Sei sulla pagina 1di 5

ESERCIZI

CAPITOLO 2 8. Il mercato di un particolare bene descritto dalla seguenti equazioni: QD = 50 6P e QS = 10 + 2P, dove QD, QS e P sono, rispettivamente, la quantit domandata, la quantit offerta e il prezzo. Qual il valore dellelasticit della domanda al prezzo in equilibrio? b. 1,5. [Corretto. Per stabilirlo, sufficiente calcolare la quantit e il prezzo di equilibrio e poi applicare la formula dellelasticit della domanda al prezzo. Uguagliando domanda e offerta, troviamo P* = 5 e Q*=20. Applicando la formula dellelasticit della domanda al prezzo, EPD = ( QD/ P)(P*/Q*) = 6 (5/20) = 6/4 = 1,5.] 13. Nel mercato di un particolare bene, la quantit e il prezzo di equilibrio sono pari, rispettivamente, a 100 unit e 10 euro. Inoltre, lelasticit della domanda al prezzo e lelasticit dell'offerta al prezzo sono pari, rispettivamente, a 1 e 1,5. Derivate le curve di domanda e offerta di questo mercato, ipotizzando che siano lineari: QD = a bP e QS = c + dP. d. QD = 200 10P; QS = 50 + 15P. [Corretto. Usando la formula dellelasticit della domanda al prezzo, sappiamo che E PD = b(P/Q) = 1, da cui b* = 10. Inserendo i valori di equilibrio della curva di domanda, troviamo: Q* = a b*P* 100 = a 10 10 a* = 200. In conseguenza, la curva di domanda data da Q D = 200 10P. Applicando un procedimento simile alla curva di offerta, troviamo QS = 50 + 15P.] CAPITOLO 3

6. Simone spende tutto il suo reddito settimanale, pari a 100 euro, nellacquisto di romanzi gialli (R) e birra (B). Se il prezzo di un romanzo 5 euro e quello di una bottiglia di birra 2,50 euro, quale delle seguenti equazioni rappresenta il suo vincolo di bilancio? c. R = 20 0,5B [Corretto. Da 5R + 2,5B = 100 otteniamo R = 20 0,5B. Come possiamo osservare, lintercetta verticale del vincolo di bilancio pari al rapporto tra il reddito e il bene rappresentato sullasse delle ordinate (in questo caso i romanzi) e la pendenza pari al rapporto tra il prezzo del bene rappresentato in ascissa e quello del bene rappresentato in ordinata, preso con segno negativo.] 9. Agata sta consumando il suo paniere di consumo ottimo, costituito da ciliegie e mascarpone. Misurando le prime (in kilogrammi) sullasse delle ascisse e il secondo (in ettogrammi) in ordinata, il loro saggio marginale di sostituzione pari a 3. Se il prezzo di 1 kg di ciliegie 4,50 euro, il prezzo di 1 hg di mascarpone : b. 1,50 euro. [Corretto. In corrispondenza del paniere di consumo ottimo di Agata, vale la seguente condizione: SMS C,M = U'C/U'M = 3 = PC/PM, cio PM = PC/3. Se PC = 4,50 euro, PM = 4,50 euro/3 = 1,50 euro.] CAPITOLO 5 2. Il sindaco di un piccolo paese indice una lotteria in occasione della festa patronale. La lotteria cos strutturata: c l80 per cento di probabilit di non vincere nulla, il 15 per cento di probabilit di vincere 500 euro e il 5 per cento di probabilit di vincerne 2000. Qual il valore atteso della vincita della lotteria? b. 175 euro. [Corretto. Applicando la formula del valore atteso, otteniamo: EV = 0 euro 0,8 + 500 euro 0,15 + 2000 euro 0,05 = 75 euro + 100 euro = 175 euro.]

6. Simona avversa al rischio, e ha una funzione di utilit pari a (y 1000), dove y il suo reddito mensile. Simona sa che il prossimo anno guadagner 1200 euro con una probabilit del 50 per cento, e 1700 euro con una probabilit del 50 per cento. Quanto sarebbe disposta a pagare per eliminare completamente il rischio? a. 38 euro. [Corretto. Il premio di rischio pari alla differenza tra il reddito atteso e un reddito certo che permette di attingere allo stesso livello di utilit attesa. Dato il reddito incerto, lutilit attesa di Simona pari a 700 0,5 + 200 0,5 =20,3. Lo stesso livello di utilit pu essere raggiunto con un reddito certo di 1412 euro circa (20,32 + 1000). Il reddito atteso di Simona 1200 euro 0,50 + 1700 euro 0,50 = 1450 euro. In conseguenza, per eliminare completamente il rischio, sarebbe disposta a pagare 1450 euro 1412 euro = 38 euro.] 9. Alessandra sa che ha una probabilit del 20 per cento di subire un incidente sul lavoro. Nel caso tale evento si verifichi, il suo reddito annuo si riduce da 60 000 a 20 000 euro, e la sua utilit da 3000 a 1000 unit. Alessandra desidera acquistare una polizza assicurativa equa per proteggersi da questa eventualit. A quanto ammonta il premio di una polizza siffatta? d. 8000 euro. [Corretto. Il premio di una polizza assicurativa equa pari al valore atteso del risarcimento, ovvero al valore atteso della perdita subita da Alessandra. Alessandra subisce una perdita di 40 000 euro con una probabilit del 20 per cento, quindi il premio di una polizza assicurativa equa 40 000 euro 0,2 = 8000 euro.] CAPITOLO 6 Giorgia gestisce un bed and breakfast. La sua funzione di produzione giornaliera Q = 50L 2L2, dove L il numero di ore-lavoro. Se Giorgia lavora 10 ore al giorno, a quanto ammonta il suo prodotto marginale del lavoro? E il suo prodotto medio del lavoro? a. 10 unit; 30 unit. [Corretto. Il prodotto marginale del lavoro di Giorgia pari a PL' = 50 4L, da cui PL'(10) = 50 40 = 10 unit. Il prodotto medio del lavoro di Giorgia pari a Q/L, ovvero (50 10 2 100)/10 = 300/10 = 30 unit.] La funzione di produzione Q = L1/2K presenta: c. Rendimenti di scala crescenti. [Corretto. Per esempio, aumentando capitale e lavoro del 10 per cento, la quantit prodotta pari a (1,10L)1/2(1,10K) = (1,101/2)(1,10)(L1/2K) > (1,10)(L1/2K) = 1,10Q. In conseguenza, la quantit prodotta aumenta in misura maggiore del 10 per cento.] CAPITOLO 7 5. Unimpresa ha un costo fisso CF = 1000 e un costo variabile CV = 10Q 3Q2, dove Q la quantit prodotta. A quanto ammonta il suo costo medio totale? d. 1000/Q + 10 3Q. [Corretto. Il costo medio totale il costo totale per unit di output, e si trova dividendo il costo totale per la quantit prodotta.] 7. Unimpresa ha una funzione di produzione di breve periodo data da: Q = 5L2 15L. Se limpresa impiega 5 unit di lavoro (L = 5) a un salario giornaliero di 140 euro, a quanto ammonta il costo marginale dellimpresa? b. 4 euro. [Corretto. Nel caso di un solo fattore di produzione variabile, il costo marginale uguale al rapporto fra il prezzo del fattore e il suo prodotto marginale: C' = w/P' L. P'L =10L 15, e per L = 5, P'L = 35. In conseguenza, C' = 140/35 = 4 euro.]

CAPITOLO 8

3. Bartolo gestisce una piccola casa editrice. La sua funzione di costo totale data da CT = 15 + 2Q 3Q2, dove Q il numero di libri prodotti ogni mese. Se ciascun libro si vende a un prezzo P = 14 euro, quanti libri decide di produrre? a. Q = 2. [Corretto. La quantit ottima di libri si trova uguagliando il ricavo marginale e il costo marginale. In questo esempio, il ricavo marginale uguale al prezzo (R' = 14 euro) e il costo marginale dato da C' = 2 6Q. Da 2 6Q = 14, otteniamo Q =2.] 4. Unimpresa ha la seguente funzione di costo totale: 45Q 3Q2 + Q3, dove Q la quantit di output. Se il prezzo concorrenziale P = 45 euro, a quanto ammonta il massimo profitto dellimpresa? c. 4 euro. [Corretto. Uguagliando il costo marginale al prezzo, otteniamo 45 6Q +3Q2 = 45, da cui Q* = 2. Il massimo profitto dunque pari a * = R* CT* = 45 2 45 2 + 3 4 8 =12 8 = 4 euro.] 12. In un mercato perfettamente concorrenziale operano 60 imprese identiche, con una funzione di costo totale di breve periodo data da CT = 4Q + 2Q2. Qual la curva di offerta di breve periodo di questo mercato? d. P = 4 + Q/15. [Corretto. Ponendo P = C' e risolvendo per Q, otteniamo la curva di offerta della singola impresa: P = 4 +4Q Q* = P/4 1. Sommando orizzontalmente le quantit prodotte dalle singole imprese, otteniamo QMKT = 60(P/4 1) = 15P 60. Invertendo, si trova la curva di offerta di mercato: P = Q/15 + 60/15 = Q/15 + 4.]

CAPITOLO 9 2.1. Nel mercato della benzina, la domanda data da Q = 40 10P, e lofferta da Q = 10 + 10P, dove Q la quantit di benzina (in milioni di litri) e P il prezzo (in euro al litro). Il governo, per impedire che il rincaro del prezzo del greggio sul mercato mondiale trascini verso lalto il prezzo della benzina, introduce un livello massimo di prezzo di 1 euro al litro. Qual la perdita secca di benessere per la societ nel suo complesso? b. 2,5 milioni di euro. [Corretto. Per calcolarla, troviamo innanzitutto il prezzo e la quantit di equilibrio in assenza di controlli, uguagliando domanda e offerta: P* = 1,5 euro e Q* =25 milioni di litri. Al prezzo Pmax = 1 euro al litro, la quantit offerta 20 milioni di litri. La perdita di benessere dei consumatori che non riescono ad acquistare la benzina a causa della riduzione delloutput data da: (25 20)(2 1,5)/2 = 1,25 milioni di euro. La perdita di benessere dei produttori che sono costretti a contrarre la produzione a causa del livello massimo di prezzo (25 20)(1,5 1)/2 = 1,25 milioni di euro. In conseguenza, la perdita secca di benessere pari a 2,5 milioni di euro.] 10. Nel paese di Quattroruote, la domanda interna di pneumatici data da Q = 7200 10P e lofferta interna da Q = 50P, dove Q la quantit di pneumatici e P il loro prezzo unitario. Il prezzo mondiale dei pneumatici 80 euro e il governo desidera bloccare completamente le importazioni, ricorrendo a un dazio. A quanto deve ammontare il dazio? b. 40 euro al pneumatico. [Corretto. Per bloccare completamente le importazioni, il governo deve imporre un dazio pari alla differenza tra il prezzo che prevarrebbe in autarchia, se la domanda interna fosse servita solo dai produttori interni, e il prezzo mondiale. Il prezzo di autarchia si ottiene uguagliando domanda e offerta interne: da 7200 10P = 50P, otteniamo PA = 120 euro. In conseguenza, il dazio deve essere pari a 120 euro 80 euro = 40 euro.] CAPITOLO 12

5. Un monopolista gestisce due impianti, il primo con funzione di costo totale CA = 10QA2, il secondo con funzione di costo totale CB = 10QB2 5QB. Se la curva di domanda per loutput del monopolista pari a P = 80 6Q, dove Q = QA + QB, a quanto ammonta la quantit prodotta in ciascun impianto? a. QA* = 1,75; QB* = 2. [Corretto. In equilibrio, C'A = C'B =R'. Da C'A = C'B otteniamo QA = QB 1/4. Da C'B =R' otteniamo 80 24QB + 3 = 20QB 5. Da qui, QB* = 88/44 = 2 e QA* = 2 0,25 = 1,75.] 7. Nel mercato della carta igienica operano solo due produttori, Morbidamente (M) e Asciuttamente (A), con funzioni di costo totale date rispettivamente da: CTM = 10 + QM2 e CTA = 5 + 0,5QA2. Se la domanda di mercato di carta igienica P = 60 2Q, dove Q = QM + QA, qual la funzione di reazione di Morbidamente? b. QM = 10 1/3QA [Corretto. Per derivare la funzione di reazione, uguagliamo il ricavo marginale di M al suo costo marginale. Il ricavo marginale dato da R' = 60 4QM 2QA, il costo marginale da C' = 2QM. In conseguenza: 60 4QM 2QA = 2QM, da cui 60 2QA = 6QM, cio QM = 10 1/3QA.]

CAPITOLO 14

8. Nel mercato del lavoro dei neolaureati, la curva di offerta di lavoro data da LS = 2w, e la curva di domanda da LD = 14000 5w, dove L il numero di laureati con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, e w il salario mensile medio (in euro). A quanto ammonta la rendita economica mensile di cui godono i neolaureati nel loro complesso? c. 4 000 000 euro. [Corretto. La rendita economica la differenza fra la remunerazione del fattore di produzione e la spesa minima necessaria per ottenerlo, e pu essere calcolata come larea compresa tra la curva di offerta del fattore e la semiretta orizzontale corrispondente al livello della sua remunerazione. Uguagliando domanda e offerta, troviamo il salario e loccupazione di equilibrio: 14 000 5w = 2w, otteniamo w* = 2000 euro e L* = 4000 neolaureati. La curva di offerta di lavoro interseca lasse delle ordinate in corrispondenza di w* = 0. In conseguenza, la rendita economica data da 4000 2000 euro/2 = 4 000 000 euro.] 9. La funzione di utilit di Antonio U(R, S) = R1/3S2/3, dove R = wL il reddito, S = 24 L lo svago, w il salario orario e L il numero di ore di lavoro. Qual la sua curva di offerta di lavoro individuale? a. L = 8. [Corretto. Per derivare la curva di offerta di lavoro, sostituiamo R = wL e S = 24 L nella funzione di utilit di Antonio, poi poniamo uguale a zero la derivata prima rispetto a L: U(L) = (wL)1/3(24 L)2/3 e U'(L) = 1/3(wL)2/3 (24 L)2/3w 2/3(wL)1/3(24 L)-1/3 = 0. Da qui, riarrangiando i termini, w()2/3 = 2()-1/3, ovvero w() =2. Da qui, 24 L =2L, ovvero L* = 8.] CAPITOLO 18 1. La domanda di automobili descritta dallequazione P = 25 000 200Q, e lofferta da P = 22000 + 100Q. La produzione di ciascuna auto comporta un costo marginale esterno per la societ di 300 euro. Qual la quantit socialmente ottima di automobili? E la quantit prodotta dal libero mercato? b. QSO = 9; QMKT = 10. [Corretto. Per trovare la quantit socialmente ottima, uguagliamo il beneficio marginale sociale al costo marginale sociale: 25 000 200Q = 22 000 + 100Q +300, da cui 300Q = 2700, o Q SO = 9. Per trovare la quantit di mercato, uguagliamo il beneficio marginale sociale al costo marginale privato di produzione: 25 000 200Q = 22 000 + 100Q, da cui 300Q = 3000, o QMKT = 10.]

2. La domanda di automobili descritta dallequazione P = 25 000 200Q, e lofferta da P = 22000 + 100Q. La produzione di ciascuna auto comporta un costo marginale esterno per la societ di 300 euro. Qual il costo sociale complessivo causato dallesternalit? c. 150 euro. [Corretto. Il costo sociale complessivo pari allarea compresa tra la curva di domanda e la curva di costo marginale sociale, e tra la quantit socialmente ottima e la quantit di mercato. In questo esempio, tutte le curve sono rettilinee, quindi larea in questione un triangolo che ha per base il costo marginale esterno e per altezza la differenza tra la quantit di mercato e la quantit socialmente ottima: 300 1/2 = 150.]