Sei sulla pagina 1di 23

elementi strutturali in legno

degrado e interventi di conservazione - II


biodeteriogeni vegetali - integrazioni

funghi
umidit umidit umidit 22-26 originano da umidit ambientale che determina umidit del legno (almeno 20% umidit, 22-26 temperatura), poi conservata dal metabolismo dei funghi si nutrono di materie organiche inteneriscono il legno distruggono la struttura cellulare del legno alcuni funghi sono cromogeni (alterano il colore del legno)

basidomiceti (carie del legno)


i fase: il micelio si insedia nella struttura legnosa (si nutre della membrana cellulare) ii fase: il micelio origina ulteriori insediamenti

serpula lacrymans (carie secca o bruna)


erosione profonda (polverizzazione della struttura del legno) fessurazioni longitudinali e trasversali

coniophora puteana (carie umida o bianca)

interventi
Impregnazione con consolidanti associati a fungicidi disciolti in solventi organici organici pentaclorofenolo) (pentaclorofenolo) umidit riduzione umidit ambientale (deumidificazione) ed incremento ventilazione

calibrazione interventi in relazione alle essenze


laricelarice-rovere durame difficilmente impregnabile alburno sensibile ad attacchi fungini (marciume) umidit durame non attaccabile da funghi se non in presenza di umidit conifere alburno e durame attaccabili da funghi e insetti efficacia dei trattamenti antiparassitari e preservanti

interventi di conservazione della materia

consolidamento
non produce incrementi della resistenza meccanica del legno decoeso

40impregnazione con alcool polivinilico gelvatol 40-20


preparato in polvere da diluire in acqua e poi veicolare con alcool etilico alcool

(paraloid (5impregnazione con resina acrilica (paraloid b 72 in etanotricloro o diluente nitro (520%)
entrambi i metodi non occludono i pori del legno

pulitura
impacchi con tricloroetano e/o sverniciatore neutro microsabbiatura ablatore di precisione

stuccatura
(deumidificazione) spolveratura e trattamento preventivo con alcool denaturato (deumidificazione) impasto polvere di legno e colla di coniglio (sciolta a bagnomaria e additivata con bagnomaria adesivit ammoniaca per conservare adesivit)

finitura superficiale
tradizionale d olio di lino, cera vergine dapi moderna cere microcristalline, polietilene

CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE Sostituzione elementi singoli irrecuperabili


Eccesso di difetti e di degrado Durame o legno lamellare

Reintegrazione elementi mancanti Messa in opera di strutture di rinforzo o sostitutive

integrazioni resine epossidiche


carica di polvere di quarzo armatura di barre di fibra di vetro (collegamento con parti sane) scarnificazione parti ammalorate problema irrigidimento idonee per testate inidonee per nodi strutturali infiammabilit infiammabilit alto peso specifico