Sei sulla pagina 1di 56

y(7HB5J1*KOMKKR( +#!=!$!$!

Sabato 24 dicembre 2011

OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale

D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

FONDATORE VITTORIO FELTRI

DIRETTORE MAURIZIO BELPIETRO ANNO XLVI NUMERO 311 EURO 1,20*

EFFETTO PROF SUI MERCATI

Malgrado la stangata, il differenziale tra Btp e Bund supera i 500 punti: ma a che serve Monti? Il governo alzer ancora il prezzo della benzina. E sulle pensioni resta il superscalone
di MAURIZIO BELPIETRO
La Repubblica di ieri ci informava che il 90 per cento della manovra di Monti costituito da tasse. Imposta sulla casa, sulla benzina, sui consumi in generale, cui si aggiungono le addizionali Irpef delle Regioni. In totale il governo sfiler dalle tasche degli italiani ben 18 miliardi di euro. I due che mancano al raggiungimento dei venti di cui composto il cosiddetto decreto Salva Italia (ma sarebbe meglio denominarlo Ammazza italiani) sono costituiti da risparmi. Per esempio sulle pensioni, il cui mancato adeguamento allinflazione consentir allo Stato di spendere meno. Sommando il tutto, assai probabile che il carico sulle spalle dei contribuenti sfiori il 99 per cento. Insomma, pagheremo caro, pagheremo tutto. Ma ci che non ha scritto lorgano ufficiale dei progressisti che probabilmente lo sforzo finanziario delle famiglie e del ceto medio sar inutile. Gi. La montagna di tasse e il blocco delle pensioni non basteranno a fermare la corsa dello spread come ci aveva promesso Mario Monti. I compiti a casa, cos li defin il premier accettando di essere trattato da scolaretto nonostante anni di docenza, non serviranno a far tornare i nostri titoli di Stato a un livello accettabile. A distanza di poche settimane dalla sua presentazione e a un solo giorno dalla sua approvazione definitiva, si capisce infatti che la manovra non servita a un tubo. Bastava guardare ieri landamento dellindice che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi mesi. Se fino a luglio lo spread stava sotto quota duecento, arrivando a superare il livello di guardia a novembre, nel mezzo delle difficolt su cui caduto Berlusconi, ieri il punto raggiunto era oltre il 5 cento. A far scendere il differenziale di rendimento tra i nostri Btp e i Bund tedeschi non sono bastate dunque le dimissioni del Cavaliere, la nomina di Mario Monti (...)
segue a pagina 3 FRANCESCO DE DOMINICIS a pagina 4

SMONTATO DALLO SPREAD


Ci hanno rubato il Natale

Metteranno lIci anche sulla grotta di Ges

di GIAMPAOLO PANSA

Nel Palazzo gi Carnevale


Quanto manca al Carnevale? Beh, ancora parecchio tempo. Deve arrivare Natale, poi Capodanno, quindi lEpifania e solo dopo incontreremo il periodo pi folle dellanno. Ma da noi un po di eccellenze pensano che il Carnevale sia gi iniziato. Anzi fanno di tutto affinch si celebri in pompa magna ogni giorno, senza rispetto per il calendario. E soprattutto irridendo quanti hanno ben pochi motivi per festeggiare. Questi incoscienti, e uso una parola soffice, li troviamo nel Parlamento italiano. Sia pure, grazie a Dio, non in tutti i gruppi politici. La parola Casta mi sempre piaciuta. E rendo onore ai due giornalisti, Rizzo & Stella, che lhanno scagliata come un sasso contro i privilegi (...)
segue a pagina 7

di ANTONIO SOCCI
In effetti stato un sogno strano quello di stanotte. Lo ricordo benissimo in tutti i dettagli. Io mi trovavo solo, a un tavolino del bar davanti a Montecitorio, in un viavai di politici dai volti indecifrabili. Sfogliavo quotidiani di banchieri che peroravano la causa di banchieri, fogli di industriali che sostenevano la causa di industriali e giornali di partito che sostenevano (...)
segue a pagina 5

Inchiesta sui Consigli regionali

Le liquidazioni doro degli onorevolini


di FRANCESCO SPECCHIA
Li chiamano assegni di reiserimento sociale. Trattasi di una strana circonlocuzione di cui non v traccia in natura e in giurisprudenza; roba che evoca galeotti sulla via della redenzione, pregiudicati alla Honor de Balzac, tossici spurgati da comunit di recupero. In realt, (...)
segue a pagina 9

Ma per Repubblica senza il Cav siamo felici


di FRANCESCO BORGONOVO a pagina 3

I patrimoni dei ministri rimangono un segreto


di FAUSTO CARIOTI a pagina 11

La Rai conferma lo scoop di Libero

Il canone aumenta: Non paghiamolo


di MATTEO PANDINI
Confermato lo scoop di Libero: il canone Rai aumenta. Nel 2012 dovremo sborsare 112 euro, cio un euro e 50 centesimi in pi. Pochi giorni fa, quando lavevamo scritto, viale Mazzini aveva cercato di smentire. Non tutto perduto. Perch c chi - da anni - combatte per chiedere labolizione della (...)
segue a pagina 15

Farina in Nazionale

giusto premiare il calciatore pulito


A. DELLORTO

No, cos lonest diventa eccezione


M. CERVO

a pagina 39

La separazione tra etica e affari non mai stata cos perfetta. Francia e Turchia, per esempio, vivono una durissima crisi diplomatica: entrambe hanno ritirato il proprio ambasciatore dai rispettivi paesi ed entrambe accusano laltra di genocidio, nientemeno; la Turchia accusata per quello che perpetr contro gli armeni allinizio del Novecento (Hitler ne fu ispirato per quello contro ebrei e zingari) e la Francia per quello consumato contro gli algerini nellimmediato dopoguerra. Bene: pensate che gli scambi commerciali ne abbiano

APPUNTO
di FILIPPO FACCI

Ministero dellexport
risentito? Nemmeno minimamente. Ed cos per tutti e tra tutti, forse con due eccezioni. La prima la Cina, che talvolta attua ritorsioni commerciali contro le nazioni che la criticano per i diritti umani: ragione per cui gli italiani, Prodi e Frattini in particolare, si sono sempre comportati da stuoini. La

seconda Israele, che ha appena cancellato unimportante fornitura militare alla Turchia nel timore che le si possa ritorcere contro. Comportamenti inimmaginabili, in Italia. Per tornare a una politica estera propriamente detta, da noi, si deve tornare ai tempi di Craxi e Andreotti. Badateci: come ministro, alla Farnesina, abbiamo messo un ambasciatore, un diplomatico: uno che ovviamente parla solo di soldi e di finanza. Ha subito detto: Non c Europa senza Italia. O meglio: non c Italia, c lEuropa.

* Con Dalla Prima alla Terza Repubblica

4,0 0; Calendario 2012 Cani e gatti in prima pagina

5,0 0.

Prezzo allestero: CH - Fr. 3.00 / MC & F -

2.00 / SLO -

2.00.

DLsaYGezj+W4xEjqGxNbgYnVteZd2lUsM9JpY+/i+bA=

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

la crisi perfetta
IN AFFANNO Il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Monti, 68 anni. Dopo la manovra approvata gioved dal Senato, ha annunciato nuove misure per la crescita Olycom

OCCHIO AL PORTAFOGLIO La forbice (1,8%) tra aumento degli stipendi e carovita ha toccato i massimi dal 1997. Napolitano incontra Draghi

::: GIULIANO ZULIN


QQQ Serviva Mario Monti allItalia? La risposta dovrebbe venire dai numeri. Con lavvento del Prof a Palazzo Chigi lo spread sarebbe dovuto scendere. Non erano infatti Silvio Berlusconi e la sua impresentabilit internazionale a danneggiare i nostri titoli di Stato? Eppure anche ieri non s visto il famoso effetto Monti sul differenziale tra Btp e Bund tedeschi. Anzi. Dopo aver toccato quota 514 punti base, lindice che misura laffidabilit dellItalia ha chiuso a 502. Una cifra simile a quella che aveva lasciato Berlusconi a met novembre quando decise di dimettersi per il bene del Paese. Dopo le consultazioni e la composizione della squadra di ministri lo spread iniziato a scendere. Fino ai 375 punti del 5 dicembre, il giorno dopo la presentazione della manovra triennale da 74 miliardi di euro. Soldi veri, che in teoria avrebbero dovuto convincere i mercati della capacit dei tecnici. Peccato che gli investitori abbiano capito la povert di questa super finanziaria: con tutte queste tasse non ci sar crescita nel 2012. E allora perch scommettere sullItalia? Ecco perch in 18 giorni lo spread tornato a salire fino a quote record (+127 punti), con rendimenti oltre il 7% per i nostri titoli di Stato. Per carit, ieri nelle sale operative erano gi in ferie. La liquidit di mercato ovviamente pi sottile del normale, non solo per effetto della chiusura dellanno, ma anche per limpatto sul trading del credit crunch e del conseguente disinvestimento da parte delle banche, si legge in una nota di Credit Agricole. Tuttavia quei pochi che ieri sono rimasti al lavoro, hanno preferito comprare Bund e Bonos spagnoli e sbarazzarsi di qualche prodotto tricolore, sulla scia di unintervista con Reuters di uno dei responsabili di S&P, che ha definito il 2012 un anno impegnativo per la zona euro, specie il primo trimestre per via delle scadenze dellItalia sul lato dellofferta. Gi mercoled infatti il Tesoro metter sul piatto 9 miliardi di Bot semestrali e tra 1,5 e 2,5

TUTTO DA RIFARE Titoli di Stato, fiducia e prezzi bruciano 20 miliardi di tasse


Il Btp torna a rendere oltre il 7%: dalla presentazione della manovra il differenziale col Bund salito di 127 punti. I consumatori toccano i livelli pi bassi di pessimismo
miliardi di Ctz, mentre il giorno successivo andranno invece in asta i Btp benchmark a 3 e 10 anni e loff-the-run settembre 2021 pi il CCTeu aprile 2018. Alcuni operatori sentiti dalla Reuters sostengono che il mutamento in positivo del clima dopo la maxi iniezione di liquidit della Bce, potr favorire una leggera discesa dei rendimenti in asta, anche se non vedono un collegamento diretto tra il buon risultato delloperazione targata Draghi e la decisione del Tesoro di offrire importi cos consistenti. Chi invece ha piena fiducia in Monti, nonostante lo spread, sono i leader del Terzo Polo. Secondo Pier Ferdinando Casini bisogna capire quanti acquisti di titoli italiani la Bce ha fatto prima e quanti ne ha fatti adesso, mentre per Francesco Rutelli Monti consapevole che i compiti a casa li ha fatti e che li fatti bene. Sandro Bondi per non ci sta: Nessuno infatti ha ancora

ammesso, dalle parti della sinistra e della cultura conformista che domina in Italia che lalto livello dello spread non dipendeva solo da Berlusconi. Cos come non colpa del precedente governo se lindice di fiducia dei consumatori sceso, a dicembre, da 96,1 a 91,6: il livello pi basso dal 1996, ovvero da quando sono disponibili le serie destagionalizzate. Un altro record quello legato alla forbice tra laumento delle retribuzioni contrattuali orarie (+1,5%) e il livello dinflazione (+3,3%): la differenza (1,8 punti percentuali) la pi alta dal 1997. E in questo caso di chi la colpa? Delle tasse, Iva in testa. Tasse che Monti intende moltiplicare anche nel 2012, tra manovra e altri aumenti allo studio (estimi catastali e rendite). Peccato per che tutti questi balzelli non faranno altro che deprimere leconomia, bruciare la manovra, aumentare il deficit/Pil e, di conseguenza, far scappare gli investitori. E poi ci si chiede perch lo spread non scende... Forse perquesto ieriGiorgio Napolitanoha incontrato Mario Draghi: forse gli ha chiesto consigli per uscire da questa palude.

Le previsioni di Goldman Sachs

Per i signori della speculazione la crisi finir la prossima estate


::: ALESSANDRO CARLINI
QQQ Che anno sar dal punto di vista economico il 2012? Certo, le premesse non sono buone, anzi, per certi versi disastrose, se si considera la crisi del debito che si fa sentire in Europa e negli Stati Uniti. Il colosso bancario Goldman Sachs ha pubblicato in un rapporto una serie di previsioni, riprese dai media britannici, in cui si cerca di delineare un anno che per non porter solo cattive notizie. Anzi, dopo i primi mesi del 2012 in cui il calvario dei mercati finanziari andr ancora avanti, entro lestate arriveranno i segni di una tanto attesa ripresa. Gli investitori dovranno per superare una vera e propria tempesta finanziaria nei primi mesi dellanno. Goldman Sachs prevede ad esempio una brusca flessione dellFtse 100, lindice della City di Londra, a 4700, e poi una risalita verso quota 5800. Anche le altre borse europee potranno seguire un andamento simile: rispetto agli indici attuali si prevede, alla fine delle montagne russe, un rialzo del 10%. IL FUTURO DELLEURO Ma tutte queste previsioni alla fine dipendono dalla sorte delleuro. Goldman Sachs molto cauta sul futuro della moneta unica: Le nostre previsioni economiche contemplano la possibilit di una soluzione della crisi delleurozona nei prossimi mesi. Ma le possibilit di una situazione ancora pi caotica, in particolare un crollo delleuro, seppure ancora remote, sono aumentate. Passando dalle parole ai fatti, questo vuol dire soprattutto una cosa: recessione nel 2012. Si prevede infatti una contrazione delleurozona pari allo 0,8% su base annua, con una breve recessione in Germania e Francia, e una pi lunga e profonda nei Paesi pi deboli. Per evitare lo sfacelo della moneta unica la banca dinvestimento ha una sola fondamentale ricetta: una svolta politica in tempi rapidi, senza la quale si pu innescare un processo incontrollabile di crollo economico. Per evitare tutto questo si auspica un accordo tra Germania e Francia su come gestire il fardello dei debiti nazionali. La ripresa delleurozona dipender per dalla volont dei governanti e dal tempo che impiegheranno ad accordarsi. PETROLIO E AZIONI Ma nel rapporto di Goldman, dal titolo emblematico Dalla disperazione alla speranza, non si parla solo di questo ma anche dellandamento dei singoli settori, dalle materie prime alle tecnologie. Nel 2008 Goldman prevedeva

che il prezzo delloro nero avrebbe raggiunto i 200 dollari al barile. Arriv a 150 ma poi scivol dopo il fallimento di Lehman Brothers. Nel 2011, il petrolio ha iniziato l'anno a 95 dollari e ora gli economisti della banca americana prevedono un prezzo medio del Brent intorno ai 120 dollari (il 15% in pi rispetto a quello corrente). Mentre nel 2013 ci sar un'ulte-

riore crescita a 130 dollari al barile. Per chi pensa di investire nei mercati azionari ci sono alcuni consigli da tenere bene in mente. Nella lista dei titoli da comprare ci sono di sicuro quelli del colosso minerario BHP Billiton, che continua a beneficiare della corsa alle materie prime delle tigri asiatiche, e anche quelli di Rolls-Royce. Ma in generale i settori in cui si

potranno fare ottimi affari sono quelli di petrolio e gas, sanit, telecomunicazioni. Meno nei settori finanziario, edilizio, industriale e turistico. Per chi cerca titoli nella borsa di Wall Street, la banca d'investimento ha scelto le 10 compagnie Usa con potenziale migliore per lanno che verr, tra queste le pi promettenti sono: Coca-Cola, Nike, General Mills,

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
LETTERINA Ormai anche gli economisti amici di Mario prevedono una dolorosa recessione. Caro Babbo Natale, non ti chiediamo in dono un pacco, ma di portarne via uno

la crisi perfetta

INUTILE? NO, DANNOSO Il Professore smontato dallo spread


Gli speculatori non guardano a chi governa. Ma Monti non innocente: con le sue tasse sta strozzando leconomia
::: segue dalla prima MAURIZIO BELPIETRO
.

(...) e dei suoi compagni professori e nemmeno il salasso dei portafogli degli italiani. La propaganda che aveva consentito di dipingere il leader del centrodestra come la madre di tutte le crisi finanziarie si infranta in poche settimane contro la speculazione, la quale se ne impippa del fatto che a Palazzo Chigi ci sia Silvio Berlusconi, Mario Monti o lo zio di Bonanni. A chi gioca i propri soldi per ottenere alti rendimenti preme solo

di riuscire a incassarne quanti pi possibile. Quale miglior modo per riuscirci che puntare sulla caduta delleuro nel momento in cui chi lo guida sembra affetto da un alto tasso etilico? Gi, perch nel nostro caso non in discussione il governo italiano, ma quello europeo, il quale, essendo guidato da due persone che non sanno da che parte andare, procede a zig zag come fosse condotto da un ubriaco. Se leuro va gi e i titoli di Stato dei Paesi pi fragili lo seguono, a causa del fatto che Angela Merkel e Nicolas Sarkozy litigano sul-

la direzione da prendere. La bega di Frau Panzer e del Nanopoleone rischia per di trascinarci tutti a fondo, condannando non soltanto lItalia, ma tre quarti dEuropa al declino. Germania e Francia per risollevare i mercati devono decidersi a far fronte ai debiti, soprattutto devono mettersi in testa che se lEuropa vuole una moneta unica sono necessari anche un governo e una banca centrale altrettanto unici. Qualcuno, a questo punto, potrebbe pensare che il premier e i suoi ministri secchioni non abbiano alcuna responsabilit

riguardo allandamento del debito pubblico. Ma le cose non stanno proprio cos. O meglio: Monti non ha colpa se lo spread tornato sopra i 500 punti, cos come non laveva Berlusconi. Tuttavia, se il professore insiste con la stangata, una responsabilit rischia di averla. Ed di aver mandato ancor pi sotto di quanto non lo fosse la nostra economia. Tassando le auto, la benzina, la casa e tra poco anche laria che respiriamo, lex rettore della Bocconi non sta rilanciando la crescita, piuttosto la sta affossando per sempre. Ormai

il graffio
Scusa pronta
Pier Ferdinando Casini, 10 novembre 2011: Se nascesse un governo guidato da Monti vedremmo gli effetti subito. Lo spread si ridurr. Pier Ferdinando Casini, 23 dicembre 2011: Perch lo spread non si riduce? Per analizzare questa cosa bisogna capire quanto ha fatto la Bce un mese e mezzo fa e quanto sta facendo oggi. Se un mese e mezzo fa comprava cento e ora dieci, la cosa diversa. Limportante avere sempre una scusa pronta.

certificato dalla Banca dItalia e anche dagli economisti che tifavano per il governo tecnico: con queste misure lanno prossimo il Prodotto interno lordo diminuir. Si tratta di capire se caler di mezzo punto o di un punto e mezzo come prevede il sito di cervelloni progressisti la Voce.info. Ma tutti sono concordi nel sostenere che certo non salir. Da solo il decremento minaccia di mandare a pallino tutti i conti del professor Monti, il quale senza un filo di crescita sar costretto a rifare i calcoli e a studiare un supplemento di manovra. Se poi a questo si sommeranno i tassi in salita, con lo spread oltre quota cinquecento e le nuove emissioni di titoli di Stato al sette per cento, il colpo rischia di essere mortale. Dunque, vista la mala situazione in cui versiamo, non ci resta che confidare in Babbo Natale, al quale abbiamo chiesto di non portarci pacchi, ma di portarsene via uno. Non diciamo quale, ma credo che ognuno possa immaginarlo. Speriamo di essere esauditi. Auguri.
maurizio.belpietro@libero-news.it

CHI SCENDE E CHI SALE Landamento del differenziale tra Btp e Bund e tra Bonos e Bund. Nellultimo mese lo spread per la nuova Italia di Monti aumentato, per la nuova Spagna di Rajoy calato.

I secchioni danno alla testa


SCHIARITA IN VISTA? Un operatore della Borsa di New York. Dopo nuovi ribassi nei primi mesi dellanno la schiarita attesa per lestate Ap McDonald's, Dick's Sporting Goods e Comcast. In ambito tecnologico, le raccomandazioni all'acquisto di azioni restano per i colossi Apple e Oracle, e per altre minori, come Synchronoss Technologies. ORO RIFUGIO Ma soprattutto loro il grande protagonista del 2012. Continuer ancora a crescere come principale bene rifugio e si prevede un record delle sue quotazioni a 1.940 dollari loncia, dagli attuali 1.600, e 1.412 allinizio del 2011. Goldman Sachs poi ricorda a tutti di tenersi lontani, invece, dalle banche europee, che nel 2012 dovranno rifinanziare circa 750 miliardi di euro di debiti. Andranno meglio quelle degli Stati Uniti gi passate attraverso la burrasca della crisi. Fra le meglio posizionate ci sono Citigroup, JP Morgan e State Street.

La sinistra vaneggia: italiani felici


Repubblica analizza Facebook e giura: eravamo tristi, col premier esplosa la gioia
::: FRANCESCO BORGONOVO
QQQ Le sentite le risate? Il vociare allegro, il motteggiare ridanciano, il trillo delle frasi che saccompagna al luccichio degli occhi? Non state ascoltando gli arzilli gnomi di Babbo Natale bens gli italiani, il popolo pi felice del mondo. Cos felice che se ne frega della crisi, tanto gioioso da non curarsi dello spread e dei tracolli della borsa, dellassalto alleuro o della manovra asprigna del governo. Sodon gli augelli far festa, nel nostro Paese: lo ha affermato ieri, in grande evidenza sulla prima pagina, Repubblica, con un titolo che non ammetteva repliche: LItalia felice e lo scrive su Facebook. Larticolo affidato alla brillante penna di Riccardo Luna, il quale sentenzia: Siamo stati felici, nonostante tutto. Anzi, lo siamo diventati. Ah, davvero? E che cosa ci ha iniettato una dose tanto massiccia di entusiasmo? Sentite: Da agosto, sicuramente il mese nero per la felicit oltre che per le borse, c stata una lenta rincorsa. Fino a novembre quando, in coincidenza con le dimissioni di Berlusconi, la felicit esplosa e questa crescita non si pi fermata. Avete capito? Quando a capo dellesecutivo cera Silvio, il popolo italico se ne stava chiuso in casa a versare lacrime, adesso che si insediato Monti, invece, sciama per le vie tra abbracci e canti di giubilo. Vero, precisa Luna, lottimismo si sta un poincrinando, ma solo un po, ed gi un gran risultato se si pensa che era uno stato danimo praticamente ignoto questanno fino allinsediamento del governo Monti. Siamo stati felici, dunque, conclude il cronista. Anche confusi, strani, tristi, tesi. A volte preoccupati e disperati. Ma felici di pi. Grazie ai tecnici. Persino il pianto della Fornero stato frainteso: erano goccioloni di gioia. Repubblica mostra dei grafici, tratti da una ricerca chiamata Italian Mood e realizzato dal CATTID, laboratorio della Sapienza di Roma. Era una installazione di Stazione Futuro, la mostra sulla innovazione realizzata a Torino per le celebrazioni di Italia 150, precisa il puntiglioso Luna, dimenticandosi di citare un piccolo particolare, cio che quella mostra lha curata lui. Ma son sottigliezze. A contare sono i dati, ricavati dallanalisi degli stati danimo che il campione di italiani ha manifestato su Facebook. Secondo la statistica, la felicit in netto aumento, con picchi a dicembre. Il giorno della nascita del governo Monti (16 novembre), la maggioranza dei sondati risultava ottimista, unaltra bella fetta era soddisfatta, tantissimi erano felici. Idem il giorno della caduta del Cav. Il 12 novembre la ricerca mostra spaventose deflagrazioni di contentezza. Fra gli stati danimo, al primo posto c la felicit, al secondo la soddisfazione, al terzo lottimismo. Pare che in Corea del Nord abbiano subito chiamato luniversit romana. Anche Kim Jongun, il nuovo dittatore, desidera un sondaggio simile, che indichi un picco di tristezza alla morte del suo predecessore e unestrema felicit al momento della sua elezione. Siamo convinti che Luna e i suoi collaboratori saranno lieti di fornirlo. Lunico a non essersi accorto del clima di festa Michele Serra, il quale ieri, proprio sul giornale di Ezio Mauro, raccontava: A Milano, davanti al Duomo, c il grande albero argenteo e poco altro. Le luminarie soLarticolo della Repubblica no rare e sottotono. Molti negozi semivuoti. Latmosfera riflette pi o meno la realt economica depressa, e lincertezza del futuro. Mica come ai tempi di Silvio, quando i ristoranti erano tutti pieni (parola di premier). Serra si confidava con un amico bottegaio, il quale si lagna: Quelli di prima ci tenevano allegri mostrando le tette. Questi qui invece, purtroppo per noi ci dicono la verit. Ma non sa Serra che gli italiani son tutti felici? Urge rieducazione. Qui in Italia, come nellUrss degli anni doro, da quando Monti comanda tutti sono soddisfatti, allegri e radiosi. Anche se lesecutivo non cambia nulla e ci ammazza di imposte. Anzi, meglio se ci strangola: le tasse, diceva uno, sono bellissime. Ricordino dunque i compatrioti: sempre allegri bisogna stare, che il nostro piangere fa male al re, fa male a Monti e al Quirinale: diventan tristi se noi piangiam. Per questo siamo felici, felicissimi. Lo dice Repubblica, devessere vero.

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

la crisi perfetta

SPRECHI Rimangono in vita gli Ato (Ambiti territoriali ottimali): 250 milioni lanno. Sanatoria su chi non paga laffitto. Polemica per i fondi a Radio radicale (7 milioni)

il graffio
Troppe proroghe
Basta abbondare. In tempi di crisi, il governo Monti taglia perfino il mitico decreto Milleproroghe. Un comunicato di Palazzo Chigi, infatti, ha fatto sapere che, avendo il consiglio dei ministri approvato un numero di proroghe limitato, conseguentemente il decreto non pu pi essere denominato milleproroghe. Sono stati infatti prorogati solo alcuni termini, spiega la nota, il cui differimento risultato, dopo attenta istruttoria, assolutamente necessario per garantire efficienza ed efficacia dellazione amministrativa, nonch loperativit di strutture deputate a funzioni essenziali. Bene. Lo chiameremo qualche proroga e apprezziamo il passo avanti. Quando, oltre al numero delle proroghe, si comincer a tagliare anche le spese stanziate dalle proroghe in questione, saremo ancora pi contenti.

PARTO LABORIOSO I punti principali del decreto Milleproroghe approvato ieri dal consiglio dei ministri. Ora il decreto andr alla firma del capo dello Stato, poi in Gazzetta e dal 30 dicembre atteso a Montecitorio. Il vaglio del consiglio dei ministri stato lungo, quasi 4 ore: a quanto si appreso, lesame delle singole misure sarebbe stato minuzioso per evitare, in ossequio alle osservazioni del Quirinale, che il decreto contenesse provvedimenti non di pura proroga

MILLEPROROGHE Saltano gli aiuti ai pensionati Aumenter ancora la benzina


Il governo vara il decreto di fine anno: per aiutare la Liguria post alluvione pronto un altro rincaro delle accise. Rinviata labolizione di Inpdap ed Enpals
::: FRANCESCO DE DOMINICIS
ROMA

REGALO DI NATALE

Cedolare sugli affitti e tagli allacconto Irpef nel nuovo 730


Sotto lalbero di Natale, gli italiani troveranno anche la bozza del nuovo 730 del 2012, in linea da ieri sul sito dellAgenzia delle Entrate. Nel modello, dedicato a milioni di contribuenti, debutta pure la cedolare secca sugli affitti, con una casella dedicata a tutti coloro che hanno optato per la tassazione sostitutiva dei redditi da locazione. Spazio anche per le novit in tema di bonus ristrutturazioni e per il taglio dellacconto Irpef e della cedolare. Il nuovo 730 accoglie inoltre le ultime disposizioni sul 5 per mille, che dallanno prossimo potr essere destinato anche al finanziamento della tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici. Il modello, completo di istruzioni per la compilazione, prova anche a presentarsi con un linguaggio pi semplice per spiegare chi pu presentarlo, chi obbligato e chi, invece, esonerato, cos da aiutare i contribuenti ad orientarsi nel pianeta delle dichiarazioni fiscali. Magra consolazione, perch quando lo compileranno, i contribuenti si accorgeranno di dover pagare molto pi di prima...

QQQ Nessun ammorbidimento sul fronte delle pensioni, zero tagli agli sprechi e nuova stangata in vista per la benzina. Di rigore, equit e crescita non c traccia nemmeno nel decreto Milleproroghe varato ieri dal consiglio dei ministri. Le tre paroline magiche del premier, Mario Monti, trovano spazio sui media e nei discorsi in pubbli-

co, ma quando si tratta di scrivere norme e varare misure economiche spariscono subito. Cos chi si aspettava un aiuto a chi sta per andare in pensione (dopo il blocco degli assegni oltre 1.400 euro imposto con la manovra da 30 miliardi di euro) rimasto a bocca asciutta. Il passo indietro sulle sanzioni per chi smette di lavorare in anticipo potrebbe arrivare in un provvedimento ad hoc. Il contenuto del decreto mille-

proroghe - che secondo Monti va rinominato in pocheproroghe, perch i rinvii sono una manciata - quello gi noto da qualche giorno. Il testo atteso per il 30 dicembre a Montecitorio, dopo un lungo via libera del cdm ieri. Lesame delle misure sarebbe durato ben 4 ore. Unanalisi minuziosa finalizzata a evitare correzioni al Quirinale e quindi tempi pi lunghi. Tra i temi affrontatinel decreto, quello del rinvio del blocco de-

gli sfratti (a fine 2012), gli interventi sui precari, la proroga di alcuni stati di emergenza. E tra le ultime novit, non presenti nelle prime bozze circolate, anche il rifinanziamento per 7 milioni a Radio Radicale. Spunta, come accennato, un altro aumento dei carburanti. La causa nobile, non c che dire. Il rincaro di benzina e gasolio potrebbe essere necessario a finanziare lo stato di emergenza in Li-

Veneto fregato dallImu

Aziende: 200 milioni di tasse in pi Ma ai Comuni 100 milioni in meno


::: MATTEO MION
QQQ Si chiami Ici o Imu per il Veneto sempre di fregatura si tratta. Nel passaggio dalla prima alla seconda gabella ad opera delle bocconiane mani di Monti il saldo passivo per il Nordest. Se per le imprese lesborso sale in alcuni casi del 93%, per i Comuni diminuiscono gli introiti. LImu, infatti, va per il 50% allo Stato centrale e il maggiore esborso a carico delle imprese venete sar di 196,6 milioni con un incremento medio di tassazione del 55%. Tale aumento dovuto soprattutto ai nuovi moltiplicatori, cio aliquote e estimi catastali rivisti al rialzo. Nonostante la ratio federalista della norma, lesecutivo Monti ha fatto in modo che al crescere dellimposta corrisponda una diminuzione del trasferimento ai Comuni veneti. Questultimi nel 2011 hanno incassato 361 milioni di euro derivanti dal gettito Ici, mentre lintroito previsto per il 2012 di provenienza Imu di 279 milioni. Cambiano i governi, le gabelle e lItalia pure diventata federalista da dettato costituzionale, ma il risultato sempre lo stesso: botte a Nordest! Avete sfruttato la Tremonti sugli utili reinvestiti per riempirvi di capannoni e lavorare come i lazzaroni, quando potevate affrontare il travaglio quotidiano con italica flemma? Ora pagate il fio! Locchio del grande fratello romano non ha mai pena per le Tre Venezie: spremute, cornute e mazziate! Il flagello esattore del nuovo governo non ha precedenti nellultima storia repubblicana e non guarda in faccia nessuno almeno a Nord. Per Roma e dintorni la pontificia via duscita c sempre: basta recitare un paio di ave marie allufficiale giudiziario e tutto saccomoda. Sopra il Po invece non c rosario che tenga. Persino lImu ideata da Pdl e Lega per assecondare la svolta federalista viene ritorta fraudolentemente contro il Nord. Cos lex imposta comunale sugli im-

Il governatore Zaia Oly mobili da leva fiscale azionabile dai sindaci in caso di deficit dei bilanci comunali, ma evitabile per quelli virtuosi, diventa una sorta di patrimoniale a scopo romano centrico. Lo Stato utilizza i primi cittadini per fare gli esattori e inviare a Roma il gettito dellimposta centralista, senza permettere loro di trattenerla, ma al contrario diminuendone il trasferimento. Ancora una volta il territorio dellItalia che produce depredato di denari che vanno ad ingrossare le casse romane. Il colpo di reni del Capo dello Stato per salvare lItalia pare si stia concretizzando nel salvataggio a suon di tasse dei soliti noti a scapito degli altrettanto soliti noti con abolizione assoluta della meritocrazia su base regionale. La svolta del nuovo esecutivo in senso centralista e anti-federalista sin troppo netta e chiara: Roma caput mundi! Del resto un governo nato sotto legida di un Napolitano non poteva che essere tale
www.matteomion.com

guria, dopo il recente alluvione. Vale la pena ricordare che laumento delle accise stabilito con la manovra salva Italia comporta aumenti di oltre 5 miliardi lanno dal 2012 al 2014. Di qui la domanda: non si poteva pescare altrove? Magari dai consigli di amministrazione di Inpdap ed Enpals che, soppressi dal primo gennaio per poi confluire nellInps, resteranno in carica fino alla chiusura dei bilanci. Un modo come un altro per mantenere in vita poltrone, superstipendi e gettoni di presenza. Lunica micromodifica della manovra riguarda gli immobili rurali. per la variazione catastale ci sar tempo fino al 31 gennaio 2012. Suscita qualche perplessit, poi, la scelta di lasciare invariati il regime degli Ato (ambiti territoriali ottimali): roba pi o meno inutile che pesa per 250 milioni di euro sul bilancio statale. Altre proroghe riguardano i lavoratori precari (ammortizzatori sociali per apprendisti e collaboratori fino a dicembre 2012) e lentrata in operativit del Sistri, il sistema di controllo della tracciabilit dei rifiuti (2 aprile 2012). Slitta invece al 31 marzo il termine per sanare la violazione che deriva dalla omessa presentazione della dichiarazione di cessazione attivit per i titolari di partite Iva. E slitta al 31 dicembre 2013 la facolt per le Poste di concedere agevolazioni nelle tariffe postali per le organizzazioni senza scopo di lucro. Mentre entro il 30 giugno va emanato il decreto per impedire lesercizio abusivo del servizio taxi e noleggio con conducente.
twitter@DeDominicisF

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
IL PARAGONE Se Cristo nascesse oggi in Italia, si mobiliterebbero i funzionari del fisco per fargli pagare anche loccupazione di suolo pubblico

la crisi perfetta
A Napoli hanno inventato la statuina di Silvio dimissionario. Accanto a quella di Monti. (LaPresse)

::: segue dalla prima ANTONIO SOCCI


.

(...) Niente di nuovo sotto il sole. Ubriacato da tanta noia e tristezza sorseggiando un caff aprii un libro dove si riportava un passo del Fedone di Platone: Pare a me, o Socrate, e forse anche a te, che la verit sicura in queste cose nella vita presente non si possa raggiungere in alcun modo, o per lo meno con grandissime difficolt. Cos esordiva il filosofo greco. Lui per, a differenza degli intellettuali di oggi, consigliava di appigliarsi al migliore e al pi sicuro tra gli argomenti umani e, con questo, come sopra una barca, tentare la traversata del mare (cio della vita). A meno che aggiungeva Platone con unintuizione geniale a meno che non si possa con maggiore agio e minore pericolo fare la traversata con qualche pi solido trasporto, cio con laiuto delle rivelata parola di un dio. Il mio maestro mi aveva entusiasmato tanti anni fa perch mi aveva mostrato che quella pagina era una folgorante profezia del cristianesimo. Infatti a distanza di secoli, quasi in risposta a Platone, san Giovanni inizier il suo Vangelo proprio con la notizia che quella navicella del dio era arrivata: Il Verbo si fatto carne ed abita in mezzo a noi.

CI FANNO LA FESTA Metteranno lIci pure sulla grotta


Ho sognato il Natale dellera Monti: tasse su tutto, compresi i doni per il Bambin Ges
Sorridevano. Erano vestiti come Maria e Giuseppe nel presepe e, in effetti, erano proprio loro: Ges era nato di nuovo, l a Tor Vergata, in questo dicembre 2011. I ragazzi stupiti e contenti erano poi andati a raccontare a tutti cosera successo. Stava cominciando ad arrivare gente. Dopo poco ricevevo la telefonata di mia moglie che, anche lei con voce concitata, mi riferiva di aver portato l il bambino malato. Con una carezza del neonato Ges era sparita la febbre a 40 che aveva da giorni e tutti i dolori. Lei piangeva e rideva di gioia mentre mi riferiva i fatti. Mi diceva che stava arrivando ancora gente e molti portavano malati, e continuavano a verificarsi guarigioni. Io strabiliato e commosso, nel sogno, mi mettevo a correre per portare la notizia in Vaticano. Ma l un monsignore chiam due marcantoni della gendarmeria sostenendo che cera un pazzo pericoloso. Arrivava pure un cardinale a cui riferivo i miracoli che stavano accadendo. E lui: non dica idiozie, non esistono i miracoli!. Io gridavo che volevo parlare col papa, che lo conoscevo personalmente, ma il papa era inaccessibile, isolato, da giorni. Feci appena in tempo a scorgerlo a una finestra, invecchiato e triste. Provai a sbracciarmi dal cortile perch volevo confortarlo con questa meravigliosa notizia, lui si accorse di me, ma subito qualcuno lo prese sottobraccio e lo allontan dalla finestra. Scappai di corsa per evitare i gendarmi. Andai allora alla redazione di quello che credevo un giornale cattolico. Ma non sembrarono interessati: erano occupati a rintuzzare i radicali sullIci della Chiesa sullotto per mille. Restai perplesso, anche perch notai che alle pareti, al posto del crocifisso e della foto del Papa, cerano altre due foto incorniciate: di Napolitano e di Monti. In un baleno come accade nei sogni mi ritrovai sul viale per Tor Vergata. Cera tanta gente che andava a vedere questo evento. LE RAGAZZE DI STRADA Anche tre ragazze straniere, che si prostituivano sulla strada, sentita quella notizia, si misero in cammino, stando un po in disparte, intimidite. Quando arrivai vidi che cerano diversi poliziotti e alcuni funzionari del fisco che discutevano con la gente della zona e con il parroco. Pretendevano di far pagare a tutti loccupazione di suolo pubblico e lIci sulla prima capanna anche alla Sacra Famiglia. Quando seppero chi erano dedussero che la prima capanna era a Betlemme, dunque quella era la seconda: tariffa superiore. E volevano tassare la prima come casa allestero. Poi cominciarono a sindacare sui doni che molti lasciavano al bambino, specialmente sui regali in denaro e infine, adocchiate le tre ragazze di strada che stavano in un angolo, a guardare commosse il bambino, chiesero loro se per caso facevano quel certo mestiere: cos contestarono i loro guadagni in nero, non dichiarati e non tassati. Il giorno dopo sui quotidiani i pi noti intellettuali commentarono la notizia con sarcasmo e disprezzo: misero alla berlina i protagonisti di quellepisodio di allucinazione collettiva (cos lo definirono). La gente sentenziarono i saputoni era affetta da grave superstizione: le masse popolari erano state intossicate e suggestionate dalla televisione che in quei giorni aggiunsero - aveva parlato troppo del Natale. Intervennero anche famosi teologi o (sedicenti) specialisti di cose religiose che condannarono questo gretto miracolismo cos poco spirituale e tanto fastidiosamente interessato a guarire dalle malattie. Biasimarono il fatto che tutta quella gente si fosse precipitata alla baracca invece di andare ad ascoltare le loro dotte conferenze religiose e tuonarono: un relitto di Medioevo che sar bene dimenticare in fretta. Non

ammissibile, dopo il Concilio, che accadano queste cose. Anche dal Quirinale trapel un certo disappunto e subito le firme giornalistiche pi sensibili agli umori presidenziali criticarono il chiaro esempio di fanatismo riferendo che il Capo dello Stato avrebbe ufficiosamente commentato: lItalia una e deve restare tale. Fatti di questo genere provocano divisione nel Paese in un momento in cui necessaria la massima coesione nazionale.

LANGOSCIA Nel sogno di stanotte per non provavo la meraviglia di un tempo. Ero sopraffatto da un sentimento di angoscia per loscurit dei tempi e anche per il dolore relativo a un bimbo piccolo che era gravemente ammalato. A questo punto del sogno si verificato di tutto. Mi ha telefonato un amico, prete di una borgata romana. Con voce concitata mi ha detto che era accaduta una cosa straordinaria nelle campagne di Tor Vergata: sei ragazzi che giocavano a pallone in un campetto, si sono accorti di una forte luce che arrivava da alcune baracche l vicine. Si sono avvicinati: cerano una giovane ragazza e un uomo dalla barba scura. Avevano un bambino appena nato.

OCCHIO ALLUE Addirittura dal Parlamento europeo e dalla Commissione di Bruxelles arrivarono condanne dellevento, cio della nascita di quel Bambino, giudicato un esempio di discriminazione nei confronti di credenti in altre religioni e un pericoloso incitamento alla procreazione mentre il pianeta - a loro dire soffre di sovrappopolazione. Non mancarono di sollecitare provvedimenti punitivi nei confronti del parroco di quella borgata che invece di stroncare sul nascere il dissennato afflusso di gente aveva rilasciato interviste a tutte le tv riferendo i prodigi che aveva potuto vedere, fornendo i nomi e i recapiti di coloro che erano stati guariti. Considerata la possibilit che lItalia ormai commissariata dalla Bce, dal Fmi e dallEuropa - venisse penalizzata da decisioni comunitarie derivanti da tale condanna per intolleranza religiosa, subito il governo fece passi formali presso la Curia che provvide a sospendere a divinis il parroco suddetto. E la magistratura apr unindagine per abuso della credulit popolare ed esercizio abusivo della professione medica. La gente semplice per era stupita di quello che aveva visto e i malati contenti di aver trovato chi li aveva sollevati dalle loro pene. Per giorni continuarono a parlare dei fatti che si erano verificati davanti a loro. E tutti lodavano Dio che aveva avuto piet di loro e ricordavano la tenerezza dello sguardo della Madre. Fin qui il mio sogno. Ma voi pensate che sia stato solo un sogno?

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
AMICI E NEMICI Il premier ha il sostegno di Alfano, Bersani e Casini. Ma lungo la sua strada, il governo ha troppi serpenti nascosti sotto le foglie

la crisi perfetta

NEL PALAZZO GI CARNEVALE Partiti incoscienti: il Paese affonda e loro ballano


Ostacolare Monti un atteggiamento suicida, ma c chi pensa solo al tornaconto elettorale. Specialmente leghisti, Cav e Di Pietro
::: segue dalla prima GIAMPAOLO PANSA
.

il graffio

(...) della partitocrazia. Questultima era unimmagine creata da Giuseppe Maranini e molto diffusa nella Prima repubblica. Ma oggi dire Casta dire ancora poco. Certi ras dei partiti meritano ben di peggio. Soprattutto per un motivo. Dovrebbero fare gli interessi del popolo italiano e invece si comportano come serial killer. Pronti ad accoppare moralmente chiunque tenti di lavorare non per la bottega di questo o di quel colore. Bens a vantaggio di una nazione che da molti anni non si era mai trovata dinanzi al rischio di crollare e morire.

Galantuomini al governo
Linverno 2011 verr ricordato per la nascita di un governo di galantuomini, lesecutivo tecnico di salvezza nazionale, guidato da Mario Monti. Non so se riuscir a tirarci fuori dal coma finanziario, economico e sociale che pu mandarci tutti al Creatore. Mi auguro che ce la faccia. E penso che siano tanti gli italiani che lo sperano, al di l delle loro convinzioni politiche. Non siamo un paese di aspiranti suicidi. Quando leggo sui quotidiani le lettere contrarie ai Professori mi domando sempre se chi le scrive voglia davvero vedere la baracca nazionale cadergli sulla testa. Credo di no, che non sia cos. Invece non capisco lazione testarda e criminale di quei partiti che, pur di fare il loro miserabile Carnevale, si comportano in modo immorale, e non dico di pi. Il partito pi carnevalista la Lega di Umberto Bossi. Per squallidi motivi di tornaconto elettorale, ha subito sparato a palle incatenate contro Monti e il suo governo. Tuttavia, il Senatur ha unattenuante: dal punto di vista politico, ormai andato fuori di testa. Forse si sente alla fine della carriera, insidiato da altri capi leghisti che pure seguitano a giurargli fedelt eterna. Ma nel mio passato di cronista anche della Lega non avevo mai visto un Bossi cos sgangherato e senza lucidit. Ha cominciato con il dire che il governo Monti faceva schifo. E il seguito delle sue

trattenerlo c soltanto lincubo del voto anticipato e il terrore di una catastrofe elettorale. Forse dovrebbe mettersi daccordo con un altro sfascista, Tonino Di Pietro. Il partito dellex Pm continua a perdere pezzi. Per questo vuole andare subito alle urne e ha votato contro il governo Monti. Spera di rubare elettori al Partito democratico. Per fare cosa non si sa. Un governo guidato dalla triade Bersani, Di Pietro, Vendola? Se fossi al posto di Tonino, non farei progetti tanto arditi. Quando noi cronisti seguiamo il lavoro dei Professori, commettiamo un errore fatale, connaturato al nostro mestiere. Osserviamo troppo da vicino quanto accade, mentre dovremmo spingere il nostro sguardo pi lontano. E proporci una domanda. Come sar il sistema politico italiano nellanno che sta per iniziare e nel 2013?

Che anno ci aspetta

invettive stato coerente con lesordio. Oggi, lo schifo si tradotto in unaccusa fantapolitica, da irresponsabili: lesecutivo tecnico nato da un colpo di Stato, la democrazia finita, bisogna attuare la secessione della Padania dal resto dellItalia. Il profeta di questa nuova fase lex ministro Roberto Calderoli, luomo dai pantaloni arancione, il colore delle divise carcerarie americane. Lui arrivato a minacciare Monti: Dia le dimissioni, altrimenti tanta gente la verr a prendere a casa!. Non conosco se lidea di attuare uno sciopero fiscale, rifiutando di pagare la nuova Ici, sia stata partorita da lui o da un trust di centurioni leghisti. Ma forse saranno proprio dei militanti della Lega a cercare Calderoli. Quando si renderanno conto che, per avergli obbedito, dovranno vedersela con le cartelle di Equitalia e le sanzioni previste per i contribuenti morosi. Non tutti i capi leghisti ragionano come Braghe Arancioni. Penso al sindaco di Verona, Flavio Tosi, ed altri bravi amministratori locali come lui. Avevo qualche speranza in Roberto Maroni, lex mini-

Quei video su Fini...


Fini ci aveva provato, a fare la faccia feroce: inaccettabile filmare di nascosto conversazioni con altri parlamentari, come fa lIdv Barbato. Ho un filmato anche su Fini, ha replicato ieri lo stesso Barbato. Lo vedremo volentieri. Anche se, per mettere in imbarazzo Fini, i video ufficiali son pi che sufficienti. stro dellInterno. Poi ho cambiato idea quando, gioved sera, lho visto sulla 7 a colloquio con madama Gruber. Aveva laria del furbetto che dice e non dice. Ma una sciocchezza lha detta: Noi leghisti siamo lunico baluardo della democrazia nel Parlamento italiano. Subito accompagnata da unaltra: La nostra opposizione a Monti non ha lo scopo di guadagnare voti. Quanto fosse incancrenita la coalizione di centrodestra

:::
Perline

Gli infermieri settantenni e il quartier generale padano


::: ENZINO MEUCCI
QQQ Corriere della Sera 19 dicembre Susanna Camusso (riferendosi al ministro Elsa Fornero): Scenda dalla cattedra: Se la immagina una sala operatoria con infermieri settantenni? () Mica sono tutti banchieri () Quando sento che bisogna riformare il ciclo della vita, ma chi sono gli unti del signore pure loro? Il Fatto 23 dicembre Marco Travaglio: Massimo DAlema, ignaro del fatto che in un paese evoluto lui non farebbe politica da 40 anni senza mai azzeccarne una Il Venerd di Repubblica 16 dicembre Claudia Arletti: La Padania ()avr per quartier generale un ristorante (in provincia di Vicenza, ndr) e proceder per tappe forzate ma intermittenti, cio in base alle prenotazioni di matrimoni cresime e convegni aziendali.

fra Bossi e Berlusconi lo rivelano le parolacce rivolte dal Senatur al Cavaliere: Silvio ricattato, solo per questo si dimesso. Silvio ha paura e sta buono come una pecora. Per la verit lex premier sta buono sino ad un certo punto. Anche lui tentato dal Carnevale anti-Monti. Dopo i primi giorni di astinenza, gli ritornata la voglia di comandare. Vuole la cabina di regia, per decidere le mosse di Palazzo Chigi. Continua a ripetere che il Pdl sempre il primo dei gruppi parlamentari. E conserva il potere di staccare la spina al governo in qualsiasi momento. Non gli piacciono le tasse. Non piacciono neppure a me, anche se non sono per niente ricco sfondato come lui. Eppure il Cavaliere pensa soltanto ai soldi. Non gli andata gi neppure la misura che vieta il pagamento in contanti per spese superiori ai mille euro, una norma antievasori. La sua lamentela apparsa sul Foglio, in un articolo brillante di Annalena Benini: Ho ricevuto proteste vibranti da parte di tutti coloro che vendono il lusso: antiquari, gioiellieri, certe borsette Ci sono molte volte che fai degli acquisti e non vuoi che gli altri lo sappiano, come i colleghi o la moglie. Domani parler con Monti sulla tracciabilit!. Silvio ancora incerto se staccare la spina oppure no. A

Tutto dipende dalla durata del governo Monti e dalla sua capacit di salvare lItalia dal disastro. I casi sono soltanto due. Se Monti fallisce, le conseguenze saranno tragiche. Il paese imploder, disintegrandosi in mille pezzi. Se invece, come mi auguro, i Professori ce la faranno, lItalia dei partiti cambier molto rispetto a quella di oggi. La sua mutazione sar profonda. lunica certezza che possiamo avere. Per il momento, il governo Monti non certo un figlio di nessuno. Ha almeno un padre, il presidente Napolitano, e tre zii: Alfano, Bersani e Casini. Ma nel palazzo la sua famiglia si ferma qui. Sulla strada che sta percorrendo, tutta in salita, ci sono troppi serpenti sotto le foglie. Non sar facile evitarli. I tanti giornali che leggo ogni mattina mi consegnano un ritratto dellItalia che purtroppo conosco bene, ma che continua a farmi tremare. Vedo troppo odio. Troppa avversione reciproca. Troppa volgarit. Quando ho letto che unillustre intellettuale dice del ministro Elsa Fornero che ha la faccia di una spia sovietica della Guerra fredda, ho pensato: ci risiamo! Prima o poi qualcuno ci inviter a lottare contro il Sim, lo Stato imperialista delle multinazionali. Bancarie, ovviamente. Non importa se in quella lotta si siano gi cimentate le Brigate rosse. Lasciandosi alle spalle decine e decine di morti ammazzati.

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

la crisi perfetta

TASTIERE DORO Vengono assunti per concorso e un neo assunto percepisce 2.600 euro netti, mentre con 30 anni di anzianit arriva a quasi 9mila per 15 mensilit

BATTERE RENDE Gli stenografi di Palazzo Madama guadagnano pi di Napolitano


Sono una casta nella casta: 60 privilegiati impegnati poche ore a settimana con uno stipendio da 250mila euro allanno per compilare i rendiconti dei lavori dellAula
NESPOLI (PDL)

IL DEPUTATO AZZURRO ERA AI DOMICILIARI

::: FRANCESCO VENTURINI


ROMA

Senatore e sindaco? Tanto a Roma si lavora soltanto due giorni


ROMA A Palazzo Madama basta un giorno di lavoro a settimana. Almeno a sentire il senatore Vincenzo Nespoli (Pdl), che anche sindaco di Afragola. Arrivo a Roma il marted pomeriggio, sto in Senato per tutto mercoled e il gioved mattina riparto, racconta Nespoli al Corriere. Se facessero tutti come lui, in commissione e in Aula non ci sarebbe mai il numero legale, gli risponde Pierfrancesco Gamba (Pdl). La cui agenda un po diversa. A Roma faccio tre giorni pieni (marted, mercoled e gioved), spiega, con punte fino a 12 ore giornaliere. Tutto dipende dal senso di responsabilit personale.

QQQ Siedono al centro della scena. E cio a un tavolo quadrato sistemato proprio in mezzo allemiciclo. La posizione cos privilegiata strategica, perch gli stenografi, alla Camera e al Senato, devono avere il miglior punto dascolto possibile per fare bene il loro lavoro. Non il solo privilegio, questo. Laltro se lo trovano tutti i mesi in busta paga: i veterani di questa professione un po desueta portano a casa uno stipendio di 8.971 euro netti; i neoassunti un assegno (pure questo invidiabile) di 2.662 euro. A conti fatti (fatti dallEspresso) lo stenografo ha un lordo annuale di 259mila euro. Tombola: specie in considerazione del fatto che lappannaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si ferma 20mila euro prima. A 239mila. E basta con la storia della casta, si lamentano dal Palazzo. Per questa una storia bella da raccontare. Romantica. Natalizia. La stenografo (professione ambita, si entra per concorso pubblico) un mestiere tradizionale e tipico del Parlamento, che tuttavia stato superato dal progresso tecnologico. La figura professionale stata rivista e aggiornata alla Camera, mentre il Senato rimane old school. Che significa? Significa che a Montecitorio un software di riconoscimento vocale sintetizza i discorsi fatti in aula dai deputati e li trascrive automatica-

mente. Una volta cera una macchina stenografica chiamata Michela (dallinventore Antonio Michela Zucco), una tastiera con i tasti simili a un pianoforte, su cui gli operatori digitavano freneticamente. Adesso alla Camera i consiglieri parlamentari con professionalit di stenografia siedono al tavolo (quello in mezzo allAula) con un foglio davanti. E si limitano ad appuntare i commenti (spesso le parolacce) che arrivano dai colleghi mentre un deputato parla. Frasi che sfuggono allorecchio computerizzato, che attinge solo dal microfono direzionale. Oltre a questo, gli stenografi si occupano del resoconto sommario delle sedute delle Commissioni. Non un mestiere infame, tutto sommato. Specie in legislature come lattuale, con i lavori parlamentari ridotti allosso. Ma colpa della politica che produce poco. Non degli stenografi. Palazzo Madama diverso, pi geloso delle sue tradizioni ottocentesche. Questa forma di bicameralismo imperfettodella stenografia stata oggetto, laltra sera, di un puntuale servizio andato in onda su Piazzapulita, la trasmissione di La7 condotta da Corrado Formigli. Al Senato sono in 60, gli stenografi. E hanno retribuzioni (15 mensilit) che variano da 2.662 euro netti mensili per un neofita ai 3.685 euro per chi ha dieci anni di anzianit. Fino agli 8.971 euro netti di busta paga mensile per chi arriva, a fine carriera, al 36esimo anno di attivit. Pi dellinquilino del Quirinale.

Papa pu festeggiare: libero dopo cinque mesi


Alfonso Papa torna libero. Il deputato del Pdl era agli arresti domiciliari scorso nellambito dellinchiesta sulla cosiddetta P4. A deciderlo stata la prima sezione del Tribunale di Napoli davanti al quale si sta svolgendo il processo che ha accolto la richiesta degli avvocati del parlamentare (nella foto Ansa, in motorino subito dopo la liberazione). Papa, nel giugno scorso era stato coinvolto nellinchiesta della Procura di Napoli e il 20 luglio, dopo il s della Camera, era stato rinchiuso a Poggioreale. Dal 31 ottobre era ai domiciliari.

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
INCHIESTA Dopo il caso Nicoli Cristiani che, arrestato, ricever 340mila euro, viaggio tra i privilegiati delle Regioni. Come il veneto Galan che ha preso 93mila euro

la crisi perfetta

I TFR DELLA POLITICA Le liquidazioni doro degli onorevolini


Si chiama assegno di reinserimento sociale: ogni consigliere regionale incassa circa 100mila euro di buonuscita per ogni mandato
::: segue dalla prima FRANCESCO SPECCHIA
.

(...) qui si tratta, banalmente, del Tfr tecnicamente detto indennit di fine mandato dei consiglieri regionali. Per introdurre il tema, una notizia buona e una cattiva. Quella buona che la Lombardia, regione pi virtuosa dItalia nei marosi della crisi, da una settimana ha abolito i suoi Tfr; quella cattiva che il vicepresidente del Consiglio regionale lombardo Franco Nicoli Cristiani arrestato per presunta tangente di 100mila euro, ricever 340mila euro proprio di Tfr (oltre a un supervitalizio di 5mila euro al mese). Sono i paradossi del nostro tempo: quel che letica e la giustizia tolgono, la politica restituisce. C una casta global, la politica romana che odora di trippa, terrazza e coda alla vaccinara; e una casta local, quella degli onorevolini che ci costano cari in privilegi perfino anche quando sono trombati. Nella scorsa legislatura, per dire, ai consiglieri regionali non rieletti sono andati 32, 6 milioni circa di euro di liquidazioni. Avvertiamo il lettore che avventurarsi nelle giungla daliquote, di clausole, di emendamentini bastardi che consentano di stimare esattamente il Tfr maturato complessivamente una fatica di Sisifo. Per diciamo che, fino ad oggi, considerato che la cosa riguarda ben 709 consiglieri - alcuni dei quali di prima nomina, altri veterani - si possono osare calcoli indicativi. LA VIRT LUMBARD Nonostante Confindustria e Cgil abbiano chiesto pi volte ai consiglieri regionali labrogazione dellindennit, delle 14 proposte di legge per la riduzione dei costi della politica solo un testo dellIdv contiene la cancellazione del cosiddetto reinserimento. Sostiene con onest Davide Boni, leghista, presidente del Consiglio regionale lombardo nonch presidente della conferenza dellassemblea legislativa delle Regioni : Sui vitalizi e i Tfr non so dire se costano troppo o troppo poco. Ma so che noi li abbiamo cancellati, che variano di regione in regione, a seconda dellanzianit e della funzione. In Lombardia la trattenuta media nello stipendio per il Tfr circa di 800/900 euro al mese, una annualit per ogni legislatura compiuta. Un consigliere che non viene n rieletto n candidato col tfr porta di media a casa 70mila euro nette (120mila lordi, onnicomprensivi)...Esbagliato il meccanismo, non la trattenuta in s: una volta che entri nel giro prendi soldi finch campi. Poi c il cumulo: se uno fa il consigliere regionale per due mandati; poi il parlamentare per due mandati; poi leurodeputato per due mandati ha il cumulo di tutti i vitalizi. E va a finire che arrivi a una media di

8mila euro al mese, e, col tempo possa guadagnare a volte pi di un consigliere in attivit. Il che paradossale. Com paradossale la modifica che ogni regione fa della regola base: in media, un consi-

gliere regionale percepisce una indennit di fine mandatoequivalente a un anno di stipendio ogni cinque anni di attivit. Un calcolo non previsto nemmeno per i dirigenti dazienda di lungo

corso. La media nazionale dellassegnino di 100mila euro lordi. Ma pu accadere che un deputato del Parlamento siciliano riceva una cifra pari all80%dello stipendio mensile per ogni anno di atti-

vit. Lo stipendio del suddetto siciliano, in media, di 22.000 euro netti al mese; sicch, dopo una legislatura di 5 anni, pu percepire 88mila euro netti, dopo 2 legislature circa 176mila euro, dopo 3 ol-

Pensioni pure agli assessori esterni

La Polverini difende i vitalizi Il Lazio era discriminato


::: ROMA
QQQ Nessun dietrofront. Anzi, Renata Polverini difende con le unghie e con i denti la Finanziaria regionale per il 2012 che, tra le altre misure, contiene anche la concessione del vitalizio ai quattordici assessori esterni su sedici - della giunta laziale. Avevamo una discriminazione che colpiva solo i nostri assessori e abbiamo messo le cose a posto, spiega il presidente della Regione Lazio. Altro che passo indietro. La concessione del vitalizio agli assessori non consiglieri un punto donore per il governatore. La Regione Lazio da due giorni in linea con le altre Regioni, insiste Polverini. SANATA UNANOMALIA Dalle colonne del Corriere della Sera, lex segretario generale dellUgl ha spiegato i motivi della decisione: Non va fatta demagogia, lopposizione ha criminalizzato quattordici persone (gli assessori esterni, ndr) che lavorano anche 20 ore al giorno. Insomma, poich il vitalizio gi spetta agli assessori-consiglieri, che lo incassano una volta compiuti i 55 anni (o 50, ma in quel caso c una lieve decurtazione), non era giusto mantenere questa disparit di trattamento. E poco importa se i vitalizi per gli assessori esterni saranno garantiti solo fino al 2015. Anno a partire dal quale entrer in vigore un sistema previdenziale contributivo, basato sul sistema di calcolo come per i dipendenti pubblici, solo per i consiglieri eletti. Fino ad allora, la pensione salva. Lopposizione accusa il governatore di essere come lo sceriffo di Nottingham, il principale antagonista di Robin Hood che toglieva ai cittadini per dare rendite ai dignitari di corte. Polverini, invece, regala rendite a vita di oltre tremila euro al mese a quattrodici assessori esterni, oltre allo stipendio pagato 12mila euro al mese. Secondo i Radicali italiani, il contestato articolo 10 della manovra regionale subemendato dalla commissione Bilancio coster alle casse laziali un milione di euro lanno. Il calcolo presto fatto, hanno spiegato i pannelliani: Finora la Regione spende ogni anno 16 milioni e 200 mila euro per pagare 220 vitalizi. Centottanta sono quelli pagati agli ex consiglieri e 40 sono i parenti titolari di reversibilit. Ci significa che ognuno di questi 220 vitalizi costa alle casse regionali poco pi di 70mila euro lanno. Moltiplicando per i 14 nuovi assegni che verranno maturati il conto arriva a un milione di euro. Cos ha buon gioco il Pd, per bocca del capogruppo Esterino Montino, a restare alloffensiva accusando il centrodestra di

tre 260mila euro netti. Magie dellArs. Pi che lacronimo di Assemblea Regionale Siciliana larte di render facondo un istituto culla di scandali ed ingiustizie retributive. Sono i privilegi delle Regioni a Statuto Speciale continua Boni le faccio un esempio. Io in una regione di 10 milioni di abitanti che produce il 21% del Pil nazionale, prendo 10,5 mila euro al mese netti; il presidente Lombardo in Sicilia conta la met degli abitanti - ne prende 16,5 mila..... Altra buona notizia: anche il Veneto di Luca Zaia ha fatto atto di coscienza. Dal primo gennaio 2012 lindennit di funzione corrisposta ai consiglieri della laguna subir un taglio del 25%. Si tenga conto che il loro premio di consolazione va da un minimo di 9.362,91 euro per chi stato a Palazzo Ferro Fini per un anno a un massimo di 93.629,10 euro -il caso dellex presidente Galan- solo nel 2010 di buonuscite e pensioni la Regione pagava oltre 24 milioni. Se la passano meglio in Friuli: lindennit di fine mandato pari allultima mensilit dellindennit di presenza lorda moltiplicata per ogni anno di mandato. Cio 53.223,65 euro per una legislatura, 106.447,3 per due, 159.670,95 per tre; il Friuli ha accantonato lanno scorso 3 milioni per rifondere delleventuale non rielezioni i consiglieri. I consiglieri piemontesi, invece avevano provveduto a raddoppiarsi il salario, al punto, il Natale scorso, da suscitare il grido di Vergogna! Predicare che bisogna trovare risorse e poi raddoppiarsi la liquidazione. GRIDA IL CARDINALE La media del Tfr piemontese di 85mila euro netti a legislatura: tra i pi alti dItalia e pari a due mensilit per ogni anno di mandato. La liquidazione proporzionale al numero di anni trascorsi in Consiglio: se un consigliere lascia dopo tre mandati incassa 257.312 mila euro. Puliti. Simile il trattamento per i consiglieri della Puglia: percepiscono 80mila euro netti a legislatura. la vera realizzazione, in pratica del federalismo: ogni Regione pu ritoccare in piena autonomia il privilegio. Certo, poi ci sono Regioni con sussulti di dignit. In Emilia Romagna il Tfr corrisponde a un assegno da 7.691 euro moltiplicato per ogni anno di attivit: 38.455 euro dopo una legislatura. In Calabria sono solo 21.920 euro medi. In Basilicata ciascun consigliere versa mensilmente quota pari al 5,50% dell indennit di carica (434,50 euro). A fine mandato riceve lassegnino. La cifra pari allultima mensilit dellindennit consiliare lorda, moltiplicata per ogni anno di effettivo esercizio del mandato. Un ginepraio milionario. Poi ci sono i vitalizi. Ma questa unaltra storia... (1. Continua)

Renata Polverini Olycom difendere la casta: Polverini continua a giustificare una scelta indifendibile che prevede lusso per pochi, sacrifici e tasse per tutti. Il vitalizio agli assessori esterni una decisione intollerabile agli occhi delle famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese, dei cassaintegrati, delle migliaia di lavoratori licenziati negli ultimi mesi, di quelli che non hanno preso la tredicesima. LA SINISTRA FA LO STESSO Polverini, per, non ci sta e rispedisce le accuse al mittente. Dalla giunta ricordano che anche nelle regioni governate dal centrosinistra, per quanto riguarda il vitalizio, un assessore equiparato a un consigliere. E comunque al vitalizio, entro 30 giorni dallentrata in vigore della legge, si pu sempre rinunciare. Francesco Giro, deputato del Pdl, difende la scelta del governatore, definita ineccepibile e di assoluto buon senso. Per lex sottosegretario ai Beni culturali, non era accettabile una assimetria fra il trattameto riservato ai consiglieri e quello degli assessori esterni. Novit anche per gli stipendi, prima parametrati all80% di quelli dei deputati e da oggi ancorati alla data del 30 novembre scorso. A partire dalla prossima legislatura, invece, saranno indicizzati allIstat.
T.M.

10

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
RISCHIO Unoperazione come quella annunciata ha senso solo se la si fa subito. Perch pi passa il tempo pi sarebbe facile intestare qualcosa ai propri congiunti

11

la crisi perfetta

PROMESSE NON MANTENUTE I sobri tecnici nascondono i loro patrimoni


Venti giorni fa Monti assicurava: i membri dellesecutivo dichiareranno tutto ci che hanno. Stiamo ancora aspettando
::: FAUSTO CARIOTI
QQQ Non per rovinare lallegra atmosfera natalizia che si respira in questi giorni felici nelle mense Caritas, nuovi luoghi di socializzazione dove litaliano medio brinda grato al governo Monti che ci ha salvato dalla povert. Ma ci sarebbe sempre da onorare quella promessa che il premier fece in pubblico il 4 dicembre, allorch annunci la sua manovra fatta di provvedimenti innovativi come il ritorno dellIci sulla prima casa e laumento dellIva. La promessa era questa: Per i membri del governo ci sar un criterio di trasparenza a livello delle migliori pratiche internazionali. Abbiamo deciso di ispirare le nostre dichiarazioni patrimoniali al principio di non dichiarare solo quello che prevede la modulistica attuale, ma di dichiarare per intero i patrimoni. Bravo, cos si fa. Mica come quelli che cerano prima. Solo che da allora sono trascorsi venti giorni, durante i quali, pi che il governo, a lavorare stato il Parlamento, alle prese con la manovra. In questo periodo i ministri hanno trovato il tempo di andare alla inaugurazione della nuova stagione della Scala per dire che la sobriet un elemento importante in tante cose (Anna Maria Cancellieri); di ricevere lambasciatore della molto democratica Cuba per discutere di nuove possibilit di collaborazione tra i due Paesi (Andrea Riccardi); di sostenere prima che larticolo 18 dello Statuto dei lavoratori un totem da abbattere e poi che no, a pensarci bene nellelenco delle riforme da fare arriva per ultimo (Elsa Fornero); di andare a Mosca per lanno italo-russo della cultura (Lorenzo Ornaghi). Alle prese con

Q Per i membri del governo ci sar un criterio di trasparenza a livello delle migliori pratiche internazionali. Abbiamo deciso di ispirare le nostre dichiarazioni al principio di non dichiarare solo quello che prevede la modulistica attuale, ma di dichiarare per intero i patrimoni
MARIO MONTI . 4 DICEMBRE

I FUNERALI DELLEX DISSIDENTE CECO

Laddio a Havel senza governo


Con la messa funebre celebrata dallarcivescovo di Praga Dominik Duca nella Cattedrale di San Vito, uomini di Stato da tutto il mondo hanno reso lultimo omaggio allex presidente cecoslovacco e ceco Vaclav Havel, scomparso domenica scorsa allet di 75 anni. Come ha sottolineato ieri il deputato di Popolo e Territorio, Giancarlo Lehner, n il capo dello Stato Giorgio Napolitano n il premier Mario Monti hanno per ritenuto opportuno farsi vedere a Praga. LItalia era rappresentata dal presidente della Camera, Gianfranco Fini. [Ap] buzioni annuali, i curricula vitae, gli indirizzi di posta elettronica e i numeri telefonici ad uso professionale dei dirigenti, sempre in vigore. E riguarda tutti i rami della Pubblica amministrazione, mica solo il ministero che fu di Brunetta. Ma in molti casi il cambio di governo pare essere stato loccasione

.
Griffi, che rispettando la norma dichiarava un emolumento accessorio di 85mila euro, al quale si sommava un trattamento economico fondamentale ben pi lauto, che per Patroni Griffi non riteneva fosse il caso di divulgare. Ad oggi, sul sito, non c traccia n di questo n degli altri obblighi di trasparenza che incombono sul ministero. Il surreale risultato che se degli emolumenti del dirigente Patroni Griffi si sapeva qualcosa, di quelli del ministro Patroni Griffi non si sa nulla. E dire che la legge n. 69 del 2009, per la quale ciascuna delle pubbliche amministrazioni () ha lobbligo di pubblicare nel proprio sito internet le retri-

simili impegni, non uno dei ministri ancora riuscito a dare pubblicamente conto del proprio patrimonio. N si ha idea di quali siano le migliori pratiche internazionali alle quali Monti intende attenersi. Quel poco che si visto sinora, anzi, va in direzione opposta allannuncio del premier. Il sito del ministero per la Pubblica amministrazione, ad esempio, in base alle norme sulla trasparenza volute da Renato Brunetta, indicava il reddito del ministro, dei componenti dello staff e dei dirigenti del ministero. Tra questi, fin quando era stato capo di gabinetto, e cio sino al marzo 2009, cera anche lattuale ministro Filippo Patroni

il graffio
La musica cambiata
Oggi, durante il presidio organizzato da Cgil, Cisl, Uil davanti a Montecitorio, la Flai Cgil sar presente accompagnata da un gruppo di zampognari. Un modo ironico ma non troppo, spiega Stefania Crogi, segretario della Flai, per far sentire, col suono natalizio della zampogna, la nostra contrariet alla manovra. Solo poche settimane fa, il giorno delle dimissioni di Berlusconi, qualcuno in piazza festeggiava intonando lHallelujah. Evidentemente la musica gi cambiata.

buona per abrogare in modo surrettizio la norma. La trasparenza latita anche nel caso di Francesco Profumo, ministro dellIstruzione nonch presidente del Consiglio nazionale delle Ricerche, ente pubblico sottoposto proprio alla vigilanza del ministero dellIstruzione. Per questo secondo incarico non prende stipendio e ha girato ogni delega alla vicepresidente, Maria Cristina Messa. Per il conflittuccio dinteressi resta, chiaramente perch Profumo intende riprendere il posto alla guida del Cnr una volta che lesperienza di governo sar finita. Il problema, a dirla tutta, che unoperazione trasparenza sui patrimoni come quella annunciata assieme alla manovra ha senso solo se la si fa subito. Perch il suo scopo indurre il contribuente a credere quantomeno nella correttezza di chi ha provveduto a tartassarlo con imposte patrimoniali e altri balzelli. Ma in un lasso di tempo come quello gi trascorso sarebbe stata operazione facilissima, specie per chi qualche rapporto con le banche lo ha, intestare quote di patrimonio ai propri congiunti o ad altri soggetti. una eventualit teorica, beninteso. Ma proprio per mettersi al di sopra di ogni sospetto teorico che serve la pubblicazione dello stato patrimoniale dei ministri. Fatta dopo tanto tempo non ha pi molto senso. Sar comunque interessante vedere quanto impiegheranno ancora Monti e i suoi a rispettare limpegno. Prendere sotto gamba una simile promessa, come sembra stia avvenendo, mal si concilia con quellimmagine di sobriet e affidabilit alla quale i ministri sembrano tenere pi di ogni altra cosa.

Il radicale Staderini

il momento di fare chiarezza sulle super-pensioni dei sindacalisti


::: TOMMASO MONTESANO
ROMA

ROMANO Il segretario dei Radicali italiani, Mario Staderini, nato a Roma nel 1973 e si laureato in Giurisprudenza nel 1998 presso lUniversit Tor Vergata Olycom zione aggiuntiva, difficilmente controllabile, e il sistema retributivo in vigore nel pubblico impiego. Inoltre il fatto che i sindacati non abbiano lobbligo di pubblicare il loro bilancio non facilita di certo la ricerca della verit. Pertanto chiedo al presidente dellInpdap, lente che eroga le pensioni, e alle organizzazioni sindacali, di fare luce sullistituto della contribuzione aggiuntiva. Una soluzione, se c, qual ? Proprio come per i partiti e il loro finanziamento pubblico, servono interventi strutturali. Quindi ora di applicare larticolo 39 della Costituzione sui sindacati, ad esempio prevedendo la pubblicazione dei loro bilanci. Poi per il futuro, con il passaggio al sistema contributivo per tutti, la falla sar tappata.

QQQ In tempi di moralizzazione e di emersione delle caste, non indifferente sapere se e quanti sindacalisti siano titolari di pensioni che superano i vitalizi dei parlamentari. Mario Staderini, segretario dei Radicali italiani, apre un nuovo fronte nella lotta ai privilegi: sul trattamento previdenziale dei rappresentanti dei lavoratori. A cosa si riferisce? Esiste un meccanismo di legge, previsto dallarticolo 3 del decreto legislativo numero 564 del 1996, che consente alle organizzazioni sindacali di versare una contribuzione aggiuntiva per quei dirigenti che stanno o in aspettativa, nel caso dei

privati, o in distacco nel caso del pubblico impiego. Cosa che ha una logica, non lo nego. E allora dov il problema? Il rischio che vi sia una distorsione. Prendiamo un dirigente sindacale del pubblico impiego in distacco: la contribuzione aggiuntiva che gli viene versata dal sindacato va a incidere sulla pensione. Cosa accade se negli ultimi mesi si fa versare dal sindacato una contribuzione aggiuntiva molto alta? Che la sua pensione, grazie al metodo retributivo determinata dallultima mensilit, superiore a quella dei normali dipendenti pubblici. Ha notizie di qualcuno che ha fatto il furbo? Ho ricevuto, da pi parti, segnalazioni di possibili abusi. ora che inizi unoperazione verit per dissipare i dubbi: vero o no che in questi anni un

numero imprecisato di dirigenti sindacali del pubblico impiego, nazionale e provinciale, andato in pensione con assegni molto pi alti rispetto a quelli cui avrebbe avuto diritto? Con importi anche superiori a 5mila euro netti?. Di chi la responsabilit di tutto questo? Dellintreccio tra il meccanismo della contribu-

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

12

Sabato 24 dicembre 2011

PRIMO PIANO

la crisi perfetta

IL NODO Lex titolare dellInterno intenzionato a contrastare i rivali interni, ma solo se non ci saranno elezioni anticipate. Non vuole fratture prima delle urne

CARROCCIO IN LOTTA Bossi usa Tremonti contro Maroni


Giulio va da Umberto che lo vuole nel partito. Passano in secondo piano le polemiche di Bobo su Reguzzoni
::: MATTEO PANDINI
QQQ lennesima manovra di avvicinamento alla Lega, ma ieri Giulio Tremonti ha lasciato via Bellerio senza dare annunci. Ufficialmente il blitz pomeridiano dellex ministro dellEconomia serviva per scambiarsi gli auguri con Umberto Bossi, al quale ha portato in dono un libro antico. Ma dopo le aperture del Senatur nei giorni scorsi, che di fatto ha caldeggiato lingresso del professore di Sondrio nel Carroccio, in molti saspettavano la bomba. Anche perch lazzurro Fabrizio Cicchitto, da Roma, aveva commentato con un filo di stizza: Tremonti nella Lega? Chiedetelo a Bossi, facendo capire che i rapporti con Giulio sono ormai gelidi e nessuno si sforza di nasconderlo. Fa eccezione Ignazio La Russa che lancia un messaggio distensivo: Mi auguro rimanga nel Pdl. Se gli azzurri non blindano Giulio, i leghisti non lo aspettano a braccia aperte. Al di l degli annunci di Bossi, tutto il resto del partito freddo se non gelido. Roberto Maroni uscito allo scoperto spiegando che sar anche un amico e un esperto, ma non della Lega. Ieri, in via Bellerio, tra gli altri cerano anche Giancarlo Giorgetti, Roberto Calderoli, Roberto Cota e il presidente della provincia di Como Leonardo Carioni. Bocche cucite alluscita. Molti attribuiscono allex ministro della Semplificazione il ruolo di grande sponsor dell acquisto di Tremonti, ma secondo alltre linguacce Calderoli teme di essere messo in ombra da una presenza cos ingobrante. Insomma. Anche lui, gira e rigira, rischia di non srotolare alcun tappeto rosso per lex inquilino di via XX Settembre. Non solo. Proprio linteressato - che fino a pochi giorni fa pensava di farsi un gruppo parlamentare autonomo - starebbe studiando la situazione per decidere il da farsi, ma al momento non convinto di accettare linvito del Senatur. Che peraltro continua a stravedere per lui, nonostante i sindaci padani ne dicano peste e corna per le manovre varate durante il governo Berlusconi con tutti quei tagli ai trasferimenti. In questi giorni i lumbard stanno rilanciando il loro cavallo di battaglia: labolizione del canone Rai. Ecco, la sua cancellazione era stata proposta pi volte anche allallora ministro Tremonti, senza ottenere alcun risultato. Motivo: temeva di dover recuperare i quattrini con nuove tasse. Gira e rigira, notano i leghisti pi critici, c sempre stata una scusa per stoppare le loro iniziative. Al di l dei nuovi ingressi, per, Bossi deve guardarsi dai soliti dissidi interni. Ormai le tensioni sono affiorate pubblicamente, e col passare delle ore non s placata leco della rispostaccia di Marco Reguzzoni al rivale Maroni a proposito del futuro capogruppo alla Camera. Come scritto anche ieri su Libero, in unintervista a La7 lex ministro aveva ricordato che il 31 dicembre si sarebbe concluso il mandato di Reguzzoni. Linteressato ha replicato stizzito nel giro di pochi minuti, invitando Maroni a fare opposizione e a pensare agli affari suoi. Inutile ricordare che Reguzzoni considerato una colonna del cosiddetto cerchio magico, ovvero i colonnelli pi vicini alla famiglia del leader, ed un pupillo di Bossi. Maroni non intenzionato a tornare sulla polemica, anche se dopo aver letto le dichiarazioni del rivale s inferocito. La resa dei conti interni dipender dal governo Monti. Se si voter nel 2013 le anime del Carroccio si sfideranno apertamente: ci sarebbero inevitabili spargimenti di sangue, ma senza urne allorizzonte. Qualora lesecutivo dovesse tirare le cuoia a breve, con le Politiche gi nel 2012, prevedibile che tutte le polemiche vengano soffocate per scongiurare un movimento lacerato in piena campagna elettorale. E col rischio - dicono i maroniani - che le colpe vengano fatte ricadere proprio su di loro. Bossi, dal canto suo, continua a ripetere che Monti non arriver alla fine della legislatura. E tira per la giacchetta Tremonti: Vieni nella Lega.
twitter @padanians
a cura di Omnia di S. Cucchiarini - Telefono +39 02 30468562 - info@omniaeditoria.it IP

il graffio
Spirito riformatore
Lasciando palazzo Chigi, il leader dellApi, Francesco Rutelli, commenta il suo incontro con il presidente del Consiglio e parla della cosiddetta fase 2 del governo: Le riforme del mercato del lavoro devono essere ampiamente condivise e sono un tema che ha criticit e argomenti che devono essere ben ponderati. Avr da noi del terzo polo un supporto per lo spirito riformatore del governo. Come dire: alla fine non se ne far nulla, ma noi del terzo polo riusciremo a dare la colpa a qualcun altro.

MOLTO AFFIATATI Umberto Bossi con Giulio Tremonti: il loro feeling politico rafforzato da un solidissimo rapporto umano. Lex ministro dellEconomia potrebbe addirittura entrare nella Lega (LaPresse)

CONSIGLI E INDIRIZZI UTILI PER LA SALUTE

CHIRURGIA

Malattia emorroidaria: una soluzione rigenerativa


La terapia messa a punto dal dottor Marco Cosimi consente un trattamento mini-invasivo in grado di agire sulle cause delle fastidiose emorroidi, evitandone la ricomparsa
porsi allatto chirurgico diventa veramente complesso. Tuttavia, le recenti evoluzioni della medicina consentono di trovare vie alternative al bisturi, efcaci e pi leggere per i pazienti. Il Dott. Marco Cosimi, Dirigente Medico della Unit Operativa Complessa di Chirurgia dUrgenza dellOspedale S. Eugenio di Roma ci aiuta a comprendere meglio la soluzione terapeutica da lui abitualmente adottata nella cura delle emorroidi, che sorge da una capacit locale di rigenerazione dei tessuti malati. Dott. Cosimi, vuole spiegare le ragioni di guarigione dalla malattia emorroidaria ricorrendo alla possibilit conservativa dei tessuti? Si tratta di iniettare nella zona interessata una soluzione di salicilato di sodio, un principio attivo sclerosante in grado di produrre una potente azione stimolazione delle cellule staminali, rigenerando i tessuti; la sua efcacia stata confermata anche da numerose ed affermate pubblicazioni medico-scientiche di importanza internazionale. A differenza delle usuali scleroterapie, per, non avviene la chiusura dei vasi venosi emorroidari trattati ma il rimodellamento dellarchitettura venosa ed il rafforzamento stabilizzato della loro parete vasale. Preservare e mantenere la funzionalit delle vene senza chiuderle permette al corpo di recuperare pi facilmente larmonia dei processi siologici. Lintervento poco invasivo e non occorre sedazione: con un ago sottilissimo si inltrano localmente pochi ml. di Lidocaina 1% (anestetico presente nelle creme per la terapia emorroidaria). Nel decorso post-operatorio sar sufficiente assumere 1-2 compresse di antidolorico per via orale, e solo per pochi giorni. Dott. Cosimi, lei esegue tale procedura da oltre 6 anni; quali sono i vantaggi constatati dai pazienti? Innanzitutto, lassenza assenza totale del rischio di emorragie operatorie (precoci o tardive) e di effetti collaterali legati allanestesia generale o spinale. Inoltre, la soluzione liquida consente di trattare non solo leffetto (le emorroidi visibili internamente ed esternamente) ma per la sua ottima tollerabilit e uidit pu essere spinta nelle vene del plesso emorroidario (le vene sancate che alimentano la malattia venosa emorroidaria), andando cos ad agire alla radice del problema per un risultato pi efcace e duraturo nel tempo. Il giorno successivo allintervento il paziente pu tornare allattivit lavorativa, oltre a recuperare la capacit di evacuare normalmente. Lalimentazione pu riprendere poche ore dopo la terapia, anche se vengono prescritti un regime dietetico e uno stile di vita adeguato alla prevenzione della malattia emorroidaria. Il trattamento pu essere ripetuto a distanza di 4 mesi circa per una sua stabilizzazione nel follow-up, che potr essere eseguito ogni 2 anni. Il costo della procedura locale limitato e non sono necessari giorni di degenza clinica. dunque possibile evitare lintervento? Oggi lintervento chirurgico destinato ai casi in cui non sia pi possibile eseguire terapie mediche locali, orali o di prevenzione reale. Non esiste comunque alcuna controindicazione alla chirurgia: infatti lunico modo per asportare la patologia emorroidaria visibile. Gli attuali progressi ne fanno una terapia ben accettata ed efcace. La eboterapia rigenerativa emorroidaria, per, meno invasiva, perch non asporta i tessuti bens agisce rimodellando le pareti venose emorroidarie e le vene ad esse collegate; in questo modo, cura leffetto ma anche la causa della malattia. I tessuti, dopo circa 30 giorni, ritornano alla loro normale anatomia e recuperano la specica funzione siologica. Sottolineo inoltre che in caso di recidiva della malattia in seguito a un intervento, sottoporsi tempestivamente a una seduta di eboterapia rigenerativa emorroidaria pu dare ottimi risultati, scongiurando la necessit di una seconda operazione. Purtroppo spesso i pazienti ricorrono in ritardo alla terapia rigenerativa, e per tale ragione si rendono indispensabili per una stabilit della patologia almeno 2 -3 trattamenti, a distanza di circa 4-5 mesi tra loro.
DOTT. MARCO COSIMI
Dirigente Medico presso lU.O.C. di Chirurgia dUrgenza dellOspedale S. Eugenio di Roma - A.S.L. RM/C Studio: Via Nomentana 4, Monterotondo Stazione (Roma) tel. 3890515805-069065843 mail: info@marcocosimi.it www.marcocosimi.it

Le emorroidi (o, pi scientificamente, la malattia emorroidaria) influiscono pesantemente sulla qualit della vita dei pazienti. Negli stadi pi avanzati, lunica vera soluzione terapeutica rappresentata dalla chirurgia o altre terapie cosiddette demolitive, come il laser, in grado di asportare sicamente i tessuti danneggiati. Tali procedure sono per alquanto invasive e i pazienti, pur riconoscendone lefficacia, sono spesso restii ad affrontare lintervento; senza contare tutti quei casi (comorbilit, controindicazioni anestesiologiche, emorroidi secondarie a radio-chemioterapia, semplice impossibilit ad assentarsi dal lavoro per un periodo protratto etc.) in cui sotto-

PRIMO PIANO

Sabato 24 dicembre 2011

13

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
I VERTICI Il presidente del Consiglio ha visto Pdl, Rutelli e Casini. Poi ha incontrato il governatore Ignazio Visco, mentre Napolitano ha parlato con Mario Draghi

la crisi perfetta

GRANDI MANOVRE Monti ha dato per perso il Pd Contatti con Lega e Di Pietro
Vacanze brevi: convocato un consiglio dei ministri il 28 dicembre Intanto vede i politici: vuole ricucire con lIdv e ammorbidire il Senatur
::: GIANLUCA ROSELLI
ROMA

Commento

Peggio di questo governo ci sono i partiti latitanti


::: DAVIDE GIACALONE
QQQ Dice Berlusconi che se aumentano le tasse il governo cade e si va alle elezioni. Dice Bersani che se si lavora allelasticit del mondo del lavoro (articolo 18) il governo cade e si va alle elezioni. Poi ciascuno commenta le dichiarazioni degli altri e afferma che da irresponsabili non appoggiare il governo. Il tutto in un Paese che vede costantemente crescere la pressione fiscale e in cui aumenta il numero di lavoratori privi di garanzie elementari. A sentire quel che diciamo e vedere quel che facciamo, sembriamo matti. Forse lo siamo, ma lo si deve anche al trionfo di bugie e ipocrisie nelle quali mariniamo la vita pubblica e politica. Se si accetta lidea che il debito pubblico sia una colpa e il divaricarsi degli spread la giusta pena, se si parte dal principio che il costo del debito crescere per colpe nostre, anzich per colpe europee, qualsiasi governo non far che aumentare le tasse. Il governo Monti lo ha fatto nel modo pi rozzo, dimostrando che da tante cattedre sinsegna senza conoscere la realt. Ma il guasto sta allorigine, e quando il Presidente della Repubblica torna sullimpresentabilit internazionale del governo precedente non fa che confermare ci che raccontammo anticipatamente: abbiamo rinunciato alla sovranit e ci siamo messi a pagare gli errori altrui. Non che manchino i nostri, n quelli del governo Berlusconi (imperdonabili), ma ci siamo messi in posizione di sudditanza. Forse al Colle non lo si cap per tempo, mentre sicuro che ancora non lo hanno capito quanti festeggiano la riammissione del capo del governo italiano ai pranzi europei. Peccato che fra le pietanze ci sia laffettato di contribuente nostrano. Perdenti su questo fronte ci siamo impantanati anche in quello interno. Non avevamo bisogno di pi tasse, ma certamente di pi libert e competizione, anche nel mondo del lavoro, mentre i soldi si deve cercarli vendendo (buona lidea di Edoardo Narduzzi: ricapitalizzare le banche con patrimonio immobiliare pubblico, talch si riaccenda il credito, che rimane spento nonostante i quasi 500 miliardi della Bce). Ma il governo Monti, che doveva essere la soluzione, divenuto il problema: arretra precipitosamente quando si tratta di liberalizzazioni bonsai e rimane inchiodato dallimperizia politica quando si tratta di sfidare i pregiudizi ideologici e sindacali. Gli difetta la forza per rinegoziare i rapporti europei e gli difetta il consenso per modificare il patto sociale su cui si fonda lItalia. La responsabilit, per, non cade sul governo, ma sulle forze politiche che vengono meno ai loro doveri. Spetta ai grandi partiti modificare il sistema elettorale e portare lItalia alle urne. Cambiare la legge per evitare che il prossimo sia un Parlamento arlecchinesco e trasformista, e votare per evitare che prenda ulteriormente corpo lillusione che le gestioni commissariali portino ad altro che al fallimento della politica, della democrazia e del Paese.
www.davidegiacalone.it

QQQ Fate pure qualche giorno di riposo, ve lo siete meritato. Ma il 28 ci rivediamo qui. Con queste parole Mario Monti ha concluso il consiglio dei ministri di ieri, annunciando per gi il prossimo, previsto per mercoled 28 dicembre. Quando si sparsa la notizia, qualcuno ha tremato. Vuoi vedere che dopo il regalo di Natale, il professor Monti vuole fare un cadeau di Capodanno agli italiani con qualche altra tassa?, linterrogativo rimbalzato nelle redazioni dei giornali. Tranquilli, non cos. A quanto si apprende, verr approvata qualche misura di fine anno, ma nulla di rilevante. Un consiglio dei ministri dunque convocato pi per questioni dimmagine, per far vedere che il governo lavora anche durante le feste (Monti passer il Natale in famiglia, a Milano). In quella occasione, inoltre, Monti informer i colleghi sui messaggi che intende lanciare agli italiani durante la conferenza stampa di fine anno. Che punteranno su crescita e sviluppo. Attraverso le tanto attese liberalizzazioni, dove si proceder velocemente. E la riforma del mercato del lavoro, dove invece lesecutivo andr pi cauto, memore delle

polemiche sullarticolo 18 . Ma gli strumenti che Monti sta mettendo a punto hanno come obbiettivo anche aumentare la concorrenza in settori strategici come energia, trasporti e servizi pubblici locali (e qui potr contare sullappoggio del Pdl) e una ripresa di sviluppo delle infrastrutture. Uniti a unazione di revisione della spesa per assicurare la tenuta dei conti pubblici. Nel consiglio dei ministri di ieri, intanto, stato approvato il decreto mille proroghe che, a differenza del passato, quando ci finiva dentro di tutto e di pi, questa volta stato anchesso sobrio, in perfetto stile Monti. Poi sono stati approvati i rifinanziamenti per le mis-

sioni militari allestero. Politicamente, per, la giornata ruotata intorno agli incontri del presidente del consiglio prima con una delegazione del Pdl (Alfano, Gasparri, e Cicchitto), poi con il Casini e Rutelli. Ma non Futuro e Libert (Non ce n bisogno, dice Benedetto Della Vedova). Monti ascolta continuamente i leader e fa bene a farlo. Sta facendo bene i compiti a casa. La fase due gi iniziata e riguarder i prossimi tre mesi, assicura lex sindaco di Roma. La fase uno senza la fase due sarebbe monca. Monti va sostenuto e aiutato, perch dare una mano a questo governo significa aiutare tutti gli italiani, osserva invece il leader

LA CODURELLI PENSA ALLE DIMISSIONI

Le tasse fanno schifo pure a sinistra


La manovra Monti lascia sul campo le prime vittime. Una di queste potrebbe essere Lucia Codurelli, ex operaia, eletta con il Pd nel 2006 alla Camera. AllUnit ha annunciato la sua intenzione di dimettersi da deputata. Votare la manovra del governo Monti stata una delle sofferenze pi grandi della mia vita. Per questo ha spiegato ho pensato che fosse lultimo atto da deputata. In realt, la decisione non stata ancora presa. Codurelli ha incontrato mercoled Pier Luigi Bersani per manifestargli il suo disagio e si salutata con il segretario del partito con la promessa che avrebbe riflettuto, durante la pausa natalizia, se dimettersi o meno.

dellUdc. Che poi si allunga nellelogio: Pi incontro Monti e pi lo stimo. Archiviata la cabina di regia, per lopposizione di Pier Luigi Bersani, il premier va avanti con il metodo degli incontri separati con le forze politiche. Che per finora ha dato buoni frutti. Limportante non vedersi a beneficio di fotografi e telecamere, ma sentirsi e coordinare unazione comune, sostengono da Palazzo Chigi. Dal punto di vista politico, ora per Monti vorrebbe recuperare Antonio Di Pietro, che ha votato no alla manovra, ma ha annunciato che potrebbe tornare a sostenere il governo a seconda dei provvedimenti. Ma il premier vorrebbe aprire anche un canale con la Lega. E da questo punto di vista linterlocutore per lui naturale sembra essere Roberto Maroni, col quale c un certo feeling. Ieri, infine, Monti ha incontrato anche il governatore della Banca dItalia, Ignazio Visco. Una perfetta azione coordinata con Giorgio Napolitano, che invece ha visto il governatore della Bce, Mario Draghi. Tanto che qualcuno ormai ha gi bollato questo passaggio politico come la stagione dei due presidenti.

Vertice a Palazzo Chigi

Il Pdl saccorda col premier: dialogo ma bavaglio ai ministri


::: SALVATORE DAMA
ROMA

A. Alfano (LaPresse)

QQQ Basta leggere sui giornali qual la linea del governo. Il Pdl chiede di essere coinvolto nelle scelte che vengono prese a Palazzo Chigi in tema di economia. Via dellUmilt vuole essere consultata prima che le misure entrino in consiglio dei ministri, prima che i provvedimenti dellesecutivo arrivo in Parlamento. la posizione che mercoled sera Silvio Berlusconi aveva anticipato ai senatori (Accordo preventivo con il premier o noi non ci stiamo). Discorso fatto ieri, al diretto interessato, dai dirigenti del Popolo della Libert. Sono le 8 del mattino quando Mario Monti riceve a Palazzo Chigi il segretario del Pdl Angelino Alfano. Con lui ci sono i capigruppo Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto. Siamo il gruppo numericamente pi grande della maggioranza e, nella fase due dellazione del governo tecnico, i berluscones vogliono far pesare la propria stazza parlamentare. Ma soprattutto il Pdl ha chiesto a Monti di tenere a freno quei ministri che stanno interpretando in maniera troppo poli-

tica il proprio mandato. Il riferimento era chiaramente rivolto alla Fornero e a Riccardi. Il Professore? Alfano, Gasparri e Cicchitto si sono trovati di fronte un Monti molto disponibile alle richieste di maggior coinvolgimento. Lex commissario europeo sembra intenzionato a intrecciare un rapporto pi intenso con i due principali attori parlamentari della maggioranza, Pdl e Pd. Abbiamo chiesto al governo di stimolare la crescita e lavorare per fare sentire pi forte la voce dellItalia in Europa, ha spiegato Alfano sintetizzando lora di colloquio a Palazzo Chigi. Il Pdl ha insistito molto con Monti perch lavori per disarticolare lasse franco-tedesco. un direttorio che va superato, spiega Cicchitto, perch rischia di infilarci in un meccanismo recessivo senza termine. Gasparri ha criticato la nuova politica fiscale europea, che comporter un trasferimento di sovranit da Roma a Bruxelles, imponendo al Belpaese ritmi di rientro dal debito pubblico insostenibili. LItalia pu affrontare i sacrifici, ha puntualizzato Alfano, ma solo se a chiederli la Commissione europea. Non possono essere due Stati - Francia e Germania - a imporli. Lex Guardasigilli ha poi insistito con il presi-

dente del Consiglio chiedendo misure che rilancino la crescita. Niente pi tasse, ma liberalizzazioni. Che non sono quelle ipotizzate nella manovra salva Italia e mirate verso questa o quella categoria: Ci vuole un piano organico che tocchi energia, trasporti, servizi pubblici locali, ha chiarito Gasparri. Infine c la questione dellenorme debito pubblico. A margine del incontro Monti-Pdl arrivata una proposta shock di Carlo Giovanardi: un prestito forzoso a carico dei cittadini, con lobbligo di acquistare titoli di Stato, in modo da recuperare subito 400 miliardi di euro e portare il parametro debito/Pil sotto il 100 per cento. A fine colloquio, Alfano andato via abbastanza soddisfatto. La sensazione, poi riferita al Cavaliere (raggiunto telefonicamete a casa, ad Arcore), che il quadro politico vada stabilizzandosi. Alla fine possibile che si arrivi al 2013 con questo governo, ha confessato Silvio agli amici che lhanno sentito per gli auguri di Natale, tra questi il segretario repubblicano Francesco Nucara. Per vediamo, la situazione ha troppe variabili per esibire certezze: Io, aggiunge il Cavaliere salutando, mi preparo a ogni evenienza.

14

Sabato 24 dicembre 2011

sicurezza sulle strade grazie a pi controlli sui mezzi e sui committenti ma anche al rispetto dei costi indicati dal ministero; sistemi tecnologici per combattere la malavita che funzionino davvero e non servano invece solo a bruciare milioni di euro e far perdere migliaia di ore di lavoro; pi logistica per avere meno traffico e meno inquinamento; manovre finanziarie che aiutino il mondo del trasporto e tutta l'economia italiana a ripartire invece di aumenti dei costi del carburante destinati solo ad affossarli... Ecco i regali
Pi che gli autotrasportatori (e con loro milioni di cittadini) si aspettano per un futuro pi sereno.

www.agponweb.com

ITALIA

Sabato 24 dicembre 2011

15

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: MEDIA E POLITICA


Minzolini potrebbe tornare al Tg1

Gi la maschera: canone a 112 euro


Come annunciato da Libero labbonamento alla tv sale di 1 euro e 50 centesimi
::: MASSIMO VALERIO
QQQ Adesso ufficiale, viale Mazzini ha smesso di nascondersi. Come anticipato da Libero lo scorso 21 dicembre, il canone di abbonamento Rai per il 2012 sale di 1 euro e 50 centesimi, giungendo cos a quota 112 euro. Manca ancora lufficializzazione da parte delministeroperlo Sviluppoeconomico,maormai cosa fatta, visto che sul proprio sito internet la Rai indica gi la cifra di 112 euro come quella da pagare senza sovrattassa entro il prossimo 31 gennaio. E dire che, dopo lo scoop di Libero, lazienda si era rifiutata di confermare o smentire, mentre il resto dellinformazione italiana aveva deciso di non dare eco alla notizia. Il direttore generale Lorenza Lei, del resto, gi al momento di presentare gli aggiornamenti sulle previsioni dei conti aziendali al consiglio damministrazione, aveva ipotizzato un rincaro di 1,50 euro, sostenendo che questo avrebbe fruttato alle casse Rai una quarantina di milioni. Ma ieri per viale Mazzini stata una giornata tormentata anche a causa della sentenza con cui la Corte di Cassazione ha stabilito che la Rai, sebbene tuttora in mano pubblica, resta pur sempre una societ per azioni. Questa sentenza, infatti, sembra riaprire la porta del Tg1 allex direttore Augusto Minzolini, che stato rimpiazzato da Antonio Maccari. Per rimuovere Minzolini, da poco rinviato a giudizio per peculato, era stata infatti applicata la normativa prevista per i dipendenti pubblici. E con la sentenza della Cassazione, sostiene il consigliere damministrazione Antonio Verro, viene meno il presupposto giuridico che aveva portato al trasferimento del direttore. Adesso Verro si aspetta che gi nel prossimo Cda il direttore generale porti una proposta per sanare la questione e riaffidare la direzione del Tg1 ad Augusto Minzolini. Eventualit non esclusa dallo stesso Minzo, il quale ieri ha ammesso: Potrei anche tornare a dirigere il Tg1. Intanto Milly Carlucci ha fatto sapere che Ballando con le stelleandr in onda con il cast previsto: dopo le polemiche Gianni Rivera, Bobo Vieri e Sergio Assisi hanno accettato le condizioni imposte da Viale Mazzini e prenderanno parte al programma. La prima pagina di Libero di mercoled 21 dicembre.

Il leghista Caparini

unimposta ingiusta Ma non pagarla possibile


dAversa (provincia di Caserta) solo il 7,23% la paga contro la . percentuale della Lombardia (...) tassa televisiva. E svela co- che sopra il 95%. me non pagarla. Parliamo di Da- Come si pu non pagare? vide Caparini, leghista doc, Ci sono due modi. Sbarazzarsi membro della Commissione di della tv o chiederne il suggellaVigilanza e famoso anche per mento. ospitare (insieme al padre Bru- Primo caso. Decidiamo di sbano) Umberto Bossi a Ponte di razzarcene. Legno. Laltro giorno ha rilan- Si pu buttare, dando disdetta ciato la sua battaglia facendo con tanto di raccomandata e scandalizzare il Pd. Ha scrivendo che lapparecchio stato gettaanche aperto un sito (ww.caparito. Bisogna restituire anche il lini.com/stop canone rai.htm) bretto di abbonamento. Si pu per spiegare come snobbare le anche vendere o regalare la tv. richieste di viale Mazzini. E se volessimo Onorevole Caparichiedere ni, sta aizzando allevail suggelDavide Caparini Fotog. sione fiscale? lamento della tv? No, perch si tratta di obiezione fiscale. Il canone Mandando una raccomandata unimposta di possesso dellap- dovrebbero venire due funzioparecchio tv e resta una tassa nari dellufficio tecnico erariale iniqua socialmente e territorial- a suggellare lapparecchio entro mente. un sacco di juta. Ci sono utenti che hanno chiesto il suggellaCio? Colpisce tutte le fasce di reddi- mento da molti anni e ancora to. E quindi il pensionato contri- aspettano.... buisce a pagare i megacompen- vero che la Rai pu mandare la si alle star in video. iniqua an- GuardiadiFinanza acasaperfache territorialmente, perch re dei controlli? ampiamente evasa in alcune zo- No, serve un mandato del giune. Ad esempio a San Cipriano dice.
::: segue dalla prima MATTEO PANDINI

Le lettere

I lettori stanno con noi Basta soldi a viale Mazzini


Libero. Una tra le tante tasse che limitano il nostro futuro. lora di dire basta ad uno stato vessatorio per riaffermare i principi dell'autonomia personale e della responsabilit individuale. Come Tea Party siamo pronti, assieme a Libero, per portare avanti questa battaglia culturale. Ormai il dibattito in Italia sembra ingessato tra chi vuole molto stato e chi ne vuole moltissimo. Lopzione liberale del meno stato, pi mercato tuttavia - in queste contingenze - non pi unopzione ma lunica via duscita! Ma chi lo dice? Dobbiamo farlo sapere alla gente. Grazie per il lavoro magistrale che state facendo con il vostro quotidiano, spero che il nostro movimento possa esservi utile. Siamo a completa disposizione. David Mazzerelli Tea Party Italia

Dobbiamo organizzarci
Aderisco alla auspicata (da anni) abolizione del canone Rai. Serve una azione organizzata e finalizzata, confido di ricevere istruzioni. Luigi Fressoia e.mail

Anche il Pdl deve farsi sentire


Visto che adesso parte la fase due del meraviglioso governo Monti, ovvero le liberalizzazioni per la crescita, consiglierei al Pdl di battersi per privatizzazione della Rai, cosa che sicuramente verrebbe apprezzata dagli italiani. Un po' meno dai partiti dellarea sinistro-dipietrista, che nella tv nazionale ci hanno piazzato nani, ballerine e presunti perseguitati. Antonio Filippo e.mail

loperazione di taglio economicamente vantaggioso, nonch di immediata realizzazione. Non sta scritto da nessuna parte che il risanamento passa soltanto per la via delle tasse. Gianfranco Ciucci Pesaro

Aderisco alliniziativa
Aderisco alla campagan per labolizione del Canone Rai. Vito Foschi Torino

Perch pagare certi stipendi?


Avevo pi volte espresso la mia rabbia nel constatare che certi personaggi televisivi sono pagati fior di milioni. Faccio fatica ad arrivare alla fine del mese e dovrei pagare un canone per arricchire questi qui? Vitali Vanna e.mail

Il risanamento non passa dalle tasse


Giusto il titolo Vendiamo la Rai. Libero insista su questo argomento, sino a convincere questo governo di tecnici che

Privatizziamo la Rai oppure liquidiamola


Aderisco alla campagna per labolizione del canone Rai. Privatizziamo o liquidiamo la Rai! Raffaella Sportelli Torino

In questa battaglia bisogna essere uniti


Ok Maglie! Finalmente una signora con le palle. Labbonamento Tv sono diversi anni che lo ignoro, ma poi dopo 2 o 3 solleciti finisco per pagarlo con relativa mora. Bisognerebbe essere tutti daccordo e non pagarlo pi. Sumeete e.mail

il graffio
Repubblica ignora la retromarcia di Mills
David Mills ritratta tutte le accuse contro Silvio Berlusconi: Ho inventato tutto, mi vergogno. Una notizia non da poco. E infatti, ieri, tutti i giornali lhanno riportata con molta evidenza. Cio, quasi tutti i giornali, per essere precisi. Gi, perch nonostante la marcia indietro di Mills, Repubblicaha titolato a modo suo: Berlusconi: potrei rinunciare alla prescrizione. Evidentemente non hanno resistito alla tentazione di fare ancora un titolo sul Cav. Nostalgia canaglia.

Alla fine pagano sempre i soliti


Basta canone! Non saremo gli unici a pagare la crisi! Giulia Bonaudi e.mail

I canali Rai non li vedo nemmeno


Se come me si prendono 484 euro al mese (con due figlie), pagando anche il canone, come si fa? Inoltre dove mi trovo i canali Rai non sono visibili. Beppe e.mail

Il Tea Party Italia sta con Libero


Gentilissimi, mi trovo pienamente daccordo riguardo allarticolo di oggi di Maria Giovanna Maglie su

16

Sabato 24 dicembre 2011

ESTERI

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Europa nella morsa

La crisi economica fa morir di freddo greci e francesi


Riscaldamento troppo caro: taglialegna abusivi ad Atene Otto milioni di transalpini non riescono a pagare le bollette
::: MAURIZIO STEFANINI
QQQ Tutto sommato, la storia del Natale inizia proprio con una famiglia in tale emergenza freddo, da doversi arrangiare con un bue e un asinello. Ma probabilmente ci non baster a consolare il numero sempre maggiore di europei che la crisi sta costringendo a affrontare questo Natale in situazione di emergenze energetica: un quadro che sembra accomunare in particolare due Paesi che lo stereotipo considererebbe invece agli antipodi. La Grecia, grande accusata per il disastro delleuro; e la Francia, grande accusatrice. Ma proprio in Francia la Fondazione Abb Pierre lancia una campagna contro la precariet energetica di cui soffrirebbero almeno 8 milioni di francesi senza la possibilit di riscaldare il proprio alloggio, e che con linnalzamento delle bollette deciso dal governo a partire dal primo gennaio destinata a peggiorare. Sarebbero 3,7 milioni le abitazioni nelle quali per la necessit di ridurre al minimo il consumo di gas e elettricit gli abitanti vivono come se stessero fuori. Una su sei. Tutto sommato, pur con 400.000 famiglie senza reddito e un cittadino su 4 sotto la soglia di povert, invece di essere pi pigri secondo lo stereotipo i greci che si trovano in analoghe ristrettezze si stanno mostrando pi creativi, nella ricerca di soluzioni alternative. Ma il boom delle stufette a legna si sta traducendo in unondata di disboscamento selvaggio che sta invece creando allarme tra gli ambientalisti. In Francia, la Fondazione Abb Pierre chiede dunque alle autorit unazione massiccia, con la creazione di uno scudo energetico in grado di garantire a a tutti una capacit minima di riscaldarsi. Il problema stato da una parte nellaumento dei canoni di affitto, che sono rincarati del 50% in 10 anni; dallaltro nel parallelo aumento di tutte le bollette, dal gas allelettricit al carburante. Quando linverno arriva, un tale fenomeno non pi accettabile e deve essere FAME E MISERIA La Chiesa ortodossa greca in prima linea per lenire gli effetti pi deleteri della crisi economica: la miseria e la fame (Ansa)

oggetto di tutta lattenzione dei poteri pubblici, dice la Fondazione, spiegando che le tariffe sociali e gli aiuti agli utenti morosi attualmente previsti dal welfare transalpino sono del tutto insufficienti. Il manifesto diffuso dalla Fondazione in

tutta la Francia a partire della met di dicembre mostra appunto due anziani che si abbracciano sotto una coperta in una casa dalle pareti scrostate, o una madre che si stringe ai figli sotto le coperte di un letto. Loro si amano ma non que-

il graffio
Elio e le storie tese
Ci sono voluti 541 giorni al Belgio per avere un governo e alla fine Elio Di Rupo, figlio di emigrati italiani (ma molto critico con lItalia) ce lha fatta e ne ha messo in piedi uno. Forse non il migliore possibile, ma almeno c. Passano poco pi di due settimane e il nostro Elio quasi pentito di aver assunto lincarico, diremmo perfino teso. Due scioperi nellarco di una settimana hanno paralizzato la capitale e come se non bastasse Moody's e Fitch minacciano il downgrade del Paese. Che male fa governare.

sto che li fa abbracciarsi. Otto milioni di persone soffrono il freddo perch non hanno i mezzi per scaldare la loro casa. Agiamo!. Quanto alla Grecia, le statistiche ufficiali suggeriscono che gi varie migliaia di ettari di foresta sono stati abbattuti; addirittura, nel solo mese di novembre il patrimonio boschivo greco si sarebbe impoverito del 30% Tra i pi devastati, anche i boschi di quel Monte Pelio in cui il mitico Giasone aveva ricavato il legname per fabbricare la nave Argo, e dove la polizia ha arrestato ben cinque squadre di taglialegna illegali in un colpo solo. E poi quelli di Xanthi, di Kavala, della Calcidica, di Foloi, di Aghios Christoforos. Alcune guardie forestali di pattuglia

nella foresta di Strofilia, in Acaia, hanno denunciato alla polizia di essere state addirittura aggredite dal gruppo di taglialegna clandestini che avevano cercato di fermare. Ma pi in generale le autorit forestali ammettono di non avere personale sufficiente per pattugliare in modo adeguato le foreste della Grecia: soprattutto nei weekend, quando i taglialegna illegali si scatenano. Una nota positiva viene dal Wwf greco, che ha reso noto di aver appena completato il programma di rimboschimento per le 11 aree di foresta del Peloponneso che erano andate in fumo nellestate del 2007. Ma qui c il rischio che anche il frutto di questo rimboschimento vada ad alimentare camini e stufe.

FILIPPO DI EDIMBURGO

IL GOP FA CHIAREZZA

Il marito della regina ricoverato in ospedale per forti dolori al petto


Il duca diFilippo di Edimburgo, maritodella regina dInghilterra Elisabetta, stato ricoverato in ospedale (il Papworth Hospital, nel Cambridheshire) per esami precauzionali dopo aver accusato dei dolori al petto. Lo ha reso noto Buckingam Palace. Il duca si trovava con la famiglia reale a Sandringham, nel Norfolk, per le feste natalizie. Secondo Sky News, Filippo sta abbastanza bene, ed stato ricoverato solo per precauzione dal momento che ha 90 anni. Le fonti si sono affrettate a smentire che abbia avuto un attacco di cuore. Ma un fatto che sia stato ricoverato in uno dei pi importanti ospedali specialistici in cardiochirurgia del Regno Unito, centro-pilota per il trapianto di polmone e cuore. Filippo, una figura caratteristica della Corte britannica sia per il suo caratteraccio che per le celebri gaffe, ha finora goduto di ottima salute. Prima dora l'unicoproblema serio recente erastata una grave infezione ai polmoni nel 2008, per la quale era stato curato a Londra. Nato nellisola greca di Corf, il marito della Regina ha servito nella Royal Navy prima del matrimonio con lerede al trono Elisabetta nel 1947. Dalle nozze sono nati quattro figli, tra cui Carlo, l'erede al trono. Il principe non ha ruoli costituzionali e nelle funzioni ufficiali cammina un passo indietro alla moglie anche seinprivato considerato il vero capo famiglia. Uno dei suoi crucci, in un matrimonio considerato nel complesso riuscito, stato prima di aver dovuto cambiare il cognome dal tedesco Battenberg in Mountbatten e poi di non poter trasmettere anche questo cognome alla moglie e ai figli, che devono chiamarsi Windsor.

Bush padre ha scelto: il candidato Romney Paul inciampa sul passato


Finch stato una macchietta, Ron Paul lha fatta franca con le sue idee libertarie, ma con eccessi anti-americani e razzisti. Ora che i sondaggi lo premiano in Iowa, dove si voter il 3 gennaio, il Gop corre ai ripari. Una figura cos fa un pessimo servizio al partito, e mentre Bush padre ha deciso di appoggiare Mitt Romney, i commentatori conservatori mettono ai raggi X il il suo bagaglio impresentabile. Ecco qualche dichiarazione che fa di Paul un sicuro perdente. La viziata politica dinterventismo che abbiamo seguito per decenni ha contribuito pesantemente agli attacchi dell11/9. Avvertimenti erano arrivati dai pi furbi che il nostro mettere il naso negli affari del mondo non ci avrebbe portato niente di buono, ha detto allineandosi allantiamericanismo della sinistra. La Legge dei diritti civili del 1964 non solo ha violato la Costituzione e ridotto la libert individuale, ma ha fallito nel raggiungere lo scopo di promuovere armonia razziale. Paul ha votato da solo, da deputato nel 2004, contro una mozione per la commemorazione della legge. Ha anche votato contro il Patriot Act di Bush, la bandiera della guerra al terrorismo, oltre che contro la Medaglia del Congresso a Rosa Parks (eroina del movimento nero) e a Papa Giovanni II. Fu il solo deputato ad astenersi sulla autorizzazione allintervento in Iraq. Firm una lettera due decenni fa, che oggi misconosce, in cui annunci una guerra razziale nelle citt e accus il governo di una azione coperta federale-omosessuale per minimizzare limpatto dellAids. GLA. MA.

ESTERI

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

17

Quaranta morti a Damasco

Strage alla Cia siriana, Assad scricchiola


Il governo d la colpa ad Al Qaeda, i ribelli accusano il tiranno. Ma si ipotizza una faida interna al regime
:::
Analisi

Sacrificare la Turchia per i capricci di Sark non conviene a nessuno


::: CARLO PANELLA
QQQ Il clamoroso silenzio di tutti i governi europei sulle polemiche roventi tra Parigi e Ankara, spiega ad abundantiam lo sconcerto nei confronti dellultima piroietta spregiudicata di Nicolas Sarkozy sul genocidio armeno che ha provocato la rottura dei rapporti diplomatici con Ankara. In piena crisi economica, n la Francia, n lUe si possono permettere di privarsi dei vitali rapporti economici (e politici) con un Paese che continua a crescere dell8-11% lanno e che ridiventato la Porta per la penetrazione nei mercati arabi (a iniziare dallIraq). LUe ha un interscambio con la Turchia di 243 miliardi di dollari lanno, lItalia di 20 miliardi, ma ora Sarkozy mette Ue e Italia in una posizione scabrosa tra due alleati ai ferri corti. Tutto questo, non in nome di una sana battaglia etica contro il negazionismo, ma solo per tentare di vincere le elezioni presidenziali.

::: ALESSANDRO CARLINI


QQQ Sono bastati solo 20 minuti al regime siriano per additare i colpevoli delle stragi di ieri a Damasco, che hanno causato almeno 44 morti e 160 feriti. Quando ancora le auto dei kamikaze bruciavano nel centro della capitale le autorit hanno dichiarato che era tutta colpa di Al Qaeda. Nel frattempo la tv di Stato mandava in onda le prime scene degli attacchi, con corpi insanguinati, cadaveri mutilati, edifici ridotti in macerie e il gigantesco cratere provocato dalle esplosioni. Ma la rapidit con cui si arrivati a queste sicurezze a dir poco sospetta. Dietro la strage di ieri ci potrebbe essere infatti proprio la mano dei servizi di sicurezza siriani che, alimentando una strategia della tensione, cercano in tutti i modi di influenzare gli inviati della Lega araba da poco arrivati nella capitale per cercare di arrestare gli scontri tra i fedeli del presidente, Bashar al-Asad, e gli oppositori. Alcuni testimoni riferiscono che le strade intorno al luogo delle esplosioni erano state transennate prima che si verificassero gli attacchi. Nel mirino degli attentatori, la sede del direttorato generale della Sicurezza e il quartier generale di un'altra agenzia dei servizi. Non solo, si deve ricordare che il terrorismo qaedista in ritirata in tutto il Medio Oriente e proprio in Siria non ha mai colpito come invece ha fatto in Iraq o in Arabia Saudita, per citare due Paesi. E poi c' il tempismo perfetto scelto dai terroristi al soldo (o meno) del regime: gli inviati arabi si trovano cos in uno stato di emergenza in cui potranno fare ben poco. Le due esplosioni, che hanno scosso la capitale nelle prime ore del mattino, sono

AUTO ESPLOSIVE
Gli attentatori hanno colpito utilizzando delle auto imbottite di esplosivo. Le forze di sicurezza hanno fermato un uomo sospettato di avere avuto un ruolo nei due agguati [Ap]

state udite a grande distanza dal luogo degli attacchi, il quartiere centrale di Kafr Susa. Qui si sono subito recati gli osservatori arabi, guidati dal vice segretario generale della Lega araba, Samir Seif al-Yazal, e il viceministro degli Esteri siriano, Faisal Meqdaq. Un altro particolare che avrebbe del ridicolo se non fossero morte decine di persone: le auto dei kamikaze avevano una foto di Osama Bin Laden in bella vista, tanto per essere sicuri della firma degli attentati. Anche a livello internazionale ci sono forti dubbi. Fra i primi a criticare la versione ufficiale e il

marchio della rete del terrore sugli attentati stata la Francia. Non abbiamo ancora nessun dettaglio sulle origini di questi attacchi, ha detto il portavoce del Ministero degli Esteri, Bernard Valero, aggiungendo che Parigi resta preoccupata dall'atteggiamento della Siria che nasconde la realt della repressione. Bashar alAsad si sbaglia se pensa ancora una volta di prendersi gioco della comunit internazionale mentendo e procrastinando le sue azioni. In un comunicato, il Consiglio nazionale siriano, principale organizzazione dell'opposizione, ha avanzato precise accuse: ''Si voleva mandare un messaggio agli osservatori della Le-

ga perch non si avvicinino ai centri della sicurezza nazionale''. Il team di osservatori conta, per ora, 9 persone, incaricate di preparare il terreno per l'arrivo, domenica, di altri 30 funzionari. Intanto, il presidente Al-Asad sembra proprio disperato, dato che sta ricorrendo ad ogni mezzo per restare al potere. A partire dalla repressione selvaggia degli oppositori. Si parla di 5.521 uccisi, di cui 4.487 civili e 1.029 militari, molti dei quali disertori. Il regime non pi in grado di controllare i suoi soldati. Nei giorni scorsi, come riporta la BBC, almeno 70 sono stati uccisi da altri militari mentre cercavano di abbandonare le caserme e unirsi ai ribelli.

EFFETTO ELEZIONI questo uno spettacolo avvilente che va in scena a Parigi dal 2001: prima di ogni elezione, sia il Ps, che la Ump, presentano leggi di condanna del genocidio armeno ad opera dei turchi. Lo scopo misero: non meno di 500.000 elettori francesi sono di origine armena e la captatio benevolentiae nei loro confronti diventata una prassi. Sarkozy, il 7 ottobre ha addirittura fatto un viaggio a Yerevan, capitale dellArmenia, assieme a Charles Aznavour, mito degli armeni del mondo. In realt, lunica posizione etica - e anche politica - sul tema, sarebbe non gi di condannare a 12 mesi di carcere chi nega il genocidio armeno, ma di moltiplicare gli sforzi perch Armenia e Turchia implementino le complesse trattative che hanno iniziato nel 2006, che parevano essere riuscite a definire una commissione comune di storici, che poi sono saltate e che hanno visto tentativi fantasiosi di appeasement col presidente turco Abdullah Gl e quello armeno Serge Serkisian che si sono recati luno a Yerevan, laltro ad Ankara ad assistere alle partite di calcio tra le due nazionali. QUESTIONE NOMINALE Trattative indispensabili, che non sono bloccate tanto dalla questione nominale questo il punto - del genocidio armeno (termine infamante per lonore dellesercito turco) o della pulizia etnica (termine a nostro parere pi appropriato), quanto dallo scoglio della secessione dallArmenia dellenclave turca del Nagorno Karabak. Ma Sarkozy malmesso nei sondaggi per la presidenza e agisce al suo solito: maramaldeggia e tradisce la parola data (aveva giurato a Erdogan che quella legge non sarebbe passata). Erdogan interrompe tutti i rapporti diplomatici, commerciali, economici e militari con la Francia che accusa di essere colpevole di un genocidio in Algeria e mette in difficolt anche la gi disastrata Ue. Mossa acuta, perch il premier turco cita il massacro di Stif del 1945, di cui furono responsabili tutte le forze politiche francesi De Gaulle, Pcf, Ps e Mitterrand inclusi - in cui i 35.000 abitanti della cittadina ribelle furono massacrati dai francesi a suon di cannonate e baionette, i corpi poi bruciati nei forni. Chi di genocidio ferisce di genocidio perisce.

Ancora proteste al Cairo

Il G8 promise 35 miliardi Ma lEgitto non li ha mai avuti


::: MIRKO MOLTENI
QQQ Una nuova giornata di proteste al Cairo ha fatto ieri da corollario alle crescenti preoccupazioni economiche sulla tenuta dellEgitto. Urgono quegli aiuti che le potenze occidentali avevano promesso al G8 di Deauville, lo scorso 27 maggio, ma che non sono mai arrivati, come ha rilevato stizzito il premier egiziano Kamal El Ganzuri. Dovevano dare un totale di 35 miliardi allEgitto e anche alla Tunisia ha ricordato il primo ministro ma non si ancora visto nulla. Ci giunto solo 1 miliardo di dollari da una distinta tranche di 10,5 miliardi stanziata dai fratelli della Lega Araba. Al di fuori del vertice G8, gli Usa avevano inoltre promesso 2,2 miliardi, anchessi fantasma, mentre la situazione si aggravata con la fuga di capitali dal

La manifestazione di ieri a piazza Tahrir Ap tenute. Il vertice dei Paesi pi industrializzati si era lasciato andare 6 mesi fa allentusiasmo per la primavera arabache prometteva libert imminente, ma che in Egitto, con le ondate di violenza e lavanzare dei Fratelli Musulmani man mano che si vota in tutte le province, sta degenerando in una stagione di torbidi. Ora le 8 potenze, avventate in maggio e imbarazzate oggi, fanno finta di niente, ben sapendo che al termine della lunga tornata elettorale, in gennaio, verr sancita una sterzata integralista. Intanto, sono gi 17 i morti degli scontri degli ultimi giorni e nel pomeriggio di ieri, addirittura, due manifestazioni, una contro la giunta militare, una a favore di essa, si confrontavano rispettivamente nella piazza Tahrir e nella piazza Al Abbassiya. Con gli astuti Fratelli Musulmani in disparte, a fregarsi le mani.

Paese, che da gennaio a oggi ha toccato i 9 miliardi. LEgitto rischia letteralmente di morire di fame, contando che da decenni ormai costretto a importare la maggior parte dei cereali, dopo che laumento della popolazione e la costruzione della diga di Assuan negli anni Sessanta posero fine a una plurimillenaria autosufficienza agricola. Per giunta, lincertezza perdurante dopo il rovesciamento di Mubarak ha spinto 2 giorni fa Moodys a declassare il rating del Paese da B1 a B2. vero che potevano arrivare 3,5 miliardi dal Fondo Monetario Internazionale, inizialmente negoziati dal Cairo in giugno, ma tale prestito stato poi rigettato dopo polemiche sulle condizioni dellFmi, ritenute troppo stringenti. Forse non era il caso per gli egiziani di guardare il pelo nelluovo, ma Ganzuri non sbaglia ricordando al G8 promesse non man-

18

Sabato 24 dicembre 2011

ATTUALIT

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
SOPRAVVISSUTA ALLO TSUNAMI INDONESIANO Ruote dItalia

Per tutti era morta Dopo 7 anni a casa


Mary Yuranda - nella foto la seconda da destra - aveva 8 anni quando londata tremenda che ha devastato il Sud Est asiatico il 26 dicembre del 2004 lha travolta strappandola ai suoi genitori. Ma a 15 anni riuscita a trovare la strada di casa, nel villaggio di Meulaboh, nel territorio autonomo di Aceh, all'estremit settentrionale dell'isola di Sumatra. Secondo il racconto che ha dellincredibile fatto dalla piccola miracolata allagenzia Antara, le onde lavrebbero trascinata in un villaggio su una spiaggia vicina, dove una donna lavrebbe costretta a mendicare nelle strade per anni. Riuscita a scappare, Mary ha ritrovato la strada di casa ma si ricordava solo il nome del nonno: fatto chiamare stato proprio lui a riconoscerla grazie a due voglie sulladdome, un neo e una cicatrice.[Ansa]

La Cisl voleva un nuovo governo Ora cambia strada?


::: PAOLO UGG *
QQQ Innanzitutto buon Natale a tutti. Anche al nostro nuovo Governo, prima tanto desiderato e oggi gi cos criticato. Ragioni ce ne sono per essere scontenti, anche se, sembrerebbe, la scontentezza non di tutti. A dar retta alle affermazioni del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, la manovra avrebbe portato soldi solo alla signora Emma Marcegaglia e, rincarando la dose, sostiene anche che la manovra sembra fatta dallo zio, che non capisce nulla di economia. Ma il Raffaele Bonanni furioso e critico di oggi non lo stesso che qualche settimana fa sosteneva la necessit di un governo diverso? Eccolo accontentato. Ed ecco servita anche una manovra che, almeno in alcuni suoi aspetti, sembra essere in contrasto con le tre caratteristiche di base che dovrebbero permearla: equit, sviluppo e rigore. Equit? Il mondo bancario ha tratto benefici evidenti e non possiamo dimenticare gli aiuti destinati a fondi che sembrano fatti apposta per aziende di grande dimensione, ma tutte le imprese medio piccole, quelle artigiane, del commercio che creano occupazione e partecipano significativamente alla formazione del Pil, cosa hanno ricevuto? Tasse e aumenti dei costi. Conftrasporto, proprio dalle pagine di Libero, ha recentissimamente avanzato proposte concrete, a costo zero, per una maggior competitivit. Tre in particolare: legare gli aiuti al mantenimento almeno dei livelli occupazionali; liberalizzare il trasporto ferroviario e il Trasporto pubblico locale, come indicato dallUE; garantire la professionalit per i conducenti dei mezzi pesanti. Nessuna di queste ha suscitato interesse e oggi registriamo le denunce di boicottaggio di unimpresa privata ferroviaria, legiuste lamentele di chi rappresenta i lavoratori e i pensionati, il mondo delle piccole e medie imprese e la proclamazione di un fermo del trasporto dal 23 gennaio. Il trasporto che si riconosce in Conftrasporto ha deciso di unirsi ad altre organizzazioni per aprire una nuova fase di vertenza che vedr le imprese sospendere le proprie attivit. Le richieste non mirano a nuove risorse, anzi c la disponibilit a ridiscuterne una parte, ma si chiede sia garantito il rispetto delle regole della sicurezza. Il rispetto delle regole determina sviluppo delle altre modalit di trasporto, una equa risposta per i lavoratori e per i cittadini la garanzia che le leggi siano rispettate con rigore. * Vicepresidente nazionale Confcommercio, consigliere Cnel e presidente nazionale Fai Conftrasporto

Follia a Napoli

A processo luomo che arresta i boss


Il gup rinvia a giudizio Vittorio Pisani, che due settimane fa aveva decapitato il clan dei Casalesi
::: PEPPE RINALDI
NAPOLI

:::

LA SCHEDA

QQQ Lacchiappa-camorristi per eccellenza, lex capo della Squadra Mobile di Napoli Vittorio Pisani, stato rinviato a giudizio. Il processo istruito contro di lui dalla procura partenopea prender il via il prossimo 24 gennaio dinanzi alla VII Sezione penale (collegio A) del tribunale. Lo ha deciso ieri sera il giudice delludienza preliminare Francesca Ferri che ha accolto integralmente le richieste dei due pm, Sergio Amato ed Enrica Parascandolo, coordinati dal procuratore capo facente funzioni Sandro Pennasilico, i quali da sei mesi gestiscono la scottante pratica che vede al centro un personaggio che per anni ha incarnato la cosiddetta legalit oltre che la lotta alla camorra su Napoli e Caserta. Il catanzarese Pisani dovr rispondere di accuse gravissime: rivelazione di segreto istruttorio, favoreggiamento, abuso e falso. Il gup si invece riservato sulla richiesta di revoca del divieto di dimora in provincia di Napoli presentata dal collegio difensivo (con gli avvocati Vanni Cerino e Rino Nugnes) dellalto dirigente della Polizia oggi in servizio presso lo Sco a Roma. Stessa sorte per gli altri 17 imputati dellinchiesta Megaride, un blitz scattato agli inizi dellestate su un presunto giro di riciclaggio di danaro sporco in attivit legali, soprattutto della ristorazione, in citt ed in altri luoghi del

IL SUPER POLIZIOTTO

Vittorio Pisani stato a lungo a capo della Squadra Mobile di Napoli. In quella veste ha contribuito in prima persona a mettere dietro le sbarre uomini di spicco della criminalit organizzata, tra cui Peppe Setola e Antonio Iovine. Poi, pur trasferito allo Sco di Roma, ha arrestato Michele Zagaria, boss dei Casalesi. LACCUSA DEL PENTITO Le dichiarazioni del pentito Salvatore Lo Russo, uno dei capibastone di Secondigliano ed ex confidente del poliziotto, hanno coinvolto Pisani nellinchiesta Megaride: avrebbe rivelato allimprenditore Marco Iorio di essere indagato. Da qui le accuse di favoreggiamento e rivelazione di segreto. Ludienza sar il 24 gennaio.

territorio nazionale. Esercizi commerciali la cui composizione societaria vedeva pure la partecipazione del calciatore Fabio Cannavaro, la cui posizione sembrerebbe esser stata gi chiarita. Almeno sinora. Pisani, in pratica, avrebbe spifferato ad un suo amico imprenditore, Marco Iorio, lesistenza di unindagine sulle sue attivit e gli avrebbe pure dato consigli su come e dove far sparire il danaro. Il piatto forte (per laccusa) per rappresentato dalle dichiarazioni del solito pentito, Salvatore Lo Russo, uno dei capibastone di Secondigliano, ex confidente proprio di Pisani, il quale ha cominciato a parlare di soldi in contanti dati al poliziotto e di una casa del valore di 500mila euro acquistata dallo stesso Pisani nonostante il suo reddito non avesse potuto giustificare unoperazione di quella portata. Per chi digiuno di inchieste di mafia, di pentiti e della canea che si scatena ad ogni loro dichiarazione, tutto ci appare gi accertato dagli inquirenti: siamo invece nella fase dei cosiddetti gravi indizi, vale a dire lontani anni luce (proprio perch ci sono di mezzo i pentiti) da elementi di prova. Il processo chiarir ogni cosa. La vicenda di Pisani per si caratterizza soprattutto per altri aspetti, assolutamente non secondari e che in qualche modo potrebbero esser stati determinanti. Cera un pezzo della procura che poco

amava questo poliziotto molto poco politically correct, dai modi spicci e dallinnegabile efficienza: i clan di Secondigliano ne sanno qualcosa, come pure i casertani del quadrilatero dei Casalesi. Nel giro di un paio danni Pisani ha stanato Peppe Setola, Antonio Iovine e, ultimo in ordine di tempo, il super boss Michele Zagaria. Il famoso modello Caserta organizzato dallex ministro Maroni vedeva proprio in lui la punta di diamante. Se poi si considera che firm il parere negativo per la concessione della scorta a Saviano, si capisce di cosa stiamo parlando. Cos come potrebbe essere non del tutto casuale che lamministrazione comunale di Napoli si sia gi costituita parte civile per il grave danno di immagine inferto alla citt. Quando, poche settimane fa, Pisani scese da Roma a Casapesenna per prendere Zagaria (il boss, prima di consegnarsi, volle la certezza che ci fosse proprio lui) si scatenarono polemiche roventi. Il procuratore aggiunto della Dda, Cafiero De Raho, scrisse una lettera al Mattino con la quale tentava di arginare la falla apertasi internamente agli uffici giudiziari e investigativi causata dalla sua presenza. Il capo della Polizia Manganelli continu, coraggiosamente, a difendere uno dei suoi uomini migliori. Che oggi, nel mare magnum di sessantamila intercettazioni e del tradizionale profluvio di cantate di pentiti, si trova dallaltra parte della scrivania.

Tre feriti, uno grave

Ancora Roma violenta: due agguati in 12 ore


::: RITA CAVALLARO
ROMA

TRASTEVERE PERICOLOSO Lesterno del locale in vicolo del Bologna, a Trastevere, dove alle 4 del mattino di ieri due ragazzi sono stati aggrediti. [Ansa] ieri pomeriggio in via Ferruccio Mengaroni, a Tor Bella Monaca. Gioacchino Agliano, un pregiudicato di 50 anni, stato colpito con due proiettili alla gamba sinistra ed stato trovato riverso a terra da un passante, che lha subito soccorso. Luomo ha perso molto sangue, ma i medici hanno fermato lemorragia. Dei responsabili della gambizzazione nessuna traccia. Gli investigatori ipotizzano un regolamento di conti per questioni legate allo spaccio.

QQQ A poche ore dal Natale il sangue ha macchiato di nuovo le strade di Roma: eri un uomo stato gambizzato a Tor Bella Monaca durante una sparatoria e due giovani sono stati aggrediti nelle zone della movida. A scatenare il violento pestaggio forse uno sguardo di troppo, o qualche parola suonata come una sfida tra giovani ubriachi fuori da un locale a Tra-

stevere. Nella rissa, avvenuta intorno alle 4.30 in vicolo del Bologna, un giovane di 25 anni rimasto gravemente ferito: colpito alla testa e ricoverato durgenza al Policlinico Umberto I con un profondo trauma cranico. Sar sottoposto a un intervento chirurgico per ridurre l'ematoma ma non in pericolo di vita. Durante il litigio stato aggredito anche un amico del 25enne, un romano di 30 anni che ha riportato ferite pi lievi ed stato medicato in ospedale, di-

messo con un prognosi di 7 giorni. La lite tra i due amici, uno dei quali con precedenti per spaccio, e il gruppo di ragazzi che si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce scoppiata per futili motivi. Immediato lintervento dei poliziotti, che stanno cercando di ricostruire la vicenda, al momento

poco chiara visti i ricordi offuscati del 30enne. Gli inquirenti, che nelle prossime ore sentiranno anche il 25enne, stanno visionando le immagini delle telecamere alla ricerca di fotogrammi utili allidentificazione degli aggressori. Poteva avere conseguenze tragiche anche lagguato avvenuto

ATTUALIT

Sabato 24 dicembre 2011

19

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Odissee burocratiche italiane

Vinci il concorso, ti avvisano dopo decenni


A Caserta la cattedra arriva in ritardo di 21 anni. Mentre io ho dovuto inventarmi una nuova vita in 24 ore
::: SIMONE PALIAGA
QQQ Altro che annunci pubblici. Si devono scomodare Caramba che sorpresa e Chi lha visto? per scovare i vincitori di un concorso pubblico risalente a pi di quattro lustri fa. I cellulari erano per pochi e gli indirizzi mail rari, allepoca. E i recapiti lasciati allora ormai sono in disuso. Come rintracciare gli aventi diritto a unassunzione a tempo indeterminato presso il Ministero della Pubblica istruzione? Con le maree di docenti precari in circolazione la classica manna dal cielo che stravolge la vita. Eppure i fortunati e meritevoli sono irraggiungibili. Si sa, dopo ventanni chiss dove si finisce... La solita diceria sulle lungaggini burocratiche italiane? E invece no! Sul sito del Ufficio scolastico provinciale di Caserta compare la pubblicazione di un singolare avviso a firma del dirigente Maurizio Piscitelli: Avendo questUfficio individuato i 4 sottoelencati docenti destinatari di contratto a tempo indeterminato, dalla graduatoria per esami e titoli del concorso 1990, ed essendo sfornito degli indirizzi degli stessi, in quanto trattasi di procedura concorsuale risalente a pi di ventanni, si chiede cortesemente, a chi a conoscenza, di fornire indicazioni per rintracciare i predetti docenti. Insomma uno studia, si prepara, la spunta nel concorso e poi rischia di non poterne godere. Daltronde il vincitore non immagina che il ministero possa ricordarsi di lui a ventuno anni di distanza. Allinizio pazienta, in attesa che ai migliori venga assegnata la meritata cattedra. Passa un anno, ne passano due, forse anche il terzo, ma poi inesorabile arriva il tempo delle decisioni. Chi non si riconosce tra i bamboccioni cerca altro. Ora chiss dove sono finiti i trionfatori di allora? Che fine avranno fatto? Saranno ancora in Campania o si sono rifatti una vita altrove? Chiss se dopo tanto tempo accetterebbero quel posto di lavoro per cui hanno studiato? Ma non sono cose da Mezzogiorno, queste. accaduto an-

:::

LA SCHEDA

FORTUNATI CERCASI LUfficio scolastico provinciale di Caserta ha pubblicato sul proprio sito un avviso rivolto ai quattro vincitori del concorso che si tenuto pi di cinque lustri fa. Dopo tutto quel tempo il dirigente non sapeva pi come rintracciarli per comunicare loro la vittoria della cattedra a tempo indeterminato. LASCIARE TUTTO? Il vincitore (dopo 12 anni) di una cattedra in un liceo veneto ha invece dovuto decidere in 6 giorni se lasciare lavoro, casa e amici a Milano per coronare il proprio sogno di insegnare storia e filosofia.

che a me non pi di tre mesi fa, nel nostrano Nord-est. Era il 25 agosto, coda delle vacanze estive. Come al solito gli ultimi giorni di riposo li trascorro dai miei prima di rientrare a Milano e riprendere le fatiche. Mi sveglia di soprassalto mia madre tutta agitata per dirmi che c al telefono lUfficio scolastico provinciale di Pordenone, lex Provveditorato per intenderci. Sollevo la cornetta e una voce mi chiede se lindomani sono disposto a recarmi nel capoluogo friulano per la chiamata in ruolo. Io, il concor-

so, lavevo vinto nel 1999. Non saranno quattro lustri ma pure due non sono pochi. Strabuzzo gli occhi, ma non esito. Dico di s. Passano appena ventiquattro ore e finalmente, dopo undici anni di attesa, nelle sale del Usp mi viene assegnata una cattedra di storia e filosofia al Liceo di Tarvisio. Chiedo i tempi per presentarmi e mi dicono che dispongo di sei giorni. Entro il primo settembre devo farmi vedere a scuola. Cerco qualche soluzione undici anni di vita a Milano non si cancellano con un rigo.

Devo rassegnare le dimissioni, disdire laffitto, preparare un trasloco non da poco, salutare gli amici e i compagni di lavoro e bisboccia degli anni pi significativi della mia vita. Poi, trovare casa in Friuli, comprare lauto e rimettermi a studiare. Non mi posso mica ricordare tutto. Ma unofferta simile, con i tempi che corrono, non si rifiuta. Chiss cosa sceglieranno, qualora fossero trovati, i colleghi campani? I miei undici anni non sono comunque passati invano. Magari nemmeno i loro.

Esplode bombola a gas Grave donna ottantenne


Una donna di 80 anni, Anna Albano, rimasta gravemente ferita nell'esplosione di una bombola di gas avvenuta all'interno del suo appartamento in una palazzina di Palermo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, la Protezione civile e i vigili del fuoco, che hanno sgomberato la palazzina. La donna stata trasportata nell'ospedale Ingrassia: nonostante abbia riportato ustioni sulle mani, sulle braccia e sul petto, non si trova in pericolo di vita.

Il cieco che sa leggere i certificati


Cinque imbroglioni. Cinque finti ciechi che hanno per anni truffato lo Stato intascando assegni di invalidit (182mila euro totali) per la menomazione visiva quando in realt ci vedevano benissimo. Li hanno scoperti - dopo settimane di appostamenti video - gli uomini della Guardia di finanza di Pescara. A incastrarli le riprese delle telecamere che li hanno immortalati mentre prendevano i mezzi pubblici riconoscendo il numero della corsa, zigzagavano nel traffico con disinvoltura, e addirittura - come si vede nella foto - andavano a ritirare i certificati medici alla Asl leggendoli con disinvoltura e il bastone bianco sotto il braccio.

Furto di cellulari a scuola Denunciata baby-gang


Sei studenti, di cui cinque minorenni, sono stati denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Verona per una serie di furti fatti nella loro scuola durante lorario di lezione. Il pi grande del gruppo ha 18 anni, mentre gli altri hanno tra i 15 e i 17 anni. Sono ritenuti responsabili di aver asportato da un armadio metallico sei cellulari e cinque portafogli, riposti da sei loro compagni di scuola prima di intraprendere una lezione allesterno dell'edificio scolastico.

Il meteo divide lItalia in 2 Nord gelido, acqua al Sud


Sole e gelo al Nord, piogge e neve a quota 500 metri al Sud, Sicilia, e sulle aree adriatiche. Questa notte previsto maltempo su tutto il Centro e sulla Campania, con la neve che fiocca anche a 500 metri. Mentre il 26, a Santo Stefano, sono attese gelate al Centro-Nord, e le ultime piogge a Sud. Il quadro invece pi roseo per Capodanno: niente neve, nebbie in Valpadana, sole sui monti, piogge solo in Sicilia.

Divulga numero dellex A lei 100 euro di multa

::: ALESSANDRO GONZATO


TREVISO

Ex operaio disperato a Treviso

QQQ Da qualche mese era disoccupato perch lazienda metalmeccanica per la quale aveva lavorato per anni aveva chiuso i battenti. In tasca non gli era rimasto niente, nemmeno i soldi per comprare un piccolo regalo di Natale ai propri familiari. E cos, un cinquantenne di Treviso, pur di far passare un Natale normale ai propri cari, i regali ha deciso di rubarli. Per mettere a segno il colpo lex operaio si recato in un negozio frequentato spesso in passato, il punto vendita Bernardi, in zona Fiera. Approfittando della ressa di questi giorni, pensando di confondersi tra la folla, ha cominciato a nascondere uno ad uno sotto il cappotto quelli che sarebbero dovuti essere i doni per i propri figli, per la moglie, la suocera ed i nipoti. Prima ha preso dagli scaf-

Va a rubare per fare i regali ai figli Sono disoccupato, non ho pi soldi


fali un berretto, poi una sciarpa, poi ancora una cintura, un paio di pantaloni, un paio di guanti ed una maglietta. Sembrava che tutto fosse andato liscio. Pur consapevole di aver commesso un reato e di rischiare grosso, luomo credeva di aver salvato il Natale della propria famiglia sulla quale non voleva far pesare la drammatica situazione nella quale era precipitato. Il suo continuo arraffare, per, ha insospettito il personale del negozio che da qualche minuto lo stava tenendo docchio. Lex operaio stato smascherato alluscita, quando gli stato chiesto di aprire il cappotto. A quel punto luomo, di fronte allevidenza ha confessato tutto. Non ha cercato giustificazioni. Ha spiegato ai responsabili del negozio la sua condizione, che da mesi non lavorava, che con questa crisi e data anche la sua et non riusciva a trovare un altro impiego e che non aveva nemmeno 100 euro per comprare qualche pensierino di Natale alle persone che amava. La spiegazione per non ha intenerito il personale del punto vendita che ha chiamato la polizia. Luomo stato denunciato per furto. Lepisodio di Treviso non certo un caso isolato. Con la crisi che mor-

de, il lavoro che manca e le famiglie che stentano ad arrivare a fine mese, sono sempre di pi le persone in difficolt che pur di non dispiacere i propri cari, durante quelli che dovrebbero essere dei giorni di festa, le provano tutte e sono disposte perfino a rubare. Appena pochi giorni fa, a Terni, i carabinieri hanno arrestato per furto aggravato un operaio di 26 anni che aveva infranto la vetrina di un negozio di elettronica per rubare una consolle completa di accessori per un valore di circa cinquecento euro. Anche in quel caso luomo, colto in flagrante con la refurtiva addosso, aveva provato a giustificare il suo gesto dicendo agli uomini dellArma che per lui non cera altro modo di fare un regalo ai propri cari. Anche lui, come tanti altri padri di famiglia, aveva fatto un tentativo disperato per salvare almeno il Natale.

Risponde lo stesso di molestie telefoniche, e per questo viene punito con la multa, chi inserisce il cellulare altrui su un sito dedito allo scambio di informazioni di carattere sessuale tramite il quale la vittima viene direttamente contattata dagli utenti dello stesso sito. Lo sottolinea la Cassazione che ha confermato la colpevolezza di una ragazza di Forl, Milena C., che per ripicca nei confronti del suo ex, Attilio A., a sua insaputa aveva inserito il numero del cellulare dell'uomo in un sito internet di annunci a sfondo sessuale, con conseguente ricezione di numerose telefonate di natura molesta da parte di terzi. Per lei una multa da 100 euro.

20

Sabato 24 dicembre 2011

ATTUALIT

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: GIORDANO TEDOLDI


QQQ Le casse ungheresi sono vuote, e il governo del conservatore e nazionalista Viktor Orbn ha trovato un espediente per riscuotere altro denaro e difendere lidentit magiara: tassare i proprietari dei cani di razze non ungheresi. Il provvedimento consente ai comuni di imporre un tributo di circa 6mila fiorini (poco meno di 20 euro) per i padroni di cani tranquilli, fino a un massimo di 20mila (65 euro) per le razze pericolose, come il pitbull o il dogo argentino. Grazie per a un inedito razzismo canino, sono totalmente esenti i padroni di razze magiare doc stanziate in Ungheria circa mille anni fa insieme alle antiche trib ungare nomadi, come il vizsla o bracco ungherese e il puli specializzato nel riporto in acqua. E poco importa che tra le razze di cani non degenerate ce ne siano alcuni, come il komondor e il cane da pastore kuvasz, che pur essendo ungheresi purosangue e dunque esentasse, sono tuttavia considerati aggressivi, e addirittura il focoso kuvasz, usato per tenere alla larga i lupi dalle greggi, secondo le statistiche responsabile della maggioranza dei morsi registrati in Ungheria. Ai sensi della nuova legge approvata dal parlamento e che rivede il vecchio testo sulla protezione degli animali del 1998, il morso del cane ungherese non come il morso di un cane di razza straniera: far male allo stesso

QUESTIONE DI NASCITA Non devono pagare i padroni di razze magiare doc stanziate in Ungheria circa mille anni fa insieme alle antiche trib ungare nomadi, come il vizsla e il puli ungherese, qui a fianco. pre tirate, sperando che il fisco non proceda a unispezione munito di ossi profumati e fischietti da richiamo. C da sperare che il razzismo canino non sia un esperimento preliminare verso unapplicazione della tassazione razziale anche agli umani, ma anche non ipotizzando un simile esito il provvedimento desta allarme. Prima di questa legge il razzismo, rispetto agli animali, era confinato su un piano di differenza di specie, opponendo chi ritiene la specie umana incomparabilmente superiore a qualunque altro animale, e dunque anche ai cani, e chi invece ritiene giusto applicare concetti di dignit e valore morale anche ai nostri ancestrali compagni a quattro zampe. Adesso con questa legge si procede a un cambiamento di paradigma: il razzismo interno alla specie canina, superiori e inferiori, puri e corrotti, sommersi e salvati sono individuati nellinsieme dei cani. Ma a ben guardare, solo il caro vecchio nazionalismo a tinte razziste che, scacciato dalla porta tragica della specie umana, rientra come farsa dalla finestra dei salotti come cane non deducibile per via del sangue forestiero.

Neo-nazionalismo magiaro

LEGGI RAZZIALI SUI CANI


Per far cassa lUngheria tassa gli esemplari stranieri Speriamo che non inventino una gabella sugli umani
modo, ma non soggetto allimposta. La legge prevede un censimento ogni tre anni dei padroni di cani, da svolgersi con la consulenza dei veterinari, per determinare limponibile canino. Ma gli stessi veterinari hanno cominciato a mettere in guardia dagli effetti perversi della legge, temono che si scateni un massiccio abbandono di cani nelle strade, con vaga-

:::

LA SCHEDA

TARIFFARIO Il provvedimento consente ai comuni di imporre un tributo di circa 6mila fiorini (poco meno di 20 euro) per i padroni di cani tranquilli e fino a un massimo di 20mila (65 euro) per le razze pericolose, come il pitbull o il dogo argentino.

bondaggi incontrollati di animali come accaduto in Romania dove stata emanata una legge per labbattimento dei randagi, o come in Ucraina, dove in vista dei prossimi campionati europei di calcio, la popolazione di randagi stata sterminata con avvelenamenti e altri metodi sbrigativi. Forse non succeder nulla del genere, forse i padroni sopporteranno questa grotte-

sca discriminazione e pagheranno la tassa prevista per il loro cane retrocesso da beniamino della famiglia a bene di lusso da tassare come una Ferrari, sbattuto per legge nella casta degli intoccabili. Magari qualcuno pregher in ginocchio il veterinario di camuffare il proprio pastore tedesco da bracco ungherese, e qualcun altro lo terr nascosto in soffitta, con le tende sem-

Sabato 24 dicembre 2011

21

A salvare la tavola di Natale sono gli artigiani del gusto


Tasche sempre pi vuote e spesa alimentare tagliata Si bada soprattutto al prezzo ma in pericolo il made in Italy
::: CARLO CAMBI
QQQ Il ministro per lAgricoltura Mario Catania lo ha promesso nellintervista di una settimana fa a Libero: lagricoltura sar al centro delle politiche economiche. Intanto ci spiegano che lImu verde scatter comunque anche se ci sar tempo per adeguare i catasti rurali fino alla fine dellanno prossimo. Non un granch. Dallo stesso Mipaf fanno sapere che le ciliegie dellEtna e lolio campano Terre Aurunche hanno ottenuto la Dop. Ancora un evidente segno della bont della nostra agricoltura meridionale e di quella italiana in generale visto che con queste ultime abbiamo 236 tra Dop e Igp, pi di qualsiasi altro paese europeo. Ci sarebbe da battere le mani e invece... Invece ci dicono tutti gli indicatori che il potere dacquisto degli italiani in caduta libera e che si contratta la spesa alimentare di un poderoso e penoso due per cento con tutti i canali distributivi in rosso tranne i doscount. E questo un primo segnale da allarme rosso perch significa che gli italiani ormai badano solo al prezzo. Il secondo segnale e per una sorta di contrappasso uno studio della Bocconi, quella del presidente del Consiglio professor Mario Monti, a lanciarlo che sul fronte regali abbiamo speso l8% in meno dello scorso anno. Difficile che fosse diverso: da dieci anni gli stipendi non crescono e la manovra toglier dalle tasche degli italiani almeno una mensilit. Contraccolpo immediato sulla spesa alimentare con la Coldiretti che stima il fatturato natalizio sui 2,2 miliardi di euro (contrazione del 2,5 per cento) e la Fipe che sconsolatamente nota: 9 italiani su 10 faranno cenoni e pranzi festivi a casa disertando i ristoranti. A chiarire il quadro c Agriturist: meno otto per cento di presenze turistiche in agriturismo. Italiani a casa, raddoppiano gli stranieri. E infatti Federalimentare fa sapere che solo grazie allexport che lindustria del food&wine si salvata (meno 3 sul mercato interno, pi 10 oltre confine). Conclusione: pare che per gli italiani il made in Italy stia diventando troppo caro. Per se per fare la spesa alimentare si guarda solo al prezzo alla fine si paga un conto salato. Anche in termini di salute. La qualit italiana in agricoltura insuperabile. A salvarci il Natale, in tempi di crisi, solo la tavola autarchica. Magari comprando direttamente dai produttori, dagli artigiani del gusto. Perci lagricoltura centrale se lo ricordi ministro - ecco perch serve pi tutela ai campi. solo grazie a chi suda la terra, a chi trasforma con sapienza i prodotti che anche questo pu essere se non un felice almeno un buonissimo Natale. Auguri!

LITINERARIO

Paolo Teverini

Luciano Zazzeri

Qualche dritta per Babbo Natale

Un regalo allultimo minuto? Che sia colto, goloso, italiano


QQQ Natale la festa dei bambini. Sar per questo che col Pascoli capita di sentir vagire il fanciullino che noi e recitare quasi come un augurio lincipit de lAquilone: C qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi dantico. Scatta, scattato come antidoto alla crisi e come consapevole reazione, un ritorno a stili di vita e di consumo che sembrano tramontati. La Guardia di Finanza continua i sequestri dei prodotti made in Cina: giocattoli, luminarie pericolosi e per converso gli italiani riscoprono i giocattoli in legno. Sar un Natale ecologico questo. E molto intimo. Calano le prenotazioni nei ristoranti e negli alberghi: 8 italiani su dieci passano le vacanze a casa. Si pu dire che la crisi viene per cuocere. In che senso? Ma che si riscoprono i cenoni e i pranzi sotto lalbero. Con prodotti necessariamente italiani. La Coldiretti ha stimato che il paniere natalizio varr 2,2 miliardi: 138 euro a famiglia in pi di spesa alimentare. Ma a ingolosirci sono solo i nostri prodotti. Circa il 70% dei consumatori volter le spalle a tutto ci che viene dallestero e in testa alla lista dei regali ci sono i prodotti alimentari. Ma anche qui leffetto crisi produce delle gustose novit. E forse sarebbe il caso che gli economisti si interrogassero su questo nuovo modello di sviluppo che nasce dal basso e pone lagricoltura e le eccellenze enogastronomiche al centro degli interessi dei consumatori. (...)
segue a pagina 22

Cappelletti emiliani Bollito di pesce, in brodo di cappone baccal e caviale


::: GIULIA CANUTO
BAGNO DI ROMAGNA (FC)

::: GIULIA CANUTO


BIBBONA (LI)

QQQ Voce roca e calda, affabile e amichevole. Questo Paolo Teverini alla prima impressione. Romagnolo doc che camuffa abbastanza bene laccento, ma non cos bene da tradire la sua terra. Chef da sempre si pu dire perch lo prima di tutto nellanima. I suoi angoli gourmet sono a Bagno di Romagna, allHotel Tosco Romagnolo - punto di ristoro fra Cesena e Firenze fin (...)
segue a pagina 23

QQQ Uno spirito romantico trapela dal tono sorridente. Un sorriso vitale che gli viene dal suo migliore amico, il mare. Pescatore e cuoco a La Pineta di Marina di Bibbona, Luciano Zazzerri un personaggio alla Hemingway che vive la sua terra, il litorale livornese. Un antro di sabbia e legno che si riflette nella Corsica, dirimpettaia che il Tirreno mostra nelle giornate (...)
segue a pagina 23

IL TORCHIO

Il surgelato: crociera e delizia della cucina


A Natale si tutti pi buoni, ma in altre stagioni si sarebbe intonato piuttosto che un gingle bell il dies irae. Carlo Cracco bistellato chef cucina per queste feste per gli allegri vacanzieri che alla faccia della crisi navigano al sole del Mediterraneo e degli Emirati con una nota compagnia di crociere. E fin qui niente di strano. Per a dettare le ricette a Cracco Benedetta Parodi. Una signora che ha fatto fortuna in tivv proponendo paste precotte, prodotti da supermercato e facendo passare lidea che si pu acconciare il cibo risparmiando tempo e fregandosene abbastanza degli ingredienti. La signora pre-cotto e mangiato di recente s affumicata in diretta con un arrosto che le si era bruciato. Che gli ha preso ai cuochi meneghini: uno fa i panini per il fast food, laltro fa la Parodia della gastronomia? Va bene che i locali sono semivuoti e per sbarcare (anzi per imbarcare) il lunario si fa la qualunque, ma est modus in rebus. La nota compagnia di crociere si vende laccoppiata come tradizione e innovazione e non contenta di ammannire questi men ai suoi ospiti, che forse si consolano con i vini Aneri serviti a bordo: almeno quelli sono autentici, propaganda pure le ricette Parodi-Cracco sul sito internet invitando a rifarle. Direbbe un noto politico, che cazzecca Cracco con la Parodi? Ah s a vedere bene, tra i due pu esserci un brivido dempatia. La Parodi usa ampiamente i surgelati nelle sue ricette e anche Cracco tempo fa ha avuto, stando ai verbali dei Ghisa, qualche eccesso di frequentazione del frigorifero. Abbiamo capito: il surgelato oggi crociera e delizia della cucina!

22
.

Sabato 24 dicembre 2011

IL CULATELLO DI SPIGAROLI

SALUMI FRACASSI

PROSCIUTTI RULIANO

VINO 1472

PASTA MANCINI

Un gioiello in forma di salume. Il Culatello dellAntica Corte Pallavicina piace anche a sua maest britannica. Davvero una golosit-preziosa. Tel. 0524/961636

Simone Fracassi un beccaio perfetto. Tutta la carne chianina ottima, ma finocchiona e prosciutto del Casentino sono inarrivabili. Tel 0575/591480

Il massimo del prosciutto di Parma Dop. Ruliano trasforma e stagiona a Langhirano. Il Top affinato 24 mesi a dir poco da sballo. Tel. 0521/357125

Dai Tenimenti Mps grandi vini del Chianti ma anche olio e abbigliamento. Tutto sotto il marchio storico 1472. www.mpstenimenti.

Coltiva i grani antichi in quel di Monte San Pietrangeli, li macina e li impasta. Spaghetti dautore in packaging affascinante. Tel 0734/969311.

Le dritte di gusto

I regali di Natale last minute Colti, golosi ma soprattutto italiani


Cala la domanda dei dolci industriali: si cercano pandori e panettoni artigianali
continua da pagina 21

(...) Un duro colpo per la grande distribuzione e per lindustria dellalimentare arriva da questi nuovi stili di consumo. La Fippa - la federazione dei panificatori che si prepara al prossimo Saib il salone dellarte bianca organizzato da Veronafiere a fine maggio - ha svolto un sondaggio da cui emerge che gli italiani non rinunciano al dolce di Natale, ma scelgono quelli territoriali e tradizionali e anche in fatto di panettoni e pandori si rivolgono alla produzione artigianale. Rispetto allo scorso anno - afferma Franco La Sorsa, presidente Fippa - gli acquisti di panettoni e pandori di fattura artigianale prevediamo

che aumenteranno del 5-7 per cento circa, superando complessivamente le 10mila tonnellate. La riprova? Negli Ipermercati sono gi cominciati i tre per due dei dolci industriali. dunque il ritorno del fatto a mano, del consueto, del tradizionale, del territoriale lo stilnovo del consumo natalizio. Si va dalla pasta allolio doliva, dalla Gubana al Panforte, dal salame al formaggio autoctono per non dire del vino che sar regionalissimo nelle scelte degli italiani a tavola. A cominciare dagli spumanti italiani che prevedono una crescita di venduto del 21%. E del pari si torna a cucinare in casa; cos vanno forte i libri di ricette. Tornare dunque allantico per scoprirsi nuovi: questo lo stile dei giorni

che stiamo vivendo. E non necessariamente un danno. Anzi. Pu essere il migliore augurio per questo Natale e per il prossimo anno (un auguro di gusto che Libero-gusto offre a tutti i suoi lettori) il tornare ad un consumo consapevole. E cos anche per i regali va di moda questo imperativo: colto, goloso e italiano. Lo dicono tutti. E allora abbiamo pensato - lungi dallessere esaustivi - di fare una panoramica in libreria e tra gli artigiani del gusto per offrire ai lettori unidea per il regalo dellultimo minuto. Ovviamente si tratta di una rassegna minima. C molto altro di buono da trovare. Ma se si vuole essere non alla moda, ma al passo coi tempi le scelte da fare sono proprio queste.

RISTORANTI

VINI

RICETTE

A tavola col Mangiarozzo


QQQ Si torna alla gastronomia di tradizione e di territorio. Dunque ecco un libro utilissimo per andare alla ricerca del pasto giusto nel posto giusto. Sono oltre 1300 tavole dal Piemonte alla Sicilia raccontate per biografie e piatti. Lautore non fa classifiche e tuttavia opera una rigidissima selezione: per essere recensiti infatti i locali devono avere quattro caratteristiche: fare cucina di territorio e di tradizione, avere una storia, avere una gestione e o un servizio familiare, far pagare meno di 45 euro bevande escluse. Il libro Il Mangiarozzo divenuto ormai un best seller dellenogastronomia (Edizioni Newton Compton, euro 19,90), ma anche un antidoto alla crisi visto che oltre il 40% dei locali recensiti pratica uno sconto dal 5 al 20% o fa un regalo a chi si presenta con il Mangiarozzo. Altro baedeker indispensabile per chi vuole mangiare davvero bene

Le guide del bicchiere


QQQ La pi autorevole, la pi diffusa, la pi utile tra le tante (troppe?) guide del vino che escono in Italia. Per chi davvero vuole sapere tutto sulle aziende e sui vini italiani c Duemilavini nelledizione 2012, curata come sempre dal patron dei sommelier italiani Franco Mario Ricci che con la sua Bibenda ha contribuito da oltre venti anni a costruire la cultura del vino in Italia. Duemilavini scritta dai sommelier e si avvale della collaborazione autorevolissima di Daniele Cernili. Sono mille e 800 pagine per la recensione di 1.685 aziende. Oltre 20.000 vini degustati, circa 900 finalisti e 437 quelli premiati con i 5 Grappoli, il punteggio delleccellenza, per 395 Aziende. Insomma indispensabile (Edizioni Bibenda pagine 1.792, euro 34). Freschissimo di stampa invece il volume edito da Civin la casa editrice dellAssociazione Citt del Vino e stampato in occasione dei 150 anni dellunit dItalia dal tito-

Le osterie dei territori


QQQ I ricettari stanno tornando di moda. Eccone uno che una sorta di compendio del meglio dellItalia in cucina. Si intitola Le Ricette dOro del Mangiarozzo e raccoglie oltre duemila preparazioni delle trattorie e osterie dItalia. Lautore ha curato per anche gli abbinamenti di tutti i piatti con i vini cos che il libro oltre a essere un ricettario anche una sorta di guida al vino. Davvero utilissimo (Edizioni Newton Compton, pagine 1.300, euro 29,90). Da La prova del Cuoco, fortunatissima trasmissione di Rai Uno ecco tre libri davvero gustosi. Il primo quello di Antonella Clerici Le ricette di Casa Clerici (Edizioni Rizzoli, euro 9,90); il secondo scritto da Anna Moroni la prima maestra di cucina del programma, e si intitola Il mio libro di cucina. I Segreti (Edizioni Rizzoli, 256 pagine, euro 26). Il terzo volume figlio della trasmissione tiv il libro della maestrina pedante del programma,

La Guida ai ristoranti di Bibenda. Un occhio particolare alle carte dei vini e degli oli e raffinata selezione basata sulla qualit delle materie prime proposte dai ristoranti sono i criteri di selezione. Indicati anche hotel e luoghi golosi. Oltre mille gli indirizzi raccontati (Edizioni Bibenda 30 euro). Divertente e insolito il manuale del Borghigiano piatti, percorsi e parole per scoprire i borghi pi suggestivi dItalia scritto in buonissima prosa da Alessandra Calzechi Onesti (Edizioni Mursia, pagine 428 euro 18).

lo UnItalia, 150 piatti 150 vini 150 territori. (Edizioni Civin 18 euro). E per chi non lo avesse ancora acquistatao riproponiamo un testo sacro. Si tratta del Sapere di Vino. scritto da Giacomo Tachis, in cui il pi importante enologo italiano traccia la sua vinosofia con profondit scientifica e agilit letteraria. ( Edizioni Mondadori 176 pagine, 18 euro). Interessante senza dubbio pure Bollicine per sapere tutto sugli Champagne: come e dove si fanno, come si degustano di Gerard Liger-Belajr (Einaudi, 117 pagine, euro 10,50)

Anna dOnofrio dal titolo Sos Cuoca con gli abbinamenti di vino curati dalla nostra Adua Villa (Edizioni Sonzogno, euro 18). Questanno poi uscita di nuovo la Bibbia della cucina italiana Le ricette regionali italiane di Anna Godetti della Salda, un testo sacro riproposto da Solares (1.212 pagine, euro 49). Tra i libri di ricette regionali da non perdere La cucina delle Marche della nostra Petra Carsetti che anche un saggio di antropologia rurale utile e divertente (Edizioni Newton Compton, 240 pagine, euro 12,90).

Sabato 24 dicembre 2011

23

PASTA LATINI

OLIO CASA GOLA

PANETTONE LOISON

BALSAMICO CARLOTTA

50&50 DISERA

Dal Senatore Cappelli al Farro al Kamut: lelogio dei cereali veri in una delle migliori paste dItalia. La fa la Latini di Osimo. Tel. 071/7819 76

Eccezionale extravergine monocultivar Moraiolo questo di Luciana Cerini. Ma anche ottimi cosmetici a base di olio a Casa Gola. Tel. 0742/362036

Come dire il massimo del panettone del Pandoro e della biscotteria. Dario Loison una sorta di guru dellarte bianca. Tel. 0444/557844

Una delle migliori acetaie di Modena la Di Giorgio. Il Carlotta affinato 25 anni un Balsamico Tradizionale che un gioiello. Tel. 059/3330151

Un formaggio unico il 50 & 50 (met capra met vacca) stagionato per oltre 18 mesi della Casa del Vino di Isera. Imperdibile. Tel. 0464/486057

Il men di Paolo Teverini

Luciano Zazzeri, il mare in pentola

Cappelletti emiliani in brodo di cappone


continua da pagina 21

Bollito s, ma di pesce e poi baccal e caviale


continua da pagina 21

SAGGI

Tutti i vini figli di Roma


QQQ Significativamente sottotitolato: la storia che gli italiani non sanno e che i francesi vorrebbero non sapere. Roma Caput Vini, scritto da Giovanni Negri ed Elisabetta Petrini (Edizioni Mondadori, 204 pagine, euro 18) con il contributo fondamentale del professor Attilio Scienza un avvincente saggio storico che ha rivelato come limpero romano sia stato il vero diffusore del vino nel mondo. Un libro cos ben scritto da meritarsi la candidatura alloscar mondiale dei libri enogastronomici. Ma la densit della ricostruzione storica e la solidit scientifica a renderlo un testo fondamentale. Si scoperto ad esempio confrontando il Dna di moltissimi vitigni che quasi tutti derivano dallUnno, un vitigno piantato dallimperatore Marco Aurelio Probo per segnare i confini dellimpero e dissetare le legioni. Imperdibile. Un saggio freschissimo di stampa Triabo: le

(...) dal XVII secolo - e al baby ristorante Prt Porter. Esprimo attraverso i miei piatti le mie emozioni, i miei stati danimo, le mie conoscenze. grazie a questa che verifico se riesco a farvi felici. Segue lo stesso principio per preparare la sua tavola di Natale. Nonriesco apensare adun Natale senza i cappelletti in brodo di cappone. Racconta di quando era bambino, quando con le carcasse e le cosce del cappone si faceva il brodo dei cappelletti e il petto e tutto il resto si mangiava poi accompagnato da una bella salsa verde allitaliana. Siamo al confine con la Toscana e per oltre 400 anni siamo stati sottoposti alla provincia di Firenze introduce Paolo poco prima di svelare lantipasto ideale del pranzodi Natale ene capisco subito il perch. Crostini di fegatini di pollo, crostini col cavolo nero e con le acciughe. Nella lista degli immancabili oltre a cappelletti e cappone, i dolci. Classici come torrone, panforte e pa-

nettone. Lo chef confessa che non sono fatti in casa da lui, ma come se lo fossero perch li prende da piccoli artigiani locali che lui stesso chiama amici perch i fornitori devono esserlo, devono sentirsi parte della tua cucina. Il torrone e il panforte lo acquista alla cioccolateria Vestri di Arezzo mentre il panettone alla pasticceria Chieli di San Sepolcro. Diverse le proposte nel suo ristorante di men delle feste. Un buffet della vigilia a 19 euro. Uno show cooking natalizio a buffet a 25 euro che comprende tra le altre cose galantina di fagiano, soffici gnocchetti di Parmigiano in brodo di cappone, tacchino della festa arrostito con patate al forno, carrello dei bolliti misti con salse varie. Per chi vuole osare un po di pi al Ristorante Paolo Teverini altri due men delle feste a 48 e a 79 euro che come denominatori comuni hanno i cappelletti alla moda di Artusi e i tipici dolci artigianali di Natale. Per info e prenotazioni 0543/911260 o www.paoloteverini.it.

(...)pi limpide. Il men di Natale - badate, quello che prepara a casa per amici, parenti, figlioli e i due giapponesi che collaborano con lui ai fornelli - semplice ma non poteva non attingere dallacqua. Lui stesso confessa Sono attaccato alla tradizione ma ci sono cose troppe sfiziose per ignorarle. I nutrizionisti consigliano un cucchiaino di caviale, Luciano ammette che meglio mangiarne un vasetto intero una volta e poi dimenticarlo. E il caviale non manca sulla sua tavola delle feste. Cos come panettone e ricciarelli. Luciano e la sua famiglia iniziano con qualche antipasto a base di caviale, ostriche e salmone, crostini della nonna bagnati nel brodo di gallina con salsa di interiora di pollo e una buona bottiglia di bollicine. Seguono tortelli di ricotta e spinaci al burro e salvia, agnello e cappone - scampi e aragoste non fanno parte della tradizione - e per concludere vino dolce toscano e panettone (ci

si pu anche inzuppare, parola di Luciano Zazzeri). Al suo ristorante il men pi elaborato, ma sempre contenuto. Luciano non ama legare la gente a tavola con pranzi di 5-6 ore. Anguilla affumicata al rosmarino, polentina con salsa cacciuccata, tortellini di baccal anzich di magro in brodo di gallina o crema di carciofi sono il benvenuto dello chef. Insalatina di gamberi con uovo di quaglia in camicia e tartufo, triglia spadellata con pur di patate, olive, capperi e cipolla stufata, millefoglie di baccal mantecato con vellutata di porri, crudit di Natale in mare sono gli antipasti. Si prosegue con risotto al gambero rosso e tartufo, linguine con calamaretti aglio e salvia, lasagnette ai frutti di mare con cavolo nero fritto, ravioli di cacciucco con crema daglio e salvia fritta. Ed ancora bollito misto di pesce, crostacei e calamari con verdure, mostarda e maionese, catalana di crostacei, variazione di baccal. Panettone dobbligo. Info e prenotazioni 0586/600016.

I brindisi delle feste

Barolo, Brunello o Prosecco Stapperemo 165 milioni di bottiglie


QQQ Il Natale arrivato e un dubbio ancora assale: bianchi, rossi o bollicine, quali bottiglie portare sulle tavole delle feste? Semplice: tutte. Parsimoniosi o meno, tutti o quasi, nel corso dellanno, una grande bottiglia se la saranno messa da parte, comprata o regalata che sia. E dal momento che il miglior pregio di un grande vino saper rendere speciale il momento in cui si stappa, non c occasione migliore delle feste di Natale e fine anno, per condividere unemozione enoica e un momento di piacere con amici e parenti, bevendo quella grande bottiglia conservata con cura per loccasione, perch proprio nella gioia di bere insieme il segreto del successo millenario del vino e il suo valore vero, che va ben al di l di quello economico, che pu avere una grande etichetta. Le tipologie pi gettonate del Natale 2011? Secondo un sondaggio di Winenews tra le maggiori enoteche dello Stivale - dallEnoteca Trimani di Roma allEnoteca Piccolomini di Siena, dallEnoteca Valentini della Repubblica di San Marino allEnoteca Beresapere di Perugia, dallEnoteca Longo di Milano alla Vinoteca al Chianti di Firenze, fino allEnoteca Nuvola di Foggia e lEnoteca Picone di Palermo - si punta soprattutto su spumanti e grandi rossi: dal Barolo al Barbaresco, dal Brunello di Montalcino allAmarone della Valpolicella e al Chianti Classico e, ovviamente, le immancabili bollicine, allegre e festaiole per natura, in tutte le loro piacevoli digressioni territoriali, dal Trentodoc allAsti, dal Prosecco al Franciacorta, allOltrep. Un borsino quello delle enoteche, per le quali, come per le cantine, le feste rappresentano uno snodo cruciale per le vendite annuali, e dove, nonostante la crisi, gli affari sembrano comunque riuscire a mantenere le posizioni del 2010, che sembra confermare la regola: tra Natale e Capodanno la vera protagonista della tavola sar la tradizione, con i grandi vini italiani ad accompagnare tortellini, lasagne e tagliolini, capponi, cotechini, zamponi, lessi e arrosti, e i tanti dolci preparati secondo le ricette di una volta, a cui, tra i ritmi frenetici della quotidianit, si dedica tempo ormai solo per le feste. Da stasera le cantine si apriranno e i tappi salteranno, perch se vero che possediamo realmente un vino solo se lo abbiamo stappato, assaggiato e bevuto, se diventa, insomma, esperienza da socializzare, le tavolate delle feste imbandite e affollate di parenti ed amici sono le protagoniste indiscusse di questo rito, e lo sfondo perfetto di una degustazione che sia memorabile. Un grande valore, quello della condivisione, sempre pi raro e che soprattutto in tempi non facili, diventa il pi grande lusso possibile. E con le stime che parlano di 165 milioni di bottiglie che si stapperanno da Natale allEpifania, c da scomettere che Bacco sar ancora il re delle feste.
WINENEWS

Le carte dei vini si aprono al mondo


Il gusto si fa globale, e i clienti dei ristoranti italiani sono sempre pi attratti dai vini del mondo, un modo per viaggiare seduti al tavolino. E ai ristoratori non resta che accontentarli: secondo lindagine Vinitaly incontra la ristorazione nelle carte dei vini si trovano soprattutto etichette francesi, bollicine in primis (99%), ma anche rossi spagnoli, cileni e statunitensi.

perle di Spoleto, voluto dalla Cantina Novelli e scritto da Attilio Scienza, Alessandro Scorsone, Angelo Valentini e Roberto Pippan per raccontare la storia del Trebbiano Spoletino. Un classico Il Golosario (Edizioni Comunica, euro 25) di Paolo Massobrio che racconta lItalia del buono in un utilissimo baedeker delle botteghe, gli artigiani pi golosi, mente gustoso Eat Parade di Bruno Gambacorta (Rai-Eri euro 18) che narra attraverso le ricette legate ai prodotti tipici raccontati dalla rubrica del Tg2 i territori deccellenza.

[Winenews]

Le cantine italiane sono eco-friendly


Le aziende del made in Italy calcolano limpronta climatica, misurando le emissioni di Co2 prodotta. I grandi del vino sono in prima fila nel progetto promosso dal Ministero dellAmbiente. Da Tasca dAlmerita a Planeta, da Marchesi Antinori a Venica, da Mastroberardino a Masi Agricola e Montevibiano Vecchio: per tutti, un unico grande obiettivo, la riduzione delle emissioni.

[Winenews]

Borsa Milano-FTSE Mib

Borsa Londra-FTSE 100


5.512,70

Borsa Parigi-CAC 40
3.102,09

Petrolio - al barile

Euro/Dollaro
1,3057

Gli indici

15.073,99

-0,04%
107,38$

+0,31%

+1,02%

+0,99%

+0,08%

Istituti a caccia di clienti

La sfida delle Poste: conti correnti al 4%


Nel 2012 Bancoposta far impennare i rendimenti per i nuovi correntisti spiazzando i concorrenti. Finora questi tassi erano riservati ai depositi vincolati per almeno un anno QQQ Qualcuno va dicendo che dieFaro sui fondi dinvestimento tro la mossa di Poste, annunciata ieri,
ci sia lo zampino di Corrado Passera. Come se il ministro dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture avesse voluto fare un dispetto agli ex colleghi banchieri: una sorta di sfida. La solita mania dei complotti. vero: lex ceo di IntesaSanpaolo ha guidato le Poste a lungo. Tuttavia sulla carta la decisione di alzare la remunerazione dei conti correnti e dei depositi di Bancoposta non passata nelle stanze del Governo. Si tratta di una strategia squisitamente aziendale, presa al quartier generale di Poste Italiane dallamministratore delegato Massimo Sarmi. Sta di fatto che la scelta di portare addirittura al 4% i tassi di interesse riconosciuti sui nuovi depositi spariglia il mercato e le banche. Non da escludere, quindi, che quando ieri mattina le agenzie hanno battuto la notizia sui tassi postali qualche pezzo da novanta dellindustria bancaria sia saltato sulla sedia. Questi i pilastri delloperazione: Poste fa crescere il valore del risparmio e premia tutti i correntisti Bancoposta, applicando per il 2012 un tasso di interesse fino al 4% annuo lordo sui nuovi depositi. I titolari manterranno sempre la totale disponibilit dei soldi depositati informa una nota di viale Europa. Pi nel dettaglio lofferta promozionale al 4% si rivolge sia ai titolari di conto Bancoposta, Bancoposta Pi e Bancoposta Click, sia a coloro che apriranno un nuovo conto. Il tasso promozionale sar corrisposto solo sui nuovi depositi, al netto dei disinvestimenti in prodotti del gruppo. Insomma, senza dubbio una buona notizia per il mondo postale, fatto soprattutto di piccoli risparmiatori, anziani e pensionati. Che usano i libretti e i depositi delle Poste alla stregua di un salvadanaio. C da dire che la spa controllata dal Tesoro ha in qualche modo controbilanciato la

Vendite allo scoperto e shopping in derivati Indagine di Bankitalia


::: FRANCESCO DE DOMINICIS
QQQ La premessa del provvedimento spiega tutto. Esercitare una pi efficace attivit di vigilanza sul comparto dei fondi chiusi, anche a seguito della recente crisi finanziaria. Banca dItalia - che evidentemente non si fida pi di tanto degli istituti di credito e delle societ di risparmio gestito - d il via a un giro di vite sui dati relativi ai fondi comuni di investimento. Partecipazioni in societ controllate, indebitamento, shopping in titoli derivati finanziari e vendite allo scoperto, flussi finanziari dei fondi immobiliari sono gli ambiti su cui sta per scattare un controllo a tappeto e in tempo reale da parte della Vigilanza. La tempesta perfetta costringe via Nazionale a cambiare le regole in corsa. E, di fatto, ad accendere un faro permanente sullattivit dei fondi comuni di investimento che in Italia sono quasi tutti in mano alle banche (che controllano le sgr). Quattro, nel dettaglio, i nuovi dati che listituto di vigilanza pretende dallindustria del risparmio gestito. Bankitalia chiede, anzitutto, i sati nominativi relativi agli emittenti le partecipazioni detenute per il tramite di societ controllate e poi le informazioni sullindebitamento indiretto contratto per il tramite veicoli controllati direttamente o indirettamente. Il terzo capitolo quello pi delicato: si tratta delle informazioni nominative delle controparti delle operazioni finanziari derivati e sulle vendite allo scoperto. Cio speculazione e gioco dazzardo sui listini azionari. Lultimo filone su cui indagheranno gli sceriffi del governatore Ignazio Visco sono i dati sui flussi finanziari, limitatamente ai fondi immobiliari, uno dei settori pi a rischio bolla negli shock finanziari. La faccenda scotta. I pericoli sono alti. In ballo ci sono centinaia di miliardi di euro investiti da famiglie e imprese e messi nei salvadanai delle banche. Su cui Visco vuole vedere pi a fondo.
twitter@DeDominicisF

stretta introdotta dalla manovra del Governo di Mario Monti. Con le misure da 30 miliardi di euro diventate legge dello Stato gioved scorso, lEsecutivo ha esteso anche a tutti i libretti e depositi postali lapplicazione dellimposta di bollo da 34,2 euro lanno. Esistevano delle zone franche che sono state spazzate via per tenere a bada i conti pubblici italiani. Sul fronte della clientela di Poste, per, serviva una scossa e Sarmi lha servita giusto in tempo per Natale. Un mez-

zo regalino da scartare sotto lalbero. Ma se da una parte fa sorridere risparmiatori e correntisti, il blitz di Poste impone senza dubbio qualche riflessione agli altri operatori bancari. Ing, a esempio, leader del mercato con il Conto Arancio, oggi ferma la remunerazione base all1,5%, salvo portarla al 4,2% chiedendo ai clienti di bloccare le somme depositate per 12 mesi. Un discorso simile a quello di Chebanca, il braccio retail di Mediobanca. Listituto di piazzetta Cuccia offre

GAS DI PERLA

Eni sigla un accordo in Venezuela per lo sfruttamento del maxi-giacimento


Colpo grosso dellEni nel gas in Venezuela. Il ministro del Petrolio e delle Miniere del Venezuela e presidente di Pdvsa, Rafael Ramrez, lamministratore delegato del Cane a Sei Zampe, Paolo Scaroni, e lamministratore delegato di Repsol, Antonio Brufau, informa la compagnia italiana, hanno firmato laccordo per lo sfruttamento del gas prodotto dal giacimento super-giantdi Perla, uno dei pi grandi campi di gas scoperti al mondo negli ultimi anni. Laccordo, spiega lEni, sancisce lavvio delle attivit di sviluppo del giacimento. Il campo di Perla situato offshore nel blocco Cardn IV, nel Golfo del Venezuela, a circa 50 chilometri dalla costa, a una profondit dacqua di 60 metri.

il 4% come i depositi di Bancoposta, ma, al pari del colosso olandese, chiede un vincolo di un anno. Linteresse base, infatti, pi contenuto e si attesta all1% tondo. Mentre per i vincoli a 6 mesi o 9 mesi si arriva rispettivamente a guadagnare il 3% e il 3,5%. Di l dalle scelte delle singole banche, resta da capire gli effetti a livello di sistema. Sul piano commerciale Poste si mostra aggressiva e potrebbe intaccare la raccolta, gi asfittica, degli istituti di credito. Il che, con la liquidit che scarseggia, potrebbe aprire le porte a scenari pi gravi. Qualche ripercussione si potrebbe registrare, a esempio, sul fronte del credito sia alle imprese sia alle famiglie. A proposito: qual landamento degli impieghi bancari? Fra gli addetti ai lavori suscita un po di curiosit la mancata divulgazione del bollettino mensile dellAbi. Che, grosso modo a met di ogni mese, fornisce tutti i dati su quello precedente. Quello di dicembre tarda ad arrivare. Un piccolo giallo. Costruito attorno al sospetto che le cifre indichino, per novembre, una stretta ai finanziamenti.
F.D.D.

Scalata al Corriere

I grandi soci sono senza soldi Duello Rotelli-Della Valle per Rcs
QQQ Tornano rumori di guerra attorno al Corriere della Sera. A farli risuonare il sito Lettera 43 diretto da Paolo Madron che su via Solferino (e non solo) sempre piuttosto ben informato. Le voci parlano di un aumento di capitale che potrebbe mandare in crisi il parlamentino dei grandi soci che governa la casa editrice. Un patto composto da 17 azionisti molto potenti e molto rissosi. A far saltare gli accordi, come gi Liberoaveva anticipato, le perdite delle controllate spagnole. Lo sbarco a Madrid stato un errore fin dallinizio. stato effettuato proprio nel momento in cui il Paese, dopo anni di crescita impetuosa, aveva cominciato a perdere quota. Da allora non si pi ripreso cos come i conti di Rcs. Ora il punto di svolta. Gi nel commento ai conti dei primi nove mesi, il consiglio damministrazione aveva segnalato le criticit. Non a caso le perdite complessive erano arrivate a 25 milioni contro il sostanziale pareggio dellanno precedente. Ora le voci. Si parla di una svalutazione di seicento milioni della partecipazione in Spagna. Un colpo mortale per una societ, come Rcs, gi gravata da un miliardo di debito (acceso in gran parte per finanziare la spedizione a Madrid). Leventuale aumento di capitale sconvolgerebbe gli equilibri. Sia quelli di mercato (scarsamente immaginabile una partecipazione massiccia della Borsa alloperazione) sia allinterno del parlamentino. Delicato per Banca Intesa o Mediobanca giustificare linvestimento in un giornale mentre lesinano le risorse per leconomia. Complicato immaginare Sergio Marchionne, sempre pi ameri-

SFIDANTI A sinistra il numero uno della Tods, Diego Della Valle, e il re della sanit lombarda, Giuseppe Rotelli (LaPresse) una formula magica: fino al 2014, scadenza del parlamentino non si tocca nulla. La necessit dellaumento di capitale potrebbe anticipare i tempi. Contemporaneamente dovrebbe partire una gigantesca riorganizzazione. Larea periodici (altra zona critica dopo la Spagna) verrebbe ridimensionata tagliando testate e personale. Un cambio anche al vertice: fuori il presidente Piergaetano Marchetti. Al suo posto lattuale amministratore delegato, Antonello Perricone.
N.SUN.

cano, che impegna risorse Fiat per una casa editrice italiana. Fuori gioco, per definizione, Ligresti. Alla fine gli unici che sembrano avere la voglia e la disponibilit per mettere le mani al portafoglio sono Giuseppe Rotelli, re della sanit in Lombardia, e Diego Della Valle. Entrambi, finora, sono stati

tenuti sulla corda dagli altri componenti del patto. Rotelli, pur essendo il principale azionista, stato tenuto fuori dal parlamentino. Il patron della Tods, dal canto suo, ha pi volte dichiarato lintenzione di accrescere la sua partecipazione del 5%. Con risultati modesti. Bazoli lo ha fermato con

Sabato 24 dicembre 2011

25

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
QQQ La famiglia Agnelli si concentra sempre pi nel suo core-business: costruire e vendere auto. Exor, holding del gruppo Agnelli, ha ceduto la societ turistica Alpitour per un controvalore totale di 225 milioni di euro. Gli acquirenti sono due fondi chiusi di private equity, facenti capo a Wise Sgr e J. Hirsch & Co., a cui si affiancano altri soci finanziari, tra

Gli Agnelli vendono Alpitour per 225 milioni


cui Network Capital Partners, attraverso un veicolo societario appositamente costituito e capitalizzato. La plusvalenza per Exor sar di 140 milioni. Con loperazione Exor incasser 210 milioni di euro, a cui si aggiunger un prezzo differito di 15 milioni, che maturer interessi. prevista, inoltre, unintegrazione del prezzo legata al risultato economico che verr ottenuto dagli investitori al momento della cessione del pacchetto di maggioranza, si legge in una nota della holding. Exor acquister un 10% del veicolo societario appositamente costituito, per un ammontare di 10 milioni. La chiusura delloperazione prevista nel primo trimestre 2012. Il 30 novembre scorso, allorch era scaduta lesclusiva per la cessione di Alpitour ai due operatori di private equity, due fonti avevano detto

allagenzia britannica Reuters che le trattative sarebbero proseguite; una fonte, inoltre, aveva indicato che il deal sarebbe stato chiuso entro la fine dellanno. Nelloperazione, Exor stata assistita da Leonardo, in qualit di advisor finanziario, e da Paul Hastings per quanto riguarda gli aspetti legali.

Fondo Clessidra in arrivo?

Per salvare Fondiaria Sai Ligresti esce dal mattone


La compagnia assicurativa dice s allaumento di capitale da 750 milioni Lingegnere tenta di mantenere la quota e cede le altre partecipazioni
::: NINO SUNSERI
QQQ Alla fine il via libera ufficiale arrivato. Per la seconda volta in un anno Fondiaria Sai chieder il sostegno degli azionisti. Stavolta laumento di capitale da 750 milioni doppio del precedente. Scartate le soluzioni soft prospettate inizialmente, alla fine ha prevalso lidea pi radicale. Un aumento di capitale gigantesco. Sia perch superiore a quello varato allinizio dellestate (450 milioni) sia alla richiesta (600 milioni) arrivata da Mediobanca, principale creditore del gruppo. Anche la famiglia Ligresti (azionista di maggioranza con una quota di oltre il 35% detenuta attraverso Premafin), alla fine ha dato lassenso. Il prezzo stato leclissi: le sorelle Jonella

:::

LOPERAZIONE

750 MILIONI Laumento di capitale sar di 750 milioni. Allinizio dellestate cera gi stata unemissione di 450 milioni VENDITE Per finanziare loperazione Ligresti ha aperto il bancone delle vendite. Sostanzialmente uscito dal business immobiliare. Ha ceduto a Manfredi Catella (Hines) per 25,7 milioni la quota nel progetto Poorta Nuova-Garbaldi a Mialno. DIMISSIONI Giulia Maria Ligresti si dimette dalle cariche di vicepresidente e consigliere di Fonsai e dal cda di Milano Assicurazioni. Jonella Ligresti e Graziano Visentin hanno rimesso lincarico di amministratore della Premafin.

e Giulia Ligresti lasciano tutti i consigli damministrazione del gruppo. Con loro si dimette Graziano Visentin, il tesoriere della galassia di famiglia. A questo punto la gestione resta interamente affidata agli uomini designati da Unicredit che in estate, per sostenere il gruppo, aveva trasformato una parte dei suoi debiti in capitale. A comandare saranno lamministratore delegato Emanuele Erbetta e il direttore finanziario Piergiorgio Peluso (fra laltro figlio del neo ministro degli interni Anna Maria Cancellieri) La ricapitalizzazione rappresenta una forte discontinuit della vita della societ poich i Ligresti non hanno risorse sufficienti. Per trovarne il pi possibile lingegnere siciliano ha aperto il bancone delle vendite. Ha ceduto la quota nel progetto

NUOVO SOCCORSO Salvatore Ligresti (LaPresse)

Porta Nuova-Varesine a Milano e la partecipazione indiretta in Impregilo. Nel primo caso a comprare stato Manfredi Catella (Hines) per 25,7 milioni irrobustendo la sua presenza nelloperazione. In Impregilo stata accolta la proposta del gruppo Gavio al prezzo di 3,6 euro per azione. Per Ligresti si tratta di un sacrificio enorme. Queste dismissioni si sommano a quella di CityLife (il nuovo quartiere di super-lusso che sta sorgendo nellarea della vecchia Fiera di Milano). A questo punto lingegnere siciliano ha definitivamente rinunciato al mattone. A

80 anni, per salvare, Fondiaria ha chiuso con il business cui deve lorigine delle sue fortune. Se non esercitasse i diritti, la sua quota potrebbe diluirsi addirittura tra il 5 ed il 10 per cento. Chi prender il suo posto al comando del secondo gruppo italiano del ramo danni (dopo Generali)? il maggiore interrogativo ancora aperto, non essendo ancora noto se alloperazione verranno associati partner industriali o soltanto finanziari. Le ultime voci parlavano di un interesse del Fondo Clessidra di Claudio Sposito. Laumento di capitale, per il quale lecito attendersi loffer-

ta di nuovi titoli a forte sconto (non inferiore al 40%), dovrebbe essere eseguito al pi presto. Non tutte le tessere del mosaico sono gi al loro posto. Lobiettivo di raggiungere un margine di solvibilit del 120%. C poi da considerare il capitolo delle svalutazioni da effettuare su asset importanti. Ad esempio sullalleanza assicurativa Popolare Vita o sulle azioni proprie Fonsai in portafoglio (3,9%). Insomma le partite sono diverse. Ora arriva il conto per gli azionisti. Per Ligresti lamarezza di non poter pi occuparsi di mattoni e cemento.

26

Sabato 24 dicembre 2011

DALLA BORSA
::: In breve
NUOVE COMMESSE PER 109 MILIONI ALLE AZIENDE FINMECCANICA Finmeccanica si aggiudicata commesse per un valore massimo di circa 109 milioni di euro attraverso le sue aziende Drs Technologies, Ansaldo Sts, Alenia Aeronautica e Oto Melara. Lo comunica il gruppo in una nota. Drs Technologies ha sottoscritto con lesercito statunitense un contratto da 24,5 milioni di dollari per la fornitura di servizi tecnici e attivit di supporto per il sistema Ibas. A questa commessa si aggiunge un contratto siglato con Life Cycle Management Command Tacom, per un valore massimo di 22,8 milioni di dollari per la fornitura dei sistemi Peo Gcs. Ansaldo Sts ha firmato un contratto del valore di 46,7 milioni di euro con Ineo (Gdf Suez) e Inexia (Systra Group) per la fornitura di sistemi e servizi di segnalamento per la nuova linea ad alta velocit nel sud ovest della Francia.

Milano chiude in leggero rialzo ma i bancari restano sotto pressione


QQQ La settimana che porta al Natale si chiude in terreno leggermente positivo per il listino milanese (+0,31% con indice FtseMib a 15.075), seppure con bassi volumi e il settore bancario ancora nel mirino delle vendite: Unicredit -3,43%, Ubi -2,67%, Intesa -2,17%. Buone performances giornaliere per Dmail +10,34%, Bialetti +7,36%, Premuda +6,82% e - tra i titoli maggiori - Edison +4,20% che chiude a 0,8315 euro e rimane uno dei temi caldi di Piazza Affari. La posizione francese sembra ammorbidirsi allindomani dellincontro tra il ministro Passera e Proglio (numero uno di Edf): secondo indiscrezioni Edf potrebbe aderire alla proposta italiana per il passaggio di Edipower ai soci Delmi in cambio della partecipazione in Transalpina di Energia/Edison. Lanalisi tecnica segnala come per lintero 2011 le quotazioni siano avvenute nel ristretto range 0,72/1,00 euro e conferma proiezioni per la continuazione della fase laterale con risalite che riporteranno i valori a 0,87 euro e successivamente in area 0,98/1,00 euro e ribassi a 0,73 euro (e spazio per approfondimenti a 0,66 euro che rientrano nella norma). Euro su dollaro stabile a 1,3040; oro a 1605 dollari/oncia; petrolio stabile a 98,50 dollari.
DANIELA TURRI (andaniela@hotmail.com)

::: Utility
A2A PERFEZIONA CON UNIACQUE LA CESSIONE DELLA QUOTA IN BAS SII A2a ha perfezionato con Uniacque la cessione della partecipazione detenuta in Bas Sii, pari al 99,98% del capitale sociale. A fronte della cessione - si legge in una nota sono stati corrisposti alla multiutility 23,5 milioni di euro dopo la distribuzione di riserve per circa 2,7 milioni. Bas Sii gestisce il ciclo idrico integrato nel comune di Bergamo e in circa 30 comuni della provincia; ha realizzato nel corso del 2010 ricavi per circa 22 milioni di euro. La cessione ricorda la nota - avviene nellambito del processo di affidamento del servizio idrico integrato e della gestione delle infrastrutture e delle reti ad esso dedicate da parte dellA.T.O. di Bergamo alla societ Uniacque, in quanto societ interamente pubblica.

SU WWW.LIBEROQUOTIDIANO.IT LA BORSA IN UN CLICK

Gli indici di Milano


FTSE Italia All Share

Gli altri indici di Milano


Titolo Chiusura Var. % Titolo

grafica a cura di centimetri.it Chiusura Var. %

Gli indici internazionali


New York DOW JONES

15.809,66
+0,42
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

DJ It Titans 30 Mediobanca Generale Comit Globale Comit Globale R Comit Globale R 1040 Comit Performance R Comit Performance R 1040

1.601,86 42,62 808,6 807,5 48,56 2.696,26 56,98

0,08 0,59 0,67 0,49 0,36 0,49 0,36

Assicurazioni Banche TLC e Servizi Finanziarie Immobiliari Trasporti e tempo libero Industriali

2.661,42 569,52 1.078,74 217,77 89,45 1.253,76 472,24

0,63 -0,58 1,36 1,46 0,24 0,48 0 78

12.262,40
+0,76
dato di met pomeriggio 16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

T TS Mib

su www.liberoquotidiano.it l'aggiornamento delle borse ogni venti minuti

Zurigo SMI

15.073,99
+0,31
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

5.893,89
+0,97
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

FT TS Star

DAX

9.316,66
+0,22
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

5.878,93
+0,46
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

FTSE Italia Mid Cap

HONG KONG Hang Seng

17.820,34
+0,61
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

18.629,20
+1,37
16/12 19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

FTSE Mib
Titolo Rif. in Var. %

Titoli di Stato
Titolo ultima rilev. Ren. Titolo ultima rilev. Ren. Titolo ultima rilev. Ren.

Oro e monete
Titolo Denaro Lettera

Euribor
Titolo 360 365

ANSALDO STS 7,25 ATLANTIA 12,25 AUTOGRILL 7,455 AZIMUT 6,205 A2A 0,7375 B M.PASCHI SIENA 0,258 B P EMILIA ROMAGNA 6,1 B POP MILANO 0,3186 BANCO POPOLARE 1,049 BUZZI UNICEM 6,61 CAMPARI 5,14 DIASORIN 19,74 ENEL 3,062 ENEL GREEN POWER 1,607 ENI 15,74 EXOR 15,21 FIAT 3,658 FIAT INDUSTRIAL 6,6 FINMECCANICA 2,698 GENERALI 11,45 IMPREGILO 2,286 INTESA SANPAOLO 1,31 LOTTOMATICA 11,43 LUXOTTICA GROUP 21,39 MEDIASET 2,126 MEDIOBANCA 4,756 MEDIOLANUM 3,022 PARMALAT 1,375 PIRELLI E C. 6,575 PRYSMIAN 9,73 SAIPEM 32,64 SALVATORE FERRAGAMO 10,21 SNAM RETE GAS 3,416 STMICROELECTRONICS 4,54 TELECOM ITALIA 0,8125 TENARIS 14,25 TERNA 2,602 TODS 63,6 UBI BANCA 3,276 UNICREDIT 0,6905

1,54 -0,33 1,57 0,98 2,36 -0,77 0,49 0,06 -0,47 -0,45 0,88 0,51 0,79 1,09 1,6 0,49 0,76 -0,59 2,14 -3,46 -2,17 1,15 0,66 1,53 0,8 0,36 -0,6 -0,56 0,62 1,29 1,67 1,11 0,93 1,28 1,56 0,24 -2,67 -3,43

BOT

BOT 30/12/2011 (180) BOT 16.01.2012 (367) BOT 31.01.2012 (186) BOT 15.02.2012 (365) BOT 29.02.2011 (182) BOT 15.03.2012 (366) BOT 30.03.2012 (182) BOT 15.04.2012 (367) BOT 30.04.2012 (182) BOT 15.05.2012 BOT 31.05.2012 (183) BOT 15.06.2012 BOT 16.07.2012 (367) BOT 15.08.2012 (366) BOT 14.09.2012 (365) BOT 15.10.2012 (367) BOT 15.11.2012 (366) BOT 14.12.2012 (365)
BTP

99,981 99,887 99,945 99,76 99,63 99,44 99,322 99,119 98,9 98,99 98,549 98,597 98,169 97,88 97,6 97,129 97,088 96,29 100,195 99,983 100,419 99,694 100,264 98,2 100,199 99,5 96,52 99,52 95,35 98,08 95,76 96,24 97,92

3,47 1,43 1,33 1,49 2,19 2,06 2,48 2,77 3,01 2,87 3,34 2,94 3,56 3,57 3,66 3,81 3,73 4,04 2,89 3,04 3,01 3,51 4,05 3,85 4,59 4,59 4,61 4,72 4,93 4,96 5,15 5,29 5,22

BTP 01.02.2012 5% BTP 01.03.2012 3% BTP 15.04.2012 4% BTP 01.07.2012 2,5% BTP 15.10.2012 4,25% BTP 15.12.2012 2% BTP 01.02.2013 4,75% BTP 15.04.2013 4,25% BTP 01.06.2013 2% BTP 1.8.2013 4,25% BTP 01.11.2013 2,25% BTP 15.12.2013 3,75% BTP 01.04.2014 3% BTP 01.06.2014 3,5% BTP 01.07.2014 4,25%

BTP 1.8.2014 4,25% BTP 15.11.2014 6% BTP 1.2.2015 4,25% BTP 15.04.2015 3% BTP 15.06.2015 3% BTP 1.8.2015 3,75% BTP 01.11.2015 3% BTP 15.04.2016 3,75% BTP 1.08.2016 3,75% BTP 15.09.2016 4,75% BTP 01.02.2017 4% BTP 1.8.2017 5,25% BTP 01.02.2018 4,5% BTP 01.08.2018 4,5% BTP 1.2.2019 4,25% BTP 01.03.2019 4,5% BTP 01.09.2019 4,25% BTP 1.2.2020 4,5% BTP 01.03.2020 4,25% BTP 01.09.2020 4% BTP 01.03.2021 3,75% BTP 1.8.2021 3,75% BTP 01.09.2021 4,75% BTP 1,3,2022 5% BTP 01.08.2023 4,75% BTP 15.09.2023 2,6% BTP 1.11.2023 9% BTP 01.03.2025 5% BTP 01.03.2026 4,5% BTP 1.11.2026 7,25% BTP 1.11.2027 6,5% BTP 1.11.2029 5,25 BTP 01.05.2031 6% BTP 1.2.2033 5,75%

97,97 100,8 97,08 92,4 91,95 93,9 90,69 92,64 91,56 94,95 91,23 95,81 91,47 90,63 88,47 89,78 87,27 88,53 86,43 84,5 83,15 82,02 87,18 87,63 84,25 74,9 112,4 84,76 80,52 103,8 95,12 83,76 89,49 86,46

5,24 5,73 5,44 5,64 5,74 5,77 5,81 5,81 6,05 6,12 6,13 6,29 6,28 6,36 6,42 6,43 6,52 6,5 6,47 6,48 6,33 6,46 6,57 6,87 6,91 5,56 7,62 6,91 6,77 6,98 7,15 6,99 7,14 7,13

BTP 01.08.2034 5% BTP 1.2.37 4% BTP 01.08.2039 5% BTP 01.09.2040 5% EUR BTP 15.09.2041 2,55%
CCT

79,67 70,49 79,31 79,12 67,36 99,95 99,2 96,75 92,59 93,68 88,79 84,8 86,15 84,05 79 78,37 99,414 99,097 97,885 96,9 96,38 93,84 91,5 98,595 92,36 86,33 82,16 82,3 75 76,6 67

6,9 6,48 6,79 6,76 4,64 2,8 6,87 10,02 11,18 10,12 11,51 9,22 11,81 11,73 9,52 9,62 2,44 3,02 3,91 3,54 3,92 4,73 5,28 4,1 5,26 5,61 5,73 5,27 5,53 5,48 4,68

CCT 1.3.2005-2012 CCT 1.11.2012 CCT 1.7.2006-2013 CCT 1.3.2014 IND CCT 1.12.2014 CCT 01.09.2015 CCT-EU 15.12.2015 CCT 01.07.2016 IND CCT 1.03.2017 CCT-EU 15.10.2017 CCT-EU 15.04.2018
CTZ

ORO FINO (EURO/GR) 37.39 39.77 ARGENTO (EURO/KG) 624.40 725.11 LONDRA ($/ONCIA) 1604.19 1604.79 ARGENTO LONDRA ($/ONCIA) 29.06 29.15 STERLINA V.C. 309.82 335.71 STERLINA N.C. (ANT.73) 309.86 335.71 STERLINA (POST.74) 309.86 335.71 KRUGERRAND 1234.33 1322.13 MARENGO ITALIANO 232.32 253.01 MARENGO SVIZZERO 230.14 251.54 MARENGO FRANCESE 230.34 251.54 MARENGO BELGA 229.82 251.54 MARENGO AUSTRIACO 230.34 251.54 20 MARCHI 255.65 307.09 10 DOLLARI LIBERTY 617.17 694.63

1 SETT. 2 SETT. 3 SETT. 1 MESE 2 MESI 3 MESI 4 MESI 5 MESI 6 MESI 7 MESI 8 MESI 9 MESI 10 MESI 11 MESI 12 MESI

0.853 0.921 0.993 1.109 1.235 1.404 1.483 1.56 1.658 1.713 1.775 1.829 1.881 1.933 1.988

0.865 0.934 1.007 1.124 1.252 1.424 1.504 1.582 1.681 1.737 1.8 1.854 1.907 1.96 2.016

Cross Rates
Euro Euro G.Bretagna Gran Bretagna Giappone Svizzera Danimarca Canada Norvegia Svezia USA

CTZ 29.02.2012 CTZ 30.04.2012 CTZ 31.08.2012 CTZ 31.12.2012 CTZ 31.12.2012 CTZ 30.04.2013 CTZ 30.09.2013
BTP INDICIZZATI

1,000 1,200 0,833 1,000

0,981 0,817

0,818 0,682 0,834 1,000

0,135 0,112 0,137 0,164

0,751 0,626 0,766 0,918

0,129 0,107 0,131 0,157 0,955 0,171

0,112 0,093

0,766 0,638

BTPI 15.9.2012 1,85% BTPI 15.9.2014 2,15% BTPI 15.09.2016 2,1% BTPI 15.9.2017 2,10% BTPI 15.09.2019 2,35% BTPI 15.9.2021 2,1% BTPI 15.9.2026 3,1% BTPI 15.9.2035 2,35%

Giappone 101,930122,350 100,000 Svizzera Danimarca Canada Norvegia Svezia Usa

0,114 78,065 0,136 0,829 0,148 0,936 5,693 1,019 5,960

1,222 1,467 7,434 8,923 1,331 1,598 7,782 9,341

1,199 7,293 1,306 7,635

6,083 10,000 5,586 1,089 6,368 7,336 1,068 0,179 1,047 1,206 0,176 1,000

Il maggior rialzo Arena


valore

Il maggior ribasso Juventus FC


valore

L'azione pi scambiata Prelios


quantit

5,847 10,000 0,868 6,736 0,981

0,006
var. %

0,311
var. %
19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

5.627.063
var. %
19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

8,965 10,761 8,795 1,306 1,567 1,281

1,152 10,000 6,866 0,168 0,146 1,000

+20

-9,06

-2,3

19/12 20/12 21/12 22/12 23/12

Sabato 24 dicembre 2011

27

Mercato Azionario
AZIONI PREZZO VAR% PREZZO RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO
4,782 3,234 20,2 0,68 0,652 0,06 0,6 3,146 8,64 1,192 9,65 0,122 1,236 3,996 77 3,2 7,25 0,2024 0,2941 0,006 0,0816 1,341 4,846 12,25 7,455 16,54 7,42 10,35 6,205 0,7375 1,45 1,965 2,35 3,008 3,92 2,726 0,258 6,335 6,1 1,175 0,3186 1,824 0,246 5,83 5,985 7,11 1,049 52,55 2,13 0,905 48 49,68 2,906 0,275 0,308 0,426 2,9 0,3369 0,99 0,264 1,343 3,054 0,4 52,5 30,06 21 1,923 19,38 0,9195 1,318 6,69 0,0814 0,9185 6,61 3,304 3,066 2,804 1,524 1,44 0,99 0,2317 5,14 0,0611 1,64 17,29 14,6 0,9705 0,8095 5,54 1,59 1,74 0,0803 0,257 0,3133 1,206 0,2705 0,3047 0,551 0,0498 0,609 0,827 19,75 1,78 2,85 4,436 0,028 0,7695 2,136 34,31 0,91 0,4637 16,21 8,21 47,1 5,76 1,308 7,06 29,79 8,84 19,74 1,27 1,44 17,78 0,8315 0,772 0,6255 9,2 0,7865 0,5 -0,13 -0,31 -3,81 -0,38 -3,54 1,69 1,22 -1 0,32 0,15 1,99 0,25 1,54 -3,53 -0,03 20 0,74 -0,89 -0,74 -0,33 1,57 2,48 0,34 1,87 0,98 2,36 2,55 2,17 0,27 1,66 -0,15 -0,77 0,56 0,49 -0,09 0,06 -0,4 0,69 3,19 0,07 -0,47 -0,38 1,72 -4,84 0,21 1,35 1,85 -2,92 0,62 2,25 7,36 5,33 -0,2 0,1 -0,79 -0,88 2,54 0,45 0,12 5,15 -0,45 1,47 2,2 -0,57 0,93 -1 -0,34 0,88 -5,56 0,37 4,66 0,69 -4,67 0,62 1,65 -4,96 0,35 2,82 2,19 0,08 0,04 1,57 -2,22 -6,04 -0,16 -2,48 1,28 0,17 -2,73 2,21 -1,75 -1,22 0,85 0,82 -2,15 0,94 1,44 0,74 2,44 -1,03 5,48 -0,84 1,85 0,86 0,51 -3,05 10,34 4,59 4,2 4,18 2,46 -0,05 1,94 4,8026 3,2194 20,5385 0,68 0,647 0,0611 0,5904 3,146 8,6026 1,1972 9,65 0,122 1,2431 3,9953 75,6421 3,21 7,218 0,2037 0,2944 0,006 0,0816 1,3494 4,8637 12,3046 7,4361 16,4303 7,4206 10,3382 6,2381 0,7323 1,436 1,9654 2,3469 3,009 3,8669 2,7277 0,2608 6,2887 6,0451 1,1621 0,3177 1,7936 0,2443 5,8308 6,0891 7,1147 1,0523 52,5934 2,1106 0,9123 47,9993 49,4045 2,906 0,2749 0,3036 0,4261 2,9115 0,3345 0,99 0,26 1,301 3,0408 0,4129 52,8629 30,2757 21 1,8914 18,9957 0,8801 1,318 6,6816 0,0824 0,9041 6,615 3,3051 3,0608 2,8141 1,4921 1,4347 1,0078 0,2312 5,1166 0,0653 1,6285 17,271 14,4619 0,9978 0,8102 5,4595 1,6188 1,7237 0,0792 0,2543 0,3133 1,2108 0,2676 0,301 0,5541 0,0511 0,606 0,8307 19,3654 1,7732 2,8589 4,4466 0,0283 0,75 2,0897 34,3127 0,9018 0,4601 16,1112 8,2483 47,1 5,8019 1,273 7,0942 29,5475 8,8426 19,6597 1,2653 1,3715 17,2549 0,8216 0,7553 0,6149 9,2783 0,7776 0,5009

MINIMO 2010/2011
4,596 3,22 19,71 0,6485 0,626 0,0501 0,477 2,69 8,555 1,092 8,04 0,1182 1,101 3,27 57,65 3,052 5,385 0,191 0,171 0,004 0,0749 1,247 3,638 9,365 7,19 15,89 6,63 8,25 4,39 0,694 1,24 1,86 2,254 2,7 3,856 2,726 0,2384 4,922 4,59 1,087 0,258 1,771 0,246 5,09 3,21 6,265 0,809 43,35 1,854 0,905 36,58 39,3 2,5 0,2581 0,256 0,4123 2,808 0,292 0,9005 0,235 1,269 2,3 0,38 44,97 23,3 20 1,55 18,75 0,8275 1,25 6,075 0,0679 0,737 5,655 2,95 2,72 2,464 1,14 1,269 0,99 0,22 4,438 0,036 1,625 14,79 13,58 0,902 0,739 5,105 1,329 1,7 0,0695 0,238 0,3052 1,163 0,2401 0,3 0,531 0,0331 0,575 0,67 18,2 1,619 2,622 4 0,028 0,7 1,912 29,25 0,84 0,401 14,34 7,705 41,76 5,42 1,125 5,82 21,52 7,945 18,94 0,936 0,992 14,75 0,736 0,71 0,5395 8,55 0,77 0,456

MASSIMO 2010/2011
8,2927 4,64 44,14 1,477 1,192 0,2309 1,477 5,64 12,5 2,495 9,9 0,281 4,432 5,82 108,43 4,502 9,6 0,596 0,3835 0,0285 0,4525 1,718 5,96 16,0972 10,97 24,38 11,4 16,16 8,3489 1,1783 1,812 2,78 3,75 4,12 5,585 4,388 0,8589 6,6 9,895 3,0967 1,025 3,455 0,44 9,3 9,95 11,56 2,7525 69,45 3,1 1,66 59,25 55 4,08 0,522 0,541 0,732 5,725 0,7645 1,45 0,4245 2,012 7,81 0,675 73,65 59,48 21 2,35 31,43 1,349 1,456 10,31 0,1729 1,46 10,76 6,09 4,4475 3,29 1,549 2,118 1,945 0,4291 5,935 0,411 4,4675 36,3 20,31 1,939 1,932 8,715 2,34 4,1 0,1497 0,34 0,777 1,789 0,52 0,9987 0,784 0,371 1,07 1,461 24,77 3,695 5,505 12,82 0,161 1,295 5,02 58,58 1,26 1 24,58 13,69 53 6,54 1,6 9,3 48,57 11,33 36,09 1,573 3,265 23,51 0,9585 1,287 1,539 15,14 1,768 1,4938

VAR% PR.UF. DAL 30/12/10


-41,26 -12,83 -54,41 -51,57 -40,62 -67,86 22,2 -32,27 -22,86 -30,5 -1,53 -32,11 -43,63 -24,6 -13,41 -14,32 -21,1 -58,05 -18,53 -76,38 -81,95 -14,91 -1,55 -15,78 -29,47 -28,4 -26,17 -17,2 -5,4 -25,13 -7,53 -29,19 -36,36 -25,91 -25,19 -34,78 -64,14 3,01 -34,76 -60,26 -62,48 -46,12 -45,03 -26,85 -36,8 -21,57 -57,33 -15,57 -23,1 -43,33 -12,73 0,36 -23,12 -45 -23,29 -35,65 -41,09 -46,78 -31,25 -28,46 0,98 -43,81 -20 -10,87 -37,73 5 -11,59 -34,13 -28,39 -2,3 -13,4 -42,88 -21,56 -22,6 -39,26 -26,12 3,09 36,07 -18,6 -41,76 -37,04 5,54 -76,5 -57,89 -45,15 -23,24 -41,25 -50,94 -11,29 -24,82 -27,65 -39,3 -11,53 -52,53 -12,23 -39,42 -67,21 -16,39 -86,54 -38,17 -35,34 -3,38 -45,98 -38,41 -53,67 -71,52 -26,85 -55,87 -32,06 11,11 -52,51 -32,32 -36,46 -1,88 -4,87 14,94 20,07 -23,62 -8,01 -38,71 -15,89 -50,68 17,75 -3,31 -36,98 -53,22 -27,44 -45,19 -65,32

DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE DATA (MLN/EURO)


19/12/11 11/07/11 26/05/03 02/05/06 04/07/11 07/05/07 18/05/09 25/04/08 09/05/11 02/05/08 26/04/11 04/06/07 18/04/11 05/05/11 09/05/11 23/05/11 26/05/08 27/04/09 24/07/00 09/05/11 02/05/11 21/11/11 23/05/11 18/04/11 14/11/11 29/04/11 23/05/11 20/06/11 23/05/11 23/05/11 02/05/11 02/05/11 09/05/11 05/05/08 18/05/09 18/04/11 26/04/11 11/05/09 23/05/11 09/05/11 09/05/11 01/08/11 02/05/11 16/05/11 23/05/11 09/05/11 13/06/11 02/05/11 23/03/11 03/05/10 23/05/11 06/05/02 23/05/11 23/05/11 09/05/11 04/07/11 12/05/08 26/05/08 13/05/11 20/05/11 26/04/10 18/05/09 23/05/11 19/08/81 04/02/08 09/05/11 19/05/03 24/05/10 23/05/11 10/05/10 19/12/11 17/05/10 23/05/11 23/05/11 19/05/08 23/05/11 05/05/08 07/05/10 09/05/11 25/07/11 16/05/11 23/05/11 05/05/08 11/05/09 21/05/01 23/05/11 10/05/10 23/05/11 10/05/11 26/04/11 02/05/11 26/04/11 16/05/11 20/06/11 19/05/03 06/06/11 14/04/11 27/04/09 07/11/11 07/11/11 10/05/11 02/05/11 26/04/11 27/05/11 13/05/11 20/06/11 08/12/08 19/05/08 12/04/10 12/04/10 23/05/11 23/05/11 06/06/11 1.018,4 177,8 84,2 24,5 50 43,8 64,4 496,5 78,1 2.803,2 1.150,2 13,3 2.864,4 175,9 34.950,3 706,2 1.015 9,2 69,4 9,4 7,1 314,3 477 7.721,3 1.896,6 72,4 653 21.622,8 888,9 2.310,5 2.592,4 342,5 31 351,9 210,9 425,8 2.797,8 1.952,1 1.774,2 88,4 825,8 54,3 166,6 49.947 39,5 794 1.849,9 48.510,4 129,9 16,1 36.688,4 814,9 32 99,8 21,3 85,2 529,8 645,6 9,3 19,8 45,7 83,7 14,4 31.604,7 27.417,6 91,1 50 109 41,3 1,2 446,8 64,1 97,8 1.093 134,5 27,5 219,7 19,1 173 123,8 157,3 2.985,3 3,1 75,4 12.187,8 789,7 11,9 169 94,2 253 17,4 13 23,7 56,6 956,7 28,6 12,3 396,3 3,1 28,3 260,7 1.219,1 480,9 947,3 9.876,1 4,5 25,6 34,6 33.094,7 75,2 69,5 662,7 331,9 24.200,1 336,7 401 1.055,5 17.005,9 38.554,1 1.099,5 17,9 11 201 4.308,1 85,4 27,3 44,4 49,8 82

AZIONI
ENEL ENEL GREEN POWER ENERVIT ENGINEERING ENI E.ON ERG ERGYCAPITAL ESPRESSO ESPRINET EUROTECH EXOR EXOR PRV EXOR RSP EXPRIVIA

PREZZO VAR% PREZZO RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO


3,062 1,607 1,9 22,4 15,74 16,58 8,905 0,2849 1,099 2,67 1,346 15,21 14,04 12,92 0,6285 0,811 3,658 6,6 4,546 4,768 3,204 3,346 2,796 3,578 2,698 0,3097 0,706 0,378 11,92 2,19 0,0519 5,16 20,48 2,758 0,597 0,823 11,45 2,252 5,63 4,05 1,074 0,685 0,743 0,718 13,15 0,5595 2,286 7,6 3,746 3,84 1,581 5,705 0,3539 0,69 5,29 1,31 1,03 0,002 0,388 1,786 0,695 2,48 1,15 4,696 1,936 14,08 9,52 9,65 0,311 1,674 1,003 0,2922 0,4919 0,0001 0,0179 1,639 1,248 0,48 0,2579 79,5 11,43 21,39 108 0,9805 3,562 6,69 0,199 1,45 2,126 4,756 3,022 5,695 0,083 8,705 0,2405 0,19 1,599 0,4785 1,371 2,646 0,293 0,108 0,1889 0,2024 0,4996 93,75 3,42 2,402 5,34 3,758 1,09 0,302 0,945 1,375 0,3815 15,64 1,83 0,889 3,276 1,58 6,575 4,452 0,79 -0,18 1,09 0,85 0,62 2,74 2,04 0,91 -1,17 1,6 2,86 2,87 -0,16 -1,1 0,49 0,76 0,4 0,55 0,75 -1,24 -1,43 -0,59 1,84 0,79 4,56 1,02 0,46 1,76 -3,55 0,05 1,1 -1,57 2,14 2,27 -1,23 -1,46 3,27 -1,44 0,95 -5,96 -2,45 -0,71 -3,46 -1,3 -0,27 -1,49 2,61 1,11 -0,65 0,47 -2,17 -0,96 -0,51 2,06 1,68 2,56 -4,17 1,68 -0,56 -0,21 -0,52 -9,06 5,95 -2,43 0,76 1,26 2,29 -0,67 -0,56 -0,93 3,16 0,7 1,15 0,66 0,56 -1,85 -0,56 -1,33 2,1 1,53 0,8 4,5 13,85 11,09 7,41 -1,11 2,66 0,37 -3,78 0,45 0,93 4,94 1,07 0,54 1,66 -3,53 -0,37 -1,92 0,75 0,36 1,19 0,45 -1,03 2,18 -1,56 -1,74 -0,6 -0,18 3,0652 1,6125 1,9 22,1861 15,7744 16,615 8,8843 0,2783 1,0874 2,6472 1,3485 15,093 13,9749 12,6675 0,6286 0,8113 3,6392 6,5903 4,5578 4,7828 3,1884 3,3666 2,7946 3,5559 2,6975 0,3022 0,7248 0,3823 11,92 2,1901 0,0508 5,16 20,48 2,7377 0,6 0,7857 11,3874 2,2487 5,6436 4,0506 1,0629 0,6691 0,7437 0,7252 13,4427 0,5635 2,3163 7,6 3,734 3,84 1,5918 5,6596 0,3464 0,6897 5,2763 1,333 1,0372 0,002 0,3842 1,7453 0,6923 2,4199 1,1568 4,6707 1,9232 14,0857 9,519 9,6845 0,3208 1,684 1,0143 0,2898 0,489 0,0001 0,0178 1,6409 1,2696 0,4822 0,2554 79,5 11,4007 21,3673 107,5938 0,991 3,6156 6,6857 0,1939 1,4084 2,1234 4,759 3,0044 5,6159 0,0812 8,705 0,2323 0,1886 1,5978 0,4739 1,373 2,6708 0,2999 0,1111 0,1889 0,2024 0,4936 93,75 3,4202 2,4406 5,2053 3,7825 1,09 0,2965 0,945 1,3623 0,3727 15,64 1,8486 0,8874 3,3108 1,604 6,5876 4,4641

MINIMO 2010/2011
2,842 1,492 1,217 19,27 12,17 13,05 7,9 0,2669 1,044 2,282 1,34 13,44 12,51 10,85 0,57 0,6855 3,312 4,888 2,61 2,738 2,53 2,582 2,4 3,422 2,62 0,3006 0,7005 0,338 11,41 1,071 0,0497 2,23 17,3 2,628 0,54 0,784 10,65 2,106 4,29 2,9 1,011 0,64 0,7115 0,718 12,57 0,5305 1,52 7,05 3,226 3,424 1,581 4,48 0,2714 0,66 3,88 0,868 0,766 0,0015 0,3711 1,528 0,6595 2,292 1,09 4,09 1,742 12,9 9,075 8,7681 0,204 1,242 0,99 0,2475 0,4803 0,0001 0,0167 1,468 1,02 0,4101 0,25 71 8,925 18,73 97,1 0,5595 3,226 6,51 0,194 1,375 1,841 4,322 2,218 5,45 0,0729 8,705 0,2084 0,1711 1,473 0,381 1,254 2,06 0,283 0,103 0,18 0,1923 0,1566 78,65 3,356 2,33 5,335 3,462 1,09 0,2745 0,91 1,37 0,377 12,12 1,709 0,851 2,262 1,58 4,912 3,898

MASSIMO 2010/2011
4,832 2,048 2,398 24,32 18,42 25,05 10,44 0,498 2,104 6,275 2,44 25,76 21,3 20,1 1,155 1,7576 8,05 10,66 7,415 7,395 6,385 6,375 4,14 4,916 9,865 0,515 4,3675 2,9414 16,44 3,262 0,2451 7,15 30 5,25 0,7655 1,17 16,99 4,95 6,19 4,49 1,76 1,08 1,755 1,51 15,2 0,91 2,4625 8,2 9,015 7,34 2,89 9,375 0,54 0,815 6,175 2,3294 1,978 0,0068 1,87 2,708 1,407 4,034 2,7643 7,65 3,886 29,9 19,73 10,08 0,4148 3,7 2,135 0,391 0,7235 0,0219 0,0654 2,068 3,015 0,9095 0,755 90,4 15,44 23,49 130,8 3,6375 5,47 9,46 0,23 2,47 4,9225 8,01 4,084 22,95 0,3575 10,73 0,8951 0,8676 3,1975 0,7665 2,868 7,2 0,46 0,175 0,33 0,848 0,72 125 5,59 3,4 6,39 8,45 1,175 0,67 1,622 2,64 1,56 25,5 3 3,8125 7,1 2,91 7,675 6,31

VAR% PR.UF. DAL 30/12/10


-18,13 1,64 52,73 5,96 -3,67 -28,19 -14,78 -40,71 -35,2 -51,72 -28,59 -38,37 -24,52 -30,39 -33,98 -51,58 -45,37 -40,04 -37,16 -24,38 -18,17 -68,28 -39,27 -80,48 -85,01 -26,87 101,66 -75,98 29,81 -25,15 -35,41 12,32 -13,23 -19,42 -34,2 16,08 -9,4 -30,66 -16,11 -49 -48,08 -10,18 -31,39 7,96 -3,74 -53,35 -44,06 -32,72 -21,2 -10,18 -1,43 -7,11 -28,25 -34,44 -31,03 -68,96 14,86 -44,53 -26,95 -56,04 -25,75 -44,37 -43,9 -46,31 -22,71 -53,5 -52,01 -12,12 -15,19 -99,43 -70,89 -13,23 -58,19 -34,34 -35,2 -6,69 23,23 -6,18 -14,95 -70,22 -18,49 -22,88 -7,1 -38,62 -53,04 -28,59 -2,28 -49,49 -76,29 -12,95 -68,09 -75,63 -48,54 17,57 -48,26 -44,35 -27,65 -28,71 -36,4 -76,45 191,31 -17,84 -29,19 -20,99 -15,71 -51,42 -6,84 -49,67 -38,36 -32,93 -63,53 -31,7 -22,21 -73,85 -7,39 -15,87 8,68 -20,64

DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE DATA (MLN/EURO)


21/11/11 23/05/11 23/05/11 13/06/11 19/09/11 07/05/09 23/05/11 23/05/11 02/05/11 23/05/11 23/05/11 23/05/11 02/05/11 23/05/11 18/04/11 28.793,1 8.035 33,8 280 63.044,3 33.176,6 1.338,6 27 450,8 139,9 47,8 2.437,5 1.078,3 118,5 32,6 236,3 3.997 7.209,4 469,6 381 330,9 267,4 14,3 150,8 1.559,8 77 259,1 48,3 31.163 24,5 13,2 231,7 44.925,8 39,7 877,1 3,1 17.826,2 583,7 33 24,3 1.197,5 30,8 229,8 31,1 484,3 192 920 12,3 425,8 2 37 11.759,7 46,2 3,9 516,7 20.306,7 960,5 960,5 4,9 50,2 821,3 43,5 9,1 831,7 204,1 312,3 155,6 144,8 62,7 29,2 21,4 130,7 21,5 21,5 17,4 50,8 140,4 32,5 2,7 47.891,8 1.967,6 9.996,3 52.913,2 316,2 221,3 445,1 94,4 26,9 2.511,3 4.095,5 2.217,5 31,8 4,2 33,1 443,1 19,5 112,7 100,7 337,9 11,7 44 14 4,9 2,7 10,3 19.350,4 135,1 278,6 23,1 14.284 14,7 10,3 42,9 2.413,7 2.413,7 15.208,5 680,4 13,3 98,8 79 3.128 54,5

AZIONI
POLIGRAFICA S.FAUSTINO POLIGRAFICI EDITORIALE POLTRONA FRAU PPR PRAMAC PRELIOS PREMAFIN PREMUDA PRIMA INDUSTRIE PRYSMIAN

PREZZO VAR% PREZZO RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO


4,076 0,3189 0,889 109,5 0,805 0,0849 0,1335 0,47 6,555 9,73 1,68 0,6665 0,7215 0,52 0,2945 5,61 29,3 0,147 16,02 0,325 0,1682 0,2399 0,0846 0,4954 0,84 27,56 11,69 0,3275 6,72 3,978 5,095 32,64 30 10,21 55,15 40,24 0,9555 8,95 6,075 0,389 0,0271 0,99 3,758 0,299 5,675 72,55 1 1,86 3,416 17,32 1,944 4,196 0,0198 1,279 0,3194 167,5 4,54 1,452 0,495 0,8125 0,6735 0,1662 0,1771 13,41 14,25 2,602 2,418 0,3438 0,0354 63,6 1,05 38,54 5,1 8,78 3,276 0,504 0,6905 0,995 26,01 0,257 0,1786 4 1,23 3,28 3,078 16,4 0,095 0,016 0,45 1,289 0,0059 0,0011 0,0113 0,0102 0,17 0,066 0,0001 0,4 0,0001 0,0025 0,0001 0,027 0,0839 0,091 0,008 0,0082 8,315 4,52 0,1116 0,265 0,95 -0,11 1,9 -2,3 -1,11 6,82 -1,65 -0,56 -4,37 4 0,72 2,87 1,01 0,93 0,42 1,91 -1,86 -2,86 0,58 -2,42 0,46 -0,22 4,52 2,43 0,62 1,29 -1,13 -0,22 -3,03 3,82 -1,81 -0,1 -1,93 0,62 0,62 0,54 1,67 1,88 -2,56 0,48 -1,49 1,75 1,11 1,02 0,93 0,75 0,06 0,06 0,22 1,28 1,56 2,46 1 0,57 0,24 1,8 1,49 0,46 -2,67 -3,43 -2,45 0,04 0,86 1,65 -0,25 -1,91 -1,74 0,92 0,86 11,11 -2,6 18 -0,88 13,33 6,25 -5,71 -19,4 -3,89 -5,88 3,8 -0,72 0,04 -2,11 3,944 0,311 0,888 107,5825 0,79 0,0855 0,1352 0,4576 6,6137 9,7535 1,6749 0,6663 0,7295 0,511 0,2867 5,5786 29,3 0,1444 16,0285 0,3263 0,1724 0,2356 0,086 0,4981 0,7983 27,5665 11,7372 0,3252 6,7301 3,894 5,0635 32,6859 30 10,1247 55,4861 40,3317 0,9539 8,5544 6,1604 0,3805 0,0274 0,99 3,6954 0,299 5,6566 72,8664 1,0045 1,8396 3,3969 17,3424 1,9383 4,1891 0,02 1,2581 0,3195 167,5 4,5308 1,4287 0,4906 0,8112 0,6743 0,1668 0,1771 13,41 14,2072 2,5934 2,4194 0,3389 0,0353 63,691 1,05 38,6614 5,0791 8,8014 3,3182 0,504 0,6965 1,0122 26,0436 0,2565 0,1775 4,0027 1,2143 3,2883 3,0775 16,6237 0,0828 0,016 0,447 1,1516 0,0059 0,0012 0,0113 0,0102 0,17 0,0675 0,0001 0,4 0,0001 0,0021 0,0001 0,027 0,0791 0,074 0,008 0,0077 8,244 4,5269 0,112 0,2563

MINIMO 2010/2011
4 0,3124 0,7795 94,7 0,72 0,0785 0,1237 0,3502 5,88 9,25 1,576 0,5915 0,635 0,495 0,2656 5,35 23 0,1365 14,86 0,279 0,15 0,21 0,0846 0,4431 0,73 21,77 11,69 0,2348 5,29 3,52 4,31 23,55 30 8,705 45,45 33,54 0,8485 8,77 6,02 0,2804 0,0271 0,725 3,758 0,299 5,025 64,35 1 1,53 3,182 15,18 1,869 3,64 0,019 1,184 0,302 166,7 4,028 1,4 0,3584 0,725 0,6555 0,1452 0,168 12,61 9,055 2,424 2,096 0,324 0,0345 61 1,05 30,5 4,808 3,8466 2,2 0,49 0,6505 0,995 20,96 0,242 0,1717 3,95 1,15 3,224 2,594 14,59 0,07 0,0138 0,36 0,95 0,0049 0,0011 0,011 0,0075 0,14 0,0624 0,0001 0,37 0,0001 0,0025 0,0001 0,027 0,0303 0,071 0,0069 0,0072 8,15 4,35 0,1074 0,0769

MASSIMO 2010/2011
10,11 0,4949 1,468 132,1 1,205 0,5925 0,792 0,766 10,03 15,95 2,42 0,8865 1,354 0,8795 2,0775 7,805 49,34 0,2485 21,49 0,607 0,305 0,584 0,2925 1,249 1,392 55,22 25,3 0,4 8,8 6,18 13,72 38,52 39,25 13,7 56,15 45,93 2,0225 10,7 8,1 0,6395 0,095 1,7 7,35 0,299 8,78 99,2 5,35 2,7725 4,286 52,1 2,95 6,05 0,0958 2,102 0,66 167,5 9,645 1,59 1,45 1,144 1,025 0,2397 0,4 18,61 18,51 3,476 3,78 0,712 0,0896 96,55 1,72 45,62 11,34 10,1358 7,3746 0,53 1,997 2,15 26,01 0,5475 0,419 4,78 1,52 4,64 4,11 22 0,1478 0,0982 0,853 3,2 0,0265 0,0025 0,0157 0,0489 1,2 0,275 0,029 0,789 0,0174 0,024 0,0179 0,25 0,1711 0,51 0,0249 0,0243 13,32 5,69 0,42 0,285

VAR% PR.UF. DAL 30/12/10


-56,1 -33,14 -7,4 -9,24 -23,84 -80,96 -82 -38,04 -9,52 -23,69 -2,5 -23,83 -29,82 -28,72 -85,28 -20,48 -32,61 -39,61 -19,01 -8,58 -35,31 -47,04 -62,18 -53,04 -40,68 -46,89 -54,14 -4,93 -3,17 -20,44 -61,72 -11,4 -17,81 13,45 5,09 -39,33 -12,43 -20,9 -39,88 -67,23 20,73 -36,63 -21,51 -21,99 -81,72 -31,24 -8,17 -57,64 -21,3 -14,89 -74,05 -25,64 -34,88 0,48 -42,28 3,71 -24,66 -15,98 -17,06 -30,11 -45,09 -21,26 -22,34 -17,66 -30,91 -46,7 -55,97 -13,94 -27,98 -4,25 -52,69 128,68 -46,59 -0,88 -55,39 -47,1 9,47 -44,31 -50,32 -4,76 -3,98 -17,59 -13,3 -18,49 -25,78 -81,4 -28,46 -18,16 -56,3 -50 -75,06 -85,82 -72,5 -99,59 -99,3 -89,36 -99,44 -87,67 74,79 -58,64 -64,6 -64,66 -13,57 -5,44 -0,71 220,05

DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE DATA (MLN/EURO)


08/05/00 21/05/07 26/05/08 21/05/10 30/06/08 21/04/08 26/05/08 20/06/11 26/05/08 18/04/11 18/05/98 09/05/11 19/05/08 12/05/08 21/11/11 11/05/11 13/05/02 30/05/11 19/05/08 27/05/02 19/06/06 21/04/11 23/05/11 06/06/11 26/04/11 26/04/11 12/05/08 23/05/11 23/05/11 16/05/11 26/05/11 18/05/09 23/05/11 02/05/11 28/02/11 21/05/07 19/05/08 02/05/11 31/10/11 26/01/11 18/03/93 24/07/00 24/10/11 31/05/11 26/04/11 23/05/11 25/05/08 08/05/06 08/05/06 20/02/12 09/03/11 05/05/03 18/04/11 18/04/11 24/04/06 24/04/06 08/11/10 21/11/11 21/11/11 09/05/11 23/05/11 23/05/11 23/05/11 11/07/11 08/05/06 23/05/11 12/05/08 23/05/11 23/05/11 09/02/11 24/05/10 24/05/10 09/05/11 23/05/11 23/05/11 16/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 05/05/11 4,9 42,1 124,7 13.857,8 24,6 71,4 54,8 88,2 56,6 2.086 45,9 21,3 528,6 15,3 13,5 1.173,2 8.348,7 55,5 147,8 51,9 13,8 11,1 68,6 65,7 9,7 14.425 134,8 30,4 98,6 29,4 289,5 14.403,2 4,1 1.719,5 72.551,2 49.324,7 908,7 88,2 336,2 53,9 52,2 0,7 60,9 7,8 1.291,1 66.325,5 1 217,3 12.199,2 10.058,2 226,8 380,6 8,4 612,3 27 0,3 4.133,9 197,5 20,7 10.901,2 4.058,6 240,4 1 63.094 16.822,6 5.230 67,3 36,8 65,9 1.946,8 32,1 91.409,5 358 24 2.954,1 80,5 13.308,9 24,1 44.600,1 543,4 232,6 41,8 37 143,7 207,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 19.191,4 441,3 09/05/11 01/08/05 19/05/08 361,6 19,5 0,9

A
ACEA ACEGAS-APS ACOTEL GROUP ACQUE POTABILI ACSM AEDES AEFFE AEGON AEROPORTO DI FIRENZE AGEAS AHOLD KON AICON ALCATEL-LUCENT ALERION ALLIANZ AMPLIFON ANSALDO STS ANTICHI PELLETTIERI APULIA PRONTOP ARENA ARKIMEDICA ASCOPIAVE ASTALDI ATLANTIA AUTOGRILL AUTOS MERIDIONALI AUTOSTR TO-MI AXA AZIMUT A2A

R
RATTI RCF GROUP RCS MEDIAGROUP RCS MEDIAGROUP RSP RDB RECORDATI RENAULT RENO DE MEDICI REPLY RETELIT RICCHETTI RICHARD GINORI 1735 RISANAMENTO ROMA A.S. ROSSS RWE

F
FALCK RENEWABLES FIAT FIAT INDUSTRIAL FIAT INDUSTRIAL PRV FIAT INDUSTRIAL RSP FIAT P FIAT RSP FIDIA FIERA MILANO FINMECCANICA FNM FONDIARIA SAI FONDIARIA SAI RSP FRANCE TELECOM SA FULLSIX

18/04/11 18/04/11 20/05/02 04/05/09 23/05/11 24/05/10 24/05/10 10/06/11 15/05/06 24/05/10 04/05/11 16/05/11 18/06/07 18/05/09 23/05/11 23/05/11 25/05/09 06/06/11 07/04/08 23/05/11 28/04/08 23/05/11 24/05/11 18/07/11 18/07/11 17/05/11 17/05/11 14/08/08 20/06/11 20/06/11 09/05/11 23/05/11 23/05/11 23/05/11 18/06/01 09/05/11 23/05/11 16/05/11 02/02/09 23/05/11 23/05/11 06/06/11 06/06/11 04/11/02 24/05/10 17/07/91 09/05/11 09/05/11 09/05/11 23/05/11 23/05/11 29/04/02 29/04/11 24/05/10 23/05/11 29/11/10 16/05/11 09/05/11 23/05/11 22/04/02 23/05/11 21/11/11 21/11/11 11/05/09 26/04/10 26/04/10 28/02/11 23/05/11 28/02/05 22/05/06 20/05/02 19/05/03 20/09/10 21/04/11 02/05/11 23/05/11 04/05/11 04/06/07 10/05/04 11/05/09 18/04/11 18/04/11 04/04/11 16/05/11 23/05/05 25/07/11 23/05/11 23/05/11

S
SABAF SADI SERVIZI INDUSTR SAES GETTERS SAES GETTERS RSP SAFILO GROUP SAIPEM SAIPEM RCV SALVATORE FERRAGAMO SANOFI SAP SARAS SAT SAVE SCREEN SERVICE SEAT PAGINE GIALLE SEAT PAGINE GIALLE RSP SERVIZI ITALIA SETECO INTERNATIONAL SIAS SIEMENS SINTESI SNAI SNAM RETE GAS SOCIETE GENERALE SOGEFI SOL SOPAF SORIN STEFANEL STEFANEL RSP STMICROELECTRONICS

B
B CARIGE B CARIGE RSP B DESIO BRIA RSP B DESIO E BRIANZA B IFIS B INTERMOBILIARE B M.PASCHI SIENA B P DI SONDRIO B P EMILIA ROMAGNA B POP ETRURIA E LAZIO B POP MILANO B POP SPOLETO B PROFILO B SANTANDER B SARDEGNA RSP BANCA GENERALI BANCO POPOLARE BASF BASICNET BASTOGI BAYER BB BIOTECH B&C SPEAKERS BCA FINNAT BEE TEAM BEGHELLI BENETTON BENI STABILI BEST UNION COMPANY BIALETTI INDUSTRIE BIANCAMANO BIESSE BIOERA BMW BNP PARIBAS BOERO BOLZONI BON FERRARESI BORGOSESIA BORGOSESIA RSP BREMBO BRIOSCHI BUONGIORNO BUZZI UNICEM BUZZI UNICEM RSP

G
GABETTI GAS PLUS GDF SUEZ GEFRAN GEMINA GEMINA RSP GENERALI GEOX GREENVISION GRUPPO MINERALI MAFFEI

H
HERA

I
I GRANDI VIAGGI IGD IL SOLE 24 ORE IMA IMMSI IMPREGILO IMPREGILO RSP INDESIT INDESIT RSP INDUSTRIA E INNOVAZIONE ING GROEP INTEK INTEK R INTERPUMP INTESA SANPAOLO INTESA SANPAOLO RSP INV E SVIL 2012 W INVEST E SVILUPPO IRCE IREN ISAGRO IT WAY ITALCEMENTI ITALCEMENTI RSP ITALMOBILIARE ITALMOBILIARE RSP ITALY1 INVESTMENT

T
TAMBURI TAS TELECOM ITALIA TELECOM ITALIA RSP TELECOM ITALIA MEDIA TELECOM ITALIA MEDIA RSP TELEFONICA TENARIS TERNA TERNIENERGIA TESMEC TISCALI TODS TOSCANA FINANZA TOTAL TREVI TXT E-SOLUTIONS

J
JUVENTUS FC

K
KERSELF KINEXIA KME GROUP KME GROUP RSP KME GROUP 2011 W K.R.ENERGY

C
CAD IT CAIRO COMMUNICATION CALEFFI CALTAGIRONE CALTAGIRONE EDITORE CAMFIN CAMPARI CAPE LIVE CARRARO CARREFOUR CATTOLICA ASSICURAZIONI CDC CELL THERAPEUTICS CEMBRE CEMENTIR HOLDING CENTRALE DEL LATTE TO CHL CIA CICCOLELLA CIR CLASS EDITORI COBRA COFIDE COGEME SET CONAFI PRESTITO CR ARTIGIANO CR BERGAMASCO CR VALTELLINESE CREDEM CREDIT AGRICOLE CRESPI CSP INTERNATIONAL

L
LA DORIA LANDI RENZO LAZIO S.S. LE BUONE SOCIETA LOREAL LOTTOMATICA LUXOTTICA GROUP LVMH

U
UBI BANCA UNI LAND UNICREDIT UNICREDIT RSP UNILEVER UNIPOL UNIPOL P

M
MAIRE TECNIMONT MARCOLIN MARR M&C MEDIACONTECH MEDIASET MEDIOBANCA MEDIOLANUM MERIDIANA FLY MERIDIE MID INDUSTRY CAPITAL MILANO ASS MILANO ASS RSP MITTEL MOLMED MONDADORI MONDO TV MONRIF MONTEFIBRE MONTEFIBRE RSP MONTI ASCENSORI MOVIEMAX MUNICH RE MUTUIONLINE

V
VALSOIA VIANINI INDUSTRIA VIANINI LAVORI VITTORIA ASS VIVENDI

W
W AMBROMOBIL 14 W ERGYCAPIT 16 W GABETTI 13 W INTERPUMP 12 W PRI 2013 W RGINORI 2013 W TISCALI 14 W UAI 2011-2015 W ZUCCHI 11-14 WARR AEDES 2009-2014 WARR BPM 09-13 WARR CREVAL 2014 WARR FIRST CAPITAL 2013 WARR IKF 10-14 WARR INTEK 2011 WARR ITALY1 WARR KME 09-11 WARR KRE 09-12 WARR MADE IN ITALY 1 WARR MERIDIE 11 WARR PIERREL 08-12 WARR RETELIT 08-11 WARR TAMBURI 2013 WARR UNIPOL PRV 2013 WARR UNIPOL 2013

D
DADA DAIMLER DAMIANI DAMICO DANIELI & C DANIELI & C RSP DANONE DATALOGIC DEA CAPITAL DELONGHI DEUTSCHE BANK DEUTSCHE TELEKOM DIASORIN DIGITAL BROS DMAIL GROUP DMT

N
NICE NOEMALIFE NOKIA CORPORATION NOVA RE

O
OLIDATA

P
PANARIAGROUP PARMALAT PARMALAT 2015 W PHILIPS PIAGGIO PIERREL PININFARINA PIQUADRO PIRELLI E C. PIRELLI E C. RSP

E
EDISON EDISON RSP EEMS EL EN ELICA EMAK

Y
YOOX

Z
ZIGNAGO VETRO ZUCCHI ZUCCHI RSP

28

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
A tu per tu
di MATTIAS MAINIERO

::: le lettere
CRISI PERFETTA/1

lettere@libero-news.eu

Le lettere via e-mail vanno inviate sottolineando nelloggetto: lettere. Via posta vanno indirizzate a: Libero - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.264.

Robertino merita il Nobel


Tra i miei ricordi di giovent ce n uno, negativo, di un compito in classe ditaliano, nel quale scrissi incautamente qual. Naturalmente, non essendo unicona del giornalismo democratico italiota, men che meno amico di Fazio e Travaglio, mi beccai un voto in meno. Ma non voglio annoiarvi con i miei problemi: pensiamo piuttosto che nessuno, a parte i giornali servi di Berlusconi, nessun intellettualone di sinistra che mangia pane e cultura, si sia accorto dellerrore da matita rossa. Carlo Xavier e.mail Lei, ovviamente, si riferisce a Roberto Saviano. Ricapitoliamo. Il sommo scrittore nonch giornalista, su Twitter, ha scritto: Khadz Kamalov, un giornalista coraggioso, stato ucciso. 70 giornalisti russi uccisi in Russia. Qual il peso specifico della libert di parola?. In settantamila hanno letto il messaggio, tre o quattro hanno anche notato lapostrofo di troppo. Un diluvio di critiche e ironie. Pu capitare, naturalmente. Talvolta capita anche ai migliori scrittori, figuriamoci agli altri. Ma non finisce qui: colto in fallo, il sommo non ha chiesto scusa. Anzi. Replica di Roberto Saviano sempre su Twitter: Ho deciso, continuer a scrivere qual con lapostrofo come Pirandello e Landolfi. Anche come molti ignoranti. Ma il guaio non questo. Il guaio che Saviano scriveva sul serio. Seriamente, il camorrologo si paragonato nientemeno che a Pirandello. Credo che ora si aspetti anche il Nobel, magari sotto forma di NObel, riconoscimento mondiale per il miglior refuso di classe. In attesa della consegna ufficiale, e non avendo pi nulla da dire su un apostrofo che solo un errore, vorrei citarle una frase di Saviano. Testuale: Il tacere in queste terre non la banale omert silenziosa che si rappresenta di coppole e sguardo abbassato. Ha molto pi a che fare col non mi riguarda. La parola diviene un urlo. Controllato e lanciato acuto e alto contro un vetro blindato: con la volont di farlo esplodere. Profondo, geniale, acuto e alto come il silenzio che urla controllato. E cosa sia il tacere in quelle terre rimane un mistero. Si inchini, Xavier. Altro che Pirandello e Landolfi. Questo Robertino, il vate di Casal di Principe. Chiedo scusa al sommo: Casal di Principe. Casal sta per Casale. E ora date il Nobel anche a me. Se Robertino lo aspetta e Dario Fo lo ha avuto, quasi quasi ne chiedo due. mattias.mainiero@libero-news.eu

Ora Monti faccia un passo indietro


Non sarebbe il caso che Monti facesse un passo indietro? La nostra credibilit internazionale non ha guadagnato un grammo rispetto a prima: lo spread sempre attorno ai 500 punti. Mi chiedo se i direttori del Corriere della Sera e di Repubblica non provino imbarazzo nel fare da tappetini al governo, solo per non ammettere il fallimento clamoroso del loro complotto. Gianfranco Belisari Milano

Parlamento chiude fino al 10 gennaio. Osserva cos le festivit della scuola e dei professori. Angelo Mandara Torino

rendimenti del 6% e farci quindi una cresta del 5% senza muovere un dito. Mario Moreggi e.mail

LA CASTA

Smascheriamo i privilegiati
Credo che non dovremmo avere paura nell'attaccare le varie Caste. La stampa libera deve farlo continuamente perch diventa l'unico modo con cui il normale cittadino, sollecitato ora pi che mai nel proprio portafoglio, pu far sentire la propria voce. La porcata della Regione Lazio e tanti altri casi non sono pi sopportabili. Roberto Zanella e.mail

CRISI PERFETTA/7

CRISI PERFETTA/4

I prof vivono fuori dalla realt


La prova dellallucinante divario fra i professori la fornisce Monti. Dopo avere varato la manovra Salva Italia stendi gli italiani, ha detto tutto allegro: Ora gli italiani vadano a comprare i titoli di Stato. Caro professore, ma con quali soldi li compriamo? Marina Alberghini Fiesole (Fi)

Hanno partorito un topolino fiscale


Il governo Monti stato capace di partorire un topolino, per mettere solo tasse, senza nessun accenno a tagli di costi, a semplificazione della burocrazia, a sviluppi economici per fare rinascere l'economia, a mazzate concrete su chi continua ad evadere le tasse, alle dismissioni dell'enorme patrimonio pubblico compresa la Rai. Se poi non riesce neppure a modificare per buonismo l'articolo 18, per non scontentare i sindacati (parassiti che vivono sulle spalle dei cittadini onesti), mi chiedo cosa ci stia ancora a fare questo governo di cosiddetti tecnici. Aldo Sterna Vercelli

GIUSTIZIA/1

CRISI PERFETTA/2

I politici responsabili del disastro attuale


Sentir parlare dei problemi economici del Paese da gente in politica da 30 o 40 anni, che si chiama fuori dalle responsabilit del disastro, fa venire l'orticaria. Berlusconi ha governato tra un processo e l'altro. Bastava una dichiarazione di qualche cialtrone di pentito e via con i processi, anche senza uno straccio di prova. Dallaltra parte il centrosinistra, che oltre a non fare nessuna riforma, era impegnatissimo a disfare quelle del centrodestra. Per esempio, hanno eliminato lo scalone delle pensioni di Maroni, sostituito ora con la scalata del monte Bianco. Ugo Doci e.mail

La verit amara del caso Mills


Un plauso a Mills che ha finalmente detto la verit, e una riflessione un po' amara. Da questa vicenda salta fuori che se i giudici ti hanno gi "valutato" sei finito. L'Italia l'unico posto dove non sei innocente fino a prova contraria. Casomai sei colpevole fino a prova contraria. Alda De Carli Lazise (Vr)

CRISI PERFETTA/5

Linsegnamento di Pantaleoni
Maffeo Pantaleoni, il principe degli economisti italiani, cos scriveva nel 1924: Qualunque imbecille pu inventare e imporre tasse, l'abilit di chi si trova di fronte al problema di dover risanare il bilancio dello Stato, non si misura dalla capacit di creare nuove entrate tributarie, ma da quella di saper ridurre le spese, offrendo servizi che corrispondano al valore delle tasse versate. Danilo Villa Milano

LUOMO DEL COLLE

Un presidente da boicottare
Sempre pi indignato per quella che si sta delineando come una congiura di palazzo (del Quirinale), contro il voto liberamente espresso dagli italiani, propongo di attuare il boicottaggio del messaggio di Napolitano la sera del 31 dicembre. Io e la mia famiglia esprimeremo cos la nostra indignazione. Spero molti italiani, come me amanti della patria e della democrazia, facciano lo stesso. Paolo Emilio Testa Roma

GIUSTIZIA/2

Che flop la madre di tutti i processi


E cos la madre di tutti i processi, ovvero quello riguardante la presunta corruzione dell'avvocato Mills, si sta rivelando una balla colossale. Naturalmente gli addetti stampa di Tonino Di Pietro, ovvero gli inesorabili censori del Fatto Quotidiano, che su questa storia hanno impostato le loro altrimenti anonime carriere, glissano parlando d'altro. Sempre che non si riesca ad inventare una sentenza di condanna ridicola per giustificare milioni di euro spesi per motivi bassamente elettorali e tirare su il morale agli ebeti del popolo viola. Gerry Bardack e.mail

CRISI PERFETTA/6

CRISI PERFETTA/3

La supertassazione non pi sostenibile


La manovra stata approvata ma lo spread continua a salire. Tirando le somme, tutte le manovre del 2011 fanno in totale un'ottantina di miliardi, senza che nessuno si sia posto il problema della sostenibilit di questo prelievo. Quando la tassazione supera certe soglie si entra in un terreno molto pericoloso per la stabilit del sistema e un professore della Bocconi lo dovrebbe sapere. Il popolo bue, quello che sopporta tutto e non si ribella, non una banca che ha la facolt di prendere a prestito 500 miliardi all'1% dalla Bce, garantiti dallo Stato, per investirli in titoli pubblici con

Ci hanno spremuto e vanno in ferie


Con la recente e pi dolorosa manovra, c' come la strana rappresentazione di aver assistito all'ultima batteria di fuochi che chiude la festa. Questo governo ha gi dato spremendoci per bene. Ora, quando i tecnici dovranno passare alle architetture istituzionali ho come la sensazione di aspettarmeli un po pi imballati. Purtroppo con le tensioni in aumento questo governo potrebbe rischiare di chiudere anzitempo, senza aver fatto riforma elettorale e taglio della politica. Intanto il

CASINI, FINI E RUTELLI

Il terzo polo non ha idee


Il vedere e sentire Casini, Fini e Rutelli mi provoca incontrollabili dolori gastrici. Questi personaggi sono il modello e la personificazione di chi, stando a zero di idee, non fa che parlare, senza nulla dire, pur di avere un minimo di visibilit. Adriano Lucariello e.mail

GIUSTIZIA/3

Giusto il decreto svuota carceri


L'opinione pubblica, secondo me, ha accolto con soddi-

REDAZIONE MILANO 20129 - Viale L. Majno, 42

DISTRIBUTORE PER LITALIA E LESTERO PRESS-DI Distribuzione Stampa e Multimedia Srl STAMPA: Litosud Srl - Via Aldo Moro, 2 - Pessano con Bornago (Mi) EDIZIONI TELETRASMESSE Litosud Srl - Via Carlo Pesenti, 130 - Roma S.t.s. S.p.A. - Strada V zona industriale, 35 - Catania LUNIONE EDITORIALE S.p.A. - Viale Regina Elena, 12 - Cagliari MARTANO EDITRICE S.r.l. - Viale delle Magnolie - Modugno (BA) CENTRO SERVIZI EDITORIALI Srl - Via del Lavoro, 18 - Grisignano (Vi) TESTATA: Opinioni nuove - Libero Quotidiano Contributi diretti legge 7 agosto 1990 n. 250

DIRETTORE RESPONSABILE Maurizio Belpietro


VICE DIRETTORI Massimo de Manzoni (vicario) - Franco Bechis Fausto Carioti - Pietro Senaldi DIRETTORE GENERALE: Stefano Cecchetti

Telefono: 02.999.666 - Fax: 02.999.66.264 REDAZIONE ROMA 00187 - Via Barberini, 50 Telefono: 06.999.333 - Fax: 06.999.33.443

segui la rubrica anche su

www.

EDITORIALE LIBERO s.r.l. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PRESIDENTE: Arnaldo Rossi CONSIGLIERI: Maurizio Belpietro - Sergio De Benedetti

UFFICI AMMINISTRATIVI: Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano SEDE LEGALE: Via dei Valeri, 1 - 00184 Roma

n 311 anno XLVI Registrazione: n 8/64 del 22/12/1964 - Tribunale di Bolzano


PREZZO VENDITA ESTERO: CH - Fr. 3.00; MC & F - 2.00.

Sabato 24 dicembre 2011

29

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Tutte le e.mail inviate a Libero e non pubblicate in questa pagina per mancanza di spazio le trovate sul nostro sito allindirizzo www.liberoquotidiano.it
Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi.

Su

sfazione il decreto svuota carceri. La nuova guardasigilli Paola Severino ha dato una prova di saggezza: un decreto che porta fuori dagli istituti di pena circa 3.300 detenuti e stabilisce che la pena non superiore ai 12 mesi pu essere scontata presso l'abitazione del condannato o altro istituto di cura e accoglienza. Questo provvedimento d una prima immediata risposta al dramma del sovraffollamento dei penitenziari italiani. Franco Petraglia Cervinara (Av)

stra visto che siamo i primi a preferire le macchine fabbricate da altri Stati e non dall'unica azienda italiana del settore. Non ci dobbiamo dolere nemmeno se la Merkel e Sarkozy tutelano l'economia dei rispettivi paesi anche se a danno degli altri Stati dell'Ue. Angelo Foggia e.mail

ACQUE PERICOLOSE

CRONACA

La lezione di Cesare ai pirati


Il ministro della Difesa ha ottenuto la liberazione anche per la seconda nave prigioniera dei pirati. stato pagato un riscatto. Niente di male. Successe anche ai tempi di Giulio Cesare. Cesare non ebbe nessuna difficolt per dire amabilmente ai pirati che lui valeva molto di pi e che quindi raddoppiassero la richiesta. Nelle remore dell'operazione Cesare disse che appena libero li avrebbe impiccati tutti. Cosa che puntualmente avvenne. Se la storia vale come esempio a mio avviso il ministro della Difesa ora dovrebbe fare lo stesso, sia pure in un contesto internazionale o anche senza. Pietro Savio Villafranca (Vr)

Un sorprendente scherzo da prete


Uno scherzo da prete la scorsa settimana nella chiesa di Villanova Marchesana in provincia di Rovigo, dove al momento dell'apertura dell'ostensorio con le ostie per la comunione uscito con lo stupore del prete un grosso gatto spaventato. Aldo Passarella e.mail

POVERA ITALIA

Favoriscono solo i centri commerciali


Il Comune di Torino, guidato dalla sinistra, aumentando il prezzo della sosta a pagamento nel centro sta facendo un grande favore alla grande distribuzione presente intorno alla citt. Il motivo? Negli ipermercati e centri commerciali i parcheggi, tanti e gratuiti, attirano i clienti che non vogliono pagare una sosta cos costosa per fare acquisti. In un momento di crisi del commercio certe decisioni possono danneggiare tanti negozi che nella citt hanno investito soldi e lavoro. Forse, quando vetrine e insegne saranno spente, i politici si accorgeranno delle loro scelte negative, ma sar troppo tardi. Marino Bertolino Torino

VERSO LE FESTE/1

GIUSTIZIA/4

Rischio terrorismo negli istituti di pena


Eclatante il fatto che molti terroristi negli Usa sono stati indottrinati nelle carceri. Eppure le carceri sarebbero state il luogo ideale per avvicinare i musulmani alle leggi dello stato italiano. Se non fosse cos perch non farli scontare la pena nel paese di origine? Giuseppe Samir Eid Milano

In un bambino luniverso
Nel bambino Ges, in quel punto cos labile e apparentemente insignificante del mondo e della storia, c tutto. La nostra ragione chiamata ad aprirsi a una sproporzione impensabile. E c la possibilit che la vita diventi davvero un flusso di novit. Claudia Mazzola Brescia

NORD: blando peggioramento con piovaschi su Levante Ligure e sporadici su Est Valpadana; debole neve sulle Alpi oltre 10001400m, a quote inferiori in Alto Adige. Temperature in aumento ad Ovest, massime tra 8 e 13. CENTRO: nubi e piogge sparse in estensione dalle Tirreniche alle Adriatiche con neve oltre 1000-1400m, in calo. Temperature in lieve calo, massime tra 8 e 13. SUD: inizialmente bel tempo, ma peggiora in giornata con piogge a partire dalle Tirreniche. Temperature in aumento, massime tra 11 e 16.

SOCIET/1

Si moltiplicano i logorroici sordi


Abbondano i logorroici sordi. Parlano, insegnano e pontificano, ma ascoltano poco. Si ritengono depositari della verit e maestri di vita e sapere. Si trovano soprattutto fra privilegiati, politicanti, accademici, saccenti, sputasentenze e intellettuali progressisti. Lanciano messaggi improntati al politicamente corretto. Gianfranco Nbale Padova

VERSO LE FESTE/2

POMPEI

Nessun clamore sul nuovo crollo


La forsennata faziosit scatenata dalla sinistra sul ministro Bondi quando mesi fa croll una parete di Pompei (semplice manufatto non millenario, rifatto soltanto dopo lultima guerra) costrinse alle dimissioni lesponente del governo Berlusconi. Dopo la colonna crollata laltro giorno della casa di Loreio Tiburtino, manufatto antico, nessuno ha chiesto le dimissioni del ministro Ornaghi. Lipocrisia e la faziosit sopravvivono. Giacomo Sironi Reggio Emilia

Lettera dalla Grecia a Babbo Natale


Letterina a Babbo Natale. Come regalo vorrei, oltre alla pace in terra agli uomini di buona volont, anche un po' meno pace per quegli uomini di cattiva volont che ci stanno mal governando. Per loro sogno una trasformazione da nababbi a pensionati con l'assegno sociale, relegati in una casa in affitto con le medicine e le bollette da pagare. Meglio ancora se venissero ridotti in condizioni simili a quelle che stanno vivendo i greci dove si verificano gi i primi casi di malnutrizione infantile. Giorgios Psofoskily Faskatalae (Grecia)

INFORMAZIONE

Quei giornalisti eroi della libert


Sono 66 i giornalisti assassinati nel mondo nel 2011, secondo le notizie fornite dal Barometro 2011 della libert di stampa redatto da Reporter sans frontiers. Per non parlare della lunga lista dei giornalisti rapiti, arrestati, aggrediti fisicamente, minacciati e costretti a lasciare il Paese. Il conteggio supera le 3 mila persone. A tutti i giornalisti impegnati a raccontare con passione la verit, vada il giusto riconoscimento e incoraggiamento perch possano continuare la loro infaticabile opera sempre con maggiore libert di stampa e sicurezza: indice di democrazia e progresso sociale di un popolo. Franco Petraglia e.mail

NORD: bella giornata di sole con al pi innocue velature in transito ad Est. Temperature in lieve diminuzione, massime tra 7 e 12. CENTRO: variabile sulle adriatiche con qualche fenomeno sull'Abruzzo, nevoso a quote collinari. Qualche pioggia anche sul nordest della Sardegna; prevale il bel tempo altrove. Temperature stazionarie, massime tra 8 e 13. SUD: instabile con piogge e acquazzoni sparsi salvo che su Campania settentrionale; neve sull'Appennino oltre 900-1300m. Temperature in calo, massime tra 9 e 14.

SOCIET/2

Italiani allergici alla meritocrazia


Tra italiani e meritocrazia non corre buon sangue. Se nella prima repubblica non abbiamo brillato, nella cosiddetta seconda siamo caduti dalla padella nella brace. Non oso pensare che cosa ci toccher nella terza. La parola meritocrazia in Italia fa venire lorticaria, perch ognuno reputa di poter trarre maggiori vantaggi da un sistema dove contino le amicizie e i rapporti clientelari, piuttosto che limpegno e le capacit individuali. Omar Valentini e.mail

ESTEROFILIA

VERSO IL 2012

Compriamo troppe auto straniere


Il 90% delle vetture degli italiani sono straniere; quasi tutte tedesche e francesi. Persino le auto di scorta di politici e magistrati spesso sono tedesche. Poi ci lamentiamo se l'industria automobilistica straniera va meglio della no-

Per il nuovo anno spero in una ripresa


Cosa augurare per il 2012? Tra tante cose ovvie che si possa riprendere laffezione tra i cittadini e la politica. Spero inoltre nella ripresa per il nostro amato Paese. Bruno Russo Napoli
NORD: generali condizioni di tempo stabile e soleggiato, salvo per innocue velature in transito e per banchi di nebbia nottetempo in Valpadana. Temperature in calo in pianura, massime tra 6 e 11. CENTRO: lieve variabilit sulle Adriatiche in assorbimento; bel tempo prevalente sulle Tirreniche con qualche addensamento su Est Sardegna. Temperature in ascesa, massime tra 9 e 14. SUD: residui fenomeni, nevosi sulla dorsale sin verso i 600-900m. Migliora la sera. Temperature in ulteriore calo, massime tra 8 e 13.

Concessionaria esclusiva per la pubblicit


O 12 O 6 O 3 O 12 O 6 O 3 O 12 O 6 O 3

Abbonamenti nazionali
mesi: 6 giorni mesi: 6 giorni mesi: 6 giorni mesi: 5 giorni mesi: 5 giorni mesi: 5 giorni mesi: 4 giorni mesi: 4 giorni mesi: 4 giorni

Temperature previste oggi


290 155 85 250 130 70 205 105 60
Per lattivazione si prega di inviare i dati precisi dellintestatario dellabbonamento, unitamente alla ricevuta del versamento effettuato, al Fax 02.999.66.279 Ufficio Abbonamenti e arretrati del quotidiano: Tel. 02.999.666 e-mail: abbonamenti@libero-news.eu Orario: 10.00-12.30 (dal luned al venerd) Arretrati del solo quotidiano: disponibili, salvo esaurimento scorte, le copie dellultimo anno. 3,00 cad. con richiesta scritta, accompagnata dallimporto in valori bollati, indirizzata a Libero - Uff. Arretrati Viale L. Majno, 42 20129 Milano
Numero verde

MIN MAX ANCONA AOSTA BARI BOLOGNA CAGLIARI CAMPOBASSO FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO

MIN MAX NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA PRATO ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Direzione Milano 20146, Via Winckelmann 1 Tel. 02.24424611 Fax 02.24424490 Filiale di Roma 00196, Via C. Beccaria 16 Tel. 06.69548111 Fax 06.69548125

.................................. .................................. .................................. .................................. .................................. .................................. .................................. .................................. ..................................

Concessionaria per la pubblicit sul WEB


WebSystem - Gruppo24Ore Via Pisacane,1 - 20016 Pero (MI) Italia Tel. +39 02 30223462 Fax +39 02 30223058 e-mail: marketing.websystem@ilsole24ore.com sito internet: http:/websystem.ilsole24ore.com

Il versamento dovr essere intestato a: Editoriale Libero S.r.l. Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano Modalit di pagamento: O versamento su C/C Postale n. 41953050
O bonifico banc. Banco di Brescia

CERTIFICATO N. 7184 DEL 14/12/2011

800-984824

ISSN 1591-0423

Ag. 5, via V. Veneto, Roma IBAN: IT67Y0350003205000000034492


O Carta di credito sul portale www.liberoquotidiano.it

La tiratura di sabato 24 dicembre 2011 di 185.100 copie

4 3 6 0 6 1 2 9 2 2

10 10 14 5 15 9 9 13 9 13

3 8 -1 -2 2 2 1 -3 6 0

14 17 7 8 9 12 10 3 8 5

Dati meteo a cura di 3BMeteo.com,elaborazione grafica centimetri.it

Il 2012 proclamato dagli inglesi anno di Charles Dickens


La Gran Bretagna ha proclamato il 2012 lanno di Charles Dickens, in occasione del bicentenario della nascita del grande scrittore. Il British Council coordiner le celebrazioni con un programma ricco di oltre mille eventi in pi di 50 nazioni nel mondo. Il 7 febbraio, giorno esatto del compleanno, saranno proiettati film e documentari, organizzati convegni e allestiti mostre e spettacoli.

In un solo volume Treccani i besteller italiani dal 1861 a oggi


Da Cuore di Edmondo De Amicis a La Scienza in cucina e lArte di mangiar bene di Pellegrino Artusi: i libri di maggior successo che sono entrati nelle case degli italiani negli ultimi 150 anni raccolti in un nuovo volume dei Classici Ricciardi, la storica collana oggi edita dallIstituto della Enciclopedia Italiana Treccani. Lopera Libri dItalia (1861-2011) esce a cura di Carlo Ossola.

Un racconto per la Vigilia

Il regalo pi bello: un micio chiamato Red


Rivali narra la storia vera di due fratelli che, messe da parte le liti e le invidie, trovano sotto lalbero un dono inaspettato: non un animale di peluche, ma un tenero batuffolo di pelo rosso che fa le fusa
naccia di pap e mamma era senza scampo: Se vi sentiamo gridare anche una sola volta, scriviamo a Babbo Natale e questanno non vi porter niente. Il timore del carbone per lEpifania era niente confrontato alla minaccia di restare ::: ALESSANDRO RIVALI senza regali per la notte del 24 dicembre. Quasi per magia larmistizio con mio QQQ Con Andrea ci siamo picchiati per fratello continuava per tutte le vacanze di anni. Come forse naturale tra fratelli se- Natale. (...) parati da soli due anni di distanza. Erano La collaborazione con Andrea iniziava battaglie brevi, ma intensissime. Di solito con la stesura della lettera a Babbo Natasferravo io il primo colpo, mentre lui sul le. Bisognava dedicare alloperazione altavolo rotondo della sala da pranzo colo- meno due pomeriggi. Si procedeva con rava i fogli bianchi di sterminate citt im- un elenco sterminato e poi si eliminavamaginarie. Aspettavo che fosse al culmi- no i desideri irraggiungibili. Dividevamo ne della concentrazione mentre stava di- con una linea rossa un grande foglio a segnando un ponte o impostando con la quadretti che strappavamo dal mio quariga il tracciato delle autostradeDiven- dernone di matematica (...). Sulla sinistra tava furibondo per i fogli accartocciati e si scrivevo Alessandro, sulla destra Andrea. vendicava con pi forza, e cos continua- Sulla sinistra comparivano soldatini, fuvamo in un crescendo fino allarrivo di cili a tappi, pistole ad aria compressa, nostra madre che bloccava lo scontro. Al- sulla destra atlanti, animali di peluche, cune volte bastavano le minacce gridate macchinine, matite e pennarelli di ogni dalla cucina, altre volte servivano mezzi colore. Solo una volta ci accordammo pi convincenti, come il gigantesco cuc- per un regalo insieme: il grande galeone chiaio di legno per mescolare la salsa di dei Playmobil (...) Per Babbo Natale pomodoro o per evitare che il budino si quella volta non ci diede retta. Trovamattaccasse alla pentola. Una volta fu lui a mo al suo posto due motoscafi blu e distruggere le fortificazioni fatte con i To- bianchi. Babbo Natale scrisse che cos polino e i Lego della mia citt dei soldati- avremmo potuto giocare separatamente ni. Ne segu una lunga senza farci male. Con il garincorsa per il corridoio, leone invece ci saremmo per nella mischia quelpicchiati alla minima ocla volta fui io ad avere la casione. La lettera di Babpeggio e la mamma dobo Natale era su carta azvette chiamare il dentizurra e con i bordi rosicsta per una visita urgenchiati dal fuoco. Era un te. Non avevo mai imBabbo Natale un po piramaginato che si potesta sero fare lelastre ai denti Qualche volta mamma e mi spaventai ossersi dimenticava di imvando per la prima volta bucare la lettera per La copertina della rivista il mio teschio impresso Babbo Natale. Il ritartra sfumature di bianco e di do ci allarmava moltisnero. Non sapevo neanche che si potesse simo. (...) Nel Natale del 1983, quando riparare un incisivo spezzato. chiesi il fucile Winchester e Andrea Negli anni la nostra casa genovese sul- il peluche di Gatto Silvestro, mamla collina di Carignano vide vari inciden- ma si ricord di imbucare la lettera ti. Due fratelli in lotta possono raggiun- dopo la festa dellImmacolata. (...). gere traguardi insperati. La ballerina di Pregammo nella cappella della Capodimonte che danzava su una gam- scuola perch la lettera arrivasse ba sola cadde dalla credenza dividendosi in tempo nella grande fabbrica in 35 pezzi (). Il castello del presepe fat- di giocattoli in Lapponia. E un to dallo zio Mario fu privato del suo tor- paio di anni pi tardi passai per rione pi alto e non potemmo pi ascol- la prima crisi di fede. Laura, la tare il carillon a forma di campana rega- mia compagna di banco preferita lato anni prima ad Andrea per il battesi- dal caschetto castano, insinu che mo () Babbo Natale fosse una finzione. I pugni e i calci nascevano per un nienNe parlai intristito con pap e te, ma il pi classico dei casus belli era la mamma, che mi rincuorarono conquista del divano marrone per vede- convincendomi a scrivere con Anre la televisione (...). drea una lettera pi lunga del soliGli scontri duravano tutto lanno. An- to. Poi mi misero di fronte allevidavano e venivano come i monsoni e do- denza. La sera del 24 dicembre papo le punizioni della mamma tornava- p e mamma lasciarono una fetta mo a giocare a calcio insieme, o a tifare la del tarchiato panettone genovese Sampdoria di Vialli e Mancini dal catino in sala da pranzo con un bicchiere della gradinata Sud di Marassi. di spumante. Babbo Natale sarebCera un solo periodo dellanno in cui be passato e forse avrebbe assagnon ci picchiavamo: era lAvvento. giato qualcosa... Non chiusi ocCerano in palio i regali di Natale. La mi- chio quella notte, sapevo che Babbo Pubblichiamo in anteprima ampi stralci del racconto di Alessandro Rivali intitolato Storia di Red, che apparir nei prossimi giorni sulla rivista Fogli (Edizioni Ares).

Natale sarebbe arrivato, ma allo stesso tempo avevo paura di incontrarlo. Verso le due di notte sentii sbattere la finestra dellingresso, quella che dava sul vano delle scale, pieno di tubature e con chiazze di umido sulle mura. La mattina tutto and come doveva. Sotto il vecchio albero di Natale con la punta storta e le luci intermittenti che agevolavano sonni pieni di sogni, trovammo uninva-

sione di pacchi. Prima di aprirli per, a ulteriore conferma, ci precipitammo in sala da pranzo. S, era passato. Era evidentemente passato. Cera un ampio morso sulla fetta di panettone e la quantit di spumante ormai senza bollicine era dimezzata Qualche volta con mio fratello sbagliavamo i tempi delle risse. Dopo aver visto Karate Kid decisi di usarlo come cavia.

Volevo provare leffetto di una spazzata memorabile per diventare un leggendario karateka. Con uno stratagemma lo convinsi a mettersi su un piede solo con le braccia aperte. Dovevamo giocare agli aironi. Una bella scusa. Poi, di sorpresa e con tutta la forza, gli sferrai alle spalle un gran calcio di piatto per sottrargli il punto di appoggio. Mi resi conto delleffetto e del pericolo soltanto quando sbatt la

::: NICHOLAS FARRELL


QQQ Il fascismo ha fallito, ho sempre pensato, perch solo uno schizofrenico pu credere in due religioni allo stesso tempo. Nella guerra per le menti e i cuori degli italiani, ha perso il fascismo e ha vinto il cristianesimo. Il Duce non era il Messia, neppure un Papa, e il popolo italiano pi cattolico che fascista. Benito Mussolini Olycom

Testo ritrovato a Villa Carpena

Lultimo Natale del Duce nel nome di Ges Io lo vedo come lAsse della Storia
Si nota questa tensione schizofrenica fra le due fedi nel paese natale di Mussolini, Predappio, nella grande piazza costruita dai fascisti. L, vi sono due chiese con campanili per richiamare i fedeli: quella cattolica, dedicata a SantAntonio, e quella fascista, la Casa del fascio. Mussolini si rendeva ben conto di questa concorrenza fatale perch esisteva anche dentro di lui. S, da giovane socialista rivoluzionario e mangiapreti si proclamava ateo. Ma poi, una volta al potere, si avvicinato sempre pi a Dio. Mi sono tornate in mente queste riflessioni perch ieri ho visto una poesia, per quanto mi risulta finora inedita, che osanna Ges e che firmata Mussolini sotto la data Natale 1944 (il suo ultimo). Domenico Morosini, il padrone di Villa Carpena, la ex casa rurale dei Mussolini ora museo, lha trovata dentro un baule qualche anno fa assieme a unaltra poesia pi nota, quella famosa che parla del pane: Amate il pane / cuore della casa / profumo della mensa / gioia dei focolari.... Non si tratta dei testi originali, ma di incisioni stampate (100 copie ciascuna) da un certo Enrico Grossi di Milano. La firma scritta a mano, ma copia fotografica della firma genuina del Duce. Quando c di mezzo Mussolini, lo so, bisogna stare molto attenti. Chiaramente, non sono in grado di dire al 100 per cento che questa poesia scritta apparentemente nellinverno del 1944, cio durante la Rsi e con la guerra ormai persa, sia stata scritta da

CULTURA

Sabato 24 dicembre 2011

31

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Mondo piccolo di EGIDIO BANDINI Un inviato nel Presepe


QQQ Quale giornalista resisterebbe trovandosi, oggi, nel bel mezzo del Presepio (quello vero, di 2011 anni fa) alla tentazione di intervistare Maria e Giuseppe e magari un angelo? Nessuno: roba da premio Pulitzer! Ebbene, Giorgio Torelli lha fatto, ma non con lintento dello scoop: le interviste esclusive del suo ultimo libro Dal nostro inviato speciale nel Presepio (Ancora, pp. 112, euro 13,50) hanno il gusto delle favole, la magia di un Natale lontano che rivive negli occhi della nonna rezdra, lemozione dellincontro con Giuseppe e la Madre di Dio Bambino, la compagnia di un angelo senzali che fa da guida in quella notte di cometa e di mistero. E se poi a raccontare la propria storia

il giornalista e Giuseppe lo abbraccia, la Madonna lo accarezza e la piccola mano di Ges gli scalda il cuore, niente impossibile e linviato speciale si ritrova in tasca a Milano, 2011 anni dopo, la mandorla che il falegname Giuseppe gli ha dato in cambio di una pipa. Ma tutto semplice e naturale: questa la notte di Natale, la notte dei miracoli.

:::
.

POETA DELLA QUOTIDIANIT


Un gatto rosso come il protagonista del racconto di Alessandro Rivali (nel riquadro). Poeta nato a Genova nel 1977, incluso in varie antologie. Tra i suoi libri ricordiamo: La Riviera del sangue (Mimesis) e La caduta di Bisanzio (Jaca Book) vento non era stato cos semplice. Quellanno niente regali alla voce Alessandro. Andrea per compensazione chiese un regalo straordinario: un animale vero, non di peluche. Pap la sera di quel 24 dicembre disse di aver sonno: non riusciva a partecipare alla messa di mezzanotte. Quando tornammo la casa era precipitata nel buio. Gli interruttori non funzionavano. Mamma simul molto bene larrivo dei ladri e prese una candela lasciata con i fiammiferi accanto alla specchiera dellingresso. Alla luce tremolante della candela scoprimmo che una piccola culla ostruiva il passaggio verso il corridoio. Forse pap si era inventato un presepe particolare e decisamente moderno. Per era strano, perch pap addobbava lalbero di Natale e non si occupava mai n di statuine, n di muschio. Andrea fu il primo a vincere la curiosit. Infil le mani dentro la culla ed esplose in una gioia incontenibile. Sul palmo delle sue mani si stava stiracchiando uno splendido morbidissimo gatto rosso. Sulla testa il pelo diventava bianco come se formasse una stella. Era veramente un regalo di Natale impensato. Non pi un polveroso peluche, ma un gatto vero (infatti aveva fatto la pip a sorpresa in un angolino della culla). Da quella notte Red entr a far parte della famiglia. Il giorno successivo lo rivestimmo con la maglia da trasferta della Sampdoria per fargli capire subito le gerarchie della vita. Mia madre, da accanita tifosa genoana, non la prese bene, ma di fronte al naso bluastro di Andrea, poteva sorvolare sulle priorit. Le vacanze di Natale furono dedicate alladdestramento. In pochi giorni Red divent un gatto paracadutista e un gatto cane lupo. Io lo addestravo ai salti, sempre pi in alto: la sedia, il comodino del letto, larmadio rosso nello studio di pap.

Q Andrea fu il primo a vincere la curiosit. Infil le mani dentro la culla ed esplose in una gioia incontenibile. Sul palmo delle sue mani si stava stiracchiando uno splendido morbidissimo gatto rosso. Sulla testa il pelo diventava bianco come se formasse una stella.
ALESSANDRO RIVALI

Intervento

Leclettico Copped e il fantastico castello dei Mackenzie


::: SERGIO DE BENEDETTI
QQQ Nella storia dellarte la definizione di eclettico venne usata per la prima volta dallo storico e archeologo tedesco Johann Joachim Winckelmann a proposito della pittura dei Carracci (Agostino e Annibale, fratelli, Ludovico, cugino dei due, ed Antonio, figlio di Agostino). Winckelmann, nato a Stendal nel 1717 e morto a Trieste nel 1768 in circostanze a dir poco misteriose, si riferiva alla loro grande capacit di cogliere e fondere al meglio i princpi pittorici di varia provenienza. E decisamente eclettico era Gino Copped, architetto, scultore e decoratore, nato a Firenze il 26 settembre 1866. Figlio di Mariano, artigiano intagliatore di notevoli qualit stilistiche, studi presso lIstituto di Arti Decorative della citt toscana diplomandosi brillantemente. Dopo il matrimonio nel 1889 con Beatrice Romanelli, figlia dello scultore Pasquale, nel 1891 Gino divenne professore di disegno architettonico con unanimit di voti da parte della locale Accademia di Belle Arti. Un anno prima Copped aveva conosciuto lassicuratore scozzese Evan Mackenzie, fiduciario dei Lloyds a Genova, un facoltoso collezionista darte che frequentava a Firenze la bottega del padre. Trasferitosi nel 1897 nel capoluogo ligure con tutta la famiglia (oltre la moglie, tre figlie nate in rapida successione), Gino inizi la costruzione del cosiddetto Castello dei Mackenzie, un ibrido di architettura toscana che otterr un incredibile successo, aiutato in questo certamente dalla fertile fantasia personale, ma anche dallincontro con larchitetto portoghese Alfredo DAndrade, genio capriccioso residente a Genova che gli trasmetter suggestioni decorative, passioni scultoree, riferimenti alla natura e idee di costruzione ispirate alle favole. Gli incarichi in Liguria si susseguiranno a ritmo frenetico con continui encomi e prestigiosi riconoscimenti accademici. Nel 1914, per enfatizzare le conquiste coloniali in Africa, venne organizzata a Genova lEsposizione di Marina ed Igiene Marinara. Il complesso monumentale progettato dal Copped ottenne unanimi consensi internazionali e il 24 maggio (data quanto mai significativa soltanto un anno dopo!) Vittorio Emanuele III si congratuler con lui per limportante costruzione allestita a tempo di record. Altri interessanti edifici furono realizzati a Messina, nei pressi di Arezzo, nellisola dElba, a Siviglia, Lodi, Napoli ecc. Nel 1911 intanto, Gino aveva iniziato la progettazione di un nuovo complesso residenziale a Roma che in seguito sar denominato proprio Quartiere Copped. Trattandosi di costruzioni molto particolari, significative di un periodo post-guerra di grande intensit emotiva, lintrapresa immobiliare romana necessiter senza alcun dubbio di un capitolo a parte.

nuca sul comodino e inizi a piangere. Mi spaventai alla vista del sangue. La testa aveva battuto due volte. Ci fu la corsa al pronto soccorso e io che non mi davo pace, che negavo, ripetevo che era scivolato dal tappeto. Andrea torn dallospedale con il naso nero, le borse blu sotto gli occhi e soprattutto la faccia bendata da cui emergeva una vistosa protezione in metallo. Il naso si era rotto male e linter-

Andrea si preoccup di attacco e difesa e Red impar a saltare al braccio delladdestratore come un pastore tedesco. Giocavamo con lui tutto il giorno e, alla sera, a turno davamo la caccia alle pulci che non se ne volevano andare mai. Bisognava armarsi di cotone, alcol e un pettine dai denti fittissimi. Red accettava la tortura a condizione che venisse pettinato sul davanzale della finestra e potesse distrarsi guardando i colombi o i gabbiani in volo verso il mare. Le pulci pi insidiose si ficcavano alla radice dei suoi lunghi baffi bianchi ed era quasi impossibile snidarle. Quando uscivano allo scoperto, correndo sulla pancia rosata di Red o sulla schiena incurvata, era una vera soddisfazione rompere con le unghie il loro piccolo guscio marrone sui denti del pettine. Red si divertiva con tutto. Gli tiravamo la pallina di schiuma rosa nei luoghi pi improbabili della casa o lo facevamo impazzire con il raggio rosso del puntatore laser, per non parlare della molletta che gli attaccavamo alla fine della coda Certo, poi anche lui sapeva architettare le sue rivincite. Se uno di noi di notte cercava di raggiungere il frigo, aspettava al varco, nascosto dietro la credenza delle ciabatte di pap, bloccava le caviglie del malcapitato incrociando a x le zampe e poi mollava un morso sul malleolo, scappando poi con i suoi occhi a infrarossi nel favore delle tenebre. Un giorno decidemmo di sperimentare lincapacit dei gatti a nuotare e buttammo Red nella vasca da bagno. Dopo averne perlustrato il fondo, scapp via avvolto da un cappotto bianco di schiuma e di shampoo. Si rifugi dalla mamma che lo asciug a lungo con il phone promettendogli una ciotola extra di croccantini. Quel giorno la mamma ci proib di an-

FRASI DA CREDENTE Il testo attribuito al Duce due cose che mi convincono dellautenticit del testo. Innanzitutto, il fatto che la poesia sia stata scoperta a Villa Carpena, dove ha vissuto la vedova di Mussolini fino alla sua morte (1979), in un baule assieme a unaltra poesia la cui autenticit non in dubbio. Poi mi convince anche il contenuto. Ma che!!?? Sento strillare il bravo antifascista doc. Lidea di Mussolini, esponente del Male assoluto, che osanna Cristo solo una cavolata inventata da qualche nostalgico.

Benito. La prima cosa che ho notato questa: la carta su cui sono stampate le due poesie molto pulita e quindi abbastanza recente. Per quanto riguarda il contenuto, invece, ci sono

Ma sono due le frasi importanti. Dove lautore parla di Ges Cristo come lunico vero rivoluzionario e lasse della storia e i secoli danzargli intorno. Al giornalista Emile Ludwig, in una lunga serie di interviste del 1932, il leader fascista ha detto cose molto simili sullaspetto rivoluzionario di Ges. Ha poi aggiunto: Nella giovent io non credevo affatto. Avevo inutilmente invocato Dio, perch volesse salvare la mia madre; eppure essa era morta. Ma io non escludo completamente... che una volta, nel corso di milioni di anni, possa aver avuto luogo una soprannaturale apparizione, e che la natura sia quindi divina... Negli ultimi

anni si rinsaldata la fede che vi possa essere una forza divina nelluniverso. Cristiana?, gli ha chiesto Ludwig. Divina, ha risposto Mussolini. Il Duce era ostile alla Chiesa cattolica, ma credeva lo stesso che fosse un fatto storico la nascita e la morte di Ges, detto il figlio di Dio, e che questuomo avesse avuto pi forza e influenza sul mondo di qualsiasi altro nella storia, lui compreso naturalmente. Ps: Da agnostico devoto auguro Buon Natale, e non Buone Feste of course, a tutti i lettori. Spero che non sia diventato un reato penale dire una cosa simile. Non si sa mai...

dare alle giostre della Foce, che era uno degli appuntamenti tradizionali del Natale: niente autoscontri, niente casa delle streghe, niente tiro al bersaglio con i fucili ad aria compressa. Era la punizione per aver colpito il pi indifeso della famiglia, che da quel giorno non volle pi entrare in bagno. La sua cesta rossa venne posizionata tra il mio letto e quello di Andrea. Due giorni dopo Red si vendic. Il mio golf di pelle preferito venne trasformato in un cencio di striscioline e saliva. Red aveva denti formidabili. Red pass con noi anche per tappe difficili. Non aveva calcolato le possibili conseguenze di rosicchiare il collo della pelliccia di mamma. Quel giorno tocc a lui passare sul banco degli imputati: niente crocchette al salmone e niente davanzale per la caccia alle mosche. La punizione fu il brodo e brodo anche per noi che lavevamo lasciato entrare nel sancta sanctorum: la stanza matrimoniale. Red divent un cacciatore formidabile, anche se pap non la prese bene quando nascose la sua preda, uno scarafaggio largo come unastronave, sotto il suo cuscino. Fu grande la preoccupazione il primo giorno che lo portammo nella casa di campagna di Casella. Era un mondo tutto nuovo. E, infatti, il secondo giorno si fece pungere da unape e la zampa destra divent una zampogna. E da quel giorno Red ebbe paura delle api. Red era premuroso. Quando qualcuno si ammalava lui lasciava il suo posto preferito, la striscia del pavimento dove passava una calda tubatura, per tenerti compagnia. E quando pap inizi a diventare sordo il gatto lo avvisava dei trilli del telefono mordendogli lorlo dei pantaloni. Dopo otto anni Red divent brutto: magro e con il pelo a chiazze, particolarmente rado intorno al collo. Anche se malato si metteva ai piedi del letto come sempre e la mattina continuava a svegliarti sfregando la sua testa con la tua. Solo non portava pi la palla di schiuma. Red mor dopo la mia partenza per Milano. Pap lo port a Rovereto nel giardino dei Moncalvi e lo seppell vicino al ciliegio dove con Andrea facevamo indigestione di frutta. Lo zio Aldo intagli un cartiglio nel legno. Salutammo il nostro gatto con un semplice ciao Red. E sapevamo che quel corpicino che sembrava tutto slogato scendeva nel buio, tra le faglie dei bruchi e dei lombrichi. Red non fu un semplice batuffolo di pelo. Divent uno di noi. Fu il pi bel regalo di Natale della nostra vita e da quella notte in casa non ci furono pi litigi o soprammobili in frantumi. Io credo che lo ritrover in paradiso con tutti gli altri famigliari e i tre nonni che non ho conosciuto, penso anche che mi dovr portare una molletta per farlo impazzire attaccandogliela subito alla coda

32

Sabato 24 dicembre 2011

SPETTACOLI

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

EVERGREEN Suore, trans, horror Italia pazza del musical


Un volume daffari di oltre 27 milioni di euro lanno
::: IRENE VALLONE
QQQ Metti sotto lalbero la musicalmania e avrai molte sorprese. Le citt luccicano di led, i teatri di lustrini e paillettes. Le capitali? Milanoe Roma. Ma centinaia sono le tappe dei tour in tuttItalia. Nonostante la crisi (- 6,30% rispetto al 2010), gli show con la colonna sonora continuano a fare la parte del leone al botteghino, con un volume daffari annuo di oltre 27 milioni di euro. E per lanno che verr si annunciano nuovi titoli. Il Sistina di Roma ha salutato il ritorno, dopo cinque lustri per i 150 dellUnit dItalia, di un classico della commedia musicale di Garinei e Giovannini Rinaldo in campo con le musiche di Domenico Modugno, primo interprete, e Serena Autieri che sinnamora del patriota siciliano. A Milano, gli show sono capitanati dal ciclone en travesti, Priscilla, la regina del deserto, nella versione originale di Broadway, dove ha trionfato questa primavera. Divertissment australiano, vincitore di un Tony Award per gli splendidi costumi, che racconta i palpiti del cuore di tre drag queen. Realizzato da Mas e Poltronissima, sfida un altro kolossal Sister Act, prodotto dallattrice Whoopy Goldberg insieme alla Stage Entertainment, la multinazionale olandese che da tre anni propone musical residenti, proprio come a Londra e New York, tra il Nazionale e il Brancaccio di Roma. E qui, a Capodanno, si brinda con Mamma mia!, il remake teatrale del celebre film con Meryl Streep. Dicevamo spettacoli en travesti sotto la Madonnina, con il rimmel dei dialettali Legnanesi allo Smeraldo in Sem nas per par pat... e patm (dal 30 dicembre) e le mitiche sorelle Martinetti in Note di Natale, al Manzoni. Non

mancano i family show, da una versione inedita con happy end della fiaba di Ansersen La Sirenetta, al teatro Nuovo, che a gennaio passer il testimone ad Heidi. In tour, fino alla prossima primavera, Biancaneve di Enrico Botta (fino al 15 aprile), Alice nel Paese delle meraviglie con Christian Ginepro (fino al 2 aprile). E sePeter Pan con Manuel Frattini sar dal 24 gennaio al Sistina di Roma, Disney Live! Lintrepido viaggio di Topolino caler il sipario il 30 gennaio,

dopo il tutto esaurito agli Arcimboldi di Milano. Da nord a sud trionfano Pirates (fino al 22 aprile) con lattrice e cantante Luisa Corna e Dr. Jekyll & Mister Hyde (fino al 4 marzo) che vede il ritorno delle gemelle Kessler con Rosita Celentano. Intanto, nonostante il forfait di giugno allo stadio San Siro, continua il lungo successo di Notre Dame de Paris con le musiche di Riccardo Cocciante, prodotto da David Zard. Ma vediamo i titoli pi

TRA BRIVIDO E REVIVAL


Sopra, il cast di Happy Days, musical della Compagnia della Rancia, in scena fino a marzo. A sinistra un momento di Dr. Jekyll & Mister Hyde (fino al 4 marzo) che vede il ritorno delle gemelle Kessler con Rosita Celentano.

attesi del 2012. Per i giovani, la vera novit il musical fantasy, dispirazione gotica, lArca di Giada in 3D di Toni Verde con il tenore Piero Mazzocchetti, in tour fino

a marzo. Per i nostalgici di Fonzie, continua il tour di Happy Days, il nuovo musical (fino a marzo) della compagnia della Rancia. Primo a portare, ventanni fa, il

musical in Italia, dopo successi come Grease, Pinocchio, Cats, Saverio Marconi torna, a sorpresa, a fare lattore in Variazioni enigmatichedi Schmitt. Ma non rinnega il musical. Oggi si creata una buona concorrenza che fa bene al teatro italiano spiega -. Canzoni e coreografie aiutano a esprimere sentimenti e a formare artisti completi. Ad aprile, debutter a Trieste Elisabeth, il musical tedesco ispirato a Elisabetta dAustria, che ha spopolato in tutta Europa con oltre 8 milioni di spettatori. E negli Stati Uniti, patria dei musical, questa estate in arrivo Rock of Ages, la versione cinematografica dello spettacolo teatrale con un cast stellare, tra cui spiccano Tom Cruise e Catherine Zeta-Jones. Persino il tre volte premio Oscar Steven Spielberg sta per uscire a gennaio con la serie televisiva dedicata al mondo di Broadway, dal titolo Smash, con attori come Uma Thurman e Angelica Houston. Intanto a New York trionfa Spiderman- Turn Off the Darkcon la colonna sonora degli U2 e a Londra Ghost con le musiche di Dave Stewart (Eurythmics) e Glen Ballard con lindimenticabile Unchained Melody.

TALENT SHOW

EVENTO RAI

Super ascolti per X Factor picchi oltre il 3%


Picchi del 3,2 % di share per la sesta puntata di X Factor, mentre cresce lattesa per la finalissima e il talent show porta allo 0,8% lo share di Sky Uno nellall day. La puntata, contrassegnata da performance su temi musicali cinematografici e dalla partecipazione di Marco Mengoni, stata seguita da 490 mila spettatori, con il 47% di permanenza (1 milione e 100 mila i contatti unici). Ottimi risultati anche per il dopo-show Xtra Factor, con 440mila contatti unici e 230mila spettatori. La puntata si conclusa con leliminazione di Vincenzo. Morgan, che ha allattivo tre vittorie nelle precedenti edizioni, si ritrova a sorpresa senza squadra.

Bruno Santori direttore dorchestra di Canto di Natale


Bruno Santori il direttore dorchestra di Canto di Natale, il tradizionale appuntamento che, la vigilia di Natale, a mezzanotte, sar trasmesso su Raiuno subito dopo la Santa Messa celebrata da Papa Benedetto XVI nella Basilica di San Pietro. Santori diriger Roberto Vecchioni, Noemi, Simona Molinari, Marco Masini, Jessica Morlacchi, Gabriella Costa, PFM, Silvia Lorenzi e Piera Degli Esposti, Carmine di Marco, Stefania Bivone Miss Italia 2011 insieme alla Sanremo Festival Orchestra. Lincasso dellevento sar interamente devoluto allOspedale del Bambino Ges di Roma.

SPETTACOLI

Sabato 24 dicembre 2011

33

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Complimenti per la trasmissione di FRANCESCO SPECCHIA


QQQ La prima sequenza nello stile di Vacanze a Cortina e di tutti i terribili cinepanettoni del mondo: Mario Mariani e Aurelio Aureliani presentano; voce fuori campo: Anche questanno a Natale ci si ammazza dalle risate.... Ammazza da intendersi nel senso del suicidio. Eppoi, dopo la prima sequenza, ecco le altre del trailer fatto di gnocche che si spogliano osservate dal buco delle serratura e ricchi scoreggioni, camerieri che servono zuppe di feci, mariti fedifraghi nudi nei corridoi dalbergo, risate sguaiate, parolacce, Li mortacci tua! urlati in feste di Capodanno anni 80 in cui sintravede lombra spettrale di Jerry Cal o di Massimo Ciavarro. Il buono, il rutto e il cattivo, come scrive Il Fatto Quotidiano. Su Youtube e Flop Tv (Fox) le immagini dello spot-parodia Natale al cesso di Maccio Capatonda sono esilaranti e al tempo stesso angosciose. In proporzione, lidea dellItalia attuale, livida e meschina, resa dai tre minuti di Capatonda equivale a quella dipinta dalla filmografia di Mario Monicelli negli anni 60. Quando decidiamo di inocularci Capatonda - che sia dalla Gialappas, da Piroso o, radiofonicamente allo Zoo di 105 - sappiamo a cosa andiamo incontro. Nato dal web con produzioni ad alta creativit che costano quanto un faretto

Quel Natale scorreggione e vanziniano di Maccio Capatonda


della scenografia di Fiorello, Marcello Macchia, in arte Capatonda, mostra di essere sempre un passo avanti. Anche rispetto a se stesso. Per esempio, ora sinventato su Facebook e Flop Tv la prima fiction interattiva, 12, web serie demenziale e adrenalinica, liberamente ispirata alla serie di culto 24. Ovviamente non si tratta davvero della prima fiction interattiva (cera gi stata, a occhio, Frammenti sulla defunta

Current Tv), ma assai divertente lidea di un action che ha per protagonista Bruno (Pippo Lorusso), un uomo normale con una vita normale che fugge da un oscuro killer che lo insegue senza sosta. Attorno alleroe gira di tutto: un cinico telecartomante, un Babbo Morto (Rupert Sciamenna), un oracolo ispirato a Matrix. Non sempre si capisce la trama, ma non importante. Come canta Maccio appiccando fuoco allalbero di Natale: Merry Crisi... Muori solo come un cane... Muori solo... Natale.... Auguri, auguri.

Futuro in giallo

CENTOVETRINE SPENTE
Attori senza contratto. Ma Canale 5 pensa alla prima serata
::: DONATELLA ARAGOZZINI
QQQ Chiude, non chiude, va in prima serata. Si rincorrono le voci sul futuro di Centovetrine, la soap di Canale 5 che si gira da 11 anni alle porte di Torino. Nella mattinata di ieri stato infatti diffuso un comunicato, a firma I lavoratori di Centovetrine, che annunciava lo stop, dopo oltre 2.500 puntate. Dieci giorni fa avevamo inviato a Pier Silvio Berlusconi una lettera nella quale chiedevamo di fare chiarimento sulle voci di chiusura che si erano susseguite sui giornali, era scritto nella nota, ma la risposta arrivata solo ieri: i contratti in scadenza oggi non sono stati rinnovati. Ci chiediamo perch Mediaset deve chiudere una produzione italiana e invece continua a mandare in onda una serie straniera come Beautiful che, a quanto ci risulta, ha dei costi pi elevati e fa meno ascolti?. In effetti il responso dellAuditel non sarebbe tale da giustificare uneventuale chiusura: pur avendo avuto negli ultimi cinque anni un certo calo, riconducibile del resto alla crescita delle reti satellitari e allavvento del digitale terrestre, la soap ha una media del 20,5% di share e oltre 3.300.000 spettatori (praticamente pari a quella che fanno registrare le avventure e disavventure amorose di Ridge & C., seguite quotidianamente da 3.400.000 persone, ovvero dal 19,3% della platea televisiva), che le permette di essere il programma pi visto della fascia oraria tra le 14.10 e le 14.45, con costi che, giurano i lavoratori, gi due anni fa erano stati ridotti del 30%. Se veramente la serie venisse mandata in pensione, destino toccato nel 2008 a Vivere (ma in quel caso gli ascolti erano scesi al 14% di share con nemmeno 1.700.000 spettatori), perderebbero il lavoro 300 persone, senza considerare tutto lindotto, persone che hanno lavorato a questo prodotto sempre con grande professionalit, passione e senso di responsabilit. Unipotesi che ha scatenato la reazione dellAssociazione 100autori, che ha colto la palla al balzo per chiedere al governo di intervenire tempestivamente per offrire allindustria audiovisiva italiana, ai suoi talenti, alle sue competenze, lopportunit di crescere e di innovarsi e di offrire al pubblico un prodotto sempre migliore e capace di soddisfare le

:::

LA SERIE

QUATTRO ANNI

LA STORIA La soap ruota attorno ai personaggi che lavorano o sono legati allimmaginario centro commerciale torinese CentoVetrine, dove ha sede anche un importante gruppo finanziario: storie damore e di passione, tradimenti, vendette, ma anche lotte per il potere e scontri dinastici. ASCOLTI La prima puntata andata in onda l8 gennaio 2001, conquistando il 27,3% di share con 4.274.000 spettatori. Gli ascolti pi alti sono stati registrati nella stagione 2004/2005, quando ha superato il 30% di share media e i quattro milioni e mezzo di spettatori a puntata, poi hanno cominciato gradualmente a calare, fino all'attuale media del 20,5% di share e 3.337.000 spettatori, che ne fanno comunque il programma pi visto della sua fascia. I PREMI Finora sono state trasmesse oltre 2.500 puntate. Centovetrine ha conquistato negli anni ben due Telegatti (nel 2003 e 2004) e i suoi protagonisti hanno ricevuto pi volte il riconoscimento come miglior attore di soap nell'ambito del Premio Saint-Vincent per la fiction.

Douglas Jr condannato per droga


Sicuramente un recidivo. Cameron Douglas, 33 anni (nella foto), figlio dellattore di Wall Street e Basic Instinct Michael Douglas, stato condannato a quattro anni e mezzo di reclusione supplementare per possesso di droga in prigione, dove sta scontando gi una pena di 5 anni per traffico di stupefacenti. Vi supplico di darmi la possibilit di curarmi da questa malattia, ha chiesto il giovane Douglas al giudice Berman. Non riesco a trovare pace con me stesso. Sto cercando di fare il possibile, ha detto durante ludienza in tribunale. Prima del processo, cui non hanno assistito i genitori, il giovane Douglas ha scritto al giudice per manifestargli la vergogna per aver tradito ancora la fiducia della famiglia e degli amici. Cameron, che sperava di seguire le orme del padre e del nonno Kirk Douglas, era stato arrestato a New York nel luglio 2009 per possesso di metamfetamina.

Il cast di Centovetrine, la soap in onda su Canale 5 dal 2001

La solidariet dei Centoautori

I paladini della cultura radical chic si accorgono che esistono le soap


der ugualmente a quel paese, perch la matematica non unopinione e la cassa anche pi vuota che ai tempi di Tremonti. Cosa vogliono poi i poco magnifici 100? Che non sia cancellata Centovetrine (gi disposto il proseguimento). Che non vengano abbandonati progetti in sviluppo per Rai 3 (perch meno sollecitudine per Raiuno e Raidue?). Che il governo favorisca un radicale e rapido cambiamento della dirigenza della Rai (in altri termini, secondo gli autori ci sono ancora troppi berlusconiani a occupare le sedie dirigenziali). Seguono (o anticipano) tanti blablabla. I gruppi televisivi italiani si sono rivelati completamente incapaci di affrontare le sfide poste dalla crisi. Prime tra tutte le sfide della qualit e dellinnovazione. Ma che si guardino la trave nel loro occhio, i cento, con quel che segue. Alle sfide imposte dalla crisi hanno risposto con proposte innovative come i cinepanettoni, i cinepieraccioni e lennesima masturbazione di Nanni Moretti (cosa alza la voce un cinema che per lintero 2011 non ha saputo fare niente di meglio di Habemus papam?). Insomma era meglio, tanto meglio, se rimanevano zitti. Il loro coro ancora una volta stonato. vero, tra loro ci sono fior di registi (Comencini, Virz, Maselli...). Ma se la maggior parte fatta da cani, ogni bella voce sar sempre sommersa dai latrati.

::: GIORGIO CARBONE esigenze pi diverse. Una questione che per, a QQQ Chi si rivede. Anzi, chi risente. Lassociaquanto apprende Libero, non ha zione Centoautori. Che taceva da quasi due anfondamento. Perch vero che i ni, da quando Giulio Tremonti con la delicatezcontratti non sono stati rinnovaza che lha sempre caratterizzato spar la fatiti, ma i contratti possono anche dica frase: La cultura non si mangi. Una frase essere rinnovati dalla sera alla che partiva da due postulati: larrivo di una mattina, fanno sapere da Mediaset. Anche se cobrutta crisi economica e la sua ferma convinzione che i pochi soldi che remunicazioni ufficiali non ce ne sono anstavano era meglio destinarli a qualcosa di pi sostanzioso per i cora, Canale 5 non avrebbe dunque corpi (se non per i cuori) dei film o dei telefilm. Sulle prime scandalo, intenzione di chiudere Centovetrine, urla belluine, accuse al centrodestra perch condannava il Paese che proseguir nel allincivilt. Poi, zitti, perch daytime e verr anche i soldi non cerano verapromosso in prima Cristina Comencini mente e Tremonti mica se li serata, una volta a setpoteva inventare. Ognuno timana dal 22 gendei cento si rifugi nel suo particulare, qualcunaio, per capire che esito possa no cavandosela molto bene (gli incassi del cineavere lesperimento del prime tima italiano sono nel frattempo simpaticamente me. E poi si vedr. Ma, almeno aumentati). per il momento, i fedelissimi delOra i cento sono tornati a farsi sentire. Perla soap di Canale 5 possono dorch? Perch cambiato il governo. Al posto del mire sonni tranquilli e i lavoratori rude Tremonti, un mister Monti campione di possono avere un filo di speranza buone maniere. Che certamente verr fuori a al quale aggrapparsi, in attesa dire che la cultura tutto, un companatico mache venga loro ufficializzata la gari pi necessario del pane. Ma che poi li manprosecuzione delle registrazioni.

34

Sabato 24 dicembre 2011

SPETTACOLI TV

a cura di Giorgio Carbone

Raidue ore 21.05

I CONSIGLI DELLA GIORNATA Canale 5 ore 21.10 Raitre ore 21.30

Italia 1 ore 23.25

Concerto di Natale
Concerto di Natale dallAuditorium della Conciliazione di Roma. Conduce lo spettacolo Lorena Bianchetti (foto). Partecipano Al Bano, i Pooh, Edoardo Bennato, Dionne Warwick.

Mrs Doubtfire
Una delle cose pi azzeccate di Robin Williams. E un padre di famiglia che dopo la separazione dalla moglie, perde la custodia dei figli. Per star loro accanto si traveste da bambinaia.

35 festival del Circo...


Implacabile come ogni Natale su Raitre il festival del Circo di Montecarlo. Sono previste due serate presentate da Cristina Chiabotto (nella foto). La seconda in programma sabato 31.

Sweeney Todd il diabolico..


Non la prima versione della storia di Todd il barbiere serial killer della Londra dell800. Ma la migliore. Per la musica e la sontuosit della direzione di un Tim Burton in grande spolvero

I PROGRAMMI TELEVISIVI DEL 24 DICEMBRE


RAI UNO
6.30 9.55 10.50 11.00 11.40 12.10 UnoMattina In Famiglia Settegiorni Aprirai Dreams Road Pietrelcina come Betlemme Le campane dargento (Drammatico, 2005) con Anne Heche. Regia di Dick Lowry. TG1 Dal Teatro Lyrick di Assisi Buon Natale con Frate Indovino 2011 Tra gli ospiti: Roberto Vecchioni, Zero Assoluto, Emanuela Aureli E quasi Natale 2011 TG1 - Che tempo fa A sua immagine Passaggio a Nord Ovest Leredit TG1 - Rai TG Sport Soliti ignoti Speciale Natale Mondovisione: Dalla Basilica di San Pietro Santa Messa di Natale 2011 celebrata da Sua Santit Benedetto XVI A sua immagine Speciale Messaggio natalizio dei Vescovi italiani Canto di Natale Ospite donore Stefania Bivone, Miss Italia - Tra gli altri ospiti: Roberto Vecchioni, Marco Masini, Noemi, PFM, Simona Molinari

RAI DUE
11.05 Aprirai 11.15 Mezzogiorno in famiglia 13.00 TG2 13.25 Prima tv Natale di ghiaccio (Fantas., 2010) con Brendan Fehr. Regia di P. Ziller. 15.00 Prima tv Rai Santa Baby (Fanta., 2009) con Jenny McCarthy. Regia di R. Underwood. 16.30 Prima tv La notte prima della notte di Natale (Fanta, 2010) con Jennifer Beals. Regia di J. Orr. 18.00 Prima tv Miracolo a Manhattan (Comm., 2010) con Doris Roberts. Regia di M. Scott. 19.35 Il canto di Natale di Topolino (Animazione, 1983) 20.05 Lanny & Wayne Operazione Babbo Natale (Anim., 2010) 20.15 Prima tv Masha e Orso (Animazione, 2010) 20.25 Estrazioni del Lotto 20.30 TG2 - 20.30 21.05 Concerto di Natale Tra gli artisti che si esibiranno: Dionne Warwick, Ronan Keating, Anggun, Al Bano, i Pooh, Enrico Ruggeri, Marco Mengoni 23.30 Eloise a Natale (Commedia, 2003) con Julie Andrews, Sofia Vassilieva. Regia di Kevin Lima. 1.00 Meteo 2

RAI TRE
7.35 Lalbero di Natale (Drammatico, 1969) con Madeleine Damien, France Daunic. Regia di Terence Young. PaeseReale Il Gran Concerto TGR BellItalia TGR Prodotto Italia TG3 - Rai Sport Notizie TGR Il Settimanale TGR Ambiente Italia TG Regione - Meteo TG3 TG3 Pixel Tv talk Ospite Ricky Memphis e in collegamento Piero Angela Sabrina (Commedia, 1954) con William Holden, Humphrey Bogart. Regia di Billy Wilder. Meteo 3 TG3 TG Regione - Meteo Blob Che tempo che fa Ospiti speciali: Franca Valeri e Luciana Littizzetto. Condotto da Fabio Fazio con Filippa Lagerback 35 Festival del Circo di Montecarlo Il Grande Joe (Avventura, 1998) con Charlize Theron, Bill Paxton. Regia di Ron Underwood. Appuntamento al cinema

CANALE 5
6.00 7.55 8.00 9.05 Prima Pagina Traffico - Meteo 5 TG5 Mattina Il miracolo di Natale di Jonathan Toomey (Commedia, 2007) con Aran Bell. Regia di Bill Clark. Jack Frost (Commedia, 1998) con Michael Keaton, Kelly Preston. Regia di Troy Miller. TG5 - Meteo 5 Grande Fratello Riassunto La vigilia per farli conoscere (Commedia, 2008) con Wendie Malick. Regia di N. Ganatra. Prima tv Tre bambini sotto lalbero (Commedia, 20091) con Dean Cain. Regia di David S. Cass Sr.. Fuga dal Natale (Commedia, 2004) con Tim Allen. Regia di Joe Roth. TG5 - Meteo 5 Striscia la notizia La voce della contingenza Mrs. Doubtfire Mammo Per Sempre (Commedia, 1993) con Robin Williams, Sally Field. Regia di Chris Columbus. La fabbrica del Natale (Commedia, 2006) con Monica Keena, Tobias Mehler. Regia di Ron Oliver.

ITALIA UNO
7.50 9.15 Cartoni animati Il magico sogno di Annabelle (Animazione, 1997) Due fratelli (Avventura, 2003) con Guy Pearce. Regia di Jean-Jacques Annaud. Studio Aperto - Meteo I Simpson Bugs Bunny Il Grinch (Fantastico, 2000) con Jim Carrey. Regia di Ron Howard. Ice Christmas Gal 2011 Tra gli artisti che si esibiranno: Jeffrey Buttle e Joannie Rochette Michael Bubl: Christmas (Repl.) Studio Aperto - Meteo Bugs Bunny Santa Clause (Commedia, 1994) con Tim Allen. Regia di John Pasquin. Fred Claus - Un fratello sotto lalbero (Commedia, 2007) con Vince Vaughn, Paul Giamatti. Regia di David Dobkin. Sweeney Todd: Il diabolico barbiere di Fleet Street (Musicale, 2007) con Johnny Depp, Helena Bonham Carter. Regia di Tim Burton. Immortal - Ad vitam (Azione, 2004) con Linda Hardy. Regia di Enki Bilal.

RETE QUATTRO
7.50 8.05 8.15 Zorro Il miracolo di Natale Ieri e oggi in tv Le avventure di Pippi Calzelunghe (Avventura, 1988) con Tami Erin, Eileen Brennan. Regia di Ken Annakin. Ricette di famiglia Pranzo di Natale TG4 - Meteo Un detective in corsia Un segreto pericoloso La signora in giallo Vodka col morto con Angela Lansbury Forum Poirot: Il Natale di Poirot (Giallo, 1996) con David Suchet, Philip Jackson. Regia di Edward Bennett. Prima tv Psych Viaggio introspettivo I miti del cinema Luciano Pavarotti TG4 - Meteo Tempesta damore Il cowboy col velo da sposa (Commedia, 1961) con Brian Keith, Hayley Mills. Regia di David Swift. The Blues Brothers (Musicale, 1980) con Dan Aykroyd, John Belushi. Regia di John Landis. Fra Diavolo (Comico, 1933) con Stan Laurel, Oliver Hardy. Regia di Charles Rogers, Hal Roach.

LA 7
7.50 Ardena (Commedia, 1997) con Isa Barzizza, Luca Barbareschi. Regia di L. Barbareschi. Il bianco, il giallo, il nero (Western, 1974) con Giuliano Gemma. Regia di S. Corbucci. I men di Benedetta (Replica) TG La7 I Muppet alla conquista di Broadway (Animazione, 1984) con Juliana Donald. Regia di Frank Oz. Kazaam - Il gigante rap (Commedia, 1997) con James Acheson, Francis Capra. Regia di Paul Michael Glaser. Italialand - Antiche attrazioni. Condotto da Maurizio Crozza The District Regali di Natale La resa dei conti TG La7 Italialand REMIXATA!!! Prima tv La7 Surfs Up - I re delle onde (Animazione, 2007) Regia di Ash Brannon, Chris Buck. La storia infinita (Fantastico, 1984) con Barret Oliver, Noah Hathaway. Regia di Wolfgang Petersen. Sciusci (Drammatico, 1946) con Franco Interlenghi. Regia di Vittorio De Sica.

10.20

10.10

13.30 14.00

9.10 10.15 11.00 11.30 12.00 12.25 12.55 14.00 14.20 14.45 14.50

11.00

12.25 13.00 13.45 14.05

10.50 11.30 12.00

12.25 13.30 14.05

13.00 13.40 14.15

15.45

13.00

15.55

16.10 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.55

13.50 15.05

17.35 18.30 19.00 19.15

16.55

16.00

17.40

17.00 18.00 18.55 19.35 21.15

18.10

18.55 19.00 19.30 20.00 20.10

18.00

21.10

20.00 20.30 21.10

20.00 20.30

0.00

21.10

23.25

23.55

21.30 23.40

23.05

0.15

0.00

2.15

1.45

1.10

1.25

LE ALTRE EMITTENTI
Rai 4
20.20 Sanctuary Requiem con Amanda Tapping 21.10 Ponyo sulla scogliera (Animazione, 2009) Regia di Hayao Miyazaki. 22.55 Yamakasi I nuovi samurai (Drammatico, 2001) con Guylain NGuba Boyeke, Chu Belle Dinh. Regia di Ariel Zeitoun. 0.20 The Great Challenge - I figli del vento (Azione, 2004) con Williams Belle, Chu Belle Dinh. Regia di Julien Seri. 23.00 Res Tore Gerusalemme, la Santa 23.50 Scrittori per un anno Regalo di Natale

MTV
14.00 HitList Italia Weekend Edition 16.05 Made The Movie (Commedia, 2010) con Cyrina Fiallo, Rachel Skarsten. Regia di Samir Rehem. 18.05 Teen Mom 19.05 Ginnaste: Vite Parallele 20.00 Spit Gala (Replica) 21.35 Il Testimone Vip 23.00 South Park

Canale Italia
20.30 20.55 21.00 23.45 0.30 TG Canale Italia Meteo Cantando e Ballando Cera una volta Notte Canale Italia

23.05 Skionline tv 23.30 Nel paese di Babbo Natale

LE TV DI CLASS EDITORI
Class Tv Msnbc Dig. Terr. Canale 27, Tiv Sat 30 Class Cnbc Sky Canale 507 Class Horse TV Sky Canale 221 Tiv Sat 55

Telelombardia
18.00 Speciale Sport 23.30 Teatro dialettale I legnanesi Speciale Natale 0.15 Shopping in Poltrona

Class Tv Msnbc
16.30 Esteri News Dossier Francia 18.05 Class Life 7 Il meglio di moda, lusso e lifestyle 19.00 Un folletto per amico (Fantastico, 1999) con Olivier Gruner, Natalie Anderson. Regia di Brian Kelly. 21.25 Speciale Un Anno di Sport Eventi e protagonisti del 2011 22.00 Dead Man Talking

Iris
19.35 Ad occhi aperti (Commedia, 1999) con Denis Leary, Dana Delaney. Regia di M. Night Shyamalan. 21.15 I figli della guerra (Guerra, 2004) con Carlos Padilla, Leonor Varela. Regia di Louis Mandoki. 23.10 Vai e vivrai (Drammatico, 2005) con Yael Abecassis, Roschdy Zem. Regia di Radu Mihaileanu. 1.50 La schivata (Drammatico, 2003) con Osman Elkharraz, Sara Forestier. Regia di Abdel Kechiche.

7 Gold
TG7 Sport Casalotto TG7 Sport Il cucciolo (Drammatico, 1946) con Gregory Peck, Jane Wyman. Regia di Clarence Brown. 23.50 Sea Legends 0.20 Overseas Legends 19.30 20.00 20.30 21.10

Antenna 3
19.00 Speciale Concerto di Natale 20.00 Attualit Assessorato Sport e Giovani 20.15 Le ricette di Giorgia 20.30 Speciale Premio DAnzi 23.30 Speciale Sport

11.15 Esteri News Dossier Francia 12.00 Class Life 14.30 Design&Living 19.35 Art TV 23.00 C25 Options of Luxury 25 anni di moda, design e lusso

Class Horse TV
19.30 Cavalleria Toscana Collezione autunno/inverno 2011-2012 20.00 Parelli Natural Horsemanship La doma naturale 20.45 Equestrian Lawyer In scuderia con lAvv. Giardino 21.00 Rolex FEI World Cup VII tappa Coppa del Mondo Salto Ostacoli

Deejay Tv
14.00 15.00 16.00 18.00 19.00 20.00 20.30 21.00 21.30 22.30 0.30 Shuffolato 2.0 Best of Via Massena Deejay Hits Iconoclasts Deejay chiama Italia Speciale Ligabue Deejay Music Club The Club Best of Lorem Ipsum Jack on tour 2 DVJ Saturday The Club

Odeon
20.00 Italia oh!. Condotto da Roberta Predieri 20.05 CNR News 20.30 Copertina 21.55 Rebus 22.25 CNR News 22.30 Safe Drive 23.00 CNR News

TelePadania
20.35 Agenda Padana 21.25 Quasi Gol 21.35 I padri del Federalismo 21.55 Pubblicit 22.00 Langolo della mente

Class Cnbc
5 Giorni sui Mercati. Condotto da M. Valerio 10.45 Outlook 2012: Scenari e Prospettive sui Mercati 9.35

Rai Storia
21.00 Dixit Storia dItalia - La Grande Guerra p. 4.

SPETTACOLI TV

Sabato 24 dicembre 2011

35

a cura di Giorgio Carbone

Premium ore 19.05

I CONSIGLI DELLA GIORNATA Cinema 1 ore 21.10 Cinema Max ore 21

Studio Universal ore 23.15

Hellboy II
il secondo film sul simpatico mostro recitato da Ron Perlman. Nato da un esperimento divenuto un campione dei deboli e dei diversi. Qui si batte contro unarmata intera.

Neverland
James Barrie scrittore in crisi conosce una scombinata famigliola che gli d lidea per la storia di Peter Pan. Il film conferma lidea che i romanzi sono pi divertenti di chi li scrive.

Dont say a word


Lo psichiatra Michael Douglas ricattato. Gli uccidono la famiglia se non riesce a farsi dire da una paziente dov nascosto un grisb. Primo tempo splendido, finale da basso telefilm.

The interpreter
Uninterprete del palazzo dellOnu (Nicole Kidman) viene a conoscenza di un imminente attentato e avverte lFBI. Arriva Sean Penn, una frana come tutte le volte che deve fare leroe.

I FILM
17.55 Festa in casa Muppet Con Michael Caine SCF 18.10 Amadeus - Directors Cut Con Tom Hulce SCX 18.15 Buona fortuna Charlie: Road Trip Movie Con Mia Talerico DY 18.20 E nata una stella Con Judy Garland MGM 18.20 The Kennedys Linevitabile si avvicina Con Greg Kinnear THC 19.00 Mona Lisa Smile Con Julia Roberts SCP 19.05 Ricomincio da tre Con Massimo Troisi SCC 19.10 Centochiodi Con Raz Degan C 19.15 The Kennedys Lepilogo Con Greg Kinnear THC 19.20 A Natale mi sposo Con Massimo Boldi SC1 19.20 Ipotesi di reato Con Ben Affleck SCM 19.30 Il pianeta del tesoro SCF 21.00 La Papessa Con Johanna Wokalek C 21.00 A piedi nudi nel parco Con Jane Fonda MGM 21.00 La vita una cosa meravigliosa Con Gigi Proietti SCC 21.00 Dont say a word Con Michael Douglas SCM 21.00 Un calendario molto speciale Con Kristin Chenoweth SCP 21.10 Il Principe dEgitto SCF 21.10 Neverland Un sogno per la vita Con Johnny Depp SC1 21.10 Il concerto Con Alexe Guskov SCX 22.10 I 12 cani di Natale Con Jordan-Claire Green NCK 22.35 Insieme per caso Con Kathy Bates SCP 22.50 Caccia al ladro Con Cary Grant MGM 22.50 Ghostbusters II Con Bill Murray SCC 22.55 Blizzard La renna di Babbo Natale Con Brenda Blethyn SCF 23.00 Immaturi Con Raoul Bova SC1 23.00 Caccia a Ottobre rosso Con Sean Connery SCM 23.10 Festen - Festa in famiglia Con Ulrich Thomsen C 23.15 School of Rock Con Jack Black SCX 0.35 Uno, due, tre! Con James Cagney MGM 0.40 Letters to Juliet Con Amanda Seyfried SCP 0.45 Da grande Con Renato Pozzetto SCC

LO SPORT
13.45 Rubrica sportiva Figure Skating Rain: A Tribute To The Beatles On Ice SP2 14.00 Rubrica sportiva Volley Speciale Coppa del Mondo 2011 SP3 14.10 Rubrica sportiva Speciale Serie A The Movie SP1 14.45 Rubrica sportiva Figure Skating Fashion On Ice SP2 16.00 Champions League Classics Calcio, UEFA Champions League 2010/2011 Finale Barcellona Manchester United (Sintesi) ES 16.10 Rugby, AVIVA Premiership 2011/2012 11a giornata Northampton Saints - Bath Rugby (Diretta) SP2 16.40 Calcio, UEFA Champions League 2011/12 Fase a gironi, 2a giornata CSKA Mosca Inter (Sintesi) SP1 17.00 Rubrica sportiva Champions League Classics Il meglio delle finali 2001-2011 ES 17.10 Calcio, UEFA Champions League 2011/2012 Fase a gironi, 4a giornata Inter - Lille (Sintesi) SP1 18.00 Champions League Classics Calcio, UEFA Champions League 2004/2005 Finale Milan Liverpool (Sintesi) ES 18.15 Rubrica sportiva SP1 FIFA World Cup 18.15 Rugby, World Cup 2011 Prima semifinale Galles Francia (Sintesi) SP2 19.00 Rubrica sportiva Watts ES 19.15 Rugby, World Cup 2011 Seconda semifinale Australia Nuova Zelanda (Sintesi) SP2 20.00 Rubrica sportiva Share Your Dream SP3 20.15 Rugby, World Cup 2011 Finale Nuova Zelanda Francia (Replica) SP2 20.15 Tennis, ATP World Tour Finals 2011 Finale: Roger Federer Jo-Wilfried Tsonga (Repl.) SP3 20.40 Rubrica sportiva Speciale Le Grandi Sfide SP1 21.10 Rubrica sportiva Speciale Goal deejay SP1 22.00 Rubrica sportiva Obiettivo Londra 2012 Studio SP2 22.10 Rubrica sportiva Speciale Natale con Buffon SP1 22.45 Rubrica sportiva Nissan the Quest SP3 23.00 Ultimate Fighting Championship Show Episodio 18 SP2 23.00 Rubrica sportiva Figure Skating Rain: A Tribute To The Beatles On Ice SP3 23.10 Rubrica sportiva Speciale Momenti Decisivi SP1 23.40 Rubrica sportiva Speciale Le Goleade SP1
HD Canale disponibile anche in alta definizione

TELEFILM
20.10 N.C.I.S.: Los Angeles Altre vite FC 20.25 La tata A Natale ogni regalo vale FR 20.30 A tutto ritmo Questione di carisma DY FL 21.00 Bones La verit nel mito 21.00 Moonlighting Aspettando Babbo Natale FR 21.00 Terra Nova Ritorno al futuro F 21.00 Law & Order - Unit Speciale Incapacit di intendere FC 21.10 Coppia di Re Il ritorno dei re - 1a parte DY 21.50 Top Secret Le brune sono di moda FR 21.50 I signori della fuga Idee esplosive F 21.55 Drop Dead Diva Episodio 5: Il compleanno di Jane FL 21.55 Law & Order - Unit Speciale Repressione FC 22.00 Life Bites DY 22.45 Falling Skies Episodio pilota: Vivi e impara F 22.45 Law & Order Unit Speciale Ira FC 22.50 Quelli dellintervallo Emotivit DY 22.50 Lora di Alfred Hitchcock Il fiammifero spento FR 23.00 Quelli dellintervallo Ricchi sfondati DY

SHOW E DOCUMENTARI
19.40 X Factor Weekly SKU 19.55 Ges. LUomo di Nazareth Indagine storica e religiosa NGC 20.00 Top Gear D 20.05 S.O.S. Tata Famiglia Peroni FL 20.10 Missione restauro Levare lancora Harley anni 60 THC 20.45 Speciale Vacanze di Natale a Cortina C 20.55 Apocalypse: La Seconda Guerra Mondiale Punto di svolta NGC 21.00 Prima Tv La vera storia del Natale Tradizione e modernit THC 21.00 Affare fatto! Il whisky del gangster D Al poligono di tiro D 21.55 Prima Tv La colonia maledetta di Colombo Alla ricerca della flotta perduta NGC 21.55 Liberate il Duce Intercettazioni segrete THC 22.00 Miti da sfatare Episodio 170 D 22.15 X Factor 5 La gara - 6a serata: ospite Marco Mengoni (R) SKU 22.45 Extreme Makeover Evelyn & Sharon FL 22.55 Prima Tv Trieste, un batiscafo da record Toccare le profondit degli oceani NGC 23.00 Deadliest Catch D

RAGAZZI
16.30 I Simpson La storia pi bagnata del mondo F 16.35 Holly e Benji CN 16.55 The Cleveland Show F Lessenza di Cleveland 17.00 Adventure Time CN 17.25 Lo straordinario mondo di Gumball CN 17.50 Leone il cane fifone CN 18.40 Ben 10: Ultimate Alien CN 19.10 I Griffin Bill ti presento Lois F 19.35 I Griffin Pranzo a rotelle F 20.00 Lo straordinario mondo di Gumball CN 20.00 I Simpson La paura fa Novanta VIII F 20.25 Adventure Time CN 20.30 Spongebob NCK 20.30 I Simpson La famiglia Cartridge F 20.50 Regular Show CN 20.55 Phineas & Ferb Il mitico puntale DY 21.00 Nuovi episodi I pinguini di Madagascar Natale con i pinguini di Madagascar NCK 21.15 Generator Rex CN 21.25 Spongebob NCK 21.40 Virus Attack CN 21.50 Spongebob NCK 22.55 Hero 108 CN 23.45 Titeuf CN 0.05 Polli Kung Fu CN

CANALI PREMIUM DIGITALE TERRESTRE


Joi
17.10 E.R. - Medici in prima linea Aspettando il Natale con Noah Wyle 18.00 Dr. House - Medical Division Sul filo dellerrore Lanarchia di House Un piccolo Natale Fratelli con Patricia Heaton 21.15 Leverage Missione sottoterra con Timothy Hutton 22.10 V Alleanza blasfema con Elizabeth Mitchell 23.15 La fabbrica di cioccolato (Fantastico, 2005) con Johnny Depp, Freddie Highmore. Regia di Tim Burton. 1.15 Il miracolo di Natale di Jonathan Toomey (Commedia, 2007) con Tom Berenger, Joely Richardson. Regia di Bill Clark.

Steel
14.25 King Kong (Azione, 2005) con Naomi Watts, Jack Black. Regia di Peter Jackson. 17.45 LUltimo Padrino Secondo e ultimo episodio. Con Michele Placido, Daniele Pecci 19.35 Enterprise I dimenticati Un tuffo nel futuro con Scott Bakula 21.15 Prima tv Rookie Blue Unit a cavallo con Missy Peregrym 22.05 The Black Donnellys Due vite separate con Michael Stahl-David 22.55 $#*! My Dad Says Il padre migliore Mai dire mais? con William Shatner 23.50 IT Crowd Dallinferno con Chris ODowd

Premium Calcio
15.55 Partite di Natale Alberto Gilardino sceglie Liverpool Fiorentina (Champions League 2009/2010) 17.50 Graffiti Trib del Calcio 17.55 La trib del calcio Natale 18.50 Graffiti Trib del Calcio 19.00 Calcio, UEFA Champions League 2011/2012 Fase a gironi, 5a giornata Napoli Manchester City (Replica) 20.50 Graffiti Trib del Calcio Parma - Juve da leggenda 21.00 Partite di Natale Edinson Cavani sceglie Napoli - Milan (Serie A 2011/2012) 22.50 Graffiti Trib del Calcio Parma - Juve da leggenda 23.00 La trib del calcio Natale

Mya
19.35 Natale a Castlebury Hall (Commedia, 2011) con Katie McGrath, Roger Moore. Regia di Michael Damian. 21.15 Shameless La cocca di pap Padre Frank, pieno di grazia con Ethan Cutkosky 23.10 Fairly Legal Incidente diplomatico con Sarah Shahi 23.55 Il mio vicino Babbo Natale (Commedia, 2005) con Gabrielle Carteris, Steve Bacic. Regia di George Mendeluk. 1.30 The Vampire Diaries Anche il sole sorge Mentre giacevo morente con Nina Dobrev

Premium Cinema
19.05 Hellboy II: The Golden Army (Fantastico, 2008) con Ron Perlman, Selma Blair. Regia di Guillermo del Toro. 21.15 Cattivissimo me (Animazione, 2010) Regia di Pierre Coffin, Chris Renaud, Sergio Pablos. 23.00 Cani e Gatti: La vendetta di Kitty (Commedia, 2010) con Christina Applegate, Michael Clarke Duncan. Regia di Brad Peyton. 0.30 Un altro mondo (Drammatico, 2010) con Silvio Muccino, Michael Rainey Jr.. Regia di Silvio Muccino.

Studio Universal
18.45 Paper Moon (Commedia, 1973) con Ryan ONeal, Tatum ONeal. Regia di John Huston. 20.40 Inside the Actors Studio Goldie Hawn - seconda parte 21.15 Elf (Commedia, 2003) con Will Ferrell, James Caan. Regia di Jon Favreau. 23.00 Viaggio nel cinema americano Evento Auditorium Sydney Pollack 23.10 The Interpreter (Azione, 2005) con Nicole Kidman, Sean Penn. Regia di Sydney Pollack. 1.25 Viaggio nel cinema americano Intervista a Sydney Pollack

LEGENDA
C Cult CN Cartoon Network D Discovery Channel HD ES Eurosport HD DY Disney Channel F - FR Fox HD - Fox Retro FC Fox Crime HD

FL Fox Life MGM Metro Goldwyn Mayer NCK Nickelodeon NGC National Geographic HD SC1 Sky Cinema 1 HD SCC Sky Cinema Comedy HD SCF Sky Cinema Family HD

SCX Sky Cinema Xmas HD SCM Sky Cinema Max HD SCP Sky Cinema Passion HD SP1 Sky Sport 1 HD SP2-3 Sky Sport 2-3 HD SKU Sky Uno THC The History Channel

36

Sabato 24 dicembre 2011

SPETTACOLI TV

a cura di Giorgio Carbone

Canale 5 ore 14

I CONSIGLI DELLA GIORNATA Raitre ore 21.05 Italia 1 ore 21.30

Rete 4 ore 23.35

Opera on ice
DallArena di Verona grande spettacolo di musica e pattinaggio. Carolina Kostner (nella foto) piroetta sullonda di brani dellAida, della Carmen, di Turandot e Tosca.

Lultima legione
Che fine fece Romolo Augustolo lultimo imperatore di Roma? Secondo il film fugg in Bretagna protetto della legione del titolo. Colin Firth fa leroe duro per la prima volta in vita sua.

Zelig Off Speciale Natale


Una puntata speciale del cabaret TV condotta da Federico Basso e Teresa Mannino. Intervengono le star storiche della trasmissione tra le quali Paola Cortellesi (foto) e Claudio Bisio.

Piccole donne
Forse la miglior versione del romanzo per giovanette di Louisa May Alcott. Dirige laustraliana Gillian Armstrong. Susan Sarandon la mamma. Winona Ryder il maschiaccio Jo.

I PROGRAMMI TELEVISIVI DEL 25 DICEMBRE


RAI UNO
6.30 9.35 10.30 10.55 11.50 UnoMattina In Famiglia Magico Natale A sua immagine Speciale Natale Santa Messa Mondovisione Da Piazza San Pietro Messaggio Natalizio e Benedizione Urbi et Orbi di Sua Santit Benedetto XVI Eurovisione - Dalla Basilica Superiore di San Francesco Assisi: Concerto di Natale 2011 TG1 - TG1 Focus Aladin, il musical TG1 Una fidanzata per pap (Commedia, 1963) con Glenn Ford, Shirley Jones. Regia di Vincente Minnelli. Leredit TG1 5 minuti di recupero Soliti ignoti Prima tv Tutti pazzi per amore 3 Gioved, 29 dicembre Venerd, 30 dicembre con Emilio Solfrizzi Prima tv Rai Lassie (Avventura, 2005) con Peter OToole, Samantha Morton. Regia di C. Sturridge. TG1 Notte Che tempo fa Applausi Sette note Musica e musiche

RAI DUE
7.00 Cartoon Magic 10.00 Dalla Sala 11.00 Mezzogiorno in famiglia 13.00 TG2 Giorno - Motori 13.45 Il gobbo di Notre Dame (Animazione, 1996) Regia di Gary Trousdale, Kirk Wise. 15.10 Prima tv Trilli e il grande salvataggio (Animazione, 2010) Regia di B. Raymond. 16.20 Chicken Little Amici per le penne (Animazione, 2005) Regia di Mark Dindal. 17.45 Art Attack Speciale Natale 18.10 Snow Dogs - 8 cani sotto zero (Avventura, 2002) con Cuba Gooding Jr.. Regia di Brian Levant. 19.45 Classici Disney 20.00 Prima tv Masha e Orso Al lupo al lupo 20.30 TG2 - 20.30 21.05 Prima tv Lanny & Wayne - Buoni vs. cattivi (Animazione, 2011) Regia di Kevin Deters, Stevie Wermers. 21.20 Bolt - Un eroe a quattro zampe (Animaz., 2008) Regia di Chris Williams, Byron Howard. 23.00 Conciati per le feste (Commedia, 2006) con Danny DeVito, Matthew Broderick. Regia di J. Whitesell.

RAI TRE
7.30 La grande vallata I Mormoni con Richard Long Natale della Coralit di Montagna Scrivimi fermo posta (Commedia, 1940) con James Stewart. Regia di E. Lubitsch. TGR Estovest TGR Mediterraneo TGR RegionEuropa TG3 TeleCamere Puntata speciale dedicata agli Angeli Prima della Prima (Replica) Passepartout TG Regione - Meteo TG3 Concerto per la Vita e per la Pace da Betlemme Alle falde del Kilimangiaro TG3 TG Regione - Meteo Il Gran Concerto Ospite deccezione Raul Cremona Lultima legione (Azione, 2007) con Colin Firth, Ben Kingsley. Regia di Doug Lefler. TG3 La premire toile (Commedia, 2009) con Firmine Richard, Lucien Jean-Baptiste. Regia di Lucien Jean-Baptiste. TG3

CANALE 5
6.00 8.00 8.50 10.00 10.30 Prima Pagina TG5 Mattina Le frontiere dello spirito Santo Natale Tibet ed Himalaya Willie Wonka e la fabbrica di cioccolato (Fantastico, 1971) con Gene Wilder. Regia di Mel Stuart. Grande Fratello TG5 - Meteo 5 Grande Fratello Opera On Ice Madrina della serata Carolina Kostner La citt del Natale (Commedia, 2008) con Nicole de Boer, Patrick Muldoon. Regia di George Erschbamer. Una tata magica (Commedia, 2009) con Erin Karpluk, Doris Roberts. Regia di Michael Scott. TG5 - Meteo 5 Paperissima Sprint La Sacra Famiglia (Storico, 2006) con Alessandro Gassman, Ana Caterina Morariu. Regia di Raffaele Mertes. Tutti insieme a Natale (Commedia, 2008) con Julia Duffy, David Ogden Stiers. Regia di Jeff Parkin. TG5 Notte - Meteo 5 Notte Paperissima Sprint. (Replica)

ITALIA UNO
7.50 8.40 Cartoni animati Niko - Una renna per amico (Animazione, 2008) Regia di Kari Juusonen, Michael Hegner. Angeli (Commedia, 1994) con Danny Glover, Brenda Fricker. Regia di William Dear. Studio Aperto - Meteo I Simpson Prima tv Mediaset Polar Express (Animazione, 2004) Regia di R. Zemeckis. Balto (Anim., 1995) Regia di Simon Wells. Balto 2 - Il mistero del lupo (Anim., 2001) Regia di P. Weinstein. Studio Aperto - Meteo Mr. Bean Che fine ha fatto Santa Clause? (Commedia, 2002) con Tim Allen, Elizabeth Mitchell. Regia di Michael Lembeck. Zelig Off Speciale Natale - Ospite deccezione il Mago Forest. Con Teresa Mannino e Federico Basso Poker1mania - Christmas Stars for Charity Tra i giocatori: Gigi Buffon, Bebo Storti e Ciccio Valenti La vita un miracolo (Drammatico, 2004) con Slavko Stimac, Natasa Solak. Regia di Emir Kusturica.

RETE QUATTRO
7.30 8.20 8.55 9.30 10.00 11.00 La vita in Vaticano Una storia di Natale Parco nazionale del Circeo Estate Storie di confine (R) Magnifica Italia Santa Messa Pianeta mare Santorini, figlia del fuoco. Con Tessa Gelisio TG4 - Meteo Melaverde. Condotto da Helen Hidding, Edoardo Raspelli Pianeta mare Santorini, figlia del fuoco. Condotto da Tessa Gelisio Donnavventura Collection Ieri e oggi in tv Sette spose per sette fratelli (Musicale, 1954) con Jane Powell. Regia di S. Donen. Vie dItalia Riassunto: Downton Abbey Downton Abbey 2a puntata (Replica) TG4 - Meteo LAlbum di Tempesta damore Prima tv Downton Abbey 3a puntata. Con Maggie Smith, Hugh Boneville I bellissimi di R4 Piccole donne (Commedia, 1994) con Winona Ryder, Susan Sarandon. Regia di Gillian Armstrong. TG4 Night News

LA 7
7.50 8.25 M.O.D.A. Condotto da Cinzia Malvini (Repl.) Fifa e arena (Commedia, 1948) con Tot, Isa Barzizza. Regia di M. Mattoli. Little Nicky - Un diavolo a Manhattan (Fantastico, 2001) con Patricia Arquette. Regia di Steven Brill. Dracula - Morto e contento (Commedia, 1995) con Anne Bancroft, Mel Brooks. Regia di Mel Brooks. TG La7 Ma anche no Tra gli ospiti: Augusto Minzolini, Renzo Arbore, Enrico Brignano e Piero Grasso Quei temerari sulle loro pazze, scatenate, scalcinate carriole (Avventura, 1969) con Tony Curtis. Regia di Ken Annakin. TG La7 Italialand REMIXATA!!!. Condotto da Maurizio Crozza Lispettore Barnaby Fantasmi di Natale con John Nettles TG La7 Blade Runner: The Final Cut (Fantascienza, 2007) con Harrison Ford, Sean Young. Regia di Ridley Scott. Italialand REMIXATA!!!. Condotto da Maurizio Crozza (R)

8.20 9.15

10.25

9.55

12.30

10.55 11.15 11.40 12.00 12.15

12.45 13.00 13.40 14.00

12.25 13.00 13.30

11.30 12.00

11.45

13.20

12.55 13.25 14.00 14.15 14.30

16.30

15.25 17.00

13.30 14.00 16.30 16.35

13.30 14.05

14.00 14.40 15.10

18.30

18.30 19.00 19.20

17.10

15.45 19.00 19.30 20.00

18.50 20.00 20.35 20.40 21.30

17.00 17.05 17.10 18.55 19.35 21.30

20.00 20.40 21.30

21.30

20.00 20.30

21.05

21.40

23.35

23.50

23.50

22.50 23.00

23.40 23.55

23.30 23.35

1.15 1.40 2.55

1.50

1.30 2.00

2.05

0.25

1.45

LE ALTRE EMITTENTI
Rai 4
20.20 Desperate Housewives Domenica con Teri Hatcher 21.10 Piramide di paura (Avventura, 1985) con Nicholas Rowe, Alan Cox. Regia di Barry Levinson. 22.55 The Phantom (Avventura, 1996) con Billy Zane, Kristy Swanson. Regia di Simon Wincer. 0.35 Breaking Bad Abiquiu Half measures con Bryan Cranston 21.00 Dixit Stelle Speciale 20 anni. Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana 23.00 Crash Grossi affari per Chinatown 0.00 Mille papaveri rossi Il giorno della Pace

1.00

Playing God - La vita in gioco (Thriller, 1997) con David Duchovny, Timothy Hutton. Regia di Andy Wilson.

Canale Italia
19.30 20.30 20.55 21.00 23.45 0.30 Canale Italia Motori TG Canale Italia Meteo Cantando e Ballando Cera una volta Notte Canale Italia

23.00 Schiamazzi Confessioni ad alta voce 0.30 Skionline tv

LE TV DI CLASS EDITORI
Class Tv Msnbc Dig. Terr. Canale 27, Tiv Sat 30 Class Cnbc Sky Canale 507 Class Horse TV Sky Canale 221 Tiv Sat 55

Telelombardia
7.00 7.30 14.00 18.00 19.00 23.00 0.00 0.45 Io tubo Shopping in Poltrona Speciale Sport Shopping in Poltrona Speciale Sport Net C@f I legnanesi Speciale Natale Shopping in Poltrona

Class Tv Msnbc
15.15 Avatar Speciale cancro. Condotto da Alessandro Cecchi Paone 18.00 The Boat Show Il format per chi ama la nautica 21.00 Solo Classici La maledizione dei Templari Prima puntata: Il Re di ferro. Con Jeanne Moreau, Philippe Torreton 22.30 Doctor 2+

MTV
19.05 Jersey Shore 21.00 Lady GaGa presents The Monster Ball Tour @ The Madison Square Garden 23.30 Lady Gaga - Inside The Outside 0.30 MTVs Best Of 2011

7 Gold
19.40 Speciale Casalotto 19.55 Marine Mamals 21.10 Due irresistibili brontoloni (Commedia, 1994) con Jack Lemmon. Regia di Donald Petrie. 23.15 Scaramouche (Avventura, 1952) con Stewart Granger. Regia di G. Sidney.

Iris
19.15 La signora ammazzatutti (Commedia, 1993) con Kathleen Turner. Regia di J. Waters. 21.00 Ho sposato unaliena (Commedia, 1988) con Dan Aykroyd, Kim Basinger. Regia di Richard Benjamin. 22.55 Arma letale 3 (Poliziesco, 1992) con Mel Gibson, Danny Glover. Regia di Richard Donner .

12.45 Milano Fashion Global Summit 2011 I protagonisti della decima edizione 15.55 Ride&Drive 19.00 Top Lot 23.00 C25 Options of Luxury

Class Horse TV
19.00 Special Class: Un Anno a San Rossore La stagione ippica 2010-2011 20.00 FEI Equestrian World 2011 Le gare pi prestigiose 20.45 Le Razze in Pillole Il Pony Welsh Cob 22.45 World Dressage Masters: Hickstead IV tappa del circuito di Dressage

Antenna 3
Shopping in Poltrona 16.00 Festa in piazza 23.00 Cassettato Sport 0.00 Speciale Canto di Natale: Casa Mariuccia 0.15 Io tubo 7.00

Deejay Tv
16.30 Deejay Hits 19.00 Fino alla fine del mondo 20.00 The Club 20.15 The Italian Experience 20.30 Deejay Music Club 21.00 Popcake 22.30 Deejay chiama Italia Remix 0.30 Shuffolato 2.0

Rai Storia
19.05 Res Tore Italiani cos - Lelio Basso 20.00 Res Tore Natale nel Mondo 20.45 Res Tore Presepi a Betlemme

Odeon
9.00 Odeon Shopping 20.00 Processo al Gran Premio 21.30 Soldi. Condotto da Cosimo Pastore 22.50 CNR News

Class Cnbc
Sotto la Lente Ospite P. Bertoluzzo (Vodafone Italia) 10.25 5 Giorni sui Mercati. Condotto da M. Valerio 9.55

TelePadania
20.30 1a parte El pret nof 21.20 Pubblicit 21.35 2a parte El pret nof

SPETTACOLI TV

Sabato 24 dicembre 2011

37

a cura di Giorgio Carbone

Cinema Christmas ore 21.10

I CONSIGLI DELLA GIORNATA Cinema Max ore 21 Premium cinema ore 23.05

Universal ore 23.30

Avatar
Una multinazionale sbarca in un pianeta sconosciuto per depredarlo delle sue ricchezze. Ma trova ossi duri da rodere. Grande spettacolo, ma non il film epocale che scrissero nel 2009

A team
Una squadra speciale vittima di una congiura e costretta a darsi alla latitanza. Ma anche cos salver lAmerica. Remake di una divertente serie anni 80. Simpatico anche il film.

Stanno tutti bene


De Niro un vedovo che passa il tempo visitando i figli in varie parti dellAmerica. Alla faccia del titolo stanno tutti male. Remake di un film (molto migliore) con Marcello Mastroianni.

Excalibur
Il pi bel film sulle storie della Tavola Rotonda . John Boorman firma la sua migliore regia. Peccato che gli attori siano scialbi anche fisicamente (Nigel Terry Art, Cherie Lunghi, Ginevra).

I FILM
17.15 Prince of Persia Le sabbie del tempo Con Jake Gyllenhaal SCM 17.25 Nostra Signora di Fatima Con Susan Whitney MGM 17.25 La banda dei Babbi Natale Con Aldo Baglio SC1 18.00 Il Bianco Natale di Topolino SCF 18.35 Il favoloso mondo di Amelie Con Audrey Tautou C 19.05 A casa per Natale Con JonathanTaylor Thomas SCF 19.10 Caccia al ladro Con Cary Grant MGM 19.10 Lapprendista stregone Con Nicolas Cage SC1 19.10 Letters to Juliet Con Amanda Seyfried SCP 19.15 Salt Con Angelina Jolie SCM 19.20 Il pesce innamorato Con Paolo Hendel SCC 19.20 Benvenuti al Sud Con Claudio Bisio SCX 21.00 Cars Motori ruggenti SCF 21.00 La vita meravigliosa Con Gloria Grahame MGM 21.00 Tre uomini e una gamba Con Giacomo Poretti SCC 21.00 Ritorno a Cold Mountain Con Jude Law SCP 21.00 Prima Tv Lesplosivo piano di Bazil Con Dany Boon C 21.00 A-Team Con Liam Neeson SCM 21.10 Prima tv Un Natale per due Con Alessandro Gassman SC1 21.10 Avatar Con Sam Worthington SCX 22.50 Cos la vita Con Aldo Baglio SCC 22.50 Crimen perfecto Con Guillermo Toledo C 23.00 Lacchiappadenti Con Dwayne Johnson SCF 23.00 Innocenti bugie Con Tom Cruise SC1 23.05 xXx Con Vin Diesel SCM 23.10 Cantando sotto la pioggia Con Gene Kelly MGM 23.40 I perfetti innamorati Con Julia Roberts SCP 23.55 The Social Network Con Jesse Eisenberg SCX 0.35 Fur: un ritratto immaginario di Diane Arbus Con Nicole Kidman C 0.45 Lapprendista Babbo Natale SCF 0.45 Chiedimi se sono felice Con Giacomo Poretti SCC 0.55 Lass qualcuno mi ama Con Paul Newman MGM

LO SPORT
13.05 Rubrica sportiva Calcio Che partita! Manchester United - Manchester City SP1 13.50 Rubrica sportiva Figure Skating Holiday Festival on Ice SP2 14.05 Tennis, ATP World Tour Masters 1000 2011 Parigi (Highlights) SP3 14.45 Rubrica sportiva Figure Skating Unforgettable Holiday Moments on Ice SP2 15.00 Tennis, ATP World Tour Finals 2011 (Highlights) SP3 15.45 Golf, Pontevecchio Challenge 2011 (Highlights) SP2 17.00 Rubrica sportiva Champions League Classics Speciale Barcelona 2008/2009 ES 18.00 Champions League Classics Calcio, UEFA Champions League 2010/2011 Finale Barcellona Manchester United (Sintesi) ES 18.15 Rubrica sportiva Figure Skating Holiday Festival on Ice SP3 18.45 Wrestling WWE Experience Episodio 26 SP2 19.15 Rubrica sportiva Figure Skating Rain: A Tribute To The Beatles On Ice SP3 19.45 Rubr. sportiva NBA Action SP2 20.00 Boxe, Boxe Dalla Croazia Biggers Better - Incontro Pesi Massimi Finale ES 20.15 Calcio, Serie A 2011/2012 Posticipo 13a giornata Milan - Chievo (Sintesi) SP1 20.15 Rubrica sportiva Studio NBA (Diretta) SP2 20.15 Rubrica sportiva Tennis Che Partita! Djokovic - Nadal SP3 20.30 Basket, NBA 2011/2012 Dallas Mavericks Miami Heat (Diretta) SP2 20.35 Rubrica sportiva Speciale Ibrahimovic SP1 20.45 Tennis, La Grande Sfida 2011 Serena Williams/ Venus Williams - Flavia Pennetta/ Francesca Schiavone (R) SP3 21.00 Rubrica sportiva I Signori del Calcio Panucci incontra Totti SP1 22.00 Boxe Total KO Season 2011 ES 22.00 Rubrica sportiva Speciale Totti 200 Gol... e oltre SP1 22.45 Rubrica sportiva Nissan the Quest SP3 23.00 Rubrica sportiva Fight Club Total KO Superkombat Season ES 23.00 Rubrica sportiva SKY in Campo SP1 23.00 Basket, NBA 2011/2012 Los Angeles Lakers Chicago Bulls (Diretta) SP2 23.00 Rubrica sportiva Figure Skating Holiday Festival on Ice SP3 0.00 Rubrica sportiva Figure Skating Unforgettable Holiday Moments on Ice SP3
HD Canale disponibile anche in alta definizione

TELEFILM
20.10 Law & Order - Unit Speciale La vendetta FC 20.30 A tutto ritmo Tutti svegli! DY 20.30 La tata Tutti i nidi vengono al pettine FR 21.00 Desperate Housewives Lezioni scolastiche FL 21.00 Prima tv Cera una volta Episodio pilota F 21.00 Criminal Minds Il prezzo dellinfedelt FC 21.00 Top Secret Il nostro uomo di Tegernsee FR 21.10 Wingin It Angelo tirocinante DY 21.35 Wingin It DY 21.50 Terra Nova Ritorno al futuro F 21.50 Criminal Minds Segreti e bugie FC 21.55 Revenge Dubbi e incertezze FL 22.00 Life Bites DY 22.00 Il ritorno di Colombo Una ghigliottina per il tenente Colombo FR 22.40 Criminal Minds Il Re dei pescatori - prima parte FC 22.45 The Big C Alla scoperta del sesso FL 22.45 True Blood Conoscere il nemico F 22.50 Quelli dellintervallo Sudare La piantina DY 23.00 Victorious NCK

SHOW E DOCUMENTARI
19.00 Curiosity Samuel L. Jackson: LApocalisse vicina? D 19.05 S.O.S. Tata Settima stagione, 1a puntata: Famiglia Peroni FL 19.30 Missione restauro Affari a 4 ruote THC 19.30 Cosa ti dice il cervello? Non come sembra NGC 19.45 Hells Kitchen USA SKU 19.55 Prima Tv 20 Anniversario della caduta dellURSS Gli ultimi giorni dellURSS THC 20.00 Curiosity Martin Sheen: Com nata lAmerica? D 20.05 Tesoro, salviamo i ragazzi! Quinta puntata FL 20.25 Inside I segreti del Vaticano NGC 21.00 Prima Tv Ges: i 40 giorni dopo la morte Nuove ipotesi THC 21.00 Curiosity Morgan Freeman: Esiste un altro universo? D 21.10 Prima tv Cirque du Soleil: Delirium SKU 22.00 Curiosity Michelle Rodriguez: D Gli alieni sono tra noi? 22.15 Prima Tv Gli apocalittici Pronti per la fine del mondo NGC 22.45 La banda della Magliana la vera storia La caduta THC 23.00 Come Fatto D 23.10 Inside Area 51 NGC

RAGAZZI
16.10 Bakugan Invasori Gundalian CN 16.35 Holly e Benji CN 17.00 Adventure Time CN 17.25 Lo straordinario mondo di Gumball CN 17.50 Leone il cane fifone CN 18.40 Ben 10: Ultimate Alien CN 19.10 American dad Benvenuto in paradiso F 19.35 The Cleveland Show Buon Natale, felice Hanukkah F 20.00 I Simpson Tutti pi buoni a Natale F 20.00 Lo straordinario mondo di Gumball CN 20.25 Adventure Time CN 20.30 I Simpson Natale riveduto e corretto F 20.30 Kung Fu Panda NCK 20.50 Regular Show CN 20.55 Phineas & Ferb Una grande sorella DY 21.00 I pinguini di Madagascar Natale con i pinguini di Madagascar NCK CN 21.15 Generator Rex 21.25 Spongebob NCK 21.40 Virus Attack CN 21.50 Spongebob NCK 22.10 Due fantagenitori NCK 22.55 Hero 108 CN 23.45 Titeuf CN

CANALI PREMIUM DIGITALE TERRESTRE


Joi
18.10 Leverage Operazione Babbo Natale con Timothy Hutton 19.05 Dr. House - Medical Division La bugia una cosa meravigliosa Gioia al mondo con Hugh Laurie 20.45 The Middle Un Natale estenuante con Patricia Heaton 21.15 Prima tv Parenthood Serata inaugurale Festa a sorpresa con Peter Krause 23.10 Mamma che natale da cani! (Commedia, 2009) con Dean Cain, Lana. Regia di Michael Feifer. 0.45 Leverage Operazione Babbo Natale con Timothy Hutton 1.35 The Middle Un Natale estenuante con Patricia Heaton

Steel
17.40 $#*! My Dad Says Il padre migliore Mai dire mais? con William Shatner 18.35 IT Crowd Dallinferno Non siamo uomini veri? con Chris ODowd 19.35 Enterprise Un tuffo nel futuro Il consiglio degli Xindi con Scott Bakula 21.15 $#*! My Dad Says Ed corteggia unidea Ed geloso con William Shatner 22.10 IT Crowd Barboni come noi Il discorso con Chris ODowd 23.10 Moonlight Immaturit eterna Una vecchia fiamma Sosia con Alex OLoughlin 1.30 Enterprise Conto alla rovescia con Scott Bakula

Premium Calcio
15.55 Partite di Natale Edinson Cavani sceglie Napoli - Milan (Serie A 2011/2012) 17.55 La trib del calcio Natale 18.50 Graffiti Trib del Calcio 19.00 Calcio, UEFA Champions League 2010/2011 Finale Barcellona - Manchester United (Replica) 21.00 Partite di Natale Fabrizio Miccoli sceglie Juventus Palermo (Serie A 2009/2010) 22.50 Graffiti Trib del Calcio Simone Inzaghi 23.00 La trib del calcio Natale 0.00 Partite di Natale Fabrizio Miccoli sceglie Juventus - Palermo (Serie A 2009/2010)

Mya
17.10 One Tree Hill Matrimonio in vista Il segno della vita Acque agitate Ricominciare Stile di vita con James Lafferty 21.15 Covert Affairs Tradimento Attacco cibernetico con Piper Perabo 22.50 Fairly Legal Incidente diplomatico con Sarah Shahi 23.45 Shameless La cocca di pap Padre Frank, pieno di grazia con Ethan Cutkosky 1.45 Natale a Castlebury Hall (Commedia, 2011) con Katie McGrath, Roger Moore. Regia di Michael Damian.

Premium Cinema
17.10 La ricerca della felicit (Drammatico, 2006) con Will Smith. Regia di Gabriele Muccino. 19.15 Qualcosa di speciale (Commedia, 2009) con Jennifer Aniston. Regia di Brandon Camp. 21.15 La banda dei Babbi Natale (Commedia, 2010) con Aldo Baglio, Giovanni Storti. Regia di Paolo Genovese. 23.05 Stanno tutti bene (Commedia, 2009) con Robert De Niro, Kate Beckinsale. Regia di Kirk Jones. 0.55 Honey (Musicale, 2003) con Jessica Alba, Lil Romeo. Regia di Bille Woodruff.

Studio Universal
18.30 Lintrigo della collana (Drammatico, 2001) con Hilary Swank, Simon Baker. Regia di Charles Shyer. 20.40 Inside the Actors Studio Goldie Hawn - prima parte 21.20 E.T. lextraterrestre (Fantascienza, 1982) con Henry Thomas, Drew Barrymore. Regia di Steven Spielberg. 23.30 Excalibur (Avventura, 1981) con Nicholas Clay, Helen Mirren. Regia di John Boorman. 2.05 Memento (Thriller, 2000) con Guy Pearce, Carrie-Anne Moss. Regia di Christopher Nolan.

LEGENDA
C Cult CN Cartoon Network D Discovery Channel HD ES Eurosport HD DY Disney Channel F - FR Fox HD - Fox Retro FC Fox Crime HD

FL Fox Life MGM Metro Goldwyn Mayer NCK Nickelodeon NGC National Geographic HD SC1 Sky Cinema 1 HD SCC Sky Cinema Comedy HD SCF Sky Cinema Family HD

SCX Sky Cinema Xmas HD SCM Sky Cinema Max HD SCP Sky Cinema Passion HD SP1 Sky Sport 1 HD SP2-3 Sky Sport 2-3 HD SKU Sky Uno THC The History Channel

Un vero uomo non conosce il dolore... e sa come risintonizzare il suo decoder


DMAX free sul digitale terrestre canale 52
Disponibile su Sky canale 140
Il canale oltre le solite regole

Serie A: sette squalificati


Gli squalificati di serie A: 2 giornate a Portanova (Bologna). Una giornata a Ilicic (Palermo), Ambrosini (Milan), DAgostino e Vitiello (Siena), Ghezzal (Cesena), Lucarelli (Parma).

Tour africano dellanno


Yaya Tour, centrocampista ivoriano del M. City, stato eletto dai 53 paesi membri della Confederazione africana, calciatore africano dellanno. Secondo Ded Ayew del Marsiglia.

Simeone mister dellAtletico


Il nuovo tecnico dellAtletico Madrid Diego Simeone, ex Inter, Atletico e Lazio. Dopo lesonero di Manzano, Simeone arriver in Spagna luned e sar presentato marted 27 alle 12.30.

Pagina Motori il 27 dicembre


Domenica Libero, come tutti i quotidiani, non sar in edicola. Per questo la pagina di motori a cura di Al Volante, uscir nelledizione di marted 27 dicembre.

IL PALLONE NELLA RETATA

Le intercettazioni

Il capitano parla, scagiona il club e torna a casa. Fuori anche Santoni Ma linchiesta sallarga con nuovi interrogatori entro la fine dellanno
::: GILBERTO BAZOLI
CREMONA

Doni salva lAtalanta

La festa della figlia il nome in codice per truccare i match


Dallordinanza del Gip Salvini, il passaggio del presunto tentato accordo di combine tra Paoloni e Gervasoni tramite un linguaggio in codice. QQQ Il 9 febbraio 2011, Paoloni chiede al proprio interlocutore se, in riferimento ad una questione della quale avevano gi parlato, fosse intenzionato a venire la domenica prossima alla festa organizzata per la figlia Giulia. Giova evidenziare che il compleanno della figlia di Paoloni ricorreva il giorno 8 giugno... La richiesta di partecipazione alla festa non poteva essere interpretata in altro modo che in una proposta di partecipazione allillecita combine. PAOLONI: Ti ricordi quella cosa che avevamo detto? GERVASONI: S. P: Eh... per... c una festa... de Giulia faccio no. G:Aah. P: .. domenica capito?! ! G:Ho capito... P: Come... come possiamo fa.... G: lunica... no lunica cosa sai cos ? che dovremmo sentirci. P: Perch una bella festa capito?!!! La conversazione era stata intercettata allorquando Gervasoni affermava che domenica non sarebbe riuscito a venire perch doveva raggiungere la propria moglie. Nonostante lesplicita affermazione, Paoloni non intuiva in prima battuta il diniego del compagno, ragione per la quale gli richiedeva in pi occasioni se volesse partecipare alla festa costringendo l'interlocutore a ripetere pi volte la mancanza del proprio assenso esponendosi oltre il dovuto. G: poi ti volevo dire poi domenica non riesco perch vado su a... da mia moglie... tanto io dopo lunedi come si dice vengo...dovrei venire qui a Cremona. P:eh... G:no, facciamo cos meglio... P:ah non ho capito C... G: no nel senso che io domenica non riesco a venire!... P: ah... ho capito e allora non si pu fare niente per domenica? G:no perch non riesco non ci sono... quello li il fatto... allora facciamo cos che poi lunedi se tu vieni su tanto io dovrei essere qui che ho allenamento e ci vediamo e ci salutiamo... P: ho capito per quello che ti volevo dire io... io per il compleanno no. G: eh... P: dico io per il compleanno... che domenica Giulia fa il compleanno capito? G:ho capito ma non riesco a venire domenica... P: ah non... quindi non... non ti conto a te? stanno nello Spezia: tutte societ tirate in ballo in questo scandalo. Una carriera, quella di Carrobbio, che incrocia curiosamente anche quella di Elio Gustinetti (in nessun modo coinvolto nellinchiesta), che nellestate del 2008 se ne and dallAlbinoLeffe sbattendo la porta. Allepoca girarono versioni pi o meno fantasiose di dimissioni date dopo essersi rifiutato di aggiustare una gara. Successivamente Gustinetti si seduto sulle panchine di Grosseto e Spezia (venne sempre esonerato) e in rosa cera sempre Carobbio. E proprio il capitano dellAlbinoLeffe il protagonista della pagina Facebook della Nuova Guardia AlbinoLeffe, gli ultr che, increduli, accusano il calciatore di aver infangato limmagine della societ.

QQQ Con il bavero del giubbotto alzato e di corsa, come quando giocava. sera quando, dopo un interrogatorio di quasi due ore, Cristiano Doni, lex capitano dellAtalanta al centro di Scommessopoli, percorre i pochi metri nel cortiletto del tribunale di Cremona che separano lufficio del gip Guido Salvini dal furgone della polizia penitenziaria con il motore gi acceso per riportarlo in carcere. Qualche minuto ed esce il giudice: Abbiamo avuto conferme di quasi tutti gli episodi descritti nellordinanza di custodia cautelare. Doni ha confessato ma allo stesso tempo ha tenuto fuori lAtalanta. E, oggi, vigilia di Natale, torna a casa come gli altri indagati. LUNGHI MINUTI La linea che avrebbe seguito Doni era stata in forse sino allultimo, ma i minuti che passavano e la porta del giudice che non si apriva hanno fugato i dubbi. La barba lunga, Doni arrivato il primo pomeriggio. Dopo di lui un altro degli arrestati, Antonio Benfenati, gestore dello stabilimento balneare di Cervia dove il campione bergamasco e un gruppo di calciatori si davano appuntamento per pianificare le partite da truccare, i giocatori da contattare e la somma da suddividere. Doni finito dietro le sbarre per il pericolo di inquinamento delle prove con laccusa di aver pagato parte della parcella dellavvocato di un altro indagato, Nicola Santoni, ex preparatore dei portieri del Ravenna. Da alcune intercettazioni era inoltre emerso un tentativo di Santoni e Doni di alterare il contenuto delliPhone che era stato sequestrato a Santoni nel corso dellinchiesta. Il capitano

DAVANTI AL GIP

Cristiano Doni entra in Procura per linterrogatorio. Dopo cinque cinque giorni in cella ha incontrato il suo legale Salvatore Pino. Ieri ha ottenuto gli arresti domiciliari [Ansa] atalantino possedeva anche una scheda telefonica romena con la quale avrebbe cercato di non essere intercettato mentre parlava delle combine. Doni, descritto come molto demoralizzato, molto provato, stato portato in una stanza per un colloquio preliminare con il suo legale, Salvatore Pino, che lo ha visto ieri per la prima volta da luned. Poi, presente anche il procuratore di Cremona Roberto di Martino, linterrogatorio cominciato. Soddisfatto, al termine, il gip: Abbiamo avuto conferme di quasi tutti gli episodi descritti nellordinanza. Questi sviluppi sono un risultato positivo non solo per continuare le indagini, ma per tutti coloro che seguono il mondo del calcio e sperano che cessi di far parte ed essere protagonista della cronaca giudiziaria. NON SONO IL BOSS Positivo anche il bilancio del difensore del giocatore. Il quadro indiziario nel suo complesso ne esce rafforzato mentre la posizione di Doni mi sembra alleggerita rispetto alle premesse. Gli inquirenti hanno le idee molto chiare, ma Doni non il capo o il referente dellorganizzazione. Il suo assistito ha parlato della partita Atalanta-Piacenza e, con una serie di distinguo, di Ascoli-Atalanta mentre non ha detto nulla su Padova-Atalanta, un altro incontro sospetto. Doni non ha aggiunto episodi nuovi rispetto a quelli che gli sono contestati e, soprattutto, commentano gli inquirenti, non ha coinvolto la societ. Oggi il personaggio pi conosciuto dellinchiesta lascer il carcere e potr tornare nella sua villetta fuori Bergamo. Il procuratore ha dato parere favorevole alla richiesta di arresti domiciliari presentata per lui e per altri arrestati. Ma, da marted, si riprende. Applicando lo schema seguito anche in Scommessopoli atto primo, per approfondire gli sviluppi investigativi emersi negli interrogatori di questi giorni verranno sentiti di nuovo, oltre a Santoni (che insieme a Benfenati e Carobbio vanno ai domiciliari), Carlo Gervasoni, Alessandro Zamperini e Luigi Sartor. Per gli ultimi tre, ex calciatori, niente Natale a casa.

Anche laltra Bergamo nel caos

Da modello a centro dei sospetti: trema la favola AlbinoLeffe


::: FABIO RUBINI
QQQ Cera una volta la favola AlbinoLeffe, la squadra fatta quasi esclusivamente di bergamaschi, col tetto stipendi, pochi ultr non violenti, lo stadio pieno di genitori che tengono per mano i figli e risultati sportivi da urlo. Solo che questa volta il finale rischia di non essere il canonico e vissero tutti felici e contenti. Tutta colpa del calcioscommesse, delle parole degli imputati scritte nei verbali dagli inquirenti e di intrecci che farebbero della piccola squadra orobica il centro dello scandalo in Italia (un pari truccato valeva per gli scommettitori 6 milioni e mezzo). Tutte notizie, diciamolo subito, ancora da verificare, ma che, certamente gettano pi di unombra sulla piccola realt lombarda. Ad accusare stato dal carcere finlandese Wilson Raj Perumal, uno dei capi dellorganizzazione che, secondo i sistemi della stessa, incassava una percentuale sulle puntate anche se non organizzava le combine in Italia. Dice Perumal: le partite dellAlbinoLeffe sono state truccate nel 2008. (...) Eng e i membri del suo gruppo hanno soltanto truccato partite giocate dallAlbinoleffe e realizzato scommesse illecite mediante i risultati ottenuti. Io so che Admir Suljic e Dino Lalic si occupavano della manipolazione e dei contatti con i calciatori. Poi la bomba: credo che ci fossero stati addirittura dirigenti dellAlbinoLeffe coinvolti. Accuse pesanti che proprio ieri sono state respinte con forza dalla societ, che in un comunicato ha spiegato di essere a completa disposizione degli inquirenti e di sentirsi parte lesa dai fatti che appaiono emergere dalle notizie riportate dalla stampa. Poi c la questione dei calciatori indagati e legati allAlbinoLeffe: Carlo Gervasoni, oggi in carcere, ci ha giocato dal 2008 al 2010; Kewuallay Conteh dal 2007 al 2009; Jos Joelson Inacio dal 2004 al 2007; Paolo Acerbis dal 1999 al 2005 e dal 2006 al 2008. Infine c il caso di Filippo Carobbio, in carcere pure lui, bergamasco di Alzano che ha militato nellAlbinoLeffe dal 2002 al 2005 e dal 2007 al 2009, nel Grosseto (2009/2010) e queCarobbio, coinvolto nello scandalo LaP.

SPORT

Sabato 24 dicembre 2011

39

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Basket

::: LOS ANGELES (USA)


QQQ Ci siamo. Dopo la serrata, le trattative fiume e un accordo che non accontenta nessuno, lNba pronta a ripartire. Lo far domani sera con un doppio appuntamento che verr trasmesso in diretta su Sky. Si partir (ore 20.30) con la riedizione della finale dellanno passato tra i campioni in carica dei Dallas Mavericks e i Miami Heat di Lebron James, e si chiuder (ore 23.00) con la sfida tra i Los Angeles Lakers (Kobe ha detto che giocher nonostante la botta al polso destro) e i Chica-

Da Gallo a Messina Riparte lNba sempre pi italiana

Ettore Messina, 52 anni, coach dei Lakers

go Bulls. Quella che parte domani unNba sempre pi italiana. Dopo il trio meraviglia composto da Andrea Bargnani (Toronto Raptors, prima scelta assoluta nel 2006), Marco Belinelli (New Orleans Hornets) e Danilo Gallinari (che la notte scorsa, in pre-season, ha trascinato con 23 punti i suoi Denver Nuggets alla vittoria per 110-85 sui Phoenix Suns), la truppa azzurra si allarga con lapprodo a Los Angeles, sponda Lakers, di Ettore Messina, uno degli allenatori europei pi vincenti di tutti i tempi che sar lassistente allenatore di Mike Brown.

Q Zamperini sarebbe stato disponibile a consegnarmi 200.000 euro affinch perdessi la partita di Coppa Italia con il Cesena, prevista per il 30 novembre. Gli ho risposto che io queste cose non le faccio
Simone Farina, 29 anni, difensore del Gubbio Liverani
SIMONE FARINA

MERCATO Borriello vede la Signora De Rossi tra Roma e City


La Juve chiede il prestito del bomber, per Capitan Futuro la scelta della vita. Vargas del Napoli, Inter su Paulinho
::: FRANCESCO PERUGINI
MILANO

FARINA DENUNCI TUTTO, PRANDELLI LO CONVOCA

Sto col ct

demagogia

Complimenti, Cesare Spottone ipocrita: Non buonismo trasforma gli azzurri ma un gesto daiuto nellItalia dei valori
Era stato ventilato, ora confermato: il ct dellItalia Cesare Prandelli ha convocato in nazionale Simone Farina, il difensore del Gubbio che lo scorso 30 novembre rifiut 200mila euro dallex compagno Zamperini per alterare la gara di Coppa Italia Gubbio-Cesena, denunciando il fatto alla giustizia sportiva. Farina parteciper cos al ritiro azzurro di Coverciano a fine febbraio, preparazione della sfida amichevole Italia-Usa in vista degli Europei 2012.

::: ALESSANDRO DELLORTO

::: MARTINO CERVO

QQQ Quello del 2011 sar ricordato come il Natale doro degli attaccanti. Grandi nomi in arrivo, ma soprattutto bomber in crisi didentit pronti a dare una mano alle piazze in cerca di peso offensivo. Non ha bisogno di reti ma di grandi sogni il Napoli dei tre tenori, che regala a Mazzarri uno dei migliori talenti del Sudamerica: Eduardo Vargas. Ha superato le visite mediche e ha firmato: nostro, ha annunciato trionfante De Laurentiis a Radio Marte. Undici milioni per il 22enne dellUniversidad de Chile: per lui un quadriennale. A liberargli il posto sar Mascara, destinato al Siena. MAROTTA CI PROVA In attesa di un altro grande campione come Tevez (Milan e City si rivedranno dopo Natale), ci sono invece tanti bomber sul mercato: il nome pi conteso quello di Borriello, che a 29 anni pronto a lasciare la Roma spagnola (due sole presenze da titolare) per la Juventus in cerca di una torre. Un milione per il prestito e otto per il riscatto, la proposta bianconera. Una piccola minusvalenza per la societ giallorossa ma un sacrificio necessario a placare lo spogliatoio (cos come il prestito di Okaka al Parma). A sconvolgere lambiente romanista , per, lassalto del Manchester City a De Rossi. Gli sceicchi offrono 9 milioni allanno a Capitan Futuro che a 28 anni deve scegliere tra il grande progetto e il rinnovo a vita con la Roma (a 6 milioni annui, poco pi di Totti). La Juve stringe anche per lex Caceres (8 milioni il riscatto), ma lavora molto pure in uscita. Innanzitutto il fuorirosa Amauri, pallino del Genoa. Prenderemo uno tra lui, Borriello e Gilardino, ha assicurato ieri il patron dei liguri, Enrico Preziosi. ma lindiziato numero uno lo juventino, per il quale sarebbe gi pronto un contratto di tre anni e mezzo. Manca solo il s dellitalo-brasiliano. Toni invece andr allestero, mentre per Iaquinta (32 anni) c la fila: Novara, Udinese, Lazio e Fiorentina, che prende tempo tentata dal nome di Filippo Inzaghi (mentre il suo erede, Paloschi, nel mirino del Cagliari). In Sardegna sarebbe arrivata una grande offerta per Naingolaan, seguito anche da In-

QQQ No, non riduciamolo a un semplice e banale QQQ Simone Farina ha avuto un merito - per riconoscimento buonista. Non lo . Farina in maquanto sappiamo dagli scampoli di inchiesta di glia azzurra qualcosa di pi. unammissione Cremona - e una fortuna strana. Il merito , da quel audace, una presa di coscienza, forse addirittura che emerso finora, di aver non solo rifiutato una una richiesta di aiuto. Il football italiano che tracombine offertagli, ma di aver contribuito a far balla conosce perfettamente i propri difetti e chi scoppiare il bubbone. La fortuna di aver avuto ha giocato - a qualsiasi livello - o ha vissuto lamaccanto dei presunti farabutti, i quali (secondo biente da vicino (basta essere tifosi) sa benissimo laccusa) di pastrocchi indecenti sul pallone ne che il gesto di Prandelli qualcosa di forte. hanno fatti parecchi. Poi per ci sono tutti i SimoS, perch premiare uno che ha semplicemente ne Farina dItalia, che non hanno occasione di difatto il proprio dovere (denunciare un tentativo di stinguersi perch non hanno di fianco degli indacorruzione) ai pi sembrer buffo, ma in realt gati. Non vestiranno mai lazzurro, e il paradosso coraggioso: equivale a denunciare tutti quanti che conviene trovarsi con un tipo (presunto) losco non lo hanno fatto. E, non illudiamoci, sono tanti. nei paraggi, cos si nota la differenza. Tantissimi. Il calcio ed sempre stato un amIl gesto di Cesare Prandelli (convocazione non biente omertoso e c da scommettere tecnica lha chiamata: ci mancherebbe al(ops...) che il giocatore del Gubbio per tro, ma non lo dica a Monti) in linea molti colleghi, nelle discussioni sotto con limmagine sobria, etica, la doccia, non passato come eroe, umile e - in attesa di competizioni ma come spione. Traditore. Infavere - tutto sommato vincente deme. Gi. Il meccanismo di corrugli azzurri, da ricostruire dopo il dizione dellorganizzazione - seconsastro del Lippi-bis. Difficile per do gli inquirenti - funzionava sonon vedere nello spottone natalizio prattutto grazie al passaparola e al la tentazione di fare della divisa lo proselitismo. I capi di Singapore metspecchio dei canoni della motevano i soldi, gli zingaricontattavano i ralit pubblica. Roba che storiIl ct Cesare Prandelli giocatori che a loro volta cercavano alcamente funziona peggio della tri calciatori, tra compagni o ex, dispodifesa in Sudafrica 2010. sti a stare al gioco. Chiss quanti sono stati tentati. Il problema non il biondo Farina: vero che Chiss quanti hanno detto no. Nessuno, per, a per far bene contano i testimoni e non i discorsi. parte Farina, ha avuto le palle per denunciare. Via, Ma a una squadra chiesto di fare un gol pi degli non facciamo finta di scandalizzarci. Stiamo paraltri, non di esibire i pi puri. Anche perch se il lando di un ambiente, quello del football italiano, criterio fosse quello, al Mondiale del poo-po-pin cui raro dire ci che si pensa (Mi rimetto alle ppo-po-pooo-poo i retrocedenti juventini inscelte del mister), in cui se sei fuori dalle righe te la guaiati in Calciopoli non sarebbero neanche dofanno pagare (Zeman), in cui largomento omovuti andare, e invece. Vogliamo tornare indietro? sessualit un tab che guai a parlarne, in cui i Al Paolo Rossi dell82, coinvolto proprio in un giro panni sporchi si lavano nello spogliatoio. Ecco di scommesse prima del Mundial? Lo spread tra perch Prandelli ha ragione. Convocare Farina in loperazione simpatia e i risultati delle spedizionazionale, in questa nazionale che ha precisi codini azzurre non serve a fare lapologia delleroe dal ci etici, fare qualcosa di concreto senza fermarsi passato (o presente) torbido, ma quantomeno a ai soli - e ipocriti - bla bla bla. dare lesempio. E evitare di mescolare i piani in ossequio allondata chissenefrega se il giocatore del Gubbio non un sentimentale di elogio al giusto di turno. Una fenomeno. Di campioni in campo la nazionale ne nazionale trasformata in Italia dei Valori prima o ha avuti tanti. Di campioni nella vita, meno. poi genera i suoi Cristiano Di Pietro.

CHE DUBBIO Daniele De Rossi, 28 anni. Rester alla Roma o seguir le sirene inglesi LaPresse ter e Milan, da parte del Cska Mosca: 15 milioni al Cagliari, biennale da 2 milioni per il centrocampista. Aria di smantellamento in casa viola: via Gilardino, Liajic (in prestito), Marchionni e forse Vargas. NUMERI 10 Ricco capitolo trequartisti: in casa Real Madrid c agitazione per Kak (Chelsea, Arsenal e Tottenham sono alla finestra, ma il 29enne Ricardo costa 30 milioni), mentre zil (23) sta diventando lentamente un caso. LInter comunque preferisce guardare a giovani in Brasile. Bloccati ormai JuaneKucka, lemissario Piero Ausilio pu concentrarsi su Paulinho: 6,5 milioni lultima offerta nerazzurra per il 23enne fantasista del Corinthians che per ne chiede otto. Ma laffare si far: questo il Natale dei goleador.

CALCIO INGLESE

La Premier League non va mai in vacanza Da S. Stefano alla Befana 10 giorni di fuoco
LONDRA In Inghilterra non c vacanza per il calcio, la Premier League non si ferma davanti al Natale o al capodanno, mentre in Italia, Spagna, Germania e Francia si va in ferie. Il 26 dicembre va in scena il boxing day, e il primo match di giornata Chelsea (4 in classifica)-Fulham allo Stamford Bridge alle 13. Alle 15 il deludente Liverpool ospita lultima in classifica Blackburn. La capolista Manchester City fuori casa dal West Bromwich (met classifica), mentre la diretta avversaria, lo United (a 2 punti da Mancini) allOld Trafford con il Wigan, terzultimo. Terzo in classifica il Tottenham che gioca per ultimo, il 27 dicembre alle 19.30, in trasferta a Norwich. Sempre il 27, in campo lArsenal di Wenger. I gunnersdovevano giocare contro il Wolves luned, ma per lo sciopero indetto dalla Metropolitana di Londra, il match stato spostato al giorno dopo (ore 15). Gli iperattivi inglesi giocheranno anche il 31 dicembre e l1 gennaio (fino al 4 sempre in campo), a segnalare ancora una volta che non gliene importa nulla delle feste natalizie. Le prime due gare del 2012 saranno West B-Everton e Sunderland-Man. City.

40

Sabato 24 dicembre 2011

[CONFLITTO DINTERESSI]

I NUMERI DI IERI
::: ::: ::: :::

[RESTAURO FINITO]

Il consigliere di Pisapia fa scoppiare il cda Sogemi


DINO BONDAVALLI a pagina 47

8 Persone arrestate 39 Borseggi 9 Truffe 7 Rapine a mano armata

::: ::: ::: :::

30.000 Firme per referendum Area C 4 Mesi per raccoglierle 40% Quorum alle urne 5 Euro al giorno da gennaio

Dopo 22 anni di lavori riapre il Duomo di Pavia


FILIPPO CAVAZZA a pagina 53

ARREDA CON IL MASSELLO PROMOZIONI www.cadoroarredamenti.it

Via De Amicis, 29/31 MILANO Tel. 02.8321130

Redazione cronaca: viale Majno 42, 20129 Milano; telefono 02.999666; fax 02.99966227; email: milanocronaca@libero-news.eu; Pubblicit: PUBLIKOMPASS SPA, Via Winckelmann 1, 20146 Milano; Tel. 02.24424611 - Fax 02.24424490

Il vertice di Natale

Urla e minacce: ecco il coordinamento Pdl


Abelli e La Russa sfiorano la rissa per le nomine in sanit. Formigoni furioso con Mantovani. Podest relegato tra il pubblico
:::
Opposizione latitante
ESPOSTO CONTRO LA GIUNTA PER IL PARCHEGGIO DI SANTAMBROGIO
QQQ Al microfono, davanti alla classe dirigente regionale, lappello allunit e alla coesione. In corridoio, a pochi metri dallassemblea, il corpo a corpo tra due big del partito. Ti devi vergognare. Non mi faccio dire da te quello che devo fare. Spinte, urla, visi paonazzi. Il coordinamento lombardo Pdl sfiora la rissa: da una parte Romano La Russa, assessore lombardo ed esponente della corrente degli ex An; dallaltra Giancarlo Abelli, una delle anime storiche di Forza Italia in Lombardia. Poco prima di mezzogiorno, i due si incrociano nel corridoio di viale Monza appena fuori dallaula dove in corso il coordinamento. La miccia riguarda la tornata delle nomine nei posti chiavi della sanit lombarda, da sempre il risultato di lunghe notti di trattative. Frizioni anche tra Podest e Mantovani.
MASSIMO COSTA a pagina 43 ZUFFA PER GLI OSPEDALI

UN PARTITO ISTERICO MA ALMENO SU ECOPASS


SI SONO SVEGLIATI
::: LORENZO MOTTOLA
QQQ Come in un cinepanettone dei Vanzina, finita urla, minacce e padellate in faccia. Il Pdl chiude lanno della tragica sconfitta a Milano buttandola in caciara, con Ignazio La Russa che si rifiuta di prender parte alla riunione, Roberto Formigoni furibondo per unuscita infelice di Mario Mantovani sul nuovo regolamento (Finalmente imporremo il limite di due mandati per tutti gli eletti, ma il governatore ne ha fatti quattro di fila...) e Romano La Russa che sfiora la rissa con Giancarlo Abelli di fronte ai cronisti e alle telecamere. Il tutto con motivazioni che neanche il pi convinto degli azzurri potrebbe definire di alta politica: lo scontro sulle nomine in sanit. Pare che gli ex An siano rimasti scontenti per come il partito ha gestito la divisione degli incarichi nei Cda degli ospedali. Una partita che, per lappunto, il Faraone pavese ha gestito con tutta lesperienza e labilit di un ex Dc in politica da ventanni. Il fatto sintomatico, tuttavia, che solo Mantovani con un comunicato poco credibile (Basta con le liti sui giornali, restiamo uniti) si sia preoccupato di rintuzzare le mostruose polemiche interne, il che potrebbe far pensare a un movimento sullorlo dellimplosione. Nel caos, tuttavia, gli azzurri sono riusciti finalmente a battere un colpo. Il Pdl ha annunciato di aver trovato tempo, uomini e coraggio per mobilitarsi contro il nuovo super Ecopass di Giuliano Pisapia. Da ieri partita la raccolta firme per indire un referendum e cancellare la gabella. Eppure sono passati mesi da quando il sindaco ha illustrato ai milanesi le linee guida dellennesimo provvedimento frutto della paranoia anti-smog. La Lega da mesi aveva sistemato i suoi gazebo in giro per la citt per fermare la tassa. E anche Libero stato in grado di raccogliere migliaia di sottoscrizioni, poi finite direttamente sulla scrivania del sindaco. Mancava solo il partito unico del centrodestra. Forse anche la nostra spinta servita a smuovere qualcuno.

Il Carroccio sconfitto nella corsa alle poltrone


di SARA BIONDINI

Dopo giorni di trattative, la Lega ha perso lo scontro per il controllo del cda del San Matteo di Pavia.

a pagina 43

Boeri denunciato dalla sua mamma


QQQ Sotto lalbero di Natale, lassessore Stefano Boeri trova un esposto ai magistrati frimato da sua madre. Larchitetto Cini Boeri, chiede infatti di bloccare il cantiere per il posteggio sotterraneo a SantAmbrogio e revocare in radice ogni progetto in tal senso, per evitare un danno alla zona di pregio storico. Il ricorso un regalo amaro per lamministrazione di cui lassessore fa parte: se fosse accolto, Palazzo Marino dovrebbe infatti pagare una penale per la revoca dei lavori e rispondere alla Corte dei conti. [Fotogramma]
CARLO SALA a pagina 45

Raccolta firme azzurra per il referendum

Fermiamo larea C. A settembre si vota


QQQ Un voto popolare per seppellire il superEcopass di Giuliano Pisapia. Dopo la campagna di Libero contro la congestion charge, il Pdl gioca la carta del referendum abrogativo. Dice il capogruppo azzurro Carlo Masseroli: La tassa peggiorer lambiente e il traffico, bisogna revocare la delibera. Lo slancio per la rivolta contro la stangata parte dallarticolo 12 dello statuto comunale, la norma che regala ai cittadini la possibilit di revocare una delibera approvata dalla giunta. Per abbattere il totem della congestion charge, servono 30 mila firme entro il 16 maggio. Le sottoscrizioni devono essere autenticate dai pubblici ufficiali (come i consiglieri comunali) e riempiranno centinaia di moduli con il fatidico quesito. Volete voi la revoca della delibera sul contenimento del traffico veicolare?. Il Popolo della libert ha iniziato ad accogliere le prime code di cittadini ieri pomeriggio in piazza San Carlo (gi mille adesioni in unora e mezza); a gennaio, loffensiva batter a tappeto tutta la citt per raggiungere il traguardo del voto. Gazebo e banchetti, manifesti e moduli.
FRANCO NICOLETTI a pagina 42

Razzia a Lodi

Le suore vanno a messa, svaligiato il convento


::: FLAVIA MAZZA CATENA
LIVRAGA (LO)

QQQ Nessuna piet nemmeno per Natale. I ladri hanno fatto irruzione negli alloggi delle suore mentre le religiose stavano assistendo alla messa. successo a Livraga, nel lodigiano. Vittime le suorine che vivono e lavorano nella casa di riposo Santa Teresa. gioved, sono le 18 quando le religiose scoprono lincursione dei malviventi. Passa un po di tempo,

quel che basta per superare lo choc, poi chiamano i carabinieri. Ad accorgersi per prima del furto suor Tecla Damiani, la superiora. Tornando da Messa trova la porta della struttura leggermente aperta. Le porte delle stanze delle religiose sono scassinate, i locali a soqquadro. I malviventi hanno portato via un discreto valore di denaro e oggetti religiosi. Se ne sono andati dopo aver setacciato anche i portafogli delle suore. I vicini hanno visto due

giovani che uscivano di l intorno alle 17,30: uno dei due incappucciato. dai tratti somatici dellaltro, descritti dai testimoni, che sono partite le indagini dei militari che puntano a ritrovare almeno gli oggetti sacri. Rimane il punto di domanda su come mai fosse aperta la porta di ingresso degli alloggi delle suore. Alle chiavi, infatti, ha accesso solo chi vi risiede e chi frequenta, a vario titolo oltre che per pulizie e rifornimenti, quei luoghi.

Sabato 24 dicembre 2011 @ commenta su www.liberoquotidiano.it

42

CRONACA

Il black carbon

Il Comune ora scopre un nuovo inquinante per stangare le auto


QQQ Con l'entrata in vigore di Area C, Palazzo Marino, si apprende da una nota ufficiale, metter in funzione una prima rete di monitoraggio del Black Carbon, ovvero la presenza di carbonio elementare nel particolato atmosferico. Si tratta di una nuova metodologia, testata scientificamente, per valutare l'esposizione della popolazione alle componenti pi tossiche. Il verde ambientale continua a essere sfruttato per estrarre verdoni insomma. Infatti nella nota si legge ancora che per il Comune la misurazione dei livelli di pm10, pm2,5 e pm1 non sufficiente per dare indicazioni adeguate e precise sull'inquinamento da traffico, e sul rischio sanitario a esso collegato. Il Black Carbon (Bc), invece, costituisce un marcatore di prossimit innovativo, in grado di offrire un quadro pi completo dell'entit dell'esposizione agli inquinanti. Sar possibile, quindi, perfezionare e fornire un nuovo set di indicatori di prossimit, complementari e non sostitutivi di quelli attuali legati al pm10. Un alito di vento potrebbe soffocare i conti di Palazzo Marino, viene il dubbio. Dubbio che la nota non fuga, precisando invece che la prima rete Black Carbon sar dotata di 2 punti di misurazione, uno esterno all'Area C e uno all'interno, con strumenti di tipo Aerocet e Aethalometri. Con il supporto tecnico scientifico della Societ Italiana dei Medici Generici (Simg) e del Laboratorio per la Ricerca Ambientale (Lars), assistiti da 2 importanti universit americane gi molte attive in sperimentazioni di questo tipo a livello internazionale (la Southern California e la Cornell), verr fornita un'informazione chiara e attendibile sul rischio reale dell'inquinamento da traffico e sugli effetti delle misure adottate. Grazie a tutto ci, il Comune sar cos in grado di coordinare strumenti adeguati di valutazione alla nuova politica di regolamentazione del traffico, che verr inaugurata il 16 gennaio con l'entrata in vigore di Area C. Tanto per rassicurare i milanesi in vista dell 2012, la notaprosegue infatti osservando che oggi appare certo che l'efficacia reale degli interventi a livello urbano si debba misurare sulla base di effetti concreti e diretti di cui possano beneficiare le popolazioni esposte, effetti che non si trovano rappresentati dagli indicatori che misurano le concentrazioni di inquinanti su scala regionale. Questi dati informazioni fondamentali sullo stato di salute dell'aria, non forniscono, infatti, indicazioni sul rischio reale per l'uomo. Monitorando la presenza di Black Carbon nel particolato sar possibile correlare l'efficacia della regolamentazione del traffico alla salute dei cittadini. Quasi tramutati in cavie da laboratorio per ricerche scientifiche, ai milanesi manca ora solo la centralina che rileva i colpi di tosse per sentirsi asfissiare dai controlli sulla qualit dellaria.
C.SAL.

Il Pdl si mobilita

Gli azzurri finalmente si svegliano A settembre al voto su Ecopass


Via alla raccolta firme per il referendum contro la gabella. In unora mille adesioni
::: FRANCO NICOLETTI
QQQ Un voto popolare per seppellire il superEcopass di Giuliano Pisapia. Dopo la campagna di Libero contro la congestion charge, il Pdl gioca la carta del referendum abrogativo. Dice il capogruppo azzurro Carlo Masseroli: La tassa peggiorer lambiente e il traffico, bisogna revocare la delibera. Lo slancio per la rivolta contro la stangata parte dallarticolo 12 dello statuto comunale, la norma che regala ai cittadini la possibilit di revocare una decisione della giunta. Per abbattere il totem della congestion charge, servono 30 mila firme entro il 16 maggio. Le sottoscrizioni devono essere autenticate dai pubblici ufficiali (come i consiglieri comunali) e riempiranno centinaia di moduli con il fatidico quesito. Volete voi la revoca della delibera sul contenimento del traffico veicolare?. Il Popolo della libert ha iniziato ad accogliere le prime code di cittadini ieri pomeriggio in piazza San Carlo (gi mille adesioni in unora e mezza); a gennaio, loffensiva batter a tappeto tutta la citt per raggiungere il traguardo del voto. Gazebo e banchetti, manifesti e moduli. Abbiamo chiesto alla giunta che si possano raccogliere le firme anche a Palazzo Marino e allanagrafe sperano gli esponenti del centrodestra. Il sentiero lo stesso seguito dagli ambientalisti e dal loro generico referendum ecologico di giugno: in primavera le firme verranno consegnati al Collegio dei garanti, che dovr dichiarare lammissibilit del quesito e fissare la data della consultazione. Il quorum, una volta aperte le urne, fissato al 40% degli aventi diritto al voto. Ma su Ecopass non si gi votato in primavera? LArea C non centra niente con i referendum ecologisti tuona Masseroli. Non migliorer la qualit dellaria e far aumentare il traffico fuori dalla Cerchia. A Londra la congestion charge ha fatto calare le emissioni del 2%, per questo lhanno gi dimezzata. La chiamata alla firma motivata dallinsufficiente valutazione degli effetti ambientali

:::

LA CAMPAGNA

SOTTOSCRIZIONI Per indire il referendum abrogativo dellArea C, secondo larticolo 12 dello statuto comunale servono 30 mila firme. Il quorum fissato nel 40% degli aventi diritto di voto. DATE Il Pdl deve raccogliere le firme autenticate entro il 16 maggio 2012, ovvero 120 giorni dopo lattuazione della delibera. Quindi il collegio dei garanti del Comune dovr giudicare lammissibilit del quesito e indire la consultazione (probabilmente a settembre). LANCIO Ieri il Pdl ha lanciato la campagna referendaria in piazza San Carlo: raccolte mille sottoscrizioni in unora e mezza. I residenti del centro hanno gi fatto ricorso al Tar.

e dalla discriminazione tra i cittadini. Un appello al risveglio civico conto la grandinata di tasse. Dal 16 gennaio pagano tutti 5 euro al giorno, con la furia green della giunta arancione che non risparmier nemmeno i residenti del centro (per loro c solo lo zuccherino dei 40 ingressi gratuiti) e i furgoni (costretti a scucire 3 euro al giorno per lavorare). Ormai Pisapia rimasto lunico talebano dei blocchi del traffico sottolinea lex vicesindaco Riccardo De Corato. Perfino i sindaci di sinistra sostengono che si tratti di una politica fallimentare. La bussola il diritto alla mobilit, che secondo gli azzurri non pu essere stravolto dalla voglia di fare cassa. In prima fila c anche lex ministro della Difesa Ignazio La Russa: Abbiamo ascoltato gli umori della citt che sono quelli di chi si aspettava un vento nuovo e invece qui, altro che nebbia, sta arrivando anche la grandine di tasse. Abbiamo gia' il governo tecnico, manca-

va anche il governo locale Pisapia. Il comitato per il referendum aperto anche ai singoli cittadini e agli esponenti della Lega Nord. Sosterremo ogni iniziativa di chiunque riesca di scongiurare questa mazzata dice il capogruppo lumbard Matteo Salvini. Noi presenteremo le nostre iniziative, ma non facciamo gli schizzinosi. Duro il comitato ecologista di Edoardo Croci: un imbroglio, sulla congestion si gi votato. Masseroli, contro lapproccio ideologico della sinistra, rilancia la ricetta alternativa: Ecopass ha esaurito la sua funzione, servono pi parcheggi di corrispondenza e pi strade con asfalto mangiasmog. Non tassando che si risolve il problema. Secondo le previsioni del Pdl, i milanesi potrebbero essere chiamati al voto a settembre. Nove mesi dopo lintroduzione della congestion charge: grazie al voto dei milanesi, potrebbe tramutarsi presto in un brutto ricordo.

Lex sindaco rompe il silenzio

Si schiera anche la Moratti: Questo non il mio progetto, va fermato


A GENNAIO IL PASSAGGIO A FLI

La Russa prova a frenare Letizia Tratta con Fini? Non ci credo


Letizia se ne va, ma Ignazio non ci vuole credere. Prima di Natale lex ministro ha trovato il tempo per parlare anche delle trattative tra la Moratti e Gianfranco Fini in vista di un passaggio dellex sindaco a Futuro e Libert, rese pubbliche con un incontro alla Camera a met della scorsa settimana. Non ho avuto occasione di parlare con la signora Moratti, ha detto La Russa, finch non sento dalla sua voce che lascia il Pdl o la nostra area non intendo fare commenti, perch mi rifiuto di crederlo. La chiamer per farle gli auguri. Come La Russa, anche lex vice di Letizia, Riccardo De Corato, ha voluto affrontare largomento: Mi auguro che abbia ragione Ignazio, che lincontro a Roma con il Terzo Polo sia stato solo un incontro e che l'appoggio alla raccolta firme sia un segnale. Palmeri (candidato Fli alle comunali, ndr) non lha appoggiata questa raccolta, la Moratti s. Questo vorr dire qualcosa. Vedremo.

QQQ Letizia Moratti una pentola con il coperchio. La rabbia nei confronti delle nuove misure contro linquinamento varate dalla giunta Pisapia lhanno fatta esplodere. Lex sindaco di Milano esce dal silenzio in cui si era ritirato nelle ultime settimane. Area C? E un provvedimento inutile e scellerato. Mi unisco alla raccolta di firme per fermare il nuovo capitolo del Piano Generale delle Tasse messo in atto da Pisapia. Le parole sono indirizzate verso la decisione di fare pagare 5 euro, a partire dal 16 gennaio, a tutti coloro che vorranno entrare in centro. Dopo le polemiche per il suo incontro con il leader di Fli Gianfranco Fini e per il suo ventilato approdo nel Terzo Polo, Letizia Moratti si riavvicina agli amici del Pdl e alla loro decisione di organizzare una sorta di referendum popolare. Letizia non ne pu pi di vedere la sua creatura, lEcopass, deformata e snaturata dalla nuova amministrazione. In campagna elettorale avevo preso un impegno con i milanesi: non aumentare le tasse, n introdurre nuovi balzelli che possono mettere in difficolt le famiglie gi colpite dalla crisi. Area C un provvedimento assolutamente iniquo che va fermato. Ecopass face-

va parte di una serie di 30 provvedimenti, tra cui bike-sharing, car-sharing, teleriscaldamento, potenziamento del trasporto pubblico: I blocchi e le limitazioni del traffico, gli interventi emergenziali, non servono se mancano misure strutturali, sottolinea la Moratti, e in pi, lultima trovata dellArea C rappresenta una beffa per i cittadini, soprattutto per i residenti del centro, che da gennaio dovranno pagare dazio per rientrare a casa. Le fa eco Mariolina Moioli, anchessa presente nella raccolta di firme organizzata dal Pdl che mira a raccogliere oltre 30mila adesioni entro il 20 maggio. La nuova Area C, cos come stata concepita, ha il solo scopo di fare cassa. Questa una trovata che fa il paio con la tassa sui passi carrai. Adesso possiamo davvero dire che manca solo la tassa sullaria che respiriamo. E come ricorda la consigliera comunale di Milano al Centro, anche il Ministro Clini, pochi giorni fa a Milano, ha sottolineato la vacuit delle misure varate dallassessore Maran e ha piuttosto invitato allo studio di un Piano Aria diffuso, oltre i confini urbani.
S.BIO.

CRONACA

Sabato 24 dicembre 2011

43

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Riunione di fuoco

Il coordinamento Pdl finisce a sberle


Urla per le nomine negli ospedali lombardi. La Russa sfiora la rissa con Abelli: Ti devi vergognare
::: MASSIMO COSTA
QQQ Al microfono, davanti alla classe dirigente regionale, lappello allunit e alla coesione. In corridoio, a pochi metri dallassemblea, il corpo a corpo tra due big del partito. Ti devi vergognare. Non mi faccio dire da te quello che devo fare. Spinte, urla, visi paonazzi. Il coordinamento lombardo natalizio del Pdl sfiora la rissa: da una parte Romano La Russa, assessore lombardo alla Sicurezza ed esponente della corrente degli ex An; dallaltra Giancarlo Abelli, una delle anime storiche di Forza Italia in Lombardia. Poco prima di mezzogiorno, quando Mario Mantovani e Roberto Formigoni hanno gi preso la parola, i due si incrociano nel corridoio di viale Monza appena fuori dallaula dove in corso il coordinamento regionale aperto. La miccia riguarda la tornata delle nomine nei posti chiavi della sanit lombarda, da sempre il risultato di lunghe notti di trattative. Prima uno scambio di accuse cordiali, quindi il corpo a corpo che per poco non degenerato in rissa. Al centro del dissidio la figura di Carlo Borsani: il dirigente vicino agli ex An ha perso la poltrona del Besta ed era in corsa fino allultimo per occupare un posto al San Matteo di Pavia; Abelli, per, riuscito a piazzare un suo fedelissimo al timone lasciando la corrente di destra a bocca asciutta. Qualcuno le definisce semplici ruggini personali, ma la giornata prenatalizia ha regalato altre crepe nellarmonia degli azzurri: Ignazio la Russa, arrivato a coordinamento regionale aperto, si indispettito per la presenza dei giornalisti.

:::

LE TENSIONI

LASSE DEL NORD

CORPO A CORPO Lassessore regionale alla Sicurezza Romano La Russa e il deputato Pdl Giancarlo Abelli sono quasi venuti alle mani fuori dalla sala del coordinamento regionale sul criterio di nomina della sanit lombarda. TUTTI CONTRO TUTTI Guido Podest non ha gradito il mancato invito a sedere al tavolo dellassemblea fin dallinizio. Ignazio La Russa ha criticato le modalit di convocazione dellassemblea. una riunione politica o una conferenza stampa? CONGRESSI A fine gennaio si terranno i congressi provinciali del Pdl. Le correnti cercano di chiudere un accordo prima del voto, ma le frizioni rischiano di far saltare le trattative da un momento allaltro.

Il governatore rilancia il patto con il Carroccio


In Lombardia i rapporti con la Lega funzionano benissimo e non vogliamo perderli sul piano nazionale certifica il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, a margine del coordinamento regionale del Pdl nella sede di viale Monza a Milano. Vogliamo anche prepararci alle elezioni del 2013 con una rinnovata alleanza con la Lega su una base nuova e con i partiti che fanno parte del Ppe. La nostra scommessa impegnativa - ha concluso Formigoni- ed quella di una ricostruzione del centrodestra allargato unendo tutte le forze moderate e riformiste alternative alla sinistra. Per arrivare a questa unione delle forze, l coordinamento regionale del Pdl ieri a Milano Formigoni ha insistito perch sia rimessa all'ordine del giorno la questione settentrionale rendendo noto che dal nord e dalla Lombardia partiranno una serie di iniziative, tra le quali anche iniziative istituzionali da parte della Regione per il federalismo. Il Pdl - ha spiegato Formigoni - sceglie il sostegno leale al governo Monti che necessario. giusto sostenerlo ma noi vogliamo essere pi incisivi su quello che questo governo fa.

ARMONIA AZZURRA Unimmagine pacifica del vertice Pdl. Fuori dalla sala, Romano La Russa e Giancarlo Abelli stavano per venire alle mani. Fotogr. una conferenza stampa o una riunione politica? ha sbottato lex ministro prima del chiarimento con il coordinatore Mantovani. Non passata inosservata nemmeno la delusione del presidente della Provincia Guido Podest, lasciato seduto insieme agli altri eletti in platea e chiamato solo a riunione iniziata al tavolo dei big. Mantovani, da parte sua, ha ripetuto pi volte al necessit di stare uniti e di far partire il rilancio del partito dalla Lombardia. Il richiamo al tetto massimo di due mandati per gli eletti negli enti locali, per, stato accolto con freddezza. Ne discuteremo pi avanti taglia corto Roberto Formigoni, che ha insistuto invece sulla questione settentrionale (Il federalismo va riportato al centro dellagenda politica di questo governo e di questo Parlamento. Le trattative verso i congressi provinciali di fine gennaio procedono serrate: le varie anime cercano di chiudere gli accordi prima del voto, ma la strada ancora in salita.

IL DISCORSO UFFICIALE

Ma Mantovani insiste: Il partito sia unito


Le tensioni, ripetono ai piani alti di viale Monza, erano messe in preventivo. La scelta di tenere un coordinamento regionale a porte aperte era una novit assoluta, e le trattative per arrivare ai congressi con un accordo unitario ben avviate. Sar per questo che Mario Mantovani, nonostante il clima di fibrillazione allinterno del Pdl, ha insistito sul tasto dellunit. Dalla Lombardia vorrei ripartisse il rilancio del Pdl e per questo abbiamo bisogno di un partito credibile, che si rispetta al suo interno ha detto Mantovani. Basta con le liti sui giornali. Il numero uno azzurro in Lombardia ha ricordato poi la necessit di una legge di iniziativa popolare per la diminuzione dei parlamentari e ha lanciato due tavoli di lavoro: uno sui costi della politica (coordinato da Massimo Corsaro), laltro sulla questione settentrionale. Netto anche il giudizio sul governo presieduto da Mario Monti: solo un Governo di transizione momentanea, nato per affrontare i problemi che abbiamo con l'Europa.

Tutte i nomi della sanit

Corsa alle poltrone: la Lega perde la guerra del San Matteo


::: SARA BIONDINI
QQQ Si conclusa la partita sulle nomine dei direttori generali e presidenti di quattro Irccs lombardi. Al centro del valzer delle poltrone cerano il Policlinico di Milano, il San Matteo di Pavia, il Besta e lIstituto dei tumori. Nuovi ingressi per tre ospedali. Partiti politici abbastanza soddisfatti dopo gli ultimi giorni di tira e molla tra Lega e Pdl soprattutto per aggiudicarsi la dirigenza di Pavia. Gli incarichi sono stati ufficializzati ieri dalla giunta regionale. Confermate molte delle voci che circolavano nelle ultime settimane. Giuseppe De Leo passa alla presidenza dellIstituto dei tumori, dalla poltrona di direttore generale del Besta, cos come era stato pi volte sollecitato dal Carroccio. De Leo andr quindi ad occupare la carica di Antonio Colombo, che non aveva soddisfatto i vertici regionali. Il dg Gerolamo Corno, invece, rimane al suo posto. Ela prima volta in 15 anni che un direttore generale rimane per pi di 18 mesi ha commentato Corno. Estato premiato il lavoro della mia squadra. Il Besta deve salutare il presidente Carlo Borsani, rimpiazzato da Alberto Guglielmo, che era stato presidente del San Matteo fino al 2009, prima di essere raggiunto da un avviso di garanzia dell'Antimafia per vicende relative alla sanit pavese. Al centro neurologico

:::

I NUOVI CDA

CONFERME Nominate le dirigenze di 4 Irccs lombardi. Confermato presidente (Cesana) e dg (Macchi) del Policlinico. Cambio invece al Besta: dg sar P.Zeli, prima allAsl di Varese, mentre alla presidenza andr A.Guglielmo. Ai Tumori G.De Leo presidente, confermato il dg Gerolamo Corno. Al San Matteo rinnovo per A. Moneta presidentem dg sar A. Cordone. LOFFENSIVA LUMBARD Tira e molla tra Lega e Pdl. Il Carroccio costretto a cedere la direzione generale del San Matteo di Pavia, ma conquista tre poltrone nel Cda, con Zonta, Zanoni e Velo. Altre postazioni pesanti le ottiene allIstituto dei tumori con Gambini, al Besta con Sala e al Policlinico con Giachetti.

il nuovo direttore arriva da Varese: vicino allarea leghista Pierluigi Zeli (detto Schnauzer Zeli, quelli del Carroccio lo chiamano il nostro cane da guardia al Besta), lascia la poltrona di dg dellAsl di Varese (al suo posto approda Giovanni Daverio, che ha svolto diverse funzioni in enti locali varesini e milanesi) per trasferirsi a Milano. Zeli ricoprir il posto che voci insistenti davano a Pietro Caltagirone, lormai ex dg del San Matteo di Pavia. Proprio

per lospedale pavese si consumata una battaglia negli ultimi giorni. Pressioni da Lega e Pdl, e soprattutto dalla corrente aennina, che per, rimasta a bocca asciutta. Di contro la Lega riesce ad aggiudicarsi ben tre poltrone nel consiglio di amministrazione, rispettando gli accordi presi un anno fa dallassessore alla sanit Luciano Bresciani: Aris Zonta (vicino alla famiglia Bossi), Giuseppe Zanoni e Dario Velo, docente universitario molto apprezzato e designato dal ministero della salute. Di fatto una vittoria del Pdl e di Giancarlo Abelli, che ha mosso mari e monti (ovvero la segreteria politica romana del Pdl) per dare quella poltrona al suo partito. Confermato il presidente Alessandro Moneta, il direttore generale sar Angelo Cordone dellAo Melegnano, dove andr Paolo Moroni che cede a sua volta il posto all'Ao di Desio e Vimercate allo stesso Caltagirone. Blindate, invece, fin dallinizio le poltrone dellospedale di via Sforza, dove si mantiene la guida di Giancarlo Cesana (che ha annunciato che la met del suo stipendio per il prossimo mandato 90.000 euro sar devoluta per i beni culturali dellospedale) e di Luigi Macchi, alle prese con la gestione del tesoretto di 1,5 miliardi di euro del Policlinico, che lanno prossimo andr in vendita per finanziare il nuovo polo ospedaliero. A cascata le nomine allinterno dei Cda.

44

Sabato 24 dicembre 2011

CRONACA

Sabato 24 dicembre 2011

45

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Sorprese sotto lalbero

Stefano Boeri denunciato da sua madre


Larchitetto firma lesposto contro la giunta in cui siede il figlio: I magistrati fermino lo scempio di SantAmbrogio
::: CARLO SALA
QQQ Sotto lalbero di Natale lassessore alla Cultura Stefano Boeri trover da parte di sua madre, architetto come lui, un ricorso alla magistratura contro il parcheggio di SantAmbrogio. Insieme allurbanista Pierluigi Cervellati, la signora Cini Boeri ha infatti firmato lesposto del comitato Cittadini per la tutela della piazza S. Ambrogio per ottenere in via giudiziaria il blocco del cantiere per la costruzione del parcheggio sotterraneo e, a monte, la revoca del progetto dellopera, perch lesivo di un bene culturale tutelato dal codice. Confezionato anche da Luca Carra e Jacopo Gardella, firmatari dellesposto a nome del comitato, dall'ex presidente nazionale di Italia Nostra, Giovanni Losavio, da Salvatore Settis e Carlo Bertelli, dal presidente del Comitato per la Bellezza, Vittorio Emiliani (a cui dire il parcheggio in questione una delle opere pi avvilenti e devastanti, oltre che inutili, che conosca), lesposto non diretto in prima battuta contro quella banda di discoli in cui Stefano Boeri figura come responsabile della cultura meneghina, ma investe la magistratura della responsabidi una colletta, da parte dei residenti, per recuperare la somma della penale ed esentare cos il Comune da censure contabili. Lipotesi, benedetta dalla stessa giunta, ieri ha tuttavia ceduto il campo ad una scelta differente, quella appunto di adire le vie legali. Constatato che l'inizio dei lavori nella piazza ne sta mettendo a repentaglio l'integrit per fini non riconducibili a una sua valorizzazione e tutela (bens a un parcheggio interrato di 5 piani), lesposto - depositato ieri - lamenta un danneggiamento su cosa di interesse storico come da articolo 635 del codice penale. Se mai sederanno alla stessa tavola, tra oggi e domani, madre e figlio avranno sicuramente un argomento di discussione adatto a rendere il raduno familiare doccasione meno rituale e pi frizzante rispetto al clich abituale. Che torni la mitica tradizione della sinistra di sbranare i pargoli? Un indizio che avvalora lipotesi che lassessore possa optare per discutere della faccenda in famiglia, tra le pareti domestiche viene certamente dal silenzio in cui Boeri ha ammantato la vicenda sulle sue molteplici pagine Facebook, dove viceversa non mancavano auguri natalizi per tutti.

RINNEGATO La giunta milanese alle prese con un ricorso firmato anche dalla madre di Stefano Boeri contro il posteggio di SantAmbrogio, che Pisapia e assessori non hanno bloccato Fotogramma lit di ripristinare la legalit sull'area, ponendo al primo posto il valore costituzionale della tutela, se necessario sorpassando i giudizi, peraltro inLIBERO mi

certi e contraddittori, dei soprintendenti, che prima avevano bocciato, poi riammesso l'opera. Bloccare il cantiere e annul-

lare il progetto, tuttavia, comporterebbe lamministrazione arancione al danno e alla beffa. Perch, come osservato un mese fa dallassessore ai Lavori pubblici Lucia Castellano, Palazzo Marino si troverebbe a dover pagare 10 milioni di penale per la revoca della com-

messa e potrebbe poi essere chiamato davanti alla Corte dei conti per danno erariale (sostanzialmente non aver fatto nulla ed essere riuscito ciononostante a sborsare appunto 10 milioni). Nelle ultime settimane era stata ventilata anche lipotesi

ANIMALI

CITY ANGELS

Pisapia trova 2000 euro Per i cani


Croccantini e scatolette per un valore di 2000 euro - e con scadenza 2013 - a cani e gatti del canile di Milano sono stati donati da una signora che ha preferito mantenere lanonimato e il cui gesto di generosit stato reso noto dal garante per gli animali Valerio Pocar. La donazione stata effettuata in moneta al Comune di Milano e Palazzo Marino ha provveduto poi a convertirla in cibo per gli animali ospitati nella struttura e a farvela recapitare con un apposito furgone. Voglio ringraziare pubblicamente questa persona, un ringraziamento doppio proprio perch questa persona non ha cercato in alcun modo di farsi pubblicit. Questo gesto dimostra come lo spirito natalizio, che dovrebbe indurre ad atti di beneficenza, per qualcuno si estende agli animali. Anche loro sono il nostro prossimo. Grazie ancora ha dichiarato Pocar. Lassessorato al Benessere ha intatto provveduto a mettere in gara la somministrazione di cibo per gli animali per il prossimo biennio.

OGGI
aperti tutti i punti vendita
*

In Centrale festa natalizia per i clochard


I City Angels organizzano oggi - 14.30, piazza Quattro Novembre, accanto alla stazione centrale - una festa natalizia per i senza tetto. Dopo la messa, celebrata da don Antonio Mazzi, distribuiranno cibo e vestiti, sul sottofondo musicale allestito da Salvatore Ranieri, il cantore della solidariet. Mario Furlan, promotore dei City Angels, ha invitato tutti i milanesi a partecipare alla festa di oggi, portando in dono qualcosa, come un panettone, per chi non ha nulla. Durante la notte di Natale, a partire dalle 21, i City Angels potenzieranno poi la loro consueta attivit di assistenza - oggi esordiranno 16 nuovi volontari, equamente ripartiti tra uomini e donne - ai senza tetto che dormono lungo le vie cittadine. Lassistenza sar costante durante tutto il periodo delle festivit. E anche il 6 gennaio, per lEpifania, i City Angels organizzeranno un pranzo - per 200 persone, presso uno dei ristoranti della catena Fratelli La Bufala durante il quale distribuiranno in omaggio una befana.

dalle 8 alle 20
* I seguenti Punti Vendita effettueranno differenti orari:
LOMBARDIA:
Stezzano (BG) dalle 9 alle 21
- via Guzzanica

Camaiore (LU) dalle 7:30 alle 20


- loc. Lido, via Aurelia (ang. viale Kennedy)

Pescia (PT) dalle 7:30 alle 20


- viale Marconi (ang. via Garibaldi)

TOSCANA:
Firenze dalle 7:30 alle 20
- via dellArgin Grosso - via Canova - viale De Amicis - via Galliano - via del Gignoro - via Masaccio - via Milanesi - via di Novoli - via Pisana

Campi Bisenzio (FI) dalle 7:30 alle 20


- via Barberinese (via Magenta)

Pisa dalle 7:30 alle 20


- via Cisanello

Carrara (MS) dalle 7:30 alle 20


- piazza Matteotti - localit Turigliano, via Aurelia (ang. viale XX Settembre)

Pistoia dalle 7:30 alle 20


- viale Matteotti

Prato dalle 7:30 alle 20


- viale Galilei - via Valentini

Massa (MS) dalle 7:30 alle 20


- viale Roma

Arezzo dalle 7:30 alle 20


- viale Leonardo da Vinci

Montecatini Terme (PT) dalle 7:30 alle 20


- via provinciale Lucchese

Sesto Fiorentino (FI) dalle 7:30 alle 20


- via Antonio Gramsci

Viareggio (LU) dalle 7:30 alle 20


- via Aurelia Nord

46

Sabato 24 dicembre 2011

CRONACA

Sabato 24 dicembre 2011

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

47

Il caso

SCANDALO RIFIUTI

Conflitto dinteressi rosso alla Sogemi


::: DINO BONDAVALLI
QQQ Se non un primato, poco ci manca. Quello dellavvocato Felice Besostri, da poco nominato consigliere damministrazione di Sogemi, la societ partecipata dal Comune di Milano che gestisce i mercati allingrosso in citt, un caso tanto eclatante di conflitto di interessi che sta suscitando pi di un malumore anche allinterno della maggioranza di centrosinistra a Palazzo Marino. Dopo che il sindaco Pisapia aveva chiesto a gran voce che tra i primi provvedimenti del governo Monti ci fosse proprio una legge sul conflitto dinteressi, accettarne uno tanto grande a Palazzo Marino sembra infatti quantomeno incoerente. Non che ci sia niente di irregolare nella posizione di Besostri. Ma il fatto di non potere, o volere, partecipare a riunioni del consiglio damministrazione nel corso delle quali si trattino questioni riguardanti tre diverse societ che con Sogemi intrattengono - o hanno intrattenuto - rapporti, gi pi che sufficiente per inquadrare la situazione. Ex senatore dei Ds e portavoce del Gruppo di Volpedo, coordinamento di associazioni di ispirazione socialista e libertaria di cui fa parte anche lassessore comunale al Commercio, Franco DAlfonso, Besostri ha infatti deciso di non prender parte alle sedute del board nelle quali si prendano decisioni su Squarcina Srl, nella quale suo fratello ha una partecipazione, su Cappelletti Srl, nella quale ad avere partecipazioni sono altri parenti del consigliere, e su Contini Srl, societ in liquidazione che ha contratto un debito di oltre 243 mila euro con Sogemi, e della quale lo stesso Besostri era socio. Casi tuttaltro che rari, visto che le prime due societ hanno in concessione da Sogemi spazi LA NOMINA Felice Besostri, da poco consigliere damministrazione di Sogemi, la societ che gestisce i mercati allingrosso Ftg.

Dopo i sequestri ripartono i lavori Besostri non parteciper alle riunioni: nel cda di altre societ legate allOrtomercato per la Brebemi
Si potr tornare a lavorare nei cantieri della Brebemi che erano stati posti sotto sequestro il mese scorso nellambito dellinchiesta su presunte tangenti in un traffico illecito di rifiuti. Il tribunale del Riesame di Brescia ha infatti accolto listanza di dissequestro presentata da Brebemi e consorzio Bbm dei cantieri bloccati per linchiesta che ha portato allarresto, tra gli altri, dellex vicepresidente del consiglio regionale lombardo, Franco Nicoli Cristiani, e dellimprenditore bergamasco Pierluca Locatelli. Il provvedimento riguarda 28 chilometri della futura autostrada Brescia-Bergamo-Milano, lungo i quali si torner al lavoro in tempi brevi. I due cantieri di Cassano dAdda e Fara Olivana torneranno attivi a partire dai primi giorni di gennaio, consentendo a tutte le maestranze impegnate di riprendere a lavorare regolarmente, hanno infatti spiegato da Brebemi spa, il cui presidente, Francesco Bettoni, ha ringraziato la magistratura per il lavoro svolto. A rimanere ancora sotto sequestro saranno invece i sei chilometri di strada lungo i quali ha operato la ditta Locatelli, per i quali non era nemmeno stato chiesto il dissequestro. una bella notizia - ha commentato lassessore alle infrastrutture della Lombardia, Raffaele Cattaneo - soprattutto per quei quasi mille lavoratori che erano stati messi in cassa integrazione e che ora potranno passare un Natale pi sereno. Inoltre, la ripresa dei lavori consentir alla Brebemi di essere completata nei tempi stabiliti, cio entro la met del 2013. M. FER.

allinterno dellOrtomercato. Rispetto ai quali lavvocato amministrativista ha chiesto alla direzione e agli uffici della partecipata, oltre che alla direzione del Mercato, che non gli venga comunicato lavvio di procedimenti riguardanti Squarcina Srl e Cappelletti Srl.

Non solo. Besostri ha chiesto anche che gli venga comunicato tempestivamente leventuale inserimento di temi riguardanti le societ in questione nellordine del giorno del consiglio di amministrazione, in modo che possa esercitare il suo diritto di non partecipare alle deliberazioni e

alla trattazione dellargomento. Una serie di precauzioni che verranno adottate anche per questioni relative alla Contini Srl, ma che non sono bastate per sgombrare il campo dalle perplessit. Basti pensare che nellultima seduta della commissioni comunali Partecipate e Commercio, le

stesse forze di maggioranza, dal Pd ai Radicali, hanno ammesso lesistenza di una questione di opportunit. E che, anche nel centrosinistra, la capogruppo del Pd, Carmela Rozza, in testa, sono in molti ad auspicare che Besostri faccia un passo indietro. Una richiesta alla quale fa eco quella di una revoca della nomina avanzata da Pdl e Lega alla giunta Pisapia. Questo caso dimostra ancora una volta come nelle loro iniziative ci siano sempre due verit diverse attacca infatti Carlo Masseroli, capogruppo del Pdl in Consiglio comunale. Quella vera, che ogni scelta viene fatta con il Manuale Cencelli, cio filtrando le appartenenze politiche. - spiega Masseroli - Quellaltra il racconto che fanno alla citt, che parla di equit e considerazione per tutti, ma che viene ampiamente smentito dai fatti.

:::

Lassessore Daniela Benelli


a Bologna. Come mai? Il loro trattamento economico stato definito sulla base della possibilit del Comune e del numero di rilevatori necessari. A Milano la remunerazione inferiore ad altri centri perch ci sono pi rilevatori o meno risorse economiche a disposizione. Quanto ci vorr perch i 400 lavoratori ricevano tutto ci che gli spetta una volta concluso il censimento? La seconda tranche di pagamenti dallIstat arriver a gennaio, quando riceveremo il 60% della cifra che lIstat ci deve, per cui nei mesi seguenti pagheremo i rilevatori. Per il saldo, invece, dovranno con tutta probabilit aspettare linizio del 2013.
D. BON.

Censimento troppo costoso, per pagare ci vorr un anno


QQQ I 400 mila euro di anticipo per il paga- pausa natalizia e rinviando la palla allIstat, mento dei rilevatori assunti per il Censimento rea di avere impiegato due mesi per trasferire lanticipo del 10% degli emoluli abbiamo ricevuti dallIstat solo l11 menti, atteso per ottobre. dicembre. Alla fine dellanno faremo i conti di quanto spetta ad Perch ora che i soldi ci sono, ci ognuno di loro per il lavoro vorr un altro mese prima che svolto, per cui tra gennaio e i lavoratori li vedano? febbraio saremo in grado di Il contratto prevede che pagare gli anticipi. vengano pagati a cottimo. Cos lassessore comunale Per pagare anche solo lanticiai Servizi Civici, Daniela Benelpo, sar quindi necessario calli, che alle minacce di sciopero colare esattamente avanzate dai 400 rilevatori comuquanti questionari Daniela Benelli Fotogramma nali, pronti a fermare il Censiha registrato ognumento dopo due mesi di lavoro no di loro. senza un centesimo di stipendio, risponde A Milano i 400 rilevatori guadagnano molto proponendo un incontro subito dopo la meno di quanto non venganopagati a Roma o

48

Sabato 24 dicembre 2011

CRONACA

Sabato 24 dicembre 2011

49

@ commenta su www.liberoquotidiano.it
CORSO GENOVA

Camera di Commercio

Muore il barbiere Quartiere in lutto


Mentre a Opera si svolgevano i funerali ieri il suo corso Genova lo ha ricordato con una rosa attaccata alla saracinesca della bottega di barbiere che gestiva da oltre 40 anni, assieme a tanti messaggi di addio. Dopo una lunga malattia e una ancor pi lunga vita trascorsa a tagliare barbe e capelli e a risollevare gli animi di tanti clienti, Tonino, il Cavalier Antonio Cangiulli, morto lasciando una moglie e due figli. Sotto linsegna Barbiere molti passanti si fermano a leggere i messaggi lasciati dagli amici al terun pi milanese di porta Genova. Cos lo chiamavano alcuni, perch Tonino, originario di Barletta, qui, era unistituzione. [Omni.]

Impossibile trovare il panettone doc Registrati 76 brevetti


::: MARCO FERRARI
QQQ A Milano sar anche il dolce natalizio per antonomasia. Ma, almeno a giudicare dal numero di marchi registrati, destreggiarsi tra le tante varianti esistenti e riuscire ad acquistare un panettone che rispetti alla lettera la tradizione, unoperazione tuttaltro che banale. Solamente a Milano sono 76 i brevetti dedicati al panettone che sono stati depositati allUfficio brevetti e marchi. E, se si conta anche il resto dItalia, si raggiunge un totale di 241 brevetti riguardanti il celebre dolce di Natale. quanto emerge dallindagine della Camera di commercio di Milano, che ha messo in evidenza come ben due marchi o brevetti su tre riguardanti quello che rappresenta il pi noto dolce milanese in Italia e nel mondo, siano stati registrati lontano da quello che dovrebbe essere il suo luogo di produzione. Un dato che dimostra come pasticceri, panettieri e industrie si siano ingegnati per sfornare varianti sempre nuove, in grado di stimolare la curiosit e le papille gustative dei clienti. Ma anche che intorno al panettone, almeno quello tradizionale, si scatenata una vera baraonda, ammette Pietro Restelli, presidente dei Panificatori milanesi. Tolti i prodotti industriali, le cui vendite, a dispetto della crisi, crescono meno di quelle dei prodotti artigianali, aumentate tra il 5 e il 7% rispetto allo scorso anno (secondo i dati Fippa, Federazione italiana panificatori, pasticceri e affini, Ndr), sul mercato si trovano infatti creazioni di ogni genere. Ci sono tantissime varianti rispetto alla versione tradizionale, con lalbicocca in forte crescita tra le opzioni alternative - prosegue Restelli - ma, anche rimanendo legati alla ricetta originale, si trova in giro un po di tutto. Inutile dire che in molti casi soprattutto una questione di tasche. Considerato che un panettone artigianale prodotto con tutti i crismi, cio con uova fresche, burro di qualit, canditi di un certo livello e tutto il resto, costa sette euro solamente di ingredienti, chiaro che per acquistare un prodotto con determinate caratteristiche qualitative si spendono tra i 16 e i 25 euro, a seconda delle zone e dei negozi, sottolinea Restelli. Ma anche una volta inquadrata la fascia di prezzo, scegliere tra le centinaia di panetterie e pasticcerie in citt rischia di essere unimpresa. Tanto pi che ci sono decine di scuole di pensiero su quale sia il migliore panettone sulla piazza milanese. Daltra parte, quella del panettiere o pasticcere di riferimento, non certo lunica scelta complicata. Basti pensare che solamente nellultimo anno sono stati cento i nuovi brevetti per prodotti natalizi depositati in Italia. E che tra albero di Natale gonfiabile e uno in versione sottomarino, o un presepe dentro la lattina e il calcetto natalizio, anche la scelta degli addobbi si ormai trasformata in unimpresa.

Senza voce

La Rai ci tappa la bocca Doppiatori milanesi in crisi


Anche Sky e La7 ora lavorano solo con Roma. Cos non andiamo avanti
::: LIDIA BARATTA
QQQ Un mixer pieno di pulsanti e al di l del vetro il doppiatore. Nel buio della sala si sente solo la sua voce. Ma prima che quel suono entri nelle televisioni delle nostre case, c ancora molta strada da fare. Ne sanno qualcosa le societ di doppiaggio milanesi. Professionali e competitive. Eppure in crisi. Il motivo? La Rai non ci fa lavorare, dice Remo Mario Coatto, presidente della Jupiter Communication, perch preferisce i doppiatori romani. A Milano le imprese principali si contano sulla punta delle dita. Ma hanno tutte un profilo industriale, precisa Coatto, con tanto di dipendenti e una struttura fissa. Il cliente preferenziale delle aziende milanesi Mediaset. Negli ultimi anni si sono aggiunti Sky, Mtv e Disney Channel. Ma soprattutto il Biscione che ha tenuto in piedi Milano, aggiunge Ambrogio Ferrario. Nella sua Merak Film stata data voce a cartoni di successo come Dragon Ball e i Pokemon. Anche a Cologno Monzese, per, si avvertono i sintomi della crisi: molte serie verranno cancellate, altre solo replicate. Nella mia azienda ci sono cinque sale di doppiaggio, ma solo una in funzione, racconta Ferrario. Mancando la Rai, per le voci milanesi la stretta economica si sente pi che a Roma. Sono almeno tre anni che da viale Mazzini non arriva unofferta per il doppiaggio, denunciano imprenditori e attori. Una spiegazione dellassenza del servizio pubblico nella lista dei clienti i doppiatori meneghini ancora non se la sono data. Ma si sono fatti qualche idea. Il lavoro con la Rai - dicono - sempre stato poco: c un pregiudizio verso Milano. Tanto che anche Sky, a noi d solo i documentarietti, e tutte le serie vanno a Roma. Per non parlare dellassenza totale di La7, che pure ha la sua sede principale a Milano. Poi c la concorrenza sleale nei prezzi da parte delle aziende romane, spiega Marinella Armagni, storica voce della telenovela Sentieri. Sappiamo che la Rai acquista doppiaggi anche al 30% in meno del costo di mercato. Sullo sfondo, resta la volont di portare tutto a Roma, svuotando la sede Rai di Milano. E cos, racconta Coatto, le poche volte in cui siamo stati contattati, siamo stati costretti a svolgere il lavoro a Roma con attori romani. Lassegnazione del prodotto da doppiare avviene con la raccolta a offerte. La migliore proposta vince. Ma se non vieni incluso tra gli offerenti, non hai la possibilit di gareggiare. Lultima raccolta da parte della Rai mi arrivata nel settembre 2009, racconta Coatto. Io - aggiunge Ferrario - non sono neanche riuscito a iscrivermi allufficio fornitori, che una condizione necessaria per lavorare con la Rai. Il risultato che le aziende milanesi non vengono pi prese in considerazione, dice. Lavoriamo con la Warner e la Fox e non con la Rai. Bisogna capire che dietro ogni impresa ci sono dipendenti che rischiano di non avere pi un lavoro, continua Coatto. Noi chiediamo che ci venga data la possibilit di essere concorrenziali, spiega, sarei contento se perdessi una gara perch i miei prezzi sono pi alti.

IL DIKTAT DELLA FEDERAZIONE

Aggressioni dopo la partita di hockey Trasferta vietata a tifosi rossoblu


Dopo laggressione negli spogliatoi ai giocatori altoatesini dellEgna, i tifosi della Milano Rossoblu di hockey su ghiaccio non potranno andare in trasferta e seguire quindi la loro squadra del cuore nellincontro del 26 dicembre con il Caldaro. Lo ha deciso ieri mattina il Casms, il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive, dopo i disordini avvenuti in occasione della gara di hockey su ghiaccio Milano Rossoblu-Egna Riwega del 18 dicembre 2011. Il Comitato ha pure deciso la prescrizione per i tifosi preso atto dellesito della riunione tra il Presidente dellOsservatorio per le manifestazioni sportive e la Federazione di Hockey. G. MIG.

50

Sabato 24 dicembre 2011

MILANO E LOMBARDIA

Sabato 24 dicembre 2011

51

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

TuttoMilano
::: le lettere
VIABILIT

Agenda
FARMACIE
Turno diurno
(dalle ore 8,30 alle ore 21,00) CENTRO (Duomo, P. Volta, Garibaldi, Monforte, Lamarmora, Carrobbio, Magenta): p.za Fontana, 6; v. S. Giovanni sul Muro, 7/9; v. Senato, 2; c.so Genova, 23; c.so Venezia, 14. NORD (Bovisa, Affori, Niguarda, Greco, Quarto Oggiaro, Staz. F.S. Garibaldi): v. Ungaretti, 12; v. Bovisasca, 173; Stazione F.S. Garibaldi; v. Pellegrino Rossi, 44; v.le Suzzani, 239; v. Melchiorre Gioia, 135. SUD (Ticinese, Vigentina, Rogoredo, Barona, Gratosoglio): v. Piacenza, 24; v. Ripamonti, 108; v.le Tibaldi, 50; v. F.lli Fraschini, 8. EST (Venezia, Vittoria, Romana, Loreto, Citt Studi, Lambrate, Ortica, Forlanini, Mecenate): c.so Buenos Aires, 70 ang. Piccinni; v.le Monza, 325; v. Padova, 109; v. Rombon, 29; v.le Abruzzi, 4; p.le Susa, 6; p.za Cinque Giornate, 6; p.le Cuoco, 4. OVEST (Lorenteggio, Baggio, Sempione, S. Siro): v. Washington, 74; v. Barzilai, 1 ang. p.za Frattini; v. Saint Bon, 2; v. R. Sanzio, 2/a; v. Civitali, 41; v. Quarenghi 40/1; v. Alcuino, 18; v. Signorelli, 1 ang. Paolo Sarpi.

Disoccupati costretti a salire sulle gru Se non strilli, non tascolta nessuno
Caro Besana, ormai diventata una moda. Quando c qualche rivendicazione da fare, si sale sul trespolo e si mette in scena una protesta a oltranza, finch qualcuno non ascolta le ragioni della propria caciara. Elenco solo gli episodi pi eclatanti dell'ultimo anno. A Milano hanno iniziato quelli della Insse di via Rubattino, saliti su una gru per scongiurare la chiusura della loro ditta. Poi toccato agli immigrati clandestini, arrampicati sulla ciminiera dellex Carlo Erba in via Imbonati; altri nordafricani hanno guardato dallalto piazza Selinunte, scegliendo la centrale termica delle case popolari per chiedere il permesso di soggiorno. I lavoratori delle ferrovie protestano per la riduzione dei collegamenti notturni decisa da Trenitalia, che ha portato al loro licenziamento. Due giorni fa, infine, un uomo salito su una gru di piazza XXV Aprile per chiedere un alloggio Aler. C crisi, si perde il lavoro, sempre pi difficile tirare avanti. Per le gru vengono usate come una clava, quasi a voler ricattare il datore di lavoro o listituzione di turno. Non sarebbe meglio cercare di trovare un po di equilibrio e di buon senso, anche nelle proprie rivendicazioni? Luigi Tarra Milano Risponde Renato Besana Caro Tarra, barricarsi su una gru una forma di protesta esasperata; purtroppo i lavoratori che vi ricorrono a volte non hanno altro modo per farsi ascoltare. Picchetti e cortei ormai non sortiscono effetto: a furia di abusarne hanno perso efficacia. Viviamo nellepoca della comunicazione estrema: se non gridi, nessuno ti sente; equilibrio e buon senso sono monete fuori corso. un piano inclinato: il caso Insse fece notizia, quelli che lhanno seguita meno. Ci si abitua a tutto, anche al quotidiano imbarbarimento. Domani Natale: vorrei rivolgere i miei migliori auguri ai tanti protagonisti di questa rubrica, i lettori che hanno la pazienza di scrivere a Libero.

Il nuovo Ecopass un sopruso iniquo


Caro Besana, il 16 gennaio entrer in vigore il provvedimento che impone il pagamento per laccesso in auto in centro a Milano anche a chi ci abita. I Consiglieri di Zona del Pdl hanno presentato ricorso al Tar e i residenti nella zona, infuriati, stanno raccogliendo le firme contro la delibera della giunta Pisapia perch, giustamente, ritengono un sopruso dover pagare un pedaggio per tornare a casa in auto dopo essere andati a lavorare o a fare la spesa. Non si capisce come lavvocato Pisapia possa pretendere di combattere linquinamento con una delibera del genere, che come stato scritto nel ricorso penalizzante, punitiva, un eccesso di potere. Giacomo Sempioni Milano

Turno notturno
(dalle ore 21 alle ore 8,30) v. Boccaccio, 26; p.za Duomo, 21; p.za Cinque Giornate, 6; c.so Magenta, 96; v. Larga, 16; p.za Clotilde, 1; v.le Zara, 38; v.le Testi, 74; Stazione Centrale (Gall. Delle partenze); v. Stradivari, 1; c.so Buenos Aires, 4; v.le Corsica, 42; v.le Lucania, 10; v. Boifava, 31/b; c.so S. Gottardo, 1; v. Lorenteggio, 208; v. Buonarroti, 5; v. Canonica, 32; v. R. Di Lauria, 22; v.le Ranzoni, 2.

Le lettere via e-mail vanno inviate a: milanolettere@libero-news.eu sottolineando nelloggetto: lettere a LiberoMilano. Via posta vanno indirizzate a: LiberoMilano - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.227. Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi.

POLITICA

Buon Natale a tutti, nonostante la sinistra


Carissimo Besana, le porgo i miei sinceri auguri di trascorrere in letizia, serenit e salute queste prossime festivit, che il "caro leader" cerca in tutti i modi di sciuparci e poi per ringraziarla dei suoi scritti che aiutano a sopportare questa brutta gestione del Comune. Condivido in pieno: il biglietto per la Thailandia sarebbe stato meglio di sola andata! Per non parlare della tanto osannata sobriet, che lei giustamente paragona alla vecchia Germania dellEst e sorvoliamo sulle geniali idee del giovane e inetto Maran... Le auguro buona continuazione, contando sulla piacevole ironia dei suoi articoli! Patrizia Zannoni e.mail

APPUNTAMENTI
Allo Spazio Oberdan la storia di Kaurismaki
CINEMA Forse ho deciso di fare cinema perch non sono capace di fare nessun lavoro onesto racconta il regista finlandese Aki Kaurismaki, protagonista di una rassegna allo Spazio Oberdan. In calendario, le pellicole degli esordi come Delitto e castigo (24 dicembre, ore 21.30) e Calamari Union (31 dicembre, ore 19), oltre a film pi recenti come Luomo senza passato (22 dicembre ore 21.15). Il programma completo disponibile sul sito della Cineteca. gno, per un totale di 12 mila euro. Partecipa alla kermesse il cantante Salvatore Ranieri. della giovane ed ingenua contadinella e delle Villi, gli spiriti delle giovani morte prima del matrimonio, non smette di affascinare per lintensit espressiva del primo atto e per latmosfera magica delle villi danzanti del secondo.

___________________________ Sabato dalle ore 14.30, galleria Tonale. Ingresso libero.

Il balletto di Mosca in trasferta in Italia

___________________________ Teatro Nuovo, luned 2/1. Biglietti da 19 euro.

Un cuore allo zoo Prima nazionale a Milano


RASSEGNA La rassegna dArt-eTeatro Vogliamo vivere! Punto di Fusione, promossa dallAssociazione PianoinBilico, Fondazione Cariplo e con il patrocinio del Comune di Milano, prosegue durante le feste natalizie con due appuntamenti. Dal 27 al 30 dicembre 2011 la prima nazionale di Un cuore allo zoo di Valentina Bartolo e Fausto Cabra, tratto da Bret Easton Ellis. Un viaggio con echi universali attraverso la fragilit, la paura e la creativit dellUomo. Speciale partecipazione degli artisti MelaZstudio che creeranno uninstallazione video interattiva in cui gli spettatori diventeranno protagonisti.

___________________________ Spazio Oberdan, stasera alle 21,30. Biglietti: 5,50 euro

Festa della solidariet in stazione Centrale


MUSICA In occasione della festa annuale che si svolge in Stazione Centrale dalle 14.30 con la Messa Celebrata da Don Mazzi, verranno distribuite coperte, giacche, pantaloni e maglie per i senza tetto e clochard presso le vie della Stazione. In occasione di Natale verr cos consegnato il progetto2011 con laRaccolta Fondi fatta grazie alla vendita del nuovo cd il Sogno Continua..., uscito a giu P. NUOVA - Bastioni di Porta Nuova - zona 1 ROGOREDO - Via Rogoredo - zona 4 TABACCHI - Via Tabacchi - zona 5 TRASIMENO - Via Trasimeno - zona 2 V. PERONI - Via Pascal - zona 3

Commenta anche sulla pagina Facebook di Libero Milano

SPETTACOLO La tradizione consolidata della tourne invernale del Balletto di Mosca La Classique in Italia per gli appassionati un appuntamento da non perdere: alta qualit degli interpreti, costumi splendidi e di grande sartoria, allestimenti sontuosi. In scena il balletto romantico per eccellenza, diretto artisticamente da Elik Melikov: Giselle di Adolph Adam su libretto di Vernoy de Saint-George e Gautier. La storia

___________________________ Fino al 30/12, via Pergolesi 8. Biglietti: 6-12 euro.

Soccorso pubblico - polizia........................113 Carabinieri.................................................112 Vigili del fuoco ..........................................115 Emergenza medica ....................................118 Corpo forestale dello stato......................1515 Guardia di Finanza .................117 (02.62771) Vigili urbani......................................02.77271 PRONTO SOCCORSO Guardia medica................................02.34567 Fatebenefratelli ............................02.6363469 Policlinico.........................................02.55031 San Carlo ...........................................02.4022 San Paolo...........................................02.8184 San Raffaele.....................................02.26431 ASSISTENZA Alcolcorrelati ..............................02.33029701 Antiveleni...................................02.66101029 Anziani.......................02.8911771/89127882 Handicap ...............02.88463050/02.077/078 Odontoiatrica.............................02.66982478 Ortopedica-Traumat. .....................02.582961 Ostetrica ..........................................02.57991 Pediatrica ...................02.3119233/33100000 Psichiatrica .................................02.58309285 Tossicodipendenza .....................02.64442452 Ustioni .....................02.64442381/64442625 TELEFONI UTILI Sordomuti DTS. .........................02.48204247 Tel. Amico Milano Sud...............02.48203600 Tel. Donna .................................02.64443043 Telefono Azzurro...................................19696 Telefono Azzurro (per i maggiori di 14 anni) ...........051.481048 Trib. diritti del malato...................02.7389441 Voce Amica................................02.70100000 Linea Verde Droga .......................800.458854 Alcoolisti Anonimi ........................02.3270202 Tel. Blu Sos Consum. .................02.76003013 Telefono amico ..........................02.55230200 ENPA Milano..............02.9706421/97064230 Ass. Consumatori.......................02.36599999 SERVIZI PUBBLICI Comune............................................02.02.02 Anagrafe servizio tel. ...................199.199600 Servizio sociali Milano..................800.777888 Multe e tasse comunali................800.851515 GAS ...................................................02.5255 Elettricit A2A ....................................02.2521 Elettricit ENEL.................................02.23201 Acquedotto................................02.84772000 AMSA ..........................................800332299 TRASPORTI ATM ............................................800.808181 Ferrovie Nord Milano.......................02.85111 Trenitalia .............................................892021 Radio Bus...................................02.48034803 Aeroporto Malpensa ..................02.58583218 Aeroporto Linate..........................02.7382787 Aeroporto Orio al Serio................035.326323 Malpensa Express ........................199.151152 Trasporto Orio al Serio....................86464854 Taxi Numero Unico .......................848814781 Radio Taxi Milano ..............................02.8585 Radio Taxi Milano ..............................02.6969 Radio Taxi Milano ..............................02.4040 Radio Taxi Malpensa....................800.911333 ACI - Soccorso Stradale ......................803116 BENZINAI NOTTURNI Viale Marche 32.......................dalle 22 alla 1 Piazzale Accursio ......................dalle 22 alle 7 Viale Liguria 12 ........................dalle 22 alle 7 Piazzale Baracca .......................dalle 22 alla 1 Viale Certosa 228 .........................fino alle 23

NUMERI UTILI

MERCATI
Oggi
ARCANGELI - Via Arcangeli - zona 7 ARDISSONE - Via Ardissone - zona 8 ASMARA - Via Asmara - zona 9 BENEDETTO M. - Via Benedetto M. - zona 3 BORDIGHERA - Via Bordighera - zona 5 CICCOTTI - Via Ciccotti - zona 9 DARSENA - Zona Darsena - zona 1 DELLA RONDINE - Via Della Rondine - zona 6 FALCK - Via Falck - zona 8 FAUCHE - Via Fauch - zona 8 GARIGLIANO - Piazzale Minniti - zona 9 MARTESANA - Piazzale Martesana - zona 2 OGLIO - Largo Oglio - zona 4 OLMI - Via degli Ulivi - zona 7 OSOPPO - Via Osoppo - zona 7 PAPINIANO - Piazza S. Agostino - zona 1

LAVORI IN CORSO
Chiusura al traffico: Via Cappuccio; divieto di transito causa lavori di manutenzione tra Via Circo e Via Bernardino Luini Sono state inoltre apportate le seguenti modifiche viabilistiche: Via del Torchio invertito il senso di marcia; Via Circo chiusa al traffico da Via Lanzone a Via S. Sisto. Via Arona (tratto da Giovanni da Procida a p.le Carlo Magno): per lavori di approntamento cantiere logistico per la metropolitana linea 5. Termine lavori previsto: 2015. Via Correggio: divieto di transito causa lavori tra Via Carlo Ravizza e Via Federico Faruffini in entrambe le direzioni termine lavori previsto 29 gennaio 2012 Via Giovanni Pascoli: strada chiusa al traffico causa cantieri tra Piazza Leonardo da Vinci e Viale Romagna in direzione Viale Romagna fino alle 18:00 del 31 dicembre 2011.Via Messina: strada chiusa al traffico tra Via Cenisio e Piazza Giovanni Perego causa lavori linea 5 metropolitana. Via Correggio divieto di transito causa lavori tra Via Carlo Ravizza e Via Federico Faruffini in entrambe le direzioni termine lavori previsto 29 gennaio 2012 . Traffico difficoltoso in: Via Cenisio: possibili rallentamenti causa lavori tra Via Messina e Piazza Carlo Caneva via Cenisio e via Luigi Nono: traffico difficoltoso in direzione di P.za Coriolano per modifica della viabilit in corrispondenza del cantiere di Metro 5. Viale Lodovico Scarampo: possibili rallentamenti causa grandi lavori stradali tra Viale Alcide De Gasperi e Via B. Colleoni. Termine previsto per il 2015. Via Andrea Solari e Piazza del Rosario: dalle 06:00 del 26 ottobre 2011 per lavori di riqualificazione stradale. Termine lavori previsto 28 febbraio 2012. Via Cenisio: rallentamenti causa lavori in direzione di P.za Coriolano per modifica della viabilit in corrispondenza del cantiere di Metro 5. Via Casoretto: difficolt di circolazione, restringimentodi carreggiata causa lavori gasdotto tra Largo Vincenzo Gemito e Via Teodosio in direzione Via Teodosio.

Luned

ARPINO - Via Ferrieri - zona 7 CAMBINI - Via Cambini - zona 2 CESARIANO - Viale Elvezia - zona 1 DE PREDIS - Via J. da Tradate - zona 8 GHINI - Via Ghini - zona 5 KRAMER - Via Goldoni-Via Kramer - zona 3 MORETTO DA BRESCIA - Via Reni - zona 1 PALMI - Via Forze Armate - zona 7 PISANI DOSSI - Via Pisani Dossi - zona 3 PONTI ETTORE - Via Ponti Ettore - zona 6 SAN MARCO - Via San Marco - zona 1 SANTA TERESA - Via Santa Teresa - zona 5 TRECHI - Via Trechi - zona 9 ZAMAGNA - Via Zamagna - zona 7

52

Sabato 24 dicembre 2011

LOMBARDIA

Sabato 24 dicembre 2011

53

@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Pavia

Dopo 22 anni il Duomo riapre con la messa di mezzanotte


Il vescovo vieta le celebrazioni nelle altre chiese: tutti qui per la fine dei lavori
::: FILIPPO CAVAZZA
PAVIA

UN GIOIELLO RINASCIMENTALE Il Duomo di Pavia, dedicato a Santo Stefano un gioiello dellarchitettura rinascimentale. A fianco della Cattedrale era situata la Torre civica, iniziata nel 1330, innalzata nel 1583 da Pellegrino Tibaldi e crollata nel 1989. Da allora sono iniziati i lavori di consolidamento alla cattedrale che presentava problemi strutturali Ftg

Tacchi a spillo

Natale e Vigilia Tutte le proposte fra locali e hotel


::: IL GATTO E LA VOLPE
QQQ Natale per antonomasia la festa della famiglia, ma a Milano, citt very cool, possibile, anche durante i giorni di Natale, uscire e spaziare tra le proposte di locali e alberghi chic. Al Principe di Savoia, per esempio, le propostedel SundayBrunchdelizieranno il vostro palato. Sia stasera sia domani potrete ritrovare le tavole riccamente imbandite, i profumi e i sapori che rievocano le feste a casa, tra i piatti della migliore cucina italiana reinterpretati con maestria dallo chef Fabrizio Cadei. Durante il pranzo di Natale, i pi piccoli potranno divertirsi con giochi e attivit ludiche. Nel Salotto dellHotel un dolce appuntamento in programma sino al 26: ogni giorno, dalle 12, verranno serviti panettoni e deliziose specialit natalizie, sar possibile assaggiare il Chocolate afternoon tea e assecondare la golosit di grandi e piccini con prelibatezze di cioccolato. Chi vuole fare un regalo super chic potr optare per il Christmas shopping package, soggiorno di due notti in una delle nuovissime camere, con colazione a buffet, shopping card che d accesso a trattamenti speciali e sconti nelle boutique del quadrilatero, accesso gratuito al Club10 Fitness&beauty center, pedicure per due, consulenza di immagine a richiesta, limousine gratuita per il centro. Diversa latmosfera in alcuni locali milanesi, come al Caf Atlantique di viale Umbria 52, che il giorno di Natale, organizza il Christmas Party con unospite speciale, Tania Vulcano, dj di fama internazionale, che conquister il pubblico con la sua musica energica e di impronta elettronica. Durante la serata si alterneranno in consolle Giava, Andrea Barone, Mirko Flower, Alex di Leo, Francesco Guareschi, tutti uniti per festeggiare il Natale.

QQQ Sar un Natale speciale per la citt di Pavia. Il Duomo, infatti, riaprir ai fedeli dopo 15 anni e a oltre 22 anni di distanza dal crollo della torre civica. Da quel 17 marzo 1989, quando morirono 4 persone e altre 15 rimasero ferite, la Cattedrale ha subto una lunga e pressoch ininterrotta serie di lavori di consolidamento. Dapprima si intervenne sulle zone pi direttamente colpite dalla caduta della torre, successivamente si cominciato a lavorare sui pilastri, la cupola, il tamburo e gli interni. Lingegnere Gianpaolo Calvi, coordinatore dei restauri e presidente della Fabbriceria del Duomo, parla di questi lavori come di una delle prove pi importanti e impegnative della sua carriera. Ma il perfetto accordo che c stato tra enti, tecnici e imprese che hanno lavorato allopera hanno reso tutto pi facile. I pavesi ritroveranno un Duomo pulito dalla coltre nera lasciata dal tempo e dallo smog e con i marmi nel loro splendore originario. Inoltre la cattedrale potr adeguatamente scaldare i fedeli, grazie a un rete sotterranea di tubi lunga 20 chilometri. In tutto, il cantiere del Duomo ha visto impiegati una decina tra tecnici e ingegneri, oltre a un centinaio tra impiantisti, muratori e restauratori. Il costo complessivo dei restauri finora sostenuto stato di 40 milioni di euro, coperti in gran parte dal Ministero dei Beni Culturali e integrati da Regione, Curia, Comune e Provincia. Non secondario stato lo sforzo dei cittadini e delle parrocchie pavesi, in particolare da quando stato costituito il comitato Insieme per la cattedrale, che attraverso numerose iniziative (in una stato coinvolto il Milan) ha rac-

colto migliaia di euro. Per il vescovo di Pavia, Giovanni Giudici, ci sono due aspetti simbolici in questa giornata di riapertura. Da un lato il fatto che la citt abbia unispirazione ideale che cristiana, ma anche religiosa, e in questo trascendente; dallaltro che Pavia,

come ha dimostrato, sa prendersi cura dei propri monumenti. I pavesi, prosegue, ritroveranno un Duomo pi luminoso perch, tra laltro, sono state aperte due finestre nel tamburo che erano oscurate da anni. Pi chiaro, perch le pareti in pietra naturale sono state ripulite. Il ri-

sultato accattivante. Ritroveranno un Duomo povero: i pavimenti resteranno, almeno per ora, in cemento, mentre quadri e statue sono stati temporaneamente ricoverati in parte in vescovado e per il resto in altre sale cittadine. Per la serata di oggi, tutte l e

chiese cittadine anticiperanno la veglia di mezzanotte per permettere ai fedeli di essere presenti in Duomo alle 24. La Cattedrale sar poi visitabile per due settimane. Dopo, riprenderanno gli ultimi lavori e nellautunno del 2012 avverr la consegna definitiva alla citt.

Carate Brianza (Mb)

Trecento figuranti daranno vita al Presepe


::: LUIGI SANTAMBROGIO
CARATE BRIANZA (MB)

QQQ Le famiglie, quella sacra della Nativit e quella altrettanto eccezionale delle coppie cristiane. Entrambe sono il cuore del Presepe che da 32 anni, nel giorno di Santo Stefano (dalle 15 alle 17) va in scena a Carate Brianza, nello suggestivo scenario della valle del Lambro. In occasione della VII Giornata mondiale della famiglia del 2012, questanno il percorso del Presepe vivente inizia sul piazzale

antistante la Basilica romanica della frazione di Agliate, con la rappresentazione di alcuni episodi della vita della famiglia Martin, vissuta nella prima met del secolo XIX, scelta come modello per tutte le famiglie. Louis e Zelie Martin, genitori di santa Teresa del Bambin Ges, per la loro vita di straordinaria fede cristiana ed amore reciproco, sono stati proclamati beati nel 2008. Il Presepe prosegue sul fianco della basilica con lAnnuncio a Maria e la visita a Elisabetta, Erode e i Magi. Si sviluppa poi nel parco dietro la Basilica con la rappresenta-

zione di un villaggio palestinese, con il censimento, gli antichi mestieri e il mercato e si conclude nellanfiteatro naturale, al culmine del quale c la grotta con la Sacra Famiglia. Alla rappresentazione partecipano circa 300 personaggi. Il gesto si conclude con la processione di tutti i figuranti e dei visitatori alla grotta per adorare il Bambino. Il Presepe organizzato dalle comunit di Comunione e Liberazione e Avsi Point della Brianza con la collaborazione della comunit Pastorale Spirito Santo.

54

Sabato 24 dicembre 2011

I FILM

a cura di Giorgio Carbone

::: TEATRI
ALLA SCALA
Riposo
VIA FILODRAMMATICI, 2 - 02/88791

ARSENALE
Riposo

VIA CESARE CORRENTI, 11 - 02/8321999

Il principe del deserto


Regia: Jean Jacques Annaud Cast: Antonio Banderas Genere: dramm Dove: Odeon

Finalmente la felicit
Regia: Leonardo Pieraccioni Cast: L. Pieraccioni Genere: comm Dove: Odeon

Vacanze di Natale (...)


Regia: Neri Parenti Cast: C. De Sica Genere: comm Dove: Odeon

Il gatto con gli stivali


Regia: Chris Miller Cast: animati Genere: cartone Dove: Odeon

AUDITORIUM DI MILANO
LARGO G. MAHLER - 02/83389201

Riposo

CARCANO
CORSO DI PORTA ROMANA, 65 - 02/55181377

Anni 30. Scoprono il petrolio nel Sahara. E lArabia va a fuoco. Grande spettacolo, un po impallato dallo scrupolo di non far torto a nessuno.

Un prof scopre di avere una sorella in Sudamerica. Il solito bagno di buonismo pieraccionesco. Ma lui simpatico e la gente ancora non gli dice no.
The Artist

Il cinepanettone torna dove tutto ebbe inizio, tra le nevi di Cortina. Ma sono passati 28 anni. Tutti gli addetti appaiono stanchi, anche il pubblico.
SALA TRUFFAUT

Nulla a che vedere tranne il titolo colla fiaba di Perrault. Ma tutto colla serie Shrek. Il micio spadaccino meritava un film tutto suo. Lha avuto.
VIALE SARCA, 336 - 892960 SALA 01 EURO 11,50 SALA 02 EURO 11,50 SALA 03 EURO 12,00 SALA 04 EURO 11,50 SALA 05 EURO 11,50 SALA 05 EURO 11,50 SALA 06 EURO 11,50 SALA 06 EURO 11,50

Riposo

CIAK WEBANK.IT
VIA PROCACCINI, 4 - 349/2937099

::: CINEMA MILANO


ANTEO SPAZIOCINEMA
Miracolo a Le Havre
Commedia. Di Aki Kaurismaki con Andre Wilms VIA MILAZZO, 9 - 026597732 SALA 50 EURO 5,50-7,50 SALA 100 EURO 5,50-7,50
EURO 5,50-7,50

Drammatico. Di Michel Hazanavicius con Jean Dujardin

UCI CINEMAS BICOCCA


Le Idi di marzo

Il 25/12, Priscilla la Regina del Deserto - il Musical


Regia di Simon Phillips. ore 20.45

15.30-17.50-20.20-22.30

GLORIA MULTISALA
15.00-17.30-20.00-22.30-22.45 Midnight in Paris

CORSO VERCELLI 18 - 0248008908 SALA MARILYN EURO 8,00 SALA GARBO EURO 8,00

Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

14.40-17.10-19.45-22.10 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

CRT DELLARTE
VIA EMILIO ALEMAGNA, 6 - 02/89011644

Riposo

15.00-16.50-18.40-20.30-22.30 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson Commedia. Di Yasemin Samdereli con Vedat Erincin

13.50-16.45-19.40-22.40 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

CRT SALONE
Riposo

VIA ULISSE DINI, 7 - 02/89512220

14.50-16.45-18.40-20.35-22.30 Almanya - La mia famiglia va in Germania SALA 200 14.50-16.45-18.40-20.35-22.30 Le Idi di marzo
Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling SALA 400 EURO 5,50-7,50

15.10-19.10 Finalmente la felicita 17.05-21.00

SALA GARBO Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni EURO 8,00

14.50-17.15-20.00-22.25 Capodanno a New York


Commedia. Di Garry Marshall con Michelle Pfeiffer

ELFO PUCCINI
CORSO BUENOS AIRES, 33 - 02/00660606

MEXICO
Il mio domani 16.00-22.00 Il villaggio di cartone

VIA SAVONA, 57 - 0248951802


EURO 6,00

14.20-17.05-20.00-22.40 Il Principe del deserto


Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim

Riposo

15.30-17.50-20.15-22.30

Drammatico. Di Marina Spada con Claudia Gerini Drammatico. Di Ermanno Olmi con Michael Lonsdale

16.25-19.30-22.35 Il re Leone
Animazione. Di Roger Allers, Rob Minkoff

FRANCO PARENTI
VIA PIER LOMBARDO, 14 - 02/59995206

APOLLO
Le Idi di marzo

GALL. DE CRISTOFORIS 3 - 02780390 SALA GEA EURO 5,50-7,50 SALA FEDRA EURO 10,00

EURO 6,00

14.00 Il gatto con gli stivali


Animazione. Di Chris Miller

Riposo

Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

18.00-20.00

13.00-15.30-17.50-20.15-22.30 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

ODEON - THE SPACE

VIA SANTA RADEGONDA, 8 - 892111 SALA 1 EURO 8,20 SALA 2 EURO 8,20

Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

15.20-17.50 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

LIBERO
Riposo

VIA SAVONA, 10 - 02/8323126

13.00-15.00-16.50-18.40-20.30-22.30 The Artist 12.40-14.40-16.35-18.30-20.30-22.30 Miracolo a Le Havre

SALA ELETTRA Drammatico. Di Michel Hazanavicius con Jean Dujardin EURO 5,50-7,50 Commedia. Di Aki Kaurismaki con Andre Wilms SALA DAFNE EURO 5,50-7,50 SALA DAFNE EURO 10,00
EURO 5,50-7,50

12.50-15.50-18.50-21.50 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

20.05-22.25 Finalmente la felicita

LITTA
Riposo

CORSO MAGENTA, 24 - 02/86454545

SALA 07 Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni EURO 11,50 Animazione. Di Chris Miller SALA 08 EURO 11,50 SALA 08 EURO 11,50 SALA 09 EURO 11,50 SALA 09 EURO 11,50 SALA 10 EURO 11,50 SALA 11 EURO 11,50 SALA 11 EURO 12,00 SALA 12 EURO 11,50

12.00-14.35-17.10-19.45-22.20 Finalmente la felicita

13.00-15.00-16.50-20.40-22.30 Pina 3D
Musicale. Di Wim Wenders con Pina Bausch Commedia. Di Yasemin Samdereli con Vedat Erincin

SALA 3 Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni EURO 8,20 Commedia. Di Garry Marshall con Michelle Pfeiffer SALA 4 EURO 8,20 SALA 5 EURO 8,20 SALA 6 EURO 11,00 SALA 6 EURO 8,20 SALA 7 EURO 8,20 SALA 7 EURO 8,20 SALA 8 EURO 8,20 SALA 8 EURO 8,20 SALA 9 EURO 8,20 SALA 10 EURO 20,00 SALA 10 EURO 20,00

14.45-17.05-19.20-21.35 Il gatto con gli stivali 16.50-19.40 Il Principe del deserto


Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim

MANZONI
Riposo

VIA MANZONI, 42 - 02/7636901

13.10-15.30-17.50-20.10-22.30 Capodanno a New York 11.50-14.25-17.00-19.40-22.25 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

MENOTTI - TIEFFE
VIA CIRO MENOTTI, 11 - 02/36592544

18.40 Almanya - La mia famiglia va in Germania SALA URANIA 12.50-14.50-16.45-18.40-20.35-22.30

22.10 Arthur e la guerra dei due mondi


Animazione/fantasy. Di Luc Besson con Freddie Highmore

Riposo

ARCOBALENO
15.00-17.30-20.00-22.30 Midnight in Paris

VIALE TUNISIA 11 - 0229406054-199199166 SALA 1 EURO 7,50 SALA 2 EURO 7,50 SALA 3 EURO 7,50 SALA 3 EURO 10,00 VIA ARIOSTO, 16 - 0248003901 VIA S. PIETRO ALL`ORTO, 9 - 0276001214-199445668

12.45-15.05-17.25-19.45-22.10 Il figlio di Babbo Natale 3D


Animazione. Di Sarah Smith, Barry Cook

14.40-17.10 Le Idi di marzo


Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

NUOVO

PIAZZA SAN BABILA - 02/76000086-02/794026

Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

11.50-14.05-16.25 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

20.10-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

Dal 25/12, Il Lago dei Cigni ore 18.00 Slovak National Theatre

OUT OFF
Riposo

VIA MAC MAHON, 16 - 02/34532140

14.50-16.45-18.40-20.35-22.30 Il gatto con gli stivali


Animazione. Di Chris Miller

18.45-21.20 Lo schiaccianoci
Fantastico. Di Andrei Konchalovsky con Elle Fanning

14.30-17.30-20.40 Capodanno a New York


Commedia. Di Garry Marshall con Michelle Pfeiffer

PICCOLO TEATRO GRASSI


VIA ROVELLO, 2 - 848/800304

15.00-16.50-18.40 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

12.00-14.25 Finalmente la felicita


Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni

19.25-22.15 Il figlio di Babbo Natale 3D


Animazione. Di Sarah Smith, Barry Cook

Riposo

20.30-22.30

16.55-19.10-21.30 Arthur e la guerra dei due mondi


Animazione/fantasy. Di Luc Besson con Freddie Highmore

14.15-16.45 Emotivi Anonimi


Commedia. Di Jean-Pierre Ameris con Benoit Poelvoorde

PICCOLO TEATRO STREHLER


LARGO GREPPI, 1 - 848/800304

ARIOSTO
Riposo

12.55-15.25 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

14.00-16.05-18.15-20.20-22.30 Finalmente la felicita

SALA 13 Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni EURO 11,50 Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica SALA 14 EURO 11,50 SALA 15 EURO 11,50

Riposo

ARLECCHINO

Emotivi Anonimi
Commedia. Di Jean-Pierre Ameris con Benoit Poelvoorde

17.55-20.50 Il Principe del deserto


Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim

14.20-16.40-19.50-22.10 Vacanze di Natale a Cortina 15.10-18.30-21.40 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

PICCOLO TEATRO STUDIO


VIA RIVOLI, 6 - 848/800304

Riposo

15.00-16.50-18.40-20.30-22.30

CENTRALE MULTISALA
Scialla! (Stai sereno) 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30 Le nevi del Kilimangiaro

VIA TORINO 30/32 - 02874826 SALA 1 EURO 7,00 SALA 2 EURO 7,00

13.05-16.05-19.25-22.15 Il Principe del deserto


Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim

PIM OFF
Riposo

VIA SELVANESCO, 75 - 02/54102612

Commedia. Di Francesco Bruni con Fabrizio Bentivoglio Drammatico. Di Robert Guediguian con Ariane Ascaride

19.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

14.30-17.15-20.00-22.45 Finalmente la felicita

SALA 16 Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni EURO 11,50 Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr SALA 17 EURO 11,50 SALA 18 EURO 11,50 SALA 18 EURO 12,00

SAN BABILA
Riposo

CORSO VENEZIA 2/A - 02/795469

22.00

15.15-17.35-20.15-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.10-18.40-22.10 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

14.30-16.30-18.30-20.30-22.30

ORFEO MULTISALA
15.15-17.45 Midnight in Paris

VIALE CONI ZUGNA, 50 - 0289403039 SALA BLU EURO 7,50 SALA BLU EURO 7,50 SALA BLU EURO 10,00 SALA VERDE EURO 7,50 SALA ROSSA EURO 7,50 SALA ROSSA EURO 10,00 SALA ROSSA EURO 7,50

TEATRO SMERALDO
PIAZZA XXV APRILE, 10 - 02/29006767

COLOSSEO

V.LE MONTE NERO, 84 - 0259901361-199445668 SALA VENEZIA SALA CANNES

Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

15.00-17.30-20.00-22.30 Il figlio di Babbo Natale


Animazione. Di Sarah Smith, Barry Cook

16.45-19.25-22.15 Lo schiaccianoci 3D
Fantastico. Di Andrei Konchalovsky con Elle Fanning

Riposo

TEATRO CABOTO
Riposo

VIA CABOTO, 2 - 02/70605035

15.30-17.50 Finalmente la felicita 20.20-22.30 Midnight in Paris

20.20 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

14.00

UCI CINEMAS CERTOSA


Capodanno a New York 14.15-16.50-19.30-22.10 Le Idi di marzo

VIA STEPHENSON, 29 - 892960 SALA 1 EURO 8,50 SALA 2 EURO 8,50 SALA 3 EURO 8,50 SALA 4 EURO 12,00 SALA 5 EURO 8,50 SALA 6 EURO 8,50 SALA 7 SALA 7 SALA 8 EURO 8,50

SALA CANNES Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni SALA BERLINO SALA SUNDANCE SALA LOCARNO Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

22.30 Le Idi di marzo


Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

TEATRO DAL VERME


VIA SAN GIOVANNI SUL MURO, 2 - 02/87905

Commedia. Di Garry Marshall con Michelle Pfeiffer Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

15.30-17.50-20.20-22.30 Il gatto con gli stivali


Animazione. Di Chris Miller

15.30-17.50-20.10-22.30 Il gatto con gli stivali


Animazione. Di Chris Miller

Riposo

TEATRO DELLA COOPERATIVA


VIA HERMADA, 8 - 02/64749997 - 02/6420761

15.00-16.50-18.40-20.30-22.30 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

14.30 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

15.00-17.30-20.00-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

Riposo

15.30-17.50-20.10-22.30

16.25-18.20-20.20 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

16.50-19.45-22.40 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

TEATRO DELLA MEMORIA


VIA CUCCHIARI, 4 - 02/313663

DUCALE MULTISALA
15.00-17.30-20.00-22.30 Il figlio di Babbo Natale
Animazione. Di Sarah Smith, Barry Cook

PIAZZA NAPOLI 27 - 199199166 SALA 1 EURO 7,50 SALA 2 EURO 7,50 SALA 2 EURO 7,50 SALA 3 EURO 7,50 SALA 3 EURO 10,00 SALA 4 EURO 7,50

22.30

15.10-17.40-20.10-22.30 Finalmente la felicita


Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni

Riposo

Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

PALESTRINA
16.30-18.45-21.00

VIA PALESTRINA, 7 - 026702700


EURO 6,50

Il cuore grande delle ragazze


Drammatico. Di Pupi Avati con Cesare Cremonini

15.30-17.50-20.30-22.45 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI


VIALE DELLINNOVAZIONE, 20 - 02/641142200

14.50-16.45-18.40 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

PLINIUS MULTISALA
Il gatto con gli stivali
Animazione. Di Chris Miller

VIALE ABRUZZI, 28/30 - 0229531103 SALA 1 EURO 5,50-7,50 SALA 2 EURO 5,50-7,50 SALA 3 EURO 5,50-7,50 SALA 4 EURO 5,50-7,50 SALA 4 EURO 7,50

14.30-17.20-20.10-22.50 Il Principe del deserto


Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim

Riposo

TEATRO FILODRAMMATICI
VIA FILODRAMMATICI, 1 - 02/36727550

20.35-22.30 Il gatto con gli stivali


Animazione. Di Chris Miller

15.30-17.50-20.10-22.30 Le Idi di marzo


Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

16.40-19.40-22.40 Arthur e la guerra dei due mondi


Animazione/fantasy. Di Luc Besson con Freddie Highmore

Riposo

15.00-16.50-18.40 Il gatto con gli stivali 3D


Animazione. Di Chris Miller

15.00-17.30-20.20-22.30 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

14.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre


Avventura. Di Guy Ritchie con Robert Downey Jr

TEATRO LEONARDO DA VINCI


VIA AMPERE, 1 - 02/26681166

18.50-21.45

Riposo

20.30-22.30 Le Idi di marzo


Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

15.30-17.50-20.10-22.30 Vacanze di Natale a Cortina


Commedia. Di Neri Parenti con Christian De Sica

SPAZIO OBERDAN
Lassassino
Giallo. Di Elio Petri

VIALE VITTORIO VENETO 2 - 0277406300

TEATRO MARTINITT
VIA PITTERI, 58 - 02/36580010

15.00-17.30-20.00-22.30

ELISEO MULTISALA
15.15-17.40-20.05-22.30 Le Idi di marzo

VIA TORINO 64 - 0272008219-199445668 SALA KUBRICK SALA OLMI SALA SCORSESE

15.30-17.50-20.30 Finalmente la felicita


Commedia. Di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni

15.00 La fiammiferaia
Drammatico. Di Aki Kaurismaki

Dal 25/12, Comedian Blues: un Natale con comici, whisky e rapine


Regia di Lazzaro Calcagno. ore 21.00

Capodanno a New York


Commedia. Di Garry Marshall con Michelle Pfeiffer Drammatico. Di George Clooney con Ryan Gosling

22.30 Il Principe del deserto 15.00-17.30-20.00-22.30 The Artist 15.00-17.30-20.10-22.30

SALA 5 Drammatico. Di Jean-Jacques Annaud con Tahar Rahim EURO 5,50-7,50 SALA 6 Drammatico. Di Michel Hazanavicius con Jean Dujardin EURO 5,50-7,50

17.00 Tormenti - Film disegnato


Animazione. Di Filiberto Scarpelli

TEATRO NAZIONALE
PIAZZA PIEMONTE, 12 - 02/48007700

15.30-17.50-20.20-22.30 Midnight in Paris


Commedia. Di Woody Allen con Owen Wilson

19.00 Delitto e castigo


Drammatico.

Riposo

21.30

TEATRO VERDI
= BELLO = DA NON PERDERE Riposo

VIA PASTRENGO, 16 - 02/60736060

14.45-16.40-18.35-20.30-22.30

LEGENDA:

= DA EVITARE

= COS COS

Sabato 24 dicembre 2011

55

:::LOMBARDIA
HINTERLAND
ASSAGO UCI CINEMAS MILANOFIORI
VIALE MILANOFIORI - TEL. 892960 Il gatto con gli stivali 14.00-16.10-18.20-20.30 Midnight in Paris 22.40 Capodanno a New York 14.30-17.05-19.40-22.15 Il Principe del deserto 16.35-19.30-22.25 Il re Leone 14.00 Le Idi di marzo 15.00-17.30-20.00-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.10-17.00-19.50-22.40 Finalmente la felicita 14.00-16.10-18.20-20.30-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 14.20-17.00-19.40-22.20 Arthur e la guerra dei due mondi 14.20-16.45 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.10-22.00 Finalmente la felicita 19.45-22.00 Il figlio di Babbo Natale 3D 14.50-17.10 Il gatto con gli stivali 3D 15.00-17.20-19.40-22.00

Finalmente la felicita 22.30 Le Idi di marzo 15.40-18.00-20.20-22.40 Finalmente la felicita 14.40-17.00-19.10-21.15 Capodanno a New York 14.50-17.30-20.10-22.45 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.00-19.00-22.00 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.30-17.15-20.00-22.45 Vacanze di Natale a Cortina 15.00-17.30-20.15-22.40 Il Principe del deserto 14.50-17.50-20.50 Midnight in Paris 14.40-16.50-19.00-21.20 Arthur e la guerra dei due mondi 14.50-17.00-19.15-21.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.30-18.15-21.00 Il gatto con gli stivali 14.40-16.45-18.50 Vacanze di Natale a Cortina 21.00 Il gatto con gli stivali 3D 15.00-17.30-20.00-22.30

CLUSONE
VIA XXV APRILE, 1 - TEL. 034622275 Il gatto con gli stivali 3D Il Principe del deserto Finalmente la felicita
VIA TRIESTE, 15 - TEL. 0363992244

CINEMA GARDEN
16.00 20.00 22.00

CORTENUOVA CINESTAR MULTIPLEX CORTENUOVA


Le Idi di marzo 15.20-17.35-20.20-22.35 Finalmente la felicita 14.50-16.45-18.40-20.35-22.35 Il Principe del deserto 17.20-20.10-22.35 Il figlio di Babbo Natale 14.45-16.40-18.30 Capodanno a New York 20.20-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 15.25-17.45-20.15-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-17.35-20.10-22.40 Il gatto con gli stivali 3D 14.50-16.45-18.35-20.30-22.35

Finalmente la felicita 15.00-17.10-20.20-22.20 Vacanze di Natale a Cortina 15.10-17.30-19.50-22.30 Il gatto con gli stivali 15.30-17.40 Il gatto con gli stivali 3D 20.00-22.00 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.30-17.10-20.10-22.40

Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.20 Capodanno a New York 15.00-17.30-20.00-22.30

CINECITY MULTIPLEX
PIAZZALE CESARE BECCARIA 5 - TEL. 0376340740 Il Principe del deserto 15.00-17.30-22.30-00.55 Il figlio di Babbo Natale 15.00-16.50-18.50 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-17.30-20.00-21.20-22.30-23.55-00.30-00.55 Vacanze di Natale a Cortina 15.05-17.30-20.05-22.35-00.50 Il gatto con gli stivali 3D 15.00-17.35-20.10-22.30 Finalmente la felicita 15.30-17.45-20.20-22.40-00.50 Midnight in Paris 20.15-22.30 Il gatto con gli stivali 15.30-17.50-20.30

LONATO

MULTISALA KING

VIA FORNACE DEI GORGHI - TEL. 0309913670 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 17.05-20.00-22.45 Il gatto con gli stivali 18.20 Il gatto con gli stivali 3D 20.30-22.45 Vacanze di Natale a Cortina 17.20-20.00-22.40 Finalmente la felicita 18.15-20.25-22.40 Il figlio di Babbo Natale 18.00 Capodanno a New York 20.15-22.45

MIGNON
VIA BENZONI, 22 - TEL. 0376366233 Almanya - La mia famiglia va in Germania 16.00-18.00-20.00-22.00

ORZINUOVI

STARPLEX ORZINUOVI

PIOLTELLO

UCI CINEMAS PIOLTELLO

BELLINZAGO LOMBARDO

ARCADIA

C.C. LA CORTE LOMBARDA - TEL. 02954164445 Vacanze di Natale a Cortina 15.15-17.45-20.20-22.50 Il gatto con gli stivali 15.00-17.00-19.00-21.00 Il gatto con gli stivali 3D 14.10-16.10-18.10-20.10-22.15 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.30-17.10-19.50-21.00-22.30 Il figlio di Babbo Natale 3D 14.50-17.20 Capodanno a New York 14.45-17.30-20.00-22.25 Finalmente la felicita 14.15-16.20-18.30-20.40-22.45 Le Idi di marzo 15.20-17.40-20.05-22.20 Il Principe del deserto 14.35-17.15-19.55-22.35 Midnight in Paris 20.35-22.40 Arthur e la guerra dei due mondi 14.00-16.15-18.25

VIA SAN FRANCESCO, 33 - TEL. 892960 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.45-17.45-20.45 Finalmente la felicita 16.15-18.30-21.00 Il re Leone 14.00 Vacanze di Natale a Cortina 17.00-19.40-22.20 Il gatto con gli stivali 15.30-17.40-20.00-22.10 Vacanze di Natale a Cortina 15.30-18.15-21.00 Il Principe del deserto 16.30-19.30-22.30 Lo schiaccianoci 14.10 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.05-17.00-19.50-22.40 Finalmente la felicita 14.30-17.30-20.00-22.30 Capodanno a New York 21.15 Il figlio di Babbo Natale 3D 14.00-16.25-18.50 Le Idi di marzo 14.35-17.35-20.05-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.20-18.20-21.20 Il gatto con gli stivali 15.00-17.20-19.40 Il Principe del deserto 22.00 Arthur e la guerra dei due mondi 14.30-17.20 Midnight in Paris 20.05-22.25 Capodanno a New York 14.20-17.10-19.50-22.40

COSTA VOLPINO
VIA TORRIONE, 2 - TEL. 035971717 Il figlio di Babbo Natale Capodanno a New York Vacanze di Natale a Cortina

IRIDE VEGA
20.00 22.00 20.00-22.00

CURNO

UCI CINEMAS CURNO

ROZZANO

THE SPACE CINEMA ROZZANO

BUSNAGO

GLOBO - MOVIE PLANET

VIA BERLINGUER, 48 - TEL. 039 695182 (PRE) 039 6956516 (PRO) Il figlio di Babbo Natale 14.40-17.10 Capodanno a New York 19.30-22.20 Vacanze di Natale a Cortina 14,30-17.05-19.45-22.20 Le Idi di marzo 14.40-19.45 Il Principe del deserto 17.00-22.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.25-17.00-19.45-22.25 Finalmente la felicita 14.50-17.15-19.45-22.20 Il gatto con gli stivali 3D 14.50-17.15-19.50-22.20

CERRO MAGGIORE THE SPACE CINEMA SPA CERRO MAGGIORE


VIA TURATI, 62 - TEL. 892111 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.40-19.40-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 16.00-18.35-21.15 Arthur e la guerra dei due mondi 15.20-17.40 Finalmente la felicita 20.00-22.15 Il gatto con gli stivali 15.40-17.55 Midnight in Paris 20.10-22.25 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.35-17.25 Il gatto con gli stivali 20.15-22.30 Il gatto con gli stivali 3D 14.45-17.00-19.15-21.30 Il figlio di Babbo Natale 3D 14.30-16.50 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.10-22.00 Finalmente la felicita 14.50-17.05-19.20-21.35 Il Principe del deserto 16.45-19.35-22.25 Vacanze di Natale a Cortina 14.40-17.15-19.50-22.20 Capodanno a New York 14.30-17.10-19.45-22.20

C.SO PERTINI, 20 - TEL. 892111 Vacanze di Natale a Cortina 14.50-17.25-20.00-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-18.00-21.00 Capodanno a New York 14.20-17.00-19.40-22.20 Finalmente la felicita 14.45-17.00-19.15-21.30 Vacanze di Natale a Cortina 14.30-17.05-19.40-22.15 Il Principe del deserto 14.10-16.55-19.50-22.40 Finalmente la felicita 16.00-18.15-20.30-22.45 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.00-19.00-22.00 Il gatto con gli stivali 14.15-16.30-18.45 Midnight in Paris 21.30 Finalmente la felicita 20.00-22.15 Arthur e la guerra dei due mondi 14.15-16.40 Midnight in Paris 19.00 Vacanze di Natale a Cortina 21.15 Il gatto con gli stivali 3D 14.45-17.00-19.15-21.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.15-17.05-19.55-22.45 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.00-17.30

VIA LEGA LOMBARDA, 39 - TEL. 892960 Vacanze di Natale a Cortina 14.10-17.00-19.50-22.40 Capodanno a New York 14.15-17.00 Vacanze di Natale a Cortina 19.40-22.30 Arthur e la guerra dei due mondi 14.10 Il Principe del deserto 16.30-19.30-22.35 Capodanno a New York 19.50-22.35 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.00-17.25 Il gatto con gli stivali 14.50-17.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.50-22.50 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.00-22.00 Il gatto con gli stivali 3D 14.20-16.40 Finalmente la felicita 15.10-17.40-20.10-22.40 Le Idi di marzo 15.00-17.30-20.00-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.05-17.10 Il gatto con gli stivali 3D 20.10-22.35

VIA LOMBARDIA 26/28 - TEL. 030943605 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-17.35-20.10-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 15.25-17.45-20.15-22.35 Le Idi di marzo 15.20-17.35-20.20-22.35 Il Principe del deserto 17.20-20.10-22.35 Finalmente la felicita 14.50-16.45-18.40-20.35-22.30 Il gatto con gli stivali 3D 14.50-16.45-18.35-20.30-22.25 Il figlio di Babbo Natale 14.45-16.40-18.30 Capodanno a New York 20.20-22.40

CURTATONE

STARPLEX CURTATONE

COMO
ASTRA
V.LE GIULIO CESARE, 3 - TEL. 031261234 Finalmente la felicita 15.00-17.00-19.00-21.00

VIA G. MONTANELLI, 31 - TEL. 0376348395 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.10-17.40-20.10-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 15.25-17.55-20.10-22.30 Finalmente la felicita 16.55-18.50-20.45-22.45 Il gatto con gli stivali 15.05-16.55-18.45-20.35-22.30 Le Idi di marzo 15.30-17.50-20.15-22.25 Il Principe del deserto 17.20-20.00-22.35 Capodanno a New York 20.35-22.45 Il figlio di Babbo Natale 14.50-16.45-18.40

PAVIA
CORALLO
VIA BOSSOLARO, 15 - TEL. 0382539224 Il gatto con gli stivali 15.00-16.45-18.30-20.30-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.00-17.30-20.00-22.30

GLORIA
VIA VARESINA, 72 - TEL. 0314491080

Riposo CANTU

CINELANDIA MULT. CANTU 2000

ROMANO DI LOMBARDIA MULTISALA IL BORGO


S.S. SONCINESE - TEL. 0363903816 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 17.00-20.30-23.00 Le Idi di marzo 16.00-20.30 Il Principe del deserto 18.00-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 16.00-18.10-20.30-22.40 Finalmente la felicita 16.00-18.00-20.30-22.30 Il gatto con gli stivali 16.00-18.00-20.30-22.30

CORSO EUROPA 23 - TEL. 031710039 Finalmente la felicita 15.30-17.40-20.30-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 14.10-16.20-18.30-20.40-22.40 Il gatto con gli stivali 14.15-16.15-18.15-20.15-22.40

POLITEAMA
C.SO CAVOUR, 18/20 - TEL. 0382530343 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-17.30-20.00-22.30

PARONA

MOVIE PLANET

CANTU
VIA MANZONI, 8 - TEL. 031714759 Sherlock Holmes - Gioco di ombre

LUX
20.00-22.45

MONTANO LUCINO UCI CINEMAS MONTANO LUCINO


VIA VARESINA - TEL. 892960 Il gatto con gli stivali 15.00-17.20 Midnight in Paris 19.45 Vacanze di Natale a Cortina 22.10 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.40-19.30-22.15 Il gatto con gli stivali 3D 15.20-17.40-20.15-22.30 Finalmente la felicita 20.00-22.15 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.10-17.35 Il Principe del deserto 19.45-22.35 Lo schiaccianoci 14.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.25-17.15-20.00-22.45 Capodanno a New York 14.40-17.20-20.00-22.40 Arthur e la guerra dei due mondi 15.00-17.25 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.45-22.35 Vacanze di Natale a Cortina 15.00-17.35-20.10-22.45 Finalmente la felicita 15.40-18.00-20.20-22.35 Le Idi di marzo 15.00-17.30-20.00-22.30

TREVIGLIO

ARISTON MULTISALA

SAN DONATO MILANESE

TROISI

PIAZZA DALLA CHIESA, 1 - TEL. 0255604225 Il gatto con gli stivali 16.00-18.00-20.00 Vacanze di Natale a Cortina 16.15-18.30-20.30

VIALE MONTEGRAPPA - TEL. 0363419503 Il Principe del deserto 15.00-17.30-22.20 Finalmente la felicita 15.30-17.40-20.40-22.40 Il gatto con gli stivali 15.20-17.30 Il gatto con gli stivali 3D 20.00-22.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.10-17.40-20.10-22.40 Il figlio di Babbo Natale 14.50-16.40-18.40 Capodanno a New York 20.10-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.10-17.40-20.20-22.30 Le Idi di marzo 15.00-17.30-20.10-22.20

STRADA PROV.LE PER LA CATTANEA, 106 - TEL. 0384296728 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.30-17.15-19.50-22.30 Il gatto con gli stivali 3D 15.00-17.30-20.10-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.00-17.30-20.10-22.30` Vacanze di Natale a Cortina 16.00-18.30-21.30 Finalmente la felicita 15.00-17.30-20.10-22.30 Le Idi di marzo 17.30-22.30 Il Principe del deserto 14.30-19.50 Il figlio di Babbo Natale 15.00-17.30 Capodanno a New York 20.00-22.30

MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA THE SPACE CINEMA MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA


VIA MIRABELLA, 6 - TEL. 892111 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.10-18.10-21.20 Finalmente la felicita 14.35-16.55-19.20-21.40 Vacanze di Natale a Cortina 14.40-17.10-19.45-22.20 Capodanno a New York 14.25-17.00-19.35-22.10 Il figlio di Babbo Natale 15.35-17.55 Finalmente la felicita 20.15-22.40 Arthur e la guerra dei due mondi 14.25 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.40-19.35-22.30 Il gatto con gli stivali 14.30-16.40 Vacanze di Natale a Cortina 19.00-21.30 Il gatto con gli stivali 15.40-17.50-20.00-22.10 Il Principe del deserto 17.00-19.50-22.40

BRESCIA
METROPOL
VIA GALILEO GALILEI, 56 - TEL. 030/305828 Emotivi Anonimi 19.45-21.30

SEREGNO
VIA UMBERTO I , 14 - TEL. 0362231385 Le Idi di marzo

ROMA
21.15

MORETTO
VIA S. ALESSANDRO - TEL. 03048383 Midnight in Paris 19.30-21.30

SESTO SAN GIOVANNI CINELANDIA - SKYLINE MULTIPLEX


C/O CENTRO SARCA - TEL. 0224860547

CREMONA
CINEMA CHAPLIN
VIA ANTICHE FORNACI 58 - TEL. 0372453005 The Artist 21.15

CINISELLO BALSAMO
VIA LIBERTA 108 - TEL. 0266015560 Il gatto con gli stivali VIA DON P. GIUDICI 19/21 - TEL. Finalmente la felicita

MARCONI
15.30-17.30 16.30

MULTISALA WIZ
VIALE ITALIA - TEL. 0302889211 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.10-16.40-19.10-21.40 Finalmente la felicita 15.00-17.10-19.30-21.30 Il Principe del deserto 14.10-16.40-19.10-21.40 Il figlio di Babbo Natale 15.10-17.10 Capodanno a New York 19.10-21.40 Vacanze di Natale a Cortina 14.45-17.00-19.15-21.30 Il gatto con gli stivali 15.35-17.35 Il gatto con gli stivali 3D 19.35-21.35

SONDRIO
EXCELSIOR
VIA C. BATTISTI - TEL. 0342215368 Il figlio di Babbo Natale Capodanno a New York 16.00 21.00

COLOGNO MONZESE CINE-TEATRO SAN MARCO COLOGNO MONZESE


VIA VOLTA - TEL. 0225308292 Il gatto con gli stivali

CINETEATRO
14.30-16.30-18.30-21.15

LEGNANO
C.SO MAGENTA, 9 - TEL. 0331546291 The Artist

SALA RATTI
20.15-22.30

LISSONE
VIA DON CARLO COLNAGHI, 3 - TEL. 0392457233 Il gatto con gli stivali

EXCELSIOR
21.15

Il figlio di Babbo Natale 11.00-14.20-16.20-18.20 The Artist 20.30 Le Idi di marzo 14.10-16.15-18.20-20.30-22.35 Il Principe del deserto 16.00-20.05-22.40 Capodanno a New York 11.00-15.00-17.30-20.15-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 11.00-14.00-15.00-16.35-17.35-19.10-20.10-21.45-22.45 Vacanze di Natale a Cortina 11.00-14.10-16.30-19.00-20.30-21.30-22.45 Arthur e la guerra dei due mondi 14.00-18.30 Il gatto con gli stivali 11.00-14.15-16.10-18.10 Midnight in Paris 22.45 Finalmente la felicita 11.00-14.20-16.20-18.20-20.20-22.20 Il gatto con gli stivali 3D 15.30-17.30-20.30-22.30

FILO
P.ZZA FILODRAMMATICI, 1 - TEL. 0372411252

Riposo SPAZIOCINEMA CREMONA PO


VIA CASTELLEONE, 108 - TEL. Vacanze di Natale a Cortina 15.30-17.50-20.10-22.30 Finalmente la felicita 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30 Le Idi di marzo 17.50-20.10-22.30 Capodanno a New York 15.00-17.30-20.00-22.30 Il figlio di Babbo Natale 15.30 Il figlio di Babbo Natale 3D 17.40 Il Principe del deserto 15.00-20.00-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.50-17.30-20.00-22.35 Il gatto con gli stivali 3D 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30

STARPLEX SONDRIO
VIA VANONI, ANGOLO VIA TONALE - TEL. 0342214709 Vacanze di Natale a Cortina 15.30-17.55-20.10-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.05-17.35-20.05-22.35 Il gatto con gli stivali 15.10-16.55-18.40-20.25-22.35 Finalmente la felicita 16.55-18.50-20.45-22.40

NUOVO EDEN
VIA NINO BIXIO 9 - TEL. 0308379404

Riposo OZ IL REGNO DEL CINEMA


VIA SORBANELLA 12 - TEL. 0303507911 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-16.25-17.30-19.00 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 20.10-21.30-22.40 Il gatto con gli stivali 3D 14.50-16.45-18.40-20.35 Capodanno a New York 14.20-16.40-20.20-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 14.45-15.20-17.00-17.40-19.20-20.20-21.35-22.35 Il figlio di Babbo Natale 15.15-17.15 Arthur e la guerra dei due mondi 15.30-17.30-19.30 Il gatto con gli stivali 14.30-16.25-18.20-22.40 Finalmente la felicita 14.35-16.35-18.35-19.30-20.35-21.30-22.35 Le Idi di marzo 20.35-22.40

MORBEGNO

CINEMA TEATRO IRIS


21.15

LISSONE

UCI CINEMAS LISSONE

SESTO SAN GIOVANNI

RONDINELLA

VIALE AMBROSETTI 27 - TEL. 0342611711 Finalmente la felicita

VIA MADRE TERESA - TEL. 039 484767 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.30-18.30-21.30 Il gatto con gli stivali 14.15-17.00 Vacanze di Natale a Cortina 19.10-21.40 Arthur e la guerra dei due mondi 14.30-17.20 Finalmente la felicita 19.40-21.50 Finalmente la felicita 15.20-17.50-20.10-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 14.30-17.10-19.50-22.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.20-17.20-20.05-22.50 Il gatto con gli stivali 3D 14.45-17.50-20.10-22.30 Capodanno a New York 14.30-17.20-19.50-22.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 19.30-22.15 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.00-17.20 Il Principe del deserto 16.30-19.30-22.30 Il re Leone 14.10 Le Idi di marzo 15.00-17.30-20.10-22.30

VIALE MATTEOTTI, 425 - TEL. 0222478183 The Artist 15.30-17.30-21.15

MORBEGNO

CINEMA TEATRO PEDRETTI


21.15

CREMA

MULTISALA PORTA NOVA

SETTIMO MILANESE
VIA GRANDI, 4 - TEL. 023282992 Il gatto con gli stivali

AUDITORIUM
21.15

VIMERCATE

THE SPACE CINEMA TORRIBIANCHE


15.20-17.40-19.55 15.30-17.40-19.45 14.30-16.40-18.50 15.35-18.25 14.05-16.35-19.05 14.55-17.25-19.55 14.10-16.45-19.20 14.00-16.45-19.30 15.45-17.55-20.05 15.10-17.20-19.30 14.50-17.45 18.20 14.05-16.10 19.25 14.40-16.55 18.35 14.00-16.15 19.15 14.40-17.00 15.50-18.40

MELZO

ARCADIA MULTIPLEX

VIA MARTIRI DELLA LIBERTA` - TEL. 0295416444 Capodanno a New York 19.50-22.20 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.20-17.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.30-17.50-20.20-22.40 Il gatto con gli stivali 3D 20.10-22.10 Il gatto con gli stivali 15.00-17.10 Finalmente la felicita 15.10-17.20-20.30-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.50-17.40-20.00-22.50

VIA TORRI BIANCHE, 16 - TEL. 892111 Finalmente la felicita Emotivi Anonimi Il gatto con gli stivali Il Principe del deserto Vacanze di Natale a Cortina Vacanze di Natale a Cortina Capodanno a New York Sherlock Holmes - Gioco di ombre Il gatto con gli stivali 3D Il gatto con gli stivali Sherlock Holmes - Gioco di ombre Vacanze di Natale a Cortina Il gatto con gli stivali Midnight in Paris Finalmente la felicita Finalmente la felicita Arthur e la guerra dei due mondi Finalmente la felicita Il figlio di Babbo Natale Sherlock Holmes - Gioco di ombre

VIA INDIPENDENZA - TEL. 0373218411 Il figlio di Babbo Natale 14.20-16.20-18.20 Capodanno a New York 20.20-22.40 Vacanze di Natale a Cortina 15.20-17.40-20.20-22.40 Finalmente la felicita 14.30-16.30-18.30 Il gatto con gli stivali 20.40-22.30 Il gatto con gli stivali 14.50-16.45-18.40 Finalmente la felicita 20.30-22.40 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.45-17.20-20.10-22.40

PIAZZA MATTEI 1 - TEL. 0342610161 Vacanze di Natale a Cortina

MORBEGNO
VIALE AMBROSETTI, 25 - TEL. 0342610161

CINEMA 3
21.15

Il gatto con gli stivali

VARESE
MULTISALA IMPERO
VIA BERNASCONI 13 - TEL. 0332284004 Vacanze di Natale a Cortina Capodanno a New York Il gatto con gli stivali 3D Finalmente la felicita Le Idi di marzo Il gatto con gli stivali Sherlock Holmes - Gioco di ombre Sherlock Holmes - Gioco di ombre Il figlio di Babbo Natale Il Principe del deserto 15.00-17.30-20.05 15.00-17.30-20.00 15.15-17.20-20.00 15.00-17.30-20.00 15.00-17.30-20.00 15.30-17.35 19.35 17.00-19.55 15.10-17.20-20.10 16.30-19.30

PICCOLO CINEMA PARADISO


VIA FRANCESCO LANA, 15 - TEL. 030280010

LECCO
NUOVO MIGNON
V.LE COSTITUZIONE, 27 - TEL. 0341366331 Il gatto con gli stivali 15.30-17.50-20.10-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.00-17.30-20.00-22.30

Riposo SOCIALE
VIA CAVALLOTTI, 20 - TEL. 03041140 Le Idi di marzo 19.30-21.35

PALLADIUM
VIA FIUMICELLA 12 - TEL. 0341361533

CAPRIOLO
VIA PALAZZOLO - TEL. 0307460530 Vacanze di Natale a Cortina Il gatto con gli stivali Il gatto con gli stivali 3D Finalmente la felicita

GEMINI
17.15-20.15-22.30 17.15-20.15 22.30 17.15-20.15-22.30

Riposo

NUOVO
VIA DEI MILLE, 39 - TEL. 0332237325 The Artist 18.30-20.30-22.30

LODI
DEL VIALE
VIALE RIMEMBRANZE, 10 - TEL. 0371426028 Finalmente la felicita 20.20-22.30

SALA FILMSTUDIO 90
VIA DE CRISTOFORIS 5 - TEL. 0332830053 Midnight in Paris 19.00-21.00

CORTE FRANCA
VIA ROMA 78 - TEL. 030986060 Il figlio di Babbo Natale 3D Il Principe del deserto Sherlock Holmes - Gioco di ombre Sherlock Holmes - Gioco di ombre Il gatto con gli stivali 3D Vacanze di Natale a Cortina Vacanze di Natale a Cortina Finalmente la felicita Capodanno a New York Le Idi di marzo

MULTIPLEX NEXUS
17.30 20.00-22.40 17.20-20.00-22.40 18.20-21.20 17.50-20.30-22.30 18.30-21.40 17.30-20.20-22.50 17.40-20.40-22.50 17.20-20.10 22.50

FANFULLA
V.LE PAVIA, 4 - TEL. 0371/30.740 Il gatto con gli stivali 17.00-21.15

GALLARATE

CINELANDIA MULTIPLEX

MONZA

MULTISALA CAPITOL CONCA VERDE

BERGAMO
VIA MATTIOLI, 1 - LOC. LONGUELO - TEL. 035251339 Almanya - La mia famiglia va in Germania 20.30-22.30 Emotivi Anonimi 20.30-22.30

VIA A. PENNATI 10 - TEL. 039324272 House of Usher 15.30-17.30 Capodanno a New York 20.00-22.30 Le Idi di marzo 15.30-17.50-20.20-22.30

MODERNO MULTISALA
CORSO ADDA 97 - TEL. 0371420017 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Vacanze di Natale a Cortina 20.00-22.30 20.10-22.30

MONZA

MULTISALA METROPOL

VIA CAVALLOTTI 124 - TEL. 039740128 Il gatto con gli stivali 3D 15.30-17.50-20.20-22.15 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.00-17.30-20.00-22.30 Vacanze di Natale a Cortina 15.30-17.50-20.10-22.30

PIEVE FISSIRAGA

CINELANDIA MULTIPLEX PIEVE

DEL BORGO
PIAZZA S. ANNA 51 - TEL. 035270760 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 16.00-20.15-22.30

MULTISALA SAN MARCO


P.LE REPUBBLICA 2 - TEL. 035240416 Il gatto con gli stivali Il gatto con gli stivali 3D Vacanze di Natale a Cortina 16.30 18.30-20.30-22.30 17.30-20.00-22.30

DARFO BOARIO MULTISALA GARDEN MULTIVISION


PIAZZA MEDAGLIE D`ORO 2 - TEL. 0364529101 Vacanze di Natale a Cortina 14.30-17.15-20.00-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.30-17.15-20.00-22.30 Il gatto con gli stivali 3D 14.00-16.00-18.00 Il gatto con gli stivali 20.00-22.30 Finalmente la felicita 14.00-16.00-18.00-20.00-22.30

MONZA

MULTISALA TEODOLINDA

VIA CORTELONGA 4 - TEL. 039323788 Finalmente la felicita 15.30-17.50-20.15-22.30 The Artist 15.30-17.40-20.10 Midnight in Paris 22.30

STUDIO CAPITOL
VIA TASSO, 41 - TEL. 035248330 The Artist 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30 Finalmente la felicita 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30 Midnight in Paris 16.15 Le Idi di marzo 15.30-17.45-20.15-22.30

PADERNO DUGNANO
VIA OSLAVIA, 8 - TEL. 029189181 Emotivi Anonimi The Artist

AREA METROPOLIS
19.00-21.15 19.15-21.30

S.S. N 235 - TEL. 0371237012 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.40-17.20-20.00-22.45 Vacanze di Natale a Cortina 15.15-17.35-20.20-22.40 Il gatto con gli stivali 3D 14.15-16.15-18.15-20.15-22.20 Il figlio di Babbo Natale 3D 15.00-17.30 Capodanno a New York 20.10-22.40 Finalmente la felicita 15.30-17.40-20.30-22.40 Il Principe del deserto 14.30-17.15-20.00-22.45

VIALE LOMBARDIA, 51 - TEL. 0331268017 Il Principe del deserto 14.30-17.15-20.00-22.45 Il gatto con gli stivali 15.00-17.10 Le Idi di marzo 20.15-22.35 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 14.40-17.20-20.00-22.45 Vacanze di Natale a Cortina 15.15-17.35-20.20-22.35 Il gatto con gli stivali 3D 14.15-16.15-18.15-20.15-22.20 Il figlio di Babbo Natale 3D 14.00-16.10-18.20 Vacanze di Natale a Cortina 20.30-22.45 Finalmente la felicita 15.30-17.40-20.30-22.40 Capodanno a New York 15.00-17.30-20.10-22.40

TRADATE

STARPLEX TRADATE

ERBUSCO

MULTIPLEX PORTE FRANCHE

MANTOVA
ARISTON MULTISALA
VIA PRINCIPE AMEDEO, 20 - TEL. 0376328139 Le Idi di marzo 15.50 The Artist 18.10-20.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 22.30 Le Idi di marzo 18.10-20.15-22.30

PADERNO DUGNANO
VIA BRASILE, 4 - TEL. 0291084250 Il figlio di Babbo Natale Il figlio di Babbo Natale 3D

LE GIRAFFE
17.40 15.10-20.20

ALBINO
PIAZZA SAN GIULIANO - TEL. 035751490 Il gatto con gli stivali 3D

NUOVO CINETEATRO
21.00

VIA ROVATO 44 - TEL. 0307717644 Il figlio di Babbo Natale 14.50 Capodanno a New York 19.50-22.20 Il figlio di Babbo Natale 3D 17.00 Le Idi di marzo 14.30-17.00-19.50-22.00 Il Principe del deserto 14.40-17.20-20.00-22.10

VIA DELLA FORNACE CORTELLEZZI 21049 TRADATE - TEL. Finalmente la felicita 15.00-16.55-18.50-20.45-22.45 Sherlock Holmes - Gioco di ombre 15.10-17.40-20.10-22.40 Il gatto con gli stivali 3D 15.05-16.55-18.45-20.35-22.30 Il Principe del deserto 17.20-20.00-22.35 Vacanze di Natale a Cortina 15.30-17.55-20.10-22.30 Il figlio di Babbo Natale 14.50-16.45-18.40 Capodanno a New York 20.35-22.45 Le Idi di marzo 15.35-17.50-20.15-22.35

Sabato 24 dicembre 2011