Sei sulla pagina 1di 97

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED+ : analisi di un caso studio

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

Palazzo delle Stelline MILANO

CENED : analisi di un caso studio


2

CASO STUDIO
Appartamento realizzato nella prima met degli anni 80 (1982). Attico di un palazzo di quattro piani ubicato nella periferia di Lodi Di fronte alle facciate dellalloggio non vi sono altre costruzioni. Lato a est : vano scale ed unaltra propriet Lato a ovest a contatto con lambiente esterno. Struttura portante in travi e pilastri di cemento armato e tamponamenti in mattoni forati

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


3

PROSPETTO SUD

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


4

PROSPETTO OVEST

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


5

INGOMBRO DELLE TRAMEZZE INTERNE

La sezione la stessa per tutte le tramezze interne ed pari a 10 cm

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


6

CONFINI

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


7

TITOLO DELLA SLIDE


Dati catasto

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


8

TITOLO DELLA SLIDE


Dati generali

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


9

TITOLO DELLA SLIDE


Info involucro

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


10

TITOLO DELLA SLIDE


Info interventi

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


11

TITOLO DELLA SLIDE


Metodi di calcolo

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


12

TITOLO DELLA SLIDE


Subalterni

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio

ZONE TERMICHE

13

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

Caratteristiche costruttive dei componenti edilizi CENED : analisi di un caso studio Intonaci Isolamento Pareti esterne Pavimenti

Numero di piani 1 2 3 14 Capacit termica areica [kJ/(m2K)] 75 75 85 85 95 95 105 115 115 115 125 105 115 125 125 135 145 145 155 165 145 155 165 95 105 95 95 115 125 125 135 105 125 135 125 135 135 145 155 165 155 165 165 105 115 95 95 115 125 135 135 105 135 135 115 125 125 145 155 165 155 165 165

prospetto XXIV
TITOLO DELLA SLIDE interno
Prospetto XXIV interno
interno gesso assente/esterno assente/esterno assente/esterno interno interno interno assente/esterno malta assente/esterno assente/esterno assente/esterno assente/esterno
Relatore: Anna MAGRINI

qualsiasi qualsiasi qualsiasi medie/blocchi medie/blocchi medie/blocchi qualsiasi qualsiasi qualsiasi medie pesanti medie pesanti medie pesanti
21 ottobre 2009

tessile legno piastrelle tessile tessile legno legno piastrelle tessile legno piastrelle tessile tessile tessile legno legno legno piastrelle piastrelle

assente/esterno leggere/blocchi assente/esterno leggere/blocchi

assente/esterno leggere/blocchi piastrelle

assente/esterno leggere/blocchi

assente/esterno leggere/blocchi

assente/esterno leggere/blocchi piastrelle assente/esterno

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio

ZONE TERMICHE

15

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio

DATI ZONA TERMICA


16

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


17

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI


Per il calcolo della classe energetica delledificio necessario calcolare: Superficie netta calpestabile Superficie lorda Volume netto Volume lordo Per gli elementi termicamente omogenei bisogna determinare: le superfici che confinano con lambiente esterno per orientamento le superfici che confinano con altri ambienti eventuali ombreggiamenti. Gli elementi dellinvolucro di separazione tra due unit abitative non si devono conteggiare ai fini delle dispersioni. La superficie disperdente va calcolata considerando le dimensioni esterne: vanno conteggiati anche gli ingombri delle sezioni esterne dei muri e dei solai, se questi non confinano con altre propriet. Nel caso di confine con ambienti riscaldati di altra propriet occorre considerare solo i semispessori degli elementi in comune.
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


18

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI

Singola propriet non confinante con altre: contorno delle superfici da considerare.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


19

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI

Due propriet adiacenti: contorno della superficie da considerare ai fini della certificazione. Per la parete di confine necessario considerare il solo semispessore dellingombro degli elementi divisori

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


20

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI caso studio


Laltezza delle pareti esterne da conteggiare per la determinazione delle superfici disperdenti e del volume lordo deve essere calcolata nel seguente modo: 2.74 m (altezza netta) + 0.22 m (spessore solaio superiore) + 0.12 m (semispessore pavimento) = 3.08 m semispessore del pavimento, anzich intero spessore perch lappartamento confina con unaltra propriet riscaldata.
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


21

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI caso studio

Superficie lorda = = 189.80 m2 Volume lordo = = 189.80 m2 3.08 m = = 584.58 m3 Superficie calpestabile = superficie netta - ingombro dei tramezzi Spessore tramezzi = 10 cm Superficie totale occupata dai tramezzi = 3.6 m2 (lunghezza complessiva tramezzi = 36 m)

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


22

SUPERFICI NECESSARIE PER IL CALCOLO ED ALTRI ELEMENTI caso studio

Superficie netta = = 164.60 m2 Superficie calpestabile = = 164.60 m2 3.6 m2 = = 161 m2 Volume netto = = superficie calpestabile x altezza interna (2.74 m) Volume netto = = 161m2 2.74 m = = 441.14 m3

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


23

SUPERFICI DISPERDENTI
Gli ambienti coi quali le diverse superfici, opache e trasparenti, confinano sono: ambiente esterno: per le pareti a nord, a ovest ed in parte a sud e a est e porzione di chiusura superiore che serve da terrazzo vano scale: parte della parete a est vano ascensore: parte del muro a est altra abitazione 1: parte di parete a sud e parte di muro a est altra abitazione 2: parte di parete a sud altra abitazione 3: pavimento sottotetto: parte di solaio di chiusura superiore
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


24

CALCOLO DELLA SUPERFICIE DISPERDENTE VERSO LESTERNO Esempio: Parete a Sud


Lunghezza della parete volta verso lesterno x altezza lorda (3.08 m) da cui si sottrae lingombro delle due finestre (b ed e) e dei relativi cassonetti. Superficie sud al lordo finestre = (0.2 m + 5.8 m) 3.08 m = 18.48 m2 Ingombro finestre sud e cassonetti = 5.59 m2 + 1.11 m2 = 6.70 m2 Superficie al netto delle finestre = 18.48 m2 - 6.70 m2 = 11.78 m2
Riassunto caratteristiche geometriche per esposizione NORD SUD OVEST EST superficie totale [m ] superficie cassonetti [m] perimetro totale finestre [m]
2

4.78 5.59 15.92 0.00 1.26 1.11 3.47 0.00 15.08 17.12 43.72 0.00

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


25

CALCOLO DELLE SUPERFICI DISPERDENTI VERSO LESTERNO Riassunto

Le superfici a Nord ed a Ovest sono state suddivise rispettivamente in tre ed in due parti. Tali pareti (stessa trasmittanza) hanno caratteristiche dombreggiamento differenti

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


26

SUPERFICI DISPERDENTI
Pareti a Nord

Pareti a Ovest

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


27

CALCOLO DELLE SUPERFICI DISPERDENTI VERSO LESTERNO Riassunto

Le superfici a Nord ed a Ovest sono state suddivise rispettivamente in tre ed in due parti. Tali pareti (stessa trasmittanza) hanno caratteristiche dombreggiamento differenti Nord 1 = 2.90 3.08 m = 8.93 m2 Nord 2 = 2.00 m 3.08 m = 6.16 m2 Nord 3 = (8.50 m 3.08 m) [4.78 m2 (finestre)+ 1.26 m2 (cassonetti)] = 20.14 m2 Ovest 1 = (8.20 m 3.08 m) - [4.78 m2 (finestre)+ 1.26 m2 (cassonetti)] = 19.22 m2 Ovest 2 = (13.60 m 3.08 m) - [11.14 m2 (finestre)+ 2.21 m2 (cassonetti)] = 28.54 m2
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


28

ELEMENTI VETRATI
Riassunto caratteristiche delle finestre per esposizione

Numero di finestre per tipologia ed esposizione NORD SUD OVEST EST Tipologia/esposizione a 2 0 2 0 b 0 1 1 0 c 0 0 1 0 d 0 0 1 0 e 0 1 0 0 Riassunto caratteristiche geometriche per esposizione NORD SUD OVEST EST superficie totale [m ] superficie cassonetti [m] perimetro totale finestre [m]
2

4.78 5.59 15.92 0.00 1.26 1.11 3.47 0.00 15.08 17.12 43.72 0.00

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


29

CALCOLO DELLA SUPERFICIE DISPERDENTE ALTRE SUPERFICI Riassunto

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio

DATI ZONA TERMICA


30

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


31

CARICHI INTERNI E VENTILAZIONE

Il valore degli apporti interni pre-calcolato dal software in funzione della destinazione duso inserita. Per quanto riguarda la ventilazione necessario selezionare, nel caso in esame, la voce Ventilazione naturale, aerazione ed infiltrazioni. I ricambi orari vengono allora compilati in automatico dal software al valore convenzionale di 0.5 volumi / h.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


32

TITOLO DELLA SLIDE


Elementi disperdenti

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


33

TITOLO DELLA SLIDE


Definizione elementi opachi

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


34

TITOLO DELLA SLIDE


Archivio strutture

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


35

INSERIMENTO STRUTTURE OPACHE


Definizione elementi opachi

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


36

TITOLO DELLA SLIDE


Inserimento strutture

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


37

INVOLUCRO - Elementi verticali opachi

Muri esterni: Altezza netta: 2.74 metri Altezza esterna (comprensiva dei due solai di chiusura inferiore e superiore): 3.2 metri Spessore: 40 centimetri. Stratigrafia delle chiusure esterne: doppio strato di mattoni forati, con spessori differenti, intervallato da una notevole intercapedine (circa 16 cm) riempita di materiale isolante (schiuma di poliuretano). Il parametro esterno rifinito da una copertura in clinker di colore chiaro

materiale di rivestimento del muro esterno

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


38

TITOLO DELLA SLIDE


Inserimento strutture

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


39

La schiuma di poliuretano va definita tramite larchivio personale

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


40

Corrispondenza tra la stratigrafia dei muri esterni e la struttura opaca definita nel software

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


41

Operazioni per salvare effettivamente la struttura editata

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


42

INVOLUCRO - Elementi verticali opachi


Le chiusure esterne non presentano tutte la stessa stratigrafia, bench dello stesso spessore. Un tratto del muro esposto a Est stato bonificato inserendo, al posto di parte della schiuma isolante, pannelli di polistirene (conduttivit pari a 0.047 W/mK)

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


43

INVOLUCRO - Elementi verticali opachi


Le pareti divisorie tra propriet diverse non presentano isolante nellintercapedine, ma solo aria.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


44

PORTA BLINDATA
Sul lato est dellabitazione si apre la porta daccesso che d sul vano scale, di larghezza 0.9 m ed altezza 2.1 m

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


45

COPERTURA
costituita in parte da un solaio confinate con un sottotetto chiuso al passaggio dellaria ed in parte da un terrazzo esterno, lo spessore della chiusura verticale dellalloggio, in entrambi i casi, pari a 0.22 m (stratigrafie descritte dal basso verso lalto).

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


46

PAVIMENTO
Pavimento costituito da una soletta di spessore 24 cm. Non presente lo strato di materiale alleggerito per annegamento dei componenti impiantistici. Le tubazioni sono alloggiate direttamente nel massetto di sabbia e cemento.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


47

ELEMENTI VETRATI
Finestre: telaio in legno e doppia lastra di vetro di 6 mm con intercapedine daria di 4 mm e giunto di separazione metallico. Ogni finestra sormontata da un cassonetto, incassato nel muro, la cui larghezza pari a quella della finestra, mentre laltezza costante per ogni serramento ed pari a 0.38 m. La trasmittanza dei cassonetti di 1.60 W/(m2K). Il vetro esterno di ogni serramento a filo con la parete esterna.
Caratteristiche finestre rapporto U vetro U telaio fattore g 2 2 vetro/serramento [W/(m K)] [W/(m K)] 0.8 3.3 1.80 0.75 Tipologia (vedere pianta) a b c d e 1.45 2.30 2.30 0.83 1.40 1.65 1.70 2.60 1.50 1.20 2.39 3.91 5.98 1.25 1.68 0.63 0.65 0.99 0.57 0.46 5.87 7.59 9.28 4.44 4.92 0.61 0.66 0.66 0.62 0.66 0.90 0.00 0.00 1.51 0.90 3.147 3.116 3.093 3.213 3.176
21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

caratteristiche comuni:

caratteristiche geometriche altezza [m] larghezza [m] 2 superficie lorda finestra [m ] superficie cassonetto [m] perimetro finestre [m] distanza dalla copertura esterna [m] altezza sottofinestra [m] 2 Trasmittanza [W/(m K)]
Relatore: Anna MAGRINI

CENED : analisi di un caso studio


48

ELEMENTI VETRATI
Altezza e larghezza si riferiscono al foro praticato nel muro ospitante il serramento. Per distanza dalla copertura sintende la distanza tra il bordo esterno della finestra ed il bordo esterno del tetto che sporge, desumibile dai prospetti Sud ed Ovest . La superficie lorda della finestra (ottenuta moltiplicando laltezza per la larghezza riportate in tabella), il parametro da considerare ai fini dei calcoli delle dispersioni per trasmissione.

caratteristiche comuni:

caratteristiche geometriche altezza [m] larghezza [m] 2 superficie lorda finestra [m ] superficie cassonetto [m] perimetro finestre [m] distanza dalla copertura esterna [m] altezza sottofinestra [m] 2 Trasmittanza [W/(m K)]
Relatore: Anna MAGRINI

Caratteristiche finestre rapporto U vetro U telaio fattore g 2 2 vetro/serramento [W/(m K)] [W/(m K)] 0.8 3.3 1.80 0.75 Tipologia (vedere pianta) a b c d e 1.45 2.30 2.30 0.83 1.40 1.65 1.70 2.60 1.50 1.20 2.39 3.91 5.98 1.25 1.68 0.63 0.65 0.99 0.57 0.46 5.87 7.59 9.28 4.44 4.92 0.61 0.66 0.66 0.62 0.66 0.90 0.00 0.00 1.51 0.90 3.147 3.116 3.093 3.213 3.176
21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


49

Inserimento componenti trasparenti


Si riporta, a titolo esemplificativo, linserimento delle caratteristiche del serramento b della parete sud Cliccando sul pulsante Inserisci selezionare Inserisci elemento trasparente

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : ANALISI DI UN CASO STUDIO


50

La trasmittanza del cassonetto viene posta in automatico dal software pari a 1 W/(m2 K) ma, avendo in questo caso un valore pi preciso e pari a 1.6 W/(m2 K), lo si pu sostituire.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


51

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


52

Una volta definite tutte le strutture necessario definire le superfici disperdenti con le loro caratteristiche desposizione e dombreggiatura

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


53

OMBREGGIATURE GENERATE DA AGGETTI ESTERNI SU PARETE VERTICALE ESTERNA


Si ricorda che in presenza di aggetto doppio verticale, andr scelto, ai fini del calcolo dellombreggiamento, quello che d origine allangolo maggiore

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : ANALISI DI UN CASO STUDIO


54

Inserimento del serramento b (parete sud): richiamarne la struttura dalla tendina

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : ANALISI DI UN CASO STUDIO


55

Sul serramento di tipo b posto a Sud insiste un aggetto orizzontale con profondit pari a 1.70 m e distanza dal centro del serramento pari a 1.81 m e un aggetto verticale che dista 4 m ed profondo 10 m

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


56

AGGETTI SU COMPONENTI VETRATI Esempio di calcolo (finestra b, parete Sud)


Sul serramento insiste una copertura orizzontale di profondit pari a 1.70 m Il vetro della finestra a filo della parete esterna: b = 1.70 m La distanza a tra il centro del serramento e la copertura orizzontale si ottiene dalla Tabella delle caratteristiche delle finestre: si somma il valore della distanza dalla copertura a met dellaltezza della finestra. Nel caso in esame: a = (2.30 / 2) m + 0.66 m = 1.81m

Relatore: Anna MAGRINI

Caratteristiche finestre rapporto caratteristiche comuni: vetro/serramento 0.8 Tipologia (vedere pia caratteristiche geometriche a b altezza [m] 1.45 2.30 larghezza [m] 1.65 1.70 2 superficie lorda finestra [m ] 2.39 3.91 superficie cassonetto [m] 0.63 0.65 perimetro finestre [m] 5.87 7.59 distanza dalla copertura esterna [m] 0.61 0.66 altezza sottofinestra [m] 0.90 0.00 2 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED Trasmittanza [W/(m K)] 3.147 3.116

CENED : analisi di un caso studio


57

AGGETTI SU COMPONENTI VETRATI Esempio di calcolo (finestra b, parete Sud)


La finestra interessata anche da un aggetto verticale. d = (1.2 + 2.8) m = 4 m c = 10 m

Relatore: Anna MAGRINI

Caratteristiche finestre rapporto caratteristiche comuni: vetro/serramento 0.8 Tipologia (vedere pia caratteristiche geometriche a b altezza [m] 1.45 2.30 larghezza [m] 1.65 1.70 2 superficie lorda finestra [m ] 2.39 3.91 superficie cassonetto [m] 0.63 0.65 perimetro finestre [m] 5.87 7.59 distanza dalla copertura esterna [m] 0.61 0.66 altezza sottofinestra [m] 0.90 0.00 2 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED Trasmittanza [W/(m K)] 3.147 3.116

CENED : analisi di un caso studio


58

AGGETTI SU COMPONENTI VETRATI


Si ricorda che in presenza di aggetto doppio verticale, andr scelto, ai fini del calcolo dellombreggiamento, quello che d origine allangolo maggiore

Aggetti finestre [m]


Orientazione Tipo finestre d a (1) a (2) b (1) e a (3) a (4) c b (2) d SUD vert c a oriz b OVEST vert oriz f e a b

4.00 10.00 1.81 1.70 1.20 10.00 1.36 1.70 1.33 1.33 2.00 4.90 1.81 5.70 4.90 1.81 8.25 4.90 1.03 0.90 0.90 2.00 2.00 2.00

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


59

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


60

ULTIME OPERAZIONI PER COMPLETARE LA PARTE RELATIVA ALLINVOLUCRO

Inserimento dei dati relativi alla produzione di vapore dacqua

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


61

TITOLO DELLA SLIDE


25 Inserimento dei dati relativi al fabbisogno di acqua calda sanitaria

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


62

TITOLO DELLA SLIDE


26 Schermata relativa allilluminazione

La schermata, riguardante i sistemi di illuminazione, risulta disabilitata. I dati relativi allilluminamento non sono, infatti, richiesti nel caso di destinazione duso residenziale

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


63

IMPIANTO CARATTERISTICHE GENERALI


Appartamento termoautonomo con una caldaia tradizionale, det superiore ai 10 anni sia per la produzione dacqua calda sanitaria che per il riscaldamento. Non presente sistema daccumulo. Distribuzione: circuito senza ricircolo Elementi terminali: n.10 termosifoni in ghisa di potenza media pari a 1 kW. Regolazione tramite termostato di zona on/off. Fluido termovettore: temperatura di mandata = 80C e di ritorno = 60C Camino per lo smaltimento dei fumi di scarico < 10 m

IMPIANTO GENERATORE
Generatore Potenza elettrica bruciatori 30 W Potenza termica nominale al focolare 26 kW bruciatore bruciatore carico descrizione on off rendimento 92.7% 100% perdite mantello 1.8% perdite camino 7.3% 1.2% rendimento 90% 30% temperatura media acqua 70C
21 ottobre 2009

caratteristiche del generatore desunte da: libretto della caldaia, caratteristiche di listino della caldaia (potenza termica nominale al focolare, perdite al mantello perdite al camino a bruciatori spenti) prova fumi (perdite al camino a bruciatori accesi e rendimento)
SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

Relatore: Anna MAGRINI

CENED : analisi di un caso studio


64

IMPIANTO REGOLAZIONE
Il termostato permette una regolazione di zona on /off Prospetto XLI: per regolazione solo zona on/off, emissione tramite radiatori Rendimento di regolazione = 93%

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


65

IMPIANTO REGOLAZIONE
Il termostato permette una regolazione di zona on /off Prospetto XLI: per regolazione solo zona on/off, emissione tramite radiatori Rendimento di regolazione = 93%

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


66

IMPIANTO DISTRIBUZIONE
La rete di tubazioni per la distribuzione dellacqua calda sanitaria e del fluido termovettore annegata nel pavimento, nella soletta di sabbia e cemento. Lo svolgimento di tali tubi non noto, pertanto il rendimento del sistema viene desunto dal Prospetto XLIII in base al tipo dimpianto ed al grado disolamento dello stesso (correlato allet dinstallazione) Il rendimento risulta pari al 98% (impianto autonomo, isolamento discreto (impianto realizzato tra il 1977 ed il 1993). La pompa di circolazione , a velocit costante, ha una potenza pari a 100 W.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


67

TITOLO DELLA SLIDE


Prospetto XLIII

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


68

IMPIANTO EMISSIONE
Emissione del calore tramite radiatori in ghisa di potenza media pari a 1 kW. Termosifoni uniformemente distribuiti nellappartamento ed appoggiati sulle pareti esterne (in genere in corrispondenza delle finestre). Non noto il carico termico specifico dellimpianto: il rendimento dei terminali non direttamente desumibile dal prospetto XXXIX della procedura di calcolo e pertanto tale compito verr demandato direttamente al software

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


69

INSERIMENTO DATI IMPIANTO


27 Schermata relativa alle centrali termiche

Produzione combinata

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


70

TITOLO DELLA SLIDE


28 Inserimento della centrale termica

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


71

TITOLO DELLA SLIDE


29 Inserimento della centrale termica 30 Inserimento del sottosistema di generazione

Non presente sistema di accumulo

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


72

TITOLO DELLA SLIDE


31 Inserimento del sottosistema di generazione

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


73

TITOLO DELLA SLIDE


32 Inserimento del sottosistema di generazione

Generatore Potenza elettrica bruciatori 30 W Potenza termica nominale al focolare 26 kW bruciatore bruciatore carico descrizione on off rendimento 92.7% 100% perdite mantello 1.8% perdite camino 7.3% 1.2% rendimento 90% 30% temperatura media acqua 70C
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio

Generatore Potenza elettrica bruciatori 30 W TITOLO DELLA SLIDE Potenza termica nominale al focolare 26 kW 32 Inserimento del sottosistema di generazione bruciatore bruciatore carico descrizione on off rendimento 92.7% 100% perdite mantello 1.8% perdite camino 7.3% 1.2% rendimento 90% 30% temperatura media acqua 70C

74

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


75

TITOLO DELLA SLIDE


33 Ripartizione delle potenze termiche ed elettriche

perch singolo appartamento con riscaldamento autonomo

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


76

TITOLO DELLA SLIDE


34 Riepilogo delle centrali termiche inserite

1-Riscaldamento, 2-Climatizzazione invernale, 3-Nessuno dei precedenti e 4-Produzione di acqua calda sanitaria

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


77

TITOLO DELLA SLIDE


35 sistemi impiantistici

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


78

TITOLO DELLA SLIDE


36 nuovo sistema impiantistico

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


79

TITOLO DELLA SLIDE


37 sottosistemi di emissione e controllo

Lemissione del calore avviene tramite radiatori in ghisa di potenza media di 1 kW appoggiati sulle pareti esterne (trasmittanza inferiore a 0.8 W/(m2 K)). Si seleziona la voce Radiatori su parete esterna isolata. Il rendimento verr determinato direttamente dal software, sulla base del Prospetto XXXIX della procedura di calcolo, una volta calcolato il carico termico
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


80

TITOLO DELLA SLIDE


38 sottosistema di distribuzione

Limpianto autonomo e la rete di tubazioni che serve lappartamento annegata nel pavimento e non nota la disposizione dei tubi. il grado di isolamento delle tubazioni si pu ritenere discreto, essendo stato realizzato limpianto tra il 1977 e il 1993. Il software, sulla base del Prospetto XLIII della metodologia di calcolo seleziona rendimento pari al 98%
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


81

TITOLO DELLA SLIDE


39 sottosistema di accumulo

Non presente

Si passa allinserimento del sistema impiantistico per ACS


Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


82

TITOLO DELLA SLIDE


40 nuovo sistema impiantistico

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


83

TITOLO DELLA SLIDE


41 sottosistema di erogazione 42 sottosistema di distribuzione

Da scegliere descrizione. Rendimento preimpostato

sottosistema di distribuzione: in questo caso senza ricircolo e senza circuito primario

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


84

TITOLO DELLA SLIDE


43 ramificazioni dei sistemi impiantistici 44 nuova ramificazione

si utilizza per inserire le ramificazioni dellimpianto di riscaldamento e dellimpianto di produzione di acqua calda sanitaria. In questo caso si ha una ramificazione per limpianto di riscaldamento e una per limpianto di produzione di ACS.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


85

TITOLO DELLA SLIDE


45 potenze termiche ed elettriche del sottosistema di emissione

Iinserimento delle potenze termiche ed elettriche legate al sottosistema di emissione. Nel caso in esame si hanno 10 radiatori aventi potenza termica 1 kW ciascuno

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


86

TITOLO DELLA SLIDE


46 potenze elettriche del sottosistema di distribuzione

Potenze elettriche associate al sottosistema di distribuzione: in questo caso si fa riferimento alla pompa della distribuzione del fluido termovettore. Lappartamento analizzato presenta una pompa a velocit costante, il cui funzionamento asservito alla produzione di calore, con una potenza pari a 100 W.

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


87

TITOLO DELLA SLIDE 47 potenze elettriche del sottosistema di accumulo

Sistema di accumulo assente

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


88

TITOLO DELLA SLIDE 48 nuova ramificazione 49 Inserimento delle potenze elettriche del sottosistema di erogazione

potenze elettriche degli ausiliari legati allerogazione: nel caso in esame si tratta di comuni rubinetti, privi di alimentazione elettrica
Relatore: Anna MAGRINI 21 ottobre 2009 SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


89

INSERIMENTO DELLE POTENZE ELETTRICHE DEL SOTTOSISTEMA DI DISTRIBUZIONE


50 Inserimento delle potenze elettriche del sottosistema di distribuzione

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


90

TITOLO DELLA SLIDE


51 ramificazioni dei sistemi impiantistici

52 associazioni delle zone termiche

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


91

INSERIMENTO NUOVA ASSOCIAZIONE


53 Inserimento di una nuova associazione

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


92

INSERIMENTO ASSOCIAZIONI
54 Inserimento dellassociazione 1

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


93

TITOLO DELLA SLIDE


55 Inserimento dellassociazione 2

56 associazioni termiche

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


94

FONTI RINNOVABILI
57 fonti rinnovabili

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


95

CONCLUSIONE DEL LAVORO: CALCOLO DEGLI INDICI DI PRESTAZIONE

58 calcolo degli indici di prestazione

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


96

RISULTATI FINALI: ENERGIA TERMICA

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED

CENED : analisi di un caso studio


97

RISULTATI FINALI: ENERGIA PRIMARIA

Relatore: Anna MAGRINI

21 ottobre 2009

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED