Sei sulla pagina 1di 8

Sistemi di bassa tensione La piattaforma MNS

MNS una lunga tradizione di successi

ABB leader mondiale nella produzione di quadri di bassa tensione, con oltre 1,4 milioni di sistemi MNS installati nel mondo, a partire dallintroduzione di questa tecnologia nel 1973. Lapplicazione costante del concetto di modularit nella progettazione elettrica come in quella meccanica, abbinata allutilizzo di componenti unificati, ha permesso di realizzare soluzioni flessibili e compatte allo stesso tempo. Nel corso degli anni il sistema MNS diventato lo standard industriale di riferimento in termini di sicurezza, affidabilit e qualit di funzionamento. ABB attinge a questo ricco patrimonio di conoscenze ed esperienze per la progettazione e realizzazione dei quadri di bassa tensione destinati ai propri clienti sia a livello locale che internazionale. Questo straordinario know-how, abbinato ad una capillare rete di supporto ed assistenza presente in tutto il mondo fa del sistema MNS la scelta migliore. I quadri della piattaforma MNS sono caratterizzati dallelevato contenuto tecnologico e dalla loro flessibilit che permette di soddisfare le richieste dei clienti con lutilizzo di interruttori scatolati ed aperti in esecuzione fissa o estraibile, ingressi cavi o blindo sbarre sia dallalto che dal basso ed esecuzioni speciali quale la versione antisismica.

Laspetto della sicurezza fondamentale nella progettazione e nello sviluppo dei quadri ABB che posso essere forniti in esecuzione ad arco interno fino a 100 kA. La famiglia dei quadri di bassa tensione della piattaforma MNS si compone di tre prodotti perfettamente integrabili fra loro: i quadri Power Center e Motor Control Center tipo MNS3.0 con accessibilit anteriore, per impianti elettrici in cui non solo si distribuisce la potenza ma vengono anche alimentati motori di varie potenze che devono essere manovrati e protetti a distanza; i quadri principali tipo Power Center MNS R caratterizzati dallaccesso cavi di potenza posteriore, destinati agli impianti nei quali vengono distribuite grosse potenze, ed infine il quadro Motor Control Center Intelligente tipo MNS iS progettato per interfacciarsi con sistemi di supervisione superiori quali ECS e DCS al fine di integrarsi nei moderni impianti produttivi caratterizzata da un elevato grado di automazione. Tutti i quadri MNS grazie agli elevati standard qualitativi sono idonei ad essere installati negli impianti industriali con condizioni di servizio particolarmente critiche quali: acciaierie, raffinerie, centrali di generazione, impianti offshore o petrolchimici.

Presenza sul mercato italiano

ABB garantisce il massimo livello di servizio ai suoi clienti italiani attraverso la propria fabbrica di San Martino in Strada a Lodi. Ununit produttiva capace di seguire il cliente e di soddisfare le sue richieste durante tutte le fasi di ogni progetto: offerta, sviluppo dellingegneria, costruzione, collaudo, consegna ed eventuali attivit in loco. Lesperienza della fabbrica italiana non per limitata ai soli progetti nazionali; la stretta collaborazione con i principali contrattisti nazionali ed internazionali ha permesso di acquisire unelevata competenza anche nei progetti internazionali. Lufficio di progettazione e sviluppo segue lo sviluppo tecnico di tutte le commesse garantendo il corretto dimensionamento e realizzazione di tutti i quadri inclusi quelli destinati a impianti con condizioni di utilizzo particolarmente gravose.

ABB dispone di un proprio laboratorio accreditato per tutte le prove e i test necessari per rispondere alle normative internazionali. La competenza e lesperienza dellufficio R&D hanno reso lunit produttiva di Lodi il centro di eccellenza ABB a livello mondiale per i quadri ad accesso posteriore tipo MNS R. Lattenzione al cliente prosegue anche dopo la consegna dei quadri grazie alla divisione post vendita; vengono offerti ulteriori servizi quali attivit di installazione e supervisione, revamping , retrofitting, estensioni di quadri gi installati nonch leventuale fornitura di pezzi di ricambio.

MNS R Ottimizzare gli spazi

I quadri MNS R si distinguono allinterno della famiglia MNS per lattacco posteriore dei cavi di potenza; soluzione che impatta sulle dimensioni del quadro permettendo ad esempio di ridurre la larghezza del fronte quadro. MNS R viene utilizzato principalmente come Power Center per la distribuzione di energia. Per ridurre gli ingombri del quadro possibile installare pi di un interruttore di tipo aperto nello stesso pannello senza declassarne le prestazioni; questo senza pregiudicare lo spazio disponibile per leventuale strumentazione ausiliaria o lo spazio a disposizione allinterno del pannello per la connessione dei cavi di potenza. Laccesso ai cavi di potenza avviene attraverso porte che possono essere incernierate o imbullonate in base alle esigenze del cliente ed allo spazio disponibile nel locale di installazione. E possibile laccoppiamento a pannelli MCC sia di tipo MNS3.0 che MNS iS per configurazioni PMCC: Power Motor Control Center. Ove richiesto a causa della limitata disponibilit di spazio, come ad esempio sulle piattaforme, possibile installare le colonne MCC in configurazione Back to Back riducendo ulteriormente le dimensioni di ingombro del quadro.

Principali dati tecnici del quadro MNS R


Corrente nominale sbarre principali Corrente nominale derivazioni Corrente nominale di picco Corrente nominale di breve durata Tenuta ad arco interno Tensione nominale di impiego Frequenza nominale Forme di segregazione Grado di protezione esterno Grado di protezione interno fino a 6300 A fino a 4000 A fino a 250 kA fino a 100 kA fino a 100 kA 690 V a.c. / 750 V c.c. 50 Hz / 60 Hz fino a 4b IP30 / IP54 IP2X

MNS3.0 Da quarantanni al vostro servizio

I quadri MNS3.0 sono caratterizzati da una struttura modulare basata sul modulo E = 25 mm che conferisce al quadro flessibilit, grande compattezza e dimensioni ridotte. MNS3.0 offre la soluzione pi appropriata per le esigenze impiantistiche di acciaierie, laminatoi, cartiere, impianti petroliferi e chimici, centrali elettriche, navi e tutte le applicazioni nelle quali devono essere garantiti sicurezza per il personale, continuit di servizio, facilit di manutenzione e ingombro minimo. Laccesso al vano cavi per il collegamento delle utenze e tutte le operazioni funzionali e di manutenzione avvengono dal fronte permettendo quindi laddossabilit a parete del quadro stesso. Per le partenze motore vengono normalmente utilizzati moduli estraibili atti a garantire la massima continuit di servizio. Svariate le esecuzioni disponibili per le partenze motori tra cui: avviamento diretto, avviamento stella triangolo, avviatori graduali, convertitori di frequenza. In ottica di sicurezza, le sbarre di derivazione sono incapsulate allinterno del Multi Function Wall che segrega le fasi creando una zona fault free, separa le sbarre principali dagli altri componenti e garantisce un grado di protezione IP2X anche quando i moduli sono estratti.

Principali dati tecnici dal quadro MNS3.0


Corrente nominale sbarre principali Corrente nominale derivazioni Corrente nominale di picco Corrente nominale di breve durata Tenuta ad arco interno Tensione nominale di impiego Frequenza nominale Forme di segregazione Grado di protezione esterno Grado di protezione interno fino a 6300 A fino a 2000 A fino a 250 kA fino a 100 kA fino a 100 kA 690 V a.c. / 750 V c.c. 50 Hz / 60 Hz fino a 4b IP30 / IP54 IP2X

MNS iS Intelligenza integrata

MNS iS il primo rivoluzionario Motor Control Center intelligente, progettato e sviluppato sfruttando le pi recenti tecnologie e pensato per essere integrato nei sistemi di controllo e supervisione che gestiscono i moderni processi produttivi. A livello costruttivo, MNS iS un MCC ad accesso frontale con la peculiarit di avere uno scomparto dedicato ai soli cavi di potenza e uno dedicato ai cavi e alla strumentazione ausiliare per aumentare ancora di pi gli elevati standard di sicurezza garantiti dai quadri ABB. Per le misure di corrente e di tensione vengono utilizzati sensori di misura sui moduli invece dei tradizionali trasformatori, con il vantaggio principale di ottenere una risposta lineare dei sensori, non soggetti a saturazione. Unaltra innovazione lutilizzo dellimmagine termica in sostituzione dei tradizionali rel termomagnetici; ci permette una maggior flessibilit e standardizzazione della componentistica. Tutte le funzioni di controllo, comunicazione, protezione ed elaborazione dati sono gestite dallunit di controllo MControl fisicamente esterna al cassetto. Questa caratteristica costruttiva permette di elevare al massimo la standardizzazione della sezione relativa alla potenza, con il vantaggio di una quasi totale intercambiabilit dei relativi cassetti. Allinterno del quadro presente il concentratore MLink punto di connessione ai sistemi di supervisione superiore attraverso i pi diffusi protocolli di comunicazione quali ModBus e Profibus.

Principali dati tecnici dal quadro MNS iS


Corrente nominale sbarre principali Corrente nominale derivazioni Corrente nominale di picco Corrente nominale di breve durata Tenuta ad arco interno Tensione nominale di impiego Frequenza nominale Forme di segregazione Grado di protezione esterno Grado di protezione interno fino a 6300 A fino a 4000 A fino a 250 kA fino a 100 kA fino a 100 kA 690 V a.c. / 750 V c.c. 50 Hz / 60 Hz fino a 4b IP30 / IP54 IP2X

MNS iS Condition Monitoring Tutto sotto controllo

Negli impianti moderni dove spesso la produzione continua, evitare fermi impianto imprevisti e ridurre al minimo il numero e la durate degli interventi di manutenzione fondamentale. La manutenzione costituisce infatti una delle maggiori spese nei moderni impianti di processo. Tutto ci possibile attraverso lAsset Monitoring che permette di ottimizzare i processi manutentivi diminuendo i costi di gestione e incrementando la disponibilit degli Asset stessi. LAsset Monitoring rappresenta un continuo monitoraggio e analisi dei dati provenienti dallimpianto stesso. MNS iS Condition Monitoring lofferta di ABB per lAsset Monitoring. Soluzione progettata per realizzare programmi di manutenzione proattiva, questo sistema minimizza i tempi di riparazione fornendo un valido supporto per una dettagliata analisi delle criticit e suggerendo le attivit di manutenzione straordinaria per risolvere leventuale problema. Il Condition Monitoring System fornisce un flusso continuo di dati di monitoraggio riguardo stati, allarmi ed eventi provenienti sia dal quadro che dallimpianto, sia storici che in tempo reale. Il sistema analizza e raccoglie informazioni dettagliate per ogni utenza. Questo processo permette di programmare gli interventi di manutenzione solo quando realmente necessari riducendo la frequenza degli interventi preventivi.

Gli Asset Monitor raccolgono in tempo reale i dati relativi alle utenze monitorate e li confrontano con i parametri di riferimento. In caso i valori fossero fuori dalle tolleranze previste, il sistema analizza le cause che hanno portato allo scostamento e fornisce La gravit dellallarme in corso La condizione Dov localizzato il problema La sotto condizione Situazione dellAsset dove si verificato il problema La descrizione del problema Le possibili cause Le azioni suggerite per risolverlo

Uno dei problemi che spesso si verificano quando si dispone di un elevato numero di informazioni riuscire ad inviare i dati alle persone giuste evitando dispersioni e ritardi. Per evitare questo, MNS iS Condition Monitoring permette la creazione di diversi gruppi di utenti, caratterizzato ognuno da un proprio profilo in base alle specifiche necessit.

Contatti

ABB SACE Una divisione di ABB S.p.A. Low Voltage Systems Frazione C de Bolli 26817 S. Martino in Strada (LO) Tel.: 0371 453 1 Fax: 0371 453251-453265 ABBSace.LVS_support@it.abb.com bol.it.abb.com www.abb.com/mns

Copyright 2010 ABB. All right reserved.

1TTB900008B0901

Dati e immagini non sono impegnativi. In funzione dello sviluppo tecnico e dei prodotti, ci riserviamo il diritto di modificare il contenuto di questo documento senza alcuna notifica.