Sei sulla pagina 1di 5

Infezioni dell' Apparato CardioCircolatorio

Malattia infettiva = VxD RxS

Prof Romano

V: Sta per fattore di virulenza, questi fattori possono essere legati alla struttura cellulare, alla struttura batterica, possono essere legati a prodotti elaborati dal batterio quali per esempio le tossine batteriche. Quindi, maggiori sono i fattori di virulenza, maggiore sar la possibilit che l'infezione divenga mallattia. La malattia infettiva sar anche direttamente proporzionale a D. D: Dose Infettante (carica microbica), pi alta la carica microbica maggiore sar la possibilit che l'infezione divenga malattia, altrimenti se la carica bassa, l'ospite pu sbarazzarsene tramite la risposta immunitaria specifica e aspecifica. La malattia infettiva sar inversamente proporzionale a R e S: R: Resistenza dell'ospite Vanno considerate anche li Vie di ingresso del M.O. Nell'ospite. Il Danno che il MO esercita pu essere Diretto o Indiretto. Il danno DIRETTO causato dalle strutture proprie del MO come LPS o da sue secrezioni come Esotossie o enzimi. Il danno Indiretto dovuto alla reazione infiammatoria dell'ospite dovuta alla citochine oppure a fenomeni di apoptosi (come nella TBC o nella Chlmaidia), o ancora dall'attivazione del complemento (come fa LPS tramite la via alternativa). Il danno inoltre anche su base Immunologica, si possono infatti formare immunocomplessi, o possiamo avere degli anticorpi che danno reazioni crociate con Antigeni self (ex: la malattia Reumatica dovuta alla formazione di Ig contro lo streptococco che cross-reagiscono con le valvole cardiache). Inoltre c' la risposta ai cosidetti Superantigeni (Differentemente dagli altri antigeni, i superantigeni sono riconosciuti dai linfociti T senza essere processati in peptidi ed esposti con le MHC-II. In grado di stimolare direttamente una risposta massiccia ed eccessiva da parte del sistema immunitario. Come la tossina-1 della sindrome da shock tossico (TSST-1) prodotta dallo Stafilococco o come laesotossina pirogena prodotta da Streptococcus pyogenes.) Si crea un circolo vizioso in cui il microbo causa l'infiammazione e questa, danneggiando i tessuti, favorisce a sua volta l'attecchimento dell'infezione. La diagnosi microbiologica di Laboratorio pu essere di due tipi 1. DIRETTA: Dimostra nel materiale patogeno prelevato, la presenza dell'agente infettivo o dei suoi costituenti come antigeni, acidi nucleici, tossine o suoi prodotti metabolici. 2. INDIRETTA: Dimostrazione nel paziente di una risposta immunitaria contro l'agente infettante. L'indagine Diretta consente inoltre di fare l'Antibiogramma. Nell'indagine Indiretta ritroveremo quindi o i segni di una risposta umorale, cio gli Anticorpi (MO extracellulari) o una risposta cellulo-mediata (MO intracellulari).

Testa Diagnostici Diretti: -Microscopia Ottica -Microscopia Fluorescenza -Microscopia Elettronica -Indagini Colturali Test Diagnostici Indiretti: -Ricerca antigeni -Ricerca Anticorpi -Saggi Molecolari Per l'esame Batterioscopico si prelevano sempre due Campioni, uno per l'osservazione diretta (il campione prelevato, colorato o meno [a fresco] viene steso su un vetrino) e uno per l'esame colturale su cui poi si esegue l'antibiogramma per trovare l'antibiotico efficace e la sua MIC (concentrazione minima inibente). [Gli antibiotici vanno somministrati alle giuste dosi per il tempo necessario per evitare che l'infezione cronicizzi, come nel caso della brucellosi]. L'esame a fresco utile per la diagnosi di protozoi i quali non crescono in coltura ma sono osservabili a microscopio. L'indagine diretta richiede che il pz non abbia assunto antibiotici prima del prelievo, inoltre ci vogliono almeno 48 ore per comunicare il referto (bah). Nel caso della TBC il batterio cresce molto lentamente a causa dei rivestimenti che ne ritardano gli scambi di materiale con l'esterno, quindi la coltura non pronta prima di 40 giorni, per ovviare a questo ritardo si usano allora tecniche di biologia molecolare come la Reazione di amplificazione genica. Inoltre possiamo eseguire il Test (Indiretto) di reazione alla Tubercolina che evidenzia la presenza di una risposta cellulo-mediata.

In base al tipo di MO facciamo diagnosi batteriologica, virologica, micologica, parasitologica, ma la procedura la stessa: -Microscopia del campione prelevato -Ricerca di Antigeni, anticorpi nel campione -Esame colturale, tipizzazione e antibiogramma.

Infezioni dell'apparato Cardiocircolatorio


Le infezioni colpiscono cuore arterie e vene. Batteri: -Brucella, determina una brucellosi, infezione delle cellule reticolo-istiocitarie (infezione del sangue) -Streptococcus Pyogenes Virus: -Citomegalovirus Protozoi: -Malaria. Trasmessa da una zanzara, coinvole quasi tutti i distretti del sistema reticolo istiocitario. Ma come fa il MO a raggiungere il circolo? -Ferite cutanee: accidentali o chirurgiche che intaccano gli epiteli di rivestimento -Lesioni Mucose: Accidentali o chirurgiche, in seguito a pratiche di igiene orale ecc... -Morsi di Animali (o uomini, mmmmmmmmmmmh) -Tramite iniezioni di farmaci, droghe, o anche tatuaggi -Trasfusioni -Cateterismi intravascolari -Propagazione di processi infettivi

Batteriemie
Presenza di batteri nel torrente circolatorio che pu essere: -TRANSITORIA: Dura 5-10 minuti al massimo un'ora, tende alla risoluzione spontanea. Nelle estrazioni dentarie, cos come nelle manovre endoscopiche un effetto collaterale comune tanto che i soggetti a rischio (Immunodepressi o a rischio Endocardite [ripetitela stupido cafone]) devono sempre fare una profilassi antibiotica. -INTERMITTENTE: Batteriemia transitoria che si ripete a intervalli di tempo ravvicinati (Ascessi intraaddominali non drenati o per infezioni locali o sistemiche) La Risoluzione delle batteriemie si ha normalmente grazie alla difesa naturale dell'ospite che comprende: Risposta Umorale, Cellulo-mediata e Flogosi (il primo momento della infiammazione protettivo per l'ospite in quanto richiama in sito cellule deputate alla difesa dell'organismo). Viremia e Fungiemia quando nel sangue troviamo virus o miceti. La SETTICEMIA si ha quando la batteriemia non si risolve e arriva a coinvolgere tutto il sistema vascolare (e organi vari dico io NdJ). Pu essere continua o intermittente. Costante e massiccia presenza in circolo di batteri e dei loro prodotti tossici in seguito a: -un processo infettivo sostenuto da batteri con particolari caratteri di virulenza (streptococchi e stafilococchi) -ridotta capacit difensiva dellospite La setticemia pu essere Continua o intermittente: -CONTINUA: Endocardite infettiva e Tromboflebite suppurativa -Intermittente: ad esempio quando c' un'infezione localizzata alla vescica (cistite) che pu risalire e dare una pielonefrite e invadere da qui il torrente circolatorio. La setticemia evolve poi in SEPSI.

SEPSI
indica una malattia sistemica causata dalla contemporanea presenza di SIRS (Systemic Inflammatory Response Syndrome) e infezione, presunta o documentata.

C' un coinvolgimento totale dell'organismo. Il pz pu morire a seguito dello Shock Settico. L'insorgenza della Sepsi dovuta alla capacit del MO di resistera le difese dell'ospite (e all'incapacit dell'organismo di rimuovere il germe). La causa pi comune di Sepsi sono i Batteri Gram (-) a causa del LPS che attiva sia il complemento attraverso la via alternativa che il sistema della coagulazione. Possono dare problemi di questo tipo pure -Gram (+): Stafilococchi e Streptococchi -Miceti: Candida Albicans -Protozoi: Tripanosoma -Virus: Adenovirus Quadro Clinico della Sepsi che va incontro a Shock Tossico: Alterazione della TEMPERATURA corporea sia in senso di IPER- che ipotermia Aumento della FREQUENZA CARDIACA Aumento della FREQUENZA RESPIRATORIA Questi segni permettono di riconoscere la Sepsi e Tenerla sotto controllo prima che diventi Shock Tossico, andando a cercare il MO responsabile tramite esame colturale su cui poi facciamo l'antibiogramma. Lo shock Settico porta a morte il Pz per collasso cardiocircolatorio. Il sistema cardiocircolatorio viene coinvolto dando Tromboflebite Settica, letali se sono interessati i vasi cerebrali, ma possono interessare pure le vene ovariche, le vene pelviche, o possono essere superficiali a seguito di infezioni cutanee che sono le pi comuni. Diagnosi di Infezione del sistema cardiocircolatorio si ottiene grazie all'emocoltura. -Prelievo -Aggiunta di Anticoagulante -Messa il coltura. -Antibiogramma. Rapporto tra Infezione ed gli endoteli. Pare esserci un rapporto tra l'aterosclerosi e alcuni MO, (Herpes, CMV e Adenovirus coinvolti nel danno cardiaco e nell'infarto; Helicobacter Pylori e Chlamidia Pneumoniae agenti responsabili della formazione della placca) La Chlamidia stata ritrovata nella placca ma non si conosce il ruolo, certamente la placca da stabile diventa instabile ma non si sa se la clamidia a rendere instabile la placca oppure sia questa a favorire la moltiplicazione della clamidia che poi accelera il processo infiammatorio attivando il complemento, e causando il rilascio di citochine che rendono instabile la placca. Insomma, la clamidia coinvolta nel processo di formazione della placca e aggrava il processo infiammatorio della placca stessa che da stabile diventa instabile. PERO' non sempre stato visto un'alterazione del processo di aterosclerosi in seguito alla somministrazione di antibiotici contro la clamidia, probabilmente il MO interviene accelerando il processo infiammatorio in quanto attiva tutti i sistemi che possono portare alla formazione di un trombo o di un embolo.

Circa il 60% della popolazione ha la clamidia, se a questo aggiungiamo alterazione del metabolismo lipidico, ecco che abbiamo la Placca. Ricapitolando, la Clamidia coinvolta nelle patologie di vari apparati: -Respiratorio -Cardiovascolare -Neurologiche -Degenerative