Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO PIANORE - MONTEGGIORI


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.altervista.org

N 540
SE

12 FEBBRAIO 2012
PUOI GUARIRMI

VI SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE II SETTIMANA

V U O I,

Con pochi, incisivi tratti, Marco delinea una scena che va molto oltre quellistintivo sentimento di compassione che tutti possiamo provare dinanzi alla sofferenza umana e che ci sollecita ad alleviarla, quando nelle nostre possibilit. Ges non un guaritore: il Salvatore. La lebbra, come e pi ancora di altre malattie, rendeva luomo impuro, tanto da farlo allontanare dal consorzio umano per evitare che, al suo contatto, altri contraessero impurit. Si attribuiva, cio, una valenza morale a una situazione di disagio fisico. Ges si lascia avvicinare e avvolge lo sventurato di uno sguardo di compassione. Un tratto umano certamente squisito, che dice nobilt di sentimenti. Ma Marco ci sta dicendo molto di pi: lo sguardo di Dio che vede e si commuove dinanzi allabisso di miseria in cui luomo precipitato. Quel Dio che aveva detto a Mos: Ho visto la miseria del mio popolo Sono sceso per liberarlo, cammina per le strade della Palestina e stende la mano verso luomo che si trascina lungo i sentieri della storia. Un gesto di misericordia gi di per s eloquente. Ma Ges non si limita a questo: lo tocca, cio assume su di s la sua impurit, entra nella nostra situazione di degrado per redimerci dal di dentro. lindicibile mistero della redenzione che non lascia adito al pessimistico e amaro ripiegamento su nessuna situazione di degrado, sia personale che sociale, e che impegna il cristiano a toccare, cio a farsi carico del male in cui si dibattono i nostri fratelli, perch la salvezza di Ges possa raggiungerli. Il gesto redentivo di Ges che oggi raggiunge me e mi interpella perch mi renda canale attraverso cui la grazia possa irrorare lambiente in cui vivo.

RENDICONTO GRUPPO

CARITAS ANNO 2011

Il Centro Caritas della nostra Parrocchia al servizio dei pi bisognosi, grazie al continuo e costante contributo che proviene da tutta la nostra comunit e anche dai paesi vicini. E nostro desiderio far giungere il nostro ringraziamento a tutti coloro che, con la loro continua generosit, incoraggiano la nostra attivit. Grazie ai Commercianti del Mercato Ortofrutticolo per la frutta e la verdura; ai negozianti e alle famiglie per i generi alimentari e il vestiario. Molte sono le necessit dei nostri fratelli e molte sono le cose che ci richiedono: generi alimentari, soprattutto. Inoltre: vestiario, coperte, lettini, stoviglie, scarpe e una parola buona, bisognosi, come sono, di comprensione e di accoglienza. Ecco il resoconto, in denaro, dellanno appena passato: ENTRATE OFFERTE VARIE
ALLA CARITAS..

8.745,00

USCITE ATTRAVERSO LA CARITAS: SPESE DI PRIMA NECESSIT, GENERI ALIMENTARI . DAL PARROCO: BOLLETTE, TASSE VARIE, AIUTI IN DENARO..
TOTALE USCITE

8.745,00 9.050,00

17.795,00

N.B. Le uscite sono state coperte dalle offerte finalizzate alle varie situazioni di bisogno e dalle offerte raccolte in Chiesa
Sono stati inoltre distribuiti: generi alimentari, vestiti, scarpe, letti, lettini, tavoli, sedie, carrozzine, stoviglie, ecc. in numero non quantificabile ma particolarmente elevato. Tutto questo stato possibile grazie alla vostra sollecita e costante generosit.

Preghiera per i malati Vergine Maria, sii al capezzale di tutti i malati del mondo: di coloro che, in questo momento, hanno perduto conoscenza e stanno per morire; di coloro che stanno per iniziare la loro agonia; di coloro che hanno abbandonato ogni speranza di guarigione; di coloro che gridano e piangono di dolore; di coloro che non riescono a curarsi per mancanza di denaro; di coloro che vorrebbero camminare e che devono rimanere immobili; di coloro che dovrebbero mettersi a letto e che la miseria costringe a lavorare; di coloro che cercano invano, nel letto, una posizione meno dolorosa; di coloro che passano delle lunghe notti senza poter dormire; di coloro che sono tormentati dalla preoccupazione di una famiglia nell'indigenza; di coloro che devono rinunciare ai loro pi cari progetti per l'avvenire; di coloro, soprattutto, che non credono ad una vita migliore; di coloro che si ribellano e maledicono Dio; di coloro che non sanno che il Cristo ha sofferto come loro e con loro condivide il dolore donando coraggio e conforto. Sii per questi nostri fratelli ammalati, Madre di conforto e consolazion e con te noi sempre vicini, con la presenza e laiuto per alleviare il loro dolore. Amen.

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 12 FEBBRAIO SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 16 (A MONTEGGIORI) ORE 14,30 POMERIGGIO INSIEME LUNEDI 13 ORE 9,15 - PULIZIA DEI LOCALI PARROCCHIALI ORE 21 GRUPPI: DOPO CRESIMA, GIOVANISSIMI, GIOVANI MARTEDI 14 ORE 18 - RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO. ORE 21 - IN ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO. N.B.: PORTARE LA BIBBIA O IL VANGELO, UNA MATITA E IL DESIDERIO DI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLA PAROLA DI DIO MERCOLEDI 15 ORE 15 RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO. GIOVEDI 16

ORE 14,30 - FESTA DI CARNEVALE PRESSO L ORATORIO


VENERDI 17
ORE 17 RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO. ORE 17,30 ADORAZIONE EUCARISTICA

SABATO 18
ORE

14,30 PULIZIA DELLA CHIESA

16 CONFESSIONI 17 MESSA FESTIVA DOMENICA 19 FEBBRAIO SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 16 (A MONTEGGIORI) ORE 18,30 GRUPPO FAMIGLIE
ORE ORE
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

HANNO RICEVUTO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO

Baroni Gioele - Catani Eleonora - Ghilardi Samuele


--------------------------------------------------------------------------------------------

SONO ORA NELLA PIENEZZA DELLA VITA

Moriconi Primo - Mencarini Giuliano - Da Prato Dina


--------------------------------------------------------------------------------------------

OFFERTE PER LA CHIESA


720,00 Ricavate dal pranzo realizzato dalle donne delle pulizie 50,00 Da N. N.