Sei sulla pagina 1di 7

Il Test del Sony CMD-Z5

a cura di Francesco Ponticelli


Napoli, 27 dicembre 2000

Abbiamo deciso di provare un Sony CMD-Z5 per poter esprimere


un nostro giudizio su questo piccolo gioiello della casa nipponica,
tanto elogiato da alcuni, tanto criticato da altri.
C'è subito da dire che si tratta di un vero e proprio concentrato di
tecnologia, con funzioni mai viste su telefoni di queste dimensioni.

ESTETICA
Ma veniamo come sempre a descriverne le caratteristiche,
partendo dalla confezione e dal suo contenuto.
La confezione è davvero molto completa, e comprende telefono,
batteria al litio da 620mAh, carica batterie rapido, supporto carica
batterie da tavolo (che può caricare anche la singola batteria,
senza telefono), laccio da polso, e manuali.
Il Sony Z5 da noi testato è di importazione, in quanto la differenza
di prezzo tra importazione e regolare è notevole e non esistono
differenze tra i due, dal momento che la garanzia è riconosciuta in
qualunque centro assistenza Sony della nostra città.
Passiamo al telefono in sé: il telefono risulta compatto, ma lo
sportellino, per la sua sottigliezza, può sembrare fragile, ma in
realtà resiste a molte sollecitazioni. Il colore è un titanio chiaro,
metallizzato, molto bello e alla moda.
Una caratteristica di questo telefono è data proprio dallo
sportellino, che divide in due parti il display. Nessuna paura per i
graffi, in quanto lo sportellino ha un supporto di gomma che funge
da protezione, oltre a due sporgenze laterali che si incastrano ai
lati del display, evitando l'impatto su quest'ultimo.
Proprio per la caratteristica di dividere il display in due aree, la
visualizzazione del display cambia a seconda che lo sportellino sia
chiuso o aperto, creando un intervallo di visualizzazione mancante
all'apertura del flip. Questo è da alcuni segnalato come difetto, ma
in realtà non lo è, e anche il manuale riporta tale caratteristica: ciò
è dovuto al cambio di visualizzazione, completa a flip aperto,
dimezzata a flip chiuso. L'illuminazione è verde, e può anche
essere disattivata; i colori sono in quattro livelli di grigio.
Altra peculiarità, che abbiamo però trovato fastidiosa, è la
presenza del tappo di protezione per il connettore inferiore per
carica batterie e per auricolare o cavo dati: il fastidio deriva dal
fatto che il tappo è fissato ad un estremità, per cui dovendo
connettere l'auricolare, ci troviamo ad avere il tappo aperto, a lato
del connettore, che da' fastidio, specie se il telefono è tenuto in
tasca. Volendo è possibile tagliarlo, ma bisogna però dire che
svolge una efficace azione protettiva dalla polvere e da contatti
accidentali nel caso che il telefono sia utilizzato senza apparecchi
esterni e tenuto in tasca.
La caratteristica principale di questo telefono è il JogDial™ (che
indicheremo con la sigla abbreviata JD), una rotellina situata nella
parte superiore sinistra del telefono, che comanda ogni funzione e
permette l'accesso ad ogni menù.
La funzionalità è totale, perché con una sola rotella - e una sola
mano! - è possibile fare di tutto, senza ricorrere ai tasti; il rovescio
della medaglia è dato dalla iniziale difficoltà nell'utilizzo della
stessa. Appena avuto il telefono, infatti, siamo rimasti interdetti su
questo modello per una ventina di minuti, proprio a causa del JD,
ma è bastato questo tempo per farci prendere confidenza con
questo modo del tutto particolare di gestione del menù. L'utilizzo
del JD è del tutto soggettiva, c'è chi si può trovare bene e chi no;
per noi è bastato prednere confidenza, e tutto è proceduto
benissimo.
Le direzioni di utilizzo del JD sono ben cinque: ruotare verso l'alto,
verso il basso, premere il JD, premere verso il basso e premere
verso l'alto. Si ottiene così una combinazione infinita di funzioni, di
accesso a menù e sottomenù in ogni contesto.
La tastiera è di gomma piuttosto rigida, piacevole al tatto, ma
piuttosto lenta nella digitazione.
L'antenna è esterna, ma non ha dato particolari problemi di
impedimento nell'uso del telefono, mentre una nota positiva
meritano le dimensioni, davvero ridotte, e il peso piuma.

AUDIO- RICEZIONE
L'audio del Sony Z5 è abbastanza buono, e non l'abbiamo trovato
basso come in molti hanno lamentato; al contrario, ciò che
abbiamo trovato basso è il livello della suoneria, anche quando
questa è settata al massimo.
La voce non è mai stata distorta, né risultata metallica, e anche in
condizioni di scarso segnale non ci sono state distorsioni.
Il livello di segnale è su quattro tacche, più l'indicazione di
antenna, che rende la scala su cinque elementi.
Una nota non molto positiva va alla velocità di riaggancio del
segnale: rispetto ai suoi concorrenti, è il più lento nel riagganciare
la rete, ma comunque resta al di sotto dei 10 sec., che riteniamo un
livello accettabile.
Per la possibilità di effettuare chiamate in presenza di scarso
segnale, bisogna distinguere due casi: il caso in cui il telefono
indica "Ricerca" e una cornetta telefonica sbarrata, caso in cui
non è possibile effettuare chiamate, e il caso in cui presenta solo
l'indicazione "Ricerca", in cui è possibile invece effettuare
chiamate.

MENU'
Il menù del Sony CMD-Z5 è molto completo, ed è rappresentato
graficamente in tridimensionale. Per accedervi, occorre aprire il
flip e premere il JD, per poi scorrere sopra o sotto con il lo stesso.
In ogni menù, è possibile avere una funzione di "help" on-line,
premendo verso il basso il JD, dopo aver portato il cursore sulla
voce su cui si chiede aiuto.
Ritroviamo in ordine: Messaggi, Memo, Impostazioni, Ultimi
numeri, Calcolatrice, Trasferimento, Orologio, Rubrica Telefonica,
Programma, Suoneria. In ogni caso, il menù è del tipo circolare,
per cui l'ordine può essere invertito semplicemente ruotando il JD
in direzione opposta.
La scelta delle voci è davvero buona, e risulta facile trovare ciò
che si cerca, anche senza aver letto il manuale.
Una piccola panoramica sui menù attivabili con il JogDial™ è però
doverosa.
A flip chiuso, possiamo:
- modificare il modo d'uso in maniera immediata, premendo il JD
verso il basso.
- attivare/disattivare la segreteria telefonica digitale, tenendo
premuto il JD; l'attivazione viene indicata da un'apposita icona sul
display.

A flip aperto, possiamo:


- accedere alla rubrica, ruotando il JD verso il basso o verso l'alto.
- accedere al menù, premendo il JD.
- accedere al menù WAP, e-mail e Giochi, ed eventualmente Servizi
SIM, premendo il JD verso il basso.

In ogni momento, è possibile tornare indietro premendo il JD


verso l'alto, o premendo "C" sulla tastiera, mentre è possibile
azzerare il display premendo la cornetta rossa sulla tastiera.
Il telefono è dotato di numerose funzioni, che vedremo in dettaglio,
come WAP, consultazione ed invio e-mail, segreteria digitale
incorporata, registratore vocale, gruppi chiamante, rubrica multi-
numero, vibrazione, sistema T9 per gli SMS, agenda, sveglia,
orario internazionale.

SEGRETERIA TELEFONICA DIGITALE


Iniziamo col parlare della segreteria telefonica digitale: si tratta di
una funzione utilissima, che vorremmo trovare in ogni telefono.
E' possibile registrare un messaggio di risposta alle telefonate, e
poi avere a disposizione ben 10 posizioni di messaggi vocali
ricevuti da 20sec. ognuno, il tutto sul nostro apparecchio, senza
spese aggiuntive, come nel caso della segreteria del nostro
gestore.
Ma vediamo di capirne il funzionamento.
Prima di tutto, è possibile attivarla attraverso:
- il menù MEMO
- a flip chiuso, tenendo premuto il JD
- a flip aperto, tenendo premuto il tasto 2

E' possibile attivare la segreteria per ogni chiamata in arrivo


(risponde la segreteria dopo 4-5 squilli) o per uno specifico
numero, oppure è possibile deviare una chiamata in segreteria
manualmente, premendo il tasto MEMO all'arrivo di una chiamata
(mentre squilla il cellulare) invece di rispondere alla stessa, ma in
tal caso occorrerà disattivare la risposta automatica all'apertura
del flip.
Nel caso in cui abbiate attivato la segreteria per tutte le chiamate
in arrivo, potete stare tranquilli: deviando la chiamata in segreteria
dopo 4-5 squilli, potete rispondere alle chiamate a cui volete entro
i 4 squilli, e lasciar deviare in segreteria le chiamate indesiderate.
L'attivazione della segreteria è segnalata da una icona sul display,
di colore nero. Qualora poi abbiate ricevuto chiamate, deviate in
segreteria e sia stato lasciato un messaggio, l'icona a display
diventerà di colore bianco! E nell'elenco delle chiamate perse, sarà
indicato accanto al nome o al numero della chiamata persa,
l'indicazione del messaggio registrato in segreteria, con la
possibilità di ascoltarlo direttamente, senza passare per il menù
MEMO.
Eccezionale, vero? Ma ci sono anche i lati "negativi": la segreteria,
essendo legata al telefono, funziona esclusivamente a telefono
acceso e sotto copertura di rete.

La funzione MEMO non si esaurisce nella segreteria telefonica, ma


permette di registrare appunti vocali, sia in stand-by, sia in
conversazione, ma il limite complessivo (per segreteria e per
appunti vocali) è di 10 messaggi, della dimensione di 20sec.
ognuno.
Non è previsto invece il richiamo vocale per i nominativi della
rubrica.

RUBRICA
La rubrica è un alto punto di forza di questo telefono: contiene 500
nominativi nella memoria telefono, e per ogni nominativo può
contenere fino a tre numeri, con diversa indicazione e icona del
tipo di telefono (casa, ufficio, cellulare, etc), e due note di testo di
massimo 120 caratteri in totale.
E' poi possibile associare i singoli nominativi ai gruppi chiamante
memorizzati nel telefono, in modo da associare ai diversi
nominativi, una diversa suoneria.
I gruppi chiamante sono 9, sono totalmente personalizzabili sia
come icona grafica (il Sony ne ha davvero tantissime incorporate)
sia come denominazione, oltre a poter associare a ciascun gruppo
chiamante una specifica suoneria.
E' possibile associare ai gruppi chiamante anche i nominativi della
sim, e le impostazioni non vanno perse nemmeno cambiando sim.

MESSAGGI
Il menù messaggi è completo, anche se non c'è una separazione
tra Messaggi Ricevuti e Propri Messaggi, ma è solo possibile, nella
cartella "Leggi", visualizzare i messaggi salvati e ricevuti, solo
ricevuti, solo salvati, premendo il JD verso il basso e facendo
questo tipo di scelta.
I messaggi in uscita possono essere scritti con il sistema rapido
T9, che è davvero alla sua massima espressione, in quanto
funzionano benissimo gli accenti, gli apostrofi e le parole come
"c'é" vengono riconosciute da sole! Un simile funzionamento non
lo si trova nemmeno sui Nokia più evoluti. Le parole vengono
imparate con facilità, e le parole alternative sono indicate in basso,
ed è possibile scorrerle con il JD.
Due però sono i difetti riscontrati:
- se mentre si compone un SMS arriva una chiamata, si perde tutto
ciò che si aveva scritto.
- se si vuole inviare uno stesso SMS a più persone, lo si deve
scrivere, indirizzare al numero di destinazione e poi salvarlo, per
riutilizzarlo in seguito. Ogni volta che si scrive un SMS e lo si
invia, infatti, non lo si ritrova più nella voce "Crea", ma è possibile
solo recuperarlo, come vedremo tra poco.
Inoltre abbiamo trovato un po' troppo macchinoso l'invio di SMS,
in quanto richiede ben cinque passaggi (o conferme) quando il
numero è preso dalla rubrica! Comunque è tutto accettabile.
Un aspetto invece molto interessante è dato dalla possibilità di
inserire nel corpo di un SMS una frase predefinita, un nominativo
o un numero di rubrica, il testo dell'ultimo messaggio, un evento
memorizzato nella rubrica, o una frase da noi memorizzata.
Un aspetto che farà felici molti utenti è la possibilità di inviare SMS
flash impostandolo dal telefono, ossia SMS che si visualizzano
direttamente sul display del destinatario, senza necessità di
essere aperti.
Anche nel Sony Z5 è possibile selezionare un diverso tono per
segnalare l'arrivo di messaggi.

AGENDA, SVEGLIA
Il Sony Z5, a sottolineare la sua completezza, è dotato di agenda,
con la possibilità di inserimento di ben 500 note, di tipologia
differenziata, con indicazione tramite allarme o meno.
E' poi dotato di sveglia, funzionante anche a telefono spento, e di
orario internazionale: una volta settato il nostro orario di
riferimento ("Home") e il fuso orario di appartenenza
(Roma=GMT+1), è possibile visualizzare una cartina mondiale e
scorrere città per città per sapere l'ora in quel determinato posto
del mondo selezionato e il prefisso telefonico.

GESTIONE CHIAMATE
La gestione chiamate è un po' superficiale, nel senso che pur
essendo completa, non ha di default una suddivisione in cartelle
per chiamate ricevute, perse ed effettuate.
Un volta entrato nel menù gestione chiamate, premendo il tasto
cornetta verde o selezionando la voce di menù, si accede
all'elenco delle chiamate, e solo in questo momento è possibile
ordinare le chiamate per ricevute/perse, o inviate, tramite pressioni
verso il basso del JD.
Le chiamate plurime ricevute dallo stesso numero/nome sono
indicate da più voci uguali, e per ogni voce è indicata la data e
l'ora della chiamata.
Le chiamate ricevute di distinguono delle perse perché
contraddistinte da una freccia nera, mentre quelle perse sono
indicate da una freccia bianca.

GIOCHI
I giochi sono solo due, uno di pesca e uno di caccia. Entrambi
sono caratterizzati dall'avere una grafica molto bella, grazie ai 4
toni di grigio del display. Nel primo, dobbiamo pescare quanti più
pesci possibile, nel secondo siamo armati di fucile e dobbiamo
sparare ad oggetti che passano. Il secondo è molto divertente!

WAP / E-MAIL
Abbiamo provato i due servizi, ma per entrambi ci siamo imbattuti
nella complessità di settaggio dell'apparecchio in test.
Il sistema WAP è dotato di browser Microsoft, che funziona
egregiamente, ma come ogni terminale è limitato nella velocità
della rete, per cui la connessione risulta lenta. E' possibile
impostare diversi profili di connessione (per i diversi gestori) e
creare bookmark dei siti più visti. La novità del Sony CMD-Z5 è
data dalla possibilità di consultare pagine HTML, e non solo WAP,
ma tale possibilità si può dire che resti solo sulla carta, data la
mancanza di plug-in e di resa grafica, che limita la visualizzazione
ai soli elementi testuali.
Per la consultazione e-mail, è possibile settare il proprio terminale
con le impostazioni POP e SMTP del proprio account di posta
elettronica e leggere ed inviare posta elettronica dal proprio
telefono cellulare! Si tratta di una funzione molto comoda, specie
perché le e-mail restano sul server, per cui le possiamo leggere sul
nostro cellulare quando siamo lontani da casa o dall'ufficio e poi
scaricarle con calma al nostro ritorno nel PC.

SUONERIE
Il Sony è dotato di 27 suonerie, oltre alla possibilità di aggiungerne
3 nuove personalizzate mediante il compositore interno.
Il volume, anche al massimo livello, l'abbiamo riscontrato un po'
basso. E' comunque possibile settarlo su sei diversi livelli: spento,
incrementale (da min. a max.), decrementale (da max. a min.), e su
quattro livelli.

CALCOLATRICE
La calcolatrice è davvero completa: è possibile effettuare anche
calcoli con le percentuali, ed è dotata di cambia valute,
modificabile a proprio piacimento.
La grafica del display nell'uso della calcolatrice assume la forma di
quest'ultima, e indica le funzioni associate ai singoli tasti.

PERFORMANCE
Le performance in termini di durata sono nella media: la batteria
dal 620mAhm al litio in dotazione, ha totalizzato in media 56h in
stand-by con 50min. di conversazione.
Con 1h20min. di conversazione ha totalizzato 50h in stand-by, per
cui vi è un regolare consumo in conversazione.

CONCLUSIONI
Dopo i numerosi pareri contrastanti ricevuti a proposito di questo
telefono, non possiamo far altro che schieraci obiettivamente a
favore di coloro che lo hanno apprezzato.
Avendo elencato i piccoli difetti presenti, che nel complesso
risultano a nostro avviso poco rilevanti, riteniamo che la loro
mancanza potrebbe rendere questo apparecchio il migliore in
circolazione in questo periodo nella sua categoria.
Francesco Ponticelli