Sei sulla pagina 1di 30

UNIVERSITA DEGLI STUDIO DI PADOVA

Facolt di Agraria
Collegio dei Geometri
CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
DI PROGETTAZIONE COSTRUTTIVA
LEZIONE 3
ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI:
Le caratteristiche interne della sollecitazione.
Diagrammi di sollecitazione di strutture isostatiche.
Travi reticolari.
GIORGIO SIMIONI INGEGNERE
Stradella del Tezzon 15b - 35013 Cittadella PD
giorgiosimioni@libero.it - tel fax 0495971962
Immagini tratte da: Di Pasquale, Messina, Paolini, Furiozzi, CORSO DI COSTRUZIONI
Firenze, 2003

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________

Argomenti e idee da sviluppare


Q

Q
Q

Q
Q

Schematizzazione della geometria di una trave e relativa sezione


generica.
Equilibrio delle singole sezioni di una struttura.
Caratteristiche di sollecitazione: Sforzo normale N, Momento
flettente M, Taglio T, Torsione Mt.
I diagrammi delle caratteristiche di sollecitazione.
Calcolo del valore delle caratteristiche di sollecitazione e
rappresentazione dei relativi diagrammi nelle principali tipologie
isostatiche di travi ad asse rettilineo, telai, Gerber, Archi e
portali a tre cerniere.
Calcolo delle reticolari: concetto di equilibrio dei nodi e di parti di
struttura.
Ricerca delle sollecitazioni nelle aste: metodi grafici e analitici.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Q

E sempre possibile sostituire ai simboli che rappresentano i vincoli, le


reazioni (vincolari) che essi esplicano.
Il sistema complessivo delle forze esterne assegnate e delle reazioni
vincolari che abbiamo ricavato, deve essere in equilibrio, deve cio
avere risultante e momento risultante nulli.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Q

Rinunciamo alla rappresentazione della trave mediante la semplice


schematizzazione del suo asse, considerandola (per il momento) per
quello che realmente .

Se la sezione mantiene la sua forma muovendosi lungo lasse si dice


che la trave a sezione costante, se varia la sua forma si dice che la
trave a sezione variabile.
Se lasse della trave una retta la trave ad asse rettilineo, in caso
contrario la trave sar ad asse curvilineo.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Sezione della trave.

Concio della trave.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Conci di trave.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Q

La trave pu
essere
sezionata
rispetto ad
un piano che
contiene il
suo asse.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Q

La trave in
equilibrio

I tronchi di
trave sono in
equilibrio?

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Analisi della sollecitazione.


Q

La trave in equilibrio?

I tronchi di trave interagiscono attraverso la sezione S per mezzo di


forze distribuite chiamate tensioni interne.
Le tensioni interne costituiscono un sistema di forze distribuite (con
legge incognita) sullarea della sezione.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

La risultante delle tensioni interne equilibra i due


tronchi di trave attraverso la sezione S.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Q
Q
Q

La risultante delle tensioni interne equilibra il primo tronco di trave


attraverso la sezione S.

FIns+Ns=0
FIts+Ts=0
FIFs+Ms=0

Ns componente lungo lasse


Ts componente lungo la sezione
Ms momento baricentrico

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Q
Q
Q

La risultante delle tensioni interne equilibra il secondo tronco di trave


attraverso la sezione S.

FIIns+Ns=0
FIIts+Ts=0
FIIFs+Ms=0

Ns componente lungo lasse


Ts componente lungo la sezione
Ms momento baricentrico

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Q
Q
Q
Q

Q
Q
Q

Le risultanti delle tensioni interne relative ai due tronchi


sono in equilibrio.
FIns+ FIIns=0
FIts+ FIIts=0
FIFs+ FIIFs=0
I parametri N, T, M sono indicati come caratteristiche di
sollecitazione o sollecitazioni.
N: caratteristica normale o sforzo normale
[daN].
T: caratteristica tagliante o forza di taglio [daN].
M: caratteristica flettente o momento flettente [daNm].

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Sforzo Normale N.

Lo Sforzo Normale pu allontanare le facce del concio (+) o


avvicinare le facce del concio (-).
Sar rispettivamente definito Trazione (+) o Compressione (-).

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Taglio T.

Il Taglio pu spostare verso lalto la faccia sinistra del


concio (+) o la faccia destra del concio (-).

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Momento Flettente M.

Il Momento Flettente pu produrre una dilatazione della


parte inferiore della trave (+) o della parte superiore (-).

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione.
Q

Convenzioni per N, T, M.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di
sollecitazione:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


__________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di
sollecitazione:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Caratteristiche di sollecitazione:
Diagrammi.
Q

Per disegnare i diagrammi delle sollecitazioni faremo


riferimento a una retta parallela allasse della trave (retta
fondamentale)

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Calcolo di Strutture isostatiche.


Q
Q

A: Calcolo delle componenti delle reazioni vincolari.


B: Calcolo delle componenti di sollecitazione e
tracciamento dei relativi diagrammi.
CI: Dimensionamento e verifica delle sezioni, con
particolare riferimento a quelle maggiormente
sollecitate, controllando che le tensioni massime
derivanti dallo stato di sollecitazione, siano inferiori a
quelle ammissibili per il materiale impiegato (Tensioni
ammissibili).
CII: Valutare che la sollecitazione di progetto sia
inferiore alla sollecitazione limite (Stati limite).

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Calcolo di Strutture isostatiche.


Q

Q
Q

PUNTO B: Calcolo delle


componenti di sollecitazione
e tracciamento dei relativi
diagrammi.
IPOTESI:
Lelemento strutturale (es.
trave) sia a sezione costante
e di materiale omogeneo;
Lelemento strutturale sia
schematizzato con un
segmento geometrico x
appartenente al piano
verticale coincidente con
lasse contenente tutti i
carichi applicati.

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 1:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con carico concentrato:

Fx = HA + Pcos = 0
Fy = VA + VB - Psin = 0
Mz = -VBl + aPsin = 0

HA=-Pcos
VA=P(b/l)sin
VB= P(a/l)sin

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 2:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con coppia concentrata M:

Fx = HA = 0
Fy = VA + VB = 0
Mz = M -VBl = 0

HA= 0
VA= -M/l
VB= M/l

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 2:
Q

Trave appoggiata con coppia concentrata M:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 3:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con carico distribuito


uniformemente:

Fx = HA = 0
Fy = VA + VB - pl = 0
Mz = -VBl + pl2/2 = 0

HA= 0
VA=pl/2
VB=pl/2

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 3:
Q

Trave appoggiata con carico distribuito


uniformemente:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 4:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con carico distribuito


triangolare:

Fx = HB = 0
Fy = VA + VB - pmaxl/2 = 0
Mz = -VBl + pmaxl/2(2/3)l = 0

HB= 0
VA=pmaxl/6
VB=pmaxl/3

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 4:
Q

Trave appoggiata con carico distribuito


triangolare:

GIORGIO SIMIONI INGEGNERE


_________________________________________________________________________________________________________

Diagrammi sollecitazione 5:
Q

Q
Q
Q

Trave appoggiata con sbalzi:

Fx = HB = 0
Fy = VA + VB - P = 0
Mz = -VBl + P(a+l) = 0

HB= 0
VA=-Pa/l
VB=P(1+a/l)