Sei sulla pagina 1di 28
Indice UBUNTU PLUS 8 REMIX FAI DA TE 3 ISTRUZIONI (32 bit e 64 bit)

Indice

UBUNTU PLUS 8 REMIX FAI DA TE

3

ISTRUZIONI (32 bit e 64 bit)

3

1 - Cosa ci serve

3

1.1 - Una versione di Ubuntu 11.10 ufficiale a 32 bit o a 64 bit, già installata

3

1.2 - Una connessione ad internet

3

1.3 – Il file KIT-PLUS-8-32-faidate.zip per la 32 bit o il file KIT-PLUS-8-64-faidate.zip per la 64 bit

3

1.4 – Script (Da sapere - IMPORTANTE)

3

2 – Realizziamo la Plus 8

5

2.0

- Connessione internet

5

2.1

– Script: 1 - Repository Medibuntu ed altre – chiavi - codec

5

2.2

-

Script:

2-Software-necessario.sh

6

2.3-

Script: 3-Software-Plus.sh

6

2.4 – Script: 4-Educazione.sh

6

2.5 – Software da Installare Manualmente

6

2.6 - Ulteriore Software

7

2.7 – Configurazioni.zip

7

2.8 Installare i driver

-

8

2.9 Riavvio del sistema

-

8

2.10 – Effetti grafici e cubo 3D

9

2.11 – Riavvio

 

10

2.12 – Supporto ed Aiuto

10

3 – Diversi modi di entrare in Ubuntu PLUS 8

11

4 – Finestre, sfondi e temi di Ubuntu Plus 8

13

5 - Le barre di Ubuntu Plus 8 14 Ubuntu Classico 14 Ubuntu (Unity) 14

5 - Le barre di Ubuntu Plus 8

14

Ubuntu Classico

14

Ubuntu (Unity)

14

Cairo-Dock

14

6 – Screenlets (calendario, orologio, ecc )

18

7 – Effetti grafici 3D Compiz

19

8 - Conservate bene il KIT

19

Appendice 1

20

Caratteristiche grafiche della PLUS-8 Remix

20

Ecco come godersi i principali effetti grafici della Plus 8

21

Caratteristiche aggiuntive in LibreOffice

21

Caratteristiche aggiuntive in Gimp

22

Le caratteristiche aggiuntive in Firefox

22

Firefox con componenti aggiuntivi

22

Altro software

22

Pulizia - immagine ISO

23

FAQs

24

Appendice 2

25

Software presente nella Plus 8

25

Script: 1-Chiavi.sh

25

Script: 2-Software-necessario.sh

25

Script: 3-Software-Plus.sh

27

Script: 4-Educazione.sh

28

UBUNTU UBUNTU PLUS PLUS 8 8 REMIX REMIX FAI FAI DA DA TE TE ISTRUZIONI

UBUNTUUBUNTU PLUSPLUS 88 REMIXREMIX FAIFAI DADA TETE

ISTRUZIONIISTRUZIONI (32(32 bitbit ee 6464 bit)bit)

1 - Cosa ci serve

1.1 - Una versione di Ubuntu 11.10 ufficiale a 32 bit o a 64 bit, già installata

Anche se avete effettuato aggiornamenti, installazione di software e personalizzazioni, va bene lo stesso. Ricordate solo di salvare gli eventuali segnalibri di Firefox, in quanto verranno sostituiti. Per salvare i segnalibri si rimanda a: Elementi base per navigare con Firefox. Verranno pure cambiati i settaggi della scrivania ma non quelli dei programmi già installati (tranne LibreOffice e Gimp).

1.2 - Una connessione ad internet

Per scaricare le informazioni ed il software necessario a realizzare la Plus-8, è indispensabile una connessione ad internet attiva (possibilmente veloce, vista la mole di materiale da scaricare).

1.3 – Il file KIT-PLUS-8-32-faidate.zip per la 32 bit o il file KIT-PLUS-8-64-faidate.zip per la 64 bit

Se state leggendo le presenti istruzioni contenute nella Cartella home / KIT-PLUS-8-32-Faidate, (per la versione a 32 bit) o nella Cartella home / KIT-PLUS-8-64-Faidate, (per la versione a 64 bit) significa che avete già decompresso il file .zip. Se non lo avete ancora fatto, dopo avere scaricato il file zippato relativo al kit e decomprimetelo nella Cartella home. Le cartelle denominate KIT-PLUS-7-32-Faidate oppure KIT- PLUS-7-64-Faidate, da questo momento le chiamerò semplicemente Cartella KIT. Adesso dovete seguire, attentamente, quanto riportato nel seguito.

1.4 – Script (Da sapere - IMPORTANTE)

a) - Uno script è un file di testo salvato con estensione .sh, contenente dei comandi che, se lanciato, verranno eseguiti automaticamente da Ubuntu. Nella Cartella KIT, tra le altre cose è contenuta la cartella

Script al cui interno troverete quattro file con estensione .sh . Per leggerne il contenuto

Script al cui interno troverete quattro file con estensione .sh. Per leggerne il contenuto (anche dei file .sh) basta fare doppio click su esso e scegliere Mostra. Si aprirà con Gedit che è un editore di testi, tipo il Blocco note di Windows. Potete, quindi, aggiungere o eliminare delle righe o quello che vi pare. Il file .sh può essere eseguito e tutti i comandi, in esso contenuti, verranno attuati. Per eseguire lo script (file . sh) basta fare doppio click su di esso e si aprirà una finestra con diversi pulsanti. Fate click sul pulsante Esegui nel terminale e lo script verrà lanciato.

NOTA: se lo script non viene lanciato, fate click col destro sul file .sh, quindi scegliete Proprietà. Si apre una nuova finestra. Click sulla linguella Permessi ed in basso inserite una spunta nel quadratino Esecuzione [ ] Consentire l'esecuzione del file come programma. Click su Chiudi.

b) - Una volta lanciato lo script si aprirà il terminale e vi verrà chiesta la password.

NOTA: il terminale di Ubuntu, per una questione di sicurezza, quando si digita la password, non fa vedere nulla. Questo per evitare che qualcuno che si trova vicino, riesca a capire, se non altro, di quante cifre è composta la nostra password. Quindi quando il terminale richiede la password, anche se sembra che non succede nulla, in effetti sta succedendo tutto. Ossia anche se apparentemente sembra che la password non venga recepita, in effetti Ubuntu la sta prendendo perfettamente. Quindi dovete solo digitare tutta la password completa, con attenzione (anche se non vedete nulla) e poi dare invio da tastiera. Il terminale accetterà la password, se correttamente digitata.

c) - Prima di lanciare gli script, è consigliabile chiudere tutte le applicazioni aperte (programmi).

d) - Durante l'esecuzione dello script , è consigliabile, non aprire altre applicazioni e non eseguire altri lavori.

e) - Durante l'esecuzione degli script potrebbe esservi chiesta una conferma. Rispondete con una s (esse) e

date Invio da tastiera. Ne caso vi apparisse una finestra di colore grigio, per confermate il si, spostatevi con le freccette della tastiera.

f) - Aspettate pazientemente la fine dell'esecuzione dello script che può richiedere circa 10-20 minuti ed

anche più. Tale tempo dipende dalla velocità della connessione ad internet, dalla velocità del server cui vi connettete per scaricare il software e dalle caratteristiche del computer. Appena lo script eseguirà tutti i comandi in esso contenuti, la finestra del terminale che si era aperta in origine (per eseguire lo script medesimo) si chiuderà automaticamente: questo indica che lo script è strato eseguito ed ultimato.

g) - Indispensabile eseguire, portando a compimento, i contenuti dei primi due successivi punti (2.1 e 2.2),

altrimenti gli script ad essi successivi non funzioneranno bene. Se uno script viene interrotto è possibile lancialo nuovamente. Rilanciando uno script non verranno reinstallati i pacchetti già precedentemente installati (quindi se si riavvia per due volt uno script, alla seconda esecuzione il processo sarà veloce in quanto non viene installato nulla).

2 – Realizziamo la Plus 8 La procedura è di una semplicità disarmante. Seguite, passo-passo,

2 – Realizziamo la Plus 8

La procedura è di una semplicità disarmante. Seguite, passo-passo, i sottostanti punti e con pochi click del mouse ed un poco di pazienza (scaricamento ed installazione software) avrete finito. Dopo avere scaricato il

file

KIT-PLUS-8-32-faidate.zip per Ubuntu a 32 bit, oppure il file

KIT-PLUS-8-64-faidate.zip per

Ubuntu a 64 bit, fate doppio click su di esso. Si apre una finestra, fate click sull'icona Estrai (in alto verso sinistra). Si apre una seconda finestra, quindi, nella colonna di sinistra, scegliete, facendo click per selezionarla, la cartella col nome che avete scelto al momento dell'installazione di Ubuntu (si trova sopra la cartella Scrivania). Solo dopo avere selezionato la cartella col nome del computer (o dell'utente). Fare click sul bottone Estrai che trovate in basso a destra della finestra. Aspettate la fine del processo di decompressione e chiudete tutte le finestre aperte. Adesso se andate in Risorse / Cartella home vi troverete la cartella KIT-PLUS-8-32-faidate, (per la versione a 32 bit) o la KIT-PLUS-8-64-faidate, (per la versione a 64 bit). Facendo doppio click su di essa si aprirà e vi troverete il contenuto del KIT (cartelle e file). La videoguida che segue è relativa alla Plus3 e quindi al KIT3, ma il procedimento è identico. La seconda parte del video mostra il contenuto del KIT3, che risulta diverso dal KIT-8:

Ovviamente, per crearvi una Plus-8 tutta vostra e personalizzata, potete modificare i file script (basta aprirli ed aggiungere o cancellare righe).

Per maggiori dettagli sugli script vi rimando alla pagina:

I tempi indicati ai successivi punti, sono relativi ad una connessione ADSL di 5-7 mega e server non affollati. Seguite in ordine e con attenzione i punti seguono.

2.0 - Connessione internet

Per prima cosa bisogna attivare la connessione ad internet (indispensabile), se necessario, all'inizio, con un cavetto ethernet. Maggiori delucidazioni alla pagina:

2.1 – Script: 1 - Repository Medibuntu ed altre – chiavi - codec

Accertarsi di avere la connessione ad internet, quindi entrate nella cartella del Kit e poi nella cartella Script. Fate doppio click sul sul file 1-Repo-Codec.sh e scegliere Esegui nel terminale. Inserire la password ed attendere la fine del processo. Il processo dura circa 20 minuti o più, secondo la velocità della connessione

e le condizioni di affollamento del server. Lo script installa diversi repositories e relative chiavi, codec, java,

flash-player, player multimdiali (VLC), ecc Indispensabile per la multimedialità.

In Appendice 1 trovate l'elenco di quanto verrà installato.

2.2 - Script: 2-Software-necessario.sh Sempre dalla cartella Script , lanciate lo script 2-Software-necessario.sh ,

2.2 - Script: 2-Software-necessario.sh

Sempre dalla cartella Script, lanciate lo script 2-Software-necessario.sh, come avete già fatto per il precedente punto 2.1. Lo script installa pacchetti aggiuntivi della lingua italiana per particolari applicazioni, software indispensabile per la manutenzione, gli effetti 3D e molto altro. In Appendice 1 trovate l'elenco di quanto verrà installato. Il processo dura circa 20 minuti o più.

2.3- Script: 3-Software-Plus.sh

Conle stesse modalità dei punti precedenti, lanciate lo script 3-Software-Plus.sh. Esso installa molto software estremamente utile per un utilizzo ad ampio raggio di Ubuntu. In Appendice 1 trovate l'elenco di quanto verrà installato. Il processo dura oltre 25 minuti.

2.4 – Script: 4-Educazione.sh

Lanciate lo script 4-Educazione.sh come avete già fatto per i precedenti punti. Esso installa molto software

didattico, ulteriori file ad esso necessari, giochi didattici, ecc

verrà installato. Potreste anche non eseguire questo script, ma data la natura del software installato, non esclusivamente didattico, ma anche di grafica di ottimo livello, si consiglia caldamente l'installazione. Il processo dura oltre un quarto d'ora.

In Appendice 1 trovate l'elenco di quanto

2.5 – Software da Installare Manualmente

Nella cartella del KIT, trovate la cartella Software che contiene diversi pacchetti da installare manualmente. Per installare un programma (pacchetto con estensione .deb) fate doppio click su di esso. Si apre Ubuntu Software Center. Aspettate qualche secondo che compaia la maschera di installazione e fate click su Installa. Fornite la password. Aspettate la fine del processo di installazione, fino a quando al posto del tasto Installa compare il tasto Reinstalla. Avete finito e potete chiudere la finestra.

Vediamo cosa contengono i pacchetti (programmi) da installare manualmente:

divxconverter – Serve per la conversione di diversi formati video in DivX

sinthgunt - Converte convertire audio e video digitali in numerosi formati video (iPhone, BlackBerry, Android, YouTube, Metacafe, Google Video, ecc

BlackBerry, Android, YouTube, Metacafe, Google Video, ecc U BUNTU 11.10 P LUS 8 R EMIX FAI
getdeb-repository – Installa i repository di GetDeb (dove troverete software e giochi aggiuntivi per Ubuntu).

getdeb-repository – Installa i repository di GetDeb (dove troverete software e giochi aggiuntivi per Ubuntu).

splash-image -

Installa uno sfondo più elegante per la schermata iniziale di Grub, come riportato alla

pagina:

Solo per il KIT a 64 bit, troverete pure la cartella Non-utilizzare. Essa contiene un pacchetto che non dovete installare come gli altri. Questo pacchetto si installa grazie ad uno script presente nella cartella KIT:

Splash.sh. Vi basta fare doppio click sul file (script), si apre una finestra, scegliete: Esegui nel Terminale. Si apre il Terminale. Fornite la password ed aspettate la fine del processo d'installazione. In questo modo avrete installato il pacchetto che si trova nella cartella Non-utilizzare.

Ovviamente potete installare solo i pacchetti che vi interessano. Io li suggerisco tutti.

2.6 - Ulteriore Software

Ubuntu 11.10, grazie ad Applicazioni / Ubuntu Software Center, consente l'installazione di moltissimo software in maniera veramente semplice ed immediata. Inoltre, per installare del software particolare, vi rimando al capitolo che trovate più in basso: 7 – Ulteriore software particolare da installare

2.7 – Configurazioni.zip

Siamo giunti alla fase finale, ossia ai settaggi di Ubuntu Plus-8. Dentro la cartella PLUS, trovate i due file:

Gimp-Libo-Firefox.zip

Configurazioni.zip

Per installarli basta fare, uno alla volta, doppio click su di essi (file zip) e decomprimerli all'interno della Cartella utente.

Ecco come fare: dopo il doppio click sul file si apre una finestra, fate click sull'icona Estrai (in alto verso sinistra). Si apre una seconda finestra, quindi, nella colonna di sinistra, scegliete, facendo click per selezionarla, la cartella col nome che avete scelto al momento dell'installazione di Ubuntu (si trova sopra la cartella Scrivania). Solo dopo avere selezionato questa cartella che ha il nome del computer (o dell'utente), fate click sul bottone Estrai che trovate in basso a destra della finestra. Aspettate la fine del processo di decompressione e chiudete tutte le finestre aperte. La videoguida che segue è relativa alla Plus3 e quindi al KIT3, ma il procedimento di estrazione del file zip è identico. Ovviamente i file

Tralasciate la seconda parte del video

.zip non si troveranno nella Scrivania ma all'interno della cartella KIT-PLUS che mostra il contenuto del KIT3 (precedente versione):

Questi pacchetti forniranno molte caratteristiche aggiuntive ad OpenOffice, Firefox, Gimp ed ulteriori fonts

(primo file zip),oltre ad alcune configurazioni e settaggi, quali Screenlets, ecc

(secondo file).

2.8 - Installare i driver Cercare ed installare gli eventuali driver (soprattutto quelli della scheda

2.8 - Installare i driver

Cercare ed installare gli eventuali driver (soprattutto quelli della scheda video): Sistema / Amministrazione / Driver aggiuntivi. Se non li trovate riprovate dopo il riavvio del computer. Ecco una viodeoguida su come fare:

2.9 - Riavvio del sistema

Non vi resta che riavviare il computer. Dovreste vedere l'effetto Earth sunrise:

Click sull'immagine (in Ubuntu l'effetto è senza sonoro)

Se non vedrete all'avvio di Ubuntu l'effetto Earth sunrise, allora andate in nel software, Altro (o Altre applicazioni) e cercate StartUp-Manager (nella casella del cerca basta scrivere start) ed impostate la Profondità colore da 8 bit a 24 bit. Nel seguente filmato vedrete come fare.

Al successivo riavvio dovreste trovare l'effetto Space Sunrise (alba spaziale).

NOTA: se non avete installato i driver della scheda video, o se la stessa non è supportata da Ubuntu, lo splah (animazione) iniziale non sarà visibile.

Con Ubuntu Plus8 nella Scrivania, si trovano le Screenlets (calendario ed orologio). Qualche volta capita,

solo ad alcuni e non sempre, che avviando Ubuntu, qualche screenltes, non compaia. La cosa si risolve maniera semplice ed immediata, come indicato in questa pagina:

in

2.10 – Effetti grafici e cubo 3D Adesso siamo giunti al momento di ottenere gli

2.10 – Effetti grafici e cubo 3D

Adesso siamo giunti al momento di ottenere gli effetti grafici (cubo rotante, scrittura col fuoco, ecc il percorso:

). Seguite

Applicazioni / Altro / Gestore configurazione CompizConfig

ed aprite il Gestore configurazioni CompizConfig

In basso a sinistra, fate click su Preferenze > (indicato con la freccia blu, nell'immagine sotto).

Per chiarimenti sulla freccia rossa si rimanda al successivo punto: 7 – Effetti grafici 3D Compiz).

al successivo punto: 7 – Effetti grafici 3D Compiz ). U BUNTU 11.10 P LUS 8
Si aprirà la finestra che segue: Click su Importa (indicato con la freccia blu). Aspettate

Si aprirà la finestra che segue:

Si aprirà la finestra che segue: Click su Importa (indicato con la freccia blu). Aspettate con

Click su Importa (indicato con la freccia blu). Aspettate con pazienza che il computer finisca di scansionare i diversi settaggi. Indicate il percorso del file Effetti-Grafici.profile (che si trova nella cartella KIT-PLUS-8). Dopo avere evidenziato il file, fate click su Apri ed aspettate che gli effetti vengano caricati. Abbiate pazienza fino a che il computer non finisca (anche un minuto o più). Adesso avete finito. Se fate click su Ripristina predefiniti (freccia rossa), avrete le impostazioni di default di Compiz (no, cubo, no fuoco, ecc

2.11 – Riavvio

Riavviate il computer ed al log-in potete entrare con una delle sette diverse modalità (interfacce grafiche di Ubuntu) come già detto al precedente punto 3.1. Avrete gli effetti grafici descritti al successivo punto: 7 - Effetti grafici 3D Compiz.

2.12 – Supporto ed Aiuto

Ottenere un supporto per Ubuntu Plus-8 Remix - Potete ottenere aiuto e supporto nel forum di informatica del Majorana, alla sezione dedicta alle versioni di Ubuntu Plus Remix

3 – Diversi modi di entrare in Ubuntu PLUS 8 Dopo avere ultimato le precedenti

3 – Diversi modi di entrare in Ubuntu PLUS 8

Dopo avere ultimato le precedenti operazioni avrete un sistema operativo completo di molti programmi. Nella schermata del log-in, noterete subito una differenza, infatti se, prima di inserire la password, fate click sulla rotellina indicata dalla freccia gialla:

fate click sulla rotellina indicata dalla freccia gialla: Troverete ben 7 diversi modi di entrare in

Troverete ben 7 diversi modi di entrare in Ubuntu. Ad ognuno corrisponde un'interfaccia grafica specifica:

Ubuntu originale presenta solo le due opzioni indicate coi i numeri 6 e 7 (ossia
Ubuntu originale presenta solo le due opzioni indicate coi i numeri 6 e 7 (ossia

Ubuntu originale presenta solo le due opzioni indicate coi i numeri 6 e 7 (ossia Unity, dove tutti i comandi si trovano in una barra a sinistra della scrivania).

Scegliendo le opzioni 1 e 2 avrete Ubuntu con una bella barra animata, situata in basso, da dove sarà possi- bile ottenere un menù con tutti i programmi, come succedeva con Ubuntu classico (GNOME2). Con l'opzione 3 entrerete con l'interfaccia grafica di GNOME 3 (a mio avviso più pratica di Unity). Infine con le opzioni 4 e 5, avrete l'aspetto del vecchio e tanto amato GNOME 2, quindi vi ritroverete il menù delle Applicazioni e quello delle Risorse. Manca il menù Sistema, ma tutte le applicazioni relative le trovate nel menù Applica- zioni, in particolare sotto le voci: Altro e Strumenti di sistema / Impostazioni di sistema. Lo stesso di- scorso vale per la modalità Cairo-Dock (quello con la barra animata – opzioni 1 e 2).

Quindi potete entrare in Ubuntu Plus 8 con ben sette interfacce grafiche differenti (Ubuntu originale ne offre solo due). Diciamo che è una questione di gusti e di abitudini, Ubuntu, in ogni caso funziona offrendo le medesime risorse. Io preferisco entrare con l prima Opzione:

Cairo-Dock (con GNOME ed effetti)

Voi potete provarle tutte. Non serve riavviare il computer ma scegliere Termina sessione, che trovate nel bottone di chiusura (in alto a destra – da dove si spegne il computer). Nella barra animata di Cairo-Dock, trovate anche il bottone di spegnimento, se fate click con la rotellina del mouse, avrete l'opzione Termina sessione. In caso di problemi, dando, da tastiera Contrl+Alt+Canc, avrete lo stesso risultato.

Con l'opzione Termina sessione, vi ritroverete nella pagina del log-in da cui potete scegliere la modalità grafica con cui entrare. Ubuntu ricorda la scelta fatta, quindi se non la cambiate entrerete con la modalità precedentemente scelta. Potete sceglie Termina sessione ogni volta che lo volete (senza riavviare il computer).

4 – Finestre, sfondi e temi di Ubuntu Plus 8 L'aspetto da dare ad Ubuntu

4 – Finestre, sfondi e temi di Ubuntu Plus 8

L'aspetto da dare ad Ubuntu dipende dai gusti personali. Ho voluto proporre una mia soluzione appariscente che attira molto i giovani, ma ho aggiunto delle risorse che vi permettono una personalizzazione facilitata, secondo i vostri gusti.

IMPORTANTE: se non vedete più la barra superiore delle finestre o non vedete la parte in basso delle stesse (specialmente con i mini computer), portatevi, col cursore nel bordo in alto della scrivania, dovrebbero comparire tutti i menù ed i pulsanti di chiusura, ridimensionamento e di “Poni ad icona”. Se non compaio, basterà tenere premuto il tasto Alt (da tastiera), portarsi (col mouse) in una zona qualsiasi della finestra, premere il sinistro del mouse e trascinare la finestra più in basso o più in alto.

Per cambiare sfondo alla scrivania (desktop), fate click col destro in una zona libera della Scrivania. Scegliete “Cambia sfondo scrivania”. Si apre la finestra Aspetto.

Nella parte a sinistra, in basso, fate su + . Si apre una finestra, seguite il percorso:

Cartella home / KIT_PLUS

/ Immagini

evidenziate, con un click, la cartella Immagini. Adesso nella parte sinistra in basso fate click su + avrete aggiunto la cartella immagini alla colonna risorse di sinistra. Click su di essa e a destra avrete tutte le immagini. Click sulla prima immagine in alto (iniziate da sotto la cartella esistente), quindi, da tastiera, tenendo premuto il tasto Shift (Maiuscolo) fate ancora click sull'ultima immagine (scorrere verso il basso per avere tutte le immagini disponibili). Adesso le immagini saranno tutte selezionate (evidenziate). Fate click sul stato Apri (in basso a destra). Ora avrete molti sfondi disponibili, basta fare click su uno per averlo nella scrivania. Esistono sfondi multipli (la miniatura si vede come se fosse composta da diversi fogli), che permettono di avere più immagini a rotazione (facendo click sulla miniatura potete vedere l'insieme delle immagini che si susseguiranno a distanza di qualche minuto).

Firefox, in Ubuntu Plus 8, contiene due temi. Se volete cambiare tema, da Firefox:

Strumenti / Componenti Aggiuntivi / Temi

Strumenti / Componenti Aggiuntivi / Temi Firefox i Temi Video guida U BUNTU 11.10 P LUS

Video guida

5 - Le barre di Ubuntu Plus 8 In Ubuntu Plus possiamo trovarci la barra

5 - Le barre di Ubuntu Plus 8

In Ubuntu Plus possiamo trovarci la barra in alto (Ubuntu Classico), la barra laterale sinistra (Unity) e la barra animata in basso (Cairo-Dock). Vediamo come poterle personalizzare.

basso ( Cairo-Dock ). Vediamo come poterle personalizzare. Ubuntu Classico Aprire il menù Applicazioni e portarsi

Ubuntu Classico

Aprire il menù Applicazioni e portarsi su una qualsiasi icona. Tenere premuto il tasto Alt e trascinare l'icona nella barra in alto. Per eliminare l'icona dalla barra, tenere premuto il tasto Alt e fare click col destro sullicona da eliminare; scegliere Rimuovi dal pannello.

Ubuntu (Unity)sullicona da eliminare; scegliere Rimuovi dal pannello. Per spostare un'icona - Portarsi su un'icona della

Per spostare un'icona - Portarsi su un'icona della barra di sinistra. Tenere premuto su di essa il sinistro del mouse e dopo qualche decimo di secondo l'icona si sposterà e la possiamo trascinare nella posizione desiderata.

Per rimuovere un'icona – Fare click col destro su un'icona e scegliere Rimuovi dal launcher.

Per inserire un'icona – Aprire la Dash (col bottone in alto a sinistra che ha il simbolo di Ubuntu). Scegliere un'applicazione qualsiasi e trascinare la relativa icona nella barra laterale. Altro metodo è quello di aprire una applicazione (programma). Una volta aperto il programma, avremo la relativa icona nella barra si sinistra che sparirebbe alla chiusura del programma. Ma se facciamo click col destro sull'icona del programma (nella barra di sinistra) e scegliamo Mantieni nel laucher, l'icona resterà anche dopo la chiusura del relativo programma.

resterà anche dopo la chiusura del relativo programma. Cairo-Dock Per spostare un'icona - Portarsi su

Cairo-Dock

Per spostare un'icona - Portarsi su un'icona della barra in basso. Tenere premuto su di essa il sinistro del mouse e dopo qualche decimo di secondo l'icona si sposterà e la possiamo trascinare nella posizione desiderata.

Per rimuovere un'icona – Fare click col destro su un'icona e scegliere Rimuovi questo lanciatore.

Per inserire un'icona – Aprire una applicazione, poco dopo comparirà l'icona nella barra. Click col destro sull'icona (nella barra) e scegliere Trasforma in lanciatore. L'icona resterà fissa anche dopo l chiusura del programma.

Importante: l'icona nella barra in basso, col simbolo di Ubuntu equivale al menù Applicazioni di Ubuntu classico. Sotto le voci Altro e Strumenti di sistema / Impostazioni di sistema, trovate tutte le applicazioni del vecchio menù Sistema di Ubuntu classico.

Facendo click col destro su una zona libera (nera) della barra in basso, scegliere, prima

Facendo click col destro su una zona libera (nera) della barra in basso, scegliere, prima Cairo-Dock e poi Configura. Le opzioni cerchiate in rosso (figura sotto) inseriscono o tolgono animazioni alla barra.

(figura sotto) inseriscono o tolgono animazioni alla barra. U BUNTU 11.10 P LUS 8 R EMIX
Click sulla linguetta Aspetto (freccia rossa, figura sotto) e possiamo scegliere la forma della barra

Click sulla linguetta Aspetto (freccia rossa, figura sotto) e possiamo scegliere la forma della barra animata (freccia blu):

scegliere la forma della barra animata (freccia blu): U BUNTU 11.10 P LUS 8 R EMIX
Click sulla linguetta Componenti aggiuntivi (freccia rossa, figura sotto) e possiamo inserire altre applet (elementi)

Click sulla linguetta Componenti aggiuntivi (freccia rossa, figura sotto) e possiamo inserire altre applet (elementi) alla barra.

e possiamo inserire altre applet (elementi) alla barra. Ad esempio inserendo la spunta in Area di

Ad esempio inserendo la spunta in Area di notifica (freccia blu), avremo l'indicatore della connessione internet ed altre eventuali notifiche.

Inserendo una spunta in Cairo-Penguin, otterremo un simpatico pinguino animato che, nella barra ne combina di tutti i colori.

Facendo click col destro sopra una applet, possiamo scegliere Configura l'applet, per modificarne aspetto e comportamento.

6 – Screenlets (calendario, orologio, ecc ) Ubuntu Plus 8 propone quattro screenlets (orologio, calendario,

6 – Screenlets (calendario, orologio, ecc )

Ubuntu Plus 8 propone quattro screenlets (orologio, calendario, calcolatrice, notes). Se volete eliminarle o aggiungerne altre, basta fare click sull'icona (demone) di Screenlets che trovate nella barra in alto a destra (numero 1). Si pare la maschera sotto riportata. Per prima cosa evidenziate una screenlets (numero 2), quindi inserendo le spunte nei quadratini in basso a sinistra (numeri 2 e 3) la screenlets apparirà sulla Scrivania e verrà lanciata con Ubuntu. Se togliete le spunte non avrete la screenlets. Se non volete l'icona di Screenlets nella barra in alto di Ubuntu togliete la spunta al quadratino 5

barra in alto di Ubuntu togliete la spunta al quadratino 5 Qualche volta capita, solo ad

Qualche volta capita, solo ad alcuni e non sempre, che avviando Ubuntu, qualche screenlets, non compaia. La cosa si risolve in maniera semplice ed immediata, come indicato in questa pagina:

7 – Effetti grafici 3D Compiz Se, al log-in, entrate con Unity , o con

7 – Effetti grafici 3D Compiz

Se, al log-in, entrate con Unity, o con Cairo-Dock (precedente punto 3) avrete gli effetti grafici 3D. Se, invece, entrate con Gnome o Gonome Calssic, non avrete gli effetti grafici e 3D.

Se entrare con Cairo-Dock e non volete la barra laterale (sinistra) di Unity, andate nel configuratore di Compiz (precedente punto 2.10) e togliete la spunta a Unity (freccia rossa nella prima immagine del punto 2.10). Attenzione, però, se dopo entrerete con Unity, non avrete nessun menù. In questo caso, da tastiera, date Cntrol+Alt+Canc e potrete terminare la sessione, quindi potrete entrare con Cairo-Dock e ripristinare Unity (inserendo nuovamente la spunta).

Con Compiz potete sbizzarrirvi, anche se poi i menù e gli effetti non dovessero più funzionare, basterà ricaricare le Configurazione, come indicato al punto 2.10 e tutto tornerà come prima.

Se volete cambiare l'immagine della volta del cubo in movimento, da Compiz, fate click sull'icona Desktop cubico. Click sulla scheda: Aspetto. Click su: Volta del cielo (verso il basso). Nella casella Immagine volta del cielo, verso destra, fate click sull'icona della cartella. Scegliete un'immagine qualsiasi e fate click su Apri. Avrete la vostra immagine quale sfondo del cubo.

Per utilizzare i principali effetti grafici (Compiz) della Plus7, si rimanda all'Appendice, punto:

8 - Conservate bene il KIT

Nella cartella del KIT, trovate anche l'immagine per la copertina del DVD. In qualsiasi momento potrete decomprimere nuovamente il file zip di configurazione e otterrete le impostazioni iniziali di Ubuntu Plus8, ma perderete le vostre eventuali personalizzazione dell'aspetto di Ubuntu. Allo stesso modo potrete decomprimete il file relativo a LibreOffice, Firefox e Gimp. Anche in questo caso tornerete alle impostazioni iniziali della Plus8, ma perderete le vostre eventuali personalizzazioni. In questo caso, si consiglia di salvare gli eventuali segnalibri (vostri) di Firefox, in quanto verranno sostituiti. Per salvare i segnalibri si rimanda a:

Elementi base per navigare con Firefox. Verranno pure cambiati alcuni settaggi della scrivania, ma non quelli dei programmi già installati.

Gela, 20-10-2011

Antonio Cantaro

Appendice 1 Caratteristiche grafiche della PLUS-8 Remix Nella cartella del KIT-PLUS-8 (contenuta nella Cartella home

Appendice 1

Caratteristiche grafiche della PLUS-8 Remix

Nella cartella del KIT-PLUS-8 (contenuta nella Cartella home) oltre agli altri file troverete anche la copertina del DVD, da stampare nella grandezza di cm. 12X12.

Per vedere come si presenterà Ubuntu Plus-8 Remix, vi propongo dei filmati. Il filmato 1 mostra l'avvio della Plus 7. I filmati 2 e 3 sono relativi alla Plus-3 e Plus-2, ma la Plus-8 contiene tali effetti. La Plus 8 verrà installata nelle nostre aule informatiche (filmato 4). Prima di guardare i filmati, attivate l'audio nel computer:

Attivare l'audio del computer

YouTube MajoranaVideo Attivare l'audio del computer Nota: il tasto "Special" è quello con lo stemma

Nota: il tasto "Special" è quello con lo stemma di "Windows" e si trova in basso a sinistra della tastiera vicino al tasto "Control" ed al tasto "Alt".

Ecco come godersi i principali effetti grafici della Plus 8 Cubo rotante: Control+Alt e trascinare

Ecco come godersi i principali effetti grafici della Plus 8

Ecco come godersi i principali effetti grafici della Plus 8 Cubo rotante: Control+Alt e trascinare col

Cubo rotante: Control+Alt e trascinare col sinistro del muse premuto.

Control+Alt e trascinare col sinistro del muse premuto. Scrittura col fuoco: Maiuscolo+Windows e scrivere col

Scrittura col fuoco: Maiuscolo+Windows e scrivere col sinistro del muse premuto. Per cancellare quanto avete scritto Maiuscolo+Windows+c Aree di lavoro (desktop multipli): Nella Plus 8 sono impostate quattro aree di lavoro, ecco gli effetti Portate il puntatore del mouse nell'angolo in basso a destra della scrivania (oppure Wondows+s) ed avrete tutte le aree di lavoro (quattro scrivanie). Le finestre aperte possono essere trascinate da un'area all'altra. Doppio click su una delle 4 aree e verrà portata in primo piano. Tasti Control+Alt mantenuti premuti. Utilizzando freccia destra e freccia sinistra, le aree di lavoro ruoteranno, una alla volta. Finestre: se avete aperto più di una finestra nella Scrivania, potete avere diversi effetti. Fate click su una finestra in secondo piano e verrà portata in primo piano con delle simpatiche animazioni. Tasti Control+Alt+freccia giù ed avrete le aree di lavoro in riga. Utilizzando freccia destra e freccia sinistra, scorrerete le aree. Rilasciando i tasti l'area innanzi verrà portata in primo piano. Tasto Windows tenuto premuto, premendo più volte il tasto Tab le finestre ruoteranno. Rilasciando i tasti la finestra innanzi verrà portata in primo piano. Tasto Alt+Sinistro del mouse e le finestre saranno spostate col muse da qualunque posizione vengano agganciate (non serve andare nella barra in alto della finestra).

(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz
(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz
(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz
(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz
(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz
(non serve andare nella barra in alto della finestra). Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz

Sono solo alcuni degli effetti impostati. Compiz vi permette di impostarne tante.

Caratteristiche aggiuntive e nuovo software disponibile in Ubuntu Plus-8

Caratteristiche aggiuntive in LibreOffice

in Ubuntu Plus-8 Caratteristiche aggiuntive in LibreOffice 1 - Persistenza delle immagini WEB - Se copiamo

1 - Persistenza delle immagini WEB - Se copiamo una pagina WEB, contenente immagini, e la incolliamo in un documento Writer (videoscrittura), le immagini in vengono salvate ma viene salvato il loro link. Questo se pure riduce la dimensione del file, di contro necessita di una connessione internet per visualizzare le immagini presenti nel documento. Se poi la pagina web, da cui abbiamo copiato le immagini, viene cancellata, non avremo più modo di vedere le immagini, neppure con una connessione internet attiva. Grazie ad una macro, OpenOffice Plus, elimina questo inconveniente rendendo persistenti e visibili le immagini copiate dal WEB, basterà fare click sull'icona a forma di quadratino blu in alto a destra (vicino alla guida - punto interrogativo). La seguente videoguida mostra, nel dettaglio, questa caratteristica:

questa caratteristica: Persistenza delle immagini WEB Video guida 2 - Font s - In LibreOffice troverete

Video guida

caratteristica: Persistenza delle immagini WEB Video guida 2 - Font s - In LibreOffice troverete altri

2 - Fonts - In LibreOffice troverete altri font aggiuntivi, tra cui anche il vecchio ed il nuovo font di Ubuntu.

3 - Importazione e modifica file PDF - LibreOffice permette di esportare i documenti in
3 - Importazione e modifica file PDF - LibreOffice permette di esportare i documenti in

3 - Importazione e modifica file PDF - LibreOffice permette di esportare i documenti in formato PDF e

con una velocità impressionante. Viceversa non è in condizione di importare i file PDF e quindi editarli (modificarli, trasformarli, adattarli). Grazie ad una estensione (PDF-Import della SUN), è possibile anche l'importazione e l'editazione dei file PDF. LibreOffice Plus, fornisce anche questa estensione che molti utenti ignorano. La seguente videoguida mostra, nel dettaglio, questa caratteristica:

questa caratteristica: Importazione e modifica file PDF Video guida 4 - Modelli e cliparts - In

Video guida

caratteristica: Importazione e modifica file PDF Video guida 4 - Modelli e cliparts - In LibreOffice,

4 - Modelli e cliparts - In LibreOffice, sono stati inseriti molti modelli e le clip-arts aggiuntivi.

Caratteristiche aggiuntive in Gimp

Troverete, font, pennelli, gradienti e script-fu aggiuntivi che vi consentiranno numerosi effetti:

Inoltre Gimp ha pure ulteriori effetti grafici aggiuntivi che trovate in Filtri / G'MIC (in basso al menù).

Le caratteristiche aggiuntive in Firefox

Troverete segnalibri utili, componenti aggiuntivi di grande utilità e temi:

Altro software

Altri tre metodi per scaricare tutto il software che vogliamo con un solo click

(Nella Plus 8 sono già installati i repository di GetDeb)

Pulizia - immagine ISO e DVD della VOSTRA Ubuntu Plus 8 Personalizzata Ed ecco la

Pulizia - immagine ISO

e DVD della VOSTRA Ubuntu Plus 8 Personalizzata

Ed ecco la ciliegina - Adesso che avete installato Ubuntu Plus-8-Remix, potete personalizzarla ancora di più. Ossia, come vi pare: aggiungere o rimuovere software, cambiare l'aspetto grafico e quant'altro volete. Se avete fatto dei cambiamenti significativi, vi basterà creare il DVD con la vostra Plus-8-Personalizzata. Per fare questo useremo Remastersys che produrrà la ISO da scrivere in un DVD. Dovere ricordare che, da Remastersys, scegliendo la prima opzione (Backup), il DVD conserverà tutti le vostre impostazioni personali, compreso il nome utente e la password per entrare in Ubuntu. Quindi questa copia che sarà perfetta per voi stessi, non è adatta ad essere distribuita agli amici. Per gli amici potete scegliere la seconda opzione di Remastersys. Parlo di Dist (Distribuibile). In questo caso, però, il DVD non conserverà le impostazioni ed i settaggi grafici, ma conserverà solo il software installato. In compenso potrà essere installata da chiunque in quanto si può inserire username e password qualsiasi. In questo caso, utilizzando il contenuto del KIT- PLUS-8-64, potrete ottenere i settaggi grafici della Plus-8 ed i miglioramenti come indicato nel precedente capitolo: 3 – Configurare Ubuntu PLUS 8

Pulizia approfondita di Ubuntu Plus-8 - Prima della creazione dell'immagine ISO della nostra Ubuntu Plus- 8 dobbiamo procedere ad un'accurata pulizia del sistema, altrimenti corriamo il rischio di appesantire l'immagine con materiale ingombrante ed inutile. Per la 32 bit, utilizzeremo Ubuntu Tweak: Pulizia approfondita di Ubuntu Plus. Per la 64 bit, useremo Ailurus (Ubuntu Tweak non funziona nella 64 Bit) per la pulizia del sistema. Trovate l'applicazione in Strumenti di sistema. Lanciatela e scegliete (in alto) Pulisci.

Creare l'immagine ISO di Ubuntu Plus da voi personalizzato - Grazie a Remastersys creeremo con molta semplicità l'immagine ISO del DVD del nostro Ubuntu Plus-8 ultra-personalizzato. Per prima cosa puliremo le eventuali immagini precedentemente create, altrimenti la nostra ISO potrebbe avere dimensioni spaventose. Poi, con un click del mouse, avvieremo il processo di creazione della ISO. La videoguida che segue, oltre ad illustrare le caratteristiche salienti di Remastersys, riporta il procedimento per la creazione della ISO:

della ISO: Creare l'immagine ISO di Ubuntu Plus Video guida Masterizzare il DVD di Ubuntu

Video guida

Masterizzare il DVD di Ubuntu Plus-8-personalizzato - Ubuntu ci offre, di serie, Brasero che è un software per la masterizzazione. Ma consiglio di usare k3b, già presente nella Plus-8. Non ci resta che masterizzare (scrivere) l'immagine (file ISO) di Ubuntu Plus-8 appena creata, in un DVD-R di ottima marca ed usando la velocità più bassa possibile, infatti si tratta di un sistema operativo e dobbiamo usare ogni precauzione. Magari, prima di masterizzare il DVD possiamo provare la ISO con una macchina virtuale. Vi basta installare VirtualBox. Con la videoguida vedremo come creare il DVD di Ubuntu Plus (anche se relativo a precedenti versioni, il procedimento resta identico):

resta identico): Masterizzare il DVD di Ubuntu Plus Video guida Lanciare il DVD live di Ubuntu

Video guida

Lanciare il DVD live di Ubuntu Plus-8 Remix - Abbiamo il DVD pronto. Inseriamolo nel lettore e riavviamo il Computer.

FAQs FAQs 1 - Ho già una versione precedente di Ubuntu installata nel computer. Posso

FAQsFAQs

1 - Ho già una versione precedente di Ubuntu installata nel computer. Posso aggiornarla alla versione Plus-8 Remix senza reinstallazione e quindi conservando i miei dati?

Ubuntu Plus 8 si installa integralmente dal DVD, quindi verranno perduti tutti i dati ed i settaggi delle installazioni precedenti di Ubuntu. In ogni caso creati (prima dell'installazione di Ubuntu Plus) una copia dei

tuoi file importanti (foto, film, musica, documenti, ecc Per salvare i segnalibri ti rimando a: Elementi base

).

2 - Voglio installare Ubuntu Plus-8 Remix ma ho già una versione precedente di Ubuntu, posso

sovrascrivere sul mio Ubuntu già installato oppure devo prima disinstallare o formattare?

Prima fai una copia degli eventuali documenti che hai dentro Ubuntu già installato, poi:

a) - se hai Ubuntu installato sotto Windows, disinstallalo e poi installa la nuova versione, ma in una partizione dedicata e non più sotto Windows;

b) - se hai Ubuntu in una partizione dedicata, allora installa la Plus-8 direttamente sopra la versione precedente.

3 - Ho installato Ubuntu Plus-8 Remix ed il KIT-8, ma non ho ottenuto gli effetti 3D, perché? In cosa

ho sbagliato?

Per avere gli effetti 3D, devi installare i driver della scheda video, salvo che Ubuntu non supporti già la tua scheda (magari con OpenGL). Leggi con attenzione la parte relativa ai driver, al precedente punto 3.3. Se la tua scheda video non è supportata non potrai ottenere gli effetti 3D. Eventualmente cerca con Google inserendo una frase del tipo: Ubuntu marca e tipo della tua scheda grafica. Se non riesci a risolvere il problema dei driver, in ogni caso, pur non ottenendo gli effetti 3D, avrai tutte le altre caratteriste della Plus-8 perfettamente disponibili.

4 - Utilizzando Ubuntu Plus-8 Remix in modalità live (col DVD), con la macchina virtuale o con la

chiavetta USB, posso ottenere gli effetti 3D?

Normalmente, nella modalità Live (DVD, USB) non si otterranno gli effetti 3D. Infatti in detta modalità non è possibile installare i driver della scheda video in modo persistente. Significa che anche installando i driver, al riavvio verranno persi. Le altre caratteriste della Plus-8 saranno, in parte, disponibili.

5 – Come posso ottenere un supporto per Ubuntu Plus-8 Remix?

Basta andare nel forum del Majorana, alla sezione del supporto per Ubuntu Plus Remix

Appendice 2 Software presente nella Plus 8 Per modificare un un file .sh (script) basta

Appendice 2

Software presente nella Plus 8

Per modificare un un file .sh (script) basta leggere quanto riportato al precedente punto: 1.4 – Script (Da sapere – IMPORTANTE). Di seguito il nome dei pacchetti contenuti negli script con una descrizione sommaria del software. Per vedere i comandi completi vi basta aprire il file script. Potete quindi personalizzare l'installazione di software e repository a vostro piacimento. L'elenco sotto riportato potrebbe variare, quindi si consiglia di aprire gli script in modalità testo e leggerne il contenuto.

Per maggiori dettagli sugli script vi rimando alla pagina:

Script: 1-Chiavi.sh

Abilitazione di alcuni reposytory di Ubuntu

repository medibuntu: per potere installare codec e software non free

Installazione di: codec no-free, librerie, java, flash player, player VLC, ecc

Script: 2-Software-necessario.sh

repository Ubuntu Tweak: per potere settare Ubuntu e scaricare software

repository remastersys: permette la creazione della ISO del proprio Ubuntu

unrar:per gestire i file rar e zippati

remastersys: permette di realizzare la ISO del nostro Ubuntu personalizzato

ubuntu-tweak: semplifica i settaggi e installa software anche non free

Sweeper: per pulire il computer

openoffice.org-base: il database di OpenOffice (tipo Access di Windows)

openoffice.org-style-crystal: altre icone per OpenOffice

language-pack-kde-it-base: pacchetto lingua italiana per applicazioni kde

language-pack-kde-it : pacchetto lingua italiana per applicazioni kde language-support-it: pacchetto lingua italiana per

language-pack-kde-it: pacchetto lingua italiana per applicazioni kde

language-support-it: pacchetto lingua italiana per istruzioni

k3b: ottimo software per la masterizzazione

sox: per completare le funzionalità di k3b

vcdimager: per completare le funzionalità di k3b

libk3b6-extracodecs: per completare le funzionalità di k3b

transcode: per completare le funzionalità di k3b

khelpcenter: pacchetto lingua italiana per aiuto kde

kde-i18n-it: pacchetto lingua italiana per applicazioni kde

fusion-icon: icona per accedere facilmente a compizconfig-settings-manager

ttf-mscorefonts-installer : font miscosoft

gimp : bel software di editing grafico (fotoritocco) non più contenuto in Ubuntu

wine : per installare sotto Ubuntu software creato per Windows

playonlinux: per installare sotto Ubuntu giochi creati per Windows

startupmanager : per settare con quale sistema operativo partire di default

screenlets: applicazione che arricchisce la scrivania con utilità

screenlets-doc: documentazione di screenlets

compizconfig-settings-manager: applicazione per la configurazione di compiz

simple-ccsm : applicazione per la configurazione semplificata di compiz

fusion-icon : icona per la configurazione di Compiz

compiz-fusion-plugins-extra : ulteriori effetti per Compiz

avant-window-navigator : barra animata 3D con applets

awn-applets-python-extras : ulteriori applets per AWN

awn-applets-c-extras : altri applets per AWN

gparted: per partizionare i dischi

Script: 3-Software-Plus.sh gnome-device-manager: fornisce informazioni sull'hardware del proprio PC albumshaper :

Script: 3-Software-Plus.sh

gnome-device-manager: fornisce informazioni sull'hardware del proprio PC

albumshaper: gestione album fotografico

pidgin : client di messaggistica istantanea multi-protocollo

gpass: gestore di password

gmobilemedia: per gestire il telefonino dal computer

amarok: ottimo player e gestore di file audio

audacity: editore di file audio

cheese: per gestire la webcam ed aggiungere effetti

devede: creare CD e DVD visualizzabili dal videoregistratore di casa

dvd95: convertitore di DVD9 in DVD5

dvdrip: estrattore dei contenuti di DVD

dvdstyler: per creare DVD video con menù ed effetti

sound-juicer: estrattore di CD audio

gtk-recordmydesktop: per registrare quanto avviene nella scrivania

recorditnow: per registrare quanto avviene nella scrivania

isomaster: legge scrive e modifica le immagini .iso

kdenlive: Editor video non lineare (montaggio del filmati)

soundconverter: convertitore di formato per file audio

winff: convertitore di formato per file video.

kcolorchooser: copiatore di colore (mostra il codice esadecimale, RGB e HSV)

xaralx: editor di grafica vettoriale semplice e veloce

xaralx-examples: esempi per xaralx (Xara Xtreme)

pdfedit : editore di file PDF (importazione, modifica, esportazione) kmymoney2 : per gestire le finanze

pdfedit: editore di file PDF (importazione, modifica, esportazione)

kmymoney2: per gestire le finanze personali

gfax: riceve ed invia fax (da terminale gfax o create un lanciatore)

rubrica: gestione della rubrica ed indirizzi personale

pdfshuffler: unisce, divide e sistema file pdf

amsn: programma di messaggistica istantanea simile a MSN

amule: un programma (client) P2P simile ad eMule

amule-utils-gui: utilità per aMule

filezilla: software per trasferire file in FTP (per i siti web)

firestarter: una interfaccia grafica per il firewall di Ubuntu (Linux)

vuze: prima noto come Azureus, è un client per file BitTorrent (torrent)

Script: 4-Educazione.sh

gcompris: software didattico per bambini

gcompris-dbg: completamento del software didattico per bambini gcompris

gcompris-sound-it: completamento file audio del software gcompris

qimo-games : giochi didattici per bambini

kalcul: aritmetica per bambini

kgeography: un programma per lo studio della geografica

lybniz: visualizza i grafici delle funzioni

gcu-bin: chimica, visualizzatore struttura, calcolatore, tavola periodica

gvb: simulatore gioco per onde e vibrazioni

Altro software didattico grafico: GeoGebra, Dia, Scribus, ecc