Sei sulla pagina 1di 4

STORIA DI COPERTINA l IL FENOMENO DELLA POSSESSIONE DIABOLICA

STORIA DI COPERTI NA l IL FENOMENO DELLA POSSESSIONE DIABOLICA


Samuele segue le preghiere in latino con gli occhi bassi,
mormorando qual cosa di incomprensibil e. Poi cominci a a
tremare ed scosso da conati di vomito incomrollabili. Non
ri esce a ri mettere, ma gli spasmi si ripe:lono durante tutta la
preghiera. Don Alfredo lo asperge di acqua sa nm, gl i posa la
stola sulle spall e, lo unge con l'olio santo. Samuel e a poco a
poco si placa: stanco, sudato, recupera pian piano un Iemero
sorriso, si sente soll evato, f< pila leggero>) dice lui stesso.
No, no n la scena di un fi lm: il rito che si ripete, ogni
set ti mana, nella sacresti a dell a parrocchia di O isto Re all a pe
ri fe ria di Ca1boni a, in Sa rdegna. A vederl a da fu ori sembra una
eh iesa come tante: architettura rnodema fine anni Sessanta,
un gruppo di scout con gli zaini che si prepara a partire per
una gita, gli awisi dei gruppi parrocchiali affi ss i in bacheca,
due vecchiette che recitano il rosario. Anche Alfredo Tocco, l' e-
sorcism (cl asse 1936), sembra w1 anziano parroco come molti
altri quando arriva a bordo dell a sua Citroen C3 merollizzata
il basco nero in testa e la tal are lunga fino ai piedi all a mani era
dei preti di una volta. In rea lt, nell a sacresti a della chiesa di
Q isto Re quasi ogni giorno si ripetono esorcismi come quel lo
fimo a Samuele Arrivano da tutta la diocesi di di cui
fu parte Calbonia, per chiedere aiuto a don Alfredo che non
si sottrae mai. L' avversari o sempre in guard ia e dove sa che
opera un esorcista concentra la sua az ione per metterlo alla
prova e impossessarsi delle anime soprattutto dei pi deboli
e indifesi sostiene il sacerdo te.
Il caso di Samuele non isolato: in Italia si registra un boom
di persone, credenti e persino non credenti , cl1e si ri volgono
agli esorcisti .A dispetto di tutti i dati che descri vono la nostra
come unasociet laica esecolarizzata,. secondo l'Associazio ne
psicologi e psichiatri cattolid sono oltre 500 mi la gli imliani che
ogni anno si ri volgono agli esorcist i, almeno il 30 per cento in
pi rispetto a soli ci nque anni fu. Il GS per cento composto
da donne in prevalenza del Centro-Sud. Ma non mancano le
sorprese: anche in regio ni settentrionali , come il Veneto, l'in-
cremento dell a do manda d i esorcismi in aumento. E cresce
il numero delle perso necon la laurea o con un titolo d i studio
superi ore a riprova che il timore del demonio e delle posses-
sioni d iabol id1e anraversa o nna i tutti i livelli sociaiL Colpisce
anche la cresci m del numero dei bambini che vengono portati
agli esorcist i perch i geni tori temo nochesianocaduti sotto il
potere del demoni o: sono o nn ai il 20 per cento del totale di
quanti ri cevono un esorcismo.
A questo boom di ri chieste per riti di liberazione dal demonio
no n corrisponde una risposta adeguata dell a 0 1iesa. Gli esor-
cisti ufficiali, i ncari cati dai ri spettivi vescovi diocesani, in tutta
Ita lia sono appena 300, molti dei quali anzia ni e sotto posti a
un superl avoro. Ciascuno segue in media 5 mila casi l'anno,
ma le richieste di aiuto sono molte di pi e le li sted'attesa sono
lunghissi me. Anche perch, sostengono gl i esordsti, non basta
quasi mai una sola seduta per li berare un'anima dal demo nio.
Spesso occorre ri petere i.l ri to numerose volte. magari per anni .
Un invalicabi le muro di riservatezza protegge l'attivit degli
esorcisti , in panicolare quell i uffici ali, do incaricati dai vescovi
d iocesani a svo lgere questo minis tero, e i lo ro pazienti. Al d i
l degli aspetti pi misteri osi e inquietanti, d ietro ogni sto ri a
di presunm possessione diabolica c' sempre molmsofferenza,
solitudine incomprensio ne e scetticismo. La pri ma cosa che
si pensa che si tratti d i una fa nna di malattia mentale. Ed
giusto infatti che per pri ma cosa si accerti se questi disturbi no n
siano da ascrivere a Wl problema psicologico o psid1iatrico.
Non tutt i questi fe nomeni, per, si possono spiegare solo con
gli strwnenti della medicina, perci necessario d1e en ui in
campo anche la Ch iesa con i suo i ministri spiega Aldo Bona-
iuta, sacerdote dell'Associazione Giovanni XXII I di Fabriano,
fondata da don Oreste Benzi, espeno di sette e satanismo e
autore del volume Lil tmppo1 delle sette (edizi oni Sempre).
Anche per Samuele la prima diagnosi starn di disagio men-
tale e per tre volte (la prima quando era adolescente) stato
ricoverato nell'ospedale psid1iatrico di Calbonia. Sono uscito
Tonino Cantelmi ((Per capire se vero diavolo, prima servono due tesh
Airm d'in trap-endere m rito cl esorcismo
obtiigalofia ma visita con lo rlcologo. Lo
p-evecbro le direttivedella Chiesa in materia.
E serrpredi rigti esorcisti. cl fronte
aDa straordnaria crescita cl rl:hestedi riti
cl tiberazrre dal demonio, si rM>lgooo agli

'l]
Vklno al vescovi
Tonino Cattrelmi,
psichiatra a Roma:
comule1He della Oli.
sra:ialisti. Ula tra i pi aa:tedilati o psichiatra
TorinoCantelmi
Come fa a distinguere un presunto
indemoniato da un malato psichiatrico?
Non sta a rrededfrare l'l'll'rlluale intavento
sqxannaturale nella sofferenza di un amnalato.
ll mioserviziocorrerredcoconsistenellare
una diagrosi e offrire la terapia ri corretta
al paziente. Mol teper>ore me gli esorcisti
mi roirizzaro soffrorodi clsttxt:i psictlatrl:i.
Propor-go oro ma terapia ma ti lascio ti beri cl
!ornare dal sacerdote r:er af!Jmlaregti asr:etti
sprituati dei oro disttxbi. l <iJe p-ofi ti . rredico
..
. ''
e spirrt uale, non sono in contrasto tra loro.
E come dispone una diagoosl per un
indemoniaton?
U sot:toporgoadL.eseriedi test ma p-oiettiva
e una descnttiva. QJesto rri consente di
dk1grosticare il ti pocl d6turbo da et,; sonoaffetti.
Moltospesso. eh ritiene cl essere irdernoniato
affettodasmizofrenia cisturt:i della personalit,
ansia, disttxbi detiranti,cornpJ.sivl Perci
SlJ&!I!risco una ricoterapa e una terapa
farmacologica. Agli esorc6ti, se lichiesto.laa:io
un(!Jaciodeidisturt:i risalntrali nel paZiente.
l presunti indemoniati si sottopongono
Dal diario di Samuele
Ecco alcuni brani tratti dal diario
di Sarruele, 30 anri , sottoposto
a esorcismo nella parrocchi a di
Cnsto Re di Carbonia, in Sardegna.
Dopo pi psicliatriche.
nel 2006 si ri vtlllo
16 novembre2006 Don
Al fredo rri <M!va awisato
che ci sarebbe stata una fase
vi ctent issima. Infatt i, appena ha
iniZialo la pregli era, ho avvert ilo
una forza pi grande di me che mi
prendeva. Le parole uscivano da
sole e tutto era rabbia. Nei miei
r:ensien solo scMose bestemmie
che tentavodi ron pronunciare,
ma uscivaro da solell.
27 febbraio 2009 Ho dctori
lancinanti allo stomaco. (JJasi
non rri fanno respirare. Sono
tornati stamattina rrentre mi
giravtl nel letto senza pace.
Poi, d' imp-owiso, ecco le Vtlci:
Sarruele. sono Maub' Sono
Maub. Devi soffri re! Soffri ! Sputa
sangue! Muori, soffri e an:::ora
soffrt! ll. ltoni delle voci erano
urlati. mi schernivano. 1-b tenuto
il rosarioawinghiatoa mell.
25 novembre 2009 Oggi
sono tornato da don Alfredo
per l'esorcismo. Ho ri messo
una schiuma bianchissima con
bctlicine, insapore. Alla fine ro
provato un grande solli evo
e una pace interiore. Solo allora
ho smesso di provare nausea
e senso di soffocamerto.
Forse l' inizi o della Luce>> .
distrutto da quel l' esper ienza>> racconta a Pmwmma. Imbottito
di fum1aci e ingrassato di 30 chili, non ri uscivo pi ad andare
a scuola e a giocare a calcio. Ma i d isturbi no n sono passati.
l genito ri si sono ri volti aJJ o ra a rlb nino C mtelm i, presidente
de.II'Associazione italiana psicologi e p; ichiatri cattoli ci.
Lo studio dello psichi atra Cantelmi, in via Uvorno a Roma,
Wl passaggio per quanti temono di essere fi niti tra
le braco a del maligno (vedere l' inteiVista in basso). Prima di
celebrare qual siasi rito di liberazio ne, sono gli stessi esorcisti
ufficial i dell e di ocesi italiane a indirizzare a Cantel mi, e ad altri
medici come lui, i fedeli che lamentano di essere posseduti da
Satana. E Camel.mi non rifiuta mai nessuno, anche perch le
nuove: no nn e che regolano gli esorcismi prevedo no che ci sia
<<Uscii distrutto da quella esperienza:
imbottito di farmaci e ingrassato di 30
chili. E i disturbi non erano passatiJJ
volentieri alle sue terapie?
Non serrpre. SP>SSo addet:itare a tm potenza
soprannaturale la respcr5ai:ilit dei disturbi serve
a nrrua;ere i sensi di colpa, rende ri accettabile
la rmlattia. Perci rmtti pazienti preferisalno
ardaredaU'esordsla puttostoche dalb
psichiatra.Mar:erfortuna rmttisacerdoti
asroltaroarche il pareredeimedci e
suggeriscom a q ceste rr>ore cl corrplelare la
terapa psictlatricapnmaclfareunesordsrro.
Ha mai parte<:ipato a qualche esorcismo?
Mai.Crecbche la fgt.ra delmedicoede!
sacerdotedetrnrorirrnnerechiaramente
clstinte,ciascmonelsuoruoh
Qual Il profilo del pazienti che
si rivolgono a lei , convinti di essere
posseduti?
In maggioranza soro donne e (!Rsto legato
sqxattutto ai disttxt:i dell'ansia QueUo me mi
sorprerdeche soooserrpre ri persooe di
tJJona cultura: anche in una societsecolarizzata
che ha rressoda parte la religionec' roslalgia
del sacrochesiesp-irre informeestrerre.
l distiXbi lamentati dagli indemoniati"
sono "'elli dt!lie ptlS5@iioni diaboliche?
Spessosi. Ma misorocapilat i arche pazienti
che larrenlavarosofferenza clff usa, ird..:ifrallle.
non riconcl.Jdbile ad alcuna patologia predsa.
Lei crede nell'esistenza del demonio?
O crecb. Ma ron crecbche il demonio r:er
manifestarsiatbia biscwodeUeforrreclassidle
delle po;sessmcorreleilterdiarm
corrunerrente. Satana trwpo iltell@!nte:
pensoche si in mariera pllsubdlla
nella srrnnia cl potere,disuccessoodipossesso
sul e altre persone. Ma non esciLdoche possano
esserd anme forrre cl possessiori diaixlliche
come (JJelle me leggiarmnella Bibl:ia oche
cisonostatetrarnandatedaUa traclzione.
STORIA DI COPERTINA l IL FENOMENO DELLA POSSESSIONE DIABOLICA
A scuola di liberazione A/Cime immagini del corso
sull'esorcismo e di Preshiera di liberazione, suolw
nel 201 l presso il Pontificio atlmeo Regi11a apostolorum
Cos si caccia il maligno
<do ti esorciZlO. in nome del Dio
vivu, spirito immondissimo.
nemico della fede. awersario
del genere umano. portatore di
morte. padre della menzogna
radice dei mali, seduttore degli
uomini, origine dei dolorl.lo ti
ordino. maledetto serpente. in
m me del Signore nostro Ges
Cristo, di togliere le radici e di
fuggre da questa creatura di
Dio. Comincia cosi la formula
rnpet'ativa jlE'f il grande
esorcismo. prevista dal rituale
stilato nell999dalla
Congregazione per il culto divino
e la disciplina dei sacramenti.
Davanti al presunto posseduto,
resorcista nm mai solo:
awale dell'aiuto di altri
sacerdoti o di laici. e spesso
chiede anche la presenza
dei familiari dell'indemoniato.
l rito si apre con la benediZione
dell'acqua santa. Quindi
resorcista pronuncia la trtania
dei santi e gi a questo punto,
n molti casi. il demonio
comincerebbe a manifestarsi
sfigurando il volto del
posseduto. Si passa p<i alla
recita del salmo 90 (Sotto le
ali divine) e all a lettura
del Vangelo secondo Giovanni.
SWito dopo l'esorcista impone
le mani sulla testa
dell'indemoniato ect'iede a lui
e a tutti i presenti il rinnovo delle
promesse battesimali (Rinunci
a Satana e a tutte le sue ()!Jae?).
Si arriva ca;i al momento
culmi nante: la pronuncia
dell'esorcismo. Due sono
le formlie possibili : quella
deprecatoria e quella
imperativa. Con la prima
l'esort ista chiede l'intercessione
della Vergine Maria.
dell'arcangelo Michele,
degli apostoli Pietro e Paolo
e di tutti i santi affinch liberino
l'i ndemoniato dal maligno.
Con la formula imperativa,
invece. l'esorcista stesso che
comanda a Satana di liberare
la sua vittima. il conclude
con una lode di ringraziamento
a Maria. Spesso. per,
va ripetuto jlE'f mesi prima
che il demonio abbandoni
la sua preda
1"
1
#
1
i
1
3
1
'&iE
11
SuPanorama.lt,
In esclusiva, l filmati
con te interviste all'esorcista
don Al fredo Tocco e a 5arruele,
che racconta la storia
della sua possesslone.
-

una coll aborazione stretta fra psici1i atri ed esorcisti. il medico
raccomanda a Samuele di proseguire le terapie ma non esclude
ci1e le cause dei distwb i possano essere di altra natura. Deciso
a combattere le furze che avvene den<ro di s e non gl i danno
rregua Samuele bussa alla porta del l'esorcista pi fa moso d'Italia:
Gabri ele Amorth. o n facil e avere un inconrro con lui. Ma
il giovane non si d per vi nto e gli scrive una lettera. Dopo tre
giorni padre Amorth gli d appw1lamento a Roma, nella sua
abitazione presso la Basil ica di San Paolo fuori le mura, dove
l'esorcista (oggi ha 85 annied ammalato) riceve gli indemoniati
(vedere l'anteprima del li bro sainocon Paolo Rodari a pagina
36). Il sacerdote non chiede un euro di olfena a chi si ri volge
a lui. Unica condizio ne: la massima riservatezza. L'esordsta
mette la sua stola sulle spalle di Samue.le e immediatament e
Uil bruciore fortissimo, i nsopponabile> peMKie la schiena del
giovane. Padre Amonh non ha dubbi: la medicina non pu fare
nuUa nel caso di Samuele. Satana la sua malattia.
Finalmente, nell'autunno del 2006, and1e una del le psicolo-
ghe dell'quipe del Cen<ro di salute mentale di Carbonia che
ha in curaSamueleaccetta di accompagnarlo da don Alfredo,
l'esorcista. Quanto si manifesta agli occi1i dell a dottoressa
in grado di mettere a dura prova ogni scenico: alla prima
preghiera del rito, Samuele che ha studiato solo fino all a <erza
m ecUa, cominda a gridare in latino e in arama ico. Con violenza
tenta di aggredire il sacerdote. La voce ini conoscibile: sputa,
bes<emmia, ha la bava all a bocca ed scosso da tremiti . Ma da
quel giomo, d ice il giovane, iniziata la mia nuova don
Alfredo mi ha ridato speranza. Non so qua nto ancora dovr
andare da lui pri ma di riusci re a li beranni dalle fmze dent ro
di me ma so che con l' aiuto della preghiera posso farcela.
Samuele ha deciso dj raccontare la sua odissea in un diario,
gelosamente custodito fino a oggi. d i cui Panorama anticipa
qualche brano (vedere il riquadro a pagina 33). Patologia
psichiatri Gl e possessione diabolica non sono in contrasto tra
lo ro, l'una non esclude necessa riameme commenta don
Alfredo. Eaggiunge:t<Da una parte, infatti , il diavolo tende ad
Strumentazlone moderna Malgrado la mareria degli esorcismi
sin piuttosto lonuma dalla modemiu, il corso (ell e si tiene
anmwfmente) si awafe tmclle di computer e di lezioni intemlliue.
approfi ttarsi di chi pi debole anzitutto menta lmente D'altra
pa rte, la possess io ne produce un tale turbamento interiore
che pu anche avere del le conseguenze a li vell o psici1iarrico.
La possessione diabol ica pu avere origine anche dal
rapporto con se<t e sataniche o con operatori del l'occulto.
Sfogli ando il diario di Samucle si scopre che entrato in
contano con a lcuni espone nti di sene sa tan id1e che lo
avevano spinto quasi al suicidio. In Sardegna si assiste a un
vero boom del satan ismo e proprio nel Sulcis lglesiente,
dove si trova Carboni a, le sette usa no le gallerie delle mi -
ni ere abbandonate per celebrare i loro riti. Bisogna stare
molto atten ti avverte don Aldo Bonaiuto, che dal 2002 ha
istitu ito un telefonoanti sette contro i gruppi sett ari eocrulti
(800-228866) presso la Comunit Papa Ciovanni XXIII a
Fabriano, perch <t dietro pratiche apparememen te innocue o
addi ri ttura promosse come benefid1e si cela una complessa
rete d i interessi, talvolta solo economici, altre volte di natura
perversa e maligna, capaci di manipolare le menti e minare
l'integrit delle persone delle famigli e, delle comunit.
Ci d1e pi impressiona vedere: come il fenomeno sempre
pi spesso coinvolga bambini. il caso di Chiara (il nome
di fantas ia), 5 anni. Accompagnata dai genitori e da lla non-
na, una volta al mese bussa alla pona di don Alfredo per un
esorcismo: Dura me il rito la bimba ha reazioni violentissi me
grida con una voce sovrumana, cerca di di struggere tutto ci
che trova a portat a di mano con una forza impensabile per la
sua et, cerca d i fe ri rsi)} racconta don Alfredo. Poi, tenni nate
le preghiere, cade quasi svenuta. Dopo qualche settimana,
per, hiara chi ede di tornare dal sacerdote for.;e perch
f(Non so quanto ancora dovr andare
da lui, prima di liberarmi. Ma so che con
l'aiuto della preghiera posso farcela;;

Pm
11eggentr-
lei stessa awerte che dopo l'esorcismo si sente pi serena,
liberata dal peso che l' opprime nota don Alfredo
Ma perch il diavolo dovrebbe impadronimi di 011a bambina
di 5 an ni? Perch tutto il resto della famigl ia soffre con lei
risponde don Al fredo e per la stessa ragione spesso prende di
mira anche il capofamiglia. il caso di Davide, un impren-
ditore che si trasferito dalla Liguri a in Sardegna. successo
quando gli affari sono andati in cri si e Davide si ri volto all'e-
sorcista: Spe;so l'invidia il mezzo con cui il diavolo penetra
pi faci lmente nell e fa migli e> spiega il sacerdote. Cosi don
Alfredo va a casa dell'i mprenditore e menrre recita le preghiere
di liberazione l' uomo si u-asfom1a sotto gli occi1i atteni ti dei
figli : vomi ta, impreca, cerca di colpire l'esorcista.
Sono tant anche ledonneci1e i recano dall'esorcista: il 65
pe.r cento del totale in Italia, dicono i dati. ada, violentata
da bambina, dopo anni di sofferenze ha rrovato una via di
Hberazione frequentando i gruppi caris mati ci a Roma, in
panicolare quel li presieduti da un altro fa moso esorcista, Fran-
cesco llamonte, francescano. Al posto dei ri ti individuali, come
quel li celebrati da padreAmonh o da don Alfredo, i carismatici
preferi scono le celebrazioni di gruppo con canti e preghiere,
nel corno dell e quali lo Spirito San<o ci1e scende sui presenti
scaccia i demoni. A Roma i carismatici si ritrovano anche in u na
chiesa nel cuore del ghetto: Sant'Angelo in Pescheria. Sen1pre
nel la capitale sono a<tivi come esorcisti i padri passionis<i all a
Sa! la Santa, di fronte all a basi li ca di San Giovanni in l.aterano,
e i cappucci ni nella chiesa dell 'Immacolata di via Veneto, dove
riceve padre Carmine De Fi li ppis. Ma dopo la mone di padre
Giancarl o Gramolazzo, presiden<e dell'Associazione interna-
zionale degli esorcist i, e con la malauia di padreAmonh, anche
la ci tt del Papa si trova a cono di esorcisti .
Per porre rimedio a questa carenza il Pontificio ateneo Regi na
apostolorum, l'universit ci1e fa capo ai Legionari di ri sto,
ogni anno organizza un corso intemazionale sull'esorcismo
e la pregh iera di liberazione. Una sorta d i mas1er per fom1are
le nuove generazioni di sacerdoti (<scaccia diavoli .
STORIA DI COPERTINA l IL FENO MENO DELLA POSSESSIONE DIABOLICA
SATANA IN VATICANO
Gli indemoniati salvati da Benedetto XVI e da Giovanni Paolo Il.
di Gabriele Amorth e Paolo Rodari
Mille storie di ordinariLl possessione
e due esorcismi davwro straordinari:
Panorama anticipa w1 brano di L'ul
timo esorcista> (Edizioni 266
{Xlgine, 16,50euro), dovesi descrivano
w1 rito eseguito dn ]oseph Ratzinger, nel
1111lggio 2009. e uno di Karol Wojl)la.
Scritto da padre Gabriele Amorth e
Paolo Rodari, il libro esce il 7 feb/;raio .
F
a caldo in piazza San Pietro. La
primavera : oramai inoltrata.
Il so le picchi a sull a pi azza
doVI? u na fo ll a di fedeli aspetta
il Papa. mercoled'J, il giorno dell'u-
dienza generale. l fedeli sono arrivati
da tutto il mondo. Dal fondo dell a
piazza entra un gruppetto di quattro persone. Due donne e
due giovani uomini . Le donne sono due mi e: assistent i. Mi
aiutano durante: gli esordsmi, pregano per me e per i posse-
duti e assist ono per quanto loro possibile i posseduti nel
loro lungo e diffi cile percors o di liberazione. l due giovani
uomini sono due possedut i. Nessuno lo sa. Lo sanno soltarrto
loro e le due donne che li scortano.
Quel mercoled le d on ne decidono di port are i due
all 'udienza del Papa perch pensano che potrebbero trame
giovament o. Non : un mistero che molti gest i e pa role: del
Papa facciano imbestiali re Satana. Non : un mistero che
anche la sola presenza del Papa inquieti e in qualche modo
aiuti i posseduti nell a loro battaglia contro colui che li pos-
siede. l quattro si avvicinano verso le transenne in prossimit
del palco da dove Benedetto XVI di fi a poco chi amat o a
parlare. le guardie svizzere li fermano. Non hanno i biglietti
per prosegui re oltre. Le: due donne insistono. importante
per loro riuscire a portare i due posseduti il pi possibile
vicino al Papa. Le guardie svizzere no n ammenono deroghe
e intimano loro di allontanarsi. Cos una dell e due donne
fa finta di sentirsi male. La sceneggiata ottiene u n ri sultato.
l quattro vengono fatti accomo da re
olt re le transenne; nei post i ri servat i
a i disabili . Avet e visto, Giova nni e
Ma rco?)) chiedono le due d onne ai
due possedut i. Ce l'abbiamo funa. Tra
poco a.rriver. il Papa e noi siamo qui
vicini a lui. l due n on parlano. Sono
stranamente sil enziosi. come se co-
loro che li possiedono (si t rana di due
demoni diversi ) stiano cominciando a
capire chi di l a poco arriver in piazza.
Suonano le IO. Dall' arco delle cam-
pane, il portone a fi anco del la basilica
vaticana, esce u na jeep bianca. Sopra
tre uomini. Un il Papa in
piedi e, sedut o a l suo fianco, il suo
segtetario particolare monsgnor Georg
c answei n. Le due donne si girano verso
Giovanni e Marco. Ist inti va men te li
sorreggono con le b raccia. l due,. infatti, iniziano ad avere
oomport amenti strani. Giovanni trema e ba ne i denti . Le due
donne capiscon o che qualcuno sta cominciando ad agire nel
corpo di Giovanni e di Marco. Qualcuno che col passa re dci
minu ti si mostra sempre pi agitato. Giovanni, ma ntieni il
controllo d t e stesso dice una del le due do nne. Non farti
sopraffare. Reagisci . Mant ieni il cont roll o.
L
alt ra donna d ice: le: . stesse parole a Marco. Giovanni
no n semb ra ascoltare le paro le dell a d onna. Salvo,
d' improvviso, girarsi e dirl e con voce lenta e che sembra
venire da non si sa qual e mondo: lo non sono Gio-
vanni . La donna non dice pi nulla. Sa che con il diavolo
solo un esorcista pu parlare. Se Ici lo fucessesarebbe molto
ri schioso. Cos rimane in silenzio e si limita a sostenere il
corpo di Giovanni, ora completamente in mano al demonio.
La jeep gira per tutta la piazza. l due posseduti si pi egano
per terra. Battono la testa per terra. Le guardie svizzere. li os-
seJvano ma non inte1v ngono. Sono forse abiruate a scene
dd genere? Forse s1. Forse altre volt e ha nno assistito alle
reazioni dei possedut i inna nzi al Papa. La jeep compi e u n
lungo percorso. Po i arri va in ci ma all a piazza, a pochi metri
dal portone del la bas il ica vatia ma.
Il Papa scende dall 'auto e saluta le persone poste nell e pri -
me file Giovanni e Marco, insieme. iniziano a ululare. Sdraiati
per terra ululano. Ululano ronissimo. Sa ntit, sa ntit , siamo
qui ! urla al Papa una dell e due donne cerca ndo d i attirare
la sua attenzione. Benedetto XVI si gira ma non si awicina.
Vede le due donne e vede i due giova n i uo mini per terra che
url ano, sbavano, tremano, danno in escandescenze. Vede lo
sguardo d'od io dei due uomini. Uno sguardo diretto contro
di lui. Il Papa non s i scompone. Guarda da lo ntano. Al7..a
un braccio e bened ice i quattro. Per i due posseduti una
scossa furente. Una frustata assestata su tutto il corpo. Ta nto
che cadono 3 metri indietro, sbattuti per terra. Adesso no n
url ano pi. Ma pi angono, pia ngono, piangono. Gemono
per tutta l'udienza. Quando poi il Papa se ne va, ri entra no
in se stessi. Tornano se stessi. E non ricordano nulla. ( ... )
l
rol sa che fece d iversi esordsmi in Vaticano.
Una prima volta il 27 marzo 1982. t: all ora Vl?Scovo di
po leto, Onorino Alberti, gl i porta una giovane donna,
rancesca Fabrizi, che al vederl o si mette a gr ida re, a
rotolarsi per terra, incurante d1e il Papa intimi pi volte al
diavolo di uscire da Ici . Si quieta di colpo solo quando Gio-
vanni Paolo Il le dice: Domani dir messa pe.r te. Quald1e
anno dopo la donna torna da.l Papa col marito, tranqui lla,
feli ce, in attesa di un bambino. Non avevo mai visto una
cosa simi le confida il Papa a l suo prefetto di casa, il cardinale
Jacques Martin. vera scena biblica. Un altro testi m o ne,
che conferma l' accaduto, padre Bald i no, parroco della chiesa
di Santa Assunta diCesi. L' indemo niata ha 22 an ni d ice. f(
un caso disperato e diffdlissimo. Qua ndo subisce l' esorcismo
del Pontefice si pia m. Oggi Francesca fel ice. Si sposata, no n
vive pi a Ce; i. Ha due belli ss imi bambini .
Ma l' esorcismo pi duro fatto da Wojtyla credo sia stato
quello su Sabrina. una giovane donna d1e no n risiede nel
Lazio. Viene tutti i mercoled a Roma per farsi esorcizzare
da me. Un mercoled decide di andare in piazza Sa n Pietro
e partecipare al l'udienza del r apa. Quando Giovanni Paolo
Il arri va in piazza, lei inizia a urlare. Devono tenerl a in 10.
Vuole scaraventarsi addosso al Papa. il suo viso pieno di
((Vattene tu, prete! Mi sono ribellato
a Dio perch sono il pi forte. E voi
dovete tutti adorarmi proprio perch
sono il pi forte. lo sono il Signore>>
odio. Sbava. Bestemmi a. Il corpo freme. una belva pronta
all' assa lto. L' ud ienza fini sce e coloro che accompagnano
Sabrina sono sfin iti . Il Papa durante l'udienza nota questa
donna. Sente le sue ur la. Cos s'i nfom1a su d1 i s ia e dice
al suo segretari o don Stanislaw Dziwisz di port.argliela. la
macchina del Papa ri entra dall 'arco dell e campane e si ferma
jX)CO avanti, a f anco del\a basilica dove i redeli non possono
vedere n avvicinarsi. Sabrina viene trasci nata n. in trance.
Gli occh i sono due orbite bianche. Sbava e piega la testa
all'i nd iet ro. Appena viene portata vicino al Papa inizia a
urlare e a tremare. o, no, !ascia mi stare. Lasci ami stare
urla. Il Papa le fa un esorcismo sul posto. La benedice pi
volte. E poi la lascia andare.
el pomeriggio Sabrina viene porta ta da me. Capisco
subito che ancora posseduta. La sua, infatti , una posses-
sione profondi ssima. Radicata. Iniz io l'esorcismo. Sabrina
particola nneme agitata. 1 on deve essere stato faci le per
il demon io affrontare il Papa. Infatti capisco subit o che
furent e. Vuole d imostrare di comandare ancora. Inizio
le preghiere e di co: <Nattene, spirito immo ndo. Vattene>>.
Vattene tu, prete>} mi risponde. Perch sei in questa don-
na? Perch ti sei ribell ato a Dio e sei di venuto un dannato?
Perch? Rispondi nel no me di Cristo! . Mi sono ribell ato
pe:rd1 sono il pi fo rte. Dovete tutti adora rmi propri o
perch sono il pi fotte. lo sono il Signore.
I
l d.i alogo continua con un botta e ri sjX)Sta durissimo. Il
d iavolo infuriato per l'in contro con il Papa ma nel lo
stesso tempo si sente rorte perch l' esordsmo di Giovanni
Paolo Il no n riuscito a sconfi ggerlo. Si sente forte e
vuole d imostranni di essere tale. Sabrina si alza dall a sedia
dove l'ho accomodata. Si dirige verso di me. Mi supera di
lato senza guardanni. Va di ri tta verso la parete di etro me. E
o ri zzontalmente:, come fosse la cosa pi naturale d i questo
mondo, s i mette a cammina re: sul muro in direzio ne del
soffitto. Cammina contro ogni legge: d i gravit. una cosa
nat urale per lei. E poi scende come se null a fosse. Resto senza
parole. Fin isco l'esorci smo. Sabrina no n ancora libera.
Le ch iedo: .cSabri na, cosa ri cordi dell a giornata di oggi?.
Niente mi risponde. Non ricordo asso! uta mente ni ente.
ab rina torna da me per tanti anni ancora. Tanto tempo
ci vorr per libera rl a completamente. Ma sono convinto
che, in qualche modo, l'esorcismo fatto le da Woityla abbia
lasciato un segno in lei. Nel corso del suo lungo pontifi cato
Giovann i Paolo Il ha lottato di verne volte contro Satana.
E la sua battaglia continua anche oggi che morto. ln fatli
Giova nn i Paolo Il presente a ncora oggi d urante molti
esorcismi. Facc io un esempio. Una volta una posseduta
n1i ha deuo: Ment re mi esorcizzavi ho visto di f a nco a te
Giova nn i Paolo Il. Tu non te ne sei accort o, ma mi s tava
esorci zza ndo assieme a te.