Sei sulla pagina 1di 1

user: arianna nastro mail: arianna@e-comunica.it ip: 79.27.140.

105

44 Napoli Cronaca
Umberto Celentano
LEpifania lunico giorno dellanno chepresenta una duale simbologia popolare, basata sia sulla figura della vecchia e benefica Befana che sulla vicenda, riferita dai Vangeli, dellarrivo dei Re Magi a Betlemme. Due aspetti che da sempre fanno presa sulla fantasia dei pi piccoli e induconogliadultiallemozione:sacro e profano che si fondono insieme, mescolandosi a tradizioni del territorio orgogliosamente esibite. Un mix che continua a piacere, come dimostra il successo crescente nonostante i cento e pi anni di vita - di quella che la manifestazione-simbolo della festa dellEpifania inprovinciadiNapoli, ilcorteodella Pacchianelle di Vico Equense. Qui anche oggi, a partire della 14.30, il presepe vivente itinerante avr per protagonistedecinedi bambine, ragazze e anziane incostumecontadinesco, ispirato al presepe La Befana napoletano del A Melito Settecento, che viene gi sfileranno pordal campanile tando in omaga SantAgata gioalBambinelloiprodottitipii bambini ci della costiera. la aspettano Ma non manin piazza cheranno i Re Magi.Questiultimi, poco dopo le 16 in piazza Marconi, scenderanno dai loro cavalli maestosamente bardatiperconsegnareoro,incenso e mirra a Ges. Un evento, quello delle Pacchianelle, nato nel 1909 e oggicomealloracuratodaiPadriMinimidiSanVito,checoinvolgonooltre trecento figuranti. Ma i Re Magi in costiera arriveranno anche sulle colline di Sorrento.QuiaCasarlanoitresaggiorientali sono attesi alle 18 per rendere ancorapi suggestivo ilpresepe vivente che ha attirato anche questanno migliaiadivisitatoriitalianiestranieri. Nella vicina Sant'Agata sui due Golfi, invece, si aspetta la Befana:

Venerd 6 gennaio 2012

Il Mattino

La festa

Giochi e doni con la vecchina al Plebiscito


Oggi appuntamento a Piazza Plebiscito per la grande manifestazione nel giorno della Befana. Appuntamento da non perdere per genitori e bambini. Linizio alle 9 ed alle 10 interverr anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Accompagneranno il primo cittadino l'assessore Annamaria Palmieri ed il comando provinciale di Napoli dei vigili del fuoco. Saranno distribuiti doni ai bimbi che interverranno e ci sar anche un momento di allegria con giochi e giocolieri che intratterranno non solo i bambini, ma anche i lioro genitori. Una festa tanto attesa che chiude questa settimana di vacanze.

Vico Equense Dal 1909 successo sempre crescente per la sfilata delle Pacchianelle che portano doni al Bambino Ges

Pollena Trocchia Nel borgo antico decine di figuranti per rappresentare la Nativit Una donna-cometa porta alla grotta

SantAnastasia Nella citt gemellata con Betlemme la grande piazza diventa mercato per mettere in scena 40 personaggi
centinaiadibambinisiritroveranno in piazza alle 15, per ricevere dolci e regalini. Anche ad Agerola la tradizione trover conferma con la ventitreesima edizione del Presepe Vivente con inizio alle 17, mentre a Pompei larrivo dei Re Magi segner il momento clou della processione in costumi settecenteschi dei fedeli della parrocchiadellaImmacolataConcezione. Altra sacra rappresentazione a SantAnastasia, dove nel centro storico il presepe vivente dei Giocondi,arti- Liniziativa colato in dodici Alla Citt scene, vedr alle 20.15 arrivare della Scienza i Re Magi. Nel gli esperti borgo antico di svelano Pollena Troci segreti di oro chia,lastellacometa diventa incenso donna: una gio- e mirra vane danzatrice vestita di luce guider i Magi nel presepe allestito tra i vicoli. A questa sequenza di sacre rappresentazioni la pi laica Befana consumer la sua rivincita a San Giorgio a Cremano. La benefica vecchina consegner premi, oltre che dolci e caramelle, ai bambini che hanno partecipato alle lezioni diartepresepialeechehannorealizzato i disegni esposti nei negozi di via Salvator Rosa. Stamane alle 10.30 la premiazione delle Nativit pioriginalierappresentativeespostenellarassegnaUnastrada...tanti Presepi. AMelitoalle11laBefanascender dallalto dei trenta metri del campanile della parrocchia di piazza SantoStefano.Sarunvigiledelfuoco del Comando provinciale di Napoli a ricoprire il ruolo della vecchietta.Aibambinisarannodistribuiti zucchero filato, caramelle ed altri doni. A Napoli, lEpifania allinsegna della divulgazione scientifica. A Citt della Scienza in programma una giornata speciale. Il professor Giuseppe Longo, docente di Fisica allUniversit Federico II, illustrer i segreti della stella cometa, navigatore satellitare dei Re Magi, mentre quelli dei loro tre doni (oro, incenso emirra)sarannosvelatidaqualificati esperti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le manifestazioni per lEpifania

Pacchianelle, angeli e Magi in provincia rivive il 700


Cortei in costume ispirati al presepe napoletano
Gli appuntamenti
NAPOLI dalle 9.30 Piazza del Plebiscito: grande festa della Befana con giochi e animazione per bambini (interviene il sindaco) AFRAGOLA dalle 10.00 Pineta comunale: Befana party ACERRA dalle 9.00 Piazza dei Martiri: parte la Corsa della Befana, oltre 1.200 gli atleti in gara

SANT'ANTIMO ore 11.00 Maschio Angioino: Tombola vivente dalle 20.30 dalle 11.00 Teatro Gelsomino: <Un secolo di canzoni>, carrellata di canzoni classiche, teatro comico e macchiette del 1.900, in costume d'epoca POLLENA TROCCHIA dalle 19.00 Borgo Antico: Presepe vivente. La <stella cometa>, una danzatrice vestita di luce, guider i re Magi per tutto il percorso sino alla grotta della Nativit POMIGLIANO MELITO dalle 11.00 dalle 11.00 discesa della Befana dall'alto del campanile della parrocchia di piazza Santo Stefano. Distribuzione di dolci e gadget ai bambini Befana dei vigili: la vecchina scender dal campanile della Chiesa del Carmine con un sacco pieno di leccornie da distribuire ai bambini da piazza della Repubblica al Santuario: sfilata dei Re Magi

ore 11.00 Petraio: La ballata delle Befane a cura de <Lo Sguardo che trasforma>
La grotta Il presepe vivente che fino a domenica va in scena a Casarlano, sulle colline di Sorrento

ore 11.30 San Giovanni a Teduccio: "Bagno dell'Epifania", per richiamare l'attenzione sul tema del recupero del mare e della costa

VICO EQUENSE dalle 14.30 Borgo di San Vito: Sfilata delle Pacchianelle, presepe itinerante con trecento figuranti e costumi ispirati al Settecento napoletano, dalle colline al centro cittadino. Il corteo aperto dal "mazziere" seguito da due angeli a cavallo, dai figuranti in abito pastorale e dalla spettacolare sezione dei Re Magi, in groppa a maestosi cavalli

Per curiosit o per nostalgia, resta forte il bisogno di radici


Intervista
Lantropologo Lombardi Satriani: riti che coinvolgono giovani e anziani e rafforzano il senso di appartenenza
Ciriaco M. Viggiano
Le tradizioni vengono date per scomparse troppo sbrigativamente: accanto ai cambiamenti di mentalit e stile di vita, nelluomo resta un forte bisognodi radici. E manifestazioni come le Pacchianellenesonounachiaradimostrazione. il parere di Luigi Maria Lombardi Satriani, ordinario di Discipline demoantropologiche presso luniversit Suor Orsola Benincasa di Napoli. Vuole dire che luomo non pu fare a meno delle tradizioni? Proprio cos. Le tradizioni non sono altro che lo strumento con cui luomo tenta di ancorare la quotidianit alla vita trascorsa. E, insieme al passato, danno lidea di permanenza nel tempo e rafforzano il senso di appartenenza identitaria. Che valore hanno tradizioni come il presepe vivente per le diverse generazioni? I giovani sono attratti dalle tradizioni per curiosit o per il semplice gusto di riannodare il filo spezzato col passato. Il loro approccio a certe manifestazioni pi leggero, ma questo non vuol dire che essi non ne abbiano bisogno. Gli anziani, invece, sono legati alle tradizioni da un sentimento di nostalgia, che li spinge a viverle con particolare intensit. Quale , invece, lapproccio delle

I protagonisti Ruolo positivo per la strega buona: mette in contatto con il cielo

diverse classi sociali? Gli studi dimostrano che gli strati popolari sono molto pi legati alle tradizioni di quanto non lo sia la borghesia. Ma la valenza di determinate figure e manifestazioni identica tanto per il popolo quanto per la borghesia. A proposito, cosa rappresenta un personaggio come la Befana? un meccanismo di controllo sociale, visto che premia i buoni e punisce i cattivi. Brutta ma buona, rappresenta la versione scherzosa e rassicurante delle streghe. In questo senso, una figura capace di mettere in contatto luomo col mondo ultraterreno. Non a caso il camino, attraverso il quale la Befana entra nelle case, ed il fumo, che il camino stesso sprigiona in grande quantit, tendono verso lalto.

E per quanto riguarda i re Magi? Rappresentano i sapienti di tutto il mondo che si inchinano a Cristo, portatore di un nuovo sapere della luce. Sono figure positive, che si contrappongono a Erode, il sovrano crudele che si macchia della strage degli innocenti. Come si inseriscono certe figure nel presepe? Il presepe la rappresentazione di un mondo riscattato dalla funzione salvifica di Cristo che, con la sua nascita, inaugura un nuovo tempo per tutti gli uomini. Le Pacchianelle sono un esempio di presepe itinerante: in questa sorta di cammino sacro, c unaffinit con le processioni del Venerd Santo? Ovviamente. Il movimento vale a sacralizzare lo spazio e a diffondere certi valori in tutti i luoghi toccati dai figuranti durante il loro percorso. Comunque, al di l dellanalisi antropologica, restano da indagare le motivazioni soggettive per le quali ognuno sceglie di prendere parte a processioni o presepi itineranti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Composite IL_MATTINO - CIRC_SU2 - 44 - 06/01/12 ----

Time: 06/01/12

00.24