Sei sulla pagina 1di 3

Direzione Territoriale del Lavoro di Roma SPL U.O.

3 linea 3 -

Verbale di insediamento e riunione del Comitato dei garanti

Il giorno 16 Gennaio 2011 dalle ore 10.00 ,giusta convocazione prot.2151 del 09/01/2012, sono presenti presso lUfficio in pi di nota i rappresentanti delle O.O.S.S.: Eugenio Mieli segreteria regionale SNATER LAZIO -ricorrenteFabrizio Menichelli segreteria nazionale UGL telecomunicazioni-ricorrenteDino Oggiano segreteria regionale SLC CGIL Roma e Lazio Paolo Terrinoni Segretario Generale FISTEL CISL Roma e Lazio Todini Paolo UILCOM UIL

E altres presente: Dr.Francesco Algieri e Sig.ra Rossella Picchiotti per lAssociazione datoriale UNINDUSTRIA Lazio Il Presidente, nella persona della Dr.ssa Simonetta Ferraro,d atto dellinsediamento del Comitato dei Garanti e dispone lavvio della riunione. In via preliminare,esamina la documentazione depositata agli atti e conferma la regolarit procedurale del ricorso in esame. -Ricorso congiunto SNATER-UGL pervenuto in data 13 Dicembre 2011 prot. 49366 in pari data; -Decisione impugnata della C.E. del 13 Ottobre 2011; -Ricorso in primo grado 27 Ottobre 2011 avverso lammissione di n.13 candidature da parte della lista SLC CGIL per le elezioni RSU 2011 S.S.C. s.r.l. di cui al verbale 123 Ottobre 2011. LO.S. SNATER ricorrente,ribadisce che lAccordo Interconfederale del 1993 stabilisce,essendo il numero di eleggibili pari a 8,il numero massimo dei candidati per
_______________________________________________________________________________________________________

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI


DIREZIONE TERRITORIALE DEL LAVORO DI ROMA Via Cesare De Lollis n.12 Roma Tel.0644871646- Fax 0644871444-0644871666 e-mail:dplromaspl@lavoro.gov.it

ogni lista non pu superare di 1/3 tale numero,ovvero 10 in base ad un calcolo matematico per difetto. Pertanto chiede che vengano annullate le elezioni o ,in subordine, che vengano scorporati dai voti attribuiti alla lista SLC CGIL i 3/13 dei voti conseguiti pari a 55 con conseguente attribuzione ex novo delle RSU e degli RLS designati. LO.S.UGL si riporta alle ragioni del ricorso assolutamente analoghe a quelle sopra rappresentate dalO.S. SNATER lamentando altres la mancata assegnazione di un seggio alla propria O.S. per uno scarto di 14 voti determinato dalla presentazione di ben tre candidati in pi rispetto a quanto stabilito dallAccordo Interconfederale da parte dellO.S.SLC et. LO.S. FISTEL CISL pur rilevando lanomalia costituita dalla distinzione fra eletti nella misura dei due terzi del totale dei componenti la RSU e designati su nomina per il restante terzo,sostiene che la propria sigla sindacale non ha subito alcuna conseguenza negativa in ordine al risultato elettorale ed alla conseguente assegnazione dei seggi. LO.S.UILCOM UIL condivide linterpretazione fornita dalla C.E. in sede di decisione su ricorso in prima istanza e considera legittima la presentazione del numero di 13 candidati da parte dellO.S. SLC CGIL. LO.S. SLC CGIL conferma lidoneit del numero dei candidati presentati in quanto il numero dei componenti eleggibili dellunit produttiva corrisponde a 12 che,aumentato di un terzo,arriva al complessivo numero di 16 componenti la RSU. LASSOCIAZIONE DATORIALE UNINDUSTRIA fa presente che,di fronte ad una norma soggetta ad interpretazione, la C.E., investita della questione, adottava legittimamente un proprio criterio interpretativo a maggioranza dei componenti il collegio. Il Presidente del Comitato dei Garanti chiede di procedere alla lettura integrale della norma regolamentare relativa alla presentazione delle liste,il cui punto 4 ultimo paragrafo stabilisce che il numero dei candidati per ciascuna lista non pu superare di oltre 1/3 il numero dei componenti RSU da eleggere nel collegio. Dallinterpretazione di tale ultimo capoverso ,in ordine al numero complessivo dei componenti RSU su cui calcolare la prescritta proporzione nata la controversia in ordine alla quale la C.E.,con decisione del 13 Ottobre 2011,ribadita nel verbale straordinario del I Dicembre 2011 , forniva la propria interpretazione,dettando la regola del caso concreto e vincolando tutte le OOSS partecipanti alla consultazione al rispetto di tale decisione. Compito dellorgano di garanzia oggi riunito valutare se la Commissione elettorale abbia adottato legittimamente tale decisione ,nelle forme e nei modi necessari a garantire adeguata trasparenza e certezza delle regole a tutte le OOSS partecipanti alla consultazione. Pertanto Il comitato dei garanti A maggioranza dei componenti ,con il voto contrario delle OOSS ricorrenti rigetta il ricorso delle OOSS SNATER e UGL Telecomunicazioni

_______________________________________________________________________________________________________

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI


DIREZIONE TERRITORIALE DEL LAVORO DI ROMA Via Cesare De Lollis n.12 Roma Tel.0644871646- Fax 0644871444-0644871666 e-mail:dplromaspl@lavoro.gov.it

_______________________________________________________________________________________________________

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI


DIREZIONE TERRITORIALE DEL LAVORO DI ROMA Via Cesare De Lollis n.12 Roma Tel.0644871646- Fax 0644871444-0644871666 e-mail:dplromaspl@lavoro.gov.it