Sei sulla pagina 1di 1

ANTIFA-MERAN.

org
antifa-meran@hotmail.com 10 PUNTI FERMI

INFORMARE – AGIRE - REAGIRE

NOI INFORMIAMO: un antidoto efficace contro l'estremismo di destra è l'informazione.


Informare la popolazione su attività fasciste è quindi uno dei nostri principali obiettivi. NOI
AGIAMO: antifascismo significa azione. Per questo nelle più varie iniziative ci impegniamo contro
la discriminazione e per promuovere l'umanità. NOI REAGIAMO: La presenza pubblica dei
fascisti viene fin troppo tollerata. Consideriamo un dovere di ognun@ opporvisi – e lo facciamo
ad alta voce, anche nel silenzio generale.

Informare nelle scuole: Il fenomeno dell'estremismo di destra deve essere


1 affrontato a lezione, a tutti i livelli scolastici. Soprattutto le scuole superiori
devono attivarsi in questo senso. Il razzismo deve essere un argomento di
discussione e deve essere prevenuto attraverso progetti scolastici.
Punto di osservazione e consulenza: C'è bisogno di un ente di
2 assistenza finanziato dalla Provincia con specialisti che documentino le attività
dell'estrema destra, diano assistenza pedagogica a famiglie e parenti di estremisti
di destra ed elaborino e coordinino progetti per la prevenzione del fenomeno.
Lavoro con i giovani: Centri giovanili sono luoghi che trasmettono senso
3 comunitario; essi richiedono riconoscimento e sostegno. Ai/alle giovani bisogna
offrire ampie opportunità per l'organizzazione del loro tempo libero.
Acquisizione di altre lingue: L'estremismo di destra cresce sull'ostilità
verso altre etnie e culture. La conoscenza di una seconda lingua o di lingue
4 straniere è una premessa per smontare fobie e costruire ponti; l'acquisizione di
altre lingue quindi deve essere pienamente sostenuta.
Forza Nuova ed altri: Partiti neofascisti che si danno una facciata
5 democratica devono essere smascherati e osservati con occhio vigile. Soprattutto
ai mezzi di comunicazione spetta il compito di un’informazione critica e indagante.
Il fascismo non deve più essere tollerato in politica!
Rimasugli fascisti: Il Monumento della Vittoria deve perdere il suo significato
6 fascista; deve essere trasformato affinché ottenga la funzione di monito. Altri
relitti senza valore storico devono essere rimossi.
Toponomastica: Nella questione dei nomi delle località è necessario trovare
7 una soluzione condivisa da tutti e tre i gruppi linguistici, che abbia come chiaro
l'obiettivo di riparazione ai crimini culturali di Tolomei.
Discriminazione di minoranze: Persone senza voce, ignorati o addirittura

8 avversati dalla maggioranza, devono essere trattate con giustizia e godere di pari
diritti. I partiti politici hanno una grossa responsabilità per garantire la coesistenza
pacifica.
Aggressioni violente: Ci vuole coraggio civile! La violenza a motivazione
9 ideologica deve inoltre essere perseguita con il massimo rigore e punita con
severità. Progetti di risocializzazione e lavori d’interesse comune devono
permettere la riparazione.
Tenere viva la memoria: Dobbiamo imparare dalla Storia! La memoria
10 delle persone che hanno combattuto il nazionalsocialismo o il fascismo, o uccise
per mano fascista, deve essere mantenuta viva come esempio per le generazioni
future.