Sei sulla pagina 1di 59

Date e personaggi storici per l esame di storia delle relazioni internazionali

1866: Ausgleich Imp. Asburgico diventa Impero Austroungarico Beust, cancellerie antiprussiano austriaco, sostituito nel 1871 dall ungherese Andrassy. Maggio 1873: firma di una convenzione militare russo-tedesca con la quale ciascuno stato si impegnava ad aiutare l altro con un esercito di 200.000 uomini nel caso che fosse attaccato. Giugno 1873: Russia e Austria si accordano per consultarsi in caso di divergenze. A ottobre questo accordo firmato anche dalla germania. Nasce il primo Dreikaiserbund (Guglielmo I, Alessandro II, Francesco Giuseppe. In Russia primo ministro era Gorcakov). 1873: la Francia riesce a pagare le indennit imposte dalla Pace di Francoforte e evacua il suo territorio nazionale dai tedeschi. Il potere passa da Thiers al Duca Decazes. luglio 1875: scoppia in Bosnia una rivolta contro il malgoverno ottomano. fine giugno 1876: Serbia entra in guerra contro impero ottomano. Russia e Austria fanno convenzione (accordo di reichstadt) segreta 8 luglio 1876 a seconda dell esito della guerra. Ma alla fine vincono ottomani. Uk convoca Conferenza a Costantinopoli, ma impau e russia raggiungono convenzione di Budapest il 15 gennaio 1877, completata da un altra il 18 marzo. Erano intese segrete, essenzialmente intese di guerra: in cambio di una promessa di neutralit e dell opposizione alla mediazione collettiva, l Austria avrebbe potuto occupare la Bosnia Erzegovina. 24 aprile 1877: Russia dichiara guerra alla Turchia. 3 marzo 1878. Armistizio di Santo Stefano (villaggio turco). Russia ottiene Dobrugia e la scambia con la Romania ottenendo la parte di Bessarabia persa nel1856. Veniva inoltre costruito un grande stato Bulgaro dal mar nero all egeo (sotto occupazione russa per due anni). Bosnia Erzegovina autonoma sotto supervisione austro-russa. Serbia e Romania ampliate. Ignat ev: generale, diplomatico e ambasciatore russo a Costantinopoli dal 1864. marzo 1877: Salisbury ministro esteri Uk dopo Derby. 13 giugno 13 luglio 1878: Congresso di Berlino (assetti comunque gi definiti da accordi tra inglesi, austriaci e russi). 1) non ci sarebbe stato un grande Stato bulgaro, ma una Bulgaria ridotta. A sud di essa una nuova crezione, la Rumelia Orientale, posta sotto un principe cristiano. Il resto della grande bulgaria, ossia la sua sezione occidentale, la Macedonia, sarebbe rimasta totalmente sotto dominio turco; 2) la bosnia e l erzegovina sarebbero state occupate e amministrate temporaneamente dall Austria-Ungheria, ma la sovranit delle due province rimaneva al Sultano. Il sangiaccato di Novi Pazar (sottile striscia di terreno tra Serbia e Montenegro) avrebbe ospitato una guarnigione austriaca(il tutto fu poi definito da accordi austro turchi dell aprile 1879). 3) compensi a Serbia (nis e pirot), al Montenegro (Antivari) e conferma dello scambio Dobrugia Bessarabia. 4) si scopre l 8 luglio di un accordo anglo-turco per cui l inghilterra avrebbe occupato temporaneamente Cipro. A maggio 1881 convenzione per cui Grecia ottiene buona parte della Tessaglia e una parte dell Epiro meridionale. Russia che se la prende un po con Bismarck, accusato di non essere stato un onesto sensale . ministro degli esteri italiano era Luigi Corti: mani nette . 7 ottobre 1879: trattato di alleanza impau germania. Se la russia avesse attaccato uno dei due membri dell alleanza, l altro era impegnato a venirgli in aiuto con tutte le sue forze; un attacco da parte di un altra potenza avrebbe comportato la neutralit benevola dell alleato, a meno che quella potenza non fosse aiutata dalla russia, nel qual caso sarebbe entrato in azione il casus foederis. Trattato segreto, valido per cinque anni e rinnovabile.

Giers succede a Gorcakov come Ministro degli Esteri in Russia. Saburov ambasciatore russo a Berlino. 18 giugno 1881. Secondo Dreikaiserbund. Stabiliva la neutralit degli altri due membri nell eventualit che il terzo membro fosse in guerra con una quarta grande potenza (anche in caso di guerra turca, ma qui prima seeerviva un previo accordo tra le tre potenze). Nella turchia europea (Balcani ma non il Caucaso) non dovevano aver luogo mutamenti salvo ancora per accordo reciproco. Art III respingeva il punto di vista britannico sugli stretti, la turchia non poteva fare eccezioni al principio della chiusura degli stretti. Nell eventualit che facesse tale eccezione, le tre potenze alleate avrebbero ritenuto che essa si era posta in stato di guerra contro la parte lesa e aveva perduto i benefici della garanzia di integrit territoriale stabilita dal trattato di berlino. C era infine clausola con cui l Austria si riservava il diritto di annettere le province della Bosnia e dell Erzegovina in qualsiasi momento lo ritenesse opportuno. Il 2 Dreikaiserbund non andava a sostituire l alleanza austro tedesca del 1879. (rimaneva quindi aperta possibilit di difesa austro tedesca a un attacco russo). Corollari del dreikaiserbund 28 giugno 1881. Alleanza austro-serba (dovuto anche a poco aiuto russo verso Serbia nel 1878). Si impegnavano a perseguire una politica di amicizia; nessuno delle due avrebbe tollerato un azione contro l altra (ma non era associazione tra eguali, quasi un protettorato, al punto che c era riconoscimento serbo del diritto di supervisione dell Austria sopra la politica estera serba). 30 ottobre 1883. Alleanza austro-rumena (vi si un pure Germania). Come quella serba (principe Milan) si basava sulla predilezione personale del sovrano (Carol Honezollern) e sul malcontento rumeno verso la russia dopo Congresso berlino. (romania faceva rivendicazioni contro Russia per Bessarabia e su Transilvania contro l Ungheria) 1871: legge delle guarentigie in Italia. Il papa avrebbe goduto di tutte le prerogative della sovranit, salvo il possesso territoriale. 1877: Crispi incontra Bismarck ma la proposta di un alleanza contro l Austria non lo entusiasma. Meglio contro la Francia. 20 maggio 1882: Primo trattato della Triplice Alleanza. Germania e Austria si impegnavano ad andare in aiuto dell Italia nell eventualit di un aggressione francese contro di essa. Il casus foederis sarebbe sorto per tutt e tre i membri se uno di essi fosse stato attaccato e si fosse trovato in guerra con due o pi grandi potenze; gli altri due membri avrebbero osservatoci per lo meno una benevola neutralit se il terzo alleato avesse dovuto far guerra a una grande ppotenza che lo minacciava. Nel caso di minaccia alla pace i tre alleati si sarebbero consultati sulle misure militari necessarie. Il trattato aveva durata quinquennale ed era segreto e rinnovabile. (ger e aus neutralizzano l ita; l ita non pi isolata). L italia fa inserire la clausola mancini, dichiarazione per cui l alleanza non poteva essere considerata in ogni caso come diretta contro L inghilterra .

Due parole sull imperialismo.


maggio 1881: la Francia stabilisce un protettorato sulla Tunisia (cade il terzo governo Cairoli) (trattato del bardo). Bismarck e Gladstone(succeduto a Disraeli nel 1880) accettano il fatto compiuto. 1869: per iniziativa francese viene creato il canale di Suez. 1875: Disraeli compra le azioni della Compagnia del canale in possesso del khedive. 1876: stabilimento di un controllo anglo-francese sulle finanze egiziiane con la creazione della Caisse de la dette publique. gennaio 1882: Gambetta viene sostituito da Charles de Freycinet (che sar primo ministro per ben 4 volte). Giugno 1882: tendenza xenofoba e sorta di movimento nazionale in egitto contro francesi e inglesi. Le loro flotte vanno ad Alessandria. Quando a giugno vengono uccisi alcuni europei la flotta britannica bombarda porti, ma la squadra francese si ritir perch Freycinet aveva proposto di intervenire con l Inghilterra:

risultato? Il parlamento francese lo rovescia, l Inghilterra rimane sola in Egitto e riesce a occuparlo. 1884: somalia britannica, 1886 nigeria, 1889 africa orientale britannica. 1858 India, 1879-1885 Afghanistan, protettorato Birmania. 1874 isole Figi, 1883 Nuova Gunea, 1888 Borneo settentrionale. 1887 condominio anglofrancese nelle nuove ebridi Francia: algeria, Senegal Costa D avorio, Dahomey, lago Ciad, Niger, congo equatoriale, isola di Madagascar. In asia espansione che parte dal protettorato di Annam (1874): Tonchino (dopo guerra con Cina e trattato di Tien-Tsin), e poi vari settori asia sudorientale riuniti nell Indocina. Russia: verso Persia, Afghanistan e Turkestan (questo trattato con Cina 1879 e 1881) Germania:africa orientale (Tanzania), africa sud-occidentale (Namibia), camerun e Togo. Italia: assab (1882), Massaua (1885 fondamenta della colonia eritrea. Somalia (1889) 1884-1885: Congresso coloniale di Berlino, definite alcune questioni tecniche e creato (riconosciuto?) lo Stato libero del Congo, affidato personalmente a Re Leopoldo di Belgio (e non al Belgio).

Torniamo in Europa
Maggio 1885: cade Jules Ferry in Francia, a ottobre vincono nazionalisti. Boulanger ministro della guerra nel maggio 1886. 1884. Rinnovo del secondo Dreikaiserbund. (ma austria ostile comunque a presenza russa nei Balcani). 18 settembre 1885: sollevazione nella Rumelia orientale. Il giorno dopo il principe Alessandro di Battenberg propone unione di quella provincia con la Bulgaria. Serbia allora chiede compensi per l ampliamento per la Bulgaria, a novembre le dichiara guerra me perde ed salvata solo dall intervento austriaco. Bismarck ferma tutti ed evita guerra austro russa. Aprile 1886: compromesso di un unione personale della rumelia orientale e della Bulgaria. Agosto il principe Alessandro rapito da uficciali filorussi, torna a settembre ma lo zar Alessandro III lo fa abdicare. A novembre rapporti russo bulgari interrotti. Preludio per l invasione russa? marzo 1887: nuova legge sull esercito tedesco. Roubilant: ambasciatore Italia a Vienna tra 1871 e 1885. Fallisce nel suo tentativo di rinnovo, ma palesa a Bismarck possibilit alleanza ita-fra. (in pi la paura di un alleanza fra rus e il caos del 1887 spinse al rinnovo) 20 febbraio 1887: Rinnovo della triplice alleanza. Si basava su tre trattati. Il trattato originario del 1882, al quale erano aggiunti un trattato italo-tedesco e un trattato italo austriaco separati. Dalla Germania l itta ottenne la desiderata promessa di appoggio alle sue ambizioni coloniali: si sarebbee verificato il casus foederis nell eventualit di una guerra con la francia in conseguenza di un azione francese a Tripoli o nel marocco; inoltre, nell eventualit di una guerra, la germania non avrebbe fatto obiezioni a rivendicazioni italiane contro il territorio metropolitano francese (ossia Corsica, nizza e savoia). Per austria negoziava Kalnoky. Trattato italo austriaco aveva gran parte suo senso nel primo articolo: se neel corso degli eventi, il mantenimento dello status quo nelle regioni dei balcani o delle coste e isole ottomane nell adriatico e nel mare egeto dovesse diventare impossibile, e se sia in conseguenza dell azione di una tereza potenza o altrimenti, l austria ungheria o l italia si trovassero nella necessit di modificarlo con un occupazione temporanea o permanente da parte loro, questa occupazione avr luogo soltanto dopo previo accordo fra le due potenze suddette, basato sul principio di compensi reciproci per qualsiasi vantaggio, territoriale o di altra natura, che ciascuna di esse potesse ottenere oltre l attuale status quo e che soddisfacesse gli interessi e le ben fondate rivendicazioni delle due parti . Non viene rinnovata la clausola mancini!

12 febbraio 1887: 1 accordo mediterraneo tra Inghilterra e Italia. Dichiarazione del comune desiderio di mantenere lo status quo nel Mediterraneo e di collaborare a tal fine. Accordo analogo tra Aus e Ing il 24 marzo e anche la spagna viene unita con accordo con l italia il 4 maggio. maggio 1887: Boulanger licenziato dal governo. Dopo complicazioni nei Balcani del 1885, era difficile impedire rottura secondo dreikaiserbund. Che fare? Trattato di contro assicurazione germania russia 18 giugno 1887. Germania e Russia avrebbero mantenuto neutralit benevola nell eventualit che l altra si trovasse in guerra con una terza grande potenza, con la specificazione che questa clausola non si applicava a una guerra aggressiva della Russia contro l Austria o della Germania contro la Francia. Bismarck mostra anche a Suvalov, amb. Russo, il testo dell accordo ausger del 79. Legittimit della preminente influenza della russia in Bulgaria e nella Rumelia orientale riconosciuta da Bismarck all articolo II e promise anche in un protocollo aggiunto la neutralit e anche l appoggio morale e diplomatico della Germania se sua maest l imperatore di russia si trova costretto a difendere l entrata nel mar nnero per salvaguardare i suoi interessi (ossia ger non si oppone a controllo russo di Costantinopoli e degli Stretti). Ovviamente trattato segreto. 7 luglio 1887, nuova crisi bulgara dopo elezione a principe di Ferdinando di Sassonia Coburgo. Sospetti contro austria e germania da parte di russia. agosto 1887: Crispi Pres cons e min est in Italia. 12 dicembre 1887: 2 accordo mediteranno fra Ing e Aus, sottoscritto anche da Italia. (russia in tal modo isolata non procedette ad attacco) gennaio 1888, convenzione italo-tedesca specifica le condizioni di un azione militare con la Francia: Italia si sarebbe sforzata sulle Alpi e avrebbe inviato truppe sul Reno.

Il riallineamento delle potenze, 1890-1914


9 marzo 1888. Muore Guglielmo I. succede per tre mesi Federico. Poi arriva a luglio Guglielmo II. marzo 1889: legge sulla difesa navale britannica (per garantire l indipendenza della politica)e adozione del criterio delle due potenze. ottobre 1888: pprimo prestito russo di 500 milioni di franchi, seguita da ordinazione russa di fucili in francia nel gennaio 1889. marzo 1890. Rottura tra Bismarck e Guglielmo II. Diviene Cancelliere Caprivi (mar 1890-nov 1894), segretario di Stato era Marschall e influenza particolare aveva Friedrich von Holstein. Nel 1890 non viene rinnovato il trattato di contro assicurazione con la Russia! Giers invece era ansioso di rinnovarlo. 1 luglio 1890: conclusione trattato ger ing: in canbio dell isola di Helgoland la germania cedeva Zanzibar a Uk (accordo che suscit paure e sospetti russi) 31 gennaio 1891: cade Crispi e sale il marchese Di Rudin, sia Presidente del consiglio che Ministro degli esteri . 6 maggio 1891: rinnovo della Triplice alleanza. I tre trattati vengono fusi in uno solo. Modifiche secondarie: nell eventualit che fosse impossibile mantenere lo status quo nell africa settentrionale la germania si impegna dopo previo accordo formale, ad appoggiare litalia in qualsiasi azione di occupazione od altra assunzione di garanzia che quest ultima dovesse intraprendere in queste stesse regioni in considerazione di un interesse di equilibrio o di legittimo compenso (art.9).art. 7 prevedeva che non si dovevano attuare mutamenti nella penisola balcanica senza un preventivo accordo in vista di un compenso reciproco per qualsiasi vantaggio, territoriale o d altra natura che le due parti interessate avessero ottenuto. Un protocollo aggiunto diceva che l adesione dell Inghilterra stata gi ottenuta in linea di principio, alle clausole del trattato per quanto riguarda il territorio dell impero ottomano e al resto del nord africa. Ci non era vero, tant che non rinnova o estende accordi mediterranei 1887. Ci nonostante il discorso di rudin al parlamento del 29 giugno 1891 fece capire il contrario, e fra e russia si

preoccuparono. [nota che di rudin non riesce a reinserire la clausola mancini] 27 agosto 1891: scambio di lettere tra Francia e Russia dopo i colloqui tra i generali Boisdeffre e Obrucev. I due governi dichiararono che essi si accordereranno su ogni questione tale da minacciare la pace generale; Nel caso che questa pace fosse effettivamente in pericolo e specialmente nel caso che una edlle due parti fosse minacciata di aggressione, le due parti stabiliscono di venire ad un intesa sulle misure che la realizzazione di tale eventualit renderebe necessario adottare immediatamente e contemporaneamente da parte dei due governi. 27 agosto 1892: convenzione militare franco russa (in vigore dal 4 gennaio 1894). Nell eventualit di un attacco tedesco contro la Francia o di un attacco italiano appoggiato dalla Germania, la russia avrebbe messo in campo tutte le forze disponibili per combattere contro la Germania; reciprocamente, un attacco tedesco contro la Russia o un attacco austriaco appoggiato dalla Germania, avrebbe comportato un obbligo analogo da parte della Francia. Oltre a ci la mobilitazione da parte di uno o pi membri della triplice alleanza avrebbe comportato la mobilitazione della Francia e della Russia senza previa o ulteriore consultazione. Tutte le forze disponibile erano per la Francia 1.300.000 uomini, per la Russia da 700.00 a 800.000 uomini. Queste forze inizieranno un azione completa con tutta la rapidit possibile, cos che la Germania dovr combattere nello stesso tempo ad oriente e a occidente . Infine vi era una clausola che stabiliva che la durata della convenzione sarebbe stata la medesima di quella della triplice alleanza. Era segreta. Estate 1892: Schlieffen al posto di Waldersee come Capo dello Stato Maggiore tedesco. Necessit di un organismo militare pi vasto per affrontare una guerra su due fronti, che voleva dire abbattere velocemente la Francia (NON il Piano Schlieffen). Novembre 1892: nuova legge per dare a Schlieffen l organismo militare che aveva richiesto.

Torniamo a fare gli imperialisti


Marzo 1895: dichiarazione pubblica britannica che una spedizione francese nell Alto Nilo sarebbe stata considerata un atto poco amichevole . Nonostante ci novembre 1895 il Min. Est. Fra Hanotaux decide di inviare una spedizione in quella regione. Cecil Rhodes vs. Kruger, Presidente del Transvaal. A fine del 1895 c il tentativo di un raid da parte del dottor Jameson che fallisce e viene sconfessato da UK. 3 gennaio 1896 telegramma Guglielmo II a Kruger (per aumentare influenza Ger in sudafrica e far sentire a UK suo isolamento e spingerla verso la triplice) 1893: scontro secondario fra Uk e Francia (sostenuta da ger) in Siam, tra birmania inglese e indocina francese. settembre 1894: giappone muove guerra alla cina e vince. Impone trattato di shhimonoseki (1895) con cui si assicura Port Arthur e la penisola di Liao-tung. Corea diventa indipendente. [tutto ci venne ridimensionato da russia, francia e germania] Maggio 1896: rivolta a Creta contro Impero ottomano. Aprile 1897 dichiarazione di guerra turca alla grecia(che perde). Ma creta conquista sua autonomia nel luglio 1898. maggio 1895: Kalnoky sostituito da Golucowski. novembre 1894: Caprari sostituito da Hohenlohe. Sale pure al trono in Russia Nicola II. Sempre in Russia in quegli anni min degli esteri non pi Giers ma Lobanov. maggio 1897. Intesa tra russia e austri che congela i balcani . (dovuto anche alle mire russe di quel periodo, ossia l estremo oriente) Golucowski chiese il riconoscimento russo del diritto dell austria di annettere la bosnia erzegovina e il sangiaccato, e propose la creazione di un principato indipendente di Albania e di una spartizione del resto dei Balcani, ma la risposta russa, formulava da Murav ev (ministro

esteri russo, anche se non lo dice immagino sostituisca Lobanov) conteneva riserve tali da equivalere a una non accettazione. 15 dicembre 1893: Crispi torna al potere (nel mezzo di rudin e primo governo giolitti). 1 marzo 1896 L italia perde con gli abissini la battaglia di Adua. Il 10 marzo Crispi si dimette. Marzo 1896: vista la sconfitta italiana, UK decide di occuparsi da sola del Sudan, decisione di riconquistarlo. Settembre 1898. Capitano Marchand arriva dal Gabon fino a Fashoda , sul Nilo, dove poco dopo arriva la spedizione inglese guidata da Kitchener. In Francia era Ministro degli esteri da giugno del 1898 Delcass (pensa che ci rimarr fino a giugno del 1905). 4 novembre 1898. Delcass decide di lasciare Fashoda. Francianon poteva affrontare e l inghilterra e la germania. In quel periodo manda pure Paul Cambon come ambasciatore a Londra. Marzo 1899 accordo anglo francese su rispettive sfere di influenza dei due paesi in africa settentrionale e intorno al Nilo. Maggio 1896: alleanza russo cinese contro il giappone. Novembre 1897: Germania si impadronisce e affita a lungo termine Kiao-chow. Marzo 1898: prestiito anglo tedesco alla cina,, affitto di Port Arthur alla Russia, affitto all inghilterra di Wei-hai-Wei, Francia concessione a Kwang-chow-wan. Luglio 1897: Bulow ministro degli esteri in germania. Nel 1890 succede a Hohenlohe alla Cancelleria, dove rimase per quasi un decennio. Tirpitz arriva al potere della marina tedesca. 23 settembre 1898: prima legge sulla marina da guerra tedesca. In Inghilterra Joseph Chamberlain Ministro delle Colonie, ma grande influenza. 29 marzo 1898. Propone alleanza difensiva all ambasciatore tedesco conte Hatzfeldt. Ma non si raggiunge altro che un accordo su possibili spartizioni colonie sudafricane portogallo (30 agosto 1898). 14 ottobre 1899: Trattato di Windsor tra UK e Portogallo: appoggio inglese al Portogallo e integrit delle sue colonie (il tutto senza avvertire la Germania) e Portogallo che si impegnava a non permettere il apssaggio di forniture belliche per i boeri). Sempre ottobre 1899 Kruger, transvaal, fa ultimatum a UK. Guerra a fasi alterne fino al maggio 1902, firma del trattato di vereeniging. Novembre 1899: sembra raggiunto accordo uk ger usa?(forse questo il secondo tentativo di un intesa anglo tedesca) Per Chamberlain s, per bulow no. Tra l altro Bulow in quei giorni introduce nuova legge navale 1900/1901: uccisione ministro tedesco in cina. Spedizione internazionale guidata dal maresciallo tedesco Waldersee. Ottobre 1900 accordo anglo tedesco sulla Cina. (tra l altro poi privato del suo senso da discorso bulow al reichstag il 15 marzo 1901, v.p.261) Ufficialmente inteso a conservare l integrit della Cina e il mantenimento della politica della porta aperta (principio formulato nel settembre 1899 dal segretario di Stato USA John Hay). Gennaio 1901: muore la regina Vittoria I di Inghilterra. Dicembre 1900: Landsdowne ministro esteri Uk dopo Salisbury (era tornato al governo nel 1895). Ultimo tentativo alleanza anglo tedesca finisce nel nulla. 30 gennaio 1902: trattato di alleanza UK Giappone. Neutralit di una delle parti nell eventualit che l altra fosse impegnata in guerra con un altra potenza, mentre il casus foederis si applicava al caso in cui essa fosse in guerra con pi di una potenza. (primo allontanamento UK dal principio dell isolamento in tempi di pace, anche se non fatto in Europa). 1900: assassinio di Re Umbero I

La formazione di un nuovo allineamento di potenze


Rudin, successo a Crispi, rinnova la triplice alleanza nel maggio 1896. 1896: convenzione italo francese che concesse certi privilegi e vantaggi economici agli italiani in Tunisia ed equivaleva a un riconoscimento

italiano del protettorato francese. Nel 1898 trattato di commercio che termina la guerra doganale iniziata dieci anni prima. Italia ottiene pure da Francia una dichiarazione di disinteresse a oriente della tunisia. Dicembre 1900 (ma scambio ufficiale 4 gennaio 1901) scambio di lettere tra Camille Barrre e il Ministro degli Esteri italiano Visconti Venosta (in carica fino al 15 febbraio 1901, poi gli succede, fino al 22 aprile 1903, Giulio Prinetti). Dichiarazione reciproca del disinteresse italiano nel Marocco e di quello francese in Libia. (perde valore la garanzia tedesca verso italia nel caso di urti con francia, come si vede) 28 giugno 1902: rinnovo della triplice alleanza (ma si lascia scadere la convenzione militare del 1888) 30 giugno 1902. Scambio di note Prinetti Barrre (postdatata al 1 novembre). Nel caso che la Francia (o l Italia) dovesse essere l oggetto di aggressione diretta o indiretta da parte di una o pi potenze, l Italia (la Francia) manterr una stretta neutralit. La stessa cosa avverr se la Francia (l Italia) in conseguenza di una provocazione diretta, si dovesse trovare costretta per la difesa del suo onore e della sua sicurezza a prendere l iniziativa di una dichiarazione di guerra. In tale eventualit, il governo della Repubblica (il regio governo) avr il dovere di informare preventivamente delle sue intenzioni il governo di S.M. (il governo della Repubblica) permettendo cos a quest ultimo di rendersi conto che si tratta di un caso di provocazione diretta. Impegno molto elastico, vista l introduzione dell onore, la difesa della sicurezza e la difficolt nel definire le responsabilit delle aggressioni. In definitiva significava che alla resa dei conti l italia avrebbe giudicato come doveva comportarsi. 1902: c anche accordo italia Inghilterra: disinteresse italia per egitto e disinteresse Inghilterra per cirenaica e tripolitania 9 agosto 1899: Delcass in Russia fa scambio di lettere con Murav ev, che modificano l accordo franco russo. Invece di essere limitato al mantenimento della pace , l intento dell alleanza era esteso o piuttosto accentuato a comprendere il mantenimento dell equilibrio delle forze europee. Inoltre la durata della voncenzione militare, stabilita originariamente sulla base di quella della triplice alleanza, venne ora resa indefinita. Ci significava che in cambio dell appoggio francese alla politica balcanica della russia, questa avrebbe considerato le rivendicazioni francesi sul Reno. Ci sono anche discussioni che prevedono piano in caso di guerra contro uk, era solo ampliamento dell ambito dell alleanza, non una vera pianificazione. zar accetta l ampliamento anche perch arrabbiato con comportamento Germania durante conferenza delle potenze sulla limitazione armamenti all Aja fra maggio e luglio 1899 (proposta da Nicola II ad agosto 1898). Primavera 1899: societ tedesca ottiene concessione costruzione ferrovia di bagdad Costantinopoli (dopo problemi, sospetti russi, ecc. convenzione definitiva firmata nel marzo 1903. Fino al 1914 avrebbe costituito oggetto di negoziati diplomatici fra le potenze. Alla fine germania e turchia fanno addirittura alleanza nell agosto 1914. Lamsdorf, ministro degli esteri russo fino all aprile del 1906. ottobre 1903, programma di Murzsteg, russia e austria preparano un piano di riforme da presentare al sultano e notificato alle potenze. Dava loro considerevoli diritti di interferenza e una posizione privilegiata nei Balcani. Italia deliberatamente esclusa dal partecipare al programma, ci che riflette lo stato dei rapporti nella triplice alleanza. 1889: Alessandro succede a Milan nel trono di Serbia. 1895, non rinnova l alleanza con l austria, ma non c svolta filorussa a causa dell influenza del padre, ancora in vita. 1903: Alessandro sospende la costituzione. Il 10 giugno 1903 un gruppo di ufficiali dell esercito uccide gli occupanti degli appartamenti reali. Eliminato il Re Obrenovic, sal al potere il capo della casa Karagjorgjevic, Pietro. Ristabilisce la costituzione liberale del 1899. Al potere arriva il Partito radicale sotto la direzione di Pasic (che nel 1904 era sia primo ministro e ministro degli esteri). D ora innanzi Serbia nel campo russo.

Quando muore Vittoria I, sale al trono in UK Edoardo VII, di inclinazioni francofile. Nel suo primo anno comunque ultimo sforzo britannico per raggiungere intesa con Germania (era il terzo, fall). 8 aprile 1904. Nascita della entente cordiale (un trattato di arbitrato era gi stato concluso il 14 ottobre 1903, un paziente riavvicinamento quello anglofrancese). L intesa consisteva di una convenzione pubblica, due dichiarazioni e qualche articolo segreto. La convenzione riguardava questioni secondarie in molti settori dl mondo: i diritti di pesca a Terranova, comppensi afrcani e oceanici che, per quanto piccoli, indicavano il desiderio di entrambe le parti di liquidare tutte le divergenze coloniali esistenti. Ma il nucleo centrale dell accordo riguard l africa settentrionale: l art. II stabiliva infatti che il governo di S.M. britannica riconosce che spetta alla Francia, in quanto la potenza i cui domini confinano per lungo tratto con quelli del Marocco, di conservare l ordine in quel paese e di dargli assistenza per tutte le riforme amministrative, economiche, finanziarie e militari che si possono rendere necessarie. Esso dichiara che non ostacoler l azione intrapresa dalla Francia a questo scopo, ammesso che tale azione lasci intatti i diritti che la Gran Bretagna gode in Marocco (in cambio mano libera della Francia al Regno Unito in Egitto). Venivano anche salvaguardati interessi spagnoli in marocco. convenzione 3 ottobre 1904: Spagna aderisce all accordo anglofrancese di aprile, clausole segrete definivano la zona francese e spagnola nel casso di spartizione del Marocco. Comunque l iintesa cordiale non era una vera alleanza, quanto piuttosto un atto negativo, una liquidazione di contrasti esistenti. Ci nondimeno asume grande rilevanza.

Verso la guerra 1904-1914


Dopo ribellione boxers russi avevano occupato la Manciuria. Allontanato il ministro delle finanze Witte, prevalsero le istanze espansionistiche di Bezobrazov. Il tutto indispett molto giappone. 8 febbraio 1904: i giapponesi attaccano Port Arthur senza aver prima dichiarato guerra o fatto un ultimatum. Port Arthur si arrende nel gennaio 1905. Vittorie giapponesi a Ya-lu (maggio), liao-Yang (agosto) e Mukden (Tra febbraio e marzo). Battaglia dello Stretto di Tsushima, maggio 1905. Mediazione statunitense e trattato di Portsmouth (new Hampshire) 5 settembre 1905 russia cedette al giappone la met meridionale dell isola di Sachalin e trasfer al Giappone l affitto della penisola di Liaotung. Acconsent pure di non opporsi ad un azione giapponese in Corea, mentre la Manciuria doveva essere evacuata da entrambe le potenze e restituita alla Cina. (ricorda pure incidente di Dogger Bank dell ottobre 1904, russi ubriachi di vodka. Il che porta a offerta tedesca a russia di alleanza nella speranza o di portare francia nel proprio campo o di rompere alleanza franco russa. Calcoli semplicistici. Il tentativo naufrag quando venne affrontato problema se francia dovesse essere subito consultata, come volevano i russi, o posta di fronte al fatto compiuto, come proponevano i tedeschi. Ovviamente il tentativo tedesco era anche in funzione antinglese) Marzo 1905: il Kaiser Guglielmo II a Tangeri, in visita al sultano, annuncio ce le germania avrebbe avuto a che fare soltanto con il sovrano marocchino, rifiutando quindi implicitamente di riconoscere qualsiasi pretesa francese di godere una posizione particolare nel paese. (Kaiser non d accordo sul viaggio, dissenso con Bulow). Siccome marocco ufficialmente aperto a tutti da convenzione di madrid del 1880. Bulow propone conferenza internazionale delle potenze firmatarie della convenzione per riesaminare la situazione marocchina, ipotesi ostile alla diplomazia bilaterale di Delcass in Marocco. Al potere in Francia c era Rouvier, che era propenso a cedere alle minacce tedesche e stabil addirittura contatti alle spalle del suo ministro degli esteri. Scontro tra i due in consiglio di gabinetto del 6 giugno, finch ormai da solo Delcass si dimise, grande vittoria diplomatica di Bulow

luglio 1905: episodio di Bjorko, proposta del Kaiser allo zar dell alleanza gi domandata l anno prima a ottobre, per attirarvi francia. Ma ci era umiliazione, proporre alleanza alla Francia nel momento in cui era stata umiliata. Comunque, fine settembre 1905 Rouvier acconsente a conferenza internazionale su Marocco. Ma germania fu intransigente durante la conferenza, venne isolata (anche perch UK appoggia molto Fra dopo che tedeschi avevano ottenuto dimissioni Delcass) e alla fine di marzo accett compromesso suggerito dall austria. Atto finale di Algeciras firmato il 17 aprile 1906. Politica della porta aperta confermata, ma anche rafforzamento della posizione francese dopo il riconoscimento degli speciali interessi francesi in Marocco. Spagna e Francia dovevano controllare la polizia del sultano. Grey ministro esteri inglese dal dicembre 1905. Il 31 gennaio autorizza discussioni tra gli Stati Maggiori britannico e francese. Deciso avvicinamento politico quindi tra francia e Inghilterra, un po inconsapevolmente grey perseguiva la tradizionale politica britannica di conservare l equilibrio europeo appoggiando la parte pi debole , ossia la francia.

La triplice intesa
1904: la gran bretagna riorganizza la distribuzione della sua flotta creando una grossa forza navale nel mare del nord. Primo Lord dell Ammiragliato era Sir John Fisher. 1906: la germania emana una nuova legge navale. 15 giugno 1907: seconda conferenza dell Aja. (germania reag male, non voleva certo discutere a met del suo programma una limitazione di armamenti, a meno di non modificare o rinunciare al suo intento finale) Luglio 1907: nonostante l isolamento tedesco, e anzi proprio per non consentire che l italia si allontanasse ancora di pi ci fu il tacito rinnovo della triplice alleanza senza mutamenti. Ministro degli esteri in Italia era Tittoni. 30 luglio 1907 accordo tra russia e giappone basato sul reciproco riconoscimento delle loro posizioni in Estremo Oriente: la loroo ipocrita dichiarazione pubblica a sostegno del principio della porta aperta in realt nascondeva delle dclausole segrete che stabilivano una divisione della Manciuria fra le due potenze. Campbell-Bannerman. Primo ministro liberale inglese. Isvolskij ministro degli esteri russo al posto di Lansdorf nell aprile 1906 (anche se poco dopo dice settembre ). 31 agosto 1907 accordo anglo russo. Sugli stretti ovviamente nessuna concessione. Nnel la Gran Bretagna n la Russia avrebbero cercato di penetrare nel Tibet, sul qulae veniva riconosciuta la sovranit cinese. L afghanistan era riconosciuto dalla Russia come zona d influenza britannica; la rappresentanza russa venne ritirata dal paese mentre la gran bretagna promise di astenersi dall annetterlo. La persia venne divisa in tre zone, dopo il consueto riconoscimento della sua integrit territoriale e della sua indipendenza: due sfere di influenza, una russa e una britannica, rispettivamente a nord e sud, separate da una zona neutrale al centro. Un modo di procedere analogo venne fatta per Manciuria e Marocco. Era la sanzione della combinazione conosciuta come triplice Intesa.

La crisi dell annessione della Bosnia


In Austria-Ungheria Aehrenthal (che non era antirusso ma dovette tener conto dell influenza dell elemento reazionario magiaro) succede a Golucowski. In Austria Capo di Stato Maggiore dal 1906 era Conrad von Hotzendorff. Nel 1906 non era stato rinnovato il trattato commerciale tra Austria e Serbia a causa del loro antagonismo. L austria per esercitare pressione chiuse il suo mercato ai prodotti serbi.

Fine 1907: Aarenthal propone al consiglio dei ministri l annessione definitiva della bosnia, ciocch per realizzarsi avrebbe significato modificare il trattato di berlino del 1878. Proposta di aarenthal di levare la guarnigione armata dal sangiaccato. 2 luglio 1908. Isvolskij propone l appoggio russo all annessione austriaca alla Bosnia Erzegovina in cambio dell appoggio austriaco ai desideri russi sugli stretti. Proposta vista di buon occhio da Aaerenthal. 6 luglio 1908: scoppia la rivolta in Macedonia. L esercito ottomano fraternizzano con insorti invece di reprimere. 24 luglio: sultano Abd ul-Hamid restaura la costituzione del 1876 che diventa cos la Costituzione turca del 1908. Ad agosto settembre elezionie governo di Costantinopoli messo sotto il controllo del Comitato per l Unione e il Progresso. Aeerenhtal si convinse che fosse il momento giusto per annettere Bosnia ed Erzegovina. 15 settembre 1908: incontro Aeerenthal Isvolskji a buchau. Nessun accordo definito. Le premesse erano quelle della proposta di isvoskji a luglio, ma per il russo l annessione austriaca sarebbe dovuta avvenire con l assenso preventivo delle potenze, cosa che invece non avvenne. 5 ottobre 1908: Austria annette la Bosnia. Violazione unilaterale del congresso di berlino del 1878. Il ministro russo prova a convocare una conferenza, ma il deciso appoggio tedesco all austria ( considerer giusta ogni vostra decisione Bulow a Aeherenthal e la nota del marzo 1909 di Bulow a Isvolskji accetta l annessione o la germania far s che gli eventi seguano il loro corso ) fa cadere questa possibilit. Alla fine accordo austro-turco che stabilisce il trasferimento della sovranit Bosnia all austria. Oltre alla Bosnia processi Friedjung e di Zagabria a discredito di Austria agli occhi degli slavi del sud e dei serbi. c poi umiliazione della dichiarazione serba del 30 marzo 1909: La serbia riconosce che non stata offesa nel suo diritto dal fatto compiuto in Bosnia Erzegovina e che di conseguenza essa si conformer alle decisioni che le potenze prenderanno riguardo all articolo 25 del trattato di berlino, sottomettendosi al consiglio delle grandi potenze. La serbia si impegna gi da ora ad abbandonare l atteggiamento di protesta e di opposizione che essa ha mantenuto riguardo all annessione dallo scorso autunno e si impegna inoltre a mutare l indirizzo della sua attuale politica verso l Austria-Ungheria e a vivere d0ora innanzi con essa su una base di buon vicinato . In tutto ci l Austria, dopo aver annesso la Bosnia, rinuncia alla presenza della guarnigione nel Sangiaccato. Ottobre 1909: accordo di racconigi tra Italia e Russia. Fondato sulla volont di impedire nuove azioni unilaterali austriache nei balcani, dichiaravano il comune interesse al mantenimento dello status quo nei Balcani. Inoltre manifestazione di simpatia per i rispettivi desideri: russi sugli stretti, italiani su Tripoli. 28 ottobre 1908. Incidente del Daily Telegraph con l intervista al Kaiser Guglielmo II. febbraio 1909: accordo franco tedesco sul reciproco interesse a fare uno sforzo per collaborare allo sviluppo economico ddel Marocco. Giugno 1909: Bulow presenta le dimissioni da Cancelliere e, a sua sorpresa, vengono accettate. Diventa Cancelliere Bethmann-Hollweg e Ministro degli Esteri Kiderlen Wachterg. Due anni di negoziati con gli inglesi destinati, as usual, all insuccesso. Settembre 1910: Isvolskji mandato a Parigi come ambasciatore, al suo posto di ministro degli esteri Sazonov.

La seconda crisi marocchina (o crisi di Agadir) e le sue conseguenze


Maggio 1911: Francesi occupano Fez dopo disordini interni nel Marocco. 1 luglio 1911: la Panther, cannoniera tedesca, appare ad Agadir. Lo stesso giorno in Francia Caillaux diventa primo ministro (fazione filotedesca pi che russa), che resse i negoziati al posto del debole ministro

degli esteri de Selves. Come quid pro quo venne chiesto l intero Congo Francese. Reazione inglese: Lloyd George, cancelliere dello Scacchiere, fece discorso (21 luglio) che sembrava minaccia alla germania. 4 novembre 1911: accordo franco tedesco La Germania accetta lo stabilimento di un protettorato francese sul Marocco in cambio di due strisce considerevoli del congo francese. (e cede a fra una striscia di terreno vicino al lago ciad). Nel marzo 1912 viene stabilito il protettorato francese sul Marocco. Citt libera di tangeri e piccola porzione che restava sotto il controllo spagnolo. Gennaio 1912. Poincar diventa primo ministro al posto di Caillaux. Per Poincar la Germania era il nemico. 29 settembre 1911: Italia dichiara guerra alla Turchia.5 novembre 1911: proclamata l annessione della Cirenaica e della Tripolitania. Gennaio 1912: incidenti del Carthage e del Manouha. Aprile maggio 1912: occupazione del Dodecaneso. 12 Ottobre 1912 accordi di Ouchy (vicino Losanna): La Turchia cede la sovranit della Libia all italia e acconsente a ritirare le sue truppe dalla Libia; nel mentre gli italiani sarebbero rimasti nel Dodecaneso, da cui in realt sarebbero andati via solo nel 1946. Primo ministro era Giolitti e Ministro degli Esteri Di San Giuliano. Nonostante la tensione della crisi marocchina, nuovo tentativo di accordi anglo tedeschi. Lord Haldane, ministro della guerra inglese in visita in Germania. Bethmann Hollweg fa sua proposta: 1) nessuna delle due parti entrer in una combinazione diretta contro l altra. Esse espressamente dichiarano di non essere legate da alcun accordo del genere; 2) se una delle alte parti contraenti si trovasse impegnata in una guerra contro una o pi potenze, l altra osserver almeno una benevola neutralit verso di essa, e user tutti i suoi sforzi per localizzare il conflitto. Grey rispose con questa formula L inghilterra non compir alcun attacco non provocato contro la germania, n perseguir una politica aggressiva verso di essa. Un aggressione contro la Germania non costituisce l argomento n forma alcuna parte di qualsiasi trattato, intesa o combinazione a cui l Inghilterra ora partecipi, n essa parteciper ad alcun aaccordo mirante a tale scopo . Massima proposta inglese, ma la germania non accetta. E in pi emana nuova legge navale. 1912: riorganizzazione delle flotte britanniche e francesi: la prima si ritira da Malta e si concentra nelle acque intorno alle isole britanniche e a Gibilterra. La seconda si ritira da Brest e si concentra a Tolone, in pratica una divisione di responsabilit tra Atlantico e Mediterraneo. Ma secondo la dichiarazione di Gray del 12 novembre 1912 a Cambon tale consultazione non doveva limitare la libert di ciascun governo di decidere in qualsiasi futuro momento se aiutare o no l altro con la forza armata [ ] se l uno o l altro governo avesse grave motivo di attendersi un attacco non provocato da parte di una terza potenza, o qualche cosa che minacciase la pace generale, dovrebbe immediatamente discutere con l altro se i due governi dovessero agire insieme per prevenire l aggressione e conservare la pace e in tal caso quali misure essi dovrebbero essere pronti a prendere in comune. Se queste misure implicassero un azione armata, sarebbero immediatamente presi in considerazione i piani degli stati maggiori e i governi dovrebbero allora decidere quale effetto dovrebbe essergli dato. Ambasciatori russi: Isvolskji a parigi, charykov a Costantinopoli, Hartwig a Belgrado, Nekludov a Sofia. 13 marzo 1912: alleanza serbo bulgara merito di Hartwig e nekludov. Indirizzata contro la Turchia, conveniva la spartizione della Macedonia in una zona serba a nord e una bulgara a sud, fra le quali una zona contestata sarebbe stata assegnata in seguito alla decisione arbitrale dello zar. Sazonov sottostimava l alleanza, Poincar no. L alleanza divenne poi intesa militare e a maggio si costitu la lega balcanicag con un accordo greco bulgaro ricercato da Venizelos. Inizio 1912. Muore Aeerenthal, gli succede Berchtold. Da agosto promuove negoziati con altre potenze su situazione Turchia. Alla fine 4 ottobre proposta francese: le potenze si impegnavano a opporsi a qualsiasi

mutamento dello status quo territoriale nella Turchia europea. Il tutto non giunse in tempo a impedire una dichiarazione di guerra del montenegro alla turchia l 8 ottobre, seguita poco dopo da quella della Lega balcanica. 3 dicembre 1912 armistizio (firmato da tutti tranne greci).Turchia cacciata dall europa ma bulgari non riescono a conquistare Costantinopoli. 16 dicembre inizia conferenza di londra. C una ripresa della resistenza turca (2^ guerra balcanica per albrecht, per altri non cos). 30 maggio 1913:pace di londra, turchia scacciata dall europea a est della linea Enos-Midia. Austria vuole impedire accesso al mare della serbia. Questa allora si rivolge a Bulgaria che aveva sfruttato guerra per occupare tutta macedonia. Bulgaria aveva anche contrasti con la Grecia. E allora che fa? Bulgaria attacca i suoi precedenti alleati serbi e greci il 29 giugno 1913 (3^ guerra balcanica, se si considera la resistenza turca come 2^). Turchi ne approfittano e riconquistano adrianopoli. Romania prima solo osservatrice attacca Bulgaria. 13 (10 per di nolfo) agosto 1913 trattato di pace di bucarest. turchia riottiene adrianopoli ma rimane nel solo controllo degli stretti, imp. Ottomano non era pi uno stato europeo. Romania ottiene Dobrugia meridionale. Bulgaria cacciata da Macedonia divisa tra serbi e greci. Bulgaria non accede all egeo nonostante volont austriaca e russa (che la volevano nel proprio campo). Greci ottengono epiro meridionale, salonicco e definitivamente creta, gi annessa nel 1908. Sangiaccato alla Serbia la conferenza di londra aveva creato uno Stato albanese. (fortemente voluto da austria e italia per impedire sbocco sul mare serbo). Disordini locali fanno tornare in Albania i serbi nello stesso settembre 1913. Austria fa ultimatum a Serbia il 18 ottobre. Serbi si ritirano dall albania. La serbia insoddisfatta di non aver ottenuto lo sbocco sul mare, stipul un trattato di alleanza con la Russia. (nel mezzo Poincar, a gennaio 1913, era diventato Presidente della Repubblica. Delcass ambasciatore a Pietroburgo!) Fallimento missione Haldane in germania nel 1912 non aveva provocato strascichi. Anzi buoni rapporti: accordo di massima su colonie portoghesi, sulla ferrovia badgad Costantinopoli (frutto di molti compromessi). Tensione in francia per quest avvicinamento. Giugno 1913: accordo navale, collaborazione delle flotte austriaca ed italiana. (quasi contemporaneamente alla conclusione di accordi fra gli Stati maggiori della Triplice alleanza). Maggio 1913: richiesta turca che venisse inviata una missione militare tedesca a riorganizzare l esercito turco. A dirigerla venne scelto il generale Liman von Sanders, che ebbe pure il comando della guarnigione di Costantinopoli. (in contemporanea ammiraglio britannico designato a riorganizzare la marina turca, ma russi comunque ostili alla presenza tedesca). Gennaio 1914 Sanders promosso a maresciallo, grado troppo elevato perch potesse mantenere la guarnigione, la lasci. Mossa che salv la faccia di germania e russia. Russia che inizia ad avere paura della germania quasi pi che dell austria, rafforza i suoi legami con la francia.

La prima guerra mondiale e l assetto del dopoguerra


La crisi del luglio 1914 28 giugno 1914: Francesco Ferdinando in visita a Sarajevo, la capitale della Bosnia. ucciso lui e la moglie 1908: durante la crisi di annessione bosniaca, la Narodna Obrana (difesa nazionale) si era costituita, intendeva mantener viva l agitazione irredentistica specialmente antiaustriaca, ma non sosteneva i metodi terroristici. La mano nera (Unione o Morte) non vi era contraria e in realt i membri dell una

appartenevano a volte anche all altra; la seconda si serv dei contatti ad essa resi possibili dalla prima per stabilire rapporti segreti al di l del confine serbo nella Bosnia-Erzegovina. Da questi rapporti fra le due societ sorta molta confusione riguardo alla responsabilit serba nell attentato. l ultimatum arriva in ritardo di qualche giorno a causa dell opposizione del primo ministro ungherese Tisza, che non voleva l annessione di altri slavi nell impero. Berchtold lo convinse usando la carta dell appogio tedesco e mentendogli sull annessione degli slavi. 5 luglio 1914. Guglielmo II concorda con Berchtold sulla necessit che la Serbia debba cessare di esistere. l assegno in bianco della germania all austria . 20-22 luglio 1914: Poincar e Viviani (min. est. Fra) in visita in Russia. 23 luglio 1914: ultimatum dell austria alla serbia, formulato perch risultasse inaccettabile. Governo serbo nel panico (era pure morto Hartwig, amb. Russo a belgrado che sarebbe potuto essere d aiuto, e inoltre ultimatum fatto in modo che la francia, con poincar e viviani fuori, non potesse reagire rapidamente). Serbia che risponde conciliante a tutto, dando risposta negativa solo a richieste che avrebbero violato chiaramente la sovranit serba ma comunque proponendo di sottoporre la questione al tribunale dell aja o alle potenze. Risposta apprezzata da tutti, anche il Kaiser, tranne che da austriaci. Il ministro austriaco lascia Belgrado. 28 luglio austria dichiara guerra alla serbia. 29: russia proclama mobilitazione parziale contro la sola austria, ma nella stessa giornata diventa mobilitazione generale (anche se non proclamata subito ufficialmente, mail 31). Il 1 agosto la germania proclama a sua volta mobilitazione generale seguita, lo stesso giorno, dalla dichiarazione di guerra alla russia. 31 luglio la germania, in modo superfluo, fa ultimatum a francia. Francia risponde con mobilitazione il 1 agosto. Il 3 agosto la germania dichiara guerra alla francia. 2 agosto: ultimatum tedesco al belgio per il passaggio delle truppe tedesche. Belgio rifiuta. Germania viola la sua neutralit il 4 agosto. 5 agosto Inghilterra dichiara guerra alla germania. In tutto questo c era stata all inizio un tentativo di medazione britannica, ma la germania era divisa tra salvare la pace e l alleanza. 6 agosto l Austria dichiarava guerra alla Russia. L italia aveva fatto il rinnovo della triplice nel 1912. 3 agosto proclama la neutralit, allegando il motivo che il comportamento austriaco aveva violato sia la lettera (austria non si era consultata con l italia perch sapeva che si sarebbe opposta all azione contro la serbia) che lo spirito dell alleanza difensiva. Palologue, ambasciatore francese a Pietroburgo. Tschiirschky, ambasciatore tedesco a Vienna. Settembre 1914: resistenza francese lungo la Marna. Vittoria tedesca ai laghi masuri (generale von hindenburg) contro russia. Ma russia che ferma l offensiva austriaca in galizia. 23 agosto: Giappone dichiara guerra alla germania per approfittare del conflitto e strappargli interessi in estremo oriente. 5 settembre 1914: Francia, Gran Bretagna e Russia si impegnano reciprocamente a non fare una pace separata. dal 2 agosto 1914 la germania era alleata con la turchia. 26 settembre la turchia chiude gli stretti. A fine ottobre (1 novembre per dino), anche dopo pressioni tedesche (incrociatori goeben e breslau controllati da voon sanders nel mar di marmare) l imp. Ottomano entra in guerra. Russi vedono le loro linee di comunicazione con gli alleati interrotte. Spedizione nei dardanelli britannica, il che per era guardato con sospetto dagli stessi russi. Allora marzo 1915 inglesi e francesi accordo acconsentirono con russia che dopo la guerra si sarebbe potuta impossessare degli stretti. (in cambio la Russia riconosceva l annessione della zona neutrale della Persia all interno della zona d influenza britannica, cos come i suoi obiettivi in egitto. Analoghe garanzie per gli interessi francesi in medio oriente. 20 dicembre 1914: gran bretagna proclama formalmente protettorato sull egitto. 1915 accordo tra gli

inglesi e lo sceriffo (sceriffo??gran muft?)Hussein della Mecca per il quale gli inglesi avrebbero appoggiato il movimento d indipendenza arabo. marzo 1916 accordi Sykes-Picot tra Francia e Inghilterra (fatto senza partecipazione o consultazione italiana). Venne riconosciuta futura posizione francese in Siria e Libano. All inghilterra riconosciuto zona corrispondente a Palestina e Iraq (ed era prevista nascita stato arabo indipendente, cos come sancito dallo scambio di lettere tra luglio 1915 e marzo 1916 tra Henry Mac Mahon, Alto commissario britannico in Egitto, e Sherif Hussein, custode della Mecca tutta la penisola araba, compreso la regione mediorientale e salvo le province di Damasco, Hama, Homs, Aleppo e luoghi santi palestinesi, sui quali la gran bretagna estendeva la sua garanzia) Accordo sottoscritto in seguito anche dalla russia che si fece riconoscere in cambio le sue rivendicazioni in Asia minore. Anche l italia fece poi le sue rivendicazioni nel 19-21 aprile 1917 nell accordo italo-anglo-francese di san giovanni di moriana. (controllo del porto di smirne e ampliamento della zona di influenza italiana su gran parte dell area meridionale della penisola turca). 2 novembre 1917 dichiarazione balfour, a National home per gli ebrei in palestina. La sostanza di tutto era comunque che l impero ottomano avrebbe dovuto cessare di esistere. Mondo arabo con importanza anglofrancese. Spazio per ebrei. Il resto a parte stretti a russia era diviso in quattro parti: una sfera russa a sud del caucaso (tra il mare del nord e il mar caspio), confinante con la zona francese, la cilicia, adiacente a sua volta a sud con la porzione francese del mondo arabo (ossia la siria). Vicino alla zona franese, verso occidente, corrispondente alla met meridionale della rimanente parte dell anatolia, compresa smirne, era la zona italiana.Soltanto la met settentrionale dell anatolia sarebbe rimasta incondizionatamente turca. Febbraio 1917: accordi fra gran bretagna e giappone che prevedavano il passaggio al giap di una serie di arcipelaghi del pacifico gi colonie della germania. San giuliano muore nell ottobre 1914. Gli succede sonnino. Presidente del consiglio era Salandra. Negoziati a vienna con potenze centrali per rimanere neutrali. Si sperava nella concessione delle terre irredente. Alla fine visto che austria non ci pu dare quel che vogliamo, preferiamo stipulare il Patto di Londra del 26 aprile 1915 (si promettevano all italia il trentino, l alto adige fino al brennero, la venezia giulia, sino al Quarnaro ma senza Fiume, un terzo della Dalmazia, la piena sovranit su Valona e il protettorato sull alabania, la piena sovranit sul dodecneso, una zona di influenza nell area di adalia, turchia, e aggiustamento ei confini coloniali se uk e fra li ampliavano). L italia denuncio l Alleanza e dichiar guerra ai suoi antichi alleati in maggio. (il 24maggio guerra all austria, solo il 26 agosto 1916, dopo pressioni alleate, alla germania). comunque l istria, trento, trieste, buona parte della dalmazia (non tutta dopo le proteste russe) e l albania,dove gi da dicembre 1914 avevamo mandato corpo di spedizione (a valona) e da dove avremmo controllato l accesso all adriatico. Vennero poi promessi adeguati compensi coloniali, che vennero in parte definiti nell accordo di san giovanni di moriana del 1917. la triplice denunciata il 9 maggio 1915 dall italia, tre giorni dopo l ultima offensiva diplomatica tedesca (cessione di trento e trieste ma solo a guerra ultimata... e come poteva credergli Sonnino??) Settembre 1915: re Ferdinando di Bulgaria, malgrado l opposizione parlamentare, stabil con potenze centrali accordo per il quale bulgaria entr in guerra il 5 ottobre 1915. La contropartita era la mano libera per i bulgari in macedonia. le forze alleate a salonicco (salonicco nel 15 a chi cazzo apparteneva?? C erano sicuramente gli inglesi spostati l dai dardanelli) non erano pronte all azione e la grecia non intervenne come gli Alleati avevano sperato; presa fra due fuochi, la serbia venne rapidamente invasa. Germania fallisce attacco a Verdun. 1916 russi riescono in offensiva fino ai carpazi. Ci induce i rumeni a entrare in guerra con l intesa (in cambio dell annessione della transilvania, della bucovina e del banato), quindi contro i suoi ex alleati.

Giunsero troppo tardi. Alla fine dell anno austro-tedeschi aveano sconfitto la Romania. grecia divisa tra il Re Costantino (filotedesco, cognato di Guglielmo II) e Venizelos (filo alleato). Il re lo licenzia e nel giugno 1917, dopo pressioni alleate, la grecia entra in guerra. 1915-1916 missione del colonnello americano House in Europa, scopre che non ci sono ancora basi per alcun compromesso che risolva la guerra. 1916: nuovo governo UK guidato da Lloyd George, intenzionato a fare guerra a oltranza. dicembre 1916: germania afferma di essere pronta a negoziare dopo la vittoria sulla romania, ma in realt non offre nulla (era pi che altro prova per saggiare l unit degli alleati). aprile 1917: in segutio all invito ai belligeranti nell inverno precedente da parte di Wilson di definire gli scopi di guerra, Hindenburg, Ludendorff e Bethmann Hollweg decisero che la germania avrebbe cessato di combatere solo con ampliamenti territoriali nell europa dell est per lei e per l austria, con il controllo del belgio e della regione carbonifera francese di Briey-Longwy. 10 gennaio 1917: gli alleati (fra, ing, russ, ita, ecc) rispondono a wilson e precisano loro scopi di guerra: situazione precedente ristabilita e, contemporaneamente, principio di nazionalit. 5 novembre 1916: gli imperatori tedesco e austriaco indirizzano un proclama al popolo polacco promettendogli la creazione di uno Stato polacco indipendente (il che fa sfumare prospettiva di una pace separata con la Russia). Al contrario a febbraio 1917, timorosi che la russia facesse pace separata, c accoordo franco russo che impegnava la Russia a lasciare alla Francia mano libera sul Reno in cambio di un analoggo consensoo francese a che la Russia avesse mano libera in Oriente: ci significa in pratica che la russia avrebbe potuto annettere tutta la polonia. novembre 1916: muore l Imperatore Francesco Giuseppe. Gli succede Carlo I. Viene fatta offerta di pace austriaca , coondotti dal cognato di Carlo, principe Sisto di Borbone-Parma, e falliti per l impossibilit di conciliare anche interessi russi e italiani, anche se la prospettiva di indebolire la germania piaceva a regno unito e francia. 1917: in germania i militari costringono bethmann a dimettersi. Fine 1917: si forma in Francia il governo Clemencau Marzo 1917: prima rivoluzione russa. Miljukov ministro degli esteri afferma che russia continua guerra. Novembre 1917 (ottobre secondo il calendario giuliano in vigore in russia) i bolscevichi prendono il potere. Pubblicano tutti i trattati segreti presi dal governo zarista. Dicembre 1917, firmano armistizio. 3 marzo 1918: pace di Brest-Litovsk. Russia rinuncia a tutta la polonia e alla regione baltica, mentre l ucraina, con la quale le potenze centrali stabilirono una pace separata, [dino dice: toglievano il controllo del governo rivoluzionario a tutti i territori degli stati baltici, della finlandia, della polonia e dell ucraina] 6 aprile 1917: gli Stati Uniti dichiarano guerra alla Germania Ottobre-novembre 1917: sconfitta di caporetto (controffensiva di vittorio veneto sar a ottobre 1918) 8 gennaio 1918: i Quattordici Punti di Wilson: 1) fine della diplomazia segreta, 2) libert assoluta della navigazione marittima sia in tempo di pace che di guerra, 3) soppressione di tutte le barriere economche e creazione di condizioni di parit nei riguardi degli scambi commerciali; 4) garanzia che gli armamenti nazionali saranno ridotti al minimo compatibile con la sicurezza interna degli Stati; 5)s al soddisfacimento delle aspirazioni coloniali, ma con spirito di libert, generosit e imparzialit assoluta e soprattutto basato sulla rigorosa osservanza del principio che, nella soluzione di tutte le questioni di sovranit, gli interessi

delle popolazioni in questione debbono esser considerati alla stessa stregua che le eque pretese degli Stati dei quali il giusto titolo in discussione; 6) sgombero di tutti i territori russi e adozione di soluzioni che permettano gi giungere a un proprio assetto politico indipendente e a una propria politica nazionale, e di garantire a una russia governata da istituzione di sua libera scelta, un accoglienza cordiale nella societ delle nazioni libere, e di darle qualsiasi altro aiuto di cui possa aver bisogno o che possa desiderare; 7) sgombero e restauro della sovranit del Belgio; 8) francia liberata e torto fatto con l occupazione dell alsazia lorena riparato; 9) attuare revisione dei cconfini dell italia sulla base della frontiera etnografica;10) concedere ai popoli dell austria-ungheria, a cui assicurare un posto fra le nazioni, possibilit di sviluppo autonomo; 11) romani, serbia e montenegro da sgombrare e zone occupate da ricostruire, con la serbia che abbia un libero e sicuro accesso al mare + accordi internazionali per la garanzia politica ed economia e dell integrit territoriale dei diversi Stati balcanici; 12) conservare la sovranit territoriale dell impero ottomano sui territori abitati dai turchi e sviluppo autonomo e sicurezza per le altre nazionalit + dardanelli aperti permanentemente al libero passaggio delle navi e al commercio di tutti i paesi, sulla base di garanzie internazionali; 13) costituzione di uno Stato polacco autonomo al quale dovrebbe essere assicurato un libero e sicuro accesso al mare e la cui indipendenza politica ed economica e integrit territoriale dovrebbero essere garantite con un patto internazionale; 14) un associazione generale delle nazioni deve essere costituita sulla base di accordi specifici, allo scopo di giungere a garanzie reciproche di indipendenza politica e integrit territoriale per tutti i paesi grandi e piccoli. Offensive primavera estate 1918 Germania a ovest imponenti, ma non sfondarono. Ad agosto Ludendorff giunge a conclusione che bisognava abbandonare le speranze di vittoria. Nuovo cancelliere di germania che si assume il grave compito di tirare fuori la germania dalla guerra il principe Max di Baden. Il 4 ottobre invia a Wilson dichiarazione per cui la germania era pronta a intraprendere negoziati per il ristabilimento della pace sulla base del programma americana e chiedeva la conclusione di un armistizio immediato. La nota tedesca giunse a Washington il 6 ottobre. 30 settembre 1918: Bulgaria scacciata dai Balcani, aperta l invasione dell austria ungheria da sud. 30 ottobre: armistizio di Mudros con impero ottomano. (concluso solo da inglesi senza consultare alleati) 23 ottobre: usa informano alleati (loro erano potenza associata) delle comunicazioni con i tedeschi e chiese se erano pronti a fare la pace sulla base della richiesta tedesca (ossia il rispetto dei punti di wilson cui formalmente si erano appellati anche loro, ma altra cosa era volervisi impegnare veramente). Riserve nelle discussioni di ottobre/novembre: inglesi non potevano impegnarsi in precedenza alle interpretazioni della libert dei mari, i francesi insistettero nel chiarire il punto 8 che parlava di riparazioni dei danni sottolineando che esse non erano soggette ad alcun limite. Ma comunque risposta positiva. Se non era un impegno formale poco ci mancava. Armistizio tedesco firmato a Rethondes l 11 novembre 1918. Imperatore che abdica e viene proclamata la repubblica e in piena confusione prerivoluzionaria il partito socialdemocratico presieduto da Friedrich Ebert e sostenuto dai militari assumeva il potere. Ottobre 1918: crollo dell impero austro ungherese. (armistizio di villa giusti il 4 novembre 1918) Governi provvisori separati a vienna, Budapest, praga e zagabria. Italiani fanno riserva al punto 9 sulle linee di nazionalit chiaramente riconoscibili perch vogliono mantenere pure territori promessi dal patto di londra. Con brest litovsk potenze centrali controllavano polonia, ucraina e paesi baltici. Ucraina occupata militarmente, a riga istituito in aprile un consiglio nazionale , aiuto ai finlandesi a costituire uno stato autonomo. 27 agosto 1918: accordo segreto pose le basi di una collaborazione tra tedeschi e bolscevichi.

Intanto da marzo contningente alleato a Murmansk. E insomma poi collaborazione giapponesi-lega ceca come appoggio alle forze controrivoluzionarie russe in Siberia e altrove. Wilson arriva in Europa per la conferenza di pace a met dicembre, ma preparativi non ancora ultimati. Si mette comunque a capo della delegazione americana. Mancava un piano preliminare per affrontare la conferenza e i nemici vennero esclusi dalla conferenza. L organo direttivo della guerra si trasform in organo direttivo della pace, il Consiglio supremo. Soltanto il giappone venne accettato in condizioni di parit, statu uniti, la Gran Bretagna, la Francia, L Italia e il Giappone, rappresentate dai capi dei governi accompagnati dai loro ministri degli Esteri, divennero il Consiglio dei Dieci. Ma procedura subito semplocificata con la prassi dei capi delle quattro delegazioni occidentali: il consiglio dei quattro. Vennero create due commissioni. Met febbraio wilson torna negli usa e ritorna a parigi solo quando gran parte lavoro commissioni gi fatto. Maggio 1919 trovato accordo sul testo del trattato con la germania. 28 giugno 1919 viene firmato il trattato di Versailles. 10 settembre 1919: viene firmato il tratto a St.Germain-en-Laye il trattato di pace con la nuova Austria. novembre 1919: trattato di neuilly con la bulgaria. giugno 1920: trattato del trianon con l ungheria (dopo aver liquidato il regime comunista di Bla Kun) 10 agosto 1920: trattato di Svres con la Turchia. Alla francia restituite Alsazia e Lorenza e poi, in seguito a compromesso con Wilson, la renania non sarebbe stata distaccata dalla germania, ma ci sarebbe stata una garanzia anglo-americana alla francia contro un aggressione tedesca. Renania comunque sotto occupazione alleata come pegno che la germania avrebbe assolto i suoi obblighi, ma si tratt di una misura militare temporanea. La saar venne staccata dalla germania e posta sotto la supervisione della societ in attesa di un plebiscito che sarebbe stato tenuto dopo 15 anni (1935). La propriet delle miniere della saar and alla francia in conto riparazioni. Problema italiano. Wilson si era previamente impagnato all accettazione della frontiera del Brennero. Questa costituiva pure una rottura dwell autodeterminazione, ma ebbe gli effetti contraddittori di fargli ritenere che gli italiani avrebbero dovuto essere pi malleabili quando si fosse discussa la loro frontiera con la Jugoslavia, mentre spinse gli italiani a porre in dubbio la solidit della sua adesione a un principio che egli era stato disposto a ignora re in un altro caso. 24 aprile: wilson esprime suo punto di vista su italia (che chiedeva sia fiume principio nazionalit sia le clausole del trattato di londra che vi andavano contro) Orlando e Sonnino ritornano in italia. Nitti e Tittoni li sostituiranno in giugno. Problema italo jugoslavo risolto poi col trattato di Rapallo (o era roma?) del 1920. 1915: Giappone impone a cina l accettazione delle ventuno domande che gli davano ampi privilegi in Cina. Agosto 1917: cina dichiara guerra alla germania per provare poi a riottenere qualcosa a Parigi. Ma ala fine i giapponesi ebbero partita vinta a Versailles e la cina fu la sola potenza che rifiut di firmare il trattato di Versailles. La definizione dei confini della russia avvenne in maniera del tutto indipendente dalla conferenza della pace. 1919-1920: battute le forze controrivoluzionarie. (ultima evacuazione di Vladivostok da giapponesi nell ottobre 1922). Alleati abrogarono trattato di Brest-Litovsk. Nel 1919 si erano formati i quattro stati baltici (estonia, lettonia, lituania, finlandia). In Polonia Pilsudski liberato da prigionia tedesca nel novembre 1918 divent il capo dl Governo provvisorio. Nel 1920 la polonia dichiara guerra alla russia e divampa su terre interne ucraina. Alla fine marzo 1921 trattato di Riga. I rumeni ne approfittano e riconquistano la bessarabia, perdita che i bolscevichi non accettano ufficialmente.

La germania a est subisce perdite territoriali considerevoli. In Slesia si doveva tenere un plebiscito e Danzica venne staccata dalla germania e sottoposta al controllo della societ delle nazioni come territorio libero. Polonia aveva per corridoio che arrivava l e spaccava in due la germania, in particolare la separava dalla prussia orientale. Plebiscito dello schleswig restitu alla danimarca la parte nord di quella provincia. belgio recupera piccoli territori di eupen, malmedy e moresnet. memel, citt teedesca come danzica, a causa della sua importanza per la lituania era stata posta sotto amministrazione alleata in attesa che venisse decisio il suo destino. Per impedire una soluzione simile a quella adottata per danzica, nel gennaio 1923i lituani si impadronirono di memel e ne fecero valere il titolo di possesso. L austria venne fortemente ridimensionata. Confini con jugoslavia (sud) e destino del burgenland (conteso da ungheria) decisi da plebisciti. A nord regno boemia ristabilito entro i suoi confini storici ma ad esso vennero aggiunti gli slovacchi e si costitu cos il nuovo Stato di Cecoslovacchia, che comprese pure un frammento orientale, la Rutenia subcarpatica. La Slesia in seguito al plebiscito del marzo 1921 venne divisa tra Polonia e Germania. Teschen fu un territorio diviso nel luglio 1920 dalla Conferenza degli Ambasciatori, organo succeduto al Consigllio supremo, vvisto che polacchi e Cechi non riuscivano a mettersi d accordo. Nell ottobre 1920 il generale zeligowski agendo indipendentemente si impadron della citt di Vilna strappandola ai lituani, cosa che cre tensioni a lungo termine tra lituania e polonia. La Romania vede riconosciute le sue pretese sulla Transilvania, Bessaria mentre il banato venne diviso tra Romania e Jugoslavia. Creazione del regno shs sotto la dinastia serva dei Karagjorgjevic. Serbi, croati e sloveni dentro esso. Fu annesso anche il Montenegro. Albania rimase. Bulgaria grande sconfitta, perdette accesso ad egeo la tracia occidentale pass sotto il controllo greco, con grecia quindi a diretto contatto con la turchia. la divisione prevista dell impero ottomano venne modificata sotto due aspetti: eliminazione della Russia dal campo delle potenze che vantavano rivendicazioni nei suoi confronti; e inclusione delle rivendicazioni greche. Il trattato di svres sanzion la morte dell impero ottomano, dal quale venne staccata la parte araba. Sistema dei mandati in Siria, Palestina e Iraq. Una parte degli stretti venne internazionalizzata. I francesi ottennero la Cilicia e a ovest di essa la regione di Adalia, doveva essere zona di influenza italiana, con ita che per venne privata della zona intorno a Smirne, assegnata alla Grecia. Camerun e Togo tedeschi divisi come mandati b di Francia e Inghilterra. L africa orientale tedesca mandato b inglese e l africa sudoccidentale mandato c all Unione sud-africana. Ruanda-Urundi unito al Congo e dato come mandato al Belgio. Italia si allarga a est e ovest per la Libia grazie a concessioni inglesi (che cedono anche Giuba alla somalia italiana) e francesi. I possidenti tedeschi nel pacifico assegnati come mandati C al Giappone. Nuova Guinea all Australia, Samoa alla nuova Zelanda, Nauru all impero britannico. Stati con minoranze straniere considerevoli dovettero firmare trattati riguardanti minoranze con cui garantivano loro protezione attraverso il loro diritto di appellarsi alla societ delle nazioni. Societ delle nazioni (in funzione a ginevra dal gennaio 1920). Art. 8: il mantenimento della pace esige la riduzione degli armamenti nazionali al punto pi basso compatibile con la sicurezza nazionale e l applicazione delle misure d'azione comune imposte dagli obblighi internazionali .; art. 10: i membri della societ garantiscono l integrit territoriale e l indipendenza di tutti . Art. 19: possibile revisione di trattati divenuti inapplicabili . Art. 11 la societ pu intraprendere qualsiasi azione ritenuta consigliabile (ma non aveva denti, poteri propri). Art. 12: i membri accettavano di subordinare i contrasti reciproci sia ad arbitrato che ad inchiesta da parte del Consiglio e a non ricorrere alla guerra fino a tre mesi dopo che era stato pronunziato il verdetto o che l inchiesta aveva prodotto il suo rapporto. guerra contro un membro = guerra contro tutti.

Trattato di pace: non classica indennit di guerra; ci fu invece una clausola della colpa della guerra. (art. 231). Venne creata una commissione per le riparazioni. Marzo 1920. Senato americano non ratifica il trattato di Versailles e, quindi, il covenant della societ delle nazioni contenuto in esso. Trattato di pace di berlino tra Usa e Germania nel 1921

ENNIO DI NOLFO
1898: guerra USA Spagna per il controllo di Cuba (occupazione provvisoria), a quella pi lunga dell arcipelago dlelle filippine e dell isola di Guam, all annessione di Portorico e delle Hawaii come territori della Confederazione americana. 1903: Presidente Theodore Roosevelt (1901-1909) si assicura i diritti sulla zona di Panama e poi, viste le turbolenze colombiane, favor la creazione di uno stato indipendente(la Repubblica di Panama) attorno all area del canale ottenendo in cambio il diritto di occupazione e di controllo sulla navigazione nella prossima al canale stesso. Presidente Taft (1909-1913), diplomazia del dollaro Affondamento del piroscafo inglese Lusitania, muoiono anche 128 americani. gennaio 1917: Wilson parla di una pace senza vincitori e fa alcune proposte. Pochi giorni dopo il consiglio imperiale tedesco decreta la ripresa della guerra sottomarina, sospesa per pochi mesi per placare le proteste statunitensi. 6-7 aprile 1917: Stati Uniti entrano in guerra. (nel frattempo c era anche il pericolo della rivoluzione russa). Botta e risposta ideologico: 8 novembre 1917 Congresso dei Soviet emana il decreto per la pace (rivolto prima ai popoli che ai governi, come premessa di rivoluzione proletaria ). L 8 gennaio 1918 Wilson enuncia i suoi quattordici punti. Conferenza di San remo sul futuro dei territori ottomani, aprile 1920. 19 marzo 1919: l opposizione repubblica cerca ddi costringere Wilson a modificare il testo del Covenant. Bocciatura definitiva nel marzo 1920. 1893: guerra tariffaria germania russia 1898: proposta di alleanza inglese (Chamberlain) ai tedeschi, che per non accettano, in parte perch viene ritenuto che i britannici sarebbero rimasti nel loro isolamento, in parte perch si riteneva il fossato tra Gran Bretagna e Russia inconciliabile. L accordo avrebbe solo peggiorato i rapporti con i russi senza alcun vantaggio militare dato dagli inglesi. 1901: seconda proposta da parte di Chamberlain (con minaccia per di rivolgersi anche altrove). Bulow non respinse ma propose a sua volta un ingresso UK nella triplice. No inglese, che non voleva farsi carico della causa dell impero austro-ungarico.

Conferenza di pace di Parigi inizia il 18 gennaio 1919. Gli inglesi ottennero che la flotta tedesca fosse ancorata nella baia britannica di Scapa Flow. Smilitarizzazione della renania e sua occupazione per un arco che andava, secondo la prossimit al reno, da un minimo di 5 a un massimo di 15 anni. Obbligo di abolire la

coscrizione obbligatoria e ridurre le forze armate a non pi di 100.000 uomini. Slesia settentrionale a polonia, meridionale a germania, confine da decidere per plebiscito. Riparazioni da pagare: 132 miliardi di marchi oro. Pace con austria: Saint Germain il 10 settembre 1919. Austria ridotta alle sue sole province tedesche, esercito con al massimo 30.000 uomini. Territorio amputato del tirolo meridionale. boemia, moravia e slovacchia vennero riunite per formare la cecoslovacchia. La bucovina fu assegnata alla romania. Un plebiscito divise nel 1919 una parte della carinzia tra austria e jugoslavia mentre per il burgenland plebiscito suddivise il territorio tra austria e ungheria, a sua volta ormai indipendente. L art.80 del trattato di Versailles inoltre affermava l inalienabilit dell indipendenza austriaca contro ogni tentazione di annessione (anschluss) alla germania. Trattato di Neuilly con la Bulgaria, 27 novembre 1919. Restituzione della dobrugia meridionale alla romania e cessione di alcune province meridionali alla Jugoslavia. Tracia occidentale alla grecia. Trattato del Trianon con l Ungheria, 4 giugno 1920. Cessione di quasi un terzo del territorio ungherese prebellico alla Romania, nel Banato e in transilvania, mentre la Croazia, la Slavonia e il resto del Banato andavano alla Jugoslavia. Forte minoranza ungherese incorporata nella Rutenia sub carpatica, parte della cecoslovacchia. Trattato di Svres con l impero ottomano, 10 agosto 1920. Rinuncia a tutti i territori esterni alla penisola anatolica. Tracia e quasi tute isole egee venivano cedute alla grecia e anche Smirne per cinque anni prima di un plebiscito. Armenia indipendente e Kurdistan autonomo. Finanze imperiali sotto il controllo della Francia, della Gran Bretagna e dell Italia. Stretti sotto nominale autorit del sultano, ma la navigazione lungo di essi era posta sotto il controllo di una commissione internazionale, che avrebbe controllato anche delle strisce di territorio sulla costa europea e asiatica per controllare gli stretti. Ma militari turchi non ci stanno: doppia guerra contro autorit imperiale e contro forze occidentali. Mustaf Kemal. Convocazione assemblea nazionale ad Ankara (aprile 1920), porta alla nascita della repubblica turca, non subito riconosciuta da potenze, finch greci sconfitti dai turchi. 16 marzo 1921: primo trattato anticoloniale della storia del dopoguerra tra turchia e russia rivoluzionaria Armenia divisa fra Turchia e Russia, che poi cre repubblica armena come parte dell URSS. Alla fine si arriva al Trattato di Losanna del 24 luglio 1923 grazie al quale la Repubblica turca recuperava tutto il suo territorio peninsulare, la piena indipendenza, il controllo territoriale dell area asiatica ed europea attorno agli Stretti, mentre una convenzione speciale regolava la navigazione. D annunzio occupa fiume. Questione poi risolta con Trattato di rapallo del 20 novembre 1920 patto di Roma del gennaio 1924 tra Italia e regno shs. Nel 1924 Fiume all Italia. Al giappone assegnati come mandati le isole del pacifico della germania (Marshall, caroline, marianne), la penisola shantung (ma solo fino al 1922, quando torna a sovranit cinese). Conferenza di Washington sul disarmo navale data?proposta da Gran Bretagna e organizzata dal nuovo presidente Usa Warren G. Harding. Gran Bretagna e Usa si riconobbero il diritto ad armamenti navali di eguali proporzioni, ma il giappone ottenne il diritto di possedere una flotta superiore a quella francese e italiana. Nel 1920 decise le percentuali di ripartizione dei pagamenti tedeschi (il 52 per cento alla francia, il 22 alla gran bretagna, il 10 all italia e l 8 al belgio), ammontare deciso per solo nell aprile 1921. L insieme delle riparazioni venne suddiviso in pagamenti scaglionati nel tempo. Tuttavia per le prime due tranches (40

miliardi) veniva previsto un calendario perentorio, che sarebbe dovuto scattare subito. Invece ebbe inizio, dal gennaio 1922, un interminabile diatriba sui modi e i tempi medianti i quali, chiedendo una moratoria nei pagamenti, essi cercarono di alleggerire il pesoo di rinviare le scadenze. Febbraio 1922: Usa decidono di vietare espressamente riduzione dei debiti alleati. Si prova a risistemare il tutto, senza successo, alla conferenza di genova dell aprile 1922, con Lloyd George che era favorevole a una ridiscussione generale dei problemi europei, e con il primo ministro nazionalista Poincar inteso a costringere i tedeschi a mantenere sino in fondo i loro impegni. Anche perch il 16 aprile 1922 tedeschi e russi stipularono a rapallo un trattato che normalizzava le relazioni politiche e finanziarie fra i due paesi, annientava il loro isolamento in Europa, e gettava le premesse per la successiva collaborazione tedesco-sovietica sul piano militare. Insuccesso di genova convince Poincar della necessit di ricorrere alla forza 11 gennaio 1923 truppe francesi e belghe occupavano il bacino della ruhr e ne iniziavano lo sfruttamento, definendone i proventi come compensi in natura per le mancate riparazioni. Resistenza passiva tedesca. Settembre 1923: nuovo cancelliere tedesco Gustav Stresemann, decreta fine della resistenza passiva e a dicembre iniziano discussioni franco inglo americo tetesche sulle riparazioni. Aprile 1924: Piano Dawes,quinquennale . Finanza americana che interveniva al fine di risanare la crisi: ripresa dei pagamenti secondo rate crescenti, la riorganizzazione della banca nazionale tedesca e il cambio della moneta (Rentenmark Reichsmark) e, come secondo pilastro, creazione delle risorse grazie alle quali i tedeschi avrebbero potuto pagare,mediante l emissione di un prestito obbligazionario da collocare sul mercato mondiale per una somma di 800 milioni di marchi oro, garantiti dalle azioni delle ferrovie germaniche e da un ipoteca sulle entrate fiscali. Supersuccesso dell offerta in Usa. Nel 1929, piano in scadenza. Mancava ancora da pagare 110 miliardi di marchi oro. Nuovo Piano Young, adottato nel gennaio 1930, pagamenti per altri 59 anni.I due terzi di ogni rata sarebbero stati versati a condizione che non esistessero difficolt correlate al pagamento dei debiti interalleati. Creata la banca dei regolamenti internazionali a Basilea e nuovo prestito di 300 mmilioni di dollari. Ma intanto Crisi economico finanziaria. Presidente tedesco Von Hindenburg chiede e ottiene dal Presidente Usa Herbert Hoover sospensione del pagamento delle riparazioni (e dei debiti interalleati) per un anno a partire dal 1giugno 1931). Nel frattempo conferenza di Losanna del giugno-luglio 1932, che si concluse con la decisione di por fine alle riparazioni, imponendo ai tedeschi di pagare entro il 1935 la somma complessiva di 3 miliardi di reichsmark, somma che non venne per mai pagata. Mentre i debiti interalleati non vennero cancellati n da Hoover, n da Roosevelt. 1927: conferenza sul commercio internazionale organizzata dalla societ delle nazioni. Raccomandava una tregua tarrifaria in risposta al protezionismo spinto dei vari paesi. Ma vedi, ad. es., nel 1930 lo smootHawley tariff Act negli Usa, seguito poi da uk, giap e europei. Commerci praticamente paralizzati. Investimenti americani fermati dalla crisi. Cecoslovacchia, Jugoslavia, Romania e Francia costituiscono nel 1920-21 la Piccola Intesa. Anche la Polonia nel sistema di alleanze antirevisioniste francese. Settembre 1924. Presidente in Francia era Edouard Herriot, dopo il successo del Cartel des Gauches.In Inghilterra il laburista Ramsay Mac Donald. Insieme proposero pilastro in tre pilastri (anche Protocollo di Ginevra): arbitrato obbligatorio come impegno vincolante in caso di ogni controversia; entrata in vigore, nel caso di rifiuto di adir l arbitrato o della ricusazione della sentenza arbitrale, delle norme repressive stabilite dall art. 16 della Carta della Societ delle Nazioni (ivi comprese sanzioni militari); avvio di una politica di disarmo. Il tutto cadde quando arriv un governo conservatore in UK, con ministro degli esteri Austen Chamberlain e con la collaborazione di Mussolini.

Anche grazie al clima tranquillo garantito da Stresemann, gli inglesi piuttosto che affidarsi al protocollo proposero un progetto di garanzia relativo al confine renano. Nel febbraio 1925 Stresemann lanci l idea che avrebbe portato ai Trattati di Locarno, parafati il 16 ottobre 1925. La Germania una volta completata la liberazione della Ruhr, si sarebbe impegnata a riconoscere (contrariamente fino a quanto fatto allora) il confine renano e la restituzione dell alsazia lornza con l impegno di non cercarne modificazioni con la forza. Firma finale tra Fra, Germania, Uk e Italia. Ottimo, ma non c era l impegno tedesco, per volont britannica,a non modificare la frontiera orientale della Germania. Polonia e Cecoslovacchia si accontentano di trattato di alleanza e mutua assistenza con Francia, in relazione a un attacco della Germania. Agosto 1923: occupazione italiana di corf. Dal 1925 l albania diventa prima un satellite e poi un campo d azione esclusivo per l italia nonostante la promessa di seguire una politica concordata con jugoslavia (shs) rispetto a quel paese. L unica cosa che pot fare la jugoslavia fu stringere alleanza con Francia (1927), senza che ci potess significare pericolo credibile per sicurezza italiana. Unico problema di sicurezza per l italia in quegli anni la possibilit dell anschluss. Ungheria, Bla Kun, regime comunista da marzo all agosto 1919. Marzo 1921: Nep in URSS. Simon Petljura: leader nazionalista ucraino con Pilsusdki fa alleanza. C poi reazione russa e guerra russo polacca che finisce con pace di riga del 1921. Agosto 1927: accordo commerciale tra Francia e Germania (era ancora periodo al potere di Briand e Stresemann) 27 agosto 1928: Patto Briand-Kellog: guerra al bando come strumento per la soluzione dei conflitti internazionali.

Calvin Coolidge, nuovo Presidente USA, nel 1927 volle affrontare il problema della riduzione del naviglio militare di stazza intermedia, su cui litigavano anche francia e italla, il che decret il fallimento delle proposte americane. Nel 1930 nuova conferenza sul disarmo navale a Londra, con la partecipazione dell italia e della francia. Accordo tra tutti i paesi nell aprile 1930, mentre Italia e Francia escogitano compromesso nel marzo 1931. Comunque pi che di disarmo si dovrebbe parlare di riduzione o regolamentazione degli armamenti navali. Problema del disarmo generale demandato a una commissione di studio che lavor tra il 1926 e il 1930, convocando alla fine una conferenza da tenere a Ginevra nel 1932. Inizi il 2 febbraio. In Francia Primo Ministro era Pierre Laval e ministro deglie steri era Andr Tardieu. Francia che propone un progetto che subordinasse politicamente la riduzione quantitativa e qualitativa degli armamenti alla messa in funzione di un sistema di garanzie collettive affidate alla Societ delle Nazioni e non dissimili da quelle proposte con il Protocollo di Ginevra del 1924, e Italia che attraverso Mussolini e Dino Grandi afferma che la precondizione per accettare il disarmo fosse l impegno a ristabilire la cooperazione e la giustizia internazionali, ossia accettare il revisionismo balcanico dicui italia si faceva protettrice, cosa che la francia non poteva accettare. Ma cosa pi importante il cancelliere tedesco Heinrich Bruning, chiese che la Germania fosse liberata dai vincoli del trattato di Bersailles, considerato che nessuna delle altri parti firmatarie aveva tenuto fede all impegno assunto con l adozione al patto della societ delle nazioni e promise che la germania avrebbe fornito una serie di garanzie unilaterali in cambio del principio della Gleichberechtigung, ossia della parit dei diritti tedeschi in materia di armamenti. Niente da fare.

Bruning si dimette nel maggio 1932, sostituito dal governo di destra di Franz von Papen, a novembre sostituito dal generale Kurt von Schleicher mentre nazisti vincevano elezioni. Solo a dicembre 1932 venne accettata la richiesta della Gleichberechtigung. Ma a gennaio 1933 arriva Hitler al potere. Il nuovo cancelliere chiese a maggio del 1933 che il principio adottato fosse messo subito in pratica. Il 14 ottobre 1933 la delegazione tedesca lasci la conferenza di ginevra e Berlino annuncia il ritiro dalla societ delle nazioni. Art. 22 societ delle nazioni: sistema dei mandati. ( missione sacra di civilt ). Mandati di tipo A: Comunit che avevano raggiunto un grado di sviluppo tale da rendere possibile il loro riconoscimento <<come nazioni indipendenti>> a condizione che l asssistenza di una potenza mandataria aiutasse tali comunit, guidandole sino al momento della piena indipendenza e prendendo in considerazione <<anzitutto i voti di tale comunit>> per la scelta della potenza mandataria. (in pratica diiamo tutto a francia e gran bretagna: Iraq indipendente dal 1932 a Feisal Pasci e Transgiordania che dovette attendere la fine della seconda guerra mondiale ad Abdullah). In Egitto nazionalisti moderati del Wafd (partito della delegazione ossia indipendentista) convincono britannici a rinunciare al protettorato assunto nel 1914. Ma inglesi concessero piena indipendenza a Re Faud, avverso a wafdisti. Lotta in Libia vs. Italia da Abd al-Kader e in Algeria e Marocco vs. francia da Abd al-krim. 1907 inghilterra riconosce ad australia, canada, ecc. status Dominions. Nel 1926 piena indipendenza a stati dominions. Nel 1931 Statuto di Westminster: ogni dominion si vede riconoscere il diritto di respingere leggi violate in Gran Bretagna e anche la facolt di proclamare piena sovranit. 1932 Conferenza di Ottawa cre il sistema delle preferenze imperiali, cio un regime doganale preferenziale all interno del quale la Gran Bretagna manteneva la sua posizione dominante e la sterlina era la valuta di scambio. Nasceva il British Commonwealth of Nations, comunit di nazioni liberamente associate, amalgamate dall omogeneit culturale e linguistica e dalla volont di accettare un vincolo speciale con la Gran Bretagna e soprattutto con la corona britannica. 24-29 ottobre 1929, inizio della crisi finanziaria, vendita massiccia di titoli a new york. Fino a novembre. Poi pausa di un anno. Poi ricomincia. Minimo storico nel giugno 1932. In Germania l arresto del flusso dei crediti a lungo termine dagli Stati Uniti, dovuto all incremento del valore dei titoli alla borsa di ny nell anno precedente il marted nero provoc un impennata inflazionistica e una crisi produttiva. Settembre 1930: Nsdap ottiene 100 seggi. Febbraio 1930: Angleichung (unione doganale) tra Germania e Austria.prrrogetto fallisec per opposizione francese e italiana (e bocciato dalla corte dell aja nel settembre 1931). Ma aumenta la diffidenza verso la germania. Sistema economico austriaco al collasso: industrie piene di debiti cedono titoli spazzatura alle banche. La Creditansalt era la principale banca austriaca, controllava una serie di banche minori ricevendo da ese come pegno azioni industriali dal mediocre valore intrinseco. Bancarotta. Credito assunto dalla societ delle nazioni nell agosto 1931 e prestito di 250 milioni di scellini. Ma era gi partita la corsa al rll estate 1931 tutto il meccaniso creato in collegamento con il problema delle riparazioni e dei debiti interalleati venne rimesso in discussione. Conferenza Londra 1933 per discutere sui problemi della crisi e sui metodi da adottare nn produsse nulla: tutti concentrati sul proprio interesse nazionale. Il 21 settembre 1931 il governo britannico (presieduto da Mac Donald) decide di svalutare la sterlina abbandonando il gold standard. Ma ricordati anche delle scelte protezioniste di tutti i governi negli anni precedenti, Usa in primis. Capitolo III L oligarchia militaristica che aveva governato il giappone sino alla prima guerra mondiale aveva ceduto il passo (ma non il potere) al govenro civile, rappresentato da partiti che aevano una base parlamentare e che nel1925 affrontarono il voto sulla base del suffragio universale maschile. Ma forte spinta delle forze

nazionalistiche dopo la crisi economica. 1911 Sun Yatsen rivoluzione cinese. Repubblica cinese. 1915 trattato giappone cina con cui giapponesi avevano acquisito tutti i privilegi, diritti e propriet connessi con la ferrovia costruita in Manciuria e resistevano a ogni proposta cinese di rnedere meno subordinante tale vincolo. Ci fu poi la decisione, presa da alcuni comandanti delle forze militari giapponesi in Manciuria, d intesa con esponenti del potere militare a Tokyo e senza consultare le autorit civili, di iniziare la penetrazione militare sul territorio della Manciuria stessa. Nel 1932 tutta la Manciuria trasformata in uno stato fantocci, il Manciuk (manzhou guo) sotto il protettorato giapponese. Commissione Lytton della SDN critica il giappone, l assemblea fa proprie queste conclusioni. Nel febbraio 1933 il giappone si ritira dalla societ delle nazioni. Giappone continu penetrazione interna alla cina. Nell agosto 1935 creano governo autonomo della Mongolia Internaa. 25 novembre 1936 patto anti-comintern ger giap. Nel 1927 scontro interno fra governo nazionalista cinese (Chang Kai Shek) e partito comunista Mao zedong. Nel dicembre 1938 dopo che il governo di chang Kaishek ebbe respinto proposte di pace che avrebbero subordinato la Cina alla politica antisovietica del giappone, tokyo costitu un governo autonomo cinese antagonistico a quello di Chang, affidandolo a Wang Jingwei, costituito nel marzo 1940 a Nanchino. Il 29 agosto 1940 il governo di vichy di Petain costretto ad accettare un accordo che riconosceva gli interessi preponderanti del Giappone in Estremo Oriente sia sul piano economico che politico (occupano basi sul territorio indocinese, indie olandesi, ecc.). 27 settembre 1940: Patto tripartito fra il Giappone, la Germania e l Italia: Questo riconosceva la preminenza italo-tedesca in Europa e quella giapponese in Asia; impegnava i contraenti a soccorrersi nel caso di attacco da parte di una potenza non ancora belligerante, ma stabiliva altres che i rapporti esistenti tra i firmatari e l URSS non fossero modificati dai nuovi accordi. 13 aprile 1941: trattato di neutralit giappone URSS. Mein Kampf: due volumi nel 1925 e nel 1927. Chiamato a cancelliere da von hindenburg, Hitler indisse nuove elezioni che diedero un risultato trionfale per i nazisti. Nel marzo 1933 fece votare una legge che gli dava pieni poteri e che esautorava il parlamento. Il 1 agosto 1934 (0 1933?), alla morte di Von Hindenburg eman un decreto che unificava le funzioni di presidente e di cancelliere del Reich, assumendole entrambe nella sua persona con il titolo di Fuhrer und Reichkanzler. 30 giugno 1934: notte dei lunghi coltelli ucciso Ernst Rohm (capo SA) e altri personaggi come l ex cancelliere von schleicher. Alla conferenza sul disarmo generale di Ginevra a rappresentare la Germania c era un ministro degli esteri, Costantin von Neurath, volutamente moderato per celare con la sua presenza la crudezza del cambiamento. Quando il dittatore tedesco chiedeva che il principio adottato in dicembre fosse tradotto in fatti, mediante l immediata riduzione del livello degli armamenti delle altre potenze a quello allora posseduto dalla Germania, di fatto egli esigeva il disarmo della francia come condizione perch la germania continuasse a partecipare ai lavori di Ginevra e non si riarmasse in modo unilaterale. Lasciando la conferenza e la sdn si sottraette ai vincoli internazionali che ostacolavano l intensificazione della sua politica di ricostituzione della potenza militare germanica. moderazione hitleriana mostrata anche con l accordo di non aggressione tra polonia e germania del 26 gennaio 1934. (cemento dell intesa era, anche, l anticomunismo) Accordo doganale italia austria ungheria (17 marzo 1934). 14-15 giugno 1934 primo incontro a Stra, Venezia, tra Mussolini e Hitler, per discutere della questione austriaca. 25 luglio 1934: viene ucciso il cancelliere austriaco Engelbert Dollfuss, ma il tentato putsch fermato da Mussoini, o almeno dalla volont di non apparire troppo aggressivo di hitler. Si forma un nuovo governo guidato dai cristiano-sociali e dal cancelliere Kurt on Schuschnigg.

Ma paradossalmente in Europa si reag con maggiore vigore piolitico al nascente pericolo germanico solo in quei due anni di relativa moderazione: tra il gennaio 1933 e l aprile 1935. 20 luglio 1932: dopo averlo gi tenuto tra il 24 e il 29 Mussolini riprende in mano il Ministero degli Esteri. Marzo 1933: mussolini propone il Patto a quattro, inteso a sbloccare i lavori della conferenza di ginevra. Il progetto di Mussolini prevedeva un accordo tra Italia, Francia, gran bretagna e germania tendente in pratica a ricostituire una sorta di di direttorio europeo analogo a quello implicitamente creato dagli accordi di Locarno ma, diversamente da questo, ispirato al principio del revisionismo, pi che a quello della protezione. Realizzare la pace secondo i termini del patto briand kellog. Questo impegno che in sede teorica poneva le basi di una coalizione forte doveva essere accompagnato dall adozione del principio della revisione dei trattati in quelle situazioni che potessero condurre a un conflitto, attraverso le regole per ci previste dall art. 19 sdn e attraverso la mutua comprensione e la solidariet degli interessi reciproci (il che eludeva in parte le norme sdn). Era poi previsto che il principio della parit dei diritti in materia di armamenti fosse attuato dalla germania gradualmente e secondo accordi da definire. (vedi l interpretaz. A p.106). Testo firmato il 15 luglio 1933 ma mai ratificato. (in francia min est. Era Joseph paul-boncour) Febbraio 1934: Gaston Doumergue forma un governo di unit nazionale con Louis Barthous al ministero degli esteri, per il quale il vero nemico francese era la Germania, non l italia. Aprile 1934: adottato un documento che sanciva l inutilit di proseguire i negoziati con la germania. Parte il progetto locarno orientale (Anche se mancava lo spirito di locarno ), una sorta di patto di mutua assistenza e garanzia al quale anche la germania avrebbe dovuto partecipare. Posizione chiave l aveva l urss, con cui si doveva fare una convenzione speciale contro l ipotesi di un aggressione tedesca esterna al sistema di garanzia generalizzata. Gennaio 1934: accordi economici francia URSS. (all interno di una pi grnade azione diplomatica preventiva nei confronti della germania 2 settembre 1933: patto amicizia, non aggressione e neutralit Italia Urss.) Settembre 1934: URSS nella societ delle nazioni. Ministro degli esteri inglese Sir John Simon bolla come insensata l idea di proteggersi da un pericolo tedesco. L italia, come conferm il nuovo ambasciatore a Roma Conte Charles de Chambrun, poteva essere associata a una politica di pace nei balcani. Ma ecco che il 9 ottobre 1934 Barthou e Re Alessandro I di Jugoslavia assassinati a Marsiglia da due nazionalisti croati. Successore di Barthou fu Pierre Laval che voleva recuperare anch egli intesa con Gran Bretagna e Italia. Laval a Roma dal 4 al 7 gennaio 1935. (Apparenti) Accordi Laval Mussolini sulla disponibilit francese a lasciare mano libera all Italia in Etiopia purch l italia, soddisfatta, si associasse al gruppo dei paesi antirevisionisti in Europa, aiutando a difendere l indipendenza austriaca. Addirittura convenzione militare italia francia giugno 1935 Badoglio Gamelin). 16 marzo 1935: Hitler viola palesemente per la prima volta il trattato di Versailles reintroducendo la coscrizione obbligatoria (vietata dall art. 173) Fra l 11 e il 14 aprile 1935 Mussolini, Laval e Mac Donald si incontrarono a Stresa per concordare come reagire e contrastare il revisionismo tedesco, ma pur potenzialmente carica di significati, la dichiarazione finale era il frutto di differenze di posizioni che non condannarono abbastanza energeticamente la mossa hitleriana: regret verso il gesto unilaterale, creazione di un fronte unito come garanzia per la pace in Europa, stabilit europea concepita quindi come un tutto . Ma il fronte non era realmente unito.

2 maaggio 1935 accordo di reciproca assistenza francia URSS: impegnava le due parti a venirsi in aiuto nel caso di un attacco non provocato da parte di uno stato europeo , il che cre ansie britanniche che spinsero a collegare le clausole del trattato ai patti di Locarno e alla societ delle nazioni. Di conseguenza l aggressione prevista come casus foederis doveva essere riconosciuta come tale dal Consiglio della Societ, ex art. 16, il che ne escludeva l automatismo della garanzia. C poi accordo analogo tra URSS e Cecoslovacchia (a condizione che anche la francia aiutasse il paese attaccato). La solidit di questo sistema demolita da iniziative britanniche: preferirono il dialogo con tedeschi, 16 giugno 1935 accordo navale tra Germania (capitanati da Joachim von Ribbentrope) Regno Unito: la Germania avrebbe potuto costruire naviglio da guerra per una stazza sino al 35% di quella della Gran Bretagna e prevedeva che tale proporzione salisse al 45% per i sottomarini, con la possibilit che tale limite fosse superato in modo unilaterale dopo una discussione amichevole con il governo di Londra. Crepa enorme nel fronte di Stresa. (oltre a non aver consultato italia e francia era una netta scelta di fondo). Distrutto il sistema di rapporti che ingabbiava la germania con uk e francia unite e allargate a italia e a urss. Veniva svuotato di senso l accordo mussolini laval e imponeva alla francia la penosa decisione di scegliere se mantenere il legame speciale con l italia mantenendo le promesse o conservare l amicizia britannica. Scelta terribile che avrebbe condannato diplomazia francese verso un impasse perdurante fino a dopo la seconda guerra mondiale. Per uk impero prima della pace, mediterraneo prima della sicurezza continentale. Nel 1936 Ministro degli esteri inglese era Anthony Eden. 2-7 marzo 1936: Hitler viola gli articoli 42 e 43 di Versailles, rimilitarizzando la renania e costruendo fortificazioni parallele alla Maginot, la linea Sigfried. Nessuno reag: Eden voleva alleanza anglo tedesca, italia non aveva motivi per discutere durante la guerra d etiopia e la francia era isolata. Hitler ormai sapeva di poter sfruttare i varchi del fronte per distruggere l assetto di Versailles. 3 ottobre 1935: aggressione italiana all etiopia. La scusa gli incidenti di Ul Ul. 9 ottobre: la societ delle nazioni impone sanzioni economiche all italia. novembre 1935. Hoare, ministro degli esteri britannico, e Laval, formulano un progetto di compromesso che in pratica avrebbe consegnato all italia gran parte dell etiopia. Piano trapelato alla stampa, Hoare costretto a dimettersi e progetto defunto. 5 maggio 1936: truppe italiane ad Addis Abeba. 9 maggio proclamata l annessione del paese all italia come dominio imperiale. Ma il successo era apparente. 6 gennaio 1936: colloqui Mussolini Von Hassell: fronte di stresa morto e posizione italiana rispetto alla penetrazione in austria non poneva pi questioni. Non ancora una svolta, ma un segnale calcolato del possibile cambiamento. Convenzione di montreux (20 luglio 1936) sugli stretti: restituzione della piena sovranit alla Turchia in materia di navigazione negli Stretti in tempo di pace (con deroghe a favore dei paesi rivieraschi del mar nero) e in tempo di guerra, a modifica della convenzione di Losanna del 1923. 26 agosto 1936: il partito Wafd al potere in Egitto riesce a ottenere un trattato di piena indipendenza, in cambio del riconoscimento agli inglesi del diritto di mantenere 10000 uomini lungo il canale di Suez, basi militari e il compito di fornire il 400 piloti che dovevano guidare le navi che attraversavano il canale. Spagna. Alfonso XIII di Borbone re dal 1902 al 1931. Poi instaurata la Repubblica. Dittatura di Primo re Rivera (1923-1930). Febbraio 1936: vince il Fronte popolare guidato da Manuel Azana 17 luglio 1936 pronunciamiento di alcuni reparti dell esercito spagnolo in marocco (guidati da cinque generali tra cui

Francisco Franco Bahamonde) contro il governo. Il Presidente socialista francese Lon Blum propone a Italia e Gran Bretagna (1 agosto 1936) di adottare una politica di non intervento. L 8 settembre 1936 venne costituito a Londra il comitato internazionale di controllo che avrebbe dobuto seguire la conformit dei comportamenti rispetto all impegno diplomatico, ma non aveva alcun reale potere. Guerra civile spagnola finisce nel marzo del 1939. Franco sarebbe stato al potere fino al novembre del 1975. 1936: re Leopoldo III del Belgio afferma che l occupazione della renania di hitler, alterando gli accordi di Locarno, imponeva una politica esclusivamente e interamente belga , quasi il preannuncio del neutralismo,comunque un allentamento dei rapporti con la Francia, sempre pi isolata. 2 gennaio 1937: scambio di note, un gentlemen s agreement tra Italia e Gran Bretagna: partendo dal presupposto della cessazione dell intervento italiano in spagna, vincolo a non modificare lo status quo nel Mediterraneo e impegno per i due paesi al rispetto dei reciproci interessi e diritti in tale zona. Al governo UK Neville Chamberlain dal maggio 1937. Nell estate del 1936 von ribbentrop nominato ambasciatore tedesco a Londra, con il compito specifico di negoziare con gli inglesi una stretta alleanza nella quale l unica cosa che gli inglesi dovevano fare era lasciare mano libera alla germania verso oriente . Il tentativo non riusc nonostante l anticomunismo inglese, troppo restii i britannici ad assumersi un impegno cos preciso con una potenza europea. Tuttavia germania di gran moda a londra e mano libera a hitler facendolo agire in altri modi. 11 luglio 1936: accordo austro tedesco: la germania riconosceva la sovranit dell austria e prometteva di non intervenire nella vita interna tedesca. La politica austriaca verso la Germania avrebbe per tenuto conto del carattere di stato tedesco proprio anche dell austria. Veniva anche tolto il bando del 1934 all esistenza in Austria del partito nazista e, anzi, due suoi esponenti entravano nel governo, uno dei quali come ministro degli esteri. Da satellite italiano austria divent satellite tedesco (vedi anche mussolini von hassell 6 gennaio 1936). 11 giugno 1936: Galeazzo Ciano Ministro degli esteri italiano. Ottobre 1936: Ciano in Germania concorda il riconoscimento di Franco alla guida della Spagna e sottoscrisse una serie di protocolli che definivano temi di reciproco interesse. (Asse Roma Berlino: ) 25-29 settembre 1937: Mussolini ospite da Hitler. 6 novembre 1937: italia aderisce al patto anti-comintern Tra la fine edl 1937 e i primi mesi del 1938 Hitler spinse fuori dal governo, o espulse con disonore dalle gerarchi militari, coloro che mostravano esitazioni nei confronti dei suoi programmi.Hjalmar Schacht, ministro dell economia, si diise nel novembre 1937. Von neurath fu sostituito nel gennaio 1938 da von Ribbentrop, divenuto antibritannico dopo l insuccesso del progetto di alleanza tra Londra e Berlino. Il ministro della guerra Werner von Blomberg e il comandante in capo dell esercito Werner von Fritsch furonoo esautorati. Hitler assunse per s il compito di ministro della Guerra e nomin il pi malleabile Walter von Bauchitsch capo di Stato maggiore. Halifax lord del sigillo privato britannico a novembre 1937 aveva incontrato Goring e Hitler ammesso loroche con metodi pacifici la cartina dell europa poteva essere modificata. Divent ministro degli esteri nel febbraio 1938. In pratica hitler poteva gi contare sull appeacement inglese. Febbraio 1938: Hitler invita e minaccia von Papen. Ottiene che il governo di Vienna fosse modificato con la nomina di un nazista, Arthur Seyss-Inquart, a ministro degli interni e della sicurezza. Von Schuschnigg idnisse un plebiscito per l indipendenza per il 13 marzo. L 11 marzo Goringn mand un ultimatum perch il

referendum venisse revocato e il potere trasferito a Seyss-Inquart, a cui rispose il rifiuto del presidente della repubblica Miklas. Viene proclamato comunque un governo provvisorio diretto da Seyss-Inquart che chiede l intervento delle truppe tedesche in Austria. 13 marzo plebiscito e 14 marzo ingresso trionfale Hitler a Vienna. Anschluss completato. Spezzata la solidariet del legame italo francese. Indifferenza britannica. Boemia circondata di fatto dalla germania. 16 aprile 1938: accordi pasqua italia uk. Fine della controversia mediterranea. Capo dei nazisti tedeschi nei Sudeti Konhrad Henlein, chieste prima autonomia e poi annessione alla Germania. Halifax disse al primo ministro francese Edouard Daladier e al ministro degli esteri Georges Bonnet, che la Gran Bretagna non avrebbe aiutato la Francia se questa, non direttamente attaccata, avesse appoggiato la Cecoslovacchia in una guerra contro i tedeschi. 30 maggio: hitler d ordine che la Wermacht sia pronta a entrare in Cecoslovacchia dal 1 ottobre. 15 (Proposta di hitler di negoziare un accordo generale a spese dei cecoslovacchi) e 22-24 settembre, incontri di Hitler e Chamberlain a Berchtesgaren e Bad Godesberg, quando infine hitler disse che i cecoslovacchi avrebbero dobuto accettare , non negoziare la cessione dei sudeti alla germania e inoltre accogliere rivendicazioni territoriali polacche e ungheresi. Chamberlain il 28 scrive a Hitler. 29-30 settembre conferenza di Monaco. N i sovietici n il presidente cecoslovacco Edvard Benes vennero informati di nulla. Tutte le rivendicazioni tedesche accettate e imposte ai cecoslovacchi. Poi in privato Chamberlain hitler episodio del documento in cui si ribadiva importanza delle buone relazioni anglo tedesche, concordando soluzione pacifica di ogni altra controversia. La pace in europa sembrava salva La Cecoslovacchia divisa in Ceco-slovacchia e Rutenia sub carpatica. Hitler manipol il governo di Praga per sppingere i primi a chiedere ll intervento tedesco (15-16 marzo 1939) e il governo di Bratislava a trasformarsi in stato indipendente sottoposto subito alla supremazia tedesca. Rutelia all ungheria. 3 aprile 1939 Hitler ordina di predisporre piani militari per iniziare operazioni in polonia il 1 settembre. Ottobre 1938 Ribbentrop espose pretese germaniche a polonia: Danzica doveva essere restituita e si doveva permettere la costruzione di un autostrada e di una linea ferroviaria che collegassero Pomerania e Prussia orientale. Polacchi resistettero. 21 aprile 1939: ultimatum di ribbentrop all ambasciatore polacco a Berlino, Lipski. 28 aprile 1939: venivano rotte lei rapporti diplomatici tra polonia e germania. 31 marzo 1939: discorso Chamberlain alla Camera dei Comuni: se un attacco tedesco alla Polonia ne avesse minacciato l indipendenza, la Gran Bretagna e la Francia sarebbero accorse in suo aiuto. (ma tutelare l indipendenza non significava per forza non limitare l estensione territoriale della polonia o altri compromessi). Ci sono anche negoziati per un patto di mutua assistenza tra polonia (ministro degli esteri Josef Beck) e Gran Bretagna, ma durarono molto e quando si venne a sapere del patto ribbentrop molotov non avevano pi importanza. C poi l assurdit del rinnovo e dell intesa militare franco-polacca (v.p137) era anche una tranquillit in pi per stalin: perch la garanzia anglofrancese alla polonia lo rendeva sicuro che germania non avrebbe mai potuto attaccare URSS senza provocare un conflitto generale, in quanto hitler sarebbe dovuto passare per la polonia. 7 aprile 1939: occupazione italiana dell albania. 22 maggio 1939 Patto d acciaio Italia Germania. Firmato a Berlino, conteneva due clausola importanti: l impegno a un continuo contatto al fine di un intesa su tutte le situazioni europee e generali, di comune interesse, e l impegno, in caso di guerra, a prestarsi assistenza con tutte leproprie forze di terra, di mare e dell aria qualora una delle due parti fosse stata coinvolta in un conflitto indipendentemente dalla natura

difensiva o offensiva di esso. (Art.3). Nessuna traccia degli interessi italiani: Alto Adige, Polonia, e precisazione che ci sarebbero voluti almeno tre anni prima di essere in grado di partecipare a una guerra. ( memorandum cavallero? A mo di integrazione del patto) Met aprile 39: inizio negoziati franco-sovietici, poi estesi anche a uk. 23 agosto 1939: Patto Ribbentrop Molotov (che aveva sostituito da poco Litvinov). Patto di non aggressione con clausole in un protocollo segreto. Quattro articoli: 1) sugli stati baltici, stabiliva che il confine settentrionale della Lituania avrebbe rappresentato il confine tra le due sfere di influenza. 2) sulla polonia, il confine tra le due aree fissato approssimativamente lungo i fiumi Narew,Vistola e San; 3) interesse sovietico verso la bessarabia e conseguente disinteresse tedesco verso la stessa regione 4) protocollo era segreto. L italia non fu consultata. 1 settembre 1939: tedeschi invadono la polonia. 2 settembre: italia dichiara sua non belligeranza . 3 settembre UK e Francia dichiarano guerra alla germania. Il 25 settembre Varsavia nelle mani dei tedeschi. Entrano anche i russi. Accordi del 23 agosto perfezionati il 28 settembre lituania ai sovietici incambio di una avanzata dei tedeschi dalla Vistola al Bug. Poco dopo stati baltici invitati a farsi proteggere dall URSS. 29 novembre 1939 . 12 marzo 1940: Russia attacca la Finlandia. Vittoria ma magra figura. 10 e 12 ottobre 1939: Francia e Gran Bretagna rifiutano l offerta di pace tedesca (germania disposta a trattare: voleva solo ancora qualche compenso coloniale, un alleanza antisovietica e revisione della situazione dell europa meridionale e di quella centro-orientale. 9 aprile 1940: occupazione tedesca di Danimarca e Norvegia. 10 maggio 1940: Germania attacca la Francia passando per il Belgio e l Olanda. 14 giugno entrano a Parigi. Il 15 giugno viene formato il governo Ptain. 22 giugno firmato l armistizio. A Rethondes. La Francia sarebbe stata occupata dai tedeschi lungo tutta la costa atlantica e fino alcuore della Loira, con Poitiers e Tours in mano tedesche. La Savoia, Lione e tutta la Francia meridionale sarebbero rimaste sotto il controllo di un esercito francese ridotto a 120.000 uomini. Sede del governo a Vichy. La flotta sarebbe stata restituita dopo la guerra e nulla veniva detto sui territori d oltremare per non umiliare il nemico. 10 giugno 1940: Italia dichiara guerra a Francia e Gran Bretagna. Armistizio firmato a Roma il 24 giugno. Guerra che si fermava. e partivano revisioni: Romania praticamente smantellata: gli fu fatta cedere la Bessarabia all URSS, la Dobrugia settentrionale alla Bulgari e circa met della Transilvania all Ungheria (ma non tutta, perch nel frattempo romania assunse atteggiamento filotedesco) 28 ottobre 1940: Italia dichiara guerra alla Grecia. un disastro. Tedeschi e ungheresi devono intervenire in Jugoslavia e da l arrivare in aiuto italiano in Grecia, dove impongono armistizio il 20 aprile e occupano Creta. 9 maggio 1940: Churchill sostituisce Chamberlain come primo ministro in UK. 27 settembre 1940: Patto tripartito fra il Giappone, la Germania e l Italia: suggello politico della reciproca protezione rispetto alle mosse degli Stati Uniti.

Capitolo quattro
Agosto 1935: Congresso Usa approva un primo atto di neutralit, che proibiva ai cittadini Usa di vender eo trasportare armamenti verso qualsiasi paese belligerante e di effettuare prestiti a una delle parti in conflitto. Ma gi nel 1938 avevano capito chhe se le potenze occidentali avessero dovuto affrontare una guerra contro la germania, non avrebbero potuto farlo senza ingenti prestiti e rifornimenti da parte degli USA. Lend and Lease Act (approvata l 11 marzo 1941): il presidente poteva vendere, affittare o prestare alle condizioni che avrebbe giudicato opportune arme, munizioni, generi alimentari e qualsiasi altro strumento di difesa a quei paesi la cui tutela egli avesse giudicato vitale per gli Stati Uniti senza per che la marina americana fosse impegnata nella scorta ai mercantili che avrebbero trasportato le merci. Svolta nella politica di neutralit americana (ma era operazione di realismo politico a protezione degli usa, non intervento in nome di qualche principio internazionalistico). Richiedeva comunque accordi diretti tra gli Stati Uniti e i paesi beneficiari perch vi fosse applicazione pratica. Presidente era Roosevelt, suo stretto collaboratore Morghentau. 22 giugno 1941: Operazione Barbarossa. Germania attaca l URSS. Che fare dell applicazione nei suoi confronti del Lend and Lease Act? Henry Stimson, segretario alla Guerra americano: " di suprema importanza per la salvezza e la sicurezza dell America che tutto l aiuto militare possibile sia inviato alla Russia non solo adesso ma finch essa non continuer a combattere efficacemente contro l Asse. Ritengo che impegni sostanziali e completi (comprehensive) debbano essere stipulati in proposito dalla Gran Bretagna e dagli Stati Uniti. Fine luglio-agosto 1941: Harry Hoplins a Mosca., dopo il quale governo americano comunic a quello so viticola sua ferma determinazione di dare all URSS ogni possibile aiuto per rafforzarla nella sua lotta contro l aggressione armata . 14 agosto 1941: Carta atlantica. Segretario di Stato era Cordell Hull. Propose la creazione di un Advisory Committee on Post-war Foreign Policy, formalmente presieduto da lui, sostanzialmente dal sottosegretario Sumner Welles. Si occu di tutti i problemi che gliStati Uniti avrebbero dovuto affrontare quando dopo il conflitto sarebbe caduta sulle loro spalle la principale responsabilit di riorganizzare la vita internazionale.(ad es. progetto ONU, durevole intesa tra alleati di guerra secondo la teoria dei four polireme, uk, usa, urss e cina, proposta di un International trade organization che si facesse portatrice dell idea del multilateralismo - liberoscambismo e del tema della non discriminazione. Non sarebbe andato in porto, al suo posto Gatt nel 1947. Bretton Woods 1944: accordo durevole che stabiliva un regime di parit monetarie fissate in termini aurei e tali da non poter essere modificate a meno che gli organi del neonato Fondo monetario internazionale non avessero attestato che ci era necessario per correggere uno squilibrio fondamentale . Fulcro del sistema l impegno statunitense ad accettare una parit fissa per il dollaro 35 dollari l oncia) 1942 controffensiva britannica in Africa: battaglia di el-alamein (ottobre) e forze italo tedesche che si ritirano dalla Libia. Operazione Torch: sbarco di truppe angloamericane e francesi di de gaulle ostili a Vichy (comitato France Libr) e rapido dilagare di queste truppe su tutto il territorio nordafricano. Germania che allora occupa tutta la Francia. Offensiva contro italo tedeschi in Africa, tunisia, termina nel maggio 1943. 10 luglio 1943: inizia l invasione alleata dell italia. 25 luglio colpo di stato, cade mussolini, gov. Provvisoro Badoglio. 3 settembre firma dell armistizio.

6 giugno 1944 operazione Overlord, sbarco in Normandia. E attacco alla Germania. In contemporanea fatto da URSS che avevaa ripreso le operazioni nel febbraio 1943. 7 maggio 1945 governo tedesco guidato da miliitari, dopo che i gerarchi nazisti erano stati o sterminati o si erano ucci, sub la resa. Che fare della Germania? Il ministro del tesoro USA Morghentau propose la distruzione de potenziale industriale tedesco e il ritorno della Germania a un economia prevalentemente agraria. Alla met del 1945 si cap che l ipotesi pi realistica era trasformare l occupazione militare congiunta (stabilita a Yalta) con la partecipazione anche dei francesi in amministrazione comune. Il che significa anche collaborazione fra i vincitori: a Potsdam (luglio agosto 1945) venne deciso che, in attesa di un trattato di pace con la germania, essa sarebbe stata amministrata secondo due precondizioni fondamentali: il bisogno di tener cnto delle necessit vitali dei tedeschi e il criterio secondo il quale la Germania divisa sarebbe stata governata economicamente comeun tutto unico. Il che non avvenne. Il Segretario di Stato James Byrnes nel febbraio 1946 diffonde una sua proposta per un rapido trattato di pace con la Germania, accompagnato da un patto di garanzia quadripartito forte a sufficienza per impedirla rinastica di velleit militaristiche. Risposta sovietica al progetto condizionata da andamenti per concessione da parte Usa di un prestito e dai limiti politici che i sovietici volevano inserire nel regime interno tedesco. Il progetto Byrnes su questi temi si aren. Frattanto: inevitabilit del conflitto tra sistema capitalista e sistema comunista (Stalin, febbraio 46) e cortina di ferro (Churchill, marzo 1946). Nell estate americani persuasi dell imposibilit di un accordo durevole: e allora integrazione delle tre zone d occupazione anglofranco-americane nel sistema occidentale provvedendo alla ricostruzione dell economia tedesca anche senza il consenso sovietico (discorso di Byrnes a Stocccard, il 6 settembre 1946). Poi segretario di Stat ofu il Generale Marshall, uomo di fiducia del Presidente Truman, succeduto alla morte di Roosevelt nell aprile 1945. Dottrina Truman (12 marzo 1947). Piano Marshall 5 giugno 1947. 6 marzo 1947: il nostro popolo pronto ad assumere il suo ruolo di guida Era la svolta: dalla politica isolazionista alla partecipazione. E prima? Nel 1934 legge che proibiva che si facessero i prestiti ai paesi che non avevano ancora adempiuto al pagamento dei debiti contratti durante la prima guerra mondiale. Nel 1939 ultimo atto di neutralit addolcito: permessa la vendita di merci statunitensi ma sulla base di crediti abreve termine. Febbraio 1940:gran bretagna emette obbligazioni su titoli britannici presso banche americane per trenta milioni di dollari per aumentare il suo fabbisogno di valuta pregiata (dollari) 8 dicembre 1940: lettera di Churchill a Roosevelt. Aiutateci, ne abbiamo bisogno, e tutte le questioni strutturali del futuro saranno in mano vostra. 29 dicembre 1940: conversazione al caminetto di Roosevelt che afferma come la sicurezza americana dipendesse dalla sopravvivenza britannica. dobbiamo essere il grande arsenale della democrazia . Lend-Lease Act. Serviva per l accordo formale con Uk, problema perch all art. 7 della proposta americana, Keynes vide scritto: i termini e le condizioni che regolano gli aiuti per la difesa concessi dagli USA al UK disporranno che n negli USA n nel UK si discrimini l importazione di alcun prodotto proveniente dall altro paese; e provvederanno a misure volte al raggiungimento di tali scopi significa mettere in discussione il regime di scambi preferenziali all interno del Commonwealth. Conclusione dell accordo rinviata (firmata infine il 23 febbraio 1942), ma applicazione della legge istantanea.

9-13 agosto 1941: Churchill e Roosevelt si incontrano a Terranova sull incrociatore Augusta.- Carta atlantica del 14 agosto 1941. Affidarono a questi principi l enunciazione dei principi che li impegnavano durante la guerra e che li avrebbero impegnati dopo di essa: enunciazione di punti vagamente wilsoniana, dai quali si desumeeva che i due paesi non cercavano inrandimenit territoriali non conformi alle aspirazioni, liberamente manifestate, dei popoli interessati ; che auspicavano la restaurazione dei diritti di autogoverno per coloro che ne erano stati privati, che auspicavano il diritto alla libert d accesso, su base di eguaglianza, ai commerci e alle materie prime necessarie al progresso economico e al miglioramento delle condizioni dei lavoratori. AL punto sesto la Carta auspicava che dopo la distruzione finale della tirannia nazista potesse nascere un mondo sicuro, pacifico, libero dalla paura e dal bisogno.. Infine si auspicava l abbandono dell uso della forza come mezzo per la risoluzione delle controversie internazionali. Come si vede anche alla formula espressa dall art.7 del primo progetto quadro angloamericano venne dato un carattere meno perentorio, tanto pi che quando l accordo venne infine stipulato, fu aggiunta una clausoa che ne rinviava l applicazione a negoziati tecnici da tenere in una fase successiva. L impegno liberista come principio assoluto veniva in un certo modo annacquato in formule che si adattavano meglio anche agli Usa stessi che, sebbene a parole dicessero il contrario, nei fatti avrebbero avuto problemi a smantellare in mode del libero scambiismo alcuni vincoli protezionistici esistenti nella legislazione americana. La special relationship veniva saldata nel multilateralismo. Settembre 1940: Re carol di Romania costretto ad abdicare nei confronti del figlio Michele e ad affidare tutto il loro potere al capo degli elementi filonazisti, Ion Antonescu, che chiese subito la protezione tedesca. Ci allarm i sovietici, che secondo patto ribbentrop molotov avevano mano libera in Bessarabia e volevano occupare pure la bucovina. Visita molotov a Berlino (12-13 dicembre 1940): hitler e ribbentrop che propongono adesione urss a patto tripartito, molotov che non vuole e si vuole occupare solo delle ambizioni sovietiche in europa (oltre ai piccoli territor, controllo nella penisola balcanica, da romania a ungheria, dalla jugoslavia alla grecia oltre alla modifica della convenzione di montreux del1936). Colloqui superfallimentari. Nel dicembre 1940 Hitler conferma disposizione secondo le quali attacco all URSS il 15 maggio 1941. Ma ostacoli politico diplomatici: Jugoslavia: parte esercito rovescia gli elementti favorevoli a un compromesso con la germania nel marzo 1941, formano un governo militare sotto il capo dell aviazione generale Simovic, il principe reggente Paolo lascia il paese e al trono va Re Pietro II che accoglie con favore l ipotesi, priva di realismo, di un patto d amicizia sovietico. Ecco allora che Germania deve intervenire. Decisione del 5 aprile. 17 aprile re e governo costretti allafuga e esercito firma armistizio. Il29 aprile atto di resa anche dei generali greci. Fu necessario un rinvio dell operazione barbarossa fino al 22 (o 21?) giugno 1941. 13 aprile 1941. Governo giapponese stipula un trattato di neutralit con URSS. Viene meno un pilastro della strategia del fuhrer. Attacco diretto verso Leningrado (oggi san Pietroburgo), mosca, e verso ucraina e russia meridionale. 8 dicembre 1941 hitler dovette sospendere l offensiva per l inverno nonostante gli strabiliani successi. Solo con l arrivo al quartier generale di Zukov (allontanato pochi giorni prima da Stalin) e di Timosenko la situazione in russia torn sotto controllo, sebbene a prezzi altissimi. 7 luglio 1941 Stalin assume il titolo di comandante in capo togliendolo al maresciallo timosenko, al comando quindi del settore centrale delle armate sovietiche. Voleva come hitler coordinare tutti gli aspetti della strategia militare.

Forze tedesche fino a Stalingrado sul Volga nel settembre 1942 e fino alla Cecenia, nel Caucaso. Ma logoramento tedesco e aiuto americano a urss iniziarono a fare la differenza.A Leningrado sul volga battaglia decisiiva vinta nel febbraio 1943 da URSS, ritirata disastrosa tedesca. 7 dicembre 1941: attacco Pearl Harbour (Hawaii) Giappone a Usa. giappone ben lontano dal creare scontri con URSS. 11 dicembre 1941: Mussolini e Hitler dichiarano guerra agli USA (alleati ormaidell urss). Ci significava perdere totalmente di vista il carattere strumentale e preliminare del conflitto tedesco-sovietico. L ideache la sconfitta dell Urss fosse il preludio per la llotta contro gli USA perdeva di senso quando USA e URSS diventavano di fatto alleati. Governo giapponese: guidato dal Principe Konoye, con l Ammiraglio Toyoda agli esteri e il generale Tojo a quello della Guerra. Penetra in indocina sfruttando sconfitta francese (a luglio vichy accetta l occupazione dell indocina da parte dei giapponesi per difenderla da un intervento gollista, inglese o cinese , quando in realt USA sapevano che il vero obiettivo era Singapore, in modo da colpire interessi britannici verso il pacifico nel punto pi delicato. Anglo americani controbattono con embargo totale sui commerci giapponesi, Usa chiusero canale di panama al transito delle navi giapponesi, incorporarono le truppe delle Filippine (colonia USA) nell esercito americano e crearono un comando delle forze americane in Estremo Oriente, affidato al Generale Douglas Mac Arthur. Insuccesso dei negoziati tra Roosevelt e Konoye. Si forma un governo guidato con con pieni poteri dal Generae Tojo e ammiraglio Togo come ministro degli esteri. Negoziati che si fecero pi rigidi. Come decise il Consiglio imperiale il 1 dicembre l attacco contro gli Stati Uniti sarebbe avvento Il 7 dicembre. In un solo giorno praticamente distrutta tutta la flotta statunitense nel Pacifico. 1 gennaio 1942: Dichiarazione delle Nazioni Unite: elaborata durante la conferenza Arcadia tenuta da Roosevelt e Churchill a dicembre per discutere i temi della politica e le scelte di strategia militare. La Dichiarazione delle Nazioni Unite si proponeva come una sorta di manifesto della lotta contro l Asse e contro il Giappone. Ribadirono i principi gi espressi nella Carta atlantica (tanto pi che ora le guerre erano parallele e comuni) e assunsero due impegni precisi: combattere la guerra con tutte le forze disponibili e quello di cooperare con gli altri firmatari della dichiarazione senza sottoscrivere paci o armistizi separati. I principi erano gli stessi della Carta Atlantica, eppure il governo sovietico non ebbe esitazioni a sottoscrivere la dichiarazione (anche perch preveniva formalmente decisioni unilaterali). 26 gennaio 1943: Churchill e Roosevelt a Casablanca. Roosevelt si sbilanci con la stampa che gli Alleati avrebbero accettato dalle potenze avversarie solo una resa incondizionata , chiaro messaggio politico a Stalin. Anche perch doveva rimediare alla dichiarazione prematura del maggio 1942 quando aveva detto a Molotov che entro l anno gli americani si proponevano di aprire un secondo fronte al di l della manica. 13 ottobre 1943: Italia di Badoglio dichiara guerra alla Germania. Dalla met del 1944 furono le direttive americane a prendere il sopravvento, in italia, su quelle britanniche. 25 agosto 1944: liberazione di Parigi. A partire dall ottobre 1943 conferenze periodiche allargate anche a Stalin o Molotov per affrontare i temi che potenzialmente dividevano la grande alleanza : Dalla conferenza dei ministri degli Esteri a Mosca (1830 ottobre 1943), alla conferenza tra americani, britannici e cinesi (Il Cairo, 22-26 novembre 1943), al vertice fra Stalin, Roosevelt e Churchill (Teheran, 28 novembre 1 dicemebre 1943) alla conferenza

bilaterale di Mosca fra Stalin e Churchill (9-19 ottobre 1944), alla conferenza di Yalta (1-11 febbraio 1945) e infine all conferenza di Potsdam (17 luglio-2 agosto 1945). conferenza dei ministri degli Esteri a Mosca (18-30 ottobre 1943), con Molotov, Eden, Hull. Dopo il caso italiano, gestito solo da inglesi e americani, bisognava dare una regolamentazione formale a quanto successo e quindi venne discussa a lungo la questione delle commissioni di controllo e della loro composizione, cio del modo secondo il quale gli armistizi militari sarebbero poi stati seguiti da un controlo politico trilaterale. Venne creata una European Advisory Commission, che avrebbe dovuto predisporre i termini di una politica comune nell Europa liberata ma che in pratica non funzion mai secondo un disegno comune. conferenza tra americani, britannici e cinesi (Il Cairo, 22-26 novembre 1943). Churchill, Roosevelt e Chang Kaishek. Discussa la situazione dell area estremo orientale e tentativo di Roosevelt di far partecipare i cinesi a un consesso che, in qualche modo, legittimasse poi la tesi secondo la quale esistevano quattro grandi potenze tra cui vi era la Cina e non la Francia. Richieste cinesi erano ambiziose: Roosevelt assicur l appoggio americano di tutto ci che i giapponesi avevano occupato e riconobbe il primato cinese nell Asia orientale, ma non accett le richieste che avrebbero indebolito la posizione americana rispetto all URSS, sulla basse dell idea che la Mongolia esterna e altri territori minori, nelle mire cinesi, potessero diventare (come divennero) l oggetto di un negoziato per impegnar ea tempo debito i sovietici a entrare in guerra contro il giappone. Vertice fra Stalin, Roosevelt e Churchill (Teheran, 28 novembre 1 dicembre 1943). Impegno per il secondo fronte, da effettuare entro il maggio 1944, per il quale Roosevelt scelse Eisenhower, allora comandante supremo nel Mediterraneo. Anche i sovietici avrebbero dovuto aprire un loro secondo fronte in Asia, contro il Giappone, dato che nel Pacifico gli anglo-americani stavano combattendo da soli. Stalin promise che l Urss avrebbe dichiarato guerra al Giappone tre mesi dopo la fine della guerra in Europa, a condizioni per da determinare. Questo era sul piano militare. Sul piano politico Roosevelt riprese le sue idee in ordine alla creazione di un Organizzazione per le nazioni unite.Pace, Nazioni Unite e lotta contro il colonialismo furono i tre punti sui quali Stalin e Roosevelt non ebbero difficolt ad accordarsi. Lo Statuto della nuova organizzazione venne messo a punto a Dumbarton Oaks nell agosto-settembre 1944. Per quanto riguardava la Polonia, Churchill propose che sovietici tenessero quanto era stato elaborato nel 1919, ossia fino alla Linea Curzon. A titolo di riparazione la Polonia avrebbe potuto spostare a ovest, sino al fiume Oder, cio per circa 200 chilometri, il suo confine, a danno della Germania. Roosevelt non si associ espressamente a quella previsione, anche aa causa delle elezioni vicine. E infatti la formalizzazione dell intesa venne rinviata a Yalta. Germania: ipotesi eterogenee. Su temi teminori, Stalin chiar che l annessione degli stati baltici all URSS era fuori discussioni. La Finlandia sarebbe tornata invece ai confini del 1940 (dopo la guerra d inverno, perch poi aveva combattuto a fianco della Germania). Facile accordo poi per aiutare l Iran, di dare appoggio ai partigiani di Tito in Jugoslavia e infine gli inglesi preannunciarono la loro intenzione di occuparsi della liberazione della Grecia. Conferenza bilaterale di Mosca (9-19 ottobre 1944) fra Churchill e Stalin (testimone per gli Usa fu l ambassciatore a Mosca Averell Harriman). C era stato sbarco in Normandia e i sovietici, dopo aver quasi completato occupazione Polonia,, si dirigevano dalla Romania verso Bulgaria e Ungheria, cio ch inquietava molto Churchill, che per arrestare avanzata sovietica propose spartizione in zone di influenza: Romania (influenza sovietica 90 %, occidentale 10 %), Grecia (influenza sovietica 10 %, britannica 90 %), Bulgaria (influenza sovietica 75 %, occidentale 25 %), Ungheria e Jugoslavia (influenza sovietica 50 %, occidentale 50 %), un espressione che serviva a far capire come nei Balcani non vi sarebbero dovuti essere attriti

fondamentali o rigide divisioni, oltre a essere un riconoscimento di un interesse immediato altrui in una fase di transizione e prima che venissero firmati i trattati di pace. conferenza di Yalta (1-11 febbraio 1945). Superata la controffensiva tedesca nelle Ardenne, gli Alleati potevano dilagare verso il territorio germanico. I sovietici, ormai padroni della penisola balcanica, avevano deciso che la Polonia sarebbe stata uno Stato vassallo a Mosca (vedi massacro non impedito di varsavia, agosto 1944, e fosse comuni di Katyn). All inizio del 1945 riconobbero come governo provvisorio della Polonia il Comitato di Lublino che, formato da esponenti o simpatizzanti del Partito comunista polacco, avrebbe dovuto prendere il posto del governo legittimo in esilio guidato da Stanislaw Mikolajczyk, esponente del partito dei contadini. A Yalta decisioni conclusive in merito alla convocazione della conferenza che avrebbe dovuto varare l Onu. Venne deciso che anche Bielorussia e Ucraina sarebbero entrati come fondatori per calmare le paure di ritrovarsi isolata dell URSS. Venne anche deciso il meccanismo del diritto di veto (oltre a decidere che il consiglio di sicurezza avesse cinque membri permanenti, non i quattro poliziotti). I paesi non ancora indipendenti sarebbero stati sottoposti ad Amministrazione Fiduciaria (Trusteeship) sotto tutela delle Nazioni Unite. Lo stesso sarebbe avvenuto a colonie degli stati ex nemici o territori coloniali che volontariamente si fossero trasformati in Amministrazioni fiduciarie. In Germania sarebbero state create quattro zone d occupazione, il cui coordinamento sarebbe stato deciso dopo l armistizio. Per quanto riguardava le riparazioni, i sovietici ne esigevano la gran parte, il che non piaceva a Churchill ma era ok per Roosevelt. La Polonia era un duro colpo per alleati occidentali, che alla fine ottennero che dopo la fine della guerra si sarebbe costituito a Varsavia un governo provvisorio di unit nazionale al quale avrebbero partecipato anche elemetni dell emigrazione polacca a condizione che fossero sinceri democratici , formula ambigua che non spiegava chi sarebbe stato il motore della nuova Polonia. Le elezioni si sarebbero tenute, nonostante l urgenza richiesta a Yalta, solo a gennaio 1947. Ci fu poi la Dichiarazione sull Europa liberata, un documento programmatico che definiva i caratteri generali della politica che i vincitori avrebbero seguito ovunque fossero giunti i loro eserciti come liberatori: reciproca consultazione,denazificazione, impegni a operare perch in ogni stato europeo fosse possibile la creazione di istituzioni democratiche,scelte autonomamente , governi frutto di libere elezioni, governi rappresentativi della volont della popolazione . Stalin chiese inoltre, come contropartita per l intervento contro il Giappone, la garanzia per l indipendenza della Mongolia esterna, la cessione all URSS della parte meridionale dell isola di Sakhalin e dell arcipelago delle Kurili, l internalizzazione del porto di Dairen e l affitto della base navale di Porth Arthur, nonch la creazione di una compagnia sino-sovietica per il controllo della ferrovia mancese. conferenza di Potsdam (17 luglio-2 agosto 1945). Stalin, Truman, Churchill (dal 25 luglio Attlee). La divisione della Germania venne confermata ma si stabil che una commissione alleata di controllo avrebbe coordinato l attivit nelle quattro zone. Anche berlino venne divisa in quattro zone e accordi specifici avrebbero regolato il traffico tra queste zone e le rispettive zone nell area non sovietica. Sulle riparazioni Truman fu meno morbido di Roosevelt: raggiunto un compromesso che prevedeva, per le potenze occupanti, di rimuovere gli impianti industriali nelle zone sotto il loro controllo, con i sovietici che ptessero ricevere sino al 15% degli impianti in eccesso esistenti nelle altre zone. Per il confine polacco prevalse la tesi che il fiume Neisse fosse quello pi occidentale fra i due omonimi. Venne costituito un Council of Foreign Ministers che avrebbe iniziato i suoi lavori il 1 settembre dello stesso 1945 con la discussione del trattato di pace con l Italia. 1944: Averell Harriman ambasciatore USA a Mosca. Si discute di un prestito. Nel giugno 1944 il Presidente della Camera di commercio USA, Eric Johnston, va a Mosca. Il 3 gennaio 1945 Molotov illustr a harriman la richiesta: un prestito di 6 miliardi di dollari a un tasso del 2,5% con il quale piazzare grandi importazioni

dagli USA. (morghentau prima voleva 10 miliardi, ossia la richiesta di riparazioni di stalin a Yalta). Ma lo stesso Harriman si irrigid (anche in considerazione dell atteggiamento russo in Polonia e nell Europa orientale) e chiese che il prestito fosse colegato a precisi accordi pilitici internazionali. Ma poi le tensioni politiche raggiunsero, nel periodo successivo, tensioni tali da rendere impossibile un accordo al di fuoridi garanzie precise sulla politica estera sovietica. I sovietici allora decisero di procedere da soli alla ricostruzione. 1943: controffensiva Usa nel Pacifico. Nell ottobre 1944 sbarco nelle Filippine. Tra febbraio e giugnno 1945 riconquistate le basi pi importanti del Pacifico. Muta il governo giapponese: Kantaro Suzuki e ministro degli esteri Shigenori Togo (non il togo di prima), gi ambasciatore a Mosca, con il compito di tentare la via di una (ormai impossibile) mediazione sovietica verso una soluzione di compromesso. 16 luglio 1945: primo esperimento di un esplosione di un ordigno nucleare bellico ad alamogordo (new mexico). 26 luglio 1945: Usa, Uk e Cina (non urss, ancora non in guerra) ultimatum al Giappone. Il 6 agosto 1945 bomba nucleare su Hiroshima, il 9 su Nagasaki. L 8 agosto anche l URSS dichiar guerra al Giappone. Alla fine il consiglio imperiale (imperatore era Hirohito) accett il proclama alleato. Il 2 settembre firm sulla corazzata Missouri ancorata nel porto di Tokyo, l armistizio, che conteneva precise garanzie per la tutela del ruolo e dell immagine dell imperatore. Il 12 settembre fine delle ostilit in corea, paese diviso in due zone d occupazione a nord del 38 parallelo. Stalin ottenne quanto promesso a Yalta, ma l influenza e la presenza Usa nel Pacifico era innegabile. Carta dell ONU (San Francisco, 25 aprile-26 giugno 1945), 51 stati all inizio. all inizio 11 membri del CDS. Art. 1 mantenere la pace e la sicurezza internazionale . Contingenti a disposizione di un comando supremo, disposizione mai attuata. territori non autonomi per paesi che fossero in regime coloniale diverso dall amministrazione fiduciaria. Prima riunione a Londra nel gennaio 1946. Il 24 gennaio 1946 venne adottata una risoluzione che istituiva una Atomic Energy Commission che avrebbe avuto il compito di definire le regole per l uso pacifico dell energia nucleare. Tema assai delicato, che prevedeva l istituzione (secondo il progetto Usa) di un autorit speciale dell ONU per un censimento di tutto il materiale fissile esistente nel mondo e per assumere il controllo di tutti i depositi di uranio arricchito e di torio , venne complicato dall iniziativca del delagato Usa all ONU per le questioni nucleari Bernard Baruch, che di sua iniziativa elabor il concetto che le questioni nucleari non sarebbero state passibili dell esercizio del diritto di veto nel CDS. Andreij Gromyko, delegato URSS, chiese allora che tutti gli armamenti esistenti fossero preliminarmente distrutti. L ipotesi di creare un organismo allora cadde miseramente. In Polonia creato governo di coalizione che diede al blocco democratico ossia i comunisti il 90 % dei voti. Mikolajczyk rinunci a fare politica. In Romania URSS scredit la monarchia e lasci il potere nelle mani di Petru Groza. In Bulgaria fu fatto nascere un fronte patriottico che prese il 90% dei voti. In Albania il fedele all URSS Enver Hoxna, vinse con 93% dei voti. In Ungheria dopo la firma del trattato di pace (febbraio 1947) il capo dei comunisti Matyas Rakosi impose la sua egemonia. In Jugoslavia, secondo Yalta ci sarebbe stato un govenro di unit nazionale, ma il Maresciallo Tito, eroe della resistenza, mise in un angolo gli elementi borghesi e nel novembre 1945 present alle elezioni una lista di Fronte popolare che conquist oltre il 90% dei voti espressi. Votazioni completamente contraddittorie in tutti questi paesi rispetto ai presupposti sociali. Febbraio 1946: il Segretario di Stato Byrnes, anche dopo quanto stavano facendo sovietici sulla loro parte dell economia tedesca, fa girarer ipotesi di un patto venticinquennale di garanzia contro la rinascita del militarismo tedesco, il che per agli occhi sovietici significava la lunga permanenza delle truppe Usa nel cuore dell Europa, ossia qualcosa che rendeva impossibile colpi di mano o accordi bilaterali con UK. A luglio

1946 Molotov respinge la proposta di Byrnes. ( nel 1946, vista l impossibilit di accrescere ulteriormente le conquiste ottenute mediante la guerra e le pressioni sulla politica interna dei paesi occupati, cadevano le ragioni di una convergenza con l occidente ) 10 febbraio 1947: firma dei trattati di pace con le potenze minori dell Asse. 21 febbraio 1947: UK sospende convertibilit sterlina, introdotta solo pochi mesi prima, e annucia di ritirare le truppe inglesi dalla Grecia, dove appoggiavano la lotta alla guerriglia comunista. Maggio 1946 usa concedono 3,75 miliardi $ prestito a UK, che apr mercato uk a produzione americana bilancia pagamenti disastrosa sospensione convertibilit sterlina. C era anche richiesta d aiuto politico della Turchia per resistre alle pressioni sovietiche di una revisione della convenzione di montreux e perla cessione dei tre distretti armeni che la turchia aveva annesso nel 1921. 12 marzo 1947: il presidente Truman annuncia al Congresso, a Camere riunite, la decisione di difendere la Grecia e la Turchia concedendo loro un aiuto di 400 milioni di dollari e altri aiuti in generi di consumo, per proteggere questa parte del mondo dai rischi che la minacciavano. DOTTRINA TRUMAN. Dato che era impossibile dare vita a un mercato globale, occorreva contenere gli avversari all interno di un perimetro dove avrebbero potuto vivere la loro esperienza sino all esaurimento delle risorse che la rendevano possibile. Frattanto era dovere dei paesi governatti secondo l eonomia di mercato quello di imboccare la via per un pi completo risanamento strutturale, non solo produttivo ma anche finanziario. Erano cos poste le basi per il grandioso programma d aiuti che il segretario di Stato Marshall avrebbe reso pubblico a Harvard il 5 giugno 1947, all inizio rivolto anche all URSS e ai suoi paesi vicini. All inizio sovietici, cecoslovacchi, ungheresi e polacchi parvero disposti ad accettarlo, ma poi Stalin percep il significato politico (nascita di un sistema occidentale fortemente strutturato sul piano economico secondo le esigenze USA), tant che nel settembre 1947 a Szklarska Poreba, in Polonia, vennero respinte le linee moderate dei partiti comunisti francesi e italiani (poco dopo estromessi dai rispettivi governi di cui facevano parte) e venne dato vita a una Nuova internazionale comunista, il Cominform, con sede a Belgrado: era ribadita la divisione del mondo in due campi avversi. Tutti i paesi occidentali presero parte al piano che port alla costruzione della prima organizzazione europea del dopoguera, l OECE (organizzazione europea di cooperazione economica)

Capitolo cinque
1948: Tito escluso e Jugoslavia espulsa dal cominform. Il concetto di guerra fredda ( lo stato delle relazioni fra gli Stati Uniti e l Unione Sovietica, che vivevano una zona combattuta con mezzi pacifici, ma con una virulenza, anche propagandistica, tale da suscitare l impressione che il conflitto potesse definirsi come una guerra ) non coincide con quello di sistema bipolare, ne una rappresentazione omogenea e riduttiva, riversando sulla cosdetta logica della guerra fredda scelte interne o internazionali che nulla oo poco avevano a che fare con le relazioni fra le superpotenze. Dottrina del Containment, ispirato da George Kennan, in un documento inviato da Mosca a Washington all inizio del 1946: era accettato ci che era accaduto in Europa orientale, ma il problema era di impedire, mediante una politica di containment, cio di efficace risposta a ogni iniziativa staliniana, che i sovietici ampliassero ulteriormente il loro dominio e diaspettare che le contraddizioni insite nella natura del sistema sovietico prevalessero. Ci non significava restare inerti, ma organizzare quella parte del mondoche era

ancora legata agli USA in modo tale da dare vita a un insieme di relazioni vitali e durevoli. (ci attraverso piano Marshall soprattutto, perch per loro economia di mercato = presidio della libert politica e del progresso economico in occidente). Ci ovviamente presupponeva di ottenere il consenso dei governi interessati senza coercizioni visibili. Questi aiuti contribuiron o anche ad accelerare, in qualche modo, l integrazione dell europa occidentale. Non vi fu da parte sovietica una politica di aiuti per la ricostruzione, ma anzi politica di sfruttamento delle risorse. E poi internazionalismo proletario o vie nazionali al socialismo (Gomulka in polonia, Kostov in Bulgaria, Patrascanu in Romania, Rajk in Ungheria, Tito in Jugoslavia), ossia politica di riforme del sistema sociale attuate secondo le condizioni particolari di ogni paese, pericoloso agli occhi di Stalin, che voleva un blocco comunista coeso non minacciato dai nazionalismi. Febbraio 1948, Cecoslovacchia, rovesciamento di ci che restava del demonio borghese e creazione di un regime di democrazia popolare con Klement Gottwald. Giugno 1948: espulsione Jugoslavia dal cominform per deviazionismo ideologico. Primavera 1948: nelle tre zone occidentali della Germania si parla di riforma monetaria (un marco occidentale), che avrebbe avuto serie conseguenze a Berlino e, secondo URSS, avrebbe violato gli accordi di Potsdam sull unit economica della Germania. A fine giugno 1948 i sovietici bloccarono le comunicazioni via terra fra Berlino e le zone occidentali della germania. La reazione occidentale creare un ponte aereo (giugno 48, 12 maggio 49, che ormai la nascita dei due Stati separati in Germania era quasi completata) Giugno 1953: sciopero generale Germania est. 1956: ribellione polacca e rivolta ungherese (soluzione pacifica la prima, repressione la seconda).1961: muro di berlino. 1968 intervento in cecoslovacchia. Nella prima fase della guerra fredda, press a poco sino al 1955 le due superpotenze operarono, con risultati diversi, per il consolidamento dei blocchi rispettivi. Reciproco riconoscimento verso met anni 50, ormai sicuro. (vedi conferenze ginevra) Agosto 1949: URSS possiede arma atomica e rivela di avere gi iniziato costruzione bomba H. Stalin muore il 5 marzo 1953. Autunno 1957: Sputnik. Luglio 1969: usa sulla luna. Tutte queste gare (nucleare, tecnologica, anche in campo di decolonizzazione) vengono riassunte in un periodo riassumibile come coesistenza competitiva (1947-1964), risultato della relativa stabilizzazione dell assetto europeo e della consapevolezza che l influenza sugli stati di recente indipendenza fosse un pilastro della potenza mondiale. Ma questo era un equilibrio del terrore, che faceva affacciare il problema di allentare il conflitto,avviando qualche forma di distensione (primi accenni ginevra 55, cruschev negli Usa nel settembre 1959, in sordina dalle polemiche su berlino 1958-1961, recuperato nel tentato vertice di parigi del maggio 1960, punto pi basso nel corso dei missili di cuba dell ottobre novembre 1962, ma poi in rapida trasformazione, tat che il 5 agosto 1963 si raggiunse il Test Ban Treaty, che per la prima volta, sospendendo gli esperimenti nuclearinell atmosfera,segn il reciproco impegno degli USA e dell URSS di governare insieme il pi esplosivo dei conflitti che dividevano le superpotenze. ECA (european cooperation administrion), non organizzazione ma organismo mediante il quale USA coordinavano aiuti all europa. Neanche Oece all inizio era organizzazione, masolo consesso preliminare per la formulazione delle richieste europee di aiuto agliStati Uniti (proposta coordinata e comune era precondizione agli aiuti statunitensi). Dicembre 1947: a Londra il council of Foreign Ministers l occasione in cui i rappresentanti occidentali concordano come minaccia sovietica sia pi grave del pericolo del riarmo tedesco. 22 gennaio 1948 Ernest Bevin, ministro degli esteri laburista, pronuncia discorso alla camera dei comuni contro l aggressiva

risposta appropriata allo stalinismo (precondizione poi, per la difesa dell Europa da parte USA, perch l interesse era generale, non dei singoli stati). 17 marzo 1948 Patto di Bruxelles tra Uk, Francia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo: primo trattato multilaterale diretto formalmente a tutelare i cinque firmatari da qualsiasi situazione che potese rappresentare una minaccia contro la pace, dovunque essa si fosse presentata. (Francia e Uk avevano gi firmato il 4 marzo 1947 trattato di Dunkuerque, accodo bilaterale di difesa. Maggio 1948: esponenti del Movimento europeo tengono congresso europeo all Aja nascita del Consiglio d Europa. Nonostante piano Marshall, convinzione che stalin si sarebbe fermato alla cecoslovacchia, elezioni trionfali per partiti filousa in Italia il 14 aprile 1948, partono a marzo-aprile 1948 i pentagon talks, per studiare natura minaccia sovietica e mezzi tecnici per respingerla (capi di stato europei, americani, canadesi). 11 giugno 1948: Risoluzione Vandenberg del Senato USA: concedeva al Presidente degli Stati Uniti la potest di stipulare, mediante procedimento costituzionale, accordi regionali o accordi collettivi concernenti la sicurezza nazionale degli USA. Svolta storica. I negoziati iniziarono il 6 luglio. Firma del patto atlantico avvenuta il 4 aprile 1949 a Washington. Art. 5: le parti convengono che un attacco armato contro una o pi di esse in Europa o nell America settentrionale sar considerato quale attacco diretto contro tutte le parti, e di conseguenza convengono che se tale attacco dovesse verificarsi ognuna di esse, nell esercizio del diritto di legittima difesa individuale o collettiva riconosciuto dall art. 51 Carta Onu, assister la parte o le parti cos attaccate intraprendendo immediatamente, in modo individuale o di concerto con le altre parti cos attaccate, l azione che giudicher necessaria, ivi compreso l impiego delle forze armate, per ristabilire e mantenere la sicurezza nella zona dell Atlantico settentrionale. (non era citato l urss, anche se era ovvio. Impegni formulati per in modo poco chiaro: la natura delle azioni da intraprendere era in sostanza lasciata ai singoli membri dell alleanza, ci perch pur con la risoluzione Vandenberg, il Presidente Usa non aveva espropriato il Senato del diritto costituzionale di dichiarare lo stato di guerra - problema della credibilit della garanzia americana) estensione all italia: retroterra politico per francia, meno centralit per UK; evita isolamento della francia tra paesi socialdemocratici e protestanti; ruolo mediterraneo dell italia. Un sistema di sicurezza atlantico era probabilmente il solo mezzo grazie al quale si potevano indurre i francesi ad accettare la ricostruzione della Germania (e pi in generale,dello status quo europeo). Altra cosa dal patto il North Atlantic Treaty Organization: possibile essere membri del Patto Atlantico, ma non della Nato. Vediamone le origini. 25 giugno 1950 Truppe della Corea del Nord (Kim il Sung) invasero la Corea del Sud (SyngmanRhee) anche perch il 12 gennaio 1950, il Segretario di Stato USA Dean Acheson, dichiar che la Corea non era all interno del perimetro degli interessi vitali degli USA. Kim ricevette aiuti e appoggio da Stalin e da Mao Zedong, al potere nella repubblica popolare cinese proclamata il 1 ottobre 1949. Il 23 maggio 1949 proclamata la RDF- solo dopo la firma del patto atlantico- (Repubblica Federale di Germania, cancelliere era Konrad Adenauer), il 7 ottobre 1949 la Repubblica Democratica di Germania, sotto il controllo di Walter Ulbricht, capo del Partito Socialista unificato tedesco (SED). E se Germania orientale avesse fatto come la Corea del Nord? Ma Germania era sicuramente interesse vitale Usa, e tra l altro tra fine 1949 e aprile 1950 revisione americana della loro strategia globale: risoluzione del National Security Council Nsc68: aggiornava le teorie difensive del containment sulla base di una percezione pi militare dei progetti sovietici, con la conseguenza che gli USA dovessero riconsiderare il loro impegno militare e accrescere in

misura consistente gli stanziamenti per la difesa. Corea e revisione strategia americana rimisero in discussione il problema della difesa europea. Sarebbe servito includere la Germania nel sistema difensivo europeo, non certo facile a 5 anni dalla IIWW. 9 maggio 1950: Dichiarazione Schuman su risorse carbosiderurgiche in comune. 25 luglio 1952 in vigore il trattato istitutivo della CECA. (fra, ger, ita, i 3 del benelux) con tanto di organo esecutivo, Alta autorit comunitaria. proposta americana: partecipazione germania a esercito europeo. La diffusione della paura in europa dopo la corea, port governi europei a chiedere maggiore impegno a usa e revisione dei piani strategici che prevedevano, in caso di attacco dall est, l abbandono del continente all invasore e la creazione di linee di resistenza molto arretrate. Ma la revisione (prima linea difensiva sull elba) significa riarmo della germania. Ecco allora: giugno 1950: disponibilit usa a profonda revisione strategia atlantica, e a settembre proposta di creazione, nell ambito del patto atlantico, di una struttura militare integrata, sotto ccomando usa ma anche con dieci divisioni tedesche. Francia propone il Piano Pleven, creazione di un ministero europeo della difesa come premessa per nascita di un esercito integrato, accolta tiepidamente. Meglio allora accettare formule simili a CECA per diluire il riarmo tedesco: 1) creazione con sede a Parigi dell esercito atlantico integrato, sotto comando Eisenhower, sotto solida struttura organizzativa, la NATO. 2) trattative per la Comunit europea di difesa (CED), trattato approvato il 27 maggio 1952 per istituire un esercito europeo integrato. Si aren nell agosto 1954 la procedura di ratifica, proprio all assemblea nazionale francese, soprattutto per opposizioni golliste, non al riarmo tedesco, ma al suo riarmo nella ced, ostacolata per i suoi aspetti di integrazione che avrebbero potuto intaccare la sovranit statale. Allora ripescando l Unione occidentale del Patto di Bruxelles, creata a Parigi il 23 ottobre 1954 l Unione Europea Occidentale (UEO)allargata a germania e italia -, ambito organizzativo entro il quale collocare l esercito europeo con la partecipazione tedesca. Trattato di ratifica concluso il 5 maggio 1955. Piena restituzione della sovranit alla repubblica federale , il che permise la partecipazione tedesca al Patto atlantico. Comecon (consiglio di reciproca assistenza economica), unico accordo generale a est, perch stalin preferiva rapporti bilaterali. Ma poi, dopo Ueo, conferenza di Mosca dal 29 novembre al 2 dicembre 1954: Urss, albania, Bulgaria, Cecoslovacchia, Polonia, Repubblica democratica tedesca, Romania, Ungheria. Deciso che qualora gli accordi di parigi fossero stati ratificati, gli otto paesi presenti avrebbero adottato le contromisure necessarie. Il 6 maggio 1955 (il giorno prima era finito il processo di ratifica del trattato UEO) URSS denunciava trattati difensivi con UK (1942) e Francia (1944). Il 14 maggio 1955 trattato di amicizia, cooperazione e mutua assistenza , anche noto come Patto di Varsavia. Art. 4. l attacco a uno dei paesi membri avrebbe portato all immediata assistenza, anche militare da parte degli altri, in modo automatico, non condizionato come nel Patto atlantico. Art. 11: il patto avrebbe cessato di produrre i suoi effetti qualora fosse stato costituito un sistema generale di sicurezza europea; Creato un comando militare unificato sotto guida generale sovietico. Nel 1955, con questa stabilizzazione dell europa anche militare possibile dire che la fase europea della guerra fredda e del confronto bipolare fosse terminata. Truman non si ricandida. Novembre 1952 vince Eisenhower. Segretario di Stato fu John Foster Dulles. Roll Back: serviva azione dinamica che portasse alla ritirata sovietica. Gennaio 1954. New look della strategia americana USA: dottrina della massive retaliation, cio della rappresaglia massiccia. Il modo migliore per prevenire l aggressione era quello di basarsi in pprimo luogo su una capacit di risposta immediata contro ogni gesto ostile dei sovietici. Ogni aggressione sovietica da contrastare con una risposta tale da annientare l avversario. Era pi che altro un messaggio agli europei e prevenzione nei confronti di azioni sovietiche con cui, cos, era possibile tentare di stabilire un tentativo di convivenza nucleare. Si istituiva un equilibrio di

condizioni che annullava le premesse logiche della stessa massive retaliation. L ipotesi della first strike capability era pressoch inconsistente. 5 marzo 1953 muore Stalin. Jean Monnet, presidente dell Alta Autorit della Ceca dal 1952, nel novembre 1954 annuncia volont di riprendere la libert d azione in ambito europeo, suggerendo formula dell integrazione per settori, mentre i governi in modo pi politico fecero formazione di un unione doganale prima, con l unione economica poi. Conferenza dei ministri degli esteri della Ceca giugno 1955 Messina. Commissione guidata da Paul Henri Spaak per la creazione di un mercato comune e di un organismo che si occupasse dell energia nucleare. Trattati di Roma del 25 marzo 1957, relativi alla costituzione del Mercato comune europeo e dell Euratom. Nel 1959 Gran Bretagna e altri invece creano l EFTA. 26 settembre 1953: Usa riprendono relazioni diplomatiche con Spagna. 9 agosto 1954: trattato di alleanza tra Jugoslavia, Grecia e Turchia, indirettamente (e provvisoriamente) Jugoslavia avvicinata al sistema atlantico a scapito dell Italia. 5 ottobre 1954: Memorandum di Londra tra Italia e Jugoslavia: Trieste all italia, resto del territorio libero alla Jugoslavia. Agosto 1954: estromissione Mossadegh dal governo iraniano. Creazione di un sistema difensivo comune: 14 febbraio 1955: Patto di Bagdad fra Iraq, Turchia, UK, Pakistan, Iran, con la costruzione nel 1959 di un comando coordinato: cento (central treaty organization). 8 settembre 1954: Seato (South Eastern Asia Treaty Organization), trattato di mutua difesa come il patto atlantico e sottoscritto da usa, uk, francia, australia, nuova zelanda, filippine, Thailandia, pakistan, e promessa poi il 25 ottobre 1954 di Eisenhower di aiutare il Vietnam del sud. Dopo morte Stalin, direzione collegiale: Malenkov primo ministro + 4 vice: Molotov ministro degli esteri, Berija ministro degli interni, Bulganin ministro della difesa, kaganovic ministro per le questioni economiche. Maresciallo Vorosilov capo dello Stato, Chruscev alla guida del PCUS. Alla fine del 1954 ascende Chruscev ai danni di Malenkov. Agosto 1953, Malenkov non siamo per una pacifica coesistenza fra i due sistemi . 8 agosto 1953: URSS rinuncia a sue rivendicazioni contro Turchia e riprende relazioni diplomatiche normali con Grecia e Jugoslavia. Segnali di distensione. Giugno 1951: iniziano trattative per armistizio in corea. Armistizio lungo il 38 parallelo stipulato il 27 luglio 1953. Conferenza dei ministri degli esteri delle quattro potenze a Ginevra dal 25 gennaio 1954. Convocata da Eden, lavori vennero rinviati al 26 aprile. Raggiunto un accordo sul Vietnam, Laos e cambogia (21 luglio 1954), primo compromesso tra potenze dopo anni su un tema di rilievo. Non era ancora distensione, ma c era cambiamento nei metodi, nel considerare l altro. 15 maggio 1955: trattato di Stato con l Austria. (non di pace ). Clausola di permanente neutralit. Conferenza di Ginevra 18-23 luglio 1955. Chruscev, Bulganin e Molotov, Eisenhower e Dulles, Eden e MacMillan,Faure e Pinay discussero di quattro temi: 1) riunificazione germania; 2) sicurezza europea; 3) il disarmo; 4) lo sviluppo delle relazioni est-ovest. Mancanza di risultati pratici, ma l incontro stesso era un segnale della volont di discutere, non di sfidarsi a campo aperto. Fine della guerra fredda propriamente detta.

8-13 settembre 1955: Adenauer a Mosca su invito sovietico. Ristabilite relazioni diplomatiche. 14 dicembre 1955: Ammissione all Onu di 16 nuovi membri, tra cui l Italia. Da 58 si passa a 74 paesi. 26 maggio 1955: Chruscev si reca a Belgrado, grande pacificazione Tito. lo si spinge verso il neutralismo e quindi lontano dall alleanza atlantica. 17 novembre-21 dicembre 1955: Chruscev in Birmania, Afghanistan e India. Dopo morte Stalin esponenti dell estremismo stalinista rapidamente sostituiti: In Ungheria Rakosi rimane capo dello Stato ma affidato dal Primo ministro Nagy. In cecoslovacchia Antonin Zapatocky e Novotny. In Bulgaria Cernenkov dovette dividere il potere con zivkov. In Polonia Bierut e Cyrankiewicz, e libert per Gomulka. XX congresso PCUS Mosca 14-25 febbraio 1956. Coesistenza pacifica, + vie differenti per arrivare al socialismo. + critica a Stalin, distruzione della sua immagine. Ci dest scalpore ovunque eprimo dissenso con la Cina. Il 17 aprile 1956 soppresso il Cominform, ovvia espressione che il PCUS si avviava verso nuovi rapporti con i partiti fratelli dell europa orientale. In Polonia manifestazioni antisovietiche, scioperi, ecc. a Poznan soprattutto. Alla fine il PCUS accolse di dare il potere a Gomulka, gi segretario del partito operaio polacco. Fu cooptato nel comitato centrale del PCUS., ma piaceva alla gente, era gi stato parte del gruppo riformista antistaliniano. Ungheria. Maggio 1955 Circolo Petofi: dibattito sulla politica oppressiva di Rakosi e sul partito. Venne provata la soluzione interna alla polacca , introducendo Erno Gero al posto di Rakosi, ma non bast. A met ottobre 1956 la situazione sfugg al controllo del partito. Era richiesto un nuovo governo guidato da Imre Nagy, espulso dal partito alla fine del 1955 e mai riammesso perch aveva rifiutato di pronunciare discorso di autocritica. Scontri: comitato centrale nomina Nagy primo ministro e Gero per continua ad avere la guida del partito, ma altre proteste e questo gero fu sostituito il 25 ottobre da Kadar.il 28 ottobre Nagy annunci che un accordo era stato raggiunto. Il 30 annunci la formazione di un nuovo governo. Il 31 annuncia all emissario di Chruscev, Mikojan, che l Ungheria avrebbe richiesto il suo ritiro dal Patto di Varsavia. C allora il tradimento di Kadar, che riceve l investitura dai sovietici, e il 3-4 novembre attacco sovietico a Budapest. 22 novembre Nagy prova a fuggire. Catturato. Il 15 giugno 1958 lo condanna a morte il giorno successivo. Kadar era ormai primo ministro. Era una crisi interna al sistema, non internazionale! Nessuna reazione fuori: la situazione europea non doveva essere modificata. Non c era pi guerra fredda, ma coesistenza competitiva.era una nuova fase del conflitto bipolare. Indocina: Fronte dell indipendenza del Vietnam (VIet Minh) dominato dal partito comunista e da Ho Chi Minh. Il Laos proclam la sua indipendenza menre i francesi controllavano solo il Vietnam meridionale e la Cambogia. 13 marzo-7 maggio 1954 francesi sconfitti a Dien Bien Phu. Un mese dopo in Francia diventa primo ministro Pierre Mends France che annuncia l impegno di pacificare il Vietnam. Ecco allora i tre accordi del 20 e 21 luglio con Laos, Cambogia (entrambi indipendenti) e Vietnam, iviso in due zone d occupazione a nord (viet minh) e sud (francesi) del 17 parallelo. A Saigon, il governo del cattolico Ngo Dinh Diem proclam l indipendenza della repubblica come unico stato vietnamita e si appoggi, pi che sull influenza francese, a quella americana. Tunisia, Bourguiba, insurrezione dei fellaghas. Approccio morbido di France, e 20 marzo 1956 indipendenza alla Tunisia. Ill 2 marzo 1956 indipendenza al Marocco. La lotta si concentr per mantenere l Algeria. Front de Liberation nationale. Crisi algerina che dura per quasi dieci anni. Nel maggio 1958 il

generale Jacques Massu si pone alla testa di un comitato di salute pubblica animato dalla volont di resistenza a oltranza, e l ondata insurrezionale si trasferisce anche in Francia. Timore di un colpo di Stato. Viene richiamato De Gaulle. Diventa 1 giugno Presidente del Consiglio, a fine del 1958 Presidente della Repubblica (V repubblica) eletto. Negoziati per tre anni col front de liberation, finch il 18 marzo 1962 Accordi di Evian: creazione di una repubblica algerina indipendente. 18-24 aprile 1955: Conferenza di Bandung dei paesi non allineati: affermazione dei principi del neutralismo e condanna del colonialismo. Londra che concede indipendenza a molte sue colonie. Nel 1956 in Francia il Primo ministro (socialista) Guy Mollet (l ordine Mendes France -> Faure -> Mollet) Il progetto di communaut di De Gaulle che concedeva indipendenza a tutti gli Stati membri pur mantenendoli all interno dell area francese non and in porto: alla fine concesse indipendenza a tutte le colonie. 30 giugno 1960 il Belgio lascia che il Congo proclami l indipendenza. Presidente della Repubblica era Joseph Kasavubu, e alla guida dell esecutivo Patrice Lumumba. 11 luglio 1960 Mois Ciomb proclama la secessione del Katanga, e allora Lumumba si rivolge al cds Onu. Viene approvata formazione di una forza d urgenza, che per poteva solo riportare l ordine e non intervenire nelle dispute interne del congo. In autunno Kasavubu estromise Lumumba dal potere e in parallelo un ufficiale dell esercito, Joseph Mobutu, estromise tutte le autorit esistenti,costitu un governo militare e chiuse le ambasciate sovietica e cecoslovacchia. Lumumba imprigionato e ucciso il 17 gennaio 1961. Il segretario dell Onu Dag Hammarskjold modific il compito delle forze Onu, incrementandone la funzione sino al punto di renderle garanti dell integrit territoriale del Congo e della repressione della secessione del Katanga, un compito assolto solo nel 1964. 12 dicembre 1960: la nuova assemblea generale dell Onu approva una risoluzione per cui il colonialismo contrario alla Carta dell ONU . illiceit del colonialismo e prevalenza del principio di autodeterminazione. Settembre 1961: conferenza di Belgrado crea formalmente il movimento dei non allineati , ossia paesi che non avevano impegni formali con i blocchi, il che era un concetto elastico, non proprio rigoroso, che alla fine rese il terzo mondo come il campo d azione per la coesistenza competitiva. (in particolare il campo degli aiuti allo sviluppo o le multinazionali americane) Nel 1964 il gruppo dei 77 promosse una conferenza sui problemi del commercio e dello sviluppo mondiali, la United Nations Conference on Trade and Development, da cui nacque appunto l organizzazione Unctad, che chiedeva che i termini di scambio del commercio mondiale venissero modificati in favore dei prodotti dei Pvs, il che avvenne attraverso qualche azione del Gatt (tema dello sviluppo fra i suoi obiettivi) e accordi parziali e regionali, o azione della CEE, che fece ad esempio prima convenzione di Yaound (1963). Supremazia globale + competizione nel terzo mondo + gara per supremazia nucleare e spaziale + risorse tecnologiche adeguate Egitto. Giovani ufficiaali. Neguib al potere dal 1952. Nasser dal 1954. Settembre 1955: inizia a ricevere armi dalla Cecoslovacchia. Cerca finanziamento presso la Banca Mondiale per la Diga di Assuan. Foster Dulles propone un progetto di finanziamento di 270 milioni di dollari, condizionato all impegno di non accettare aiuti sovietici per il medesimo scopo. Nasser esita, i sovietici si propongono come finanziatori alternativi e

allora Dulles, il 18 luglio 1956, ritira la proposta del prestito. Nasser nazionalizza il canale di suez il 26 luglio 1956. Francia (ostile a nasser per appoggio ad algerini) e Inghilterra (ostili nasser per la sua propaganda antibritannica in Giordania e in Iraq) si accordano con Israele in segreto a Svres fra il 21 e il 24 ottobre. Il 29 ottobre gli israeliani attaccarono l Egitto e occuparono il Sinai. Il 30 ottobre Uk e francia intimano a Isrele e Egitto di ritirare immediatamente le loro truppe di dieci chilometri dal canale sotto pena di un intervento armato anglofrancese. Il 31 ottobre annunciavano l inizio delle operazioni dopo il rifiuto egiziano.il 4 novembre iniziarono a bombardare le basi egiziane e a paracadutare soldati lungo il canale. Fu la prima convergenza del modo sovietico e americano di considerare la situazione del mondo. Il 1 novembre Usa presentarono progetto di risoluzione all assemblea generale dell Onu richiedendo immediato cessate il fuoco, ritiro dei belligeranti oltre le linee di armistizio e il blocco di tutte le operazioni militari. Il 2 novembre,con vvoto sovietico favorevole (64 fav, 6 ast, 5 contro) venne approvato. 6 novembre cessarono le operazioni. Poi Unef, ritiro israeliano, libera navigazione stretto di tiran. Gennaio 1957: Dottrina Eisenhower. Si promettevano aiuti economici e appoggio ai paesi mediorientali che, minacciatida un aggressione militare, ne avessero fatto richiesta agli Usa. Grande ridimensionamento di Uk e Francia. Le esigenze delle relazioni bipolari prevalevano rispetto a quelle della solidariet atlantica. Suez, pi che la contemporanea crisi d ungheria, pu essere assunta come paradigma della confluenza di elementi nuovi (petrolio, decolonizzazione, rapporti usa urss) nell evolvere delle relazioni internazionali del XX secolo. Poi i temi della vita internazionale sarebbero statti la definizione dei rapporti strategici fra le superpotenze e l affiorare del tema della supremazia tecnologica (in particolare spaziale e nucleare), all inizio correlati, poi sviluppati separatamente 1953: sovietici sperimentano bomba a idrogeno, nel 1954 gli americani. Missili Jupiter e Thor disposti in europa con gittata limitata o intermedia (italia, turchia, gran bretagna), circa 1500 miglia nautiche. I sovietici furono i primi a disporre nel 1957 di missili intercontinentali a lunga gittata Icbm (intercontinental ballistic missiles) 8000-10000 miglia, in grado di raggiungere gli USA. E partecipazione europea? Non solo dislocazione missili a gittata intermedia, ma ipotesi anche di partecipazione di paesi europei al possesso degli ordigni nucleari. 4 ottobre 1957: Sputnik. Aprile 1961 Gagarin. Gennaio 1961 entra in carica come Presidente Usa John Fitzgerald Kennedy che lancia il programma lunare. Gennaio 1957. Il delegato Usa all ONU Henry Cabot Lodge lancia in modo formale il progetto di un negoziato per la creazione di un sistema di controllo internazionale della proliferazione nucleare. Molti ostacoli: germania si sarebbe armata col nucleare? E le basi missilistiche in europa contro Urss? Ecc. anni di tensione. 27 novembre 1958 quasi ultimatum sovietico (crisi di berlino). Chruscev minacci di stipulare entro 6 mesi una pace separata con la germania orientale trasferendo la capitale a Berlino e l assunzione da parte del governo della repubblica democratica tedesca di tutti i poteri sovrani, con tutte le conseguenze che ci avrebbe provocato sul piano dei rappporti interdeschi e internazionali, in particolare per ci che riguardava i traffici tra Berlino occidentale e la germania federale. Adenauer spingeva americani a intransigenza, affermando la Dottrina Hallstein, cio la regola secondo la

quale la sola Germania esistente era la Repubblica Federale e chiunque avesse concesso il riconoscimento diplomatico alla Germania orientale avrebbe ipso facto interrotto le sue relazioni diplomatiche con la Germania occidentale. Ottobre 1957. Accordo di cooperazione nucleare tra Mosca e Pechino. Ma in realt mosca fece poco. Proprio da rapporti poco idilliaci con Pechino (pacificazione con tito, destalinizzazione, ecc.). iniziativa chruscev era pi risultato pressione interna alblocco comunista e in particolare con repubblica popolare cinese e repubblica democratica tedesca rispetto a problemi internazionali. Erano ostili alla politica di coesistenza. Ecco allora il quasi ultimatum per soddisfare questi due stati senza irritare troppo gli occidentali con cui anzi si voleva dialogare, non rompere. Macmillan (primo ministro britannico) a Mosca super l impasse dicendo che la questione teedesca sarebbe stata discussa in un vertice iniziato a Ginevra l 11 maggio 1959; URSS rinunci alla scadenza dei sei mesi. ci fu visita Chruscev negli USA nel settembre 1959. Il prezzo da pagare per il negoziato fu la rinuncia alla nuclearizzazione della Germania passando sopra agli alleati atlantici. Come fidarsi della rappresaglia massiccia a questo punto? E infatti Kennedy elabor la teoria strategica della risposta flessibile: rispoosta nucleare commisurata al rischio, il che intaccava credibilit e certezze europee. Vertice parigi ottobre 1960 saltato per cattura aereo spia americano 3 agosto 1961: riunione del patto di varsavia decide di costruire muro di berlino, costruito il 13 agosto 1961, sanciva l ammissione del fatto che la situazione di berlino non poteva essere modificata. 2 settembre 1947: patto di Rio, alleanza tra gli Stati indipendenti dell emisfero occidentale marzo 1948: creata l Osa. giugno 1954. In Guatemala il governo democratico presiedutoda Jacobo Arbenz eliminato da reparti dell esercito guatemalteco e da guerriglieri sovvenziati dai servizi segreti americani. Castro a Cuba fa un primo tentativo nel 1953 (26 luglio). Amnistiato nel 1955 si rifugia in messico, fonda il movimento 26 luglio , tta uno sbarco insurrezionale a Cuba nel novembre 1956 anche con Che Guevara. Il 1 gennaio 1959 riesce a far fuggire il precedente dittatore, Batista. a febbraio 1960 il vice primo ministro sovietico Mikojan firma con il governo cubano un accordo per l acquisto di tutta la produzione saccarifera dell isola, a un prezzo inferiore di quello pagato dagli americani, ma compensato dalla concessione di un prestito di 100 milioni di dollari a un tasso del 2,5 %. Cuba divent potenziale avversario per Usa. Nel gennaio 1961, rottura relazioni diplomatiche dopo la richiesta di Castro di ridurre il personale diplomatico statunitense all Avana.. 17 aprile 1961: fallita spedizione nella Baia dei porci. 1 maggio 1961: Castro dichiara che Cuba una repubblica socialista. ad aprile-maggio 1962 un gruppo ristretto di esponenti del Presidium sovietico decide di installare basi missilistiche sovietiche a Cuba, espressione della volont sovietica di togliere agli americani ogni residua illusione circa il fatto che fossero possibili accordi generali, lasciando in sospeso questioni importanti come il divario di potenziale nucleare, senza capire che tali questioni potevano presentarsi di rischio prossimo al territorio degli Stati Uniti. Almeno 40 missili ss-4 e ss-5 sarebbero stati installati. 16 ottobre Kennedy viene informato. Teoria della brinkmanship (crisi spinta fino all orlo senza il rischio di precipitare). 22 ottobre Kennedy rende pubblica la situazione e afferma che usa avrebbero bloccato e respinto con la forza le altri navi sovietiche dirette a Cuba. Il 24 ottobre Chruscev odina alle navi sovietiche di non forzare il blocco. Il 26 scrive lettera priivata a Kennedy nella quale diceva che se Kennedy avesse dichiarato pubblicamente che gli Stati Uniti non intendevano invadere Cuba o similii, egli avrebbe fatto smantellare le basi. Ma poi il 27 lettera pubblicca nella quale il ritiro dei missili da Cuba era condizionato dallo smantellamento delle basi missilistiche in Turchia. Lo stesso giorno incontro Robert Kennedy

Dobrynin: smantellamento basi Turchia e Italia in cambio della rinuncia all installazione di missili a Cuba. Accordi segreti e poi smentiti dal Segretario di Stato Dean Rusk. 28 ottobre fine della crisi. Due considerazioni: con chiusura crisi cuba, Chruscev poteva pensare che gran parte dei dubbi che avevano frenato dialogo bipolare era stata superata, e infatti, poi 5 agosto 1963: Test Ban Treaty: trattato per la sospensione degli esperimenti nucleari nell atmosfera, sottoscritta da Usa, Urss, Uk ma non da Francia e Cina. e secondo il nuovo corso della politica estera sovietica era dettato dal desiderio di diminuire il peso delle spese militari sul sistema economico dell Urss, in modo da destinare maggiori risorse a urgenti programmi di carattere civile. Da qui gi si intuisce principio crisi sovietica e incapacit di reggere il confronto nella coesistenza competitiva. Aver messo in luce questi problemi porta, nell Ottobre 1964: Chruscev destituito dal Comitato Centrale del PCUS.

Capitolo 6
Dopo il 1963 acquisiva prevalenza l accentrarsi dei processi decisionali attorno all asse bipolare, derivante dal fatto che solo le due superpotenze erano in grado di stipulare accordi reciprocamente credibili. Era questo il fulcro del sistema bipolare. I due imperi esistevano ma dovevano definire le regole della loro convivenza: vedi Non proliferation treaty (1968), salt I (1972), salt II (1974) Helsinki (1975), solo dopo di questa per assurdo nuova insicurezza in Europa, sempre meno considerati e scavalcati dalle relazioni dirette bipolari. 22 gennaio 1963: accordi De Gaulle Adenauer. 1966: De Gaulle ritira la Francia dal comando integrato della Nato (non dal patto atlantico). 8 settembre 1951: trattato di pace Usa Giappone. (ma solo nel gennaio 1960 si riconosceva formalmente la fine di ogni limitazione alla sovranit giapponese anche in relazioni alle basi americane utilizzazione delle quali divenne bilaterale e non sarebbero stati posti armamenti nucleari. Giugno 1971: restituzione alla sovranit nipponica delle isole Ryukyu e Okinawa in cambio di una parziale liberalizzazione della politica commerciale giapponese). L arco di tempo che ora prendiamo in considerazione pu essere descritto come una parabola lungo la quale, dal 1964 al 1973-75, le superpotenze riuscirono a prevalere sulle spinte centrifughe e a proseguire nella politica di intese nucleari, nonostante i problemi interni a ciascuna di esse e ai rispettivi blocchi. In quegli anni affior (ma se ne consapevolezza solo dopo il 1980) una disuguaglianza strutturale fra le due superpotenze. Asprezza al conflitto bipolare di nuovo solo dopo il 1975. 26 giugno 1963: Ich bin ein berliner s, ma dopo cuba in realt l impressione era che Kennedy avesse barattato la sicurezza americana con quella dell italia e della turchia, ossia dell europa. Forza multilaterale (proposta da Usa fin dal 1960 e ripresa dopo Cuba) vs Force de frappe. Ovviamente de gaulle si oppone alla prima proposta, considerato un modo surrettizio per spingere UK nella Comunit economica europea (e modo perch le scelte nucleari europee restassero sempre subordinate alle strategie degli USA). per questo che reagisce con, il 22 gennaio 1963, accordi De Gaulle Adenauer., primo passo verso la possibile partecipazione della Germania alla force de frappe francese.

Entro il 1 luglio 1968 viene stabilita la tararifa esterna comune e completato il processo di riduzione dei dazi interni alla comunit: con un anticipo di un anno e mezzo rispetto ai tempi previsti, venne cos completata una zona di libero scambio fra i paesi CEE. Commissione Fouchet: gruppo di lavoro guidato da ex ministro francese e costituito nel febbraio 1961 con il compito di studiare la revisione delle strutture istituzionali della CEE, con speciale riguardo per i temi della collaborazione politica. Ma ci, voluto da De Gaulle, era prematuro. I lavori finirono in primavera 1962 senza che si giungesse a un accordo. Dicembre 1964: La commissione completa progetti di politica agricola comunitaria e li presenta, nell aprile 1965, al Consiglio dei ministri, spiegando che tali progetti consentivano alla Cee di disporre di risorse proprie, ricavate dai dazi sulle transazioni in prodotti dell agricoltura con paesi esterni. Le proposte erano state approvate dalla Commissione con un voto di maggioranza (sette contro due francesi) e ci faceva presagire che si sarebbe potuto fare lo stesso anche in seno al consiglio dei Ministri che, dopo il 1 gennaio 1966 (come previsto da trattati di Roma), avrebbe potuto assumere deliberazioni non unanimi. Ci fu poi la comunicazione della commissione (presieduta da Walter Hallstein) al Parlamento del testo dei progetti approvati, cosa che poteva fare ma che rappresentava azzardo politico, poich delineava ipotesi di rapporto diretto fra commissione e Parlamento dal quale il Consiglio dei Ministri, cio rappresentanza degli stati sovrani, sarebbe stato tagliato fuori. La commissione affront questi temi nel giugno 1965 e i due rappresentanti francesi annunciarono che avrebbero abbandonato i lavori, sospendendo al tempo stesso la loro partecipazione all attivit di tutti gli altri organi CEE. 9 settembre 1965: De Gaulle spiega la crisi della sedia vuota. Parl di usurpazione di competenze e della commissione e chiese la rinuncia, da parte degli altri paesi, che anche dopo il 1 gennaio 1966 il consiglio die ministri continuasse a votare in modo unanime. Compromesso del Lussemburgo (29 gennaio 1966): nessuna decisione importante presa senza accordo unanime del consiglio stesso, ma allo stesso tempo concessione alla CEE di risorse proprie, rivedendo trattati di roma, prelevate da tariffe doganali della comunit. Dicembre 1974 accordi di parigi voluti da Valry Giscard d Estaing: rafforzano compiti consiglio ministri, stabilisce riunioni perch il consiglio attuasse una politica concertata e propone di trasformare parlamento europeo in organo elettivo sulla base del suffragio elettorale entro il 1979. Cosa possibile anche grazie all impegno del primo ministra belga, Leo Tindemans, di preparare netro il 1975 un rapporto relativo alla creazione di un unione politica europea. Willy Brandt, gi sindaco di Berlino ovest, una volta divenutto Cancelliere promuove l Ostpolitik come interesse tedesco e come comune desiderio di pace. Era sia fatta come una risposta alla dottrina strategica della risposta flessibile (adottata formalmente dalla nato nel dicembre 1967) che spinse la Germania occidentale a muoversi in prima linea , sia un rovesciamento della dottrina Hallstein: dato che i governanti della Germania orientale si sentivano privi di legittimit reale e perci temevano le conseguenze di una eventuale unificazione, bisognava cambiare rotta e riconoscerli. Su questa base sarebbe stato possibile cambiare mediante un riavvicinamento . Era un passo verso la distruzione del sistema atlantico o modo di vivere diversamente una situazione cristallizzata, senza progettare rovesciamenti di alleanze? Normalizzazione anche con URSS, tant che il 7 agosto 1970 a Mosca trattato di collaborazione e non aggressione basato sul riconoscimento delle frontiere esistenti in Europa tra Germania ovest e Urss. Lo stesso avvenne il 7 dicembre con la Polonia. Solo il 21 dicember 1972, dopo visite tra Brandt e il primo ministro della germania orientale,Willi Stoph, e la sostituzione alla guida della SED di Ulbricht conErich Honecker port alla stipulazione di un trattato che

prevedeva relazioni di buon vicinato sulla base dell eguaglianza dei diritti fra le due Germanie, un incremento delle relazioni commerciali e di quelle culturali, il mutuo rispetto delle frontiere e delle alleanze. Pochi mesi dopo entrambi gli stati tedeschi erano ammessi all ONU. Alla fine Ostpolitik non fu tanto premessa alla riunificazione, quanto il canale mediante il quale l Occidente tutto risucchiava i paesi dell Europa orientale, trasformandoli in partner sempre pi attratti dallo stile di vita in esso esistente, un anticipazione del processo di assimilazione post 1989. 1968 Breznev: sovranit limitata 22 novembre 1963: assassinio Kennedy. Che per aveva gi dato il via libera al colpo di stato in Vietnam del sud che port all eliminazione di Ngo Dinh Diem, nella speranza di costituire un governo pi forte e meno esposto alle esasperazioni dell opposizione buddista. E sempre Kennedy aveva deciso l invio dei primi gruppi di consiglieri militari americani. Il Presidente Johnson si trov a dover scegliere fra un faticoso disimpegno o una svolta negli obiettivi della politica americana e la decisione di resistere a ogni costo contro le infiltrazioni dei partigiani vietcong in vietnam del sud. In pochi mesi la guerra civile vietnamita divent un conflitto tra gli Stati Uniti e il Vietnam del Nord. Sullo sfondo la teoria del dominio, varata nel 1954, per cui la difesa del vietnam del Sud dai comunisti era necessaria per impedire che il comunismo dilagasse in tutta l Asia sudorientale: teoria senza fondamento. Rieletto a novembre del 1964, inizi i bombardamenti del Vietnam del nord gi nel dicembre 1964. Alla fine del 1967 500.000 soldati americani in vietnam del sud, escalation, ma comunque insufficeiente, mancava una strategia concepita univocamente: la ragione di fondo dell escalation consistenva nella volont di Johnson di mostrare che gli Usa non potevano essere sconfitti. 31 marzo 1968. Johnson dichiara che non si sarebbe ricandidato alla Presidenza degli stati Uniti, e nello stesso discorso afferm che la guerra del Vietnam non poteva essere vinta se non al prezzo di sacrifici sempre pi difficili da sostenere. Era necessario riprendere negoziati con il governo di Hanoi. Capo della delegazione a Parigi, ove i negoziati iniziarono nell ottobre 1968, fu nominato Averell Harriman. Il negoziato di pace si concluse, con un altro Presidente e un altro segretario di Stato, Nixon e Kissinger. Negoziati conclusi nel marzo 1973, nonostante la guerra continuasse poi fra vietnamiti (vietnamizzazione del conflitto) fino al 30 aprile 1975, con l occupazione di Saigon. Luglio 1960: Mosca ritira i suoi esperti nucleari dalla Cina. Autunno 1962: guerra cino indiana, con India che godeva della protezione sovietica. La firma del Treaty Ban del 1963 considerato dai cinesi come altro attentato sovietico alla crescita del potenziale cinese. All incirca nel 1966 accordi fra URSS e Vietnam del Nord e tra Urss e Corea del Nord: completamento dell isolamento della Cina nel mondo comunista (rumeni e albanesi a parte). 1966: rivoluzione culturale cinese, che colp anche il presidente della repubblica Liu Shaoqi e il segretario del partito Deng Xiaoping. Se ne salv a stento il ministro degli esteri Zhou Enlai. Esperimento considerato completato nel 1967 e Mao che fa intervenire il generale Lin Piao, che mor in un incidente oscuro nel 1971. Mao lasci che Zhou Enlai riconducesse il potere nelle mani dei civili con la collaborazione degli uomini che pi erano stati perseguitati dalle guardie rosse , in primo luogo Deng Xiaoping, che fu artefice della Cina contemporanea dopo morte Enlai (1975) e Mao (1976), nonostante il tentativo della vedova di Mao, Jiang Qing, di recuperare il potere. Temendo che sovietici approfittassero del caos per estenedre egemonia anche su cina, il 2 marzo 1969, reparti cinesi portarono un attacco contro posizioni di confine sovietiche lungo il fiume Ussuri ssostenendo

che fosse necessario che i trattati diseguali firmati dai due paesi nel XIX secolo fossero rivisti. Tensione fino ad agosto 1969. Negoziato, ma i due (antichi) alleati si distaccavano. Polonia, 1970-1971: scioperi, tensione. Gomulka rimosso e sostituito dal partito da Edward Gierek. Cecoslovacchia. Morto Gottwald nel 1953. Crisi economica nel 1962 dibattito,le opposizioni agiscono. Riaffiora anche questione dell autonomia slovacca. Nel 1964 a capo del partito comunista slovacco Alexander Dubcek, comunista di sicura fede e di grande sensibilit umana , rapidamente divenne antagonista del leader del Partito comunista cecoslovacco Antonin Novotny, che per per non esacerbare ulteriormente il dibattito si fece da parte nel gennaio 1968 e appoggi l elezione di Dubcek alla segreteria del partito tutto. Attorno al nuovo segretario nacque speranza o mito della primavera di praga. Svoboda (presidente repubblica), Josef Smrkowsky (presidente assemblea nazionale) e oldrik Cernik (capo del govenro) insieme a Dubcek: progetti di riforme e socialismo dal volto umano . Tutto ci mand nel panico altri Stati del Patto di Varsavia, tant che il 20 agosto 1968 ebbe inizio l invasione della Cecoslovacchia da parte di truppe sovietiche e del Patto di Varsavia. A Dubcek, che poi si allontan dalla vita politica, venne chiesto di scegliere tra un intervento militare pi aspro e sanguinoso come rappresaglia per un anticomunismo che non nutriva e la tacita accettazione di ci che era accaduto. Il 26 agosto i dirigenti del nuovo corso cecoslovacco tornarono a Praga per governare la reazione contro ci che essi stessi avevano provocato, ma solo dopo aver sottoscritto un protocollo che sanzonava la loro sconfitta e delineava la cosiddetta dottrina breznev (o dottrina della sovranit limitata, una sorta di versione edulcorata del regime di protettorato, quasi una delega che paesi del patto di varsavia concedevano a Urss del compito di mantenere ordine in tutti i paesi del blocco comunista il che esprimeva per una profonda insicurezza. A circa un quarto di secolo dalla fine della guerra, urss doveva ancora affrontare rischi dell instabilit dell europa orientale. Per questo mosca tornava con crescente premura sullaa proposta di una grande sicurezza in Europa, quella che avrebbe portato agli accordi di Helsinki). La direzione del partito fu affidata a Gustav Husak. Grandi accordi fra il 1968 e il 1974 consentirono la grande distensione . Non era pi lo scontro per un reciproco riconoscimento di ruoli accompagnato dal controllo politico di parti del globo e non era quasi pi nemmeno coesistenza competitiva,. Si avviava a diventare una contesa sulla capacit tecnologica di controllare e utilizzare quell insieme di conoscenze che la gara alla supremazia nucleare aveva generato.Le superpotenze avevano la gloria del predominio, ma anche l onere di dimostrare che nessuna di esse avrebbe esercitato tale predominio per prevalere da sola sull altro impero. Ci rendeva possibile la pace nel mondo. (Gi il 27 gennaio 1967 trattato usa, urss, uk su disciplina uso armamento nucleare nello spazio, sulla luna e altri corpi celesti.) 1967, segretario alla difesa Robert McNamara Mirv: Multiple_independently-targeted Re-entry Vehicles e Abm -> Anti Ballistic Missiles, innovazione tale da lasciar prensare che una delle parti in conflitto potesse predisporre un rimedio che la proteggesse dalla minaccia atomica e che avrebbe messo l avversario nella condizione di affrontare una gara estenunate o un inferiorit permanente. Tutto ci serv a tenere aperto dibattito sulla limitazione armamenti strategici. 1 luglio 1968: trattato di non proliferazione nucleare sotto egida nazioni unite. Comitato di studio onu fin dal 1961, spnta decisiva la proliferazione francese e il primo esperimento nucleare cinese nel 1964. Prevedeva che gli stati in possesso delle armi nucleari si impegnassero a non trasferire armi atomiche a chi non ne possedeva e prevedeva la rinuncia a possedere armamenti nucleari da parte di quegli stati che

avrebbero aderito al trattato. (messaggio implicito era rinuncia americana a riarmo nucleare tedesco in cambio della condonna urss primo ministro era Kosygin - a riarmo nucleare cinese, anche se urss interpret il tutto, sbagliando, come segno di debolezza usa, anche dovuta al vietnam. Mentre usa grande rilancio tecnologico e ricaduta tecnologica dei programmai spaziali) Con Nixon e Kissinger, continuazione (anzi rafforzamento) del dialogo con l urss, per smuovere l immobilismo del confronto a due e trasformarlo in una convergenza nella politica mondialee, al tempo stesso, in una gara nella quale la collaborazione era continuamente condizionata dalla competizione per modificare a proprio vantaggio lo stato delle cose. Gennaio 1967, con Johnson parte la proposta del progetto Salt (Strategic Armament Limitations Talks), rilanciati con i negoziati a novembre 1969 dopo che a novembre 1968 Nixon era diventato presidente. Armamenti strategici : i missili intercontinentali a lunga gittata (ICBM) e i missibili antimissile (Abm). 26 maggio 1972: firma a Mosca del trattato Salt I: intesa dalla ddurata illimitata ma soggetta a revisione ogni cinque anni, suddivisa in dueparti: 1) definizione dei livelli di armamenti strategici (pi missili per sovietici, ma americani avevano pi testate multiple) 2) Abm: possibile disporre solo due sistemi abm a paese: uno nella capitale e uno in una base. I protocolli fanno capire il perch della definizione grande distensione (relazioni non solo normalizzate, ma verso un grande avvenire): dichiarazione sulla norma suprema della coesistenza pacifica fra i due Stati, impegno a consultarsi per evitare conflitti militari/esplosione guerra nucleare; urss comprava grano negli USA e Usa concedeva a Urss la clausola della nazione pi favorita . Un sacco di visite reciproce, poi agosto 1974 dimissioni Nixon. Scandalo watergate. 23-24 novembre 1974: a Vladivostok accordo interinale fra Ford e Breznev sul testo del Salt II: numero uguale di vettori (2400), ma al max 1320 di questi dotati di testate multiple. A giugno 1979 principi ribaditi da Breznev e Carter, con la precisazione che nel decennio successivo si sarebbe pure dato inizio a una riduzione del numero max di vettori, ma il trattato venne travolto dalla crisi del dicembre 1979, invasione sovietica in Afghanistan. La grande distensione ha motivi non solo politici: per sovietici era ormai necessit economica e miglioramento dell immagine dell urss in europa dopo dottrina breznev e rendeva meno equivoco l appello per la convocazione di una conferenza per la coopera zone e la sicurezza in europa, formulato dai paesi del Patto di Varsavia nel marzo 1969 e rimasto inascoltato. Inoltre la sicurezza in europa era spinto dall insicurezza in asia e dalla tensione dell Urss con la Cina. per Usa necessit di ripensare le questioni asiatiche dopo il Vietnam. Negoziati segreti a Parigi tra Kissinger e Le Duc Tho. 26 luglio 1969, Nixon a Guam: Gli Stati Uniti non possono fare i poliziotti del mondo . Un low profile che ovviamente influ su andamento del Vietnam del Sud, ora governato da Nguyen Van thieu (succeduto a Ngo Dinh Diem). Giappone accordo del giugno 1971. Quando sovietici ipotizzarono un attacco atomico contro basi nucleari cinese e scandagliarono opinioni americane in proposito, ricevettero una risposta nettamente negativa, il cui peso si fece sentire a Pechino, che sent l isolamento e decise di affacciarsi verso il Giappone e verso gli Usa. Rovesciamento alleanze gi iniziato con lungo dialogo sino americano a varsavia, con proposta usa (dicembre 1969) di avviaare negoziati per normalizzare rapporti bilaterali e abolizione ddi nixon di alcune restrizioni commerciali con repubblica popolare cinese. E anche questo (parzialmente) un risultato della grande distensione. Ottobre 1971 Cina ammessa all Onu al posto di Taiwan. 9-11 luglio 1971 visita segreta Kissinger a Pechino. Poste le basi per il disgelo. Annuncio il 15 che Nixon avrebbe visitato Cina, che poi successe dal 21 al 28 febbraio 1972. Non fu ancora piena normalizzazione dei rapporti diplomatici (fatta tra dicembre 1978 e gennaio

1979) ma Usa rinunciavano a teoria dell esistenza di due cine e si impegnarono a ritirare le forze militari a Taiwan (abbandonato politicamente, ma non economicamente), anche eprch cos avevano ormai supremazia indiscussa nel pacifico. Infine come garanzia contro Urss impegno a opporsi a qualsiasi tentativo perpetrato da una terza potenza per affermare la sua egemonia nell area , ma del resto per urss riduceva anche la possibile aggressivit nucleare cinese verso i russi. 6 ottobre 1973, YOM KIPPUR WAR, ol! prima nel 1967, ritiro unef imposto da Nasser e blocco stretto di tiran. Guerra 5-10 giugno 1967. (urss rompe relazioni diplomatiche con israele nel 1967). Risoluzione 242. Bla bla. 28 settembre 1970 muore Nasser. Ne settembre 1969 Gheddafi al potere in Libia. In Sudan Nimeiri mentre il partito Baa th ascendeva sia in Iraq (saddam Hussein) che in Siria (Hafiz al-Assad). solo il 25 ottobre 1973 israele accetta di terminare ostilit accettando una risoluzione onu. primo disimpegno il 18 gennaio 1974. Con la siria sorta di armistizio nel maggio 1974. Novembre 1977 sadat a Gerusalemme. Settembre 1978 accordi di camp david. Firma del trattato di pace fra israele ed egitto il 26 marzo 1979. Ma guerra 1973 mostra anche divario ormai enorme tra interessi americani ed europei. Il gold dollar standard del 1958, garanzia di convertibilit al valore fisso stabilito tra dollaro e oro (35 dollari per oncia), rendeva lla moneta americana riserva della finanza globale e fulcro della convertibilit generale. Ma considera che in seguito alla liberalizzazione del commercio e all introduzione del principio della convertibilit, le banche private e gli operatori finanziari del mondo, senza interferenze delle banche centrali e delle altre autorit monetarie, potevano organizzare un enorme mercato multilaterale che non conosceva restrizioni in materia di pagamenti internazionali e garantiva al tempo stesso tassi di cambio stabili imponendo di fatto tramite il gold dollar standard i livelli dei prezzi americani al resto del mondo. Ma con crescita commercio giapponese e europea + crecscita prezzi materie prime e intrappolato da regola della parit fissa il dollaro divenne fortemente sopravvalutato e molto acquistato all estero, costringendo usa a stampare moneta sulla base delle proprie riserve auree. Bilancia dei pagamenti negativa, imponente inflazione, scarse risorse auree fecero prendere a Nixon, insieme al suo Segretario al tesoro Thomas Connally, la deicisione di sospendere la libera convertibilit del dollaro in oro, mettendo fine al sistema di bretton woods. 15 agosto 1971, il che scaric gran parte del peso finanziario amicano su europei e giapponesi, che all improvviso si ritrovarono in mano un dollaro svalutato. Il nuovo sistema finanziario avrebbe avuto sempre il dollaro al centro, ma senza la garanzia dell oro: dal gold dollar standard al dollar standard. crisi energetica, petrolio. 15 novembre 1975 g7 rambouillet gennaio 1976: emendamento allo statuto del fondo monetario internazionale, consolidati i diritti speciali di prelievo (special drawing rights). Inoltre l fmi avrebbe sorvegliato il sistema dei cambi e la politica economica degli stati per controllare che promuovesse un sistema economico stabile e ordinato. Conference on security and cooperation in Europe (conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in europa, Csce). Inizio lavori nel novembre 1972, completati il 1 agosto 1975 con la firma dell Atto Finale, il che sottolineava come non fosse un trattato non vincolante ma una dichiarazione di principi a cui attenersi. Firmato da 35 stati, 33 europei + usa e canada. Quattro gruppi, o quattro cesti : 1) mutuo riconoscimento di tutti gli stati europei e impegno a non modificare con la forza l assetto esistente, affidando questo impegno anche a misure preventive; 2) cooperazione economica, scientifica e ambientale; 3) cooperazione

nel campo culturale e umanitario toccando il tema dei diritti umani che certo riflettevano la concezione occidentale, e non le condizioni di vita dei paesi del socialismo reale, accettate da urss perch furuono clausole determinanti per partecipazione paesi comunit economica e forse perch pensavano che nessuno avrebbe insistito su questi tasti per non mettere in pericolo la pace e la sicurezza; 4) previsione di una nuova conferenza da tenere a Belgrado nel 1977. Per molti era il trionfo della teoria sovietica che li considerava come la legittimazione della politica seguita in Europa occidentale dopo la seconda guerra mondiale. Pochi percepirono il fatto che gli impegni del terzo cesto sarebbero divenuti un pesante condizionamento per la libert di manovra sovietica in Europa e anzi la leva che avrebbe dato forza al dissenso interno al blocco sovietico. 1975-1979: alcuni parlano addirittura di seconda guerra fredda. Terreni di scontro l Africa e, in maniera inaspettata, la stessa Europa. Aprile 1974: finisce l esperienza dittatoriale portoghese (prima Salazar, dal 1968 Caetano). Aprile 1975 governo democraticamente eletto: il socialista Mario Soares giugno 1975: concessa indipendenza al Mozambico, in settembre all Angola. Scoppia quasi subito la guerra civile. Mozambico: Frelimo (fronte per la liberazione del Mozxambico), con esponente comunista Samora Machel, contestato dal gruppo Renamo (resistenza nazionale del Mozambico) appoggiato dal Sudrafrica. Angola: il Movimento popolare per la liberazione dell angola (Mpla), capeggiato da Agostinho Neto e Jos Eduardo dos Santos, contrastati da altri gruppi come l Unita (unione nazionale per l indipendenza totale dell Angola), con a capo sostenuto dal Sudafrica Jonas Savimbi. In Etiopia, detronizzato il negus Hail Selassii nel 1974 da militari, dal 1977 il controllo esclusivo lo ebbe Hail Mariam Menghistu, filosovietico. In tutte queste situazioni sovietici mandarono armi, uomini e sostegno. Di nuovo problema decolonizzazione all interno del conflitto bipolare, perch non erano solo iniziative politiche, ma anche imprese militari. Perch fare ci durante la distensione? Perdita dell influenza sovietica in Sudamerica (settembre 1973 colpo di Stato in Cile: Allende sostituito da Pinochet) a cui Urss volle rispondere cogliendo l occasione della debolezza interna americana (il periodo di Ford, fuga dal vietnam ambasciatore usa e mancata attuazione del protocollo sulla clausola della nazione pi favorita di Salt I, impedita dal Senato che con l emendamento Jackson-Vanik condizionavano la ratifica all abolizione delle restrizioni dell emigrazione ebrei sovietici verso Israele) per cercare una rivalsa ovunque risultasse possibile. gennao 1975: mosca rinuncia al suddetto trattato commerciale. Infine queste azioni non erano qualcosa di improvviso, ma frutto di una lunga preparazione che mirava a creare in Africa stati satelliti all urss iniziata anni prima (con sconfitta in Congo nel 1963 e viaggio Che Guevara in Africa nel 1965). Tutto ci motivo di allarme per Usa. Euromissili. Dopo Salt I, l assetto tecnologico armamenti americani era comunque migliore. Allora ministro della difesa URSS Andreij Grechko spinse all installazione di nuovi missili a media gittata, SS-20, con raggio di 3000 miglia, installati con valore difensivo in base all ipotesi che un attacco all Europa provocasse una risposta degli Usa (cosa che non era per niente automatica, in regime di risposta flessibile ). Allarme in europa. Usa che gi stavano progettando il dispiegamento dei Pershing 2 e dei Cruise, progetto terminato con fine presidenza Ford. Crisi accentuata, sotto Presidenza Carter, perch n Salt I n Salt II prendevano in considerazione questo genere di missili e, ovviamente, parevano allontanare la possibilit che gli americani facessero uso dei loro missili intercontinentali per difendere l Europa. Al Consiglio Nato del 11.14 dicembre 1979 giunse a una doppia decisione: assumeva come principio la disponibilit a discutere la riduzione reciproca dei missili di teatro sovietici in cambio della rinuncia a dispiegare quelli che gli americani erano disposti a fornire, ma esprimeva allo stesso tempo operativamente la previsione di installare, sui territori dei paesi Nato che avessero accettato di ospitarli, 572 missili

americani a raggio intermedio: 108 PErshing 2 e 464 cruise. (tutto pi con carattere politico che militare, ch europa gi da tempo era sotto la potenziale minaccia di un sistema missilistico sovietico. Il punto era il rapporto tra Europa e Usa. Nonostante le critiche Carter riusc a rovesciare sensazione di disimpegno.) Gennaio 1979: rivoluzione khomeinista in Iran e caduta dello sci di Persia Reza Pahlavi II. dicembre 1979: intervento sovietico in Afghanistan, dopo che all interno del partito democratico del popolo, di ispirazione marxista, l antisovietico Amin aveva avuto la meglio sul filosovietico Taraki. In una situazione caotica dell asia come quella (guerra cina vietnam primavera 1979, riv. Iraniana, cina che polemizza sui confini sovietici in asia centrale) l invasione dell afghanistan appare come misura precauzionale rispetto a situazione che poteva sfuggire al controllo e creare problemi alla sicurezza sovietica nell area, anche se la giustificazione dell intervento (la richiesta d aiuto di un fantomatico governo afgano guidato da Babrak Karmal) e l invasione oscurarono la natura difensiva. 3 gennaio 1980 Carter propone al senato di posporre indefinitamente la ratifica del trattato Salt II + sospensione vendita grano + boicottaggio olimpiadi mosca 1980. Anche onu e partiti comunisti occidentali condannaro l invasione. N la crisi degli euromissili n la guerra in Afghanistan rimettevano in discussione aspetti fondamentli delle relazioni bipolari anche se le superpotenze coglievano tutte le occasioni utili per attizzare lo scontro: furono aspetti di un aggiustamento politico da parte delle superpotenze rispetto a un quadro esterno che tendeva a modificarsi. Si modificava soprattutto e si allargava il divario economico e tecnologico fra Urss e Usa. Helmut Schmidt e Valry Giscard d Estaing

Capitolo 7
Ronald Reagan (1981-1989), Michail Gorbacev (1985-1991). Helmut Kohl, in Germania, sar l artefice della riunificazione. Fra il 1989 e il 1991 il sistema bipolare cessava di esistere. Potremmo definire la fase che inizia nel 91 un tentativo di unilateralismo internazionalistico (fino al 2001) Grande trasformazione Cina. In India prima Partito del Congresso e poi alternanza con il BJP (Bharatiya Janata Party, partito del popolo indiano) e fuoriuscita dal ristagno economico e sviluppo frenetico. 1990: Cile torna alla democrazia. A Panama fine del regime di Noriega e in Nicaragua fine del regime sandinista. 27 ottobre 2002: Lula in Brasile, rieletto pure nel 2006 Chavez in Brasile dal 1998. gennaio 2001: Bush jr. Presidente Usa. Internazionalismo interventista. Attentati 11 settembre. Reagan neoconservatore liberista e avversario della distensione e della sovra estensione dell impegno americano nel mondo (all interno del suo entourage, gente come Weinberger, difesa, a favore di questa visione, e gente come il segretario di stato Alexander haig, che pur concordi favoravano la continuazione dei contatti e dei negoziati secondo il principio del linkage, cio del collegamento fra le iniziative sovietiche e le risposte americane, una sorta di ripresa aggiornata del containment) Novembre 1982, muore Breznev. Gli succede Jurij Andropov, che muore nel febbraio 1984, sostituito da Kostantin Cernenko, muore marzo 1985: Alla fine arriva Gorbacev Perestroija (riforme) e glasnot (trasparenza) regole e obiettivi del partito. Giugno 1981 Haig convince Reagan a sospendere embargo sulle vendite di granoa Urss. 30 novembre 1981: riprendono i negoziati sugli euromissimili a Ginevra. Ma Reagan anche quello che lancia l opzione zero , ossia rinuncia americana al dispiegamento di missili in Europa in cambio dello smantellamento dei missili di teatro sovietici. In pratica distruzione del rapporto di fiducia ricostruito da Carter con europei. maggio 1982: Reagan rilancia l idea di riprendere negoziati sulle armi strategiche: Strategic Arms Reduction Talks (START), iniziarono il 29 giugno 1982.

novembre 1983: inizio del dispiegamento dei missili Pershing 2 e Cruise nelle basi europee. Per protesta sovietici ruppero le conversazione di Ginevra. periodo di inerzia dovuto all avvicendarsi dei segretari del PCUS. Ma Reagan aumenta stanziamenti nucleari, autorizza un incremento del 70 % delle testate atomiche USA senza violare il trattato Salt II e lancia la strategic defense iniziative (sdi), il progetto di costruire un sistema di difesa antimissilistico capace di proteggere tutto il territorio americano da attacchi di sorpresa. (ci era di dubbia legittimit visto il trattato abm del 1972). Era una mossa pi politica che militare: era una sfida all urss a scegliere tra recessione economica e potenza militare. 16 ottobre 1978: Karol Wojtyla diventa Papa Giovanni Paolo II, gi arcivescovo di Cracovia che si opponeva al regime. 1980: creazione nei cantieri di Danzica di un sindacato libero con il nome di Solidarnosc (solidariet) capace di mobilitare migliaia di operai contro il regime, e guidato dall ispirazione di Lech Walesa. Agosto 1980: sciopero degli operai del cantiere navale di Danzica fu il momento di nascita di Solidarnosc. 10 milioni di iscritti. Mosca fu sul punto di decidere di intervenire, ma visto i rischi che un operazione cos massiccia avrebbe comportato, scelse di vigilare senza intervenire. Dal canto suo il generale Wojciech Jaruzelski, gi ministro della Difesa, divenuto Primo Ministro nel luglio 1981, predispose una specie di autogolpe : traendo pretesto dalla necessit di evitare l intervento sovietico che, con ogni probabilit, non vi sarebbe stato, il 13 dicembre proclam lo stato di guerra, assunse i pieni poteri, fece imprigionare Lech Walesa e dichiaro illegale Solidarnosc. Walesa fu liberato a fine del 1982. Venne poi raggiunto un compromesso che designava Jarulzeski come Presidente e indiceva libere elezioni che permisero la creazione di un governo civile e che, ripetute nel 1989, segnarono il trionfo di Solidarnosc che elesse al Senato 99 suoi candidati su un totale di 100 seggi (ma qui eravamo gi dentro a una crisi generale dell intero Patto di Varsavia). Gorbacev: prima glanost che riavvicini i cittadini al gruppo dirigente. Ma era migliorare per conservare, non per innovare, ricorrendo a un volontarismo nazionalista. Fulcro delle riforme (perestroika) era la liberazione di risorse rispetto alla domanda di potenza internazionale, a favore della destinazione di risorse a riforme che migliorassero le condizioni di vita dei cittadini. Tuttavia, mentre le riforme non vennero mai attuate nel senso indicato da Gorbacev, le decisioni che dovevano renderle possibili, cio la ridefinizione dei rapporti con gli Stati Uniti, fu il vero risultato al quale il nome di Gorbacev rimase e rimane legato. Novembre 1985: Reagan e Gorbacev a Ginevra. Primo accordo raggiunto l 8 dicembre 1987 con Reagan a Mosca: per la prima volta firmato un trattato che non solo limitava ma riduceva sensibilmente un tippo di armamento: accoglieva la proposta di opzione zero: entro tre anni distrutti tutti i missiili di teatro dispiegati in Europa (Francia e uK a parte) 2-3 dicembr e1989. Bush sr. e Reagan iniziano a superare scogli negoziato sugli armamenti strategici. Ma solo il 31 luglio 1991, con Bush a Mosca, che viene firmato il trattato Start I, che chiudeva il lungo lavoro iniziato nel 1981 a Ginevra indicando i limiti delle testate nucleari su missili strategici concessi a ciascuna delle potenze. Accordi poi completati nel dicembre 1992 con un trattato aggiuntivo, Start II fra Bush e Eltsin, quando per il problema dell equilibrio nucleare aveva perso gran parte del significato politico data la fine dell Urss. Ascesa di Gorbacev Reazioni in tutti i paesi del Patto di Varsavia: in Ungheria, nel 1988, privo dell appoggio di Gorbacev, Kadar dovette lasciare prima la direzione del governo e poi anche quella del partito. Nel settembre 1989 il partito comunista fu costretto ad accettare libere elezioni per marzo-aprile 1990, dove raccolse solo l 8% dei voti. in Cecoslovacchia, intellettuali attorno a Vaclav Havel, riprese il programma del gruppo 77, e alla fine del

1989 il partito comunista si rese conto di non essere pi in grado di controllare la situazione. Governo di coalizone intorno a Havel, Presidente provvisorio della Repubblica. Elezioni trionfali per il Foro Civico, anticomunisti, nel giugno 1990. Dubcek chiamato alla presidenza del parlamento. Nel dicembre 1989 i paesi del Patto di Varsavia avevano dichiarato illegale l invasione del 1968 e abrogato di fatto la dottrina Breznev . In Polonia, governo dominato da esponenti di Solidarnosc, in Romania sanguinosa epurazione del 22 dicembre 1989, Ceasescu e moglie uccisi. In Germania est Honecker non aveva recepito nessuna delle azioni riformistiche di Gorbacev, che prima a giugno 1989 dichiar il diritto di ogni paese a determinare liberamente il proprio destino affermando l impegno al superamento della divisione in Europa poi il 7 ottobre 1989 (celebrazioni 40 anni della nascita DDR), davanti alla folla e accanto a un Honecker irremovibile dalle sue posizioni di bastione socialista contro l imperialismo tedesco occidentale espresse parole di approvazione per quanto succedeva negli altri paesi del Patto di Varsavia e disse a Honecker chi arriva troppo tardi viene punito dalla vita . 11 settember 1989: governo ungherese apre il confine con Austria, dando il via a emigrazioni di massa. il 18 ottobre Honecker sostituito da Egon Krenz, ma il 23 ottobre protesta di migliaia di persone contro il governo. Il 4 novembre ad AlexanderPlatz richiesta di libere elezioni e democrazia. Willi Stoph si dimise da primo ministro. 9 novembre diffusa alla radio decisione del governo di acconsentire a tutti i cittadini che avessero voluto lasciare la Germania orientale di farlo. Crollo del Muro di Berlino. A occuparsi del problema della riunificazione ci fu il Cancelliere Kohl, nonostante le riserve mentali degli alleati (d altronde una grande germania aveva sempre fatto paura al mondo). A gorbacev (il 16 luglio 1990)mostr che proprio dalla riunificazione dell agermania la politica di riforme sovietica avrebbe tratto giovamento. La germania poi si impegn a non militarizzare la Germania orientale e a farvi stanziare reparti nato composti solo da tedeschi, a sostenere economicamente il mantenimento dei soldati sovietici che non avrebbero potuto rientrare subito in patria e a sostenere anche i costi della loro risistemazione in Urss. Inoltre accettava di limitare le sue forze armate a 370.000 uomini. Questo spian la strada al trattato di pace definitivo con la Germania (Urss), firmato il 12 settembre 1990 31 marzo 1991 fine del patto di varsavia. 1988: Gorbacev emenda Costituzione e promuove l elezione di un congresso del popolo. Nel febbraio 1990 il congresso abol l art.6 della Costituzione del 1977 che stabiliva la funzione dirigente del PCUS. Gorbacev venne eletto presidente dell Urss pur conservando la carica di segretario generale del partito. Indipendenza delle repubbliche baltiche ma anche in Georgia, Moldavia, Azerbaijan, Ucraina e Bielorussia. Di fronte al rischio del crollo dell URSS Gorbacev predispose un documento che trasformasse l URSS in confederazione, ma prima che fosse firmato, il 20 agosto 1991, elementi conservatori guidati da Egor Ligacev tentarono un colpo di stato, bloccato sul nascere dda Boris Eltsin, dal marzo 1990 Presidente della Repubblica Federativa russa. Ma divent il protagonista del nuovo ordine, finch non venne abolito il sistema comunista, sospesa l attivit del partito (29 agosto 1991) e spinse per creare un economia di mercato. Tutte le repubbliche sovietiche proclamarono l indipendenza. L URSS CESSAVA DI ESISTERE, simbolo dell impossibilit di conservare un ruolo internazionale dominante senza il controllo delle nuove tecnologie Gennaio 1991: in Somalia Siad Barre rovesciato. Non nasce un nuovo governo. Luglio 1992: Segretario Onu Boutros Boutros-Ghali ammette che Somalia paese senza governo e il CDS approva la costituzione di una piccola forza di emergenza (la Unosom), che per non ebbe risultati. Fine 1992: il consiglio delibera l accrescimento della missione e la proposta americanadi assumere un ruolo guida nell operazione Restore

Hope , sbarco a Mogadiscio il 9 dicembre 1992. Situazione addirittura che peggiora. Maggio 1993: Onu riprendoo il controllo e costituiscono Unosom 2, meno impegnata nei progetti politici americani e anche questa per fallisce. Settembre 1993: elicotteri Usa aprono il fuoco contro un gruppo di manifestanti. Centinaia di vittime. 23 settembre 1994: il cds stabilisce che le forze di pace si sarebbero dovute ritirare entro il marzo 1995. Jugoslavia. Slovenia e Croazia proclamano indipendenza il 25 maggio 1991. Belgrado prova a reagire con la forza ma bloccato dall ingresso delle due nuove repubbliche nell Onu e dalla crisi in Bosnia, che proclama indipendenza il 15 ottobre 1991, confermata da un refendum popolare il 29 febbraio 1992. Anch essa ammessa all Onu. Ma Bosnia non era etnicamente omogenea come Croazia e Slovenia: 50% bosniaci musulmani, 30-32% serbi, 18 % croati. Aprile 1992: serbi e croati si appoggiano ai rispettivi confratelli d oltre cconfine. Musulmani isolati. Milosevic che vuole tutelare i serbi. Insomma, guerra civile. Settembre 1992: CDS Onu manda cmmissione permanente guidata da Lord Owen, ex min est uk, e Cyrus Vance ma loro proposte non accolte. Aprile 1994 gruppo di contatto con rappresentanti fra, uk, ger, rus, usa, ita perch formulassero proposte di pace. Punto di svolta psicologico: scooperta dei campi di concentramento e luglio 1995 massacro a Srebrenica di migliaia di musulmani per mano serba. Nato + Onu fanno forza di reazione rapida che costringe combattenti a limitare combattimenti: a Dayton compromesso istituzionale tra rappresentanti varie etnie alla presenza di Bill Clinton, con l accordo poi approvato a Parigi il 14 dicembre 1995. Una Forza Nato (stabilization force) avrebbe garantito con sua presenza (35000 uomini) l esecuzione degli accordi. Intanto in Kosovo Milosevic abeba abolito l autonomia regionale. Kosovari albanesi chiesero l indipendenza. Si forma l esercito di liberazione del Kosovo (Uck), vera e propria guerra civile alla fine del 1996. Febbraio 1999 Nato propose periodo transitorio tre anni prima che kosovari si esprimessero sotto presenza della Nato. Serbi rifiutano. Per costringere Milosevic a cedere Nato decide di attaccare la Serbia il 24 marzo 1999, e solo l 11 giugno 1999 Milosevic cedeva a una risoluzione Onu, che legittima ex post l intervento Nato. Solo dopo l 11 settembre 2001 gli Stati Uniti non possono pi permettersi un esercizio riluttante della potenza ma sono posti nella condizione di gettare tutto nella difesa del loro territorio e, al tempo stesso, nella difesa di tutto ci che sta loro a cuore in tutte le parti del mondo. Aprile 1982: guerra Falkland/Malvinas, alla corona britannica dal 1833 e con abitanti di origine scozzese. Breve guerra fino al 14 giugno 1982. Usa vicini al governo Thatcher. Determinazione congiunta dei paesi atlantici di attuare il dispiegamento degli euromissili in Italia, Belgio, Olanda e Gran Bretagna. Sotto l energica presidenza di Roy Genkins forte impulso a trasformare Cee in vera e propria unione economico-monetaria. Nel 1978 sistema monetario europeo e creazione di un fondo comune come prima riserva monetaria e strumento per una unit monetaria europea da utilizzare nelle contrattazioni tra le banche centrali al posto del dollaro e in previsione della nascita di una moneta unica europea. Sistema in funzione nel marzo 1979. Negli anni della presidenza Jacques Delors la Commissione divenne elemento propulsore per evoluzione istituzionale CEE, aiutata dalla presenza di Mitterand, Craxi e Kohl. Dicembre 1985 firma Atto Unico Europeo che ampliava materie su cui il consiglio poteva deliberare a maggioranza e affermava necessit di avviare in modo istituzionale una cooperazione politica .(commissione che esprimeva posizione CEE insieme al Consiglio su problemi vita internazionale) giugno 1989 Delors presenta progetto di riforma strutturale CEE. Lavori preparatori completati nelle conferenze di Roma del dicembre 1989. Accordi conclusivi a Maastricht notte tra il 10 e l 11 dicembre 1991. Firma del trattato sull unione Europea il 7 febbraio 1992. CEE UE. Imponente allargamento di

competenze e forte ruolo politico di governo della sussidiariet europea. Estensione al palramento dei poteri di codecisione. Entrava in vigore il 1 novembre 1994. Regole giuridiche e parametri finanziari per entrare nello Sme. Nel 1999 Unione Monetaria e Banca Centrale Europea. Euro dal 1 gennaio 2002. Trattato di Amsterdam 1997. Nizza dicembre 2000. Poi commissione d Estaing per trattato costituzionale funzionale a nuove dimensioni e competenze dell Unione. Maggio 2004 10 nuovi paesi ammessi. Romania e Bulgaria nel 2007. Giugno 2004 approvato il testo d estaing, ma processo di ratifica che salta con referendum in Francia e Olanda (29 maggio 2005 e 1 giugno 2005) ruolo dell europa meno efficace nel moondo dopo questo smacco. Ecco che allora di molto si occupa la Nato, in cui erano entrati quasi tutti paesi ex Patto di Varsavia. 1994 proposta Parnership for Peace alla Russia. aprile 1999: concetto strategico alleanza Nato ampliava la portata geografica dell area: la sicurezza dell alleanza deve anche tener conto del contesto globale ., la cui prima applicazione si ebbe con i bombardamenti del marzo 1999 nella guerra del Kosovo. (che per un mese prima del concetto strategico). La tregua dell 11 giugno 1999, dettata dalla risoluzione del cds, rinviava le decisioni sul futuro del Kosovo e creava la Kfor (Kosovo emergency force) composta in prevalenza da forze Nato. Funzione militare Nato ancora pi estesa poi in Afghanistan dal 2001. Onu affida intervento a Isaf (International Security Assistance Force), nell operazione Enduring Freedom, sotto comando Nato. Autunno 2004 eletta un assemblea parlamentare guidata da Hamid Karzai. 1987 Intifada. accordi Oslo, firma a Washington il 14 settembre 1995 (Rabin Arafat). Impegnavai palestinesi atogliere dai principi del loro programma politico il progetto di espulsione degli israeliani dal Medio Oriente sanzionava il riconoscimento dello Stato di israele in cabmio dell impegno di dar vita a una entit statale palestinese a Gaza e ad altri territori, pezzi della Cisgiordania. 1975: accordo di non interferenza negli affari interni Iran Iraq (in pratica non mettere bocca nella questione curda) e riconoscimento del confine lungo il Talweg dello Shatt el-Arab, soluzione ostile a iracheni perch apriva la strada all influenza iraniana su tutta la pensiola arabica. settembre 1980: truppe irachene attaccano l Iran. (siria, libia e addirittura israelemandano aiuti all iran). Guerra dura fino a una pace che sapeva di status quo imposto dal CDS su richiesta di Saddam Hussein. 2 agosto 1990: forze irachene occupano il Kuwait e Hussein lo annetteva (nella speranza di passare senza essere fermati perch avrebbe creato dissidi tra le superpotenze, e invece Gorbacev in quel momento aveva bisogno di tutto l appoggio possibile, della collaborazione con Usa e Europa). Onu chiede a Iraq di abbandonare il Kuwait entro il 15 gennaio 1991. L attacco venne sferrato il 16 gennaio 1991. Saddam accett il cessate il fuoco il 23 febbraio, esplicitato il 3 marzo. Ritirata dal Kuwait, pagamento di ingenti riparazioni, controlli di ispettori ONU nelle base irachene, blocco della commercializzazione del petrolio per anni, ecc. 1989 Tienanmen. Fermezza sia contro chi protestava, sia contro chi aveva manifestato segni di arrendevolezza, come il segretario del partito comunista Zhao Zhiyang. Eredi di Deng Xiaoping furono Jiang Zemin e Li Peng. 2001 Cina nel WTO. Nel 2003 segretario del partito non pi Zemin, ma Hu Jintao, mentre alla carica di primo ministro Wen Jiabao. 1997 e 1999: risolte con passaggio alla sovranit cinese dopo l esaurirsi di uno statuto cinquantennale speciale per Hong Kong e Macao. Agosto 1999 Eltsin sceglie Vladimir Putin come suo successore, come primo ministro. Putin non esit a bombardare la Cecenia, piccola repubblica caucasiva che lottava per l indipendenza anche con attentati nel cuore di Mosca. Cecenia di nuovo sotto controllo russo nel 2003. Marzo 2005:ucciso il capo degli indipendenti ceceni Maskhadov. Elezioni dicembre 1999: Vittoria del partito di Putin.Eltsin rinuncia alla

presidenza della repubblica e facilita l ascesa di Putin a quel ruolo. Elezioni dicembre 2003 vittoria schiacciante.Putin di nuovo Presidente della repubblica da marzo 2004. Russia ammessa, ma in modo non formale, al G8 (che g7 + russia) novembre 2000: Bush jr. Presidente Usa. Secondo due ex consiglieri di Clinton (Daalder e Lindsay), visione neoconservatrice Bush fondata su due elementi: 1) in un mondo pieno di pericoli, la migliore (e forse l unica) maniera per garantire la sicurezza america quella di scuotersi di dosso tutte le costrizioni imposte da amici, alleati e istituzioni internazionali; 2)l America deve assumere atteggiamento aggressivo verso l esterno, nella ricerca di mostri da distruggere ovunque essi fossero. Internazionalismo interventista senza bisogno di giustificazioni se non all interno del paese. Bush, Ramsfeld (difesa), Cheney (vice presidente), Wolfowitz (banca mondiale), Condoleezza Rice al National Security Council. 11 settembre 2001 attentato alle torri gemelle. Nemico ovunque, va combattuto ovunque. Fine dell esitante supremazia. Ariel Sharon (Likud), costretto a indire nuove elezioni nel gennaio 2003. Grande vittoria, anche grazie alla repressione della seconda intifada. Svolta radicale nel febbraio 2004: Sharon annuncia che le forze israeliane a Gaza avrebbero lasciato le loro posizioni e le colonie israeliane dentro la striscia sarebbero state smantellate a condizone che ci rendesse possibile una ripresa del dialogo con l Autorit palestinese. Likud si oppone all idea e Sharon, all inizio del 2005, costituisce un nuovo partito, Kadima e c anche tempo per governo di coalizione con laburisti. Gennaio 2006 Sharon colpito da emorragia celebrale. Aprile 2006 Kadima vince, al governo Ehud Olmert. Striscia sgomberata. 11 novembre 2004, morto Arafat. Sulla successione ebbero la meglio i moderati eleggendo Abu Mazen (o Mahmoud Abbas) alla presidenza dell autorit. Ma nel 2005 Hamas vince elezioni. Contrasto interno a mondo palestinese. 1998 Bin Laden e Al-Zawahiri danno vita a un Fronte islamico internazionale, ospitato dai Talebani in Afghanistan. .Ris 1378 cds onu: necessit nuovo governo a Kabul (14 novembre 2001). Ris 1386 cds (20 dicembre 2001) creazione e autorizzazione Isaf. Iraq dopo il 1991 diviso. Cessate il fuoco controllato da una commissione speciale dell Onu per l Iraq (Unscom). Maggio 1996: Onu autorizza programma Oil for food. Ma forze governative continuano attacchi su curdi: agosto 1996 bombardamenti su Iraq meridionale. Senza un voto autorizzante dell ONU, il 20 marzo 2003 il governo americano lancia l azione Iraqi Freedom. Dicembre 2003 catturato Saddam Hussein. Giustiziato il 30 dicembre 2006. Risoluzione 1483 cons sicurezza 22 maggio 2003 legittimava ex post iniziativa americana e giugno 2004 ris 1546 approvavala formazione a Bagdad di un governo provvisorio. Il consenso dalla liberazione dura poco. Elezioni gennaio 2005. Un curdo, Jalal Talabani, presidente della repubblica, uno sciita Ibrahim al-Jaafari primo ministro interinale poi sostituito da Nouri al-Maliki. Corea del Nord. Kim Jong-Il, successo al padre l 8 luglio 1994. Febbraio 2005 annuncia di possedere bombe atomiche. Iran. Dal 1989 Ali Khamenei suprema autorit religiosa. Khatami presidente della repubblica e del governo, successo nel 1997 a Al Rafsanjani, considerato un blando riformatore. Nel giugno 2005 vittoria a Mahmoud Ahmadinejad, intransigente reiligioso e esponente della volont di riforme sociali profonde. Forte nazionalismo, sentimenti religiosi, per unificare all interno questione nucleare all esterno. L iran aveva aderito al trattato di non proliferazione del 1964 (perch 1964???) che non proibisce la sperimentazione e l uso pacifico dell uranio., ma toni bellicosi e proteste per ispettori Aiea hanno aizzato la polemica politica internazionale.

Comunque l eccezionalismo americano, l unilateralismo, la fine delle esitazioni, il cosiddetto internazionalismo interventista avevano portato Usa verso umiliazioni e progressivo isolamento (insucessi in Afghanistan e iraq, ostilit nel medio oriente, fratture con paesi europei, ecc.). Aver sostituito alla supremazia esistante una chiara volont di monocentrismo dominante, ha messo in luce ci che frattanto maturava nel mondo, un potenziale policentrismo.