Sei sulla pagina 1di 26

VADEMECUM PER LACQUISTO DI UN VEICOLO USATO

FABIO CASSANO

Questo manuale pu essere liberamente stampato e distribuito purch si citi la fonte.

Quest'opera stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by/3.0/it/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA.

Prima revisione: ! ! Seconda revisione:!

23/10/2011 [RIP, SIC] 29/10/2011

<< A tutti coloro che si accingono a comprare un veicolo usato, nella speranza che possa aiutare qualcuno nellevitare di cadere in fregature >>

Indice

Introduzione!
Prima di partire! Tramandare lesperienza! ZZR 250: 2005-2008! CBR 600F: 2008-2010! NINJA 636: 2010-...!

3 3 3 4 4 5 6 6 6 6 7 8 9 9 9 10 10 10 11 11 12 12
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

Capitolo 1: lo studio della moto!


Cosa, come, quando! Passo 0: la ricerca! Vedere la moto! La carenatura! I dischi freno! Le vibrazioni in frenata! Il radiatore! Pedane pilota! Lo scarico! Il forcellone! Carter motore! Pinze freno! Cerchi e gomme! Pompa freno! La piastra di sterzo!
F a b i o C a s s a n o!

Altre parti!

13 14 14 14 15 15 15 16 17 17 17 18

Capitolo 2: la ciclistica ed il motore!


Introduzione! Le forcelle! Mono posteriore! Catena corona (e pignone)! Il motore! Il telaio!

Capitolo 3: laspetto legale!


Per un acquisto semi-sicuro! Da rivenditore! Da privato!

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

Introduzione
Prima di partire Scrivo questo piccolo manuale per tutti coloro che si accingono ad acquistare un veicolo usato e hanno poca esperienza su cosa e come valutare il veicolo che hanno davanti. Penso che questo si intuisca facilmente sia dal titolo che dalla prima pagina, tuttavia repetita iuvant dicevano i latini. In particolare io mi concentrer maggiormente su quello che pu essere un eventuale acquisto di una moto, avendo maturato un po di esperienza a riguardo. Tutto ci che scrivo chiaramente frutto della mia esperienza; molte persone potranno essere daccordo altre in disaccordo; non prendete questo manuale come oro colato perch innanzitutto non lo 1 ed in secondo luogo perch le situazioni, le persone, il tempo, cambiano in continuazione. Generalizzare sbagliato e non lo voglio fare. Quindi, lo ripeto: Generalizzare sbagliato e non lo voglio fare Inoltre, io sono solo uno studente, non un avvocato, non un meccanico e n tantomeno un pilota professionista. Ogni critica o commento, positivo o negativo ben accetto nel limite del civile; cercate tuttavia di rispettare il lavoro e lo sforzo che ho fatto per scrivere tutto questo. Il giusto modo di leggere questo manuale quello di immaginare una linea guida con cui avere a che fare durante la scelta del vostro futuro mezzo. Niente di pi e niente di meno; poi ognuno la pensa come vuole sulla miriade di argomenti che si possono trattare a riguardo. Mi auguro possiate quindi trovare idee e spunti che vi permettano di dare la giusta valutazione del prodotto che state analizzando. Il libro strutturato in modo da considerare le due maggiori modalit di compravendita: lacquisto da un concessionario 2 e lacquisto da un privato. Cercher di analizzare punto per punto quello che c da controllare e quello che si deve chiedere o scrivere prima di cedere i soldi a gente estranea. Prima di incominciare, vorrei raccontarvi un po la mia storia per quanto riguarda lacquisto di moto. La parte che segue non ha rilevanza al ne del vostro acquisto, potete quindi tranquillamente saltarla e passare al capitolo 1 Tramandare lesperienza Ritengo che questa parte sia doverosa per permettere ai posteri di capire dove ho sbagliato in modo da non commettere i miei stessi errori. Partiamo dal principio. Nella mia carriera motociclistica ho avuto (acquistato) 3 moto: una ZZR 250 (Kawasaki) del 93 con 8 proprietari prima di me (quindi io ero il IX)3 , successivamente mi capitato tra le mani un CBR 600F (Honda) del 2004 di cui ero il terzo proprietario; ed inne la mia attuale Ninja 636 (Kawasaki) del 2005 di cui sono il terzo proprietario. La prima stata acquistata presso un rivenditore di Bari, pagata nel 2005, 1000; la seconda presso un privato di Taranto, nel 2008, pagata 4200;mentre la terza stata acquistata nel 2010 a 3700presso un rivenditore di Barletta. Il mio modo di vedere il mondo mi ha portato a pensare che le moto, ma anche le macchine, i trattori e gli aerei, siano privi di personalit e di anima. Essenzialmente sono pezzi di metallo saldati, avvitati ed incollati gli uni agli altri in modo da portare avanti uno scopo: convertire lenergia che si sprigiona dalla combustione della benzina (kerosene per gli aerei), in moto. Punto, tutto qui:

1 2

Se fosse oro colato potreste venderlo e farci un bel po di soldi, ma state sicuri che lavrei fatto io prima di voi. A dir la verit lacquisto da un concessionario quello che si fa quando il veicolo nuovo; se si acquista un veicolo usa-

to di solito (sottolineo di solito, perch ci sono eccezioni) lo si fa presso un rivenditore.


3

Non penso sia una cosa normale che una moto abbia avuto 8 proprietari, pensate che era il II libretto quello che avevo
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

io perch nel I non entravano pi i passaggi di propriet.


F a b i o C a s s a n o!

Io penso che i veicoli non abbiano unanima o una personalit, sono solo dei pezzi di metallo Anche se questa idea pu andare contro lideologia di qualcuno, ritengo che sia doveroso esprimere il mio punto di vista prima di iniziare a scrivere tutto quanto. Se (in generale) il motore si rompe perch difettoso in qualche sua parte, perch mal progettato o perch mantenuto male; non ritengo che si possa rompere di sua spontanea volont o per fare un dispetto al proprietario.

La mia Kawasaki ZZR 250

La mia Honda CBR 600 F

La mia Kawasaki Ninja 636

ZZR 250: 2005-2008 A tutti gli effetti stata la mia prima moto, ora non voglio dilungarmi su come mi sia trovato o cosa ne abbia fatto; voglio solo raccontare tutto quanto inerente allacquisto e dalle impressioni che ho avuto sul comportamento del rivenditore da cui lho acquistata. E stata comprata che aveva (segnati) ben 24 000km. Per carit un discreto chilometraggio ma sicuramente per un motore moderno quasi niente4. I primi giorni sono stati chiaramente fantastici, la moto mi sembrava andasse benissimo. Infatti feci con molta scioltezza lesame per la patente A2. Passati i primi mesi (circa 6), iniziavo a vedere come i primi problemi iniziavano a farsi sentire. Infatti scoprii che lolio motore (durante il tagliando pre-vendita) non era stato aggiunto a sufcienza 5, cos come scoprii che il ltro dellaria (che in questo modello un semplice pezzo di spugna) si era sbriciolato ed entrato in circolo nei carburatori. Per fortuna fu presa subito senza che nulla provocasse danni. Il rivenditore si comport semi onestamente aggiungendomi lolio al motore e mettendomi un nuovo ltro dellaria. Unaltra cosa che mi ricordo fu quella che la moto mi venne venduta con la gomma posteriore forata, cosa che chiaramente al momento dellacquisto nessuno ti dice e se vedi una gomma gona, a tutto pensi tranne che sia forata. Dopo questi problemi la mia vita con lei fu pace e amore6 . I tagliandi fatti in casa andavano bene, ci son caduto insieme (sempre da solo e senza causare danni gravi) e non mi ha mai dato rogne. CBR 600F: 2008-2010 Quando si parla di Honda, si associa subito il termine afdabilit. In linea di massima questo vero, tuttavia, per il principio che ho scritto sopra, non si pu associare il medesimo termine quando si compra un veicolo usato. Infatti, quando sono andato ad acquistare questa moto, a primo impatto il veicolo era in buone condizioni. Non avrei mai immaginato quello che sarebbe potuto succedere di l a poco. Questa la devo raccontare per forza: il proprietario del mezzo, allepoca, era un signore che si present sotto il nome di Massimiliano. Al momento della vendita mi disse esplicitamente: Il mio vero nome Vito, Massimo [omissis], ma per gli amici Massimiliano. Mi raccomando quando scrivi sullassegno di mettere la virgola tra i miei due nomi [...]. Insomma per farla breve, sbagliai a fare lassegno in quanto feci confusione con i 3 nomi. Comunque, tornando alla moto, come ho detto, quella che presi fu la classica fregatura da incompetente. Conscio della mia ignoranza in meccanica chiesi ad un amico, pi esperto, di assistermi durante le varie fasi della compravendita. Dopo un giro, dopo un secondo giro, dopo un controllo, decido di acquistarla. Portata a casa, iniziano ad

4 5

Pensate se voleste comprare unauto con 24 000km, non pensereste che sia poco? Molto pi prossimo alla tacca del minimo che a quella del massimo, ma comunque sufciente a non far grippare il mo-

tore
6

Cio non ebbi problemi salvo la classica: manutenzione/sostituzione di batteria, pasticche freni ecc.
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

insorgere i primi dubbi/sospetti: mi sembra che manchi un pezzo del radiatore; perch le forcelle fanno click-clack tipo il barattolo dei capperi? perch la moto frena con un solo disco? perch la moto perde vernice come se stesse perdendo i capelli? Queste domande hanno avuto risposta quando ho portato la moto ad un meccanico per capire il motivo per cui la ruota anteriore era frenatissima e perch frenasse con un disco solo (nonostante il CBR 600F ne abbia due allanteriore). Insomma, per farla breve, la moto aveva preso una bella botta. Lavantreno era stato sicuramente estirpato da qualche altro modello di CBR 600F, i cerchi erano del CBR 600RR e quindi non stavano sul perno; motivo per cui le forcelle toccavano e grattavano il cerchio. Inoltre, i dischi non erano centrati sulle pinze, motivo per cui funzionava solo una mentre laltra no. Cannotto di sterzo con cuscinetti da sostituire cos come il radiatore. Era stata riverniciata alla ben meglio in modo da sembrare in buone condizioni durante lacquisto. Daltronde, guardando la foto che ho messo prima, direste mai che la moto aveva subito un danno del genere? Ho mandato una lettera tramite avvocato al vecchio proprietario, intimando di pagare i danni in quanto quelli che mi aveva lasciato come ricordo erano vizi occulti e per cui avrei potuto recidere il contratto e riprendermi tutti i soldi. Qualche settimana dopo avevo aggiustato all80% la motocicletta. NINJA 636: 2010-... Volendo trovare una moto con unimpostazione diversa rispetto alle precedenti mi liberai del CBR per cercare una sportiva che mi piacesse. La trovai presso un rivenditore di Barletta. Essendo, in ordine cronologico, la pi recente, mi ricordo qualche dettaglio in pi. Chiaramente il rivenditore faceva da tramite tra me ed il vecchio proprietario e la motocicletta era quindi in conto vendita. Non mi voglio dilungare ora su cosa sia questo tipo di vendita; andiamo avanti. Al momento dellacquisto il responsabile mi fece osservare come la motocicletta avesse determinati difetti tra i pi palesi le gomme da sostituire e, a causa di una caduta da fermo, il pedalino spezzato. Consapevole di come avvengano le cadute da fermo, mi sono studiato la moto e alla ne, ho ritenuto che il prezzo offertomi fosse equo alle condizioni reali della moto, motivo per cui lho acquistata. Purtroppo, anche in questo caso, dopo pochissimo (addirittura giorni) mi sono accorto dei vari problemi che la moto presentava: pompa freno, pinze, pasticche, trasmissione, forcelle. E chiaro che, durante lacquisto di un veicolo, non si possono riscontrare problemi rattoppati poco prima. Comunque, anche ora, per farla brevissima, ho avuto notevolissimi problemi con il rivenditore e, alla mia sollecitazione di riparazione di alcuni dei vizi occulti con cui mi stata venduta la motocicletta, mi stato risposto di andare a piangere altrove. Ho speso circa 1000 per rimettere apposto limpianto frenante, la trasmissione, le gomme, le pasticche dei freni. Della famigerata garanzia solo un vago miraggio.

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

Capitolo 1: lo studio della moto


Cosa, come, quando Cercher, nelle prossime pagine, di suggerire un buon metodo per capire le reali condizioni della motocicletta. Cercher di spiegare in dettaglio come dovrebbero essere i pezzi visibili; chiaramente una non conformit porta ad una svalutazione del prezzo iniziale della motocicletta. Cercher di arricchire il tutto con foto per porre laccento su cosa sia normale e su cosa non lo sia. Voglio sottolineare che la maggior parte delle foto che ho inserito sono tratte dal web, tramite ricerca su Google. User nella descrizione, per indicare foto tratte dal web: FDW, acronimo di Foto Dal Web. Lo ripeto ancora una volta, tutto quanto scritto solo frutto della mia esperienza; se ad un problema indico un possibile motivo con relativa soluzione, non vuol dire che quella sia LUNICA soluzione; di motivi e di soluzioni su diversi problemi, ce ne sono moltissime. Quando leggete, siate un attimo elastici. Passo 0: la ricerca Oggigiorno la maggior parte degli annunci di vendita di veicoli la si trova su siti appunto di annunci. E facile trovarne alcuni dei pi famosi digitando su Google: Siti di annunci. Da un certo punto di vista questo positivo e permette una rapida consultazione ed individuazione del modello che vi piace maggiormente. Il passo 0 quindi quello di trovare una moto che, sia esteticamente, che motoristicamente, che ciclisticamente vi piaccia: Trovate come prima cosa la moto che vi piace Trovata la moto che vi piace, cercate su internet (ma anche, se conoscete, chiedendo a qualche amico) quali sono i vari difetti di progettazione del mezzo in questione: Informatevi sui difetti di progettazione del mezzo Pu sembrare scontato ma la realt dice che ogni moto ha dei difetti di progettazione. Attenzione, ho detto difetti, non errori. In caso di errori di solito c un richiamo ufciale della casa madre. Il CBR 600F, in particolare la serie ad iniezione (2001-2006), ha un difetto di progettazione sul tendicatena di distribuzione originale. Questo porta, dopo circa 12 000 Km, alla creazione di un fastidioso rumore tipo un frullatore con dentro dei chiodi. Nulla di grave ma sicuramente poco piacevole alludito durante la marcia. Anche la Ninja 636, modello che va dal 2003 al 2006 ha un difetto nel cambio che, in alcuni modelli ha portato alla rottura della forchetta, del tamburo del cambio e dellingranaggio della seconda marcia 7. Quindi, prevenire meglio che curare, ed inoltre avete gi uninformazione preziosa su cosa puntare laccento quando andrete a vedere il mezzo usato. Vi starete chiedendo dove poter trovare queste informazioni. Beh, io ritengo che la maggior espressione della collaborazione umana si racchiuda in quelli che sono chiamati forum di discussione 8. Allinterno di essi, ci sono persone che posseggono (o che hanno posseduto) lo stesso modello di moto che state cercando. Spesso si trovano persone competentissime, addirittura meccanici, che vi possono aiutare su argomenti tipo questo. Un esempio di ricerca, tramite Google, Forum moto. Vedere la moto Un metodo di acquisto pu essere quello a distanza, quando acquirente e venditore si trovano a notevole distanza li uni dagli altri; quello che suggerisco sempre di non comprare moto o auto che non avete visto di persona (meglio se con un amico esperto o un meccanico). La probabilit che vi rendiate conto di essere di fronte a quello che viene denito un pacco maggiore se la vedete e toccate per mano. Se inoltre, siete accompagnati da qualche amico motociclista, che sa dove/come guardare, questa probabilit aumenta ancora di pi

7 8

Danno da appena 1000, mi auguro che a me sia capitato il pezzo fortunato Non la stessa cosa della trasmissione Forum su canale 5
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

Non comprate un veicolo senza prima averlo visto di persona (o con qualche amico) Immaginiamo quindi che ora vi troviate di fronte alla moto che avete cercato e desiderato per molti anni; anche se non facile, dovete cercare di rimanere calmi e di non tralasciare nessun particolare. La mia esperienza mi insegna che ogni grafo, ogni difetto estetico (e non) ha un suo motivo scatenante C un motivo per ogni difetto Passo in rassegna quelli che sono i vari pezzi che si possono controllare con i vari metodi di valutazione del/i danni. La carenatura E chiaro che, se la moto che vi piace non presenta tale elemento questa parte potrebbe sembrare superua ma ormai quasi tutte le moto hanno un pezzo in plastica e quindi potete studiare quel/i pochi pezzi presenti. In linea di massima, la carenatura deve presentarsi in buono stato. Il fatto che non sia segnata o rigata non garantisce il fatto che la moto non sia caduta e riverniciata. Un buon metodo per iniziare a pensare cosa sia successo alla moto quello di vedere la sua colorazione. Se ci pensate un attimo la cosa pi semplice ed anche quella che pu dare uninformazione notevole. La mia moto, quella in gura, stata prodotta in 4 colorazioni: verde, blu, nera e champagne (informazioni facilmente riscontrabili sul sito web Kawasaki). Se mi fossi trovato di fronte ad una Ninja 636 modello 05-06 tricolore, avrei dei seri sospetti che quella moto sia uscita cos dalla casa madre. Che motivo ci sarebbe stato per riverniciare tutta la moto? Una caduta? Semplice moda 9? Il fatto che comunque la moto, come nel mio caso, sia originale nella sua colorazione, non ci garantisce il fatto che non abbia fatto un bel scivolone. Il mio ex CBR 600F docet. Piccoli graf sparsi un po qua e l su tutta la carrozzeria sono normali per un veicolo che ha marciato su strada. Spesso qualche pietrolina va a strisciare giusto dove non dovrebbe rovinando in maniera pi o meno profonda la parte anteriore. La parte posteriore, per una questione geometrica chiaramente pi protetta da questi eventi accidentali. Un grafo quindi sul codino pi importante rispetto ad uno sulla cupolino. Stesso ragionamento vale per il serbatoio. Tuttavia ci sono vari tipi di graf: In questa foto (FDW) si notano dei segni verticali profondi che partono dallalto per nire verso il fondo della carenatura. Al tatto evidente la scalinatura tra la parte buona e quella danneggiata dalla caduta. Con una carena in queste condizioni, si capisce lentit della scivolata. Su una scala da 1 a 10 (dove 10 indica la distruzione totale della moto), questo un danno da 2. Il fattore protettivo aereodinamico del pezzo non alterato in alcun modo. Cambia solo il fattore estetico ed il danno quanticabile per qualche centinaio di euro (chiaramente considerando la verniciatura con adesivi effettuata presso una carrozzeria per moto). Comunque, maggiori sono i graf, e maggiore la loro profondit, allora sar anche maggiore lentit del danno10.
9

Di solito riverniciare lintera moto costa dai 1000 in su, non so quante persone, per moda, si possano permettere un

tale lavoro
10

Ho appena scoperto lacqua calda


Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

Le cadute da fermo (anche queste sono discretamente frequenti, soprattuto per chi alle prime armi), lasciano un ricordo molto simile a questo: chiaramente la foto (FDW) si commenta da sola; il danno minimo e la supercie interessata altrettanto ridotta. Se la moto si solo accasciata ci potrebbero essere dei segni profondi ma senza le strisce di vernice rimossa. Anche in questo caso il danno minimo. In situazioni come queste, dei tamponi paratelaio aiutano a limitare i danni.

I dischi freno Sono la parte pi importante della vostra moto. Ho scoperto anche qui lacqua calda. Passiamo in rassegna le tipologie di problemi che si possono riscontrare prima dellacquisto. Come prima cosa, osservate bene la forma del disco: questa una foto (FDW) di un disco freno originale per Ninja 636 05-06. Su moto particolarmente sfruttate (in pista, ma pu essere tranquillamente anche su strada), a seconda delle varie pasticche freni montate, possono avere pi o meno scanalature (o scalini, come preferite) lungo tutta la pista frenante. Chiaramente, pi queste sono numerose, e pi sono profonde, allora maggiore sar il livello di degrado del disco; cio, tradotto in soldoni: se sono molte e profonde, allora il disco ha quasi raggiunto il suo limite di vita. Se acquistate la moto da un privato, portatevi sempre un calibro (se non lo sapete usare, c quello digitale che fornisce direttamente la misura). Controllate che lo spessore del disco sia al di sopra del limite consentito (scritto sul disco). Di solito questo valore intorno ai 5mm (MIN TH 5mm). In caso di acquisto da rivenditore, potreste chiedere in prestito uno che hanno loro a disposizione. Mediamente la sostituzione dei dischi (va fatta rigorosamente a coppia) di circa 40011. Unaltra particolarit cui bisogna fare attenzione quando si vedono i dischi freno, il loro colore. Alcuni tipi di pasticche tendono ad annerire il disco, non compromettendo in alcun modo la sua funzionalit. E importante per sottolineare che un disco si pu imbrunire anche se sottoposto a forte stress termico, quale per esempio un uso molto spinto in pista. In quel caso, chiaramente sarebbe necessario un controllo pi approfondito dellintero impianto frenante. Ancora una causa di un disco scuro, pu essere un eccessivo contatto tra pasticca e disco. Questo problema di solito causato da un malfunzionamento delle pinze, pi raramente da un problema pi serio che coinvolge lintero impianto frenante.
11

Non considero i dischi cinesi che chiaramente costano la met; il prezzo riferito alla coppia di dischi anteriori di conVa d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

correnza rispetto agli originali.


F a b i o C a s s a n o!

Questa foto dei miei dischi, dopo che il meccanico del rivenditore da cui ho comprato la moto ha messo le mani rovinandomi le pinze e mandandomi in giro con limpianto frenante in avaria. Sono stato circa 1 anno per risolvere questo problema. Potete vedere come limbrunimento sia particolarmente accentuato dove passa la pasticca che, in nessun modo riuscita a rimuovere tutto il residuo metallico. Le vibrazioni in frenata Essenzialmente possono essere due. Ci si accorge di questo problema solamente provando la moto, quindi dovete avere rivenditore o vecchio proprietario disponibili a farvi fare un giretto in modo da farvi frenare da 50km/h a 0. Il primo tipo di vibrazione particolarmente violento, sposta a destra e a sinistra il manubrio (semimanubri), la moto trema tutta e sembra quasi di perdere il controllo se non si lascia la leva del freno. Questo problema solitamente causato da una deformazione del/i disco/i dovuta ad un repentino riscaldamento e raffreddamento. Il motivo pi frequente di questo problema una caduta con successivo urto. La seconda tipologia di vibrazione molto diversa. Infatti, pi che vibrazione, sarebbe pi corretto chiamarla: oscillazione. La moto sembra quasi barcollare avanti e indietro con un effetto di frena e non frena. La pompa sembra accompagnare dolcemente questo movimento che, in situazioni pi critiche, potrebbe farvi perdere lequilibrio o (peggio) non riuscire a farvi modulare correttamente la frenata. Questo problema dovuto ad una deformazione del/i disco/i. E come se al posto di essere perfettamente concentrici si fossero ovalizzati, motivo per cui le pasticche non aderiscono perfettamente sulla pista. Entrambi questi problemi si risolvono con la sostituzione del/i disco/i. Il radiatore E un componente fondamentale per moto che montano impianti di raffreddamento a liquido. Prima di acquistare un mezzo, vericate che esso sia integro in tutte le sue parti; un radiatore come questo (FDW) chiaramente danneggiato. La sua sostituzione estremamente costosa perch spesso non disponibile come pezzo aftermarket. Una moto con un danno del genere perderebbe molto del suo valore. Controllate che, toccandolo, in particolare sulle giunzioni dei tubi, non perda liquido e che la vaschetta di recupero dei uidi sia piena almeno per met. Spesso, su moto stradali si trovano radiatori con le alette leggermente piegate. Unaletta si piega se urta con qualche sassolino lanciato dalla ruota anteriore oppure da qualche veicolo che precede. Qualche aletta piegata del tutto normale e naturale sulle moto stradali; limportante che esse non siano troppe. Un eccessivo numero di alette piegate comprometterebbe il corretto circolo dellaria allinterno del radiatore. Pedane pilota Le pedane del pilota forniscono una notevole informazione
F a b i o C a s s a n o! Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

su come stata guidata la moto. Da questa foto (FDW) si vede una classica pedana grattata. Il motivo per cui una pedana si gratta pu essere: una caduta oppure uneccessiva piega del pilota. Nel primo caso dovrebbe essere possibile riscontrare qualche altro segno della caduta (per esempio una carena grafata); il secondo invece fa capire che quella moto (almeno in piega) stata spinta al suo limite, motivo per cui la pedana ha strisciato contro lasfalto consumandosi. Un danno del genere non compromette il funzionamento della pedana stessa; la sostituzione di una (o entrambe) abbastanza economico, ma importante fare caso anche a questo dettaglio. E importante sottolineare che, alcune pedane, in caso di caduta da fermo, possono spezzarsi in quanto sono state progettate per spezzarsi in un determinato punto se sollecitate. Non quindi sempre detto che una pedana rotta sinonimo di caduta con danni importanti. Lo scarico Lanalisi di questo componente particolarmente importante. Nelle moto moderne con iniezione, spesso presente sullo scarico e sul collettore la sonda lamda: un sensore che permette alla centralina di leggere i valori di combustione e di regolare quindi di conseguenza il giusto rapporto stechiometrico (aria/benzina). Uno scarico grafato come questo in foto (FDW) non compromette assolutamente il funzionamento della moto. Pu dare fastidio, ma non di vitale importanza se qualche grafano rovina la cromatura. Piuttosto, anche in questo caso importante vedere lentit del grafo per capire quanto sia stata importante la caduta. Mi capitato di vedere motociclette con scarico originale ma senza sonda lamda. Attenzione quindi se il modello che state studiando ha questo sensore e se questo sensore presente. Spesso, quando si cambia scarico, si tende a buttare o vendere la sonda lamda ma poi, quando si va a rivendere la moto si rimonta il tutto senza questo componente. Si usa infatti ingannare la centralina con qualche apparecchio che inganna la centralina simulando il corretto funzionamento della sonda e riportando valori di default. Il forcellone Su di questo componente (FDW) fate bene attenzione ad eventuali danni o crepe. E difcile che il forcellone si rovini ma comunque importante osservarlo con cura per vedere se sono presenti segni di rottura o di saldatura. Inoltre, in regioni particolarmente soggette a sale o salsedine, se non lavato con cura, il forcellone rischia di arrugginirsi con tutti i problemi che ne derivano. Guardatelo anche da sotto, lato asfalto. Carter motore Come per la carenatura, importante osservare i carter. Devono essere in perfetto stato e non presentare alcun difetto. Mi capitato diverse volte di vedere dei carter con dei pezzi di vernice distaccata. E evidente che in quel caso, il pezzo stato riverniciato grossolanamente e senza usare una vernice adatta alle alte temperature. Attenzione a notare se i carter sono protetti dai copri-carter. Spesso questi ausili si usano in pista, o per mascherare qualche grafo dovuto a cadute.

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

10

Pinze freno Poter valutare la bont e lefcenza della o delle pinze freno praticamente impossibile senza smontarle. E importante che siano in perfetto stato estetico, e per avere una sommaria idea sullo stato delle guarnizioni e dei pistoncini, possibile fare qualcosa. Se potete, mettete la moto sul cavalletto anteriore (e posteriore [FDW]); dopodich fate girare la ruota applicando una forza non eccessiva. E normale sentire un leggero rumore ferroso (sono le pasticche dei freni che, seppur di poco, fanno contatto con i dischi), cos come normale se la ruota si ferma dopo aver fatto qualche giro. Nel caso in cui la ruota si fermi dopo uno o mezzo giro c da preoccuparsi. La causa pi frequente di questo fenomeno sono i pistoncini delle pinze che non riescono a rientrare; il problema si risolve con una pulizia accurata delle stesse o sostituendo le guarnizioni di tenuta (costo medio 50-60 a pinza pi manodopera). E anche possibile che ci sia qualche problema con i distanziali e con il perno ruota. Cerchi e gomme E importantissimo controllare che i cerchi non presentino crepe oppure svirgolature. Il primo difetto pu essere imputabile a qualche urto, ma spesso pu capitare di rompere un cerchio anche a causa di una buca troppo profonda. Se avete la moto sui cavalletti, analizzateli bene e controllate che non abbiano dei danni vistosi. Controllate anche lo stato del battistrada delle gomme e anche il DOT, lanno di produzione. In questo modo potrete sapere in che condizioni verte la mescola e per quanto ancora potrete sfruttare lo pneumatico. Gomme con 3 anni sulle spalle spesso sono poco sicure. E importante analizzare anche il loro stato di chiusura (FDW). Una moto guidata da una persona esperta avr una striscia nera prossima o molto prossima al limite della spalla della gomma. In questo caso la gomma stata sfruttata al massimo delle sue possibilit. Una persona poco esperta, invece, pu aver usato pi la moto sul dritto e quindi aver consumato la parte centrale dello pneumatico. Questo potrebbe aver portato alla creazione del cosiddetto scalino: un consumo non uniforme del battistrada che, in certe situazioni, pu essere pericoloso.

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

11

Pompa freno Per un momento prendete in considerazioni queste due foto della mia pompa freno qualche tempo fa:

in queste foto, si vedono gli ultimi momenti di vita della mia pompa freno. Vi accorgete che la pompa freno in pessime condizioni quando, a serbatoio liquido freni pieno, tirando la leva, prima di raggiungere una durezza accettabile, bisogna stringere la leva per almeno 4cm. Se considerate che, nei moderni sistemi frenanti,12 in condizioni ottimali, appena si sora la leva, essa diventa subito dura, potete immaginare come una leva con un gioco di 4,5cm possa avere una vita ridotta. Potrebbe anche darsi che, a causa di uno spurgo fatto male, ci siano delle bolle daria allinterno dellimpianto; in questo caso bene vedere, pompando diverse volte, dove la leva inizia a mandare in pressione limpianto. E pi difcile a dirsi che a farsi. Per avere un esempio di pompa freno in ottime condizioni, recatevi in un concessionario (o un amico che ha acquistato da pochi giorni la nuova moto) e vedete come, al minimo movimento della leva, la moto inizi subito a frenare. La revisione della pompa costa poco, tra manodopera e pezzi di solito con 80 si rimette a nuovo. La piastra di sterzo Da questo componente si pu capire se la moto ha subito un tentativo di furto.

Abbassandovi verso i semimanubri fate attenzione agli agganci che ci sono con il blocchetto di accensione. In caso di furto, i ladri forzano il bloccasterzo provocando la rottura del medesimo e spesso anche danneggiando la piastra. In questi casi, lunico modo per riparare al danno sostituire il blocchetto con tutto il set chiavi e aggiornando la centralina. Fate attenzione che la piastra, nella parte superiore, non presenti rotture o crepe evidenti

12

Per esempio nel mio caso, la pompa di tipo radiale


Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

12

Altre parti Altre parti come, specchi, frecce, faro/i strumentazione, sella possono dare indicazioni sullo stato generale della moto. Non date niente per scontato e fate attenzione a tutti gli accessori installati. Un elenco dei pezzi in condizioni non normali. Tutte le foto sono tratte dal web (FDW).

Contrappesi grafati

Specchietto grafato

Faro grafato

Sella rovinata

Leva frovinata

Alcune frecce rovinate

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

13

Capitolo 2: la ciclistica ed il motore


Introduzione La ciclistica la parte pi importante da visionare durante lacquisto di una moto usata. E grazie ad essa, in sostanza, se la moto riesce a marciare, mantenersi in piedi e frenare. Ho gi accennato nello scorso capitolo alla questione freni, punto cruciale e di vitale importanza perch, un problema su quei componenti pu compromettere la sicurezza, e quindi la vita, del motociclista 13. Spesso si tende a giudicare la bont della motocicletta in base ai chilometri percorsi, senza considerare che il motore moderno, salvo problemi elettronici, anche su una moto, pu durare per 200 000 km. Voglio premettere che, secondo il mio punto di vista, un motore in buono stato se: 1. 2. 3. Si accende correttamente, senza particolari forzature Non consuma olio (o ne consuma in maniera minima e nel limite del normale) Accelera no al suo limite senza problemi

Per cui, considero del tutto normale se un motore con 150 000km non sprigiona alla ruota i 150cv che aveva quando era nuovo. E importante sottolineare questo perch mi capitato diverse volte di non riuscire a spiegarmi ed essere compreso con altre persone con un punto di vista diverso dal mio. Altre losoe infatti, considerano un motore in buono stato se esso componentisticamente parlando prestazionale come quando uscito dalla fabbrica. Le forcelle Quando vedete la moto soffermatevi molto allo studio delle forcelle. Vericate innanzitutto che siano in un buono stato estetico, senza buchi o botte, sia sugli steli che sui foderi. Valutate inoltre che dal paraolio (quella parte in gomma che unisce fodero e stelo) non esca alcun tipo di olio. Nel caso in cui questo avvenga, bene ripristinare lintera forcella con sostituzione dellolio al suo interno ed il rispettivo paraolio. La foto qui accanto, mostra un fodero che perde olio (FDW). Nellanalisi di questo componente anche importante fare un test di affondamento. Bloccando la ruota anteriore (potete o appoggiarla ad un muro, oppure premendo la leva del freno), spingete con energia verso il basso i manubri (o semimanubri). Il movimento che segue questa azione non deve essere eccessivo; cio le forcelle non devono affondare troppo rispetto la loro posizione iniziale. Nel caso in cui questo avvenga, opportuno sostituire lolio allinterno ed eventualmente cambiare anche le molle. Mentre effettuate laffondamento, prestate anche attenzione ad eventuali rumori che provengono dal cannotto di sterzo. Spesso, impennare o fare stoppie, porta al precoce consumo dei cuscinetti del cannotto di sterzo. Il sintomo di questo problema un fastidioso click-clack proveniente proprio dal cannotto. Se sottovalutato, questo problema pu portare instabilit in frenata o in caso di buche profonde. Ripetete laffondamento delle forcelle per pi volte in modo tale da rendervi conto meglio del reale stato di questo (importantissimo) componente.
13

Oltre ai vari guard-rail che pensano ad affettare centinaia di persone ogni anno
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

14

Mono posteriore Lanalisi del mono posteriore del tutto analogo a quello delle forcelle. Valutate con attenzione che non ci siano perdite dolio e comprimendo il posteriore (magari spingendo la sella verso il basso), vericate che il componente risponda reattivamente. Per esperienza personale, una revisione del mono dopo lacquisto di una moto con pi di 20 000km necessaria ma non obbligatoria. Catena corona (e pignone) Chiaramente, se la vostra moto ha un cardano o la trasmissione a cinghia, questa parte non vi interessa. Scrivere su una trasmissione in buono o in cattivo stato non sempre facile. Toccarla con mano e valutare in loco la bont del pezzo molto pi semplice. Come prima cosa, guardate bene i registri sul forcellone. Di solito presentano dei registri.

Questi servono per tenere tesa la catena e dritta la ruota. E importante che entrambi indichino la stessa posizione (non come nelle immagini). Una trasmissione con i registri completamente indietro particolarmente consumata, anche se la corona pu sembrare in buone condizioni. Anche se possibile procedere alla sostituzione di uno solo dei tre componenti della trasmissione, sempre consigliato cambiarli tutti per avere ununiformit di degrado. Spesso, moto con 30-40 000km sulle spalle, vengono spacciate per nuove con un chilometraggio decisamente inferiore rispetto a quello reale14. Un buon metodo per capire se questo vero, vedere la trasmissione. Di solito la vita di questi componenti di 25-30 000km; osservate quindi, se la trasmissione sia originale o meno. In caso negativo, molto probabile che sia stata cambiata perch consumata. Se non stata cambiata a causa dellusura, osservate (o chiedete) se sono stati modicati i rapporti. Mi capitato di vedere una moto con 4000km ed una trasmissione non originale. Era evidente che in quel caso i chilometri della moto non erano originali. Il motore Se il motore sta bene o male, lo si pu capire solamente provando la moto. Se il venditore vi d la possibilit, fatevi un giretto in modo tale da provare tutte le marce. Fate attenzione alla frizione (se slitta o meno) e a come si comporta la moto in rilascio di gas ed in accelerazione. Informatevi sul suono naturale del motore in questione. I motori Kawasaki, per

14

Scalare i chilometri illegale, bene ricordarlo


Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

15

esempio, sono generalmente molto rumorosi e si sentono spesso diversi ticchettii dovuti alla distribuzione. Per lanalisi quindi di questo componente bene che vi afdiate, come dicevo prima, agli esperti che si trovano su diversi forum riguardanti le moto in generale. Per esperienza personale, il motore lultima cosa da guardare su una moto in quanto, difcilmente una persona inesperta sarebbe in grado di valutare il reale stato del propulsore. Inoltre, una moto con molti chilometri sulle spalle non sinonimo di una moto poco efciente o piena di problemi. Certo, il chilometraggio indice di unusura ma, se tenuta bene, una moto vissuta pu andare decisamente meglio rispetto ad una moto nuova e mal-tenuta. Tutto questo, chiaramente, senza considerare la probabilit che i chilometri allattivo siano stati scalati per far ringiovanire il mezzo. Questo atteggiamento, oltre ad essere illegale, per una persona che ci tiene, fa saltare tutti i vari tagliandi e manutenzioni con scadenza programmata in base appunto ai chilometri. Se vi trovate ad acquistare un veicolo (per esempio Ducati), da un rivenditore ufciale (in questo caso Ducati), potete chiedere che sia letto loriginale chilometraggio memorizzato nella centralina della moto (opzione disponibile solo su mezzi di recente produzione). In questo modo avrete una discreta possibilit di sapere quanto ha realmente percorso quel mezzo. Il telaio La parte pi importante della motocicletta questa. A seconda della struttura della moto, controllate sempre che non ci siano punti di saldatura o peggio, di rottura. Controllatelo sia nella parte superiore che nella parte inferiore. Se vi permesso di fare un giro prima di acquistare il mezzo, trovate una zona in cui potete lasciare il manubrio ad una velocit prossima ai 50km/h. Controllate bene che la moto non tiri ne a destra ne a sinistra ma che proceda dritta nel senso di marcia. Qui si chiudono i miei suggerimenti da tener presente quando si valuta una moto usata. Lho detto e lo ripeto, non voglio far maestro a nessuno, vorrei solo che lacquisto di un veicolo sia il pi possibile (nel limite dellumano) sicuro. Questi piccoli aiuti sono frutto della mia esperienza sul campo, non sono un meccanico. La valutazione dei problemi elettronici che possono assillare alcuni modelli di moto non li ho volutamente trattati per il semplice motivo che lelettronica di ogni veicolo diversa. Per queste informazioni lascio parlare chi ne sa pi di me.

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

16

Capitolo 3: laspetto legale


Per un acquisto semi-sicuro Anche se di legge ne mastico poco o niente, vorrei comunque darvi dei suggerimenti che possono tornarvi utili. Distinguiamo la compravendita tra privati e lacquisto tramite rivenditore in conto vendita. Da rivenditore Se vi siete recati presso un rivenditore di moto usate, dovete sapere che ormai la maggior parte delle forme contrattuali tra proprietario della moto e rivenditore stesso sono del tipo: conto vendita. In queste condizioni il rivenditore fa solo da vetrina per il venditore15 che rimane proprietario del mezzo durante tutto il periodo di vendita. Il negozio si occupa quindi di tutte le scartofe legali, si fa pubblicit e si fa pagare il servizio dai 1000 ai 1500. Prezzo che viene sborsato dallacquirente, chiaramente. Eh si, perch chi vuole vendere la propria moto rimane soggetto alle cosiddette quotazioni eurotax che, generalmente valutano molto a ribasso il mezzo in vendita. Se avete avuto esperienza di vendita, capirete cosa intendo. Una moto venduta a 5000, vanno al vecchio proprietario 3500 mentre rimangono nelle tasche del rivenditore i restanti 150016. Se fosse cos semplice, nessuno mai acquisterebbe da un rivenditore quello che pu pagare meno da un privato. Qui inizia il valzer della garanzia. Per la mia esperienza, questa storia della garanzia una buffonata ed uno specchietto per le allodole. Partiamo dal principio. Quando portate la moto per darla in conto vendita, siete costretti a rmare un documento con diverse clausole, tra cui quella che la moto in buono stato dusura, non ha vizi occulti e altre cosette in cui vi assumente la responsabilit di quello che state vendendo. Nel caso in cui la moto presenti dei problemi pi o meno grossi al nuovo proprietario, allora il rivenditore si pu rifare su di voi. Allo stesso modo, di solito, quando acquistate, non vi viene dato nientaltro se non il documento che attesta lavvenuta accettazione della proposta dacquisto 17. La garanzia quindi dov? Di solito il rivenditore vi assicura dicendovi: Qualsiasi problema, vieni, lo risolviamo..., salvo poi scoprire che guardacaso il pezzo che vi si rotto pochi secondi dopo essere usciti dal negozio non era in garanzia e quindi ve lo dovete piangere da soli. Inoltre, se non messo per iscritto, il concessionario pu sempre dirvi che la garanzia non tenuta in nessun modo, sia sul mezzo venduto, sia sul lavoro eseguito. Quindi, alla ne, ci perde solamente chi acquista. Non lo smetter mai di ripetere, fate attenzione a quello che rmate. Quello che in conclusione voglio suggerire : quando acquistate un veicolo usato da un rivenditore, accertatevi sempre di ci che sia realmente sotto garanzia e ci che non lo . Fatevi mettere per iscritto tutti i pezzi che sono coperti da garanzia e quali invece sono considerati di normale usura Se il rivenditore non vi vuole rilasciare tale documento, state (quasi 18) certi che al primo problema verrete accompagnati verso la porta dingresso e allontanati in malomodo. Al minimo problema, inoltre, il consiglio che vi d quello di far mandare subito la lettera da un avvocato. Ogni problema viene miracolosamente risolto con una semplice lettera: I rivenditori hanno paura degli avvocati

15 16

Scusate se sono stato cacofonico Chiaramente non sempre cos facile calcolare il guadagno del rivenditore, tutto dipende dalle situazioni, dallo stato

della moto ecc.


17 18

Perch voi in realt voi state accettando la proposta che vi sta facendo il rivenditore; simpatica come cosa, no? Sono buono e spero sempre che ci sia qualche rivenditore onesto sulla faccia di questa Italia
Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

F a b i o C a s s a n o!

17

Da privato Spesso chi acquista da privato sente: La moto venduta cos com. Ora qualcuno mi dovrebbe spiegare come fatta una moto che viene venduta in uno stato non suo; pu essere che si scioglie tipo ghiaccio e poi evapora? Boh, non lho mai capito. E vero che il privato non pu fornire la garanzia che fornisce il rivenditore, tuttavia il privato si assume sempre la responsabilit di ci che vende. In particolare se si il primo proprietario, ma lo stesso ragionamento vale per il secondo, terzo, e cos via. Quindi: A prescindere dal numero di proprietari il venditore si assume LA RESPONSABILITA di quello che vende Immaginiamo che comprate una moto e poi vi accorgete che al posto di un pistone c una ruota con un criceto; questo, in legge, viene chiamato vizio occulto. Anche se vero che la moto viene venduta cos com, cio: SENZA GARANZIA sulle parti soggette a normale usura (e non), non vero che siamo tutti autorizzati a vendere delle moto che presentano problemi (a volte anche gravi) rattoppati alla ben meglio per nascondere tali vizi. Quello che quasi nessuno fa durante lacquisto di una moto sottoscrivere un contratto di vendita. Il contratto di vendita un semplice modo per dire che io, Topolino, vendo a Paperino la mia moto in data xxxx, al prezzo di xxxx. E una semplice scrittura privata sottoscritta da entrambe le parti. Fatto questo, per legge, lacquirente ha 10 giorni di tempo per poter rescindere il contratto in caso di evidenti problemi o difetti occulti che il venditore non ha menzionato durante la vendita. E chiaro che, se dopo quei 10 giorni, succede qualcosa, lacquirente si assume tutta la responsabilit e non pu pi rivalersi sul venditore. Tuttavia, se si dimostra che il mezzo, al momento della vendita, presentava dei vizi cui il venditore era a conoscenza, possibile legalmente chiedere un rimborso per minor valore del mezzo. Senza alcun tipo di scrittura tra le due parti, si regalano soldi a sconosciuti per acquistare una modo che forse in cattive condizioni. Prevenire meglio che curare. Potete sfruttare i documenti che allego per portare avanti una trattativa che possa proteggervi dai venditori disonesti. Controllate ogni pezzo elencato e segnate eventuali difetti presenti al momento dellacquisto. Se inoltre, fate delle foto, in caso di problemi potrebbero tornarvi utili.

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

18

Componente CARENATURA Frontale Dx Cupolino Plexiglass Parafango Centrale Frontale Sx Codino Sx Coda centrale Codino Dx AMMORTIZZATORI Compressione Forcelle Estensione Forcelle Compressione Mono Estensione Mono DISCHI Disco anteriore Dx Disco anteriore Sx Disco Posteriore CARTER Carter Dx Carter Sx RADIATORE Radiatore PEDANE Pedana Dx Pedana Sx Pedana Passeggero Sx Pedana Passeggero Dx MARMITTA Marmitta Dx Marmitta Sx FORCELLONE POSTERIORE Parte Sx Parte Dx Data Firma Acquirente Firma Venditore

Note

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

19

Componente PINZE Pinza Posteriore Pinza anteriore Dx Pinza anteriore Sx VARIE Gomma anteriore Gomma posteriore Specchietto Dx Specchietto Sx Faro Dx Faro Sx Faro posteriore Freccia anteriore Sx Freccia anteriore Dx Freccia posteriore Dx Freccia posteriore Sx Contrappeso Sx Contrappeso Dx Strumentazione Piastra superiore Serbatoio Sx Serbatoio Dx Sella Maniglione passeggero Cerchio anteriore Cerchio posteriore Leva freno Leva frizione Cannotto di sterzo Catena/corona/pignone TELAIO Telaio lato Sx Telaio lato Dx ALTRO

Note

Data Firma Acquirente Firma Venditore

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

20

CONTRATTO DI VENDITA TRA PRIVATI


Con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge, tra: Il Sig. /La Sig.ra _________________________________________ (venditore) Nato/a a__________________________________il _____________ residente in _____________________________________________ Via____________________________________________________ Codice Fiscale n. ________________________________________

Il Sig. /La Sig.ra _________________________________________ (acquirente) Nato/a a__________________________________il _____________ residente in _____________________________________________ Via____________________________________________________ Codice Fiscale n. ________________________________________ SI CONVIENE QUANTO SEGUE PREMESSO CHE Il Sig. /La Sig.ra _________________________________________ proprietario/a del sotto descritto motoveicolo Marca__________________________________ Modello________________________________ Numero telaio____________________________ Numero targa____________________________
F a b i o C a s s a n o! Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

21

Anno di immatricolazione__________________ Che intende vendere il mezzo conseguendo il giusto prezzo di mercato, al momento dell'acquisto ASSICURA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA' 1) Che il motoveicolo trovasi in normale stato d'uso, funzionante, privo di vizi occulti o difetti che ne possano diminuire in modo apprezzabile il valore; 2) Il motoveicolo presenta i difetti o modiche rispetto alla versione originale, riportati nei fogli allegati; 3) Il veicolo stato regolarmente revisionato presso un'ofcina autorizzata; 4) La tassa di possesso stata pagata regolarmente entro i termini di legge; 5) In caso di dichiarazioni false o mendaci, l'acquirente si riserva ogni azione civile e penale o il rimborso parziale o totale della somma contravvenuta al momento dell'acquisto; questa clausola pu essere esercitata dall'acquirente entro e non oltre un anno dal momento in cui avvenuto il passaggio di propriet; Il prezzo di vendita concordato per il mezzo di: ! ________________________________________________________________

L'acquirente lascia un acconto di ! ! ________________________________________________________________ ! ! In data_________________ Firma venditore____________________________ Il venditore riceve il saldo tramite__________________________________________ ! In data________________________________ Firma venditore_______________________________________________________

Vengono inoltre consegnati all'acquirente i seguenti accessori:

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

22

Entrambe le parti accettano quanto sopra scritto. Luogo______________________________

Data_______________________________

Firma acquirente!

Firma venditore

_____________________________!!

________________________________

F a b i o C a s s a n o!

Va d e m e c u m p e r l a c q u i s t o d i u n u s a t o

23