Sei sulla pagina 1di 2

LE RANOCCHIE NELLA PANNA (da: "Djame que te cuente" di Jorge Bucay - Ed.

RBA)

C'erano una volta due ranocchie che caddero in un recipiente di panna. Immediatamente intuirono che sarebbero annegate: era impossibile nuotare o galleggiare a lungo in quella massa densa come sabbie mobili. All'inizio, le due rane scalciarono nella panna per arrivare al bordo del recipiente per era inutile, riuscivano solamente a sguazzare nello stesso punto e ad affondare. Sentivano che era sempre pi difficile affiorare in superficie e respirare. Una di loro disse a voce alta: - Non ce la faccio pi. E' impossibile uscire da qui, questa roba non fatta per nuotarci. Dato che morir, non vedo il motivo per il quale prolungare questa sofferenza. Non comprendo che senso ha morire sfinita per uno sforzo sterile. E detto questo, smise di scalciare e anneg con rapidit, venendo letteralmente inghiottita da quel liquido bianco e denso. L'altra rana, pi perseverante o forse pi cocciuta, disse fra s e s: - Non c' verso! Non si pu fare niente per superare questa cosa. Comunque, dato che la morte mi sopraggiunge, preferisco lottare fino al mio ultimo respiro. Non vorrei morire un secondo prima che giunga la mia ora. E continu a scalciare e a sguazzare sempre nello stesso punto, senza avanzare di un solo centimetro. Per ore ed ore! E ad un tratto... dal tanto scalciare, agitare e scalciare... La panna si trasform in burro. La rana sorpresa spicc un salto e pattinando arriv fino al bordo del recipiente. Da l, non gli rimaneva altro che tornare a casa gracidando allegramente.

Battesimo del Signore 8 Gennaio 2012


Foglio informativo parrocchiale ad uscita settimanale. Ciclostilato in proprio ad uso interno. Parrocchia di BRENTA SS. Vito e Modesto Parrocchia di CARAVATE SS. Giovanni Battista e Maurizio

Domenica 15 Gennauio 2012 Prima lettura (Isaia 55,5-11) VENITE ALLACQUA: ASCOLTATE E Prima lettura (Samuele 3,3b-10.19) VIVRETE PARLA, SIGNORE, IL TUO SERVO TI ASalmo responsoriale (Isaia 12,2-6) SCOLTA ATTINGEREMO CON GIOIA ALLE SORSalmo responsoriale (Dal Salmo 39) GENTI DELLA SALVEZZA ECCO, SIGNORE, IO VENGO PER FARE Seconda lettura (Giovanni 5,1-9) LA TUA VOLONT LO SPIRITO, LACQUA E IL SANGUE Seconda lettura (S.Paolo 6,13c-15a.17-20) VANGELO (Marco 1,7-1 l) IL CORPO TEMPIO DELLO SPIRITO TU SEI IL FIGLIO MIO PREDILETTO SANTO In quel tempo, Giovanni proclamava: Viene dopo di me colui che pi forte di VANGELO (Giovanni 1,35-42) me: io non sono degno di chinarmi per sleVENITE E VEDRETE gare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battez- In quel tempo Giovanni stava con due dei zati con acqua, ma egli vi battezzer in Spi- suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Ges rito Santo. Ed ecco, in quei giorni, Ges che passava, disse: Ecco lagnello di Dio!. venne da Nzaret di Galilea e fu battezzato E i suoi due discepoli, sentendolo parlare nel Giordano da Giovanni. E, subito, uscen- cos, seguirono Ges. Ges allora si volt e, do dallacqua, vide squarciarsi i cieli e lo osservando che essi lo seguivano, disse loro: Spirito discendere sopra di lui come una Che cosa cercate?. Gli risposero: Rabb colomba. E venne una voce dal cielo: Tu (che, tradotto, significa maestro), dove disei il Figlio mio, lamato: in te ho posto il mori?. Disse loro: Venite e vedrete. Anmio compiacimento. darono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio. Pag. - 1 -

Pag. - 4 -

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA Parrocchia SANTI GIOVANNI BATTISTA e MAURIZIO - CARAVATE

calendario dal 9 al 15 gennaio 2012


Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era An-

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA Parrocchia SANTI GIOVANNI BATTISTA e MAURIZIO - CARAVATE

calendario dal 9 al 15 gennaio 2012

LUN 9
Caravate LA LEGGENDA DELLA STELLA MARINA (di Anonimo) Brenta S. Agostino ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico Parrocchia ore 18.00 S. Messa def.ta VINANTE MIRIAM BETTONAGLI

MAR 10
Caravate Caravate S. Agostino ore 9.00 S. Messa Oratorio ore 20.30 Incontro Genitori II Tappa IC (2^ classe Scuola Primaria)

Un uomo daffari in vacanza stava camminando lungo una spiaggia quando vide un ragazzino. Lungo la riva cerano molte stelle di mare che erano state portate l dalle onde e sarebbero certamente morte prima del ritorno dellalta marea.

MER 11
Caravate Brenta S. Agostino ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico Parrocchia ore 18.00 S. Messa def.te DALLE BASTE DIONIGIA e OMODEI TERESA

Il ragazzo camminava lentamente lungo la spiaggia e ogni tanto si abbassava per prendere e rigettare nelloceano una stella marina.

GIO 12
Luomo daffari, sperando dimpartire al ragazzo una lezione di buon senso, si avvicin a lui e disse, Ho osservato ci che fai, figliolo. Tu hai un buon cuore, e so che hai buone intenzioni, ma ti rendi conto di quante spiagge ci sono qui intorno e di quante stelle di mare muoiono su ogni riva ogni giorno? Certamente, un ragazzo tanto laborioso e generoso come te potrebbe trovare qualcosa di meglio da fare con il suo tempo. Pensi veramente che ci che stai facendo riuscir a fare la differenza?
Caravate S. Agostino ore 9.00 S. Messa def.ti REGGIORI ANDREA e RONCARI MARIA

VEN 13
Caravate S. Agostino ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico

SAB 14
Brenta Parrocchia ore 18.00 S. Messa def.to BIAGGI LORENZO def.ti CONTINI ANTONIO e ANTONIETTA ore 18.00 S. Messa def.ti DALLA COSTA GUIDO e AGNESE

Il ragazzo alz gli occhi verso quell'uomo, e poi li pos su una stella di mare che si trovava ai suoi piedi. Raccolse la stella marina, e mentre la rigettava gentilmente nelloceano, disse: Fa la differenza per questa.

Caravate

Parrocchia

DOMENICA 15 GENNAIO:
Caravate Brenta Pag. - 2 S. Agostino ore 8.00 Parrocchia ore 10.00

II TEMPO ORDINARIO
S. Messa S. Messa Pag. - 3 -