Sei sulla pagina 1di 76

R

Da luned con La Stampa

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
SABATO 7 GENNAIO 2012 ANNO 146 N. 6 1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

www.lastampa.it

Molti misteri nella ricostruzione del tragico assalto

I due banditi hanno gettato via il bottino della rapina di Roma


Trovata la borsa con sedicimila euro
Controlli della polizia al Pigneto

REPORTAGE

Lo choc di Torpignattara I bimbi non vogliono pi vivere in questo quartiere


Viaggio nel dolore di chi ha visto morire padre e figlia e trasformare un quartiere tranquillo in un luogo di violenza da Far West
Guido Ruotolo ALLE PAGINE 12 E 13 Flavia Amabile
A PAGINA 13

LOTTERIA ITALIA

Il premier a Parigi vede Sarkozy: fiducia nelleuro e nellUe. Abbiamo fatto sforzi senza pari, tocca a Bruxelles

Monti: lEuropa ora agisca


I

La fortuna bacia Napoli


5 milioni di euro

G-113669
VENDUTO A NAPOLI

Borsa in rosso, spread a 529. Passera: pi poteri alla Bce. Ungheria a rischio default 2 milioni di euro La disoccupazione Usa ai minimi da tre anni. Obama: Siamo sulla strada giusta I-701550 BANCHE, LA CRISI
TORNA DOVERA COMINCIATA
STEFANO LEPRI Il tour europeo di Mario Monti cominciato da Parigi dove il premier italiano ha invitato lEuropa ad agire in modo concreto sulla crisi. Altra giornata nera in Borsa con spread a 527. Mentre negli Usa la disoccupazione cala. DA PAG. 2 A PAG.11
VENDUTO A MODENA

IL CASO

IL DOSSIER

1,5 milioni di euro


VENDUTO A

Cortina, nel Pdl torna la faida con Tremonti


Magri, Numa, Salvati e Semprini ALLE PAG. 10 E 11

Disoccupati e rassegnati C-662975 DI PORTO (RM) CASTELNUOVO raddoppiano in sette anni 1 milione di euro
Nicoletti e Pitoni A PAGINA 9

C-400105
VENDUTO A ROMA

dati sulla disoccupazione sono da sempre pi importanti negli Stati Uniti rispetto allEuropa, perch l il Welfare protegge meno. Lo sono ancor pi in questo periodo, quando perfino la destra repubblicana si accorge che si rotto lascensore sociale, ovvero che lAmerica non pi il Paese dove facilmente un povero che si d da fare pu diventare ricco. Rallegra anche Barack Obama il calo dei senza lavoro, perch gli fa guadagnare speranze di essere rieletto. La notizia non tuttavia bastata, ieri nelle Borse di tutto il mondo, a controbilanciare il pessimismo che viene dallEuropa. Altri segnali dovranno seguire, prima di poter essere certi che negli Usa si irrobustita la ripresa. Se la recessione a cui va incontro lEuropa sar breve, come i pi recenti dati dalleconomia reale consentono di sperare, le sue ripercussioni oltreoceano resteranno contenute. Ma ci sono le banche.
CONTINUA A PAGINA 29

FABIO VOLO IN TESTA ALLA CLASSIFICA DI TUTTOLIBRI. LADY GAGA TERMINATOR PER LA NUOVA TOURNE

500 mila euro

Il pi letto... e la pi suonata dellanno

B-821811
VENDUTO A PADERNO DUGNANO (MI)

250 mila euro

G-326276
VENDUTO A TORINO

Gli altri biglietti vincenti A PAG. 21

IL CONCISTORO

Se la Curia piglia tutto


ANDREA TORNIELLI

I
Fabio Volo, il pi letto in Italia Classifica dei primi 100 su Tuttolibri Lady Gaga come apparir nel nuovo tour Francesco Bonami A PAGINA 33

l quarto Concistoro del pontificato di Benedetto XVI si terr il prossimo febbraio con la creazione di 22 nuovi cardinali.
CONTINUA A PAGINA 29

Giacomo Galeazzi A PAGINA 15

INTERVISTA
Ries, antropologo-cardinale Luomo, religioso da sempre
Intervista
A PAGINA 15

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI

Allarmi siam sofisti


svaligiato una banca, ti rispondono: parli proprio tu che ai tempi dellasilo rubasti lo zucchero filato? Se la Finanza bussa a Cortina, si scandalizzano perch non andata a Capri: forse perch a Capodanno non cera lo stesso numero di turisti, essendosi dimenticati di sparare la neve artificiale sui faraglioni? Se si cercano i soldi disonesti dove ne girano di pi, si strilla contro la caccia al ricco. E se Monti cerca di stanare gli evasori, lo si accusa di non averne titolo, dato che a Capodanno ha mangiato il cotechino a Palazzo Chigi. Assistiamo al delirio scomposto di gente che ha perso il contatto con i propri elettori e lettori. Dovrebbero sapere che al piccolo borghese che vota Lega o Pdl i furbetti di Cortina stanno sulle scatole. Persino pi che a qualche corifeo della sinistra, che magari a Cortina ci pure andato.

La linea lhanno data Fabrizio Cicchitto e Massimo Boldi, uno dei quali un comico, anche se non ricordo pi chi. Stanare i nullatenenti con Porsche al seguito un comportamento da Stato di polizia. Come no? Negli Stati Uniti li mettono in galera, ma evidentemente laggi c una dittatura. Non solo: secondo Boldi (o Cicchitto?) si tratterebbe di un colossale abbaglio, perch gli evasori di Cortina sono poveracci che affittano il lusso a rate. Che storia commovente. Ci chiederanno una colletta per pagare il leasing della fuoriserie? Ormai questa tecnica di difesa dellindifendibile ha raggiunto vette da far impallidire i sofisti dellantica Grecia. Se uno viene intercettato mentre truffa, loro non si indignano per la truffa, ma per lintercettazione. Se ti lamenti di chi ha

2 Primo Piano

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

LA CRISI
IL SUMMIT IN FRANCIA

Ha detto

Monti: dallItalia uno sforzo senza pari Ora agisca lEuropa


Il premier a Sarkozy: Gli italiani devono vedere un quadro europeo che si evolve. Il presidente francese: tra noi sintonia
ALBERTO MATTIOLI CORRISPONDENTE DA PARIGI

Il grand tour della credibilit ritrovata comincia dalla capitale che pi ci aveva accusato di averla persa. Per Mario Monti, Parigi val bene una mossa, se si tratta di incassare il voto di fiducia francese. Ed eccolo qui. Per Nicolas Sarkozy, Monti ispira fiducia negli altri capi di Stato europei (sarebbe un capo di Governo, ma va bene lo stesso), per il suo primo ministro Franois Fillon Monti sta facendo un lavoro eccezionale. Complimenti prontamente rispediti al mittente: per Monti, lItalia lavora mano nella mano con la Francia (ma attenzione: cos come con la Germania, dato che mercoled in programma la visita a Frau Merkel) e lui grato a Sarkozy per linteresse per le misure prese dallItalia. Non sono solo minuetti diplomatici, che comunque stonano rispetto alle freddezze del passato prossimo berlusconiano. Per Monti che vuol dire fiducia, la trasferta parigina serve a ribadire che

Sui conti di Roma, sparisce il Monti politico e torna il Monti tecnico: Andiamo con determinazione verso lobiettivo di un equilibrio di bilancio nel 2013. Ci significa uneccedenza primaria, cio prima del pagamento degli interessi sul debito pubblico, che un po pi del 5% del Pil, quindi a un livello molto elevato. Dunque, argomenta il professore, lItalia ha fatto un passo molto importante per consolidare la sua situazione di bilancio. E annuncia altre misure nel giro dei prossimi due mesi. Adesso la palla nel campo europeo, anche per la crescita, evitando il modello Penelope, disfare di notte quel che si fatto di giorno. Stop ai pregiudizi fra Nord e Sud dellUnione. E basta con gli sfott sui Paesi del Club Med, come a Parigi chiamano i Pigs dellEuropa meridionale. LItalia vuole dare il massimo contributo alla sollecita messa in opera delle decisioni prese dalla Ue (e magari influenzarle, per esempio

mediando fra francesi e tedeschi, che ieri litigavano sulla Tobin tax). Traduzione: I governi degli Stati membri hanno il dovere di apprestare tutti i meccanismi e non solo di annunciarli, per far sparire dal fondo di investimento che sta a Dubai o a Singapore lidea che ci sia un rischio per la perennit (ma Monti chiosa in francese: la perennit) delleuro. LEuropa? E un alpinista che cammina su un crinale molto, molto pericoloso ma pu riuscire a raggiungere la vetta. E in vena sportiva, il senator professor. In uno dei rari momenti in cui parla di s, fa sapere che il calcio lo appassiona un po meno da quando, da commissario europeo, dovette seguire il complicato dossier sulla trasferta dei calciatori dalla Fifa alla Uefa. E poi confessa: Sono un primo ministro che non ha affrontato le elezioni. Se no, mi sarei ben guardato dal candidarmi.... Molto sportivo anche questo.

Lincontro
Il presidente del Consiglio Mario Monti con il presidente francese Nicolas Sarkozy ieri allEliseo

Il 20 gennaio a Roma vertice trilaterale con Francia e Germania


lItalia ha fatto la sua parte, ha i conti in ordine e quindi le carte in regola per intervenire nella rifondazione europea che si decider entro la fine del mese. Preceduta dalla visita dei Merkozy a Roma, che finalmente ha anche una data: il 20 gennaio, dieci giorni prima del vertice di Bruxelles, modello o la va o lEuropa si spacca. Chiudere presto e chiaro, chiede Monti a Sarkozy, di ritorno allEliseo dopo un pellegrinaggio a Domrmy, il paesello dove nacque (forse) Giovanna dArco, al centro di una contesa politico-storiografica-religiosa fra Sark e madame Le Pen. AllEliseo, unora di colloquio e poi poche sentite parole alla stampa. Il vero discorso, Monti laveva fatto prima, chiudendo un convegno molto ben frequentato al ministero dellEconomia francese. Il succo : lItalia ha fatto quel che doveva, adesso si aspetta che lo faccia lEuropa. E gli italiani, che hanno fatto uno sforzo senza pari tra i membri della Ue, ora devono vedere il quadro europeo che si evolve. E essenziale che ogni Stato faccia ci che deve.

E Passera invoca una vera Bce


Abbiamo il sistema-pensioni pi moderno in Europa

il caso
DAL CORRISPONDENTE A PARIGI

l gioco di squadra del governo tecnico. A Parigi, Corrado Passera, ministro dello Sviluppo economico, fa passare allopinione pubblica europea lo stesso messaggio che sar ripetuto poco dopo da Monti: lItalia ha fatto la sua parte, adesso ci aspettiamo che ognuno faccia la sua, in primis lEuropa. Loccasione un gran convegno a Bercy, la sede vagamente newyorchese del ministero francese dellEconomia, dal titolo opportunamente generico, Nuovo mondo - Crescita, innovazione, cambiamento, cos tutti gli illustri relatori possono dire quel che preme loro davvero. Passera si fa la domanda, stiamo facendo abbastanza per salvare lEuropa?, e si d la risposta: lItalia s, gli altri forse, lEuropa no. Sul primo punto, il ministro spiega che negli ultimi mesi del 2011, quindi ge-

stione Berlusconi, il nostro Paese ha corretto i propri squilibri nei conti pubblici, con sforzi significativi, molto significati, dato che la correzione fiscale per il 2013 si avvicina a 80 miliardi di euro: quasi il doppio di quanto fu necessario per lingresso nella Ue nel 92. Leggi: sotto le Alpi lacrime e sangue sono gi abbondantemente colati, insomma abbiamo gi dato: gli interventi sono stati strutturali e adesso il sistema pensionistico italiano uno dei migliori in Europa. Quanto ai partner, la crisi ha ampliato le differenze, quindi piani di azione diversi sono necessari per fronteggiare situazioni diverse. E le istituzioni europee? Qui Passera dimostra di essere un politico in prestito dicendo quel che dicono tutti, tranne, appunto, i politici: Il modo in cui la crisi stata gestita negli ultimi mesi stato indubbiamente deludente. Non abbiamo una soluzione complessiva sulla crisi finanziaria europea. La ricetta per uscirne quella mille volte indicata: rafforzare i trattati, dare un maggior coordinamento alla governance economica e allEuropa una vera banca centrale. Sul solito nodo della crescita che non c, il mi-

nistro giura che il governo italiano ci sta provando, per esempio con la riforma del sistema del lavoro. Passera aveva gi incassato, nel bilaterale con il suo omologo Eric Besson, la disponibilit francese, adesso che la partita Edison si chiusa, a ravvivare una partnership economica che negli ultimi tempi si era molto appannata. Il tempo, par di capire, non gioca a favore di questEuropa traballante, dove i disoccupati ufficiali sono pi di 23 milioni. Se a questi aggiungiamo i quasi 4 milioni di "scoraggiati", i part tiIL NEMICO PI PERICOLOSO

Passera
Il ministro dello Sviluppo Corrado Passera al convegno sulla crescita a Bercy

Sono i populisti, sempre pronti a definire inaccettabili i sacrifici


mer involontari, i sottoccupati in condizioni di precariet lavorativa, larea del malessere tocca probabilmente altri 15-20 milioni di persone. La storia ci insegna che stiamo entrando in una zona pericolosa. E mentre tutti pensano a Weimar arriva la domanda sullUngheria in piena deriva nazionalpopulista. Dalla risposta, non si capisce se Passera parli di Budapest, di Gemonio o di Montene-

ro di Bisaccia: Bisogna fare di pi per la crescita, ma non si pu pensare di avere la bacchetta magica. Dunque, bisogna accettare di presentare anche dei sacrifici, che i populisti sono sempre pronti a definire inaccettabili, eppure sono necessari. Un po dottimismo per concludere? LItalia, giura il ministro, ha anche degli elementi di forza strutturale. Ed elenca la flessibilit delle Pmi e la loro competitivit internazionale, il basso indebitamento del settore privato, sia delle famiglie che delle imprese e lassenza di aiuti pubblici alle banche, che non costituiscono una passivit ombra. Insomma, se tutti faranno la loro parte, sono pronto a scommettere che nei prossimi dieci anni lEuropa continuer a essere il posto migliore dove nascere e vivere. Chiss.
[ALB. MAT.]

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 3

Noi tra i grandi

Lo sforzo comune

Potenziale di divisione

La Tobin Tax

LItalia lavora mano nella mano con la Francia e la Germania per proseguire insieme verso la costruzione europea

Per questo devono aiutarsi per eliminare i dubbi che caratterizzano la zona euro quanto al suo futuro

C un rischio di incomprensioni tra Stati membri col ritorno a pregiudizi tra Nord e Sud dell'Europa

Il mio governo ha fatto unapertura Ma necessario che i Paesi europei non vadano avanti da soli

Ma Parigi resta fredda sulloffensiva italiana


Il leader francese dice: Monti ispira fiducia. Ma sui dossier resta cauto

Retroscena
FABIO MARTINI INVIATO A PARIGI

Festa tricolore, Prodi e Monti insieme


I

Nei programmi ufficiali il suo nome non compare. Ma questa mattina, al Teatro Valli di Reggio Emilia, ci sar anche Romano Prodi (nativo della vicina Scandiano) a salutare il presidente del Consiglio Mario Monti, in occasione della cerimonia per lanniversario numero 215 della bandiera italiana. Sar loccasione

per una stretta di mano, forse labbraccio, tra i due Presidenti che dal 2000 al 2005 hanno lavorato assieme a Bruxelles, Prodi da presidente della Commissione, Monti da commissario alla Concorrenza. Una stagione di forte collaborazione, dalla quale poi sono scaturiti unamicizia e un rapporto di reciproca stima.

e parole-chiave, quelle che segnalano un cambio di passo e anche di umore, il professor Monti le pronuncia di prima mattina a Matignon, il palazzo che ospita lo studio del primo ministro francese: Non pi sufficiente che ogni Paese faccia bene i suoi compiti a casa, necessario rafforzare la credibilit di azione della zona euro. Nei due incontri formali con i leader della politica francese - il primo ministro Franois Fillon e (ben pi importante) il presidente Nicolas Sarkozy Mario Monti ha cambiato tono e - sia pure con garbo - si presentato con un approccio diverso rispetto a quello da "scolaretto" col quaderno vuoto, che lui stesso si era imposto, appena 43 giorni fa, durante il trilaterale di Strasburgo con Sarkozy e con la Merkel. Il messaggio della "nuova Italia" cambiato: gli italiani hanno imparato la lezione, hanno fatto i compiti in tempi record e ora pretendono un cambio di passo anche dai Paesi leader dellEuropa. E perch tutti capissero e il messaggio non restasse confinato al mondo diplomatico, Monti lo ha voluto esplicitare nel suo terzo appuntamento parigino, in questo caso un consesso pubblico di alto livello. Durante un convegno, davanti a capi di governo, ministri, economisti di mezza Euro-

La stretta di mano tra i due leader

pa, il presidente del Consiglio italiano stato chiaro, come non lo era mai stato: LItalia ha fatto uno sforzo senza pari tra gli Stati dellUnione, nel 2013 arriver al saldo zero di bilancio, ma ora gli italiani hanno bisogno di vedere che il quadro europeo evolva, in modo che si producano benefici in termini di riduzione dei tassi di interesse. Monti stato chiaro nel far capire a quel raffinato pubblico che si rivolgeva in primis a Francia e Germania: Non in discussione ci che la Bce fa, o non fa, ma i governi hanno il dovere di apprestare tutte le misure per uscire assieme dalla crisi. Mentre Monti parlava, in platea cera anche uno dei suoi ministri di punta, Corrado Passera che, poco prima, era stato ancora pi esplicito: Abbiamo molte ragioni per essere delusi su come stata gestita la crisi a livello europeo: il sistema di governance non si dimostrato allaltezza. E cos, cinquantuno giorni dopo aver preso la guida del governo italiano e a due settimane dallapprovazione della durissima manovra di Capodanno, Mario Monti ha deciso di comincia-

re a farsi sentire. E non soltanto perch lo spread continua a galleggiare sopra il livello di guardia. Se Monti ha deciso di cambiare il tono soprattutto perch si rende conto che, se nei prossimi due mesi non interverranno modifiche nel testo del nuovo Trattato sulla disciplina di bilancio (la firma prevista a marzo), lItalia sar chiamata a fronteggiare una raffica di manovre da 30-40 miliardi lanno che la sprofonderebbero in una recessione memorabile. Certo, le notizie che lambasciatore presso la Ue Ferdinando Nelli Feroci ha trasmesso ieri a Monti sulla riunione del gruppo di lavoro che sta lavorando alla bozza sono incoraggianti, i tedeschi per il momento non hanno proposto veti rispetto alla posizione italiana, che punta ad introdurre correttivi nel calcolo del debito e nella data di vigenza. Quel che contava, per il Presidente del Consiglio italiano, era sentire il "polso" di Sarkozy, capire se il presidente francese fosse disponibile ad impegnarsi a fianco dellItalia per ammorbidire la rigidit tedesca. Durante lora di colloquio allEliseo pare

che Monti abbia parlato pi lungamente del suo interlocutore, che Sarkozy abbia annuito rispetto ad alcune istanze italiane, ma al termine dellincontro, lesternazione del Presidente francese stata tanto affettuosa quanto generica: Monti ispira fiducia negli altri capi di Stato europei. Un affetto che si trasformer in azione? Da quel che trapela da fonti dellEliseo, Sarkozy ha apprezzato lazione di Monti, ha ascoltato con interesse le nuove misure in gestazione e ha considerato significativo limpegno italiano ad approvare prima del tempo il Piano nazionale delle riforme. Ma la stima per Monti, da quel che trapela, per ora non si traduce in un impegno formale francese a dar battaglia su grandi dossier (Fondo salva Stati, operativit della Bce), anche perch a Parigi tutti sanno che Sarkozy non pu permettersi il lusso di rompere con la Germania alla vigilia delle presidenziali della primavera 2012. E visto che tutte le elezioni si vincono con dosi pi o meno forti di demagogia, chiss se stata casuale la battuta finale del Professore al convegno: Parla un primo ministro che non ha affrontato elezioni, altrimenti si sarebbe ben guardato dal candidarsi....

Jena
Lati
Abbiamo ancora pi di un anno per scoprire i lati positivi di Monti.

jena@lastampa.it

4 Primo Piano

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

LA CRISI
MERCATI E LAVORO

Il cambio

In Borsa resta la tensione Corre lo spread 529


dollari per un euro Il differenziale

1,272

Il rapporto di cambio con il dollaro in chiusura risultato pi sfavorevole alleuro rispetto al giorno prima Questa tendenza dura da un po, ma nel complesso leuro resta forte rispetto al dollaro

Pesano i dati deboli sulla crescita delleurozona Tobin Tax, scontro fra Francia e Germania
SANDRA RICCIO TORINO

il massimo dello spread

Questo il valore pi alto raggiunto in giornata dal differenziale tra i Buoni del Tesoro decennali italiani e i corrispondenti Bund tedeschi. La chiusura avvenuta alla quota di 527 punti base

Non ha retto a lungo il tentativo di rimbalzo dei listini europei che ieri sono tornati a perdere ancora terreno. La prima settimana di Borsa dellanno finisce dunque con il segno meno. La performance peggiore, tra i principali indici del Vecchio Continente, per quella di Piazza Affari che nelle prime cinque sedute gi arretrata del 3%. Ieri le contrattazioni milanesi sono finite con un regres-

Il rendimento

per cento il Btp a 10 anni

7,13

Cos il rendimento effettivo netto che va a remunerare chi ieri ha comprato in chiusura un Buono del Tesoro italiano con scadenza decennale. Lalto rendimento ripaga il timore di un default

Rallenta la locomotiva tedesca, Ungheria declassata da Fitch Disoccupati Ue al 10%


so dello 0,82%, dopo una prima parte di giornata passata in territorio positivo che aveva fatto sperare in una inversione di tendenza. In rosso hanno chiuso anche le altre piazze europee: Parigi ha ceduto lo 0,28%, Francoforte ha perso lo 0,62% e Madrid lo 0,49%. Solamente Londra ha potuto vantare un rialzo dello 0,45%. Le vendite sono tornate a farsi sentire dopo una notizia positiva: la diffusione, nel primo pomeriggio, dellatteso dato sulla disoccupazione, risultato migliore delle attese. Oltreoceano, a dicembre, sono stati creati 200mila nuovi posti di lavoro. A dieci mesi dalle elezioni americane, il tasso dei senza lavoro

Lindice di Piazza Affari

-0,82
per cento il Ftse Mib
cos calato ai minimi dal febbraio 2009 portandosi al livello dell8,5%. Lincoraggiante segnale dallAmerica ha avuto vita breve per e sulle piazze europee tornato a prevalere il pessimismo. Daltra parte in Europa la situazione rimane critica: ieri emerso che la disoccupazione delleurozona, a novembre, si assestata sopra la barriera del 10%, a quota 10,3%. In pi nello stesso mese sono calate le vendite al dettaglio, assottigliate di uno 0,8% rispetto a ottobre. Hanno inoltre creato nervosismo i dati sugli ordini allindustria tedesca, visto che a novembre sono scivolati inaspettatamente del 4,8%, il calo pi pesante da gennaio 2009. Nel panorama negativo ereditato dal vecchio anno, si stanno poi aggiungendo nuovi elementi di preoccupazione fra cui il futuro a breve dellUngheria, non un Paese membro delleurozona ma comunque parte dellunione euro-

Alla Borsa di Milano laltro indice principale (Ftse All Share) ieri ha perso in chiusura di contrattazioni lo 0,61%. La perdita non forte ma segue giorni di ribassi consistenti e il rimbalzo non arriva

pea. Ieri il quadro anche peggiorato perch lagenzia di rating Fitch ha tagliato il rating sul debito del Paese abbassandolo di un gradino a BB+ da BBB-, in pratica il rango di spazzatura. A pesare sui listini europei, e in particolare su Milano, stato anche il nuovo fronte di tensione che si

aperto sul settore bancario. Unicredit ieri ha archiviato il terzo giorno nero con un -11%. Il timore sulleffettiva capacit di riuscire a rastrellare i 7,5 miliardi necessari per la ricapitalizzazione. Un timore che grava su tutte gli istituti europei. Tanto che da inizio anno lindice europeo di settore ha gi perso il 9%. Sul gi fragile quadro si abbattuta poi anche leffetto Tobintax con le dichiarazioni arrivate dopo lincontro di ieri a Parigi tra il presidente del consiglio Mario Monti e il premier Fillon. Monti ha detto che necessario che i vari Paesi europei non vadano avanti da soli nellapplicazione della tassa sulle transazioni finanziarie. Ieri il ministro dellEconomia francese Baroin aveva detto che la Tobin-tax sar introdotta in Francia entro lanno. In questo contesto tornata a salire anche la tensione sugli spread, con il differenziale tra Btp e Bund che ha archiviato la seduta oltre la soglia dei 525 punti a 527,3 con il tasso del decennale sul livello di guardia a 7,13%. Mentre leuro cadeva a quota 1,272 contro il dollaro, su livelli che non si vedevano dal settembre 2010. Intanto ieri il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, ha detto di ritenere improbabile che leuro svanisca nel 2012. Poi ha anche fatto sapere che le cifre della crescita mondiale saranno riviste al ribasso per il 2012.

Retroscena
MARCO ZATTERIN CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

esiste il fronte italiano dellapproccio ragionevole ai debiti europei, mentre loffensiva rigorista della Germania non raccoglie lorda di consensi sperati da Ber- bozza di Trattato. La conferma nel lino. Per ora, necessario aggiun- round di gioved prossimo. gere, poich la trattativa sul Patto di Niente fumata bianca - e del resto Bilancio a Ventisei avanza piano, non era attesa - nella seconda tornata con pi problemi di metodo che di di colloqui sul progetto con cui lEuromerito, soprattutto sulla compatibili- pa (senza il Regno Unito) si impegnat fra lintesa intergovernativa volu- ta a blindare il governo della zona euta da Frau Mero nel doppio nome rkel con la legiNIENTE FUMATA BIANCA della stabilit e della slazione primaRestano problemi aperti credibilit da ritrovaria Ue. Nessuno re. Posizioni diverma Roma non isolata se, problemi aperti, ha contestato gli Gioved un altro round nuovi contributi e argomenti di Roma, indica lex passi avanti, riassupremier belga Guy Verhofstadt, ne- me Gualtieri. Una trattativa, per goziatore dellEuroparlamento, co- dirla con una parola. Rituale complesme Roberto Gualtieri (Pd), per il qua- so e inquietante, soprattutto nellEpile lItalia non certo isolata. Fonti fania in cui lAmerica si propone come diplomatiche assicurano che le istan- produttrice netta di posti di lavoro e ze del governo saranno nella nuova lUe si mostra imbrigliata nel ruolo di

Nuovo patto di bilancio LItalia cerca lintesa sul rientro del debito
estensore di Trattati. Di crescita, ieri, se n parlato poco. Il grosso dei circa sessanta interventi in otto ore se n andato sullart.3, dunque sul Fiscal compact, il contratto di bilancio che comporta soprattutto la dogmatizzazione della regola aurea che rende obbligatorio avere almeno il pareggio di bilancio. Il problema come il divario ammesso nella misura di 0,5% del Pil si concilia con le disposizioni di rientro vigenti e soprattutto con la prassi dei programmi di medio termine. Ci sono delle contraddizioni possibili, assicura un negoziatore. LItalia, seguendo la strategia definita dal premier Monti, nella visita a Bruxelles di gioved, sopratutto intervenuta sull'arte.4, quello che lega la prassi di rientro dal debito eccessivo alle norme entrate in vigore lo scorso dicembre (il cosiddetto Six Pack). La formulazione della bozza Van Rompuy discussa ieri apre in questa direzione, ma per il governo contiene elementi non convincenti perch comporta solo indirettamente la presa in considerazione dei fattori mitiganti, come ad esempio il ciclo economico. La delegazione di Roma vuole riferimenti pi ampi e diretti. Nessuno ha avuto alcunch da ridire, assicura un negoziatore. La nuova formulazione potrebbe dunque essere nel prossimo documento di lavoro al quale lavorer lo staff di Van Rompuy. Il quale, dovr occuparsi anche della questione spinosa delle competenze della Corte di Giustizia che nel testo originale aveva voce in capitolo solo sulla violazione della regola

aurea e ora ce lha su tutto. Non c consenso. Come non ce n sul principale diktat dei tedeschi. Frau Merkel ha fatto sapere che non vuole che si parli di riformare e corroborare i meccanismi salvastati (come il temporaneo Efsf e il definitivo Esm) sino a che il patto di Bilancio non sar firmato a marzo? Solo lEstonia - e pare lOlanda - ha detto di essere daccordo. Vanno lisce le cose sul mandato a termine. Lidea di una integrazione (forse automatica) del Patto di Bilancio nei TratPOSIZIONI DISTANTI

La Merkel non vuole la riforma del fondo salva-Stati prima dellintesa sulle regole
tati Ue entro cinque anni, magari con una clausola di tramonto a sette anni come chiede lEuroparlamento, piace quasi a tutti. C garbo nellaria, nessuno vuole sfidare apertamente la Merkel, per il mostro giuridico creato il 9 dicembre blocca lo stomaco di parecchi. Anche quelli inglesi. Non ho mai visto i britannici cos concentrati nella difesa di un trattato europeo, ha ammesso sorridendo Verhofstadt. Quando il gioco si fa duro, neanche loro vogliono rimanere col cerino in mano.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 5

Tassi di disoccupazione a confronto


Elaborazioni - La Stampa

8,5 8,5

La Casa Bianca

10 9 8 7 6

su dati Bureau of Labour Statistics, Eurostat e Istat

Non ci fermeremo

Usa

8,6

Non ci basta far riprendere leconomia, bisogna dare lavoro a chiunque lo stia cercando
Ricostruire la fiducia

Eurozona 5 Italia 4

2007

2007

2007

2007

2007

Centimetri - LA STAMPA

C da ripristinare un sistema in cui la classe media possa tornare a guardare in avanti con speranza
to, Obama ha tuttavia bisogno di 250 mila posti in pi al mese e molti analisti dubitano che ci sia possibile anche se Paul Ballew, capoeconomista di Nationwide, osserva che ci troviamo di fronte ad una ripresa del mercato del lavoro pi qualificato di buon auspicio. Ma gli indici di Wall Street non sono usciti rafforzati dai dati sulloccupazione perch da un punto di vista del mercato implicano solo maggiore ottimismo mentre ci che continua a

Disoccupazione Usa ai minimi da tre anni


A dicembre creati 212 mila posti. Obama: siamo sulla strada giusta
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTEDA NEWYORK

LAmerica ha creato in dicembre 212 mila posti di lavoro, la disoccupazione scesa ai livelli pi bassi degli ultimi tre anni e Barack Obama assicura che stiamo andando nella giusta direzione perch i segnali positivi arrivano anche dal settore delle manifatture, finora il pi colpito dalla crisi. A descrivere gli accenni di ripresa sono i dati del Dipartimento del Lavoro relativi allultimo mese del 2011 perch il saldo positivo sulloccupazione ha origini diversificate nel sistema produt-

tivo: 50.200 posti vengono dai trasporti, 28.700 dalla sanit, 27.900 dal commercio, 23 mila dalle manifatture, 21 mila dal tempo libero e 17 mila dalle co-

Il tasso scende all8,5% in netto regresso dal massimo del 10,1% dellottobre 2009
struzioni. Nel settore pubblico non vi sono state variazioni mentre le amministrazioni locali hanno tagliato 14 mila unit per un saldo finale positivo

di 200 mila posti. A conti fatti laumento che registriamo si deve alla crescita economica afferma Alan Krueger, capo dei consiglieri economici della Casa Bianca, secondo il quale ci troviamo di fronte ad una tendenza favorevole perch il settore privato crea posti di lavoro da 22 mesi di seguito e negli ultimi 12 ne sono stati creati 1,9 milioni con il saldo pi alto dal 2005. La disoccupazione scende di conseguenza dall8,7 per cento di novembre all8,5 ovvero il livello pi basso dal febbraio 2009 - il picco pi alto fu raggiunto con il 10,1 per cen-

to dellottobre di quello stesso anno - e ci consente al Presidente americano di assicurare che stiamo procedendo nella direzione giusta sebbene molte persone ancora si trovano in difficolt. A infondere fiducia nella Casa Bianca soprattutto quanto maturato nel settore delle manifatture: Dopo aver perduto lavoro per oltre un decennio, adesso ne stanno creando da 24 mesi di seguito e si tratta di progressi reali. Le manifatture contano perch si tratta di posti pagati con salari superiori alla media e ci consente di prevedere un sostegno

ai livello dei consumi. Non ci fermeremo fino a quando non ci sar un lavoro per chiunque lo cerca - aggiunge Barack Obama - abbiamo la responsabilit di non limitarci a riprenderci dalla recessione ma di ricostruire uneconomia nella quale la classe media possa guardare con fiducia in avanti. E per cavalcare il momento favorevole convoca a met mese il Consiglio sul Lavoro e la Competitivit puntando a varare misure tese a incentivare le aziende a continuare le assunzioni. Nelle mosse di Obama la valutazione dei dati economici si sovrappone agli auspici politici perch a 10 mesi di distanza dallappuntamento con la rielezione, ci che conta infondere negli americani la convinzione che lAmerica abbia invertito la rotta. Nel 1984 Ronald Reagan venne rieletto alla Casa Bianca nonostante la crisi economica ed una disoccupazione all8 per cento perch i segnali di ripresa furono tali da infondere ottimismo nellelettorato. Per far scendere ancora la disoccupazione, tentando di arrivare in novembre all8 per cen-

In vista della rielezione il Presidente conta di creare 250 mila impieghi al mese
pesare negativamente la pressione della crisi del debito europeo osserva Marcus Bullus, direttore del trading di MB Capital a New York. Anche perch lindebolimento della moneta unica europea rispetto al dollaro - scesa sotto quota 1,27 per la prima volta dal settembre 2010 - appare destinata ad avere conseguenze negative sullexport.

Intervista

,,
PAOLO MASTROLILLI NEW YORK

Leconomia americana si rimessa in moto


Il Nobel Becker: lEuropa dovr aspettare ancora due anni
Perch iniziata la ripresa?

una ripresa moderata, ma ormai in corso da diversi mesi. Se continua cos, aiuter il presidente Obama ad essere rieletto. LEuropa invece ancora frenata dai problemi dei paesi pi deboli, e per ripartire dovrebbe porre meno enfasi sullausterit. Colpisce che ad esprimere questi giudizi sia il premio Nobel Gary Stanley Becker, allievo prediletto di Milton Friedman, di cui ha idealmente preso il posto alla guida dei "Chicago Boys". Dopo aver consigliato diversi presidenti e candidati repubblicani, il leader della scuola pi liberista dAmerica promuove il capo della Casa Bianca democratico.
Cosa significano questi dati positivi sulloccupazione?

Il ciclo economico esiste ancora. Questa crisi stata particolarmente lunga, ma alla fine i paesi che hanno la struttura e i fondamentali migliori riprendono a muoversi.
Nessun merito del governo?

to la rotta e cambiato il destino del paese.


Perch invece lEuropa continua a zoppicare?

Gary Stanley Becker


Premio Nobel e allievo prediletto di Milton Friedman Ha consigliato diversi presidenti repubblicani

La nostra economia si rimessa in moto. La ripresa ancora moderata, ma da diversi mesi ci sono segnali positivi.
Perch aumentano i posti di lavoro?

Le nostre compagnie non sono in cattive condizioni. Negli ultimi anni, grazie alle ristrutturazioni, hanno accumulato molto contante. Finora sono rimaste sedute su questi soldi, senza investirli, perch non avevano fiducia nel futuro. Ora hanno la sensazione che le cose stanno finalmente migliorando, le banche sono tornate a fare prestiti, e quindi le aziende hanno ricominciato ad espandersi e ad assumere.

Lamministrazione Obama ha fatto qualcosa di utile, soprattutto nella fase iniziale della crisi, quando si trattava di evitare il collasso. Nonostante tutte le critiche, gli interventi che hanno salvato il nostro sistema dal disastro erano necessari. Ora non c molto di pi che il governo possa fare. Io gli consiglierei di tenersi fuori il pi possibile, e lasciare che la timida ripresa acquisti forza.
Sul piano politico, questo significa che le possibilit per Obama di essere rieletto stanno aumentando?

Voi avete problemi strutturali molto pi seri, serviranno almeno un paio di anni prima di rivedere una crescita decente. I paesi pi deboli, come Grecia, Portogallo, Irlanda e
LE CHANCE DI OBAMA

Il calo dei senza lavoro sar favorevole al Presidente se proseguir fino alle elezioni
fino a poco tempo fa lItalia, stanno bloccando tutti gli altri. La Germania non va male e ha un tasso di disoccupazione migliore degli Stati Uniti, per frenata dal fallimento degli altri governi.
Come giudica le politiche del nuovo premier italiano Monti?

rappresenta pi lemergenza di qualche mese fa. Le misure di austerity erano necessarie per rimettere ordine nei conti, anche se io sono per natura contrario allaumento delle tasse e favorevole alla riduzione della spesa. I passi pi importanti, per, sono quelli che il governo ha intrapreso nel settore delle pensioni, e quelli che sta meditando sulla flessibilit del mercato del lavoro e le liberalizzazioni. Questi sono gli elementi che possono dare allItalia un futuro di crescita e occupazione.
Leuro si pu ancora salvare?

Se la tendenza rester questa fino al voto di novembre, e lEuropa non ci riporter nella recessione con il suo collasso, lincumbent sar favorito. Potr sostenere che ha inverti-

Buone, mi pare che stia andando nella direzione giusta. LItalia non

Quando non cera, i paesi in crisi avrebbero svalutato. Ora bisogner accettare qualche forma di default parziale di Grecia, Portogallo e Irlanda, e allentare lausterit per favorire la crescita. Nel breve periodo la moneta unica sopravviver; nel lungo servono riforme strutturali che creino una vera unione fiscale, oppure leuro si divider in almeno due zone a velocit diversa.

6 Primo Piano

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

CONCORRENZA
IL PIANO

I tassisti: Bloccheremo le citt


Passera: Quello che stiamo cercando di fare non facile, ma mese dopo mese arriveranno i risultati
ROSARIA TALARICO ROMA

Nel giorno della Befana le varie categorie professionali considerano come carbone le liberalizzazioni che hanno trovato nella calza. E se il ministro per lo Sviluppo, Corrado Passera da Parigi ricorda che l'Europa manca di crescita e di occupazione che non si ottengono con una bacchetta magica, servono una serie di ingranaggi. Quindi stiamo aprendo il commercio, certi settori energetici e pubblici. Non facile, ma sono compiti che abbiamo deciso di assumere e mese dopo mese stiamo cercando di portare dei risultati. Impresa non facile nel momento in cui tassisti, far-

documento - potrebbe essere venduta, recuperando la perdita di valore del titolo originario e, comunque, l'offerta del servizio di taxi registrerebbe un miglioramento significativo. Dai rappresentanti dei tassisti chiusura totale alla proposta. Piuttosto, pensate a regolare tutta quella parte di mercato come gli Ncc e l'abusivismo che attraver-

so un uso difforme delle autorizzazioni, non paga le tasse o le paga in parte aggiunge Di Giacobbe. A sostegno delle ragioni dei tassisti Loreno Bittarelli, presidente di UriTaxi, snocciola invece alcuni dati: Un tassista romano fa mediamente 8 corse al giorno, se si dovessero raddoppiare le licenze ne far 4-5 al giorno. Come potranno sostene-

re tutte le spese di manutenzione e il costo della benzina?. Risponde picche anche l'Unione petrolifera all'ipotesi di istituire una sorta di acquirente unico per i carburanti che svincoli i distributori dai contratti di esclusiva. Gli impianti di distribuzione sono costruiti dalle societ, la manutenzione viene effettuata dalle societ, il mar-

chio della societ e con tutto questo sono dati in uso gratuito al gestore perch venda la benzina di quella societ - spiega il presidente Pasquale De Vita -. Non pensabile che dopo tutto questo il gestore si vada a comprare la benzina da un'altra parte. Questo si pu fare ma allora deve anche comprare l'impianto o se lo deve costruire. Cos sarebbe giu-

sto prendere la benzina dove vuole. Un allarme arriva anche da parte dei commercianti: Il regime libero degli orari favorisce solo la grande distribuzione e spinge le piccole imprese lungo una china sempre pi drammatica racconta Marco Venturi, presidente della Confesercenti. Oltre 100 mila negozi chiusi negli ultimi anni e un calo medio delle vendite dal 2006 al 2011 del 18%, con una perdita di oltre 300mila posti di lavoro. Non basta tenere aperta la serranda perch la gente consumi.

Commercianti in allarme: Gli orari liberi favoriscono la grande distribuzione


macisti, commercianti fanno muro nel contrastare misure che vanno ad intaccare rendite di posizione accumulate nel tempo. Uno dei peggiori nemici che abbiamo di fronte il populismo la replica del ministro. Stiamo cercando di fare delle riforme e bisogna accettare di presentare dei sacrifici. I populisti sono sempre pronti a dire che i sacrifici sono inaccettabili eppure sono necessari. I pi agguerriti sono i tassisti. Se il parere dellAntitrust diventer quello del governo, siamo pronti ad occupare le citt, sostiene Nicola Di Giacobbe, segretario nazionale dell' Unica Taxi della Cgil. Nella segnalazione inviata al governo e al parlamento, il Garante del mercato suggerisce di dare la possibilit agli attuali titolari delle licenze di vedersene assegnata un'altra gratuitamente. La nuova licenza - si legge nel

Unione petrolifera contraria allipotesi di istituire un acquirente unico per i carburanti


A loro volta i farmacisti rappresentanti da Annarosa Racca, presidente di Federfarma, sostengono di aver gi dato: Sui farmaci di fascia C il Parlamento ha gi deciso di demandare la questione all'Agenzia del farmaco, che in questi giorni dovr stilare un elenco dei medicinali che sar possibile vendere fuori dalle farmacie. La questione dunque stata gi decisa. Liberalizziamo i farmaci da banco. La ricetta medica rimanga sempre all'interno della farmacia. Sul fronte politico, invece, Maurizio Gasparri (Pdl) ad alzare la voce: Sulle liberalizzazioni bisogna agire a 360 gradi: niente sconti ai potentati dei servizi pubblici locali o dei trasporti e fine totale dei privilegi per coop e grande distribuzione. Ma non accetteremo attacchi unilaterali a professioni o taxi. E poi avverte il governo: Attenzione ad evitare uno scontro sociale del quale il Pdl capirebbe tutte le ragioni. Causare la paralisi delle citt a causa di iniziative irrilevanti sotto il profilo della crescita sarebbe una scelta errata.

La protesta
Le liberalizzazioni riguarderanno anche i trasporti pubblici locali Previste proteste dei tassisti che non vogliono lapertura del settore

Perch colpire noi? C chi spinge per fare crollare i prezzi


Un autista del 3570: A fine mese porto a casa 1700 euro

il caso
ROMA

ario, tassista del 3570, se lo aspettava. C qualcuno che si muove dietro le quinte, grossi interessi. Due giorni prima che lAntitrust spedisse a governo e Parlamento il suo parere in cui proponeva di raddoppiare le licenze dei taxi dandone una in regalo a tutti i titolari guidava nel traffico fiacco della capitale scuotendo

la testa. Sta storia delle liberalizzazioni non finisce mai, adesso vogliono raddoppiare le licenze, ma lo sanno quelli del governo che a Roma siamo gi in ottomila e che so mesi che nun - se - la - vo - ra?. Le tariffe aumentate di un buon 25-30% nei mesi passati dal Comune per tacitare una protesta sempre pronta a riesplodere, la crisi che da tempo ha congelato i consumi e azzoppato lo shopping, ed il traffico sempre terribile della capitale che sconsiglia spesso anche luso del taxi hanno fatto precipitare il giro daffari del settore: un tassista romano in media non fa pi di otto corse al giorno sostengono quelli di Uritaxi. Se arriva a cento centoventi euro di in-

casso lordo al giorno tanto. Pi che scorrazzare per le strade della capitale le auto bianche fanno la coda ai parcheggi, gli autisti leggono libri, fanno le parole crociate, fumano, ascoltano musica e chiacchiere da bar sport alla radio. La situazione diventata cos pesante, a sentire loro, che sotto le feste di Natale sono scattate ferie obbligate a turno per tutti ed il prossimo agosto si replica: un mese secco. Io faccio la semi-notte, perch c pi lavoro. Attacco alle cinque e finisco alle due di notte. Cos prendo la gente che deve tornare a casa la sera e quelli che poi escono e vanno nei ristoranti o a teatro... Sa quanto guadagno? Quando va bene

1.700-1.800 euro puliti al mese. Sono ze, dove per poter guidare un taxi bina settantina deuro al giorno, ma sogna sganciare la bellezza di 300 ne vale la pena per nove ore seduti mila euro, sotto il cupolone siano inqui? Mi spacco la schiena e non di- vece attorno ai 120-150 mila euro. vento manco ricco!. Prima dellintervento di Veltroni Tutti i tassisti romani, non solo (2007) si viaggiava attorno ai 250 miMario, piangono miseria. Coprono di la euro. Ora si teme il patatrac. C contumelie Veltroni, che quandera chi spinge per fa crollare i prezzi sindaco ha dato via 1700 nuove licen- spiega Mario -. Interessi, come li ze, ovviamente Bersani (maledet- chiamate voi... poteri forti? Insomte le sue lenzuolate), ed hanno paro- ma qualcuno che arriva qui e si comle di stima solo per il sindaco Ale- pra mettiamo 500 licenze per poco o manno. Che si guarda ovviamente nulla e da le auto guidare a qualche bene dal fare qualcosa che li possa di- straniero sottopagato come avviene sturbare, anzi. E stato lui, anche in a New York. Poi certamente di lavooccasione del varo ro ce ne sar ancodel decreto SalvaRADDOPPIO DELLE LICENZE ra meno, ma se rieItalia a perorare la mettersi Ma lo sanno che a Roma scono -ache ne so?in causa dei tassisti. tasca siamo ottomila e che sono venti euro puliti al Ora avanza lo mesi che non si lavora? giorno, moltiplicaspettro delle licenze gratis. A scopo to per 500 fa semdi indennizzo sugCOME A NEW YORK pre una bella cifra. gerisce lAntitrust. Qualcuno vuole comprare Mentre io e tutti i Ma quale indenmiei colleghi con nizzo? Gi adesso le licenze e affidare il lavoro venti euro dove vaa stranieri sottopagati do? Certo non ci le nostre licenze non valgono nulcampo. Poi agla... immaginiamoci se raddoppiano giunge: Diciamo anche unaltra codi numero protesta Mario. sa... con tutta la fame di lavoro che In realt le licenze dei tassisti ro- c in Italia, posto che noi taxisti siamani, come spiega uninchiesta pub- no sessantamila in tutto il paese, se blicata sullultimo numero di Pano- si creano di colpo sessantamila posti rama non che poi non valgano po- di lavoro in pi, il governo mica fa co: il record spetta alla citt di Firen- una brutta figura, no?. [P. BAR.]

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 7

Analisi
PAOLO BARONI ROMA

ono le riforme a costo zero, le azioni coraggiose come le ha chiamate Monti, che possono dare la scossa alleconomia? Secondo il governo s. E Banca dItalia conferma. Una analisi pubblicata tempo fa nellambito dei temi di discussione, e quindi non attribuibile ufficialmente a via Nazionale ma comunque gi significativa, parlava di una possibile crescita del Pil sul lungo periodo dell11%, con i consumi privati e loccupazione che crescerebbero dell8% mentre gli investimenti salirebbero addirittura di 18 punti. Come possibile un miracolo del genere? La spiegazione sta in quello che tecnici ed economisti chiamano il markup, ovvero i margini di profitto dei settori dei servizi che a colpi di riforme si cerca di aprire sempre pi al mercato. Secondo dati dellOcse il markup medio italiano di comparti come commercio, trasporti e comunicazioni, credito e assicurazioni, costruzioni, elettricit, gas, acqua, hotel e ristoranti - che tutti assieme rappresentano circa il 50% del valore aggiunto totale e presentano un grado ancora basso di apertura alla concorrenza - sarebbe pari al 61%, contro il 35 del resto dellarea euro ed il 17 dei settori che producono beni e servizi sottoposti alla concorrenza internazionale. Insomma lo spazio per migliorare c tutto: si tratta solo di abbattere barriere allentrata, intervenire sui vari meccanismi di regolamentazione e intaccare il pi possibile tutte le limitazioni alle forme di impresa. Non per tutto oro quello che luccica: nei giorni scorsi uno studio della Cgia di Mestre (Liberalizzazioni? No grazie) analizzava gli andamenti dei prezzi dei servizi erogati in 11 differenti settori aperti alla concorrenza negli ultimi 20 anni per concludere che forse

Il bivio delle liberalizzazioni Opportunit o flop?


Forte spinta alla crescita delleconomia, ma resta lincognita dei prezzi
meglio che su taxi, farmacie ecc. ecc. non si intervenga. Perch hanno dato luogo ad un vero e proprio flop spiegava Giuseppe Bortolussi. Che parlava esplicitamente di flop. Lesempio pi clamoroso si registrato nellambito dellRc auto che dal 1994 ad oggi aumentata del +184,1%, contro un incremento dellinflazione del +43,3% (in pratica le assicurazioni sono cresciute 4,2 volte in pi rispetto al costo della vita). Male anche i servizi bancari/finanziari (costo dei conti correnti, dei Bancomat, commissioni varie, ecc.), che tra il 1994 ed il 2011 hanno visto lievitare i costo di un buon 109,2% medio, ed i trasporti ferroviari (+53,2%, contro un aumento del costo della vita del 27,1%). Solo i servizi postali fanno pari con linflazione, mentre lenergia elettrica segna un incremento minore. I cali pi netti, invece, si registrano nei medicinali (-33,4 rispetto allinflazione) e nei servizi telefonici (-16,8%). Dopo aver "sparato" la sua provocazione contro le liberalizzazioni, la Cgia di Mestre ha diffuso unaltra tabellina nella quale dimostra come le tariffe dei servizi pubblici sono aumentate di pi del costo della vita - ribatte il direttore dellIstituto Bruno Leoni, Alberto Mingardi -. In tutti gli ambiti in cui gli aumenti riscontrati sono maggiori, siamo davanti a servizi la cui erogazione ancora in larga misura governata dal pubblico. E comunque in molti settori - sostiene Mingardi - non possibile guardare al prezzo come una variabile decontestualizzata. Pensiamo al trasporto aereo. Secondo la Cgia, i prezzi sono aumentati di 1,4 volte linflazione dal 1997 ad oggi. Ma che significato ha, in quest'ambito, ragionare su medie aritmetiche? Da una parte, non si pu non ricordare quanto i prezzi dei biglietti aerei siano fortemente correlati al prezzo del petrolio. Dall'altra, il vero risultato della liberalizzazione stato un'enorme differenziazione dell'offerta: oggi si pu volare con compagnie che offrono servizi pensati per un target alto (com' sempre stato), ma anche su dei veri e propri autobus dei cieli, che hanno prezzi assai contenuti. Le medie non ci restituiscono appieno questo fatto, n la dinamica della graduale crescita di questo secondo mercato. Senza contare che aprire a nuove imprese mercati solo apparentemente maturi, consente di beneficiare di nuove idee e nuove spinte alla crescita.

ANDAMENTO DELLE TARIFFE NEI SETTORI LIBERALIZZATI (studio del CGIA di Mestre)
Variazioni % del prezzo/tariffe e dellinazione tra lanno di liberalizzazione e il 2011
Anno di liberalizzazione Var. % del prezzo o della tariffa Aumento dei prezzi o tariffe rispetto allinazione

LANDAMENTO DELLINDICE 2007-2011 (studio dellIstituto Bruno Leoni)


2007 2009 2011

Mercato elettrico Televisione Servizi nanziari Trasporto aereo Mercato del lavoro Mercato del gas naturale Fisco Ordini professionali Trasporto pubblico locale Servizi postali* Telecomunicazioni Trasporto ferroviario Infrastrutture autostradali Servizi idrici Mercato dellarte Indice Italia**

63 70 59 66 50 48 44 46 45 37 40 49 32 27 44 47

69 67 63 68 55 52 52 47 35 43 38 39 49 29 32 45 49

72 62 69 62 60 62 56 47 39 44 47 42 36 28 19 45 49

Assicurazioni sui mezzi di trasporto Servizi bancari nanziari Treni Autostrade Aerei Gas Poste Trasporti urbani Energia elettrica Prodotti farmaceutici Telefonia

1994

+184,1

+4,2 volte

1994 2000 1999 1997 2003 1999 2009 2007 1995 1998

+109,2 +53,2 +50,6 +48,9 +33,5 +30,6 +7,9 +1,8 -10,9 -15,7

+2,5 volte +2 volte +1,7 volte +1,4 volte +1,9 volte uguale +1,9 volte inferiore diminuito diminuito

Pubblica amministrazione* 40

Centimetri - LA STAMPA

*A causa di un cambio di metodologia, i valori relativi agli anni 2007-2010 sono stati ricalcolati ** I valori dellIndice Italia sono stati ricalcolati per tener conto degli adeguamenti motodologici in due settori e dellaggiunta di un nuovo settore

Intervista

,,
ROMA

Il presidente dei notai Anche noi siamo in crisi Abbiamo perso il 38%
Laurini: Guadagniamo tanto? Non sapete la fatica che facciamo
Livello di liberalizzazione nelle professioni legali (avvocati e notai)
10 0
100 90 80 70 60 50 40 30 20

Presidente Laurini, lAntitrust chiede un maggior numero di notai.

I notai sono 5.579, lultimo aumento stato fatto a novembre con listituzione di altri 477 posti. un aumento del 10%. E non siamo noi a decidere, essendo pubblici ufficiali e non liberi professionisti da questo punto di vista: il numero sul terriDI PADRE IN FIGLIO

25 ,1

70 69 ,2 68 ,1 65 ,5 63 ,5 62 ,9 61 ,8 60 ,4 57 ,1 56 ,8 54 ,7 53 ,1 52 ,9 52 ,6 51 ,6 51 ,2 50 ,9 47 ,6 47 ,4 45 ,2 45 , 42 1 ,3 39 ,7 38 ,8 38 ,4 38 , 37 1 ,2 37 ,0 36 , 31 2 ,8

tra le categorie che nellimmaginario comune pi incarna lidea di privilegi ottocenteschi e di parcelle salate. Le liberalizzazioni invocate da governo e Antitrust chiamano in causa anche i notai, chiedendo un allargamento della pianta organica. Giancarlo Laurini, presidente del Consiglio nazionale del notariato spiega come questa sia gi una realt e che i privilegi non sono esattamente tali.

Chi
Fonte: Elaborazione LA STAMPA su dati Ocse

94 ,2 94 ,2

*Non esiste la professione di notaio


Centimetri LA STAMPA

Giancarlo Laurini presidente del Consiglio nazionale del notariato. stato deputato di Forza Italia

curezze giuridiche sono molto superiori alla spesa. Ci sono tre notai al tavolo con Fbi e autorit americane per analizzare la crisi dei subprime. Alla gente non viene spiegato che per una compravendita da 10 mila euro magari 8 mila sono imposte di registro dellatto stesso. Il notariato impegnato da anni con le associazioni dei consumatori per ridurre proprio queste asimmetrie informative.
Ma ci sono Paesi, come lInghilterra, che vivono benissimo senza notai.

Regno Unito*

Danimarca*

Finlandia*

Australia

Irlanda*

Svezia*

Lussemburgo

Stati Uniti

Portogallo

Germania

Svizzera

Giappone

Norvegia

Messico

ITALIA

Islanda

Rep. Slovacca

N. Zelanda

Spagna

Cile

Austria

Francia

Israele

Corea

Rep. Ceca

Belgio Ungheria

Slovenia

Olanda

Canada

Estonia

Polonia

Grecia

Turchia

I professionisti in esercizio legati da parentele fino al terzo grado sono solo il 17 per cento
torio fissato per legge in maniera programmata dal ministero della Giustizia, che il solo competente. Questa tabella veniva modificata prima ogni 10 anni, poi si passati a sette, ora noi stessi diciamo di rinnovarla ogni due anni per venire incontro alle esigenze della popolazione. Il nostro non un numero chiuso, ma programmato.
Il numero di notai collegato alle difficolt di accesso alla professione e quindi ai concorsi.

tivi. Riteniamo che si debba fare uno sforzo in un momento cos difficile. Siamo pronti al confronto, ma salvaguardando il corretto esercizio della pubblica funzione, che nellinteresse di tutti.
Il notaio una professione che si tramanda di padre in figlio?

questo motivo. Siamo pubblici ufficiali e svolgiamo il lavoro senza guardare in faccia a nessuno.
Per non passate certo per essere professionisti a buon mercato.

Resta il punto delle tariffe salate.

Lo diciamo da tempo di affrettare lo svolgimento dei concorsi, compatibilmente con i problemi tecnici e organizza-

I notai in esercizio legati da parentele fino al terzo grado sono il 17,5%, la percentuale pi bassa tra le professioni. I concorsi sono neutri, il pi oggettivi possibile. Svolti in maniera attenta e rigorosa e senza favoritismi. Sar un peccato essere figli di notaio? Sarebbe incostituzionale essere esclusi dal concorso solo per

La crisi che attraversiamo notevolissima stiamo, negli ultimi quattro anni il nostro lavoro diminuito del 38%. Per dei lavoratori autonomi un calo fortissimo che ha messo in crisi molti studi.
I notai che piangono miseria?

Il governo intervenuto sul tema delle tariffe e non so allo stato quali misure ci saranno. Le tariffe hanno una funzione di controllo e calmieratrice, vista la nostra pubblica funzione. importante che il cittadino sappia con precisione e preventivamente i costi. La prestazione di un pubblico ufficiale non pu oscillare in modo poco trasparente.
Ma il problema non tanto la trasparenza quanto il conto salato per il cittadino.

Sono dati che rispecchiano la societ italiana. Abbiamo il termometro della situazione, a cui corrisponde un calo di tipologia e quantit di atti.

La gente spesso non capisce la fatica e il valore che stanno dietro un atto. Le si-

LInghilterra e i Paesi scandinavi hanno caratteristiche ambientali e storiche parecchio diverse dalle nostre, un finlandese profondamente diverso dal greco o dallitaliano. E proprio in Inghilterra c un interessante dibattito rispetto al nostro sistema di garanzie, che pu forse funzionare meglio in un mondo disordinato che ci ha portato alla crisi dei subprime. Dopo le frodi ipotecarie il sistema americano basato sulla fiducia andato in crisi e adesso guardano ai sistemi di altri Paesi. In Italia si hanno lo 0,03% di cause nel settore immobiliare a causa degli atti: la dimostrazione che i controlli a monte funzionano. In Europa 21 Paesi su 27 hanno un sistema di notariato "latino" e sono 81 nel mondo. Considerando popolazione ed economia serviamo il 60% della popolazione mondiale. [R. TAL.]

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 8

Saldi 50%
pi deltutta la casa Chateau dAx Scegli
risparmiando pi della met.
DELYA 3 POSTI CON 2 POSTAZIONI RELAX (cm 191), RIVESTITO IN MICROFIBRA a partire da

1.990

899

NEW I MOBILE LIVING (cm 300) FINITURA ROVERE BIANCO a partire da

999
PELLE 100% LE A NATUR

Vai su www.chateau-dax.it e guarda il filmato con tutte le offerte!

OSIRIDE a partire da

1.800

799

PELLE 100% LE A NATUR

OSIRIDE a partire da

MILTON a partire da

NANIK a partire da

2.798

1.299
O SUT E TES ERABIL D SFO 100%

2.470

1.199

1.200

599
O SUT E TES ERABIL D SFO 100%

SAINT CHRISTOPHE Tel. 0165-548455 ALESSANDRIA Tel. 0131-445761 TORINO C.so G. Cesare - Tel. 011-201481 CASALE MONFERRATO Tel. 0142-435178 TORINO Via S. Secondo - Tel. 011-5097165 VERCELLI Tel. 0161-294992 Nuova apertura: RIVOLI Tel. 011-9593452 TRECATE Tel. 0321-777327 MONCALIERI Tel. 011-6822365 BIELLA Tel. 015-401627 BEINETTE Tel. 0171-385963 BORGOMANERO Tel. 0322-836712 ALBA Tel. 0173-212587 SERRAVALLE SCRIVIA Tel. 0143-62784 ASTI Tel. 0141-274001 Aperti anche domenica pomeriggio - numero verde 800-132 132
Offerta valida fino al 4 marzo 2012 fino ad esaurimento scorte. Periodo validit saldi secondo disposizioni regionali. I saldi non sono applicati su tutti i prodotti esposti. Offerta limitata ai modelli oggetto della campagna pubblicitaria e valida solo nei negozi che aderiscono alliniziativa. Su tutti i modelli, cuscinetti e poggiatesta optional.

Goditi la vita! Scegli i saldi Chateau dAx.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 9

g g Dossier / Lavoro e crisi


Inattivi scoraggiati nelle ripartizioni territoriali
Persone che non cercano lavoro perch ritengono di non riuscire a trovarlo. Cifre in migliaia

g
Inattivi scoraggiati giovani per genere
Persone che non cercano lavoro perch ritengono di non riuscire a trovarlo. Cifre in migliaia

Italia
1700

Sud

Nord

Centro 1.574 1.105


220 176

Totale

Femmine (15-24 anni)

Maschi (15-24 anni)

216

938

132 116 88 69

123

674 143 120


0

93
278 190 2011
44

47
0

2006
Elaborazioni

2007

2008

2009

2010

2004
Elaborazioni

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

Centimetri - LA STAMPA

Centimetri - LA STAMPA

Disoccupati e rassegnati
quasi un esercito. Sono gli scoraggiati, che non hanno un impiego e hanno smesso anche di cercarlo. Dal 2004 sono cresciuti del 50%, ma tra i giovani sono quasi raddoppiati e gli uomini hanno superato le donne
ANTONIO PITONI ROMA

C un esercito silenzioso che al dramma della disoccupazione somma quello della rassegnazione. E il plotone degli scoraggiati, che un lavoro hanno smesso di cercarlo, delusi da ricerche tanto faticose quanto inutili. Nel terzo trimestre del 2011 contava, secondo lIstat, un milione e 574mila arruolati, il dato pi alto dal 2004, anno in cui sono partite le serie storiche. Ultimo scatto di una fotografia da incubo se si considera che in Italia la disoccupazione ha raggiunto il tasso complessivo dell8,6% e quella giovanile del 30,1% (quasi un under 25 su tre senza lavoro). Un trend al rialzo che ha rinfoltito anche il fronte degli scoraggiati, cresciuto di 95mila unit (circa il 6,5%) rispetto al terzo trimestre del 2010 e, addirittura, di 500mila se si considerano i dati del 2004, nella fascia det compresa tra i 15 e i 64 anni. Scavando nelle pieghe di

un fenomeno in costante aumento si scopre, neanche a dirlo, che pi facile arrendersi se si donna o si vive al Sud. Guardando al genere, i due terzi degli scoraggiati (un milione 31mila) sono femmine, stessa proporzione se si fa riferimento allarea geografica: due su tre (un milione 105mila) sono residenti nel Mezzogiorno (279mila al Nord, 190mila al Centro). Se poi al dato degli scoraggiati in senso stretto si aggiunge il numero di quelli in senso lato, cio di coloro che non

cercano lavoro perch in attesa degli esiti di precedenti ricerche, vanno aggiunte altre 719mila unit (63mila in pi dellanno precedente, per un incremento pari al 9,6%) che fanno lievitare il totale a due milioni 293mila. Analizzando inoltre le cause che spingono allinattivit, sempre nellultimo trimestre del 2011, risultava in lieve aumento anche il numero di quanti hanno deciso di abbandonare la ricerca di un lavoro per motivi familiari (+1,3%), un rialzo trainato a sorpre-

sa dagli uomini (+18,5%). Mentre diminuita la quota di chi esce dal mercato del lavoro per ragioni legate allo studio o alla formazione professionale (-0,4%). Numeri che, in vista della riforma del mercato del lavoro del governo Monti, tengono vivo il dibattito soprattutto allinterno del Pd. E arrivato il momento di favorire nuove assunzioni attraverso un sostegno alla crescita e di impedire licenziamenti facili, fa notare il capogruppo del Pd

milioni senza pi speranza


Il numero di coloro che non hanno lavoro e nemmeno lo cercano perch scoraggiati il pi alto dal 2004 (inizio della rilevazione)

1,574 30,1%
Questo il dato relativo ai minori di 25 anni. Per linsieme della popolazione si scende all8,6% una quota comunque elevata

i senza-lavoro mila gli under-25 fra i giovani maschi e rassegnati


Il loro numero superiore a quello delle ragazze della stessa classe di et e nella medesima condizione

123

in commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, bocciando qualsiasi iniziativa tesa a cancellare o a indebolire larticolo 18. Un po a sorpresa, dopo unintervista a Franco Marini uscita marted su Europa, Pietro Ichino, apre al progetto di legge di Paolo Nerozzi ispirato al progetto di contratto unico Boeri-Garibaldi. Lho firmato anchio perch lo consideravo un passo avanti nella direzione giusta, scrive il giuslavorista del Pd che in questi mesi ha incrociato la spada con tutta lala sinistra del partito definendo molto positivo lorientamento della direzione del partito espressa da Marini. Nonostante alcuni difetti, secondo Ichino, una prima riforma ispirata al progetto Boeri-Garibaldi potrebbe rivelarsi nellimmediato un ottimo compromesso. Via Twitter arriva il via libera di Walter Veltroni: Parole sagge di Pietro Ichino su Europa, scrive lex sindaco di Roma. Fine delle polemiche e delle fibrillazioni in casa Pd?

La storia
GIANLUCA NICOLETTI ROMA

iola vive a Roma ha trentotto anni, laureata e disoccupata. Scoraggiata nel profondo, ha chiuso l'anno con la rinuncia definitiva a cercarsi un lavoro in Italia. La sua ricerca quotidiana di una nuova occupazione l'ha impegnata a tempo pieno dal 2007, dopo che l'azienda per cui ha lavorato per sei anni non le ha pi rinnovato l'ultimo contratto a progetto. Non mi hanno pi confermato, ho cominciato a telefonare per chiedere spiegazioni, ma molto sorridenti mi hanno liquidato con il solito - ci faremo sentire - cos in questi anni ho fatto il solo lavoro possibile, cercarne uno dalla mattina alla sera.
CHI

Dopo quattro anni me ne vado dallItalia

Viola, 38 anni: dal 2007 cerco unoccupazione, adesso basta

Laureata in Storia moderna per sei anni stata co.co.pro. poi pi niente: Fuori mercato
Per una disoccupata della sua et, con il suo profilo professionale, single e tutto sommato senza una provata indigenza, l'iscrizione alle liste del collocamento un pro forma, ma senza alcuna speranza concreta di essere chiamata. Onestamente quando ho capito che ero fuori mercato, nemmeno pi mi sono fatta illusioni e ho smesso di andare a chiedere. Nel frattempo Viola ha provato tutte le strade, disposta a impegnarsi anche in settori per lei nuovi. La costante risposta stata sempre la stessa: troppo avanti di

La ricerca di un posto di lavoro pu essere molto frustrante

re il mio hobby per la fotografia in un possibile lavoro. Ho messo in valigia la mia Canon EOS 550B e un po' di schede. So che a Berlino c' un bel fermento e la creativit ha ancora un mercato. Ho il contatto di un amico gi espatriato, laureato in storia del teatro e parla cinque lingue, ma in Italia non poteva sopravvivere scrivendo articoli per siti web. Viola ha tutt'altro che l'aspetto di una derelitta, eppure su di lei sta passando, in maniera pesantissima, l'aspetto pi angoscioso della crisi: la disoccupazione che equivale alla morte sociale. E' una et e troppo inutilmente laureata. bella donna Viola, la sua famiglia apparSono andata persino a chiedere di la- tiene alla media borghesia che ha ben lavorare al pubblico, in un grande outlet. vorato negli anni felici e ora i suoi genitoHo tentato pure la ricerca attraverso tut- ri potrebbero godersi la pensione, ma ti i portali specializzati, ho risposto a 55 l'ultima dei loro figli non hanno fatto in richieste per cui avevo le caratteristiche, tempo a sistemarla, la crisi per lei, come compresa l'agente immobiliare, la segre- per tanti altri invisibili senza lavoro, artaria da un dentista e la guardia giurata, rivata in anticipo. mai nessuna risposta concreta. Viola possiede un piccolo appartaInfine a capodanno Viola ha deciso di mento di propriet, dove vissuta fino a andare in Germania. Voglio vedere co- che ha potuto, ma ora stata costretta sa posso fare in questo paese che sembra ad affittarlo per tornare a vivere con i geche ci stia dando le nitori. Non possibimele. Questo luned LA PARTENZA le a quasi 40 anni dorha salutato tutti i Oggi prender un volo mire nella mia camesuoi amici su Faceretta di ragazza, aveper la Germania: Ci sono re mamma e pap adbook poi ha investito ancora opportunit dosso tutto il giorno, i suoi ultimi risparmi in un biglietto, 180 euma ho veramente fatro per un low cost per Brema, partenza to di tutto per cercare lavoro. oggi alle 15 dall'aeroporto di Fiumicino. Anche la vita sentimentale di Viola Un fratello pi fortunato la ospiter per tracollata. La perdita del lavoro ha un mese nell'appartamentino che gli for- condizionato moltissimo anche la stonisce l'azienda per cui lavora. In cambio ria con il mio ragazzo, che si chiusa lei gli far risparmiare un mese di colf. per crisi da disoccupazione. Dovevamo D'altronde lui un informatico e un mer- sposarci, lui all'inizio mi ha aiutato tancato ce l'ha. Lei con la sua laurea in Sto- tissimo, anche per pagare le rate della ria Moderna, ha capito che deve arran- macchina fotografica, ma alla fine una giarsi, soprattutto in un'et in cui all' donna abituata a lavorare costretta a aspetto una teenager, ma per il merca- stare a casa diventa insopportabile per to del lavoro una vecchia ciabatta. chiunque. Viola sta facendo la valigia. Una volta messo piede in Germania, La prossima spesa del suo esile budget tenter l'avventura di un lavoro come fo- saranno 30 euro per una brandina, che tografa a Berlino. Prover a trasforma- comprer domani all'Ikea di Brema.

10 Primo Piano

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

EVASIONE FISCALE
CONTINUA LA POLEMICA

Blitz a Cortina Il centrodestra insorge compatto


Fermo restando che le tasse vanno pagate, tutti parlano di accanimento e criminalizzazione
MASSIMO NUMA

Shopping
Dopo il miracolo della moltiplicazione degli scontrini, gli 007 dellAgenzia delle Entrate del Veneto ne hanno fatto un altro: unire sotto una sola bandiera tutte le forze politiche di Cortina. I due gruppi consiliari di minoranza Cortina Dolomiti e Cortina Oltre il 2000 si schierano compatti con il sindaco Andrea Franceschi che ieri aveva definito una inutile spettacolarizzazione il controllo di 35 esercizi commerciali avvenuto il 30 dicembre scorso. Tutti sconcertati dall'aggressione mediatica, perfettamente allineati con quanto dichiarato dal sindaco in questi giorni e pronti ad appoggiarlo in ogni azione che intender inTuristi a passeggio lungo corso Italia a Cortina

Non criminalizzando la ricchezza che si combatte levasione Befera dovrebbe dare le dimissioni
Daniela Santanch
Ex sottosegretario del governo Berlusconi

Napoli: Con verifiche cos casuali nella rete spesso finiscono contribuenti onesti
traprendere. Right or wrong, its my country. Poi la serie del fermo restando. Tutti son daccordo con la lotta allevasione fiscale, e ci mancherebbe, ma quel che fa male sono i metodi. Leuroparlamentare veneta della Lega Nord, Mara Bizzotto: Fermo restando che

sacrosanto eccetera eccetera... c' modo e modo di farla, la lotta agli evasori: i metodi spettacolari e rumorosi usati a Cortina sono invece da Stato di polizia. Anche lei sconcertata da questo ricercato accanimento nei confronti del Veneto e, pi in generale, del Nord. Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni parte invece da molto lontano: Il turista straniero va dove trova un Paese serio dove si emettono gli scontrini fiscali e le regole vengono rispettate e quindi se si hanno le carte in regola. Dunque,

controlli ok? Macch. Piuttosto non va bene la spettacolarizzazione nel combattere l'evasione perch potrebbe mascherare un limite della seriet nel fare le cose. E pi facile lavorare in ufficio incrociando i dati del Pra con quelli del registro delle imprese, ad esempio, piuttosto che andare a fermare la gente per strada per fargli i conti in tasca. Lonorevole pdl Osvaldo Napoli: ...Non vero che il contribuente onesto non ha nulla da temere. Gli accertamenti condotti con metodi polizieschi sono fatti per colpire random, a caso, e nella rete finiscono spesso, troppo spesso, contribuenti onesti colpevoli di un errore materiale. Stoccata finale: Se il fisco si toglie l'elmo e invece della sciabola impugna un pc e anzich invadere le strade di Cortina invita nei suoi uffici i contribuenti, la guerra contro l'evasione diventerebbe un accordo fra uno Stato vigile e dialogante e un contribuente meno reticente per dare a Cesare quel che di Cesare. Il responsabile economico del Pd, Stefano Fassina aveva

IL GOVERNATORE ZAIA

Chi evade va messo alla gogna


I

Va messo senzaltro alla gogna chi evade le tasse, sia veneto o no. Lo ha sottolineato il presidente leghista della Regione Veneto Luca Zaia commentando cos il blitz dellAgenzia delle entrate a Cortina contro gli evasori fiscali che ha fatto registrare unimpennata del 300% degli scontrini emessi. Comprendo la preoccupazione del sindaco Franceschi che vuole adire alle vie legali per danno di immagine - spiega Zaia- ed per questo che chiedo con insistenza che siano resi pubblici tutti i dati del blitz.

definito irresponsabile Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati pdl, reo di aver criticato il blitz. Replica il presidente dei deputati pdl: Respingiamo linsulto al mittente. I nostri rilievi a Befera non discendono certo dalla lotta alla evasione fiscale che stato uno degli impegni pi significativi del governo Berlusconi, ma dall'operazione di criminalizzazione di una intera citt come Cortina fatta a scopi ideologici, politici e mediatici. Lonorevole Daniela Santanch evita la premessa di rito, cio la condanna di chi le tasse (proprio) non le vuole pagare: Solidarizzo con gli imprenditori di Cortina danneggiati dalla demagogica iniziativa dell'Agenzia delle Entrate. Non criminalizzando la ricchezza che si combatte l'evasione, come dimostrano i risultati record ottenuti dal precedente governo. Per questo motivo il direttore Attilio Befera dovrebbe dimettersi per il danno d'immagine ed economico che ha provocato alla citt ampezzana e pi in generale al paese, che ha nel turismo la sua seconda fonte di ricchezza.

Paesi e buoi
DI MATTIA FELTRI

rancamente non si capisce tutto questo chiasso - e tutta questa indignazione - per i politici che se ne vanno a trascorrere le vacanze nelle esotiche isolette. Oltretutto che succede sempre. Non soltanto a questo Capodanno, ma anche al Capodanno scorso Gianfranco Fini (con la Tulliani) e Pierferdinando Casini (con la Caltagirone) erano stati segnalati sulle spiagge delle Maldive. Per dire: cerano anche Beln con Fabrizio Corona. Poi questanno Corona non poteva e lo hanno sostituito con Schifani.

Capri

Piazzetta
Il luogo simbolo dellisola partenopea Per il sindaco Ciro Lembo i controlli non andrebbero fatti nei giorni di maggior afflusso di turisti

Qui i controlli sono costanti e i turisti stranieri hanno la cultura dello scontrino

L'ultimo, rivela il presidente della Confcommercio caprese Giuseppe Massa, avvenuto proprio alla fine nutile invocare i controlli. Qui la di dicembre. Test poco probante viGuardia di Finanza di casa. Pa- sto che le strade erano poco affollarola del sindaco di Capri Ciro te di turisti e che molti negozi e tanLembo. E non si tratta solamente di ti ristoranti erano chiusi. La verit una metafora, visto che al porto le che qui siamo abituati ai controlli Fiamme Gialle hanno una centrale tutto l'anno - continua Massa - e tutta loro e che da non abbiamo nesdue anni proprio il IL SINDACO LEMBO sun tipo di preocComune mette a nostri Nelle operazioni serve cupazione. I per la disposizione degli clienti sono alloggi a quei mili- pi sobriet, altrimenti si crea maggior parte un danno dimmagine stranieri e loro tari che vanno ad aumentare l'orgahanno la cultura nico dei baschi verdi presenti sull'iso- dello scontrino. Ci significa che la. Ma c' di pi: Abbiamo anche non si scollano dalla cassa se prima chiesto - spiega Lembo - un aumento non hanno tra le mani la loro ricevudella pianta organica per avere gi ta. Inoltre - prosegue Massa - la dal 10 gennaio pi finanzieri a Capri. maggior parte dei clienti non paga Sull'isola azzurra i commer- in contanti e quindi i pos li trova ancianti convivono con i controlli. che in salumeria.

ANTONIO SALVATI CAPRI

Altro aspetto non da sottovalutare sono gli acquisti tax-free: i turisti non residenti nell'Ue possono, una volta tornati a casa con la merce acquistata a Capri, chiedere il rimborso dell'Iva. Naturalmente per ottenerlo occorre avere lo scontrino. La Finanza? Ci siamo abituati, ma da noi sono di casa anche i Nas e i Noe, spiega Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi Capri. Controlli via mare, via terra e anche attraverso un elicottero, come quello dell'Arma che qualche giorno fa si levato in volo per effettuare i rilievi fotografici per scovare abusi edilizi. Forse a Cortina non sono

abituati ai controlli - continua Gargiulo - ma su una cosa sono d'accordo con i colleghi veneti, anzi noi lo sosteniamo da anni: i controlli devono essere fatti, ma non nel mese dove si lavora di pi. Che qui a Capri corrisponde al mese di agosto. E manco a farlo apposta, risale proprio alla settimana a cavallo dello scorso Ferragosto la massiccia campagna di verifiche effettuata dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. Ebbene nel corso di quei controlli, che hanno coinvolto le isole di Capri, di Ischia e di Procida ma anche la costiera sorrentina e il litorale domizio-

flegreo, le forze dell'ordine hanno effettuato oltre quattrocento verifiche che hanno permesso di appurare che otto operatori su dieci non emettono n scontrino n fattura. Anche noi ci preoccupiamo che i controlli siano fatti con rigore e fermezza, ma speriamo anche con discrezione e buon senso, sottolinea il sindaco Lembo che prosegue: Questi controlli dovrebbero essere meno spettacolarizzati perch creano un danno all'immagine, si devono fare ma vanno gestiti bene, con equilibrio. C' anche un modo pi sobrio per portare i risultati. Quello che toglie il sonno al sindaco non tanto la Finanza, ma la manovra-Monti e la battaglia che il Comune sta portando avanti per ottenere una tassa di ingresso in sostituzione di quella imposta sul soggiorno. Per questo ha preso carta e penna ed ha scritto al Presidente del consiglio e al ministro dello Sviluppo economico Passera. Sull'isola azzurra - spiega il sindaco - arrivano tre milioni di turisti all'anno e noi, con un aumento di un solo euro sul biglietto di aliscafi e navi, incasseremmo tre milioni di euro. Con la tassa di soggiorno, sottolinea, ricaviamo 1,2 milioni di euro da quel turismo mordi e fuggi che serve solo a sporcare e bloccare l'isola, piuttosto che 3 milioni da chi resta 4-5 giorni e mette in moto l'economia.

Primo Piano 11

Personaggio
FRANCESCO SEMPRINI ROMA

Maurizio Lupi (Pdl)

tacanovista con la passione per la battuta pungente pronunciata a mezza bocca tra i fumi di Toscano, ma anche creatura tributaria calcolatrice col feeling per il potente di turno. Attilio Befera, certamente il personaggio del momento. Vuoi per il blitz di Cortina dAmpezzo, vuoi per gli attentati ad Equitalia, mai come prima il direttore generale dellAgenzia delle Entrate era stato tanto ambito o puntato dalle cannoniere mediatiche nazionali. Una vita dedicata alla finanza creditizia, dalla laurea in Economia e commercio col massimo dei voti, alla cooptazione da parte del suo talent scout Vincenzo Visco, e linserimento tra gli ingranaggi dellintricato sistema tributario italiano. Non ancora ventenne entra in Efibanca, nelle cui fila milita per trenta anni. Nel 1995 nominato ispettore tributario del Secit, grazie anche alle simpatie dellex ministro Augusto Fantozzi, e due anni pi tardi dirigente generale al ministero delle Finanze. Nel 2001, con la nascita delle Agenzie fiscali, passa allEntrate, direttore dellamministrazione, e reggente sino allarrivo di Massimo Romano. Da ottobre 2006 al comando di Equitalia (gi Riscossione spa), reggenza che mantiene anche quando prende in mano il timone delle Entrate nel giugno 2008. Ha due figli Befera un vero e proprio stacanopi che trentenni, un maschio e una vista, in ufficio mai dopo le otto del femmina, un matrimonio terminato mattino, e a casa mai prima delle noe una nuova compagna. ve di sera, pronto a sacrificare doMa Mister Equitalia anche al- meniche e festivit sullaltare della tro, sia fuori che dentro il civico 426 ragion fiscale. Sempre presente codi Via Cristoforo Colombo. Eccolo me il suo alone di sigaro che lo segue come viene racconovunque vada. tato da chi lo conoUn mastino da NEL PRIVATO sce. Per rigenerarWestern con vocaLunghe passeggiate zioni da asceta delsi, riprendere fiaper ricaricarsi sulle la montagna, semto, ma anche rifletmontagne abruzzesi brerebbe. Non tere su questioni importanti si concos, dicono gli segna alla montaGLI AMICI amici che lo definigna in Abruzzo, la e Vulcanico e brillante scono, vulcanico la considera la sua brillante, con col debole per le battute passione per la muculla, nonostante soprattutto pungenti sica classica, i film per lanagrafe sia nato a Roma 29 giudi Andrea Camillegno 1946. E l che fa passeggiate lun- ri, e per i suoi cani, un alano e un ghissime a volte in solitario, ed l bassotto. E con il debole per la batche, forse, ha riflettuto nel corso del- tuta, soprattutto se pungente, la sosta natalizia per dare il via libe- spiegano i collaboratori che tuttara al blitz anti-evasione a Cortina. via respingono limmagine di uno Sia ben inteso le sue pause monta- sceriffo del fisco. nare sono brevi, tiene a precisare Befera sarebbe invece un sostenichi lavora con lui. Perch il dottor tore del rapporto di assoluta parite-

Continuando cos si arriva allo Stato di polizia fiscale


FRANCESCA SCHIANCHI ROMA

Befera, il camaleonte che cerca il dialogo


AllAgenzia delle Entrate ha resistito a tre governi
ticit col cittadino, un alfiere del rispetto del contribuente, filosofia questa che tenta di instillare nelle menti dei suoi collaboratori da sempre, anche attraverso comunicazioni e circolari interne. Tanto da aver promosso una serie di modifiche per la semplificazione delle famose e talvolta temute lettere di regolarit e irregolarit sulle dichiarazioni dei redditi. Del resto la sua longevit in carica la dimostrazione di questa sua capacit, affermano alcuni. Pi che la dimostrazione la conferma, ma del suo fiuto politico, o meglio del cambiamento politico, mettono in guardia i critici. In sostanza Befera avrebbe qualit camaleontiche, tanto vero che pur essendo stato scoperto da Visco, di fatto ai tempi della reggenza di Romano Prodi, si fa fatto ben volere anche da Giulio Tremonti. Alcuni dicono per motivi di continuit nella gestione tributaria delle entrate, taluni perch ha fiutato il cambio in corsa prima degli altri. Cortina docet.

i ribello assolutamente a uno stato di polizia fiscale. E categorico Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera del Pdl. La lotta allevasione importante, ma anche i modi con cui farla sono importanti. Non mi piaciuto molto lo spettacolo degli agenti della Guardia di finanza schierati stile film americano anni Venti, arrivano i nostri, lFbi contro la mafia... Mi preoccupa quando si rischia la spettacolarizzazione o la repressione totale.

Repressione? Non erano controlli legittimi?

I controlli sono legittimi. Ma la sensazione del Grande Fratello, in cui lo stato invade tutto, un rischio a cui stare attenti. Non va fatta di tutta lerba un fascio, non siamo tutti evasori.
Qualcuno per s: ci sono stati aumenti di incassi anche del 400%.

Non cera bisogno del blitz per sapere che c evasione, al nord come al sud. Il problema capire se quel 400% in pi permarr.
Cosa intende dire?

Possiamo arrivare anche al controllo esasperato, ma fondamentale leducazione a un rapporto responsabile tra stato e cittadino.
La famosa educazione civica...

Un rapporto tra s e lo Stato dove ci sia un giusto equilibrio: invece con lultima manovra siamo arrivati al paradosso che se prelevo pi di mille euro dal mio conto corrente devo dire cosa ne faccio. Mi pare che stiamo esagerando.
Onorevole, quella manovra lha votata anche lei...

Nel mirino
Il direttore dellAgenzia delle Entrate e presidente di Equitalia, Attilio Befera

Purtroppo ho votato il principio generale, per senso di responsabilit. La fase delicatissima, non ci vogliono esasperazioni. Con questo, non voglio certo passare per quello che difende chi non paga le tasse.
Non teme sia un fraintendimento possibile? Nel Pdl in vari avete criticato il blitz...

Retroscena
UGO MAGRI ROMA

quasi un senso di liberazione, nella gioconda ferocia con cui il Pdl sta attaccando Befera. Da tre giorni il partito del Cavaliere martella luomo che dirige Equitalia e lAgenzia delle Entrate. Gli rimproverano di avere esagerato con il blitz delle Fiamme Gialle a Cortina dAmpezzo, da cui risultato un certo numero di finti poveri immersi nel lusso. Nei suoi confronti gli addebiti sono molteplici. Qualcuno (Cicchitto) contesta a Befera una smania di protagonismo che lo porta a comportarsi come un leader politico ad alta intensit mediatica. E poi, chiede polemico il presidente dei deputati Pdl, come mai solo adesso Befera si sbilancia in tiv contro Berlusconi quando nei tre anni precedenti era stato prudentemente zitto? Altri (Capezzone), imputano al numero uno delle Entrate di voler combattere levasione con armi improprie tipo ipoteche, pignoramenti e blocco dei conti correnti. Altri ancora lo accusano di sfogare contro i ricchi un au-

Un attacco a Tremonti dietro le proteste del Pdl alle verifiche


tentico odio di classe: Non criminalizzando la ricchezza che si combatte levasione, protesta veemente la Santanch. Befera opportunista, Befera illiberale, Befera comunista... Dovrebbe dimettersi, insiste la Santanch. Per ora lo sostiene soltanto lei. Ma limpressione che lintero Pdl non vedrebbe lora di congedarlo in quanto, agli occhi dei berluscones, il presidente di Equitalia incarna al peggio leredit tremontiana. Parlando con i protagonisti, si scopre che colpiscono Attilio per sbarazzarsi del fantasma inquieto di Giulio. Con lui in Via XX Settembre, i due avevano collaborato molto strettamente, come ricordato dal Pd Fassina. Capezzone non dimentica i debordanti poteri concessi a Equitalia anche con il precedente ministro del-

Cicchitto
Befera si comporta come un leader politico sostiene il capogruppo Pdl alla Camera

Il fraintendimento possibile da una parte come dallaltra. Dico solo che le leggi sono fatte per il bene dei cittadini, e se c una patologia la si combatte. Nei tre anni e mezzo di governo Berlusconi si sono ottenuti ottimi risultati mantenendo un equilibrio.
Il suo capogruppo Cicchitto critica il direttore dellAgenzia delle entrate, Befera, dice che si comporta come un leader politico...

Capezzone
Vuole combattere levasione con pignoramenti e blocco dei conti correnti rincara il portavoce del partito

lEconomia, purtroppo. Nunzia De Gerolamo resta convinta che senza il placet di Tremonti, Befera non sarebbe potuto restare al tempo stesso controllore e controllato, capo di quella Equitalia su cui dovrebbe vigilare come direttore delle Entrate. Ma queste sono pecche veniali rispetto alla grande colpa di entrambi: per effetto dei loro metodi, gri-

dano ai piani alti del Pdl, che iniziata la nostra spirale discendente. La vicenda risale alle ultime elezioni amministrative, un tonfo per il centrodestra (Lega compresa). Anzich darne la colpa a Berlusconi, indebolito dalla lite con Fini e dalla vicenda Ruby, i pretoriani del Cavaliere decisero che la batosta traeva origine dalle ganasce fiscali. Vano fu il tentativo di allentarle. Addirittura Tremonti mand la Finanza a Lugano (sua fu lidea) per riprendere con le videocamere gli italiani che andavano a versare capitali nelle banche svizzere. Ora che allEconomia non c pi Tremonti bens Monti, il Pdl grida al popolo delle partite Iva: a difendervi siamo di nuovo noi... Ci vorrebbe una commissione dinchiesta sui poteri di Equitalia, tuona Crosetto. Si volta pagina, si torna allantico.

Conosco Befera, una persona seria e responsabile. Faccio solo un richiamo a non cadere nellesasperazione mediatica. Fossi stato in lui avrei evitato di intervenire sulla frase di Berlusconi, per il ruolo delicato che ha.
La famosa frase sulla autorizzazione morale a evadere in caso di tasse alte, che Befera ha criticato a Piazzapulita. Condivide quellaffermazione di Berlusconi?

Il principio che abbiamo sempre ribadito quello della giusta tassazione: pi le tasse sono alte pi c rischio evasione. Ma non abbiamo mai giustificato levasione.

12 Primo Piano

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

ROMA VIOLENTA
CACCIA AGLI ASSASSINI
Il sindaco Alemanno

Ci sono quartieri fuori controllo che necessitano di unazione massiccia

Dietro c il traffico di droga: una situazione preoccupante, ci vuole lintervento dello Stato

Trovata una borsa con 16 mila euro


Roma, i killer di Zhou Zheng e della figlia Joy di 9 mesi potrebbero essere tossicodipendenti
GUIDO RUOTOLO ROMA

Speriamo che abbiano commesso un passo falso, lasciando sulla borsa e il borsello una loro firma, una impronta. O che abbiano fatto una telefonata dal cellulare di Lia Zheng che hanno poi abbandonato. E, dunque, che la loro identificazione sia questione di ore.

Il denaro era insieme al cellulare rubato in un casolare ritrovo di eroinomani e balordi


I killer della piccola Joy e di Zhou Zheng, il pap, hanno abbandonato mercoled sera il bottino - forse non sapendo neppure che nel borsello di Zhou cerano circa sedicimila euro mentre in quello di Lia, la moglie, solo un cellulare - in un edificio diroccato e recintato a un paio di chilometri da via Giovannoli, dove abitava la famiglia Zheng. I carabinieri ci sono arrivati laltra notte seguendo il segnale del cellulare della donna cinese. Ledificio diroccato un porto di mare di

sbandati, di senza fissa dimora di ogni nazionalit, di tossicodipendenti (a terra cerano delle siringhe). Lia aveva detto agli investigatori che nella sua borsa non cerano soldi ma solo un cellulare. E la sorpresa dei carabinieri stato il ritrovamento del borsello di Zhou con almeno sedicimila euro. Almeno perch non si pu escludere che i rapinatori trasformatisi in killer abbiano prelevato una somma, abbandonando il resto del bottino. Magari da recuperare successivamente. La donna, in uno stato emotivo molto provato, potrebbe anche non aver saputo dal marito la cifra che conservava nel borsello oppure non lha ritenuta una notizia da comunicare ai carabinieri. Di certo ha spiegato che Zhou raccoglieva i soldi dai connazionali per trasferirli con il sistema del money transfer a casa. Le indagini del Ros dei carabinieri e del Nucleo operativo dellArma potrebbero avere sviluppi anche in tempi brevi. Perch la sensazione che i rapinatori, molto poco professionisti, diventati killer assassini abbiano lasciato le loro impronte sulla scena del crimine.

Dobbiamo solo aspettare e incrociare le dita per sapere se la loro cattura questione di ore o se gli assassini rimarranno senza identit. Gli investigatori dei carabinieri stanno verificando le dichiarazioni dei testimoni e degli abitanti della zona che vengono sentiti in queste ore. Sia sulla presenza di un terzo uomo sulla scena del crimine che dei colpi sparati (lautopsia ha certificato che la piccola Joy e Zhou sono stati colpiti da un unico proiettile), le testimonianze divergono. Va anche detto che mercoled sera lillu-

minazione pubblica non funzionava in via Giovannoli e che i riconoscimenti a distanza dunque sono molto difficili. Alcuni dubbi e interrogativi potrebbero trovare risposte nelle prossime ore. Intanto la prima novit che riapre i giochi la somma ritrovata nel borsello di Zhou. Tremila euro li aveva nella tasca del giubbotto, ma almeno sedicimila in un borsello che i rapinatori killer gli hanno sottratto. In tutto quasi ventimila euro. Una somma di tutto rispetto, incompatibile con lincasso di giornata del bar del suocero che quel gior-

no, mercoled, era stata tenuto aperto dalla giovane coppia. E quindi, soldi raccolti tra i connazionali e da versare poi nel Money Transfer che si trova in via Bordone, a pochi metri dal bar del suocero. Il dubbio degli investigatori che i rapinatori, se non frequentatori abituali del bar, abbiano agito su indicazione di una qualche talpa, probabilmente cinese. Certo una ipotesi di una joint venture criminale italo-cinese lascia molto perplessi, dal momento che la criminalit cinese molto chiusa al suo interno e, dunque, lipote-

si prevalente, ad oggi, rimane quella della coppia di balordi tossicodipendenti italiani che, rapinatori improvvisati, si sono trasformati in killer. Frequentatori del bar, probabilmente. Che sapevano che luomo gestiva una grossa movimentazione di capitali e che, abbassata la saracinesca del locale, i due abbiano seguito la coppia cinese fin sotto casa, potendo agire, tra laltro, al buio, visto che lilluminazione pubblica era saltata. Certo che colpisce la grande disponibilit di armi che si possono comprare a Ro-

Gli elementi dellindagine

ANCORA INCERTA LA LORO NAZIONALIT

I DUE KILLER E LIPOTESI DI UNA TALPA

TROPPI PER LINCASSO DI UN BAR DI PERIFERIA

RECUPERATI QUASI 20 MILA EURO IN CONTANTI

UNA POSSIBILE MOSSA PER SVIARE LE INDAGINI

UN CELLULARE LASCIATO ACCESO IN UN CASOLARE

UN SOLO COLPO DA UNA CALIBRO 9

MANCA ANCORA LARMA DEL DELITTO

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 13
Lomaggio degli amici
Non si arresta il pellegrinaggio davanti al bar di famiglia in cui hanno lavorato Zhou e la moglie il giorno dellagguato

Controlli a tappeto
Centinaia di controlli in tutta la citt Alcuni fermi ma nessun concreto indizio

ma. Ieri mattina si era sparsa la voce che fosse stata ritrovata la calibro 9 che aveva sparato uccidendo la piccola Joy e il suo pap. In realt era quella ritrovata mercoled notte dalla polizia, che aveva portato allarresto di un tossicodipendente agli arresti domiciliari in una struttura sanitaria per tossici e alcolisti.

In lacrime
Ieri cittadini del quartiere, cinesi e italiani, si sono raccolti davanti al civico 26 di via Giovannoli, accendendo candele e lasciando bigliettini

La moglie della vittima ricoverata in ospedale e non sa ancora nulla di quanto successo
Ma come ovvio gli investigatori nelle prime ore delle indagini per un omicidio (in questo caso duplice omicidio) non tralasciano nessuna ipotesi. E di fronte alle novit emerse in questi primi momenti cercano di ricostruire le personalit delle vittime o dei bersagli della rapina finita male. Lia ancora in ospedale. Non sa della morte della piccola Joy e di suo marito. Ieri sera lambasciatore cinese a Roma andato a farle visita. Che almeno sappia delle due vite spezzate nel giorno in cui vengono arrestati gli assassini.

Reportage
FLAVIA AMABILE ROMA

l bambino ha nove anni e in questo quartiere nato. Prende un pupazzo morbido e lo appende al portone. Poi prende un foglio e lo attacca vicino con lo scotch. C scritta una frase da grandi ma stato lui a chiedere al pap di scriverla. La morte prematura di Joy e del suo pap ha colpito il cuore di tutti noi italiani sempre pronti a porgere aiuto a chi ne ha bisogno. una frase piena di pace perch Torpignattara cos, un quartiere di romani dal cuore ancora grande, dove si dividono strade e palazzi con cinesi, cingalesi, indiani e chiunque voglia arrivare. Limportante guadagnarsi da vivere in modo onesto: questo i padri insegnano ai loro figli. Ieri hanno spento le luci di Natale in segno di rispetto nei confronti del lutto del palazzo di fronte, e i bambini hanno capito che era giusto cos. E ora per questo pap, un signore alto che abita proprio di fronte al portone dove hanno ammazzato Zheng e la figlioletta Joy di nove mesi, deve insegnare anche qualcosaltro ai figli. Adesso hanno paura di vivere qui, hanno paura di uscire, sono traumatizzati, hanno visto scene che sembravano un film. Ho detto loro di non avere paura e che ci sono sempre io con loro. Sono nati qua e continueranno a vivere qua. Le scene da film che purtroppo erano reali sono state violente, di sicuro non adatte a bambini di nove anni ma nemmeno ad adulti. La strada era immersa nella semioscurit. Da due settimane i lampioni erano spenti e nessuno era venuto ad aggiustarli, racconta un altro degli abitanti di via Giovannoli, la strada del delitto. Abbiamo sentito che urlavano, ci siamo

Le voci degli abitanti della zona

Il quartiere colpito al cuore Non sappiamo cosa dire ai nostri figli terrorizzati
Torpignattara si sveglia in un Far West di dolore
mattina. Forse anche per questo ha insistito tanto: Pap, compriamo un pupazzo, e scriviamo un foglio per lei. Il pap lha accontentato e si fatto venire in mente quella frase cos piena di generosit e ha accompagnato il figlio fino al cancello dove avvenuto lomicidio. Il problema ora un altro, per loro: i ricordi dei figli. Stiamo cercando di far cancellare la scena, sono traumatizzati, e tutto quello che sentiamo in televisione e quello che continuiamo a vedere in strada non di grande aiuto. Ho dovuto chiedere quattro volte di far cancellare il sangue dal marciapiede. E ora spero che questi lumini vengano tolti. Dobbiamo andare avanti. Il dolore non solo di chi abita nella strada. Sono davvero tantissimi ad essere giunti in due giorni ad accendere Tra la gente del quartiere c dolore e vergogna ceri davanti al portone. Ce ne sono a affacciati e abbiamo visto una persona successo si stringe nelle spalle. Non decine ancora accesi e a decine spenti a terra e la moglie e la bambina in brac- capiamo. Non bello, solo questo sap- o semi-consumati. Qualcuno fa il segno cio, prosegue il pap. La bambina piamo. Questa donna abita qua, lho vi- della croce, qualcuno posa soltanto un non gridava, non diceva nulla. Abbia- sta che si sposata, un gran bel matri- mazzo di fiori, accende un lumino e va mo chiamato i soccorsi, ci hanno detto monio. E li conoscevamo, li vedevamo via. Non curiosit, vera tristezza. che stavano arrivando. ogni giorno, uscivano Sono sicuro che E cos, nel giro di pochi istanti, si dal portone, li salutaLA SOLIDARIET da lass quellangiosono trovati ad abitare in una strada vamo. Lavoratori, i la forza Erano brave persone letto dar superare fino ad allora era solo un po periferi- cinesi si aiutano tra atutti di ca, semmai abbandonata, con le bu- di loro, avevano ac- li incontravamo ogni giorno questo atroce doloNon ci possiamo credere re, recita un biglietche da cui escono i topi che nessuno quistato il bar e con arriva a chiudere, con i lampioni gua- mio figlio ci andavatino lasciato davanti sti, in un Far West. Non un salto da mo la mattina prima di andare a scuo- al bar. Con tanto dolore per Joy e per poco, e qui sono tutti ancora sconvolti. la, compravamo qualche cioccolatino, il suo pap, si legge su un altro foglio. Non ce laspettavamo, abito qui da qualche caramella. Mentre su un cartello attaccato al muventi anni, non mai successo nulla. Nel bar cera la piccola Joy, il bam- ro si legge di un sentimento ancora pi Se poi gli chiedi che cosa possa essere bino di nove anni la incontrava ogni profondo inaspettato: la vergogna.

Adesso i nostri figli hanno paura di vivere qui, paura di uscire sono traumatizzati

La morte di Joy e del suo pap ha colpito il cuore di tutti noi, sempre pronti a porgere aiuto

Non c sicurezza Da settimane i lampioni erano spenti e nessuno era venuto ad aggiustarli

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 14

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Primo Piano 15

CONCISTORO
IL SENATO DI RATZINGER

Il Papa punta sui cardinali italiani


Cresce il peso del partito romano tra i porporati che dovranno eleggere il prossimo Pontefice
GIACOMO GALEAZZI CITT DEL VATICANO

Benedetto XVI ha scelto 22 nuovi cardinali. Il sacro collegio un insieme di pesi diversi: il Pontefice regnante che lo modifica con innesti, offrendo cos indicazioni per la propria, futura, successione. E cos nella geopolitica vaticana cresce il peso dellItalia e della Curia. Il concistoro (il quarto dellera

NUOVI ARRIVI

Giuseppe Betori
Arcivescovo di Firenze ex segretario della Cei

R
Antonio Maria Vegli
Presidente della Pastorale per i Migranti

Aumenta linfluenza della Curia e del segretario di Stato Tarcisio Bertone

Ratzinger) si terr il 18 e il 19 febbraio: riceveranno la berretta 7 italiani e 15 stranieri. Dieci neo-porporati guidano dicasteFrancesco ri vaticani: sale il partito ro- Coccopalmerio mano, dunque, linfluenza del Ex vescovo segretario di Stato Tarcisio ausiliare Bertone al quale sono legati i di Milano curiali Calcagno, Versaldi, Coc-

copalmerio, Bertello, Santos Abril y Castell. Pi della met degli elettori sono europei (67 su 125) e un quarto italiani (30). Si rafforzano anche la pattuglia nordamericana (15, incluso larcivescovo di New York, Dolan) e quella asiatica (9), mentre resta sostanzialmente ferma la componente sudamericana (da 21 a 22) e cala quella africana (scender a 10 non appena il nigeriano Arinze avr raggiunto gli 80 anni perdendo il diritto di voto). Benedetto XVI sfora di tre unit il tetto di 120 fissato da Paolo VI. Il vescovo di Hong Kong, Joh Tong, 72 anni, sar lunico cardinale cinese elettore, mentre la prassi che nega la porpora al capo di una diocesi il cui predecessore sia under 80 stata applicata per Nosiglia a Torino ma non per Betori a Firenze n per Collins a Toronto. Non figurano nella lista il ministro della Sanit, Zimowski, il responsabile della nuova evangelizzazione Fisichella (malgra-

do sia impegnato nellAnno della Fede proclamato da Benedetto XVI) e, a sorpresa, il patriarca maronita del Libano Bechara Rai (accusato in patria di essere troppo filo-siriano). I vescovi seguano lesempio dei Magi, siano vigilanti e non cerchino la gloria mondana, ha ammonito ieri Benedetto XVI: oggi si cerca di narcotizzare linquietudine del cuore, eppure la vera supernova che ci guida Cristo. Entrano nel senato del Papa i residenziali Duka (Praga), Eijk (Utrecht), lindiano di rito siro-malabarese Alencherry, Woekli (Berlino, 55 anni, il pi giovane tra i porporati). Esclusi dal conclave i quattro ultraottantenni: il belga Ries, il romeno di rito greco cattolico Marusin e i due teologi Becker e Grech. Col Concistoro di febbraio gli elettori nominati da Benedetto XVI salgono a 63 e superano i porporati creati da Wojtyla (62). Sebbene l84enne Ratzinger sia in salute, adesso

GLI ESCLUSI

Rino Fisichella
Consiglio per la nuova evangelizzazione

S
Cesare Nosiglia
Arcivescovo di Torino e vicepresidente della Cei

Bechara Rai
Patriarca maronita del Libano

pi chiaro che nella scelta del suo successore avranno un ruolo fondamentale i cardinali italiani e la Curia romana. Il Pontefice disegna lidentikit del pastore. Il vescovo deve essere un uomo dal cuore inquieto che non si accontenta delle cose abituali di questo mondo, ma segue linquietudine del cuore che lo spinge ad avvicinarsi interiormente sempre di pi a Dio, a cercare il suo volto,a conoscerlo sempre di pi, per poterlo amare sempre di pi. Il modello per le gerarchie ecclesiastiche sono i Re Magi: Anche il Vescovo deve essere un uomo dal cuore vigilante che percepisce il linguaggio sommesso di Dio e sa discernere il vero dallapparente. E sopporta pure la derisione:ricolmo del coraggio dellumilt, non si interroga su che cosa dica di lui lopinione dominante, trae il criterio di misura dalla verit di Dio ed capace di precedere e di indicare la strada. Un programma di governo.

Intervista

,,
L
uomo stato fin dalla sua origine uomo religioso. Il sacerdote belga Julien Ries, 92 anni, a lungo docente alluniversit cattolica di Lovanio, il fondatore di un nuovo campo del sapere, lantropologia religiosa fondamentale. Fautore del dialogo tra le religioni, Ries sar creato cardinale il prossimo 18 febbraio. La sua esistenza stata dedicata agli studi sul sacro nelle diverse culture: ha una bibliografia immensa e la sua opera omnia viene pubblicata in italiano dallEditoriale Jaca Book.
Lei arriva alla porpora dopo una vita di ricerca: stato tra i primi a insistere sulla dimensione religiosa come originaria nelluomo. Il senso religioso davvero connaturato? Cardinali riuniti durante una celebrazione religiosa

Alle origini dei culti

Il suo comportamento riguardo ai defunti ci suggerisce il rapporto fra luomo arcaico e la realt ultraterrena

Sono molto daccordo con il paleoantropologo Yves Coppens, lo scopritore di Lucy, il quale da anni ripete che luomo da subito uomo religioso.
Come si documenta questa affermazione?

Consideriamo questo uomo religioso quale lo conosciamo attraverso i fatti e i gesti della storia: se analizziamo le sue pitture ritrovate in centinaia di grotte, sinora scoperte, le sue migliaia di incisioni rupestri, se esaminiamo il suo comportamento riguardo ai defunti, se cerchiamo di interpretare i gesti della sue mani levate verso la volta celeste il Ka degli antichi egizi siamo obbligati a pensare a unesperienza di relazione vissuta in maniera cosciente dalluomo arcaico con la realt misteriosa e ultra terrena.
Qual il ruolo dei testi sacri delle varie religioni?

Luomo religioso dai tempi dellaustralopiteco Lucy


Il neo-cardinale Ries: Il cristiano comprenda le altre culture
no ai nostri giorni. Cosa che ci porta a pensare a ununit dellesperienza spirituale dellumanit. il funzionamento dello spirito umano rifiutando per di cercare nei miti un senso che sarebbe rivelatore delle Oggi certi simboli religiosi sembrano aspirazioni dellumanit. Per lui i miti dividere piuttosto che unire. possi- non dicono nulla sulle origini delluobile la convivenza tra religioni diffe- mo e sul suo destino. La sua ricerca sfocia in una visione completamente renti nelle nostre societ? Il cristiano tenuto a comprendere e materialistica della cultura. Siamo coa beneficiare dels in presenza di un lapporto delle altre UNA VITA DA STUDIOSO vero pessimismo. culture. I padri delChe novit ha Millenni di simboli, miti la Chiesa avevano portato il cristiae riti dimostrano lunit gi compreso quenesimo nella stosto. Da ci la ric- delle esperienze spirituali ria religiosa delchezza dellepoca ellumanit? lenistica per la cultura cristiana dei Nel suo discorso costruito sotto forprimi secoli e la grande importanza ma di parabole, Ges riprende in parte del Rinascimento. La sua domanda il simbolismo cosmico e lo pone al sersottintende lobiezione di Claude Levis vizio dellannuncio del Vangelo. Vi agStrauss che ha tentato di determinare giunge allegorie tratte dalla vita quotidiana. una teofania nel senso pieno del termine. E questa stessa esistenza la pi grande rivoluzione religiosa della storia. Cristo, dopo avere inviato lo Spirito sugli apostoli, mediante il suo corpo che la Chiesa continua ad essere presente nella storia.

Prete e scienziato
Il sacerdote belga Julien Ries, 92 anni, ha fondato lAntropologia religiosa fondamentale

I libri sacri dellumanit costituiscono un prodigioso patrimonio che storici e altri specialisti tentano di analizzare per comprendere il discorso con cui luomo religioso e simbolico ha tradotto la propria esperienza. Linsieme di questo discorso coerente dal Paleolitico fi-

rato un centinaio di studiosi e in cui si documenta che il concetto di homo religiosus operativo e fondamentale per la ricerca sulle religioni e sulle culture. Un lavoro che mette in evidenza luomo religioso e la sua esperienza del sacro basandosi sulle tre costanti delQuale considera essere la sua scoper- lesperienza stessa: il simbolo, il mito e il rito. Lantropolota scientifica pi importante? PORPORATO A 92 ANNI gia fondamentale afLaver individuato Questa nomina mi riempie fronta tutto questo la possibilit di coe ci apre nuovi orizdi gioia, non posso dire zonti sulluomo anstruire un nuovo altrettanto della mia et che in tempi di crisi campo del sapere, lantropologia relicome il nostro. giosa fondamentale. La prima speriChe effetto le fa essere nominato carmentazione di questa costruzione dinale a 92 anni? stata organizzare su richiesta del mio La nomina a cardinale mi riempie di editore Jaca Book, il Trattato di antro- gioia. Non mi riempie di gioia, invece, pologia del sacro a cui hanno collabo- avere let che ho!.

16 Estero

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

il caso
ALBERTO MATTIOLI CORRISPONDENTE DA PARIGI

arla Bruni Sarkozy al centro di uno scandalo internazionale, milioni di dollari del Fondo mondiale contro lAids delle Nazioni Unite dirottati alle agenzie di comunicazione di un suo amico, Washington che chiede la testa del direttore del Fondo e quella di un ambasciatore di Francia che cade. Possibile? Ne certo, e ci si gioca ovviamente il conto in banca, il settimanale Marianne, che sul numero in edicola oggi pubblica una lunga inchiesta di Frdric Martel. Martel la prende larga. Limpegno umanitario della Premire Dame inizia nel 2008, quando Carl viene folgorata sulla via delle buone cause durante una colazione con Laura Bush a New York. Dopo poco, nasce la Fondazione Carla Bruni-Sarkozy, che peraltro Martel accusa di una gestione poco trasparente, impegnata su due fronti: contro lanalfabetismo di ritorno e contro lAids. Il primo dicembre 2008, lOnu nomina Carl ambasciatrice per la protezione della madre e del figlio contro lAids, incaricata dal Fondo mondiale. Il Fondo, va detto, sempre stato molto francese. Fu voluto nel 2002 da Jacques Chirac, perch le medicine sono al Nord e i malati al Sud, e francese il suo direttore esecutivo, Michel Kazatchkine. E la Francia il secondo donatore: Washington d un miliardo di dollari lanno, Parigi 360 milioni. I guai per il Fondo iniziano nel maggio 2011. Dopo voci di malversazioni in Africa, il Consiglio damministrazione si riunisce a Ginevra e decide di indagare. Si scopre cos che 34 milioni di dollari sono spariti fra Zambia, Mali, Mauritania e Gibuti. Grave, ma non sorprendente: si sa che in Africa la corruzione endemica. Grave, e sorprendentissimo, quel che, sempre secondo Marianne, viene a galla al CdA seguente, nel maggio scor-

fata. Ma il marchio Born Hiv free di propriet di una societ, RH e Cie, il cui gestore , appunto, monsieur Civange. Intervistato da Martel, Kazatchkine, un medico molto noto e rispettato, ma anche considerato molto vicino allEliseo e alla sua inquilina, conferma: Carla Bruni mi ha personalmente detto che aveva una totale fiducia in Julien Civange, al quale aveva delegato il dossier sullAids. E, su sua domanda, ho trattato con lui. Si sono dunque firmati i differenti contratti che Civange mi ha portato per il sito della Fondazione di Carla Bruni, per delle agenzie di comunicazione fra cui Mars Browsers o per altre operazioni, fra cui il progetto Born Hiv free. Ma il direttore parla di transazioni legali e trasparenti. Sempre secondo Marianne, gli americani, per, non la pensano cos e chiedono le dimissioni di Kazatchkine, minacciando, altrimenti, di tagliare i fondi al Fondo. Il rappresentante francese,
DA GINEVRA LA SMENTITA
Carla Bruni-Sarkozy lancia la campagna anti Aids della sua Fondazione Born Hiv free

A UNA VEGLIA FUNEBRE

Nuova strage in Nigeria Assassinati 23 cristiani


KANO

Inchiesta inesatta e ingannevole I soldi sono stati spesi nel rispetto delle procedure
limmunologo Patrice Debr, allerta Parigi, che naturalmente vuole evitare uno scandalo. A questo punto interviene lEliseo, che tratta direttamente con Washington. E trova un compromesso: arriva un nuovo general manager per gestire il Fondo ma Kazatchkine resta in carica almeno fino al prossimo CdA, previsto a Ginevra per l11 e 12 maggio, quindi dopo le Presidenziali francesi. Per tutti paga Debr, giubilato e sostituito da una diplomatica di carriera. Poi Sark blocca ogni contatto e contratto fra il Fondo, la Fondazione di Carl e le agenzie che lavorano per lei. Fin qui laccusa. La difesa arriva da Ginevra, con un secco comunicato del Fondo che definisce inesatta e ingannevole linchiesta, biasima il solito giornalismo sensazionale, loda il ruolo positivo di madame Bruni-Sarkozy e ammette che 2,8 milioni di dollari sono stati spesi per finanziare la campagna Born Hiv free, ma nel rispetto delle regole e delle procedure molto strette del Fondo mondiale. E adesso non resta che aspettare la prossima immancabile puntata.

Giornale attacca il fondo anti-Aids gestito da Carl


Denunciati passaggi poco trasparenti dalle casse dellOnu alla sua fondazione
so, ad Accra, in Ghana: tre milioni e mezzo di dollari sarebbero stati versati a favore delle attivit filantropiche di Carla Bruni, senza appalti e senza rispettare le abituali procedure. Qui entra in scena un nuovo personaggio, Julien Civange, musicista molto mondano specializzato in opere di bene, cos amico di Carl da averle fatto da testimone alle nozze con Sark. Civange, garantisce Marianne, ha un ufficio allEliseo e lavora per la Fondazione BruniSarkozy come responsabile del risveglio musicale a vocazione sociale. I fondi sarebbero transitati per la sua agenzia personale, la Mars Browsers, e sarebbero serviti a finanziare il programma Born Hiv free lanciato nel 2010 da Carl, che si fece anche fotografare, pi bella che mai, con la relativa maglietta grif-

Un nuovo attacco contro i cristiani nel Nord della Nigeria ha fatto ieri almeno 23 vittime. Il giorno prima stato attaccato un hotel e cinque persone, tutte igbo, sono state uccise. Alcuni amici e familiari di una delle vittime si erano riuniti nella sua casa per piangere la sua morte - ha raccontato un residente di Mubi, la citt dove avvenuto lattacco -. Un gruppo di uomini armati entrato dentro la casa e ha ucciso le persone che erano in lutto, ha raccontato Zubairu Abdulaziz. Letnia igbo, originaria del Sud della Nigeria, cristiana. Altri residenti hanno reso testimonianze simili. Un responsabile dellagenzia nazionale dei soccorsi ha indicato, parlando in condizione di anonimato e citando dei residenti, che tre persone sono state uccise gioved sera e altre 16 o 17 nellattacco di ieri a Mubi. Si tratta dellultimo di una serie di attacchi contro i cristiani. Il nuovo episodio di violenza fa seguito allattentato di gioved notte contro una chiesa di Gombe, nel Nord-Est, nel quale sono rimaste uccise sei persone e di cui sospettato il gruppo terrorista islamico Boko Haram. Che ha rivendicato la strage di ieri e i precedenti attacchi, tra cui quelli del giorno di Natale contro diverse chiese, che hanno fatto decine di vittime. [P. DM.]

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Estero 17

LOPPOSIZIONE: ATTENTATO ORGANIZZATO DAL REGIME. ARRIVANO DUE NAVI RUSSE NEL PORTO DI TARTUS

Damasco, kamikaze fa 26 morti


Esplosione in strada nel quartiere sunnita. Diserta il primo generale
IBRAHIM REFAT IL CAIRO

La blogger Yoani Snchez

Non si ferma in Siria la scia di sangue e di attentati. Un nuovo attentato kamikaze a Damasco ha provocato la morte di 26 persone e il ferimento di altre 60. Gli attivisti dellopposizione accusano il regime del presidente Assad di essere il mandato di questa ennesima strage, mentre la Tv di Stato di Damasco ha addossato la responsabilit ai cosiddetti manifestanti per la libert. Come se non bastassero i cinquemila morti in questi dieci mesi di rivolta il ministero dellInterno ora minaccia il pugno di ferro. Il bilancio della repressione nella giornata di ieri battezzata Vogliamo internazionalizzare la crisi pesantissimo: 22 persone uccise in diverse localit in scontri fra le milizie pro-Assad e le forze di sicurezza da una parte e i manifestanti anti-Assad dallaltra. Questi morti sono oramai una routine quotidiana. A riscuotere il paese stato invece il nuovo lattentato verificatosi nel cuore di Damasco. Un attentatore, imbottito di tritolo, entrato in azione ieri mattina nei pressi di un semaforo nel quartiere popolare di alMidan, spesso teatro di proteste contro il regime. Nelle vicinanze si trova una scuola e una sede dellIntelligence. La Tv di Stato ha trasmesso con celerit le immagini raccapriccianti: marciapiedi insanguinati e corpi dilaniati. La dinamica di questattentato simile a quello duplice avvenuto, sempre a Damasco, il 23 dicembre scorso (un giorno prima dellarrivo in Siria degli osservatori della Lega Araba). Allora le vittime furono 40 e le autorit siriane accusarono Al Qaeda. Domenica i ministri degli Esteri della Lega Araba si riuniranno al Cairo per discutere il primo rapporto stilato dagli osservatori arabi. La coinci-

LA BLOGGER DISSIDENTE

Yoani Snchez scrive a Dilma Aiutami a lasciare Cuba


BRASILIA

Unauto distrutta sul luogo dellattentato. Il kamikaze si fatto esplodere a un semaforo in una strada trafficata della capitale siriana

denza sottolineata dagli oppositori come prova inconfutabile del fatto che anche stavolta gli apparati della sicurezza avrebbero fabbricato lattentato al fine di dimostrare che la violenza nel paese non proviene da una sola parte. I Fratelli musulmani, il Consiglio nazionale siriano (Cns) e i Comitati locali hanno reagito chiedendo lapertura di uninchiesta sullaccaduto da parte della Lega Araba e del Consiglio di sicurezza dellOnu. Damasco ha per ricevuto lappoggio di Mosca, che ha inviato due navi da guerra, attese oggi nel porto siriano di Tartus. Tartus, in cui le navi si fermeranno per diversi giorni, rappresenta per i russi uno dei pochi avamposti militari allestero. Sul fron-

TEHERAN: NUOVE MANOVRE NEL GOLFO

La Us Navy salva dai pirati tredici marinai iraniani


I

La Marina americana ha tratto ieri in salvo tredici marinai iraniani tenuti prigionieri dai pirati somali nel Golfo di Oman. Un elicottero, partito dal ponte della portaerei Uss John C. Stennis, ha risposto a un messaggio di soccorso lanciato da un mercantile iraniano che si trovava sotto attacco. I militari Usa hanno arrestato i quindici

pirati, liberando i tredici iraniani. Ma sul piano politico la tensione sempre altissima: sempre ieri Teheran ha annunciato che tra il 21 gennaio e il 19 febbraio le forze navali delle Guardie in rivoluzionarie compiranno esercitazioni nello Stretto, di Hormuz dove passa il 40 per cento del petrolio mondiale trasportato via mare.

te opposto sono le monarchie del Golfo. Ieri il ministro degli Esteri del Qatar Hamad ben Jassem ha sollecitato un contributo della comunit internazionale per consolidare la missione degli osservatori arabi in Siria. La Turchia appoggia invece lEsercito libero siriano guidato dal colonnello Riyad al-Asaad (formato da centinaia di soldati disertori con base al confine), che ieri ha smentito il coinvolgimento nellattentato. E sempre ieri si registrata una clamorosa defezione nellesercito regolare, quella del generale, il primo, Mustafa Ahmed el-Sheikh. Che ha rivolto un appello, trasmesso dalla Tv Al Jazeera, in cui invitava i soldati dellesercito regolare a passare coi rivoltosi.

La blogger dissidente cubana Yoani Snchez ha chiesto alla presidente brasiliana Dilma Rousseff di aiutarla a lasciare lisola di Fidel Castro. In un video collocato su YouTube la Snchez chiede aiuto per poter uscire dal suo Paese. Dal 2004, la blogger ha cercato di attraversare la frontiera cubana 19 volte, ma le sue richieste di espatrio - dovute per lo pi a inviti da universit estere e organizzazioni che volevano premiarla per la sua attivit - sono sempre state respinte dalle autorit dellAvana. Purtroppo, mi viene proibito di lasciare il mio Paese, nonostante non abbia commesso alcun crimine, dice la blogger nel filmato. Lultima richiesta di viaggiare stata fatta dalla Snchez proprio per andare il Brasile, dove stata invitata a partecipare alle riprese di un documentario sulla libert di stampa. Ha deciso di rivolgersi alla Rousseff che ha sperimentato la detenzione durante la dittatura: Sa in prima persona cosa significano controllo e repressione. E aggiunge: Ho fatto quello che ho potuto, ma il muro di controllo, di censura, che mi impedisce di viaggiare liberamente e ritornare nella mia isola non si sposta. [P. DM.]

BASBUG AVEVA GUIDATO LO STATO MAGGIORE, ACCUSATO DI COMPLOTTO

Arrestato in Turchia lex capo dellesercito


Per la prima volta a processo il massimo grado delle forze armate
MARTA OTTAVIANI ISTANBUL

In Turchia la resa dei conti finale. Ieri lex Capo di Stato Maggiore, Ilker Basbug, stato arrestato con laccusa di fare parte dellorganizzazione segreta Ergenekon, che lavorerebbe da anni per rovesciare il governo islamico-moderato di Recep Tayyip Erdogan. E la prima volta che il capo delle forze armate viene arrestato e giudicato da magistrati civili. Il tre processi contro i presunti membri di Ergenekon ormai coinvolgono oltre 300 persone, fra cui giornalisti, accademici e militari. Se per

laccusa si tratterebbe di golpisti, una fetta di stampa e di opinione pubblica convinta che il fenomeno sia sovrastimato e che in carcere, oltre a reali colpevoli, ci siano persone troppo critiche nei confronti dellesecutivo. Da ieri c anche uno dei Capi di Stato Maggiore pi brillanti che la Turchia abbia mai avuto. Lascio il giudizio al popolo ha detto lex generale, laconico come sempre, prima di essere portato in prigione, dopo 7 ore di interrogatorio. Primo del suo corso in accademia, incorruttibile, con lo sguardo di ghiaccio, Ilker Basbug stato in carica dal 2008 al 2010. Il suo era stato un mandato travagliato, a causa degli scontri frequenti con lesecutivo Erdogan per larresto di alti gradi militari, anche loro coinvolti in Ergenekon, e i sospetti di tentati golpe, che Basbug ha sempre respinto con fermezza.

Lex generale accusato di essere coinvolto nella pubblicazione di un comunicato stampa che comparve una notte di aprile del 2007 sul sito dei militari e che la vera chiave di volta di tutta la faccenda. Il comunicato minacciava interventi da parte delle forze armate se le fondamenta dello Stato laico fossero state messe in pericolo. Usc nei giorni in cui lAkp, il partito per la Giustizia e lo

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan con il suo ex capo dello Stato maggiore Ilker Basbug, arrestato ieri

Fa parte dellindagine su Ergenekon, la rete segreta che avrebbe tramato contro Erdogan
Sviluppo guidato dal premier Erdogan, aveva cercato di fare eleggere capo dello Stato Abdullah Gul, poco gradito alle forze armate per il suo passato di militante islamico e la moglie velata.

Il testo provoc un grande dibattito nella societ civile, desiderosa di poter camminare con le sue gambe dopo quattro golpe in quasi 40 anni di controllo dei militari sulla vita dello Stato. Fu proprio una mossa sbagliata dellesercito a regalare, in parte, a Erdogan la grande vittoria elettorale del 2007, dove con il 46,6% lAkp apr la strada alle riforme che hanno indebolito linfluenza dei militari. Un at-

to dovuto per un Paese in cammino verso lUe, che per per le parti pi laiche della Turchia, critiche nei confronti dellesecutivo islamico-moderato, ha significato soprattutto la rottura di un equilibrio e la concentrazione dei poteri nelle mani di una sola parte, quella di Erdogan. Adesso, a una parte di Turchia sembra che dopo il riequilibrio dei poteri, sia iniziata la caccia alle streghe. Que-

sta settimana infatti arrivata anche la notizia che il Tribunale di Ankara esaminer i capi di accusa a carico di Kenan Evren, 95 anni, autore del golpe del 1980, che potrebbe venire processato. Lho saputo dalla tv, sono dispiaciuto ha detto Evren, ex capo di Stato Maggiore ed ex Presidente della Repubblica. La stessa carica, questultima, che Erdogan potrebbe assumere nel 2014.

18 Estero

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

il caso
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTE DA NEW YORK

Nuova legge Usa Anche gli uomini vittime di stupro


I

segreti del blitz di Abbottabad sono finiti nelle mani dei produttori di Hollywood e il Pentagono ha aperto uninchiesta sul film che Kathryn Bigelow sta realizzando e che ha come tema leliminazione di Osama bin Laden. A svelarlo Peter King, il combattivo deputato repubblicano di Long Island alla guida della commissione Sicurezza Interna della Camera dei Rappresentanti, rendendo pubblica un lettera dellIspettore generale della Difesa in merito al rischio di fughe di notizie sul blitz che venne messo a segno dai Navy Seals ad Abbottabad, in Pakistan, nella notte fra il primo e il 2 maggio. Prenderemo in esame azioni e comportamenti del personale del Dipartimento di Difesa - si legge nella lettera del Pentagono - in relazione al rilascio di informazioni a chi sta realizzando il film, la cui uscita nelle sale cinematografiche prevista per il 19 dicembre, poco pi di un mese dopo le elezioni presidenziali. Per King il passo compiuto dal Pentagono dimostra la fondatezza dei timori sulla possibilit che lAmministrazione Obama abbia deciso di aiutare la Sony Pictures a realizzare il film, fornendole informazioni top secret al fine di promuovere limmagine del presidente in campagna per la rielezione. Il retropensiero ovviamente che il film possa uscire prima della data annunciata. A guidare linchiesta interna al Pentagono Patricia Brannin, viceispettore generale per le questioni di intelligence, che nel memorandum ottenuto da King afferma di voler iniziare subito gli accertamenti, lasciando intendere di avere gi dei sospetti sulla fuga di notizie avvenuta. Era stato proprio King, in agosto, il primo a sollevare il dubbio su accessi privilegiati della regista a dipendenti della Difesa dopo aver letto sul New York Times larticolo della columnist Maureen Dowd, nel quale si affermava che i produttori del film sul blitz contro Osama bin Laden hanno accesso a informazioni classificate di alto livello da parte di unAmministrazione che, assai pi di quella guidata da George W. Bush, ha tentato di mandare in prigione le persone responsabili di fughe di notizie. In particolare sarebbe stato

Le autorit giudiziarie americane hanno allargato la definizione di stupro estendendola per la prima volta anche alle aggressioni agli uomini e a quei casi in cui la vittima non in grado di reagire o esprimere consenso per effetto di alcol, droghe o altri motivi. Dal 1927 lo stupro negli Usa era definito come la conoscenza carnale di una donna, con la forza o contro la sua volont, una definizione che per Susan Carbon, direttrice dellUfficio sulla Violenza contro le donne, era datata e limitata. Ora lespressione penetrazione con la forza stata sostituita da senza il consenso della vittima. La nuova definizione non avr effetti sui procedimenti penali, dato che non cambia lo status penale del reato. Avr invece effetto sulle statistiche e sul database a livello nazionale, in quanto consentir una definizione pi ampia dei casi di stupro.

Kathryn Bigelow sul set del film The Hurt Locker, girato nel 2008 sulla guerra in Iraq e premiato con sei Oscar nel 2010

Obama spiffera a Hollywood i segreti della fine di Bin Laden


Un deputato accusa: lIntelligence passa informazioni a Kathryn Bigelow
Mark Boal, che assieme a Bigelow ha firmato il film The Hurt Locker sulla guerra in Iraq premiato con lOscar nel 2010, a essere ricevuto da alti funzionari della Casa Bianca e del Pentagono, potendo fra laltro essere presente a una cerimonia ristretta organizzata dalla Cia per celebrare i Navy Seals protagonisti del raid contro il mandante degli attacchi dell11 settembre. Questa fuga di notizie seguita al successo della missione contro Bin Laden - accusa Peter King - ha portato allarresto di collaboratori pachistani e mette in pericolo la sicurezza dei nostri eroi e delle loro famiglie. Ci che viene addebitato agli anonimi alti funzionari della Difesa di aver consentito a Bigelow e Boal fuga di notizie ma difende la scelta di venire a conoscenza dellidentit del Pentagono di collaborare con i di un imprecisato numero di Navy registi di Sony Pictures come staSeals, riuscendo in almeno un paio di to gi fatto in passato in altre numeoccasioni a incontrare i protagonisti rose occasioni. del blitz di Abbottabad, la cui identiAd avvalorare tuttavia il sospett invece dovrebbe to che lindagine rimanere segreta. INCHIESTA DEL PENTAGONO abbia gi appurato Secondo alcune violazione Il nuovo film racconta il blitz qualche secret c fonti, Boal sarebbe del top di Abbottabad: uscir prima la scelta della Cia andato a trovare uno dei Seal nella oppure dopo le presidenziali? di David Petraeus sua abitazione, riudi dotarsi di nuove scendo ad avere una ricostruzione linee guida per gestire i rapporti minuziosa di quanto avvenuto. con i registi impegnati nella realizLa Casa Bianca, con il portavoce zazione di pellicole al fine di vincoJay Carney, continua a definire del lare i propri dipendenti a un codice tutto ridicole tali accuse, respinge pi rigido rispetto a quello fino ad ogni sospetto di rega politica della ora applicato.

Osama bin Laden, ucciso il 2 maggio 2011

NEL 50ANNIVERSARIO DELLINDIPENDENZA LA NEOPREMIER DICE: ORA CHE DIVENTIAMO UNA REPUBBLICA

La Giamaica non vuole pi la regina


Elisabetta una donna saggia e meravigliosa, ma non dei nostri
ANDREA MALAGUTI CORRISPONDENTEDALONDRA

Dieci anni fa
La regina Elisabetta accolta dalla guardia donore giamaicana al suo arrivo allaeroporto di Kingston nel 2002

Kingston, Giamaica, uno dei diciannove Paesi del Commonwealth ad avere ancora ufficialmente come Capo di Stato Sua Maest la Regina dInghilterra. Monarchia parlamentare. La donna di 66 anni con la giacca improbabile bianca, curiosamente barocca - e un filo di perle al collo si chiama Portia Simpson Miller, ma i suoi concittadini la chiamano Sorella P. Fa parte del Council of Woman World Leader, laureata in arte e in pubblica amministrazione e adesso orgogliosamente in piedi sul palco davanti alla Kings House, la residenza in

stile coloniale che ospita il capo del governo. Vale a dire lei. Lhanno eletta il 29 dicembre e da un paio di giorni ufficialmente alla guida di uno dei popoli apparentemente pi felici e certamente pi in difficolt della terra. Usain Bolt, Bob Marley, ma anche lo sgradevo-

le terzo posto nelle classifiche internazionali per laggressivit delle organizzazioni criminali. E un debito pubblico pari al 130% del prodotto interno lordo. In ogni caso la gente l'adora. Lei arringa la folla in patois, ma il messaggio che vuole inviare a Londra lo scandisce in in-

glese. Il tempo venuto. Sventola una mano nel cielo caraibico e poi affonda. Elisabetta II una donna saggia e meravigliosa. Ma, se dobbiamo avere una regina, che almeno venga dal nostro popolo. Boato. ora che diventiamo una Repubblica. Vuvuzelas, trombe,

bandiere, abbracci per il nuovo primo ministro e concerto della pop star Shaggy. mezzogiorno. Listante esatto in cui, dallaltra parte dellOceano, la diplomazia britannica trema. E non solo per le parole di Sorella P. Chi lo affronta, il problema? Quando Buckingham Palace annunci il programma ufficiale per il Queens Diamond Jubilee, i sessantanni di regno di Elisabetta, i giornali cominciarono il tiro al bersaglio contro lanello debole della famiglia reale: il divertente ragazzone playboy noto al mondo come principe Harry. Nei viaggi di rappresentanza del 2012 tra i Paesi del Commonwealth a lui era stata assegnata la Giamaica. Una bazzecola. Il Principe va in gita. Lha scelta lui, la spiaggia?. I tabloid non si erano risparmiati. Che differenza c tra le coste caraibiche e il Paradiso, in fondo? Nessuna. Peccato che le cose siano precipitate. Il governo giamaicano andato in crisi, ed arrivata la

Simpson Miller, nellanno del cinquantesimo anniversario dellindipendenza dalla Federazione delle Indie Occidentali e del Regno Unito (6 agosto 1962) dopo tre secoli di sottomissione a Londra. arrivata lora di chiudere il cerchio dellindipendenza. Dieci minuti di applausi. Cos, sullonda dellentusiasmo, Simpson Miller ha anche deciso di annunciare la rivoluzione del sistema giudiziario. Lultimo grado dappello non sar pi The Privy Council di Londra com sempre stato - ma la caraibica Corte di Giustizia di Trinidad. Basta con la sorveglianza giudiziaria inglese. La Giamaica se ne vuole andare. E se ne andr. Un portavoce di Buckingham Palace ha provato a spiegare che il problema non esiste e che le questioni legate alla guida della Giamaica riguardano solo quel popolo. La collaborazione per la visita del Principe prosegue. Ma, si interrogano perfidi gli osservatori britannici: che cosa dir Sorella P al gioviale Harry stringendogli la mano? Meglio se spieghi alla nonna che in Giamaica pu venire al massimo da turista?. E, soprattutto, che cosa risponder lui?

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Estero 19

Una lunga scia di violenze nel Paese pi multietnico dEuropa

Dicembre 2008
Scontri e devastazioni dopo la chiusura di un centro islamico nel sobborgo di Rosengarden

Marzo 2009
Incidenti per la finale di tennis Svezia-Israele. Le partite devono essere giocate a porte chiuse

Aprile 2010
Nuova rivolta a Rosengarden per larresto di un giovane immigrato. A fuoco case e scuole

Giugno 2010
Scontri e case bruciate nel sobborgo Rinkeby di Stoccolma dopo una rissa in discoteca

Gang scatenate, a Malmoe Far West


Tensioni etniche, biker impuniti, troppe armi. I sei omicidi di Natale scuotono il modello svedese
Centimetri LA STAMPA

SVEZIA
NORVEGIA

Stoccolma

MALMOE
100 km

DANIMARCA

Veglia

La storia
FRANCESCO SAVERIO ALONZO STOCCOLMA

Candele e preghiere dopo lennesimo omicidio a Malmoe

rmai qualcuno la definisce la Murder City svedese basandosi sulla serie di omicidi che in questi ultimi mesi hanno fatto di Malmoe la metropoli pi pericolosa di Svezia. Soltanto durante le feste natalizie sei persone, in et dai 15 ai 48 anni, sono state freddate, in occasioni diverse, con colpi di pistola al viso e al petto, in pieno giorno, in strade cittadine frequentate, da assassini che hanno agito con fredda decisione, rendendosi quindi imprendibili. E, come succede spesso in situazioni del genere, soprattutto in quartieri notoriamente segnati dalla malavita, dallomert e dalla paura di rappresaglie, hanno messo il bavaglio agli eventuali testimoni. In una citt in cui le minoranze etniche ribollono di rabbia non sempre soppressa e dove i tentacoli di bande criminali si allungano, invadendo ogni settore lucrativo come il commercio di droga, il traffico di armi e la prostituzione, la presenza sovrabbondante di armi di ogni genere porta facilmente a scontri e a rese di conti fatali per luna o laltra parte. Ma il modo in cui si sono susseguiti gli ultimi omicidi ha sparso il terrore anche fra i pacifici cittadini, molti dei quali evitano di uscire nelle ore serali e si guardano bene dal frequentare quartieri pericolosi, come quello di Rosengarden, dove le autorit svedesi hanno stipato gli immigrati, facendone un ghetto in cui la disoccupazione giovanile arriva al 30 per cento, contribuendo a far affluire gli adolescenti nelle schiere di coloro che vogliono arrangiarsi in qualche modo, non importa se violando la legge. E tutti si armano. Per proteggersi da eventuali aggressori, dicono. Ma in realt per commettere omicidi, spesso su commissione. Linfermiera Jacqueline Nilsson, per esempio, racconta angosciata: Mi preoccupa londata di violenza omicida che ha investito Malmoe e sono in pensiero per mio figlio di un-

dici anni. Non lo lascio pi giocare da solo, n allontanarsi da casa. Non si sa mai che cosa gli possa accadere, con tutte queste armi in mano a individui spregiudicati. E proprio sulle armi si stanno concentrando gli sforzi della polizia nel tentativo di ridurre unondata di terrore che si protrae ormai da un paio danni e sembra assumere aspetti sempre pi atroci. Dobbia-

mo disarmare tutti gli individui sospetti - suggerisce il giudice SvenErik Alhem - con perquisizioni a sorpresa nelle loro abitazioni e con visite corporali, se necessario. Occorre tenere sotto controllo tutti i malviventi, studiandone i movimenti legati al traffico di armi anche con intercettazioni telefoniche, aggiunge il sindaco di Malmoe, Ilmar Reepalu. Il ministro della giustizia, Beatri-

ce Ask, perfettamente cosciente della gravit della situazione che si venuta a creare a Malmoe e ha gi provveduto a inviare una mezza dozzina di agenti speciali per rinforzare la polizia locale. Ask mette anche in

Ibra racconta il suo ghetto Potevo essere come loro


Un milione di copie per lautobiografia del campione svedese venuto dalla Jugoslavia
STOCCOLMA

dubbio il tradizionale garantismo svedese: Forse dovremo forzare la nostra riluttanza a invadere la privacy di certi elementi, in nome della sicurezza dei cittadini che ne subiscono lagire violento. Daltra parte, difficile controllare le quantit impressionanti di armi che giungono in Svezia dalla vicina Copenhagen, dove le bande di malviventi, pi o meno camuffate da associazioni motociclistiche e da biker, dispongono di arsenali impressionanti e passano con estrema facilit il confine. Negli ambienti della polizia svedese si convinti che un inasprimenAUMENTARE I CONTROLLI

Il capo della polizia: Girano pure Kalashnikov, i motociclisti danesi portano di tutto
RIDURRE LA PRIVACY

Il libro autobiografico del calciatore Zlatan Ibrahimovic merita di essere letto, anche da chi non un patito di calcio, per i capitoli sulla sua fanciullezza e adolescenza. Nato nel quartiere Rosengarden di Malmoe, Zlatan come lo chiamano qua in Svezia - deve al gioco del calcio il riscatto da una vita che avrebbe potuto portarlo sulla via della malvivenza, com avvenuto a tanti suoi coetanei e amici di allora. Non ha avuto, Ibra, una fanciullezza troppo tenera e probabilmente sia leditore svedese Bonnier che lestensore del testo David Lagerkrantz hanno giocato sul tema commovente del bimbo povero, affamato e negletto, per catturare lattenzione e la simpatia del lettore. E ci sono riusciti in pieno dal momento che lautobio-

grafia di Zlatan Ibrahimovic sta avviandosi verso il milione di copie e che se ne sta gi stendendo la sceneggiatura per un film. Percosse, maltrattamenti, guerra, divorzio, situazione familiare esasperata, droga, alcolismo, indagini da parte delle autorit sociali, interventi della polizia. Di tutto questo, Ibra fu spettatore e spesso sub le conseguenze. Scrive: Spesso tornavo a casa con una fame da lupo e spalancavo il frigorifero, pensando: Dio, Dio, fai che ci sia qualcosa da mangiare!. Ma raramente cera del cibo, nel periodo in cui Ibra stava con il padre: Provavo un dolore che non dimenticher mai. Ma neanche i giorni trascorsi con la madre erano rose e fiori: Ogni tanto, mia madre perdeva il lume degli occhi e ci picchiava con il mestolo di legno e poteva accadere che il mestolo si rompesse. Allora dovevo andare a comprarne uno nuovo come se fosse stata colpa mia a farla picchiare cos forte. A scuola assunsero un maestro supplementare per colpa mia e si parlava anche di mettermi in una classe per ritardati mentali. Volevano assegnarmi un marchio dinfamia e io mi sentivo come un marziano.

Il ministro della Giustizia Con certi elementi non si pu essere troppo garantisti
to della legge riguardante le pene previste per il porto abusivo di armi pu fare da freno alla criminalit pi grave. Si propongono almeno due anni di reclusione, e a questo proposito il giudice Sven-Erik Alhem dice: Accettare la scusa che ci si arma per difendersi semplicemente ridicolo. C chi si tiene in casa mitragliatori Kalashnikov da quaranta colpi. Eh no, applichiamo una legge severa per chiunque sia in possesso di armi. Chi ha un regolare porto darmi stato esaminato e registrato dalla polizia. Gli altri sono tutti malintenzionati. La direzione della polizia di Malmoe teme che, dopo la tregua seguita agli omicidi di questi ultimi giorni, si scatenino le vendette, con una escalation della guerra fra i vari gruppi di elementi criminali e, di conseguenza, con crescente apprensione per gli abitanti di Malmoe.

Suo padre gli compr le prime scarpe coi tacchetti quandoi aveva cinque anni e a sette giocava gi in due squadre, la Malmoe BI e la BK Flagg. Gli esperti si accorsero subito delle doti innate di quello spilungone e gli consigliarono di frequentare il liceo calcistico di Borgarskolan. Ma prima di finire gli studi, Ibra fu ingaggiato, non ancora diciottenne, dalla squadra di serie A del Malmoe. Fu il mio definito addio a una vita fatta di espedienti e a cattive compagnie che mi avrebbero portato sulla strada sbagliata, ma molti miei compagni di allora non ebbero la fortuna di saper giocare al calcio.... [F. S. AL.]

20 Cronache

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

MALTEMPO, BEFANA SENZA SCI A CERVINIA

Venti fino a 260 km/h Traghetti e trasporti in tilt in tutta Italia

- 21
gradi
La temperatura registrata ieri ai 3.480 metri di Plateau Rosa, nel comprensorio sciistico sopra Cervinia (nella foto il centro della localit valdostana)

La situazione drammatica dei rifiuti di Napoli ai tempi dello scoppio della crisi

Intervista

,,
ANDREA ROSSI

l perch - quello vero forse lo sanno soltanto lui e il sindaco Luigi de Magistris. Ma a Napoli qualcosa si rotto. Lo dimostrano le migliaia di messag- tava. stata una scelta del singi sui social network, lo smarri- daco, non concordata con me. mento tra chi credeva nella riPerch dopo soli sei mesi? voluzione arancione, i tweet Sei mesi a Napoli valgono qualdi Roberto Saviano (mi sarei che anno vissuto altrove. Al mio aspettato pi chiarezza, sui ri- arrivo la situazione era catastrofiuti a Napoli non ci si pu per- fica. Ora lemergenza finita, mettere zone dombra). I fatti lazienda pu essere guidata da sono questi: Raphael Rossi, 38 altri, con il sindaco stiamo ragioanni, non pi presidente di nando su nuovi progetti. Asa, lazienda del Va via perComune che si occh si rifiuIL SOSPETTO cupa della raccol- Che labbiano rimosso tato di assuta dei rifiuti. Il sinmere 23 nonostante i successi daco de Magipersone o per il no a 23 nomine stris, che sei mec altro? si fa laveva chiaQuellepisodio mato per ripulire RIVOLUZIONE IN CRISI uno dei punti la citt, lha riLe In tanti accusano di conflitto.sotmosso. E il manaassunzioni il sindaco di essersi to la mia presiger, che allAmiat (la muni- piegato alle pressioni denza non sono cipalizzata di Tostate fatte, la rino) aveva rifiutato una tan- mia esperienza a Napoli pu congente e denunciato i vertici tinuare a patto che ci sia un prodellazienda, si fermato a me- getto di pubblica utilit. t dellopera. Lunica certezResta il fatto che si oppoza, nel giorno in cui a Napoli sto a 23 assunzioni e a un orapproda il cargo Nordstern, dine del giorno votato alpartito da Rotterdam per prelunanimit dal consiglio colevare 3 mila tonnellate di rimunale di Napoli. fiuti, che Raphael Rossi il E lo rivendico. Erano inutili. moralizzatore non se laspet- Secondo un parere legale, da

Quelle assunzioni sono inutili e illegali De Magistris lo sa


sa. In citt c unenergia che non si consumata. In questi sei mesi ci si scrollati di dosso la rassegnazione.
E allora cosa non ha funzionato?

Parla il supermanager dei rifiuti cacciato da Napoli

Un albero crollato ha fatto deragliare un treno lungo la Lucca-Aulla


TORINO

Inefficienze ce ne sono ancora, anche nella gestione dei rifiuti. Per da quattro mesi e mezzo non c immondizia per strada, abbiamo tolto 3 mila tonnellate. La differenziata passata dal 17 al 22 per cento, a Scampia il porta a porta al 65 per cento. Ho scelto di cominciare da un quartiere simbolo: o la va o la spacca.

Il moralizzatore
A Torino Raphael Rossi ha rifiutato una tangente e denunciato i vertici dellAmiat

Si scontrato con le pressioni della politica, come a Torino, dove la settimana prossima comincia il processo aperto da una sua denuncia.

me chiesto, erano fuori dal diritto. Ma in quel contesto, che non il mio, le pressioni sociali sono molto forti.
De Magistris ha ceduto alle ingerenze della politica? Fine della rivoluzione?

Certe prassi politiche a Napoli sono terribili. De Magistris sta cercando di fare tabula ra-

Attenzione: Torino un caso di corruzione, Napoli una riorganizzazione della squadra del sindaco. E a Torino io sono stato lasciato solo. La citt non si costituita parte civile n pagher le spese processuali. Mi sembra di combattere una battaglia personale, non quella di chi si opposto allo sperpero di 4,2 milioni e ha rifiutato una tangente.

stata unEpifania allinsegna della neve e della pioggia, ma soprattutto dei venti fortissimi che hanno quasi messo in ginocchio i collegamenti marittimi e aerei. E non solo: le raffiche violente e le mareggiate hanno creato problemi alla normale viabilit ferroviaria e stradale, scoperchiando tetti e abbattendo alberi. Migliaia le richieste di aiuto arrivate ai centralini dei Vigili del Fuoco e della Guardia Costiera. Problemi anche per gli amanti degli sci: a Cervinia (in Valle dAosta) il termometro sul Plateau Rosa sceso a 21 gradi sottozero con raffiche di vento a 260 chilometri orari; stessi problemi in Piemonte, dove sono state chiuse le piste a Limone e Sestriere e in parte anche quelle di Bardonecchia. Dramma scampato infine a Silvretta, in Tirolo: nel po-

meriggio di ieri una valanga ha travolto alcune auto, coinvolgendo otto persone che tuttavia non hanno riportato danni. Il maltempo non ha risparmiato nemmeno il Sud. Scena da brividi sulla nave Cartour partita gioved notte da Messina per Salerno: allalba di ieri i venti e le onde hanno infatti mandato in frantumi un obl, le cui schegge hanno ferito leggermente quattro passeggeri. Lincidente - ha chiarito la compagnia marittima - non ha comunque mai messo a rischio n la nave n i suoi passeggeri. La violenza dei venti e il mare forza otto hanno imposto lo stop a molte navi e traghetti in partenza da Palermo, Napoli e Cagliari. Disagi anche nei collegamenti con le isole minori, effettuati a singhiozzo. In difficolt anche gli scali aerei, soprattutto quello di Olbia, che ha dovuto sospendere alcuni voli per Milano, Bologna e Roma, e quelli di Bari-Palese e Brindisi. Problemi anche a Lucca, dove un albero caduto sui binari ha fatto deragliare la motrice di un treno sulla tratta per Aulla, rimasta bloccata fino alle prime ore della serata, non provocando fortunatamente feriti tra i passeggeri. [R. CRI.]

Un brutto destino ha tolto a Silvia, Michelle e Sara

Cristianamente mancata

Alessandro Lungo
anni 36 Addolorati lo piangono il pap Claudio, la mamma Luisa, la sorella Lara con Cristian, i suoi cari nonni Franca e Angelo. La cara salma partir da Ciri ospedale Civile, via Battitore, luned 9 gennaio alle ore 14,30 per Lein ove si svolgeranno i Funerali alle ore 15 nella chiesa parrocchiale. Veglia di preghiera in parrocchia di Lein domenica 8 corr. alle ore 20,30. Il presente partecipazione e ringraziamento. Ciri, 5 gennaio 2012

Vincenza Sinesi ved. Persichella


Lannunciano i igli Piera e Alberto con rispettive famiglie e parenti tutti. Funerali luned 9 corr. alle ore 11 nella parrocchia SS. Nome di Ges, corso Regina 70. Il presente partecipazione e ringraziamento. Torino, 6 gennaio 2012 E mancata

Il dipartimento di Scienze Letterarie e Filologiche dellUniversit di Torino non dimenticher la PROFESSORESSA

2011

2012

DOPO LASSOLUZIONE

IN COMA A GENOVA

Sandro Caviglia
Nei nostri cuori per sempre. Ci manchi tanto. Messa 11 gennaio ore 18 chiesa Crocetta. 1975 2012

Valeria Scorpioni
Torino, 5 gennaio 2012

RINGRAZIAMENTI
Nel caro ricordo di

Emilia Flecchia
Affettuosamente ricordata. 2004 7 GENNAIO 2012

Una nuova fidanzata per Sollecito


ROMA

Accoltellata in discoteca Grave 19enne


GENOVA

Mario Angelo Carraro


I familiari ed i loro congiunti, commossi per laffetto dimostrato, nellimpossibilit di farlo personalmente, desiderano ringranziare quanti si sono uniti al loro grande dolore con la presenza alle esequie, preghiere, con linvio di iori, scritti e parole di conforto. S. Messa di Trigesima nellAbbazia di Casanova in Carmagnola domenica 8 gennaio alle ore 11. Carmagnola, 7 gennaio 2012

Maria Luisa Addario ved. Saroni


Lo annunciano la cognata Anna Maria e la nipote Giovanna. Funerali luned 9 gennaio ore 15 parrocchia Passerano Marmorito (AT). Torino, 7 gennaio 2012 Cristianamente ha raggiunto i suoi cari

Lucia Serra Ceria


Trascorsi otto anni resta incolmabile il vuoto che hai lasciato. Prega per noi. 2005 Sette anni dopo... 2012

La famiglia Salvi profondamente addolorata si stringe con affetto a Nicoletta, Anis e Hanen per la perdita di

Farid Ouazzene
Torino, 7 gennaio 2012

Riccardo Vitali
Vivi sempre con noi. Mamma, zii, cugini.

Serenamente mancata

Elsa Roggero
Ne d il triste annuncio la famiglia tutta. I Funerali avranno luogo luned 9 ore 9,30 parrocchia Sacro Cuore di Ges. Seguir la tumulazione nel Cimitero di Montiglio dAsti. Torino, 5 gennaio 2012 O.F. Angelus - tel. 011.655320

Rosa Rosso ved. Bocca


di anni 90 Ne danno il triste annuncio: il iglio Gigi, il nipote Lorenzo, Carla e Giulia, i cognati, nipoti e parenti tutti. Funerale luned 9 c.m. ore 10,30 nella parrocchia di Montemagno (AT). Montemagno, 6 gennaio 2012

ANNIVERSARI
2009 2012

Il tuo annuncio su senza recarti allo sportello. Vai su www.lastampa.it/necrologie basteranno pochi minuti per digitare il testo che desideri pubblicare.

Ersilia Mazzucco
Ricordandoti sempre con tanto affetto. S. Messa domenica 8 gennaio ore 10,30 parrocchia Spirito Santo, Gerbido Grugliasco.

Il legame sentimentale che lo aveva unito ad Amanda Knox ormai un ricordo. Da alcuni giorni Raffaele Sollecito ha una nuova love story, comprovata da foto inequivocabili che appaiono sul suo profilo di Facebook. La nuova fiamma di Raffaele - assolto tre mesi fa in secondo grado, cos come Amanda, allaccusa di aver ucciso la studentessa inglese Meredith Kercker - una ragazza italiana, Annie. Entrambi sono reciprocamente impegnati anche sul loro profilo Facebook.

Una coltellata alla schiena, forse inferta per errore, nel mezzo di una rissa. E cos che per Michelle Solar, 19 anni appena, la serata in discoteca a Genova Sampierdarena, si trasformata in tragedia. La giovane, nata nel capoluogo ligure ma di origini sudamericane, in coma farmacologico allospedale Villa Scassi. Le indagini della squadra mobile hanno portato dopo poche ore al fermo di un colombiano di 22 anni. Sarebbe stato lui, secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori, a sferrare la coltellata.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronache 21

Non lho comprato: non voglio Era bello farlo quando levento era unico Noi ne abbiamo comprati 3. Per dare Comprato: per farmi tassare insegnare ai figli che ci si affida nazional-popolare, Fantastico 1 milione in beneficenza, 1 allAgenzia anche quello. Non mi sembrava alla fortuna per risolvere i problemi e con febbre epidemica del sabato sera delle Entrate e il resto per noi di aver gi pagato abbastanza
@mikimicheli @afasciani @fedesoc @paolocarnival

Lotteria da record: negativo


Crollo dei biglietti venduti. Per la Generazione Twitter solo il ricordo di un passato lontano

il caso
FEDERICO TADDIA

on sar facile convincere chi ieri sera aveva in tasca il pezzo di carta da 5 milioni di euro che questanno Lotteria Italia stato un flop, e invece i numeri parlano chiaro: sembra davvero passata unera geologica da quando la sera della Befana ogni famiglia aveva in un qualche portafogli uno stropicciato biglietto da coccolare e su cui puntare per un futuro migliore. Ancor prima dellItalia, proprio la sua lotteria pi rappresentativa ad essere in piena recessione e a rischio default: poco pi di 8 milioni di tagliandi venduti. Un record storico al ribasso, con un calo di quasi un milione e seicento mila biglietti rispetto allanno precedente. E se ai Monopoli di Stato non sorridono, nei corridoi Rai basta pronunciare la parola Lotteria Italia per vedere fare gli scongiuri e cogliere umori che vanno dallo sconsolato al rassegnato. Sono lontani, ma non lontanissimi visto che era il 1997, i tempi del Carramba da quasi 32 milioni di biglietti, e solo nel 2009 lo stesso programma ne aveva fatti vendere 18,5 milioni. Da Ballando con le stelle a I migliori anni, passando per Affari tuoi e il Treno dei desideri: tutte le corrazzate di Rai 1 hanno cercato di rianimare la lotteria e frenare la discesa libera delle vendite, e questanno il fardello dellabbinamento caduto su La prova del cuoco. proprio la formula del gioco che pare vecchia, lenta e stantia, e non in grado di competere con la freschezza e limmediatezza dei simil Gratta & vinci, del Superenalotto o di altre formule pi frenetiche stile Win for life. Scampoli di verit di questo stanco amore tra italiani e lotteria arrivano da Twitter, dove bastato chiedere Ma voi il biglietto lo avete acquistato?, per scatenare un caleidoscopio di risposte e sentimenti. Come @lunaspina66 che confessa Lho preso perch mi ricorda linfanzia, quando lestrazione era un evento o @lauramauti che ha

Tra i fornelli
Questanno lestrazione dei biglietti della Lotteria Italia era legata al programma La prova del cuoco con Antonella Clerici

cinguettato un modo per unire paura nel domani e trepidante gioia nel futuro. C chi dice che meglio il Gratta & vinci perch non bisogna aspettare la Befana per sapere se hai vinto , parola di @dansalim, o perch costa meno e si hanno pi probabilit di vincere, firmato @kiarotta. E poi ci sono i fautori del perenne rito per conto terzi, come @elletlaura che lha comprato per la zia ottantenne e commenta per quella generazione come una tradizione, oppure anche la show girl Federica Fontana che ammette Ne ho comprato uno a Roma per la mia mamma che crede sempre nella fortuna. E per chi crede che la fortuna sia proprio cieca e ci mette anche una ventata di ottimismo, ecco la filosofia di @Lacicca17: Non ho comprato il biglietto: cos ho vinto 5 euro!.

Cos le vendite
31,9
I biglietti della Lotteria Italia venduti negli ultimi anni (in milioni)

28,0 25,0 19,2

25,5 18,0 17,9 16,4 18,7 15,2 15,7 16,4 18,5 11,6

8,0
9,6

1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012
Fantastico Enrico Carramba
Centimetri - LA STAMPA

Torno Sabato Carramba Uno di noi

Torno Sabato Affari tuoi

Ballando con le stelle

Carramba

Il treno dei desideri

I migliori anni Affari La prova tuoi del cuoco

Intervista

,,
SIMONETTA ROBIONY ROMA

Baudo malinconico Che tristezza i biglietti con la pasta


questo enorme premio. Il montepremi veniva fissato a inizio ottobre ma quando si stampavano altri biglietti saliva e dunque salivano anche le vendite: era una gara allinfinito. Ora ci sono lotterie continue, Enalotto Gratta e Vinci, poker on line, il Totocalcio dei calciatori venduti... La grande Lotteria non ha piu fascino.
C stato un altro momento in cui la Lotteria stata a rischio?

Mina, Paolo Panelli, Raimondo Vianello, Johnny Dorelli, Dario Fo... era talmente importante che una maschera come Pappagone stata lanciata da De Filippo proprio al programma della Lotteria. Per me stato come fare luniversit, perche lho fatto con Gassman e la Vitti: mi sembrava incredibile avere a fianco questi giganti: stato importantissimo per la mia carriera. Con Gassman facevo delle clownerie, piccole gag buffe. Con la Vitti scenette siciliane, lei riprendeva il personaggio della Ragazza con la pistola.
Un ricordo curioso?

he malinconia. Pippo Baudo stato uno dei signori della Lotteria Italia, quando era il programma di punta della Rai, che si chiamasse Canzonissima o Fantastico, quello su cui la tv di stato investiva tutte le sue energie. Ieri sera era uno dei sei ospiti di Antonella Clerici per la Prova del Cuoco Speciale Lotteria. Ero abbinato a un cuoco e a un piatto: a questo siamo arrivati, ad abbinare la Lotteria alla cucina. Un tempo era abbinata ai grandi artisti, alle canzoni pi famose, adesso agli spaghetti. Che succeder lanno prossimo, la abbineremo al gabinetto?

Baudo, non si rattristi. Il fatto che non si vendono pi biglietti della Lotteria, come mai secondo lei?

Un anno ricordo che il direttore di Raiuno Angelo Roman aveva deciso che la Lotteria era troppo popolare e la spost di domenica pomeriggio. Era il 1973 e le prime puntate quando entravo al Teatro delle Vittorie trovavo una folla di casalinghe inferocite che volevano picchiarmi.
Erano gli anni doro del variet.

Una volta volevo Fabrizi ospite e lui era in una fase in cui non usciva pi di casa. Sono andato a trovarlo viveva solo in un appartamento enorme vuoto, stava solo in cucina, era un cuoco sopraffino. Mentre uscivo, rivolto al portone di casa lui ha detto la pi bella battuta della mia vita: porta mia, ne hai viste fino ad oggi di strafighe e adesso chi vedi? Pippo Baudo.
Come andr a finire, Baudo, con la Lotteria?

Perch la Rai ci credeva di pi. E perch il mondo era diverso: ricordo che davanti ai banchetti in mezzo alla strada gli ultimi giorni cera la fila per comprare i biglietti e ognuno ne comprava pi di uno nella speranza di vincere

S, pur cambiando continuamente nome da Canzonissima a Fantastico sono spettacoli su cui passato tutto il meglio dello spettacolo italiano, leggero e non solo. Basta ricordare i nomi di Corrado, Delia Scala, Walter Chiari,

Pippo Baudo, ospite della serata

Non lo so, nonostante tutto potrebbe continuare a essere una bella occasione di fare spettacolo ma la Rai non ci crede pi e lo ha abbandonato: lo spettacolo della Clerici era unaltra cosa, i biglietti non centravano nulla con il programma. Stando cos le cose destinata a sparire, come il panettone. Se ne mangia sempre meno nelle case italiane a Natale, ormai lo vogliamo strano, farcito, preferiamo i dolci sofisticati alla tradizione.

IL SORTEGGIO DELLEPIFANIA

I trenta biglietti da 50 mila euro della Lotteria Italia estratti ieri


Oltre ai sei maxi-premi la Lotteria Italia ne ha attribuiti altri 114. Ecco lelenco dei 30 biglietti che hanno vinto 50 mila euro.

Vincono 50 mila euro


F559279 Genova G255749 S. Arcangelo di R. (RN) L246111 Guidonia Montecelio (RM) C661289 Gonars (UD) D378566 Castel S. Pietro T. (BO) A280642 Norcia (PG) M348900 Orbassano (TO) I713805 Frascati (RM) E371340 Torri di Quartesolo (VI)

L158683 Arco (TN) M772418 Salvaterra (RE) I327199 Botrugno (LE) E082108 Caserta A039310 S. Elpidio a Mare (AP) A591150 Roma D663846 Milano E223340 Romano dEzzelino (VI) F759227 Milano L504645 Lecco D398023 Pontassieve (FI) M119775 Sesto S. Giovanni (MI) G355362 Piacenza (PC) G763286 S. Mango Piemonte (SA) I636106 Roma B796300 Caponago (MI) D730797 Saronno (VA) G521514 Borgone Susa (TO) E435671 Cisterna di Latina (LT) I167138 Tirano (SO) F572803 Bari

I biglietti vincenti sono stati abbinati a piatti. Ai fornelli tanti vip come Columbro e Cuccarini

22 Societ

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Divertirsi tremando

Gli incubi di Hazel


Romanzo desordio dello scrittore newyorchese Leander Deeny, un successo da mezzo milione di copie vendute. A breve diventer anche un film

Saw
Saw una saga di film horror creata da James Wan e Leigh Whannell e composta da sette pellicole. La trama ruota intorno allastuto e moribondo serial killer Jigsaw

Piccoli brividi
I Piccoli brividi sono stati uno straordinario successo internazionale: complessivamente hanno venduto oltre 300 milioni di copie in tutto il mondo. Hanno ispirato film e serie Tv

La bambola Chucky
Film danimazione, ha come protagonista Chucky, una bambola allinterno della quale un terribile serial-killer ha riversato la propria anima in punto di morte

il caso
MICHELA TAMBURRINO

La scrittrice Cinzia Tani

cusi, mi dice come una testa tagliata pu essere riappiccicata sul collo?, (Arianna, 8 anni). Oppure: Ma la strega cattiva quando precipita e muore fa sangue caldo? (Aldo, 7 anni). Meglio: Il big bang ha ammazzato tutti facendo una strage? (Paolo 10 anni). Storicocinematografico: Ma Giovanna dArco tipo Giovent Bruciata? (Maria, 9 anni). Scientifico: Alla fine delluniverso in espansione c il botto? (Francesco, 12 anni). Curiosit delicate che escono dalla bocca di piccoli assatanati perch il piacere della paura ha unet ben precisa. Si sistema tra i 7 e i 13 anni quando il gusto del brivido ha il sapore di un appassionante luna park. I bambini adorano lhorror, il sanguinolento, quello che un adulto non vorrebbe mai vedere. Proprio per analizzare e stimolare tanta curiosit sana perch aiuta la crescita, al Noir in Festival di Courmayeur, dedicato appunto al cinema e alla letteratura noir, si sono inventati la settimana del mini-

La certezza dellhappy end li fa coraggiosi

a veramente sana questa passione dei bambini per lorrore? Sanissima, assicura la scrittrice Cinzia Tani, esperta di gialli, di letteratura per bambini e che tiene un corso di scrittura a loro dedicato.
Perch i bambini amano cos tanto le storie paurose?

Per spiegarlo bisogna partire dalla tradizione popolare e contadina, quando la sera attorno al fuoco si raccontavano storie terribili e i bambini non ne erano esclusi. Cos nato il genere gotico e lhorror, oggi solo attualizzato. Per divertire i bambini il terrore deve contenere due condizioni imprescindibili.
Quali sono?

LE REGOLE DELLA PASSIONE

Deve essere consumato in un ambiente rassicurante, a casa, o con i genitori vicini e il bene deve vincere sempre sul male. In mezzo ci pu essere di tutto, basta che alla fine la strega precipiti nel vuoto e la principessa si svegli felice. Un rituale obbligato al quale si sono piegati anche i film Disney; mele avvelenate, Crudelie Demond ma tutto poi si ag-

Vogliono la sfida e cercano limmedesimazione, ma accanto a pap e mamma


noir, laboratorio, piccole conferenze, film dedicati e, per finire, un corto elaborato dai piccoli che in pochi minuti, plastilina alla mano, sintetizzano il loro senso estetico della paura. Ilaria Avanzi, la responsabile dellorganizzazione che li coordina e che da otto anni li ascolta in un crescendo dorrore, ha imparato a non stupirsi pi di niente: Trattano scienziati e letterati senza nessun timore reverenziale. Il fisico Federico Tavola non lo facevano pi andare via, attratti dalluniverso spaventoso. Si stupivano del fatto che i pianeti non cadessero luno addosso allaltro creando un parapiglia. Il massimo del divertimento incontrare registi e autori, non per chiedere ma per dare consigli su come far svolgere crimini terribili e sulle soluzioni finali. Poco interessa quello che c stato prima di loro e quello che ci sar dopo; vivono il presente, ladesso e di questo chiedono notizie. La Trilogia di Arthur, il popolo dei Minimei di Luc Besson ora in sala e le Cronache di Narnia, pura fantasy, non li convince appieno. Noi mostriamo film non vietati ma loro autonomamente si vedono Saw, horror per adulti e tutto quel filone. Li affascina molto lidea del proibito, della finzione anche perch gi da piccolissimi separano realt e fantasia. La voglia di guardare horror per adulti fa parte della loro curiosit esplorativa. Perci il giallo, con tutta la sua trama precisa e la storia ben delineata piace meno. Si devono immedesimare per appassionarsi, ci devono essere personaggi netti e allora diventano linvestigatore o lassassino. E incredibile la capacit che hanno di capire chi dei due avr il sopravvento e quello scelgono. Il fantasy

La notte di Halloween per i bambini una festa divertentissima proprio perch intrisa di paura

Cinzia Tani, lautrice esperta di gialli, scrive anche per i piccoli

Siamo bambini e vogliamo lhorror


Gli psicologi: ecco perch un po di paura aiuta la crescita Dai sette ai 13 anni, lattrazione diventa irresistibile
poco spettrale? Piace solo se ha combattimenti acrobatici o elementi di magia. Ridono se piovono polpette ma devono cadere per virt streghesche. I maschi come le femmine? I ragazzini sono pi sanguinolenti ma le bambine a volte sono pi contorte. I maschi sono pi attratti dagli effetti speciali e dalla messa in scena tecnica; le teste che rotolano allinfinito, braccia e gambe ovunque, loro chiedono allo sfinimento come vengono realizzate. Quaranta bambini tutti i giorni, complicato? let fertile della curiosit, sono aperti a tutto, non hanno paletti mentali e questa passione per lorrore un chiaro segno, gli stimoli si autoalimentano. Il mio sogno che non perdano mai la curiosit.

giusta. Ho notato che lunica favola che li intristisce Bambi, perch perde la mamma senza rimedio.
Esiste il piacere della paura?

Certo, rischio, adrenalina, la prova della vita, il coraggio davanti al pericolo immaginario. Li vedo che si scalmanano o si paralizzano, tutti eccitati e felici che rivedono lo stesso film migliaia di volte, tanto sanno che alla fine tutto si sistemer. unautoanalisi formativa.
Ne nata una letteratura.

La lezione del Piccolo Principe


MARGHERITA OGGERO Nelloceano delle contraddizioni facciamo tutti ripetuti naufragi, approdando a isole sconosciute e sorprendenti dai climi pi svariati. Nelladolescenza (anagrafica o mentale) tali viaggi discordi sono addirittura cercati, come spunto per fantasticherie avvincenti, per deliziosi e innocui brividi di paura, per sognanti evasioni in mondi fiabeschi. Cos non ci deve stupire se accanto a romanzi fumetti film di vampiri pi o meno pericolosi, a mostri venuti dallo spazio o dal vicino condominio, a mutanti e replicanti, continua a svettare nelle classifiche di vendita uno stagionato evergreen che trasuda miele tenerezza e buoni sentimenti, che ha come protagonista un Piccolo Principe, un bimbetto saggio riflessivo e filosofeggiante dai capelli color del grano, che vive in un lontano pianeta, parla con i fiori le stelle e gli animali e ha il cuore pi tenero di quello del cornetto Algida.

Collane a loro dedicate. La pi amata la statunitense Piccoli brividi, in inglese Goosebumps (pelle doca) uscita per Mondadori. E poi Agriturismo della morte, Brividi a Horrorland, per Rizzoli Promessa di sangue e per Newton Compton Storie da leggere con la luce accesa. Gli incubi di Hazel la preferita dalle bambine, la vicenda di Hazel che in un castello deve terrorizzare la zia e per far questo crea tre animali mostri. Presto si far un film per la regia di Henry Selick, (lo stesso di Nightmare before Christmas) dal libro Coraline, il nome di una bambina che nella nuova casa dove si trasferisce trova una porta che la conduce in una casa identica, con una mamma identica che per ha cuciti sugli occhi dei bottoni e che vuole rapirla. il principio di Halloween, la paura che esorcizza la Paura. [M. TAMB.]

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Societ 23

Tendenze
ELENA LOEWENTHAL

Cosmopolita Arti, innovazione e design attirano nella metropoli israeliana folle di giovani provenienti da tutto il mondo

Il precedente Lanno scorso il National Geographic laveva gi inclusa tra i posti che possono vantare le spiagge pi belle

Tel Aviv, il genio ora abita qui


A un solo secolo dalla sua fondazione stata eletta fra le dieci citt pi creative del pianeta

380 mila
abitanti
La popolazione di Tel Aviv cresce a un tasso dell1 per cento ogni anno. Situata sulla costa mediterranea, la citt la pi popolosa di Israele, nonch il principale centro economico del Paese

Tecnologia

Waze, in auto il navigatore interattivo

hiss che cosa direbbe di questo risultato il manipolo di uomini, donne e bambini che in una calda mattina di aprile del 1909 si ritrov sulle dune a fondare Tel Aviv, sorteggiandosi i lotti di terreno appena acquistati: sabbia a perdita d'occhio verso nord, laffollata Giaffa con i suoi dedali di vicoli a sud, il mare di fronte a s. I 60 fondatori di Tel Aviv avevano piena coscienza del momento storico, immortalato da uneloquente fotografia: non stavano solo posando le fondamenta di un ameno quartiere residenziale, bens dando vita dopo duemila anni alla prima, vera citt ebraica, lasciandosi alle spalle un passato diasporico ingombrante e doloroso. A poco pi di centanni, Tel Aviv entrata nella classifica delle dieci citt pi creative del mondo stilata dal quotidiano canadese The Globe and Mail, in compagnia di colossi quali Londra, Shanghai, Sydney. Ma non tutto, perch la vocazione della metropoli israeliana pare proprio essere quella di collezionare medaglie, ultimamente: lanno scorso, nientemeno che il National Geographic laveva inclusa fra le dieci top beach cities del globo. Perch si pu dire bene o male di questa citt, ma certo i suoi orizzonti sono sempre pi vasti, suggeriti dal mare dove il sole tramonta ogni sera senza fretta e dallumanit che la abita e la visita. Nata per guardare verso il futuro lasciandosi alle spalle il fardello del passato diasporico, Tel Aviv diventata negli ultimi anni meta tu-

ristica in un Paese dove per un verso le vi- in pacifica disarmonia pachidermici centri cissitudini politiche e militari hanno sem- commerciali e piccole botteghe dove i giopre fatto da deterrente alla curiosit, per vani provano a inventare e si mettono sul laltro, lunico turismo concepibile pareva mercato. Magari con il loro bel diploma quello religioso. Ora, invece, frotte di gio- dellaccademia darte Bezalel di Gerusavani arrivano da tutto il mondo perch lemme o del Shenkar College of Fashion di sanno che qui ci si diverte come in pochi al- Tel Aviv, che ha un suo atelier nei docks tri posti, palati fini hanno pane per i loro del vecchio porto, ora vetrina di ristoranti denti, intenditori darte e design trovano di tendenza, mostre fotografiche e persino spunti interessanti. Senza contare un cli- di un pornoshop per una clientela rigorosama gentile quando in Europa inverno pe- mente al femminile. sto. Tel Aviv davvero la citt che non Centanni di vita, per una citt, sono davdorme mai, come recita vero pochi: in fondo Tel il suo slogan. NELLA TOP TEN Aviv una citt bambiE non solo svagandoMegalopoli storiche na. Natain sulleffimera si, anche lavorando. Se sabbia e palese conIsraele annovera circa e pi blasonate come Londra trapposizione alleterniSydney e Shanghai t di pietra e afflato divi2500 start-up, societ fondate da giovani e dalno di cui fatta Gerusale loro idee innovative, NON SOLO HI-TECH lemme, Tel Aviv stata soprattutto a Tel Aviv I turisti sono attratti anche capace di crearsi unidenche questo spirito prentit originale. Ha inseguidai divertimenti, dal cibo to per un po letichetta di de corpo. Nei settori pi disparati: dallhigh-te- e dal clima mite tutto lanno citt trasgressiva tout ch, ovviamente, dove le court, ma se ne ben preavventure strabilianti non sono cos rare. sto sbarazzata perch, come tutti i luoghi coPensiamo a Viber, lapplicazione per tele- muni, in fondo non dice nulla. una citt foni intelligenti che consente di comunica- aperta, piuttosto, in cui idee, esperienze e re a costo zero e conta al momento milioni sensazioni comunicano liberamente. Sar di download in tutto il mondo. O a Shai merito del mare, di una storia ancora tutta Agassi, che nel 2003, appena trentenne, da costruire, delle anime che ci vivono e penha ideato un modello urbano di infrastrut- sano, dei tanti visitatori che vengono qui, reture per veicoli elettrici, in previsione di spirano questaria, e tornano. quel futuro non troppo remoto in cui il petrolio sar esaurito. Ma non c solo la tecnologia, a fare di Tel Aviv una citt creativa in un modo contagioso: ci sono le arti, la moda, la cucina, larchitettura. Qui convivono

2500
start-up
il numero di nuove imprese fondate nellultimo anno in Israele. La maggiore concentrazione si trova a Tel Aviv, dove hanno sede in particolare le aziende ad elevato tasso tecnologico

Letteratura

Dror Burstein da avvocato a scrittore cult

Moda
orse non lo sanno, ma milioni di americani in viaggio per i grandi spazi del loro immenso Paese, alzando lo sguardo dal tachimetro (tanto la velocit sempre quella) e, portandolo sul loro navigatore satellitare, fanno un salto doceano e di mare e arrivano a Tel Aviv. Qui stato infatti ideato Waze, un sistema che integra informazioni statiche e quelle fornite in tempo reale dagli automobilisti collegati. Lha inventato nel 2009 Ehud Shabtai insieme a due colleghi e da allora milioni di utenti lhanno implementato, rendendolo davvero concorrenziale. [E. L.]

Dori Csengeri i suoi gioielli art-dco sono opere darte


ori Csengeri ha uffici di rappresentanza a Milano, Parigi, Barcellona, New York e Tokyo. Crea gioielli ispirandosi allarte e alla sua esperienza di disegnatrice di tessuti, formatasi al Shenkar College di Tel Aviv. Le sue creazioni sono molto vintage e poco futuribili: linnovazione anche questo. C tanta art dco nelle sue opere, ma c anche un occhio di riguardo per letnico: uno stile eclettico, unico nel suo genere. La sua pagina di Facebook conta migliaia di fan e segue giorno per giorno eventi, esposizioni, nuove aperture. Sullultimo numero di Elle Cina segnalata fra gli Extra Special World Designer. [E. L.]

el Aviv anche una citt letteraria, cantata da maestri quali Yaakov Shabtai e Yoram Kaniuk, oltre che fucina di nuovi talenti. Dror Burstein, ad esempio, non nato qui ma qui si addomesticato alla scrittura. Nato nel 1970, ha gi alle spalle una vita intera da avvocato di successo, prima di inventarsi narratore, poeta e autore radiofonico. Il suo primo romanzo, in inglese Kinship, gi uscito in molti Paesi e imminente in Italia per Editori Riuniti, la storia di un padre adottivo ormai anziano che, sentendo arrivare la fine, va per la citt in cerca dei genitori biologici di suo figlio. E intanto ne racconta angoli ed emozioni. [E. L.]

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 24

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

25

In Italia
FTSE/MIB FTSEItalia All Share

-0,82% -0,61% 1,2722


101,56

AllEstero
DOW JONES (New York) NASDAQ (New York) DAX (Francoforte) FTSE (Londra)

Euro-Dollaro
CAMBIO

-0,45% +0,16% -0,62% +0,45%


40,28

Petrolio
dollari/barile

S Oro euro/grammo

ECONOMIA FINANZA
NEL SITO DEL COMUNE

IN FORTE CALO IL COMPARTO BANCARIO: INTESA-SANPAOLO PERDE IL 4,37% E LA POPOLARE DI MILANO IL 4,39%

&

Unicredit, nuovo tonfo a Piazza Affari


In tre sedute persi 4,6 miliardi. Monti: la solidit delle banche italiane fuori discussione
FRANCESCO MANACORDA MILANO

I soci
Sul mercato 61,73%

I titolari di quote superiori al 2% FONDAZIONI BANCARIE Crt (Torino) 3,31% Carimonte (Mo-Bo) 2,91% Cariverona (Vr, Vi, Bl, An) 4,21% INVESTITORI ARABI Central Bank of Libya 4,98% Libyan Investment Authority 2,59% Aabar Luxembourg 4,99% INVESTITORI ESTERI Allianz 2,04% AZIONI CON VINCOLI Mediobanca 5,24%
Centimetri - LA STAMPA

UniCredit non riesce ad emergere dagli abissi di piazza Affari. Anche ieri, dopo aver aperto in forte calo ed aver poi toccato brevemente punte al rialzo del 5%, sui dati positivi in arrivo dagli Stati Uniti, il titolo della banca guidata da Federico Ghizzoni tornato a precipitare. Per la terza seduta consecutiva dopo la partenza dellaumento di capitale da 7,5 miliardi la perdita a due cifre; questa volta di un 11,12% che porta il titolo a 3,9 euro e la perdita complessiva di capitalizzazione a quota 4,6 miliardi. Non di solo UniCredit soffre comunque il listino. Dietro la maglia nera dei bancari si attestano anche Intesa-Sanpaolo, che lascia sul terreno il 4,37%, Bpm con un -4,39%, Mps in calo del 2,66%, Banco Popolare del 2,61%, Ubi del 2,32%. Ancora una volta dalle parti di piazza Cordusio i sospetti sul nuovo crollo si appuntano sui soliti hedge funds e sul tema in allerta anche la Consob; ma molta parte dei movimenti al ribasso potrebbe essere innestata semplicemente dalle vendite di attuali azionisti che hanno scelto di cedere titoli adesso per ricoprirsi in seguito, acquistando i diritti che danno diritto a sottoscrivere le nuove azioni a 1,943 euro,

Fondazione Mps Siena cerca consiglieri sul web


I

Azionisti con quote sotto il 2%

Federico Ghizzoni

miliardi di aumento
la ricapitalizzazione di Unicredit lanciata mercoled

7,5

miliardi bruciati
La capitalizzazione persa dal titolo in tre sedute di Borsa dopo i dettagli dellaumento

4,6

Da dopodomani via al mercato sui diritti Il titolo riparte in Borsa a quota 2,622 euro
quando da luned 9 partir la loro trattazione. Proprio a questa scadenza si aggrappano alcune speranze della banca, che conta di vedere frenarsi la valanga di vendite in concomitanza con la trattazione dei diritti. In ogni caso da luned, le azioni UniCredit verranno scambiate separatamente dai diritti, per cui il prezzo del titolo ormai depurato dal diritto sar pi basso rispetto a ieri. Come ha comunicato Borsa italiana il valore rettificato dellazione ordinaria sar da luned di 2,6220 euro, mentre quello della risparmio si attester a 5,4400 euro contro i 6,8 euro dellultima chiusura . Ogni azione UniCredit ha a disposizione due diritti che consentono di sottoscrivere altrettanti nuovi titoli a 1,943 euro luno. Al termine delloperazione, dunque, con larrivo sul mercato del doppio di nuove azioni rispetto alle vecchie il valore di ciascun titolo dovrebbe essere pari alla media ponderata tra i 3,982 della vecchia azione e gli 1,943 delle due nuove azioni, per un risultato che, a meno di nuovi forti movimenti del titolo, dovrebbe attestarsi a quota 2,62 euro circa. Allo stesso tempo il valore del diritto dovrebbe po-

sizionarsi da luned attorno agli 1,36 euro, un valore che si ottiene sottraendo dal valore teorico dellazione dopo laumento il prezzo dellopzione.

Laumento di capitale da 7,5 miliardi varato da UniCredit a forte sconto viene letto comunque da gran parte degli osservatori come un segno di debolezza

della banca, che si trovata costretta a praticare un ribasso cos sostanzioso per invogliare investitori altrimenti disinteressati. Cos, sebbene lesito delloperazione non sia in discussione lintero aumento garantito dal consorzio bancario che lo colloca - il caso UniCredit viene visto come un preoccupante segnale dallarme per le banche di tutta Europa che nei prossimi mesi, anche in base ai risultati degli stress test imposti dallAutorit bancaria europea, dovranno ricorrere ad aumenti di capitale. Una corsa che potrebbe annunciarsi pi difficile del previsto,

C tempo fino alle 12,30 di luned 23 gennaio per presentare la candidatura alla Deputazione generale della Fondazione Mps. Lavviso stato pubblicato nel sito del Comune di Siena che deve sostituire un componente dellorganismo, di nomina comunale, che sostituisca Duccio Panti, rimasto in carica meno di una settimana e dimessosi, per motivi personali, lo scorso 5 dicembre dopo la nomina da parte del sindaco Franco Ceccuzzi (Pd). Per la prima volta tutti i curricula dei candidati potranno essere consultati on line sul sito del Comune. Lavvocato Panti, che alle ultime elezioni era nella lista civica che sosteneva la candidatura a sindaco di Pierluigi Piccini contrapposto proprio a Ceccuzzi (Pd), era subentrato a Paola Rosignoli chiamata dal sindaco in giunta.

vista la mancanza di investitori. Secondo molti osservatori, comunque, pesa sulloperazione anche la situazione dellItalia un mercato da cui piazza Cordusio continua comunque a trarre il 42% circa dei propri ricavi che anche ieri ha confermato i timori dei mercati internazionali, con un spread tra Btp e Bund a quota 527 punti. Sul tema intervenuto ieri anche il premier, Mario Monti, che prima di lasciare Parigi, in unintervista alla tv francese ha detto che la solidit del sistema bancario italiano fuori discussione.

Aumentano i timori per le ricapitalizzazioni richieste dallEba per rafforzare gli istituti
Lattesa concentrata dunque su luned, quando si capir quanto e come le cause tecniche abbiano influito sulla caduta del titolo negli ultimi tre giorni. Ma i movimenti di questi giorni avranno con ogni probabilit anche effetti pi duraturi: sceso il polverone della caduta dei titoli si attende di vedere qualche nuovo investitore con posizioni di rilievo nella banca. Alcune indiscrezioni parlano di soggetti privati che avrebbero manifestato interesse per linvestimento.

La tedesca Ikb chiede aiuto ai risparmiatori


ALESSANDRO ALVIANI BERLINO

Global Select Sicav


FUND GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT GLOBAL SELECT COMPARTMENT Sub-Fund VIII Sub-Fund XXX Sub-Fund XXXI Sub-Fund XXVIII Sub-Fund L Sub-Fund XLI Sub-Fund XLII CCY USD USD EUR EUR USD USD EUR NAV 1041,6239 589,9256 571,4841 1404,2082 942,8847 1054,8376 1077,3136

Funds data as per 04/01/2012

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


Consulta i siti

www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

stata la prima banca in Germania ad essere travolta dalla crisi dei subprime, nel 2007, e la prima ad essere stata salvata. Ora IKB torna a far parlare di s, per un'offerta che pi allettante non si pu: l'istituto di Dsseldorf promette ai risparmiatori che aprono un conto e vi depositano per tre anni una somma minima di 5.000 euro un interesse del 4%. Il rischio di perdere tutto nullo: IKB fa parte dell'Einlagensicherungsfonds, il fondo interbancario di garanzia che tutela i depositi fino a un massimo di 654,75 milioni di euro. A cliente. L'offerta-record ha fatto di IKB la pi generosa tra le 94 banche analizzate sul suo ultimo numero dal mensile Finanztest, la "Bibbia" del piccolo risparmiatore in Germania. Per intenderci: nella stessa classifica Deutsche Bank si piazza agli ultimi posti, con appena l'1,25%. Cosa si nasconde dietro l'offerta? IKB non riesce pi a procu-

rarsi capitali freschi sui mercati, il sospetto della stampa tedesca. Entro inizio febbraio 2013 scadono obbligazioni IKB per 7,3 miliardi garantite dal Soffin, il fondo statale salva-banche chiuso nel 2010. La prima tranche da 1,2 miliardi scade gi fra tre settimane, rivela Spiegel online. Il problema: IKB, rilevata nel 2008 dal fondo Usa Lone Star, che sta tentando senza successo di rivenderla, in rosso (tra aprile e settembre 2011 ha perso 312 milioni), detiene bond greci, spagnoli, portoghesi e italiani per 1,3 miliardi e non riesce a ricorrere ai prestiti dati dalla Bce alle banche al mini-tasso dell'1%, in quanto non dispone di sufficienti garanzie. Inoltre sul mercato interbancario resta la diffidenza. Ecco perch IKB, che per anni ha snobbato i clienti privati e si concentrata solo sulle piccole e medie imprese, tenta ora di attirare i risparmiatori. In attesa che, come gi deciso da Berlino, il fondo Soffin torni operativo.

26 Economia

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

VERSO UN TESTA A TESTA CON IL FONDO CLESSIDRA, DECISIVA LA PROSSIMA SETTIMANA

Con il contributo del

Che paghino tutti: la Grecia e lEuropa hanno bisogno del sacrificio dei risparmiatori

Unipol conferma linteresse E la Premafin torna a volare


La compagnia Coop: Stiamo approfondendo. Titolo su del 14,8%
MILANO

thanasios Orphanides, del consiglio direttivo della Bce e direttore della Banca centrale di Cipro, sostiene che lEurozona dovrebbe abbandonare lidea di far pagare una parte delle perdite ai creditori privati della Grecia. Questo potrebbe servire per calmare i mercati, ma non per risolvere la crisi. La proposta di Orphanides riassume la tradizionale opposizione della Bce al coinvolgimento del settore privato nei salvataggi, a cui aggiunge la richiesta di accantonare completamente il progetto nelle discussioni ancora in corso sul secondo salvataggio della Grecia. Atene ha bisogno di concludere un accordo con i creditori in tempi brevi, per evitare di innescare un default non controllato. La rinuncia alla partecipazione dei privati comporterebbe un aumento della spesa per interessi della Grecia. Lalternativa proposta da Orphanides che lEurozona conceda al paese un prestito pi cospicuo da rimborsare a tassi agevolati entro un massimo di 30 anni. LEurozona, per, sta gi concedendo crediti alla Grecia ai tassi minimi possibili nellambito del fondo di salvataggio gi istituito. La revoca del coinvolgimento dei privati funzionerebbe se gli investitori iniziassero a credere nuovamente che il debito sovrano dei paesi dellEurozona sia esente da rischi. Perch questo avvenga, i paesi pi forti delleuro dovrebbero creare una rete di protezione per tutti gli Stati periferici a tassi di interesse ridotti fino a quando questi paesi non siano in grado di riformare le proprie economie, probabilmente accettando qualche perdita. In breve, si tratterebbe di creare ununione di trasferimento. una possibilit da valutare una volta raggiunto uno stretto allineamento tra le politiche economiche e sociali degli Stati membri. Fino ad allora, per, gli ostacoli politici a un cambiamento cos radicale fanno apparire pi credibile lalternativa di imporre una parte dei costi a carico dei privati. [NEIL UNMACK]

Il testa a testa tra Clessidra e Unipol scalda la Premafin di casa Ligresti. Ieri, proprio mentre la compagnia assicurativa delle Coop confermava che sono in corso analisi ed approfondimenti relativi al dossier Premafin-Fondiaria Sai, pur spiegando che al momento non stata formalizzata alcuna manifestazione di interesse in proposito, il titolo Premafin ha preso il volo e - dopo il crollo della vigilia - ha concluso la seduta con un pieno recupero

Logica industriale
La sede di Unipol a Bologna. Il gruppo assicurativo, che non ha ancora formalizzato unofferta per Premafin-Fonsai, starebbe lavorando a unipotesi di aggregazione

Opzioni in fotocopia per i due candidati Rilevando dai Ligresti i diritti dellaumento
del 14,8%. un rialzo che non riguarda invece FonSai, finita con un calo del 5,86%. Le due offerte che si profilano dunque per limpero dei Ligresti, sebbene quella di Unipol non sia ancora formalizzata e Clessidra abbia parlato di una manifestazione dinteresse non vincolante, avrebbero comunque struttura assai simile. In entrambi i casi il nuovo soggetto acquisterebbe dalla famiglia dellIngegnere, che tramite un sistema di holding controlla circa il 50% del capitale della finanziaria, i diritti per laumento di capitale della stessa Premafin, che viene stimato in circa 400 miliardi. Con la ricapitalizzazione effettuata Premafin potrebbe poi partecipare alla necessaria operazione di aumento di FonSai. Lipotesi Unipol, di natura maggiormente industriale, pare destinata poi a sfociare in una fusione che potrebbe coinvolgere oltre che la stessa FonSai anche la Premafin. E sebbene lipotesi di un socio industriale possa essere la pi solida per il gruppo assicurativo dei Ligresti, essa apre anche la strada a problemi di Antitrust che nel caso andranno risolti. Mentre proseguono le trattative tra le parti e con gli adviror, il sentimento del mercato, ma anche quello delle numerose banche daffari che seguono la partita, che gi per la prossima settimana si potrebbe arrivare a una definizione di massima dellintesa. i tempi stretti, del resto, sono imposti anche dallIsvap che - preoccupata per il rapido deteriorarsi della situazione patrimoniale di FonSai - spinge per una soluzione entro fine mese. A una conclusione rapida paiono per opporsi Ligresti e i suoi figli, timorosi di venire liquidati a prezzi di saldo. Cos, come ha riferito Il Messaggero, proprio dalla famiglia starebbero arrivando alcuni ostacoli alle trattative in corso, con la contemporanea riapertura di un dialogo verso investitori come Apax, la Sator di Matteo Arpe e la Palladio Finanziaria. Anche ai piani alti dell'impero Ligresti, per, il tempo stringe. Luned in programma un incontro delle banche creditrici di Sinergia-Imco, ossia le principali societ di famiglia che controllano Premafin, con ladvisor dei Ligresti Banca Leonardo. La posizione dei creditori,guidati da Unicredit, stata negli ultimi tempi intransigente e anche adesso continuerebbe al linea dura nei confronti dellIngegnere, con il progetto di conferire gli immobili posseduti da Sinergia-Imco in un fondo al quale gli istituti parteciperebbero in ragione dei loro crediti. [F.MAN.]

Rischio sanit per Obama anche se vince in tribunale


ersino una vittoria in tribunale sulla riforma sanitaria potrebbe presentare qualche risvolto negativo per Barack Obama. La Corte Suprema degli Stati Uniti confermer probabilmente il principale successo legislativo del Presidente, ma i contraccolpi potrebbero essere pesanti. La sentenza galvanizzer i candidati al Congresso che chiedono la revoca della legge e accentuer le divisioni tra i partiti. La parte pi controversa della riforma sanitaria prevede lobbligo per ogni cittadino di stipulare unassicurazione medica, pena il pagamento di una sanzione. Secondo gli oppositori questa norma disciplina una non attivit - la mancata stipula dellassicurazione - mentre ai sensi della Costituzione il Congresso autorizzato a disciplinare esclusivamente le attivit. Gli avversari di Obama sostengono perci che la legge debba essere abrogata, in quanto sancirebbe unespansione senza precedenti del potere governativo. In realt, non vi nulla nella carta fondamentale o nella giurisprudenza della Corte Suprema che supporti la richiesta degli oppositori. Un rovesciamento della legge sarebbe un fatto senza precedenti. La misura limita indubbiamente la libert personale, ma non pi di altre leggi fondamentali, ad esempio quelle che obbligano i ristoranti a servire gli afroamericani. Una sentenza di conferma darebbe nuovo vigore al presidente, che vedrebbe riconfermata la sua visione del sistema sanitario. Non sancirebbe tuttavia la fine della battaglia pi combattuta del suo mandato. Lesito dipender dalla capacit dei candidati repubblicani di sfruttare la generale avversione degli elettori nei confronti della riforma. Se gli oppositori otterranno un numero di seggi sufficiente a superare un eventuale veto di Obama, labrogazione sarebbe quasi assicurata. Tutto questo nellipotesi che Obama rimanga alla Casa Bianca. Tuttavia, considerando che la sentenza attesa per giugno, una spaccatura ancora pi profonda al Congresso sarebbe foriera di pericoli per lanno prossimo e oltre. [REYNOLDS HOLDING]
Per approfondimenti: http://www.breakingviews.com/
(Traduzioni a cura del Gruppo Logos)

LA RICHIESTA DI RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO DEPOSITATA IN TRIBUNALE

Lucchini ceduta nel 2014 Intanto continua a investire


Lintesa di Natale con le banche congela debiti per 1,7 miliardi
MILANO

Lobiettivo finale cedere la Lucchini entro il 2014, ma nei prossimi tre anni il gruppo siderurgico rilevato nel 2005 dal miliardario russo Alexei Mordashov in grado di continuare a operare. quanto emerge dalla richiesta di omologa della ristrutturazione dei debiti depositata al tri-

bunale di Milano dai legali della societ, lo studio Paul Hastings, Alberto Maffei e Freshfields. Lucchini ha chiuso prima di Natale laccordo con le banche per ristrutturare 1,17 miliardi di debito e negli ultimi giorni dellanno ha depositato la richiesta di 182 bis al tribunale fallimentare di Milano. Il giudice delegato Roberto Fontana riunir il collegio a inizio febbraio per decidere sullomologa dellaccordo. Intanto, lattestatore del piano, Stefania Chiaruttini, nella sua relazione sottolinea come la societ disponga gi attualmente, per effetto della sola dismissione della partecipazione Ascometal Sa, dei

mezzi necessari a fra fronte alle obbligazioni di rimborso previste nellaccordo di ristrutturazione. Nel piano presentato in tribunale sono previsti anche alcuni investimenti mirati come quello a Piombino. Il piano industriale - scritto nel ricorso per lomologa - prevede alcuni interventi di manutenzione straordinaria da effettuarsi gi a partire dal 2013 in relazione al laminatoio rotaie di Piombino al fine di permettere la produzione di rotaie di alta qualit. Entro il 2014 previsto il rifacimento dellaltoforno e la costruzione di un impianto di sinterizzazione per trasformare i materiali ridotti

in polveri in un composto indivisibile. Il salvataggio della Lucchini ha ricevuto un impulso fondamentale dallaccordo con le banche (Bnp, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi e Mediobanca) raggiunto pochi giorni prima di Natale. Gli istituti sono esposti per 733 milioni (su un totale di 1,17 miliardi di debito) e hanno consentito a Lucchini di presentare al tri-

Grazie a una cessione la societ ha i mezzi per far fronte alle obbligazioni
bunale di Milano un accordo di ristrutturazione con oltre il 60% dei creditori aderenti, cos come richiesto dallarticolo 182 bis della legge fallimentare. Le banche hanno accettato una moratoria sul debito fino al dicembre 2017 con un inizio di rimborso dal giugno 2015 in cambio del pegno sulla totalit delle azioni della societ. [R. E.]

Non solo oro quel che luccica


Per acquisti con vendita a breve termine contattate la nostra Sezione Oro Monetario

Francobolli e monete, beni rifugio per eccellenza


Acquisire monete e francobolli importanti significa non soltanto possedere preziose testimonianze della storia e della cultura delluomo, ma anche scegliere, in modo intelligente e lungimirante valori che vengono dal tempo e durano nel tempo. I nostri consulenti sono a vostra disposizione, per consigliarvi le migliori opportunit. Per informazioni 011.55.76.340, email info@bolaffi.it.

BOLAFFI
Collezionismo dal 1890

Torino, via Cavour 17 www.bolaffi.it

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Borsa 27

LEGENDA. AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul

precedente. OPZIONI: call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende; denaro quello di chi acquista.

Fondi su LaStampa.it
I fondi di investimento sono on line su LaStampa.it. Per consultarli lindirizzo www.lastampa.it/fondi

Mercati
CAMBI VALUTE
MIN. MAS. MERCATI QUOT. X EURO %

il punto
LUIGI GRASSIA
IL MIGLIORE

OBBLIGAZIONI 06-01-2012
TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO

FUTURES SU FTSE MIB


99,69 102,60 96,32 100,92 100,20 105,53 97,32 89,83 84,01 89,55 69,76 82,24 88,19 94,30 104,64 105,55 73,00 98,50 89,00 71,24 95,00 93,38 94,01 75,45 91,26 73,41 90,73 71,60 85,87 97,50 89,85 83,57 81,56 RBS lug21 Mc Eur RBS ott13 Real Brasile 8 Rep Aus/15 Flo.Ra Rep Aus/20 Flo.Ra UBI feb17 Lower TierII T UBI giu14 TF 5 Eur UBI giu16 TV eur UBI gn18 Eur 5.4 UBI lug14 Tasso Misto UBS lg17 Mc Eur UBS lug17 Classica 4% UniCr 03/03/12 S05/05 UniCr mar 13 BP Reload3 UniCr/15 LT 74,95 101,15 97,45 88,00 81,05 100,30 86,90 97,45 87,70 89,90 101,40 99,71 93,34 89,21 99,99 99,99 99,87 99,78 99,72 99,68 99,46 99,36 99,14 99,08 98,96 98,72 98,54 98,25 97,76 97,52 97,10 96,67
SCADENZA APERT. CHIUS.

Cape Live

+15,38%
0,09
Mer Gio Ven

IL PEGGIORE

Delclima

-11,76%
0,51
Mer Gio Ven

Lun

Mar

Lun

Mar

LUSSO GI CON SAFILO E TODS DEBOLE TELECOM, BENE STM


li indici della Borsa di Milano proseguono la loro marcia in territorio negativo (ieri Ftse Mib-0,82% e All Share -0,61%) e la colpa principale sempre dei titoli del credito: Unicredit -11,12%, Bpm -4,39%, Intesa Sanpaolo -4,37% e Monte Paschi -2,66%. Nel comparto assicurativo Generali -0,43%; nel gruppo Ligresti andamento divergente fra il titolo Fonsai -5,86% e Premafin +14,82%. Negli altri settori cede il lusso, con Tods -2,79%, Geox -2,27% e Safilo -6,41%. Tenuta complessiva degli energetici, con Eni +0,55%, Terna +0,76%, Saras +4,01% e le azioni Enel sostanzialmente ferme (-0,06%). Bene i tecnologici, con Prysmian +1,23% e StMicroelectronics +2,53%, bene anche Fiat (+2,32% e la cugina Industrial +0,14%) il giorno dopo lannuncio dellaumento della quota in Chrysler. Per Telecom Italia -0,85%.

B IMI giu17 Eur TV Minim B Intesa 04/14 B Intesa/14 STEuro BAR apr16 Aud 6.25 BAR apr16 Try 8.5 Barclays ott19 MC eur Barclays gn25 MC Eur 10. Barclays mar15 Cap.Float Barclays mar20 MC E Bei /19 Eu. St. B. Bei 99/29 Fixed Bers /18 Life Comit 97/27 Zc Comit 98/28 Zc Crediop /19 St Dw3 Crediop 98/18 Tf Capped Crediop 98/18 Tf Capped Dexia Cr giu 12 F. to C Dexia Cr mar 12 Fix to C Dexia Cr mar 12 Fix to H Dexia Cr/15 ST Gen05 Dexia Cred. Gn16 Eur 3.6 Dexia Cred. Mz 12 Sc.R Dexia Cred/05/15 Dexia Mz16 4.85 Efibanca /14 Opt Cms EM Bei gen21 eur 3.625 EM Mediob DC15 TV Eur Enel 07/15 Eu 5.25% Enel 07/15 Ind Enel 10/16 TV Eur Enel Feb16 Eur 3.5 Enel TF 05/12

77,81 96,12 94,93 96,50 93,50 86,00 87,68 89,85 85,25 100,97 105,88 112,99 37,40 34,98 74,94 68,46 74,36 96,22 98,64 97,84 69,65 66,72 98,30 68,64 72,89 91,50 103,39 88,05 103,71 91,31 88,39 96,43 100,19

Enel TV 05/12 Eni giu 15 4% Eur Eni giu 15 Eurib 6m+0.89 Eni ott 17 4.875 Eni ott 17 Tv Eur IMI fb15 Bposta MC Eur Intesa 12 Rel 3 BP IV Med Lom /18 Rf C 75 Med Lom /19 3 Rfc Medio Cen 19 Step Down Z Medio dic17 Zc Eur Medio giu21 TV 4to Atto Medio Nv14 TV Eur Medio/14 Rend TP Medio/15 MC Eur Medio/15 Plus BP II Mediob /19 St Down Mediocr L/13 Tf Tv 32.Ma Merrill 12 BP5 Rel 3 Merrill Lynch 10Y 15% Morgan Val. Az MG 13 Rbs 01-15 MC Rbs 01-20 tv Eurib. Rbs 01-20 tv sicur. Rbs 04-19 5.5% Rbs 06-16 zc Rbs 09-16 4.3% Rbs 10-19 6% RBS feb 16 TV Eur RBS gen17 TM BcoPosta RBS gn17 Eur 4.7 RBS GN20 Eur 5 Rbs LG25 Rf Eur

Mar12

14800

14653

14565

15030

MONETE AUREE
VALUTA EURO

TITOLI DI STATO
BoT 11-16/01/12 A 11-31/01/12 S 11-15/02/12 A 11-29/02/12 S 11-15/03/12 A 11-30/03/12 S 11-16/04/12 A 11-30/04/12 S 11-15/05/12 A 11-31/05/12 S 11-15/06/12 A 12-29/06/12 S 11-16/07/12 A 11-15/08/12 A 11-14/09/12 A 11-15/10/12 A 11-15/11/12 A 11-14/12/12 A

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano 20 Dollari liberty 20 Dollari St.Gaude

294,900 - 325,890 295,930 - 330,020 295,930 - 330,020 229,840 - 249,400 227,190 - 248,950 226,210 - 248,960 226,210 - 248,960 226,210 - 248,960 257,200 - 307,090 617,170 - 694,630 619,230 - 744,110 1252,410 - 1376,360 1267,930 - 1420,260

Dollaro Usa 1,2776 1 0,7827 0,44 Yen giapponese 98,5600 100 1,0146 0,11 Sterlina inglese 0,8264 1 1,2101 0,04 Franco Svizzero 1,2177 1 0,8212 0,08 Corona ceca 25,851 100 3,868 0,24 Corona danese 7,435 10 1,345 0,01 Corona islandese 100 Corona norvegese 7,675 10 1,303 0,10 Corona svedese 8,839 10 1,131 0,08 Dollaro australiano 1,247 1 0,802 0,15 Dollaro canadese 1,305 1 0,766 -0.09 Dollaro Hong Kong 9,921 1 0,101 0,44 Dollaro neozelandese 1,635 1 0,612 0,32 Dollaro Singapore 1,653 1 0,605 0,21 Fiorino ungherese 318,450 100 0,314 0,73 Lat lettone 0,698 1 1,433 0,09 Leu rumeno 4 10000 2300,966 -0.16 Lev bulgaro 1,956 1 0,511 0,00

RENDIMENTI ESTERI
TITOLI PUBBLICI REND. TITOLI PUBBLICI REND.

ORO CHIUSURE
(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr. 31,1035. MERCATI 06-01-2012 05-01-2012 EURO

USA 10 anni CAN 10 anni UK 10 anni GER 10 anni FRA 10 anni

1,960% 1,960% 2,020% 1,860% 3,380%

ESP 10 anni HOL 10 anni SVE 10 anni GIA 10 anni

5,710% 2,230% 1,680% 1,000%

Londra Milano (Euro/gr.) Argento (Euro/Kg.)

1616,15 0,0000 0,0000

1599,00 1264,9890 0,0000 0,0000 -

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA GIORNI PREZZO TASSO %

BORSE ESTERE
MERCATI QUOTAZ. VAR.%

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO 06-01-2012 VAR %

EURIBOR
PER. TA.360 TA.365 PER. TA.360 TA.365

FTSE MIB FTSE Italia All Share FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia MIB Storico FTSE Italia Stars FTSE Italia Small Cap D.J.Eurostoxx 50

14645,64 15526,94 17756,72 12192,56 9309,73 14298,25 2298,65

-0.82 -0.61 -0.34 -0.75 +0.09 -0.31 -0.74

1 sett 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

0,5640 0,9300 1,1050 1,2880 1,3720 1,4580 1,5600

0,5718 0,9429 1,1203 1,3058 1,3910 1,4782 1,5816

7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

1,6210 1,6790 1,7370 1,7880 1,8390 1,8900

1,6435 1,7023 1,7611 1,8128 1,8645 1,9162

16/01/12 15/02/12 15/03/12 16/04/12 15/05/12 15/06/12 16/07/12 15/08/12 14/09/12 15/10/12 15/11/12 14/12/12

6 36 65 97 126 157 188 218 248 279 310 339

99,987 99,874 99,722 99,464 99,144 98,961 98,535 98,254 97,756 97,524 97,098 96,672

0,000 1,040 1,300 1,780 2,230 2,170 2,430 2,590 2,850 2,860 2,750 2,950

Amsterdam (Aex) Bruxelles (Bel 20) Francoforte (Dax Xetra) Hong Kong (Hang Seng) Londra (Ftse 100) Madrid (Ibex 35) Parigi (Cac 40) Sydney (AllOrd) Tokio (Nikkei) Zurigo (Smi) New York (Dow Jones) Nasdaq

311.11 2093.27 6057.92 18593.06 5649.68 8289.10 3137.36 4164.45 8390.35 6013.83 12360.45 2674.22

-0.26 -0.17 -0.62 -1.17 +0.45 -0.49 -0.24 -0.77 -1.16 -0.21 -0.45 +0.16

Il Mercato Azionario corrente06-01-2012 del o a quello precedente. I dividendi indicati si riferiscono allanno solare
AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim.

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.


Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz.

A A.S. Roma
A2A Acea Acegas-Aps Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aeroporti Firenze Alerion Amplifon Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut

0,530 0,723 4,922 3,400 0,685 0,647 9,100 4,040 3,162 0,188 0,295 0,005 0,081 12,630 7,590 7,450 16,530 5,670 2,850 6,830 0,877 2,140 0,962 1,468 1,940 2,790 0,262 1,775 0,242 2,830 2,434 5,425 6,085 0,290 0,439 2,942 0,305 1,170 0,400 21,000 19,500 0,870 1,360 0,135 0,084 0,244 6,960 3,500

-0.56 0,533 nr 0,533 -0.55 0,728 0,036 0,728 +0.57 4,883 0,280 4,883 +1.49 3,383 0,180 3,273 -0.51 0,692 nr 0,691 -0.46 0,640 0,060 0,640 +0.50 8,902 0,080 8,902 -0.59 4,071 0,011 4,070 -1.19 3,184 0,033 3,176 +2.23 0,186 nr 0,185 0.00 0,295 nr 0,295 -5.26 0,005 nr 0,005 +0.12 0,081 nr 0,081 +0.64 12,648 0,355 12,555 +1.67 7,549 0,240 7,519 +0.74 7,462 0,240 7,462 +0.92 16,133 0,800 16,133 -3.16 5,781 0,250 5,781 +1.79 2,870 0,160 2,825 -1.66 6,932 nr 6,932 -2.61 0,886 nr 0,886 +0.09 2,137 nr 2,089 -0.10 0,962 nr 0,926 +0.34 1,472 0,070 1,463 0.00 1,937 0,090 1,937 +0.72 2,766 nr 2,740 -4.39 0,262 nr 0,262 0.00 1,781 0,030 1,753 +0.41 0,239 0,005 0,239 -1.60 2,830 0,105 2,830 0.00 2,354 0,126 2,354 0.00 nr -1.81 5,497 0,135 5,497 -4.17 6,170 0,150 6,170 -2.19 0,286 nr 0,286 -1.79 0,439 0,020 0,439 +1.52 2,918 0,250 2,918 -9.50 0,319 0,022 0,319 0.00 1,170 nr 1,170 0.00 0,400 nr 0,400 0.00 20,950 nr 20,917 +2.52 19,381 0,120 19,017 0.00 0,855 nr 0,855 0.00 1,358 nr 1,318 0.00 0,135 nr 0,135 -1.63 0,083 nr 0,083 -0.24 0,244 nr 0,244 +1.24 6,964 nr 6,929 +0.06 3,494 0,030 3,420

0,549 0,763 4,961 3,383 0,721 0,653 10,000 4,262 3,344 0,207 0,296 0,006 0,084 12,806 7,766 7,700 16,593 6,388 2,906 7,285 1,026 2,137 0,978 1,504 1,937 2,826 0,315 1,830 0,245 2,969 2,472 5,937 7,615 0,302 0,458 3,063 0,353 1,180 0,435 21,000 19,621 0,859 1,358 0,141 0,087 0,263 7,260 3,650 1,578 1,391 0,929 0,243 5,351 0,087 1,543 14,579 0,960 0,916 0,174 0,082 0,258 0,311 1,282 0,256 0,591 0,053 0,599 0,832 19,281 2,798 1,786 0,038 0,750 17,082 8,547 6,672 0,975 0,820 0,809 3,242 1,659

34545 7423084 75779 2180 5200 13329 565 3080 260535 30731 161162 16133019 111754 2225396 554143 45759 233 456075 20 51708 8384316 2768 500 410158 0 766 69896582 0 336876 92 24 2108 9364 98791 41214 171969 1746609 0 0 100 567 0 0 0 95060 4698 423484 126841 7598 755 18878 383566 743758 140632 80545 2655 600 896817 7511 108000 259 20321 227060 176506 230467 913339 203 2620 62 96373 85591 244976 0 108071 90522 107515 1500387

72 2279 1040 186 25 49 80 179 704 8 70 8 7 7972 1921 657 71 828 32 774 1563 130 17 2632 5 432 846 53 162 331 31 0 48970 41 20 88 533 611 11 14 91 109 38 1 0 66 3 1151 142 19 165 109 180 0 3036 4 64 771 11 180 14 13 24 55 992 24 408 3 27 314 1157 839 471 5 25 691 344 979 82

Enervit Eni Erg Ergy Capital ErgyCapital w 16 Exor Exor priv Exor risp

1,949 16,340 8,580 0,262 0,084 15,760 14,580 13,570 10,170 3,978 4,838 5,025 6,975 3,500 3,632 2,760 0,295 0,635 0,400 2,142 0,014 0,047 4,844 0,596 0,810 11,650 2,062 5,700 1,065 4,052 1,072 0,670 0,690 0,562 2,350 7,300 3,840 3,880 1,700 0,390 0,710 1,137 0,901 0,003 0,366 0,728 4,636 1,910 15,630 9,840 0,470 9,800 0,289

-0.56 +0.55 -1.49 +0.08 -8.70 +0.45 +2.32 +1.65

1,889 16,411 8,612 0,261 0,084 15,822 14,630 13,499

0,035 0,500 0,400 nr nr 0,310 0,362 0,388

1,889 16,157 8,612 0,260 0,084 15,723 14,525 13,224

1,960 16,451 8,821 0,279 0,092 16,128 14,823 13,503 10,740 3,955 4,942 5,131 7,123 3,446 3,605 2,971 0,299 0,775 0,464 2,195 0,015 0,052 5,104 0,607 0,816 12,257 2,282 5,682 1,109 4,052 1,129

1195 34 12547359 65731 147743 1295 16800 25 5100 0 447665 2536 4405 1124 1733 124 415736 31172430 278673 129058 4257545 478354 104437 12613002 28159 7852009 2583655 0 1724 4322 504 407 7664 356 288 0 1610 72 245 52 24

Montefibre rnc Monti Ascensori Moviemax

0,172 0,202 0,509 5,300 1,090

-7.03 0.00 -0.97 0.00 0.00

0,166 0,202 0,513 5,071 1,090 0,294 1,333 0,331 1,859 0,830 0,057 3,190 1,434 6,770 4,497 0,296 0,871 5,067 6,146 0,773 0,081 0,287 0,550 9,950

nr nr nr nr nr nr nr nr 0,070 nr nr nr 0,100 0,165 0,229 0,017 nr nr 0,180 0,210 nr nr nr 0,030 0,166

0,166 0,202 0,513 5,071 1,090 0,290 1,333 0,331 1,842 0,830 0,036 3,133 1,434 6,648 4,437 0,296 0,870 5,067 6,095 0,773 0,081 0,196 0,523 9,837 0,219 1,650 0,619 0,690 0,475 0,332 0,070 0,005 0,083 0,774

0,194 0,202 0,577 5,300 1,090 0,298 1,373 0,370 1,859 0,924 0,057 3,306 1,627 6,794 4,498 0,306 0,891 5,580 6,262 0,815 0,090 0,320 0,572 10,152 0,234 1,691 0,653 0,737 0,502 0,349 0,079 0,006 0,089 0,810 0,319 5,267 34,264 30,000 1,127 9,350 6,700 0,470 0,028 1,015 6,057 1,020 1,972 3,481 4,027 0,022 1,319 4,880 1,502 0,499 0,853 0,164 0,173 0,709 15,321 2,744 0,037 0,001 65,955 5,459

32058 0 96109 0 0 23890 2131679 29599 461019 13412 0 29986 31416 2593061 610 1354 17627 357813 119259 22878 8687046 1658011 15201 1372324 20741 0 199 67220 8513 47001 2200 0 153820 1721

4 3 11 22 15 10 2339 0 691 12 0 96 72 3221 55 39 122 1683 1894 24 68 118 103 2133 10 46 21 540 15 53 0 0 67 9

Warr Kre 09/12

0,004 0,106 0,011 0,266

0.00 -0.65 -0.93 -2.92

0,004 0,106 0,010 0,263

nr nr nr nr

0,002 0,106 0,010 0,259

0,004 0,113 0,012 0,266

0 655116 275161 39801

0 18 0 1

Z Zucchi
Zucchi 11/14 w Zucchi rnc

N Noemalife
Novare

STAR
Acotel Group Aedes Aeffe Aicon Ansaldo Sts Ascopiave Astaldi Banca Ifis BB Biotech Bca Finnat Bca Pop.Etruria Lazio Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bolzoni Brembo Buongiorno Cad It Cairo Communication Cembre Cementir Hold Centrale Latte Torino Cobra D'Amico Dada Damiani Datalogic Dea Capital Diasorin Digital Bros DMail Group EEMS I Towers El.En. Elica Emak Engineering Esprinet Eurotech Exprivia Falck Renewables Fidia Fiera Milano Gefran IGD Ima Interpump Interpump 09/12 w Irce Isagro IT WAY La Doria Landi Renzo MARR Mirato Mondo Tv Mutuionline Nice Panariagroup Poligrafica S.Faustino Prima Ind 09/13 w Prima Industrie Reno de Medici RDB Recordati Reply Sabaf S.p.a. Saes Saes rnc Servizi Italia Seteco International Sogefi Stefanel Stefanel risp TerniEnergia Tesmec TXT e-solution Vittoria Assicurazioni Warr Aedes 14 Yoox Zignago Vetro 18,990 0,062 0,572 0,122 7,380 1,419 5,170 3,678 51,300 0,286 1,016 0,260 1,304 2,864 1,880 7,095 1,016 3,206 2,810 5,400 1,542 1,700 0,333 0,450 2,178 0,880 5,830 1,385 18,560 1,325 1,400 0,591 16,370 10,160 0,795 0,503 22,440 2,728 1,288 0,669 0,792 2,650 3,580 2,850 0,685 13,360 5,315 0,430 2,038 2,414 1,150 1,684 1,246 6,500 2,636 3,400 2,486 0,960 4,350 1,200 6,895 0,144 0,359 5,750 15,920 11,470 6,675 3,964 3,580 0,299 1,870 0,289 167,500 2,450 0,388 8,550 3,120 0,009 7,320 4,490 -0.84 +2.83 -2.64 0.00 +0.61 +3.96 +0.88 -3.57 +0.98 -2.39 -3.42 -3.35 +0.93 -1.85 +0.53 +0.64 -1.36 -1.96 +0.21 0.00 +2.87 -1.73 +0.79 +2.86 +0.93 -0.90 +0.17 +1.84 -1.59 -1.05 -1.41 -3.20 -4.83 0.00 +1.86 +2.65 -0.88 -1.23 -1.75 +0.53 -1.49 0.00 +1.42 -0.35 -3.52 +0.60 +0.09 +3.49 +7.26 -0.33 -0.52 +0.90 -1.89 +1.64 0.00 +0.08 +0.83 +3.15 0.00 +1.49 +20.00 +0.15 +3.44 -1.37 +1.77 +0.19 +1.50 -2.13 -0.50 -1.54 0.00 -1.32 -3.48 0.00 -1.61 -0.54 -2.40 +1.36 -1.06 -1.08 +1.13 18,986 0,061 0,586 0,122 7,460 1,406 5,147 3,718 51,000 0,286 1,020 0,261 1,291 2,896 1,880 7,091 1,021 3,262 2,819 5,400 1,535 1,700 0,332 0,448 2,178 0,874 5,818 1,357 18,742 1,307 1,398 0,594 16,692 10,307 0,773 0,496 22,434 2,722 1,301 0,665 0,792 2,651 3,568 2,850 0,692 13,348 5,319 0,427 1,938 2,401 1,130 1,650 1,265 6,489 2,589 3,392 2,477 0,937 4,315 1,005 6,812 0,142 0,359 5,750 16,000 11,360 6,649 3,921 3,579 0,299 1,876 0,294 167,500 2,480 0,385 8,565 3,092 0,009 7,341 4,491 nr nr nr nr 0,280 0,100 0,150 0,060 nr 0,010 nr nr 0,040 nr nr 0,300 nr nr 0,150 0,260 0,060 nr nr nr nr nr 0,150 nr 0,400 nr nr nr nr 0,200 0,025 nr 0,646 0,175 nr 0,040 0,012 nr nr 0,150 0,075 0,900 0,110 nr 0,060 0,300 nr 0,090 0,055 0,500 nr nr 0,370 0,074 nr nr nr nr nr nr 0,200 0,450 0,800 0,200 0,200 0,250 nr 0,130 nr nr 0,190 0,028 nr 0,170 nr nr 0,300 18,986 0,061 0,586 0,122 7,379 1,361 5,028 3,718 50,310 0,286 1,020 0,257 1,291 2,896 1,860 6,729 1,021 3,243 2,786 5,400 1,516 1,700 0,314 0,438 2,149 0,874 5,768 1,348 18,742 1,275 1,365 0,594 16,692 10,307 0,773 0,496 22,279 2,694 1,301 0,665 0,792 2,651 3,526 2,849 0,692 13,140 5,258 0,419 1,907 2,401 1,130 1,646 1,265 6,410 19,518 0,065 0,623 0,122 7,469 1,406 5,186 3,996 51,372 0,298 1,136 0,269 1,335 3,051 1,919 7,091 1,072 3,400 2,819 5,452 1,584 1,760 0,369 0,453 2,191 0,940 5,818 1,390 19,836 1,337 1,427 0,648 18,725 10,808 0,801 0,511 22,634 2,809 1,373 0,700 0,865 2,786 3,601 2,912 0,739 13,348 5,336 0,458 2,000 2,528 1,172 1,686 1,286 6,563 3871 782713 284033 0 866249 42059 174779 5321 566 64434 77181 12800 5554 23294 201 238451 114076 344 6431 0 16621 2060 26662 15067 500 8830 3066 67206 316170 1703 6646 108722 10490 0 507 28367 1371 8465 30513 10502 489351 800 17 191 365696 5497 46214 296 3147 14218 1810 1001 107579 111682 6753 2158 7491 1037 1101 570 115 8935 21550 207060 724 110 794 858 2729 0 46391 79607 0 12967 9700 2875 12229 150000 276643 27828 79 44 63 13 1044 330 507 200 837 104 77 20 44 79 49 474 109 29 221 92 244 17 13 67 35 72 340 416 1044 18 11 26 472 50 49 81 280 143 46 34 231 14 150 41 214 492 520 0 54 42 9 51 142 432 0 11 134 287 43 5 0 59 54 16 1202 148 131 98 29 58 8 219 25 0 69 41 23 208 0 390 359

O Olidata P Parmalat
Parmalat w15 Piaggio Pierrel Pierrel 08/12 w Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prysmian

0,295 +2.08 1,350 0,335 1,856 0,838 0,057 3,196 1,419 6,715 4,492 0,310 0,866 5,005 6,175 0,773 0,079 0,291 0,510 9,890 0,216 1,630 0,650 0,747 0,495 0,335 0,081 0,006 0,083 0,810 0,315 4,792 33,960 30,000 1,141 8,850 6,700 0,445 0,026 0,990 5,850 1,020 1,894 3,324 3,788 0,020 1,290 4,854 1,500 0,493 0,815 0,163 0,169 0,692 15,240 2,666 0,034 0,001 62,750 5,060 +1.28 +2.42 +0.27 -2.33 0.00 +1.65 -3.34 -1.40 +1.63 -0.06 -1.09 0.00 -3.56 +2.15 -2.95 -4.58 +14.82 -4.85 +1.23 -4.00 0.00 +2.36 +2.33 -0.80 +1.52 +19.82 0.00 -2.35 -0.06

F Ferragamo
Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

B B&C Speakers
Banca Generali Banco Popolare Basicnet Bastogi Bca Carige Bca Carige r Bca Intermobiliare Bca Pop.Milano Bca Pop.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare w10 Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bioera Boero Bartolomeo Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc BPM 09-13 w Brioschi Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

-1.74 10,235 nr 10,235 +2.31 3,955 0,090 3,637 +0.54 4,878 nr 4,652 -0.30 5,094 nr 4,830 +0.14 7,016 nr 6,733 +3.98 3,446 0,310 3,146 +3.12 3,605 0,310 3,332 0.00 nr -0.50 2,785 0,410 2,785 +2.54 0,291 nr 0,284 -5.86 0,667 nr 0,651 -4.53 0,411 nr 0,367 0.00 2,141 nr 2,141 -6.67 0,014 nr 0,014 -3.67 0,048 nr 0,048 -3.31 5,010 nr 4,974 -0.08 0,594 nr 0,591 0.00 0,810 nr 0,810 -0.43 11,805 0,450 11,782 -2.27 2,083 0,180 2,083 0.00 5,682 nr 5,556 -1.57 1,066 0,074 1,066 0.00 4,052 nr 4,046 -1.47 1,080 nr 1,080

G Gabetti 09/13 w
Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Ed. L'Espresso Gruppo Minerali M.

2800 0 819751 12 4051 225 147131 873 0 3 3734605 18378 729136 540 5838 33 183052 437 0 24 455800 1205

R R. Ginori 1735
Ratti RCF RCS MediaGroup RCS MediaGroup risp Retelit Retelit w 08-11 Rich Ginori 11 w Risanamento Rosss

H Hera I I Grandi Viaggi


Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Svil w09 Invest e Sviluppo Iren Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest w Italy 1 Invest.

C Caleffi
Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 w Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Ceramiche Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cofide Cogeme Set Conafi Prestito' Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp

1,520 +0.73 1,493 nr 1,493 1,397 +0.50 1,374 0,080 1,371 0,890 +0.79 0,870 0,050 0,870 0,229 -1.08 0,229 nr 0,229 0.00 nr 5,215 +0.10 5,228 0,060 5,193 0,090 +15.38 0,086 nr 0,068 1,434 -0.69 1,391 nr 1,391 14,250 -0.70 14,263 0,900 14,263 0,930 0.00 0,930 0,120 0,900 0,874 +4.05 0,861 nr 0,848 0,169 0.00 0,169 nr 0,165 0,080 -0.62 0,080 nr 0,079 0,255 +2.33 0,255 nr 0,240 0,310 +0.94 0,304 nr 0,304 1,245 +1.14 1,251 0,025 1,229 0,232 +4.46 0,227 nr 0,227 0,578 +4.33 0,567 0,010 0,562 0,051 +7.45 0,053 nr 0,048 0,601 0.00 0,584 0,080 0,584 0,821 +1.36 0,804 0,080 0,804 19,190 +1.00 18,748 0,900 18,748 2,510 -3.09 2,524 nr 2,524 1,735 -0.86 1,744 0,120 1,744 0,032 -1.82 0,033 nr 0,029 0,757 0.00 0,750 nr 0,732 16,720 -1.94 16,892 0,330 16,761 8,520 +0.12 8,515 0,351 8,473 6,490 -2.55 6,549 0,146 6,360 0,510 -11.76 0,550 nr 0,550 0,820 +0.18 0,810 0.00 3,086 -0.06 1,636 +1.30 0,819 nr 0,809 nr 3,101 0,280 1,630 0,027 0,818 0,797 3,101 1,607

+2.21 0,659 -0.07 0,697 +1.26 0,563 -0.93 2,374 0.00 7,300 -0.36 3,873 -1.82 3,814 0.00 1,725 +2.63 0,390 +2.45 0,710 -4.37 1,164 -4.05 0,917 -7.14 0,003 -0.08 0,366 -2.48 0,736 -2.40 4,721 -3.54 1,937 +0.32 15,313 +0.97 9,763 0.00 0,470 0.00 9,705 -0.69 0,287

nr 0,655 nr 0,695 0,030 0,549 nr 2,362 nr 7,300 0,030 3,873 nr 3,814 nr 1,725 0,060 0,368 0,060 0,651 0,080 1,164 0,091 0,917 nr 0,002 nr 0,366 0,085 0,736 nr 4,673 0,120 1,937 nr 14,672 nr 9,763 nr 0,470 nr 9,615 nr 0,287 0,020 1,596 1,006 0,311 0,482

0,683 210 30 0,725 26162 30 0,564 62839 193 2,422 1881598 955 7,329 0 12 4,152 222010 440 4,192 1002 2 1,800 0 40 0,390 10 51 0,710 2 4 1,335 162045860 18043 1,014 5785759 855 0,003 353000 0 0,390 8182 5 0,765 885004 869 4,849 404042 836 2,051 61478 204 15,466 5851 340 9,949 2138 160 0,480 0 0 9,705 9687 146 0,309 0,022 1,688 1,052 0,328 0,505 0,469 11,770 22,157 0,204 1,081 3,271 1,427 2,234 4,568 3,062 5,604 0,096 9,304 0,253 0,207 1,741 0,500 1,408 0,297 0,269 0,107 552713 4332788 24146 15069 5650 37013 58

0,219 nr 1,680 nr 0,650 0,030 0,737 nr 0,501 nr 0,334 nr 0,074 nr 0,006 nr 0,083 nr 0,797 nr

S Sadi
Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r SIAS Sintesi Snai Snam Sol Sopaf Sorin STMicroelectronics

-2.14 0,317 nr 0,317 -6.41 4,957 nr 4,957 +0.50 33,863 0,630 33,234 0.00 30,000 0,660 30,000 +4.01 1,127 nr 0,984 -0.06 8,881 0,130 8,855 +1.28 6,678 0,325 6,224 -3.20 0,445 0,022 0,445 +6.56 0,025 nr 0,025 -2.37 0,990 nr 0,970 +0.09 5,845 0,160 5,845 +8.51 1,020 nr 0,941 -0.32 1,886 nr 1,886 -0.42 3,339 0,100 3,339 -1.61 3,791 0,095 3,791 +0.49 0,021 nr 0,021 -3.01 1,291 nr 1,227 +2.53 4,856 0,100 4,641 +0.27 1,496 0,035 1,494 +0.82 0,470 nr 0,470 -0.85 0,824 0,058 0,822 +0.56 0,162 nr 0,162 +1.75 0,169 nr 0,165 +0.14 0,693 0,069 0,693 +0.26 15,243 0,130 14,670 +0.76 2,670 0,080 2,662 -0.88 0,035 nr 0,034 0.00 0,001 nr 0,001 -2.79 63,492 2,000 63,224 -0.88 5,099 0,130 5,099 2,877 0,150 0,504 nr 4,157 0,030 6,796 0,045 0,252 nr 0,007 nr 0,173 nr 0,007 nr 3,578 0,180 1,276 0,020 3,415 0,100 nr nr nr 2,877 0,504 4,157 6,796 0,252 0,007 0,173 0,007 3,578 1,240 3,249

5673 29 283061 282 1198629 14943 0 4 4458790 1072 541 88 4309 370 8516 62 14212851 49 500 1 186091 1330 1307 1 36501 220 8014401 11926 14316 344 3989740 9 1214213 618 4953205 4422 2438 203 3830 20 41126357 11060 250761 235 1500 1 4572200 4175 1416686 17995 6531374 5366 13942274 64 727314 0 162804 1943 191671 358 2595 80 8013 16 532 0 225 0 37 38 150 0 0 0

J Juventus FC K K.R.Energy
Kerself Kinexia KME Group KME Group rnc

T Tamburi
0,020 -7.11 1,580 -0.50 1,037 +4.59 0,318 +2.71 0,484 -0.21 0,020 nr 1,596 nr 1,031 nr 0,319 0,011 0,482 0,072 20 28 22 142 21 Tas Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna Tiscali Tiscali 09/14 w Tod's Trevi Finanziaria Ind.

L Lazio
Lottomatica Luxottica

0,458 +0.48 0,462 nr 0,459 11,420 +0.53 11,492 nr 11,406 21,760 -0.78 21,778 0,440 21,770 0,204 1,046 3,174 1,478 2,082 4,106 2,768 4,850 0,087 9,445 0,243 0,199 1,614 0,473 1,324 0,293 0,230 0,104 +0.20 -5.08 -1.43 0.00 +0.29 -0.87 -1.49 -7.97 0.00 0.00 +1.17 +0.86 -2.18 -0.21 -2.22 +1.56 -2.66 -1.14 0,201 1,077 3,192 1,416 2,088 4,080 2,806 5,023 0,087 9,304 0,247 0,197 1,615 0,478 1,346 0,297 0,231 0,103 nr 0,058 0,100 nr 0,350 0,170 0,070 nr nr nr nr nr 0,100 nr 0,170 nr 0,025 nr 0,200 1,008 3,192 1,392 2,088 4,080 2,806 5,023 0,087 8,850 0,235 0,190 1,615 0,478 1,346 0,289 0,231 0,103

100712 31 559065 1978 661205 10177 48750 2698479 30039 3510 5094262 3468318 712811 11575 0 0 965241 193882 1000 99256 166618 3582 60140181 35803 95 347 198 26 2466 3513 2059 28 4 35 480 20 142 101 332 45 2504 13

MM & C
Maire Tecnimont Marcolin Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Monrif Monte Paschi Siena Montefibre

U UBI Banca
Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 2013 w Unipol pr Unipol prv 2013 w

D Danieli
Danieli rnc De'Longhi Delclima

2,860 -2.32 0,504 0.00 3,982 -11.12 6,800 -4.36 0,253 +0.64 0,008 0.00 0,173 0.00 0,007 +1.41 3,624 1,276 3,408 -1.52 -0.31 -0.35 0.00 -2.33 0.00

3,276 2634663 0,504 0 6,463 115194528 8,593 9803 0,264 1237829 0,008 0 0,182 899727 0,008 383244 4,040 1,283 3,415 1885 2330 501

V Valsoia
Vianini Industria Vianini Lavori

E Edison
Edison r Enel Enel Green Pw

2809620 4241 400 90 36819085 29164 6431017 8150

Ww Cr Val 2010
w Cr Val 2014 War Tamburi 2013 0,063 0,091

0,063 0,090

0,063 0,090

0,070 0,090

20844 0

2,589 2,773 3,392 3,431 2,471 2,486 0,937 0,976 4,000 4,315 0,960 1,210 6,773 6,812 0,141 0,146 0,359 0,431 5,644 5,763 15,940 16,171 11,260 11,533 6,649 6,777 3,921 3,995 3,579 3,847 0,299 0,299 1,876 1,979 0,294 0,309 167,500 167,500 2,467 2,508 0,380 0,387 8,563 8,682 3,034 3,092 0,009 0,010 7,341 8,396 4,488 4,589

28 Lettere e Commenti
MARIO

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

LA STAMPA
CALABRESI

LETTERE AL DIRETTORE
hanno saputo fare: daltronde le spese non possono superare le entrate.
ANDREA BELINGARDI

Quotidiano fondato nel 1867 m


DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI LAURA CARASSAI DARIO CORRADINO CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE MICHELE BRAMBILLA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, BRUNO VENTAVOLI SOCIET, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO m
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI m
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE
E
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Cari onorevoli la ricreazione finita


I

Cortina/2: si estirpi il cancro dellevasione


I

andata come di solito vanno queste cose in Italia, cio con un nulla di fatto. quanto emerso, dopo mesi di lavoro, dalle risultanze della commissione Giovannini, istituita per verificare i costi della politica, in previsione di adeguarli alle medie europee. Rimango dellopinione che ogni popolo abbia i governi che si merita, e che certe cose si possano cambiare solo con una rivoluzione epocale che venga dal basso. Non parlo di rivoluzione armata, ma di rivoluzione comportamentale, dove non si vada a votare il meno peggio, dove i partiti non siano una fede calcistica, dove ognuno si senta rappresentato da persone moralmente irreprensibili e capaci. La casta, intanto, pi arrogante che mai, si ricompattata, salvo alcune lodevoli eccezioni, a difesa dei propri privilegi, e qualcuno ha addirittura messo in dubbio lautenticit di dati inconfutabili. Questi signori (chiamarli onorevoli mi sembra esagerato) devono sapere che anche per loro la ricreazione sta per finire. Urge una forte cura dimagrante numerica e finanziaria: la nostra struttura parlamentare e statale non pu essere ferma al 1946.
GIACOMO GENINATTI C.

Nessuna equit senza buonafede


I

Ho seguito il dibattito tra i sostenitori (pochi) di Equitalia ed i critici (molti). Il problema fondamentale di Equitalia lapplicazione di more identiche sia a chi volontariamente non ha pagato sia a chi non lo ha fatto per ignoranza o distrazione, e poi magari si ravvede. Ad esempio, se per quattro anni pago in ritardo di 15 giorni i 120 euro allanno della tassa di registro per laffitto di un alloggio e poi vado a cercare di sanare la situazione, pagher tra multe e interessi circa 500 euro, ovvero quanto paga chi ha esportato illegalmente 10 mila euro. Ora, credo che i fattori che dovrebbero essere presi in considerazione siano due: la buona o mala fede e limporto del danno. Fin tanto che si tratteranno esempi come questo allo stesso modo mi riesce difficile pensare a uno Stato equo.
ALESSANDRO MARENCO

Tutto lapprezzamento per loperazione Cortina. Voglio sperare che non sia unazione isolata, ma linizio di un contrasto rigoroso, intelligente e costante allevasione fiscale. Il filosofo Rosmini aveva individuato nella Chiesa ben sette piaghe: noi, pi benevoli nei confronti dellItalia, ne segnaliamo solo tre, che nei 150 anni unitari non sono state adeguatamente combattute: la mafia, la corruzione, levasione fiscale. troppo sperare che un governo di tecnici e professori competenti, non impastoiati con la politica del malaffare e delle clientele, possa portare un duro colpo a questo triplice cancro?
EZIO PELINO

benissimo, soprattutto quando conviene per scaricare su tutti i costi delle loro incapacit. Per creare nuovi posti di lavoro ci vogliono imprese competitive nella qualit dei loro prodotti e ci vogliono euro da spendere per acquistarli nei portafogli degli italiani. quello che devono chiedere le parti sociali al governo, quello che devono pretendere da Monti i partiti che lo appoggiano, perch senza queste due condizioni siamo destinati a diventare una Repubblica democratica fondata sul lavoro che non c.
CLAUDIO GANDOLFI BOLOGNA

TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 STAMPA IN FACSIMILE:

10126

TORINO, TEL.

011.6568111

Civilt significa tutela dei pi deboli


I

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8a STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE RCS QUOTIDIANI, VIA ROSA LUXEMBURG 2 PESSANO CON BORNAGO (MILANO) UNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI) L
2012 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7201 DEL 14/12/2011. LA TIRATURA DI VENERD 6 GENNAIO 2012 STATA DI 444.112 COPIE

Scontrini scaricabili per battere il nero


I

Cortina/1: cento di questi blitz


I

Pi sacrifici meno consumi


I

A proposito di rilancio dei consumi. In estate, quando posso, sono solito fare una settimana in albergo, al mare. Per il momento non ho prenotato n probabilmente lo far: se dovr pagare lImu aumentata del 60% per la mia vecchia casa, addio settimana al mare. Blocco degli stipendi, aumento dei ticket sanitari, del canone Rai, dellIva, della benzina, dei biglietti dei bus. chiaro che taglier i consumi: a Natale ho regalato vino, salame e parmigiano, e al posto di andare in pizzeria, la pizza me la sono fatta in casa. Aumento dellimposta sul deposito titoli: perch dovrei comprare i Btp quando gli interessi (di poche migliaia di euro) mi servono per coprire le spese di custodia? Aumento dellautostrada Torino-Bardonecchia? No problem, parto un quarto dora prima e faccio la statale risparmiando pi di 20 euro tra andata e ritorno. Non faccio ostruzionismo, faccio quello che i nostri governi non

Condivido pienamente il blitz dellAgenzia delle Entrate a Cortina, e mi auguro si ripetano numerosi in altre localit. Non logico che si paventi leventuale riduzione dellafflusso turistico a seguito della caccia agli evasori, che, anzi, pi che auspicabile per difendere i cittadini onesti. Da oltre 40 anni frequento la bellissima Valle di Susa, in particolare Bardonecchia e Oulx. Mai nei vari negozi di abbigliamento sportivo e altro, mi stato prospettato un pagamento in nero o inferiore alleffettivo prezzo, cos dicasi in bar e ristoranti. Giustissimo controllare il tenore di vita con la dichiarazione dei redditi, come truffaldino intestare auto di lusso ad aziende quasi sullorlo del fallimento o non indispensabili allesercizio dellattivit industriale.
PIER CARLO GALLIONE

Ci viene detto esigete lo scontrino, e noi ci domandiamo perch, a che serve? Usciti dal negozio, dal bar, allontanati dal banco del mercato, quel pezzetto di carta ingombrante lo si butta subito. Perch lo Stato, per primo, non d valore allo scontrino? Esigiamoli, conserviamoli e detraiamoli. S, caro Stato, non farci fare le cose a met: pi spendiamo, meno tasse paghiamo. A che serve uno scontrino se non serve? Grandi signori delleconomia, se tutto detraibile fino allultimo centesimo, tutti cercheranno di avere dimostrazioni di spesa e non ci sar bisogno di complicati studi di settore per sapere se uno ha evaso oppure no.
MARIA TRIVERO

Si dice che la civilt si una nazione si misura sulla qualit della vita di chi vive in difficolt. Tanto pi queste persone ricevono assistenza e viene garantita loro una vita dignitosa, tanto pi la nazione pu annoverarsi tra le pi civili ed evolute. Ebbene, a me sembra in Italia si stia garantendo una sempre maggiore tutela di chi gi vive bene, dimenticandosi completamente di chi ai margini. Un esempio sono gli incresciosi privilegi dei politici o la reazione al blitz contro falsi poveri pizzicati a Cortina, addirittura gridando allo stato di polizia. Inoltre, gradirei vedere pi forze dellordine per strada a tutela dei semplici pedoni, come avviene nelle grandi capitali europee. Non vedo infatti perch si debba pattugliare solo in macchina. Vorrei pi attenzione soprattutto per i non vedenti, i Down, gli emarginati, i bisognosi. Sono loro che necessitano di attenzioni, non chi gi provvede da s al proprio benessere!
STEFANO D.

Leditoriale dei lettori

ALTRO CHE AMNISTIA


Due soluzioni per risolvere il problema delle carceri: rispedire a casa gli immigrati che delinquono e far lavorare i detenuti allinterno degli istituti di pena

OMAR VALENTINI
ome soluzione al drammatico problema del sovraffollamento nelle carceri, sollevato recentemente anche dal ministro della Giustizia, Paola Severino, da alcuni viene invocata lamnistia. Questultima, per, come il condono fiscale: autorizza a pensare che, nei fatti, sia sempre garantita la pressoch totale impunit. Il venir meno della certezza della pena pertanto un invito a perseverare nel crimine. Personalmente proporrei invece due semplici ricette a costo zero per risolvere i due principali problemi che riguardano le carceri: il sovraffollamento e i costi. Il primo problema si risolverebbe rimandando a casa seduta stante gli immigrati che delinquono, che, come noto, rappresentano una buona parte del totale dei reclusi. Ci servirebbe sia come deterrente per chi venuto in Italia con la precisa intenzione di dedicarsi ad attivit criminali o illecite, sia ad evitare ulteriori oneri al contribuente per la costruzione di nuove carceri. Anche il problema dei costi (ogni detenuto costa in media alla collettivit circa 250 euro al giorno) pu essere affrontato in un modo semplice, ossia facendo appello alla collaborazione e alla buona volont dei carcerati. Come? Chiedendo loro di lavorare. Che si guadagnino vitto e alloggio, con incentivi adeguati: sconti di pena per chi lavora, nessuna deroga per chi invece preferisce oziare. Credo giusto, anche in unottica di rieducazione, che chi ha sbagliato abbia cos occasione di mostrare la propria buona volont di recupero. Lamnistia resta invece la peggiore delle soluzioni possibili e la peggiore delle ingiustizie, perch premia chi i torti li ha fatti e offende chi li ha subiti.

Repubblica fondata sul lavoro che non c


I

Quello dei licenziamenti un falso problema. Mi chiedo che senso ha parlare di riformare il mercato del lavoro al fine di renderlo pi flessibile, se il lavoro non c. Non serve dare alle imprese strumenti per allungare lesercito dei disoccupati: li hanno gi e li sanno usare

Bus pi conveniente del treno


I

PREMIO IGOR MAN


Il premio dedicato alla memoria del vecchio cronista Igor Man e assegnato ogni settimana dalla direzione de La Stampa va questa settimana al collega Alberto Simoni. Il riconoscimento sottolinea il grande lavoro svolto nel coordinamento dei colleghi durante la prima tappa, in Iowa, delle Primarie Repubblicane e limpegno nel tenere costantemente aggiornato il sito e i lettori durante i momenti cruciali del voto negli Stati Uniti.

Alberto Simoni

Dovendo andare da Torino in Puglia con mio figlio adolescente, mi sono informato su orari e costi ferroviari. Scomparso il treno notturno da poco pi di cento euro andata e ritorno, mi rimasta la scelta fra il viaggio senza cambi diurno a 150 euro a testa a/r (cio, pi caro del 50%!) e quello con un cambio e dodici ore di viaggio a 110 euro. Deluso, ho provato con lautobus e ho potuto viaggiare spendendo meno di 200 euro a/r per due persone. Non capisco come lautobus possa essere economicamente pi conveniente del treno. Mi spiace aver dovuto scegliere la soluzione meno ecologica, ma oggi il viaggio in treno non pi per tutte le tasche, e questo lo trovo vergognoso.
LUCA MAESTRI TORINO

medico ospedaliero, 58 anni, Sal (BS)

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Paleocapa 7, tel. 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Monte di Piet 2, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno 290; Estero: 746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONATI Abbonamento postale annuale 6 giorni: 290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Monte di Piet 2, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Monte di Piet 2, Torino. INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Winckelmann 1, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Albignasego (Padova) via Strada Battaglia 71/B, tel. 049 8734711. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma via C. Beccaria 16, tel. 06 69548111, fax 06 69548245. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

In edicola con La Stampa


SCRITTORI TRADOTTI DA SCRITTORI 1 uscita: Franz Kafka IL PROCESSO nella traduzione di Primo Levi 7,90 IN PI GIOCHI HASBRO POCKET 2 uscita: TRIVIAL PURSUIT 8,90 IN PI LA GRANDE PASTICCERIA DAUTORE 11 uscita: DOLCI DA COLAZIONE 12,90 IN PI

GIORGIO GABER Io mi chiamo G 16 uscita: DOPPIO CD + Guida all ascolto LA MIA GENERAZIONE HA PERSO 12,90 IN PI

2R

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Lettere e Commenti 29
IL CONCISTORO

SE LA CURIA PIGLIA TUTTO


ANDREA TORNIELLI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

STEFANO LEPRI SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

er quella via il contagio internazionale viaggia veloce. E la crisi dellarea euro stringe ora Stati e banche in un circolo vizioso: la fragilit del debito di alcuni Stati fa sorgere dubbi non solo sulle banche che vi hanno sede, ma su quasi tutte le banche del resto dellarea. Non peraltro un male che la crisi ritorni dove cominciata, nella finanza. Pu essere utile a capirne meglio la natura; sperabilmente ad accelerare i rimedi. Purtroppo il colpo stato duro in Italia, dove i banchieri non avevano molto peccato di sregolatezza prima del 2007. Ci che viene alla luce piuttosto una particolarit nazionale: mostra i suoi limiti lassetto proprietario basato sulle Fondazioni, a cui si ricorse quando le banche furono privatizzate negli Anni 90. Inutile accusare le nuove regole europee, c una carenza di capitale vera. Non un male che la crisi ritorni ad abbattersi sulle banche perch mostra quanto le difficolt investano collettivamente tutta larea euro, e richiedano dunque uno sforzo comune. La nazionalizzazione di ci che resta di Dexia potrebbe dare il colpo finale alla tripla A del debito pubblico francese; il governo di Parigi ha smentito, e ci nonostante la voce continua a girare. La stessa Germania potrebbe essere costretta ad interventi di grande peso. Insomma, se le banche tremano, solo gli Stati possono sorreggerle. Ma che avverr agli Stati troppo deboli per fare da sostegno? Anche nel caso delle banche si rivela una miopia dei poteri costituiti nazionali dellarea euro. La moneta unica per funzionare bene non richiede soltanto una parziale cessione di sovranit (una politica di bilancio comune) ma anche un sistema bancario il

Illustrazione di Dariush Radpour

BANCHE, LA CRISI TORNA DOVERA COMINCIATA


pi possibile transnazionale. Ad esempio, normale che alcuni dei 50 Stati nordamericani consumino pi di quanto producano, e altri lopposto; ma il risparmio viene trasferito da dove si forma a dove serve da un sistema bancario perlopi a scala dellintera Unione, senza che si interpongano etichette di provenienza, Illinois o Alabama o altro. Pu darsi che la comune situazione di pericolo agevoli la comprensione dei fatti. Finora la Germania riuscita a tenere separate le parti del problema, come se non ci fosse alcun nesso tra le difficolt delle sue banche, venute da chiss dove, e quelle dei Paesi deboli, provocate dalla dissolutezza dei loro governi. Lattenzione ossessiva ai soli deficit pubblici minaccia di trasformare lunione monetaria europea in un infernale meccanismo di recessione, come lo fu il gold standard negli Anni 30. Sarebbe stato meglio per le banche un sostegno collettivo europeo, che le indirizzasse verso una dimensione sovrannazionale oltre ad evitare nuovi intrecci tra politica interna e potere della finanza. Intanto necessario rendere pienamente operativo al pi presto lEfsf, il fondo di salvataggio europeo. Non affatto detto che basti. Perlomeno Berlino appare ormai isolata nellallungare i tempi, abbandonata anche dai suoi tradizionali alleati nordici.

iciotto dei 22 nuovi cardinali hanno meno di 80 anni e dunque sono votanti in caso di conclave. La decisione del Papa conferma una tendenza che si manifestata negli ultimi anni: aumenta il peso della Curia romana e in particolare dellItalia. Nella lista che il Papa ha letto ieri, infatti, ben dieci porporati con diritto di voto appartengono alla Curia, cinque di questi sono ex nunzi apostolici. Gli italiani contenuti nellelenco sono sette, uno soltanto dei quali, Giuseppe Betori, arcivescovo di una citt del nostro Paese. Tutti gli altri ricoprono incarichi nei dicasteri e negli uffici vaticani. In caso di conclave, gli italiani elettori del nuovo Papa sarebbero trenta su 125. A fronte di questa massiccia presenza curiale nessuno di coloro che Oltretevere attendevano la berretta rossa stato deluso balzano agli occhi delle assenze quanto mai significative: quello del prossimo febbraio sar un Concistoro senza neanche un cardinale africano, nonostante il successo del viaggio del Papa in Benin e la vitalit dimostrata dalle Chiese del Continente nero. Neanche una berretta rossa va ai vescovi residenziali dellAmerica Latina, in quello che in altri tempi fu definito Continente della speranza, dove risiede pi della met dei cattolici del mondo, dove il Papa si recher tra qualche mese e dove gi in programma la Giornata mondiale della Giovent del 2013. Nessun vescovo del Medio Oriente diventa cardinale. A parlare sono le cifre. Dopo il Concistoro i cardinali votanti europei saranno 67, che aggiunti ai nordamericani e a quelli dellOceania portano a ben 83 gli elettori del Papa appartenenti al Nord del mondo. America Latina, Africa e Asia messe insieme arrivano ad appena 41 elettori. Notevolissimo, in questi equilibri, il peso della Curia: dopo il 18 febbraio, ben 44 dei 125 cardinali elettori, cio pi di un terzo, lavora o ha appena terminato di lavorare nei dicasteri e negli uffici romani. Il quarto Concistoro di Benedetto XVI segna anche il culmine dellinfluenza del suo Segretario di Stato, il cardinale Tarcisio Bertone, che ha ottenuto la nomina e la designazione cardinalizia di prelati a lui molto vicini. Per giustificare una tale preponderanza di curiali, stata applicata la regola non scritta adottata di volta in volta in modo ferreo o con eccezioni a seconda delle circostanze che prevede di non dare la porpora agli arcivescovi di diocesi cardinalizie che abbiano il predecessore pensionato con meno di ottantanni e dunque ancora votante in conclave. Cos facendo si sono lasciati senza berretta i pastori di grandi diocesi come Rio de Janeiro, Santiago del Cile, Bogot, Filadelfia, Los Angeles, Manila, Bruxelles. In base alla stessa regola stato escluso anche larcivescovo di Torino Cesare Nosiglia. Non esistono regole non scritte, invece, per chi sta in Curia: anche capi dicastero nominati da qualche mese o da poche ore in ruoli curiali cardinalizi hanno ottenuto immediatamente la porpora.

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 30

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

31

Dire let? Discriminante


Un milione di dollari di risarcimento: quanto chiede unattrice quarantenne nella querela anonima contro il pi famoso database di cinema in rete, IMDB. La colpa sarebbe aver rivelato la vera et danneggiando cos la sua carriera a Hollywood, dove la giovent regina. Lepisodio un passo nella lotta di Hollywood contro la discriminazione dellet .

CULTURA SPETTACOLI

&

il caso
MARIA GIULIA MINETTI NEW YORK

ecord d'incassi al botteghino Usa, arriva sui nostri schermi The Help, il film di Tate Taylor tratto dal libro omonimo di Kathryn Stockett, travolgente best seller americano (quasi sei milioni di copie vendute solo in patria dall'uscita nel 2009, traduzioni ovunque), ma in Italia, due anni fa, trascurato, trattato da romanzo al femminile, d'intrattenimento. Ora la Mondadori lo rilancia col titolo originale (non pi L'aiuto come nella prima edizione) contando sul - prevedibile - successo cinematografico. Per sgombrare subito il campo dagli equivoci, dir che mai un libro ha meritato pi di questo una seconda chance. Scrivere come ha scritto un recensore italiano (sul blog letterario www. panchinedimilano.com), che il romanzo di Kathryn Stockett affronta un tema serio come l'apartheid nel Sud degli Stati Uniti con levit e sprazzi di umorismo d appena un'idea del genere di scempiaggini cui la storia esposta. Perch, scusate, vi pare pos-

Lautrice
KATHRYN STOCKETT UNA BIONDA FILIFORME DI 42 ANNI CRESCIUTA NEL MONDO DELL'ALTA BORGHESIA BIANCA DI JACKSON CHE HA AVUTO LISPIRAZIONE PER IL LIBRO RIPENSANDO ALLA VITA DELLA SUA TATA NERA DEMETRIE

The help, il razzismo nascosto tra largenteria


In Italia il film di Taylor e il best seller della Stockett da cui tratto storia di una ragazza e della sua tata nera nel profondo sud degli Usa
In principio fu Mami

Una scena del film The help di Tate Taylor, amico d'infanzia dell'autrice del romanzo: tra gli interpreti Sissy Spacek, Emma Stone e una straordinaria Viola Davis

sibile che un argomento come l'apartheid venga trattato con levit? Sostituite alla parola apartheid la parola nazismo (cui l'apartheid consustanziale), e rileggete la frase. Vi sembrer intollerabile. Chi mai potrebbe trattare il nazismo con leggerezza e humor? Nessuno. E chi lo facesse riceverebbe applausi o condanne, secondo voi? Detto questo, grazia e ironia in The Help abbondano, ma non sul tema dell' apartheid, bens nei discorsi di chi ne vittima, e quel brio non fa che metterne in rilievo la nefandezza. L'idea alla base del romanzo quella di fare parlare le domestiche nere (gli aiuti del titolo) delle famiglie bianche e abbienti della citt di Jackson, Mississippi; fargli raccontare in prima persona storie di infinita brutalit razziale (i discorsi a tavola sulla stupidit dei negri, la loro sporcizia; le accuse pretestuose di furto, i licenziamenti per motivi futili e feroci, la segregazione spinta fino all'edificazione di gabinetti esterni alla casa per le serve nere) annidate fra la cottura di un pollo, la lucidatura di un vassoio d'argento, la pulitura di un culetto infantile. A tenere insieme i racconti delle domestiche - che sono anche vivacissimi ritratti di interni familiari, padroni, padrone, figli - una giovane neolaureata della buona societ bianca che li trascrive, vi aggiunge la sua personale esperienza, confeziona un libro che sar pubblicato e metter lei e le coautrici a repentaglio. Non ultimo pregio del libro la fatica con cui Skeeter - questo il nome della giovane - si stacca dalla societ in cui nata, pur denunciandola.

Via col vento


QUELLO DI VICTOR FLEMING DEL 1939 IL PROGENITORE DI TUTTI I FILM SUL SUD DEGLI STATI UNITI AI TEMPI DELLAPARTHEID. LA RICCA FANCIULLA ROSSELLA (VIVIEN LEIGH) VIVE NELLA VILLA DI FAMIGLIA ACCUDITA DALLA TATA MAMI (HATTIE MC DANIELS, PREMIO OSCAR) . MA LA GUERRA CON I NORDISTI INCOMBE E CANCELLER LE SUE CERTEZZE

Lo specchio della vita


GRANDE SUCCESSO PER IL DRAMMONE DEL 1959 DI DOUGLAS SIRK RACCONTA LE VICENDE PARALLELE DI LORA (LANA TURNER) ASPIRANTE ATTRICE CON UNA FIGLIA CHE SOFFRE PER ESSERE TRASCURATA E DELLA GOVERNANTE DI COLORE ANNIE (JUANITA MOORE) CON UNA FIGLIA CHE SI VERGOGNA DI LEI, SI SPACCIA PER BIANCA E SI ESIBISCE NEI NIGHT CLUB

Il buio oltre la siepe


NEL FILM DEL 1962 DIRETTO DA ROBERT MULLIGAN, TRATTO DAL ROMANZO OMONIMO (PREMIO PULITZER) DI HARPER LEE E VINCITORE DI TRE PREMI OSCAR GREGORY PECK UN AVVOCATO VEDOVO CON DUE BAMBINI NEGLI STATI UNITI DEL SUD CHE SI TROVA A DIFENDERE UN RAGAZZO NERO ACCUSATO INGIUSTAMENTE DI STUPRO.

Kathryn Stockett venuta in Ita- cambiati poi portano avanti - portialia per la presentazione del film e il ri- mo avanti - un modo di vivere che lancio del libro. una signora filifor- sembra tale e quale a prima. Io vivo me, bionda, adolescenziale (bench ad Atlanta (la capitale della Georgia, abbia 42 anni) e sofferente. Passata ndr) tra gente che la pensa come me, nel tritacarne di centinaia di intervi- tutte persone della buona borghesia ste, palesemente esausta. Per ri- cittadina, colte, progressiste, ma ai spondere a domande sulla nascita del pranzi ci sono solo bianchi. libro (l'ispirazione le venuta ripenE infatti quello che rende cos palpisando alla vita della sua tata nera De- tante il suo libro la sensazione che vi metrie) e l'esperienza personale che risuoni l'attualit, l'ansia per un previ ha travasato (il mondo dell'alta bor- sente che resta ancorato al passato. Il ghesia bianca di Jackson il mondo film, invece, rassicurante. Rassicudov' nata e cresciuta) innesta il pilo- rante?. Ma s! Guardate cosa succedeta automatico. Ma quando le dico che va una volta - sembra dire - tremendo, dopo avere letto The Help ho ripreso no? Tranquilli, non pi cos. Grazie a in mano Il buio oltre la siepe, la sua at- donne coraggiose come le nostre eroitenzione si desta. ne tutto mutato. Harper Lee ha IL CAMBIAMENTO DIFFICILE Una visione rosea, ambientato la sua Lapartheid esiste ancora caramellosa... Be', storia negli anni un film americano ma pi strisciante, le idee (ride). Per, ecco, Trenta, signora Stockett, lei negli mutano, il modo di vivere no non sono del tutto Anni 60, ma a legged'accordo con lei. re i due libri sembra che poco sia cam- Sa perch? Perch c' Viola Davis, nelbiato. I pregiudizi razziali delle signo- la parte principale (Aibileen, la domere invitate ai t di Alexandra Finch stica che per prima si decide a parlare, nel Buio sono gli stessi delle signore ndr). Viola Davis rende ogni momento invitate ai bridge di Elizabeth Leefolt credibile, scaccia ogni ottimismo di main The Help. Le cose sono finalmente niera. E nello stesso tempo riafferma le diverse, adesso? Lei sospira: diffi- potenzialit delle donne nere, le svincocile cambiare a cinquanta, sessant'an- la da ogni stereotipo, ogni clich. ni. Se ti hanno educato in un certo moCelebre interprete teatrale, ma gi do andrai avanti a pensarla allo stesso candidata all'Oscar come non protagomodo fino alla morte. Ma i tuoi figli sa- nista per Il dubbio, un film del 2008 con ranno diversi, perch avranno avuto Meryl Streep e Philip Seymour Hoffesperienze diverse, e i figli dei loro fi- man, Viola Davis tra le pi probabili gli saranno ancora pi diversi un candidate alla statuetta di quest'anno processo lungo. Intende dire che il per la migliore attrice. Concorrenti agrazzismo ancora rampante, nel Sud guerrite non le mancano. Ma un predegli Usa? Ci sono troppe persone mio a lei significherebbe ben pi di un che non trovano nessun motivo per riconoscimento all'artista. I giudici cambiare. E anche quelli che sono dell'Academy senza dubbio lo sanno.

32 Spettacoli

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

il caso
LUCA DONDONI MILANO

n milione e cinquantamila telespettatori di media con uno share del 3,95% e picchi dell8% sono numeri che per i dirigenti di Sky Uno valgono oro, anzi, platino. X Factor ha fatto il botto e gi dal numero di televotanti (772 mila) che gioved sera avevano espresso il loro entusiasmo per I Moderni, Antonella Lo Coco o Francesca Michielin si era immaginato lexploit. Ha vinto questultima e con lei la semplicit di una ragazzina sedicenne di Bassano del Grappa. Chi mastica di televisione e di musica ha detto e scritto che la vittoria arrivata anche grazie alla canzone inedita intitolata Distratto scritta per lei da Elisa, ma sono solo congetture. La voce limpida e la grinta che la vincitrice riuscita a esprimere ogni qualvolta le si chiedeva di esibirsi, sono state le sue vere armi. Elisa, alla quale stato chiesto di dare un giudizio su Francesca, non si fatta pregare. Brava ha scritto subito su twitter - Che emozione, che purezza in te. Ben arrivata. Distratto firmata da Elisa e Roberto Casalino ed una ballata rock che sembra pennellata sulle corde vocali di Francesca. Gi primo su I Tunes insieme allomonimo EP

La bambina di X Factor Canto e mi piace il latino


Francesca la pi giovane vincitrice di un talent show Non mi sento arrivata, questo soltanto linizio di qualcosa
Non avevano let

Finalmente ho acquistato credibilit musicale

domande a
Simona Ventura

Il giorno dopo la finale di X Factor Simona Ventura non sa pi come ringraziare i tantissimi followers su Twitter che hanno spinto la volata di Franceschina sino alla fine e hanno spinto lei a credere ogni giorno di pi nel suo ruolo di giudice. Twitta grazie a destra e manca e si sente al settimo cielo.
Com andata?

Gigliola Cinquetti
I

Vinse il Festival di Castrocaro nellautunno del 1963 con Le strade di notte e debutt a sedici anni a Sanremo nel 1964 vincendo il Festival in coppia con Patricia Carli, con la canzone Non ho let (Per amarti).

PUPILLA DI ELISA

Le ha scritto la canzone Brava, che emozione, che purezza in te. Ben arrivata
uscito solo 24 ore fa, il pezzo addirittura gi entrato anche nella classifica di alcuni paesi europei. Accolta da unovazione, Francesca non si tirata indietro di fronte alle domande di rito. La prima risposta per lascia spiazzati perch ci saremmo immaginati un maggior entusiasmo. Cosa ho guadagnato da questa esperienza? Tante cose ma la considero comunque una parentesi, la vita va avanti. Una dichiarazione spontanea, ma che non ci si aspetterebbe da una ragazza nata nel 1995. In verit laltra notte la vincitrice non vedeva lora di tornarsene nella sua Bassano del Grappa per respirare laria di casa. Franceschina sta ancora studiando, frequenta la quinta ginnasio, ed tornato il momento di tornare sui libri. Amo il liceo classico e i professori mi hanno aiutata inviandomi il materiale da studiare per mantenermi al passo con il programma. Anche quando accettai di fare X Factor lo misi in chiaro: se non perdo lanno per le troppe assenze partecipo, senn non se ne fa nulla. Matura, posata, quasi distaccata, la cantante ha le idee chiare sul futuro. Di progetti ne avevo anche prima di fare tv dice e nel mio caso lerrore pi grave sarebbe quello di sentirsi gi arrivati. Credo che ogni esperienza sia un piccolo mattone, linizio di

Lo ammetto, sono arrivata a Sky con tutte le buone intenzioni e con la voglia di fare che mi contraddistinguono ma anche con una punta di terrore. Riguardava il modo in cui il pubblico mi apostrofava nelle passate edizioni del programma su Raidue. Mi davano dellin- Simona competente, Ventura scrivevano sui blog che non capivo niente di musica e che non mi sarei neppure dovuta sedere dietro il tavolo dei giudici.
E invece?

Anna Oxa
I

Ha 15 anni quando incide il suo primo 45 giri con la canzone Fiorellin del prato, di Mario Panzeri. Mentre il debutto a Sanremo a 16 anni sponsorizzata da Ivano Fossati con la canzone Unemozione da poco vestita da punk.

andata benissimo fin dal primo momento. Dai casting alle selezioni con il pubblico in teatro ho sentito il calore della gente; poco alla volta ho acquistato credibilit come talent scout musicale. Questo lavoro lo faccio soprattutto con lo stomaco e il cuore piuttosto che con la tecnica, ma credo di avere una sensibilit che la gente ha apprezzato. In pi se contiamo che con tutte e tre le ragazze della mia squadra sono arrivata alle fasi finali ci sar pure un perch.
In questa 5 edizione di un programma che sulla Rai sembrava aver finito le batterie, lei ha dato molto. Ha fatto squadra con gli altri giudici e il suo pupillo Alessandro Cattelan ha brillantemente superato la prova come conduttore.

Francesca Michielin, 16 anni, durante la finale di X Factor

qualcosa. Di sicuro non esco da X Factor sentendomi unartista al 100%. Diventare una musicista, saper suonare bene uno strumento rimane il vero sogno della vita. Il contratto discografico del valore di 300 mila euro che le spetta per la vittoria le permetter di far uscire un cd di inediti su etichetta Sony: Oltre allinedito che mi ha scritto Elisa ho nel cassetto un sacco di canzoni scritte in inglese. Ora,

non so se le tradurr o mi metter a valutare altre proposte. Vedremo. Probabilmente ad aiutarla ci si metter anche il fidanzato/musicista ventenne anche se il grande desiderio una collaborazione con Jovanotti. il mio artista italiano preferito in assoluto e lavorare con lui sarebbe il massimo.
Chi avreste voluto vincesse?
www.lastampa.it/sondaggi

Laura Pausini
I

A soli 13 anni registra I sogni di Laura, un demo di cover e inediti. Ma la sua carriera vera comincia nel 1993, a 19 anni, quando vince il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il brano La solitudine.

Lenergia e la forza che metto in ogni cosa che faccio sono state il motore. Sono felice per tutti, Alessandro compreso. Ribadisco che, se me lo offriranno, sar qui anche lanno prossimo. [LUC. DON.]

Pivetti: pronta a tutto per un pugno di libri


Il programma su Rai3
Lattrice sostituisce Marcor: la lettura una splendida nicchia
SIMONETTA ROBIONY ROMA

Si pu fuggire dalla fiction anche per eccesso di popolarit. Lo ha fatto Veronica Pivetti, La ladra e La Prof di grandissimo successo, che da domenica fino a met aprile, sostituir, al fianco di Piero Dorfles, leterno Neri Marcor, in lacrime per laddio da lui stesso voluto, alla guida del domenicale Per un pugno di libri di Raitre, uno dei pochi programmi dedicati alla lettura sopravvissuti sul servizio pubblico. Si comincia con Orgoglio e pregiudizio della Austen:

gareggiano il piemontese liceo Marie Curie di Pinerolo e il toscano Guglielmo Marconi di San Miniato. Ho accettato la proposta senza un attimo di esitazione. una nicchia? Benissimo? Non pretende grandi ascolti? Meglio ancora. Nascondersi ed esserci una occasione perfetta, spiega la Pivetti, doppiatrice diventata attrice, ma anche signora dai molti pensieri e qualche malinconia dietro il tono leggero e ironico con cui si camuffa. Ospite in passato pi volte del programma che considera una oasi del WWF, lOttava Meraviglia del Mondo, unisola sperduta nel mare , Pivetti, che presto sar di nuovo La prof spiega cosa c che non va nellessere una faccia- macina-ascolti della fiction italiana. Oddio! Bello, bellissimo avere la gente che ti riconosce per strada, ti mostra il suo affet-

to, ti offre la sua fedelt, ma anche faticoso, duro, perfino insoddisfacente. Perch ti senti responsabile di una cosa che invece non tua e se su Raiuno non fai 6 milioni dascolto ti pare di essere una fallita. Perch devi rispettare tempi e modi di produzione velocissimi imposti dalla produzione. Perch sai che i tuoi personaggi sono sempre un po superficiali, costruiti, elementari e alla lunga chiedi altro. Ma la far, la far ancora, solo che adesso mi sono regalata una pausa. Faccio questa trasmissione perch ho voglia di essere me stessa e poter parlare in libert, senza imposizioni e senza paure. Pivetti una lettrice forsennata. Fino a 15 anni non prendevo un libro in mano neanche se mi pregavano. Poi accaduto un miracolo. Mia madre e mia sorella Irene hanno letto I Budden-

Veronica Pivetti, oltre alla tv, prepara uno spettacolo di canzoni e parole

brook di Mann e ne parlavano tra loro dicendo che era bellissimo. Mi hanno incuriosito. Ho provato. Da quel momento non ho pi smesso. Leggo tutto. Adoro i francesi dellOtto-Novecento,

ma anche gli americani dei nostri giorni come Paul Auster. Lultimo amore Franzen: dopo aver letto Le correzioni mi pareva di aver capito finalmente come va il mondo: ero appagata.

Non solo tv . Preparo uno spettacolo di canzoni e parole Tete a tete, un piccolo concerto amoroso che faccio da sola con cui debutto a Parma, in marzo, e poi parto per un giro tra le nostre citt. Non sono una cantante, solo unattrice che canta. Lho fatto con Isa Danieli in Sorelle d'Italia e m piaciuto. Ci riprovo. Intanto cerco di mettere su un grande spettacolo che voglio perfino produrre. Non so se ci riuscir ma so che ci devo provare. Ho assaggiato il teatro e non lo lascio pi. Con il teatro ti metti in gioco senza schermi. Regali emozioni a persone che ti stanno davanti. Vinci o perdi per meriti che sono esclusivamente tuoi. Il teatro dellattore come il cinema del regista e la fiction di tanti tutti insieme. Un attore se non sperimenta il teatro non sa che vuol dire recitare. Mi ricordo che qualche volta, di fronte a una serata andata particolarmente bene, ho provato la felicit. E se la provi, la felicit, vuoi continuare a cercarla.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Spettacoli 33

Personaggio
FRANCESCO BONAMI

LADY GAGA

Pubblichiamo larticolo su Lady Gaga del nostro collaboratore e critico darte Francesco Bonami che apparir su Vogue Uomo in edicola marted. Lartista newyorchese sar protagonista il 12 febbraio dei Grammy Awards

e lo ricordate il vestito da cigno disegnato dalla stlista macedone Marjan Pejoski e indossato alla cerimonia degli Oscar da Bjork nel 2001? Ecco, se Bjork ricordava un cartone di Walt Disney andato a male le nuove metamorfosi del'abbigliamento di Lady Gaga ricordano Terminator. Il lago dei cigni che si trasforma in un cimitero di automobili. Dalla natura alla meccanica. Lady Gaga ha sempre seguito da vicino l'arte contemporanea, anche se con qualche annetto di ritardo. Il famoso vestito di carne disegnato da Franc Fernandez e messo in pratica da Nicola Formichetti una citazione di Vanitas, unopera dell'artista canadese Jana Sterbak del 1987, quando baby Gaga aveva solo un anno. Anche la nuova hard couture di Lady Gaga pesca nel pozzo profondo dellarte contemporanea. A momenti la cantante sembra un rottame accatocciato di John Chamberlain. In altri viene fuori la pazzia visionaria di un grande performer diventato architetto Vito Acconci. Oppure le recenti sculture di un altro veterano Frank Stella. Lady Gaga una scultura cantante. Le metamorfosi della sua pelle sono di per s vere performance o mutazioni estetiche pi che genetiche. Nello suo stile c' qualcosa di Sci-Barbaric , fantascienza barbarica, come in Mad Max Beyond Thunderdome con Mel Gibson e Tina Turner o Conan the DeNOSTALGIA ANNI OTTANTA

La nuova rockstar? Sembra Terminator


Provocatoria, mutante, ogni mise di Miss Germanotta una citazione di arte contemporanea. Le nuove metamorfosi ricordano un androide

Il cappello
Lady Gaga particolarmente affezionata ai copricapi. Ne ha indossati di ogni tipo e stravaganza. Questo di Philip Treacy

Il nudo
Lady Gaga ha fatto del corpo una bandiera: non tanto sensuale quanto provocatoria. Larmatura metallica di Millennium Fx

la miniera dove la diva scava la ricchezza della sua identit Non copia, mette in scena
PROTAGONISTA AI GRAMMY

Lanno scorso vestiva di carne stavolta ci si aspetta qualcosa di pi metallico e meno organico
stroyer con Arnold Schwarzenegger e Grace Jones. Guarda caso tutti film, come le opere della Sterbak, della met degli Anni 80, che sembrano essere la miniera dove la cantante scava la ricchezza della sua identit. Lady Gaga una apocalittica disintegrata che si espande indietro e in avanti nella storia dellarte, del cinema e della performance. In lei rivivono i dadaisti del Cabaret Voltaire di Zurigo che con i loro spettacoli estremi preannuciavano l'assurdit della Prima Guerra Mondiale. Ma anche si annusa il sangue dellAzionismo Viennese dove uno dei suo protagonisti, Otto Muhl, dichiarava, nel 1967, che l'azione materiale promette il piacere diretto e sazia pi di un pezzo di pane. Non ci meravigliamo se ai prossimi Grammy Awards Lady Gaga arriver vestita da Baguette au fromage et jambon. Grande azionista degli Azionisti era anche Rudolf Schwarzkogler. Le sue performance consistevano nel vestirsi con un pesce morto, un pollo marcio, o ricoprirsi di lampadine accesse o fluidi colorati non meglio identificati oppure farsi avvolgere nella garza come una mummia per poi automutilarsi. Ma da Lady Gaga ci aspettiamo qualcosa di pi metallico e di meno organico, la stagione del macellaio sembra passata e non pare voler pi ritornare. Sicuramente nella testa di Gaga da qualche parte c Ron Athey, il performer Americano super tatuato e super perforato. Ma qualche idea potrebbe anche arrivare da Yang Zhichao, perfomance ar-

Cover e immagini del servizio di Vogue Uomo sono firmate dai fotografi-artisti Inez Van Lamsweerde & Vinoodh Matadin. I pantaloni sono di Chanel

La voce
E quella di un contralto: lattenzione al look (giacca di Yves Saint Laurent) non deve ingannare, Gaga comunque anche una buona musicista, tra laltro diplomata in pianoforte

tist cinese che si fatto piantare dellerba sulla schiena o impiantare degli oggetti nelle gambe e sullo stomaco. Ma qualcosa ci dice che n per scherzo n per burla Lady Gaga dentro al suo corpo non ci vuole nulla, di permanente, s'intende. Per lei il corpo non un territorio di conquista ma un palcoscenico sul quale montare di volta in volta una scenografia, un po come fa unaltra video artista e performer, Cao Fei, che crea usando unimmaginazione zoologico futurista. Ma si possono dimenticare gli abiti elettrici fatti di tante lampadine di forme e colori diversi di Atsuko Tanaka artista giapponese della met degli anni 50. No non si possono dimenticare perch un giorno li potremmo ritrovare variati e stilisticamente migliorati addosso a nostra signora. N possiamo dimenticare la saga dei film di Cremaster di Matthew Barney, l'artista americano pi influente della fine del XX secolo, a

Donna copertina
LUOMO VOGUE IN EDICOLA MARTED 10 GENNAIO DEDICA IL SERVIZIO DI COPERTINA A LADY GAGA, CON UN ARTICOLO DEL NOSTRO COLLABORATORE FRANCESCO BONAMI E FOTO DI INEZ VAN LAMSWEERDE & VINOODH MATADIN

suo modo un Lady Gaga del mondo Lady Gaga appartiene alla generadell'arte. Con i costumi dei suoi film zione dei Mutatis Mutandis, ovvero ci si potrebbe vestire un esercito di coloro che costruiscono la propria Gaga. Le mutazioni gaghiane sono al- identit cambiando le cose che gi esilora solo un riassunto della storia stono ma che hanno bisogno di essere dell'arte della performance pi re- cambiate per continuare ad esistere. cente. C chi lo crede ma sbaglia. Non significa copiare ma mettere in Oggi gli artisti, da Cattelan a nostra scena. Viviamo in un modo che cosignora non sentono pi l'urgenza me un cimitero di automobili dove d'inventarsi da zetutte le carcasse ro per esistere. APOCALITTICA DISINTEGRATA sembrano uguali. Sanno di essere al Uno stile Sci-Barbaric come Ma nelle ultime sue tempo stesso mezmetamorfosi Lady il Mad Max con Mel Gibson Gaga ha capito che zi e messaggi. Sono dei connettori che o Conan con Schwarzenegger in mezzo a quelle collegano immagimontagne di rottani relegate all'oscurit o troppo elita- mi qualcosa si muove, qualcosa danrie con un pubblico molto pi vasto a za, qualcosa potrebbe persino cantavolte immenso. Pochi parlavano o si re. Un cimitero del presente diventa ricordavano di Jana Sterbak prima un palcoscenico dove lei, diva selvagche Lady Gaga si presentasse in coto- gia, pu mettere in scena il suo spettaletta da sera. La performance, anche colo spettacolare, trasformando i rotse derivata, a volte aiuta a riscoprire tami in ballerini al servizio di una percose che se no andrebbero perdute formance barbarica dietro la quale si nel disinteresse collettivo. nasconde un volto molto umano.

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 34

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Spettacoli 35

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
9.30 Power Rangers Samurai Telefilm 9.55 Bakugan Gundalian Invaders Cartoni animati 10.20 Gaiking Cartoni animati 10.50 Scooby Doo, il mistero ha inizio Film (comm., 2009) 12.20 Maledetti scarafaggi 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 I Simpson Cartoni 14.35 Goal! 2 - Vivere un sogno Film (dramm., 2007) 16.45 Soccer girl - Un sogno in gioco Film-tv 18.30 Studio aperto 19.00 Mr. Bean Telefilm 19.25 Una promessa una promessa Film (comm., 1996)

Rai 1
6.00 Euronews 6.10 Da da da in musica 6.30 UnoMattina in famiglia 9.30 Tg1 L.I.S. 10.10 Aspettando Ballando con le Stelle Variet 10.40 ApriRai Magazine 10.50 Che tempo fa 10.55 Unomattina Storie Vere 12.00 La prova del cuoco Variet 13.30 Telegiornale 14.00 Le amiche del sabato 17.00 Tg 1. Che tempo fa 17.15 A Sua immagine 17.45 Passaggio a Nord Ovest Documentari Conduce Alberto Angela 18.50 Leredit Gioco 20.00 Telegiornale 20.30 Tg Sport 20.35 Soliti ignoti Gioco

Rai 2
7.00 Cartoon Magic Cartoni 10.15 Sulla via di Damasco 11.00 Meteo 11.05 ApriRai Variet 11.15 Mezzogiorno in famiglia 13.00 Tg 2 13.25 Rai Sport Dribbling 14.00 Robin Hood Film (animaz., 1973) 15.30 Le follie dellimperatore Film (animaz., 2001) 16.40 Classici Disney Cartoni animati 17.10 Sereno Variabile 18.00 Tg 2 Flash L.I.S. 18.05 Crazy Parade Variet 18.35 Sea Patrol Telefilm 19.30 Squadra Speciale Cobra 11 Telefilm 20.25 Estrazioni del lotto 20.30 Tg2 20.30

Rai 3
7.15 La gang della Spider rossa Film (comm., 1976) 9.10 PaeseReale Attualit 10.10 Doc Martin Telefilm 11.00 Tgr Bellitalia Magazine 11.30 Tgr Prodotto Italia 12.00 Tg 3 Rai Sport Notizie 12.25 Tgr Il Settimanale 12.55 Tgr Ambiente Italia 14.00 Tg Regione 14.20 Tg 3 14.45 Tg3 Pixel Attualit 14.50 La Rai racconta la mostra del Cinema 1968-1979 15.50 Quattro giorni Rock 16.55 Lass qualcuno mi ama Film (dramm., 1956) 19.00 Tg 3. Tg Regione 20.00 Blob Videoframmenti 20.10 Che tempo che fa
6.00 7.55 7.57 8.00 8.50 9.35

Canale 5
Tg 5 Prima pagina Traffico Meteo 5 Tg 5 Mattina Tibet ed Himalaya Finalmente arriva Kalle Telefilm 10.45 I 12 cani di Natale Film (comm., 2005) con Jordan-Claire Green, Tom Kemp, Richard Riehle, Adam Hicks, Susan Wood. Regia di Kieth Merrill 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Riassunto Grande Fratello 13.50 Segui il tuo cuore Film-tv 15.30 Verissimo - Tutti i colori della cronaca Attualit 18.50 The Money Drop Quiz 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.30 Striscia la notizia

Rete 4
7.30 Magnum P.I. Telefilm 8.20 Vivere meglio Attualit 9.45 Monk Telefilm 10.50 Ricette di famiglia - Pranzo di Natale Magazine 11.30 Tg4 - Telegiornale 12.00 Detective in corsia TF 13.00 La signora in giallo TF 14.05 Forum Attualit In uno studio televisivo, che riproduce una vera aula di tribunale, si affrontano e risolvono dispute e beghe giudiziarie applicando larbitrato, previsto dal Codice Civile 15.05 Poirot Film-tv 17.00 Psych Telefilm 18.00 I miti del cinema - Rino Gaetano Documentari 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore SO

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 7.00 Omnibus Magazine 7.30 Tg La7 10.00 Bookstore Attualit 11.05 La7 Doc Documentari 11.35 Laria che tira Attualit 12.25 I men di Benedetta 13.30 Tg La7 14.05 Italialan REMIXATA!!! 14.25 Il cane e il poliziotto Film (azione, 1996) 16.00 Basket Campionato: Banca Tercas TeramoEmporio Armani Milano 18.15 I magnifici sette Telefilm 20.00 Tg La7 20.30 In onda Attualit Il talk dedicato allapprofondimento dei fatti di attualit politica, economica e sociale

21.10 Ballando con le stelle


VARIET. Milly Carlucci d il via

21.05 Castle
TELEFILM. Con Nathan Fillion.

21.30 Incontriamoci a Las Vegas


FILM. (dramm., 1999) con Anto-

21.10 Italias got Talent


REALITY SHOW. Prende il via que-

21.10 Asterix alle Olimpiadi

21.15 La promessa

FILM. (dramm., 2001) con Jack

21.30 In & Out

FILM. (comm., 1997) con Kevin

allottava edizione del talent che vede 12 vip sfidarsi a colpi di rumba, salsa e cha cha cha. Stasera, ballerino per una notte sar Oscar Pistorius 23.10 Tg1 60 secondi 0.30 Di che talento sei? 1.15 Tg 1 Notte 1.25 Che tempo fa 1.30 Cinematografo Attualit 2.30 La forza del campione Film

Mentre indagano sullassassinio di un tassista, Castle e Beckett si trovano al centro di un complotto dalle proporzioni eccezionali 22.40 Sabato Sprint 23.25 Tg 2 23.35 Tg 2 Dossier Attualit 0.20 Tg 2 - Storie. I racconti della settimana Attualit 1.00 Tg 2 Mizar Attualit

nio Banderas, Woody Harrelson. Regia di Ron Shelton. Gli amici Caesar e Vince lavorano nel mondo della boxe per pochi soldi 23.45 Tg3 24.00 Tg Regione 0.05 Un giorno in pretura Attualit 1.15 Tg3 Agenda del mondo 1.30 Tg3 Sabato Notte Magazine

sta sera la terza edizione del talent show. Alla conduzione, accanto a Simone Annicchiarico la new entry Belen Rodriguez 0.30 Il tredicesimo apostolo Film-tv 2.00 Tg 5 Notte. Meteo 2.30 Striscia la notizia Variet satirico 3.20 Sex and law Telefilm 5.00 Grande Fratello

FILM. (avv., 2008) con C. Cornillac,

G. Depardieu. Regia di F.c Forestier, T. Langmann. Una principessa, contesa tra Asterix e Bruto, sposer chi vince le Olimpiadi 23.35 Studio Sport XXL 0.35 Poker1mania Sport 1.50 Miracolo a tutto campo Film (dramm., 2003) con Alex D. Linz, Jase Blankfort, Jason Blicker, Richard T. Jones

Nicholson, Robin Wright Penn. Regia di Sean Penn. Il giorno della sua pensione, lispettore Jerry Black decide di occuparsi dellomicidio di una bambina 23.45 Legame di sangue Film (thriller, 1995) con Linda Fiorentino, Daniel Baldwin, Gregg Henry, Joe Regalbuto, Millie Perkins, Troy Evans. Regia di James Lemmo

Kline, Joan Cusack. Regia di Frank Oz. Uno stimato insegnante di provincia sta per sposarsi. Un suo ex allievo, divenuto attore, lo prende in giro pubblicamente 23.20 In nome del Papa re Film (comm., 1977) con Nino Manfredi, Danilo Mattei. Regia di Luigi Magni 1.25 Tg La7 1.35 M.O.D.A. Attualit

TV & TV

Rai Movie
6.30 Stanlio e Ollio - Avventura a Vallechiara Film 7.40 Nel giorno del Signore Film 9.15 Rita la figlia americana Film 10.50 I racconti di Terramare Film 12.40 Hunted - la preda Film 14.20 Scent of a womman Profumo di donna Film 16.55 Il velo dipinto Film 19.00 Sono un fenomeno paranormale Film 21.00 Troppo forte Film 22.55 Duello a El Diablo Film 0.45 Five Fingers - Gioco mortale Film 2.15 Rogue il solitario Film 4.00 Dentro la grande mela Film

Raisport 1
13.20 Sci Alpino: Coppa del Mondo 2011/2012 Slalom Gigante Maschile (2 manche) Sport 14.40 Calcio: Campionato Italiano Serie D Sport 15.30 Notiziario Tg Sport Milano Sport 16.30 Rugby: Celtic League 2012 Aironi Rugby - Connacht Sport 18.30 Dribbling rubrica Sport 19.00 Tg Sport Flash Sport 19.05 Calcio a 5: Campionato Italiano 2011/2012 Bologna -Montesilvano Sport 20.50 Pallamano: Qualificazione Mondiali Italia - Lituania Sport 22.45 Memoria Raisport

Rai Storia
16.00 Dixit Biografie: Edison 17.00 La storia sotto inchiesta: Il segreto di Rudolf Hess 18.00 Speciale I ricordi di Natale-Babbi, botti e befane: Le feste da ricordare 19.00 Res Gestae Fatti 19.05 Primo piano- Hirohito 19.35 Res Gestae Personaggi 19.40 Dadaumpa - Sketch su Chiamate Roma 3131 19.45 Si dice donna-allegra con lacrima... ricordo di Brunella Gasperini 20.00 Qui Stoccolma-Vi parla Raimondo Vianello 21.00 Dixit Storia dItalia. Il regime: impero e dittatura 23.00 Pier Paolo Pasolini e la ragione di un sogno

Dal satellite
15.00 Il matrimonio del mio migliore amico Julia Roberts non accetta lidea che il suo ex fidanzato si stia per sposare SKY HITS 15.55 La casa degli spiriti La storia cilena attraverso il racconto di una famiglia europea SKY
PASSION

I film
18.40 Topolino e i cattivi Disney Circa cento cattivi tratti da tutti i film della casa di Burbank. Animazione SKY FAMILY 18.45 Luomo nellombra Lex primo ministro britannico Adam Lang vive su unisola negli Stati Uniti
SKY MAX

ALESSANDRA COMAZZI

a televisione come viatico verso un roseo futuro canoro. Curioso e contraddittorio, visto che poi la musica, classica, leggera o lirica che sia, in tv trova difficilmente spazio. Vista, pure, loggettiva obsolescenza del mezzo. Non a caso i giurati di X Factor, terminato laltra sera su SkyUno con la vittoria di Francesca, proprio giovinetti e trainanti non lo sono, come tutti noi di una certa et, del resto, che siamo stati e non saremo pi. A parte Arisa che compir 30 anni in agosto. A parte il conduttore Alessandro Cattelan, trentenne pure lui, molto simpatico, meno male che si provano presentatori giovani, alla sua et Fabio Fazio conduceva Sanremo, con enormi ascolti. I tre finalisti, Francesca, i Moderni e Antonella prima eliminata, paiono davvero molto dotati, se la tv ha dato loro una mano, stata utile. Ne fa tante, la tv, pu anche aiutare i ragazzi. A proposito dei quali, ragazzi, su Raistoria sempre laltra sera ce nera uno straordinario: Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana e con il coro del Cai Uget, nella registrazione dello spettacolo realizzato nella magica (modestamente) piazza San Carlo di Torino. Una freschezza, una modernit, una classe, una capacit di avvincere le folle che sono svincolate da anni, et, periodi. Quello talento unico e personale, e tanti saluti.

21.10 Erin Brockovich - Forte come la verit Julia Roberts scopre che la gente sta morendo a causa di una compagnia elettrica SKY HITS La vita facile SKY
CINEMA 1

Rai 4
9.30 Lost Serie 10.10 Mortal Kombat Film 11.40 Mortal Kombat: Distruzione Mortale Film 13.00 Streghe Serie 13.45 Banlieu 13 Ultimatum Film 15.20 Wonderland Magazine 16.20 Dead Zone 17.00 Doctor Who Serie 18.00 Primeval Serie 19.30 Sanctuary Serie 21.10 Medium Serie 22.50 Colpo Perfetto Film 0.35 Uccidete La Colomba Bianca Film 2.05 Appuntamento Al Cinema 2.10 Darwin Awards Film 3.35 Digital Reaper Film

Sportitalia
9.00 Speciale Serie B Sport 11.00 Studio Calcio Sport 11.30 Speciale Calciomercato Sport 12.30 Manchester Utd Tv Premier League New Castle - Manchester Utd Sport 14.30 Magazine Manchester City Sport 15.30 Hlts Championship Sport 18.00 Lega Pro Diretta Perugia - Aversa Normanna Sport 20.00 Magazine Real Madrid Tv Sport 21.00 Real Madrid Tv Copa Del Rey Real Madrid Malaga Prima Visione Sport 23.00 Il Meglio Del Calciomercato Sport

Iris
7.03 Zanzibar Telefilm 7.37 Il Fantasma Dellopera I P.Ta Film 9.17 Che Gioia Vivere Film 11.21 Ti ho sposato per allegria Film 13.14 Ngopp-Lasciatemi Sognare Film 14.42 Gorky Park Film 17.00 Lady in the Water Film 19.05 Playing God Film 20.57 Terapia e pallottole Film 22.47 Kiss (Di R. Lagravenese) Film 0.37 Il Mio Nome Remo Williams Film 2.28 Ngopp-Lasciatemi Sognare Film 3.47 Ti ho sposato per allegria Film

16.30 Le avventure di Ichabod e Mr. Toad Thaddeus Todd baratta la sua bella casa per una fiammante spider. Animazione SKY FAMILY 16.45 Mangia, prega, ama Liz, insoddisfatta, si mette in viaggio per trovare se stessa e la felicit SKY HITS 15 minuti - Follia omicida a New York Duplice omicidio a NY. Lesperto poliziotto Robert De Niro si occupa del caso
SKY MAX

18.55 Come eravamo Lui scrittore (Redford) e lei ebrea comunista (Streisand) tra il 37 e il 50 SKY CLASSICS 19.05 Mona Lisa Smile America anni 50: la prof Julia Roberts sfida il tradizionalismo di un college SKY HITS 19.10 Asterix & Obelix: missione Cleopatra Cleopatra fa una scommessa con Cesare SKY
CINEMA 1

22.40 Lapprendista stregone Balthazar Blake, maestro della magia, combatte da sempre il suo nemico Horvath SKY
FAMILY

22.45 Explorers Tre ragazzini patiti di computer scoprono un campo sferico di energia magnetica
MGM

16.55 Wall Street - Il denaro non dorme mai Michael Douglas Gordon Gekko, un cinico speculatore di Borsa
SKY CINEMA 1

17.20 Echi di una breve estate Eugene e Ruth non riescono a trovare una cura per la figlia malata gravemente MGM 17.25 Un re per quattro regine Lavventuriero Clark Gable seduce le donne di quattro banditi per un bottino SKY CLASSICS 18.20 Ritorno a Cold Mountain America, 1864: il soldato Jude Law diserta per tornare dalla sua Nicole Kidman SKY PASSION

19.50 Basil, linvestigatopo Un nuovo caso per Basil, lo Sherlock Holmes dei topi. Animazione SKY FAMILY 21.00 Il medico della mutua Con tutti i mezzi il dottor Alberto Sordi si garantito un esercito di mutuati SKY CLASSICS Loggetto del mio desiderio Jennifer Aniston si innamora del gay George con cui divide casa SKY PASSION Innocenti bugie Una donna incontra un uomo misterioso, quello dei suoi sogni o dei suoi incubi SKY MAX 21.05 Ant Bully - Una vita da formica Lucas, 10 anni, passa il tempo stuzzicando il formicaio del suo giardino SKY FAMILY

22.50 Lultimo spettacolo Texas 1951: sogni, amori e delusioni di un gruppo di ragazzi. Con Jeff Bridges SKY CLASSICS 22.55 Ragazze vincenti Le vicende dolce-amare della prima squadra femminile di baseball e del suo coach SKY
PASSION

Takers Matt Dillon intenzionato a fermare un abile gruppo di rapinatori di banche SKY
MAX

23.05 Che bella giornata Checco Zalone laddetto alla sicurezza del Duomo di Milano SKY
CINEMA 1

23.25 Confessioni di una mente pericolosa La storia di Chuck Barris, showman e agente segreto della Cia SKY
HITS

0.35 Boog & Elliot 3 Boog, lasciato solo dagli amici, parte ma finisce in un circo SKY FAMILY

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME Bones FOX LIFE White Collar FOX Primeval JIMMY 21.50 I signori della fuga FOX 21.55 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME Bones FOX LIFE 22.45 American Horror Story FOX 22.50 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME 23.35 Falling Skies FOX 23.45 The Killing FOX CRIME 0.20 Earth: Final Conflict
JIMMY

Sport
20.00 Rubrica: Sky Calcio prepartita SKY SPORT 1 Speciale: Che partita! Italia - Francia SKY
SPORT 2

JOI
14.17 Joi On Air 12 14.29 The Cleaner Telefilm 17.01 Parenthood Telefilm 17.42 Joi On Air 12 17.56 V Telefilm 18.42 Psych Telefilm 19.32 Dr. House Medical Division V Telefilm 20.14 Joi On Air 12 20.25 Miami Medical Telefilm 21.15 Leverage TF 21.55 Joi On Air 12 22.09 V Telefilm 23.10 ProfumoStoria Di Un Assassino Film

MYA
11.02 Bitter/Sweet Film 12.56 Better With You Telefilm 14.18 Matrimonio A Sorpresa Film 16.00 Ugly Betty Telefilm 16.43 Mya Mag 16.55 Ugly Betty Telefilm 17.49 Taking 5 - Una rock band in ostaggio Film 19.28 Beautiful Lies - Prima Tv Film 21.15 Un Amore Da Prima Pagina Film 22.48 Quel Mostro Di Suocero Film

STEEL
11.10 Star Trek Ii: Lira Di Kahn Film 13.10 Supernatural I Telefilm 14.45 Virus letale Film 16.55 Gsg 9 Squadra Dassalto Telefilm 19.35 Enterprise I Telefilm 21.15 Rookie Blue Telefilm 22.05 The Black Donnellys Telefilm 22.55 My Dad Says 23.45 It Crowd I Telefilm

P. CALCIO
14.30 Calcio Serie B 2011-2012: Torino Albinoleffe 16.23 Graffiti Tribu Del Calcio 16.33 La Tribu Del Calcio 2011 Natale Sport 17.30 Serie A Live 2011/12 Sport 18.00 Calcio Serie A 2011/12: Siena - Lazio Sport 19.55 Serie A Live 2011/12 Sport 20.45 Calcio Serie A 2011/12: Inter - Parma Sport 22.41 Serie A Live 2011/12 Sport

P. CINEMA
11.55 La Macchina dellinvisibilit 12.33 Il Regno Di G Hoole - La Leggenda dei Guardiani Film 14.11 Laccordatore 14.34 Harry Potter E I Doni della Morte: Parte I Film 17.06 Nessuna verit Film 19.20 The Bourne Supremacy Film 21.15 Le cronache di Narnia: il Principe Caspian Film 23.44 Red Carpet

S. UNIVERSAL
12.05 Il cavaliere della valle solitaria Film 14.15 I soliti sospetti Film 16.15 Superman (Di R. Donner) Film 18.40 Il sarto di Panama Film 20.40 Inside The Actors Studio: Halle Barry 21.15 Focus: I Flintstones 21.20 I Flintstones Film 22.55 Intervista John Turturro 23.15 Il siciliano Film 1.45 Evento John Turturro

20.30 Rubrica: NBA Action


SKY SPORT 2

20.40 Calcio: Serie A SKY


SPORT 1

20.50 Pallamano: Qualificazione Mondiali Italia Lituania RAISPORT SAT 21.00 Basket: NBA SKY SPORT
2

0.30 True Blood FOX 0.40 Law & Order: Unit Speciale FOX CRIME 1.05 The practice Professione avvocati
JIMMY

22.00 Tennis: Torneo ATP di Doha EUROSPORT 1 22.45 Rubrica: Sky Calcio postpartita SKY SPORT 1 Memoria Raisport
RAISPORT SAT

23.00 Rally: Rally Raid Dakar 2012 EUROSPORT 1

36

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

SPORT
Intervista

La festa di Gubbio per Farina


Simone nostro orgoglio: con questo striscione i tifosi del Gubbio hanno salutato lingresso in campo di Simone Farina nella partita di Bwin contro il Bari (finita 2-2). La denuncia del giocatore di un tentativo di combine uno degli elementi alla base della nuova fase dellindagine sul calcioscommesse condotta dalla procura di Cremona.

,,
MARCO ANSALDO INVIATO A GALATINA

Bianconeri a Lecce Vucinic al rientro nel tridente con Matri e Pepe


Ex
Mirko Vucinic, 28 anni, torna a Lecce dove ha giocato dal 2000 al 2006

Numero 1

uffon, la Juve riparte con Borriello ma il Milan si sente vicino a Tevez. Come cambieranno gli equilibri a fine mercato?

Gianluigi Buffon, 33 anni, stato acquistato dalla Juve nel 2001 con una valutazione record di 105 miliardi di vecchie lire (75 in contanti pi il cartellino di Jonathan Bachini)

RIPARTE LA VOLATA CON I ROSSONERI

Borriello una freccia in pi al nostro arco e sono contento che sia arrivato perch avr una gran voglia di mettersi in mostra. Vorr dimostrare che la Roma ha sbagliato a non sfruttarlo al massimo e a cederlo.
E Tevez al Milan?

Se riuscissero a comprarlo non mi stupirei perch il Milan ha perso Cassano e non un giocatore che sostituisci con il primo che passa per la strada: nelle grandi squadre i campioni si rimpiazzano con i campioni.
Conte ha detto che non pu fare la guerra per lo scudetto con i fucilini giocattolo. Borriello pu bastare a fare della plastica lacciaio o serve qualcosa di pi?

Tutto sta a individuare gli obiettivi. Ci si dimentica che noi questanno non siamo partiti per vincere il campionato: ci proveremo perch siamo andati oltre le previsioni ma allinizio non era questa la nostra guerra.
E qual era?

Dal clima mite del Golfo arabo al freddo del Salento, dove ieri la temperatura scesa di parecchi gradi e con un vento gelido: il salto climatico stato decisamente forte per la Juventus che arrivata nel ritiro di Galatina, a 30 chilometri da Lecce, intorno alle 4 del mattino direttamente da Riad. Nel pomeriggio i bianconeri si son allenati a Casarano, dove li aspettava una grande folla di tifosi al punto che Conte, con un fuori programma, ha fatto aprire le porte dello stadio per permettere al pubblico di vedere lultima mezzora. Si allenato anche Pirlo, che non aveva partecipato allamichevole contro lAl Hilal perch aveva qualche linea di febbre: lex milanista sar quindi disponibile cos come Vucinic che aveva saltato le ultime partite del 2011. La formazione sar probabilmente quella che Antonio Conte ha utilizzato quasi sempre, con Buffon in porta, Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci e Chiellini in difesa, il centrocampo a tre con Vidal, Pirlo e Marchisio, pi il tridente composto da Pepe, Matri e Vucinic. Oggi rifinitura ancora a Casarano in mattinata. [M. ANS.]

Noi e loro
Buffon: Facciamo paura, non ci ridono pi dietro ma la Juve non era partita per vincere lo scudetto E mi aspetto che il Milan acquisti un campione
alle capitali arabe alla provincia italiana. Juve e Milan hanno scelto un percorso simile per sfruttare la sosta e ripresentarsi nel campionato che le vede appaiate in testa come ai tempi pre-Calciopoli. Forse vero che il campionato non sar una questione esclusiva tra loro, con il Milan favorito, ma al momento non vediamo chi si possa inserire: lInter impressiona per il nome e perch ha infilato una serie di vittorie anche giocando maluccio, ma ancora a 8 punti. Napoli e Roma stanno pi lontane, Udinese e Lazio sono belle realt che possiedono un organico per reggere quattro mesi e mezzo al ritmo che hanno tenuto finora. Insomma, oggi lo scudetto una partita a due, che ricomincia da Bergamo e Lecce. [M.ANS.]

Riconquistare il rispetto, riavvicinare i tifosi, tenere fede alla nostra storia che negli ultimi due anni avevamo tradito. Finora ci siamo riusciti. Leggo cosa dicono gli altri di noi e vedo che siamo tornati a mettere paura, o almeno a non provocare i sorrisetti maliziosi.
Perch questanno il ritorno dalle vacanze dovrebbe essere diverso dalle ultime stagioni, in cui fu un fallimento?

Sbagliare lapproccio dopo 20 giorni che non giochiamo. Non un fatto fisico ma psicologico e queste ultime ore saranno importanti. Il preludio mi fa ben sperare: a Riad non ci siamo adeguati al clima molto amichevole della partita, labbiamo giocata e tre giorni di ritiro qui ci aiuteranno a entrare nel clima. Non abbiamo trascurato niente.
E il Lecce non sta andando bene.

A braccetto anche nel ritiro arabo Check up delle due capolista


D

Perch ripartiamo da una posizione di classifica molto buona e che meritiamo. Nessuno ci ha regalato nienA proposito LULTIMO ARRIVATO te e se siamo Borriello una freccia dellimporin testa vuol ditanza di riconre che c so- in pi. Dimostrer che quistare i tifostanza vera. la Roma si sbagliava si, si aspettaLa seconda rava di trovargione che non si pu essere ne cos tanti in Arabia? sempre malridotti come nel Tanti ed entusiasti. stata passato unaccoglienza fantastica e la dimostrazione che il calcio Perch malridotti? Gli infortuni ci portarono lunico strumento trasvervia parecchio. Se rilegge le sale che possa unire nella formazioni vedr che in certe stessa passione genti di cultupartite mancavano sei o sette ra e tradizioni diverse. Noi titolari e una squadra spesso calciatori dobbiamo ricordarin emergenza perde lidenti- cene e sentirci responsabili. t. Lo dicevo anche del Milan E sono contento di aver parquando penava allinizio del- tecipato allultima partita di la stagione: guardate che Al Denyae: in Europa lo conoquando gli rientreranno tutti scono in pochi ma stata vesaranno dolori. Infatti sono ramente una leggenda, un tornati i pi forti. portiere importante, uno di Il rischio pi serio in que- quelli che guardavo da ragazzo. E mi piaceva. sto rientro?

Ricordo per cosa successe lanno scorso: nei primi 10 minuti costruirono tre palle gol e dopo 12 ero gi negli spogliatoi, espulso. OLTRE LE PREVISIONI Non eravamo conNon siamo in testa motivati nQuecentrati. per caso: significa sta volta vorrei che qui c sostanza stare in campo fino alla fine.

La forma Conte recupera forze, Allegri giocatori


Conte non lo ammette ma nelle ultime partite prima della sosta natalizia si era visto un calo fisico alla distanza rispetto alla prima parte della stagione. In questo senso la sosta e il lavoro nella settimana in Arabia, spesso con due allenamenti quotidiani, compensa il fattore negativo di avere interrotto il ritmo nel campionato in cui la Juve lunica imbattuta. Manca la riprova di un test serio ma limpressione di discreta salute rispetto agli anni in cui linfermeria era piena.
I

Faro
Andrea Pirlo, 32 anni, regista arrivato a parametro zero. Si integrato alla perfezione nel sistema di gioco di Conte

A Dubai ha giocato unamichevole importante contro il Paris St-Germain e, indipendentemente dalla vittoria, stato un buon rodaggio. Limpressione che i rossoneri fossero fisicamente pi imballati dei francesi ma pu dipendere dal fatto che, andando subito in vantaggio, non hanno schiacciato sullacceleratore. La sosta interrompe una serie impressionante di risultati positivi (9 vittorie e due pareggi in undici partite) per ha permesso di recuperare pedine come Nesta e, pi alla distanza, Gattuso.
I

Risolutivo
Zlatan Ibrahimovic, svedese, 30 anni, attaccante. Lunico in Italia a poter decidere da solo una partita

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

37

Henry, ritorno allArsenal


Thierry Henry torna allArsenal. Il club inglese allenato da Arsene Wenger ha ufficializzato il prestito per due mesi del francese dalla squadra americana dei New York Bulls. Henry, 34 anni, uno dei simboli dell'Arsenal si allena con gli inglesi da novembre. Sono convinto che in questi due mesi sar un rinforzo di peso per la squadra - ha detto Wenger -, sia nello spogliatoio che in campo.

Oggi in Tv
10,30 Sci. Gigante maschile Raisport1/Eurosport1 11,45 Sci. Libera femminile Raisport1/Eurosport1 12,25 Studio sport Italia1 13,00 Fondo. Tour de Ski uomini Raisport1/Eurosport1 13,30 Sci. Gigante maschile Raisport1/Eurosport1 14,30 Biathlon. Coppa del mondo sprint Eurosport 15,45 Fondo. Tour de Ski donne Raisport1/Eurosport1

16,00 Basket. Serie A, Teramo-Milano La7 16,30 Rugby. Celtic L. Aironi-Connacht RaiSport1 18,00 Serie A. Siena-Lazio SkyCalcio1/Premium Calcio 20,15 Calcio. Liga Sky Sport3 20,45 Serie A. Inter-Parma Sky Sport1 20,45 Pallamano. Italia-Lituania RaiSport1 21,00 Nba. Orlando Magic-Chicago Bulls Sky Sport2 22,00 Tennis. Torneo Atp Eurosport 22,40 Sabato sprint Raidue

Personaggio
TIZIANA CAIRATI MILANO

Lincognita Da Borriello a Pato, punte in movimento


Sar interessante valutare se nella seconda parte del campionato la Juve diventer pi concreta in zona gol, uno dei difetti emersi nelle ultime giornate e parzialmente nascosto dai risultati. I bianconeri segnano poco per quanto creano. Matri si bloccato dopo una serie partite in cui fu decisivo, Quagliarella non ha ripreso la confidenza con la porta che aveva prima dellinfortunio e Vucinic non un vero goleador. Faranno da soli o Conte dovr affidarsi da subito a Borriello?
I

Piaccia o no, la questione Pato non un venticello che passa senza sollevare la polvere dalla strada. La sua partenza cos come leventuale arrivo di Tevez sono operazioni che incideranno profondamente sul lavoro di Allegri e sullassetto dellattacco. Pato inoltre crea una turbativa, se non nella squadra nellambiente perch se ne valuteranno persino i sospiri. La seconda e minore incognita se Nocerino manterr una media gol del tutto imprevista e che ha agevolato la rimonta rossonera.
I

assimo Moratti un uomo atipico. amministratore delegato della Saras, gruppo che si occupa della raffinazione del petrolio e marito di Emilia Bossi, detta Milly, attivista ambientalista. Due mondi opposti che convivono nel suo cuore, entrambi allombra della sua pi grande passione: lInter. La squadra che gli ha dato grandi gioie, ma anche sofferenze. Perch come ribadisce proprio Moratti: Gli interisti ri e il City per Tevez. Il derby misono destinati a soffrire. E la lanese sul campo sar giocato il stagione iniziata con Gasperini prossimo 15 gennaio. Per ora in in panchina, dava poche spe- atto quello per lApache. Che coranze di gioia, tante di dispiace- sta tra i 25 e i 30 milioni. In barba ri. Poi larrivo di Claudio Ranie- al fairplay finanziario in vigore ri e un ritorno al dal 2014, ma gi passato, al vecLO SGARBO AL MILAN dal 2013 con il fiachio modulo Alla Pinetina vertice to sul collo dei che la squadra club. Regole che con Branca: ci sono solo qualche meconosce a mespiragli con il City se fa erano il pallimoria. E cos i sogni di lotta sono fisso dellInno tornati a sol- SNEIJDER IN PARTENZA ter. Ma oggi, con leticare tutti, soballo, Il primo indiziato Tevez in parla. prattutto il prenessuno ne a essere ceduto sidente neraz probabile per fare cassa che i soldi per il zurro. Che dopo le quattro vittobad boy arrivino rie in campionato contro Fio- dalla cessione di un giocatore rentina, Genoa, Cesena e Lec- importante. Gli indizi portano a ce spera di potersi sedere al ta- Wesley Sneijder infelice allInvolo scudetto, ora priv per ter, costantemente infortunato Juventus e Milan. I punti da re- e che dallinizio della stagione cuperare sono otto, non pochi. ha giocato in totale 759. Una La risalita resta difficile, ma do- manciata rispetto agli anni paspo i fasti del sati, quando 2010 il numero lolandese era souno del club di lito prendere per Palazzo Saras mano la squadra non ha intenziotrascinandola alne di stare sedula vittoria. A far to ad osservare leva sullidea che le due nemiche Sneijder potrebPER TEVEZ giocarsi il titolo. be essere vicino la cifra chiesta dal per quealladdio anche Manchester City che sto, ma forse anuna nota dellIna gennaio cederebbe largentino in prestito solo che per fare un ter. Club restio a con obbligo di riscatto dispetto al Micomunicare con i lan che con Tegiornalisti e che vez farebbe un salto di qualit nei giorni scorsi, quando lunico -, che Moratti ha gettato i pan- argomento era Tevez, ha smenni di attendista sul mercato tito la cessione dellolandese per indossare quelli di attivi- (perch?). Se Sneijder rester o sta, inserendosi con prepoten- meno lo vedremo. Questo il za nella trattativa tra i rossone- momento di Carlito. Per il quale

Dal campionato a Tevez, le ardite risalite di Moratti


Branca gioved volato a Londra dove ha incontrato il City e fatto una proposta. Di questo hanno parlato ieri Moratti e il dt nerazzurro arrivati insieme ad Appiano. Il via libera o meno non c perch il City si preso qualche giorno. E soprattutto perch largentino ha dichiarato di volere il Milan. Va da s, leventuale sbarco di Tevez oltre a essere ben visto da Ranieri rimetterebbe lInter in corsa. Tra laltro i suoi 27 anni rispondo alla volont dei nerazzurri di rinverdire la rosa. La rincorsa di Moratti a Juventus e Milan parte, dunque, da un rinforzo, quale che sar. Quella di Ranieri dalla partita di questa sera contro il Parma. Una sfida delicata dove non ci saranno Forlan, Sneijder, Stankovic e Chivu. Ho preferito chiamare chi sta bene, ha spiegato il tecnico. Che in vista del derby di domenica col Milan potrebbe far riposare uno tra Thiago Motta e Maicon entrambi diffidati.

Stasera il Parma: lInter cerca la 5 vittoria di fila Il presidente cambia strategia e torna sul mercato

25

Milioni

17 GIORNATA
OGGI ore 18
SIENA-LAZIO arbitro: Gervasoni
Sky calcio 1 - Premium calcio

Petroliere
Massimo Moratti, 66 anni, presidente dellInter

ore 20,45
INTER-PARMA arbitro: Giannoccaro
Sky sport 1 - Premium calcio

Punti di forza Corsa e aggressivit contro tecnica


1) la corsa e laggressivit che lhanno resa una squadra capace di imporre e controllare il gioco; 2) la partecipazione convinta dei giocatori a un modello molto organizzato ma anche complicato e nel quale indispensabile la ricerca del palleggio; 3) la squadra risente meno di altre della mancanza di un titolare, con leccezione di Pirlo, finora lunico insostituibile come si visto con il Cesena quando la Juve ha faticato senza la sua regia.
I

DOMANI ore 12,30


UDINESE-CESENA arbitro: Gava
Sky sport 1

ore 20,45
PALERMO-NAPOLI arbitro: Mazzoleni
Sky sport 1 - Premium calcio

1) La qualit tecnica. In Italia nessuna squadra ha altrettanti giocatori di quel livello e in grado di risolvere le partite con uninvenzione, com il caso di Ibrahimovic; 2) la consapevolezza, costruita lanno scorso, della propria forza e la capacit di venire fuori da partite in apparenza compromesse, come successo a Lecce, dove ha rovesciato un 3-0; 3) il rodaggio di un anno di una squadra che cambiata pochissimo e adotta un gioco poco complesso.
I

Siena
(4-4-2) SKYCALCIO1-PREMIUMCALCIO

Lazio
(4-4-2) ORE18,00

Inter
(4-4-2) SKYSPORT1-PREMIUMCALCIO

Parma
(4-4-1-1) ORE20,45

ore 15
ATALANTA-MILAN arbitro: Rizzoli
Sky calcio 2 - Premium calcio 1

Classifica Milan Udinese Lazio Inter Napoli Roma Catania Palermo Genoa 34 Atalanta* 20 Chievo Parma Cagliari Siena Bologna Novara Cesena Lecce 20 19

BOLOGNA-CATANIA arbitro: Romeo


Sky calcio 6 - Premium calcio 6

Juventus 34 32 30 26 24 24 22 21 21

CAGLIARI-GENOA arbitro: Celi


Sky calcio 4 - Premium calcio 5

Fiorentina 18 18 15 15 12 12 9

LECCE-JUVENTUS arbitro: Bergonzi


Sky calcio 1 - Premium calcio 2

NOVARA-FIORENTINA arbitro: Damato


Sky calcio 5 - Premium calcio 4

25 6 13 19 3 17 36 14 23 22 11

Pegolo Angelo Rossettini Terzi Del Grosso Grossi Bolzoni Gazzi Brienza Destro Calai

Bizzarri Scaloni Stankevicius Biava Radu Cana Ledesma Lulic Sculli Klose Cisse

1 5 33 20 26 27 24 19 7 25 99

1 Julio Cesar 13 Maicon 6 Lucio 25 Samuel 55 Nagatomo 4 Zanetti 19 Cambiasso 8 ThiagoMotta 11 Alvarez 7 Pazzini 22 Milito

Mirante Zaccardo Brandao Paletta Gobbi Biabiany Morrone Galloppa Modesto Giovinco Floccari

83 5 13 29 18 7 4 8 23 10 9

ROMA-CHIEVO arbitro: Russo


Sky calcio 3 - Premium calcio 3

*Penalizzata di 6 punti

ARBITRO: GERVASONI
ALL:SANNINO ALL:REJA

ARBITRO: GIANNOCCARO
ALL:RANIERI ALL:COLOMBA

38 Sport

Retroscena
SIMONE DI SEGNI ROMA

ossono lo sguardo, il sorriso e un breve scambio di battute di un brillante uomo d'affari americano convincere De Rossi a rimanere a Roma? Risposta: no. Con gli stessi occhi - spietati e generosi al contempo James Pallotta per ha conquistato Trigoria, quartier generale giallorosso: il varco dei cancelli, in compagnia dei manager Mark Pannes (neo consigliere con deleghe del club) e Alexander Zecca, una sorta di sliding doors, il socio forte della cordata Usa entra in campo, saluta la squadra ed subito operativo. Niente incontri istituzionali previsti, quelli continueranno a spetta-

Al bivio
A sinistra James Pallotta allarrivo a Roma il socio forte della cordata italoamericana presieduta da Thomas DiBenedetto Sopra, Daniele De Rossi: il suo contratto con la Roma in scadenza a giugno. Gli stato offerto un rinnovo sulla base di 6 milioni netti con una clausola rescissoria intorno ai 25 milioni Ma Real, Psg e City propongono un ingaggio migliore

INCONTRO CON LAGENTE

Baldini formalizza lofferta: 6 mln allanno e liberatoria a 25


re a DiBenedetto, presidente ridimensionato e pi incline ad entrare in contatto con il generone romano durante le sue visite nella Capitale. Dopo il colpo di stato che ha visto lo Zio Tom perdere le deleghe - pur continuando a far parte del comitato esecutivo con lo stesso Pallotta e con il vice direttore generale di Unicredit, Fiorentino - la propriet a stelle e strisce si manifestata alla dirigenza nei panni del mago degli hedge fund (cos lo chiamano alcuni suoi collaboratori). Riunione di due ore alla presenza di Baldini, Sabatini e Fenucci. Messaggio dall'alto:

Roma, porte girevoli allamericana De Rossi verso il s con clausola


Pallotta incrocia il centrocampista: Eri a Boston, potevi chiamarmi. Linsidia Real
Siamo a vostra disposizione, diteci di cosa avete bisogno. Per quanto riguarda De Rossi, abbiamo fiducia nel vostro operato. Parlava al plurale, Jim Pallotta, per rispetto dei soci. E sempre al plurale l'imprenditore si complimentato con Luis Enrique per i progressi e per il modulo che i giocatori stanno assimilando. Con De Rossi la chiacchierata stata altrettanto cordiale (Sei stato in vacanza a Boston, potevi chiamarmi), ma la questione rinnovo rimasta titolarit di Baldini: ieri il dg ha avuto l'ennesimo incontro con il procuratore del centrocampista, Sergio Berti. Sul piano economico c' rimasto poco da trattare, l'ora della verit si avvicina: le ambizioni porteranno De Rossi via dall'Italia? Se s, a Trigoria sono convinti che non sar il City di Mancini a strapparlo alla Capitale: in pole c' il Real Madrid, la mina vagante il Psg, la soluzione del rinnovo a 6 milioni con clausola rescissoria da 25 mln resta la pi quotata. Ma per tutte le parti in causa sarebbe ingeneroso pretendere la svolta dalla visita di Pallotta. Che pure un carismatico, che ha fatto fortuna con i fondi d'investimento (l'ultimo il Raptor), accumulando un patrimonio da oltre un miliardo di dollari: nel 2007 fece scalpore l'inaugurazione della sua villa a Weston, valore 20 mln, la quinta pi grande del Massachusetts. Ma lo sbalzo di notoriet arrivato con l'ingresso nella propriet dei Boston Celtics, dove occupa anche in questo caso un posto nel comitato esecutivo. Che la Roma sia un business, Pallotta non lo ha mai nascosto. Ad attrarlo non tanto il giocattolo, quanto la possibilit di incrementare i successi. Ad aprile, da Boston, parlava di DiBenedetto come il leader player dell'operazione: l'amico e socio, va detto, in fase di negoziazione protagonista lo stato. Poi James ha deciso di fare la voce grossa: segu il riassetto del cda, mentre in via di definizione sono ancora le quote della LLC americana che detiene il 60% del pacchetto di maggioranza della Roma. Il 30 gennaio sar deliberato l'aumento di capitale: non sono escluse sorprese, perch in Usa stanno cercando nuovi soci per il consorzio. Soggetti con esperienza nel mercato asiatico e nello sfruttamento dei media: magari arrivano anche i cinesi.

/lastampa.it www.lastampasnow.it

lastampasnow.it = (neve + foto + fun)2


IN PALIO: una settimana bianca Gallo Rosso per 4 persone (prima estrazione dal 1/12/11 al 9/1/12) un paio di sci Blizzard top di gamma (seconda estrazione dal 10/1/12 al 15/2/12) 140 skipass per le pi belle localit sciistiche (prima e seconda estrazione)
in collaborazione con

Se sei un maniaco del sottozero, delle pendenze impossibili, delle piste pi nere, o magari della sauna, del solarium e della cioccolata bollente in alta quota, diventa fan de La Stampa su Facebook e partecipa al concorso LaStampaSnow.it 2011/2012. Basta scattare una foto che ti ritrae sulla neve e caricarla con lapplicazione Facebook LaStampaSnow.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Sport 39

il caso
GIANLUCA ODDENINO TORINO

ovevano suonare a festa le campane granata per celebrare il titolo di campione d'inverno all'ora di pranzo con Emiliano Mondonico in tribuna e contro un AlbinoLeffe sempre battuto a Torino, ma alla fine all'Olimpico suonato solo un campanello per il Toro. D'allarme, per, perch lo 0-0 nella prima partita italiana del 2012 (pi espulsi che emozioni) troppo brutto ed indigesto per poter essere archiviato con un buffetto da Ventura. La filosofia positiva del tecnico genovese (Siamo imbattuti in caIn tribuna sa e primi in classifica da meEmiliano Mondonico, doppio ex si, sottolinea) questa volta si di Toro e AlbinoLeffe, scontra con la realt di un stato invitato alla partita campionato riaperto grazie dal presidente granata Urbano alle frenate del Toro a cavallo Cairo. A destra, Rolando Bianchi, della sosta (ko con Padova e a secco da tre mesi Modena, pari con l'AlbinoLeffe) e alle vittorie di Verona, Sassuolo, Pescara e Padova. monta), mentre tra gli obiettivi E cos oltre al danno di non per la corsia sinistra c' l'ala aver saputo vincere una parti- Romain Alessandrini, classe ta casalinga alla portata, si 1989, in forza al Clermont (seaggiunta la beffa di veder ero- rie B francese) e resiste Gimeso tutto il vantaggio collezio- nez del Bologna. nato. Il Torino pu giustaLa maledizione della prima mente esultare per aver gira- sfida dell'anno (ultima vittoria to a quota 42 questa serie B, nell'Epifania del 2005) ha cos ma ora deve preoccuparsi colpito ancora. Questi sono perch in quattro punti ci so- due punti persi - ammette Mirno cinque squadre. Di fatto co Antenucci, che ha timbrato come se si ripartisse da zero un palo nella ripresa - perch dalla prima di ritorno ed lo non ha funzionato la finalizzastesso Ventura a prevedere zione. Abbiamo creato tante ocnuove difficolt in arrivo. Lo casioni, nonostante avessimo strattone non l'abbiamo dato pochi spazi, ma non le abbiamo - analizza - ed sfruttate. Un viora sar un GIRO DI BOA zio antico, acuito campionato di- Granata sempre in testa dall'astinenza e verso. Si dovr dagli errori di ma ora in quattro punti Bianchi (tre mesudare fino alci sono cinque squadre si a secco di gol), la fine perch non siamo uno che ora appesanschiacciasassi MERCATO tisce un Toro ape dare qualit I rivali si sono gi mossi parso imballato alla squadra dal lavoro svolto col solo lavoro Il tecnico: Dare qualit a Malta e poco lucol solo lavoro dura cido nella mano dura. Il campanelvra. Contro i berlo d'allarme servir dunque a gamaschi si sono rivisti i lanci svegliare un Toro finora rima- lunghi per le punte ed uno scarsto addormentato sul merca- sissimo movimento senza palla to. Le dirette concorrenti per dei granata. Tutti aspetti che la promozione hanno gi bat- potranno essere corretti in vituto i primi colpi (Missiroli al sta della prova d'appello conSassuolo e Jeda al Verona) e tro l'Ascoli, sabato prossimo nel frattempo hanno quasi all'Olimpico, e soprattutto per colmato il gap in classifica (ri- il nuovo campionato che si spettivamente -2 e -1). I grana- apre. Il Toro si fa forza con la ta, invece, hanno trasmesso cabala (solo in tre occasioni, da l'input di non voler rompere quando la vittoria vale 3 punti, gli equilibri del gruppo capoli- chi ha conquistato il titolo d'insta ed eventualmente aspette- verno non ce l'ha fatta in primaranno le occasioni giuste. Se vera) e con il precedente della ci sono giocatori che possono scorsa stagione (Novara e Atamigliorarci ben vengano - ha lanta girarono con 42 punti), ripetuto ancora ieri Ventura ma ora non si possono spreca-, ma se il mercato non li offre re pi giorni, occasioni e punti. o non c' la possibilit, io non cerco una punta in pi o un 0 esterno da aggiungere agli ot- Torino to che ho gi. Tutto vero, ma con un attacco che segna po- AlbinoLeffe 0 co (25 gol in 21 partite) e le fasce tutte da valutare (vedi i Torino AlbinoLeffe (4-1-4-1) giovani che vanno ad inter- (4-2-4) mittenza e il ritorno futuribi- Morello 6,5; Dar- Offredi 6; Luoni 6,5, le di Guberti), ora il Toro de- mian 5,5, Glik 5,5, Lebran 6, Bergamelve scegliere e puntare su un Ogbonna 7, Parisi li 6,5, Piccinni 6; Herinforzo vero e di qualit: o 6,5; Vives 5,5, Iori temaj 5,5; Cristiano 5,5; Verdi 6 (14 st 6 (34 st Salvi), Laun esterno o una punta, maga- Basha 5), Bianchi 5 ner 6,5, Girasole 5, ri anticipando anche l'investi- (39 st Ebagua 4), Foglio 6,5; Cocco 6 mento da fare a giugno in ca- Antenucci 6,5, Ste- (14 st Ciss 6,5) so di promozione. Le mano- vanovic 5,5 (25 st vre di mercato del Toro ruo- Surraco 5) tano attorno al ruolo di Ante- ALL. Ventura 5,5 ALL. Fortunato 6,5 nucci, ieri utilizzato ottimamente come spalla di Bianchi, e al destino del nervoso Ebagua (espulso per proteste do- ARBITRO: Nasca 5 po 9 minuti con il Toro gi in AMMONITI: Girasole, Cristiano, Hetemaj, Piccinni, Surraco,Salvi dieci per il rosso a Iori). Con il Ogbonna, pt 43 Girasole; st 11 Iori, 48 ESPULSI: Verona si pu trattare lo Ebagua scambio con l'esterno Juani- SPETTATORI: 7.201 paganti, incasso to Gomez (ieri autore del gol 92.851 euro; 7.904 abbonati, quota vittoria sul Modena, 2-1 in ri- 42.788 euro

Toro quasi raggiunto A Ventura servono rinforzi


Bianchi sotto tono, Iori ed Ebagua espulsi: pari con lAlbinoLeffe

Le pagelle granata

il migliore
Angelo Ogbonna
DIFENSORE

Morello 6,5
DECISIVO. LAlbinoLeffe il suo

talismano: due anni fa aveva debuttato in granata a Bergamo, parando un rigore a Cellini, ieri tornato titolare dopo una vita e ha salvato il Toro con unuscita kamikaze su Cocco.

Darmian 5,5
SFINITO. Stringe i denti in una situazione di emergenza dopo quasi due mesi di assenza: questo spiega la poca lucidit.

Glik 5,5
SGRAZIATO. Rischia pi del solito con i suoi interventi al limite e dimostra di essere poco concentrato. Si perde Cocco nellazione pi pericolosa degli avversari.

Ko con il Varese Samp da incubo i tifosi contestano

I campioni dinverno nellera dei 3 punti


1994-1995 PIACENZA 34 punti A ne campionato 1 posto PROMOSSO 1997-1998 SALERNITANA 38 punti 1995-1996 PESCARA 31 punti A ne campionato 9 posto SERIE B 1996-1997 LECCE 38 punti A ne campionato 3 posto PROMOSSO 1998-1999 VERONA 40 punti 1 posto PROMOSSO 2000-2001 CHIEVO 35 punti 3 posto PROMOSSO 2003-2004* ATALANTA 45 punti 5 posto PROMOSSO 2006-2007 JUVENTUS 39 punti 1 posto PROMOSSO

Ogbonna 7
GIGANTESCO. Il suo strapotere fisico e tecnico manda in delirio lOlimpico quando compie in accelerazione un coast to coast palla al piede. Sempre puntuale, sempre pulito: anche Mondonico si alza in piedi per lui. Il primo giallo della stagione arriva per colpa di un arbitro protagonista.

Parisi 6,5
CONTINUO. Le indagini sul calcio-

VENEZIA 38 punti 2 posto PROMOSSO

scommesse non lo scalfiscono e lui offre una prestazione maiuscola per cross, intensit ed intelligenza tattica.

La protesta dei tifosi Samp


I

1 posto PROMOSSO 1999-2000 VICENZA 34 punti 1 posto PROMOSSO 2001-2002 EMPOLI 40 punti 4 posto PROMOSSO 2004-2005** GENOA 46 punti 1 posto PROMOSSO

Vives 5,5
SCIVOLOSO. Ha loccasione giusta all'ultimo minuto, ma si vede che non giornata. Poche idee e ben confuse, inciampa sul contropiede di Foglio.

Comincia peggio del 2011 lanno nuovo della Sampdoria, che perde in casa con il Varese, per un gol in contropiede al 91 di Damonte, savonese cresciuto nel vivaio del Genoa. La zona playout si fa cos pi vicina dei posti per la A. Aspra la contestazione a fine gara, contro i Garrone (presente in tribuna il solo Vittorio) e nei confronti del ds Sensibile. Questultimo ha per escluso sia le dimissioni, sia lesonero di Iachini il cui bilancio per fallimentare, con 4 punti in 6 partite. Possibile, in vista della partita del 14 gennaio a Padova, il ritiro anticipato in Veneto. [S. RIS.]

ATALANTA 34 punti 3 posto PROMOSSO 2002-2003 TRIESTINA 36 punti 5 posto SERIE B 2005-2006 MANTOVA 42 punti 4 posto PERDE FINALE PLAYOFF

Iori 5,5
SACRIFICATO. Deve spendere un rosso ad inizio ripresa per rimediare ad una personale leggerezza ed evitare un quasi gol. Meno preciso del solito, ma la sua assenza si fatta sentire.

Verdi 6
ALTERNATO. Mischia accelerazioni e dribbling con preoccupanti passaggi a vuoto. Ha il merito di procurare i due gialli di Girasole, ma al 24 spara alle stelle loccasione migliore del primo tempo (dal 14 st Basha 5: non sta bene e si vede, mai in partita).

Bwin, i risultati
I

Bianchi 5
SCIUPONE. Il digiuno di gol lo sta

Ascoli-Padova 0-2; Brescia-Crotone 3-0; CittadellaEmpoli 2-1; Grosseto-Livorno 1-1; Gubbio-Bari 2-2; Nocerina-Pescara 2-4; SampdoriaVarese 0-1; Sassuolo-Juve Stabia 2-1; Torino-AlbinoLeffe 0-0; Verona-Modena 2-1; Vicenza-Reggina 0-0.

2007-2008 CHIEVO 43 punti 1 posto PROMOSSO

BOLOGNA 43 punti 2 posto PROMOSSO

2008-2009 LIVORNO 38 punti 3 posto PROMOSSO AI PLAYOFF

divorando. Al 22 sbaglia il diagonale, al 29 st non spinge in rete un cross perfetto di Parisi e di testa non trova mai la porta (dal 39 st Ebagua 4: era fallo, ma il rosso per proteste una follia che pagher caro).

La classifica
TORINO 42 VERONA 41 SASSUOLO 40 PESCARA 39 PADOVA 38 REGGINA 31 VARESE 31 GROSSETO 29 JUVE STABIA (-4) 28 CITTADELLA 28 SAMPDORIA 26 VICENZA BARI (-2) BRESCIA CROTONE (-1) EMPOLI ALBINOLEFFE LIVORNO MODENA GUBBIO NOCERINA ASCOLI (-7) 26 26 25 24 22 22 21 20 19 16 15

2009-2010 LECCE 38 punti 1 posto PROMOSSO

2010-2011 ATALANTA 42 punti 1 posto PROMOSSO

Antenucci 6,5
PUNGENTE. Un palo, un diagona-

NOVARA 42 punti 3 posto PROMOSSO AI PLAYOFF

le fuori di un nulla e un tiro respinto alla disperata da Offredi. Gioca da attaccante e i risultati l davanti si vedono.

Stevanovic 5,5
SBALLOTTATO. Sulla sinistra non

* Campionato a 24 squadre, 5 promozioni dirette pi una attraverso playoff **Due promozioni dirette, una coi playoff
Centimetri LA STAMPA

incide, a destra sfiora il gol con un tiro al 63 e poi scompare. Pu dare di pi (dal 25 st Surraco 5: nullo e dannoso). [G. ODD.]

40 Sport

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Prima scelta
Nato a Roma il 26 ottobre del 1985 Andrea Bargnani debutt in serie A nel 2003 con Treviso con cui vinse lo scudetto 2006 Il 28 giugno dello stesso anno stato chiamato da Toronto come prima scelta assoluta della Nba

In breve
Sci: oggi in gigante

Blardone ci riprova
I

In CdM, ad Adelboden (Svi) gigante maschile (10,30 e 13,30 RaiSport1 ed Eurosport) con Blardone fra i favoriti (ma rischio bufera di neve); domani slalom. Le donne sono a Bad Kleinkirchheim (Aut): oggi libera (11,45 RaiSport1 ed Eurosport), domani superG.

Sci di fondo

Tour de Ski a Tesero


I

In Val di Fiemme penultima tappa del Tour de Ski a Lago di Tesero: 20 km M tc e 10 km F tc donne con partenza in linea. Favoriti Cologna (Svi) e Northug (Nor), Bjoergen (Nor) e Kowalczyk (Pol).

Basket: lanticipo di A

Milano a Teramo
I

Personaggio
PAOLO MASTROLILLI INVIATO A NEW YORK

rinata una stella. Non che Andrea Bargnani fosse mai sparito dal firmamento Nba, per adesso sta diventando uno di quegli astri che vivono di luce propria. Basti pensare a cosa successo mercoled sera, durante la partita vinta dai Toronto Raptors contro i Cleveland Cavaliers 92 a 77. Andrea ha finito con 31 punti e 7 rimbalzi, e
IDOLO DI TORONTO

Rimbalzi e un nuovo amore c un Mago in America


La migliore stagione di Bargnani in Nba: A livello di All Star
punti e 6 rimbalzi a partita e, pri- ni meglio di Bosh, ha pi qualima dellincontro di ieri notte t. La gente non ha ancora capicon i Nets, i Raptors erano in to che immarcabile: se lo maruna posizione di classifica da chi da vicino per impedirne il tiplayoff. Di sicuro - dice il suo ro, lui ti brucia in entrata; se gli nuovo allenatore Dwane Casey - dai spazio per non lasciarlo ensta rendendo a un livello da All trare, segna da fuori. Star. Io ho lavorato con alcuni Che cosa successo? In altri grandi campioni: Shawn Kemp, tempi, si sarebbe detto che il raGary Payton, Kevin Garnett, Di- gazzo maturato. Andrea ha rk Nowitzki. Ancompiuto 26 anni drea sta giocando a ottobre ed ala quel livello, in atla sua quinta statacco e in difesa. gione Nba. Forse Dunque non nei primi anni la lo incensano solo presenza di Bosh i fans, per natura lo aveva un po liaccecati dalla mitato, senza peIL SUO TOP IN CARRIERA passione, ma raltro che la Lha realizzato il 18 dicembre sempre pronti a squadra acqui2010 sul campo dei NY Knicks cambiare amore. stasse una vera Sono gli addetti mentalit vincenai lavori che cominciano a rico- te. Ognuno andava per i fatti noscere in lui le doti di una pri- propri e gli allenatori precedenma scelta assoluta, come ha ti non erano riusciti a creare un scritto il Toronto Sun: Bargna- vero team. Casey si preso Barni era bollente, tanto se tirava gnani sottobraccio e gli ha stilada fuori quanto se con le sue fin- to un programma preciso nei te faceva perdere le scarpe a ve- dettagli: potenziare la difesa, terani come Antawn Jamison o perch il tiro glielo aveva regaRyan Hollins. Sui siti maniaca- lato la natura, e prendere almeli, tipo Rant Sports, si leggono no due rimbalzi per ogni quarrobe di questo genere: Bargna- to, ossia otto a partita. Andrea ha registrato tutto e ha comin- Toronto, ma lui si fidanzato ciato a lavorarci su, a partire dal- con litalomarocchina Nabila le estati di lavoro che passa an- Chihab, che giocava a volley in cora a Treviso. Ora non parla Italia. Nel 2009 ha rinnovato il pi di quanti punti segna a refer- contratto, mettendo al sicuro il to, ma di come la squadra coe- futuro finanziario con circa 50 sa. Punta alla vittoria, cercando milioni di dollari. Superate le indi imparare come si fa a chiude- comprensioni col general manare le partite, in un campionato ger Bryan Colangelo e le voci di spietato dove conta solo la fred- trasferimento, diventato il giodezza che hai necatore di franchigli ultimi 5 minuti. gia dei Raptors, affaticato, peril simbolo da usach la stagione acre nelle campacorciata dalla digne di abbonasputa sindacale menti. Non dicon i proprietari mentica lItalia, ha concentrato il per, non solo SEGNA 24 PUNTI A PARTITA calendario, ma perch quando In testa LeBron James (29,9) determinato a dapu indossa la poi Carmelo Anthony (27,8) re tutto per fare il maglia della Nasalto di qualit: zionale. Il suo soBosh - ha detto - era bravo e da gno, la sua tentazione, sarebbe lui ho imparato molto, per non quella di prendere con qualche che ci abbia fatto vincere gran- socio la Virtus Roma e riportach. Con la sua partenza non ab- re il basket della Capitale ai fabiamo perso la mentalit vincen- sti dellinizio degli Anni Ottante, semplicemente perch non ta, quando Andrea non era anlavevamo mai avuta. venuto il cora nato e al Palasport correva momento di costruirla. un certo Larry Wright. Questi Anche sul piano personale le sono sogni per il futuro, per: cose sono cambiate. Il fratello prima c da completare la congli tiene sempre compagnia a quista dellAmerica.

In A (15), oggi anticipo Teramo-Milano (16,10 La7). Domani (18,30) Cant-Biella, Sassari-Siena, Caserta-Montegranaro, Treviso-Venezia, Cremona-Varese, Casale-Roma e (20,30) Pesaro-Bologna (RaiSport1); riposa Avellino.

Slittino: in Germania

Zoeggeler secondo
I

Armin Zoeggeler torna sul podio di CdM, secondo a Koenigssee (Ger) a 217 millesimi dal tedesco Felix Loch (3 vittoria su 4 gare). Mondiale: Loch 385, Moeller 285, Ludwig 265, Zoeggeler 245.

Ciclismo: doping

Baug privato di 2 ori


I

Il coach ha curato la difesa, il tiro glielo ha dato la natura


IL PROGETTO

41
Punti

La Federciclismo mondiale (Uci) ha inflitto 1 anno di squalifica e tolto 2 ori mondiali su pista (velocit individuale e a squadre) a Gregory Baug (Fra) per aver eluso 3 test antidoping in 18 mesi. Nel mirino anche Yoann Offredo (Fra) e lo sprinter britannico Mark Cavendish.

Tennis: a Doha

Federer si deve ritirare


I

Non dimentica Roma: vorrebbe acquistare la Virtus con altri soci


ogni volta che andava alla lunetta dei tiri liberi i tifosi urlavano: M-V-P! M-V-P!, cio il grido riservato ai campioni eletti come migliori giocatori della lega. Una roba del genere, a Toronto, non si sentiva da prima che Chris Bosh scappasse al sole di Miami. Bargnani sta viaggiando dallinizio della stagione a una media di 24

Fra i bomber

A Doha (Qatar) Roger Federer si ritirato (mal di schiena). Ko anche Nadal: 3-6, 4-6 da Monfils che oggi incontra Tsonga in finale (ore 16 diretta tv Eurosport).

Atletica: nel Campaccio

Domina il Kenya
I

Nel 50 Campaccio di cross (10 km) a S. Giorgio su Legnano (Mi), primi Edwin Soi (Ken) fra gli uomini e Mercy Cherono (Ken) fra le donne. Per lItalia, 7 Stefano La Rosa, 6 Silvia Weissteiner.

ATTIVITA COMMERCIALI

Costa Azzurra FREJUS nuovo porto, residenza Le New Port tra mare e verde, appartamenti di standing, terrazze, garage sotterraneo, costi notarili ridotti. Classe A. Icade Tel 0033(0)98120411. Ufcio vendite sul posto www.lenewport-frejus.com MENTONE appartamenti nuovi, disponibili immediatamente, ampie terrazze soleggiate. Monolocale da 129.000, bilocali 249.000. Classe A. Vefa Immobilier 0033(4)93714308. AFFITTI OFFERTE Box auto A Torino, rimessaggio camper, pullman e auto, in signorile autorimessa via Sansovino 251, aftto da 20 / 50 mensili. Tel. 348.1792846. AUTOVEICOLI AUTOTORTONA acquista vetture e fuoristrada ogni tipo, max seriet. Corso Tortona 9. Tel. 011.8171643 - 011.889664. VARIE A.A. GIOIELLERIA M.C. 011.334832 acquista oro, argenteria, monete, gioielli, in contanti. Corso Peschiera 163 - Torino. OREFICERIA GE.MA. 011.6502212 acquista in contanti: oro, argenteria, monete, preziosi. Via Madama Cristina 42.

SPAZIO AFFARI

>
Negozi/aziende vend./gerenze AUTOLAVAGGIO nuovo con parcheggio, 10 piste self-service con 24 servizi, vendo / permuto in Torino. Alto reddito. Tel. 348.1792846. LAVORO OFFERTE Operai, autisti, fattorini V.F. PLAST Poirino (To) cerca operatore cambio stampi e avvio produzione. Ambosessi tel. 011.9453348 ore ufcio. Impiegati AZIENDA ricerca graco/a con massima esperienza in service di creativit, conoscenza del pacchetto Adobe, proli e curve, no privi requisiti. Tel. 393.6935544. LAVORO DOMANDE Impiegati IMPIEGATA commerciale estero ottimi inglese e francese offresi. Disponibilit a trasferte. Tel. 334.1735094. IMMOBILIARE VENDITA Liguria SAVONA Nuovo bilocale 50 metri mare, da non perdere!!! 240.000. Fondocasa Tel. 019.7499034.

Gli avvisi si ordinano presso: TORINO, via Monte di Piet 2, t. 011.6665252/259 - via Marenco 32, t. 011.6665211/258; MILANO, via Winckelmann 1, t. 02.24424611; ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522; AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t. 0165.231424; ASTI, corso Dante 80, t. 0141.351011; BARI, via Amendola 166/5, t. 080.5485111; BIELLA, via Colombo 4, t. 015.2522926-8353508; BOLOGNA, via Parmeggiani 8, t. 051.6494626 r.a.; CATANIA, corso Sicilia 37/43, t. 095.7306311; CATANZARO, piazza Serravalle 9 int 38, t. 0961.724090-725129; COSENZA, via Monte Santo 39, t. 0984.72527; CUNEO, corso Giolitti 21bis, t. 0171.609122; FIRENZE, via Turchia 9, t. 055.6821553; LECCE, via Trinchese 87, t. 0832.314185; MESSINA, via U. Bonino 15/c, t. 090.6508411; NAPOLI, via dellIncoronata 20/27, t. 081.4201411; NOVARA, Corso Cavour 17, t. 0321.393023-442387; PADOVA, via Strada Battaglia 71b 35020 Albignasego (PD), t. 049.8734717; PALERMO, via Lincoln 19, t. 091.6235100; REGGIO CALABRIA, via Diana 3, t. 0965.24478-24479; ROMA, via C. Beccaria 16, t. 06.69548111; VERBANIA, Piazza San Vittore 82, t. 0323.405057-581858; VERCELLI, via Balbo 2, t. 0161.503148-211795; GENOVA, Piazza della Vittoria 11 int. 9, t. 010.5959909; SAVONA, corso Italia 20/4, t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223; oltrech per corrispondenza presso lo sportello di TORINO, via Monte di Piet 2. Il prezzo delle inserzioni deve essere corrisposto anticipatamente per contanti o vaglia. Esso risulta dal prodotto del numero di parole (minimo 15) per la tariffa della Rubrica, con laggiunta dei diritti ssi e delle imposte pari al 21% globale.

AVVISO PER I CONTRATTISTI


ORARIO ACCETTAZIONE ANNUNCI ECONOMICI Dal Luned al Gioved ore 9,00 - 13,00 14,00 - 17,30 Venerd e Prefestivi ore 9,00 - 13,00 14,00 - 17,00

Per uno speciale accordo intervenuto con INTESA-SAN PAOLO e con UNICREDIT, gli avvisi possono essere ordinati presso tutte le Sedi o Dipendenze di tutte queste Banche esistenti in Italia. In tema di offerte di impiego o lavoro, lEditore ricorda che la legge 9.12.1977 n 903 vieta discriminazioni sul sesso e la legge 10.9.2003 n276, vieta la pubblicazione di avvisi effettuati in forma anonima, e linserzionista impegnato a rispettare tali leggi.

Tel. 011.654.87.11 Fax 011.666.52.99


e-mail:
spazioaffari@publikompass.it

PREZZI A PAROLA DELLE RUBRICHE (IVA ESCLUSA)


1 Affari e Capitali, 2 Attivit Commerciali, 5 Immobiliare Vendita, 6 Immobiliare Acquisto Euro 2,84 /// 3 Lavoro Offerte, 7 Aftti Offerte, 8 Aftti Domande, 9 Autoveicoli, 10 Viaggi e Vacanze, 11 Matrimoniali, 12 Investigazioni, 13 Varie Euro 2,61 /// 4 Lavoro Domande: - operai, autisti, fattorini, personale pubblici esercizi, impiegati, personale domestico, baby sitter, lavori vari e part-time, assistenza sanitaria, formazione e lavoro Euro 0,91 /// tecnici Euro 1,59 /// altre domande Euro 2,61 Avvisi urgenti, data ssa, o neretti: il doppio. Neretti urgenti, data ssa: il quadruplo. Urgentissimi: il triplo. Elementi aggiuntivi: Fondino colorato: +25%; Keyword: 5,00; A.: 3,17; Logotipo: 23,00

SPORTELLI
Via Monte di Piet, 2 Tel. 011.666.52.59 Via Marenco, 32 Tel. 011.666.52.80

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 41

T1 T2 PR CV

SIAMO APERTI 7GIORNI SU 7

PI CORTESIA - PI ASSISTENZA - PI CONVENIENZA

TUTTA LA GAMMA FIAT NUOVA IN CONSEGNA RAPIDISSIMA


PREZZO PROMOZIONALE ESCLUSO VOLTURA.

FIAT GRANDE PUNTO 3P


KM ZERO

GPL

CLIMATIZZATORE 2 AIRBAG RADIO CD MP3

GPL

8.900
2 COL. DISP.
**Prezzi al netto dello sconto rottamazione.

**

CON FINANZIAMENTO PERSONALIZZATO ANCHE SENZA ANTICIPO

DISPONIBILE ANCHE 5 PORTE

FIAT SEDICI 4x4 1.9 MJT 120CV EMOTION


La fotografia puramente indicativa - offerta valida esclusivamente sulle vetture in pronta consegna.

CLIMA AUTOMATICO 6 AIRBAG CERCHI IN LEGA RADIO MP3

AZIENDALE

CON FINANZIAMENTO PERSONALIZZATO ANCHE SENZA ANTICIPO

2 COL. DISP.

FINO A 3.000 EURO DI SCONTO ROTTAMAZIONE PER IL RITIRO DELLA VOSTRA AUTO SULLACQUISTO DI UNA VETTURA AZIENDALE, KM ZERO O DOCCASIONE.

ESPOSIZIONE DI 300 AUTO KM ZERO E AZIENDALI IN PRONTA CONSEGNA


APERTI DAL LUNED AL SABATO TUTTO IL GIORNO ORARIO 9-12.30/15-19.30 E DOMENICA APERTO ORARIO 15-19.30 UNICA SED

CORSO FRANCIA 341 - Tel. 011.4030361 - Torino


VENDITA AUTO NUOVE, AZIENDALI E OCCASIONI (PARCHEGGIO DI FRONTE) METR STAZIONE MARCHE

www.autofrancia.it

DIC.5

CENTRO ASSISTENZA VIA F. DE SANCTIS 15 (ang. piazza Massaua) Tel. 011.713320 - Torino

Per finanziamenti documentazione precontrattuale in concessionaria.

1 3.500

**

Consumi ed emissioni di ogni vettura proposta sono disponibili in concessionaria.

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 42

.
43

T1 T2

Scrittori Tradotti da Scrittori crittori Scritto

IN FUGA DALLA PELLERINA A PORTA PALAZZO

Dov finito il lama?


7,90 ` in piu in edicola IL PROCESSO di Franz Kafka nella traduzione di Primo Levi

Separato dalla sua compagna allo sbocciare della stagione degli amori, Mihai ieri mattina ha deciso di fuggire dal circo. Lama maschio di 3 anni, Mihai scappato dal circo BellucciMario Orfei allestito al Parco della Pellerina poco prima di andare in scena con i suoi amici cammelli. In fuga per prote-

sta. Sulle sue tracce si sono lanciati in molti, non solo gli addetti agli animali: anche vigili del fuoco, pattuglie della polizia, vigili urbani. Mihai stato acciuffato a Porta Palazzo, dopo appena mezzora. Ripreso e riportato al circo giusto in tempo per lo spettacolo. Mihai, lama innamorato, saltatore di cammelli. [M. PEG.]

IL TEMPO IN CITT
Oggi Ieri Un anno fa

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

-2 10

7.2 12.4

0.9 3.9

Diario

Via Marenco 32, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it f specchiotempi@lastampa.it f quartieri@lastampa.it IL PROGETTO AVEVA AVUTO IL VIA DEFINITIVO DAL TAR

TORINO
LA STORIA

Il DAzeglio processa il professore antisemita


Era gi stato sospeso: luned altri provvedimenti
Antonella Mariotti
A PAGINA 49

MAX

MIN (C)

Frenata sulla moschea


Il nuovo governo del Marocco ha bloccato i fondi gi destinati a via Urbino In Italia troppa burocrazia. Manca un milione e mezzo: il cantiere non parte
can* Lo stop. I lavori al sede tiere di via Urbino, designata della prima vera moschea cittadina, sono fermi. Il governo marocchino, che aveva stanziato un milione e mezzo di euro per contribuire alla costruzione, ha infatti congelato il pagamento di fronte alla difficile trafila burocratica che ha dovuto superare il progetto.

Creativi persino alla tv


ALESSANDRA COMAZZI

LA COMPAGNIA ACCETTA PRENOTAZIONI SOLO FINO A MARZO

Salvato con mezzo fegato


Molinette, trapianto su un bambino di sette mesi
Maria Paola Arbeia
A PAGINA 55

elezioni. Il Marocco * Leandato ad elezioni e il

Saldi flop Affari a meno 30%


Folla in centro ma le svendite non decollano
Letizia Tortello
A PAGINA 47

governo che aveva inizialmente sostenuto il progetto cambiato. Ora si dovrebbe ricominciare da capo, tanto vero che il presidente dellUnione dei musulmani dItalia, Abdelaziz Khounati, tornato a perorare la causa, bussando alle porte del governo e sollecitando i finanziamenti necessari ad avviare lopera.

I quartieri chiedono aree pedonali


Non solo il centro Ecco la mappa delle richieste
Andrea Ciattaglia
A PAGINA 58

* Le speranze. Finora da Rabat non sono arrivate

risposte. La fiducia, per, resta. Appena i fondi arriveranno partiranno i lavori, assicura Emiliano Riba, lavvocato che ha seguito tutta la pratica e affrontato il delicato ricorso al Tar concluso con una sentenza destinata a fare scuola in Italia.
Rossi A PAGINA 44

Lultimatum di Ryanair
Angelo Conti A PAGINA 48

cco che cosa sono, i talent torinesi: sono dei bogia nen, nel senso etimologico e nobile di unespressione nata nel 1746, quando, sul Colle dellAssietta, lesercito sabaudo ai comandi del conte di San Sebastiano, tenne la posizione contro i francesi, e non si ritir: Noi autri i bogioma nen (Noi non ci muoviamo). E cos in tv. I bravi Moderni sono arrivati secondi a X Fac-tor e soprattutto hanno colpito per originalit, vocalit, lavoro dinsieme. E ovvio che li risentiremo. Anche i figli torinesi dei reality si confermano autenticamente talent, e lasciate che linglese si mescoli al piemontese. La tv effimera, ma i torinesi non si muovono. Flavio Montrucchio vince a sorpresa il Grande Fratello: gli altri scompaiono, lui continua a stare in video, con decoro. Luca Argentero partecipa, pure lui, al Grande Fratello: non vince, ma diventa uno degli attori di punta del cinema italiano. Non ci muoviamo.
Dondoni A PAGINA 57

La linea porpora
ALESSANDRO BALLESIO na sottile linea rosso porpora collega Romano Canavese ad Agli e Foglizzo. E la terra dei cardinali: dopo Tarcisio Bertone e Carlo Furno, la volta di Giuseppe Bertello, che sar nominato da Benedetto XVI nel Concistoro del 18 febbraio. Principi della Chiesa, ma per tutti, nei loro paesi, sempre e solo don. Cos li chiamano ancora quando vengono a trascorrere l le loro vacanze. Nel 94, quando papa Wojtyla elev alla dignit cardinalizia lallora nunzio apostolico

Carlo Furno, dal Canavese partirono in pullman decine di fedeli: Ci voleva vicini, forse voleva sentirsi a casa, ricordano oggi quei suoi compaesani. Nove anni dopo, tocc a Bertone, e in paese gli dedicarono anche un dolcetto, il bottone del cardinale. Ora tocca a Bertello. Qualche anno fa, quando don Beppe divent nunzio apostolico in Italia, la sorella Caterina raccont a giornali e tv che lunico segreto di questa terra votata alla Chiesa la semplicit. La nostra una famiglia di una volta - spieg - nostro padre costruiva e rivendeva scope.
Novaria A PAGINA 61

T1 T2 PR CV

44 Cronaca di Torino

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

g g Dossier/La citt multietnica


Il progetto
A fianco, unimmagine di come dovrebbe diventare la moschea di via Urbino al suo interno: adesso che ci sono tutte le autorizzazioni per cominciare i lavori, mancano i finanziamenti per aprire il cantiere

La storia

ANDREA ROSSI

03/12/2009
La richiesta al Comune
I

Sar meglio che si rassegnino, i musulmani di Torino. O, per lo meno, che si armino di una robusta dose di pazienza ch di giornate passate a pregare dentro garage, scantinati, sottotetti o stanzoni arrangiati alla belle meglio ne trascorreranno ancora un bel po. Alla faccia del milione e mezzo di euro stanziati dal governo marocchino che tanto scalpore e sospetti suscitarono allepoca, i musulmani che si sono industriati per realizzare la moschea di via Urbino, indovinate un po?, non hanno i soldi per iniziare i lavori. Insomma, dove nulla ha potuto lira leghista, piombata la crisi. E cos una battaglia durata due anni, senza esclusione di colpi, in cui si mescolato sacro e profano, alto e basso, Costituzione italiana e regolamenti urbanistici comunali, rischia
DUE ANNI DI BATTAGLIE

La comunit marocchina che si riconosce nella Moschea della Pace di Porta Palazzo chiede al Comune il permesso di realizzare la moschea nellex magazzino acquistato in via Urbino. Del progetto si era cominciato a parlare ad aprile.

30/12/2010
Il s di Palazzo Civico

Moschea, nuovo stop Stavolta mancano i soldi


Crisi e burocrazia, il nuovo governo del Marocco ha fermato i fondi promessi Corsa contro il tempo per sbloccarli. E in via Urbino i lavori restano al palo

Lamministrazione concede il s definitivo.

07/03/2011
Il ricorso della Lega
I

Il Carroccio ricorre al Tar per bloccare il via libera.

28/10/2011
La sentenza del Tar
I

A oltre due mesi dal via il libera del Tar la porta ancora sprangata
di arenarsi per il pi banale ma al tempo stesso decisivo dei motivi: il denaro. In via Urbino, a pi di due mesi dalla sentenza del Tar che ha cassato il ricorso della Lega, dando il via libera ai cantieri, come aveva deciso Palazzo Civico, il portone dellex magazzino ancora sprangato. C sempre la bandiera italiana che sventola. Non cambiato niente. Dei muratori, nemmeno lombra. I lavori non sono mai iniziati. Cominceranno, prima o poi? Allassociazione La Palma, la onlus che ha portato avanti la richiesta al Comune, giurano di s. Appena i fondi arriveranno partiranno i lavori, assicura Emiliano Riba, lavvocato che ha seguito tutta la pratica e affrontato il delica-

I giudici respingono il ricorso della Lega. Limam commenta: Pronti per i lavori. Ma ora mancano i soldi.

650
metri quadrati
la superficie complessiva della moschea di via Urbino (Barriera di Milano), progettata per ospitare fino a settecento fedeli

2,5
milioni di spesa
la spesa complessiva per realizzare la moschea, compreso lacquisto dello stabile. Devono arrivare gli ultimi fondi dal Marocco

to ricorso al Tar concluso con una sentenza destinata a fare scuola in Italia. Ma perch i fondi non arrivano? Semplice: perch non solo lEuropa a fidarsi poco delle nostre promesse. La sfiducia verso linaffidabile Italia ha contagiato

mezzo mondo, Africa compresa. E il governo marocchino, che aveva scucito un milione e mezzo di euro per aiutare lassociazione La Palma ad acquistare la societ che deteneva il fabbricato in via Urbino, si lasciato sopraffare dalla rassegnazione. Di fronte

alle lungaggini della trafila burocratica - un anno e mezzo per ottenere il permesso a ristrutturare limmobile, un altro anno per superare le pastoie dei ricorsi alla giustizia amministrativa promossi dalla Lega - a Rabat hanno rispolverato il pi classico dei clich: figurarsi se gli italiani daranno una risposta in tempi ragionevoli. E cos la moschea - la prima vera moschea in Italia, non il solito centro culturale trasformato in luogo di culto - finita dimenticata in qualche cassetto. Nel frattempo il Marocco andato ad elezioni e il governo che aveva inizialmente sostenuto il progetto cambiato. Non che il nuovo esecutivo sia contrario, per come se si dovesse ricominciare da capo, o quasi, tanto vero che il presidente

dellUnione dei musulmani dItalia, Abdelaziz Khounati, tornato a perorare la causa, bussando alle porte del governo e sollecitando i finanziamenti necessari ad avviare e completare lopera. Risposte? Per ora nessuna, anche se limpressione
LA SPERANZA

Il legale della onlus Appena arrivano si parte col cantiere


che prima o poi i soldi arriveranno e si potr cominciare. La moschea unoperazione da 2,5 milioni di euro. Un milione e mezzo la quota messa a disposizione dal governo di Rabat; altro denaro stato accantonato ricorrendo a sottoscrizioni e dona-

zioni della comunit musulmana. Nel frattempo, per, i costi sono lievitati, perch prima di concedere lautorizzazione il Comune di Torino ha imposto non pochi lavori supplementari e pratiche da evadere. Morale: i soldi sono finiti prima che arrivassero i muratori. E trovarne di nuovi, adesso, difficile, soprattutto se si dovr far leva sul buon cuore dei marocchini dItalia, piagati - come tutti - dalla crisi che ha svuotato i portafogli. Nessuno per sembra disposto a prendere in considerazione lidea che la moschea non si far, non fosse altro per quella sentenza - a suo modo storica - che ha avallato la scelta del Comune di autorizzare per la prima volta in Italia un luogo dedicato al culto della religione islamica.

oved da gi nnaio 5 ge

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 45

Appello del vescovo Permessi pi veloci per tutti i rifugiati


Nosiglia celebra la Festa dei Popoli in Duomo

Gli stranieri a Torino


Unione europea 56.895 Romania 52.196 Francia Africa 33.315 Egitto Marocco Nigeria Tunisia America 14.759 Asia 11.452

Centimetri LA STAMPA

4.024 19.424 3.256 1.633

Brasile Per Ecuador

2.073 8.808 1.540

Cina Filippine Oceania 21 Apolidi 22

5.518 3.189

1.148 5.710 4.146

Altri europa 12.603 Albania Moldavia

Totale 129.067

il caso
ELISABETTA GRAZIANI

na croce fatta col legno verde e blu di un barcone mai approdato a Lampedusa il simbolo di questa Epifania torinese. Larcivescovo Cesare Nosiglia lha ricevuta ieri durante loffertorio dalle mani di un uomo africano in un Duomo gremito di folla per la messa della Festa dei Popoli. Agli immigrati senza diritti, dei quali quella croce simbolo, Nosiglia ha dedicato il cuore della sua omelia. Ai rifugiati che chiedono asilo, fuggiti da persecuzioni di ogni genere - ha detto larcivescovo - annunciamo la giustizia e operiamo perch siano riconosciuti i loro diritti umani e civili. Chiediamo di snellire le pratiche burocratiche per poter avere entro tempi certi e brevi il permesso di soggiorno e avviare cos una vita di lavoro e di inserimento nella societ. Lavoro, diritti e cittadinanza le parole chiave rivolte a credenti e non dallarcivescovo di Torino. In citt sono 600 i richiedenti asilo e i rifugiati, 1300 in provincia. Di loro continuer a occuparsi don Fredo Olivero che ieri ha ufficialmente passato il testimone della direzione cittadina di Migrantes a un laico, Franco Durando, mantenendo per la direzione regionale dellufficio diocesano. L11 gennaio presenteremo in Comune la petizione sottoscritta da 1800 torinesi

per dare una residenza ai rifu- il proprio paese. giati ha annunciato don FreProtagonista di questa Fedo a margine della cerimonia sta dei Popoli, come di consue. Oltre al diritto a una casa, to, stata la chiesa differenrichiesto alla Citt, chiedia- te di Torino, fatta di 19 comumo al Governo di fornire il nit cattoliche, cui si aggiungopermesso umanitario provvi- no 14 ortodosse e 12 evangelisorio a quanti sono in attesa che. Ieri tra i banchi della catdi asilo politico, in modo che tedrale torinese era difficile possano cercarsi un lavoro. non trattenere lo sguardo su Al centro dellintegrazione forme e lineamenti che, nonofutura, i giovani. Due i proble- stante i 130 mila immigrati di mi pi urgenti Torino, sembrada affrontare in IN CERCA DI CASA no ancora inconcitt: il diritto Don Fredo Olivero sueti. Dread, coallo studio e lacpricapi variopincesso al lavoro Petizione in Comune ti, occhi a manl11 gennaio dorla, pelli diafadegli stranieri. Larcivescovo ne: uniti in una ha rivolto un appello ai torine- sola comunit che non simsi per operare e pregare af- bolo di omologazione o di anfinch il lavoro non manchi al- nullamento delle differenze, le giovani generazioni. E, nel come ha evidenziato monsisuo discorso di commiato al- gnor Nosiglia. Al termine della linizio della celebrazione li- funzione, larcivescovo ha rinturgica, don Fredo Olivero ha graziato don Fredo e il nuovo posto laccento su quegli stu- direttore Durando, e ha incaridenti universitari, espulsi in cato padre Sandro Faedi dei numero elevato dalle residen- missionari della Consolata di ze universitarie, che non rie- curare i rapporti fra le comuniscono ad affrontare il sogno t etniche cattoliche e quelle di una laurea da spendere per cristiane.

Lo studente

N residenza n lavoro ci sentiamo presi in giro


Abdullahi Ahmed Abdullahi, 23 anni, un rifugiato politico ed probabile che questo sia il suo ultimo anno di universit. Insieme a 9 connazionali risultato idoneo a residenza e borsa di studio, ma non le ha vinte perch non ce ne sono a sufficienza. Come gli altri, non pu nemmeno rientrare in Somalia. Lo scorso 26 ottobre hanno conse-

La croce con il legno di un barcone


Larcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, ieri in Duomo per la messa della Festa dei Popoli: in foto, riceve la croce fabbricata con il legno di un barcone che ha trasportato gli immigrati
Abdullahi, come arrivato a Torino?

In Italia dal 2008


Abdullahi Ahmed Abdullahi, 23 anni

gnato un appello agli assessori Elide Tisi e Ilda Curti e al presidente della Regione Roberto Cota. Ma una risposta concreta non c ancora stata.

Sono sceso da un barcone a Lampedusa nel 2008, poi ho vissuto a lungo nel centro Fenoglio di Settimo. Ho fatto volontariato come interprete: accompagnavo gli altri rifugiati in ospedale. E, dopo un corso da mediatore culturale, mi sono iscritto allUniversit.
Perch rischia di abbandonare gli studi?

Mi mancano i soldi anche per i libri. Come i miei amici sono un rifugiato politico e avrei diritto a una residenza universitaria, ma lente per il diritto allo studio non ha abbastanza fondi per garantire i posti a tutti. La sera alcuni di noi vanno nel dormitorio di via Calabria, altri in via Chieri e chi pi fortunato, come me, a casa di amici. Abbiamo cercato lavoro, ma non si trova: siamo in 200 rifugiati somali

iscritti nei centri per limpiego della Provincia.


Lamministrazione ha risposto alla vostra lettera?

Lassessore alle Politiche sociali Tisi ci ha contattati il 4 novembre dicendocheavrebbecercatodi aiutarci. La Regione ci ha risposto chiedendoci se erano previsti posti riservatiper i rifugiatinellassegnazione di borse e residenze. Ci siamo sentiti presi in giro. Tre di noi hannosospesole lezioni. [E. GRA.]

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 46

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 47

I saldi non decollano Vendite in calo di un terzo


Rispetto al 2011 resiste solo il lusso. LAscom: presto per fare un bilancio

90
NEGOZI

11
CINEMA

14
RISTORANTI

il caso
LETIZIA TORTELLO

Con la metro che in meno di dieci minuti collega Porta Nuova al Lingotto, 8 Gallery il centro commerciale pi in centro della citt, anima del quartiere e spazio dello shopping e del divertimento.

razie, ma ci penso. Dopo aver provato una quantit innumerevole di scarpe, la cliente si avvia verso la cassa del negozio Bertolini e di tutte ne compra un paio. Prezzo 80 euro. il volto della crisi: si curiosa, si confronta, si sceglie solo lo stretto necessario. Il bilancio della seconda giornata di saldi porta il segno meno rispetto a dodici mesi fa. Altro che boom di acquirenti, attirati dai ribassi. Gli acquisti sono scesi del 30%, dopo un Natale non particolarmente fortunato. Sono saldi partiti tranquilli - commenta Monica Costa, responsabile del punto vendita Camper di via Roma -, ma non ci stupiamo. Tutta la stagione stata anomala. Anche nello storico negozio di cappelli Borsalino lottimismo si fa cauto: Nel 2010, il periodo natalizio si era chiuso con un incasso di 87 mila euro, questanno di 65 mila. Il calo tocca tutti, perfino le grandi catene. Anche se a risentirne maggiormente sono i negozi di fascia intermedia. Per il

APERTO TUTTI I GIORNI.

In difficolt anche le grandi catene


La folla in un negozio del centro nel secondo giorno di saldi: gli affari mediamente crollano del 30% rispetto al 2011. I commercianti sperano di recuperare nella prossima settimana

superlusso, infatti, ci sono ancora portafogli in grado di spendere: Firmerei per mantenere questo trend nel 2012 e nel 2013. Significherebbe la sopravvivenza, spiega la proprietaria di San Carlo, Giorgina Siviero. Certo, bisogna aspettare ancora una decina di giorni per avere un quadro chiaro dellandamento delle vendite. Ci sono troppe motivazioni che giustificano questa partenza lenta - fa notare la presidente dellAscom, Maria Luisa Coppa -. Attendiamo tutta la prossima settimana. La gente ancora in

ferie, non si torna indietro per i ribassi di fine stagione. Insomma, meglio non drammatizzare e lasciare qualche segnale di speranza. Ma se nella boutique Luisa Spagnoli si incrociano le dita per i prossimi weekend, a partire da oggi e domani, da Durando il cliente attentissimo a ci che spende, sinforma sulla qualit del prodotto e seleziona, spiegano i proprietari. Daltra parte, i soldi non ci sono e non ce li possiamo inventare, afferma lapidariamente Antonio Landini, metalmeccanico, in centro con la famiglia. Ha pi
m

fortuna chi ha iniziato i saldi con sconti forti, 50 per cento. il caso di Annamaria Puglisi dello store Luna di piazza Carignano: Mi stanno svuotando il negozio, dovr comprare qualche pezzo doccasione. Complice il caldo pomeriggio festivo, lo struscio sotto i portici ieri non mancato. Poche le persone con il sacchetto in mano. Finisce che dai saldi ci guadagneranno pi di tutti gli artisti di strada, come Marcos Masetti, argentino, equilibrista e mangiafuoco. Di monetina in monetina, al termine della giornata, il cappello contiene oltre 400 euro.

SALDI* A 8 GALLERY. FELICI DI RISPARMIARE.


*dal 5 gennaio al 1 marzo

Specchio dei tempi


m

Leggete bene i prezzi del supermercato, ed anche quanto sta scritto sotto - Stadio, le perquisizioni degli steward sono lecite o no? - Poca igiene al Martini - Ai cani vietato anche fare pip sui pali della luce?
m

Una lettrice scrive:


I

Sono andata a fare acquisti presso un supermercato facente parte di una notissima catena cittadina e vi ho trovato una grandissima quantit di prodotti presentati come offerta con tanto di prezzo pieno cancellato e prezzo scontato, il tutto scritto a grandi lettere ed evidenziato. Attratta da tutto ci ho fatto molti acquisti certa di un sostanzioso risparmio. Arrivata a casa, per, mi sono accorta di avere pagato tutto a prezzo pieno! Sono tornata al supermercato a protestare, ma mi hanno fatto notare che sotto le grandi scritte ce nera unaltra, in un angolo, a caratteri minutissimi che specificava: offerta con Carta Amica e mi hanno detto che tutto ci era legale come, del resto, le scritte minutissime che si trovano nelle polizze di assicurazione. Io non avevo minimamente notato tale scritta, anche perch non indossavo gli occhiali, ma mi chiedo: quanti poveri pensionati a 500 mensili, anziani e magari con la vista non perfetta, sono caduti in tale imbroglio e senza neanche rendersene conto?.
LINA

lettera della signora Tinivella del 3 gennaio scorso. La signora ci narrava della sua disavventura all'ingresso di un supermercato di Chieri e delle vessazioni subite, cos giudicate da numerosissime lettere di commento, da parte di una guardia giurata che non aveva titoli per perquisire il personale in ingresso non essendone qualificato in quanto non pubblico ufficiale. Ho compreso correttamente? In tal caso vorrei allora chiedere come sia possibile e giustificabile che allo Stadio Olimpico, in occasione di incontri di calcio, le operazioni di perquisizione degli spettatori in ingresso vengano svolte sempre ed esclusivamente dagli stewards. Forse che, a causa della moltitudine di persone che l si affollano in pochi minuti, sarebbe improponibile che ci venga effettuato dai pochi agenti di P.S. presenti? E che gli agenti di P.S. possano pertanto delegare, in via del tutto eccezionale, gli steward o altri? Devo allora chiederne io conferma e visione della delega prima che mi si pongano le mani addosso?.
PININ

stenza ospedaliera a seguito di malore improvviso. La nostra attesa di svariate ore stata per lo meno ripagata dalla professionalit del personale medico ed infermieristico che ha seguito la paziente in questione. Non posso per esimermi dal denunciare il degrado e le cattive condizioni igieniche in cui versa la sala attesa con i relativi servizi igienici. Gi alle dieci del mattino i bagni erano impraticabili: odore sgradevole, lavandini e tazza wc sporchi perch risultavano sicuramente non puliti correttamente e persino tracce di sangue stagionato sulla porta. Anche i muri della sala attesa con le screpolature del colore contribuivano a rendere lugubre lambiente, per non parlare della cattiva aerazione dellaria (pesante) in uno spazio ridotto. Mi viene da pensare che probabilmente laccoglienza ambientale contribuisce a rendere un pronto soccorso di primo o di secondo livello visto le recenti polemiche sulle pagelle emesse dalla Regione.
S.F.

versitario di via delle Rosine, sono stato fermato da due agenti della polizia municipale le quali con tono minaccioso mi hanno intimato una multa perch il mio cane stava facendo la pip su un palo. Secondo le solertissime vigilesse vietato far fare la pip ai cani su un palo. Superato lo stupore, misto al sorriso dopo aver sentito un simile intervento, chiedo il motivo e secondo quale regolamento o norma tale divieto e la risposta - molto professionale - stata: perch i pali si arrugginiscono! La mia voglia di polemica era tanta e a stento ho trattenuto a dire quello che pensavo della loro iniziativa, ma come cittadino pretenderei che quando un tutore delle norme di pubblica sicurezza sul territorio urbano decide un intervento sappia quantomeno motivarlo secondo il diritto e non secondo il suo personalissimo senso del decoro. Se cos non sanno fare, forse meglio evitare certi comportamenti che, se subiti da chi avverte il timore della divisa, hanno tutto il sapore di una inutile vessazione.
IVAN NOTARANGELO

VIA NIZZA, 230 - TORINO - WWW.8GALLERY.IT

IL CENTRO PI IN CENTRO.

Un lettore scrive:
I

Una lettrice scrive:


I

Un lettore scrive:
I

Faccio riferimento alla

Giorni addietro mi sono recato al pronto soccorso dellospedale Martini poich una mia parente necessitava di assi-

Vorrei segnalare un fatto a dir poco sconcertante. Laltra mattina in centro a Torino, esattamente davanti al Collegio uni-

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino fax 011.6568185 Forum lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

T1 T2 PR CV

48 Cronaca di Torino

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

il caso
ALESSANDRO MONDO

Non intendo rinunciare alle prerogative del mio ruolo

l ritorno a Venezia di Alberto Barbera come direttore della Mostra del Cinema pu essere unoccasione per Torino. Il fatto che continui ad occupare la poltrona di direttore del Museo del Cinema non una contraddizione ma una marcia in pi: a patto che ricopra lincarico a tempo pieno, senza delegare ad altri. Questa, in sintesi, la replica di Regione, Comune e Provincia - i soci fondatori del Museo alle perplessit sollevate da Luigi La Spina sulla Stampa di ieri: Due poltrone per uno, si potrebbe dire parafrasando al contrario il titolo del vecchio film diretto da John Landis. Da qui le considerazioni di La Spina. Il quale, senza nulla togliere ai meriti e alle capacit di Barbera, si interroga, e interroga, sullopportunit di affidare due incarichi alla stessa persona. Questione di disponibilit di tempo e di opportunit - o se volete, di conflitto di interessi con riferimento ad altre partite: vedi la nomina del nuovo direttore della Mostra del cinema torinese dopo lesperienza di Amelio. Michele Coppola, assessore regionale alla Cultura, parte

4
Museo del Cinema e Mostra di Venezia
La trentesima edizione del Torino Film Festival si svolger a novembre. Il dubbio di chi critica il doppio incarico di Barbera che il Tff finisca in qualche modo danneggiato dalla direzione veneziana.

domande a
Alberto Barbera direttore

Francamente, non vedo dove sta il problema. E mi fa specie che in un Paese dove i doppi, tripli e quadrupli incarichi sono la prassi si puntino i riflettori sul sottoscritto. Cos Alberto Barbera, perplesso in merito alle perplessit sollevate dalla nuova avventura tra Torino e Venezia.
Due ruoli impegnativi: come pensa di riuscire a destreggiarsi?

LE REAZIONI

I tre soci fondatori contrari alleventuale cessione delle deleghe


dalla premessa: Evidentemente non si pu spostare l'attenzione dal Museo del Cinema in un anno che si annuncia impegnativo per tutti, ancora di pi in occasione del 150 anniversario della Mole Antonelliana. Ho chiesto al presidente Nespolo e allo stesso Barbera di presentare a me e ai colleghi in Comune e Provincia una soluzione operativa condivisa, senza incrementare i costi del personale e tale da garantire obiettivi definiti in considerazione del budget per il 2012. Su una cosa lassessore tassativo: Ritengo impraticabile l'idea di sdoppiare il ruolo del direttore in due profili: uno artistico, rappresentato da Barbera, e uno gestionale. Il direttore deve rimanere uno, eventualmente assistito, nonch unico interlocutore dei soci fondatori, insieme al presidente, per definire le strategie. Chiarito il punto, la nomina di Barbera al Festival di Ve-

Due poltrone per uno S degli assessori A queste condizioni


Il dibattito sul doppio incarico di Barbera

Sulla Stampa

Limpegno a Venezia sar esclusivo nei mesi estivi: giugno, luglio e agosto. Il resto del tempo lo passer a Torino. E comunque, anche in quei mesi sar raggiungibile per ogni evenienza. Nel restante periodo dellanno potranno verificarsi viaggi occasionali, certo, n pi n meno di quanto accade oggi. Conflitto di interesse? E dove? Non esiste, certe decisioni attengono ai soci fondatori.
I quali, mettono in chiaro che il MuAlberto seo del Barbera Cinema non pu permettersi un direttore dimezzato.

Sul giornale di ieri, la rubrica di Luigi La Spina ha aperto il dibattito sul doppio incarico di Alberto Barbera alla Mostra del Cinema di Venezia e a al Museo del Cinema di Torino.

La direzione del Museo deve restare unica: artistica e gestionale, senza separazioni
Michele Coppola
assessore alla Cultura in Regione

Ha dato garanzie, non vedo il rischio di conflitti di interesse Non voglio privarmi della sua esperienza
Maurizio Braccialarghe
assessore alla Cultura in Comune

Personalmente credo che con il nuovo incarico riuscir a portare acqua ai mulini delle due citt
Ugo Perone
assessore alla Cultura in Provincia

nezia unoccasione che presuppone impliciti benefici per Torino e il Piemonte. Disco verde anche da Palazzo civico. Il tema dei doppi incarichi va valutato caso per caso -

commenta lassessore Maurizio Braccialarghe -. Il direttore del Film Lumire di Lione dirige anche il Festival di Cannes, e non mi pare che la cosa crei problemi. Liquidata la questione del

conflitto di interesse - la nomina del direttore del Tff spetta ai soci fondatori e alle Fondazioni bancarie -, resta quella del doppio incarico, in termini di sopportabilit: Barbera sostiene che

Venezia presuppone un impegno a tempo pieno per pochi mesi e che in quel periodo si potr puntare su risorse interne al Museo: risorse da far crescere, delegando la parte gestionale. Gli ho risposto che per me rimane direttore del Museo a tutto tondo: si scelga pure un collaboratore, ma resta il responsabile. Vedremo. Non rinuncio preventivamente a Barbera per un impegno di pochi mesi. Dello stesso avviso Ugo Perone, assessore in Provincia. Confido che sia in grado di seguire entrambi gli incarichi e che, avendo una doppia responsabilit, porti acqua ai due mulini. Non vedo conflitto di interessi, e non vorrei che una certa agitazione nasca da forme di autocandidatura da parte di altri soggetti. Su Barbera siamo pronti a scommettere.

Ci mancherebbe. Non intendo privarmi delle prerogative e delle deleghe, peraltro previste dallo statuto. Servir unassistenza interna di tipo organizzativo ma posso assicurare fin dora che rester il referente per tutti: per i soci fondatori come per i dipendenti.
Si avvarr di un collaboratore?

Ma s... Guardi: si tratta semplicemente di organizzare meglio la filiera interna al Museo. Questo, per, non significa che ci saranno sdoppiamenti di responsabilit o cessione di deleghe.
La sua indennit come direttore del Museo sar ridotta in proporzione al nuovo incarico?

Ovviamente s.
[ALE.MON.]

SCADE LACCORDO CON LA REGIONE PROTESTANO I VIAGGIATORI

Rischio paralisi
La compagnia irlandese ha annunciato dal 24 marzo lo stop alla vendita dei voli da Torino: la notizia suscita preoccupazione a Torino per i flussi di turisti nel periodo di Pasqua e nelle feste del 25 Aprile e Primo Maggio.

A marzo una tegola sul turismo Ryanair blocca le vendite su Torino


Lassessore Cirio Incomprensibile, Sagat ha in corso una trattativa
ANGELO CONTI

E impossibile prenotare voli Ryanair da/per Torino dopo il 24 marzo. In pratica a tuttoggi un turista, in Italia o nel mondo, non pu fare riferimento a voli della compagnia irlandese per venire a Torino a Pasqua o nel ponte del 25 aprile o in quello dell1 maggio

o in estate. Sul sito Ryanair non viene accettato pi nulla, Torino da quella data cancellata con un colpo di spugna. E questo mentre il turismo sta vivendo un autentico boom. La colpa sta nel tira e molla nelle trattative per una base Ryanair a Caselle. La Sagat tecnicamente pronta, ma la Regione cerca di risparmiare. E gli irlandesi non programmano pi i voli. Quella della base Ryanair a Caselle una richiesta che viene rinnovata da anni. La spinta decisiva verso unaccelerazione delle trattative venuta da una iniziativa popolare che ha visto, lo scorso anno, lassociazione FlyTorino (www.flytorino.it)

raccogliere oltre 3000 firme di cittadini che chiedevano una pi intensa programmazione di voli low-cost da Caselle. Intanto al Sandro Pertini questanno i passeggeri a basso costo sono stati il 30% del totale. Un risultato importante, ottenuto con una certa fatica: se vero che Ryanair programma voli verso ben nove destinazioni (fra laltro sostituendosi bene, su Trapani, Bari e Brindisi, ai convogli notturni che sono stati cancellati da Trenitalia) per anche vero che su tutte le destinazioni etniche internazionali si lasciato campo libero al vivace scalo di Cuneo Levaldigi, lunico - nel corso del 2011 - a programmare voli low-

cost verso il Marocco, l'Albania e la Romania. Alberto Cirio, assessore regionale al Turismo, non si capacita dellinterruzione delle prenotazioni: Il contratto con la compagnia stato prorogato fino a marzo ma c una trattativa aperta con Sagat, sulla base di una lettera di intenti di Ryanair,

per creare la base a Torino. Resta lo sconcerto dei viaggiatori, soprattutto nella fascia di coloro (prevalentemente giovani, ma di tutte le et e ceti sociali) che amano programmare con largo anticipo i loro viaggi, sfruttando cos al meglio le tariffe della compagnia irlandese. Proprio oggi un lettore settantunenne,

Vittorio Ferri, ha espresso le sue perplessit scrivendo al giornale: Voglio ringraziare Ryanair per aver permesso in questi anni a tanta gente come me e mia moglie di poter raggiungere i propri famigliari ed a tanti altri di poter viaggiare a costi contenuti rispetto ai prezzi imposti dai regimi di monopolio presenti in Italia. In realt pressoch scontato che nelle prossime settimane i voli verranno caricati sui timetable e la vendita comincer. Rimane la sensazione netta di un freno a mano al turismo a Torino, tirato proprio nel momento in cui i numeri lo indicano in netta espansione.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 49

g g Inchiesta / Le minacce agli ebrei


ANTONELLA MARIOTTI

g
Il caso Ieri il bando da Facebook

No. Torino non una citt razzista, non credo che da qualche parte covi lantisemitismo. Ma non mi sento di archiviare il professor Pallavidini come un caso psichiatrico: forse lo ma qui serve un intervento della societ civile. Sarah Kaminski consigliera culturale della Comunit ebraica nella quale si occupa dei giovani, forse la persona adatta a parlare del caso del prof del DAzeglio che minaccia stragi nelle sinagoghe e nega lolocausto dalla cattedra di uno dei licei storici della citt, dove si formano le menti dei manager del futuro. Per la scuola ribatte con poche e secche parole - per ora - la vicepreside Cristina Forchino: Il docente stato sospeso dal servizio per malattia fino a marzo. Non in mutua: sono due cose diverse. Luned ci sar una riunione dei docenti, tutti i docenti, per una dichiarazione comune. Vogliamo rispondere come scuola non come individui. Certo sono in molti al DAzeglio a sperare che Pallavidini abbandoni linsegnamento, ma soprattutto lasci la sua cattedra in quel liceo. Ma non sar una cosa facile.
NON E SOLO FOLLIA

Roberto Pallavidini, 56 anni

Cancellato
I

I controlli alla sinagoga


I controlli della polizia ieri davanti alla sinagoga. Le minacce del professor Pallavidini hanno messo in allarme le forze dellordine. Il docente minacciava di entrare nel tempio ebraico per sparare a chiunque si fosse trovato l

Lo era anche chi ha sparato a Firenze con le stesse ideologie


Non possiamo rischiare la banalizzazione del male dice ancora Sarah Kaminski che poi riflette sulluso del social network dove parole come quelle del professore nazista assumono una forza demoniaca. E poi ancora: Come spieghi ai ragazzini che le idee di quel docente che sta in cattedra sono sbagliate?. C anche unaltra riflessione, lavvicinarsi delle celebrazioni della Giornata della memoria di solito scatena queste frange cupe di razzismo antisemita. Qui ci vuole il lavoro di un sociologo per capire come mai una o due volte lanno c questa recrudescenza. E comunque la comunit sempre attenta ai temi della sicurezza. Gi perch si fa presto a dire un folle ma era un pazzo anche quello che ha sparato al mercato di Firenze a due persone perch non gradiva il colore della loro

Torino non razzista Ma lui lasci la cattedra


Il liceo DAzeglio: Il prof nazista gi sospeso, luned nuovi provvedimenti La comunit: queste cose succedono quando si avvicina il Giorno della Memoria
Sara Kaminski
Consigliere della comunit ebraica: Non si tratta solo di un folle

Dopo essere stato indagato gli hanno cancellato anche la pagina su Facebook. Sulla sua bacheca aveva scritto frasi antisemite e razziste , ma una aveva portato gli investigatori sulle sue tracce quella che minacciava una strage in sinagoga. Ora il professor Roberto Pallavidini, 56 anni, docente di Storia e Filosofia al liceo dAzeglio oltre a non avere fino a marzo la cattedra non avr neanche il profilo Fb dove pubblicare foto di Mussolini, Hitlet e dittatori in genere anche di sinistra, basta che siano antisemiti.

Lorgoglio
I

Ancora ieri mattina, poco prima del bando del social network, il professore aveva pubblicato sulla sua bacheca gli articoli che parlavano di lui. Un utente gli aveva chiesto se i giornali non avessero travisato le sue parole. Il bando arrivato prima che linsegnante potesse rispondere.

Ugo Volli
Docente allUniversit di Torino: Quel docente insegna reati penali

Lisa Palmieri
DellAmerican Jewish Committee: Fermare la diffusione del razzismo sul Web

pelle. E mi sembra di ricordare che la provenienza ideologica fosse sempre la stessa. Ugo Volli professore ordinario allUniversit di Torino, di Semiotica del testo molto impegnato contro lantisionismo, che dice antisemiti-

smo. Quanti studenti antisemiti ha incontrato? A Torino non credo ce ne siano. Tendo a pensare che quella persona sia un pessimo insegnante e quindi non pu avere tanta influenza sui suoi studenti. Quindi la fonte dellodio a ori-

gini diverse: La questione va messa in questi termini: lantisemitismo lo sfogo di tutte le tensioni sociali. E non si tratta di estrema destra, perch su questi temi gli estremi neri o rossi si toccano. Carattere delirante hanno detto alcuni, beh

anche i nazisti deliravano. Che cosa fare? Queste persone vanno isolate, preoccupante che questa persona continui a fare linsegnante: i germi di disprezzo e di diffidenza si possono diffondere. E sbagliata limpostazione garantista dellinsegnamento: non si devono insegnare reati penali. Non c modo di prevenire questo il problema, dice Lisa Palmieri-Billig, rappresentante in Italia e presso la Santa Sede dellAmerican Jewish Committee. Dentro ogni raz-

zismo c antisemitismo, ogni forma di odio contiene il disprezzo contro omosessuali, ebrei e persone di colore. Quello che preoccupa che tutti gli estremismi trovano poi un punto di contatto nellodio razzista, che sta crescendo attraverso la comunicazioe. Quindi anche colpa di Facebook dove Pallavidini minacciava la strage in sinagoga? Non sono per la censura, ma bisogna tenere sotto controllo queste persone, chi sono? Da dove vengono? Come si incontrano?.

La testimonianza

Sulla Stampa

A scuola lo chiamavamo Pallina Gi allora aveva idee strane


PIERO BOTTINO ALESSANDRIA

Pi di un cinquantenne alessandrino ieri, leggendo larticolo Minaccia strage di ebrei, indagato il professore nazista, ha fatto un salto sulla sedia: Ma quello Pallina. Renato Pallavidini, 56 anni, oggi docente al liceo DAzeglio di Torino, era stato soprannominato cos a inizio anni Settanta al liceo scientifico Galilei di Alessandria, dove frequentava la sezione D: forse per il suo aspetto minuto e paffutello, forse per la continua agitazione, forse - dice qualche malevolo - perch la sua te-

sta era vuota come una palla. Giudizio ingiusto, infatti lui era considerato un piccolo genio, ma solo in Storia e Filosofia, dove per altro lo giudicava un professore di sicuro con idee opposte alle sue, ma pure con lonest intellettuale di riconoscergli una notevole preparazione. Ecco, le sue idee politico-filosofiche sono rimaste inalterate da allora, quandera giovanissimo: destra estrema o al massimo stalinismo, per quel tanto di vis dittatoriale e anti semitismo coltivato da gente come Stalin o Ceasescu. Certo era ben pi difficile e pericoloso professarle nel

post-Sessantotto e in un liceo dove si consideravano gi a destra i figiciotti, cio gli iscritti alla Federazione giovanile comunista. Nelle assemblee gli interventi un po deliranti del giovane Pallavidini erano momenti di scontro acceso, a stento contenuti dai suoi compagni di classe. S, perch loro lo conoscevano e cercavano di difenderlo, molte volte anche da se stesso. Di certo era un fulcro dellallora, spesso non solo verbale, lotta politica. Si racconta di una spedizione punitiva arrivata al liceo: quattro o cinque armati di bastoni e con i passamontagna che lo cercavano

Sulla Stampa di ieri la storia di Roberto Pallavidini, 56 anni, professore gi sospeso dallinsegnamento al DAdeglio dove aveva lincarico per Storia e Filosofia. Sulla sua pagina di Facebbok erano comparse minacce alla sinagoga, la Digos gli ha sequestrato due computer e diverso materiale razzista. prendere a calci Pallina, di cui non condivideva per niente le idee: Ma guarda se devo rischiare la pelle per un deficiente come te. Il giorno dopo sui muri del liceo comparve una minacciosa scritta in nero: Chi tocca Pallina muore.

per dargli una lezione. Furono affrontati da un compagno di classe, armato con una bottiglia dacido solforico presa in laboratorio e tanta incoscienza: Ho solo questa, ma la tiro al primo che viene avanti. Si ritirarono e quello and a

Lironia - racconta un altro di quella classe - era lunica arma per convivere con lui. Nelle discussioni meglio non prenderlo sul serio. Cera, per dire, lOmone (cos soprannominato per la stazza e la generosit, una specie di deamicisiano Garrone) che dopo un po dei suoi delirii gli dava una pacca poderosa facendolo piroettare: Renato, ma va a quel paese!. E lui tornava mogio al posto. Un genio che sconfinava nella follia (o viceversa), che anche gli insegnanti serano ormai abituati a trattare con un pizzico di sarcasmo. Quando approvarono la legge Reale, bollata a sinistra come liberticida, il professore dinglese un giorno gli disse: Pallavidini, in base a questa legge, se un poliziotto crede che uno possa commettere un reato pu arrestarlo, lei daccordo? Certo, rispose lo sciagurato. Allora guardi, io senza interrogarla credo che lei non abbia studiato e le do 3.

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 50

Veniteci a visitare. Vi aspettiamo

Cucina con anta a saponetta in polimerico lucido, pensili anta vetro comprensiva di frigo/freezer 240 lt., forno da 60 cm. multifunzione, cappa inox ad angolo, piano cottura da 60 cm. con 4 fuochi e lavastoviglie. Misure cm. 285x300.

listino 9950
SCONTO

cucine

3980

60%

divani

la pi GRANDE azienda in ITALIA


COMUNICA

Intercasa Arredamenti s.r.l.

centinaia di divani a partire da 150 euro

nellacquisto di stock e fallimenti

che dopo essersi aggiudicata i due lotti di PANMEDIA (Fallimento AIAZZONE): Expo c.so Alla- letti mano e Magazzino c.so Allamano gi completamente venduti si aggiugicata altre 10 Letto in ferro pieno LOGISTICHE (stoccaggi magazzino) contenenti mifinitura foglia argento gliaia di prodotti per larredamento che verranno foglia oro o laccati trasferiti e venduti presso il negozio (ex Aiazzone) con di corso Allamano - Uscita tangenziale - Rivoli. SCONTI fino al 75%

N E L D E T TA G L I O
numero

Lotto
1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12.

Provienienza
Expo C.so Allamano Mag. C.so Allamano Villanova dAsti Cappella Cantore (CR) Belpasso 1 (CT) Belpasso 2 (CT) Pognano (BG) Padova Bolzano Conegliano Veneto (TV) Modugno (BA) Bari

Ambienti Situazione
V E N D U T O V E N D U T O 370 87 297 184 65 234 50 64 285 121 in vendita in vendita Camera matrimoniale completa di letto, armadio 3 ante scorrevoli, como alto, 2 comodini.

numero

listino 10885
SCONTO

4350

60%

SPECCHI DA BAGNO a partire da Euro 30 SCRIVANIE a partire da Euro 48

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 51
LETTERA

Un grazie a nome dei bambini


FRANCA FAGIOLI ome un bambino piccolo che riceve un dono inatteso e ringrazia pi con gli occhi che con le parole. Occhi che esprimono gratitudine, gioia e stupore perch quanto hanno appena visto va ben oltre limmaginato e lo sperato. Stupore che diventa anche pudore, fino a diventare un sommesso grazie che racchiude in s sentimenti assai pi forti. E proprio cos che ci sentiamo ancora una volta al quinto piano dellOspedale Infantile Regina Margherita, tra le pareti colorate del reparto di Oncoematologia pediatrica e del Centro trapianti cellule staminali, ventidue stanze singole di degenza che non si svuotano mai, neanche a Natale. Tutti insieme, medici, infermieri, psicologi, tecnici e volontari abbiamo assistito proprio con gratitudine, gioia e crescente stupore alla grandissima manifestazione daffetto che ha raggiunto i nostri piccoli pazienti e le loro famiglie. Nel segno della solidariet, la seconda met di dicembre ha travolto il nostro reparto: il sindaco Piero Fassino, le rappresentanze di Polizia di Stato e Carabinieri, i calciatori di Juventus e Torino, i titolari di alcuni tra i marchi industriali pi afferFranca mati del PieFagioli monte. Ma soprattutto tantissima gente comune. Sono stati tutti loro a coccolare i bambini ricoverati al quinto piano, regalando giochi, computer e un sorriso. Sono stati tutti loro a mettere insieme un altro contributo che servir a ristrutturare il nuovo Day Hospital oncologico al primo piano dellospedale. S trattato di una vera e propria ondata di generosit, di portata molto superiore a quella che ogni Natale raggiunge le sponde di un reparto per tradizione simbolo di storie drammatiche. Tanta generosit ci ha sorpreso perch giunta quasi senza farsi annunciare, trovando da sola la strada che porta al cuore dei bambini. Proprio come i bambini che hanno ricevuto un dono inatteso, noi del reparto di Oncoematologia pediatrica e Centro trapianti cellule staminali siamo rimasti stupiti e il nostro pudore non ci ha permesso molto di pi di un sommesso grazie. Oggi, con tono altrettanto moderato (in ossequio alla modalit di chi si e mostrato tanto generoso e nel rispetto di chi si ritrova suo malgrado a trascorrere le feste natalizie in un letto dospedale) vogliamo rendere pubblico questo grazie e sottolineare il nostro orgoglio di appartenere a una comunit che ancora una volta ha dato prova di sapersi spendere verso chi soffre. Grazie, di cuore.

Gli alberi sradicati


Una fase delle operazioni di messa in sicurezza eseguiti ieri: i danni devono essere quantificati

Paura a Melezet, nessun ferito


Nella foto, una delle abitazioni pi colpite dalla tromba daria che si abbattuta sulla frazione di Bardonecchia gioved sera: il tetto quasi completamente divelto

Le altre devastazioni
Una quindicina di case ha subito danni a balconi, muri (nella foto), cornicioni e box auto

MALTEMPO COINVOLTE UNA QUINDICINA DI CASE E LA SEGGIOVIA. A SAUZE CHIUSA LA PISTA DI PATTINAGGIO

Vento da record, danni in Val Susa


Tetti scoperchiati a Bardonecchia. Mai vista una tromba daria a gennaio
AMEDEO MACAGNO BARDONECCHIA

Mai successa una cosa simile. Cerano pezzi di lamiera che volavano ovunque. Ricordo che ventanni fa il vento aveva causato danni in frazione Rochemolles, ma qui da noi non era mai accaduto. Non ha dubbi, Marisa Vachet, 75 anni, pensionata: giura che in frazione Mele-

A Sestriere le raffiche hanno spostato le casette in legno del mercato di Natale


zet, a Bardonecchia, dove vive da quando nata, non sera mai visto un vento cos forte come quello che gioved sera ha generato addirittura una tromba daria in grado di fare danni. Il bilancio: divelti i tetti di un paio di abitazioni e danneggiamenti a balconi, cornicioni e box auto di unaltra quindicina di

case appollaiate tra il cimitero e la chiesa. Daniele Clataut, residente tra Melezet e Les Arnaud, racconta: Era tutto il giorno che tirava un vento molto forte. La sera aumentato di intensit. Poi vicino a casa mia ho sentito un forte boato, ma solo ieri mattina ho appreso che cosa era accaduto. Fortunatamente la mia abitazione non ha subito danni, ricordo solo che per il rumore delle raffiche non ho chiuso occhio per tutta la notte. La tromba daria, che sulle vette ha superato i 200 chilometri orari, ha spezzato anche alcuni alberi: uno di questi caduto sui cavi della seggiovia che parte dalla frazione per raggiungere le piste da sci dalta quota, facendola scarrucolare. Limpianto quindi rimasto fermo per tutta la giornata di ieri, con il vento forte che - dopo una breve tregua mattutina - ha continuato a soffiare sino a sera. I danni maggiori in ogni caso li ha subiti una casa risalente

Marisa Vachet
Ho visto pezzi volare ovunque: mai successo in tanti anni

Daniele Clataut
Ho sentito un boato, poi il vento non mi ha fattodormire

ai primi anni del 900, in via Grancerire 71, abitata da Marco, Anna e Maddalena Cecile, e da un paio di altre famiglie che si trovavano l per trascorrere lEpifania. Al momento del disastro sono fortunatamente tutti rimasti illesi. E gi ieri, con laiuto degli operai del Comune, alcuni lavori sono stati eseguiti con interventi di parziale e provvisoria copertura del tetto di questa abitazione. Tetto in lamiera volato via in meno di cinque minuti. Il sindaco Roberto

Borgis ha intanto firmato unordinanza di chiusura al traffico degli autoveicoli, e in certe zone anche pedonale, per motivi di sicurezza. Non stata comunque necessaria alcuna evacuazione della popolazione: solo un grande spavento e molti danni ancora tutti da quantificare. Il vento forte non ha mollato un istante, non solo a Melezet, ma in tutta lalta valle di Susa e Chisone. A Sestriere, le circa dieci casette in legno del mercatino di Natale, dove venivano venduti prodotti locali e abbigliamento, dopo essere state colpite da forti raffiche di vento e letteralmente trascinate per alcuni metri, sono state prima chiuse e poi smontate. A Sauze dOulx, il mercato che si tiene in viale Genevris ogni venerd si potuto svolgere regolarmente, ma in zona Gran Comba a causa del vento stata chiusa per motivi di sicurezza dal sindaco Mauro Meneguzzi la nuova pista di pattinaggio, situata in una zona poco riparata a circa un chi-

lometro dal centro del paese. Anche gli impianti del comprensorio sciistico della Vialattea hanno dovuto fare i conti con il vento forte. Alessandro Perron Cabus, ad della Sestrires Spa, sfoga la sua rabbia: Purtroppo, quando c vento forte, le seggiovie di ultima generazione hanno un dispositivo che le ferma in automatico. Ieri, tutto sommato,

Anche gli impianti dello sci in difficolt Queste giornate penalizzano la stagione
anche se alcune raffiche hanno raggiunto i 70 chilometri orari, siamo riusciti a gestire la giornata abbastanza bene. Con tutto il rispetto per i danni subiti a Melezet, queste giornate di forte vento penalizzano fortemente anche la stagione dello sci. Mi auguro che nei prossimi giorni il tempo si metta al meglio.

Il meteo

Meteorologo
Luca Mercalli, 45 anni, responsabile dell'Osservatorio Meteorologico del Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, fondato nel 1865

Mercalli: altri sette giorni di caldo ma il Fhn diminuir di intensit


GIAMPIERO MAGGIO

Luca Mercalli, presidente della Societ meteorologica italiana: due giorni fa si abbattuta una tromba daria in Val di Susa, ci sono state raffiche di vento che hanno superato i 200 chilometri orari sui crinali alpini e le temperature sono da primavera inoltrata.
Che succede a questo tempo pazzo?

Il Piemonte stato colpito da quella che noi meteorologi definiamo una tempesta sinottica, cio a grande scala e

che si estesa per centinaia di zo, sulle nostre montagne chilometri nellEuropa occic poca neve a parte alcune dentale raggiungendo poi le eccezioni. Come mai? Alpi. Le forti raffiche in condi- Perch stiamo vivendo cozioni di phn, il vento di cadu- stantemente sotto lingerenza ta che soffia dalle montagne dellalta pressione che da settiverso il fondovalmane staziona le, sono normali LANALISI tra Francia e e sono dovute a Sul Piemonte Spagna. Tutto forti sbalzi di ci genera asuna tempesta senza di precipipressione tra un di grande scala tazioni e tempeversante e laltro. Quanto alle rature mite. temperature primaverili, ab- Quando poi arrivano le correnbiamo vissuto di peggio: a fine ti da Nord-Ovest, come nel cagennaio 2007, ad esempio, nel so di ieri, queste scaricano inCuneese erano stati superati i genti precipitazioni oltralpe, 26 gradi. in Francia e in Svizzera o nella Non sembra neppure inver- parte pi occidentale della Valno, in pianura sembra mar- le dAosta. Sul versante Sud

E i prossimi giorni come saranno dal punto di vista meteo?

delle Alpi, invece, asciutto e ventoso.


Ma la neve arriver anche da noi?

Per almeno una settimana non ci saranno stravolgimenti. Le temperature resteranno miti e in alcuni casi saliranno anche un po, mentre il vento per fortuna si acquieter. C ancora tempo, comunque, per vivere i momenti pi crudi dellinverno.
Spingersi oltre la settimana di previsione impossibile?

Perch accada lalta pressione dovrebbe spostarsi pi a Ovest, lasciando passare le classiche perturbazioni mediterranee in grado di richiamare venti da Sud, Sud-Est verso i nostri crinali alpini. Il contrario, insomma, di quello che sta accadendo in questo periodo.

Sarebbe sciocco, oltre che fuorviante. I mezzi a nostra disposizione non ci permettono di andare oltre i sette giorni. E gi ad una settimana, mi creda, le percentuali di azzeccare il tempo si riducono sensibilmente.

Direttore Oncoematologia pediatrica e Centro trapianti cellule staminali Ospedale Infantile Regina Margherita

T1 T2 PR CV

52 Cronaca di Torino

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

INNOVAZIONE INVESTIMENTI CONGIUNTI NELLO SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE

A PORTA NUOVA MESSA DELLEPIFANIA

Aerospazio: Regione e privati alleati per sfidare i mercati


Il modello lautomotive Giordano: A fine mese si comincia
ALESSANDRO MONDO

Licenziati Wagons Lits Anche una preghiera rafforza la protesta


In un mese raccolte a Torino 6 mila firme. Mercoled incontro con Bonino
ELISABETTA GRAZIANI

Dopo lautomotive (i bandi partiranno entro lanno), laerospazio. Stesso obiettivo: rilanciare sui temi dello sviluppo e dellinnovazione in stretta sinergia con i privati. Stesso modello: creare una piattaforma industriale dedicata. Stesso rapporto tra finanziamenti pubblici (20 milioni) e privati (altri 20). Si partir il 23 gennaio. La Regione ha convocato i rappresentanti del distretto aerospaziale piemontese: una realt forte di oltre 12 mila addetti, con un fatturato di 2,5 miliardi, 7 grandi imprese leader di settore e circa 200 piccole medie imprese. Da Alenia Aermacchi ad Avio, da Aviospace a Mecaer Aviation Group, da Microtecnica a Selex Galileo e a Thales Alenia Space, il settore rimanda a una presenza manifatturiera importante circa il 25% del comparto nazionale - legata ai centri di ricerca e al sistema delle Universit subalpine. Una filiera strategica sulla quale lassessorato alle Attivit Produttive vuole continuare a scommettere, in linea con

Tradizione e modernit
In Piemonte lindustria aerospaziale ha una storia centenaria: oltre 12 mila addetti, sette aziende leader e circa 200 Pmi.

il percorso avviato nel 2008. Le parole dordine sono ricerca e innovazione, complementari agli altri asset sui quali punta la giunta Cota: internazionalizzazione, accesso al credito, piano giovani. La convocazione a fine mese sar il primo passo per lanciare la fase due sul fronte dellaerospazio. Come spiega Massimo Giordano, lassessore di riferimento, liniziativa, tramite

linvestimento di 20 milioni di fondi europei, intende attivare progetti di ricerca e sviluppo per un totale di 40 milioni attraverso un pari investimento da parte dei privati cos da favorire il coinvolgimento delle piccole e medie imprese nei grandi progetti tecnologici dei leader industriali del settore presenti in Piemonte. Come? Facendo rete, e concentrando le risorse disponibili per rafforzare la

competitivit del sistema-Piemonte a dispetto della crisi. Anzi: partendo proprio da questa. Il tutto nellottica di un distretto industriale caratterizzato da uninterazione sempre pi stretta con quello della vicina Lombardia: non a caso, la prospettiva del distretto unico stato uno dei temi affrontati durante il recente incontro a Torino tra Roberto Cota e Roberto Formigoni. Il Comitato Distretto Aerospaziale Piemonte, su impulso della Regione, ha sviluppato uno studio strategico che ha consentito di identificare le tecnologie critiche pi promettenti per il futuro delle filiere aerospaziali del Piemonte secondo i rigorosi standard internazionali di sviluppo per condividere con lente pubblico un percorso di crescita ancorato sia alla competizione sui mercati globali sia alle competenze radicate sul territorio piemontese. La sfida, precisa Giordano, rimanda a progetti e tecnologie estremamente sofisticate, spesso avveniristiche. Tre in particolare: aerei senza pilota, motori non inquinanti, tecnologie per lesplorazione spaziale. Le misure di agevolazione dei progetti di ricerca, gestite da Finpiemonte, includeranno contributi finanziari mirati al coinvolgimento dei centri di ricerca e delle universit, e finanziamenti a tasso agevolato con condizioni particolarmente favorevoli per le piccole e medie imprese. Partita aperta.

Un tavolino di legno e una sedia da regista erano rispettivamente laltare e lo scranno del sacerdote che ieri ha celebrato la messa dellepifania per i lavoratori della Wagons Lits. Nella cappella improvvisata nellatrio di Porta Nuova si levata la preghiera del licenziato, suggellata dalla benedizione di don Ettore Cattaneo, che ha sostituito don Mario Foradini nella cerimonia. A fianco, spuntavano fuori dalle tende i sacchi a pelo ancora caldi della notte trascorsa in stazione, la venticinquesima. Dallo scorso 11 dicembre, data del licenziamento, passato quasi un mese in cui non c stato giorno senza che qualche lavoratore o lavoratrice dei vagoni letto abbia presidiato la tendopoli o raccolto le firme contro labolizione dei treni notturni a lunga percorrenza. In tutto 24.700 le adesioni alla petizione: 6 mila a Torino, 6.500 a Messina, 7.200 a Milano e 5 mila a Venezia. Numeri elevati che la Filt Cgil intende usare nella trattativa con Governo, amministrazioni locali e Ferrovie del-

lo Stato. Chiediamo di riaprire la trattativa nazionale con le Ferrovie per salvare 65 posti di lavoro e non perdere un servizio pubblico importante come quello dei collegamenti notturni ha detto Donata Canta, segretaria generale Cgil Torino . Gi il nostro territorio non abbastanza servito dai trasporti, se poi si perdono anche le corse che collegano Nord e Sud del Paese si taglia lItalia in due. E per la prossima settimana, a un mese esatto dai licenziamenti, annuncia: Abbiamo in mente qualche iniziativa, ma ancora da definire. A Milano, per l11 gennaio, prevista una manifestazione con blocco del traffico sotto la torre delle Ferrovie dove sono asserragliati i tre licenziati meneghini della Wagons Lits. In attesa di essere convocati entro mercoled dallassessore regionale ai Trasporti Barbara Bonino, i sindacati mettono sul piatto della bilancia la loro richiesta: Vogliamo il ripristino dei treni e non accettiamo assunzioni a tempo determinato dice Mauro Poggio, segretario Filt Cgil . Ci aspettiamo che Trenitalia e Gtt diano la loro disponibilit come ha fatto Trenord e Atm a Milano. Apertura anche verso il privato: Siamo disposti a contrattare con le aziende private dellambito ferroviario del Piemonte spiega Poggio . Purch si tratti di societ sicure e non con appalti in scadenza o che gi ricorrono alla cassa integrazione.

STORE LOCATOR www.allospaccio.net BasicNet SpA

DOMENICA 8 GENNAIO

APERTI

Vuoi ancora di pi?


Richiedi la BasicCard Ri hi di l B i C d

SALDI FORTI E CHIARI FINO ALL

80

TORINO C.SO REGIO PARCO 39 VIA SAN MARINO 31 CENTRO COMM. 8GALLERY VIA NIZZA 262/72

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 53

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 54

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 55

ALLE MOLINETTE IL PICCOLO OPERATO DALLQUIPE DEL PROFESSOR SALIZZONI

IL NAS NELLO STABILIMENTO DI BRESCIA

Trapianto di fegato su un bimbo di sette mesi


MARIA PAOLA ARBEIA NOVARA

Sacche difettose al Regina Margherita Duemila sequestri


TORINO

E nato nel giugno 2011 a Novara, Joshua, da genitori peruviani in Italia da tanti anni. Ha due fratelli pi grandi. Il suo nome, dantica etimologia ebraica, significa Il Signore salva. La sua vita, intanto, ricominciata a Torino la scorsa notte soprattutto grazie allestremo gesto di generosit di una donna di 33 anni, che morta a Brescia, e allquipe del professor Mauro Salizzoni delle Molinette. Joshua ha ricevuto un pezzetto del fegato della ragazza, deceduta per emorragia cerebrale. Lorgano stato diviso con tecnica che ha permesso di utilizzarne unaltra parte per un paziente a Milano. Altri due malati hanno ricevuto i polmoni, un altro il cuore e due i reni, operati, questi ultimi, a Brescia. Ora Joshua in terapia intensiva: nelle prossime ore le rivalutazioni ma c ottimismo. La corsa contro il tempo per salvarlo comincia alle 19,30 di ieri lal-

Otto ore in sala operatoria


La vita di Joshua ricominciata nella notte, grazie alla donazione degli organi:i medici sono ottimisti

tro allospedale di Brescia: il prelievo degli organi si conclude all1,30. Poi lambulanza, con lo speciale trasporto dorgani, corre nella notte sino a Torino. Alle 4 del mattino tocca allquipe di Salizzoni entrare

in camera operatoria: Abbiamo finito attorno a mezzogiorno. Lintervento tecnicamente riuscito. Il decorso si annuncia normale - racconta il professore -. Il piccolo era sofferente per atresia alle vie biliari, malformazione

congenita. Un caso non frequente: un nato su 17 mila, cinque allanno in Piemonte. Il bambino pesa sei chili. Aveva una grossa componente di acqua trattenuta, a causa della malattia. Eseguiamo trapianti analoghi anche su pazienti pi piccini. La porzione di fegato permetter ora al piccolo Joshua, salvo complicanze, di recuperare funzionalit epatica e generale, e tornare a casa fra venti giorni. Fra un mese, se tutto andr al meglio, sar un bimbo irriconoscibile: avr una vita normale. Il quadro clinico conforta i medici, che sono ottimisti. Del caso hanno parlato ieri allospedale Maggiore di Novara anche il primario di Pediatria, Gianni Bona, e il presidente della Regione, Roberto Cota, dopo una piccola festa con i baby pazienti. A Torino i genitori di Joshua hanno ovviamente manifestato a Salizzoni immensa gratitudine: Hanno soprattutto rivolto un pensiero commosso alla donatrice e alla sua famiglia.

I carabinieri del Nas di Brescia hanno sequestrato nello stabilimento di HBiofluids a Tovo S. Agata (Sondrio) 1006 sacche di emofiltrazione dello stesso lotto difettoso (1DBL191) fornito alla nefrologia dellospedale infantile torinese Regina Margherita per il bagno di dialisi e che ha causato problemi con lo scarsissimo contenuto di calcio ionizzato a 2 dei bambini in trattamento nei giorni scorsi con quel prodotto. Lerrore stato causato da controlli campione solo su sacche contenenti 500 Meq/ litro di elettroliti e non esteso a quelle prodotte con quantit sino a 4100. Ma stato grave ed per questo che i due ad di Hbiofluids sono stati indagati anche per aver messo in pericolo la vita dei pazienti: senza il tempestivo intervento dei medici del Regina Margherita una pi prolungata somministrazione di sacche avrebbe potuto causare crampi muscolari fortissimi a pazienti di pochi

Un reparto di dialisi

mesi e anche danni neurologici. Con lultimo sequestro salgono a quasi 2000 le sacche bloccate, praticamente lintero lotto. La Procura di Torino ha aperto perci uninchiesta indagando in totale tre persone: i responsabili delle due aziende che producono e distribuiscono il farmaco, una in provincia di Milano e laltra di Torino. Lipotesi di reato lesioni colpose e commercializzazione di farmaci imperfetti. [AL.GA.]

Sudoku

Il sudoku
Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri senza alcuna ripetizione: negli junior sudoku sono in gioco i numeri da 1 a 6, nel sudoku medio e difficile i numeri da 1 a 9

Medio

Difficile

Junior Sudoku
Junior 1 Junior 2

5 4 1 6 3 1 5 6 6 2 3

4 5 6 5 3

Medio

Junior 1 5 4 3 1 6 5 2 3 4 4 2 6 3 5 1 6 1 2 Junior 2 4 1 3 6 2 5 1 3 4 5 6 2 3 4 1 2 5 6

6 2 1 5 4 3

1 4 6 3 2 5

2 3 5 1 6 4

6 1 5 3 2 4

2 3 6 4 5 1

5 4 2 1 6 3

Il tempo: soleggiato, ma ancora ventoso sulle Alpi. Un po di neve verso la Svizzera domani.
SOLE NUVOLOSO POCO NUVOLOSO COPERTO VARIABILE PIOGGIA DEBOLEMODERATA PIOGGIA INTENSA TEMPORALE NEBBIA NEVE VENTO MARE CALMO POCO MOSSO MARE MOSSO MARE AGITATO

SVIZZERA
Annecy AOSTA Biella Grenoble Novara Vercelli Verbania

OGGI

Soleggiato salvo temporanee velature e maggiori addensamenti allinterno delle vallate settentrionali valdostane e dellOssola. Ancora venti forti da nord sulle Alpi, specie nelle vallate verso Savoia e Svizzera. In Liguria venti deboli o moderati e mare da mosso a poco mosso.

SVIZZERA
Annecy

DOMANI
Verbania

AOSTA Biella MILANO

Nuvoloso con tormenta e deboli nevicate sulle vallate settentrionali valdostane, del Sesia e dellOssola; nuvolosit pi irregolare sulle alte vallate piemontesi verso la Savoia, con nevischio a tratti. Soleggiato sul resto del Piemonte. Passaggi nuvolosi in Liguria, specie a Levante.

MILANO

Temperature C
CITT MIN MAX

Grenoble

TORINO
Asti Gap

Pavia Alessandria GENOVA

Cuneo

Savona Imperia

La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

-4 0 -2 -2 -3 -2 -2 -2 -1 -1 6 3 6

7 8 8 8 7 10 9 8 10 8 12 13 14

Novara Vercelli

Temperature C
CITT MIN MAX

TORINO
Asti Gap Alessandria

Pavia

GENOVA Cuneo Savona Imperia La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

-2 1 -1 -2 -2 -1 -2 -2 0 -1 6 3 6

9 10 10 9 8 11 9 8 13 9 12 13 14

Il saper fare artigiano unito alle tecnologie


15 AUTO SOSTITUTIVE GRATUITE con KASCO Analisi computerizzata della scocca e rilascio certificazione Essiccazione robotizzata della verniciatura che garantisce brillantezza nel tempo Verniciatura di ripristino garantita a vita

Situazione e avvisi meteo

A cura di www.nimbus.it

Correnti settentrionali mantengono condizioni soleggiate, ma con venti ancora forti sulle Alpi. Domani una debole perturbazione porter tormenta un po di neve sui settori di confine con la Svizzera, mentre leffetto del foehn garantir temperature molto miti nei fondovalle e sulle pianure pedemontane. Allinizio della prossima settimana torner a espandersi lalta pressione e i venti si placheranno; rimarranno condizioni soleggiate, con gelate al mattino e temperature miti nelle ore diurne.

IL SOLE A TORINO

LA LUNA A TORINO
Si leva alle ore 15.29 Cala alle ore 6.26 Fasi Lunari
Culmina alle ore 12.36 Tramonta alle ore 17.08

Sorge alle ore 8.04

Centimetri-LA STAMPA

9 GEN

16 GEN

23 GEN 31 GEN

Via V. Lancia, 2 Santena (To) Tel. 011.9493392


www.autocarrozzeriaschimmenti.it

Difficile

4 9 2 7 8 7 1 6 7 6 9 3 5 2 7 8 7 4 1 3 4 2 6 8 3 7

9 6 1 4 2 5 9

4 5 5 3 4 2 1 9 3 7 2 6 3 6 5 7 5 8

La soluzione dei giochi di ieri


4 2 1 6 3 5 8 9 7
5 1 3 7 4 8 9 6 2

8 9 3 1 4 7 6 2 5
7 9 6 5 3 2 4 1 8

6 5 7 9 8 2 3 4 1
8 4 2 1 9 6 7 5 3

3 8 2 7 1 9 5 6 4
1 6 8 2 7 3 5 9 4

1 6 9 3 5 4 7 8 2
2 7 9 6 5 4 3 8 1

5 7 4 8 2 6 9 1 3
4 3 5 8 1 9 6 2 7

2 4 6 5 9 3 1 7 8
3 8 1 9 6 7 2 4 5

7 3 8 4 6 1 2 5 9
9 2 7 4 8 5 1 3 6

9 1 5 2 7 8 4 3 6
6 5 4 3 2 1 8 7 9

T1 T2

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 56

Damilano Automobili s.r.l.


CUNEO - Fraz. Madonna dellOlmo - via della Magnina, 1/a Tel. 0171 411011 - Fax 0171 411233 ALBA - corso canale, 50 - tel. 0173 364638 e.mail: pdamilano@damilano.it

DEFENDER 90 TD4 PICK UP KM 0 ANNO 2010

DEFENDER 90 TD5 SW AUTOCARRO 3 ANNO 2000

DEFENDER TD5 SW VETTURA 6 POST ANNO 2001

DEFENDER 90 TD5 PICK UP ANNO 2003

DEFENDER 90 TD5 SW MOD. S ABS ANNO 2006

DEFENDER 110 TD5 SW MOD. S 9 P ANNO 2003

DEFENDER 90 TD4 SW ANNO 2009

DEFENDER 110 TD4 SW MOD. SE ANNO 2008

DEFENDER 90 2.4 TD SW MOD. S ANNO 2008

DEFENDER 110 TD4 PICK UP SOLO ANNO 2008

DEFENDER 90 TD4 SW KM 0 4 POST ANNO 2008

DEFENDER 110 TD4 SW CON 7 POSTI ANNO 2007

DEFENDER 110 TD4 SW VETTURA 7 POSTI ANNO 2007

DEFENDER 130 TD4 CREW CAB SOLO 6000 KM ANNO 2010

DEFENDER 110 TD4 SW MOD. S ANNO 2010

DEFENDER 110 TD4 SW MOD. S CON ABS ANNO 2008

DEFENDER 110 TD4 SW ANNO 2008

DISCOVERY 3 TD V6 MOD. SE ANNO 2007

DISCOVERY 4 3.0 SDV6 SE 7 POSTI ANNO 2010

MITSUBISHI L200 SINGLE CAB 2.5 DI-D ANNO 2009

TERIOS 1.5 CX CON GPL GREEN POWERED ANNO 2007

NITRO 2.8 CRD AUTOM. SE 4WD ANNO 2009

JIMNY 1.3 16V J LX + 4 WD SOLO 9000 KM ANNO 2008

PORSCHE 997 4S COUPE TIP TRONIC ANNO 2009

PORSCHE BOXSTER S ANNO 2006

PORSCHE 996 4S COUPE ANNO 2003

PORSCHE 997 2S COUPE ANNO 2004

JAGUAR XK-R 4.2 COUPE ANNO 2007

JAGUAR XK-8 4.2 V8 COUPE ANNO 2002

PORSCHE CAYENNE 3.0 TD PRONTA CONSEGNA

O LT R E 5 0 D E F E N D E R D I S P O N I B I L I I N S E D E

T1 T2

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 57

Ma quale sconfitta? La nostra vita comincia adesso


I Moderni dopo il secondo posto a X Factor

Intervista

Sulla Stampa

anche da chi non mi sarei mai aspettato.


A chi si riferisce?

,,
LUCA DONDONI

I giurati, tutti e quattro, ci hanno fatto i complimenti ma anche gli autori, i macchinisti, i cameraman e le numerose persone che hanno contribuito al successo della trasmissione ci hanno fatto sentire un affetto disinteressato.
E adesso? Come sar il vostro futuro senza X Factor?

uando siamo arrivati ai provini eravamo i primi a non voler scommettere due lire sulla nostra partecipazione. Poi le cose sono andate come sapete. Adesso tutto diverso.... Placido Gugliandolo, che insieme alla sorella Celeste e agli amici Marco Mustarella e Fabio Perretta forse il personaggio pi simpatico del quartetto dei Moderni, felice come se la quinta edizione di X Factor lavesse vinta lui.
Come pensate di superare la delusione?

Free Chords, si chiamavano cos, prima di partecipare a X Factor i ragazzi cresciuti al centro giovanile Bellarte, nel quartiere Parella, e ora al centro dellattenzione musicale italiana come I Moderni.

Da oggi cominciamo a pensare seriamente a cosa fare del nostro futuro. Non dimenticate che mia sorella Celeste ha sempre voluto fare lattrice e si diplomata alla scuola del Teatro Stabile. Lo stesso vale per Fabio che lo sta ancora frequentando. Per Marco diverso, lui ha la musica nel sangue e non ci saranno problemi.
Mi vuol dire che non sapete ancora cosa fare da grandi?

Un po attori un po musicisti
Il gruppo de I Moderni composto dai fratelli Gugliandolo, Placido e Celeste, e da loro due amici, Marco Mustarella e Fabio Perretta. Sia Fabio che Celeste hanno frequentato la scuola del Teatro Stabile
sco in duetto con Alicia Keys. E ha cantato con voi... tutti vi siete piazzati ai primi tre posti della classifica di I Tunes. Sorpresi?

Eravamo consapevoli della forza, della bravura e soprattutto del seguito che Antonella per un verso e Franceschina per laltro hanno ottenuto in queste sette set-

timane. La vittoria ci sembrava unutopia e cos stato. Ci siamo chiesti per tutta la settimana se il pubblico avrebbe premiato la nostra voglia di metterci in gioco e mostrarci divertenti, scanzonati, fuori dalle righe. Stando alle testimonianze o agli sms che ci sono arrivati, posso dire di s. Certo, tutta gente che ci vuole bene ma, dietro le quinte, ho ricevuto i complimenti

No, lo sappiamo bene. Sottolineavo che per mia sorella e Fabio lora di ricreazione finita e adesso non si gioca pi. Ci tocca fare sul serio e pensare a questo gruppo come a una realt da portare avanti e far crescere.
In finale avete cantato con Emeli Sand che, non solo ha ricevuto il premio della critica ai Brit Awards, ma prossimamente uscir con un di-

Beh, una bella emozione, no? La sua Heaven una delle canzoni che abbiamo ascoltato fino a consumarla. Quando ci hanno detto che avremmo cantato con lei a me venuta la pelle doca ma andata bene. Emeli una persona carina e straordinaria per umilt e gentilezza.
Il vostro Non ci penso mai appena uscito eppure ieri

Contenti. E una bella conferma.


Se la gente compra il disco dimostra che le vostre performances televisive su Sky hanno lasciato il segno.

Certo. In questo momento la felicit a mille ma soprattutto Elio, il nostro mentore, ci ha insegnato a tenere i piedi

per terra. Sappiamo che sullonda dellentusiasmo si possono dire e fare tante cose ma in questo ambiente limportante avere sempre un obiettivo e soprattutto la mente sgombra. Ripeto, e lo stesso vale per mia sorella e i miei due amici, i Moderni hanno voglia di iniziare una carriera e faremo tutto quello che serve per non perdere la concentrazione.

T1 T2

58 Cronaca di Torino

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Q
Sassi
Fine lavori sul piazzale della basilica di Superga, c la data ufficiale: il 20 Aprile 2012. Lintervento di riqualificazione delle aree circostanti la chiesa che ospita le tombe dei Savoia arriver fuori tempo massimo, quando le celebrazioni dei 150 anni dellItalia unita saranno passate da mesi, come la folla dei turisti, per i quali lo stato del piazzale di Superga non stato un bel biglietto da visita della citt, dicono i critici. Le opere, costate 1 milione e mezzo di euro pagati in gran parte dalla Regione, sono iniziate gi in ritardo rispetto ai programmi della passata giunta comunale. Il via al cantiere scattato a febbraio del 2011 con limpegno di conclu-

uartieri
PAGINE A CURA DI MONICA PEROSINO

Centro
I

Per le vostre segnalazioni scrivete a quartieri@lastampa.it

Da luned le linee 55 e 57 modificano il percorso per agevolare i collegamenti con le stazioni della ferrovia e della metro di Porta Susa; la linea 57, inoltre, per servire meglio la sede della polizia municipale, cambia parte del percorso nella zona di via Bologna.

Centro

Superga a nuovo entro la primavera

Ecco le nuove isole dedicate a chi va a piedi


Le Circoscrizioni indicano le aree che saranno chiuse alle auto
ANDREA CIATTAGLIA

La mappa
Il piazzale di Superga

derlo entro dicembre. Traguardo mancato per le inadempienze dellimpresa appaltatrice che hanno costretto il Comune a revocare l'incarico assegnandolo ad un altra ditta che ha ripreso i lavori da qualche mese con lobiettivo di terminarli allinizio della primavera. [A. CIA.]

Barriera di Milano

Via Cigna, nel parco serve pi sicurezza


Maggior controlli e adeguati sistemi di sicurezza nel parco che nascer oltre via Cigna. Queste le richieste che i cittadini del Comitato Spina 4 hanno inviato al Sindaco, al Prefetto e alla Circoscrizione 6 in una petizione firmata da 400 persone per la crescenti situazioni di criminalit nel quartiere. Spaccio, prostituzione e risse saranno oggetto di discussione della prossima riunione del Tavolo di Spina 4 gi programmata con la presenza degli assessori del Comune Ilda Curti per lUrbanistica e Tedesco per la Polizia Municipale. Per il nuovo parco abbiamo chiesto le colonnine per il soccorso, mentre i residenti vorrebbero le telecamere - dice Nadia

Una veduta di Spina 4

Conticelli, presidente della Sei -. Approfondiremo la fattibilit delle proposte. Intanto, bisogner verificare la prevista presenza nei progetti del chiosco: Dato in concessione fornirebbe il controllo dei sevizi pubblici e potrebbe essere il primo deterrente contro il degrado. [PA. CO.]

Le Circoscrizioni sono state chiamate ad indicare vie e piazze dei quartieri da chiudere al traffico e trasformare in aree pedonali. Il punto di partenza la promessa formulata in campagna elettorale dal sindaco Piero Fassino e rilanciata dallassessore alla Viabilit, Claudio Lubatti: Creeremo una zona pedonale per ogni Circoscrizione, esportando il modello del centro nelle periferie. Proprio dal Comune stanno arrivando sollecitazioni alle sedi decentrate per individuare le zone adatte da riservare ai pedoni e al commercio. Lo confermano i presidenti delle Circoscrizioni che sul tema si muovono con i proverbiali piedi di piombo, per evitare levate di scudi di commercianti e comitati di residenti. Non si tratta solo di chiudere una via ai veicoli, cos non si riqualificano le periferie dice la coordinatrice dei presidenti, Nadia Conticelli . Vanno create le condizioni commerciali e sociali perch quellarea venga frequentata e diventi sede di ritrovo dei cittadini. C di pi: tutti sono in attesa delle indicazioni sul budget a disposizione per gli interventi. evidente dice pi di un presidente che c differenza tra chiudere una via con quattro fioriere oppure renderla pedonale posizionando un nuovo lastricato, nuovi arredi e dando il via a politiche di incentivazione del commercio.

Circoscrizione 5 via Chiesa della salute Circoscrizione 4 via Rocciamelone Circoscrizione 6 via Maddalene

Circoscrizione 3 via Di Nanni Circoscrizione 1 piazza Arbarello

Circoscrizione 7 piazza Santa Giulia via Balbo

Circoscrizione 2 piazza Montanari

Circoscrizione 8 largo Saluzzo via Morgari, aiuola Donatello

Circoscrizione 9 piazza Guala via Montevideo

Centimetri - LA STAMPA

Secondo le anticipazioni, in centro potrebbe essere programmata la chiusura alle auto di una parte di piazza Arbarello, ma lintervento pi significativo dellanno sar lallestimento del nuovo arredo urbano della gi pedonale via Lagrange. Ancora in alto mare la discus-

sione in Circoscrizione Due, dove le aree pi appetibili sono quelle adiacenti alle zone commerciali di piazza Montanari e via Tripoli. A Borgo San Paolo la prima certezza: la spinta sulle aree pedonali parte da via di Nanni, la prima zona off limits per le auto

ad essere stata inaugurata nel 2007 fuori dal centro. Il divieto di circolazione nellarea pedonale tra la chiesa di San Bernardino e piazza Sabotino costantemente disatteso: per risolvere il problema il Comune ha ipotizzato di sbarrare gli accessi della via o di installare un sistema di telecamere. In scia alla Circoscrizione Tre non inaugurare una nuova area pedonale, ma migliorare quella esistente andranno i quartieri di Campidoglio, Regio Parco e Vanchiglia con miglioramenti programmati per le zone pedonali di via Rocciamelone, via Maddalene e piazza Santa Giulia. Qui lestensione dellarea di mercato proibita al transito di veicoli potrebbe allargarsi a via Balbo. In Circoscrizione Cinque la prima candidata e via Chiesa della Salute, seguita da altre strade commerciali: via Borgaro in Madonna di Campagna, via Venaria in Barriera Lanzo o via Giacchino in Borgata Tesso. A San Salvario si pensa di estendere laiuola Donatello di via Morgari, ma riprende anche quota la vecchia proposta di creare unarea pedonale in largo Saluzzo, sacrificando i parcheggi e lasciando al transito dei veicoli solo lincrocio tra le vie Baretti e Saluzzo. In Circoscrizione Nove la partita si gioca tra i quartieri Lingotto, con larea di piazza Guala e Filadelfia, via Montevideo. Nessuna ipotesi a Mirafiori Sud, dove per la bassa densit di popolazione e di automobili, il tema pedonalizzazioni non nemmeno allorizzonte dei lavori di giunta.

Centro

Madonna di Campagna

Per non dimenticare la Resistenza


Oggi e domani gran finale di Insieme per la memoria, maratona di eventi iniziata il 4 dicembre per sostenere il Museo diffuso della Resistenza e gli enti che operano per la conservazione della memoria della guerra di Liberazione, a rischio chiusura per taglio dei fondi. La manifestazione, organizzata da Arci e Anpi Torino, associazione Cantovivo ed Etnotango, con il patrocinio delle Circoscrizione 1 e 8, culmina alle 19,30 in piazza Castello con una performance artistica e la proiezione di immagini sulla Resistenza, mentre domani alle 15,30 la sede del museo di corso Valdocco 4 si trasforma in palco per un grande concerto. Del museo,

In via Assisi la prima bocciofila ecologica


PAOLO COCCORESE

2
campi bocce
Verranno preservati gli storici campi

500
mila euro
Il valore complessivo del progetto

2
associazioni
Utilizzeranno il nuovo impianto

Lingresso del museo

che per ora ha la copertura solo per i primi mesi dellanno, si parler anche luned in Consiglio comunale, nellattesa, spiega il presidente Guido Vaglio, che ci sia lincontro promesso da Comune, Provincia e Regione, che ancora devono versare i contributi previsti. [S. CAP.]

In via Assisi per salvaguardare le radici degli alberi, gli architetti del Comune hanno disegnato una pavimentazione rialzata come una palafitta. Una piattaforma sulla quale nascer un edificio allinsegna della miglior filosofia smart. Pareti in legno, tetto verde e impianti per il risparmio energetico. In pi, se aggiungiamo che a fianco dei campi da bocce, nascer un nuovo giardino con una parcheggio per le due ruote non si pu immaginare un progetto pi rispettoso dellambiente. Sar allinsegna della massima eco-sostenibilit e dellinnovazione la riqualificazione dellarea della storica bocciofila

Superga. Un intervento (nella foto una parte del progetto) che entro il prossimo anno, con la spesa di mezzo milione di euro finanziata da fondi ministeriali e dagli oneri provenienti da altre trasformazioni, porter a compimento una rinascita iniziata oltre dieci anni fa. Quel Priu Superga che ha trasformato i vecchi stabilimenti dellindustria della gomma vulcanizzata in una grande zona residenziale. Palazzi, una grande piazza e, per finire, una nuova bocciofila e un giardino. Il progetto rientra nellultimo pacchetto di opere del Priu - dice il coordinatore allUrbanistica, Rocco Florio -. Rilanceremolarea con un progetto innovativo. Dove oggi ci sono i campi da gioco della bocciofila Assisi e il giardinetto al-

langolo di via Luini, nascer una piazza alberata che dialogher con un edificio nuovo di zecca. Sar una struttura bio che sintreccia tra gli alberi esistenti, ma senza far rumore. Vivranno in simbiosi limitando i consumi grazie ai materiali biocompatibili, in legno e con un tetto verde, spiegano i due architetti Alessandra Aires e Ferruccio Capitani. Per il risparmio energetico prevista una caldaia a pellets, un

impianto di illuminazione a led, vetri e serramenti per un elevato isolamento termico e acustico. E sar ridisegnata larea circostante condividendo il lavoro con i bambini delle scuole. Nella nuova struttura - aggiunge Florio - ci saranno gli anziani della bocciofila Assisi e la nuova sede di Biciedintorni. Una novit che porter gli appassionati delle due ruote a presidiare la pista ciclabile della Spina Reale.

T1 T2

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 59
10; via Nizza 15; via Luini 34; via Carlo Capelli 47; piazza C. Bozzolo 11; via Oxilia 13; corso Tassoni 66/D. Di sera (19,30-22,30): via Foligno 69; via Sempione 112; via San Remo 37. Di notte (19,30-9): corso Belgio 151/B; via Nizza 65; via Sacchi 4; piazza Massaua 1; via Onorato Vigliani 55/G. Informazioni: www.farmapiemonte.org

Santa Rita
I

Mirafiori Nord
I

Le farmacie aperte oggi


Orario 7-19,30: Farmacia Comunale 25, Atrio Stazione Porta Nuova, corso Vittorio Emanuele II 53. Orario 9-15: corso Fiume 4; via Di Nanni 79/E; corso Grosseto 66; corso Francia 1/bis; corso Unione Sovietica 585; corso Belgio 41; via Barletta 93. Orario 9-19,30: piazza Vittorio Veneto

stato abbattuto il palo che indica il percorso ciclabile allincrocio tra via Filadelfia e corso Orbassano. Ciclisti e residenti ne chiedono il ripristino, anche per evitare il rischio che il cartello segnaletico finisca in mezzo alla pista, rendendo rischiosa la circolazione.

Tornano a farsi sentire gli abitanti del Centro Europa e di una fetta di Mirafiori Nord contro il campo rom che sorge dietro la Posta di corso Tazzoli. Oggetto del contendere i fumi che si levano dalle baracche, un odore acre che fa pensare a plastica bruciata.

Mirafiori Nord

Se la raccolta differenziata diventa un ostacolo


CHIARA PRIANTE

in breve
Pozzo Strada

Tornano in funzione le scale mobili

Di qui non si passa. Il cartello non c ma il diktat esiste. Galeotta la raccolta porta a porta che fa s che i cittadini lascino fuori i cassonetti. La maggior parte, sbadatamente, non presta attenzione a dove li posiziona e cos capita che una persona in carrozzina, una mamma con un passeggino o un cieco non possano proseguire il cammino. A segnalarlo il gruppo di lavoro Una citt per tutti. Il gruppo ha iniziato analizzando la situazione di Mirafiori Nord dove c la raccolta porta a porta. Emblematico, in particolare, il caso della Citt Giardino, conglomerato di casette a ridosso di Cascina Giaglione: qui i marciapiedi sono stretti e il rischio di non passare alto, come ha documentato pi volte il gruppo che, in primis, ha bussato alle porte dellAmiat per segnalare lanomalia. Ne sono seguiti incontri, riunioni tecniche, anche con la dirigenza. La municipalizzata ha cercato di informare i cittadini. Ma la carta non servita, almeno per ora. Sono, poi, proprio gli operatori Amiat a lasciare i bidoni in mezzo al marciapiede o contro i muri delle case, spiega Luciano Chissotti, una delle anime di questo gruppo insieme a Fulvia Manfrino e Sergio Prelato. La soluzione, come sottolinea Raffaella Perrone, coordinatrice allurbanistica della Due, pu essere una maggiore formazione e attenzione degli operatori della raccolta. Ma Chissotti suggerisce: Gli addetti Amiat potrebbero anche suonare i campanelli per avvisare chi sbaglia. Cosa

Il vademecum Le buone regole della differenziata


I

Regio Parco

Giusto e sbagliato
Nella foto in alto il corretto posizionamento dei cassonetti; in quella in basso quella sbagliata, che ostruisce il passaggio

Nei quartieri dove c il porta a porta i cittadini sono invitati a lasciare libera da ostacoli la guida naturale del percorso, ovvero la linea di riferimento per lo spostamento dei non vedenti, sentita attraverso il colpo di bastone. Secondo le regole dettate dallAmiat, bisognerebbe quindi lasciare uno spazio libero, non inferiore a 100 centimetri, tra la recinzione e il cassonetto, in modo da permettere il passaggio di carrozzine, ciechi, passeggini. E se il marciapiede stretto? Meglio posizionare il cassonetto su strada, magari in prossimit di un cancello o passo carraio. Attenzione per: in presenza di scivoli e rampe non devono essere sistemati contenitori poich questi sono dostacolo ai disabili su sedia a rotelle per laccesso al marciapiede. [C. PR.]

Rave party Si risarcisca la citt


I giovani del rave di Capodanno alla Manifattura Tabacchi devono risarcire la Citt per il disagio provocato. Questa una delle richieste contenute in un ordine del giorno presentato in Circoscrizione 6 dalla maggioranza, con primo firmatario Fabrizio Genco (Idv). Spenta la musica clandestina nei capannoni dellex Fimit, rimangono le polemiche dopo il rave-party che ha portato quasi duemila persone da tutta Europa a ballare nelle vecchie industrie di Regio Parco. Una festa che ha provocato le furie dei residenti e dei commercianti per i rifiuti abbandonati nel quartiere e per il disturbo prolungato nelle ore notturne. La Sei chieder al Sindaco di farsi interlocutore con lUniversit e di domandare la messa in sicurezza degli edifici datele in concessione. In pi, si pretender un pronunciamento definitivo sul progetto di spostamento del polo della Suism che dopo dieci anni rimane una chimera. Mentre per i giovani ballerini potrebbe arrivare il momento di pagare il conto valutando la richiesta di risarcimento danni delle spese per la pulizia. Mentre vogliono risposte anche i commercianti sul blackout di 3 giorni delle forze dellordine.A chiederle in primis Michelangelo Gulli presidente di Una finestrasu Regio Parco. [PA. CO.]

Dopo la segnalazione pubblicata mercoled su questa rubrica, stata rimessa in sesto la scala mobile della fermata Pozzo Strada della metropolitana. Ora si pu di nuovo salire comodamente verso luscita di via Gianfranco Re.

Centro

Murazzi, discarica sotto la scalinata

che, proprio alla Due, in maniera pilota questo gruppo di lavoro, insieme a un vigile urbano che ha preso a cuore il problema, si sta iniziando a fare. Lassessorato allambiente del Comune, informato del problema, esprime massima disponibilit: Gi un anno fa avevamo

sollecitato gli amministratori condominiali a fare attenzione al posizionamento dei cassonetti e ce ne occuperemo nuovamente. Se ci sono situazioni critiche siamo disponibili a fare sopralluoghi. DallAmiat intanto rassicurano: Abbiamo fatto una campagna informativa, con un volantino di-

stribuito nelle sedi delle circoscrizioni e disponibile sul nostro sito, e segnalato di posizionare bene i cassonetti nei materiali sul porta a porta. Parallelamente partita unopera di formazione del personale: chiaro per che non si pu escludere che qualche operatore sbagli.

Da bicchieri e bottiglie a cartoni, sacchi neri, cartelli col men del giorno, e persino lunghe assi di legno e pezzi di mobili: una vera e propria discarica a cielo aperto quella che si formata sotto una scalinata dei Murazzi, a pochi passi dai bidoni dellimmondizia.

Centro

Attivit catastali bloccate per lavori


I

Mirafiori Nord

Piazza Livio Bianco, il gioiello nellincuria


SILVIA CAPRIOGLIO

Per alcuni aggiornamenti informatici tutte le attivit catastali sono bloccate da luned 16 gennaio a mercoled 18; la ripresa del servizio prevista a partire dalle 8 di gioved 19.

Regio Parco

Era uno dei fiori allocchiello di Urban 2, il programma europeo da 40 milioni di euro che ha ridisegnato il volto del quartiere. Dopo otto anni, i fasti de La piazza ritrovata, come era stata battezzata limponente riqualificazione di piazza Livio Bianco e della vicina piazza Giovanni XXIII, rimangono un lontano ricordo. Quello che avrebbe dovuto rappresentare il nuovo cuore pulsante di Mirafiori Nord, scivolato in uno stato di abbandono, scandito da una pavimentazione colabrodo e da strutture sportive ormai inutilizzabili. Pi che come una piazza tradizionale, lopera, inaugurata nel 2003 e

costata 2,5 milioni di euro, stata pensata come un parco urbano. Collina del Frutteto, Bosco della (S)cultura, Giardino Geometrico, Viale degli Innamorati, i nomi evocativi con cui sono stati chiamati i diversi percorsi e le attrazioni della grande area verde. Di quella poesia, costata cara alle casse comunitarie, sembra restare poco, intaccata dallincuria e dallincivilt. Il parco doveva essere un centro aggregativo e per lo sport, in un quartiere perlopi residenziale dove gli abitanti spesso per avere unoccasione di svago sono costretti a spostarsi. Ora il pavimento perde i pezzi; per i bimbi della vicina area giochi e per gli anziani una passeggiata pu trasformarsi in

Recupero alberi di Natale usati


I

Il declino
La pavimentazione a pezzi e le strutture sportive inutilizzabili

Inizia luned loperazione di recupero degli alberi di Natale naturali: i cittadini potranno consegnarli fino a sabato 14 al vivaio comunale di strada alla Manifattura Tabacchi 32 (dal luned al venerd 8-15, sabato 8-16), gli alberi saranno piantati nei parchi o usati per la pacciamatura del terreno.

una trappola. Nello spazio fitness che affaccia su via Dina, i canestri del campo da basket sono stati asportati e la rete del campo da pallavolo manca da tempo. Una privazione tanto pi sentita dati i problemi di agibilit di una serie di strutture spor-

tive del territorio circoscrizionale. Pian piano stiamo cercando di risolvere il problema - rassicura Nini Punzurudu, presidente della Due -; a breve partiranno i lavori per la realizzazione di due palestre allItis Majorana, che saranno consegnate alla Circo-

scrizione nel giro di un anno e mezzo. In piazza Marmolada si realizzer un parco sportivo e cercheremo di intervenire quanto prima anche in piazza Livio Bianco; dobbiamo capire se competenza nostra o del Comune, ma una priorit.

Mirafior Nord

Mercato dellusato e cose antiche


I

Domani per tutta la giornata, dalle 8 alle 19, la struttura coperta di piazza Don Grioli ospita un mercatino dellusato e cose antiche.

T1 T2 PR CV

60 Metropoli

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Avigliana in rivolta contro il casello Cancellare Bruere


Il Pd: uningiustizia. Ativa e Sitaf: i soldi ci spettano
Aristide Sada

il caso
ROBERTO TRAVAN AVIGLIANA

Candidato a sindaco di Avigliana: Quel casello doveva chiudere 20 anni fa

na crociata, lennesima, contro il casello di Bruere, il varco che raccorda la tangenziale di Torino allautostrada del Frjus. Sotto accusa gli ingenti costi per i pendolari della Valsusa che in media lo attraversano quarantacinquemila volte al giorno: un euro e trenta a passaggio, in alternativa labbonamento mensile da 24 e cinquanta. Troppi per Aristide Sada e Marika Del Boccio, candidato a sindaco di Avigliana il primo, segretaria del circolo Pd cittadino la seconda. Chiedono la soppressione del casello e invitano i sindaci valsusini a risolvere una volta per tutte la questione Bruere. Perch secondo Sada e Del Boccio quel casello doveva chiudere ventanni fa, quando venne inaugurata lautostrada del Frjus. Inve-

Giuseppe Cerutti
Presidente di Sitaf: Introiti necessari per garantire interventi di manutenzione

ce ancora l a spremere le tasche dei valsusini. Annunciano una raccolta firme per dire no a uningiustizia che ai valligiani costa anche in termini di salute. Perch ogni giorno migliaia di automobilisti per dribblare il pedaggio scelgono strade alternative alla tangenziale intasando di traffico e smog la Valsusa. Alla Sitaf (la societ concessionaria dellA32) chiedono di rinunciare ai 30 centesimi che riscuote per ogni mezzo che transita a Bruere: Almeno fino a che non avr completato e reso sicuri la tangenziale di Avigliana e tutti gli

svincoli. E minacciano una class action - unazione legale collettiva - per tutelare gli interessi dei valsusini a cui vanno restituiti i soldi spesi in questi anni per la tangenziale. Storia vecchia quella del casello di Bruere, zeppa di polemiche, promesse mancate, proteste. LAutofrjus viene inaugurata nel 1992: per realizzarla ci sono voluti dieci anni di lavoro e oltre tremila miliardi di lire (mille solo per le varianti chieste da ambientalisti e oppositori). Alla Bassa Val Susa Sitaf promette svincoli, raccordi, gallerie. Anche la tangenziale di Avigliana poi cassata dagli ambientalisti ricorda Aristide Sada. Per la soppressione di Bruere sono tutti daccordo perch sul tratto di strada che lo collega alla Valsusa si innervano gli svincoli di Rosta, Rivoli, Avigliana, una delle zone pi densamente popolate dellhinterland torinese. Il casello per della societ che ha in concessione la tangenziale di Torino. E da quel varco Ativa ricava una fetta importante del suo bilancio: Il 20% dei proventi, venti milioni di euro lanno, conferma Giovanni Ossola, il presidente. Eliminarlo per complicato perch la tangenziale preve-

In tangenziale solo la met paga il pedaggio


Sada vorrebbe abolire il casello di Bruere (foto): Tangenziale gratis da Moncalieri a Caselle, ma per i valsusini costa1,30 euro. Dei 450.000 transiti giornalieri solo la met a pagamento

milioni allanno
il ricavo annuale di Ativa dal casello di Bruere Sitaf da ogni pedaggio ricava 30 cent, in media 3 milioni di euro lanno

20

de solo quattro caselli e per chiuderli si dovrebbero trasformare tutte e ventitr le uscite in altrettante barriere a pagamento. Scelta che avrebbe comportato rallentamenti del traffico, aumento dei costi di gestione, diminuzione degli uti-

li, ricorda Ossola. Per le stesse ragioni anche Sitaf decide di non chiudere i suoi svincoli (alcuni ancora incompleti, altri solo parzialmente utilizzabili sottolinea Sada). Le due societ raggiungono unintesa, Ativa si impegna a versare a Sitaf parte del pedaggio incassato a Bruere. In media tre milioni di euro lanno, conferma Ossola. Cos il casello sopravvive per ventanni, fino ai giorni nostri. Sopravvive soprattutto lingiustizia che solo met dei 450.000 veicoli che quotidianamente percorrono la tangenziale paga il pedaggio, denuncia Sada. Aumentare il numero dei caselli per far pagare tutti? Scelta che spetta alla politica, non alla mia societ. Dubito convenga scontentare

un numero ancora maggiore di persone, ribatte Ossola. Resta il fatto che se i cinquanta chilometri di tangenziale da Moncalieri a Caselle non costano nulla, per i pochi che separano Bruere dalla Val di Susa bisogna spendere un euro e trenta . Trenta centesimi finiscono nelle casse di Sitaf: Soldi che vanno restituiti ai cittadini, attaccano Sada e Del Boccio. Soldi che ci spettano per la manutenzione. E per recuperare i trentadue milioni anticipati allo Stato per completare la tangenziale di Avigliana, ribatte il presidente di Sitaf Giuseppe Cerutti. Per pagare quel debito il pedaggio aumentato di dieci centesimi. Li scuciranno in buona parte i valsusini al casello di Bruere.

CHIERI VITTIMA UN RAPPRESENTANTE

VENARIA PRESTO NOVIT

Lo seguono fin sotto casa e lo rapinano


FEDERICO GENTA

Raid anti vigili Nel mirino cera il comandante

Parlavano con un forte accento napoletano. Si sa solo questo degli aggressori che gioved sera alle porte di Chieri hanno pedinato e derubato un rappresentante di Moncalieri. Prima di colpire hanno aspettato che fosse proprio lui, la vittima, a condurli dove si trovava il bottino. Non mi sono accorto di loro fino a quando sono sceso dallauto e me li sono trovati alle spalle racconta ancora scosso Marco, 40 anni. Prosegue: Per comodit avevo lasciato alcune consegne nel box di mia sorella, che abita lungo la strada che porta a Pino Torinese. Materiale ortopedico per ospedali, farmacie e specialisti. Prima di caricarli in macchina sono passato in centro per prelevare del contante. Forse proprio qui che l'uomo stato agganciato dalla banda. Davanti al portone dei garage due di loro sono entrati in azione. Mi hanno puntato un coltello alla gola. Uno di loro mi ha girato di schiena in modo che non potessi guardarli bene - ricorda Marco - Hanno detto di sbrigarmi e aprire la porta del box. Tutto stato portato via in un lampo. Tenendo conto anche dei regali per i clienti e dei soldi che avevo in tasca, mi hanno alleggerito di quasi tremila euro conferma il rappresentante. Corso in caserma a denunciare quello che era successo, per lui stato impossibile tracciare un identikit preciso degli aggressori. Dai loro movimenti posso immaginare che fossero in tre. Due erano con me, mentre uno aspettava su unauto scura, che partita sgommando. Erano vestiti di scuro, con dei berretti che nascondevano gran parte del viso. Quasi si giustifica: Il box era buio, ho solo notato il loro accento napoletano, ma in quei momenti hanno scambiato solo poche parole.

aperti domenica 8 gennaio


dalle 9 alle 19
Alessandria
corso Borsalino

GIANNI GIACOMINO

Quaregna (BI)
via Martiri della Libert

Asti
- corso Casale - corso Torino

Rivalta (TO)
via Torino (ang. Via Gozzano)

Biella
via Lamarmora

Tortona (AL)
corso della Repubblica

Borgomanero (NO)
viale Kennedy

Castelletto T. (NO)
via Sempione (loc. Tre Strade)

Valenza (AL)
viale della Repubblica (ang. via Brescia)

Moncalieri (TO)
via Sestriere

Verbania
Pallanza, viale Azari

Allombra della Reggia si respira un misto tra rabbia e paura dopo lattentato incendiario che ha distrutto tre mezzi della polizia municipale. Entro due o tre giorni ci potrebbero essere delle novit a livello investigativo, io sono fiducioso, si lascia scappare il sindaco di Venaria, Giuseppe Catania. Proprio lui, ieri, ha parlato con gli inquirenti, impegnati a coordinare unindagine tuttaltro che semplice che parte dal fotogramma di un filmato dove si vedono due persone incappucciate che stanno correndo. Ho esternato le mie perplessit, fatto le mie considerazioni, ma di pi non dico. Siamo di fronte ad un episodio della massima gravit. Tutta la faccenda passata in mano ai carabinieri del nucleo operativo di Venaria, comandati dal luogotenente Diego Mannarelli, che conosce a fondo la realt di Venaria. I militari hanno iniziato a parlare con alcuni civich, hanno ascoltato i loro dubbi, preso in considerazioni le loro ipotesi su chi possa aver ideato il raid della notte scorsa. Hanno visionato i filmati di altri occhi elettronici sparsi per la citt e anche quelli delle aree di servizio dove i malviventi avrebbero acquistato la benzina impiegata per innescare il rogo. Questo in attesa del rientro dalle vacanze di Luca Vivalda, il comandante della polizia municipale di Venaria. Che sarebbe il vero obiettivo dellintimidazione e che ha anche ammesso di aver ricevuto, in passato, una busta con un proiettile. Le indagini spaziano a 360 gradi. Non si esclude nulla. Si parte dal puro atto di ritorsione per una multa o un mezzo sequestrato e si arriva ad altri ambiti. Da diverse forze politiche, sono arrivati messaggi di solidariet ai vigili urbani. La verit che dobbiamo essere tutti preoccupati avverte Domenico Renna, il presidente del Consiglio comunale di Venaria sia che si tratti di un atto vandalico che di un avvertimento.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Metropoli 61

il caso
FEDERICO GENTA MASSIMO MASSENZIO

In breve
Beinasco

Fotovoltaico allArma
I

top al consumo del suolo e conservazione di aree e terreni agricoli. Chieri vuol, crescere, diventare pi grande, ma senza perdere le aree libere attorno alla citt. Senza, cio, compromettere la qualit della vita. Questione di priorit dicono sottovoce gli amministratori. Questione di opportunit, anche, e di prospettive. E cos dalla collina chierese parte la sfida: incentivare la crescita della citt utilizzando quella mole infinita di aree industriali abbandonate da anni. La ricetta, in se semplice: butti gi il vecchio e fai costruire case. Francesco Lancione, il sindaco, ammicca al progetto appena varato. Nel piano regolatore abbiamo individuato circa 100 mila metri cubi di diritti edificatori non utilizzati. Abbiamo deciso di metterli a disposizione dei priFrancesco vati predispoLancione nendo un bando di gara che incentiva il recupero di quei capannoni e quei fabbricati vecchi e vuoti. Se filer tutto liscio in pochi anni sbarcheranno in citt un migliaio di nuovi abitanti, portando anche 10 milioni di euro nelle casse comunali, da utilizzare per abbattere il debito e fornire nuovi servizi. Ovvio, solo una proiezione. Ma che fa ben sperare gli amministratori, specie in questi tempi di crisi. Ad essere trasformate saranno vecchie fabbriche dismesse, circondate da case e palazzi. In alcuni casi a due passi dal centro storico. Possibile? Possibilissimo secondo Lancione. La risposta al bando regala la cubatura in cambio ti lasciamo costruire stata ottima. Ci sono state 170 domande per complessivi 400 mila metri cubi. Spiega Enrico Poma, di Chintana, la societ che ha realizzato il progetto: Ora una commissione dovr valutare le proposte e procedere alle aggiudicazioni. Bisogna per sottolineare che il destinatario della cubatura non sar l'unico a godere dellincremento di valore dellarea,

Partiranno in primavera i lavori di manutenzione nella caserma dei carabinieri. Verranno sostituite le coperture in eternit e sul tetto verranno posizionati pannelli fotovoltaici.

Trofarello

L asilo non apre


I

Slitta lapertura dellasilo comunale Italia 150, prevista per luned prossimo. Il certificato prevenzioni incendi non stato ancora rilasciato e una trentina di bambini rimangono in attesa.

Moncalieri

Cani e gatti
I

Sembra di essere a Birmingham


Il dopolavoro dellEnel, struttura chiusa e inutilizzata oramai da anni, assomiglia in modo impressionante a certe costruzioni industriali della periferia di alcune grandi citt britanniche

Coster 1500 euro sterilizzare i gatti randagi che prolificano sul territorio moncalierese. Per controllare le nascite il comune ha affidato il servizio ai veterinari dellAsl To5.

Grugliasco

Maratona, si chiude
I

Chieri, basta nuove case Si punta sulle ex fabbriche


Ecco lurbanistica sostenibile: crescita senza consumo di territorio
I luoghi degli interventi

Chiude domani la mostra sulla curva Maratona nel Museo del Grande Torino in via La Salle 87 a Grugliasco. Il Museo dal 15 gennaio aprir con una nuova mostra dal titolo Baci da Vado, omaggio a Valerio Bacigalupo, il portiere dei Campionissimi.

Collegno

Un albero a Ikea
I

Ogni albero di Natale acquistato allIkea di Collegno fino al 12 gennaio potr essere restituito avendo in cambio buoni acquisto della stessa cifra con cui lo si pagato. Oppure si pu rinunciare a 3 euro che verranno donati al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Chieri

Palazzo in fiamme
I

Stabilimenti Enel
Ledificio di viale Capuccini chiuso da anni: in questo sito lintervento di riqualificazione ammonta a circa 14 mila 500 metri cubi

Molino Berruto
Chiuso negli Anni Ottanta, era il grande pastificio di Porta Gialdo: l'intervento di riqualificazione pi vasto con una richiesta di 15 mila metri cubi

La Sirio stampaggi
Sorta negli Anni 70, lex fabbrica di stampaggi e tende si trova in strada Padana inferiore: per il suo recupero sono stati chiesti 2 mila metri cubi

ma ne beneficeranno tutti i cittadini grazie all'incremento dei servizi. Ci sarebbe da immaginare un paese in festa. Tutti contenti per il terreno risparmiato e per le brutture abbattute. Invece non va affatto cos. Per dare corpo al progetto serve una variante al Prg e, dai banchi del-

lopposizione, attacca Antonio Maspoli, consigliere Pd. Servirebbe un nuovo piano regolatore. Qui, invece, si va avanti a colpi di variante tuona. Anche lontano dalla politica non tutti sono entusiasti: qualcuno storce il naso, altri parlano di scelte affrettate. Lelenco dei siti da riqualifi-

care annovera oltre allex molino Berruto anche il dopolavoro Enel, lex stamperia Sirio, l'ex Fasolis di via Giordano e i capannoni di via Avolio. Molti temono l'arrivo di una nuova colata di cemento. Ma da palazzo civico garantiscono: Ogni nuova costruzione avr vincoli molto stringenti.

Perv fortuna ci sono anche dei contenti. Tra questi gli ambientalisti di Muoviti Chieri. Condividono lobiettivo di recuperare vecchi ruderi industriali e di salvaguardia del territorio. Ma ammonisce il presidente Gaspardo Moro: Non dimenticate limportanza di parchi e aree verdi.

Riparazione record per il tetto della palazzina di piazza Silvio Pellico, divorato dalle fiamme lo scorso 12 dicembre durante i lavori di restauro. Gli operai sono al lavoro per rimettere in sesto gli alloggi danneggiati e far rientrare le famiglie.

Riva presso Chieri

Aiuto a scuola
I

Dopo un primo contributo di 5 mila euro alle elementari e medie di via San Giovanni, ne sono arrivati altri 2500. I soldi che servono a sostenere le attivit scolastiche.

NEL CORSO DEL CONCISTORO DI FEBBRAIO MONSIGNOR BERTELLO PRENDER LA PORPORA

Il don di Foglizzo sar cardinale


GUIDO NOVARIA

Una manciata di chilometri separa il suo paese dorigine, Foglizzo, da quello del suo potentissimo alleato nei palazzi dOltretevere, il segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone, nativo di Romano Canavese. Da ieri per monsignor Giuseppe Bertello, 69 anni, il legame con Bertone si ulteriormente rafforzato con l'annuncio che nel Concistoro del 18 febbraio, Papa Ratzinger lo nominer cardinale, uno dei 22 nuovi porporati. Bertone che ha trascorso alcuni giorni di vacanza fra Natale e Capodanno proprio a Romano, ha incassato anche la nomina a cardinale dellarcivescovo di

Alessandria, monsignor Giuseppe Versaldi, a numero uno del dicastero vaticano che si occupa di affari economici. Una piccola rivincita del braccio destro di Papa Benedetto XVI do-

A consacrarlo vescovo nel novembre del 1987 erano stati Agostino Casaroli e Luigi Bettazzi
po la bocciataura sia di Versaldi - stretto collaboratore di Bertone durante il suo periodo alla guida della diocesi vercellese che di Bertello ad arcivescovo di Torino, dove stato preferito il ruiniano Cesare Nosiglia. Dal novembre dell87, monsi-

gnor Giuseppe Bertello vescovo: a consacrarlo erano stati lallora segretario di Stato vaticano Agostino Casaroli - luomo dellapertura al dialogo della Chiesa di Roma con i Paesi comunisti dellest europeo - e il vescovo di Ivrea Luigi Bettazzi, uno dei padri conciliari superstiti: partecip infatti giovanissimo ai lavori del Concilio Vaticano II, a fianco del cardinal Lercaro, che laveva scelto come suo vescovo ausiliare a Bologna. Il nome di Bertello si lega inscindibilmente alla sua missione diplomatica alla guida della Nunziatura del Ruanda, nel '91: tre anni dopo Bertello si trova rappresentare il Vaticano nella fase pi drammatica della guerra tra le etnie Hutu e Tutsi che insan-

guina il Paese come pure il vicino Burundi. In questi frangenti unisce la sensibilit pastorale al coraggio e all'abilit diplomatica, facendo ogni sforzo possibile per la pacificazione. Rischia anche la vita, quando la Nunziatura viene assalita dagli insorti: ma monsignor Bertello non abbandona ledificio, difeso dai cachi blu delle Nazioni Unite. Il 27 dicembre 2000 papa Wojtyla gli affida un ulteriore incarico, quello di nunzio apostolico in Messico succedendo cos a monsignor Leonardo Sandri, nel frattempo divenuto sostituto della Segreteria di Stato della Santa Sede. Sempre in Messico, il 30 luglio 2002, lui a ricevere come nunzio l'ormai anziano Pontefice giunto in viaggio apostolico

Giuseppe Bertello
Originario di Foglizzo, 69 anni, condivide le radici piemontesi con Tarcisio Bertone, nativo di Romano Canavese

nel Paese latino-americano per la canonizzazione di Juan Diego Cuauhtlatoatzin il giovane veggente di Guadalupe. Il 19 dicembre 2006 nominato nunzio apostolico per lItalia e la Repubblica di San Marino, incarico che ricopre fino al settembre dellan-

no scorso quando papa Benedetto XVI lo nomina presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Citt del Vaticano e presidente del Governatorato dello Stato della Citt del Vaticano. E ieri lannuncio che il don di Foglizzo sar cardinale.

T1 T2 PR CV

62 PUBLIKOMPASS

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE BALON
Per informazioni si pu telefonare allAssociazione Commercianti Balon, via Borgo Dora 29, Torino - 011/4369741, cel. 3738030002, sito www.balon. it, Facebook: Amici del Balon e del Gran Balon - Twitter: Gran Balon 1985

CORSI di COMPUTER

Corsi di Computer base:


Windows7 Word 2010 Internet

Corsi di Computer Avanzati:


Power Point Photo Editing Photoshop Siti Internet

Nuovi Corsi 2012


Macintosh Apple iPad - iPhone

CORSI di LINGUE
INGLESE
1 livello

SPAGNOLO
2 livello

FRANCESE

3 conversazione

EURO3, Via Verdi 7 - Torino


Tel. 011.8129772 associazione.euro3@gmail.com www.euro3.it

UNA GIORNATA AL MERCATO

E il Gran Balon pieno di sorprese si pu trovare di tutto


E nato 26anni fa e fortunatamente resiste ancora. E il Gran Balon, il mercato dellantiquariato della citt di Torino. Gemellato con Porte de Vanves, collabora con altri mercati, conosciuto in piazze importanti da commercianti ed esperti del settore, ma anche da un vasto pubblico di amanti del genere o da semplici persone che amano curiosare tra le cose d'altri tempi. Situato in una delle zone pi belle di Torino, Borgo Dora o meglio il Balon, si estende da piazza Lanino sino al Cortile del Maglio, passando per via Lanino, Mameli, Borgo Dora, Canale Carpanini e conta 250 bancarelle, 50 negozi tutti rigorosamente del settore. Sembra ripetitivo e scontato dire che si trova tutto ci che si cerca, dai mobili ai quadri, ai vestiti, ai libri, alle stampeE una piazza instancabile sempre piena di sorprese, grazie, in particolare, ad un pubblico incredibile e molto partecipativo. Una domenica diversa quella al Gran Balon a ritrovare un po della memoria persa, delle case delle nonne e delle zie. Gli sguardi delle persone cambiano, si calmano, si rilassano, pronti a muoversi al momento giusto. Borgo Dora ha spento le luci di Natale ma non i suoi consueti colori. Le piazze e le vie sono sempre piene di gente, di negozi aperti, di bancarelle, di bar e di ristoranti. Il Gran Balon il luogo giusto per acquistare oggetti indimenticabili, che conserveranno il loro valore nel tempo. un mercato sempre ricco di novit. Si pu trovare veramente ogni cosa: dai vecchi sci, alle ceramiche, ai mobili, ai ricercati pezzi di design, agli abiti vintage, alle borsette, ai libri, alle stampe, alle espressioni di tante culture diverse. Il Balon un posto magico, affascinante, ancora capace di stupirti e catturarti con la sua atmosfera, con i suoi colori e sapori. Difficilmente ti lascia scappare. Cos torni qui, nel-

DOMENICA 8 GENNAIO

CITT DI TORINO

da Via Lanino al Cortile del Maglio

ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI BALN


Via Andreis 18/10 - 10152 Torino Tel./Fax 011.436.974.1 www.balon.it

le vie Lanino, Mameli, Canale Carpanini e Borgo Dora, che domani ospiter le bancarelle dalla piazza sino a corso Giulio Cesare. Si sente un continuo vociare, che per i frequentatori ormai sa di melodia, il contrattare instancabile dei clienti e labilit

persuasiva dei venditori si fondono come in uno strano tango, dove entrambi cercano di condurre. Oggi la crisi, i problemi, la vita intensa, sembrano essere in grado di toglierci lo stupore. Invece, ritroviamolo qui, nei luoghi che ogni seconda domenica del mese ci aspettano, vestiti del loro vestito migliore! Insomma, domani tutti al Gran Balon per cercare e comprare qualcosa di unico e particolare, ma anche solo per fare una passeggiata rilassante, sorseggiare una cioccolata, fare uno spuntino e visitare il borgo. Molti compreranno... altri no. Molti girano solamente, altri si fermano a parlare per strada e i temi di oggi li conosciamo tuttima tutti, si pu affermare con certezza, vanno via con il sorriso e tanto basta. Dedicare unoraanche una sola, a questo splendido mercato, si pu dire sia salutare per lanima. E quindi con questo spirito che domenica il Gran Balon vi aspetta tra le vie di Borgo Dora.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Cronaca di Torino 63

M
ENRICO CAMANNI

ontagna
PAGINA A CURA DI GUIDO NOVARIA

Sestriere gli 80 anni della scuola di sci


I

La scuola italiana di sci di Sestriere,meglio conosciuta come Quella dei rossi, per il colore delle loro divise, festeggia gli ottantanni della fondazione. Lo annuncia il direttore Gianni Poncet che ricorda il vecchio maestro di sci di Hans Noble, fondatore negli Anni 30 del sodalizio, voluto dal senatore Giovanni Agnelli.

Le ricorrenze delle Alpi

La proposta

Il 2012 in quattro date Il Gran Paradiso fa 90


Nel 22 con la donazione del Re nasceva il primo parco nazionale italiano Nel 52 il film festival, nel 72 la morte di Buzzati, nell82 il record di Profit
Lo scrittore Dino Buzzati

Ceresole presta il PalaMila


Noi mettiamo il PalaMila, voi mettete lo spettacolo. la proposta lanciata dallassociazione Amici del Gran Paradiso di Ceresole Reale per il 2012. A partire dal prossimo mese di giugno il guscio realizzato accanto al rifugio Massimo Mila (che festegger dieci anni di attivit) ospiter un cartellone con eventi musicali e teatrali, con il coinvolgimento di gruppi teatrali e musicali, orchestre, bande e fanfare. I tagli alla cultura dei bilanci degli enti pubblici rischiano di ridurre drasticamente le attivit dicono allassociazione -. Di qui la nostra idea di raccogliere le proposte che i vari gruppi artistici intendono formuIl guscio lare per dar Il PalaMila vita ad una di Ceresole stagione inprepara solita che il cartellone dovr tenere conto del contesto alpino in cui si opera e dello spazio a disposizione per gli eventi. possibile inviare la proposta artistica allindirizzo: info@granparadisoamici.it. Una commissione valuter i suggerimenti, mettendo poi a punto il programma e il conseguente calendario. In cambio delle performance verranno offerti soggiorni a Ceresole Reale, nel Parco del Gran Paradiso che proprio questanno festeggia i 90 anni dalla sua istituzione.

Questanno ricorrono quattro anniversari importanti per le Alpi. Il pi vicino nello spazio e lontano nel tempo linvenzione del primo parco nazionale italiano. Novantanni fa. Con una monumentale donazione, il 3 dicembre 1922 Vittorio Emanuele III cede al Demanio forestale dello Stato tutti i diritti sulla Riserva reale di caccia del Gran Paradiso. Nasce il parco nazionale, primo territorio destinato per statuto a conservare le forme nobili della fauna e della flora alpina e impedire la sparizione della bella e apprezzata razza degli stambecchi. In realt lo stambecco paradossalmente sopravvissuto grazie ai giochi di caccia dei Savoia, che facendone strage esclusiva lo hanno salvato dellestinzione. Ma i tempi sono maturi perch le migliori intelligenze italiane comincino a guardare oltre la difesa degli animali a scopo esclusivamente venatorio e Benedetto Croce afferma esservi nella difesa delle bellezze naturali un altissimo interesse morale e artistico che legittima lintervento dello Stato. E giustamente si comincia dal Paradiso delle Alpi Graie. Sessantanni fa, allaltro capo delle Alpi, muove i passi il primo festival del cinema di montagna. Succede a Trento, citt alpina per tradizione e vocazione, un posto dopo i

Lex riserva reale di caccia


Un gruppo di stambecchi nel parco nazionale del Gran Paradiso: il 3 dicembre 1922 Vittorio Emanuele III cedette tutti i diritti sullarea al Demanio forestale dello Stato

rocciatori si incontrano quotidianamente nelle piazze e nei bar e, perch no?, a teatro davanti allo schermo. Il Filmfestival nasce nel 1952 in piena ripresa economica e morale dopo gli stenti della guerra, assecondando la retorica sincera dellalpinismo e del cinema fatto a mano: tecnica artigiana e molto sentimento. Vince un francese dal nome complicato,

Paul Gayet-Tancrde, che gli alpinisti amano e conoscono come Samivel, regista scrittore e disegnatore umoristico. Il suo Cimes et merveilles una specie di manifesto del dopoguerra alpino, in cui lincanto dellalta montagna diventa lezione di buon gusto e libert. Quarantanni fa, il 28 gennaio 1972, muore il bellunese Dino Buzzati, lo scrittore che ha ama-

to le vette pi di ogni altra cosa ambientandovi centinaia di articoli e due libri immaginifici: Il segreto del bosco vecchio e Il Barnabo delle montagne. Anche il famoso Deserto dei Tartari ha tratto ispirazione dallaltipiano delle Pale di San Martino, dove la magia delle guglie emerge sul mare di sassi. Per Buzzati la montagna era la pi possente rivelazione del mi-

stero, lincanto di un sogno adolescenziale che in lui dur tutta la vita. Era solito raggiungere le Dolomiti con la fidata guida Gabriele Franceschini nel mese di settembre, quando le folle se nerano andate e le cime riacquistavano il loro candore. Allora ritrovava i silenzi di un mondo primordiale in cui la sua fantasia scorgeva fantasmi e figure di roccia, che poi nei successivi racconti riapparivano anche tra le case della metropoli lombarda o sulle guglie del Duomo di Milano, la citt dove Buzzati diventato un maestro del giornalismo. Trentanni fa, nellestate del 1982, il francese Christophe Profit sbalordisce il mondo alpinistico salendo slegato la parete Ovest del Petit Dru, nel gruppo del Monte Bianco, in tre ore e dieci minuti di arrampicata. Un tempo da marziani. Con Profit e altri fuoriclasse come Berhault, Edlinger e il nostro Manolo, lalpinismo abbraccia la dimensione sportiva e realizza record che la tradizione romantica della montagna riteneva impossibili. Gli scalatori cominciano ad allenarsi con metodo scientifico e in poche stagioni diventano atleti. Una rivoluzione. Eppure la montagna resta il mondo delleffimero, o del fantastico per dirla con Buzzati. Basti dire che la parete del Dru su cui Profit sognava e correva nel 1982 stata sfigurata dalle frane. Quella sua parete non esiste pi.

Lanno doro del Museo montagna Sessantamila visitatori: pi 10%


LETIZIA TORTELLO

La montagna fa cultura, anche a Torino. Dove si scopre che il Museo Nazionale della Montagna ha scalato le classifiche, superando ogni previsione. Nellente del Monte dei Cappuccini, sezione del Cai di Torino, si chiuso il 2011 con un pi 10% di visitatori. Circa 60 mila persone hanno visitato mostre e collezioni di questo antico museo (inaugurato nel 1874), completamente rinnovato in occasione delle Olimpiadi. Una ricchezza unica del nostro territorio. E se dicembre stato un mese doro per tutti, il Museo

Montagna ha tenuto il passo. Abbiamo rilevato quasi il doppio degli ingressi, cio 8.200 biglietti, spiega il direttore Aldo Audisio. Risultati decisamente incoraggianti, che fanno tirare un sospiro di sollievo, considerati i budget sempre pi risicati con cui lente deve fare i conti: 1 milione 800 mila euro, necessari per lorganizzazione di esposizioni e attivit al Monte, per quelle al Forte di Exilles e per le molte iniziative itineranti, che coinvolgono soprattutto le scuole. Non solo un museo per esperti e appassionati della montagna, insomma: La nostra offerta non si rivolge genericamente al pubblico, ma ai pubblici di tutte le

et, con proposte mirate, continua Audisio. Impennata di ingressi, dunque, e una crescita di popolarit che andata di pari passo con la scelta di aprirsi a iniziative extra-espositive. Dai concerti agli appuntamenti letterari (senza dimenticare la presenza dellattiguo ristorante del Cai, che fa da richiamo per molti turisti), la prospettiva quella di diventare una sede in cui si celebrano le vette a 360 gradi. In questa direzione va lappello del numero uno della struttura: Concediamo la nostra piena disponibilit e facciamo un invito alle istituzioni a portare qui grandi eventi. Primo fra tutti, il 24 febbraio, sa-

Il Museo Montagna di Torino

r il Gran ballo dinverno, frequentatissimo concerto dei Lou Dalfin, uno degli appuntamenti pi attesi dagli amanti delle danze folk e occitane. Presto aprir anche una mostra fotografica dal titolo Tra Garda e le Dolomiti e unesposizione che porta alla luce le copertine di riviste illustrate degli anni 1880-1940, piccola parte di un archivio sterminato: 250 mila pezzi, tra documenti, libri, riviste, immagini depoca, film, video e manifesti.

* oltre al prezzo del quotidiano

www.priulieverlucca.it

www.lastampa.it

IN EDICOLA AL PREZZO SPECIALE DI SOLI 8,90*

Distribuito nelle edicole di TORINO E PROVINCIA - N verde: 800011959

Presto ospiter anche eventi

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 64

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 65

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

66 Giorno e Notte

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

G&N
Intervista

Giorno&Notte
PAGINE A CURA DI ANTONELLA AMAPANE E ANTONELLA TORRA

Siamo zombie sexy lo ha detto Belen


Panpers, il cabaret torinese sul palco del Palaolimpico
loro repertorio e non solo. Ci saranno sicuramente gli zombie - spiega Luca -. Al momento non sappiamo ancora precisamente la scaletta, ma se avremmo abbastanza spazio porteremo sul palco un pezzo mai visto in tv che prende di mira le mamme.
Emozionati di arrivare nella vostra citt?

Venaria Jackson-mania
I

biente dei comici andato tutto al meglio, ci hanno subito fatto entrare in quella che una grande famiglia.
Questanno a condurre la trasmissione cera Paolo Ruffini.

,,
FRANCA CASSINE

l loro incontro risale ai tempi dellasilo, mentre le prime battute soCom cominciata la vostra no arrivate al liceo. Da avventura? allora Andrea Pisani e Io e Andrea ci conosciamo Luca Peracino non si sono dallasilo. Lui mi ha rotto gli pi lasciati. Con il nome di occhiali, io mi sono vendicato Panpers hanno iniziato la e siamo diventati amici. In secarriera di cabarettisti che guito ci siamo persi di vista fidalla loro Torino li ha proiet- no alle medie e alle superiori tati direttamente sul palco abbiamo iniziato a scrivere le di Colorado. La celebre tra- prime cose. Ci piaceva il cabasmissione delle reti Media- ret, osservavamo i vari comici set li ha tenuti e cercavamo di a battesimo LINIZIO creare qualcosa tre stagioni fa Ci conosciamo dallasilo di diverso. Poi e da allora non abbiamo fatto la lhanno pi la- Le prime gag le abbiamo scuola di teatro scritte al liceo al Nuovo dove ci sciata. Appena chiusa lediziohanno detto di ne 2011 del programma, il lasciar perdere come attori, carrozzone di comici stase- ma che forse saremmo riusciti ra alle 21,30 sbarca al Palao- a fare qualcosa come comici. limpico con Colorado a ToCome siete arrivati a Colorino. Lo show, promosso rado? da Eventiduemila, vedr sfi- Abbiamo iniziato ad esibirci lare sul palco guidati da Pao- nei diversi locali di Torino. lo Ruffini, gli inossidabili Fi- Una sera eravamo al Cab 41 e chi dIndia, il super-trio sar- un autore di Colorado ci ha nodo Pino e gli Anticorpi, Pi- tato e ci ha invitato a partecistillo (il clown fantasista An- pare al provino. Era il maggio drea Vigano), i Turbolenti, del 2009. Angelo Pintus, Andrea PucE vi hanno preso. ci e Laura Magni. stato incredibile. LaudiAndrea e Luca, entrambi zione labbiamo fatta al teaclasse 1987, presenteranno tro Litta di Milano e abbiamo per loccasione il meglio del portato "Vi mai capitato",

Certo. Stare sul palco sempre emozionante, prima di entrare siamo terrorizzati, ma poi appena facciamo il nostro ingresso in scena tutto passa.

Stasera alle 21 il Teatro Concordia di Venaria Reale sede di un nuovo raduno dedicato a Michael Jackson. Ne artefice la compagnia Black Fedora, che ha coinvolto gli allievi della locale scuola di danza di Manuela Pezzetta; lappuntamento alle 21, il biglietto costa 10 euro e parte dellincasso sar devoluta alla Fondazione Piemontese per Ricerca sul Cancro di Candiolo. [P.F.]

Lui un grande, nei nostri confronti stato molto disponibile. Prima ancora di iniziare con Colorado ci ha invitato a casa sua e siamo andati al suo spettacolo. una persona umile e si impegna tanto.
Capitolo Belen.

una serie di battute veloci. Appena siamo scesi dal palco Quando avete capito di aver l'autore ci ha confidato che raggiunto il successo? secondo lui eravamo dentro Non credo di poter dire che e qualche giorno dopo arri- abbiamo raggiunto il succesvata la conferma ufficiale. so, anche se ci rendiamo conPoi ricordo che to di essere sulmentre stavaLA SCALETTA la strada giumo andando via Oltre ai classici sta. Quello che ci hanno fermainvece abbiamo to dicendoci un pezzo che prende capito di voler di mira le mamme fare questo meche cera qualcuno che ci volestiere. va salutare. Ci siamo girati Qual il vostro sogno nel ed era Abatantuono! Che cassetto? emozione. Non capita tutti i Fare il tutto esaurito del nogiorni di ricevere i compli- stro spettacolo due sere di fila menti da un mostro sacro co- in un grande teatro della nome lui. stra citt.
Questa stata la vostra terza edizione di Colorado. Com andata? Chi ci sar stasera in platea a fare il tifo per voi?

bellissima! Pu sembrare una che se la tira, in realt gentile, simpatica e professionale. Poi mi ha pure fatto i complimenti... Ogni volta che mi vedeva truccato da zombi mi diceva che ero veramente sexy!.

Benissimo, non potevamo aspettarci di meglio. Ci hanno lasciato crescere coi nostri tempi e come volevamo noi. Non ci hanno messo fretta, n pressioni, ogni cosa che abbiamo proposto stata accettata. Anche nellam-

In questo momento sto proprio comprando i biglietti per i miei genitori, quelli che mi hanno dato come omaggio li ho regalati alla mia ragazza e a sua mamma.
Palaolimpico Corso Sebastopoli 123 Numero verde: 800.911.910

Hiroshima

I produttori e dj
La coppia Tiger & Woods. I due produttori e disc jockey italiani di fama internazionale stasera propongono la loro miscela di disco, house e sintetizzatori in libert. Il riscaldamento comincia alle 22,30; si pagano 10 euro fino a mezzanotte, poi 13 euro

Tiger & Woods, il duo misterioso che fa ballare lhouse al mondo


Erano attesi a Traffic ma il nubifragio ferm lo show
PAOLO FERRARI

Primo appuntamento dance del 2012 a Hiroshima Mon Amour, dove questa sera di scena la coppia Tiger & Woods. I due produttori e disc jockey italiani di fama internazionale promettono di far ballare anche i muri con la loro miscela di disco, house e

sintetizzatori in libert. Il riscaldamento comincia alle 22,30; si pagano 10 euro fino a mezzanotte, poi 13 euro. Per i due misteriosi personaggi digitali si tratta del recupero della data in origine prevista lo scorso luglio nellambito del festival Traffic, cui dovettero rinunciare per il nubifragio abbattutosi sul Cortile della Farmacia, sede dello show. Con i Crookers e i Bloody Betroots (da tenere docchio per i torinesi Is), Tiger & Woods rappresentano leccellenza del suono nazionale senza passaporto, in grado di imporsi a livello mondiale. Sono infatti globetrotter della dance,

un mondo in cui la provenienza conta sempre meno: in sede di recensione del loro disco Through The Green, linfluente portale alternativo americano Pitchfork ben si guardato dal nominare lItalia quale paese di residenza della coppia. Quel che conta il voto: 8.2, roba da leccarsi le dita per chiunque vista la manica stretta del sito. I due, dal canto loro, fanno di tutto per celare la propria identit. A partire dal nome, che confonde gi sulla soglia di Google, dove si travolti da una valanga di informazioni relative al quasi omonimo giocatore di golf. Un gioco a nascondino

che ha precedenti illustri, dai Residents ai Daft Punk. Poco importa, dunque, se a ideare, incidere e rimescolare dal vivo tracce di formidabile efficacia come linno disco etilico Gin Nation, con chiamata in causa esplicita per Music And Lights degli Imagination, lirresistibile incitamento Dont Hesitate, lipnotica

Dr. Burner o levocativa Love In Cambodgia si celi o meno, come da voci ricorrenti nellambiente, la sapiente mano del decano Marco Passarani. Pu essere; lui comunque fisicamente non c, e Larry Tiger & David Woods si propongono alla consolle come due giovani tra i tanti, abbigliamento sportivo griffato e

cappellino sugli occhi, sia che la location sia un club che quando di fronte a loro oscillano le folle di festival come il Snar di Barcellona o il Meet In Town di Roma. A invitare la misteriosa coppia a Torino il team We Play The Music We Love, cui spetta anche il lungo itinerario musicale incaricato di introdurre il set dei golfisti con le certezze di Step e Marcelo Tag, di solito in sella al Gamma del Valentino; con loro converge a Hiroshima Gambo, capo degli after al Doctor Sax.
Hiroshima Mon Amour Via Bossoli 83 Tel: 011 / 317.66.36

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Giorno e Notte 67
Negramaro
I

The Second Grace


I

Metal
I

Musica dal vivo nel sabato sera del Blah Blah, locale di via Po 21: in concerto, alle 22, The Second Grace. Dietro a questo nome c Fabrizio Cammarata, musicista che in questa esibizione torinese presenta lalbum Rooms. Ingresso libero. [D. CA.]

Sabato sera allinsegna dellheavy metal al Padiglione 14 a Collegno: dalle 22 si avvicendano sul palco le band Avenue Of Heroes (foto), Screaming Eyes, Anxsthesia e Rousing Chaos. Il locale si trova in corso Pastrengo, ingresso 5 euro. [D. CA.]

E fissato il ritorno a Torino dei Negramaro, il 18 Maggio 2012 al PalaOlimpico. Giuliano Sangiorgi e compagni, dopo un 2011 allinsegna del sold out, hanno infatti deciso di proseguire il loro Casa 69 tour con undici nuove date. [D. CA.]

La coppia di Colorado
Andrea Pisani e Luca Peracino Si chiamano Panpers come i pannolini perch si sono conosciuti ai tempi dellasilo

Le star
Mafy e Rugero Pasquarelli, i conduttori della trasmissione tv, ma nello show dal vivo ci sar solo Mafy

Recensione
MARCO BASSO

SILVIA FRANCIA

A CURA DI

ventiquattrore
Ceresole Reale

La batteria ha il suono dellanima


n disco registrato tutto da solo, per un batterista e percussionista, un gesto coraggioso. Significa innanzitutto raccogliere una sfida con se stessi. Infatti presuppone il compimento di un percorso musicale che porta naturalmente a confrontarsi con tutti gli altri strumenti, ben pi propensi dei propri, a percorrere le vie dellarmonia e ancor pi, quelle della melodia. Se il batterista-percussionista pronto a rappresentare attraverso il suono delle proprie pelli, piatti e qualsiasi altra percussione, un mondo sonoro tanto complesso, vuol dire che ha raggiunto equilibrio e personalit. Massimo Barbiero, batterista degli Enten Eller, una delle formazioni pi longeve del jazz italiano, si manifesta e si confida con Keres, cd edito da Splasc(H) Records, storica e prestigiosa etichetta italiana. In questo lavoro ha racchiuso il suo universo sonoro, prodotto di un lungo percorso articolato, che per un jazzista non ha mai fine. Keres consegna quindici composizioni fatte di battiti di note come battiti di cuore, dove il suono traduce lemozione dellanima. Massimo Barbiero aveva gi inciso un paio di anni fa Nausicaa, primo episodio dove compariva da solo con le sue percussioni. I suoni da lui evocati, allora, richiamavano prepotentemente unazione coreutica, che peraltro in Africa, fonte del ritmo e del jazz, nasce in simbiosi con la percussione. Anche oggi le sue composizioni presenti in Keres non ripudiano la necessit di associarsi alla mimica gestuale e alla danza, anzi. Questa necessit dettata dal bisogno di indagare e analizzare le fonti pi autentiche e arcaiche del jazz. La stessa, che ha spinto Barbiero a fondare nell89 un gruppo di soli percussionisti, Odwalla, con cui ha registrato ben 6 cd, 2 dvd, coinvolto artisti come Cobham e Don Moye, fulminando il pubblico di mezza Italia.

Ciaspolate a notte fonda


alle 9
Escursioni guidate con le ciaspole liniziativa di Turismo Torino e Provincia per permettere di immergersi nella natura delle piccole stazioni invernali. In programma per oggi: Magie di passi e di neve: Prali-Val Germanasca, ritrovo al municipio di Prali, ore 9 (costo: 10 euro, ridotto a 5). A Forno di Coazze, si parte alle 14. A Ceresole Reale (rifugio Muzio), alle 20,30 comincia la ciaspolata notturna.

Conservatorio

Festa di Cartoon Magic con attori e pubblico coinvolti in tante magie


LUCA INDEMINI

Venaus

Magia e divertimento, illusionismo e ironia. Sono questi gli ingredienti di Cartoon Magic, che dagli studi televisivi di Rai 2, approda oggi pomeriggio, dalle 17,30, al Conservatorio Giuseppe Verdi. Un evento dedicato ai bambini per chiudere le feste. A portarlo in scena il regista Giulio Graglia, che mantiene ritmi veloci e tempi televisivi, sotto la direzione artistica di Walter Rolfo, che aprir la giornata in veste di special guest. Come accade anche nella versione televisiva, una parte dello spettacolo sar strutturata come una vera scuola di magia, con i bambini che saranno coinvolti nei numeri e diventeranno protagonisti sul palcoscenico, con la possibilit di apprendere trucchi e segreti; poi i maghi-insegnanti daranno libero sfoggio alle proprie arti magiche. A guidare il gruppo, il mago per antonomasia dello Zecchino d'Oro, Gabriele Gentile, insieme a Marco Aimone, presidente del Circolo Amici della Magia di Torino, Ago il Mago e Mr Adrian. E poi ancora

lincontenibile Skizzo, performer a tutto tondo; il mago imbroglione, Maramago; Mago Pecar e Glitterina, una maghetta che si rivolge soprattutto alle pi piccole. A scandire i tempi dello spettacolo, che proseguir fin verso le 19, sar lamatissima Mafy, al secolo Ambra Lo Faro, affiancata in video da Ruggero Pasquarelli. Al Conservatorio sar sola sul palco e con doppio lavoro: oltre a presentare maghi e numeri, sar protagonista di alcuni momenti musicali, a cominciare dalla canzone che fa da sigla alla trasmissione. Lappuntamento, che rientra nel calendario cittadino del Natale coi Fiocchi, nasce dalla collaborazione tra Masters of Magic, il Circolo Amici della Magia di Torino e Showlab, e allaspetto ludico affianca quello solidale. Lingresso allo spettacolo sar gratuito, ma durante il pomeriggio prevista una raccolta fondi per le popolazioni alluvionate della Liguria e della Lunigiana, e, in collabroazione col Rotary Club, che ricorda Gastone Guerrini, per la Onlus Faro.
Conservatorio Giuseppe Verdi via Mazzini 11 Sito: www.mastersofmagic.it

Centocinquanta presepi da gustare


alle 17
Oggi a Venaus finissage della mostra Presepi da gustare, articolata in 150 presepi realizzati dalla popolazione negli spazi pubblici, con la collaborazione di 5 giovani artisti dellAccademia di Belle Arti di Torino. Alle ore 17, nella sala consiliare, si tiene la cerimonia conclusiva, con la presentazione del saggio critico della curatrice Maria Teresa Roberto e la visione del video prodotto da Paolo Bertino.

Museo di Scienze

Le foto di Doisneau a tempo di musica


alle 17
In occasione della mostra fotografica del francese Robert Doisneau: Les doigts pleins dencre, allestita al Museo Regionale di Scienze Naturali di via Giolitti 36 (nellambito del festival Per sentieri e remiganti), alle 17 incontro con Elisabetta Piras. La pianista accompagna il pubblico alla scoperta della vita musicale di Torino negli anni relativi agli scatti di Doisneau.

Museo della Resistenza

Olfattorio

Video-performance per non dimenticare


alle 19,30
Ultime tappe per la manifestazione Insieme per la memoria, organizzata da vari enti a sostegno del Museo Diffuso della Resistenza. Oggi lappuntamento per le 19,30, in piazza Castello, con la videoinstallazione ?-Absurdabsence, performance artistica di Flavio Tiberti, a cura dellassociazione gli Argonauti. Segue videoproiezione di immagini di repertorio sulla Resistenza.

Memorie in scatola e quadri fluorescenti


ELENA DEL SANTO

Due mostre per un solo artista. Gioca al raddoppio il pittore-architetto Ugo Bruno che presenta, in contemporanea, le sue opere in due diversi sedi: al Museo della Cipria, allinterno dellOlfattorio Bar Parfums di piazza Bodoni 4/f (dal luned al sabato ore 10,30-19), espone le Memory Box, inedite sculture tascabili che fissano in uno spazio minimo frammenti di ricordi e sensazioni. Annegati nella cera e custoditi in scatole di latta (di pastiglie Pulmoll e sigarette Turmac) trovano spazio relitti portati dal mare, elementi cri-

stallini, figure antropomorfe, fili elettrici, francobolli con volti e profili di re e di gerarchi. In piazza Bodoni, da oggi si potr ritirare anche linvito gratuito per visitare la mostra che - dopo la pausa natalizia - riaprir sabato 13 nel singolare spazio industriale dellOlfattorio Art Gallery in via Bologna 220, in settimana magazzino di carico e scarico dei profumi di nicchia di cui lOlfattorio distributore nazionale. E qui, allestita una selezione di una settantina di dipinti inediti realizzati dal 2006 al 2011. Formatosi in un ambiente molto vivace culturalmente nella Torino di Carol Rama e Piero Ruggeri, Ugo Bruno ha costru-

Una Memory Box di Ugo Bruno

ito un linguaggio che gli permette di comunicare con il segno astratto le emozioni quotidiane, i sentimenti e la visione della realt che lo circonda. Sono quadri dai colori vivaci e luminosi, alcuni proposti in versione fluorescente, trasmettono ottimismo ma pure raccontano i dolori dellumanit e di una natura violata. Ai visitatori, in omaggio il catalogo con prefazione di Angelo Mistrangelo e il poster dellevento.
Olfattorio Bar Parfums piazza Bodoni 4/f Tel: 011/815.90.73

Circo Pueblo

Zompettare verso gli Anni 80


alle 22
Appuntamento alle 22, al Circolo Pueblo di via Cesare Balbo 10/d, con La festa che festeggia la fine delle feste ovvero La serata in cui vietato camminare, si zompetta a ritmo di rock, hard rock, indie, alternative e dei mitici Anni 80. Si balla sino a tardi con dj-set a cura delle Cattive Ragazze Barby e Lady Juliette. Ingresso riservato ai soci Arci (tel: 347/823.62.40).

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 68

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Giorno e Notte 69
U

La sfida

Ci giochiamo il futuro su una pecora zoppa


Lasciare il posto fisso per inseguire una passione: storie di chi lo ha fatto
IRENE CABIATI

blocknotes
SPETTACOLI

Animazione
LAssociazione Museo della Marionetta e la storica Compagnia Marionette Lupi presentano, oggi e domenica alle 16,30, le ultime repliche dello spettacolo Canto di Natale. Per prenotazioni telefonare allo: 011/530.238; e.mail: museomarionettelupi@tin.it. Teatro Giulia di Barolo, piazza S.Giulia 2/bis

Sab. 7
Gennaio
DO 1 8 15 22 29 LU 2 9 16 23 30 MA 3 10 17 24 31 ME 4 11 18 25 GI 5 12 19 26 VE 6 13 20 27 SA 7 : 14 21 28

iete le mie pecore zoppe, diceva la prof di Italiano scuotendo la testa sul registro aperto. Si riferiva a un gruppetto di noi. Quelli che sembra non possano mai arrivare al traguardo, ma che alla fine rivelano intuizioni sorprendenti. Pecorazoppa ora il marchio dellagenzia pubblicitaria fondata da Ivano Messinese con Alessandro Altavilla, fotografo e con Morena Nerri, graphic designer. Sono passati secoli dallo scientifico, dopo le elementari alla Falchera e le medie in Barriera: lagenzia, per Ivano Messinese, 32 anni, non che il risultato di una lunga corsa ad ostacoli. Ivano Pecorazop-

Per ridere
Stasera alle 21 e domani alle 15.30, per la rassegna Tutdarije, la Compagnia Volti Anonimi presenta Rivoira Pasquale evasore fiscale di Amendola e Corbucci. Tel: 011/230.41.53; www.teatromonterosa.it. Teatro Monterosa, via Brandizzo 65

si: Yoga e accompagnamento al parto, con la maestra Francesca Magnone (12 ore, 4 incontri di 3 ore, il venerd ore 17- 20, dal 27 gennaio) e La voce materna, con la vocalist Renata Chiappino (8 ore, 4 incontri di 2 ore, il venerd ore 17.30- 19.30, dal 3 febbraio). Iscrizioni: tel: 011/760.07.36; e mail topos@oasitopos.eu. Topos, via Pinelli 23

Circo
Per la rassegna organizzata dal Comune A Torino sar un Natale con i fiocchi, oggi Vertigo Circus Promenade. Si tratta di una parata-intervento urbano con 10 artisti di circo contemporaneo che entrano in relazione con il pubblico e con gli spazi. La parata, che si snoda su trampoli, a terra e su monociclo, accompagnata dalla Vertigo Band orchestrata da Beppe Turletti. Sono previste tre tappe: in piazza Carignano alle 15, in via Lagrange alle 15,45 e poi nuovamente in piazza Carignano alle 16,45. In questi momenti saranno proposte performance di varie discipline circensi, quali equilibrio sul filo teso e sulla corda molle e alla scala di equilibrio; giocoleria, danza aerea ai tessuti; volteggi alle cinghie, acrobatica aerea su sedie di equilibrio.

Balli occitani
Sono aperte le iscrizioni al Corso di Balli Occitani per principianti diretto da Massimo Fantaccini e organizzato nellambito del progetto Ballare le Valli. Lezioni dal 13 gennaio, ogni venerd, dalle ore 20.30. Trattandosi si balli di gruppo, non occorre presenziare alle lezioni in coppia. Tel: 011/043.70.12 Via Luserna di Ror 8

Il nostro progetto decollato, adesso non abbiamo neppure il tempo di respirare


pa, lascia il liceo e va la lavorare (a casa ne avevano bisogno) e intraprende varie carriere: strillone per la Stampa (si guadagna bene), operaio alla catena di montaggio di astine per lolio (Una puzza di petrolio indelebile), muratore (attivit di famiglia). Poi cameriere e magazziniere mentre prende (di nascosto dai genitori) la patente di guida con la complicit della nonna che la sa lunga e ha capito che il nipote va incoraggiato. Una vacanza a Londra trasforma linglese maccheronico in un sistema di comunicazione verbale appropriato, giusto in tempo per un colloquio in unagenzia interiale che lo indirizza alla Tnt di San Mauro come addetto allassistenza clienti, e poi al settore import-export. Che significa avere rapporti con clienti a livello internazionale

VARIE

Collezionismo
Comincia domattina alle 8 e prosegue sino alle 19, la Rassegna Antiquaria e del Collezionismo Citt di Chieri, in programma tra le piazze Umberto I e Mazzini e le vie Carlo Alberto, San Giorgio e Visca. Tra le voci in offerta, antiquariato, modernariato, artigianato, collezionismo, prodotti tipici (miele, vino, formaggi). Tel: 011/ 941.45.52.

Tre giovani e unagenzia


Ivano Messinese - con Alessandro Altavilla, fotografo e con Morena Nerri, graphic designer ha fondato lagenzia pubblicitaria con il marchio Pecorazoppa

e responsabili di settore(mica gente qualunque). Carriera fulminea, subito preso in simpatia dai vertici per quel suo modo un po... da pecora zoppa, appunto. Intanto, finito il turno di giorno alla Tnt, zainetto in spalla, va alla scuola serale secondo il principio che le cose non cambiano da sole, devi darti da fare. Non passa subito il test a Scienze delle Comunicazioni, ma viene miracolosamente ripescato e inizia la nuova vita: casa a Torino, lavoro a San Mauro, fidanzata a Settimo, universit a Ivrea. Tesi di laurea sulla privatizzazione delle Poste, tanto per seguire una tradizione di famiglia, visto che mamma postina. Anche lui diventa portalettere, a San Mau-

ro, con un contratto a tempo indeterminato. Sono un esperto di Poste. E mio malgrado mi sono trovato improvvisamente a lavorare con persone che galleggiano in un mestiere che ignorano,- denuncia e poi specifica - Non tutti naturalmente. Ho anche scritto allamministratore delegato - prosegue per chiedergli come mai vedo tante persone far carriera senza avere le qualifiche mentre tante persone valide vengono sottovalutate. Non mi ha risposto. Il fatto che le Poste sono private solo per il 49 per cento. La liberalizzazione potrebbe abbattere la cultura parassitaria di certa gente. Anche tu sei un parassita? Io lavoro seriamente e presto lascer quel posto per dedicar-

mi a Pecorazoppa, naturalmente. Due soci: Morena Nerri, 25 anni, costretta dopo le medie a fare ragioneria, mentre gi coltivava unambizione artistica. Ha mollato il suo posto da contabile e si iscritta a Disegno industriale al Politecnico intanto. Il fotografo, bello e taciturno, Alessandro Altavilla, 25 anni. Tutti e tre su www.pecorazoppa.net. Il progetto decollato, ultimamente non abbiamo nemmeno tempo di respirare. Ma non ti pentirai di aver lasciato il posto sicuro per lincertezza legata allo stato di crisi? La sfida proprio questa. E un sogno che vale la pena inseguire e non una questione di soldi. E se vero che dobbiamo sopravvivere facciamolo meglio che si pu.

MUSICA

Coro
per le 21, lappuntamento con il Coro Alpino Valsusa, che si esibir con brani della tradizione. Ingresso gratuito. Tel: 0122/858.009. Sauze dOulx, chiesa parrocchiale S. Giovanni Battista

MUSEI

Maioliche
prorogata sino al 15 gennaio, la mostra Terre preziose. Reali maioliche di Torino. Visite da marted a domenica, ore 10-13 e 14-18. Luned chiuso. Tutti i giorni visita guidata alla mostra alle 11,30 e alle 17,30. (ingresso: 10 euro, ridotto 8, gratis sino a 12 anni). Museo Accorsi-Ometto, via Po 55
a cura di Silvia Francia giornonotte@lastampa.it

CORSI

Gravidanza
In programma dai prossimi giorni, un percorso su Gravidanza e nascita, per mamme in attesa, composto da due cor-

T1 T2 PR CV

SABATO 7 GENNAIO 2012 LA STAMPA 70

T1 T2 PR

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Sport Cronaca 71
trano oggi (ore 10) in semifinale la Juventus di Gabetta che si imposta 1-0 sulla Pro Patria. La seconda semifinale (ore 11) Borussia Dortmund-Atalanta. I tedeschi detentori del titolo hanno superato 1-0 il Cuneo mentre i nerazzurri hanno eliminato il Pavia (4-2). Finali dalle ore 16.

port
PAGINA A CURA DI SILVIA GARBARINO

Per le vostre segnalazioni scrivete a sporttorino@lastampa.it

Torneo Tappari: Toro ko davanti a Mondonico


I

La presenza sul campo "Riconda" di Emiliano Mondonico non ha portato fortuna ai Giovanissimi granata al torneo "Tappari" del Lucento: il Toro di Fogli stato battuto infatti nei quarti dal Padova (2-1). I veneti incon-

Volley donne A1

sportflash
Cross Campaccio

Basket carrozzina
Hb pensa gi allEuroleague Oggi in campo
SILVIA BRUNO

Bergamo pi arbitri Chieri schiacciato


Lombarde forti ma sul match pesa una svista sul 23-24 del primo set
ENRICO ZAMBRUNO

Razine ottavo
I

Nella 55 edizione del Cross del Campaccio, classica internazionale dellEpifania svoltasi a San Giorgio su Legnano, ottavo posto per Marouan Razine (Cus Torino) in 3009". La vittoria andata al kenyano Edwin Soi in 2913".

Premessa doverosa: Chieri ha meritato di perdere, ma il risultato bugiardo. Il 3-0 (25-23, 25-19, 25-21) con il quale Bergamo ha vinto al PalaRuffini troppo severo per quanto visto in campo. Le lombarde sono pi forti e quadrate, ma nel match pesano come macigni i clamorosi errori della coppia ZanussiMarchello, i peggiori arbitri visti questanno a Torino. Decisioni sbagliate in serie, una dopo laltra, con tanto di espulsione nel terzo set al

Chieri Foppapedretti
Parziali (23-25, 19-25, 21-25)

0 3

Podismo, a Germagnano

Bianco allo sprint


I

Chieri: Corvese 9, Borgogno 1, Zetova

ne, Vesel ne, Giogoli 4, Arimattei 6, Sorokaite 12, Vietti ne, Pavlovic 5, Borri (L), Zauri (L), Grazietti 3, Hippe 10. All. Beltrami.
Bergamo: Nucu 9, Signorile 1, Quaranta

10, Gabbiadini (L) ne, Diouf ne, Merlo (L), Di Iulio ne, Ruseva ne, Piccinini 12, Arrighetti 9, Vasileva 17, Serena. All. Mazzanti.
Arbitri: Zanussi e Marchello.

Biancobl rispondono punto a punto sino alla doppia non fischiata alla Signorile
tecnico locale Alessandro Beltrami. Il cartellino rosso mi sembra affrettato spiega -, meritavo il giallo al massimo. Bergamo ha vinto con merito, noi siamo stati troppo inconcludenti. Lerrore arbitrale sul finire della prima frazione per ha condizionato la gara. Sempre privo della Zetova, il Chieri Torino Volley Club ha provato a rispondere colpo su colpo, anche se la Norda Foppapedretti - squadra campione dItalia in carica ha talmente tanta qualit che sa modellare le partite come e quando vuole. E cos, in mancanza di punti, il sorriso arriva dal pubblico. Anche ieri il palazzetto era pieno in ogni ordine di posto, con oltre

minante, ecco la frittata dei direttori di gara, che non fischiano una evidente doppia alla ex Signorile. E dire che il secondo arbitro, Massimo Marchello, era a mezzo metro dallazione. Un errore madornale, che condiziona la partita. Chieri accusa il colpo. Stava giocando bene, con continuit. Una squadra esperta sa superare questi momenti, una giovane no. E cos la classe della Piccinini, una che non sbaglia

A Germagnano il torinese Francesco Bianco (Palzola) ha vinto il Cross dellAmicizia, prima gara dellanno, battendo allo sprint il canavesano Luca Cerva (Libertas Forno). Terzo a un minuto il cuneese Lorenzo Graglia (Atletica Fossano). Fra le donne netto successo della canavesana Nicole Peretti (Pont S.Martin) che si imposta su Debora Cardone (Gi Rivera) e Mirella Bioletti (Cafasse).

Calcio femminile

Toro-Brescia
I

Dopo la pausa natalizia, torna in campo oggi alle 14.30 la serie A con la nona giornata: il Torino, reduce dalla sconfitta 9-0 nellamichevole contro il Lione, ospita il Brescia quarto in classifica. Ex di turno la centrocampista della Nazionale U19 Martina Rosucci, passata tra le fila delle lombarde in estate.

Hippe buona prestazione


La 21enne berlinese Saskia Hippe stata schierata fin dallavvio lasciando fuori capitan Borgogno

Coach Beltrami espulso nel finale Domani latteso derby contro Novara
mai due volte di fila, trascina le ospiti al raddoppio ( 19-25). Il terzo set balla sul filo della parit, ma nel momento decisivo Bergamo spicca il volo fino al definitivo 21-25. Chieri domani torna subito in campo per riscattarsi, viaggiando alla volta di Novara (ore 20,30; diretta Rai Sport 2) per latteso derby.

Basket

Named ospita Cant


I

4000 persone (tutto esaurito) sugli spalti. Le padrone di casa se la sono giocata alla pari con quella di Mazzanti, ma gira e rigira si arenano sempre nei momenti clou. Il tecnico Beltrami in avvio ha dimostrato coraggio, lasciando fuori capitan Borgogno e buttando nella mischia la

tedesca Hippe, con la Pavlovic al centro. Linizio da incubo, con le orobiche che scappano subito 5-12 con la Vasileva un gradino sopra le altre. Bastano un paio di strigliate dellallenatore biancobl e la frazione si riapre sul 14-14, proprio sotto i colpi di una super Hippe. Sul 23-24, quindi nellazione deter-

Tour de force per la Named Crocetta (Div. Naz. C), che dopo limpegno infrasettimanale, questa sera ospita la Gorla Cant per la prima giornata di ritorno (ore 21, PalaBallin in via Piazzi 25). In campo anche la Officine Gaudino Pfp contro lIveco Lenzi Bolzano nel 13 turno di LegaDue femminile (ore 21, PalaCollegno in via antica di Rivoli 21, Collegno).

Ospitare a Torino un girone eliminatorio dellEuroleague di basket in carrozzina: quanto sta organizzando lHB Torino, formazione che da due anni partecipa alla serie A1. una manifestazione internazionale che per importanza paragonabile alla Europa League di calcio spiega Antonio Miletto, vice presidente della squadra torinese e numero due della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina (Fipic). Le partite si svolgeranno il 9 e 10 marzo alla Sisport di via Olivero 40 e vedranno in campo anche i russi del Falcon Moscow, i belgi del Sv St.Jan Knesselare, i bosniaci del Kik Sana Sanski Most e gli olandesi del Rbvm. Ora si tratta di far Miletto partire la macchina organizzativa: Dal CIP Piemonte avremo in prestito tre furgoni attrezzati con pedana: non facile spostare ogni giorno 50 persone con carrozzina da passeggio e da gioco. La Federazione Internazionale ha accolto tutte le nostre richieste, Torino ormai una garanzia per gli eventi sportivi. Tutto questo a dispetto di un cammino non facile in campionato, con una sola vittoria finora e con i problemi degli ultimi mesi legati allallontanamento di un giocatore e al divorzio dal tecnico Fisher. Ripartiamo dal nostro Andrea Rocca - conclude Miletto - che sar giocatore-allenatore, come negli ultimi due anni. Oggi in via Moncrivello 8 alle 17,30 arriva lElecom Roma.

Tennis tavolo

Calcio a cinque

Sette dei top 10 italiani Cld continua a credere si sfidano a Le Cupole alla promozione diretta
DOMENICO LATAGLIATA

Un fumetto dAutore per

Fabrizio De Andr

Per il sesto anno consecutivo oggi e domani, al palazzetto Le Cupole di via Artom (ingresso gratuito), il TT Torino organizza i tornei nazionali Assoluto e di prima categoria. Si parte alle 9 con i gironi di qualificazione del singolare maschile di prima categoria, seguiti alle 15 da quelli del femminile, con in gara i migliori atleti italiani. Domani, protagonisti dei tabelloni Assoluti, entreranno in scena anche gli stranieri che disputano i nostri campionati: alle 9 il via degli uomini, a seguire le donne.

Sul fronte italiano maschile saranno al via ben sette dei primi dieci atleti della graduatoria nazionale: Mattia Crotti (2), Francesco Lucesoli (5), Paolo Bisi (7), Stefano Tomasi (8), Lorenzo Ragni (9) e Alessio Zuanigh (10). Non mancheranno i cussini Roberto Negro (15) e Romualdo Manna (17). Nella versione in rosa gareggeranno invece la cinese naturalizzata Tian Jing (4 dItalia, tesserara per il TT Torino), Alessia Arisi (7), Lisa Ridolfi (8) e Debora Vivarelli (9). Tra gli stranieri si segnalano il russo Artem Utochkin, lungherese Daniel Zwickl, il cinese Li Kewei (Cus Torino) e la sua connazionale Chun Liu.

Ricomincia il cammino di Carmagnola e Rosta Torino nel campionato di serie B. Le due compagini subalpine, dopo la pausa natalizia, tornano in campo per la prima giornata di ritorno, 14 turno del torneo cadetto. Oggi pomeriggio (ore 15) il CLD Carmagnola di scena sul campo dellOspedaletti, fanalino di coda con 3 punti, in una gara per da non prendere sotto gamba. Il match importante, anche perch il quintetto allenato da Pier Gotta - vera matricola terribile - deve confermare tutto quello che di buono ha fatto finora. Quarto in classifica con 27 punti, a cinque lun-

Pier Gotta
Allenatore del Cld Carmagnola

ghezze di distanza dalla vetta, in piena corsa sia per la promozione diretta che per i playoff. Al sesto posto, a quota 22, attaccato alla griglia della postseason c anche il Rosta Torino, che affronta nel big-match il quotato Lecco, terzo a 28. Una partita da brividi quella del PalaWave, dove la tripla dobbligo. [E.ZAM.]

in edicola a soli 8,90 in pi

T1 T2 PR CV

72 Dove andiamo

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

I film

ALVIN SUPERSTAR 3 - SI SALVI CHI PUO


Animazione. Regia di Mike Mitchell, con Jason Lee e David Cross. Durata: 87 minuti. Una nuova avventura per gli scoiattoli canterini, tra una lussuosa nave da crociera e unisola deserta.

La classifica dei film pi visti

dimentica il regalo di uno dei suoi milioni di bambini, il giovane Arthur, lerede pi imbranato della famiglia, si imbarca in una divertente ed appassionante missione contro il tempo con Bisnonno Natale.

pletano il ricco cast Paul Giamatti, Evan Rachel Gould, Marisa Tomei e Philip Seymour Hoffman.

LE NEVI DEL KILIMANGIARO


Drammatico. Regia di Robert Gudiguian, con Ariane Ascaride e Jean-Pierre Darroussin. Durata: 107 minuti. Lautore di premiate opere dessai come Marius e Jeannette e racconta la storia di una famiglia la cui felicit, non incrinata dalla perdita del lavoro di lui, viene scalfita dalla brutale rapina subita.

IMMATURI - IL VIAGGIO
Commedia. Regia di Paolo Genovese, con Luca Bizzarri e Raoul Bova. Durata: 108 minuti. Costretti a ridare la maturit a distanza di ventanni, i sette compagni di scuola decidono di festeggiare il superamento dellesame con una vacanza su unisola greca. Dal cineasta di due recenti successi di pubblico quali La banda dei Babbi Natale e il primo Immaturi.

FINALMENTE LA FELICIT
Commedia. Regia di Leonardo Pieraccioni, con Pieraccioni e Ariadna Romero. Durata: 93 minuti. Professore di musica a Lucca, Benedetto partecipa a C posta per te e scopre che la sua compianta madre aveva adottato a distanza una bambina brasiliana: lei si chiama Luna, ora una modella, viene in Italia per lavoro e vuole conoscere il fratello.

ANCHE SE AMORE NON SI VEDE


Commedia. Regia di Ficarra e Picone, con Ambra Angiolini. Durata: 96 minuti. Le vicissitudini sentimentali di due guide turistiche a Torino, esordio alla regia per i comici siciliani in evidenza in tv a Striscia la notizia e al cinema ne La matassa e in Il 7 e l8.

IL PRINCIPE DEL DESERTO


Avventura. Regia di Jean Jacques Annaud, con Antonio Banderas e Freida Pinto. Durata: 98 minuti. Lautore di film di successo internazionale quali Il nome della rosa e di Sette anni in Tibet racconta la nascita dellArabia moderna allinizio del Novecento attraverso lo scontro tra due sultani.

J. EDGAR
Drammatico. Regia di Clint Eastwood, con Leonardo DiCaprio e Naomi Watts. Durata: 137 minuti. Lautore di Gran Torino e Hereafter ricostruisce la storia di Edgar J. Hoover, fondatore e capo dellFbi per cinquantanni e di conseguenza personaggio di spicco della politica americana. La sceneggiatura di Dustin Lance Black (Milk).

NON VISTO NV BRUTTO * MEDIOCRE ** INTERESSANTE/DIVERTENTE *** BELLO ****

FINALMENTE MAGGIORENNI
Comico. Regia di Ben Palmer, con Simon Bird e James Buckley. Durata: 100 minuti. Quattro giovani inglesi vanno in vacanza a Creta in cerca di divertimento e, soprattutto, ragazze. Da una serie televisiva di successo in Gran Bretagna.

CAPODANNO A NEW YORK


Commedia. Regia di Garry Marshall, con Michelle Pfeiffer e Sarah Jessica Parker. Durata: 118 minuti. Lautore di Pretty woman ritrae la vita di alcuni newyorkesi durante lultimo giorno dellanno. Cast di star (Robert De Niro, Zac Efron, Halle Berry, Jon Bon Jovi).

SHERLOCK HOLMES
Azione. Regia di Guy Ritchie, con Robert Downey Jr. e Jude Law. Durata: 129 minuti. Dopo il successo di due anni fa, tornano Sherlock Holmes e il fido dottor Watson per contrastare il progetto criminale del professor Moriarty, pronto a scatenare una guerra in Europa. Nel cast la Lisbeth Salander di Millenium Noomi Rapace.

Continua il successo dellinvestigatore Holmes


Limbattibile investigatore. Continua inarrestabile il dominio al botteghino torinese di Sherlock Holmes. Gioco di ombre: le nuove e non ultime avventure della coppia formata da Robert Downey Jr. e Jude Law - in fase di scrittura il terzo film della serie - hanno divertito questa settimana ben 16.710 spettatori. Netto il divario in graduatoria tra lo spettacolare lavoro di Guy Ritchie (Rocknrolla) e gli altri titoli: secondo posto per il cartoon Il gatto con gli stivali 3D con 8151 biglietti strappati, terzo per il pregevole thriller politico diretto e interpretato da George Clooney Le idi di marzo (7501 presenze), in quarta posizione si colloca il decimo film di Leonardo Pieraccioni Finalmente la felicit, in quinta prosegue il successo di Midnight in Paris di Woody Allen. Intanto, eccellente esordio mercoled per J. Edgar di Clint Eastwood. [D. CA.]

IL GATTO CON GLI STIVALI 3D


Animazione. Regia di Chris Miller. Durata: 90 minuti. Molto prima di incontrare Shrek, il noto combattente Gatto con gli Stivali diventa un eroe, quando, per salvare la sua citt, si imbarca in unavventura con la attina di strada Kitty Zampe Di Velluto e il cervellone Humpty Dumpty.

MIDNIGHT IN PARIS
Commedia. Regia di Woody Allen, con Owen Wilson e Rachel McAdams. Durata: 94 minuti. A Parigi sintrecciano le vicende di una famiglia, in Francia per affari, e di due giovani fidanzati prossimi alle nozze: lui, aspirante scrittore, incontra a mezzanotte personaggi della cultura mondiale (Jean Cocteau, Francis Scott Fitzgerald, Picasso, Hemingway). Nel cast, in un ruolo secondario, c Carla Bruni.

EMOTIVI ANONIMI
Commedia. Regia di JeanPierre Amris, con Benot Poelvoorde e Isabelle Carr. Durata: 80 minuti. Nasce lamore tra il proprietario di una fabbrica di cioccolata e una cioccolataia di talento ma loro, timidi e assai emotivi, faticano a esprimerlo. Opera prima, successo di pubbico in Francia.

THE ARTIST
Commedia. Regia di Michel Hazanavicius, con Jean Dujardin e Brnice Bejo. Durata: 100 minuti. Divo del muto nella Hollywood degli anni Venti, George Valentin si trova a fronteggiare lavvento del sonoro e lascesa di unattrice, Peppy Miller. Per il protagonista Dujardin premio quale miglior attore allultimo Festival di Cannes.

TRAME A CURA DI DANIELE CAVALLA

LE IDI DI MARZO
Drammatico. Regia di George Clooney, con Clooney e Ryan Gosling. Durata: 101 minuti. Dal testo teatrale Farraguth North di Beau Willimon, la storia di un giovane idealista che in Ohio comincia a lavorare nella comunicazione per il governatore Mike Morris: sar coinvolto in uno scandalo. Per quanto la tematica mi renda orgoglioso - ha detto Clooney -, un po' come successo con Good Night, and Good Luck, non considero Le Idi di marzo un film propriamente politico. Com-

MIRACOLO A LE HAVRE
Commedia drammatica. Regia di Aki Kaurismki, con Andr Wilms e Kati Outinen. Durata: 93 minuti. Leccentrico maestro finlandese (Nuvole in viaggio, Vita da Bohme) racconta la storia di ex scrittore ritiratosi a vivere con la moglie nella citt portuale di Le Havre: nella sua vita irrompe allimprovviso un ragazzino di colore, profugo dallAfrica.

IL FIGLIO DI BABBO NATALE


Animazione. Regia di Sarah Smith e Barry Cook. Durata: 98 minuti. Dagli autori di Wallace & Gromit, la storia di Babbo Natale che si dimentica di portare un dono a un bambino: ci penser suo figlio Arthur. Quando infatti durante la sua straordinaria missione notturna, Babbo Natale

VACANZE DI NATALE A ...


Comico. Regia di Neri Parenti, con Christian De Sica e Sabrina Ferilli. Durata: 113 minuti. Un gruppo di stravaganti italiani va a trascorrere le vacanze di fine anno sulle Dolomiti. Fra questi figura l'avvocato Covelli, che ha deciso di non tradire pi la moglie.

AGIESSE - ALFA TEATRO via Casalborgone

CAVALLERIZZA/TEATRO STABILE TORINO via

16/I,tel.01181.93.529.Nel2012lastagione ripartir domenica 8 gennaio ore 16.30 con uno spettacolo dedicata alla Befana intitolato La Befana vine di notte di e con Marco Grilli. Gioved 12 gennaio ore 21.30 con Zelig Lab on the road. Prossima operetta 14 e 15 gennaio 2012 La vedova allegra di F. Lehar. Per informazioni sugli spettacoli di operette della stagione 11/12 e per lacquisto di carnet contattare 011.8197259. Sono aperte le prenotazioni per Il berretto a sonagli di L. Pirandello del 27 e 28 gennaio. E possibile acquistareCarnetda6spettacoliperlastagionediprosaediteatroperbambini.Corsi di teatro per tutti: dal 24 ottobre ore 20corsopropedeuticoditeatroedal25/10 ore 17 corso per bambini ALFIERI piazza Solferino 2, tel. 011 56.23.800. Stasera ore 20.45, in scena la nuovaavventurateatraleconEnricoMontesano BuonCompleannodi E. Montesano e L. Lunari, repliche fino all 8 gennaio. Si prenota per Finch c la salute con Cochi e Renato, in scena dal 10 al 15 gennaio. Vendita abbonamenti e biglietti singoli della Stagione 2011-2012 nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello. Biglietteria fino all 08 gennaio: lun 2 dalle 15 alle 20 - da mar 3 a gio 5 dalle 11 alle 22.30 ven 6 dalle 15alle22.30sab7dalle11alle22.30dom 8 dalle 14 alle 20 CARIGNANO/TEATRO STABILE TORINO piazza Carignano 6, tel. 011 88.15.241. Il mare,direttoeinterpretatodaPaoloPoli,Produzioni Teatrali Paolo Poli Associazione Culturale. Ore 20.45. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria dellabbonamento Regala il Teatro, degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria via Rossini 8 dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo. Info 011 5176246 CASA TEATRO RAGAZZI E GIOVANI corso G. Ferraris266/C,tel.01119.740.280.Giorno della memoria: Compagnia Mattioli presenta Come sorelle dal racconto di Lia Levi. Venerd 27 e sabato 28 ore 21; domenica29ore16.30-www.casateatroragazzi.it

Teatro

Verdi 9, tel. 011 563.452. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria dellabbonamento Regala il Teatro, degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo. Info 0115176246-www.teatrostabiletorino.it
COLOSSEO via M. Cristina 71. La Bigliette-

naio ore 21 Mariella Fabbris e Elena Ruzza in Maestredivita. 21 e 22 gennaio ore 21 Simone Cristicchi in Li romani in Russia. Informazioni e prenotazioni (da Lun. a Ven. 10-13 1418) tel.011.643038
GIANDUIA TEATRO via S. Teresa 5, tel. 011

riaresteraChiusaperilpontedellEpifania il 7 gennaio. Riapre Il 2 gennaio dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Info 0116698034 6505195 www.teatrocolosseo.It. 3 cuori in affittocon Paolo Ruffini, Arianna Bergamaschi e Justine Mattera. Marted 17. Ore 21. Balletto di Mosca in Otello con Jos Perez nelle vesti di Otello. Marted 24 e Mercoled 25 gennaio. Ore 21. La biglietteria e aperta da luned a sabato in orario 10-13/15-19
CONSERVATORIO GIUSEPPE VERDI piazza

530.238. Ultime repliche dello spettacolo Canto di Natale al Teatro Giulia di Barolo, P.zza S.Giulia 2/bis. Domenica 8 gennaio ore16.30.Spettacoliperscuoleogruppisu prenotazione. Per inf. Tel. al n 011530238 op. www.museomarionettelupi.com
GIOIELLO TEATRO via Cristoforo Colombo

Bodoni. Unione musicale. Concerto Andrea Lucchesini pianoforte. Musiche di Brahms, Schumann, Ligeti, Bartok. Mercoled 11. Ore 21. Info 0115669811. Concerto Solisti della Giovine Orchestra Genovese, Pietro Borgonovo direttore, Gabriele Pieranunzi violino, Bruno Canino pianoforte. Musiche di Mozart, Berg. Mercoled 25. Ore 21. Info 0115669811
ERBA corso Moncalieri 241, tel. 011

31bis, tel. 011 58.05.768. Stasera ore 21, in scena il successo comico mondiale Assemblea condominiale, con la Compagnia Comica Stabile del Teatro Gioiello. A grande richiesta nuove repliche fino al 21 gennaio. Apericena (prima dello spettacolo) acquistabile a prezzo scontato alla cassa del teatro (entro il giorno precedente).VenditaAbbonamentiebiglietti singoli della Stagione 2011-2012 nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello. Biglietteria fino all8 gennaio: lun 2 chiuso (operative dalle 15 alle 20 le biglietterie dei T. Erba eAlfieri)damar3asab7dalle15alle22.30 dom 8 dalle 14 alle 20
GOBETTI TEATRO/TEATRO STABILE TORINO

naio. Ore 16. Da Hlas, jai perdu mon amant, a Mditation da Thais con Fabrizio Pavone violino, Cristina Leone pianoforte. Mercoled 1 febbraio. Ore 16 LAVANDERIA A VAPORE c. Pastrengo angolo via Tampellini (Collegno), tel. 011 08.12.411.FDanzaUndertheThreesvoices. Coreografia Francesca Manfrini, musiche Ezio Bosso. Giovedi 19 gennaio ore 21. LBT- LA BOTTEGA TEATRALE corso Racconigi 48, tel. 011 56.91.400. Ottava Stagione di Teatro di Figura Le Figure dellInverno. Domenica 15 gennaio ore 16, la compagnia Magico Teatro di Casale Monferrato presenta Martina la maga, spettacolo con burattini per i bambini dai 3 anni in poi. Le Scuole possono prenotare gli spettacoli in Teatro Signore e signori da questa parte per il gas il 27/01, Se Pinocchio fosse Cappuccetto Rosso il 30/01, O quanti belli colori il 27/02, Favole nel bosco il 25/03, La fame di Arlecchino il 23/04
MONCALIERI LIMONE FONDERIE TEATRALI/TEATRO STABILE TORINO via Pastrengo

OFFICINA CAOS piazza E. Montale 18 A

www.stalkerteatro.net, tel. 011 73.99.833. Nuova Stagione Teatrale 2011/12 Libera AccademiadArteDra(m)matica,progetto CittDentroCittFuori,aperteleiscrizioni tel 011.7399833
PICCOLO REGIO GIACOMO PUCCINI. Pros-

simi concerti: luned 16 gennaio ore 20.30 al Teatro Regio, Filarmonica 900 delTeatro Regio diretta da K. Penderecki (Penderecki, Dvo?k). Domenica 15 gennaio ore 11 al Piccolo Regio, Ottetto di fiati Regio Concentus(Mozart, Beethoven). Biglietteria del Teatro Regio (ore 10.30-18) - Tel. 011.8815.241/242.
PICCOLO TEATRO PEREMPRUNER - Gruglia-

sco, tel. 011 787.780. C unape che se posa con la Compagnia Viartisti. Venerd 13 e sabato 14 gennaio. Ore 21.
SALATEATROMURIALDOpiazzaChiesadel-

la Salute 17/b, tel. 011 22.15.161. I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni. Compagnia Dei Tragicanti. Sabato 14. Ore 21.
SOLFERINO piazza Solferino 2, tel. 011

66.15.447.Staseraore21laCompagniaTorino Spettacoli presenta il capolavoro di blackhumourArsenicoevecchimerletti,di JosephKesselring,conA.InnocentieP.Nuti,inscenafinoal15gennaio.Perivostriregali: Buon Teatro a te, la formula open per1spettacoloasceltadeicartelloniOperetta, Grande Prosa allErba e al Gioiello, ePerfarviRiderealGioielloeallErba.Vendita Abbonamenti e biglietti singoli della Stagione 2011-2012 nei Teatri Erba, AlfierieGioiello.Biglietteriafinoall8gennaio: lun 2 dalle 15 alle 20 - da mar 3 a gio 5 dalle 11 alle 22.30 ven 6 dalle 15 alle 22.30 sab 7 dalle 11 alle 22.30 dom 8 dalle 14 alle 20 GARYBALDI TEATRO via Garibaldi 4 - SettimoTorinese,tel.011643.038.14e15gen-

viaRossini8,tel.01181.59.132.BostonMarriagedi David Mamet, con Argia Coppola, Valentina Picello, Costanza Bellingeri, regia Maria Paola Casorelli. Marted 10 gennaio (nel Foyer). Ore 19.30. Prosegue la vendita on-line e in biglietteria dellabbonamento Regala il Teatro, degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo
I CONCERTI DEL POMERIGGIO piazza Sol-

ferino 4. Rinnovo abbonamenti posti numerati per stagione 2012 presso Teatro AlfieriTel.0115623800.Biglietteria:feriali 11-20, festivi 15-20. Inaugurazione stagione 2012: Concerto per lanno nuovo..tra romanze dopera e canzonidautorecon Susy Picchio soprano, Gabriele Bolletta basso-baritono, Cecilia Novarino pianoforte. Mercoled 11 gen-

88. Prosegue la vendita on-line e in biglietteriadellabbonamentoRegalailTeatro, degli abbonamenti e dei singoli biglietti stagione TST. Biglietteria via Rossini 8 dalle ore 13.00 alle ore 19.00, domenica e luned riposo MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 011 23.04.153. Per la Rassegna di Teatro in Lingua Piemontese Tutdarije la Compagnia Volti Anonimi presenta Rivoira Pasquale evasore fiscale di Amendola e Corbucci. Sabato 7. Ore 21. Domenica 8. Ore 15.30. Per la Rassegna di Teatro di Prosa Luci sulla ribalta la Compagnia LiberipensatoriPaulValeryincollaborazioneconArchivio Storico Olivetti presenta Dattilografe di C. Mascia. Sabato 14. Ore 21. TEATRO NUOVO corso M. DAzeglio 17, tel. 65.00.200. Il gesto e lanima 33 rassegna internazionale di Danza e Arti Integrate. Si prenota per Giselle17 febbraio ore 21, e per Illagodeicigni18 febbraio ore 21 Russian State Ballet of Rostov

56.23.800. Per i vostri regali: Buon Teatro a te la formula open per 1 spettacolo a sceltadeicartelloniOperetta,GrandeProsa allErba e al Gioiello, e Per farvi Ridere al Gioiello e allErba. Vendita abbonamenti e biglietti singoli della Stagione 2011-2012 nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello. Biglietteria Alfieri fino all 08 gennaio: lun 2 dalle 15 alle 20 - da mar 3 a gio 5 dalle 11 alle 22.30 ven 6 dalle 15 alle 22.30 sab 7 dalle 11 alle 22.30 dom 8 dalle 14 alle 20
TANGRAM TEATRO via Don Orione 5, tel. 011 338.698. Ho visto Nina volarecon Laura Curino, Gigi Venegoni e Bruno Maria Ferraro, produzione Tangram Teatro Torino. Domenica 8 gennaio ore 21. TEATRO AGNELLI via Sarpi 111, tel. 011

61.92.351. Domenicamattinateatro il 15 gennaio ore 10.00 e 11.30 lAss. Cult. LiberipensatoriPaulValeryinLacasettadellaPimpa. Insolito il 17 gennaio ore 21.00 c/ Officine Bohemien Canto de Arena in TributoaMercedesSosa.Igiorni19/20/21gennaio

ore 21.00 c/ Fondaz. Sandretto Re Rebaudengo Assemblea Teatro in Viva la vida! TEATRO ASTRA via Rosolino Pilo 6. Da Venerd13gennaioMiafigliavuolportareilvelo di Sabina Negri, con Caterina Vertova. Info e Biglietteria: Continua la campagna abbonamenti per Stagione TPE 11.12: dal marted al sabato dalle ore 16 alle ore 19, tel. 011 5634352 - info@fondazionetpe.it - www.fondazionetpe.it TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011 655.187. Io mi chiamo Yorsh - Lectio magistralis di Silvana De Mari. Mercoled 11 gennaio. Ore 21 TEATRODELLACONCORDIAc.soPuccini-Venaria,tel.01142.41.124.UrgedieconAlessandro Bergonzoni. Venerd 12. Ore 21. Carmen Suite musiche di Bizet. Domenica 15. Ore 16. TEATRO CIVICO MATTEOTTI via Matteotti 1 - Moncalieri, tel. 011 64.03.700. Un marito ideale di O. Wilde, con Roberto Valerio,ValentinaSperl,PietroBontempo.Sabato 14 gennaio. Ore 21. Teatro per ragazzi: Il libro delle fantapagine Compagnia Melarancio. Domenica 15. Ore 16.30 TEATRO REGIO. Ore 11 e ore 15.30 Al Regio dietro le Quinte, visita guidata al Teatro.StagionedOpera2011-12:venditabiglietti per le recite de Langelo di fuoco, MadamaButterfly,Labohme,Rigoletto, Cos fan tutte, Norma, Un ballo in maschera. Biglietteria (ore 10.30-16) - Tel. 011.8815.241/242. TEATRO SUPERGA piazzetta Macario - Nichelino www.teatrosuperga.it, tel. 011 62.79.789.Stagionelirica:GranGaldiDanza Con la partecipazione straordinaria di Alfonso Paganini. Sabato 7. Ore 20.30. Stagione di prosa: Il piccolo principeCompagnia Mannini/dallOrto, regia di Italo DallOrto. Domenica 15. Ore 16. TEATRO VITTORIA via Gramsci 4, tel. 011 51.76.246. Unione musicale. Alberto Bosco presenta il concerto di Andrea Lucchesini in programma alle ore 21 al Conservatorio. Mercoled 11. Ore 18.30. Info 0115669811.

GNMUSEI]A... COME AMBIENTE (corso Umbria 90, telefono 011 070.25.35). Sabato e domeni-

ca dalle 14 alle 19.


ACCADEMIA ALBERTINA DI BELLE ARTI - LA PINACOTECA (v. Accademia Albertina 8, tel. 011 889 020). Mostra: Incontrare Bagetti - Acquerelli, disegni, incisioni dalle collezioni torinesi, fino al 11/1. Orario: dal lun. a sab. 10-18, dom. chiuso. ARCHIVIO DI STATO (piazza Castello 209, telefono 011 540382). Mostra: Il Teatro di tutte le Scienze. Raccogliere libri per coltivare idee in una capitale di et moderna. Torino, 15591861, fino al 29/1. Orario: da mart. a dom. 10-18,30, lun. chiuso, ultimo ingresso 17,30, ingresso libero. Sala studio di piazza Castello e via Piave 21. Orario: dal luned al venerd 8-18,30; sabato 8-14, domenica chiuso. ARCHIVIO STORICO DELLA CITTA (via Barbaroux 32, telefono 011 443.1811). Orario: luned venerd 8,30-16,30. Sabato e festivi chiuso. Ingresso libero. ARMERIA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543889). Orario: da marted a domenica e festivi 8,30-19,30; luned chiuso. BASILICA DI SUPERGA E REALI TOMBE DI CASA SAVOIA (strada Basilica di Superga 75, telefono 011 8997456). Orari chiesa: luned-venerd 9-12; 15-18; sabato, domenica e festivi 9-12; 15-19. Orari Tombe Reali dei Savoia e Appartamento Reale: sabato, domenica e festivi 9,30-19,30. Visite alla Cupola, gioved, venerd e sabato dalle 21,30 alle 0,30. BIBLIOTECA NAZIONALE (piazza Carlo Alberto 3, telefono 011 8101111). Orario: dal luned al venerd 8,30-18,30; sabato 8,30-13,30, domenica chiuso. BIBLIOTECA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543855). Orario: luned, marted e mercoled 8,15-18,45; gioved e venerd 8,15-13,45; 14-18,45; sabato 8,15-13,45. BORGO E ROCCA MEDIEVALE (viale Virgilio - Parco del Valentino, telefono 011 4431701). Orario: la Rocca, da marted a domenica e festivi 10-18, ultimo ingresso 45 minuti prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Luned chiuso. Borgo: Orario: tutti i giorni 9-19. CENTRO STORICO FIAT (via Chiabrera 20, tel. 011 0066240). Or.: dom. 10-19. Ingr. gratuito. FONDAZIONE ACCORSI OMETTO - MUSEO DI ARTI DECORATIVE (via Po 55, telefono 011 8376883). Mostra: Terre preziose - Reali maioliche di Torino, fino all8/1. Orario: da marted a domenica 10-13; 14-18. Luned chiuso. Solo visite guidate. FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO (via Modane 16, tel. 011 379.76.00). Mostra: UnEspressione Geografica. Unit e Identit dellItalia attraverso lArte Contemporanea, fino all8/1 e Andrea Salvino - Non riconciliati o Solo violenza aiuta dove violenza regna fino all8/1, Orario: mart., merc. e ven. 14-19, gioved 14-19,30; 20-23, sab. e dom. 12-19, luned chiuso. GALLERIA SABAUDA (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 547.440). Orari: tutti i giorni e festivi 8,30-19,30, luned chiuso. GAM (via Magenta 31, tel. 011 4429518). Collezioni permanenti. Domenica ore 15 visita guidata. Mostre: Con gli occhi chiusi fino al 31/1, Gianluca e Massimiliano De Serio, fino al

31/1, James Brown. Firmament fino al 12/2, Sergio Saroni. Decifrare linvisibile fino all11/3. Orario: da marted a domenica 10-18. Luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Visite guidate su prenotazione 011 4429546/7. MAO - MUSEO DARTE ORIENTALE (Palazzo Mazzonis, via San Domenico 11, telefono 011 4436927). Rotazione di Emakimono, Ottavio Mazzonis 1955 2010. Arte, Industria, Ragione in Palazzo Mazzonis, fino al 4/1. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 10-21, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Domenica ore 15,30 visita guidata. MUSEO DI ANTICHIT (via XX Settembre 88/c, telefono 011 5212251). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30. Domenica ore 16 visita guidata gratuita. MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA (corso Valdocco 4/A, telefono 011 4361433). Allestimento permanente: Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 14-22. Luned chiuso. MUSEO EGIZIO (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 5617776). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO NAZIONALE DELLAUTO (corso Unit dItalia 40, telefono 011 677666). Orario: luned 10-14, marted 14-19, mercoled, gioved, domenica 10-19, venerd e sabato 10-21. La biglietteria chiude unora prima. MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA ALLA MOLE ANTONELLIANA (via Montebello 20, telefono 011 8138560). Orario: tutti i giorni 9-20, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima. MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA (piazzale Monte dei Cappuccini, 7, telefono 011 6604104). Mostra: Dal Vesuvio alle Alpi. Giorgio Sommer. Fotografie dItalia, Svizzera e Tirolo, fino al 11/3, I segni del silenzio. Tino Aime, fino al 5/2. Orario: da marted a domenica 10-18, luned chiuso. MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO PALAZZO CARIGNANO (piazza Carlo Alberto 8, telefono 011 5621147). Orario: da marted a domenica 9-19, ultimo ingresso ore 18, luned chiuso. MUSEO PIETRO MICCA (via Guicciardini 7a, telefono 011 546317). Orario: 10-18. Luned chiuso. Visite guidate: sabato 10,30-14,30-16,30; domenica 10,30-14,30- 15,30-16,30. MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI (via Giolitti 36, telefono 011 4326354). Museo storico di zoologia. Mostre permanenti: Museo storico di zoologia e Arca, Mineralia 2, Mostre temporanee: Le montagne del ferro e dello zolfo. Storie di attrezzi e di fucili in Valchiusella, fino al 8/1, La chimica e lUnit dItalia, fino al 8/1, Mattia Moreni, fino al 15/1, Steve Jobs 1955-2011, fino al 26/2, Robert Doisneau. Les Doigts Pleins Dencre, fino al 15/1, Bulloni e farfalle 150 anni di ambiente in Piemonte, fino 6/7, I tesori nascosti del Sacro Monte di Orta, fino al 12/1, E luomo incontr il lupo. Domesticazione del lupo e origine del rapporto tra uomo e cane fino al 16/2/2016. Orario: tutti i giorni 10-19, marted chiuso. PALAZZO BAROLO (via Delle Orfane 7, telefono 011 43603119). Visita appartamenti storici. Orario: da luned a venerd 10-12,30; 15-18,30; sabato e domenica 15-18,30.

Musei

PALAZZO MADAMA - Museo civico di arte antica (piazza Castello, telefono 011 4433501 www.palazzomadamatorino.it). Mostra: Sar lItalia. La ricostruzione del primo Senato, fino all18/1, Michelangelo. Madonna col Bambino, fino al 12/2, La citt in tasca. Un secolo di almanacchi Palmaverde dalla collezione di Giuseppe Picchetto, fino al 11/3. Orario: tutti i giorni 10-18; domenica 10-20, luned chiuso. PALAZZO REALE (piazza Castello, telefono 011 4361455). Orario: tutti i giorni 9-19,30, luned chiuso; sabato visite guidate dalle 9,30 alle 18,10. PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI (Lingotto, 8 Gallery - via Nizza 230, telefono 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it). Mostra: The Urethra Postcard Art of Gilbert & George, fino al 4/3. Or.: da marted a domenica 10-19, luned chiuso. PROMOTRICE BELLE ARTI (viale Crivelli 11, telefono 011 6502833). Mostra: Dinosauri, fino al 5/2. Orario: tutti i giorni 9,30-19,30, luned chiuso.

Provincia
CASTELLO DI MONCALIERI (piazza Baden Baden, Moncalieri, telefono 3665992861). Mostra:

Vita al Castello. Difesa, loisir, politica e presidio nellappartamento della principessa Maria Letizia. Orario: da mercoled a domenica 10-18. CASTELLO DI MIRADOLO (v. Cardonata 2, San Secondo di Pinerolo, Tel. 0121 502761). Mostra: Viaggio in Egitto. LOttocento riscopre la terra dei faraoni, fino al 29/1. Orario: da mar. a gio. 14-18 (mattino su prenotazione), ven., sab. e dom. 10-18,30, lun. chiuso. CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO DARTE CONTEMPORANEA (piazza Mafalda di Savoia, telefono 011 9565220/22). Mostra: Arte Povera International, fino al 19/2. Orario: da marted a venerd 10-17, sabato e domenica 10-19, luned chiuso. FORTE DI EXILLES (Exilles, telefono 0122 58270). Orario: marted e venerd 10-14; mercoled, gioved, sabato e domenica 14-18, chiuso luned. FORTE DI FENESTRELLE. Or.: da gio. a lun. 10-17; chiuso mar. e mer. Prenotaz. 0121 83600. MUSEO DELLO SPAZIO E PLANETARIO DIGITALE (via Osservatorio 8, Pino Torinese, telefono 011 8118640, www.planetarioditorino.it). Orario: da marted a venerd 9,30-17,30, sabato e domenica 14-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO STORICO DELLARMA DI CAVALLERIA (v.le Giolitti 5, Pinerolo, tel. 0121 376344, www.museocavalleria.it). Or.: mar. e gio. 9-11,30; 14-16, dom. 10-12; 15-18. PALAZZINA DI STUPINIGI (Stupinigi, telefono 011 3581220). Orario da luned a domenica 10-17. Solo su prenotazione 800329329. REGGIA DI VENARIA REALE (piazza Repubblica, Venaria, telefono 011 499.23.33 - www.lavenariareale.it). Mostre: Moda in Italia. 150 anni di eleganza, fino al 29/1, Leonardo. Il genio, il mito, fino al 29/1. Orario: dal marted al venerd 9-18; sabato e domenica 9-20, luned chiuso. Giardini: da marted a domenica 9-20, luned chiusi. cesare.vai@mailbox.lastampa.it.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

Dove andiamo 73

I film

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC Anche se amore non si vede o=P 15.45-18.00-20.15-22.30 Solferino 1 Il giorno in pi Solferino 2 o=P 15.30-17.45-20.00-22.30 AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass Il figlio di Babbo Natale Sala 1 o=P 16.00 Il principe del deserto Sala 1 o=P 18.00-20.15-22.30 Midnight in Paris Sala 2 o=P 15.30-18.00-20.15-22.30 Finalmente la felicit Sala 3 o= 16.00-18.00-20.15-22.30 ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 J. Edgar Sala 1 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Il gatto con gli stivali Sala 2 o=P 16.00 Capodanno a New York Sala 2 o=P 18.00-20.15-22.30 CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 over 65, under 18 = J. Edgar VO 16.15-19.00-21.45 (sott.it.) CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461. Prezzi: 7,50 int.; 5,50 under 18, universitari, militari; 4,00 over 60; abbonamento Agis accettato. Proiezioni in 3D: 10,00 int., 8,00 rid. J. Edgar o=P 15.00-17.30-20.05-22.35 Sherlock Holmes o=P 17.30-20.05-22.30 Vacanze di Natale a Cortina o=P 15.10-22.30 Il figlio di Babbo Natale o=P 15.00-18.40 Il figlio di Babbo Natale 3D o=P 16.50 Finalmente la felicit o=P 20.30 Il gatto con gli stivali o=P 15.00-18.40 Il gatto con gli stivali 3D o=P 16.50-20.30 Capodanno a New York o=P 22.30 Immaturi - Il viaggio o=P 15.20-17.40-20.10-22.30 DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel. 01132.72.214. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 over 65, under 18 Sherlock Holmes Sala Nirvana o=P 15.00-17.30-20.00-22.25 Le idi di marzo Sala Ombrerosse o = P 15.50-18.00-20.20-22.15 ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 Militari, Under 18, Universitari; 4,00 over 60 = J. Edgar Eliseo Grande 16.00-19.00-21.30 =P Midnight in Paris Eliseo Blu 15.45-17.45-20.00-22.20 =P Emotivi anonimi Eliseo Rosso 15.30-17.15-19.0020.45-22.30 ERBA corso Moncalieri 241, tel. 01166.15.447. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC Le nevi del Kilimangiaro Erba 1 o=P 16.00-18.10-20.20-22.30 Vedi Teatro Erba 2 o=P F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 over 65, under 18, Aiace J. Edgar Sala Groucho o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Immaturi - Il viaggio Sala Chico o=P 16.00-18.00-20.15-22.15 Le idi di marzo Sala Harpo o=P 15.30-20.20 Sherlock Holmes Sala Harpo o=P 17.30-22.20

GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Immaturi - Il viaggio Sala 1 o=P 16.00-18.00-20.15-22.30 Il gatto con gli stivali 3D Sala 2 o=P 16.00-18.00 Sherlock Holmes Sala 2 o=P 20.15-22.30 Alvin superstar 3 Sala 3 o=P 16.00-18.00-20.15-22.30 IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi: 7,50 int.; 5,50 militari, under 18, universitari, Agis, Aiace; 4,00 over 65 fino alle 17.55; 54,00 Cinecard 12 ingr.; Abb. Agis accettato; Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Immaturi - Il viaggio Sala 1 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Il gatto con gli stivali 3D Sala 2 o=P 15.30-17.50-20.20 Finalmente la felicit Sala 2 o=P 22.30 Il figlio di Babbo Natale 3D Sala 3 o=P 15.15 Sherlock Holmes Sala 3 o=P 17.30-20.05-22.35 J. Edgar Sala 4 o=P 14.30-17.10-19.50-22.30 Alvin superstar 3 Sala 5 o=P 14.30-16.30-18.3020.30-22.30 LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 5,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Il gatto con gli stivali Sala 1 o=P 16.00-18.00-20.15 Vacanze di Natale a Cortina Sala 1 o=P 22.30 Sherlock Holmes Sala 2 o=P 15.30-18.00-20.15-22.30 Alvin superstar 3 Sala 3 o=P 16.00-18.00-20.15-22.30 MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e 2: 7,00 int.; 5,00 Aiace, stud. univ.; 3,50 over 60. Massimo 3: 5,50 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60. Proiezioni 3D 8,00 int.; 6,00 rid.; 5,00 anziani =P Almanya Massimo 1 16.00-18.10-20.20-22.30 Cave of forgotten dreams 3D =P 16.30-18.30-20.30-22.30 Massimo 2 =P Le idi di marzo Massimo 3 16.00-18.10-20.20-22.30 NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 Under18, universitari, militari; 4,00 over 60 = The Artist Nazionale 1 15.45-17.50-20.00-22.00 = Emotivi anonimi Nazionale 2 16.00-18.00-20.00-22.00 REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom., under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 anziani; 27,00 abb. 6 ingressi; 51,00 abb. 12 ingressi; abb. Arthouse accettato. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 J. Edgar Reposi 1 o=P 15.30-18.45-22.00 Il gatto con gli stivali 3D Reposi 2 o=P 15.30-17.50-20.10 Finalmente la felicit Reposi 2 o=P 22.30 Immaturi - Il viaggio Reposi 3 o= 15.00-17.30-20.00-22.30 Vacanze di Natale a Cortina Reposi 4 o= 15.30-17.50-20.10-22.30 Il figlio di Babbo Natale Reposi 5 o= 15.15-17.40 Capodanno a New York Reposi 5 o= 20.00-22.30 Sherlock Holmes Reposi 6 o= 15.00-17.30-20.00-22.30 Le idi di marzo Reposi 7 o= 15.30-17.50-20.10-22.30 ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari; 4,00 over 60 =P J. Edgar Sala 1 16.00-19.00-21.30 =P Midnight in Paris Sala 2 15.30-17.15-19.0020.45-22.30 =P Miracolo a Le Havre Sala 3 15.00-16.45-18.3020.15-22.00

THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 8,00 Immaturi - Il viaggio Sala 1 o=P 14.40-17.20-20.00-22.40 Il gatto con gli stivali 3D Sala 2 o=P 15.45-18.00-20.1522.30-0.45 Finalmente la felicit Sala 3 o=P 15.15-17.35-19.5522.15-0.35 J. Edgar Sala 4 o=P 15.50-18.55-22.00 Il figlio di Babbo Natale 3D Sala 5 o=P 14.50-17.15 Capodanno a New York Sala 5 o=P 19.45-22.20-1.00 Sherlock Holmes Sala 6 o=P 16.10-19.05-22.00-0.55 Alvin superstar 3 Sala 7 o=P 15.30-17.45-20.0022.10-0.25 Arthur 3 Sala 8 o=P 14.55 Vacanze di Natale a Cortina Sala 8 o=P 17.25-20.05-22.45 UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 01166.77.856. Prezzi: 8,00 int.; 6,30 studenti; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65; 8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali 3D 1,00 Finalmente la felicit o=P 16.00-18.20-20.30-22.40 Alvin superstar 3 o=P 14.45-17.00 Le idi di marzo o=P 19.35 J. Edgar o=P 22.00 Vacanze di Natale a Cortina o=P 14.45-17.20-20.00-22.40 Finalmente maggiorenni o=P 15.00-17.25-20.0022.30-0.55 Sherlock Holmes o=P 16.00-19.00-22.00 Alvin superstar 3 o=P 15.45-18.00 Immaturi - Il viaggio o=P 20.10-22.40 Alvin superstar 3 o=P 20.15-22.30-0.45 Immaturi - Il viaggio o=P 15.00-17.35 J. Edgar o=P 16.30-19.30-22.30 Immaturi - Il viaggio o=P 14.30-17.05-19.3522.05-0.40 Il figlio di Babbo Natale o=P 14.50 Il gatto con gli stivali o=P 15.10-17.30-19.5022.10-0.30

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429. Riposo CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187. Missione di Pace 20.30 CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881. Riposo CUORE via Nizza 56, tel. 01166.87.668. Le avventure di Tintin ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474. This must be the place 17.00-21.00 21.00

MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153. Riposo VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279. Riposo

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


AVIGLIANA
AUDITORIUM E. FASSINO via IV Novembre 19, tel. 34072.29.490. Happy Feet 2 16.30 Finalmente la felicit 20.30-22.30

MONCALIERI
UGC CIN CIT 45 N via Postiglione, tel. 899.788.678. Prezzi: 7,50 int.; Abb.: Carta UGC5 5 posti a 20,90; Carta UGC7 5 posti a 27,50 o = P Alvin superstar 3 15.10-17.30-19.50-22.10-0.30 Alvin superstar 3 14.00-16.30-18.50-21.10-23.30 J. Edgar 18.40-21.45-0.50 J. Edgar 16.10-19.15-22.20 Immaturi - Il viaggio 14.00-16.35-19.10-21.45-0.20 Immaturi - Il viaggio 14.30-17.10-19.50-22.30-1.00 Finalmente maggiorenni 15.00-17.25-20.00-22.30-0.55 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.25-17.40 Finalmente la felicit 22.10-0.20 Finalmente la felicit 15.25-17.50-20.10-22.40-1.00 Arthur 3 14.45-17.20 Vacanze di Natale a Cortina 20.00-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 15.20-18.00-20.40-23.20 Il gatto con gli stivali 3D 15.30-17.45-20.00-22.20-0.40 Il gatto con gli stivali 3D 14.10-16.25 Sherlock Holmes 16.20-19.20-22.20 Sherlock Holmes 14.30-17.30-20.30-23.30 Le idi di marzo 15.05-17.30-19.55-22.20-0.50 Capodanno a New York 14.15-17.00-19.50-22.40

RIVOLI
BORGONUOVO 01195.64.946. Finalmente la felicit

SAN MAURO TORINESE SAUZE DOULX

21.15

BARDONECCHIA

SABRINA 012299.633. Il gatto con gli stivali Immaturi - Il viaggio Emotivi anonimi J. Edgar

GOBETTI via dei Martiri della Libert 17, tel. 01182.22.192. Sherlock Holmes oP 16.10-18.40-21.15 SAYONARA 0122859.652. Il gatto con gli stivali 3D Immaturi - Il viaggio Sherlock Holmes J. Edgar 16.45 18.40 20.30 22.30 11.00-18.30-22.30 16.30 20.30 15.30-18.00-20.10-22.20 15.00-17.30 20.00-22.30 15.45-19.50-22.40 21.15 21.30 20.30 22.30 15.00 17.30-20.00-22.30 15.00-17.30-20.00-22.30 15.00-17.30 20.00-22.30 17.30-20.00-22.30 17.00-21.00 21.00

BEINASCO

17.00 18.40 20.30 22.00

THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone, tel. 892.111. Prezzi: 8,50 intero; 5,00 over 65. Proiezioni 3D: 11 intero dal lun. al ven. dopo le ore 18, sab. e dom. tutto il giorno, 9 rid. dal lun. al ven. prima delle ore 18, ragazzi fino 10 anni, anziani sopra i 60 anni J. Edgar Sala 1 15.50-18.50-21.50 Sherlock Holmes Sala 2 16.10-19.15-22.10 Il gatto con gli stivali 3D Sala 3 15.15-17.30-19.45-22.00-0.15 Il gatto con gli stivali Sala 4 14.15-16.50 Capodanno a New York Sala 4 19.40-22.20-1.00 Alvin superstar 3 Sala 5 14.45-17.00-19.20-21.40-23.50 Immaturi - Il viaggio Sala 6 14.00-16.40-19.20-22.00-0.40 Vacanze di Natale a Cortina Sala 7 14.30-17.15-19.50-22.30-1.05 Finalmente maggiorenniSala 8 15.40-18.00-20.20-22.40-1.00 Finalmente la felicit Sala 9 17.45-20.00-22.15-0.45 Il figlio di Babbo Natale Sala 9 15.20

SESTRIERE

FRAITEVE. J. Edgar Finalmente la felicit Immaturi - Il viaggio

P P P

SETTIMO TORINESE

PETRARCA via Petrarca 7, tel. 01180.07.050. Immaturi - Il viaggio Sala 1 Il gatto con gli stivali 3D Sala 2 Vacanze di Natale a Cortina Sala 2 J. Edgar Sala 3

NONE

SUSA

CINEMA EDEN 01199.05.020. Il gatto con gli stivali

CASCINE VICA - RIVOLI CHIERI

PIANEZZA

21.00

CENISIO corso Trieste 11, tel. 0122622.686. Vacanze di Natale a Cortina

VALPERGA

DON BOSCO DIG. 01195.08.908. Sherlock Holmes SPLENDOR 01194.21.601. Immaturi - Il viaggio

21.15

CHIVASSO CUORGN GIAVENO IVREA

20.10-22.10

POLITEAMA 01191.01.433. Immaturi - Il viaggio MARGHERITA 0124657.523. Immaturi - Il viaggio

19.50-22.05

LUMIERE 01196.82.088. Il gatto con gli stivali Finalmente la felicit Vacanze di Natale a Cortina Sherlock Holmes J. Edgar Immaturi - Il viaggio Alvin superstar 3

PINEROLO

15.30 20.40 17.30 22.30 16.00-18.30-21.00 15.30-17.30-20.30-22.30 16.00-17.40-19.10-20.30-22.30

AMBRA 0124617.122. J. Edgar Uno Il gatto con gli stivali 3D Due Sherlock Holmes Due

VENARIA

21.30

SAN LORENZO (Giaveno), tel. 01193.75.923. Sherlock Holmes

21.00

ABC CINEMA DESSAI corso Botta 30, tel. 0125425.084. Emotivi anonimi 20.15-22.00 BOARO 0125641.480. Il gatto con gli stivali 3D 16.00-18.00 Vacanze di Natale a Cortina 20.15-22.30 POLITEAMA 0125641.571. Immaturi - Il viaggio 20.15-22.15

HOLLYWOOD 0121201.142. Immaturi - Il viaggio MULTISALA 0121393.905. Il gatto con gli stivali Italia 200 Capodanno a New York Italia 200 J. Edgar Italia 500 RITZ 0121374.957. Alvin superstar 3 Vacanze di Natale a Cortina

20.15-22.30 20.30 22.30 20.00-22.30 20.30 22.30

SUPERCINEMA 01145.94.406. Il gatto con gli stivali 3D J. Edgar Immaturi - Il viaggio Alvin superstar 3 Sherlock Holmes Immaturi - Il viaggio

VILLASTELLONE VINOVO

o=P o=P o=P o=P o=P o=P

JOLLY 01196.96.034. Il gatto con gli stivali AUDITORIUM DIGITAL 01196.51.181. Finalmente la felicit

PIOSSASCO

Cinema chiusi oggi


BEINASCO BERTOLINO - BORGARO TORINESE ITALIA - CESANA TORINESE SANSIPARIO - COLLEGNO UNIPLEX LUCE - COAZZE PALAFESTE LEIN AUDITORIUM - TORRE PELLICE TRENTO - VENARIA TEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR PEROSA NUOVO

IL MULINO 01190.41.984. Il gatto con gli stivali Le idi di marzo

16.30-18.30 21.00

Un volume per ricordare come la tradizione popolare in tutte le occasioni riesce a esprimere, con o senza ragione, la sua saggezza.

Un volume per viaggiare indietro nel tempo alla scoperta dei piccoli e grandi segreti delle nostre nonne. Dalle erbe medicinali alle verdure, dalla cera dapi al cuoio, dai liquori ai latticini, tutti i rimedi ed i consigli per un lieto vivere. Ecco allora i bene ci effetti della camomilla per lansia, dellortica per i dolori muscolari, della passiora per linsonnia, del sambuco per le malattie inuenzali e tanti ancora. Ma la nonna ci insegna anche come rendere morbide le labbra, smacchiare ogni tipo di tessuto in maniera naturale, curare le punture di insetti, pulire manufatti di rame e bronzo, neutralizzare gli odori e... qualche consiglio culinario!

in edicola al prezzo speciale di 8,90 in pi

T1 T2 PR CV

74 Dove andiamo
RITROVI
AMERICA 011.4477171 I Lollypops. BOLERO MUSIC HALL ore 15,00 ore 21,00. CLUB 84 011.6699560. Ore 15,30 & 21. GARDEN 15-21 Carmen Arena. LE ROI ore 15 Piero Buscemi, ore 21 New Tropical Band. Via Stradella 8 (To) tel. 011.2409241. PIPER VIGONE tel. 011.9801402 ore 21 liscio & revival con Orch. Giuliano e I Baroni, disco latino amer - 2 sale. TANGO Anita per una grande serata di ballo ore 21,00.

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

STANNO PER AFFRONTARE IL VIAGGIO DELLA MATURIT . . . PECCATO CHE HANNO 40 ANNI !
MEDUSA FILM
E

Proposte culturali
ALFA TEATRO TORINO Via Casalborgone, 16/I - 10132 Torino (To) - Tel. 011.8193529 - 011.19504896. Fax 011.19503077 - Mob. +39 333.7064407. Il Corso propedeutico di teatro rivolto, in modo particolare, a tutti quelli che amano il teatro e che per motivi dettati da impegni lavorativi, timidezza o quantaltro non hanno mai avuto occasione di avvicinarsi al mondo del teatro. Le materie affrontate: recitazione, improvvisazione, brevi cenni di dizione, portamento e carattere. Il corso ha cadenza settimanale, il luned, dalle 20.00 alle 23.30 fino al 25 giugno. Saranno 34 appuntamenti da 3 ore e 30 minuti ciascuno. I docenti del corso, attori, registi ed autori, saranno Marco Grilli, Pierpaolo Congiu Eloisa Perone ed Antonio Villella. Il Corso di teatro per bambini rivolto ai pi piccoli di et compresa tra i 5 e i 12 anni. E particolarmente adatto per sviluppare le capacit comunicative ed espressive, lavorando insieme per superare la timidezza. Le materie affrontate: recitazione, espressione corporea e improvvisazione. Il corso ha cadenza settimanale, il marted, dalle 17.00 alle 19.00 fino al 29 maggio. (alle 16.30 merenda tutti insieme). Il laboratorio tenuto da Marco Grilli e si suddivider in 28 incontri da 2 ore. ASSOCIAZIONE CULTURALE A.G.S.T. propone un Laboratorio Teatrale presso lAuditorium della Cascina Marchesa in C.so Vercelli 141, Torino il luned dalle 18,30 alle 20,00 a partire dal 16 ottobre per 25 incontri ed aperto a tutti senza limiti di et. Il laboratorio sar condotto da Augusto Grilli, attore e regista. La partecipazione prevede uniscrizione del costo di euro 50,00. Per informazioni e iscrizioni tel. 011.8197259. ASSOCIAZIONE MARCIDORJS E FAMOSA MIMOSA (via Ferrante Aporti, 27). 011.4368730 - 328.7023604. Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio Teatrale permanente. Tema di studio: "Edipo Re" di Sofocle. EIKONTEATRO (Via Bertola 57 - Torino Tel. 0119703785). Aperte iscrizioni ai corsi tenuti da Ivo De Palma: doppiaggio, adattamento dialoghi, recitazione radiofonica, recitazione cine-televisiva e Voce in Azione. www.eikonteatro.com Iscrizioni: infocorsi@eikonteatro.com. CENTRO JAZZ TORINO (Via Pomba 4 - Torino 10123 - Info tel. 011 884477 - www.centrojazztorino.it). Sono aperte le iscrizioni ai Laboratori di Canto e Tecnica Vocale e ai Corsi Strumentali Trimestrali e Semestrali - Tutti i livelli. GIOVENTURA PIEMONTISA (via San Secondo, 7bis). Corsi di avviamento al Teatro in lingua Piemontese, corsi specifici per amatoriali, stages e laboratori di scrittura e lettura condotti dal Teatro Zeta. Info: 0115660491 - 3392100604. LABORATORIO SAN FILIPPO Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio San Filippo di educazione teatrale. Annuale, si organizzer in due cicli di incontri. Il laboratorio riservato ai giovani di et non inferiore ai 18 anni. Info 0118173373 - 3406771862 OASI (Via Saluzzo, 23 - Torino tel. 011 669.95.94) oasi@oasitopos.eu. eu. Dopo la pausa natalizia, proseguiranno tutti I corsi di Oasi sulla comunicazione e lo spettacolo: sabato 14 e domenica 15 gennaio A Voce Piena (stage sull'uso della voce con Silvia Iannazzo, 11h) dal 17 gennaio, Corso di Memoria Creativa (con Franco Marmello, 16h, il marted 20.30-22.30); dal 19 gennaio, corso di Comunicazione Efficace (con Maria Giovanna Iannizzi, 14h, il gioved 18.3020-30); sabato 4 e domenica 5 febbraio, stage di Feldenkrais per artisti (11h, con G. Bartolinl, S. Scolari, e l'Intervento di Daniela Paci e Fabiana Gariglio). A seguire: canto, lettura ad alta voce, dizione, narrazione, public speaklng, recitazione clnetelevisiva. Tutto presso Topos, in Via Pinelli 23 a Torino. SANTIBRIGANTI TEATRO (Via Artisti, 10 - Torino, tel. 011643038 - www.santibriganti.it). TEATRANZARTEDRAMA (Via Palestro, 9, Moncalieri (TO) tel. 011 645.740). XXV Anno Corsi di Formazione Teatrale 2011/2012 sono aperte le iscrizioni presentazioni ad ingresso libero ore 20.30 sede di Torino via Artisti 10 TEATRO DELLE DIECI (Via P. Clotilde, 3 (TO) - www.teatrodelledieci.it. Sono aperte le iscrizioni ai corsi di recitazione 2011/12 diretti da M. Scaglione. Le lezioni si terranno presso la sede di C. Trento 13 (TO) il luned e il gioved orario preserale e serale. Info 392-3669574 - 347-7851494 - didattica@teatrodelledieci.it O.D.S.s.c. (Via Nicola Fabrizi 16 tel. 011 4472759) Sono aperte le iscrizioni alla scuola del doppiaggio 2011/12. ods@odsweb.it, www.odsweb.it TANGRAM TEATRO (Via Don Orione 5 Torino tel. 011.338698) Sono aperte le iscrizioni al Corso di dizione ed uso della voce del Tangram Teatro Torino 16 incontri a cadenza settimanale in orario serale. Obiettivo del corso di eliminare cadenze dialettali e/o difetti di pronuncia acquisendo gli strumenti per un maggiore controllo nelluso della voce ed una maggiore efficacia espressiva. Informazioni e costi al n 011/338698 dal luned al venerd (9-13 e 15.30-19). Info sul sito www.tangramteatro.it TOPOS (Via Pinelli, 23 - Torino tel. 011 76.00.736 - topos@oasitopos.eu). Dal 9 gennaio, 3 attivit sul movimento ed il benessere (lezioni di prova gratuite su prenotazione): Ginnastica Dolce(luned 17-18, con Omelia Sciortino); Pilates (luned 18.15-19.15 e 19.30-20.30 e gioved 11.3012.30, con Gloriana Pilato) Yoga (mercoled, 11-12.30 e 18.30-20, con Francesca Magnone; gioved 18.30-20, con Maria Marinaro). Venerd 20 e sabato 21 gennaio, seminario Reiki di 10 livello (con Roberto Giarda Narmada). Sabato 21 gennaio, Vedere Bene Senza Occhiali (seminario di consapevolezza visiva con il Metodo Bates, condotto da Amalia Gorni, h. 10 - 18.30). Dal 25 gennaio, Le Trame Dei Sogni (corso con Gioia Gattini, 10 ore, mercoled 18-20). Venerd 27, sabato 28 e domenica 29 gennaio, seminario di tecniche Kinesiologiche per Autotrattamento Di Stress E Dolore (con Chiara Mattea, 20 ore). Dal 27 gennaio: Percorso Gravidanza e Nascita, 20 ore, due corsi distinti (Yoga e accompagnamento al parto, con Francesca Magnone, La voce materna, con Renata Chiapplno). Per Informazioni pi dettagliate: www.oasitopos.eu.

LeTVprivate
TELESTAR 13.30 Tg 9 Telegiornale; 20.00 Tg 9 Tele-

MARCO BELARDI

PRESENTANO

immaturi-ilviaggio.libero.it

GALLERIE
FOGLIATO Fernando Eandi.

PER LE SALE CONSULTARE LELENCO DEI CINEMA

CINEPLEX MASSAUA - LUX - REPOSI - THE SPACE - UCI LINGOTTO

PER LE SALE CONSULTARE LELENCO DEI CINEMA

SETTIMANA DI OFFERTE SU ABBIGLIAMENTO E GADGET DAL 9 AL 15 GENNAIO 2012 E DOMENICA 15 APERTURA STRAORDINARIA CON APERITIVO ALLE ORE 18

ne Vintage; 15.00 Fuori strada in video; 15.30 Fmi Federazione Italiana Motociclisti; 16.00 Informazioni commerciali; 18.00 Car Show; 18.30 Bouquet Tv; 19.00 La Sciuera; 19.30 Tg4 Notiziario - Paese che vai - Meteo; 20.45 Wine & Food; 21.00 Girovagando in Trentino; 21.30 Romagna mia; 23.00 Tg4 Notiziario; 23.30 Coming Soon; 1.00 Superpass; 1.30 Videotop; 1.30 Programmi non stop; TELECITY 19.00 Tg 7; 19.30 Diretta stadio; 20.00 Superboy; 23.30 Film; VIDEOGRUPPO 7.00 Shopping; 12.00 Automoto Channel; 14.30 Shopping; 19.30 Qsvs Sabato; 23.00 Tl Motori; 24.00 Shopping; PRIMANTENNA 6.30 Click & Clak; 6.45 Primaworld; 7.00 Primadonna; 7.30 Primanews - Diario del giorno; 8.00 Primantenna Shopping; 12.00 Lappetito Vien Cantando; 13.35 Primanews - Diario del giorno; 13.50 Mosaico; 14.00 show - Viva La Festa; 16.00 Piemonte in festa; 16.30 Sottotetto; 17.30 Primadonna; 19.00 Primanews Sera; 19.15 Bazar; 20.00 Lappetito Vien Cantando; 21.00 La vetrina dei talenti; 22.00 Cosa succede in citt; 22.30 Primadonna; 23.00 Primanews - Diario del giorno; 23.15 Autoccasioni; 23.30 Peperine Show; 23.55 Autoccasioni; 0.30 La notte di Primantenna; QUARTA RETE 6.00 Affari doro; 7.00 Le auto della settimana; 7.30 Affari doro; 10.30 I Fedeli Amici Delluomo; 11.00 Affari doro; 11.30 Le auto della settimana; 12.00 - Affari doro; 12.30 Serata Juve (Replica); 14.30 Affari doro; 17.00 K2; 19.00 Porte aperte a Palazzo Lascaris; 19.15 Golden Foot; 19.45 Tg Events; 20.00 All Sports Tie Break (Replica); 21.00 Zenzero; 22.30 Storie Di Balon; 23.00 Antropos (Replica); 0.30 Affari doro; TELETIME 9.00 Film; 12.00 Film; 14.30 Film; 22.30 Film; QUINTA RETE 8.10 Le avventure di Pinocchio; 12.30 Caff della Versiliana; 17.00 Le avventure di Pinocchio; 19.30 Andrea Celeste; 20.05 Radio santec; 21.00 Caff della Versiliana; 24.00 Film; QUADRIFOGLIO - TV 7.00 Piemonte Oggi; 7.20 Porte aperte; 7.30 Piemonte Oggi; 7.55 Speciale Cinema; 8.00 Viaggione; 8.30 Msc Magazine; 9.00 Interrupt; 10.00 Time out; 11.00 Agrisapori; 11.50 Cinema; 12.00 Focus Piemonte; 13.00 Videoone; 14.00 Sport; 16.00 Speciale cinema; 16.30 Approfondimenti; 17.45 Speciale cinema; 18.00 Videoone; 18.30 Un libro per amico; 19.00 News Asl; 19.30 Piemonte Oggi; 20.00 Documentario; 20.30 Girovagando; 21.00 Musica; 22.00 Cos casa; 23.00 Piemonte Oggi; 24.00 Blu Italia; RETE CANAVESE 20.00 Telenovela; 20.30 Azzurro cielo; 22.30 Telegiornale; 23.00 Le auto della settimana; G.R.P. 7.00 Territorio; 12.30 Le Auto della Settimana; 13.00 Monitor 7 gg.; 16.00 Music cocktajl; 18.30 Monitor 7 gg; 20.30 Oltre la rete; 21.30 Notte Cabaret; RETE 7 18.00 Auto della settimana; 19.00 Informa sette; 19.30 Qui studio a voi stadio; 23.00 Informa sette; 0.15 Sexy bar; INTV 15.00 Programmi Telepace; 19.00 Tg; 20.15 Coming soon; 20.30 Programmi Telepace; 22.45 Rubrica dauto; TELESUBALPINA-TORINO 6.30 Tg Roller; 8.30 Santa Messa; 13.00 La Chiesa nella citt; 13.30 Il giorno del Signore; 13.45 Tg Flash; 18.15 La regione del Garda; 19.15 Tg Notizie; 19.45 Novastadio; 23.30 Tg Notizie; TELESUBALPINA 2 8.00 Chiesa nella citt; 13.00 Documentario natura; 18.00 Mondo Agricolo; 19.45 Novastadio; VIDEONORD 20.00 Meteo - Lotto in salotto - Cartoni animati - Rond - Soldi - 6 con Di Pietro; 22.30 Shopping - Redazionali; 23.30 Meteo; MOTORITV 6.00 Tg Motori; 6.30 Hard trek; 7.00 Autoccasioni; 7.30 Hard trek; 8.00 Tg Motori; 8.10 La vetrina dellauto; 9.00 Tg Motori; 9.15 La vetrina dellauto; 10.00 Hard trek; 10.30 Autoccasioni; 12.00 La vetrina dellauto; 14.30 Aggiudicato a; 20.00 Autoccasioni; 20.30 La vetrina dellauto; 21.35 Hard trek; 24.00 Autoccasioni; 0.30 La vetrina dellauto; 2.00 Notte motori; TELESTUDIO 12.30 Giramusica; 19.40 Il vangelo tra la gente; 20.05 Rotocalco dinformazione; 20.30 Le avventure di Pinocchio; 21.00 Pianeta Vip; 22.30 Incontri...; 24.00 Film
Eventuali errori e variazioni nei programmi sono causati dalla non tempestiva comunicazione delle emittenti.

TELECUPOLE 14.15 Saluti salutissimi; 14.30 Dimensio-

giornale; 1.30 Tg 9 Telegiornale;

Ascoltaci a TORINO FM 98.500


PER LE SALE CONSULTARE LELENCO DEI CINEMA

AI CINEMA: ARLECCHINO - CENTRALE (in V.O. sottotitolata) - CITYPLEX MASSAUA - ELISEO F.LLI MARX - IDEAL - REPOSI - ROMANO THE SPACE - UCI LINGOTTO

AL CINEMA ALFIERI IN ESCLUSIVA

LA STAMPA
SABATO 7 GENNAIO 2012

75

Il tempo
LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
Correnti settentrionali asciutte garantiscono una giornata quasi ovunque ben soleggiata, ma con venti ancora forti sulle Alpi, in Sardegna e sullItalia meridionale. Domani giunger una veloce perturbazione dal nord-Europa, con nevicate sui settori alpini di confine con lAustria e piogge al sud luned.

Prevale ovunque il sole, ancora ventoso sulle Alpi e al Sud


Il Sole
CENTRO
Ben soleggiato con cielo ovunque sereno o poco nuvoloso, salvo residui addensamenti nel primo mattino nellentroterra abruzzese e molisano in rapido diradamento. Velature in Sardegna e forti venti di Maestrale.

IN EUROPA
Culmina alle ore 12.16 Tramonta alle ore 16.57
LUNA PIENA

NORD
Soleggiato tra velature o temporanei passaggi nuvolosi. Maggiori addensamenti dal pomeriggio sui settori di confine con Savoia, Svizzera e Austria con prime deboli nevicate in serata sulle vallate settentrionali alto-atesine. Venti forti da nord sulle Alpi.

SUD
In mattinata addensamenti su Sicilia settentrionale e Calabria tirrenica con residui rovesci sul Messinese. Soleggiato altrove, con qualche nube su zone appenniniche. Passaggio a cielo ovunque sereno o poco nuvoloso in giornata. Venti forti di Maestrale su Canale di Sicilia, Ionio e Adriatico.
Sorge alle ore 7.36

La Luna
Si leva Cala alle ore alle ore 5.55 15.21

09-gen

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

Forti piogge in Turchia, specie al mattino, pi deboli su Bulgaria, Romania e Moldavia con neve a bassa quota. Nevica anche tra la Finlandia e il Baltico e sul sud della Norvegia, mentre piove su Francia, Benelux, Germania, Rep. Ceca e Polonia. Pi soleggiato su Penisola Iberica e Isole Britanniche.

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE Temperature in aumento sulle Alpi, in calo altrove, pi sensibile nei valori minimi con gelate al nord. Trento -1 9 Aosta -4 7 Torino -2 10 Milano -1 8 Genova 6 12 Bologna -1 10 Firenze -2 9 Perugia -2 7 Venezia -2 7 Trieste -1 8

Le precipitazioni attese oggi

Ancona 7 10 LAquila -2 6 Campobasso 0 6 Napoli 3 11 Foggia 4 10 Bari 7 10 Potenza -1 4


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Neve e vento forte sulle Alpi di confine, specie in Alto-Adige. Dalla serata piogge al sud e lungo lAdriatico

DOPODOMANI

Roma 0 10

Residui rovesci fino al primo mattino sulla Sicilia tirrenica. Neve debole in serata sulle Alpi di confine.

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 6 13

Cagliari 6 12 Palermo 9 14

Catanzaro 6 10 Reggio Calabria


7 12
NESSUNA MODERATA ELEVATA ESTREMA

Catania 8 13

Rovesci anche intensi in Sicilia; piogge e neve a bassa quota sulle regioni centrali adriatiche. Sole altrove.

Ancora forte Maestrale in Sardegna e su Canale di Sicilia, Ionio e Basso Adriatico.


Centimetri-LA STAMPA

A cura di www.nimbus.it

Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa


CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C OGGI

Sabato Al mercato

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

7 5 7 22 14 15 19 22 -7 23 7 -1 19 6 21 16 2 7 13 9 17 22 21 15 7 24 15 12 -8 16 3 10 -7 3 25 1 2

13 9 16 34 19 33 26 26 3 29 15 4 30 19 33 25 9 13 17 18 26 30 32 26 18 29 25 24 4 27 11 20 0 8 28 10 12

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

7 5 5 1 3 -3 3 5 1 3 4 7 5 -5 6 9 7 -1 -2 1 -3 6 -3 2 2 0 -2 -2 -6 -7 -3 -3 -1 3 -1 -1

8 12 16 3 6 4 5 9 5 5 6 9 9 -1 10 17 10 4 15 3 -1 11 7 5 4 10 0 -1 1 -2 0 10 2 5 0 8

A tavola un inizio danno allinsegna di merluzzo, stoccafisso o baccal


CARLO BOGLIOTTI l merluzzo sar stato certo presente sulle tavole delle feste, sotto forma di baccal o di stoccafisso, e forse succeder ancor pi nei prossimi giorni, visto che storicamente (e lo stabil addirittura il Concilio di Trento nel 1563) considerato lalimento ideale per i giorni di magro. Abbiamo grande tradizione di ricette in tutta Italia ed Europa, perch stoccafisso e baccal sono stati i primi prodotti alimentari globali della storia. Erano anche molto abbondanti, ma oggi metodi di pesca intensivi con motopescherecci a strascico rischiano di esaurirne gli stock e di porre cos fine a una lunghissima epopea fatta di viaggi avventurosi, commerci internazionali ante litteram, anche guerre violente. Parliamo di Gadus morhua morhua dellAtlan-

tico, la specie pi cosmopolita, il vero merluzzo per come lo intendiamo nella tradizione, che bisognerebbe avere la possibilit di verificare allacquisto perch purtroppo sono tanti i pesci diversi venduti al suo posto (eglefino, merluzzo carbonaro, brosme...). Lo stoccafisso (dal tedesco stock-fisch, pesce bastone) la forma essiccata, la pi arcaica, inventata alle isole Lofoten in Norvegia (da cui ancor oggi proviene la maggior parte di quello che si trova in Italia). Il baccal invece il merluzzo sotto sale, introdotto dalla met del 600 dai mercanti spagnoli e portoghesi (il nome deriva da bacalao: merluzzo nelle lingue iberiche), i quali approfittarono dellintensificazione del commercio del sale. Segnalando che solo il Veneto non utilizza questi nomi perch l per baccal sintende il merluzzo essiccato, men-

tre quello sotto sale si chiama bertagnn, diamo i prezzi: circa 20 euro e pi al chilo per il baccal, che dovr essere n troppo sporco (cattiva conservazione), n troppo bianco (uso di sbiancanti artificiali) e di pezzatura grossa; sui 30 e pi per lo stoccafisso, che per rende meglio una volta disseccato, quindi in realt costa meno (le sue carni devono essere magre e dun bianco quasi trasparente). Richiamiamo a un consumo parco, per attendere il ripopolamento degli stock ittici nei mari del Nord: per un po al Gadus morhua morhua dellAtlantico sarebbe meglio preferire il Gadus macrocefalus del Pacifico, oppure orientarsi su pesci catturati alla lenza o con tecniche sostenibili, come certo avvenga per due presidi Slow Food norvegesi, lo stoccafisso di Srya e il baccal di Mre og Romsdal.

SABATO 7 GENNAIO 2012

GIORGIO DELLARTI
Indolente Vittorio Emanuele II,
re indolente. re assassino.

Libidinoso Vittorio Emanuele II,


re libidinoso.

Spendaccione Vittorio Emanuele II, re dissipatore.

Viaggi Vittorio Emanuele II, re


indolente, che viaggiava principalmente per diletto (sempre in Piemonte e Val dAosta), lasciando la rappresentanza ai figli e alle nuore, con esiti disastrosi per quel meridione monarchico che nel re galantuomo vide solo il re dei galantuomini, bisticcio fatale e profondamente storico (De Meis).

A caccia I sorpusi in casa reale


erano allordine del giorno, fino ad arrivare alla giustizia consuetudinaria messa in atto nelle riserve di caccia, dove il personale era avvezzo a sparare a vista su chiunque fosse stato sorpreso a violare le reale prerogative venatorie. Se gli omicidi dei guardacaccia piemontesi vennero sapientemente occultati, non cos fu per le vittime dei colleghi di San Rossore, Coltano e Tombolo grazie alle quali, presso il tribunale correzionale di Milano, sulla base delle inchieste del foglio mazziniano LUnit dItalia e di testimonianze eccellenti come quelle di Toscanelli, poterono emergere le responsabilit del conte Gaspare Trecchi, direttore delle regie cacce a Pisa.

Morti ammazzati Vittime accertate dei guardacaccia di Vittorio Emanuele II: Carlo Serra, detto Plucchino, da Candiolo (Stupinigi, 1857), Giovanni Rovey da Borgaretto, villico, morto di cancrena per ferita al polpaccio nellospedale San Giovanni di Torino (Stupinigi, 1859), Giacinto Barone da Orbassano (rond del boschetto del Romanino presso lantico serraglio dei cervi di Stupinigi, 1864) colpito da quattro gaurdiacaccia e lasciato agonizzare per una notte intera; Antonio Crivello da Orbassano (via della Strada Lunga in Beinasco, 1864) freddato da venti passi dalla guardia Giovan Battista Restagno.

Minotauro Il ciabattino Saint


Pierre, il portafucile Antonio Garrone, il tenente Francesco Casale, il garzone Giuseppe Cinzano: nomi di alcuni dei ruffiani di Vittorio Emanuele, quando era ancora giovane e solo principe di Savoia. In piazza SantAgostino cera anche una levatrice incaricata di esaminare le vittime destinate al gran Minotauro.

tiva signora Allis, spedita a Parigi per un sedicente incarico politico.

Avventure Mezzo milione speso mensilmente in avventure galanti, secondo Asproni. Rattazzi Il primo ministero Rattazzi (1862), che giur a casa di Rosa Vercellana. Destra e sinistra Vittorio Emanuele II, sempre a corto di soldi, lasci alla fine un debito di quasi 22 milioni di lire, cio 83 milioni di euro attuali. A tenere a bada le follie del re era stata soprattutto la Destra (Minghetti,

Firenze Era risaputo il motivo


della passeggiata serale del re in compagnia dei cani favoriti Lisetta e Milord dal cancello detto dAnnalena ai Boboli, a via del Campuccio. Non certo per i bisogni dei segugi, quanto per le grazie di quellattrice giovinetta di nome Emma Ivon, sposa delleconomo della tenuta reale di Sala Baganza, e figlia della sensi-

Sella). Poco prima della morte, la sinistra (Depretis) gli aveva garantito un aumento della lista civile da 12.250.000 lire a 14.250.000 (in euro: da poco pi di 46 a poco meno di 54 milioni di euro. Nel valutare queste cifre si tenga conto che erano inserite in bilanci mille volte pi piccoli dei nostri).

Quattrini Il re non aveva mai quattrini addosso. Immobili Dopo lunit (1860) alla
dotazione immobiliare del Regno di Sardegna si erano aggiunti i castelli, le ville, i palazzi, i giardini e le tenute

di propriet delle antiche famiglie regnanti preunitarie, perch lalienazione o la diversa destinazione data a quegli stabili, oltrech avrebbe compromesso usi, servit, consuetudini che vi [ERANO] inerenti, sarebbero dispiaciute alle popolazioni che nel possesso di quei palazzi reali [NUTRIVANO] la speranza di essere qualche volta onorate dallaugusta presenza del re.

periore ai 73 pro capite pagati dai francesi e ai 74 sostenuti dai belgi.

Tombolo La tenuta del Tombolo


venne ceduta alla Real casa onde impedire che qualche speculatore, colpito dalla prospettiva di lauti guadagni, atterrasse i boschi che larte e la natura tra loro consociate avevano posto a schermo dei venti marini devastanti le colture del pisano.
Notizie tratte da: Pierangelo Gentile, Lombra del re. Vittorio Emanuele II e le politiche di corte, Carocci, Torino 2011, 50 euro

Assegno Dopo l'unit (1860) lassegno regio (10 milioni e mezzo di lire) corrispondeva a 91 centesimi per ogni suddito italiano, nettamente su-

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, CRONACA DI CREMONA, CRONACA DI PIACENZA, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, LINFORMAZIONE DI REGGIO, LINFORMAZIONE DI MODENA, IL CORRIERE MERCANTILE,

Assassino Vittorio Emanuele II,

LA GAZZETTA DEL LUNEDI, LINFORMAZIONE IL DOMANI. PREZZI ESTERO: FRANCIA, MONACO P., C. TICINO FRS. 3,00; SVIZZERA FRANCESE FRS. 3,00; SVIZZERA TEDESCA FRS. 3,00.

La storia vera del Re galantuomo

2,00; IRLANDA

UN LIBRO IN 800 PAROLE

2; SLOVENIA

1,34;

76+12

LA STAMPA