Sei sulla pagina 1di 9

ANNO SCOLASTICO 2011/2012

Nome: Livianna

Cognome: Ponte

RELAZIONE DI LABORATORIO N 1

Classe IVB Ginnasio Data 9/2/2012

TITOLO DELLESPERIENZA: Sperimentazione sull'acqua

OBIETTIVI: Verifica delle propriet fisiche e chimiche dell'acqua

TITOLO DELLESPERIENZA: Attrazione elettrica dell'acqua OBIETTIVI: Dimostrare che l'acqua possiede una carica elettrica STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. 5. 6. acqua di rubinetto 1 becker 1 buretta 1 bacchetta di vetro 1 bacchetta di plastica 1 panno

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Procedimento 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. si chiude il rubinetto della buretta si riempie la buretta di acqua si rilascia l'acqua nel beker posizionato la buretta si carica la bacchetta di vetro sfregandola contro il panno si avvicina la bacchetta di vetro al getto d'acqua si carica la bacchetta di plastica sfregandola contro il panno si avvicina la bacchetta di plastica al getto d'acqua

Quando si avvicina la bacchetta di vetro alla colonna d'acqua si pu notare che il getto non pi rettilineo ma si curva verso la bacchetta. Lo stesso risultato si ottiene con la bacchetta di plastica. CONCLUSIONI: La molecola d'acqua caratterizzata da una polarit elettrica. Nel caso della bacchetta di vetro la carica localizzata attorno all'ossigeno ad essere attratta. Se invece si utilizza la bacchetta di plastica, l'attrazione avviene a causa della carica localizzata attorno all'iderogeno.

TITOLO DELLESPERIENZA: Tensione superficiale OBIETTIVI: Verifica le fenomeno della tensione superficiale dell'acqua STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. acqua di rubinetto becker 1 graffetta sapone liquido da cucina

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si riempie completamente il becker: il pelo dell'acqua deve sporgere dal bordo del becker. Si appoggia un estremo della graffetta sul bordo del becker e l'altro sulla superficie dell'acqua. Si nota che la graffetta galleggia sul pelo d'acqua. Si aggiunge (delicatamente) una goccia di sapone da cucina all'acqua. Si nota che la graffetta cade sul fondo del becker. L'aggiunta del sapone ha rotto il pelo d'acqua. CONCLUSIONI: L'acqua possiede una tensione superficiale.

TITOLO DELLESPERIENZA: L'acqua come solvente

OBIETTIVI: Verifica le propriet dell'acqua come solvente

STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. acqua di rubinetto 1 becker zucchero bacchetta di vetro

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si riempie il becker d'acqua. Si versa lo zucchero nel becker. Con la bacchetta si mescola l'acqua e lo zucchero. Si nota che lo zucchero si scioglie completamente e non rimane alcun residuo solido sul fondo. CONCLUSIONI: L'acqua un solvente per lo zucchero. Allo stesso modo, l'acqua un solvente per sali, alcoli e acidi.

TITOLO DELLESPERIENZA: Acidit e basicit

OBIETTIVI: Determinare il grado di acidit o basicit di miscugli composti da acqua e altre sostanze

STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. 5. acqua di scarico della lavatrice acqua di rubinetto campione piogge acide 3 becker indicatore universale liquido di pH

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si riempie il primo becker con l'acqua di scarico della lavatrice; il secondo con l'acqua di rubinetto ed il terzo con il campione di piogge acide. Si versa in ogni becker l'indicatore di pH. Si osserva che il liquido del primo becker si colora di blu, il secondo di verde ed il terzo di porpora. CONCLUSIONI: L'acqua di scarico della lavatrice contiene soda caustica che rende la soluzione basica (alcalina). L'acqua di rubinetto contiene sali minerali ed neutra. L'acqua in cui presente un acido qualsiasi assume una caratteristica acida.

TITOLO DELLESPERIENZA: Aderenza dell'acqua

OBIETTIVI: Dimostrare l'adesione delle molecole d'acqua al vetro

STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. acqua di rubinetto 2. 2 vetrini da microscopio

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si versa una goccia d'acqua su un vetrino. Si appoggia il secondo vetrino sul primo schiacciando la goccia d'acqua. Si solleva il vetrino superiore e si nota che il vetrino inferiore non cade. L'acqua sfruttando le microfratture dei vetrini agisce come un collante.

CONCLUSIONI: L'acqua ha propriet di collante e consente l'adesione fra oggetti

TITOLO DELLESPERIENZA: Capillarit OBIETTIVI: Dimostrare che l'acqua manifesta il fenomeno della capillarit

STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. 5. 2 vetrini da microscopio fenolftaleina 1 becker acqua di rubinetto idrossido di sodio

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si riempie d'acqua il becker. Vi si aggiunge l'idrossido di sodio. Si mescola il composto. Si versa sull'estremit di un vetrino della fenoftaleina. Si fa aderire il secondo vetrino al primo. Si immergono i vetrini in modo che l'acqua non sia a contatto con la fenolftaleina. Dopo circa un minuto la fenoftaleina si colora di porpora perch l'acqua, per capillarit, risalita dal becker ed ha raggiunto l'estremit del vetrino che contiene la fenolftaleina. CONCLUSIONI: L'acqua ha la caratteristica di interagire con le superfici dei solidi e di risalire all'interno dello spazio disponibile fra i due vetrini a contatto.

TITOLO DELLESPERIENZA: Capacit termica dell'acqua OBIETTIVI: dell'alcool? Dimostrare se l'acqua ha capacit termica maggiore di quella

STRUMENTI E MATERIALI UTILIZZATI: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 100 cl di acqua di rubinetto 100 cl di alcool piastra elettrica riscaldante 2 termometri 1 cronometro 2 becker

PROCEDIMENTO, OSSERVAZIONE ED EVENTUALE RACCOLTA DATI: Si riempie d'acqua il primo becker e si inserisce un termometro. Si riempie d'alcool il secondo becker e si inserisce il secondo termometro. Si posizionino entrambi i becker sulla piastra accesa. Si misurino le temperature dei due liquidi (temperatura 0). Si avvia il cronometro. Ogni 30s si rilevano le temperature di acqua ed alcool. Si annotano il tempo e le due temperature. Si osserva che la temperatura dell'alcool cresce pi velocemente di quella dell'acqua.
Tempo (30s) T acqua (C) T alcool (C) 0 20 20 1 20 20 2 21 21 3 22 23 4 24 25 5 26 30 6 29 35 7 33 40 8 37 47 9 42 53 10 48 61 11 54 70 12 60 76 13 66 76,5

CONCLUSIONI: L'acqua ha una capacit termica superiore a quella dell'alcool.