scrive il giudice - non pu che avere avuto un diffuso effetto sul senso di dignit professionale di un assai rilevante numero di lavoratori Fiat. Un danno allorgoglio aziendale.

Vive altrove la dottoressa

E mancato

Giuseppe Carbone
Lo annunciano: il iglio Luciano con Claudia, Francesco e Giulia. Funerali marted 21 c.m. ore 10,30 parrocchia del Sacro Cuore in Mondov Altipiano. Mondov (CN), 19 febbraio 2012 E mancato allaffetto dei suoi cari

Carla Capella ved. Mondo


Ne danno annuncio: Stefano, Luisa con Elvio, Steven, Irene, Adele e la cara Touria. Ringraziamo la dottoressa Bringhen ed il personale del COES per le affettuose cure. Per orario telefonare 011.852298 orario uficio. Torino, 20 febbraio 2012 O.F. Astra - tel. 011.280901 Lucia Bertolini e Francesco P. Di Teodoro abbracciano Francesca per la dolorosa scomparsa di

Le famiglie Damilano e Morra partecipano commosse al dolore per la perdita della cara amica

Carla Fortunati Durastanti


Torino, 20 febbraio 2012 Ha lasciato questa vita terrena ma rester per sempre nei nostri cuori

Il Sindaco di Torino, la Giunta, il Presidente del Consiglio Comunale, i Consiglieri Comunali, i Presidenti e i Consiglieri di Circoscrizione uniscono il loro cordoglio al dolore di famigliari e amici per la scomparsa di

Renato Dulbecco Orsola Marasso in Briccarello


Lo annunciano inconsolabili marito, igli, consorti, nipoti. Si ringraziano gli ospedali S. Croce di Moncalieri e Giovanni Bosco. Torino, 19 febbraio 2012 Sergio e Graziella si stringono a Jenny e famiglia con tanto affetto. Cristianamente mancata Lodovico, Elidia Dotti abbracciano con affetto il prof. Briccarello e Jenny. Improvvisamente mancato gi assessore della Giunta Popolare del 1945 premio Nobel per la medicina Cittadino onorario di torino La citt ne ricorda con ammirazione lesemplare impegno come combattente per la libert e la igura di grande scienziato. Rimarr vivo nella memoria di tutti il suo importante contributo alla crescita etica e culturale del nostro paese. Torino, 21 febbraio 2012

I docenti ed il personale tecnico amministrativo del dipartimento di Sanit Pubblica e di Microbiologia, si uniscono al cordoglio della professoressa Annamaria, per la prematura scomparsa della sorella dottoressa

Cristianamente mancata

Liliana Viani Giau


anni 101 Lo annunciano i igli Francesco con Mitina e Pietro, Bruno con Mucci Filippo e Barbara, la nipote Daniela con Riccardo e Lorenzo. Un particolare ringraziamento al dott. Bosio e alle affezionate Franca e Isabel. S. Rosario marted 21 ore 17,45 e Funerali mercoled 22 ore 11 parrocchia Ges Adolescente. Torino, 20 febbraio 2012 O.F. Oddone - tel. 011.541838

Pierangela Cufini
Torino, 20 febbraio 2012 Il Presidente, gli Amministratori Delegati ed i colleghi tutti del Gruppo Prima Industrie S.p.A. sono vicini alling. Giuseppe Bollini per la prematura scomparsa della moglie dottoressa

Giuseppe Aschiero (Pino)


Addolorati lo annunciano le iglie Marisa e Daniela, il genero, i nipoti e Salvatore. I Funerali avranno luogo mercoled 22 ore 11,30 parrocchia Sacro Cuore di Maria. Torino, 20 febbraio 2012 O.F. Angelus - tel. 011.655320 E mancato

aNNIVersarI
1996 2012

Pierangela Cufini
Collegno, 20 febbraio 2012 Profondamente addolorata, vi sono vicina con laffetto di sempre. Giuliana Vineis. Il Consiglio di Amministrazione dellOpera Muniica Istruzione e i colleghi partecipano al lutto del dott. Luciano Rocchietta per la scomparsa del padre

Mario Geymonat
Torino, 20 febbraio 2012 E tornato alla casa del Padre

prof. dott. Carlo Bertone


Con immenso amore e dolore ti ricordiamo. Messa 22 febbraio ore 18 chiesa S. Natale. 1983 21 FeBBraIo 2012

Achille Erba
padre Barnabita Lo annunciano con fraterno cordoglio i confratelli, i familiari, gli amici ed i parrocchiani. Presso la chiesa parrocchiale di San Dalmazzo in Torino si svolgeranno: la veglia di preghiera marted 21 febbraio alle ore 17,45, il Funerale mercoled 22 febbraio alle ore 11,30. Torino, 20 febbraio 2012 La Presidenza della Facolt di Scienze Politiche, i colleghi e tutto il personale partecipano al lutto per la scomparsa del

Otello Andreetto
anni 87 uomo onesto, lavoratore devoto alla famiglia. Lo annunciano la moglie Dorina, Bruno, Monica, nipoti e parenti tutti. Funerali mercoled 22 febbraio ore 11,30 parrocchia San Giuseppe Cafasso, Torino. Torino, 19 febbraio 2012 O.F. EuroFunerali - tel. 011.389335 Il giorno 14 febbraio mancata serenamente

Marianna Margarone ved. Nuzzo


di anni 99 Ne da il triste annuncio il iglio avv. Giuseppe Nuzzo. Funerali in Torino nella parrocchia di Ges Buon Pastore di via Matilde Serao 30 marted 21 febbraio alle ore 14,30. Torino, 21 febbraio 2012 O.F. Roccati - tel. 011.9416694 Condomini e Amministratore di corso De Nicola 24 partecipano al lutto della famiglia di

Remo Michelangeli
anziano FIat di anni 82 Lo annunciano la moglie Gina, i igli Giovanni con Fiorella e Massimo con Anna, le care nipoti Maria Luisa, Cecilia e la cognata Emma. Funerali mercoled 22 ore 9,30 parrocchia Cafasso. Torino, 20 febbraio 2012 O.F. Giubileo - tel. 011.8181 E mancato allaffetto dei suoi cari

Giuseppe Furno
Con lamore di sempre vivi nei nostri cuori. 2005 2012

Antonio Rocchietta
Torino, 18 febbraio 2012 E mancato

Giovanni Orlandi
anni 81 Con dolore lo annunciano tutti i suoi cari. Torino, 20 febbraio 2012 LADAEM ricorda il socio

Riccardo con Nicol e Federico ricorda la sua dolce

Barbara Vercesi Quaglino


sempre viva e presente nella memoria. S. Messa 22 febbraio ore 18,30 parrocchia S. Barbara.

prof. Achille Erba


gi docente ordinario di storia della Chiesa presso la Facolt Torino, 20 febbraio 2012 Ninetta e Giovanni ricordano con commossa gratitudine la generosit e la dolcezza di ACHILLE, amico insostituibile.

Angela Peretti in Rovelli


Ad esequie avvenute per espressa sua volont lo annunciano con profondo dolore il marito Giulio Franco e il iglio Carlo. Verona, 21 febbraio 2012 La cognata Leila ed i nipoti Pep e Cristina piangono accoratamente la perdita della cara ANGELA CONCETTA e nel dolore sono vicini a Franco e Carlo.

Giovanni Depaoli
Torino, 20 febbraio 2012 La Fondazione Filippo Burzio ricorda con stima e gratitudine il GeNeraLe

Mario Molinaro
anni 71 Addolorati lo annunciano, la moglie Graziella, i igli Massimo e Andrea, le nuore Daniela e Lara, le nipotine Giulia e Chiara, parenti tutti. Funerali mercoled 22 febbraio ore 11,30 parrocchia Ges Nazareno. Torino, 19 febbraio 2012 O.F. Astra - tel. 011.280901

Giovanni Orlandi
deceduto il 19 febbraio 2012. Torino, 21 febbraio 2012 La famiglia Guglielminetti affettuosamente vicina ad Albetta ed ai iglioli nel ricordo del caro GIOVANNI.

Il tuo annuncio su senza recarti allo sportello. Vai su www.lastampa.it/necrologie basteranno pochi minuti per digitare il testo che desideri pubblicare.

Giovanni Depaoli
per molti anni animatore e partecipe del Consiglio Direttivo della Fondazione. Torino, 20 febbraio 2012

Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verr applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Nuovo Win for Life. Per te si fatto in tre.


MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 27

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it

28 Societ

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Tendenze
ROSELINA SALEMI MILANO

Sogni possibili. Stiletti, it-bag, quadri o abiti supergriffati a prezzi abbordabili Con consegna e ritiro a domicilio

Temporary chic Cambia lidea di possesso Nulla per sempre, diamanti compresi 500 euro e si affitta una tiara da regina

Il lusso ai tempi della crisi? In affitto


Si moltiplicano i siti che offrono accessori firmati a noleggio. Il vero privilegio poter cambiare

erch sposarti se puoi convivere? Perch comprare se puoi affittare? Il principio della societ liquida vale in tutti i sensi. Al tempo dei temporary difficile fare piani quinquennali, decidere che un amore o una borsa sono per sempre. Cos le fashioniste e non solo, hanno preso labitudine di cambiare it-bag tutti i mesi con il bugdet appena sufficiente per comprarne una. Scarpe, gioielli, abiti vintage, ma anche quadri e pezzi di design, tutto funziona nella logica del qui e ora, tanto domani un altro giorno. Zitte zitte, le signore cliccano sulla borsa cult di stagione e se la fanno spedire: arriva in 24/48 ore nella sua brava scatola (lo stesso corriere provveder a ritirarla) e per sette o trenta giorni, con piccole cifre (si parte da quindici euro, si arriva a ottanta/cento) il figurone assicurato. Le pi richieste? Sempre le stesse: la classica Chanel, la Kelly, la Birkin (rarissima) la Falabella di Stella McCartney, la New Bamboo di Gucci, le Vuitton (tutte), una Lady Dior qualsiasi, lultima Prada, lultima Fendi. Antonella Amato, fondatrice di Vanity Lady, racconta: Non faccio in tempo a mettere in rete le new entry, che vanno subito via. Le sue trenta borse cult girano come trottole e tornano intatte, senza un graffio. Adesso ci sono anche le offerte. Una New Bamboo a 93 euro per un mese , sotto certi aspetti, una vera tentazione. Perch, suggerisce uno dei siti, il vero lusso cambiare. Chi si lasciato alle spalle lo shopping compulsivo per lanciarsi nel mondo degli affitti, rischia di non uscirne pi. Cinderella Me, il sito inglese per cenerentole moderne, appende allamo una quantit di scarpette fatate: uninarrivabile Louboutin, una Jimmy Choo Stay Silver dargento con tacco aggressivo da spezzacuori, sessanta sterline per una settimana (nuova costa 760): come si fa a resistere? Navigando si trova di tutto, anche un outfit da Ballo della Rosa, quando pensi oddio, non ho niente da mettermi. Per chi ha sempre sognato i diamanti, niente paura. Eccoli in affitto, certo, con le cautele del caso: lasciare il numero di carta di credito, garantire limballaggio, e guai a fuggire con il collier. Su www.jewmia.it c una short list di gioielli tradizionali: dal braccialetto tennis alle boccole, ma anche gemelli per uomini molto vanitosi, mentre alcuni siti lavorano soltanto su richiesta. Con cinquecento euro, la follia di una tiara da principessa diventa possibile, senza dover sposare un principe. Una volta cancellata lidea di comprare e conservare, di non fare cassetto, o cassetta di sicurezza, anche larte diventa accessibile: oggetti di design, quadri, addirittura sculture e fontane viaggiano da una citt allaltra, da una casa allaltra. I galleristi hanno intuito che cedere unopera per spazi temporanei, uffi-

Scarpe
BRAVISSIMI GLI INGLESI DI CINDERELLA ME (WWW.CINDERELLA-ME.CO.UK) CON 30 STERLINE (CIRCA 36 EURO) TI PORTI A CASA UN PAIO DI JIMMY CHOO E ADESSO CI SONO PURE GLI SCONTI AD ALLEGGERIRE LA SPESA. LE STESSE LOUBOUTIN DI VICKY BECKHAM A 80 STERLINE LA SETTIMANA (CIRCA 95 EURO)

Borse
DECINE LE BORSE CULT TRA CUI SCEGLIERE: DALLA NEW BAMBOO DI GUCCI ALLA MITICA KELLY, DALLA CLASSICA CHANEL ALLE ULTIMISSIME FENDI PREZZI DA 15 EURO LA SETTIMANA. CONSEGNA ENTRO 48 ORE. INDIRIZZI: BORSEINAFFITTO.IT MYLUXURY.BIZ, BAGANDCO.IT, VANITYLADY.IT, OHMYBAG.IT

Opere darte
PARECCHIE GALLERIE AFFITTANO QUADRI CON CONTRATTI DI SOLITO ANNUALI MA CI SONO ANCHE SITI DOVE POSSIBILE FAR RUOTARE OPERE DI GIOVANI ARTISTI CAMBIANDOLI TUTTI I MESI. INDIRIZZI: SPAZIOANNABREDA.COM EMMAINFANTE.COM, AGORAGALLERY.COM, ACQUESTARTE.IT, ARREDARTI.IT

Gioielli
SMERALDI, PERLE, SMALTI. BULGARI, CARTIER, CHAUMET. SU WWW.JEWMIA.IT SI PU AFFITTARE UN TENNIS IN ORO E DIAMANTI DA 9800 EURO A 345, UN PAIO DI ORECCHINI CON BRILLANTI A 250. SU WWW.AFFAREPREZIOSO.COM TELEFONO E INFO DEDICATI A CHI VUOLE NOLEGGIARE UN GIOIELLO SPECIALE

ci, showroom pop-up, feste, pu essere uno sviluppo, e succede gi da qualche anno. Ma Daniele Gulizia, 31 anni, grafico di formazione e figlio di unartista, propone un servizio originale: far ruotare quadri di contemporanei, tutti viventi, ci tiene a dire. Con ArredArti, affitta duecento opere che possono cambiare il volto di uno spazio tutti i mesi (ma capita che gli chiedano di sostituirli anche dopo due settimane) e si traducono in una forma di promozione per lautore. Allinizio - ride - volevo soltanto dare una mano a qualche amico artista. Proponevo i quadri gratis a showroom e ristoranti. Linteresse era minimo. Quando ho cominciato ad affittarli, allora s, mi hanno preso sul serio. I corrieri e le consegne rapide fanno fortuna, e noi, nel frattempo impariamo a viaggiare leggeri.

Pi che lavere oggi conta lesibire

domande a
Francesco Morace sociologo

uscito due settimane fa con Nomos Editore.


Siamo di fronte a una rivoluzione?

book, cos la rendo memorabile.


Laffitto degli abiti da cerimonia c sempre stato: era un vorrei ma non posso. Anche adesso vorremmo, e non possiamo.

Pu sembrare un dettaglio trascurabile, un segno di crisi: si compra meno, si affitta di pi. Invece, secondo il sociologo Francesco Morace, che con il suo Future Concept Lab studia levoluzione dei sistemi complessi, siamo di fronte a un cambiamento paradigmatico. Prima, i nostri comportamenti erano segnati dalle tendenze, adesso non pi. Non unepoca di cambiamenti, ma il cambiamento di unepoca. Morace racconta questo e altro nel saggio I Paradigmi del futuro,

Ricercatore
Scrittore e giornalista Francesco Morace lavora nellambito della ricerca sociale e di mercato

In parte s. Negli anni Ottanta-Novanta, il rapporto con le merci era di possesso, lappeal era il prestigio sociale, lo status symbol. Una rappresentazione dedicata agli altri. Adesso, invece, conta pi la felicit dellesperienza personale. Siamo passati dallo stile di vita alloccasione di vita.
Un giro in Ferrari pu bastare?

Sicuramente avere una Ferrari per un giorno unesperienza che non si dimentica. Ma ci che la fa essere speciale, unica, la condivisione. Affitto la borsa, le scarpe, il vestito, qualsiasi cosa mi renda felice, metto in rete le fotografie, racconto la mia occasione su Face-

Vero. Ma prima il noleggio era aspirazionale, mentre oggi ispirazionale. Ci ispira, ci arricchisce. La qualit dellesperienza e la condivisione sono diventate importanti. Usare un oggetto che ci piace, al momento giusto, nelloccasione giusta, con la comunit dei social network, conta pi che averlo.
Lidea cogliere lattimo?

Mettiamo in moto il desiderio e s, lintensit dellemozione, proprio perch limitata nel tempo, a volte pu essere anche maggiore. Ma subito dopo siamo pronti per viverne unaltra. [R.SAL.]

Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verr applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Nuovo Win for Life. Per te si fatto in tre.


MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 29

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 30

TRIBUNALE DI TORINO
CHI PU PARTECIPARE. Chiunque eccetto il debitore pu partecipare alla vendita. Listanza deve essere sottoscritta dallofferente o dal legale rappresentante della societ/ente. Persone fisiche: indicare nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, regime patrimoniale (stato libero, comunione o separazione di beni), residenza, recapito telefonico dellofferente. Allegare allofferta: copia della carta didentit e del tesserino di codice fiscale. Societ e altri enti: denominazione, sede dellente, codice fiscale e recapito telefonico. Allegare allofferta: copia della carta didentit del legale rappresentante, certificato camerale aggiornato o altro documento equivalente da cui risulta lidentit del legale rappresentante, i relativi poteri e i dati della societ o ente. Partecipazione tramite mandatario speciale: nella vendita senza incanto NON possibile fare lofferta in busta chiusa mediante procuratore generale o speciale; possibile dare mandato speciale, per atto notarile, solo per partecipare alla gara sullofferta pi alta. Nella vendita con incanto possibile dare mandato speciale, per atto notarile, per fare listanza di acquisto e partecipare alla gara. Soltanto gli avvocati possono fare offerte per s o per persona da nominare. VENDITA SENZA INCANTO Lofferta deve essere depositata in busta chiusa almeno il giorno prima della data di udienza e recare, allesterno, unicamente lindicazione del giorno di udienza e il nome del giudice o del professionista delegato. Lofferta irrevocabile per 120 giorni dal deposito. Indicare nellofferta: numero di procedura, lotto che si intende acquistare e prezzo offerto (non inferiore al prezzo base dellavviso). Allegare allofferta: marca da bollo; cauzione pari ad almeno il 10% del prezzo offerto da versare con assegno circolare NON TRASFERIBILE intestato a Poste Italiane S.p.A. o (se lesecuzione delegata a professionista) al professionista delegato. Alludienza, il giudice (o il professionista) apre le buste e delibera sulla convenienza dellofferta. Se vi sono pi offerte valide si svolge tra tutti gli offerenti una gara a rilancio sullofferta pi alta. Il termine di pagamento di giorni 90 dallaggiudicazione (salva diversa indicazione in avviso). VENDITA ALLINCANTO Listanza deve essere depositata almeno tre giorni prima della data dellincanto fissata nellavviso. Indicare nellofferta: numero di procedura, lotto che si intende acquistare. Allegare allofferta: marca da bollo; cauzione pari al 10% del prezzo base da versare con assegno circolare NON TRASFERIBILE intestato a Poste Italiane S.p.A. o (se lesecuzione delegata a professionista) al professionista delegato. Il termine di pagamento del prezzo di giorni 60 dallaggiudicazione. Se listante non partecipa, senza giustificato e documentato motivo, 1/10 della cauzione potr essere confiscato a norma di legge.

VENDITE GIUDIZIARIE

Per questa pubblicit: 011.6665241 Gli avvisi legali de La Stampa li puoi trovare anche su: www.legaleentieaste.it
DOPO LAGGIUDICAZIONE Il residuo prezzo devessere versato nel termine di cui sopra. Se dallavviso di vendita limmobile risulta gravato da un mutuo fondiario laggiudicatario pu subentrare nel mutuo, pagando alla banca entro 15 giorni dallaggiudicazione rate scadute, accessori e spese. Se non savvale di questa facolt ha in ogni caso lobbligo di versare direttamente alla banca, fino a concorrenza del prezzo di aggiudicazione, lammontare precisato per capitale interessi e spese. Verificare lavviso integrale per termini e modalit di pagamento. Insieme al prezzo, laggiudicatario deve versare il fondo per le spese di trasferimento nella misura indicata dalla Cancelleria o dal delegato e, in mancanza di indicazioni, nella misura del 20% del prezzo di aggiudicazione (il tutto salvo conguaglio o rimborso delle somme inutilizzate). In ogni caso di mancato, insufficiente o tardivo versamento del residuo prezzo, verr dichiarata la decadenza dallaggiudicazione e confiscata la cauzione, salvi gli ulteriori provvedimenti di cui allart. 587 c.p.c.. Le spese di cancellazione delle formalit di pregiudizio sono definitivamente a carico dellaggiudicatario, salvo che nelle vendite fallimentari. NOTA BENE: sulle vendite giudiziarie non previsto e non dovuto alcun compenso di mediazione. MUTUO IPOTECARIO Chi partecipa allasta, pu ottenere un mutuo garantito da ipoteca sullimmobile per pagare il prezzo di aggiudicazione, per un importo non superiore al 70-80% del valore dellimmobile ai tassi e condizioni prestabiliti dalle singole banche. Lelenco delle banche che aderiscono alliniziativa, con indirizzi e numeri telefonici si trova sul sito www.abi.it (sotto la finestra Aste immobiliari. Finanziamenti ai privati). Lelenco dei notai che hanno dato disponibilit a stipulare questi atti di mutuo pu essere richiesto al Consiglio Notarile (Torino, Via Botero n. 15, tel. 0115613781). CUSTODIA Il custode (Istituto Vendite Giudiziarie: Torino Via Bonzanigo n. 16; tel. 011-4731714; sito web www.torino.astagiudiziaria.com) o il curatore fallimentare sono a disposizione per dare informazioni sullimmobile in vendita e concordare i tempi delleventuale visita. AVVERTENZA Verificare in ogni caso lestratto e lavviso di vendita integrale (disponibile anche su sito internet) per ulteriori informazioni utili, eventuali condizioni particolari o deroga alle condizioni generali. Linteressato pu chiedere maggiori notizie presso la competente Cancelleria del Tribunale di Torino (C.so Vittorio Emanuele II n. 130) o presso il recapito del professionista delegato.

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 38/04 - Delegato Not. Roberto Marazzi. Lotto 1 - Comune di Rivoli, Via Borgone, 4/8. Nuda prop. di porzione immobiliare gravata da diritto di abitazione su 2 piani, collegati da scala interna, composta da: p. 1 (2 f.t.) con accesso da rampa esclusiva e balcone verandata, locale uso cucina - tinello; al p. 2 sottotetto, disimpegno, bagno e 2 locali; oltre a locale uso cantina al p. seminterrato ed area esclusiva a parcheggio nel cortile. (A catasto: CF Fg. 28, n. 128, sub. 6). Sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 12.20, apertura buste ore 12.00. Prezzo base: Euro 62.800,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 08/05/2012 ore 12.00. Prezzo base: Euro 62.800,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so Marconi, 2 (tel. 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189167), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO NOTAIO Roberto Marazzi

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 91/10 - Delegato Not. Leonardo De Luca. Lotto unico - Comune di Torino, Via Villar, 19. Alloggio al p. 5 (6 f.t.) composto da ingresso su corridoio, bagno, 2 camere, cucinino e ripostiglio oltre a 2 balconi e cantina pertinenziale al p. interrato. (A catasto: CF Fg. 51, n. 1699, sub. 18). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 16/04/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 42.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 07/05/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 42.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 15/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (dal lun. al ven. h. 10 - 12), entrambe presso lo studio dell'Avv. Sabina Gaezza in Torino, Via Schina, 7 (tel. 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A165124), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO NOTAIO Leonardo De Luca

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 158/10 - Delegato Dott.ssa Raffaella Ponzo (tel. 011482960). Lotto unico Comune di Villarbasse, P.zza Municipio, 5. Piena prop. di immobili di vecchio impianto rurale sovrastanti terreno edificabile, costituente complesso dotato di univoco accesso, composto da: A) Fabbricato in parte diroccato; B) Porz. di tettoia; C) Basso fabbricato ad 1 p. f.t. con locale di sgombero; D) Porz. di tettoia; E) Cortile interno di pertinenza; F) Terreno. (A catasto: CT Fg. 7, n. 77 e 228; NCEU Fg. 7, n. 72, sub. 2 e 4). Non sussistono irregolarit di rilievo. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 420.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 420.000,00, aumenti minimi Euro 5.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 17/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro il 07/05/2012 ore 12 (dal lun. al ven. h. 9 - 12), entrambe presso l'Associazione SAED in Torino, C.so Regina Margherita, 258. Le vendite avranno luogo presso l'Associazione predetta. Custode: Dott.ssa Raffaella Ponzo (tramite Ass. SAED tel. 01119823248 o 3356705197 fax 01119835848 e-mail: infocustodie@associazionesaed.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A161818), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott.ssa Raffaella Ponzo

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 171/10 - Delegato Avv. Enrico Garelli Pachner. Lotto unico - Comune di Torino, C.so Palermo, 55. Alloggio - mansarda al p. 4 (5 f.t.) composto da ingresso, cucina, camera e bagno. (A catasto: NCEU Fg. 171, n. 331, sub. 12). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 20/04/2012 ore 17.00, apertura buste ore 16.30. Prezzo base: Euro 20.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 24/05/2012 ore 17.00. Prezzo base: Euro 20.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 19/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (nei gg. di lun. - gio. - ven. h. 10 - 12), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so Re Umberto I, 3. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Enrico Garelli Pachner (tramite soc. FRA.MOR. s.r.l. tel. 01119826165 6127 fax 0115561226 e-mail fra.mor.servizi@gmail.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A160365), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Enrico Garelli Pachner

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 199/08 - Delegato Not. Roberto Marazzi. Lotto unico - Comune di Caselle Torinese, Via Filatoio, 5. Alloggio al p. terreno (1 f.t.), composto da ingresso su soggiorno con angolo cottura, 2 camere, bagno, disimpegno, lavanderia, ripostiglio e locale caldaia nel sottoscala oltre a locale uso autorimessa al p. terreno con accesso da Via Filatoio e cortile attualmente in uso all'esecutato da considerarsi "bene comune". (A catasto: CF. Fg. 19, n. 140, sub. 8 e 9). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 12.30, apertura buste ore 12.00. Prezzo base: Euro 95.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 08/05/2012 ore 12.10. Prezzo base: Euro 95.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (dal lun. al ven. h. 15 - 17), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, c.so Marconi, 2 (tel. 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A120855), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO NOTAIO Roberto Marazzi

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 419/09 - Delegato Dott. Alfredo Robella. Lotto unico - Comune di Torino, Via delle Querce, 29. Piena prop. di alloggio al p. 2 (3 f.t.) composto da 4 camere, cucina e servizi; oltre a locale uso autorimessa al p. terra (1 f.t.). (A catasto: NCEU Fg. 11, n. 178: sub. 41 e 33). Sussistono alcune irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 09/05/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 52.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 07/06/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 52.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 08/05/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Susa, 15 - p. 1 (tel. 0114343042, dal lun. al ven. h. 9.30 - 12.30 e 15.30 - 18.30). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A132923), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO dott. Alfredo Robella

TRIBUNALE DI TORINO
R.E. 430/10 - Delegato Dott.ssa Raffaella Ponzo (tel. 011482960). Lotto unico - Comune di Borgone Susa, fraz. San Valeriano, Via Ponte Dora, 13. Piena prop. di alloggio su 2 piani in casa di corte, con doppio accesso, composto da: locale ad uso cantina, con accesso dal vano scala, al p. interrato; soggiorno, tinello, cucina, ripostiglio e servizio igienico, con accesso dal cortiletto esclusivo e dal vano scala, al p. terreno; 2 camere, disimpegno, bagno e balcone, al p. 1, per sup. comm. mq. 125. Libero. (A catasto: CF Fg. 10, p.lla 227, sub. 4). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 44.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 44.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 17/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro il 07/05/2012 ore 12 (dal lun. al ven. h. 9 - 12), entrambe presso l'Associazione SAED in Torino, C.so Regina Margherita, 258. Le vendite avranno luogo presso l'Associazione predetta. Custode: Dott.ssa Raffaella Ponzo (tramite Ass. SAED tel. 01119823248 o 3356705197 fax 01119835848 e-mail: infocustodie@associazionesaed.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A162118), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott.ssa Raffaella Ponzo

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 439/10 - Delegato Dott. Edoardo Aschieri. Lotto unico - Comune di Torino, C.so G. Cesare, 6. Piena prop. di alloggio mansardato al p. 5 (6 f.t.), scala B interno cortile, composto da ampio locale con servizio igienico. (A catasto: CF Fg. 1216, p.lla 74, sub. 90). Sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 10.15, apertura buste ore 09.15. Prezzo base: Euro 28.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.45. Prezzo base: Euro 28.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189588), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO dott. Edoardo Aschieri

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 480/10 - Delegato Avv. Alberto Pecorini. Lotto unico - Comune di Torino, Via Sigismondo Gerdil, 3. Piena prop. di alloggio al p. 1 (2 f.t.) composto da cucina, camera e bagno. (A catasto: CF Fg. 1218, p.lla 48, sub. 14). Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 15.30, apertura buste ore 15.00. Prezzo base: Euro 29.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 29.500,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Alfieri, 17 (dal lun. al ven. h. 11 - 12). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A166093), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Alberto Pecorini

Sezione Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 588/10 - Delegato Dott. Andrea Aluffi Valletti. Lotto unico - Comune di Torino, Via Assisi, 13. Piena prop. di appartamento al p. 4 (5 f.t.) composto da ingresso, bagno, cucina e 2 camere, oltre a cantina pertinenziale al p. interrato e locale di sgombero, al p. sottotetto. Occupata dall'esecutata e dalla sua famiglia. (A catasto: CF Fg. 1109, p.lla 510, sub. 18). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 19/04/2012 ore 16.45. Prezzo base: Euro 85.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 11/05/2012 ore 15.45. Prezzo base: Euro 85.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 18/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 08/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9 - 12 salvo il periodo di chiusura dal 5 al 10/04/2012 ed il 30/04/2012), entrambe presso l'Associazione SAED in Torino, C.so Regina Margherita, 258. Le vendite avranno luogo presso l'Associazione predetta. Custode: Dott. Andrea Aluffi Valletti (tramite Ass. SAED tel. 01119823248 o 3356705197 fax 01119835848 e-mail: infocustodie@associazionesaed.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A179404), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott. Andrea Aluffi Valletti

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 628/10 - Delegato Not. Diego Ajmerito. Lotto unico - Comune di Torino, C.so Novara, 35. Alloggio al p. 2 composto da camera, cucina e bagno oltre a locale uso cantina pertinenziale. (A catasto: CF Fg. 48, n. 43. sub. 16). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 15.20, apertura buste ore 15.00. Prezzo base: Euro 64.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 64.500,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so Vinzaglio, 19 (tel. 3493579844 Avv. Moscatelli - 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189349), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO NOTAIO Diego Ajmerito

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 644/10 - Delegato Avv. Paolo Casetta. Lotto unico - Comune di Torino, Via Sassari, 11. Piena prop. di alloggio al p. 2 (3 f.t.) composto da camera, cucina e bagno. (A catasto: CF Fg. 173, n. 218, sub. 9). Sussistono irregolarit edilizie. L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 13/04/2012 ore 14.35, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 27.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.30. Prezzo base: Euro 27.500,00, aumenti minimi Euro 500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 12/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 03/05/2012 (tutti i gg. h. 10 - 12 e 15 - 17), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via O. Morgari, 31 (tel. 0116599708 nei gg. di mar. e gio. h. 15.30 - 17.30). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Paolo Casetta (visiteimmobili@dottcomm.to). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A177847), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Paolo Casetta

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 692/2006 - Delegato Dott. Andrea Fenoglio. Immobile: piena propriet di un fabbricato rustico con cortile avanti e dietro casa in Corio Canavese (TO) Frazione Cudine, Regione Casa Madre, n. 29 e 45, composto: p.t.: una cantina; p. 1: una cucina; p. 2: una camera. Impianto elettrico non a norma, privo di allacciamento allacquedotto, non abitabile allo stato attuale. Catasto: Corio Canavese: Fg. 46, part. 342, Case sparse Cudine, piano T-I-II, Cat. A/4, cl. 1, cons. 2,5 vani, R.C. Euro 52,94; Non esistono difformit ostative al trasferimento, ma si rinvia alla relazione tecnica di stima redatta dallesperto Geom. Massimo Badolato. Immobile libero. Vendita senza incanto alludienza del 06/04/2012 ore 15.30: prezzo base Euro 5.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, leventuale incanto si terr in data 20/04/2012 ore 15.30: prezzo base Euro 5.000,00; aumenti minimi Euro 500,00. Offerte in busta chiusa e istanze di partecipazione vanno depositate presso lo studio del delegato, Dott. Andrea Fenoglio in C.so Trapani 106 a Torino, dal luned al venerd dalle ore 09,00 alle 12,00, dove avranno luogo le vendite (tel. 011.388.300). Custode: IVG 011.473.17.14. Sito internet: www.lastampa.it/legali. dott. Andrea Fenoglio

TRIBUNALE DI TORINO
R.E. 752/10 - Delegato Avv. Maria Teresa Favulli. Lotto unico - Comune di Torino, Via Lombardore, 14. Piena prop. di alloggio per civ. abitazione al p. 2 (3 f.t.) composto da 3 camere, cucina ed accessori oltre a porzione di sottotetto al p. sottotetto e quote di compropriet sulle parti comuni del fabbricato. Locato con contratto di locazione ad uso abitativo del 17/06/2009 valido ed opponibile alla procedura, con termine 30/06/2011; contratto a termine senza necessit di disdetta. Il contratto alla scadenza non stato rinnovato. (A catasto: NCEU Fg. 1149, p.lla 520, sub. 8). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 15.45, apertura buste ore 15.30. Prezzo base: Euro 55.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 14/05/2012 ore 18.00. Prezzo base: Euro 55.000,00, aumenti minimi Euro 2.500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 17/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 11/05/2012 (dal lun. al ven. h. 15.30 - 17.30), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Stefano Clemente, 22. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Maria Teresa Favulli (tramite proprio incaricato, ing. Andrea Enrico Bianchi; per informazioni nei gg. di mart. - mer. e giov. h. 15.30 - 17.30. Stessi recapiti: tel. 011.198.233.85 - fax 011.198.243.13 - e-mail: mariateresa.favulli@libero.it). Si pu visionare la perizia e gli allegati previo appuntamento. Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A165064), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Maria Teresa Favulli

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 934/10 - Delegato Not. Sandra Beligni. Lotto unico - Comune di Torino, Regione Borgo Dora, Via Beinasco, 26. Piena prop. di alloggio al p. 3 (4 f.t.), scala A, composto da ingresso passante sulla cucina, disimpegno, camera, cameretta, lavanderia e bagno, dotato di ampio balcone angolare con affaccio sul passaggio privato e sul cortile interno oltre a cantina al p. interrato e quote di compropriet sulle parti comuni. (A catasto: CF Fg. 1151, p.lla 231, sub. 11). Sono presenti irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 16/04/2012 ore 18.00. Prezzo base: Euro 53.600,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 14/05/2012 ore 18.00. Prezzo base: Euro 53.600,00, aumenti minimi Euro 1.500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 13/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 11/05/2012, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so V. Emanuele II, 78 (tel. 0115162086 nei gg. di mer. 15-18). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Not. Sandra Beligni (tramite soc. servizi FRA.MOR. s.r.l. tel. 01119826165 fax 0115561226 e-mail: fra.mor.servizi@gmail.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A168216), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO NOTAIO Sandra Beligni

Sezione Esecuzioni Immobiliari

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Societ 31

Reportage
PAOLO MANZO
RIO DE JANEIRO

Business democratico Si pu partecipare gratuitamente alle sfilate seguendo i vari trios electricos

Arrivano le star Da Neymar a Ronaldo fino a Jennifer Lopez la folla in delirio per i grandi personaggi sui carri

Seni scoperti, cade il tab di Rio


Carnevale scatenato come non mai e una partecipazione record: Qui tutto il Brasile si unisce

norgia di colori e di samba, migliaia di mulatas, negras e brancas scosciate, che dimenano le anche e tutto il resto a suon di musica. E poi milioni di persone che sfilano con costumi sgargianti, mentre scorrono musica a tutto volume, fiumi di alcol ed emozioni a go-go. Senza freni. Ma in Brasile il Carnevale 2012 ha una novit clamorosa: per la prima volta debutta il topless. Seni e capezzoli vengono esibiti senza pi freni, mentre boom di ragazze e signore siliconate. Nonostante i timori della vigilia per gli scioperi di poliziotti e pompieri che hanno messo a rischio la festa soprattutto a Salvador de Bahia, tutto sta procedendo come meglio non ci si poteva augurare, come ha detGRAN FESTA

450
reais
la spesa per chi vuole affittare un costume per sfilare

ais, circa 200 euro. Lunico rischio per chi si avvicina troppo alle baterias perdere ludito per qualche ora, una volta finita la festa. Ma, urla Maria Helna, ne vale la pena. Per capire davvero il Brasile tutti gli stranieri dovrebbero sfilare. Lei colombiana e questanno

scesa nel Sambodromo di Sao Paulo per la Gavioes da Fiel, la scuola di samba del Corinthians che ha omaggiato lex presidente Lula, tifoso corinthiano sfegatato. A Rio e Salvador ieri sono scesi in strada milioni di persone in festa e, tra una sfilata e laltra, il Brasile ha vissuto

unaltra giornata di gloria e festa, per usare le parole dellanchorman della tv Globo, quasi senza voce dopo dirette fiume che si susseguono da venerd sera. Nel Sambodromo disegnato dallultracentenario architetto Oscar Niemeyer si sono presentate le tredici escolas del Gruppo Speciale,

26
milioni
Lincasso in euro pagato dai 72.500 spettatori nel Sambodromo

Le soluzioni dei giochi


S E P G
2 8 7 1 3 5 9 6 4 4 6 3 8 9 2 1 5 7 1 9 5 7 6 4 8 3 2 3 2 1 4 8 6 7 9 5 7 4 9 2 5 1 3 8 6 6 5 8 3 7 9 4 2 1 8 7 4 6 2 3 5 1 9 5 1 2 9 4 8 6 7 3 9 3 6 5 1 7 2 4 8

I ritocchi delle reginette del samba

Nel 2012 va di moda la plastica ai glutei


Angela Bismarchi
una delle regine del Carnevale di Rio de Janeiro di questanno

REBUS [10, 1, 5, 7]: P asse, G giara, porta porte S E = passeggiar a Porta Portese

ROMPICAPO
La piazzola "E" era occupata da 3 persone, gioved sono arrivati in 2 e l'equipaggio tedesco arrivato domenica. Ecco comunque gli abbinamenti completi: mercoled 5 turisti spagnoli hanno occupato la piazzola "A"; gioved 2 italiani hanno occupato la "D"; venerd 1 francese ha occupato la "C"; sabato 3 olandesi hanno occupato la "E"; domenica 4 tedeschi hanno occupato la "B".

TEXAS HOLD'EM
Al momento Robl avanti con coppia di Assi, ma Antonius largamente favorito (al 73%), in virt dei suoi molti progetti. Chiude quadri con qualsiasi quadri e chiude scala con qualsiasi 3, 5, 6, 8 o 9. Robl con una sola carta non pu chiudere n colore n full. Insomma, che Antonius chiuda in positivo matematico... o quasi. E invece... 1 gioco: K - 2 , la coppia di Assi tiene; 2 gioco: J - A , colore al turn per Antonius e full (runner runner) al river per Robl; 3 gioco: 10 - K , scala all'Asso vincente per Robl; 4 gioco: 3 - 10 , scala al turn per Antonius e colore al river per Robl. Tutte e 4 le mani a Robl: c'era meno dello 0,5% di probabilit che succedesse!

la serie A del Carnevale carioca, scatenando lentusiasmo dei 72.500 spettatori che hanno pagato lequivalente di circa 26 milioni di euro per poter dire: Io c'ero. Un incasso record che supera di otto milioni di euro quanto totalizzato lanno scorso. Un business enorme ma democratico perch, fuori dal Sambodromo, dove si entra solo a pagamento, con posti il cui prezzo varia a seconda della posizione, chi vuole pu partecipare gratuitamente alle sfilate carnevalesche seguendo i vari trios electricos e i blocos che fino a mercoled percorreranno le strade delle principali citt brasiliane. Cos, ad esempio, ha scelto di fare a Rio il latitante Cesare Battisti, che sceso in strada sabato a sambare assieme ad altri due milioni e 200 mila persone, tutte al seguito del tradiLE STATISTICHE

A Rio e Salvador sono scesi in strada milioni di persone


to ieri Srgio Cabral Filho, il governatore di Rio de Janeiro. E la partecipazione, forse anche per il nuovo lato un po a luci rosse, senza precedenti. La cidade meravilhosa che, con il Cristo Redentor che la protegge dallalto, da sempre il centro simbolico del Carnevale brasiliano. Il quale, anche questanno e almeno per una settimana, rappresenta nel modo migliore lunione di tutti i brasiliani. Poveri e benestanti, classe media e ricchi sfondati - ogni giorno, lo dicono le statistiche, il Paese del samba produce 19 nuovi milionari - durante il carnevale sfilano tutti assieme, senza le distinzioni sociali che caratterizzano il resto dellanno. una festa spettacolare che lascia senza fiato chi come me, per la prima volta ci si immerge, spiega Gabriel, uno dei tanti stranieri che ha affittato una fantasia, cos si chiamano qui i costumi, per sfilare. La spesa? 450 re-

Ogni giorno nel Paese nascono 19 nuovi milionari


zionale bloco del Cordo da Bola Preta, il gruppo carnevalesco pi tradizionale e pi numeroso al mondo. Sulle note di Preta Gil, figlia del cantante ed ex ministro della Cultura Gilberto Gil, cantante lei stessa, lex membro dei Proletari armati per il comunismo ha posato per alcune foto come fosse una celebrit, ha scritto il quotidiano carioca O Globo. Una parentesi di cattivo gusto, che non ha intaccato unatmosfera di festa. A cominciare da quella di calciatori famosi come, ad esempio, Neymar, stellina del Santos che a Salvador stato nominato Ministro del Carnevale dalla cantante Ivete Sangalo, una celebrit locale. Ospite donore al Carnevale di strada, Neymar non si mischiato alla gente, preferendo restare in cima ai carrii. Una scelta simile, Salvador, a quella fatta da Ronaldo, mentre Ronaldinho ha scelto il sambodromo di Rio, al fianco della cantante Jennifer Lopez, acclamata da una folla in delirio.

SCACCHI
Partita giocata nel torneo Open di Mosca 2012. Il Nero vince subito con una mossa apparentemente tranquilla: 1...Ab3!! In partita il Bianco ha abbandonato. Il Nero infatti minaccia (grazie alla inchiodatura del Cavallo da parte della Torre d7 e della Donna da parte dell' Alfiere) sia matto con D:d2, sia matto con D:f1. Inutile 2. Ae2, per 2...Dg1+; 3. Af1, D:f1 matto; dopo invece mosse come 2. Rc1, segue 2...A:c2; 3. T:c2, T:d2; 4. T:d2, D:f1+: e poi D:h3, e il Nero resta con la Donna netta in pi.

GOAL!
Noi abbiamo trovato in tutto 39 parole: belio, bieco, biolco, boemi, celomi, cielo, cimolo, colei, colie, colimbo, colio, colmi, colobi, colombi, coolie, emboli, emico, eolico, eolio, ibleo, imbolo, lembi, liceo, limbo, loico, lombi, melico, meloi, meoli, mobile, obeli, obice, oblio, oboli, ocimo, oecio, oleico, olmio, OMBELICO.

Per non essere squalificati un copri-sesso di 4 centimetri


rotesi ai glutei. questa lultima pazza idea del carnevale 2012. Lo rivelano le statistiche delle cliniche specializzate in ritocchi alle reginette del samba che, mai come quest' anno, hanno fatto ricorso al bisturi per migliorare la loro immagine. Abbiamo aumentato gli interventi del 35% rispetto al 2011 spiega un chirurgo specializzato in questa applicazione. Sempre pi belle, sempre pi perfette, ma anche sempre pi costruite per fare colpo sulla Globo, il gigante tv brasiliano che trasmette tutte le sfilate pi importanti. Se il seno passato

G O Y A 0 T A N D E M 0 M

R 0 O S C E N O 0 C A S A

I N U S I T A T O 0 S A N

N 0 R I A R S O 0 A T R I

T U C A N O 0 0 G R E T A

A V E 0 C 0 L A U T R E C

0 A N T I P A P A 0 M A I

I 0 A 0 A 0 C I N C I N 0

P E R I 0 C A E T A N O 0

E S 0 S T A N D A R D 0 O

R I M B A L Z I N O 0 P S

0 G U A S C O N A T A 0 L

E U R 0 M O N U M E N T O

V O 0 C A L E D O N I A 0

A 0 M E N A D I 0 E M I L

0 V I P I T E N O 0 I T O

T E 0 P A R L E R 0 S 0 G

R 0 V A N I L L A 0 M E G

A N I T A C A P R I O L I

L A N E 0 E M A I L 0 I O

I T A L O 0 O R 0 O M A N

C A R L 0 A R C A T A 0 E

E L I O T 0 E O L I C A 0

in secondo ordine, scalzato dal bumbum siliconato, immediatamente si preso una rivincita. Fino allultimo carnevale, era rimasto il tab della copertura del petto femminile con minuscoli cerotti ai capezzoli: per paradossale che possa apparire, il topless in spiaggia a Copacabana considerato ancora oggi una trasgressione. Ma tra le sambiste viste sfilare negli ultimi due giorni a San Paolo e a Rio, caduto l'ultimo baluardo del pudore brasileiro. Mi piace la libert, sono unesibizionista, ha ammesso Rosana Ferreira, Miss Bumbum 2011, dopo avere sfilato seni al vento venerd notte a San Paolo. Certo, rimane ancora il divieto di sambar totalmente nude: indispensabile indossare un tapa-sexo - traducibile con copri sesso - di almeno quattro centimetri per non essere squalificati. [P. MAN.]

TRIBUNALE DI TORINO
VENDITE GIUDIZIARIE
VEDI CONDIZIONI GENERALI A PAG. 30

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 989/10 - Delegato Avv. Paolo Casetta. Lotto unico - Comune di Torino, Via del Ridotto, 20. Piena prop. di alloggio al p. 1 (2 f.t.) con accesso dal ballatoio, composto da 2 camere, cucina e bagno, oltre a vano ad uso cantina al p. sotterraneo. (A catasto: CF Fg. 1125, n. 435, sub. 5004). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 14.35, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 31.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.30. Prezzo base: Euro 31.500,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 03/05/2012 (tutti i gg. h. 10 - 12 e 15 - 17), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via O. Morgari, 31 (tel. 0116599708 nei gg. di mar. e gio. h. 15.30 - 17.30). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Paolo Casetta (e-mail: visiteimmobili@dottcomm.to). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A165720), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Paolo Casetta

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 996/10 - Delegato Dott.ssa Raffaella Ponzo (tel. 011482960). Lotto unico Comune di Ceres, fraz. Voragno, 37 (gi 54). Piena prop. di alloggio al p. 2 (3 f.t.) composto da ingresso, 2 camere, cucina, servizio igienico interno e latrina esterna (ca. mq. 65 commerciale) oltre a locale sottotetto non abitabile ad uso intercapedine. Libero. (A catasto: CF Fg. 14, p.lla 481: sub. 17 e 22). L'immobile gravato da mutuo fondiario e sussistono irregolarit edilizie. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 21.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15,15. Prezzo base: Euro 21.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 17/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 07/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9 - 12), entrambe presso l'Associazione SAED in Torino, C.so Regina Margherita, 258. Le vendite avranno luogo presso l'Associazione predetta. Custode: Dott.ssa Raffaella Ponzo (c/o Associazione SAED tel. 01119823248, 3356705197 e fax 01119835848 e-mail: infocustodie@associazionesaed.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A170435), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott.ssa Raffaella Ponzo

TRIBUNALE DI TORINO
R.E. 1033/10 + 1569/11 - Delegato Dott. Luciano Matteo Quattrocchio. Lotto unico Comune di Torino, Lungo Dora Napoli, 50. Alloggio al p. 3 (4 f.t.) con accesso diretto dal pianerottolo, composto da grande soggiorno/cucina, disimpegno, bagno e camera, oltre a quota di compropriet sul gabinetto esterno in comune con altri e cantina al p. interrato. Occupato dall'esecutato da ritenersi libero. (A catasto: Fg. 172, n. 278, sub. 110). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 20/04/2012 ore 17.00. Prezzo base: Euro 55.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 11/05/2012 ore 16.15. Prezzo base: Euro 55.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 19/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 08/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9 - 12 salvo il periodo di chiusura dal 5 al 10/04/2012 ed il 30/04/2012), entrambe presso l'Associazione SAED in Torino, C.so Regina Margherita, 258. Le vendite avranno luogo presso l'Associazione predetta. Custode: Dott. Luciano Matteo Quattrocchio (tramite Ass. SAED tel. 01119823248 o 3356705197 fax 01119835848 e-mail: infocustodie@associazionesaed.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A178080), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott. Luciano Matteo Quattrocchio

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1049/10 - Delegato Avv. Maria Teresa Favulli. Lotto unico - Comune di Torino, Via Lein, 10. Piena prop. di appartamento al p. 4 (5 f.t.) n. 24, composto da 2 camere, cucina e servizi oltre a vano uso cantina al p. sotterraneo e quote di compropriet sulle parti comuni. Occupato dagli esecutati senza titolo opponibile alla procedura. (A catasto: Fg. 1149, p.lla 469, sub. 14). Sussistono difformit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 20/04/2012 ore 15.45, apertura buste ore 15.30. Prezzo base: Euro 62.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 17/05/2012 ore 18.00. Prezzo base: Euro 62.000,00, aumenti minimi Euro 1.500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 19/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 14/05/2012 (dal lun. al ven. h. 15.30 17.30), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Stefano Clemente, 22. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Maria Teresa Favulli (tramite proprio incaricato, ing. Andrea Enrico Bianchi; per informazioni nei gg. di mart. mer. e giov. h. 15.30 - 17.30. Stessi recapiti: tel. 011.198.233.85 - fax 011.198.243.13 - email: mariateresa.favulli@libero.it). Si visiona la perizia su appuntamento. Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189548), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Maria Teresa Favulli

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1076/10 - Delegato Dott. Edoardo Aschieri. Lotto unico - Comune di Vinovo, Via Sotti, 34. Piena prop. di unit immobiliare al p. seminterrato, composta da locale principale ad uso magazzino e 3 locali di sgombero. Occupato da terzo senza titolo opponibile alla procedura ed il G.E. ha gi emesso il relativo ordine di liberazione. (A catasto: CF Fg. 1, p.lla 273, sub. 16). Sussistono irregolarit edilizie. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 10.00, apertura buste ore 09.15. Prezzo base: Euro 104.800,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.30. Prezzo base: Euro 104.800,00, aumenti minimi Euro 3.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189589), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO dott. Edoardo Aschieri

Sezione Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI TORINO
R.E. 1087/09 + 2149/09 - Delegato Avv. Maria Teresa Favulli. Lotto 1 - Comune di Collegno, Via Leopardi, 31. Piena prop. di: A) alloggio al p. 1 (2 f.t.) composto da ingresso, 2 camere, soggiorno, cucina e servizi, oltre a cantina al p. interrato; B) Locale ad uso autorimessa privata al p. interrato. (A catasto: CF Fg. 10, p.lla 1497: sub. 15 et sub 4). Sussistono alcune difformit edilizie). Lotto 2 - Comune di Collegno, Via Leopardi, 31. Piena prop. di posto auto al p. terreno. (A catasto: CF Fg. 10, p.lla 1497, sub. 11). Lotto 3 Comune di Collegno, Via Leopardi, 31. Piena prop. di posto auto al p. terreno. (A catasto: CF Fg. 10, p.lla 1497, sub. 12). Lotto 4 - Comune di Collegno, Via Leopardi, 31. Piena prop. di posto auto al p. terreno. (A catasto: CF Fg. 10, p.lla 1497, sub. 13). Gli immobili risultano occupati da terzi senza valido titolo opponibile alla procedura. Vendita senza incanto il 24/04/2012 ore 15.45, apertura buste ore 15.30. Prezzo base: lotto 1 Euro 178.000,00; lotto 2 Euro 6.400,00; lotto 3 Euro 6.400,00; lotto 4 Euro 6.400,00. Nel caso in cui gli immobili restino invenduti, la vendita con incanto si terr il 14/05/2012 ore 15.45. Prezzo base: lotto 1 Euro 178.000,00, aumenti minimi Euro 2.500,00; lotto 2 Euro 6.400,00, aumenti minimi Euro 1.000,00; lotto 3 Euro 6.400,00, aumenti minimi Euro 1.000,00; lotto 4 Euro 6.400,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 23/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 11/05/2012, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Stefano Clemente, 22. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Maria Teresa Favulli (tramite proprio incaricato, ing. Andrea Enrico Bianchi; per informazioni nei gg. di mart. - mer. e giov. h. 15.30 - 17.30. Stessi recapiti: tel. 011.198.233.85 - fax 011.198.243.13 - e-mail: mariateresa.favulli@libero.it). Si pu visionare la perizia e gli allegati previo appuntamento. Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189148, A189149, A189150, A189151), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Maria Teresa Favulli

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1345/09 - Delegato Not. Alberto Morano. Lotto unico - Comune di Torino, Via Stradella, 229. Piena prop. di alloggio al p. 3 (4 f.t.) composto da ingresso, 3 camere, cucina, bagno e ripostiglio, oltre a cantina n. 37 al p. interrato. (A catasto: Fg. 35, n. 138, sub. 31). L'alloggio risulta collegato attraverso una porta all'adiacente alloggio di prop. della parte esecutata, ma non pignorato e non oggetto di vendita. Sussistono irregolarit edilizie. L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 16/04/2012 ore 17.15, apertura buste ore 17.00. Prezzo base: Euro 153.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 14/05/2012 ore 17.00. Prezzo base: Euro 153.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17 del 13/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Magenta, 25 (tel. 0115629786). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189351), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO NOTAIO Alberto Morano

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1452/10 - Delegato Avv. Paolo Casetta. Lotto unico - Comune di Torino, C.so Grosseto, 207. Piena prop. di alloggio al p. 5 (6 f.t.) composto da ingresso, tinello con cucinino, 2 camere e servizi oltre a vano ad uso cantina al p. sotterraneo. (A catasto: CF Fg. 35, n. 795, sub. 16). Sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 13/04/2012 ore 14.35, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 84.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.30. Prezzo base: Euro 84.500,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 12/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 03/05/2012 (tutti i gg. h. 10 - 12 e 15 - 17), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via O. Morgari, 31 (tel. 0116599708 nei gg. di mar. e gio. h. 15.30 - 17.30). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Paolo Casetta (e-mail: visite immobili@dottcomm.to). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A177834), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Paolo Casetta

Sezione Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1499/10 - Delegato Avv. Monica Gianni. Lotto unico - Comune di Moncalieri, Via Sestriere, 22. Alloggio al p. 4 (5 f.t.) composto da soggiorno, ove situata la cucina, 2 camere e disimpegno che distribuisce la camera matrimoniale ed il bagno, oltre a cantina al p. interrato. (A catasto: CF Fg. 1, p.lla 234, sub. 27). Sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 15.10, apertura buste ore 15.00. Prezzo base: Euro 105.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 02/05/2012 ore 15.00. Prezzo base: Euro 105.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (dal lun. al ven. h. 10 - 12), entrambe presso lo studio dell'Avv. Sabina Gaezza in Torino, Via Schina, 7 (tel. 0114732105). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Monica Gianni (c/o Avv. Gaezza tel. 0114732105 fax 0114304704 e-mail: avvocatogaezza@virgilio.it; perizia consultabile esclusivamente previo appuntamento mezzo fax). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A178017), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Monica Gianni

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1535/07 + 1309/09 - Delegato Not. Alessandro Scilabra. Lotto unico - Comune di Volpiano, Via Monviso, 10. Piena prop. di villa unifamiliare ad un piano f.t. oltre interrato e sottotetto non abitabili con giardino recintato, oltre a 2 porzioni di terreno esterne alla recinzione il tutto entrostante a terreno di mq. 1.579, composta da: cucina, sala da pranzo, soggiorno, locale wc, vestibolo, ripostiglio, studio, 3 camere, spogliatoio e 2 bagni, oltre a portico e terrazzo, al p. terreno (1 f.t.); sottotetto non abitabile al rustico, al p. 1 (2 f.t.); locali di sgombero uso tavernetta con cucina, camera dei giochi, cantina, lavanderia, locale wc, centrale termica ed autorimessa al p. interrato. (A catasto: NCEU Fg. 14, p.lla 1135: sub. 2 e 3; CT Fg. 14: p.lla 1134, 1136 e 1139). Non presenta irregolarit edilizie. Vendita senza incanto il 19/04/2012 ore 12.15, apertura buste ore 11.30. Prezzo base: Euro 825.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.15. Prezzo base: Euro 825.000,00, aumenti minimi Euro 10.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 18/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A172463), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO NOTAIO Alessandro Scilabra

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1597/10 - Delegato Avv. Maria Teresa Favulli. Lotto unico - Comune di Torino, Via Scarlatti, 5. Piena prop. di appartamento al p. 2 (3 f.t.) composto da ingresso, cucina, bagno, 2 camere, soggiorno e balcone verandato, oltre a vano cantina al p. sotterraneo; locale sottotetto al p. sottotetto e quote di compropriet sulle parti comuni. Occupato dagli esecutati senza titolo opponibile alla procedura. (A catasto: Fg. 1148, p.lla 775, sub. 21). Sussistono difformit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 24/04/2012 ore 17.45, apertura buste ore 15.30. Prezzo base: Euro 107.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 17/05/2012 ore 15.45. Prezzo base: Euro 107.000,00, aumenti minimi Euro 1.500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 23/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 14/05/2012, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Stefano Clemente, 22 (tel. 011.198.23.385, dal lun. al ven. h. 15.30 - 17.30). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Maria Teresa Favulli (tramite proprio incaricato Ing. Andrea Enrico Bianchi tel. 01119823385 fax 01119824313 e-mail: mariateresa.favulli@libero.it nei gg. di mar. mer. e gio. h. 15.30 17.30). Si visiona la perizia su appuntamento. Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189052), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Maria Teresa Favulli

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1865/09 + 2393/10 - Delegato Dott. Dario Dellacroce. Lotto unico - Comune di Foglizzo, Via Umberto I, 164. Piena prop. di porzione di fabbricato di civ. abitazione, facente parte del complesso residenziale Le Lanterne a 3 piani f.t. collegati da scala interna, con annessa area pertinenziale, composto da: soggiorno con angolo cottura, bagno e sottoscala oltre all'area di pertinenza, al p. terreno (1 f.t.); camera, locale accessorio, disimpegno e bagno, al p. 1 (2 f.t.); locale ad uso sgombero uso camera, al p. 2 sottotetto (3 f.t.). (A catasto: CF Fg. 5, p.lla 490). Sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 16.30, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 195.500,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 17/05/2012 ore 17.30. Prezzo base: Euro 195.500,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189587), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott. Dario Dellacroce

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1966/09 - Delegato Not. Roberto Marazzi. Lotto unico - Comune di Nichelino, Via Martiri di Belfiore, 18. Locale ad uso autorimessa privata al p. interrato. (A catasto: CF Fg. 3, part. 362, sub. 31). Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 12.40, apertura buste ore 12.00. Prezzo base: Euro 26.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 08/05/2012 ore 12.20. Prezzo base: Euro 26.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so Marconi, 2 (tel. 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A176314), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO NOTAIO Roberto Marazzi

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1993/09 - Delegato Dott. Alessandro Gallone. Lotto unico - Comune di Castagneto Po, S.da Cimenasco, 55 - int. A. Piena prop. per l'intero di porzione di villa bifamiliare a 2 piani f.t. ed un piano seminterrato, uniti da scala interna, composta da: tavernetta, ripostiglio ed autorimessa privata, al p. seminterrato; soggiorno, cucina, 2 camere, servizi e disimpegno, al p. terreno; camera, bagno e locale sottotetto, al p. 1 con annesse porzioni di strada, rampa di accesso carraio al p. seminterrato e porzione di giardino pertinenziale. Libero. (A catasto: NCEU Fg. 21, p.lla 237: sub. 1, 2, 3 e 4). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 16/04/2012 ore 18.00. Prezzo base: Euro 330.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 15/05/2012 ore 17.30. Prezzo base: Euro 330.000,00, aumenti minimi Euro 1.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 18 del 13/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 18 del 14/05/2012, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, C.so Re Umberto, 1 (tel. 0115639500). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A175080), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO dott. Alessandro Gallone

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 1997/10 - Delegato Dott. Ivano Pagliero. Lotto unico - Comune di Torino, Via Nizza, 201. Piena prop. di locale ad uso magazzino al p. seminterrato, composto da locale deposito e servizio igienico. (A catasto: CF Fg. 122, p.lla 844, sub. 31). Non sussistono irregolarit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 17.30, apertura buste ore 17.15. Prezzo base: Euro 85.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 18.30. Prezzo base: Euro 85.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: Dott. Ivano Pagliero (tramite propria ausiliaria Erre Esse tel. 0115178691 fax 0115186066 cell. 3421978600 e-mail: infocustodia@591bis.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189593), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO dott. Ivano Pagliero

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 2145/09 - Delegato Avv. Monica Gianni. Lotto unico - Comune di Torino, Via Brandizzo, 35. Alloggio al p. 1 (2 f.t.) composto da 2 camere, cucina e servizi, oltre a 2 cantine al p. interrato e soffitta al p. sottotetto. (A catasto: CF Fg. 1148, p.lla 675, sub. 11). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 15.20, apertura buste ore 15.00. Prezzo base: Euro 52.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 02/05/2012 ore 15.05. Prezzo base: Euro 52.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (dal lun. al ven. h. 10 - 12), entrambe presso lo studio dell'Avv. Sabina Gaezza in Torino, Via Schina, 7 (tel. 0114732105). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Monica Gianni (c/o Avv. Sabina Gaezza fax 0114304704 e-mail: avvocatogaezza@virgilio.it). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A178020), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Monica Gianni

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 2208/10 + 2254/10 + 56/09 - Delegato Dott. Dario Dellacroce. Lotto unico Comune di Torino, Via Polonghera, 51. Piena prop. di alloggio al p. 3 (4 f.t.) composto da ingresso - disimpegno, 2 camere, cucina, bagno e ripostiglio ed annessa cantina al p. interrato. (A catasto: CF Fg. 80, p.lla 181, sub. 7). Non presenta irregolarit edilizie. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 16.15, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 119.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 17/05/2012 ore 17.15. Prezzo base: Euro 119.000,00, aumenti minimi Euro 3.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12.30 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita, entrambe presso la sede Erre Esse, in Torino, Via Vittorio Amedeo II, 21 (dal lun. al ven. h. 10.30 - 12.30). Le vendite avranno luogo presso la sede predetta. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189585), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO dott. Dario Dellacroce

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 2225/09 - Delegato Avv. Paolo Casetta. Lotto unico - Comune di Torino, Via delle Querce, 69. Piena prop. di alloggio al p. 3 (4 f.t.) composto da ingresso, cucina, 5 camere, doppi servizi e ripostiglio, oltre a 2 balconi. (A catasto: Cf Fg. 11, n. 200, sub. 59). Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 14.35, apertura buste ore 14.30. Prezzo base: Euro 87.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 04/05/2012 ore 14.30. Prezzo base: Euro 87.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 11/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro le ore 12 del 03/05/2012 (tutti i gg. h. 10 - 12 e 15 - 17), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via O. Morgari, 31 (tel. 0116599708 nei giorni di mar. e gio. h. 15.30 - 17.30 previo appuntamento). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A165721), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO avv. Paolo Casetta

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 2248/09 - Delegato Avv. Maria Teresa Favulli. Lotto unico - Comune di Borgone Susa (TO), Via Marconi, 11. Piena prop. di alloggio per civ. abitazione al p. 1 (2 f.t.) composto da 3 vani e servizio oltre a locale uso cantina al p. interrato e quote di compropriet sulle parti comuni. Occupato dai soggetti esecutati senza titolo opponibile alla procedura. (A catasto: NCEU Fg. 5, p.lla 217, sub. 7). Sussistono difformit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 17/04/2012 ore 15.45, apertura buste ore 15.30. Prezzo base: Euro 35.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 10/05/2012 ore 15.30. Prezzo base: Euro 35.000,00, aumenti minimi Euro 2.500,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 17.30 del 16/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate entro il 07/05/2012 ore 17.30, entrambe presso lo studio del delegato in Torino, Via Stefano Clemente, 22. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: Avv. Maria Teresa Favulli (tramite proprio incaricato, ing. Andrea Enrico Bianchi; per informazioni nei gg. di mart. - mer. e giov. dalle ore 15,30 alle ore 17,30. Stessi recapiti: tel. 011.198.233.85 - fax 011.198.243.13 - e-mail: mariateresa.favulli@libero.it). Si pu visionare la perizia e gli allegati previo appuntamento. Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A164976), www.legaleentieaste.it. IL DELEGATO avv. Maria Teresa Favulli

TRIBUNALE DI TORINO
Sezione Esecuzioni Immobiliari
R.E. 2257/09 - Delegato Not. Giuseppe Tomaselli. Lotto unico - Comune di Torino, Via Sesia, 10. Alloggio al p. 3 (4 f.t.) composto da ingresso, cucina, disimpegno, 2 camere e bagno oltre a locale ad uso cantina al p. sotterraneo. (A catasto: CF Fg. 1149, n. 221, sub. 29). Sussistono difformit edilizie (v. perizia). L'immobile gravato da mutuo fondiario. Vendita senza incanto il 11/04/2012 ore 12.10, apertura buste ore 12.00. Prezzo base: Euro 108.000,00. Nel caso in cui l'immobile resti invenduto, la vendita con incanto si terr il 16/05/2012 ore 12.00. Prezzo base: Euro 108.000,00, aumenti minimi Euro 2.000,00. Le offerte in busta chiusa per la vendita senza incanto vanno depositate entro le ore 12 del 10/04/2012; le istanze di partecipazione alla vendita con incanto vanno depositate almeno 3 gg. prima della vendita (dal lun. al ven. h. 10 - 12), entrambe presso lo studio del delegato in Torino, P.zza Castello, 139 (tel. 0114732105 St. Legale Gaezza). Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG (tel. 0114731714; www.torino.astagiudiziaria.com). Siti internet: www.tribunale.torino.it, www.astegiudiziarie.it (A189567), www.legaleentieaste.it.
IL DELEGATO NOTAIO Giuseppe Tomaselli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO


Sezione II Civile Estratto di avviso di vendita di immobili con incanto
Si rende noto che nellEsecuzione relativa alla Causa Ordinaria Ruolo Generale n. 6570/2006 il notaio delegato Anna Turbil Parato, ha disposto la vendita con incanto, ai sensi degli artt. 570 ss. c.p.c., del seguente immobile: Lotto primo - In comune di Ceres (TO) Fraz. Chiampernotto, porzione di fabbricato di civile abitazione (ex rurali) costituito al piano terreno e primo da due locali tra loro sovrastanti ed al piano secondo sottotetto due locali tra loro comunicanti distinti al Catasto Fabbricati al Foglio 5 n. 86 sub. 3 e n. 87 sub. 2 graffati, frazione Chiampernotto n. 30. Lotto secondo - In comune di Ceres (TO) Fraz. Chiampernotto, terreni attigui al fabbricato di cui al Lotto Primo, mantenuti a bosco, oltre ad appezzamenti di terreni, fronteggianti i fabbricati e posti verso valle con possibilit di coltivazione, della superficie catastale complessiva di mq. 2.598 censiti al Catasto Terreni al Foglio 5 n. 83 - 84 - 92 - 422 429. La vendita con incanto si terr in data 20 marzo 2012 alle ore 15,30. Lotto primo - Prezzo base: Euro 12.000,00 (Euro dodicimila/00). Aumenti minimi: Euro 500,00 (Euro cinquecento/00). Lotto secondo - Prezzo base: Euro 7.600,00 (Euro settemilaseicento/00). Aumenti minimi: Euro 500,00 (Euro cinquecento/00). Le istanze di partecipazione vanno depositate presso lo studio del notaio delegato in Chivasso via Siccardi n. 5 dalle ore 10,30 alle ore 12,30 del giorno 16 marzo 2012. Nellistanza deve essere indicato il lotto che si intende acquistare. Le vendite avranno luogo presso lo studio del Notaio delegato Dott. Anna Turbil Parato in Chivasso via Siccardi n. 5. Sito internet: www.lastampa.it/legali e www.astegiudiziarie.it. IL NOTAIO DELEGATO Anna Turbil Parato

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO


Sezione II Civile
R.G. 11329/09 - Delegato Notaio Barbara D'Alia. Immobile: in Torino, str. Altessano n. 46 angolo via Fiesole; alloggio al piano quinto composto di ingresso, tinello con cucinino, soggiorno, camera, servizio e ripostiglio e cantina al piano interrato. Catasto: f. 55, n. 1021, sub. 15. Vendita senza incanto: 12 aprile 2012 h 16,00 (apertura buste h. 15,30). Prezzo base: Euro 75.000,00. Nel caso in cui limmobile resti invenduto, leventuale incanto si terr il giorno 17 maggio 2012 h. 15,30. Prezzo base Euro 75.000,00; aumenti minimi Euro 2.000,00. Offerte in busta chiusa ed istanze di partecipazione vanno depositate dal luned al venerd dalle 10.00 alle 12.00 presso lo studio del Notaio in Torino via San Tommaso 29 011/531917. Le vendite avranno luogo presso lo studio predetto. Custode: IVG. Sito internet: www.lastampa.it/legali NOTAIO Barbara D'Alia

APPUNTAMENTO a TUTTOAFFARI di DOMENICA 26 FEBBRAIO 2012

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

33

In Italia
FTSE/MIB FTSEItalia All Share

+1,07% +1,04% 1,3239


105,26

AllEstero
DOW JONES (New York) NASDAQ (New York) DAX (Francoforte) FTSE (Londra)

Euro-Dollaro
CAMBIO

chiusa chiusa +1,46% +0,68%


42,49

Petrolio
dollari/barile

R Oro euro/grammo

ECONOMIA FINANZA

&

I DATI ISTAT: IL MADE IN ITALY E IL MESE DI DICEMBRE HANNO RISOLLEVATO LANDAMENTO DELLA PRODUZIONE

Industria, nuovi segnali di ripresa


Nel 2011 ordini e ricavi in crescita oltre il 5%, ma la domanda interna frena
SANDRA RICCIO TORINO

Andamento del fatturato e dei nuovi ordinativi dell'industria


Dati destagionalizzati (Base 2007=100)
110 105 100 95 90 85 80 75 70
I

E ancora una volta il made in Italy il motore che ha permesso alleconomia italiana di restare a galla in mezzo alla tempesta della crisi globale. Nel 2011, e per il secondo anno di fila, il fatturato e gli ordinativi dellindustria hanno chiuso in positivo e con incrementi che nel complesso sono stati superiori al 5%. Lo ha riferito ieri lIstat spiegando che dopo il 2010 anche lo scorso anno si confermato in crescita, sia per

PER IL CARO GREGGIO


Fatturato

+3,4%
Media 2007
a dicembre rispetto a novembre

Benzina record Al Sud supera 1,9 euro al litro


Corsa senza fine per la benzina. Il fine settimana ha portato rincari ai distributori, con la verde salita al livello record di 1,811 euro al litro con punte fino a 1,9 euro al Sud. A spingere sono le quotazioni di benzina e gasolio in salita, insieme a quelle del barile. Ma pesano anche le accise. I rincari allarmano i consumatori e persino i sindacati, che chiedono un intervento del governo sulla tassazione. La situazione gravissima, denunciano Adusbef e Federconsumatori, calcolando, solo in termini diretti, ricadute di 420 euro per la benzina, e di 480 per il gasolio. Le associazioni chiedono di intervenire immediatamente sterilizzando la tassazione e introducendo laccisa mobile, meccanismo automatico di diminuzione dellaccisa quando il petrolio sale.

Ordinativi

+5,5%
a dicembre rispetto a novembre

base annua, sia fatturato che ordini abbiano subito dei crolli nel comparto della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica (rispettivamente -10,6% e -16,5%). Forti discese ci sono state pure per le apparecchiature elettriche, i prodotti chimici, lindustria del legno. Mentre andata molto bene, con rialzi a doppia cifra per entrambi, per la fabbricazione di macchinari e attrezzature. Il settore dei mezzi di trasporto ha evidenziato andamenti molto differenziati, nettamente positivo

Gli aumenti maggiori arrivano dallestero con incrementi superiori al 9%


giro daffari che per commesse, anche se con ritmi in rallentamento. Tuttavia i numeri variano, e non di poco, a seconda che si guardi il mercato interno o quello fuori dei confini nazionali. Nel dettaglio, i ricavi nella media del 2011 sono saliti del 5,6%. Nel 2010 la crescita era stata del 9,8%. Ma landamento stato trainato dalla performance ottenuta dallindustria allestero (+9,3%). In pi i ricavi sono stati incrementati dal surriscaldamento dei prezzi alla produzione, aumentati nel periodo consi-

65 60

2007

2008

2009

2010

2011
Centimetri - LA STAMPA

In calo i settori delle apparecchiature elettriche, del legno e dei prodotti chimici
per il giro daffari (+13,7%) e in caduta libera per gli ordini (-25,6%). Ma gli autoveicoli si sono salvati: a dicembre hanno chiuso ampiamente sopra lo zero e anche lintero 2011 stato archiviato come unannata discreta (+1,1% il fatturato e +9,6% gli ordinativi). Non si pu dire lo stesso per la produzione nelle costruzioni. Il comparto, infatti, ha segnato lennesimo calo anche nel passato anno. Dopo il tonfo del 2009 e la diminuzione del 2010, nel 2011 ha perso ancora terreno con una brusca discesa del 3,8%.

derato di un buon 4,8%. Se si passa invece agli ordinativi, i numeri diffusi ieri dallIstat dicono che il guadagno accumulato nel 2011 risultato pari al 5,9%. Nel 2010 era stato pi ampio con un solido +13,8%. Ma anche qui la crescita arrivata grazie a un aumento del 10,5% degli ordinativi realizzati fuori dai confini nazionali. A risollevare il livello di fatturato e commesse dellintero 2011, ha contribuito landamento del mese si dicembre. Lultimo mese dellanno ha segnato, infatti, un rimbalzo congiuntu-

rale del fatturato dellindustria che stato del 3,4%. La positiva performance stata apprezzata anche perch arrivata dopo una serie di mesi di stallo per lItalia. Ma il mese di dicembre del 2011, hanno spiegato i tecnici dellIstat, stato caratterizzato da un forte effetto di calendario avendo due giorni lavorativi in meno rispetto al 2010 (20 contro 22) e questo ha dato una forte correzione degli indici. A dicembre il fatturato dellindustria, al netto della stagionalit, ha registrato, infatti, un aumento del 3,4% rispetto a

novembre (+3,1% sul mercato interno e +4% su quello estero). Nella media degli ultimi tre mesi (ottobre-dicembre), lindice diminuito per dell1,2% rispetto ai tre mesi precedenti (luglio-settembre). Anche il dato sugli ordinativi ha mostrato un cambio di passo nel mese di dicembre con un balzo, mese su mese, degli ordini del 5,5%. Ma il dato tendenziale nettamente negativo (-4,3%), soprattutto a causa della caduta registrata dalla domanda interna. Landamento per settore mostra come a dicembre, su

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI TORINO


Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI TORINO


Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti

IL GOVERNO ITALIANO APPOGGIA LA DIRETTIVA UE

ESTRATTO BANDO DI GARA


Ente: Universit degli Studi di Torino Via Verdi n. 8 10124 Torino. Procedura: Procedura ristretta accelerata, ai sensi dell'art. 70, comma 11, D.lgs. 163/2006 e s.m.i., per l'affidamento della fornitura di sistemi RFID e relative installazione assistenza e manutenzione, per la gestione del patrimonio librario delle Biblioteche del Campus Luigi Einaudi dell'Universit degli Studi di Torino. Codice CIG: 39233681B2. Importo complessivo dellappalto: Euro 435.000,00 oltre i.v.a. di cui Euro 6.525,00 oneri della sicurezza. Pubblicazioni: Il bando integrale stato trasmesso alla Commissione Europea in data 17/02/2012 e sar pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - V Serie Speciale Contratti pubblici, sul Profilo di Committente www.unito.it e sul sito internet dellOsservatorio regionale dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. Bando/Capitolato dOneri e relativi allegati sono disponibili sul Profilo di Committente www.unito.it Scadenza presentazione domande di partecipazione: ore 12.00 del 26/03/2012. Informazioni: Universit degli Studi di Torino Divisione Patrimonio e Contratti - Servizio Appalti e Contratti Piazza Castello n. 113 10121 TORINO - Tel.011-670.4249-4250, Fax 011/670.4281, e-mail appalti@unito.it Il Direttore Divisione Patrimonio e Contratti Dott. Alfiero BATTISTONI

ESTRATTO BANDO DI GARA


Ente: Universit degli Studi di Torino Via Verdi n. 8 10124 Torino. Procedura: Procedura ristretta accelerata, ai sensi dellart. 70, comma 11, D.lgs. 163/2006 e s.m.i., per laffidamento del servizio di spolveratura, apposizione antitaccheggio RFID, trasloco del patrimonio librario di quattro biblioteche del Sistema Bibliotecario di Ateneo nella nuova sede del Campus Luigi Einaudi dellUniversit degli Studi di Torino. Codice CIG: 3911283CD3. Importo complessivo dellappalto: Euro 526.000,00 oltre i.v.a. di cui Euro 7.890,00 oneri della sicurezza. Pubblicazioni: Il bando integrale stato trasmesso alla Commissione Europea in data 17/02/2012 e sar pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - V Serie Speciale Contratti pubblici, sul Profilo di Committente www.unito.it e sul sito internet dellOsservatorio regionale dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. Bando/Capitolato dOneri e relativi allegati sono disponibili sul Profilo di Committente www.unito.it Scadenza presentazione domande di partecipazione: ore 12.00 del 26/03/2012. Informazioni: Universit degli Studi di Torino Divisione Patrimonio e Contratti - Servizio Appalti e Contratti Piazza Castello n. 113 10121 TORINO - Tel.011-670.4249-4250, Fax 011/670.4281, e-mail appalti@unito.it Il Direttore Divisione Patrimonio e Contratti Dott. Alfiero BATTISTONI

I contratti di Eni ed Enel verranno resi pubblici


Barnier: la norma render trasparenti gli accordi internazionali
MARCO ZATTERIN CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

Per la pubblicit su:


ESTRATTO BANDO DI GARA

ESITO DI GARA FORNITURA DI MEDICINALI AVEC 2


Ente appaltante: Intercent-ER Agenzia regionale di sviluppo dei mercati telematici - Regione EmiliaRomagna Viale A. Moro n. 38 40127 Bologna Tel. 051.5273082 Fax 051.5273084 e-mail: intercenter@regione.emilia-romagna.it Oggetto della gara: Gara telematica per la Fornitura di Medicinali AVEC 2. Esito di gara: disponibile sul sito w w w. i n t e rc e n t . i t sezione Convenzioni. Il Direttore di Intercent-ER (Dott.ssa Anna Fiorenza)

Via G.G. Winckelmann, 1 20146 MILANO Tel. 02.244.24.611 Fax 02.244.244.90 Via Marenco, 32 10126 TORINO Tel. 011.666.52.11 Fax 011.666.53.00

Oggetto: Fornitura di tubi protettivi per cavi. Procedura e Criterio di Aggiudicazione: Prezzo pi basso. Denominazione conferita allappalto dallente aggiudicatore: APR000042517. Tipo di appalto: Fornitura. Luogo di consegna: Tutto il territorio nazionale italiano. CPV (vocabolario comune per gli appalti): 44160000. Divisione in lotti: No. Quantitativo o entit totale: m. 365.000 di tubo protettivo in pvc flessibile tipo corrugato, m. 207.500 di tubo protettivo in polietilene flessibile tipo corrugato, n. 129.100 barre da 3 mt di tubo protettivo in materiale plastico tipo rigido, n. 85.500 barre da 6 mt di tubo in polietilene, n. 45.800 curve raccordo tubi in pvc, n. 85.000 manicotti di giunzione per tubi in pvc. Su tali quantitativi prevista una tolleranza del 30%. Opzioni: S.- Fino ad un massimo del 50% dellimporto del contratto, tolleranza compresa, da esercitare entro il periodo di validit contrattuale. Durata della fornitura: 24 mesi. Tipo di procedura: Negoziata. Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 27.02.2012. Testo integrale del Bando: Il testo integrale del Bando stato pubblicato sul supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (GU/S) del 14.02.2012 col numero 2011/S 30-048784. ENEL Servizi S.r.l. Maurizio Mazzotti Enel S.p.A. Viale Regina Margherita, 137 00198 Roma

Davvero il governo vuole che i contratti internazionali di colossi energetici come Enel, Eni e Edison siano resi pubblici sino allultima riga? Assolutamente s, risponde il ministro delle politiche europee, Enzo Moavero, che ieri ha dato lappoggio italiano alla direttiva sulle rendicontazioni per le societ europee, progetto che punta a imporre nuove misure di trasparenza per le imprese continentali. Un articolo impone criteri di totale limpidezza per i pagamenti effettuati a governi stranieri al fine di aprirsi la porta nel settore estrattivo e forestale. Stiamo costruendo un consenso - ha detto il

ministro dellEconomia danese Ole Sohni, presidente di turno Ue -. Speriamo di chiudere entro la fine di giugno. E una proposta che pu avere effetti dirompenti. Il commissario Ue per il mercato interno, Michel Barnier, dice che il provvedimento riguarda seicento societ europee. La nuova direttiva le forzerebbe al rispetto di pratiche precise, come la pubblicazione dei dettagli degli accordi internazionali che, in passato, hanno dimostrato di non essere sempre specchiati, sopratutto quando si tratta con regimi o democrazie a rischio. Enzo Moavero sostiene che la volont nazionale quella di applicare le disposizioni anche alle aziende non quotate e sottolinea lesigenza di ampliare il dibattito sulla trasparenza anche al livello multilaterale. Chiediamo che il testo finale sia preciso, assicura Moavero. Per il quale dossier in sede Onu e G20, onde evitare che al momento del recepimento si creino differenze da Paese a Paese.

34 Economia

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

IL VICEPRESIDENTE ANNUNCIA CHE NON CORRERA PER IL VERTICE

Ai vertici
Da sinistra il segretario della Fondazione Crt Angelo Miglietta con il presidente Andrea Comba

Palenzona si chiama fuori dalla corsa per Unicredit


E i soci propongono un nuovo cda a 17-20 membri
FRANCESCO MANACORDA MILANO

Fabrizio Palenzona si chiama fuori e si stringe cos la rosa dei candidati per la presidenza di Unicredit. Ma allo stesso tempo il comitato per la corporate governance della banca allarga la capienza del nuovo cda in una fascia tra 17 e 20 membri, dunque oltre i desiderata del presidente Dieter Rampl. Palenzona, vicepresidente di Unicredit, che gi sabato aveva fatto sapere di non essere in corsa per il vertice

Ma la strada di Rampl non tutta in discesa Ora parte la trattativa sui numeri in consiglio
della banca, ieri ufficializza la sua posizione con le parole di un portavoce di Aeroporti di Roma, la cui presidenza uno dei suoi non pochi incarichi. Palenzona, il messaggio, non candidato per il posto di presidente di Unicredit, visti appunto anche i suoi impegni in Adr. La dichiarazione significa una strada pi spianata per la riconferma di Rampl? Il presidente uscente si di fat-

Fabrizio Palenzona (sinistra) col presidente di Unicredit, Dieter Rampl

to ricandidato sabato scorso, affermando pubblicamente che disponibile a un progetto nel quale siano rappresentati gli azionisti italiani ed esteri della banca. Non vuole, insomma, essere ostaggio delle Fondazioni, che hanno in complesso il 12% del capitale, e dei nuovi soci privati che assieme potrebbero arrivare al 5%. Ma allo stesso tempo non pu fare a meno del loro assenso per la nuova

corsa al vertice. Ora resta da vedere se il passo indietro di Palenzona significhi lassenza di candidati alternativi o se - come pure possibile - gli uomini delle principali Fondazioni, ossia Crt, cariVerona e CariBologna, puntino su qualche altro nome. A complicare la vicenda c anche il numero dei consiglieri del nuovo cda. Riunito ieri, il comitato corporate governance ha definito - dice una

nota - una proposta con i criteri per pervenire ad una composizione ottimale, sotto il profilo qualitativo e quantitativo, del consiglio di amministrazione, che verr sottoposta prossimamente allo stesso cda. Lindicazione, a quel che si apprende, sarebbe di ridurre s lattuale composizione del cda, che nella sua massima capienza pu ospitare 24 consiglieri. Ma contrariamente alla linea rigorista appoggiata da Rampl, che secondo alcune fonti voleva fermarsi a 15 componenti, lindicazione arrivata dal comitato di un cda compreso tra i 17 e i 20 componenti. Un numero che potrebbe garantire la rappresentanza in consiglio sia dei nuovi grandi azionisti rafforzatisi dopo laumento di capitale da 7,5 miliardi - in primo luogo il fondo sovrano arabo Aabar che diventato primo socio con il 6,5% - sia mantenere una qualche rappresentanza, probabilmente ridotta rispetto allattuale propozionalismo esasperato, per le Fondazioni minori, che in alcuni casi si sono ulteriormente ridotte non avendo sottoscritto laumento. Un punto, quello del numero dei consiglieri, su cui Rampl dovr inevitabilmente trattare.

CEDUTE QUOTE DI GENERALI, BANCO POPOLARE E CARIGE

Fondazione Crt in utile malgrado piazza Cordusio


TORINO

Fondazione Crt archivia anche il 2011 in utile malgrado il peso delle vicende Unicredit. Lesercizio concluso il 31 dicembre scorso, il cui rendiconto stato approvato ieri dal consiglio di amministrazione dellente, ha fatto registrare un avanzo di 7 milioni di euro contro i 161 dellanno precedente. Il risultato, spiega un comunicato, risente principalmente delle perdite per svalutazioni e minusvalenze di cessione di attivit finanziarie che si sono rese necessarie per concorrere alla provvista di risorse finanziarie da destinare allaumento di capitale di Unicredit spa. Senza tali perdite il risultato di gestione sarebbe stato pari a 133 milioni. A fine anno il titolo Unicredit stato infatti portato ad un valore di carico di 3,5 euro, operazione che ha avuto un effetto anche sul patrimonio

netto contabile sceso da 2,9 miliardi a 1,9 miliardi. Dal 2008, lonore sopportato da Crt per sostenere i tre aumenti di capitale di Unicredit, banca della quale lente guidato da Andrea Comba e Angelo Miglietta detiene adesso il 3,8 per cento, ha impegnato oltre un miliardo di euro. La Fondazione Crt ha anche alleggerito il portafoglio delle partecipazioni non strategiche: venduta la quota nel Banco Popolare acquisita un anno fa (circa lo 0,5%), venduto il pacchetto Generali detenuto direttamente, venduta la partecipazione in Banco Sabadell, lo 0,1% di Societe Generale (del quale Torino detiene ancora lo 0,9% circa). E venduto, gi nella primavera scorsa - con una plusvalenza il presito convertibile in azioni Carige sottoscritto nel 2010, che avrebbe dovuto rappresentare il viatico al progetto Carito rimasto per nel cassetto. [G. PAO.]

TRIBUNALE DI IVREA
CHI PU PARTECIPARE. Chiunque eccetto il debitore pu partecipare alla vendita. Listanza deve essere sottoscritta dallofferente o dal legale rappresentante della societ/ente. Persone fisiche: indicare nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, regime patrimoniale (stato libero, comunione o separazione di beni), residenza, recapito telefonico dellofferente. Allegare allofferta: copia della carta didentit e del tesserino di codice fiscale. Societ e altri enti: denominazione, sede dellente, codice fiscale e recapito telefonico. Allegare allofferta: copia della carta didentit del legale rappresentante, certificato camerale aggiornato o altro documento equivalente da cui risulta lidentit del legale rappresentante, i relativi poteri e i dati della societ o ente. Partecipazione tramite mandatario speciale: nella vendita senza incanto NON possibile fare lofferta in busta chiusa mediante procuratore generale o speciale; possibile dare mandato speciale, per atto notarile, solo per partecipare alla gara sullofferta pi alta. Nella vendita con incanto possibile dare mandato speciale, per atto notarile, per fare listanza di acquisto e partecipare alla gara. Soltanto gli avvocati possono fare offerte per s o per persona da nominare. VENDITA SENZA INCANTO Lofferta deve essere depositata in busta chiusa entro il giorno precedente la data di udienza e recare, allesterno, unicamente lindicazione del giorno di udienza e il nome del giudice o del professionista delegato. Lofferta irrevocabile per 120 giorni dal deposito. Indicare nellofferta: numero di procedura, lotto che si intende acquistare e prezzo offerto (non inferiore al prezzo base dellavviso). Allegare allofferta: marca da bollo; cauzione pari ad almeno il 10% del prezzo offerto da versare con assegno circolare NON TRASFERIBILE intestato alla procedura (si veda lavviso di vendita). Alludienza, il giudice (o il professionista) apre le buste e delibera sulla convenienza dellofferta. Se vi sono pi offerte valide si svolge tra tutti gli offerenti una gara a rilancio sullofferta pi alta. Il termine di pagamento di giorni 90 dallaggiudicazione (salva diversa indicazione in avviso). VENDITA ALLINCANTO Listanza deve essere depositata entro il termine indicato nellavviso. Indicare nellofferta: numero di procedura, lotto che si intende acquistare. Allegare allofferta: marca da bollo; cauzione pari al 10% del prezzo base da versare con assegno circolare NON TRASFE-

VENDITE GIUDIZIARIE

Per questa pubblicit: 011.6665241 Gli avvisi legali de La Stampa li puoi trovare anche su: www.legaleentieaste.it
RIBILE intestato alla procedura (si veda lavviso di vendita). Il termine di pagamento del prezzo di giorni 60 dallaggiudicazione. Se listante non partecipa, senza giustificato e documentato motivo, 1/10 della cauzione potr essere confiscato a norma di legge. DOPO LAGGIUDICAZIONE Il residuo prezzo devessere versato nel termine di cui sopra. Se dallavviso di vendita limmobile risulta gravato da un mutuo fondiario laggiudicatario pu subentrare nel mutuo, pagando alla banca entro 15 giorni dallaggiudicazione rate scadute, accessori e spese. Se non savvale di questa facolt ha in ogni caso lobbligo di versare direttamente alla banca, fino a concorrenza del prezzo di aggiudicazione, lammontare precisato per capitale interessi e spese. Verificare lavviso integrale per termini e modalit di pagamento. Insieme al prezzo, laggiudicatario deve versare il fondo per le spese di trasferimento nella misura indicata dalla Cancelleria o dal delegato e, in mancanza di indicazioni, nella misura del 20% del prezzo di aggiudicazione (il tutto salvo conguaglio o rimborso delle somme inutilizzate). In ogni caso di mancato, insufficiente o tardivo versamento del residuo prezzo, verr dichiarata la decadenza dallaggiudicazione e confiscata la cauzione, salvi gli ulteriori provvedimenti di cui allart. 587 c.p.c.. Le spese di cancellazione delle formalit di pregiudizio sono definitivamente a carico dellaggiudicatario, salvo che nelle vendite fallimentari. NOTA BENE: sulle vendite giudiziarie non previsto e non dovuto alcun compenso di mediazione. CUSTODIA Il custode (indicato nellavviso) a disposizione per dare informazioni sullimmobile in vendita e concordare i tempi delleventuale visita. AVVERTENZA Verificare in ogni caso lestratto e lavviso di vendita integrale (disponibile anche su sito internet) per ulteriori informazioni utili, eventuali condizioni particolari o deroga alle condizioni generali. Linteressato pu chiedere maggiori notizie presso la competente Cancelleria del Tribunale di Ivrea (Via Patrioti 26) o presso il recapito del professionista delegato.

TRIBUNALE DI IVREA
Esec. imm. n. 29/09 + 65/10 R.G.E.
Lotto unico - Comune di Rivarossa, Via Falcone e Borsellino, 29. Piena prop. di appezzamento di terreno con entrostante villa unifamiliare ad 1 piano f.t. oltre interrato e sottotetto non abitabile, composta da: locale centrale termica, cantina, locale lavanderia, locale filtro, disimpegno, ripostiglio, sgombero, servizio e locale autorimessa privata, al p. interrato; soggiorno - pranzo, cucina, vano, disimpegno, servizio, porticato e marciapiedi, al p. terreno (1 f.t.); sottotetto non abitabile e disimpegno, al p. sottotetto (2 f.t.); oltre a diritto di compropriet pari a 36,396/100 di appezzamento di terreno di are 2,83 (strada privata). Occupato dall'esecutato e dalla sua famiglia. Prezzo base: Euro 385.000,00. Vendita senza incanto il 09/05/2012 ore 16.30 innanzi al professionista delegato Dott. Piergiorgio Mazza presso lo studio Celleghin, in Ivrea, via Circonvallazione, 11. Deposito offerte entro le ore 12 del 08/05/2012 c/o lo studio predetto. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto il 23/05/2012 ore 16.00. Lotto unico: Prezzo base Euro 385.000,00; aumento minimo Euro 2.000,00. Deposito domande entro le ore 12 del 22/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9 12). Custode: IVG Istituto Vendite Giudiziarie di Torino. Maggiori info presso il delegato, tel. 011482960 o il custode, tel. 0114731714 www.torino.astagiudiziaria.com, e su www.tribunaleivrea.it, www.giustizia.piemonte.it, www.astegiudiziarie.it (A189640), www.legaleentieaste.it.

TRIBUNALE DI IVREA
Esec. imm. n. 43/10 R.G.E.
Lotto unico - Comune di Forno Canavese, fraz. Chiagnotti, 4bis. Piena prop. di alloggio al p. 5, scala B, composto da ingresso, 2 camere, soggiorno, cucina, servizio igienico, balcone a sviluppo angolare, con annessa cantina al p. seminterrato; ampia autorimessa al p. seminterrato e quote di compropriet sulle parti comuni. Libero. Prezzo base: Euro 42.000,00. Vendita senza incanto il 12/04/2012 ore 17.00 apertura buste ore 16.30, innanzi al professionista delegato Avv. Massimo Ambrosio presso lo studio dell'Avv. Donatella Rista in Ivrea, Via Palestro, 11. Deposito offerte entro le ore 16.30 del 11/04/2012 (dal lun. al ven. h. 14.30 - 16.30) c/o lo studio predetto. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto il 19/04/2012 ore 16.00. Lotto unico: Prezzo base Euro 42.000,00; aumento minimo Euro 1.000,00. Custode: Arch. Danilo Rebesco. Maggiori info presso il delegato o il custode, tel. 012549283 e su www.tribunaleivrea.it, www.giustizia.piemonte.it, www.astegiudiziarie.it (A165085), www.legaleentieaste.it.

TRIBUNALE DI IVREA
Esec. imm. n. 98/08 + 13/09 R.G.E.
Lotto 2 - Comune di Castellamonte, Via Torino, 22. Piena prop. di capannone artigianale con abitazione annessa composta da: ingresso, soggiorno, cucina, bagno e scala di collegamento al p. 1, centrale termica e portico al p. terreno; disimpegno, ripostiglio, 2 vani al p. 1, oltre area esterna di pertinenza. Occupati dagli esecutati. Prezzo base: Euro 165.000,00. Vendita senza incanto: 18/04/2012 ore 16.30 innanzi al professionista delegato alla vendita Dott. Piergiorgio Mazza presso lo studio Celleghin, in Ivrea, Via Circonvallazione, 11. Deposito offerte entro le ore 12.00 del 17/04/2012 c/o lo studio predetto. Eventuale vendita con incanto: 09/05/2012 ore 16.00; allo stesso prezzo base; aumento minimo Euro 4.000,00. Deposito domande entro le ore 12 del 08/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9-12), c/o lo studio predetto. Maggiori info per la vendita presso il delegato, tel. 011482960 0114373060 o per limmobile e per visite presso il custode Geom. Davide Nigri tel. 012554265 e sui siti www.tribunaleivrea.it, www.astegiudiziarie.it (A151106) www.legaleentieaste.it.

TRIBUNALE DI IVREA
Esec. imm. n. 132/08 + 72/09 R.G.E.
Lotto unico - Comune di Mazz, fraz. Tonengo di Mazz, Via Garibaldi, 172/A. Piena prop. di villetta unifamiliare composta da: deposito cantina e centrale termica, al p. seminterrato; cucina e soggiorno, 2 camere e bagno con terrazzo, al p. rialzato; oltre 2 autorimesse, deposito al p. terreno con travata soprastante e balcone raggiungibile da scala a pioli esterna. Sono presenti irregolarit edilizie. Prezzo base: Euro 95.000,00. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 15.00, innanzi al professionista delegato Dott.ssa Vittoria Rossotto presso lo studio Celleghin, in Ivrea, via Circonvallazione, 11. Deposito offerte entro le ore 12 del 17/04/2012 c/o lo studio predetto. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto il 09/05/2012 ore 15.00. Lotto unico: Prezzo base Euro 95.000,00; aumento minimo Euro 2.000,00. Deposito domande entro le ore 12 del 08/05/2012 (dal lun. al ven. h. 9 12). Custode: Geom. Elio Vidano. Maggiori info presso il delegato, tel. 011546515 o il custode, tel. 0124629779 e su www.tribunaleivrea.it, www.giustizia.piemonte.it, www.astegiudiziarie.it (A150220), www.legaleentieaste.it.

TRIBUNALE DI IVREA
Esec. imm. n. 151/09 R.G.E.
Lotto unico - Comune di Forno Canavese, Via Chiagnotti, 4 bis. Diritto di piena prop. di appartamento al p. 3 (4 f.t.) scala A, composto da corridoio, 2 camere, cucina e servizio igienico, per ca. mq. 56 utili oltre a 2 balconi di ca. mq. 9 e cantina al p. seminterrato di ca. mq. 4 utili totali. Occupato dall'esecutato e dalla sua famiglia. Prezzo base: Euro 27.000,00. Vendita senza incanto il 18/04/2012 ore 16.30, innanzi al professionista delegato Dott. Piergiorgio Mazza presso lo Studio Celleghin, in Ivrea, Via Circonvallazione, 11. Deposito offerte entro le ore 12 del 17/04/2012 c/o lo studio predetto, dal lun. al ven. h. 9 - 12. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto il 09/05/2012 ore 16.00; stesso prezzo base, aumento minimo Euro 500,00. Deposito domande entro le ore 12 del 08/05/2012 c/o lo studio predetto. Maggiori info presso il delegato (011482960) o il custode Geom. Raffaele Gaglianese, tel. 3471056524 fax 0125753535 e-mail: geom.gaglianese@libero.it e su www.tribunaleivrea.it, www.giustizia.piemonte.it, www.astegiudiziarie.it (A157573), www.legaleentieaste.it.

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


Consulta i siti

www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Economia 35

CLESSIDRA IN VANTAGGIO PER IL 15% CHE SAR CEDUTO DALLA FONDAZIONE

Con il contributo del

Il divorzio ha trasformato lolandese Tnt in una preda contesa dai big delle poste

Monte dei Paschi arriva Profumo


Lex Unicredit verso la presidenza
GIANLUCA PAOLUCCI

a lettera damore da 4,9 miliardi di euro firmata da Ups avvalora il recente divorzio di Tnt Express. Da anni il servizio di consegne Usa era attratto dallomologo olandese pi piccolo. Poco prima di San Valentino, arrivata la proposta di matrimonio. Tnt ci sta pensando, ma evidentemente la separazione annunciata nel 2011 da PostNL, il servizio postale nazionale, sta dando i risultati desiderati. I servizi postali tradizionali stanno soffrendo, le spedizioni espresso, sembrano invece cavarsela meglio. Ma il settore ha ancora un forte bisogno di consolidamento. Da qui, lanno scorso, la separazione tra Tnt e PostNL, messe sotto pressione da un gruppo di investitori. A quel punto Tnt, tornata single, diventata un chiaro bersaglio: le sue dimensioni sono considerevoli in Europa, ma su scala mondiale il gruppo non uguaglia la forza di Ups, FedEx e Dhl, e fatica a realizzare utili in Brasile e in Cina. Lofferta interamente in contanti da 9 euro ad azione lanciata da Ups potrebbe sembrare lussuosa, considerando che aggiunge un generoso premio del 43% al precedente prezzo di chiusura di Tnt. La valutazione pari a 10,4 volte lEbitda da 470 milioni che secondo le stime di Nomura Tnt realizzer nel 2012. Lofferta presenta ancora uno sconto del 5% rispetto alla prima chiusura delle azioni dopo la separazione. Barclays Capital calcola che il gruppo americano potrebbe incassare 451 milioni di dollari di utili annui se riuscisse a portare i margini di Tnt al livello dei propri. Considerando le tasse e la capitalizzazione, le sinergie potrebbero valere 3,4 miliardi, da confrontare con il premio da 1,9 miliardi attualmente sul piatto. Per contro, pu darsi che le cessioni necessarie per superare il vaglio dellantitrust ridimensionino la creazione di valore a livelli meno stratosferici: secondo i calcoli di BarCap, Ups possiede gi il 23% del mercato europeo delle spedizioni espresso internazionali, Tnt il 16%. Ups probabilmente riluttante a lanciare una scalata ostile. I vincoli dell'antitrust escludono a priori un'eventuale controfferta da parte di Dhl, ma FedEx potrebbe essere in gioco. [QUENTIN WEBB]

Voglia di riscatto e di rientrare nel giro. Sono queste le motivazioni che potrebbero convincere Alessandro Profumo ad accettare di diventare presidente (senza deleghe operative come nella tradizone recente dellistituto) di Monte dei Paschi nella fase pi complessa della storia della banca senese. Il banchiere ex Unicredit vuole per che sul suo nome ci sia un consenso tra gli azionisti pi ampio possibile. Anche perch per tirare fuori dalla crisi la banca, Profumo crede siano necessarie operazioni anche dolorose. Consenso sul suo nome che, spiegano fonti vicine agli azionisti, andrebbe peraltro formandosi. Lincognita per Profumo legata allindagine della procura milanese sul caso Brontos, per la quale il pm ha chiesto il rinvio a giudizio del banchiere insieme ad altri 19 manager per dichiarazione fiscale fraudolenta. Profumo si detto certo della insussistenza del fatto e qualsivoglia

portare con s anche altri investitori, sembrerebbe infatti pi appetibile rispetto a quella della societ dinvestimento basata in Lussemburgo. Venerd scorso il sindaco della citt Franco Ceccuzzi tornato a chiedere in modo netto una discontinuit, appoggiando la decisione della Fondazione di scendere sotto il 50% per risolvere la trattativa con le banche creditrici in tempo per la scadenza della moratoria sul debito a met marzo. Proprio larrivo di una personalit come Profumo, rispettato a livello internazionale e in Italia, rappresenterebbe una garanzia per il rilancio dellistituto alle prese con la crisi e le richieste dellEba. La banca attende infatti che il piano di rafforzamento del patrimonio, che non prevede aumento di capitale, sia passato al vaglio dallautorit europea e poi dal consiglio Ue di marzo. In caso di bocciatur e di necessit di reperire risor-

Alessandro Profumo, ex ad di Unicredit

Il banchiere arriverebbe a Siena senza deleghe ma chiede largo consenso tra i soci
se aggiuntive, Profumo potrebbe fornire agli investitori delle forti garanzie in tal senso. Nel frattempo comunque il direttore generale Fabrizio Viola sta redigendo il nuovo piano industriale. Viola sabato ha auspicato che loperazione porti allallargamento dellazionariato e che sia stabile. Un azionariato che creda nei programmi della banca, lo supporti, e che supporti il management nelle sue attivit.

mia pretesa personale responsabilit. N a Siena sembrano dare troppo peso alla vicenda. Sul suo nome resterebbe qualche perplessit in almeno una parte degli ambienti della Fondazione. Che per non sembra in questa fase, spiegano fonti senesi, in grado di pesare sulla partita. Pi complessa la partita della Fondazione, alla ricerca di uno o pi acquirenti per la quota del 15 per cento che lente senese, schiacciato da 920

milioni di debiti, ha deciso di mettere in vendita. I contatti con i potenziali acquirenti proseguono, con lobiettivo di arrivare almeno con un accordo preliminare per met marzo, quando scade la moratoria concessa dalle 12 banche creditrici. Al momento, spiegano alcune fonti, Clessidra sembrerebbe avvantaggiato rispetto alla Equinox di Salvatore Mancuso. Lofferta del fondo guidato da Claudio Sposito, che potrebbe

La Cina deve aprire di pi il mercato delle obbligazioni

BALZO DELLA MILANO IN PIAZZA AFFARI: +25 PER CENTO

a Cina ha risollevato il morale dei mercati, agevolando le condizioni per i prestiti alle imprese dopo lallarmante flessione dei nuovi finanziamenti registrata il mese scorso. Ma la riduzione delle riserve bancarie obbligatorie, non garantisce che i fondi cos liberati trovino la strada dei settori economici pi assetati di capitali. Per aiutare le imprese in crisi di finanziamento, una strategia migliore sarebbe stata quella di liberalizzare ulteriormente il mercato obbligazionario. Pechino ha compiuto alcuni passi incoraggianti ma sembra restia ad aprire nuovi canali di credito, per il timore di rendere la vita troppo difficile alle banche. Lemissione di bond gi in aumento. Lanno scorso le aziende hanno piazzato bond per 410 miliardi di dollari (+52%). Ma soltanto un terzo del denaro concesso in prestito dalle banche in risposta a una domanda pi che abbondante. Gli investitori obbligazionari sono costantemente alla ricerca di nuove opzioni dacquisto, perci le obbligazioni rappresentano una scelta pi economica del credito bancario. Lanno scorso, i principali emittenti di bond sono state le grandi banche cinesi statali. La Cina d limpressione di volere un mercato dei bond pi sviluppato: ha istituito un mercato per il riacquisto dei bond, una camera di compensazione centrale e una forma di assicurazione. Nella riunione di gennaio, sembra che i vertici finanziari abbiano parlato di revocare il divieto ventennale sul trading dei future obbligazionari e di autorizzare il trading dei bond con rating junk. Ma labbattimento delle barriere normative che separano questi mercati, e la loro ulteriore apertura ai sottoscrittori e agli investitori esteri, avrebbe leffetto di stimolare le vendite e il trading, al momento di fatto inesistente. Aumenterebbe tuttavia la concorrenza per le banche, gi alle prese con il rallentamento della crescita. E Pechino, come i governi di altri Paesi asiatici, si finora affidata alle banche per incanalare i fondi verso le industrie privilegiate dallo Stato. La promozione dei bond equivarrebbe a cedere una parte del controllo sulla distribuzione dei risparmi dei cinesi. Sar difficile che Pechino attui una modernizzazione improvvisa dei bond. [WAYNE ARNOLD]
Per approfondimenti: http://www.breakingviews.com/
(Traduzioni a cura del Gruppo Logos)

Unipol va avanti su Fonsai


La compagnia presenta il quesito in Consob per evitare lOpa
TORINO

LAuthority
Giuseppe Vegas, presidente della Commissione che vigila sulla Borsa, la Consob

Unipol va avanti su Fonsai e presenta alla Consob il quesito sul riassetto in cui chiede lesenzione dallobbligo di Opa. Proseguono intanto le valutazioni dellIsvap sul patto tra Palladio Finanziaria e la Sator di Matteo Arpe. Mentre la Borsa sembra speculare ora contro i bolognesi puntando su difficolt nelloperazione e la Milano fa un balzo del 24,33% proprio su questo scenario. La stessa Unipol balza dell8% (-0,92% Fonsai). Palladio e Sator hanno precisato che laccordo sulle quote in Fonsai un patto di consultazione, ma la vigilanza delle assicurazioni ritiene che vada comunque appurato se le rispettive quote configurino un controllo o unipotesi di influenza sulla societ: se cos avrebbero infatti bisogno di unautorizza-

zione preventiva dellIsvap anche per salire sopra una quota complessiva del 10%, con Palladio (al 5%) e Sator (al 3%) gi oggi all8%. E a quel punto i fattori determinanti per lesame dellautorit sarebbero tutti incentrati sulla stabilit della compagnia. Tornando al quesito alla Consob - finch non presenteranno il quesito, le chiacchiere stanno a zero, aveva commentato in mattinata il presidente Consob Giuseppe Vegas - Unipol chiede di non dover procedere a unOpa su Fonsai e a cascata sulla Mi-

lano, nellambito dellaumento di capitale riservato di Premafin in cui si porr alla testa del gruppo, per poi procedere a unintegrazione a quattro, visto che si tratta di un salvataggio. A stretto giro con la presentazione del quesito Consob erano attese anche tutte le altre richieste sulloperazione alle diverse authority coinvolte: oltre a Consob, innanzitutto Isvap, Antitrust e Bankitalia. In Consob si recato questoggi direttamente lA.d Unipol Carlo Cimbri. Il manager stato ascoltato sulla vicenda Fon-

sai dopo che nei giorni scorsi erano gi stati sentiti Roberto Meneguzzo di Palladio Finanziaria e il direttore generale di Fondiaria Piergiorgio Peluso, con lad Emanuele Erbetta. Dopo lingresso di Palladio Finanziaria (con il 5% del capitale) e della Sator (al 3%), la Consob sta sentendo tutti gli attori interessati alla vicenda e nei prossimi giorni dovrebbe essere dunque la volta di Matteo Arpe. Intanto oggi ci sar un nuovo incontro tra gli advisor di Banca Leonardo e le banche sul debito di Sinergia e Imco, le holding dei Ligresti a monte di Premafin, mentre nel weekend indiscrezioni di stampa hanno ipotizzato la nomina di Claudio Calabi come ad delle due finanziarie dei Ligresti. Il 23 si riunir invece il Cda della Milano Assicurazioni, che secondo le attese dovrebbe dare indicazioni sui conti di preconsuntivo. Lindomani toccher al Cda di Fonsai, in preparazione del consiglio di bilancio del 15 marzo (la compagnia ha gi dato i conti di preconsuntivo). Mentre nella stessa data potrebbe riunirsi anche il Cda Unipol, anche se non risulta formalmente convocato. [R. E.]

ORI DITALIA
In questi tempi di incertezza economica, loro si conferma il pi classico e rassicurante bene rifugio. Bolaf offre Ori dItalia, due autentici marenghi doro corredati da certicato di garanzia e racchiusi in eleganti cofanetti singoli, in comode rate da soli 50 al mese, o in unica soluzione a 1.000.

A SOLI

50
AL MESE

Per informazioni: 011.55.76.346 011.56.20.456 info@bolaf.it www.bolaf.it

Se il presente incerto, il futuro doro.

36 Borsa

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

LEGENDA. AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul

precedente. OPZIONI: call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende; denaro quello di chi acquista.

Fondi su LaStampa.it
I fondi di investimento sono on line su LaStampa.it. Per consultarli lindirizzo www.lastampa.it/fondi

Mercati
CAMBI VALUTE
MIN. MAS. MERCATI QUOT. X EURO %

il punto
SANDRA RICCIO
IL MIGLIORE

OBBLIGAZIONI 20-02-2012
TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO

FUTURES SU FTSE MIB


97,69 103,57 101,81 95,27 101,34 99,63 97,38 76,01 90,79 98,87 96,52 96,44 97,61 97,71 94,15 100,93 100,04 100,51 99,19 106,36 106,86 97,90 102,15 101,92 101,87 99,35 99,21 98,91 101,36 100,20 95,04 97,01 78,29 94,27 Rbs mg22 Mc Eur RBS ott13 Real Brasile 8 SGA NV15 MC Eur Soc Gen AG15 TV Eur UBI ago12 TF Welcome Edi UBI DC14 Mc Eur UBI giu15 Tasso Misto UBI gn18 Eur 5.4 UBI lug14 Tasso Misto UBI nov15 LowT2 Amor UBI St12 Eur 2.15 UniCr/15 LT 100,81 102,80 97,22 92,71 99,46 91,16 96,01 98,85 92,92 91,97 99,11 95,41 99,98 99,94 99,89 99,82 99,77 99,72 99,59 99,63 99,52 99,53 99,44 99,35 99,28 99,19 99,00 98,80 98,65 98,43 98,36 98,21 97,95
SCADENZA APERT. CHIUS.

Milano Assicurazioni

+24,33%
0,349
Ven Lun

IL PEGGIORE

Acotel Group

-6,74%
36,68
Gio Ven Lun

Mar

Mer

Gio

Mar

Mer

SALGONO UNIPOL, BPM E MPS DEBOLE FINMECCANICA


hiusura in rialzo per Milano, ieri, in attesa di decisioni sulla Grecia. Lindice Ftse Mib ha guadagnato l1,07% mentre lFtse All Share aumentato dell1,04%. In evidenza Stmicroelectronics, che tra laltro ha annunciato alcuni cambiamenti allinterno del management: il titolo salito dell8,25%. Bene anche le banche con Banca popolare di Milano in testa, nel settore, grazie a uno sprint dell8,24%. In salita anche il Banco Popolare (+5,05%) e Monte dei Paschi di Siena (+3,06%). Pi caute Intesa Sanpaolo (+1,56%) e Unicredit (+1,42%). Chiusura senza strappi per Fondiaria Sai (-0,92%), mentre Milano Assicurazioni si messa in luce con un balzo del 24,33%. Bene anche Unipol (+8,69%). Tra gli altri grandi gruppi quotati, piuttosto piatte Eni (+0,69%), Fiat (+0,59%), Generali (+0,51%) e Telecom Italia (+0,48%). Limata dello 0,18% per Pirelli, mentre ha segnato un calo pi evidente Enel (-0,92%). E invece tornata in terreno negativo Finmeccanica (-3,17%).

B IMI dc15 Tv Eur B IMI giu17 Eur TV Minim B IMI nov14 Top10 BP II B Intesa 04/14 B Intesa/14 STEuro Barclays dic15 eur 4.4% Barclays gen25 Eur 15Y Barclays ST13 It Inf Bei /19 Eu. St. B. Bei 96/16 Zc Bei/15 eu var Bei/20 EIBFB Bim Imi Mg12 Inf_Link Comit 98/28 Zc Cr.Suisse ago15 MC eur Dexia Cr giu 12 F. to C Dexia Cr mar 12 Fix to C Dexia Cr mar 12 Fix to H Dexia Cr/15 ST Gen05 Dexia Cred. Gn16 Eur 3.6 Dexia Cred. Mz 12 Sc.R Dexia Mz16 4.85 EBRD/17 Efibanca 98/13 Fix Rev 1 EM Mediob DC15 TV Eur Enel 07/15 Eu 5.25% Enel 07/15 Ind Enel 10/16 TV Eur Enel Feb16 Eur 3.5 Enel feb18 TF 4.439% Eur Enel feb18 TF 4.875% Eur Enel TF 05/12 Enel TV 05/12 Eni giu 15 4% Eur

91,83 85,37 105,08 97,23 98,53 104,09 101,08 100,09 102,87 89,03 100,05 92,40 99,91 40,05 106,20 97,33 99,66 98,85 78,94 81,89 99,47 86,80 99,58 101,65 95,30 104,85 95,12 92,20 98,49 101,11 101,07 100,05 99,96 104,49

Eni giu 15 Eurib 6m+0.89 Eni ott 17 4.875 Eni ott 17 Tv Eur Goldman S-13 Rel BP IMI fb15 Bposta MC Eur IMI st14 Bposta MC Eur Med Lom /18 Rf C 75 Medio dic17 Zc Eur Medio giu21 TV 4to Atto Medio lg14 Eur 3.51 Medio mag20 Eur 4.5 Medio nov 14 Eur 2.65 Medio Nv 20 Eur 5 Medio Nv14 Eur 3 Medio Nv14 TV Eur Medio set 13 Eur 4 Medio/12 Inf. Linked Medio/12 Inf.Link Medio/13 Rend Pr Medio/15 MC Eur Medio/15 Plus BP II Mediob 14 BP1 Rel3 Merrill 13 CMS 10/2Y Morgan STE AP 13 Morgan STE MZ 13 MPaschi/13 MS 12 Rel 2 BP2 Rbs 01-15 MC Rbs 01-20 tv Eurib. Rbs 06-12 3.5% Rbs 09-14 tv Rbs 09-16 4.3% Rbs 10-19 6% RBS GN20 Eur 5

Mar12

16640

16717

16625

16780

MONETE AUREE
VALUTA EURO

TITOLI DI STATO
BoT 11-29/02/12 S 11-15/03/12 A 11-30/03/12 S 11-16/04/12 A 11-30/04/12 S 11-15/05/12 A 11-31/05/12 S 12-31/05/12 S 11-15/06/12 A 12-21/06/12 S 12-29/06/12 S 11-16/07/12 A 12-31/07/12 A 11-15/08/12 A 11-14/09/12 A 11-15/10/12 A 11-15/11/12 A 11-14/12/12 A 12-27/12/12 A 12-14/01/13 A 12-14/02/13 A

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano 20 Dollari liberty 20 Dollari St.Gaude

310,960 - 339,310 312,040 - 342,150 312,040 - 342,150 231,890 - 251,930 230,290 - 250,530 230,290 - 250,510 230,330 - 250,510 230,290 - 250,510 284,040 - 314,840 614,580 - 694,630 624,910 - 731,820 1249,830 - 1372,740 1265,350 - 1417,670

Dollaro Usa 1,3266 1 0,7538 -0.81 Yen giapponese 105,4700 100 0,9481 -1.02 Sterlina inglese 0,8364 1 1,1956 -0.63 Franco Svizzero 1,2075 1 0,8282 0,07 Corona ceca 24,907 100 4,015 0,38 Corona danese 7,434 10 1,345 -0.01 Corona islandese 100 Corona norvegese 7,488 10 1,335 0,13 Corona svedese 8,811 10 1,135 0,23 Dollaro australiano 1,230 1 0,813 -0.59 Dollaro canadese 1,316 1 0,760 -0.50 Dollaro Hong Kong 10,287 1 0,097 -0.81 Dollaro neozelandese 1,578 1 0,634 -0.30 Dollaro Singapore 1,661 1 0,602 -0.39 Fiorino ungherese 287,400 100 0,348 0,95 Lat lettone 0,698 1 1,432 0,09 Leu rumeno 4 10000 2297,530 0,05 Lev bulgaro 1,956 1 0,511 0,00 Lira cipriota 1

RENDIMENTI ESTERI
TITOLI PUBBLICI REND. TITOLI PUBBLICI REND.

ORO CHIUSURE
(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr. 31,1035. MERCATI 20-02-2012 17-02-2012 EURO

USA 10 anni CAN 10 anni UK 10 anni GER 10 anni FRA 10 anni

1,980% 2,060% 2,140% 1,940% 2,940%

ESP 10 anni HOL 10 anni SVE 10 anni GIA 10 anni

5,320% 2,260% 1,870% 0,980%

Londra Milano (Euro/gr.) Argento (Euro/Kg.)

1733,00 42,4909 856,4001

1723,00 1306,3470 42,4728 859,0398 -

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA GIORNI PREZZO TASSO %

BORSE ESTERE
MERCATI QUOTAZ. VAR.%

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO 20-02-2012 VAR %

EURIBOR
PER. TA.360 TA.365 PER. TA.360 TA.365

FTSE MIB FTSE Italia All Share FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia MIB Storico FTSE Italia Stars FTSE Italia Small Cap D.J.Eurostoxx 50

16724,22 17715,05 20201,51 13768,32 10650,91 16389,74 2550,28

+1.07 +1.04 +1.26 +0.99 +0.49 +1.32 +1.19

1 sett 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

0,3660 0,6030 0,8140 1,0310 1,1280 1,2220 1,3280

0,3710 0,6113 0,8253 1,0453 1,1436 1,2389 1,3464

7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

1,3930 1,4540 1,5070 1,5540 1,6020 1,6580

1,4123 1,4741 1,5279 1,5755 1,6242 1,6810

15/03/12 16/04/12 15/05/12 15/06/12 16/07/12 15/08/12 14/09/12 15/10/12 15/11/12 14/12/12 14/01/13 27/12/12 14/02/13

22 54 83 114 145 175 205 236 267 296 327 309 358

99,937 99,821 99,721 99,521 99,352 99,187 99,000 98,801 98,649 98,429 98,213 98,365 97,954

0,000 0,960 0,970 1,270 1,190 1,330 1,280 1,430 1,130 1,240 1,680 1,680 1,840

Amsterdam (Aex) Bruxelles (Bel 20) Francoforte (Dax Xetra) Hong Kong (Hang Seng) Londra (Ftse 100) Madrid (Ibex 35) Parigi (Cac 40) Sydney (AllOrd) Tokio (Nikkei) Zurigo (Smi) New York (Dow Jones) Nasdaq

332.58 2304.33 6948.25 21424.79 5945.25 8818.10 3472.54 4332.82 9485.09 6242.99 12950.10 2951.78

+1.42 +1.03 +1.46 -0.31 +0.68 +1.86 +0.96 +1.39 +1.08 +0.08 chiusa chiusa

Il Mercato Azionario del 20-02-2012


I dividendi indicati si riferiscono allanno solare corrente o a quello precedente.
AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim.

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.


Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz.

A A.S. Roma
A2A Acea Acegas-Aps Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aeroporti Firenze Alerion Amplifon Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut

0,510 0,774 5,150 3,478 0,774 0,706 9,480 4,170 3,530 0,219 0,310 0,005 0,103 12,790 7,980 7,385 17,880 7,130 2,982 9,300 1,499 2,028 1,135 1,426 1,985 3,000 0,498 2,016 0,340 3,188 2,842 6,540 7,000 0,314 0,519 4,668 0,425 0,990 0,400 21,200 21,510 0,922 1,360 1,128 0,111 0,307 8,710 4,152 1,615 1,650 1,067 0,307 5,415 0,074 2,218 15,970 1,085 1,190 0,212 0,092 0,259 0,376 1,294 0,255 0,549 0,048 0,693 1,030 19,250 3,900 2,410 0,040 0,870

+0.99 0,516 nr 0,492 +1.91 0,770 0,036 0,696 +1.58 5,182 0,280 4,319 +3.08 3,452 0,180 3,273 +0.91 0,774 nr 0,644 -1.12 0,712 0,060 0,605 +3.16 9,046 0,080 8,514 +1.21 4,143 0,011 3,828 -0.34 3,538 0,033 3,090 +6.07 0,219 nr 0,149 +3.09 0,302 nr 0,295 -1.92 0,005 nr 0,005 +3.02 0,101 nr 0,079 +0.39 12,806 0,355 11,395 -0.44 7,999 0,240 7,519 -0.40 7,439 0,240 6,849 +1.25 17,880 0,800 15,286 0.00 7,136 0,250 5,624 +0.27 2,922 0,160 2,702 +0.54 9,334 nr 6,600 +5.05 1,500 nr 0,855 +0.30 2,018 nr 1,916 0.00 1,144 nr 0,865 +0.42 1,426 0,070 1,425 0.00 1,985 0,090 1,883 +3.16 2,921 nr 2,631 +8.24 0,484 nr 0,262 -2.14 2,108 0,030 1,668 -0.56 0,341 0,005 0,239 +0.69 3,170 0,105 2,762 +0.35 2,903 0,126 2,313 0.00 nr +1.63 6,525 0,119 5,497 +0.72 7,005 0,150 5,697 +2.41 0,311 nr 0,272 +1.37 0,523 0,020 0,429 -0.68 4,685 0,250 2,892 +3.86 0,420 0,022 0,313 +10.61 0,953 nr 0,870 0.00 0,401 nr 0,380 0.00 21,069 nr 20,000 -1.10 21,657 0,120 19,017 +3.60 0,919 nr 0,805 0.00 1,358 nr 1,318 +3.49 1,131 nr 0,135 +7.27 0,109 nr 0,077 +1.66 0,314 nr 0,204 +1.22 8,701 nr 6,929 +2.52 4,161 0,030 3,420 +1.00 1,612 nr 1,448 +2.48 1,634 0,080 1,260 +0.66 1,058 0,050 0,809 +2.54 0,305 nr 0,217 0.00 nr -0.64 5,431 0,060 5,103 +2.08 0,073 nr 0,068 +4.62 2,175 nr 1,376 -0.13 15,976 0,900 14,132 -1.27 1,095 0,120 0,888 +14.09 1,212 nr 0,805 +0.95 0,215 nr 0,164 +3.15 0,091 nr 0,075 +0.43 0,258 nr 0,232 -0.05 0,377 nr 0,246 +1.09 1,278 0,025 1,181 +1.63 0,255 nr 0,216 +1.48 0,544 0,010 0,528 0.00 0,049 nr 0,047 -1.00 0,705 0,080 0,570 -0.39 1,027 0,080 0,797 -1.28 19,327 0,900 18,748 0.00 3,923 nr 2,352 +0.75 2,423 0,120 1,693 +0.77 0,039 nr 0,029 -1.25 0,863 nr 0,699

0,551 0,793 5,236 3,704 0,789 0,714 10,000 4,262 3,623 0,221 0,302 0,006 0,108 12,806 8,494 7,700 18,484 7,136 3,114 9,420 1,500 2,137 1,144 1,559 1,985 2,984 0,510 2,108 0,341 3,190 2,903 6,603 7,615 0,311 0,532 4,685 0,439 1,180 0,435 21,069 21,996 0,936 1,358 1,303 0,109 0,317 8,754 4,161 1,663 1,634 1,072 0,305 5,475 0,087 2,175 16,601 1,187 1,212 0,215 0,095 0,260 0,434 1,303 0,280 0,591 0,053 0,705 1,094 19,888 3,987 2,450 0,041 0,900 20,065 10,385 8,257 0,975 0,841 0,825 3,297 1,659

189732 6300708 82444 13724 21785 17742 3256 36874 433123 808220 1445457 60855942 1664882 1407752 1053868 27013 5 427720 3211 164023 28635881 53481 68620 830414 252 10572 99726112 3079 446277 48262 7616 3656 6982 75063 211198 55678 2354937 24037 43000 0 1014 1356 0 26826 1056204 103468 476223 91082 2901 40528 69617 2005594 680853 541981 151116 10459 14364 12511608 53443 1042581 4000 21501 1038163 186743 268492 0 286152 34183 622 102721 212111 827681 122226 241928 322595 206287 635594

69 2412 1104 190 28 55 82 182 785 10 71 9 9 8071 2035 655 78 1022 32 1042 2646 123 20 2550 5 456 1564 63 231 371 38 0 59226 46 22 105 856 806 9 14 91 122 41 1 0 86 3 1439 169 20 196 132 239 0 3154 4 100 864 13 275 18 15 24 68 1013 27 391 3 33 401 1193 1304 655 6 29 820 420 1234 89

Enervit Eni Erg Ergy Capital ErgyCapital w 16 Exor Exor priv Exor risp

1,882 17,460 8,125 0,291 0,109 19,270 16,570 15,680 14,170 4,778 5,740 6,030 8,255 4,220 4,488 3,912 0,315 1,726 0,606 1,868 0,059 0,132 5,600 0,614 0,810 11,940 2,754 5,740 1,109 4,180

-2.59 +0.69 -0.55 +3.89 +1.30 +1.21 0.00 +0.90

1,960 17,471 8,148 0,288 0,107 19,265 16,709 15,629

0,035 0,500 0,400 nr nr 0,310 0,362 0,388

1,821 16,157 8,127 0,188 0,062 15,538 14,341 13,224 9,939 3,637 4,652 4,830 6,733 3,146 3,332 2,772 0,271 0,566 0,349 1,867

1,979 17,471 8,821 0,289 0,110 19,265 16,709 15,629 14,306 4,796 5,736 5,987 8,216 4,249 4,507 3,991 0,324 1,749 0,615 2,200 0,067 0,128 6,445 0,663 0,840 12,570 2,775 5,855 1,132 4,200 1,150 0,710 0,741 0,652 2,683 8,000 4,723 4,192 1,800 0,404 0,710 1,612 1,353 0,003 0,469 0,833 5,977 2,396 19,604 12,508 0,610 10,008 0,309 0,036 1,770 1,203 0,343 0,580 0,527 13,704 26,005

5538 35 7613280 69978 79235 1225 441208 27 181450 0 220646 3087 36343 1283 3428 143 423542 23816129 132706 97853 3897571 594838 277517 21404249 106536 9641103 3494327 7990 2409 5231 592 478 8974 435 360 0 2307 79 636 77 21

Montefibre Montefibre rnc Moviemax

0,127 +0.79 0,198 -1.54 0,473 -1.38 5,255 +0.10 1,080 0.00 0,313 +2.62 1,736 0,741 2,006 1,198 0,058 3,224 1,590 8,145 5,360 0,325 0,975 6,340 6,290 0,790 0,117 0,278 0,515 13,370 0,192 1,820 0,650 0,694 0,517 0,369 0,080 0,015 0,153 0,898 0,384 5,545 38,540 30,000 1,227 8,630 6,560 0,338 0,043 1,200 6,040 1,400 1,530 3,636 4,246 0,034 1,401 5,710 1,445 0,566 0,833 0,186 0,231 0,683 15,630 2,796 0,040 0,002 75,950 6,550 3,824 0,504 4,280 14,100 0,294 0,016 0,188 0,016

0,126 0,203 0,477 5,035 1,080 0,313

nr nr nr nr nr nr nr nr 0,070 nr nr nr 0,100 0,165 0,229 0,017 nr nr 0,180 0,210 nr nr nr 0,030 0,166

0,095 0,155 0,470 4,919 1,080 0,273 1,333 0,331 1,787 0,695 0,033 3,018 1,232 6,588 4,283 0,270 0,859 4,989 6,095 0,717 0,071 0,196 0,468 9,837 0,185 1,603 0,556 0,680 0,444 0,300 0,069 0,005 0,078 0,750

0,135 0,207 0,577 5,325 1,090 0,332 1,750 0,748 2,125 1,392 0,085 3,469 1,740 8,123 5,259 0,330 0,971 6,270 6,761 0,842 0,123 0,344 0,572 13,350 0,234 1,862 0,653 0,768 0,555 0,382 0,100 0,014 0,167 0,931 0,388 5,862 38,397 30,000 1,233 9,350 7,064 0,470 0,043 1,200 6,110 1,425 1,972 3,632 4,386 0,033 1,499 5,703 1,506 0,587 0,870 0,184 0,232 0,731 15,836 2,824 0,043 0,002 75,692 6,502 4,016 0,504 4,570 17,276 0,313 0,020 0,197 0,019 4,040 1,285 3,644

46645 40806 104404 301 0 84879 1706575 190441 895642 122105 0 82072 98369 4498915 24347 2264 66416 1159781 265312 46051 13556693 915891 30000 2455066 109034 9034 250 179295 5427 302891 214164 699306 1395083 37282

16 5 10 22 15 11 3073 0 748 19 0 98 79 3864 64 43 136 2086 1934 24 97 113 96 2862 9 50 21 506 15 60 0 0 126 10

Warr Kre 09/12

0,016

-5.88

0,015 0,121 0,011 0,244

nr nr nr nr

0,002 0,094 0,009 0,223

0,020 0,129 0,012 0,271

349690 2217085 828031 36127

0 21 0 1

Z Zucchi
Zucchi 11/14 w Zucchi rnc

N Noemalife
Novare

0,120 +1.01 0,011 -2.75 0,244 -1.53

STAR
Acotel Group Aedes Aeffe Aicon Ansaldo Sts Ascopiave Astaldi Banca Ifis BB Biotech Bca Finnat Bca Pop.Etruria Lazio Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bolzoni Brembo Buongiorno Cad It Cairo Communication Cembre Cementir Hold Centrale Latte Torino Cobra D'Amico Dada Damiani Datalogic Dea Capital Diasorin Digital Bros DMail Group EEMS I Towers El.En. Elica Emak Engineering Esprinet Eurotech Exprivia Falck Renewables Fidia Fiera Milano Gefran IGD Ima Interpump Interpump 09/12 w Irce Isagro IT WAY La Doria Landi Renzo MARR Mirato Mondo Tv Mutuionline Nice Panariagroup Poligrafica S.Faustino Prima Ind 09/13 w Prima Industrie Reno de Medici RDB Recordati Reply Sabaf S.p.a. Saes Saes rnc Servizi Italia Seteco International Sogefi Stefanel Stefanel risp TerniEnergia Tesmec TXT e-solution Vittoria Assicurazioni Warr Aedes 14 Yoox Zignago Vetro 36,680 0,127 0,688 0,122 7,445 1,470 5,860 4,700 58,800 0,289 1,395 0,288 1,392 3,958 1,790 8,810 1,170 3,120 3,168 6,470 1,767 1,911 0,700 0,587 2,306 0,856 5,745 1,403 23,250 1,517 2,186 0,741 19,240 11,640 0,968 0,619 22,770 4,290 1,350 0,755 0,820 3,400 3,866 3,650 0,848 13,150 6,050 0,610 1,850 2,550 1,239 1,700 1,676 8,015 2,492 3,440 2,800 1,120 4,712 1,994 8,415 0,149 0,365 5,900 16,880 13,020 7,120 4,104 3,700 0,299 2,206 0,326 167,500 2,500 0,414 9,330 3,940 0,022 10,410 4,886 -6.74 +19.81 +2.00 0.00 +1.43 +0.48 -1.84 +1.08 -1.92 +0.14 +1.60 -0.76 +1.53 +7.03 -2.13 +1.15 +0.69 -1.27 -1.00 +1.17 +0.97 -3.48 +10.24 +2.18 -0.60 +0.53 +0.44 +0.72 +4.59 +0.46 +1.77 -0.80 +1.53 +0.78 +2.16 +2.40 +1.65 +2.83 -2.46 +1.89 +1.93 +13.26 -0.87 +0.55 +0.53 -3.31 +1.68 +7.58 +0.43 +0.39 +3.77 +0.59 +3.27 -1.11 0.00 +0.48 +1.78 +1.08 +0.72 -1.83 +12.02 +1.39 +0.68 -1.35 -0.08 -0.47 +1.32 +0.71 -0.29 +6.14 0.00 +3.18 +4.18 0.00 +2.80 0.00 +4.25 +1.03 +35.19 +1.86 +0.87 39,597 0,118 0,686 0,122 7,406 1,468 5,953 4,653 59,376 0,289 1,389 0,289 1,382 3,865 1,786 8,788 1,166 3,125 3,189 6,406 1,751 1,935 0,692 0,584 2,302 0,861 5,716 1,403 23,089 1,529 2,196 0,749 19,066 11,716 0,965 0,615 22,560 4,252 1,340 0,752 0,813 3,200 3,827 3,659 0,850 13,387 6,026 0,595 1,846 2,564 1,235 1,700 1,672 8,074 2,531 3,441 2,774 1,115 4,722 1,655 8,512 0,150 0,369 5,926 16,966 12,997 7,035 4,130 3,661 0,299 2,213 0,323 167,500 2,473 0,422 9,212 3,903 0,019 10,370 4,875 nr nr nr nr 0,280 0,100 0,150 0,060 nr 0,010 nr nr 0,040 nr nr 0,300 nr nr 0,150 0,260 0,060 nr nr nr nr nr 0,150 nr 0,400 nr nr nr nr 0,200 0,025 nr 0,646 0,175 nr 0,040 0,012 nr nr 0,150 0,075 0,900 0,110 nr 0,060 0,300 nr 0,090 0,055 0,500 nr nr 0,370 0,074 nr nr nr nr nr nr 0,200 0,450 0,800 0,200 0,200 0,250 nr 0,130 nr nr 0,190 0,028 nr 0,170 nr nr 0,300 17,132 0,055 0,569 0,122 7,176 1,361 4,930 3,718 50,310 0,270 0,965 0,244 1,271 2,771 1,771 6,729 0,986 2,959 2,786 5,400 1,485 1,639 0,300 0,438 2,081 0,788 5,385 1,299 18,742 1,275 1,283 0,560 15,519 10,009 0,700 0,488 22,155 2,682 1,187 0,638 0,731 2,584 3,427 2,783 0,667 13,140 5,258 0,411 1,800 2,227 1,027 1,600 1,234 6,410 39,597 0,118 0,715 0,122 7,633 1,468 5,953 4,660 60,487 0,309 1,407 0,310 1,424 3,865 1,919 8,816 1,184 3,415 3,231 6,512 1,895 1,997 0,692 0,589 2,475 0,940 5,818 1,480 24,606 1,542 2,988 0,768 19,380 11,940 1,009 0,642 23,194 4,375 1,461 0,753 0,865 3,200 3,943 3,773 0,902 14,244 6,026 0,595 2,000 2,624 1,275 1,700 1,741 8,381 60082 9396214 179700 0 359411 13705 366730 25914 2760 52992 72643 93590 43170 186136 5277 167507 424555 5385 75384 2246 112532 9031 1627464 12460 16866 13030 9995 32874 510308 18052 18517 258904 42724 3933 41153 27710 798 121033 488471 40257 637979 128687 12279 3570 421379 96865 243318 78103 12983 9845 15746 4100 120826 93678 9243 45280 2000 10350 1163 4591 52466 154168 98615 204697 3032 3830 6653 9241 17110 0 473420 442027 0 104684 214699 20966 34937 3828095 145185 34772 165 86 74 13 1037 344 586 250 974 105 104 22 47 106 46 587 124 28 250 109 279 19 67 88 37 71 334 430 1288 22 17 33 539 57 61 101 282 223 48 39 237 16 161 53 263 493 589 0 52 45 10 53 188 537 0 11 136 322 51 6 0 74 57 17 1239 156 150 103 30 59 8 258 27 0 69 45 25 263 0 571 390

O Olidata P Parmalat
Parmalat w15 Piaggio Pierrel Pierrel 08/12 w Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prysmian

F Ferragamo
Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

B B&C Speakers
Banca Generali Banco Popolare Basicnet Bastogi Bca Carige Bca Carige r Bca Intermobiliare Bca Pop.Milano Bca Pop.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare w10 Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bioera Boero Bartolomeo Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc BPM 09-13 w Brioschi Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

-0.14 14,306 nr +0.59 4,788 0,090 +2.50 5,736 nr +3.08 5,987 nr +2.74 8,216 nr +1.74 4,216 0,310 +0.94 4,507 0,310 0.00 nr -3.17 3,991 0,410 0.00 0,317 nr -0.92 1,734 nr +1.25 0,603 nr -1.63 1,867 nr

G Gabetti 09/13 w
Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Ed. L'Espresso Gruppo Minerali M.

+6.50 0,060 nr 0,012 +20.00 0,128 nr 0,042 -1.06 5,657 nr 4,465 +0.99 0,614 nr 0,544 +1.31 0,810 nr 0,766 +0.51 11,945 0,450 11,666 +0.88 2,775 0,180 2,055 0.00 5,765 nr 5,556 +0.54 1,114 0,074 0,968 -0.24 4,180 nr 4,041 1,137 nr 1,002

1797608 0 15241843 33 36499 254 1056504 902 1002 3 4382899 18596 567813 719 2567 34 653238 457 200 25 1654947 1267

+0.35 1,750 +0.47 0,748 -0.30 2,011 +3.10 1,183 0.00 0,051 -1.59 3,232 +2.78 1,585 -0.18 8,123 +3.47 5,259 -1.45 0,327 +0.10 0,971 0.00 +2.59 6,270 +1.13 6,275 -1.13 0,789 +5.22 0,115 +1.83 0,275 0.00 0,510 +0.53 13,350 -0.16 -0.33 +5.09 +2.81 0.00 +2.42 -1.23 +42.86 -2.55 +5.28

R R. Ginori 1735
Ratti RCF RCS MediaGroup RCS MediaGroup risp Retelit Retelit w 08-11 Rich Ginori 11 w Risanamento Rosss

H Hera I I Grandi Viaggi


Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Svil w09 Invest e Sviluppo Iren Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest w Italy 1 Invest.

1,137 +2.43 0,680 0,723 0,608 2,580 7,850 4,432 3,854 1,624 0,400 0,666 1,565 1,330 0,003 0,495 0,804 5,750 2,356 18,460 12,320 0,520 9,995 0,227 0,033 1,689 1,097 0,344 0,552

C Caleffi
Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 w Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Ceramiche Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cofide Cogeme Set Conafi Prestito' Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp

-2.86 0,681 +0.70 0,728 -3.34 0,616 +0.23 2,600 0.00 7,926 +2.36 4,443 +0.63 3,853 0.00 1,637 +0.25 0,404 0.00 0,684 +1.56 1,564 +1.84 1,321 +42.86 0,003 +20.73 0,469 +3.08 0,796 +2.13 5,758 +1.55 2,347 +0.60 18,264 -0.32 12,285 0.00 0,539 +0.96 9,653 -2.16 +1.23 +1.81 +2.43 -0.06 +1.28 0,228

nr 0,605 nr 0,655 0,030 0,543 nr 2,362 nr 7,136 0,030 3,842 nr 3,620 nr 1,414 0,060 0,365 0,060 0,651 0,080 1,135 0,091 0,891 nr 0,001 nr 0,306 0,085 0,661 nr 4,509 0,120 1,880 nr 14,672 nr 9,621 nr 0,432 nr 9,501 nr 0,149 0,019 1,499 0,856 0,303 0,475

15848 31 18699 32 413571 211 4716247 1046 0 13 426461 505 650 2 2004 38 105611 53 502 4 79792501 24247 4030305 1232 11986391 0 510240 6 1379330 941 236833 1020 71774 247 3673 405 7335 201 21655 0 3151 145 8094918 4918258 103198 6993 413648 99729 230 105 29 23 154 24

0,192 nr 1,825 nr 0,650 0,030 0,691 nr 0,516 nr 0,374 nr 0,083 nr 0,014 nr 0,156 nr 0,885 nr

S Sadi
Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r SIAS Sintesi Snai Snam Sol Sopaf Sorin STMicroelectronics

-0.49 0,386 nr 0,308 +1.65 5,523 nr 4,553 +2.20 38,397 0,630 33,234 0.00 30,000 0,660 30,000 +2.76 1,220 nr 0,984 +0.47 8,593 0,130 8,153 -1.43 6,498 0,325 6,224 -2.90 0,343 0,022 0,343 +12.14 0,043 nr 0,024 0.00 1,200 nr 0,930 -0.98 6,064 0,160 5,248 +0.86 1,390 nr 0,941 -1.29 1,560 nr 1,560 +0.17 3,632 0,100 3,222 -0.23 4,283 0,095 3,766 +7.72 0,033 nr 0,019 +0.07 1,411 nr 1,207 +6.73 5,572 0,100 4,641 +0.21 1,446 0,035 1,432 +3.85 0,559 nr 0,455 +0.48 0,833 0,058 0,773 +2.71 0,184 nr 0,152 0.00 0,231 nr 0,165 -0.22 0,684 0,069 0,634 +1.69 15,588 0,130 14,442 -0.29 2,795 0,080 2,662 +2.84 0,040 nr 0,032 +13.33 0,002 nr 0,001 +1.95 75,692 2,000 62,108 +4.22 6,502 0,130 5,012 +2.14 3,813 0,150 0.00 0,504 nr +1.42 4,299 0,030 +0.36 14,205 0,045 +8.69 0,287 nr +13.67 0,016 nr +13.91 0,179 nr +22.14 0,015 nr 3,926 0,180 1,227 0,020 3,489 0,100 nr nr nr 2,830 0,504 2,362 4,672 0,172 0,004 0,114 0,004 3,331 1,193 3,169

45004 36 176617 314 1127464 16944 0 4 2842125 1160 1486 85 30790 360 292639 47 96440612 82 4765 1 156000 1380 1724 1 1033248 182 5922641 12969 8245 388 7994640 14 1703153 676 13351190 5074 29372 197 122495 23 28503424 11174 2017524 265 0 1 8617732 4121 1171183 18402 4148367 5618 57836938 75 25591532 0 151595 2317 234380 456 3451799 3439 0 80 63819808 24877 12024 34 28496215 607 2333948 0 26552169 233 7178332 0 20 25415 2940 41 37 153 0 0 0

J Juventus FC K K.R.Energy
Kerself Kinexia KME Group KME Group rnc

T Tamburi
Tas Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna Tiscali Tiscali 09/14 w Tod's Trevi Finanziaria Ind.

0,033 nr 1,693 nr 1,085 nr 0,343 0,011 0,556 0,072

L Lazio
Lottomatica Luxottica

0,472 -2.70 0,466 nr 0,413 12,610 +1.20 12,580 nr 11,349 26,060 +0.93 26,005 0,440 21,770 0,201 0,840 3,900 1,439 2,472 4,798 3,436 5,825 0,100 9,005 0,349 0,326 1,550 0,480 1,530 0,325 0,361 -1.96 +2.69 +0.52 +0.98 +1.81 +1.74 +1.72 +4.30 +0.40 -5.01 +24.33 +18.02 -1.71 +4.53 +3.73 +0.90 +3.06 0,204 0,839 3,946 1,457 2,460 4,780 3,430 5,682 0,099 9,094 0,319 0,307 1,565 0,478 1,515 0,327 0,355 nr 0,058 0,100 nr 0,350 0,170 0,070 nr nr nr nr nr 0,100 nr 0,170 nr 0,025 0,197 0,759 3,096 1,363 2,055 3,923 2,806 3,175 0,073 8,726 0,214 0,183 1,517 0,444 1,328 0,280 0,196

682422 32 732103 2166 631380 12161 97 270 245 27 2906 4116 2517 32 5 35 620 31 138 101 373 49 3850

MM & C
Maire Tecnimont Marcolin Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Monrif Monte Paschi Siena

D Danieli
Danieli rnc De'Longhi Delclima

20,210 +3.59 20,065 0,330 16,433 10,640 +6.93 10,385 0,351 8,367 8,300 +3.62 8,257 0,146 6,309 0,590 -1.67 0,595 nr 0,453 0,842 0,812 3,008 1,479 -0.12 -1.04 -0.92 -0.07 0,840 nr 0,815 nr 3,018 0,280 1,480 0,027 0,813 0,778 3,018 1,480

E Edison
Edison r Enel Enel Green Pw

847046 4354 8763 90 68430467 28380 4963543 7400

0,207 79597 1,081 2884592 3,946 41239 1,538 1311 2,553 6117839 5,035 2760441 3,484 685210 5,682 57603 0,122 196111 9,480 4542 0,319 59070762 0,307 10954886 1,741 36780 0,500 1851215 1,559 272014 0,331 6657 0,355 135299488

U UBI Banca
Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 2013 w Unipol pr Unipol prv 2013 w

V Valsoia
Vianini Industria Vianini Lavori

3,916 -1.06 1,228 +2.50 3,480 -1.69 0.00 0,132 -2.51 0,115 +16.16

Ww Cr Val 2010
w Cr Val 2014 War Tamburi 2013

0,135 0,107

0,060 0,070

0,144 0,107

43335 17290

2,296 2,773 3,239 3,441 2,335 2,866 0,921 1,183 4,000 5,042 0,840 1,998 6,688 8,512 0,129 0,155 0,286 0,431 5,585 6,129 15,921 17,468 11,035 13,432 6,448 7,460 3,845 4,320 3,098 3,847 0,299 0,299 1,798 2,295 0,275 0,336 167,500 167,500 2,316 2,508 0,355 0,422 7,921 9,212 2,978 3,941 0,006 0,019 7,341 10,370 4,414 5,020

37

Le previsioni dellUnwto

Il 2012 anno del record: un miliardo di turisti


FABIO POZZO

l 2012 sar un anno storico per il turismo internazionale: sar superata, infatti, la soglia del miliardo di persone che hanno viaggiato nei dodici mesi. A dirlo Taleb Rifai, il segretario dellOrganizzazione Mondiale del Turismo (Unwto), in unanalisi pubblicata sullultimo numero della rivista web Le Pagine di Risposte Turismo. Lo scorso anno il settore, che rappresenta il 5% del prodotto lordo globale, ha continuato la sua crescita, facendo segnare un +4% (980 milioni di viaggiatori). Un trend che do-

vrebbe consolidarsi anche nel 2012, con percentuali tra il +3% e il +4%. Come possibile, nonostante disastri come lo tsunami in Giappone, le rivolte in Nord Africa, le tensioni in Medio Oriente e la crisi economica? Rifai parla di una sorta di camera di compensazione. Se misurato in termini di arrivi internazionali, il turismo ha infatti marcato costantemente risultati positivi grazie alla compensazione delle performance negative di alcune aree - com accaduto appunto di recente per il Sud dellEuropa in un momento partico-

larmente complesso per i paesi dellAfrica settentrionale - con quelle positive di altre. Performance che, guardando avanti, sempre secondo lUnwto, dovrebbero spostare lasticella del numero dei viaggiatori a 1,8 miliardi nel 2030. Con 43 milioni in pi di turisti ogni anno, contro i 28 del periodo 1995-2010. E saranno i cosiddetti paesi emergenti a ricevere pi turisti di quelli ad economia avanzata, con una conseguente minor concentrazione degli arrivi nelle diverse aree mondiali, una perdita di quota

per le Americhe e lEuropa, bench questultima manterr il primato in termini di quota di mercato e rapporto tra arrivi turistici e popolazione residente. Tale crescita, per, dice Rifai, andr gestita al meglio. Come? Per evitare impatti negativi spiega Rifai dovr muoversi nel rispetto dei principi di sviluppo sostenibile, garantendo un uso corretto delle risorse ambientali e il rispetto dellautenticit socioculturale delle popolazioni locali, evitando una concentrazione eccessiva dei benefici economici.

SPECIALE BIT
Paesi sedotti dallItalia

ALLA BORSA INTERNAZIONALE SOGNI DI RIPRESA PER IL MADE IN ITALY

Nei quattro giorni di Bit a puntare forte sullItalia come meta di vacanza sono stati soprattutto i buyer provenienti da Russia, Usa, Germania e Inghilterra

mila operatori

54

Hanno visitato la Bit nei quattro giorni di apertura. Pi della met dei circa 89 mila visitatori che hanno affollato gli stand di Fieramilano

mila incontri per lItalia


Sono gli appuntamenti di promozione del nostro Paese dedicati agli operatori stranieri nei quattro giorni di Bit a Milano

18

LA NUOVA FRONTIERA DIVENTA PROTAGONISTA

Con lo sport Israele si candida a terra ideale per chi cerca lavventura
I

Il fascino di Gerusalemme sempre stato il motore principale a spingere turisti verso Israele. Ma il Paese sta investendo molto sul turismo e alla Bit stato tra i grandi protagonisti grazie agli eventi organizzati nello stand - che ha

sconfitto le contestazioni - e una straordinaria offerta di eventi sportivi: dalle maratone di Gerusalemme e Tel Aviv, alle corse nel deserto, al ciclismo, al triathlon internazionale d Eilat.

Il trend di crescita costante ha portato a 980 milioni i viaggiatori che nel 2011 hanno scelto laereo. Sono destinati a salire a un miliardo nel 2012

I viaggi +4% svelati


viaggiatori in aereo

A Milano trionfano le mete inusuali e meno note trascinate dalla voglia di risparmio ed esclusivit
alo dei curiosi (in totale 89.800 presenze, -11% dei visitatori rispetto al 2011), aumento dei visitatori professionali e in un quadro di difficolt il rilancio dellItalia. Sono questi alcuni degli spunti rilanciati dalla trentaduesima edizione della Borsa Internazionale del Turismo a FieraMilano.

Speciale

LA STAMPA PUBLIKOMPASS
MARTEDI 21 FEBBRAIO 2012

Al centro del business c stato Bit BuyItaly, primo workshop al mondo per il prodotto Italia che ha organizzato 18.050 appuntamenti contro i 13.000 di Bit 2011 (+38%). Nel contesto economico attuale, Bit 2012 si rivelata attenta ad ascoltare le esigenze di un mercato in evoluzione, che risente delle modifiche in atto nellindustria turistica.

Questa edizione della manifestazione - spiega Marco Serioli, direttore Divisione Exhibitions di Fiera Milano - dimostra che la fiera, ancora una volta, uno strumento fondamentale per la crescita del business e capace di anticipare i cambiamenti. Da tutte le tendenze emerse sul fronte dellincoming emerge una spiccata propen-

sione dei viaggiatori esteri ad andare oltre il classico tour delle citt darte e la vacanza solemare, per preferire itinerari capaci di svelare unItalia meno nota, di muoversi alla scoperta di localit minori e regioni meno frequentate, per vivere l'esperienza dello stile di vita italiano. Tra le tipologie di vacanza, continua il successo dell'Italia come meta enogastronomica e c un grande ritorno dei viaggi di nozze. Crescono i tour specializzati alla scoperta della musica italiana, specie classica e opera, di parchi e giardini, piccoli borghi, moda e design. Per quanto riguarda la tendenza Italia diventa sempre pi evidente la forza della spa come elemento chiave per la scelta di un hotel. Dopo la giornata alla scoperta del fascino segreto delle regioni, il viaggiatore italiano o straniero - prima di godersi una cena rigorosamente di territorio - vuole rilassarsi in una spa. La Bit 2012 ha confermato che se invece si guarda al turismo planetario uno dei fattori trainanti dei flussi sia lo sport. Gli eventi sono determinanti come dimostra il successo annunciato in fatto di numeri di Londra olimpica o di Ucraina e Polonia per gli Europei di

calcio. Ma a tirare ancora di pi la voglia di fare sport. Il Piemonte ha presentato un pacchetto di grande impatto partendo dalle montagne olimpiche che in questo momento offrono un abbraccio di piste vincenti dal Cuneese al Vco passando per Bardonecchia o il Sestriere. Israele, il Portogallo ma anche Francia, Svizzera e Spagna - guardando allEuropa - sono in prima fila per il binomio viaggi-sport oppure Brasile e Nuova Zelanda

Tra i dati in crescita ci sono le coppie che scelgono lItalia per i viaggi di nozze
se il punto di riferimento diventa il mondo. Grande successo anche per gli avvenimenti che trasformano la natura in palcoscenico, cos tra le pi gettonate della Bit c stata la ricchissima offerta di spettacoli pirotecnici della Liguria che in estate diventer la Riviera dei fuochi. L'appuntamento con Bit 2013 al quartiere Fieramilano a Rho dal 14 al 17 febbraio 2013.

2R

38

SPECIALE LA STAMPA / PUBLIKOMPASS


MARTED 21 FEBBRAIO 2012

SPECIALE BIT
LA PROPOSTA SINGAPORE AIRLINES

Tendenza Stop-over Cos il cambio volo diventa vacanza


Grattacieli, orchidee e cucine etniche. Singapore Airlines, la compagnia aerea pi premiata al mondo, oltre a una serie di promozioni su business ed economy, lancia il pacchetto Singapore Stopover Holiday: i passeggeri che volano nella affascinante citt-stato sulla punta meridionale della penisola malese, potranno godere di una notte in albergo al costo di 10 Euro in singola o 25 in doppia, trasformando lo scalo in una vacanza indimenticabile. Palazzi futuristici, centri commerciali, ascensori iperveloci e vita notturna, convivono nella citt del leone, questa l'etimologia di Singapore, con lo splendido giardino botanico in cui si trovano esemplari rari di orchidee e lo straordinario acquario. Un'opportunit unica per visitare il centro internazionale di riferimento del mondo finanziario. Con i suoi cinque milioni di abitanti di origine cinese, malese, indiana ed europea, il secondo paese pi popolato al mondo dopo il Principato di Monaco e ha la pi alta

Vela, seguendo i campioni


I

Tahiti per non vedenti


I

S, si pu abbinare il turismo anche alla grande vela. Seguendo la Volvo Ocean Race, ad esempio, il giro del mondo in equipaggio a tappe, la Formula Uno del mare. La prossima tappa della regata in Nuova Zelanda: ad Auckland, dal 16 al 18 marzo, andranno in scena due regate che saranno combattute da autentici fuoriclasse a pochi passi da riva. Spettacolo garantito, ma anche loccasione per visitare un Paese bellissimo. Si pu proseguire, naturalmente: le altre tappe sono in Brasile, a Itaja (20/22 aprile), Miami (18/20 maggio), Lisbona (8/10 giugno), Lorient in Francia (29 giugno/1 luglio) e Galway in Irlanda (6/7 luglio).

Un fascino al di l della realt visiva, quello di Tahiti e le sue isole. Per questo, con un occhio di riguardo per i non-vedenti, Tahiti Tourisme e Aqua propongono un'esperienza multisensoriale alla scoperta della ricchezza e dell'intensit polinesiane - nel buio totale. Suoni, profumi, sensazioni, sapori guidano il visitatore in un viaggio di iniziazione all'unicit delle isole: l'esperienza tattile con il Taurumi, il massaggio tradizionale tahitiano con l'olio di mono; l'olfatto con l'inebriante profumo del fiore-emblema Tiar,; il gusto, con la vaniglia di Tahaa; l'udito con suoni e melodie della natura. Sapi Island in Malesia sar una delle mete top del 2012

concentrazione di milionari rispetto alla popolazione. Per rendere la visita ancora pi elettrizzante, Singapore Airlines offre il servizio di Hop-onbus, il bus che permette ai passeggeri della Compagnia di visitare le oltre venti attrazioni turistiche di Singapore, fra cui i popolari centri commerciali e i ristoranti in cui vivere piacevoli

esperienze gastronomiche. Da non perdere il pollo al riso di Hainan e il granchio al chili. Abbiamo chiesto a Sergio Dinaro, Marketing Manager di Singapore Airlines quali sono le mete pi di tendenza nel 2012. Possiamo prevedere che le mete preferite rimangano lIndonesia con Bali, la Malesia con Kuala Lumpur e Ko-

ta Kinabalu e l'Australia. Qual la vostra offerta per il mercato europeo? Abbiamo un volo giornaliero da Milano a Singapore e da Roma due volte alla settimana. E siamo presenti in tutte le maggiori citt europee per offrire connessioni dirette con l'Asia. Quali sono i motivi per cui un italiano sceglie di volare con Singapore Airli-

nes? Per il servizio 'premium' e la modernit della flotta. Ad oggi, Singapore Airlines la Compagnia pi premiata al mondo. Il nostro un network globale con oltre un centinaio di destinazioni in tutto il mondo. E i passeggeri che prenotano un volo Singapore Airlines con biglietto aereo da/per l'Italia possono scegliere il proprio posto

48 ore prima della partenza direttamente su www.singaporeair.com. Ci consiglia qualche mete insolita e curiosa? Tra le nostre ultime destinazioni possiamo suggerire Ko Samui, per le bellezza delle natura tailandese o Darwin, meta australiana must-visit per i viaggiatori di tutto il mondo. Allacciate le cinture.

2R

SPECIALE LA STAMPA / PUBLIKOMPASS


MARTED 21 FEBBRAIO 2012

39

SPECIALE BIT
UNA RICCA OFFERTA PRESENTATA ALLA BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

Il Piemonte olimpico vince per sport


Nel 2012: sci al Sestriere, ciclismo nel Cuneese e grandi eventi a Torino
Abbiamo portato alla Bit il volto delleccellenza sportiva, atleti straordinari che fanno onore al nostro territorio, ma allo stesso tempo ne rappresentano anche i migliori testimonial. Il 2012 sar allinsegna di nuovi importanti eventi internazionali, del rilancio del patrimonio postolimpico e di tutte le location adatte ad accogliere ritiri e manifestazioni di squadre nazionali e straniere. Alberto Cirio assessore regionale al Turismo illustra la linea che seguir la politica turistica: Piemonte, terra di sport e Turismo. Sotto la Mole si appena conclusa la Final Eight di Coppa Italia di Basket e subito dopo la presentazione della candidatura della citt a capitale europea dello Sport si svolgeranno ii Mondiali di Motocross Freestyle (2-3 marzo) la Coppa del Mondo di Fioretto Femminile (9-11 marzo). Dalla citt alle valli olimpiche. A Sestriere: campionati Italiani di Sci Alpino per disabili (28/29 febbraio), i Campionati Mondiali di Sci dei rotariani (25 febbraio al 3 marzo) e i Mondiali di sci delle Forze di Polizia (21/22 marzo). Per gli amanti del ciclismo, invece, questanno il Giro dItalia rifar tappa nel Cuneese, il 18 maggio a Cervere e il 19 a Cherasco. Novara ospiter invece un grande appuntamento sportivo dedicato al Kendo, dal 25 al 27 maggio, con il 15 World Championships 2012, con mille atleti e altrettanti accompagnatori provenienti da tutto il mondo, in particolare dal Giappone. Ma il Piemonte anche la casa del golf italiano, lo conferma la recente indagine curata da Isnart e IMC Group. Con pi di 50 circoli alcuni dei quali tra i pi prestigiosi del Paese, il caso del Royal Park & Country Club a Torino dove dal 13 al 16 settembre torner lOpen dItalia e del Golf Club Le Betulle nel Biellese dove dal 28 al 30 agosto andr in scena il 6 Campionato Internazionale Individuale Maschile Under 16. Per chi ama correre, appuntamento poi il 18 novembre per ledizione 2012 della Turin Marathon, fregiata dello IAAF Road Race Gold Label che pone la manifestazione di corsa su strada tra le migliori maratone al mondo.
Le altre eccellenze

lato in programma dal 2 all11 marzo mentre dal 21 al 24 giugno sar invece un altro rito tipicamente sabaudo a invadere Torino con AperiT! Piazza Vittorio Veneto ospiter lunica manifestazione nazionale dedicata al mondo dellaperitivo e dintorni proprio nella citt dove 200 anni fa laperitivo nacque e divenne un appuntamento di tendenzas perch sono passati due secoli da quando Antonio Benedetto Carpano cominci a produrre, in una bottega dei portici di Piazza Castello, un vino bianco aromatizzato ottenuto con infuso di erbe e spezie: quello che oggi conosciuto come il Vermouth. La Douja DOr e il Festival delle Sagre, il Salone nazionale dei vini selezionati: dal 7 al 16 settembre ad Asti; l82 Fiera e Asta Internazionale del Tartufo Bianco dAlba (6 ottobre-18 novembre), e il

Salone del Gusto con Terra Madre (Torino, 25-29 ottobre). Da non perdere anche l'inaugurazione a Cannero Riviera del Parco degli Agrumi, il 17 e 18 marzo, e la Fiera della Nocciola e dei Prodotti Tipici dellAlta Langa, in programma il 21 e 22 aprile a Cortemilia.
Gli spazzacamini

LA LIGURIA SORPRENDE

La Riviera dellamore universale


Siamo per lamore universale, la Liguria vanta un paesaggio universale che da sempre affascina le coppie. Coppie di qualsiasi tipo, eterosessuali e no. Lassessore regionale al Turismo, Angelo Berlangieri, non ha posto barriere, parlando alla Bit, la Borsa del turismo. Non voglio dire di voler proporre pacchetti vancanze per gay, lungi da me ogni tipo di ghettizzazione. Per siamo la regione dellamore. Il riferimento pi immediato al libro di Andr Aciman Chiamami col tuo nome ambientato nella Riviera di Ponente, che racconta lamore Anni 80 di un giovane studente statunitense e un ragazzo italiano. Lofferta ligure segnata dalle cicatrici di unalluvione che ha sconvolto le Cinque Terre, con i suoi borghi e picco sul mare e la rete sentieristica nota in tutto il mondo, la Val di Vara e la Val di Magra. Ma il paradiso del Levante risorto dal fango e dalle macerie e si prepara ad accogliere turisti fin dalla prossima Pasqua: pian piano stanno riaprendo tutti i percorsi mozzafiato, circa una trentina, ed gi percorribile la Via dell'Amore, tra Riomaggiore e Manarola. Tra le novit 2012 della Liguria, che ha nel turismo con i suoi 75000 addetti il settore pi importante della sua economia, c la scoperta dellentroterra e della costa attraverso il turismo outdoor, ovvero escursionismo, bike (sia bicicletta che mo-

Alla fine di agosto la Val Vigezzo diventa la terra degli spazzacamino. Arriveranno in tanti, pi di mille e da 18 paesi, per partecipare al loro raduno internazionale. Appuntamento dal 31 agosto al 3 settembre a Santa Maria Maggiore: esibizioni, sfilate e rievocazioni storiche di pulitura animeranno vie e piazze. Un modo per recuperare le profonde radici nella storia sociale e culturale delle valle di questo antico mestiere. [M. TR.]

Sciatori in maschera sulle piste delle valli olimpiche piemontesi

Da Levante a Ponente unestate illuminata da una serie incredibile di spettacoli pirotecnici


to), cavallo, i diving club. E poi le pirovacanze, ovvero un calendario fittissimo di antiche manifestazioni religiose o laiche che hanno nel fuoco il loro cuore antico. Sono circa un centinaio, da Taggia alla Spezia, i comuni in cui si celebrano feste tradizionali con laccensione di fuochi o spettacoli pirotecnici. Eventi che stanno riscuotendo un rinnovato interesse, muovendo ad ogni data un numero crescente di appassionati e curiosi italiani e stranieri. Nascono cos i Comuni dei fuochi, per valorizzare un patrimonio culturale particolarmente vivo in Liguria. Si sta lavorando a un grande evento collettivo: Tutti i comuni potrebbero organizzare in contemporanea un breve spettacolo pirotecnico, anche solo con le candele romane o croci di Malta, per salutare i turisti, che sar visibile come un fronte multicolore da Ventimiglia e Sarzana, in evidenza dal satellite dice Berlangieri. Fuochi, sparate e spettacoli pirotecnici in alcuni casi si trasformano in vere e proprie maratone esplosive tra quartieri, con il coinvolgimento degli specialisti pi noti. [ALE. PIE.]

Lo sport, insomma, diventa un patrimonio regionale da promuovere insieme alle altre eccellenze enogastronomiche, artistiche, culturali e dello spettacolo come i concerti annunciati a Torino nei prossimi mesi, spiega Cirio. Primo appuntamento: BITEG Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico: il pi importante evento nazionale di comunicazione, promozione e vendita del prodotto turistico enogastronomico che avr Torino come speciale scenario della sua quarta edizione. BITEG, inoltre si presenta con un portale rinnovato e fortemente interattivo dove trovare tutte le informazioni sulla manifestazione e lofferta enogastronomica made in Piemonte. E per restare in tema gastronomico ecco ledizione numero 9 di Cioccolat, la manifestazione che Torino dedica al ciocco-

40 Lettere e Commenti
MARIO CALABRESI

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

LA STAMPA

LETTERE AL DIRETTORE
pei) abbia difficolt a far capire alle autorit indiane la versione dei fatti. Il peso specifico dellItalia poca cosa, nonostante la buona volont del governo. Ben diversa sarebbe lautorevolezza di un ministro degli Esteri dellUnione Europea, il peso che avrebbe uneconomia federale di 27 Paesi e uno strumento militare costituito da un esercito europeo unificato. LIndia non potrebbe assumere gli atteggiamenti provocatori che manifesta in questi giorni. Ma la cecit di noi europei ha portato a costruire lEuropa della finanza e non quella politica.
GIAN PIERO AURELI

Quotidiano fondato nel 1867 m


DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI (DIGITAL EDITOR) LAURA CARASSAI DARIO CORRADINO (WEB EDITOR), ANNA MASERA (SOCIAL MEDIA EDITOR) CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE MICHELE BRAMBILLA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO m
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI m
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE
E
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Nella grande partita globale urge una politica comune

PC302 sar per il governo Monti il primo banco di prova internazionale. Credibilit, autorevolezza e soprattutto la tutela dei cittadini italiani allestero devessere una priorit di questo governo. Alcuni recenti casi internazionali hanno demolito la credibilit diplomatica del nostro Paese. IPC302 per il codice penale indiano laccusa di omicidio, tecnicamente passibile di pena di morte, prigione a vita oltre a una forte sanzione pecuniaria. Di questo sono stati accusati i due militari italiani dalle autorit indiane a Kerala. Verranno sicuramente usati, da una certa parte di opinione pubblica indiana, come rappresentanti di un certo tipo di colonialismo che ha vessato fortemente quella zona. Per evitare questa situazione necessaria una forte presenza del nostro governo. Indipendentemente dallesito delle indagini. Mi auguro questo.
ALBERTO C.

C
I

aro Direttore, il caso della la nostra nave ostaggio degli indiani suggerisce, ancora una volta, lenorme importanza di una vera Unione Europea, intesa come unione politica a tutti gli effetti. In questi giorni constatiamo come lItalia (ma la stessa cosa vale per quasi tutti i Paesi euroconsumatori e ulteriori utili per le compagnie petrolifere. Chi spinge in questa direzione?
ASCANIO DE SANCTIS ROMA

evidente che nelle grandi partite globali, siano esse di politica estera, economiche o commerciali, il peso e lautorevolezza fanno la differenza. In un mondo in cui i protagonisti sono Paesi che hanno almeno 200 milioni di abitanti (in ordine crescente Brasile - che sfiora quota 200 -, Stati Uniti, India e Cina) e che si presentano come giganti nella produzione e nei consumi, pensare di presentarsi da soli, come singoli Stati nazionali, un evidente suicidio. LEuropa, la moneta comune e politiche comuni (economiche, fiscali, energetiche, diplomatiche e di difesa) sono la migliore assicurazione che abbiamo per non condannarci a un futuro di irrilevanza, dove sar sempre pi difficile farsi rispettare e far sentire la propria voce. In questi ultimi tempi si moltiplicano gli esempi dei rischi che si corrono e faremmo bene a tenerne conto in tempi in cui ci si permette di considerare lEuropa solo come un problema e un intralcio.

TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 STAMPA IN FACSIMILE:

10126

TORINO, TEL.

011.6568111

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8a STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE RCS QUOTIDIANI, VIA ROSA LUXEMBURG 2 PESSANO CON BORNAGO (MILANO) LUNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI)
2012 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7201 DEL 14/12/2011. LA TIRATURA DI LUNED 20 FEBBRAIO 2012 STATA DI 381.189 COPIE

www.lastampa.it/lettere

Antipolitica: chi causa del suo mal...


La riforma elettorale compete al Parlamento, e Monti ha dichiarato a pi riprese che non sar materia da coinvolgere lattuale governo: ma con quale animo lelettore potr accogliere linnovazione proposta, tra laltro, da onorevoli inquisiti pronti a tutelarsi a vicenda? avvertito un grave aumento di antipolitica: cause dellorigine e dilagare del fenomeno saranno da attribuire esclusivamente agli elettori? O sar stato il consuntivo del proprio operato e il timore per il futuro a persuadere chi, nel recente passato, non ha lesinato insulti allavversario senza risparmio di energie, a cercare unintesa per le riforme? Saranno solo cattivi pensieri che creano gratuite illazioni?
PIERO DAGOSTINO

Nemo propheta in patria


I

Una nota azienda alimentare italiana ha inaugurato un nuovo stabilimento in Cina dopo soli 12 mesi dalla presentazione del progetto. La stessa azienda, negli Usa, dopo due mesi dalla domanda ha ottenuto lautorizzazione per lampliamento del suo stabilimento l gi esistente, mentre in Italia sta ancora lottando contro la burocrazia per poter aprire un nuovo opificio. Uno dei tanti esempi che dimostrano lacuta ipocrisia di molti politici quando si lanciano in invettive contro la delocalizzazione, scelta obbligata per gli imprenditori a causa proprio delle scelte da parte dei politici che ci amministrano.
MAURO L.

presente questo temibile elemento? Se va bene condannare i produttori, bisogna anche pensare di fare qualcosa per tutelare coloro che da anni convivono, in modo diretto o indiretto, con lEternit. Sapete quanto costa a un privato togliere e smaltire lamianto? Una somma esagerata, e forse questo il motivo per il quale lEternit non viene sostituito.
MARINO BERTOLINO

Sanremo: quello sponsor antietico


I

Ilmessaggioevangelico del Molleggiato


I

Aumenta il greggio governo ladro


I

A causa del rallentamento delleconomia mondiale lindice dei prezzi delle materie prime ha subito una flessione nel 2011 rispetto al 2010 sia per i prodotti alimentari che per quelli industriali; in tale contesto dovrebbe scendere anche il prezzo del petrolio che invece aumentato. E le sanzioni nei confronti dellIran, che dovrebbero riguardare tutto eccetto il petrolio che la linfa del sistema economico mondiale, puntano invece sul petrolio per piegare il programma nucleare del governo iraniano. Gi ne consegue un ulteriore aumento del prezzo del greggio con danno per i

Amianto male da estirpare


I

Adesso che sono stati condannati i produttori di Eternit, cosa devono fare privati ed enti pubblici, che ogni giorno sono a contatto con tetti, coperture, tubazioni, scarichi in amianto? Quali rischi corrono le persone che vivono con una realt dove

Io non so veramente cosa Celentano volesse scatenare allinterno del festival di Sanremo. Sarei anche dellavviso che occupare spazio e tempo per attaccare Chiesa e stampa sia un grave errore. Per mi sono accorto nellultima puntata di due fondamenti che ha espresso il Molleggiato, e che mi hanno lasciato perplesso sul fatto che non siano state apprezzate. La prima il significato evangelico dellopera del Cristo, che pur non lasciando scritture ha posto nei secoli il riverbero di un messaggio damore immenso; la seconda che i giornali cattolici non dovrebbero fare molta politica, perch per usare unallocuzione sentita alla radio, la religione lessenza di un s, mentre la politica appare come lantesignana di ogni no.
BRUNO RUSSO

Protesto contro la Rai per aver accettato come sponsor del festival di Sanremo il marchio Dash, prodotto dalla Procter and Gable. Questa azienda famigerata per eseguire una quantit straordinaria di test su animali. In altre parole: vivisezione. Insomma, non minimamente un'azienda etica. Come contribuente che paga il canone, chiedo che la Rai selezioni con attenzione i suoi (nostri) sponsor tenendo conto delle caratteristiche etiche degli stessi, e che rifiuti coloro che praticano la vivisezione.
GIOVANNA CASPANI COMO

Leditoriale dei lettori

SIAMO TUTTI ELLENICI


Una proposta per risollevare il debito greco: perch da europei, non pagare un tributo per linvenzione dellalfabeto, della filosofia e della democrazia?

MAURO ARTIBANI

Anziani privilegiati ma anche utili


I

c.
contatti

LE LETTERE VANNO INVIATE A LA STAMPA VIA MARENCO 32, 10126 TORINO E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT FAX: 011 6568924

Mi collego alla lettera di Marco Bove di ieri per riconoscergli che la sua analisi corretta: se il mercato del lavoro chiuso e se il debito pubblico devastante, senzaltro la colpa di noi vecchi. Vorrei per fare una precisazione sul sistema pensionistico che nulla toglie allanalisi lucida del sig. Bove ma che necessita di qualche integrazione: noi vecchi percepiamo delle pensioni non in linea con il sistema contributivo attuato recentemente, a mio giudizio pi equo, ma con gli ingiusti introiti manteniamo i nostri figli (anche i bamboccioni) e nipoti (anche allevandoli al posto dei loro genitori lavoratori) consentendo a figli, nipoti e forse anche al sig. Bove, di vivere abbastanza bene mantenendo viva uneconomia che, senza il nostro contributo e i nostri soldi, sarebbe bloccata.
UGO SERAFIN

igore? Rigore! Risanamento? Gi sette pacchetti austerit sottoscritti. Ma allombra del Partenone non ancora finita. Si tenta uniperbole, la cosiddetta svalutazione competitiva: si riducono stipendi, salari, pensioni e occupazione, si va in deflazione, fallisce il 25 per cento delle piccole aziende, altre tornano nella competizione internazionale per vendere, che so yogurt e vacanze, visto che siamo in Grecia. In casa, intanto, i greci non riescono a comprare manco pi la feta, e il Pil, nel quarto trimestre 2011, va gi del 7 per cento annuo. Unecatombe. Gi, non sembrano esistere scorciatoie, ancor meno soluzioni facili. Allora, tanto vale tentare soluzioni impossibili, attingendo dallo sconfinato patrimonio culturale ellenico: lalfabeto greco ci consente di scrivere, noi stessi pensiamo attraverso le parole greche; con la filosofia, che proprio l nasce, articoliamo quel pensiero; non pago, la civilt greca ha fondato quella democrazia che ci governa e lo sport olimpico che ci sfida e accomuna. Tutta roba loro, cui nessuno ha mai pagato tributo, dando per scontato che si tratti di una conquista della civilt occidentale moderna. Pagare il debito dei diritti, allimpiego smodato di quei precetti che ogni istante ci abita, un dovere per tutti. Pagare il nostro debito acciocch i greci possano ripagare il loro, ci redime. Secondo me sarebbe un risarcimento dovuto per tutti noi cittadini europei, che nessun tribunale della storia potrebbe negare. Post Scriptum: tra i maggiori indebitati sta lintera filosofia tedesca: ops!
studioso delleconomia dei consumi, 61 anni, Roma

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Paleocapa 7, tel. 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Monte di Piet 2, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno 290; Estero: 746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONATI Abbonamento postale annuale 6 giorni: 290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Monte di Piet 2, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Monte di Piet 2, Torino. INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Winckelmann 1, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Albignasego (Padova) via Strada Battaglia 71/B, tel. 049 8734711. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma via C. Beccaria 16, tel. 06 69548111, fax 06 69548245. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

In edicola con La Stampa


LA CUCINA DALLA A ALLA Z 6 uscita: PESCE AL FORNO & IN TEGAME 2,90 IN PI

Dal 20 febbraio SCRITTORI TRADOTTI DA SCRITTORI 8 uscita: Oscar Wilde IL RITRATTO DI DORIAN GRAY nella traduzione di Franco Ferrucci 7,90 IN PI

Dal 21 febbraio GRANDI ARTISTI ITALIANI LIVE COLLECTION 2 uscita: Roberto Vecchioni 8,90 IN PI

Dal 22 febbraio LA GRANDE PASTICCERIA DAUTORE 18 uscita: PANI SPECIALI 12,90 IN PI

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Lettere e Commenti 41

FABIO MARTINI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

eri stato reso noto un documento, firmato da 12 Paesi e promosso da Italia e Regno Unito, una lettera indirizzata ai vertici dellUnione, ma che in realt si rivolge ai due Paesi-guida dellUe, Germania e Francia, sinora i pi tenaci nella difesa dei campioni nazionali, soprattutto nel campo dellenergia e dei servizi. In questo senso, nella lettera c un passaggio esplicito, nel quale gli estensori hanno rinunciato allalgido lessico di Bruxelles, preferendo unironia montiana: Non sempre i Paesi pi grandi e pi forti sono anche i pi virtuosi. Un documento che in diversi passaggi riprende proposte e suggestioni del rapporto Monti, realizzato nel 2010 su richiesta della Commissione europea. Ma contemporaneamente - e qui sta la novit della strategia italiana - gi da tempo si sta lavorando sotto traccia per unaltra Dichiarazione, in questo caso di forte rilancio del processo europeista. Ma questa volta Roma gioca di sponda con Germania e Francia. Certo, il lavorio degli sherpa ancora embrionale, un primo incontro a livello di ministri degli Esteri e di Politiche comunitarie potrebbe tenersi il 20 marzo a Berlino e il punto di approdo dovrebbe essere il Consiglio di Bruxelles di giugno. Le due iniziative, complementari ma non sovrapponibili, prefigurano una strategia italiana del doppio pedale: assieme agli inglesi, liberisti per vocazione e tradizione, Monti spinge la leva del completamento del mercato interno, del superamento di barriere e difese nazionaliste; assieme a tedeschi e francesi, Paesi fondatori dellUnione (e col consenso di

LEUROPA CHE PASSA DALLITALIA


medie potenze come Polonia e Spagna), si spinge per un rilancio energico del processo di integrazione, per unEuropa comunitaria e non solo a parole. La volatilit dei mercati e la profondit dei debiti rendono friabili le strategie di medio periodo, compresa quella italiana. Ma pur vero che Mario Monti, senza complessi di inferiorit, ha iniziato a comporre i tasselli del suo piano, appena arrivato a Palazzo Chigi. Ai primi di gennaio, quando rimasto a tu per tu con Nicolas Sarkozy allEliseo, Monti ha chiesto al presidente francese se non fosse il caso di far rientrare gli inglesi nel gioco. E quando Sarkozy ha fatto capire che lui non era di quellavviso, Monti gli ha risposto senza perifrasi: Ma questo un errore. In quel colloquio si sono creati i presupposti, politici e psicologi, del documento italo-inglese sul mercato interno, al quale hanno dato un contributo anche gli olandesi. Ma stimoli significativi sono venuti a Monti anche nel corso dellincontro con Barack Obama. Il 9 febbraio, nello studio Ovale della Casa Bianca, il presidente americano aveva chiesto lopinione di Monti su come stanare lorso tedesco, cos insensibile alla crescita dellUnione e il premier aveva risposto che era del tutto inutile immaginare che i tedeschi possano allentare i vincoli sul disavanzo, mentre un effetto indotto sulla crescita pu essere prodotto, inducendoli a liberalizzare di pi il loro mercato dei servizi. Il documento reso noto ieri e quello in gestazione spiegano anche alcune decisioni di politica interna. Lannuncio della futura separazione tra Eni e Snam, nella vulgata dei mass media letta come una delle tante decisioni del governo, in realt colpisce al cuore uno dei colossi nazionali. Monti aveva bisogno di quello scalpo anche per essere pi credibile in Europa. Anche perch l1 e 2 marzo, al Consiglio europeo di Bruxelles, si compie una nemesi lunga 20 anni: nel 1992, a Maastricht, quando si fece leuro, la Germania cedette agli altri partner la sua sovranit sul marco, la prossima settimana, col fiscal compact, saranno gli altri 16 Paesi a cedere la sovranit sul proprio bilancio per compiacere la Germania. Pagato pegno, laltra Europa spera di ritrovare voce e argomenti.

PAGARE TUTTI PER PAGARE DAVVERO MENO


STEFANO LEPRI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

INDIA, LE SCELTE CHE NON RASSICURANO


VITTORIO EMANUELE PARSI ono sempre pi complicati i contorni della vicenda che vede due Fucilieri di Marina del Battaglione San Marco accusati dellomicidio di due pescatori indiani. una questione che sta provocando il rapido surriscaldamento delle relazioni tra Italia e India, che sarebbe per riduttivo inquadrare unicamente come un contenzioso bilaterale. In gioco, c molto di pi: c la possibilit che una delle poche formule di una qualche efficacia approntate e attuate dalla comunit internazionale per arginare il dilagante fenomeno della pirateria debba essere abbandonata. Con il passare del tempo i fatti si andrebbero chiarendo sia rispetto alla dinamica (chi ha sparato e quando) sia rispetto al luogo in cui sono avvenuti ma questo purtroppo potrebbe non comportare la rapida soluzione di questa brutta vicenda. La Marina sostiene che i due marinai del Nucleo Militare di Protezione, imbarcati sulla Enrica Leixe avrebbero sparato raffiche di avvertimento nei confronti di unimbarcazione ritenuta ostile, che non lavrebbero comunque colpita e, anche grazie al supporto di prove documentali (tracciature GPS), che lincidente sarebbe avvenuto in acque internazionali. Le autorit indiane, dal canto loro, sostengono una tesi opposta: gli italiani avrebbero agito con negligenza e leggerezza, causando la morte dei pescatori

allinterno delle acque territoriali di Delhi. Di fronte a versioni cos contrastanti, sarebbe della massima importanza poter determinare immediatamente, in maniera tanto incontrovertibile quanto collaborativa lesatta dinamica dei fatti. Nulla di quanto finora compiuto dalle autorit indiane va purtroppo in questa direzione. La nave italiana sarebbe stata invitata ad attraccare al porto indiano di Kochi con linganno, allo scopo di attirare a terra i due Mar, cos da poterli prendere in custodia. Alle autorit diplomatiche italiane non sarebbe stato concesso di poter esaminare le prove a disposizione degli inquirenti indiani. Lintera vicenda, infine, sarebbe stata gestita con un tono da psicodramma nazional-populista che non lascia sperare nulla di buono. I timori che i nostri militari possano andare incontro a un processo farsa con il rischio di dover affrontare una lunga condanna detentiva concreto. Se il ministro degli Affari Esteri fa bene a ribadire tanto la correttezza della posizione italiana quanto la sua fiducia nella rule of law indiana, la dura realt che il sistema giudiziario indiano tuttaltro che affidabile o indipendente, per nulla scevro da atteggiamenti revanscisti quando ha per le mani degli occidentali. La vicenda di Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni, detenuti dal febbraio 2010 con una strampalata imputazione di omicidio o quella di Angelo Falcone condannato a dieci anni di carcere duro per accuse incoerenti col suo profilo sono solo alcune delle tante che si potrebbero raccontare. La democrazia indiana, soprattutto nella sua articolazione a livello dei sin-

goli Stati della Federazione, piagata da una corruzione spaventosa che le autorit centrali di Delhi non sono mai riuscite a contrastare. Per la fretta con cui giunto a conclusioni cos certe di colpevolezza, il ruolo del governatore dello Stato del Kerala appare quantomeno sospetto; al punto che stata avanzata lipotesi che il coinvolgimento dei marinai italiani potrebbe essere stato deciso per coprire responsabilit altrui traendone oltretutto tornaconto politico. emerso infatti che i pescatori fossero tutti cristiani e non purtroppo cos peregrina lipotesi che la loro imbarcazione possa essere stata bersagliata da estremisti hindu che ora qualcuno cerca di proteggere, oltretutto agitando la bandiera della dignit nazionale offesa dai soliti occidentali arroganti. Certo che se lItalia non riuscisse a ottenere la rapida riconsegna dei suoi due Mar, lintera questione degli NMP dovrebbe essere riconsiderata, con la possibile cessazione di unattivit che diverrebbe insostenibilmente rischiosa se, oltre a fronteggiare i pirati, dovessero vedersela anche con Stati che agiscono in maniera piratesca: con un danno evidente per lo sforzo che lintera comunit internazionale sta dispiegando contro questo nuovo flagello. Spiace constatare che al centro di questa vicenda ci sia lIndia: non solo la pi popolosa democrazia del mondo, ma anche potenza emergente e membro dei famosi BRICS. tuttaltro che rassicurante osservare un simile comportamento da un Paese destinato a ricoprire in futuro un ruolo crescente nella governance mondiale.

n sistema capace di esasperare il contribuente mentre soffoca gli uffici tributari di lavoro in parte inutile. Certo bene formalizzare la promessa che i ricavi della lotta allevasione saranno restituiti alla generalit dei contribuenti. Dopo le operazioni del fisco a Cortina, in alcune grandi citt e ora a Courmayeur, si tratta di una scelta obbligata, di chiarezza. Tanto pi necessaria a un governo che nellurgenza stato costretto a puntare pi sulle tasse che, come avrebbe preferito, sui tagli di spesa. La stessa promessa lavevamo gi ascoltata altre volte. In questo caso, pu confortarci un poco lesperienza recente. A giudicare da alcuni dati, davvero i comportamenti dei contribuenti sono mutati secondo le scelte dei governi, e abbastanza in fretta. Qui lItalia un interessante oggetto di studio per esperti anche stranieri. Nellattuale legislatura il gettito Iva calato dalla seconda met del 2008, quando il governo Berlusconi cancell certe misure stringenti, e si ripreso dallautunno 2009 in poi, dopo che Giulio Tremonti trov opportuno in parte reintrodurle e annunci un maggior impegno contro levasione. Non dunque impossibile recuperare. Si tratta di unazione doppiamente utile. Non sono in conflitto in questo caso i due tradizionali obiettivi dellequit e dellefficienza, grande argomento di contrasto fra destra e sinistra. Far pagare le tasse a tutti non solo giusto, aumenta anche la produttivit della nostra economia, come ha ricordato ieri il presidente dellIstat Enrico Giovannini. La gara tra le imprese distorta se i profitti vengono pi facilmente dallevasione tributaria invece che da produrre beni e servizi migliori a costi pi bassi. In tante transazioni della vita quotidiana la convenienza a evadere di entrambe le parti, del ristoratore e del cliente, dellidraulico e di chi lo chiama a riparare, e cos via. Non esistono rimedi miracolosi. Pu aiutare che si percepisca mutato lumore pubblico del Paese; serve a molto che lamministrazione pubblica si mostri efficace nel colpire. Un problema che va risolto quanto prima - se non altro il governo ne cosciente - che la durezza delle sanzioni di Equitalia si deve dirigere contro i bersagli giusti; altrimenti si rischia che un identico malcontento unisca persone perbene ed evasori. Un sistema fiscale razionale fatto di un numero minore di imposte, con un minor numero di esenzioni e agevolazioni. Non pochi contribuenti sarebbero disposti anche a pagare di pi se perdessero meno tempo nelle pratiche. Cambiare peraltro rischioso, perch chi beneficia sta zitto, e chi colpito protesta: prova famosa fu lIrap, imposta impopolarissima fin dalla sua introduzione bench nella media avesse ridotto il carico fiscale, e non di poco. I margini sono scarsi. Non dimentichiamo che il grosso degli interventi futuri sul bilancio pubblico dovr venire da tagli delle spese, nel nostro Paese sempre difficili. Gi il governo si assume un rischio rinviando di fatto al 2014, causa recessione, il pareggio di bilancio promesso per il 2013. La misura giusta sta nellindicare un obiettivo - pagare tutti per pagare meno - senza sollevare aspettative in eccesso.

IL PAPA INVITA LA SUA CHIESA A UN BAGNO DI UMILT


ANDREA TORNIELLI

penti i riflettori sulle cerimonie, i vecchi e nuovi cardinali tornano alle loro sedi o ai loro uffici curiali. Dal concistoro, e dalla giornata di riflessione che lo ha preceduto, emerso il protagonismo di una figura come quella del vulcanico arcivescovo di New York, Timothy Dolan, al quale il Papa ha affidato la relazione introduttiva sulla nuova evangelizzazione. Anche se considerata molto italiana dai porporati stranieri, la storia dei veleni vaticani e della fuga di documenti ha tenuto banco nei capannelli e negli scambi a tu per tu. I cardinali hanno cercato di analizzare ci che sta accadendo, ma si sono dovuti fermare alle supposizioni: scontro tra vecchia e nuova guardia, lotte in vista della successione del cardinale Tarcisio Bertone, tensioni che hanno sullo sfondo persino il futuro conclave, scontri interni al mondo della finanze vaticane o di un

certo sottobosco affaristico italiano dal quale qualche prelato non riesce a prendere le distanze. In molti hanno concluso che si tratta di un malessere comunque legato alla gestione della Segreteria di Stato, auspicando per lo pi sottovoce segni concreti di cambiamento. Le autorit dOltretevere sperano che le polemiche si plachino: soltanto allora, fra qualche mese, sar possibile che il Pontefice prenda in considerazione la possibilit di sostituire il Segretario di Stato oppure di affiancargli un pro-segretario. Anche se al momento nessuna decisione in questo senso stata presa. Benedetto XVI, incontrando cardinali in concistoro, entrato nella vicenda. Ma lo ha fatto a modo suo, senza citare i vati-leaks, le fughe di documenti, le talpe e i registi delloperazione che ha screditato la Segreteria di Stato. Ha voluto invece proporre ai porporati unimmagine di Chiesa imparagonabile rispetto alle lotte di potere, agli affari, alla ricerca della gloria e al carrierismo. Le sue parole sono risuonate come una sfer-

zata sul collegio cardinalizio. Di fronte alle denunce di episodi di corruzione dellex segretario generale del Governatorato Carlo Maria Vigan; ai documenti sulle tensioni interne circa le finanze vaticane; agli appunti sui presunti complotti, e soprattutto al fatto che queste carte siano uscite dagli archivi, il Papa non ha mostrato di considerare tutto questo come un attacco proveniente da nemici esterni contro la cittadella dei puri. Ai cardinali, sabato mattina, ha detto che Ges si presenta come servo, offrendosi quale modello da imitare e da seguire. Ha citato loro lesempio dei due figli di Zebedeo, Giacomo e Giovanni, che inseguivano ancora sogni di gloria accanto a Ges, chiedendo di sedere alla sua destra e alla sua sinistra. Il messia aveva risposto loro alludendo al calice della sua della passione: Il servizio a Dio e ai fratelli, il dono di s: questa la logica che la fede autentica imprime e sviluppa nel nostro vissuto quotidiano e che non invece lo stile mondano del potere e della gloria. E domenica ha ricordato i porporati che la Chiesa non esiste per se stessa, non il punto darrivo, ma deve rinviare oltre s, verso lalto, al di sopra di noi. La Chiesa veramente se stessa nella misura in cui lascia trasparire lAltro - con la A maiuscola - da cui proviene e a cui conduce.

Poco pi di un anno fa, parlando dello scandalo della pedofilia e delle campagne mediatiche contro il Vaticano, il Papa aveva confidato al giornalista Peter Seewald: Sin tanto che si tratta di portare alla luce la verit, dobbiamo essere riconoscenti... I media non avrebbero potuto dare quei resoconti se nella Chiesa stessa il male non ci fosse stato. Solo perch il male era dentro la Chiesa, gli altri hanno potuto rivolgerlo contro di lei. Con i discorsi di sabato e domenica ai cardinali, Benedetto XVI non ha dunque negato la crisi, lo sbandamento apparente o reale della curia e la mancanza spesso di una regia in Segreteria di Stato. Ha cercato di relativizzare tutto questo, richiamando implicitamente cardinali e collaboratori a non ritenersi protagonisti del governo o strateghi della comunicazione, magari prendendo a pretesto le attuali, oggettive difficolt per lelaborazione di nuovi futuri programmi di pontificato. Li ha invitati a un bagno dumilt, dicendo loro che la Chiesa non pu liberarsi da se stessa del male che in lei, ma deve lasciarsi condurre dallAltro con la A maiuscola. Qualcuno, ascoltandolo, pu aver pensato a un discorso teologico. Per Benedetto XVI si tratta invece di un modello concreto per esercitare lautorit e il governo degli affari ecclesiastici.

42

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Addio allo storico Ronald Fraser


Lo storico inglese Ronald Fraser, autore di importanti ricerche internazionali di storia orale che hanno spaziato dalla guerra civile spagnola al movimento studentesco del 1968, morto allet di 81 anni a Valencia, in Spagna, dove viveva dal 1986. Tra i suoi libri Sangue di Spagna. Lesperienza della guerra civile 1936-39, pubblicato nel 1979 e realizzato sulla base delle testimonianze orali, raccolte per un decennio tra i combattenti dei due fronti.

CULTURA SPETTACOLI

&

A destra la nave di Vespucci in una stampa di Theodor de Bry. Sotto una mappa cinquecentesca del Nuovo Mondo di Martin Waldseemller

FRANCO CARDINI

a perch poi tante polemiche attorno al nome di Amerigo Vespucci? Forse perch qualche previdente paltoniere, fiutando il business del cinquecentenario della morte (1512-2012), riuscito alcuni mesi or sono ad abbindolare l'Assessorato Tale o la Fondazione Talaltra facendosi sganciare qualche migliaio di euri e quindi scomparendo con la cassa? E sai, la novit Oppure c dell'altro? Quel continente chiamato America l'ha scoperto come tutti sanno nel 1492 il genovese Cristoforo Colombo, al servizio dei Re Cattolici di Castiglia e d'Aragona che avevano frattanto Le celebrazioni fiorentine per i 500 anni dalla morte di cacciato i mori dalla penisola Amerigo Vespucci si aprono domani mattina nella Corte iberica. Esso avrebbe quindi dovuto chiamarsi Colombia, del Vecchio Spedale di San Giovanni di Dio, a Borgo come in effetti si chiamano un Ognissanti, che fu donato alla citt nel XV secolo da piccolo paese mesoamericano Simone di Piero di Vespucci, patriarca della famiglia. e una grande universit Nel pomeriggio, a Palazzo Bastogi si svolger il convegno newyorkese. Invece si chiama Amerigo Vespucci, umanista, cosmografo, navigatore. col nome di un procuratore d'affari nato nel 1454 a FirenIl 9 marzo (giorno della nascita di Vespucci nel 1454) ci ze, nella parrocchia francescasar a Palazzo Vecchio il convegno I navigatori na di Ognissanti, e che dovette toscani. Amerigs America. Firenze e i mercanti del la sua fortuna a un paio di zii, Nuovo Mondo invece la mostra dedicata a Vespucci un domenicano umanista e un che si apre domani a New York al Manhattan Campus giurista diplomatico che se lo port quattro anni in Francia della St Johns University; dal 25 marzo approder a a farsi le ossa, tra '78 e '82. A Firenze e in seguito a Tokyo. dir la verit, i Vespucci erano gente di fiducia di casa Medici: e non solo per motivi economici o politici. Un cugino di Amerigo, di nome Marco, aveva sposato la bella genovese Simonetta Cattaneo, chera diventata a Firenze la ninfa di poeti e di pittori (Poliziano, Botticelli, mica robetta): e che era anche lamante di Giuliano de Medici, il fratello del magnifico Lorenzo. Insomma, un po di ruffianeria a volte aiuta le carriere. Comunque, rientrato, in Firenze, l'ancor giovane Amerigo Vespucci s'imbuc al servizio di un membro sia pur di secondo piano di casa Medici che aveva una ben ramificata impresa bancariocommerciale e lo sped a Siviglia: da l a imbarcarsi tre o nio. E non a torto, dal momento e cartografico della flotta rea- Manhattan e il Massachusetts marinara: e il Mediterraneo, al- o Alessandria d'Egitto. Ed era a quattro volte, tra 1497 e 1505 che un diario-lettera-trattato le, e come tale mor a Siviglia Institute of Technology del tem- lora, era dominato dai venezia- Firenze che si traduceva Tolopi o meno, su alcune navi che nel quale Amerigo narrava i nel 1512 senza figli, lasciando po: una formidabile citt di ban- ni, dai genovesi, dai catalani di meo, che si studiava la geograripetevano con molte varianti suoi viaggi, il Nuovo Mondo, de- erede suo nipote Giovanni. Ma chieri, dimprenditori, di mer- Barcellona. Ma si erano posti il fia nelle nuove potenzialit offerla rotta dellammiraglio Co- bitamente tradotto in latino fe- quali erano state le ragioni di canti, di studiosi, dove si batte- problema: e infatti avevano con- te dallincipiente navigazione lombo e farsi una fama soprat- ce il giro dell'Europa e provoc tanto fortunata carriera, al di va la moneta d'oro pi pura e quistato la citt e il porto di Pi- oceanica, che Paolo dal Pozzo tutto come diarista di bordo, il linteresse, tra gli altri, del geo- l della sua abilit e delle sue forte del mondo, il fiorino. I fio- sa, nel 1405, e di l a poco aveva- Toscanelli redigeva i suoi atlanpasso fu breve. Ma accidenti grafo Martin Waldseemller. competenze? Due: molto sem- rentini erano dappertutto: il no cominciato a organizzare ti e conduceva i suoi cmputi se aveva fortuna, l'ex giovanot- Fu questi a decretare che il nuo- plici e travolgenti. Quinto Elemento delluniver- una loro flotta e a muovere le lo- matematico-astronomici. to. In uno di vo continente Prima. La Firenze del Quat- so, li aveva chiamati un papa. ro navi verso i grandi porti delSeconda. La grande invenquei viaggi per LA FAMIGLIA avrebbe dovuto trocento, la Wall Street, la Certo, non erano una potenza lOriente, come Costantinopoli zione del signor Gutenberg, demare, con il re Alla fine del 400 chiamarsi Ameridel Portogallo ca in onore non era fra quelle gi di chi lo aveva come sponsor, di fiducia dei Medici scoperto (ma avesi tocc (e si denomin) addiva sempre pervirittura la baia IL CUGINO cacemente afferdove sfociava Spos Simonetta mato che si trat- VINCENZO ZACCAGNINO un grande fiutasse della proto il nome di America dal cartografo spucci scopr migliaia di chilometri di coCattaneo modella paggine sudorien- FIRENZE me detto in porMartin Waldseemller nella sua prima sta del Sudamerica dallattuale Venezuedi Botticelli tale dell'Asia), toghese, dalla mappa del 1507, in quanto ispirato dal la fino al Brasile e all'Argentina, arrivandata in cui lo si ma di chi aveva merigo Vespucci mor il 22 feb- nome latino dello scopritore, Americus. do quasi a quell'estrema punta meridioscopr, Fiume di Gennaio. L affermato con coraggio - sconbraio del 1512. Nello stesso giorno Ma c' chi osserva che il primo arrivo nale e allo stretto che prese il nome dal sarebbe nata Rio de Janeiro. volgendo tutte le pi autorevoli di questanno a Firenze inizieran- sulla costa americana di Vespucci da- portoghese Magellano. Che nel 1520 scrisForse non era granch, co- tradizioni geografiche, dalla Bib- no le celebrazioni per il suo cinquecente- tato 24 giugno 1497, lo stesso giorno in se sul suo diario: Fin qui arriv Amerigo me marinaio, il Vespucci. Ma, bia a Tolomeo - che quello era simo anniversario. Loccasione ha riac- cui, un altro italiano, Giovanni Caboto, Vespucci, il nostro destino di andare olperdinci, scriveva bene: e ave- appunto un continente fino ad ceso fra gli storici le discussioni su Ame- raggiunse le coste dell'attuale Nuova tre!. Dal 1931 il nome del navigatore fiova la stoffa del viaggiatore-an- allora ignorato e sconosciuto. rigo Vespucci. Tutti sono daccordo che Scozia durante una spedizione finanzia- rentino portato in giro per il mondo daltropologo. David Abulafia, Amerigo Vespucci venne in- spetta a lui il merito di aver scoperto un ta dal ricco mercante inglese Richard la nave-scuola della nostra Marina. Angrande studioso inglese dei signito nel 1506 dal re d'Arago- nuovo continente e non l'Asia, come Ameryk. E se il nome America discen- che questanno Amerigo Vespucci avr giorni nostri, ha visto in lui na del titolo e delle mansioni di pensava Cristoforo Colombo. I testi uffi- desse da quel cognome? modo di testimoniare, sui mari, una volta una specie di giornalista di ge- Piloto mayor, ispettore tecnico ciali assicurano che a quelle terre fu daNei suoi quattro viaggi Amerigo Ve- di pi limportanza delle sue scoperte.

A Firenze e a New York

Vespucci, buon navigatore ma migliore giornalista


Amerigo deve il suo successo a Firenze, Wall Street dellepoca, e allinvenzione della stampa. Domani si aprono le celebrazioni a 500 anni dalla morte

Ma c chi sostiene le ragioni di Richard Ameryk

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

43

E morto Imanuel Geiss studi la storia del razzismo


Lo storico tedesco Imanuel Geiss, studioso della storia del razzismo, morto ieri a Brema allet di 81 anni. Professore emerito di storia moderna allUniversit di Brema, Geiss ha dedicato molto tempo della sua attivit accademica ad affrontare la questione delle origini delle teorie razziste e della loro diffusione nei pi diversi contesti sociali e culturali nel corso

dei secoli. Nel 1988 ha pubblicato il volume Storia del razzismo, in cui sostiene che il razzismo fu anticipato sotto molti aspetti dalletnocentrismo o dalla xenofobia che si svilupp nel mondo antico. Geiss ha contribuito alla Enciclopedia delle Scienze Sociali dellIstituto Treccani scrivendo le ampie voci storiche Antisemitismo e Discriminazione razziale. Lo storico si occupato, inoltre, di colonizzazione e decolonizzazione, del movimento panafricano e della politica estera europea a cavallo tra 800 e 900. In questo ambito si ricordano La politica estera della Germania 1871-1914 e Guerre e imperi del XX secolo.

India e globalizzazione la variante cricket


Il paradosso dellex colonia che ha fatto suoi i valori british rappresentati nello sport pi amato dalle classi dirigenti vittoriane

Elzeviro
BRUNO QUARANTA

Carluccio critico di passioni

U
il caso
MASSIMILIANO PANARARI

stinata a divenire uno dei fondamenti dell'incipiente Modernit: la stampa. Il diario nel quale il Vespucci descriveva i suoi viaggi fu subito tradotto in latino col titolo di Mundus Novus e, pubblicato in Firenze tra 1502 e 1504, divenne come s' detto un autentico best seller in tutta Europa: tra 1504 e 1506 se ne pubblicarono addirittura dodici edizioni. Nel 1550 la versione italiana di quello scritto fu inserita in una raccolta di testimonianze di viaggi, le Navigazioni et viaggi curata da Giovanni Battista Ramusio, che ancor oggi considerata fondamentale. Un altro suo scritto divenuto famoso fu stampato sempre a Firenze nel 1505 come Lettera di Amerigo Vespucci sulle isole nuovamente trovate in quattro suoi viaggi; si conoscono poi altre tre o quattro sue opere, di minore importanza. La citt che ha inventato il Rinascimento e l'invenzione che ha fondato la Modernit. Questi i veri genitori di Amerigo Vespucci. Con genitori del genere, niente di strano che il figlio abbia fatto carriera.

Primavera
Un particolare della Primavera del Botticelli. Il volto quello di Simonetta Cattaneo che aveva sposato Marco Vespucci, cugino di Amerigo

o India, no cricket. Curioso a dirsi, visto che quello sport rappresenta una sorta di distillato idealtipico dei valori delle classi dirigenti britanniche dell'et vittoriana. Ma gli indiani sono gli ultimi inglesi viventi, come ebbe modo di affermare una volta, tra il serio e il faceto, il giornalista e umorista Malcolm Muggeridge. E, se non bastasse, a rimescolare le carte in quella direzione ci si messa pure la globalizzazione. Parola di uno che se ne intende, lantropologo Arjun Appadurai, tra i massimi esponenti degli studi postcoloniali, che al cricket ha consacrato un intero capitolo di uno dei libri must sulla mondializzazione, Modernit in polvere (la cui edizione completa esce ora per i tipi di Raffaello Cortina, pp. 336, 26, dopo la parziale pubblicazione, alcuni anni fa, da Meltemi). Nella sua magistrale analisi della crisi dello Stato nazione e del dilagare della polverizzazione delle identit, lo studioso statunitense di origine indiana prende il cricket fatto rivivere dagli indiani (e da altri popoli dellex British Empire) a esempio di come la decolonizzazione si riveli anche, per certi versi, una forma dialettica di dialogo con la precedente epoca coloniale. Nella madrepatria questa disciplina sportiva - dalle regole pressoch incomprensibili per noi europei continentali era nata con la funzione di Bildungsroman per la formazione di unlite, con la capacit, per, di sviluppare anche forme di solidariet sportiva che potevano Studenti indiani giocano a cricket nelluniversit di Mumbai andare oltre i confini della classe sociale (al prezzo, naturalmente, di possede- natore di Bombay, Lord Harris, lam- tannici alla stregua di un inglese di re un notevole talento e di sottoporsi a ministrazione coloniale si convinse pelle scura. Tali principi, ferventi una duro allenamento). Nella rigida (e che il cricket potesse rappresentare il adoratori della Britishness, si fecero a castale) Inghilterra della regina Vitto- veicolo per raggiungere alcuni obietti- loro volta promotori della costruzione ria diventava cos un (seppur limitato) vi (come la mediazione fra comunit di campi da gioco nelle citt grandi e ascensore sociale per appartenenti alle in permanente guerra etnica e religio- medie, e sponsor di futuri professioniclassi subordinate: essendo sport ca- sa) e lo strumento giusto per instillare sti di umili natali. Con un effetto davvalleresco e non competitivo, ai gio- i valori vittoriani di virilit, forza e vi- vero paradossale, descritto da Appacatori professionisti di bassa estrazio- goria fisica in una popolazione giudi- durai per testimoniare la centralit ne spettava il comcata pigra e de- dei processi di indigenizzazione (ossia pito di svolgere il IL LIBRO bosciata. In buona di traduzione nella cultura autoctona lavoro sporco Il saggio dellantropologo sostanza, uneduca- di un elemento culturale proveniente per consentire ai zione politica (e un dallesterno) nei fenomeni di decoloArjun Appadurai disciplinamento) nizzazione, che non coincisero dungentleman di vincesul mondo postcoloniale degli indigeni attra- que mai con la riscoperta pura e semre mantenendo lillusione (o la falsa coverso il pi inglese plice delle origini o delle fasi storiche scienza) di parteprecedenti al dominio straniero. LA TESI degli sport. cipare, per lappunLe autorit dieIl cricket, degli anni Gli indiani sarebbero dero allora sciente- Trenta, forza i nel corso classe, riveto, senza eccedere confini di in un poco elegante gli ultimi veri inglesi viventi mente il via a una landosi estremamente popolare annon solo per sport politica degli incro- che presso le classi sociali inferiori, agonismo. Nella colonia ci, partendo dai che si impadroniscono di questo sport prediletta da Londra, il cricket si pre- principi indiani, i quali colsero, a ra- con grande competenza tecnica. E, in sentava sotto le sembianze di uno sport gion veduta, il cricket (e gli altri sport tal modo, finisce per convertirsi in un segregazionista, con una rigorosa sepa- bianchi di alta gamma, dal polo al pilastro dellorgoglio indiano, saldanrazione tra le squadre degli occupanti e golf) nei termini di una preziosa op- dosi, a partire da episodi come la riquelle degli indigeni, fino a che, intorno portunit di frequentazione delle clas- vendicazione dei campi da gioco inutiagli anni Ottanta del XIX secolo, diven- si dirigenti britanniche. Come avven- lizzati delle squadre inglesi, con il senne oggetto di una sperimentazione poli- ne nel caso di Ranjitsinhji (1872-1933), timento nazionalista e con le lotte del tica destinata a cambiare il volto dellIn- il leggendario battitore di origini ari- Mahatma Gandhi. Fino al punto di didia ben al di l delle intenzioni origina- stocratiche e inventore di un tiro acro- ventare sport nazionale degli ex colorie. Specialmente su impulso del gover- batico, considerato non a caso dai bri- nizzati: e cos, chi di inning ferisce

na pietra gentile, come la roccia che si fece barocco nella sua Lecce. Fra i novecenteschi maggiori sotto la Mole (laltro re dellarte con Felice Casorati), Luigi Carluccio risalter come unanima cos solare e cos ombrosa. Critico optimus, dispieg il suo magistero copiosamente e genialmente, non senza incomprensioni, fino al 12 dicembre 1981, quando - direttore della Biennale di Venezia - mor improvvisamente a San Paolo del Brasile. A trentanni dalla scomparsa (e a un secolo dalla nascita, nel 1911) le orme di Carluccio a Torino e oltre sono sempre riconoscibilissime, e, a saper vedere, maieutiche. Unavventura che Giovanni Arpino, come lui un carattere, quindi libero fino alla

solitudine, innalzava, scrutandovi il piacere di giocare con la vita, le novit, il mistero. Dal dopoguerra si irradia il segno di Carluccio. Fin dal tempo di guerra (nel lager di Witzendorf cur la prima mostra), dai disegni di prigionia, in cui Testori legger la disperata esperienza di Scipione, lestenuato decadentismo di Mafai, assieme allallerta dei lombardi di Corrente. Carluccio, un ventaglio di passioni (da Casorati a Spazzapan, da Bacon a Giacometti a Balthus). Ovvero la galleria La Bussola di via Po, sotto la sua guida divenuta cardinale anche a Parigi. E i colloqui FranciaItalia. E il trittico memorabile Le muse inquietanti, Il sacro e il profano nellarte dei simbolisti, Il cavaliere azzurro (non scordando Combattimento per unimmagine). Profetizzava, per larte, la discesa nellinferno. Piace riconoscere in lui lultimo Virgilio. A lui dedicato, gioved alle 18, a Torino Luigi Carluccio, l'avventura di un critico d'arte, un incontro al Circolo della Stampa, con Umberto Allemandi, Alberto Bolaffi, Alberto Sinigaglia, Marco Vallora.

44 Spettacoli

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

a differenza fra imbroglioni come Pat del passato e quelli di oggi, evidente, basta aprire un giornale. Oggi fanno gli imbrogli ma non scappano, stanno in mezzo ai piedi tutti i giorni. Cos Andrea Camilleri, il cui romanzo La scomparsa di Pat sta per debuttare al cinema con la regia di Rocco Mortelliti, con Neri Marcor, Nino Frassica e Maurizio Casagrande. Primo film a portare in sala un romanzo dello scrittore siciliano. Anche secondo Marcor i Pat di oggi, guidano le navi, fanno i politici. A fine 800 se scappavi magari non ti trovavano neanche se andavi a 30 chilometri distanza, la differenza con oggi che c internet, pure se vai nellisoletta sperduta del Pacifico pu capitare

The show must go on


MARTINA CARNASCIALI

Camilleri Anche oggi tanti Pat

che arrivi Chi lha visto. La pellicola, di cui Camilleri anche co-sceneggiatore, aveva debuttato nel 2010 al Festival di Roma e uscir venerd in 30 sale, distribuita da Emme Cinematografica. Il giorno prima, ci sar per Camilleri un altro debutto, quello su Rai1 della fiction Il giovane Montalbano, serie-prequel delle avventure del celebre commis-

sario. In La scomparsa di Pat, la storia ambientata in Sicilia nellormai leggendaria Vigata, ma del 1890, segue le indagini del maresciallo siciliano dei Carabinieri Paolo Giummaro (Frassica) e di Ernesto Bellavia, un delegato di pubblica sicurezza napoletano (Casagrande) sulla misteriosa sparizione dellapparentemente irreprensibile direttore di banca Antonio Pat (Neri Marcor), un venerd santo, durante la rappresentazione in Piazza della passione di Cristo. Investigazioni che porteranno a molte sorprese scomode e la necessit di aggiustare la verit. Sul film ci ho messo mano pochissimo - spiega Camilleri- come metto mano poco nelle sceneggiature per la televisione. Se ci sono buoni

sceneggiatori (qui firmano con lui Mortelliti e Maurizio Nichetti) sono loro i migliori traduttori in immagine, lautore avrebbe idee diverse e probabilmente sbagliate. Lo scrittore spiega che il romanzo nasce da tre righe di Sciascia, alla fine di Ciascuno il suo, sulla scomparsa di un certo Pat. Da l ho raccontato la tentazione che tutti noi abbiamo di mollare tutto e scomparire, almeno una volta nella vita. Pat che un finissimo farabutto, lo realizza fregando anche la mafia. Poi mi interessava parlare della supponenza e la stupidit del potere che vuole un certo fatto venga visto coi propri occhi. Abbiamo voluto mantenere il magnifico linguaggio del romanzo, conclude Mortelliti.

Intervista

Tra cinema e televisione

,,
SIMONETTA ROBIONY ROMA

Dopo Sanremo di Arisa lalbum pi venduto


BRUNO RUFFILLI MILANO

pparentemente non c logica nelle ultime scelte di Anita Caprioli. Prima stata una lesbica esitante e capricciosa nella fortunata serie Tutti pazzi per amore, poi una malinconica ragazza invecchiata nel sequel da botteghino Immaturi - il viaggio, adesso una neurologa ostinata nel film-tv A fari spenti nella notte, in onda stasera su Raiuno. Lei, per, un filo lo trova: Cerco ruoli che possano intrigarmi. Situazioni che mi mettano alla prova. Soggetti che possiedono una qualche anomalia. E scelgo mescolando vita privata e professionale. Ogni set un intrico di relazioni umane che segnano il mio stato danimo e determinano la mia crescita. Attrice sensibile, corpo fragile e sguardo intenso, amata da autori che sanno guardare dietro le apparenze, lanciata da Ferrario con Tutti gi per terra, confermata da Manfredonia con Si pu fare, Anita Caprioli racconta di aver voluto girare questo A fari spenti nella notte per una inMIO FIGLIO NON SA LEGGERE

Si pu fare
Nel 2008 recita a fianco di Claudio Bisio nel film di Giulio Manfredonia ispirato alle storie delle cooperative sociali degli Anni 80

Tutti pazzi per amore 3


stata tra le new entry della terza stagione: interpreta Eva, una ragazza omosessuale che tradisce la sua compagna

Immaturi - Il viaggio
C anche lei tra gli ex liceali in vacanza in Grecia nel film di Genovese: il suo il personaggio pi maturo e sofferente

Cos un film pu aiutare a scoprire la dislessia


Anita Caprioli protagonista in tiv di A fari spenti nella notte con Guido Caprino: Tratta un tema difficile con rara acutezza
Come in tutti i rapporti, ognuno avr dato allaltro qualcosa e questo aspetto, che proprio della vita, non facile trovarlo descritto in un film con tanta acutezza. Specie se si tratta di un film per la tv che va girato in fretta, badando a tenere sotto controllo i soldi.
Meglio lavorare per il cinema o per il teatro in un periodo di crisi economica?

Dei dieci brani della classifica Fimi, uno solo presente anche su iTunes. Questo perch i dati della Federazione Italiana Industria Musicale vengono aggiornati settimanalmente, mentre quelli del negozio Apple sono in tempo reale. E limpatto di Sanremo sulle vendite evidente: al primo posto Emma, la vincitrice, seconda Arisa, terza Noemi, proprio come sul palco dellAriston nella serata conclusiva. Non linferno anche decimo tra i singoli, nella versione cantata dalla Marrone in coppia con Alessandra Amoroso. Per il mercato discografico italiano, il Festival ha sempre rappresentato una boccata dossigeno, anche se negli ultimi anni leffetto Sanremo in classifica durato sempre meno. Cos Loredana Bert e Gigi DAlessio

Tra gli sceneggiatori Umberto Mattone, era il bimbo del libro di Pirro
finit di motivi. C la regia di Anna Negri con cui aveva gi fatto Laltra donna, ci sono due interpreti come Francesca Inaudi e Guido Caprino. C un amore difficile da capire, ma soprattutto c la dislessia, una difficolt a leggere che colpisce molti bambini, fino a venti anni fa scambiata per pigrizia, oggi curata anche se tuttora poco si sa sulle cause. Ma c una ragione in pi, stavolta. A scrivere la sceneggiatura, con Alessandra Murri, stato Umberto Mattone, il figlio di uno dei massimi autori del nostro neorealismo, Ugo Pirro, proprio quel bambino afflitto da dislessia su cui suo padre scrisse un libro dirompente, Mio figlio non sa leggere, diario doloroso e amorosissimo che molto ha contribuito alla conoscenza di questo disturbo.
Qual la storia?

Non lo so. Meglio lavorare con chi ha talento e creativit da mettere in campo. Lobiettivo di noi artisti fare e fare bene, a dispetto della crisi .
Ma lei, in questi mesi, non sta facendo niente.

Arisa, seconda classificata

Ho dei progetti. Aspetto. Rifletto. Forse riprendo un singolare testo teatrale che ho letto per qualche sera la scorsa stagione.
Di che si tratta?

La storia indaga anche su un controverso e aspro rapporto con il padre Le rabbie non aiutano a sbloccare unemotivit ferita
siona al suo caso fino ad arrivare a scoprire che dietro quella temporanea amnesia c una dislessia infantile provocata dal controverso e aspro rapporto con il padre. Non so se questa teoria sia condivisa da tutti gli scienziati, ma certo i rimproveri, le rabbie, gli scatti dira dei genitori di fronte a un figlio che sembra non metterci buona volont non aiutano il bambino a sbloccare la sua emotivit ferita.
Ovviamente finir che la neurologa e il suo paziente diventeranno pi forti.

Dislessici celebri
I

Un giovane uomo, Guido Caprino, finisce in ospedale dopo un incidente in moto. Non ricorda pi niente. Neanche la faccia di Francesca Inaudi che sostiene di essere sua moglie. Una neurologa per, si appas-

Keira Knightley lha confessato di recente di aver avuto da bambina grossi problemi nella lettura. Ma lattrice in buona compagnia: Tom Cruise ha sofferto di una grave forma di dislessia, cos Orlando Bloom: Ho sempre dovuto lavorare il doppio rispetto agli altri, ma stato un ottimo esercizio. E ancora Robin Williams, premio Oscar con Will Hunting - Genio ribelle, Anthony Hopkins, Salma Hayek.

un racconto scritto nel 1850, in Francia, da Violette Ailehaud. Si chiama Luomo seme. In un villaggio della Provenza la guerra ha portato via tutti gli uomini. Le donne allora decidono di chiedere a un viandante di fermarsi da loro e far lamore a turno con tutte perch vogliono essere fecondate e avere figli. Una per si innamora e il piano fallisce. Mi parso molto moderno oggi che la fecondazione assistita diventata pratica comune. Fa riflettere su quanto il pragmatismo possa essere messo in difficolt dalle emozioni.
In ventanni di mestiere lei ha fatto molto: per che cosa la riconosce la gente?

Oggi per Tutti pazzi per amore e per Immaturi. ovvio. Ma molti mi parlano ancora di Santa Maradona. Magari non ricordano la trama ma rimasta in loro quella tenerezza con cui il film guardava alla fine delladolescenza.

magari non venderanno granch, ma potranno sempre dire di aver sorpassato Madonna (il duo allundicesimo posto con Respirare, lex material girl al tredicesimo). Il piazzamento migliore tra gli album invece per Arisa: Amami terzo, la posizione pi alta tra gli artisti sanremesi. Intanto, intervenendo ieri a Porta a Porta, il direttore di Rai1, Mauro Mazza, ha sottolineato che le polemiche fanno parte da anni dellevento Festival di Sanremo: ormai non pi possibile solo una rassegna di canzoni. Il riferimento agli interventi di Celentano, che aveva nel contratto la piena libert di dire quello che voleva. In qualche modo la strategia ha pagato, non solo per gli ascolti, ma anche per le vendite: Facciamo finta che sia vero, lultimo disco di Celentano di nuovo in classifica al sesto posto, davanti a Emma. Ma aveva venduto quasi 200.000 copie gi prima del Festival. Sempre sul fronte Sanremo, Fiorello ieri ha smentito su Twitter di volersi candidare alla conduzione della prossima edizione.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Spettacoli 45

PIERO NEGRI

32 anni (li compie oggi, auguri), Tiziano Ferro ha molti motivi per congratularsi con se stesso: lalbum Lamore una cosa semplice sta per uscire (in spagnolo) in Spagna, Stati Uniti e Sud America, e poi in Austria, Germania e Svizzera, portando a 43 il numero dei Paesi in cui il disco viene distribuito. Il tour, che continua ad aggiungere date (sono due i concerti a Caserta e Firenze, tre a Torino, Milano e Verona) si concluder a Roma il 14 luglio, allo Stadio Olimpico.
Come festeggia il compleanno?

Non festeggio, per la prima volta. un bel momento per me, non subisco la mia vita e il mio mestiere come accaduto spesso. Il compleanno un momento propiziatorio, ma oggi non voglio augurarmi nulla.
Neanche nella professione?

Ho sempre usato le canzoni per curare me stesso: erano proiettili che mi toglievo dal cuore, dai fianchi
La confessione

Molti mi chiedono se mi interessa fare un disco in inglese. Non ne ho alcuna intenzione e ne ho anche un po paura. Se funzionasse, mi priverebbe di spazi e di tempi di cui sono geloso. La settimana scorsa ero in promozione in Belgio ed mancato mio nonno: sono tornato a Latina e ho cancellato tutti gli impegni. Ecco, non vorrei mai arrivare al punto di non poterlo fare.
Tanta diffidenza nasce anche dallesempio di certi idoli, come Whitney Houston, che sono finiti stritolati dalla macchina del successo?

lato per la prima volta della sua omosessualit. Che bilancio fa di quellesperienza?

Whitney Houston nel 1999 stato il mio primo vero concerto, da spettatore. Mi sono comprato il biglietto lavorando sei mesi in un McDonalds. Non solo era il primo concerto, era anche la prima volta che andavo a Milano per una cosa tutta mia, e non mi sono accontentato di un posto qualunque, volevo una delle prime file. A racimolare i soldi ci ho messo,

Volevo vivere la mia vita appieno, senza fingere, e ho trovato necessario parlarne con chi era intorno a me e anche con tutti gli altri. stato un avvenimento chiave della mia vita: molte persone si sono avvicinate a me, in quel momento, le ho viste cambiare, fidarsi di pi. Potrei scrivere un saggio sociologico su che cosa accade in un determinato Paese, in un certo momento, in certe situazioni.
C una frase nel suo libro Lamore una cosa semplice che colpisce come un pugno: Ognuno ha un segreto: il mio che spesso mi odio.

Unautocritica inutilmente severa stato laspetto peggiore del mio isolamento. un lato che ho smussato, an-

Mi sono sempre sporcato le mani. Ho fatto analisi. Le mie canzoni sono di un trentenne vero, non di un trentenne famoso
La crescita
FOTO SIGNE VILSTRUP

Whitney Houston stato nel 1999 il mio primo concerto: ho comprato il biglietto lavorando sei mesi in un McDonalds
Il ricordo che grazie al percorso di analisi, ma pure in quella fase mi ha frenato moltissimo. Ci si deve impegnare molto per battere la propria negativit.
Nel percorso c anche il ritorno a vivere in Italia, dopo anni di Inghilterra: lo consideriamo definitivo?

appunto, sei mesi, ma lo meritava. Lei stato il motivo per cui ho deciso di provare a cantare.
Lalbum uscito a novembre: sembrato a tutti un lavoro molto personale e maturo.

TIZIANO FERRO

Ho avuto la fortuna e anche la testardaggine di riuscire sempre a fare quello che mi piace. Nessuno, in dieci anni, mi ha mai impedito di dire ci che volevo, e il bisogno di denudarmi nei dischi, come se non avessi alcun tipo di obbligo se non essere completamente onesto, fa s che ogni mio disco sia del tutto diverso: questo respira laria dei trentanni, di un trentenne che ha sempre provato a crescere senza chiudersi in una gabbia dorata. Che si sporcato le mani, ha viaggiato, non si fatto inebetire dalla fama.
E ora i concerti.

Saranno molto impegnativi, anche dal punto di vista fisico. E emotivo: le canzoni sono pezzi della mia storia personale, a volte non semplici da reincontrare. Le canzoni le ho scritte io, quelle frasi sono mie, so dovero, il motivo per cui le ho scritte. Per uno come me che ha sempre usato la musica come un metodo primitivo di autoterapia, le canzoni sono come proiettili che mi tolgo dal cuore e dai fianchi. E rientrare in quel sentimento non facile, per un Pesci ascendente Cancro.
Un anno e mezzo fa, in un libro e in unintervista a Vanity Fair ha par-

Alla mia et non ho pi paura di essere felice


Oggi il cantautore compie 32 anni e festeggia con un libro e un tour gi tutto esaurito
Lamore una cosa semplice sia un libro appena uscito per le edizioni Kowalski, sia il titolo dellultimo album che ora sta per uscire anche in Spagna, Stati Uniti e Sud America: saranno cos 43 i Paesi in cui presente. Il tour italiano, che continua ad aggiungere date (sono gi due i concerti previsti a Caserta e Firenze, tre a Torino, Milano e Verona), parte da Torino (Palaolimpico) il 10 aprile e si conclude a Roma il 14 luglio allo Stadio Olimpico

stata la prima decisione della mia vita nuova: voglio vivere in condivisione totale con chi mi vuole bene. Ma in fondo sapevo che sarebbe successo, il mio cuore stava qui.
Per la sua generazione vivere allestero un sogno.

una cosa che avrei voluto fare da sempre. Ora che lho fatta, non la far pi. Da ragazzo adoravo la musica, lo skateboard e i fumetti giapponesi, per cui ho fatto follie: nellera pre-Internet non era facile procurarseli.
Che cosa sognava di fare, allora?

Non che sognassi molto: amavo la musica e studiavo ingegneria, venivo da una famiglia molto normale, anche umile. Poi accaduto tutto molto in fretta, ora la musica mi piace ancora molto, non mi piace granch il sistema della musica.
A proposito: si parla molto della fine del suo contratto discografico. Che cosa accadr ora?

Nella mia posizione sarebbe molto semplice accettare una delle offerte ricevute e garantirmi un sacco di soldi. Non lo far: voglio raccogliere i frutti di un lavoro sottopagato, lo dico senza polemica, e avere il privilegio di scegliere i collaboratori.

46 Spettacoli

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

TEATRO e DANZA
Monologo dautori

PESSIMO * MODESTO ** *** DISCRETO **** BUONO ***** OTTIMO

Il film della settimana


GIANNI RONDOLINO

Servillo legge Napoli come fosse un regalo


MASOLNIO DAMICO

E ora parliamo del calvario di avere un figlio fuori controllo

ata la congiuntura, rassegniamoci ad ascoltare sempre pi monologhi - un attore che riempie mezza sala frutta pi di una compagnia che la riempie tutta. Ma ci sono monologhi e monologhi. Sono reduce, per esempio, da uno dove un bravo giovane di fama cinematografica diceva versi classici come una cantilena da Bruscello aiutandosi con gesti elementari e monotoni; per era simpatico, e questo bastava alla platea. In altri casi, per fortuna, un professionista impiega unarte faticosamente

conquistata per esplorare testi scelti con la cura con cui si sceglie un regalo per una persona amata che si vuole sorprendere, interessare e deliziare. Questo avviene in Servillo legge Napoli. Linterprete talmente sicuro dei suoi mezzi voce, piglio, presenza, concentrazione, magnetismo - da non avere bisogno di sottolinearli mai, esibendo cordialit, per attirare il pubblico nel mondo che vuole proporgli. Questo il mondo, sconfinato, della grande poesia napoletana, secondo un itinerario che ha come tema comune laldil, a partire da due poemetti non brevi, rispettivamente di Salvatore Di Giacomo e di Eduardo, con escursioni di poveracci nel Paradiso, tra Padreterno e

Santi. Gli altri pezzi, tutti scritti in variazioni di quella lingua sbalorditivamente sonora, violenta, ironica, sono di Ferdinando Russo, di Viviani, di Mimmo Borrelli, di Enzo Moscato, ecc., prima di arrivare alla, questa s notissima, Livella di Tot. Negli 80 Toni Servillo quasi senza muoversi diventa ora umile ora tracotante, ora roco ora stentoreo, ora lento ora vertiginoso, come in una trascinante filza di comiche bestemmie. Quando come bis canta a cappella ununica canzone, il passaggio alla melodia non si avverte. Quellidioma non cantabile, canto puro di per s.
AllArgentina di Roma fino al 26

*****

Toni Servillo nel monologo Servillo legge Napoli

Rivisitazione

Se Gogol diventa campano


OSVALDO GUERRIERI

ra parliamo di Kevin, come dice il titolo italiano del film di Lynne Ramsay. Parliamo cio di questo ragazzo americano la cui madre ha cercato ma non riuscita a comprendere la sua vera natura. figlio di Eva, la quale si trasferisce in provincia per allevarlo con maggiore tranquillit. In realt il loro rapporto estremamente complicato e gli anni passati insieme non consentono n di comprendersi n di amarsi. E quando a sedici anni Kevin uccide molti compagni di scuola dopo aver ucciso il padre e la sorellina, la situazione precipita. Lui arrestato e chiuso in un riformatorio, lei lascia la sua bella casa, si trasferisce in un casetta modesta e trova un lavoro. Tutta questa storia, intrisa di tensione drammatica e costruita su vari episodi, si svolge lungo un tracciato spettacolare che per molti aspetti inconsueto e originale. Perch, da un lato, unattrice come Tilda Swinton riesce a raggiungere un alto livello

on la prima volta che il Diario di un pazzo arriva sulla scena italiana. Ma crediamo sia la prima volta che questo racconto di Nikolaj Gogol venga offerto in una dimensione campana e in unepoca che coincide con il nostro dopoguerra, con la conseguenza di trasformare il gogoliano Propriscin nel molto pi domestico nome di Papaleo. Immaginiamo che il regista Andrea Renzi abbia voluto avvicinare alla nostra sensibilit una materia e un clima radicati nella Pietroburgo di met 800 popolata di ministeri e di funzionari ridicoli. Ma la sua fatica sarebbe stata pi apprezzabile se, in fase di riduzione, fosse intervenuto pi drasticamente sulla polpa italiana. Invece ha rispettato Gogol quasi alla lettera, si limitato a spruzzarlo di cipria dialettale, senza temere contraccolpi sconcertanti. Si pensi alla scena in cui Papaleo osserva il capufficio scendere dalla carrozza. Una carrozza! Negli anni Cinquanta! Resta il personaggio grandioso di Propriscin-Papaleo, che sulla scena vive dentro un armadio. Il lavoro consiste nel temperare le matite al capo, ma la sua mente un vulcano. Papaleo crede addirittura di diventare il re di Spagna, senza accorgersi, nel suo delirio schizofrenico, di sprofondare in una fanghiglia umana che lo ignora. E resta la bravura di Roberto De Francesco, che del suo personaggio fa uno stralunato travt inghiottito da una irrimediabile sofferenza. La sua visionariet malata giustifica da sola lapplauso.
Fino al 4 marzo al Parenti di Milano

Se il presente incerto, il futuro doro.


Jasper Newell e Tilda Swinton

ORI
DITALIA
In questi tempi di incertezza economica, poche forme di investimento possono dare reali garanzie. Per questo, loro si conferma il pi classico e rassicurante bene rifugio per la famiglia, il professionista, i giovani e ovviamente per tutti i collezionisti. Bolaf offre ORI DITALIA, unaccoppiata numismatica di straordinario valore storico. I due autentici marenghi doro di Carlo Alberto e Vittorio Emanuele II di Savoia, in perfetto stato di conservazione, corredati da certicato di garanzia e racchiusi in eleganti cofanetti singoli, oggi sono acquistabili in comode rate da soli 50 al mese, o in unica soluzione a 1.000.
Incluso nel prezzo anche il prestigioso cofanetto a sei posti perfetto per contenere i due marenghi e anche, se lo vorr, altre quattro preziose monete doro che completano la collezione Ori dItalia.

A SOLI

50
AL MESE
1831-1849 20 Lire Carlo Alberto Re di Sardegna Oro 900 Peso gr 6,45 Diam. mm. 21 1861-1878 20 Lire Vittorio Emanuele II Re dItalia Oro 900 Peso gr 6,45 Diam. mm. 21

interpretativo dando al suo personaggio uno spessore umano e psicologico di rara intensit; dallaltro, la regista Lynne Ramsay costruisce la vicenda drammatica con una serie di interferenze tra una sequenza e laltra che inseriscono nel racconto parecchi elementi interpretativi. Fin dalle prime immagini, che fanno parte di un sogno angoscioso di Eva, assistiamo a una sorta di mescolanza fra pensiero e azione, fra passato e presente, tanto che la narrazione si limita a suggerire allo spettatore una serie di fatti e situazioni che solo nella seconda parte del film assumono quella lucidit indispensabile per comprendere appieno il tema affrontato. Che quello tanto del rapporto tra madre e figlio, quanto della formazione psicologica e intellettuale di un essere umano rispetto alla famiglia e alla societ in cui vive. Ci che si pu dire che il film riesce in modo esemplare, con uno stile rigoroso e un montaggio a dir poco geniale, a trasmetterci questi problemi e a fornirci parecchi elementi per poterli risolvere, ovvero per poterli analizzare attentamente.
...E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

***

Per informazioni: 011.55.76.346 011.56.20.456 info@bolaf.it - www.bolaf.it Negozi Bolaf: Torino, Via Cavour 17 - Milano, Via Manzoni 7 - Verona, Largo Gonella 1 - Roma, Via Condotti 23

Collezionismo dal 1890

C&D - Milano

****

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Spettacoli 47

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
8.40 Settimo cielo Telefilm 10.35 Everwood Telefilm 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 I Simpson Cartoni animati 14.35 Whats my destiny Dragon Ball Cartoni animati 15.30 Camera Caf ristretto Variet satirico 15.40 Camera Caf Variet satirico 16.10 The middle Telefilm 16.55 La vita secondo Jim Serie 17.45 Trasformat Quiz Conduce Enrico Papi 18.30 Studio Aperto. Meteo 19.00 Studio Sport 19.20 Tutto in famiglia Telefilm 19.50 I Simpson Cartoni 20.20 C.S.I. - Scena del crimine Telefilm 7.20 7.25 8.20 9.40

Rai 1
6.00 Euronews 6.10 Unomattina Caff 6.30 Tg 1 6.45 Unomattina Attualit 10.55 Che tempo fa 11.00 Tg 1 11.05 Occhio alla spesa 12.00 La prova del cuoco Variet Conduce Antonella Clerici 13.30 Telegiornale 14.00 Tg 1 Economia Attualit 14.10 Verdetto finale Attualit 15.15 La vita in diretta Attualit La trasmissione dedicata alle famiglie italiane condotta da Mara Venier e Marco Liorni 18.50 Leredit Gioco 20.00 Telegiornale 20.30 Qui Radio Londra 20.35 Affari tuoi Gioco

Rai 2
6.00 Cuori rubati Serie 7.00 Cartoon Flakes Programma per bambini 10.00 Tg 2punto.it 11.00 I fatti vostri Variet 13.00 Tg 2 Giorno 13.30 Tg2 Costume e societ Attualit 13.50 Tg2 Medicina 33 Rubrica di attualit medica 14.00 Italia sul due Attualit 16.10 Ghost Whisperer Telefilm 16.55 Hawaii Five-O Telefilm 17.45 Tg 2 Flash L.I.S. 17.50 Rai Tg Sport Sport 18.15 Tg 2 18.45 Numb3rs Telefilm 19.35 Lisola dei famosi Reality show 20.25 Estrazioni del Lotto 20.30 Tg 2 20.30

Rai 3
7.30 Tgr Buongiorno Regione 8.00 Agor Attualit 10.00 La Storia siamo noi 11.00 Apprescindere Attualit 12.00 Tg 3 Rai Sport Notizie 12.45 Le storie - Diario Italiano 13.10 La strada per la felicit Soap Opera 14.00 Tg Regione. Tg Regione Meteo 14.20 Tg 3. Meteo 3 14.50 Tgr Carnevale di Viareggio Attualit 15.00 Tg3 Lis 15.55 Cose dellaltro Geo 17.40 Geo & Geo Documentari 19.00 Tg 3. Tg Regione. Tgr Meteo 20.00 Blob Videoframmenti 20.15 Per ridere insieme con Stanlio e Ollio 20.35 Un posto al sole SO

Canale 5
6.00 Tg 5 Prima pagina Attualit 7.55 Traffico 7.57 Meteo 5 8.00 Tg 5 Mattina 8.40 La telefonata di Belpietro Attualit 8.50 Mattino Cinque Attualit 11.00 Forum Attualit 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Beautiful Soap Opera 14.10 CentoVetrine Soap Opera 14.45 Uomini e donne Talkshow 16.15 Amici Reality show 16.55 Pomeriggio cinque Attualit 18.45 The Money Drop Quiz 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.30 Striscia la notizia

Rete 4
Ieri e Oggi in Tv Variet Nash Bridges Telefilm Hunter Telefilm R.I.S. Roma Delitti imperfetti Serie 10.50 Benessere - Il ritratto della salute Attualit 11.30 Tg 4 - Telegiornale 12.00 Detective in corsia TF 13.00 La signora in giallo Telefilm 14.05 Forum Attualit 15.10 Flikken coppia in giallo Telefilm 16.15 Sentieri Soap Opera 16.40 Lindiana bianca Film (western, 1953) con Guy Madison 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore SO 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus Magazine 7.30 Tg La7 9.45 Coffee Break Attualit 11.00 Laria che tira Attualit Conduce Myrta Merlino 12.30 I men di Benedetta 13.30 Tg La7 14.05 Assassinio sul ponte Film (pol., 1975) 16.15 Atlantide - Storie di uomini e mondi Documentari 17.25 Movie Flash 17.30 Lispettore Barnaby Filmtv Le storie del laconico ed astuto ispettore 19.20 G Day Attualit 20.00 Tg La7 20.30 Otto e Mezzo Attualit

21.10 A fari spenti nella notte


FILM-TV.

21.05 Criminal Minds Suspect Behavior


TELEFILM. Con Forest Whitaker.

21.05 Ballar
ATTUALIT. La tradizionale coper-

21.10 Scusa ma ti voglio sposare


FILM. (sent., 2010) con Raoul

21.10 Troy

21.10 Miami Supercops


FILM. (avv., 1985) con Terence Hill,

21.10 Lispettore Barnaby


FILM-TV. Con Neil Dudgeon. In

FILM. (avv., 2004) con Brad Pitt,

Con Guido Caprino, Francesca Inaudi. Dopo un incidente in moto, Stefano non ricorda pi nulla del suo passato, neanche la bellissima Antonia

Cooper e la squadra sono alla ricerca di un assassino che viaggia per tutto il paese e impicca le sue vittime dopo averle uccise 21.50 Criminal Minds Telefilm 22.40 The Good Wife Telefilm 23.25 Tg 2 23.40 Almost True Magazine 0.30 Past Life Telefilm 1.15 Tg Parlamento Attualit 1.25 Lisola dei famosi

tina satirica affidata stabilmente a Maurizio Crozza, che prende di mira i politici ospiti in studio. Alla conduzione c Giovanni Floris 23.15 90 Minuto Champions Sport 24.00 Tg3 Linea notte. Tg regione 1.05 Gap - Generazioni alla prova Attualit 1.35 Prima della Prima

Bova, Michela Quattrociocche. Regia di Federico Moccia. Malgrado la differenza det, Alex ha deciso di sposare Niki 23.45 Matrix Attualit Conduce Alessio Vinci 1.30 Tg 5 Notte. Meteo 5 2.00 Striscia la notizia Variet satirico 2.55 Uomini e donne Talkshow

Orlando Bloom. Regia di Wolfgang Petersen. Anno 1193 a.C. Il principe di Troia, Paride, rapisce Elena, regina di Sparta e sposa di Menelao. la scintilla della guerra 0.20 Kull il conquistatore Film (fant., 1996) con Kevin Sorbo, Tia Carrere, Karina Lombard. Regia di John Nicoletta 2.30 The Shield Telefilm 3.35 Prison Break Telefilm

Bud Spencer. Regia di Bruno Corbucci. Doug Bennet e Steve Forrest,amiciedexpoliziotti,corrono in aiuto del vecchio capo, caduto in disgrazia per un caso irrisolto 23.30 Basta guardare il cielo Film (dramm., 1998) con Sharon Stone, Kieran Culkin. Regia di Peter Chelsom 1.55 Vintage Parade Musicale 2.45 Baciami piccina Film

una botte di sidro viene trovato il corpo di Peter Slim, un investigatore. Lispettore Barnaby cerca di far luce sulla misteriosa morte 23.10 Crossing Jordan Telefilm Jordan una patologa che lavora presso lobitorio di Boston 0.45 Tg La7 0.50 Tg la7 Sport 0.55 (ah)iPiroso Attualit

23.15 Porta a Porta Attualit Conduce Bruno Vespa 0.50 Tg 1 - Notte. Che tempo fa 1.25 Qui Radio Londra Attualit 1.30 Sottovoce Attualit

TV & TV

Rai Movie
6.30 Guerra e Pace - Incendio a Mosca Film 7.40 Stanlio e Ollio - Fra Diavolo Film 9.10 Arriva Dorellik Film 10.45 Tu sei lunica donna per me Film 12.20 Lisola dei sopravvissuti Film 13.55 Enigma Film 15.55 Ti Stramo Film 17.35 Luomo dei miei sogni Film 19.20 Roller car - sessanta secondi e vai Film 21.00 Abbasso lamore Film 22.45 Lasciami entrare Film 0.45 Be kind rewind Film 2.30 Luomo dagli occhi di ghiaccio Film

Raisport 1
16.45 Studio Sci Alpino Coppa Del Mondo Commenti 17.00 Calcio: Campionato Italiano Lega Pro Pro PatriaTreviso Sport 19.00 Memoria Raisport Sport 19.35 Tg Sport - replica Sport 20.00 Calcio: Magazine Champions League numero 19 Sport 20.30 Magazine Hockey Ghiaccio Sport 21.00 Basket: Campionato Italiano Lega Due Fileni BPA JesiEnel Brindisi Sport 22.55 Basket: Magazine Eurolega Sport 23.30 Notiziario TG Sport Sport 23.45 Speciale Sabato Sprint Bologna-Fiorentina

Rai Storia
19.05 Da Qui-La catena della Fraternite per il Polesine 19.10 Res Gestae Personaggi 19.15 Cult Book (Pillola) - Esercizi di stile 19.20 Un bulgaro contro Hitler 19.30 Sapere, profili di protagonisti - Marx 19.35 Sestante - Nixon in Cina: bilancio di un viaggio 19.55 Da Qui - Il ponte sul fiume Po 20.00 Magazzini Einstein: Capolavori nascosti 20.30 Cult Book -Fuga e ritorno al passato 21.00 Dixit Biografie: Luisa Spagnoli 22.00 Dixit Biografie: Joe Petrosino

Dal satellite
15.05 Serpico Lonesto poliziotto Al Pacino, per denunciare la corruzione, rinuncia a tutto SKY CLASSICS 15.30 Maximum Risk Van Damme indaga su un fratello gemello defunto di cui ignorava lesistenza SKY MAX 15.35 The Tourist Johnny Depp, turista americano in Italia, cade nella trappola di Angelina Jolie SKY CINEMA 1 Il mio grosso grasso matrimonio greco Votata ormai allo zitellaggio, una trentenne sinnamora di un professore yankee SKY PASSION 15.50 Spy Kids 2 - Lisola dei sogni perduti Carmen e Juni devono salvare il mondo da uno scienziato pazzo. Con A. Banderas SKY FAMILY 16.05 La vita corre sul filo Sidney Poitier risponde al telefono amico e salva la vita di Anne Bancroft MGM 17.10 The Last Station Nel 1908 Lev Tolstoj il romanziere pi famoso di Russia SKY HITS 17.15 Un colpo allitaliana Appena uscito di prigione, linglese Michael Caine organizza un colpo a Torino SKY CLASSICS Jefferson in Paris Prima di diventare presidente, Jefferson vive a Parigi come ambasciatore SKY
PASSION

I film
17.20 I fratelli Grimm e lincantevole strega I fratelli Will e Jake attraversano limpero cacciando demoni e streghe malvage SKY CINEMA 1 17.35 Shrek 2 I genitori di Fiona non sono affatto contenti che la figlia abbia sposato Shrek
SKY FAMILY

ALESSANDRA COMAZZI

i piace il musical? Lo spettacolo vero, la rivalit, il sudore, le prove, il dietro le quinte, la competizione, quel pizzico di retorica ma al punto giusto, il cinismo, la musica i balletti e le belle canzoni (se non siete paghi di quelle ascoltate la settimana scorsa): ecco a voi Smash, dallaltra sera su Mya, Mediaset Premium, debutto in chiaro. Prodotto da Steven Spielberg, un inno al mondo dello spettacolo, ineguagliabile per tanti, chi lo pratica e chi lo vagheggia, chi lo sogna e chi lo odi-ama. Un grande classico della narrazione, i protagonisti seguiti nel lavoro e nel privato. Debra Missing di Will & Grace sta per adottare un bambino ma nello stesso tempo non vuole rinunciare alla nuova idea: un musical su Marilyn Monroe, ormai ignota alle nuove generazioni. La produttrice Anjelica Huston, regista e coautore non vanno daccordo, due ragazze molto diverse ma ugualmente brave sono in lizza per la parte. Il regista ci prova con una di loro fin dalla prima puntata, lei illude, poi lo liquida con un non succeder ma non viene scartata. Gran sceneggiatura: Non ho bisogno di una lavoratrice instancabile, voglio unicona. Siamo unindustria che ha fin troppo talento: lecito chiedere anche un po di garbo?. A volte i sogni sono difficili: A volte i sogni non vanno daccordo con la realt.

Rai 4
9.20 Fisica o Chimica Serie 10.40 Primeval Serie 11.30 Farscape Serie 12.20 Battlestar Galactica 13.05 Streghe Serie 13.50 Fisica o Chimica Serie 15.15 Entourage Serie 15.45 Being Erica Serie 16.30 One Tree Hill Serie 17.20 Eureka Serie 18.05 Farscape Serie 18.50 Battlestar Galactica Serie 19.35 Primeval Serie 20.25 Supernatural Serie 21.10 Dabangg Film 23.15 City Of God Film 1.25 Appuntamento al Cinema 1.30 Wonderland Magazine 1.50 Underbelly Serie

Sportitalia
11.30 Arsenal World Sport 12.00 Arsenal Tv Fa Cup Sunderland Afc Vs Arsenal Sport 14.00 Arsenal 360 Sport 14.30 Solocalcio Replica Sport 16.00 Hlts Championship Sport 16.30 Magazine Arsenal World Sport 17.00 Arsenal Tv Champions Milan - Arsenal Sport 19.00 Magazine Arsenal 360 Sport 19.30 Hlts Ligue1 Sport 20.30 Solocalcio News Diretta Sport 21.00 Aspettando Il Solocalcio Sport 23.00 Solocalcio Diretta Sport 24.00 Lo Sai Che? Diretta

Iris
7.33 Supercar Telefilm 8.25 Ateam Telefilm 9.21 Nel Gorgo del Peccato Film 11.01 Speciale Monicelli 11.06 La mortadella Film 13.09 Serpico allitaliana 13.14 La banda del Gobbo Film 15.05 Iris La Settimana - Le Novit In Scena 15.20 Stregati Film 17.10 The Anniversary Party Film 19.19 Supercar Telefilm 20.11 A-team Telefilm 21.05 My name is Tanino Film 23.09 Bionda naturale Film 1.07 Il Mio Nome Remo Williams Film

17.50 Cadillac man - Mister occasionissima Tim Robbins impazzito di gelosia prende in ostaggio lufficio di Robin Williams MGM 18.50 King Arthur La storia del cavaliere Artorius Castus che affront i Sassoni e divenne Re Art SKY MAX 19.00 Brutti, sporchi e cattivi In una baracca, una famiglia pugliese vive sotto la tirannia di Nino Manfredi SKY CLASSICS 19.05 Deep Impact Il presidente costretto a dire che una cometa sta per abbattersi sulla Terra
SKY HITS

21.00 Gandhi La vita del Mahatma da giovane avvocato a propugnatore dellindipendenza indiana SKY CLASSICS The Whore Medioevo. Una giovane costretta dal padre a sposare contro voglia un riccone SKY PASSION Il tesoro dellAmazzonia Un avventuriero deve trovare il figlio di un miliardario partito per il Brasile SKY MAX 21.10 American Beauty Un anno dopo la morte, il 42enneKevin Spacey racconta la sua vita. 5 Oscar SKY HITS 21.15 Amici, amanti e... Due amici si accorgono di desiderare qualcosa di pi del solito rapporto
SKY CINEMA 1

19.10 Uno strano scherzo del destino Dopo essere stato lasciato dalla moglie, Michael ritrova la gioia con Mathilde
SKY FAMILY

22.35 Il ladro di Parigi Un rispettabile borghese scopre il furto come strumento di rivolta. Con Belmondo MGM 22.45 Glory Road 1966: un quintetto di colore vinse il campionato universitario di basket SKY
FAMILY

Once Fallen - Oltre la legge Chance ritorna in libert dopo cinque anni trascorsi in carcere
SKY MAX

19.20 Sotto il vestito niente Lultima sfilata Lispettore Vincenzo Malerba indaga sulla morte dalla top model Alexandra SKY CINEMA 1 Matrimoni e altri disastri Margherita Buy deve organizzare le nozze perfette per la sorella pi giovane SKY
PASSION

23.10 The Day After Tomorrow - Lalba del giorno dopo Il climatologo Dennis Quaid scopre che la Terra va verso una nuova era glaciale SKY CINEMA 1 Billy Bathgate - A scuola di gangster Per ladolescente Billy il futuro la vita apparentemente dorata della malavita SKY
PASSION

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 Criminal Minds FOX CRIME Ghost Whisperer FOX LIFE Cera una volta FOX 21.50 Criminal Minds FOX
CRIME

Sport
20.00 Calcio: Magazine Champions League numero 19 RAISPORT SAT 20.30 Magazine Hockey Ghiaccio RAISPORT SAT 20.45 Boxe: Biggers Better
EUROSPORT 1

JOI
11.35 Er-Medici In Prima Linea Telefilm 12.28 I Pilastri Della Terra Miniserie 13.30 Royal Pains Telefilm 15.08 Psych Telefilm 15.59 Le crociate Film 18.27 Packed To The Rafters Telefilm 19.21 Er-Medici In Prima Linea Telefilm 20.12 I Pilastri Della Terra Miniserie 21.15 Royal Pains Telefilm 22.47 Joi On Air 12

MYA
14.59 Men In Trees Segnali Damore Telefilm 16.42 Friends Telefilm 17.14 Tutti quanti dicono ti amo Cortometraggio 17.25 La vita che sognavo Film 19.01 Friends Telefilm 19.30 Greys Anatomy Telefilm 20.22 Greys Anatomy Telefilm 21.15 Gossip Girl Telefilm 22.10 Pretty Little Liars Telefilm

STEEL
11.40 Warehouse 13 Telefilm 13.20 Fringe Telefilm 15.00 The War At Home Telefilm 15.55 Smallville Telefilm 16.45 Knight Rider Telefilm 17.30 The War At Home Telefilm 18.25 R.I.S. 3 Delitti Imperfetti Telefilm 20.25 Knight Rider Telefilm 21.15 Warehouse 13 Telefilm 22.50 Sanctuary Telefilm 0.35 Smallville TF

P. CALCIO
16.44 Hi - Lites Serie A Sport 17.30 Champions League Live 2011/12 Sport 18.00 Champions League 2011/12: Cska Mosca - Real Madrid Sport 19.54 Champions League Live 2011/12 Sport 20.45 Champions League 2011/12: Napoli Chelsea Sport 2.18 All Sport News 2.45 Hi - Lites Champions

P. CINEMA
11.52 Le Pietre Non Annoiano Corto 12.10 Il Regno Di G Hoole - La Leggenda Dei Guardiani Film 13.53 Winx Club Magica Avventura Film 15.26 Segui Il Tuo Cuore Film 17.12 Un Altro Mondo Film 19.14 Tre allimprovviso Film 21.15 Due cuori e una provetta Film 23.04 Incontrerai luomo dei tuoi sogni Film

S. UNIVERSAL
11.05 Grasso bello Film 12.45 Who Do You Think You Are? Documentari 13.30 Insider-Dietro La Verit Film 16.40 Le Quattro Piume Film 18.50 Manhattan Film 20.40 Hollywood Collection 21.15 Intervista Richard Gere 21.35 Limbroglio Film 23.40 Evento Richard Gere 0.15 Open Water Film

Glee FOX 21.55 Ghost Whisperer FOX


LIFE

22.45 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME Nip/Tuck JIMMY 22.50 Revenge FOX LIFE White Collar FOX 23.35 C.S.I. - 100% Grissom
FOX CRIME

Calcio: UEFA Champions League


SKY SPORT 1

Golf: US PGA Tour SKY


SPORT 2

23.45 Sex and the City FOX


LIFE

21.00 Basket: Campionato Italiano Lega Due Fileni BPA JesiEnel Brindisi RAISPORT SAT 22.45 Biliardo: Welsh Open
EUROSPORT 1

I Griffin FOX 0.10 Falling Skies FOX 0.20 Bones FOX LIFE 0.25 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME 1.05 Lost FOX

Rubrica: Champions League Postpartita


SKY SPORT 1

Rubrica: Momenti di Golf SKY SPORT 2

48

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

SPORT
MASSIMILIANO NEROZZI TORINO

Scommesse, il calendario di Palazzi


Si aprono il 28 febbraio le audizioni del procuratore federale Palazzi per l'inchiesta sul calcioscommesse: il primo a essere ascoltato sar Carlo Gervasoni della Cremonese poi tocca a Doni. Si tratta dei protagonisti delle indagini di Cremona (nel calendario figurano Micolucci dell'Ascoli, Zamperini e il tecnico Santoni). Restano secretate le carte dell'indagine di Bari.

Se corrono quanto parlano, Milan-Juve sar di certo un partitone. La decima puntata della serie, avviata per tempo, a settimane dal duello scudetto di sabato, ieri lha regalata Beppe Marotta, a Viareggio per vedersi la vittoria della Primavera: Le nostre frasi sono state critiche nellanalisi del mondo arbitrale - ha puntualizzato lad bianconero - ma fatte con grandissima correttezza e con il massimo rispetto, tanto vero che non ci sono stati deferimenti. Siamo per un confronto che possa far crescere tutti. Ma non analizziamo mai cosa avviene in casa altrui, non fa parte dello stile della nostra societ. Ficcare il naso nella casa del vicino, sintuisce, lhan fatto altri. Tiriamo a caso: Massimiliano Allegri e lironia sul gol di Chiellini: Se lavessero annullato ci sarebbe stato da ridere. Fortunatamente non andata cos, altrimenti andavamo avanti unaltra settimana con la messa sugli arbitri. Diciamo che i due club, e i due allenatori di pi, non si trovano troppo simpatici: Di demagogia nei giorni scorsi ne stata fatta molta - aggiunge Marotta - e sarebbe difficile stare dietro a tutte le voci. Noi abbiamo fatto sentire la nostra. Lha fatta sentire anche pi avanti, Marotta, ribadendo un concetto gi agitato da Antonio Conte. E che, guarda un po il destino, aveva spazientito Allegri: Il Milan nettamente favorito. Motivazioni: tra le prime otto squadre dEuropa ed cam-

Conte dice che siamo favoriti? Sottovaluta la sua squadra e non bello. A me non piace farlo
Massimiliano Allegri
ALLENATORE DEL MILAN 4 FEBBRAIO

Che rispondo ad Allegri? Lha gi fatto Buffon che firmerebbe per il 2 posto. E qui nessuno sottovaluta nessuno
Antonio Conte
ALLENATORE DELLA JUVE 4 FEBBRAIO

Ibra? Chi sbaglia deve pagare. successo un episodio simile a quello di Aronica. Spero che qualcuno abbia visto
Giorgio Chiellini
DIFENSORE JUVE, 5 FEBBRAIO DOPO MILAN-JUVE DI COPPA ITALIA

IL DUELLO SCUDETTO PRECEDUTO DA SETTIMANE DI POLEMICHE

Patti chiari amicizia


Ibrahimovic e i tre turni? Squalifica eccessiva credo che lui abbia pagato per tutti
Massimiliano Allegri
ALLENATORE DEL MILAN DOPO LA SENTENZA

?
Mi sarei molto divertito se avessero annullato il gol di Chellini. Lhanno dato, senn saremmo andati avanti con la messa...
Massimiliano Allegri
ALLENATORE DEL MILAN SULLA RETE CONTRO IL CATANIA

Sabato la sfida al Milan, gli affondi rivali caricano la Juve Dopo due settimi posti, forse sono di nuovo preoccupati
Se a Ibra danno solo due turni saremo conteni. Se restano 3 saremo contenti lo stesso. Spero di aver risposto con stile
Antonio Conte
ALLENATORE DELLA JUVE SULLA SQUALIFICA DELLO SVEDESE

Da oggi Conte prova lassetto (con o senza Ibra): ma il pericolo considerato Boateng
pione dItalia uscente. Questo basta per metterlo decisamente dalla parte dei favoriti. Noi veniamo da due anni difficili, ma ci siamo riconquistati la vetrina con sacrifici e lavoro e affronteremo proprio con questo spirito la sfida di sabato. Felici e contenti: Siamo molto sereni e orgogliosi di arrivare a questa partita con questa classifica, un risultato che premia moltissimo il lavoro svolto da tutte le componenti. La verit che i bianconeri hanno tracciato fin qui pagine sorprendenti e sono happy, ma non vorrebbero fosse gi tempo di end: La presidenza Agnelli ha portato rinnovamento e c stato tanto lavoro per tutti - ha continuato Marotta - e in particolare Conte ha trovato molto da fare. Non dimentichiamoci che arriviamo da due settimi posti. Quello che bello che la Juve sia tornata protagonista e possa giocare un ruolo importante. Da sfidante, tanto per non dimenticarlo: I favoriti per lo scudetto sono loro, sono i campioni in carica e sono tra le migliori squadre in Europa. Al di l delle repentine incavolature, alla Juve la polemica non dispiace poi troppo: nel senso che recepito come un buon segnale. Sintesi di pensieri sparsi, tra societ e giocatori: quando finivamo settimi i rapporti con il Milan filavano bene, ora forse sono preoccu-

pati. Come rispose Pirlo a Galliani, gi a luglio: Quella sulla maglia rosa era una battuta, ma penso anche abbia paura. E fa bene, perch mi aspetto una grande stagione. Cos,

per chi dovr andare in campo, al massimo lultima uscita di Allegri sul gol di Chiellini ha caricato ancora di pi gli animi dei bianconeri: le parole del tecnico milanista non interes-

sano, per il gruppo con il Catania contava solo vincere. Idem sabato, a San Siro. Da oggi, dopo due giorni di riposo, la Juve torna al lavoro, con il doppio allenamento mes-

so in men da Conte. Da subito, sul piano tattico, si lavorer sulle due varianti del nemico, con o senza Ibra, per poi affinare la strategia a due giorni dallincontro. Anche se poi, nelle

E il Viareggio ancora bianconero


La Primavera batte 2-1 la Roma: sesto successo negli ultimi 10 anni
IVANA CROCIFISSO

Bomber
Stefano Beltrame e Stefano Padovan hanno deciso la sfida di ieri Per la Roma rete di Piscitella

Terzo successo nelle ultime quattro edizioni, sesto negli ultimi dieci anni. Sono i numeri della Juventus Primavera, vincitrice del suo ottavo Viareggio grazie al successo sulla Roma per 2-1. Un gruppo rinnovato. A partire dalla panchina, che la societ ha affidato a Marco Baroni, passando per un parco giocatori di primissimo livello. Ultima intuizione, in ordine di tempo, quella che ha portato a Torino Ouasim Bouy, preso a

6,5
Milioni
La cifra investita questanno dalla Juventus per il settore giovanile

costo zero e protagonista della kermesse versiliese. Calciatori di sicuro valore come lala Leonardo Spinazzola, eletto golden boy del torneo. Sono dieci quelli ingaggiati questanno dalla societ bianconera che ha investito 6,5 milioni di euro per rendere sempre pi competitive le formazioni che preparano i futuri campioni. Valorizzare il settore giovanile non solo fondamentale, ma anche indispensabile - dice il dg juventino Marotta -. L'obiettivo portare almeno tre o quattro elementi in prima squadra. Abbiamo fatto un lavoro importante con i giovani, tanti sono stati gli investimenti, con l'obiettivo di raccogliere nel futuro frutti importanti. E il successo sulla Roma, squadra che non sta facendo mistero, specie nell'ultimo periodo,

di puntare sui giovani (in campo Piscitella e Viviani che hanno gi esordito in prima squadra) assume ancora pi valore, se si pensa all'intensit con cui le due squadre si sono date battaglia in campo. I gol di Beltrame e Padovan hanno incanalato la gara come meglio non poteva e a nulla valsa la rete di Piscitella nella ripresa. Tutto lo staff del settore giovanile, da Rossi a Paratici, passando per Gianluca Pessotto, loda la compattezza del gruppo. Il responsabile tecnico, Mauro Sandreani, si sbilancia: In ottica prima squadra vedo bene i difensori Gouano e Untersee, il centrocampista Appelt e l'attaccante, classe '94, Padovan. Punto su di loro ma ovviamente non sono gli unici giocatori ad avere qualit importanti. Marchisio, De Ceglie, Giovinco, Immobile, Marrone: sono solo gli ultimi prodotti di un vivaio che al momento, in Italia, sembra avere pochi rivali.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

49

Atletica, Bolt e Powell sfida a Roma


Nuova sfida tra i giamaicani Bolt e Powell al Golden Gala di Roma (31 maggio). Anche Asafa sar alla tappa italiana della Diamond League per il primo incrocio sui 100 metri tra i due nella stagione olimpica Lo scorso anno, sulla pista dellOlimpico, Powell manc per un soffio il clamoroso successo: perse da Bolt per 2 soli centesimi di secondo (991 contro 993).

Oggi in Tv
9,30 Tennis. Torneo Wta di Dubai Eurosport 10,00 Pattinaggio velocit. Mondiali Rai sport 2 12,00 Tg sport Raitre 13,05 Studio sport Italia 1 17,00 Sci. Cdm: parallelo a Mosca Rai sp.1-Eurosp. 17,50 Tg sport Raidue 18,00 Calcio. Cska Mosca-Real Skysp. 3-Premium c.

18,30 Tennis. Torneo Wta di Dubai Eurosport 18,45 Snowboard. Cdm femm. Rai sport 2 19,00 Studio sport Italia 1 20,30 Diretta stadio 7 Gold 20,45 Calcio. Napoli-Chelsea Skysp.1-Premium c. 21,00 Basket. Legadue: Jesi-Brindisi Rai sport 1 21,00 Hockey pista. Vicenza-Trieste Rai sport 2 23,15 90 Minuto Champions Raitre 2,00 Basket. Nba: Memphis-Philadelphia Skysp. 2

Stimo Chiellini, ma non mi piaciuto. come se avesse avesse detto: Signora maestra, mi ha dato una sberla
Adriano Galliani
AD DEL MILAN SUL PRESUNTO SCHIAFFO DI IBRA A STORARI

Oggi recupero di A

Retroscena
LAURA BANDINELLI MILANO

Bologna
(3-4-2-1)

Fiorentina
(3-5-2) ORE18,30

SKYC.3-PREMIUMC.1

Corpo a corpo
Vucinic contro Thiago Silva in un duello nella gara di andata vinta 2-0 dalla Juve

Non analizziamo mai cosa avviene in casa altrui, non fa parte dello stile della nostra societ
Beppe Marotta
AD DELLA JUVENTUS REPLICA AL TECNICO ROSSONERO

previsioni bianconere, il pericolo Boateng, per le incursioni e il fastidio sul radar di Pirlo. Sar pure Conte contro Allegri, e mica solo per piani di battaglia, se i due feeling proprio

non hanno: Allegri un collega di cui ho grandissima stima e grandissimo rispetto, disse lo juventino. Un bel dribbling sulla domanda: lo trova simpatico o antipatico?

opo aver preso la mira ed aver indirizzato ad arte le saette, il Milan si concentra sulle vicende del campo, cercando di star lontano dalle polemiche. La sortita di Massimiliano Allegri che si divertito a stuzzicare i bianconeri per il gol di Chiellini, potrebbe restare isolata. Questo almeno il diktat della societ rossonera intenzionata a tenere i toni bassi soprattutto per non fomentare la tifoseria. Sul web, infatti, il duello gi iniziato. Ieri circolava un video di una presunta gomitata di Pirlo a Gomez dal titolo: Noi non chiediamo la prova tv. Non c piet neppure per un grande ex, figuriamoci per Chiellini che aveva denunciato Ibra dopo la sfida di Coppa Italia. La richiesta di prova tv stavolta caduta nel vuoto. La curva Sud non ha gradito lo stesso e accoglie- Gioved lesito del ricorso per Ibrahimovic r il bianconero con striscioni e cori poco amichevoli. La societ rossonera non dimentica ci che successo nelle ultime due settimane ma archivia. A partire da alcuni rumors che sono arrivati proprio da Torino riguardanti la decisione del Milan di spostare di una settimana la discussione del ricorso di Ibrahimovic. Qualcuno ha insinuato che fosse un problema di commissione giudicante e questo non piaciuto ai vertici milanisti. alle tensioni che precedono i messaggio che trapela da via Il clima che si instaurato in- grandi match contro i bianco- Turati non ha niente a che vetorno alla vicenda dello svede- neri (lapice a Manchester nel- dere con le polemiche degli ultise tuttaltro che amichevole, la finale di Champions) e sa be- mi giorni. Lad rossonero ci tiema ci vuole altro per far erut- nissimo come gestirsi. Ai tem- ne infatti a sottolineare due tare il vulcano. pi di Moggi la Ju- concetti. Il primo: Sabato non Meglio aspettaVERSO SAN SIRO ve si lamentava scoppier la guerra. Il seconre in silenzio e Lad rossonero: Non ci dello strapotere do: Chi vincer la partita non vedere ci che televisivo del Mi- vincer anche lo scudetto persucceder gio- sar la guerra. Il giallo lan, adesso, si ti- ch siamo solo a febbraio. del video Pirlo-Gomez rano in ballo gli ved quando Lo scontro diretto per non lavvocato Canarbitri. Ognuno pu essere una gara qualsiasi, tamessa prover a spiegare ai usa le proprie armi senza spor- soprattutto per il Milan che ha giudici Figc che Ibra non inten- carsi troppo le mani. Non un perso le sfide di andata di camdeva far male ad Aronica. caso che sia stato Allegri a fare pionato e Coppa Italia. Ecco perGalliani ormai abituato fuoco e non un dirigente. Il ch a Milanello sperano di avere

1 Gillet 84 Raggi 90 Portanova 5 Antonsson 13 Pulzetti 26 Mudingayi 15 Perez 48 Rubin 10 Ramirez 6 Taider 9 Di Vaio

Boruc Gamberini Natali Nastasic Cassani Lazzari Montolivo Olivera Vargas Amauri Jovetic

1 5 14 15 16 21 18 10 6 11 8

ARBITRO: GIANNOCCARO
ALL:PIOLI ALL:ROSSI

La classifica
MILAN JUVENTUS* UDINESE LAZIO ROMA NAPOLI INTER PALERMO CAGLIARI CHIEVO 50 49 42 42 38 37 36 34 31 30 GENOA 30 FIORENTINA**28 ATALANTA (-6) 28 PARMA* 28 CATANIA** 27 BOLOGNA** 25 SIENA* 23 LECCE 21 NOVARA 17 CESENA* 16

*Una partita in meno; ** Duepartite in meno

Ibra e gli arbitri: Allegri alza il volume Galliani lo abbassa


a disposizione tutta la rosa, compreso Boateng che oggi verr sottoposto ad altri esami. Il medico deve capire se ha un nuova lesione muscolare alla stessa gamba che lha tenuto fermo un mese (flessore sinistro) o se ha solo uninfiammazione. Pato, invece, ci sar ma non scontata la sua presenza in campo dal primo minuto contro la Juve. Allegri ieri ai microfoni di Rtl ha precisato che non esistono dissapori con il brasiliano: Non assolutamente vero che lo considero una delusione.

SPAZIO AFFARI

>

Gli avvisi si ordinano presso: TORINO, via Monte di Piet 2, t. 011.6665252/259 - via Marenco 32, t. 011.6665211/258; ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522; AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t. 0165.231424; ASTI, corso Dante 80, t. 0141.351011; BIELLA, via Colombo 4, t. 015.2522926-8353508; CUNEO, corso Giolitti 21bis, t. 0171.609122; NOVARA, Corso Cavour 17, t. 0321.393023-442387; VERBANIA, Piazza San Vittore 82, t. 0323.405057-581858; VERCELLI, via Balbo 2, t. 0161.503148-211795; GENOVA, Piazza della Vittoria 11 int. 9, t. 010.5959909; SAVONA, corso Italia 20/4,t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223; oltrech per corrispondenza presso lo sportello di TORINO, via Monte di Piet 2. Il prezzo delle inserzioni deve essere corrisposto anticipatamente per contanti o vaglia. Esso risulta dal prodotto del numero di parole (minimo 15) per la tariffa della Rubrica, con laggiunta dei diritti ssi e delle imposte pari al 21% globale.
ATTIVITA COMMERCIALI Negozi/aziende acqu./gerenze ACQUISTIAMO conto terzi attivit industriali, artigianali, commerciali, turistiche, alberghiere, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata paga contanti. Business Services 02.29518014 Negozi/aziende vend./gerenze A. AGENZIA immobiliare noto marchio valuta cessione liale a imprenditore capace per sviluppo vendite Piemonte, Liguria, Lombardia, Svizzera. Si richiede capacit, capitale, disponibilit. Si offre seriet, competenza, afancamento e risultato. Tel. 345.8665766. BUSINESS SERVICES cede Asti provincia, centro storico, american bar con cucina, locale ben arredato. Ottimo giro affari. Tel. 02.29518014. TABACCHERIA lotto superenalotto zona via Lagrange ottima posizione cedesi 330.000 trattabili. Affare. Frana 011.5623895 - www.studiofrana.it LAVORO OFFERTE Lavori vari e part-time AZIENDA Torino seleziona personale ambosesso da inserire in diverse mansioni. Et max 40 anni. Disponibilit immediata. Per colloquio 011.4559379. IMMOBILIARE VENDITA Torino citta ADIACENZE Monumento, palazzo 800, signorile appartamento mq 310 pi ampia zona servizi. Luciana Vola 011.8159079.

COLLINA Santa Margherita, splendida vista, indipendente rinito mq 320. Giardino privato. Box. Luciana Vola 011.8159079. CORSO GALILEO FERRARIS in prestigioso palazzo vendiamo direttamente esclusivo panoramico appartamento mq. 315, ristrutturazione alto livello in corso, aria condizionata, 2 box, portineria. Rara opportunit, trattative riservate. Tel. 334.8103518. CORSO TURATI custode, piscina condominiale, panoramico, ingresso soggiorno cucina 2 camere doppi servizi. Di Salvatore 011.5817183 - 011.5683457. PIAZZA BODONI pressi 145 mq, 3 piano, ascensore, signorile, classe F/283,42. Taba&tabai 011.6502132 - www.italrealestate.com PRECOLLINA in piccola palazzina, appartamento mansardato completamente ristrutturato mq 100. Verde condominiale. Luciana Vola 011.8159079. QUADRILATERO bellissimo ristrutturato ingresso, salone, tinello, cucinino, 2 camere, bagno, 150 mq, cantina. Termoautonomo. Taba&Tabai 011.6502132 - www.italrealestate.com VALSALICE in complesso residenziale, rinitissimo appartamento mq 155. Terrazzo. Box. Parco condominiale. Luciana Vola 011.8159079. VIA CERNAIA in palazzo 900, piano alto, mq 195 su due livelli. Terrazzo. Luciana Vola 011.8138289.

Torino provincia PRECOLLINA Moncalieri, in villa 700, appartamento nemente ristrutturato mq 275. Ampio giardino. Luciana Vola 011.8138289. Liguria ANDORA direttamente sulla spiaggia, impresa vende prestigiosi appartamenti. www.coimitaliaholding.it - 011.5669411 - 349.0518664. PIETRA LIGURE 100 mt spiagge. Ultimo piano con ascensore e splendida vista mare! Ampio bilocale con doppi balconi. 245.000. Classe G IPE 243,83. Fondocasa Tel. 019.615951. PORTO MAURIZIO (Imperia) impresa vende ultimi appartamenti, splendida posizione sul mare. www.coimitaliaholding. it - 011.5669411 - 349.0518664. Italia ATTENZIONE la vostra casa in Sardegna vista mare scontata del 40% sar vero? Vieni a vedere solo 49.000 al primo che arriva. No soggetto C.E. Tel. 035.4123029. Costa Azzurra CAP MARTIN lato Montecarlo, prestigiosi appartamenti in costruzione. Vista mare mozzaato, piscina. Italgestgroup.com 0184.449072.

MENTONE appartamenti nuovi, disponibili immediatamente, ampie terrazze soleggiate. Monolocale da 129.000, bilocali 249.000. Classe A. Vefa Immobilier 0033(4)93714308. AUTOVEICOLI AUTO GILLIA acquista autoveicoli ogni tipo, massima valutazione e seriet. Corso Casale 464 Torino - 011.8903777. VARIE A.A. GIOIELLERIA M.C. 011.334832 acquista oro, argenteria, monete, gioielli, in contanti. Corso Peschiera 163 - Torino. OREFICERIA GE.MA. 011.6502212 acquista: oro, argenteria, monete, preziosi. Via Madama Cristina 42 - Torino.

Via Marenco, 32 - 10126 TORINO Tel. 011.666.52.11 - Fax 011.666.53.00 Via G.G. Winckelmann, 1 - 20146 MILANO Tel. 02.244.24.611 - Fax 02.244.244.90

50 Sport

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Reportage
MARCO ANSALDO
INVIATO A NAPOLI

Ottavi di Champions Dopo un girone di qualificazione esaltante, gli azzurri vogliono eliminare unaltra grande

Grinta Lavezzi Non dobbiamo chiederci se pi importante fare gol o non prenderne. Giochiamo e basta

Lora di Napoli: Abbiamo fame


Stasera sfida al Chelsea. Al sorteggio erano sfavoriti, adesso i bookmakers puntano sugli italiani
avorito sar lei. Sono giorni in cui, nel calcio, chiunque si senta additato dal pronostico sembra punto da una zanzara o, peggio, da un insulto. Se lo rimpallano Conte e Allegri in attesa di Milan-Juve. Lo respinge Walter Mazzarri prima della partita con il Chelsea in Champions League. Non ci facciamo prendere da questo strano modo di vedere le cose replica alla notizia che le agenzie di scommesse danno per probabile la vittoria del Napoli. Sei mesi fa il tecnico livornese avrebbe avuto mille motivi per dirlo. Ora meno. Il Napoli rimasto allincirca il Napoli, con il difetto dellincostanza in campionato ma con il pregio di essersi esaltato da matricola in Europa, superando un girone eliminatorio da infarto ma dal quale ha imparato come ci si comporta in Europa. Il

Portafogli a confronto

41
Milioni, monte ingaggi Napoli
La societ di De Laurentiis ha chiuso l'ultimo bilancio in pareggio

Gli inglesi hanno avuto un calo mentale, non fisico: un malessere che pu scomparire anche allimprovviso
Walter Mazzarri
TECNICO DEL NAPOLI

213
Milioni, monte ingaggi Chelsea
Il club di Abramovich ha chiuso il bilancio con 240 milioni di perdita

Chelsea invece arriva agli ottavi di Coppa con i bozzi nellanimo quasi pi che nei muscoli, sullonda del calcio inglese che sta sfigurando in Champions. I due Manchester sono fuori, lArsenal praticamente eliminato dal Milan: se escono pure i londinesi sar la prima volta dal 1995-96 (quando vinse la Juve) che non ci sar una squadra della Premier League nei quarti. Non credo che quel tipo di calcio sia arrivato alla fine: una questione di momenti - commenta Mazzarri -. Prendete lArsenal che il Milan ha strapazzato: una squadra in pieno rinnovamento e ha inserito giovani nuovi. Pu darsi che paghi nel presente ma che funzioner benissimo nel futuro. Il Chelsea invece ha avuto un momento di calo mentale pi che fisico: uno di quei malesseri che scompaiono allimprovviso quando lora e i nomi di cui dispone possono fare la differenza. Lunica incertezza sta nel capire se la crisi dei londinesi sia determinata dalla voglia dei giocatori di far fuori il giovane Villas-Boas oppure se rappresenta la realt di uno squadrone decotto dai successi e da rifondare. Insomma se come lInter con Benitez o lInter con Ranieri. Nel primo caso ci si pu attendere un sussulto di orgoglio: i grandi giocatori accettano di sfigurare nel cortile di casa ma non se lo possono permettere sul palcoscenico internazionale per una questione di fama, di immagine e di soldi.

1,95
Milioni
Lingaggio annuo di Edinson Cavani, al Napoli dal 2010

Nel secondo invece non li si tira su neppure con il carro attrezzi. Visto quanta gente esce dallinfermeria pi il Drogba della Coppa dAfrica, il John Terry degli scandali e il Fernando Torres delle ultime tre stagioni c il ragionevole sospetto che Ancelotti abbia estratto dal Chelsea le ultime energie e abbia lasciato un sacco floscio, proprio come Mourinho con i nerazzurri. Nei momenti difficili siamo sempre riusciti a ritrovarci ha chiarito Drogba. In ogni caso questo non pi il Moloch cui sacrificarsi inermi. Serve un Napoli ignorante nella maniera in cui lo intende Lavezzi: Non dobbiamo chiederci se pi importante fare gol o giocare per non prenderne in vista del ritorno. Non necessario saperlo, giochiamo e basta. Loro sono una buona squadra che rispettiamo. Dalla nostra parte per c la fame. lapproccio di chi ha appena cominciato a respirare il grande calcio. come se avere accolto il Bayern, battuto il Manchester City e da stasera affrontato il Chelsea proiettasse il Napoli in una dimensione che non raggiunse neppure con Maradona e una squadra ben pi forte di questa. Io mi emoziono per tutti i miei film - ha detto De Laurentis, nella teleconferenza che ha portato un tocco hollywoodiano a Castelvolturno - e il Napoli un film che non ha mai un finale. Io non sono guascone per natura ma per me non ci sono limiti a quanto possiamo fare e tutto questo rimanendo nei limiti di unamministrazione corretta. Noi, lArsenal e il Bayern siamo le uniche societ tra le 16 rimaste in Champions ad avere un bilancio in positivo e gi in linea con il fairplay finanziario. Come a dire: quando entreranno in vigore le nuove regole noi saremo gi pronti mentre non lo sar il Chelsea di Abramovich che ha un monte ingaggi cinque volte superiore al Napoli e un passivo di 240 milioni di euro. Ma questo un dettaglio che oggi non serve. Oggi si gioca con le vecchie regole del calcio miliardario e sta al Napoli dimostrare che se ne pu fare senza.

Napoli
(3-4-1-2)

Chelsea
(4-3-3)

SKYSPORT 1 (3D)- PREMIUM CALCIO ORE20,45

5,4
Milioni
Ingaggio annuo di Fernando Torres, al Chelsea dal 2011

Intesa perfetta
Ezequiel Lavezzi, 26 anni, abbraccia Edinson Cavani (25) I due hanno segnato 20 gol in campionato (15 Cavani e 5 Lavezzi) e 4 in Champions League (tutti realizzati da Cavani)

1 14 28 6 11 88 23 18 17 22 7

De Sanctis Campagnaro Cannavaro Aronica Maggio Inler Gargano Zuniga Hamsik Lavezzi Cavani

Cech Ivanovic Cahill Terry Cole Ramirez Lampard Raul Mereles Mata Drogba Sturridge

1 2 24 26 3 7 8 16 10 11 23

ARBITRO: VELASCO CARBALLO (Spagna)


ALL:MAZZARRI ALL:VILLAS-BOAS

Ottavi di finale
OGGI ore 20,45 ore 18 Cska Mosca Real Madrid NAPOLI Chelsea
ritorno 14 marzo Sky sport 3 Premium calcio Sky sport 1 e 3D Premium calcio

DOMANI ore 20,45 Basilea Bayern Monaco Marsiglia INTER


Sky sport 3 Premium calcio
I

Mazzarri squalificato, in panchina c Frustalupi Effetto crisi: al San Paolo niente tutto esaurito
Ci sono cose che a Napoli non cambiano: ad esempio l'accoglienza agli avversari per le partite importanti. Ad attendere il Chelsea nellhotel davanti al Castel dell'Ovo, dove alloggi il tenore Caruso e anche la Juventus negli anni delle sfide a Maradona, c'erano decine di tifosi che hanno fischiato sonoramente gli inglesi. Lo stesso accadr oggi al San Paolo, che non sar esaurito perch il sensibile rincaro dei biglietti ha scoraggiato molti napoletani: ci non impedir di battere il record di incasso, per la prima volta sopra i 3 milioni, mezzo milione in pi del precedente stabilito in ottobre contro il Bayern. Per quanto riguarda le formazioni, Villas-Boas ha molti dubbi, uno dei quali legato a Terry le cui condizioni saranno valutate poco prima del match. Dubbio in difesa anche per Mazzarri: Campagnaro ha provato a forzare in allenamento generando un cauto ottimismo sul suo recupero. Altrimenti giocher Grava. Tutto da scoprire invece il nascondiglio dove Mazzarri, squalificato, seguir il match cercando di far arrivare le indicazioni a Frustalupi in panchina. Non avr bisogno di consigli - ha tagliato corto il tecnico - Frustalupi un tattico bravissimo e sugli avversari ne sa anche pi di me. [M. ANS.]

Raiuno, Sky sport 1 ritorno Premium calcio 13 marzo


Centimetri LA STAMPA

RITORNO MARTED 6/3 ore 20,45 Benca andata Zenit San Pietroburgo 2-3 Arsenal MILAN
andata

MERCOLED 7/3 ore 20,45 Apoel Nicosia Lione Barcellona Bayer Leverkusen
andata

0-1
andata

0-4

3-1

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Sport 51

BWIN: POSTICIPO SPETTACOLARE ALLOLIMPICO

Meggiorini stavolta non sbaglia Toro super, capolista col brivido


I granata battono la Samp all86: decide lattaccante che finora aveva deluso
Ultimo arrivato
Riccardo Meggiorini, 26 anni, passato dal Novara al Toro nel mercato invernale

IL BOMBER

Volevo esserci Mi sono tolto un peso


I

0
Sconfitte
Il Toro non ha mai perso in casa: dopo quella di ieri le vittorie sono 10 Quattro i pareggi

Mi sono tolto un buon peso. Mi aspettavo di giocare dallinizio, ma non mai stato un problema. Parole di Riccardo Meggiorini, luomo che ha deciso la sfida con la Samp.

ci, solo a centro area. Il tiro dellex catanese rimbalza sul petto di Bianchi che, senza volerlo, fa la sponda vincente: al secondo tentativo, gol. Il sesto di Antenucci, che cos sorpassa il capitano, fermo a 5 ormai dal 15 ottobre scorso. Gioca bene, Rolandinho. Ma pure iellato. Quando trova unincornata delle sue, su traversone di DAmbrosio al 33, sono Romero e la traversa a negargli linterruzione del digiuno. comunque la legittimazione del vantaggio granata, visto che per 30 la Samp non punge mai. Poi, per, qualcosa crea. Un colpo di testa a lato di Bertani su bel cross di Pozzi, un diagonale di Renan deviato da Benussi dopo erroraccio di Iori a centrocampo, un rigore reclamato nel recupero per presunto mani di Di Cesare. Tocca ai blucerchiati, ormai cos lontani anche dai playoff, fare di pi per restare vivi. Invece, il Toro a piacere a inizio ripresa persino di pi rispetto al primo tempo. Ben messo, tonico e determinatissimo, rischia poco o nulla e sfiora pi

Torino Sampdoria
Torino
(4-2-4)

2 1
Sampdoria
(4-3-1-2)

Granata in vantaggio con Antenucci e ripresi da Juan Antonio Traversa di Bianchi


volte il bis. Lo cicca malamente Antenucci, liberato da un sontuoso velo di Bianchi al limite dellarea. Peccato grave. Perch proprio nel suo momento peggiore, la Samp al 22 raccoglie senza aver seminato. una prodezza individuale, quella di Juan Antonio, entrato 7 prima al posto dellinconsistente Foggia. Dribbling stretti e diagonale di destro da 18 metri, nellangolino, con il Toro a guardare. Ci rester ancora un po: brutta botta, quel pari. Ventura ribalta lattacco mettendo Meggiorini e Sgrigna al posto di Bianchi e Oduamadi, con Antenucci scivolato a sinistra. Scelte premiate al 41: affondo sulla fascia di Antenucci, tiro e mischia nellarea piccola. Meggiorini, da terra, arpione il pallone soffiandolo a Gastaldello. Guizzo da tre punti. Pesantissimo.

ROBERTO CONDIO TORINO

Toro primo da solo, di nuovo. Dopo una vittoria fortemente voluta, meritata ma artigliata solo all86 con il primo gol granata di Meggiorini. Un 2-1 nella partitissima con la Samp che pu davvero valere lallungo decisivo nella corsa alla promozione. Tre punti che stroncano ogni residua velleit doriana e che premiano una delle migliori edizioni stagionali della squadra di Ventura, pronta al momento giusto. Presto in vantaggio con lormai solito Antenucci, ha subto un pari frutto esclusivo dellinvenzione di Juan Antonio, talentino argentino entrato troppo tardi per svegliare una Samp deludente, e nel finale ha dato lo strappo che ha mandato in visibilio la gente granata. Altra buona notizia: Bianchi non s ancora sbloccato ma ha giocato da leader vero. Ci riprover magari domenica, allora di pranzo, nel recupero di Brescia contro una squadra che nelle otto partite giocate con Calori in panca non ha mai perso n preso gol. Esame ancora pi tosto di quello di ieri sera. Se superato, per, potrebbe valere unipoteca sul ritorno tra i grandi. Intanto, il colpo docchio offerto dallOlimpico gi da serie A. La partita con la Samp pure. Non perch sia di qualit sopraffina. Il fatto che conta tantissimo ed nervosa, polemica e spezzettata come troppo spesso capita di vedere una categoria pi in su. Massa non la governa bene. Ne ammonisce cinque gi nel primo tempo ma tollera proteste esagerate da ambo le parti. Si gioca poco, insomma. La Samp, che ha rialzato la testa con cinque risultati utili di fila, senza prendere gol nelle ultime tre partite, ci prova con un rombo elegante ma sterile. Obiang detta tempi lenti davanti alla difesa, Foggia porta troppo palla dietro Pozzi e Bertani. Al resto, ci pensa la difesa granata, la meno battuta del campionato. Il 4-2-4 del Toro sfacciato solo nei numeri. Lascia fare e

poi prova a colpire. Sciupando buone chance in avvio, con Ventura spesso furioso, per gli errori di Iori e dei padroni della fascia destra, DAmbrosio e Stevanovic. Dai piedi dellattivissimo serbo passa il 50% buono delle azioni granata. Sbaglia parecchio (come il contropiede dell11, concluso con un tiro fuori invece che con un assist allo smarcato Bianchi), ma quando trova il passo e il cross giusti lui che spariglia la partita. Capita al 20: linvito per Antenuc-

La classifica
TORINO* SASSUOLO* VERONA PESCARA** PADOVA* VARESE REGGINA* BARI (-2) BRESCIA* CITTADELLA SAMPDORIA* 56 54 54 52 46 45 39 39 39 37 37 GROSSETO 37 JUVE STABIA (-4)* 36 LIVORNO 30 VICENZA 29 CROTONE (-1) 28 MODENA*** 25 EMPOLI* 24 ALBINOLEFFE* 24 GUBBIO* 23 ASCOLI* (-7) 22 NOCERINA 18

Da oggi i recuperi
Oggi alle 18,30, Modena-AlbinoLeffe inaugura la serie dei recuperi della B. Nel weekend seguiranno: venerd Pescara-Reggina, sabato Gubbio-Modena e SassuoloAscoli, domenica alle 12,30 Brescia-Torino. Marted 6 marzo, infine: Modena-Padova, Pescara-Juve Stabia e Sampdoria-Empoli.

Benussi 6; DAmbrosio 5,5, Di Cesare 6,5, Ogbonna 7, Parisi 6; Basha 6,5, Iori 5,5; Stevanovic 6,5 (16 st Surraco 6), Bianchi 6,5 (33 st Meggiorini 7), Antenucci 7, Oduamadi 5,5 (34 st Sgrigna 6).
ALL. Ventura

Romero 6; Berardi 6, Gastaldello 5, Rossini 5,5, Costa 5 (25 st Laczko 6); Munari 5,5, Obiang 5,5 (44 st Fornaroli sv), Renan 6; Foggia 5 (15 st Juan Antonio 6,5); Pozzi 6, Bertani 5.

6,5

ALL. Iachini

RETI: pt 20 Antenucci; st 22 Juan Antonio, 41 Meggiorini

Ogni * una partita in meno

ARBITRO: Massa 5 AMMONITI: Obiang, Iori, Basha, Foggia, Munari, Berardi, Pozzi. SPETTATORI: paganti 9000; abbonati 7904 per una quota di 42.788 euro.

Le pagelle granata
Benussi 6
l'ordinaria amministrazione ed attento sui rari tentativi doriani. Il gol un capolavoro di Juan Antonio.
CONCRETO. Gestisce

di Gianluca Oddenino

Le pagelle blucerchiate
Romero 6
REATTIVO. Subisce il primo gol sen-

In breve
Serie A, Cesena

Si dimette Arrigoni
I

za colpe, ma si fa uccellare da Meggiorini nel momento clou. Evita una rete sicura deviando il colpo di testa di Bianchi sulla traversa.

D'Ambrosio 5,5
AFFANNATO. Sfrutta male la riconferma da titolare. Sbaglia ad impostare, a marcare e a chiudere. Ha il merito di pennellare il cross per la traversa di Bianchi.

Arrigoni non pi lallenatore del Cesena ultimo in classifica: si dimesso ieri dopo la sconfitta interna di domenica con il Milan.

Berardi 6

Di Cesare 6,5
GAGLIARDO. Respinge ogni tenta-

tivo, rischiando anche un fallo di mano in area, e prova qualche sortita offensiva con successo.

Protagonista
Mirco Antenucci
ATTACCANTE

BLOCCATO. Gioca col freno a mano tirato e rimedia un giallo per fermare Oduamadi.

Olimpiadi 2012

LItalia trova casa

Gastaldello 5
SOVRASTATO. Antenucci fa quello

Ogbonna 7
MUSCOLOSO. Limita Pozzi e Berta-

sulla fascia, ci prova subito con un rasoterra fuori di poco e poi serve ad Antenucci la palla perfetta (dal 16' st Surraco 6: mette il pepe giusto).

che vuole e ha sulla coscienza il 2-1 granata.

il migliore
Juan Antonio
ATTACCANTE

Renan 6
FRIZZANTE. Tiene vivo il centrocam-

Rossini 5,5
AVVENTURATO. Rischia grosso al

27' con un quasi autogol e perde quasi tutti i duelli con Bianchi.

po doriano con mestiere e intelligenza. Spara un bel diagonale al 43' che Benussi respinge.

Sar la Palazzina N10 il quartier generale dellItalia al Villaggio Olimpico di Londra. Ieri il sopralluogo svolto dal Segretario generale del Coni Raffaele Pagnozzi che ha poi incontrato il capo del comitato olimpico Coe.

Prima volta ai Giochi

ni con classe, fisico e forza. Dalle sue parti impossibile passare.

Bianchi 6,5
STREGATO. Sfodera un partitone e l'1-0 poteva essere suo con un colpo di pancia, ma la fortuna non lo aiuta in occasione della traversa (dal 33' st Meggiorini 7: si sblocca con un gol pesantissimo).

Costa 5
SFONDATO. Non riesce a prendere

Foggia 5
PRESUNTUOSO. Ha la qualit e la

Qatar con le donne


I

Parisi 6
CONCENTRATO. Concede poco,

chiude bene e non spreca palloni.

le misure a Stevanovic e patisce le pene dell'inferno (dal 25' st Laczko 6).

Basha 6,5
LOTTATORE. Corre e mena come

Antenucci 7
REGNANTE. Si prende lo scettro

Munari 5,5
VERBOSO. Pi che duelli da media-

fantasia per fare la differenza da trequartista, ma non incide nel suo girovagare per il campo (dal 15' st Juan Antonio 6,5: entra e segna, almeno lui cambia volto alla Samp).

Il Qatar avr 4 donne in squadra alle Olimpiadi: la prima volta che accade.

Pallanuoto, World League

Oggi Russia-Italia
I

pochi. Deve spendere un giallo su Rossini, ma questo non limita la sua aggressivit.

Iori 5,5
NERVOSO. Avvia una rissa inutile,

dei bomber granata col sesto centro in campionato ed decisivo da esterno nel 2-1. Solita prestazione maiuscola, ma si mangia un gol.

no, ingaggia battaglie dialettiche con avversari e arbitro. Ci prova al 14' st con un colpo di testa debole.

Pozzi 6
TOSTO. Si sbatte come pochi ed un fastidio costante per la difesa granata. Ci prova con due tiri ad inizio dei tempi che non fanno danni.

Il Settebello affronta a Kirishi la Russia nel 4 turno di World League. LItalia guida il girone B con 6 punti (15,30, Rai Sport 1).

Obiang 5,5
FRENATO. Si becca subito il giallo

Tuffi, verso Londra

beccandosi un'ammonizione. Tanti palloni persi e poca lucidit.

Oduamadi 5,5
TIMIDO. Possiede idee, dribbling e

Stevanovic 6,5
ACCELERATO. Fa impazzire Costa

accelerazioni, ma li esprime con parsimonia e discontinuit (dal 34' st Sgrigna 6).

che gli far saltare il recupero e annulla le sue qualit. Dovrebbe fare da filtro davanti alla difesa, ma combina poco (dal 44' st Fornaroli sv).

Bertani 5
INUTILE. Si fa vedere solo al 32' di

Fuori i Marconi
I

gioco per un colpo di testa fuori sul cross di Pozzi. Poi sparisce e spreca troppo. [G. ODD.]

Nellultima prova di selezione olimpica di tuffi, i fratelli Nicola e Tommaso Marconi sono stati eliminati dal trampolino 3m sincro.

52 Sport

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Titolo generale Lavori in corso

Retroscena
STEFANO MANCINI

TEST AL SIMULATORE Massa ha guidato la F2012 virtuale sui circuiti di Jerez (dove la vettura ha debuttato due settimane fa) e Barcellona (dove oggi riprendono i test) CALENDARIO Barcellona (Montmel): da oggi a venerd 24 febbraio e dal 1 al 4 marzo
Centimetri-LA STAMPA

ANALISI DEI DATI Le informazioni raccolte a Jerez sono state studiate a Maranello, in particolare quelle su aerodinamica, gomme e afdabilit

SVILUPPO Prosegue il lavoro di comprensione della F2012: i test a partire da oggi diranno se il lavoro procede nella giusta direzione McLaren Inizio balbettante, cresce il malumore di Hamilton

on guarderemo il cronometro, dicono in Ferrari alla vigilia della seconda sessione di test che comincia questa mattina a Barcellona. E cosa guarderanno allora? Aerodinamica, gestione delle gomme, affidabilit, assetti. La F2012 non soltanto una nuova monoposto: un oggetto completamente diverso, che va capito e messo in condizioni di essere competitivo entro il 18 marzo, quando in Australia comincer il Mondiale. A comprenderlo dovranno essere ovviamente i piloti, ma anche i tecnici che lhanno progettato e i meccanici che devono montarlo e smontarlo di continuo. Le frequenti e lunghe soste ai box durante i test di due settimane fa a Jerez non dipendevano da guasti gravi. O, meglio, cerano anche dei problemi meccanici (nulla di prePRUDENZA A MARANELLO

IL BORSINO DEGLI AVVERSARI Mercedes Red Bull Dalle prime Veloce n immagini dal primo giro, non innovativa rimane la squadra come previsto da battere

2013, Perez sulla Rossa? Lo sponsor: possibile


I

Sergio Perez nel 2013 potrebbe finire in un top team. Lo sostiene Carlos Slim Domit, figlio del magnate messicano delle telecomunicazioni e sponsor del pilota. Facile intuire a quale squadra si riferisca: la Ferrari, che ha inserito Perez (ora alla Sauber) nella sua Driver Academy. Il futuro di Sergio dipender dai risultati, ha detto Slim al giornale spagnolo As. Anche quello di Felipe Massa.

Il cronometro non conta Svelato il segreto dei campioni: saranno veloci come nel 2011
occupante, precisano a Maranello), per i tempi per le riparazioni si erano dilatati. I giorni di pausa a Maranello hanno permesso a tutti di ripassare il manuale di istruzioni e preparare la nuova trasferta partendo da un gradino pi alto. Sar importante fare tanti chilometri, perch abbiamo molte idee da mettere a confronto ed essenziale non avere intoppi, ha detto Felipe Massa dopo due giorni al volante del simulatore. Oggi e domani sul circuito catalano guider Fernando Alonso, mentre gioved e venerd toccher al brasiliano. Il ritornello non cambiato: Que-

Alonso e la F2012, cercasi feeling La Ferrari ci riprova ma la Red Bull ha gi il trucco


F1, da oggi in Spagna 4 giorni di test. Occhi puntati su Vettel
sta vettura ha un potenziale enorme, concordano i piloti. Limportante capire come tirarlo fuori e tradurlo in prestazioni. Al di l delle frasi di circostanza, che servono a mettere le mani avanti e a evitare facili entusiasmi e pericolosi pessimismi, il cronometro qualcosa dir. Nei quattro giorni di Barcellona ogni squadra prover sia il ritmo gara con il serbatoio bello pieno sia la prestazione assoluta. E alla fine si faranno i conti. Tanto per cambiare, la Red Bull la squadra pi in forma: subito veloce, affidabile il giusto, spiatissima dagli avversari. E innovativa. Secondo Jean Franois Caubet, dg della Renault, la monoposto di Vettel e Webber non perder carico aerodinamico anche se le nuove regole vietano di utilizzare i gas di scarico come lanno scorso. Come possibile? E come fa Caubet a saperlo? La seconda risposta facile: la Renault fornisce i motori ai campioni del

mondo e in cambio riceve, oltre a qualche milione di euro, importanti informazioni tecniche. Il primo interrogativo, invece, richieder analisi approfondite. Il progettista Adrian Newey utilizza i bracci delle sospensioni come canali virtuali per indirizzare i gas di scarico roventi e ottenere in maniera legale leffetto che la Federazione internazionale ha voluto proibire. Sul circuito di Montmel questa mattina si vedr finalmente la nuova Mercedes. Dalle immagini che sono circolate sul web non sembra avere soluzioni avveniristiche. Laltro top team, la McLaren, ha deluso a Jerez, tanto che Lewis Hamilton a microfoni spenti apparso assai preoccupato. Il campione del 2009 non capisce perch la sua monoposto sia lunica a non avere il muso scalinato: troppo furbi o troppo fessi? In questi giorni ci si potr fare unidea.

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 53

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 54

Mercedes GLK e Dreamcar non sono solo un punto di vista


Sconti fino al

30% incondizionatamente
Modello Sport
Colore: nero metallizzato Interno: pelle artica perla Accessori: cambio automatico 7 G tronic, audio 50 aps navi cartografico, pacchetto sportivo, antifurto volumetrico, pacchetto specchietti, eco start. Estensione garanzia 3/4 anno Listino su strada: Euro
Formula finanziaria: TAN 12,50 TAEG 13,90 - Sono sempre da conteggiarsi a parte: immatricolazione, messa su strada, Kit sicurezza per Euro 1.600,00.

Mercedes GLK 220 CDI 4 matic

Scontata su strada con promozione: Euro 35.450


Possibilit di finanziamento totale con anticipo Rate mensili da Euro

50.000

ZERO

644

E per chi approfitter del finanziamento:


Compreso nel prezzo, fornitura completa di gomme da neve.

Mercedes GLK 220 CDI 4 matic


Modello Sport
Colore: grigio tenorite metallizzato Interno: pelle artica perla Accessori: cambio automatico 7 G trtonic, sensori parcheggio ant. e post. Audio 50 APS navi cartografico, ruota scorta, eco start, serbatoio maggiorato, pacchetto specchietti, pacchetto sportico, antifurto volumetrico perimetrale. Estensione garanzia 3/4 anno Listino su strada: Euro Possibilit di finanziamento totale con anticipo

52.434

Scontata su strada con promozione: Euro 37.200

ZERO Rate mensili da Euro 676

E per chi approfitter del finanziamento:


Compreso nel prezzo, fornitura completa di gomme da neve.

Mercedes GLK 250 CDI 4 matic


Modello Sport 204 hp
Colore: argento palladio metallizzato Interno: tessuto sportivo Boston nero Accessori: volante e leva del cambio in pelle, cambio automatico 7 G tronic, multifunzione, pacchetto specchietti, antifurto volumetrico. Estensione garanzia 3/4anno Listino su strada: Euro

Scontata su strada con promozione: Euro 35.610


Possibilit di finanziamento totale con anticipo Rate mensili da Euro

50.850

647

ZERO

E per chi approfitter del finanziamento:


Compreso nel prezzo, fornitura completa di gomme da neve.

Consumi ciclo combinato (l/100) 6,1-5,7 - Emissioni di CO2 (g/km) 159-149

Mercedes GLK 220 CDI 4 matic


Modello Sport
Colore: bianco calcite Interno: pelle artica perla Accessori: sensori di parcheggio anteriori e posteriori, cambio automatico 7 G tronic, audio 50 aps navi cartografico, pacchetto specchietti, pacchetto sportivo, antifurto volumetrico Estensione garanzia 3/4 anno

51.397 Scontata su strada con promozione: Euro 35.450 Possibilit di finanziamento totale con anticipo ZERO Rate mensili da Euro 658
Listino su strada: Euro

E per chi approfitter del finanziamento:


Compreso nel prezzo, fornitura completa di gomme da neve.

Torino - Via Petitti, 3/A/B/D - Tel. +39 011 6313635 - Fax +39 011 6966814 dreamcar@dreamcar.to.it

.
55

T1 T2

* Da oggi in edicola con La Stampa *

IN EDICOLA CON

SI E LAUREATO QUI IN MEDICINA

LA STAMPA

Il Dulbecco torinese
Renato Dulbecco, nato a Catanzaro, a Torino ha frequentato lUniversit laureandosi nel 1936 nella Facolt di Medicina con una tesi di Anatomia patologica con lanatomo-biologo Giuseppe Levi. Nel gruppo di studenti eccellenti di Levi cerano anche Rita Levi Montalcini e Salvatore Luria, tutti e tre saranno poi premi Nobel italiani. Con Dulbecco scompare la figura di uno scienziato eminente - ha detto il sindaco di Torino, Piero Fassino -. Ai torinesi il profes-

Dulbecco in Sala rossa

sor Dulbecco una figura cara. Cordoglio a nome di tutti i piemontesi ha espresso il presidente della Regione, Roberto Cota. Dulbecco entr a far parte della Giunta popolare comunale, presieduta dal sindaco Giovanni Roveda, in qualit di assessore il 18 luglio 1945 mantenendo lincarico fino alle elezioni dellinverno 1946. Nellaprile del 1995 il professor Dulbecco ricevette la cittadinanza onoraria.

IL TEMPO IN CITT
Oggi Ieri Un anno fa

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

1 11

1.3 6.7

2.2 11.1

Diario

Via Marenco 32, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it f specchiotempi@lastampa.it f quartieri@lastampa.it UNO STUDIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO E DELLUNIONE INDUSTRIALE

TORINO
LA STORIA

Assistenza senza soldi Faccia a faccia Cota-Fassino


Allarme per 12 mila anziani: mancano ben 15 milioni
Marco Accossato
A PAGINA 60

MAX

MIN (C)

Un esercito di aziende figlie della grande crisi


Nel 2011 17 mila nuove imprese. Il vescovo: giovani, inventatevi un lavoro

Gli artisti di Paratissima ingaggiati da Napoli


EMANUELA MINUCCI

Pazzo damore si fa portare via 256 mila euro


La donna in manette per circonvenzione di incapace
Massimiliano Peggio
A PAGINA 65

* grado la crisi dal 2008 al

Voglia di impresa. Mal-

2010 sono nate oltre 17 mila imprese allanno. Sono state aperte nel 62% dei casi da persone che volevano diventare imprenditore, nel rimanente 38 da chi non aveva altra scelta professionale. Let media di 37 anni, ma il 28% ha meno di 30 anni. Il 67% composto da uomini.

REGIONE E COMUNE: LAUTORITRATTO DI LEONARDO SARA ESPOSTO DI NUOVO

Ivano Fossati per lultima volta a Torino


Al Colosseo il concerto daddio del cantautore
Paolo Ferrari
ALLE PAGINE 76-77

* Troppo piccole. Le imprese neonate sono molto,

troppo piccole; la media di 2,3 addetti compreso il titolare. Il 60% ha un solo addetto a tempo pieno. L84% ha un fatturato modesto, 200 mila euro allanno, solo il 5% raggiunge il milione. Solo il 5% offre prodotti radicalmente innovativi. Ma la rete aiuta i nuovi imprenditori.

La Juventus trionfa a Viareggio


Battuta la Roma nella finale del torneo giovanile
Ivana Crocifisso
A PAGINA 80

Larcivescovo. Anche * Nosiglia, alla presentazio-

ne del libro del Papa, ha parlato di giovani e del lavoro che non c invitandoli a non scoraggiarsi, a inventare il lavoro, a mettersi insieme con progetti dimpresa per rivitalizzare il mercato, secondo unidea cristiana di comunit.
Cassi e Tortello
ALLE PAGINE 56-57

Non rimettetelo in una teca


Servizio A PAGINA 59

a San Salvario a Napoli. Bypassando Roma che in quanto ad arte contemporanea (nonostante il Maxxi) pu ancora prendere qualche lezioncina da Torino. E la storia di Paratissima, il lato B di Artissima. Quella organizzata dai giovani artisti con pochi, pochissimi fondi, nel quartiere pi multietnico - e cool - della citt. Dal prossimo inverno la rassegna sbarcher non solo a Venaria (con il nuovo evento Hope voluto dallassessore Coppola), ma addirittura a Napoli. S, la Napoli di De Magistris chiama la Torino che sa fare avanguardia. Merce rara, e preziosa, per Comuni affamati dal patto di stabilit. Fatto sta che gli artisti di Paratissima presto andranno a Napoli per illustrare questo modello vincente allassessorato alla Cultura. Comunque vada sar un successo. Sia che Napoli copi il know-how della rassegna sia che affidi ai torinesi la mission di replicare ai Quartieri Spagnoli le performance che rendono unica piazza Madama Cristina e dintorni nei giorni di novembre. E magari il prossimo novembre qualcuno si arrampicher sulla Basilica di San Francesco di Paola per farne cadere in modo artistico uno striscione colorato.

Lo strano albero del Poli

SEVEN MOTORS
10099 San Mauro (TO) strada Settimo, 336/A 10024 Moncalieri (TO) corso Trieste, 96

ROCCO MOLITERNI i chiama Digitalis Mnemonica MAPensis ed una strana pianta (o meglio uninstallazione) che cresce solo nei giardini del Politecnico, proprio di fronte allAula Magna di corso Duca degli Abruzzi. A coltivarla o pi giustamente ad inventarla stato Vittorio Marchis, docente di storia dellindustria nonch direttore del Map, che il museo del Politecnico. Le foglie della Digitalis Mnemonica altro non sono che pezzi di memoria dellateneo torinese. Ho scoperto - racconta Marchis - che si

www.seven-motors.it
CASE AUTOMOBILISTICHE

stavano per buttare i vecchi elaboratori elettronici che avevano conservato per decenni la memoria (documenti, iscrizioni, lauree) del Politecnico. Cos ho pensato di utilizzarne una parte per unoperazione artistica. ma non solo. Oggi con le nuove tecnologie impossibile leggere quei pezzi di memoria e linstallazione vuol ricordare a tutti e non solo agli studenti che i supporti tecnologici, proprio come le piante, hanno una loro vita: nascono, crescono e muoiono. Marchis regala a chi ne fa richiesta foglie della sua pianta. Rappresentano del Politecnico un inaspettato e tecnologico souvenir.

T1 T2 PR CV

56 Cronaca di Torino

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

g g Dossier / La fotografia della nuova occupazione

Mettersi in proprio per vincere la paura della crisi


La congiuntura non frena la nascita di imprese Ogni anno spuntano oltre 17 mila nuove aziende
anche in quel caso a cavallo di una dura crisi ciclica - il peSono figlie della crisi, nate so del settore manifatturiero appena la recessione scop- nelle nuove aziende era molpiata o quando si incomin- to pi elevato. E passato dal ciava a intravedere unalba 73 al 54%, i servizi per le impoi inghiottita da nuove nu- prese sono aumentati, invebi. Sono le imprese aperte ce, dal 27% al 46%. tra il 2008 e il 2010: piccole Molto cambiate le motivacon una media di 2,3 perso- zioni di chi sceglie di diventane compreso il titolare - fra- re imprenditore: ora la quota gili, capaci di fatturare in di chi ha deciso spinto da cirmedia 200 mila euro, ma an- costanze avverse, come linche molto meno, mentre so- soddisfazione verso il lavoro lo il 5% raggiunge il milione. precedente o la mancanza di Ci sono quelle che veleg- altre prospettive, raddopgiano verso i mercati globa- piata rispetto al 1985, passanli, altre che bordeggiano do dal 19% al 38%. mercati domestici. Ma tutte Oggi il vero problema deltestimoniano che, malgrado le neonate la piccolissima le difficolt la voglia di fare dimensione. Il numero meimpresa non dio di addetti si spegne. AnLA DEBOLEZZA di 2,3 persone zi: pur nella reIl problema pi incluso il titolacessione ogni re; il 60% ha un serio la loro solo addetto a anno ne sono estrema piccolezza tempo pieno. state create circa 17.500. Una situazioSono divenLOTTIMISMO ne che non aiuta tati imprendicompetiIl 70 per cento nella soprattuttori ragazzi zione convinto di avere to internazionache non sognaun futuro positivo le. Ma non manvano altro che il lavoro in proca lottimismo prio, adulti che hanno perso neppure di fronte alla crisi: il il posto e si sono inventati, 70% si aspetta un futuro posiusando le proprie competen- tivo. Daltronde occorre un ze o persino i propri hobby, certo ottimismo di fondo nelun futuro diverso. laprire una impresa in recesSessantadue su cento sione. hanno fatto il gran passo Gli uomini sono una nettisspinti da una motivazione sima maggioranza: il 67%. positiva; 38 per ripiego ri- Hanno mediamente 37 anni, spetto a aspettative frustra- il 28% ha meno di 30 anni. Il re. 56% dei nuovi imprenditori Le nuove imprese sono torinesi ha sviluppato la prostate ha studiate da una ri- pria professionalit grazie a cerca di Camera di Commer- un lavoro dipendente o alla licio e Unione industriale che bera professione; il 21 grazie ha anche comparato i risul- allattivit familiare; il 12 attati con quelli di una analoga traverso hobby. E questa la indagine fatta tra l82 e l85. fascia pi sorprendente. Nei primi Anni Ottanta Il titolo di studio pi comuMARINA CASSI

ne il diploma (48%), mentre i laureati rappresentano una quota minore, pari al 20. Il 29% ha per studiato o lavorato allestero; il 63% conosce l'inglese, il 30% il francese. Per Alessandro Barberis, presidente della Camera di Commercio i risultati dello studio evidenziano che necessario insistere ancora nel campo del credito, della sburocratizzazione e dellinnovazione a sostegno delle nuove imprese, spesso piccolissime. Il presidente dellUnione industriale, Gianfranco Carbonato, non ha dubbi: Occorre dare stimoli alla creazione di impresa, ma anche ragionare sul come farle crescere.

Dal Web al tessile


Le migliaia di imprese nate coprono tutti i settori: dai pi innovativi legati ai servizi alle imprese a quelli pi classici nella produzione anche nel tessile e nel metalmeccanico

IL BIRRAIO

LEDITORE

Da hobby a lavoro vero Un segno del destino


Valter Loverier ha 46 anni. La sua storia di neo imprenditore ha dellincredibile. E passato dal progettare video telefoni al produrre birra. Non una birra qualsiasi, ma una bevanda rara fatta su antiche ricette delle Fiandre. Una passione nata del 2000 e che nel 2009 ha portato allapertura del birrificio Loverbeer. Racconta: Da anni studiavo come coniugare le ricette delle Fiandre con la tradizione piemontese dellutilizzo di frutta e botti. Poi il grande salto proprio nel momento in cui lazienda in cui lavorava andata in crisi. Dice: Lho preso come un segno del destino. Cos ha aperto il birrificio in un capannone di Marentino. Lavora da solo: Questo laspetto duro; devo occuparmi della produzione, ma anche di tutte le incombenze burocratiche. Guadagna meno di prima, ma soddisfatto: Esporto in Usa, Norvegia, Danimarca. In Italia pi difficile perch non c cultura della birra, soprattutto di quelle artigianali figurarsi di quelle antiche come la mia. Ma ha molta fiducia: Ho gi ricevuto parecchi premi. Il mio prodotto, tenuto in botte per 16 mesi, apprezzato. Il resto verr. [M. CAS.]

Un sogno realizzato Mai voluto altro


Non ha mai pensato di fare altro. Lidea di mettersi in proprio lha avuta sempre. E a 25 anni, nel 2008, dopo la laurea al Dams e il Master in editing, Gianni La Corte ha aperto la casa editrice La Corte editore. E felicissimo: Siamo gi stati per tre anni consecutivi al salone del libro. Stampiamo 6-8 libri allanno. Anche lui lavora da solo: Faccio tutto anche se ho collaboratori per smaltire la massa di manoscritti che ci arriva: anche 500 allanno o per le copertine. I filoni della casa editrice sono quattro: thriller, fantasy, storia e sentimenti. E orgogliosissimo del fatto che un suo autore verr preso dalla Piemme. Lazienda fattura per ora 40 mila euro allanno. De Carte non su lamenta: Riesco a viverci. E un ruolo fondamentale - come per quasi tutti gli altri neo imprenditori - lo svolge la rete. E nel web che lievita la pubblicit maggiore e a costi bassissimi tra siti e social network. Di recente ha aperto il portale Fantasy Planet. Il giovane imprenditore non ha dubbi: Per iniziare mi sono serviti solo un telefonino, un personal e tanta voglia di fare. Poi naturalmente i costi sono saliti per la stampa, ma per ora riusciamo a andar e avanti. [M. CAS.]

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 57

g
Chi sono
28% sotto i 30 anni 32% ha il padre operaio 31% la madre casalinga 62% imprenditore per scelta 38% imprenditore per ripiego

il caso
LETIZIA TORTELLO

12% diventato imprenditore grazie a un hobby 63% conosce linglese 30% il francese 54% nel settore manifatturiero 46% nei servizi 60% ha un solo addetto

84% ha un fatturato inferiore ai 200 mila euro


Dati 2008/2011 in provincia di Torino. Fonte: Camera di Commercio e Unione Industriale
Centimetri-LA STAMPA

LARTIGIANA

Larte con la cartapesta E corsi per i bambini


Larte un chiodo fisso per Milena Maiorano. Che a 35 anni nel 2008 ha aperto in via Baretti lo spazio creativo dal nome tipicamente piemontese Misuns. Come dire ci sono per offrire oggetti unici fatti di molti materiali come resina e cartapesta. Ma la crisi ha lavorato contro i sogni della giovane artista che lo dice chiaro: Non sono tempi in cui il superfluo vada molto. Per non demorde e continua a collaborare con architetti e a creare oggetti come lampade e specchi. E naturalmente produce collane e braccialetti in pezzi unici. Poi ci sono le altre attivit da restauratrice che prosegue parallelamente. E i corsi di ceramica per i bambini del quartiere in collaborazione con il Comune. Malgrado tutto non rimpiange la scelta fatta: Sono momenti molto difficili e certamente ogni tanto un po di sconforto c. Per faccio quello che mi piace e in fondo sono soddisfatta malgrado ci sianmo buchi nel reddito tra un lavoro e laltro. Nellepoca di Internet ovviamente sua la rete come canale di promozione delle sue attivit, ma ha una certezza: Nulla pi efficace del classico passaparola. [M. CAS.]

n invito a non scoraggiarsi. A inventare il lavoro, a mettersi insieme con progetti d'impresa per rivitalizzare il mercato, secondo un'idea cristiana di comunit. Monsignor Cesare Nosiglia ha in mente i giovani, quando interpreta il messaggio trasmesso da Benedetto XVI nel secondo volume del suo libro Ges di Nazaret. Dall'ingresso a Gerusalemme fino alla Risurrezione. L'opera, presentata ieri nell'aula magna del Rettorato, un invito alla gioia cristiana e all'attualizzazione della presenza di Cristo nelle nostre vite. L'incontro era organizzato dall'Associazione Sant'Anselmo, insieme al Progetto culturale della diocesi. Una mattinata di riflessione e dibattito, che ha radunato il mondo cattolico (tra gli uditori, anche il cardinale Severino Poletto), i laici, le istituzioni rappresentate dal sindaco Fassino e dall'assessore alla CulCesare tura BraccialarNosiglia ghe, e anche esponenti del mondo musulmano (tra gli uditori non ha fatto mancare la sua presenza Abd al-Wahid Pallavicini, presidente della Comunit Religiosa Islamica italiana). Tutti in dialogo attorno al testo di Joseph Ratzinger teologo e professore, che ha lo scopo di favorire l'incontro con il Ges reale - ha spiegato Nosiglia -. Non solo quello storico, ma anche quello oggi vivente, che ha aperto all'umanit la dimensione della speranza. Come diceva don Bosco, colui che insegna a essere buoni cristiani e onesti cittadini. Nosiglia ha individuato nel pensiero del Papa l'impegno a rendere presente il messaggio cristico. Attraverso un approccio culturale, catechistico, storico-biblico ai testi evangelici, Benedetto XVI argomenta da teologo e ragiona a partire dall'ermeneutica propria dello studioso - ha detto l'arcivescovo -, ma con una particolare attenzione a far s che il suo dire sia sempli-

Sviluppare il senso dellimpresa


Larcivescovo Nosiglia ha ribadito lintenzione di realizzare anche dei centri di accoglienza, orientamento e accompagnamento per chi vuole trovare un lavoro

Il vescovo ai giovani Non scoraggiatevi inventatevi un lavoro


Nosiglia: unite forze e idee con spirito cristiano
Il libro del Papa Un autore, 2 firme
I

Un titolo, due autori ma la stessa persona: Joseph Ratzinger e Benedetto XVI. Il secondo volume del libro del papa Ges di Nazaret. Dallingresso in Gerusalemme fino alla risurrezione (Libreria Editrice Vaticana) porta due firme. Il santo padre lha voluto scrivere prima di tutto da professore e teologo. Il testo ha gi venduto un milione di copie. E un invito ad attualizzare il messaggio di Ges ha spiegato il direttore del Salone del Libro Ferrero , per mirare in vita alleternit del Bene.

ce e comprensibile al pi vasto pubblico, per sostenere l'agire quotidiano del credente. Un'incarnazione che coinvolge anche la dimensione del lavoro. A cominciare dai ragazzi, costretti a confrontarsi, spesso con angoscia, con la mancanza di un impiego. Lavoro, un valore che Dio ha immesso nel cuore dell'uomo, a cui dobbiamo educare fin da piccoli i nostri giovani. Per ridare fiducia e favorire l'ingresso delle nuove generazioni nel mondo professionale, monsignor Nosiglia ha rilanciato un'iniziativa della diocesi: Stiamo avviando un percorso di formazione per sviluppare il senso dell'impresa tra i giovani. Puntiamo a realizzare anche dei centri di accoglienza, orientamento e accompagnamento per chi vuole trovare un la-

voro. Un piccolo grande volano contro la crisi. Che ribadisce con forza il messaggio pi attuale del vivere comunitario. Con la sua esperienza da ex arcivescovo di Vicenza, Nosiglia ha raccontato: Ho visitato molte piccole fabbriche del Nord Est, che avevano alla base una famiglia. I lavoratori erano quasi entrati a far parte del nucleo familiare, creando uno spirito di sintonia e produttivit. Se questo vale per il lavoro dipendente, ancor di pi pu essere vero per i giovani: Devono unirsi e far vivere la loro fede in quello spirito comunitario che l'impresa. Un invito a unire forze e idee, per dare impulso all'economia. Senza dimenticare che i ragazzi vanno sostenuti con misure di accesso al credito agevolate.

Vendesi Ultimi Box Auto

T1 T2 PR CV

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 58

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 59

Retroscena
EMANUELA MINUCCI

ddesso per ragazzi, per piacere: non richiudiamo questo capolavoro in un bunker. Ha commentato pi o meno cos ieri, lassessore alla Cultura della Regione Michele Coppola la chiusura della mostra dedicato allAutoritratto di Leonardo che ha ottenuto un record di visitatori a Venaria. Dopo novanta giorni di apertura la mostra ha infatti chiuso chiude ieri con 162.318 visitatori, per la gioia del direttore della Reggia Alberto Vanelli che ha dichiarato: Cos si confermato che, presentando grandi capolavori della storia e dellarte, Torino dimostra grandi capacit attrattive, anche in un periodo come linverno. In Regione si sono presto fatti due conti. E hanno capito
UN EVENTO UNICO

Leonardo, un futuro fuori dal bunker


Regione e Comune: non c motivo per non esporlo ancora
nere, ma a Palazzo civico hanno sempre - e questo uno dei motivi per cui lAutoritratto di Leonardo si visto ben poco in questi anni - anteposto la sua protezione al ritorno di immagine (e non solo) legato alla sua esposizione.
Palazzo Civico

DA 35 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO TRASFORMIAMO LA TUA VASCA DA BAGNO IN UNA MODERNA ED ESCLUSIVA DOCCIA
PRIMA

Oltre 163 mila visitatori Non teniamo nascosti i nostri capolavori


che Leonardo non solo un grande genio, ma anche un brand. Una risorsa che sarebbe assurdo non sfruttare, al pari di altre citt che possiedono uno dei suoi capolavori, come infallibile richiamo di turisti e appassionati darte.
Il brand

In coda per lAutoritratto


Spettatori da record alla Reggia di Venaria per lAutoritratto di Leonardo, unallestimento al quale Torino non deve rinunciare

Idea di base, che circolava ieri in via Meucci era dunque la seguente: fare di tutto per rendere sempre pi fruibile lAutoritratto, anche solo tre mesi ogni due anni. Torino in questo modo potrebbe diventare la citt

di Leonardo, vocazione che finora che finora non ha mai espresso in maniera cos forte. Si trattato di un evento unico - ha dichiarato ieri Coppola - che ha impresso un valore aggiunto alle Celebrazioni di Italia 150 e ha contribuito a raggiungere il milione di visitatori in dieci mesi alla Reggia, il quinto sito culturale pi visitato in Italia. E ha aggiunto: Il successo della mostra il risultato di unorganizzazione straordinaria che in questi mesi ha saputo mettere in sicurezza, valorizzare e rendere fruibili a tutti beni unici al

mondo. Desidero ringraziare, ancora una volta, tutte le istituzioni che hanno reso possibile questo straordinario successo, a partire dal Ministero per i Beni Culturali. Poi arriva al punto: Ora dobbiamo lavorare insieme affinch lAutoritratto di Leonardo - con la ricca collezione della Biblioteca Reale - e il nuovo allestimento della Sabauda diventino piatti forti dellofferta culturale piemontese. E il Comune che cosa ne pensa? E vero, nessuno sarebbe tanto masochista da tenere nascosto un capolavoro del gem

Lassessore alla Cultura Maurizio Braccialarghe, invece, parla chiaro: Se otteniamo tutte le rassicurazioni del caso circa le nuove tecniche espositive che non andrebbero cos a danneggiare in nessun modo il capolavoro - ha spiegato ieri - io non vedo il motivo per non esporlo. Anzi diciamola meglio: non vedo nessun motivo per tenere nascosta unopera irripetibile e grandiosa come questa. E vero, lultima parola toccher ai Beni culturali e alle Sovrintendenze. Non baster certo che il duo Coppola-Braccialarghe la pensi allo stesso modo per ottenere che il capolavoro torni ad essere esposto ogni qualvolta ci sia bisogno di attrarre turisti o far parlare di Torino. Ma intanto la proposta stata avanzata. E lunione fa la forza. Se poi a questa premessa aggiungiamo anche che la tecnica ha ormai fatto passi da gigante e che i riflettori di una volta che abbrustolivano le opere darte appartengono alla preistoria possiamo sperare che Leonardo torni alla luce un po pi spesso di quanto accade al Sacro Lino.

In una giornata senza bisogno di piastrelle - LAVORI GARANTITI

DOPO

Specchio dei tempi


m

VASCA NELLA VASCA In 3 ore una vasca nuova sopra la vecchia, senza opere murarie.

Voglio laccompagnamento sociale verso la pensione - Stadio Olimpico: i folli costi dei parcheggi (+60%) - Gli introvabili carnet - Dal Gtt una lunga risposta su abbonamenti, parco veicoli e controllori di bordo
m

Due lettori scrivono:


I

Io compir 65 anni a luglio, mia moglie 60 ad aprile 2012, io ex artigiano disoccupato dal 1997, 21 anni circa di contributi, mia moglie licenziata il 31/12/2011 da un'azienda fallita (Omnia Service Center), lavora a part-time in Cig in deroga da met 2010,adesso in disoccupazione straordinaria forse per un anno. La domanda sorge spontanea: se a me la allungano di 12 mesi, pi altri 3 visto che cadrei nei 66, ed a mia moglie (non si capisce) 2 o forse 4 anni, come pensate potremo continuare a cavarcela? Esistono modifiche all'interno della manovra? Esiste un assegno di accompagnamentosociale?.
FRANCO POZZATO, GIUSEPPINA NESTOLA

casso con le multe che fioccheranno a causa intasamento zona pre stadio. Azione vergognosa e scorretta, utile solo alle casse del Comune.Cariamicigranata, fate attenzione a come posteggiate: non lasciate il fianco scoperto ad un nuovo e ulteriore sopruso dellaamministrazione comunale.
MARIO ZANCA

LUfficio Stampa Gtt risponde:


I

Un lettore scrive:
I

Un lettore scrive:
I

Sabato 11 febbraio abbiamo avuto la sorpresa di vedere il costo del posteggio intorno allo Stadio Olimpico passare da 5 (per 2,5 ore) a 8 con un incre, mento del 60%. Allucinante un aumento del genere, tanto vero che hogirato l'auto e sono andato a posteggiare ben lontano, in zona ordinaria con tariffe umane. Mi viene da chiedere al Comune e al Gestore come pensano di rientrare dei costi (ben 8 persone a staccare il ticket) e soprattutto se l'obiettivo quello di recuperare il mancato in-

L'aumento delle tariffe di trasporto pubblico della citt di Torino stato annunciato con largo (larghissimo) anticipo, le tariffe sono state rese pubbliche fin da prima che arrivasse l'inverno, e, a febbraio, puntuale l'aumento stato attuato. Le pareti dei mezzi pubblici invitano gli utenti ad acquistare i carnet perch convenienti. Efficienza e puntualit svizzera nel pubblicizzare in anticipo e nell'attuare i propositi. Peccato che efficienza e puntualit siano state tutte virt gi spese e n dell'una, n dell'altra, ne sia rimasta per fornire i rivenditori dei carnet. Ho chiesto i carnet in almeno una dozzina di rivenditori; ogni volta, mi invitano a tornare domani ma all'indomani il carnet non disponibile. Luned all'ennesimo tentativo mi hanno risposto che sono disponibili i carnet da 15 biglietti ma quelli da 5 o 10 non ancora. Domani chiss?.
SAVERIO GALANO

Rispondiamo alla lettera pubblicata il 14 febbraio e intitolata Il tuo abbonamento? Un investimentoperGtt. Le due campagne pubblicitarie Labbonamento? Il nostro miglior investimento! e Sai che c? Ci conviene il carnet!, puntano a spiegare che la fidelizzazione al servizio di trasporto pubblico economicamente pi conveniente dellacquisto dei biglietti di corsa singola: la percentuale di incremento dei costi della manovra tariffaria, infatti, inversamente proporzionale alla durata del tipo di documento che si sottoscrive. Per esempio, il biglietto di corsa singola costa 1,50 euro (si viaggia 90, contro i 70 di prima) ma il carnet da 15 costa 17,50 euro, che equivale a 1,17euro a biglietto; e in pi, con il carnet, si pu viaggiare su tutta la rete urbana e suburbana Gtt. Lo stesso ragionamento valido per gli abbonamenti, i cui incrementi sono molto contenuti; ad esempio labbonamento annuale 12 mesi personale formula U passa da 290 a 310 con un aumento inferiore al 7%. Veniamo al parco veicoli Gtt: lo scorso anno sono stati acquistati 70 nuovi autobus ecologici da 18 metri e, nel 2010, 100 nuovi bus da 12 metri e 12 nuovi bus da 18 metri; inoltre Gtt sta per bandire, in cofinanziamento

con la Regione Piemonte, una gara che porter allacquisto di ulteriori 150 autobus da 12 metri che andranno a sostituire tutto il restante parco veicoli Euro0 e parte dei veicoli Euro1. Rispetto ai controlli: mediamente i nostri Assistenti alla Clientelaverificano,ognimese, la regolarit di circa 270 mila passeggeri; inoltre, da luglio 2011, stato avviato un piano di attivit per la riduzione dellevasione e lincremento della sicurezza a bordo dei mezzi: si partiti modificando in via sperimentale, sulle linee 19 e 30, il sistema di salita discesa dei passeggeri limitando la salita a bordo dalla sola porta anteriore (in questo modo lautista pu verificare la regolarit dei titoli di viaggio di chi sale a bordo); inoltre, su queste stesse linee, sono state installate delle emettitrici che permettono, a chi sale sprovvisto di titolo di viaggio valido, di regolarizzare la propria posizione. Sulle linee 3 e 4, da ottobre, sono state installate le emettitrici ed stata introdotta la figura dellAgente di controllo (personale formato e abilitato ad effettuare attivit di controllo e, eventualmente,di sanzione).
UFFICIO STAMPA GTT

SOVRAPPOSIZIONE PIATTO DOCCIA


VENDITA DIRETTAMENTE DALLA FABBRICA

DETRAZIONE FISCALE
Sede di Torino Via De Marchi, 11 Tel. 011-2264869
Agenti di Zona PIEMONTE - LOMBARDIA LIGURIA - VALLE DAOSTA

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino Forum lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

www.remail.it

T1 T2 PR CV

60 Cronaca di Torino

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Lassistenza al verde Mancano 15 milioni


Allarme per dodicimila anziani, oggi vertice Cota-Fassino

Riunione doppia
Mauro Laus, consigliere del Pd, ha chiesto la convocazione del gruppo in vista del summit Cota-Fassino: oggi si replica

La politica
il caso
MARCO ACCOSSATO

uindici milioni. Ruota attorno a questa cifra - i fondi previsti nel 2012 per lassistenza a Torino - lincontro di stamattina tra il sindaco Piero Fassino e il presidente della Regione, Roberto Cota. Fondi insufficienti, e non solo secondo la presidente della commissione assistenza di Palazzo Civico, Lucia Centillo, che ricorda come negli ultimi anni la cifra si sia via via assottigliata, e questanno si preveda addirittura un dimezzamento rispetto al 2011. Incontro a porte chiuse, quello fra i vertici di Regione e Comune, per affrontare una vera e propria emergenza: durante laudizione dei vertici delle Asl torinesi emerso la settimana scorsa che ci sono oltre 3500 anziani in attesa per la residenzialit e circa 8500 per le cure domiciliari. Il capitolo della cronicit - dice Lucia Centillo - senza dubbio il problema pi urgente, che non significa soltanto posti letto in pi nelle strutture per la lungodegenza, ma anche investimenti per lassistenza domiciliare. Ma gli anziani non sono lunica questione scottante da affrontare: non dobbiamo dimenticare neppure le fasce fragili della citt, dai minori ai disabili, fino ai pazienti psichiatrici. Nessuno sa su quante risorse potr contare il settore socio-assistenziale. Il che blocca programmazioni e servizi. Come lo stop deciso dal Comune ai ricoveri nelle case di cura per anziani non autosufficienti, che venerd scorso ha alimentato la protesta dei sindacati dei pensionati: Uniniziativa senza precedenti, contraria agli obblighi di legge. Anche per prote-

Nelle case di riposo le liste sono bloccate anche per chi paga
condizioni di difficolt economica - spiega Laus -. Le liste sono bloccate per tutti i malati, quindi anche per chi avrebbe i mezzi per pagare il 50 per cento del costo di degenza, cio la quota alberghiera a carico dellutente. Possibile? Da mesi i nuovi Una richiesta di chiarimen- ingressi sono una chimera un to a Roberto Cota, e al tem- po' ovunque perch molte Asl po stesso un appello al Pd - non intervengono con la quoil principale partito di oppo- ta sanitaria prevista per legsizione - perch consideri i ge. Di fatto, aggiunge Laus, problemi della sanit pie- senza i soldi del Sistema samontese nel loro comples- nitario, l85 per cento dei maso, senza concentrarsi su lati in lista dattesa resta priuno o pi particolari a disca- gioniero delle graduatorie pito del resto. che a oggi hanno raggiunto, a Lappello arriva da Mau- livello regionale, la quota di ro Laus, consigliere in Re- 30 mila persone in attesa del gione: stato lui, in vista del- posto letto in casa di riposo o lincontro tra Cota e Fassi- l'attivazione di un servizio no previsto stamane, a chie- domiciliare. Sul complessivo, dere la convoi cosiddetti cazione del TENSIONI INTERNE bisognosi rapgruppo. E quepresentano il Il capogruppo 10-15 per cento, sto pomerigReschigna ma il problema gio si bissa. Il tema respinge le critiche dei mancati inquello dellauserimenti e deltosufficienza, che non pu e le case di riposo negate ognon deve essere trattato so- gi di tutti. lo sotto il profilo dellindiDa qui laddebito a Cota: genza: peraltro minoritario. Non pu cavarsela dicendo A stretto giro di posta la re- che Roma ha azzerato il Fonplica di Aldo Reschigna, il do per la non autosufficienza. capogruppo del Pd in Consi- Quel Fondo destinato alla Reglio regionale, che non ha gione perch lo girasse ai Cogradito il sollecito: Abbia- muni serviva ad aiutare chi mo sempre trattato la que- ha bisogno anche dellintegrastione nella sua complessi- zione per il pagamento della t. Non vero che ci occu- quota alberghiera. Da qui piamo del tema solo sotto il lappello al Pd perch incalzi profilo dellindigenza. Lap- la giunta sui seguenti temi: la pello di Laus? Non vedo la tracciabilit delle risorse, la necessit di rispondere a dimensione del problema, cochiss quale appello. me vincolare le risorse per A Torino, come nel resto evitare che i soldi vengano del Piemonte, laccesso in ca- spesi per altro e che i non ausa di riposo negato non sol- tosufficienti vengano declastanto agli anziani non auto- sati da malati a persone in sufficienti che versano in difficolt. [ALE. MON.]

Il consigliere Laus Il Pd non pu pensare soltanto agli indigenti

Lincubo dei tagli: in arrivo 15 milioni?


Nella foto, una residenza per anziani. I fondi previsti nel 2012 per lassistenza a Torino sono 15 milioni: Cota promette gli stessi stanziamenti dellanno scorso, Fassino chiede garanzie

La questione dei malati cronici il problema pi urgente da affrontare


Lucia Centillo
Commissione assistenza Comune

stare contro questa decisione, ieri, stata montata davanti a palazzo della Regione, in piazza Castello, una tenda-simbolo delle colpe della Regione in questa carenza di risorse. In un clima di incertezza economica e di nessuno sbocco possibile dopo i ricoveri ospedalieri in fase acuta, la mancanza di posti per i malati cronici si riflette pesantemente sugli ospedali, che sabato pomeriggio hanno costretto ad esempio il Martini a far scattare il piano di emergenza. Anche sugli ospedali - aggiunge la Centillo - necessario che non si pensi prioritariamente a risparmiare, ma a far funzionare le cose. Perch soltanto facendo funzionare meglio gli ospedali si potr risparmiare senza penalizzare i servizi. In questottica, la presidente della commissione assistenza di Palazzo Civico chiede che gli ospedali mantengano il radi-

camento sul territorio. Il tema delle risorse disponibili nel 2012 destinato a focalizzare lincontro di stamattina. Difficile che si riesca ad affrontare anche laltra questione calda: il destino di alcuni ospedali di Torino; lAmedeo di Savoia trasferito negli spazi dellHpital du Piemont a Settimo Torinese, il destino dellOftalmico, la chiusura e riconversione del Valdese che soltanto la settimana scorsa annunciava - ironia della sorte - lavvio di una sperimentazione per garantire le visite ad accesso diretto senza lista dattesa. Nulla di nascosto o segreto - la risposta del presidente della Regione Cota alle polemiche di questi giorni - Spiegher a Fassino i termini della riforma socio-sanitaria, convinto che sia il modo per ottimizzare i servizi recuperando risorse da destinare al socioassistenziale.

CONGRESSO PROVINCIALE DOMENICA LE DUE LISTE SI AFFRONTANO AL LINGOTTO

Alle urne il 4 marzo


Da sinistra: Vito Bonsignore, europarlamentaredel Pdl, ed Enzo Ghigo, senatore e coordinatore regionale del partito: le loro liste si sfideranno al voto fra due domeniche

Pdl alla conta, sfida allultimo voto tra i fedeli di Ghigo e Bonsignore
Cantore si chiama fuori dai giochi, i dissidenti tentano il colpo
ALESSANDRO MONDO

Il Pdl va alla conta. A meno di una settimana dal congresso provinciale convocato domenica al Lingotto, svolta epocale in un partito eterodiretto fin dalla nascita da Silvio Berlusconi (come la vecchia Forza Italia), le forze in campo presenta-

no i loro campioni, tessono le ultime alleanza e si preparano allo scontro frontale. Chi otterr la maggioranza dei voti, con qualsiasi percentuale, si aggiudicher il 60% del direttivo provinciale. Un meccanismo rigido che fa storcere il naso, tra gli altri, a Roberto Rosso: Viva Alfano, bene i congressi. Per in questo modo chi vince prende tutto. Sarebbe stato meglio fissare regole che garantissero un partito pi inclusivo. In attesa di capire cosa accadr a Torino, per il capoluogo si voter domenica il 4 marzo, i contendenti affilano i coltelli per la disfida nella provincia.

La partita si gioca tra due schieramenti. Il primo, reduce dalla vittoria nel Cuneese, quello lealista guidato da Enzo Ghigo e Agostino Ghiglia, i coordinatori regionali, appoggiati da due parlamentari del calibro di Guido Crosetto e Osvaldo Napoli. La seconda lista, che rimanda ai sette consiglieri regionali di ProgettAzione, ha i suoi leader nelleuroparlamentare Vito Bonsignore e in due parlamentari: Roberto Rosso e Maria Teresa Armosino, presidente della Provincia di Cuneo. Ieri i dissidenti di ProgettAzione hanno presentato i loro alfieri: Gian Luca Vignale (candidato alla carica

di coordinatore provinciale), Fabrizio Comba (vice-coordinatore vicario provinciale) e Carlo Giacometto (vice-coordinatore provinciale). La settimana scorsa Ghigo e Ghiglia, con la benedizione di Ghigo e Ghiglia, si sono presentati ai nastri di partenza Franco Maria Botta e Daniela Ruffino: la quale, per, presidente di Sito, societ re-

gionale che amministra lInterporto di Orbassano. State lincompatibilit tra queste cariche e i ruoli di partito, prevista dallo statuto del Pdl, in caso di vittoria la Ruffino dovr decidere cosa fare. Saremo noi a risolverle il problema, visto che vinceremo, ha detto ieri Vignale. In caso contrario, ProgettAzione non mancher di

sollevare il problema. Daniele Cantore, tirato per la giacca su entrambi i fronti, si chiamato fuori dai giochi. Due liste, due modi di concepire il partito e il rapporto con la Lega, candidati diversi con manifesti diversi. Incomunicabilit totale, cominciando dai numeri, a fronte di programmi che almeno su qualche punto convergono: secondo Vignale, nel Torinese ProgettAzione conta oltre 7 mila iscrizioni sulle 14 mila totali; Ghiglia, rovesciando le cifre, parla di 13 mila iscrizioni, con un rapporto di 8 a 5 rispetto agli avversari. Da luned bluffare sar impossibile per tutti.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 61

il caso
LETIZIA TORTELLO

Colpiscono sempre noi Cos ci faranno chiudere

In breve
Smog

A Torino gi 37 sforamenti nel 2012


I

atta la legge, sinfiamma la protesta. A fare la levata di scudi sono i proprietari dei Centri Massaggi Cinesi. Si dicono pronti a scendere in piazza contro il nuovo regolamento del Comune, entrato in vigore ieri, che obbliga la categoria a rispettare le disposizioni sulle attivit di estetica. Entro la fine di maggio, infatti, gli esercizi di discipline orientali, 45 in citt secondo Palazzo Civico, dovranno assumere come dipendente un responsabile tecnico. Vale a dire unestetista abilitata, che dovr essere presente in negozio per tutto il tempo di apertura (nel caso dei cinesi, anche 80 ore alla settimana). Altrimenti il centro sar fuorilegge e scatteranno le sanzioni amministrative. Fino alla sospensione dellattivit o alla chiusura degli stessi negozi. Ma i cinesi
IN VIGORE DA IERI

domande a
Liu Yongzhu proprietaria

Liu Yongzhu, 34 anni, la proprietaria del Centro Massaggi Qiaojiaren di corso Francia 203/b. Per rispondere alle nostre domande si fa aiutare da unamica che parla italiano allaltro capo del telefono.
Voi, come altri, vi opponete allassunzione di un estetista. Perch?

Linquinamento atmosferico non concede tregua a Torino. Secondo quanto rileva lArpa regionale, nella stazione di rilevamento del Lingotto nel 2012 gi stato registrato un numero di sforamenti (37) del livello di concentrazione di Pm10 superiore al totale consentito in un anno (35).

Mamma suicida

Nessuna anomalia dallautopsia


I

Obbligati ad assumere un estetista


Lattivit in un centro massaggi. Secondo il nuovo regolamento, entro il 31 maggio ogni struttura dovr dotarsi di un responsabile tecnico, altrimenti scatteranno le sanzioni

Noi non facciamo estetica, solo massaggi rilassanti. La nostra tradizione non ha niente a che fare con interventi terapeutici, n di bellezza. Un responsabile tecnico ha costi altissimi, anche 50-60 mila euro lanno. Questo vuole dire farci chiudere in massa.
Se non vi adeguerete arriveranno multe salate. Non sarebbe meglio rispettare il regolamento comunale?

Nessuna anomalia emersa dallautopsia sul corpo della donna di 33 anni che gioved scorso si uccisa con la figlia di tre anni gettandosi dal balcone della comunit dove viveva a Torino. Lesame, svolto dal medico legale Fabrizio Bison, incaricato dalla Procura, ha confermato che la morte avvenuta per il politrauma conseguente alla caduta.

Attacco di Saitta

La delibera dovrebbe riguardare tutti gli operatori bio naturali


non ci stanno. Preoccupati per unimposizione insostenibile dal punto di vista economico e infuriati per un trattamento che trasuda razzismo, spiega Francesca Casu Cavallo, consulente amministrativa torinese e vicepresidente della Acemo (Associazione Centri Massaggi Cinesi) che li rappresenta, sono sul piede di guerra. Il Comune ha dato vita a un regolamento scellerato e pieno di preconcetti, dando retta a un precedente parere della Regione lacunoso e confuso, che iscriveva gli operatori del settore nelle due categorie di Estetica o Disciplina terapeutica, continua Casu Cavallo. Il massaggio cinese per non appartiene a nessuna delle due, sostiene la vicepresidente dellAcemo, che ha scritto una lettera di fuoco al sindaco Fassino, allassessore al Commercio Tedesco, a polizia e carabinieri e allAsl, per dare voce alla ribellione. Siamo determinati a fare ricorso al Tar, per affermare che il provvedimento comunale ingiusto e discriminante, e lede i diritti costituzionali nella scelta e libert del lavoro.

Massaggiatori cinesi in rivolta: norme razziste contro di noi


Scrivono a Fassino: regolamento pieno di preconcetti
centri nel mirino
Sono gli esercizi di discipline orientali, cui Palazzo Civico fa esplicito riferimento

Non possiamo nemmeno prendere in considerazione lipotesi. Siamo preoccupati e pronti a protestare, la regola penalizzante. Lestetista nei nostri negozi inutile.
Perch definite razzista il provvedimento comunale?

Pagare il canone Rai? Prima il segnale


I

45

Ma andiamo con ordine. La delibera approvata in Consiglio comunale arrivata a seguito del previsto iter. Interviene a modificare le norme per le attivit di Acconciatore ed Estetista, principalmente nella parte inerente i massaggi. Alle accuse di discriminazione sollevata dagli orientali, lassesso-

re Tedesco risponde: Questo significa che le multe salate, provvedimento dimostra lat- se non ci sar lassunzione deltenzione della Citt per la tute- lestetista, potranno scattare la della salute e dei diritti del in primavera anche per molti consumatore, senza per que- altri operatori, quali esperti di sto limitare lattivit imprendi- riflessologia plantare, massagtoriale. giatori shiatsu, naturopati, Perch allora questa modi- esperti di trattamento ayurvefica che obbliga i cinesi a en- dico, pranoterapia, reiki e kitrare nella catenesiologia spegoria dellestetiLA PROTESTA cializzata. ca recepita coIns a Pronti a scendere ben pi o m mso-, me razzista? che i in piazza e a fare liti centri cineCasu Cavallo ricorso al Tar si, menzionati non ha dubbi: Se i controlli riespressamente guarderanno solo i 45 centri dal Comune come destinatari di cui leggiamo dallordina- del nuovo regolamento. Per mento comunale, evidente questo, lAcemo chiama a racche i soccombenti saranno so- colta, per una comune azione lo i cinesi, mentre la delibera giudiziaria, gli altri operatori dovrebbe riguardare tutti gli nazionali di discipline bio-naoperatori di discipline bio-na- turali, che gi hanno dato il turali. Tradotto in concreto, loro assenso.

Perch le vittime sono solo i cinesi, ci discriminano come categoria. Ci sono anche altri che dovrebbero essere controllati, quelli che fanno parte come noi delle discipline bio-naturali. Siamo presi di punta, a parole, da ieri con una legge. un provvedimento etnico che se la prende sempre con i soliti onesti.
Si spieghi.

Pagare il canone Rai? Prima il ministero risolva il problema di un terzo del Piemonte che non vede il segnale. Lo afferma il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, che ieri ha ospitato a Palazzo Cisterna la riunione dellUpi regionale con il Corecom sul problema della copertura del territorio regionale con il digitale terrestre. Altro che pagare il canone Rai - dice Saitta - se si possiede uno smartphone o un pc. Ci sono 700 mila piemontesi che rischiano anche per il 2012 di pagarlo senza ricevere il segnale di Raitre.

Consiglio comunale

In 33 con il lutto per i massacri in Siria


I

Paghiamo le tasse, siamo in regola. Vengono a controllare noi e non se la prendono mai con altri, tipo marocchini e romeni, che spesso hanno attivit illecite.
Anche alcune attivit cinesi sono state chiuse per degli illeciti.

Questa non la norma. E comunque non c notizia di danni provocati ai clienti con i nostri trattamenti, mentre si sa di guai provocati dai trattamenti estetici.

Quasi tutti i consiglieri di Torino hanno indossato o appeso al proprio scranno un nastro nero in segno di lutto per i massacri in Siria. Lo sottolinea il promotore delliniziativa, Silvio Viale. Abbiamo voluto sensibilizzare sul massacro che si sta svolgendo per mano del regime militare del dittatore Bashar El Assad spiega -, mentre le cosiddette democrazie occidentali sembrano restare alla finestra nellincertezza e nellindifferenza. Hanno partecipato 33 consiglieri su 36 presenti.

IN SALA ROSSA IL CENTRODESTRA PRESENTA 195 EMENDAMENTI

Scontro in Sala Rossa


I consiglieri comunali del Pdl Maurizio Marrone e Paolo Greco Lucchina annunciano di aver presentato 195 emendamenti alla mozione del Pd: uno per ogni figlio di stranieri nato a Torino dallinizio dellanno

Il Pdl attacca: quella bambina non sar mai torinese onoraria


Il progetto del Pd per la prima extracomunitaria nata nel 2012
MARCO ACCOSSATO

Una campagna demagogica della sinistra. Cos i consiglieri comunali del Pdl, Maurizio Marrone e Paolo Greco Lucchina, annunciano di aver presentato ben 195 emendamenti alla mozione del Pd per concedere il Sigillo Civico alla pri-

ma bimba extracomunitaria nata questanno a Torino. Uniniziativa proposta al sindaco Piero Fassino da Roberto Tricarico, responsabile Diritti del gruppo Pd in Sala Rossa, come riconoscimento simbolico delle migliaia di figli di immigrati che, nati in Italia, aspettano di diventare italiani a tutti gli effetti. Un numero non casuale, quello degli emendamenti a firma Pdl: uno per ogni bambino figlio di stranieri venuto al mondo nella nostra citt negli ultimi due mesi, cio da inizio anno. Un segnale chiaro - spiegano Marrone e Greco Lucchina per far comprendere a tutti la

natura strumentale e discriminatoria di una mozione che vuole snaturare il senso di questa onorificenza, riservata dallo Statuto della Citt a cittadini torinesi meritevoli di particolare riconoscimenti. La prima torinese ad honorem Laila Abdane, figlia di genitori marocchini, nata il primo gennaio scorso all1,52 in un ospedale torinese. Anche Marta Levi, presidente della Commissione Pari Opportunit, ha sostenuto la proposta di Tricarico. Lordine del giorno presentato dal responsabile dei Diritti del gruppo Pd in Sala Rossa

aveva incontrato da subito lopposizione della Lega. Se il senso del Sigillo Civico non pi quello che ha sempre avuto - insistono oggi i due consiglieri del Pdl - allora Sigillo Civico per tutti! La sinistra si rassegni: non consentiremo alle loro forzature ideologiche, irrispettose del-

le tradizioni e delle istituzioni della Citt, di passare la barriera della nostra opposizione. Anche Silvio Viale interviene sulla questione. E per porre fine sul nascere alle polemiche, propone una modifica dello Statuto della Citt per conferire la Cittadinanza Onoraria

a tutti i nati a Torino che - pur non avendo la cittadinanza italiana - frequentano la scuola dellobbligo. Una proposta dice - per una discussione franca senza ipocrisie dopo lintervento del presidente della Repubblica, Napolitano, che ha esortato il Parlamento a legiferare per riconoscere la cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati. A Torino, i nati da due genitori italiani nel 2011 sono stati 4918, i nati da almeno un genitore straniero 3067, mentre nella fascia zero-due anni i bimbi non italiani residenti sono 6940, oltre un quarto del totale.

T1 T2 PR CV

62 Speciale Specchio dei tempi

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Per dare una speranza ai bambini della Somalia


Qui il pi alto tasso di mortalit infantile: 12 bimbi su 100 non arrivano a 5 anni. Troppo poveri per pagare le cure. Il nostro ospedale sar gratuito per tutti
Il ministro della Sanit del Somaliland uno dei pochi medici attivi nel paese. Si divide fra la professione e la palazzina, un po cadente, che ospita il suo ministero, nel caotico centro di Hargeisa. Cerca di dare un minimo di assistenza sanitaria ad una popolazione poverissima, eppure non pu rinunciare - per evidenti ristrettezze di bilancio - a chiedere comunque denaro a chi si presenta nellunico ospedale pubblico del paese (che ha 70 anni e le capre nei saloni di degenza). Pochi dollari al ricevimento, una specie di ticket nostrano, e poi il costo di tutti i medicinali impiegati nelle terapie. Ed qui che la spesa lievita a livelli assolutamente insostenibili per famiglie che spesso vivono semplicemente di espedienti, nei tanti campi improvvisati alla periferia di una citt che quasi raddoppiata dopo larrivo di chi fuggiva dalla siccit e dalla fame. Se per tutti questi poverissimi profughi laccesso al cadente ospedale civile impossibile, lo stesso discorso vale anche per chi uno stipendio magari ce lha, visto che la minima retribuzione giornaliera di un operaio varia da 1 a 3 dollari. Questa Hargeisa, questa la povert di un popolo che non ha nulla. Facile cos comprendere i drammatici dati della mortalit infantile, forniti proprio dal ministro: Qui 12 bambini su 100 non arrivano a 5 anni. Muoiono prima: per morbillo, polmonite, tifo, poliomielite, anche solo per gli stenti. Il 90% di questi bimbi sarebbe curabile in una struttura adeguata. Noi facciamo quello che possiamo, ma le risorse sono minime, gli aiuti internazionali troppo scarsi, la formazione di medici e paramedici forzatamente approssimativa, ligiene inesistente. E qui che Specchio dei tempi, con la Magic for ChildrenMarco Berry Onlus, con la Nutriaid e con lAssociazione Soomaaliya sta costruendo (da due mesi) un ospedale pediatrico efficiente e gratuito per tutti. Potr ospitare sino a 40 bambini (con le loro mamme) e negli ambulatori fornir la prima assistenza. Se riceveremo risorse adeguate, lo potremo aprire gi in autunno.
Le offerte dei lettori per I BAMBINI DELLA SOMALIA

BIMBI CHE HANNO BISOGNO DI AMORE

Quel peluche arrivato dallItalia...


I

Nella missione ad Hargeisa abbiamo incontrato molti bimbi malati. A qualcuno abbiamo consegnato un piccolo dono, come questo peluche che ci aveva affidato una bambina torinese, Benedetta. Ora si tratta di donare loro anche la possibilit di battere le malattie, di sopravvivere, di crescere. Stiamo costruendo lospedale per questo.

Specchio dei tempi


15-23 Ottobre Gianni Luciani 5.000; Valentina Masci 1.000; Piera e mamma 500; Chiara Boni 500; Giacalone 300; in memoria dell' ing. Lorenzo Ghedi, Famiglia Novara 200; Marisa 200; Peruzzi 200; Anna Cornagliotti 200; Giannuzzi, Imperia 200; Bertoglio 150; in memoria di Domenico 100; Spinello 100; Giva 100; Bonavera Patrizia 100; in memoria di Emma e Gino Cochard 100; Morello 100; Baderna 100; Team Fiat Group Purchasing 86; amici 70; Poggi 50; in ricordo di Renato Brunetti. 50; Sterpone 50; Criveller 50; mamma Alessia e pap Ivano danno il benvenuto alla piccola Celeste 50; Serra 50; Montaldo 50; Oliverio 50; iMolinari 50; Gastaldo, Biella 50; M.Z. 50; Scagliola 50; Zucca 40; Mingozzi 30; Rinaldi 25; Francesco 25; Dalla Mont 20; Artito 20; famiglia Fiorentini Bergesio 20; in ricordo di Lorenzo Ghedi 20; Balnimo 20; Ettore 20; Schipani 15; Bernini 10; Acampura 10; Paparella 10; dono 10; Ruggiano 2. 1-4 Novembre In memoria di Lorenzo Ghedi, dai colleghi di Elena di Rsa Assicurazioni 885; Compagnia del Buon Cammino 455; in ricordo di Lorenzo Ghedi dai Compagni delle Superiori 270; Daniela 200; in memoria di Laura Berruti 200; in memoria di Ada Ghinamo 120; Bieler Carla 100; Pomba 100; Latino 100; Calderomi, Casale 100; Farinetti 80; in memoria di Lorenzo Ghedi, dal sig. Fici e condominio di via Millefonti 29 60; Calleri 50; Guiot 50; Consani 50; Daziano 50; Guelpa 50; Riposio 50; Cabotto 25; Kam. 20; salvatore e rosa 20; 5-11 Novembre Luigi Varesio 1.000; in ricordo di Lorenzo Ghedi, gli amici del Poli 1.000; Cooperativa sociale Progetto 300; Tarlao 250; Stefano 100; Gaspardo 100; Antonio 60; Massimo 50; Delpiano 50; Marta 50; Liliana 50; Caretto 50; Astarita 40; Lodovico 31; Tiziana 30; Paola 25; Grosso 20; Nicola 20; Valentino Secondo 20; Racca 20; Anna 20; Marco 20; D.B. Castellazzo 20; Eleonora 10; Nocera Domenico 10; Chiuminatto Martino 10; 12-18 Novembre Redazione Biella 2.020; Associazione Arca di No 1.500,02; Liberi Volon-

Come versare
I

La generosit dei lettori de La Stampa ha consentito sinora di raccogliere 917.373 euro per i bambini dellAfrica. Oltre ai tre progetti finanziati nellemergenza estiva e autunnale (tutti gi completati), stato possibile destinare 500.000 euro per la costruzione dellospedale pediatrico di Hargeisa. Ora per si tratta di attrezzare sia il pronto soccorso, sia una piccola sala operatoria. A queste finalit destineremo tutti gli aiuti che arriveranno in futuro. Per sostenere questo progetto va

specificata, nella causale di ogni versamento, la dizione Fondo 584, per i bambini della Somalia. Si pu contribuire con bonifico sul conto corrente intestato a Fondazione La Stampa Specchio dei tempi, IBAN IT10 V030 6901 0001 0000 0120 118. Alla posta con versamento sul ccp 7104 intestato a La Stampa - Specchio dei tempi. Agli sportelli di via Monte di Piet 2 (Libreria Mondadori) e in via Marenco 32 a Torino. Su Internet con carta di credito sul sito www. specchiodeitempi.org.

tari Ischitani 815; Caterina 500; redazione di Verbania 330; Gardenia 250; Davide, Brescia 204; Gianfranco 200; Benedetto 200; Bruna 100; Paolo G. 100; Piani 100; Clelia 100; Bardelli 98,22; D.A. 60; Loredana e Aldo 50; Aimo Guido 50; Guido Pro. 50; Boero 50; Dardo Claudio 20; N. 16; Lia 2,50. 19-26 Novembre Gian Luca 300; In memoria di Lorenzo Ghedi 130; Lidia 100; Giancarlo Milano 100; in memoria di Forte Luciano Wal-

ter 50; Aen. 50; Graziana 50; Giorgio 30; Maria Giulia 20; E.M. 13,18; Simmi 10. 26 Novembre - 3 Dicembre In memoria di Lorenzo Ghedi, I.I.S. S.Erasmo da Rotterdam di Nichelino, in cui insegna la sua mamma 1.420; dall'Associazione del Politecnico di Torino B.E.S.T. in memori ia del nostro caro amico Lorenzo Ghedi 700; Oddenino Anna 250; Maria Rosa 200; Prestini 200; in memoria di Fiorenza Botta 150; Ferruccio Albera 100; Matilde e Gregorio 100; Giulia-

Un piccolo paziente in attesa di cure nel vecchio ospedale di Hargeisa

no 50; Ughelini 40; Ernestino 20; Cesare 20; Did. 20; Mariarosa e Giorgio 10; Pirilli 5; Carmelo, Sinagra 5. 4-10 dicembre Maria Ravaioli 500; Gaiero 50; Quero Bruno Vittorio Emanuele 50; Luisa M. 50; Chiappin 30; A.F. 2. 10-19 dicembre De Giacomi 500; Carla, Ceva 310; Uberti 200; A.S.D. CAsumaro Football Club 150; Germanino 100; Paola 100; Mario Sinic. 100; Francesco 50; Gedat 50; Anna Cra. 50; Dellaca 50; Enrica Finali 30; Caglieris 20; Per Paola 20. 17-24 dicembre Offerte redazione di Cuneo. 870; A.A. 500; Tiziana con amore 250; Fulvia, Moncalieri 250; Laura Gras. 250; Christophe Marion 100; Costanza. 50; Zucchi 50; Susanna, Barbania 50; D'Amato Anna 50; Mathi e Chris 30; Amore 25. 24-31 dicembre Corrado, Pecetto 250; Matteo e Lucia 130; un grande abbraccio a tutti coloro che si adoperano per aiutare queste popolazioni 100; A Aden Salaad ed ai bambini come lui 100; in memoria di Teresa 100; Franca 100; Buon Natale 100; Claudio Samarr. 75; Paolo, Druento 50; Luca Am. 50; per le splendide persone che ci vivono 50; Franca Nav. 50; Gios. 30; fam. Fedorai 25; Koa. 20; Ila. 10; Donatella Bosia 10; Quest' anno sono diventato zio di due gemelline, Alberto C. 10; S.C. 10; Buon anno Somalia. 5; Filippo, Viareggio 5; granello di sabbia 5. 2-7 Gennaio In ricordo di Gigi 150; Resta 100; Marisa Gravellona 50; M. 40; Giuseppina, Genova 20; Em. 20; Pao. 20; A.F. 10; Z.A. 5. 15-20 Gennaio Cecilia Giuseppina 500; Patrizia Alberto Giorgio Giulia Piero e Francesca in memoria di Alfredo Gabba 75; Rosa Cannone 35; Davide e Paolo 20; Dieac Angelica 10. 23-31 gennaio Ida 200; Lina 100; Carla Porrini 50; Maurri, Ivrea 50; Cannone 30. 1-10 febbraio In memoria di zia Maria, Rosanna 100; Teresa, Mont d'Alba 50; Laura 50; Stefano B. 50; Graziano Paolo 30; Fulvio 20; Donatella 20; Serena 20; Mmd 20; Giovanni, San Mauro 5.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 63

Diario

il caso
FRANCESCO FALCONE

na marcia di otto chilometri, con partenza dalla stazione di Bussoleno alle 13 di sabato e arrivo, poche ore dopo, nel centro di Susa. Una marcia pacifica, per rivendicare il diritto al dissenso di chi si oppone ad una grande opera inutile e contro i teoremi di coloro che ci accusano di aver assunto atteggiamenti violenti. Con queste premesse, ieri mattina, il presidente della Comunit montana, Sandro Plano, assieme alla portavoce dell' assemblea dei sindaci della Val Susa, Carla Mattioli, e ad Alberto Perino, in rappresentanza dei comitati No Tav, hanno lanciato la volata alla manifestazione unitaria in programma sabato per ribadire il No alla Torino-Lione: Un no motivato da ragioni politiche, oltre che tecniche ed economiche, sottolineano amministratori e comitati ancora una volta uniti contro il super-treno.
I MILITANTI

Attivisti e sindaci Marcia pacifica contro la Tav


Sabato pomeriggio corteo da Bussoleno a Susa

Osservatorio regionale

Rischio-usura per anziani e giovani


I

Oltre 600 richieste nel 2008, 436 nel 2009, 550 ascolti nel 2010. Sono i numeri delle richieste di intervento approdate agli sportelli della Fondazione San Matteo da parte di chi alle prese con la piaga dellusura. Numeri che si dilatano se consideriamo altre realt, ad esempio La scialuppa della Crt. Il tema stato affrontato in tre ricerche commissionate dallOsservatorio sullUsura del Consiglio regionale: il fenomeno, esasperato dalla crisi, mostra un aumento nelle richieste provenienti da soggetti in et matura o avanzata: per tacere degli imprenditori. Sul fronte psicologico, un nuovo allarme riguarda i giovanissimi, esposti ai rischi legati al gioco dazzardo e a comportamenti molto diffusi e ancora poco studiati, come lo shopping compulsivo.

Venaria

Appello per salvare la Biennale degli Antiquari


I

Respingiamo il teorema che chi non ci sta va trattato da terrorista


Noi non siamo animati da sindromi Nimby - sottolinea Plano -. La nostra iniziativa, una manifestazione autorizzata e pacifica, punta invece a riaprire il confronto, con i sostenitori di questo progetto assurdo, ponendo sul tavolo quattro No e quattro S, per concorrere in modo concreto a dare un futuro al nostro territorio e al Piemonte. La marcia di sabato, per i promotori, insomma invito ad una riflessione seria, a sette mesi dall'apertura di un cantiere barzelletta, perch cantiere non : un invito ad investire queste enormi risorse economiche in modo utile al Paese, in un momento di difficolt tale da spingere il presidente del Consiglio, Mario Monti, a bocciare la candidatura di Roma alle Olimpiadi. Dunque, quattro s e quattro no sono i punti chiave che le istituzioni locali e il popolo No Tav, ritrovata l'unit d'azione, oltre che di intenti, vogliono riaffermare con forza, sostenuti dagli slo-

Laccusa: Un cantiere fantasma


A Chiomonte, il cantiere che non c - dice Sandro Plano -, aperto con la forza e lo sperpero di denaro pubblico, serve solo a certificare il fallimento dellOsservatorio di Virano

ragioni della protesta


No: militarizzazione, opere inutili, cancellazione dei piccoli Comuni e aumento dei Tir. S: trasporto pubblico scuole, ospedali e difesa del suolo; libert di dissenso e chiusura cantiere Maddalena

gan e dalle bandiere che ancora una volta torneranno a sventolare sabato lungo le strade della Val di Susa. No alla militarizzazione del territorio, no alle grandi opere inutili, no alla cancellazione dei piccoli Comuni e no all'aumento dei Tir in Valle. Ma anche s al trasporto pubblico locale; s agli investimenti per

scuole, ospedali e difesa del suolo; s alla libert di dissenso e s alla chiusura del cantiere della Maddalena. Siamo grati alle istituzioni per l'invito a sfilare insieme contro la Torino-Lione, ma anche per esprimere il desiderio della Valle di collaborare nel portare l'Italia fuori dalla crisi: innanzitutto, non buttando tanti soldi in un'opera inutile, risponde all'appello Alberto Perino, che invita quelli che intendono venire a fare casino e imbrattare muri, a starsene a casa. Poi aggiunge un argomento in pi che porter il popolo No Tav da Bussoleno a Susa a pochi giorni dall'ondata di arresti ingiustificati, perch per sbattere in galera qualcuno prima del processo ci devono essere elementi gravi, qui del tutto assenti, rilancia Perino. Marceremo per fermare il teorema che sta montando contro di noi - sbotta Pe-

rino -: un teorema simile a quello usato contro le Brigate Rosse, per cui chi contro un' opera voluta dallo Stato contro lo Stato, e quindi un terrorista da mettere in carcere. Parole forti, come quelle usate da Plano e dallo stesso Perino nei confronti del non cantiere della Maddalena di Chiomonte. Alla Maddalena c' un'opera abusiva, su cui la Procura deve indagare: una recinzione in cemento a protezione di lavori mai cominciati, e peraltro lontana dalle aree di cantiere indicate sul progetto Ltf, denuncia Perino. Il cantiere che non c', aperto con la forza e lo sperpero di denaro pubblico, serve solo a certificare il fallimento dell'Osservatorio di Virano - argomenta Plano -. Perci va fermato, cos come il governo ha fermato il Ponte sullo Stretto e la candidatura di Roma alle Olimpiadi.

Salviamo la Biennale degli Antiquari a Venaria Reale. E il senso dellappello lanciato da Giampiero Leo, responsabile del settore Cultura del Pdl. Apprendiamo - scrive - che questanno non si terr la Biennale. Leo esprime il proprio dispiacere a Roberto Cena, suo geniale organizzatore. Capisce che pur di non abbassare il livello di un'iniziativa che si guadagnata un grande credito, anche al di fuori del Piemonte e dellItalia, abbia preferito rinviare la manifestazione a tempi migliori. Ma rivolge un appello istituzioni tutte e quindi non alla sola Regione, che ne stata la sostenitrice in passato, a riflettere sull'occasione che si perder e a provare a pensare a tutte le soluzioni e le iniziative possibili atte a consentire che questa iniziativa possa essere riproposta al pi presto.

Cassa De Tomaso

La Fiom: I lavoratori non siano ostaggi


I

Con una lettera al ministero dello Sviluppo economico il segretario della Fiom Bellono (in foto) sollecita anche la presenza del ministero del Lavoro allincontro a Roma del 29 febbraio sulla De Tomaso. Dice: Anche alla luce delle polemiche di questi giorni sarebbe poco discutere di De Tomaso senza il ministro del Lavoro. Continuiamo a non capire le ragioni della mancata firma del decreto per la cassa straordinaria, tanto pi che stata oggetto di un accordo proprio al ministero del Lavoro, il 23 dicembre. E polemizza: La cassa integrazione straordinaria uno strumento di tutela dei lavoratori e sarebbe incomprensibile e ingiusto che questi diventassero ostaggi nel dibattito in corso sugli ammortizzatori sociali.

AFFARI DORO DIECIMILA CLIENTI E UN FATTURATO DI CIRCA 65 MILIONI

Sequestri
La Guardia di Finanza ha sequestrato i beni personali dei cinque amministratori indagati, mettendo i sigilli al ramo in affitto della nuova societ. Sequestrato un fondo riconducibile ai 5 accusati di oltre 3 milioni

La truffa del gas: cinque indagati per 28 milioni di evasione fiscale


I debiti finivano su un ramo morto e lattivo affidato ad unaltra societ
MASSIMILIANO PEGGIO

Una stangata da 28 milioni di euro. Hanno evaso accise, Iva, addizionale regionale. La truffa del gas: a scoprirla sono stati gli uomini del nucleo di Polizia Tributaria di Torino e dellufficio dellAgenzia delle Dogane. Cinque persone indagate: tutti

amministratori della Cogas Piemonte srl, societ torinese distributrice di gas per uso domestico ed industriale con sede in via Fanti. Affari doro: 10 mila clienti e un fatturato di circa 65 milioni. La societ stata dichiarata fallita lo scorso gennaio, su richiesta del tribunale di Torino a seguito delle irregolarit riscontrate. Prima dellintervento della Finanza, gli amministratori avevano affidato il ramo dazienda in attivo, quello relativo alla gestione delle forniture di gas ad unaltra impresa, la Nord Energia srl, collegata ai soggetti indagati. Un passaggio,

stando ai militari della Finanza, organizzato ad hoc per raggirare lerario e concentrare i debiti in un ramo morto. Adesso quello rimasto in attivo stato posto sotto sequestro, e dato in gestione ad un amministratore giudiziario per non creare disagi nelle forniture di gas. Nessuno dei clienti - assicurano gli investigatori - rester al freddo. Unindagine ancorata sui documenti contabili. Gli importi contestati, infatti, sono stati ricostruiti dopo lattento esame delle migliaia di bollette e fatture emesse dalla societ ai clienti sparsi tra Piemonte, Lombardia e Friuli Venezia

Giulia. Lazienda, in altre parole, si dimenticava di versare allo Stato le imposte che invece fatturava in bolletta e puntualmente incassava dagli utenti. Ma le tecniche per evadere erano diverse. A volte, in maniera pi artificiosa - spiegano i finanzieri -, per versare meno imposte al fisco, limpresa dichiarava di aver distribui-

to gas alle industrie, per gli usi cosiddetti agevolati, anzich alle famiglie. In questo modo gli amministratori dimostravano il falso, indicando in contabilit un minore carico fiscale ai consumatori finali. Per completare il quadro criminale, i cinque indagati hanno orchestrato una complessa operazione societaria, sfruttando

il sistema dellaffitto del ramo aziendale. Tecnica collaudata: di fatto avrebbero svuotato la Cogas, per continuare lattivit sotto la nuova societ, la Nord Energia, alla quale sono stati formalmente ceduti i beni e il pacchetto dei clienti. La Guardia di Finanza, su provvedimento del tribunale di Torino, ha sequestrato i beni personali dei cinque amministratori indagati, mettendo i sigilli al ramo in affitto dalla nuova societ. In pi hanno sequestrato un fondo patrimoniale, immobili e conti correnti riconducibili ai cinque accusati, il tutto per un valore di oltre 3 milioni di euro.

T1 T2 PR CV

64 Cronaca di Torino

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Progetto
EMANUELA MINUCCI

CORSO ORBASSANO

Sala Rossa

CORSO SETTEMBRINI

l Comune annuncia che Mirafiori vivr presto una metamorfosi urbanistica che regaler nuovi campus, nuove piazze e nuove case, e subito si apre un fruttuoso dibattito in citt. Come si commentava ieri in Consiglio comunale finalmente riempiremo di opportunit un vuoto urbano che stava diventando un problema. A spiegare come cambier quel pezzo di Mirafiori in cui oggi si trova Tne la direttrice della divisione Urbanistica Paola Virano: Larea compresa fra corso Settembrini e strada del Portone e prevede la nascita di una nuova piazza (sono tre i progetti che il Comune sta valutando, ndr) insieme con larrivo allinterno di Tne di un nuovo distretto dellautomobile a impatto ambientale zero. Ieri abbiamo anticipato che sar del quartiere a ridosso della Grande Fabbrica e oggi arrivano le prime reazioni. A cominciare da quella presidente del quartiere, Marco Novello (Sel): Dopo la crisi degli Anni 80 Mirafiori Sud ha vissuto un declino sociale ed urbanistico che solo con gli interventi effettuati pochi anni or
OBIETTIVO STUDENTI

Parking Gran Madre Ancora un rinvio


Lora della Gran Madre non scocca mai. E questo il commento che serpeggiava ieri in Sala Rossa quando di nuovo slittata lapprovazione del parking sotterraneo. E un anno che lassessore alla Viabilit Claudio Lubatti cerca di far votare il progetto. Progetto pluriillustrato e partecipato, ma comunque mal digerito dai residenti che non si muovono dalla loro posizione: Se lapprovano andiamo al Tar. In realt, stavolta, si tratta di un posticipo molto politico e poco amministrativo nel senso che lopposizione ha chiesto (ormai a babbo morto perch scaduto il tempo utile per presentare emendamenti) di rivedere in commissione commercio il progetto. E stata Federica Scanderebech (Fli) a mettere di nuovo il bastone fra le ruote della giunta: Ho chiesto la sospensione del voto di almeno una settimana per permettere al Consiglio Comunale di audire lassessore Tedesco in merito al piano movi-

Il progetto
STRADA DEL PORTONE

Centimetri-LA STAMPA

Mirafiori, da solo il campus non basta


La Circoscrizione: il quartiere va ringiovanito a misura di studente
Sulla Stampa
Politecnico, le associazioni del territorio e la Fondazione di Comunit, mettendo insieme tutte le risorse possibili per raccogliere questa opportunit per la citt e per il quartiere. Sempre secondo Novello linsediamento di attivit produttive ed economiche potrebbe anche far nascere locali destinati ad un pubblico giovane, che creerebbe opportunit ulteriori di incontro e scambio tra studenti e residenti. Pi preoccupato il giudizio dellopposizione di Palazzo civico: Apprendiamo che il Comune vuole realizzare nelle aree Tne e dintorni nuove piazze, nuovi campus, nuovo shopping. Ma le aziende che dovevano portare nuova proLOPPOSIZIONE

Bisogner creare aree wi-fi, biblioteche e offrire alloggi in affitto


sono si fermato. Attraverso grandi interventi di riqualificazione urbana si trasformato il quartiere in unarea residenziale molto vivibile. Servizi adeguati, aree verdi attrezzate, due parchi urbani e trasporti efficienti verso il resto della citt restano il nostro fiore allocchiello. Aggiunge: La popolazione per, inesorabilmente, invecchia. Molte case popolari sono state riscattate dagli assegnatari, e spesso troviamo coppie di anziani o anziani rimasti soli in grandi alloggi. Alcuni servizi hanno chiuso o si riducono. Bus e tram sono stati tagliati o ridotti e molti negozi hanno chiuso, anche esempi di grande distribuzione come la Coop. Poi si pone la domanda delle domande: Si tratta forse di segnali che indicano il declino di un quartiere che

Scanderebech: Prima vediamo il piano movida I residenti contrari Andremo al Tar


da e commerciale previsto nella Gran Madre dopo la pedonalizzazione e la realizzazione del posteggio. Continua Scanderebech: Si prevede per la prossima settimana unaccesa discussione in aula e numerosi emendamenti alla delibera, da parte del Fli ci sono ancora perplessit riguardo al coinvolgimento della cittadinanza, per questo si sta provvedendo attraverso diversi consiglieri della Circoscrizione 8, a raccogliere tutte le firme necessarie per un Consiglio straordinario aperto sul tema. Alla fine comunque, lassessore Lubatti comunque rassicura i sostenitori dellopera: Il prossimo luned in ogni caso passer. Unipotesi che tranquillizza la giunta, ma non i residenti che continuano a chiedere che non si scavi sotto un sito tanto fragile e a rischio esondazioni come la Gran Madre. Promette, Paolo Pisotti, capo-popolo dei residenti: Vanno avanti loro, ma andremo avanti anche noi, con il Tar. [E. MIN.]

Centimetri - LA STAMPA

Anche due torri


Tra le tante ipotesi allo studio, c anche quella che prevede la costruzione di due grattacieli nella futura piazza Mirafiori

Rivoluzione urbanistica a Mirafiori: un investimento di 150 milioni trasformer larea della fabbrica di automobili e dintorni in un nuovo quartiere il cui nucleo urbanistico, larea Tne (Torino Nuova Economia), prevede la valorizzazione immobiliare delle aree cedute dalla Fiat agli enti locali.

Marrone (Pdl): Case e shopping, ma di aziende neppure lombra


duttivit ed occupazione per gli studenti del Poli nonch per i giovani torinesi in generale che fine hanno fatto? Se lo chiede, non senza un pizzico di polemica, Maurizio Marrone, coordinatore vicario del Pdl e consigliere comunale.

conta 38 mila abitanti?. E la risposta tutta (o quasi) in questa nuova chance su cui sta puntando Palazzo civico: La trasformazione delle aree Tne - continua Novello - potr rappresentare un autentico rilancio. Bisogner per conci-

liare larrivo degli studenti con il territorio e con gli abitanti. Come? Creando servizi per gli studenti: aree wi-fi pubbliche gratuite, biblioteche pi presenti, momenti ludici, culturali e di spettacolo e un maggior numero di alloggi in affit-

to. Bisogner, insomma, cercare di far vivere Mirafiori agli studenti spingendoli a conoscerla ed apprezzarla anche come luogo per abitarci. La circoscrizione intende metterci del suo: lavoreremo a questo obiettivo insieme con il

COMUNE IL SINDACO INCONTRA GLI INSEGNANTI PRECARI

Genitori tranquilli
Anche tanti genitori a cui sta a cuore la continuit didattica si sentiranno rassicurati dalle parole di Fassino

Fassino: non taglieremo neanche un posto nelle scuole dinfanzia


Non taglieremo neppure un posto nei nostri asili nido e nelle nostre materne. Con queste parole ieri, il sindaco Fassino ha rassicurato le insegnanti precarie che temono - a causa dello sforamento del Patto di stabilit - di non vedersi riconfermare il posto di lavoro a settembre. E indirettamente, anche i tanti genitori a cui sta a cuore la continuit del ciclo didattico. Allincontro ha naturalmente partecipato anche lassessore al Sistema Educativo Maria Grazia Pellerino che alluscita apparsa molto soddisfatta e ha parlato di intesa comune e di dialogo costruttivo. Ha detto Pellerino: Insieme con gli insegnanti precari ci siamo impegnate a individuare una soluzione condivisa tesa a salvare i servizi erogati e soprattutto di una proposta concreta per salvare il futuro del sistema scolastico rivolto ai bimbi pi piccini (nidi e, appunto, scuole dinfanzia) dalle mani del privato. Ha spiegato Donatella Saracco del Coordinamento precari Nidi e Materne: Abbiamo proposto al Comune di lavorare insieme alla creazione di un soggetto nuovo capace di mantenere il sistema educativo nelle saldi mani dellamministrazione pubblica. Pi nei dettagli: Abbiamo illustrato al sindaco Fassino e allassessore Pellerino le principali linee della nostra strategia di uscita dall'empasse degli asili nido. Metteremo in campo in

La proposta dei precari: un soggetto nuovo che mischi Comune fondazioni e insegnanti
tenere alta la qualit dei medesimi. Insomma si cercher, insieme, Comune e lavoratrici di individuare una via duscita. In realt le lavoratrici precarie hanno anche presentato

tempi rapidi lo statuto di un nuovo soggetto giuridico autogestito e partecipato che, nel quadro di un legame organico nuovo con il Comune di Torino, possa portare alla realizzazione di un progetto di asili nido inteso come Bene Comu-

ne. E ha ggiunto: Abbiamo altres significato la nostra netta opposizione a qualsiasi ipotesi di esternalizzazione del servizio o di parternariato pubblico-privato for profit. I nostri giuristi sono a lavoro per produrre, in sintonia con

la comunit educatrice e coi genitori, tale modello nuovo che manterrebbe Torino ai vertici dell'offerta qualitativa della formazione dei nostri bambini. Ieri insomma sono state poste le basi per dissipare difficolt e incertezze sul futuro di nidi e materne comunali. Notizie che saranno in grado di tranquillizzare anche i genitori? Vedremo. Per il momento sia il sindaco Fassino sia lassessore Pellerino garantiscono che si manterranno i servizi nella quantit e con la qualit attuali. Visto il momento si tratta gi di un buon risultato. [E.MIN.]

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 65
SEDICI CONDANNATI

Pazzo damore imprestaallamica 256 mila euro


La donna arrestata per circonvenzione dincapace

Traffico di droga a vela e in aereo


Sedici imputati tutti condannati, due di questi latitanti. Erano accusati di traffico internazionale di droga: indagine del Gico della Guardia di Finanza, coordinata dalla procura di Torino. Storia da film: in parte la droga arrivava in Italia con una barca a vela attraverso lAtlantico, in parte importata da Santo Domingo nascosta sui voli del luned in arrivo a Malpensa dallaeroporto di La Romana. I due latitanti, al sicuro a Santo Domingo, sono Roberto Boldrin e Michele Rossi: ciascuno 20 anni di reclusione. Sarebbe stato Boldrin a organizzare il traffico via Malpensa, creando una rete di complici allinterno delle societ di catering che operano in aeroporto. In questo modo la droga stipata negli aerei sfuggiva ai controlli: fino a venti chili. Cocaina e hashish. Ma la parte pi avventurosa spetta ad Andrea Giovio, 47 anni, di Bricherasio, condannato a 16 anni, per aver collaborato. Fu bloccato nellAtlantico da una fregata inglese. A bordo aveva 25 chili di droga. [M. PEG.]

il caso
MASSIMILIANO PEGGIO

more e inganni. Per anni una donna albanese di 51 anni, Mimoza Gaba, artista della bugia, ha sottratto ingenti somme di denaro al suo compagno italiano, approfittando della sua lieve infermit mentale, presente dalla nascita. Dal conto corrente del signor Guido, 55 anni, di Torino, sono spariti dal 2008 al 2012 ben 255.900 euro. La donna adesso finita in carcere con laccusa di circonvenzione di incapace, arrestata

dai carabinieri della compa- pentito. Ritirata la denuncia, gnia Oltre Dora su ordine del era tornato ad amarla. Abbiagip Pappalettere. mo fatto sesso e tutto si chiariLui era davvero innamorato to. Con parte dei soldi sottratti di Mimoza, conosciuta nel al signor Guido, Mimoza, gi co2007. Al punto da credere che nosciuta dalle forze dellordine la sua compagna gli avrebbe re- per i suoi trascorsi con la giustistituito i soldi, prima o poi. Meti- zia e per i suoi molteplici alias, coloso, annotava i prestiti sui si sarebbe pagata un intervento foglietti dei rendidi liposuzione. conti bancari. AnAccantonata MINACCE notazioni contabila prima denunLaveva denunciata cia, la procura li piene daffetto: ma lei lo spavent ha ripreso a indaBimba deve.... Ti taglio la gola gare sulla vicenIllusioni. Lei, invece, incassava e da grazie alversava sul suo conto corrente, lesposto presentato dal fratello raccontandogli sempre una delluomo, preoccupato dal promontagna di frottole. Mi servo- gressivo aumento dei prelievi no per un processo. E quando dal conto corrente. Il caso stale bugie non bastavano, passava to affidato al pm Enrica Gabetalle maniere forti. Ti faccio ta, che ha trasformato i sospetti bruciare la casa. Oppure: Se in accuse. Il signor Guido stanon mi dai i soldi ti taglio la go- to sottoposto a perizia psichiala. Lo scorso anno, stanco di es- trica. Si tratta di una persona sere trattato cos, laveva anche ha scritto il consulente medico denunciata. Poco dopo se nera circonvenibile per infermit

Prelievi eccellenti
Sul conto della donna sarebbero stati versati pi di 70 mila euro, ma dal conto di lui, fra il 2008 e il 2012, ne sono spariti 255.900

mentale, presente sin dalla nascita, facilmente riconoscibile da chiunque abbia rapporti con lui. Un deficit cognitivo non grave ma comunque tale da compromettere le sue capacit decisionali. Il signor Guido, pur essendo consapevole di aver consegnato ingenti somme di denaro alla sua compagna, non ha mai dubitato di lei. Anzi, ha sempre creduto alle sue pa-

role. Sono sicuro - diceva - che me li restituir. I carabinieri, facendo accertamenti bancari sui conti correnti delluomo e della donna, hanno scoperto una serie di corrispondenze di movimenti. Quando il signor Guido prelevava i contanti, Mimoza li versava. Sul conto della donna sarebbero stati versati pi di 70 mila euro. Cos finita in carcere.

Sudoku

Il sudoku
Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri senza alcuna ripetizione: negli junior sudoku sono in gioco i numeri da 1 a 6, nel sudoku medio e difficile i numeri da 1 a 9

Medio

Difficile

Junior Sudoku
Junior 1 Junior 2

Le soluzioni dei giochi di domenica


Junior 1 6 5 3 1 2 6 4 3 5 2 4 1 5 1 2 3 6 4 Junior 2 2 6 1 5 3 4 4 1 5 3 2 6 6 4 3 1 5 2
1 4 2 6 3 5 4 3 1 5 6 2 2 5 6 3 4 1

2 1 6 1 4 3 5 1 4

2 4 6 5 5 4

6 2 4 1 6

1 6 5 7 6 4 5

Medio

9 8 2 3 4 1 5 6 7 8 3 2 9

3 4 2 4 1 2

La soluzione dei giochi di domenica

5 6 2 4 1 3

4 1 3 5 2 6

3 2 6 1 5 4

Torna un po di sole, in pianura dopo gli addensamenti del mattino.


SOLE NUVOLOSO POCO NUVOLOSO COPERTO VARIABILE PIOGGIA DEBOLEMODERATA PIOGGIA INTENSA TEMPORALE NEBBIA NEVE VENTO MARE CALMO POCO MOSSO MARE MOSSO MARE AGITATO

SVIZZERA
Annecy AOSTA Biella Grenoble Novara Vercelli Verbania

OGGI

Al mattino soleggiato su valli torinesi, Valle d'Aosta e valli tra Biellese, Sesia e Ossola, pi nuvoloso su Liguria, pianure e colline e su Cuneese anche in montagna; migliora anche sulle valli cuneesi e Liguria e passaggio a condizioni abbastanza soleggiate su pianure e colline.

SVIZZERA
Annecy

DOMANI
Verbania

AOSTA Biella MILANO

Soleggiato con nebbie in pianura e bassa collina nottetempo e al mattino; in serata velature in transito. Venti deboli variabili o da sud-ovest in pianura, moderati o forti settentrionali in Liguria. Mare poco mosso sotto costa, molto mosso al largo.

MILANO

Temperature C
CITT MIN MAX

Grenoble

TORINO
Asti Gap

Pavia Alessandria GENOVA

Cuneo

Savona Imperia

La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

-2 0 1 -1 0 1 1 2 0 1 4 4 5

9 12 10 11 12 11 11 10 9 11 10 11 12

Novara Vercelli

Temperature C
CITT MIN MAX

TORINO
Asti Gap Alessandria

Pavia

GENOVA Cuneo Savona Imperia La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

-2 0 1 -2 -3 -1 -4 -4 -2 0 4 4 5

12 13 12 12 12 14 12 11 10 12 12 12 13

25,00
al grammo PESATO E PAGATO

Situazione e avvisi meteo

A cura di www.nimbus.it

La perturbazione attiva ieri soprattutto sul basso Piemonte ha esaurito la sua azione lasciando ora spazio all'espansione dell'alta pressione atlantica. A parte addensamenti pi persistenti a bassa quota le schiarite torneranno a prevalere. L'aria temperata convogliata verso le regioni alpine verr ulteriormente mitigata per la compressione favonica che si generer al sud delle Alpi nella seconda parte della settimana.
Centimetri-LA STAMPA

IL SOLE A TORINO

LA LUNA A TORINO
Si leva alle ore 6.42 Cala alle ore 17.57 Fasi Lunari
Culmina alle ore 12.43 Tramonta alle ore 18.07

Sorge alle ore 7.19

01 MAR 08 MAR 15 MAR 22 MAR

Difficile

4 2 8 5 1 9 3

5 3 4 1 2 6 9 8 5 8 1 4 7

8 7 1 3 6 5 2 9 4 9 2 6 7 1 4 5 3 8

9 6 3 4 7 2 1 5 8 4 3 5 9 8 2 7 6 1

5 4 2 9 1 8 3 6 7 7 1 8 6 5 3 9 4 2

4 9 5 1 3 6 8 7 2 6 4 7 8 9 5 1 2 3

6 3 7 8 2 9 4 1 5 3 8 9 1 2 7 4 5 6

2 1 8 7 5 4 6 3 9 2 5 1 3 4 6 8 7 9

3 5 9 2 4 1 7 8 6 8 7 4 2 3 9 6 1 5

7 2 6 5 8 3 9 4 1 1 6 2 5 7 8 3 9 4

1 8 4 6 9 7 5 2 3 5 9 3 4 6 1 2 8 7

T1 T2

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 66

T1 T2

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 67
UNIVERSITAE REGIONE

FALSO ALLARME ANTRACE NELLA FILIALE DI CORSO VINZAGLIO

In breve
Elezioni Rsu

Busta sospetta allUnicredit Ma era soltanto detersivo


Dopo i casi a Equitalia e Poste ancora un finto attentato
MASSIMO NUMA

Presentati delegati della Cisl


I

Ancora una busta sospetta. Dopo le Poste, Agenzia delle Entrate, Equitalia, una scuola materna e un paio di Onlus torinesi, gli ignoti che hanno scoperto un modo sicuro per far perdere tempo alle forze dellordine e soprattutto ai vigili del fuoco, hanno inviato un plico a unagenzia Unicredit, in corso Vinzaglio 27, a un passo dalla questura centrale. Morale, stato subito attivato il protocollo dintervento per questo tipo di emergenza. Prima gli agenti delle volanti che isolano la zona. Quindi vengono coinvolte nelle procedure di sicurezza che riguardano le persone presenti, nel caso clienti e impiegati. Infine arriva la squadra dei vigili del fuoco del Nucleo Nbcr, acronimo di Nucleo Batteriologico Chimico e Radiologico. Tute bianche, sacchi di plastica per isolare i materiali contaminati, guanti e provette. Una volta individuata la sostanza sospetta, in questo caso contenuta in una busta, una specie di polvere di colore banco-grigiastro, ne vengono prelevati i cam-

Il nucleo batteriologico
Vigili del fuoco in tuta bianca, armati di sacchi di plastica per isolare i materiali contaminati, guanti e provette

pioni che sono poi analizzati dallistituto zoo-profilattico di Torino. Giusto il tempo tecnico necessario accertare che si tratta di detersivo o di altre sostanze innocue e poi tutti a casa. Senza alcun problema, ovviamente, per la salute. Eppure non c scampo: le possibilit che allinterno dei plichi vi siano sostanze chimiche pericolose. Uno su tutti, il pericolo antrace che terroriz-

z un paio di decenni fa, pure gli Stati Uniti, minacciati dai vari network terroristi. Le spore dantrace, in teoria, possono provocare, una volte entrate in contatto con le potenziali vittime, gravissime infezioni batteriologiche. Nel 2001 furono usate in quella per fortuna breve fase definita bio-terrorismo. A Torino e in altre citt italiane, qualcuno invece si sta di-

vertendo. Le analisi, oltre al detersivo o alla polvere di sapone, hanno individuate zucchero a velo e altre polveri totalmente innocue. Ma tant. Nel giro di un anno, le buste sospette (unica eccezione, quelle inviate allassessorato alla Cultura della Regione e a un ufficio secondario di Equitalia: contenevano polvere pirica e rudimentali inneschi), sono state dodici, senza contare linvio di proiettili a esponenti politici locali e nazionali, pi societ editrici e altri soggetti che lavorano nel mondo dellinformazione. Nessun sospetto. Per ora. La procura ha affidato le indagini a Digos e carabinieri e, in alcuni casi, sono ancora in corso gli accertamenti da parte dei laboratori della polizia scientifica. Ipotesi? Poche. In un paio di casi ci sono state lettere di accompagnamento in cui venivano enunciate minacce o propositi rivoluzionari di marca anarchica. Mai seguiti da rivendicazioni ufficiali o neppure ufficiose. Insomma, niente di niente. In due occasioni, gli ignoti mittenti hanno inviato i plichi a funzionari di Equitalia o Agenzia delle Entrate, indicandoli con nomi e cognomi. La busta inviata a Unicredit era assieme alla posta ordinaria, senza nessuna indicazione particolare. Lemergenza, in corso Vinzaglio, durata sino al tardo pomeriggio. Mobilitato anche il 118.

La Cisl ha presentato per le elezioni delle Rsu 1007 liste e 2471 candidati nel pubblico impiego e 553 liste e 1950 candidati nella scuola. Dice il segretario Fp Guidotti: Uno sforzo senza precedenti che aumenta la nostra responsabilit nei confronti di tutti lavoratori. E Pappalettera della Scuola: Siamo impegnati da sempre al miglioramento dellistruzione.

In ottomila al Tar per le borse di studio

Oggi il primo turno

Politecnico alle urne per il nuovo rettore


I

Il Politecnico di Torino sar il primo Ateneo italiano, nei prossimi giorni, ad andare al voto per eleggere il proprio rettore dopo lentrata in vigore della riforma Gelmini e la revisione degli Statuti. Si tratta di una figura che guider lateneo per i prossimi sei anni. Sono stati programmati tre turni elettorali per scegliere il succesore di Francesco Profumo (nella foto), attuale ministro dellIstruzione. Oggi, primo turno, le urne resteranno aperte dalle 9 alle 19, mentre per i due turni successivi, il 24 e il 28, lapertura sar dalle 9 alle 18. Due seggi saranno collocati nella sede centrale di corso Duca degli Abruzzi e uno al Castello del Valentino. Come gi per le passate votazioni, il voto avverr in forma elettronica.

Ricorso al Tar contro la Regione Piemonte e lEnte per il diritto allo studio universitario. Lhanno presentato una parte degli ottomila studenti iscritti in Universit del Piemonte che non hanno ricevuto dallEdisu le borse di studio per le quali erano risultati idonei. Secondo il ricorso promosso dallassociazione studentesca Unione degli universitari, i fondi Edisu sono una quota delle tasse universitarie e da trasferimenti del Ministero dellUniversit dovevano essere utilizzati per lerogazione delle borse, cosa che non stata fatta. Il documento inasprisce i gi tesi rapporti tra Regione e studenti, mentre ieri dallennesimo tavolo sul futuro del diritto allo studio tra lassessore Elena Maccanti e i rappresentanti delle Universit piemontesi non sono emerse novit. Per il 2012 rimangono scritti a bilancio della Regione sette milioni di euro da destinare allEdisu. [A. CIA.]

T1 T2

68 Cronaca di Torino

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Q
Presto mamme, nonni e bambini potranno tornare tranquillamente a sedersi sulle panchine dei giardini Gabotto in via Genova, tra via Cherasco e via Tepice. Sono cominciati i lavori di riqualificazione per restituire ai residenti quello che fino a poco tempo fa era considerato un luogo poco sicuro, sovente ritrovo per i tossicodipendenti. Il cantiere terminer entro questa primavera - spiega il vicepresidente della Circoscrizione 9, Massimiliano Miano - e il risultato finale sar simile a quello del giardino di fronte allospedale San Lazzaro, a poche decine di metri di distanza. I due interventi sono stati programmati insie-

uartieri
PAGINE A CURA DI MONICA PEROSINO

San Salvario
I

Per le vostre segnalazioni scrivete a quartieri@lastampa.it

Si discute della situazione dei parcheggi oggi alla Circoscrizione Otto. Alle 16, nella sede di via Campana, stata convocata una Commissione di lavoro che si preannuncia molto partecipata: saranno raccolte lamentele, segnalazioni e proposte da parte dei cittadini residenti a San Salvario, Borgo Po e Cavoretto.

Nizza Millefonti

San Salvario

I giardini Gabotto pronti in primavera

La dinastia Miroglio scommette su via Nizza


Sotto i portici pi degradati una nuova vineria-caff letterario
ANDREA CIATTAGLIA

La riscossa
Tenuta Carretta ha deciso di aprire il locale in uno dei punti pi a rischio di via Nizza, proprio allangolo con corso Vittorio Emanuele II Crediamo nella trasformazione di questa area di Torino

Il cantiere ai giardini Gabotto

me dallassessorato allAmbiente, con una spesa complessiva pari a 118 mila euro. Unaiuola centrale circondata dai sei alberi ad alto fusto, pavimentazione in autobloccanti, panchine nuove e cestini per i rifiuti completeranno il tutto. Costo dellopera: 69 mila euro. [E. GRA.]

Vanchiglia

Se anche le consegne diventano leggere


Lunica difficolt sar non rompere le uova. Negozio Leggero, rete di punti vendita specializzati nella commercializzazione di prodotti sfusi, lancia la sfida del domani: la consegna della spesa in bicicletta. Basta scrivere una mail o telefonare e si concorda la lista e la possibilit di ritirare i contenitori vuoti da riempire con i prodotti sfusi. Un progetto che parte in via sperimentale proprio sotto la Mole, nei quartieri Vanchiglia e Centro, a servizio dei due punti vendita di via Napione 37/e e di via San Tommaso 5 per poi espandersi in tutta la citt. stata una scelta naturale partire da Torino - dice Cinzia Vaccaneo, pre-

Uno dei fattorini su due ruote

sidente di Ecologos, lente di ricerca dal quale, in collaborazione con la cooperativa Rinova, sono nati i Negozi Leggeri -. Noi vogliamo immaginare il suo futuro anche come citt della bicicletta e crediamo che questo sia possibile. [C. PR.]

Qualche muratore che cammina sotto i portici di via Nizza, un po di polvere che esce da un portone, rumore di ponteggi montati in un cortile. Per adesso le tracce della trasformazione sono poco visibili, ma gi dai prossimi mesi diventeranno ben pi evidenti. Langolo tra corso Vittorio Emanuele II e via Nizza cambia volto: via lattuale libreria, spazio ad una vineria, lounge bar, caff letterario, insomma uno spazio di 250 metri quadrati articolato su tre piani dedicato al vino, agli sfizi culinari e alla socializzazione. Parola di Franco Miroglio, membro della dinastia albese del settore tessile, titolare dellazienda vitivinicola internazionale Tenuta Carretta che ha sede a Piobesi dAlba. Lazienda, proprietaria di settanta ettari di vigne vende i suoi prodotti in tutto il mondo, dalla Svezia alla Cina, dallAustralia al Canada, e aprir il suo avamposto torinese il prossimo novembre o al pi tardi fra un anno, ad inizio 2013. Lannuncio di una nuova vita per langolo estremo di San Salvario, uno dei luoghi pi problematici del quartiere per le questioni di ordine pubblico e sicurezza, suona come una scommessa non da poco sulla riqualificazione dei portici di via Nizza e sullattrattivit dellarea di Porta Nuova. Siamo convinti che la metropolitana e la

risistemazione della via insieme al centro commerciale interno alla stazione cambieranno questa zona di Torino dice Miroglio . Sta nascendo un nuovo polo commerciale; anche noi vogliamo partecipare alla trasformazione, con lambizione di essere uno dei fulcri del rinnovamento. Linvestimento iniziale di circa un milione e mezzo di euro per i lavori; se sar vera gloria lo diranno i clienti torinesi. Intanto, per, il prossimo arrivo ha messo in fibrillazione i residenti, la Circoscrizione, dove sono alte le aspettative sulle ricadute positive della nuova attivit commerciale, e i commercianti vicini di serranda

della futura vineria, incuriositi dai primi cantieri. Pi in dettaglio, il nuovo locale avr a livello portici un angolo bar con annessa libreria che lavorer soprattutto di

1,5
milioni di euro
Linvestimento iniziale per i lavori di ristrutturazione degli spazi tra via Nizza e corso Vittorio Emanuele II; fine cantieri tra un anno

giorno, mentre al piano inferiore una sala per la degustazione dei vini e assaggi culinari sar attiva la sera. Due piani sottoterra, nellinfernotto, sar invece allestita una sala riservata, dedicata ai vini nobili. Lintenzione quella di creare un luogo accogliente per tutti, dai giovani ai meno giovani dice Miroglio. E il capitolo, rumori notturni, quiete pubblica, notti insonni per i residenti? I proprietari promettono di non dare vita allennesimo locale della movida fracassona: Non saremo una rumorosa discoteca: musica ed esibizioni saranno controllate e circoscritte al piano sotto la sede stradale.

San Salvario

San Donato

Iniziano i lavori Anche le nostre case per il nuovo mercato come camere a gas
Sono iniziati ieri gli attesi lavori in piazza Nizza. Al termine della risistemazione, potr finalmente tornare nella sua sede storica il mercato, trasferito da oltre cinque anni in corso Raffaello. Il via era previsto per la fine di gennaio, ma il maltempo ha impedito lallestimento del cantiere fino a ieri. Dopo anni di continui rinvii da parte dellamministrazione e di proteste per la collocazione sui marciapiedi di corso Raffaello, che non mai stata gradita dai commercianti del mercato n dai residenti, il fine lavori ora previsto per lautunno. Vigileremo perch i tempi siano rispettati - gaDIEGO MOLINO

Lapertura dei cantieri

rantisce il coordinatore alla viabilit, Marco Addonisio - e il mercato possa tornare al pi presto in piazza Nizza. Anche perch liberare corso Raffaello restituir unimportante asse viario su cui vogliamo puntare per alleggerire traffico eccessivo di via Valperga Caluso. [P. ITA.]

Capolinea che vai, residenti inferociti che trovi. La cattiva abitudine degli autisti Gtt di tenere il motore dei bus acceso durante la sosta ha colpito anche in corso Tassoni 77, al capolinea del 32. Il coro di proteste sempre uguale: rumore incessante, aria irrespirabile per i gas di scarico e stress crescente per chi non trova pace nemmeno fra le mura domestiche. Dorina Bonato ne sa qualcosa: Da agosto abito davanti al capolinea del 32 ma non riesco pi a vivere, sto addirittura pensando di cambiare casa. Il mio salotto, a fine giornata, come una camera a gas tan-

ta la puzza di smog. Perch non spostare la fermata poco pi avanti, davanti ai giardini?. La signora Dorina si fa portavoce di un disagio diffuso specie fra chi abita ai piani bassi e di sera non riesce a chiudere occhio per il costante rumore dei bus a motore acceso. C pure chi, in passato, sceso sotto casa in pigiama per invitare gli autisti a spegnere. Percorrendo un tragitto fatto di smog e tappi nelle orecchie si arriva al capolinea del 71 in piazza Statuto: anche qui stesso problema e da qualche tempo i residenti al numero 4 hanno alzato la voce contro Gtt e richiesto lintervento dei vigili urbani. Negli ultimi giorni la polizia municipale ha fatto alcuni controlli

Il capolinea del 32 in corso Tassoni

in divisa sensibilizzando gli autisti sul rispetto dellarticolo 157 del codice della strada: La prova del nove ci sar a breve, quando faremo controlli in borghese, dicono dal comando. Intanto, chi abita nella piazza ha gi ottenuto una piccola vittoria, come conferma Gtt: Da pochi giorni abbiamo sostituito il 50% dei mezzi della linea 71 con bus a metano, pi ecologici rispetto ai precedenti. In ac-

cordo con la Regione stiamo anche per bandire una gara per lacquisto di un centinaio di nuovi veicoli, lobiettivo eliminare dalla circolazione buona parte degli euro 0 ed euro 1. Riguardo al problema dei motori dei bus accesi ai capolinea, lazienda dei trasporti assicura di porvi molta attenzione nel periodo di formazione degli autisti e promette: Faremo controlli anche al capolinea del 32.

T1 T2

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 69
Nizza 214; via Berthollet 10; via San Donato 55. Di sera (19,30-22,30): piazza Galimberti 7; via Foligno 69; via Sempione 112; via San Remo 37; corso Francia 1/bis. Di notte (19,30-9): corso Belgio 151/B; via Nizza 65; corso Vittorio Emanuele II 66; piazza Massaua 1; via O. Vigliani 55/G. Informazioni: www.farmapiemonte. org

Centro
I

Aurora
I

Le farmacie aperte oggi


Orario 7-19,30: Farmacia Comunale 25, Atrio Stazione Porta Nuova, corso Vittorio Emanuele II 53. Orario 9-19,30: via Mosca 1; via Porpora 27; via Cigna 44; corso Peschiera 244/A; corso Casale 110; piazza Massaua 1; via Tripoli 58; corso Traiano 158; piazza Pitagora 9; via G. Borsi 114; via S. Francesco dAssisi 14; via

In corso Vinzaglio 28 il marciapiede davanti al negozio Gelatelier spesso scambiato per un parcheggio. La cattiva abitudine quella di lasciare lauto a cavallo del passaggio pedonale. Seccatura per tanti, un ostacolo insormontabile per altri.

Interi isolati dimenticati per giorni dagli operatori ecologici mentre limmondizia si accumula per strada. la situazione della raccolta rifiuti secondo la denuncia di Patrizia Alessi, consigliere Pdl alla Circoscrizione 7 e Maurizio Marrone, consigliere comunale Pdl.

Centro

Integrazione mangiare cuscus e tomini


Dieci famiglie imbandiscono la tavola per scambi culturali e culinari
FABRIZIO ASSANDRI

in breve dai quartieri


Regio Parco

Dopo il rave party le polemiche


I

A tavola, stasera, eravamo in otto e nessuno di noi conosceva gli altri. I padroni di casa non ci avevano invitati e noi non ci siamo imbucati. Una situazione decisamente insolita, come racconta Marco, dopo aver partecipato al primo appuntamento di Indovina chi viene a cena? nelle torri di Spina 3, a casa di una famiglia marocchina in Italia dal 1990. Dieci famiglie immigrate di Torino e cintura aprono le porte di casa e preparano i piatti

tradizionali dei loro Paesi per piccoli gruppi di sconosciuti: il ghiaccio si rompe a colpi di forchetta (o di bacchette, nel caso della cucina cinese). Uniniziativa organizzata dalla Rete italiana di cultura popolare che, dopo la sperimentazione del 2011, riparte sabato e andr avanti fino a giugno, una sera al mese in contemporanea nelle dieci famiglie. Il progetto, lanciato lo scorso settembre, riun cento persone attorno a un unico tavolo in piazza Carlo Alberto, in occasione del Festival delloralit popolare. Unevoluzione dei laboratori di cucina etnica che la Rete organizza da anni. Dal Biftek albanese carne molto speziata con verdure alla mousse di tonno romena, dal couscous marocchino allo stufato di bietola etiope, passando dai meno esotici tomini piemontesi. I partecipanti non possono sce-

Indovina chi viene a cena?


liniziativa organizzata dalla Rete di cultura popolare per condividere momenti di vita di persone di culture diverse

terminato il rave di carnevale nellex Fimit, ma non si placano le polemiche. E ora si spostano in Sala Rossa dove la consigliere Paola Ambrogio (Pdl) ha presentato uninterpellanza dopo la 36 ore da sballo di Regio Parco. da chiarire come sono andate le cose: lunico elemento certo la necessit di impedire il ripetersi di tali manifestazioni sul territorio cittadino, dice lAmbrogio.

I cartelli dimenticati

Santa Rita

gliere il men, il tipo di cucina e la famiglia che li ospiter: lincognita fa parte del gioco. Liniziativa si autofinanzia, con dieci euro per liscrizione annuale via web alla Rete di cultura popolare, oltre ai quali ogni partecipante tenuto a versare alla famiglia che lo ospita 15 euro di rimborso spese. Abitudini e intolleranze alimentari vanno comunicate al momento delliscrizione. Lo scopo di far condividere un momento di vita reale a persone di diverse culture e questanno liniziativa nata a Tori-

no verr estesa ad altre citt italiane in cui presente la Rete di cultura popolare. A Indovina chi viene a cena? - la nuova edizione sar presentata domani allo Sharing di via Ivrea 24 alle 11,30 ha partecipato anche lassessore Curti, che racconta di aver mangiato un tajin insuperabile a casa di Mustaf e Najad. A tavola gli argomenti di discussione non mancano, tra tradizioni, ricette, viaggi, religioni, lavoro e le domande, immancabili, sui luoghi comuni dei rispettivi Paesi.

Corso Sebastopoli, Cartelli dimenticati


I

Non sono ancora stati tolti i cartelli stradali abbandonati da pi di un mese nella banchina centrale di corso Sebastopoli, poco lontano dallincrocio con via Gorizia; lo segnalano i residenti, che ne chiedono la rimozione.

mazione dellarea abbandonata nei pressi del Ponte Mosca, lisolato compreso tra corso Giulio Cesare, lungo Dora Firenze, via Aosta e corso Brescia. Il Consiglio comunale ha approvato la variante 252 al Piano Regolatore Generale che prevede la riqualificazione della zona (17 mila metri quadrati) attraverso la costruzione di un complesso dedicato ad attivit di terziario.

Mirafiori Nord

Aurora

La piscina Gaidano chiude la domenica


I

Area Ponte Mosca, s al restyling


I

Via libera alla trasfor-

La piscina Gaidano di via Modigliani 25 a partire da questa domenica sospender lapertura domenicale.

Centro

Dopo 60 anni Paleocapa riavr il suo bastone


LApri restituisce il simbolo della cecit al monumento
FABRIZIO ASSANDRI

Da oltre mezzo secolo le mani di Pietro Paleocapa non impugnano pi il prezioso bastone attraverso cui vedeva il mondo negli ultimi quindici anni di vita, quando rimase cieco. Negli Anni 50, per un atto di vandalismo, il compagno inseparabile di ogni non vedente fu infatti spezzato e portato via dal monumento, opera di Odoardo Tabacchi, ospitato nellomonima piazzetta, a due passi da Porta Nuova. Fino ad oggi. A rimediare allo sfregio ci ha pensato lApri, lassociazione piemontese retinopatici ed ipovedenti, che questo pomeriggio rimette il bastone nelle mani dello statista, raffigurato seduto su una poltrona, con il simbolo della sua cecit in mano. Paleocapa fu ingegnere, ministro dei lavori pubblici del Regno di Sardegna, protagonista dello sviluppo della rete ferroviaria piemontese e noto per il suo contributo al traforo del Frejus e al Canale di Suez.

La statua di Paleocapa ancora senza il bastone

Per noi motivo dorgoglio quel monumento dedicato a un non vedente che, nonostante lhandicap, continu ad essere utile alla comunit, spiega Marco Bongi, presidente dellApri. Nellanno dellanniversario dellUnit dItalia, lassociazione aveva lanciato un appello ad enti e sponsor nella speranza di trovare un finanziamento. Nessuno ci ha risposto, cos abbiamo tirato fuori di tasca nostra gli 8 mila euro necessari, mentre il restauro completo rinviato a data da destinarsi. Per la consegna del bastone, in marmo, opera di Ruth

Barbara Kremb, stata scelta la giornata nazionale di Braille, inventore del sistema di scrittura per i non vedenti. Alla cerimonia, alle 15,30, partecipa il presidente della Circoscrizione 1 Guerrini, la storica e saggista Siccardi e lassessore Tisi. Alla realizzazione dellintervento, che s svolto sotto il controllo della Soprintendenza, hanno contribuito anche i tecnici del settore comunale Edifici per la Cultura. In un periodo di tagli, in cui temiamo per gli assegni di indennit aggiunge Bongi vogliamo sensibilizzare lopinione pubblica sulla nostra situazione.

T1 T2 PR CV

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 70

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 71

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

72 Metropoli

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

La storia
FEDERICO GENTA PINO TORINESE

In breve
Grugliasco

Fiamme in via Adria


I

piccoli cinghiali di Pino Torinese hanno trovato una nuova casa. E lOasi degli animali di San Sebastiano Po, a pochi chilometri da Chivasso. Dopo tanti tentativi andati a vuoto le guardie forestali sono riuscite a prendere quasi tutti gli orfanelli. Nel fine settimana hanno steso delle lunghe reti davanti al bosco che si affaccia sulla panoramica per Superga. Ne hanno acciuffati cinque. Gli altri quattro si sono aggregati al branco di adulti, e si sono allontanati confermano gli uomini del servizio provinciale fauna e flora, che assicurano: Se la gente smetter di lasciare il cibo lungo la strada, non torneranno pi. La storia dei cuccioli adottati dai residenti si conclusa con un lieto fine. Prima che gli ungulati, che un giorno dopo laltro stavano diventando sempre pi paffuti, potessero diventare un problema serio. Il sindaco, Andrea Biglia, sollevato: Nessuno voleva fargli del male, ma la questione andava risolta al pi presto spiega -. Di questo passo uno di loro sarebbe finito sotto le ruote di una macchina. Inoltre, a poca distanza dalla panoIL SINDACO

Solo i coraggio di due vigili, Piero Primucci e Ivan Bollini, ha evitato il peggio l'altra mattina in via Adria 13 a Grugliasco, quando scoppiato un incendio in un alloggio al 2 piano. I due agenti sono entrati nello stabile, nonostante il fumo denso, e hanno accompagnato allesterno le persone che ancora non si erano allontanate, tra cui la proprietaria dellappartamento. Entrambi sono stati accompagnati in ospedale dove sono stati giudicati guaribili in pochi giorni.

Grugliasco

Fal cose brutte


I

Da Pino a San Sebastiano


Nel fine settimana le guardie hanno steso lunghe reti davanti al bosco che si affaccia sulla panoramica per Superga Ne hanno acciuffati cinque: Gli altri quattro si sono aggregati al branco di adulti, e si sono allontanati

Alle 16,30, in piazza 66 Martiri a Grugliasco, Fal di marted grasso in collaborazione con i pompieri, dove ogni bambino potr portare un biglietto con una cosa brutta da bruciare.

Collegno

Cittadini onorari
I

La fuga dei cinghialetti finisce nellOasi in riva al Po


Ma quattro riescono a evitare le reti stese dalle guardie forestali
Moncalieri Catturato il branco di cani randagi
I

Votato, in Consiglio comunale a Collegno, un ordine del giorno per concedere la cittadinanza onoraria ai figli di immigrati.

Collegno

Discarica
I

Biglia sollevato: La questione andava risolta


ramica, ci sono i giardini di una scuola materna. Prima o poi i genitori avrebbero iniziato a lamentarsi. I controlli dei vigili, del resto, proseguiranno anche nei prossimi giorni. E se non dovesse bastare la prima ordinanza, che vieta di lasciare viveri nei pressi del parco naturale, gli agenti sono pronti a bussare alla porta delle abitazioni per chiedere ai proprietari di non incentivare larrivo di nuovi esemplari. A chi aveva adottato i cuccioli non resta che mettersi il cuore in pace. Abbiamo iniziato a sfamarli molto prima che la notizia arrivasse sui giornali racconta Walter Piovano. La sua officina si affaccia proprio sul bosco da dove sono spuntati i cuccioli, soli e affamati. Continua: Erano i primi giorni di dicembre, alla fine del periodo di caccia. Per questo ab-

E stato catturato il branco di cinque cani randagi che nei giorni scorsi aveva seminato il panico alla periferia di Moncalieri. Aggressivi, stanchi e affamati, gli animali erano stati visti avvicinarsi pericolosamente alle abitazioni pi isolate di borgata Barauda in cerca di cibo. Lo scorso 10 febbraio avevano addirittura aggredito una ragazzina di 11 anni in frazione Tetti Piatti: la piccola, azzannata a un polpaccio e trasportata al pronto soccorso dellospedale Santa Croce, era stata dimessa con pochi giorni di prognosi e un grande spavento per la tragedia sfiorata. Da quel momento cominciata una caccia serrata. In realt il branco non si mai allontana-

to dalle rive del torrente Chisola: ma riuscire a bloccare i cinque cani non stata unimpresa facile. Al centralino del comando della polizia municipale sono arrivate decine di segnalazioni. I randagi entravano nei cortili, rovistavano nella spazzatura e affrontavano ringhiando chiunque cercasse di avvicinarli o di metterli in fuga. Laltro giorno, finalmente, una pattuglia dei vigili, assieme al personale del canile di corso Savona, riuscita a catturarli in un vicolo di Tetti Piatti. Adesso i 5 animali, tutti privi di microchip, sono finiti in gabbia, ma gli agenti stanno cercando di capire se sia possibile individuare i padroni che li hanno abbandonati. [M. MAS.]

biamo pensato che la loro ma- difficolt a contenere un probledre fosse rimasta uccisa duran- ma gi di per s irrisolvibile te una delle ultime battute. ammette Marco Balagna, assesAdesso possiamo solo augurar- sore a Parchi e aree protette. ci che li trattino bene. Ogni anno dobbiamo fare i conIl parco di San Sebastiano, ti centinaia di incidenti legati a del resto, aspettava da giorni questi animali, che anche senza larrivo della cucciolata. Qui laiuto delluomo non hanno nesgli animali selvatici sono di ca- suna difficolt a trovare il cibo e sa. Collaboriamo da anni con le condizioni migliori per sole guardie forestali - conferma pravvivere anche agli inverni il responsabile, pi rigidi. QuanDario Garabello BAMBINI DELUSI tificare il nume- Di recente ci Ogni giorno ro dei cinghialii siamo occupati che vivono tra lasciavano cibo boschi del torinedello svezzamenper sfamarli se impossibile, to di alcune volpi. Per i cinghiama si parla di deli di Pino lo staff delloasi ha cine di migliaia di esemplari. preparato un recinto. Anche Ogni anno, durante la stagione questa, per, sar solo una si- venatoria, ne vengono abbattustemazione temporanea. Il ti cinquemila - conferma Giannostro compito sar quello di franco Righero, responsabile curarli e sfamarli fino a quan- del servizio di tutela fauna e flodo non saranno adulti. Poi do- ra -. Un risultato importante, vremo liberarli di nuovo. ma che non riesce nemmeno a La Provincia, del resto, spe- pareggiare quello dei nuovi nara che quello di Pino resti un ca- ti. E come provare a svuotare il so isolato. Abbiamo gi tante mare armati di un cucchiaio.

Mentre Venaria e Pianezza hanno votato contro l'ampliamento della discarica di Cassagna per altri 210 mila metri cubi, laltra sera a Collegno stata approvata una mozione a favore. Insomma, un bel s alle puzze ha stigmatizzato il consigliere di Civica Giovanni Lava.

Chieri

Parcheggi speciali
I

Il cortile interno al municipio riservato alle auto di consiglieri e assessori, ma solamente per motivi istituzionali. Sono le parole del sindaco Francesco Lancione, che dopo le polemiche sul posteggio per disabili occupato senza motivo promette controlli pi severi.

Villastellone

Lavori in corso
I

Riprendono i lavori per la futura sede del centro anziani e del museo di cultura popolare. Il restauro di Palazzo Rezia era iniziato nel 2010, ma si era presto interrotto per dissapori tra l'amministrazione e la prima ditta incaricata.

DIARIO
Pianezza Nichelino Settimo

Rivoluzione nei trasporti


I

Rompe vetro con la balestra


I

Welfare in agricoltura
I

Dal 1 marzo la linea 37 diventa anche la circolare interna a Pianezza. Con un lavoro di mesi Gtt e Agenzia per la mobilit metropolitana sono riusciti a quadrare il cerchio. Ossia, aumentare il percorso, che passer dai 7 chilometri attuali in citt ai 13,4 con la nuova tratta, senza spendere un euro di pi. Il nuovo 37 passer nelle nuove aree residenziali di via Moro - spiega il sindaco Antonio Castello -, al Parucco e a Grange. Poi toccher tutti e tre i nostri centri commerciali a Cassagna, a Musin e nel centro storico. Si cercato di rispondere alle esigenze delle persone - aggiunge l'assessore regionale Barbara Bonino - per incentivare l'uso dei mezzi pubblici, per chi va a scuola o al lavoro. Per non aumentare i costi - puntualizza Giovanni Nigro, presidente dell'Agenzia - abbiamo verificato l'utilizzo del 37 nei diversi orari della giornata, riducendo la frequenza dei passaggi in quelli di minor uso e incrementandola nelle ore di punta. [P. ROM.]

Un foro circolare nella veranda e un proiettile conficcato nellarmadio. A sparare, senza un motivo apparente, stato R.Z., 34 anni, un magazziniere incensurato che si armato di una piccola balestra di precisione e ha centrato in pieno il balcone della dirimpettaia. Alla vittima, 67 anni, non restato altro da fare che recuperare la minuscola biglia di ferro e correre dai carabinieri a sporgere denuncia. A incastrare il misterioso arciere stata la ricostruzione della traiettoria operata dagli investigatori. Il foro dentrata e il punto dimpatto offrivano un ottimo punto di partenza e, calcolando con un proiettore laser lunico tragitto possibile, i militari di Nichelino hanno individuato una finestra al terzo piano, sullaltro lato della strada. Sono entrati nellappartamento di R.Z. per una perquisizione, ma la ricerca delle prove stata brevissima. In camera da letto, appoggiata su una mensola, hanno recuperato una balestra caricata con 11 sfere in acciaio. [M. MAS.]

Scambio di buone pratiche ed esperienze concrete tra operatori del mondo agricolo, del mondo del lavoro e della solidariet sociale. Lappuntamento domani alle 14,30 presso la Biblioteca Civica Multimediale Archimede, in piazza Campidoglio 50. Allincontro saranno presenti gli assessori provinciali Giuseppina Puglisi (Politiche Attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parit), Marco Balagna (Agricoltura, Montagna, Tutela della Fauna e della Flora, parchi e aree protette) e Carlo Chiama (Lavoro, Formazione professionale, Mercato del lavoro). Vogliamo che soggetti portatori di diversi interessi possano confrontare i rispettivi linguaggi ed i valori di riferimento, per condividere un percorso comune ed obiettivi comuni. spiegano gli assessori Puglisi, Balagna e Chiama - Lobiettivo ambizioso quello di esplorare la possibilit di un nuovo modello di Welfare allinterno delle comunit rurali ed una nuova relazione tra queste aree e quelle metropolitane.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Metropoli 73

Progetto
NADIA BERGAMINI SETTIMO TORINESE

re grattacieli e un centro commerciale, in pieno centro citt, al posto dell'ex storico supermercato Standa. Case, negozi e un centro di documentazione storica nellarea Siva, la fabbrica, di smalti per la copertura di cavi elettrici, dove Primo Levi, lavor per quasi 30 anni. Una vera e propria rivoluzione urbanistica attende Settimo, nei prossimi mesi. Il progetto di riqualificazione dellarea della Standa, chiusa per problemi strutturali due anni fa, alle battute finali. Venerd, liter si chiuder con la conferenza di pianificazione dopodich partir la fase di elaborazione del piano particolareggiato di iniziativa pubblica che consentir al Comune il controllo sulla qualit dellintervento e per ottobre linizio dei lavori. Al posto del cubo in cemento che ha ospitato la Standa per decenni, verranno realizzate tre torri residenziali da 15, 13 e 11 piani, colLA CERNIERA

Tre torri e giardini pensili pubblici Cos Settimo ridisegna il centro


Rivoluzione sullex area Standa, negozi e alloggi al posto della fabbrica di Primo Levi
In questo modo contiamo di aprire nuovi spazi urbani

3
Prima e dopo
Sopra, lattuale area in cui si trova lex edificio Standa, il supermercato di Settimo, ora abbandonato da due anni. A sinistra, il progetto di una delle maxi-torri, che saranno collegate fra loro da giardini pensili aperti alla cittadinanza. Alcuni cittadini, per, contestano leccessiva altezza dei tre palazzi, che avranno fino a quindici piani

domande a
Aldo Corgiat sindaco di Settimo

Mentre un po ovunque, progetti e iniziative languono a causa della crisi economica, Settimo va controcorrente. Aldo Corgiat, sindaco di Settimo: com possibile?

Lintervento unir lisola pedonale di via Italia alla biblioteca Archimede


legate tra loro, al piano terra da una piastra commerciale di circa 2 mila metri quadrati, per met negozi di vicinato e met centro commerciale, coperta da un giardino pensile aperto alla cittadinanza. L'area, in totale 5 mila metri quadrati, rimarr invariata: la cubatura disponibile da orizzontale , infatti, stata trasformata in verticale, per recuperare e restituire spazi alla citt con la creazione di piazze e punti di incontro pubblici. Il progetto sar una sorta di cerniera: ricucir, infatti, quella parte di territorio tra l'isola pedonale di via Italia e piazza Campidoglio, l'ex area Paramatti, ora sede della biblioteca Archimede. Trenta milioni di euro linvestimento previsto per realizzare oltre la parte commerciale, abitazioni in classe A. Il progetto completato da due piani di parcheggio interrato. Passata di propriet dalla Montedison a Berlusconi e infine al gruppo austriaco Billa, Standa stata per decenni l'unico grande supermercato della citt e punto di riferimento per molti cittadini. Non tut-

Stiamo semplicemente raccogliendo quello che abbiamo seminato negli anni passati. Abbiamo impostato un lavoro per riqualificare la nostra citt ed ora siamo arrivati al dunque.
Non tutti apprezzano il lavoro fatto. Ad esempio il progetto di riqualificazione dellarea Standa sta suscitando molte polemiche.

milioni di euro
l'investimento nellarea Standa: oltre agli alloggi nascer una parte commerciale e un parcheggio interrato

30 19

LAGUNA VERDE

Parte il polo del lusso Fashion Mall


I

milioni di euro
il costo dellinvestimento nellex area Siva. Oltre a negozi e abitazioni sar salvaguardata la palazzina uffici dove lavor Primo Levi

Dovrebbe partire a fine mese il Fashion Mall, il primo intervento di Laguna Verde (850 mila metri quadrati di superficie, con una previsione di 8 mila nuovi abitanti, 600 mila metri per commercio e terziario e oltre 300 mila metri di parco pubblico) il grande progetto di riqualificazione urbana sullasse di via Torino. Il polo del lusso verr realizzato dal gruppo Percassi su unarea di 38 mila metri quadrati.

ti a Settimo, tuttavia, condivido- t libera e met agevolata e sovno il progetto voluto dal Comu- venzionata (grazie al finanziane. Il Pdl critica soprattutto lal- mento regionale) realizzata setezza delle tre torri, che produr- guendo le linee del Protocollo ranno un impatto visivo e am- Itaca nellottica della sostenibibientale non indifferente. Chie- lit ambientale, con la speridiamo, in accordo con i cittadini mentazione di nuovi materiali e che vivono in quella zona pro- nuove tecnologie di risparmio pone Felice Scavone di realiz- energetico, per un totale di cirzare torri alte al massimo sette ca 200 abitanti. Il costo dellinpiani e far atterrare la cubatura tervento , in questo caso, di 19 residua in altre milioni di euro. zone della citt, Totalmente AREA SIVA per non penaliz- Botteghe e appartamenti salvaguardata zare gli operatori sar la palazzina dove lavor lo scrittore uffici dellex staprivati, ma neppure i cittadini deportato ad Auschwitz bilimento Siva, settimesi. che il Comune ha In dirittura darrivo anche deciso di affidare allassociazioil progetto di riqualificazione ne Terra Del Fuoco per i necesdellarea Siva di via Lein. I lavo- sari restauri. Lobiettivo far diri saranno divisi in tre lotti: il ventare quelledificio, il cardine primo, su una superficie di 4 mi- nel racconto della storia di Torila metri quadrati, a destinazio- no, dal ventennio fascista alla rine commerciale; il secondo, 692 costruzione, utilizzando la vimetri quadrati, destinato ad cenda di Primo Levi e il luogo attivit terziarie; il terzo, 6 mila dove oper per quasi trent'anni metri quadrati a residenza, me- come filo conduttore.

In quel caso due erano le soluzioni: ricostruire con lo stesso tipo di profilo che impedisce di ricucire lisola pedonale con lex area Paramatti, o aprire nuovi spazi, verticalizzando le costruzioni ed quello che abbiamo scelto di fare. Capisco le perplessit, ma sono certo che una volta realizzato lintero progetto, i settimesi si sentiranno gratificati. Inoltre, lintervento, essendo un piano particolareggiato di iniziativa pubblica, sar qualitativamente deciso dallamministrazione comunale.
Alla fase finale, ormai, anche il progetto per lex area Siva?

In questo caso credo che la parte residenziale potr partire gi prima dellestate. Questo un intervento molto importante perch ci ha consentito di ottenere la palazzina dove ha lavorato Primo Levi preservandola dalloblio, dove avranno sede importanti attivit storicoculturali. [N. BER.]

ELEZIONI AMMINISTRATIVE LA LISTA CIVICA SCALDA I MOTORI

BEINASCO APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE

Alle primarie di Rivalta Sostenibile i candidati in corsa sono quattro


Il movimento si propone come alternativa a destra e centrosinistra
Tutti le invocano, ma solo noi le facciamo. Annunciate e poi saltate clamorosamente nel centrosinistra, ignorate dal centrodestra, le primarie le ha organizzate invece Rivalta Sostenibile, il comitato di cittadinanza attiva che alle scorse elezioni amministrative incass uno strepitoso 18,8 % di preferenze. Dopo 5 anni di esperienza in Consiglio comunale fra i banchi dellopposizione adesso i sostenibili puntano al bersaglio grosso. E lo fanno in grande stile, dando la possibilit ai cittadini, il 3 e il 4 marzo, di scegliere il proprio candidato sindaco durante una consultazione preliminare. Quattro i nomi proposti, due uomini e due donne. Claudia Beltramo, 43 anni, due figlie e una laurea in lingue, nel comitato dal 2006. Mauro Marinari, 56 anni, attuale capogruppo della lista civica ed ex assessore comunale. Giovanni Signoriello, 45 anni, da sempre impegnato nel settore degli affidamenti, entrato nel comitato nel 2009. Infine Maria Rita Vittori, 56 anni, insegnate alla primaria di Gerbole e consigliere comunale. Ci basiamo tutti su un programma unitario e condiviso spiegano i quattro candidati Ma abbiamo comunque un vissuto diverso e chiediamo ai cittadini di scegliere in base a quelle che sono le loro preferenze. il migliore esempio di democrazia partecipativa. Vincere non affatto unutopia. Il centrosinistra, trionfatore nel 2007 si presenta in ordine sparso. Saltato in extremis anche lultimo accordo, il Pd correr da solo con Sergio Muro. Moderati, Popo-

Mini stangata salver i servizi assistenziali


BEINASCO

Il municipio di Rivalta

lari Democratici, Idv e, forse, Udc sosterranno Michele Colaci, mentre Sel candider Nicoletta Cerrato. Ancora incerti gli schieramenti nel centrodestra. Corrado Lovato, salvo sorprese, sar lalfiere del Pdl, ma resta da capire se la Lega sceglier di correre da sola. [M. MAS.]

Una mini-patrimoniale per continuare a garantire i servizi. L'ha varata la giunta beinaschese che, ieri sera, ha presentato in Consiglio comunale il bilancio 2012 per l'approvazione definitiva. Resta ferma sulle quote stabilite dal governo l'Imu sulla prima casa, ma aumenti significativi riguardano le imposte sugli altri immobili e l'Irpef, anche se prevista l'esenzione per i redditi inferiori a 15 mila euro. Le decisioni assunte dal governo ci penalizzano, ma noi vogliamo mantenere intatti tutti i servizi, garantisce il

sindaco Maurizio Piazza. Che entra nel dettaglio: Sulla prima casa non abbiamo introdotto variazioni di sorta lasciando intatta l'aliquota fissata al 4%. Il prelievo fiscale sulle seconde case invece viene portato all'1%, rispetto allo 0,76 deciso da Roma: Dobbiamo fare fronte a tagli complessivi per oltre 700 mila euro che vanno a incidere soprattutto sul sociale. Proprio al Cidis verranno destinati 180 mila euro e verr creato un fondo di 300 mila euro per le famiglie in difficolt. Previsti anche ingenti stanziamenti per i prestiti d'onore, mentre verr aumentata l'Irpef per i redditi superiori a 30 mila euro. [M. MAS.]

T1 T2 PR CV

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 74

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Cronaca di Torino 75

cuola
PAGINA A CURA DI MARIA TERESA MARTINENGO

DAzeglio, nuova biblioteca


I

Venerd, ore 17,30, al Liceo DAzeglio si tiene linaugurazione della nuova sede della Biblioteca (25 mila volumi), dedicata a Leone Ginzburg, e dellArchivio storico del Liceo, ristrutturati con il contributo dellassessorato allIstruzione della Provincia.

Certamen Augusteum Taurinense

Il latino diventa una gara


Sfida su testi latini e greci promossa per la prima volta dallUfficio Scolastico Regionale Sessanta partecipanti in arrivo da tutta Italia. Premiazione e cena di gala al Circolo Ufficiali
MARIA TERESA MARTINENGO

Anche a Torino un Certamen nazionale, tutto dedicato ad Augusto, omaggio alle origini della nostra citt. Ed subito successo, a riprova che lera di Twitter e Facebook non incompatibile, nei i giovanissimi, con la passione per le lingue classiche. La sfida promossa dallUfficio Scolastico Regionale per il Piemonte si terr gioved, nellaula 36 di Palazzo Nuovo, via SantOttavio 20: sar il primo Certamen Augusteum Taurinense. Numerose sono le scuole che da tutta Italia hanno aderito alla proposta, da Torino a Roma, da Pavia a Bologna, Cagliari, Napoli, e alA PALAZZO NUOVO

CONVEGNO

Sociale
Iscrizione gratuita allo scrittore pi bravo
LIstituto Sociale ha bandito Il mio sogno, un concorso di scrittura per studenti delle scuole medie. Proseguendo nella sua storica tradizione di formazione dei giovani, lIstituto dei Padri Gesuiti desidera cos mettere a disposizione di tutti gli studenti delle terze medie (statali e paritarie) di Torino e provincia 3 borse di studio per liscrizione gratuita al primo anno del Liceo Classico o Scientifico, oltrech il diritto di pubblicazione del proprio sogno ed altri premi messi a disposizione dalla Fondazione per il Libro la Musica e la Cultura. A tutti i partecipanti, lIstituto riserva inoltre uno sconto del 10% sulla retta del primo anno. Le opere vincitrici saranno pubblicate nel volume Di Che Sogno Sei? a settembre in edicola con La Stampa per Espress Edizioni. La giuria che valuter i migliori elaborati per originalit e qualit della scrittura, presieduta dallo scrittore Fabio Geda e composta, tra gli altri, dal sindaco ed ex allievo Piero Fassino e da Rolando Picchioni, presidente della Fondazione per il Libro. Info in www.istitutosociale.it/ilmiosogno

Colloquium di una mattina in rettorato


I

Due prove differenziate per i ragazzi di biennio e triennio


tre citt ancora, racconta la professoressa Gabriella De Blasio, che per lUsr ha coordinato lorganizzazione con il dirigente Antonio Catania. La gara, con due prove di diverso livello - due per il latino, due per il greco -, riservata agli studenti iscritti al secondo anno del primo biennio e agli ultimi tre anni dei licei classici, scientifici, linguistici e delle scienze umane. Da Torino, partecipano studenti dei licei classici DAzeglio, Gioberti e Cavour (il quarto classico cittadino, lAlfieri, rappresentato in giuria, per questo i suoi allievi sono esclusi dalla gara), degli scientifici

Dopo la competizione, turisti in citt


Dopo le fatiche di gioved mattina, gli studenti e i docenti che li accompagnano parteciperanno a visite guidate al Museo Egizio, Palazzo Madama e Palazzo Reale

Venerd, nellaula magna del Rettorato, via Po 17, ore 9-13, si svolger il convegno Colloquium Augusteum. Dopo i saluti del direttore dellUsr, Francesco De Sanctis, relazioni di Luciano Canfora (Universit di Bari, La repubblica restaurata), del pro rettore Sergio Roda (Legittimazione della repubblica imperiale augustea), di Francesca Rohr (Universit di Venezia, Pax Augusta), Silvia Giorcelli (Universit di Torino, Strategie di governo in montagna), Antonio Sartori (Universit di Milano, I Transpadani e Augusto), di Stefania Ratto della Soprintendenza per i Beni Archeologici (Lineamenti di urbanistica ed edilizia ad Augusta Taurinorum).

Galileo Ferraris e Darwin. Saranno due giornate intense di studio e di approfondimento culturale: gioved la prova, alla quale sono iscritti 60 studenti, mentre venerd si terr il Convegno di studi Colloquium Augusteum, con la presenza di relatori di alto profilo culturale. Per i ragazzi e i docenti che li accompagnano -

ogni scuola ha inviato due concorrenti - sono previste visite guidate al Museo Egizio, a Palazzo Madama, a Palazzo Reale. Concluder levento la premiazione, durante la cena di gala di venerd al Circolo Ufficiali, degli studenti che si classificheranno entro i primi dieci per tipologia di prova. Per il direttore del ministe-

ro in Piemonte, Francesco De Sanctis, il successo delliniziativa una grande soddisfazione: Tengo moltissimo a questo Certamen Augusteum Taurinense - dice De Sanctis - e sono contento della sua realizzazione, grazie anche al contributo di letterati e storici illustri: obiettivo dellUfficio infatti quello di contribuire a for-

mare cittadini attivi, e critici. Sono intimamente convinto che la riflessione e lo studio degli antichi possa aiutare i nostri studenti a raggiungere una piena maturit di giudizio. Platone e Cicerone, Seneca, Lucrezio e Tito Livio, come anche i grandi tragici greci, dovrebbero far parte del bagaglio culturale di ciascuno.

Liceo Curie

A Grugliasco come un tempo


Gli ex allievi si sono organizzati e hanno gi incontrato una volta i ragazzi che a giugno affronteranno lesame di Stato e poi dovranno scegliere a quale corso di laurea iscriversi Lappuntamentosi ripeter

Gli ex allievi ritrovati su Facebook si raccontano agli studenti di oggi


Siamo occupati in diversi settori, possiamo orientare i pi giovani
FABRIZIO ASSANDRI

in perfetto stile Ritorno al futuro lorientamento scolastico al liceo scientifico Marie Curie di Grugliasco. Sono stati infatti gli ex allievi, che si sono ritrovati grazie a Facebook, a tornare in classe per parlare a chi oggi occupa i loro banchi, raccontando percorsi di

studi ed esperienze di lavoro post diploma, prima in gruppo e poi divisi per aree tematiche. Lincontro Orienteering Back to the future di sabato 11 ha visto la partecipazione delle sei classi V, per un totale di circa 120 studenti e 16 ex allievi. Molti di noi non si erano nemmeno conosciuti ai tempi del liceo spiega Andrea Parodi, ex allievo e ideatore delliniziativa ; ci siamo incontrati, prima virtualmente e poi di persona, grazie ai social network. La pagina del Marie Curie conta oltre 1.200 fan: proprio sulla sua bacheca nata lidea di un incontro tra attuali ed ex studenti, diventati nel frattempo

manager, medici, musicisti, impiegati, psicologi. Di solito i licei si affidano per lorientamento a professori universitari o alle aziende, che tirano acqua al proprio mulino aggiunge Parodi, giornalista di unagenzia di comunicazione di Torino mentre i nostri consigli sono del tutto disinteressati. Tra gli ex che hanno partecipato allincontro ci sono stati Paolo Noce, consulente per aziende laureatosi in marketing in Pennsylvania, iscrittosi al Curie nel 1975, lanno di apertura, Brunella Caroleo, ricercatrice in ingegneria al Politecnico diplomatasi nel 99, Giuseppe Montesano, che vive a Vienna

dove fa il direttore dorchestra, dopo aver frequentato il Conservatorio di Torino e aver vinto una borsa di studio, diplomatosi al Curie nel 2001. Lincontro servito a motivare i ragazzi, facendoli riflettere su percorsi non necessariamente legati alluniversit, sostiene Graziella

Ferrero, insegnante di religione e responsabile dellorientamento. Ci che conta, infatti, la passione che motiva una scelta. Dopo aver parlato con unex allieva ora architetto, una mia studentessa ha messo da parte i suoi dubbi e ha deciso di iscriversi ad Architettura, raccon-

ta. I ragazzi compileranno un questionario sul gradimento delliniziativa per riproporla nei prossimi anni. Per il futuro cercheremo comunque di rappresentare tutte le aree accademiche spiega Ferrero , coinvolgendo ancora pi ex allievi. Anche la sede di Collegno si sta organizzando per invitare gli ex allievi come coach degli studenti. I ragazzi ci considerano al loro pari conclude Parodi : siamo usciti dallo stesso liceo e possiamo raccontare gli stessi aneddoti sugli insegnanti "storici". Per questo riusciamo a parlare loro direttamente del nostro percorso, in cui possono specchiarsi.

T1 T2 PR CV

76 Giorno e Notte

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

G&N
Colosseo

Giorno&Notte
PAGINE A CURA DI ANTONELLA AMAPANE E ANTONELLA TORRA

Laddio di Fossati Non c spazio per la nostalgia


Ultimo concerto a Torino prima del ritiro dalle scene
PAOLO FERRARI

Ultimo atto torinese oggi al Teatro Colosseo per Ivano Fossati, che replica alle 21 il concerto legato alla pubblicazione dellalbum Decadancing. Dopo una prima tranche di tourne, la grande richiesta di biglietti ha generato un nuovo giro nelle principali citt italiane; un paradosso, quello dei bis, per un tour annunciato come lultimo nella carriera del cantante genovese. La cui popolarit trova conferma in questa circostanza: lagenzia Set Up Live annuncia un nuovo tutto esaurito nella sala di via Madama Cristina. il saluto di una citt da sempre piazza forte per la musica dautore a uno degli esponenti pi lucidi e ispirati della scena nazionale, che ha scelto di ritirarsi in buon ordine dalle scene appena sessantenne prima di andare incontro alla fase in cui il mestiere prosegue per inerzia anzich per la necessit di dire, suonare e cantare. Va da s che lo show si presenta come una sorta di viaggio a ritroso nella lunga discografia di Fossati, che a partire dalle recenti emozioni di La decadenza e Tutto questo futuro risale verso i capolavori del passato, da I treni a vapore a Mio fratello che guardi il mondo, Panama, Una notte in Italia, Lindbergh, Luomo

coi capelli da ragazzo, La canzone popolare, La musica che gira intorno, Pane e coraggio. Perle nella collana del fuoriclasse che ha raggelato i fan lo scorso 2 ottobre annunciando dal concittadino Fabio Fazio a Che tempo che fa il ritiro dopo il ciclo di Decadancing. Torino sar sempre presente nella galleria di ricordi del cantautore ligure, che si esibito in citt decine di volte. Dal periodo dellenergia al calor bianco caratterizzato dal successo La mia banda suona il rock, quanto faceva ballare migliaia di persone al PalazzetLA DECISIONE

Maturata a 60 anni alla luce di uninsolita mancanza di stimoli


to dello Sport, fino alla dimensione intima del Conservatorio, dove partecip a una storica puntata della collana Storytelling di Mtv, dallinaugurazione dellExtra Festival del 2000 a Stupinigi ai tanti show tenuti negli ultimi anni al Lingotto, al Teatro Alfieri e allo stesso Colosseo. Per quanto concerne il ritiro, nessuna ipotesi di ripensamento. Lui stesso lha definita Una decisione netta, presa nellarco degli ultimi due o tre anni. Lavorando a "Decadancing" sapevo gi di aver fatto questa scelta irrevocabile, pe-

r non ci ho fatto caso, ho pensato alle canzoni e al loro suono. Annunciare il ritiro dalle scene lo stesso giorno della presentazione dellalbum stato doveroso, era giusto che le persone che mi seguono da tanti anni con affetto fossero a conoscenza della mia decisione; avvertirle dopo la tourne sarebbe stato un tradimento, un modo per scappare dalla finestra. Il concetto, come Fossati ha ribadito anche in seguito, quello di fine della carriera pubblica: dischi e concerti. Non esce, per, dal mondo della musica, che rimane un elemento centrale per un autore tanto amato da colleghi e interpreti per cui ha scritto molto e ancora potrebbe essere punto di riferimento: Non ho mai venduto tanti dischi, e scrivere per gli altri stato anche un modo per permettermi di lavorare alle cose mie con tempi adatti alla mia indole, senza dover pubblicare a tutti i costi entro certe scadenze. Tutto con molta serenit, dopo aver preso atto di non avere pi le motivazioni di un tempo e di non essere neppure un jazzista o un bluesman, categorie di musicisti credibili anche a ottantanni. Ma anche senza nessun risentimento verso il mondo delle case discografiche. Studier e suoner per s, potrebbe anche partecipare a qualche incisione con la sua chitarra, ma di cantare in pubblico non se ne parla. Non

Quarantanni di carriera
Ivano Fossati terr stasera alle 21 il concerto daddio proponendo un viaggio a ritroso che parte dal suo ultimo disco Decadancing, per riepilogare 40 anni di carriera

CAVALLERIZZA REALE

Impigliati nel gorgo di un delirante giocatore


I

Egumteatro ospite del cartellone dello Stabile presenta stasera alle 19,30 alla Cavallerizza Reale Il giocatore di Fdor Dostoevskij (in replica gioved ore 19,30; mercoled, venerd e sabato ore 20,45; domenica ore 15,30). Annalisa Bianco ha adattato e diretto lomonimo romanzo dello scrittore russo affidando linterpretazione a Paolo Mazzarelli per un monologo febbricitante. Protagonista il precettore Alexej Ivnovic che racconta

tutta la vicenda. Inizialmente si trova spettatore del divorante delirio del gioco di cui cadono vittima il suo datore di lavoro e i personaggi che ruotano attorno alla famiglia,

per diventarne poi lui stesso preda. Pagine dense e profonde quelle di Dostoevskij, conoscitore per esperienza diretta del potere aguzzino del gioco, che regalano un preciso ritratto di una piaga sociale. Paolo Mazzarelli agisce in una scenografia composta da un tavolo e due sedie, enfatizzando il lato grottesco e la logorrea di Ivnovic.
[F.C.]

Cavallerizza Reale Via Verdi 9, Torino Tel: 800.235.333

Torino Spettacoli

Sul palco
AllErba arriva da stasera a domenica Marlene D. The Legend, il pluripremiato lavoro firmato da Quince che festeggia il suo 11anno di successi. A destra Lopez con il suo show dedicato a Frank Sinatra

Tris dassi: dallomaggio alla Dietrich ai comici show di Lopez e Zuzzurro


FRANCA CASSINE

Questa settimana Torino Spettacoli cala un tris dassi. Sono tre i debutti presenti nel cartellone firmato da Germana Erba, tutti allinsegna del divertimento e della musica di gran classe proposti da beniamini della scena italiana. A cominciare da Massimo Lopez che col suo Varie-et arriva da oggi a domenica allAlfieri (ore 20,45, domenica ore 15,30). Dopo il successo riscosso con il suo show musicale dedicato a Frank Sinatra, lattore ritorna con un nuovo lavoro a base di can-

zoni. Coadiuvato dal fratello Alessandro, Lopez si cucito addosso unesibizione nella quale mostra le sue capacit di imitatore, comico, cabarettista e, soprattutto, di ottimo cantante. Accompagnato dalla Big Band Jazz Company formata da ben 12 elementi e diretta dal maestro Gabriele Comeglio, dallattore Alessio Schiavo e dai ballerini Francesco Cariello e Manuela Maria Scravaglieri, propone un viaggio nella storia dellintrattenimento, attingendo dalle varie epoche che hanno segnato indelebilmente il teatro, il cinema e la televisione. A far da collante brani resi

celebri da nomi come Eric Clapton, Nat King Cole, ma anche da jazzisti italiani come Luttazzi e Arigliano, il tutto mescolato a imitazioni e battute. Il Gioiello da oggi a domenica 4 marzo apre le porte allamata coppia Zuzzurro e Gaspare con il loro Non c pi il futuro di una volta (ore 21, domenica ore 16, sabato 25 doppia recita alle 15,30 e 21). Andra Brambilla e Nino Formicola sono ospiti della sala di via Cristoforo Colombo con il loro ultimo spettacolo che, partendo dallosservazione della realt, propone

un modo ironico per riuscire a sopravvivere al domani. Attingendo a piene mani alle tecniche del cabaret, il duo presenta gag dal ritmo serrato e, grazie a una comicit pungente ed elegante al tempo stesso, offre una visione limpida e dissacrante della contemporaneit. AllErba, invece, arriva da stasera a domenica Marlene

D. The Legend, il pluripremiato lavoro firmato da Quince che festeggia il suo undicesimo anno di successi (ore 21, sabato doppia recita alle 15,30 e 21, domenica ore 16). Riccardo Castagnari, attore, regista e pure autore, accompagnato al pianoforte da Andrea Calvani calato nel ruolo di Burt Bacharach, ha voluto rendere omaggio a Marlene Dietrich.

Attraverso il personaggi di Quince, si trasforma nella grande diva per raccontare uno spaccato di vita, quando ormai cinquantenne abbandona il cinema per dedicarsi al canto. I pi bei brani della Dietrich fanno da sfondo alla storia che spazia dagli amori all' esistenza turbolenta, dallo sfarzo dei costumi al risvolto amaro della solitudine.
Teatro Alfieri Piazza Solferino 4, Torino Teatro Gioiello Via C. Colombo 31 Teatro Erba Corso Moncalieri 241 Tel. 011/66.15.447 www.torinospettacoli.it

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Giorno e Notte 77
Jammin Jazz
I

Nina Zilli
I

Pula
I

Protagonista nei giorni scorsi al Festival di Sanremo, Nina Zilli approda oggi alla Fnac torinese (via Roma 56) per presentare il nuovo album intitolato Lamore femmina. Appuntamento alle 18, lingresso come sempre libero. [D. CA.]

Di niente e di nessuno il titolo del lavoro discografico che il rapper Pula presenta oggi ai fans torinesi: il suo showcase previsto dalle 18,30 alla Feltrinelli Express di Porta Nuova. Lingresso per assistere alla sua performance libero. [D. CA.]

Comincia stasera alle 22 alle Cantine Risso (corso Casale 79) Jammin Jazz, nuova serie delle jam session a cura del Centro Jazz Torino. Gli allievi eseguono importanti brani del repertorio jazz e blues, a guidarli sul palco c Pino Russo (foto). [D. CA.]

Recensione
OSVALDO GUERRIERI

A CURA DI

TIZIANA PLATZER

ventiquattrore
Sala Bolaffi

Un amore vietato ai minori

Larte nel nome dei partigiani


alle 18
Uniniziativa in aiuto al Museo Diffuso della Resistenza e allIstituto Storico della Resistenza, a rischio chiusura: alle 18 nella Sala Bolaffi (via Cavour 17; fino al 28 febbraio) si inaugura la mostra Dont forget! Larte e la Resistenza con opere di numerosi artisti, fra cui Avigdor, Bolla, Chessa, Tabusso, Soffiantino e Mainolfi. I lavori saranno battuti allasta il 28 febbraio alle 20,45 e il ricavato andr a sostegno delle due istituzioni torinesi.

I
I Marcido in scena con LEdipo Re

Teatro Gobetti

LEdipo Re visionario e fosforescente di Marcido & Mimosa


per questo lo show odierno si annuncia triste o pervaso da qualche sorta di malinteso e pernicioso reducismo: Nessuno si aspetti lacrimucce o addii plateali, voglio che questi ultimi show siano come una festa tra me e la gente che mi vuole bene, serate coinvolgenti e allegre, piene dellottimismo che caratterizza lultima canzone del disco, "Tutto questo futuro". Titolo non a caso esteso anche alla biografia musicale dell'artista, scritta dal giornalista Renato Tortarolo. Con Ivano Fossati e con il figlio Claudio alla batteria salgono sul palco del Colosseo il leader Pietro Cantarelli alle tastiere, Riccardo Galardini e Fabrizio Barale alle chitarre, Max Gelsi al basso e Martina Marchiori a offrire il tocco folk e cameristico di violoncello, organetto e percussioni.
Teatro Colosseo Via Madama Cristina 71 Tel: 011 / 669.80.34

MONCALIERI

I valori del riscatto in un musical


I

In anteprima, da oggi a venerd alle 21 al Matteotti Fabrizio Rizzolo protagonista di Valjean, musical ispirato a Les Miserables di Hugo, regia di Fulvio Crivello e del maestro Sandro Cuccuini. Lo spettacolo, curato dallassociazione 9430 con il Ministero della Giustizia, nasce per mostrare ai detenuti limportanza dei valori e del riscatto personale. Lingresso a offerta, a favore di progetti artistici nelle carceri. [N.P.]
teatro Matteotti via Matteotti 1

zione con la Fondazione del Teatro Stabile e con il sostegno del Sapere terribile, si trova a Sistema Teatro Torino, costata mormorare Edipo mentre il pie- pi di due anni di lavoro: Marco de delluomo frana nel niente. E Isidori ha iniziato a scrivere il assistere tra un aggiustamento suo testo nellestate del 2009, delle luci e una calibratura del- mentre Daniela Dal Cin cominla musica alla prima prova in te- ciava ad abbozzare i disegni per i atro dellEdipo Re cantato costumi e per il palazzo, per il trodai Marcido Marcidorjs & Fa- no e per gli animali trafitti da lunmosa Mimosa, ovvero da Mar- ghe lance. Poi, terminata la rico Isidori (Edipo), Lauretta Dal scrittura abbiamo tagliato e taCin (Giocasta), Maria Luisa gliato e ancora tagliato, racconAbate (Tiresia), Paolo Oricco ta Isidori, esausto ma soddisfatto (Creonte), Stefano Re (Servo/ al termine della prova nei suoi coPastore), Valentina Battistone loratissimi panni di Edipo e di (Messaggero) e Virginia Mossi istrice. E la Dal Cin, che dise(Coro), si rivela una grande gnando listrice edipico medesiemozione: amplificata dagli in- mo e il vello dei pastori e la corazcredibili costumi e dalla fosfore- za di Creonte e ideando le botole scente scenografia della visio- e i passaggi segreti e la gabbia naria Daniela Dal Cin, che per di Giocasta e i contrasti di luce loccasione ha creato una spe- evidentemente orecchiava, spiecie di Zigurrat con tanto di bo- ga: La difficolt maggiore labtole e passaggi segreti, a sup- biamo avuta con i dialoghi, speporto di unazione scenica va cie quello che vede coinvolto il da s anche atletica che non Servo. Siamo da sempre affeziomancher di sornati al monologo, prendere il pubLOPERA e dovevamo troblico, com nel- Due anni di riscrittura vare la misura, lo spirito del lequilibrio, il ritscenografia mo. gruppo. e costumi incredibili Come semRidotto allespre nel caso dei senziale lapparaMarcido, anche questa volta si to mitologico ed edificata queltratta di accettare una sfida. larchitettura polifonica di voci Giocata su pi piani. Perch che con lapparato visivo da questo s lEdipo Re di Sofo- sempre il vero e proprio marchio cle, quarta tappa marcidoriana di fabbrica dei Marcido, lEdipo sul cammino della tragedia atti- Re di Isidori finir anchegli per ca dopo Agamennone (1988), I accecarsi dopo aver scoperto in Persiani (1992) e Prometeo In- un solo terribile giorno linsopcatenato (1998), e per si tratta portabile verit sul proprio pasdi una versione ricavata dalla sato dincestuoso parricida. E, personalissima ritraduzione e dolorosamente consapevole, riscrittura delloriginale da par- avr un gesto dinfinita tenerezte di Hoelderlin, che il poeta te- za nei confronti delle figlie Antidesco intitol Edipo il Tiranno, gone e Ismene, innocenti eppure a sua volta introiettata e meta- destinate a un futuro di emargibolizzata e ricreata o se preferi- nazione. Ma se il remix della trate remixata da Marco Isidori gedia di Sofocle ci ricorda una con la collaborazione, strada fa- volta di pi quanto sia fragile il cendo, dei suoi complici. Cos, nostro cammino su questa landa dalla rilettura marcidoriana desolata, la performance dei della riscrittura hoelderliniana Marcido ci conferma che, come delloriginale sofocleo sgorga usa dire, il lavoro paga. Dietro un Edipo Re elevato al cubo, questo loro Edipo Re ce n una una storia per an/negar la sto- quantit mostruosa, e si vede dalria, capace di coinvolgere e in- la qualit del risultato. sieme travolgere lo spettatore. Teatro Gobetti La riscrittura scenica delVia Rossini 8 lopera, realizzata in coproduTel: 011/ 815.91.32

GIUSEPPE CULICCHIA

l significato italiano dellinglese blackbird merlo. Con blackbird lo slang britannico indica ragazza. In teatro Blackbird un durissimo dramma damore che nel 2003 il festival di Edimburgo commission allo scozzese David Harrower per affidarlo al regista Peter Stein. E ispirato alla vicenda di un marine che intrecci una relazione con una dodicenne inglese e con lei girovag per cinque giorni, da un paese allaltro dellEuropa. Denunciato e arrestato, il soldato sub una dura, sacrosanta condanna. Quel che Harrower ha tratto da quel disturbante fatto di cronaca viene ora mostrato dal regista Lluis Pasqual con uno spettacolo per il Piccolo di Milano in scena al Carignano fino a domenica. E interpretato da Massimo Popolizio e da Anna Della Rosa, due attori di straordinaria potenza emotiva ed espressiva, che qui sembrano trovarsi sullorlo di un baratro psicologico che li potrebbe annientare. Lui sulla sessantina, lei non ha ancora trentanni. Lui si rifatto una vita rifugiandosi in una dimensione piccolo borghese. Lei irrompe nel guscio protettivo di lui dopo anni di assenza. Forse vuole chiedergli conto, forse vuole capire, forse vuole smettere di soffrire. I due sincontrano in una lercia mensa aziendale che subito si trasforma in una fossa dei leoni. Scoccano parole crudeli e violente, la memoria di quel che accadde quando lei aveva dodici anni sembra non lasciare scampo. Poi, per, il clima sembra cambiare: spuntano gelosie, insorgono tenerezze, il sentimento una volta impronunciabile potrebbe acquistare una nuova plausibilit. Ma un finale ambiguo pare cancellare tutto. Lapparizione di una dodicenne figlia della compagna delluomo (Silvia Altrui) potrebbe ripristinare il caos. Serata magnifica, nonostante il tema; e teatro conficcato come un bisturi dentro i problemi atroci del vivere. Non a a caso il pubblico applaude. E molto.

Pinacoteca Agnelli

Fenomenologia del collezionismo


alle 18
Il piacere dellarte, lavventura del far crescere una collezione e certo la voglia di scommettere sul futuro: in sintesi il pensiero di Adriana Polveroni e Marianna Agliottone, autrici del volume Il piacere dellarte. Pratica e fenomenologia del collezionismo in Italia edito da Johan&Levi, che presentano alle 18,30 alla Pinacoteca Agnelli (Lingotto, via Nizza 230). Con la partecipazione di Luca Beatrice.

Fabbrica delle E

Come sopravvivere ai figli adolescenti


alle 20.30
I ragazzi di oggi sono diversi da quelli di ieri, dagli adolescenti che sono stati i genitori. Ma anche i genitori di oggi sono diversi da quelli di ieri. Questa sera , alla Fabbrica delle E di corso Trapani 91/b. conferenza sul tema Leducazione dei figli adolescenti. Come sopravvivere a silenzi, conflitti, trasgressioni ed essere felici. Relatore Roberto Bertolino, etnopsicologo del Centro F. Fanon.

Teatro Superga

Romeo & Giulietta giovani e moderni


alle 21
La dirompente energia della giovinezza, il desiderio di esistere e di poter scommettere sulla propria vita, di essere invincibili e indomabili nei rapporti damore e damicizia: questa la strada interpretativa della tragedia di Shakespeare Romeo e Giulietta, in scena alle 21 al Teatro Superga a Nichelino (piazzetta Macario; ingresso: da 14 a 17 euro), con la compagnia Atir.

Circolo dei Lettori

Un carnefice e la legge dellodio


alle 21
Il protagonista un carnefice, sempre pi disilluso, nel libro di Alberto Garlini La legge dellodio pubblicato da Einaudi, di cui lautore parla alle 21 al Circolo dei Lettori (via Bogino 9). Ad affiancarlo in questo percorso a ritroso sulla storia del ventenne neofascista Stefano Guerra nel 1968 e la sua partecipazione alle trame nere italiane dal 69 al 72, saranno Riccardo Chiaberge e Giorgio Vasta.

T1 T2 PR CV

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 78

Speciale Cultura

A cura della Manzoni Pubblicit

UNA ROMANTICA STORIA DAMORE


una leggenda o una verit scientifica che due fiori di Crocus convogliarono a giuste nozze?
Quali sono le origini dello zafferano? Il termine zafferano deriva dal latino safranum che risale a sua volta allarabo zafern, parola a cui si attribuisce unorigine persiana. La radice di questa parola si ricollega al colore giallo, lo zafferano era usato infatti nei Paesi mediorientali e orientali anche come tintura vegetale. In India lo zafferano viene chiamato kesar, parola che indica il colore giallo arancione dellabito che si indossa durante le cerimonie sacre. Lorigine della parola zafferano non ci aiuta per a stabilire lorigine della pianta. Infatti non facile definire con esattezza il paese da cui essa provenga. Forse lo zafferano comparso per la prima volta ai piedi dellHimalaya, oppure proviene dal Kashmir, una regione asiatica posta tra lIndia e il Pakistan, o dallantica Persia, o forse originario del bacino del Mediterraneo. Nessuno lo pu dire con certezza. Oggi non esiste al mondo un solo fiore di crocus sativus (il fiore dello zafferano) allo stato selvatico; tutti i bulbi di zafferano presi in esame, dal bacino del Mediterraneo alla Persia e allIndia, hanno lo stesso patrimonio genetico e ci significa che derivano tutti dalla stessa pianta. Un fatto veramente eccezionale! Di questa spezia possiamo solo dire che giunta fino a noi grazie a una catena ininterrotta di coltivatori, viaggiatori e commercianti che, fin dai tempi pi antichi, hanno fatto conoscere il suo prezioso colore e il suo particolare sapore a tutto il mondo. E di unaltra cosa possiamo essere certi, ovvero che la spezia oggi usata nella nostra cucina la stessa che antichi Egizi, Romani o Greci assaporavano e utilizzavano per la preparazione di cosmetici, rimedi medicinali, tinture di tessuti, ecc. Uno studioso del XIX secolo, Paul Chappellier, al fine di diffondere sempre pi la cultura dello zafferano, a cui dedic tutto la sua vita, ipotizz lorigine dello zafferano, ma la sua ipotesi era pi simile a una leggenda che non a unaffermazione scientifica. Egli sosteneva infatti che, migliaia di anni fa, due fiori di crocus selvatico, grazie a un insetto o a una divinit della natura, convolarono a giuste nozze. Da questa unione nacque il bulbo che diede vita al fiore dello zafferano e da tale bulbo ebbero origine i bulbi di crocus sativus di tutto il mondo. Una leggenda... Cera una volta un vecchio uomo, come si racconta ancora oggi in Kashmir, che, vedendo avvicinarsi la carestia, raccolse le sue ultime forze e lasci il villaggio. Durante il cammino fu fatto prigioniero da alcuni nomadi il cui capo era malato. Il vecchio uomo, grazie al suo sapere, fu in grado di curarlo e cos, come ringraziamento, il capo dei nomadi gli don ci che di pi prezioso possedeva: un bulbo di zafferano. Il nomade spieg al vecchio le grandi virt di questa pianta; questultimo torn al suo paese per aiutare, proprio con lo zafferano dalle numerose propriet curative, le persone che aveva lasciato. Gli abitanti del villaggio ritrovarono cos forza e coraggio e da allora in Kashmir si ricorre allo zafferano. ...E una grande verit Le leggende contengono una parte di verit e anche questa non fa eccezione. Non possiamo sapere se la storia del vecchio uomo sia vera o meno, ma sicuramente lo zafferano possiede molte propriet. Utilizziamolo dunque nella nostra dieta quotidiana per usufruire dei suoi benefici effetti e ricordiamoci che con lo zafferano portiamo in tavola anche le antiche culture a cui dobbiamo la conoscenza della preziosa spezia: passato e presente saranno cos uniti per migliorare il nostro futuro. Per Informazioni: Bonetti S.p.A. Via Delle Forze Armate, 320 - 20152 Milano Tel. 02 45.62.082 - Fax 02 48.91.07.69

DA 75 ANNI IL VINCENTE IN CUCINA

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Giorno e Notte 79

Teatro Regio

Una scabrosa Butterfly nella prigione trasparente


Una bambina in jeans e maglietta nella perversa Tokyo di oggi
SILVIA FRANCIA

blocknotes
LIBRI

Liberalismo
Alle 18 Francesco Forte, Pier Franco Quaglieni, Pier Giuseppe Monateri e Enrico Morbelli presentano il Dizionario del liberalismo, edito da Rubbettino. A cura del Centro Pannunzio. Circolo della Stampa, corso Stati Uniti 27

Mar. 21
Febbraio
DO 5 12 19 26 LU 6 13 20 27 MA 7 14 ME 1 8 15 22 29 GI 2 9 16 23 VE 3 10 17 24 SA 4 11 18 25

: 21 28

Restauri
Alle 21,30 presentazione del volume Il restauro degli arredi lignei. Lebanisteria piemontese. Studi e ricerche a cura di Carla Enrica Spantigati e Stefania De Blasi, pubblicato da Nardini. Con le autrici: Cristiana Maccagno, Rosaria Cigliano, Edith Gabrielli, Luigi Quaranta e Kirsten Aschengreen Piacenti. Segue visita guidata allAppartamento di Levante. Palazzina di Caccia di Stupinigi, Citroniera di Levante, Nichelino, piazza Principe Amedeo 7 di Silvio Fiorella e Luciano Celabda, in arte il duo Sangue Vivo, dal titolo Strie. Ingresso a offerta libera. Caf Liber corso Vercelli 2

Una Butterfly in odore di pedofilia, turismo sessuale, prostituzione minorile e quantaltro di peggio. Piccola, esotica farfalla, chiusa dentro una prigione di plexiglas: nella pancia della Tokyo odierna e vorticosa, una bambina in jeans e t-shirt. Passa di l un americano, dollari a piovere e macchinone sotto al sedere. E, la sventurata manzonianamente - risponde. una messa in scena che lo stesso staff del Regio ammette passibile di far discutere, quella che debutta stasera alle 20, nella platea di piazza Castello, secondo lallestimento di grande impatto firmato da Damiano Michieletto con le scene di Paolo Fantin e i costumi di Carla Teti. La direzione dellOrchestra e del Coro del Teatro Regio affiLADATTAMENTO

MUSICA

Arpa
Oggi e domani, 10 - 13 e 14,30 17,30, masterclass su Il repertorio virtuosistico dellarpa. Docente Letizia Belmondo. Lezioni aperte agli studenti interni ed esterni del corso di arpa del Conservatorio. Conservatorio Porte Aperte via Mazzini 11

Memoria
Alle 18 presentazione del libro di Nicola Pavese e Filippo Radogna A Ckiede Tiembe...! Personaggi, luoghi e fatti della memoria ferrandinese ed. Las cupola verde di Ferrandina. Si parla anche del volume Ciarlatani di sempre di Felice Lafranceschina, edito da Neos. Museo Regionale di Scienze Naturali, via Giolitti 36

Trio Johannes
Alle 21 in Accademia di musica, concerto del Trio Johannes: Francesco Manara (violino), Massimo Polidori (violoncello) e Claudio Voghera (pianoforte). In libretto l'integrale di Johannes Brahms Dal trio al sestetto. Ingresso 20 euro. Pinerolo, viale Giolitti 7

Una riscrittura in odore di turismo sessuale pedofilia e prostituzione


data al giovanissimo Daniele Rustioni, che proprio al Regio fece il suo debutto operistico prima che la sua carriera virasse verso i grandi teatri del mondo. Il maestro del Coro, invece, Claudio Fenoglio. Nel ruolo di Pinkerton e Butterfly ritornano il tenore Massimiliano Pisapia e il soprano Raffaella Angeletti. Figurano anche nel cast: il baritono Domenico Balzani (Sharpless), il mezzosoprano Giovanna Lanza (Suzuki), il tenore Gregory Bonfatti (Goro), il baritono Paolo Maria Orecchia (Yamadori) e il basso Riccardo Ferrari (lo zio). Il disegno delle luci affidato a Marco Filibeck, la regia ripresa da Roberto Pizzuto. Al centro della scena

Lallestimento di Michieletto
l che si scontrano realt e illusione, l abitano slancio e tenerezza, fiducia e disperazione, affetti, momenti perduti, sogni, indifferenza e cinismo fra Pinkerton e Cio Cio San

VARIE

Casa Esposito
Alle 18,30 si parla del libro di Pino Imperatore Benvenuti in casa Esposito: con lautore partecipano Francesco e Giuseppe Forlani. Libreria La Torre di Abele, via Pietro Micca 22

Sessuologia
Alle 19 proiezione del documentario Rossulela girato da Margherita Pescetti, sulla vita dellultimo femminiello di Napoli. La regista interviene al dibattito su Trans-Mutazioni. Il transessualismo e le sue declinazioni passate visti attraverso gli occhi del cinema documentaristico. Fondazione Carlo Molo, via Sacchi 42/f

una piccola stanza di plexiglass, la casa-prigione di Butterfly, l che si scontrano realt e illusione, l abitano slancio e tenerezza, fiducia e disperazione, affetti, momenti perduti, sogni, indifferenza e cinismo si legge nelle note di regia dello spettacolo, che incluso in un poker dal sapore internazionale. Tra febbraio e marzo, difatti, il Regio propone ben quattro allestimenti, che si susseguono, alternandosi lun laltro: si cominciato con Il barbiere di Siviglia, in scena dallaltroieri sino al 26 febbraio. Ora tocca a Madama Butterfly, che resta in cartellone sino al 28 febbraio, seguita da un altro caposaldo pucciniano, La bohme, programmata dal 6 al 17 marzo e dal Rigoletto di Giuseppe Verdi (14-20 marzo).

Una programmazione tanto serrata un inedito per lItalia, che si accosta cos agli standard dei Paesi pi artisticamente evoluti dEuropa dice Walter Vergnano, sovrintende del Regio. E aggiunge: In questo modo, inoltre, riusciamo a proporre, grazie a allestimenti agili e al contributo di forze in gran parte di casa, unofferta di qualit, capace di soddisfare le tante richieste del nostro pubblico. Lo prova il fatto che, per questo poker di titoli, difatti, i biglietti sono quasi tutti esauriti. Non manca, nei promotori, un intento anche pedagogico: Bello proporre dei classici, che piacciono oggi e piaceranno sempre e che possono servire per avvicinare alla grande musica operistica anche il pubblico dei giovani.

La commovente vicenda della giovanissima Cio Cio San, sedotta e abbandonata dal tenente dei marines Pinkerton, e proiettata su un fondale di valori distorti e inconsistenti, raccontata dalla voce della Angeletti, soprano torinese che ha vinto concorsi come il Pavarotti e si specializzata, oltre che nel repertorio mozartiano, proprio in quello pucciniano e verdiano. Subalpino, ma con numerose esperienze internazionali, pure Massimilano Pisapia, la voce di Pinkerton. Lo spettacolo, che si replica gioved e sabato alle 20, marted 28 febbraio alle 15, trasmesso in diretta da RaiRadio3, stasera alle 20.
Teatro Regio Piazza Castello Tel: 011/8815.241-242

Mente Locale
Alle 18,30 Gaetano Seriale, per dieci anni sindaco di Ferrara, presenta il suo libro Mente locale Bompiani: racconta la sua esperienza politica. Intervengono Piero Fassino e Vera Schiavazzi. Circolo dei Lettori, via Bogino 9

Carnevale
Per festeggiare il marted grasso alle 15,30 laboratorio per bambini dai 5 anni dal titolo: Sar un prode o uneroina?. Costo: 4 euro. Borgo Medievale, parco del Valentino
a cura di Tiziana Platzer giornonotte@lastampa.it

SPETTACOLI

Streghe
Alle 21,30 per la rassegna Teatro a buffet, spettacolo

Circolo dei Lettori

Lautrice
Raffaella Romagnolo nata a Casale Monferrato, ma da piccola si trasferita a Ovada. Nel romanzo, unintensa saga familiare, cruciale luso del dialetto

Tre generazioni di donne piemontesi


La Masn sessantanni di saga monferrina
STEFANO PRIARONE

Tre donne. Una casa nel Basso Monferrato. Sessantanni di storia italiana. Cos si pu sintetizzare La Masn, il nuovo romanzo di Raffaella Romagnolo (Piemme, 336 pagine, 16,50 Euro) che sar presentato questa sera alle 18.30 al Circolo dei lettori. Con lautrice, sar pre-

sente Margherita Oggero. Le tre donne sono Emma, che nel 1935 sposa un ciabattino zoppo e con lui abiter a lungo nella Casa dei Francesi (cos chiamata perch alcuni membri della famiglia erano andati a lavorare in Francia), sua figlia Luciana e la nipote Anna, che, nata negli Anni Setatnta, la prima che pu studiare e laurearsi. Raffaella Romagnolo nata a Casale Monferrato, ma da piccola si trasferita a Ovada, nellAlto Monferrato, a due passi dalla Liguria. Nel romanzo, un intensa saga familiare, cruciale luso del dialetto (masn significa bambino o bambina in

piemontese). Ho usato molti termini dialettali, perch sono legati a sensazioni che ho vissuto da bambina, dice lautrice. Non si tratta per di un libro autobiografico: magari prendevo un dettaglio, un suono, unimmagine, e da l partivo inventando. Come ha detto una volta Giuseppe Pontiggia, importante che funzioni sulla pagina, non nella realt una storia di donne, dove gli uomini non fanno una gran figura, o sono poco presenti. Le tre protagoniste sono forti, ma la nonna e la madre lasciavano le scelte importanti agli uomini. Progressivamente si emancipa-

no, come in un romanzo di formazione che prevede per pi voci, pi personaggi: Luciana vive il miracolo economico italiano, lascia la campagna, fa loperaia e scopre un mondo nuovo. Anna va allUniversit , ma frenata dalla crisi economica. Perch la crisi che in questi anni sta raggiungendo il culmine, si stava gi manifestando nella seconda met degli anni Novanta: quando mi sono laureata il titolo ti garantiva ormai ben poco. Rispetto al suo romanzo di esordio (Lamante di citt, ed. Fratelli Frilli, 2007) lautrice sembra aver trovato in La Masn la sua ve-

ra voce. Lamante stato una prova generale, volevo vedere se riuscivo a scrivere una storia e ho messo insieme un giallo molto alla Fruttero & Lucentini, almeno nelle intenzioni. Per mi stato senzaltro utile: ha

avuto buone recensioni, che hanno spinto Piemme a contattarmi. La Masn invece una storia che sento davvero mia.
Circolo dei Lettori via Bogino 9 Tel: 011/ 432.68.27

T1 T2 PR CV

80 Sport Cronaca

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

S
Roma Juventus
Chibsah, Sabelli.

port
PAGINA A CURA DI SILVIA GARBARINO

Basket, la Zero Uno vince contro Castelletto Ticino


Per le vostre segnalazioni scrivete a sporttorino@lastampa.it
I

La ZeroUno Torino batte Castelletto Ticino 87-82 e si conferma al secondo posto nella DNA maschile di basket. Match combattuto nonostante i novaresi siano ultimi in graduatoria: Torino ha piazzato l'allungo decisivo nel terzo quarto, dopo avere inseguito per met gara e nel finale ha controllato non senza patemi. Castelletto ha avuto la possibilit di portare i match al supplementare sbagliando per due conclusioni da tre punti. Marcatori ZeroUno: Giadini 9, Fontecchio 4, Parente 8, Tassinari 9, Portannese 8, Giusto 8, Conti 14, Defant 5 Masper 22.

Viareggio Cup: battuta la Roma in finale (2-1)

sportflash
Hockey ghiaccio
I

Juventus, ottava meraviglia


Decidono i gol di Beltrame e Padovan. Eguagliato il record di Inter e Fiorentina
1 2
MISTER BARONI
Roma: Pigliacelli; Sabelli, Orchi, Barba,

Valpe sfida decisiva


La Valpe fa visita questa sera, nel 6 turno del relegation round, al Renon (ore 20,30) per una sfida delicatissima in chiave playoff.

Calcio femminile
I

Toro oggi recupera

Nego, Verre, Viviani, Ricci M. (st 1 Frediani), Politano (st 31 Leonardi), Tallo, Piscitella. All. De Rossi.
Juventus: Branescu; Untersee, Goua-

Un successo importante Ma non finita

no, Rubin, Belfasti, Appelt (st 15 Schiavone), Chibsah, Spinazzola, Beltrame, De Silvestro (st 25 Bouy), Padovan (st 43 Garcia). All. Baroni. Reti: pt 6 Beltrame, 23 Padovan; st 13 Piscitella. Arbitro: Bergonzi di Genova.
Note: Ammoniti Orchi, Nego, Viviani,

Dopo la sconfitta di sabato contro la Torres, il Toro ci riprova oggi alle 14.30 nel recupero della 13 di andata contro il Firenze sul campo del Barcanova, in via Occimiano 17 a Torino. Intanto domenica la Juve tornata alla vittoria contro lOristano, dopo quasi tre mesi a secco, grazie ai gol di Usseglio e Trapani.

Tiro con larco


I

A Pino doppio Botto


Nella 19 edizione del Trofeo Citt di Pino Torinese, gara interregionale, nellarco olimpico seniores vittoria di Giorgio Botto (Delle Alpi) con 565 punti davanti a Salvatore Gabro (Alpignano) con 533. Tra le donne successo di Anna Botto ed Elisabetta Mijno, anchesse degli Arcieri Delle Alpi, entrambe a quota 558.

IVANA CROCIFISSO

E sono otto. La Primavera della Juventus si aggiudica lennesima Viareggio Cup della sua storia, la sesta in dieci anni, a conferma del salto di qualit fatto dal settore giovanile bianconero nellultimo decennio. Otto trofei, record insieme a Milan e Fiorentina, con la Roma, campione dItalia in carica,battuta 2-1 in una delle pi belle finali degli ultimi anni, che resta a quota 3 successi. La vecchia Coppa Carnevale manca dalla bacheca della societ capitolina dal 91, unica manifestazione a non essere conquistata dalla Primavera della gestione De Rossi. Una gara intensa, ricca di occasioni da una parte e dallaltra, molto ben giocata anche tatticamente. Il rammarico dei giallorossi di aver regalato un tempo, mentre la Juventus partita subito a mille, trovando l1-0 dopo appena 6. Beltrame gela gli avversarsi raccogliendo il suggerimento perfetto di Spinaz-

Coppa Italia prossimo obiettivo


La Juve potrebbe rincontrare la Roma, campione dItalia in carica, nella finale di Coppa Italia, ma i bianconeri devono superare prima lostacolo Fiorentina

zola, che scavalla da metacampo sino allarea giallorossa per servire il compagno. Pigliacelli evita ai suoi di subire il 2-0 due giri di lancette pi tardi, chiudendo lo spec-

trofei vinti in dieci anni


La Juve ha vinto nel 2003, 2004, 2005, 2009, 2010 e 2012. Le altre due vittorie sono del 1961 e 1994

chio a Padovan. La Roma si fa vedere solo a sprazzi, la squadra di Baroni determinata e fresca colpisce ancora, al 23'. Molto bravo di nuovo Spinazzola a pescare Padovan: stavolta il bianconero non sbaglia. Roma sotto di due reti, in confusione, rischia di prendere anche il terzo gol ma Padovan, servito sotto porta da Untersee cicca clamorosamente il tocco, complice un rimbalzo beffardo del pallone. La partita si riaccende al 13' del secondo tempo quando Piscitella batte Branescu con un destro a giro dal limite. Tra il 20' e il 24', la squadra di De Rossi colleziona tre occasioni

limpidissime. La Juve, che ha speso molte energie nella prima frazione, soffre il ritorno degli avversari ma resiste a tutti gli assalti. Con linserimento di Bouy al posto di padovan i bianconeri riconqustano pi equilibrio e avrebbero lopportunit di sigillare il risultato con Beltrame e Spinazzola, ma Pigliacelli dimostra ancora il suo talento sia fra i plai che in uscita. Al fischio di Bergonzi esplode la gioia dei ragazzi bianconeri che non dimenticano nei festeggiamenti il compagno Ruggiero, infortunatosi durante il torneo, sventolando la maglia numero 7.

Trofeo e golden boy. La Juventus fa sua ledizione numero 64 del Viareggio e pu anche vantare in rosa il giocatore premiato come migliore di tutto il torneo, Leonardo Spinazzola. Primo successo da tecnico per Marco Baroni: una bellissima soddisfazione, gratificante e stimolante. Per questo dobbiamo pensare gi al prossimo obiettivo. La gara stata preparata molto bene. Roma in difficolt nei primi minuti? Merito nostro, dellintensit che ci abbiamo messo. Poi stato fisiologico il calo nella ripresa. Soddisfazione condivisa da tutto lo staff bianconero, a partire da Gianluca Pessotto. Fare nomi per la prima squadra? Non sarebbe giusto. Oggi ha vinto tutto il gruppo. Hanno sofferto e lottato sino allultimo istante e meritano applausi. [I.CRO.]

Pallanuoto, serie C
I

Dinamica fa cinquina
Quinta vittoria in altrettante partite per la Dinamica. La squadra torinese mantiene la vetta a punteggio pieno battendo 10-3 il Farnese Piacenza.

Atletica leggera
I

Vergnano 1nei 60
A Bra, nel Meeting Indoor regionale, nella categoria cadetti vittoria nei 60 metri di Andrea Vergnano (Polisportiva Novatletica Chieri) in 757. Nella gara femminile terzo posto di Chiara Piardi del Cus To in 827. Nei 60 ostacoli successo per Luca Lombardo (Safatletica), primo con 905.

Nuoto, esordienti

Ciclismo
IN EDICOLA AL PREZZO SPECIALE DI SOLI 2,00*
Pubblicazione realizzata dall'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d'Aosta, destinata ai bambini e alle famiglie, che invita a trascorrere una giornata insolita alla scoperta di siti, paesaggi e patrimonio culturale di Valle d'Aosta, Savoia e Alta Savoia, allinsegna dell'apprendimento sotto forma di gioco.
www.priulieverlucca.it
* oltre al prezzo del quotidiano

CN To e River Borgaro Il ct azzurro Bettini sbancano il Liberazione mette alla prova Felline
Nella piscina della Esseci a Calenzano (Fi), si svolto il 27 Trofeo della Liberazione di nuoto giovanile, dominato dagli atleti del Centro Nuoto Torino e del River Borgaro. Le due societ, riunite sotto la stessa bandiera del CNT, con 543 punti hanno preceduto nettamente le toscane Esseci (420) e Fiorentina (317). Per il Centro Nuoto Torino, che ripete le affermazioni degli anni passati, il successo ancora pi significativo perch riguarda entrambe le classifiche parziali: categoria Esordienti A ed Esordienti B. Cinque medaglie su 5 gare per Vittorio Casassa (50 farfalla, 50 e 100 sl, staffette), Alice Cecchetto (100 rana, 100 misti, 100 sl e staffette) e Rebecca De Rosa (50 farfalla, 50 sl, 100 dorso e staffette); doppi ori per Fabiana Barcia Fabiana (100 dorso, 100 mx), Anita Bizzoca (50, 100 rana), Bianca Elena Boido (50, 100 dorso), Veronica Cisaro (50 farfalle, 100 sl), Jacopo Malatrasi (50, 100 dorso), Luca Saluta (50, 100 dorso) e Ludovico Viberti (50, 100 rana); successi singoli infine per Sebastian Albu, Carlotta Bergantin, Vittorio Cisaro, Riccardo Calvetti, Beatricce Giorgis, Davide Gorgerino, Alessandro Maggia e Davide Cresto Ferrino. [G.VIB.] La notizia non ancora ufficiale, ma gi sicuro che la settimana prossima Fabio Felline parteciper in Toscana ad un mini-ritiro indetto dal ct azzurro Paolo Bettini e riservato ad un gruppo di giovani professionisti di interesse nazionale. Lo ha confermato lo stesso ct in occasione del Trofeo Laigueglia, dove Fabio ha pedalato in prima linea fino a 5 chilometri dal traguardo. Ho perso 50 metri sullo strappo di Pinamare - ha detto il neo-acquisto della Androni Giocattoli - e poi non ho trovato collaborazione per ricucire lo strappo. Ma sono soddisfatto della mia prestazione. E naturalmente sono

Under 23
Felline, 22 anni, ha la possibilit di partecipare al Mondiale di categoria in Olanda

contento che Bettini mi offra questa opportunit. La novit che Fabio, che non ha ancora compiuto 22 anni e appartiene ad una formazione Professional (e non Uci-Pro Team), ha la concreta possibilit, fino all'anno scorso non prevista dalla Federciclo, di partecipare a settembre al Campionato mondiale Under 23 in Olanda. [F.BOC.]

Distribuito nelle edicole di PIEMONTE, LIGURIA e VALLE DAOSTA

infoculture@regione.vda.it

www.lastampa.it

MARTED 21 FEBBRAIO 2012 LA STAMPA 81

T1 T2 PR CV

SIAMO APERTI 7GIORNI SU 7

PI CORTESIA - PI ASSISTENZA - PI CONVENIENZA

TUTTA LA GAMMA FIAT NUOVA IN CONSEGNA RAPIDISSIMA


PREZZO PROMOZIONALE ESCLUSO VOLTURA.

FIAT GRANDE PUNTO 3P


KM ZERO

GPL

CLIMATIZZATORE 2 AIRBAG RADIO CD MP3

8.900
2 COL. DISP.

**

DISPONIBILE ANCHE 5 PORTE

FIAT BRAVO 1.4 90CV


**Prezzi al netto dello sconto rottamazione.

GPL

CLIMA 4 AIRBAG ESP RADIO CD

KM ZERO

13.900

**

2 COL. DISP.

LANCIA MUSA 1.3 MJT 95CV S&S AZIENDALE


La fotografia puramente indicativa - offerta valida esclusivamente sulle vetture in pronta consegna.

3 COL. DISP.

11.900

CLIMATIZZATORE 6 AIRBAG CERCHI IN LEGA NAVIGATORE SATELLITARE RADIO CD ** FENDINEBBIA VERNICE METALLIZZATA

CLIMA ESP 6 AIRBAG CERCHI IN LEGA NAVIGATORE SATELLITARE VERNICE METALLIZZATA

12.900

**
2 COL. DISP.

FINANZIAMENTI PERSONALIZZATI ANCHE SENZA ANTICIPO


FINO A 3.000 EURO DI SCONTO ROTTAMAZIONE PER IL RITIRO DELLA VOSTRA AUTO SULLACQUISTO DI UNA VETTURA AZIENDALE, KM ZERO O DOCCASIONE. ESPOSIZIONE DI 300 AUTO KM ZERO E AZIENDALI IN PRONTA CONSEGNA
APERTI DAL LUNED AL SABATO TUTTO IL GIORNO ORARIO 9-12.30/15-19.30 E DOMENICA APERTO ORARIO 15-19.30 UNICA SED

CORSO FRANCIA 341 - Tel. 011.4030361 - Torino


VENDITA AUTO NUOVE, AZIENDALI E OCCASIONI (PARCHEGGIO DI FRONTE) METR STAZIONE MARCHE

www.autofrancia.it

FEB.1

CENTRO ASSISTENZA VIA F. DE SANCTIS 15 (ang. piazza Massaua) Tel. 011.713320 - Torino

Per finanziamenti documentazione precontrattuale in concessionaria.

ALFA MITO 1.6 MJT 120CV DISTINCTIVE AZIENDALE

Consumi ed emissioni di ogni vettura proposta sono disponibili in concessionaria.

T1 T2 PR CV

82 PUBLIKOMPASS

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE AUTO

UN MODELLO ORMAI CLASSICO DEL COLOSSO GIAPPONESE

Toyota Nuova Yaris, la city car nata per conquistare la strada


Una city car compatta e intelligente progettata per portarti ovunque? La risposta semplice: Nuova Yaris, agile e moderna, con interni spaziosi e confortevoli, dotati di tecnologia semplice e intuitiva. Il suo equipaggiamento comprende una telecamera posteriore per il parcheggio e Toyota Touch&Go, il nuovo sistema touch screen di Toyota con navigatore, applicazioni e funzioni online per sfiorare il futuro con un dito. Vediamo le sue caratteristiche principali: sedili rivestiti in tessuto esclusivo, sedi-

Il sistema Toyota Optimal Drive assicura prestazioni brillanti, consumi minimi ed emissioni ridotte
le lato guida regolabile in altezza, Volante regolabile in altezza, chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici anteriori, tasca portaoggetti schienale sedile passeggero, sette airbag, promemoria cintura sedili posteriori, controllo della stabilit del veicolo e di trazione. Particolarmente curati gli interni, progettati per tutte le esigenze. I sedili posteriori reclinabili e offrono il massimo della flessibilit, per variare la capacit di carico a seconda dei tuoi bisogni; il bagagliaio progettato per ottimizzare gli spazi e dare la massima capacit di carico. Grazie ai sedili anteriori, snelli ed ergonomici, anche chi siede sui sedili posteriori pu godere del massimo comfort, mentre il tetto panoramico optional consente alla luce naturale di entrare nellabitacolo. Inoltre, le tendine a scomparsa, che separano la parte anteriore da quella

posteriore, permettono di modulare latmosfera di viaggio per ogni passeggero. La tecnologia Toyota Optimal Drive garantisce prestazioni brillanti, consumi minimi ed emissioni ridotte. Un risultato ottenuto grazie alla combinazione di ingegneria meccanica avanzata, design innovativo e sistemi di trasmissione evoluti. Unire tutte queste caratteristiche in un solo motore porta ad un cambiamento epocale:una nuova era fatta di prestazioni pulite, che minimizzano i consumi di carburante e le emissioni di CO2.

Da sottolineare, inoltre, il tema sicurezza, una delle priorit della Casa giapponese. Su questo aspetto Toyota ha ottenuto molti risultati, ma tra tutti la Nuova Yaris di certo il migliore. Vediamo. Il sistema Abs impedisce che le ruote si blocchino durante la frenata, mentre lebd ottimizza la forza frenante su ogni ruota. Questi dispositivi lavorano in sinergia per garantire un controllo dellauto senza paragoni. Ci sono poi il Brake Assist, che si attiva nelle frenate di emergenza, il Controllo di Stabilit del Veicolo (Vsc), che at-

tiva i singoli freni e gestisce le accelerazioni del motore per prevenire lo slittamento in curva e su superfici scivolose. Il Controllo della trazione (TRC) funziona invece nelle accelerazioni eccessive: riduce la potenza del motore e controlla la forza della frenata per ripristinare laderenza sulla strada. Ci sono poi 7 airbag (anteriori, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore) e sedili con sistema Whiplash Injury Lessening (WIL), che proteggono testa e schiena, riducendo il rischio di lesioni da colpo di frusta.

430,09

6,08 %.

Avensis Berlina 1.8 Valvematic Lounge: prezzo di vendita 25.900, prezzo chiavi in mano (I.P.T. esclusa) con il contributo dei concessionari. Anticipo 7.073,78. 59 rate da 430,09. TAN (fisso) 5,00%. TAEG 6,08%. Rata finale 6.496,79. Coperture Incendio e Furto (furto, incendio, rapina, calamit naturali, eventi socio politici, atti vandalici, cristalli, assistenza stradale e altre garanzie speciali), GAP, Kasko Collision, Manutenzione Progammata per 6 anni ed estensione di garanzia per due anni incluse nelle rate per lintera durata del finanziamento (se opzionate). Importo dei servizi 6.787,92. Esempio calcolato sulla provincia di TO. Durata del finanziamento 60 mesi. Spese d'istruttoria 302,50. Spese d'incasso 2,90 per ogni rata. Imposta di bollo 14,62. Importo totale finanziato 18.826,22. Totale da rimborsare 25.375,31. Lesempio calcolato su una percorrenza massima di 20.000 Km annui. Costo per Km eccedente 0,05. Tutti gli importi sono IVA inclusa. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli informativi in concessionaria. Offerta valida fino al 29/02/2012. La versione raffigurata del modello puramente indicativa.

Valori massimi: consumo combinato 14,9 Km/l, emissioni CO2 173 g/km.

T1 T2 PR CV

SPECIALE AUTO
SCOPRI UNO DEI MODELLI DI SUCCESSO DELLA CASA FRANCESE

PUBLIKOMPASS
SERVIZI PROMOZIONALI

83

Citron DS3, mai nessuna come lei tecnica e design nellauto da sogno
Mai nessuna come lei: il design della DS3 spazza il passato e si proietta nel futuro. Un solo dettaglio si ricollega a quanto gi visto dagli amanti della Citron: il montante centrale a forma di pinna che sembra sostenere il tetto flottant, cos definito in virt della forma e del colore che, contrastando con quello della carrozzeria, lo fa sembrare separato dal resto dellauto. Un altro elemento peculiare costituito dalle due fasce di Led verticali che inbile posteriori, che danno un grande contributo alla precisione di guida, assieme al volante di diametro ridotto (363 mm) e al servosterzo appositamente calibrato per trasmettere un feeling sportivo. Grandissima cura anche nei dettagli, che nella Ds3 significano lusso raffinato e alta qualit delle finiture. Labitacolo costruito utilizzando materiali pregiati: metallo satinato, pelle e cromature che affascinano. La Ds3 potr avere una pedaliera sportiva in alluminio con cu-

Un programma ad hoc consente di partecipare alla personalizzazione della propria vettura


corniciano il frontale: un tocco di design che rende la DS3 estremamente aggressiva e immediatamente riconoscibile. E per chi vuole mettere la propria firma sullauto, ecco lopportunit che offre Citron, grazie a un programma di personalizzazione (chiamato co-design), che consente al cliente di partecipare alla progettazione dellauto. Il colore di tetto, carrozzeria, retrovisori, cerchi e coprimozzi pu essere scelto dallacquirente a piacimento, cos come gli interni, che hanno ben 8 varianti di finitura per la plancia, 7 pomelli del cambio e 3 tinte dei rivestimenti in pelle. Le combinazioni di colore scocca/tetto sono ben 38, che si possono abbinare a 12 tipi di cerchi in lega da 16 o 17 pollici. E ancora: Citron ha pensato a chi vuole di pi: ecco allora anche gli adesivi, per personalizzare persino il tet-

Grandissima cura nei dettagli, che si traduce in lusso raffinato e alta qualit delle finiture
scinetti antiscivolo, per assicurare comfort e precisione di guida. La leva del cambio, che unisce particolari satinati alla brillantezza di un colore o alla morbidezza della pelle, garantisce una presa perfetta. I comandi del climatizzatore automatico, incorniciati da una modanatura cromata, sono perfettamente integrati nella console centrale. I sedili anteriori sportivi ma al tempo stesso confortevoli sono avvolgenti e regolabili in inclinazione, lunghezza e, secondo le versioni, in altezza. Con linterno in pelle sono anche riscaldabili, per poter godere appieno del piacere offerto dal rivestimento. Nellabitacolo ecco anche il comparto dellalta tecnologia: posta elettronica e navigatore sempre connesso al web. Citron DS3, lauto da sogno che finalmente trovate al risveglio.

to della propria DS3. Naturalmente c variet anche nella tipologia di temi stilistici (da Urban Tribe a Onde, da Zebra a Pearl), ma la proposta di allargher. Ma passiamo ai motori. La Citron DS3 spinta da cinque motori, tutti Euro 5. Ci sono due diesel, HDi FAP da 112 e 92 CV con cambio manuale a 5 e 6 rapporti, e tre benzina, il 1.6 THP da 155 CV, il 1.6 VTi da 120 CV (pure con cambio automatico), il VTi 95 CV e lHDi da 99 g/km di CO2. Il propulsore a benzina da 155 CV soddisfa ampiamente gli appassionati della guida: a cominciare dal rumore (musica per le

orecchie di chi si mette al volante), emesso dai terminali di scarico, sportivo come si conviene e mai invadente, grazie allinsonorizzazione dellabitacolo. Il THP piacevole da gestire nel traffico cittadino grazie alla coppia di 240 Nm disponibile dai bassi regimi che consente di avanzare in quarta o quinta marcia con un filo di gas. Ma lemozione aumenta decisamente non appena si schiaccia il piede sullacceleratore: lo scatto 0-100 km/h avviene in soli 7,3 secondi. Al motore si unisce un telaio con sospensioni pseudoMcPherson anteriori e a traversa deforma-

T1 T2 PR CV

84 Dove andiamo

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

I film

ATM - TRAPPOLA ...


Thriller. Regia di David Brooks, con Alice Eve e Josh Peck. Durata: 90 minuti. In una gelida notte tre colleghi vanno a prelevare denaro al bancomat di una cittadina americana: rimarranno ostaggi di uno psicopatico. Dallo sceneggiatore di Buried Chris Sparling.

E ORA DOVE ANDIAMO?

Massimo

Commedia drammatica. Regia di e con Nadine Labaki. Durata: 110 minuti. Dalla cineasta libanese di Caramel, la storia di 5 donne cristiane e musulmane in un villaggio nelle montagne.

per cinquantanni e di conseguenza personaggio di spicco della politica americana. La sceneggiatura di Dustin Lance Black (Milk).

THE ARTIST
Commedia. Regia di Michel Hazanavicius, con Jean Dujardin e Brnice Bejo. Durata: 100 minuti. Divo del muto nella Hollywood degli anni Venti, George Valentin si trova a fronteggiare lavvento del sonoro e lascesa di unattrice.

MIRACOLO A LE HAVRE
Commedia drammatica. Regia di Aki Kaurismki, con Andr Wilms e Kati Outinen. Durata: 93 minuti. Nella vita di un ex scrittore ritiratosi a vivere con la moglie nella citt portuale di Le Havre irrompe allimprovviso un ragazzino di colore, profugo dallAfrica.

E ORA PARLIAMO DI KEVIN


Drammatico. Regia di Lynne Ramsay, con Tilda Swinton e Ezra Miller. Durata: 112 minuti. Il sedicenne Kevin compie una strage in una scuola della provincia americana, la madre cerca di trovare un senso a questa tragedia.

LA TALPA
Spionaggio. Regia di Tomas Alfredson, con Gary Oldman e Colin Firth. Durata: 127 minuti. Nel 1973 George Smiley deve scoprire la talpa che i sovietici hanno infiltrato allinterno dei servizi segreti inglesi. Dal classico di John Le Carr.

A.C.A.B.
Drammatico. Regia di Stefano Sollima, con Pierfrancesco Favino e Filippo Nigro. Durata: 112 minuti. Cobra, Negro e Mazinga sono poliziotti senza scrupoli appartenenti al reparto della celere: nel loro gruppo entra la recluta Adriano. Dal libro di Carlo Bonini, dirige il regista del Romanzo criminale televisivo.

MISSION IMPOSSIBLE
Azione. Regia di Brad Bird, con Tom Cruise e Jeremy Renner. Durata: 132 minuti. Un attentato devasta il Cremlino: i sospetti ricadono sullagente Ethan Hunt, egli cercher in tutti i modi di dimostrare la sua innocenza. Quarto capitolo della saga, dirige lex animatore di Ratatouille e Gli incredibili.

HUGO CABRET
Avventura. Regia di Martin Scorsese, con Asa Butterfield e Chloe Moretz. Durata: 130 minuti. Negli anni Trenta il dodicenne Hugo Cabret un orfano che vive nascosto nella stazione di Parigi e per vivere ripara orologi: la giovane Isabelle lo porter a conoscere il regista George Melies. Dal libro di Brian Selznick, 11 nomination allOscar.

THE HELP
Drammatico. Regia di Tate Taylor, con Emma Stone e Viola Davis. Durata: 137 minuti. Nel 1962 la giovane Eugenia torna a casa nella cittadina di provincia dellAmerica del Sud dove cresciuta e comincia a scrivere un libro sulle domestiche di colore che lavorano nel suo quartiere. Dal best seller.

NON VISTO NV BRUTTO * MEDIOCRE ** INTERESSANTE/DIVERTENTE *** BELLO ****

ALBERT NOBBS
Drammatico. Regia di Rodrigo Garca, con Glenn Close e Mia Wasikowska. Durata: 110 minuti. In un lussuoso albergo nella Dublino dellOttocento lavora Albert, inappuntabile cameriere che in realt una donna.

LARTE DI VINCERE
Commedia drammatica. Regia di Bennett Miller, con Brad Pitt e Jonah Hill. Durata: 126 minuti. La storia vera di Billy Beane, general manager americano diventato famoso nel 2002 per aver formato una forte squadra di baseball, gli Oakland Athletics, con un budget ridotto.

Rock Hudson fa lo scrittore ma deve imparare a pescare


Lo sport preferito dalluomo di Howard Hawks il film con cui prosegue questa sera al Massimo Tre, via Verdi 18, la rassegna del Museo Nazionale del Cinema Magnifiche Visioni. Festival Permanente del Film Restaurato. La proiezione comincia alle 20,45, la pellicola viene proposta nella copia restaurata dalla Swoshbuckler Films, in lingua originale con sottotitoli in italiano. La commedia sincentra sul personaggio di Roger Willoughby, approdato alla notoriet per aver scritto un manuale di pesca e nella vita quotidiana responsabile alla vendita del settore sportivo dei grandi magazzini Abercrombie and Fitch. Egli in realt non ha mai pescato e quando il suo capo lo iscrive, per motivi pubblicitari, a una gara Roger decide di dire la verit alle organizzatrici dellavvenimento. Il cast: Rock Hudson, Paula Prentiss, Maria Perschy. Si replica domani alle 16. [D. CA.]

PARADISO AMARO
Commedia drammatica. Regia di Alexander Payne, con George Clooney e Shailene Woodley. Durata: 110 minuti. La vita di Matt King, avvocato di Honolulu, viene sconvolta dallincidente della moglie, ora in fin di vita: dovr prendersi cura per la prima volta delle figlie, scoprir che la consorte voleva chiedere il divorzio. Dallautore di Sideways.

JACK & JILL


Commedia. Regia di Dennis Dugan, con Adam Sandler e Katie Holmes. Durata: 91 minuti. Nella vita familiare del pubblicitario di successo Jack irrompe la petulante sorella Jill, pronta a stabilirsi in casa sua.

THE IRON LADY


Drammatico. Regia di Phyllida Lloyd, con Meryl Streep e Jim Broadbent. Durata: 105 minuti. La regista di Mamma mia! ripercorre la vita di Margaret Thatcher, prima donna leader del governo inglese.

IN TIME
Azione. Regia di Andrew Niccol, con Justin Timberlake e Amanda Seyfried. Durata: 109 minuti. Nella Los Angeles del futuro il tempo denaro: la vecchiaia stata sconfitta, ma solo i ricchi possono vivere a lungo. Accusato di aver ucciso il suo benefattore, Will Salas inseguito dalla polizia. Dirige lo sceneggiatore di The Truman Show.

TRE UOMINI E UNA PECORA


Comico. Regia di Stephan Elliott, con Xavier Samuel e Kris Marshall. Durata: 97 minuti. Un inglese conosce in Australia la donna della sua vita e decide di sposarla: i suoi amici, irriverenti e inaffidabili, lo raggiungono per la cerimonia. Dal cineasta di Priscilla.

40 CARATI
Azione. Regia di Asger Leth, con Sam Worthington e Elizabeth Banks. Durata: 102 minuti. Lex detenuto Nick Cassidy sale sul cornicione di un albergo di Manhattan minacciando il suicidio. Obiettivo: dimostrare la propria innocenza. O distogliere lattenzione.

TRAME A CURA DI DANIELE CAVALLA

BENVENUTI AL NORD
Commedia. Regia di Luca Miniero, con Claudio Bisio e Alessandro Siani. Durata: 110 minuti. Il campano Matteo costretto ad andare a lavorare a Milano.

WAR HORSE
Avventura. Regia di Steven Spielberg, con Jeremy Irvine e Emily Watson. Durata: 146 minuti. Durante la prima guerra mondiale il giovane Albert si mette alla ricerca del suo cavallo, venduto dal padre allesercito inglese. Dal romanzo di Michael Morpurgo, nel film seimila comparse.

SHAME
Drammatico. Regia di Steve McQueen, con Michael Fassbender e Carey Mulligan. Durata: 101 minuti. Affascinante manager newyorkese, Brandon ossessionato dal sesso: nella sua vita irrompe allimprovviso una sorella in cerca di affetto.

COM BELLO FAR ...


Comico. Regia di Fausto Brizzi, con Claudia Gerini e Fabio De Luigi. Durata: 97 minuti. Nella monotona vita matrimoniale di Andrea e Giulia irrompe un amico di lei, attore di film porno.

J. EDGAR
Drammatico. Regia di Clint Eastwood, con Leonardo DiCaprio e Naomi Watts. Durata: 137 minuti. Lautore di Gran Torino e Hereafter ricostruisce la storia di Edgar J. Hoover, fondatore e capo dellFbi

AGIESSE - ALFA TEATRO via Casalborgone

CASA TEATRO RAGAZZI E GIOVANI corso

16/I,tel.01181.93.529.Tornanoimarted del Bistrot marted 21 ore 20 con We we in concert. Gioved 23 ore 21.30 Zelig lab, il format teatrale dello Zelig televisivo condotto da Andrea Midena. Venerd 24 e Sabato 25 va in scena alle ore 21 Il medico di matrimoni regia di Marco Grilli. Domenica 26 ore 16.30 Il Principe Felice,spettacolodiburattiniperGiornidifesta/ Teatro per bambini. Agevolazioni particolari per Cral-Circoli-Unitre-Associazioni,convenzionate-affiliati Fitel.Per la stagione operettistica: ingresso gratuito ai bambini sotto i 12 anni ogni adulto pagante biglietto o carnet intero ALFIERI piazza Solferino 2, tel. 011 56.23.800.VarieetconM.Lopez,A.Schiavo e la Big Band Jazz Company. Regia M. Lopez. Ore 20.45. Repliche fino al 26 febbraio. Si prenota per Cercasi Tenore con G. Jannuzzo e M. Miconi, in scena dal 28 febbraio al 4 marzo. Biglietteria fino al 26 febbraio: lun 20 feb dalle 14 alle 20 da mar 21 a sab 18 feb dalle 11 alle 22.30 dom 19 feb dalle 14 alle 20 ARALDO via Chiomonte 3, tel. 34.56.101.583. Mercoled 22 ore 21 Brava..tribute competition: Britney Spears vs ChristinaAguileracon Barbari Invasori, variet. Venerd 24 ore 21 La leggenda del violino neroconLaCuevadelDuende,commedia. Domenica 26 ore 16 Si piglia chi si somiglia con La Rosa dei 20, commedia AUDITORIUM RAI p.zza Rossaro, tel. 011 81.04.653. Concerto Lo Stradivari di Khachatryan con lOrchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Gioved 23 e Venerd 24. Ore 20.30 CARIGNANO/TEATRO STABILE TORINO piazza Carignano 6, tel. 011 51.76.246. Blackbird di David Harrower con Massimo Popolizio, Anna Della Rosa e Silvia Altrui, regia Llus Pasqual. Spettacolo sconsigliato ai minori. Ore 19.30. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo

G. Ferraris 266/C, tel. 011 19.740.280. Sala Grande: Teatro dAosta presenta Pinocchio in musica con lOrchestra Giovanile della Valle dAosta. Ven. e sab. ore 21; dom. ore 16.30 CAVALLERIZZA/TEATRO STABILE TORINO via Verdi 9, tel. 011 51.76.246. Oggi ore 19.30 Il giocatore da F. M. Dostoevskij, adattamento e regia Annalisa Bianco, con Paolo Mazzarelli, Egumteatro. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo COLOSSEO via M. Cristina 71. Arie di e con LellaCosta.Mercoled22eGioved23.Ore 21. Mulatu Astatke Organizza Musica 90. Venerd 24. Ore 21. La biglietteria e aperta da luned a sabato in orario 10-13/15-19 - www.teatrocolosseo.it CONSERVATORIO GIUSEPPE VERDI piazza Bodoni.ImercoleddelConservatorio.Mozart: arie e duetti. Mercoled 22. Ore 17.30 (ingresso libero). Concerti per le scuole. I colori dellArpa ensemble darpe, Trilli e Glisses del ConservatoriodiTorino.Gioved23.Ore10.30. ERBA corso Moncalieri 241, tel. 011 66.15.447.MarleneD.ThelegendconQuince, al pianoforte A. Calvani. Regia R. Castagnari. Ore 21. Repliche fino al 26 febbraio. Si prenota per La Locandiera con la Compagnia Torino Spettacoli, in scena dal28febbraioal4marzo.Biglietteriafino al26febbraio:lun20febchiuso(operativa dalle 14 alle 20 la biglietteria del T. Alfieri e dalle 11 al 18 la biglietteria del T. Gioiello)damar21asab25febdalle15alle22.30 dom 26 feb dalle 14 alle 20 GARYBALDI TEATRO via Garibaldi 4 - Settimo Torinese, tel. 011 643.038. Dal 4 al 24 febbraio Mascherafets: Venerd 24 ore 21PantakindaVeneziainLamorcomanda regiaMicheleModestoCasarin.Infoeprenotazioni (da Lun. a Ven. 10-13 1418) tel.011.643038 www.santibriganti.it GIANDUIA TEATRO via S. Teresa 5, tel. 011 530.238. Stagione teatrale 2011/12: do-

menica 26/2 alle ore 16.30 la Compagnia Marionette Lupi presenta Hansel e Gretelal Teatro Giulia di Barolo, P.zza S.Giulia 2/bis. Spettacoli per scuole o gruppi su prenotazione GIOIELLO TEATRO via Cristoforo Colombo 31bis, tel. 011 58.05.768. In scena il nuovo spettacolo di Zuzzurro & Gaspare Non c pi futuro di una volta, regia A. Brambilla.Ore21.Replichefinoal4marzo.APERICENA (prima dello spettacolo) acquistabile a prezzo scontato alla cassa del teatro (entro il giorno precedente). Biglietteria fino al 26 febbraio: lun 20 feb dalle 11 alle 18 - da mar 21 a sab 25 feb dalle 15 alle 22.30 dom 26 feb dalle 14 alle 20
GOBETTI TEATRO/TEATRO STABILE TORINO

Teatro

anni in poi. Le Scuole possono prenotare gli spettacoli in Teatro O quanti belli colori il 27/02, Favole nel bosco il 25/03, La fame di Arlecchino il 23/04 LESPACE via Mantova 38, tel. 011 23.86.067. Questa sera, alle ore 21, allinterno della Stagione Marginalia XIV ed.,Fermati!Unastoriadamoretraunacieca e un vedente Spettacolo al buio della compagnia C.S.D. in collaborazione con Accademia Itinerante. Di Alessandra Nicoloso. Regia di Ulla Alasjrvi
MONCALIERI LIMONE FONDERIE TEATRALI/TEATRO STABILE TORINO via Pastrengo

za contemporanea e concerto musicale, per un contatto tra mondi diversi a sostegno del progetto Fattoria NDINDY dell.Ass. Onlus Jamm Senegal/Italia
PICCOLO REGIO GIACOMO PUCCINI. Le Conferenze del Regio. Domani ore 17.30 Incontro con lOpera: Madama Butterfly, presentazione della tragedia giapponese di G. Puccini a cura di V. Bernardoni, in occasionedellamessainscenaalTeatroRegio, dal 21 al 28/2. Ingresso libero. Info 011.8815.557 PICCOLO TEATRO PEREMPRUNER - Gruglia-

TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011

655.187. Il nostro amore schifo di e con Luciana Maniaci, Francesco dAmore, regia di Roberto Tarasco. Gioved 23 e Venerd 24. Ore 21
TEATRO CARDINAL MASSAIA via Sospello

32, tel. 011 257.881. Dal 23/2 al 4/3 Claudio Insegno, Carlotta Rossetti e Andrea Beltramo in Un Marito per due. 9 e 10/3 Francesco Tesei in Mind Juggler. 16/3 Come ti vesto!, seminario con Carla Gozzi
TEATRODELLACONCORDIAc.soPuccini-Ve-

via Rossini 8, tel. 011 51.76.246. Edipo Re, di Sofocle, con Marco Isidori, Lauretta Dal Cin, Maria Luisa Abate, Paolo Oricco, regia Marco Isidori. Ore 19.30. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo I CONCERTI DEL POMERIGGIO piazza Solferino 4. Rinnovo abbonamenti posti numerati per stagione 2012 presso Teatro AlfieriTel.0115623800.Biglietteria:feriali 11-20, festivi 15-20. Giovani interpreti in concerto.. Indimenticabili sonate, ballate e rapsodie con Fiore Favaro pianoforte. Mercoled 7 marzo. Ore 16 LAVANDERIA A VAPORE c. Pastrengo angolo via Tampellini (Collegno), tel. 011 08.12.411. Stagione di danza. Magnificat coreografiadiGigiCaciuleano,musicaoriginale di GB Pergolesi. Elaborando mats ek a cura di Pompea Santoro. Sabato 25. Ore 21. Domenica 26. Ore 16 LBT- LA BOTTEGA TEATRALE corso Racconigi 48, tel. 011 56.91.400. Ottava Stagione di Teatro di Figura Le Figure dellInverno. Domenica 26 ore 16, e luned 27 ore 10 per le scuole, la compagnia TeatricomunicantidiPortoSantElpidio(FM) presenta O quanti belli colori, spettacolo con Attori e Figure per i bambini dai 4

88, tel. 011 51.76.246. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 011 23.04.153.Marted21,ore15.30,perlaRassegnaIlNastrodArgentolaCompagnia LAraba Fenice presenta Tango:che passione!. Sabato 25, ore 21, per la Rassegna di Prosa Luci sulla ribalta la Compagnia I Melannurca presenta Napoli Milionaria di Eduardo De Filippo. Marted 28, ore 15.30, per la Rassegna Il Nastro dArgento lAssociazione Gruppo Arte e Cultura presenta Luned Miele di Claudia Sterza. Sabato 03 Marzo, ore 21, per la Rassegna di Prosa Luci sulla ribalta la Compagnia Teatro Instabile delle gambe sottoiltavolopresentaIlventagliodiLady Windermere di Oscar Wilde TEATRO NUOVO corso M. DAzeglio 17, tel. 65.00.200. Il gesto e lanima sono in vendita abbonamenti e biglietti. Sabato 3. Ore 21. Domenica 4 marzo. Ore 16. Balletto Citt di Rovigo, Compagnia Fabula Saltica in Pinocchio burattino senza fili. www.teatronuovo.torino.it OFFICINA CAOS piazza E. Montale 18 A www.stalkerteatro.net,tel.01173.99.833. Sabato25ore21,perlastagioneArteTransitiva di Stalker Teatro serata Sans Frontieres-Inattesadinuoveprimavereconmostre, letture teatrali, performance, dan-

sco, tel. 011 787.780. A mille miglia da Vaniglia con la Compagnia Torcigatti. Venerd 24. Ore 21 - www.viartisti.it
SALATEATROMURIALDO piazzaChiesadella Salute 17/b, tel. 011 22.15.161. La Presidentessadi M. Hennequin e P. Veber, con la Compagnia I teatranti. Sabato 3 marzo. Ore 21. SOLFERINO piazza Solferino 2, tel. 011 56.23.800. Si prenota per Storie di fate.. in Teatro con S. Cavanna e L. Collimato, inscenadal13al16marzoore10.30.Ilpubblico invitato a votare via mail a info@torinospettacoli.itlospettacoloproposto in sala Solferino che ha maggiormente apprezzato. Biglietteria Alfieri fino al 26 febbraio: lun 20 feb dalle 14 alle 20 da mar 21 a sab 25 feb dalle 11 alle 22.30 dom 26 feb dalle 14 alle 20 TEATRO AGNELLI via Sarpi 111, tel. 011 61.92.351. Insolito dal 22 al 24 febbraio ore 21.00 Assemblea Teatro in Il peso della farfalla. Domenicamattinateatro - il 26 febbraio alle ore 11.00 Stilema/Unoteatro in In mezzo al mare. Info 0113042808 (orario ufficio lun-ven), www.assembleateatro.com TEATRO ASTRA via Rosolino Pilo 6. Si informa il gentile pubblico che per motivi tecnico-organizzativisarannoannullatelerepliche dello spettacolo Remake in programma da marted 21 a gioved 23 febbraio.Ciscusiamoperildisagio.Biglietteria dal marted al sabato dalle ore 16 alle ore 19 - info@fondazionetpe.it

naria, tel. 011 42.41.124. Lady Burlesque Cabaret. Sabato 25. Ore 21.30. La Boheme di Giacomo Puccini. Domenica 26. Ore 16.
TEATRO CIVICO MATTEOTTI via Matteotti 1 - Moncalieri, tel. 011 64.03.700. Valjean - un musical teatrale di F. Crivello, S. Cuccuini, F. Rizzolo, regia F. Crivello, al pianoforte S. Cuccuini. Ore 21. Info e prenotazioni 3356777898 TEATRO MARCHESA corso Vercelli 141,

tel. 338 87.06.798. Sabato 25 ore 21, Compagnia Azizas girls e le allieve del Centro Aziza ASD/APS presenta Sharqi Night con la partecipazione di Aziza Abdul Ridha. Prenotazioni 3388706798
TEATRO REGIO. Stagione dOpera 2011-12:

ore 20 Madama Butterfly di G. Puccini. D. Rustioni direttore. Regia di D. Michieletto ripresa da R. Pizzuto. Orchestra e Coro del Teatro Regio. Repliche fino al 28/2. Diretta su Radio3. Biglietteria (ore 10.30-18 e 19-20) - Tel. 011.8815.241/242. Info 011.8815.557
TEATRO SUPERGA piazzetta Macario - Nichelino www.teatrosuperga.it, tel. 011 62.79.789. Stagione di prosa:RomeoeGiulietta Compagnia Arir, regia di Serena Sinigaglia. Marted 21. Ore 21. TEATRO VITTORIA via Gramsci 4, tel. 011

51.76.246. Festival Mozart. Ore 20. Concerto Leonidas Kavakos violino, Enrico Pace pianoforte. Musiche di Auerbach, Prokofev, Beethoven. Mercoled 22. Ore 21

ACCADEMIA ALBERTINA DI BELLE ARTI-LA PINACOTECA (v. Accademia Albertina 8, tel. 011 889 020). Mostra: Incontrare Bagetti Acquerelli, disegni, incisioni dalle collezioni torinesi, fino al 10/3. Orario: dal lun. a sab. 10-18, dom. chiuso. ARCHIVIO DI STATO (piazza Castello 209, tel. 011 540382). Mostra: Il Teatro di tutte le Scienze. Raccogliere libri per coltivare idee in una capitale di et moderna. Torino, 1559 1861, fino al 26/2. Orario: da mart. a dom. 15-20, lun. chiuso, ingresso libero. Sala studio di piazza Castello e via Piave 21. Or.: dal luned al venerd 8-18,30; sabato 8-14, domenica chiuso. ARCHIVIO STORICO DELLA CITTA (via Barbaroux 32, tel. 011 4431811). Mostra: Torino sotto la neve, fino al 30/3. Orario: da lun. a ven. 8,30-16,30, sab. e fest. chiuso. Ingresso libero. ARMERIA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543889). Orario: da marted a domenica e festivi 8,30-19,30; luned chiuso. BASILICA DI SUPERGA E REALI TOMBE DI CASA SAVOIA (strada Basilica di Superga 75, telefono 011 8997456). Orari chiesa: luned-venerd 9-12; 15-18; sabato, domenica e festivi 9-12; 15-19. Orari Tombe Reali dei Savoia e Appartamento Reale: sabato, domenica e festivi 9,30-19,30. Visite alla Cupola, gioved, venerd e sabato dalle 21,30 alle 0,30. BIBLIOTECA NAZIONALE (piazza Carlo Alberto 3, telefono 011 8101111). Orario: dal luned al venerd 8,30-18,30; sabato 8,30-13,30, domenica chiuso. BIBLIOTECA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543855). Orario: luned, marted e mercoled 8,15-18,45; gioved e venerd 8,15-13,45; 14-18,45; sabato 8,15-13,45. BORGO E ROCCA MEDIEVALE (viale Virgilio - Parco del Valentino, telefono 011 4431701). Orario: la Rocca, da marted a domenica e festivi 10-18. Ultimo ingresso 45 minuti prima; luned chiuso. Borgo: Orario: tutti i giorni 9-19. FONDAZIONE ACCORSI OMETTO - MUSEO DI ARTI DECORATIVE (via Po 55, telefono 011 8376883). Mostra: Sacro alla luna. Argenti sabaudi del XVIII secolo, fino al 3/7. Orario: da marted a domenica 10-13; 14-18. Luned chiuso. Solo visite guidate. FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO (via Modane 16, tel. 011 379.76.00). Mostra: Pressplay.Larte e i mezzi dinformazione,finoal 6/5. Orario: giov. 20-23,ingresso gratuito, ven.,sab. dom.12-19, lun. mart. merc.chiuso. GALLERIA SABAUDA (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 547.440). Orari: tutti i giorni e festivi 8,30-19,30, luned chiuso. GAM (via Magenta 31, tel. 011 4429518). Collezioni permanenti. Domenica ore 16 visita guidata. Mostra: Sergio Saroni. Decifrare linvisibile fino all11/3. Or.: da marted a domenica 10-18. Luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Visite guidate su prenotazione 011 4429546/7. MAO - MUSEO DARTE ORIENTALE (via San Domenico 11, telefono 011 4436927). Orario: tutti i giorni 10-18, luned chiuso. La biglietteria chiude mezzora prima. Domenica ore 16 visita guidata.

MUSEO DELLA FRUTTA F. GARNIER VALLETTI (via Pietro Giuria 15, tel 011 6708195). Orario: tutti i giorni 10-18, dom. chiuso, mer. ingresso gratuito. MUSEO DELLA SINDONE (via San Domenico 28, tel. 011 436.5832). Tutti i giorni 9-12; 15-19. MUSEO DI ANATOMIA L. ROLANDO (c.so Massimo dAzeglio 52, tel. 011 6707883). Or.: tutti i giorni 10-18, dom. chiuso, mer. ingresso gratuito. MUSEO DI ANTICHIT (via XX Settembre 88/c, telefono 011 5212251). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30. Domenica ore 16 visita guidata gratuita. MUSEO DI ANTROPOLOGIA CRIMINALE CESARE LOMBROSO (via P. Giuria 15, tel. 011 6708195). Orario: da lun. a sab. 10-18, dom. chiuso. MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA (corso Valdocco 4/A, telefono 011 4361433). Allestimento permanente: Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 14-22. Luned chiuso. MUSEO DIOCESANO (piazza San Giovanni, tel. 011.5156408). Orario: ven., sab., dom. 9,30-12; 14,30-18; www.diocesi.torino.it/museo. MUSEO EGIZIO (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 5617776). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO NAZIONALE DELLAUTO (corso Unit dItalia 40, telefono 011 677666). Mostra: Bacardi Experience un percorso suggestivo per vivere 150 anni di storia del Rum pi famoso al mondo, fino al 4/3. Orario: luned 10-14, marted 14-19, mercoled, gioved, domenica 10-19, venerd e sabato 10-21. La biglietteria chiude unora prima. MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA ALLA MOLE ANTONELLIANA (via Montebello 20, telefono 011 8138560). Orario: tutti i giorni 9-20, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima. MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA (piazzale Monte dei Cappuccini, 7, telefono 011 6604104). Mostra: Dal Vesuvio alle Alpi. Giorgio Sommer. Fotografie dItalia, Svizzera e Tirolo, fino al 11/3. Orario: da marted a domenica 10-18, luned chiuso. MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO PALAZZO CARIGNANO (piazza Carlo Alberto 8, telefono 011 5621147). Orario: da marted a domenica 9-19, ultimo ingresso ore 18, luned chiuso. MUSEO PIETRO MICCA (via Guicciardini 7a, telefono 011 546317). Orario: 10-18. Luned chiuso. Visite guidate: sabato 10,30-14,30-16,30; domenica 10,30-14,30- 15,30-16,30. MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI (via Giolitti 36, telefono 011 4326354). Museo storico di zoologia. Mostre permanenti: Museo storico di zoologia e Arca, Mineralia 2, Mostre temporanee: Steve Jobs 1955-2011, fino al 26/2, Dei selvatici. I Carnevali tradizionali del Piemonte e la Bao di Sampeyre, fino al 26/2, Bulloni e farfalle 150 anni di ambiente in Piemonte, fino 6/7, 150 Anni di Esplorazioni Polari: dalla Groenlandia di Nansen al Polo Sud di Amundsen-Scott, fino al 11/3, Ritorno alle miniere dei Faraoni. Lavoratori italiani dalle Alpi al deserto, fino al 4/3. Orario: tutti i giorni 10-19, marted chiuso.

Musei

PALAZZO BAROLO (via Delle Orfane 7, telefono 011 43603119). Visita appartamenti storici. Orario: da luned a venerd 10-12,30; 15-18,30; sabato e domenica 15-18,30. PALAZZO MADAMA - Museo civico di arte antica (piazza Castello, telefono 011 4433501 www.palazzomadamatorino.it). Mostra: Sar lItalia. La ricostruzione del primo Senato, fino al 18/3, La citt in tasca. Un secolo di almanacchi Palmaverde dalla collezione di Giuseppe Picchetto, fino al 11/3. Orario: tutti i giorni 10-18; domenica 10-20, luned chiuso. PALAZZO REALE (piazza Castello, telefono 011 4361455). Orario: tutti i giorni 9-19,30, luned chiuso; sabato visite guidate dalle 9,30 alle 18,10. PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI (Lingotto, 8 Gallery - via Nizza 230, telefono 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it). Mostra: The Urethra Postcard Art of Gilbert & George, fino al 4/3. Or.: da marted a domenica 10-19, luned chiuso.

Provincia
CASTELLO DI MONCALIERI (piazza Baden Baden, Moncalieri, telefono 3665992861). Mostra: Vita al Castello. Difesa, loisir, politica e presidio nellappartamento della principessa Maria Letizia. Orario: da mercoled a domenica 10-18. CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO DARTE CONTEMPORANEA (piazza Mafalda di Savoia, telefono 011 9565220/22). Orario: da marted a venerd 10-17, sabato e domenica 10-19, luned chiuso. FORTE DI EXILLES (Exilles, telefono 0122 58270). Orario: marted e venerd 10-14; mercoled, gioved, sabato e domenica 14-18, chiuso luned. FORTE DI FENESTRELLE. Or.: da gio. a lun. 10-17; chiuso mar. e mer. Prenotaz. 0121 83600. MUSEO DELLO SPAZIO E PLANETARIO DIGITALE (via Osservatorio 8, Pino Torinese, telefono 011 8118640, www.planetarioditorino.it). Orario: da marted a venerd 9,30-17,30, sabato e domenica 14-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO STORICO DELLARMA DI CAVALLERIA (v.le Giolitti 5, Pinerolo, tel. 0121 376344, www.museocavalleria.it). Or.: mar. e gio. 9-11,30; 14-16, dom. 10-12; 15-18. PALAZZINA DI STUPINIGI (Stupinigi, telefono 011 3581220). Orario da luned a domenica 10-17. Solo su prenotazione 800329329. PARCO REGIONALE LA MANDRIA - APPARTAMENTI REALI (viale Carlo Emanuele II 256, Venaria. Tel. 011 4993381). Visite solo guidate ven. sab. e dom. 10,30-11,30-14-15-16. Da lun. a gio. visite guidate per gruppi e scuole. REGGIA DI VENARIA REALE (piazza Repubblica, Venaria, telefono 011 4992333) Reggia e Giardini chiusi fino al 15/3. cesare.vai@mailbox.lastampa.it.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Dove andiamo 85

I film

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC E ora dove andiamo? Solferino 1 o=P 19.45-22.00 Le idi di marzo Solferino 2 o=P 19.50-22.00 AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass Paradiso amaro Sala 1 o=P 15.15-17.30-20.15-22.30 Tre uomini e una pecora Sala 2 o=P 15.30-17.30-20.30-22.30 Larte di vincere Sala 3 o= 15.00-17.30-20.00-22.30 ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Paradiso amaro Sala 1 o=P 15.30-17.45-20.00-22.00 The Help Sala 2 o=P 15.30 La talpa Sala 2 o=P 18.00-21.00 CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 over 65, under 18; 4,00 primo spettacolo = Paradiso amaro VO 15.40-17.50-20.00-22.10 (sott.it.) CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom., under 18, universitari, militari; 4,00 over 60; abbonamento Agis accettato: Proiezioni in 3D: 10,00 int., 8,00 rid. Paradiso amaro o=P 15.30-17.50-20.10-22.30 Benvenuti al Nord o=P 15.10-20.10 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma o = P 17.30-22.30 War Horse o=P 15.30-18.30-22.00 Hugo Cabret o=P 15.10-20.10 Hugo Cabret 3D o=P 17.40-22.30 Com bello far lamore o=P 15.00-16.50-18.4020.30-22.30 DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel. 01132.72.214. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 Paradiso amaro Sala Nirvana o=P 15.30-17.45-20.00-22.10 Benvenuti al Nord Sala Ombrerosse o = P 15.50-18.00-20.10-22.20 ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo = Hugo Cabret Eliseo Grande 15.00-17.15-19.30-21.45 =P The Iron Lady Eliseo Blu 15.45-17.50-20.00-22.00 =P Albert Nobbs Eliseo Rosso 15.00-17.30-20.00-22.00 ERBA corso Moncalieri 241, tel. 01166.15.447. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC J. Edgar Erba 1 o=P 19.20-22.00 Vedi Teatro Erba 2 o=P F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 Paradiso amaro Sala Groucho o=P 15.30-17.40-20.00-22.10 Benvenuti al Nord Sala Chico o=P 15.50-22.20 E ora dove andiamo? Sala Chico o=P 18.00-20.15 The Iron Lady Sala Harpo o=P 15.45-17.50-19.50-21.50

GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Tre uomini e una pecora Sala 1 o=P 16.00-20.30 A.C.A.B. Sala 1 o=P 18.00-22.30 In Time Sala 2 o=P 15.30-18.00-20.30-22.40 War Horse Sala 3 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom. fino alle 17.55; 5,50 militari, under 18, universitari, Agis, Aiace, Soci Fnac; 4,00 over 65 fino alle 17.55; 54,00 Idealcinecard 12; Abb. Agis accettato; Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 War Horse o=P 15.30-18.30-21.30 Com bello far lamore o=P 16.00-18.10-20.20-22.30 Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma 3D o=P 15.00-20.00 Benvenuti al Nord o=P 17.40-22.30 In Time o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma o = P 15.00-17.30-20.00-22.30 LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Millennium - Uomini che odiano le donne V.M. 14 Sala 1 o=P 17.30-20.00 Benvenuti al Nord Sala 1 o=P 15.30-22.40 Com bello far lamore Sala 2 o=P 15.30-18.00-20.15-22.30 In Time Sala 3 o=P 16.00-18.00-20.30-22.30 MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e 2: 7,00 int.; 5,00 rid., Aiace, stud. univ.; 4,00 over 60. Massimo 3: 6,00 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60. Proiezioni 3D 8,00 int.; 6,00 rid.; 5,00 anziani =P Hugo Cabret 3D Massimo 1 15.30-17.50-20.10-22.30 =P E ora parliamo di Kevin Massimo 2 16.00-18.10-20.20-22.30 =P Juha Massimo 3 16.30 =P Tatjana Massimo 3 18.15 Lo sport preferito dalluomo VO =P Massimo 3 20.45 (sott.it.) NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo = The Artist Nazionale 1 15.45-17.50-20.00-22.00 = Shame V.M. 14 Nazionale 2 16.00-18.00-20.00-22.00 REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom., under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 anziani; 27,00 abb. 6 ingressi; 51,00 abb. 12 ingressi; abb. Arthouse accettato. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma 3D Reposi 1 o=P 16.00-19.00 The Help Reposi 1 o=P 22.00 Hugo Cabret 3D Reposi 2 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Com bello far lamore Reposi 3 o= 15.30-17.50-20.10-22.30 Jack e Jill Reposi 4 o= 15.45-18.00-20.15-22.00 Benvenuti al Nord Reposi 5 o= 15.15-17.40-20.05-22.30 War Horse Reposi 6 o= 15.30-18.45-22.00 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma Reposi 7 o= 15.00-17.30-20.00-22.30

ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo =P The Iron Lady Sala 1 15.15-17.30-20.00-22.00 =P Albert Nobbs Sala 2 15.15-17.30-20.00-22.00 =P Miracolo a Le Havre Sala 3 16.00-18.00-20.00-22.00 THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 8,00 int.; 6,00 rid.; 4,00 over 60, Soci Aci; 4,50 Under 25 card Benvenuti al Nord Sala 1 o=P 15.50-18.30-21.05 Com bello far lamore Sala 2 o=P 16.15-18.40-21.10 War Horse Sala 3 o=P 15.30-18.35-21.40 Tre uomini e una pecora Sala 4 o=P 16.45-19.10-21.25 Hugo Cabret 3D Sala 5 o=P 15.55-18.45-21.35 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma o=P 15.45-21.20 Sala 6 40 carati Sala 6 o=P 19.00 In Time Sala 7 o=P 16.20-19.05-21.40 Jack e Jill Sala 8 o=P 17.00-19.15-21.45 UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 01166.77.856. Prezzi: 8,00 int.; 6,30 studenti; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65; 8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali 3D 1,00 Paradiso amaro o=P 14.30-17.05-19.45-22.15 Hugo Cabret 3D o=P 14.10-17.00-19.50-22.40 Tre uomini e una pecora o=P 15.30-17.45-20.00-22.25 ATM - Trappola mortale o=P 14.10-16.20-18.3020.40-22.50 Benvenuti al Nord o=P 20.00-22.40 In Time o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Com bello far lamore o=P 15.00-17.25-20.00-22.30 Alvin superstar 3 o=P 14.50-17.10 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma o = P 15.30-18.30-21.30 Jack e Jill o=P 15.30-17.45-20.10-22.25 I Muppet o=P 14.40 40 carati o=P 17.15-19.45-22.15 War Horse o=P 15.40-19.00-22.10

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429. Riposo CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187. Cirkus Columbia 21.00 CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881. Riposo CUORE via Nizza 56, tel. 01166.87.668. Riposo ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474. Cinecircolo Il Pungolo 21.15

MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153. Riposo VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279. Riposo

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


BARDONECCHIA
SABRINA 012299.633. The Iron Lady

MONCALIERI
21.15 UGC CIN CIT 45 N via Postiglione, tel. 899.788.678. Prezzi: 7,20 int.; 5,70 rid.; 4,00 studenti; Abb.: Carta UGC5 5 posti a 20,90; Carta UGC7 5 posti a 27,50 Jack e Jill o=P 14.00-16.10-18.2020.30-22.40 ATM - Trappola mortale o=P 14.10-16.15-18.2520.35-22.45 In Time o=P 14.35-17.10-19.50-22.20 Paradiso amaro o=P 14.40-17.10-19.40-22.10 War Horse o=P 16.10-19.15-22.20 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma o = P 15.30-18.30-21.30 Millennium - Uomini che odiano le donne V.M. 14 o=P 16.30-19.00-22.15 40 carati o=P 15.30-17.50-20.10-22.30 Benvenuti al Nord o=P 14.40-17.20-20.00-22.40 Com bello far lamore o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Hugo Cabret 3D o=P 14.10-17.00-19.50-22.40 Alvin superstar 3 o=P 15.10-17.25 Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma 3D o=P 19.45-22.40 Albert Nobbs o=P 20.00 A.C.A.B. o=P 14.40-17.20-22.35 Tre uomini e una pecora o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Com bello far lamore 3D o=P 14.40-17.10-19.40-22.10 I Muppet o=P 15.00 La verit nascosta o=P 18.10-20.30-22.40

BEINASCO
THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone, tel. 892.111. Prezzi: 8,50 intero; 6,50 rid., ragazzi fino 10 anni prima delle ore 18; 5,00 over 65; 4,50 rid. solo donne. Proiezioni 3D: 11 intero dal lun. al ven. dopo le ore 18, sab. e dom. tutto il giorno, 9,00 rid. dal lun. al ven. prima delle ore 18, ragazzi fino 10 anni, anziani sopra i 60 anni Tre uomini e una pecora Sala 1 17.20-19.55-22.15 Com bello far lamore 3DSala 2 17.30-20.00-22.20 Hugo Cabret 3D Sala 3 17.05-19.50-22.30 In Time Sala 4 17.15-19.50-22.20 Jack e Jill Sala 5 17.20-20.00-22.15 Benvenuti al Nord Sala 6 17.05-19.50-22.20 Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma 3D Sala 7 19.45 Mission: Impossible - Protocollo Fantasma Sala 7 17.00-22.35 Millennium - Uomini che odiano le donne V.M. 14 Sala 8 19.30 40 carati Sala 8 17.10-22.40 War Horse Sala 9 19.00-22.00

MULTISALA 0121393.905. Tre uomini e una pecora Italia 200 Winnie the Pooh Italia 500 War Horse Italia 500 RITZ 0121374.957. Hugo Cabret 3D

21.00 16.00-16.30 21.00 21.00

SAN MAURO TORINESE


GOBETTI via dei Martiri della Libert 17, tel. 01103.75.408. One Day oP 16.10-21.15

SAUZE DOULX
SAYONARA 0122859.652. Hugo Cabret 21.15

SESTRIERE
FRAITEVE. Benvenuti al Nord
P

21.15

SETTIMO TORINESE
PETRARCA via Petrarca 7, tel. 01180.07.050. Paradiso amaro Sala 1 Com bello far lamore Sala 2 Benvenuti al Nord Sala 3 21.10 21.20 21.30

VENARIA
SUPERCINEMA 01145.94.406. Benvenuti al Nord In Time War Horse Com bello far lamore
o=P o=P o=P o=P

CASCINE VICA - RIVOLI


DON BOSCO DIG. 01195.08.908. Uomini di Dio 18.30-21.15

CHIVASSO
POLITEAMA 01191.01.433. Com bello far lamore 21.00

17.30 20.00-22.30 17.30-20.00-22.30 17.30-20.15-22.30

PIANEZZA
LUMIERE 01196.82.088. Com bello far lamore Paradiso amaro Il giorno in pi War Horse 21.30 21.00 21.15 20.45

Cinema chiusi oggi


AVIGLIANA AUDITORIUM E. FASSINO - BEINASCO BERTOLINO BORGARO TORINESE ITALIA - CESANA TORINESE SANSIPARIO CHIERI SPLENDOR - COLLEGNO UNIPLEX LUCE - COAZZE PALAFESTE - IVREA ABC CINEMA DESSAI - IVREA BOARO - IVREA POLITEAMA - LEIN AUDITORIUM - NONE CINEMA EDEN - PIOSSASCO IL MULINO - RIVOLI BORGONUOVO - SUSA CENISIO - TORRE PELLICE TRENTO - VALPERGA AMBRA - VENARIA TEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR PEROSA NUOVO - VILLASTELLONE JOLLY VINOVO AUDITORIUM DIGITAL

CUORGN
MARGHERITA 0124657.523. This is England
=

21.30

GIAVENO
SAN LORENZO (Giaveno), tel. 01193.75.923. Il cuore grande delle ragazze 21.00

PINEROLO
HOLLYWOOD 0121201.142. Com bello far lamore 21.30

www.priulieverlucca.it

FESTE DEL PIEMONTE


I LU O G H I D E L L A T R A D I Z I O N E
Pi di 40 feste, sparse in tutte le province. Alla scoperta delle espressioni vitali della cultura popolare piemontese, che ci indicano lopportunit per ripensare alla tradizione, alle nostre radici, al nostro territorio. Con la loro storia, le immagini, le date e le indicazioni necessarie per poterle vedere.

IN EDICOLA CON LA STAMPA A 8,90 EURO IN PI


ANCHE AL NUMERO 011.22.72.118 E SU WWW.LASTAMPA.IT/SHOP

T1 T2 PR CV

86 Dove andiamo
RITROVI
GARDEN 15-21 Addio al Carnevale Carmen Arena. HOLLYWOOD 011.19707607 Sfilata di tutte le maschere finaliste e assegnazione del superpremio di Carnevale. LE ROI riposo. Prenotazioni per quelli di Sanremo, Tony Dallara, Don Backy, Bobby Solo. Insieme marted 28 febbraio 2012. Via Stradella 8 (To) tel. 011.2409241. TANGO h 21 Tato e Tata.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

Proposte culturali

LeTVprivate
TELESTAR 13.30 Tg 9 Telegiornale; 20.00 Tg 9 Telegiornale; 1.30 Tg 9 Telegiornale; TELECUPOLE 12.30 Saluti Salutissimi; 13.50 Tg4 Notiziario; 14.15 Saluti Salutissimi; 14.30 Detto Tra Noi; 15.00 Informazioni commerciali; 18.00 Car Show; 18.30 Musica vera si o no?; 19.00 Quattro Zampe In Tv; 19.15 Sapori e buoi dei paesi tuoi; 19.20 Coming Soon - News - Tg Economico; 19.30 Tg4 Notiziario - Paese che vai Meteo; 20.45 Ballando le cupole diretta tv; 23.30 Tg4 Notiziario - Paese che vai - Meteo; 1.00 Fn Network; 2.00 Programmi Non Stop; TELECITY 19.00 Tg 7; 19.30 Diretta stadio; 20.00 Superboy; 23.30 Film; VIDEOGRUPPO 7.00 Cerea; 8.30 Shopping; 13.00 Orario continuato; 14.00 Qsvs News; 14.30 Shopping; 19.00 Vp News; 19.30 Vp Sera; 20.00 Qsvs Sera; 20.30 Festa in piazza; 23.00 Automoto Channel; 24.00 Shopping; PRIMANTENNA 13.35 Primanews diretta giorno; 14.00 Primantenna Shopping; 18.00 Diretta: Sportello Pensioni; 19.00 Primanews Edizione Cuneo; 19.20 Primanews Edizione Regionale; 19.45 Primanews - Extra; 20.00 Lappetito Vien Cantando; 21.00 La Pallapugno; 22.00 Pianeta Toro; 23.00 Primanews - Diario del giorno; 23.15 Primanews - Extra; 23.30 Peperine Show; 23.55 Autoccasioni; 0.30 Peperine Show; QUARTA RETE 11.30 Le auto della settimana; 12.00 Tropical Park; 13.30 Affari doro; 17.00 K2; 19.00 T 4 Serale; 19.30 Skiinfo; 19.35 T4 Sport; 20.00 Bouquet Tv; 20.30 Partita Novara Calcio; 22.30 Big Match; 23.30 Go Kart; 0.30 Affari doro; TELETIME 9.00 Film; 12.00 Film; 14.30 Film; 22.30 Film; QUINTA RETE13.20 Telenews + meteo + oroscopo; 13.50 Racing team; 14.30 Pomeriggio con Quinta rete; 17.00 Star Blazer; 17.25 Pomeriggio con Quintarete; 19.00 Guerrino /Gusto tv; 19.25 Porte aperte a Palazzo Lascaris; 19.40 Telenews + Tg parlamento + Paesi in festa; 20.10 Bouquet tv; 20.40 Viaggioone; 21.00 Telenews + Tg parlamento + Paesi in festa; 21.30 Destination; 23.00 Ridi Torino; 23.30 Golden foot tv; QUADRIFOGLIO - TV 13.00 Cucioone; 13.30 Diretta gioielli; 16.00 Speciale cinema; 16.30 Approfondimenti; 17.45 Speciale Cinema; 18.00 Turismo; 18.30 Un libro per amico; 19.00 Cucioone; 19.30 Piemonte oggi; 20.30 Super sea; 21.00 Sky magazine; 21.30 Hard treck; 22.00 Turismo; 23.00 Piemonte oggi; 24.00 Blu Italia; 1.00 Programmi non stop; RETE CANAVESE 20.00 Telenovela; 20.30 Azzurro cielo; 22.30 Telegiornale; 23.00 Le auto della settimana; G.R.P. 13.00 Monitor Tg; 18.30 TG Monitor Torino; 18.45 TG Monitor Cuneo; 19.00 TG Monitor Alessandria; 19.30 Alessandria ; 19.45 Cuneo ; 20.30 Oltre la rete; 21.30 Mille Voci; RETE 7 19.00 Informa 7; 19.30 Qui studio a voi stadio; 20.30 Iceberg Nord-Ovest; 23.00 La partita del Torino F.C.; 0.15 Sexy bar; INTV 15.00 Programmi Telepace; 19.00 Tg; 20.15 Coming soon; 20.30 Programmi Telepace; 22.45 Rubrica dauto; TELESUBALPINA-TORINO 8.30 Santa Messa; 13.00 Giorno per giorno 1 Parte; 13.45 Tg Flash; 14.00 Giorno per giorno 2 Parte; 18.30 Ocean Girl; 19.15 Tg Notizie; 19.45 Novastadio Sprint; 21.00 Linea dombra Piemonte; 23.00 Tg Notizie; TELESUBALPINA 2 7.30 Buongiorno Piemonte; 8.30 Santa Messa; 12.30 Giorno per Giorno; 13.45 Tg flash; 18.30 Inu Yasha; 19.15 Tg Notizie; 19.40 tg 2000; 20.00 Novastadio; 20.45 Dammi il 5; 23.00 Replica tg notizie; VIDEONORD 20.00 Meteo - Lotto in salotto Cartoni animati - Rond - Soldi - 6 con Di Pietro; 22.30 Shopping - Redazionali; 23.30 Meteo; MOTORITV 13.45 Autoccasioni; 14.30 Luomo e i motori; 15.00 Tg Motori; 15.15 Luomo e i motori; 16.00 Tg Motori; 16.15 La vetrina delle offerte; 17.30 Luomo e i motori; 18.00 No name - Puremotion; 18.30 Autoccasioni; 19.00 La vetrina dellauto; 20.00 Autoccasioni; 20.30 La vetrina dellauto; 21.05 Autoccasioni; 21.35 La vetrina dellauto; 22.30 Anteprima asta; 24.00 Autoccasioni; 0.30 La vetrina dellauto; TELESTUDIO 12.35 A gentile richiesta; 13.40 Body show; 14.00 Telenews + Meteo + Oroscopo del giorno; 14.30 Classifica Bj Zone; 15.30 Pomeriggio con Telestudio; 18.00 Star Blazer; 18.45 Incontri; 19.00 Telenews + Tg parlamento+ Paesi in festa; 19.30 Body show; 19.55 Camper magazine; 20.30 Telenews + Tg parlamento; 21.00 Infinito planetario; 21.30 Knots Landing; 23.30 Infinito planetario
Eventuali errori e variazioni nei programmi sono causati dalla non tempestiva comunicazione delle emittenti.

Ascoltaci a TORINO FM 98.500

GALLERIE
ACCADEMIA Artisti del 900. FOGLIATO E. Viarengo Miniotti. PIEMONTE ARTISTICO CULTURALE piazza Solferino 7 (To) ore 18 Inaugurazione Roberto Davico.

SAMARAS SHOW ORIGINS VIA CAMERANA 11, TORINO TEL. 011.5623574


APERTO TUTTI I GIORNI Orari: 17.00-19.00 e 22.30-04.30

ALFA TEATRO TORINO Via Casalborgone, 16/I 10132 Torino (To) - Tel. 011.8193529 - 011.19504896. Fax 011.19503077 - Mob. +39 333.7064407. Il Corso propedeutico di teatro rivolto, in modo particolare, a tutti quelli che amano il teatro. Le materie affrontate: recitazione, improvvisazione, brevi cenni di dizione, portamento e carattere. Il corso ha cadenza settimanale, il luned, dalle 20.00 alle 23.30 fino al 25 giugno. Saranno 34 appuntamenti da 3 ore e 30 minuti ciascuno. I docenti del corso, attori, registi ed autori, saranno Marco Grilli, Pierpaolo Congiu Eloisa Perone ed Antonio Villella. Il Corso di teatro per bambini rivolto ai pi piccoli di et compresa tra i 5 e i 12 anni. E particolarmente adatto per sviluppare le capacit comunicative ed espressive. Le materie affrontate: recitazione, espressione corporea e improvvisazione. Il corso ha cadenza settimanale, il marted, dalle 17.00 alle 19.00 fino al 29 maggio. (alle 16.30 merenda tutti insieme). Il laboratorio tenuto da Marco Grilli e si suddivider in 28 incontri da 2 ore. ASSOCIAZIONE CULTURALE A.G.S.T. propone un Laboratorio Teatrale presso lAuditorium della Cascina Marchesa in C.so Vercelli 141, Torino il luned dalle 18,30 alle 20,00 a partire dal 16 ottobre per 25 incontri ed aperto a tutti senza limiti di et. Il laboratorio sar condotto da Augusto Grilli, attore e regista. La partecipazione prevede uniscrizione del costo di euro 50,00. Per informazioni e iscrizioni tel. 011.8197259. EIKONTEATRO (Via Bertola 57 - Torino Tel. 0119703785). Aperte iscrizioni ai corsi tenuti da Ivo De Palma: doppiaggio, adattamento dialoghi, recitazione radiofonica, recitazione cine-televisiva e Voce in Azione. www.eikonteatro.com Iscrizioni: infocorsi@eikonteatro.com. CENTRO JAZZ TORINO (Via Pomba 4 - Torino 10123 - Info tel. 011 884477 - www.centrojazztorino.it). Sono aperte le iscrizioni ai Laboratori di Canto e Tecnica Vocale e ai Corsi Strumentali Trimestrali e Semestrali - Tutti i livelli. OASI (Via Saluzzo, 23 - Torino tel. 011 669.95.94) oasi@oasitopos.eu. eu. Dal 12 marzo, corso di Lettura ad Alta Voce (con Esther Ruggiero, 24 ore, 12 lezioni, il luned h. 20.30-22.30). Dal 15 marzo, corso di Dizione (con Esther Ruggiero, 24 ore, il gioved, h. 18-20 app. 20.30-22.30). Dal 20 marzo, corso di Tecniche di Narrazione (con Silvia Iannazzo, 20 ore, 10 lezioni, il marted 20.30-22.30). A seguire: public speaking e recitazione cinetelevisiva. Tutto presso Topos, in Via Pinelli 23 a Torino. SANTIBRIGANTI TEATRO (Via Artisti, 10 - Torino, Info 011.643038 (da Lun. a Ven. 10-13 1418) www.santibriganti.it). Residenza Municipale di Caraglio, Busca, Valli Grana e Maira stagione 2012 domenica 26 febbraio ore 17.30 Chiara Trevisan in Lunargentina. Informazioni tel.011.643038 (da Lun. a Ven. 10-13 1418). www.santibriganti.it TEATRANZARTEDRAMA (Via Palestro, 9, Moncalieri (TO) tel. 011 645.740 - www.teatranza.it). XXV Anno Corsi di Formazione Teatrale 2011/2012 prossimamente seminari commedia dellarte, avvicinamento al teatro (iscrizioni entro 25 febbraio), dizione ed uso della voce (iscrizioni entro 15 marzo), parlare in pubblico (iscrizioni entro 25 febbraio) CineLAB il sabato dalle 10 alle 15; informazioni www.teatranza.it tel.011.645740 (luned venerd 14 18). TANGRAM TEATRO (Via Don Orione 5 Torino tel. 011.338698) Sono aperte le iscrizioni al Corso di dizione ed uso della voce del Tangram Teatro Torino 16 incontri a cadenza settimanale in orario serale. Informazioni e costi al n 011/338698 dal luned al venerd (9-13 e 15.30-19). www.tangramteatro.it TOPOS (Via Pinelli, 23 - Torino tel. 011 76.00.736 topos@oasitopos.eu). 3 attivit sul movimento ed il benessere (lezioni di prova gratuite su prenotazione): Ginnastica Dolce (luned 17-18, con Ornella Sciortino); Pilates (luned 18.15-19.15 e 19.30-20.30 e gioved 11.30-12.30, con Gloriana Pilato) Yoga (mercoled, 11-12.30 e 18.30-20, con Francesca Magnone; gioved 18.30-20, con Maria Marinaro). Sabato 3 marzo Vedere bene senza occhiali (seminario di consapevolezza visiva con il Metodo Bates, condotti da Amalia Giorni, h. 1018.30). Dal 24 febbraio, corso di Tarocchi (con Ornella Di Russo, 15 h, 10 lezioni, il venerd 1819.30). Sabato 3 marzo, lezione a tema di Yoga con Francesca Magnone. Domenica 4 marzo, seminario di Kinesiologia in Energia TIbetana (con Chiara Mattea, 8h, 9.30-18.00). Dal 7 marzo, corso di Astrologia (con Gioia Gottini, 20h, il mercoled 18-20). www.oasitopos.eu.

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

87

Il tempo
LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
La perturbazione presente ieri al Centro-Nord sar attiva oggi al Sud dove prender vigore dallapprofondimento di una depressione sul Mar di Sicilia. Il flusso umido e perturbato investir le zone ioniche con forti piogge, mentre al Nord la ripresa della pressione riporter ampie schiarite.

Maltempo al Sud, piogge sullo Ionio; torna il sole al Nord e sul Tirreno
Il Sole
CENTRO
Tra Toscana e Lazio migliora dopo addensamenti nuvolosi mattutini; sul resto delle zone centrali del versante adriatico nuvoloso con piovaschi concentrati sullAbruzzo, e un po di neve oltre gli 800 metri. In Sardegna abbastanza soleggiato con addensamenti e rovesci su zone orientali.

IN EUROPA
Sul Nord Europa e sulla Penisola scandinava nuvoloso e perturbato con piogge sul Regno Unito e neve su Norvegia e paesi baltici. Parzialmente nuvoloso tra Spagna e Francia, irregolarmente sui Balcani.

NORD
Al mattino residua nuvolosit tra basso Piemonte e Liguria e sulle pianure piemontesi, pavesi e dellEmilia Romagna, per il resto in gran parte soleggiato. Nubi in ulteriore diradamento con condizioni soleggiate, ma addensamenti sparsi rimarranno sulla pianura del Po.

SUD
Nuvoloso con piogge intense sulla Sicilia orientale e sulla Calabria ionica, nel pomeriggio anche sul Salento. Altrove piogge pi irregolari con schiarite mattutine ancora presenti su nord della Puglia e Campania. Venti forti tra est e sud-est con mari molto mossi o agitati.
Sorge alle ore 6 e 56 minuti Culmina alle ore 12 e 24 minuti Tramonta alle ore 17 e 52 minuti
LUNA NUOVA

La Luna
Si leva alle ore 6 e 19 minuti Cala alle ore 17 e 40 minuti

OGGI

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE In aumento ovunque eccetto sullAbruzzo dove saranno in calo. Trento -3 8 Aosta -2 9 Torino 1 11 Milano 1 11 Genova 4 10 Bologna 1 7 Firenze 4 8 Perugia 3 8 Venezia 2 11 Trieste 0 10

Le precipitazioni attese oggi

Ancona 5 8 LAquila 3 6 Campobasso 2 6 Napoli 7 14 Foggia 4 13 Bari 6 13 Potenza -3 8


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Ancora forti piogge su zone ioniche, piogge fin su Puglia e Abruzzo, pi sole al Nord, Toscana e Lazio.

Piogge al Sud, pi intense sulle zone ioniche.

DOPODOMANI

Roma 7 11

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 0 15

Cagliari 4 14 Palermo 7 14

Catanzaro 6 10 Reggio Calabria


8 11
NESSUNA MODERATA ELEVATA ESTREMA

Catania 9 11

Piogge allestremo Sud e sulla Sicilia, bel tempo al Centro-Nord.


Centimetri-LA STAMPA

A cura di www.nimbus.it

Forti piogge oggi e domani piogge su Sicilia orientale e Calabria ionica.

Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa


CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C OGGI

Marted I tempi degli animali

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

5 -4 5 23 7 18 19 21 -7 18 6 1 14 12 18 18 -4 6 16 6 17 23 21 20 9 24 16 20 -5 16 -2 12 -4 7 24 -1 1

10 2 15 36 16 40 27 24 8 32 18 7 27 24 29 19 11 16 18 20 27 29 32 30 22 30 26 24 4 29 8 27 4 11 30 11 10

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

2 6 2 0 0 -6 -4 -3 -3 -1 0 9 8 -2 2 5 5 -5 -3 -9 -1 -1 1 -2 0 7 -2 -4 -4 0 -2 4 -2 -3 -5 -1

7 14 12 1 4 3 5 5 0 5 7 13 11 0 9 17 8 6 8 -1 2 7 7 4 5 11 5 0 1 3 1 12 3 5 0 5

Carnevale ed tempo della fenice luccello che porta cibi e dolciumi


CARLO GRANDE
ggi marted grasso, domani mercoled delle Ceneri: dalla gaudentia alla penitentia, un po come nella vita (spesso godono sempre gli stessi), un po come il brasiliano nella gag di Riondino, che oscilla fra saudade e allegria. Con la Quaresima si tira la cinghia e si digiuna (alcuni pi di altri), non si pu far finta, diceva Lucio Dalla, che sia sempre Carnevale. Consola che il gran finale uguale per tutti, ce lo ricorda il mercoled delle ceneri, siamo polvere e polvere torneremo. Lo dicono George Clooney nello splendido Paradiso amaro, lo diceva un prete dal pulpito: Tutti voi morirete e forse un giorno anchio.... Ne sorrideva il compianto Anacleto Verrecchia: La vita una faccenda dalla quale non si

esce vivi. Hai ragione, George: What else? La morte, il grande misfatto. Ma la speranza non muore, anzi, come la mitica Fenice, uccello immortale e periodico dice Borges, che rinasce dal fuoco in uninfinit di epoche e culture, dallegizia alla sumera, dalla greco-latina allinca e azteca, alla cinese, ind, buddista, ebraica e via via fino allo stemma dei Queen e ai Pokmon di figli e nipoti. Aquila, ibis, pavone, fagiano, airone? Che importa, la speranza che rinasce nei momenti peggiori, specchio e immagine delluniverso: per gli stoici muore nel fuoco e rinasce nel fuoco. La Fenice come la Vecchia di mezza Quaresima, segata in piazza: lascia cadere cibi e dolciumi, i germi del futuro. Catastrofismo s, dunque, ma illuminato: come nel libro di Jean-Pierre Dupuy edito da Medusa e curato da

Paolo Heritier, che fa i conti con limpossibile che diviene certo e di l riparte; lo sviluppo indefinito una sciocchezza, non si pu crescere sempre. Con un po di fantasia (come nei fiabeschi quadri di Valentina Brostean in mostra alla Galo Art Gallery di Torino, pieni di candore dark) il Carnevale torner e avremo un futuro. George Clooney, nel film, dimostra che si pu rinascere da qualsiasi tragedia. Anche se la famiglia un arcipelago e ognuno solo come unisola e a volte va alla deriva. Per, dopo aver visto le ceneri della moglie svanire nellacqua limpida di una baia hawaiana, torna a casa con le figlie, senza certezze ma convinto che solo amando la vita si pu sperare di esserne riamati. Solo cos i giorni non saranno tutti disperatamente uguali.
www.lastampa.it/grande

88

LA STAMPA
MARTED 21 FEBBRAIO 2012

MISSIONE IN AFGHANISTAN

Quanti sono i morti italiani?

D mande

A CURA DI ROSARIA TALARICO


ROMA

Quanti sono i caduti italiani nella missione in Afghanistan?


Con i tre soldati deceduti nell'incidente di ieri si arriva a un totale di 46 militari che hanno perso la vita durante la missione in Afghanistan. A partire dall'anno 2004 il numero delle vittime andato sempre aumentando. Nel 2012, in neanche due mesi, sono morti quattro soldati. Nel 2011 i caduti sono stati invece nove. Il 18 gennaio 2011 il caporal maggiore scelto Luca Sanna perde la vita in seguito alle ferite di colpi d'arma da fuoco esplosi da un appartenente all'Afghan National Army, poi fuggito. Sono tutti accomunati dalla stessa morte, con l'esplosione di un ordigno improvvisato (Ied), il tenente Massimo Ranzani, il caporal maggiore scelto Gaetano Tuccillo, il 1 caporal maggiore Roberto Marchini. Il 25 luglio 2011, il 1 caporal maggiore David Tobini muore in seguito alle ferite riportate in uno scontro nel villaggio di Khame Mullawi, nella valle di Bala Murghab. Il 23 settembre 2011 il capitano Riccardo Bucci, il caporal maggiore scelto Mario Frasca, il caporal maggiore Massimo Di Legge muoiono invece per un incidente stradale vicino a Herat.

Quanti soldati ha inviato lItalia in Afghanistan?


Sono 4282 (dato aggiornato al 31 dicembre 2011) i militari italiani presenti in Afghanistan, in massima parte nella base del Regional Command West a Herat, nell'area Ovest del Paese. Il personale (circa 4 mila uomini) appartiene soprattutto alla Brigata Sassari, che terminer il proprio turno di sei mesi di impiego a fine marzo.

A quali armi appartengono?


La componente principale costituita dal personale proveniente dall' esercito, ma presente anche un significativo contributo di uomini e mezzi dell'aeronautica, della marina militare, dei carabinieri e della guardia di finanza.

Dov' dislocato il contingente italiano in Afghanistan?


Il contingente schierato nelle citt di Kabul ed Herat. Nell'area di Kabul presente nello staff del comando dell'operazione, chiamato ISAF Joint Command HQ, con personale dell'esercito (circa 240 uomini). A Herat l'Italia detiene il comando di un contingente nazionale interforze, che ha la responsabilit anche su quattro Provincial Reconstruction Team (PRT), che operano nella provincia di Herat. C' poi una piccola ma essenziale rappresentanza di militari (90 persone) ad Al Bateen, Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), dove sono dislocati alcuni velivoli che assicurano il sostegno logistico all'intera missione italiana.

Afghanistan?
Perch sostiene la risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite numero 1386 del 20 dicembre 2001. L'Italia inserita in una forza multinazionale denominata Isaf (International security assistance force) che dal 2003 sotto il comando della Nato.

Qual il compito dei nostri militari all'interno della missione?


Svolgono diverse funzioni: dall'assistenza umanitaria alla popolazione al contrasto al terrorismo internazio-

Perch l'Italia partecipa alla missione internazionale in

nale. L'impiego dei militari italiani serve a sostenere il governo afgano nello svolgimento delle attivit di sviluppo e consolidamento delle istituzioni locali, affinch il governo afghano possa stabilizzarsi e garantire sicurezza ai suoi cittadini. Il contingente nazionale dispone, inoltre, di mezzi di supporto, terrestri e aerei, per missioni di sorveglianza e ricognizione. L'Italia partecipa anche alla missione di polizia Europol-Afghanistan sviluppata dall'Unione Europea: iniziata il 15 giugno 2007, liniziativa ha lo scopo di sviluppare le attivit di training, advising e mento-

ring a favore del personale afgano destinato alle unit dell'Afghan national police (Anp) e dell'Afghan border police (Abp). Ad occuparsene sono carabinieri e finanzieri. L'Italia, inoltre, nell'ambito della Nato Training Mission-Afghanistan, impegnata ad Herat nell'addestramento della polizia di frontiera, in collaborazione con il personale Usa.

Perch, se si parla di missione di pace (peacekeeping), ci sono cos tanti morti?


I soldati italiani, in effetti, svolgono

principalmente missioni di pace e sono impegnati con le forze di sicurezza afgane nel creare le condizioni di sicurezza in cui il Paese possa riprendere un cammino democratico. Oltre a questo hanno costruito scuole, ospedali, strutture civili a vantaggio della popolazione. Sono, tuttavia, oggetto di attacchi ripetuti da parte degli insorgenti (come i talebani), che non tollerano la presenza di stranieri in armi sul territorio afghano. Ma a causare la morte non sono solo scontri a fuoco e attacchi terroristici. Purtroppo molto diffusi sono gli incidenti stradali.

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, IL CORRIERE MERCANTILE,

LA GAZZETTA DEL LUNEDI. PREZZI ESTERO: FRANCIA, MONACO P., SVIZZERA FRANCESE FRS. 3,00; SVIZZERA TEDESCA FRS. 3,00.

2,00; IRLANDA

2; SLOVENIA

1,34; C. TICINO FRS. 3,00;