Sei sulla pagina 1di 5

NNP EMU OIL

http://nnp.ch/italian/oil.htm

Aboriginoil per la cura del corpo e dei capelli, L'olio dei nativi australiani
L'olio dei nativi australiani : un percorso personale Cos' un Em Allevamento dell'Em Lavorazione dell'Em Quali sono gli ingredienti attivi dell'olio di Em Propriet terapeutiche e cosmetiche dell'olio di Em Ferite Epiteliatizzate Anti.infiammatorio - artrite L'olio di Em per via orale

L'olio dei Nativi Australiani : un percorso personale Dopo aver visto un gruppo di danzatori aborigeni nella mia citt natale, sulla Costa d'Oro in Australia, alcuni anni fa, ho deciso che desideravo essere in grado di suonare il didgeridoo. Sono quindi andato ad acquistare il mio primo strumento ed ho cercato di trarne un suono, qualsiasi suono, il che costituisce una sfida assai pi ardua di quanto si possa immaginare. Lo sforzo ancora maggiore, quando si riesca a far uscire dei suoni dallo strumento, di comprendere in quale modo far circolare il fiato. A questo punto del mio percorso per controllare questo strumento musicale fra i pi primitivi, la mia famiglia ed i miei amici mi hanno imposto di avere un istruttore. Sebbene riconoscessi la necessit di avere un istruttore, non sapevo in quale modo trovarlo nella versione australiana della spiaggia di Malibu. A questo punto entr in gioco il destino e solo due settimane dopo che avevo ammesso di aver bisogno di un istruttore qualcuno buss alla mia porta e sulla soglia vidi il pi nero, e splendido aborigeno sul quale avessi mai posato lo sguardo. In effetti non si trattava soltanto di un aborigeno, il cui nome pare fosse Jacko, ma si trattava di un musicista ed artista di grande talento e molto noto La storia personale di Jacko una vera epopea dalla quale sono stato ammaliato per molte ore durante le quali mi ha raccontato in quale modo egli, e tutti i bambini della sua trib, erano stati presi dai missionari quando egli aveva circa 11 anni (non conosce la propria et) alla distanza di 2000 km., per essere allevati dagli stessi missionari, e in quale modo egli stesso e due suoi amici, in quella stessa prima notte, scapparono per cercare di ritornare alle proprie famiglie. Viaggiarono di notte e dormirono di giorno, nel calore soffocante del deserto australiano. Questi tre ragazzini impiegarono due stagioni delle piogge per trovare la loro strada per ritornare alla loro trib nel territorio di Arnhem. Nella mia qualit di bianco anglosassone, la cui trib aveva inflitto a Jacko ed alla sua gente questo dolore, me ne sono, come minimo, vergognato moltissimo. E inoltre non riuscivo a smettere di meravigliarmi di queste gesta di sopravvivenza di questi ragazzi: non avrei potuto io stesso immaginare in quale modo io, ad 11 anni, sarei potuto sopravvivere un solo giorno in tali condizioni estreme! Jacko non era disgustato da quanto era accaduto ed era assai incline ad accettare l'aiuto che la vita gli aveva dato. Aveva poi continuato la propria vita ed era occupato a promuovere attivamente le regole basilari di igiene e salute alle diverse comunit Aborigene che si trovavano nel territorio di Arnhem. E cos mi ha insegnato in quale modo far circolare il respiro nel mio didgeridoo. Un'altra importante lezione che mi ha impartito quel giorno stata relativamente alle assolutamente sorprendenti propriet cicatrizzatrici dell'olio di Em. La sera prima avevo superato con un salto un fal sulla spiaggia e come risultato mi ero ustionato malamente un piede. In effetti avevo ustioni di terzo grado e tutti ritenevano, unanimamente, che sarei dovuto andare in ospedale per far curare l'ustione. Io ritenevo che, essendo un attivo promotore ed un seguace delle terapie olistiche, era mio dovere curarmi naturalmente: dovevo mettere in pratica le teorie che enunciavo! Ho iniziato, quindi, ad usare l'Aloe Vera e gi questo ha ridotto notevolmente il dolore ottenebrante che stavo provando. Jacko ha guardato le mie ferite ed ha scosso la testa! Con un gesto quasi magico mi ha consegnato un piccolo vasetto che conteneva quello che sembrava essere un unguento di colore bianco che ha poi distribuito abbondantemente sull'ustione. Invece di svenire per il dolore, come mi aspettavo, ho sentito un sollievo immediato. Jaco mi ha consegnato il vasetto e mi ha detto che conteneva olio di Em che proveniva da casa sua, che lo aveva fatto lui stesso e che avrei dovuto continuare a metterlo sul mio piede senza necessit di alcun tipo di bendaggio o protezione. Mi ha anche detto che l'olio di Em veniva usato dai suoi antenati come potente cicatrizzante. Non potevo credere al miglioramento che l'olio aveva apportato alla mia ferita ed entro dieci giorni il mio piede era completamente cicatrizzato ed in modo tale che io stesso non sarei stato in grado di indicare il punto dell'ustione: una cosa inaudita per un'ustione di terzo grado!! Questa mio incontro con questo importantissimo rimedio mi ha avviato su di un percorso di ricerca relativo all'olio di em e si trattato di un percorso sempre ricco di scoperte: un percorso che desidero condividere con voi!! Torna allinizio Cos' un Em Secondo quanto descritto da Whitehouse, Turner, Davisd e Roberts dell'Universit di Queensland, divisione di medicina, e del Princess Alexandra

1 di 5

02/10/2011 12.17

NNP EMU OIL

http://nnp.ch/italian/oil.htm

Hospital in una relazione apparsa in Inflammopharmacology. 1998 :118 "L'Em, Dromaius novae-hollandiae un uccello selvatico, grande, incapace di volare, indigeno dell'Australia ed attualmente allevato in Australia, Canada, Europa ed USA. Gli aborigeni nativi ed i primi abitanti bianchi dell'Australia usavano massaggiare il corpo con il grasso liquefatto ottenuto dallo stesso per facilitare la rimarginazione delle ferite ed alleviare il dolore e la disabilit derivanti da parecchie malattie muscolo-scheletriche." L'Em un membro della famiglia dei ratiti come lo lo struzzo dell'Africa. Un uccello adulto (dell'et di 15 mesi) pesa circa 45 chili e pu avere su di s circa 10 chilogrammi di grasso. Il deposito di grasso si trova attorno alla sella dell'uccello ed agisce quale sua protezione dal violento sole australiano. In natura l'Em accumula il grasso nel proprio corpo durante i mesi estivi per usarlo quale fonte di energia durante la stagione invernale destinata alla riproduzione. Infatti in tale periodo l'Em si alimenta a stento e quindi fa conto unicamente sulle proprie riserve di grasso. Gli Em adulti hanno sorprendenti capacit di guarigione da urti e ferite, caratteristica insolita in natura. Torna allinizio Allevamento dell'Em Quando il governo australiano ha consentito che l'Em fosse allevato commercialmente ha definito delle linee guida per l'allevamento e la lavorazione che superano quelle relative a qualsiasi altra operazione di tipo agricolo in quel paese. Dopo un'autorizzazione iniziale a prelevare un numero minimo di Em dalla vita selvatica per costituire un gregge per allevamento da destinare all'industria, sono state successivamente poste delle restrizioni in merito all'ulteriore uso di Em selvatici. La ricerca ha definito rapidamente una valida tecnologia di allevamento che consentisse l'aumento esponenziale del numero di animali. In media ogni coppia di Em produce da 20 a 30 pulcini all'anno. Agli Em utilizzati per la riproduzione vengono riservati dei campi ricchi di erba e bene ombreggiati per consentire loro di muoversi e di dividersi in coppie da riproduzione. Gli allevamenti di Em sono gestiti secondo un programma di garanzia di qualit con stretti vincoli per quanto riguarda i recinti, le zone di popolamento, l'ombreggiatura e l'igiene degli animali. Innanzitutto si effettuano controlli sul terreno di ciascun allevamento per accertarsi dell'assenza di sostanze chimiche e di insetticidi che venivano solitamente impiegati in passato. Dopo l'incubazione dei pulcini di Em, questi vengono allevati separatamente allo scopo di proteggerli dagli elementi naturali e dai predatori. Durante i primi mesi della loro crescita si ricorre al riscaldamento artificiale. La loro dieta, priva di sostanze chimiche, varia durante la crescita, ma costituita da erbe, foraggi e granaglie. Torna all'inizio Torna allinizio Lavorazione dell'Em L'Em subisce la medesima lavorazione di qualsiasi altro animale allevato commercialmente. Un elemento importante dal punto di vista ambientale che l'olio di Em viene derivato da Em che sono trattati per la loro carne e non per il loro olio; in altre parole l'olio un sottoprodotto che verrebbe ad essere sprecato qualora non ne fosse stato identificato un impiego. Le strutture impiegate per la lavorazione sono controllate dal Servizio Di Ispezione di Quarantena Australiano (AQIS) che hanno costantemente i propri veterinari qualificati presso le strutture di lavorazione per accertare che gli animali siano sacrificati in modo indolore e che la struttura funzioni secondo gli standard HACCP (punto di controllo dell'analisi critica di rischio). Su tutti gli Em vengono effettuate controlli sia prima che dopo la morte, durante la lavorazione. Durante la lavorazione il grasso di Em, che si trova principalmente nel dorso dell'animale, separato dalla carne da un sottile strato di tessuto, viene prelevato ed immediatamente congelato a 20C per una conservazione di breve periodo. La trasformazione del grasso di Em in olio avviene attraverso un'operazione complessa che ha lo scopo di garantire che siano conservare le speciali caratteristiche naturale dell'olio. L'impianto per la produzione dell'olio utilizzato dalla Australian Emu Industries (AEI) uno dei maggiori produttori mondiali di prodotti derivati dall'Em e fornitore esclusivo della NNP e della marca Aboriginoil) l'unica struttura al mondo che opera seguendo le rigide linee guide della HACCP allo scopo di garantire che il prodotto finale olio abbia un livello adatto all'olio di qualit terapeutica ed alimentare. Nello stabilimento di produzione il grasso viene controllato per verificare l'assenza di materiale inerte. Esso viene quindi riscaldato alla giusta temperatura per conservarne le benefiche sostanze antiossidanti e per scioglierlo trasformandolo in olio. L'olio viene quindi conservato in barili in un ambiente a temperatura controllata. Test analitici vengono condotti allo scopo di analizzare la composizione di acidi grassi dell'olio mentre le prove chimiche e batteriologiche ne controllano la qualit. Per quanto riguarda il nostro Aboriginoil lo stesso non mai stato sottoposto, in nessuna delle fasi del processo di raffinazione, a temperature superiori ai 30 F. L'olio viene sterilizzato mantenendolo a 30 F in assenza di ossigeno, luce e sostanze reattive. Le tipiche propriet fisiche per l'Aboriginoil lo rendono a 20 C una crema bianca semisolida. A 60 C si presenta come un liquido chiaro, leggermente paglierino, privo di odore. Torna allinizio Quali sono gli ingredienti attivi dell'olio di Em? Se ci riferiamo al grafico sotto riportato rileviamo che l'olio di Em un lipide eccezionale, triglicerico quasi al 100%, con carenza di fosfolipidi e quindi con eccellente livello di penetrazione nella pelle. Esso contiene Omega 3 e 6 con una composizione di acidi grassi essenziali (EFA)

2 di 5

02/10/2011 12.17

NNP EMU OIL

http://nnp.ch/italian/oil.htm

il che corrisponde alla pelle umana.

L'analisi del nostro Aboriginoil di Em rivela il seguente profilo di acidi grassi: Principali acidi grassi Contenuto medio in percentuale C 14:0 miristico 0.4 C 16:0 palmitico 20.0 C 16:1 palmitoleico 4.0 C 18:0 stearico 7.0 C 18:1 oleico 49.0 C 18:2 linoleico 14.0 C 18:3 linoleico 3.0 L'olio di Em una ricca fonte di vitamine naturali, particolarmente delle vitamine A ed E nonch di minerali, acidi grassi, lecitina, antiossidanti naturali ed altri ingredienti che favoriscono la guarigione e la salute in genere. Come si pu vedere dal profilo di acidi grassi sopra riportato l'olio di Em contiene gli acidi grassi omega 3 e 6. Quelli omega 3 sono sotto forma di acido linoleico (LNA C18:3 W3) che nell'organismo produce naturalmente gli altri importanti acidi grassi che si trovano nell'olio di pesce. Nell'edizione dell'Ottobre 1999 di Emu today and tomorrow (l'Em oggi e domani) il dr. Leigh Hopkins che consulente farmaceutico e professore di clinica farmaceutica rileva che un problema che l'industria dell'olio di Em si trova ad affrontare deriva dalla spiegazione del perch l'olio aiuti ad alleviare varie patologie! Il Dr. Hopkins dice "e quei meccanismi maggiormente fondamentali sono in realt meccanismi nutritivi di base dei grassi contenuti nell'olio di Em. I rapporti dei grassi nell'olio di Em sono critici per la normalizzazione dei processi di cicatrizzazione. Io non desidero isolare un solo grasso, il che sarebbe probabilmente errato, in quanto nell'olio di Em vi pi di una composizione di grassi (linoleico, oleico, palmitico, stearico, palmitoleico) oppure un rapporto di grassi saturi verso grassi insaturi o qualche altro rapporto fra tutti questi grassi piuttosto che un grasso specifico nell'olio. Se si trattasse di un grasso specifico vi sarebbero molti modi per derivare tale grasso da altri olii, ma il rapporto di tali grassi probabilmente assai importante per i benefici che vediamo essere apportati dall'olio". Torna allinizio Propriet terapeutiche e cosmetiche dell'olio di Em Gli Aborigeni australiani hanno attribuito all'olio di Em le seguenti propriet terapeutiche e protettive:: Trattamento e linimento per le ustioni Protettivo per la pelle e schermo solare Rimedio per le malattie della pelle Trattamento e linimento per le forme di artrite Idratante della pelle Azione ri-epitelizzante delle ferite; riduce i tessuti cicatriziali e ammorbidisce le ferite tumefatte La moderna ricerca ha dato convalida a tali asserzioni che noi considereremo nel contesto delle diverse applicazioni dell'olio di Em. Cosmetica - Cura delle pelle, anti invecchiamento Una delle principali societ americane ha iniziato ad impiegare l'olio di Em nella sua gamma di prodotti cosmetici. Secondo quanto asserito da tale gruppo, l'industria della cosmetica ha, per decenni, creato prodotti per il viso con qualit dannose, distruttive. Essi riferiscono che prodotti quali gli acidi alfa-idrossici (AHA), forti sostanze abrasive per la pulizia, sostanze schiarenti ed astringenti, sono tutte sostanze che eliminano o rimuovono ed essiccano strati di epidermide. Questo gruppo rileva che "l'olio di Em non depriva la pelle, non rimuove gli olii essenziali o spella l'epidermide. Inoltre ha la capacit di apportare nutrimento alla pelle in quanto un morbido ricostruttore della pelle. Essendo inoltre un eccellente veicolo tale olio convoglia altri ingredienti del prodotto al disotto della pelle, in modo che i prodotti agiscono non solo esternamente ma anche internamente." Le vaste ricerche condotte sul prodotto hanno dimostrato la totale assenza di reazioni allergiche, rossore, irritazioni o macchie durante l'impiego dell'olio di Em. Una delle principali controindicazioni per l'uso di olii nel trattamento dell'epidermide o in cosmetologia derivava dal fatto che essi tendono solitamente ad otturare i pori e, conseguentemente, a causare fenomeni acneici. Le prove di comedogenicit (ossia relative all'otturazione dei pori) dell'olio di Em sono state condotte dal reparto di dermatologia dell'Occupational Dermatology laboratory presso la scuola medica dell'Universit del Teas nel 1. I risultati di tali prove dimostrarono che " l'olio viene considerato allo scopo di indicare una sostanza che si ritiene non produca risposta comedogenica durante l'uso umano e quindi si considera trattarsi di risultato negativo" Sorprendentemente, nonostante il fatto che si tratta di un olio, si dimostrato che l'olio di Em una sostanza che non ottura i pori. Le propriet cosmetiche ed idratanti dell'olio di Em sono state verificate dal professor Alexander Zemtsov, assistente del dipartimento di dermatologia e biochimica presso lo Health Science Centre della Texas Tech. University . Il Dr. Zemtsov ha riscontrato che la propriet di maggiore interesse dell'olio di Em era costituita dal fatto che lo stesso aveva un alto coefficiente di penetrazione. "Ci che io intendo come "penetrante" che l'olio attraversa la barriera della pelle e si introduce direttamente nella pelle stessa il che assai importante ai fini sia cosmetici che farmaceutici in quanto lo stesso pu attraversare la barriera della pelle ed immettere nella pelle stessa gli ingredienti attivi" Egli ha inoltre spiegato di aver rilevato che l'olio di Em anche un ottimo

3 di 5

02/10/2011 12.17

NNP EMU OIL

http://nnp.ch/italian/oil.htm

emulsionante. Ha definito l'effetto emulsionante come "miscelabilit". Nel 1995 stato rilasciato un brevetto, con il numero brevetto USA 5.472.713 dal titolo "uso terapeutico dell'olio di Em". Uno dei riscontri di maggiore interesse elaborato nell'ambito del brevetto stesso rivela che "segni di stiramento della pelle, quali quelli acquisiti durante la gravidanza, possono essere evitati mediante l'applicazione dell'olio di Em". Inoltre l'applicazione dell'olio di Em riduce o cancella completamente le smagliature esistenti. Per quanto riguarda l'invecchiamento della pelle e l'olio di Em i signori dr. Michael Holic e James Kinney sulla rivista "drug and cosmetic industry" del Gennaio 1996 hanno affermato che "il medicamento topico ideale che possa essere di aiuto alla pelle che invecchia dovrebbe avere la capacit di invertire la caratteristica di secchezza e di desquamazione della pelle rafforzando la capacit degli strati superiori della pelle a trattenere entro di s l'acqua. Se il prodotto potesse anche penetrare nell'epidermide e stimolare la crescita dell'epidermide stessa per ringiovanire la rete di rughe e potesse rafforzare lo spessore del derma, questo prodotto sarebbe il prodotto ideale per combattere le devastazioni dell'invecchiamento della pelle" Si ipotizzato che il rapporto eccezionale dei componenti insaturi C16 e C18 della pelle potesse spiegare la capacit dell'olio a miscelarsi e a distribuirsi nella pelle. Inoltre "si ritiene che la stereochimica della met oleica del C-18 giochi un ruolo dominante in questa rapida trasformazione di pelle ruvida e secca in pelle dall'aspetto morbido e sano". Negli studi preclinici si sono fatte molte osservazioni interessanti. Una di esse relativa al fatto che con l'olio di Em si rafforzato l'effetto dei filtri solari protettivi e si ritiene che l'olio blocchi l'assorbimento degli UVA ed UVB in modo pi deciso e quindi aumenti la durata delle propriet protettive contro i raggi solari. Per i massaggiatori un elemento importante relativamente all'Aboriginoil costituito dal fatto che esso non castenergico (ossia un olio organico) consentendo cos all'olio di essere massaggiato energicamente fino gli strati profondi della pelle. Torna allinizio Ferite dell'epitelio L'olio di Em ha dimostrato azione di riduzione delle cicatrici ed azione anti-infiammatoria il cui vantaggio dato dal fatto di affrettare il processo di cicatrizzazione in caso di interventi chirurgici e di ustioni riducendo l'infiammazione, evitando cicatrici e agendo come sedativo dei dolori. Un'altra caratteristica la sua sterilit ed esso pu quindi essere utilizzato su zone esposte della pelle, fatto vantaggioso per la riduzione dell'irritazione nei casi di eczema, della cicatrice dei cheloidi; inoltre presenta vantaggi nei casi di innesti di epidermide. In effetti il dr. Hopkins rileva, in merito all'impiego dell'olio di Em sulle ferite profonde, che "fa notevole impressione vedere, dopo un certo periodo di tempo, che il sistema totalmente rimarginato: tutto stato ripristinato, il muscolo, il tendine, i nervi, i vasi ematici, la pelle, tutti sono stati guariti e sono ricresciuti. La capacit maggiormente rilevante dell'olio che esso sembra incoraggiare questi sistemi a lavorare tutti assieme come sono stati progettati a fare" Torna allinizio Antiinfiammatorio - Artrite Il prof. Peter Ghosh, direttore della ricerca presso il Sidney Royal North Shore Hospital, ha effettuato delle prove sull'olio di Em. Egli rileva che : gli esperimenti di laboratorio hanno confermato che l'olio di Em ha la capacit di ridurre l'infiammazione delle giunture. Su tale base si prevede che potr ridurre il gonfiore ed il dolore associato all'artrite. Il Pro. Ghosh ha affermato che l'effetto anti-infiammatorio dell'olio era da attribuirsi agli acidi grassi polinsaturi contenuti nello stesso. A differenza di quanto accade con altri medicamenti impiegati nel trattamento dell'artrite non si a conoscenza di effetti collaterali. In una relazione dal titolo "l'olio di Em : una fonte di agenti anti-infiammatori transdermici non tossici nella medicina degli aborigeni" i ricercatori australiani M.W. Whitehouse, A.G. Turner, CKC Davis ed M. S. Roberts hanno effettuato una comparazione fra l'olio di Em ed altri olii che asseriscono di avere effetto terapeutico sulle malattie infiammatorie, come segue: Tipo di Olio Aboriginoil Olio di Em (altra marca) Olio di struzzo americano Olio di lardo (maiale Olio di pesce Olio di oliva Olio di semi di lino Olio di enagra Punteggio artrite 93 69 26 18 15 8 31 31

Si fa rilevare che l'Aboriginoil stato provato successivamente agli altri olii elencati ma nel medesimo laboratorio ed in condizioni e con protocolli identici. Gli autori della relazione hanno osservato che "questi risultati hanno evidenziato che il grasso di Em una fonte assolutamente eccezionale per l'attivit transdermica anti-infiammatoria " Gli olii ricchi di o i linoleati, quali quelli di semi di lino, di enagra etc. hanno dimostrato modesta efficacia. Nel brevetto mondiale 92/84 gli inventori hanno espresso la propria convinzione che l'attivit anti-infiammatoria rilevata relativamente all'olio sia dovuta in parte alla dieta naturale dell'Em che costituita da semi, bacche e piante presenti nel "bush" australiano e che si prevede contengano una vasta gamma di carotenoidi, vitamine, terpeni, sapogeni, flavoni ed altri componenti bioattivi che si trovano in natura. Torna allinizio L'olio di Em per via orale La ricerca ha chiaramente dimostrato che il contenuto in acido linoleico (18:3) della razione triglicerica totale varia notevolmente da quasi zero ( molti uccelli di allevamento ) fino al 20% (alcuni uccelli selvatici) riflettendo in tal modo influenze significative della dieta basale sulla composizione dell'olio. Effettivamente alcuni allevatori di Em in Australia si dice che allevino gli uccelli unicamente con pane bianco, il che ha prodotto poi un olio di Am

4 di 5

02/10/2011 12.17

NNP EMU OIL

http://nnp.ch/italian/oil.htm

assolutamente privo di alcun effetto terapeutico. La Australian Emu Industries si quindi imbarcata in un programma di allevamento ed alimentazione circa 5 anni fa, allo scopo sia di catturare il patrimonio genetico di quegli uccelli selvatici che producevano i pi alti livelli di anti-infiammatori, sia di ripetere la dieta degli uccelli selvatici come indicato in precedenza. Gli uccelli non sono allevati intensivamente e costretti in piccoli recinti ma sono piuttosto lasciati liberi di correre liberamente su vasti spazi. L'olio generato da questi uccelli ci che la AEI incapsula, nelle sue capsule da 1000 mg di olio puro di Em ed ha il pi alto contenuto di anti-infiammatori mai verificato. In effetti un altro recente brevetto USA N. 5.472.713 indica che "l'olio di Em viene impiegato terapeuticamente nei metodi applicati per ridurre colesterolo, trigliceridi, e lipoproteine a bassa densit e per aumentare quelle ad alta densit". Quale parziale riconoscimento ed apprezzamento per il fatto che gli aborigeni australiani hanno dimostrato l'efficacia dell'olio di Em per una gran quantit di applicazioni medicinali per migliaia di anni ed anche in quanto desideriamo assistere la salute degli aborigeni che vivono nelle comunit lontane, la NNP ha costituito un fondo da gestire in Australia per assistere un giovane aborigeno che desideri apprendere la medicina naturale ed alternativa. Ci siamo impegnati a far s che 5p derivanti dalla vendita di ogni prodotto Aboriginoil siail nostro contributo a questo fondo per far realizzare tale sogno. Mike Lehman - Giugno 2000 Torna allinizio

5 di 5

02/10/2011 12.17