Sei sulla pagina 1di 36

Analisi

economico-finanziaria
Master Open Source Master Open Source
Nicola Castellano - ncaste@unimc.it
1-15 giugno 2007
Analisi gestionale dei dati
amministrativo-contabili
Analisi gestionale del bilancio di esercizio
Analisi dello Stato Patrimoniale Finanziario
Analisi dello Stato Patrimoniale Gestionale
Analisi del Conto Economico a Costi e Ricavi
!ntegrali di Produzione
Analisi del Conto Economico a Costi e Ricavi del
venduto
Programma:
Master Open Source Master Open Source
Stato Patrimoniale Finanziario
Master Economia Aziendale e Management Master Economia Aziendale e Management
Dallo Stato Patrimoniale civilistico allo
Stato Patrimoniale Riclassificato
si pone l'obiettivo di informare i
vari interlocutori sull'andamento
della gestione
si pone l'obiettivo di evidenziare
la provenienza dei mezzi affluiti
nella gestione e la relativa
destinazione
Stato Patrimoniale Finanziario
.per valutare la solvibilita":
liquidita nel breve periodo
solidita patrimoniale nel lungo
periodo
!mm. Nateriali
!mm. !mmateriali
!mm. Finanziarie
Nagazzino
Liquidita Differite
Liquidita !mmediate
!mpieghi
Attivo Fisso
Attivo
Circolante
!mm. Nateriali
!mm. !mmateriali
!mm. Finanziarie
Nagazzino
Liquidita Differite
Liquidita !mmediate
!mpieghi
Attivo Fisso
Attivo
Circolante
Stato Patrimoniale Finanziario
Fonti
Capitale Netto
Passivita Consolidate
Passivita Correnti
Fonti
Capitale Netto
Passivita Consolidate
Passivita Correnti
Analisi della liquidita
.si verifica la capacit dell'azienda di rimborsare "istante per
istante" le passivit in scadenza senza compromettere le
condizioni di equilibrio patrimoniale ed economico {logica
going concern)
Ad un primo livello si basa sul confronto tra:
Attivita
Correnti
Passivita
Correnti
Capitale
circolante
netto
Disponibilita
di Nagazzino
Crediti e attivita
finanziarie a breve
Liquidita
= Attivit Corr. - Passivit Corr.
Attivita Correnti
Passivita Correnti
!ndice struttura
corrente
Analisi della liquidita
...ad un secondo livello si basa sul confronto tra:
Liquidita
immed.
+
differite
Passivita
Correnti
Crediti e attivita
finanziarie a breve
Liquidita
Margine di
Tesoreria
= Crediti +
= Liquidit -
= Pass. Correnti
ovvero in alternativa:
Li + Ld
Pc
!ndice liquidita secca"
o Acid test" ratio
Analisi della solidita patrimoniale
verifica la sincronizzazione" tra fonti e impieghi
Ad un primo livello si basa sul confronto tra:
Attivo
Fisso
Capitale
Netto
Margine
di
struttura
primario
!mm. materiali
!mm. Finanziarie
!mm. immateriali
Capitale Netto -
Attivo Fisso
=
Capitale netto
!mmob.ni tecniche
Copertura immob.
tecniche
Capitale netto
!mmob.ni
Copertura
immobilizz.ni
Debiti
mfl termine
Analisi della solidita patrimoniale
verifica la sincronizzazione" tra fonti e impieghi
Ad un primo livello si basa sul confronto tra:
Attivo
Fisso
Capitale
Netto
Margine di struttura
secondario
!mm. materiali
!mm. Finanziarie
!mm. immateriali
Capitale Netto +
Pass. Consolidate -
Attivo Fisso
Analisi della solidita patrimoniale
Approccio alternativo logica break up
si verifica la capienza del patrimonio aziendale di rimborsare
completamente e definitivamente le passivit contratte
Attivo
Liquidabile"
Perdite di
Liquidazione"
Capitale di
Terzi
Capitale
Netto
C. N. di garanzia
Capitale Netto -
(Perdite di Liquidazione)
Analisi del conto economico
Master Economia Aziendale e Management Master Economia Aziendale e Management
La riclassificazione del Conto Economico
Schemi di riclassificazione:
Costi e Ricavi della produzione ottenuta
Costi e Ricavi della produzione venduta
(Narginalistico)
Determinazione delle aree" della gestione di
esercizio
nella gestione aziendale possibile individuare due aree fondamentali...
fa riferimento a costi e ricavi
relativi alla realizzazione e
vendita della produzione
(Ricavi e Costi)
= Risultato operativo
fa riferimento ad oneri e
proventi relativi alla
gestione finanziaria
(Oneri e Proventi)
= Saldo area finanziaria
e due aree accessorie relativi a componenti atipici
fa riferimento a costi e ricavi
legati ad impieghi estranei
allarea caratteristica
(Ricavi e Costi)
= Saldo area extra-
caratteristica
fa riferimento a valori legati
a: fatti non usuali; riprese di
esercizi precedenti; modifiche
criteri di valutazione
(Ricavi e Costi)
= Saldo area straordinaria
Determinazione delle aree" della gestione di
esercizio
Le aree" della gestione nel Conto
Economico Scalare
Costi - Ricavi
Ricavi gestione caratteristica
- Costi gestione caratteristica
Risultato Operativo Caratteristico
+/-
Saldo gestione extra-caratteristica
+/-
Saldo gestione finanziaria
+/-
Saldo gestione straordinaria
-
Oneri tributari
=
Reddito Netto
! risultati progressivi del
Conto Economico Scalare
Costi - Ricavi
Ricavi gestione caratteristica
- Costi gestione caratteristica
Risultato Operativo Caratteristico
+/-
Saldo gestione extra-caratteristica
+/-
Saldo gestione finanziaria
+/-
Saldo gestione straordinaria
-
Oneri tributari
=
Reddito Netto
Solidit economica:
Se Reddito Lordo ROGC
Struttura Conto Economico Gestionale
valori valori Assolute
valore della produzione 100 100
Costi della produzione
Risultato operativo caratteristico
....
Risultato operativo globale
....
Risultato ordinario
....
Risultato lordo
....
Risultato netto
Descrizione
Anno t Anno t-1 variazioni
Riclassificazione del conto economico
civilistico
A) Valore della produzione
A.5 Altri Ricavi e proventi
B) Costi della produzione
B.10 Ammortamenti
B.14 Oneri diversi di gestione
C) Proventi ed oneri finanziari
C.15 e C.16 Proventi da partecipazioni e
altri proventi finanziari
D) Rettifiche di valore di attivit finanziarie
Il passaggio dal conto economico civilistico al conto economico gestionale si
baser pertanto sullanalisi e riallocazione di tutte le voci di costo o di ricavo
nelle aree di risultato previste.
In particolare le principali riclassificazioni interesseranno le seguenti voci:
Conto economico a
Costi e Ricavi della produzione ottenuta"
Master Economia Aziendale e Management Master Economia Aziendale e Management
Conto economico a costi e ricavi della
produzione ottenuta
In questo schema di conto economico larea caratteristica evidenzia il valore ed il
costo del flusso di produzione realizzata nel periodo di riferimento.
Per differenza tra questi due aggregati di valore otterremo il risultato operativo
caratteristico
Conto economico a valore della produzione ottenuta
Valore della produzione ottenuta
-
Costi della produzione ottenuta
Risultato operativo caratteristico
Questo schema particolarmente adatto per confronti con aziende
concorrenti o con standard di mercato dato che per la sua redazione
sufficiente disporre del bilancio civilistico.
valore della produzione ottenuta
Per valorizzare il flusso di produzione realizzata si sommano i ricavi di
vendita (valore della produzione venduta) alla variazione delle
rimanenze di prodotti finiti, in corso di lavorazione e semilavorati
Valore della produzione ottenuta
Rimanenze finali prodotti finiti
+
Ricavi di vendita netti
-
Rimanenze iniziali prodotti finiti
Ricavi di vendita netti
+
(rimanenze finali rimanenze iniziali)
Ricavi di vendita netti + variazione rimanenze prodotti finiti
Costi della produzione ottenuta
Costo della produzione ottenuta
Consumo materie
prime
Rimanenze iniziali materie prime
+
Acquisti materie prime
-
Rimanenze finali materie prime
Acquisti materie prime

(rimanenze finali rimanenze iniziali)


Acquisti variazione rimanenze materie
Altri consumi di risorse operative
Il costo della produzione realizzata si ottiene sommando tutti i costi relativi a
risorse consumate nel processo di produzione.
La definizione di produzione utilizzata in questa configurazione di conto
economico comprende tutte le attivit inerenti la gestione caratteristica.
I costi sono classificati per natura.
!l valore aggiunto
il valore aggiunto si basa sulla distinzione dei costi caratteristici in:
costi esterni, relativi a fattori produttivi correnti acquisiti esternamente
(es. materie prime, servizi, ecc.)
costi interni, relativi alla struttura organizzativa (costi del lavoro), ed alla
struttura tecnica (ammortamento immobilizzazioni operative)
conto economico a valore della produzione ottenuta
valore della produzione ottenuta
-
costi esterni
valore aggiunto
Il valore aggiunto esprime il valore incrementale dei prodotti finiti rispetto
alle risorse esterne, creato dalla struttura interna aziendale
Valore aggiunto e margine operativo lordo
Il margine operativo lordo costituisce un indicatore di performance:
conto economico a valore della produzione ottenuta
valore della produzione ottenuta
(costi esterni)
valore aggiunto
(costi del personale)
margine operativo lordo (EBITDA)
(costi della struttura tecnica)
risultato operativo caratteristico (EBIT)
EBIT: earnings before interests and taxes
EBITDA: earnings before interests, taxes, depreciation, amortization
economica: un risultato parziale al lordo di componenti di costo stimate
finanziaria: rappresenta il flusso di cassa potenziale prodotto dalla
gestione corrente
Applicazione numerica
la Halim spa, azienda industriale operante nel settore agro-alimentare nel
corso del 2005 ha avviato un rilevante progetto di investimento in strutture
produttive
Halim spa
2005 2004
/1000 % /1000 %
valore della produzione 20.956 100,0 19.847 100,0
consumo materie prime -9.520 -45,4 -8.985 -45,3
altri costi esterni -4.951 -23,6 -4.890 -24,6
valore aggiunto 6.484 30,9 5.971 30,1
costi del personale -3.560 -17,0 -3.203 -16,1
margine operativo lordo 2.924 14,0 2.767 13,9
ammortamenti e accantonamenti -1.204 -5,7 -1.028 -5,2
risultato operativo caratteristico 1.720 8,2 1.739 8,8
Applicazione numerica
proviamo a dare una interpretazione dei risultati alla luce delle variazioni
assolute e percentuali tra i valori
Halim spa
variazioni
assolute %
valore della produzione 1.108 5,6
consumo materie prime 535 6,0
altri costi esterni 60 1,2
valore aggiunto 513 8,6
costi del personale 356 11,1
margine operativo lordo 156 5,7
ammortamenti e accantonamenti 175 17,1
risultato operativo caratteristico -18 -1,1
Applicazione numerica: l'analisi
competitiva
i valori percentuali del 2005 possono essere confrontati con i principali 4
competitors diretti di Halim
Halim
competitors
a b c d
fatturato netto 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0
consumi di esercizio 45,4 51,1 38,3 52,9 65,3
altri costi esterni 23,6 24,8 34,3 21,8 20,1
valore aggiunto 30,9 24,1 27,4 25,3 14,6
costo del lavoro 17,0 17,0 16,2 16,5 10,3
ammortamenti 5,7 4,6 3,6 5,9 4,6
risultato operativo 8,2 2,5 7,6 2,9 (0,3)
Conto economico a
Costi e Ricavi del venduto"
Master Economia Aziendale e Management Master Economia Aziendale e Management
!l conto economico a casti e ricavi del
venduto: il quadro di riferimento
il conto economico a costi e ricavi del venduto si basa sulla classificazione
per destinazione dei costi operativi in aree significative dei principali
processi caratteristici
costo fattori
produttivi
caratteristici
area industriale
area commerciale
area amministrativa
il costo informativo necessario alla realizzazione di questo conto
economico lo rende adatto esclusivamente ad analisi di efficienza/efficacia
interne
larea caratteristica evidenzia valori economici riferiti al flusso di
produzione venduta nel periodo di riferimento
conto economico a
costi e ricavi del venduto
ricavi netti di vendita
costi area industriale
costi area commerciale
costi area amministrativa
risultato operativo caratteristico
il valore della
produzione venduta
verr pertanto
espresso da...
...anche i costi di area
industriale sono riferiti al
flusso di produzione
venduta, evidenziando il
costo industriale del
venduto
!l conto economico a casti e ricavi del
venduto: il quadro di riferimento
!l costo industriale del venduto 1f2
costo della
produzione
ottenuta
quote di costi
industriali (lavoro,
amm.ti, ecc)
consumo materie
costo dei
prodotti disponibili per
la vendita
rimanenze
iniziali
di prodotti
acquisti prodotti
costo dei
prodotti disponibili per
la vendita
rimanenze
finali
di prodotti
costruzioni in
economia
costo industriale
del
venduto
!l costo industriale del venduto 2f2
Risultato lordo industriale
il risultato lordo industriale si ottiene dalla differenza tra ricavi netti di
vendita e costo industriale del venduto
conto economico a valore della produzione venduta
ricavi netti di vendita
-
costo industriale del venduto
risultato lordo industriale
!l conto economico a costi e ricavi del
venduto
conto economico a costo del
venduto
ricavi netti di vendita
- costo industriale del venduto
risultato lordo industriale
- costi commerciali e distributivi
- costi amministrativi e generali
risultato operativo caratteristico
consumo di materie prime
+ lavorazioni esterne
+ manodopera diretta
+ altri costi del personale industriale
+ ammortamenti industriali
+ altri costi industriali
- variazione rimanenze prodotti finiti
costi del personale commerciale
+ ammortamenti commerciali
+ altri costi commerciali e distributivi
costi del personale amministrativo
+ ammortamenti amministrativi
+ altri costi amministrativi e generali
Bibliografia
- Narchi L., Strumenti di analisi gestionale, Torino, Giappichelli, 2003
- Poddighe F., Analisi di bilancio per indici: aspetti operativi, Padova,
Cedam, 2001
-Giunta F., !l bilancio letto per aree di gestione, Amministrazione e
Finanza, n.12f1997
- Giunta F., !nterpretare la gestione con lo stato patrimoniale
finanziario, Amministrazione e Finanza, n.13f1998
- !nvernizzi G. - Nolteni N., Analisi di bilancio e diagnosi strategica,
Nilano, Etas, 1990