Sei sulla pagina 1di 27

ATTO I 01 Ouverture - Lotta in cielo : solo musica 02 Notte (Aria di Dante) Dante Nel mezzo del cammin di nostra

vita mi ritrovai per una selva oscura ch la diritta via era smarrita Ahi quanto a dir qual era cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinnova la paura Notte che dilaghi dentro me notte che oscuri la mia vita notte che avvolgi la mia mente in un cammino senza strade Chiuso in un abisso senza uscita in un abbraccio gelido in questa angoscia io mi perdo in una selva tra le tenebre Cerco una speranza che m'illumini cerco una strada oltre il buio mentre mi perdo in questa notte mentre smarrito cerco l'alba e grido al cielo, grido il dolore di ogni uomo la vita che dolore dentro me Tenebrosa selva che mi stringi in un abbraccio senza amore lascia che veda un po' di cielo al di l di queste tenebre Cerco una speranza che m'illumini cerco una strada oltre il buio mentre mi perdo in questa notte mentre smarrito cerco l'alba e grido al cielo, grido il dolore di ogni uomo la vita che dolore dentro me

03 Beatrice sulla montagna Beatrice

Amore L amor che move il sole E l altre stelle Dante Amor che tutto movi Mi sei apparso un giorno Ma non mi mossi Perso nei miei pensieri Non conoscevo La tua luce Tu sei una gemma Nella roccia Di una montagna Che non so salire Cinta di mostri Che non so sfidare Amore

04 Le Tre Fiere: solo musica 05 Apparizione di Virgilio Virgilio Dici di cercare l Amore E ora torni indietro? Dante Miserere di me Qual che tu sii, od ombra od omo certo Virgilio Non sono pi uomo Lo sono stato prima di te Dante Chi sei? Virgilio Vissi per la poesia Unica compagna della mia vita Dante Virgilio! Il mio maestro!

Sei qui... Virgilio Io ero tra color che son sospesi E donna mi chiam beata e bella E disse Io son Beatrice che ti faccio andare Vengo dal luogo dove tornar disio Amor mi mosse, che mi fa parlare Dante Lei che ho visto in cima alla montagna... Virgilio S, l che ti aspetta Dante Ma questa selva e questa notte mi imprigionano Ed io non so affrontare le sue belve Che speranza mi resta? Virgilio A te convien tener altro viaggio Ove udrai le disperate strida Vedrai gli antichi spiriti dolenti E poi vedrai color che son contenti nel foco Perch speran di venire alle beate genti A le quai poi se tu vorrai salire Anima fia a ci pi di me degna Con lei ti lascer nel mio partire Dante Attraverseremo il regno della morte Fino a raggiungere l Amore

06 "Per me si va nella citt dolente" Coro Per me si va nella citt dolente Per me si va nell eterno dolore Per me si tra la perduta gente Giustizia mosse il mio alto fattore: tacetemi la divina spodestate, la somma sapienza e l primo amore.

Dinanzi a me non fuor cose create Se non etterne, e io etterno duro. Lasciate ogne speranza, voi ch intrate

O7 Davanti alla porta dell'inferno Dante Sono parole difficili... Virgilio Capirai il loro senso dopo che ne avremmo passato la soglia.. Dante No!Non sono ancora pronto! Virgilio E un viaggio terribile, ma conduce alla libert! Non rimanere prigioniero della paura... Dante La porta dice che chi passa non ha pi speranza! Virgilio Ma tu sei vivo... Dante No, sono morto dentro... Virgilio Allora il suo Amore la tua speranza!

08 Le anime davanti alla porta: solo musica

09 "Guai a voi" Caronte Guai a voi, anime prave... Guai a voi, gente perduta... Non isperate mai veder lo cielo I vegno per menarvi a l altra riva Ne le tenebre etterne, in caldo e n gelo

Poveri voi ricchi Che non avete pianto Vendeste il cuore per oro falso Cercando ci che non sazia Ciechi che non vedete Chi tende la sua mano Chi disperato chiede a voi Un segno di speranza Gente perduta, senza piet La vostra vita senza l amore Ora la morte viene per voi Il regno delle tenebre Virgilio Caron dimonio, occhi di bragia Loro accennando, tutte le accoglie Batte col remo qualunque s adagia Caronte Voi che ridete sempre Indifferenti al mondo Cercando solo felicit Avete perso tutto Gente perduta, senza piet La vostra vita senza l amore Ora la morte viene per voi Il regno delle tenebre Guai a voi! Guai a voi!

10 Dialogo con Caronte Caronte E tu che sei cost, anima viva, prtiti da cotesti che son morti. Per altra via, per altri porti verrai a piaggia, non qui per passare: pi lieve legno convien che ti porti Virgilio Caron, non ti crucciare:

vuolsi cos col dove si puote ci che si vuole, e pi non dimandare. Coro Dinanzi a me non fuor cose create Se non etterne, e io etterno duro. Lasciate ogne speranza, voi ch intrate.

11 La Tempesta infernale Dante Chi sono costoro trascinati dal vento? Virgilio Coloro che travolti dalla passion, sono come vento che non riposa mai Dante Vorrei parlare con alcuni di loro Virgilio La loro parola ti turber Dante "O anime affannate, venite a noi parlar, s'altri nol niega!!"

12 Aria di Francesca Francesca Se fosse amico il re de l universo, noi pregheremmo lui de la tua pace, poich hai piet del nostro mal perverso. Di quel che udire parlar vi piace, noi udiremo e parleremo a voi mentre che l vento, come fa, si tace. Io son Francesca e lui Paolo, la passion condusse noi ad una morte. Amor, ch al cor gentil ratto s apprende e che vince ogni forza del cuore. Amor prese costui nella bella persona che mi fu tolta; e l modo ancor m offende.

Amor, ch a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer s forte che, come vedi, ancor ancor non m abbandona. Noi leggevamo per diletto di Lancillotto e di Ginevra la passione. Qui la lettura ci sospinse ma fu un solo punto quello che ci vinse. Quando leggemmo il disiato riso esser baciato la bocca mi baci tutto tremante. Quel giorno pi non vi leggemmo avante. Amore condusse noi ad una morte: Caina attende chi vita ci spense Dante e Francesca Amor, ch a nullo amato amar perdona Amor. Amore.

13 Sullo Stige Dante Dove siamo? Virgilio All Inferno! Dante Quando vedr la donna che amo? Virgilio Il nostro viaggio appena cominciato Dante Cos ? Virgilio E la citt del Diavolo, la fogna dove finisce tutto il male del mondo.

14 La citt di Dite (da completare) Dante Amico mio, mia sola guida nel buio della vita

non si pu restare soli... Diavoli Qui non si passa! Tu sei un uomo vivo! Questa strada non la tua! Va via [o ti prenderemo la vita] Va via [o rimani qui per sempre]!! Virgilio Come osate opporvi al volere di Dio!

15 Le Furie Virgilio Le figlie della notte Aletto Aletto dal triste pianto Tesifone Tesifone che si lacera il petto Megera Megera dal sinistro canto Aletto Tesifone e Megera Stai lontano Vattene Demoni Vattene Aletto Tesifone e Megera Uomo vivo sulla strada dei monti Demoni Sulla strada dei morti Aletto Una visione ti toglier la vista Tesifone Un grido muto ti toglier l udito

Megera Una sorpresa ti lascer di sasso Aletto Tesifone Megera e i demoni Medusa Medusa Medusa Medusa Medusa Medusa Virgilio Volgiti indietro e tien lo viso chiuso!

16 Apertura delle mura Beatrice Non aver paura Continua solo ad avere fede

17 La foresta dei suicidi Dante E' un luogo desolato e terribile Virgilio Spesso l'uomo cammina in mezzo al dolore senza vederlo Dante Chi sono? Virgilio Qui sono coloro che usarono violenza a loro stessi, gettando via con disprezzo il dono pi grande

18 Aria di Pier Virgilio Spezza uno di quei rami Pier Perch mi torturi? Perch mi spezzi? Dante Perdonami, chi sei? Pier

Io sono Pietro ministro dell'Imperatore Federico, che servii fedelmente fino alla morte. Io son colui che tenni ambo le chiavi del cuor di Federigo, e che le volsi, serrando e diserrando, s soavi, che dal secreto suo quasi ogn'uom vi tolsi; l'invidia, la puttana che non toglie mai gli occhi dalla casa dei potenti, infiamm contro di me gli animi di tutti finch l'unico Signore che amavo credette che fossi un traditore. L'animo mio, per disdegnoso gusto, credendo col morir fuggir disdegno, ingiusto fece me contra me giusto. L'invidia mi priv del mio dolore finch il mio Signore che amavo mi cacci ed io non fui pi nulla!

19 Malebranche Dante Perch Dio punisce i dannati cos Virgilio Non Dio, ma la loro volont li incatena Anime senza pentimento Dante Provo piet per loro Virgilio Abbi piet per te stesso Dante Ci siamo persi Virgilio Saliamo su quel crinale

20 Fiammelle nelle tenebre Dante

Sono anime, non vero? Virgilio In quelle fiamme sono coloro che hanno ingannato causando la morte di tanti innocenti Dante Posso parlare a quella fiamma? Virgilio La riconoscerai Ulisse che distrusse Troia con l inganno

21 Aria di Ulisse Ulisse N dolcezza di figlio n la piet del vecchio padre n l amore di Penelope vincer poteron dentro di me l ardore ch i ebbi a divenir del mondo esperto ma misi me per l alto mare aperto sol con un legno e con i miei compagni. Eravamo vecchi e stanchi Quando venimmo alla foce dove Ercole segn li suoi riguardi acci che l uom pi oltre non si metta. E dissi: O frati che per centomila perigli siete giunti all occidente non vogliate negar l'esperienza, di retro al sol, del mondo senza gente. Considerate la vostra semenza: fatti non foste per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza per seguir virtute e conoscenza . I miei compagni fec'io s acuti, che appena li avrei trattenuti; e volta la nostra poppa nel mattino, dei remi facemmo ali al folle volo. Dei remi facemmo ali al folle volo. Dei remi facemmo ali al folle volo. Quando n'apparve una montagna bruna

ci rallegrammo, e tosto torn in pianto, ch de la nova terra un turbine nacque, Tre volte il f girar con tutte l'acque; a la quarta levar la poppa in suso e la prora tre volte in gi com'altrui piacque, infin che il mar fu sovra noi richiuso.

22 Nel Cocito Virgilio Lucifero vicino vedi il freddo che emana Dante Non possono muoversi Virgilio Li incatena un odio senza fine Dante Perch tanto odio? Perch non vuoi parlare? Virgilio Sei sicuro di voler ascoltare? Queste anime portano cose orribili nella memoria e nel cuore Dante Se torner nel mondo ti prometto che racconter la tua storia

23 "Io fui il Conte Ugolino" Ugolino Io fui il Conte Ugolino e questi l'Arcivescovo Ruggeri. Tu vuoi ch'io rinnovelli disperato dolor che il cor mi preme. Per colpa di costui fui preso e rinchiuso coi miei figli innocenti. Dopo una notte di sogni mostruosi v'udii inchiodare la porta della torre. Il mio cuore divenne di pietra.

Senza parlare guardai i loro volti vidi in loro me stesso e non piansi, pel dolor le mani mi morsi e quei figli mi dissero: Padre, assai ci fia men doglia se tu mangi di noi. Tu ne vestisti queste misere carni e tu ne spoglia. Ahi dura terra, perch non t'apristi? Vid'io cascarli tre ad uno ad uno ond'io mi diedi gi cieco a brancolar sovra ciascuno e due d li chiamai poi ch fur morti. Poscia pi che il dolor pot il digiuno.

24 Apparizione di Lucifero Dante Come potremo uscire di qui? Virgilio Tieniti forte Dante Dove siamo? Virgilio Al centro del mondo Dante Cerco una speranza che m illumini cerco la luce sopra me in questo viaggio nell abisso in questa fuga tra le tenebre Cerco la luce che si nasconde oltre la vita le ali per la mia libert

25 "A Riveder le Stelle" Beatrice Amore

Amor che move il sole e l altre stelle Dante Amore L amore Francesca Amor che a nullo amato amar perdona Condusse noi ad una morte Pier L amor del mio signore Mi fece ingiusto contro me giusto Ulisse L amor per virtute e conoscenza Mi spinse ad inseguire il sole Ugolino L amore di padre straziato Odio eterno del mio nemico Dante Amore L amore cerco che sciolga le mie catene Perch io possa salire Salire al cielo Virgilio Amor ci libera Verso un cielo nuovo Dante Amor ci libera verso il cielo Tutti Per riveder le stelle

ATTO II

01 Sulla spiaggia del Purgatorio Dante Lei dov ?

Virgilio qui, vicina In cima al monte della libert Dante Come faremo a salire? Virgilio Dovremo chiedere Guarda verso il mare Dante Vedo la luce di una stella che si avvicina Virgilio Inginocchiati

02 "In Exitu Israel" Coro In exitu Israel de Aegypto, domus Iacob de populo barbaro. Mare vidit et fugit: Iordanis conversus est retrorsum. Montes exultaverunt ut arietes: et colles sicut agni ovium. Dante Diteci come si sale verso il monte? Pia de' Tolomei Non lo sapete? non siete di qui? Dante Siamo venuti da un'altra strada...

03 L'ombra di Dante Pia de' Tolomei Sorelle, fratelli guardate la sua ombra. Quest'uomo vivo! Anime E' vivo, e' vivo, e' vivo. E' vivo, e' vivo!

Pia de' Tolomei Tornerai nel mondo? Dante S, con la speranza di tornare un giorno qu su questa riva Pia de' Tolomei Porta con te il mio ricordo: io son Pia. Buonconte Io sono Buonconte, ricordati di me Lamberti Io son Lamberti prega per me. Anime Ricordati, ricordati Ricordati, ricordati di me Prega, prega per noi.

04 "Ricordati di me" Pia Quando sarai tornato al mondo e riposato dalla lunga via ricordati di me che son la Pia che son la Pia. Ricordati di me ricordati di me. Quando tu sarai tornato al dolce mondo Siena mi f disfecemi Maremma salsi colui che 'nnanellata pria disposando m'avea con la sua gemma. Ricordati di me, ricordati di me quando tu sarai tornato al dolce mondo. (coro: Ricordati di me) Ricordati di me (coro: Ricordati di me)

Ricordati di me Ricordati di me, ch'io son la Pia.

05 Ai piedi della Santa Montagna Dante Non ci hanno indicato la strada Virgilio Forse l'hanno fatto Dante E come? Virgilio Per salire bisogna pregare e amare. L'amore rende potenti le nostre preghiere. Manfredi Nessuno di noi pu salire finch non lo concede il cielo. Mi riconosci? Dante Non so chi sei Manfredi Guarda le mie ferite: "Io son Manfredi, nepote di Costanza imperadrice".

06 Aria di Manfredi Manfredi Figlio di re, figlio bastardo amai la vita, il lusso, il piacere. Cercai potere e regno e per averli tradii principi e papi. Ma quando mi trovai solo sull'orlo dell'abisso: "io mi rendei, piangendo, a quei che volentier perdona".

Io maledetto condannato, scomunicato dalla madre Chiesa, sognai sangue e vendetta e per averli odiavo il mondo intero. "Orribil furon li peccati miei; ma la bont infinita ha s gran braccia, che prende ci che si rivolge a lei". Anime Salve, Regina, mater misericrdiae. Vita, dulcdo et spes nostra, salve. Ad te clammus, xsules flii Hvae, ad te suspirmus, gemntes et flntes in hac lacrimrum valle. Manfredi Per salire devi scendere, vai verso quella valle prima che tramonti il sole.

07 "Salire con l'umilt" Dante Davvero dobbiamo scendere invece di salire? Virgilio Sali col desiderio e scendi con l'umilt... Dante Beatrice, foco d'amore per sempre ardente Virgilio Tu la vedrai di sopra in su la vetta di questo monte ridere felice Anime Te lucis ante terminum, rerum Creator, poscimus ut pro tua clementia sis praesul et custodia.

08 "L'Ora che volge il disio" Dante Era gi l'ora che volge il disio ai navicanti e 'ntenerisce il core Lo d c'han detto ai dolci amici addio, e che lo novo peregrin d'amore Punge, se ode squilla di lontano che paia il giorno pianger, che si more Era gi l'ora che volge il disio ai navicanti e 'ntenerisce il core. Anime Te corda nostra somnient, te per soporem sentiant. Tuamque semper gloriam vicina luce concinant.

09 Il Serpente: solo musica 10 L'Angelo della penitenza Dante Dove siamo? Virgilio Ecco la porta del Purgatorio. Angelo Fermi! Non andate oltre! Coro Andate oltre Virgilio Non veniamo da noi stessi, una donna dal ciel ci manda. Angelo E sia lei a farvi proseguire. Venite avanti.

Coro Avanti. Virgilio Chiedi umilmente che ti apra la porta. Dante Ti prego, non sono degno, ma lasciami passare. Angelo Quando sarai dentro laverai le tue piaghe. Coro le piaghe Angelo Pietro mi diede queste chiavi e disse: non sbagliare nel chiudere ma nell aprire Coro Aprire Angelo Se non volete tornar fuori, indietro non guardate Coro guardate [...] Sanctus Sanctus Sanctus

11 "O superbi Cristian" Dante O superbi cristian, miseri lassi, che, de la vista de la mente infermi, fidanza avete ne' retrosi passi Dante e Virgilio Non v'accorgete voi che noi siam vermi nati a formar l'angelica farfalla,

che vola a la giustizia sanza schermi?

12 Il fuoco dei poeti Virgilio Questa fiamma brucia Ma non uccide Guido Dante! Dante Guido! Guido Amico mio Come sei arrivato fin qui? Dante Mi ha guidato la poesia! Guido Evviva la poesia! Qui siamo tutti artisti e poeti Guarda c anche Arnaut Ti ricordi di lui? Dante Il pi bravo di tutti noi A cantare l amore Arnaut Je sui Arnaut, que plor e vau cantan consiros vei la passada folor, e vei jausen lo joi qu'esper denan Io canto, canto l amore Fuoco che nulla estingue Forza che muove ogni cosa Tormento e gioia Tutti e coro Io canto, canto l amore Fuoco che nulla estingue Forza che muove ogni cosa

Tormento e gioia Arnaut Io piango in queste fiamme cantando il vero amore lo cercavo dentro ai miei versi ed ora io canto la speranza di vederlo un giorno in cima a questo monte Tutti e coro Io canto, canto l amore Fuoco che nulla estingue Forza che muove ogni cosa Tormento e gioia Guido e poi Arnaut Io piango e canto nelle fiamme Il prezzo del vero amore Espiando il tempo perduto Sempre seguendo passioni vuote Che non danno felicit Al cuore che cerca l amore Tutti e coro Io canto, canto l amore Fuoco che nulla estingue Forza che muove ogni cosa Tormento e gioia Guido Vieni! Virgilio Vai, oltre il fuoco lei t aspetta Guido e Arnaut Oltre il fuoco c l amore Dante Beatrice Guido e Arnaut L amor che muove il sole Beatrice

L amore che move il sole e l altre stelle

13 Addio di Virgilio Virgilio Come un bambino ti ho preso per mano ti ho guidato nelle tenebre tra le fiamme e nel tenebroso mondo del dolore. Ora tu sei libero ora non temi pi il tuo cuore ecco il sole t illumina puoi salire senza me. Ora sei giunto dove io non so pi andare devo lasciarti e tornare nell ombra del mio silenzio. Figlio che cammini verso Dio ti proclamo Signore Signore di te stesso

14 Aria di Matelda Matelda Beati, beati i poveri beato chi giunge a questo giardino Dante Tu chi sei? Ed io dove sono? Matelda Io non sono colei che cerchi e qui sei nel nido dove tutti noi siamo nati vi la gioia profonda il vero riposo la pace segreta. Beati, beati i poveri gli afflitti e gli affamati beati i puri di cuore gli oppressi i perseguitati beati beati beati i poveri

beati i puri di cuore beati coloro che giungono fino a questo giardino sulla cima nascosta della Santa montagna. Qui ci che era perduto e che tutti cercano in quel soffio breve che chiamano vita Dante mostrami lei Matelda Eccola fratello mio ma tu guarda bene e ascolta

15 Processione del Grifone: solo musica 16 "Vieni, amica mea" - Apparizione di Beatrice: solo musica 17 Beatrice e Dante (duetto) Beatrice Dante! Guardaci ben, ben son Beatrice. Come degnasti di accedere al monte? Come osa, come osa stare nel giardino felice un uomo che ancora non ha pianto la sua colpa. Cento, mille volte per lui pregai bussando invano al suo cuore ma egli sordo ad ogni voce seguiva il buio del suo cuore. Fiero, ingrato e superbo, smarrito nei suoi pensieri non riconobbe oltre la morte la vita che non ha mai fine. Rispondi!! Non forse vero. Perch m'hai tradito, allontanandoti da me,

voltando le tue spalle alla luce ed uccidendo dentro di me l Amore Coro Dante, perch? Dante Dopo la tua morte il tuo viso s nascosto e non sono pi riuscito a guardare verso il cielo. Beatrice Alzati Dante Perdonami, perch non t ho saputo amare! perch ho perduto la mia vita, mi sono perso. Perdonami, mi sono perso, dopo aver perso te. Matelda Non parlare pi vieni Non conoscevi l Amore Dante L Amore Beatrice Non hai pi visto il mio viso sulla terra, ora potrai vedere il cielo nel mio viso.

18 Salita in Paradiso Dante Il tuo viso il Paradiso. Beatrice Ti mostrer l Amore Dante e Beatrice L Amore

19 La danza del cielo Beatrice Ecco le schiere del trionfo di Cristo [Quivi la rosa in che] il Verbo divino Carne si fece

20 Preghiera alla Vergine Bernardo Pregando convien che si chieda la grazia Da colei che sola pu aiutarti E tu mi seguirai col tuo cuore. Vergine Madre, figlia del tuo figlio, umile ed alta pi che creatura, termine fisso d'eterno consiglio, Beatrice, Bernardo Tu sei colei che l'umana natura nobilitasti s, che il suo fattore non disdegn di farsi sua fattura. Matelda, Francesca, Beatrice Nel ventre tuo si raccese l'amore, per lo cui caldo ne l'eterna pace cos germinato questo fiore. Manfredi, Arnault Qui sei a noi meridiana face di caritate, e giuso, intra i mortali, sei di speranza fontana vivace. Tommaso, Bernardi, Beatrice e altre donne Donna, sei tanto grande e tanto vali, che qual vuol grazia e a te non ricorre sua disianza vuol volar sanz'ali. Bernardi, Tommaso, Matelda e altri La tua benignit non pur soccorre a chi domanda, ma molte fiate liberamente al dimandar precorre.

Tutti con Dante In te misericordia, in te pietade, in te magnificenza, in te s'aduna quantunque in creatura di bontade.

21 L Amor che move il sole e l'altre stelle Beatrice Per te s avvicina la fine di ogni desiderio Dante Oh, o luce eterna, o luce eterna Che in te sola t intendi Beatrice Contemplerai Dante Tu ispiri Amor Beatrice Contemplerai Dante E tu l effondi come un sorriso Tutti L Amor che move il sole L Amor che muove le stelle L Amore L Amore L Amore L Amore!