Sei sulla pagina 1di 234

Film

Titolo Trama Temi Regia Attori Origine

A Beautiful Mind

la storia di un personaggio famoso affetto da una grave malattia mentale, raccontata come un film d'azione hollywoodiano. John Nash, matematico premio Nobel 1994, ha una serie di episodi psicotici subentranti: durante le fasi critiche il protagonista convinto di essere un agente del controspionaggio, con l'incarico di scoprire i messaggi criptici inviati da potenze straniere ostili. La dedizione di una moglie affetuosa e responsabile lo salva dal peggio. Originale ed efficace cortometraggio, premiato dall' UNESCO (International Fund for the Promotion of Culture), che consta in prevalenza di una serie di disegni infantili animati (anche figure umane, ma soprattutto treni, rotaie, edifici), commentati da alcune voci fuori campo di soggetti autistici (adolescenti e adulti) che descrivono a posteriori i loro vissuti. In particolare, ci si sofferma sulle difficolt percettive (invasione da parte degli stimoli esterni) e sulle modalit difensive adottate (chiusura rispetto all'ambiente, come contare ininterrottamente fino a mille o aprire e chiudere un rubinetto). Eccellente documentario articolato su una serie di interviste a giovani Down rispetto alla loro vita amorosa e sessuale. Alcuni di essi (soprattutto Sara) attestano una capacit di riflessione sui propri timori e sulle proprie speranze, accompagnata a una notevole ricchezza di linguaggio, molto superiore alla media di quella dei cosiddetti normali. Pochi luoghi comuni; forte soggettivazione del problema; molta lucidit, sofferta e disillusa, rispetto a se stessi, ai corrispondenti partner Down e al resto del mondo.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Norma e devianza Proiezione Psichiatra Riabilitazione Schizofrenia cronica Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Howard, Ron

Crowe, USA R.; 2001 Connelly, J.

A Is for Autism

Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Autismo Attivit di animazione Cerimoniale Disturbi della coscienza Disturbi pervasivi dello sviluppo Immagine della follia Relazione narcisistica Storia della psichiatria

Webb, Tim

-----

UK 1992

A proposito di sentimenti

Angoscia di castrazione Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Gelosia Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Immagine del mostro Intelligenza Norma e devianza Operatore psichiatrico Ritardo mentale Vergogna

Segre, Daniele

----

It. 1999

Pagina 1 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

A Snake of June (Rokugatsu no hebi)

Capolavoro di un cinema convulso ed estremo. La consulente di una struttura psichiatrica riceve la telefonata di un fotografo, che ha intenzioni suicide, in quanto affetto da una malattia cancerosa. In seguito, costui mette in atto una notevole campagna di stalking a sfondo sessuale, tra pedinamenti, telefonate e fotografie. La vittima, portatrice di un carcinoma mammario, sposata in bianco a un uomo d'affari rupofobico e distante. L'intrusione esterna, in prima istanza persecutoria, giocando sulla mobilitazione degli aspetti voyeuristici ed esibizionistici, ristruttura paradossalmente l'economia affettiva ed erotica della coppia . Vicenda innocua, caricaturale e alquanto approssimativa nella descrizione dei caratteri. Achille, un bambino afflitto da balbuzie dopo la perdita del padre, viene inviato in una costosa clinica, Villa Agor, dove si dovrebbe guarire il disturbo con il parlare "cantato". Di fatto, il protagonista ritrova se stesso nel rapporto con Remo, un creativo atelierista. Film per la televisione circa una storia realmente accaduta, descritta con partecipazione e sobriet. Mary Balter, espulsa dalla madre naturale come dalla famiglia adottiva, tenta il suicidio a 16 anni e per i successivi quattro lustri resta rinchiusa in un'istituzione psichiatrica (forse con un'impropria diagnosi di schizofrenia). A un certo punto, una psichiatra, la dottoressa Blackwell, le modifica il trattamento psicofarmacologico che, con l'ausilio di un consistente sostegno psicologico, la fa uscire dalla condizione quasi vegetativa in cui si trovava. All'et di 36 anni la protagonista viene collocata presso una giovane coppia che l'accoglie e le consente di ricostruire la propria esistenza. Anche se a fatica Mary riprende le relazioni sociali, si sposa, frequenta il college e si trova un lavoro nel campo della salute mentale.

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Identificazione Identit professionale Immagine corporea Passaggio all'atto Psicologo Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione perversa Rupofobia Sogno Stalking Suicidio Vergogna Voyeurismo

Tsukamot Kurosawa Jap. 2002 o, Shinya , A.; Kohtari, Y.

AAAAchille

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Attivit di animazione Comunit terapeutica Creativit Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine della follia Inibizione Lutto Mutacismo Norma e devianza Rapporto terapeutico Riabilitazione Trauma

Albanese, Giovanni

Rubini, It. 2003 S.; Pazienza, L.

Ad un passo dalla follia (Nobody's Child)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Caso celebre Catatonia Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi dell'umore Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Fobia sociale Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Suicidio Terapia farmacologica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Grant, Lee Thomas, M.; Baker, R.

USA 1986

Pagina 2 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Adle H. (L'histoire d'Adle H.)

La tragica vicenda, rimaneggiata alquanto rispetto agli eventi storici, della figlia di Victor Hugo. La protagonista elabora un totalizzante delirio erotomanico nei confronti di Pinson, un ufficiale inglese, che essa insegue e "perseguita", stalker ante litteram, spiandolo, pedinandolo, mettendo in atto condotte di varia intrusivit. Adle, per mantenere la presa sull'ufficiale che non la ricambia, disposta anche a varcare gli oceani: impermeabile a qualunque prova contraria. Fino a una sorta di definitiva disgregazione mentale nelle sperdute Barbados. Dalla pice teatrale di John Pielmeyer. Agnes, una giovane suora di Montral, forse infanticida, dopo uno strano parto, affetta da non ben decifrabili disturbi: ha visioni mistiche, ode le voci della Signora e della "mammina", racconta terribili vicende della sua infanzia e sembra avere un atteggiamento assai candido, per non dire sprovveduto, verso se stessa e il mondo. Nella difficolt a stabilire i fatti realmente accaduti, nonch una ragionevole diagnosi differenziale tra isteria, schizofrenia ed estasi religiosa, una psichiatra, la dottoressa Livingstone, incaricata di indagare dalla magistratura: nel complesso e a volte polemico rapporto con la madre superiora, la dottoressa segue prevalentemente il criterio della scienza positiva (o addirittura dell'indagine poliziesca), ma alla fine rester scossa nelle sue convinzioni di fondo. una sorta di favola volutamente ermetica (il Congresso del Mondo, un cane parlante, eccetera) sulla creativit dei "diversi": sceneggiata, recitata, girata e montata in modo amatoriale per conto dell'Assessorato alla Sanit del Comune di Villa Minozzo (RE). Come per altre esperienze analoghe, sarebbe interessante avere un riscontro sulla funzione coesiva e terapeutica che il progetto del film pu avere svolto presso i pazienti (in prevalenza insufficienti mentali).

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Caso celebre Delirio erotomanico Disturbo delirante Demenza Esibizionismo Idealizzazione Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Relazione narcisistica Stalking

Truffaut, Franois

Adjani, I.; Fr. 1975 Robinson, B.

Agnese di Dio (Agnes of God)

Abuso infantile Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Delirio mistico Dinamiche di gruppo Disturbi dell'alimentazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Ipnosi Isteria Istituzione totale Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rapporto terapeutico Rimozione Ritardo mentale Scissione

Jewison, Norman

Bancroft, A.; Fonda, J.

USA 1985

Ahim

Angoscia persecutoria Attivit di animazione Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Handicap fisico Immagine della follia Norma e devianza Psichiatria territoriale Riabilitazone Ritardo mentale Schizofrenia cronica Sogno

Oleari, Claudio; Valdesalici , Benedetto

Operatori It. 1983 e pazienti dell'Appe nnino reggiano

Pagina 3 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Al di l della ragione (Mati)

Bizzarra vicenda scritta e diretta da un noto caratterista, che forse manca delle necessarie competenze. Nicholas Mati, lo psichiatra responsabile di un reparto criminologico, si prodiga nell'erogare e nel teorizzare trattamenti terapeutici fondati sulla cordialit e sull'amore. Non solo i pazienti non migliorano (c' un suicida), ma si direbbe che lo stesso professionista, a causa di un coinvolgimento spesso confusivo, si trovi a soffrire di disturbi psichici. Efficace vicenda di etilismo, con un'apologia dell'auto/aiuto. Lew Marsh, etilista cronico alla deriva, assistito da un amico e, rimessosi del tutto in sesto, diviene un elemento portante del giornale da cui era stato precedentemente licenziato. Il protagonista, inoltre, prende ad accudire con successo altri alcoolizzati: in particolare, si dedica a Boyd Copeland, un compositore psichicamente disturbato, sposato alla propria exfidanzata. Si tratta di una singolare inchiesta sull'alcoolismo in Italia tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio dei Settanta (consulenza scientifica di Dario De Martis). Il taglio di tipo sociologico e decisamente orientato a sinistra. A brevi sequenze di discussione da parte di un piccolo gruppo di esperti sono alternate una serie di episodi narrativi tipici e grotteschi (a volte schematici, pi spesso efficaci) circa la diffusione culturale dell'etilismo: la casalinga sola, il manovale frustrato, l'attore sulla soglia della vecchiaia, le feste di adolescenti, gli ambienti di produzione e di pubblicizzazione dell'alcool, eccetera. Precisi i quadri clinici: l'impotenza sessuale e la gelosia; il delirium tremens. conclusivo.

Savalas, Agitazione psicomotoria Allucinazione Telly Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbo delirante Elettroshock Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione orale Rischio Schizofrenia cronica Scissione Sogno Suicidio Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Identificazione Inibizione Lutto Riabilitazione Rischio Vergogna Douglas, Gordon

Savalas, T.; Johnson, L.

USA 1978

Alcool (1) (Come Fill the Cup)

Cagney, USA J.; 1951 Young, G.

Alcool (2)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Delirio di gelosia Delirio persecutorio Delirium Diniego Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbi della sessualit Gelosia Immagine della follia Norma e devianza Psichiatra Psicologo Relazione orale Relazione fallica Rischio Sogno Storia della psichiatria

Tretti, Augusto

Grazioli, M.; attori non professio nisti

It. 1980

Pagina 4 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Alice e Martin (Alice et Martin)

Film d'atmosfera e di personaggi. Si tratta della vicenda del fotomodello Martin, figlio illegittimo di un arrogante imprenditore della provincia francese: il giovane, durante un alterco, fa cadere dalle scale il padre, che muore sul colpo. L'evento messo sotto silenzio dalla famiglia e come negato da Martin. In seguito a un'intensa storia sentimentale con Alice, una matura violinista, il giovane cade in una profonda crisi ansioso/depressiva, quando Alice gli annuncia di essere incinta. Costei ricostruisce lepisodio traumatico, recandosi presso i familiari del defunto imprenditore: divenuto consapevole dei fatti accaduti e incerto tra colpa e follia, Martin decide di costituirsi. In parte autobiografico, questo film racconta di un regista coereografo di grande successo, che, preso nel ritmo frenetico del suo lavoro, mantiene un regime di vita forsennato, grazie alla costante assunzione di amfetaminici. Fino a fare un infarto, continuamente negato, anche nella sofferenza somatica. Parallelamente, esiste un versante pi intimo e onirico, a sfondo francamente depressivo, dove il protagonista nell'approssimarsi della morte fa un amaro bilancio della sua esistenza e dei suoi rapporti personali. Inquietante, ossessivo e stilizzato racconto intorno a una famiglia dellOregon apparentemente normale in uno scenario ambientale dove si respira via via un crescente clima di disgregazione e tragedia. Tracy Weiss, dopo avere discusso con delle compagne di college, ritiene di avere subito durante l'infanzia delle molestie sessuali da parte del padre Ray: dopo avere scritto una lettera di agghiaccianti accuse, si uccide, innescando una reazione a catena di suicidi nei due genitori.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Creativit Diniego Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbo posttraumatico da stress Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Inibizione Lutto Norma e devianza Passaggio allatto Rabbia Relazione fallica Rimozione Scissione Suicidio Trauma Vergogna

Tchin, Andr

Binoche, J.; Loret, A.

Fr.- Sp. 1998

All That Jazz

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Immagine corporea Infermiere Invidia Lutto Mania Medico Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Relazione fallica Rischio Sogno

Fosse, Bob

Scheider, R.; Lange, J.

USA 1979

Alla deriva (The Bed You Sleep in)

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Cerimoniale Depressione Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Incesto Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rischio Suicidio Trauma Vergogna

Jost, Jon

Blair, T.; USA McLaughl 1993 in, E.

Pagina 5 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Alla fine della notte

Opera solo parzialmente riuscita, anche da un punto di vista psicologico. Viene messa in scena la crisi esistenziale di un attore/regista, che rivoltosi invano al proprio exanalista, ripercorre, in una sorta di viaggio dell'anima, le fasi cruciali della sua vita, con vari incontri emblematici in luoghi altrettanto emblematici: tra cui quello col padre, stupratore di una figlia (successivamente suicidatasi). Vicenda al confine tra il thriller, il fantastico e l'horror, che si ispira a eventi storici occorsi nella guerra del Vietnam: la somministrazione di allucinogeni per rendere i marine pi aggressivi. Jacob Singer sembra affetto da incubi ricorrenti che a tratti invadono anche la vita di veglia (allucinazioni, spunti persecutori, sogni nel sogno). Solo quando gli riesce di ricostruire, nei frammenti di lucidit prima di entrare in agonia, un possibile senso di quanto sta accadendo nella "sporca guerra", accetta stoicamente la morte. Servizio, a tratti molto celebrativo, sul Villaggio della madre e del fanciullo, promosso dalla Provincia di Milano: un centro comunitario, ove ospitare alcune ragazze madri decise a tenere i loro bambini. Il racconto caratterizzato da un montaggio deliberatamente frammentario che alterna immagini dei Navigli, scorci dell'hinterland milanese, interviste alle ragazze, commenti di membri dello staff, brevi sequenze narrative. Le giovani donne provengono da infanzie e adolescenze difficili e in seguito da storie amorose spesso fallimentari.

Abuso infantile Ambiente familiare Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Identit professionale Immagine della follia Incesto Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione narcisistica Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Piscicelli, Salvatore

Fantastic It. 2003 hini, E.; Bertorelli, T.

Allucinazione perversa (Jacob's Ladder)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colpa Delirio persecutorio Delirium Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbo post-traumatico da stress Effetti collaterali Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Lutto Medico Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Sogno Trauma

Lyne, Adrian

Robbins, T.; Aiello, D.

USA 1990

Amore e Psiche

Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Colpa Comunit terapeutica Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Immagine corporea Lutto Medico Norma e devianza

Tavoliere, Damiano

Boschi, It. 1987 G.; Pedroli, L.

Pagina 6 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Film per la televisione, tratto da un Amore e rabbia (The Good Father) romanzo di Peter Prince. Bill Hooper, separato con un figlio, cova una sorda collera verso se stesso e il mondo. Cerca una specie di riscatto aiutando un amico della medesima generazione degli "arrabbiati" a ottenere l'affidamento del figlio dopo la separazione dalla moglie lesbica. Poco giova al protagonista anche una nuova storia sentimentale: infatti, riaffiora costantemente l'immagine incantevole e nostalgica della propria moglie, prima dell'arrivo del figlio. Amore folle (Mad Love) Si tratta di una delle versioni filmiche del romanzo Les mains d'Orlac di Maurice Renard da parte di un celebre direttore della fotografia del cinema muto tedesco. Orlac, famoso pianista, perde le mani in un incidente ferroviario. Il chirurgo Gogol, forsennatamente innamorato della moglie di lui, gli trapianta le mani di un assassino di recente ghigliottinato: mani che sembrano poi avere una specie di vita propria. Nel dispiegarsi della vicenda Gogol a un certo punto bombardato da allucinazioni visive e acustiche. Un esempio di cinema-verit, di cui sono interpreti dei veri tossicodipendenti. Sono descritte le vicende giornaliere di un gruppo di giovani drogati, di varia estrazione sociale (soprattutto proletari), tra Roma e Ostia. Il taglio narrativo come a met strada tra il documentario e l'indagine antropologica: sono messi in scena i valori, le liturgie, le abitudini, le manipolazioni, gli stati d'animo, i linguaggi, i modi di comunicare all'interno e all'esterno del gruppo. Finale tragico e un po' melodrammatico per la coppia pi stabile del gruppo.

Ambiente socio-culturale Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Inibizione Invidia Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Scissione Sogno

Newell, Mike

Hopkins, UK 1986 A.; Broadben t, J.

Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Creativit Delirio megalomanico Disturbo delirante Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Ipnosi Lutto Paranoia Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Voyeurismo

Freund, Karl

Lorre, P.; Drake, F.

USA 1935

Amore tossico

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Esibizionismo Istituzione psichiatrica Lutto Medico Norma e devianza Rabbia Rapporto terapeutico Relazione orale Rischio Suicidio Terapia farmacologica

Caligari, Claudio

Ferretti, It. 1983 C.; Mioni, M.

Pagina 7 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Amorf

Opera tutta centrata su un rapporto terapeutico in un contesto di psichiatria pubblica. Elena, una specializzanda piena di entusiasmo, si occupa con molto slancio di Fausto, un giovane ricoverato in una comunit per un grave disturbo di personalit e a rischio di suicidio; nonostante sia stata messa in guardia, la giovane dottoressa si innamora, da lui ricambiata per bisogno e gratitutdine, del suo paziente. Momenti drammatici, quando lei lo tiene praticamente segregato in casa sua, con una possessivit quasi materna. Fausto, sofferente e creativo, decide di correre l'alea di andarsene. Elenco mal assemblato di stereotipi hollywoodiani sulla psicoanalisi, con richiami assai rozzi al cinema di Hitchcock. Il dottor Isaac Barr, psicoanalista e affermato perito del tribunale, viene preso in mezzo all'incredibile macchinazione di due bionde e avvenenti sorelle, Heather e Diana, il cui scopo di sbarazzarsi del marito di una di loro facendola franca. C' il consueto trauma, in questo caso incestuoso, nel remoto passato. Citato il sogno dei fiori dall'Interpretazione dei sogni di Freud. Un classico film giudiziario che ruota attorno a una perizia psichiatrica circa la possibilit di un impulso scisso e incontenibile. Paul Biegler, un modesto e sagace avvocato di provincia, difende Frederick Manion, un geloso ufficiale dell'esercito che ha ucciso un corteggiatore della sua civettuola moglie. Al processo, in seguito alla minuziosa raccolta di testimonianze, alle osservazioni dei periti e alla deposizione della figlia dell'ucciso, risulta che l'ufficiale ha compiuto il gesto omicida in uno stato alterato di coscienza e perci viene assolto. Una radicale ambiguit sembra attraversare tutti i personaggi della storia.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psichiatria territoriale Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Riabilitazione Rischio Suicidio Terapia farmacologica Terapia di gruppo Transfert Trattamento residenziale Abuso infantile Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Diniego Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Gelosia Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Istituzione psichiatrica Lutto Ossessione Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione perversa Rapporto terapeutico Scissione Simulazione Sogno Trauma

Piovano, Bergamas It. 2003 Emanuela co, S.; Oliva, I.

Analisi finale (Final Analysis)

Joanu, Phil

Gere, R.; Basinger, K.

USA 1992

Anatomia di un omicidio (Anatomy of a Murder)

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Gelosia Immagine della follia Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Scissione Trauma

Preminger Stewart, , Otto J.; Gazzara, B.

USA 1959

Pagina 8 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Anche i nani hanno cominciato da piccoli (Auch Zwerge haben klein angefangen)

Girato nell'isola di Lanzarote (Canarie), un film metaforico ed estremo: un incubo oscuro, secondo le parole dell'autore. In un'imprecisata e surreale colonia un piccolo gruppo di nani si ribella, assediando il "maestro" (anch'egli nano), che tiene sequestrato il loro capo. Si assiste a un crescendo di distruttivit sulle cose, sugli animali e sulle persone. Senza obiettivi e senza vie d'uscita, come testimoniato dall'immagine del furgone che, senza guida, gira indefinitamente su se stesso. Classico noir, rielaborato da una pice teatrale di Patrick Hamilton, con un'efficace messa in scena di un rapporto di manipolazione. Nell'atmosfera ambigua e soffocante di una casa "maledetta" l'avido e malvagio Gregory Anton cerca di far impazzire Paula, la giovane moglie, invalidando sistematicamente le sue percezioni. Occorre una presenza terza, il detective Cameron, per sottrarre la protagonista a questa perniciosa influenza. Dall'omonimo romanzo di Giovanni Arpino: una.vicenda che si gioca meno sullo psicopatologico e pi sul grottesco, con qualche momento riuscito. Il giovane Tino viene ospitato a Venezia nella sontuosa e fatiscente dimora degli zii. Quivi aleggia un'atmosfera irreale, tra segreti in soffitta, comunicazioni ambigue, e una temporalit congelata. Alla fine, Tino scopre che in quella casa viene collettivamente allestita la messa in scena rituale di una fantasia aberrante. Tratto da una pice teatrale di William Gibson. la storia della "riabilitazione" psicologica di una bambina cieca e sorda dalla nascita in una famiglia agiata del Sud degli States alla fine del XIX secolo. Molto efficace e lucidamente rappresentato il rapporto tra Annie Sullivan, l'appassionata "insegnante", e Helen Keller, la piccola e indomita paziente, con particolare riferimento alla dipendenza terapeutica. Ben descritte anche le dinamiche familiari.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Giuoco Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Immagine del mostro Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia

Herzog, Werner

Dring, H.; Gickerl, G.

Germ. 1969

Angoscia (Gaslight)

Allucinazione Angoscia persecutoria Claustrofobia Creativit Depressione Disturbi della coscienza Immagine della follia Inibizione Lutto Rabbia Relazione perversa Vergogna

Cukor, George

Bergman, USA I.; 1944 Boyer, C.

Anima persa

Abuso infantile Adolescenza Agorafobia Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Claustrofobia Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Diniego Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Esibizionismo Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Isteria Lutto Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Relazione perversa Scissione Simulazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Attivit di animazione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Handicap fisico Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Intelligenza Operatore psichiatrico Psicopedagogia Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Sviluppo mentale infantile

Risi, Dino

Gassman, It.-Fr. V.; 1977 Deneuve, C.

Anna dei miracoli (The Miracle Worker)

Penn, Arthur

Bancroft, A.; Duke, P.

USA 1962

Pagina 9 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Anoressia mentale e bulimia (due puntate)

un servizio televisivo di informazione sui disturbi dell'alimentazione nell'adolescente: messi in evidenza i fattori biologici, antropologico-culturali, familiari, e relazionali, con i diversi tipi di indagine relativi. Interviste a George Hsu e Walter Kay di Pittsburgh; a Katherine Halmi della Cornell University di New York; ad Arnaldo Novelletto di Roma, che, illustrato l'approccio psicoanalitico, fa un appello diretto alle anoressiche eventualmente in ascolto. Documentario televisivo dove si inquadrano e si analizzano le difficolt di contatto da parte del bambino con il mondo della scuola: sottolineati i fattori di comorbidit. Anche in questo servizio troviamo numerose interviste (a Giovanni Bollea; a Joaquim Pug-Antich e a Maria Kovacs di Pittsburgh). Viene proposto un lungo colloquio, sempre a Pittsburgh presso il Campus Nursery Center dell'universit, tra una terapeuta cognitivo-comportamentale e due genitori con una bimba con fobia scolare. Il documentario consta di una parte storica (interviste al prof. Bigini, docente di Psicologia sociale; al prof. Raimondi, primario psichiatra a Massa Carrara; e ad Andrea del Collettivo Violetta Van Gogh), molto lineare e forse non sempre precisa. Quindi, vengono illustrate alcune iniziative concrete svolte dal Collettivo: la critica al Progetto Prisma sulla sindrome di Iperattivit e Disattenzione del bambino; l'ausilio legale contro tutti gli abusi del TSO, nonch l'assistenza per la disassuefazione dai farmaci; la sintetica illustrazione del progetto di legge Burani-Procaccini, che intende introdurre forme pi estese di coercizione con minori garanzie (il TSO urgente e il TSO prolungato).

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi dell'alimentazione Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Immagine corporea Immagine della follia Intelligenza Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rischio Terapia cognitivo-comportamentale Terapia di gruppo Terapia sistemica

De Seta, Claudia (cons. T.Detre, Pittsburgh ; R.Mayer, Roma)

It.1988

Ansia di separazione e angoscia della scuola

Agorafobia Ambiente familiare Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Disturbi di somatizzazione Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Psichiatra Psicologo Psicopedagogia Psicoterapia Rischio Sviluppo mentale infantile Terapia cognitivo-comportamentale

De Seta, Claudia (consulent i: Thomas Detre, Univ. di Pittsburgh ; Roberto Mayer, Univ. La Sapienza di Roma)

It. 1988

Antipsichiatria

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Dipendenza da sostanze Effetti collaterali Elettroshock Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Psichiatria territoriale Psicoanalisi Riabilitazione Storia della psichiatria Terapia farmacologica Terapia sistemica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Accademi a di Belle Arti di Carrara

It. 2005

Pagina 10 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Antwone Fisher

Ispirato a una storia realmente accaduta e scritto dal vero Fisher, un lavoro assai schematico, che ripropone l'antico e lineare modulo hollywoodiano delle passate esperienze traumatiche (truculente e ormai neanche rimosse). Il giovane e sventurato marinaio A.F. ha violente esplosioni di aggressivit, per le quali inviato presso uno psichiatra militare. Che gli consente di raccontare la sua sfortunata esistenza. Molto senso comune, un po' di melassa e nessun procedimento terapeutico in senso stretto (tranne un paio di minuti di role playing). Bizzarro film di fantascienza con ambizioni psicologiche, tutto giocato sull'indecidibilit sogno/veglia. L'attraente miliardario madrileno Csar, rimasto sfigurato in un incidente provocato dall'amante gelosa, si uccide, ma viene ibernato dalla Life Extension, una potente organizzazione del futuro. Questa per contratto propina al protagonista una vita virtuale onirica, che presto si trasforma in un incubo. Paradossi tra l'illusione d'immortalit e il ripetuto ricorso al suicidio. Apoteosi fantascientifica dell'aggressivit nell'individuo e nella societ: dal romanzo di Anthony Burgess. Alex e i suoi Drughi si dedicano nottetempo ad atti di violenza, esercitati come un divertente sport. Arrestato per stupro e omicidio, il protagonista viene sistematicamente decondizionato al gesto aggressivo e quindi rimesso in libert. Ma il mondo che lo attende di fuori ancora pi violento di prima. E gli occorrer riacquistare gli atteggiamenti perduti.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Evitamento Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Sogno Vergogna

Washingt Luke, D.; USA on, Denzel Washingt 2002 on, D.

Apri gli occhi (Abre los ojos)

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Depressione Disturbi della coscienza Gelosia Immagine corporea Immagine del doppio Immagine del mostro Ipnosi Lutto Medico Proiezione Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Scissione Sogno Suicidio Trauma Vergogna

Amenbar Noriega, , E.; Cruz, Alejandro P.

Sp.-Fr. 1997

Arancia meccanica (A Clockwork Orange)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Assistente sociale Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Esibizionismo Immagine della follia Imprinting Inibizione Istituzione totale Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Relazione fallica Relazione perversa Sogno Suicidio Terapia cognitivo-comportamentale Test psicometrici Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Kubrick, Stanley

McDowell UK 1971 , M.; Magee, P.

Pagina 11 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Aria

Montaggio storico/critico di immagini fotografiche dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, fondato nel 1925. Il titolo preso da un passaggio della lettera di un internato, letta assieme ad alcune altre da una voce fuori campo. Il cortometraggio scandito in alcuni capitoli (Il padrone della follia, Bonifica umana, Interno esterno, ecc.) che illustrano l'agghiacciante condizione dei ricoverati. Si vedono immagini dei cameroni, della sartoria, della stamperia, della scuola , e cos via. Versione cinematografica della pice teatrale di Joseph Kesselring. Storia comico-grottesca dei Brewster, una famiglia di pericolosi psicopatici (un nipote serial killer, due vecchie zie pluriomicide per carit cristiana e uno zio convinto di essere il presidente Roosvelt): Mortimer, il protagonista, scopre per sua fortuna di essere un bastardo. Le istituzioni del controllo (psichiatri e poliziotti) sono la degna controparte. Intenso documentario di grande rilievo storico, girato all'interno di Archway House, una comunit londinese impostata secondo le teorie di Ronald D.Laing, dove ospitato un piccolo gruppo di pazienti psicotici (due di loro vengono da oltreoceano). Come osserva lo stesso Laing in due monologhi, il presupposto del programma terapeutico consiste nel lasciare i pazienti molto liberi di esprimere il loro S sconvolto, pur continuando a essere ritenuti responsabili delle loro azioni. Nel clima sconcertante di Archway House si assiste a crisi di eccitamento, disperate confessioni, ritiri autistici, sofferti tentativi di contatto, paradossali comunicazioni coi parenti degli ospiti.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio persecutorio Disturbi del linguaggio Disturbo delirante Immagine della follia Immagine del mostro Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Storia della psichiatria Trattamento sanitario obbligatorio

Migliorino -----, Francesco

It. 2007

Arsenico e vecchi merletti (Arsenic and Old Lace)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Colloquio coi familiari Delirio megalomanico Disturbi di personalit Disturbo delirante Immagine della follia Immagine del mostro Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Serial killer Simulazione Trattamento sanitario obbligatorio

Capra, Frank

Grant, C.; USA Lane, P. 1942

Asylum

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Comunit terapeutica Delirio megalomanico Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi del linguaggio Episodio psicotico acuto Esibizionismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Mania Norma e devianza Operatore psichiatrico Proiezione Psichiatria territoriale Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rischio Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Trattamento residenziale

Robinson, Peter

UK 1972

Pagina 12 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Attrazione fatale (Fatal Attraction)

Vicenda di molestie assillanti relativamente credibile, nonostante il finale da Rambo. Una brillante consulente finanziaria, Alex Forrest, dato che l'amante occasionale ha deciso di chiudere la storia con lei, mette in atto una campagna di stalking, con una rabbia vendicativa crescente e incontenibile. Prima le telefonate, poi le minacce, poi i pedinamenti, poi il coniglio domestico a bollire in pentola, poi la figlia dell'amante, fino al tentato omicidio della moglie di lui. un servizio di informazione sull'etiologia e la terapia dell'autismo infantile: si fa riferimento alle iniziative dell'Universit di Londra, Pittsburgh e dell'Universit La Sapienza di Roma. Numerose interviste. Nella prima puntata si descrivono rapidamente le indagini biochimiche e di neuroimaging circa l'attivit dei due emisferi cerebrali; nonch una seduta terapeutica di gioco interattivo con due giovani pazienti autistici a elevato funzionamento. Nella seconda puntata due madri raccontano della psicoterapia analitica dei loro figli, poi commentata da una documentazione grafica. Sono pure presentate sedute di musicoterapia e di psicomotricit secondo Acoutourier. Nell'ultima puntata viene descritto il trattamento educativo intensivo in una scuola materna di Pittsburgh, dove alcuni bambini autistici sono specialmente sollecitati dalle educatrici in mezzo ad altri bimbi sani.

Lyne, Agitazione psicomotoria Angoscia Adrian persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Delirio erotomanico Diniego Disturbi di personalit Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Stalking Voyeurismo

Douglas, M.; Close, G.

USA 1987

Autismo infantile (tre puntate)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Autismo Comunit terapeutica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Giuoco Immagine della follia Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psicoanalisi Psicopedagogia Psicoterapia Rapporto terapeutico Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Terapia cognitivocomportamentale Test psicometrici Trauma

De Seta, Claudia (consul. Thomas Detre, Universit di Pittsburgh ; Roberto Mayer, La Sapienza di Roma)

It. 1988

Pagina 13 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Bambini come questi (Kids Like These)

Film TV con intenti divulgativi, tratto da una storia vera e girato con una certa competenza. I coniugi Goodman hanno un bimbo con sindrome di Down. Contro il parere dell'ambiente ospedaliero, decidono di tenerlo. In modo particolare, la madre, Joanna, si prodiga in una sistematica opera di stimolazione sul figlio e in una colossale campagna di informazione (ora a scuola, ora al college, ora alla televisione) per promuovere l'accoglimento dei "diversi". Un'iperattivit in parte illusoria se non ipomaniacale, che il marito cerca di temperare. Opera complessa, sofisticata, del genere cinema da camera, che rievoca gli autori scandinavi. Un anziano pioniere della psicoanalisi, autorevole e altero, sente approssimarsi la fine: radunati attorno a s i tre figli e i due nipoti, rilascia una lunga intervista alla televisione. Durante la permanenza presso la villa del patriarca sul lago di Como e nella lunga attesa della sua morte, i figli, con coniugi e compagni, mettono in scena il peggio di s, tra rivalse, tradimenti, invidie; il nipote adolescente, spinto da una forte attrazione verso la sorella di qualche anno pi giovane, si suicida di fronte al rifiuto di lei. Opera buueliana d'annata, ricavata da un romanzo di Joseph Kessel, con un costante alternarsi di veglia e di sogno, sullo sfondo di una beffarda ironia. Svrine Serizy, la raffinata moglie di un giovane e affettuoso chirurgo, sessualmente inibita col coniuge e, viceversa, si disinibisce frequentando una casa d'appuntamenti, con erotizzazione del senso di colpa e della propria degradazione. Scoppia la tragedia quando le due vite scisse arrivano a congiungersi.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Assistente sociale Creativit Depressione Diniego Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Imprinting Infermiere Intelligenza Invidia Lutto Medico Norma e devianza Psicopedagogia Riabilitazione Ritardo mentale Sviluppo mentale infantile Vergogna

Brown, George Stanford

Daly, T.; Crenna, R.

USA 1987

Barbabl, Barbabl

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Incesto Invidia Isolamento Lutto Passaggio all'atto Psicoanalisi Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione fallica Sogno Suicidio

Carpi, Fabio

Gielgud, It. 1987 J.; York, S.

Bella di giorno (Belle de jour)

Abuso infantile Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Fobia Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Isteria Norma e devianza Passaggio all'atto Relazione perversa Relazione seduttiva Scissione Sogno Trauma

Buuel, Luis

Deneuve, Fr. 1967 C.; Piccoli, M.

Pagina 14 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Belli e dannati (My Own Private Idaho)

Opera senza dubbio raffinata e trascorsa da momenti assai felici, anche se permeata da una certa retorica e forse da un'eccessiva linearit nel disegno dei personaggi. Due ragazzi di vita, Mike Waters e Scott Favor, vagano tra droga e prostituzione per gli States e l'Italia: il primo, soggetto a crisi di narcolessia, in cerca della propria madre (anche nei sogni); il secondo, che ha scelto la "strada" in opposizione al padre, un politico benestante, rientra nell'ambiente di provenienza alla morte di quest'ultimo. Originale lavoro sulla figura del "mostro" e sulla buona finzione cinematografica. Due vicende parallele: quella del vecchio simpatico attore, Byron Orlok, che ha sempre impersonato le figure orrifiche, e quella di un giovane anonimo con l'aria linda e innocua, ma pazzo omicida nei fatti, all'improvviso e senza ragione. Sar il vecchio attore filosofo a neutralizzare il giovane killer dietro lo schermo di un drive-in. Tratto dal romanzo di Philippe Dijan, un lavoro interminabile e narrativamente (nonch psicologicamente) sfilacciato. Nell'ultima parte c' una progressione nella sofferenza psichica della protagonista. Betty e Zorg vivono una passione amorosa totalizzante, spostandosi per varie ragioni in diverse parti della Francia. Bench abbia gi manifestato una propensione per lo scatto aggressivo e la pantoclastia, Betty ha un crollo irreversibile, dopo una mancata maternit.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Relazione anale Relazione orale Rischio Sogno

Van Sant, Gus

Phoenix, R.; Reeves, K.

USA 1991

Bersagli (Targets)

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colpa Creativit Disturbi di personalit Disturbi del sonno Feticismo Immagine della follia Immagine del doppio Immagine del mostro Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Relazione fallica Rischio Scissione

Bogdanovi Karloff, USA ch, Peter B.; 1968 Bogdanov ich, P.

Betty Blue (37.2 le matin)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Autismo Colloquio coi familiari Creativit Depressione Disturbi di personalit Elettroshock Episodio psicotico acuto Esibizionismo Fusionalit Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Mutacismo Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rischio Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Beneix, JeanJacques

Dalle, B.; Anglade, J.H.

Fr. 1986

Pagina 15 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Betty Fisher et autres histoires

la traduzione cinematografica di L'albero delle mani di Ruth Rendell: vicenda cupa su relazioni oblique, trascorsa da una vena di surreale umorismo. Betty, scrittrice di successo divorziata, perde il figlioletto in un incidente domestico. La concitata madre di lei, Margot, emotivamente instabile per una porfiria, rapisce Jos, un ragazzino dell'et del nipote morto, al fine di sostituirlo. Si intrecciano altre storie e altri ambienti: la madre del rapito, Carol, scarsamente interessata a lui (e forse violenta nei suoi confronti) e alcuni uomini della banlieue. Contrariamente alla sua reazione immediata, alla fine Betty terr con s il bambino. Commedia agra e grottesca. Si narra la vicenda di Betty Sizemore, una cameriera del Kansas, che, dopo avere assistito all'assassinio del losco marito da parte di due spacciatori, si dissocia dalla realt, per andare fino in California alla ricerca del protagonista (il personaggio, non l'"attore") della sua soap opera preferita. Complicazioni e brusco risveglio. Molto riuscita la sequenza del surreale dialogo alla festa tra Betty e la star.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine della follia Invidia Lutto Mania Medico Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione narcisistica Relazione seduttiva Rischio Trauma Voyeurismo

Miller, Claude

Kiberlain, Fr. 2001 S.; Garcia, N.

Betty Love (Nurse Betty)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Delirio erotomanico Diniego Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Isteria Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Relazione narcisistica Scissione Sogno Trauma

LaBute, Neil

Zellweger USA , R.; 2000 Freeman, M.

Biglietto di andata Cortometraggio narrativo a scopi didattici realizzato da due psichiatri/psicoanalisti che da anni si occupano del medium audiovisivo. Lo psichiatra di un servizio territoriale romano cerca di "insegnare" a una giovane paziente a prendere il tram. Questa terrorizzata, vaga qualche tempo per le strade piene di traffico e alla fine decide di testa sua, facendo il percorso su una bicicletta trovata lungo la strada.

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio coi familiari Evitamento Fobia sociale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Mutacismo Norma e devianza Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Storia della psichiatria

Boccara, Paolo; Riefolo, Giuseppe

Medusa, F.; Gamba, M.

It. 1998

Pagina 16 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Bill

Tratto da una storia realmente accaduta, il film racconta la vicenda di Bill Satcker, un ritardato mentale di lieve grado, il quale, dopo una lunghissima degenza in ospedale psichiatrico, alla ricerca di una possibile collocazione nel mondo. Viene aiutato in questo processo da un giovane cineasta, che, impietosito e incuriosito, prima gira un documentario su di lui e in seguito si adopera in tutti i modi per favorire la sua socializzazione. A dispetto delle resistenze dei servizi sociali, come di alcune persone cosiddette "normali". il seguito di Bill, meno riuscito del primo, e racconta le ulteriori vicissitudini dell'ex-lungodegente, tra acquisizioni e lutti (la morte della sorella, la lontananza dal'amico regista, eccetera). Ora collocato in un pensionato familiare, il protagonista svolge un semplice lavoro presso la caffetteria di un'universit di Minneapolis. Una studentessa si prende molto a cuore i suoi problemi e tenta di fargli insegnare a leggere e scrivere. Non imparer. Viceversa, Bill si coinvolge nell'ambiente della sinagoga, apprendendo i canti e le funzioni della tradizione ebraica. Dal romanzo omonimo di William Warthon. Birdy, un giovane soldato durante la guerra del Vietnam, entra in un profondo stato psicotico regressivo, per il quale viene ricoverato in un istituto psichiatrico militare. Birdy dominato dalla convinzione di essere un uccello e di potere volare. Al, l'amico del cuore, gli fa visita e, attraverso numerosi flash-back, rievoca assieme a Birdy questo sogno che ha sempre affascinato il protagonista. Decoroso noir, con alcune inverosimiglianze e una certa cura nel disegno psicologico della protagonista. Megan Turner, una poliziotta appena uscita dall'accademia, si imbatte casualmente in uno psicopatico, che, come lei, ha il culto della pistola e mette in atto una campagna di molestie assillanti nei suoi confronti. Il rapporto tra i due diventa sempre pi intrigante con crescendo di tensione e finale granghignolesco.

Abuso infantile Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Assistente sociale Attivit di animazione Autismo Caso celebre Colpa Creativit Discussione clinica Ergoterapia Fobia sociale Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Norma e devianza Psichiatra Riabilitazione Rischio Ritardo mentale

Page, Anthony

Rooney, USA M.; 1981 Quaid, D.

Bill solo con se stesso (Bill on His Own)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Caso celebre Creativit Depressione Ergoterapia Fobia sociale Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Lutto Norma e devianza Psicologo Psicopedagogia Riabilitazione Ritardo mentale Test psicometrici

Page, Anthony

Rooney, USA M.; 1983 Wright, T.

Birdy, le ali della libert (Birdy)

Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Autismo Catatonia Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Mutacismo Psichiatra Schizofrenia cronica Sogno Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Parker, Alan

Modine, USA M.; Cage, 1984 N.

Blue Steel. Bersaglio mortale (Blue Steel)

Allucinazione Ambiente familiare Angoscia persecutoria Colpa Delirio mistico Disturbi di personalit Disturbo delirante Feticismo Idealizzazione Immagine della follia Immagine del mostro Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione fallica Relazione perversa Serial killer Sogno Stalking

Bigelow, Kathryn

Curtis, J.L.; Silver, R.

USA 1989

Pagina 17 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Booked for Safekeeping

Interessante mediometraggio, prodotto a New Orleans, con funzioni informativo/divulgative sull'approccio al paziente psichiatrico da parte della polizia in condizioni di emergenza. Si cerca di proporre un'immagine del paziente psichiatrico, come una persona in grave difficolt esistenziale, non necessariamente portata alla violenza, che ha soprattutto bisogno di essere aiutata. In una sequenza esemplificativa altres messo in evidenza il problema delle differenze etniche e della comprensione linguistica. Mediocre thriller psicologico hollywoodiano, con tutti i luoghi figurativi consueti. La dottoressa Lila Colleti, attraente psichiatra (a orientamento dinamico?) di un carcere, viene accusata dell'omicidio dell''exmarito: in realt, il colpevole Ed Baikman, un suo ex-paziente, ora a piede libero, coinvolto in uno scomposto transfert/delirio erotomanico e in un comportamento di stalking ai danni della protagonista. Interessante traduzione cinematografica della vita di Vincent Van Gogh, romanzata da Irving Stone. Tra le varie vicende dell'infelice pittore fiammingo, qui molto portato all'immediatezza espressiva per non dire all'impulsivit, si possono citare: l'iniziale esperienza come missionario nelle miniere di carbone; il periodo parigino; il problematico rapporto ad Arles con il collega Gauguin; e soprattutto l'ultima parte della sua vita (le crisi depressive, il tentativo di suicidio, l'internamento in una struttura psichiatrica, l'approssimarsi della morte).

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Depressione Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identit professionale Immagine della follia Istituzione totale Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

Stoney, George C.

USA 1960

Borderline

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Delirio erotomanico Disturbo di personalit Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Invidia Istituzione totale Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Sogno Stalking Trauma

Purcell, Evelin Maude

Gershon, G.; Flanery, S.P.

USA 2002

Brama di vivere (Lust for Life)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Creativit Depressione Disturbi di personalit Fobia d'impulso Fusionalit Idealizzazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio Vergogna

Minnelli, Vincente

Douglas, USA K.; 1956 Quinn, A.

Pagina 18 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Briciole

Tratto dal romanzo omonimo di Alessandra Arachi, uno sceneggiato televisivo abbastanza corretto su un caso di anoressia/bulimia. Con molta carne al fuoco e una concezione forse un po' fatalistica della sofferenza psichica. L'inquieta Sandra, verosimilmente rispetto a una problematica storia amorosa con un tossicodipendente, inizia un'implacabile dieta, con tutte le tipiche modalit del disturbo alimentare. Il gruppo familiare, costituito dai due genitori e da due sorelle, rettosi su un equilibrio apparente e in parte fasullo, sembra sfaldarsi di fronte alla crisi di Sandra. una storia di molestie assillanti di una fan nei confronti di un personaggio dello spettacolo: molto pi convincente, sotto tutti i punti di vista, rispetto al pi noto Attrazione fatale (n. 303). Dopo un approccio veloce in un bar, Dave Garver, una star radiofonica, ha una breve vicenda senitmental/sessuale con Evelyn, una sua ammiratrice, che da subito d qualche segno di disturbo del carattere. Poich il disc jokey intende chiudere con lei, la giovane donna mette in atto una massiccia campagna di stalking che arriva a coinvolgere terze persone (tra cui un poliziotto che resta ucciso e la fidanzata del protagonista che rischia di esserlo). Stalker rancoroso da manuale. Lavoro stringato e minimalista, girato con attori non professionisti, trascorso da un'inquietudine mai apertamente espressa se non nell'improvviso gesto violento (che peraltro non si vede). Di interesse psicopatologico l'amnesia del passaggio all'atto della protagonista. In una zona depressa dell'Ohio la non pi giovane Martha, operaia in una fabbrica di bambole, molto protettiva e solerte nei confronti del giovanissimo Kyle, suo compagno di lavoro. Il fragile equilibrio dell'esistenza di Martha spezzato dall'arrivo di una ragazza madre, manipolatrice e spregiudicata.

Adolescenza Agorafobia Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Atto mancato Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Relazione orale Rischio

Cirino, Ilaria

Zanella, It. 2005 C.; Cavallotti, E.

Brivido nella notte (Play Misty for Me)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio erotomanico Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Stalking Suicidio

Eastwood, Eastwood USA Clint , C.; 1971 Walter, J.

Bubble

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Attacchi di panico Claustrofobia Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo d'identit Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Scissione

Soderberg Doeberei USA h, Steven ner, D.; 2005 Ashley, D.

Pagina 19 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Buon compleanno, mr. Grape (Whats Eating Gilbert Grape?)

Dal romanzo di Peter Hedges. Dopo limprovviso suicidio del padre, una famiglia di Endora, un paese dello Iowa, quasi interamente dedita alla gestione della madre iperfagica e obesa. Nella chiusura pressoch totale di prospettive Gilbert, il primogenito, che deve occuparsi anche del fratello minore ritardato, trover una ragione per rilanciare la propria vita nella storia sentimentale con Becky, una ragazza seminomade venuta da fuori, in roulotte, assieme a un'estrosa madre. Opera insolita e personale, con cadenze da favola. Il titolo l'acronimo delle iniziali dei nomi dei cinque fratelli Beaulieu, una famiglia del Qubec. Zachary, il protagonista, che ha un fortissimo legame empatico con la madre, scopre molto precocemente la sua diversit. Tra sogni, conflitti coi fratelli e con i coetanei, sperimentazioni erotiche diverse, ricerche di s e lutti, alla fine accetta la propria omosessualit e riesce a farla accettare anche al padre. Vicenda al confine tra il genere fantastico e la commedia grottesca, relativa ad alcuni pazienti psichiatrici. Racconto leggero, svelto. Nella cittadina di Sollihoghde, poco prima di Natale il giovane Reidar, assillato dal pensiero che la terra possa essere distrutta da meteoriti e asteroidi, innamorato di Juni, una bella ragazza con tendenze suicidarie, che reagisce aggressivamente ogni volta che qualcuno le si avvicina a meno di un metro. Anche Johannes, lo psichiatra, che li ha in cura in un reparto a impostazione comunitaria, ha qualche difficolt con la moglie assistente sociale.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Claustrofobia Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'alimentazione Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine del mostro Intelligenza Lutto Norma e devianza Ritardo mentale Suicidio

Hallstrm, Depp, J.; USA Lasse Di 1993 Caprio, L.

C.R.A.Z.Y.

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Invidia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psicologo Sogno Sviluppo mentale infantile Voyeurismo

Valle, Ct, M.; Jean-Marc Grondin, M.A.

Can. 2005

Cade il cielo (Himmelfall)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Assistente sociale Cerimoniale Comunit terapeutica Demenza Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Disturbo ossessivocompulsivo Esibizionismo Fobia Funzioni genitoriali Gambling Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Impostura Inibizione Istituzione psichiatrica Ossessione Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Rischio Suicidio Terapia farmacologica Voyeurismo

Vikene, Gunnar

Joner, K.; Norw.Bonnevie, Denmark M. 2002

Pagina 20 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Camille Claudel

Tratto dal romanzo omonimo di Reine-Marie Paris, il film racconta la travagliata vicenda della scultrice Camille Claudel, sorella maggiore dello scrittore Paul e allieva-amante di Auguste Rodin. La fine della storia sentimentale con lo scultore francese, nonch il suo problematico rapporto con la creativit e l'ambiente artistico dell'epoca, conducono progressivamente la protagonista alla follia: il suo comportamento regredito e disordinato convince il fratello a farla internare in via definitiva. Dal romanzo di Joe Rosten, un film che si muove con qualche impaccio tra il dramma e la commedia. Il capitano medico Josiah Newman dirige il reparto psichiatrico di un ospedale militare dell'Arizona durante la Seconda Guerra. Sensibile e problematizzato, lo psichiatra si trova di fronte situazioni cliniche che ruotano attorno a eventi traumatici, centrati sulla colpa di essere sopravvissuti e sull'angoscia di non corrispondere agli ideali militari. Le uniche terapie messe in scena sembrano di tipo psicologico, con l'eccezione della narcoanalisi con Pentotal, praticata a un caporale in difficolt e tante volte nominata dallo staff. Commedia dalla trama molto esile e dall'umorismo di grana grossa: il nucleo portante della storia ha comunque un certo rilievo psicologico. Il maggiore della NATO Andrea Rossi-Colombotti nelle sue numerose avventure galanti ha l'irresistibile necessit di trovarsi in situazioni di grave pericolo personale: accusato d'impotenza, si rivolge a uno psicoanalista caricaturale, ambiguo e misogino, che sermoneggia e catechizza.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Caso celebre Creativit Delirio persecutorio Depressione Disturbo delirante Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Trattamento sanitario obbligatorio

Nuytten, Bruno

Adjani, I.; Fr. 1988 Depardie u, G.

Capitan Newman (Captain Newman, M.D.)

Agitazione psicomotoria Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo posttraumatico da stress Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Mania Mutacismo Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Riabilitazione Rimozione Rischio Storia della psichiatria Suicidio Terapia catartica Trauma Vergogna Angoscia di castrazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Depressione Disturbi della sessualit Disturbi di somatizzazione Disturbo ossessivocompulsivo Gelosia Immagine della follia Norma e devianza Passaggio all'atto Psicoanalisi Relazione fallica Rischio

Miller, David

Peck, G.; USA Dickinson 1963 , A.

Casanova '70

Monicelli, Mario

Mastroia nni, M.; Salerno, E.M.

It.-Fr. 1965

Pagina 21 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Cattiva

La vicenda, ispirata al passo di un testo junghiano, non sembra descritta in un modo del tutto attendibile. Una ricca signora di Zurigo ricoverata in una clinica psichiatrica sul Lario. Mentre il prof.Brockner ritiene che si tratti di una grave psicotica, il giovane Carl Gustav Jung, interessato alla nascente psicoanalisi, propende per una diagnosi di isteria e mette in atto una tecnica terapeutica dal taglio investigativo/poliziesco. I buoni risultati ottenuti con la paziente gli daranno ragione. Modesta rielaborazione di un dramma di Lance Peters circa i rapporti pi o meno morbosi tra una studentessa e un docente universitario. Il brillante (e vagamente ipertimico) prof.Thorne eccita l'immaginazione di Jenny Carter, sua allieva e babysitter per i suoi figli. Costei, dopo essere riuscita a estorcergli un amplesso (in seguito a una sua crisi di agitazione nello studio di Thorne), lo denuncia per stupro. Ma le cose sono, ahim, pi complicate. Consta di una lunga intervista a Giuseppe Dall'Acqua, che fa una sintetica storia delle vicende psichiatriche triestine prima e dopo l'esperienza basagliana, con la trasformazione dell'ospedale psichiatrico S.Giovanni e l'allestimento delle strutture territoriali. L'intervista alternata a varie immagini (soprattutto Dettagli), montate con ritmo svelto: antiche cartelle cliniche, foto di repertorio, strumenti di terapia, porte inchiavardate. Con il medesimo incipit del n. 641, questa seconda puntata tutta centrata sulla collocazione abitativa di alcuni pazienti, tendenzialmente anziani, provenienti dall'exOspedale Psichiatrico San Giovanni di Trieste. Scene di ordinaria quotidianit (colazione, gite, shopping, pranzi al ristorante, feste danzanti...), sempre con l'appoggio di qualche operatore, sono inframmezzate a un'intervista con Giuseppe Dall'Acqua.

Lizzani, Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Carlo Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Operatore psichiatrico Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rimozione Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Terapia catartica Terapie fisiche Trauma

De Sio, G.; Sands, J.

It. 1991

Cattiva condotta (Gross Misconduct)

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirio erotomanico Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Isteria Passaggio all'atto Relazione perversa Relazione seduttiva Stalking Trauma

Miller, George

Smits, J.; Australia Watts, N. 1993

C'era una volta la citt dei matti 1. Le nubi, l'arcobaleno

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Identit professionale Immagine della follia istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Psichiatria territoriale Psichiatra Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Scaramuzz ------------- It. 2001 a, Alessandr a

C'era una volta la citt dei matti 2. C'era una casa piccina picci

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Attivit di animazione Comunit terapeutica Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Trattamento residenziale

Scaramuzz --------a, Alessandr a

It. 2001

Pagina 22 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

C'era una volta la citt dei matti 3. In strada, in stazione, al bar, a casa tua

Sempre inframmezzate all'intervista a Giuseppe Dall'Acqua (cfr. n. 641 e 642), vengono concisamente mostrate alcune sequenze sul funzionamento dei Centri di Salute Mentale triestini, sulla composizione non gerarchizzata dell'quipe, sull'organizzazione complessiva del servizio. In particolare, si vedono delle situazioni di urgenza, con interventi a domicilio e ricoveri in TSO. Qualche buona osservazione di Dall'Acqua sui concetti di libert e di responsabilit. Sempre con il medesimo impianto linguistico/narrativo (incipit con la bambina e i disegni infantili, monologhi di Giuseppe Dall'Acqua, montaggio svelto, insistenza sui Dettagli, come nei n. 641-643), questa quarta puntata sui servizi psichiatrici triestini mostra tutte le occasioni di lavoro - non ergoterapia, ma autentico lavoro con tanto di riconoscimento salariale e sinadacale - che vengono messe a disposizione degli utenti (giardinaggio, pulizia, trasporti, legatoria, eccetera). In questa ultima puntata del reportage sulla psichiatria triestina, oltre a venire ulteriormente descritte e sottolineate le funzioni di rete dei servizi di salute mentale, ci si sofferma, sempre tramite i commenti di Giuseppe Dall'Acqua, sulla delicata questione dei reati commessi dai pazienti psichiatrici. Il servizio interviene molto tempestivamente all'interno delle carceri, coadiuvato tanto dal personale di assistenza quanto da quello di custodia, per prendere in carico le situazioni critiche ed evitare il pi possibile le misure di sicurezza in Ospedale Psichiatrico Giudiziario.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Discussione clinica Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia farmacologica Trattamento residenziale Trattamento sanitario obbligatorio

Scaramuzz -------a, Alessandr a

It. 2001

C'era una volta la citt dei matti 4. Dalle scope al computer

Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Creativit Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Episodio psicotico acuto Ergoterapia Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia di gruppo Trattamento residenziale

Scaramuzz ------a, Alessandr a

It. 2001

C'era una volta la citt dei matti 5. Il futuro possibile

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Discussione clinica Episodio psicotico acuto Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio

Scaramuzz -----a, Alessandr a

It. 2001

Pagina 23 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Che ci faccio qui?

Come altri montaggi realizzati da Psiche & Immagine, un cortometraggio a fini rigorosamente didattici. Ci sono spezzoni di recenti film minimalisti italiani (prevalentemente commedie, come Il ciclone, Dazeroadieci, L'ultimo bacio, Denti o Aprile), dove vengono messe in scena situazioni di sconcerto, di perplessit, di disorientamento esistenziale, a cui sono date in quei contesti risposte variegate e tendenzialmente velleitarie. Viene narrata la vicenda granguignolesca, rielaborata da un romanzo di Henry Farrell, di due sorelle ultracinquantenni, coinvolte in un aspro rapporto sadomasochistico che ha lontane radici nel loro passato. Jane Hudson stata una bambina prodigio, idolatrata dal padre musicista, e in seguito messa in ombra dalla sorella Blanche, divenuta una star hollywoodiana degli anni trenta. Blanche rimasta paralizzata agli arti inferiori dopo un incidente di cui parrebbe responsabile Jane. Il dramma, che si snoda in un inarrestabile crescendo di violenza (fino all'omicidio), improntato all'invidia pi distruttiva circa il mito del successo. Si tratta di un celebre documentario dell'autore di Freud, Passioni segrete (n. 47) su un ospedale militare per i reduci della Seconda Guerra Mondiale, portatori di disturbi psichici (allora denominati psico-nevrosi di guerra). Nonostante il tono celebrativo, specialmente nel finale, la descrizione dell'ambiente, le singole patologie, i diversi trattamenti praticati sono descritti con efficacia e lucidit. Ci si sofferma in modo particolare sull'ipnosi e sulla narco-terapia nei casi pi seri di amnesia o di conversione isterica. Nel commento c' qualche spruzzatina di psicoanalisi.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Depersonalzzazione Disturbi della coscienza Norma e devianza Passaggio all'atto Sogno

Marchiori, ----Elisabetta; De Mari, Massimo

It. 2003

Che fine ha fatto Baby Jane? (What Ever Happened to Baby Jane?)

Aldrich, Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente Robert socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbo delirante Esibizionismo Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Invidia Medico Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione perversa Scissione Sviluppo mentale infantile Trauma

Davis, B.; USA Crawford, 1962 J.

Che sia la luce (Let There Be Light)

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbo post-traumatico da stress Ergoterapia Fobia Immagine della follia Ipnosi Isteria Istituzione psichiatrica Operatore psichiatrico Psichiatra Psicoterapia Riabilitazione Storia della psichiatria Terapia catartica Terapia di gruppo Test psicometrici Trattamento residenziale Trauma

Huston, John

------

USA 1946

Pagina 24 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Chi questo Harry Kellerman e perch parla male di me? (Who Is Harry Kellerman and Why Is He Saying Those Terrible Things about Me?)

Vicenda psicopatologica con qualche spunto interessante. Molto insistita l'indecidibilit veglia/sogno. Georgie Soloway, un folk-singer all'apice del successo e incapace di rapporti sentimentali profondi, perseguitato dal proprio "doppio" (Harry Kellerman), che sparla di lui e tende a sabotare tutte le sue possibili occasioni affettive. A nulla varr la terapia psicoanalitica col dottor Moses, presto inclusa nel registro fantastico-delirante. Suicidio finale, ripetutamente annunciato. Opera forse squilibrata e appesantita da lungaggini, ma profondamente onesta nella messa in scena dello strazio della perdita e dei convulsi tentativi di farvi fronte. Michel, uscito di casa per consentire alla moglie malata di suicidarsi, incontra casualmente Lydia, pure oppressa dalla recente morte della figlioletta. Nel trascorrere di una notte entrambi cercano affannosamente una qualche forma di reciproca solidariet. Tratto dalla storia vera di una tossicomane tredicenne di Berlino, un film di taglio documentaristico che ha fatto un certo scalpore all'epoca della sua uscita. Poco approfonditi i caratteri dei personaggi principali ritratti nei loro luoghi (la Bahnhof Zoo), nelle loro consuetudini, nelle crisi di astinenza e nelle morti per overdose. Un qualche rilievo alla storia amorosa tra Detlev e Christiane, che in certa misura "resiste" all'impatto disgregatore dell'eroina: gelosia e senso di colpa reciproci di fronte alla necessit di prostituirsi.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio persecutorio Disturbo delirante Disturbi di personalit Esibizionismo Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Scissione Sogno Suicidio Transfert

Grosbard, Hoffman, USA Ulu D.; 1971 Warden, J.

Chiaro di donna (Clair de femme)

Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Cerimoniale Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbo post-traumatico da stress Handicap fisico Identificazione Lutto Medico Passaggio all'atto Rabbia Scissione Suicidio Trauma

CostaGavras, Costantin

Schneider Fr.-It., R.; Germ. Montand, 1979 Y.

Christiane F. Noi i ragazzi dello zoo di Berlino (Christiane F. Wir Kinder von Bahnhof Zoo)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Caso celebre Cerimoniale Colpa Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Funzioni genitoriali Gelosia Immagine corporea Norma e devianza Omosessualit Rabbia Relazione orale Storia della psichiatria

Edel, Uli

Brunckho Germ. rst, N.; 1981 Haupstei n, T.

Pagina 25 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Clo de 5 7

Celebre opera della Nouvelle Vague di grande fascino visivo, girata in tempo reale. Clo, un'avvenente cantante di successo, trascorre due ore del pomeriggio in attesa del responso di una biopsia, vagando per Parigi e intrattenendosi variamente con personaggi conosciuti e non. Tra crisi d'ansia, momenti di sconforto, ruminazioni ipocondriache, ripensamenti sulla propria esistenza e operazioni esorcistiche la giovane donna, dopo una serie di incontri fallimentari, finisce col trovare un'intesa pregnante con un militare estroso e poeta in partenza per la guerra d'Algeria. Il documentario illustra la modalit inconsueta di approccio alla sofferenza somatica (la terapia del sorriso), perseguita da Hunter "Patch" Adams: con i pregi e i limiti del caso, specie in situazioni di cotanta e incontrovertibile disperazione. Viene seguita la missione di un gruppo di medici clown italiani, guidati dallo stesso Adams, che, oltre a portare medicinali, viveri e materiale vario, hanno visitato gli ospedali di Kabul, di Bamyan e della valle del Panshir, inscenando buffe pantomime per i bambini ivi ricoverati. Lavoro relativamente onesto su una coppia di yuppy tossicodipendenti. Molto sottolineata la relazione tra l'ambiente rampante di Los Angeles e l'assunzione coatta di cocaina. Lenny Brown, divenuto agente finanziario di una societ immobiliare in California, abbagliato, assieme alla moglie Linda, dal rapido successo economico. La necessit di mostrare al mondo un'immagine di s vincente porta i due coniugi nel tunnel della droga: collera e aggressivit da parte di lui fino alla violenza fisica.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Creativit Depressione Diniego Esibizionismo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Ipocondria Lutto Magia Medico Reazione a malattia somatica

Varda, Agns

Marchan Fr. 1962 d, C.; Bourseille r, A.

Clown in Kabul

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Attivit di animazione Creativit Disturbo posttraumatico da stress Giuoco Handicap fisico Immagine corporea Lutto Medico reazione a malattia somatica Terapia catartica Trauma

Balestrieri , Enzo; Moser, Stefano

It. 2002

Cocaina (The Boost)

Agitazone psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Depressione Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione orale Relazione fallica Vergogna

Becker, Harold

Woods, J.; Young, S.

USA 1988

Pagina 26 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Colpo di luna

Opera bozzettistica e didascalica, che tocca alcuni punti sulla follia senza approfondirli. Lorenzo, un astrofisico di mezz'et, ritorna nella nata Sicilia e, grazie alla mediazione del vecchio artigiano Salvatore, ritrova se stesso, entrando in contatto con una comunit di pazienti psichiatrici, ove si praticano, tra l'altro, singolari trattamenti riabilitativi con l'ausilio della videocamera: quasi qualunque attivit svolta all'interno della comunit viene filmata e visionata. Eccellente psicodramma di Bergman, con uno straordinario ritratto di paziente psicotica lucida e disperata. Un gruppo familiare si raduna nell'isola di Faro sul Baltico per una vacanza estiva. David, il padre, uno scrittore di successo, tormentato, chiuso e ambiguo; suo genero Martin un medico pieno di buona volont, che per non riesce a comunicare con la moglie; Minus, il figlio minore, un adolescente inquieto e sofferente, con potenzialit creative a rischio; Karin, la protagonista, una grave schizofrenica, che, combattuta tra l'uno e l'altro dei familiari, tenta il riscatto assoluto attraverso un'esperienza mistica, che si rivela persecutoria . Nella travagliata ricerca del divino il finale apre a un'umile speranza. Documentario a impostazione informativo-divulgativa, che si apre e si chiude su una riunione di un gruppo di ex-bevitori appartenenti all'Anonima Alcoolisti. Lunga intervista al soggetto che si astiene da un anno, alla moglie e alla figlia di lui: sono dibattuti i vari problemi vissuti dal nucleo familiare. Inserito uno spezzone di Giorni perduti di Billy Wilder. molto sottolineata la natura di malattia somatica dell'etilismo, quasi a prescindere da tutto il resto.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Arte-terapia Attivit di animazione Autismo Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Schizofrenia cronica Sogno Suicidio

Simone, Alberto

Karyo, T.; It. 1995 Manfredi, N.

Come in uno specchio (Ssom i en spegel)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Delirio mistico Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Incesto Isolamento Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Schizofrenia cronica Scissione Suicidio Terapia farmacologica

Bergman, Ingmar

Andersso Sw. 1961 n, H.; Sidow, M.V.

Confessione di un ex-alcoolista

Alcoolismo Ambiente familiare Anonima alcoolisti Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Creativit Depersonalizzazione Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Immagine corporea Immagine della follia Lutto Malpractice Norma e devianza Rabbia Riabilitazione Suicidio Vergogna

Avati, Pupi

------

It. 1987

Pagina 27 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Confidenze troppo intime (Confidences trop intimes)

Lavoro avvincente e ironico, a partire da un'inverosimile situazione (specialmente il primo tempo). Anna, una quarantenne con una lieve dislessia, confida i suoi problemi di coppia a William, un consulente fiscale, che lei, avendo sbagliato porta, scambia per un analista. L'equivoco non viene chiarito subito da William: anzi, va a parlarne con lo psicoanalista che ha lo studio al medesimo piano. Intrighi e complicazioni a vari livelli, anche per la gelosia del marito di Anna, ma in qualche modo la cura eterodossa funziona. Lieto fine. Opera ambiziosa, non sempre convincente, che mette in scena un singolare triangolo amoroso tra due sorelle di estrazione altoborghese (una psichiatra, l'altra attrice) e un infermiere etilista. Per quanto i riferimenti all'attivit professionale della prima siano frammentari e nell'insieme collaterali, nel finale si assiste a una riuscita operazione di contenimento di una bambina (con parecchi problemi) da parte della sorella psichiatra. L'attrice, pi inquieta, trasgressiva e disperata, muore suicida. Rielaborazione di un romanzo di Lauri Maerov ad opera dei medesimi sceneggiatori di Il silenzio degli innocenti (n. 234). Ben recitato e con qualche aspetto degno di nota. Un giovane assassino seriale imita, anzi riproduce ritualmente le gesta dei celebri serial killer che l'hanno preceduto. Una criminologa (con un grave disturbo post-traumatico da stress) e un'intuitiva ispettrice di polizia riusciranno ad avere ragione dell'astuto mentecatto.

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Discussione clinica Disurbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Impostura Inibizione Invidia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Relazione perversa Relazione seduttiva Voyeurismo

Leconte, Patrice

Bonnaire, Fr. 2004 S.; Luchini, F.

Controvento

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Anonima Alcolisti Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatria territoriale Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Sogno Stalking Suicidio Terapia farmacologica Terapia di gruppo Agorafobia Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Cerimoniale Delirio megalomanico Dipendenza da sostanze Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo posttraumatico da stress Esibizionismo Evitamento Fobia sociale Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Relazione perversa Rischio Serial killer Stalking Trauma Voyeurismo

Del Monte, Peter

Buy, M.; It. 2000 Golino, V.

Copycat. Omicidi in serie (Copycat)

Amiel, Jon Weaver, S.; Hunter, H.

USA 1995

Pagina 28 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Correndo con le forbici in mano (Running with scissors)

Dal bestseller di Augusten Burroughs: un'autobiografia della propria infanzia e adolescenza negli anni settanta. Per quanto il tutto avvenga nei sempre sorprendenti States, l'inverosimiglianza forse eccessiva e coltivata. Figlio di una madre assillata dalla convinzione di essere una poetessa e di un padre etilista, il protagonista finisce nella casa del dr Finch, lo psichiatra della madre: una grottesca comune, dove, a parte alcuni atteggiamenti manifestamente delinquenziali del medico, avvengono a getto continuo le pi macchiettistiche bizzarrie. Cortometraggio di fiction a scopo didattico, realizzato da due psichiatri/psicoanalisti fortemente interessati all'audiovisivo. Uno psichiatra del servizio territoriale si adopera in vari modi per agganciare/riagganciare una paziente psicotica che si chiusa in casa e non vuole parlare con nessuno. Il medico, tra atti mancati e implicazioni comiche, ricorre all'espediente di un biglietto sotto la porta che la paziente accetta, rispondendo con il medesimo sistema. La didascalia iniziale sottolinea la rilevanza di questo materiale, che, tenuto conto dell'epoca e delle condizioni in cui stato girato, risulta molto deteriorato e al limite della comprensibilit. Manca purtroppo il senso che queste esperienze hanno avuto per i diretti interessati. Il primo il resoconto di un episodio critico. Il secondo consta di una serie di vignette riguardo la condizione del malato mentale.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Disturbo delirante Esibizionismo Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Sogno Terapia farmacologica Angoscia persecutoria Atto mancato Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Episodio psicotico acuto Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Murphy, Ryan

Cross, J.; Bening, A.

USA 2006

Corrispondenze

Boccara, Paolo; Riefolo, Giuseppe

Castellani It. 2000 , G.; Aiesi, A.

Corti realizzati da pazienti dell'O.P. di Trieste (a) 1.Un giovane considerato pazzo ingiustamente 2.Il malato di mente e la societ

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia persecutoria Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Storia delle psichiatria

Castioni, ---Fulvio (1) Egy (2) Laboratori o di realizzazio ni e ricerche audiovisiv e Pisa

It. 1973

Pagina 29 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Corti realizzati dai pazienti dell'O.P. di Trieste (b) 1.Ricerca 2.La mia citt 3. Ricordi di una delle pi vecchie zone triestine

Valgono le medesime considerazioni fatte per il n.330. Il materiale talmente rovinato che a tratti risulta inguardabile. E soprattutto non si sa nulla di come l'esperienza sia stata vissuta dai pazienti. Il primo un vagare casuale per certe zone di Trieste, con un uso altrettanto casuale della macchina da presa. Il secondo pi costruito lungo percorsi cittadini individualizzati. Il terzo ancor pi strutturato come un itinerario con la voce off, che d qualche spiegazione "storica" su certe vecchie zone di Trieste. Da una storia realmente accaduta, raccontata in un libro, con uno pseudonimo, da una delle protagoniste. Suggestiva la rappresentazione del mondo onirico/delirante comune ai due personaggi principali. Juliet e Pauline, adolescenti liceali di Christchurch (N.Z.) instaurano un legame molto intimo ed esclusivo, cementato dalla condivisione di bizzarre ed esasperate credenze, al limite della folie deux. Di fronte alla prospettiva di una loro separazione, sollecitata dai familiari, le ragazze programmano e mettono in atto l'assassinio della madre di Pauline. Data la giovane et, verranno rilasciate dopo poco tempo, con l'obbligo di non incontrarsi mai pi. Dalla pice teatrale di Beth Henley, da lei stessa sceneggiata. Tre sorelle (Lenny, una zitella inacidita; Meg, un'attrice senza successo; Babe, in libert provvisoria per avere sparato al marito) si ritrovano nella casa della loro infanzia in una cittadina di provincia del profondo Sud. Conflitti, ricordi, invidie, rivalse e riconciliazioni: incombe su di loro la difficile metabolizzazione del suicidio della madre.

Adolescenza Attivit di animazione Creativit Giuoco Riabilitazione Storia della psichiatria

Babuder, ----Maurizio (1) Marcello (2) Castioni, Fulvio (3) Laboratori o realizzazio ni e ricerche audiovisiv e Pisa

It. 1973

Creature del cielo (Heavenly Creatures)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Caso celebre Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio megalomanico Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Disturbo delirante Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Magia Norma e devianza Omosessualit Passaggio allatto Proiezione Psichiatra Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione narcisistica Relazione perversa Reazione a malattia somatica Rischio Sogno

Jackson, Peter

Winslet, K.; Lynskey, M.

New Zealand 1994

Crimini del cuore (Crimes of the Heart)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Depressione Disturbi di personalit Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Immagine della follia Inibizione Invidia Isteria Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Suicidio Trauma

Beresford, Keaton, USA Bruce D.; 1986 Spacek, S.

Pagina 30 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dal dr. Kildare a Patch Adams

Mediometraggio didattico, nel quale sono raccolte brevi scene di celebri film narrativi (in prevalenza hollywoodiani) centrati sulla relazione medico/paziente. La voce fuori campo illustra concisamente alcuni degli stereotipi portati sullo schermo (come la figura santificata del dr. Kildare) e suggerisce alcuni temi cruciali del rapporto terapeutico in medicina somatica (per esempio, la comunicazione di una prognosi infausta: cfr. Philadelphia, Un medico, un uomo, Son frre, eccetera). La star della canzone Simone Cristicchi compie una sorta di viaggio interiore in alcuni exospedali psichiatrici della penisola (Firenze, Volterra, Genova, Roma), rilanciando, tramite interviste a operatori e pazienti, intervallate a immagini dei fatiscenti edifici, i contenuti progressisti della legge 180. Le intenzioni sono delle migliori, specie nel 2007. Ma forse non sono sufficienti: molti buoni sentimenti (magari troppi) e alquanta retorica. Servizio DSE, a cura di Franco Matteucci, di produzione nordamericana, pensato per studenti delle medie inferiori e superiori piuttosto che universitari. Non sempre ben correlate le immagini al testo enunciato dalla voce off. In questa puntata si parla della nascita dell'essere umano, partendo molto da lontano e sottolineando le immediate interazioni con l'ambiente. Interviste molto brevi a studiosi dell'et evolutiva (Princeton, Columbia University). Servizio DSE. Questa seconda puntata ha in parte gli stessi limiti della prima, anche se meno generica. Qualche sequenza narrativa molto retorica. Attraverso rapide interviste a studiosi dell'et evolutiva (Universit di Stanford, Universit di Berkeley) vengono esposti alcuni concetti relativi alla mente infantile: la dipendenza (emotiva e strumentale), l'identificazione (in parte mutuata dal modello psicodinamico), l'aggressivit, la paura e l'ansia.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Attivit di animazione Depressione Disturbi di somatizzazione Giuoco Handicap fisico Identit professionale Ipocondria Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Storia della psichiatria Terapia farmacologica

De Mari, ------Massimo; Fiandaca, Diletta; Goisis, Pietro Roberto; Marchiori, Elisabetta

It. 2004

Dall'altra parte del cancello

Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Arte-terapia Attivit di animazione Comunit terapeutica Creativit Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Psichiatra Psicologo Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

Puliafito, Alberto

Cristicchi, It. 2007 S.

Dall'infanzia all'adolescenza. 1

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Funzioni genitoriali Immagine corporea Imprinting Relazione orale Sviluppo mentale infantile

McGrawHill Films

USA 1989

Dall'infanzia all'adolescenza. 2

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Creativit Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Imprinting Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile

McGrawHill Films

USA 1989

Pagina 31 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dall'infanzia all'adolescenza. 3

Servizio DSE. In questa puntata si discetta in lungo e in largo sul concetto di intelligenza. C' un discreto numero di interviste a soggetti di tutte le et e professioni e ognuno tende a dare una sua particolare definizione di intelligenza. C' una sequenza dedicata a Claire, una bambina di colore, che si aggira per lo zoo, imbattendosi continuamente in situazioni sulle quali occorre formulare giudizi e ragionamenti astratti. Considerazioni varie, in parte critiche, sui test di livello. Servizio DSE. Si parla di psicomotricit, sottolineando la sua importanza nel corso dello sviluppo ai fini di una buona integrazione percettiva e mentale dello schema corporeo, dall'infanzia fino alla pubert. Efficaci alcune sequenze di salti compiuti da bambini di differenti et, con differenti livelli di coordinazione. Sono anche presentati degli appositi corsi per educare e rieducare bambini con problemi motori. Servizio DSE. Vengono presentati e in parte commentati alcuni dei programmi pre-scolari in California e nel Connecticut. Ci sono due sequenze dedicate a una Scuola Montessori e a un Day Care Assistance League, ove viene seguito e promosso lo sviluppo intellettuale del bambino, con l'obiettivo di renderlo autonomo, imparando per prova ed errore. Interessante anche la Gasell Institute Nursery School, dove le varie attivit svolte coi bambini vengono realizzate attraverso materiali di recupero.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Creativit Funzioni genitoriali Giuoco Intelligenza Norma e devianza Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile Test psicometrici

McgrawHills Film

USA 1989

Dall'infanzia all'adolescenza. 4

Ambiente socioculturale Giuoco Handicap fisico Immagine corporea Imprinting Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile

McGrawHill Films

USA 1989

Dall'infanzia all'adolescenza. 5

Ambiente socioculturale Attivit di animazione Creativit Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Imprinting Intelligenza Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile

McGrawHills Films

USA 1989

Pagina 32 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dall'infanzia all'adolescenza. 6

Puntata del servizio DSE dedicata al giuoco infantile. Come nelle altre puntate, tramite brevi (e un po' convenzionali) interviste a docenti della Stanford University, viene sottolineata l'importanza del giuoco come funzione di crescita intellettuale ed emotiva. Si accenna alla forma solitaria ed egocentrica nella prima infanzia, quindi al gioco parallelo (l'uno accanto all'altro senza interazione), poi al giuoco associativo (con interazione ma indipendentemente) e infine al giuoco di gruppo. Descritto, altres, il giuoco drammatico, nel quale, specie tra i tre e i sei anni, il bambino immagina di essere un animale o una persona. Servizio televisivo DSE. Si parla dello sviluppo delle potenzialit intellettive. In base alle telegrafiche interviste ai luminari, dai sei ai dodici anni il soggetto metterebbe a punto una straordinaria capacit di ragionare, classificare e immaginare. Attraverso brevi sequenze doc-fiction (non sempre convincenti) si illustrano tre momenti fondamentali per l'evoluzione psichica globale: la lettura, la memorizzazione, la creativit. Opera molto insolita, con risvolti di indubbio interesse psicologico. Il regista tiene delle lunghe interviste a diversi personaggi pi o meno emarginati dalla societ: la figlia illegittima di una prete, un bambino di 9 anni, una prostituta di mezz'et, un mongoloide, due transessuali. Sono indagati i vissuti e le teorie sull'amore, con l'affiorare di varia e inespressa disperazione personale. Con l'eccezione del dialogo col bambino che viceversa si rivela un personaggio vitalissimo, evoluto, generoso e "filosofo".

Ambiente socioculturale Attivit di animazione Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Imprinting Magia Proiezione Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile

McGrawHill Films

USA 1989

Dall'infanzia all'adolescenza. 7

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Immagine corporea Imprinting Intelligenza Psicopedagogia Sviluppo mentale infantile

McGrawHill Films

USA 1989

D'amore si vive

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Depressione Disturbi della sessualit Handicap fisico Immagine corporea Norma e devianza Ritardo mentale Suicidio Sviluppo mentale infantile

Agosti, Silvano

-----

It. 1983

Pagina 33 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Daniele e Maria

Lavoro non del tutto convincente, anche se politicamente corretto, di un noto sceneggiatore. Daniele, un adolescente fragile, introverso e creativo, figlio di un facoltoso uomo politico, conduce una vita molto isolata. Inutilmente curato da uno psichiatra, cerca lamore in Maria, una ragazza di uno strato sociale molto inferiore al suo. Intervengono duramente le istituzioni del controllo: lui finisce in manicomio e lei si suicida. Classico del cinema sulla malattia mentale: severo, intenso, articolato su brevi sequenze allusive. Tratto da un romanzo di Theodor Isaac Rubin ("Lisa and David"), con una sceneggiatura firmata da Eleanor Perry, il film racconta la storia di David Clemens, un adolescente affetto da una grave sindrome fobico-ossessiva, che viene collocato dai genitori in una comunit per adolescenti problematici. Assillato dalla necessit di controllare il tempo per vincere il terrore della morte, David non tollera alcun contatto fisico. Grazie alla disponibilit e alla competenza del dr. Alan Swinford, il giovane stabilisce gradualmente rapporti emotivi con il gruppo dei residenti e, soprattutto, con Lisa, una ragazza psicotica con bizzarri disturbi del linguaggio e del comportamento. Tratto dal ormanzo di Theodore Isaac Rubin, un convenzionale remake del film di Frank Perry del 1962 (n. 522), con qualche piccolo ritocco (la madre qui pi addolorata e preoccupata). Quasi ripetute alla lettera le sequenze cruciali (come il sogno dell'orologio). Il giovane David affetto da una gravissima rupofobia che gli impedisce di farsi toccare dagli altri. Collocato in una comunit per giovani con problemi, David molto ostile verso l'ambiente e ancor di pi verso lo psichiatra, il dottor Jack Miller. Lisa, una schizofrenica con un disturbo del linguaggio che la costringe a parlare sempre in rima, riesce ad avvicinarsi gradualmente al protagonista e a instaurare un contatto emotivo che giover a entrambi.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Ansia Creativit Depressione Disturbi dell'adattamento Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Immagine della follia Inibizione Intelligenza Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

De Concini, Ennio

Firth, P.; Vetusto, J.

It. 1973

David and Lisa (1)

Agitazione psicomotoria Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Arte-terapia Attivit di animazione Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Comunit terapeutica Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi del sonno Disturbo ossessivo-compulsivo Evitamento Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Intelligenza Isolamento Istituzione psichiatrica Magia Norma e devianza Operatore psichiatrico Ossessione Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione anale Riabilitazione Rischio Rupofobia Schizofrenia cronica Scissione Sogno Storia della psichiatria Transfert Trattamento residenziale

Perry, Frank

Dullea, K.; Da Silva, H.

USA 1962

David and Lisa (2)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Ergoterapia Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Intelligenza Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Ossessione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione anale Riabilitazione Rischio Rupofobia Schizofrenia cronica Scissione Sogno Trattamento residenziale

Kramer, Lloyd

Haas, L.; Poitier S.

USA 1998

Pagina 34 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Der junge Freud

Si tratta di un'onesta e un po' monotona doc-fiction, scritta da Georg Stefan Troller, sugli anni cruciali della formazione personale e scientifica di Sigmund Freud. Il racconto sovente interrotto da una voce off che intervista il padre della psicoanalisi su certe tematiche fondamentali della sua opera. Viene riportato l'episodio del berretto di Jacob Freud scagliato nel fango; quindi, il sodalizio con Josef Breuer e il caso di Berta Pappenheim; le difficolt incontrate nell'ambiente viennese con gli sgradevoli Brcke e Meynert e l'incontro a Parigi con un simpaticissimo Charcot; gli esordi dell'amicizia con Wilhelm Fliess. Tratto da una pice teatrale di Brian Clarke, questo film tenta un'analisi del tema dell'eutanasia: forse un po' sommaria, ma con qualche spunto degno di riflessione. Ken Harrison, uno scultore che ha molto amato la vita, rimane paralizzato dopo un grave incidente stradale. Lucido e impietoso nel valutare la propria situazione, rifiuta la condizione di vegetale cui ormai costretto e sceglie deliberatamente di morire, contro l'opinione dei medici che l'hanno in cura. A un certo punto altres segnalato il dilemma di una diagnosi differenziale da uno stato depressivo. un collage di brevi sequenze di film di due celebri registi italiani del dopoguerra (Dino Risi e Luigi Comencini) confrontate con spezzoni dei loro figli registi (Claudio e Marco Risi; Francesca e Cristina Comencini): sulla messa in scena del rapporto padre/figlio. Il commento fuori campo sottolinea la necessit del conflitto come momento emancipativo, sul fondamento di una buona internalizzazione della figura genitoriale.

Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Atto mancato Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Delirio erotomanico Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi della sessualit Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipnosi Isteria Istituzione psichiatrica Istituzione totale Medico Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Relazione seduttiva Rimozione Situazione edipica Sogno Storia della psichiatria Transfert

Corti, Axel Hackl, K.; Alric, J.

Germ. 1976

Di chi la mia vita? (Whose Life Is It Anyway?)

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio depressivo Depressione Disturbo post-traumatico da stress Effetti collaterali Identificazione Immagine corporea Infermiere Lutto Medico Norma e devianza Psichiatra Perizia psichiatrica Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trauma

Badham, John

Dreyfuss, USA R.; 1981 Cassavete s, J.

Di padre in figlio: l'adolescenza attraverso gli occhi di due generazioni di registi italiani

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Lutto Norma e devianza Relazione fallica Situazione edipica Storia della psichiatria

Marchiori, ----Elisabetta; De Mari, Massimo; Goisis, Pietro Roberto

It. 2003

Pagina 35 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Diario di una casalinga inquieta (Diary of a Mad Housewife)

Tratto da un romanzo di Sue Kaufman, questo film ha forse soprattutto un taglio sociologico nel mettere in scena una famiglia della middle class newyorchese, assillata dal mito del successo e del prestigio sociale. Molto convincente il finale della seduta di gruppo. Nella versione televisiva compare anche uno psichiatra. La giovane Tina Balser, madre di due bimbe piuttosto insopportabili, sistematicamente umiliata dal marito, un avvocato ambizioso e rampante. Tina cerca di ribellarsi alle pretese del marito e a quelle dell'ambiente con iniziative velleitarie, la peggiore delle quali una relazione extra-coniugale con George Prager, uno scrittore vanesio e pieno di s. Una celebre storia clinica, tratta dal libro omonimo di Marguerite Schhaye, con la consulenza scientifica di Franco Fornari. Efficace, con qualche ridondanza didascalica. Anna, una gravissima paziente schizofrenica, poco pi che adolescente, in un'epoca prefarmacologica, curata da madame Blanche, un'analista freudiana di Lucerna, con un metodo terapeutico non solo poco ortodosso, ma inventato man mano che l'esperienza procede. Il percorso, prima nello studio privato della terapeuta e poi al suo domicilio, lungo e difficile, con importanti squarci di consapevolezza e di acquisizioni strutturanti, alternate a fasi critiche di angoscia e di disperazione. In particolare, risultano molto aspri tutti i momenti di confronto con l'assenza o l'essere altrove della psicoanalista: fino a un serio tentativo di suicidio (pregnante la descrizione soggettiva del disorientamento di Anna).

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Depressione Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Rabbia Relazione fallica Terapia di gruppo Vergogna

Perry, Frank

Snodgres USA s, C.; 1970 Benjamin , R.

Diario di una schizofrenica

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Caso celebre Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio mistico Delirio persecutorio Depersonalizzazione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Suicidio Sviluppo mentale infantile Transfert Terapia farmacologica Terapie fisiche

Risi, Nelo

Lozano, M.; D'Orsay, G.

It. 1968

Pagina 36 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Diavolo in corpo

Tratto molto liberamente dal romanzo di Raymond Radiguet, un film molto ambizioso e solo in parte risolto, ove vengono messe in scena situazioni emotive estreme. Tempestosa storia sentimentale tra Andrea, un liceale con l'esame di maturit, e Giulia, una giovane donna psicologicamente labile, figlia di una vittima delle Brigate Rosse e fidanzata a un terrorista pentito in attesa di scarcerazione. il padre del protagonista maschile uno psicoanalista, che ha avuto in cura la provocante Giulia. Finale sospeso. Tratto da Rufus King. Celia, una giovane ereditiera scopre che suo marito Mark afflitto da gravi disturbi fobico-ossessivi, tutti centrati attorno a una relazione profondamente disturbata con la figura femminile: in particolare, Mark possiede una costosa collezione di "stanze", teatro di uxoricidi o matricidi. Assumendosi in prima persona il carico della sofferenza di Mark, fino a divenire oggetto della sua aggressivit, Celia riesce a guarire il coniuge. Al di l della patogenesi traumatica, molto accurata la presentazione fenomenologica del protagonista, nonch la rete di sottili collusioni operate dalle donne che vivono con lui. La psicoanalisi addomesticata, ma fino a un certo punto. Tratto da un episodio di cronaca riferito dal New Yorker, un puntuale resoconto clinico, dove la patologia indotta dall'assunzione del farmaco si innesta molto credibilmente sulla fragile personalit pre-morbosa, al punto che il protagonista posseduto da un grandioso delirio "pedagogico", con pericolosi passaggi all'atto nei confronti del figlio; ben descritta anche l'interazione con il nucleo familiare e con l'ambiente sociale. Ed Avery, un insegnante elementare affetto da poliarterite nodosa, viene sperimentalmente trattato con cortisonici, che in seguito a un abuso quasi tossicofilico gli inducono una grave sindrome esogena.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colpa Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Esibizionismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Norma e devianza Psicoanalisi Psichiatra Relazione narcisistica Suicidio

Bellocchio Detmers, It. 1985 , Marco M.; Pitzalis, F.

Dietro la porta chiusa (Secret beyond the Door)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Atto mancato Cerimoniale Colpa Creativit Disturbi della memoria Disturbo ossessivo-compulsivo Evitamento Fobia d'impulso Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Isolamento Lutto Passaggio all'atto Psicoanalisi Rabbia Relazione anale Rimozione Sogno Terapia catartica Transfert Trauma

Lang, Fritz Bennett, USA J.; 1948 Redgrave, M.

Dietro lo specchio (Bigger than Life)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Delirio megalomanico Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi dell'umore Disturbo delirante Effetti collaterali Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Relazione fallica Rischio Storia della psichiatria

Ray, Nicholas

Mason, J.; Rush, B.

USA 1956

Pagina 37 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Divorzio stile New York (Rich Kids)

Lavoro corretto e gradevole, che privilegia il punto di vista di due simpatici pre-adolescenti. Franny e Jamie sono due dodicenni, figli di coppie divorziate altoborghesi di New York. Approfittano delle nuove storie sentimentali dei loro genitori, per organizzarsi un fine settimana di intimit e di esperienze erotiche. Gli adulti irrompono rozzamente in questo delicato contesto, con i loro pregiudizi e le loro piccinerie. Il compagno della madre di Jamie un goffo e maldestro psicoanalista. Grottesco e caustico ritratto di una famiglia inglese della classe lavoratrice. I coniugi Wendy e Andy, ognuno con le proprie illusioni, idiosincrasie e frustrazioni, hanno due figlie: una bene o male integrata, ma distante e disincantata; l'altra con seri disturbi dell'alimentazione e un comportamento sessuale promiscuo. Un incidente sul lavoro occorso al padre mette comunque in moto un ricompattamento del nucleo familiare. Il regista, laureato in medicina e psicologia, comincia con il racconto di una storia clinica per finire con una commedia/favola. Un giovane paziente, naturalmente empatico e pieno di fascino, convinto di essere il pi grande amatore del mondo: ricoverato in ambiente psichiatrico per un tentativo di suicidio, don Juan de Marco viene preso in cura dal dottor Jack Mickler, un vecchio psichiatra sull'orlo della pensione. L'insolito rapporto terapeutico rivitalizza il medico, che si rimette, dopo tanto tempo, ad amoreggiare con la moglie.

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Identificazione Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Sviluppo mentale infantile Trauma

Young, Alvarado, USA Robert M. T.; Levy, 1979 J.

Dolce la vita (Life Is Sweet)

Adolescenza Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Cerimoniale Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'alimentazione Fobia sociale Funzioni genitoriali Immagine corporea Invidia Isolamento Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Trauma

Leigh, Mike

Steadma UK 1990 n, A.; Broadben t, J.

Don Juan De Marco

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia depressiva Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio megalomanico Diniego Discussione clinica Disturbo delirante Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Proiezione Psichiatra Rapporto terapeutico Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Leven, Jeremy

Brando, M.; Depp, J.

USA 1995

Pagina 38 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Don't Say A Word

Mediocre film d'azione, dove l'elemento psicopatologico al limite della pretestuosit. Allo psichiatra e psicoterapeuta Nathan Conrad viene rapita la figlioletta allo scopo di constringerlo a intervenire presso una ragazza molto disturbata e ricoverata in un ospedale psichiatrico giudiziario, giacch costei a conoscenza del numero di una tomba dove nascosto un rubino. C' una breve discussione tra due psichiatri circa una diagnosi differenziale e poi la concreta ricostruzione di un trauma. Mediocre psychothriller, che imita goffamente Hitchcock, Welles e Powell, rimescolando i pi frusti stereotipi hollywoodiani. Il dottor Nix ha in passato abusato di suo figlio Carter, per studiare l'insorgere e l'evolversi di diverse personalit nelle mente di lui. E se ne continua a servire per sequestrare bambini (sempre a scopi di ricerca). Ma qualcosa si inceppa.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Ansia Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Depressione Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbo posttraumatico da stress Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Simulazione Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Fleder, Gary

Douglas, M.; Bean, S.

USA 2001

Doppia personalit (Raising Cain)

Abuso infantile Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Inibizione Ipnosi Lutto Medico Malpractice Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione perversa Scissione Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Infermiere Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Terapia farmacologica Terapia cognitivo-comportamentale Trattamento residenziale Trauma Vergogna

De Palma, Brian

Lithgow, USA J.; 1992 Davidovic h, L.

Dr Huff 1. Nello studio del dr Huff (Pilot)

Serial televisivo, tra dramma e commedia, dove il protagonista uno psichiatra ebreo di Los Angeles, Craig Huffstodt. Oltre a centrarsi in prevalenza sulla dimensione privata del protagonista, lo sceneggiato d uno spaccato mediatico della psichiatria nordamericana, caratterizzato da fenomeni psicopatologici grotteschi ed esplosivi agiti di violenza (gli uni e gli altri spesso inerenti la sessualit, di cui i principali personaggi dello sceneggiato sono variamente assillati). Nella prima puntata, oltre a delinearsi la vita familiare dello psichiatra (la moglie Beth, il figlio Byrd, la madre Izzy, il fratello psicotico Ted, l'amico avvocato Russell), il suicidio di un adolescente (anche a seguito di una replica stonata di Huff) provoca una profonda crisi nel protagonista.

Winant, Scott

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Pagina 39 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dr Huff 11. Cane bastonato (The Sample Closed)

Si dipanano alcuni spunti accennati nelle puntate precedenti, sempre con poca psichiatria. Huff non va in fondo al suo flirt, sentendosi tuttavia in colpa e diventando gelosissimo della moglie (in fuga dalla malattia di sua madre). Izzy, dietro una ben costruita facciata di convenzionale frivolezza, si rivela pi complessa e obliqua. Il figlio adolescente di Huff, Byrd, si conferma di gran lunga il personaggio maggiormente adulto e responsabile del gruppo. Ulteriori complicazioni coniugali e familiari in casa Huff, cui fanno da contrappunto le vicende pi o meno bizzarre, con evidenti cadenze da commedia, dell'amico avvocato. Di interesse psichiatrico c' una seduta con un'anziana paziente che, a distanza di 20 anni dalla morte della madre, sembra non riuscire a sbarazzarsi della sua ingombrante presenza: le risposte di Huff sono un misto di cognitivismo e di senso comune. Si chiude la prima stagione dello sceneggiato con un finale molto concitato, dove quasi tutti i personaggi entrano in crisi e sembrano perdere le loro coordinate di base. Intrighi sessual/amorosi vari. Di qualche rilievo le vicissitudini psicopatologiche di Melody, la quale, dopo avere ripetuto un comportamento di stalking, viene bene o male accolta da Huff e indirizzata a un trattamento terapeutico (ospedaliero). La madre Izzy rifiuta il suo consenso a Ted per l'uso di un nuovo farmaco antipsicotico potenzialmente pericoloso.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine del doppio Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Medico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Schizofrenia cronica Sogno Trattamento residenziale

Anderson, Azaria, USA Sarah Pia H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 12. Dopo la tempesta (All the King's Horses)

Adolescenza Alcoolismo Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Effetti collaterali Funzioni genitoriali Gelosia Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Schizofrenia cronica Terapia cognitivocomportamentale Terapia farmacologica Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Disturbo delirante Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Medico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Schizofrenia cronica Stalking Terapia farmacologica Trattamento residenziale Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Coolidge Martha

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 13. Pazzi svitati (Crazy Nuts and All Fucked up)

Winant, Scott

Azaria, USA H.; 2005 Brewster, P.

Pagina 40 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dr Huff 2. Domande a raffica (Assault and Pepper)

In seguito al suicidio dell'adolescente, Huff viene sottoposto a inchiesta per negligenza da parte dell'Ordine dei Medici e, con l'aiuto di Russell, prosciolto. Nel contempo egli ha a che fare con Melody, una "borderline bipolare", che, dopo avere ferito un farmacista, aggredisce lo stesso Huff; questi mantiene correttamente il contratto terapeutico con la paziente, stabilendo tuttavia dei limiti molto precisi che Melody non rispetta. Sullo sfondo le liti tra la moglie Beth e la madre Izzy, nonch il difficile rapporto col fratello minore psicotico (col quale Huff si confida senza la minima reticenza). Prosegue l'inchiesta, dietro querela dei genitori, per il suicidio del paziente di Huff. Consuete schermaglie tra la moglie Beth e la madre Izzy (la cui migliore amica stata colta da ictus), sperimentazioni erotiche del figlio quattordicenne Byrd. Un simpatico musicista ungherese, immigrato senza permesso, compare a pi riprese (fantasia?) al frastornato protagonista per porgli bizzarre richieste. In apertura della puntata c' una paziente con disturbo da attacchi di panico. Nel confronto legale coi genitori dell'adolescente suicida Huff, sempre tormentato per l'accaduto, viene definitivamente scagionato, grazie all'intervento spregiudicato dell'amico avvocato. Ritorna la paziente borderline Melody, che cerca di essere nuovamente presa in carico dal protagonista; un paziente gravemente rupofobico ed encopresico viene sottoposto da Huff a una terapia di desensibilizzazione in vivo (ma per la ritenzione fecale gli si perfora il colon).

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Mania Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trattamento residenziale Trauma Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Attacchi di panico Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Medico Passaggio all'atto Psichiatra Schizofrenia cronica Sogno Trattamento residenziale

Winant, Scott

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 3. La festa dell'arcobaleno (Lipstick and Paints)

Barcley, Paris

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 4. Controllo (Control)

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Proiezione Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Rischio Rupofobia Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Terapia farmacologica Terapia cognitivo-comportamentale Trattamento residenziale

Gates, Tucker

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Pagina 41 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dr Huff 5. Il pap d'America (Flashpants)

Proseguono i consueti aspetti della vita privata di Huff (si aggiungono stavolta degli sgradevoli incontri col padre fedifrago). Oltre alla ricomparsa di Melody, la "borderline bipolare", c' una paziente depressa in chemioterapia per un tumore. La sciagurata madre dell'adolescente suicida si presenta dal protagonista senza intenzioni rivendicative, ma al contrario per parlare di s. Una confidenza eccessiva fatta da Huff al fratello ricoverato sul loro padre provoca in Ted una violenta reazione emotiva.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi dell'umore Disturbo post-traumatico da stress Esibizionismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Omosessualit Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Reazione a malattia somatica Relazione narcisistica Rischio Schizofrenia cronica Sogno Stalking Suicidio Terapia farmacologica Trattamento residenziale Trauma Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio persecutorio Depressione Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Omosessualit Psichiatra Rabbia Schizofrenia cronica Trattamento residenziale Trauma

Attlas, Daniel

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 6. morta? (Is She Dead?)

In questa puntata l'accento sempre posto sulla dimensione privata del protagonista (la suocera si scoperta un nodulo al seno; Beth, molto inquieta, ha ulteriormente litigato con Izzy, che ha fatto credere di andarsene). La signora Johnson, l'infelice madre del ragazzo suicida, continua a frequentare lo studio di Huff, confermando gli abusi perpetrati sul figlio. Ted, il fratello del protagonista, fugge dalla clinica nella vecchia casa di Pasadena, attualmente disabitata e viene recuperato da Beth. Difficolt di Izzy a trattare col figlio schizofrenico. Drammatico fine settimana per Huff, inaugurato da un brutto sogno. Il padre, ex-militare donnaiolo e macho, invita il protagonista e il nipote Byrd a una capanna nei boschi dove ripropone i suoi discutibili modelli di vita. La terribile e disturbata Melody si insinua con un falso pretesto nella casa di Huff (in quel momento assente) e, in una crisi di collera, aggredisce la moglie Beth. L'amico Russell tenta di liberarsi, con l'aiuto di un'amichetta, dalla dipendenza dalle droghe.

Winant, Scott

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 7. Quel vecchio rifugio (That Fucking Cabin)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Effetti collaterali Funzioni genitoriali Gelosia Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Reazione a malattia somatica Relazone fallica Rischio Schizofrenia cronica Sogno Stalking Sviluppo mentale infantile Trattamento residenziale Trauma Voyeurismo

Piznarsky, Azaria, USA Mark H.; 2004 Brewster, P.

Pagina 42 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dr Huff 8. Nervi a fior di pelle (Cold Day in Shangai)

Gli sviluppi paralleli delle vicende dei singoli personaggi a volte convergono e si intrecciano. L'amico di Huff, l'avvocato Russell, si rivela spaventato di fronte alla possibilit di un'autentica storia sentimentale e rimedia un incontro amoroso con la madre dello psichiatra, che si decisa a firmare le carte del divorzio. Beth molto turbata dalla notizia del tumore maligno di sua madre. Il paziente colostomizzato di Huff riferisce un evento traumatico infantile all'origine della sua rupofobia. Il fratello Ted sempre bombardato da allucinazoni acustiche. Questa nona puntata, a parte l'incipit di un colloquio con il paziente colostomizzato, tutta dedicata alle vicende familiari di Huff: durante la cena di Natale i vari personaggi (ci sono i cognati e la suocera di Huff) mettono variamente in scena i loro distinti problemi. La madre di Beth, dopo la diagnosi accertata del cancro, ha rifiutato la chemio. Izzy, viceversa, ha staccato il respiratore alla cara amica in coma profondo. E sempre in segreto ha fatto una visita notturna in clinica all'altro figlio Ted. In questa puntata non c' pressoch nulla di strettamente psichiatrico: il puro privato di Huff. Scaramucce pi o meno scherzose tra il protagonista e l'amico Russell; nel clima un po' confuso c' un abbozzo di flirt extraconiugale di Huff (con un'attraente rappresentante di farmaci), mentre Beth corteggiata da un simpatico chef, suo cliente. C' altres il consueto incontro tra il protagonista e il fratello psicotico. Si ripetono delle sequenze in cui il personaggio per definizione pi bisognoso si trova a "contenere" quello per definizione pi adulto.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo ossessivo-compulsivo Disturbo posttraumatico da stress Evitamento Fobia Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rupofobia Schizofrenia cronica Stalking Terapia catartica Trattamento residenziale Trauma Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Infermiere Lutto Psichiatra Rabbia Reazione a malattia somatica Schizofrenia cronica

Lerner, Daniel

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff 9. Un brutto Natale (Christmas Is Ruined)

Shakman, Matthew

Azaria, USA H.; 2004 Brewster, P.

Dr Huff. 10. Distrazioni coniugali (The Good Doctor)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Identit professionale Infermiere Psichiatra Relazione fallica Schizofrenia cronica Trattamento residenziale

Pressman, Azaria, USA Ellen S. H.; 2004 Brewster, P.

Pagina 43 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Dr Jekyll and Mr Hyde

un'eccellente traduzione cinematografica del racconto di Stevenson. Con felici soluzioni linguistiche, tra soggettive e siparietti, che sottolineano ripetutamente il prodursi del fenomeno del Doppio. La ricerca di Jekyll, scienziato filantropo pieno d'entusiasmo e d'impazienza, presentata, all'inizio, come un ambizioso progetto di liberazione di forze psichiche eterogenee e vitali, tenute imbrigliate in un'artificiosa unit; dopo la trasformazione in Hyde, l'accento viene soprattutto posto sulla soddisfazione degli aspetti sensuali. Singolare e forse non pienamente risolto rifacimento del dott.Mabuse, aggiornato in una Berlino degli anni novanta. Il dottor Marsfeldt, un potente uomo d'affari, cardiopatico grave, idolizza la morte e, ricorrendo a mezzi di suggestione di massa (la grande immagine di una bella ragazza), cerca di indurre al suicidio il pi elevato numero di persone. Klaus Hartmann, un poliziotto con la moglie incinta suicida, riesce a fermarlo.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della coscienza Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine del mostro Invidia Lutto Medico Norma e devianza Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Scissione Suicidio

Mamoulia March, n, Robert F.; Hopkins, M.

USA 1932

Dr M

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Dinamiche di gruppo Disturbo delirante Idealizzazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Ipnosi Lutto Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Scissione Suicidio

Chabrol, Claude

Bates, A.; Fr.- It.Beals, J. Germ. 1990

E poi c' Filippo. 1 Lo spunto di questo esilissimo sceneggiato Mediaset preso da L'uomo della pioggia di Barry Levinson (n. 221): il rapporto tra Stefano Pollini, giovane avvocato rampante e Filippo, il fratello con sindrome di Asperger, dove il secondo - un simpatico e caricaturale giuggiolone - grazie a certi suoi speciali talenti risolve brillantemente le situazioni pi intricate (anche situazioni affettive!). La puntata si apre con la morte della madre che ha vincolato la riscossione dell'eredit all'affidamento di Filippo a Stefano.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Intelligenza Lutto Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Psicologo Rapporto terapeutico Rupofobia Sogno

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

Pagina 44 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

E poi c' Filippo. 2 In questa seconda puntata, accanto a intrighi legali piuttosto inverosimili, messo in evidenza il contrasto dei caratteri tra i due fratelli. Proseguono altres i colloqui - anch'essi non molto realistici - con la psicologa Marchionni, incaricata della perizia per l'affidamento di Filippo al fratello.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Intelligenza Lutto Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Rupofobia Sogno Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Norma e devianza Perizia psichiatrica Psicologo Rapporto terapeutico Rischio Rupofobia Sogno Vergogna Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Psicologo Rapporto terapeutico Rischio Rupofobia Sogno Terapia farmacologica Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Autismo Cerimoniale Colpa Creativit Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Psicologo Rischio Rupofobia Sogno

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

E poi c' Filippo. 3 Nel prosieguo degli avvenimenti nella vicenda di Stefano e Filippo Pollini si verificano numerosi colpi di scena (di varia banalit), che coinvolgono tanto il piano legale che quello affettivo. Stefano riconosce di avere millantato successi fasulli negli USA. Il protagonista con Asperger non solo uno straordinario osservatore, ma anche sottilmente empatico (!). E poi c' Filippo. 4 Sullo sfondo degli incontri con la bella psicologa questa puntata presenta il consueto intrigo legal/poliziesco - questa volta un racket cimiteriale - che Filippo, grazie alle sue doti di Asperger ad alta funzionalit, risolve prima dei parenti avvocati nonch dei poliziotti. Nei momenti critici al protagonista appare la madre come visione consolatoria.

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

E poi c' Filippo. 5 Nel procedere, sempre pi faticoso, della storia dei fratelli Pollini, oltre il consueto episodio di inverosimile cronaca giudiziaria, si verificano due fatti di rilievo: sboccia l'amore tra Stefano e la psicologa e nel contempo sbuca il vero padre di Filippo nella persona di un losco finanziere che fa invalidare la perizia favorevole all'affidamento al fratello.

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

Pagina 45 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

E poi c' Filippo. 6 In questa ultima puntata dello sceneggiato ulteriormente messa in rilievo la figura del protagonista autistico come dispensatore di amore nel mondo (Asperger bello): immagine distorta e forse pericolosa di un disturbo psicopatologico, sulla quale si spalmano tonnellate di buoni sentimenti. Lo psichiatra un personaggio esclusivamente negativo, mentre alla psicologa sono messe in bocca anche alcune notazioni non banali. stata via (She's Been Away) Lavoro interessante, soprattutto per merito delle due attrici principali. L'anziana Lilian, dopo decenni di ospedale psichiatrico, viene dimessa e affidata al nipote altoborghese Hugh e all'insofferente moglie di lui, Harriet. Dopo un primo periodo di sconcerto e di difficolt per entrambe, tra le due donne nasce una simpatia, una solidariet, un'intesa profonda, che hanno a che fare con il riconoscimento di un'affinit e di un viscerale anticonformismo. Nel corso di una singolare fuga a due l'exlungodegente ricorda e rivive con la nipote acquisita alcune fasi salienti del suo turbolento passato adolescenziale, che l'avevano condotta in ospedale psichiatrico. Una storia di gelosia raccontata con un ritmo da commedia: nell'insieme forse un po' scontata. Matteo, un liceale ripetente, ha una relazione sentimentale con Margherita, una ragazza slovacca pi grande di lui, creativa ed emancipata, che gi inserita nel mondo del lavoro. Nella sua posizione di debolezza il protagonista assillato da una morbosa gelosia, che finisce con l'inficiare la storia d'amore.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Cerimoniale Creativit Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Psicologo Rischio Rupofobia Sogno

Ponzi, Maurizio

Marcor, N.; Pasotti, G.

It. 2006

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Episodio psicotico acuto Esibizionismo Identificazione Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Schizofrenia cronica Trattamento sanitario obbligatorio Vergogna

Hall, Peter Ashcroft, UK 1989 P.; James, G.

Ecco fatto

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Delirio di gelosia Depressione Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Invidia Ossessione Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Sogno Voyeurismo

Muccino, Gabriele

Pasotti, It. 1998 G.; Bobulova, B.

Pagina 46 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

El

Tratto dal racconto omonimo di Mercedes Pinto, un capolavoro di umorismo beffardo nella rappresentazione di un paranoico, delle sue abitudini, dei suoi riti e delle sue aberrazioni (con una particolare sottolineatura del feticismo). Francisco, un ricco quarantenne cattolico e impotente, fa innamorare di s e porta all'altare la bella Gloria, per assillarla in seguito con la sua tortuosa e forsennata gelosia: fino a progettare di cucirle la vagina. Nel finale si rivede dopo molto tempo trascorso il medesimo Francisco, fattosi monaco, che conserva la medesima ondeggiante andatura di prima. Storia cruda e drammatica di un dodicenne di Madrid, raccontata con lucidit, accuratezza e sobriet esemplari. Il solitario Pablo, detto El Bola (per una biglia/talismano che ha sempre con s), regolarmente massacrato di botte dal padre, che lo confronta al fratello maggiore perito anni prima in un incidente stradale. Quando Pablo incontra il nuovo amico Alfredo e la famiglia di lui (anch'essi alle prese con un lutto, ma affrontato in maniera del tutto diversa), la situazione del protagonista viene alla luce e pu essere affrontata. Modesto e improbabile noir, tutto all'interno di una clinica psichiatrica. L'attore Dale Nelson si fa passare per folle per entrare in una clinica e indagare sulla sparizione di una somma di denaro. Molta ipnosi e terapie di shock con obiettivi puramente predatori. Alla fine la malvagia dottoressa Beighley, assistendo al crollo dei suoi piani, impazzisce.

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Cerimoniale Delirio di gelosia Delirio persecutorio Disturbi della sessualit Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Voyeurismo

Buuel, Luis

De Crdova, A.; Garcs, D.

Mex. 1952

El Bola

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Identificazione Lutto Magia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Scissione Sviluppo mentale infantile Trauma

Maas, Achero

Ballesta, J.J.; Galn, P.

Sp. 2000

Elettroshock (Shock Treatment)

Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Catatonia Colloquio psichiatrico Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Delirium Demenza Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbo delirante Effetti collaterali Elettroshock Ergoterapia Esibizionismo Identit professionale Immagine della follia Impostura Inibizione Invidia Ipnosi Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Mutacismo Operatore psichiatrico Psichiatra Rischio Schizofrenia cronica Simulazione Test psicometrici Trauma

Sanders, Denis

Whitman, USA S.; 1964 Bacall, L.

Pagina 47 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Elling

Commedia norvegese su due istituzionalizzati particolarmente sprovveduti piuttosto che folli. Dopo un paio d'anni trascorsi nella clinica psichiatrica di Broysen, Elling, lucido ma complessatissimo e pieno di fobie, e Kjell, un ritardato mentale di lieve grado, vengono collocati in un appartamento a Oslo, a spese del servizio pubblico. Devono apprendere o riapprendere quasi tutto. Kjell trover una compagna, mentre Elling, grazie alla casuale conoscenza di uno scrittore, si scoprir una vena poetica. Nonostante si tratti di una commedia, con tutte le inverosimiglianze del caso, il disturbo dell'umore un presupposto strutturale della vicenda, nonch dello stile narrativo adottato. Emma, pediatra e assessore in un piccolo comune toscano, per un disguido smette di assumere la terapia col litio ed entra in uno stato ipomaniacale: la sua euforia, la sua immediatezza e la sua radicale sincerit mettono in discussione le cosiddette certezze del gruppo sociale che le gira attorno. Opera molto personale e rigorosa sull'amore, la malattia e la morte: narrazione inconsueta, tra ironia e dolore, scandita in dieci sequenze che corrispondono a dieci anni della vita del protagonista. Il quarantenne Louis, sposato con una figlia, scopre di essere omosessuale e abbandona la famiglia. Quindi, si innamora di un uomo che poi lo rifiuta, e per questo tenta il suicidio. In seguito, si ammala di AIDS e va lucidamente incontro alla fine.

Naess, Agorafobia Ambiente socioculturale Petter Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale

Ellefsen, Norw. P. C.; 2001 Nordin, S.

Emma sono io

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Esibizionismo Gelosia Giuoco Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Isolamento Mania Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Rupofobia Terapia farmacologica

Falaschi, Dazzi, C.; Francesco Giallini, M.

It. 2002

Encore (Once More)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Depressione Dinamiche di gruppo Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Relazione seduttiva Suicidio

Vecchiali, Paul

Rolland, J.-L.; Rocard, P.

Fr. 1988

Pagina 48 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Enrico IV (1)

Rielaborazione piuttosto efficace e serrata dell'omonimo dramma di Pirandello. La follia del conte Di Noli nella prima parte sottolineata da atteggiamenti sospettosi e crisi di collera, nonch dalla presenza di dispercezioni o vere allucinazioni (queste ultime relative alla donna un tempo amata). Il ripristino della "ragione" innescato dal ripetuto sgocciolio sul davanzale di una finestra, dopo il quale il protagonista rivive in flashback gli eventi di vent'anni prima. Il barone Belcredi qui un vilain senza scrupoli, ma geloso e possessivo, mentre donna Matilde muore precocemente di consunzione e di crepacuore. Esempio di follia "letteraria", dal dramma di Luigi Pirandello, in parte rimaneggiato e sdrammatizzato. Nella simulazione il protagonista molto caricaturale, con tratti di regressione infantile, che suscitano l'irrisione dei falsi servitori: a momenti, il protagonista sembra portatore di un disturbo psicotico cronico con tanto di decadimento mentale e comportamentale. Si tratta di un episodio di Eros, cui hanno contribuito altres Antonioni e Zhang-Ymou: raffinato, patinato e forse piuttosto inconcludente. Un pubblicitario va da un analista, il dottor Pearl, a causa di un sogno ricorrente su una bellissima donna; la sua vita professionale altres disturbata dal fatto che il gruppo di lavoro rimasto sconvolto dal parrucchino di uno dei collaboratori. Il terapeuta procede con una sorta di analisi immaginativa, pur essendo distratto da qualcuno che vede dalla finestra.

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi della memoria Disturbo delirante Disturbo post-traumatico da stress Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Rimozione Scissione Simulazione Terapia catartica Trauma

Pastina, Giorgio

Valenti, O.; Calamai, C.

It. 1944

Enrico IV (2)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Disturbo posttraumatico da stress Episodio psicotico acuto Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Simulazione Terapia catartica Trauma Angoscia di castrazione Ansia Creativit Disturbi del sonno Gelosia Ipnosi Malpractice Psicoanalisi Sogno Voyeurismo

Bellocchio Mastroia It. 1984 , Marco nni, M.; Cardinale , C.

Equilibrium

Soderberg Arkin, A.; h, Steven Downey, R.

It.-USAHong Kong 2004

Pagina 49 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Equus

Dal dramma di Peter Shaffer, che ha curato anche lo script (molto parlato). L'intrigo psicologico un misto di elementarit e di farraginosit. Alan, un adolescente, sviluppa delle particolari convinzioni mitico/fantastiche sui cavalli, nell'immagine onnipotente di Equus, che invade progressivamente la sua mente. Dopo un fallito tentativo di rapporto sessuale con una coetanea, entra in una violenta crisi, durante la quale acceca sei cavalli del maneggio dove fa lo stalliere: la singolarit della messa in atto coinvolge a fondo il suo psichiatra, che ripetutamente sembra invidiare la grandiosit delle credenze del suo paziente. La risoluzione del disturbo di tipo catartico. Cortometraggio didattico, dove tramite una serie di scene estrapolate da film famosi (ci sono anche brevi interviste a due pornodive), si tenta di illustrare il rapporto tra pornografia cinematografica e spettatorialit. Una voce fuori campo sottolinea criticamente, tra le altre cose, la proporzionalit inversa tra lo spettacolo erotico esplicitato nei dettagli e il potenziale lavoro soggettivo/fantastico dello spettatore. Un capolavoro, ricco di umorismo nero e di lucide annotazioni psicologiche (tratto dal romanzo di Rodolfo Usigli). Il ricco borghese Archibaldo de la Cruz, a partire da un desiderio della sua infanzia (fattosi casualmente evento) di uccidere la propria governante, si trova a ripetere nella sua vita da adulto l'esperienza di fantasie omicide su giovani donne che si realizzano regolarmente per cause diverse dalla sua volont e dalla sua azione. La sperimentata onnipotenza del desiderio spinge addirittura il protagonista a costituirsi alla polizia, che naturalmente, ascoltato il suo racconto, lo lascia libero.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscfa di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Delirio megalomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Feticismo Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Invidia Ipnosi Istituzione psichiatrica Lutto Magia Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Sogno Terapia catartica Voyeurismo

Lumet, Sidney

Burton, R.; Firth, P.

USA-UK 1977

Erotismo e pornografia

Angoscia di castrazione Cerimoniale Disturbi della sessualit Esibizionismo Feticismo Immagine corporea Norma e devianza Proiezione Relazione perversa Storia della psichiatria Voyeurismo

De Mari, Massimo

------

It. 1995

Estasi di un delitto (Ensayo de un crimen)

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Cerimoniale Colpa Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Feticismo Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Magia Norma e devianza Passaggio all'atto Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Buuel, Luis

Alonso, E.; Stern, M.

Mex. 1955

Pagina 50 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Euripilo e Patroclo Si tratta di una doc-fiction a fini didattici, nella quale vengono presentate alcune brevi sequenze paradigmatiche della pratica medica corrente (soprattutto quella di base): visite ambulatoriali, consulti telefonici, prescrizioni di terapie, colloqui coi familiari, eccetera vengono successivamente commentati da due psichiatri (Alberto Merini e Gianfranco Contini, autori anche del soggetto). Sono messe in evidenza le peculiarit della comunicazione e dell'interazione medico/paziente, con rapidi cenni alla letteratura d'orientamento dinamico sull'argomento. Europa '51 Fa parte della trilogia rosselliniana, assieme a Stromboli e a Viaggio in Italia, delle donne inquiete e sole. la storia di Irene Girard, moglie di un diplomatico, la quale per la vita mondana che conduce tende a trascurare il figlio dodicenne finch questo si uccide. Sconvolta, la protagonista cambia radicalmente il suo modo di vivere: prima si accosta al marxismo, poi alla religione, dedicandosi a opere di beneficenza e distaccandosi sempre di pi dal suo ambiente sociale. Accetta consapevolmente di finire in manicomio. Tratto da un libro sempre scritto dal regista, il film propone una lettura patogenetica molto lineare della follia di Andrej Cikatilo, un assassino seriale realmente esistito: il pi produttivo del Novecento (56 vittime accertate). Il protagonista, qui chiamato Evilenko, si sarebbe inizialmente destabilizzato per il crollo dell'ideologia comunista e un oscuro rapporto con l'imago paterna. Lineare anche la strategia per individuarlo (nonch farlo confessare), che a un certo momento implica la presenza di uno psichiatra specialmente intuitivo.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio coi familiari Discussione clinica Effetti collaterali Evitamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Inibizione Malpractice Medico Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Storia della psichiatria

Baldanza, M.

Andreoli, It. 1993 S.; Cavina, C.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Diniego Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rischio Scissione Suicidio Test psicometrici Trauma

Rossellini, Bergman, It. 1952 Roberto I.; Knox, A.

Evilenko

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Discussione clinica Disturbi della sessualit Disturbo delirante Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Ipnosi Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione perversa Rischio Serial killer Sogno Suicidio Trauma

Grieco, David

McDowell It. 2004 , M.; Csokas, M.

Pagina 51 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Face to Face. Professor Jung

Si tratta di una lunga intervista di un giornalista della BBC, John Freeman, a Carl Gustav Jung due anni prima della sua morte. Il padre della psicologia analitica viene sollecitato su diverse tematiche: dai ricordi infantili, alla sua formazione personale e professionale, all'incontro con Freud e alle successive divergenze da lui, alle considerazioni attorno ad alcune sue fondamentali opere (in particolare, Tipi psicologici), alle convinzioni su certe esperienze umane come la religione. Opera classica e incisiva, da anni settanta, sulla malattia mentale, tratta dal dramma televisivo di David Mercer, In Two Minds, che, bench fortemente ideologica, si caratterizza per lucidit e accuratezza. La giovane Janice Baildon, figlia di una coppia piccolo-borghese, cerca di esprimere nei modi pi sofferti e disperati (frequentazioni, storie amorose, gravidanza, esplosioni aggressive) la propria individualit. Seguita in psicoterapia dal dott.Donaldson e poi in un reparto da lui condotto secondo i principi della comunit terapeutica, entra successivamente negli ingranaggi della psichiatria tradizionale (ricovero in ospedale psichiatrico, terapie di shock) per non uscirne pi. Molto efficaci le sequenze sulle paradossali conversazioni all'interno della famiglia (in particolare il pranzo domenicale coi genitori, la sorella sposata e le nipotine).

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Creativit Identit professionale Immagine della follia Magia Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Sogno Storia della psichiatria Transfert

BBC

----

UK 1959

Family Life

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Delirio persecutorio Depersonalizzazione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi del sonno Doppio legame Effetti collaterali Elettroshock Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Invidia Isolamento Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Terapia farmacologica Terapia di gruppo Trattamento sanitario obbligatorio

Loach, Kenneth

Ratcliffe, S.; Cave, G.

UK 1971

Pagina 52 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Fearless. Senza paura (Fearless)

Tratto da un romanzo di Rafael Iglesias, un film pieno di spunti interessanti circa il trauma e la perdita, a prescindere da alcune forzature (soprattutto nell'ultima parte). Max Klein, sopravvissuto a uno spaventoso incidente aereo (dove ha perso la vita il suo socio e amico), entra in una sorta di stato ipomaniacale, per il senso di onnipotenza che glie ne derivato. Mettendo in radicale discussione le sue coordinate esistenziali, il protagonista si occupa quasi a tempo pieno di Carla Rodrigo, un'altra sopravvissuta, depressa e disperata, che nel medesimo incidente ha perso il figlioletto. Attorno ai due la schiera dei coniugi, assicuratori, avvocati e psichiatri. Dal racconto di Ben Ames Williams un intenso dramma personale e familiare. Ellen Berent, ricca e affascinante bostoniana, stabilisce d'imperio un legame tragicamente esclusivo con il marito (lo scrittore Richard Harland) al punto di uccidere e uccidersi, pur di tenerlo vincolato a s. Esemplare la presentazione caratterologica della protagonista, nella sua lucidissima follia narcisistica: nella costante pretesa della detta esclusivit essa finisce con attaccare rabbiosamente tutto ci che si costituisce come creativo (la scrittura del marito, la musica della sorella, la propria gravidanza). Tale atteggiamento di fondo provoca differenti reazioni nei vari personaggi della storia. Approfondita anche l'analisi dell'ambiente familiare e sociale.

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Diniego Disturbi di somatizzazione Disturbi dell'umore Disturbo post-traumatico da stress Fobia Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione fallica Riabilitazione Rischio Sogno Suicidio Terapia di gruppo Trauma

Weir, Peter

Bridges, USA J.; 1993 Rossellini, I.

Femmina folle (Leave Her to Heaven)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Delirio di gelosia Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Fusionalit Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Invidia Lutto Medico Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Sogno Scissione Suicidio

Stahl, John M.

Tierney, G.; Wilde, C.

USA 1945

Pagina 53 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Festa in famiglia (Festen)

Psicodramma familiare profondamente nordico, realizzato secondo i dettami del manifesto Dogma 95. In una solenne riunione della famiglia altoborghese Klingenfeldt per i sessant'anni del padre, il primogenito Christian nel discorso augurale rivela di essere stato pi volte stuprato durante l'infanzia dallo stesso padre assieme alla sorella gemella (suicidatasi poco tempo addietro). In un primo momento, il rito prosegue, con l'espulsione di Christian come se fosse impazzito. In seguito, grazie a una lettera della sorella suicida, la verit dell'abuso confermata. Tratto dal romanzo di Chuck Palahniuk, un lavoro di molte pretese, forse troppe. Per quanto sia in prevalenza metaforico, il racconto si centra sulla figura del Doppio. Uno yuppy, in crisi e tormentato da un'invincibile insonnia, si imbatte in Tyler Durden, un suo coetaneo, spregiudicato e trasgressivo, assieme a cui istituisce i violentissimi Fight Club, quali strumenti per abbattere l'establishment. Alle estreme conseguenze. Modesta commediola che stenta a uscire dagli stereotipi. la storia del conflitto in una coppia della classe lavoratrice a partire da una relazione extraconiugale del marito (di fatto una costruzione allucinatorio/delirante di lui).Tra equivoci vari, ricoveri in clinica psichiatrica, vite separate in casa e psicoterapeuti macchietta, la moglie riesce a recuperare l'affetto del marito e a liberarlo dall'amante immaginaria, con un curioso rituale di congedo operato assieme a lui.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Demenza Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi dell'adattamento Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbo posttraumatico da stress Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine del mostro Incesto Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Proiezione Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Vergogna Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo dissociativo d'identit Disturbi di personalit Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Scissione Sogno Suicidio Terapia di gruppo

Vintenber Thomsen, Denmark g, Thomas U.; 1998 Moritzen, H.

Fight Club

Fincher, David

Norton, USA E.; Pitt, B. 1999

Flirt

Allucinazione Angoscia di separazione Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio megalomanico Depressione Disturbi di somatizzazione Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Proiezione Psichiatra Psicologo Rischio Scissione Trattamento sanitario obbligatorio

Russo, Roberto

Vitti, M.; Bideau, J.L.

It. 1983

Pagina 54 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Foglie d'autunno (Autumn Leaves)

Dramma hollywoodiano abbastanza coerente su una problematica vicenda coniugale. Millicent Wetherby, una dattilografa di mezz'et, intristita e ormai rassegnata alla solitudine, si innamora di un uomo pi giovane e sceglie di sposarlo. Poco dopo scopre che il marito affetto da seri disturbi psichici, cui non estraneo il rapporto semi-incestuoso tra la sua precedente moglie e il padre. La protagonista si fa carico con un solerte maternage del coniuge infantile e psicotico. Ma ci vorr tanto di ricovero e di elettroshock. Dal romanzo di James Hilton. Impeccabile presentazione fenomenologica di un soggetto delirante, con una forte implicazione omosessuale (tipo presidente Schreber). Philip Monrell, un giovane industriale da poco tornato dalla guerra, elabora un serrato delirio di gelosia nei confronti del suo migliore amico, Ward Andrews, che ha sempre cercato di imitare fino ad assumerne l'identit. Sempre pi assediato dalle sue convinzioni aberranti, il protagonista architetta minuziosamente un piano per far credere che il proprio suicidio sia un omicidio per mano dell'amico. Il dottor Rameau, caricaturale psichiatra comparso nell'ultima parte del film, avanza qualche ipotesi psicologicamente fondata.

Aldrich, Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia Robert persecutoria Catatonia Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Disturbi della memoria Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi del sonno Elettroshock Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Crawford, USA J.; 1956 Robertso n, C.

Follia (1 ) (Rage in Heaven)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio coi familiari Colpa Delirio di gelosia Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Impostura Invidia Istituzione psichiatrica Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Rischio Suicidio Vergogna

Van Dyke, Montgom USA Woodbrid ery, R.; 1941 ge S. Sanders, G.

Follia (2) (Asylum) Rielaborata dal romanzo di Patrick McGrath, una cupa storia di passione, follia e morte che si svolge quasi tutta all'interno di un grande ospedale psichiatrico britannico alla fine degli anni '50. Stella Raphael, moglie annoiata del vice-direttore dell'istituzione, ha una travolgente relazione amorosa con un paziente ricoverato: uno scultore portatore di un grave disturbo di personalit, che, in preda a un delirio di gelosia, ha praticamente fatto a pezzi la moglie. una china inarrestabile, con un susseguirsi di sofferenze e di lutti, che portano la protagonista, in seguito divenuta lei stessa una paziente, al suicidio: il freddo dott. Cleave una costante figura sullo sfondo dei tragici eventi.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio di gelosia Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbo delirante Ergoterapia Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Scissione Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Trauma Vergogna

McKenzie, Richardso UK/Irela David n, N.; nd 2005 McKellen, I.

Pagina 55 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Follia, amore mio

Sceneggiato televisivo narrativamente fiacco che descrive l'esperienza di un gruppo appartamento con pazienti psichiatrici rappresentati come pittoreschi e bizzarri. Una traduttrice di testi cinematografici si scopre una potente vocazione terapeutica e si impegna in prima persona nella "gestione" di un gruppo di pazienti psichiatrici cronici da collocare sul territorio. I conflitti della protagonista col marito, docente universitario di sociologia, si risolvono nell'assunzione di queste nuove responsabilit. Dal romanzo di Winston Groom: la storia di un giovane ritardato dell'Alabama, candido e generoso, attorno al quale scorrono importanti eventi della storia americana: anzi, alcuni di essi sono addirittura da lui provocati casualmente (lo scandalo Watergate) nella pi totale inconsapevolezza del protagonista, uguale a se stesso fino alla fine. Assieme a Nessuno o tutti di Agosti e a. il lavoro documentaristico pi serio ed efficace, compiuto sulle esperienze psichiatriche antistituzionali. un resoconto del lavoro territoriale messo in moto dalla met degli anni sessanta nella provincia di Perugia. Consta di una lunga serie di interviste a pazienti, operatori, amministratori, cittadini intorno ai problemi della sofferenza psichica, della devianza, del reinseirimento nella societ, tra psichiatria e neuropsichiatria infantile. Particolarmente felice l'idea di un montaggio alternato, che collega i vari frammenti di storie a un'assemblea cittadina al Palazzo dei Notari di Perugia e a una riunione dell'quipe psichiatrica di Citt di Castello.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Attivit di animazione Colloquio coi familiari Comunit terapeutica Delirio megalomanico Dinamiche di gruppo Disturbo delirante Disturbi di personalit Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia farmacologica Trattamento residenziale

Bongioan ni, Gianni

Wittig, C.; Ferzetti, G.

It. 1986

Forrest Gump

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Colpa Creativit Depressione Funzioni genitoriali Idealizzazione Incesto Inibizione Lutto Norma e devianza Reazione a malattia somatica Ritardo mentale Suicidio Trauma

Zemeckis, Robert

Hanks, USA T.; 1994 Wright, R.

Fortezze vuote

Adolescenza Agitazione psicomotoria Agorafobia Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi dell'adattamento Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Disturbi dell'umore Disturbo delirante Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Psicopedagogia Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Storia della psichiatria

Serra, Gianni

It. 1975

Pagina 56 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Frances

Film prolisso e solo parzialmente riuscito: una sorta di Fossa dei serpenti di quarant'anni dopo. la storia di Frances Farmer, un'attrice hollywoodiana abbastanza celebre negli anni trenta. Anticonformista, di idee progressiste, non riesce a trovare una stabilit nei rapporti sentimentali n una sua collocazione all'interno dell'implacabile star-system. Subissata da una madre possessiva e squilibrata, la protagonista finisce in un pauroso ospedale psichiatrico, nel quale viene sottoposta a tutte le terapie pi brutali, fino alla lobotomia. Dal racconto di Carmelo Samon, sceneggiato dalla regista assieme a Franca Ongaro Basaglia. La storia di un uomo che si occupa a tempo pieno di Pietro, il fratello minore gravemente psicotico, ricorrendo a vari espedienti (giochi corporei, letture, musica lirica) per trovare un contatto con lui e riflettere sul decorso del suo disturbo. Sono messi in grande evidenza le alterazioni del linguaggio di Pietro e le sue specifiche difficolt nel suo rapporto con la spazialit: la comunicazione tra i fratelli, nonch quella di Pietro con gli oggetti sembra avvenire quasi esclusivamente attraverso il tatto. Classico dell'orrore e della mostruosit, dove i personaggi negativi sono due cosiddetti normali, belli e aitanti. L'affascinante e cinica trapezista Cleopatra, d'accordo con l'amante Hercules (domatore di tori), sposa il nano Hans, perdutamente innamorato di lei, con l'idea di assassinarlo per riscuoterne l'eredit. Ma il gruppo dei "mostri", appartenenti allo stesso circo, si accorge del piano e mette in atto una terribile vendetta sui due complici. Trasformandoli in "mostri".

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Demenza Disturbi di personalit Elettroshock Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione fallica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Clifford, Greame

Lange, J.; Shepard, S.

USA 1982

Fratelli

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Cerimoniale Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Rapporto terapeutico Schizofrenia cronica

Dordi, Loredana

Vogler, R.; Farmer, M.

It. 1986

Freaks

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Esibizionismo Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del mostro Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione fallica Scissione Vergogna Voyeurismo

Browning, Ford, W.; Tod Baclanov a, O.

USA 1932

Pagina 57 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Frenzy

Vivacissimo noir hitchcockiano, pi ricco di umorismo nero che di psicopatologia. la storia di Bob Rusk, un serial killer che strangola numerose donne in uno scenario centrato sul cibo e l'alimentazione. Le figure femminili, sia le vittime sia le sopravissute, sembrerebbero comunque vincenti. La stessa moglie dell'ispettore Oxford intuisce la verit con grande anticipo. Basato originariamente su una sceneggiatura di Sartre (poi da lui rinnegata), questo film racconta la nascita della terapia psicoanalitica (anni 1885-1890) in un ambiente medico viennese molto ostile. Nonostante alcuni semplicismi hollywoodiani, la scoperta dell'inconscio sembra realizzarsi in un contrappunto tra il passato disturbante di Cecilia, una paziente isterica, e quello, parallelamente rielaborato, dello stesso Freud, in riferimento al lutto per la morte del padre. Oltre al passaggio dall'ipnosi alla psicoanalisi, sono degne di nota alcune sequenze iniziali sulle isteriche e la vicenda di Joseph Breuer (con Anna O.), dove Freud mette in grande rilievo la necessit della presa in carico. Film svedese a bassissimo costo che in patria ha riscosso un successo immenso. la storia di un amore omosessuale tra Agnes, sedicenne introversa e tormentata, e la compagna di liceo Elin, esplosiva e incontenibile. Dopo alcune scaramucce e incomprensioni Elin sente di ricambiare l'innamoramento di Agnes al punto che entrambe scelgono di uscire allo scoperto, scatenando una generale riprovazione da parte dell'ambiente chiuso e conformista della cittadina di ml: tanto nello spietato rifiuto dei coetanei che nella sordit degli adulti.

Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Immagine della follia Passaggio all'atto Relazione orale Relazione perversa Rabbia Serial killer

Hitchcock, Finch, J.; UK 1971 Alfred Foster, B.

Freud, passioni segrete (Freud, the Secret Passion)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo posttraumatico da stress Esibizionismo Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipnosi Isteria Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Rimozione Situazione edipica Sogno Storia della psichiatria Suicidio Transfert Trauma

Huston, John

Clift, M.; York, S.

USA 1962

Fucking ml

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Inibizione Invidia Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Rischio Sogno Suicidio Vergogna

Moodysso Liljeberg, n, Lukas R.; Dahlstr m, A.

Sw. 1998

Pagina 58 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Fuoco fatuo (Le feu follet)

Tratto dal romanzo di Pierre Drieu La Rochelle, un film rigoroso e disperato tanto rispetto al protagonista che rispetto all'ambiente. Sono narrate le ultime trentasei ore di Alain Leroy, uno scrittore alcoolizzato che, dopo aver lucidamente programmato il proprio suicidio, esce dalla clinica privata in cui ricoverato e cerca di ristabilire qualche contatto con il suo ambiente del passato. Ma non trova alcun rapporto personale praticabile. Ispirata a una pice televisiva di Gore Vidal, la storia del leggendario Billy the Kid raccontata da un'originale prospettiva psicopatologica. L'equilibrio mentale del protagonista, e in parte quello del suo alter-ego Garrett, tutto centrato sull'infallibile Gun, che, alla morte del Padre putativo, chiude il protagonista in una morsa sempre pi stretta di agiti, fino al suicidio conclusivo per mano dell'alter-ego. Reportage asciutto e impietoso (tanto nelle immagini che nel commento) sulla condizione psicosociale dei bambini con gravi handicap motori nella Repubblica Federale Tedesca: sono mostrate alcune iniziative di presa in carico del problema. Da segnalare: l'intervista a una bambina di sei anni, riflessiva e malinconica, che parla dei suoi sogni a occhi aperti (storie di indiani, giri in bicicletta); la vicenda di un ragazzino che deve tenere conto del turbamento della madre quando si trovano in mezzo alla gente; oppure un gruppo di quattro adolescenti, che fanno dichiarazioni molto amare circa la condizione di esclusione "compassionevole" da parte dei cosiddetti normali.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi di personalit Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Rischio Suicidio Terapie fisiche

Malle, Louis

Ronet, M.; Stewart, A.

Fr. 1963

Furia selvaggia (The Left-Handed Gun)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Diniego Disturbi di personalit Esibizionismo Feticismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Relazione narcisistica Situazione edipica Suicidio Trauma

Penn, Arthur

Newman, USA P.; 1958 Dehner, J.

Futuro impedito (Behinderte Zukunft)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Attivit di animazione Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Immagine del mostro Intelligenza Lutto Norma e devianza Riabilitazione Sogno Sviluppo mentale infantile Test psicometrici Vergogna

Herzog, Werner

Germ. 1970

Pagina 59 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Gelosia (1)

Vivace traduzione filmica di Il marchese di Roccaverdina di Luigi Capuana. In particolare, vanno segnalate le sequenze delle allucinazioni: la croce che il protagonista fa rimuovere e si ripresenta sempre pi enorme; oppure il rombo di zoccoli di cavalli che si avvicinano. Antonio di Roccaverdina, invaghitosi pazzamente di Agrippina Solmo, un'avvenente contadina, per tacitare le chiacchiere su di s, la fa ufficialmente "sposare" a Rocco, suo uomo di fiducia e impenitente donnaiolo. Ma poco dopo teme di essere tradito da entrambi. Uccide Rocco e un innocente imprigionato al suo posto. Tuttavia, la passione e il rimorso assillano il protagonista al punto da condurlo alla follia e alla morte. Rielaborazione un po' debole del romanzo di Luigi Capuana, Il marchese di Roccaverdina: un esempio di follia "letteraria". Antonio, marchese di Roccaverdina, si innamora appassionatamente di una giovane contadina, Agrippina Solmo, e la porta con s nel suo palazzo. Dato che i suoi pari mormorano, decide di farla sposare a Rocco, suo fedele fattore, come pura copertura di facciata. Ma il marchese subito sospetta di venire tradito da entrambi: uccide il fattore, lascia incolpare un innocente ed entra in una spirale di follia, che si conclude con una mortale "febbre cerebrale". .

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Delirio di gelosia Delirio persecutorio Delirium Depressione Disturbi della coscienza Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Lutto Ossessione Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Vergogna

Poggioli, Lupi, R.; Ferdinand Ferida, L. o Maria

It. 1943

Gelosia (2)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Delirio di gelosia Delirio persecutorio Delirium Depressione Disturbi della coscienza Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Ossessione Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica

Germi, Pietro

Fersen, A.; Belli, M.

It. 1953

Pagina 60 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Genealogia di un crimine (Gnalogies d'un crime)

Per quanto il nucleo della trama abbia un riscontro storico nella figura di Hermine von HugHellmuth, psicoanalista infantile della prima ora, effettivamente uccisa dal nipote da lei analizzato, la vicenda trasferita in altro ambiente e altra epoca, nonch profondamente rielaborata con una coloritura ironico/metaforico/grottesca. Il giovane Ren, adottato dalla zia psicoanalista, viene da lei studiato e sottoposto a terapia in base alla convinzione che sia un criminale nato. Dopo l'assassinio della congiunta, Ren difeso dall'avvocatessa Solange, con la quale si riproduce a specchio la medesima relazione perversa. Bizzarre tecniche di gruppo fanno da sfondo al dramma. Dal romanzo di Judith Guest, una seria crisi adolescenziale con tanto di conflitti familiari, trauma e percorso terapeutico. Turbato per la morte del fratello maggiore, annegato durante una gita in barca fatta assieme, il giovanissimo Conrad Jarrett tenta il suicidio. L'intero nucleo familiare WASP (padre sollecito e preoccupato, madre stonata e distante) fatica a metabolizzare questo lutto, tra preferenze e idealizzazioni. Ci vorr il dottor Berger, psicoterapeuta ruvido e bonaccione. Efficacemente descritto l'ambiente familiare e socioculturale. Si tratta di un servizio (alquanto celebrativo) sulla figura dello scultore Sartelli, che negli anni cinquanta ha allestito un atelier di arte-terapia presso il manicomio di Imola. Ci sono numerose interviste, oltre che allo stesso artista, a psichiatri dell'area romagnolobolognese, che commentano e storicizzano l'esperienza di Sartelli. Si parla dell' art brut e della sua collocazione accanto all'arte ufficiale. Vengono anche riportati spezzoni di un documentario girato all'epoca dall'Istituto Luce all'interno dell'O.P.

Abuso infantile Adolescenza Angoscia persecutoria Ansia Atto mancato Cerimoniale Colpa Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Esibizionismo Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Relazione perversa Rischio Sogno Storia della psichiatria Suicidio Sviluppo mentale infantile Terapia di gruppo Trauma Voyeurismo

Ruiz, Raoul

Deneuve, Fr.-Port. C.; 1996 Piccoli, M.

Gente comune (Ordinary People)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbo post-traumatico da stress Evitamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Isolamento Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Rischio Suicidio Trauma

Redford, Robert

Hutton, USA T.; 1980 Sutherlan d, D.

Germano Sartelli e i laboratori di arte-terapia all'ospedale psichiatrico di Imola

Angoscia persecutoria Arte-terapia Attivit di animazione Creativit Delirio megalomanico Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Psichiatra Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Valli, ---Massimilia no

It. 2006

Pagina 61 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Giorni di dubbio (Nightmare)

Rielaborazione piuttosto semplicistica di un racconto di Cornell Woolrich, la cui atmosfera onirica si perde dopo la prima mezz'ora. Stan, un sassofonista psicologicamente fragile e assai suggestionabile, portato a credere, tramite una sottile induzione ipnotica da parte di un malvagio coinquilino, di avere commesso un omicidio. Il cognato poliziotto riesce a trarlo d'impaccio. Tratto dal romanzo di Charles Jackson, un racconto asciutto, proposto con puntiglio quasi documentaristico e con immagini di espressionistica memoria. Si tratta del tragico fine-settimana di Don Birnam, uno scrittore alcoolizzato, che si isola dal rapporto col fratello e con la donna amata, perdendosi nella solitudine di una spettrale New York. Notevole la sequenza delle allucinazioni microzooptiche (pipistrelli). Delizioso musical, con danze e canzoni squisite, eseguite dalla nota coppia hollywoodiana: una parodia della psicoanalisi in linea di massima piuttosto grossolana, con qualche spunto felice. La cantante Amanda rompe continuamente col proprio fidanzato. Sottopostasi alle cure di uno psicoanalista, il dottor Flagg, la protagonista mette in atto una serie di condotte disinibite, mentre si trova sotto l'effetto dell'ipnosi. Naturalmente finisce per innamorarsi del terapeuta e lui di lei. uno dei primi film narrativi girati in alta definizione. Racconto tra il fantastico e il delirante, con sequenze ripetute e salti spaziotemporali. Giulia, sei anni dopo la morte del marito Paolo durante il viaggio di nozze, comincia a vivere due esistenze separate: nella prima vita, da single, lavora in un'agenzia di viaggi e frequenta i suoceri; nella seconda, il marito tuttora vivo, c' un bambino di 6-7 anni e c' anche un focosissimo amante fotografo. Questa seconda vita a un certo punto ha il sopravvento e porta la protagonista all'internamento in una clinica psichiatrica.

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Fobia Funzioni genitoriali Immagine della follia Inibizione Ipnosi Passaggio all'atto Rimozione Rischio Scissione Sogno Suicidio

Shane, Maxwell

Robinson, USA E.G.; 1956 McCarthy , K.

Giorni perduti (The Lost WeekEnd)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Creativit Delirium Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Istituzione psichiatrica Passaggio all'atto Relazione orale Rischio

Wilder, Billy

Milland, R.; Da Silva, H.

USA 1945

Girandola (Carefree)

Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Disturbi della coscienza Gelosia Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipnosi Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Sogno Transfert

Sandrich, Mark

Rogers, USA G.; 1938 Astaire, F.

Giulia e Giulia

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Delirio persecutorio Demenza Depersonalizzazione Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbo delirante Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Scissione Trattamento sanitario obbligatorio

Del Monte, Peter

Turner, K.; Sting

It. 1987

Pagina 62 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Gli esclusi (A Child Is Waiting)

Da un romanzo di Abby Mann. Si tratta della vicenda di Reuben, un bimbo ritardato di lieve grado: prima, le difficolt di accettazione da parte dei genitori; poi, il suo difficile inserimento in una comunit per insufficienti mentali. Quivi, l'educatrice Hansen, stabilendo con Reuben un rapporto molto privilegiato, tende a riprodurre il precedente legame esclusivo del bimbo con la madre. Lo psichiatra Clark, viceversa, cerca di promuovere le risorse dei piccoli pazienti favorendo il costituirsi di un gruppo il pi possibile solidale e autonomo. Efficace la sequenza in cui il dott. Clark riceve gli ispettori federali (per il finanziamento dell'istituzione), con un'accesissima discussione sui concetti di normalit e di intelligenza. Film straordinario per lucidit e penetrazione psicologica: ispirato a un fatto vero, descritto da Bari Wood nel romanzo "Twins". I due gemelli Mantle, ginecologi di successo a Toronto, funzionano con perfetta e speculare solidariet, condividendo qualunque cosa: casa, professione, riconoscimenti, storie sentimentali. Fino al momento in cui uno dei due, il pi fragile e il pi mite, si innamora di Claire Niveau, un'attrice cinematografica, e spezza l'omert gemellare. Ma la frattura senza ritorno e senza evoluzione: a nulla varranno i tentativi del gemello dominante (quello pi solido e pi scisso) di recuperare il precedente legame: tanto pi che la crisi radicale del primo, che presenta gravi disordini personali e comportamentali, trascina entrambi a un tragico epilogo.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Intelligenza Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psicopedagogia Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Vergogna

Cassavete Lancaster USA s, John , B.; 1963 Garland, J.

Gli inseparabili (Dead Ringers)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Invidia Lutto Malpractice Medico Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Scissione Sogno Suicidio

Cronenbe rg, David

Irons, J.; Can. Bujold, G. 1988

Pagina 63 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Guardato a vista (Garde vue)

Tratto dal romanzo Brainwash di John Wainwright, un serrato racconto di tortuosi intrecci psicologici. Durante la notte di San Silvestro l'ispettore Gallien conduce un incalzante interrogatorio all'ambiguo notaio Martinaud che sospetta di avere stuprato e strangolato due bambine. Quando la bellissima moglie del notaio insiste per la colpevolezza del marito, sottolineando la sua incongrua adorazione per una comune nipotina, Martinaud confessa. Ma risulter innocente. presentata la Casa degli Artisti (Haus der Knstler) di Gugging, presso Vienna, al di fuori dell'ospedale psichiatrico della citt, dove vivono, per iniziativa del prof. Leo Navratil, una decina di lungodegenti, particolarmente versati nelle arti. Una speciale attenzione dedicata alle loro opere, molto quotate sul mercato, per gallerie, musei e vendita ai privati. Il documentario corredato da numerose interviste a psichiatri, artisti, galleristi, critici. Tipica psico-commedia di Woody Allen: ironica, compiaciuta, amarognola. Quasi tutti i personaggi soffrono di qualche disagio psichico, ma ce n' uno affetto da una formidabile ipocondria. Figlia di due attori, Hannah sembra l'unico punto di riferimento solido per tutti coloro che le stanno attorno: innanzitutto, le due sorelle, Lee e Holly; poi, i due genitori anziani; l'attuale marito e l'ex-marito. In un alternarsi di sentimenti vari, tra invidie, rivalit, nostalgie e soprattutto molta ambiguit.

Abuso infantile Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Isolamento Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Rabbia Relazione perversa Serial killer Suicidio

Miller, Claude

Serrault, M.; Ventura, L.

Fr. 1981

Gugging

Angoscia persecutoria Arte-terapia Attivit di animazione Caso celebre Comunit terapeutica Creativit Delirio megalomanico Depressione Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Psichiatra Psichiatria territoriale Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

-----

-----

USA 1993?

Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters)

Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente scioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di somatizzazione Esibizionismo Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Invidia Ipocondria Lutto Medico Norma e devianza Psicoanalisi Psicoterapia Relazione narcisistica Rischio Sogno Suicidio

Allen, Woody

Farrow, M.; Hershey, B.

USA 1986

Pagina 64 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Harry a pezzi (Deconstructing Harry)

Considerato uno dei migliori lavori del regista newyorchese, l'ennesima storia dell'intellettuale ebreo di Manhattan, egocentrico, contorto e narcisista. Si ha un po' l'impressione di vedere sempre lo stesso film. Harry Block, scrittore in crisi creativa, nonch proveniente da cinque trattamenti analitici e innumerevoli relazioni amorose, riproduce nei suoi romanzi, pressoch di peso, le proprie vicende autobiografiche e fantastica variamente attorno ai suoi personaggi narrativi. Questi ultimi svolgono una funzione protettiva verso il loro autore. Rielaborazione cinematografica di una commedia di Mary Chase. A seguito di un lutto, Elwood P.Dowd convive con uno Spirito Benefico (un gigantesco coniglio di nome Harvey): l'ambiente familiare e quello sociale cercano di internarlo in un ospedale psichiatrico. Senza successo, grazie ai tiri burloni del Comiglio, che si presentifica ai vari personaggi (incluso il direttore del manicomio). La Psichiatria bonariamente irrisa, in quanto sorda, riduttiva, incapace di umorismo e di fantasia. Opera onirica e allusiva: potrebbe essere immaginata anche come una metafora delle ideali funzioni riparative (qui, da angelo custode) dell'operatore psichiatrico. A Oslo, in una torrida giornata estiva, l'infermiere Vidar costituisce l'elemento aggregante e integrativo per almeno cinque personaggi della storia. In particolare, grazie ai suoi sogni preveggenti, Vidar riesce a far ricongiungere il suo paziente Leon, costantemente in fuga, alla donna da lui amata e attesa da lungotempo.

Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Colpa Creativit Depressione Disturbi della sessualit Fobia sociale Gelosia Idealizzazione Inibizione Psichiatra Identit professionale Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Relazione narcisistica Sogno

Allen, Woody

Allen, W.; Irving, A.

USA 1998

Harvey

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Fusionalit Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Terapia farmacologica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio Vergogna

Koster, Henry

Stewart, J.; Hull, J.

USA 1950

Hawai, Oslo

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Cerimoniale Colpa Comunit terapeutica Depressione Disturbi dell'adattamento Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Operatore psichiatrico Rapporto terapeutico Rischio Sogno Suicidio

Poppe, Erik

Seim, T.E.; Rise, J.G.

Norw.Denmark 2004

Pagina 65 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Hipnos

Opera molto convenzionale, nel suo assillo di mantenere il racconto sempre ambiguo. Qualche soluzione felice di scenografia e di montaggio. La giovane psichiatra Beatriz Vargas prende servizio in un'enigmatica e lussuosa clinica, ove avvengono strani fenomeni, ancor pi strane terapie e alcuni suicidi. Alla fine, si comprende che si tratta del ripensamento oniroide, vissuto dalla protagonista durante l'ipnosi, circa un terribile trauma occorsole nella pre-adolescenza. Resoconto sulla Casa degli Artisti (Haus der Knstler) di Gugging, al di fuori dell'ospedale psichiatrico di Vienna. Il documentario centrato soprattutto sui singolari personaggi che vi abitano (soprattutto Johann Fischer e August Walla), le loro storie psicopatologiche, le loro idiosincratiche abitudini, la vita appartata nella casa, la gestione comunitaria, il rapporto con la pittura o il disegno. Versione cinematografica non felice, nonostante la fama di regista e sceneggiatore, del romanzo di Dostoevskij: si piuttosto persa la potente atmosfera di follia e di morte del testo letterario. Molto ridimensionato il personaggio di Stavrogin a favore di quello di Satov. La moglie folle di Stavrogin, Mar'ja Timofevna, appena accennata; in maggiore evidenza la figura di Kirillov, con il suo lucidissimo delirio di distruzione. una vicenda fantascientifica (presa da un romanzo di Daniel Keyes, Flowers for Algernon), che presenta qualche spunto di interesse. Charly Gordon, un ritardato mentale, che sopravvive in un'esistenza da marginale, viene sottoposto a un intervento chirurgico che gli potenzia straordinariamente le facolt intellettive: tuttavia, non solo l'effetto ha una durata limitata, ma molto netta la sfasatura tra il prodigioso sviluppo dell'intelligenza e la vita affettiva del protagonista (violento coinvolgimento con la psicologa, Alice Kinnian, che si occupa di lui).

Adolescenza Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Claustrofobia Colpa Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Disturbo post-traumatico da stress Episodio psicotico acuto Fobia Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Ipnosi Istituzione psichiatrica Mutacismo Operatore psichiatrico Proiezione Rischio Scissione Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trauma

Carreras, David

Brondo, Sp. 2003 C.; Atkine, F.

I colori del silenzio (Les couleurs du silence)

Allucinazione Angoscia persecutoria Arte- Assaf, Milka terapia Comunit terapeutica Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Disturbi del linguaggio Ergoterapia Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Immagine corporea Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

----

Fr. 1995

I demoni (Les posseds)

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Creativit Delirio megalomanico Delirio mistico Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Schizofrenia cronica Suicidio

Wajda, Andrzej

Wilson, L.; Sharif, O.

Fr. 1988

I due mondi di Charlie (Charly)

Nelson, Agitazione psicomotoria Allucinazione Ralph Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Creativit Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Inibizione Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Psichiatra Psicologo Psicopedagogia Rapporto terapeutico Rischio Terapie fisiche Test psicometrici Transfert

Robertso USA n, C.; 1968 Bloom, C.

Pagina 66 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

I fobici

Inconsistente commediola a episodi che mette in scena soprattutto degli spunti di patologia ossessiva. "Turno di notte" racconta di un lungo rituale compiuto dal protagonista sulle linee autotranviarie romane, di cui conosce gli orari, i percorsi e le possibili combinazioni. "Tutto un tic" la storia di un pianista con un'improbabile sindrome di Gilles de la Tourette che gli consente peraltro di essere creativo. "Ho chiuso il gas?" descrive una serie di cerimoniali compulsivi da barzelletta. Si tratta di un intenso reportage di Sergio Zavoli presso l'ospedale psichiatrico di Gorizia, nel corso delle trasformazioni promosse da Franco Basaglia. Il commento del cronista fuori campo di rara e intelligente sobriet, del tutto privo di retorica, oltre che ben argomentato e documentato. C' una lunga intervista a Basaglia, nonch alcune conversazioni con il personale infermieristico e con alcuni degenti, che descrivono, ognuno dal suo punto di vista, le loro esperienze, prima e dopo il processo di deistituzionalizzazione. Interessante lavoro sull'etilismo. Joe Clay, addetto alle pubbliche relazioni in un'azienda, un forte bevitore che converte all'alcoolismo Kirsten, la giovane donna di cui innamorato. Sposatisi e avuta una figlia, i due continuano a bere, con una sempre maggiore difficolt di Joe a mantenere un posto di lavoro. Le condizioni di vita della famiglia si deteriorano progressivamente, tra sbronze, pantoclastie e comportamenti a rischio. Dopo un ricovero in ospedale Joe entra in contatto con l'Anonima Alcoolisti, e riesce a uscire dal tunnel, ritrovando un lavoro e riassumendo in pieno le sue funzioni di padre per la figlia. Kirsten, viceversa, sempre pi intossicata e schiava dell'alcool.

Angoscia di castrazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi della sessualit Disturbo ossessivo-compulsivo Effetti collaterali Immagine della follia Inibizione Isteria Psichiatra Relazione anale Relazione seduttiva Rupofobia Terapia farmacologica Vergogna

Scarchilli, Giancarlo

Liotti, D.; Tognazzi, G.

It. 1999

I giardini di Abele

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Comunit terapeutica Elettroshock Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Zavoli, Sergio

-----

It. 1969

I giorni del vino e delle rose (Days of Wine and Roses)

Alcoolismo Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Anonima alcoolisti Ansia Colpa Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Rabbia Rapporto terapeutico Relazione orale Riabilitazione Rischio Terapia di gruppo Trattamento sanitario obbligatorio

Edwards, Blake

Lemmon, USA J.; 1963 Remick, L.

Pagina 67 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

I Never Promised You a Rose Garden

Traduzione cinematografica (molto ben recitata dalle due protagoniste) del romanzo di Hannah Green, dove si narra la storia del lungo trattamento psichiatrico, all'interno di un'istituzione piuttosto chiusa e violenta (con un continuo ricorso alla contenzione fisica), di Deborah Blake, un'adolescente psicotica che vive in un mondo allucinatoriodelirante di riti pagani e crudeli. Una terapeuta a orientamento dinamico, la dottoressa Fried (che starebbe per Frieda Fromm Reichmann), le fa ritrovare il contatto con se stessa e con la realt. Potente opera prima del regista piacentino. Nella provincia emiliana all'interno di una villa di campagna si condensano varie contraddizioni a molteplici livelli. Solo Augusto, il fratello maggiore, ha autentici contatti con il mondo esterno. La madre, cieca, tutta presa dai suoi ricordi; Giulia e Ale, pur nella loro complessit, hanno rapporti ambigui e morbosi tra loro, e restano chiusi nell'atmosfera opaca di quella casa; Leone un ritardato mentale. Ale, che soffre di epilessia, si fa promotore della rabbia implosiva e claustrofobica del gruppo, eliminando la madre e Leone, e tentando altres di uccidere Giulia. Colto da una violenta crisi comiziale, Ale lasciato morire dalla sorella.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Arteterapia Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Suicidio Terapia farmacologica Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Incesto Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Rischio Ritardo mentale Suicidio Voyeurismo

Page, Anthony

Quinlan, USA K.; 1977 Andersso n, B.

I pugni in tasca

Bellocchio Castel, , Marco L.; Pitagora, P.

It. 1965

I ragazzi del retro- Tratta dal romanzo di Nigel Balchin, la storia di un ricercatore bottega (The Small Back Room) scientifico del Ministero dell'Interno britannico in piena seconda guerra mondiale. Sciancato e alcoolista, nonch rabbioso con la donna che lo ama, Rice fortemente frustrato nel suo lavoro di studio sulle armi, per gli intrighi messi in opera da personaggi ambiziosi e senza scrupoli. Ritrova una certa fiducia in se stesso e nell'amore della sua compagna, riuscendo a disinnnescare un misterioso e micidiale ordigno esplosivo.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Gelosia Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Intelligenza Invidia Lutto Medico Rabbia Sogno

Powell, Michael; Pressburg er, Emeric

Farrar, D.; Hawkins, J.

UK 1949

Pagina 68 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

I re e la regina (Rois et reine)

Lavoro assai apprezzato dalla critica, forse appesantito dall'affollamento di personaggi e di percorsi narrativi. Nora, proprietaria di una galleria d'arte, in seguito alla malattia e alla morte del padre scrittore, portata a fare un bilancio della sua vita e dei suoi rapporti personali (specie quello col figlioletto Elias). Parallelamente, Ismal, un bizzarro musicista che ha a lungo convissuto con Nora, viene ricoverato contro la sua volont in un ospedale psichiatrico. Tanti lutti per i due protagonisti e per le figure di contorno. Accurata e documentata doc-fiction sul personaggio di Sabina Spielrein: la sua vicenda psicopatologica, l'incontro e la terapia analitica con C.G.Jung, la guarigione dall'isteria, la laurea in medicina, e quindi l'accesso alla professione psicoanalitica e al gruppo dei pionieri della nuova disciplina. Il lavoro basato su diversi carteggi (con Jung, con Freud, tra Jung e Freud) e i diari della stessa Spielrein; nonostante la presenza di alcuni attori, il taglio prettamente documentaristico (lettere in sovraimpressione, voci off che leggono i testi, immagini e filmati d'epoca). Ambizioso noir, centrato sulla simulazione della follia. Jim Grayam progetta con l'amante l'assassinio di Cort Benson, sadico marito di lei (nonch datore di lavoro del protagonista), ricorrendo all'azzardato espediente di farsi passare per pazzo: in particolare, si addestra a resistere al cosiddetto siero della verit. L'omicidio viene consumato; ma la vedova, psichicamente instabile e sentimentalmente frivola, non vuole pi saperne. Jim, assolto perch ritenuto non responsabile e ricoverato in una struttura psichiatrica, finisce con l'impazzire per davvero.

Desplechi Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia n, Arnaud depressiva Angoscia di separazione Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psicoterapia Rabbia Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Davos, E.; Amalric, M.

Fr. 2004

Ich hiess Sabina Spielrein (My Name Was Sabina Spielrein)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi della sessualit Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Test psicometrici Transfert Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Gelosia Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Rischio Simulazione Suicidio Test psicometrici

Mrton, Elisabeth

sterberg Sw. 2002 , E.; Almeback , L.

Idea per un delitto (Brainstorm)

Conrad, William

Hunter, USA J.; 1965 Andrews, D.

Pagina 69 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Idee per un museo di storia della psichiatria. Video progetto di Vitaliano Biondi architetto

Si tratta del progetto di un museo di storia della psichiatria presso l'exmanicomio S.Lazzaro di Reggio Emilia da allestire nel reparto Lombroso, che, in quanto destinato ai pazienti "furiosi" di sesso maschile, era una struttura molto chiusa e all'epoca circondata da un alto muro. Sono rapidamente illustrati i principi ispiratori del museo: all'esterno, una specifica distribuzione del verde (peri sistemati a palmetta, siepi di canne e salici, una voliera simbolica); all'interno, l'utilizzazione dei vari locali per ospitare il ricco patrimonio dell'ex-frenocomio di rilevanza storica (archivio delle cartelle, materiale iconografico, mezzi di cura e contenzione, laboratorio antropologico, eccetera). Esempio forse non del tutto riuscito del movimento danese Dogma 95. Nella villa di una zona residenziale di Copenhagen un gruppo di giovani, tra cui una donna straziata per la perdita del figlio neonato (nonch alcuni autentici ritardati mentali), simula l'idiozia come scelta esistenziale: saggiare il margine di tolleranza negli altri e cercare "l'idiota" dentro di s. L'operazione, tuttavia, gli sfugge di mano. Tratto da un racconto di Graham Greene, questo film descrive con sensibilit e accuratezza la prospettiva infantile che sembra venire fatalmente esclusa da quella degli adulti (anche quando costoro sono animati dalle migliori intenzioni). Per il piccolo Philippe, figlio di un ambasciatore, il maggiordomo Baines l'eroe dei suoi sogni. Le cose si complicano nel momento in cui sotto gli occhi del bambino avvengono amori clandestini, sotterfugi, appostamenti, incidenti mortali, interventi della polizia. Alla fine, l'idolo viene ridimensionato.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Arte-terapia Ergoterapia Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Proiezione Scissione Storia della psichiatria Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Cinema e TV

--------

It. 2007

Idioti (Idioterne)

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Esibizionismo Immagine della follia Impostura Invidia Lutto Norma e devianza Ritardo mentale Simulazione

Von Trier, Jorgense Denmark Lars n, B.; 1998 Albinus, J.

Idolo infranto (The Fallen Idol)

Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Idealizzazione Identificazione Invidia Lutto Proiezione Relazione fallica Sviluppo mentale infantile Voyeurismo

Reed, Carol

Richardso UK 1948 n, R.; Henrey, B.

Pagina 70 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il bambino che non voleva parlare (Locked in Silence)

Film TV complessivamente decoroso, con qualche interessante notazione. In una famiglia rurale del Michigan il piccolo Steven Cline sceglie di smettere di parlare per non compromettere uno dei fratelli maggiori, che indirettamente implicato nella morte di un amico adolescente. Il mutismo tanto pi tenace poich il rapporto con la madre particolarmente intimo e profondo: dunque, molto a rischio per Steven di venire "scoperto". Il dottor Rosenstalk si industria a riabilitare il bambino mutacico. Nonostante certi schematismi, un noir d'atmosfera e di qualche spessore psicologico circa le angosce di perdita e le scissioni. Eddie Tribe, allontanatosi precocemente dal padre violento e fedifrago, si innamora di Frankie, una giovane donna alla deriva, nascondendole la sua attivit di boia della contea, cui intenzionato a rinunciare. In occasione delle assenze di Eddie per le esecuzioni, Frankie, pi per combattere la solitudine che per convinzione, si prende un amante. Finale tragico con doppio suicidio. Liberamente tratto da A Judgement in Stone di Ruth Rendell. Due giovani "diverse", di estrazione proletaria - Sophie, una colf dislessica e Jeanne, un'impiegata postale psicopatica -, si caricano a vicenda fino a esplodere in uno strano e incontenibile massacro (consumato in un modo a met strada tra il gioco e la furia omicida) ai danni dei Lelivre, una famiglia alto-borghese di Caen. L'invidia a tutto campo sembra costituire la motivazione principale della strage. Rielaborato dal romanzo omonimo di Emilio De Marchi, un fosco dramma, con uno straordinario senso dell'atmosfera e lucide annotazioni psicologiche. L'impulsivo barone di Santafusca, posseduto dal demone del giuoco, uccide l'usuraio don Cirillo: un prete spretato, avido e intrigante, con una misteriosa capacit di indovinare i numeri del lotto. Ma il senso di colpa perseguita il barone, che, uscito di senno, finisce col dichiararsi colpevole al magistrato inquirente.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi dell'adattamento Disturbi del linguaggio Evitamento Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Ipnosi Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Proiezione Psichiatra Psicologo Psicoterapia Riabilitazione Rischio Sogno Suicido Terapia di gruppo Terapia cognitivo-comportamentale Trattamento residenziale Trauma

Pittman, Bruce

Donato, M.; Bedelia, B.

USA 1999

Il boia arriva all'alba (Daybreak)

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Gelosia Idealizzazione Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Suicidio Trauma

Bennett, Compton

Portman, UK 1948 E.; Todd, A.

Il buio nella mente (La crmonie)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Handicap fisico Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Voyeurismo

Chabrol, Claude

Bonnaire S.; Huppert, I.

Fr. 1995

Il cappello da prete

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colpa Depressione Diniego Disturbi di personalit Episoido psicotico acuto Gambling Immagine della follia Invidia Passaggio all'atto Relazione fallica Relazione perversa Vergogna

Poggioli, Lupi, R.; It. 1943 Ferdinand Almirante o Maria , L.

Pagina 71 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il Centro di Documentazione di Storia della Psichiatria

un cortometraggio che illustra sinteticamente le funzioni del Centro di Documentazione di Storia della Psichiatria San Lazzaro di Reggio Emilia (ASL, Comune e Provincia di Reggio E.; IBM della Regione; Universit di Modena e Reggio E.) e l'ingente patrimonio di materiali, relativo all'ex-ospedale psichiatrico S.Lazzaro (documenti clinici, documenti amministrativi, opere grafiche dei ricoverati, manufatti ergoterapici, attrezzi di contenzione e di cura, strumenti per la ricerca scientifica, fondo di testi storici, eccetera). Film insolito, forse parzialmente riuscito, ma accurato nella descrizione del punto di vista di un adolescente con problemi. Simon, figlio di genitori divorziati, collocato in un collegio canadese. Sceglie di passare le vacanze non con il padre e la nuova compagna, ma con la madre, di cui scopre all'improvviso la ormai cronica malattia mentale. La difficolt e la turbolenza dell'incontro, pur non scevro di un'evidente tenerezza d'ambo le parti, sono coronate, dopo il rientro della madre, dal suicidio di quest'ultima. Ricevuta la notizia dal padre, che sembra sempre non considerarlo all'altezza di reggere la sofferenza, Simon comincia ad assorbire la perdita, grazie alla presenza discreta di un compagno di collegio. Lucido saggio sulla menzogna dei singoli e del gruppo sociale in una cittadina di provincia. A Saint-Malo in Bretagna la commissaria Lesage sospetta il pittore zoppo Ren Sterne dello stupro e dell'uccisione di una sua allieva di 10 anni. Viviane, la moglie di Ren, sembra fare di tutto per sostenere il fragile marito, anche se le succede di tradirlo con il giornalista televisivo Desmont, uomo di grande successo mediatico. In seguito, anche costui viene trovato morto. Sullo sfondo la comunit di Saint-Malo, molto chiusa, pettegola e bugiarda.

Arte-terapia Creativit Ergoterapia Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapie fisiche

Borciani, Paolo

-----

It. 2006

Il colore dei suoi occhi (On My Own)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Creativit Depressione Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine della follia Incesto Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rischio Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Vergogna

Tibaldi, Antonio

Davis, J.; It./Can./ Ferguson, Germ./A M. ustr. 1992

Il colore della menzogna (Au coeur du mensonge)

Abuso infantile Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine del mostro Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Proiezione Rabbia Relazione fallica Scissione

Chabrol, Claude

Gamblin, Fr. 1999 J.; Bonnaire, S.

Pagina 72 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il colore della notte (Color of Night)

Esempio di cinema hollywoodiano deteriore, dove gli stereotipi sulla psichiatria sono confusamente assemblati in un racconto squilibrato e incoerente. Bill Capa, che si presenta come psicoanalista e comportamentista, traumatizzato dal suicidio di una paziente. Recatosi a Los Angeles, si trova a indagare sull'assassinio di un collega che teneva una singolare terapia di gruppo. L'enigma - invero poco misterioso - riguarda una pirotecnica della manipolazione a tutti i possibili livelli.

Rush, Abuso infantile Agitazione psicomotoria Richard Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Disturbo ossessivocompulsivo Disturbo post-traumatico da stress Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Invidia isteria Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Ossessione Passaggio all'atto Pedofilia Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Serial killer Suicidio Terapia di gruppo Trauma Abuso infantile Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Disturbi di personalit Disturbo delirante Gelosia Identificazione Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Pedofilia Relazione perversa Scissione Sviluppo mentale infantile Trauma Vergogna

Willis, B.; March, J.

USA 1994

Il conformista

Dal romanzo di Alberto Moravia. Per sottrarsi alla colpa di un segreto crimine commesso nel corso di un'infanzia assai sofferta, Marcello Clerici si costruisce una tortuosa identit "normale", di pura facciata, fino a divenire un agente dell'OVRA, incaricato di omicidi politici. In evidenza l'intenzione deliberata e consapevole del protagonista di cercare sistematiche conferme alla sua "normalit". Al momento del crollo del regime, scopre che l'episodio cruciale del suo "conformismo" non mai avvenuto. Opera soprattutto metaforica sui possibili contrappassi del Sogno Americano, ospitati in un agghiacciante ospedale psichiatrico qui assimilato a una sorta di girone infernale, dove nessuno viene curato e tantomeno guarito. I folli hanno dunque una funzione emblematica: un disertore crede di essere il generale Lee; un uomo di colore si ritiene un capo del Ku-KluxKlan; uno scienziato divenuto un ragazzino subnormale. Il giornalista/protagonista, Johnny Barrett, che alla ricerca di uno scoop si fatto passare per pazzo, cade anch'egli vittima della sua ambizione, perdendo la capacit di comunicare in un mutismo catatonico.

Bertolucci Trintigna , Bernardo nt, J.L.; Tarascio, E.

It. 1970

Il corridoio della paura (Shock Corridor)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Attivit di animazione Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi del linguaggio Elettroshock Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rabbia Relazione perversa Simulazione Sogno Trattamento sanitario obbligatorio

Fuller, Samuel

Breck, P.; USA Towers, 1963 C.

Pagina 73 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il corvo (Le corbeau)

Opera piuttosto famosa e oggetto di violenti dibattiti: acuta e severa nella descrizione dell'atmosfera di sospetto che permea una piccola collettivit. Il clima sonnacchioso di una cittadina della provincia francese gravemente turbato dal dilagare di lettere anonime infamanti (firmate "Il Corvo"), che seminano zizzania a macchia d'olio. Viene particolarmente preso di mira il dott. Germain, un ginecologo sollecito e generoso, uscito da un grave lutto. A un giovane ricoverato in ospedale una lettera anonima rivela una diagnosi di cancro: il paziente si taglia la gola. Allora Germain si impegna direttamente nelle indagini, per arrivare a scoprire che il "Corvo" altri non che il dottor Vorzet, un suo collega psichiatra, geloso della giovane moglie.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Ipocondria Isteria Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Proiezione Psichiatra Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione perversa Rischio Stalking Suicidio Test psicometrici Trattamento sanitario obbligatorio Voyeurismo

Clouzot, HenriGeorges

Fresnay, P.; Larquey, P.

Fr. 1943

Il danno (Damage) Dal romanzo di Josephine Hart. Anna Barton, una giovane donna, profondamente segnata dal suicidio del fratello (innamorato di lei durante l'adolescenza), allestisce col padre del proprio fidanzato un passionale scenario paraincestuoso, con drammatiche conseguenze: suicidi, vite spezzate, famiglie sconvolte. La protagonista, consumata l'esperienza di distruzione attorno a s, sembra, viceversa, sopravvivere senza apparenti difficolt. Il Decalogo. Non commettere atti impuri (Dekalog, szesc) Racconto molto singolare, il cui nesso con il sesto comandamento molto indiretto, per non dire sottaciuto. Nel protagonista maschile qualche tratto dello stalker corteggiatore incompetente. Tomek, un giovane e timidissimo impiegato alle poste, osserva con un cannocchiale (e si apposta e telefona e fa mirate intrusioni) la dirimpettaia Magda, una bella pittrice libera e disinibita. Nel momento in cui i due si incontrano materialmente, Tomek, umiliato dalla propria goffaggine sessuale, tenta il suicidio. A questo punto le parti sembrano ribaltarsi: Magda alterata e inquieta, che, con tanto di binocolo, scruta il ritorno del giovane.

Malle, Ambiente familiare Angoscia depressiva Louis Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Immagine della follia Incesto Invidia Lutto Norma e devianza Relazione narcisistica Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Scissione Suicidio Trauma

Binoche, J.; Irons, J.

UK 1992

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Immagine corporea Inibizione Lutto Passaggio all'atto Rischio Stalking Suicidio Vergogna Voyeurismo

Kieslowski Szapolow Pol. 1988 , Krzysztof ska, G.; Lubaszen ko, O.

Pagina 74 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il Decalogo. Non desiderare la donna d'altri (Dekalog, dziewiec)

Il nono comandamento nella messa in scena di Kieslowski, scarsamente vincolato al precetto religioso, ma piuttosto centrato sul conflitto tra due persone, osservate con austero rigore. Roman, un cardiochirurgo impotente, dichiara alla moglie Hanka che la loro vita coniugale non ha pi senso; costei, che pure gi lo tradisce, non vuole separarsi. Roman entra in una spirale di gelosia: finale di speranza, nonostante il tentato suicidio di lui. Come in altri episodi del Decalogo, il legame col secondo comandamento alquanto labile, mentre molto approfondito l'aspetto psicologico dell'intreccio, con alcune straordinarie sequenze di "sogno". Una violinista quarantenne, rimasta incinta dell'amante, prende contatto con un coinquilino medico, primario del reparto ospedaliero, in cui ricoverato con prognosi infausta il marito di lei. Lacerata tra il differente affetto per i due uomini e il suo desiderio di maternit, la donna, chiusa la storia con l'amante e decisa ad abortire, vuole un responso netto e incontrovertibile sulla sorte del marito. Anche il medico ha un grave lutto alle spalle. Testo drammaticamente e psicologicamente assai ricco circa i rapporti padre/figlia, la loro complessit e la loro ambiguit. La giovane Hanka, diplomanda in arte drammatica, trova una lettera a lei indirizzata dalla madre, morta di parto, nella quale verrebbe rivelato che lei non figlia del padre legittimo. Dopo aver affrontato quest'ultimo in un serrato dialogo di accuse, rinfacciamenti ed esplicite dichiarazioni d'amore, Hanka rivela al padre di essersi inventata il contenuto della lettera, che viene quindi data alla fiamme senza essere letta. Una formidabile messa alla prova delle capacit di tenuta del genitore.

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Depressione Disturbi della sessualit Gelosia Inibizione Invidia Lutto Medico Passaggio all'atto Rischio Suicidio Voyeurismo

Kieslowski Machalic Pol. 1988 , Krysztof a, P.; Blaszczyk, E.

Il Decalogo. Non nominare il nome di Dio invano (Dekalog, dwa)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirium Depressione Disturbi della coscienza Identificazione Identit professionale Lutto Medico Rabbia Sogno

Kieslowski Janda, K.; Pol. 1988 , Krzysztof Bardini, A.

Il Decalogo. Onora il padre e la madre (Dekalog, Cztery)

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Atto mancato Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzzione Identificazione Lutto Medico Passaggio all'atto Relazione seduttiva Rischio Simulazione Situazione edipica

Kieslowski Biedrzyns Pol. 1989 , Krzysztof ka, A.; Gajos, J.

Pagina 75 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il delitto Fitzgerald (The United States of Leland)

Opera stravagante, per non dire inquietante, dove l'analisi psicologica del protagonista e l'interazione col gruppo sociale sono forse pi annunciate che dipanate. L'adolescente Leland, figlio di un affermato scrittore, uccide apparentemente senza motivo il fratello autistico della sua fidanzata tossicodipendente. Internato in un riformatorio, Leland instaura un rapporto quasi terapeutico con un insegnante di colore, assieme al quale cerca di individuare un possibile senso al suo gesto: un'ipersensibilit alla sofferenza del gruppo. Finale tragico. Primo film a colori di Antonioni in funzione rigorosamente soggettiva. raccontata la crisi esistenziale di Giuliana, moglie di un dirigente industriale ravennate, che, reduce da un incidente, non riesce pi a trovare legami relazionali sinceri e credibili: n col marito n col figlioletto (che simula una malattia seria) n con un occasionale amante. tutto un vagare e trascinarsi senza meta n soluzioni. Anche l'ambiente, come nella lunga sequenza del casotto, si caratterizza per l'aspetto deteriorato, freddo, lunare, spesso immerso in una nebbia verdastra. L'ultimo episodio della saga una generazione dopo, al termine della seconda guerra mondiale. Lo schema comunque lo stesso: il disegno delirante di dominare il mondo attraverso il terrore occulto, tra psichiatria e parapsicologia. Specialmente sottolineato, accanto all'onnipotenza dell'induzione ipnotica, il versante voyeuristico (i mille occhi all'interno del grande albergo).

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi pervasivi dello sviluppo Disturbo posttraumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psicopedagogia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Ritardo mentale Scissione Trauma Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Depersonalizzazione Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Immagine della follia Inibizione Isteria Lutto Medico Passaggio all'atto Scissione Simulazione Sogno SuicidioTrauma

Ryan Hoge, Matthew

Cheadle, D.; Gosling, R.

USA 2003

Il deserto rosso

Antonioni, Vitti, M.; Harris, R. Michelang elo

It. 1964

Il diabolico dr Mabuse (Die tausend Augen des Dr Mabuse)

Angoscia persecutoria Ansia Delirio megalomanico Disturbi di personalit Disturbo delirante Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Infermiere Ipnosi Magia Paranoia Psichiatra Relazione perversa Rischio Suicidio Voyeurismo

Lang, Fritz Adams, Germ.D.; Fr. 1960 Preiss, W.

Pagina 76 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il diavolo nell'abisso (The Devil and the Deep)

Film tratto da un romanzo di Harry Hervey: una greve storia di gelosia, con implicazioni omosessuali. Da notare la dichiarazione che il protagonista fa sulla bellezza del rivale. Charles Sturm, rigido comandante di un sommergibile, tormenta la moglie Diana nell'assillante convinzione che questa abbia relazioni adulterine con gli ufficiali giovani e attraenti. Quando costei trascorre una notte d'amore con il tenente Sempter, secondo di bordo, Sturm cerca di affondare la propria nave per perire con la moglie e il suo amante. la seconda versione sonora hollywoodiana del racconto di Stevenson, con l'aggiunta di alcune scene di sogno. La scissione tra le due personalit segue la falsariga del testo letterario, anche se sembra soprattutto incentrata sulla dimensione sessuale, con due figure femminili che vi corrispondono (l'aristocratica lady Beatrice e l'umile servetta Ivy). Al personaggio del dottor Jekyll riservato un qualche cenno di ambiguit, che tuttavia non viene particolarmente sviluppato. Classico del cinema muto, ricco di tematiche espressioniste, tratto dal romanzo di Norbert Jacques. Molto spazio viene dedicato all'ipnosi: interessante il riconoscimento di Mabuse da parte del procuratore in un lampo intuitivo un attimo prima di entrare in trance. Nel clima inquieto di una Germania appena uscita dalla Prima Guerra, l'onnipresente Mabuse dai mille volti, moderno genio del male, si fa passare anche per psicoanalista e possiede straordinarie capacit suggestive. Al culmine dei suoi crimini e dei suoi disegni di potere, impazzisce.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Delirio di gelosia Delirio persecutorio Depressione Fusionalit Gelosia Immagine della follia Invidia Omosessualit Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Scissione Suicidio Scissione Voyeurismo

Gering, Marion

Laughton, USA C.; 1932 Cooper, G.

Il dottor Jekyll e mister Hyde (Dr Jekyll and Mr Hyde)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Disturbi di personalit Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine del mostro Inibizione Invidia Isolamento Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Scissione Sogno

Fleming, Victor

Tracy, S.; USA Bergman, 1941 I.

Il dottor Mabuse (Dr Mabuse der Spieler.1 Ein Bild der Zeit. 2 InfernoMenschen der Zeit)

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Delirio megalomanico Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbo delirante Idealizzazione Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Ipnosi Psichiatra Psicoanalisi Relazione narcisistica Relazione perversa Voyeurismo

Lang, Fritz KleinRogge, R.; Gtzke, B.

Germ. 1922

Pagina 77 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il dottor Stranamore, ovvero come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Dr Strangelove: or How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb)

Capolavoro fantapolitico di Stanley Kubrick, con alcune interessanti notazioni psicologiche. Jack Ripper, generale al comando di una base aerea, scatena la guerra atomica: molto conseguente e plausibile nella paranoia internazionale della Guerra Fredda, la cui logica sembra riprodursi all'infinito. Pur nelle cadenze grottesche del detto scenario, il delirio del generale ha una certa coerenza psicopatologica. Una delle prime versioni del celebre racconto di Robert Louis Stevenson. In questa rielaborazione del muto sono molto sottolineate le implicazioni sociali e sessuali. In particolare, sir George Carew, agiato padre della fidanzata del filantropo Jekyll, quello che instilla nel protagonista non solo l'idea delle molteplici personalit, ma anche la tentazione della sensualit da fruire presso gli strati inferiori della popolazione londinese. Capolavoro dell'espressionismo tedesco e prototipo del cinema dell'orrore, un'opera centrata sulla potenza del terrore psicologico. Il prologo e il finale sono stati aggiunti contro il parere degli sceneggiatori. Il racconto in flashback mostra lo studente Franz che racconta delle esibizioni del sonnambulo Cesare da parte del dottor Caligari alla fiera della cittadina di Holstenwall (1830): il sonnambulo l'inconsapevole esecutore di una serie di delitti. Franz smaschera Caligari, che altres direttore del manicomio. Nel finale, ambientato nel medesimo manicomio, si constata la terribile storia di dellitti e di follia solo il delirio di Franz.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Delirio meaglomanico Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbi della sessualit Idealizzazione Immagine della follia Invidia Norma e devianza Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Suicidio

Kubrick, Stanley

Sellers, P.; Hayden, S.

UK 1964

Il dr Jekyll e mr Hyde (Dr. Jekyll and Mr. Hyde)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Creativit Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine del doppio Immagine del mostro Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Relazione narcisistica Relazione perversa Scissione Sogno Suicidio Vergogna

Robertson Barrymor USA , John e, J.; 1920 Stuart Mansfield , M.

Il gabinetto del dott. Caligari (Das Kabinett des Dr Caligari)

Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Invidia Ipnosi Istituzione psichiatrica Mutacismo Proiezione Psichiatra Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Trattamento sanitario obbligatorio

Wiene, Robert

Krauss, W.; Veidt, C.

Germ. 1919

Pagina 78 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Commedia poco consistente Il genio della truffa (Matchstick sull'arte della truffa, dove il disturbo psichico il punto di Men) partenza di un tortuoso raggiro. Il sofisticato truffatore Roy, portatore di un serio disturbo ossessivo-compulsivo con tanto di fobie e cerimoniali, imbrogliato dal suo socio di truffe, che fa leva, oltre che sulla sofferenza mentale, su una paternit non vissuta. Un sedicente psichiatra/psicoanalista (che non fa nulla di propriamente clinico) imposta, dalla sua posizione di forza, l'improbabile piano. Il giardino delle illusioni (De Illusionist) Opera fantastica pressoch priva di dialogo, tra Fellini e Tati. Mentre entra in scena per uno spettacolo comico, il protagonista trascinato dal fratello in un mondo parallelo: un universo grottesco e onirico, con risoluzioni comiche delle molteplici azioni narrative. Sullo sfondo compare la follia e l'istituzione manicomiale atta a controllarla (sottoforma di un paradossale intervento chirurgico alla fronte). Capita qualcosa del genere anche a un grande ritratto di Sigmund Freud. Seguito di Cat People, ma con una impostazione pi centrata sulla dimensione fantastico/infantile che su quella horror. Amy, bambina sensibile e isolata, riceve in dono da una bizzarra vecchia attrice un anello capace di esaudire un desiderio. Dopo di che, la bimba "incontra" in strani inquietanti scenari la prima moglie del padre, morta folle, che qui si rivela una presenza amorevole e rassicurante. Dal romanzo di Jeffrey Eugenides. Le cinque ragazze Lisbon, figlie adolescenti di un distratto insegnante superiore e di una madre molto rigida, sono ammirate e vagheggiate dai loro coetanei ( uno di essi che racconta) in una cittadina del Michigan. In un'atmosfera sospesa e fatale le ragazze si uccidono una dopo l'altra, nonostante i tentativi velleitari della madre di fare fronte al loro disagio con provvedimenti repressivi.

Adolescenza Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Disturbi del linguaggio Disturbo ossessivo-compulsivo Funzioni genitoriali Immagine della follia Impostura Lutto Psicoterapia Rupofobia Terapia farmacologica

Scott, Ridley

Cage, N.; Lohman, A.

USA 2003

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Creativit Giuoco Immagine della follia Istituzione psichiatrica Magia Norma e devianza Operatore psichiatrico Sogno Suicidio Terapie fisiche

Stelling, Jos

De Nederl. Jonge, F.; 1984 Van der Woude, J.

Il giardino delle streghe (The Curse of the Cat People)

Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Lutto Magia Proiezione Sogno Sviluppo mentale infantile

Wise, Robert; Von Fritsch, Gunther

Randolph USA , J.; 1944 Simon, S.

Il giardino delle vergini suicide (Virgin Suicides)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rischio Suicidio Test psicometrici

Coppola, Sofia

Woods, J.; Dunst, K.

USA 2000

Pagina 79 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il giardino di gesso (The Chalk Garden)

Dalla pice di Enid Bagnold. Miss Madrigal, un'insolita istitutrice, che porta in s un terribile segreto, si prende in carico Laurel, un'adolescente molto inquieta, provocatrice e bugiarda, presso la villa al mare della nonna, che l'ama con un affetto possessivo e geloso. L'istitutrice sembra capace di mettersi nei panni della ragazzina e, bench il suo segreto venga alla luce, riesce a ricomporre le difficili relazioni tra la nonna, la figlia e la nipote. Il film tratto dalla storia vera del folle omicida Joseph Bouvier all'epoca del caso Dreyfuss, con una speciale attenzione dedicata all'ambiente storico-sociale. Il protagonista, dopo aver tentato di uccidere la ragazza che lo ha respinto (e poi di uccidersi), viene ricoverato in manicomio. Una volta uscito, alterna crisi mistiche a efferati omicidi di giovani donne. Ricaduto nelle mani della giustizia, Bouvier ha a che fare con il giudice Rousseau, ambiguo per non dire bieco, che si guadagna la sua confidenza per farlo confessare e quindi decide di mandarlo alla ghigliottina. Ispirato alle esperienze del neuropsichiatra Marco Lombardo Radice, un film che ha ricevuto numerosi premi: da un punto di vista psicopatologico e drammatico, il racconto forse pi abile che profondo. Arturo, uno neuropsichiatra infantile poco tradizionale interamente dedito alla professione, si prende cura di Pippi, una singolare dodicenne, figlia di una problematica coppia di neoricchi, che presenta una strana sindrome convulsiva. Oltre a chiarire la diagnosi non neurologica e somministrare a Pippi una psicoterapia a orientamento dinamico, Arturo gestisce un reparto di neuropsichiatria infantile in modo comunitario, accollandosi i casi pi gravi che le altre istituzioni tendono a respingere.

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Lutto Passaggio all'atto Rabbia Rischio Trauma

Neame, Ronald

Mills, H.; Kerr, D.

UK 1963

Il giudice e l'assassino (Le juge et l'assassin)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Delirio mistico Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbo delirante Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Rabbia Relazione perversa Scissione Serial killer Storia della psichiatria

Tavernier, Noiret, Bertrand P.; Galabru, M.

Fr. 1976

Il grande cocomero

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Isteria Lutto Medico Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Storia della psichiatria Terapia farmacologica Terapia sistemica Test psicometrici

Archibugi, Castellitt Francesca o, S.; Fugardi, A.

It. 1993

Pagina 80 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il grande freddo (The Big Chill)

Psicodramma di un gruppo di amici, ex-studenti universitari a Ann Arbor (Michigan) contestatori della fine degli anni Sessanta, attorno all'inaspettato suicidio di uno di loro: Alex, unanimemente ritenuto il migliore, il pi brillante dei sette. C' l'intellettuale, lo scrittore fallito, l'attore televisivo, la donna matura che desidera un figlio, e cos via. Difficile e gravoso lutto, nel disincanto e nell'amarezza rispetto agli ideali di un tempo, nonch nella difficolt a ritrovare dei possibili rapporti all'interno del gruppo stesso. Efficace rielaborazione del romanzo omonimo di Patricia Highsmith. Robert, tormentato e sofferente disegnatore presso una casa editrice, vive separato dalla moglie Vronique. Si imbatte nella giovane Juliette, stanca delle gelosie del proprio fidanzato, e se ne innamora, ricambiato.Tuttavia, si direbbe che Robert diffonda attorno a s una sorta di atmosfera funesta, che, al di l delle sue consapevoli intenzioni, provoca la morte di Vronique, di Juliette e del fidanzato di lei. La genesi del pi famoso quadro di Munch e l'ampia risonanza presso l'attuale pubblico occidentale. Tramite alcune interviste a pittori e critici d'arte vengono analizzati in dettaglio gli aspetti formali del quadro, nonch le sue determinanti storico-biografiche: se ne conclude che Il grido un'icona della paura e dell'angoscia dell'immaginario collettivo, immediatamente riconoscibile in qualunque parte del mondo. Non solo stato frutto di un travagliato processo creativo per lo stesso Munch (105 versioni tra disegni, stampe, pastelli e oli), ma di questo dipinto esistono attualmente pi riprodozioni della Gioconda.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Rabbia Relazione narcisistica Rimozione Suicidio Trauma

Kasdan, Lawrence

Berenger, USA T.; 1983 Close, G.

Il grido del gufo (Le cri du hibou)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Evitamento Fobia sociale Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Ossessione Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Rischio Scissione Sogno Suicidio Voyeurismo

Chabrol, Claude

Malavoy, C.; May, M.

Fr. 1987

Il grido. Vita privata di un capolavoro (Skriet av Munch)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Caso celebre Creativit Depressione Disturbi dell'umore Immagine corporea Immagine della follia Isolamento Norma e devianza

Sherlock, Ceri

----

UKNorw. 2001

Pagina 81 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il gusto del peccato (A Taste of Evil)

Mediocre film per la televisione che propone la sfruttatissima idea del tentativo sistematico e programmato di fare impazzire un personaggio della storia. Susan Wilcox, una giovane ereditiera, ha avuto una lunga crisi psicotica (con fasi di catatonia) dopo una violenza sessuale durante l'infanzia: rientrata da una clinica psichiatrica nella sua vecchia e grande casa, teme che qualcuno faccia di tutto per ricacciarla nella follia. Rielaborazione di una vicenda realmente accaduta: piglio narrativo semidocumentaristico, dove la malattia mentale svolge un ruolo importante ma non centrale. Rose, moglie del contrabbassista Manny Balestrero, ingiustamente accusato di essere un rapinatore, non regge lo stress della situazione (il processo, l'incarcerazione del marito) e ha un episodio psicotico acuto, tra depressione e persecuzione, che richiede il ricovero in una clinica psichiatrica. Questo documentario, girato in modo amatoriale, consiste in una presentazione, divulgativa ma relativamente accurata, del lavoro di un'quipe psichiatrica del servizio territoriale dell'allora USL 9 di Reggio E.: sono descritte e commentate alcune sequenze riprese dal vivo (un primo colloquio, una visita domiciliare, una discussione clinica in quipe, la sommministrazione di un test di Rorschach, ecc.). Dalla pice teatrale di Ferdinand Crommelynck (1921). Andrea, un industriale bresciano del cappello, dopo avere tradito la bella moglie Maria Grazia, assillato dall'idea che costei gli sia infedele. Comincia a controllare la sua posta, le sue telefonate, i suoi spostamenti; sempre pi convinto di essere tradito, le fa ripetute scenate di gelosia e di accuse, anche in pubblico. Finch la moglie lo tradisce per davvero. Degne di nota le fantasie/sogni di Andrea, in cui Maria Grazia immaginata in amplessi con altri uomini.

Abuso infantile Adolescenza Allucinazione Ambiente familiare Angoscia persecutoria Ansia Catatonia Colloquio psichiatrico Disturbi di personalit Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Malpractice Passaggio all'atto Psichiatra Schizofrenia cronica Trauma

Moxey, John Llewellyn

Stanwick, USA B.; 1971 Parkins, B.

Il ladro (The Wrong Man)

Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio persecutorio Depressione Disturbi del sonno Episodio psicotico acuto Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Proiezione Psichiatra Trattamento sanitario obbligatorio

Hitchcock, Fonda, USA Alfred H.; Miles, 1956 V.

Il lavoro psichiatrico in un servizio territoriale

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depressione Discussione clinica Dinamiche di gruppo Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Immagine della follia Ipocondria Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Psicoterapia Rapporto terapeutico Riabilitazione Storia della psichiatria Terapia farmacologica Test psicometrici Trauma

Contini, Gianfranc o; Bologna, Mariella; Diacci, E.

------

It. 1991

Il magnifico cornuto

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirio di gelosia Disturbi del sonno Disturbo delirante Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Invidia Lutto Medico Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Sogno Voyeurismo

Pietrangel Tognazzi, It. 1964 i, Antonio U.; Cardinale , C.

Pagina 82 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il male oscuro

Versione mediocre e a volte caricaturale (con gratuiti spunti da commedia) del romanzo di Giuseppe Berto. la storia di Giuseppe Marchi, sceneggiatore cinematografico con ambizioni di scrittore, che, tra traversie familiari del passato e infelici storie sentimentali del presente, ha una crisi esistenziale di tale portata da dovere entrare in analisi: un faticoso percorso di disillusione che, liberatolo dai vistosi sintomi d'ansia, lo porta, in un orizzonte di rinunce, a isolarsi dal suo ambiente in una capanna sulla costa calabra. Bel finale: convincente, sia da un punto di vista narrativo che da quello psicologico. Opera molto densa e rigorosa, su soggetto di Federico Fellini, con uno speciale interesse nelle dinamiche socio-antropologiche, nel mistero e nella magia del mondo dell'Italia meridionale. In un paese dell'amalfitano una donna psicotica, gi al bando dalla piccola comunit, viene messa incinta da un vagabondo che lei nel suo universo allucinatorio-delirante ha scambiato per San Giuseppe e ha festeggiato come se si trattasse di una straordinaria esperienza mistica. Irrisa dai compaesani, finir con partorire in una grotta.

Agitazione psicomotoria Agorafobia Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Disturbi di somatizzazione Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Ipocondria Lutto Psicoanalisi Psicologo Rapporto terapeutico Rimozione Sogno Suicidio Transfert

Monicelli, Mario

Giannini, G.; Caprioli, F.

It. 1990

Il miracolo (II episodio di L'amore)

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio mistico Dinamiche di gruppo Idealizzazione Immagine della follia Invidia Magia Norma e devianza Proiezione Rabbia Schizofrenia cronica Scissione

Rossellini, Magnani, It. 1948 Roberto A.; Fellini, F.

Pagina 83 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il mostro di Dsseldorf (M)

Prototipo (e irripetibile capolavoro) dei film sui serial killer, in parte ispirato a vicende realmente accadute, ma rielaborate nella resa di un clima apocalittico negli ultimi anni della tormentata Repubblica di Weimar. Un misterioso pedofilo infanticida terrorizza Berlino, scardinando le abituali coordinate di vita della cittadinanza che si sente minacciata dal di dentro: al punto che anche la malavita organizzata, parallelamente e analogamente alla polizia, si mette a dare la caccia all'assassino e, una volta agguantatolo, gli allestisce un paradossale processo. In questa occasione il racconto/confessione dell'imputato costituisce un eccezionale saggio circa un devastante vissuto persecutorio e i disperati mezzi per farvi fronte, tra passaggi all'atto e fenomeni scissionali: nonch una tra le pi strazianti sequenze della storia del cinema. In questo film della serie, tratta dai romanzi di Max Brand, compare per la prima volta il dott. Randall Adams. Tra le antiquate gag nelle corsie del General Hospital a un certo punto presentato il caso di una giovane sposa che durante la luna di miele all'improvviso sembra avere una crisi confusionale: come i sagaci medici indovinano, si tratta di una follia deliberatamente simulata per timore di un rifiuto da parte dello sposo rispetto a un suo precedente matrimonio.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Scissione Serial killer

Lang, Fritz Lorre, P.; Germ. Wernicke 1931 , O.

Il nuovo assistente del dr Gillespie (Dr Gillespie's New Assistant)

Goldbeck, Barrymor USA Ambiente socioculturale Angoscia di e, L.; 1942 castrazione Angoscia di separazione Ansia Willis Johnson, Colloquio coi familiari Colpa Depressione V. Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Infermiere Medico Simulazione Trauma

Il pi lungo giorno Lavoro illustrativo sulla vita di Dino Campana. Nonostante il titolo (la prima raccolta di poesie e prose presentata a Ardengo Soffici e Giovanni Papini), il film soprattutto centrato sugli aspetti di bizzarria e di psicopatologia dell'infelice poeta di Marradi: il racconto, quasi interamente in flashback, fatto allo psichiatra Carlo Pariani all'interno del manicomio di Castel Pulci e riguarda la problematica storia familiare di Campana.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Caso celebre Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Delirio megalomanico Delirio mistico Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Disturbi dell'adattamento Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Incesto Inibizione Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Omosessualit Psichiatra Schizofrenia cronica Scissione Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Vergogna

Riviello, Roberto

Biagini, It. 1997 L.; Cavina, G.

Pagina 84 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il posto delle fragole (Smultronstllet)

Uno dei pi bei film della storia del cinema, ricco di implicazioni psicologiche sulle funzioni genitoriali, sui rapporti coniugali, sulle scelte esistenziali di fondo. il viaggio interiore di un vecchio medico, Isak Borg, mentre si reca assieme alla nuora alla citt di Lund per il proprio giubileo: tra memorie, dolori, rimpianti e ricerca di s. Straordinarie e densissime le sequenze oniriche, compresa quella finale, ove si assiste a una specie di riconciliazione del protagonista con il proprio mondo interno. Servizio a cura di Franco Matteucci. Molto svelto, schematico, forse pi adatto a studenti medi che universitari. Come nelle successive puntate, c' una panoramica sulle diverse declinazioni antropologico/culturali delle cure primarie nei confronti del neonato da parte di madre, nucleo familiare e comunit di appartenenza (Cina, Bali, indios del Messico, Svezia Germania, Haarlem a New York): tentativo di trovare delle costanti transculturali. Sempre mantenendo il taglio antropologico della puntata precedente (India, deserto del Sinai, Malesia, eccetera), in questa seconda puntata del servizio DSE vengono presentate le differenti abitudini di condivisione della gravidanza all'interno del gruppo sociale di appartenenza. Si sottolinea in modo speciale l'importanza degli scambi sonori con il feto (c' la sequenza di una famiglia tedesca che fa una specie di concerto per il nascituro). In questa puntata il servizio tutto incentrato sul momento del parto e del puerperio, passando tra culture tra loro molto distanti. Sono ripresi spezzoni della prima puntata circa le pratiche ostetriche e le prime operazioni di accudimento del neonato (lavaggio, taglio del cordone ombelicale, presenza del padre e/o dei familiari, cerimoniali, operazioni apotropaiche).

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Creativit Depressione Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Inibizione Invidia Isolamento Lutto Rabbia Situazione edipica Sogno

Bergman, Ingmar

Sjoestroe Sw. 1957 m, V.; Thulin, I.

Il primo anno di vita del bambino. 1: Bambini di questo mondo.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Il primo anno di vita del bambino. 2: La psiche del nascituro

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Il primo anno di vita del bambino. 3: La psiche del neonato

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Pagina 85 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il primo anno di vita del bambino. 4: Come nascono i rapporti

Vengono esaminati gli scambi comunicativi con l'infante nel corso del primi mesi di vita. Sono sottolineate le interazioni mimiche, gestuali e sonore nelle differenti culture: l'importanza del volto e dello sguardo, il movimento delle mani e soprattutto i giochi vocali della madre e dell'ambiente familiare. A questo proposito, vengono mostrati dei diagrammi delle linee melodiche di filastrocche e ninne-nanne, con i corrispondenti tentativi di imitazione da parte dell'infante. In questa quinta puntata del servizio televisivo DSE sono illustrate le differenti consuetudini nella varie culture (India, deserto del Sinai, Cina, isola di Bali, Germania, Italia, altopiano del Messico, eccetera) per quel che riguarda l'allattamento, la sua modalit, la durata, i sottili fenomeni di adattamento madre/infante, le reazioni dell'ambiente circostante. Vengono descritte le fenomeniche comunicative tra l'ambiente familiare e il bambino attorno ai sei mesi di et, con particolare riferimento all'abbozzarsi dell'apprendimento linguistico (vocalizzi, giochi preverbali, imitazioni). Si parla altres dell'angoscia dell'estraneo: una costante culturale del tutto assente nei kibbutz israeliani, dove l'educazione dell'infante collettiva. C' un'interessante sequenza in un nido israeliano, in cui una bambina di tre anni conforta il fratellino di sei mesi, con una successione variata di cantilene e di semplici giochi con le mani.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Il primo anno di vita del bambino. 5: Il membro della famiglia

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Il primo anno di vita del bambino. 6: Io e la mia famiglia

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Immagine corporea Imprinting Magia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Pagina 86 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il primo anno di vita del bambino. 7: La scoperta del mondo circostante

Si tratta di osservazioni riportate nel servizio DSE di RAI 3 sul bambino all'et di nove mesi. In tutte le differenti situazioni antropologico/culturali mostrate (dalla Germania al Senegal, dalla Polonia all'isola di Bali) i piccoli sono estremamente interessati all'ambiente. In particolare, si misurano con gli oggetti concreti: li toccano, li afferrano, li fanno cadere in un costante confronto con i familiari che in ogni occasione negoziano il limite. Vengono presentate alcune scene di giochi proposti dalle madri con lo specchio. Tratto dal romanzo di Pat Conroy. Da un punto di vista psicopatogenetico c' l'ennesima ripetizione dello schema hollywoodiano, secondo cui la malattia mentale la conseguenza lineare di un trauma. Le sole novit concernono l'efferatezza di quest'ultimo e l'incapacit del gruppo familiare coinvolto a metabolizzarlo (pi che a ricordarlo). Susan Lowenstein, una psichiatra/psicoanalista, indaga con Tom, gemello di una sua paziente psicotica, sulla causa della sofferenza di quest'ultima. Hanno anche una breve storia d'amore, che consente alla dottoressa di rimettere in discussione il rapporto col marito e col figlio. Dal dramma omonimo di Heinrich von Kleist, fedelmente seguito anche ne clima di sogno. Il nobile e impulsivo Homburg, pur risolvendo favorevolmente una battaglia contro gli Svedesi, disobbedisce all'ordine di Hohenzollern, principe del Brandeburgo, e viene per questa ragione condannato a morte. Grazie all'intercessione di Natalia D'Orange, viene graziato, perch, in un primo tempo terrorizzato dall'esecuzione, ha chiesto piet; in seguito, il protagonista si sottomette alla legge del Grande Elettore, scegliendo lui stesso di morire. Conclusione sospesa e onirica.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Giuoco Immagine corporea Imprinting Magia Psicopedagogia Relazione orale Sviluppo mentale infantile

Von SarkozyKerner, Emily

Germ. 1989

Il principe delle maree (The Prince of Tides)

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rischio Scissione Suicidio Terapia farmacologica Trauma

Streisand, Streisand, USA Barbra B.; 1991 Nolte, N.

Il principe di Homburg

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Colpa Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Idealizzazione Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Relazione fallica Sogno Suicidio Vergogna

Bellocchio Di It. 1996 , Marco Stefano, A:, Bertorelli, T.

Pagina 87 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il profumo della signora in nero

Tentativo non gran che riuscito di coniugare il genere horror con la psicopatologia e la psicoanalisi. Continui salti tra passato e presente, nonch indecidibilit tra veglia e sogno/delirio. La giovane chimica Silvia, dall'aspetto algido e inappuntabile, rievoca ripetutamente la morte per suicidio della propria madre adultera; inoltre, man mano che la vicenda procede, le sembra di cogliere attorno a s dei segnali variamente percettibili circa un complotto ai suoi danni (dove implicata la magia nera). Finale tragico con sprofondamento nella follia e nel gesto autosoppressivo. Tratta dal romanzo The Executioners di John McDonald, una coerente storia di molestie assillanti di tipo rancoroso. Max Cady, un ex-detenuto sadico e stupratore, appena uscito dal carcere, mette in atto una paurosa escalation di stalking ai danni di Sam Bowden, un avvocato, la cui testimonianza gli ha fruttato otto anni di prigione. La campagna di stalking coinvolge la moglie e la figlia dell'avvocato e alla fine comporta anche un cadavere. Rifacimento dell'omonimo film del 1961, tratto sempre da The Executioners di John McDonald, ma decisamente pi cupo, pi complesso, senza personaggi positivi. Lo stalker rancoroso, molto pi determinato e sanguinario rispetto all'altro film, nel suo implacabile disegno di vendetta, assume a tratti un registro di grandiosit che sconfina nel delirio. L'avvocato, oltre a una certa ipocrisia di fondo, nel processo di anni prima era stato il difensore dello stalker.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colpa Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo posttraumatico da stress Episodio psicotico acuto Fobia Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Magia Ossessione Proiezione Rabbia Rischio Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Barilli, Farmer, Francesco M.; Scaccia, M.

It. 1974

Il promontorio della paura (Cape Fear) (1)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Disturbi di personalit Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Rischio Stalking

Thompson Peck, G.; USA , Jack Lee Mitchum, 1961 R.

Il promontorio della paura (Cape Fear) (2)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi di personalit Disturbo delirante Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Stalking Voyeurismo

Scorsese, Martin

De Niro, USA R.; Nolte, 1991 N.

Pagina 88 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il quarto uomo (De Vierde Man)

Il film tratto dal romanzo omonimo di Gerard Reve e si svolge spesso lungo il confine tra veglia, sogno e delirio. Gerard Reve, uno scrittore bisessuale, ha una serie di violente fantasie e di incubi premonitori, tra erotismo e religione, circa gli esiti della contorta relazione con Christine Halsslag, un'estetista, e il suo amante: la donna come figura malvagia che, uccisi tre mariti, sta per commettere un quarto omicidio. Il protagonista finir, del tutto delirante, in un reparto psichiatrico. Comincia come una storia clinica e si conclude come una favola. Milly, un'intuitiva e sensibile adolescente, cui recentemente morto il padre (suicida in quanto ammalato di cancro), si mette ad accudire Eric, un compagno di liceo autistico, che vive con uno zio etilista. Progressivamente accolto nella famiglia di lei, con alti e bassi nella comunicazione sempre implicita, Eric riesce a promuovere la metabolizzazione della perdita del genitore. Alla fine, il giovane, malgrado la rozzezza delle istituzioni del controllo, risulter capace di volare.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Creativit Delirio mistico Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Feticismo Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Lutto Omosessualit Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Scissione Sogno Trauma Voyeurismo

Verhoeve n, Paul

Krabb, Nederl. J.; 1983 Soutenijk, R.

Il ragazzo che sapeva volare (The Boy Who Could Fly)

Castle, Adolescenza Agitazione psicomotoria Nick Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine della follia Intelligenza Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Sogno Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Deakins, USA L.; 1986 Underwo od, J.

la storia di Victor, il ragazzo Il ragazzo selvaggio dell'Aveyron, rielaborata selvaggio (L'enfant sauvage) dagli scritti del dott. Itard. Il celebre Pinel lo considera un idiota e consiglia di rinchiuderlo a Bictre, ma Itard lo porta nella sua casa di campagna e, con l'aiuto della propria governante, cerca di educarlo alla civilt, con un incessante lavoro psicopedagogico: esercizi logici, linguistici, stimolazioni sensoriali, eccetera. Al di l dei parziali risultati (il linguaggio verbale non viene acquisito), Victor a un certo punto fugge da Itard, per ritornare spontaneamente da lui.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Caso celebre Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Identit professionale Immagine corporea Imprinting Intelligenza Medico Mutacismo Norma e devianza Psichiatra Psicopedagogia Riabilitazione Ritardo mentale Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Test psicometrici

Truffaut, Franois

Truffaut, F.; Cargol, J.P.

Fr. 1969

Pagina 89 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il ricordo di belle Lavoro abbastanza onesto e cose (Se souvenir verosimile circa le vicissitudini di des belles choses) soggetti portatori di disturbi cerebrali organici. All'interno di una comunit terapeutica, con fini di riabilitazione, si svolge la storia d'amore tra due pazienti nuerologici: Philippe che recupera strazianti ricordi (dopo un grave incidente stradale e un lungo coma) e una giovane donna, Claire, che, affetta da un Alzheimer presenile, progressivamente li perde.

Agitazione psicomotoria Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Demenza Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Intelligenza Lutto Medico Operatore psichiatrico Psicologo Rapporto terapeutico Rabbia Reazione a malattia somatica Riabilitazione Sogno Terapia cognitivo-comportamentale Trauma Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Suicidio Vergogna

Breitman, Carr, I.; Zabou Campan, B.

Fr. 2002

Il sapore della ciliegia (Ta'm e guilass)

Intenso apologo sul suicidio: una riflessione lucida e disperata. Un uomo in cerca di qualcuno che dietro compenso getti delle palate di terra sul suo corpo, dopo che egli, coricato in una buca, avr preso una dose mortale di sonniferi. Sempre che venga trovato cadavere. Un giovane soldato e uno studente della Scuola Coranica rifiutano; un anziano tassidermista fa di tutto per dissuadere il potenziale suicida, ma accetta. Finale sospeso e fuori dalla finzione. Opera aspra e pessimista, ma molto intensa nella messa in scena del cambiamento di prospettive, valori e identit del protagonista. Hes, un funzionario dell'Assistenza Pubblica prossimo alla pensione, abbandona il proprio stile professionale cinico e distaccato per dedicarsi anima e corpo ad Anna, una giovane ritardata mentale rimasta orfana, dopo il doppio suicidio dei genitori. Nonostante la sua dedizione (a tempo pieno), alla fine l'apparato burocratico avr l'ultima parola. Uno dei primi film in serie sulle vicende al General Hospital, tratte dai romanzi di Max Brand. Una soap-opera ante litteram. Il dott.Kildare, sostenuto dal vecchio dott.Gillespie, si trova a curare un disturbo di conversione isterica in una giovane che teme di avere ereditato il tumore cerebrale della madre. Viene finto un intervento chirurgico agli occhi, per "ridarle" suggestivamente la vista: vincere la suggestione morbosa con una suggestione pi forte.

Kiarostam Ershadi, i, Abbas H.; Moradi, S.-A.

Iran 1997

Il sapore dell'acqua (De smaak van water)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Assistente sociale Autismo Colpa Creativit Depressione Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Handicap fisico Identificazione Identit professionale Intelligenza Invidia Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Rapporto terapeutico Ritardo mentale Scissione Suicidio Trauma

Seunke, Orlow

Thoolen, G.; Curvers, D.

Nederl. 1982

Il segreto del dott.Kildare (The Secret of Dr Kildare)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colloquio coi familiari Discussione clinica Disturbi di somatizzazione Evitamento Handicap fisico Identificazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Ipocondria Isteria Lutto Malpractice Medico Reazione a malattia somatica Trauma

Bucquet, Harold S.

Ayres, L.; USA Barrymor 1939 e, L.

Pagina 90 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il segreto del medaglione (The Locket)

Storia di follia nel genere noir della Hollywood anni quaranta, con plurimo incorniciamento dei racconti, dei flashback e dei personaggi coinvolti. La giovane Nancy Monks, in seguito a un evento traumatico del suo passato infantile (un'ingiusta accusa rivolta alla madre) commette strani crimini (furti, imposture e forse un omicidio), in una condizione scissa della coscienza. Inoltre, sembra capace di suscitare forti coinvolgimenti affettivi negli uomini, proponendosi secondo delle modalit, che celano sottilmente il nucleo profondo della sua personalit: c' lo psichiatra Harry Blair e il pittore Norman Clyde. Quest'ultimo, specialmente sensibile, una volta intuito il meccanismo, si uccide per defenestrazione.

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Relazione perversa Rimozione Rischio Scissione Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Brahm, John

Day, L.; USA Mitchum, 1946 R.

Cupa vicenda "noir", tratta dal Il segreto di una donna (Whirlpool) romanzo di Guy Endore, sul potere dell'induzione ipnotica e sull'impossibilit di forgiare totalmente la soggettivit altrui. Ann Sutton, bella moglie cleptomane di uno psicoanalista, viene presa in cura tramite l'ipnosi dal dott. Korvo. Questi, per, si rivela un losco figuro, privo di scrupoli, che, grazie alla suggestione ipnotica, vorrebbe accollare alla sua paziente un delitto da lui stesso deliberatamente perpetrato. Il servo (The Servant) Si tratta di uno dei capolavori del cinema britannico, su copione di Harold Pinter a partire da un racconto di Robin Maugham. La vicenda riguarda il progressivo capovolgimento di ruoli e di potere tra Tony, un debole aristocratico, e il suo insinuante cameriere Barrett. Bench il taglio prevalente del film sia metaforico e centrato sui rapporti di classe, l'inarrestabile ed estraniante invasione da parte di Barrett dello spazio domestico del suo datore di lavoro reso con una penetrante e accurata lucidit psicologica. Ben descritto anche il personaggio della fidanzata di Tony che coglie molto precocemente le intenzioni manipolatorie del cameriere.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Identit professionale Immagine della follia Impostura Ipnosi Malpractice Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Relazione perversa Scissione Vergogna

Preminger Tierney, , Otto G.; Ferrer, J.

USA 1949

Agorafobia Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Depressione Disturbi di personalit Gelosia Immagine del doppio Inibizione Invidia Omosessualit Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Voyeurismo

Losey, Joseph

Bogarde, UK 1963 D.; Fox, J.

Pagina 91 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il sesto senso (The Sixth Sense)

Comincia come una storia clinica e via via si trasforma in qualcosa di diverso. L'idea di partenza non sarebbe stata malvagia; viceversa, gli esiti sono alquanto lineari o peggio. Lo psicoterapeuta infantile Malcom Crowe cerca di entrare in contatto con Cole Sear, uno strano bambino solitario che sembra vivere ancor pi strane esperienze. Quella che pareva una sindrome psicotica si rivela, poi, come un eccezionale talento parapsicologico.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbo delirante Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Lutto Proiezione Psicologo Rapporto terapeutico Sogno

Shyamalla Osment, n, H.J.; M.Night Willis, B.

USA 1999

Storia interessante e insolita, sia Il settimo velo (The Seventh Veil) come approfondimento psicologico dei personaggi sia come soluzioni narrative. Francesca Cunnigham, una giovane pianista ricca di talento, ha un rapporto esclusivo e claustrofobico con il proprio cugino, possessivo e geloso, che stato il suo pigmalione nella formazione musicale e concertistica. Nonostante il successo nella carriera di pianista, la protagonista fatica a trovare un partner di cui fidarsi, anche per gli interventi sabotatori del cugino: al punto che la giovane donna tenta il suicidio per annegamento. Il sagace psichiatra, dott. Larsen, tramite l'ipnosi, l'aiuta a fare chiarezza in se stessa. Finale a sorpresa. Il sienzio di Kevin (Trapped in Silence) Film per la televisione decoroso, anche se un po' didascalico, con il consueto schema di causalit lineare a partire da un grave trauma infantile. Da anni Kevin Richter, un adolescente ricoverato in un istituto, costantemente muto e rifiuta qualunque tentativo di avvicinamento. Jennifer Hubbell, una psicologa generosa e determinata, si impegna a entrare in contatto con lui, tollera resistenze e reazioni aggressive e alla fine riesce a risalire a un terribile episodio che ha segnato il paziente: da bambino, Kevin ha assistito all'assassinio della sorella per mano del patrigno.

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Invidia Ipnosi Isolamento Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Rischio Suicidio Terapia catartica Trauma

Bennett, Compton

Todd, A.; UK 1946 Mason, J.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia persecutoria Ansia Autismo Depressione Discussione clinica Disturbo posttraumatico da stress Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Passaggio all'atto Psicologo Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Sviluppo mentale infantile Trauma

Tuchner, Michael

Mason, USA M.; 1986 Sutherlan d, K.

Pagina 92 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il silenzio degli innocenti (The Silence of the Lambs)

Film cult, tratto dal romanzo omonimo di Thomas Harris. Per arrivare a un serial killer psicopatico che ha scuoiato cinque ragazze, una giovane agente FBI, Clarice Starling, stabilisce un insolito rapporto con Hannibal Lecter, ex-psichiatra recluso in un ospedale psichiatrico giudiziario per una bizzarra patologia. L'agente in parte subisce il fascino di Lecter, confidandogli vicende personali, ma ottiene ragguagli che le consentono di rintracciare l'assassino seriale.

Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Delirio megalomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo delirante Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Intelligenza Istituzione totale Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione orale Relazione perversa Scissione Serial killer

Demme, Jonathan

Foster, J.; Hopkins, A.

USA 1991

Resoconto televisivo/divulgativo Il silenzio abbastanza onesto e credibile di dell'amore (Forget Me Never) una storia vera. Diane McGowin, una brillante avvocatessa cinquantenne, constata vuoti nella memoria recente e momenti di disorientamento spazio-temporale: sottopostasi a indagini, le viene diangosticato un Alzheimer, di cui ha sofferto anche la propria madre. Con molto coraggio, cerca di ristrutturare la sua esistenza e i suoi rapporti personali, recuperando, tra l'altro, la fiacca relazione col marito. Il sogno della farfalla Opera originale, dal linguaggio spesso molto metaforico, ma ricca di suggestioni e di geniali soluzioni narrative. Il copione firmato da Massimo Fagioli. Massimo, giovane attore, ha smesso da anni di parlare; si limita a recitare professionalmente o, al di fuori del contesto teatrale, a comunicare tramite l'esposizione di brani classici. Con l'eccezione della madre poetessa e della fidanzata, i personaggi di contorno, compresa una piccola comunit di handicappati, tendono a proiettare nel mutismo del protagonista i loro desideri e le loro frustrazioni.

Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Demenza Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Handicap fisico Immagine della follia Intelligenza Lutto Medico Norma e devianza Reazione a malattia somatica Rischio Vergogna

Ackerman Farrow, , Robert M.; Alan Sheen, M.

USA 1999

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Creativit Dinamiche di gruppo Esibizionismo Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Invidia Mutacismo Norma e devianza Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Relazione seduttiva

Bellocchio Blanc, T.; It.-Fr., Marco Andersso CH 1994 n, B.

Pagina 93 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il sogno in celluloide. Cento anni di cinema e psicoanalisi

Montaggio didattico/divulgativo di sequenze di varie opere filmiche, dai fratelli Lumire a David Lynch, centrate sul sogno (Il monello, Il mago di Oz, Io ti salver, Il posto delle fragole, ecc.). Oltre al commento off, il montaggio costellato da brevi interventi di Giampiero Brunetta (critico cinematografico) e di Glauco Carloni (membro ordinario e didatta della Societ Psicoanalitica Italiana). Sono proposti paralleli tra l'esperienza della seduta analitica e quella dello spettatore cinematografico. Un asciutto film per la televisione, tratto da una storia vera, presa dalle cronache giudiziarie di Chicago. Un giovane sordomuto di colore, benvoluto e lavoratore, implicato nel delitto di una prostituta: la quasi impossibilit di spiegarsi, nonch l'irrisione di qualche poliziotto lo fanno rabbiosamente chiudere in se stesso. Lo difende con passione e tenacia un avvocato liberal, che sta per perdere completamente l'udito e si identifica massicciamente col suo assistito. Lucida rappresentazione di un assassino seriale, complesso, problematizzato e innamorato. Nel piccolo mondo di un villaggio della provincia francese il macellaio Popaul si invaghisce, in parte corrisposto, di Helne, un'avvenente e altera maestra, che appartiene a un universo culturale differente. Nei dintorni del paese vengono a un certo punto trovati due cadaveri di donne. Nel momento in cui Popaul si accorge di essere sospettato dall'amata, decide di ucciderla, ma nel corso di un singolare turbamento della coscienza finisce con l'uccidere se stesso.

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Diniego Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Magia Proiezione Psicoanalisi Sogno Storia della psichiatria

Golinelli, Paola; De Mari, Massimo

-----

It. 1998

Il sordomuto (Deaf and Dumb)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Dinamiche di gruppo Handicap fisico Intelligenza Norma e devianza Perizia psichiatrica Proiezione Psicologo Rabbia Riabilitazione Ritardo mentale Test psicometrici

Perry, Frank

Sorvino, P.; Burton, L.V.

USA 1979

Il tagliagole (Le boucher)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Creativit Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Idealizzazione Identificazione Immagine del mostro Invidia Passaggioall'atto Rischio Serial killer Suicidio Vergogna Voyeurismo

Chabrol, Claude

Audran, S.; Yanne, J.

Fr. 1970

Pagina 94 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il testamento del dottor Mabuse (Das Testament von Dr Mabuse)

Seguito del Dr Mabuse der Spieler (1922), censurato dal nazismo: clima angoscioso e fascinazione per la grandiosit della follia. Il prof. Baum, lo psichiatra direttore del manicomio giudiziario, in cui ricoverato il dott. Mabuse, suggestionato dalla figura dell'excriminale al punto da fare proprio il delirio megalomanico di costui. Immedesimatosi nella parte, Baum ristruttura la capillare organizzazione di Mabuse per conquistare un potere assoluto. L'ispettore Lohmann, lo stesso di M (n. 83), si d da fare per fermarlo. un'eccellente e non convenzionale rivisitazione del racconto di Stevenson, Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, permeata da una surreale ironia e da un ritmo di pantomima. Cordelier/Jekyll un personaggio decisamente negativo: ipocrita, falso, perbenista. E lo anche in quanto psichiatra infingardo che abusa delle sue pazienti mentre si trovano in trance ipnotica. Viceversa, Opale/Hyde, assai pi simpatico, pur nella gravit degli atti da lui commessi, alla vana ricerca di una coscienza che gli dia forma e lo stabilizzi. Ricavata da un romanzo di William Trevor, questa opera sembra un'originale rielaborazione del Peeping Tom di Michael Powell (n. 75), e altrettanto ricca di suggestioni e di sfumature. Mister Hilditch uno strano, indimenticabile personaggio di serial killer, assillato dal ricordo di una bella madre cuoca, che preparava leccornie alla televisione. L'impulso omicida si rivolge, con una curiosa implicazione riparativa, a giovani donne sventurate e indifese. Come Felicia, una ragazza irlandese rimasta incinta, che in un primo tempo viene accudita e aiutata, e che, per una serie di concomitanze, riesce a sfuggire alla sua sorte.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio megalomanico Discussione clinica Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Ipnosi Istituzione psichiatrica Lutto Paranoia Psichiatra Relazione perversa Relazione seduttiva

Lang, Fritz KleinGerm. Rogge, 1933 R.; Keregi O.

Il testamento del mostro (Le testament du docteur Cordelier)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dipendenza da sostanze Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine del mostro Ipnosi Isolamento Malpractice Norma e devianza Psichiatra Relazione narcisistica Relazione perversa Scissione Suicidio

Renoir, Jean

Barrault, J.L.; Bilis, T.

Fr. 1959

Il viaggio di Felicia (Felicia's Journey)

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Colpa Delirio megalomanico Disturbo delirante Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Medico Passaggio all'atto Relazione orale Relazione perversa Serial killer Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Voyeurismo

Egoyan, Atom

Hoskins, B.; Cassidy, E.

UK/Can. 1999

Pagina 95 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Il vizio di vivere

un sobrio film TV ispirato al libro omonimo di S.Parfumi e R.Benzi, in cui si racconta la storia realmente accaduta di una giovane donna vissuta per anni nel polmone d'acciaio. Rosanna, in seguito a un incidente stradale, non pi in grado di respirare autonomamente. Bench attraversi fasi di avvilimento e di rifiuto della situazione di imprigionamento nel polmone d'acciaio, la protagonista riesce coraggiosamente a mantenere un forte contatto con la vita e con le persone. Singolare mix di dramma, commedia grottesca e musical, con originali soluzioni narrative e coloristiche. La giovanissima Young-goon convinta di essere un cyborg: ricoverata in una struttura psichiatrica, dopo un bizzarro tentativo di suicido, cerca di nutrirsi solo leccando delle batterie elettriche e parla con gli oggetti meccanici, come se fossero animati. Park-II-sun, un altro paziente con una stravagante propensione al furto compulsivo di qualsiasi cosa (anche sentimenti e fantasie), riesce a entrare in contatto con Younggoob. Ispirato al racconto In Search of Unicorns della stessa attrice protagonista, un'improbabile vicenda psicopatologica, che rievoca in parte Repulsion di Polanski (n. 344). La giovane Cathryn, tornata nella casa della sua infanzia, sovrappone il presente al passato e soprattutto quel che percepisce con quel che allucina. Clima diffusamente persecutorio e conseguenze tragiche, dato che di fatto uccide i suoi presunti persecutori.

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Caso celebre Claustrofobia Creativit Depressione Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Infermiere Invidia Lutto Medico Norma e devianza Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Riabilitazione Sogno Trauma

Risi, Dino

Alt, C.; It. 1989 Occhipint i, A.

I'm a Cyborg, But That'S OK (Saibogujiman kwenchana)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Attivit di animazione Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Demenza Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo delirante Elettroshock Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Sogno Suicidio Terapia di gruppo Trattamento sanitario obbligatorio Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Creativit Delirio persecutorio Gelosia Immagine del doppio Immagine della follia Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica

Chanwook, Park

Su-jeong, South L.; Rain Korea 2006

Images

Altman, Robert

York, S.; Bozzuffi, M.

UKIrelandUSA 1972

Pagina 96 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Improvvisamente l'estate scorsa (Suddenly, Last Summer)

Da una pice di Tennessee Williams. Suggestive tutte le sequenze all'interno dell'ospedale psichiatrico. Catherine ha subito uno shock per la morte violenta del cugino Sebastian, poeta maledetto e, come poi si viene a sapere, depravato. Violet, madre del poeta e zia della ragazza, al fine di mantenere intatta l'immagine idealizzata del figlio, si adopera per fare internare Catherine in un ospedale psichiatrico e farla sottoporre a lobotomia. Il dottor Cukrowicz tenta viceversa un approccio psicologico/catartico, facendo emergere i ricordi della paziente (nonch il nido di vespe intrafamiliare). La caduta dell'immagine del poeta provoca lo scompenso psicotico della madre. Suggestiva rielaborazione cinematografica dei racconti di Angela Carter. Rosaleen, un'adolescente borghese, sogna i propri conflitti di crescita, raccontandosi diversamente la favola di Cappuccetto Rosso: una storia parallela, ora trasferita nel medioevo ora nel settecento, tra lupi, lupi mannari, nonne sagge, genitori distratti, feroci vendette e metamorfosi. Nel clima onirico/fiabesco sembra in evidenza il tema della sessualit.

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Diniego Discussione clinica Disturbo delirante Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Invidia Ipnosi Istituzione psichiatrica Lutto Omosessualit Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Relazione perversa Rimozione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Terapia catartica Terapie fisiche Test psicometrici Trauma

Mankiewi cz, Joseph L.

Taylor, E.; Clift, M.

USA 1960

In compagnia dei lupi (The Company of Wolves)

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Magia Proiezione Situazione edipica Sogno Sviluppo mentale infantile

Jordan, Neil

Patterson UK-USA , S.; 1984 Lansbury, A.

Pagina 97 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

In Dreams

Tratta dal romanzo Doll's Eyes di Bari Wood, un'opera inquietante e geniale, con una straordinaria realizzazione delle sequenze oniriche (e dell'aura terrifica che diffondono), come delle comunicazioni telepatiche estreme. Forse qualche caduta granghignolesca nell'ultimissima parte. In una citt del New England l'illustratrice di libri per l'infanzia Claire assillata da terribili incubi circa un bambino incatenato al letto in una casa invasa dall'acqua. Si tratta di un contatto onirico/telepatico con un serial killer che sequestra e poi annega alcune bambine (tra cui la figlia di Claire). Sul crinale della follia per la protagonista, tale contatto si approfondisce (nella generale incredulit del marito di Claire, della polizia, dello psichiatra), fino ad approdare a un faccia a faccia conclusivo. Tratto dal modesto romanzo ottocentesco di Florence Montgomery, un'opera di rara sensibilit nella presentazione e nello scavo dei due personaggi infantili. Tutta la vicenda ruota attorno a un difficile lutto che isola i membri di un nucleo familiare. Dalcombe, console inglese a Firenze, resta vedovo della moglie adorata. Convinto che Andrea, il figlio maggiore, regga bene la perdita della madre, riversa tutte le sue attenzioni e la sua tenerezza su Milo, il malaticcio figlio minore (peraltro affezionatissimo al fratello). I fraintendimenti sono multipli fino alla tragedia conclusiva. Film famoso e imitato che mette in scena quattro racconti del soprannaturale in una cornice "gotico/onirica", trascorsa da un umorismo nero di marca britannica. L'episodio di Cavalcanti quello di maggior interesse psicopatologico. Maxwell, un ventriloquo di successo, ha un rapporto sempre pi stretto e morboso con il proprio pupazzo Hugo. In concomitanza al rapporto con un ventriloquo rivale, Hugo sembra assurgere a una vita autonoma e prendere il sopravvento sullo stesso Maxwell, che non riesce pi a fargli fronte.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depersonalizzazione Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo posttraumatico da stress Elettroshock Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Ossessione Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Serial killer Sogno SuicidioTrattamento sanitario obbligatorio Trauma

Jordan, Neil

Bening, USA A.; 1999 Quinn, A.

Incompreso. Vita col figlio

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Delirium Depressione Diniego Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Idealizzazione Identificazione Lutto Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Trauma

Comencini Colagran , Luigi de, S.; Quayle, A.

It. 1966

Incubi notturni (Dead of Night)

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Discussione clinica Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Feticismo Gelosia Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Magia Proiezione Psichiatra Rabbia Scissione Sogno

Cavalcanti Redgrave, UK 1946 , Alberto; M.; Crichton, Malleson, Charles; M. Dearden, Basil; Hamer, Robert

Pagina 98 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Inferni. Esito di laboratorio

Si tratta della registrazione di un'esperienza teatrale condivisa da un gruppo di operatori e di pazienti, che si muovono sulla scena in modo affiatato e compatto. Il testo molto astratto: sarebbe stato interessante, come d'altronde per tutte le esperienze di questo genere, avere qualche informazione sul vissuto dei pazienti coinvolti in tale attivit. Un bizzarro gioco d'azzardo tipo roulette russa viene tenuto in un casin in mezzo al deserto tra i sopravvissuti a incidenti mortali, catastrofi naturali o orrori della storia (Samuel, il gestore ebreo proviene da un lager nazista): c' uno sfondo di tortuosi e indicibili lutti onnipotentemente dominati e negati. L' "aura" magica della fortuna pu essere invalidata attraverso il contatto fisico. Alla fine, l'invincibile gestore va incontro alla morte con disincantata consapevolezza. Omaggio del regista a Bergman e a Checov. In un gruppo familiare Eve domina le altre figure con il suo freddo narcisismo, ben simboleggiato dagli spazi interni che sempre intenta ad arredare. Quando il marito si allontana, cade in una grave depressione. Le tre figlie - Renata, una poetessa; Joey, un'attrice; Flyn, una che ha svolto diverse attivit culturali - faticano a metabolizzare questa invadente e idealizzata figura materna: la pi giovane e fragile delle tre rischia di seguire la madre nel suicidio. Una delle opere pi celebri del regista newyorkese, focalizzata sull'ambiente intellettuale di Manhattan e forse un po' troppo impregnata di autobiografismo. Numerosi gli ammiccamenti alla psicoanalisi. Alwy Singer, un attore radiofonico in analisi da quindici anni, si innamora, ricambiato, di Annie Hall, giovane brillante e affermata. Ma la vita che conducono, le conoscenze che frequentano e soprattutto il modo contorto di stare assieme rendono la loro storia sentimentale molto simile a una gabbia.

Attivit di animazione Creativit Dinamiche di gruppo Giuoco Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Garella, Andreina

Amonini, L.; Barbieri, S.

It. 2003

Intacto

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Diniego Feticismo Fobia Gambling Lutto Magia Passaggio all'atto Relazione fallica Relazione narcisistica Trauma

Fresnadill o, Juan Carlos

Von Sp. 2002 Sidow, M.; Lopez, M.

Interiors

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione narcisistica Rischio Suicidio

Allen, Woody

Keaton, D.; Page, G.

USA 1979

Io e Annie (Annie Hall)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Claustrofobia Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Fobia Gelosia Idealizzazione Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione seduttiva

Allen, Woody

Allen, W.; Keaton, D.

USA 1977

Pagina 99 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Io e Marcella

Cortometraggio di finzione realizzato dagli autori (psichiatri e psicoanalisti interessati al medium audiovisivo) a fini didattici. Marcella una grave paziente psicotica (si ode solo la sua voce fuori campo), la cui disperazione esistenziale mette a dura prova lo psichiatra del servizio territoriale che l'ha in carico. Il colloquio bruscamente (e provocatoriamente) interrotto e il medico, nel tragitto verso la propria casa, ingombrato dall'angoscia trasmessagli dalla paziente. Classico e incredibile film hoollywoodiano sulla psicoanalisi (e sulla psichiatria): molto spazio dedicato al sogno, dalla cui interpretazione dipende la soluzione dell'intreccio (e la scoperta dell'assassino!). In una clinica psichiatrica un giovane medico, John Ballantine, soffre di un'inspiegabile amnesia, accompagnata da un corredo di disturbi della coscienza, sintomi fobici e gesti compulsivi; la dottoressa Constance Peterson, una bella psicoanalista, lo salver. Opera complessa e laboriosa circa un singolare percorso di lutto, con alcune sequenze di rara intensit, specie nella prima parte. Guido Boeri, un maturo magistrato fiorentino, improvvisamente abbandonato dalla moglie Irene, dopo trent'anni di matrimonio. Qualche tempo dopo si viene a sapere che Irene deceduta: era malata di tumore e cercava di ritrovare se stessa lontano dal marito e dal figlio. Tutto questo mette radicalmente in discussione l'esistenza del protagonista, che si sforza di afferrare il messaggio della defunta. Solo la nuora Emilia sembra riuscire a comprendere il suo travaglio.

Allucinazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psichiatria territoriale Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Boccara, Paolo; Riefolo, Giuseppe

Scalera, It. 1997 A.; Danco, E.

Io ti salver (Spellbound)

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Atto mancato Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Depersonalizzazione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo d'identit Disturbo ossessivo-compulsivo Fobia Fobia d'impulso Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Paranoia Psichiatra Psicoanalisi Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Rimozione Rischio Sogno Suicidio Terapia catartica Trauma Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Depressione Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Istituzione psichiatrica Lutto Medico Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio

Hitchcock, Peck, G.; USA Alfred Bergman, 1945 I.

Irene Irene

Del Monte, Peter

Cluny, A.; It. 1975 Carlisi , O.

Pagina 100 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Iris. Un amore vero (Iris)

Tratta da due libri di John Bailey, marito della scrittrice, la storia del lungo rapporto sentimentale e coniugale di Iris Murdoch, in due periodi della sua esistenza: all'inzio della carriera di filosofa e di narratrice, quando prevalgono le scelte di autonomia e di anticonformismo; alla fine della sua vita, quando, al culmine della celebrit, viene colpita da un galoppante morbo di Alzheimer (sempre accudita con molta tenerezza dal marito). Precise e convincenti le sequenze relative alla fase del progressivo disfacimento psichico in una personalit con simili risorse intellettuali e affettive. Dal romanzo di William Kennedy. Francis Phelan, un ex-giocatore di baseball, dopo la morte del figlioletto neonato, della cui fine si attribuisce la responsabilit, sceglie di fare la vita del clochard. Tornato nella natia Albany in compagnia di Helen, un'ex-musicista alcoolizzata e malata di cancro, riprende temporaneamente contatto con la sua famiglia di vent'anni addietro, tra ricordi, rimpianti, rimorsi. In questo bizzarro film c' un inizio molto promettente nel quale Chiiro Moritani, un'adolescente con una personalit multipla, incontra una giovane donna, Yukari Kamo, dotata di straordinarie capacit telepatico/empatiche sullo sfondo dello spaventoso terremoto di Kobe nel 1995. Atmosfera e tensione. Poi la vicenda diventa un fumettone parapsicologico e orrifico. Uno dei numerosi esempi di commedia/favola che il cinema italiano mette in scena sul tema della follia. Ivo, un ex-lungodegente creativo ed estroso, non potendo rientrare nella sua borgata rimasta disabitata, viene inserito in un gruppo/appartamento grazie all'intervento di Sara, una psicologa graziosa e volitiva, che ha un fratello cleptomane. Nel finale Ivo ritorna al paesello che riempie di fantasiosi murales, oggetto in seguito di gite scolastiche.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Caso celebre Creativit Delirium Demenza Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Rischio Test psicometrici

Eyre, Richard

Dench, UK-USA J.; 2001 Broadben t, J.

Ironweed

Alcoolismo Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Norma e devianza Proiezione Reazione a malattia somatica Sogno Trauma

Babenco, Hector

Nicholson USA , J.; 1987 Streep, M.

Isola. La tredicesima personalit (Isola. Tajuu jiukaku shojo)

Abuso infantile Adolescenza Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di frammentazione Colloquio psichiatrico Colpa Depersonalizzazione Disturbo dissociativo d'identit Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Scissione Sogno Suicidio Test psicometrici Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Comunit terapeutica Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Ergoterapia Fobia sociale Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Mania Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psichiatria territoriale Psicologo Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Schizofrenia cronica Suicidio

Mizutani, Toshyuki

Kimura, Jap. 2000 Y.; Kurosawa , Y.

Ivo il tardivo

Benvenuti Benvenut It. 1995 , i, A.; Alessandr Neri, F. o

Pagina 101 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Julien: DonkeyBoy

Questo film, raccontato secondo i canoni di Dogma 95, propone lo spaccato di una bizzarra e confusiva famiglia americana, che ruota attorno al protagonista psicotico, Julien. Non c' una storia vera e propria, ma un susseguirsi di sequenze variamente grottesche (il padre forsennato e svilente, il fratello "normale" Chris, la sorella Pearl incinta forse di Julien), affollate di personaggi con diversi handicap fisici e mentali. Finale agghiacciante. Viene narrata la vita di Alfred Kinsey, che, partito come entomologo, diviene in seguito un pioniere della ricerca sulla sessualit negli USA, suscitando un'eco molto ampia nell'opinione pubblica. Kinsey assillato dalla necessit di un'indagine priva di pregiudizi, precisa nelle misurazioni e estesa a un campione molto vasto di soggetti. Dato che egli addestra per le interviste un gruppo di collaboratori e che lo studio coinvolge direttamente le esperienze sessuali di tutti loro, si producono a volte delle situazioni personali ambigue e confusive. Da un romanzo di Gene Brewer. Il protagonista sembra un autentico alieno (si chiamerebbe Prot e proverrebbe, a suo dire, da un pianeta fuori dal sistema solare), che possiede inspiegabili nozioni di astronomia, nonch una carismatica capacit di comunicazione con le persone (come accade nel reparto psichiatrico, dove viene ricoverato). Il dottor Powell, lo psichiatra, che si occupa di lui, scopre, invece, che il suo paziente delira con molto metodo, a partire da un efferatissimo trauma.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Cerimoniale Creativit Delirio mistico Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Funzioni genitoriali Giuoco Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Incesto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Schizofrenia cronica Sogno

Korine, Harmony

Bremner, USA E.; 1999 Herzog, W.

Kinsey

Condon, Abuso infantile Adolescenza Ambiente Bill socioculturale Angoscia di castrazione Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Esibizionismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Invidia Isolamento Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Relazione anale Rischio Scissione Storia della psichiatria Vergogna Voyeurismo

Neeson, Germ./U L.; SA 2004 Linney, L.

K-Pax

Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Autismo Catatonia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio megalomanico Dinamiche di gruppo Diniego Disturbo delirante Ipnosi Ipocondria Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Ossessione Proiezione Psichiatra Rapporto terapeutico Schizofrenia cronica Scissione Sogno Suicidio Trauma

Softley, Iain

Spacey, USAK.; Germ. Bridges, J. 2001

Pagina 102 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Film a tesi, che a tratti scivola nel Lottavo giorno (Le huitime jour) patetico. Harry, uno yuppy alquanto alienato nel lavoro e con seri problemi familiari, si imbatte casualmente in Georges, un mongoloide vivace e generoso, allontanatosi dalla sua struttura di accoglimento. La simpatia e la creativit di Georges toccano e coinvolgono Harry, facendogli mettere in discussione l'assetto della propria vita. Purtroppo, limpossibilit di una piena espressione di s nelluniverso dei sani, porter il giovane Down al suicidio. La balia Da una novella di Pirandello, molto liberamente adattata per lo schermo. Ai primi del Novecento Vittoria, moglie del prof. Mori, primario nel reparto femminile di un ospedale psichiatrico, non riesce ad allattare il proprio figlioletto neonato e ha una sorta di rifiuto per lui. Viene convocata Annetta, una giovane balia compagna di un sovversivo in carcere, che, al contrario, stabilisce un'immediata e naturale intesa con l'infante: violenta gelosia della moglie che abbandona il tetto coniugale. Dopo il passaggio della balia i rapporti tra lo psichiatra e la moglie si ristrutturano radicalmente. Modesto film che comincia come un noir psicologico e quindi scivola maldestramente nell'horror. La piccola Susan Shelley ha avuto un ricovero psichiatrico, dopo avere assistito alla morte della madre. Al suo ritorno a casa, l'irrequieto padre, Edward, si trovato una nuova moglie, Francene, avida di denaro e priva di scrupoli. La ragazzina ritiene che un quadro che ritrae la madre morta abbia un misterioso influsso su di lei.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Immagine del mostro Intelligenza Invidia Isolamento Istituzione totale Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rischio Ritardo mentale Sogno Suicidio Vergogna

Van Dormael, Jaco

Auteil, D.; Duchenn e, P.

Fr.-Belg. 1996

Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbo delirante Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Psichiatra Storia della psichiatria

Bellocchio Bentivogli It. 1998 , Marco o, F.; Bruni Tedeschi, V.

La bambola di pezza (Picture Mommie Dead)

Allucinazione Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Delirio persecutorio Disturbo post-traumatico da stress Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Invidia Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Trauma

Gordon, Bert T.

Ameche, D.; Hyer, M.

USA 1966

Pagina 103 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La bestia nel cuore

Opera piuttosto convenzionale su un incesto padre/figli, che ricorda lo schema di Festen di Thomas Vintenberg (n. 447). Qualche sequenza riuscita. Dopo la morte dei genitori Sabina, una giovane attrice che non ricorda nulla del proprio passato infantile, scopre di essere incinta. Nel contempo, uno strano sogno, attivato da un'esperienza di lavoro, le suscita una serie di inquietanti interrogativi sulla famiglia originaria. Dovr parlarne col fratello, docente universitario trasferitosi negli USA. Da alcuni racconti di Henry James, soprattutto L'altare dei morti. Julien, un cronista di provincia, dopo la morte della moglie, dedica la sua vita a un singolare culto dei propri defunti: in una cappella appositamente allestita le immagini di costoro sono illuminate notte e giorno da dei ceri accesi. Cecilia, una giovane pianista, condivide in parte questa filosofia circa il decesso di un uomo da lei amato (e peraltro detestato da Julien). Quando potrebbe sbocciare una relazione amorosa tra i due, il protagonista muore. Un manicomio durante la guerra in Cecenia (1996), con pazienti caricaturali e pittoreschi (e fondamentalmente poco sofferenti), che all'inizio della storia vengono abbandonati dallo staff. Il registro fantastico specialmente impersonato da una giovane internata, Janna, la quale immagina di andare in sposa al cantante Bryan Adams e salva la vita a un guerrigliero ceceno, facendolo passare per uno dei ricoverati.

Abuso infantile Agorafobia Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi della memoria Disturbi del sonno Fobia sociale Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Immagine corporea Immagine del mostro Incesto Lutto Omosessualit Passaggio all'atto Pedofilia Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Rimozione Scissione Sogno Trauma

Comencini Mezzogio It. 2005 , Cristina rno, G.; Lo Cascio, L.

La camera verde (La chambre verte)

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Depressione Diniego Disturbi di personalit Feticismo Fobia sociale Gelosia Idealizzazione Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica

Truffaut, Franois

Truffaut, F.; Baye, N.

Fr. 1978

La casa dei matti (Dom durakov)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Demenza Dinamiche di gruppo Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Proiezione Ritardo mentale Psichiatra Schizofrenia cronica Sogno

Konchalov Vysostsky Russia/Fr sky, , J.; . 2002 Andreij Islamov, S.

La casa del sorriso La storia, proposta in modo astratto, provocatorio e surreale, di una passione amorosa tra due anziani in una casa di riposo: reazioni varie e prevalentemente negative dell'ambiente, che trova la cosa sconveniente e riprovevole. Lei Adelina, ex-segretaria d'albergo, pi decisa e anticonformista di lui, Andrea, ex- professore di musica, e alla fine se ne va dalla casa di riposo e dal fidanzato.

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Attivit di animazione Creativit Demenza Depressione Dinamiche di gruppo Immagine corporea Infermiere Invidia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Psicologo Riabilitazione Scissione Vergogna

Ferreri, Marco

Thulin, I.; It. 1991 Ruspoli, D.

Pagina 104 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La casa del tappeto giallo

Improbabile e grottesca vicenda che spesso tradisce l'origine teatrale (Teatro a domicilio di Aldo Selleri). Le implicazioni psicologiche sono estremamente rozze: alla base della storia c' la gelosia maschile. Per fare cessare i sogni erotici della moglie Franca (sul di lei patrigno), Antonio assume due singolari terapeuti che inscenano una sorta di truculento psicodramma. Patetiche le considerazioni psicodinamiche ivi proposte. Film per la televisione circa una vicenda di alcoolismo, piuttosto approssimativo nella descrizione dei caratteri. Relativamente accurata la parte dedicata all'Anonima Alcoolisti. Carla Maier, moglie di un chirurgo plastico che possiede una clinica privata, nonch una principesca dimora, ha una tremenda crisi di disperazione, quando l'adorato figlioletto di sette anni, per una ripicca verso di lei, precipita dalla finestra. Diviene rapidamente un'alcoolizzata, con un progressivo deterioramento dei rapporti familiari. Tuttavia, il marito e la figlia maggiore reggono la situazione e Carla, con l'aiuto dell'Anonima Alcoolisti, riesce a ritrovare se stessa. Vivace versione cinematografica del dramma omonimo di Sem Benelli. Nella Firenze di Lorenzo il Magnifico l'astuto e subdolo Giannetto Malespini viene ripetutamente beffato dal brutale ed esuberante Neri Chiaramontesi: la rivalit tra i due nobili concerne i favori della bella cortigiana Ginevra. Giannetto, per vendicarsi, elabora un progetto sottile e diabolico, che porta Neri a uccidere per errore il proprio fratello. Mentre in precedenza il Chiaramontesi si era finto pazzo, alla fine lo diviene di fatto.

Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi del sonno Fobia d'impulso Gelosia Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Lutto Ossessione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Sogno Terapia farmacologica

Lizzani, Carlo

Josephso n, E.; Romand, B.

It. 1983

La casa dell'angelo

Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Anonima Alcoolisti Ansia Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbi di personalit Ergoterapia Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Lutto Medico Norma e devianza Rabbia Relazione orale Riabilitazione Rischio Terapia di gruppo Trauma Vergogna

Gamba, Giuliana

De Rossi, It. 2001 B.; Ninchi, A.

La cena delle beffe

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Diniego Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Gelosia Immagine della follia Invidia Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Relazione perversa Simulazione Terapia catartica Trauma

Blasetti, Alessandr o

Valenti, O.; Nazzari, A.

It. 1941

Pagina 105 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La chambre des officiers

Tratto dal romanzo di Marc Dugain, il film descrive la vicenda del sottotenente Adrien Fournier che resta sfigurato da una granata all'inizio della Grande Guerra. Dopo essere stato sottoposto a una serie di interventi chirurgici, che lo tengono per cinque anni in un ospedale militare, il protagonista, superata una profonda crisi depressiva, riaffronta dolorosamente la vita e accetta la "separazione" da una donna con cui aveva trascorso una breve e intensa notte d'amore poco prima di essere ferito. Racconto allegorico di denuncia, con cadenze di commedia, sulle contraddizioni di un membro della classe operaia. Ludovico Massa, dopo avere perso un dito nel lavoro a cottimo, si trasforma da stakanovista a ultracontestatore, viene licenziato e poi riassunto a una disperante catena di montaggio. Sullo sfondo della vicenda ci sono le visite al vecchio operaio Mitilina, ricoverato in ospedale psichiatrico, forse saggio, forse farneticante, che lo mette in guardia circa le alienanti condizioni del suo lavoro. Vicenda clinica assai inverosimile, con risvolti da commedia. Janet Ames, una vedova di guerra, vuole darsi una ragione della morte del marito, andando a cercare il gruppo di commilitoni a lui sopravvissuti. Dopo uno strano svenimento accompagnato a un maldestro tentativo di suicidio, la protagonista si ritrova al Pronto Soccorso di un ospedale con tanto di paralisi isterica alle gambe. Smitty, un giornalista estroso e alcoolizzato, che fa parte del gruppo dei sopravvissuti al marito, l'aiuta a individuare i motivi del disagio psichico (la colpa di non avere abbastanza amato il defunto, coperta da un'eccessiva idealizzazione) tramite una singolare tecnica di induzione immaginativa.

Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Fobia sociale Handicap fisico Immagine corporea Immagine del mostro Infermiere Lutto Medico Norma e devianza Reazione a malattia somatica Riabilitazione Sogno Suicidio Vergogna

Dupeyron, Caravaca, Fr. 2001 Franois E.; Dussolier, A.

La classe operaia va in paradiso

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Delirio persecutorio Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi di somatizzazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Psicologo Rabbia Reazione a malattia somatica Schizofrenia cronica Sogno Test psicometrici

Petri, Elio

Volont, It. 1971 G.M.; Randone, S.

La colpa di Janet Ames (The Guilt of Janet Ames)

Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Infermiere Inibizione Ipnosi Isteria Lutto Medico Passaggio all'atto Psichiatra Rimozione Sogno Suicidio Terapia catartica Trauma

Levin, Henry

Russell, R.; Douglas, M.

USA 1947

Pagina 106 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La crisi emozionale. Aspetti psicoterapeutici e farmacologici

Cortometraggio con intenti didattico/divulgativi. Sono tracciate concisamente le linee psicopatologiche della crisi emozionale nelle sue espressioni sintomatiche e nelle sue possibili determinazioni genetiche: due brevi colloqui (tratti dall'archivio video della Clinica Psichiatrica dell'Universit di Padova) illustrano un possibile percorso di cura. Viene altres illustrato il meccanismo d'azione delle benzodiazepine (struttura chimica, assorbimento, metabolismo, efficacia, effetti collaterali). Opera classica, geniale e assolutamente improbabile da un punto di vista criminale: un complicato e barocco uxoricidio tutto imperniato sull'incoercibile acrofobia dell'ex-poliziotto Scottie che in precedenza ha visto precipitare da un tetto un agente intento a soccorrerlo. Suggestiva la sequenza onirica. La ripetizione dell'evento traumatico, alla finta morte di Madeleine, comporta per il protagonista una grave crisi melanconica. Da una storia vera, pubblicata nel 1957 dagli psichiatri C.H.Thigpen e H.M.Cleckley (con guarigione dubbia). Eve, una giovane massaia, affetta da disturbo dissociativo d'identit, allora denominato personalit multipla (la prima molto inibita, la seconda esageratamente disinibita, la terza matura). La paziente viene curata dallo psichiatra, il dottor Luther, in modo piuttosto eclettico, con prevalente ricorso a metodi ipnotici. Non ci sono trascorsi sentimentali tra paziente e psichiatra. Intensa rielaborazione del romanzo omonimo di John Fowles, con uno sdoppiamento del racconto tra la vicenda vittoriana e l'attuale realizzazione filmica. Il ricco paleontologo Charles Smithson rompe il proprio fidanzamento a causa di Sarah Woodruff, una misteriosa existitutrice, circondata da una fama di donna perduta e messa al bando dalla buona societ di un villaggio del Dorset. Lo psichiatra Grogan la ritiene un caso di melancholia obscura.

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Colloquio psichiatrico Disturbi di somatizzazione Effetti collaterali Identificazone Immagine della follia Lutto Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Storia della psichiatria Terapia farmacologica

Marchiori, ----Elisabetta; De Mari, Massimo

It. 1993

La donna che visse due volte (Vertigo)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Colloquio coi familiari Colpa Depressione Discussione clinica Disturbi dell'umore Disturbo posttraumatico da stress Evitamento Fobia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Impostura Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Sogno Suicidio Trauma

Hitchcock, Stewart, USA Alfred J.; 1958 Novak, K.

La donna dai tre volti (The Three Faces of Eve)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depersonalizzazione Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo d'identit Identificazione Immagine della follia Inibizione Ipnosi Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Rimozione Rischio Scissione Storia della psichiatria Transfert

Johnson, Nunnally

Woodwar USA d, J.; 1957 Cobb, J.L.

La donna del tenente francese (The French Lieutenant's Woman)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Atto mancato Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Esibizionismo Fobia sociale Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Relazione seduttiva Storia della psichiatria Suicidio Vergogna

Reisz, Karel

Streep, M.; Irons, J.

UK 1981

Pagina 107 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La donna della spiaggia (The Woman on the Beach)

Ricavato dal romanzo "None So Blind" di Mitchell Wilson, l'ultimo film di Jean Renoir a Hollywood: tra il noir, il melodramma e la storia clinica, con un finale piuttosto incongruo. Scott Burnett, turbato e instabile, soffre di incubi ricorrenti dopo il naufragio della sua nave durante la guerra. Si imbatte nei coniugi Butler: Peggy, una donna misteriosa e inquietante, e Tod, un gelosissimo pittore rimasto cieco, dopo una colluttazione con la moglie. Passioni variamente trasgressive e oblique, in un'irreale atmosfera da incubo. Film coevo al pi noto La donna dai tre volti, che descrive un caso molto simile di disturbo dissociativo d'identit. Si tratta sempre dello schema trauma-nel-passato-emalattia-mentale-nel- presente. Non c', comunque, alcuna storia amorosa col medico. Elizabeth Richmond, impiegata in un museo, a seguito di un'esperienza traumatica (viene molestata dall'amante della madre nella notte in cui questa muore), ha tre personalit: Elizabeth la personalit inibita, Lizzie quella sensuale, rabbiosa e vendicativa; Beth, quella pi matura. Viene trattata con l'ipnosi da uno psichiatra, che individua i suddetti personaggi con i relativi percorsi patogenetici. Traduzione cinematografica molto ricca di atmosfera di un romanzo di Cornell Woolrich. Scott Henderson, sospettato dell'omicidio della moglie, avrebbe un alibi con una donna misteriosamente scomparsa che poi risulta essere affetta da una grave depressione (successiva alla morte del fidanzato). Carol, la segretaria del protagonista, e un accorto poliziotto rintracciano il vero colpevole: Jack Marlow, uno scultore, anch'egli mentalmente disturbato, con un contorto delirio di grandezza.

Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi del sonno Disturbo post-traumatico da stress Gelosia Handicap fisico Identificazione Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione anale Relazione seduttiva Rischio Simulazione Sogno Trauma

Renoir, Jean

Bennett, J.; Ryan, R.

USA 1947

La donna delle tenebre (Lizzie)

Abuso infantile Adolescenza Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Disturbi della memoria Disturbi di somatizzazone Disturbi del sonno Disturbo dissociativo d'identit Esibizionismo Fobia sociale Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Ipnosi Isteria Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Relazione seduttiva Rimozione Scissione Sogno Test psicometrici Trauma

Haas, Hugo

Parker, USA E.; 1957 Boone, R.

La donna fantasma (Phantom Lady)

Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Disturbi dell'umore Disturbo delirante Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Medico Passaggio all'atto Rabbia Suicidio Trauma

Siodmak, Robert

Tone, F.; Rains, E.

USA 1944

Pagina 108 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La doppia vita di Dan Craig (Night Must Fall)

Tratto da una pice di Emlyn Williams, gi portata sullo schermo da Richard Thorpe. Danny Craig, un giovane e attraente cameriere, un assassino psicopatico, che si impianta come uomo tuttofare nella villa della vecchia signora Bramson, finta invalida. Nonostante i tratti infantili e provocatori, nonch la propensione a decapitare le sue vittime, il protagonista esercita un forte potere di seduzione su tutte le donne della casa: la vecchia signora; Olivia, la figlia di lei; e Dora, la cameriera. Crisi esistenziale di Sergio, un architetto quarantenne, tra memoria, sogno, lutti non digeriti, e assillante ricerca della felicit. Il tutto a partire da un serio incidente stradale da cui uscito illeso e che gli ha attivato un dilagante senso di onnipotenza. Si imbatte, altres, in Sara, una giovane donna, con cui ha un'intensa relazione amorosa: per scoprire in seguito che l'amante soffre di gravi disturbi psichici. Tratto dal dramma teatrale di Thomas Job, un'opera asciutta ed efficace, con una certa accuratezza nella presentazione dei personaggi e dei loro rapporti. Harry Quincy l'ultimo rampollo di un'illustre e decaduta famiglia di Corinthe (New England). Vezzeggiato e coccolato dalle sorelle Esther e Lettie, Harry si imbatte in Deborah, una ragazza newyorkese vivace ed emancipata, di cui si innamora ricambiato; tuttavia, Lettie, che soggetta a crisi d'ansia e di ipocondria, essendo legata al fratello da un affetto possessivo (al limite dell'incestuoso) interferisce in mille modi per allontanarlo dalla giovane donna. Il protagonista, insofferente per questi comportamenti, medita di uccidere la disturbata sorella: o meglio, sogna l'omicidio che poi si ritorcerebbe orrendamente contro di lui. E si sveglia.

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Gelosia Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Scissione Serial killer Simulazione Voyeurismo

Reisz, Karel

Finney, UK 1964 A.; Hampshir e, S.

La felicit non costa niente

Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Depersonalizzazione Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Immagine della follia Immagine del doppio Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Relazione fallica Sogno Suicidio Trauma Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Cerimoniale Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Evitamento Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Incesto Inibizione Ipocondria Isolamento Isteria Lutto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Rimozione Situazione edipica Sogno

Calopresti Caloprest It.- Fr., Mimmo i, M.; CH 2002 Neri, F.

La fine della famiglia Quincy (The Strange Affair of Uncle Harry)

Siodmak, Robert

Sanders, USA G.; 1945 Fitzgerald . G.

Pagina 109 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La follia di Barbabl (Bluebeard)

Opera essenziale e raffinata, dal ricco linguaggio che condensa stilemi espressionistici e surrealistici. Gustave Morel, un burattinaio parigino, che in passato stato un pittore di successo, racconta la sua storia a Lucille, di cui si innamorato. Egli non ha tollerato che una modella tradisse l'immagine idealizzata da lui dipinta e l'ha uccisa. In seguito, le uccisioni si sono moltiplicate (tra le vittime c' stata anche la sorella di Lucille), quando amore e arte si sono trovati congiunti. Tallonato dalla polizia, Morel si uccide, gettandosi nella Senna. Rielaborato per lo schermo dal dramma di Margaret Edson, il resoconto attendibile, anche da un punto di vista psicologico, di una paziente oncologica, affetta da un tumore ovarico curato con una terapia sperimentale. Il racconto proposto dalla protagonista direttamente alla macchina da presa. Vivian Bearing, un'ironica e solitaria docente di letteratura inglese, si sottopone al pesantissimo trattamento chemioterapico con lucidit e grinta. Fino ad accettare la morte anche grazie alla presenza di una sensibile caposala di colore.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Delirio megalomanico Disturbo delirante Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Scissione Serial killer Suicidio

Ulmer, Edgar G.

Carradine USA , J.; 1944 Parker, J.

La forza della mente (Wit)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Depressione Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Infermiere Intelligenza Lutto Medico Rabbia Relazione fallica Sogno Terapia farmacologica Vergogna

Nichols, Mike

Thompso USA n, E.; 2000 McDonal d, A.

Pagina 110 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La fossa dei serpenti (The Snake Pit)

Tratto dal romanzo di Mary Jane Ward, un famoso film hollywoodiano sulla malattia mentale, che, al di l di alcune forzature (l'ultimo passo verso la guarigione promosso dallo shock del reparto femminile in agitazione) tratta l'argomento con un certo criterio senza scivolare nel melodramma o nella banalit. Virginia Cunningham, poco tempo dopo il matrimonio, ha una grave crisi psicotica che si caratterizza soprattutto per un disturbo della coscienza (radicale perplessit e disorientamento temporale), continuamente attraversato da spunti di persecuzione e da allucinazioni. Ricoverata in un ospedale psichiatrico, Virginia viene presa in carico dal dott. Mark Kik, che ha una formazione psicodinamica, e, sottoposta a terapie di shock, risale lentamente e dolorsamente la china, dopo essere passata nei diversi reparti dell'istituzione. Potente ritratto di criminale psicopatico, morbosamente attaccato alla figura materna. Cody Jarrett, che proviene da una famiglia di gangster, un capobanda violento, spietato, sospettoso, con tratti di grandiosit: l'unico rapporto di fiducia con la madre, con la quale costituisce una coppia affiatata e temibile. Durante un periodo di reclusione Vic Pardo, un poliziotto con una speciale sensibilit psicologica, si infiltra nella banda e, conquistatasi la stima e la confidenza di Jarrett, ne orchestra successivamente la fine. In una sorta di trionfo maniacale il gangster si uccide, invocando il nome della madre.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Delirio persecutorio Depersonalizzazione Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del linguaggio Disturbi del sonno Elettroshock Episodio psicotico acuto Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Mutacismo Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rapporto terapeutico Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Transfert Trattamento sanitario obbligatorio

Litvak, Anatole

De USA Havilland, 1948 O.; Genn, L.

La furia umana (White Heat)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Delirio megalomanico Diniego Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbo delirante Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Impostura Lutto Mania Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Suicidio

Walsh, Raoul

Cagney, J.; O'Brien, E.

USA 1949

La gatta sul tetto Tipica storia torbida alla Tennessee Williams, tradotta da una sua pice che scotta (Cat on a Hot Tin Roof) teatrale. Harvey Pollitt, un autoritario latifondista del Sud, malato di cancro, festeggia il suo 65 compleanno, profondamente insoddisfatto dei figli: Gooper un avido bruto, Brick un ex-atleta disturbato (con sfumature omosessuali nei confronti di un amico morto) che non va a letto con la bella moglie Maggie.

Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della sessualit Disturbo post-traumatico da stress Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Inibizione Lutto Omosessualit Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione fallica Relazione narcisistica Situazione edipica Trauma

Brooks, Richard

Taylor E.; USA Newman, 1958 P.

Pagina 111 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La guerra di Mario In questo film si racconta dell'affido presso una coppia di medioborghesi napoletani, Giulia e Sandro, di Mario, uno scugnizzo di Ponticelli, sottratto alla madre naturale per maltrattamenti. L'affido fallisce. Mario, abituato a regole molto diverse, destabilizza Sandro, nonch le maestre della nuova scuola (e in parte anche la psicologa che lo tiene in osservazione), con i suoi agiti dirompenti. Anche se tra il bambino e Giulia si instaura certamente un forte contatto affettivo. Il titolo allude altres al ricorso difensivo da parte di Mario a fantasie estremamente violente, mutuate dai fumetti e dalla sua esperienza quotidiana. La legge del desiderio (La ley del deseo) Surreale vicenda di gay e transessuali, trascorsa altres da una vena di umorismo nero. Pablo Quintero, un regista omosessuale, sentimentalmente diviso tra due ragazzi (alla fine uno uccider l'altro). Parallelamente, sua sorella Tina, attrice procace che un tempo era suo fratello, sempre sprofondata nel ricordo dell'amore incestuoso per il padre col quale era scappata di casa e per il quale aveva cambiato sesso. E che altro?

Abuso infantile Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Disturbi dell'adattamento Esibizionismo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Intelligenza Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psicologo Psicopedagogia Rabbia Rischio Sogno

Capuano, Antonio

Golino, V.; Grieco, M.

It. 2005

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Dipendenza da sostanze Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Esibizionismo Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Impostura Incesto Lutto Magia Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Stalking Suicidio Trauma Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Delirio di gelosia Delirio persecutorio Disturbo delirante Gelosia Immagine corporea Immagine della follia Invidia Medico Paranoia Rabbia Reazione a malattia somatica Rischio

Almodva Maura, Sp. 1986 r, Pedro C.; Banderas, A.

Presupposto psicopatologico per La lettera una storia noir, che si svolge accusatrice (Cause for Alarm!) nell'arco di una giornata. George Jones, colpito da infarto, si va convincendo che la moglie Ellen sia l'amante del suo migliore amico, il medico curante dottor Grahame, e in combutta con lui per farlo fuori: scrive perci una lettera al procuratore distrettuale in cui denuncia i presunti assassini. Quindi, come in preda a un raptus di collera e di gelosia, cerca di uccidere la consorte, ma il suo cuore improvvisamente si ferma. La moglie fa di tutto per fermare la lettera.

Garnett, Tay

Young, L.; Sullivan, B.

USA 1951

Pagina 112 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La luna

Intreccio molto ambizioso sui rapporti tra vita psichica profonda e melodramma lirico. Caterina Silveri, celebre cantante lirica, ritorna in Italia dagli USA col proprio figlio adolescente Joe. Avendo scoperto che il ragazzo assume droghe pesanti, Caterina abbadona l'attivit artistica e instaura con Joe un rapporto di equivoca intimit (fin quasi all'incesto consumato). Per fortuna ricompare il padre di Joe, la cui presenza risulta risolutiva. Gran finale con Il trovatore cantato da Caterina alle Terme di Caracalla. Film per la televisione, ispirato a un decoroso impegno informativo/divulgativo. Sally Goodson, una donna divorziata non pi giovanissima (che lavora nella redazione di una casa editrice), perspicace, ironica, e determinata, ha rinunciato a una vita propria per dedicarsi quasi a tempo pieno e senza la minima illusione al proprio figlio ritardato. Grazie a una storia sentimentale che finalmente si concede, la madre di David si trova a constatare i limiti del proprio rapporto totalizzante col figlio e si convince a tentare percorsi alternativi (una comunit terapeutica con programmi di riabilitazione). Vicenda di stalking rancoroso quasi esemplare, con alcune sbavature e inverosimiglianze, soprattutto nel finale. La signora Mott, vedova di un ginecologo suicida (denunciato per molestie sessuali alle pazienti), avendo perduto tutto con la morte del marito (coniuge, benessere economico, status sociale, nonch il figlio che aspettava), decide di vendicarsi, installandosi, sotto falso nome, come bambinaia presso la promotrice dell'inchiesta. Quivi, semina zizzania a piene mani e a tutti i livelli: fino alla convinzione delirante e all'omicidio.

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Incesto Inibizione Lutto Passaggio all'atto Rabbia Rischio Situazione edipica

Bertolucci Clayburg It. 1979 , Bernardo h, J.; Barrie, M.

La madre di David (Davids Mother)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Depressione Diniego Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Giuoco Handicap fisico Identificazione Immagine del mostro Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psicopedagogia Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Vergogna

Ackerman Alley, K; USA , Alan Watersto 1993 n, S.

La mano sulla culla la mano che governa il mondo (The Hand That Rocks the Cradle)

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia persecutoria Ansia Delirio megalomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Invidia Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Rabbia Rischio Ritardo mentale Stalking Trauma

Hanson, Curtis

De Mornay, R.; Sciorra, A.

USA 1992

Pagina 113 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La meglio giovent

Ambizioso affresco di una generazione sullo sfondo di alcuni grandi eventi della storia italiana, tra l'alluvione di Firenze, le vicende del 1968, i successivi anni di piombo, la strage di Capaci. Uno dei protagonisti, Nicola Carati, uno psichiatra basagliano, che vive intensamente, sul piano personale e professionale, questi vari passaggi (in parallelo alle vicende di Giorgia, una paziente che attraversa diverse fasi di regressione fino a una sorta di "guarigione" nel momento in cui si autonomizza dallo stesso psichiatra). Dal romanzo di Pascal Lain. Nella cittadina balneare di Cabourg un'apprendista parrucchiera, detta Pomme, ha la sua prima relazione amorosa e sessuale con lo studente Franois; dopo una breve convivenza, costui si disamora progressivamente. Pomme, senza fare drammi, si ritrae in silenzio, rifiuta di mangiare e deve essere ricoverata in ospedale psichiatrico. Lo studente le fa una visita e resta sconvolto al racconto vaneggiante di lei. Opera piuttosto insolita e piena di interessanti notazioni psicologiche circa la malattia e la morte imminente. La giovane operaia Ann, madre di due bimbe, scopre all'improvviso di avere pochi mesi di vita e decide di non rivelare ad alcuno la sua condizione. Nel poco tempo che le resta la protagonista da un lato tenta di soddisfare qualche sogno non realizzato e, dall'altro lato, in un potente sforzo d'immaginazione, si prodiga a prefigurare fin dove le possibile la vita delle persone a lei care (per esempio, registra gli auguri di tutti i compleanni delle due figlie fino alla loro maggiore et).

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Autismo Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Effetti collaterali Elettroshock Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatria territoriale Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di separazione Autismo Delirio megalomanico Depressione Disturbi dell'alimentazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Relazione fallica Schizofrenia cronica

Giordana, Asti, A.; Marco Di Tullio Cascio, L.

It. 2003

La merlettaia (La dentellire)

Goretta, Claude

Huppert, Fr.-CH I.; 1977 Beneyton , Y.

La mia vita senza me (Mi vida sn mi)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Creativit Depressione Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Lutto Medico Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Sogno

Coixet, Isabel

Polley, Sp.-Can. S.; 2003 Plummer, A.

Pagina 114 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La moindre des choses

Coinvolgente documentario sulla celebre clinica La Borde a CourCheverny, sede storica della psicoterapia istituzionale francese sotto la guida di Jean Oury. Viene descritta la preparazione di uno spettacolo (Operette di Gombrowicz), montato nel bellissimo scenario naturale del castello da operatori e da pazienti per il 15 agosto con un vero pubblico. I degenti (tendenzialmente conservati e collaborativi) sono seguiti dai singoli membri dello staff con elasticit e sollecitudine. Lo spettacolo in funzione di una buona atmosfera collettiva creatasi all'interno del gruppo. Inquietante favola nera ambientata nel West Virginia, all'epoca della grande Depressione: ci sono tesori nascosti, Orchi e Mamma l'Oca, che a sua volta racconta apologhi. L'Orco, il finto pastore Harry Powell, un grave delirante, sessuofobico, serial killer, dominato da un delirio religioso; ma con passaggi all'atto coerenti e organizzati. Il punto di vista privilegiato nella storia quello dei due bambini, John e Pearl, che si trovano a cimentarsi con una realt fatta di violenza, di perdite e di ambiguit. Traduzione cinematografica dell'omonimo romanzo di Ruth Rendell. Eunice Parchman che ha un terribile passato nella nativa Londra (dislessica e oggetto di scherno a scuola e a casa, dove ha ucciso il padre) si trasferisce negli USA, per fare la colf presso la ricca famiglia Coverdale. Quando il suo disturbo neurologico viene scoperto, nella protagonista si torna a scatenare, con la collaborazione di un'amica altrettanto forsennata, un'orrifica collera vendicativa.

Philibert, Arte-terapia Attivit di animazione Autismo Comunit terapeutica Dinamiche Nicolas di gruppo Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Trattamento residenziale

------

Fr. 1996

La morte corre sul fiume (The Night of the Hunter)

Abuso infantile Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Delirio mistico Depressione Disturbo delirante Feticismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Invidia Lutto Magia Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Scissione Serial killer Trauma

Laughton, Mitchum, USA Charles R.; Gish, 1955 L.

La morte non sa leggere (A Judgement in Stone)

Abuso infantile Adolescenza Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Delrio megalomanico Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbo delirante Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Handicap fisico Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Inibizione Intelligenza Invidia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Scissione Sogno Vergogna

Rawi, Ousama

Tushinga m, R.; Petty, R.

Can. 1986

Pagina 115 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La nevropatia

Si tratta di una brevissima sequenza, tratta da un'antologia a cura di Virgilio Tosi, del celebre documentarista italiano su una crisi isterica, tra convulsioni e agitazione psicomotoria, contenuta fisicamente da due psichiatri torinesi, il prof. Negro e il dott. Rovasenda. La paziente, che ha il viso coperto da una maschera, prima e dopo l'episodio critico conversa e sorride amabilmente con i due medici. Stravagante opera prima del regista di L'esorcista, tratta da un suo romanzo. In castello neo-gotico sulla costa californiana sono ospitati degli ufficiali con disturbi psichici occorsi durante la guerra nel Vietnam. Il contenuto e disponibile colonnello medico Kane instaura un rapporto privilegiato con l'ex-astronauta Cutshaw, scompensatosi prima di una spedizione lunare. Bench emergano inquietanti rivelazioni sul passato bellico di Kane, Cutshaw riesce a ritrovare se stesso. Tetra vicenda scandinava in un ambiente di proletari e disoccupati, con una caratterizzazione incisiva dei personaggi. Kaj Beckman Larsen, etilista cronico e malato di cuore, ritrova casualmente la figlia Liv che, per separarsi dal marito geloso e violento, trova un alloggio provvisorio presso un intellettuale psichicamente disturbato. Nonostante le sventurate esperienze trascorse, Kaj, prima di morire d'infarto, riesce a segnalare alla figlia una certa sollecitudine.

Agitazione psicomotoria Ansia Esibizionismo Immagine della follia Isteria Psichiatra Storia della psichiatria

Omegna, Roberto

-----

It. 1908

La nona configurazione (The Ninth Configuration)

Blatty, Agitazione psicomotoria Angoscia William depressiva Angoscia persecutoria Ansia Peter Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Delirio megalomanico Disturbi del linguaggio Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Episodio psicotico acuto Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Istituzione psichiatrica Proiezione Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Scissione Simulazione Sogno Suicidio Test psicometrici Trattamento sanitario obbligatorio Trauma Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Identificazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione orale Rischio Trauma Fly, Per

Keach, USA S.; 1980 Wilson, S.

La panchina (Baenken)

Christens en, J.; Jensen, S.H.

Sw. 2000

Pagina 116 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La parola amore esiste

Lavoro nel complesso modesto che tenta di affrontare diverse tematiche esistenziali e psicopatologiche. La ricca Angela trascorre le sue giornate in un inutile vagare tra solitudine, visite alla madre, incontri con le amiche e sedute dallo psicoterapeuta: frustrata, inibita e dominata tanto da ideazioni ossessive (specie relative a numeri e colori) che da gesti compulsivi (cambiare il passo, camminare sulle strisce). Si innamora di un maestro di violoncello divorziato e distratto, a cui fa pervenire, anonimamente, delle brevi poesie in stile haiku. Uno dei film pi belli sui campi di concentramento nazisti, specie nel versante psicologico (il singolare rapporto che pu instaurarsi tra carnefice e vittima). Opera purtroppo incompiuta per l'improvvisa morte del regista. Lisa, un'ex-sorvegliante delle SS in servizio ad Auschwitz, crede di riconoscere nella passeggera di una nave da crocera (dopo la fine della guerra), Marta, una prigioniera politica allora detenuta nel campo. Le tornano alla memoria i ricordi dell'attrazione provata verso questa indomita internata, nonch i suoi ripetuti tentativi di salvaguardarne l'integrit psicofisica. Con paradossali esiti affettivi sullo sfondo degli orrori del campo di sterminio. Tratto dalla pice teatrale di Alan Bennett. descritto un lungo episodio psicotico di Giorgio III, re dInghilterra (affetto da porfiria), mentre attorno a lui si intrecciano diversi intrighi politici. Nell'insipienza e nell'affaccendamento dei medici di corte, il sovrano, assai eccitato, insonne e disinibito nel comportamento, viene affidato alle cure di un religioso, Willis, il quale, ospitato re Giorgio lontano dalla corte, lo gestisce con criteri rigorosamente pedagogici di premi e punizioni. Fino all'apparente "guarigione".

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Delirio erotomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Effetti collaterali Evitamento Fobia Fobia sociale Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Isolamento Istituzione psichiatrica Norma e devianza Ossessione Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Sogno Terapia farmacologica Trattamento residenziale

Calopresti Bruni It. 1998 , Mimmo Tedeschi, V.; Bentivogli o, F.

La passeggera (Pasazerka)

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Cerimoniale Colpa Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Invidia Istituzione totale Omosessualit Rabbia Relazione perversa Trauma Vergogna

Munk, Andrzej

Ciepielew Pol. ska, A.; 1961Slaska, A. 1963

La pazzia di Re Giorgio (The Madness of King George)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Delirio erotomanico Delirio di gelosia Depressione Discussione clinica Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Episodio psicotico acuto Esibizionismo Gelosia Immagine della follia Lutto Mania Medico Norma e devianza Reazione a malattia somatica Storia della psichiatria Terapie fisiche

Hytner, Nicholas

Graves, R.; Holm, I.

UK 1995

Pagina 117 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La persecuzione e l'assasinio di JeanPaul Marat rappresentati dai ricoverati del manicomio di Charentono sotto la guida del Marchese di Sade

Esempio di teatro filmato sul testo di Peter Weiss (1964), gi portato sullo schermo nella geniale versione di Peter Brook (cfr. n. 580). Oltre alle tante implicazioni relative al dramma originario e al fondamento storico delle recite dei folli a Charenton, l'interpretazione di Le Moli si caratterizza per la notevole, astratta geometricit dell'impianto scenico, contrappuntato dalle forse non del tutto congrue musiche vivaldiane. Di rilievo, la figura statica, disincantata e sostanzialmente triste del Divino Marchese. Dal romanzo di Elfriede Jelinek. la storia di una tempestosa e disperata relazione sentimental/sessuale tra Erika Kohur, insegnante di piano al Conservatorio di Vienna, e Walter Klemmer, un suo giovane allievo innamorato di lei. L'insegnante ha un ampio ventaglio di condotte perverse: una di queste costituita da una subdola aggressione (vetro tritato nelle tasche del soprabito) nei confronti di un'allieva dotata. Felicemente tradotto per lo schermo da un romanzo di Margaret Laurence, un ritratto lucido, approfondito e psicologicamente credibile di una donna di mezz'et nella provincia americana. Rachel Cameron, un'insegnante elementare, assai inibita, frustrata e ormai rassegnata alla solitudine, esce dal chiuso ambiente sociofamiliare, mettendo in crisi il legame soffocante con la madre, grazie ad un'esperienza amorosa, che, pur fallimentare, risulter emancipatoria nell'elaborazione interna della protagonista. Efficaci i richiami al passato infantile e alla dimensione fantastica.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Attivit di animazione Caso celebre Disturbi del sonno Idealizzazione Immagine della follia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Psichiatra Riabilitazione Storia della psichiatria

Le Moli, Walter

Bocelli, P.; Ilari, G.

It. 2006

La pianista (La pianiste)

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Feticismo Immagine della follia Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione anale Relazione perversa Suicidio Voyeurismo

Haneke, Michael

Huppert, AustriaI.; Fr. 2001 Magimel, B.

La prima volta di Jennifer (Rachel, Rachel)

Agorafobia Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Claustrofobia Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Ipocondria Isteria Lutto Medico Rimozione Situazione edipica Sogno Sviluppo mentale infantile

Newman, Paul

Woodwar USA d, J.: 1968 Olson, J.

Pagina 118 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La promessa (The Pledge)

Dal romanzo di Drrenmatt trasferito dalla Svizzera negli USA. Jerry Black, un poliziotto appena andato in pensione, promette alla madre di una bambina violentata e uccisa che trover il colpevole. Immedesimatosi nel progetto, il protagonista fa una caccia lunga e paziente, tra intuizioni, inferenze ed azzardati espedienti, al serial killer che infesta la regione. La sua ossessione lo porta a essere considerato un visionario da colleghi e professionisti e alla fine lo conduce alla follia. Ma aveva colto nel segno. Opera modesta di taglio televisivo: pi riuscita la parte sull'ambiente sociale di quella relativa al caso clinico. Dean Costello, giovane malavitoso di piccolo calibro, separatosi dalla moglie infedele, riesce a occuparsi responsabilmente di Shane, il suo bambino autistico grazie all'interessamento di Stevie, un'attraente laureanda in psicologia, che lo addestra a tecniche "psicoterapiche". Molti buoni sentimenti. Tratto dall'ominimo romanzo del regista, un film piuttosto schematico, dove la protagonista una giovane psicotica alla vana ricerca di un'identit. Da sottolineare le crisi allucinatorie visive e acustiche, una terapia insulinica e la presenza di uno psichiatra sollecito. Nicole, in permesso dall'ospedale psichiatrico di Trieste, dopo essere stata salvata dall'annegamento in mare, incontra Dino, un disegnatore di fumetti, che si innamora di lei e del suo fare enigmatico. Tuttavia, dopo una serie di provocazioni nei confronti del partner, la protagonista si suicida, la testa rapata, facendosi "inghiottire" dal mare.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Demenza Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbo delirante Idealizzazione Immagine della follia Immagine del mostro Lutto Passaggio all'atto Pedofilia Psichiatra Relazione perversa Serial killer Suicidio

Penn, Sean

Nicholson USA , J.; Penn 2001 Warren, R.

La ragazza dello slum (Backstreet Dreams)

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Gelosia Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Passaggio all'atto Psicologo Rapporto terapeutico Rischio Terapia cognitivo/comportamentale Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Esibizionismo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Relazione seduttiva Rischio Schizofrenia cronica Scissione Suicidio Terapie fisiche Trauma

Hitzig, Rupert

Shields, USA B.; 1990 O'Malley, J.

La ragazza di Trieste

Festa Muti, O.; Campanile Gazzara, , Pasquale B.

It. 1982

Pagina 119 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La regina degli scacchi

Singolare vicenda che sembra pescare nel noir anglosassone (P.D.James?) e ripropone il vecchio schema del trauma infantile efferato. La diciassettenne Maria Adele si dedica in modo totalizzante e sintomatico agli scacchi (come a una droga): ipersensibile, solitaria e preda di incubi ricorrenti, la protagonista scopre di essere una figlia adottiva (la "madre" musicista morta sei mesi prima). Si mette alla ricerca dei genitori biologici, acquisendo via via sconvolgenti rivelazioni sul proprio passato che lei non ricorda. Storie di pedofilia sullo sfondo. Racconto in flashback su una vicenda di "gambling", abbastanza convincente negli aspetti descrittivi, molto meno in quelli patogenetici (come sempre troppo lineari). Joan Booth, moglie innamorata di un giornalista/scrittore, lasciata ripetutamente sola per il lavoro del marito, viene presa dalla febbre del gioco, che la porta a dilapidare tutti i suoi averi e a frequentare pericolosi ambienti della malavita. Ricoverata in pronto soccorso, dopo essere stata percossa in una bisca, Joan viene raggiunta dal marito e, con l'aiuto di un sensibile medico, si libera definitivamente del legame possessivo e colvepolizzante con la disturbata sorella maggiore. Capolavoro del noir, con un'atmosfera gotica e claustrofobica, da E.A.Poe, pi che da trattato di psicopatologia. Nel New England, all'inizio del novecento, l'insospettabile professor Warren un serial killer che uccide giovani donne affette da qualche imperfezione; la protagonista, Helen Capel, che ha perduto la parola in seguito a uno shock emotivo, si trova ad assistere in una casa isolata la madre inferma dell'assassino, la quale alla fine salva la ragazza, facendo fuoco sul figlio.

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Atto mancato Cerimoniale Colpa Creativit Disturbi della memoria Disturbi del sonno Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Intelligenza Lutto Passaggio all'atto Pedofilia Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Suicidio Trauma

Florio, Claudia

Bobulova, It. 2002 B.; Bertorelli, T.

La roulette (The Lady Gambles)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio coi familiari Colpa Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gambling Idealizzazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Relazione perversa Rischio Scissione Suicidio Sviluppo mentale infantile Vergogna

Gordon, Michael

Stanwick, USA B.; 1949 Preston, R.

La scala a chiocciola (The Spiral Staircase)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirio megalomanico Disturbo delirante Disturbo post.traumatico da stress Handicap fisico Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Inibizione Invidia Lutto Medico Mutacismo Passaggio all'atto Rabbia Rischio Scissione Serial killer Sogno Trauma Voyeurismo

Siodmak, Robert

McGuire, USA D.; 1945 Barrymor e, E.

Pagina 120 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La scuola dell'odio (Pressure Point)

Tratto da un caso clinico reale riferito dal dr Robert M.Linder in The Fifty Minutes Hour, un film piuttosto accurato e coinvolgente nella rappresentazione del rapporto terapeutico. Interessanti le sequenze di sogno. Lo psichiatra di colore di un carcere prende in terapia un giovane con gravi disturbi di personalit: razzista, antisemita, simpatizzante per le idee naziste. Il percorso terapeutico, dinamicamente orientato, difficile e gravoso per medico e paziente, soprattutto rispetto al maneggio della violenta aggressivit paranoide. Alla fine, il giovane guarisce dai sintomi ansiosi di cui soffre, ma non riesce a modificarsi internamente e si viene a sapere che, una volta uscito dal carcere, ricaduto in gravi atti di violenza.

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colloquio psichiatrico Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Scissione Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma

Cornfield, Hubert

Poitiers, S.; Darin, B.

USA 1962

La seconda ombra Opera di grande passione civile e a tratti geniale nell'accostarsi ai "diversi". Si racconta (a volte in modo celebrativo, ma sempre piuttosto convincente) la messa in moto dell'opera di deistituzionalizzazione del manicomio di Gorizia da parte di Franco Basaglia; questi prima si presenta in incognito per rendersi conto della situazione; poi espone i suoi programmi e inizia le attivit comunitarie; da ultimo, organizza e guida la distruzione del muro di cinta dell'ospedale psichiatrico. La seconda signora Carrol (The Two Mrs Carrols) Macabra vicenda noir, con una certa strana atmosfera, anche se psicologicamente molto improbabile. Jeffrey Carroll, un pittore americano con forti (deliranti) ambizioni artistiche, convinto di potere ricavare la propria migliore ispirazione dal rapporto con una donna: nel momento in cui l'estro prende finalmente forma in un quadro (dal contenuto sinistro), il protagonista si sbarazza col veleno della prima moglie, in quanto sostituita e trasfigurata nell'opera d'arte. Il medesimo schema si ripete con la seconda moglie, che tuttavia, grazie a una serie di indizi via via raccolti, intuisce per tempo la situazione.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Creativit Dinamiche di gruppo Effetti collaterali Elettroshock Giuoco Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Disturbi di somatizzazione Disturbo delirante Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Medico Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Rischio Scissione

Agosti, Silvano

Girone, R.; Zinny, V.

It. 2000

Godfrey, Peter

Stanwick, USA B.; 1947 Bogart, H.

Pagina 121 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La sera della prima (Opening Night)

Film celebre e celebrato sui rapporti tra vita, invecchiamento e teatro. Forse invecchiato e sopravvalutato (il film). Myrtle Gordon, attrice teatrale di successo arrivata ll'et di mezzo, deve interpretare un ruolo che la pone di fronte alle proprie paure. La morte accidentale di una giovane ammiratrice aggrava il suo disagio, malamente compensato con l'alcool. I vari lutti sono rielaborati la sera della prima con un'improvvisazione ironica della protagonista, che non c'entra pi con la commedia. La sindrome di Stendhal, descritta da Grazielle Magherini (membro dell'Int. Psychoanal. Association) consiste in una transitoria reazione di ansia e depersonalizzazione nel corso di fruizioni estetiche troppo intense. Nel film, alquanto truculento, l'agente Anna Manni soffre di questo disturbo in concomitanza alla caccia a un serial killer. Esito tragico con una metamorfosi della personalit della protagonista (un'identificazione con l'aggressore) che lo psicoterapeuta curante percepisce in ritardo.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Creativit Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Esibizionismo Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Isteria Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Trauma

Cassavete Rowalnds USA s, John , G.; 1977 Cassavete s, J.

La Sindrome di Stendhal

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo d'identit Episodio psicotico acuto Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Passaggio all'atto Proiezione Psicologo Psicoterapia Rabbia Relazione perversa Scissione Serial killer SognoTerapia farmacologica Trauma

Argento, Dario

Argento, It. 1996 A.; Bonacelli, P.

La stanza del figlio Un insolito lavoro di Moretti, che si giovato della consulenza di Stefano Bolognini (didatta della Societ Psiconalitica Italiana). Giovanni Sermonti, un affermato analista di Ancona, gi problematizzato rispetto al figlio maggiore, entra in una profonda crisi esistenziale a tutti i livelli (personale, familiare, coniugale e professionale), quando il ragazzo annega durante un'immersione subacquea. Con un finale di speranza, a partire da una segreta relazione del figlio. Si vedono alcuni pazienti di Sermonti, pi o meno riusciti, tra timori ipocondriaci, crisi anancastiche e passaggi all'atto.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipocondria Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rapporto terapeutico Relazione fallica Relazione narcisistica Sogno Trauma

Moretti, Nanni

Moretti, It. 2001 N.; Morante, L.

Pagina 122 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La stregoneria attraverso i secoli (Hxan)

Celebre opera del muto, a met strada tra il saggio e il genere fantastico, trascorsa altres da una vena di ironico scetticismo. La tesi che la superstizione, come follia sociale, abbia dominato e continui a dominare il mondo. Si parte dai sortilegi e dagli incantesimi dell'antico Egitto, per arrivare, passando dai processi alle streghe nel Medioevo e nel Quattrocento, alle possessioni isteriche del XIX secolo. Molto significativa la sequenza del processo, in cui la strega nel contagio psichico collettivo accusa di stregonerie le sue accusatrici. Tratto da un romanzo di William Gibson, si svolge interamente all'interno di una clinica psichiatrica. A parte qualche banalizzazione della psicoanalisi, la storia mette molto in risalto la soggettivit dei vari membri dello staff, con le loro difficolt e i loro conflitti (soprattutto lo psichiatra McIver e la moglie Karen), in forte risonanza con quelli dei pazienti ricoverati. In particolare, i diversi professionisti della salute mentale tendono ad "agire" nevroticamente il proprio ruolo istituzionale, con grave rischio per la vita e la salute psichica di Stevie, un paziente adolescente, assai sensibile, creativo, ma molto portato allo scatto impulsivo.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Cerimoniale Colloquio psichiatrico Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Immagine corporea Immagine della follia Isteria Istituzione totale Norma e devianza Magia Psichiatra Sogno Storia della psichiatria

Christense Christens n, en B.; Benjamin Winther, K.

Sw. 1922

La tela del ragno (The Cobweb)

Adolescenza Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Arte-terapia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Rischio Suicidio Terapia di gruppo Trattamento residenziale

Minnelli, Vincente

Widmark, USA R.; 1955 Grahame, G.

Pagina 123 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La tte contre les murs

Adattata allo schermo dal romanzo omonimo di Herv Bazin, un'opera potente, che, tramite un bianco e nero molto contrastato, rende con grande efficacia l'atmosfera claustrofobica di un ospedale psichiatrico. Viene altres dedicato ampio spazio al confronto tra il dott. Varmont, che rappresenta una psichiatria oppressiva e segregante, e il dott. Emery, il quale, viceversa, dirige una sorta di comunit aperta, con varie attivit riabilitative. Il giovane Franois Grane fatto internare dal padre avvocato, in seguito a un gesto provocatorio/vandalico del primo. Nonostante il suicidio della madre, Grane non sembra peraltro soffrire di gravi disturbi psichici; in ogni caso il suo comportamento deviante viene diversamente categorizzato dal genitore e dal dott. Varmont. Basata su un romanzo di Charlotte Armstrong, una vicenda drammatica, coerentemente descritta, che ruota attorno a una ragazza psicotica. Jed Towers, un pilota duro e cinico, viene scaricato dalla fidanzata, cantante nel locale notturno di un hotel di lusso a New York. L'incontro casuale di Jed con Nell, una baby-sitter in un'altra stanza dell'albergo, lo mette fortemente in discussione nel momento in cui si rende conto che la ragazza, sofferente di un disturbo psicotico, lo scambia per il proprio fidanzato defunto. Ci sono anche alcune situazioni di pericolo che Jed affronta e risolve con fermezza e sollecitudine. Tratto dal romanzo a fumetti Melodramma in 16 parti di Alan Moore con disegni di Alan Campbell, una fantasiosa rivisitazione della vicenda di Jack the Ripper. Nei bassifondi della Londra di fine ottocento un misterioso serial killer uccide alcune prostitute, asportandone gli organi interni, secondo un macabro rituale. L'ispettore Abberline, che abusa di oppio e di assenzio, scopre progressivamente la verit, anche grazie a una sua risorsa di veggente che lo ispira nel corso delle indagini.

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Arteterapia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Discussione clinica Disturbi di personalit Identit professionale Immagine della follia Ipnosi Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Franju, Georges

Brasseur, Fr. 1958 P.; Meurisse, P.

La tua bocca brucia (Don't Bother to Knock)

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio persecutorio Depersonalizzazione Diniego Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Rischio Schizofrenia cronica Scissione Suicidio Trauma

Baker, Widmark, USA Roy Ward R.; 1952 Monroe, M.

La vera storia di Jack lo squartatore (From Hell)

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Caso celebre Cerimoniale Delirio megalomanico Delirio mistico Delirium Demenza Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbo delirante Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Norma e devianza Psichiatra Serial killer Sogno Storia della psichiatria Suicidio Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Hughes, Albert e Allen

Depp, J.; Holm, I.

USA 2001

Pagina 124 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La violenza sulle donne

un cortometraggio didattico, presentato alla Settimana di Incontri Culturali (14-19 marzo 1994), organizzata dall'Universit di Padova. Consta del montaggio di brevi sequenze tratte da alcuni film narrativi (Arancia meccanica, Stupro, Sotto accusa, C'era una volta l'America, Vittime di guerra, Thelma & Louise) e dello spezzone di un resoconto televisivo (Processo per stupro, giugno 1978, Rai 2), inerenti la violenza sulle donne e la soggiaciente cultura maschilista. Opera interessante sulla stregoneria dove gli aspetti psichiatrici sono comunque in grande rilievo. Davide, un giovane psichiatra, deve compiere una perizia su Maddalena, una donna che ha ucciso il suo presunto stupratore. La paziente tranquilla, orientata, lucida e molto determinata: durante i colloqui dichiara di essere una strega nata tre secoli prima, sempre in attesa di un uomo che la deflori. Il professionista, felicemente coniugato, vieppi risucchiato nel mondo misterioso e sensuale di Maddalena, intorno al quale ha una serie di inquietanti visioni (Sabba, roghi, torture, e cos via). Frammenti di storie metropolitane, intrecciate tra loro e inconcluse, di quattro coppie borghesi che vivono nel medesimo isolato: una di esse costituita da uno psicoanalista e da una commissaria di polizia. Tra i differenti episodi va segnalato quello di una paziente dell'analista, che, dopo aver tentato aprocci seduttivi e provocatori nei confronti del terapeuta, si suicida. Un altro tema emergente quello delle funzioni del genitore e i rapporti genitori/figli.

Adolescenza Angoscia persecutoria Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Storia della psichiatria Trauma

Marchiori, ----Elisabetta

It. 1994

La visione del Sabba

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Delirio mistico Discussione clinica Disturbo delirante Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione totale Magia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Relazione seduttiva Sogno Test psicometrici

Bellocchio Dalle, B.; , Marco Ezralow, D.

It. 1987

La vita altrui

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Identit professionale Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio allatto Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Simulazione Suicidio Sviluppo mentale infantile Transfert Test psicometrici Vergogna

Sordillo, Michele

Carpentie It. 2000 ri, R.; Cataldo, G.

Pagina 125 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La vita chiusa. Storie del villaggio manicomiale di Siena

Come altri lavori su ex-ospedali psichiatrici, questo mediometraggio consta di una serie di interviste a infermieri, psichiatri e pazienti, connesse, tramite un montaggio deliberatamente suggestivo e astratto, a riprese del Manicomio S.Niccol di Siena ora abbandonato e fatiscente. Di notevole interesse i racconti fatti dal personale infermieristico sul funzionamento dell'istituzione totale e la sua influenza tanto sugli internati che sullo staff. Tratto da un articolo su Life di Shana Alexander, il film descrive la gestione di un'emergenza suicidaria. A tratti convincente, soprattutto nel coinvolgimento emotivo dello psicologo, scade nel lieto fine conclusivo. Mark Dyson, un pescatore di Seattle, scopre accidentalmente che il figlio che credeva suo e della moglie Inga in realt frutto di una precedente relazione della consorte. Di fronte alla sua collera e al suo rifiuto, Inga tenta due volte il suicidio. La seconda volta, dopo aver preso i barbiturici, telefona a un centro d'ascolto e Alan Newell, uno studente di psicologia, riesce a farla parlare per il tempo necessario a localizzarla e a inviare i soccorsi. Un difficile e sofferto tentativo di coniugare le tragedie dei singoli agli orrori della storia. Una giovane infermiera chiusa, depressa e rupofobica trova un'occasione di riapertura alla vita nell'assistenza a un grave ustionato su una piattaforma petrolifera: un luogo estremo, quasi fuori dal mondo, popolato da personaggi solitari, che, come tale, facilita le comunicazioni estreme. Il suo segreto concerne una devastante esperienza di tortura subita nella recente guerra dei Balcani. Essa ha conservato altres un flebile legame con un'analista danese che l'ha seguita per due anni, assieme ad altri sopravvissuti.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio persecutorio Discussione clinica Elettroshock Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapie fisiche

Folchi, Silvia; Bartoli, Antonio

------

It. 2007

La vita corre sul filo (The Slender Thread)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Discussione clinica Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Lutto Malpractice Medico Passaggio all'atto Psichiatria territoriale Psichiatra Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Sogno Suicidio

Pollack, Sidney

Poitiers, S.; Bancroft, A.

USA 1965

La vita segreta delle parole (La vida secreta de las palabras)

Agorafobia Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Atto mancato Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbo post-traumatico da stress Fobia sociale Handicap fisico Identificazione Identit professionale Immagine corporea Infermiere Isolamento Lutto Medico Mutacismo Omosessualit Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rupofobia Suicidio Trauma Vergogna

Coixet, Isabel

Polley, S.; Robbins, T.

Sp. 2005

Pagina 126 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

La voce del silenzio (House of Cards)

Vicenda psicologica e psicopatologica riuscita solo in parte. Sally Matthews, una bimba di 5 anni precoce e dotata, cade in una sorta di retrazione autistica a seguito della morte del padre, precipitato da un'impalcatura nel corso del restauro di una rovina Maya. La perdita tendenzialmente negata dal resto della famiglia, specialmente da Ruth, la madre architetto. La terapia del dott.Beerlander, cui sottoposta la piccola, sembra procedere a fatica; finch Ruth, immedesimatasi tanto nella figlia quanto in altri pazienti autistici, introduce alcune sue intuizioni circa la costruzione dello spazio immaginario della bambina. Miracolosa catarsi finale e risoluzione generale del lutto. Tratto da un musical di Moss Hart, una vicenda piuttosto inconsistente, ideologicamente dubbia e datata, con qualche suggestiva scena di sogno/balletto. Liza Elliott, direttrice di una rivista di moda, sembra aver rinunciato alla propria femminilit, compensando il tutto con un frenetico impegno professionale: la causa del disturbo risale a remote esperienze infantili con la coppia dei genitori. Per ritrovare se stessa e l'amore le necessitano alcune sedute psicoanalitiche. Tratto da una breve pice teatrale del medesimo Thornton, un'efficace rappresentazione ambientale della provincia americana rispetto alla devianza: nella sua convenzionalit, grettezza e radicale violenza. Qualche inverosimiglianza psicologica nello script. Karl Childers, scontati 12 anni in un manicomio criminale per aver ucciso, da ragazzo, la madre e il suo amante, ritorna nella cittadina di provenienza e instaura un solido rapporto d'amicizia con Frank, un bambino il cui padre si suicidato e la cui madre ha un fidanzato violento. Come ritardato mentale, Karl molto lucido, speculativo e saggio: oltre a possedere una straordinaria manualit.

Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Autismo Cerimoniale Colloquio coi familiari Creativit Depressione Diniego Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Fobia Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rischio Scissione Sogno Terapia cognitivo/comportamentale Trauma

Lessac, Michael

Turner, K.; Jones, T.L.

USA 1993

Lady in the Dark

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della memoria Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Intelligenza Invidia Isolamento Lutto Medico Norma e devianza Ossessione Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione fallica Situazione edipica Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma

Leisen, Mitchell

Rogers, G.; Milland, R.

USA 1944

Lama tagliente (Sling Blade)

Thornton, Thornton, USA Abuso infantile Alcoolismo Ambiente Billy Bob B.B.; 1996 familiare Ambiente socioculturale Yoakam, Angoscia persecutoria Angoscia di D. separazione Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Inibizione Intelligenza Istituzione totale Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Rischio Ritardo mentale Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Pagina 127 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'amica delle cinque e mezzo (One a Clear Day You Can See Forever)

Ripreso dalla commedia musicale di Allan J.Lerner, con forte riduzione delle parti cantate, la storia di un particolare rapporto psichiatra/paziente, con alcuni spunti riusciti, soprattutto riguardo le comunicazioni telepatiche. Daisy Gamble, una ragazza con capacit paranormali, si sottopone a una terapia ipnotica presso il prof. Marc Chabot, docente universitario, per smettere di fumare e conformarsi ai grigi stereotipi del fidanzato: durante la trance emerge una seconda personalit vissuta secoli addietro, che affascina e inquieta lo psichiatra. Un'ambiziosa storia fantastica, dal finale sospeso, con costante ricorso alla voce-pensiero, ai salti nel tempo, all'indistinzione sogno/allucinazione/veglia. Dino, un uomo di mezz'et sposato con un figlio, dominato da un'angoscia esistenziale che lo rende inerte, apatico, smarrito. Un defunto amico sacerdote, che lo ha sempre protetto fin dall'adolescenza, si presentifica ripetutamente come una specie di angelo custode. Ci sono anche due sedute con uno psichiatra.

Minnelli, Angoscia di castrazione Angoscia di Vincente separazione Ansia Colloquio psichiatrico Creativit Dipendenza da sostanze Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo di identit Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Inibizione Ipnosi Isteria Lutto Norma e e devianza Psichiatra Rapporto terapeutico Rimozione Transfert

Montand, USA Y.; 1970 Streisand, B.

L'amico immaginario

Adolescenza Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Depressione Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Norma e devianza Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Relazione narcisistica Sogno

D'Alessan dria, Nico

Cavallo, It. 1994 V.; Mortelliti, R.

L'ammutinamento Traduzione cinematografica alquanto ambigua del romanzo di del Caine (The Herman Wouk. Caine Mutiny) Durante un tifone sul Pacifico verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, Steve Maryk, secondo su un dragamine e istigato da un altro ufficiale, si ammutina al proprio comandante Philip F.Queeg. Costui affetto da un serio disturbo paranoide di personalit, sistematicamente occultato dall'acritica adesione ai regolamenti. Alla corte marziale, contro il parere degli psichiatri, un abile avvocato riesce a fare assolvere gli ammutinati.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colpa Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Norma e devianza Paranoia Perizia psichiatrica Proiezione Psichiatra Rabbia Rischio Trauma

Dmytryk, Edward

Bogart, H.; Johnson, V.

USA 1954

Pagina 128 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'amore fatale (Enduring Love)

Rielaborazione non felice dell'omonimo romanzo di Ian McEwan: messa in scena una relazione di stalking, privilegiando il punto di vista della vittima. Il docente universitario Joe si imbatte, nel corso di un singolare incidente con una mongolfiera, nel bizzarro Jed, il quale, in preda a un complicato delirio erotomanico, si mette a telefonargli, a pedinarlo, a importunarlo durante le sue lezioni, fino a sequestrarne e ferirne la fidanzata. Joe devastato dall'esperienza, anche perch nell'incidente con la mongolfiera morto un uomo. Rielaborato dall'omonimo romanzo dello stesso regista, il film in tutta la prima parte richiama, con una punta di umorismo nero, l'atmosfera di precariet e destrutturazione di L'inquilino del III piano di Polanski (n. 11). L'agente immobiliare Marc decide una sera di tagliarsi i baffi. Nessuno, a partire dalla moglie Agns, sembra accorgersene; anzi, tutti negano che li abbia mai portati. Anche certi eventi (vacanze in oriente, presenza e domicilio dei genitori di Marc) non sembrano avere riscontri nell'esperienza degli altri. Originale e inquietante opera del grande cineasta francese sul rapporto amore/morte, con una straordinaria utilizzazione della colonna sonora di Hans Werner Henze, che scandisce il racconto, con immagini vuote o riempite di turbini di neve: quasi un costante richiamo dell'aldil. Dopo un'improvvisa sincope, per la quale viene sulle prime dato per morto, l'archeologo Simon sembra irresistibilmente attratto dalla morte su cui elucubra e fantastica assieme all'amante Elisabeth. L'intensit del legame amoroso cos instauratasi induce la donna al suicidio, dopo la morte di Simon per arresto cardiaco. Una coppia di amici, entrambi pastori protestanti, si adopera invano, con distinti argomenti, per distogliere Elisabeth dal suo proposito.

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Delirio erotomanico Depressione Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Rischio Stalking Trauma Voyeurismo

Michell, Roger

Craig, D.; Ifans, R.

UK 2004

L'amore sospetto (La moustache)

Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Delirio persecutorio Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Episodio psicotico acuto Immagine corporea Immagine della follia Rabbia Scissione Sogno

Carrre, Emanuel

Lindon, V.; Devos, E.

Fr. 2005

L'amour mort

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Depressione Disturbi della coscienza Fusionalit Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio

Resnais, Alain

Arditi, P.; Fr. 1984 Azma, S.

Pagina 129 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'angelo del male Tratto dall'omonimo romanzo di (La bte humaine) mile Zola, uno dei capolavori del cinema francese. Il macchinista ferroviario Jacques Lantier diviene l'amante dell'obliqua Svrine, che tenta di convincerlo a eliminare il proprio marito (gi omicida per gelosia del bieco padrino di lei). Ma Lantier, che portatore di una sindrome ereditaria accessuale - impulsi aggressivi in uno stato crepuscolare della coscienza - si rifiuta di uccidere il rivale e durante una crisi ferisce a morte la stessa Svrine. Straordinaria interpretazione di Gabin nel rendere la tragica consapevolezza dell'ineluttabilit di un destino di follia e distruzione. Lantana Tratto dalla pice Speaking in Tongues di Andrew Boswell, un insolito film corale, pieno d'atmosfera. Una psichiatra di Sydney, Valerie Somers, scompare in circostanze misteriose, che s'intrecciano con le tormentate vicende di alcune persone a lei direttamente o indirettamente collegate. La dottoressa Somers e il marito, docente universitario in giurisprudenza, hanno modalit assai diverse di affrontare la perdita, per morte violenta, della loro unica figlia: angoscia e diffidenza li allontanano l'uno dall'altra. Ci sono anche spezzoni di sedute di psicoterapia sempre incentrate sulle relazioni sentimentali dei pazienti. Farsa rozza e demenziale attorno a un disturbo psichico: un condensato di stereotipi. Il finanziere Jacques-Alain Marty nel corso di un'operazione in borsa molto azzardata colto da violente crisi d'ansia e da blocchi nell'eloquio. Lo psichiatra gli consiglia di trovarsi un antidoto e di risalire, tramite esso, al trauma infantile soggiaciente. L'antidoto si rivela essere un contabile di mezz'et, connesso simbolicamente e storicamente a un orsacchiotto di pelouche. Insomma.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Delirium Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Gelosia Immagine della follia Incesto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione perversa Relazione seduttiva Scissione Suicidio

Renoir, Jean

Gabin, J.; Simon, S.

Fr. 1938

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Diniego Discussione clinica Gelosia Identit professionale Lutto Omosessualit Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rischio Trauma

Lawrence, Hershey, Ray B.; La Paglia, A.

Austr. 2001

L'antidoto (L'antidote)

Angoscia di castrazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Disturbi del linguaggio Disturbi di somatizzazione Effetti collaterali Evitamento Fobia sociale Giuoco Immagine della follia Inibizione Medico Psichiatra Psicoterapia Sviluppo mentale infantile Terapia catartica Terapia farmacologica Test psicometrici Trauma Vergogna

De Brus, Vincent

Clavier, Fr. 2004 C.; Villeret, J.

Pagina 130 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'assassino di Rillington Place (10, Rillington Place)

Si tratta di una storia vera, rielaborata in un libro di Ludovic Kennedy, in un film piuttosto lento e non gran che approfondito da un punto di vista psicologico. John Reginald Christie, "mostro" di Londra intorno agli anni quaranta, uccide e sotterra numerose donne nel proprio giardino. Poich la moglie a un certo momento intuisce la verit, egli costretto a eliminarla, ma il crimine che il protagonista non riesce mentalmente ad assorbire. Favola ironica e grottesca, tratta da un racconto di Robert Graves. Crossley, uno "stregone" capace di urla magiche e devastanti, opera una fattura su Rachel, la moglie dell'organista Anthony Fielding in un villaggio del Devon; l'organista replica con una controfattura, che spedisce l'altro in un ospedale psichiatrico. La vicenda narrata in flashbacksullo sfondo di una partita di cricket giocata dai pazienti del detto frenocomio, con morte finale della stregone, durante un violento temporale. Dalla storia vera di Jean-Marc Faure, rielaborata in romanzo da Emmanuel Carrre. Per diciotto anni il protagonista conduce un'esistenza tutta costruita su una complessa e variegata impostura: fa credere al proprio ambiente di essere un medico affermato, con importanti incarichi presso l'OMS. Nel momento in cui per una serie di circostanze questa falsa identit si incrina, le conseguenze sono tremende: Faure uccide il suocero, i genitori, la moglie e i due figli, prima di suicidarsi. Tratta da una commedia di Edward Chodorov, la caricaturale rappresentazione di una terapia psicoanalitica tra ingenuit e stereotipi. Il dottor Alan Coles, impegnato a risolvere i conflitti dei coniugi Turner, si accorge che Myra, la propria fidanzata, ha una specie di relazione con uno dei suoi pazienti.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Disturbi di personalit Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Lutto Passaggio all'atto Serial killer

Attenboro Attenbor ugh, ough, R.; Richard Hurt, J.

UK 1970

L'australiano (The Shout)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Cerimoniale Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Magia Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Relazione fallica Schizofrenia cronica

Skolimow sky, Jerzy

Bates, A.; UK 1978 Hurt, J.

L'avversario (L'adversaire)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depersonalizzazione Depressione Diniego Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbi di personalit Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Lutto Passaggio all'atto Proiezione Relazione narcisistica Scissione Suicidio Vergogna

Garcia, Nicole

Auteil, D.; Pailhas, G.

Fr. 2002

Le donne hanno sempre ragione (Oh, Men! Oh, Women!)

Angoscia di castrazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Isteria Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Sogno

Johnson, Nunnally

Niven, D.; Rogers, G.

USA 1957

Pagina 131 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Le due sorelle (Sisters)

Intrigo tipicamente hitchcockiano, con molta suspense e delle suggestive (anche se assai improbabili) vicende psicopatologiche. Danielle, una gemella siamese, che durante l'intervento di separazione ha perduto la sorella Dominique, si trasforma periodicamente in un'assassina, come ritorno del "doppio" persecutorio della morta psicotica, ogni qualvolta instaura una relazione con un uomo. Uno psichiatra e una giornalista sono variamente e grottescamente implicati, tra trance ipnotiche, sogni e voyeurismo. una rielaborazione ironica e rigorosa del racconto di Stevenson sul tema del doppio. Il goffo e caricaturale Julius Kelp, professore di chimica al college, escogita la formula di una pozione che periodicamente lo trasforma in un bellimbusto arrogante, vanesio e bullo. Se alla fine la ragazza da lui amata lo accetta nella sua personalit originaria, la conclusione della storia si presta a ulteriori paradossali interpretazioni (la commercializzazione della pozione da parte del padre di Kelp, la ragazza che si allontana con le tasche piene di bottigliette di pozione, eccetera). Comincia come una storia clinica, quindi diventa un thriller politico. Gli aspetti psicologici dei protagonisti sono appena allusi. Claudia Martinelli, giovane analista ancora in formazione, si accorge che un suo paziente forse coinvolto in una strage terroristica in cui ha perso la vita la sorella Lorenza. Il paziente sarebbe venuto in terapia perch in crisi e bisognoso del suo perdono. L'analista chiede consiglio al collega supervisore e da quel momento viene implicata in una pericolosa spirale di intrighi, sospetti, pedinamenti, minacce, protezioni.

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio di gelosia Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Fusionalit Gelosia Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Ipnosi Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Scissione Sogno Terapia farmacologica Trauma Voyeurismo

De Palma, Brian

Salt, J.; Kidder, M.

USA 1972

Le folli notti del dr Jerryl (The Nutty Professor)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Creativit Depressione Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Inibizione Lutto Norma e devianza Relazione fallica Relazione seduttiva Scissione Sviluppo mentale infantile

Lewis, Jerry

Lewis, J.; Stevens, S.

USA 1963

Le mani forti

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Disturbi di personalit Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Impostura Lutto Norma e devianza Psicoanalisi Rabbia Rischio Suicidio Transfert

Bernini, Franco

Neri, F.; It. 1997 Bertorelli, T.

Pagina 132 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Le mele di Adamo (Adams bler)

Apologo edificante, tra la commedia grottesca e la favola. Adam, un neonazista cinico e provocatore, inviato presso una comunit di recupero retta da Ivan, un pastore protestante, il quale reagisce alle proprie innumerevoli sventure (abusi da parte del padre, figlio gravemente handicappato, moglie suicida, tumore cerebrale inoperabile) negandole sistematicamente in una prospettiva di riscatto metafisico. Alla fine comunque il pastore protestante a spuntarla. Documentario realizzato in occasione della mostra di produzioni grafiche e pittoriche di ricoverati dell'ex-ospedale psichiatrico S.Lazzaro di Reggio Emilia (1895-1985), intitolata "Le Mura di Carta" e tenuta dal gennaio all'aprile 2006. Sono illustrate le opere di numerosi pazienti, con qualche concisa notizia sulla loro storia clinica: un'intervista a Michele Ranchetti, tra gli ideatori del progetto, fa da contrappunto al percorso. Vicenda dal finale enigmatico, con risvolti misticheggianti, circa una travagliatissima storia d'amore tra Bess, una giovane scozzese psichicamente fragile, e Jan, che, operaio su una piattaforma petrolifera, rimane paralizzato dopo un incidente sul lavoro: nello sfondo, una piccola e chiusa comunit permeata da una terrificante fede calvinista. La protagonista, in parte in continuit con l'ambiente culturale, "parla" spesso con un Dio feroce e implacabile, in deliranti e disperate contrattazioni. Il marito paralizzato le chiede di cimentarsi in esperienze sessuali vieppi degradanti con sconosciuti. Alla fine Bess ne muore e Jan guarisce.

Abuso infantile Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Attivit di animazione Colpa Comunit terapeutica Delirio mistico Diniego Disturbi di personalit Disturbo delirante Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Invidia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Suicidio Trauma

Jensen, Anders Thomas

Thomsen, Denmark U.; 2005 Mikkelse n, M.

Le mura di carta

Alcoolismo Angoscia persecutoria Arteterapia Attivit di animazione Creativit Delirio megalomanico Delirio mistico Delirio persecutorio Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Borciani, Paolo

------

It. 2006

Le onde del destino (Breaking the Waves)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio mistico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Relazione perversa Trauma Voyeurismo

Von Trier, Watson, Lars E.; Skarsgrd , S.

Denmark -Sw.Nederl.Fr.Norw. 1996

Pagina 133 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Le orme

Tratto dal racconto Las huellas di Mario Fenelli, un film a met strada tra il fantastico e la storia clinica. Alice Campos, interprete in simultanea durante una conferenza internazionale sulla precariet biologica del pianeta, precipita in un'irreversibile crisi psicotica centrata sulla convinzione aberrante di venire abbandonata sulla luna come cavia per un diabolico esperimento. C', inoltre, un viaggio a Garma, una misteriosa localit, dove ha trascorso parte della sua infanzia. Dal best seller di Nicholas Spark: una vicenda sentimentale che sembra risultare vincente perfino nei confronti dell'Alzheimer. In una struttura residenziale per anziani il vecchio Noah legge ad Allie, gi parzialmente indementita, la storia scritta in precedenza da lei stessa del loro contrastato amore. Con questa lettura quotidiana, sistematica e reiterata, qualche ricordo riconosciuto ed emotivamente assunto da Allie, anche se per brevi momenti. Tratto dal romanzo di Michel Houellebecq, la storia problematica e dolorosa - con una pletora di tematiche affrontate - di due fratellastri, entrambi pressoch abbandonati dalla madre hippie: Michael un geniale e inibito ricercatore di biologia molecolare, che ha rinunciato alla dimensione emotiva e sessuale; Bruno un insegnante di letteratura, assillato dalla sessualit, e variamente invischiato in rapporti sentimentali fallimentari che lo portano allo scompenso psichico e al ricovero in una clinica psichiatrica.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Delirio persecutorio Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Episodio psicotico acuto Immagine della follia Passaggio all'atto Scissione Sogno Terapia farmacologica

Bazzoni, Luigi

Bolkan, It. 1975 F.; McEnery, P.

Le pagine della nostra vita (The Notebook)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Creativit Demenza Depressione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Immagine della follia Lutto Infermiere Medico Norma e devianza Riabilitazione Terapia farmacologica Trattamento residenziale

Cassavete Rowalnds USA s, Nick , G.; 2004 Garner , J.

Le particelle elementari (Elementarteilche n)

Abuso infantile Adolescenza Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo delirante Esibizionismo Funzioni genitoriali Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Intelligenza Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Medico Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Reazione a malattia somatica Relazione fallica Suicidio Sviluppo mentale infantile Terapia farmacologica Vergogna Voyeurismo

Roehler, Oskar

Bleibtreu, Germ. M.; 2006 Ulmen, C.

Pagina 134 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Le ricamatrici (Brodeuses)

Pluripremiata opera prima, dove l'approfondimento dei caratteri e dei rapporti condotto con grande accuratezza e sensibilit. La giovanissima Claire, scopertasi incinta, non rivela ad alcuno il suo stato, nemmeno alla propria famiglia. Appassionata di ricamo, si mette in contatto con madame Mlikian, una matura ricamatrice che lavora per l'alta moda: costei oppressa, fino al tentativo di suicidio, dalla morte del figlio in un incidente stradale. Peraltro, il legame tra le due donne, sullo sfondo condiviso dell'attivit di ricamo, diviene sempre pi importante. Al punto che Claire decide di tenere il bambino. Si tratta di una favola che un po' ricorda Fellini e un po' La casa dei matti di Konchalovskji (n. 302): un'immagine della follia ludico/infantile, tutta estrosit, messa in scena e niente sofferenza. Alla fine della Grande Guerra le truppe tedesche abbandonano una cittadina francese, dopo averla minata. La popolazione se ne va in massa, tranne il gruppo degli alienati che si impossessa del paese e accoglie un soldato scozzese, venuto a disinnescare gli esplosivi, come il proprio re: il Re di Cuori.

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Creativit Depressione Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Isolamento Lutto Sogno Suicidio Trauma Vergogna

Faucher, Elonore

Naymark, Fr. 2004 L.; Ascaride, A.

Le roi de coeurs

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Delirio megalomanico Diniego Dinamiche di gruppo Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza

De Broca, Philippe

Bates, A.; Fr. 1967 Presle, M.

Le temps qui reste la storia dell'impatto con una malattia mortale (un cancro metastatizzato) e del suo problematico percorso elaborativo. Il giovane Romain, fotografo gay di successo, a seguito di un malore scopre di avere un tumore maligno diffuso a tutto l'organismo. Rifiuta la chemioterapia e maltratta, con rabbia e disprezzo, tutte le persone che gli sono vicine. Solo dopo una dolorosa riconciliazione con il suo passato infantile, Romain accetta l'idea della fine, rendendosi altres disponibile ad aiutare una coppia sterile, desiderosa di avere figli.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Invidia Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Proiezione Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Relazione narcisistica Sogno

Ozon, Franois

Poupaud, Fr. 2005 M.; Bruni Tedeschi, V.

Pagina 135 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'educazione di Giulio

Viene raccontata l'iniziazione alla vita, con una progressiva emancipazione psicologica dalla famiglia, del diciassettenne Giulio Carlo Argan, divenuto in seguito un celebre storico dell'arte e un intellettuale torinese. L'adolescenza del protagonista si svolge in gran parte all'interno del Regio Manicomio Femminile di Citt, nel quale il padre dell'Argan economo: qualche interessante notazione ambientale sull'istituzione e sul suo funzionamento.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Agorafobia Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Catatonia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Relazione anale Schizofrenia cronica Situazione edipica Storia della psichiatria Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Depressione Disturbi di personalit Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Gelosia Handicap fisico Idealizzazione Inibizione Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Pedofilia Rabbia Relazione perversa Rischio Stalking Suicidio Trauma Voyeurismo

Bond, Claudio

Pellizzon, It. 2000 A.; Accorner o, R.

L'enfer

Basato su un copione di Kieslowski, un lavoro, forse non del tutto riuscito, su una vicenda drammatica relativa a un nucleo familiare medio-borghese. Cline, Sophie e Anne, dopo avere assistito da bambine, a una violenta lite tra i genitori, conclusasi con il suicidio del padre, conducono una vita relazionale tormentata e solitaria, quasi alla deriva, con oggetti d'amore impossibili o inesistenti. Il primum movens di tutto un'accusa di pedofilia fatta al padre dalla madre (ora afasica, in sedia a rotelle) e in seguito rivelatasi assolutamente infondata. Rielaborazione fantastico/metaforica della vicenda del misterioso "enfant sauvage" tedesco (molto frequentato nella letteratura germanica). Viene specialmente sottolineata la pi assoluta irriducibilit tra l'essere umano "diverso" e la societ Biedermeier del primo Ottocento, con i suoi stereotipi, i suoi rituali e la sua complessiva povert. Kaspar pone sempre domande di portata filosofica e ha visioni di luoghi e di storie, di cui pu raccontare solo l'inizio.

Tanovic, Danis

Viard, K.; Bart, E.

Fr. 2006

L'enigma di Kaspar Hauser (Jeder fr sich und Gott gegen alle)

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Caso celebre Creativit Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Immagine corporea Immagine della follia Intelligenza Medico Norma e devianza Psicopedagogia Ritardo mentale Sogno Storia della psichiatria Test psicometrici

Herzog, Werner

Stroszek B.; Pattalas, E.

Germ. 1974

Pagina 136 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'eroina a Milano

Si tratta del resoconto, molto accurato e rispettoso, circa due tossicodipendenti proletari della periferia milanese verso la met degli anni settanta. Per quanto il taglio del documentario privilegi una prospettiva sociologica - e in ultima analisi politica -, intervallando le interviste ai protagonisti con immagini degli ambienti e con informazioni sulla diffusone delle droghe, i racconti di Filomena e Antonio (soprattutto della prima) trasmettono molto direttamente, dal di dentro, la dialettica intrasoggettiva dell'esperienza tossicomanica. Opera pi metaforica che realistica, a tratti piuttosto inquietante: si racconta della fuga senza fine di due ragazzini, Chlo (la sorella maggiore autistica) e Joseph (lucido e determinato a proteggere la prima), abbandonati precocemente dalla madre e in rabbiosa opposizione al mondo degli adulti (e in particolare a quello istituzionale) che si industria sempre a cercare di separarli. Resa con grande efficacia la condizione di solitudine dei due protagonisti, smarriti tra Marsiglia e dintorni. Tratta da Le vertige de minuit di Egon Hostovsky, questo lavoro del maestro francese, per quanto non centrato sulla patologia dei personaggi, si svolge quasi interamente in una clinica psichiatrica, il protagonista uno psichiatra e vi si respira un'atmosfera persecutoria. Il dott. Malic, che dirige una scalcinata clinica per malattie nervose (con due soli pazienti ricoverati, un alcoolista e una mutacica) viene coinvolto in un'intricata vicenda di spionaggio, dove si tenta di proteggere un fisico dalle conseguenze potenzialmente devastanti di una propria scoperta.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Comunit terapeutica Dipendenza da sostanze Funzioni genitoriali Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Rabbia Relazione orale Riabilitazione Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Vergogna

Branca, Antonello

-----

It. 1977

Les diables

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Autismo Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colpa Comunit terapeutica Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Fusionalit Giuoco Immagine corporea Immagine della follia Incesto Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Relazione narcisistica Suicidio Trauma Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Isteria Istituzione psichiatrica Mutacismo Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Suicidio

Ruggia, Christoph e

Rottiers, V.; Haenel, A.

Fr.-Sp. 2002

Les espions

Clouzot, HenriGeorges

Sty, G.; Hasse, O.E.

Fr. 1957

Pagina 137 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Les gens normaux n'ont rien d'exceptionnel

Vicenda stravagante tra la commedia, il dramma e la storia clinica. La giovane Martine finisce nel padiglione aperto di un ospedale psichiatrico, per un'amnesia a seguito di un lieve trauma cranico autoprocuratosi nella rabbia per l'abbandono del partner. All'interno del reparto la protagonista si prende in carico i vari pazienti ivi ricoverati, non solo partecipando alle diverse attivit istituzionali, ma assumendo e organizzando lei stessa iniziative e incontri - anche amorosi - per fare stare meglio i compagni di degenza. Con una sorta di gaia inventiva infantile. Opera minimalista, dimessa e in certo senso lieve, con cadenze da commedia, nonostante la vicenda sia a volte tutt'altro che lieve. Durante un'estate in campgna il solitario e fantasioso Sergio (9 anni) messo di fronte a ripetute esperienze problematiche (amicizie con bambini e bambine, screzi tra i due genitori, la loro sessualit, eccetera): ma soprattutto la nuova gravidanza della madre (poi spontaneamente abortita). Nel suo fantasticare Sergio si confronta in varie modalit, variamente conflittuali, con un immaginario fratello minore. Una serie di interviste a operatori e amministratori circa le trasformazioni dell'ex-ospedale psichiatrico S.Lazzaro di Reggio Emilia: aneddoti, episodi, ricordi, riflessioni critiche a posteriori. Viene mostrato anche il museo del Centro di documentazione di storia della psichiatria di Reggio E., con una veloce panoramica sugli oggetti d'epoca ivi conservati: strumenti di terapia e contenzione, manufatti ergoterapici, opere grafiche, fotografie, eccetera.

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Arte-terapia Attivit di animazione Autismo Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della memoria Disturbo delirante Gelosia Giuoco Identificazione Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Ritardo mentale Schizofrenia cronica Terapia di gruppo Trattamento residenzialeTrauma

Ferreira Barbosa, Laurence

Bruni Fr. 1993 Tedeschi, V.; Poupaud, M.

L'estate di mio fratello

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Invidia Lutto Magia Medico Passaggio all'atto Relazione fallica Rischio Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Vergogna

Reggiani, Pietro

Veronese It. 2005 , D.; Ferro, T.

l'hanno portato a Reggio (...l'han purt a Rez...)

Agitazione psicomotoria Elettroshock Ergoterapia Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapie fisiche

Poldi Allai, Giovanna

Franchi, F.

It. 2001

Pagina 138 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'idiota (Hakuchi)

Potente traduzione cinematografica dell'omonimo romanzo di Dostoevskji, con trasposizione della vicenda nel Giappone dell'immediato dopoguerra. Lo spirito inquieto del testo letterario rispettato e trasfigurato nelle immagini. Il giovane Kameda (Myshkyn), sofferente di epilessia e assillato dal ricordo della sua quasi fucilazione, turba profondamente tutte le persone che incontra, con il suo candore e la sua penetrante intelligenza emotiva. Attorno a lui si consumano conflitti e tragedie, specie in due donne innamorate del protagonista: Taeko (Nastassjia) e Ayako (Aglaja). Da segnalare l'incubo sul ferry-boat, l'aura precedente la crisi epilettica e la veglia dei due amici/nemici accanto al cadavere di Taeko. la biografia (sceneggiata da Cesare Zavattini) del pittore Antonio Ligabue, detto "al tedesch", dal momento in cui rientra dalla Svizzera a Gualtieri (RE) fino alla sua morte. Vengono descritti circa cinquant'anni del protagonista vissuti ai margini della comunit contadina della bassa padana: tra i boschi di pioppi, il grande fiume, la familiarit con gli animali, l'amicizia con lo scultore Marino Mazzacurati, i ricoveri in ospedale psichiatrico, la produzione pittorica vigorosa e convulsa.

Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione perversa Sogno

Kurosawa, Hara, S.; Akira Mifune, T.

Jap. 1951

Ligabue

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo delirante Fobia sociale Funzioni genitoriali Immagine della follia Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Rabbia Rischio Sogno Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Vergogna

Nocita, Salvatore

Bucci, F.; It. 1977 Pambieri, G.

Pagina 139 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Lilith, la dea dell'amore (Lilith)

Tratto dal romanzo omonimo di J.R.Salamanca, un film che rappresenta il mondo schizofrenico, non solo senza forzature o sbavature, ma sempre in situazione e in relazione. Vincent, un giovane trainee therapist, mortificato dalla vita e dalla guerra, viene assunto in una clinica psichiatrica, orientata psicoanaliticamente: qui, affascinato da Lilith, una paziente schizofrenica, con la quale ha una storia amorosa clandestina reciprocamente distruttiva. Il protagonista, indotto al suicidio un altro degente, rimane molto turbato ed costretto a chiedere aiuto allo staff della clinica, mentre Lilith cade in un impenetrabile stato catatonico. La fascinazione ha indirettamente coinvolto anche lo psichiatra, che non si accorto di quanto stava accadendo. Solo la caposala Brice progressivamente intuisce. Ponderosa e cupa storia bergmaniana sulla crisi esistenziale e psicopatologica di una psichiatra. Per una serie di circostanze (non ultima quella della gestione di una paziente difficile) la dottoressa Jenny Isaksson, un'efficiente e algida psichiatra, cade in una profonda crisi personale e tenta il suicidio. Salvata dal dottor Jacobi, un ginecologo conosciuto da poco, esce gradualmente dal coma con una serie di sogni ove rivive (e in parte rielabora) momenti salienti del proprio passato: il costante confronto con il ginecologo, che resta a lungo al suo capezzale, le consente di riconciliarsi con se stessa.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Attivit di animazione Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio mistico Delirio depressivo Depressione Diniego Discussione clinica Disturbo delirante Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Mutacismo Norma e devianza Omosessualit Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Suicidio Terapia di gruppo Trattamento residenziale Trauma

Rossen, Robert

Seberg, J; Beatty, W.

USA 1964

L'immagine allo specchio (Ansikte mot ansikte)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Diniego Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Medico Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Rischio Sogno Suicidio

Bergman, Ingmar

Ulmann, L.; Josephso n, E.

Sw. 1975

Pagina 140 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'incesto

Per la rubrica "Galileo" (a cura di R.Quintini e E.Salerno) presentata una seduta di terapia sistemica su un gruppo familiare, la famiglia Carpenter, all'interno del quale stato conusmato un incesto padre/figlia. La vicenda realmente accaduta, ma tranne gli operatori, i membri della famiglia sono impersonati da attori professionisti. L'evento incestuoso viene alla luce a seguito del tentativo di suicidio di Natalie, la figlia maggiore (verosimilmente convinta che il resto del gruppo familiare non avrebbe retto). Il terapeuta si sforza di ristrutturare i flussi comunicativi tra i cinque congiunti: sbarramento da parte della madre; disponibilit da parte della secondogenita; ammissioni dolorose da parte del padre (all'epoca ancora in carcere). Noir relativamente celebre, anche se alquanto inverosimile. Suggestive sequenze iniziali nell'ospedale psichiatrico. La giovanissima Janet Lind perseguitata da orribili incubi sulla propria madre folle (che ha ucciso il padre di Janet). Viene allora rimandata a casa dalla scuola privata che frequenta. Qui gli incubi persistono. In realt, ci sono due amanti diabolici che progettano di farla impazzire. I due malvagi avranno il contrappasso che meritano. Nella falsariga del cinema da camera bergmaniano (non solo il copione del maestro svedese, ma pare si tratti di una sua vicenda autobiografica), un lavoro denso e rigoroso circa il triangolo sentimentale tra personaggi impegnati in campo artistico. L'infedelt dell'attrice Marianne Vogler innesca una reazione a catena di emozioni negative nei suoi fedifraghi partner: uomini fragili, egocentrici e manipolatori. Il marito musicista a un certo punto cerca di coinvolgere la figlioletta in un suicidio a due.

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Discussione clinica Doppio legame Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Incesto Isolamento Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rischio Scissione Suicidio Terapia di gruppo Terapia sistemica Trauma Vergogna

Oddson, Hakkon

-----

It. 1988

L'incubo di Janet Lind (Nightmare)

Francis, Adolescenza Allucinazione Angoscia Freddie persecutoria Ansia Delirio persecutorio Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Proiezione Psichiatra Relazione perversa Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma

Redmond UK 1964 , M.; Bruce, B.

L'infedele (Trolsa)

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Suicidio

Ullmann, Liv

Josephso Germ.n, E.; Sw.-It. Landre, L. 2000

Pagina 141 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'inferno (L'enfer)

Una storia di gelosia molto precisa e coerente, da un punto di vista psicopatologico, da risultare quasi troppo schematica. Paul Prieur, proprietario di un albergo sui Pirenei, vede accidentalmente Nelly, la giovane e avvenente moglie, in un atteggiamento di confidenza con un altro uomo. Da quel momento invaso da un sentimento di gelosia, che non gli d pi requie: controlla gli spostamenti della moglie, la pedina, le fa scenate in una logica sempre pi chiusa e delirante che non risparmia il nucleo familiare (compreso il figlioletto Vincent). A poco varr il tentativo del medico di famiglia di mediare rispetto all'invincibilit delle convinzioni del protagonista. Finale sospeso. Dal romanzo Le locataire chimrique di Roland Topor. Un timido impiegato viene ad abitare nell'appartamento di una suicida. Su uno sfondo di relazioni inquietanti e minacciose con i coinquilini, si identifica progressivamente con la morta e, come lei, finisce col buttarsi dalla finestra. Efficacemente rappresentata la progressiva destrutturazione psichica del protagonista, che si sente vieppi perseguitato dall'ambiente: molto coinvolta l'immagine corporea. Tratto da un romanzo di Georges Simenon, un'originale rappresentazione del voyeurismo, come consapevole e riparativa (o almeno non distruttiva) scelta di vita. Il riservatissimo sarto Hire, guardato con malevolenza dagli abitanti del quartiere, osserva al suono di una sonata di Brahms l'attraente e cinica dirimpettaia Alice. Il tentativo da parte di Hire di "salvare" la giovane donna dall'accusa di complicit in un delitto fallisce miseramente. Alla fine il protagonista, inseguito dalla polizia, si lascia precipitare dal tetto di casa sua.

Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio di gelosia Disturbi del sonno Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Malpractice Medico Proiezione Rabbia Rischio Sogno Voyeurismo

Chabrol, Claude

Cluzet, F.; Bart, E.

Fr. 1993

L'inquilino del terzo piano (Le locataire)

Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Delirio persecutorio Depersonalizzazione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Passaggio all'atto Rabbia Suicidio Trauma

Polanski, Roman

Polanski, R.; Adjani, I.

Fr.-USA 1976

L'insolito caso di monsieur Hire (Monsieur Hire)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Dinamiche di gruppo Idealizzazione Inibizione Isolamento Norma e devianza Relazione seduttiva Relazione perversa Suicidio Voyeurismo

Leconte, Patrice

Blanc, Fr. 1989 M.; Bonnaire, S.

Pagina 142 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Lo scafandro e la farfalla (Le scaphandre et le papillon)

Tratto da una storia vera, la rielaborazione del libro omonimo di Jean-Do Bauby, redattore capo della rivista Elle, colpito a quarant'anni dalla Locked-in Syndrome a seguito di un grave ictus: lucidissimo, sensorialit intatta, ma afasico, totalmente paralizzato, a eccezione della palpebra dell'occhio sinistro. Grazie alla motilit palpebrale, il protagonista riesce a ritrovare un contatto con l'ambiente al punto che in grado di dettare, parola per parola, le memorie di questa sua esperienza estrema. Molto accurato il racconto in soggettiva, soprattutto nel momento di uscita dal coma, nelle sue implicazioni visive ed acustiche. Viene considerato il primo noir hollywoodiano. La vicenda piuttosto schematica, ma il racconto ha un'atmosfera da incubo, con un'interessante sequenza onirica. Il cronista Michael Ward, in quanto testimone chiave in un processo indiziario, si trova in una situazione analoga a quella dell'imputato, tra ricordi frustranti, desideri di morte e sensi di colpa persecutori. Il vero serial killer uno psicotico, che uccide perch vede solo complotti attorno a s. Rifacimento molto riuscito di un precedente film di Robert Siodmak. Efficacissima la descrizione caratterologica, relazionale e culturale dei vari personaggi, tra curiosit psicologica, stramba umanit, giochi di seduzione e legami collusivi pi o meno occulti (specialmente quelli tra il serial killer e il protagonista maschile). Il sagace ispettore Temple smaschera un colto e raffinato serial killer di giovani donne, che annuncia ogni delitto con una poesia in stile baudelairiano. Il pluriomicida viene scoperto grazie alla collaborazione di Sandra Carpenter, un'attrice altrettanto perspicace, che funge da esca. Compare anche uno psichiatra che d qualche dritta all'ispettore.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Creativit Depressione Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Infermiere Lutto Medico Proiezione Rabbia Reazione a malattia somatica Rapporto terapeutico Riabilitazione Sogno Trauma

Schnabel, Julian

Amalric, M.; Seignier, E.

Fr. 2007

Lo sconosciuto del terzo piano (The Stranger on the Third Floor)

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirio persecutorio Depressione Disturbi del sonno Disturbo delirante Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Medico Norma e devianza Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Rischio Serial killer Sogno

Ingster, Boris

Lorre, P.; McGuire, J.

USA 1940

Lo sparviero di Londra (Lured)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio megalomanico Discussione clinica Disturbo delirante Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Relazione narcisistica Relazione perversa Scissione Serial killer Voyeurismo

Sirk, Douglas

Ball, L.; Sanders, G.

USA 1947

Pagina 143 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Lo specchio (Zerkalo)

Quasi un poema filosofico sulla memoria, l'infanzia, il senso di colpa, la storia. Il quarantenne Juri fa un bilancio della propria vita, rievocando vicende della famiglia d'origine complementari e consecutive a quelle della sua attuale famiglia. Continui i salti tra passato e presente, tra realt e sogno, fino alla conclusione nel buio della foresta, come desiderio di non vivere. Eccellente film noir, ambiguo e allusivo, con alcuni semplicismi psicoanalitici e qualche improbabilit psichiatrica: accurata e approfondita la descrizione del rapporto tra le due sorelle, tanto nella dimensione dinamicoprocessuale quanto in quella psicometrica. Terry e Ruth Collins, due gemelle del tutto identiche, sono coinvolte in un delitto: il tenente Stevenson, un sagace e ironico poliziotto, chiede aiuto al dottor Scott Elliott, uno psichiatra, che sottopone le due donne a una serie di test psicologici, arrivando a discriminare la colpevole psicopatica e a sottrarre l'innocente dalla collusione con l'altra. Tratto da una storia vera descritta in un libro di Gerold Frank, un lavoro serio e asciutto su un serial killer. Magistralmente descritto l'ambiente equivoco e deviante, ai confini della malavita organizzata, dove viene invano cercato il pluriomicida. Albert De Salvo, un tranquillo operaio e padre di famiglia, si trasforma periodicamente in folle assassino. L'avvocato e docente universitario Bottomly, incaricato di coordinare le indagini, si imbatte quasi per caso nel colpevole e tenta con lui un approccio psicologico, che, al di l della confessione dei crimini, fa sprofondare De Salvo in un'irreversibile condizione regressiva.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Idealizzazione Ipnosi Lutto Psichiatra Reazione a malattia somatica Sogno

Tarkovskij, Terekhov URSS Andrej a, M.; 1974 Yankovsk y, O.

Lo specchio scuro (The Dark Mirror)

Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbo delirante Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Test psicometrici

Siodmak, Robert

De USA Havilland, 1946 O.; Mitchell, T.

Lo strangolatore di Boston (The Boston Strangler)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Caso celebre Catatonia Colloquio psichiatrico Colpa Discussione clinica Disturbo dissociativo d'identit Disturbi di personalit Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Ipnosi Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rischio Schizofrenia cronica Scissione Serial killer Storia della psichiatria

Fleischer, Richard

Curtis, T.; USA Fonda, H. 1968

Pagina 144 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Lo strano triangolo (Country Dance)

Il rapporto contorto tra due fratelli, tra il dramma e la commedia grottesca, attorno a una grande festa nella campagna britannica. Sir Charles Ferguson, nobile scozzese e proprietario terriero alquanto decaduto, tra alcoolismo, condotte stravaganti e tentativi di suicidio ricattatori, fa di tutto per tenere legata a s la sorella Hillary: fino a indurre il marito di lei a scegliere di allontanarsi. Costei, molto combattuta e turbata, decide alla fine di farlo ricoverare in ambiente psichiatrico. Farsa demenziale, tratta da un romanzo di Ken Kolb, dove la parodia della psichiatria molto facile, stereotipa e in gran parte pretestuosa. John Burns, un simpatico malvivente, si sostituisce, grazie a una serie di equivoci, a un rinomato psichiatra in crisi depressiva. Non solo subentra nelle terapie coi pazienti privati, ma ne rileva anche una lucrosa trasmissione radiofonica. Con grande successo.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Incesto Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

Thompson O'Toole, , Jack Lee P.; York, S.

UK 1969

Lo strizzacervelli (The Couch Trip)

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Esibizionismo Fobia Gelosia Identit professionale Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Proiezione Relazione narcisistica Relazione seduttiva Scissione Suicidio

Ritchie, Michael

Aykroyd, USA D.; 1988 Matthau, W.

Considerato il primo film d'arte del Lo studente di cinema tedesco, tratto da un Praga (Der Student von Prag) racconto di Adalbert von Chamisso e girato nei luoghi storici di Praga. Atmosfere magico/oniriche, straordinari giuochi d'ombre e di riflessi. Lo studente Balduin lusingato dal mago Scapinelli a cedergli la propria immagine riflessa in cambio di centomila fiorini. Accettato il baratto, il protagonista compie una prodigiosa scalata sociale e si innamora, ricambiato, della contessina Margit. Ma l'alter ego ricompare e si mette a sabotare i suoi successi. Per liberarsi del persecutore Balduin gli spara, uccidendo di fatto se stesso.

Rye, Stellan

Wegener, Germ. P.; 1913 Gottowt, J.

Pagina 145 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'occhio che uccide (Peeping Tom)

Opera geniale sulla follia voyeuristica e contemporaneamente sulla "follia" cinematografica: molto ricco da un punto di vista psicologico e psicopatologico. Mark Lewis, un timidissimo operatore di macchina di uno studio cinematografico, figlio di uno studioso delle emozioni (che lo ha filmato per tutta la sua infanzia), riproduce la morbosa curiosit paterna nel riprendere il terrore sul viso di giovani donne, prima di ucciderle. un tentativo grandioso e velleitario di rifondazione della realt, a propria misura e totalmente controllabile, attraverso la macchina da presa. Nemmeno l'autentico innamoramento (ricambiato) per Helen, una ragazza sensibile e oblativa (figlia di una cieca alcoolizzata), che fa un uso creativo del registro fantastico, riuscir a salvarlo. Uno dei thriller pi inquietanti e psicologicamente acuti del regista britannico. Charlie, un affascinante serial killer, sul presupposto di deliranti convinzioni, deruba e uccide numerose vedove. Riparato a Santa Rosa (California) presso la sorella maggiore, ottiene molto successo nella famiglia di lei e nel piccolo ambiente cittadino. Il complesso rapporto con la nipote, pure di nome Charlie, caratterizzato da una speciale affinit e da una profonda intesa, lo espone all'indagine della ragazza e alla scoperta dei suoi delitti. Tratto dal romanzo The Bear Came over the Mountain di Alice Munro, questo film descrive l'esordio e il decorso di un morbo di Alzheimer con le conseguenze affettive in una coppia molto unita. Grant Anderson, dopo quarant'anni di matrimonio, si vede costretto a far ricoverare la moglie Fiona in un istituto per pazienti dementi. Il distacco doloroso per entrambi: tuttavia, ognuno dei due cerca con vario travaglio un nuovo assestamento emotivo. Nei sempre pi rari momenti di lucidit la protagonista continua a segnalare una certa qual saggezza e perfino senso dell'umorismo.

Abuso infantile Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Esibizionismo Feticismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Serial killer Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Powell, Michael

Boehm, C.; Massey, A.

UK 1960

L'ombra del dubbio (Shadow of a Doubt)

Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi di personalit Disturbo delirante Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Invidia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione seduttiva Rischio Serial killer

Hitchcock, Cotten, USA Alfred J.; 1942 Wright, T.

Lontano da lei (Away from Her)

Angoscia di separazione Attivit di animazione Colloquio coi familiari Demenza Depressione Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Infermiere Inibizione Lutto Medico Mutacismo Riabilitazione Trattamento residenziale

Polley, Sarah

Christie, J.; Pinsent, G.

Can. 2007

Pagina 146 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Vicenda psicopatologica, piena di L'ora del delitto (Strange Intruder) minacciosa tensione, nonostante il finale semplicistico. Paul Quentin, un reduce psichicamente disturbato per una serie di sevizie subite in guerra, va a trovare i Carmichael, la famiglia di un commilitone caduto. Nel corso di questa visita egli elabora un complesso nucleo allucinatorio/delirante sul personaggio del morto, intensamente idealizzato, che gli "parla" tutto il tempo, commentando i suoi atti e esortandolo a comportamenti pericolosi. L'idealizzazione condivisa dalla moglie e dai figli del defunto. L'ora del lupo (Vargtimmen) Uno dei lavori pi enigmatici del cineasta svedese, trascorso da una frequente indecidibilit di fantasia e realt. L'ora del lupo, tra la notte e l'alba, quella degli incubi pi reali, dei demoni pi potenti, delle paure pi profonde. Il celebre pittore Johan Borg, sofferente di disturbi psicotici, si rifugia su un'isola assieme alla moglie Alma, incinta. Qui per vieppi assalito dai propri fantasmi e ne soccombe. Alma si fa coinvolgere nell'universo persecutorio del marito, ma non le riesce di salvarlo. Mediometraggio singolare e astratto che ha comunque come oggetto il materiale grafico di un paziente psichiatrico. Un bizzarro giovane intellettuale e una fotografa sono fortemente colpiti (e vi si accostano ognuno con i propri metodi) dai graffiti di un delirio grandioso e persecutorio (con disegni e scritte) incisi sulle mura del manicomio di Volterra (chiuso e abbandonato). L'autore, deceduto, era un paziente schizofrenico di nome Nanetti (ribattezzatosi Nanof).

Allucinazione Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Depressione Delirio megalomanico Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbo delirante Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Trauma

Rapper, Irving

Lupino, I.; Purdom, E.

USA 1956

Abuso infantile Allucinazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Lutto Magia Passaggio all'atto Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Trauma Vergogna

Bergman, Ingmar

Von Sidow, M.; Ullmann, L.

Sw. 1968

L'osservatorio nucleare del signor Nanof

Rosa, Angoscia di frammentazione Angoscia Paolo persecutoria Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depersonalizzazione Disturbi del linguaggio Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Proiezione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Corsetti Barberio, G.; Magli, V.

It. 1985

Pagina 147 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Love Is the Devil

Opera molto cupa e tuttavia coerente nel disegno dei personaggi principali e dell'ambiente culturale in cui si muovono. Viene raccontata la tragica vicenda di George Dyer, modello e amante del pittore Francis Bacon, di 30 anni pi giovane e proveniente dalle classi popolari. Mai integrato nell'ambiente artistico di Bacon, Dyer travolto dalle propensioni distruttive e variamente abiette del pittore: tra incubi, depressione, alcoolismo e droga. Fino al suicidio.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Invidia Norma e devianza Omosessualit Rabbia Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Suicidio

Maybury, John

Jacobi, D.; Craig, D.

UK-Fr. 1998

Il film appartiene alla cosiddetta Luci dinverno (Nattvardsgstern trilogia del silenzio di Dio, assieme a Come in uno specchio e Il silenzio. Il a) titolo originale significa "i comunicandi". Tomas Ericsson, pastore luterano di un villaggio dell'estremo nord della Svezia, dopo la morte della moglie, ha perduto la fede e si trova a constatare un radicale vuoto dentro e attorno a s. Non gli riesce di confortare un contadino, suo parrocchiano, che sta attraversando una crisi psicotica (un delirio persecutorio a proposito dell'invasivit dei Cinesi) e che poi si uccide. I fedeli disertano le sue funzioni. La sola persona che gli resta accanto Marta, una donna agnostica che il pastore non ama. Luci della ribalta (Limelight) Capolavoro di Chaplin intorno all'arte e alla vecchiaia, ma altres molto attento all'approfondimento psicologico dei caratteri. Calvero, un anziano clown sul viale del tramonto, accoglie in casa e accudisce una giovane ballerina, che, dopo un tentato suicidio, ha dei disturbi di conversione isterica (paralisi alle gambe). La complessa e intricata relazione instauratasi tra di loro verr risolta dolorosamente (ma lucidamente) da Calvero in punto di morte.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Creativit Delirio persecutorio Depressione Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Ipocondria Isolamento Lutto Passaggio all'atto Rischio Scissione Suicidio Vergogna

Bergman, Ingmar

Bjrnstra nd, G.; Thulin, I.

Sw. 1962

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Isteria Lutto Medico Riabilitazione Rimozione Sogno Suicidio

Chaplin, Charles

Chaplin, USA C.; 1952 Bloom, C.

Pagina 148 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Lucida follia (Heller Wahn)

Opera di taglio femminista sul rapporto tra due donne, in un contesto dove i personaggi maschili, quasi tutti artisti e intellettuali, fanno magre figure. Ruth, una giovane pittrice, timida, inibita (con plurime fobie), assai dipendente dalla madre e poi dal marito Franz. Dopo due tentativi di suicidio, Ruth si emancipa grazie al legame con Olga, una docente universitaria molto indipendente. L'autonomia di Ruth si completa con l'uccisione del marito. La storia di Ludwig von Wittelsbach, re di Baviera: i suoi infelici rapporti con le persone (la cugina Elizabeth, il musicista Wagner), la sua follia, la sua detronizzazione e la sua tragica quanto misteriosa fine. Va segnalata la cura nella rappresentazione della psicosi del fratello minore Otto e un certo rigore nel descrivere il comportamento deteriorato del protagonista, una volta ritirato nei suoi castelli, dopo la sconfitta nella guerra austro-prussiana. Tratta da un romanzo di Stephen King, una cupa vicenda di conflitti intrafamiliari e di scelte esistenziali senza ritorno. L'impavida e ostinata governante di mezz'et Dolores Claiborne accusata dell'omicidio della sua ricca e paralitica datrice di lavoro. Di fatto, esistita una profonda solidariet tra le due donne, che riguarda un'altra morte violenta (anzi, forse due) risalente a vent'anni prima: quella del marito di Dolores, etilista, violento e abusante della figlia Selena. Quest'ultima, dimentica di tutto, sulle prime ostile alla madre. Celebre commedia drammatica di Truffaut su una storia di dongiovannismo psicologicamente coerente. Bertrand Morane, collaudatore di modellini di barche, scrive un libro sulle proprie innumerevoli esperienze amorose: durante le trattative editoriali per la pubblicazione, il protagonista si imbatte in Vra, l'unica donna da lui veramente amata e non citata nel libro. Mentre attraversa la strada, colpito da un paio di belle gambe femminili, Bertrand viene travolto da un'automobile.

Agorafobia Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Claustrofobia Colpa Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine della follia Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Trauma Vergogna Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Delirio persecutorio Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi del sonno Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Idealizzazione Immagine della follia Lutto Mutacismo Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Proiezione Psichiatra Rischio Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Abuso infantile Adolescenza Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi della memoria Funzioni genitoriali Identificazione Incesto Lutto Norma e devianza Pedofilia Rabbia Rimozione Scissione Sviluppo mentale infantile Trauma

Von Trotta, Margaret he

Schygulla, Germ. H.; 1983 Winkler, A.

Ludwig

Visconti, Luchino

Berger, It. 1973 H.; Schneider , R.

L'ultima eclissi (Dolores Claiborne)

Hackford, Taylor

Bates, K.; Jason Leigh, J.

USA 1995

L'uomo che amava le donne (L'homme qui aimait les femmes)

Truffaut, Angoscia di castrazione Angoscia di Franois separazione Depressione Diniego Feticismo Idealizzazione Lutto Medico Relazione fallica Relazione seduttiva Sogno

Denner, C.; Caron, L.

Fr. 1977

Pagina 149 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'uomo dai cinque palloni

il primo (e il migliore) di tre episodi di una commedia all'italiana dal titolo Oggi, Domani, Dopodomani: grottesco, surreale e disperato. Un industriale del cioccolato, gi assillato nei sogni dai numeri di caramelle prodotte, si ossessiona col problema di calcolare scientificamente il punto limite tra la massima espansione dei palloncini pubblicitari della ditta e la loro esplosione. Negli interminabili tentativi finisce col rinunciare alla fidanzata e buttarsi dalla finestra. Da un romanzo di Nelson Algren. Frankie Machine, un giocatore professionista di poker, con l'aspirazione di divenire un batterista, tenta di uscire dal tunnel dell'eroina e dall'ambiente della malavita: un contesto chiuso e senza prospettive, cui sembra averlo vincolato il rapporto collusivo e ricattatorio con Zosch, la moglie disturbata e simulatrice. Un rapporto alternativo con Molly, una vicina di casa, lo salva, mentre Zosch finisce suicida. Film Tv, tratto dall'autobiografia del secondo uomo sceso sulla luna: serio, realistico ed essenziale. Al suo ritorno dal viaggio lunare nel 1969, il colonnello Edwin A. "Buzz" Aldrin jr. fatica ad adattarsi alla fama che l'impresa astronautica comporta per lui. Il difficile rapporto col padre, le aspettative dell'ambiente, la rigida personalit fanno crollare il protagonista in una grave crisi depressiva. Ricoverato in ambiente psichiatrico, Buzz viene seguito dal dottor Hotfield, che, oltre a un trattamento farmacologico, lo aiuta a prendere in mano le contraddizioni della sua storia personale. C' altres una fuga ipomaniacale nella guarigione, che mette temporaneamente in crisi il rapporto coniugale del protagonista. Lieto fine, ma molto sofferto.

Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Delirio persecutorio Disturbo delirante Disturbo ossessivo-compulsivo Gelosia Immagine della follia Norma e devianza Ossessione Passaggio all'atto Sogno Suicidio Voyeurismo

Ferreri, Marco

Mastroia nni, M.; Spaak, C.

It. 1965

L'uomo dal braccio d'oro (The Man with the Golden Arm)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione orale Relazione perversa Riabilitazione Simulazione Suicidio

Preminger Sinatra, USA , Otto F.; 1955 Parker, E.

L'uomo della luna (Return to Earth)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi di somatizzazione Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Relazione fallica Riabilitazione Rischio Suicidio Terapia farmacologica

Taylor, Jud

Robertso n, C.; Powers, S.

USA 1976

Pagina 150 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

L'uomo della pioggia (Rain Man)

Commedia hollywoodiana su un caso psichiatrico: ben confezionata e furbesca. Charlie Babbit, commerciante d'auto di lusso, scopre di avere (e quindi "sequestra") un fratello maggiore psicotico, Raymond, che l'erede di una grossa fortuna. In un lungo viaggio in automobile da Cincinnati a Los Angeles tra i due si stabilisce un inaspettato legame affettivo. Per giunta, Raymond possiede una straordinaria memoria per i numeri, che gli consente di procurare a entrambi una grossa vincita a Las Vegas. Singolare vicenda di un evento traumatico (un incidente stradale con morti e successiva fuga del protagonista), dove il senso di colpa di Trevor Reznik risulta talmente insopportabile, che pur negato, esso ritorna sotto forma di un'inspiegabile sindrome psichica: insonnia, dimagramento, isolamento, tendenza a provocare incidenti, fenomeni dispercettivi, spunti persecutori (via via pi strutturati). Lentamente, mettendo insieme un pezzo dopo l'altro, il protagonista arriva alla verit. Efficacemente rappresentato il punto di vista soggettivo nella ricostruzione delirante a posteriori e nella progressiva accettazione della propria colpevolezza. Commedia che si regge in prevalenza sugli stereotipi. Qualche spunto qua e l. Sette pazienti nel corso di una seduta di gruppo assistono alla morte della loro anziana terapeuta. Prima, si mettono in cerca di un altro analista, poi decidono di continuare a incontrarsi in "autogestione". Ma non funziona. Dopo il suicidio di uno di loro che si considerava guarito, si riuniscono per un fine settimana in campagna. Qualcuno trover delle soluzioni alla propria vita, altri no.

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Intelligenza Istituzione psichiatrica Norma e devianza Operatore psichiatrico Perizia psichiatrica Psichiatra Riabilitazione Rischio Test psicometrici Trattamento residenziale

Levinson, Barry

Hoffman n, D.; Cruise, T.

USA 1988

L'uomo senza sonno (The Machinist)

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Atto mancato Colpa Delirio persecutorio Depersonalizzazione Depressione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo posttraumatico da stress Disturbi del sonno Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Norma e devianza Paranoia Proiezione Scissione Sogno Trauma

Anderson, Bale, C.; Sp. 2003 Brad Leigh, J. J.

Ma che colpa abbiamo noi

Adolescenza Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Atto mancato Cerimoniale Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbo ossessivo-compulsivo Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Impostura Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Omosessualit Ossessione Psicoanalisi Psicologo Rabbia Rischio Sogno Terapia farmacologica Terapia di gruppo Transfert Trauma

Verdone, Carlo

Verdone, C.; Buy, M.

It. 2002

Pagina 151 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Ma vie en rose

Commedia fantastica con qualche notazione psicologica di rilievo, a proposito dell'identit di genere in fieri e delle reazioni dei gruppi. Ludovic sogna con candore e convinzione di essere una bambina, abbigliandosi con i vestiti della sorella o della madre. Mentre a lui tutto ci sembra spontaneo e naturale, le reazioni degli adulti sono cieche e violente. Prima il padre, poi i vicini e i colleghi di lavoro, quindi perfino la madre, che in partenza pareva la pi disponibile. C' anche una psicoterapeuta che tuttavia non riesce a stabilire un contatto con Ludovic. Finale abbastanza lieto. Ricavato da un romanzo di William Golding, questo film richiama l'episodio di Cavalcanti in Dead of Night (n. 240). Corky, un ventriloquo arrivato al successo con fatica e sofferenza, ha consolidato l'abitudine di far parlare il fantoccio Forca al punto che vi ha collocato una parte psicotica e invidiosa di s, la quale da un certo momento in avanti lo perseguita e lo induce a gesti distruttivi (tra cui l'omicidio del suo impresario, che ha cercato di dirgli come stanno le cose). Per risparmiare la donna amata e mettere fine all'escalation, il protagonista sar costretto ad uccidersi. Una commedia dolceamara abbastanza azzeccata, soprattutto nella prima parte: quella pi intimamente legata alla nevrosi dei due protagonisti. Bernardo, critico di musica rock, e Camilla, attrice teatrale, si incontrano casualmente dallo psicoanalista. Tra selvaggi agiti transferali, mille bisticci e paradossali equivoci, i due solidarizzano, si aiutano a vicenda (inventandosi forme di desensibilizzazione alle loro fobie) e finiscono con l'innamorarsi.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Esibizionismo Funzioni genitoriali Giuoco Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Invidia Magia Norma e devianza Omosessualit Proiezione Psicologo Psicoterapia Rabbia Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Vergogna

Berliner, Alain

Du Fr.-Belg.Fresne, UK 1997 D.; Laforque, M.

Magic

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbo dissociativo d'identit Disturbo delirante Esibizionismo Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Suicidio

Attenboro Hopkins, ugh, A.; Richard Margret, A.

UK-USA 1978

Maledetto il giorno che t'ho incontrato

Verdone, Agorafobia Angoscia di castrazione Carlo Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Claustrofobia Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di somatizzazione Effetti collaterali Evitamento Fobia Gelosia Giuoco Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Isteria Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Psicoterapia Relazione fallica Relazione seduttiva Sogno Stalking Terapia psicofarmacologica

Verdone, C.; Buy, M.

It. 1992

Pagina 152 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Malombra

Dal romanzo omonimo di Antonio Fogazzaro, un'opera inquietante, trascorsa da un'atmosfera crepuscolare. La marchesina Marina di Malombra, che vive segregata in una villa sul lago di Como, si convince di essere la reincarnazione di una nobile antenata, morta folle due generazioni prima. Sempre pi immedesimata nel personaggio, ne persegue il disegno di vendetta, con nefaste conseguenze: il primo oggetto della sua fredda collera lo zio, quindi uno scrittore di cui sembrava innamorata. In un crescendo di disordine e di follia, finisce suicida.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Disturbi della coscienza Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Medico Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Suicidio

Soldati, Mario

Miranda, I.; Checchi, A.

It. 1942

Uno stalking erotomanico da M'ama Non manuale. m'ama (A la folie...pas du tout) Anglique, una giovane pittrice, delira attorno alla presunta storia amorosa con un cardiologo sposato. Prima proposto il punto di vista della stalker, che struttura le sue esperienze con la coerenza delle proprie convinzioni abnormi. Poi il punto di vista della vittima del tutto ignara, dove viene al contrario rivelata la processualit patologica. Dopo un tentativo di suicidio col gas, l'erotomane ricoverata in ospedale psichiatrico. Al momento della dimissione, dopo qualche anno, tuttavia, si ha modo di constatare il radicamento dell'idea delirante, rimasta verosimilmente intatta. Mammina cara (Mommie Dearest) Il film tratto dalla biografia della "star" Joan Crawford, scritta con speciale cattiveria dalla figlia adottiva Christine. Nel difficile e contrastato rapporto madre/figlia l'attrice descritta come una donna ossessionata dal suo statuto di stella del cinema e per di pi psichicamente disturbata: etilista, rabbiosa, intollerante, rupofobica e alquanto sadica nell'allevare i due figli adottivi, sia durante la loro infanzia sia durante la loro adolescenza.

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio erotomanico Depressione Diniego Disturbo delirante Elettroshock Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione perversa Stalking Suicidio Terapia farmacologica Trauma

Colomban Tautou, i, Laetitia A.; Le Bihan, S.

Fr. 2003

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Cerimoniale Creativit Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Lutto Ossessione Passaggio all'atto Rabbia Relazione anale Relazione perversa Rupofobia Sviluppo mentale infantile

Perry, Frank

Dunaway, USA F.; 1981 Scarwid, D.

Pagina 153 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Manhunter. Frammenti di un omicidio (Manhunter)

Tratto dal romanzo Red Dragon di Thomas Harris, una vicenda dell'orrore piuttosto inverosimile, ma raccontata con un ritmo incalzante e una certa incisivit nel disegno dei personaggi. Will Graham, un agente federale sensitivo e sofferente, specializzato nell'individuare i serial killer, grazie ad una formidabile capacit di immedesimazione nell'atmosfera in cui sono perpetrati i crimini: ci macina sopra, ci fantastica, forse ci delira, ma alla fine raggiunge il pluriomicida. Ispirato a una stampa di William Hogarth, il film narra la vicenda del malvagio Sims che gestisce in modo disumano l'asilo per alienati Bedlam (St.Mary of Betlehem Asylum) nella Londra della seconda met del Settecento. L'attrice Nell Bowen, amante di un Lord, ironica e anticonformista, denuncia i metodi di Sims e viene da questi fatta internare; ma i vari pazienti non solo la proteggono, ma uccidono l'infame direttore, murandolo in una stanza dello stesso asilo. la vicenda di Carlo Carbone, un attore di teatro, che dopo un lungo ricovero in ospedale psichiatrico e un'esistenza da marginale, si illude di ritrovare se stesso nella relazione con Sara, un'ebrea attraente e sofisticata (sorella di un'ex-partner del protagonista). Anche il progetto di ritornare al teatro con un monologo di sua creazione, ripetutamente fantasticato, finisce col naufragare. Da un punto di vista psicopatologico, si segnalano alcuni episodi acuti d'ansia e qualche disturbo comportamentale (soprattutto di provocazione).

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Claustrofobia Delirio megalomanico Disturbi di personalit Disturbo delirante Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Scissione Serial killer Voyeurismo

Mann, Michael

Petersen, USA W.; 1986 Griest, K.

Manicomio (Bedlam)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Dinamiche di gruppo Immagine della follia Invidia Istituzione totale Malpractice Medico Norma e devianza Perizia psichiatrica Relazione perversa Storia della psichiatria Trattamento sanitario obbligatorio

Robson, Mark

Karloff, USA B.; Lee, A. 1946

Manila Paloma Blanca

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Diniego Disturbi di personalit Gelosia Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatria territoriale Rabbia Riabilitazione Sogno Terapia farmacologica

Segre, Daniele

Colnaghi, It. 1994 C.; Comerio, A.

Pagina 154 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Mare dentro (Mar adentro)

Tratto da una storia realmente accaduta: Ramn Sampedro, meccanico su navi mercantili, rimasto tetraplegico dopo un tuffo azzardato con la bassa marea. A distanza di 26 anni dall'incidente desidera porre termine alla propria esistenza: attraverso la mobilitazione di un'associazione per l'eutanasia e vari interventi presso la magistratura, il protagonista riesce alla fine nel suo intento. Ramn molto lucido ed equanime tanto con se stesso quanto nei rapporti con i personaggi a lui vicini (specie un'avvocatessa portatrice di una malattia degenerativa del sistema nervoso e una giovane operaia galiziana). Interessanti le sequenze oniriche. Un illustre esempio di psicoanalisi hollywoodiana piuttosto rozza e poco probabile. Riuscita la presentazione fenomenologica della protagonista, tra reazioni controfobiche e passaggi all'atto (in parte scissi dalla coscienza). Marnie, una giovane donna seriamente disturbata (fobie multiple, furti, frigidit, imposture) aiutata dal marito a rivivere l'evento traumatico che ha distorto la sua esistenza. Vicenda simile a quella di The Elephant Man circa una mostruosit fisica che racchiude una soggettivit complessa e sensibile. Rocky Dennis, un ragazzo portatore di una grave malattia deformante (leontiasi), lotta su vari fronti per sopravvivere psicologicamente e socialmente, in parte risarcito dall'amore della madre tossicodipendente e in parte protetto da un gruppo di simpatici punk.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Creativit Demenza Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Invidia Ipnosi Lutto Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio Trauma

Amenbar Bardem, Sp. 2005 , J.; Alejandro Rueda, B.

Marnie

Abuso infantile Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Atto mancato Colpa Disturbo dissociativo d'identit Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Fobia Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Psicoanalisi Rimozione Scissione Terapia catartica Trauma

Hitchcock, Hedren, Alfred T.; Connery, S.

USA 1964

Mask (Dietro la maschera)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Handicap fisico Immagine corporea Immagine del mostro Medico Norma e devianza Reazione a malattia somatica Vergogna

Bogdanovi Cher; ch, Peter Elliott, S.

USA 1985

Pagina 155 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Mater amatissima (Mater amatsima)

Tragedia dell'autismo infantile, con la sua invincibile propensione alla chiusura nei confronti del mondo. Clara, una giovane donna single, tentate inutilmente le terapie psichiatriche tradizionali (tra cui l'elettroshock), decide di gestire da sola il proprio figlio preadolescente Juan, affetto da sindrome autistica. Contro il parere di un'amica psichiatra, un po' saccente, si ritira progressivamente dalla realt, rinunciando al lavoro, ai suoi rapporti personali, fino a non uscire pi di casa. Suicidio/figlicidio conclusivo. Vivace resoconto, magistralmente montato, tra documentario e cinema/verit, di una tourne compiuta dall'Accademia della Follia di Claudio Misculin in diverse localit della riviera adriatica (nonch Ferrara e naturalmente Trieste), con la messa in scena di uno spettacolo provocatorio: Il dottor Semmelweiss. Nella troupe recitano, a pieno titolo e con molta efficacia, alcuni utenti dei servizi psichiatrici, dell'handicap e del Sert. Di questi personaggi, apparentemente molto integrati nel gruppo teatrale, viene raccontata in parte la vicenda clinica. C' un breve incontro del capocomico con lo psichiatra basagliano Franco Rotelli. La frase del titolo presa da Notturno Indiano di Antonio Tabucchi: a suggerire l'ipotesi che ognuno si scelga i "pezzi" (film, libri, quadri, foto, ecc.) per lui maggiormente evocativi. Come il n. 636, un collage di immagini (Il postino, La voce della luna, Toto le hros, Mr. Hula Hoop, Il cielo sopra Berlino), utilizzabili in un contesto didattico proprio per la loro funzione evocativa: in particolare, si rimanda alla scena iniziale, tratta da Il postino, nella quale i personaggi della storia si interrogano attorno al concetto di metafora.

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di frammentazione Angoscia di separazione Ansia Autismo Colloquio coi familiari Colpa Delirio persecutorio Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Elettroshock Fobia sociale Funzioni genitoriali Fusionalit Identificazione Immagine della follia Incesto Istituzione psichiatrica Malpractice Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Suicidio

Salgot, Jaime

Abril, V.; De la Cruz, J.

Sp. 1980

Mattintour

Alcoolismo Ambiente socioculturale Ansia Attivit di animazione Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Effetti collaterali Giuoco Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia farmacologica

Lazzaretti, Misculin, It. 2005 Fabrizio; C.; Santolini, Kuzma, D. Paolo

Mfiez-vous des morceaux choisis. L'immagine metaforica

Creativit Giuoco Identificazione Magia Norma e devianza Proiezione Sogno Storia della psichiatria

Marchiori, ----Elisabetta

It. 1995

Pagina 156 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Memento

Virtuosistico racconto, proposto in senso inverso allo scorrere del tempo. Dopo un grave trauma cranico (e psichico), il protagonista, il detective Leonard Shelby, ha del tutto perduto la memoria di fissazione, pur conservando i ricordi remoti; consapevole di questo suo disturbo, egli tenta di sopperirvi con una serie di espedienti (appunti, polaroid, tatuaggi), perch in cerca dell'assassino della moglie. Si tratta di riprese fatte verosimilmente da un operatore dell'allora USL 28 di Bologna circa un laboratorio cognitivo/comportamentale (metodo Lovaas) tenuto, con tanto di interprete, da Greg Buch dell'Universit di California. Il metodo, che viene applicato a bambini autistici di varie et, consiste in una serie di ordini assai elementari per strutturare semplici sequenze di brevi azioni o brevi frasi, sistematicamente sancite dal compenso di una caramella e di un applauso se eseguite nel modo corretto. Nel corso del laboratorio i genitori vengono addestrati a queste strategie. Dramma hollywoodiano con qualche sbavatura sulla problematica integrazione psicosociale di un diverso. Sam Dawson, un ritardato mentale di lieve grado, ha avuto una figlia con una vagabonda e l'alleva con assoluta dedizione. La ragazzina presto si rivela pi "competente" del padre e i servizi sociali la vogliono affidare a una coppia adottiva. Con l'aiuto di una brillante avvocatessa, il protagonista riottiene l'affidamento della vivace figlioletta, affezionatissima al padre.

Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Handicap fisico Immagine corporea Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Sogno Trauma

Nolan, Christoph er

Pearce, USA G.; Moss, 2000 C.A.

Metodo Lovaas

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Autismo Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Immagine corporea Intelligenza Mutacismo Operatore psichiatrico Psichiatra Psicopedagogia Psicoterapia Riabilitazione Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Terapia cognitivocomportamentale

USL 28 Bologna

It. 1989

Mi chiamo Sam (I Am Sam)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Assistente sociale Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbo delirante Evitamento Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Identificazione Inibizione Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Ritardo mentale Sviluppo mentale infantile Test psicometrici Vergogna

Nelson, Jessie

Penn, S.; Pfeiffer, M.

USA 2001

Pagina 157 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Millenovecentodi ciannove (Nineteennineteen)

Lavoro forse riuscito solo parzialmente, ma di indubbio interesse storico e psicologico. Alexander e Sophie, ex-pazienti di Sigmund Freud (lui ricorda l'Uomo dei topi e lei il Caso di omosessualit femminile) si ritrovano a distanza di quarant'anni grazie a una trasmissione televisiva e rievocano assieme, tra nostalgia e disincanto, le loro esperienze terapeutiche con il padre della psicoanalisi. Continui salti tra passato e presente, con impiego di diversi colori e la voce di Freud fuori campo nel corso delle sedute. Rielaborazione di un romanzo di Howard Fast. Si tratta di un oscuro intrigo fantapolitico attorno a David Stillwell, un fisico che in seguito ad un trauma emotivo (la morte accidentale di un superiore ammirato) ha perduto la memoria. Qualche suggestione visiva nella progressiva ricostruzione dei ricordi. C' anche uno psichiatra, il dottor Broden, che ha dimenticato il giuramento d'Ippocrate. Prima opera su una cura psicoanalitica, alla cui sceneggiatura hanno collaborato come consulenti Abraham e Sachs, pionieri della psicoanalisi. Il chimico prof. Mathias, in seguito a una concomitanza di fattori attuali soggettivamente esperiti, viene colpito, prima, da una fobia per gli oggetti appuntiti e quindi dalla fobia d'impulso di uccidere la moglie. Prende contatto con uno psicoanalista, che lo cura con il metodo freudiano. In seduta vengono riproposte le linee portanti della storia personale di Mathias, con una sottolineatura della dimensione onirico/fantastica e delle libere associazioni: un tema centrale emerso circa la patogenesi fobica sembra riguardare un'antica angoscia di esclusione. Geniali le sequenze oniriche, nonch la loro ripresa, linguisticamente trasformata, nel corso del dialogo analitico.

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Ansia Caso celebre Depressione Disturbi di personalit Disturbo ossessivo-compulsivo Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Sogno Storia della psichiatria Transfert

Brody, Hugh

Schell, M.; Scofield, P.

UK 1984

Mirage

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Lutto Malpractice Psichiatra Rapporto terapeutico Rimozione Trauma

Dmytryk, Edward

Peck, G.; Baker, D.

USA 1965

Misteri di un'anima (Geheimnisse einer Seele)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Disturbi della sessualit Evitamento Feticismo Fobia Fobia d'impulso Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Invidia Isolamento Lutto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione anale Relazione fallica Rimozione Situazione edipica Sogno Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile Voyeurismo

Pabst, Georg Wilhelm

Krauss, W.; Pawlow, P.

Germ. 1926

Pagina 158 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Molly

Si tratta di una via di mezzo tra la commedia, la fantascienza e il dramma: con tanti buoni sentimenti. C' un'idea di partenza analoga a quella di "I due mondi di Charly" di Ralph Nelson (n. 146), nel senso che alla protagonista autistica, Molly McKay, viene fatto un autotrapianto di neuroni, il cui benefico effetto si esaurisce dopo qualche tempo. Come nell'altro film, avviene un conflitto tra le risorse recentemente acquisite e l'affettivit poco sviluppata.

Agitazione psicomotoria Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Esibizionismo Fobia sociale Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Intelligenza Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Medico Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Terapia farmacologica Terapie fisiche Trauma Vergogna Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Colpa Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Imprinting Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psicologo Rabbia Relazione fallica Rischio Suicidio

Duigan, John

Shue, E.; Eckhart, A.

USA 1999

Mon oncle d'Amrique

Film piuttosto famoso e originale che stato definito una commedia filosofica (ironica): sono alternate sequenze narrative a sequenze speculative. Si tratta di tre storie intrecciate, commentate da Henri Laborit, che le rimanda ai propri modelli psicobiologici: nel senso che tutto dipenderebbe dall'educazione e dagli stimoli ricevuti durante l'infanzia. Dei tre personaggi (un funzionario della radio, un dirigente dell'industria tessile, un'attrice) solo quello femminile riesce a emergere: gli altri due sono vittime delle loro contraddizioni, tra ansie, feroci somatizzazioni e tentativi di suicidio. Resoconto documentato e sobrio (senza compiacimenti) sulla prima serial killer donna della storia giudiziaria nordamericana, giustiziata nel 2002. Aileen Pittman Wornos, dopo un'infanzia e un'adolescenza atroci, si sposta dal Michigan alla Florida, facendo la prostituta. La spirale di omicidi (sempre di maschi potenziali clienti) s'innesta sul sodalizio amoroso tra la protagonista e la molto pi giovane Selby, in fuga dalla famiglia.

Resnais, Alain

Depardie Fr. 1980 u, G.; Garcia, N.

Monster

Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Depressione Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Fusionalit Immagine del mostro Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Relazione perversa Serial killer Trauma

Jenkins, Patty

Theron, C.; Ricci, C.

USAGerm. 2004

Pagina 159 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Morgan, matto da legare (Morgan, a Suitable Case for Treatment)

Tratto da un lavoro televisivo di David Mercer, uno stravagante saggio ideologico-fantastico sulla ricerca di identit di un eccentrico pittore marxista degli anni '60. La follia qui soprattutto sinonimo di sfida al sistema e di devianza; suggestivo il registro fantastico che trascorre lungo l'intera vicenda. Morgan Delt, figlio di una vecchia comunista, fa di tutto per riconquistare l'ex-moglie altoborghese Leonie, che sta per risposarsi. Alla fine il figlio che Leonie aspetta suo. Rielaborato dal romanzo omonimo di Jean-Pierre Gattegno, un film a met strada tra il noir, l'erotico e la commedia grottesca: forse i generi non sono ben amalgamati tra loro. Al di l della assoluta inverosimiglianza clinica e psicologica del tutto. Michel Durand, uno psicoanalista tuttora in analisi, coinvolto in un surreale intrigo tra perversioni sessuali, omicidi e furti, correlati a una sua paziente, Olga Kubler. Viene incomodato senza necessit il sogno dei lupi del freudiano Uomo dei lupi. L'antico schema hollywoodiano della storia amorosa tra paziente e terapeuta qui aggiornato con qualche variante. Elizabeth Bowen, psichiatra competente e infelice, infrange il giuramento ippocratico per amore del signor Jones, portatore di un serio disturbo bipolare, che durante le fasi maniacali compie performance fenomenali e rischiose per la sua incolumit. Inoltre, il paziente salva la vita alla psichiatra, aggredita da un altro degente energumeno e rabbioso.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Creativit Disturbi di personalit Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Sogno Trattamento sanitario obbligatorio

Reisz, Karel

Warner, UK 1966 D.; Redgrave, V.

Mortal transfert (Mortel transfert)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Atto mancato Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Feticismo Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Malpractice Passaggio all'atto Psicoanalisi Rapporto terapeutico Relazione perversa Situazione edipica Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Beineix, JeanJacques

Anglade, Fr.J.-H.; De Germ. Fougeroll 2000 es, H.

Mr. Jones

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirio megalomanico Depressione Discussione clinica Disturbi dell'umore Effetti collaterali Fobia Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Mania Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rappporto terapeutico Relazione fallica Rischio Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Figgis, Mike

Gere, R.; Olin, L.

USA 1993

Pagina 160 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Mumford

Storia singolare di un impostore, che, a seguito di un'esperienza traumatica, si scopre un'eccezionale capacit di ascolto e decide di farsi passare per psicoterapeuta in una cittadina degli States. Il falso psicologo dr Mumford esercita la professione in modo spesso eterodosso (interrompe le sedute, espelle un paziente, si reca a domicilio di altri due pazienti). Tuttavia, il suo approccio asciutto ed essenziale funziona: al punto che tutti i suoi clienti superano le loro difficolt e addirittura trovano l'amore (protagonista incluso). Eccellente spaccato psicologico e ambientale dell'autore di Family Life su un universo sociale degradato, ove vigono specifici criteri di norme e di devianze. In un quartiere popolare di Glasgow, tra micro e macrocriminalit, Joe, ex-alcoolista che vive col sussidio dell'assistenza pubblica, si trova a instaurare un rapporto sentimentale con Sarah, una social worker, che ha in carico una coppia di tossicodipendenti amici di Joe. I punti di vista differenti circa il mondo, nel quale operatrice sociale e assistito si muovono, mette a rischio la loro sincera relazione affettiva. Opera molto modesta da tutti i punti di vista, che ripropone l'antico schema hollywoodiano, lineare fino all'elementarit, del trauma infantile rimosso. I diciottenni Neil e Brian hanno subito da bambini le attenzioni pedofile del loro allenatore di baseball. Il primo si indurito in un cinismo totale e pratica sistematicamente la prostituzione. L'altro preda di incubi ricorrenti, di svenimenti e di epistassi, riferibili a un buco nella sua memoria, che egli si sforza di indagare.

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Feticismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Inibizione Invidia Lutto Malpractice Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Rapporto terapeutico Scissione Sogno Suicidio TransfertTrauma Voyeurismo

Kasdan, Lawrence

Dean, L.; Davis, H.

USA 1999

My Name Is Joe

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Anonima alcoolisti Assistente sociale Colpa Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Infermiere Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatria territoriale Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Suicidio Vergogna

Loach, Ken

Mullan, P.; Goodall, L.

UK-Sp.Germ. 1998

Mysterious Skin

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colpa Disturbi dell'adattamento Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi della sessualit Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbo posttraumatico da stress Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Omosessualit Pedofilia Relazione perversa Rimozione Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma

Araki, Gregg

Corbet, USA B.; Levitt, 2005 J.G.

Pagina 161 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Narciso nero (Black Narcissus)

Rielaborato dal romanzo di Rumer Godden, uno straordinario film d'atmosfera, che descrive efficacemente l'impatto tra culture estranee. Un gruppo di monache anglicane si installa in un palazzo (un ex-harem) sulle montagne del Tibet e vi apre una scuola e un'infermeria. Nonostante gli sforzi della superiora, sister Clodagh, le suore sono duramente confrontate con l'altitudine e l'inquietante sensualit del luogo, che stimola in eccesso la loro fantasia e ne mette in discussione la vocazione. Anche la superiora si trova a ricordare nostalgicamente il suo passato. La pi fragile tra le monache addirittura impazzisce. Caricatura della caricatura del cinema hitchcockiano. Senza rispetto per lo spettatore. Dopo il suicidio della moglie lo psicologo David Callaway si trasferisce con la figlioletta Emily in una casa di campagna isolata per occuparsi a tempo pieno di lei. Sulle prime parrebbe che la bambina traumatizzata si sia costruita un compagno immaginario. Ma, ahim, non cos. Cortometraggio a fini didattici dell'Associazione Culturale Psiche & Immagine, articolato sul montaggio di brevi sequenze significative di celebri film, che hanno in comune il tema della dipendenza in tutte le sue forme: dalla dipendenza patologica dal cibo (Dolce la vita, La voce della luna) o dalle sostanze (Trainspotting, My Name Is Joe) a quelle dal gioco (Via da Las Vegas, Regalo di Natale) o a quelle, ancora pi complesse, centrate su relazioni oggettuali primitive (Luna di fiele, Ultimo tango a Parigi, Basic Instinct...).

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Creativit Delirio erotomanico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Invidia Isolamento Lutto Magia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione seduttiva Trauma

Powell, Kerr, D.; UK 1947 Michael; Farrar, D. Pressburg er, Emeric

Nascosto nel buio (Hide and Seek)

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Delirio megalomanico Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Lutto Passaggio all'atto Psicologo Rabbia Rischio Sogno Suicidio Trauma Alcoolismo Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Dipendenza da sostanze Disturbi dell'alimentazione Fusionalit Identificazione Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Relazione orale Storia della psichiatria

Polson, John

De Niro, R.; Fanning, D.

USA 2005

N con te n senza di te. Aspetti della dipendenza nel cinema

Marchiori, ----Elisabetta; De Mari, Massimo

It. 2002

Pagina 162 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Nell

Ispirato a un fatto vero e tratto dal libro Idioglossia di Mark Handley. Si tratta della storia di Nell, una ragazza "selvaggia", vissuta con la madre per pi di vent'anni in un completo isolamento. Viene presa in carico da una coppia di medici con visioni del problema inizialmente opposte: Jerry Lovell, medico condotto, e Paula Olsen, ricercatrice di un dipartimento di psichiatria. Il primo convince la seconda, dopo che impara a comunicare con Nell nell'idioma privato di lei (coniato con una gemella defunta). Hollywoodiano happy end. Opera minore dell'autore di Le plaisir e Lola Montes: con alcuni suggestivi approfondimenti dei caratteri. La giovane Leonora Eames sposa il milionario Smith Ohlrig, sedotta soprattutto dalla ricchezza di costui. Ma il marito, nell'aberrante tracotanza della sua posizione, tratta Leonora come un oggetto da dominare e disprezzare all'estremo. Quando il controllo assoluto sul proprio mondo viene meno, Smith Ohlrig preda di gravi crisi d'ansia somatizzata. Nel colloquio fallimentare con un analista, questi cerca invano di indicargli i costi e i rischi del suo funzionamento. Servizio (un po' celebrativo) di informazione e documentazione sulle diverse strutture intermedie, nonch su attivit parallele, allestite a Settimo Torinese, nel processo di territorializzazione della psichiatria: l'Alloggio per ex-degenti del manicomio di Collegno; la Comunit terapeutica; il Gruppo Donne; la Nuova Cooperativa, costituita da ex-degenti. Molte interviste a pazienti, operatori, amministratori.

Agitazione psicomotoria Agorafobia Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Imprinting Intelligenza Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Medico Norma e devianza Perizia psichiatrica Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Sviluppo mentale infantile Trauma

Apted, Michael

Foster, J.; Neeson, L.

USA 1994

Nella morsa (Caught)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Infermiere Inibizione Invidia Lutto Medico Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione fallica Rischio

Ophls, Max

Bel Geddes, B.; Ryan, R.

USA 1949

Nessun uomo un'isola. A proposito di malattia mentale

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Assistente sociale Attivit di animazione Autismo Comunit terapeutica Creativit Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Trattamento residenziale

Quaregna, Paolo

It. 1984

Pagina 163 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Nessuno o tutti. Matti da slegare

Resoconto appassionato e militante della ristrutturazione psichiatrica nella Provincia di Parma, all'inizio degli anni settanta, con l'obiettivo di mettere in discussione certi principi, pi o meno apertamente ideologici, sulla pazzia. La prima parte (Tre storie) concerne le vicende di ragazzi problematici e delle strutture deputate a occuparsene; la seconda parte , invece, dedicata al manicomio di Colorno e si conclude con una generale festa da ballo. Lavoro molto invecchiato, verboso, spesso non convincente, nonostante il copione sia firmato anche da Gregor von Rezzori. Qualche felice soluzione linguistica (contrasti cromatici, giochi di luce) per riprodurre la soggettivit della protagonista. La poetessa Georgia Gell, affetta da etilismo cronico - beve per vincere l'angoscia legata al suicidio del suo mentore -, si fa ricoverare in una lussuosa clinica psichiatrica in Svizzera. Il sermoneggiante dott. De Lattre usa nei suoi confronti un approccio morbido e responsabilizzante. Con alquanta fatica. Viene messa in scena una campagna di molestie assillanti, ispirata a un singolare disegno di vendetta, le cui motivazioni, risalenti a una generazione prima, sono personali e nel contempo storico-sociali (immigrazione, guerra d'Algeria). La famiglia del giornalista televisivo Laurent oggetto di uno stalking, fatto di telefonate anonime, invio di disegni e di video-cassette. Riemerge dal passato Majid, figlio di braccianti algerini, che Laurent con una calunnia aveva fatto scacciare, quarant'anni addietro, dalla fattoria paterna (e da una possibile adozione). Alla fine Majid si taglia la gola di fronte al protagonista.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Autismo Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Psichiatra Psicopedagogia Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Agosti, Silvano; Bellocchio , Marco; Petraglia, Sandro; Rulli, Stefano

It. 1974

Neurose (Labyrinth)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Disturbi di personalit Esibizonismo Fobia Immagine della follia Infermiere Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Psichiatra Suicidio Terapia farmacologica Trattamento residenziale Trauma

Thiele, Rolf

Tiller, N.; Nazzari, A.

Germ.It. 1959

Niente da nascondere (Cach)

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Diniego Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Identificazione Invidia Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Sogno Stalking Suicidio Trauma Voyeurismo

Haneke, Michael

Auteil, D.; Binoche, J.

Fr.AustriaGerm.It. 2005

Pagina 164 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

No loco

Cortometraggio di taglio polemico e fortemente ideologico: un manifesto dell'antipsichiatria. Le dichiarazioni di principio circa l'inconsistenza scientifica della psichiatria, l'arbitrariet e gli abusi delle sue strategie, le funzioni di controllo da essa esercitate per conto della societ (con riferimento speciale al TSO) si accompagnano a spezzoni di celebri film (Assassini nati, i Pink Floyd e soprattutto Tempi moderni). la storia di una separazione coniugale non risolta, che si ripercuote soprattutto sulla mente di un figlio conteso. Con molta inverosimiglianza. Luca (9 anni) vive con la madre Laura, che ha trovato un lavoro precario in una hot-line. Franco, il padre, tuttora furioso per un precedente tradimento di Laura. I loro problemi e i loro agiti si esasperano a spese di Luca, il quale si costruisce Tommi, un "compagno immaginario", forte, deciso e astuto. Viene sfiorata la tragedia. un'opera documentaristica che consiste in una serie di sequenze, montate in modo suggestivo e rapsodico, relative ad attivit riabilitative, interviste, momenti di svago, di un gruppo di exlungodegenti dell'hinterland torinese: tutti provenienti dall'ospedale psichiatrico di Collegno. La macchina da presa si sofferma sulla loro gestualit, sui loro ammiccamenti e sulla loro espressivit verbale, spesso dignitosa e dolente. Fosco dramma nordico sulla rivalit fraterna e soprattutto sulla colpa, con qualche notazione acuta circa la psicologia dei personaggi e dei gruppi. L'ufficiale di carriera Michael, marito e padre esemplare, cambia personalit, dopo che, catturato dai talebani in Afghanistan, stato costretto a uccidere un suo commilitone. Senza rivelarlo ad alcuno. Viceversa, Jannik, il fratello minore che ha avuto seri precedenti penali, va incontro a una metamorfosi di segno opposto. Tra i due rivali la moglie e le figlie di Michael.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatria territoriale Psicoterapia Storia della psichiatria Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Collettivo Antipsichi atrico Violetta Van Gogh

It. 2003

Non aver paura

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Idealizzazione Immagine del doppio Inibizione Lutto Passaggio all'atto Pedofilia Proiezione Psicologo Rabbia Relazione fallica Relazione perversa Rischio Stalking Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Longoni, Angelo

Morante, It. 2005 L.; Boni, A.

Non c'era una volta

Segre, Angoscia di castrazione Comunit Daniele terapeutica Dinamiche di gruppo Immagine della follia Inibizione Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

It. 1989

Non desiderare la donna d'altri (Brdre )

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazone fallica Scissione Trauma Vergogna

Bier, Susanne

Nielsen, Denmark C.; -UK 2004 Thomsen, U.

Pagina 165 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Non guardatemi (Cours priv)

Storia stravagante, che, nonostante il titolo italiano e le tematiche scabrose, raccontata con garbo e finezza. Jeanne Kern, misteriosa e attraente insegnante di una scuola privata, accusata da una lettera anonima di dilettarsi in orge che coinvolgono anche gli alunni. Bruno Ketti, l'ambiguo preside, disposto a chiudere un occhio, ma vuole qualcosa in cambio. Sviluppi ulteriormente contorti, con implicazioni sessuali di vario genere, e anche esiti tragici. Uno dei rari film che parlino di ipocondria, anche se dopo la prima parte l'argomento del tutto abbandonato. George Kimble, sempre assillato dal timore di malattie, equivoca una frase del suo medico curante e si convince di avere poche settimane di vita. Allora cerca di lasciare la moglie nelle migliori condizioni possibili, magari con un nuovo marito. Altri equivoci a catena. Viaggio della memoria e della nostalgia (i ricordi del passato sono in bianco e nero) di Gorciakov, un poeta russo, che, mentre percorre l'Italia alla ricerca di un compatriota musicista del 700 morto suicida, a Bagno Vignoni in Toscana instaura un singolare rapporto con Domenico, un ex-degente psichiatrico, appartato e filosofo, che anni prima ha rinchiuso la propria famiglia in un fienile per salvarla dai mali del mondo. Rivisitazione del mito degli Atridi (e della tragedia greca) nel mondo western, in un racconto in flashback tra l'incubo, il vaneggiamento e la ricerca di s. L'incubo condensa l'orrore vissuto da Jeb Rand bambino per la strage di due famiglie, a causa di un adulterio dove coinvolto il padre del protagonista; questi allevato dall'adultera e, una volta cresciuto, si innamora della figlia di lei. Ma tutto ci che fa o progetta sembra implacabilmente ritorcerglisi contro.

Abuso infantile Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Inibizione Invidia Norma e devianza Omosessualit Ossessione Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Scissione Suicidio Voyeurismo

GranierDefferre, Pierre

Bourgine, Fr. 1986 E.; Aumont, M.

Non mandarmi fiori (Send Me No Flowers)

Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Gelosia Immagine corporea Immagine della follia Ipocondria Lutto Medico Rapporto terapeutico Simulazione Sogno

Jewison, Norman

Hudson, R.; Day, D.

USA 1964

Nostalghia

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Claustrofobia Colpa Creativit Delirio mistico Depressione Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Immagine della follia Immagine del doppio Lutto Norma e devianza Schizofrenia cronica Sogno Suicidio

Tarkovskij, Jankovsky It.- URSS Andrej , O.; 1983 Josephso n, E.

Notte senza fine (Pursued)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Atto mancato Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della memoria Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Incesto Invidia Lutto Sogno Suicidio Trauma

Walsh, Robert

Mitchum, USA R.; 1947 Wright, T.

Pagina 166 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Oasis

Opera lucida e rigorosa sul disadattamento sociale di due soggetti esclusi. Nella citt di Seul (Corea del Sud) Jong-du, un giovane candidamente asociale e con un lieve ritardo mentale, riesce a instaurare un tenerissimo rapporto d'amore con Gong-ju, una ragazza gravemente disabile, che prima ha violentato. Il mondo cosiddetto normale attorno a loro, specie i rispettivi gruppi familiari, si distingue per l'ipocrisia, la malevolenza e la determinazione a sfruttare i due "diversi". Thriller molto lineare nell'intrigo e nel disegno dei personaggi. Martha, una vedova, cattolica e ancora piacente, fa di tutto per impedire al figlio di separarsi da lei. Quando costui le porta la moglie incinta a Kilronan, la fattoria di famiglia, Martha, con l'aiuto di un amante, organizza una sistematica persecuzione della nuora, fino a progettare un folle e lucido omicidio, subito dopo il parto. Rester sola. Intenso e sottile film dell'orrore che ruota attorno a un'impossibile spinta riparatrice. Il dottor Gnessier, sperimentato chirurgo plastico, tenta ripetutamente di ricostruire il viso della figlia Christiane, rimasta sfigurata in un incidente stradale di cui si ritiene responsabile. All'uopo, con la complicit di una fedele infermiera, utilizza la pelle del viso di giovani donne che vengono poi fatte sparire. Indimenticabile finale con la ribellione della figlia. Tratto da un manga giapponese, un violentissimo e visionario apologo sulla vendetta, tra agiti incestuosi e memorie d' incubo. Il protagonista, Oh Dae-soo, nel giorno del compleanno della figlioletta viene rapito e tenuto prigioniero per 15 anni. Senza che gliene venga detta la ragione. Quando viene inaspettatamente liberato, si mette alla ricerca del sequestratore e soprattutto dei motivi del rapimento. Che risalgono al passato remoto e riattualizzano in un grottesco disegno di vendetta tutta l'antica atrocit.

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Assistente sociale Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Giuoco Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Intelligenza Norma e devianza Passaggio all'atto Riabilitazione Ritardo mentale Sogno Trauma Vergogna

ChangSol South Dong, Lee KyungKorea gu; 2003 Moon Sori

Obsession (Hush)

Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Passaggio all'atto Rabbia Stalking Trauma

Darby, Jonathan

Paltrow, G.; Lange, J.

USA 1998

Occhi senza volto (Les yeux sans visage)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colpa Delirio megalomanico Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbo delirante Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Infermiere Isolamento Lutto Medico Ossessione Relazione perversa Serial killer Trauma Vergogna

Franju, Georges

Brasseur, P.; Scob, E.

Fr.-It. 1959

Old Boy

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Immagine corporea Immagine del doppio Incesto Ipnosi Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Relazione perversa Sogno Suicidio Trauma Voyeurismo

Chanwook, Park

Min-sik, South C.; Ji-Tae, Korea Y. 2004

Pagina 167 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Oleandro bianco (White Oleander)

Dal romanzo di Janet Fitch. la storia di un contorto e distruttivo rapporto madre/figlia, dove quest'ultima tenta disperatamente di sottrarsi a un vincolo molto tenace che soprattutto dentro di lei: una relazione idealizzata ed esclusiva. Incarcerata per aver ucciso l'amante in uno scatto di collera, Ingrid Magnussen riesce anche dalla prigione a influire pesantemente sulla vita della figlia Astrid, che vaga tra istituti e famiglie affidatarie. Una delle madri affidatarie addirittura indotta al suicidio dalla stessa Ingrid. Opera di forti ascendenze espressionistiche, ricca di soluzioni geniali, di annotazioni psicologiche e di riflessioni metalinguistiche sul cinema. Circa alla fine del '700 in un ambiente aristocratico assai stilizzato, un gelosissimo conte invita a cena alcuni ospiti, uno dei quali innamorato della contessa. Le violente tensioni che si agitano nel piccolo gruppo sono messe in scena e forse rielaborate grazie all'intervento dell'illusionista, che tramite un gioco di ombre cinesi consente a ogni personaggio di rispecchiarsi catarticamente in una sorta di immaginario doppio. Film nel film, con espliciti riferimenti all'opera di Alfred Hitchcock, ambientato nei set del cinema horror. Gli aspetti psicopatologici sono piuttosto pretestuosi. Un complicatissimo e funambolesco delitto architettato a partire dal disturbo claustrofobico di un testimone guardone: Jake Scully, un attore disoccupato, che viene temporaneamente invitato dall'assassino ad abitare nella sua casa.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Colpa Creativit Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione perversa Suicidio Trauma

Kosminsky Lohman, , Peter A.; Pfeiffer, M.

USA 2002

Ombre ammonitrici (Schatten. Eine nachtliche Halluzination)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colpa Delirio di gelosia Dinamiche di gruppo Esibizionismo Gelosia Giuoco Immagine corporea Immagine del doppio Invidia Ossessione Rabbia Relazione seduttiva Sogno Terapia catartica Voyeurismo

Robison, Arthur

Krtner, F.; Weyher, R.

Germ. 1923

Omicidio a luci rosse (Body Double)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Claustrofobia Colpa Disturbi di personalit Esibizionismo Evitamento Feticismo Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Voyeurismo

De Palma, Brian

M. Griffith; Wasson, C.

USA 1984

Pagina 168 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

One Hour Photo

Thriller solo in parte riuscito che descrive la vicenda di uno strano e in certo senso amabile stalker. Il timido e solitario Sy Parrish, commesso in un laboratorio fotografico, tiene un personale archivio di foto degli Yorkin, che si servono spesso da lui. L'idealizzazione di questo nucleo familiare crolla in occasione del tradimento del marito e innesca una serie di comportamenti di molestie assillanti, sempre centrati attorno alla fotografia. Peraltro, ci a cui mira il protagonista svergognare pubblicamente la condotta fedifraga di Yorkin e non arrivare a estremi di violenza (come a un certo punto si teme). Sceneggiato televisivo, dove si raccontano le vicende di un consultorio familiare romano, con parecchie banalizzazioni, bench lo script sia firmato da Sandro Petraglia: il funzionamento quotidiano dell'quipe multidisciplinare, la variegata umanit che si presenta, il versante privato dello psicologo Patrizi e della moglie Merli, ginecologa. Tra i numerosi episodi, che concernono sempre conflitti generazionali: la fuga di due adolescenti; la gestione della crisi di un amico dello psicologo; una visita urologica; una visita ginecologica; le vicissitudini dei figli adolescenti della ginecologa e dello psicologo. Nella seconda puntata presso il consultorio romano si parla sempre di problemi intergenerazionali (sempre molto lineari per non dire semplici), tra genitori e figli adolescenti. Una ragazza con disturbi dell'alimentazione con madre esteticamente esigente; un ragazzo che non risponde alle aspettative del padre vedovo; una sospetta violenza fisica su un minore. In pi, il figlio adolescente dello psicologo e la sua fidanzata decidono di tenere il bambino, dopo aver parlato con una suora infermiera che viene dall'India.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio persecutorio Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Sogno Stalking Voyeurismo

Romanek, Williams, Mark R.; Nielsen, C.

USA 2002

Padri e figli. 1

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depressione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Gelosia Identit professionale Immagine corporea Lutto Medico Norma e devianza Psichiatra Psicologo Psicoterapia Rapporto terapeutico Rischio Trauma

Zanasi, Gianni; Albano, Gianfranc o

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Padri e figli. 2

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Infermiere Invidia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Rischio SognoTrauma

Zanasi, Gianni

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Pagina 169 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Padri e figli. 3

Tra i tanti microepisodi che costellano la terza puntata dello sceneggiato ambientato nel consultorio romano: un giovane handicappato che rifiuta l'amore di una ragazza; un'adolescente rabbiosa e forsennata che provoca una rissa; le attivit di informazione e divulgazione (come un seminario sulla passione femminile) svolte dagli operatori. Lo psicologo Patrizi sembra praticare gran parte del suo lavoro professionale, vagabondando per le strade lungo il Tevere assieme a pazienti o ad amici/pazienti, cui contribuisce a riannodare le storie amorose interrotte. Nella quarta puntata dello sceneggiato si assiste ad altre situazioni cliniche di rilievo presso il consultorio romano: viene soccorsa una madre con idee di suicidio, per timore che lei e la sua bambina abbiano contratto l'AIDS; seguita, con tanto di videocamera, una madre anaffettiva, che non risponde minimamente ai pianti del proprio figlio neonato (il dott.Patrizi ne d una lettura psicoanalitica). Per il resto, routine informativoassistenziale e molte complicazioni nella vita privata dei singoli professionisti (la ginecologa, incinta, decide anche lei di tenere il bambino). Nella quinta puntata le varie contraddizioni pubbliche e private del consultorio familiare romano esplodono, quando, con un'arma in pugno (rivelatasi poi scarica), un utente sequestra l'quipe e alcuni pazienti, per rivendicare l'affidamento dei figli che per errore gli sono stati sottratti. Il gruppo collabora, non perde la testa: un'operatrice porta la moglie del sequestratore e tutto si risolve. Tra le crisi personali dei professionisti c' quella della ginecologa Merli che ha una grave emorragia (e perde il bambino).

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente soicoculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi dell'adattamento Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Handicap fisico Identit professionale Immagine corporea Infermiere Inibizione Invidia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rischio Suicidio

Albano, Gianfranc o

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Padri e figli. 4

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Atto mancato Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi del sonno Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Infermiere Inibizione Ipocondria Lutto Medico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rischio Scissione Suicidio Adolescenza Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Attacchi di panico Atto mancato Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi della sessualit Disturbi di personalit Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Inibizione Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rischio Sogno Suicidio Trauma

Albano, Gianfranc o

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Padri e figli. 5

Albano, Gianfranc o

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Pagina 170 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Padri e figli. 6

Nel pullulare di questioni private dell'quipe del consultorio (tendenzialmente finite bene, tra riconciliazioni, chiarimenti, lutti) l'ultima puntata dello sceneggiato mette in scena la vicenda di una madre di mezz'et con brusche e complesse oscillazioni dell'umore (senso di vuoto) e la risoluzione, vagamente miracolosa, del caso della madre anaffettiva (a causa di una gemella privilegiata).

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Assistente sociale Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depersonalizzazione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Infermiere Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Rapporto terapeutico Rischio Suicidio Trauma Abuso infantile Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi del sonno Evitamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Scissione Sviluppo mentale infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Creativit Delirio megalomanico Delirium Disturbi dell'alimentazione Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Gelosia Handica fisico Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Isolamento Istituzione psichiatrica Psichiatra Psicoterapia Scissione Sogno Trauma

Albano, Gianfranc o

Orlando, It. 2005 S.; Massironi , M.

Panic

Modesto thriller, che tira comunque in ballo una terapia analitica. Alex, un killer professionista di mezz'et, del tutto plagiato dal padre, entra in crisi: spento, apatico, perplesso. Si reca da un terapeuta (sedute vis--vis, una volta la settimana, a 230 $ a botta), presso cui fatica molto ad aprirsi. La crisi si allarga al punto che Alex, per salvaguardare il figlioletto sensibile e "filosofo", sar costretto a uccidere il padre. Tratto dal ormanzo omonimo di Yasutaka Tsutsui, considerato un capolavoro dell'animazione per adulti. A volte, il confine tra la veglia e il sogno molto sfumato a scapito della trasparenza del racconto. Geniale il corteo dei frammenti onirici che sembra invadere il mondo. In un istituto di ricerca psichiatrico l'iperfagico e obeso Tokita ha messo a punto un'invenzione informatica (la DC-mini) che consente di entrare nei sogni dei pazienti e di registrarli. Quando qualcuno ruba alcuni prototipi della DC-mini, l'algida psichiatra Atsuko Chiba (e il suo doppio onirico Paprika), assieme al detective Konakawa, si mette in cerca del ladro, compiendo una lunga odissea nell'incubo.

Bromell, Henry

Macy, USA W.H.; 2000 Sutherlan d, D.

Paprika. Sognando un sogno (Paprika)

Kon, Satoshi

----

Jap. 2006

Pagina 171 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Paradiso + Inferno (Candy)

Adattato allo schermo dal romanzo di Luke Davies, questo flm la storia di un amore tossico (Candy il nome della protagonista, nonch quello gergale dell'eroina). Danny, un aspirante poeta, e Candy, una pittrice, si innamorano e condividono l'abitudine alle droghe pesanti. Tra Sidney e Melbourne la loro esistenza, con tentativi di smettere e ricadute, diviene sempre pi degradata fino a un episodio psicotico di Candy. Alla sua dimissione Danny sceglie di farsi da parte. Odissea interiore di Travis, un uomo che ha smarrito se stesso, vagabondando per il Sud degli States: recuperato dal fratello, egli si mette alla ricerca della moglie Jane, che non vede da quattro anni (tra gelosie e conflitti), e la ritrova in un peep-show di Houston. Tramite una lunga conversazione (senza guardarla e facendosi vedere in viso) ricostruisce il legame tra lei e il figlioletto, e poi riprende a vagabondare. Quasi una fiaba. Adattamento allo schermo del romanzo di Myla Goldberg. Nella famiglia Naumann, ebrea di Oakland, ognuno dei quattro membri impegnato in una sua personale ricerca di contatto col divino: il padre, docente universitario della Kabbala e studioso della mistica rabbinica, si illude di avere la situazione globale sotto controllo; Aaron, il figlio adolescente, si coinvolge in pratiche mistiche orientali; la moglie Miriam segue un suo percorso psicopatologico nella costituzione clandestina di un luogo che "trattenga la luce"; la figlia minore Eliza, campionessa nelle gare di spelling, parrebbe la pi lucida nel farsi carico della fragilit degli adulti e del nucleo familiare nel suo insieme.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Omosessualit Rabbia Relazione narcisistica Relazione orale

Armfield, Neil

Ledger, H.; Cornish, A.

Australia 2006

Paris, Texas

Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Disturbi della memoria Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Lutto Medico Mutacismo Trauma Voyeurismo

Wenders, Wim

Stanton, H.D.; Kinski, N.

Germ. 1984

Parole d'amore (Bee Season)

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Delirio mistico Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Disturbo delirante Doppio legame Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Intelligenza Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Sogno

McGehee, Cross, F.; Scott; Binoche, Siegel, J. David

USA 2005

Pagina 172 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Parole, parole, parole (On connat la chanson)

Deliziosa commedia del cineasta francese, dai dialoghi scoppiettanti, nei quali sono inseriti brani di celebri canzoni a mo' di fantasia o comunicazione reale dei personaggi. Nella danza di amori ed equivoci che ruotano attorno a un'agenzia immobiliare due dei protagonisti soffrono di disturbi psichici legati a problematiche sentimentali: Camille, colta e volitiva guida turistica, ha ripetuti attacchi di panico, mentre Nicolas, ritenuto a torto un donnaiolo, passa da un medico all'altro per disturbi di somatizzazione. Idea non molto originale che ha illustri precedenti letterari. Per met la storia viaggia su un registro fantastico; quando approda sul "realistico" scivola alquanto. Marty, responsabile di un'agenzia letteraria di New York, sogna di un suo doppio, Marie, che vive in Provenza; quando per le succede di essere Marie, crede di sognare Marty, non riuscendo a distinguere il sogno dalla veglia. C' anche uno psichiatra per ogni versante dissociato: e anche due innamorati. Alla base di tutto un antico lutto traumatico. Tratta da una pice teatrale di Tom Topor, la storia di Claudia Draper, un'insolita e complessa prostituta d'alto bordo, che ha ucciso un cliente violento per legittima difesa. In tribunale si tenta di farla passare per folle, ma lei rifiuta ostinatamente e, spalleggiata dal difensore d'ufficio, riesce a dimostrare la sua lucidit e la sua innocenza. Nel corso del dibattito emerge, altres, la principale ragione dei suoi problemi psichici, che risale a un regime d'abuso perpetrato dal patrigno. Divertente e scombinata farsa sulla medicina e sulla psichiatria. Jerome Littlefield, un infermiere buonissimo e pasticcione, schiacciato dal modello del padre defunto, celebre medico. Assunto con mansioni tuttofare in una clinica di lusso combina guai a catena, anche se si adopera per aiutare una giovane donna che ha tentato il suicidio. Va notato che per l'eccessiva risonanza emotiva con i pazienti il protagonista sente su di s tutti i loro sintomi.

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Creativit Depressione Disturbi di somatizzazione Effetti collaterali Evitamento Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Ipocondria Lutto Malpractice Medico Sogno Terapia farmacologica

Resnais, Alain

Dussolier, Fr. 1997 A.; Jaoui, A.

Passion of Mind

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo dissociativo d'identit Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Proiezione Psichiatra Psicoterapia Relazione narcisistica Scissione Sogno Trauma

Berliner, Alain

Moore, D.; Fichtner, W.

USA-Fr. 1999

Pazza (Nuts)

Abuso infantile Ambiente familiare Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Incesto Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Relazione perversa RischioTrauma

Ritt, Martin

Streisand, USA B.; 1987 Dreyfuss, R.

Pazzi , pupe e pillole (The Disorderly Orderly)

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Ipocondria Istituzione psichiatrica Lutto Psicoanalisi Suicidio

Tashlin, Frank

Lewis, J.; USA Farrell, G. 1964

Pagina 173 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Per grazia ricevuta

Storia curiosa, tra la commedia e la favola, con una sua coerenza narrativa che parte da un presupposto di interesse psicologico. Benedetto Parisi, che da bambino (con fama di cattivo) stato ritenuto un miracolato dalla collettivit del suo paese, afflitto da un sordo senso di colpa che lo inibisce. Da adulto, si imbatte in un singolare personaggio di farmacista miscredente, apparentemente libero e spregiudicato, da cui si fa "adottare" e della cui figlia si innamora. Quando costui in articulo mortis si converte, Benedetto tenta il suicidio. Ma di nuovo miracolato. Versione patinata dell'omonimo romanzo di Mario Tobino: ci sono spunti interessanti sulla follia e sulla paura di essa, ma sono affrontati sommariamente. In epoca fascista, all'interno di un grande ospedale psichiatrico autentico mondo a parte anche per lo staff -, il prof. Bonaccorsi, affetto da plurime fobie e da etilismo, cerca con accanimento il germe della schizofrenia. L'arrivo della dottoressa Bersani, pi orientata in senso psico- e sociodinamico, lo mette in una profonda crisi esistenziale. Tutti i personaggi della vicenda sembrano variamente ossessionati dal sesso.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Disturbi della coscienza Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Evitamento Fobia Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Lutto Norma e devianza Rischio Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Manfredi, Manfredi, It. 1971 Nino N.; Boccardo, D.

Per le antiche scale

Agitazione psicomotoria Agorafobia Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Autismo Catatonia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio depressivo Deliro megalomanico Delirio mistico Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Esibizionismo Fobia Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Mutacismo Norma e devianza Omosessualit Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Rischio Rupofobia Schizofrenia cronica Scissione Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Bolognini, Mastroia It.-Fr. Mauro nni, M.; 1975 Fabian, F.

Pagina 174 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Per sempre

Vicenda forse non nuova, ma svolta con una sua logica interna, psicologicamente rigorosa, nell'alternarsi dei punti di vista soggettivi dei due protagonisti. Giovanni, penalista di successo, ha una storia sentimentale travolgente con Sara, donna enigmatica e notaio. Senza ragione e all'improvviso, costei decide di troncare la relazione e Giovanni, disperato, cade in uno stato di prostrazione psico-fisica che lo porta alla morte. Il dottor Doddoli, lo psicoterapeuta che aveva in cura il protagonista, rintraccia Sara, che a quel punto ripercorre con la memoria e la fantasia i momenti salienti del rapporto d'amore con Giovanni. Fino allo straniamento e forse al suicidio. Traduzione cinematografica di un romanzo di Olive Higgins Prouty, dove la patologia messa in scena risulta molto lineare. Charlotte, una non pi giovanissima ereditiera di Boston, fragile e inibita, del tutto subissata da una madre assai invadente, al punto che conduce un'esistenza di reclusione. Lo psichiatra Jaquith, prendendo apertamente posizione contro la madre, aiuta la protagonista a uscire nel mondo e a ritrovare se stessa. Dopo un ricovero in una clinica psichiatrica, Charlotte mette alla prova i cambiamenti acquisiti in una lunga crociera sull'oceano. Alla fine non riesce a realizzare l'amore, ma, forte della sua esperienza di paziente, sceglie di accudire (quasi di adottare) la figlia disturbata del proprio innamorato.

Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacco di panico Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Disturbo delirante Fusionalit Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Medico Passaggio all'atto Psicologo Psicoterapia Relazione seduttiva Rischio Scissione Suicidio Trauma

Di Robilant, Alessandr o

Giannini, G.; Neri, F.

It. 2003

Perdutamente tua (Now, Voyager)

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Comunit terapeutica Creativit Depressione Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Isolamento Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Rischio Vergogna

Rapper, Irving

Davis, B.; Rains, C.

USA 1942

Pagina 175 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Pericoloso a s e agli altri

Resoconto di informazione e di documentazione su alcune esperienze di deistituzionalizzazione a Torino. Il lavoro, a volte un po' ripetitivo e retorico, articolato su una serie di interviste a pazienti, ex-degenti dell'ospedale psichiatrico di Collegno, che ora vivono sul territorio, variamente collocati. Meritano di essere citati: una coppia di coniugi sulla sessantina, conosciutisi in manicomio e attualmente impegnati presso una cooperativa di pulizie; una cinquantenne, che, dopo un'analisi molto lucida dei mutamenti ambientali occorsi dopo la sua dimissione dall'O.P., fa una sorta di elogio della solitudine. Opera difficile, sperimentale, enigmatica, che trascende ampiamente il piano psicologico/psicopatologico, per alludere a tematiche pi vaste, come l'angoscia della violenza nel mondo, la caduta delle maschere, il timore della morte. Elizabeth Vogler, un'attrice divenuta mutacica durante la recita di Elettra, viene affidata all'infermiera Alma, assieme alla quale si trasferisce in una villa isolata sul mare. Tentando di risvegliare l'interesse della paziente, Alma parla diffusamente di s, del suo passato, della sua vita privata. Il rapporto diventa sempre pi problematico, confusivo e violento, come se l'attrice vampirizzasse psicologicamente l'altra, che alla fine si separa da lei per riprendere il suo lavoro di infermiera.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Arteterapia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Creativit Elettroshock Episodio psicotico acuto Ergoterapia Evitamento Immagine della follia Istituzione totale Lutto Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Psichiatria territoriale Storia della psichiatria

Carella, Antonio

It. 1984

Persona

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Fusionalit Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Isteria Lutto Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione perversa Relazione seduttiva

Bergman, Ingmar

Ulmann, Sw. 1966 L.; Andersso n, B.

Pagina 176 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Persone. Paolo

Questo mediometraggio, seconda parte del servizio Persone (per la prima parte si veda il n. 638), tratto dal libro di Giuseppe Dall'Acqua "Non ho l'arma che uccide il leone" e consiste in alcuni colloqui con il paziente (Paolo) di un centro di salute mentale triestino qualche anno dopo la riforma. Nell'incontro iniziale la psichiatra si sforza di riportare l'attenzione del paziente, vagamente euforico e artificioso davanti alla camera, sugli aspetti pi concreti della quotidianit, come la tolleranza alle frustrazioni di un inserimento lavorativo (falegnameria). Tratto dal libro "Non ho l'arma che uccide il leone" di Giuseppe Dall'Acqua (co-autore della sceneggiatura), il resoconto su un paziente, seguito dalla troupe e dal medico che l'ha in carico, nei diversi luoghi della sua esistenza quotidiana (abitazione assieme a un altro paziente, posto di lavoro, spazi di tempo libero): a documentare le attivit di un centro di salute mentale triestino, dopo la riforma psichiatrica. Peppino, il paziente in questione, sembra piuttosto a disagio di fronte alla macchina da presa. Ennesimo esempio di psychothriller hollywoodiano di rara inconsistenza e prevedibilit. Un mondo stereotipo di psichiatri, che, oltre a occuparsi essenzialmente di pervertiti, sono loro stessi pervertiti. La dottoressa Ann Hecker invasa dalle fantasie erotiche di una sua paziente, al punto da sognarsele ogni notte. Quando costei viene trovata impiccata, la psichiatra si rivolge al suo maestro, Leo Green, con cui fa un misto di supervisione, di psicoterapia e di vita famigliare. Mal gliene incoglie.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Immagine della follia Norma e devianza Psichiatria territoriale Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Palmieri, Gabriele

------

It. 1982

Persone. Peppino Lettini

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Disturbi del linguaggio Disturbo delirante Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatria territoriale psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Palmieri, Gabriele

-----

It. 1982

Perversione mortale (Whispers in the Dark)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Lutto Malpractice Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Scissione Sogno Suicidio Voyeurismo

Crowe, Christoph er

Sciorra, A.; Alda, A.

USA 1992

Pagina 177 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Pi (ll teorema del delirio)

Opera personale, vincitrice di un premio al Sundance Film Festival: capace di evocare un'atmosfera di infinito e di follia. Maximilian Cohen un matematico solitario e sofferente, assillato dall'idea che esista uno schema numerico come nucleo originario al principio di tutte le cose: dall'andamento della borsa, alle spirali delle conchiglie, al nome di Dio nascosto nella Kabbalah. Si avvicina a questo numero magico per tentativi in alcuni momenti di iperbolica lucidit prima di violenti accessi di emicrania. Opera prima di una delle due figlie di Luigi Comencini, la storia d'amore tra due tossicodipendenti. Maria, una studentessa universitaria di provenienza altoborghese, e Paolo, un affermato giornalista, tentano di uscire dal tunnel della droga. Ci ricadono, dopo un viaggio nello Sri Lanka, senza cessare mai di amarsi. Paolo, il pi fragile dei due, ha una crisi pantoclastica e si uccide; il pianoforte (cui rinvia il titolo) rappresenta un'area della mente di Maria rimasta integra e libera dalle determinazioni distruttive del rapporto con Paolo. Racconto fantastico che si mantiene in bilico tra realt e sogno. Il suo merito principale il tentativo di assumere sempre lo sguardo del piccolo protagonista. Tommaso, un bambino di 4-5 anni scarsamente accudito dai genitori altoborghesi troppo impegnati, si costruisce degli interlocutori immaginari (il Re, il Drago e l'Alieno) che evoca e comanda con formule magiche coprolaliche. L'arrivo di Mara, un'attraente giovane bambinaia sollecita la sessualit infantile del protagonista.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Creativit Delirio megalomanico Disturbi della coscienza Disturbi di somatizzazione Episodio psicotico acuto Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Intelligenza Reazione a malattia somatica Suicidio Terapia farmacologica Trauma

Aronofsky Gullette, USA , Darren S; 1998 Margolis, M.

Pianoforte

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Funzioni genitoriali Fusionalit Idealizzazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Relazione orale Rischio Sogno Suicidio Terapia farmacologica Vergogna

Comencini Boschi, , G.; Francesca Siener, F.

It. 1984

Piccoli fuochi

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Creativit Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Invidia Lutto Magia Proiezione Rabbia Relazione anale Relazione narcisistica Sogno Sviluppo mentale infantile

Del Monte, Peter

Jakslic, It. 1984 D.; Golino, V.

Pagina 178 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Pig Brother. Esito di laboratorio teatrale

Si tratta della registrazione dal vivo di un'esperienza teatrale condivisa da un gruppo di operatori e di pazienti. Il testo, piuttosto astratto, riprende liberamente alcune tematiche dell'opera di George Orwell. Rispetto all'altro lavoro, Inferni, conservato in questo archivio al n. 327), si pu segnalare una maggiore attenzione agli aspetti corali dello spettacolo, spesso articolati in sequenze tipo catalogo che coinvolgono i numerosi attori in brevi battute a solo. Come per Inferni, sarebbe stato interessante avere qualche informazione sul vissuto dei pazienti coinvolti in tale attivit. Lavoro a scopo divulgativo/didattico. Il titolo preso dal libro di P.N. Nielsen e propone la dicotomia terapia psicologica/terapia farmacologica, cos come solitamente viene rappresentata al cinema: infatti, gli psicofarmaci sono spesso messi in scena come uno strumento di prevaricazione e controllo nei confronti del paziente. Le sequenze qui montate sono in prevalenza prese dal cinema hollywoodiano (La fossa dei serpenti, Ragazze interrotte, K-Pax, Gente comune, eccetera). Vicende tragicomiche relative alla comunit per disabili, Ismaele, gestita prevalentemente da obiettori di coscienza che nel periodo del servizio civile si cimentano con la diversit dei pazienti, i loro differenti bisogni, le loro scelte affettive, i loro irriducibili stili personali. Oltre agli attori professionisti recitano anche alcuni disabili veri della comunit Capodarco. Qualche notazione di rilievo sulla devianza e sull'identit delle professioni d'aiuto.

Attivit di animazione Creativit Dinamiche di gruppo Giuoco Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria

Garella, Andreina

Pazienti It. 2005 e operatori del servizio psichiatri co AUSL Reggio E.

Pillole o parole?

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Disturbi di personalit Disturbo delirante Disturbo ossessivo-compulsivo Elettroshock Episodio psicotico acuto Immagine della follia Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rapporto terapeutico Storia della psichiatria Terapia farmacologica

Marchiori, -------Elsabetta; De Mari, Massimo

It. 2003

Piovono mucche

Adolescenza Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Attivit di animazione Comunit terapeutica Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Handicap fisico Identit professionale Immagine corporea Norma e devianza Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Riabilitazione Ritardo mentale Terapie fisiche Trauma Vergogna

Vendrusc olo, Luca

Tiberi, A.; De Lorenzo, M.

It. 2003

Pagina 179 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Pollock

Suggestiva ricostruzione, tratta dal libro di Naifeh e White Smith (Jackson Pollock: An American Saga), della storia del pittore americano Jackson Pollock, principale rappresentante dell'Action Painting. Tra le altre cose, sono descritti con una certa accuratezza gli aspetti tormentati del carattere dell'artista: i suoi scatti di collera, il suo etilismo cronico, i suoi difficili rapporti con le persone (anche con chi lo apprezza e lo sostiene, come la moglie Lee Krasner, anch'essa pittrice, e la mecenate Peggy Guggenheim) e la sua cupa tendenza all'autodistruzione. Lavoro molto ambizioso e solo in parte risolto. la storia di Sabina Spielrein, che in un primo tempo viene ricoverata alla clinica Burghltzli di Eugen Bleuler per una grave sindrome isterica; quindi, passa sotto la terapia psicoanalitica del giovane Carl Gustav Jung, di cui in seguito diviene l'amante. Nonostante l'infelice chiusura della storia sentimentale, non tollerata da Jung, la protagonista riesce a laurearsi in medicina e a praticare anch'essa la psicoanalisi. Rientrata in Russia fonda un asilo sempre ispirato alle teorie psicoanalitiche, per finire fucilata dai nazisti che hanno invaso la citt di Rostov. la registrazione della presentazione del catalogo (il CD edito da Guaraldi contiene 455 titoli) presso la Mediateca dell'Universit di Modena e Reggio E., avvenuta il 09/05/2008. C' un'introduzione di Elisabetta Marchiori (Societ Psicoanalitica Italiana), quindi la proiezione di scene prese da tre documentari (Titicut Follies, Asylum, Sto lavorando?) e, infine, delle considerazioni da parte di Nicola Dusi (docente di Storia del Cinema). Sono dibattuti i criteri del catalogo e i suoi possibili usi, nonch differenti ipotesi di tematizzazione.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Creativit Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Identificazione Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Rischio Suicidio

Harris, Ed

Harris, E.; Harden, M.G.

USA 2000

Prendimi l'anima

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio persecutorio Depressione Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Relazione seduttiva Rischio Sogno Storia della psichiatria Suicidio Test psicometrici Transfert Trattamento sanitario obbligatorio

Faenza, Roberto

Fox, E.; Glen, I.

It.-Fr.UK 2003

Presentazione del libro di Cesare Secchi. Cinema e follia

Angoscia persecutoria Autismo Comunit terapeutica Creativit Delirio megalomanico Delirio mistico Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Episodio psicotico acuto Identificazione Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Proiezione Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Sogno Storia della psichiatria

Gasparini, -----Elisa; Momicchi oli, Davide

It. 2008

Pagina 180 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Prigionieri del passato (Random Harvest)

Dal romanzo di James Hilton, un drammone in puro stile MGM. Di qualche interesse le sequenze in cui il protagonista ricuce i percorsi esistenziali scissi. Charles Rainier, un aristocratico inglese, dopo un trauma di guerra che gli ha fatto perdere la memoria, vive per alcuni anni un'altra vita (con Paula, una ragazza di una classe inferiore) e successivamente la dimentica. L'amore comunque trionfa, anche grazie ai consigli dell'accorto psichiatra, dottor Benet. Dal romanzo omonimo di Rebecca West. Durante la Grande Guerra Chris Baldry, un capitano inglese, subito uno shock al fronte, non ricorda gli ultimi 20 anni della sua vita, assumendo atteggiamenti da adolescente esuberante e giocherellone, con un umore disforico e fatuo. La moglie Kitty, la cugina Jenny e Margaret, un'antica fiamma, collaborano con il dottor Anderson per fare ritrovare la memoria al protagonista: c' anche la perdita di un figlio che gioca una parte importante. Il film tratto dall'autobiografia di Jim Piersall, celebre giocatore di baseball. Il padre educa il protagonista con sistematicit e durezza con l'unico obiettivo di farne un perfetto atleta che arrivi a gareggiare nella squadra di Boston dei Red Socks: il martellamento tale che il giovane, finalmente entrato in squadra, non regge l'emozione dell'esordio e ha un collasso nervoso. Ricoverato in ambiente psichiatrico e sottoposto a terapie fisiche, Jim viene aiutato ad assorbire la grave crisi dal dott. Brown che individua come principale motivo del crollo l'autorit del padre e l'implacabile etica del successo da lui propugnata. Lieto fine anche grazie al sostegno prestatogli dalla moglie Mary e al mutato atteggiamento del padre medesimo (nella realt pare che Piersall non fosse affatto guarito).

Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Colloquio coi familiari Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Psichiatra Rimozione Scissione Trauma

Le Roy, Mervin

Colman, R.; Garson, G.

USA 1942

Prigioniero del passato (The Return of the Soldier)

Adolescenza Angoscia di castrazione Ambiente familiare Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi della memoria Disturbi dell'umore Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Mania Psichiatra Rimozione Scissione Trauma

Bridges, Alan

Bates, A.; UK 1982 Christie, J.

Prigioniero della paura (Fear Strikes Out)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Depressione Disturbi di personalit Disturbo delirante Elettroshock Episodio psicotico acuto Esibizionismo Feticismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Rischio Trattamento sanitario obbligatorio

Mulligan, Robert

Perkins, A.; Malden, K.

USA 1957

Pagina 181 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Prigioniero della Seconda Strada (The Prisoner of Second Avenue)

Da una pice teatrale di Neil Simon, una commedia brillante e amarognola. Mel Edison, quarantenne dirigente d'azienda, sposato all'attraente e sensibile Edna, in seguito al licenziamento e ad altri episodi tragicomici coi vicini, ha una crisi paranoidea, per la quale si sottopone ad una terapia psicoanalitica. Grazie al trattamento, Mel scopre alcune verit sul proprio passato familiare, ridefinendosi rispetto a se stesso e alla moglie. Commedia piuttosto inconsistente, tutta imperniata sul paradosso di Rafi, una paziente di 37 anni, che ha una storia amorosa passionale con Dave, il figlio ventitreenne della sua terapista ebrea (possessiva e conservatrice). La dinamica di rivalit e di conflitti generazionali, nonch di infrazioni deontologiche, scarsamente approfondita. Inoltre, le sedute di psicoterapia sono un misto di senso comune e buoni consigli, che non hanno davvero nulla di psicoanalitico. Stravagante vicenda di una psicologa, che compie un insolito itinerario per uscire da un serio episodio critico. Dianne Cruise, psicologa infantile presso un centro di Consulenza Clinica di Los Angeles, dopo un tentativo di suicidio, si mette in cerca dei suoi precedenti fidanzati, assumendo comportamenti vieppi regressivi con ognuno di loro. Soprattutto con Wayne, il gemello disturbato di uno di essi (defunto), che in seguito ha un crollo psicotico. Il dottor Hoffman, lo psichiatra che ha in cura Wayne, fa una lavata di testa deontologica alla protagonista. Nel frattempo Jeff, il primo ex-fidanzato da lei rivisitato, preoccupato per il suo stato psichico, si messo a sua volta in cerca di Dianne, raccogliendo qua e l spezzoni della sua vita passata.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Delirio persecutorio Depressione Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Disturbo delirante Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rischio Sogno Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Frank, Melvin

Lemmon, USA J.; 1975 Bancroft, A.

Prime

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Discussione clinica Funzioni genitoriali Gelosia Identit professionale Invidia Lutto Malpractice Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Rapporto terapeutico Vergogna Voyeurismo

Younger, Ben

Streep, USA M.; 2005 Thurman, U.

Primi amori (Old Boy-Friends)

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Delirio depressivo Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Episodio psicotico acuto Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicologo Rabbia Relazione fallica Relazione seduttiva Rischio Suicidio Test psicometrici

Tewkesbu Shire, T.; USA ry, Joan Housema 1979 n, J.

Pagina 182 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Primo amore

Tratto dal romanzo di Mario Mariolini, Il cacciatore di anoressiche. Vittorio, un orafo, seguito dal servizio psichiatrico, coinvolge l'amante Sonia, commessa e modella, nel perseguire un suo ideale di bellezza femminile (la testa e il corpo): una magrezza disincarnata e preziosa da modellare alle sue estreme conseguenze. Rimasta a lungo passiva, l'amante alla fine si ribella. Si possono segnalare due brevi colloqui con lo psichiatra del servizio pubblico, il quale, senza indulgere a luoghi comuni, cerca di fare ragionare il protagonista intorno alle suddette ossessioni. Lavoro, ben confezionato e abbastanza filologico, sulla vita di Marie Bonaparte, pronipote di Napoleone e psicoanalista della prima ora: personaggio alquanto sofferente, inquieto, dalla vita sentimentale disordinata, ma intellettualmente molto vivace e devoto alla causa della nascente scienza psicoanalitica. Salver il Maestro dai Nazisti, aiutandolo a riparare in Inghilterra. Vengono riportati ampi stralci delle sedute di analisi con Freud: l'interpretazione centrale sull'esposizione della protagonista bambina a una scena primaria, come genesi della sua patologia, storicamente documentata. Tratta da una pice teatrale di David Auburn, questo film centrato sui rapporti intrafmiliari e sulla collaudata dialettica genio /follia. La giovane Catherine, al difficile passaggio esistenziale della morte del padre (un tempo brillante matematico e poi psicotico cronico), deve confrontarsi con la sorella invadente e un ambizioso allievo del genitore. Timore di avere ereditato, oltre alla genialit del padre, anche la sua follia.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Claustrofobia Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Effetti collaterali Feticismo Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Relazione perversa Rischio Terapia farmacologica Voyeurismo

Garrone, Matteo

Cescon, M.; Trevisan, V.

It. 2004

Princesse Marie

Abuso infantile Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Caso celebre Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Discussione clinica Disturbi della memoria Disturbi della sessualit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Intelligenza Invidia Isteria Istituzione psichiatrica Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Relazione fallica Rimozione Rischio Sogno Storia della psichiatria Transfert Trauma Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi dell'umore Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Lutto Norma e devianza Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Schizofrenia cronica Sogno

Jaquot, Benot

Deneuve, Fr. 2003 C.; Bennent, H.

Proof (La prova)

Madden, John

Hopkins, A.; Paltrow, G.

USA 2005

Pagina 183 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Providence

Considerato il lavoro migliore del cineasta francese, questo film indaga con grande rigore linguistico certi percorsi della mente umana (la memoria, il sogno, la creazione artistica, il senso della morte e dei rapporti vissuti). Nella notte del suo settantottesimo compleanno lo scrittore Clive Langham fantastica (e sogna) possibili scenari per il suo prossimo romanzo, utilizzando come personaggi i suoi due figli e ritrovando ripetutamente anche la propria moglie suicida. Immagini di morte e di persecuzione si intromettono nelle varie sequenze. Il giorno dopo c' il pranzo di compleanno, tutto all'insegna di una conversazione elegante e ironica.

Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Creativit Depressione Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Invidia Lutto Proiezione Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio

Resnais, Alain

Gielgud, J.; Bogarde, D.

Fr.-CH 1977

Psiche, Immagine Si tratta di un mediometraggio didattico presentato alla Settimana e Rappresentazione di Incontri Culturali organizzata dall'Universit di Padova, che consta di un montaggio di sequenze tratte da celebri film (dal Gabinetto del dr Caligari a Vertigo, a Gente comune, a Un cuore in inverno, a Caruso Pascovski, eccetera), pi o meno direttamente centrati sulla malattia mentale. I luoghi figurativi ricorrenti e gli stereotipi cinematografici sono via via illustrati da una voce fuori campo. Psychiatric Help 5 Cents: the Doctor Is in Al pari degli altri lavori realizzati dall'Associazione Psiche & Immagine, un montaggio di spezzoni di film (in prevalenza hollywoodiani e commedie), nei quali si assiste al primo incontro tra paziente e terapeuta nei contesti pi disparati: il tradizionale studio psicoanalitico (Misteri di un'anima, Ma che colpa abbiamo noi, Tutte le manie di Bob, La stanza del figlio), la struttura residenziale/ospedaliera (Ragazze interrotte, Per sempre, Brucio nel vento) o anche un luogo apparentemente casuale (Il sesto senso, The Unsaid). Il commento off sottolinea le convenzioni filmiche e le reali problematiche cliniche.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Disturbi di personalit Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Elettroshock Fobia Identit professionale Immagine della follia Immagine del mostro Ipocondria Istituzione psichiatrica Istituzione totale Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Sogno Storia della psichiatria

Brunetta, ----Giampiero ; De Mari Massimo; Vitale, Gianni

It. 1994

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colpa Comunit terapeutica Depressione Disturbi di personalit Evitamento Fobia Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Impostura Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Scissione Suicidio Trattamento residenziale

Goisis, -----Pietro Roberto; De Mari, Massimo; Marchiori, Elisabetta

It. 2004

Pagina 184 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Psycho

Tratto da un romanzo di Robert Bloch, un classico dell'orrore, alquanto improbabile da un punto di vista psicopatologico. Marion Crane, fuggita coi soldi di un cliente del suo datore di lavoro, viene uccisa a coltellate nella doccia di un motel nei pressi di Phoenix. Il colpevole, Norman Bates, lo stesso gestore, che ha sviluppato una singolare sindrome di sdoppiamento della personalit: la Madre Interna Persecutoria, tra imbalsamature, pugnalate e cadaveri occultati, finisce col prevalere nella mente del protagonista. una travagliata vicenda di tossicodipendenza, vista con gli occhi di un bambino di 10 anni, costretto dalle circostanze a crescere molto rapidamente. Nell'East End londinese la giovane vedova Melody, dopo l'improvvisa morte del marito, sempre pi schiava dell'eroina e legata all'amante/spacciatore Lenny. Paul, il pi grande dei due figli maschi di Melody, si prodiga ad accudire la madre in tanti modi: dal servirle l'eroina con il break-fast, ad aiutarla a superare una crisi di astinenza, a ricomporre il nucleo familiare rispetto ai rischi di un affidamento dei due bambini. Commedia hollywoodiana piuttosto brillante nella prima parte: il protagonista, anche se un po' caricaturale, uno dei rari esempi cinematografici di disturbo ossessivo-compulsivo. Melvin Udall, uno scrittore di successo misantropo e scorbutico, nonch assillato da tic e rituali, si innamora di Carol Connelly, una ragazza madre che fa la camieriera in uno snack: l'unica che sopporta le sue stravaganze. Lo scrittore ha anche come coinquilino un pittore gay, che per una serie di circostanze si trova ad aiutare.

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Delirio megalomanico Delirio persecutorio Depressione Disturbi della coscienza Disturbi della sessualit Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Scissione Voyeurismo

Hitchcock, Perkins, Alfred A.; Leigh, J.

USA 1960

Pure

MacKinno Eden, H.; Agitazione psicomotoria Ambiente n, Gillies Parker, socioculturale Angoscia depressiva M. Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Colpa Comunit terapeutica Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Identificazione Lutto Norma e devianza Rabbia Relazione narcisistica Relazione orale Rischio Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma

UK 2002

Qualcosa cambiato (As Good as It Gets)

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Atto mancato Cerimoniale Creativit Depressione Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo ossessivo-compulsivo Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Inibizione Invidia Medico Norma e devianza Omosessualit Proiezione Psichiatra Relazione anale Rupofobia Trauma

Brooks, James L.

Nicholson USA , J.; Hunt, 1997 H.

Pagina 185 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Qualcuno vol sul nido del cuculo (One Flew Over the Cuckoo's Nest)

Dall'omonimo romanzo di Ken Kesey. All'interno di un ospedale psichiatrico l'estroso McMurphy provoca ripetuti disordini che minano l'essenza dell'organizzazione istituzionale. Per neutralizzarlo, lo staff decide alla fine di sottoporlo a una lobotomia frontale. Efficace e astuta ambientazione all'interno di un manicomio, con la sua struttura gerarchica, i suoi cerimoniali, la sua ostinata volont di controllo e di esclusione. Straordinaria la sequenza del gruppo di discussione, condotto dalla capo-sala.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Attivit di animazione Catatonia Colloquio psichiatrico Creativit Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbo delirante Elettroshock Gelosia Identificazione Identit professionale Immagine della follia Intelligenza Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Relazione perversa Rischio Ritardo mentale Schizofrenia cronica Suicidio Terapia farmacologica Terapie fisiche Terapia di gruppo Test psicometrici Trattamento sanitario obbligatorio Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assitente sociale Colloquio coi familiari Colpa Depressione Diniego Disturbi del linguaggio Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Infermiere Lutto Medico Norma e devianza Psichiatra Psicologo Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Suicidio

Forman, Milos

Nicholson USA , J.; 1975 Fletcher, L.

Quando morire (Right to Die)

Film Tv didascalico e lacrimevole sul tema dell'eutanasia. Emily Bauer, una docente di psicologia sposata con due figlie, colpita da una sclerosi laterale amiotrofica, che nel giro di qualche tempo la riduce sulla sedia a rotelle, con la costante necessit del respiratore. C' tutto un ventaglio di reazioni emotive: della paziente, del marito, delle bambine, dei parenti e del personale ospedaliero. Alla fine, dato che la protagonista ha chiesto di morire, il marito si mobilita per trovare un'organizzazione che provveda all'eutanasia. Lavoro attento e lucido circa una relazione omosessuale tra due adolescenti, sullo sfondo di un ambiente familiare turbato. Dopo un tentativo di suicidio in un contesto familiare, dove la madre attraversa un periodo di depressione (la perdita di un bambino per tumore), il diciottenne Mathieu conosce e quindi ama Cdric, un coetaneo, incontrato per caso sulla spiaggia di una cittadina balneare vicino a Nantes. Ma una storia difficile che non satura le inquietudini del protagonista, mai sostanzialmente in contatto con chicchessia.

Wendkos, Welch, USA Peter R.; Gross, 1987 M.

Quasi niente (Presque rien)

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi di somatizzazione Disturbi dell'umore Fobia sociale Funzioni genitoriali Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Suicidio Terapia farmacologica Trauma Vergogna

Lifshitz, Sbastien

Elkaim, Belg.-Fr. J.; 2000 Rideau, S.

Pagina 186 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Quattordicesima ora (Fourteen Hours)

Ispirato a un articolo di cronaca, questo film mette in scena un'emergenza suicidaria, che coinvolge molte persone. Ben descritta la dimensione corale dell'evento, anche per i personaggi pi collaterali che hanno solo una parte di spettatori. Il giovane Robert Cosick, figlio di una coppia separata, salito sul cornicione del quindicesimo piano di un albergo, deciso a buttarsi di sotto. Tra i motivi di questa scelta, l'insicurezza per la sua difficile storia familiare, che l'avrebbe indotto a lasciare la fidanzata Ruth per paura di farla soffrire inutilmente. N l'arrivo dei genitori n quello di Ruth riescono a distoglierlo dal proposito suicida. Ci riesce, invece, con la sua pacatezza Dunnigan, un poliziotto di quartiere. Nella prima versione il finale era tragico. Tratto dal romanzo La donna e il burattino di Pierre Louys, l'ultimo film del regista spagnolo: una sintesi del cinema surrealista, ricca di scarti, di simboli e d'ironia. La vicenda amorosa tra il maturo Mathieu, che, pur forte della sua posizione di privilegio, si vede continuamente negare il possesso sessuale da parte della giovane Conchita, impersonata da due attrici. Sogni e fantasie a profusione. Tratto dal romanzo autobiografico di Susanna Kaysen, La ragazza interrotta. Susanna, un'adolescente medioborghese, viene ricoverata in una clinica psichiatrica per un disturbo psichico piuttosto indefinito: il rapporto con le altre giovani ricoverate, portatrici di pi seri disturbi di personalit, la far crescere e rendere pronta ad affrontare la vita fuori dall'istituto. Atmosfera claustrofobica, menzogne patologiche, crisi di agitazione, forsennati passaggi all'atto, tentativi di suicidio: le fenomeniche psicopatologiche sono "date", senza una possibile storia, n il lungo periodo di ricovero (due anni) sembra correlabile alle terapie somministrate.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Dinamiche di gruppo Depressione Disturbi di personalit Esibizionismo Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Lutto Passaggio all'atto Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Suicidio

Hathaway Basehart, USA , Henry R.; 1951 Douglas, P.

Quell'oscuro oggetto del desiderio (Cet obscur objet du dsir)

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Feticismo Gelosia Idealizzazione Lutto Relazione seduttiva Scissione Sogno

Buuel, Luis

Rey, F.; Bouquet, C.

Fr. 1977

Ragazze interrotte (Girl, Interrupted)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Relazione seduttiva Riabilitazione Rischio Suicidio Terapia farmacologica Terapie fisiche Trattamento residenziale Trattamento sanitario obligatorio

Mangold, James

Ryder, W; Jolie, A.

USA 1999

Pagina 187 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Re per una notte (King of Comedy)

Commedia amara e lugubre sull'ambiente televisivo, i suoi miti, le sue leggi spietate, l'esasperato rampantismo dei suoi personaggi: nonch sulle singolari risposte di follia che pu suscitare nel pubblico. Un giovane spiantato e mitomane di nome Rupert Pupkin coltiva la delirante convinzione di essere un grande comico misconosciuto. Prima, fa di tutto per avere un'audizione da Jerry Langford, noto presentatore televisivo e idolo dello stesso Pupkin. Quindi, con la collaborazione di un'amica altrettanto disturbata, il protagonista sequestra Langford, per sostituirsi a lui in uno spettacolo televisivo, nel quale "celebra" la propria follia e disperazione come un numero comico. Riscuote un grande successo, malgrado l'incarcerazione che ne consegue. Rielaborato dall'omonimo romanzo di Pat Barker, il film narra le vicende, in parte storiche, di alcuni militari britannici (tra cui i poeti Owen e Sassoon) all'interno del Craiglockhart Castle, ospedale psichiatrico, durante la Grande Guerra. Il dottor Rivers, lo psichiatra militare, gi antropologo e di orientamento psicodinamico, conduce i vari trattamenti con un approccio sofferto e problematizzato: a differenza dello psichiatra Yealland, che nella vicina Edimburgo pratica micidiali terapie a base di scariche elettriche. Interessanti ed efficaci le sequenze di recupero delle esperienze traumatiche da parte dei pazienti, tra ricordo, fantasia e incubo.

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Creativit Delirio megalomanico Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbo delirante Esibizionismo Feticismo Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione perversa Rischio Stalking

Scorsese, Martin

De Niro, USA R.; Lewis, 1982 J.

Regeneration

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Attivit di animazione Caso celebre Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depersonalizzazione Depressione Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipnosi Istituzione psichiatrica Mutacismo Norma e devianza Perizia psichiatrica Rabbia Rapporto terapeutico Riablitazione Simulazione Sogno Storia della psichiatria Trauma Vergogna

MacKinno Pryce, J.; n, Gillies Wilby, J.

UK/Can.1 997

Pagina 188 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Reign Over Me

la storia di un difficile lutto correlato all'11 settembre 2001: abbastanza convincente nella prima parte, alquanto melassoso nell'epilogo. Charlie Fineman ha perduto moglie e figlie nell'attentato alle due torri e si industria a negare l'accaduto, producendosi in violente crisi di collera pantoclastica, quando qualcuno cerca di farglielo ricordare. Assieme ad altri personaggi (tra cui una giovane psichiatra) riesce ad aiutarlo, con grande fatica, Alan Johnson, un dentista suo ex-compagno di college. Primo lungometraggio realizzato da Polanski fuori dalla Polonia: la terrifica presentazione fenomenologica di un crollo psichico. Carole Ledoux, giovane e inibita manicure, in seguito all'assenza della sorella, si chiude nell'appartamento londinese di lei, e scivola progressivamente in una destrutturazione psichica, tra incubi, allucinazioni erotiche, convinzioni deliranti. Un potenziale corteggiatore e il losco padrone di casa, che tentano di entrare nell'appartamento semidevastato, vengono da lei uccisi. A partire da una vicenda realmente accaduta - da cui stato tratto l'hollywoodiano The Exorcism of Emily Rose di Scott Derrickson (2005) - il film racconta con documentaristica sobriet la tragedia della giovane Michaela Klinger. Proveniente da una famiglia rigidamente cattolica e oppressiva, nonch (forse) sofferente di una misteriosa forma di epilessia, Michaela cerca di uscire dall'asfittico ambiente sociale, iscrivendosi all'universit di Tbingen. Ma travolta da una crisi psicotica a sfondo mistico, che viene trattata come possessione demoniaca. Fino alla morte della protagonista.

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Colloquio psichiatrico Colpa Delrio erotomanico Delirio persecutorio Depressione Diniego Disturbi della memoria Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Fobia sociale Gelosia Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rischio Stalking Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Binder, Mike

Cheadle, D.; Sandler, A.

USA 2007

Repulsion

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Catatonia Delirio persecutorio Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della sessualit Episodio psicotico acuto Fobia sociale Funzioni genitorial Immagine della follia Inibizione Invidia Passaggio all'atto Proiezione Rupofobia Sogno Vergogna

Polanski, Roman

Deneuve, UK 1965 C.; Furneaux, Y.

Requiem

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Claustrofobia Delirio mistico Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Norma e devianza Rabbia Reazione a malattia somatica Trauma Vergogna

Schmid, HansChristian

Hller, Germ. S.; 2006 Klaussner , B.

Pagina 189 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Ricette d'amore (Drei Sterne)

Commedia brillante e non banale nei risvolti psicologici. Martha Klein, raffinata e creativa chef di un ristorante francese ad Amburgo, costretta, malgrado il suo carattere chiuso, rigido e solitario (per il quale in terapia), a occuparsi della nipotina rimasta orfana in seguito a un incidente stradale. Dopo molte difficolt tragicomiche riesce a stabilire un rapporto con lei, grazie alla comparsa nella sua vita di Mario, un cuoco italiano cordiale e altrettanto creativo. Divertenti le improbabili sedute terapeutiche. Tratto da un romanzo breve di Carson McCullers, questo lavoro mette in scena una vicenda di torbide relazioni personali e sessuali (intrecciate tra loro) in un campo militare della Georgia. Il maggiore Weldon Penderton si invaghisce di un giovane soldato, segretamente attratto da Leonora, la moglie del primo. Questa, a sua volta, ha una relazione col colonnello Langdon, la cui consorte, mentalmente disturbata (in passato si procurata delle mutilazioni), si uccide. Catastrofe finale. Una delle storie "vere" dal romanzo di Oliver Sacks, a tratti ridotta a melassosa banalizzazione. Sono raccontati gli effetti miracolosi e transitori della l-dopa sugli esiti dell'encefalite letargica. Leonard L., ricoverato presso il Mount Carmel Hospital, uno dei quelli che si risvegliano dopo tantissimi anni di vita vegetativa. Qualche reazione di tipo psicopatologico.

Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Ansia Atto mancato Cerimoniali Colpa Creativit Depressione Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Invidia Lutto Medico Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione orale Trauma

Nettelbec k, Sandra

Gedeck, M.; Castellitt o, S.

Germ.It.-CHAustria 2001

Riflessi in un occhio d'oro (Reflections in a Golden Eye)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Cerimoniale Depressione Disturbi di personalit Esibizionismo Feticismo Fobia sociale Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione perversa Suicidio Voyeurismo

Huston, John

Brando, M.; Taylor, E.

USA 1967

Risvegli (Awakenings)

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Caso celebre Catatonia Colloquio coi familiari Demenza Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Effetti collaterali Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine corporea Infermiere Intelligenza Istituzione totale Mania Medico Mutacismo Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Terapia farmacologica Angoscia persecutoria Caso celebre Delirio megalomanico Disturbi di personalit Disturbo delirante Feticismo Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Istituzione totale Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Suicidio Trauma

Marshall, Penny

Williams, R.; De Niro, R.

USA 1990

Roberto Succo

Da un libro della giornalista Pascale Froment e una pice teatrale di Bernard-Marie Kolts a partire da una storia vera, un film molto televisivo/documentaristico e poco psicologico. Il parricida Roberto Succo si aggira per la Francia, lasciando dietro di s una scia di crimini e cadaveri. Crimini occasionali e strumentali, che lo portano all'arresto: dichiaratosi prigioniero politico, il protagonista si uccide in carcere.

Kahn, Cdric

Cassetti, S.; Le Besco, I.

It. 2002

Pagina 190 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Rosetta

Straordinario ritratto di unadolescente emarginata, con un linguaggio cinematografico originale ed espressivo (la macchina da presa come "incollata" alla nuca della protagonista). Residente in una roulotte e figlia di un'alcoolizzata che spesso si prostituisce, Rosetta tenta disperatamente, passando da un lavoro occasionale all'altro, di sottrarsi alla vergogna della devianza e a una profonda angoscia di annichilimento. Il suo funzionamento sembra reggersi su un prevalente registro di furore, che spesso finisce per azzerare anche i minimi abbozzi di relazione personale. Nel sobborgo di una citt industriale belga vive un insolito nucleo familiare: la giovane Irne, tecnica radiologica; il fratello Michel, disoccupato e impenitente giocatore alle corse; la figlia di entrambi, Rosie di tredici anni, che si sforza di mantenere un contatto affettivo con la madre e in un primo rapporto molto complice e romantico con il coetaneo Jimi, arriva a confondere ripetutamente fantasia e realt. Dopo alcuni comportamenti sempre sul filo del rasoio (guidare un'automobile a occhi chiusi, passeggiare su un alto viadotto, sequestrare un bimbo in carrozzina), Rosie provoca la morte del padre/zio e viene collocata in un istituto. Opera complessa e ricca, da un punto di vista psicologico, nell'oscillazione tra un registro realistico e uno onirico. Le tematiche richiamano in parte I pugni in tasca (n. 258). Mauro, un magistrato freddo, contorto e profondamente ambiguo, convive da sempre con la sorella Marta, una zitella inibita, del tutto dipendente da lui, che ha a tratti qualche manifestazione isteriforme. Il giudice assillato dall'idea che la follia covi nella mente della congiunta e ne fantastica (o addirittura ne desidera e cerca di promuovere) la morte per suicidio. Al primo piccolissimo passo di emancipazione di Marta (una breve vacanza con la colf), egli si uccide, gettandosi dalla finestra.

Adolescenza Ambiente socioculturale Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Assistente sociale Disturbi dell'adattamento Funzioni genitoriali Immagine della follia Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Vergogna

Dardenne, Luc e JeanMarie

Dequenn Belg.-Fr. e, E.; 1999 Gourmet, O.

Rosie, il diavolo nella mia testa (Rosie. Een duivel in mijn kop)

Adolescenza Allucinazione Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio erotomanico Depressione Disturbi dell'adattamento Disturbo delirante Diniego Funzioni genitoriali Gambling Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Incesto Istituzione totale Norma e devianza Passaggio allatto Rabbia Relazione narcisistica Rischio Trauma

Toye, Patrice

Coppers, A.; De Roo, S.

Belg. 1998

Salto nel vuoto

Agitazione psicomotoria Agorafobia Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Depressione Diniego Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Giuoco Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Isolamento Isteria Lutto Norma e devianza Ossessione Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione anale Relazione perversa Rischio Sogno Suicidio

Bellocchio Piccoli, It. 1980 , Marco M.; Aime, A.

Pagina 191 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

San Clemente

Reportage girato nel manicomio di Venezia (isola di San Clemente) dal celebre fotografo e cineasta francese durante il Carnevale del 1980, non molto tempo prima della chiusura dell'istituto. Il lavoro si apre e si chiude con due assemblee piuttosto caotiche con i familiari dei degenti, coordinate dal direttore Domenico Casagrande (alcuni familiari sono furibondi). Vengono riportati anche un paio di problematici colloqui. Le sequenze pi efficaci sono quelle dove la macchina da presa segue dappresso alcuni pazienti nel loro vagabondare per gli interminabili corridoi, nelle loro stereotipie, nella desolazione globale della loro sopravvivenza. Racconto fantastico, che pende verso il grottesco ed altres trascorso da una provocatoria ironia. La follia rappresentata in questo registro, che gronda di echi di Browning e di Fellini. Fenix un giovane mentalmente disturbato, ricoverato in un'istituzione psichiatrica, che nella sua infanzia ha subito terribili traumi nell'ambito di un circo. Evaso dal manicomio, il protagonista presta le mani alla madre (rimasta senza braccia) in un numero di cabaret. Esempio di film fantascientifico che ruota attorno al problema di una follia distruttiva. In una sperduta stazione spaziale su una luna di Saturno, abitata soltanto da due ricercatori, Alex e Adam, arriva Benson, un cosmonauta impostore, drogato e omicida. Costui mette a punto la programmazione di un automa a sua immagine e somiglianza: parimenti disturbato e animato da una volont di dominio assoluto che pretende di esercitare grazie all'onnipotenza tecnologica.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia persecutoria Ansia Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Disturbi del linguaggio Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Mutacismo Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia farmacologica

Depardon -----, Raymond; Ristelhueb er, Sophie

Fr. 1980

Santa sangre

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Allucinazione Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Catatonia Colloquio psichiatrico Colpa Disturbi dell'alimentazione Disturbi della coscienza Esibizionismo Feticismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Passaggio all'atto Serial killer Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Jodorows ky, Alejandro

Jodorows It.- Mex. ky, A.; 1989 Guerra, B.

Saturn 3

Angoscia persecutoria Creativit Delirio megalomanico Dipendenza da sostanze Disturbo delirante Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Identificazione Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia

Donen, Stanley

Douglas, UK 1980 K.; Keitel, H.

Pagina 192 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Scene da un matrimonio (Scener ur ett Aktensap)

Riduzione cinematografica di uno sceneggiato televisivo, che rimanda al teatro da camera nordico. Le vicende variamente sofferte di una coppia borghese (Marianne e Johan), osservata longitudinalmente nel tempo. Tra ipocrisie, violenze, rimproveri, comprensioni, separazioni e ritrovamenti: in particolare, l'ultimo ritrovamento a distanza di sette anni, da risposati con nuove famiglie. Incubo suggestivo riferito da Marianne nella sequenza finale. Si tratta di un lavoro a impronta fortemente divulgativa, ispirato al modello bio-medico della malattia mentale. Si parla di neuro-imaging, di mediatori chimici, di genetica, di ricerche sui gemelli omozigoti. Tra i casi descritti, oltre a due gemelli inglesi (con una madre schizofrenica), c' anche il Premio Nobel John Nash (quello di A Beautiful Mind, n. 311), con il figlio matematico e psicotico, intervistati da Nancy Andreasen, eminente rappresentante della psichiatria biologica. un lavoro documentaristico a scopo prevalentemente didattico, svolto presso il Servizio Materno Infantile dell'allora USL 16 di Modena. Esso consiste nell'osservazione di tre bimbi in diverse fasi dello sviluppo: la prima, Irene, nelle pi precoci interazioni con la madre; gli altri due, Carmen e Andrea, all'interno di un asilo-nido. I differenti percorsi evolutivi, tra maturazione psichica e maturazione neurologica, sono via via commentati dalla voce off del neuropsichiatra. Efficace melodramma sull'incertezza identitaria e sull'omosessualit. L'ingegnere aeronautico Alberto Garca, sposato con un figlio, ha una storia sentimentale molto appassionata con l'ortopoedico Diego. Il protagonista cerca disperatamente (e in buona fede) di fare coesistere i die livelli contraddittori della sua esistenza affettivo/relazionale, per scoprire, una volta venuta alla luce la vicenda omosessuale, di non essere mai veramente autentico. Si uccide.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Disturbi della sessualit Disturbi del sonno Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Inibizione Invidia Isolamento Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Simulazione Sogno

Bergman, Ingmar

Ullmann, L.; Josephso n, E.

Sw. 1973

Schizophrenia. Stolen Lives. Stolen Minds

Adolescenza Agorafobia Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Delirio megalomanico Delirio mistico Delirio persecutorio Diniego Discussione clinica Disturbi del linguaggio Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Intelligenza Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Suicidio Terapia farmacologica Ambiente familiare Angoscia di separazione Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Giuoco Immagine corporea Imprinting Intelligenza Psicopedagogia Relazione orale Storia della psichiatria Sviluppo mentale infantile

Wiener, Leslie; Schnall, Peter

-----

UK 2000

Scusa, vado bene per il mondo?

Martinelli, Giuliana (consulent e Mariotti, Mauro)

It. 1985

Seconda pelle (Segunda piel)

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colpa Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Scissione Suicidio Trauma Vergogna

Vera, Gerardo

Bardem, J.; Moll, J.

Sp. 1999

Pagina 193 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Secretary

Commedia assai stravagante su una vicenda amorosa sadomasochistica. Lee Holloway, uscita da un istituto psichiatrico (si procura piccoli tagli in tutto il corpo), trova lavoro presso il controllatissimo e impeccabile avvocato Grey, che la copre di critiche (soprattutto per i suoi numerosi tic) e la sottopone a un crescendo di corve e di vessazioni (come sculacciarla per errori di battitura in una lettera). Il detto crescendo si colora presto di eccitazione erotica, con lieto fine conclusivo.

Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Ansia Cerimoniale Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo ossessivo-compulsivo Esibizionismo Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Relazione anale Relazione perversa Sogno Voyeurismo

Shainberg Gyllenhaa USA , Steven l, M.; 2002 Spader, J.

Film per la televisione, Senza difesa (Intimate Contact) dall'impianto divulgativo. Clive Gregory, un manager di mezz'et, si ammala di AIDS, a seguito di un occasionale rapporto con una prostituta. Difficile e drammatica la convivenza con la malattia, ma ancor di pi quella rispetto al gruppo familiare e sociale. Viene sottolineata soprattutto la coesione del gruppo dei parenti e degli amici dei singoli pazienti, che hanno contratto l'AIDS in circostanze molto diverse (tossicodipendenza, omosessualit, emofilia). Senza pelle la storia di uno stalking molto particolare, messo in atto da un giovane paziente psicotico, tra la ricerca d'intimit e l'inadeguato corteggiamento. La vita ordinaria di una coppia di Roma (Riccardo conducente d'autobus, Gina impiegata alle poste) viene turbata dall'assillante corteggiamento di Saverio, un paziente schizofrenico, garbato e mite, che invia lettere d'amore e doni alla donna, seguendola in ogni suo spostamento. Dopo un'iniziale reazione di rifiuto, la coppia accoglie Saverio con comprensione e cordialit. Anzi, a un certo punto, la moglie, pensando di fare bene, gli concede un bacio: quindi, spaventatasi, sparisce dalla sua vita. Grave crisi del paziente e sua collocazione in una comunit.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Funzioni genitoriali Identificazione Invidia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Suicidio

Hussein, Waris

Bloom, C.; Massey, D.

UK 1986

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Colpa Comunit terapeutica Creativit Delirio erotomanico Dinamiche di gruppo Disturbi della sessualit Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Riabilitazione Rischio Schizofrenia cronica Stalking Terapia farmacologica Vergogna

D'Alatri, Massimo

Rossi Stuart, K.; Galiena, A.

It. 1994

Pagina 194 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sesso, bugie e videotape (Sex, Lies and Videotape)

Bizzarra commedia con qualche risvolto psicologico non banale. A Baton Rouge (Louisiana) Ann, la moglie frigida (e in trattamento psicoterapico) di un avvocato infedele (con la cognata) e bugiardo, mette in discussione la sua vita, quando incontra Graham, un giovanotto ex-compagno di scuola del marito, dall'insolita depravazione audiovisiva. Il video funge da "terapeuta", inducendo le persone filmate a rivelarsi e in qualche misura a liberarsi. Cos accade alla stessa protagonista. Tratto dal romanzo di Irving Wallace, il film riferisce di un'indagine socio-sessuologica, del genere rapporto Kinsey, sulla popolazione femminile suburbana in USA. Sono messe in scena le ripercussioni delle interviste nella vita di quattro donne: Sarah, una sorta di americana madame Bovary; Teresa, una 'inconsistente casalinga con pretese intellettuali; Kathleen, una giovane altoborghese intimorita dalla sessualit; e infine, il personaggio pi riuscito, quello di Naomi, una donna divorziata, infelice e ninfomane, che finisce col suicidarsi. Uno psichiatra, il dott.Jonas, sottolinea i rischi di mobilitare reazioni emotive senza presa in carico. Dalla storia vera del ragazzoprodigio, ebreo australiano, David Helfgott. Molto caricaturale l'immagine di follia che ne sortisce. Si racconta la problematica declinazione arte/follia, sul presupposto "eziopatogenetico" di un padre dispotico e possessivo. Crollato nell'esecuzione di un concerto di Rachmaninov, il giovane viene ricoverato in un ospedale psichiatrico e resta a lungo in una condizione regressivo/autistica, prima di riprendere sporadici contatti col pianoforte. Fino al momento in cui Gillian, una donna matura e anticonformista, lo riporta alla vita e alla musica.

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colpa Creativit Depressione Disturbi della sessualit Esibizionismo Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Relazione perversa Voyeurismo

Soderberg McDowell USA h, Steven , A. ; 1989 Spader, J.

Sessualit (The Chapman Report)

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Atto mancato Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psicologo Psichiatra Rabbia Relazione seduttiva Relazione perversa Suicidio Test psicometrici

Cukor, George

Bloom, C.; Fonda, J.

USA 1962

Shine

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Caso celebre Colpa Creativit Disturbi del linguaggio Elettroshock Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Riabilitazione Schizofrenia cronica Terapie fisiche Vergogna

Hicks, Scott

Rush, G.; MllerStahl, A.

Austr. 1996

Pagina 195 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sigmund Freud. Le grandi biografie della storia

Mediometraggio sulla biografia molto aneddotica e marcatamente divulgativa del padre della psicoanalisi e della sua opera. Viene riportato un ampio materiale fotografico, qualche breve filmato e lo spezzone di un'intervista radiofonica tenuta da Freud alla BBC nel 1938. Il resoconto biografico commentato da alcuni studiosi, tra cui Harold Blum e Leo Rangell, nonch dai nipoti di Freud, Sophie e Walter. Modesto sceneggiato televisivo su una vicenda di alcoolismo. Silvia, un'altoborghese alcoolizzata, che ha perso il figlioletto durante un incidente stradale in stato di ebbrezza, tenta in vari modi di uscire dal tunnel, rischiando di perdere tutti i rapporti personali. A un certo momento si inserisce in un gruppo di Alcolisti Anonimi, instaurando qualche abbozzo di legame. Riesce, infine, a guarire, scegliendo quindi di vivere sola. Psicodramma bergmaniano attorno a un rapporto madre/figlia: lucido, severo e verboso. Charlotte, una celebre e matura pianista tuttora in carriera, va a trovare la figlia Eva, dopo molti anni di lontananza e silenzio. In un contesto di perdite (il compagno per Charlotte, il figlioletto per Eva) le due donne si affrontano con spietatezza, collera e rimpianto. La madre, brillante e narcisista, non ricorda quasi nulla della sua vita trascorsa e dei rapporti con le due figlie. Eva, al contrario, ricorda dolorosamente e rabbiosamente quasi tutto. Commedia dal ritmo svelto, con qualche risvolto pi serio e amaro, sulla crisi di mezz'et e lo spettro della morte. Zack Hutton, scrittore di best-seller, un donnaiolo impenitente, da cui la moglie, dopo averlo colto sul fatto, divorzia. Crollo verticale delle coordinate esistenziali del protagonista: disperato, non riesce pi a scrivere, ha problemi di impotenza, si rifugia nell'alcool e va regolarmente da uno psicoanalista. Tra un'avventura erotica e l'altra, Zack si redime e viene riaccettato dalla moglie.

Abuso infantile Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Ansia Caso celebre Creativit Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi della sessualit Disturbi di somatizzazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Invidia Isteria Lutto Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Situazione edipica Sogno Storia della psichiatria Transfert Trauma

Harris, Bill -------

USA 2006

Silvia sola

Alcoolismo Anonima alcoolisti Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Gelosia Lutto Medico Norma e devianza Psichiatra Psicoterapia Riabilitazione Suicidio Terapia di gruppo Trauma Vergogna

Maestranz Malfatti, i, Silvio M.; Bideau, J.L.

It. 1987

Sinfonia d'autunno (Hstsonaten)

Abuso infantile Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Inibizione Invidia Isolamento Lutto Proiezione Rabbia Relazione narcisistica Scissione Situazione edipica Sogno Sviluppo mentale infantile Trauma

Bergman, Ingmar

Ullmann, Sw. 1978 L.; Bergman, I.

Skin Deep. Il piacere tutto mio (Skin Deep)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbi della sessualit Disturbi di personalit Esibizionismo Idealizzazione Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione fallica Suicidio

Edwards, Blake

Ritter, J.; USA Gardenia, 1989 V.

Pagina 196 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Slaughterhouse Five

Tratta dall'omonimo romanzo di Kurt Vonnegut, un'opera prevalentemente metaforica (e pessimistica) sul destino umano e sull'America della guerra nel Vietnam. Billy Pilgrim subisce piuttosto passivamente gli eventi storici che lo coinvolgono: la prigionia durante la seconda guerra mondiale, il bombardamento di Dresda, e in seguito l'esistenza piatta e conformista da cittadino medio di Ilium (N.Y.). Trasportato sul pianeta Trafamaldore, egli pu muoversi avanti e indietro nel tempo, scansando traumi e lutti: nel mondo alieno il protagonista si trova dentro una sorta di campana di vetro in compagnia del suo cane e di un'attricetta sexy. Rifacimento americano, pi sentimentale e psicologico, del capolavoro di Tarkowsky. Netti cambiamenti anche rispetto al romanzo di Stanislaw Lem. Mentre completamente eliminato il rapporto del protagonista Kelvin con il proprio padre, il racconto si incentra quasi esclusivamente sulla storia con la moglie suicida, che si materializza e rimaterializza nella stazione spaziale attorno all'oceano "vivente". Rielaborazione onirico-filosofica del romanzo di Stanislaw Lem. Uno psicosociologo, Kris Kelvin, viene inviato alla stazione spaziale presso il pianeta Solaris, ove un magma "vivente" materializza personaggi di sogno che appartengono al passato degli scienziati della stazione stessa. Kelvin si imbatte ripetutamente nel doppio di Chari, la propria fidanzata suicidatasi una decina di anni prima. Tra ricordo, nostalgia e sogno, il protagonista si ammala di una strana malattia, mentre alla fine sul magma del pianeta si formano strane isole dove Kelvin vede la sua casa di campagna con il proprio padre.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio coi familiari Colpa Depressione Diniego Disturbi della coscienza Elettroshock Idealizzazione Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Magia Norma e devianza Psichiatra Rabbia Scissione Sogno Trauma

Hill, George Roy

Sacks, M.; Perrine, V.

USA 1972

Solaris

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Disturbi dell'umore Fobia Fusionalit Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Lutto Passaggio all'atto Sogno Suicidio Terapia di gruppo Trauma

Soderberg Clooney, USA h, Steven G.; 2002 McElhone , N.

Solaris (Soliaris)

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Creativit Delirium Depressione Dinamiche di gruppo Immagine del doppio Lutto Passaggio all'atto Proiezione Psicologo Scissione Sogno Suicidio

Tarkovskij, Bondarci Andrej uk, N.; Banionis, D.

URSS 1972

Pagina 197 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Soli (Seuls)

Vengono mostrati alcuni bambini autistici allinterno di una comunit (non si vedono mai gli operatori) nelle loro gestualit scisse e stereotipe, nelle posture bizzarre, nelle vocalizzazioni vacue e ripetitive, nelle loro occhiate intense e penetranti: il documentario si articola in inquadrature molto sobrie, a macchina da presa fissa (in genere Primi e Primissimi Piani), connesse da un montaggio altrettanto essenziale. Sono dodici minuti densi e agghiaccianti che coinvolgono lo spettatore in una forte impressione di sgomento. Film narrativo, proposto con un taglio asciutto, quasi documentaristico sul difficile rapporto tra un padre e il suo bambino autistico. Durante un'estate il piccolo Sebastian accompagnato dal padre in un albergo di montagna. L'adulto ricorre sistematicamente a innumerevoli espedienti per entrare nel mondo inaccessibile del figlio. Invano. La possibilit di un contatto, anche minimo, inserita in uno scenario paesaggistico luminoso e suggestivo, dove ogni inquadratura o stacco di montaggio permeato dal senso dell'attesa e forse da quello della speranza. Dal romanzo di Philippe Besson: un'opera sulla malattia fisica e sulla morte. Thomas e Luc, due fratelli diversissimi per inclinazioni e scelte di vita (Luc gay), a causa della grave piastrinopenia, di cui affetto il primo, si riconciliano, ritrovando una forte intesa e intimit attorno alla malattia. La solidariet di Luc nell'accompagnare alla morte Thomas comporter cospicui cambiamenti interiori in entrambi.

Agitazione psicomotoria Autismo Comunit terapeutica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Immagine della follia Mutacismo Trattamento residenziale

Knauff, ----Therry; Smolders, Olivier

Belg.-Fr. 1989

Sommer

Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Attivit di animazione Autismo Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Mutacismo Scissione Sviluppo mentale infantile

Grning, Philip

Rankl, P.; Schech, M.

Germ. 1986

Son frre

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Depressione Funzioni genitoriali Immagine corporea Isolamento Lutto Reazione a malattia somatica Sogno Suicidio

Chreau, Patrice

Todeschi Fr. 2003 ni, B.; Caravaca, E.

Pagina 198 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sotto falso nome

Intrigo molto complicato, contorto, irreale, ma di un certo interesse psicopatologico. Serge Novak, pseudonimo di Daniel Boltanski, scrittore all'apice del successo, per 3/4 della vicenda parrebbe un impostore: plagiario, mentitore, anaffettivo o peggio, specie per quel che riguarda i rapporti personali. Qualcuno si vuole vendicare e smascherarlo. Per il protagonista esiste, invece, una verit molto intima da tenere nascosta e da proteggere a oltranza. Fino al suicidio. la storia di un lutto (prima negato e poi dolorosamente accettato) raccontata con una certa qual finezza. Marie Drillon, una cinquantenne senza figli, va a fare un bagno di mare col marito (depresso?) che durante una nuotata scompare. Ritorna a Parigi e riprende la sua vita di sempre all'ombra di un'ombra, tra rituali e fantasie. Con qualche apprensione e turbamento negli amici e nei corteggiatori di fronte alla sua invincibile negazione dell'evidenza. Tristo esempio di film psicoanalitico hollywoodiano del ventunesimo secolo. Michael Hunter, un ex-analista divorziato, il cui fglio suicida stato abusato da un collega (a sua volta suicida), dietro richiesta di un'amica assistente sociale, si fa professionalmente carico di Thomas, un giovane, la cui madre ha abusato di lui ed stata uccisa dal padre sotto gli occhi del figlio. E che altro?

Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Creativit Disturbi di personalit Fobia sociale Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Impostura Lutto Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Suicidio Voyeurismo

And, Roberto

Auteil, D.; Scacchi, G.

It. 2004

Sotto la sabbia (Sous le sable)

Angoscia di separazione Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Lutto Mania Proiezione Sogno Trauma

Ozon, Franois

Rampling, Fr. 2000 C.; Crmer, B.

Sotto silenzio (The Unsaid)

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Assistente sociale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbo post-traumatico da stress Evitamento Funzioni genitoriali Identit professionale Immagine della follia Incesto Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Scissione Suicidio Sviluppo mentale infantile Transfert Trauma

McLoughli Garca, USA n ,Tom A.; 2001 Kartheise r, V.

Pagina 199 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Spider

Ricavato dal romanzo di Patrick McGrath, il film narra la vicenda di Dennis Cleg, il quale, dimesso dall'ospedale psichiatrico e inserito in un gruppo appartamento nel quartiere della sua infanzia, rivive in modo distorto e delirante alcune fasi cruciali del suo passato, prendendo illeggibili appunti e tessendo nella propria stanza un'aggrovigliata rete di corde, simile a una ragnatela. Il percorso interiore si articola su una doppia immagine della madre, quella sensuale e quella idealizzata, con un padre brutale che avrebbe scelto la prima. La sua propensione a riprodurre e a mettere in atto una spinta omicida verso tale immagine lo riporta in ospedale psichiatrico. Qualche ridondanza e qualche schematismo. Deanie e Bud, due adolescenti, vivono un rapporto amoroso fortemente idealizzato, ma contrastato dalle rispettive famiglie, nonch dalla vigente repressione sessuale. Sullo sfondo della Grande Depressione del 1929, entrambi i personaggi affrontano profonde crisi esistenziali, che portano a una loro definitiva separazione. Deanie viene ricoverata in ospedale psichiatrico e viene dimessa ristabilita, dopo una lunga terapia a orientamento dinamico (?).

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Autismo Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Comunit terapeutica Delirio persecutorio Depressione Diniego Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psichiatria territoriale Rabbia Schizofrenia cronica Scissione Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

Cronenbe rg, David

Fiennes, Can. R.; 2002 Richardso n, M.

Splendore nell'erba (Splendor in the Grass)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Disturbi dell'adattamento Disturbi della coscienza Episodio psicotico acuto Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Medico Norma e devianza Psichiatra Psicoterapia Relazione fallica Rischio Suicidio

Kazan, Elia

Wood, N.; Beatty, W.

USA 1968

Stay. Nel labirinto A met strada tra il thriller e il della mente (Stay) fantastico, con un montaggio indovinato, Stay consta di due storie parallele che, tramite una serie di indizi ripetutamente accennati, convergono nel finale. La storia manifesta, dove lo psichiatra Foster si prodiga per salvare il paziente Letham da una ferma intenzione suicidaria, potrebbe essere letta, analogamente a Una sera, un treno (n. 124) o a Allucinazione perversa (n. 539), come un incubo retrospettivo che il medesimo Letham vive in stato confusionale in seguito a un grave incidente automobilistico. Stay ('resta') sarebbe l'ultimo tentativo di contatto del protagonista con i soccorritori, prima di morire o entrare in coma.

Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Delirio depressivo Delirium Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Identificazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Medico Proiezione Psichiatra Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Trauma

Forster, Marc

Gosling, R.; McGrego r, E.

USA 2005

Pagina 200 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sto lavorando?

Si tratta della documentazione in diretta di un'esperienza riabilitativa, svoltasi presso il ristorante La Cittadella di Assisi (Pro Civitate Christiana), di Matteo, il figlio autistico di Stefano Rulli (il medesimo paziente di Un silenzio molto particolare, n. 413). Il gruppo di lavoro del ristorante (specie nella figura del capo-sala Marco) si occupa del giovane paziente, contenendolo, sollecitandolo, e addestrandolo a un mestiere. Un gruppo compatto e, in alcuni suoi membri di punta, assai consapevole. Denso e istruttivo circa le capacit di accoglimento e integrazione esercitate da un gruppo non professionale. Dal romanzo di Piera Degli Esposti, trasferito da Bologna a Latina e a Sabaudia. Genesi delle estrosit e delle difficolt di una giovane attrice a partire dal complesso rapporto con la madre disinibita e con gravi disturbi dell'umore, cui nel corso della propria infanzia si trova ripetutamente a fare da mamma, nonch da complice, nei tanti amori extraconiugali di lei. La madre viene spesso ricoverata in ospedale psichiatrico e sottoposta a terapie di shock. A met strada tra la commedia, il dramma e l'onirico, con qualche tocco leggero di inquietudine. Dario, un psicologo medico che lavora nei servizi territoriali alle prese con quattro donne: due sono la singolare eredit dell'amico di un tempo mortogli tra le braccia, una la fidanzata, e la quarta una paziente molto coinvolta. Lui stesso, incerto e combattuto tra queste diverse figure femminili, ha crisi d'ansia e di ipersonnia. E alla fine non sembra in grado di scegliere.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Angoscia persecutoria Autismo Creativit Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi pervasivi dello sviluppo Ergoterapia Funzioni genitoriali Immagine della follia Imprinting Norma e devianza Psichiatria territoriale Riabilitazione Rischio Storia della psichiatria

Segre, Daniele

----

It. 1998

Storia di Piera

Adolescenza Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Caso celebre Colloquio coi familiari Creativit Depressione Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Esibizionismo Funzioni genitoriali Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Incesto Istituzione psichiatrica Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Relazione seduttiva Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Ferreri, Marco

Schygulla, It. 1983 H.; Huppert, I.

Strana la vita

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Arte-terapia Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Depressione Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Evitamento Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Medico Passaggio all'atto Proiezione Psicologo Psicoterapia Rapporto terapeutico Schizofrenia cronica Sogno Suicidio Test psicometrici Transfert Trauma

Bertolucci Abatantu It. 1987 , Giuseppe ono, D.; Sastri, L.

Pagina 201 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sulla paura e sul coraggio. Storie poco comuni di umanit comune

Al pari dell'esperienza di Inferni (n. 327), un gruppo di una ventina di persone tra pazienti e operatori del servizio psichiatrico reggiano mette in scena una pice piuttosto astratta (copione di Elide La Vecchia), con formule e aforismi ripetuti in varie guise, sulle pi comuni paure (psichiatriche e non), nonch sui consueti mezzi per farvi fronte (cerimoniali, esorcismi...). L'angoscia di fondo sembra quella persecutoria di cui la figura del Tritamondo, evocato a un certo punto da un personaggio, sarebbe l'incarnazione pi emblematica. Si tratta di una doc-fiction prodotta dall'Ausl di Reggio E., con intenti informativi e divulgativi. Viene raccontato il lungo fine settimana di due tossicodipendenti appartenenti a diverse generazioni. Dopo avere svaligiato assieme una farmacia, si recano a un grande concerto rock in un'altra citt. In seguito, il pi giovane dei due, avendo accidentalmente sentito parlare dei servizi di soglia, sceglie di intraprendere un percorso in comunit. Viene specialmente sottolineata l'importanza delle reti assistenziali di bassa soglia - senza pregiudizi e a lungo senza pretese - in grado di rispondere anche ai minimi barlumi di consapevolezza e di richiesta di aiuto espressi dai soggetti pi destrutturati. La pi ricca e inquietante traduzione cinematografica di Il giro di vite di Henry James (Truman Capote tra gli sceneggiatori). Straordinaria l'atmosfera, la tensione narrativa, l'intensit della recitazione. Molto riuscite le sequenze di sogno. Miss Giddens, al suo primo incarico come istitutrice presso la magione aristocratica di Bly, percepisce (allucinazioni? esperienze medianiche?) la presenza di due spettri che possederebbero l'anima di Miles e Flora, i due incantevoli pupilli a lei affidati. Nell'intrico di relazioni ambigue e sotterranee la protagonista cerca di fare ammettere ai fanciulli il loro legame con i fantasmi. Finale tragico.

Agorafobia Angoscia persecutoria Arteterapia Attivit di animazione Cerimoniale Claustrofobia Creativit Dinamiche di gruppo Fobia sociale Giuoco Immagine della follia Rupofobia Storia della psichiatria

Garella, Andreina

Gruppo "Stazioni di confine"

It. 2008

Sulla soglia

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Immagine della follia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rapporto terapeutico Relazione orale Riabilitazione Rischio Sogno Storia della psichiatria

Guidetti, Luciano

Bortoletti It. 2005 , A.; Nizzoli, G.P.

Suspense (The Innocents)

Abuso infantile Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Claustrofobia Colpa Creativit Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del sonno Disturbo delirante Fobia Funzioni genitoriali Giuoco Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Isteria Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Relazione seduttiva Rischio Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Vergogna Voyeurismo

Clayton, Jack

Kerr, D.; UK 1961 Stephens, M.

Pagina 202 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sussurri e grida (Viskningar och rop)

Complesso psicodramma di tre sorelle sul tema della morte. Agnes, la maggiore, sta morendo di cancro. Maria, volubile e sensuale, ritrova un suo ex-amante nel medico di Agnes e immagina il suicidio del marito; Karin austera, rigida e inaridita dal matrimonio con un freddo diplomatico. Entrambe sono diffidenti e ostili l'una verso l'altra e non sono in grado di accompagnare al grande passo la moribonda. Ci riesce la governante Anna, che ha perso una figlia, e che, sfogliando il diario della defunta, vi trova un vivo ricordo di coesione con le sorelle. Tratta dal romanzo Trilby di George L.Du Maurier, un'opera dalle forti ascendenze espressionistiche, con espliciti riferimenti a Il gabinetto del dr Caligari (n. 213). Il percorso interno del protagonista proposto con lucidit e coerenza. Svengali, un sinistro musicista bohmien, fa di Trilby, una semplice modella, di cui innamorato, un astro del canto lirico, grazie alla trance ipnotica che esercita su di lei. Trilby, tuttavia, non lo ama e Svengali si consuma fino alla morte nel tentativo di mantenere questo legame ipnotico. Con una conclusiva e consapevole rinuncia a esso. Opera prima di dell'australiana Jane Campion, un lavoro attento agli aspetti psicologici dei singoli personaggi e dei gruppi. Sweetie una giovane donna, adorata dal padre quand'era bambina, e ora "eccessiva", incontrollata, invadente, vorace nei suoi rapporti tormentati e rabbiosi con la famiglia. In particolare con la sorella Kay, pi umbratile, introversa e sessuofobica, che la ospita e tenta invano di gestirla. I genitori non si rendono conto. Finale tragico.

Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Immagine corporea Inibizione Lutto Rabbia Reazione a malattia somatica Rupofobia Relazione orale Relazione perversa Sogno Suicidio

Bergman, Ingmar

Andersso Sw. 1972 n, H.; Ullmann, L.

Svengali

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Disturbi della coscienza Disturbi di somatizzazione Gelosia Idealizzazione Immagine del mostro Invidia Ipnosi Lutto Proiezione Relazione perversa Relazione seduttiva Suicidio

Mayo, Archie

Barrymor USA e, J.; 1931 Marsh, M.

Sweetie

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Invidia Lutto Mania Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Sogno Vergogna

Campion, Jane

Lemon, G.; Colston, K.

Austr. 1989

Pagina 203 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Sybil (1)

Sybil una delle celebri personalit multiple dello schermo hollywoodiano (FilmTV), ripresa da una vicenda realmente accaduta (dal libro di Flora Rheta Schreiber) con la consulenza della psichiatra reale (Cornelia Wilbur). Ben recitato. La giovane Sybil Dorsett, dopo aver subito nell'infanzia un regime di sevizie dalla madre psicotica, ha sviluppato numerose personalit altre che la proteggono nei momenti cruciali (Peggy, Marsha, Vicky, Vanessa, ecc.). La sagace psichiatra, con un approccio eterodosso (amorevolmente e massicciamente interventista), riesce a restituire alla paziente l'unit della mente. Patogenesi prevedibile e nel solco della tradizione. Si tratta del modesto remake TV del film TV del 1976 (n. 621). Oltre a una maggiore spettacolarizzazione delle sedici personalit di Sybil, messa in forte evidenza, con qualche scrupolo filologico (in questione la categoria nosografica di Personalit multipla), la posizione della dottoressa Wilbur rispetto al coevo ambiente psichiatrico. Con una sfumatura di femminismo e un finale postumo che sembra dare ragione alla terapeuta.

Abuso infantile Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Disturbo delirante Disturbo dissociativo d'identit Funzioni genitoriali Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Ipnosi Isteria Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Rimozione Schizofrenia cronica Scissione Sogno Storia della psichiatria Suicidio Sviluppo mentale infantile Terapia farmacologica Trauma

Petrie, Daniel

Woodwar USA d, J.; 1976 Field, S.

Sybil (2)

Sargent, Abuso infantile Agitazione psicomotoria Joseph Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Catatonia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Disturbo dissociativo d'identit Disturbo post-traumatico da stress Doppio legame Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Inibizione Invidia Ipnosi Isteria Lutto Medico Mutacismo Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Rimozione Rischio Schizofrenia cronica Scissione Sogno Storia della psichiatria Suicidio Sviluppo mentale infantile Trauma Chatiliez, Adolescenza Agorafobia Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia Etienne di separazione Ansia Attacchi di panico Claustrofobia Colpa Creativit Disturbi di somatizzazione Evitamento Funzioni genitoriali Immagine della follia Lutto Medico Psicoanalisi Rabbia Relazione orale

Lange, J.; Blanchar d, T.

USA 2007

Tanguy

Commedia vivace, a volte un po' facile, sulla scarsa spinta all'emancipazione di un giovane altoborghese dalla famiglia originaria. Tanguy, trentenne plurilaureato in lingue orientali, si attacca a ogni pretesto per continuare a vivere coi genitori. Questi, variamente in crisi, ne inventano di tutte per "liberarsi" di lui. C' anche un attacco di panico da manuale, quando il giovane va ad abitare per conto proprio.

Azma, Fr. 2001 S.; Dussolier, A.

Pagina 204 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Tavole separate (Separate Tables)

Questa rielaborazione filmica dell'omonima pice teatrale di Terence Rattigan mette in scena almeno due coppie che soffrono di disagio psichico e di difficolt a comunicare. All'Hotel Beauregard nel Dorset, sotto l'occhio lucido della proprietaria, si confrontano le reciproche infelicit dell'inibitissima Sybil e del mitomane Angus, da un lato; dell'etilista John e della sua egocentrica ex-moglie Ann, dall'altro. Malintesi, rivendicazioni e momenti della verit. Straordinario lavoro documentaristico, rigoroso e toccante, sul morbo di Alzheimer, commissionato dall'Azienda USL reggiana, che si centra soprattutto su una serie di monologhi dei familiari dei pazienti. Ognuno di essi, quasi sempre in primissimo piano, descrive con dovizia di dettagli e di osservazioni personali il proprio vissuto dei mutamenti psicologici e comportamentali del congiunto dall'insorgere della malattia alle varie fasi del suo decorso. Resoconti mai banali: anzi, molto lucidi, spregiudicati e, per quanto permeati di dolore, ispirati a una forte spinta a rilanciare, a rispondere, a fare fronte al problema. Mediocre traduzione per lo schermo del romanzo di Francis Scott Fitzgerald. Dick Diver, psichiatra americano presso una clinica svizzera, sposa Nicole Warren, una sua ricca paziente schizofrenica: grazie all'agiatezza di lei, la coppia vagabonda a lungo per l'Europa. Quando definitivamente guarita, Nicole lascia il protagonista, la cui affascinante personalit si andata via via degradando nell'alcool.

Alcoolismo Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Esibizionismo Fobia sociale Gelosia Immagine corporea Immagine della follia Impostura Inibizione Isteria Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Vergogna

Mann, Delbert

Kerr, D.; USA Lancaster 1958 , B.

Tempo vero

Ambiente familiare Angoscia di separazione Demenza Disturbi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbi del sonno Identificazione Immagine della follia Intelligenza Lutto Medico Mutacismo Norma e devianza Storia della psichiatria Vergogna

Segre, Daniele

----

It. 2001

Tenera la notte (Tender Is the Night)

Abuso infantile Alcoolismo Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Delirio persecutorio Discussione clinica Episodio psicotico acuto Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Incesto Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Passaggio all'atto Psichiatra Rapporto terapeutico Trauma

King, Henry

Robards, J.; Jones, J.

USA 1962

Pagina 205 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Terapia di gruppo (Beyond Therapy)

Traduzione cinematografica di una pice di Christopher Durang. L'intreccio grottesco, pi demenziale che ironico, a proposito di alcune psicoterapie, giostrate in modo da ricordare una commedia degli equivoci. Un bisessuale corteggia una ragazza rigida e inibita, coinvolgendo contemporaneamente il suo amante omosessuale, la madre possessiva di quest'ultimo, nonch i terapeuti di ognuno: in una confusione totale delle lingue e dei ruoli. Commedia demenziale alquanto sopra le righe e, tranne rari spunti felici, permeata di un umorismo da caserma. Il mondo qui messo in scena sembra articolato sulla spudoratezza e dirompenza del passaggio all'atto. Allo scopo di indurre il mansueto Dave a manifestare il suo amore per lei, la giovane Linda prende contatto col dottor Buddy Rydell, il quale, specializzato nella terapia della collera, coinvolge il protagonista in una serie di situazioni impossibili e grottesche. Da un soggetto di Giorgio Faletti, una storia noir, in cui la presenza di un disturbo psicopatologico nel protagonista resta comunque "esterna" agli eventi. Roberto Vanetti, che per i subentranti attacchi di panico vive da anni chiuso in casa, scopre alla morte della madre di avere avuto un fratello, ucciso da bambino in circostanze misteriose. Indaga e guarisce. All'inizio, la sua voce off cita la descrizione del disturbo da attacchi di panico e la psicoterapia di desensibilizzazione. Farsa demenziale su un'impossibile terapia analitica: forse un po' troppo demenziale. Paul Vitti, un boss mafioso, ha una serie di attacchi di panico subentranti che mettono in crisi la sua solida identit di gangster spietato. Si rivolge allora al dottor Ben Sobel, uno psicoanalista, per essere guarito in un paio di settimane. Paradossi e assurdit a non finire nell'incontro/scontro tra due universi antropologici cos distanti e irriducibili.

Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Creativit Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Fobia Funzioni genitoriali Gelosia Identit professionale Immagine della follia Inibizione Lutto Malpractice Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Proiezione Psicoanalisi Psicologo Psicoterapia Terapia di gruppo Transfert

Altman, Robert

Jackson, USA G.; Conti, 1987 T.

Terapia d'urto (1) (Anger Management)

Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Evitamento Gelosia Immagine della follia Inibizione Invidia Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Terapia di gruppo Trauma

Segal, Peter

Nicholson USA , J.; 2002 Sandler, A.

Terapia d'urto (2)

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Colpa Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Effetti collaterali Evitamento Fobia sociale Immagine della follia Inibizione Lutto Medico Rupofobia Sogno Terapia farmacologica

Stambrini, Ravello, Monica R.; Sardo, S.

It. 2006

Terapia e pallottole (Analyze This)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Atto mancato Colloquio psichiatrico Colpa Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Immagine della follia Lutto Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Sogno Trauma

Ramis, Harold

De Niro, USA R.; 1999 Crystal, B.

Pagina 206 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Terapia Roosevelt. La giusta terapia per la tua timidezza

Farsa sgangherata, il cui surreale spunto di partenza avrebbe richiesto ben altri mezzi espressivi. Il titolo fa riferimento a una strategia autosuggestiva a cui pare ricorresse Theodor Roosevelt per vincere la timidezza. Sandro, affermato giornalista televisivo, oppresso da una marcata fobia sociale che gli impedisce di fare carriera nel lavoro e nell'amore. Il caricaturale psichiatra O' Conner lo aiuta in modi pittoreschi e improbabili. C' pure il trauma infantile. Tratto da un episodio realmente accaduto, questo film narra la storia di un uomo mite, sfortunato a tutti i livelli, e mentalmente disturbato, che cerca un riscatto morale, proprio e del mondo, nel progetto di uccidere il presidente Nixon. Sam Bicke, lasciato dalla moglie e inadeguato in quasi tutte le situazioni sociali, vieppi mortificato e disgustato dall'andamento delle cose nella societ americana. In particolare, Sam trova inaccettabile le sistematiche prevaricazioni e menzogne, di cui Richard Nixon a un certo punto gli sembra l'emblematica incarnazione. Fino al delirio e alla tragedia. la storia del miliardario petroliere e produttore hollywoodiano Howard Hughes: eccentrico, geniale e forsennato. Nella prima parte viene descritta la sua ossessione per il volo (ora allo scopo di girare un film di guerra, ora per sperimentare nuovi modelli di aerei), sempre in condizioni di estremo azzardo economico e di costante rischio personale. Cimentato col mondo dell'industria cinematografica e aeronautica, il protagonista presenta in seguito gravi sintomi rupofobici con timori paranoidei e fasi di profonda regressione.

Angoscia di castrazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Evitamento Fobia sociale Immagine della follia Inibizione Ipnosi Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Sogno Terapia catartica Terapia cognitivo-comportamentale Trauma Vergogna

Muscia, Vittorio

Ingrassia, It. 2006 G.; Salines, A.

The Assassination (The Assassination of Richard Nixon)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Delirio persecutorio Depressione Disturbi di personalit Disturbo delirante Evitamento Fobia sociale Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Suicidio

Mueller, Nils

Penn, S.; USA Watts, N. 2005

The Aviator

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Autismo Caso celebre Cerimoniale Claustrofobia Creativit Delirio persecutorio Diniego Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbo delirante Disturbo ossessivo-compulsivo Immagine della follia Mania Passaggio all'atto Relazione fallica Rupofobia

Scorsese, Martin

Di USA Caprio, 2005 L.; Blanchett , C.

Pagina 207 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

The Blackout

Esempio abbastanza tipico del cinema di Abel Ferrara: violento, cupo e disperato. L'attore hollywoodiano Matty, etilista e cocainomane, non riesce ad accettare la fine della sua relazione con Annie (lei ha abortito, perch non voleva un figlio da un tossicodipendente). Matty si disintossica, fa una sorta di psicoterapia (molto direttiva e severa), ma nulla gli vale: scopre, infatti, che durante uno stato confusionale ha ucciso una ragazza, scambiandola per l'amante. Sullo sfondo, ma centrale, il personaggio di Mickey, gestore di un club erotico high-tech. Si tratta di un servizio sul Golden Gate Bridge, il ponte che scavalca la baia di S.Francisco e che pare attiri un elevato numero di suicidi. Il documentario consta di una serie di interviste a parenti e amici di alcuni suicidi (c' anche un sopravvissuto). Non viene molto preso in esame il valore simbolico collettivo eventualmente rivestito dal ponte stesso come scenario idoneo al gesto autosoppressivo. Con l'eccezione dell'anziana amica di Gene e soprattutto della lucida e tormentata amica di Ruby, la quale accenna alla grandiosit del luogo e all'impossibile fruizione di essa.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Anonima alcoolisti Ansia Colpa Creativit Delirium Depressione Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine del doppio Immagine della follia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psicologo Psicoterapia Rabbia Relazione narcisistica Relazione orale Riabilitazione Rischio Sogno Suicidio Voyeurismo

Ferrara, Abel

Modine, M.; Dalle, B.

USA-Fr. 1997

The Bridge. Il ponte dei suicidi (The Bridge)

Alcoolismo Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio persecutorio Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbi dell'umore Episodio psicotico acuto Identificazione Immagine della follia Lutto Relazione narcisistica Storia della psichiatria Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Steel, Eric

-----

USA 2006

The Elephant Man Traduzione filmica di una storia realmente accaduta. Si tratta di John Merrick, affetto da morbo di Recklinghausen, tra la fine dell'800 e l'inizio del 900: prima esibito come fenomeno da baraccone nei bassifondi londinesi, poi oggetto dell'l'interesse scientifico di un medico presso il London Hospital, il protagonista trova una propria collocazione nel mondo con molto travaglio e forse solo poco prima di morire.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Discussione clinica Disturbi del linguaggio Funzioni genitoriali Handicap fisico Identit professionale Immagine corporea Immagine del mostro Intelligenza Mutacismo Norma e devianza Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Ritardo mentale Sogno Vergogna Voyeurismo

Lynch, David

Hurt, J.; Hopkins, A.

UK-USA 1980

Pagina 208 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

The Experiment (Das Experiment)

Tradotto per lo schermo dal romanzo Black Box di Mario Giordano, un film che si ispira al sinistro Stanford Prison Experiment, realizzato nel 1971 con studenti californiani: il role-playing aveva rapidamente prodotto "carcerieri" sadici e "detenuti" depressi e disperati. Un istituto psichiatrico di Colonia organizza un analogo esperimento con una ventina di uomini. La conflittualit tra il "prigioniero" Tarek e l' "agente" Berus sfugge presto di mano agli sperimentatori. Crescendo granghignolesco. Si tratta della registrazione dal vivo di un vero e proprio processo alla psichiatria, organizzato al Volksbhne di Berlino dal 30 aprile al 3 maggio 1998 da parte della Libera Universit di Berlino e dalla Irren-Offensive (un'associazione di pazienti psichiatrici). L'accusa e la difesa sono rappresentate da esperti, mentre la giuria costituita da persone che sono state utenti di ospedali psichiatrici o di servizi territoriali. La sentenza conclusiva di condanna per crimini contro l'umanit. Gravi questioni messe sul tavolo (statuto scientifico, funzione sociale) e qualche rischio demagogico. Dal romanzo omonimo di Michael Cunningham. Storia di tre donne (la prima Vrginia Woolf), vissute in tre periodi diversi con analoghe problematiche circa l'identit sessuale, le relazioni affettive, e il rapporto con la morte. Il romanzo Mrs Dalloway fa da filo conduttore: ora come opera dell'autrice, ora come materiale di riflessione, ora come spunto per rimettere in discussione l'esistenza.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio megalomanico Depressione Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Identificazione Immagine della follia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Relazione perversa Sogno Test psicometrici Vergogna

Hirschbieg Bleibtreu, Germ. el, Oliver M.; 2001 Eggert, M.

The Foucault Tribunal on the State of Psychiatry

Abuso infantile Angoscia persecutoria Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Psichiatra Psichiatria territoriale Psicoterapia Relazione perversa Storia della psichiatria Terapia farmacologica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio

Aviel, Hagai

------

Germ. 1999

The Hours

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Reazione a malattia somatica Rischio Schizofrenia cronica Suicidio

Daldry, Stephen

Kidman, N.; Streep, M.

USA 2002

Pagina 209 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

The Jacket

Questo film echeggia in parte Allucinazione perversa (n. 539) e in parte L'esercito delle 12 scimmie di Terry Gilliam. La vicenda si svolge prevalentemente all'interno di uno spaventoso ospedale psichiatrico, dove vengono fatte macabre e bizzarre sperimentazioni terapeutiche (chiudere per alcune ore il paziente in un loculo dell'obitorio, con tanto di camicia di forza e di sedazione farmacologica). Con questa metodica il caporale Jack Starks, ferito alla testa nella Guerra del Golfo, ha modo di viaggiare nel futuro e in qualche misura di intervenire sul passato. Per tentare di salvare qualcosa. Racconto non convenzionale e incalzante su due gemelli criminali realmente esistiti nella Londra degli anni sessanta. Efficace la ricostruzione ambientale, con una sequenza finale molto riuscita (montaggio parallelo tra un eccidio dei Krays e un filmato televisivo sugli orrori della Seconda Guerra visto dalla madre). Ronald e Reginald Kray, strutturalmente solidali e sanguinari, capeggiano una banda dell'East End. Essi sono stati allevati da un clan rigorosamente femminile, dominato dalla madre Violet (padri e nonni esclusi e svalorizzati). Ronald gay, mentre la moglie di Reginald non regge il contesto e si uccide. Un onesto film TV sulla storia, realmente accaduta, di una ritardata mentale di colore di lieve grado. Loretta Claiborne presenta innumerevoli difficolt di adattamento personale e sociale, con scatti di collera e di aggressivit; tuttavia, grazie alla presenza negoziatrice dell'assistente sociale Janet McFarland, riesce ad affermarsi nello sport. Descritti con accuratezza i rapporti intrafamiliari, specialmente quello con la madre.

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Claustrofobia Colpa Delirium Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo post-traumatico da stress Elettroshock Funzioni genitoriali Handicap fisico Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Operatore psichiatrico Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Ritardo mentale Terapia farmacologica Terapie fisiche Trattamento sanitario obbligatorio Trauma Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Delirio megalomanico Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Relazione fallica Relazione narcisistica Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile

Maybury, John

Brody, USA A.; 2004 Knightley, K.

The Krays. I corvi (The Krays)

Medak, Peter

Whitelaw UK 1990 , B.; Kemp, G.

The Loretta Claiborne Story

Grant, Lee Elise, K.; USA Adolescenza Ambiente familiare Lifford, T. 2000 Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Assistente sociale Caso celebre Dinamiche di gruppo Evitamento Funzioni genitoriali Identificazione Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale

Pagina 210 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

The Manchurian Candidate

Remake dell'omonimo film di John Frankenheimer: la Manciuria non pi l'orrendo comunismo, ma una feroce e tentacolare multinazionale. Cos, il condizionamento psicologico del sergente Shaw, come del resto della squadra, avviene con l'introduzione di chips nell'organismo, o addirittura nel cervello. La mente del capitano Marco resiste, sognando sogni molto simili agli eventi traumatici della veglia, disturbo post-traumatico da stress a parte. Capolavoro nel genere teatro filmato (il celebre dramma di Peter Weiss, tra Brecht e Artaud) messo in scena dalla Royal Shakespeare Company: l'assassinio di Marat "recitato" dai folli di Charenton su "copione" del divino marchese e con la sua regia. Al di l delle molte implicazioni di questo testo, va rilevato che le recite organizzate a Charenton da De Sade sono storicamente accertate; inoltre, non forse un caso che propro l'universo dell'asilo manicomiale venga utilizzato come scenario per rappresentare la devianza, il sovvertimento, il controllo del caos (nonch le inerenti teorie) nell'era napoleonica di "liberazione" dei folli. Un miscuglio di noir, drammatico, commedia e musical, con qualche lungaggine e qualche forzatura. Un motivo di interesse, al di l della patogenesi infantile (come al solito) troppo lineare, consiste nel fatto che il protagonista Dan Dark affetto da una spaventosa forma di psoriasi, alla quale egli reagisce con una sorda collera, elaborando, tra sogni e fantasie su un suo script cinematografico, sentimenti di esclusione persecutoria verso tutti. E in particolare verso la moglie. Deve intervenire uno psichiatra.

Allucinazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirio persecutorio Depersonalizzazione Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbo posttraumatico da stress Elettroshock Idealizzazione Immagine della follia Lutto Medico Ossessione Rabbia Sogno Suicidio Trauma

Demme, Jonathan

Washingt USA on D.; 2004 Streep, M.

The Persecution and Assassination of Jean-Paul Marat As Performed by the Inmates of the Asylum of Charenton under the Direction of the Marquis De Sade

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Attivit di animazione Caso celebre Disturbi dell'umore Disturbi di personalit Disturbi del sonno Disturbo delirante Idealizzazione Immagine della follia Identificazione Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Paranoia Ritardo mentale Schizofrenia cronica Sogno Storia della psichiatria Terapie fisiche

Brook, Peter

Magee, UK 1967 P.; Richardso n, I.

The Singing Detective

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Delirio di gelosia Delirio persecutorio Depressione Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Infermiere Invidia Medico Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rabbia Reazione a malattia somatica Riabilitazione Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Terapia catartica Terapia farmacologica Test psicometrici Voyeurismo

Gordon, Keith

Downey jr, R.; Gibson, M.

USA 2003

Pagina 211 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

The Unknown

Classico dell'orrore muto. In un ambiente circense la giovane e attraente Nanon concupita sia dal losco Alonzo (il senza braccia) sia dal forzuto Malabar. La ragazza non tollera di essere toccata da mani maschili e di fronte alla avances di Malabar si fa proteggere da Alonzo. Questi, ladro e assassino, talmente preso da Nanon che decide di farsi realmente amputare le braccia, che fino a quel momento teneva nascoste sotto un corpetto. Invano. Adattato allo schermo dall'omonima pice teatrale di Steven Fechter, il ritratto onesto e coerente, senza stereotipi o psicologismi, di un pedofilo inquieto e lacerato. Walter, dopo avere scontato 12 anni di prigione per molestie a bambine, cerca di ritrovare una propria identit "normale". Gli stata prescritta una psicoterapia (tra il sostegno e l'induzione immaginativa) e viene altres sottoposto al provocatorio controllo di un poliziotto ostile. Merita rilevare, oltre al pregiudiziale atteggiamento di rifiuto da parte dell'ambiente, la disperazione del protagonista che crede di non potere sfuggire a una determinazione patologica pi forte di lui, a una sorta di infausto destino. Modesto film dell'orrore con alcune buone idee non sviluppate: per esempio, l'idea che il pavor nocturnus infantile sia una presa di contatto con un'altra dimensione. Julia, una laureanda in psicologia, da bambina ha sofferto di terribili incubi. Attraverso il confronto con altri personaggi con anamnesi simili (un amico d'infanzia si suicida davanti a lei) si va convincendo che l'universo terrificante del passato si ripresenta per risucchiare le vittime di allora. In un finale alternativo tutto viene ricondotto alla mente psicotica della protagonista.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Evitamento Fobia Gelosia Handicap fisico Immagine corporea Immagine del mostro Inibizione Rabbia Relazione perversa

Browning, Chaney, USA Tod L.; 1927 Crawford, J.

The Woodsman. Il segreto (The Woodsman)

Abuso infantile Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi di personalit Evitamento Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Incesto Inibizione Invidia Norma e devianza Passaggio all'atto Pedofilia Proiezione Psicologo Psicoterapia Rabbia Rischio Scissione Terapia cognitivo-comportamentale Vergogna

Kassell, Nicole

Bacon, USA K.; 2004 Sedgwuic k, K.

They. Incubi dal mondo delle tenebre (They)

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Delirio persecutorio Disturbi del sonno Episodio psicotico acuto Fobia Immagine della follia Istituzione psichiatrica Proiezione Psichiatra Psicoterapia Rischio Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile Trattamento sanitario obbligatorio

Harmon, Robert

Regan, L.; Blucas, M.

USA 2002

Pagina 212 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Thomas est amoureux

Originale, ironico e brillante esempio di Science-fiction, tutto in soggettiva, che ruota attorno a un grave sintomo agorafobico. Thomas Thomas non esce di casa da 8 anni n consente ad alcuno di entrare nel suo appartamento: ha affidato l'organizzazione della sua vita all'assicurazione Global e comunica col mondo esterno esclusivamente tramite il visiofono: con la madre stonata e invadente; con lo psicologo che l'ha in cura; con un'agenzia per la ricerca di partner; con una donna virtuale elaborata dal computer. Azzarder un'uscita dopo che si messo in contatto con una prostituta/infermiera, di cui si innamora. Tratto da un romanzo di Walter Kirn, la storia della progressiva emancipazione di un adolescente dal proprio nucleo familiare, sfumatamente problematico. Il diciassettenne Justin si succhia compulsivamente il pollice. Un'aura di insoddisfazione permea il gruppo familiare: il padre un ex-giocatore di foot-ball fallito; la madre, infermiera, si perde dietro una star della televisione. Justin, sottopostosi prima a un'ipnosi (dal dentista) e in seguito a una terapia con Ritalin (senza un medico?), ha una serie di vicissitudini relazionali all'interno della scuola e coi coetanei. Film lucido e rigoroso su un'impossibile relazione coniugale, con un eccellente disegno dei caratteri. Nella luminosa Toledo la giovane Pilar, sposata ad Antonio (commerciante di elettrodomestici) con un figlio, viene periodicamente picchiata dal marito in seguito a violente reazioni emotive, tra l'intolleranza, la gelosia, la collera e il timore dell'abbandono. Antonio, che ha una specifica difficolt nei processi di simbolizzazione (anche solo nella messa in parole) si sottopone a una terapia cognitivocomportamentale, individuale e di gruppo. Ma non regge la progressiva emancipazione (anche culturale) di Pilar, che alla fine lo lascia.

Agorafobia Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Attacchi di panico Cerimoniale Colloquio psichiatrico Disturbi della coscienza Disturbi della sessualit Fobia Fobia sociale Immagine corporea Immagine della follia Inibizione Norma e devianza Psicologo Psicoterapia Relazione narcisistica Test psicometrici Voyeurismo

Renders, PierrePaul

Verhaert, Belg.-Fr. T.; Aylin, 2000 Y.

Thumbsucker

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Esibizionismo Funzioni genitoriali Identificazione Infermiere Intelligenza Ipnosi Lutto Malpractice Norma e devianza Relazione orale Sogno Terapia farmacologica Vergogna

Mills, Mike

Pucci, L.; Swinton, T.

USA 2005

Ti do i miei occhi (Te doy mis ojos)

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Cerimoniale Colloquio psichiatrico Creativit Delirio di gelosia Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psicologo Psicoterapia Rabbia Relazione perversa Rischio Scissione Suicidio Terapia cognitivo-comportamentale Terapia di gruppo Trauma

Bollain, Iciar

Marull, L.; Tosar, L.

Sp. 2003

Pagina 213 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Tim

Tratta da un romanzo di Colleen Mc Cullough, consiste in una curiosa vicenda sentimentale tra una donna ultraquarantenne e un giovane con un lieve ritardo mentale. Mary Horton, nubile americana trapiantata in Australia, conosce casualmente, per farsi fare dei lavori di manutenzione nella propria casa, Tim Melville, un giovane di una classe sociale inferiore, lievemente ritardato e analfabeta, tenuto molto "protetto" dalla famiglia d'origine. La protagonista inizia Tim a una nuova vita e, nonostante la feroce gelosia della sorella di lui, arriva a sposarlo. Storia straordinaria e surreale: una sorta di rigorosa speculazione sulla gelosia in rapporto all'immagine corporea, in una spirale senza fine di inseguimento dell'oggetto d'amore. La bellissima Se-hi si convince senza plausibili motivi che il suo amato Jiu possa cessare di essere attratto da lei. Sparisce per sei mesi, per ricomparire in incognito, grazie a un intervento di chirurgia plastica, con un viso e un corpo differenti. Ma Jiu rimasto tenacemente legato al ricordo dell'immagine precedente della ragazza. A sua volta il giovane decide di sparire e mutare aspetto. Il titolo tratto da una canzone cantata e ballata da internati e staff nel corso della festa annuale dell'istituto e ne sintetizza beffardamente il senso. Il documentario un agghiacciante reportage, bandito da qualunque schermo fino al 1991, su un manicomio criminale, Hospital for the Criminally Insane, a Bridgewater (Massachussetts): la violenza dell'istituzione ritratta con impietosa lucidit. Al di l delle umiliazioni e degli abusi perpetrati sugli internati in modo scontato, si possono citare alcune lunghe sequenze dedicate alle procedure di ingresso per un soggetto incorso in comportamenti incestuosi nei confronti della sorella minore. Terribile il colloquio con lo psichiatra come anche una discussione clinica attorno a un altro caso.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Creativit Depressione Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Inibizione Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Psicopedagogia Riabilitazione Ritardo mentale Situazione edipica Vergogna

Pate, Michael

Laurie, P.; Gibson, M.

Austr. 1979

Time (Shi gan)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colpa Delirio di gelosia Depressione Diniego Disturbi di personalit Feticismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine del doppio Invidia Lutto Medico Passaggio all'atto Rabbia Relazione narcisistica Sogno Vergogna Voyeurismo

Kim, Kiduk

Sung, H.; Ha, Y.

Jap.South Korea 2006

Titicut Follies

Wiseman, Abuso infantile Ambiente socioculturale Frederick Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Delirio megalomanico Delirio persecutorio Colpa Discussione clinica Disturbi del linguaggio Disturbi dell'alimentazione Disturbi della sessualit Disturbi di personalit Disturbo delirante Immagine della follia Immagine del mostro Incesto Istituzione psichiatrica Istituzione totale Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatra Storia della psichiatria Trattamento sanitario obbligatorio

USA 1966

Pagina 214 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Tolgo il disturbo

Film non sempre convincente, con alcuni spunti riusciti, come il contatto affettivo che si instaura tra un ex-lungodegente e la sua nipotina. Augusto Scribani, gi direttore di banca, ritorna al suo domicilio romano dopo una ventina d'anni trascorsi in una casa di cura psichiatrica: egli perfettamente lucido e conservato, ma non gli riesce di reinserirsi n con la nuora e il suo compagno n nell'ambiente cittadino. L'intesa con la nipotina (figlia del figlio morto) intima, profonda, nonch ispirata a una valorizzazione dei sentimenti forti contro le convenzioni e i conformismi. Tratto dalla pice di Michael Hastings. Si racconta la tormentata storia matrimoniale tra il poeta americano Thomas Stearns Eliot e l'aristocratica british Vivienne HaighWood, che si conclude con una separazione e linternamento di questultima in una casa di cura psichiatrica. Il comportamento eccentrico e oscillante di Vivienne, tra atteggiamenti bizzarri e disinibiti, viene alla fine attribuito non a un disturbo psicotico, ma a un grave squilibrio endocrino.

Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Creativit Delirio persecutorio Depressione Disturbo delirante Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza

Risi, Dino

Gassman, It. 1990 V.; Sanda, D.

Tom & Viv. Nel bene e nel male, per sempre (Tom & Viv)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Mania Norma e devianza Psichiatra Reazione a malattia somatica Rischio Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Alcoolismo Agitazione psicomotoria Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Anonima alcoolisti Colpa Depressione Diniego Disturbi di personalit Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Riabilitazione Sogno Trauma

Gilbert, Brian

Dafoe, UK 1993 W. ; Richardso n, M.

Dalla pice teatrale di William Inge. Torna, piccola Doc Delaney, un chiropratico di Sheba (Come mezz'et, ex-alcoolizzato e sposato Back, Little Sheba) a Lola, una donna dimessa, cerca faticosamente, con il sostegno del gruppo dell'Anonima Alcoolisti, di reggere un'esistenza ordinaria e disillusa. La presenza di una giovane affittuaria altera il precario equilibrio della coppia, con il riaffiorare di ricordi e di fallimenti che conducono a una ricaduta nell'alcool del protagonista maschile. L'emblema della nostalgia per il passato costituito dalla piccola Sheba, una cagnetta sparita da tempo di casa, che Lola continua ad attendere.

Mann, Daniel

Booth, USA S.; 1953 Lancaster , B.

Pagina 215 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Toto le hros, la fine di un millennio (Toto le hros)

Opera suggestiva, ricca di atmosfera, raccontata in prima persona seguendo il flusso delle immagini e delle associazioni, con continue sconnessioni temporali e sempre al confine tra sogno e veglia. Thomas, vecchio ospite in una casa di riposo, ripensa la propria esistenza a partire dall'idea di essere stato scambiato nella nursery e che Alfred, l'impostore, divenuto ricco e potente, gli abbia sottratto la parte migliore della vita. Perci, Thomas, nel corso delle sue fantasticherie spesso improntate al tema della morte, immagina ripetutamente di uccidere il rivale. Un episodio della serie (molto invecchiata) del General Hospital, tratta dai romanzi di Max Brand: tra improbabili disturbi somatici e psichici, amori in corsia, battibecchi tra il vecchio dottor Gillespie e la caposala. Stavolta, una giovane ballerina ha un rifiuto del cibo, perch si sente "inconsciamente" in colpa per la morte di una rivale. Da notare: il dott. Gillespie predica intorno alla bugia pietosa da dire ai malati gravi; il dott.Adams spiega in due parole alla ragazza anoressica che cos' l'inconscio (e la guarisce). Tratto dal romanzo "Neutralit malveillante" di Jean-Pierre Gattegno (con la consulenza di un analista, Grard Miller), forse un film non completamente riuscito, che, pur ricalcando schemi antichi e frequentati, offre almeno un tema di grande interesse: il movente del comportamento patologico dell'antagonista una Vendetta Totale nei confronti dell'universo "psi", che ha ridotto lo strazio di un lutto a mera etichetta nosografica. L'ambiguo psicoanalista Antoine Rivire viene sottilmente manipolato da un suo diabolico paziente, Henri Fontaine, e "trascinato" in un percorso di menzogne e di crimini, che devastano la sua identit professionale e lo trasformano in uno psicopatico omicida. Un processo terapeutico alla rovescia, in ogni senso.

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Diniego Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine del doppio Impostura Invidia Lutto Magia Proiezione Rabbia Sogno Suicidio Sviluppo mentale infantile

Van Dormael, Jaco

Bouquet, M.; Perrier, M.

Belg./Fr./ Germ. 1991

Tra due donne (Between Two Women)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Colloquio psichiatrico Colpa Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Funzioni genitoriali Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Infermiere Isteria Medico Psicoterapia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Terapia catartica

Goldbeck, Johnson, USA Willis V.; 1945 Barrymor e, L.

Transfert pericoloso (Passage l'acte)

Angoscia persecutoria Ansia Atto mancato Cerimoniale Colloquio psichiatrico Colpa Creativit Delirio persecutorio Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbo delirante Episodio psicotico acuto Fobia sociale Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Impostura Inibizione Invidia Isteria Lutto Malpractice Norma e devianza Paranoia Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Scissione Serial killer Stalking Suicidio Transfert Trauma Voyeurismo

Girod, Francis

Auteil, D.; Timsit, P.

Fr. 1996

Pagina 216 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Tre colori Film Blu (Trois Couleurs: bleu)

l'itinerario di un difficile lutto, la cui elaborazione sembra comportare agli occhi della protagonista un radicale cambiamento dell'oggetto perduto. Sopravvissuta a un incidente, dove sono morti il marito (noto musicista) e la figlioletta, Julie, dopo una fase di disperazione e di totale chiusura affettiva, risale molto lentamente la china del dolore, attraverso differenti esperienze, tra cui un ripensamento della relazione col marito e con la sua stessa opera. Bizzarro film permeato da un'atmosfera straniante e onirica. In un luogo nei pressi del deserto californiano tre donne vivono vicende di varia precariet: la prima, Millie, un'assistente per gli anziani pateticamente integrata; la seconda, Pinky, la pi fragile e inconsistente, tenta il suicidio; la terza, Willie, una pittrice, partorisce un bambino morto. Alla fine stabiliscono tra loro una parvenza di gruppo familiare solidale senza maschi. Sintesi estrema e felice del grottesco almodovariano. Sconvolta per l'improvvisa perdita del figlio diciassettenne, l'infermiera Manuela ritorna a Barcellona e al suo passato (dove abbondano omosessuali, travestiti e feroci intolleranze), adattandosi a differenti contesti e a differenti personaggi: in ogni caso, riuscendo sempre a elargire una generosa funzione di contenimento (specialmente nei confronti di un neonato, figlio del suo precedente partner e di un'amica).

Agitazione psicomotoria Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Diniego Disturbo post-traumatico da stress Idealizzazione Invidia Lutto Rabbia Relazione narcisistica Rischio Suicidio Trauma

Kieslowski Binoche, , Krysztof J.; Regent, B.

Fr. 1993

Tre donne (Three Women)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Autismo Creativit Depersonalizzazione Disturbi di personalit Identificazione Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Passaggio all'atto Relazione narcisistica Scissione Suicidio Trauma

Altman, Robert

Duvall, USA S.; 1977 Spacek, S.

Tutto su mia madre (Todo sobre mi madre)

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Funzioni genitoriali Gelosia Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Infermiere Lutto Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione narcisistica Relazione seduttiva Scissione Trauma

Almodva Roth, C.; r, Pedro Cruz, P.

Sp. 1999

Pagina 217 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Two Sisters. A Tale of Two Sisters (Janghwa, Hongryeon)

Fiaba dell'orrore (una matrigna in conflitto con le figliastre), ricca di tensione, con continui salti temporali e spostamenti del punto di vista, nonch finale solo parzialmente risolto. Le due sorelle Su-mi e Su-yeon, dopo una lunga assenza (successiva alla perdita della madre), ritornano presso la casa del padre, che ha una nuova compagna in Eun-joo. Peraltro, nella detta casa avvengono fenomeni inquietanti che hanno radici nel passato (il suicidio della madre, la morte di Suyeon, il crollo psicotico di Su-mi). Viene messo in rilievo il vorticare delle identificazioni della protagonista nelle altre figure femminili della vicenda.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Autismo Colloquio psichiatrico Delirio persecutorio Depersonalizzazione Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Disturbo posttraumatico da stress Episodio psicotico acuto Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Lutto Mutacismo Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Rabbia Relazione narcisistica Scissione Sogno Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio Trauma Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Claustrofobia Colpa Depersonalizzazione Disturbi dell'alimentazione Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Fobia Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Invidia Medico Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Relazione narcisistica Relazione seduttiva Relazione perversa Rischio Rupofobia Suicidio Test psicometrici Voyeurismo

Kim, Jeewoon

Yeom, Jeong-a; Im, Soojung

South Korea 2003

Un affare di gusto Tratto dal romanzo "Affaires de got" di Philippe Balland, questo (Une affaire de film descrive con efficacia un got) singolare rapporto tra due uomini, fatto di seduzione, invidia, controllo e distruttivit. Il ricco industriale Delamont, pieno di fissazioni e di fobie multiple, assume come assaggiatore il giovane Nicolas Rivire, cameriere avventizio in un ristorante. La parte riservata all'assaggiatore tuttavia molto pi complessa: Delamont cerca sistematicamente di fare dell'altro una copia di se stesso, da esporre agli impatti emotivi e corporei e soprattutto da manipolare alle estreme conseguenze. Finale tragico con omicidio/suicidio. Un angelo alla mia tavola (An Angel on My Table) La biografia della scrittrice neozelandese Janet Frame, tratta dal suo omonimo romanzo e originariamente girata per la televisione. Dopo un'infanzia di grande intimit con le sorelle, la protagonista, divenuta schiva e umbratile, per un errore diagnostico viene considerata una schizofrenica, ricoverata per nove anni in ospedale psichiatrico, sottoposta a ripetuti elettroshock e salvata dalla lobotomia grazie a un premio letterario.

Rapp, Bernard

Giraudea u, B.; Lorit, J.P.

Fr. 1999

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Caso celebre Colloquio psichiatrico Creativit Disturbi dell'alimentazione Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Istituzione totale Lutto Malpractice Norma e devianza Psichiatra Rapporto terapeutico Schizofrenia cronica Sviluppo mentale infantile Terapie fisiche Vergogna

Campion, Jane

Fox, K.; Austr.Keogh, A. UK 1990

Pagina 218 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Un anno a Primavera (Parte I e II)

Sceneggiato molto divulgativo e a tratti semplicistico sul centro diurno di un servizio psichiatrico. Si racconta del difficile lutto per Angela, una ragazza che, restata improvvisamente orfana del protettivo e possessivo padre, viene collocata in una struttura intermedia denominata Primavera e partecipa di malavoglia alle attivit ivi allestite. In realt, i lutti in campo sono molteplici e di tante persone attorno alla paziente, familiari e operatori psichiatrici: in particolare, Nicola, un giovane che sta facendo il servizio civile presso Primavera.

Adolescenza Agitazione psicomotoria Agorafobia Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Attivit di animazione Autismo Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Comunit terapeutica Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi dell'alimentazione Disturbi del linguaggio Disturbi di personalit Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Ipocondria Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatria territoriale Psichiatra Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Rimozione Rupofobia Situazione edipica Sogno Terapia farmacologica Trauma Vergogna Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Autismo Colloquio psichiatrico Colpa Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Effetti collaterali Funzioni genitoriali Identificazione Identit professionale Immagine della follia Immagine del doppio Impostura Istituzione totale Lutto Mutacismo Norma e devianza Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Rischio Simulazione Sogno Terapia farmacologica Test psicometrici Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Delirium Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Relazione orale Trauma Vergogna

Longoni, Angelo

Pasotti, It. 2004 G.; Romanoff , N.

Un boss sotto stress (Analyze That)

Seguito di Terapia e pallottole (n. 397), con gli stessi attori e lo stesso regista. Qualche sequenza muove (appena) al riso, specie quando vengono messi parodisticamente in scena certi luoghi comuni della psicoanalisi: in questo film il tema del lutto. Il resto solo farsa e pure di grana grossa. Il boss Paul Vitti, ripetutamente sfuggito alla morte mentre si trova in carcere, simula una singolare forma di follia. Viene convocato lo psicoanalista Ben Sobel. Equivoci a non finire.

Ramis, Harold

De Niro, USA R.; 2002 Crystal, B.

Un cappello pieno di pioggia (A Hatful of Rain)

Dalla pice teatrale di Michael B.Gazzo, una storia di dipendenza da sostanze abbastanza sobria e avvincente. Johnny Pope, un giovane disoccupato, con la moglie incinta, fa da tempo uso di sostanze stupefacenti, che il fratello Polo, l'unico al corrente, per piet aiuta ad acquistare. L'arrivo del rigido padre fa esplodere le tensioni all'interno del nucleo familiare. una figura di tossicomane straziato, infelice e impotente, che non ha nulla di arrogante.

Zinneman Murray, USA n, Fred D.; Marie- 1957 Saint, E.

Pagina 219 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Un caso di coscienza per il dott.Gillespie (Dr Gillespie's Criminal Case)

Uno dei film della serie al General Hospital, tratta dai romanzi di Max Brand. Molto invecchiate le situazioni comiche e ancor di pi quelle scientifiche. Tra le varie vicende (un'infezione da erisipela, i problemi per una protesi ortpoedica) si pu segnalare il caso di un paziente pluriomicida, definito pazzo dal dott. Gillespie, perch non ricorda mai nulla dei suoi crimini (e ha un improbabile delirio su un antico amore). Straordinario gioco di simmetrie e contrappunti psicologici tra i personaggi principali, con le musiche di Ravel sullo sfondo, e un'originale analisi della paura del contatto profondo, della rinuncia e del lutto. Stphane, un liutaio schivo e umbratile, riesce a coinvolgere Camille, una bella violinista fidanzata al suo socio, con una modalit seduttiva fatta di avvicinamenti e di allontanamenti: nel momento della verit rifiuta l'amore di lei, rompendo altres il rapporto con il socio. Il medesimo liutaio anche quello che aiuta a morire l'antico Maestro di conservatorio, gravemente sofferente. Commedia non pienamente riuscita attorno alla tradizionale rottura del setting analitico per innamoramento. Qualche notazione spiritosa e un impagabile "fantasma" di Freud interpretato da Alec Guinness. Saul Benjamin, un analista newyorchese di mezz'et, si innamora di una sua giovane paziente fobica, incontrando la massiccia disapprovazione dell'establishment freudiano. Il protagonista metter, comunque, in discussione la sua vita e la sua professione.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa DeIirio erotomanico Discussione clinica Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbo delirante Gelosia Handicap fisico Identit professionale Immagine della follia Infermiere Medico Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Rabbia Rischio Suicidio

Goldbeck, Barrymor USA Willis e, L.; 1944 Johnson, V.

Un cuore in inverno (Un coeur en hiver)

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Atto mancato Colpa Creativit Depressione Disturbi di personalit Evitamento Gelosia Idealizzazione Identificazione Inibizione Invidia Isolamento Lutto Rabbia Relazione seduttiva Scissione Vergogna

Sautet, Claude

Auteil, Fr. 1992 D.; Bart, E.

Un incurabile romantico (Lovesick)

Agorafobia Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Discussione clinica Disturbi di somatizzazione Disturbo delirante Identificazione Identit professionale Immagine della follia Inibizione Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rapporto terapeutico Rischio Sogno Transfert

Brickman, Moore, Marshall D.; McGover n, E.

USA 1983

Pagina 220 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Un mondo di marionette (Aus dem Leben der Marionetten)

Uno dei film pi cupi e disperati del cineasta svedese. Il macabro assassinio di una prostituta commesso da Peter, un giovane industriale, la conclusione dell'implacabile concatenarsi di eventi interni ed esterni al protagonista: soprattutto a partire dal rapporto sofferto e maledetto con la moglie Katarina, forse il vero oggetto della profonda e invincibile determinazione omicida di Peter. C' anche uno psichiatra che d il suo contributo confusivo all'atmosfera torbida e mortifera della vicenda. Il racconto, molto dal di dentro, da parte del cineasta Stefano Rulli (sceneggiatore di celebri copioni e coregista di Nessuno o tutti.Matti da slegare, n. 97) del rapporto, suo e della moglie, col figlio psicotico: i vari tentativi di coinvolgerlo in esperienze di socializzazione (una vacanza con un gruppo di pazienti, il matrimonio di una coppia di amici, il soggiorno in una casa dell'Appennino). Tra scatti aggressivi e avvicinamenti, al giovane paziente vengono proposti filmati del suo passato infantile e una storia/canzone sul momento della sua nascita. Un episodio della serie televisiva CBS Ai confini della realt (The Twilight Zone), che presenta alcuni motivi di interesse psichiatrico. Edward Hall, un cardiopatico assillato dalla paura della morte, perseguitato da un sogno ricorrente, nel quale un'avvenente ragazza si adopera a terrorizzarlo. Con fatica il protagonista racconta tutto ci a uno psicoanalista, che ripetutamente ipotizza dei meccanismi di autosuggestione. Ma l'incubo spaventoso alla fine ha il sopravvento.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Claustrofobia Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Colpa Depressione Disturbi di personalit Fobia Fobia d'impulso Funzioni genitoriali Fusionalit Gelosia Immagine della follia Invidia Malpractice Norma e devianza Omosessualit Passaggio all'atto Perizia psichiatrica Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Relazione perversa Rischio Scissione Sogno Suicidio

Bergman, Ingmar

Atzorn, Germ.R..; Sw. 1981 Buchegge r, C.

Un silenzio molto particolare

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Autismo Cerimoniali Comunit terapeutica Disturbi del linguaggio Disturbi pervasivi dello sviluppo Evitamento Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Lutto Operatore psichiatrico Rabbia Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica

Rulli, Stefano

-----

It. 2004

Un sogno lungo un attimo (Perchance to Dream)

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Disturbi del sonno Ossessione Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Reazione a malattia somatica Relazione seduttiva Sogno Suicidio

Florey, Robert

Conte, R.; Lloyd, S.

USA 1959

Pagina 221 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Un tram che si chiama Desiderio (A Streetcar Named Desire)

Truculenta vicenda tratta da un dramma di Tennessee Williams. Blanche du Bois, una vedova di mezz'et ormai distrutta dall'alcool, si rifugia a casa di Stella, la sorella minore incinta, e del rozzo cognato. In un primo tempo, Blanche, assillata dai ricordi di un passato idealizzato e dalla preoccupazione per il proprio invecchiamento, sembra accettare le attenzioni di un maturo corteggiatore; quindi, instaurato un torbido rapporto di seduzione col cognato, viene da lui violentata e ne impazzisce. Opera insolita e intensa, che con un ammirevole rigore formale si sforza di ricostruire interamente dal "di dentro" una sofferta vicenda psichica. Il film dedicato allo psicologo analista junghiano Ernst Bernhard, morto l'anno prima. L'infelice Michele, scrittore e giornalista, non riesce a integrarsi nel suo lavoro n a stabilire validi rapporti personali: sembra costantemente oppresso da un senso di esclusione e di gelosia. Dopo un ricovero in ambiente psichiatrico, con tanto di elettroshock, ritorna nei luoghi della propria adolescenza alla ricerca di possibili sensi del suo attuale disagio: i primi approcci alla sessualit, la madre severa, il fratello invidiato. Film TV su una vicenda di etilismo molto realistica, per non dire convenzionale, dove tutto in certo modo prevedibile. Michael Delane, un fisico che si occupa di ricerche di astronautica, viene licenziato dalla ditta per cui lavora. Entra subdolamente nel tunnel dell'alcool e non ne esce pi, mandando a rotoli la sua vita e quella della famiglia, tra menzogne, crisi di collera e delirium tremens. C' uno psichiatra molto perentorio nel formulare giudizi prognostici.

Alcoolismo Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Diniego Disturbi di personalit Disturbo delirante Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Lutto Passaggio all'atto Proiezione Relazione perversa Relazione seduttiva Trauma

Kazan, Elia

Leigh, V.; Brando, M.

USA 1951

Un uomo a met

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colpa Creativit Depressione Elettroshock Episodio psicotico acuto Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Relazione fallica Rischio Sogno Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio Vergogna Voyeurismo

De Seta, Vittorio

Perrin, J.; It. 1966 Occhini, I.

Un uomo senza speranza (The Outside Man)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Ansia Colloquio coi familiari Colpa Creativit Delirium Depressione Diniego Discussione clinica Disturbi di personalit Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Intelligenza Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione orale Rischio Trauma

Newland, John

Janssen, USA D.; 1977 Dickinson , A.

Pagina 222 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Un viaggio chiamato amore

Sulla base dell'epistolario tra Sibilla Aleramo e Dino Campana, viene raccontata la loro burrascosa vicenda sentimentale, durata dal 1916 al 1918 (data dell'internamento di Campana in un ospedale psichiatrico). Si tratta di un'opera che stenta a rappresentare con credibilit narrativa tanto i due celebri personaggi quanto la sofferenza psichica. L'infelice e geniale poeta di Marradi qui divenuto una sorta di esagitato mentecatto. l'interessante storia di un difficile rapporto padre/figlio, raccontata con accuratezza e sensibilit. Bruno Calgagni, un extossicodipendente che ha fatto anni di carcere negli USA, torna a Parigi dal padre Ren: questi gli rimprovera pi o meno apertamente la morte della moglie, cui anche Bruno era assai legato. Una sorta di ritrovamento reciproco avviene soltanto dopo ripetuti scontri e incomprensioni (tra cui un allontanamento di Bruno e una frattura femorale di Ren), soprattutto per la determinazione del figlio. Traduzione filmica piuttosto greve della pice teatrale di Marsha Norman. Jessie Cates, una donna di mezz'et, profondamente delusa dalla propria esistenza (epilettica, lasciata dal marito, con un figlio semidelinquente, e chiusa da anni in casa), programma per tempo il proprio suicidio, organizzando in anticipo ogni dettaglio. Prima di spararsi con la pistola del padre (defunto e amato), decide di coinvolgere la madre in un serrato e doloroso confronto personale.

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Creativit Delirio megalomanico Delirio persecutorio Disturbi del linguaggio Episodio psicotico acuto Fusionalit Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Istituzione totale Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

Placido, Michele

Accorsi, It. 2003 S.; Morante, L.

Una brutta storia (Un mauvais fils)

Adolescenza Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Ergoterapia Funzioni genitoriali Identificazione Lutto Norma e devianza Omosessualit Psichiatra Rabbia Relazione orale Riabilitazione Rischio Situazione edipica Trattamento residenziale

Sautet, Claude

Dewaere, Fr. 1980 P.; Fossey, B.

Una finestra nella notte ('Night, Mother)

Agorafobia Ambiente familiare Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Cerimoniale Colpa Depressione Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Handicap fisico Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Isolamento Lutto Norma e devianza Rabbia Reazione a malattia somatica Relazione anale Rischio Trauma

Moore, Tom

Spacek, S.; Bancroft, A.

USA 1986

Pagina 223 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Una gelata precoce (An Early Frost)

Tratto da un romanzo di Sherman Yellen, un film TV che propone una vicenda esemplare e divulgativa circa un caso di AIDS. Michael Pierson, un giovane avvocato omosessuale, contrae l'infezione dal suo compagno. Sconvolto anche per la diffidenza dell'ambiente ospedaliero, il protagonista decide di ritornare presso la famiglia d'origine, dove si scatenano reazioni emotive violente e paradossali alla notizia della sua malattia. La madre e la nonna sono le prime ad assorbire il colpo e ad assumere un atteggiamento di sollecitudine. Opera lunga e compiaciuta, con intemperanze di recitazione, ma abbastanza convincente nel ritrarre un ambiente socioculturale e le sue contraddizioni. Mabel, una casalinga, sposata con tre figli a Nick Longhetti, un rude capo-cantiere di origini italiane, vieppi alienata da un'esistenza di cui non riesce ad appropriarsi. La pressione del gruppo familiare del marito la conduce prima a un tradimento occasionale, poi a un tentativo di suicidio e infine a una crisi psicotica. Ma l'ambiente circostante non muta per niente. Commediola piuttosto inconsistente e invecchiata, piena di stereotipi hollywoodiani sui rapporti tra psicoterapeuti e pazienti. Dietro suggerimento del padre di lei, l'esperto dongiovanni Paul Chadwick simula una bizzarra patologia erotomanica per riuscire a sedurre la dottoressa Boullard: costei, per esercitare la professione, sembra aver rinunciato alla propria femminilit. Nessuna sorpresa finale.

Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Colpa Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine corporea Infermiere Lutto Malpractice Medico Norma e devianza Omosessualit Rabbia Rapporto terapeutico Reazione a malattia somatica Rischio Suicidio Terapia di gruppo Trauma

Erman, John

Gazzara, USA B.; 1985 Quinn, A.

Una moglie (A Woman under the Influence)

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Colpa Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Doppio legame Episodio psicotico acuto Identificazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Suicidio Terapia farmacologica Trattamento sanitario obbligatorio

Cassavete Rowlands USA s, John , G.; Falk, 1975 P.

Una ragazza da sedurre (A Very Special Favour)

Angoscia di castrazione Ansia Atto mancato Colloquio psichiatrico Delirio erotomanico Identit professionale Impostura Inibizione Norma e devianza Psichiatra Psicoterapia Relazione seduttiva Simulazione Terapia di gruppo

Gordon, Michael

Caron, L.; USA Hudson, 1965 R.

Pagina 224 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Una sera, un treno (Un soir, un train)

Opera dalle notevoli potenzialit evocative. Mathias, un docente universitario fiammingo, semiologo e drammaturgo, ha scritto una pice teatrale, che consiste in unastratta riflessione sulla morte. Anna, la sua compagna, decide di accompagnarlo in un viaggio di lavoro per ritrovare unintesa affettiva ormai sfilacciata. A un certo punto il treno si arresta inspiegabilmente in mezzo alla campagna: il protagonista, assieme a un anziano professore tedesco e a uno studente, finisce in un paese misterioso dove avvengono fatti bizzarri e si parla una lingua sconosciuta. Finch Mathias si risveglia e apprende di aver perso conoscenza a causa di un incidente ferroviario che ha provocato la morte di Anna. Cortometraggio didattico/divulgativo dell'Associazione Psiche & Immagine. Si tratta di una veloce carrellata sul tema dell'identit (il titolo preso da Pessoa) in alcune delle sue sfaccettature particolarmente rappresentate nella storia del cinema occidentale. Dalla ricerca dell'individuazione (Z la formica, Zelig) al topos del Doppio (il dr Jekyll, Persona, Blade Runner, ...) alle tante personalit multiple (Psycho, Vestito per uccidere). Rielaborazione cinematografica del romanzo omonimo di Elliott Baker. Descrizione parodistica e paradossale di una clinica psichiatrica privata, "scientificamente" avanzata. Samson Shillitoe, un poeta simpatico e anarchico, molto apprezzato dal sesso femminile, intento alla stesura di un poema. La sua esuberanza considerata molto deviante dalla societ e gli psichiatri, con particolare riferimento al dottor Oliver West, si adoperano invano per domarlo.

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colpa Creativit Delirium Depressione Disturbi della coscienza Idealizzazione Intelligenza Isolamento Lutto Sogno Trauma

Delvaux, Andr

Montand, Belg. Y.; 1968 Aime, A.

Una sola moltitudine. Riflessioni sull'identit attraverso il cinema

Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Colpa Diniego Disturbo dissociativo d'identit Identificazione Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Proiezione Psichiatra Psicologo Psicoanalisi Rabbia Scissione Serial killer Storia della psichiatria

Marchiori, -----Elisabetta; De Mari, Massimo

It. 1999

Una splendida canaglia (A Fine Madness)

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colloquio coi familiari Creativit Dinamiche di gruppo Discussione clinica Disturbi di personalit Gelosia Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Istituzione psichiatrica Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Terapie fisiche

Kershner, Irvin

Connery, USA S.; 1966 Woodwar d, J.

Pagina 225 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Una squillo per l'ispettore Klute (Klute)

Felice commistione di generi, tra la rivisitazione del noir e l'attento studio dei caratteri. Il detective privato John Klute, ingaggiato da un industriale per far luce sulla misteriosa scomparsa di un collaboratore, si imbatte in Bree Daniels, un'attrice fallita che fa la squillo d'alto bordo. Costei, tormentata e angosciata al punto da essere seguita in psicoterapia, aiuta Klute a scavare nell'ambiente torbido e ambiguo della prostituzione di New York City fino all'altrettanto contorta scoperta del colpevole.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Ansia Cerimoniale Colpa Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Esibizionismo Fobia d'impulso Identificazione Immagine corporea Immagine della follia Immagine del mostro Invidia Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psichiatra Psicoterapia Rabbia Relazione perversa Relazione seduttiva Rischio Voyuerismo

Pakula, Alan J.

Fonda, J.; USA Sutherlan 1971 d, D.

uno dei film di Woody Allen, Un'altra donna (Another Woman) vagamente ispirati a Bergman e centrati sull'approfondimento dei caratteri, nonch sulla sofferenza interiore. Marion Post, una docente universitaria di New York, che sta lavorando ad un libro, ascolta involontariamente le sedute psicoanalitiche che si svolgono nell'appartamento contiguo. Identificandosi con i discorsi di una paziente incinta (di nome Hope), si scopre diversa da come crede di essere e rimette in discussione la propria vita. Un'ora sola ti vorrei Originale esempio di doc-fiction, caratterizzato da un sapiente montaggio. Si tratta della biografia di Lseli Hoepli Marazzi e della sua lunga carriera psichiatrica, tra ricoveri in case di cura e terapie farmacologiche, ricostruita con materiali di repertorio e documenti (soprattutto filmati) della famiglia Hoepli. Il filo del racconto tenuto da una voce off (quella della figlia regista) che commenta gli eventi in prima persona, come se fosse la stessa Lseli a riferirli.

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colpa Creativit Depressione Evitamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Intelligenza Isolamento Lutto Norma e devianza Psichiatra Psicoanalisi Rimozione Sogno

Allen, Woody

Rowlands USA , G.; 1988 Farrow, M.

Adolescenza Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Colpa Delirio depressivo Depressione Disturbi di somatizzazione Disturbi dell'umore Funzioni genitoriali Idealizzazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Mania Norma e devianza Storia della psichiatria Suicidio Terapia farmacologica

Marazzi, Alina

-----

It. 2002

Pagina 226 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Uomini. Il mio corpo ti appartiene (The Men)

la storia di una riabilitazione fisiatrica e psicologica. Durante la guerra Ken Wilchek viene colpito alla schiena e resta paralizzato agli arti inferiori. Ricoverato in un ospedale militare specializzato, il protagonista attraversa diverse fasi emotive (ritiro, negazione, impegno maniacale, rabbia, accettazione) coadiuvato da un attento fisiatra, il dottor Brock, nonch dal gruppo degli altri pazienti in condizioni simili alle sue. Molteplici i lutti da elaborare da parte dei vari personaggi. Interessante documentario interamente girato all'ospedale Htel-Dieu di Parigi e tutto centrato sulla ripresa delle situazioni urgenti viste al Pronto Soccorso da parte dello psichiatra: crisi di ubriachezza, tentativi di suicidio, episodi di agitazione psicomotoria. C' anche una paziente di mezz'et, con disturbi dell'umore, che viene seguita per un periodo pi prolungato. I pazienti sembrano provenire dagli strati popolari e, per quanto accolti e rapidamente esaminati, in quella sede vengono soprattutto smistati. Thriller fantapolitico tratto dal romanzo omonimo di Richard Condon. Il condizionamento ipnotico del sergente americano Raymond Shaw (con diversi problemi di suo) da parte dello spionaggio sovietico ha come obiettivo finale l'insediamento di un uomo del KGB alla Casa Bianca. Un punto di forza costituito dal fatto che l'invadente madre del detto sergente l'agente sovietico che ne controlla le mosse. Un intreccio che pesca poco in Sofocle e molto in D'Annunzio. Sandra, felicemente sposata, rievoca il proprio passato nella casa della sua infanzia a Volterra: il sospetto di una congiura nei confronti del padre morto in un lager nazista da parte della madre ora inferma di mente; inoltre, il legame allora molto intenso col fratello Gianni, come solidale alleanza contro la madre e il suo amante di allora. Il fratello ripropone alla protagonista un rapporto molto ambiguo, che lei rifiuta. Il rifiutato si uccide.

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Comunit terapeutica Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Discussione clinica Funzioni genitoriali Handicap fisico Identificazione Immagine corporea Invidia Lutto Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica Reazione a malattia somatica Riabilitazione Rischio Trauma

Zinneman Brando, USA n, Fred M.; 1950 Wright, T.

Urgences

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Colloquio psichiatrico Delirio persecutorio Depressione Distubi della coscienza Disturbi del linguaggio Disturbi della memoria Disturbi dell'umore Disturbi di personalit Episodio pscotico acuto Immagine della follia Infermiere Istituzione psichiatrica Lutto Mania Norma e devianza Psichiatra Rabbia Rapporto terapeutico Rischio Storia della psichiatria Suicidio Trattamento sanitario obbligatorio

Depardon ----, Raymond

Fr. 1988

Va' e uccidi (Tha Manchurian Candidate)

Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Funzioni genitoriali Idealizzazione Invidia Ipnosi Lutto Passaggio all'atto Relazione perversa Scissione Sogno Suicidio

Frankenh eimer, John

Sinatra, USA F.; 1962 Harvey, L.

Vaghe stelle dell'Orsa

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di separazione Colpa Creativit Demenza Depressione Disturbi di personalit Disturbo delirante Esibizionismo Gelosia Idealizzazione Immagine della follia Incesto Lutto Passaggio all'atto Relazione perversa Relazione seduttiva Suicidio

Visconti, Luchino

Cardinale It. 1965 , C.; Sorel, J.

Pagina 227 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Van Gogh

Lavoro molto diverso dalle tradizionali biografie cinematografiche di artisti. Sono raccontate le ultime settimane di vita del grande pittore a Auvers-sur-Oise, presso l'abitazione del dottor Gachet, suo medico e ammiratore. La sregolatezza di Van Gogh, specie gli abusi alcoolici, nonch il difficile rapporto col fratello Tho, lo portano a esplosioni di collera e a profondi stati depressivi, fino al tentativo di suicidio, che lo condurr successivamente alla morte. L'artista, tuttavia, conserva sempre una sua consistente dignit, nonch un innegabile fascino personale. Lavoro assai ambizioso, il cui soggetto segue la falsariga di Apri gli occhi di Alejandro Amenbar. In una seduta in carcere con lo psicoanalista McCabe il giovane miliardario di New York David Aames, incriminato per omicidio, rievoca l'incidente d'auto in cui Julie, gelosa della spagnola Sofia, morta e lui rimasto sfigurato e traumatizzato. Una visita alla Life Extension Corp., dove si pratica la criogenizzazione, risolve il mistero. Storia clinica con qualche risvolto da commedia (il gay molto caricaturale). 28 giorni costituiscono il tempo di disintossicazione da alcool e droghe che il giudice ha prescritto alla protagonista, Gwen, dopo un incidente d'auto compiuto in stato di ebbrezza. L'impostazione cognitivistica dell'istituto, prevalentemente gestito da expazienti, tende a favorire il processo di coesione e maturazione del gruppo dei degenti. Gwen, dopo molte difficolt iniziali, riesce a integrarsi e a cambiare. Sono messi in rilievo dei folgoranti e frammentari ricordi del passato infantile della protagonista con la sorella maggiore e la madre etilista.

Alcoolismo Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Caso celebre Colpa Creativit Disturbi di personalit Disturbi dell'umore Idealizzazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Rabbia Rischio Suicidio

Pialat, Maurice

Dutronc, J.; Le Coq, B.

Fr. 1992

Vanilla Sky

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Disturbi della coscienza Disturbi della memoria Disturbi del sonno Gelosia Idealizzazione Immagine corporea Lutto Rabbia Relazione fallica Sogno Suicidio Trauma

Crowe, Cameron

Cruise, T.; Cruz, P.

USA 2001

Ventotto(28) giorni (28 Days)

Adolescenza Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Ansia Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Comunit terapeutica Depressione Dinamiche di gruppo Diniego Dipendenza da sostanze Disturbi dell'adattamento Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Funzioni genitoriali Identificazione Immagine della follia Lutto Medico Norma e devianza Omosessualit Operatore psichiatrico Passaggio all'atto Psicoterapia Relazione fallica Relazione orale Riabilitazione Rischio Suicidio Terapia di gruppo Terapia cognitivo-comportamentale Trattamento residenziale

Thomas, Betty

Bullock, USA S.; 2000 Mortense n, V.

Pagina 228 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Veronika Voss (Die Sehnsucht von Veronika Voss)

Ultimo film della tetralogia del cineasta tedesco sull'immediato dopoguerra, con esplicito riferimento a una diva del regime nazista, Sybille Schmitz. Nella Monaco degli anni cinquanta il giornalista Robert Krohn si imbatte casualmente in Veronika Voss, star dell'UFA e forse amante di Goebbels. La donna ormai lo spettro di se stessa: disforica, eccessiva, nostalgica. L'ex-attrice praticamente indotta al suicidio dalla sinistra psichiatra Katz, che la tiene sedata con la morfina. Lavoro apertamente ispirato all'opera di Alfred Hitchcock e ancor pi improbabile da un punto di vista psicopatologico. Robert Elliott, uno psicoterapeuta transessuale con parecchi problemi, sforzandosi di resistere alla sua parte femminile, finisce col diventare un folle omicida. Il figlio della vittima e una prostituta d'alto bordo riescono a smascherarlo. Lo psichiatra che aveva in cura il protagonista fa una specie di surreale analisi psicodinamica del comportamento scisso del suo paziente. Liberamente tratto dal romanzo Ricostruzioni di Josephine Hart, un'opera ambiziosa su un antico evento traumatico che un nucleo familiare si industriato ad assorbire e a negare per tutelare la figlia pi piccola. Venticinque anni dopo l'episodio, Leo, il fratello maggiore, divenuto psicoanalista per difendersi dai rapporti personali - non tollera il minimo contatto emotivo ravvicinato! -, si trova a ripercorrere i luoghi del passato e a ritrovarne la torbida aura: Ale, la sorella minore, non ricorda nulla ed costretta a ripetere un sensuale rituale col fratello, in eco all'esperienza traumatica infantile.

Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Caso celebre Colpa Creativit Depressione Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Idealizzazione Immagine corporea Immagine della follia Isteria Istituzione psichiatrica Lutto Malpractice Psichiatra Rapporto terapeutico Relazione perversa Suicidio Trattamento residenziale Vergogna

Fassbinde Zech, R.; r, Rainer Thate, H. Werner

Germ. 1982

Vestito per uccidere (Dressed to Kill)

Angoscia di frammentazione Angoscia persecutoria Ansia Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Disturbi della coscienza Disturbi di personalit Disturbi della sessualit Disturbo dissociativo d'identit Identit professionale Immagine corporea Immagine del doppio Immagine della follia Immagine del mostro Disturbi della sessualit Immagine corporea Inibizione Invidia Istituzione psichiatrica Omosessualit Passaggio all'atto Proiezione Psichiatra Psicologo Psicoterapia Rabbia Rischio Scissione Sogno

De Palma, Brian

Caine, USA M.; 1980 Dickinson , A.

Viaggio segreto

Agitazione psicomotoria Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Attacchi di panico Cerimoniale Colpa Creativit Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbo post-traumatico da stress Esibizionismo Evitamento Fobia sociale Funzioni genitoriali Gelosia Giuoco Idealizzazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Incesto Inibizione Isolamento Lutto Norma e devianza Passaggio all'atto Psicoanalisi Psicologo Relazione anale Rimozione Rischio Scissione Sviluppo mentale infantile Trauma Voyeurismo

And, Roberto

Boni, A.; It. 2006 Finocchia ro, D.

Pagina 229 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Vicolo cieco (Blind Alley)

Tratto dalla pice teatrale di James Warwick, uno dei primi film hollywoodiani a occuparsi di psicoanalisi, con una curiosa morale conclusiva. Un gangster, sanguinario e pieno di problemi, evaso dal carcere, piomba nella villa del dottor Shelby, psicoanalista e docente universitario. Di fronte alla gratuita uccisione di un suo studente, lo psichiatra "aggredisce" l'inconscio del criminale, mettendolo in condizioni di ricordare l'episodio traumatico all'origine dei suoi problemi. Poco dopo, divenuto pi vulnerabile, il "cattivo" viene steso dalla polizia. Grande film sulla vecchiaia e sulla malattia, con un'angoscia esistenziale che evoca Dostoevskij. Watanabe, un anziano funzionario comunale, scopre di avere un cancro allo stomaco: nella pena e nella solitudine di affrontare la morte, nonch profondamente deluso dalla vita e dal figlio Mitsuo, mette a frutto le sue competenze di burocrate per promuovere, come gesto di congedo, la trasformazione di una zona paludosa in un parco per bambini. Dopo la sua morte, all'inaugurazione del parco solo le madri dei bambini si ricordano di lui. il resoconto di un'attivit antiistituzionale (il Frente de Artistas) promossa da un gruppo di animatori presso l'ospedale psichiatrico J.Borda di Buenos Aires. Tra le varie attivit ivi svolte disegno, pittura, fotografia, mostre, danza, eccetera - vengono messi in evidenza brevi dialoghi/interviste con i cineasti o anche particolari interazioni tra i pazienti (come per esempio, quando Angela riesce a stabilire un buon contatto con un giovane psicotico in arresto psicomotorio).

Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Disturbi della memoria Disturbi di personalit Disturbi di somatizzazione Disturbi del sonno Identificazione Identit professionale Immagine della follia Invidia Passaggio all'atto Psichiatra Psicoanalisi Rabbia Rimozione Scissione Sogno Trauma

Vidor, Charles

Bellamy, USA R.; 1939 Morris, C.

Vivere (Ikiru)

Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Angoscia di separazione Creativit Depressione Funzioni genitoriali Idealizzazione Inibizione Isolamento Lutto Reazione a malattia somatica Sogno

Kurosawa, Shimura, Akira T.; Kaneko, N.

Jap. 1952

Voces del olvido

Allucinazione Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Arte-terapia Attivit di animazione Comunit terapeutica Creativit Delirio mistico Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Disturbi del linguaggio Effetti collaterali Episodio psicotico acuto Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Norma e devianza Operatore psichiatrico Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Schizofrenia cronica Storia della psichiatria Terapia farmacologica Terapia di gruppo

Sanz, -----Clara; Corinaldes i, Carlo

Sp. 2007

Pagina 230 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Voci celate

Concerne l'esperienza di un DayHospital psichiatrico dell'allora USL 58 di Cernusco sul Naviglio (MI) all'inizio degli anni ottanta. Un piccolo gruppo di pazienti seguito dalla macchina da presa nel corso delle sue varie attivit: le mansioni domestiche, i pasti comuni, l'atelier di pittura, gli incontri di discussione, le gite, le interviste. Si tratta di un piccolo gioiello di divulgazione, destinato a operatori, amministratori e insegnanti, che riesce a dare un'idea, dall'interno, di quanto pu accadere in una struttura intermedia con pazienti discretamente impegnativi. Si segnalano la riunione del club e soprattutto il finale, con il paziente fiero e dignitoso che si allontana sul molo di Rimini. Si tratta di un cortometraggio a fini didattici (realizzato da due psichiatri/psicoanalisti specialmente interessati al medium audiovisivo), nel quale alcune voci fuori campo leggono stralci di vecchie cartelle cliniche dell'Ospedale Psichiatrico di S.Maria della Piet di Roma. Nel frattempo la macchina da presa gira dentro e fuori dal fatiscente istituto. Si parla di una donna dal "carattere isterico" con "deficienza morale", di un sacerdote affetto da "mania furiosa, quindi erotomania", di una ragazzo "psicodegenerato omosessuale passivo" e di una donna "alcoolista con deliri di persecuzione". Tratta dal dramma omonimo di Georg Kaiser, un'opera di stampo fortemente espressionistico, senza didascalie e con scenografie antinaturalistiche. Viene raccontata la velleitaria ribellione di un cassiere di banca, che, sentendosi soffocare nell'ambiente lavorativo e in quello familiare, si appropria di una grossa somma e si lancia in una fuga vana e senza fine: tutta la vicenda proposta come un incubo, in cui la persecuzione sempre in agguato (i volti prendono le sembianze di un teschio). Con il suicidio conclusivo del protagonista.

Soldini, Ambiente socioculturale Angoscia Silvio persecutoria Ansia Assistente sociale Attivit di animazione Colloquio psichiatrico Creativit Disturbo delirante Ergoterapia Funzioni genitoriali Immagine della follia Istituzione psichiatrica Operatore psichiatrico Psichiatra Psichiatria territoriale Rapporto terapeutico Riabilitazione Ritardo mentale Schizofrenia cronica Sogno Storia della psichiatria Terapia di gruppo

It. 1985

Voci dalle cartelle (1852-1943)

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Delirio erotomanico Disturbi della sessualit Disturbi dell'umore Immagine della follia Isteria Istituzione psichiatrica Istituzione totale Mania Storia della psichiatria Trattamento sanitario obbligatorio

Boccara, Paolo; Riefolo, Giuseppe

-----

It. 1995

Von Morgen bis Mitternacht

Allucinazione Ambiente familiare Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Ansia Claustrofobia Colpa Diniego Disturbi della coscienza Mania Immagine della follia Inibizione Norma e devianza Passaggio all'atto Relazione fallica Rischio Suicidio

Martin, Deutsch, Karl Heinz E.; Bahn, R.

Germ. 1920

Pagina 231 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Welfare (1)

Potente e implacabile resoconto dello scomodo cineasta statunitense sui Servizi Sociali (Welfare) di New York. In un'atmosfera a dir poco kafkiana viene mostrata un'umanit marginale, terremotata, abbandonata a se stessa, nei confronti della quale il servizio pubblico, nonostante qualche eccezione nei funzionari pi giovani, tende a difendersi, rimpallandosi gli utenti da un ente assistenziale all'altro (Welfare, Court, Social Security). Si vedono in prevalenza personaggi di colore e immigrati (tossici, traumatizzati cranici, ritardati mentali, eccetera), le cui intricatissime vicende personali non trovano il giusto incastro nelle categorie burocratiche del Welfare. Nella seconda parte di Welfare, oltre alle considerazioni gi fatte a proposito della prima parte (n. 656), si possono segnalare due sequenze di interesse psicologico/psichiatrico. La prima concerne uno scambio tra la furibonda figlia di un'assistita e due funzionari del Servizio, che a un certo punto richiedono l'intervento di un poliziotto. La seconda concerne, invece, un colto e disperato quarantenne indigente, il quale, al termine di una vana (anche se argomentata) discussione con un social-worker - e dopo qualche cenno a un delirio grandoso -, si mette a parlare direttamente con Dio. la storia di un'alcoolista proposta con una certa accuratezza e senza eccessivi schematismi. Alice Green, moglie di un pilota di linea e madre di due bambine, ha bisogno di "caricarsi" con superalcoolici per affrontare la giornata e soprattutto il rapporto di sudditanza nei confronti del marito. Dopo la disintossicazione, Alice mette seriamente in discussione la relazione coniugale, grazie al sostegno dell'Anonima Alcoolisti e a una terapia di coppia. Ci che in tali contesti di cura viene promosso sembra la comunicazione sincera, per non dire la pubblica confessione.

Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Delirio persecutorio Depressione Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Handicap fisico Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Rabbia Riabilitazione Rischio Ritardo mentale Storia della psichiatria Trauma

Wiseman, -----Frederick

USA 1975

Welfare (2)

Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Ansia Assistente sociale Delirio mistico Dinamiche di gruppo Dipendenza da sostanze Disturbi di personalit Disturbo delirante Identificazione Immagine della follia Norma e devianza Rabbia Rischio Storia della psichiatria

Wiseman, -----Frederick

USA 1975

When a Man Loves a Woman

Agitazione psicomotoria Alcoolismo Ambiente familiare Angoscia di castrazione Angoscia depressiva Anonima alcoolisti Colloquio psichiatrico Colpa Deprssione Diniego Disturbi della coscienza Funzioni genitoriali Gelosia Idealizzazione Identificazione Immagine della follia Istituzione psichiatrica Lutto Norma e devianza Psicologo Psicoterapia Relazione orale Terapia di gruppo Trattamento residenziale Vergogna

Mandoki, Luis

Ryan, USA M.; 1994 Garca, A.

Pagina 232 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Will Hunting genio ribelle (Good Will Hunting)

Dalla sceneggiatura dei due giovani attori del flm, un lavoro a volte approssimativo e poco credibile. Will Hunting, ragazzo irrequieto se non turbolento di estrazione proletaria (South Boston), possiede una straordinaria mente matematica (e non solo) che egli sfrutta molto parzialmente, quasi per gioco. Scoperto da un docente del MIT, Will costretto a sottoporsi a un trattamento psicoterapico, durante il quale mette in ginocchio alcuni terapeuti, dato che il giovane funziona sempre su un registro di provocazione. Ci vorr il saggio Sean McGuire, con le sue eccezionali self-disclosure circa la moglie defunta e le angosce di perdita. Geniale rileaborazione filmica dello sconvolgente dramma incompiuto di Georg Bchner: una storia di violenza sociale, disperazione e follia nel contesto di una guarnigione tedesca all'inizio dell'ottocento. Il soldato semplice Woyzeck, sistematicamente maltrattato dai superiori (il medico lo utilizza come cavia), sempre oppresso da un profondo senso di persecuzione, a tratti declinato in percezioni distorte o forse vere allucinazioni. Tradito dalla sua donna, la uccide e si uccide. Si tratta della biografia scientifica del padre della psichiatria antiistituzionale italiana (testi di Maria Grazia Giannichedda): dal breve periodo accademico alla direzione dell'ospedale psichiatrico di Gorizia, poi di quello di Parma e di quello di Trieste. Oltre ad alcune interviste a Franca Ongaro, a Giuseppe Dall'Acqua e alla stessa Giannichedda, sono stati utilizzati alcuni spezzoni del servizio televisivo di Zavoli (I giardini di Abele, n. 510) e del film Il volo di Silvano Agosti.

Adolescenza Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Creativit Depressione Discussione clinica Disturbi di personalit Esibizionismo Evitamento Funzioni genitoriali Idealizzazione Identificazione Intelligenza Invidia Ipnosi Lutto Norma e devianza Psicologo Psicoterapia Rabbia Rapporto terapeutico Relazione fallica

Van Sant, Gus

Damon, M.; Williams, R.

USA 1997

Woyzeck

Agitazione psicomotoria Allucinazione Ambiente socioculturale Angoscia di castrazione Angoscia persecutoria Colloquio psichiatrico Colpa Delirio persecutorio Dinamiche di gruppo Disturbi della coscienza Disturbi del sonno Disturbo delirante Gelosia Immagine della follia Medico Norma e devianza Passaggio all'atto Proiezione Rabbia Scissione Suicidio

Herzog, Werner

Kinski, K.; Mattes, E.

Germ. 1978

X Day. Franco Basaglia

Angoscia depressiva Angoscia persecutoria Comunit terapeutica Identit professionale Immagine della follia Istituzione psichiatrica Istituzione totale Malpractice Psichiatria territoriale Psichiatra Schizofrenica cronica Storia della psichiatria

Agapito, Enrico

-----

It. 2002

Pagina 233 of 234

Titolo

Trama

Temi

Regia

Attori

Origine

Zelig

Grottesco e paradossale apologo sul conformismo e lo sforzo d'integrazione nella societ americana. Leonard Zelig durante gli anni Venti tende a trasformarsi, psicologicamente e fisicamente, nei personaggi famosi della sua epoca e assume ruoli altrettanto camaleontici nei rapporti personali. Fondamentalmente per compiacere il prossimo. Lo salva la psichiatra Eudora Fletcher con un approccio eclettico e pittoresco. C', tra le altre cose, un'intervista a Bruno Bettelheim, che interpreta se stesso.

Agitazione psicomotoria Ambiente socioculturale Angoscia persecutoria Angoscia di separazione Colloquio psichiatrico Discussione clinica Disturbi di personalit Esibizionismo Identificazione Identit professionale Immagine corporea Immagine della follia Impostura Ipnosi Norma e devianza Psichiatra Psicoterapia Rapporto terapeutico Relazione narcisistica Suicidio

Allen, Woody

Allen, W.; Farrow, M.

USA 1983

Pagina 234 of 234