Sei sulla pagina 1di 45

ALMANACCO ASTRONOMICO per ASTROLOGI 2012

a cura di giancarlo ufficiale (kg. 96,200)

Sosteniamo da tempo che i fenomeni celesti costituiscono il presupposto essenziale per una corretta investigazione astrologica. I moti di luminari, pianeti e stelle tanto nella Sfera Celeste che nella Sfera Locale devono essere ben conosciuti dall’interprete per un giudizio che sia il più puntuale possibile, perlomeno nei limiti imposti dalla dottrina e dalla capacità del singolo, professionista, ricercatore o appassionato che sia.

Ciò che qui segue delinea il nostro personale contributo, affinché attraverso schemi e tabelle gli eventi celesti salienti relativi al 2012 siano facilmente individuabili, in modo da trarne interpretazioni proficue tanto per l’astrologia genetliaca che per quella cattolica.

Il nostro lavoro è suddiviso in sei sezioni:

1 – eclissi di Sole e di Luna;

2 – calendario lunare;

3 – calendario solare;

4 – calendario dei pianeti;

5 – calendario delle stelle;

6 – apparizione di comete visibili ad occhio nudo.

La scelta di porre al primo posto le eclissi non è casuale. Infatti queste costituiscono il fenomeno più eclatante delle variazioni luminose, che compongono il fondamento su cui si erige l’intero edificio dell’astrologia tradizionale (o classica che dir si voglia).

Seguono poi gli eventi dei luminari, sulla cui importanza è superfluo soffermarci, essendo almeno questo un principio condiviso da ogni scuola di pensiero. Della Luna segnaliamo le quattro fasi principali, evidenziando in grassetto le sizigie che precedono l’entrata del Sole in un Segno tropico. Ed inoltre i Nodi ed i Ventri, sempre utili all’interprete accorto e sapiente. Del Sole segnaliamo non solo l’ingresso nei Segni, ma anche le Congiunzioni e le Opposizioni ai pianeti, evidenziando – lì dove si forma – l’eventuale kazimi. In merito a quest’ultimo è doveroso precisare che non ci siamo attenuti alla versione strettamente fisica, ossia della differenza in Latitudine di 0°16’, ma a quella per così dire più liberale che le assegna 1°. In effetti i 16’ costituiscono – per i pianeti esterni – una vera e propria occultazione del pianeta alla vista, e per i pianeti interni o una mini–eclisse nel caso della Congiunzione inferiore o di un’occultazione nel caso della Congiunzione superiore. L’estensione di questa misura a 1° segnala comunque la presenza dell’astro nella corona solare o comunque in quella zona così illuminata dai raggi solari da impedirne comunque la visibilità. Perciò gli influssi non differiscono in un caso o nell’altro.

Per i pianeti, oltre ai consueti fenomeni segnalati nelle Effemeridi, abbiamo concesso un certo risalto alle fasi eliache (o epicicliche): Congiunzione al Sole, tempi di invisibilità, levate e tramonti eliaci, stazionarietà mattutina e vespertina. Eventi che per primi devono essere investigati da un astrologo che abbia idea di quel che sta facendo.

Criteri analoghi abbiamo seguìto per i calendari delle stelle, sebbene limitandoci alle fasi principali: levata e tramonti eliaci, con tabelle dedicate a sei località italiane, scelte non solo in base all’estensione territoriale, ma anche alla latitudine geografica, in modo da coprire in modo soddisfacente l’intero territorio nazionale.

Questa edizione contiene delle novità rispetto alle precedenti: la Prima e l’Ultima visibilità della Luna oltre che per Roma è stata calcolata anche per le latitudini di Milano e di Palermo, nella tabella delle fasi lunari sono stati evidenziati i Noviluni ed i Pleniluni eclittici, in quella degli apogei e perigei della Luna gli assoluti, ma soprattutto a fine testo è stato inserito il Calendario di tutti i fenomeni astronomici dettagliati in precedenza. Mi è parso uno sforzo utile a beneficio di coloro che hanno la bontà di consultarci.

Tutte le ore riportate nell’Almanacco sono in Tempo Universale.

Sole

ANULARE DEL 20–21.05.2012

ECLISSI

SAROS N. 128 MAGNITUDINE 0,9432

inizio eclisse:

20 h 56 m TU 131°04’ E

10°53’ N

inizio centralità:

22 h 09 m

108°43’ E

21°09’ N

massimo eclisse:

23 h 59 m

179°22’ E

49°32’ N

fine centralità:

1 h 36 m

“ 21.05

101°10’ W

32°55’ N

fine eclisse:

2 h 03 m

120°55’ W

1°57’ N

La linea di centralità dell’eclisse inizia ad apparire all’alba presso l’Estremo Oriente (Birmania, Thailandia) dove il Sole sorge già coperto dalla Luna, prosegue in Cina e in Giappone (dove l’eclisse è totale), attraversa gli U.S.A. occidentale per terminare negli stati centrali. In Mongolia, Siberia, Filippine, isole dell’Oceania, Alaska, Canada e Messico l’eclisse è parziale. Questa eclisse comincia ad “invecchiare”: infatti, essendosi formata la prima volta intorno al Polo Sud, si sta dirigendo lentamente verso quello Nord.

infatti, essendosi formata la prima volta intorno al Polo Sud, si sta dirigendo lentamente verso quello

2

TOTALE DEL 13.11.2012

SAROS N. 133 MAGNITUDINE 1,0500

inizio eclisse:

19 h 38 m TU

150°09’ E

4°28’ S

inizio centralità:

massimo eclisse:

20h36m “

133°05’ E

158°24’ W

11°57’ S

40°37’ S

fine centralità:

22 h 18 m 23 h 47 m

79°58’ W

29°33’ S

fine eclisse:

0 h 45 m

“ 14.11

97°33’ W

22°09’ S

La linea di centralità attraversa l’Australia settentrionale e poi l’Oceano Pacifico senza incontrare altre terre emerse. In Nuova Zelanda il fenomeno è parziale, ed in Cile il Sole tramonta parzialmente eclissato, ma la totalità si compie con il Sole già sotto l’orizzonte. Il ciclo di saros cui l’eclisse appartiene essendo dispari indica che essa s’è formata la prima volta presso il Polo Nord, ed ora, superato di poco l’equatore, si dirige lentamente verso il Polo Sud.

poco l’equatore, si dirige lentamente verso il Polo Sud. Le fasce in grigio scuro dei due

Le fasce in grigio scuro dei due grafici (scaricati dal sito www.eclipse.org.uk) mostrano le regioni della Terra nelle quali l’eclisse è totale, mentre quelle in grigio medio lì dove l’eclisse è parziale, ossia quelle zone in cui il Sole è parzialmente oscurato dal disco lunare. Le linee perpendicolari alla fascia di centralità mostrano le zone in cui l’eclisse è visibile all’alba (ad ovest) e al tramonto (ad est). Il semicerchio rosso verticale che congiunge i poli rappresenta il meridiano 0 (o di Greenwich), e quella ad esso perpendicolare l’equatore terrestre.

3

Luna

PARZIALE DEL 4.06.2012

SAROS N. 140 MAGNITUDINE 1.3183

inizio eclisse:

8 h 46 m TU

9 h 53 m

inizio parzialità:

massimo eclisse:

11 h 03 m

fine parzialità:

12 h 07 m

fine eclisse: 13 h 20 m

m “ fine parzialità: 12 h 07 m “ fine eclisse: 13 h 20 m “

Fenomeno non osservabile in Italia.

4

PENUMBRALE 28.11.2012

SAROS N. 145 MAGNITUDINE 0.9155

inizio eclisse:

massimo penumbrale:

fine eclisse:

12 h 13 m TU 14 h 33 m 16 h 53 m

penumbrale: fine eclisse: 12 h 13 m TU 14 h 33 m “ 16 h 53

Fenomeno non osservabile in Italia.

5

LUNA

In grassetto nero sono indicate le sizigie stagionali, in grassetto rosso le eclissi.

TABELLA DELLE FASI

P. Q. ( )

PLENILUNIO ( )

U. Q. ( )

NOVILUNIO ( )

data

ora

data

ora

data

ora

data

ora

1.01

h 15 m

6

9.01

h 30 m

7

16.01

h 08 m

9

23.01

h 39 m

7

31.01

h 10 m

4

7.02

21

h 54 m

14.02

17

h 04 m

21.02

22

h 35 m

1.03

1

h 22 m

8.03

h 40 m

9

15.03

1

h 25 m

22.03

14

h 37 m

30.03

19

h 41 m

6.04

19

h 19 m

13.04

10

h 50 m

21.04

h 19 m

7

29.04

h 58 m

9

6.05

h 35 m

3

12.05

21

h 47 m

20.05

23

h 47 m

28.05

20

h 16 m

4.06

11

h 12 m

11.06

10

h 41 m

19.06

15

h 02 m

27.06

h 31 m

3

3.07

18

h 52 m

11.07

h 48 m

3

19.07

h 24 m

4

26.07

h 56 m

8

2.08

h 27 m

3

9.08

18

h 55 m

17.08

15

h 55 m

24.08

13

h 54 m

31.08

13

h 58 m

8.09

13

h 15 m

16.09

h 11 m

2

22.09

19

h 41 m

30.09

h 19 m

3

8.10

h 33 m

7

15.10

12

h 03 m

22.10

h 32 m

3

29.10

19

h 50 m

7.11

h 36 m

0

13.11

22

h 08 m

20.11

14

h 31 m

28.11

14

h 46 m

6.12

15

h 32 m

13.12

h 42 m

8

20.12

h 19 m

5

28.12

10

h 21 m

       

TABELLA NODI E VENTRI

TABELLA APOGEI E PERIGEI

NODI

   

VENTRI

APOGEO

PERIGEO

6.01

14

h 29 m

l

13.01

h 17 m

9

–5°10’

data

ora

data

ora

19.01

18

h 27 m

k

26.01

h 14 m

9

+5°06’

2.01

20

h 20 m

17.01

21

h 29 m

2.02

20

h 01 m

l

9.02

13

h 15 m

–5°02’

30.01

17

h 43 m

11.02

18

h 33 m

15.02

20

h 15 m

k

22.02

12

h 59 m

+5°00’

27.02

14

h 03 m

10.03

10

h 03 m

29.02

22

h 35 m

l

7.03

18

h 11 m

–5°01’

26.03

h 05 m

6

7.04

17

h 00 m

13.03

20

h 41 m

k

20.03

14

h 36 m

+5°02’

22.04

13

h 50 m

6.05

h 34 m

3

28.03

h 16 m

0

l

4.04

h 46 m

0

–5°07’

19.05

16

h 14 m

3.06

13

h 21 m

10.04

h 48 m

0

k

16.04

16

h 44 m

+5°10’

16.06

1

h 25 m

1.07

18

h 02 m

24.04

h 43 m

3

l

1.05

h 18 m

8

–5°15’

13.07

16

h 48 m

29.07

h 31 m

8

7.05

h 43 m

9

k

13.05

21

h 27 m

+5°17’

10.08

10

h 53 m

23.08

19

h 40 m

21.05

h 20 m

9

l

28.05

15

h 12 m

–5°18’

7.09

h 01 m

6

19.09

h 53 m

2

3.06

20

h 38 m

k

10.06

h 33 m

4

+5°17’

5.10

h 44 m

0

17.10

1

h 03 m

17.06

15

h 41 m

l

24.06

20

h 17 m

–5°13’

1.11

15

h 31 m

14.11

10

h 23 m

1.07

h 46 m

5

k

7.07

12

h 12 m

+5°10’

28.11

19

h 36 m

12.12

23

h 15 m

14.07

20

h 54 m

l

21.07

23

h 36 m

–5°05’

25.12

21

h 21 m

   

28.07

10

h 35 m

k

3.08

18

h 21 m

+5°03’

in grassetto l’apogeo ed il perigeo assoluti.

11.08

h 04 m

0

l

18.08

h 30 m

2

–5°01’

24.08

11

h 37 m

k

30.08

22

h 13 m

+5°01’

7.09

h 07 m

2

l

14.09

h 52 m

6

–5°03’

20.09

12

h 54 m

k

27.09

h 53 m

0

+5°06’

4.10

h 15 m

5

l

11.10

13

h 31 m

–5°11’

17.10

18

h 27 m

k

24.10

h 16 m

4

+5°15’

31.10

10

h 35 m

l

7.11

21

h 26 m

–5°18’

14.11

h 38 m

4

k

20.11

h 46 m

9

+5°18’

27.11

17

h 03 m

l

5.12

h 08 m

4

–5°16’

11.12

15

h 57 m

k

17.12

17

h 13 m

+5°14’

24.12

22

h 26 m

l

     

PRIMA E ULTIMA VISIBILITÀ DELLA LUNA ALLA LATITUDINE DI ROMA (41°54’N)

S=sorgere

T=tramonto

 

ULTIMA VISIBILITÀ

 

PRIMA VISIBILITÀ

data

ora S. Sole

ora S. Luna

data

ora T. Sole

ora T. Luna

22.01

h 31 m

6

h 35 m

5

24.01

16

h 13 m

17

h 49 m

20.02

h 59 m

5

h 47 m

4

23.02

16

h 51 m

18

h 43 m

21.03

h 10 m

5

h 15 m

4

23.03

17

h 25 m

18

h 33 m

19.04

h 22 m

4

h 10 m

3

22.04

17

h 58 m

19

h 21 m

19.05

h 45 m

3

h 40 m

2

22.05

18

h 29 m

19

h 55 m

18.06

h 34 m

3

h 36 m

2

21.06

18

h 48 m

19

h 59 m

17.07

h 49 m

3

h 11 m

2

21.07

18

h 38 m

19

h 37 m

16.08

h 18 m

4

h 00 m

3

19.08

18

h 03 m

18

h 38 m

15.09

h 49 m

4

h 02 m

4

18.09

17

h 13 m

18

h 20 m

14.10

h 20 m

5

h 00 m

4

17.10

16

h 24 m

17

h 43 m

12.11

h 55 m

5

h 59 m

3

15.11

15

h 48 m

17

h 21 m

12.12

h 28 m

6

h 12 m

4

14.12

15

h 39 m

17

h 13 m

PRIMA E ULTIMA VISIBILITÀ DELLA LUNA ALLA LATITUDINE DI MILANO (45°28’N)

S=sorgere

T=tramonto

 

ULTIMA VISIBILITÀ

 

PRIMA VISIBILITÀ

data

ora S. Sole

ora S. Luna

data

ora T. Sole

ora T. Luna

21.01

h 55 m

6

h 15 m

5

24.01

16

h 17 m

17

h 58 m

20.02

h 18 m

6

h 08 m

5

22.02

16

h 59 m

17

h 55 m

21.03

h 23 m

5

h 29 m

4

23.03

17

h 39 m

18

h 53 m

19.04

h 30 m

4

h 21 m

3

22.04

18

h 18 m

19

h 46 m

19.05

h 48 m

3

h 45 m

2

22.05

18

h 55 m

20

h 21 m

18.06

h 34 m

3

h 38 m

2

21.06

19

h 15 m

20

h 22 m

17.07

h 51 m

3

h 14 m

2

21.07

19

h 03 m

19

h 54 m

16.08

h 25 m

4

h 07 m

3

19.08

18

h 23 m

18

h 51 m

14.09

h 00 m

5

h 04 m

3

18.09

17

h 27 m

18

h 26 m

14.10

h 38 m

5

h 17 m

4

17.10

16

h 33 m

17

h 46 m

12.11

h 18 m

6

h 20 m

4

15.11

15

h 52 m

17

h 24 m

12.12

h 54 m

6

h 38 m

5

14.12

15

h 40 m

17

h 17 m

PRIMA E ULTIMA VISIBILITÀ DELLA LUNA ALLA LATITUDINE DI PALERMO (38°08’N)

S=sorgere

T=tramonto

 

ULTIMA VISIBILITÀ

 

PRIMA VISIBILITÀ

data

ora S. Sole

ora S. Luna

data

ora T. Sole

ora T. Luna

22.01

h 19 m

6

h 23 m

5

24.01

16

h 19 m

17

h 51 m

20.02

h 51 m

5

h 38 m

4

23.02

16

h 53 m

18

h 39 m

21.03

h 08 m

5

h 11 m

4

23.03

17

h 21 m

18

h 25 m

20.04

h 23 m

4

h 38 m

3

22.04

17

h 49 m

19

h 09 m

19.05

h 52 m

3

h 45 m

2

22.05

18

h 16 m

19

h 41 m

18.06

h 43 m

3

h 44 m

2

21.06

18

h 33 m

19

h 48 m

17.07

h 57 m

3

h 19 m

2

20.07

18

h 26 m

18

h 58 m

16.08

h 22 m

4

h 04 m

3

19.08

17

h 54 m

18

h 36 m

15.09

h 48 m

4

h 00 m

4

17.09

17

h 11 m

17

h 44 m

14.10

h 14 m

5

h 55 m

3

17.10

16

h 25 m

17

h 50 m

12.11

h 44 m

5

h 50 m

3

15.11

15

h 54 m

17

h 29 m

12.12

h 13 m

6

h 59 m

4

14.12

15

h 47 m

17

h 20 m

7

SOLE

INGRESSO NEI SEGNI

segno

data

 

Ora

Acquario

20.01

 

16

h 10 m

Pesci

19.02

 

h 18 m

6

Ariete

20.03

h 14 m 30 s

5

Toro

19.04

 

16

h 12 m

Gemelli

20.05

 

15

h 15 m

Cancro

20.06

23

h 08 m 53 s

Leone

22.07

 

10

h 01 m

Vergine

22.08

 

17

h 07 m

Bilancia

22.09

14 h 49 m 03 s

Scorpione

23.10

 

h 14 m

0

Sagittario

21.11

 

21

h 50 m

Capricorno

21.12

11

h 11 m 42 s

Perigeo:

5.01

0 h 01 m

Apogeo

5.07

2 h 51 m

CALENDARIO CONGIUNZIONI E OPPOSIZIONI CON I PIANETI ESTERNI

pianeta

1/9

data

ora

λ

 

β

Nettuno

1

14.02

20

h 42 m

0°36’ Psc

-- 0°33’

Marte

9

3.03

20

h 11 m

13°39’ Vir

+

4°11’

Urano

1

24.03

18

h 21 m

4°31’ Ari

0°41’

Saturno

9

15.04

18

h 27 m

26°11’ Lib

+

2°46’

Giove

1

13.05

13

h 24 m

23°11’ Tau

0°48’

Nettuno

9

24.08

12

h 33 m

1°45’ Psc

0°37’

Urano

9

29.09

h 18 m

7

6°33’ Ari

0°45’

Saturno

1

25.10

h 32 m

8

2°20’ Sco

+

2°14’

Giove

9

3.12

1

h 46 m

11°18’ Gem

0°48’

CALENDARIO CONGIUNZIONI SUPERIORI E INFERIORI CON I PIANETI INTERNI

pianeta

1Inf.

1Sup.

data

ora

λ

β

Mercurio

 

x

7.02

h 04 m

9

17°59’ Aqr

– 2°04’

Mercurio

x

 

21.03

19

h 22 m

1°34’ Ari

+ 3°17’

Mercurio

 

x

27.05

11 h 20 m

6°34’ Gem

+ 0°31’

Venere

x

 

6.06

1 h 10 m

15°44’ Gem

+ 0°09’

Mercurio

x

 

28.07

19

h 58 m

6°09’ Leo

– 4°58’

Mercurio

 

x

10.09

12

h 45 m

18°13’ Vir

+ 1°38’

Mercurio

x

 

17.11

15

h 48 m

25°42’ Sco

+ 0°24’

Le righe color oro

h 48 m 25°42’ Sco + 0°24’ Le righe color oro 1 = Congiunzione 9 =

1

= Congiunzione

9

= Opposizione

rappresentano le congiunzioni per kazimi.

1Inf = Congiunzione Inferiore 1Sup = Congiunzione Superiore.

PIANETI

Levate e tramonti eliaci sono calcolati per la latitudine di Roma (41°54’N). Le colonne colorate in grigio corrispondono ai periodi di invisibilità del pianeta. Urano e Nettuno sono perennemente invisibili ad occhio nudo, e pertanto non possono compiere le fasi eliache. Per tale motivo le loro colonne non sono state evidenziate in grigio.

MERCURIO

data

ora

fenomeno

data

ora

fenomeno

7.01

21

h 17 m

l

7.07

h 58 m

19

tramonto eliaco vespertino

8.01

h 35 m

6

ingresso in Capricorno

14.07

h 00 m

5

stazione vespertina

13.01

h 43 m

5

tramonto eliaco mattutino

25.07

h 34 m

13

perigeo assoluto 2012

27.01

h 13 m

7

ingresso in Acquario

27.07

h 48 m

23

ventre sud (–4°58’)

30.01

h 07 m

16

apogeo assoluto 2012

28.07

h 58 m

19

congiunzione inferiore

5.02

h 16 m

2

ventre sud (–2°05’)

7.08

17h00 m

stazione mattutina

7.02

h 04 m

9

congiunzione superiore

11.08

h 56 m

2

levata eliaca mattutina

14.02

1

h 39 m

ingresso in Pesci

16.08

h 04 m

17

max elong. (18.7 E)

20.02

h 39 m

17

levata eliaca vespertina

20.08

h 06 m

12

k

25.02

h 34 m

13

k

30.08

h 25 m

17

max magn.visibile (–1.3)

2.03

11

h 42 m

ingresso in Ariete

31.08

h 41 m

3

tramonto eliaco mattutino

5.03

h 25 m

9

max elong. (18.2 W)

1.09

h 33 m

2

ingresso in Vergine

11.03

h 00 m

20

stazione vespertina

5.09

h 31 m

5

ventre nord (+1°47’)

15.03

h 13 m

18

tramonto eliaco vespertino

10.09

h 45 m

10

congiunzione superiore

17.03

h 10 m

13

ventre nord (+3°34’)

16.09

h 23 m

23

ingresso in Bilancia

21.03

h 22 m

19

congiunzione inferiore

17.09

h 58 m

14

apogeo relativo

23.03

h 23 m

13

ingresso in Pesci

27.09

h 04 m

19

l

25.03

h 52 m

4

perigeo relativo

5.10

h 36 m

10

ingresso in Scorpione

3.04

h 00 m

5

stazione mattutina

26.10

21

h 48 m

max elong. (24.1 W)

4.04

h 25 m

20

l

28.10

h 00 m

17

levata eliaca vespertina

6.04

h 56 m

2

levata eliaca mattutina

29.10

h 19 m

6

ingresso in Sagittario

16.04

h 43 m

22

ingresso in Ariete

30.10

h 42 m

5

ventre sud (–2°56’)

18.04

h 33 m

17

max elong. (27.5 E)

31.10

h 57 m

15

tramonto eliaco vespertino

21.04

h 31 m

2

tramonto eliaco mattutino

7.11

h 00 m

3

stazione vespertina

28.04

h 53 m

6

ventre sud (–2°50’)

14.11

h 44 m

7

ingresso in Scorpione

9.05

1

h 35 m

ingresso in Toro

16.11

11

h 17 m

k

24.05

11

h 13 m

ingresso in Gemelli

h 32 m

23

perigeo relativo

h 53 m

12

k

17.11

h 48 m

15

congiunzione inferiore

26.05

h 27 m

17

apogeo relativo

h 50 m

16

min.magnitudine (+5.5)

27.05

11

h 20 m

congiunzione superiore

24.11

h 57 m

4

levata eliaca mattutina

11

h 37 m

max magnitudine (–2.3)

26.11

h 00 m

20

stazione mattutina

7.06

11

h 17 m

ingresso in Cancro

29.11

h 14 m

19

ventre nord (+2°35’)

h 49 m

19

levata eliaca vespertina

4.12

h 11 m

23

max elong. (20.6 E)

12.06

h 34 m

14

ventre nord (+2°03’)

11.12

1

h 41 m

ingresso in Sagittario

26.06

h 25 m

2

ingresso in Leone

24.12

h 19 m

18

l

1.07

1

h 57 m

max elong. (25.7 W)

26.12

h 41 m

5

tramonto eliaco mattutino

h 42 m

19

l

     

VENERE

MARTE

data

ora

fenomeno

 

data

ora

 

fenomeno

14.01

h 47 m

5

ingresso in Pesci

 

21.01

h 00 m

12

I

stazione

8.02

h 01 m

6

ingresso in Ariete

 

25. 02

h 54 m

15

ventre nord (+4°13’)

16.02

h 35 m

3

k

 

3.03

h 11 m

20

opposizione al Sole

5.03

h 25 m

10

ingresso in Toro

 

4.03

h 25 m

4

max magnitudine (–1.2)

27.03

h 44 m

7

max elong. (46.0 W)

 

5.03

h 00 m

17

perigeo 2012

3.04

h 18 m

15

ingresso in Gemelli

 

12.04

h 00 m

12

II

stazione

29.04

h 16 m

20

ventre nord (+4°42’)

 

3.07

h 12 m

12

ingresso in Bilancia

30.04

21

h 19 m

max magnitudine (–4.5)

 

24.07

h 02 m

22

k

15.05

h 00 m

14

stazione vespertina