Sei sulla pagina 1di 64

Codice cliente:

DOMENICA 12 FEBBRAIO 2012 ANNO 137 - N. 36 In Italia EURO 1,20


italia: 515249535254

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821 Roma, Piazza Venezia 5


Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
Fondato nel 1876 www.corriere.it Tel. 06 688281

Oggi Dibattito delle idee Profili Con il Corriere


Etica per nuovi ricchi Nel retrobottega Le avventure
La ricetta americana di Fruttero & L. di Paperinik
di Massimo Gaggi di Pietro Citati Domani a 9,99 euro
laLettura alle pagine 2 e 3 del supplemento a pagina 31 più il prezzo del quotidiano

LA CORRUZIONE DOPO MANI PULITE Il presidente: nessuno rovescerà il tavolo. L’ipotesi di un vertice tra capo del governo e leader Grecia antica
ANNI PERDUTI
SCELTE URGENTI Napolitano avverte i partiti QUANDO
I MACEDONI
MISERO ATENE
di FERRUCCIO DE BORTOLI
Monti: avanti con liberalizzazioni e riforma del lavoro SOTTO TUTELA

V
ent’anni dopo, il ri- del ’92 con spirito critico è Il presidente Napolitano: l’Italia non è di LUCIANO CANFORA
cordo di Mani Puli- necessario e costruttivo. Ma la Grecia e le forze politiche non rovesce- Giannelli Le interviste
te è un insieme di al di là del dibattito storico, ranno il tavolo. Il premier Monti di ritor-
immagini sbiadite.
Colpisce l’ammissione del-
sarebbe opportuno risponde-
re a una domanda. Che cosa
no dagli Usa: «Sono determinato a pro-
seguire le riforme». DA PAGINA 2 A PAGINA 6 Cicchitto: il premier
l’ex giudice Gherardo Colom-
bo sui magri risultati delle in-
è indispensabile fare per
combattere efficacemente il ora ha la forza
chieste contro la corruzione
e il finanziamento illecito
fenomeno? Il governo Mon-
ti, che non disdegna una cer- QUELLE DUE VETTE per sfidare la Merkel
dei partiti. I protagonisti di ta inclinazione pedagogica, di PAOLA DI CARO
allora sono critici severi del- ha davanti a sé una grande ANCORA DA SCALARE A PAGINA 3
l’eredità civile, e non solo
giudiziaria. Gli eccessi e gli
occasione. Agire senza indu-
gi contro un morbo che fre- di ANTONIO POLITO N onostante l’Europa
sia debitrice di quasi
errori non furono pochi. na la crescita più di tante li- Cucchiani: così Intesa tutto ai Greci e alla loro
Con i partiti fu spazzata via
un’intera classe politica.
Troppe le sentenze mediati-
beralizzazioni mancate. Una
commissione ministeriale
ha già formulato delle propo-
A prima vista la nettezza con cui
Giorgio Napolitano ha voluto
distinguere ieri a Helsinki la situazione
non farà mancare
straordinaria civiltà,
pochi grandi popoli
hanno dovuto subire,
che; non sempre adeguata la
tutela delle garanzie indivi-
ste. Ne aggiungiamo alcune.
Il reato di corruzione fra pri-
italiana da quella greca si spiega con la
necessità di rassicurare un’Europa di
il credito alle imprese nella loro storia, la pratica
asfissiante della tutela da
duali. Eppure quella stagio- vati in Italia non esiste. Nem- nuovo spaventata dai fuochi di Atene. di NICOLA SALDUTTI parte di altre potenze.
ne ebbe il merito di solleva- meno quello di autoriciclag- CONTINUA A PAGINA 34 A PAGINA 28 A PAGINA 9
re un velo sull’Italia del ma- gio dei proventi illeciti. Do-
laffare. Più di tremila gli im- po la riforma del 2001, il fal-
putati. Ogni dieci di loro, cal- so in bilancio non è di fatto
cola Luigi Ferrarella, quattro più perseguito. Non si capi- Rugby: battuti dall’Inghilterra Calcio: rimonta a Udine Disagi soprattutto nel Centro-Sud
i condannati, quattro i pre- sce perché l’Italia, unico fra i
scritti, due gli assolti. Paesi aderenti, non abbia
Quel velo, rumorosamen-
te alzato, è tornato a coprire,
mai ratificato la convenzio-
ne internazionale sulla corru- Paesi isolati per neve
negli anni successivi, prati- zione del ’99. L’evasione è fe-
che illecite diffuse in tutta la
società. Le denunce sono
nomeno connesso. Ma
l’Agenzia delle Entrate tra-
E a Fiumicino
crollate. Un fatalismo perni- smette le informazioni alla
cioso è diventato sentimen-
to comune. «Tanto non cam-
magistratura dopo cinque
anni. E la prescrizione è cer-
salta un volo su due
bia nulla». «Anzi, oggi è peg- ta. La Banca d’Italia non co-
AFP / GABRIEL BOUYS e LINGRIA / PHOTOVIEWS

gio». La corruzione ha muta- munica alla stessa Agenzia i La giornata di maltem-


to pelle ed è penetrata in pro- movimenti anomali dei capi- po che ha colpito in parti- Un mese fa
fondità nella nostra società. tali ma solo alla Guardia di colare il Centro-Sud ha
Ha un carattere più indivi- Finanza. portato disagi, polemiche
duale, trasversale, minuto e La risposta non può esse- e pesanti ritardi negli aero-
non genera — amara consi- re esclusivamente di caratte- porti romani. A Fiumicino
derazione — lo sdegno e re penale o di contrasto al- il volo AZ674 Roma-San
l’istinto di ribellione che l’evasione o premiando (cu- Paolo è partito, con i suoi
mossero l’opinione pubblica rioso) chi si comporta bene. 200 passeggeri, 18 ore do-
ai tempi di Mani Pulite. Il co- Se la società non infligge an- po il previsto. Dalle 17 è
sto per l’Erario è stimato dal- che un costo di reputazione stata disposta la riduzione
la Corte dei Conti fra i 50 e a chi infrange le sue regole, del 50% dei voli. Il proble-
60 miliardi l’anno. L’Italia è se trascura istruzione e for- ma: la necessita di «sghiac-
Concordia:
al 69˚posto nella classifica
Transparency International.
mazione, se banalizza le vir-
tù civiche ed elegge i furbi L’Italia perde con onore Il Milan soffre e vince ciare» le ali dei velivoli in
partenza.
le vittime,
La corruzione è una tassa oc- simpatici a modelli di vita, di D. CALCAGNO e M. COVACICH di A. BOCCI e A. COSTA Decine le frazioni isola-
culta, frena gli investimenti non c’è norma che tenga. te in Abruzzo e Basilicata;
le loro storie
esteri, distorce i mercati,
umilia il merito e calpesta la
cittadinanza.
L’Italia ne ha persino troppe.
All’apparenza severe. Ma so-
lo sulla carta. Straccia.
C os’è questo nuovo Paese che, pur non vincendo,
lotta caparbio senza accampare scuse? Che si
mette in gioco? È l’Italia, l’Italia del rugby (nella foto
I l Milan soffre e vince contro l’Udinese. L’uomo
copertina nella gelida serata del Friuli è
l’argentino Maximiliano Lopez (nella foto con El
viabilità difficile soprattut-
to nelle Marche e in Cala-
bria.
di MARCO IMARISIO
ALLE PAGINE 20 E 21
Rileggere gli avvenimenti © RIPRODUZIONE RISERVATA
Alessandro Zanni). A PAGINA 43 Vecchiarelli Shaarawy). ALLE PAGINE 40 E 41 M. Colombo DA PAGINA 12 A PAGINA 15
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

Padiglione Italia di Aldo Grasso Requisitoria del pm, mossa dei difensori: prescrizione certa
entrare a gamba tesa sulla faccenda to-

L’orgogliosa fuga di Capello gliendogli la fascia di capitano.


Alcuni giornali inglesi sostengono
invece che Capello abbia approfittato
Il processo Mills? Finito
della situazione per fare le valigie. Mo-
che ha reso felice Londra tivo? Dopo l’insuccesso dei Mondiali
sudafricani, l’allenatore temeva un
di LUIGI FERRARELLA

H a lasciato per un malinteso, anzi


per un misunderstanding, una
nuovo tonfo ai prossimi Europei (il Fi-
nancial Times sostiene che i giocatori
inglesi arrivano alle grandi sfide inter-
«M ills mentì per pro-
teggere Berlusco-
ni, le parole sono pietre
delle poche parole in inglese che avreb- nazionali stremati da un campionato nella sua lettera di confes-
be imparato nei quattro anni passati massacrante, ma succede così anche sione», ha detto il pm De
alla corte dei Tre Leoni. Fabio Capello da noi). Pasquale nella requisito-
si è dimesso da allenatore della nazio- Capello è stato accusato più volte di ria che finirà mercoledì.
nale inglese di calcio. Non è fuggito, non saper gestire i rapporti con i gioca- Giorno in cui, però, i lega-

❜❜
Fabio Capello li meditano di abbandona-
come scrive parte della stampa ingle- tori, un po’ per il suo carattere autori-
se, seguendo le orme del suo principa- scia di capitano a John Terry, contro tario, poco propenso al dialogo, un po’ re per protesta la difesa
Offesa le collaboratore, Franco Baldini, da ot- il suo parere, visto che non era stato per la scarsa conoscenza dell’inglese. dell’ex premier, per il qua-
insanabile tobre direttore generale della Roma. neppure avvisato. Durante la partita La difesa a oltranza del suo cocco Ter- le verrebbe nominato un
20 2 1 2>

o il tecnico No, la sua sarebbe solo una «fuga al- tra Queens Park Rangers e Chelsea ry, in un Paese multiculturale dove la avvocato d’ufficio. Che, a
ha l’inglese». sembra che il difensore dei Blues ab- sensibilità per le offese razziste è molto sua volta, chiederà tempo.
approfitta- Il misunderstanding («Non è un ca- bia rivolto ad Anton Ferdinand terribi- alta e condivisa, non lo ha certo aiuta- Tempo ormai scaduto, vi-
to della pello ma un crine di cavallo uscito dal li parole a sfondo razzista: «Fucking to. E così, quando Capello ha preso l’ae- sto che la prescrizione, col-
9 771120 498008

situazione? paltò» cantava Edoardo Vianello) ri- black cunt». reo per l’Italia il Daily Mirror ha titola- locabile tra oggi e il 18 feb-
guarda un caso piuttosto spinoso: Ca- La Federazione inglese, che non ave- to: «A Fab day for England» (un favolo- braio, sarà già maturata
pello sostiene di essersi dimesso dal- va ancora perdonato al difensore un so giorno per l’Inghilterra). E poi dico- quando il 25 il Tribunale
l’incarico mercoledì dopo che la Fede- vecchio scandalo (frequentava la mo- no che c’è la fuga dei cervelli. tornerà in aula dopo la de-
razione inglese aveva revocato la fa- glie di un suo compagno), ha deciso di © RIPRODUZIONE RISERVATA cisione sulla ricusazione.
A PAGINA 10
Codice cliente:

2
#
Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Il governo Le riforme ❜❜ Le mie riforme non saranno smantellate: quando i partiti


formeranno di nuovo un governo non torneranno indietro Mario Monti

Il premier sprona Parlamento e leader 30


le persone che hanno

«Sicuro che il senso di responsabilità di oggi andrà oltre questo esecutivo» accompagnato il premier
Mario Monti nella sua
visita a Wall Street
e al «New York Times»
DAL NOSTRO INVIATO ese». carattere di parentesi del suo nuovo corso rappresentato da
Proposta Udc Del sostegno parlamentare, impegno a Palazzo Chigi, ma Monti possa durare, magari an-
NEW YORK — Lo ha detto ai e dell’omaggio che merita, questo non gli impedisce di im- che solo nel metodo, oltre la

34
banchieri e agli investitori, pri- Monti ha sempre tenuto conto, maginare che almeno lo spirito scadenza naturale del manda-
ma di loro al presidente Oba- nella sua comunicazione. La- che sostiene l’esecutivo, che ha to.
ma, quindi alle tv e ai quotidia- sciando gli Stati Uniti si spinge prodotto una grande coalizio- Proiettare benefici e conse-
ni che lo hanno intervistato, al- oltre, sottolineando che «non ne inimmaginabile sino a po- guenze del suo governo oltre il
le persone che lo hanno accol- si vede perché» questo senso chi mesi fa, possa riprodursi, 2013 è del resto una necessità le banche italiane che
to ai ricevimenti offerti dalla di responsabilità «non debba in tutto o in parte, anche dopo che investe lo stesso presiden- hanno subito un
nostra diplomazia, a Washin- continuare anche oltre la dura- la fine della legislatura. te del Consiglio, a Wall Street declassamento da
gton e New York: dopo di me, ta di questo governo». C’è ovviamente anche un come davanti ai banchieri d’af- parte dell’agenzia di
è il senso del messaggio con Ieri, ad un congresso dell’U- tocco di enfasi nelle valutazio- fari: gli interlocutori cercano rating Standard&Poor’s
cui Monti ha lasciato gli Stati dc, a Gorizia, esponenti del par- ni che la visita riceve: la diplo- dal premier garanzie sul futuro
Uniti, non solo i partiti non tor- tito di Casini dicevano per la mazia americana fa paragoni dell’Italia, chiedeno cosa acca-
neranno indietro sulle riforme prima volta in modo chiaro con De Gasperi, con le acco- drà quando il Professore che
varate, ma saranno stimolati a che gradirebbero un Monti bis, glienze molto calorose riserva- ha studiato a Yale sarà uscito di
farne altre. A cambiare, in altri nel 2013. Lui finora ha escluso te un tempo a Cossiga, ma più scena. Monti risponde anche
termini, il modo di servire il Pa- questa ipotesi, ha rimarcato il che altro si coglie l’ansia che il con l’ottimismo della volontà,
«Nel 2013 ese.
Ci sono alcuni dati che il pre-
rimarcando che le sue riforme
«non saranno smantellate»,
Sondaggio di «Stern»: piace al 60%
merita il ruolo sidente del Consiglio sottoli-
nea nei luoghi che visita a
che «quando i partiti formeran-
no di nuovo un governo non
torneranno indietro», perché
di candidato Manhattan, nelle ultime ore
del suo viaggio: a Wall Street,
nella redazione del New York
Sì al professore dai tedeschi «i benefici saranno evidenti».
E anche per questo, aggiunge
dei moderati» Times, nella nuova sede della
Rappresentanza italiana presso
Battuti Cameron e Sarkozy prima di lasciare gli Stati Uniti,
«torno più che mai determina-
to a proseguire le riforme» e
ROMA — «I risultati del l’Onu. Il primo è di metodo: gli Il presidente del Consiglio italiano ha conquistato gli «non sono preoccupato dal nu-
governo guidato da Mario italiani hanno visto che si può elettori tedeschi. Secondo un sondaggio che sarà mero degli emendamenti» sul-
Monti ci inducono a governare senza risse, senza la pubblicato giovedì dal magazine Stern, Mario Monti piace le liberalizzazioni. Ieri Casini
riconfermare il presidente logica continua degli insulti e al 60% dei tedeschi. E supera per distacco il presidente gli dava una mano: l’Udc è
del Consiglio come della delegittimazione. Non è francese Nicolas Sarkozy. L’inquilino dell’Eliseo, che si pronto a ritirare tutti i suoi
candidato di un’area poco, perché non saranno in fu- presenta come il più stretto alleato di Angela Merkel in emendamenti.
moderata alle elezioni turo più disposti a tollerare un Europa, non piace al 49% dei tedeschi, mentre solo il 46% «In questi giorni ho trovato
politiche del 2013. Sì, certo tipo di battaglia politica. dice di gradirlo. Peggio di lui fa il premier britannico David parole, in privato e in pubbli-
potrebbe esserci un 2013 Il secondo è insieme un auspi- Cameron, che raccoglie le simpatie del 38% dei tedeschi. co, di apprezzamento che sono
con Monti bis». È l’idea di cio e una previsione, fondato Mentre l’ultimo in classifica (col 37%) è il greco andate al di là delle aspettative,
Antonio de Poli (nella foto «sul forte apprezzamento rice- Papademos. Insomma, in Germania Monti batte quasi tutti soprattutto da parte del presi-
sopra), portavoce nazionale vuto in questi giorni negli Usa i colleghi europei. Ad eccezione del lussemburghese dente Obama. Da parte dei mer-
dell’Udc, lanciata ieri al per il contributo che sta dando Jean-Claude Juncker, che fa segnare un 76% di voti positivi. cati, invece, ci vuole più tempo
congresso pdl di Gorizia, in l’Italia alla stabilità finanziaria: Ma, forse, sul successo del presidente dell’Eurogruppo pesa perché parlano con acquisti e
Veneto. «Una sua un riconoscimento a tutti gli anche la sua capacità di esprimersi in un fluente tedesco. E investimenti, non con le paro-
candidatura — prosegue italiani e al Parlamento che sta proprio sul destino dell’euro, i tedeschi sono più ottimisti le», l’ultimo messaggio prima
De Poli — dovrebbe sostenendo il nostro governo, di qualche mese fa: il 53% crede in un riscatto della moneta di rientrare a Milano.
ovviamente passare dimostrando un altissimo sen- unica. A ottobre erano il 41%. © RIPRODUZIONE RISERVATA Marco Galluzzo
attraverso una valutazione so di responsabilità verso il Pa- © RIPRODUZIONE RISERVATA

ampia. Ma nel Paese serve


creare una nuova area
moderata che vada oltre
l’Udc e il Terzo polo e che
superi questo bipolarismo.
Insomma, l’Italia ha
bisogno di una nuova
L’Osservatorio Giovani e lavoro, il sogno resta il posto fisso
stagione politica che dia
vita a un soggetto politico
credibile e forte che abbia a
di Renato Mannheimer Per averlo l’84% è disposto a guadagnare meno
cuore i problemi della
gente, delle aziende nel
territorio e delle fasce D avvero i giovani italiani hanno
in mente solo il mito del posto
fisso e vedono con sfavore l’idea di
questo momento è alla ricerca di un
impiego.
Questi orientamenti sono confer-
(per il 75%, con una diminuzione, co-
munque, rispetto a due anni fa quan-
do era l’84%) predilezione per un
Lontano da casa
Oltre il 70% è pronto ad
gioni meridionali (beninteso, anche
la gran parte degli under 34 che abi-
tano al Nord opta per quest’ultima
deboli della popolazione
come bambini, anziani, mettersi in gioco in termini più im- mati anche dalle risposte al quesito mercato del lavoro «meno flessibile, allontanarsi da casa per un alternativa).
disabili e disoccupati». De prenditoriali? E davvero tendono a relativo alla preferenza tra un lavoro con meno possibilità di licenziamen- Per conquistare il posto fisso, la
cercare solo posti di lavoro vicini al- «sicuro anche se meno redditizio» e ti, anche a costo di stipendi più bas- impiego sicuro. Ma solo il 56 netta maggioranza dei giovani italia-
Poli ha poi aggiunto: «Il Pdl
è di fronte a un bivio: la famiglia di origine? uno «meno sicuro con più prospetti- si» piuttosto che uno «più flessibile, andrebbe in un altro Paese ni è disposta ad affrontare molti sa-
dimostri di avere a cuore le I dati di una recente ricerca scien- ve di reddito»: quasi nove giovani ma che favorisce stipendi più eleva- crifici, compreso quello di trasferirsi
idee e non i numeri dei tifica, condotta tra i giovani fra i 18 e su dieci (per l’esattezza l’84%) opta- ti». Al riguardo si riscontrano signifi- lontano da casa propria. In particola-
tesserati. Chi si dice i 34 anni, ci aiutano a comprendere, no senza esitazione per la prima al- cative differenze territoriali, con una re, oltre il 70% — e ancor più tra i
favorevole al progetto del al di là delle affermazioni e ipotesi ternativa. La remunerazione può an- forte accentuazione a favore di una residenti nel meridione e nel
Ppe veneto, dimostri di che si sono succedute in questi gior- che essere esigua, quello che impor- minor flessibilità del mercato del la- Nord-Est — si dichiara pronto ad ac-
crederci veramente. Solo ni, come stanno realmente le cose. ta è la sicurezza. Di qui una netta voro tra i giovani residenti nelle re- cettare un lavoro anche lontano dal-
mettendo insieme le forze La sicurezza e la stabilità del posto la propria regione di residenza (ma
moderate potremo formare costituiscono senza dubbio, ancora il 30%, quasi uno su tre, non risulta
un nuovo soggetto politico oggi, l’elemento più attrattivo in un disposto a una soluzione simile). In-
che vada oltre l’Udc e il lavoro per la maggioranza relativa vece solo poco più di metà (56%) dei
Terzo polo e che dei giovani italiani. Alla richiesta di giovani italiani dice sì all’idea di un
comprenda parte del Pdl e scegliere qual è l’aspetto più impor- posto di lavoro, anche se fisso, in un
del Pd per mettere tante in una occupazione, più di uno altro Paese europeo: l’apertura appa-
all’angolo il populismo su tre cita senza esitazione il «posto re molto maggiore tra i giovanissimi
leghista». L’esponente udc fisso» che risulta contare assai più fino a 24 anni, mentre si attenua, for-
fa notare che, secondo un dello stipendio e ancor più dell’inte- se a causa di famiglie già formate,
sondaggio condotto resse del tipo di lavoro. Meno del 4% tra chi ha tra i 25 e i 34 anni. È curio-
dall’Istituto Lorien cita come elemento più importante so notare che la disponibilità a tra-
Consulting su un campione la possibilità di fare carriera o quella sferirsi appare relativamente più ele-
di 1.000 persone, gli italiani di imparare cose nuove ed esprimere vata tra chi possiede un diploma di
e i veneti promuovono a le proprie capacità. La posizione sta- scuola media superiore. I laureati, in-
pieni voti il premier Monti. bile rappresenta dunque per gran vece, forti del loro titolo di studio,
«Non a caso, in Veneto parte della popolazione giovanile appaiono paradossalmente più re-
crescono i consensi del (ma anche per quella più matura) il stii a spostarsi.
Terzo polo ma soprattutto connotato più atteso. Il che è per Questa è, dunque, la cultura del la-
quelli dell’Udc, che passa molti versi comprensibile, dato che voro prevalente nelle nuove (ma an-
dal 4,9% (regionali 2010) al non tutti debbono possedere neces- che nelle vecchie) generazioni del
9.2%. È il frutto del sariamente uno spirito imprendito- nostro Paese. Se è vero, come molti
sostegno responsabile al riale e che, nella fase economica che autorevoli studiosi e osservatori han-
governo Monti che sta stiamo attraversando, conquistare no sottolineato in queste settimane,
salvando l’Italia dal un posto fisso costituisce per molti che la prospettiva del posto fisso a
baratro». un grande privilegio (anche se le ri- vita è ormai sulla via del tramonto,
© RIPRODUZIONE RISERVATA
cerche condotte in passato mostrano travolta in particolare dai processi
come anche prima della crisi la stabi- di globalizzazione e dalla sfavorevo-
lità dell’impiego abbia sempre rap- le congiuntura economica, è vero an-
presentato l’aspetto più ambito in che che questo mutamento pare ac-
una occupazione). Risulta particolar- colto con grande sfavore e ostilità
mente attratto dalla sicurezza del po- dagli italiani (e non solo da questi ul-
sto di lavoro chi possiede titoli di stu- timi).
dio più bassi e, ovviamente, chi in © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 3
#

❜❜ Le proteste che escono dal solco della legalità, in un Paese democratico non
possono essere tollerate Giorgio Napolitano

Da Helsinki Il capo dello Stato: l’Italia ascolta l’Europa ed è convinta dei sacrifici da fare

Napolitano: non siamo la Grecia


A Helsinki con la signora Clio
I partiti non rovesceranno il tavolo
Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
assieme alla moglie Clio, ieri, a passeggio
Il Colle sostiene il premier: governo e sindacati troveranno un’intesa
insieme durante un momento E adesso, dopo che la crisi ha por- sbilanciarsi, in conferenza stampa: nunciata con orgoglio e sicurezza, ha
della visita ad Helsinki (Ansa) tato la Grecia a un passo dal default, «Sì, nutro grande rispetto e fiducia un quid di esorcistico. Dice infatti il Le parole del Colle
c’è da temere un contagio dell’Italia? per le misure adottate dall’Italia». presidente: «Faccio forte affidamen-
La domanda di una cronista di Hel- Napolitano è consapevole che sia- to sul senso di responsabilità che le 10 Responsabilità
sinki propone e rilancia in termini mo solo ai primi passi. Importanti, forze politiche italiane stanno già di-
espliciti (e piuttosto ruvidi) certe in- certo. Non ancora sufficienti, però. E mostrando nella discussione dei de-
Feb e sacrifici
quietudini che serpeggiano nel Nord in vista delle imminenti nuove pro- creti del governo Monti. Non ho mo- L’altro ieri
Europa, come in Finlandia appunto, ve per il governo — la messa in sicu- tivo per ritenere che stiano per rove- Napolitano ha difeso
a proposito del nostro Paese. Posto rezza del decreto liberalizzazioni e la sciare il tavolo, per mettere in crisi il le misure prese dal
che per Giorgio Napolitano sia maga- riforma del mercato del lavoro — si governo e a rischio il clima politico governo: «Ciascun
ri irritante sentir sollevare un parago- concede un auspicio che ha il sapore che si è venuto a determinare». Tut- Paese — ha detto —
ne come questo, non lo dimostra. dell’avvertimento. «Confido che que- to questo, del resto, «non sarebbe deve assumersi
«L’Italia non è la Grecia», replica nel sta discussione tra esecutivo e sinda- nell’interesse del Paese nè delle stes- le proprie
suo asciutto inglese. «La nostra situa- cati, che qualcuno chiama trattativa, se forze politiche che stanno autono- responsabilità.
zione è differente da quella greca. si concluderà con un accordo». La mamente concentrando il loro impe- L’Italia lo sta facendo
Noi abbiamo accolto le istanze che gno su riforme istituzionali», come con decisioni difficili
sono giunte dalle istituzioni europee la riforma elettorale. e duri sacrifici»
e dai consigli europei. Le stiamo af- Proteste nella legalità Insomma: per il capo dello Stato
frontando, stiamo rispondendo e Il presidente e i disordini di da noi c’è una diffusa consapevolez- 31 Coesione
questo significa anche sacrifici». Poi, Atene: le proteste che escono za dei pericoli che incombono e del-
quasi a sottolineare in maniera anco- le contromisure da prendere al più
Gen e immobilismo
ra più chiara la differenza di approc- dal solco della legalità non presto. Secondo lui si può dunque fa- Per il capo dello Stato
cio al problema tra Roma e Atene, ag- possono essere tollerate re leva su una stabilità politica in gra- bisogna «evitare che
giunge: «Noi siamo convinti che non do di assicurare la pace sociale, nono- le scelte pubbliche
ci sono alternative ai sacrifici». stante l’obbligato rigore di alcuni suscitino conflitti con
Fin qui potrebbe sembrare una di- sua speranza è che «possa non esser- provvedimenti e la fatale radicalità i vari interessi
fesa d’ufficio, quella del presidente ci una protesta, seppur ordinata e le- di qualche riforma. rappresentati e che i
della Repubblica davanti a chi rap- gittima», mentre chi meditasse inve- Uno scenario che, per tante diffe- conflitti diventino
presenta le diffidenti opinioni pub- ce di muoversi su livelli borderline renze di fondo, non appare invece dirompenti», ma
bliche dei Paesi europei che rivendi- (e sta succedendo ad Atene), alimen- possibile, oggi, nella Grecia stremata «coesione sociale
cano, e pretendono, assoluto rigore tando le tensioni verso lo scontro di e insofferente di fronte alla prospetti- non può significare
nel rispetto dei parametri Ue per i piazza, dovrà arretrare. Perché «le va di ulteriori manovre d’austerità. immobilismo»
conti pubblici. Il suo ottimismo in re- proteste che escono dal solco della le- Le notizie che giungono da Atene,
altà si fonda su solide basi: il succes- galità, in un Paese democratico non con «forti manifestazioni di malesse- 30 Il confronto
so della missione americana del pre- possono essere tollerate». re sociale», stanno «naturalmente
mier Monti, e «l’apprezzamento in- Ma come giudica, insistono i gior- impressionando e preoccupando»
Gen tra le parti
ternazionale» che ha incassato lui nalisti, gli ultimi incidenti di percor- Napolitano. Ed è proprio questo che Sulle proteste e la
stesso al meeting con altri sette capi so della maggioranza alla Camera? giustifica il pressing per un’intesa. tensione sociale
di Stato dell’Ue, tra i quali il tedesco Sono forse indizi di un’imminente Marzio Breda attorno ad alcuni
A New York Il presidente del Consiglio Mario Monti durante il viaggio negli Usa Christian Wulff. Il quale non teme di rottura? Anche qui la risposta, pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA provvedimenti
legislativi, il Colle
ammonisce: «Sono
fuori discussione le
L’intervista Il capogruppo: non si tiri la giacca al premier ma l’esperienza di questo esecutivo influirà sulla ristrutturazione del sistema esigenze di un
corretto confronto

«Governo non a rischio, Monti ora sfidi la Merkel»


tra governo e forze
sociali»

20 Le larghe
litica tedesca che ha fatto finora solo
Gen convergenze
Cicchitto: metta a frutto i rapporti internazionali e il viaggio Usa questo non vi fa pensare che l’espe-
rienza di Monti, come i centristi di- danni con la sua durezza, come è evi- Il presidente spiega:
«Comune è l’auspicio
Il nostro futuro è in un partito moderato che vada oltre il Pdl cono da tempo, possa prolungarsi
anche oltre il 2013?
dente con il caso Grecia».
Monti cioè può essere l’uomo che che si concretizzi
«Pensare oggi a quello che accadrà contrasta la Germania facendo pesa- un largo e
ROMA — L’«agiografia» che della Quale? do ha ostacolato il varo del decreto sul- dopo il 2013 non ha senso, ma due ra- re le istanze italiane? convergente
visita di Mario Monti negli Usa si sta «Sbaglia chi reputa che il Pdl debba la crescita. Berlusconi arrivò all’appun- gionamenti si possono fare sul ruolo «Sì, Monti può aprire un contenzio- impegno per
«a volte facendo» non gli piace: «Cer- ingaggiare una micro conflittualità pe- tamento con l’Europa stretto da una del premier in questa fase e su come so in Europa sugli eurobond, sul ruo- giungere a soluzioni
to folklore, certo provincialismo, so- renne con il governo, o cercare ad morsa esterna e interna, e alla fine questa esperienza di governo potrà in- lo della Bce, dell’Eba: questa battaglia capaci di concorrere
no fuori luogo. Senza voler negare che ogni costo elezioni anticipate. Noi non c’è stata alternativa per noi che il fluire sulla ristrutturazione del siste- darebbe certamente un senso alla mis- al rafforzamento
il viaggio si sia rivelato positivo, ricor- dobbiamo impegnarci in altro, alzan- sostegno al governo Monti, perché le ma politico». sione politica in Usa, e soprattutto un del sistema
do che anche Berlusconi — in un altro do il tiro su tutte le tematiche all’esa- condizioni economiche e finanziarie Partiamo da Monti ruolo politico a questo governo». politico-istituzionale»
contesto — fu ricevuto da Bush con me del governo: le liberalizzazioni, il non permettevano il voto anticipato «Prendendo spunto proprio dal E i partiti, sotto il cappello di un
tutti gli onori e parlò applauditissimo mercato del lavoro e — ineludibile — senza che l’Italia rischiasse il default». viaggio in Usa, e depurandolo dagli governo che nessuno potrebbe per- 14 L’unione
al Congresso americano...». l’impegno per l’abbattimento del debi- Pericolo che sembra scampato: aspetti demiurgici e provinciali, co- mettersi di minare, penserebbero a
to, anche con una pa- glierei invece un dato importante, che riorganizzarsi in vista del 2013?
Gen dell’Europa
trimoniale "morbida" potrebbe portare Monti a trasformarsi Il Quirinale e

❜❜
89
«Se fino alle amministrative il no-
come quella proposta da premier tecnico che era stato chia- stro impegno deve essere quello di ri- l’appello all’Europa:
da Tabellini o con il mato per fare manovre lacrime e san- lanciare il Pdl sotto la guida di Alfano, «Le trasformazioni
i giorni trascorsi prestito forzoso di cui gue e per far eseguire pedissequamen- in corso evidenziano
dall’inizio del governo ha parlato il senatore
Dobbiamo alzare il tiro te le ricette europee migliorando il
dopo certamente bisognerà ragionare
l’urgenza per
di Mario Monti su liberalizzazioni, lavoro su come dar vita ad un grande partito
Cutrufo, e con forti di- rapporto con la Ue, a premier con una moderato e riformista che vada anche l’Europa di mettere
smissioni delle pro- e abbattimento del valenza politica esterna. Se avrà il co- oltre il Pdl. È un’esigenza ineludibile, in campo la più forte
È una delle poche stoccate di Fabri- prietà immobiliari e mobiliari dello raggio politico e anche dalla sua, co- volontà comune nel
zio Cicchitto a Mario Monti, ma serve Stato. È indispensabile inoltre un mu- debito. Anche con una me sembrerebbe, forti rapporti inter-
altrimenti lasceremmo al Pd una collo-
procedere sulla via
cazione tra due "forni": quello della fo-
a far capire che parlare oggi di possibi- tamento profondo nella politica del- patrimoniale «morbida» nazionali, potrà misurarsi con una po-
to di Vasto con Di Pietro e Vendola, e
dell’unità politica ed
li rimescolamenti dei poli che portino l’Ue, altrimenti, non riusciremo mai a economica»
a un grande centro moderato che si rilanciare la crescita». una ipotesi di alleanza moderata con

❜❜
l’Udc. È un problema che riguarda
presenta alle elezioni con Monti pre- Voi votate le riforme, ma il merito
noi, ma che anche Casini deve porsi». 20 Il governo
mier è a dir poco prematuro, oltre che se lo prende tutto Monti: è stato un
«inopportuno»: «Chi tira per la giac- errore sostenere il governo senza Infatti già pensa a un’alleanza cen- Dic e le scelte
chetta di qua e di là il premier, chi ve- «sporcarsi le mani»?
Anche Berlusconi fu trista con Monti premier... Napolitano sostiene
drebbe candidato lui o Passera a capo «Allora non era possibile fare diver- ricevuto da Bush con «Ripeto, tirarlo per la giacchetta è così il governo: «Può
un errore, mette a rischio il governo
dell’uno o dell’altro schieramento samente. Venivamo da uno scontro tutti gli onori e parlò sia che lo si accosti a noi che al Pd».
adottare decisioni
non fa un buon servizio né a loro né durissimo con il Pd, che durante la necessarie benché
tantomeno al governo in un momen- guerra finanziaria che si è giocata in applauditissimo al Resta la Lega: storia finita? talora controverse,
to in cui le cose da fare sono tante e Europa anche contro l’Italia, per far ca- Congresso Usa «Spero di no, spero che alle persino impopolari,
importanti». dere il governo ha dato copertura agli amministrative si possa pen- senza essere
È una risposta rassicurante anche attacchi contro Berlusconi di Merkel, sare ad alleanze tra partiti condizionato
per Napolitano, sicuro che i partiti Sarkozy, di certe agenzie di rating». che pure hanno un atteggia- da vincoli
non «rovesceranno il tavolo» del go- Temi che lei sviluppa in un saggio mento opposto rispetto al go- di convenienza»
verno? in uscita sulla rivista «L’Ircocervo», verno: nella Prima Repubbli-
«Dopo le amministrative faremo il nel quale non fa sconti alla Lega e a ca Pci e Psi non governavano
punto su tutto. Su riforme, legge elet- Tremonti... assieme il Paese, ma si presen-
torale, su come ci si dovrà ristruttura- «I primi hanno la responsabilità di tavano spesso uniti nelle giun-
re per andare al voto, e sull’operato aver impedito la riforma delle pensio- te».
del governo». Partendo però da un ni grazie alla quale, forse, il nostro go- Paola Di Caro
punto fermo». verno sarebbe ancora in piedi; il secon- © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 5 #

Il governo Le riforme ❜❜ Sarò in prima linea per portare a casa, dopo anni di stallo, delle vere e
proprie liberalizzazioni Pier Luigi Bersani, segretario del Pd

Liberalizzazioni, «blindato»
lo stop alle Tesorerie comunali
Verso un vertice con i partiti. Si valutano emendamenti e fiducia
ROMA — La vera partita ziario — esattamente non è riere di ciascun ente locale do- Palazzo Chigi sa che adesso
sulle liberalizzazioni comince- stato cifrato ma vale diversi vrà versare il 50% delle dispo- il perimetro di agibilità è più
rà domani, con il premier Ma- miliardi di euro — e serve per nibilità liquide depositate ridotto rispetto al decreto Sal-
rio Monti deciso ad andare sostenere le scadenze del debi- presso il sistema bancario, l’al- va-Italia. Questa volta infatti
avanti e ad usare anche la fi- to pubblico. tro 50% entro il 16 aprile pros- non c’è più l’alibi tecnico del-
ducia pur di rispettare la tabel- Su questo punto, anche se simo. la copertura finanziaria. Qua-
la di marcia promessa ormai a la Lega ha già scatenato una Per il resto la partita è tutta si tutti gli interventi previsti
mezzo mondo. I segretari dei vera e propria guerriglia parla- da giocare. Il governo, che ie- dal decreto sulle liberalizza-
partiti di maggioranza si in- mentare per difendere il suo ri con una nota ha smentito zioni sono a costo zero, quin- La scheda
contreranno per cercare di fa- progetto federalista, il gover- che domani fosse in agenda di l’accoglimento o la boccia-
re una sintesi dei circa 2.400 no non farà concessioni. Di- un vertice tra il premier Mon- tura è tutta politica. Intanto i
emendamenti piombati in spiacerà non solo alla Lega, ti e i tre segretari di maggio- partiti si stanno posizionan-
commissione sulla «lenzuola- ma anche alle banche autoriz- ranza (che però potrebbe te- do. Il segretario del Pd Pier
ta» liberalizzatrice e dare indi- zate dal 1997 a gestire le entra- nersi in settimana), conta di Luigi Bersani ha garantito che
cazioni ai loro uomini in Com- te degli enti locali fuori dalla convincere Pdl-Pd-Udc a sele- sarà «in prima linea per porta-
missione Industria del Senato tesoreria dello Stato. Con l’ar- zionare i loro emendamenti fi- re a casa, dopo anni di stallo, La partita
dove, da martedì, inizia l’esa- ticolo 35 viene sospesa fino al no ad un massimo di 20-25. delle vere liberalizzazioni». E Inizia domani
me delle possibili modifiche. 31 dicembre 2014 l’attuale Un pacchetto gestibile dun- i suoi tecnici partono da un la partita sulle
Il presidente del Consiglio normativa, per tornare a quel- que che vedrà prima i singoli dossier in dieci punti con un liberalizzazioni.
Monti da New York, prima di la del 1984 che prevedeva il gruppi stilare una lista molto centinaio di emendamenti su Al testo sono
imbarcarsi sul volo di rientro deposito delle entrate nelle se- ampia. Una vecchia tecnica banche, assicurazioni, farma- stati presentati
in Italia, ha confidato di «non zioni provinciali della tesore- usata per vedere cosa fanno cie, notai. Sono quasi tutte ri- circa 2.400
essere affatto preoccupato» ria. Le scadenze sono già fissa- gli altri e riservarsi di scoprire chieste più rigide e stringenti emendamenti.
dalla pioggia di emendamen- te: entro il 29 febbraio il teso- le carte solo alla fine. di quelle previste dal decreto, Il governo
ti, un assalto alla diligenza come quella che prevede l’in- conta di
quasi senza precedenti. I suoi compatibilità degli incarichi convincere
generali dislocati sulla trin- Vincino per coloro che hanno ricoper- Pdl-Pd-Udc a
cea, nella fattispecie il mini- to ruoli di governo o di vigi- selezionarli fino gliono portare il provvedi-
stro dello Sviluppo economi- lanza nei 4 anni precedenti, al ad un massimo mento a casa». Tra i capitoli I soldi dei partiti
co Corrado Passera, quello fine di evitare passaggi diretti di 20-25 più suscettibili di eventuali
dei Rapporti con il Parlamen- dei componenti dei collegi da Al Senato modifiche, quelli su banche e
to Piero Giarda e il sottosegre- un’Autorità all’altra anche du- Inizia in assicurazioni. Dalla scelta del- Casini cerca Pd e Pdl
tario Antonio Catricalà, stan- rante l’esercizio del mandato. Commissione la polizza sui mutui all’aboli-
no già predisponendo i sac- Il leader dell’Udc, Pier Ferdi- Industria del zione delle commissioni sulle per cambiare regole
chetti di sabbia. A qualcosa il nando Casini, si è detto addi- Senato, da carte di credito. Per le licenze
governo sa di dover rinuncia-
re, ma su un provvedimento
rittura pronto a ritirare anche
tutti gli emendamenti pur di
martedì,
l’esame delle
di taxi è possibile che venga
previsto il coinvolgimento
sul finanziamento
sarà irremovibile: l’articolo non frenare il processo di libe- possibili dei Comuni nelle decisioni ROMA — I partiti, diceva James Bryce,
35, quello che prevede il bloc- ralizzazione. Per il Pdl «nessu- modifiche sulle licenze. Sulle professio- «sono inevitabili». Aggiungendo che
co della tesoreria dei Comuni no vuole il muro contro mu- I temi ni in pole position c’è l’aboli- «creano l’ordine dal caos di una
e che di fatto impedisce loro ro». «Il numero degli emenda- Tra i temi zione del preventivo obbliga- moltitudine di elettori». A distanza di 90
la gestione delle entrate, non menti non deve impressiona- principali: torio e un tetto del 25% ai pri- anni dalle parole del giurista inglese, non
verrà toccato. È l’unico artico- re — ha spiegato la relatrice banche, vati soci non professionisti regna l’ordine nel firmamento dei partiti.
lo di tutto il complesso im- Simona Vicari —: molti sono liberalizzazioni nelle società. Anche per questo, incentivati dagli
pianto liberalizzatorio che ha doppi e comunque le forze e taxi Roberto Bagnoli scandali dei rimborsi «spariti» della
un esplicito contenuto finan- che sostengono il governo vo- © RIPRODUZIONE RISERVATA Margherita e di An, gli stati maggiori
provano a correre ai ripari per
autoriformarsi. Dopo uno stallo che durava
da luglio, sono riapparse in calendario le
Protesta leghista Le risorse dei territori vanno trasferite allo Stato entro aprile. Varrebbero 8,6 miliardi all’anno fino al 2014 sette proposte di legge di attuazione
dell’articolo 49 della Costituzione già
depositate. Se ne discuterà giovedì, su

Maroni alla testa dei sindaci: è una rapina richiesta del radicale Maurizio Turco, nella
commissione Affari costituzionali. A queste
proposte, si aggiunge quella dell’Udc, che
sarà illustrata domani da Pier Ferdinando
rizza lucidamente il dovere di op- ni si ribellino a questa rapina e pro- Casini. Anche il Pd sta per depositare una
«Un dovere disobbedire a leggi ingiuste»
❜❜
porsi alle leggi che confliggono muovano, senza differenze di colo- proposta di partito, che unificherà i vari
con la propria coscienza. E io cre- re politico, un ricorso contro il testi già presentati. Che questa volta si
Fontana (Varese): così, enti locali distrutti do proprio che il furto delle tesore-
Tosi Spero che tutti provvedimento». Perché, prose- voglia far sul serio, è dimostrato anche
dalla volontà del leader dell’Udc Casini di
rie sia un caso del genere. Per que- gue Tosi, «è la Costituzione a pro-
MILANO — «La disobbedienza to il 2014. Per lo Stato, il vantaggio sto adesso i sindaci del Carroccio i Comuni e tutte le muovere le autonomie. E la porta- sottoporre la sua proposta ai segretari di
ta contraria di un provvedimento Pd e Pdl. Non ci sarà un incontro tra i
contro leggi ingiuste è un dove-
re». Roberto Maroni suona la cari-
è sull’emissione dei titoli del debi-
to, con un risparmio valutato in
si coordineranno per dare una ri- Regioni si ribellino come questo mi pare evidente. Tra leader, ma di sicuro sono in corso contatti
sposta inequivocabile al governo.
ca contro la norma che tutti i sinda- 320 milioni di euro nel 2012, di Sarà David-Tosi contro Monti-Go- e promuovano l’altro, nelle misure messe a punto e scambi di pareri per trovare un
compromesso rapido che possa portare a
ci padani, ormai, chiamano sempli- 150 milioni nel 2013 e di altrettan- lia. Ma è una battaglia che merita un ricorso dal governo, nessuno ha visto il
contenimento della spesa pubbli- un testo unificato. Le distanze tra Pd e
cemente «la rapina». Oppure, lo ti nel 2014. Per i municipi, è l’enne- di essere combattuta. Anzi, che ab-
«scippo». Una protesta nata dal sima mazzata: elasticità di cassa biamo il dovere di combattere». ca. I sacrifici si possono accettare, Terzo polo non sembrano grandi, mentre
basso, una rabbia che ha preso a di- drasticamente ridotte, e soprattut- qualora se ne veda la fine. Ma a l’atteggiamento del Pdl resta un’incognita.
E in effetti, tra i primi cittadini

❜❜
vampare da Comuni che dicono di to vantaggi finanziari più bassi e queste condizioni, proprio no». La proposta di Pier Ferdinando Casini e
più inferociti, c’è appunto Flavio
sentirsi definitivamente espropria- non contrattabili: il servizio e i rela- Il ricorso contro la cancellazione Gianpiero D’Alia prevede che per accedere
Tosi: «È una cosa indegna, stiamo ai finanziamenti i partiti diano garanzia di
ti di qualsiasi autonomia e persino tivi interessi, infatti, non potranno ritornando al centralismo più bece- delle tesorerie locali, per inciso,
più essere messi a ro». Il sindaco di Verona fa i suoi
L’ex ministro I primi può essere avviato dalle sole Regio- democraticità. Inoltre, bilanci chiari e
gara tra gli istituti di cittadini leghisti si ni. Di certo, domani il consigliere certificati da società esterne. I beni non
calcoli: «La mia città, tra le diverse

8,6
credito. I Comuni regionale lombardo Fabrizio Cec- potranno essere intestati a singoli e il
dovranno prendere
tasse e imposte, consegna ogni an- coordineranno per chetti proporrà all’Aula un ordine finanziamento sarà revocato ai partiti che
no allo Stato all’incirca un miliar-
i miliardi che secondo l’Anci quanto stabilirà la do. Da Roma ritornano zero euro. dare una risposta del giorno in tal senso. Mentre ini- non si presentano alle elezioni. Il Pd ha
diverse proposte in campo. Pier Luigi
saranno spostati dalle tesorerie ziative analoghe sono in gestazio-
locali a quella del governo centrale
Banca d’Italia. Per i Zero. Poi, appunto, restavano le ri- inequivocabile ne in tutte le Regioni in cui i pada- Castagnetti ha presentato mesi fa la
municipi che avesse- sorse dei tributi locali che finivano
ni abbiano eletto almeno un espo- principale, che attribuisce personalità
ro investito le loro ri- nella nostra tesoreria, soldi aggiun- nente. giuridica ai partiti attraverso l’indicazione
della «dignità». Nelle prossime set- sorse, per la legge tivi usciti dalle tasche dei cittadini Infuriato anche un altro sindaco di regole di democrazia, con un’enfasi sui
timane, la protesta sfocerà in ini- non esiste problema: «Gli eventua- veronesi. Ora, ci dicono che anche di spicco del Carroccio, Attilio Fon- diritti delle minoranze. Ci sono poi quelle
ziative clamorose: Flavio Tosi da li investimenti finanziari... sono quelli devono andare allo Stato. Carroccio tana. Il primo cittadino di Varese di Ugo Sposetti e Walter Veltroni, che
Verona ha già messo al lavoro i smobilizzati». Punto. Ma qui ormai è in ballo la stessa L’ex non usa mezzi termini: «Se qualcu- aggiungono la previsione di primarie per la
propri uffici «per capire se c’è il Chi si è assunto il compito di dignità dei Comuni». E così, ministro scelta delle candidature monocratiche. In
no ne avesse ancora bisogno, sia-
margine per disobbedire», e lo guidare la protesta padana contro scatta l’appello: «Io spero che dell’Interno mo all’ennesima dimostrazione di settimana ci sarà la proposta ufficiale dei
stesso ha fatto Attilio Fontana da «lo scippo» è, appunto, Roberto tutti i Comuni e tutte le Regio- Roberto uno Stato che sta cercando di di- democratici. Con una novità: i bilanci non
Varese. Maroni: «Quest’ultima invenzione Maroni, struggere definitivamente gli enti saranno controllati solo da società di
A dar fuoco alle polveri, l’artico- del cancellare la cassa dei Comuni 56 anni locali. E in questo caso, lo sta fa- revisione esterna (ora lo fa solo il Pd), ma
lo 35 del decreto sulle liberalizza- per portare tutto in tesoreria nazio- cendo in maniera rozza, sottraen- anche da una sezione specializzata della
zioni. Che con un tratto di penna nale, è una rapina e l’ennesimo doci i nostri soldi». Tuona Fonta- Corte dei Conti. Clausola già presentata dai
ha cancellato la precedente legisla- passo indietro». Oltre che «una pe- na: «I cittadini devono saperlo, radicali, che vorrebbero assegnare come
zione sulle tesorerie comunali (ol- sante retromarcia rispetto a ciò quei soldi che vanno a Roma non rimborso «un euro per voto ricevuto, a
tre che provinciali e regionali), le che avevamo fatto noi. Un altro ot- torneranno indietro. Prima non ci fronte di spese effettivamente fatte». Per
quali di fatto entro un paio di mesi timo motivo per essere contro il è stato concesso di spenderli, ora Turco, occorre anche «abbassare il tetto dei
cesseranno di esistere: le risorse governo Monti». Racconta l’ex mi- ce li sottraggono. Se è cosi, venga 50 mila euro, sotto il quale i partiti non
dei territori andranno trasferite, nistro dell’Interno di avere appena a Monti ad impostare il prossimo sono tenuti a riferire l’identità dei
entro aprile, alla tesoreria statale. finito di rileggere il saggio sulla bilancio e ad amministrare la sua finanziatori privati».
Un drenaggio che l’Ifel, il centro «Disobbedienza civile» di Henry amata Varese...». Alessandro Trocino
studi dell’Anci, valuta in circa 8,6 David Thoreau curato da Gianfran- Marco Cremonesi © RIPRODUZIONE RISERVATA

miliardi di euro all’anno fino a tut- co Miglio: «In quelle pagine si teo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

» Approfondimenti La trattativa sui nuovi contratti di lavoro


LA CORSIA SPECIALE PER L’ARTICOLO 18
Il governo vuole una seconda lettura La riforma iberica e gli assetti attuali in Italia
non ha fatto mai mancare il proprio so-

in Parlamento per garantire i partiti stegno al leader della Cgil, Susanna Ca-
musso. Ma il Pd dovrà chiarire al suo in-
terno se sostenere l’intangibilità dell’ar-
Spagna Italia
e le parti sociali. Il Pd preme su Camusso ticolo 18 o votare la riforma Monti.
A pochi giorni dal nuovo incontro tra
il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e le
parti sociali, previsto per metà della
ROMA — Articolo 18: l’ultima parola mune che vada oltre. prossima settimana, si cerca ancora una
al Parlamento. Il tentativo del governo
Il calendario La posizione della Confindustria, se-
Le tutele sui licenziamenti sintesi. Sapendo che la Confindustria in
di innovare il mercato del lavoro anche condo cui la tutela offerta dall’articolo Viene introdotto un contratto a In Italia in base all’articolo 18 teoria non avrebbe bisogno di un accor-
nella parte più controversa, relativa alla 18 con il reintegro sul posto di lavoro durata indeterminata con esiste il diritto di reintegro do con i sindacati per ottenere quello
disciplina dei licenziamenti, potrebbe vada circoscritta soltanto ai licenzia- periodo di prova di un anno per con pagamento degli che il governo ha già in mente di conce-
passare attraverso un iter legislativo menti discriminatori o nulli (per ragio- le imprese sotto i 50 arretrati nel caso in cui derle. Che la Cisl, e in parte anche la Uil,
speciale, che consenta al Parlamento di ni politiche, razziali, religiose o materni- dipendenti. L’indennità di il giudice stabilisca che sanno che il governo, in assenza di ac-
esprimersi fino all’ultimo sul dettaglio La partita sull’articolo tà), insomma quelli soggettivi. licenziamento cala da 45 a 33 il licenziamento non è cordo tra le parti, potrebbe procedere
del provvedimento. Una modalità strin- 18 è in pieno E poi la posizione mediativa, incarna- giorni per anno di lavoro, anche avvenuto «per giusta causa». per la sua strada, superando la loro me-
gente che potrebbe rassicurare chi teme svolgimento. Lunedì ta da Raffaele Bonanni, leader della Cisl, per motivi economici e per Il licenziamento per motivi diazione. Che la Cgil potrebbe decidere
eventuali blitz del governo sull’articolo si incontrano Rete che da giorni si spende per acquisire al- i singoli. Anche la pubblica economici è consentito solo di tenersi fuori da tutto, a meno che l’ac-
18. Imprese e sindacati, la sua proposta il più ampio consenso amministrazione potrà a livello collettivo attraverso cordo tra le parti sociali non tenga fuori
Va premesso che, a differenza dei tre a metà settimana possibile. Si tratta di uno schema che licenziare per motivi economici accordi con i sindacati l’articolo 18, lasciandolo al confronto
provvedimenti emanati fin qui dal go- nuovo round fra il conferma il reintegro al posto di lavoro tra governo e partiti. Uno schema que-
verno, la riforma del mercato del lavoro governo e parti per i licenziamenti discriminatori ma st’ultimo, che ben si sposerebbe con
per la sua complessità non potrà essere sociali. Il ministro del anche per quelli disciplinari, cioè per
Formazione professionale e collocamento l’idea del decreto delegato «speciale»
racchiusa in un decreto. Quello che il go- Welfare, Elsa motivi soggettivi. Si stabilisce il diritto Dopo l’abolizione sui licenziamenti.
verno potrebbe produrre questa volta è Fornero, punta a far Mentre per i licenziamenti individua- soggettivo alla formazione del monopolio pubblico
un disegno di legge delega che indiche- votare dal li per motivi economici garantisce solo professionali per tutti: per gli del collocamento, in Italia
rà più o meno dettagliatamente le linee Parlamento la il pagamento di un’indennità di mobili- occupati almeno 20 ore esistono da tempo strutture Progressi sugli ammortizzatori
generali del provvedimento. Al disegno riforma entro marzo: tà, così come prevede già oggi la legge l’anno. Il governo si impegna private, come le agenzie Asse a sorpresa sul diritto
di legge seguiranno i decreti delegati, ciò lascia pensare 223 del 1991 che disciplina i licenzia- a istituire un assegno per la di lavoro interinale. di reintegro tra Fassina, della
più specifici, che dovrebbero ripassare che entro la prima menti collettivi per motivi economici formazione per chi ha fra il Nella formazione esiste
in Parlamento solo per imprese con oltre 15 dipendenti. 16 e il 30 anno. Si liberalizza l’apprendistato, ma non sono
sinistra del Pd, e la Cisl
per un parere di Questa modalità garantisce una veri- poi il collocamento aprendolo previste forme obbligatorie Progressi sugli ammortizzatori
congruità rispetto al- fica sulla congruità del licenziamento alle agenzie private di lavoro di aggiornamento durante sociali, ma restano le distanze
la legge-madre. da parte del sindacato e se questa ha esi- temporaneo il corso della carriera sullo sfoltimento dei contratti
Ora però è possibi- to favorevole, un accordo che contem-
le che sui licenzia- pla il pagamento dell’indennità di mobi-
menti il governo si lità al lavoratore.
Gli accordi decentrati Intanto già da domani le parti sociali
avvalga della prassi Sulla proposta la Cgil ieri ha sparato a Gli accordi collettivi smettono In Italia in base all’accordo proseguiranno gli incontri tecnici. Al
che consente di rin- zero su Twitter: «La proposta Cisl e Pd di far premio sui contratti di giugno scorso esistono momento ci sono dei punti di contatto
viare il decreto alle suscita obiezioni di sostanza, ammesso aziendali, che hanno valenza contratti aziendali o territoriali; sulla flessibilità in uscita, rispetto alla
commissioni parla- che le imprese accettino di trattare col prioritaria. Prevista la mobilità si può derogare dal contratto quale tutti concordano sulla corsia pre-
mentari competenti sindacato i licenziamenti individuali» è interna all’azienda. Possibile la nazionale in caso di intesa fra ferenziale per i processi, con la creazio-
per un’ulteriore veri- la prima frecciata. E ancora: «Proposta ricollocazione geografica le parti sociali. C’è controversia ne di sezioni specifiche nei tribunali, o
fica, questa volta nel Cisl e Pd sull’articolo 18: chi decide se il all’interno di un gruppo e il sulla prevalenza legale del l’attivazione di procedure d’urgenza.
merito. Un modo per consentire al Parla- settimana di marzo licenziamento è "giustificato"? Il sinda- datore di lavoro può abbassare contratto decentrato o di Sugli ammortizzatori sociali c’è con-
mento un ultimo esame del testo. possa varare un cato? Il sindacato toglie al singolo il ri- unilateralmente retribuzione e quello nazionale. Secondo vergenza su un sistema finanziato con il
Il motivo di tanta cautela è sotto gli progetto di legge in corso al giudice?». Quest’ultimo passag- orari se ciò è previsto la Cgil, in caso di contrasto, fa contributo di tutte le imprese e esteso a
occhi di tutti: il governo ha deciso che, Parlamento. Data la gio si riferisce al fatto che acconsentire negli accordi d’impresa premio il contratto nazionale tutte le tipologie di lavoro, a prescinde-
nel mettere mano al capitolo del lavoro, complessità della che al lavoratore venga dato solo un’in- re dalle dimensioni di azienda. Sul pun-
non ci saranno tabù, nemmeno quello materia, dovrebbe dennizzo, significa sottrargli la possibili- to Rete Imprese Italia frena, non volen-
dei licenziamenti su cui altri governi so- trattarsi di una tà di rivolgersi al giudice per il reinte-
I sussidi di disoccupazione do aumentare la propria contribuzione
no andati a sbattere. La linea è chiara da legge-delega, così da gro. Il sussidio di disoccupazione In Italia l’indennità di al sistema degli ammortizzatori. Doma-
tempo, ma il premier Mario Monti l’ha lasciare la normativa Va registrato, però, che la Cgil adesso arriva a una quota vasta di disoccupazione è data in ni l’associazione incontrerà i sindacati.
ribadita anche ieri, di ritorno da New di dettaglio ai decreti attribuisce la mediazione nata in casa Ci- giovani provenienti da lavori grandissima misura dalla cassa C’è accordo infine sulla necessità di
York: riforma entro marzo «speriamo delegati del governo. sl anche al Pd. Una novità interessante, precari. Il nuovo contratto integrazione e dalla mobilità. rendere prevalente il contratto di ap-
con l’accordo delle parti sociali». Ma an- Provvedimenti che che pare quasi una provocazione tesa a permanente consente al nuovo Con la cassa integrazione si prendistato (tra i giovani) e di inseri-
che no. comunque saranno verificare fino a che punto l’inedita alle- assunto di mantenere per un resta formalmente dipendenti mento (per gli over 50), incentivandoli
Al momento le posizioni in campo riesaminati dalle anza dichiarata da Bonanni con Stefano anno il 25% dell’indennità dell’azienda, con la mobilità e agganciandoli seriamente alla forma-
sull’articolo 18 sono almeno tre: quella commissioni Fassina, responsabile economico del Pd di disoccupazione. Non ci sono si è in uscita. Hanno diritto zione. Ancora distanze si registrano in-
della Cgil, disponibile a modifiche solo parlamentari, per (di solito su posizioni più vicine alla si- più sussidi senza contropartita agli assegni solo i lavoratori vece sullo sfoltimento della tipologia
per accelerare l’iter processuale delle avere il massimo nistra del partito), corrisponda alla li- (formazione o disponibilità dipendenti a tempo dei contratti.
cause in materia di licenziamenti e con- consenso politico nea ufficiale dello stesso. Finora infatti ad accettare i posti offerti) indeterminato Antonella Baccaro
traria a sottoscrivere qualsiasi avviso co- il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Le regole sul part-time


Esiste il part-time anche per In Italia esiste il part-time


Il commento il lavoro a tempo determinato.
Rispetto all’Italia
il part-time viene reso più
orizzontale (orario ridotto
tutti i giorni) o verticale
(tempo pieno per periodi 48,7%
COSÌ IL «METODO RAJOY» flessibile, ma è un diritto. È
possibile accedere al part-time
anche senza un accordo
alternati). È prevista la
possibilità di straordinario,
ma solo per il part-time
È il tasso di disoccupazione
giovanile della Spagna,

FA CORRERE LA SPAGNA
dei sindacati in questo senso. orizzontale. La regolazione il più alto in Europa,
Chi lavora part-time può fare del part-time è sottoposta seguito da Grecia (47,2%)
gli straordinari anche senza alla regolamentazione e Slovacchia (35,6%).
accordo delle rappresentanze dei contratti nazionali In Italia è del 31,2%,

IL CONFRONTO CON L’ITALIA in Germania del 7,8%

di MAURIZIO FERRERA senza giusta causa. Il decreto abbassa non è ancora una riforma compiuta, (che va introdotto). Abbiamo, sì, gli degenerato dalla consultazione aperta
l’importo della compensazione e ma solo il suo inizio. Il conflitto stessi problemi della precarietà, alle vecchie pratiche di concertazione
Il governo spagnolo ha varato per introduce una nuova procedura sul politico e sociale è già di fatto esploso. soprattutto giovanile, e della scarsa chiusa, riservata agli insider. Fornero
decreto una riforma del lavoro fra le licenziamento «giustificato», anche I socialisti hanno annunciato battaglie formazione. Siamo certi che il ministro aveva iniziato con il piede giusto,
più incisive mai sperimentate in per motivi economici e organizzativi. in parlamento contro il decretazo, il del Lavoro e delle Politiche sociali Elsa presentando un documento serio. I
Europa. In linea con i principi della Come è stato possibile per un «decretaccio». I sindacati hanno Fornero studierà a fondo il sindacati hanno gridato allo scandalo e
flexsecurity, il provvedimento elimina governo insediatosi da due mesi denunciato sia il contenuto («una provvedimento di Madrid e saprà hanno preteso la «trattativa».
alcune tradizionali rigidità del mercato varare una riforma di così ampio agresion») sia la forma: il governo trarne tutti gli spunti possibili. Confindustria si è adeguata senza fare
del lavoro e al tempo stesso introduce respiro? Forte di un’ampia aveva promesso di mantenere Il punto più importante su cui una piega. Adesso nessuno sa di cosa
maggiori sicurezze, soprattutto per i maggioranza politica, il governo Rajoy un’interlocuzione costante con le parti riflettere è politico. A un governo si stia discutendo nel concreto, di
giovani. ha fatto tutto da solo. Il progetto è sociali. Si preparano settimane di tecnico sono precluse quelle iniziative quali siano le proposte in campo, su
Per combattere la precarietà viene stato elaborato dall’ufficio economico scioperi ed è quasi scontato che la unilaterali che invece possono essere quali dati e su quali ragionamenti esse
creato un nuovo tipo di contratto a del Primo Ministro, le parti sociali non riforma uscirà dalle Cortes intraprese (nel bene e nel male) da un si basino. Si procede come in una
tempo indeterminato per le imprese sono state consultate, ma informate a ammorbidita in molti suoi punti. Ma governo che gode di legittimità partita di biliardo, con il pallino del
sotto i cinquanta dipendenti, con cose praticamente fatte. uscirà. Come ha detto la Vicepremier popolare diretta. Ma a Roma il governo alla mercé degli avversari.
agevolazioni. Saranno potenziati i Ovviamente, un decreto governativo Santamaria, con questa legge il processo di riforma è ormai C’è ancora tempo di recuperare, ma
servizi per l’impiego e introdotti nuovi mercato del lavoro spagnolo non sarà il governo deve riprendere in mano il
diritti di formazione iniziale e più lo stesso: si parlerà di un «prima» gioco. Sentite ad abundantiam le
permanente (con sussidi pubblici
I nuovi diritti e di un «dopo». L’accelerazione politica opinioni di imprenditori e sindacati,
individuali) per i tutti i lavoratori. Sul Saranno potenziati i servizi Anche il governo italiano è Il premier non ha avviato tavoli, Fornero e il presidente del Consiglio
versante della liberalizzazione viene per l’impiego e introdotti nuovi seriamente impegnato a varare la esponendosi alle contestazioni Mario Monti devono presentare al più
concessa alle imprese maggiore diritti di formazione sia iniziale riforma del lavoro. I punti di partenza presto un loro progetto e farlo
flessibilità interna e in uscita. In sono molto diversi da quelli della delle parti sociali. Sono già partite conoscere agli italiani. Anche se le
Spagna non esiste la reintegra che permanente in carriera Spagna. Noi abbiamo l’articolo 18 (che le proteste e si arriverà a parti sociali continuano a ripetere
obbligatoria, ma un sistema di per tutti i lavoratori va modificato) e non abbiamo un un compromesso in parlamento «non ci piace».
indennità in caso di licenziamenti sussidio universale di disoccupazione © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


7
8
#
Primo Piano italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Grecia Il debito

«Siamo al Punto Zero»


L’appello di Papademos
per evitare la catastrofe
Oggi il Parlamento vota i tagli chiesti dalla Ue
Il pacchetto di aiuti potrà salire a 145 miliardi
DAL NOSTRO INVIATO sta che in parlamento ha la Ad Atene
La manovra ATENE — Sono i giorni più
maggioranza assoluta dei seg-
gi — ha detto ai suoi che se
Il sit-in di un
manifestante
neri della Grecia da sessant’an- non voteranno per la legislazio- avvolto nella
ni. Ma le cose potrebbero an- ne imposta ad Atene da Bruxel- bandiera
che peggiorare. Ieri, i leader po- les «vivremo una catastrofe», greca, davanti
litici dei due maggiori partiti cioè la bancarotta incontrolla- al Parlamento
della Paese hanno invitato i lo- ta e l’espulsione dall’euro. Agli protetto dagli
ro deputati, in toni angosciati, stessi parlamentari socialisti agenti di
Riforme a votare a favore, questa sera
in parlamento, del nuovo pac-
— certamente non felici di ap-
provare misure che accresce-
polizia (Epa)

In Parlamento chetto di austerità concordato ranno la miseria dei greci — si nazione l’obbligo di fare passa- partiti che appoggiano il gover- riunione di viceministri e no al 70% dell’investimento
con il governo e necessario per è rivolto anche Evangelos Veni- re in parlamento le misure di no tecnico hanno in teoria 236 mercoledì a una dei ministri iniziale: un «default seletti-
il piano ottenere altri 145 miliardi di zelos, ministro delle Finanze. austerità che consentiranno al- voti su 300 in parlamento. Se delle Finanze che, se soddi- vo» che dovrebbe ridurre il
di austerità aiuti dai Paesi europei.
Lo stesso primo ministro, il
Ha ammesso che le misure di
austerità in discussione sono
la Ue di erogare gli aiuti. A un
deputato scettico del suo parti-
supererà l’ostacolo, il primo
ministro Papademos dovrà poi
sfatti, daranno il via libera al-
l’erogazione del secondo pac-
debito greco di cento miliar-
di.
tecnico Lucas Papademos, ha state imposte «con la pistola to ha chiesto: «Cosa vuoi, un effettuare un piccolo rimpasto chetto di aiuti. Ieri si è saputo La convinzione diffusa, ad
Sabato sera il governo greco rivolto un messaggio ai politi- puntata» dall’Unione europea. Paese dove il cibo è distribuito governativo. Soprattutto, pe- che il suo tetto potrebbe esse- Atene come in gran parte del-
guidato da Lucas Papademos ci e al Paese per sostenere che, Ma ha aggiunto: «Non sbaglia- con la tessera e dove non avre- rò, Atene dovrà portare le mi- re alzato dai 130 miliardi indi- le capitali europee, è però che
ha approvato il programma senza questo nuovo giro di tevi: la scelta va fatta per avere mo carburante?». E’ l’emergen- sure a Bruxelles, martedì a una cati lo scorso ottobre a 145. anche questi aiuti non saran-
di riforme chiesto dalla troika drammatici sacrifici, la situa- un default ordinato all’interno za, insomma, a scandire le ore Entro venerdì, poi, il governo no sufficienti a rimettere in
formata da Unione europea, zione precipiterebbe in abissi dell’euro», l’alternativa è peg- della Grecia. deve raggiungere l’accordo piedi la Grecia: la durezza nel-
Banca centrale europea e ancora peggiori: «Siamo giunti giore. «La battaglia è ora, la Il pacchetto — che prevede Le misure con gli investitori che possie- le trattative con Atene mostra-
Fondo monetario internazionale al Punto Zero», ha detto. E’ un guerra è ora», ha aggiunto. tagli alle spese pubbliche per Salario minimo dono titoli pubblici della Re- ta dalla troika internazionale
per dare il via libera al nuovo Paese rassegnato la Grecia, a Antonis Samaras, il leader altri 3,3 miliardi che si aggiun- abbattuto da 751 a 600 pubblica greca per effettuare che guida l’operazione di aiu-
piano di salvataggio da terra. Ora affronta l’ennesima di Nuova Democrazia che i son- gono alle misure drammatiche l’haircut di cui si discute da to (Ue, Banca centrale euro-
130-145 miliardi di euro. Oggi settimana «decisiva». daggi indicano come vincitore già prese negli scorsi due anni euro, tagliati 1,1 miliardi tempo, la sforbiciata sulla ba- pea, Fondo monetario interna-
le riforme saranno votate dal George Papandreou — il lea- delle prossime elezioni, ha so- — ha buone probabilità di es- di spese per farmaci se della quale gli investitori zionale) è in gran parte dovu-
Parlamento di Atene der del Pasok, il partito sociali- stenuto con la stessa determi- sere approvato, questa sera: i sopporteranno perdite attor- ta alla sfiducia che la Grecia

Tagli

La riduzione L’intervento Il presidente federale tedesco


di salari
e posti di lavoro Se gli Stati membri europei siste-

Tra le misure previste, riduzione


dei salari minimi del 22%, tagli
«Berlino e Roma partner forti meranno i loro bilanci pubblici, e a
mio avviso hanno già iniziato a far-
lo, mirando ai massimi obiettivi
nella ricerca, nello sviluppo e nel
di 15 mila posti di lavoro nel
settore pubblico e riduzione
della spesa per sanità, welfare e
difesa. In programma anche 1,1
miliardi di tagli nei costi
per creare un’Europa competitiva» potenziale economico, l’Europa po-
trà affermare la sua posizione nel
mondo.
Il progetto di unificazione euro-
pea avviato da De Gasperi, Ade-
farmaceutici, abolizione delle di CHRISTIAN WULFF debito e della fiducia in Europa. renza globale e per poter produrre nauer, Monnet e altri è senza pari.
regole restrittive sulle guide Quali sono le cause di questa crisi? una crescita supportata dai nostri Eppure non è scontato e deve esse-
turistiche, apertura del mercato
energetico agli investimenti
stranieri
G li italiani e i tedeschi sono vici-
ni pur non avendo un confine
in comune. Le nostre nazioni, che
Come può l’Europa superare la cri-
si e uscirne rafforzata nel lungo ter-
mine?
propri risultati. La soluzione non
sta, lo voglio affermare chiaramen-
te, nell’erogazione illimitata di de-
re motivato nuovamente di genera-
zione in generazione.
La pressione dei mercati finan- naro. Ciò non farebbe che spinger- L’ordine mondiale sta cambian-
hanno raggiunto soltanto tardi
l’unità nazionale, sono unite da le- ziari globali sull’Europa ha potuto ci ulteriormente nella trappola del do, la rilevanza quantitativa del-
Conti gami storici secolari. Quali partner diventare così forte perché gli Sta-
ti e i bilanci si sono indebitati ec-
debito e a lungo andare ci farebbe
retrocedere rispetto ad altre regio-
l’Europa diminuirà. In altre parti
del mondo nascono nuovi centri
europei e nazioni industriali intrat-
I prestiti teniamo relazioni strette e amiche- cessivamente e hanno trascurato ni del mondo emergenti. di potere politico di cui dobbiamo
tener conto. La globalizzazione po-
voli. Milioni di turisti tedeschi e la loro competitività. Ad aggravare L’Europa deve avere il coraggio
e le operazioni italiani che ogni anno visitano l’al- la crisi è stata la leggerezza con cui di attuare riforme strutturali, ad ne tutti gli Stati di fronte a compiti
del tutto nuovi. Che si tratti della
di cessione tro Paese, centinaia di migliaia che
vivono nell’altro Paese e migliaia
per molti anni il settore finanzia-
rio ha concesso crediti elevati. Per
esempio nelle pensioni e nel mer-
cato del lavoro, di eliminare gli regolamentazione dei mercati fi-
di imprese in Germania e in Italia i il superamento della crisi sono per- ostacoli alla crescita e di investire nanziari, del mutamento climatico
La Grecia potrà prendere in cui proprietari provengono dall’al- tanto necessarie da un canto una nell’istruzione e nella ricerca. o della politica di sicurezza, nes-
prestito fino a 35 miliardi dal tro Paese: bastano pochi dati a illu- migliore sorveglianza e sun Paese può rispondere da solo
Fondo temporaneo salva Stati. strare lo speciale rapporto italo-te- regolamentazione dei alle principali questioni dei nostri
Secondo il piano privatizzazioni desco. mercati finanziari non- Capo di Stato Christian tempi. L’Europa rappresenta la di-
entro la fine del 2012 Atene Questa peculiarità si manifesta ché norme più severe Wulff, 52 anni, stesso sponibilità e la capacità degli Stati
dovrebbe raccogliere 4,5 miliardi anche nel fatto che ora rendo visi- per le grandi banche di ri- partito della cancelliera e delle società di ripartire il potere
da operazioni di cessione, ta al Bel Paese per la quarta volta levanza sistemica. Dall’al- Angela Merkel (Cdu), è e fare compromessi nel proprio in-
compresi i circa 1,5 miliardi già dal luglio 2010 ed è già la quinta tro dobbiamo occuparci presidente della Repubblica teresse. Poiché, diversamente da
raccolti fino ad oggi. Entro la volta che incontro il presidente Na- dell’indebitamento. Gli federale tedesca dal 2010 ciascuno Stato membro da solo,
fine del 2015 il governo conta politano, questo straordinario sta- Stati membri dell’Unione l’Europa nel suo insieme ha la ca-
di racimolare 15 miliardi di euro tista e convinto europeista. Il suo europea hanno dato pro- pacità di diventare un attore vera-
va di capacità di agire e hanno ade- Al tempo stesso dobbiamo pre- mente globale. L’Italia e la Germa-
invito ad una visita di Stato in Ita-
lia è un gesto che pone in risalto guato il quadro istituzionale del- stare attenzione alla solidarietà al- nia, quali Stati fondatori dell’Euro-
Capitali l’importanza delle ottime relazioni l’Unione monetaria. Per far fronte l’interno delle nostre società, al- pa e partner che condividono gli
nel breve termine a possibili diffi- l’equità sociale tra le regioni, tra stessi valori, hanno qui una parti-
Il deficit italo-tedesche per entrambi i no-
stri Paesi e complessivamente per coltà di liquidità, abbiamo dappri- poveri e ricchi, tra vecchi e giova- colare responsabilità.
e gli aiuti l’Europa.
Con la mia visita di Stato pro-
ma creato il fondo salva Stati tem-
poraneo Efsf e per la metà del 2012
ni. La gente nei nostri Paesi è pron-
ta, ne sono convinto, anche ad af-
L’unificazione europea deve per-
tanto procedere, nella solidarietà
alle banche prio in questo periodo voglio se- stiamo istituendo il meccanismo
di stabilità Esm. Per la soluzione a
frontare momenti duri, se ritiene
eque le misure e che con esse pos-
reciproca e nella consapevolezza
della responsabilità di ogni Stato
gnalare che i tedeschi nutrono una
grande fiducia nelle potenzialità lungo termine del problema del- sa essere garantito un futuro mi- membro.
Il nuovo programma prevede l’indebitamento dobbiamo agire gliore.
che Atene registri quest’anno dell’economia italiana. Per decen- La storia dell’integrazione euro-
ni le imprese tedesche hanno fatto orientandoci alla stabilità e produr- Con la riforma previdenziale, pea è una serie di crisi e prove su-
un leggero deficit di bilancio
e un surplus primario di 3,6 eccellenti esperienze con i loro re crescita. A tal fine noi europei, con il programma «Cresci Italia» e perate. La Germania e l’Italia han-
miliardi di euro nel 2013. partner italiani. Anche il design ita- dinanzi ad una concorrenza globa- la prevista riforma del mercato del no sempre collaborato nelle relati-
Le banche che avessero bisogno liano gode in Germania della mi- le sempre più aspra, dobbiamo in- lavoro, il presidente del Consiglio ve fasi decisive. Anche oggi, se vo-
di capitale potranno chiedere glior fama. La Germania sa che crementare la nostra produttività Monti e il suo governo compiono gliamo creare nel XXI secolo un’Eu-
un aiuto allo Stato per l’Italia potrà uscire dalle attuali dif- A lutto Un manifestante sistema e potenziare le nostre capacità in- passi coraggiosi nella giusta dire- ropa politicamente unita e compe-
ricapitalizzarsi: in cambio ficoltà se rivaluterà le proprie for- durante le proteste una corona dustriali, tecnologiche e scientifi- zione con uno straordinario soste- titiva, gli italiani e i tedeschi sono
dovranno emettere titoli pubblici ze. sul Monumento al Milite Ignoto che. gno da parte del Parlamento italia- chiamati particolarmente in causa
o bond convertibili La mia visita di Stato ricorre in di fronte al Parlamento di Atene Questo è il presupposto per po- no. Se l’Italia proseguirà su questa quali partner forti per l’Europa.
un periodo segnato dalla crisi del (Epa/Alexandros Vlachos) ter trarre vantaggio dalla concor- strada, il successo è assicurato. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 9 #

Le conseguenze Chi pagherà per la crisi ellenica

Impatto limitato in Italia


Le perdite già nei bilanci
Discorso diverso per i risparmiatori privati
MILANO — Saranno innanzitutto cato ulteriormente deteriorato attribui- sizioni di Banco Popolare (bond nomi-
le banche e le assicurazioni, comprese to ai bond greci. nali 96 milioni, a bilancio per 39,1),
quelle italiane, le più colpite dalla ri- L’esposizione più alta in Italia è di Mediobanca (44,5 milioni di perdite
strutturazione del debito della Grecia: Generali, che non a caso ha sforbiciato pari al 50%), Mps (10 milioni di perdi-
dei circa 276 miliardi di euro di bond del 60% il portafoglio in titoli greci, te su 12 nominali).
di Atene emessi, circa 200 sono nei por- con una svalutazione pari a 1,8 miliar- Diverso è il discorso per i circa 700
tafogli degli investitori di tutto il mon- di di euro. Un maxi-taglio che ha pesa- milioni di bond in mano ai risparmia-
do. Ed è ad essi che ora si chiederà il to sull’utile, sceso del 37% a 825 milio- tori italiani. Non è infatti ancora chia-
taglio «volontario» (haircut) del 50% ni. Intesa Sanpaolo è esposta verso la ro se l’haircut sarà esteso anche a loro.
sul valore nominale, in cambio di nuo- Grecia per circa 1,2 miliardi nominali, In totale la cifra di debito greco in ma-
vi titoli greci. Naturalmente, ciò avver- compresi 200 milioni di bond della no al retail (cittadini greci compresi) è
rà se oggi il Parlamento di Atene appro- limitata, circa 16 miliardi su 276 com-
verà i piani di austerity del governo Pa- plessivi. Molto dipenderà dall’adesio-
pademos, per poter accedere ai nuovi Esposizione ne degli investitori istituzionali al ta-
finanziamenti da 130 miliardi. L’esposizione più alta è di glio volontario: se superiore al 95% po-
sia in grado di fare le riforme La gestione prudente di banche e as- Generali, che non a caso ha trebbe consentire di escludere dal ta-
promesse.
Resta il fatto che, questa se- 276 sicurazioni in Italia, oltre che la prefe-
renza per i buoni del Tesoro, ha limita- sforbiciato del 60% il
glio i risparmiatori.
Per lo Stato italiano invece il costo
ra, il Parlamento di Atene do- Miliardi to l’esposizione alla Grecia. La stima è portafoglio in titoli greci dell’operazione Grecia dovrebbe am-
vrebbe — tra l’altro — abbat- Il valore in euro dei titoli di circa 4,5 miliardi di dollari (fonte: montare a circa 20 miliardi, attraverso
tere il salario minimo da 751 di Stato emessi dalla Bri) per le banche, che sale a circa 7 mi- la partecipazione, per circa il 20% del
a 600 euro, tagliare 1,1 miliar- Grecia. Di questi, 200 liardi con le assicurazioni. Cifre molto Hellenic Railways (le ferrovie naziona- capitale, al finanziamento del fondo
di di spese per farmaci, libera- miliardi sono nelle mani lontane dai circa 50 miliardi di dollari li). Al 30 settembre le rettifiche sono permanente europeo Esm, che presto
lizzare il business delle guide degli investitori, di bond greci in mano alle banche fran- state di circa 618 milioni, pari al 55% sarà avviato. Di questi però, 10 miliar-
turistiche, ridurre ancora le istituzionali e privati, di cesi, dei 23 delle tedesche, dei 14 in del nominale. È stato del 60% il taglio di sono già stati erogati alla Grecia ne-
pensioni, decidere di licenzia- tutto il mondo mano alle inglesi. «Tutte le banche ita- già effettuato invece da Unicredit sui ti- gli ultimi due anni. E, ad ogni modo, i
re 15 mila dipendenti pubbli- liane hanno già fatto le svalutazioni, toli greci, pari a una svalutazione di prestiti degli Stati e delle istituzioni
ci quest’anno e 150 mila en- gran parte di quell’haircut è già passa- 316 milioni su crediti nominali di circa pubbliche (Fmi, Efsf e poi Esm) sono
tro il 2015. Aggiungere cioè to nei bilanci», conferma Gregorio De mezzo miliardo. Anche il gruppo assi- salvi da ogni haircut e verranno rim-
buio al buio. Felice, capo ufficio studi di Intesa curativo Fonsai si è cautelato, iscriven- borsati comunque al 100%.
Danilo Taino Sanpaolo. In effetti dopo i tagli già ef- do a bilancio a 72,3 milioni bond dal Fabrizio Massaro
Twitter @danilotaino fettuati a giugno, i bilanci al 30 settem- valore nominale di 195 milioni. Tutto fmassaro@corriere.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA bre hanno preso atto del valore di mer- sommato limitate sono invece le espo- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Passato e presente

L’ANTICA ATENE COMMISSARIATA DAI MACEDONI


Quando il popolo che aveva inventato la democrazia finì sotto tutela: gi si usa dire) sui prossimi vent’an-
ni. La cattiva coscienza delle potenze
Cassandro nel 322 a. C. impose alla polis di limitare i suoi diritti europee verso la Grecia si è manife-
stata in un ampio arco di tempo.
L’episodio emblematico dell’insedia-
di LUCIANO CANFORA namica non fu dissimile da quanto «entrare» nella moneta unica che or- mento di Ottone era il punto d’arri-
Benestanti era accaduto centocinquant’anni pri- mai viene difesa con la forza pubbli- vo di un ciclo apertosi per lo meno

C entottanta anni fa, nel febbraio


1833, la Grecia finalmente «indi-
pendente» si vedeva regalare dal
Alla città che aveva dato
vita al «modello
ma con i Macedoni. Il conflitto socia-
le era aspro, e i ricchi, per spuntarla,
invocarono la protezione della poten-
ca e col ricatto. Giunti a questo pun-
to infatti ogni alternativa diventa, a
dir poco, traumatica. Ma non dovreb-
con l’attacco di Bonaparte all’Egitto
(1798): colpo non da poco all’impe-
ro turco, salutato, allora, come pri-
concerto delle grandi potenze euro- democratico» fu imposto un te macchina militare della repubbli- be sfuggire, che, se è la Germania ma tappa per la liberazione della Gre-
pee un sovrano tedesco, per l’esattez- ordinamento timocratico, ca oligarchica per eccellenza: la re- che fa la voce grossa affinché nessu- cia, stroncato immediatamente dal-
za bavarese: Ottone di Wittelsbach, che limitava i diritti politici ai pubblica romana. Così, la Grecia fu no dei popoli «discoli», che non ce l’Inghilterra con la vittoria di Nelson
scortato, poiché ancora in minore ancora un volta sotto tutela. la fanno più, esca dall’euro, ciò signi- ad Abukir, salvifica per la «Sublime
età, da un consiglio di reggenza tut-
soli benestanti E’ quello che, scavalcando i millen- fica che è la sua economia a trarre il Porta» ottomana. E quando, vent’an-
to formato da bavaresi. Non sappia- ni, si tenta di fare oggi. Chi oggi, in- maggior vantaggio da questa «fortez- ni dopo, esplose l’«Epanastasi», la
mo se Angela Merkel conosca la tre- fatti, in Grecia più patirà delle impo- za Europa» (come la chiamava il grande rivolta nazionale dei Greci,
menda storia della Grecia moderna: sizioni della «trimurti» (Ue, Bce, Führer) visto che gran parte delle se è vero che schiere di europei filo-
I romani greci accorsero a sostegno, l’elemen-
ma certo il precedente la ingolosireb- Fmi), sarà la povera gente, non certo sue esportazioni è in direzione del-
be non poco. Nonostante l’Europa, a In seguito i ricchi i miliardari cosmopoliti. Un dato so- l’eurozona. (E un ritorno alle «svalu- to decisivo fu alla fine il gioco cinico
cominciare dagli antichi romani, sia invocarono la protezione lo può rendere l’idea: l’assistenza me- tate» e abrogate monete nazionali ri- delle cancellerie europee. Nel secolo
debitrice di quasi tutto ai Greci e alla dica è stata di fatto eliminata, ora darebbe alle merci dei Paesi liberati seguente, la Grecia sperimentò per
della potente macchina prima, e sulla propria pelle, gli effet-
loro straordinaria civiltà filosofica, che ad ogni cittadino greco è garanti- dall’euro non lieve forza concorren-
scientifica, letteraria ecc. (ma questi
militare della Repubblica ta fornitura gratuita di medicinali fi- ziale). Non sarà facile per nessuno ti devastanti della guerra fredda: i
debiti per la Bce non contano), po- oligarchica per eccellenza: no ad un massimo di 23 euro l’anno uscire dalla «gabbia d’acciaio», a me- partigiani greci, che avevano dato fi-
chi grandi popoli hanno dovuto subi- la Repubblica romana (meno di una medicina a testa per no che non sia la Germania stessa a lo da torcere ai nazisti, si trovarono,
a guerra mondiale ormai conclusa, a
re, come i Greci, nella loro storia, la anno). calcolare che non le conviene più te- Precedenti combattere contro gli inglesi, rite-
pratica asfissiante della tutela da par- Il fine è quello di tenere in vita nere serrati i chiavistelli.
nendo la Gran Bretagna la Grecia di
te di altre potenze. Si potrebbe risali- l’euro. Ma ai Greci — come del resto Ma torniamo alla Grecia, vittima Un ritratto di Ottone di Grecia tra le
sua spettanza nella spartizione del-
re molto indietro nel tempo, quan- agli Italiani — non fu chiesto per re- precipua di questa situazione il cui rovine greche. In alto, Alessandro l’Europa. E la guerra, per i Greci, pro-
do, dopo l’ultima insurrezione con- ferendum se desiderassero o meno rimedio viene «spalmato» (come og- Magno in un’incisione del XVI secolo seguì fin quasi all’anno «santo»
tro l’egemonia macedone sulla peni- 1950. Da allora il paese fu in stato di
sola (322 a.C.), agli Ateniesi, promo- semi-occupazione e sotto stretta tu-
tori dell’insurrezione, fu imposto, Le battaglie tela. Quando, dopo quindici anni il
dal vincitore Cassandro, di cambiare vecchio Papandreu, il patriarca della
il loro ordinamento politico e di limi- dinastia, giunse al potere scalzando
tare il diritto di cittadinanza a sole finalmente i governi-sgabello del do-
9000 persone. Alla città che aveva da- poguerra, la libertà riconquistata du-
to vita al "modello democratico" fu rò assai poco. E nell’aprile '67 alla
imposto allora, dalla grande potenza Grecia vennero imposti i colonnelli.
dominatrice, un ordinamento timo- Sappiamo bene quanto limitata
cratico, che limitava i diritti politici fosse per tutti la sovranità in quegli
ai soli benestanti. anni, ma solo alla Grecia fu inflitto,
La tesi dottorale di Fustel de Cou- per tenerla sotto, un nuovo fasci-
langes si intitolava: «Polibio, ovvero smo. Un grande filologo francese, og-
la Grecia conquistata dai Romani» gi novantenne, Bertrand Hemmer-
(1858). Il grande storico francese ri- dinger, espresse molti anni addie-
costruiva con efficacia e in modo es- tro, regnanti ancora i colonnelli, la
Abukir Nell’agosto 1798 il britannico Seconda Guerra mondiale I partigiani greci, La giunta militare Con il colpo di Stato
senziale quel lungo processo storico propria passione per la Grecia defi-
Horatio Nelson sconfisse nella baia di Abukir che avevano dato filo da torcere ai nazisti, si del 21 aprile 1967 (nella foto i carri
onde la Grecia divenne politicamen- nendosi «internazionalista e patrio-
Napoleone Bonaparte che aveva attaccato trovarono dopo la guerra a combattere contro armati nelle vie di Atene) cominciò
te un satellite di Roma, anche se cul- ta greco». Non poteva prevedere che
l’Egitto: colpo all’impero turco, salutato allora gli inglesi fino al 1950 (nella foto le violenze la dittatura dei colonnelli che sarebbe
turalmente fu Roma a ellenizzarsi. ai colonnelli sarebbero subentrati i
come prima tappa per la liberazione della Grecia del 3 dicembre 1944 in Piazza Syntagma) durata fino al 1974
(Perciò fu detto che il vinto aveva ac- banchieri.
culturato il «feroce vincitore»). La di- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

10 Primo Piano
#
italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Politica e giustizia ❜❜ Valuteremo con il nostro assistito se abbia ancora senso la


permanenza dei suoi difensori in questo processo Niccolò Ghedini e Piero Longo

Mills, la prescrizione ora è certa Sull’«Europeo»

Il pm: «Mentì per proteggere il Cavaliere». La difesa medita di lasciare il mandato


MILANO — Spiaggiato sui
fondali del Palazzo di giustizia La scheda
come una mesta nave Concor-
dia giudiziaria, anche ieri il
processo Berlusconi-Mills si
Il reato
inclina di quell’impercettibile prescritto
ulteriore manciata di centime- La copertina «L’Europeo»

1
tri procedurali che lo fa inabis- Nel 2010 la
sare nella prescrizione ormai
certa anche prima della sen-
Cassazione ha
confermato la Le foto inedite
tenza di primo grado. responsabilità
Magari la spina verrà for- dell’avvocato dei presidenti
malmente staccata solo dopo inglese David Mills
il 25 febbraio, quando i giudi-
ci hanno fissato la prima
(sotto) come
testimone corrotto
che hanno
udienza utile all’esito della de-
cisione che il 18 febbraio la
nel ’99
nell’interesse di
guidato l’Italia
Corte d’appello prenderà sulla Berlusconi per Numero monografico
loro ricusazione chiesta dal- deposizioni dell’Europeo (in edicola)
l’ex premier. Ma, di fatto, l’e- reticenti in suoi su tutti i presidenti della
lettroencefalogramma del pro- processi del ’97 e storia della Repubblica
cesso — che computi realisti- ’98; ma ha rilevato italiana. Da Enrico De
ci (non quelli ottimistici del la prescrizione del Nicola a Giorgio
pm sulla primavera né quelli reato, che in Napolitano (che è in
striminziti della difesa sull’8 Tribunale e Appello copertina): gli 11 capi di
gennaio scorso) indicano pre- era costato a Mills Stato vengono raccontati
scritto tra oggi e il 18 febbraio la condanna a 4 da alcune grandi firme del
— è piatto da ieri sera: da anni e 6 mesi giornalismo italiano come
quando l’udienza Arrigo Benedetti, Marzio
si esaurisce con il Il duello di utili della offshore Horizon, Breda, Oriana Fallaci,
pm che rimanda la Il pm Fabio primo regalo di Berlusconi a Ruggero Orlando ed
fine della requisito- De Pasquale Mills nel 1995, erano diventa- Emanuele Macaluso. Ma ci
ria a mercoledì, e i (sinistra) ti gli utili di Mills proprio per- sono anche retroscena
difensori che medi- e i legali ché lui si era sacrificato per di- sulle presidenze più
tano quel giorno di del Cavaliere, stanziare Berlusconi dalle so- «animate», come quella di
dismettere il man- Filippo cietà offshore» che potevano Francesco Cossiga,
dato difensivo pri- Dinacci (primo far emergere l’aggiramento raccontata da Giulio
ma delle arringhe. a sinistra) della legge Mammì sulle tv; o Anselmi, sul Corriere della
E così costringere Niccolò i fondi alle due società alle Sera, nel 1992.
il Tribunale a nominare all’ex Ghedini Bahamas («Nell’interesse dei Interessante, poi, la
premier un avvocato d’ufficio
Il processo e Piero Longo figli Marina e Piersilvio poco carrellata fotografica su
che, nulla sapendo, ovviamen- in corso più che ventenni, li ho archi- tutti i presidenti, con
te chiederà termini a difesa: viati perché teste di legno del immagini inedite anche

2
«Valuteremo con il nostro assi- Ieri il pm ha iniziato «Estrinsecazione del principio pevoli che il modo in cui ave- tazione di Mills» oppone «le padre») dai cui conti «nel della loro vita privata.
stito se abbia senso la perma- la requisitoria di oralità del dibattimento», vo reso la mia testimonianza precedenti 12 volte» in cui 1992-1994 furono prelevati in © RIPRODUZIONE RISERVATA

nenza dei difensori in questo contro l’ex premier, proclama Longo solenne. (non ho mentito ma ho supe- Mills, agli ispettori delle tasse contanti 100 miliardi di lire».
processo», anticipano i parla- stralciato in «Vent’anni fa chiedevano que- rato tricky corners, passaggi inglesi o ai suoi fiscalisti o per- E se tra Svizzera, Inghilter-
mentari Ghedini e Longo, passato dal sto formalismo nei processi di difficili, per dirla in modo deli- sino negli appunti del suo ra, Bahamas e Gibilterra «non
mentre nove loro colleghi del coimputato Mills mafia — replica il pm De Pa- cato) aveva tenuto Mr B. fuori computer, «aveva ripetuto o è possibile ed è anzi ingenuo
Pdl dettano comunicati di fuo- per le due leggi squale —: c’è da tutelare un in- dal mare di guai nel quale non rettificato l’ammissione ricostruire la tracciabilità dei Tabacci
co contro i «giudici non im- Alfano poi teresse meritevole o da dare l’avrei gettato se avessi detto d’aver mentito per schermare 600.000 dollari», è perché Mil-
parziali». dichiarate spazio irragionevole al puro tutto quello che sapevo». Berlusconi rispetto alle socie- ls, nel 2010 ritenuto colpevole
Dalle 9.30 alle 16 i legali pri- incostituzionali. Ma cavillo?». «Qui davvero le parole so- tà offshore» che il legale ingle- dalla Cassazione dove si è pe-
ma invocano come «prove la prescrizione Quando il Tribunale respin- no pietre», rimarca il pm, che se, marito di un ministro del rò prescritta la condanna a 4
straordinarie» molti testi già oscilla al più tra ge le richieste, il pm inizia alla successiva «risibile ritrat- governo Blair, aveva creato anni e mezzo, «ha fatto spari-
più volte chiesti ma non con- oggi e il 18 (ma in 2 ore non finisce) a per Fininvest. re il cadavere: ha confuso pa-
cessi dal Tribunale perché già febbraio, giorno in chiedere la condanna di Berlu- Reticenze «per proteggerlo trimoni suoi, dei clienti e di
ascoltati o giudicati superflui cui sarà discussa la sconi in forza della «confessio- Tempi lunghi nei processi» e ad esempio Berlusconi in un’entità socie-
alla luce dell’istruttoria. E poi, ricusazione ne stragiudiziale di Mills» nel- La mossa della difesa «determinare la carenza di taria spersonalizzata proprio
come accade mai, impugnano (chiesta da la lettera del 2004 al suo con- costringerebbe a cercare prova certa e quindi l’assolu- per impedire che si potesse ca-
una norma per pretendere Berlusconi) dei tre sulente legal-tributario, il «ca- zione in Appello» sulle tangen- pire di chi fossero i soldi».
che a fine istruttoria il Tribu- giudici che ro Bob» Drennan, sui 600.000 un avvocato d’ufficio ti Fininvest alla Guardia di Fi- Luigi Ferrarella
nale dia lettura di tutti i verba- torneranno a dollari nel 1999 dal Cavaliere: allungando ancora i tempi nanza. Ma anche per nascon- lferrarella@corriere.it
li che userà per decidere. riunirsi solo il 25 «Le persone di B. erano consa- dere che «i 10 miliardi di lire © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ex tesoriere Luigi Lusi

A Verona L’ex ministro e il sostegno al candidato maroniano


«Il caso Lusi?
mettere su una rottura tra il Nessun soldo
La Russa schiera il Pdl: sindaco e il suo partito: «So-
no convinto che Tosi non
romperà con la Lega perché,
da Margherita
all’Api»
«Potremmo appoggiare Tosi» al di là della lista civica, la ve-
ra conta per il Carroccio si ter-
rà ai congressi di giugno», «Ciò che è avvenuto dà il
conto dello squallore in cui
scrive sulla propria pagina Fa-
MILANO — Un assist al dia- soluta parità». L’ex ministro sul simbolo di Alberto da è precipitato il sistema dei
cebook il portavoce udc Anto-
logo. La proposta di un nuo- osserva che non si tratta sol- Giussano. Sennonché, il diret- partiti. Da tempo sostengo
vo patto elettorale tra Popolo tanto di «un motivo di digni- tivo «nazionale» veneto della nio De Poli, e quindi «noi del che non meritano rimborsi
della libertà e Lega. Almeno a tà». Il punto sarebbe invece Lega ha vietato ufficialmente Terzo polo presenteremo un elettorali: in ben due
Verona. Il coordinatore del «l’interesse della città. Per- le liste nominative, nostro candidato e le nostre manovre finanziarie avevo
Pdl Ignazio La Russa scende ché noi sappiamo che soltan- peraltro anti- liste». proposto di devolverne il
in campo e sembra pronto a to nell’equilibrio tra le posi- Ufficialmente, il sindaco 50% alla ricerca
lasciarsi alle spalle le polemi- zioni politiche della Lega e scaligero non ha risposto a La scientifica». Così ieri
che anche aspre che nelle ulti- quelle di caratura simile, ma Russa. Il quale, tuttavia, ha l’assessore al Bilancio del
me settimane hanno diviso il diverse, del Popolo della liber- voluto anche lanciare un av- Comune di Milano, Bruno
Pdl (non soltanto) scaligero tà, può nascere un buon pro- vertimento: «Se invece non ci Tabacci (Api), ha
dal sindaco leghista Flavio To- getto per Verona». Ignazio La Russa, 64 anni fosse la possibilità di una cor- commentato il caso Lusi. «I
si. L’esponente pdl entra an- sa comune, se per esempio le bilanci di Api sono così
«Il primo obiettivo — ha che in un argomento che da cipato da un Umberto Bossi voci che io sento inducessero striminziti — ha detto —
detto l’ex ministro della Dife- ormai parecchie settimane della stessa opinione: «A Ve- Tosi a una corsa senza pari di- che dubito che siano
sa a Verona, al congresso del continua a lacerare il Carroc- rona ci sarà solo la lista della gnità con il Pdl, allora non sa- transitati soldi della
partito per eleggere il coordi- cio: la lista Tosi. Il sindaco ve- Lega Nord». Tosi, però, non rebbe un vantaggio per Vero- Margherita. Rutelli?
natore provinciale e cittadino ronese ancora venerdì scorso demorde: «La mia idea è sem- Estraneo». Sempre ieri il
na e avremmo il dovere di cer-
— è quello di presentarci alle ha ribadito la sua intenzione, pre quella». E con Bossi? procuratore aggiunto di
care per la città una situazio-
elezioni di Verona con una po-
sizione chiara. E la nostra è
quella di correre per la ricon-
ferma appoggiato anche da La lista del sindaco «Penso che ci si chiarirà». Di
certo, il giovane sindaco — ne e una soluzione diversa. E
Milano Francesco Greco ha
proposto: «Pubblicare i
chiarissima: siamo stati deter- una lista a suo nome, capace sempre nelle posizioni di te- vedremo quale. Ma, sicura- bilanci dei partiti online,
Il sindaco di Verona Flavio Tosi
minanti nel far vincere Tosi, di raccogliere il voto di quan- ha ribadito nei giorni scorsi la volontà sta delle classifiche nazionali mente, il Popolo della libertà dopo aver dato un incarico
candidato nel 2007 anche per ti hanno apprezzato il suo pri- di creare una sua lista civica per le di gradimento — ha già otte- ha forza, carattere ed entusia- a una società di revisione
scelta nostra, potremmo ora mo mandato ma che sulla prossime Amministrative nuto il sostegno del Partito smo per dare risposte precise per autoregolamentarsi».
essere disponibili a riappog- scheda elettorale non se la pensionati. Anche se l’Udc è a questa città». © RIPRODUZIONE RISERVATA

giare Tosi in condizioni di as- sentono di mettere la croce tutt’altro che pronta a scom- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Primo Piano 11

Le città I partiti ❜❜ Mai come questa volta è forte il «male oscuro» rappresentato da
forze che abbiamo sempre sentito estranee Marta Vincenzi, sindaco di Genova

Centrosinistra Sulle consultazioni, aperte ai sedicenni e agli extracomunitari con permesso di soggiorno, pesano il gelo e il ricordo delle vittime dell’alluvione

Primarie per Genova


del dopoguerra quando decise, aristocra-
Gli sfidanti
tico e liberale, di iscriversi al Pci. Partita
In alto
in sordina, benedetta da don Andrea Gal-
da sinistra,
lo e da Sel, la sua candidatura ha preso
in senso orario:
slancio con l’appoggio della società civi-
Marta Vincenzi,

Vincenzi «contro» il Pd
le di sinistra, un appello firmato da un
attuale sindaco
esercito di professori, e poi professioni-
di Genova,
sti, intellettuali. «Intendo il mio impe-
la senatrice
gno come servizio alla comunità e non
Roberta Pinotti
come una professione» dice Doria. Visi-
(Pd), Enrico
te continue a Fincantieri, volantini in
Oggi si vota: Pinotti favorita, l’incognita Doria Musso,
aspirante
sindaco con
spagnolo e arabo, beni comuni e dignità
del lavoro, una campagna senza ansia
da fuoco amico. Ci crede, al punto da
una lista
DAL NOSTRO INVIATO La scheda del Pd, un volto noto in città e non solo. comprare il primo telefonino della sua
civica di
È ancora la favorita, ma non una corazza- vita per rendersi reperibile.
centrodestra,
GENOVA — Verrà la tramontana ne- ta, tutt’altro. Si è rifiutata di affondare A guardare, senza troppo trasporto,
e Marco Doria,
ra, a soffiare ghiaccio sui buoni, sui catti- sulla rivale in disgrazia, ha giocato di fio- c’è la città più vecchia d’Italia, con le sue
professore
vi, e soprattutto sugli indecisi. D’accor- retto, fin troppo. «Ognuno di noi porta industrie dal futuro incerto e un paio di
di Economia
do, in questi giorni la metafora del gran- a questa competizione un pezzo di Geno- aziende pubbliche a un passo dai libri in
all’Università
de freddo è piuttosto abusata, ma calza va, dopo saremo tutti uniti». Mercoledì tribunale. Le primarie sono state aperte
di Genova,
come un paio di galosce anche sulle pri- Le primarie sera, seguendo la sua indole da boy ai sedicenni e agli extra comunitari con
sostenuto
marie genovesi che domani, condizioni Oggi a Genova scout la bionda senatrice ha teso la ma- permesso di soggiorno, ma forse neppu-
da Sel
atmosferiche permettendo, sceglieran- sono in no alla Vincenzi, che ha lasciato trascor- re l’allargamento del voto permetterà di
no il candidato sindaco del centrosini- programma le rere dieci lunghi e plateali secondi pri- raggiungere le trentamila schede, obiet-
stra alle prossime amministrative. primarie del ma di stringerla. «Se Marta dovesse vin- vicina all’ex Margherita, ex sostenitrice scelta che è stata letta come un eccesso tivo minimo che eviterebbe la certifica-
Naturalmente la vulgata ufficiale rife- centrosinistra. I cere, io sarei la sua prima elettrice per- di Dario Franceschini ma candidata di di zelo verso l’area cattolica. zione del disamore genovese per la poli-
risce della «grande prova di democra- seggi, 73 in tutta ché anche lei è del Pd» ha perseverato. Il uno dei Pd più bersaniani d’Italia. Non Nel ruolo del terzo incomodo c’è Mar- tica. Il gelo potrebbe essere l’alibi che
zia». La verità, sempre più ufficiosa, rac- la città, saranno sindaco ha stiracchiato un sorriso geli- hanno giovato alla causa un paio di co Doria, docente di storia economica, giustifica la scarsa affluenza. Tramonta-
conta invece di una faccenda cruenta e aperti dalle 8 alle do, senza ricambiare la cortesia. scontri frontali con la Cgil, e il rifiuto di figlio di Giorgio, il marchese rosso di- na nera, facci la grazia.
dolorosa, nata come sbocco del malcon- 21. Cinque i nomi I rapporti con il partito non sono una rispondere alle cinque domande poste scendente dei conti Montaldeo di Mor- Marco Imarisio
tento di una parte del Pd locale per il de- in lista come passeggiata neppure per Pinotti, molto dall’Unione atei e agnostici razionalisti, nese che diede scandalo nella Genova © RIPRODUZIONE RISERVATA

cisionismo e i modi spicci di Marta Vin- candidato sindaco,


cenzi, primo sindaco donna della città 1.600 gli
dopo 38 uomini. Nella sala del circolo ri- scrutatori. Per
creativo degli ex dipendenti Enal faceva poter votare
piuttosto freddo anche mercoledì scor- bisognerà avere
so, quando i cinque contendenti, com- compiuto 16 anni
presi i «piccoli» Andrea Sassano e Ange- entro il 12
la Burlando hanno finalmente deciso di febbraio, versare
concedersi un confronto pubblico. L’ex due euro,
preside Vincenzi è stata l’unica a uscire condividere i valori
dalle frasi di rito per evocare lo spettro del centrosinistra,
di questa competizione interna. «Mai co- mostrare la carta
me questa volta è forte il "male oscuro" d’identità e il
rappresentato da forze che abbiamo sem- certificato
pre sentito estranee, mai come questa elettorale
volta viene meno il pathos dell’apparte-
nenza e del sentire comune che ci ha Nel 2007
sempre sorretto». Alle primarie del
Quella sera il male oscuro era dietro febbraio 2007,
vinte da Marta
la porta che origliava. Si chiama Enrico
Vincenzi, si erano
Musso, cinquantenne professore e parla-
presentate a
mentare del centrodestra che nel 2008
votare 35.500
rese la vita difficile alla Vincenzi, portan-
persone. L’attuale
dola al ballottaggio. Da allora ha fatto i sindaco raccolse il
compiti per non fallire l’esame di ripara- 60 per cento dei
zione, abbandonando il berlusconismo voti mentre gli
militante, condizione irrinunciabile in altri candidati,
una città dai cromosomi sinistri e laici, e Stefano Zara ed
piazzandosi al centro, liberale a metà Edoardo
strada tra Terzo polo e Pdl light. Il restau- Sanguineti, erano
ro gli è venuto così bene che nei mesi rimasti
dell’incertezza qualcuno in casa Pd ci rispettivamente al
aveva fatto un pensierino. Oggi è certo 25,7 e al 14,3 per
di potersela giocare fino in fondo, maga- cento
ri confidando anche nei grillini che alle
prossime elezioni vengono stimati intor- I candidati
no al 7-8 per cento. Oggi concorrono il
Sulle primarie incombe il gelo, su sindaco Marta
Marta Vincenzi pesa l’alluvione dello Vincenzi (Pd), la
scorso novembre. Sei vite umane travol- senatrice Roberta
te dall’acqua e inghiottite da un sottosca- Pinotti (Pd),
la, tutte provenienti da quelle scuole la- Marco Doria,
sciate aperte. Quella tragedia è ancora vi- sostenuto da Sel,
cina, indelebile come un peccato origina- Andra Sassano, ex
le, e non fa di lei un candidato granitico. assessore della
Alle sue spalle, un Partito democratico giunta Pericu,
che non la ama, al quale lei ha riservato appoggiato dalla
schiaffoni anche simbolici, come il rim- sinistra radicale e
pasto di giunta che un anno fa portò alla Angela Burlando,
nomina ad assessore di Pasquale Otto- ex vicequestore,
nello, iscritto a Forza Italia dal 1994. consigliere
Quando è scesa in campo Roberta Pi- comunale di Sel,
notti aveva molte più certezze di quante sostenuta dal Psi
ne abbia adesso. Era lei, l’anti Vincenzi

L’ex sindaco pci scomparso a 87 anni

Bologna, addio a Guido Fanti


«Aveva la febbre del fare»
Partigiano, sindaco comunista, europeista. Ammalato della
«febbre del fare» eppure anima critica nel suo stesso partito.
È morto, a 87 anni, Guido Fanti, sindaco di Bologna dal
1966 al ’70, quando fu chiamato a raccogliere la
pesantissima eredità di Giuseppe Dozza, sindaco della
ricostruzione, e poi primo presidente della Regione
Emilia-Romagna. È stato anche parlamentare del Pci e
vicepresidente del Parlamento europeo. Cordoglio generale
del mondo politico. Dai presidenti di Camera e Senato, Fini
e Schifani, a Casini, Bersani, D’Alema e Veltroni. Il
presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricordato
commosso di essergli legato «da lunghi anni di amicizia».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
12 Primo Piano
#
italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Maltempo L’emergenza ❜❜ Quando Roma è avvertita dalle autorità nazionali, riesce a


fronteggiare le emergenze, lo ha sempre fatto Gianni Alemanno sindaco di Roma

Fiumicino nel caos Slittino


Non capita tutto
i giorni di poter

per la nevicata scivolare sulla


neve davanti ai
monumenti di
Roma. Ieri, dopo
l’emergenza dei

In migliaia a terra giorni scorsi,


per i romani è
stata
l’occasione di
riscoprire il
Ritardi anche di 18 ore e voli cancellati piacere di
vedere la

A Roma resta l’obbligo delle catene propria città


imbiancata. Ha
nevicato
ROMA — Sembra incredibi- ore bloccato sul volo, girando e soprattutto
le, ma non lo è. A Fiumicino, ae- rigirando sullo scalo romano. nella parte nord
roporto internazionale della Ca- Una giornata di disagi e pole- della città, in
pitale, basta un po’ di neve a miche, negli scali romani. Mol- provincia, nel
mandare in tilt il traffico. E a to più che in città, dove nevica Viterberse e nel
farne le spese sono anche viag- un po’ nella notte e poi intorno Frusinate
giatori vip. Pier Ferdinando Ca- all’ora di pranzo. I problemi, a (Benvegnù-Gua-
sini, leader udc, al mattino po- Fiumicino e Ciampino, inizia- itoli)
sta su twitter: «Sono a Fiumici- no subito. La causa è il sovrac-
no. Cancellato aereo per Trie- carico del sistema di de-icing,
ste. Ragione inspiegabile. Sere- cioè di scongelamento: quattro è solo una tregua, perché — ap- sono state nella provincia di mo Garavaglia attacca: «Emer-
mega phon, che pena ricominciano i fiocchi di Frosinone e in quella di Viter- genza mediatica, i romani non
«sparano» sui jet neve, anche sul litorale di Ostia bo, dove le scuole resteranno chiedano soldi». Alla stazione

120
un misto di aria e — gli aeroporti vanno di nuo- chiuse anche lunedì. Nella Capi- Ostiense, lite tra clochard per
i voli aerei che acqua calde. Quan- vo in tilt: a Fiumicino i voli ven- tale, la neve ha colpito soprat- una coperta: in quattro finisco-
sono stati
soppressi ieri
do comincia a nevi-
care, le richieste di
a piazza San Pietro gono ridotti del 50%, tra le 17 e
mezzanotte; Ciampino chiude
tutto la zona nord, toccando
poi anche il centro, la parte est
no in manette. L’allerta-neve,
comunque, resta. Oggi, nella
nella Capitale «sbrinamento» si Un poliziotto spala la neve davanti per un’ora tra le 14.40 e le e il centro: pochi centimetri, Capitale, rimane l’obbligo di
accumulano: «No- alla Basilica di San Pietro. 15.58. Priorità alle tratte a me- buoni più per le foto dei turisti viaggiare con le catene a bordo
no a Roma e Trieste!». vanta in tutta la giornata — Anche ieri pomeriggio su Roma dio raggio, viaggi più lunghi ri- e le cartoline coi monumenti ma — spiega il sindaco Ale-
Due ore dopo, gli risponde spiegano dallo scalo — quasi si è abbattuto un temporale programmati, l’Enac chiede imbiancati. I romani si attrezza- manno — «si lavora per riapri-
Enrico Letta, vicesegretario del quattro volte quelle della setti- nevoso (Scavuzzo/Agf) agli esercizi commerciali di Fiu- no con sci e slittini, da usare su re le scuole lunedì». Nel Lazio,
Pd: «Pier Ferdinando, a me ca- mana scorsa». Interventi lun- micino «l’apertura H24», l’Alita- piste low cost. Il leghista Massi- la governatrice Polverini è cau-
pita uguale a Verona. Cancella- ghi e complessi, su ali, fusolie- lia prenota 450 stanze d’alber- ta: «Riaprire solo con certezza
to aereo per Fiumicino. Grigio re, coda dei veicoli. Risultato, il un’attesa di 18 ore: «Abbiamo no 51 i voli cancellati, 15 in par- go per i suoi clienti. A Ciampi- di condizioni». In Provincia
ma senza neve da entrambe le caos: duemila persone infuria- atteso a bordo per ore, poi ci tenza e 36 in arrivo, e numero- no lavorano gli spazzaneve, Le scuole «sono stati già controllati tutti
parti! Inspiegabile». Le lamen- te restano a terra e i posti letto hanno comunicato che non sa- si i ritardi anche a Ciampino, per liberare le piste. Il bilancio, Il sindaco Alemanno: gli edifici». La decisione verrà
tele si sprecano: «Ancora sul- erano finiti. Il record negativo remmo più partiti e abbiamo dove le partenze per Madrid e alla fine, è pesante: in tutto, so- presa solo domani, anche alla
l’aereo, addio», scrive uno. Un spetta ai 200 passeggeri del vo- passato tutta la notte nello sca- Bari slittano di sei ore. no circa 120 i voli soppressi. «Si lavora per riaprire le luce dei nuovi bollettini meteo.
giornalista racconta la sua av- lo AZ674 Roma-San Paolo, par- lo: è stato un incubo», racconta Passata l’emergenza, la situa- Caos aeroporti a parte, nel scuole lunedì» Ernesto Menicucci
ventura con un filmato: ore e titi solo alle 16.20 di ieri, dopo uno di loro. Nella mattinata so- zione torna alla normalità. Ma Lazio le principali emergenze © RIPRODUZIONE RISERVATA

Hotel Bellevue Cogne AO 0165 749192 Ristorante Città di Cherso Trieste TS 040 366044
Mont Blanc Hotel Village Morgex AO 0165 864111 Ristorante Campiello Dama S. Giovanni al Natisone UD 043 2757910
Enoteca Osteria della Curia Acqui Terme AL 0144 356049 Ristorante La Piazzetta di Bacco Imola BO 054 223580
Queequeg Biella BI 349 7386147 Hosteria Giusti Modena MO 059 222533
Wine Bar Fracandò Novara NO 0321 407285 Ristorante Pitigia Settima di Grossolengo PC 331 1559788
Ristorante Mastro Ciliegia Novara NO 032 1442107 Locanda Ca' Matilde Rubbianino S. Castella RE 0522 889560
XXL Cafè Chivasso TO 011 9173565 Ristorante Azzurra Riccione RN 0541 648604
Ristorante Gardenia Caluso TO 011 9832249 Enoteca del Teatro Rimini RN 0541 718880
Tenuta La Cascinetta Buriasco TO 012 1368040 Ristorante I Due Lavezzi Rimini RN 0541 751066
Enoteca Sola Vino e Cucina Genova GE 010 594513 Ristorante Enoteca Guidi Sansepolcro AR 0575 736587
Ristorante Le Cicale in Città Genova GE 010 592581 Cristallo Wine Food Bar Arezzo AR 0575 250950
Ristorante Piedigrotta da Carmine Genova GE 010 335592 Ristorante New Conte Max Loro Ciuffenna AR 055 901515
Ristorante Ippogrifo Genova GE 010 593185 Ristorante La Buca Soci AR 0575 560094
Ristorante La Barcaccia Genova GE 010 2465165 Ristorante Mangia Prato PO 0574 572917
Il Portico Trattoria Chiavari GE 0185 310049 Ristorante Pizza e Bollicine Prato PO 0574 1825821
Ristorante Rama Sestri Levante GE 0185 485290 Ristorante La Furba Poggio a Caiano PO 055 8705316
Ristorante Rocco e i suoi Fratelli Rapallo GE 0185 694050 All'Antico Ristorante Forassiepi Montecarlo LU 058 3229475
L'osteria della Corte La Spezia SP 0187 715210 Enoteca La Bottegaia Pistoia PT 0573 365602
Ristorante La Rosa Blu La Spezia SP 0187 257253 Ristorante La Cascina di Cardelli Montecatini Terme PT 0572 78474
Antico Ristorante del Moro Bergamo BG 035 2289200 Osteria Il Maialetto Monsumanno Terme PT 0572 953849
Ristorante Olfà Osio di Sotto BG 035 881047 Hotel Le Fontanelle Radda In Chianti SI 0577 35751
Osteria del Tram Capriate San Gervasio BG 02 90969069 Osteria Enoteca Papille Pescara PE 0852 018232
Ristorante Rosso di Sera Drezzo CO 031 441502 Vinatteria Zolfo Pescara PE 339 2498404
Osteria del Borgo Gradella Pandino CR 0373 971919 Ristorante Casa Nolfi Fano PU 0721 809781
Ristorante Nesis Cesano Maderno MB 0362 508806 La Cave des Amis Roma RM 06 5411535
Ristorante La Taste Seregno MB 0362 226629 Casa Bleve Roma RM 06 6865970
Cru Eno Caffè Seregno MB 0362 230879 Ristorante Crociani Roma RM 06 5081267
Ristorante La Cantina di Manuela Milano MI 02 43983048 Il Fungo Roma RM 06 5921980
Il Baretto al Baglioni Milano MI 02 781255 Caffè Propaganda Roma RM 06 94534255
La Corte di Montenapoleone Milano MI 02 76001123 Trattoria Sora Lella Roma RM 06 6861601
Trattoria Toscana Milano MI 02 862100 Trimani Wine Bar Roma RM 06 4469661
Ristorante Eat’s Food Store Excelsior Milano MI 02 76280614 "Crudo Re" Ristorante Napoli NA 081 7645295
Wine Bar da Otto Senago MI 02 99050202 Ristorante Il Postaccio Altamura BA 080 3111914
Ristorante Il Maragasc Legnano MI 0331 541978 Ristorante Blanc de Noir Bari BA 080 5217306
Ristorante La Favorita Mantova MN 0376 399198 Good For Food Andria BA 334 9080136
Caffè Matisse Viadana MN 340 5555141 Ristorante de Gustibus Mola di Bari BA 080 4742222
Osteria da Bortolino Viadana MN 0375 82640 Ristorante Menelao a Santa Chiara Turi BA 080 8916687
Osteria Vent e Acqua Viadana MN 0375 833244 Ristorante Corte in Fiore Trani BA 0883 508402
Enoteca Andros Motta di Livenza TV 0422 861960 Gotha Simply Luxury Food Fasano BR 0804 393576
Ristorante Damini Arzignano VI 0444 452914 Caffè Bella Napoli Food & Wine Fasano BR 0804 422464
Ristorante La Tana Asiago VI 0424 462521 Numani Lounge Restaurant Carovigno BR 388 7526118
Affi Wine Bar Affi VR 045 6267768 Ristorante I Due Archi Stornara FG 0885 434141
Osteria Caffè Ripasso Verona VR 340 3252159 Ristorante Oasi Beach Food & more Margherita di Savoia FG 0883 656554
Ristorante Al Sole Castelletto di Brenzone VR 045 6599035 Ristorante Four Seasons Sangiorgio Jonico TA 099 5925125
Ristorante Duca della Pignata Rivoli Veronese VR 328 9494900 Ristorante L'Antro Crispiano TA 329 6186332
The Ziba Hotel & Spa Peschiera del Garda VR 045 6402522 Semplicemente Hostaria in Cagliari Cagliari CA 078 9 92278
Hotel Bertelli Madonna di Campiglio TN 0465 441013 Ristopub B.B. King Biancavilla CT 338 9178364
Ristorante Scrigno del Duomo Trento TN 0461 220030 Wine Bar Tribeca Catania CT 388 3495126
Ristorante Schoneck Chienes Molini di Falzes BZ 0474 565550 Enoteca Ristorante Il Cantiniere Catania CT 095 532122
Ristorante Kaiserkrone Bolzano BZ 0471 980214 Ristorante Villa Antonio Taormina ME 0942 625502
Ristorante Zur Rose Appiano BZ 0471 662249 Hotel Metropol Taormina Taormina ME 0942 625417
Ciasa Salares San Cassiano in Badia BZ 0471 849445 Ristorante La Buca Taormina ME 0942 24314
Ristorante Local Patriot Cafè Monfalcone GO 0481 411656 Ristorante Don Eusebio Marina Di Ragusa RG 093 266919
Colonial Cafè Trieste TS 338 1438397 Maganù Restaurant Marina Di Modica RG 338 7291550

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 13 #

❜❜ Sono a Fiumicino. Cancellato aereo per Trieste. Ragione


inspiegabile. Sereno a Roma e Trieste! Pier Ferdinando Casini su Twitter ❜❜ Questo weekend la macchina ha funzionato molto meglio.
Abbiamo recuperato il gap Corrado Clini ministro dell’Ambiente

Il reportage L’area più colpita al confine tra Marche, Umbria e Toscana. Vigili del Fuoco e Forestale aprono varchi nella neve per raggiungere le abitazioni

Concordia e quel comandante


Schettino. E mi sono detto: ma in
Italia ci sono persone diverse da
quella. Molto, molto bravi».
Qui, nella zona di confine tra
Marche, Umbria e Toscana, via
principale di collegamento tra
l’Adriatico e il Tirreno, attraverso
il Passo del Furlo, tracciato dagli
Etruschi e poi usato dai Romani,
da una settimana sono tutti al lavo-
ro, per fronteggiare una bufera
ignorata dai media.
Ciascuno fa ciò che può. Ieri per
liberare dei paesini isolati, c’è sta-
to un intervento congiunto tra Vi-
gili del Fuoco e Corpo Forestale
dello Stato. «Non ci sono gelosie.
Di lavoro ce n’è per tutti», sorride
il comandante dei forestali di Ca-
gli, Armando Rocchetti. In questa,
come in molte altre zone agricole

Sepolti da una settimana


Soccorsi sotto la neve, c’è anche il proble-
In alto uno ma degli allevamenti. Nei paesini
spalaneve e nelle stalle più isolate non si rie-
al lavoro a sce a portare cibo e acqua. Proprio
Urbino. ieri è scattata una maxioperazione

I paesi isolati dalla bufera


Qui a lato della Forestale nella Valle dell’Anie-
il tetto crollato ne per portare foraggi e veterinari
di una stalla a nelle zone più impervie. Qui si è
Campobasso tentato invano di raggiungere con
(Ansa). Sotto il una cisterna d’acqua decine di pe-
salvataggio core senza acqua. Si ritenta stama-
Urbino, costretta a partorire in casa di una famiglia
a Cagli, in
ne. Intanto squadre con le moto-
slitte portavano soccorsi nelle par-
provincia ti dove il manto di neve ha rag-
DAL NOSTRO INVIATO del fuoco di Cagli apre un corrido- no operata di cuore — racconta la di Pesaro giunto i tre metri di altezza renden-
io tra due pareti di neve. In fondo, signora Bruna — Ho tanti acciac- (a sinistra), do difficile intravedere anche i per-
CAGLI (Pesaro-Urbino) — Nica dietro la cascata di fiocchi, una si- chi. Una tosse che non passa: tutte e il soccorso corsi stradali. A vederlo è bellissi-
è nata tra i fiocchi di neve. Mentre gnora imbacuccata, lancia un gri- le mosche al cavallo ferito. Erava- di una donna mo. Una grande glassa che rende
l’ostetrica, Flavia, arrancava nella do: «Grazie. Siete angeli. Siete san- mo bloccati da martedì. È andata rimasta lunare un paesaggio incontamina-
bufera che ieri è soffiata forte nella ti. Vi ringrazierò finché non avrò via pure la luce. Ma la paura era di isolata in to. Per i soccorsi è l’inferno.
provincia di Pesaro-Urbino. È pas- più voce». Ha gli occhi pieni di la- sentirmi male e restare bloccata Valmarecchia, «Abbiamo avuto almeno 600
sata da poco la mezzanotte quan- crime la signora Mazzi mentre qui». nel Riminese chiamate in 4 giorni. Oggi non fini-
do, al reparto ginecologia del- avanza sotto braccio al marito, Ar- Non è facile rimanere in equili- (Ansa) scono più. Siamo esausti, ma an-
l’Ospedale di Urbino, l’ostetrica mando, di 72 anni che tenta di pla- bro mentre il gatto delle nevi si dremo avanti per tutta la notte»,
racconta l’odissea appena termina- inerpica in un viottolo ripidissi- spiega il capo distaccamento dei
ta: «La signora aveva deciso di par- mo. 300 metri da incubo. Poi an- Vigili del fuoco di Cagli Maurizio
Gli angeli salvatori che Jorghe Kokotte e Sybille Um- Casavecchia. Mentre una giovane
torire a casa, come aveva già fatto.
Poi, vista la nevicata eccezionale, «Siete angeli, santi. Pensavo laut, di 69 anni, e la loro cagnetta collega tenta di convincere al tele-
si è spaventata. I vigili del Fuoco di morire». Il ringraziamento trovatella Nebbia, sono in salvo. fono una signora ultraottantenne
Nemmeno lui, regista teatrale, na- che non vuol venir via dalla sua ca-
di Urbino hanno lavorato per ore ai soccorritori di un’anziana to ad Heidelberg dove a volte si ar- sa isolata che rischia di crollare
per aprire un varco nei tre metri di salvata con il marito riva in centro con gli sci, aveva per troppa neve sul tetto. Un pro-
neve che bloccavano la strada. E mai visto nulla di simile: «Mai, blema diffuso. Sofia, 12 anni, è sta-
gli ultimi 800 metri, in un bosco, li mai in tutta la mia vita. Credo che ta prelevata ieri l’altro dai vigili del
abbiamo percorsi a piedi. Quando care la commozione facendole fret- nemmeno in Siberia succeda que- fuoco assieme ai genitori e due fra-
siamo arrivati la bimba era nata da ta. Ma lei abbraccia i soccorritori, sto. Ho spalato per sette giorni. tellini di uno e sei anni, per lo stes-
cinque minuti. Era in braccio alla che vivono per questo, e ringrazia Ma oggi quando ho aperto la porta so motivo: «Quando ha comincia-
sua mamma. Piangeva. Ma stanno ancora: «Sono nata qui. Però una di casa è entrato un metro di neve. to a cadere la neve ero contenta —
bene tutte e due». È il più felice tra nevicata così non l’avevo mai vi- Fuori c’era un muro alto due metri racconta, finalmente in salvo —,
le decine e decine di interventi di sta. Pensavo di morire». Poi con e mezzo. Ho pensato: non potrò re- ma poi continuava, continuava. La
una giornata senza respiro. l’aria furba, apre una scaletta: «Me sistere un altro giorno. Devo rin- casa è vecchia. È di legno. Scric-
È già sera quando i fari del gatto la sono portata da casa per salire. graziare il sindaco, Patrizio Cate- chiola. Lì ho cominciato ad aver
delle nevi illuminano un casale co- Io sono grossa e sono alta niente» na, e i vigili del fuoco gentilissimi paura».
perto di neve fino al primo piano. scherza a bordo del cingolato che e molto professionali. Incredibili. Virginia Piccolillo
Con le pale una squadra dei vigili riparte a tutta velocità. «Io mi so- Ho ripensato alla storia della nave © RIPRODUZIONE RISERVATA

Meteo Nella capitale inesatto il dato sulla precipitazioni dell’altro ieri. L’ondata di maltempo anche in Sicilia a bassa quota, ma nessuno l’aveva detto
la tranquillità per lavorare be-

Gelo fino a giovedì, la guerra delle previsioni sbagliate ne. L’esperienza del terremoto
d’Abruzzo insegna». Ma Anto-
nio Sanò de ilMeteo.it aggiun-
ge: «Vanno sempre forniti dati
Dopo la neve i metereologi sabato a pranzo». Invece, men- oggettivi non filtrati dalle emo-
annunciano il grande freddo. tre venerdì i centimetri sono zioni. Non è che perché una vol-
Neve fino a domani e gelate fi- stati molti meno come previsto ta si sottostima un dato la volta
no a giovedì. Ma il sindaco da altri, ieri pomeriggio sulla dopo lo si porta all’eccesso».
Gianni Alemanno torna all’at- Capitale si è abbattuto un tem- Detto questo i metereologi
tacco: «Purtroppo in questi porale di neve: «Un fenomeno concordano che nevicherà an-
giorni le previsioni si sono di- particolare osservabile solo nel cora oggi e domani. «Oggi dai
mostrate fuorvianti». E, come momento in cui si è verificato». 400 metri su Puglia, Basilicata,
una settimana fa, il suo indice è Forse da parte della Protezione Sicilia e Calabria. Nella Roma-
puntato contro la Protezione ci- civile che ha evidenziato gna e nel Pesarese. Qualche fioc-
vile. Forse contro quei 30 centi- l’imprevedibilità dell’evento co nel Nordest», dicono da ilMe-
metri annunciati per venerdì sul suo sito ma non, ad esem- teo.it. Dieci centimetri ad Anco-
su Roma e rivelatisi molti di me- pio, da parte de ilMeteo.it. na, qualcosa in meno a Rimini
no. Contro quella nevicata che Replicano dalla Protezione ci- e Sassari. «Vista la neve caduta,
era stata prevista per la serata vile: «I 30 centimetri annuncia- le forti escursioni termiche e i
di ieri e invece è arrivata sotto ti per giovedì erano la previsio- venti freddi da nord-nordest il
forma di temporale nevoso già ne peggiore, elaborata su mo- clima sarà gelido fino a giove-
nel pomeriggio. Previsioni, ap- delli testati a livello Ue, che in dì». Quando una nuova breve
punto, non sempre azzeccate alcune parti di Roma si è avve- perturbazione lascerà finalmen-
per la Capitale ma anche per al- rata». Nell’Italia dei 200 siti me- te spazio a un clima più mite:
tri pezzi d’Italia: come le Mar- teo i modelli di riferimento so- «Da venerdì sole e temperature
che dove era stata anticipata la no quelli del Centro europeo di diurne che, dopo settimane, tor-
neve ma non così tanta. Reading. «Un tantino le carte bi- neranno a salire a 10 gradi». In-
Giovedì è stato proprio Ale- sogna leggerle e perderci del tanto ieri sera la neve è arrivata
manno ad annunciare tanta ne- tempo — dice il metereologo quasi a quota mare anche in Si-
ve: «Le previsioni della Prote- Mario Giuliacci —. Forse la Pro- cilia e al Sud. Nessuno l’aveva
zione civile danno per domani tezione civile ha esagerato per prevista così.
30 centimetri a Roma. L’ondata cautelarsi ma penso che sia tra Alessandra Mangiarotti
di maltempo dovrebbe cessare l’incudine e il martello. Manca © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

14 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Primo Piano 15

Maltempo L’emergenza

DAL NOSTRO INVIATO

BOLOGNA — Sul lato sini- Sotto osservazione


stro del grande tabellone lumi- La sala di controllo di Bologna gestita
noso, colonna delle «parten- da Rfi (Rete ferroviaria italiana):
ze»: Intercity 9818 provenien- l’85% del traffico Nord-Sud
te da Ancona e diretto a Mila- è monitorato da qui
no, 180 minuti di ritardo; tre-
no 2132 per Piacenza, 95 minu-
ti. La linea regionale per Por-
retta Terme cancellata: l’alto-
parlante annuncia che sul piaz- Trieste
zale sono pronti i «bus sostitu-
tivi».
Sabato pomeriggio nel- Tir e camper
l’atrio della stazione di Bolo-
gna. Nevica ancora. Il rapido capovolti
Frecciarossa con cui siamo ar-
rivati ha lasciato Milano con
15 minuti di ritardo, ma è en-
dalla bora
trato nella banchina numero
6, dopo aver attraversato la
tundra che separa Parma dal
capoluogo emiliano, in un’ora
e cinque minuti, come da ta-
bella ufficiale. Il nodo di Bolo-
gna è vitale per il sistema fer-
roviario nazionale. Ogni gior-
no si danno appuntamento
più di 900 convogli, tra i quali
Nel bunker dei mille treni 80%. Questa è la soglia di traffi-
co medio, rispetto alla norma- La notte scorsa la bora a

Rompighiaccio sui binari


150 ad alta velocità che incro- lità, programmata dalle Ferro- Trieste a 168 chilometri
ciano sulla linea Milano-Roma vie, in caso di «emergenza gra- orari ha provocato molti
e Venezia Roma. Se salta Bolo- ve», come quella vissuta negli danni e una dozzina di feriti.
gna va in tilt l’85% del traffico ultimi dieci giorni. Per il servi- Cinquecento interventi dei
Nord-Sud. Nella palazzina di zio regionale la soglia messa vigili del fuoco: caduta di
controllo gestita dalla Rfi (Re-
te ferroviaria italiana, una del-
le società del gruppo Ferrovie
Al centro di controllo di Bologna: i disagi? Pianificati in conto scende al 70%. Si può
fare meglio? Forse: ma questo
è il disagio pianificato, calcola-
alberi, grondaie, pali, rami e
tre automezzi ribaltati dal
vento: un camper, un
dello Stato), tecnici e dirigenti seggeri al freddo, la sera del bufera; allora abbiamo manda- sono i mezzi? C’è personale to sulla base delle risorse e del- furgone e un Tir. Tutto ciò
si sentono un po’ sotto asse- Il piano primo febbraio. L’ingegnere to una motrice a diesel da Bolo- sufficiente? «Abbiamo tutto le infrastrutture a disposizio- che non è ancorato vola via.
dio. I due direttori generali, «Il convoglio Isi stacca dalla vetrata il bollet- gna. Certo anche a noi non va quello che ci serve per far fron- ne. Ed è di questo che bisogne-
Nannina Ruiu, responsabile bloccato nella tino meteo: «In dieci ore abbia- giù quello che è successo. Il ca- te ai nostri compiti», risponde rebbe discutere. Tutto quello
della circolazione, e Aldo Isi, mo avuto un metro e dieci cen- so Forlì ci servirà per migliora- l’ingegnere Nannina Ruiu. E al- che sfugge a questi parametri
infrastrutture, mostrano map- notte? Miglioreremo timetri di neve. Abbiamo ri- re ulteriormente il nostro pia- lora i ritardi? I treni soppressi? è classificato dalle Ferrovie, a
pe, tabelle, grafici. Brucia anco- il piano neve» sposto all’incidente inviando no anti-neve». «Guardi — risponde ancora torto o a ragione, come «ano- La Uil
ra il ricordo di Forlì, l’Intercity subito un locomotore di soc- Ma il problema, adesso, è ca- Ruiu — la cosa che più ci dà malia» non programmabile.
Bologna-Taranto bloccato per corso da Rimini, ma anche pire in che mani siamo, visto fastidio è venire rappresentati Non è dunque una questio-
sette ore, con centinaia di pas- quello è stato investito dalla che l’emergenza continua. Ci come un’organizzazione che si ne di saturazione del nodo fer- «Due detenuti
muove a tentoni. Non è affatto roviario. «Anzi a Bologna ab-
così. Studiamo i piani anti-ne- biamo margini per aumentare morti
ve fin da ottobre, abbiamo a di- ancora il traffico», dice l’inge-
Taranto sposizione le migliori tecnolo-
gie. Dal 2008 a oggi sono stati
gnere Isi. Poi passa a illustrare
il «piano operativo»: «Sul ter-
per il freddo»
Si apre voragine fatti investimenti per centina- reno lavorano complessiva- Nel giro di poche ore sono
Un furgone ia di milioni: 90 milioni solo
per il sistema computerizzato
mente 2.250 persone, divise in
tre turni nelle 24 ore. Solo a Bo-
deceduti tre detenuti a
Bologna, Campobasso e
ci finisce dentro di controllo».
Eccoci qua, allora, a girare
logna abbiamo dieci squadre
per la pulizia di motrici e scam-
Roma. Per la Uil Penitenziari
si è trattato «nel caso del
Tre commercianti di stoffe di per la palazzina di due piani, bi e ogni notte parte da qui un trentenne deceduto a Regina
Pulsano (Taranto) sono appena scostata dai binari. Di treno rompighiaccio sulla trat- Coeli di morte sopraggiunta
precipitati con il loro furgone sopra le isole che sorvegliano ta Milano-Firenze dell’Alta ve- per assunzione di sostanze
dentro la voragine che si è il traffico regionale, di sotto i locità. Altri cinque locomotori stupefacenti, mentre negli
improvvisamente aperta monitor per l’Alta velocità, simili percorrono le linee fino altri due casi di malori
nell’area del mercato rionale con i puntini dei treni che si a Piacenza, Padova, Rimini e improvvisi, e non può
nel quartiere Tamburi di muovono sugli schermi. Ma Verona, oltre alle regionali in essere un caso se i decessi
Taranto. Il manto ha ceduto per non farsi incantare da tut- Romagna». Si andrà avanti co- si sono verificati in zone
per le forti piogge. I tre non to questo luccichio, così lonta- sì ancora per giorni, nel particolarmente colpite dal
sono in gravi condizioni. no dalle imprecazioni dei pen- «bunker» di Bologna. maltempo e dalle
dolari, occorre prendere nota Giuseppe Sarcina temperature rigide.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
almeno di una percentuale: © RIPRODUZIONE RISERVATA A Bologna e Campobasso,
infatti, i penitenziari hanno
evidenti problemi
di climatizzazione».
Cinema In «Amarcord» il racconto di Rimini tra slalom con la moto nel centro imbiancato e gli inseguimenti di Gradisca

Quando il «nevone» divertiva Fellini Riccione

di PAOLO MEREGHETTI Un metro e novanta, puntua- quando caso più unico che raro cendo lo slalom con la motoci- signor conte, che volato fino in Lezioni
lizza l’avvocato (interrotto dal- nevicò il 13 luglio». Ma nella fan- cletta tra i muri di neve, cercan- piazza regalava ai fortunati spet-
di sci di fondo
S ul Borgo è tornata la neve. l’immancabile palla di neve che tasia del regista, e si immagina do di incrociare la strada della tatori una magnifica ruota.
Un altro «anno del nevo- gli porta via il cappello) a testi- anche nella memoria dei rimine- Gradisca per ammirarne le for- Verrebbe da chiedersi — se
ne», come l’avrebbe defini-
to in Amarcord l’avvocato-cice-
moniare che nevicate oltre la
norma non erano certo casi rari.
si come lui, una nevicata molto
abbondante era solo l’occasione
me anatomiche nel labirinto di
quegli stessi muri o rimanendo
oggi Fellini fosse ancora con noi
— come avrebbe raccontato l’an-
sul lungomare
rone (quello che veniva sbertuc- E ricordava addirittura «il 1888, per divertirsi in altre maniere: fa- incantati di fronte al pavone del goscia ma anche la disorganizza-
ciato da una anonima pernac- zione della nostra fragile vita,
chia...). Nel film di Fellini, che messa in crisi da un evento in
raccontava un anno di vita del fondo solo «naturale». I treni
suo immaginario Borgo, a metà bloccati per ore, le case isolate,
tra la Rimini reale e quella inven- le strade impercorribili. Come
tata, a caratterizzare l’inverno ci scherzare su qualche cosa che ie-
pensava proprio la neve. Con cui ri ci faceva tornare tutti ragazzi
centrare il «violon d’Ingres» del- e che oggi sembra una maledi-
l’incolpevole Gradisca («Palla zione biblica? Come immagina- Lezioni di sci di fondo sul
difficile», sentenziava lo zio Pa- re una nuova battaglia a palle di lungomare. I bagnini di
tacca. E colpiva nel centro). Ne- neve contro la Gradisca? Magari Riccione e i maestri di sci di
ve da guardare ammirati la sera, oggi troveremmo anche qualcu- Cortina ieri hanno dato vita
dalla finestra della camera, co- no pronto a stigmatizzare un ci- a un’insolita partnership e
me il più insolito e meraviglioso nema che non prende sul serio hanno trasformato i disagi
dei divertimenti. Altri tempi, evi- Il Borgo di Federico la realtà ma la trascolora in una del maltempo in
dentemente, ma non per l’ecce- A sinistra, una scena di favola allegra... Ma forse è an- un’occasione unica per fare
zionalità delle precipitazioni di «Amarcord» (1973) che per questo che oggi nessu- sci di fondo avendo sullo
questi giorni piuttosto per la di- diretto da Federico Fellini, no è più capace di fare un film sfondo, anziché le Dolomiti,
versa reazione di chi doveva far ambientato in una Rimini come Amarcord... il Mar Adriatico. Oggi il bis.
fronte al «nevone». immaginaria © RIPRODUZIONE RISERVATA
16
#
italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Esteri I numeri
del terrore 50 I morti accertati nei due attentati
suicidi di Damasco e Aleppo 1.000 Dollari il costo di un Kalashnikov al
mercato nero: prima ne costava 200

Guerra civile L’alto ufficiale colpito mentre si recava al lavoro all’ospedale militare: un agguato che indica un salto di qualità

Damasco, assassinato un generale siriano


L’intelligence americana: Al Qaeda dietro l’omicidio e le stragi dei giorni scorsi
WASHINGTON — Prima le Funerali pa e Nord Africa. Un’indagine
La cronologia stragi con gli attentatori suici- A sinistra, dei carabinieri del Ros di Mila-
di a Damasco e Aleppo. Poi un militari no ha provato il ruolo di una
generale ucciso nella capitale siriani figura intrigante, il «dottore».
Da marzo 2011 siriana. Issa Al Khouli è stato trasportano Personaggio legato ad Al Qae-
quasi 6.000 morti assassinato da tre uomini ar- le bare di da irachena, l’estremista assi-
mati che lo hanno sorpreso commilitoni curava denaro e ospitalità. Al

1
La rivolta è iniziata a mentre si recava al lavoro, al- uccisi negli punto che la maggior parte dei
marzo 2011 a Deraa, con l’ospedale militare. Un aggua- scontri con i volontari era ospitata in un al-
l’arresto di 15 ragazzi, to che segnala un salto di qua- ribelli nel berghetto offerto dal network.
autori di graffiti anti lità, con scenari che inquieta- corso di un Spostamenti che avvenivano
regime: da allora 6.000 no la diplomazia. Perché ades- funerale con la consapevolezza dei ser-
morti (400 bambini) so è emerso il fattore Al Qae- collettivo a vizi siriani. Lasciavano fare a
da. Era lì, nascosto dalla «neb- Damasco patto che i terroristi colpisse-
bia di guerra», e volutamente (Reuters) ro altrove. Ora ne pagano le
No di Russia e Cina ignorato per non frenare il sup- conseguenze.
alla risoluzione Onu porto ai ribelli siriani. E, inve- Una situazione che potreb-
ce, è sbucato fuori nelle indi- be allarmare i Paesi occidenta-

2
Il 4 febbraio Russia e screzioni dell’intelligence Usa li, decisi a sostenere la rivolta
Cina hanno bloccato, per affidate ai giornali della catena in Siria. Serve cautela e la fuga
la seconda volta in McClatchy. I due attacchi terro- di notizie, ispirata dagli 007, è
quattro mesi, una ristici a Damasco ed Aleppo un avviso. Stiamo attenti a chi
risoluzione del Consiglio (oltre 50 le vittime) — secon- aiutiamo. Potrebbe accadere
di Sicurezza di condanna do gli 007 — sono opera della che americani, con gli euro-
del regime siriano branca irachena di Al Qaeda. I pei, si trovino a fianco degli
dirigenti locali hanno chiesto islamisti. È avvenuto in Afgha-
il permesso di esportare la lot- no bisogno di verifiche, sono so di uomini e armi conferma- nistan, poi in Bosnia, infine in
Assad scatena ta ad Ayman Al Zawahiri che plausibili. Da settimane si so- to ieri da Bagdad che ha rivela- Libia. Adesso lo schema torna
la repressione nella sua funzione di guida, ha no moltiplicate le segnalazioni to anche gli affari dei contrab- in Siria. C’è poi un altro risvol-
dato l’autorizzazione. Un van- sui gruppi qaedisti, alcuni dei bandieri: per un fucile Ak-47 to e riguarda l’opposizione si-

3
Dopo il doppio veto di taggio reciproco. Il gruppo sto- quali hanno lasciato traccia chiedono fino a 1.000 dollari riana nel suo complesso. A
Mosca e Pechino, il rico partecipa concretamente Battaglione Faruk sul web. È il caso del Battaglio- mentre fino a pochi giorni fa Washington inquietano le divi-
presidente siriano Assad alla primavera araba, un feno- ne Faruk, composto da ele- ne bastavano 200. I qaedisti, sioni tra i ribelli e la mancanza
scatena una repressione meno dal quale è stato esclu- Alcuni militanti del «Battaglione Faruk», menti locali e volontari del Le- probabilmente, hanno riattiva- di controllo da parte dei diri-
senza precedenti, so. Gli affiliati iracheni cerca- un gruppo legato ad Al Qaeda che opera vante, al quale si attribuiscono to i canali usati in Siria dopo genti in esilio.
bombardando Homs e no un’investitura regionale e in Siria con l’aiuto di volontari diversi attacchi. Formazioni l’invasione americana del Guido Olimpio
le altre città «ribelli» seguono il sentiero di guerra dal Libano e dall’Iraq che hanno incrociato il loro 2003. In numerose città c’era- Twitter @guidoolimpio
contro chi non è sunnita. percorso con i fratelli giunti no punti d’appoggio e transito golimpio@rcs.it
Anche se le rivelazioni han- dal Libano e dall’Iraq. Un flus- per militanti arruolati in Euro- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Pakistan La rivendicazione del sequestro, poi una smentita

Giallo sul cooperante italiano


«E’ nelle mani dei talebani»
La polizia pachistana ha sempre Chi è scono gli stranieri, anche se lavora-
parlato di riscatto, di rapimento per no per le organizzazioni umanita-
soldi, «è una banda di criminali co- rie. Lo scorso agosto un volontario
muni». Adesso un comandante mili- americano era stato sequestrato a
tare talebano avrebbe rivendicato il Lahore, capitale del Punjab, e Ay-
sequestro: «I due cooperanti stra- man al-Zawahiri, leader di Al Qae-
nieri sono nelle nostre mani e stan- da dopo l’uccisione di Osama Bin
no bene. Non abbiamo ancora fatto Rapiti Laden, aveva rivendicato l’operazio-
richieste». Giovanni Lo Porto e Ber- Giovanni Lo ne.
nd Johannes sono stati aggrediti il Porto, 36 anni, In gennaio è scomparso anche
19 gennaio da tre uomini armati palermitano, e un britannico che lavora per la Cro-
che hanno assaltato la loro residen- il tedesco Bernd ce Rossa: è stato portato via a Quet-
za a Multan, nella provincia del Johannes sono ta, la città pachistana da dove il mul-
Punjab. Erano appena tornati da stati rapiti il 19 lah Omar dirigerebbe la strategia
Kot Addu, dove distribuivano gli gennaio scorso dei talebani nel tentativo di ripren-
aiuti dell’organizzazione non gover- a Multan dere il potere a Kabul, dall’altra par-
nativa tedesca Welthungerhilfe agli te de confine.
abitanti colpiti dalle alluvioni del Le tribù che
2010. spadroneggia-
Ma la rivendicazione all’agenzia no nelle zone al
britannica Reuters è stata smentita confine con l’Af-
da un portavoce di Tehrik-i-Tali- ghanistan sono
ban, i talebani pachistani: «Gli stra- quelle dei Wazi-
nieri non sono nostri prigionieri e ri e dei Meh-
non abbiamo idea di dove possano sud, spalleggia-
essere». Chiudendo così il canale ti dagli «ospiti»
che si era aperto dopo quasi un me- afghani, i
se di silenzio. Margherita Boniver, mujaheddin le-
inviato del ministero degli Esteri gati al clan Haq-
italiano per le emergenze umanita- qani. Sir Olaf
rie, parla comunque di «cautissimo Cooperanti Caroe, governatore britannico della
filo di ottimismo». Lo Porto era già Frontiera di Nord-Ovest alla fine de-
Il comandante talebano ha spie- stato in gli anni Quaranta, paragonava i Wa-
gato alla Reuters che Lo Porto, 38 Pakistan nel ziri alle pantere e i Mehsud ai lupi.
anni, palermitano, e Johannes sa- 2005 come Da allora i clan non hanno perso la
rebbero tenuti nelle aree al confine volontario per ferocia e hanno guadagnato in effi-
con il Pakistan. Dove le migliaia di la Croce Rossa, cacia: nel 2007 hanno deciso di alle-
combattenti di Tehrik-i-Taliban im- prima di arsi per formare il movimento
pongono una legge islamica molto laurearsi a Tehrik-i-Taliban. Da queste zone
severa tra le montagne sotto il loro Londra in
marciano attraverso i passi per at-
controllo. I gruppi integralisti colpi- psicologia.
Johannes lavora
taccare le truppe americane che si
insieme a Lo muovono nella provincia afghana
Speranza Porto nella ong di Kunar. Ed è qui che la guerra con-
tedesca tinuerà anche dopo il ritiro occiden-
Margherita Boniver, inviato del tale, con le operazioni delle forze
ministero degli Esteri per le Welthungerhilfe
(«Aiuto alla speciali.
emergenze umanitarie: fame nel Davide Frattini
«Cautissimo filo di ottimismo» mondo») Twitter @dafrattini
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Esteri 17 #

Lo scandalo intercettazioni

Retata in redazione, arrestati i vertici del «Sun» di Murdoch


redazioni ormai falcidiate. Già, il collaboratore di David Cameron,
Il magnate vola subito a Londra perché il numero complessivo dei
giornalisti al servizio di News
responsabile relazioni esterne di
Downing Street, pure lui arrestato?
per risollevare le sorti dell’impero Corporation, la capofila del
padre-padrone, trovatisi nel fango
E poi James Murdoch, il figlio di
Rupert, sbugiardato davanti alle
di questa bruttissima storia commissione d'inchiesta. Tutti
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE pagato ai poliziotti fior di quattrini (intrusioni illegali nella posta e nei sapevano, tutti pagavano e si
sottobanco per ottenere informative telefoni persino di ragazzine coprivano gli uni con gli altri
LONDRA — Centrale di spionaggio. riservate. Il 28 gennaio scorso era sequestrate e uccise) ormai tocca le (compresi i vertici di Scotland
E centrale di corruzione. L'impero passato quasi inosservato che Mike venticinque unità. I nove del Sun, Yard). La pacchia è finita. Il capo dei
editoriale di Rupert Murdoch si Sullivan, Graham Dudman, Fergus uno del Times (il responsabile dei capi, Rupert Murdoch, corre al
sgretola. Affondato il tabloid Shanahan e Chris Pharo fossero servizi sportivi) e il resto del News capezzale della sua creatura. L'altra
domenicale News of the World, stati blindati. E non si trattava di of the World. E' un po' riduttivo volta arrivò a Londra e chiuse il
chiuso sull'onda dell'inchiesta che persone qualsiasi: il capo della nera, sostenere che si tratta di mele News of the World. Questa volta ha
ha svelato la rete del giornalismo l'ex direttore editoriale, il direttore marce isolate. Ci sono di mezzo assicurato che non si sbarazzerà del
infetto, la tempesta si scatena sulla generale e il capo delle cronache. Crisi Il magnate australiano Rupert Murdoch: il suo impero è in difficoltà tutte le testate del gruppo. E ci sono Sun. Però deve fare i conti con un
testata più coccolata dall'ottantenne Ma non era finita. Ieri al poker di di mezzo i boss. Chi ha dimenticato database, un tesoro di 300 milioni
tycoon dei media, la più potente con arresti si è aggiunta una scala di dipendente del ministero della chiusura del News of the World) e lo rossa Rebekah Brooks, arrivata di email (sette anni di
due milioni di diffusione colore. Cinque in una volta sola. I difesa, di un membro delle forze la sua costola sul fiume di soldi alla poltrona di amministratore corrispondenza via computer fra
quotidiana. Il Sun è un'istituzione. piani alti del Sun: due vicedirettori armate e di un poliziotto destinatari fatto scorrere per circuire e ungere delegato passando per il Sun e il giornalisti e vertici di News
Era un'istituzione. Ed era anche (Geoff Webster e John Sturgis), il delle bustarelle. Una combriccola di investigatori e militari che è News of the World? La sua carriera Corporation) che è in mano agli
qualcosa d'altro visto che nel giro di capo dei reporter (John Kay), il capo corruttori e corrotti. Roba da deflagrata in questi due mesi. Fatto si è conclusa con l'arresto lo scorso investigatori. E che parla.
pochi giorni la bellezza di 9 suoi dei grafici (John Edwards), il capo coprirsi di vergogna l'inchiesta sullo sta che Rupert Murdoch è volato anno. E con una superliquidazione. Fabio Cavalera
pezzi da novanta sono finiti dietro della sezione esteri (Nick Parker). Si spionaggio telefonico (il filone dagli Stati Uniti verso Londra, zona E chi ha dimenticato Andy Coulson twitter@fcavalera
le sbarre con l'accusa di avere sono ritrovati in compagnia di un iniziale che ha determinato la Wapping, dove lavorano le l'ex direttore del News of the World, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il reportage Un intero piano di un grattacielo ospita gli attivisti che si preparano alla battaglia di novembre. Il loro nemico è la disoccupazione

America 2012, nel ventre della «Bestia»


La macchina di Obama per la rielezione contatto, ogni informazione sulle preoccupa-
zioni e le priorità di chi viene contattato da
attivisti e simpatizzanti sarà così a disposi-
zione della campagna, che potrà quasi perso-
nalizzare il messaggio.
Viaggio nel quartier generale della campagna presidenziale a Chicago Pure, anche la macchina da guerra più de-
vastante non può bastare da sola a far rieleg-
gere un presidente. Tanto me-
DAL NOSTRO INVIATO corporation e delle lobby, tradizionalmente no Barack Obama, appesanti-
più vicine ai repubblicani. to da handicap difficili: il par-
CHICAGO (Illinois) — La sera del discorso L’enorme spazio aperto mescola l’immagi- tito al potere ha sempre per-
sullo Stato dell’Unione, il popolo di Barack ne scapigliata e creativa che da sempre ac- so nelle ultime cinque volte
Obama si è dato appuntamento davanti agli compagna il «team Obama», con l’intensità e in cui, a 8 mesi dal voto, l’in-
schermi in 2.700 watch-parties sparsi in tut- la disciplina che ne hanno fatto oggetto di quilino della Casa Bianca par-
to il Paese. Era già successo in occasione del studio. C’è un tavolo da ping-pong, blu con tiva da un gradimento inferio-
cinquantesimo compleanno del presidente, il logo ufficiale Obama2012, per i momenti re al 49%. Obama è stato per
il 4 agosto scorso. Altre mobilitazioni perio- di relax. Pupazzi di cartapesta che pendono mesi al 46%, anche se ora è in
diche seguiranno, legate a date significative dal soffitto. Qualcuno ha affrescato uno dei netta ripresa. Più grave è che
come il President’s Day in febbraio o il Me- muri con un variopinto narvalo. Dietro la se- nessun presidente da
morial Day in maggio. dia di Ben Finkenbinder, uno degli ex ragazzi Franklin D. Roosevelt in poi,
Sono le prove generali, in vista della batta- della sala stampa della Casa Bianca, c’è un sia stato mai confermato
glia campale di novembre. Mentre i candida- «padding practice mat», una stuoia elettroni- quando il tasso di disoccupa-
ti repubblicani si fanno del male, scortican- ca per esercitarsi a golf al chiuso: «Così non zione era, com’è adesso, supe-
dosi vivi in una letale faida per la nomina- perdo l’abitudine», dice Ben, spesso compa- riore all’8%.
tion, scalda i motori la macchina da guerra gno di green del presidente. A soli 27 anni Nessuno lo sa meglio di
concepita per difendere la Casa Bianca dal- Finkenbinder è responsabile per i media del- David Axelrod, l’architetto
l’assalto conservatore. l’intero Midwest e incarna la generazione dei del trionfo del 2008, tornato
La «situation room» della campagna per veterani-bambini, i reduci della trionfale un anno fa da Washington
la rielezione del presidente occupa l’intero campagna iniziata nel 2007, che ora fanno da nella sua Chicago per fare la
piano di un grattacielo nella città del vento. tutori a una nuova falange di giovanissimi. cosa che gli riesce meglio: di-
Le finestre affacciano su Grant Park, luogo Ma leggerezza, ironia e gioventù non de- segnare una nuova strategia
iconico della mistica obamiana: in quello vono ingannare. Sono appena passate le 9 vincente. Il suo piano per il
spazio verde, delimitato dalle architetture del mattino e gran parte dei 300 attivisti pa- 2012 è semplice: «La gente è
dialoganti di Frank Gehry e Renzo Piano, gati (il numero cresce ogni settimana) è già meno interessata alla lista

❜❜
al lavoro. Affollato è il tavolo dei delle cose che abbiamo fatto,
volontari, che ogni giorno si pre- che pure sono molte, di
sentano spontaneamente a decine quanto non lo sia a come noi
e regalano ore alla causa, telefonan- e i nostri avversari vogliamo
do agli elettori. Lo spazio più gran- affrontare le sfide economi-
Il nostro sforzo sul de è per il field office, diviso per re- che che affiggono la classe
gioni, che coordina e assiste il lavo- media. Siamo pronti a un di-
terreno e l’uso della ro sul campo degli uffici sparsi nei battito molto vigoroso». Il te-
cinquanta Stati. Almeno altre 1.000 ma conduttore, spiega
tecnologia faranno persone sono impiegate a tempo Axelrod riprendendo le paro-
pieno a livello locale. Aumenteran- le di Obama, sarà una socie-
sembrare preistorica la no ancora nei prossimi mesi. «Ab- tà in cui «a ognuno viene of-
biamo sul terreno, in tutto il Paese, ferta una chance, ognuno si
campagna del 2008 gente che ha già lavorato per 4 o 5 carica il peso che gli spetta e
anni nel nostro sistema, sa cosa fa- tutti osservano le stesse rego-
venne celebrata la vittoria la sera del 4 no- re, crede in questo presidente ed è perfetta- le». Contrapposta a uno sce-
vembre 2008. La sicurezza all’ingresso è se- mente addestrata», spiega Messina. «È un nario di crescenti disparità e
vera. Pochi giornalisti sono stati ammessi a meccanismo importante, né Romney, né disuguaglianze, dove «un
visitare il quartier generale di «Oba- Gingrich hanno in campo qualcosa del gene- piccolo gruppo sta sempre
ma2012», che rimane circondato da un alo- re», aggiunge, riferendosi ai duellanti repub- meglio e la grande maggio-
ne di mistero e di segretezza. blicani in gara per la nomination. ranza arranca a fatica».
«Stiamo costruendo la bestia perfetta», di- Uno accanto all’altro seguono l’ufficio Se basterà, nessuno può
ce accogliendomi con un sorriso Jim Messi- stampa, il design team che si occupa di crea- dirlo. Molte cose possono ac-
na, l’italo-americano che in primavera ha la- re poster, video, slogan e grafica, il financial cadere da qui a novembre.
sciato il posto di vice-capo dello staff alla Ca- team che muove la raccolta dei fondi. Poi ci Ma chiunque sia lo sfidante e
ILLUSTRAZIONE DI FRANCO PORTINARI

sa Bianca, per prendere in mano le redini di sono i genietti del digital development. Quel- qualunque sarà la congiuntu-
quella che si preannuncia come la più costo- li che hanno sviluppato l’arma segreta. Quat- ra politica, economica e inter-
sa e sofisticata operazione elettorale della tro anni fa, la vera novità fu MyBarackOba- nazionale, Obama e i suoi
Storia. ma.com, un social network creato ad hoc strateghi non vogliono lascia-
A 9 mesi dal voto, il presidente e il suo par- che aprì alla campagna lo scrigno della rete, re nulla al caso e nulla d’inten-
tito hanno già raccolto 240 milioni di dolla- coinvolgendo attivamente milioni di giova- tato. È l’ora di pranzo, mentre
ri. Più di metà sono stati donati da persone ni. «Ma allora Twitter era appena agli esordi lascio il sesto piano di One
che danno meno di 200 dollari a testa, un ba- e Facebook non aveva le dimensioni di og- Prudential Plaza. Nessuno è
cino di finanziatori senza precedenti. Quella gi», osserva Michael Slaby, il guru responsa- in pausa. Nessuno sta usando
che si prepara a entrare in azione sarà una bile dell’innovazione e dell’integrazione tec- il tavolo da ping-pong o il tap-
«bestia» da 1 miliardo di dollari, il record as- nologica. Questa volta, non ci sarà più un petino per il golf. Sono tutti intenti ai loro
soluto di ogni elezione presidenziale. «Più network separato, né bisognerà aprire un Repubblicani schermi, pochi addentano un panino o sor-
importante è che il nostro sforzo sul terreno nuovo conto. La «cosa», i cui dettagli verran- seggiano da bicchieri di carta. La stanza di
e l’uso della tecnologia faranno sembrare
preistorica la campagna del 2008», precisa
no svelati tra un mese, sarà una piattaforma
in grado di utilizzare Facebook e Twitter, ca-
Romney vince PORTLAND (Maine) — Il candidato repubblicano
Mitt Romney si è aggiudicato i caucus nello Stato
Messina si riempie per una riunione. Qualcu-
no chiude la porta al mio passaggio. La «be-
Messina, cauto sulle cifre e preoccupato dal-
le nuove regole sui finanziamenti, che non
pace di adattarsi come una specie di applica-
zione polimorfa a un portatile, uno
nel Maine del Maine, tornando a vincere alle primarie dopo
tre sconfitte consecutive. Secondo, con uno scarto
stia» non si ferma. È già in agguato.
Paolo Valentino
pongono più limiti ai contributi delle grandi smart-phone, un computer o un tablet. Ogni minimo, Ron Paul, quindi Santorum e Gingrich. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

18 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
19 #

Cronache
Il caso La Procura di Grosseto vuole risentire gli ufficiali in plancia

Urla e risate sulla nave


con le scialuppe bloccate
Nuovo video del Tg5, equipaggio in difficoltà nelle operazioni

La sequenza nea all’equipaggio ammessa quel-


la sera sulla plancia: «Io — ha rac-
Da sinistra, il saluto di contato lei ai magistrati — non
un passeggero con il trovavo interessante la situazio-
giubbotto, un altro è in ne ed avevo anche fame, perciò
acqua e, sopra, una me ne volevo scendere e andar
delle scialuppe di via, ma il comandante insistette
salvataggio che sta affinché restassi. E così ho fatto.
per essere calata (dai Sono rimasta in fondo, in un pun-
video Tg5). A destra il to buio...». Il procuratore Veru-
comandante Schettino sio, da Domnica, si è già fatto
disegnare lo schema della plan-
cia di quella sera: insomma, la
ROMA — Il procuratore capo gio (moltissimi stranieri) nel ca- posizione occupata dai singoli
La vicenda
L’intervista «Dice che la verità ora emerge» di Grosseto, Francesco Verusio, lare le scialuppe in acqua. Le fu- ufficiali e membri dell’equipag-
ora vuol risentire tutti gli uffi- ni che reggono le lance s’imbri- gio. Anche in base al suo dise-
ciali presenti sulla plancia della gliano, il dispositivo meccani- trappolate che tentano di farsi gno, probabilmente, ora verrà
La moglie difende Schettino Costa Concordia la sera del nau-
fragio. Perché, infatti, nessuno
di loro gli parlò mai del filmato
co parte a fatica, si blocca, in-
somma così si perde altro tem-
po prezioso che alla fine coste-
notare dai soccorritori.
I carabinieri di Grosseto ieri so-
no venuti a Roma a sequestrare il
identificato l’autore del video.
Questa mattina alle 11, nella
basilica romana di Santa Maria
«Il filmato dimostra Il naufragio
La nave Costa
Concordia
trasmesso venerdì sera dal
Tg5? Il video choc «è di vitale
importanza — ha detto ieri il
rà la vita a tante persone. Addi-
rittura, tra il personale della na-
ve, viene sorpreso qualcuno
filmato completo. Ma chi l’ha gi-
rato? Bocche cucite nella sede del
tg diretto da Clemente Mimun. Il
degli Angeli, al cospetto del ca-
po dello Stato Giorgio Napolita-
no e del premier Mario Monti,

che salvò migliaia di vite» naufraga il 13


gennaio dopo aver
urtato contro uno
procuratore — costituisce la
rappresentazione teatrale della
plancia di comando la sera del
che scherza. Giochi e risate,
mentre già si sta consumando
il dramma. Ma non dovevano
vicedirettore Enrico Rondoni,
l’autore dello scoop, dice solo di
aver stipulato «un regolare con-
messa in suffragio delle vitti-
me. Domani, poi, alle 18, a un
mese esatto dalla tragedia, sul-
scoglio davanti 13 gennaio e anticipa gli esiti essere tutti bene addestrati? An- tratto» con l’intermediario che l’isola del Giglio sarà don Loren-
ROMA — Il documento trasmes- rocciamento, o come diavolo si di- all’isola del Giglio. dell’incidente probatorio sulla goscianti poi le lucine intermit- gli ha fornito il prezioso materia- zo Pasquotti, il parroco-salvato-
so l’altra sera dal Tg5 è importantis- ce, lui salva la vita a 4300 persone. Muoiono 32 scatola nera del prossimo 3 tenti che si vedono a prua, pas- le, ma esclude nettamente che ad re di quella notte, a officiare il
simo, finalmente si vede (e si sen- Capito? Non dimenticatelo, que- persone marzo». E già: perché si sento- sata la mezzanotte, quando or- aver fatto quelle riprese sia stata rito davanti ai familiari e a deci-
te) chiaramente cosa successe in sto». L’arresto no bene tutte le voci e si vedo- mai il comandante Schettino se Domnica Cemortan, la ragazza ne di superstiti. Ci sarà anche
plancia di comando, sulla nave Co- Però ne sono morte 32 e l’im- Il 14 gennaio no i comportamenti del coman- ne sta salvo sull’isola, segnali moldava amica del comandante l’ad di Costa Crociere, Pierluigi
sta Concordia, mezz’ora dopo l’ur- pressione ricavata da molti, da- viene arrestato il dante Francesco Schettino e dei lanciati da persone rimaste in- Schettino, l’unica persona estra- Foschi, che martedì sarà inter-
to con gli scogli. Proviamo allora a vanti al video choc, è quella di un comandante suoi ufficiali. rogato a Grosseto. Foschi ha
chiamare la casa di Francesco comandante in difficoltà, un uo- Francesco Ma ieri sera il Tg5 ha manda- promesso a don Lorenzo che re-
Schettino, in via San Cristoforo, a mo confuso, che non prende le de- Schettino per to in onda altre immagini esclu- Con il «Corriere» galerà alla sua parrocchia la Ma-
Meta di Sorrento, l’unico posto in cisioni con tempestività. omicidio colposo sive: riprendono la fuga precipi- donna della Concordia, compra-
Italia a quanto pare dove non nevi-
chi. Sono le tre del pomeriggio di
«Posso dire una cosa? Il filmato
è stato montato male, le sequenze
plurimo, naufragio,
disastro,
tosa dalla nave, con una perso-
na che cade in mare tra grida di- Il libro-inchiesta ta da lui stesso a Fatima e ripe-
scata per miracolo dai vigili del
un sabato lento. Il comandante del- non sono quelle...». abbandono della sperate e poi riesce a salire su È in edicola con il Corriere della Sera il fuoco. La Madonna attualmen-
la Concordia, agli arresti domicilia- Vuole dire che manca qualcosa? nave. Il 17 una lancia. Appare soprattutto libro «Concordia, la vera storia» (2,80 te è ancora sotto sequestro giu-
ri dal 18 gennaio scorso, sta ripo- «No, però con Francesco ci sia- gennaio gli evidente (e sinceramente imba- euro più il prezzo del quotidiano), con diziario.
sando nella sua stanza. Risponde mo accorti che la scansione delle vengono concessi i razzante) l’impreparazione as- testi degli inviati Imarisio e Sarzanini Fa.C.
Fabiola Russo, la moglie. voci, la successione degli avveni- domiciliari, soluta mostrata dall’equipag- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Buon pomeriggio, signora, lo menti, insomma non è proprio cor- confermati il 7


avete visto il filmato del Tg5? retta. Solo un errore
«L’abbiamo visto sì. L’abbiamo tecnico, probabilmen-
visto insieme, io e mio marito, e lo te».
sapete lui che cosa ha fatto?». Sì, ma la sostanza
Si è arrabbiato, forse? non cambia...
«Ma scherza? No, si è messo a «Mio marito non è
piangere. Ha pianto di gioia». una persona esitante;
Come, di gioia, scusi... è un uomo fermo, for-
«Proprio così. Mi ha detto: "Amo- te, molto deciso nel
re, lo vedi? Finalmente la verità sta suo lavoro. Guardate
venendo a galla. Lo vedi? Ho fatto il filmato: vi sembra
esattamente quello che poi ho det- che Schettino non
CCHETTO PER ALCATEL ONE TOUCH

to ai magistrati, non ho mai menti- sappia che cosa fare?


to"...». Che sia un uomo com-
Signora, però, converrà che fa pletamente in preda al panico?» febbraio dal

ch
una certa impressione sentire suo Onestamente, si direbbe di no. tribunale del

u
LUCA TONI E MARTA CECCHETTO

marito rispondere "Vabbuo’", in «Bravo! E infatti il comandante è


o
Riesame (nella foto,

T
cuori, One
napoletano, all’ufficiale disperato al suo posto, al telefono, parla coi la moglie Fabiola
che in quel momento, alle 22.25 suoi ufficiali, chiede i rimorchiato- Russo)

ue
del 13 gennaio, corre da lui a dir- ri a Livorno, insomma sta cercan- I video
gli: "Comandante, i passeggeri do di trovare una soluzione. E non Venerdì e ieri sera La coppia
La cop
co
cop
oppipiia
piaa è se
ssempre
semp
sem
empre
pre pipiù
ù glam:
glam:
gla
stanno cominciando ad entrare c’è nessun ammutinamento da par- il Tg5 manda in doppia
d
dop
op piia SIM
ppia
p SSIIM in un
in u ttelefono
n tele
elef o da sogno.
efon
D

sulle lance da soli"... te dell’equipaggio, non vi pare? onda due video Scopri
Sco
co pri la fu
opri funzione
funzi
nziz one
o LE D per
LED per personalizzare
personalizza
ea ggi
g
ggg ung
u ere un tocco di magia
aggiungere
«Ma scusi, l’avete visto bene il fil- Ora certo sarà l’esame delle carte girati la notte del
ALCATEL è un marchio registrato di Alcatel-Lucent e usato sotto licenza da TCT Mobile Limited.

a
all tuo
tuo cellulare,
ceelluulare,
mato? Lui è al telefono e dice "vab- nautiche, della scatola nera, a dire naufragio, il primo one
on
n touch
touch
c DUET Dream:Dre eam:
a
buo’" alla persona con cui sta par- se lui ha sbagliato o se l’errore inve- nella plancia di qua
qu
u ndo
quando doo il fascino incontra
inc
in
n ontra la tecnologia.
lando, mica all’ufficiale». ce non è stato il suo. Il problema comando, il
Ci può dire chi era quella persona? però è un altro». secondo durante
Fabiola non lo sa o non lo vuol di- Quale? le fasi di
re, comunque risponde con tono ac- «Il problema è che voi, anzi tutta abbandono della
corato: «Ma si figuri se mio marito l’Italia, lo ha condannato subito dal- nave con immagini
in quel momento non pensa alla sor- l’inizio senza aspettare di conosce- che riprendono
te dei suoi passeggeri. Guardi — e re la verità. E infatti per questo lui persone cadute in
lo voglio sottolineare — che pro- è arrabbiatissimo e mi ripete sem- acqua,
prio grazie alla sua manovra di scar- pre: "Mi vergogno di essere italia- impreparazione
no". Io cerco di rincuorarlo, ma dell’equipaggio nel
non è facile, sa? Però adesso basta, calare le scialuppe

❜❜
L’avete visto il filmato?
devo andare, ho parlato già troppo
con voi giornalisti».
Tante grazie signora. L’ultima
in mare. Entrambi
sono stati acquisiti
dalla Procura
domanda: di Domnica, la ragazza
Lui è al telefono e dice moldava, ne ha mai parlato con
«vabbuo’» alla persona suo marito?
La domanda cade nel vuoto. La
con cui sta parlando, signora Fabiola ha riattaccato.
mica all’ufficiale Fabrizio Caccia
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
Codice cliente:

20 Cronache
#
italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Isola del Giglio 13/01/2012

Un mese dopo
Il naufragio

QUESTI VOLTI
E IL SENSO
DELLA TRAGEDIA
IL MEMORIALE
di MARCO IMARISIO

A
ppena un mese, e questi volti
ce li stiamo dimenticando.
Invece abbiamo tutti ben
impressa in testa la figura di
Domnica Cemortan, la «misteriosa
moldava» che ha occupato il poco Dayana Williams Tomás Maria Sandor Giuseppe Guillermo Giovanni
spazio rimasto per il disastro del
Giglio sui nostri giornali, sulle nostre Arlotti Arlotti Costilla D’Introno Feher Girolamo Gual Masia
televisioni. Ormai l’abbiamo capito, la 6 anni 37 anni 50 anni 30 anni 42 anni 30 anni 68 anni 86 anni
sua presenza sulla Concordia è poco
più di un dettaglio. Non è
fondamentale conoscere lo stato delle
sue relazioni personali, non è di
A lle 21.20 è
felice, dopo la
prima cena a
Q uelli convinti
che la sfortuna
non esiste
S i chiamava
Tomás Alberto
Costilla Mendoza.
E ra diventata
«la sposina di
Biella», uno dei
C i viveva, con il
suo violino. Era
qualcosa di più di
V eniva da
Alberobello,
amava la musica e
A mava l’Italia,
le crociere, si
godeva la
P assava le sue
giornate tra la
piazza del paese e
grande importanza stabilire cosa ci bordo la vacanza dovrebbero farsi Aveva un nome simboli di questa uno strumento di il poker online. pensione. la casa. «Nino» era
facesse una hostess su un ponte di può finalmente raccontare la breve lungo e tragedia. Perché lavoro. Sandor era Capelli lunghi e Guillermo Gual ha molto conosciuto a
comando affollato come un tram cominciare. Chiede vita di Williams dal importante, come non sapeva ungherese, fiero occhi scuri. sempre avuto il Portoscuso, nel
nell’ora di punta. Questi volti, queste a papà di iscriverla papà Bruno, molti nomi nuotare e aveva della sua etnia L’opinione mare davanti agli cuore del polo
storie, lo sono. Perché ci ricordano al miniclub, dove romagnolo di sudamericani. paura del mare. Rom. Aveva cercato comune: bel occhi. Era nato industriale del
quale è stato il prezzo da pagare a una Rimini. È la storia Aveva studiato al lavoro come ragazzo, educato e sull’isola di Sulcis. Uno degli
giocano tanti altri Era salita a bordo
imbecillità umana sempre più di un uomo nato Colegio Antonio maestro di musica, molto timido. A Maiorca, viveva a abitanti più
conclamata, ma che rischia di bimbi come lei. seguendo il marito
Parla con sotto una cattiva Raymondi, si era Vincenzo, che senza risultati. Un bordo suonava la Palma, capoluogo anziani, con i suoi
diventare solo una tragica macchietta stella, vittima di laureato in suo connazionale lo batteria nella band delle Baleari. Ogni 86 anni. Dicono
se sganciata da qualunque appiglio alla l’animatore barese insieme al fratello
Giovanni una patologia di antropologia. Per aveva regalato la aveva segnalato per Dee Dee Smith. sei mesi una visita che non volesse
realtà, alle vite che sono andate diabete rara e tutti era una delle orchestre Molti testimoni a Firenze, Venezia, partire. Ma sua
perdute nel naufragio. Non si capisce Lazzarini, che le crociera ai
promette di terribile. Nel 2010 semplicemente genitori, per le della Concordia. raccontano di come e una crociera. Un moglie desiderava
l’enormità del puerile «sono caduto in un doppio trapianto Beto. Amava i film Pochi giorni prima fosse già salvo, veterano del tanto la crociera,
una scialuppa» detto da Francesco vestirsi da uomo nozze d’oro. I due
ragno. «Vedrai che lo aveva salvato d’azione, gli anziani non se la dell’imbarco aveva imbarcato su una turismo di massa. era il primo
Schettino, di quel «vabbuò» che
ci divertiamo» le trasformandolo in piacevano il calcio sentivano di postato un video su scialuppa. È sceso Sapeva come viaggio dopo
equivale a una alzata di spalle alla
notizia che i passeggeri stavano dice. «Arrivo un disabile. Non a cinque e la partire da soli, e Youtube dove per lasciare il suo comportarsi, ha quello di nozze,
cercando scampo da soli. Non c’è nulla subito» sorride lei. poteva lavorare, pallacanestro, il così la crociera era spiega il suo posto a un bimbo. fatto quel che mezzo secolo fa.
da ridere, c’è da urlare di rabbia. Si allontana aveva dovuto suo libro preferito diventata un metodo per La famiglia ha doveva. Quando Hanno portato il
Perché dietro a ognuna di quelle stringendo la tornare a vivere con era Il Codice da viaggio di insegnare il violino tappezzato i muri c’è emergenza, figlio Claudio, la
condotte superficiali ed egoiste c’è una mano del papà che i suoi genitori nella Vinci. Dalle foto famiglia, con le ai bambini. del Giglio con la basta fidarsi delle nuora, i nipotini.
vita spezzata. L’inchiesta dovrà è stanco e deve casa di San sembra un po’ in rispettive consorti. Sembrava davvero sua foto. Roberto istruzioni Tutti salvi. Il suo è
ripartire le responsabilità, tra il Giuliano a Mare, carne, occhialini e felice. Al momento Napoleone, un dell’altoparlante. stato il primo
sedersi per Lei gestiva una
comandante, i suoi ufficiali e la ma con Dayana, alla sorriso. Era nato e dello schianto stava collega: «Era buono Andare al punto nome ad apparire
rifiatare, ogni tabaccheria
compagnia armatrice. E sicuramente quale dedicava viveva a Trujillo, cenando, lontano come il pane. di riunione, nell’elenco dei
tanto è obbligato a tutto il suo tempo. Perù. Faceva le insieme alla dal suo Continuo a pensare mettere il dispersi. I
farà luce sulle cause di quella folle farlo. Giovanni li cognata, lui faceva
manovra che nell’anno di grazie 2012 Era l’unico aspetto pulizie sulla Costa inseparabile a cosa possa aver giubbotto soccorritori
rivede quando il positivo di quella Concordia, e il piastrellista. violino. Ha tentato provato, al buio e al salvagente. Lo nutrivano poche
ha generato il naufragio di una mondo è ormai Sognavano un
corazzata dei mari in acque balneabili, malattia così brutta. detestava quel di tornare in freddo, spaventato indossava ancora, speranze. Certe
sottosopra, sul Non era un lavoro. Alla sua figlio, guardavano cabina, per come un bambino quando lo hanno volte l’età è come
sull’allarme ritardato. Ma una cosa è ponte del le fiction
sicura fin d’ora, ben impressa su un normale rapporto amica Carla recuperarlo. indifeso». trovato. una sentenza.
miniclub, mentre tra padre e figlia, Sandoval aveva americane come
depliant della Costa Crociere. «Quando
lui sta correndo era ormai una giurato che non si Csi. Quando si
sali sulle nostre navi, stringi un patto
con noi». È proprio così. Queste alla ricerca degli
altri bimbi.
simbiosi. Williams sarebbe più sono buttati,
Vincenzo
Il gruppo
persone avevano affidato le loro vite a non poteva stare imbarcato. Un altro
gente che non conoscevano, ma che
reputavano professionisti ed esseri
Sembrano
entrambi
terrorizzati, la
senza di lei. E
quindi l’aveva
portata in crociera
amico lo spronava:
se non ti piace,
cambia. Il corpo di
stringeva a sé il
padre Martire,
reduce da
La class L a rabbia dei salvati e delle vittime può
essere sfogata anche con un atto
formale, come una richiesta di risarcimento
umani seri. Sono state tradite, nel
modo più stupido e atroce che si possa
immaginare. E adesso non ci sono più.
bambina sta
piangendo. Il papà
con sé e con la
nuova compagna,
Thomas è stato
uno dei primi ad
un’operazione
all’anca. Ha perso
action milionaria. I passeggeri tedeschi della Costa
Concordia e i familiari dei dodici loro
Proviamo almeno a ricordarle.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
ha bisogno delle
medicine che lo
per festeggiare la
fine di una
essere recuperati
dalla nave. «Per noi
di vista Maria. E
noi facciamo fatica per i 12 connazionali che non sono più tornati a casa
hanno creato una specie di federazione,
unendo gli sforzi contro la Costa Crociere,
fanno vivere. convalescenza sei stato, e sarai a immaginare la Gabriele
Dayana si
aggrappa ancora
estenuante. Il suo
telefonino ha
sempre il migliore
dei figli, fratello,
paura di questa
donna, sola, per la
turisti sotto la tutela di uno studio legale
americano specializzato in class action. Grube
alla sua mano e lo
segue, giù in
squillato a vuoto
per cinque giorni.
zio». La sua pagina
Facebook è ancora
prima e ultima
volta, nell’acqua
tedeschi Almeno 160mila dollari per ogni
sopravvissuto, un milione per le vittime.
52 anni
cabina. Poi più nulla. attiva. nera.
Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 21 #

REUTERS / MAX ROSSI


DELLA CONCORDIA Gerald e Barbara Heil
70 anni entrambi

N el momento in cui scriviamo, a White


Bear Lake ci sono 18 gradi sotto zero.
La prima neve è caduta il 12 ottobre,
andrà avanti fino ad aprile, così dicono le
previsioni e la consuetudine. La città del
lago dell'orso bianco, che deve il suo
Jean-Pierre T. Russel Francis L. Antonia M. Grazia Erika Fani Mylene Mickael nome agli indiani Sioux, è uno dei posti
più freddi di una regione freddissima nel
Michaud Rebello Servel Virzì Trecarichi S. Molina Litzer Blemand nord degli Stati Uniti. Barbara e Gerald
62 anni 32 anni 71 anni 49 anni 50 anni 35 anni 23 anni 25 anni avevano cresciuto quattro figli a forza di
sacrifici. Vivevano della pensione di lui,

L a casa è uno
chalet di pietra
alla periferia di La
S ulla Costa
Concordia
esisteva una piccola
S ul sito
dell’Aeronauti-
ca militare francese
I l suo ricordo
andrebbe messo
insieme a quello di
L a sua
telefonata a
Filippo, amico e
L’ ultima volta
che era
tornata nella sua
«O n doit
mettre les
gilets de sauvetage
Mickael l’aveva
conosciuta due
anni fa, e le cose
per trent’anni impiegato al dipartimento
dell'agricoltura del Minnesota. Erano
attivisti della chiesa locale. Gerald
Rochelle. comunità. Tutti i è apparso questo Maria Grazia socio di una Cusco, in Perù, et se diriger vers erano subito organizzava corsi di lettura della Bibbia,
Apparteneva ai 212 membri messaggio. «Sei Trecarichi. piccola impresa, aveva portato con les petits bateaux. andate bene. «Barb», come la chiamavano tutti, faceva
suoi genitori, e dell’equipaggio di morto come hai «Inseparabili», e ricorda quelle dei sé un modellino C’est la merde. Abitavano catechismo ai disabili costretti su una
ancora prima ai nazionalità indiana sempre vissuto: non si tratta di passeggeri degli della Costa Tout le monde se entrambi a sedia a rotelle. Era da tanto tempo che
suoi nonni. Jean provenivano con onore». Pilota una frase fatta. aerei dell’undici Concordia e bouscule. On vous Sarcelles, in val sognavano di fare una crociera nel
Pierre coltivava da dall’area di Naigaon, di guerra, poi Amiche da settembre. Le l’aveva regalato donne des d’Oise, vicino Mediterraneo.
sempre il sogno di nella regione di istruttore. In sempre, fin ultime parole: alla madre. Aveva nouvelles». Alle all’aeroporto
restaurarla, un Mumbai. Terence pensione con i dall’infanzia. Era «Stiamo 35 anni, si era 23.15 di venerdì Charles De Gaulle.
pezzo alla volta, faceva il cuoco. Era gradi di capitano. sposata con scivolando verso il laureata in 13 gennaio, Lei commessa in
per poi andarci a l’ottavo di undici Quando tutto si è Fausto, autista. mare». In management mentre era nella un negozio di
vivere. Quel giorno fratelli, racconta il capovolto, è stato Aveva tre figli, era sottofondo le urla turistico sua casa di sport, nata e
era finalmente Calcutta Telegraph. ferito al viso da appena diventata di Luisa, all’università Sarcelles e cresciuta in questa
arrivato. A ottobre Ogni mese spediva una bottiglia. Ha nonna. Lavorava spaventata Andina. Aveva guardava alla città di 57mila
era andato in a casa metà del suo preso i giubbotti di all’assessorato dall’acqua sempre scelto di televisione una abitanti, lui tecnico
pensione, dopo stipendio. La sua salvataggio, li ha della Solidarietà più vicina. «Stai imbarcarsi sulle partita di calcio, informatico,
anni passati in auto compagna lavorava distribuiti a donne sociale di Enna. Il tranquilla» le dice navi da crociera Alain Litzler riceve originario della
a stipulare polizze sulla nave come e bambini. Ne 23 dicembre, Maria «c’è il per fare qualche questo sms da Guadalupa. Ogni Jeanne e Pierre Gregoire
di assicurazione, su addetta alle pulizie. rimaneva solo uno. ultimo giorno in salvagente». Poi soldo, lavorava Mylene. Sa che la tanto partivano per
e giù per la Al momento L’ha dato alla sua ufficio prima delle come barista. Era un giro in moto, la 70 anni lei, 69 lui
un tonfo, forse il sua unica figlia è
Bretagna. C’era da dell’impatto si Nicole, dieci anni ferie, aveva cellulare al suo terzo in crociera con il grande passione di
festeggiare una vita
nuova con Anne. Al
momento dell’urto
trovava sul ponte 4,
subito sommerso
dall’acqua. I suoi
più giovane di lui.
«Io so nuotare». È
rimasto a bordo.
regalato un
portafortuna a
un’amica che stava
inghiottito dal
mare. Maria
viaggio sulla
Concordia. Gli
ultimi passeggeri a
fidanzato Mikael,
che le ha voluto
Mikael. Le loro
famiglie non ne
erano felici, troppo
T utta la vita in un paesino. Audeux, 445
anime alle porte di Besancon. Un
municipio, una fontana, un bar. La famiglia
Grazia era una fare un regalo di
sono a cena. Jean connazionali Francis Servel per andare in lasciare la nave pericoloso. Gregoire ci vive da quasi un secolo. Jeanne e
Pierre fa salire sua raccontano di averlo andava per aria e maternità. Quando nuotatrice esperta. l’hanno vista compleanno. Sono Nessuno ha Pierre erano fratelli, lei si era registrata a
moglie su una visto per l’ultima non per mare. Ma è passato il Da ragazza piangere disperata, ormai dieci giorni obiettato nulla bordo con il cognome del marito. Per tutta
scialuppa. Poi cade volta mentre un vero capitano lo feretro, i suoi trascorreva le qualcuno sostiene che è partita, e quando Mickael ha la vita aveva lavorato come puericultrice e
in mare. Non aiutava i passeggeri sa, che non si colleghi hanno vacanze in un che si sia lanciata tutto va bene. comprato i biglietti insegnante. Era andata in pensione e si era
annega. Muore di a salire sulle abbandona mai la lanciato fiori dalle campeggio di in mare. Forse Ogni sera un per la crociera. I concessa una delle poche vacanze della sua
freddo. scialuppe. nave. finestre. Priolo, luogo che aveva capito che saluto, erano genitori dei due vita, quasi per dovere. Pierre aveva chiuso la
amava non c’erano più contenti di quel ragazzi si sono sua bottega di falegname a dicembre. Mesi
moltissimo. speranze. Di sicuro viaggio. Poi arriva conosciuti per la prima aveva prenotato la crociera per sé e
Appena ha potuto c’è che fino quell’sms, quando prima volta lo per sua moglie, morta all’improvviso poco
ci è andata a all’ultimo istante ancora nessuno sa scorso 27 gennaio, prima di Natale. Jeanne aveva preso il suo
L’unità di intenti, deriva da una sensazione altre storie di gente normale travolta da un vivere con il ha aiutato molte niente. Dobbiamo al corteo di biglietto per stare vicino al fratello, caduto
comune, quella di essere stati abbandonati disastro causato dagli uomini. Gente come marito e la figlia, persone a salvarsi. metterci i solidarietà per i in depressione. La loro vacanza era ormai
da un equipaggio reo di «codardìa», così Joseph Werp, malato grave d’asma, partito che era con lei a Sul suo profilo giubbotti di loro figli. finita, dovevano scendere sabato 14 a
scrive alla Costa l’avvocato Hans Reinhardt. con la moglie che oggi non si trova più. bordo della Facebook un salvataggio e Marciavano in Marsiglia. Il 18 gennaio le autorità francesi
La vicenda delle vittime tedesche è Come Gabriele Grube, insegnante d’asilo Concordia. I suoi utente che si firma dirigerci verso le prima fila, hanno detto alla famiglia che erano vivi. Due
paradossale. Viaggiavano insieme, erano che viveva a Oberasbach, in Baviera, aveva familiari sono «una tua collega scialuppe. È un aggrappati a uno giorni dopo sono stati identificati i corpi.
quasi tutti anziani regolarmente registrati, due figli adolescenti da riabbracciare, e non convinti che sia della Concordia» casino, stanno striscione con le (testi di m. ima.)
ma per tre giorni le 12 persone che ha esitato a cedere il suo posto in scialuppa morta per salvare ha postato questo scappando tutti. Vi facce di Mylene e
mancavano all’appello non figuravano in a tre persone in carrozzina. Il suo corpo è Luisa, l’amica del messaggio: «Ciao faremo sapere. Mickael.
nessun elenco. Solo cinque persone sono stato identificato il 28 gennaio, insieme a cuore, che non amica mia, spero Alain Litzler e sua Aggrappati a quella
state ritrovate, e la patente di «dispersi» quello dell’amica Inge Schall. Il giorno sapeva nuotare. E che lo Stato moglie non hanno definizione
impedisce ai media tedeschi di raccontare dopo sono state interrotte le ricerche. sono giustamente italiano riconosca più ricevuto alcun provvisoria,
orgogliosi di lei. la tua generosità». messaggio. dispersi.

Codice cliente:
Codice cliente:

22 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Cronache 23 #

Vaticano Il prelato di Palermo dopo il documento su un presunto complotto contro Benedetto XVI Brevi

Il cardinale Romeo: fedeltà al Papa UDINE


Esasperata dall’ennesima lite
accoltella e uccide il partner
Le voci dopo il viaggio in Cina: «È stata lesa la mia privacy» Una sola coltellata al cuore. Così
Fiorella Fior, 56 anni, di Alessandria ma
residente a Udine, ha ucciso la notte
PALERMO — Dopo due gior- Indiscrezioni vacy». un commento risoluto: «Que- scorsa il proprio compagno, Carlo
Le mosse ni di clausura il cardinale Paolo Il cardinale Il tono pacato tradisce l’in- ste sono solo falsità, affermazio- Feltrin, di 46 anni. All’arrivo dei
Romeo s’affaccia sullo scalone Paolo Romeo, quietudine di chi procede verso ni totalmente infondate, come carabinieri, Fiorella, ex dipendente di
della Curia di Palermo, lascia da cinque l’altare accanto al sarcofago di ho scritto nella mia nota di ve- Poste italiane, era in stato confusionale
Gendarmeria: gli uffici dove s’è trincerato re- anni a Federico II, stupito dall’osserva- nerdì mattina, come è stato ri- e non ha opposto resistenza.
L’accoltellamento sarebbe avvenuto
spingendo col silenzio ogni cu- Palermo zione che, privacy a parte, sa- badito a Roma».
indagine riosità sul presunto complotto
contro il Papa e, cinque minuti
rebbe meglio spiegare il perché
di quel viaggio di metà novem-
Il presule si china verso un
paralitico in carrozzella. Una ra-
dopo una lite e la donna avrebbe
reagito perché esasperata dalle angherie
sulle «talpe» prima delle 17.30, sotto una
pioggerellina insistente, attra-
bre: «Non sono quindi libero di
potere fare un viaggio privato?
pida vestizione in sacrestia e
parte il corteo all’interno della
del compagno.

«Questo è un attacco al versa la strada per entrare nella Ripeto: privato». Ma è proprio Cattedrale, mentre il segretario, DA DOMANI
cuore centrale della Cattedrale, celebrare la giorna- la durata della trasferta che fa don Fabrizio, accenna un consi-
Chiesa». La Gendarmeria ta del malato, lasciarsi avvolge- scattare dei dubbi. Considerata glio: «Bisogna ascoltare l’ome- L’obbligo di «targa fissa»
vaticana è stata re dagli applausi dei fedeli per la distanza, tre giorni effettivi lia per capire». per motorini e minicar
incaricata di scovare la il quinto anniversario del suo di permanenza in Cina sembra- Cosa che appare un invito ad
arrivo a Palermo e gridare forte no i tempi di una missione più interpretare le metafore delle Da lunedì i ciclomotori e le minicar che
«talpa» (o le «talpe») non avranno il certificato di
responsabile delle «l’indiscussa fedeltà e vicinan- sei paginette lette con voce auli-
za al Papa». ca. A partire dal richiamo da un circolazione e la cosiddetta «targa fissa»
continue fughe di notizie

❜❜
Doveva essere festa per l’an- messaggio del Papa sulla Fede: legata al telaio della vettura non
pilotate. L’inchiesta è in potranno più circolare. L’obbligo
corso e già si niversario che cadeva venerdì, «Alzati, e va’... ». Poi, riflessivo:
soffocato dalle indiscrezioni su «Dio ci aiuta a portare le soffe- riguarda i proprietari di veicoli immessi
considerano i reati che si
quel documento scritto in tede-
La trasferta in renze». Pronto a sottolineare la in circolazione prima del 14 luglio 2006
potrebbero contestare:
rivelazione di segreti sco e consegnato dal cardinale Cina? Non sono sua «indiscussa fedeltà e vici- e che non si siano ancora adeguati al
Codice della strada. Chi non è in regola
d’ufficio, diffamazione, Castrillon Hoyos alla Segreteria libero di fare un nanza al Papa» sempre nel se-
rischia sanzioni che variano da 389 a
calunnia. Il problema di Stato con riferimenti al pos- gno di «una fede obbediente»,
non sono le sibile decesso del Papa «entro viaggio privato? da praticare anche «fino a paga- 1.559 euro.
«farneticazioni» 12 mesi», all’ascesa del cardi- Ripeto: privato re di persona il prezzo delle scel-
nell’appunto consegnato nale di Milano Angelo Scola e te che da questa fede hanno ori- TRENTO
dal cardinale Castrillon ad altre (presunte) notizie ap- gine a traggono forza». Il tutto
Hoyos alla Segreteria di prese dallo stesso Romeo in che di un semplice viaggio. E per correggere i vizi di «una so- Addio a Bruno Frizzera
Stato, il testo che un riservato viaggio lampo lui, secco: «Non è tempo di cietà in preda a palesi spinte di decano degli esperti fiscali
qualcuno ha poi a Pechino. chiacchiere, ma di opere buo- scristianizzazione e azioni di tri-
Eccolo alla prima uscita, ne. Come quella di stare vicino ste desacralizzazione». Bruno Frizzera, decano degli esperti
trasmesso al Fatto fiscali del Sole 24 Ore, si è spento l’altra
quotidiano. Il problema sotto l’ombrello retto dal fi- ai malati in questa giornata a lo- Spera che si plachino le
dato don Fabrizio, un poli- ro dedicata». «chiacchiere» il cardinal Ro- sera nella sua casa a Trento. Nato il 28
è che dall’interno ci sia aprile 1917, nei pressi del lago di
chi le diffonde: «È ziotto in borghese accan- Sa il cardinale che si tratta di meo che però stasera sarà anco-
to, un paltò nero che qua- «chiacchiere» contenute in un ra al centro dell’attenzione con Costanza, in Austria, Frizzera si era
scandaloso, non può laureato nel 1940, a Bologna, in
essere che ogni 4-5 si lo rende anonimo men- documento comunque vagliato il direttore de «Il Fatto quotidia-
tre avanza con la sua mo- dagli uffici del Vaticano, letto no» Antonio Padellaro a rincara- Economia e commercio. Nel 1950
giorni escano cose del escono le sue prime Guide pratiche
genere», sillabano ai le nel crepuscolo del giar- dal Papa, discusso ai massimi li- re la dose su lotte di potere e af-
dino: «No, non rispondo velli. Frasi a lui attribuite per fari dello Ior in prima serata tv, fiscali. Collaboratore dei ministri Vanoni
piani alti della Santa e Visentini, Frizzera ha dedicato gran
Sede. nemmeno oggi perché su que- averle apprese dagli interlocuto- ospite al «Chiambretti Sunday
sto viaggio, su questa vicenda è ri incontrati in Cina, forse in vi- Show». parte della sua vita professionale alla
G.G.V. divulgazione della disciplina tributaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
scattata una curiosità malsana sta di un viaggio del Papa a Pe- Felice Cavallaro
che lede il mio diritto alla pri- chino. Ipotesi spazzate via da © RIPRODUZIONE RISERVATA

Londra Siciliano tradito da un’immagine al Museo delle cere

Latitante preso per una foto


vicino alla statua di Obama
Tradito dalle foto pubblicate lizza il suo telefono fisso. Gli Non ci vuole molto, quindi,
su Facebook. Una ragazzata, investigatori avviano degli ac- per risalire all’ambientazione
un’ingenuità, o chissà cos’al- certamenti, partendo dall’ov- delle immagini. Non si tratta
tro, che gli è costata la libertà. vio presupposto che il giovane di scatti effettuati nello studio
Michele Grasso, 27 anni, lati- ricercato non possa avere ami- ovale della Casa Bianca, bensì
tante dal 2008, è stato arresta- cizie così potenti. di fotografie turistiche realizza-
to a Londra. Ora si trova rin- te al museo delle Cere di Lon-
chiuso nel carcere di Regina dra.
Coeli. Alcatraz Ma non solo. Tra le foto pub-
Una storia degna di un film Su Facebook aveva blicate su Internet, gli investi-
comico. Il giovane, originario scritto: sto ad Alcatraz gatori si concentrano su una in
di Taormina, raggiunto da particolare che ritrae Michele
un’ordinanza di custodia caute- I carabinieri stavano Grasso con un gruppo di amici
lare per spaccio di sostanze stu- controllando il suo profilo in una strada nella quale è be-
pefacenti nel 2010, aveva fatto ne in vista anche l’insegna di
un ristorante. Un’altra immagi-
ne, inoltre, immortala l’uomo
vestito da cameriere abbraccia-
to a persone che, per la divisa
che indossano, non possono
che essere dei colleghi. Sopra,
ancora l’insegna dello stessa
pizzeria: ecco l’ultimo elemen-
to che ha portato i carabinieri
all’indizio definitivo per rin-
tracciarlo. Partono altre verifi-
che e, dopo poco, il puzzle è
completo. Grasso ha trovato la-
voro in un locale della zona di
Woodford. I carabinieri avver-
tono l’Interpol e la polizia in-
glese. Michele Grasso viene
bloccato e im-
perdere le tracce già dal 2008 mediatamen-
quando era stato denunciato al- te estradato
l’autorità giudiziaria dai carabi- in Italia. Im-
nieri. Da allora Michele Grasso barcato su un
sembra scomparso nel nulla. aereo diretto
Fino a poco tempo fa, quando a Roma, è sta-
sul suo profilo di Facebook to preso in
(dove il giovane scrive di esse- consegna dai
re residente ad Alcatraz) com- militari del-
paiono alcune fotografie che lo l’Arma di Ta-
ritraggono a fianco del presi- ormina.
dente americano Barak Oba- Ad atten-
ma, in atteggiamenti confiden- derlo una con-
ziali, quasi fossero grandi ami- Gli scatti su Facebook Michele danna in primo grado a 5 anni
ci. In uno scatto addirittura Mi- Grasso con la statua del di prigione e il pagamento di
chele Grasso siede alla scriva- presidente americano Obama. una multa di 24 mila euro.
nia del presidente, mentre uti- Sotto, in una strada di Londra © RIPRODUZIONE RISERVATA
Codice cliente:

24 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 25

L’oasi e
il capannone
Spatole e
aironi cenerini.
Sullo sfondo,
lo scheletro
del capannone
in cui
dovrebbe
sorgere
l’impianto
(Fabio Cianchi).
Più a destra,
la mappa della
costa e alcuni
celebri
frequentatori

DISEGNO DI ANTONIO MONTEVERDI


La denuncia Il piano per un impianto brucia alghe. La replica: tutto in regola

«Non mettete quel mostro maleodorante e spaventerebbe-

nella laguna degli aironi» rio), per bloccare i lavori inizia- banistico». Infine una stoccata
ro i migratori dell’oasi del
Wwf». E in molti vedono nel-
l’operazione lo spettro di una
sorta di ecomostro bruciatutto.
«Per produrre energia utile do-
Orbetello, ambientalisti e giunta contro il commissario ti da un mese.
«Il progetto non è stato sotto-
posto a nessuna verifica, tanto
alla filosofia dell'intervento:
«Da 18 anni abbiamo un com-
missario per le alghe in laguna,
vrebbe smaltire almeno 18.000
tonnellate di fanghi di depura-
zione e 40.000 tonnellate di ter-
ORBETELLO (Grosseto) — cato) e sull’altro lato della lagu- didato sindaco per il centrode- La giunta, insieme ad am- meno quella di impatto ambien- forse l’emergenza più longeva ra e rocce di scavo», sostengo-
All’alba e al tramonto questo na c’è l’arenile della Feniglia do- stra anche alle ultime elezioni bientalisti e comitati, si è schie- tale — tuona il sindaco Paffetti d’Italia — spiega il sindaco —. no tecnici e ambientalisti.
tratto di laguna riverbera una ve, si racconta, sbarcò il Cara- del maggio 2011, uscendo però rata contro l’impianto a biomas- —, non rispetta il piano dei ri- Ma non è così che si combatte Paure confermate durante
miriade di colori inattesi come vaggio divorato dalle febbri ma- sconfitto dalla coalizione di cen- se e ha presentato un esposto al fiuti provinciali e i lavori, gra- l’eutrofizzazione». un convegno, organizzato dal-
un improbabile caleidoscopio. lariche. trosinistra guidata dal medico ministero dell’Ambiente e alla zie ai poteri straordinari del Di Vincenzo replica che tutto l’associazione Colli e laguna gui-
E lo spettacolo diventa sublime Adesso questo paradiso pro- neurologo Monica Paffetti presidenza del Consiglio (che commissario, sono iniziati in è in regola e il suo progetto è a data dall’avvocato Patrizia Peril-
quando le spatole e gli aironi ce- tetto dalla convenzione di Ram- (Pd). decide la nomina del commissa- deroga ad ogni regolamento ur- favore dell’ambiente e assoluta- lo, al quale hanno partecipato
nerini si riposano fieri sulle stri- stein, che ospita anche una del- mente rispettoso di norme e re- esperti di energia, biologi, inge-
sce di terra sospese sull’acqua le principali oasi del Wwf, ri- golamenti, ma secondo alcuni gneri, avvocati. «Non ci sembra
salmastra. Siamo alla Patanella, schia di essere aggredito da un La fauna studi le alghe raccolte in laguna opportuno un impianto pro-
ponente di Orbetello, immersi impianto a biomasse voluto dal sarebbero insufficienti a creare prio in quella zona», dice l’avvo-
in una quiete che, quando arri- commissario straordinario del- Spatole Aironi Fenicotte- energia e, come sostiene l’asses- cato Perillo. Venerdì scorso il
va l’estate, stride con il clamore la laguna e per due volte sinda- Si cenerini ri sore al Bilancio Luca Aldi (Pd), ministero dell’Ambiente del go-
festaiolo della vicina spiaggia co di Orbetello, Rolando Di Vin- riposano Popolano L’oasi a «si rischierebbe di alimentare verno Monti ha chiesto al com-
della Giannella e della jet set di cenzo (ex an) per incenerire le sulle la fauna sud del l’impianto a biomasse da altri ri- missario chiarimenti. Ed è solo
Monte Argentario. C’è anche tonnellate di alghe (quasi 10 mi- strisce di Parco fiuti: lavorazioni di roccia e ter- l’inizio. La battaglia in laguna
profumo di storia tra questi pae- la l’anno) che assediano la lagu- di terra Patanella, della ra, fanghi. A trasportarli quasi continua.
saggi: da qui partirono i Trasvo- na. sospese ponente Marem- duemila camion all’anno che Marco Gasperetti
latori di Italo Balbo (nascerà il Di Vincenzo è un uomo del- sull’acqua di ma è ricca trasformerebbero la Patanella mgasperetti@corriere.it
parco dell’idroscalo a loro dedi- l’ex ministro Matteoli e si è can- salmastra Orbetello di uccelli in un’autostrada polverosa e © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sisal Match Point S.p.A. - P.I. 05199591008 - Conc. PGA D 15122

UNʼEMOZIONE PIÙ REALE DI QUELLO CHE PENSI.


La sfida e lʼemozione di un vero tavolo da poker ogni volta che sei on line. Oggi tutto il fascino del poker lo trovi su Sisal.it. Un mondo di gioco.

Codice cliente:
Codice cliente:

26 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

ES. COMM. SI 220/2009 AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA grafici, il numero di codice fiscale e l’eventuale partita IVA; per Si segnala, inoltre, l’esistenza delle seguenti difformità rispetto
(creditore fondiario) DELLA COOPCOSTRUTTORI S.C.A R.L. le società dovrà inoltre essere fornita la prova della capacità del agli elaborati grafici delle concessioni edilizie rilasciate:
LOTTO UNICO: Pula, località “Su Cunven- I sottoscritti Commissari Straordinari firmatario l’offerta di poter impegnare la medesima all’acqui- addossato alle autorimesse è stato edificato un box in metallo
teddu”. Piena proprietà. Fabbricato compo- Prof. Alberto FALINI, Avv. Franco LA GIOIA e sto. e legno che potrebbe essere sanato con una spesa di circa €.
UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA
Dott. Renato NIGRO L’offerta dovrà essere corredata da assegni circolari intestati a 1.000,00;
sto da due corpi di fabbrica funzionalmente Fondo sociale europeo COOPCOSTRUTTORI S.C.A R.L. nella percentuale indicata in sul retro del capannone industriale è stato realizzato un box in
separati, così strutturati: un corpo edilizio su AVVERTONO
ogni singolo immobile. muratura che non risulta sanabile in quanto a distanza dal con-
quattro livelli, composto al piano terra da in- Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Che presso lo studio del Notaio Dott. Massimo De Mauro La presentazione dell’offerta comporta l’automatica accettazio- fine inferiore alla minima consentita; nell’abitazione sub. 7 è
gresso, tavernetta, bagno, andito, camera Paternò Castello, in Ferrara Viale Cavour n. 142,
Informazione, Spettacolo e Sport ne del bene visto e piaciuto nello stato di fatto e di diritto in cui stata realizzata la demolizione parziale di una tramezzatura
con sauna e bagno, vano con centrale ter- scala "A", primo piano, si trova.
Direzione Generale della Pubblica Istruzione sanabile con D.I.A. in sanatoria ai sensi dell’art. 37 del D.P.R.
mica e riserva idrica, al piano primo da in- tel. 0532/248438-202930 c) Le buste dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 380/2001 e pagamento di un’oblazione di € 1000,00.
gresso-soggiorno, sala da pranzo, cucina, Servizio Formazione Superiore e Permanente e Saranno posti in vendita i seguenti immobili: del giorno 04/04/2012 presso lo studio del Notaio Massimo il tutto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova al momen-
studio, due bagni, loggiato e terrazza, al dei Supporti Direzionali LOTTO N. 1) IMMOBILE: Locale adibito a “Bar”, De Mauro Paternò Castello sito in Ferrara, Viale Cavour n. to della stipula del contratto di vendita, libero da persone Le
piano primo da quattro camere con bagno, di circa mq 169, appartenente all’immobile denominato 142, scala “A”, primo piano. formalità pregiudizievoli saranno cancellate a cura e spese del-
anticamera comune e terrazza, al piano se- AVVISO PUBBLICO “Casa del Popolo di Molino” sito in Molino di Filo, d) Alle ore 16.00 dello stesso giorno 04/04/2012 si procederà l’aggiudicatario, previa istanza, ai sensi dell’art. 64 del D. Lgs.
condo da anticamera, due camere, bagno Via M. Margotti n. 148, all’apertura delle buste.
Si comunica che è stato pubblicato, sul sito www.regione.sarde- n. 270/99.
con sauna e soggiorno; l'altro corpo edilizio censito al Catasto Fabbricati del Comune di Argenta foglio 151, e) In caso di presentazione di unica offerta l’immobile sarà Prezzo base d’asta è pari Euro 377.535,00 (trecentoset-
(depandance) completamente autonomo dal gna.it, il bando per l’attribuzione di Assegni di merito - Chiusura In- mappale 151 sub 9 cat C/1 con utilità comune mappale 151 immediatamente aggiudicato all’offerente, fatta salva l’auto- tantasettemilacinquecentotrentacinque) più IVA se dovuta.
punto di vista funzionale, composto da sog- terventi anno accademico 2010/2011. Gli studenti universitari sub 8 (corte comune con il mappale 151 sub 5 e mappale 305), rizzazione che dovrà essere rilasciata dal Ministero dello L’offerta dovrà essere corredata da assegni circolari intestati a
giorno, cucina, due camere, due bagni, ripo- il tutto come meglio specificato nella perizia redatta dall’ing. M. Sviluppo Economico.
stiglio, patio, loggiato, terrazza coperta e
interessati dovranno compilare, entro e non oltre le ore 13.00 del Rubin del 22/07/03 e successiva conformità edilizia del 8/11/04
COOPCOSTRUTTORI S.C.A R.L. pari al 10% (dieci per cento)
f) In caso di presentazione di più di un’offerta si procederà ad della somma offerta a titolo di deposito cauzionale infruttifero,
terrazza scoperta. L'immobile è dotato di 6 marzo 2012, il form online, disponibile, a partire dal 15 febbraio redatta dallo stesso professionista. una gara tra gli offerenti che si terrà il giorno 12/04/2012 alle sulle spese di trasferimento.
giardino, parcheggio privato e accessi indi- 2012, al seguente indirizzo www.regione.sardegna.it/assegnidi- Si precisa che attualmente l’immobile risulta essere posto in ore 15.00 presso lo Studio del Notaio Massimo De Mauro
pendenti. NCEU, fg 39, mapp. 4, sub. 2, cat. locazione il cui termine è scaduto. Paternò Castello in Ferrara, Viale Cavour n. 142, scala “A”, Condizioni di Vendita
merito. La domanda online dovrà essere stampata, firmata, e com- Prezzo base d’asta è pari ad Euro: 77.173,60 (settantasette-
A/7, vani 12,5 e fg 39, mapp. 4, sub. 1, cat. primo piano, con le modalità di cui all’art. 581, commi 2, 3, a) al prezzo base d’asta indicato oltre IVA se dovuta
A/3, vani 6,5. pleta degli allegati richiesti, dovrà essere spedita, a mezzo milacentosettantatre/60) più I.V.A. se dovuta, il tutto nello sta- 4 del C.P.C.. In tale gara il prezzo base dell’incanto sarà costi-
to di fatto e di diritto in cui si trova nel momento della stipula b) Chi eventualmente interessato dovrà far pervenire l’offerta
Vendita senza incanto il giorno 28.03.2012 raccomandata A/R o mediante agenzia di recapito autorizzata a ser- tuito dalla maggiore offerta pervenuta nella seduta del (pun- d’acquisto in busta chiusa, firmata sui lembi, contenente
ore 15,00, deposito offerte entro le ore del contratto di vendita. to C) 04/04/2012 e le offerte in aumento dovranno essere
vizio equivalente, presso la S.G.T. 10 S.R.L. Via Grecale 21, 09126 l’indicazione della somma offerta, che non potrà essere infe-
13,00 del giorno 27.03.2012. Prezzo base non inferiori al 5% (cinque/00) di tale offerta. riore al prezzo base d’asta, ed i dati dell’offerente.
euro 6.558.500,00; aumento minimo delle
Cagliari, entro e non oltre il 10 marzo 2012. Per informazioni con- LOTTO N. 2) IMMOBILE: “Appartamento”, di circa
Al termine della gara l’immobile sarà aggiudicato al miglior
mq 122, e “Magazzino” di circa mq 232 adibito a deposito, Sulla parte esterna della busta dovrà altresì essere apposta la
offerte di euro 131.200,00. In caso di man- tattare, solo da telefoni fissi, il seguente numero verde: 800906310 offerente, fatta salva l’autorizzazione che dovrà essere rilascia- dicitura “offerta relativa al complesso immobiliare di Progresso
appartenenti all’immobile denominato “Casa del Popolo
cata aggiudicazione si procederà alla vendita tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 18.00, festivi ta dal Ministero dello Sviluppo Economico e saranno restituiti
di Molino” sito in Molino di Filo, Via M. Margotti n. 148, srl con l’eventuale indicazione del lotto”.
con incanto il giorno 08.05.2012 ore 15,00 gli assegni depositati da chi non è risultato aggiudicatario.
esclusi. La documentazione è disponibile sul sito www.regione.sar- censiti al Catasto Fabbricati del Comune di Argenta foglio 151, g) Il saldo del valore di aggiudicazione dovrà essere versato a
I dati dell’offerente dovranno comprendere oltre a quelli ana-
e segg. Prezzo base euro 6.558.500,00 con grafici, il numero di codice fiscale e l’eventuale partita IVA; per
degna.it secondo il seguente percorso: Assessorati / Assessorato mappale 151 sub 5 cat A/3 (abitazione) e mappale 305 cat C/2 mezzo di assegni circolari intestati a COOPCOSTRUTTORI
aumento minimo euro 131.200,00. Deposito le società dovrà inoltre essere fornita la prova della capacità del
(magazzino) con utilità comune mappale 151 sub 8 (corte S.C.A R.L. contestualmente alla stipula dell’atto pubblico di
offerte entro le ore 13,00 del 07.05.2012. della Pubblica Istruzione Beni culturali Informazione Spettacolo e comune con il mappale 151 sub 9), il tutto come meglio speci- firmatario l’offerta di poter impegnare la medesima all’acqui-
Residuo prezzo entro 30 gg. dall'aggiudica- trasferimento della proprietà del complesso immobiliare che
Sport / Direzione Generale della Pubblica Istruzione / Bandi e Gare. ficato nella perizia redatta dall’ing. M. Rubin del 22/07/03 e dovrà avvenire, semprechè sia stata rilasciata dal Ministero
sto.
zione. Ufficio Commercialisti Delegati per le successiva conformità edilizia del 8/11/04 redatta dallo stesso L’offerta dovrà essere corredata da assegni circolari intestati a
Esecuzioni Immobiliari tel. 070/3098596. Il Direttore di Servizio - Dott.ssa Pia Rita Sandra Giganti dello Sviluppo Economico l’autorizzazione, entro e non oltre
professionista. 30 (trenta) giorni decorrenti dal giorno 04/04/2012 in caso Progresso srl nella percentuale pari al 20% (venti per cento)
Si precisa che le utenze del magazzino risultano essere comu- di aggiudicazione di cui alla lettera e) e dal giorno della somma offerta a titolo di deposito cauzionale infruttifero,
TRIBUNALE DI NAPOLI nonché assegni circolari intestati come sopra pari al 10% (die-
Dichiarazione di morte presunta ni ad uno stabilimento confinante e che saranno poste a carico 12/04/2012 in caso di aggiudicazione di cui alla lettera f)
Su ricorso della sig.ra Perrone Giuseppina e della sig.ra dell’acquirente le spese per la realizzazione di nuovi allaccia- presso lo studio del Notaio Massimo De Mauro Paternò ci per cento) del prezzo offerto a titolo di acconto sulle spese di
Fierro Elda, il Presidente della I Sezione civile bis con menti indipendenti. trasferimento.
decreto 16 novembre 2011, ordina le pubblicazioni per la Castello sito in Ferrara, Viale Cavour n. 142, scala “A”, pri-
richiesta di morte presunta di Fierro Amedeo, celibe, nato a Si segnala l’esistenza di difformità rispetto agli elaborati grafici mo piano, pena la rivendita del bene in danno dell’inadem- La presentazione dell’offerta comporta l’automatica accettazio-
Napoli il 20/09/1960, ultima residenza Marano di Napoli al delle Concessioni Edilizie rilasciate, da sanare con pagamento ne del bene visto e piaciuto nello stato di fatto e di diritto in cui
I Vico Casa Giarrusso n. 32 allontanatosi nel novembre del piente.
1989 per andare in cerca di lavoro a Londra e che dopo due ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO di un’oblazione di Euro 1.000,00 (mille/00). h) Le imposte, tasse e competenze dovute al Notaio per la pre- si trova.
anni non ha dato più notizie di se, invitando chiunque abbia Per il lotto (2) di cui sopra (Appartamento e Magazzino) è sta- c) Le buste dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00
notizie dello scomparso di farle pervenire al Tribunale entro E ASSETTO DEL TERRITORIO disposizione e redazione dei verbali d’asta nonché quelle
sei mesi dall’ultima pubblicazione. ta presentata un’offerta irrevocabile di acquisto pari a Euro relative all’atto pubblico di trasferimento di proprietà del- del giorno 04/04/2012 presso lo studio del Notaio Massimo
Avv. Pasquale Medici Avviso di aggiudicazione di appalto CIG: 2958037958 45.000,00 (quarantacinquemila/oo) oltre oneri di leggi (iva se De Mauro Paternò Castello sito in Ferrara, Viale Cavour n.
l’immobile sono a totale carico dell’aggiudicatario.
Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Regione autonoma della dovuta). i) Le formalità pregiudizievoli saranno cancellate a cura e spe- 142, scala “A”, primo piano.
Offro l’opportunità di costruire Sardegna - assessorato della programmazione bilancio credito ed assetto Si precisa che nella corte comune ad entrambe i lotti (N. 1 e N. se dell’aggiudicatario, previa istanza, ai sensi dell’art. 64 del d) Alle ore 16.00 dello stesso giorno 04/04/2012 si procederà
del territorio - servizio credito, VIA CESARE BATTISTI, SNC CAGLIARI, 2), mappale 151 sub 8, insistono n. 3 cisterne interrate per D. Lgs. n. 270/99. all’apertura delle buste.
ALBERGO 09123, mail: evatzori@regione.sardegna.it. Descrizione dell’appalto: deposito oli e carburante accessibili da altrettante botole. e) In caso di presentazione di unica offerta l’immobile sarà
affidamento in appalto dei seguenti servizi: istruttoria tecnico economica, Esistono altresì una recinzione metallica ed un cancello che AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA immediatamente aggiudicato all’offerente, fatta salva l’auto-
o non dovrebbero esserci considerata l’utilità comune dell’area, il rizzazione che dovrà essere rilasciata dal Ministero dello
VILLAGGIO TURISTICO gestione dei fondi ed erogazione delle contribuzioni, verifica e controllo, DELLA PROGRESSO SRL
tutto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova al momento Sviluppo Economico.
eventuale recupero del credito, per gli interventi di sostegno pubblico alle I sottoscritti Commissari Straordinari
della stipula del contratto di vendita, libero da persone. f) In caso di presentazione di più di un’offerta si procederà ad
in una famosa isola asiatica, imprese previsti dalla L 949/1952, art. 37 e dalla L. 240/81, art. 23, comma Prof. Alberto FALINI, Avv. Franco LA GIOIA e
Lotto 1 e 2) L’offerta dovrà essere corredata da assegni circo- una gara tra gli offerenti che si terrà il giorno 12/04/2012.alle
1. CPV: 66112000. Valore finale dell’appalto: 1.076.400,00 euro. Tipo di Dott. Renato NIGRO
con spiaggia e piscina natu- lari intestati a COOPCOSTRUTTORI S.C.A R.L. pari al 10% (die- ore 15.00 presso lo Studio del Notaio Massimo De Mauro
procedura: Aperta. Data della decisione di aggiudicazione dell’appalto: ci per cento) della somma offerta a titolo di deposito cauziona- AVVERTONO
Paternò Castello in Ferrara, Viale Cavour n. 142, scala “A”,
rale, su un terreno di 7000 mq, 21/12/2011. Criteri di aggiudicazione: Prezzo più basso. Numero di offerte le infruttifero, sulle spese di trasferimento. che presso lo studio del Notaio Dott. Massimo De Mauro primo piano, con le modalità di cui all’art. 581, commi 2, 3,
pervenute: 2. Operatore economico aggiudicatario: Artigiancassa spa. Paternò Castello, in Ferrara Viale Cavour n. 142,
dato in concessione per 99 Terreno sito nel Comune di Cento (FE) in via Mussolina
4 del C.P.C.. In tale gara il prezzo base dell’incanto sarà costi-
Procedura di ricorso: Direttore Generale dell’Assessorato della program- scala “A”, primo piano, tuito dalla maggiore offerta pervenuta nella seduta del (pun-
anni dal Governo locale, collo- mazione, bilancio, credito e assetto del territorio (ricorso amministrativo)
e censito al CT del Comune medesimo, foglio 52, mappali 49, tel. 0532/248438-202930 to C) 04/04/2012 e le offerte in aumento dovranno essere
50, 51, 129, 174 per un totale di mq. 72.230. saranno posti in vendita i seguenti immobili:
cato al centro di un paese Via Cesare Battisti snc - 09123 Cagliari, o TAR Sardegna (ricorso giurisdi- Trattasi di terreno non coltivato ex sede di cava per argilla, tam-
non inferiori al 5% (cinque/00) di tale offerta. Al termine del-
zionale). Data di trasmissione dell’avviso di aggiudicazione alla Complesso immobiliare sito a San Biagio di Argenta, la gara l’immobile sarà aggiudicato al miglior offerente, fatta
caratteristico. ponata con rifiuti di diversa natura, ricoperti da strato di terra
via Buriona n. 5, salva l’autorizzazione che dovrà essere rilasciata dal
Commissione per la pubblicazione sulla GUUE: 24/01/2012. di spessore variabile, il tutto come meglio specificato nella
Contattare il 335/7076690 perizia redatta dall’ing. M. Rubin del 22/07/03, venduto nello distinto al C.F. del Comune di Argenta al foglio 146 mappale Ministero dello Sviluppo Economico e saranno restituiti gli
Il Direttore del Servizio Credito - Dott. ssa Evanessa Atzori 168 sub. 5 graffato con i mappali 297, 303 e 304 (A/3 cl. 2° assegni depositati da chi non è risultato aggiudicatario.
stato di fatto e di diritto in cui si trova al momento della stipu-
la del contratto di vendita. vani 6), sub 6 (A/10 cl. 2° vani 6), sub. 7 (A/3 cl. 2° vani 7), g) Il saldo del valore di aggiudicazione dovrà essere versato a
Il prezzo base d’asta è pari ad Euro 44.908,00 (quaranta- sub. 8 (A/3 cl. 2° vani 7,5), sub. 9 (C/2 cl. 2° mq. 125) e sub. mezzo di assegni circolari intestati a Progresso srl conte-
quattronovecento/00); più iva se dovuta. 10 (bene comune non censibile); con variazione n. 69791 del stualmente alla stipula dell’atto pubblico di trasferimento
BARI - Via P. Villari 50 OSIMO (AN) - Via Grandi 10 25.02.1991 sono stati variati i subalterni mantenendo i sub. 7 della proprietà del complesso immobiliare che dovrà avveni-
L’offerta dovrà essere corredata da assegni circolari intestati a
Tel. 080 5760111 - Fax 080 5760126 Tel. 071 7276077 - Fax 071 7276084 Coopcostruttori scarl pari al 10%(dieci per cento) della somma e 10, anche come descrizione, sopprimendo il sub. 5, graffato re, semprechè sia stata rilasciata dal Ministero dello
Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14.30-18 Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-18 offerta a titolo di deposito cauzionale infruttifero, sulle spese di con i mappali 297, 303 e 304, il sub. 6, il sub. 8 ed il sub. 9 e Sviluppo Economico l’autorizzazione, entro e non oltre 30
trasferimento. costituendo il sub 11 (ufficio), il sub 12 (abitazione) il sub. 13 (trenta) giorni decorrenti dal giorno 04/04/2012 in caso di
BOLOGNA - Via S. Donato 85 (locali di deposito) ed il sub. 14 (vano comune ai sub. 7 e 12); aggiudicazione di cui alla lettera e) e dal giorno 12/04/2012
Tel. 051 4201711 - Fax 051 4201028 PALERMO - Via G. Sciuti 164 Condizioni di Vendita sono altresì comprese autorimesse distinte con il mappale 192 in caso di aggiudicazione di cui alla lettera f) presso lo stu-
Tel. 091 306756 - Fax 091 342763 a) al prezzo base d’asta oltre IVA se dovuta indicato su ogni sub. 1, 2, 3 e 4 ed un capannone distinto con il mappale 370. dio del Notaio Massimo De Mauro Paternò Castello sito in
RCS MediaGroup S.p.A. Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-18
Trattasi sostanzialmente di complesso immobiliare destinato Ferrara, Viale Cavour n. 142, scala “A”, primo piano, pena la
Dal lunedi al venerdi 9-13,30 / 15-18 singolo immobile
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano b) Chi eventualmente interessato dovrà far pervenire l’offerta ad attività commerciale e civile abitazione, costituito da una rivendita del bene in danno dell’inadempiente.
COMO - Piazza del Popolo 5
d’acquisto in busta chiusa, firmata sui lembi, contenente palazzina uffici, due appartamenti con scantinati, un capanno- h) Le imposte, tasse e competenze dovute al Notaio per la pre-
Tel. 031 243464 - Fax 031 303326 PADOVA - Via Francesco l’indicazione della somma offerta, che non potrà essere infe- ne e un fabbricato con n. 4 autorimesse, compresi impianti disposizione e redazione dei verbali d’asta nonché quelle
Dal lunedi al venerdi 8.30-12.30 / 14.30-18.30 Rismondo 2e int. 8 riore al prezzo base d’asta, ed i dati dell’offerente. generali e industriali, il tutto come meglio specificato nella peri- relative all’atto pubblico di trasferimento di proprietà del-
Tel. 049 6996311 - Fax 049 7811380 Sulla parte esterna della busta dovrà altresì essere apposta la zia redatta dal Dott. A. Sichirollo in data 31/08/2004 e nella l’immobile sono a totale carico dell’aggiudicatario.
Piccola Pubblicità FIRENZE - Lungarno alle Grazie 22
Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-18 dicitura “offerta relativa al complesso immobiliare di perizia di conformità edilizia redatta dal Dott. Ing. M. Rubin in i) Le formalità pregiudizievoli saranno cancellate a cura e spe-
Tel. 055 552341 - Fax 055 55234234 Coopcostruttori con l’eventuale indicazione del lotto”. data 29/07/04. Alcuni impianti, elettrici ed idrotermosanitari, se dell’aggiudicatario, previa istanza, ai sensi dell’art. 64 del
Punti raccolta inserzioni Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-17.30 I dati dell’offerente dovranno comprendere oltre a quelli ana- risultano essere comuni alle diverse unità. D. Lgs n. 270/99.
TORINO - Corso Duca d’Aosta 1
MILANO - Via Solferino 22
Tel. 011 502116 - Fax 011 503609 Per ogni ulteriore informazione, anche relativa allo stato di fatto e di diritto
SPORTELLI Tel. 02 6282 7555 / 7422 - Fax 02 6552436
Dal lunedi al venerdi 9-17.45
Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-18 del complesso immobiliare e per visionare lo stesso, rivolgersi alla
AGENZIE NAPOLI - Vico San Nicola alla dogana 9
Tel. 081 4977711 - Fax 081 4977712
VERONA - Via Carlo Cattaneo, 26
Tel. 045 8011449 - Fax 045 8010375
COOPCOSTRUTTORI S.c.a r.l. - PROGRESSO SRL
Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14.45-17.30 Dal lunedi al venerdi 9-13 / 14-18 in Amministrazione Straordinaria con sede in Argenta (FE),
Via Nazionale Ponente 78 - Dott. Roberto Borzelli - tel. 0532/319601

Per la pubblicità Via Rizzoli, 8 Via Valentino Mazzola, 66/D Vico II San Nicola
alla Dogana, 9
Via Villari, 50
20132 Milano 00142 Roma 70122 Bari
legale e finanziaria RCS MediaGroup S.p.A.
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02 2584 6665/6256 Tel. 06 6882 8650
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11 Tel. 080 5760 111
rivolgersi a: Fax 02 2588 6114 Fax 06 6882 8682 Fax 081 49 777 12 Fax 080 5760 126
Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Cronache 27

Ritratto di gruppo Stretti fra i «fratelli maggiori» e i ventenni «nativi digitali». Un libro analizza i loro miti

La generazione in controtempo gramma contenitore di cartoni


animati giapponesi diventati Sto-

Trentenni in cerca di una voce


ria — alla corte di Francia «Lady
Oscar», sull’Olimpo «Pollon», sot-
to rete «Holly e Benji», saghe che
oggi rivivono grazie a YouTube, si-
gle di Cristina D’Avena che non
smetteremmo mai di cantare. Dai
Faticano a dire «noi» e a imporsi nel discorso pubblico. Fino a quando? figli dei fiori ai nipoti della Caciot-
ta Fetecchia, gloriosa leccornia
esaltata dal giovane Paolo Bono-
Grande festa alla corte di Fran- Il libro i primi ventenni. Andavamo a lis, tra i primi conduttori accanto
cia, c’è nel regno una bimba in scuola con l’Invicta e dalle vacan- a Uan, pupazzo rosa dei nostri po-
più... se vi sentite colpiti al cuore, ze spedivamo cartoline, scriveva- meriggi. Un’infanzia di cultura
come se la Versailles di Fersen e mo agli amici di penna lettere su pop e tv commerciale che sarebbe
Maria Antonietta custodisse un se- carta colorata e imparavamo l’in- ingenuo e ingiusto, avverte Are-
greto solo vostro; se basta dire glese ascoltando Bryan Adams in su, archiviare come semplice pro-
che «sulla cima dell’Olimpo c’è cassetta. Ma siamo stati i primi a dotto del «Grande Piano di Lobo-
una magica città» per farvi torna- L’autore considerare Internet una frontie- tomizzazione» attribuito dagli
re a casa; se pensate che i polsi Alessandro ra da esplorare con fiducia, dimen- analisti ai geni manipolatori del-
sanguinanti della schiacciatrice Aresu, Cagliari sione alternativa accolta senza re- l’evo berlusconiano. Eravamo
Mimì, gli allenamenti nel tempo- classe ’83, sistenze. Pionieri dell’email e del chiusi nelle nostre camerette men-
rale di Oliver Hutton e la schiena laurea in Cd, all’università annegavamo in tre fuori finiva la Guerra Fredda e
dell’attrice Maya imprigionata nel Filosofia mari di fotocopie rilegate con le l’Italia aspettava una rivoluzione
bambù siano l’origine spirali, anni luce dal 2.0. Nati trop- che non è arrivata mai. Avevamo
dei vostri talenti autofla- po tardi per cogliere fino in fondo storie di coraggio e dedizione,
gellatori come della folle la potenza estetica di spalline e ca- con un carico un po’ angosciante
convinzione che la felici- pelli cotonati, abbiamo recupera- di etica nipponica da sacrificio.
tà passi dall’annichilimen- to per un soffio Shine On You Abbiamo preso la nostra strada
to, parliamo di voi, di noi, Crazy Diamond, l’89 l’abbiamo ca- portando con noi questi — tra al-
finalmente. pito dopo, flash indelebili la pri- tri — riferimenti culturali che
I nati tra la fine dei Set- ma nave dall’Albania e la fine di non dovrebbero sfuggire a chi
tanta e i tardi Ottanta, die- Falcone e Borsellino, il passaggio vuol capire questo pezzo d’Italia.
ci milioni di italiani liquida- tra le due Repubbliche ci ha trova- Senza inoltrarci nell’intricata er-
ti alla voce «bamboccioni», ti al bivio tra Take That e Backstre- meneutica del manga, basterà di-
poco attraente e assolutoria et Boys. re che «Mila e Shiro due cuori nel-
per chi ci relega nel mare sta- la pallavolo», la ginnasta «Hi-
tistico dell’eterna adolescen- Un segmento di popolazione
con diversi livelli interni di auto- lary», il golfista «Lotti» hanno av-
za dove facciamo da spalla ai Bim Bum Bam vicinato milioni di bambini alla
fratelli maggiori quarantenni che, È uscito coscienza che fatica a dire «noi» e
imporsi nel discorso pubblico. Ab- bellezza dello sport e all’epica del-
almeno loro, hanno lasciato la ca- a gennaio
per i tipi di biamo miti fondativi ma non una
Mondadori narrativa generazionale. Un’iden-
Dieci milioni «Generazione tità sfuggente e neanche un no- La rete e la tv
Bim Bum me. Un tentativo organico di fissa-
Sono nati fra la fine dei re le coordinate di una generazio-
Un’infanzia di cultura
Settanta e i tardi Ottanta: dieci Bam»: pop e tv commerciale
autobiografia ne in una mappa utile per i più an-
milioni di «ragazzi» liquidati di 10 milioni di ziani intenti a disegnare il futuro Sono stati i primi a esplorare
spesso come «bamboccioni» italiani nati tra di questo Paese è rappresentato Internet con fiducia
il ’75 e il ’90. da un libro appena pubblicato da
Secondo Aresu Mondadori, scritto da Alessandro
sa di mamma e papà per comincia- «molti dei Aresu, filosofo classe 1983 allievo l’autoperfezionamento, se tra loro
re a scegliere, tentare, sbagliare, nostri problemi tra gli altri di Massimo Cacciari ed ci fosse stata una nuotatrice avreb-
progettare, all’inseguimento di derivano Enzo Bianchi. La chiave è nel tito- be avuto la grinta e le fragilità di
miti ancora intatti come la realiz- dal mancato lo-manifesto, «Generazione Bim Federica Pellegrini. Pur nella sua
zazione per diritto dopo faticoso riconoscimento Bum Bam», dal nome di una tra- parzialità, il libro ha il merito di
apprendistato e, perché no, un po- dell’importan- smissione televisiva andata in on- mettere a fuoco riferimenti, arche-
sto fisso. Restiamo i «piccoli», i ra- za di questa da tra il 1982 e il 2002 sulle reti tipi, punti di contatto possibili
gazzi che devono dar retta ai non- generazione» Fininvest-Mediaset. Cominciava con i nati in quel decennio che fa
ni e cambiare indirizzo a sogni e alle quattro del pomeriggio, pro- perno sul 1981, «perduto» per
aspettative, generazione allo stato un’economia paralizzata e una
ameboide dai contorni sfumati. classe dirigente ostaggio di com-
Troppo giovani per essere chiama- plottismi apocalittici che non ha
ti a incarichi di responsabilità in investito, costruito, lavorato per
un sistema che non ti sceglie per rilanciare l’Italia. Di ragioni per es-
cosa sai e quanto puoi imparare, sere arrabbiati e rassegnati, i tren-
ma messi a processo per poca in- tenni ne hanno eccome. Ma sorge
traprendenza e propensione a anche il dubbio che abbiano la-
quel rischio che non ci è stato in- sciato «ai grandi» le parti princi-
segnato come valore. «Di uno che
pali per ritirarsi malinconici e in-
entra nel suo trentesimo anno
compresi nelle loro camerette.
non si smetterà di dire che è gio-
Certo, nell’85 i Righeira uscirono

❜❜
vane», scriveva nel 1961 Ingeborg
Bachmann, salvo poi aggiungere con L’estate sta finendo, «sto di-
che è quello il momento in cui si ventando grande, lo sai che non
è chiamati a «dimostrare ciò che Restiamo i «piccoli», quelli che devono mi va...». Che sia tempo di trovare
la nostra voce e proporci come
realmente si è capaci di pensare e dar retta ai nonni e cambiare sogni protagonisti?
di fare, confessare che cosa ci im-
porti davvero». Siamo in contro- e aspirazioni, troppo giovani per essere Maria Serena Natale
tempo. Più tecnologici dei quaran- chiamati a incarichi di responsabilità msnatale@corriere.it
tenni ma non nativi digitali come © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cibo e impresa Una «rete» che collega le aziende fuori dai circuiti del commercio. Dalla «tricotta» toscana al latte di pecora usato per la cosmesi

Aglio e cioccolato, le invenzioni degli agricoltori artigiani


ROMA — Connubio impos- provare il cioccolato all’aglio un fatturato complessivo di Giuseppe Politi —. Non c’è tware per i navigatori satelli- quello di non fossilizzarsi sui da un incendio. Tra le attività
sibile, in apparenza. E invece può cercare su www.laspesa- circa 150 milioni. Nella rete al- angolo del Paese dove non tari che desiderano evadere, prodotti agricoli. A Passigna- extra, corsi di educazione am-
ha avuto fortuna. Cioccolato incampagna.it e consultare ternativa di Cia è possibile esista qualcosa di veramente uscire fuori dagli itinerari tra- no, sul Trasimeno, Sanni Mez- bientale.
e aglio amalgamati insieme e la mappa dell’agricoltura «sfi- trovare tutto ciò che viene of- interessante da scoprire, as- dizionali. Il programma si zasoma, direttore del centro L’elenco delle prelibatezze
proposti sotto forma di picco- ziosa» sostenuta da brillanti ferto dalla terra, non soltanto saggiare e acquistare. Noi vor- può anche installare in mac- Panta Rei che fa capo a una artigianali offre infinite sor-
li bon bon venduti in confe- imprenditori. La signora San- le proposte esclusive. «La spe- china. Tra gli sforzi delle cooperativa, assieme ai soci prese. Oli, vini, cereali, dolciu-
remmo indirizzare i clienti
zioni assaggio da sei ciascu- dra non si sorprende del suc- sa in campagna valorizza aziende in controtendenza, ha inventato mattoni biologi- mi, formaggi, omogeneizzati.
un’agricoltura viva e vitale, verso questo mercato che me- ci a base di fango e terra di re-
na. Invenzione gastronomica cesso ottenuto grazie alla nuo- rita di essere considerato». Si va dalla «Tricotta divina»,
di Sandra Armeolo, giovane va attività di pasticcera (la sia pure tra mille difficoltà — cupero per la ristrutturazione un nuovo formaggio ovino
ne racconta il significato il Oltre a un portale web de- di edifici rurali. Hanno comin-
socia, assieme a un’amica, di specialità della casa è aglio della Toscana, al latte di peco-
un’azienda cuneese di Cara- secco, in crema, sbriciolato, presidente dell’associazione, dicato, è stato creato un sof- ciato con un fienile distrutto ra molisano per la cosmesi.
glio, specializzata in prodotti disidratato): «Anche il pepe- Da fiori coltivati apposita-
a base di una nota varietà di roncino — dice richiamando mente per finire fritti in pa-
aglio locale. un precedente noto — sem- Gli indirizzi della dopo un passaggio d’ob-
La fattoria fa parte di una brava all’inizio incompatibile bligo nella pastella a un mi-
rete geo-referenziata creata con ingredienti dolci. Poi si è Il sito Il biologico I mercatini scuglio di erbe officinali rac-
da Cia, la Confederazione ita- capito quanto fosse buono e Cliccando sul sito Di queste aziende, 482 Ci sono anche gli indirizzi colte nel Lazio, indicate per
liana agricoltori, nell’ambito da allora la ricetta è diventata www.laspesaincampagna.it si rientrano nel settore bio e delle fiere e dei mercatini esaltare il sapore di pane e
di un progetto che ha come popolare». accede agli indirizzi e alle offrono la vendita diretta di dove le aziende espongono e carne.
obiettivo aprire ai consumato- Sono oltre 500 i prodotti schede di oltre duemila aziende ogni tipo di prodotto, non solo vendono i loro prodotti. Margherita De Bac
ri questo particolarissimo seg- che ogni anno escono dalle agricole artigiane distribuite in alimentare, come i mattoni fatti Obiettivo: comprare mdebac@corriere.it
mento di mercato. Chi vuole aziende agricole artigianali, tutto il Paese con materiale di recupero direttamente dal produttore
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:
28 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Economia
La lente L’intervista Il nuovo consigliere delegato di Intesa Sanpaolo: «Spero che la banca sia un agente di cambiamento del sistema»

LA GARA
AI RENDIMENTI
FRA I CONTI
Cucchiani: il credito non mancherà
Puntiamo sui distretti tecnologici
bene, i più deboli soccombono».
«BLOCCATI» Qualche esempio?
«Nell’industria dell’auto Volkswa-

S ignori, i soldi sul vostro


conto, se ne avete che
avanzano, valgono almeno il
gen cresce e prospera, Saab chiude».
E la Fiat?
«Il gruppo ha fatto grandi progres-
3% netto. Parola di banca.
La crisi del credito non è
«Servono più grandi imprese. All’estero possiamo crescere» si. Ci sono punti di eccellenza sia in
casi di turnaround, ad esempio la
ancora finita e i tassi di Chrysler, sia nell’alta gamma, vedi il
remunerazione dei depositi MILANO — Enrico Tomaso Cuc- ne: l’economia è in calo, gli investi- caso Ferrari e Maserati. Marchionne è
online e dei resuscitati chiani è, da poco più di un mese, a menti rallentano, le famiglie compra- un grande leader e sa affrontare an-
certificati di deposito lo capo di una delle maggiori banche eu- no meno beni durevoli. Per quanto ri- che le sfide più complesse con abilità
dimostrano senza ombra di ropee, dopo una lunga carriera inter- guarda Intesa Sanpaolo, peraltro, gli e determinazione».
dubbio. CorrierEconomia, il nazionale nel mondo delle assicura- affidamenti all’economia italiana so- Ma l’Italia resta il regno dei picco-
supplemento in edicola zioni. Vista dall’angolatura di Banca no pari a 454 miliardi di euro, ben li...
domani con il Corriere della Intesa Sanpaolo la tempesta della cri- più di un quarto del Pil. Il flusso di «È vero: nell’indice di Borsa Euro-
Sera, ha fatto una mappa si non è ancora passata, ma qualche erogazioni a medio-lungo termine è stoxx 50, in cui si collocano i maggio-
delle possibilità offerte dal (primo) segnale si intravede: «Co- salito del 15%. Questi numeri parlano ri gruppi europei, 19 sono le aziende
sistema bancario a chi può mincio a essere moderatamente otti- da soli: pur in una situazione obietti- francesi, 13 quelle tedesche, solo
lasciar fermo il suo cash per mista». quattro le italiane».
un anno. Si va dal 2% netto Dove riesce a vederli i Ma perché servono aziende di
(il livello dei Bot) fino a segnali di ottimismo? grandi dimensioni?
punte che superano il 4%. In «L’Europa sta facendo «Un grande Paese ha bisogno di
lizza i big senza sportello, progressi evidenti anche grandi aziende perché hanno le di-
ma anche le banche strutturali. L’Unione mo- mensioni per affrontare meglio i mer-
tradizionali. Il motore del netaria, che ci ha consen- cati globali, traggono stimolo dalla
cambiamento non è solo il tito di crescere di più e di competizione su scala internazionale
«credit crunch»: c’è anche lo debellare l’inflazione, ha e hanno più mezzi da investire in ri-
zampino della riforma evidenziato i suoi limiti cerca e sviluppo. La Germania, sotto
fiscale, che ha livellato al in assenza di una paralle- questo profilo, è un paradigma per
20% le aliquote dei conti la integrazione economi- tutti».
prima al 27% e ha tenuto ca ed eventualmente an- Sembra di capire che Intesa
fuori i salvadanai elettronici che politica. Ora finalmen- Sanpaolo voglia giocare ancora un
dalla minipatrimoniale dell’1 te il processo di integra- ruolo di banca di sistema, una ban-
per mille (l’ex super bollo) zione è partito: il cosid- ca per il Paese…
imposta sugli investimenti detto fiscal compact è un «La definizione di "banca di siste-
finanziari. Un nuovo regime passaggio di grande rilie- ma" nasce dal ruolo centrale di Intesa
vo e le dichiarazioni di An- nell’economia italiana e dalle quote
gela Merkel, di Sarkozy e più elevate nei principali segmenti di
di Schäuble rappresenta- mercato. Preferirei considerare la no-
no un impegno a progre- stra banca un agente di cambiamento
dire lungo la direzione ne- del sistema».
cessaria». Come?
A cosa sono dovuti Al vertice Enrico Tomaso Cucchiani di Banca Intesa Sanpaolo
«Vogliamo sostenere e accompa-
questi processi, queste gnare le nostre imprese nella loro
accelerazioni? espansione all’estero, aiutarle a mi-
vamente difficile, facciamo la nostra la struttura del passivo di bilancio e Chi è
«Sono proprio due italiani, Mario gliorare struttura finanziaria e patri-
parte». di rafforzare lo stato patrimoniale».
Monti e Mario Draghi, a svolgere un moniale, assisterle nei processi di
Ma dopo le misure della Bce ci si Quindi Intesa Sanpaolo tornerà a
ruolo influente se non trainante. An- consolidamento. Ci piacerebbe avere
aspettava una maggiore disponibili- crescere anche attraverso acquisi-
che Christine Lagarde dal vertice del un ruolo anche nello sviluppo di nuo-
tà a erogare credito. La sensazione zioni? vi poli di eccellenza».
Fondo monetario internazionale, il delle imprese è, invece, molto diver- «Nel breve termine il nostro peri-
Fmi, sta dando un contributo di rilie- Il primo cantiere quale potrebbe
sa... metro rimane costante». essere?
che ha convinto anche gli vo. Non è un caso che tutti e tre abbia- «Nel nostro caso i fondi Bce saran- Si parla spesso del vostro interes- Enrico Tomaso
no cultura ed esperienza internazio- «Guardiamo alle nuove tecnologie.
sportelli più tradizionalisti a no utilizzati per erogare credito e, in se su Mps... Cucchiani (Milano La nostra banca ha numerose partner-
farsi avanti con buoni di nali». parte, per sostenere il debito pubbli- «Non abbiamo in programma di 1950) si è laureato,
Prendiamo la Bce, la rete di sup- ship con le migliori università e i mi-
risparmio e certificati di co che ha importanti tranche in sca- crescere ulteriormente in Italia. La no- nel 1975 gliori centri di ricerca. Pensi al Poli-
deposito. I tassi non sono porto voluta da Draghi sta funzio- denza». stra rete territoriale è capillare, copre all’Università
nando? tecnico di Milano, a quello di Torino,
particolarmente arditi, ma a Avete anche riacquistato i vostri l’intero Paese. Per quanto riguarda Bocconi. Nello stesso alla Normale di Pisa, all’area di ricer-
un anno si spunta quel 3% «La Bce con le misure adottate è bond? l’estero, possiamo contare su una pre- anno ha poi svolto
scesa in campo con decisione per ri- ca di Trieste. Li vogliamo collegare a
netto che sorpassa i Bot e «Si è trattato di un’operazione di senza a supporto delle aziende italia- attività di ricerca alla circuiti di finanziamento, quali i ven-
stoppa la marea solvere il grave problema di liquidità mercato, allo scopo di razionalizzare ne nei più importanti centri finanzia- Harvard Business ture capital, per favorire la nascita di

❜❜
dell’inflazione. Non a caso del sistema bancario europeo. I fondi ri del mondo e su una rete di banche School e nel 1977 ha
messi a disposizione dalla Bce sono start up innovative e nuove società».
in soli sei mesi sono stati commerciali in 11 Paesi, con 31 mila conseguito un Mba a Una Silicon Valley italiana?
aperti 800 mila nuovi conti per lo più sostitutivi del canale di rac- persone. Un bel patrimonio sul quale Stanford.
colta internazionale, interamente pro- «Perché no? Non è facile ma anche
di deposito, anche se solo lavorare e costruire ulteriore svilup- Ha cominciato la altre università, oltre a Stanford, ci
una famiglia su due, sciugato. La capacità di intervento po».
secondo un sondaggio della Bce, la nascita del fondo salva Useremo i fondi Ma è dall’estero che vuole attinge-
carriera alla
Continental Illinois
hanno provato: pensi ai casi di
Oxford e del Mit. È una strada che
firmato da Gfk Eurisko, è al Stati, il probabile paracadute del Fmi re per rafforzare la squadra dei ma-
corrente della nuova è più rallentano la speculazione "contro", Bce anche nager...
National Bank and
Trust di Chicago e tra
dobbiamo percorrere anche nel no-
stro Paese».
favorevole tassazione di dando nuova credibilità e solidità al- «In Intesa ho trovato un manage-
questi prodotti. In Francia e l’eurozona e contribuiscono, unita- per sostenere ment coeso e di prim’ordine. Importa-
il 1979 e l’85 ha
lavorato alla
Sarebbe un segnale, ma come si
fa a schiodare la crescita? Siamo en-
in Germania la liquidità mente all’azione del governo, alla re qualche talento proveniente da cul-
vincolata rappresenta consistente riduzione dello spread: il debito pubblico ture diverse all’interno della nostra
McKinsey a Milano e
New York. È stato
trati in piena recessione?
«Spero che l’uscita dalla recessione
grandezze tra i mille e i 2 200 punti base in meno rispetto al pic- struttura ci aiuterà nel processo di in- quindi per sette anni, sia più rapida di quanto risulta dalle

❜❜
mila miliardi, pari al co». ternazionalizzazione e si tradurrà in fino al ’92, direttore stime. Come tutte le crisi, anche que-
60-70% dei rispettivi Pil. In Ma le banche continuano a tenere chiaro valore aggiunto per le imprese generale del gruppo sta può offrirci interessanti opportu-
Italia, nonostante la troppo stretti i cordoni del credi- italiane che vogliono sfruttare la glo- Gucci, per poi nità. Sta a noi e alle imprese avere la
passione dei risparmiatori to... balizzazione dei mercati». fondare la società di capacità di rinnovarsi, liberarsi da
per la semplicità e il basso «Le banche svolgono un ruolo cru- A proposto di frontiere, Ubs e
rischio, i depositi raccolgono ciale per il buon funzionamento del- Ho dei manager Deutsche Bank tagliano i bonus.
venture capital Srpm.
Nel 1996 l’ingresso
modelli di business vetusti, imparare
dai più bravi a catturare la crescita là
oggi poco più di 500 l’economia del Paese. Occorre bilan- Voi cosa fate?
miliardi, mentre altri 700 ciare il sostegno all’economia reale di prim’ordine, «Le nuove regole di Bankitalia pon-
nel Lloyd Adriatico,
fino a diventarne
dove mercati offrono nuove possibili-
tà».
restano sui conti con i vincoli patrimoniali imposti dal- gono limiti molto precisi che noi ri-
tradizionali. Se la situazione l’Eba (European Banking Authority, ma resto aperto spettiamo scrupolosamente. Mi pare
presidente dal 2001.
Dal 2006 è membro
Tutto ciò come si concilia con la
crisi e la stagnazione europea?
dei mercati dovesse ndr) e con il progressivo deteriora- che sul tema il sistema bancario italia-
migliorare, una discesa dei mento del costo del credito a causa ai talenti stranieri no offra la massima trasparenza. Per
del Board of
management di
«L’Europa ha tanti punti di forza:
conta su un mercato di 332 milioni di
tassi sarà inevitabile. E si dell’attuale congiuntura economica: quanto ci riguarda abbiamo posto il Allianz e responsabile persone ben istruite, il Pil dell’area è

❜❜
tradurrà in una piccola è nell’interesse generale che gli istitu- blocco alle retribuzioni dei dirigenti per Europa, Africa, superiore a quello degli Stati Uniti, il
vittoria strategica per chi, ti di credito siano in salute». di alto livello e abbiamo chiesto loro Sud America. Dal debito pubblico si colloca tra l’80 e il
oggi, avesse vincolato la sua Sì, ma le imprese stentano a otte- un contributo volontario pari al 4% dicembre 2011 è 90%. Il mercato interno è enorme. Mi
liquidità al 3-4% netto. nere finanziamenti... della retribuzione fissa da destinare consigliere delegato pare un buon punto di partenza».
Giuditta Marvelli «Guardi che anche la domanda di al fondo di solidarietà del settore». Nicola Saldutti
© RIPRODUZIONE RISERVATA credito ha subito una forte contrazio- Va bilanciato Quali sono i settori industriali su
di Intesa Sanpaolo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

cui puntate e su cui investite?


il sostegno «Più che ai settori guardo alle im-
prese: in ogni ambito ci sono quelle
all’economia con che vanno bene e altre che fanno fati-
ca. Vincitori e vinti. In una fase reces-
i vincoli dell’Eba siva i player più forti continuano a far

Codice cliente:
Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


Economia 29

Ex municipalizzate Il possibile ruolo di un socio finanziario, Cdp o F2i A2A

Da Tabacci e Fassino di sotto del 56% che le deriva dall’appli-


cazione dell’accordo Edison.
Manager
Giuliano
Zuccoli, fino
a mercoledì
presidente

sì alla SuperEdipower Le ragioni di questi inviti a parteci-


pare sono due. La prima è finanziaria.
Ai nuovi soci Iren e più ancora A2A pos-
sono vendere parte dei loro pacchetti
azionari incassando qualche centinaio
del
consiglio
di gestione
di A2A, è
scomparso
Il sindaco di Torino: aperti anche a Hera e Acea di milioni. A2A ma anche Iren hanno
troppi debiti, in parte frutto avvelena-
to di investimenti sbagliati. «L’acqui-
ieri all’età
di 68 anni

Il progetto SuperEdipower è stato sto del 43% della società elettrica mon-
lanciato dal sindaco di Torino, Piero tenegrina è un disastro», ha spiegato Addio a Giuliano Zuccoli,
Tabacci. Questa partecipazione è esclu-
Fassino, e dall’assessore all’Economia
del Comune di Milano, Bruno Tabacci, sa dai conferimenti a SuperEdipower. il manager che ha fatto grande
È un problema di A2A che A2A deve ri-
nel corso di un convegno sulle ex mu-
nicipalizzate tenuto ieri mattina alla Ca- solvere. Ma sarà con il conferimento il polo milanese dell’energia
sa della cultura, nel capoluogo lombar- delle centrali e dei debiti che la posizio-
do. Prim’ancora che A2A passi dal 20 al ne finanziaria di A2A e Iren migliorerà Primavera 2005, la milanese Aem e i francesi di Electricité de
56% di Edipower e le altre ex municipa- ulteriormente, riaprendo la prospetti- France siglano l’accordo per il controllo di Edison. Che nome
lizzate si suddividano il resto del capi- va del dividendo. Che al momento Ta- dare alla nuova holding comune? «Potremmo chiamarla
tale, in seguito all’accordo con la fran- bacci esclude: «Il Comune di Brescia Electricité de Milan...». In questa battuta c’è molto di Giuliano
cese Edf sulla spartizione del gruppo ha messo in preventivo 28 milioni di Zuccoli, il manager valtellinese (ma milanese di adozione) che
dividendi da A2A, noi zero, perché la si è spento ieri. Ai francesi di Edf quella battuta non è mai
Edison, tutto è già destinato a cambia-
società è stata già depauperata». piaciuta, e forse non l’hanno nemmeno mai capita. Per Zuccoli
re. Come anticipato venerdì dal Corrie- La seconda ragione della SuperEdi- era il modo per sintetizzare un disegno industriale: non tanto,
re, A2A e Iren apporteranno a Edi- power è industriale. Un parco centrali o non precisamente, quello di una «superutility» italiana, di
power le loro centrali termo e idroelet- più numeroso e articolato consente cui rivendicava comunque la primogenitura. Quanto l’idea di
triche con una congrua dote di debiti. economie di scala e maggior efficienza una «grande Aem», l’azienda
In tal modo, la maggiore delle tre im- sino auspicano l’apertura del capitale «Adesso — dice Tabacci — abbiamo in relazione alla domanda nelle diverse elettrica del capoluogo lombardo
prese di generazione, privatizzate anni della SuperEdipower a uno o più soci un interlocutore che conosce la mate- ore del giorno. Se poi entrassero Hera, Il progetto che ha guidato dal 1997 e che ha
fa dall’Enel, aumenterà la potenza in- finanziari. «Il Fondo strategico della ria». In linea con il governo, Fassino e Acea e Acegas che hanno poca o nulla Al lavoro fino portato dai 350 milioni di
stallata da 8.500 megawatt a oltre 16 Cassa depositi e prestiti, il Fondo F2i o Tabacci auspicano l’ingresso nella Su- capacità produttiva propria ma servo- fatturato di allora agli 8 miliardi
mila, diventando il secondo produtto- anche una banca, vedremo», esemplifi- perEdipower delle altre ex municipaliz- no milioni di persone approvvigionan-
all’ultimo di euro attesi, e ai 10 mila
re italiano, poco più di un terzo dell’E- ca il sindaco di Torino. zate: «Hera, Acea e Acegas», elenca Fas- dosi da terzi, SuperEdipower si assicu- per chiudere dipendenti di quando
nel e anche più se si guarda ai me- L’operazione ha l’imprimatur del mi- sino. Le porte sono aperte. La quota di rerebbe grandi clienti-soci e aumente- il divorzio da Edf l’operazione Edipower sarà a
gawattora messi in rete. Tabacci e Fas- nistro dello Sviluppo, Corrado Passera. A2A appare destinata a scendere ben al rebbe il tasso di utilizzazione degli im- regime, nel 2013. Le operazioni
pianti a parità di costi fissi con vantag- Fastweb e Metroweb, l’acquisto
gio di tutti. Il fatto che Acea abbia as- delle rete Enel di Milano, la Edison, la nascita di A2A con i
Panorama sunto l’ex gerente di Edipower può fa- bresciani di Asm, di nuovo la lunga contesa per Foro
cilitare le comunicazioni. E i colloqui Buonaparte sono state le tappe principali della sua carriera.
tra i Comuni di Milano e Bologna sono Tenace, ruvido (ma probabilmente solo in apparenza), di
preferenza è stata espressa alla vigilia iniziati. Si attendono i pronunciamenti Zuccoli si ricordano le divergenze con Renzo Capra di Asm e
Accordo tra Ntv e Rail Europe, che del primo turno di consultazioni dei Mf Global, riviste in rialzo a 1,6
grazie a una rete con 37 mila agenzie degli altri grandi soci: i Comuni di Ge- con Umberto Quadrino di Edison. Tra i «suoi» sindaci ha
saggi. miliardi di dollari le stime delle perdite
di viaggio, 45 siti internet e sei contact nova, Brescia, Piacenza e Reggio Emi- avuto buoni rapporti con Gabriele Albertini, un po’ meno con
del fondo di Jon Corzine, fallito lo
center internazionali apre le porte a lia. Certo, il frazionamento del capitale Letizia Moratti. Lascia — all’età di 68 anni — la moglie e tre
Mutui di liquidità richieste in scorso autunno.
una rete di vendita dei biglietti Italo impone un management professionale figli. Malgrado la malattia, che l’aveva preso da più di un
estesa in tutto il mondo. aumento, secondo Roberto Anedda di Dalla Cgia allarme sul credito alle ed evita egemonie che renderebbero ar- anno, fino all’ultimo ha partecipato ai consigli di A2A: aveva
MutuiOnline.it, da parte delle famiglie aziende: le banche «hanno chiuso i duo l’utilizzo consortile delle capacità un lavoro, l’ultimo, da portare a termine.
Gli industriali di Brescia a favore di che chiedono prestiti da utilizzare per rubinetti» e la stretta è legata anche al produttive della SuperEdipower. Stefano Agnoli
Alberto Bombassei nella corsa per la chiudere mutui già esistenti, o per forte aumento delle insolvenze delle Massimo Mucchetti © RIPRODUZIONE RISERVATA

presidenza di Confindustria. La abbassarne l’importo delle rate. imprese (+36% l’anno scorso). © RIPRODUZIONE RISERVATA

A Zurigo in meno di 4 ore


da Milano a soli 159 euro
Vacanze&Viaggi “Ponti” di primavera in Perù e
Camerun con Azonzo Travel
Emirates cresce in Europa e punta sull’Italia
Entro giugno aumentano i voli per Dubai
Emirates continua a crescere in Europa
e lo fa anche puntando sull’Italia: en-
tro il 1° giugno, infatti, la compagnia
aerea è pronta ad incrementare i voli
nazionali dal nostro Paese per Dubai,
passando dagli attuali 5 giornalieri a 7.
Il primo a essere inaugurato sarà il 2°
volo da Venezia Marco Polo, a partire
dal 25 marzo. Subito dopo, il 1° giu-
Vivace, accattivante, trendy. Zurigo è la città che gno, sarà la volta del 3° volo giornalie- Sono due le proposte di Azonzo Travel per trascor-
non ti aspetti. Affacciata sul lago, tra le cime inne- ro da Milano Malpensa (partenza da rere i ponti del 25/4 e dell’1/5 in terre lontane…
vate delle Alpi, Zurigo è il luogo ideale per chi Milano alle 11.10 e arrivo a Dubai al- Un avventuroso viaggio in Camerun per visitare
vuole trascorrere un weekend insieme, lontano le 19.20; ritorno da Dubai alle 03.40 e con guide esperte il santuario dello scimpanzé di
dal solito tran tran quotidiano. Ce n’è per tutti gu- arrivo a Malpensa alle 08.25). Pongo Songo e il Lago Ossa con uccelli e laman-
sti: cinquanta musei e oltre cento gallerie d’arte, Con una flotta complessiva di 169 ae- tini; quindi la capitale Yaoundè; Ngaoundéré, ca-
rendono interessante una visita in questa dinami- rei e l’apertura delle nuove rotte per Dallas, Lusa- riore vantaggio: la possibilità di viaggiare, senza pitale del Regno di Adamawa; i villaggi tribali del-
ca città svizzera, che vanta anche una vita nottur- ka e Harare, Emirates è oggi in grado di raggiun- costi aggiuntivi, con un bagaglio di 30 kg per le etnie Mbororo e Adamawa, fino a raggiungere
na vivace e “movimentata”. Il centro storico inte- gere ben 121 destinazioni. Grazie a questo ulte- l’Economy, 40 per la Business e 50 per la First il monte Alantika e le popolazioni dei Koma.
ramente preservato è un luogo molto romantico riore investimento in Italia, si conferma così una Class (ossia 10 kg in più rispetto alla media previ- E ancora alla scoperta dei pigmei Baka e alla riser-
per passeggiare e fare shopping, se invece si pas- tra le compagnie aeree maggiormente in crescita sta dalle altre compagnie). va di Dja, patrimonio naturale dell’Unesco.
sa nel “quartiere di tendenza” Zürich-West, qui al mondo, portando a 49 il numero di voli setti- Per i clienti Business Class (oltre ai viaggiatori First Infine una visita alle città di Akonolinga, Messa-
cambia tutto. L’ex zona industriale - ricca di bar, manali per Dubai. I nuovi voli confermano servi- Class) sarà possibile usufruire, su prenotazione, mena e Kribi: con un po’ di relax alle cascate di
ristoranti oltre che di moltissimi negozi all’avan- zi con standard elevatissimi: dalla cucina interna- anche del servizio di transfert con auto privata Lobè e sulle sue spiagge. È un viaggio che richie-
guardia, tra i quali - da non perdere - la torre di zionale servita in volo, con piatti ispirati alla tra- con chauffeur (previsto da casa o dall’hotel; dal- de spirito di adattamento. Partenza il 21/4; ritor-
Freitag, azienda che produce borse originalissime dizione regionale preparati con ingredienti fre- l’aeroporto alla destinazione finale; da e verso no il 6/5. Quota di 2.000 euro a persona in came-
con materiale riciclato dai teloni dei camion. schi, fino all’intrattenimento del sistema ice, con l’aeroporto in occasione di uno scalo). ra doppia (voli internazionali esclusi, su richiesta).
Per chi ama il wellness una pausa relax nel nuovo oltre 1.200 canali. Sugli aerei Emirates sarà possi- È previsto inoltre uno speciale servizio di tran- Supplemento singola: 200 euro.
centro termale Hürlimann Areal, con la sorgente bile chiamare o inviare sms restando comoda- sfert, con lussuosi motoscafi (vere e proprie “li- L’altro viaggio di
Aqui, tra i 35° e i 41°, dove immergersi piacevol- mente seduti. E per i passeggeri c’è anche un ulte- mousine”), per chi viaggia da Venezia. Infine per Azonzo Travel è in
mente sotto le volte secolari di un’antica fabbrica. chi sceglie la Business Class, presso Perù, tra i piccoli
Zurigo dista meno di 4 ore con treni diretti da Mi- il Terminal 3 del Dubai International villaggi andini, con
lano e le Ferrovie Tedesche, in collaborazione Airport sarà possibile usufruire della scorci naturali moz-
con Zurigo Turismo, propongono un’irresistibile prestigiosa Business Class Lounge, zafiato e siti archeo-
promozione: un weekend in “super-saldo”, pre- delle 2 Business Centre, della sala logici. Oltre alla ca-
notabile fino al 29 febbraio, con validità: 1 feb- conferenze e dell’accesso a Internet pitale, Lima, e ad Are-
braio - 31 marzo. L’offerta comprende: pernotta- gratuito. Ma non è tutto: per i palati quipa, si visitano la
mento in hotel 3 stelle Sup., con prima colazione, più raffinati le aree di ristorazione valle del Colca e la
treno a/r da Milano, al costo di 159 euro a perso- offriranno una ampia scelta di spe- regione di Puno,
na anziché 246 euro (prezzo fisso, fino a esauri- cialità calde e fredde provenienti da alla scoperta degli indigeni Aymara. Poi fino al
mento disponibilità dell’hotel). ogni parte del mondo. grande lago Titicaca, a Cuzco e a Machu Picchu
E non è tutto: per le prime 20 prenotazioni c’è an- Dalla sua nascita, nel 1985, Emirates la “città perduta” degli Inca. Unica partenza:
che la ZürichCard gratuita. Airline ha ottenuto oltre 400 ricono- 24/4; ritorno il 5/5. Quota di 2.300 euro a perso-
L’offerta è acquistabile sul sito www.zurigoturi- scimenti internazionali, facendo re- na in camera doppia (voli internazionali esclusi,
smo.com/treno oppure presso gli uffici DB di Mi- gistrare una rapida e costante cresci- su richiesta). Supplemento singola: 400 euro.
lano in Via Napo Torriani 29, o telefonando allo ta superiore al 20% ogni anno. Per info: www.azonzotravel.com, nella sezione
02 67479578; e-mail: promozione@dbitalia.it. Per info: www.emirates.com. viaggi/viaggi speciali pronti; tel. 02 36513294.
a cura di RCS MediaGroup Pubblicità
Codice cliente:

30 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera


Codice cliente:

Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254


31

IN PAGINA Giamblico, il filosofo politeista vanno aggiunti al suo pensiero, giacché egli tentò di fornire una attenzioni. Si tratta di passi provenienti da lettere in cui si parla di


base teoretica al politeismo morente. O, utilizzando un’espressione provvidenza, del catalogo delle virtù, di educazione, nonché di
immediata, di ridare vita alla teologia pagana. Molte sue opere sono sapienza e del buon governo. La fonte di questo lascito pagano è
di ARMANDO TORNO
andate perdute. Per questo la pubblicazione dei Frammenti dalle l’opera di Stobeo, vissuto nel V secolo, del quale l’ultima edizione
Giamblico di Calcide, filosofo della tarda grecità di origine siriana, epistole di Giamblico (Bibliopolis, pp. 688, e 60), impeccabilmente apparve a Berlino tra il 1884 e il 1923 (un paio di volte ristampata).
visse tra il 245 e il 325 della nostra era. Oltre a porre un «circa» curata con introduzioni, testo, traduzione e commento da Daniela Un lavoro immenso per ricordare che «nell’anima consiste l’uomo».
accanto alle date, occorre tener presente che altri punti di domanda Patrizia Taormina e Rosa Maria Piccione, è degna di tutte le © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cultura
Zaslow, un bestseller contro il cancro
Nel suo bestseller L’ultima lezione (Rizzoli, 2008) raccontò la
coraggiosa storia di Randy Pausche, docente malato di cancro
che decise di condividere il suo dramma con gli studenti.
Jeffrey Zaslow, 53 anni, scrittore e firma del «Wall Street
Journal», è morto in un incidente stradale nel Michigan. Stava
andando a presentare il suo ultimo libro, The magic room.

Profili Il rapporto con Lucentini, le tecniche letterarie, le predilezioni private: lo scrittore piemontese rivisitato a un mese dalla scomparsa

Nel retrobottega di Fruttero & L.


Due vite tra dolore e sorrisi
me se le cose alte e geniali non fossero fatte per
loro, che dovevano coltivare soltanto le cose picco-
le e minime.
Fruttero viveva in un mondo di fantasmi e di
congiuntivi, con pochissimi amici, con scarsissimi
rapporti con quella che usiamo chiamare realtà.
Il miracolo di nature diverse che seppero fondersi in uno stile unico Aveva una singolare forma di innocenza e di cando-
re. Come Lucentini, non capiva cosa accadeva nel-
l’esistenza: non afferrava i sentimenti delle perso-
di PIETRO CITATI ne che gli erano vicine o lontane; viveva in una spe-
cie di nuvola, interrotta da lampi di ironia o di dol-

F
ino al 1965, Carlo Frut- cezza. Non conosceva, o conosceva pochissimo, la
tero e Franco Lucenti- vita borghese o operaia di Torino, o le parole che
ni lavorarono alla casa venivano pronunciate ogni giorno a piazza Carigna-

GLI SCRITTORI FRANCO LUCENTINI (A SINISTRA) E CARLO FRUTTERO (GIACOMINOFOTO). NELLA FOTO IN BASSO I FRATELLI EDMOND (A SINISTRA) E JULES GONCOURT
editrice Einaudi: tradu- no o a piazza San Carlo. Quelle parole erano sopra-
cevano Borges e Beckett, leg- tutto, per lui, un ricordo infantile: un mondo di ve-
gevano novità letterarie, scri- spe e di api che portava fedelmente chiuse nella
vevano note e risvolti di pre- memoria. Malgrado questo, i dialoghi, specialmen-
sentazione, partecipavano al- te femminili, della Donna della domenica erano
le famosissime riunioni del meravigliosi per esattezza e per precisione, come
mercoledì. Poi si annoiarono: quella sistematica se Fruttero li avesse colti com’erano nella vita, por-
fabbricazione di letteratura era diventata, per loro, tandoli nelle sue pagine, con tutto il calore e il colo-
intollerabilmente snobistica. Trovarono lavoro in re che li avvolgeva. Quando lessi il libro, ridevo fi-
una casa editrice più grande e più rozza, la Monda- no alle lacrime, per una specie di simpatia conta-
dori, per la quale curarono una rivista di fantascien- giosa, perché quelle vicende, quei dialoghi, quelle
za, «Urania». Avevano molto tempo libero. Così de- abitudini li avevo incontrati migliaia di volte e li
cisero di scrivere, insieme, un romanzo. portavo anch’io nella memoria infantile, con lo
Ma quale romanzo? Volevano scriverlo insieme. stesso calore e colore.
Sapevano di avere due nature completamente op- Ma come è possibile rappresentare perfettamen-
poste, che potevano integrarsi a vicenda, Lucenti- te quello che non si conosce? È il miracolo della
ni, maggiore di qualche anno, aveva una immensa letteratura, la quale inventa e crea ciò che esiste,
cultura: leggeva l’Iliade e la Bibbia in greco ed senza nessun bisogno di esperienza concreta. Così
ebraico; e possedeva una mente filosofica, matema- accadeva, centocinquanta anni prima, a Balzac, il
tica e apocalittica, che lo portava a inventare gran- quale rappresentò nella Comédie humaine tutti gli
di congegni e grandi trame. Fruttero era meno col- strati, oscuri e visibili, della società francese. Non
to: amava soprattutto le letterature inglese e france- aveva tempo di «documentarsi». Aveva tempo sol-
se moderne; e aveva una specie di predilezione per tanto di inventare febbrilmente, il giorno e la not-
la vita quotidiana di Torino. In alcuni racconti, ave- te, senza smettere mai, tutto quello che non aveva
va già rivelato una scrittura narrativa lieve ed ironi- mai incontrato.
ca, un dono del dialogo e della descrizione, come Gli ultimi venticinque anni di vita di Fruttero fu-
in certi scrittori inglesi, che avevano qualche anno rono terribili. Conobbe vicende ed esperienze che
più di lui. Ci fu una lunga e profonda discussione. ancora oggi, se ci ripenso, mi terrorizzano, e che
Lucentini avrebbe voluto scrivere una serie di ro- io, senza il minimo dubbio, non avrei sopportato.
manzi gialli in uno stile basso ed infimo, simile a La lunghissima depressione della moglie: una de-
quello di alcuni recenti scrittori francesi noirs. Alla pressione che non voleva essere guarita, ma peggio-
fine vinse chi, tra i due, era apparentemente più rata, approfondita, aggravata, fino a diventare l’uni-
debole. Il romanzo, al quale si dedicarono — un ca ragione di una esistenza. Poi il suicidio di Fran-
grande romanzo giallo con una trama avviluppata co Lucentini, al quale Fruttero era legato più che a
e complicata — sarebbe stato scritto in stile ingle- sé stesso, da un rapporto infinitamente più stretto
se. e segreto di una amicizia. In questo suicidio ci fu
Nacque così la più singolare forma di collabora- qualcosa di assurdo, che doveva pesare su Fruttero
zione che, forse, la letteratura moderna conosca. I come un rimorso. Lucentini aveva un tumore incu-
fratelli Goncourt erano, come si dice, due corpi in rabile, che lo faceva soffrire moltissimo. Per un mo-
un’anima: avevano la stessa mente, le stesse prefe- tivo che non riesco a comprendere, non sapeva che
renze culturali; e scrivevano nello stesso stile. Frut- oggi esistono cliniche, che alleviano o cancellano
tero e Lucentini lavorarono in un modo profonda- con nuove terapie ogni specie di dolori: per liberar-
mente diverso. Discutevano insieme la trama, i per- allora possedevo in Maremma, a Giuncarico, insie- Donne informate sui fatti. Ora tutto questo è finito: si da questi dolori che diventavano sempre più in-
sonaggi, le vicende minori, quello che si chiama il me a un amico comune, Gianni Merlini, ammini- Italo Calvino è morto, Gianni Merlini è morto, Pie- La coppia tollerabili, si buttò nella tromba delle scale — a fati-
«punto di vista» del libro. Poi, ognuno scriveva stratore delegato dell’Utet. Avevano deciso di co- ro Crommelynck è morto, Carlo Fruttero è morto. ca, sforzandosi con le braccia, perché la tromba del-
una parte o un capitolo: naturalmente nello stile struire una casa al mare, in una pineta presso Casti- In quei bellissimi luoghi abbiamo trascorso molte le scale era stretta e non riusciva a gettarsi nel vuo-
inglese di Fruttero. Infine ciascuno leggeva la parte glione della Pescaia, Roccamare. E Fruttero mi por- decine di anni, forse la parte più importante della Un sodalizio to. Infine ci furono i suoi dolori: i dolori privatissi-
composta dall’altro, la correggeva, e la avvicinava a tava in lettura le prime cinquanta pagine della Don- nostra vita. Abbiamo nuotato, viaggiato, parlato ap- mi di Carlo Fruttero: le operazioni, credo mal con-
quello stile ideale che entrambi, alla fine, avevano na della domenica, in una stesura quasi definitiva. passionatamente di letteratura e di tutto il possibi- duraturo dotte, a cui fu sottoposto negli ultimi anni di vita,
inventato. Questo lavoro di rielaborazione era diffi- Così trascorsero molti anni: si formò una piccola le e l’impossibile. lo offesero e lo torturarono, fino a impedirgli di la-
cilissimo e lunghissimo: più grave, forse, della nor- comunità, alla quale presto si aggiunsero Italo Cal- Come Lucentini, Carlo Fruttero detestava le cose e fecondo sciare il suo letto, sia pure per un attimo.
male scrittura narrativa di un autore unico. Dal traf- vino e la sua famiglia, e l’incantevole Piero Crom- che si proclamavano grandi o, come si cominciò a Forse le sventure non furono straordinarie: per-
fico ingegnoso di quelle quattro mani, doveva na- melynck, l’incisore di Picasso, che ogni anno veni- dire più tardi, grosse: in primo luogo, la grande let- ] Carlo Fruttero, nato a ché c’è sempre una sventura più intollerabile di
scere un’opera compatta, organica, riflessa, senza va da Parigi coi suoi. Ogni anno trascorrevamo due teratura. Sapevano di non essere grandi scrittori: Torino nel 1926, è quella che noi stiamo soffrendo. Straordinaria fu la
lacune né salti di tono. Così fu, difatti, La donna o tre mesi insieme. Facevamo il bagno sulla riva sospettavano che fosse una razza completamente scomparso lo scorso 15 sua pazienza: straordinari furono il suo coraggio, e
della domenica, un bellissimo libro: così fu anche della pineta: gite a Massa Marittima, Pitigliano, So- scomparsa, con Flaubert, Cechov, Proust, Beckett, gennaio a Castiglione la sua forza di sopportazione; se ricordo Giobbe,
A che punto è la notte, un libro forse più geniale, vana, Pienza, San Galgano, in tutta la meravigliosa Borges e qualche altro. Pensavano di essere soltan- della Pescaia (Grosseto) che «cade a terra e fa adorazioni», non esagero af-
dove l’immaginazione di Lucentini ebbe un’espres- Maremma interna: traversate in mare fino all’isola to degli onesti artigiani. Fabbricavano seggiole, sul- ] Negli anni Cinquanta fatto. Fruttero avrebbe potuto protestare contro gli
sione più vasta. di Montecristo; cene in pineta, o a casa mia. Intan- le quali i lettori si sedevano, senza precipitare rovi- Fruttero conobbe Franco dèi o intentare un processo a Dio, alla Sua giusti-
Nel 1968 conobbi per la prima volta Carlo Frutte- to, anno dopo anno, nascevano romanzi, racconti, nosamente al suolo: o scarpe, che tutti, uomini e Lucentini (1920-2002), zia, alla Sua provvidenza. Non protestò nè intentò
ro. Venne a trovarmi in una casa di campagna che saggi: da Se una notte d’inverno un viaggiatore a donne, infilavano al piede, senza dover tagliare il con il quale più tardi processi: non gli pareva elegante. Tacque. Io gli di-
pollice o il calcagno, come le sorelle maggiori di avviò una lunga e cevo che aveva la pazienza, la bontà, la dolcezza di
Cenerentola. Entrambi guardavano le cose fruttuosa collaborazione un santo. Avevo ragione: possedeva i doni misterio-
dal basso, con ironia, sempre in tono in campo letterario si che distinguono un santo. Ma lui protestava: non
medio, con una specie di scetticismo ] Il primo grande gli piaceva essere un santo; certo perché non lo tro-
Al contrario dei fratelli Goncourt stoico. Era un tono molto piemon-
tese: una forma di ininterrotto fal-
successo del duo
Fruttero e Lucentini fu il
vava spiritoso. Preferiva parlare di un libro o di una
persona, o farsi raccontare una storia, o scherzare
setto. Penso che Cavour, il genio romanzo La donna della sopra qualcosa, o dire qualche lieve perfidia.
non erano due corpi in un’anima: della razza, pensasse e parlasse
così, e lo vedrei benissimo mac-
domenica, uscito da
Mondadori nel 1972.
Mai, sino alla fine, perse il dono di ridere: o, per
meglio dire, di sorridere, perché non aveva più for-
chinare e fantasticare nelle pagi- Seguirono altri bestseller za di ridere a bocca aperta, con gioia, con occhi ra-
erano distanti per gusti e idee ne di A che punto è la notte, in-
sieme alla misteriosa setta gno-
come A che punto è la
notte (1979), Il palio
diosi, come aveva fatto per quasi tutta la vita. Era
un lieve, incantevole sorriso: niente era più com-

❜❜
stica. Penso che, qualche volta, delle contrade morte movente di questo dono squisito di sorriso, che
Fruttero e Lucentini abbiano ecce- (1983), La prevalenza portava una specie di quieta pacificazione sopra i
duto in understatement per una spe- del cretino (1985) dolori di tutti gli esseri.
cie di sfiducia nelle proprie capacità, co- © RIPRODUZIONE RISERVATA
32 italia: 515249535254 Domenica 12 Febbraio 2012 Corriere della Sera

Eventi
Sofferto «Ecce Homo», statua
MOSTRE ALL’ESTERO in legno di Pedro de Mena Y
Medrano (1628-1688), dal
Museo di Scultura di Valladolid
LISBONA

L’appuntamento Trenta sculture


del barocco spagnolo raccontano la
religiosità come partecipazione emotiva

Corpi
di dolore
La rappresentazione del patetico
che accomuna le crisi di ogni epoca
di ANDREA NICASTRO nei secoli rimanendo comunque carica di
La guida sete e pronta alla processione di Pasqua».

L’
estate scorsa, papa Ratzinger è Nel ’500 l’influenza dominante è quella
stato in Spagna a celebrare la fiamminga, nel ’600 invece la Corte acqui-
Giornata Mondiale della Gioven- È visitabile fino sta opere che salpano da Genova, i maestri
tù. Come negli Usa, in Germania al 25 marzo spagnoli visitano gli studi italiani dov’è lo-
o in Australia ha dedicato un giorno alla Cuerpos de ro possibile vedere e toccare le statue della
via Crucis, ma solo a Madrid ciascuna sta- dolor, le classicità. Quando tornano in patria le ope-
zione si è potuta trasformare in opera d’ar- immagini re si «italianizzano». È Vasari a raccontare
te. Il Paseo de Recoletos sembrava un mu- del sacro di uno «spagnolo» che lavorò per Braman-
seo a cielo aperto. C’erano Vergini piangen- nella scultura te e, «venuto a vedere le cose di Michelan-
ti, Cristi trafitti, martiri e santi sofferenti. spagnola tra il gelo» copiò i cartoni della Sala del Consi-
Spesso le statue erano inserite in quinte ba- 1500 e il 1750, glio di Firenze. Era Berruguete.
rocche altrettanto elaborate, dipinte, co- mostra ospitata Nel ’700, al cambio della dinastia re-
perte di sete e broccati. Le lacrime e il san- dal Museu gnante, con i Borboni arrivano anche arti-
gue di quei capolavori arrivati da ogni an- Nacional de sti francesi e tutta la produzione ne è in-
golo del Paese stridevano con i calzoncini Arte Antiga fluenzata. Però ogni regione, proprio co-
corti e le bandierine colorate dei Papa di Lisbona. me accade in Italia, mantiene caratteristi-
boys. Le oltre trenta che proprie. C’è un’enorme differenza tra
Quelle statue cariche d’oro e di dolore sculture esposte la produzione andalusa, più calda e sen-
sono l’impronta tangibile lasciata della provengono suale, rispetto a quella castigliana rigoro-
Controriforma sulla Spagna. Bando ai nu- dalla collezione sa e gerarchica.
di, alla mitologia e a quell’umanesimo rina- del Museo «Miguel de Unamuno diceva a fine
scimentale che tanto aveva destabilizzato Nacional ’800 che la religiosità in Spagna è più sof-
clero e corona. Di questa realtà artistica, ri- de Escultura, ferta rispetto, ad esempio, al Portogallo
flesso dei giochi di potere dell’epoca e di di Valladolid, dove la fede si vive come festa piuttosto
una spiritualità che ha partorito Santa Te- in Spagna. Tra che come penitenza. Quando abbiamo
resa d’Avila e Sant’Ignazio di Loyola, parla gli artisti Cano, programmato la mostra — racconta Ani-
la mostra aperta al Museu Nacional de Ar- Berruguete, sio — abbiamo subito collegato queste
te Antiga di Lisbona: «Cuerpos de dolor», Leoni, Salzillo, statue "dolorose" alla crisi economica del-
la immagine del sacro nella scultura spa- Fernández la Lisbona di oggi. Ci abbiamo riso sopra.
gnola (1500-1750). Info: www. Ma al momento di stabilire il prezzo d’in-
Franco Anisio è il curatore scientifico mnarteanti- gresso non abbiamo potuto mettere più
del museo. Il suo italiano è quello del cul- ga-ipmu- di 5 euro. Per il meglio di tre secoli di sto-
tore dell’arte innamorato del nostro Paese: seus.pt, in ria spagnola c’è da flagellarsi e invocare
«Il Concilio di Trento — spiega al Corriere portoghese la Provvidenza».
— aveva stabilito che ogni cosa potesse av- anicastro@corriere.it
vicinare il popolo incolto alla fede sarebbe
stato ben accetto. Così, soprattutto, in Ca-
stiglia ma anche negli altri territori della
Corona spagnola, gli artisti vengono messi La storia Dopo il Rinascimento di Carlo V, la Controriforma sovverte gli ideali artistici
al servizio della Controriforma. Si diffonde

Dal rigore ascetico ai supplizi della carne


quell’uso delle processioni di immagini sa-
cre che ancora oggi esiste in tutti i possedi-
menti ex borbonici, incluso il Sud Italia.
Vengono commissionate imponenti mac-
chine sceniche, gruppi scultorei impressio-
nanti che mantengono il carattere soffe-
rente e mistico di tutta l’arte spagnola».
Le statue esposte provengono dal Mu-
Il senso della Spagna per il misticismo
seo Nazionale di Scultura di Valladolid in di FRANCESCA BONAZZOLI della popolazione contadina e analfabeta desengaño, che all’età del Rinascimento di
Spagna, il «Prado della scultura». Ci sono senza benefici, gli olandesi e gli inglesi prote- Carlo V subentra quella della Controriforma

I
le opere dei maestri dei secoli d’oro spa- l 15 settembre 1556, lasciando attonita stanti attraversavano gli oceani per vendere di suo figlio Filippo II il quale visse a sua vol-
gnoli: Berruguete, Juan de Juni, il milanese l’Europa, Carlo V abbandonava Madrid le loro merci e importarne di nuove, dall’An- ta gli oltre quarant’anni di regno chiuso nel
Pompeo Leoni, Gregorio Fernández, Alon- per il monastero di San Jeronimo di Yu- tartide al Caribe. Legata alla proprietà immo- monastero-fortezza-sepolcro di famiglia del-
so Cano, Pedro de Mena, Pedro de Sierra, ste, fra le montagne dell’Estremadura, bile della terra, la Spagna risprofondava ine- l’Escorial, poco fuori Madrid. A Toledo, in-
Salzillo. I temi evangelici ossessivamente dove morì venti mesi dopo. A cinquantaset- sorabile nell’ascetismo del suo antico spirito tanto, i corpi immateriali di El Greco e a Sivi-
ripetuti, il dolore dei martiri e degli asceti te anni era già un uomo stanco. Al termine mudejar, quella mistica-sensuale di origine glia i santi austeri di Zurbaran, simili a idoli
elevato a modello sono proposti con un’i- di continue guerre per difendere la cristiani- arabo musulmana che nella penisola iberica intoccabili e incorruttibili, esprimevano il ri-
conografia marcata, facile da capire in pre- tà, gli era toccato di sottoscrivere la pace di si era fusa con la cultura latino-romanza e gore cavalleresco e ascetico di questa spiri-
sepi, pale d’altare, baldacchini. Il materiale Augusta che accettava il principio cuius re- ebraica. Un corto circuito fra spirito e carne; tualità eroica.
è soprattutto il legno, più leggero ed eco- gio eius religio: di fatto il riconoscimento del- fatalismo e libero arbitrio; spiritualità e Poi qualcosa si spezza, i nervi non reggo-
nomico della pietra. Ottimo anche da di- la dottrina luterana. E nonostante concen- fisicità; estasi ed erotismo; dolore e piacere. no più. Quell’estremo senso dell’onore e
pingere per una resa dell’incarnato che ac- trasse su di sé un enorme potere militare e È in questo contesto di «mudejarizzazione» quella religiosità ascetica si sciolgono in
centua l’impatto scenico e la sensualità, territoriale, si era reso conto che la vecchia o, detto con un concetto occidentale, di pianto. La peste, la povertà estrema, le malat-
componente indissolubile del «dolore» idea dell’Impero stava tramontando per far tie di un popolo stremato (a Siviglia la popo-
spagnolo. posto all’Europa dei nuovi Principi. La Spa- lazione di dimezza dopo la peste del 1649 e
«Queste figure cupe sono una peculiari- gna, uscita con lui quasi all’improvviso da Sangue nel cielo la contrazione economica) chiedono il soc-
tà ispanica — spiega ancora Anisio —. un lungo Medio Evo, si ritrovava già all’an- Un popolo stremato da fame e peste corso di divinità più vicine, umane, carnali, Austero
Danno l’impressione di un mondo isolato golo, sommersa dall’oro che arrivava dalle chiede il soccorso di divinità che che soffrano come gli uomini e in cui gli uo-
che si bea della propria opulenza e dei pro- colonie, ma pur sempre in un angolo cieco. mini possano riconoscere il proprio dolore. Il «Cristo crocefisso» di Francisco de
pri canoni. Invece la mostra permette di Mentre con quell’oro gli spagnoli costrui- soffrano come gli uomini e nelle quali Il popolo chiede che i propri idoli siano stra- Zurbarán (1627, Art Institute, Chicago) è un
apprezzare come la tipica Madonna spa- vano chiese, palazzi, monasteri ed estendeva- si possa riconoscere il proprio dolore ziati, sanguinanti, esibiscano le stesse pia- classico esempio del rigore e della spiritualità
gnola adorna di broccati possa cambiare no i latifondi lasciando l’ottanta per cento ghe e piangano come loro. C’è bisogno di ri- eroica della scultura spagnola dell’epoca

Codice cliente:
Corriere della Sera Domenica 12 Febbraio 2012 italia: 515249535254
Eventi 33

Il Prado della scultura La collezione di statue sacre in mostra a Lisbona Star del barocco Insieme a Juan de Juni e Gregorio Fernández, Alonso
proviene dal Museo Nacional de Escultura di Valladolid, detto il Prado della Berruguete (1488–1561) è tra gli scultori più importanti del barocco spagnolo
scultura. Sito nel Collegio di San Gregorio (XV secolo), il museo raccoglie sculture presenti a Lisbona. Visse a lungo in Italia, dove divenne pittore (attività mai
religiose di ogni tipo (pale d’altare, stalli del coro, monumenti funerari, sculture abbandonata completamente) influenzato da Pontormo e Rosso Fiorentino, ma
processionali…) e materiale (legno, bronzo, pietra, argilla e avorio), appartenenti soprattutto da Michelangelo. Rientrato in Spagna, divenne pittore di corte di
al periodo compreso tra il XIII e il XVIII secolo. Dal dicembre scorso il museo Carlo V, ma fu attivo soprattutto come scultore, fondendo in opere policrome
custodisce la collezione dell’antico Museo Nazionale delle Riproduzioni Artistiche elementi di cultura italiana con i caratteri della scultura tardogotica spagnola

Suggestioni Attraverso il linguaggio corporeo l’interiorità più intima, fatta di piacere e sofferenza, trova il modo di esprimersi all’esterno senza barriere

L’enigma di quell’ambigua saggezza Hanno detto Naturalmente le cose non sono poi co-
sì semplici. C’è nel dolore del corpo una
domanda che da sempre tormenta il pen-
siero degli umani, in ogni epoca, cultura
e civiltà. Unde malum? chiedeva Agosti-

che fa coincidere istinto e ragione


no. Certo, anche il dolore corporale ha