Sei sulla pagina 1di 8

Comunit Pastorale di Uggiate e Ronago

Domenica 5 febbraio 2012 V^ Domenica del Tempo Ordinario (anno B)

GUAR MOLTI CHE ERANO AFFLITTI DA VARIE MALATTIE

Il brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo in questa domenica ci fa scoprire, tra laltro, due tratti fondamentali del comportamento di Ges. Si tratta di atteggiamenti che, quali membri di una comunit fondata sulla fede, possiamo dire che riguardano ognuno di noi: la vicinanza e la distanza. Dopo lannuncio della Parola di Dio nella sinagoga, Ges che si trova a Cafarnao si reca nella casa di Simone (Pietro) e Andrea, i fratelli che hanno da poco abbandonato le reti della pesca per seguirlo. Ges, insomma, si reca presso una famiglia della comunit. Un comportamento simile a quello che anche oggi, la domenica, dopo la celebrazione della Messa, viene attuato da tanti sacerdoti che si recano presso una delle famiglie della comunit per condividere il pranzo e trascorrere un po di tempo insieme.

Richiamata questa circostanza che , come tutto il Vangelo, ispiratrice di vita, vediamo cosa accade. Qui Ges, subito, si trova davanti ad una difficolt: la suocera di Simone malata, ha la febbre. Dopo la partecipazione allassemblea in sinagoga, forse Ges era anche stanco, ma, subito, prende per mano la donna e la solleva. Per compiere questo gesto, le si avvicina e questo essere vicino colpisce i presenti: essi vedono in questa azione la forza misteriosa del sollevare, del tirar fuori, del far rinascere. A questo punto, la suocera di Pietro, guarita dalla febbre, felice, si mette in fretta a preparare il pasto. Non dobbiamo certo pensare alla solita casalinga costretta a servire gli uomini, ma qui il servizio della donna ci fa pensare a quello di Ges. Un servizio che d la vita e la rafforza. Ecco, dunque, i gesti che tutti siamo chiamati a fare: accostarci, prendere per mano, servire. Un servire che nella concretezza di ogni giorno, ma che anche simbolo del pensare agli altri pregando per loro. Laltro comportamento che desideriamo cogliere lopposto del primo, cio la distanza. Ges trascorre lintera giornata a ricevere e a guarire persone (tutta la citt era riunita davanti alla porta). Ma al mattino, quando ancora il buio non ha lasciato la scena, alla prime luci del sole, quando tutti dormono, egli si ritira a pregare. Proprio questo ritirarsi ci deve far riflettere: bisogna sapersi allontanare, per poter instaurare un colloquio con il Signore. Simone e gli altri cercano Ges e quasi lo rimproverano, per aver lasciato quel luogo dove tanti hanno bisogno di lui. Ges, come molti di noi, poteva farsi imprigionare dalle attivit e dai servizi, ma il suo allontanarsi ci mostra la strada giusta, la strada da seguire per non credere che ci che ci si presenta davanti sia sempre necessario e inderogabile. Infatti, Ges, pur potendo scegliere di svolgere l le sue attivit e i suoi servizi, con il suo allontanarsi ci mostra la strada da seguire per non farci prendere dallarroganza di pensare che noi siamo necessari e indispensabili. Dobbiamo andarcene altrove, come dice Ges ai suoi, per dare sempre senso al nostro agire e instaurare un intenso colloquio con il Padre. E poterlo ben glorificare, servire, rispettare, onorare e riverire: compiti per i quali siamo stati creati.

AVVISI
Domenica 5 febbraio
34 GIORNATA PER LA VITA

Giovani aperti alla vita


Molti giovani, in ogni genere di situazione umana e sociale, non aspettano altro che un adulto carico di simpatia per la vita, che proponga loro senza facili moralismi e senza ipocrisie una strada per sperimentare laffascinante avventura della vita. Nel Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente per la 34 Giornata Nazionale per la vita, leducazione ha il volto di adulti contenti del dono dellesistenza, in grado di avvertire la loro responsabilit per il futuro e di promuovere un atteggiamento di servizio e di dedizione alla vita.

Dopo le Messe TESSERAMENTO NOI Insieme si pu anno 2012


Ronago Chiesa ore 15.00 Celebrazione dei Battesimi

Andrea Cesare Coduri Evelin De Donati Matteo Reguzzoni


Il Signore benedica con il suo amore di Padre il cammino di questi bambini e sostenga i loro genitori e padrini nel compito di primi testimoni della fede.

Luned 6 febbraio ore 14.30 ore 15.00 Pulizia Oratorio Uggiate Pulizia Oratorio Ronago Uggiate Oratorio ore 21.00 Incontro per tutti i CATECHISTI della Comunit Marted 7 febbraio Cagno Oratorio

Corso Intervicariale per Catechisti ore 20.45 Incontro per Catechisti Nuova iniziazione cristiana: come? don Battista Rinaldi responsabile Ufficio Catechistico Diocesano Mercoled 8 febbraio Ronago Casa Parrocchiale

ore 21.00 Commissione MISSIONARIA ZONALE

SPECIALE ... ADOLESCENTI


VENERDI 10 febbraio 2012 in Oratorio a Uggiate alle ore 20.30 Catechesi per Adolescenti dalla Prima Superiore in poi SABATO 11 febbraio 2012

ore 17.30 22.00 in Oratorio a Solbiate

Spado, scuola di formazione intervicariale per Animatori dOratorio dai 14 ai 18 anni


(ritrovo e partenza da Uggiate, ore 17.00)

Sabato 11 febbraio

Uggiate Oratorio

ore 8.30 Pulizia e riordino nuova cucina (si attendono volontari) Sabato 11 febbraio "Alzati e va', la tua fede ti ha salvato!"
La Giornata Mondiale del Malato si celebra l'11 febbraio 2012, memoria liturgica della apparizione della Beata Vergine Maria a Lourdes.

LIMPORTANZA DEI SACRAMENTI DI GUARIGIONE


Nellaccoglienza generosa e amorevole di ogni vita umana, soprattutto di quella debole e malata, il cristiano esprime un aspetto importante della propria testimonianza evangelica, sulesempio di Cristo, che si chinato sulle sofferenze materiali e spirituali delluomo per guarirle. Lo scrive il Papa, che nel Messaggio per la XX Giornata mondiale del Malato, sul tema: Alzati e va; la tua fede ti ha salvato, si sofferma sui sacramenti di guarigione, cio sul sacramento della Penitenza e della Riconciliazione, e su quello dellUnzione degli Infermi, che hanno il loro naturale compimento nellEucaristia. Prendere coscienza dellimportanza della fede per coloro che, gravati dalla sofferenza e dalla malattia, si avvicinano al Signore: questo linvito del Papa. La salute riacquistata scrive Benedetto XVI segno di qualcosa di pi prezioso della semplice guarigione fisica, segno della salvezza che Dio ci dona attraverso Cristo, e rivela limportanza che luomo, nella sua interezza di anima e di corpo, riveste per il Signore. Il binomio tra salute fisica e rinnovamento delle lacerazioni dellanima ci aiuta quindi a comprendere meglio i sacramenti di guarigione. Nel sacramento della Penitenza, che il Papa definisce medicina della confessione, lesperienza del peccato non degenera in disperazione, ma incontra lAmore che perdona e trasforma. In questo modo il momento della sofferenza, nel quale potrebbe sorgere la tentazione di abbandonarsi allo scoraggiamento e alla disperazione, pu trasformarsi in tempo di grazia per rientrare in se stessi e ripensare alla propria vita, riconoscendone errori e fallimenti, sentire la nostalgia dellabbraccio del Padre. C poi lUnzione degli Infermi, un sacramento che merita oggi una maggiore considerazione e non va ritenuto quasi un sacramento minore rispetto agli altri, ma anzi un segno della tenerezza di Dio per chi nella sofferenza. A coloro che, per motivi di salute o di et, non possono recarsi nei luoghi di culto, va assicurata la possibilit di accostarsi con frequenza alla Comunione sacramentale.

CELEBRAZIONI della Comunit Pastorale per la GIORNATA del MALATO sabato 11 febbraio 2012
ore 10.30 in Casa Anziani a Uggiate Trevano Celebrazione Lourdiana con Benedizione Eucaristica

domenica 12 febbraio 2012


ore 15.00 in Chiesa Parrocchiale a Uggiate Trevano Celebrazione Lourdiana Rosario e Benedizione Eucaristica sono invitati Anziani e Ammalati della Comunit Pastorale (si chiede ai familiari di accompagnare in chiesa i loro cari)

PREGHIERA PER LA GIORNATA DEL MALATO


Padre, sorgente di ogni dono, a Te affidiamo la nostra vita, nella certezza del Tuo amore. Accresci la nostra fede perch possiamo riconoscere in Ges il nostro unico Salvatore. La grazia del Tuo Spirito risani le nostre ferite e sostenga la nostra speranza. Maria, Salute degli infermi, veglia sul nostro cammino e intercedi per noi. Amen!

Sabato 11 febbraio

Uggiate Oratorio

ore 18.00/ore 21.00 Incontro Gruppi Famiglia della Comunit Pastorale

Calendario Liturgico della Comunit Pastorale


DOMENICA 5 FEBBRAIO IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Liturgia delle ore quarta settimana

Ore 7.30 Ore 9.00 Ore 10.00 Ore 10.00 Ore 15.00 Ore 18.00

Uggiate Mulini Uggiate Ronago Ronago Uggiate

def. LUIGI RIVA def. GIANNINA CORTI PRO POPULO PRO POPULO CELEBRAZIONE DEI BATTESIMI def. ANTONIO FRANZINI def. GIANFRANCO BERNASCONI def. GIANCARLO REZZONICO def. CARLA E ANTONIO RUSCONI

LUNEDI 6 FEBBRAIO

Ore 9.00 Uggiate

Liturgia delle ore prima settimana Ss. Paolo Miki e compagni memoria
MARTEDI 7 FEBBRAIO

S. MESSA PER TUTTE LE DONNE def. FAM. VELLA REGAZZONI def. ANSELMO BIANCHI E ELVIRA

Ore 18.00 Ronago

Ore 9.00 Uggiate def. ANITA BURAZZANO def. ERMINIO CATELLI Ore 18.00 Ronago def. VITTORIO MERLO E VIRGINIA (legato)

Liturgia delle ore prima settimana

MERCOLEDI 8 FEBBRAIO

Ore 9.00 Uggiate Ore 18.00 Ronago

def. VIRGINIA E GIUSEPPE MERLO def. GUIDO E GIAMPAOLO SAMUELLI def. FAM. RISOLEO

Liturgia delle ore prima settimana S. Girolamo Emiliani m.f. S. Giuseppina Bakhita m.f.
GIOVEDI 9 FEBBRAIO

Ore 8.00 Ronago Ore 9.00 Uggiate

Liturgia delle ore prima settimana


VENERDI 10 FEBBRAIO

def. BRUNO MOLINARI def. GIUSEPPINA E DOMENICO MOLINARI def. PIERA MARAZZI def. ERSILIA SASSI E DOMENICO

Ore 9.00 Uggiate

Liturgia delle ore prima settimana S. Scolastica memoria

Ore 18.00 Ronago

def. GIULIA BIANCHI def. PAOLINA DONADINI def. ANGELO GASPARINI def. GIULIO E EMMA CAPIAGHI def. EMILIA BOTTINELLI, ANTONIO E ENRICO def. GIANNI BOTTINELLI

SABATO 11 FEBBRAIO

Ore 9.00 Uggiate

Liturgia delle ore prima settimana B. V. Maria di Lourdes m.f.

def. MARIA VELLA def. DON ENEA MAINETTI def. GIUSEPPINA MAINETTI Intenzione Particolare Ore 17.00 Ronago def. ENRICO BOTTINELLI def. GUIDO SAMUELLI def. GIUSEPPINA E CARLO PAGANI Ore 18.00 Uggiate def. DINO RACHELE SANDRO TICOZZI def. ADELE BERNASCONI def. TERESINA E FRANCO FRONTINI Ore 7.30 Uggiate def. GIUSEPPE E ADELE def. CARLO BRAGA E LUIGI Ore 9.00 Mulini def. ATTILIO STEFANETTI Ore 10.00 Uggiate PRO POPULO Ore 10.00 Ronago PRO POPULO Ore 18.00 Uggiate def. SEVERINO TESSARO def. FAM. GRISONI def. AMALIA E ERCOLE def. NUNZIO E ANGELO

DOMENICA 12 FEBBRAIO VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Liturgia delle ore seconda settimana

LUNEDI 6 FEBBRAIO 2012 ore 9.00 in Chiesa Parrocchiale a Uggiate Santa MESSA per tutte le donne in onore di SantAgata santa protettrice delle donne