Sei sulla pagina 1di 4

DISEGNODILEGGE Art.1.

. (Naturagiuridicadeipartiti) Ipartitipolitici,aisensidell'articolo49dellacostituzione,sonolibereassociazionidi cittadini checoncorronoadeterminarelapoliticanazionale,inparticolare: a)contribuendoaformarelavolontpoliticadeicittadini; b)promuovendoeapprofondendolaculturapolitica; c)promuovendolapartecipazionedeicittadiniallavitapolitica; d)formandoicittadiniingradodiassumereresponsabilitpubbliche; e) partecipando mediante la presentazione di candidati alle elezioni per la Camera deiDeputatiedelSenatodellaRepubblica,pergliorganirappresentativi,collegialie monocratici,diComuni,Province,CittmetropolitaneeRegioni,eperilParlamento Europeo; f) realizzando le finalit politiche da essi elaborate nell'ambito del processo di formazionedellavolontpoliticastataleeoperandoperunvitaleecontinuolegame trailpopoloegliorganidelloStato. Art.2. (Statuto) 1. Al fine di assicurare il rispetto del metodo democratico di cui allarticolo 49 della Costituzione, ogni partito deve dotarsi di un proprio statuto che deve almeno indicare: a) l'organo o la persona cui attribuita la rappresentanza legale e la capacit di stareingiudizioperilpartito; b) gli organi dirigenti, quelli cui attribuita l'amministrazione dell'associazione, i loro poteri, le loro competenze e le modalit della loro elezione con metodo democratico; c) leprocedurerichiesteperlapprovazionedegliatticheimpegnanoilpartito; d) le condizioni di ammissione degli associati, improntate a criteri non discriminatori, i loro diritti e doveri e i relativi organi di garanzia; le regole per listituzioneeperlaccessoallanagrafedegliassociati,lacuiconsultazionedeve esseresemprenelladisponibilitdiogniassociato,nelrispettodiquantoprevisto dalcodiceinmateriadiprotezionedeidatipersonali,dicuialdecretolegislativo 30giugno2003,n.196,esuccessivemodificazioni;

2.

3.

4. 5. 6.

7.

8.

1.

e) le modalit per assicurare negli organi elettivi che nessun genere sia rappresentatoinmisurasuperioreaidueterzi; f) i criteri con i quali assicurata la presenza delle minoranze in tutti gli organi elettivi; g) l'organodicontrollointernoamministrativoecontabile; h) lemisuredisciplinarichepossonoessereadottateneiconfrontidegliassociati,gli organicompetentiadassumerleeleprocedurediricorsopreviste; i) le modalit di selezione, da parte degli organi collegiali competenti, delle candidatureperilParlamentoeuropeo,perilParlamentonazionale,periconsigli regionali,provincialiecomunali,nonchperlecarichedisindaco,dipresidente dellaprovinciaedipresidentedellaregione; j) leprocedurepermodificarelostatuto,ilsimboloeilnomedelpartito; k) le modalit con le quali gli associati partecipano alle votazioni, assicurando, quandoprevista,leffettivasegretezzadelvoto. Allostatutodelpartitoallegato,ancheinformagrafica,ilsimbolo,checonilnome costituisce elemento essenziale di riconoscimento del partito medesimo ai sensi dellarticolo14delD.P.R.n30marzo1957n.361,esuccessivemodificazioni. Al fine di favorire la partecipazione attiva dei giovani alla politica, ogni partito destina alla loro formazione una quota pari almeno al 5 per cento dei rimborsi ricevutiperlespeseelettorali,conlemedesimemodalitprevisteperaccrescerela partecipazionedelledonneallapolitica,dicuiallarticolo3dellalegge3giugno1999, n.157. Lostatutopualtrescontenerenormeintegrative,adottateinconformitaquanto stabilitodallapresentelegge. Perquantononespressamenteprevistodallostatuto,aipartitisiapplicanole disposizionidelcodicecivileelenormedileggevigentiinmateria. Lacessazionedellaattivitdelpartitocomportalaperditadeldirittoairimborsidelle spese elettorali e referendarie, nonch alle agevolazioni di cui alla legge 3 giugno 1999n.157esuccessivemodificazioni,ivicompresiicontributipubbliciconcessialle impreseeditricidiquotidianieperiodicianchetelematicioalleimpreseradiofoniche cherisultinoessereorganidipartito,previstidallalegislazionivigenteinmateria. Ai fini dellapplicazione della presente legge, si considera cessata l'attiva di quel partito che non presenta liste di candidati alle elezioni per il rinnovo della Camera deiDeputati,delSenatodellaRepubblicaedelParlamentoEuropeo Unavoltacessatal'attivit,ilpatrimoniodelpartitodiventadiproprietdelloStato edgestitodauncommissarioliquidatoresecondolenormedelcodicecivile. Art.3. (Pubblicazioneeomologazionedellostatuto) Per accedere ai rimborsi delle spese per le consultazioni elettorali e referendarie, nonch alle agevolazioni, di cui alla legge 3 giugno 1999, n.157, e successive modificazioni, ivi compresi i contributi pubblici concessi alle imprese editrici di quotidiani e periodici anche telematici o alle imprese radiofoniche che risultino essereorganidipartito,previstidallalegislazionevigenteinmateria,ipartitidevono sottoporre ad omologazione i propri statuti e le eventuali modificazioni presso

2.

3.

1. 2. 3. 4. 5.

6.

1.

2. 3.

l'UfficioCentraleNazionaleistituitopressolaCortediCassazioneaisensidell'articolo 12 della legge 30 marzo 1957 n. 361. L'Ufficio Centrale verifica la conformit dello Statutoalleprevisionidell'articolo2dellapresentelegge. Lo statuto del partito e le sue eventuali modificazioni devono essere depositati presso il Senato della Repubblica e la Camera dei deputati, a cura del legale rappresentanteeapenadidecadenzadallaomologazioneedellaperditadeldiritto adogniformadiprovvidenzapubblicadirettaoindirettainfavoredelpartito,entro iltermineperentorioditrentagiornidallaloroomologazione.Lostatutodelpartitoe lesueeventualimodificazionidevonoesserepubblicatinellaGazzettaUfficiale,oltre che nei siti internet ufficiali delle due Camere, entro il termine di trenta giorni dal depositopressoilSenatodellaRepubblicaelaCameradeiDeputati. La omologazione dello statuto del partito comporta il riconoscimento della personalitgiuridicaaisensidell'articolo1delD.P.R.10febbraio2000,n.361.Atal fine il Prefetto, su domanda sottoscritta dal rappresentante legale del partito, corredata dello statuto omologato, procede dufficio alliscrizione del partito nel registrodellepersonegiuridiche.Conlostessemodalitilprefettoprocedeincaso dimodificazionidellostatuto. Art.4. (Trasparenzadelpatrimonioedeifinanziamentiaipartiti) Ibenimobilieimmobilidelpartitodevonoessereadessointestati. I partiti possono investire la propria liquidit esclusivamente in titoli di credito emessidalloStatoitaliano. Ibenimobilieimmobilidelpartitodevonoesseredestinatiinviaesclusivaagliscopi indicatidallostatutoedall'articolo1dellapresentelegge. Tutte le donazioni ai partiti superiori a cinquemila euro devono essere rese pubblichesecondolemodalitprevistedallalegislazionevigente. Le contribuzioni dei partiti a fondazioni o societ che eccedano l'importo di cinquantamila euro comportano l'obbligo per queste ultime di sottoporre i propri bilancialladisciplinaprevistadall'articolo5dellapresentelegge. Il mancato rispetto delle disposizioni del presente articolo comporta la perdita del dirittoaogniformadiprovvidenzapubblicadirettaoindiretta. Art.5. (Controlloetrasparenzadeibilancideipartiti) Ibilanciannualidiprevisioneeconsuntivideipartitieirendicontirelativiallespese elettoralideipartitichegodonodifinanziamenti,rimborsi,agevolazioni,esenzionio qualsiasi altro tipo di provvidenza pubblica previsti dalla legislazione vigente sono redatti secondo le norme del codice civile ed in conformit ai principi contabili nazionaliedinternazionali(IAS). Ibilancipreventivieconsuntivieirendicontidellespeseelettoralisonosottopostial controllodellaCortedeiConti. I bilanci di previsione e consuntivi dei partiti e i rendiconti delle spese elettorali devonoesseredepositatipressolaCameradeiDeputatieilSenatodellaRepubblica e pubblicati in forma analitica sui siti istituzionali delle due Camere, su istanza del

legale rappresentante del partito ed entro il termine perentorio di trenta giorni dallesitopositivodelcontrollodellaCortedeiConti. 4. Lesito negativo del controllo o la mancata presentazione della istanza di pubblicazione dei bilanci annuali di previsione e consuntivi e dei rendiconti relativi alle spese elettorali comporta la perdita del diritto ad ogni forma di provvidenza pubblicadirettaoindiretta. 5. ConDecretodelPresidentedellaRepubblicasupropostadelMinistrodell'Interno,di concertoconilMinistrodellaEconomiaedelleFinanze,sonoapprovatiglischemidi statuto, di bilancio annuale di previsione e consuntivo e di rendiconto delle spese elettorali che i partiti possono utilizzare ai fini delle procedure previste dalla presentelegge.Conilmedesimodecreto,approvatoilregolamentodiattuazione delleprocedurediomologazionedeglistatutidapartedellUfficioCentraleNazionale pressolaCortediCassazione,istituitoaisensidellarticolo83dellaleggen.361del 30 marzo 1957, e di controllo dei bilanci annuali preventivi e consuntivi e dei rendicontidellespeseelettoralideipartitidapartedellaCortedeiConti. Art.6 (Sanzioni) La perdita del diritto ad ogni forma di provvidenza pubblica diretta o indiretta comporta inoltre lapplicazione dellottavo comma dellarticolo 2 della presente legge. Art.7 (Entratainvigore) Lapresenteleggeentrainvigoreilgiornosuccessivoaquellodellasuapubblicazionenella GazzettaUfficiale. Roma,13febbraio2012