Sei sulla pagina 1di 21

BIANCHI

B1 Denominazione Caratteristiche

Argento
Stabilit Luce Umidit Calce

Italiano

Argento
English

Silver

Questo pigmento di origine inorganica e artificiale si ottiene dalla macinazione e polverizzazione dell'alluminio. La polvere di alluminio si iniziata ad usare nel secolo scorso, ha uno scarso potere coprente e si pu impiegare in affresco, encausto, tempera e olio. Indice di rifrazione : 1,62
Formula chimica: Al

B2 Denominazione

Bianco di Antimonio
Caratteristiche Stabilit

E un pigmento di origine inorganica e artificiale composto di triossido di antimonio o ossicloruro di Italiano antimonio; forma cristalli cubici e particelle da fini Bianco di a molto fini di forma arrotondata. Fu inventato nel Antimonio Luce 1920. Si ottiene mediante un processo di English ossidazione dal quale risulta una polvere bianca e Antimony soffice. Ha un ottimo potere coprente, si altera per White e annerisce a contatto con i solfuri. Si utilizza nelle Umidit tecniche a tempera ed ad olio, sconsigliato per Sinonimi: Bianco di Algarotti, l'affresco e l'encausto. Calce Timonox
Indice di rifrazione : 2,087 Formula chimica: Sb2 O3 oppure SbOCl

B3

Bianco di Bario o Bianco Fisso


Stabilit

Denominazione Caratteristiche

E un pigmento di origine inorganica, naturale (barite) o artificiale (bianco fisso): solfato di bario. Conosciuto come pigmento a partire dal 1782/3, entra in uso solamente a partire dall'inizio del XIX secolo. Per la sua inerzia chimica e la sua bassissima tossicit viene utilizzato anche in medicina come Italiano di contrasto per particolari esami Bianco Fisso liquido fisso si ottiene facendo precipitareclinici. Il bianco solfato di Luce sodio con una soluzione di cloruro di bario. English Barite, Blanc Cristallizza nella forma ortorombica e le particelle sono estremamente fini e arrotondate. Dato lo scarso Fixe potere coprente e l'ottima compatibilit viene usato Umidit principalmente come carica per altri pigmenti Sinonimi: (soprattutto nelle tinte commerciali) o come Bianco Fisso, Bianco Calce supportante per le lacche. E' un bianco molto Permanente, resistente e pu essere impiegato con l'acquerello, Bianco Costante, laffresco, la tempera e lolio anche se con Bianco Nuovo, quest'ultimo non risulta sufficientemente coprente. Bianco Neve Sconsigliato per lencausto.
Presa d'olio: 10-14 Indice di rifrazione : 1,64 Formula chimica: Ba (SO4)

B4 Denominazione

Bianco di Bismuto
Caratteristiche Stabilit

Italiano

Bianco di Bismuto
English

Bismut White
Sinonimi: Belletto Bianco, Bianco di Spagna

Questo pigmento di origine inorganica e artificiale, un nitrato basico di bismuto. Si ottiene Luce sciogliendo bismuto metallico in acido nitrico concentrato, si versa poi la soluzione in una grande quantit di acqua dove precipita la polvere bianca. Umidit Fu molto usato dai miniatori del XVI secolo. Ha un buon potere coprente ma annerisce all'aria. Oltre che per le miniature si pu utilizzare nelle tecniche Calce a tempera e ad olio. Sconsigliato per laffresco e lencausto.
Indice di rifrazione : >>1,662 Formula chimica: BiOnO3.H2O

Velenoso

B5

Bianco di Calce

Denominazione

Caratteristiche

Stabilit

E un pigmento di origine inorganica e artificiale. Si tratta di calce aerea (idrossido di calcio) che Luce carbonatando all'aria si trasforma in carbonato di calcio. Era conosciuto fin dalla preistoria e da Italiano quasi tutte le civilt antiche e utilizzato nella Umidit Bianco di preparazione della pittura a tempera su muro. Nell'affresco viene utilizzato sia per la Calce preparazione dell'intonaco, sia - quando Calce Nomi Antichi debitamente stagionato - come pigmento, anche Biancone in sostituzione del bianco di San Giovanni, ma al contrario di quest'ultimo, tende a sbiancare tutti i English pigmenti con cui viene miscelato e raggiunge il Whitewash suo tono definitivo solamente a carbonatazione completamente avvenuta. Come tutti i carbonati Sinonimi: Bianco di Firenze, molto sensibile agli ambienti anche leggermente acidi tanto da essere solubilizzati gi a partire da Calce Spenta, Gesso di Firenze Ph 6. Sconsigliato per le tecniche ad olio ed encausto.
Indice di rifrazione : 2,75 Formula chimica: Ca (OH)2 diventa CaCO3

B6 Denominazione

Bianco di Corna di Cervo


Caratteristiche Stabilit

Si tratta di un pigmento di origine inorganica, naturale e animale composto di carbonato di calcio Luce e fosfato di calcio. Viene utilizzato soprattutto Italiano durante il Medioevo in Europa e nella pittura Bianco di tradizionale giapponese. Viene fabbricato mediante Umidit Corna di calcinazione aerobica di corna di cervo fino a Cervo ridurle in cenere. Ha uno scarso potere coprente ed parzialmente solubile in acqua. Si altera in English Calce presenza acido acetico. Pu essere utilizzato con Horns of Hind laffresco e la tempera. Sconsigliato per lencausto e lolio. Sinonimi:
Bianco di Corno Indice di rifrazione : 1,62 Formula chimica: CaCO3 + Ca3 (PO4) 2

B7 Denominazione

Bianco di Gusci d'Ostrica


Caratteristiche Stabilit

Questo pigmento di origine inorganica, minerale e animale, un carbonato di calcio. Conosciuto in Luce Europa fin dal Medioevo, ma utilizzato soprattutto Italiano tra il XIV e il XVIII secolo, era noto nellantico Giappone dove era il bianco principale. Il Bianco di Umidit paraetonium degli antichi Romani era costituito da Guscio depositi naturali di gusci di conchiglie e di sabbia d'Ostrica silicea provenienti dalla costa dell'Egitto. Si ottiene Calce macinando e, a volte, calcinando gusci di ostriche. English Oyster Shell Data la sua costituzione per cristalli trigonali che formano fini lamine di calcite molto trasparenti ha White un basso potere coprente e, come tutti i carbonati di calcio, si solubilizza a un Ph inferiore a 6. Sinonimi: Bianco Perla, Calx Utilizzato sia per la tempera che per l'affresco. de Ostrea, Gofun Sconsigliato per olio e encausto.
Indice di rifrazione : 1,64 1,66 Formula chimica: CaCO3

B8 Denominazione

Bianco d'Ossa e Marmo


Caratteristiche Stabilit

Italiano

Bianco d'Ossa e Marmo


English

Bone and Marble White

E un pigmento di origine sia organica che inorganica, minerale e artificiale. Era conosciuto dai Romani ed ampiamente usato durante tutto il Luce medioevo. E composto dall'85% di fosfato di calcio e dal 15% di carbonato di calcio. Si ottiene calcinando ossa in presenza d'aria e miscelando Umidit con della polvere di marmo. Si utilizza nella tempera e nell'affresco. Sconsigliato per l'encausto e l'olio. Calce
Indice di rifrazione : 1,62 Formula chimica: Ca3 (PO4)2 + CaCO3

B9 Denominazione

Bianco di Piombo o Biacca


Caratteristiche Stabilit Luce E un pigmento di origine inorganica e artificiale: carbonato basico di piombo. Uno dei bianchi pi usati fin dall'antichit documentato dal IV Umidit secolo a.C. Era conosciuto nella sua forma naturale (cerussite), ma generalmente veniva fabbricato esponendo lamine di piombo ai vapori dell'aceto e Calce all'anidride carbonica. Essendo praticamente l'unico bianco disponibile con buone propriet coprenti fu utilizzato dai Greci, dai Romani fino ad oggi, anche se a partire dai primi anni '60 ne stato proibito l'uso per via della tossicit. Citato da Teofrasto, Discoride, Plinio, Oribasio, Isidoro, nelle mappae claviculae, nelle compositiones variae, in Eraclio, in Teofilo e in Cennini (LIX). Era molto apprezzato per le sue propriet ottiche e per la sua caratteristica di accelerare l'essiccazione dell'olio, per questo motivo era utilizzato per la preparazione dei dipinti su tela. E' insolubile in acqua e solubile in acido nitrico. Si altera e fa alterare i solfuri come l'orpimento e i pigmenti a base di cadmio. Partendo dalla biacca si ottengono, per calcinazione, prima il massicot (vedi Gialli E8) e successivamente il minio (vedi Rossi G10). Crea una dei film elastici e molto resistenti, anche se molto sensibile agli inquinanti; anche l'opacit tende a diminuire con il tempo, particolarmente nell'olio. Pur essendo altamente sconsigliato per via della tossicit trova impiego in generale nella tecnica ad olio e pu essere utilizzato pure nella tempera e nell'encausto. Sconsigliato nell'affresco.
Presa d'olio: 8-15 Indice di rifrazione : 2,10 Formula chimica: 2 Pb CO3 . Pb (OH) 2

Italiano

Bianco di Piombo
Nomi Antichi

Cerussa, Psimithium
English

Basic lead carbonate


Sinonimi: Bianco di Kremser, Bianco di Genova, Bianco di Londra, Bianco Inglese, Bianco di Venezia, Bianco di Kremniz, Bianco Olandese, Bianco di Amburgo, Bianco di Nottinghen, Bianco d'Argento

Velenoso

B10

Bianco di San Giovanni


Stabilit

Denominazione Caratteristiche

Luce E un pigmento di origine inorganica, artificiale e minerale. composto da carbonato di calcio. Da Italiano non confondere col pi semplice bianco di calce, il Umidit bianco di San Giovanni, come descritto dal Cennini Bianco di (LVII), si ottiene dalla calce spenta, carbonatata e San macinata, che viene lasciata a bagno nell'acqua per Calce Giovanni otto giorni rimescolando spesso e sostituendo l'acqua ogni giorno. In seguito viene macinata English Saint John's finemente. La sua origine medioevale ed tuttora considerato il bianco per eccellenza nella pittura ad White affresco. Si scioglie in acidi e calcinandolo diventa ossido di calcio. Usato anche nella tempera e nelle Sinonimi: Bianco di Cennini, imprimiture, sconsigliato nelle tecniche ad olio ed Bianco Secondo encausto.
Armenini Indice di rifrazione : 1,65 Formula chimica: CaCO3

B11 Denominazione Caratteristiche

Bianco di Stagno
Stabilit

Italiano

Bianco di Stagno
English

Tin White

E' un pigmento di origine inorganica e artificiale. Calcinando acido stannico e ossalato di stagno si ottiene ossido di stagno bianco con cristalli di forma tetragonali e particelle da medie a grossolane dalla Luce forma caratteristica di scaglie con margini di frattura concoidali. In Europa viene utilizzato soprattutto tra il XVI e il XVII secolo, principalmente nella miniatura. Ha un ottimo potere Umidit coprente, si pu utilizzare sia nella tempera che nell'olio. Sconsigliato per lencausto e laffresco. Calce
Indice di rifrazione : 1,99 Formula chimica: SnO2

B12 Denominazione Caratteristiche

Bianco di Titanio
Stabilit Luce Umidit Calce

Questo pigmento di origine inorganica e artificiale generalmente una miscela di biossido di titanio (nella forma di anatasio o di rutilio) con solfato di calcio e solfato di bario, ma si possono trovare anche silicato di magnesio e solfuro di zinco, molto raramente puro. Cristallizza nel sistema tetragonale e forma particelle arrotondate molto fini. Il biossido di titanio fu inventato nel 1916, commercializzato a partire dal 1920 e universalmente accettato dopo la II guerra mondiale. E' un bianco molto coprente, Italiano riflette i raggi ultravioletti e ha un altissimo indice Bianco di di rifrazione; ben compatibile con tutti i pigmenti. Titanio Sicuramente il bianco pi coprente e ha totalmente rimpiazzato la biacca. Potrebbe essere usato English nell'affresco solamente se si trattasse di di biossido Titanium di titanio puro o, al massimo, con solfato di bario. White fotochimicamente attivo e pu portare all'alterazione di alcuni leganti. Tuttavia il costo molto elevato Sinonimi: Titanox A, Titanox determina molto spesso la presenza nella B composizione di pigmenti pi a buon mercato come il bianco di zinco o il gesso che sono poco compatibili con la calce. Consigliato per l'olio e la tempera. Sconsigliato per l'encausto.
Presa d'olio: 20-30 anatasio; 18-22 rutilio Indice di rifrazione : 2,54-2,55 anatasio; 2,71-2,72 rutilio Formula chimica: TiO2 + CaSO4 + BaSO4

Tossico

B13 Denominazione Caratteristiche

Bianco di Zinco
Stabilit Luce E un pigmento di origine inorganica e artificiale, noto dal 1782, ma disponibile a una qualit accettabile solo a partire dalla met del XIX secolo. Umidit L'ossido di zinco si ottiene dai vapori dello zinco bruciato ad elevate temperature. Cristallizza nel sistema esagonale e forma caratteristiche particelle Calce aciculari fini o molto fini. Tra i pigmenti a base di zinco predominano due tipi: lossido e il solfuro; il primo un pigmento di migliore qualit; il secondo (ZnS forma cristalli cubici e particelle fini, angolari se naturale o fromboidali se sintetico), di qualit inferiore, ma anche meno tossico, viene utilizzato mescolato ad altri pigmenti come il bianco di titanio, per evitarne lo sfarinamento. Una variet pregiata a base di ossido puro viene chiamata Bianco di China. Di intonazione fredda ed essiccamento lento, produce un film poco resistente ed elastico. Solubile in soluzioni acide e basiche, ha la tendenza a trasformarsi in carbonato di zinco; questa propensione, per, non crea nessun problema, in quanto la sostanza che ne deriva altrettanto bianca. Ha una compatibilit pressoch assoluta con tutti i pigmenti, anche quelli pi delicati e problematici se non a base di solfuro. Ha un alto potere coprente. E' utilizzabile con tutte le tecniche pittoriche tranne l'affresco.
Presa d'olio: 13-25 ossido; 20-22 solfuro Indice di rifrazione : 1,984-2,065 ossido; 2,37 solfuro Formula chimica: ZnO (ZnS)

Italiano

Bianco di Zinco
English

Zinc White
Sinonimi: Fiori di Zinco, Bianco di Neve, Lana Chimica, Bianco Assoluto, Lana Filosofica, Bianco di China

Tossico

B14 Denominazione Caratteristiche

Bianco d'Uovo
Stabilit Luce Questo pigmento di origine inorganica, minerale e animale, un carbonato di calcio. Conosciuto fino dal Medioevo fu utilizzato soprattutto nel periodo Umidit rinascimentale. Si ottiene polverizzando gusci d'uovo e facendoli bollire con a calce viva, in seguito lavati, polverizzati e talvolta calcinati; Calce forma cristalli trigonali e contiene quasi sempre frammenti fibrosi provenienti da cuticole non eliminate completamente. Ha uno scarso potere coprente e pu essere impiegato nelle tecniche ad affresco e tempera. Sconsigliato per encausto ed olio.
Indice di rifrazione : 1,64-1,66 Formula chimica: CaCo3

Italiano

Bianco d'Uovo
English

Egg White

B15 Denominazione Caratteristiche

Bianco Misto
Stabilit

Italiano

Bianco Misto
English

Mixed White

E un pigmento di origine inorganica, minerale e artificiale. Si tratta di una miscela di ossido di zinco Luce (bianco di zinco) e di carbonato basico di piombo (biacca). E' solubile in acqua; si altera a contatto con i solfuri. Ha un buon potere coprente e si pu Umidit utilizzare nella tempera, nell'olio ed encausto. Sconsigliato per l'affresco. Calce
Formula chimica: ZnO + 2PbCO3* Pb(OH)2

Velenoso

B16 Denominazione
Italiano

Creta Bianca
Caratteristiche Stabilit

Bianco di Spagna
Nomi Antichi

Melino, Parentonio, Creta Anularia, Argentaria, Selinusia,


English

Crete White

Sinonimi: Bianco di Champagne, Bianco di Alabastro, Bianco di Spagna, Bianco Indice di rifrazione : 1,65 di Vienna, Bianco di Bougival, Bianco Formula chimica: CaCO3 di Troyes, Bianco di Meudon, Bianco di Morat, Bianco di Borgogna, Bianco d'Orleans, Intonaco o Gesso di Parigi, Bianco di Rouen

Questi pigmenti di origine inorganica, minerale, naturale o artificiale sono composti prevalentemente da carbonato di calcio. Conosciuti sin dall'Antichit, al tempo dei Greci e dei Romani Luce conobbero il massimo impiego; furono variamente utilizzati anche nelle epoche successive, in particolare al nord delle alpi. In antico non si Umidit faceva distinzione tra crete e argille: talvolta venivano impiegate marne o venivano fabbricati con caolino a cui si mescolavano della polvere di Calce vetro ricavata da anelli usati dal popolo (da ci il nome di creta anularia) o di conchiglie. Queste crete dal tono che va dal bianco al giallognolo non sono molto coprenti ma hanno un aspetto piuttosto denso. Vengono impiegati nellaffresco, tempera e olio e per rinnovare le imbiancature degli intonaci e nell'imprimitura. Si utilizzano anche come base per le lacche e talvolta per adulterare altri pigmenti.

B17 Denominazione
Italiano

Gesso
Caratteristiche Stabilit Luce E un pigmento di origine inorganica e naturale composto di solfato di calcio biidrato, conosciuto dalle pi antiche civilt come gli Egizi e i Sumeri, Umidit fu adoperato anche dai Romani come descritto da Plinio. Cristallizza nel sistema monoclino e forma particelle rombiche allungate. La polvere Calce parzialmente solubile in acqua. Viene utilizzato soprattutto nelle preparazioni, come supportante per le lacche e come base per la doratura. Pu essere utilizzato nella tempera. Sconsigliabile per lencausto, lolio e laffresco.
Indice di rifrazione : 1,52 Formula chimica: CaSO4*2H2O

Gesso
English

Calcium Sulphate (Gypsum)


Sinonimi: Bianco Minerale, Gesso di Bologna, Bianco di Gesso Crudo

B18 Denominazione Caratteristiche

Litopone
Stabilit

Italiano

Bianco Litopone
English

Lithopone White
Sinonimi: Bianco Smalto di Orr, Bianco Solfogeno, Bianco di Griffith, Bianco Inglese

E un pigmento di origine inorganica, minerale e artificiale composto da una miscela di solfato di Luce bario e solfuro di zinco coprecipitati. Fu inventato nel 1864 da Guillame-Ferdinand di Doudet come sostituto della biacca. E' fabbricato facendo Umidit precipitare soluzioni di solfato di zinco e solfuro di bario, questi vengono successivamente filtrati, essiccati e calcinati. E' un pigmento solubile in Calce acqua e si mantiene inalterato in ambienti alcalini. Pu essere impiegato nella tempera e nellolio. Trova impiego soprattutto nelle preparazioni per l'olio, da solo o insieme alla biacca. Sconsigliato per lencausto e laffresco.
Presa d'olio: 13-19 Indice di rifrazione : 1,7 - 2,6 Formula chimica: BaSO4 + ZnS

B19

Polvere di Marmo
Stabilit

Denominazione Caratteristiche
Italiano

Luce E un pigmento di origine naturale e inorganica. Si tratta di carbonato di calcio ed era conosciuto Polvere di fin dalla preistoria ed usato successivamente in Umidit Marmo tutte le epoche. Ha l'aspetto di una polvere finissima ottenuta dalla macinazione di marmi English bianchi. E' insolubile in acqua e ha uno scarso Calce Marble potere coprente. Viene impiegato pure nella White preparazione dello stucco veneziano e del marmorino. Si utilizza anche nella tempera e Sinonimi: Marmina, Bianco nell'encausto; sconsigliato per l'olio.
Santo, Bianco di Marmo, Bianco d'Alabastro Indice di rifrazione : 1,65 Formula chimica: CaCO3

B20
Italiano

Terre Bianche Argillose o Caolino


Stabilit

Denominazione Caratteristiche

Terra Bianca
Nomi Antichi

Creta Cimola, Creta Eretria


English

White Heart

E un pigmento di origine naturale, inorganica e minerale. Si tratta di un fillosilicato idrato di alluminio. Questa terra di natura silicea presente praticamente in tutti i continenti ed era conosciuta da molte antiche civilt. Si ricava dall'argilla caolinifera aerata e depurata. E' insolubile in acqua e acidi ed ha uno scarso potere coprente. Pu essere utilizzata Luce nelle preparazioni di tempere, olio ed encausto. Sconsigliata per l'affresco come tutte le argille non cotte. Umidit
Indice di rifrazione : 1,55

Sinonimi: Formula chimica: Al4 [(OH)8/ Si4 O10] o SiO2 Bentonite, Caolino, Bianco di Silice, Argilla di China, Bianco di Parigi, Bianco di Briancon, Amargosite, Caolino Inglese, Terra di Vicenza, Bolo Bianco, Bianco di Colonia

Calce