Sei sulla pagina 1di 1

Genova - Maxi sequestro di prodotti fabbricati in Cina, motoseghe ed elettrogeneratori, pericolosi e rivenduti come utensili di marche famose dopo

la sostituzione del marchio originale. La guardia di finanza di Sestri ha portato a termine unimportante indagine, coordinata dalla locale procura della Repubblica, che ha portato alla luce unattivit illecita dedita allimportazione, distribuzione e commercializzazione di utensili e prodotti elettrici cinesi che non seguono standard qualitativi comunitari. I finanzieri si sono inizialmente imbattuti in alcune spedizioni di motoseghe ed elettro-generatori che, sottoposti ad accertamenti tecnici, sono risultati pericolosi per gli utenti; in gran parte articoli destinati alla vendita porta a porta, senza alcun tipo di garanzia n di assistenza. Le indagini hanno accertato lesistenza di una vera e propria organizzazione che, avvalendosi di collaudati meccanismi di approvvigionamento e distribuzione, riusciva a vendere migliaia di apparecchi che apparivano come un vero e proprio affare agli occhi degli ignari acquirenti. In alcuni casi, per rendere maggiormente appetibile lacquisto del prodotto, ne era stato falsificato il marchio di produzione, sostituito con quello pi famoso e rassicurante di note aziende del settore (Bosch, Still, Hilty ecc.). In questo modo i clienti si ritrovavano tra le mani prodotti di bassissima qualit, come nel caso delle motoseghe che hanno evidenziato pericolose inefficienze, quali perdite di carburante, scarsa solidit dellimpugnatura e, ancor peggio, il mancato funzionamento del meccanismo di arresto demergenza della lama. Tutte carenze qualitative che possono portare a incidenti gravi per gli utilizzatori, ma che riuscivano a garantire grossi guadagni ai venditori. Loperazione della Guardia di Finanza ha portato al sequestro di centinaia di elettroutensili pronti ad essere commercializzati in Campania, Liguria, Veneto, Piemonte e Toscana; altre migliaia di prodotti, in procinto di essere importati dalla Cina attraverso il porto di Napoli, sono stati bloccati e segnalati alle competenti autorit doganali. Cinque responsabili sono stati denunciati a piede libero; appartengono a una famiglia del napoletano con numerosi precedenti in materia di commercializzazione di prodotti non conformi e contraffatti. Gi nel 2008 il fenomeno era balzato agli onori delle cronache giudiziarie per unattivit analoga, repressa anche in quel caso dalle fiamme gialle che avevano sequestrato migliaia di prodotti irregolari, ricostruendo un illecito giro di affari stimato in circa due milioni di euro e con presunte ramificazioni con clan della malavita organizzata campana. Attenzione anche su ebay vendono molte motoseghe cinesi,oltre a non trovare ricambi,sono molto pericolose e non possono competere con husqvarna,stihl e altri marchi.Attenzione vengono vendute anche nei centri commerciali. NON FATEVI INGANNARE DAI PREZZI MOLTO BASSI,MIRATE ALLA QUALITA.