Sei sulla pagina 1di 9

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Deliberazione 12.12.1995 (60/5)

OGGETTO: L.R. 22 agosto 1990, n. 40 - Art. 19 - Determinazione criteri e modalit per l'attribuzione
alle Compagnie barracellari dei premi di cui all'alt. 29 della L.R. 15 luglio 1988, n. 25 Modifica deliberazione n. 40/56 del 12 novembre 1991. -

L'Assessore degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica informa che, ai sensi dell'alt. 19 della L.R.
22 agosto 1990, n. 40, bisogna procedere alla determinazione dei criteri e delle modalit per l'attribuzione alle
Compagnie barracellari dei premi previsti dall'alt. 29 della L.R. 15 luglio 1988, n. 25.
Propone quindi:
1)

di individuare il numero dei barraceli! che hanno effettivamente operato in quello indicato nel rapporto
informativo o nella dichiarazione del Sindaco;

2)

di individuare il totale delle ore di servizio sulla base dei dati riportati nello schema compilato dal
Comune;

3)

di ripartire i premi fra le Compagnie barracellari che hanno operato proficuamente per almeno tr mesi
nel corso dell'anno cui si riferisce il premio;

4)

di ridurre inoltre del 10 per cento l'importo del premio virtuale rapportato a mese, per ogni mese di
attivit svolta senza nomina, nel corso dell'anno per quelle Compagnie che hanno operato, pur in
carenza del provvedimento formale di costituzione;

5)

di trasformare i giudizi sintetici espressi nei rapporti informativi dall'autorit comunale, forestale e di
pubblica sicurezza in punti secondo la seguente tabella:
Giudizio
Eccezionale
Ottimo
Distinto
Buono
Sufficiente
Non pervenuto
Insufficiente

Punteggio
10
9
8
7
6
5
3.

6)

di attribuire a ciascuna Compagnia il punteggio complessivo risultante dalla somma dei giudizi espressi
dalle Autorit di cui al punto 5;

7)

di stabilire inoltre, che, ai fini della valutazione delle particolari situazioni locali, le Compagnie
vengono divise in due categorie, a seconda che il Comune in cui operano risulti inserito nell'elenco dei
Comuni montani sulla base dei dati pubblicati dall'UNCEM;

8)

di stabilire una quota minima per ora di servizio da determinare in base allo stanziamento annuale. Detta
quota minima viene incrementata del 30 per cento per le Compagnie ricomprese nella Categoria A. La
quota cos determinata per ciascuna categoria viene moltipllcata per il punteggio complessivo di cui al
punto 6 e per il totale delle ore di servizio di cui al punto 2. Qualora il punteggio di cui al punto 6
risultasse inferiore a 16 l'attivit della compagnia verr valutata insufficiente e non verr attribuito alcun
premio.

9)

di fissare un tetto massimo di Lire 230.000.000 per Compagnia e di Lire 3.000.000 per componente;
La Giunta Regionale

Udita la relazione dell'Assessore degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica


Delibera

di approvare i criteri e le modalit di attribuzione alle Compagnie barracellari dei premi di cui
airrt. 29 della L.R. 15 luglio 1988, n. 25.
Ai sensi delTarl 19 della L.R. 22 agosto 1990, n. 40 la presente deliberazione verr pubblicata sul
Bollettino Ufficiale della Regione.
Letto, confermalo e sottoscritto.
IL COORDINATORE GENERALE: F.to SECHI
IL PRESIDENTE: F.to Palomba

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

deliberazione del 29.12.1995 (63/33)

OGGETTO: L.R. 157.88, n 25 - art. 29 -Ripartizione Premio Compagnie barracellari per l'anno
1995. -

L'Assessore degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica, informa che, ai sensi della L.R.
25/88, bisogna provvedere alia attribuzione dei premi alle Compagnie Barracellari che hanno
operato nel 1995.
Informa inoltre che, ai fini suddetti, risulta attualmente disponibile sul Cap. 04011
dello stato di previsione della spesa dell'Assessorato degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica
la somma di lire 5.598.300.000 che verr ripartita secondo i criteri approvati dalla Giunta
Regionale con delibera n 60/5 del 12 dicembre 1995, in corso di pubblicazione sul
B.U.R.A.S., ai sensi dell'ari. 19 della L.R. 40/90.
Informa infine che dall'esame dei dati elaborati risultata una differenza eccessiva
rispetto ai premi concessi nell'anno 1994, per cui si rende necessario un adeguamento dei
limiti di cui al punto 9 della suddetta deliberazione, rispettivamente da Lire 3.000.000 a Lire
2.500.000 per barracela e da Lire 230.000.000 a Lire 200.000.000 per Compagnia.

LA GIUNTA
udita la relazione dell'Assessore degli Enti Locali. Finanze ed Urbanistica

DELIBERA

1) - il punto 9 delia deliberazione n. 60/5 del 12 dicembre 1995 sostituito dai seguente:

9) di fissare un tetto massimo di Lire 200.000.000 per Compagnia e di Lire 2.500.000 per
componente".

2) - approvata la ripartizione dei premi alle Compagnie barracellari, secondo i prospetti allegati che
fanno parte integrante della presente deliberazione.

La spesa relativa al pagamento dei suddetti premi far carico al capitolo 04011 dello stato di previsione della
spesa dell' Assessorato degli Enti locali, Finanze e Urbanstica per l'esercizio 1995.

Letto, confermato e sottoscritto


IL COORDINATORE GENERALE F.to Sechi
IL PRESIDENTE f.to Manunza)

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA


Comune di ___________________________
Rapporto informativo sullattivit svolta dalla
Compagnia Barracellare di ______________
nellesercizio

1) - Data immissione in servizio (1) o di inizio del nuovo triennio in caso di riconferma ____________
2) - Numero mesi di mancata attivit nel corso del _______________
3) - Numero componenti la Compagnia compreso il Capitano ___________
4) - Totale ore di servizio svolte dalla Compagnia nel periodo 1 Ottobre _____ - 30 Settembre ______(2) :
_____________________________________
5) - Giudizio sullattivit ordinaria della Compagnia precisando la natura e la frequenza dellattivit di
prevenzione ed il numero e limportanza degli interventi di recupero:
a - Servizio prevenzione abigeato
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
b - Salvaguardia dei beni di cui allart. 35 del Regio Decreto n. 403/1898
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
c - Attivit svolta relativamente alla prevenzione e lotta antincendi
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
6) - Azioni di eccezionale pericolosit e di particolare valore sociale compiute
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
7) - Altre notizie utili
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
8) - Giudizio sintetico (3) ___________________________________________________________________
_______________l, ________________
IL SINDACO

______________________________________________________________________________________
_
(1)

La data deve essere quella del provvedimento formale di immissione in servizio della Compagnia (comma 4, art. 13,

L.R. 25/88)
(2).

Il totale delle ore di servizio prestate dallintera Compagnia nel periodo 1 Ottobre ______ - 30 Settembre ______
deve essere quello rilevato dal registro della Compagnia.

(3)

Il giudizio sintetico deve essere espresso esclusivamente con: ottimo, distinto, buono, sufficiente, insufficiente. Solo
nel caso di azioni di cui al punto 6) pu essere attribuito il giudizio eccezionale.

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

ISPETTORATO RIPARTIMENTALE FORESTE DI _________________________


Rapporto informativo sullattivit svolta dalla
Compagnia Barracellare di ______________
nellesercizio __________

1) - Attivit svolta relativamente alla prevenzione e lotta antincendi, precisando la natura o la presenza
dellattivit di prevenzione, il numero e limportanza degli interventi di spegnimento e lassegnazione o
meno di contributi specifici per questa attivit:
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__

2) - Azioni di eccezionale pericolosit e di particolare valore sociale compiute


__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
3) - Altre notizie utili
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
4) - Giudizio sintetico (1) __________________________________________________________________
_______________l, ________________

IL COORDINATORE DELLISPETTORATO
RIPARTIMENTALE

_____________________________________________________________________________________
(1)

Il giudizio sintetico deve essere espresso esclusivamente con: ottimo, distinto, buono, sufficiente, insufficiente. Solo
nel caso di azioni di cui al punto 2) pu essere attribuito il giudizio eccezionale.

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Prefettura di ___________________________
Rapporto informativo sullattivit svolta dalla
Compagnia Barracellare di ______________
nellesercizio __________

1) - Giudizio sullattivit ordinaria della Compagnia precisando la natura e la frequenza dellattivit di


prevenzione ed il numero e limportanza degli interventi di recupero:
a - Servizio prevenzione abigeato
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
b - Salvaguardia dei beni di cui allart. 35 del Regio Decreto n. 403/1898
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
2) - Collaborazione con le forze dellordine:
a - nellattivit di prevenzione ordinaria
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
b - nellespletamento di particolari operazioni
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__

3) - Azioni di eccezionale pericolosit e di particolare valore sociale compiute


__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
___
4) - Altre notizie utili
__________________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________________
__
5) - Giudizio sintetico (1) __________________________________________________________________
_______________l, ________________

IL PREFETTO

_____________________________________________________________________________________
(1)

Il giudizio sintetico deve essere espresso esclusivamente con: ottimo, distinto, buono, sufficiente, insufficiente. Solo
nel caso di azioni di cui al punto 3) pu essere attribuito il giudizio eccezionale.

Premi alle compagnie barracellari


Ultim o aggiornam e nto:
Dove rivolge rsi:
A SSESSORA TO DEGLI ENTI LOCA LI, FINA NZE E URBA NISTICA
Settore della programmazione e pianificazione dei trasferimenti agli enti locali e della polizia locale
Viale Trie ste , 186 - 09123 C agliari
Te l:070/6064148 Fax :070/6064079
Em ail:e e ll.se rvizio.e ntilocali@re gione .sarde gna.it

Pe r inform azioni e d acce sso agli atti


Ufficio Relazioni con il Pubblico degli Enti Locali e Finanze
Viale Trie ste , 186 - 09123 C agliari
Te l:070/6067029 Fax :070/6064034
Em ail:e e ll.urp@re gione .sarde gna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal luned al venerd dalle 11 alle 13, il pomeriggio marted e mercoled dalle 17 alle 18

Destinatari:
com pagnie barrace llari
Requisiti:
le com pagnie barrace llari de vono: - e sse re re golarm e nte funzionanti; - ave r lavorato con profitto pe r alm e no 3 m e si
ne l corso de ll anno al quale si rife risce il pre m io; - ave r acquisito, ne ll'e sple tam e nto de lle proprie attivit istituzionali,
un punte ggio di alm e no 16 punti de rivante dalla valutazione de lle autorit com unali, fore stali e di pubblica sicure zza
com pe te nti pe r il te rritorio di apparte ne nza.

Modulistica:
m odulo rapporto inform ativo de lle autorit com pe te nti [file .rtf]
Modalit o descrizione:
La R e gione asse gna pre m i alle com pagnie barrace llari, re golarm e nte costituite e funzionanti, che si sono
particolarm e nte distinte ne ll'e sple tam e nto de lle proprie attivit istituzionali, con ope razioni di e cce zionale pe ricolosit e
di rile vante valore sociale . I pre m i sono de te rm inati alla fine di ciascun e se rcizio finanziario, dopo l'asse gnazione de i
contributi pre visti pe r il funzionam e nto ordinario de lle ste sse com pagnie , utilizzando le risorse re sidue de llo
stanziam e nto pre visto in bilancio. I pre m i sono attribuiti te ne ndo conto de l num e ro de i barrace lli che hanno
e ffe ttivam e nte ope rato, de lle ore di se rvizio e ffe ttuate , de lle condizioni de i luoghi in cui ope rano le com pagnie e de i
rapporti inform ativi sull'attivit svolta com pilati dalle autorit com unali, fore stali e di pubblica sicure zza com pe te nti pe r
te rritorio. I giudizi sull'attivit svolta, acquisiti attrave rso i rapporti inform ativi, danno luogo all'asse gnazione di un
punte ggio (da tre a die ci punti), in base al quale calcolato il pre m io da liquidare .

Normativa di Riferimento:
- Le gge re gionale n. 25 de l 15/07/1988, art. 29 - O rganizzazione e funzionam e nto de lle com pagnie barrace llari.
- De libe ra de lla Giunta R e gionale n. 60/5 de l 12/12/1995 - C rite ri e m odalit pe r l'attribuzione de i pre m i alle com pagnie
barrace llari [file .pdf]
- De libe ra de lla Giunta R e gionale n. 63/33 de l 29/12/1995 - R ipartizione pre m io com pagnie barrace llari [file .pdf]
- De libe ra de lla Giunta R e gionale n. 46/16 de l 27/12/2010 - L.R . 15.7.1988, n.25, art. 29. O rganizzazione e
funzionam e nto de lle com pagnie barrace llari. R ipartizione pre m io pe r l'anno 2010. C apitolo SC 04.0468 UPB S04.03.007.
Euro 2.194.900
Procedimenti collegati:
C O NTR IBUTI ALLE C O MPAGNIE BAR R AC ELLAR I PER SPESE GENER ALI E DI EQ UIPAGGIAMENTO (Le gge re gionale 15 luglio
1988 n. 25, art. 28)
2006 R e gione Autonom a de lla Sarde gna