Sei sulla pagina 1di 35

POLITECNICO DI TORINO

AREA GESTIONE DIDATTICA SERVIZIO FORMAZIONE SUPERIORE


UNIT FORMAZIONE DI III LIVELLO

BANDO DI CONCORSO PER LAMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA DEL POLITECNICO DI TORINO (XXVII CICLO) 01.01.2012 / 31.12.2014
Decreto n. 237 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; Vista la Legge 3 luglio 1998, n. 210, con particolare riferimento allart. 4; Visto il D.M. 224 del 30 aprile 1999 relativo al Regolamento in materia di Dottorato di Ricerca; Visto lo Statuto del Politecnico di Torino, emanato con D.R. n. 537 del 5 luglio 2001; Visto lArt. 50 del D.Lgs 276 del 10 settembre 2003; Visto il D.M 270 del 22 ottobre 2004; Vista la Legge 30 dicembre 2010, n. 240; Visti i rapporti internazionali attivati dal Politecnico, con particolare riferimento al Dottorato di Ricerca; Vista la delibera del Consiglio della Scuola di Dottorato del 27 luglio 2011; Vista la determinazione della Direzione Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro della Regione Piemonte n. 430 del 26 luglio 2011.

DECRETA Art. 1 1. Sono indetti i concorsi pubblici per lammissione ai Corsi di Dottorato di Ricerca del Politecnico di Torino relativi al XXVII Ciclo, di durata triennale. Sono messi a concorso complessivi 241 posti e 133 borse di studio, ripartiti secondo la seguente tabella, ai quali si vanno ad aggiungere i posti in sovrannumero previsti per ciascun Dottorato.

AREA DI DOTTORATO

N. POSTI ORDINARI A CONCORSO

N. BORSE DI STUDIO A CONCORSO 1

INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA INGEGNERIA DELLINFORMAZIONE E DELLE COMUNICAZIONI INGEGNERIA INDUSTRIALE

52

26

55

29

79

45

SCIENZE FISICHE, CHIMICHE E MATEMATICHE PER LINGEGNERIA

55

33

Numero dei posti e delle Borse di Studio attribuito ai vari Dottorati


DOTTORATO DI RICERCA, AREA INGEGNERIA CIVILE E ARCHITETTURA

Dottorato in Ambiente e Territorio Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate dallIstituto Superiore sui Sistemi Territoriali per lInnovazione (SiTI) Borsa di studio finanziata da Comitato ICT Citt di Torino - Politecnico di Torino Santer Reply S.p.A. Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: 1

n. 20

n. 5 n. 3 n. 1 n. 1

n. 6 Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio


Il numero di borse di studio riportato nel presente prospetto pu essere aumentato in seguito alla disponibilit di nuove risorse accertate prima dellespletamento dei relativi concorsi. Lerogazione delle borse di studio degli Enti esterni subordinata alla sottoscrizione delle relative convenzioni.

erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

n. 2

n. 4

Dottorato in Architettura e Progettazione Edilizia Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 2 n. 4

n. 2 n. 5

n. 3

Dottorato in Beni Culturali Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata dallIstituto Superiore sui Sistemi Territoriali per lInnovazione (SiTI) Posti in apprendistato2 per il progetto Management in Fattibilit e Qualit del Progetto Urbano in collaborazione con lazienda S.E.C.A.P. S.p.A. (vedi appendice 3) Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1 n. 10

n. 4 n. 1

n. 1

n. 4

n. 3

Il Dottorato in esercizio di apprendistato una nuova forma di Dottorato che permette ai giovani al di sotto dei 30 anni di ottenere contemporaneamente il titolo di Dottore di Ricerca e lassunzione da parte di unazienda del territorio.

Dottorato in Ingegneria delle Strutture Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata da Fondazione CRT Progetto Lagrange Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) Dottorato in Ingegneria per lAmbiente Naturale e Costruito Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 5 n. 4 n. 4 n. 6

n. 2 n. 1

n. 7

n. 3

n. 2 n. 8

n. 3

Dottorato in Innovazione Tecnologica per lAmbiente Costruito Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di n. 2 n. 4

n. 2 n. 4

n. 2
4

accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

Dottorato in Storia dellArchitettura e dellUrbanistica Sede Consorziata Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Posti in sovrannumero: Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1 Politecnico di Milano n. 4

n. 2 n. 1

DOTTORATO DI RICERCA, AREA INGEGNERIA DELLINFORMAZIONE E DELLE COMUNICAZIONI

Dottorato in Dispositivi Elettronici Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate dallIstituto Italiano di Tecnologia (I.I.T.) nellambito del I.I.T. PoliTo Project on Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borsa di studio finanziata da Istituto Nazionale di Ricerca metrologica (I.N.RI.M) Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali n. 3 n. 10

n. 2 n. 2

n. 1 n. 1

n. 5

Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

n. 2

Dottorato in Ingegneria Elettronica e delle Comunicazioni Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio dAteneo cofinanziata dal Dipartimento di Elettronica Borse di studio finanziate da Telecom Italia S.p.A. Borsa di studio finanziata da Comitato ICT Citt di Torino - Politecnico di Torino Santer Reply S.p.A. Borse di studio finanziate nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 6 n. 25

n. 3 n. 1 n. 6 n. 1 n. 2

n. 15

n. 9

Dottorato in Ingegneria Informatica e dei Sistemi Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio dAteneo cofinanziata dal Dipartimento di Automatica e Informatica Borsa di studio finanziata da Fondazione CRT Progetto Lagrange Borse di studio finanziate da Telecom Italia S.p.A. Borsa di studio finanziata da Comitato ICT Citt di Torino - Politecnico di Torino Santer Reply S.p.A. Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di n. 7 n. 20

n. 4 n. 1 n. 1 n. 3 n. 1

n. 10

n. 3
6

accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

DOTTORATO DI RICERCA, AREA INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dottorato in Energetica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio dAteneo cofinanziata dal Dipartimento di Energetica Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1 n. 8

n. 2 n. 1 n. 1

n. 3

n. 2

Dottorato in Ingegneria Aerospaziale Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di n. 6

n. 2 n. 1

n. 4 n. 3

accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

n. 1

Dottorato in Ingegneria Biomedica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 3 n. 13

n. 5 n. 2

n. 3

Dottorato in Ingegneria Chimica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio dAteneo cofinanziata dal Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria Chimica Borsa di studio finanziata dallIstituto Italiano di Tecnologia (I.I.T.) nellambito del I.I.T PoliTo Project on Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borse di studio finanziate da Asja Ambiente S.p.A. Borsa di studio finanziata da Bracco Imaging S.p.A. Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 2 n. 14

n. 4 n. 1 n. 1

n. 2 n. 1 n. 2

n. 2

Dottorato in Ingegneria Elettrica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 6

n. 2 n. 1

n. 6 n. 4

n. 2

Dottorato in Meccanica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata da Ferrero S.p.A Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti - Posti in apprendistato3 per il progetto Ottimizzazione di processi ad elevata automazione in collaborazione con Corcos Industriale S.a.s di Externa Italia S.r.l (vedi appendice 3) Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 4 n. 8

n. 2 n. 1 n. 1

n. 1

n. 6

n. 2

Il Dottorato in esercizio di apprendistato una nuova forma di Dottorato che permette ai giovani al di sotto dei 30 anni di ottenere contemporaneamente il titolo di Dottore di Ricerca e lassunzione da parte di unazienda del territorio.

Dottorato in Meccatronica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata da Fondazione CRT Progetto Lagrange Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 6

n. 1 n. 1 n.1

n. 6 n. 5

n. 1

Dottorato in Sistemi di Produzione & Design Industriale Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate da Telecom Italia S.p.A. Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in apprendistato4 per il progetto Tecnologie innovative per finiture di ingranaggi in collaborazione con S.I.C.M.A.T. S.p.A. (vedi appendice 3) n. 18

n. 3 n. 6 n. 1

n. 1

Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1

n. 5

n. 4

Il Dottorato in esercizio di apprendistato una nuova forma di Dottorato che permette ai giovani al di sotto dei 30 anni di ottenere contemporaneamente il titolo di Dottore di Ricerca e lassunzione da parte di unazienda del territorio. 10

DOTTORATO DI RICERCA, AREA SCIENZE FISICHE, CHIMICHE E MATEMATICHE PER LINGEGNERIA

Dottorato in Fisica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata da Fondazione CRT Progetto Lagrange Borsa di studio finanziata dallIstituto Nazionale di Ricerca Metrologica (I.N.RI.M) Borse di studio finanziate dallIstituto Italiano di Tecnologia (I.I.T.) nellambito del I.I.T. PoliTo Project on Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borsa di studio finanziata da AvioSpace nellambito del I.I.T. PoliTo Project on Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borsa di studio finanziata da Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria Chimica (DISMIC) su fondi Vishay Semiconductor Borsa di studio finanziata da Dipartimento di Fisica (DIFIS) Posti in sovrannumero: Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 2 n. 14

n. 5 n. 1 n. 1 n. 2

n. 1

n. 1

n. 1

n. 2

Dottorato in Fluidodinamica Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/09 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Borse di studio finanziate nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti n. 9

n. 1 n. 1

n. 3

11

Posti in sovrannumero: Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1

n. 1

Dottorato in Matematica per le Scienze dellIngegneria Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Posti in sovrannumero: n. 2 Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 2 n. 6

n. 3

Dottorato in Metrologia: Scienza e Tecnica delle Misure Sedi Consorziate Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate da Istituto Nazionale di Ricerca metrologica (I.N.RI.M) Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1) n. 1 Universit di Genova Universit di Torino n. 10

n. 2 n. 3

n. 3

n. 2

Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali Posti ordinari: Borse di studio Borse di studio dAteneo Borse di studio finanziate dallIstituto Italiano di Tecnologia (I.I.T.) nellambito del I.I.T. PoliTo Project on n. 16

n. 3 n. 3

12

Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borsa di studio finanziata da Thales Alenia Space nellambito del I.I.T. PoliTo Project on Space Human Robotics (vedi appendice 2) Borsa di studio finanziata nellambito del Progetto MUR/10 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilit degli studenti Posti in sovrannumero: Posti riservati ad assegnatari di una borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali Posti riservati a studenti selezionati nellambito di accordi internazionali effettuati con il Politecnico di Torino (vedi appendice 1)

n. 1

n. 1

n. 4 n. 2

n. 2

2. Fermi restando i termini della data di scadenza previsti al comma 1 del successivo art. 4 per la presentazione delle domande dammissione, il numero di posti pu essere aumentato prima dellespletamento dei relativi concorsi, qualora le condizioni normative lo consentano. Il numero delle borse di Dottorato pu essere aumentato a seguito di finanziamenti che si rendessero ancora disponibili dopo lemanazione del presente bando e prima dellespletamento dei relativi concorsi. In entrambi i casi, di tali incrementi data opportuna e tempestiva comunicazione sul sito della Scuola di Dottorato. 3. Se a seguito dei concorsi o al termine delle iscrizioni dovessero rendersi disponibili delle borse di studio di Ateneo per mancata assegnazione, queste potranno essere ridistribuite dalla Scuola di Dottorato, sentito il parere del Comitato Esecutivo. Le borse di studio finanziate da Enti esterni non assegnate potranno essere ridistribuite sulla base di accordi specifici con lEnte finanziatore. I posti in sovrannumero non assegnati potranno essere ridistribuiti fra i posti in sovrannumero o, qualora le condizioni normative lo consentano, fra i posti ordinari, del medesimo Corso di Dottorato. Di tali ridistribuzioni data opportuna e tempestiva comunicazione sul sito della Scuola di Dottorato. Art. 2 (Requisiti di ammissione) 1. Possono presentare domanda di partecipazione ai concorsi di ammissione ai Dottorati di Ricerca di cui al precedente art. 1, coloro che, senza limiti di et e di cittadinanza, in godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, siano in possesso di: - titolo di Laurea Specialistica / Magistrale ovvero di altro titolo accademico conseguito allestero e riconosciuto idoneo; - certificato che attesti la conoscenza della lingua inglese, di cui al successivo art. 4, comma 1, punto d). 2. Possono presentare domanda di partecipazione anche coloro i quali conseguiranno la Laurea Specialistica / Magistrale entro e non oltre il 31 dicembre 2011. In tal caso, lammissione al concorso sar disposta con riserva ed il candidato tenuto a presentare, al momento dell'iscrizione al corso, il certificato attestante il conseguimento del titolo, pena la decadenza. Sono esentati dal dover presentare tale certificato gli studenti che abbiano conseguito tale titolo presso il Politecnico
13

di Torino. Sono altres esentati dal dover presentare il certificato che attesta la conoscenza della lingua inglese i candidati cittadini di paesi in cui una delle lingue ufficiali linglese. 3. Coloro che risultano gi iscritti ad un Corso di Dottorato senza borsa di studio possono accedere, a seguito di superamento del relativo concorso, ad un corso diverso, purch rinuncino al Dottorato precedente ed inizino dal primo anno. Coloro che risultano gi iscritti ad un Corso di Dottorato con borsa di studio, possono accedere, a seguito di superamento del relativo concorso, ad un corso di Dottorato diverso, ma senza borsa di studio, rinunciando al Dottorato precedente ed iniziando dal primo anno. Coloro che abbiano gi avuto liscrizione a un Dottorato di Ricerca possono prendere parte agli esami di accesso allo stesso Dottorato ma, a seguito di superamento del relativo concorso, non possono percepire borsa di studio. Non si considerano iscritti coloro che si siano dimessi entro un mese dallimmatricolazione. Coloro che abbiano gi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca, possono essere ammessi a frequentare, previo superamento delle prove di selezione, un nuovo corso, senza beneficiare della borsa di Dottorato.

Art. 3 (Modalit di ammissione al concorso) 1. Le capacit del candidato sono vagliate tramite la valutazione del curriculum didattico e scientifico e della proposta di un progetto di ricerca. A tal fine ciascun candidato deve predisporre una proposta di progetto scientifico, su una delle linee di ricerca dei gruppi afferenti al Dottorato prescelto, individuabile alla pagina http://dottorato.polito.it/tematiche.html, utilizzando lo schema allegato al presente bando. Coloro che intendono partecipare alla selezione per il Dottorato in esercizio di apprendistato, devono predisporre una proposta di progetto scientifico sulla base delle tematiche individuabili allappendice 3, sempre utilizzando lo schema indicato nellallegato A. 2. Il progetto presentato preso in considerazione esclusivamente ai fini dellammissione e non prefigura necessariamente lattivit di ricerca che il dottorando dovr effettuare durante il suo percorso formativo.

Art. 4 (Domande di partecipazione al concorso) 1. Entro il 26 settembre 2011 i candidati devono inviare, unicamente attraverso la procedura informatica Apply@polito.it, accessibile dalla homepage del sito internet del Politecnico di Torino http://www.polito.it e dalla pagina http://dottorato.polito.it/bandi.html, la domanda di partecipazione, compilata in tutte le sue parti. Nella domanda il candidato deve dichiarare con chiarezza e precisione sotto la propria responsabilit: - i propri dati anagrafici, comprensivi di numero di telefono e indirizzo e-mail validi, necessari per tutte le comunicazioni successive; - il Corso di Dottorato cui intende essere ammesso; - la propria cittadinanza; - la Laurea Specialistica / Magistrale posseduta o che conseguir entro il 31 dicembre, nonch la data e lUniversit presso cui stata o verr conseguita. Il candidato, ai fini della valutazione da parte della commissione giudicatrice, deve allegare alla domanda:
14

a) copia di un valido documento di riconoscimento (entrambi i lati) recante la foto e la firma; b) certificato di conseguimento della Laurea (titolo di I livello), con relativa votazione ottenuta; c) certificato di conseguimento della Laurea Specialistica / Magistrale (titolo di II livello), con relativa votazione ottenuta; d) certificato che attesti la conoscenza della lingua inglese: IELTS con punteggio 5.0; TOEFL internet based test con punteggio 77; Cambridge PET pass with merit; altri titoli equivalenti o superiori. considerato ulteriore criterio di equivalenza lessere in possesso dei titoli di Bachelor e/o di Master of Science conseguiti in Universit che erogano la didattica in lingua inglese, con attestazione The medium of instruction is English; e) certificato degli esami di profitto sostenuti durante lintero percorso universitario con relativa votazione; f) abstract della tesi di Laurea Specialistica / Magistrale: lelaborato dovr avere una lunghezza massima di due cartelle (4.000 battute); g) breve relazione che illustri gli interessi scientifici e le motivazioni a svolgere il Dottorato del candidato: lelaborato dovr avere una lunghezza massima di due cartelle (4.000 battute); h) breve progetto di ricerca elaborato secondo le modalit di cui al precedente Art. 3 e redatto secondo lo schema indicato nellallegato A al presente bando. La tematica del progetto non vincolante per la tesi finale di Dottorato; i) nominativi e relativi indirizzi di posta elettronica di due docenti di Universit italiane o straniere che la commissione giudicatrice pu contattare per acquisire elementi utili ai fini della valutazione del candidato e del progetto; j) eventuale certificato con esito del test GRE (General Test o Subject Test compatibile con il Dottorato), GMAT o equivalenti; k) ogni altro documento che il candidato ritenga utile a qualificare la propria domanda (premi, esperienze professionali, pubblicazioni, ecc) Per quanto riguarda i punti b), c) ed e) sono esonerati dalla presentazione di tali certificati i candidati laureati al Politecnico di Torino. Per quanto riguarda il punto c) il candidato che si laurei in una data successiva alla chiusura dei termini per la presentazione della domanda, ma entro (e non oltre) il mese di dicembre, pu comunque partecipare al concorso. In tal caso al voto di laurea non verr attribuito punteggio. I documenti di cui ai punti b), c), e), qualora redatti in una lingua diversa dallItaliano, Inglese, Francese, Portoghese, Spagnolo o Tedesco devono essere presentati in forma tradotta in una di
15

queste lingue e certificati come conformi alloriginale o dallUniversit che li ha emessi o dalle competenti rappresentanze italiane secondo le disposizioni vigenti. I documenti di cui ai punti f), g), h) devono invece essere redatti in lingua inglese. 2. Il candidato tenuto ad effettuare un versamento non rimborsabile di 30,00 per ogni Dottorato per cui indichi la sua preferenza. Il pagamento deve essere effettuato on-line mediante carta di credito (VISA, MasterCard) al termine della procedura discrizione elettronica: le istruzioni sono disponibili alla pagina http://dottorato.polito.it/bandi.html. Laccesso al Dottorato ordinario e al Dottorato in esercizio di apprendistato avviene attraverso due differenti concorsi, pertanto il candidato interessato a partecipare, nellambito dello stesso Dottorato, sia al concorso per lammissione al corso ordinario, sia a quello per il Dottorato in esercizio di apprendistato, deve provvedere a compiere tanti versamenti quante sono le preferenze che intende indicare. 3. Come indicato al precedente comma 1, la scadenza per la presentazione della domanda e di tutta la documentazione sopradescritta il 26 settembre 2011. Il termine di scadenza per la presentazione della domanda perentorio. responsabilit del candidato verificare la corretta conclusione della procedura informatica. 4. Lamministrazione si riserva di richiedere al momento delliscrizione al Dottorato lesibizione degli originali dei documenti inviati mediante procedura elettronica e di procedere allesclusione del candidato dal Dottorato qualora le dichiarazioni o i documenti presentati risultassero mendaci. Per quanto riguarda il certificato del Titolo di Laurea Magistrale e quello di conoscenza della lingua inglese, lamministrazione verificher inoltre che siano stati ottenuti nei termini indicati nel precedente art. 2.

Art. 5 (Candidati con titolo conseguito allestero) 1. Per essere ammessi ad un corso di dottorato di ricerca occorre essere in possesso di titolo accademico di II livello secondo il processo di Bologna o di livello Master of Science, che dia accesso al Dottorato nel paese di provenienza, rilasciato da unistituzione accademica ufficialmente riconosciuta. 2. Il riconoscimento dell'idoneit dei titoli di studio conseguiti all'estero ai soli fini dell'ammissione al concorso deliberato da unapposita commissione dellAteneo. 3. Per richiedere il riconoscimento dellidoneit del titolo di studio conseguito allestero, i candidati devono allegare alla domanda di partecipazione: - certificato di laurea con relativa votazione, se gi conseguito; - certificato degli esami di profitto sostenuti durante lintero percorso universitario con relativa votazione; - ogni altro documento utile ai fini della dichiarazione di idoneit (es. Diploma Supplement) ovvero - Decreto Rettorale di equipollenza rilasciato da unUniversit italiana. 4. Tali documenti, qualora redatti in una lingua diversa dallItaliano, Inglese, Francese, Portoghese, Spagnolo, o Tedesco devono essere presentati in forma tradotta in una di queste lingue e certificati come conforme alloriginale o dalla Universit che li ha emessi o dalle competenti rappresentanze italiane secondo le disposizioni vigenti.
16

Art. 6 (Posti in sovrannumero) 1. In aggiunta ai posti indicati allart.1 come posti ordinari, ciascun corso di Dottorato riserva ogni anno alcuni posti, indicati come in sovrannumero e riservati a: a) assegnatari di una borsa di studio per la frequenza di un corso di Dottorato erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali, che al termine delle prove risultino idonei allammissione al Dottorato; b) titolari di assegni di ricerca che risultino idonei allammissione al Dottorato. Lassegnazione dei posti, di cui ai punti a) e b), effettuata secondo lordine della graduatoria di cui al successivo art. 11. c) studenti partecipanti ad accordi internazionali del Politecnico di Torino. Nel quadro delle collaborazioni internazionali, il Politecnico di Torino ha stipulato accordi con importanti istituti e universit straniere per sviluppare la cooperazione e la mobilit nel campo dellistruzione superiore. Tali accordi, descritti nellappendice 1 al presente bando, prevedono la selezione, da parte di apposite commissioni, di studenti stranieri per la frequenza dei corsi di Dottorato di Ricerca del Politecnico di Torino. Rientrano in tale tipologia le partecipazioni ai programmi europei Erasmus Mundus e Marie Curie ITN.

Art. 7 (Dottorato in esercizio di apprendistato) 1. Ai sensi dellart. 50 del D.Lgs 276 del 10 settembre 2003 e della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, possibile svolgere un percorso di alta formazione in esercizio di apprendistato per lacquisizione del titolo di Dottore di Ricerca (vedi appendice 3). Poich il sopracitato D.Lgs demanda alle Regioni la regolamentazione dellapprendistato per i profili che attengono alla formazione, la Regione Piemonte, con deliberazione della Giunta n. 57 13142 del 25 gennaio 2010, ha pubblicato il bando per la sperimentazione di corsi per lacquisizione del titolo di Dottore di Ricerca in esercizio di apprendistato. 2. In risposta a tale bando, il Politecnico di Torino ha ottenuto lapprovazione di tre specifici iter formativi, sviluppati in collaborazione con altrettanti partner aziendali, per i quali sono stati riservati nel presente bando di concorso tre posti, rispettivamente per i Dottorati in Beni Culturali, Meccanica e Sistemi di Produzione & Design Industriale, come indicato nel precedente art. 1. 3. Il candidato selezionato ammesso al Dottorato senza borsa di studio e assunto presso lazienda con contratto di apprendistato di durata equivalente a quella del percorso formativo. Ai fini dellerogazione delle attivit formative e del tutoraggio, limpresa e il Politecnico di Torino adottano adeguate forme di coordinamento ed integrazione lungo lintero arco di durata del contratto.

17

4. Il contratto di apprendistato stipulato ai sensi dellart. 50 del D.Lgs. n. 276/2003 termina a seguito del conseguimento del titolo di studio universitario o/e a conclusione del percorso formativo. Possono presentare domanda di partecipazione ai concorsi di ammissione ai Dottorati di 5. Ricerca in esercizio di apprendistato coloro i quali siano in possesso dei requisiti richiesti al precedente art. 2, ad eccezione di quello dellet, in quanto richiesto che abbiano un et inferiore ai 30 anni al momento dellassunzione da parte dellimpresa partner del progetto. 6. La valutazione comparativa dei candidati e la pubblicazione dei risultati saranno effettuate da unapposita Commissione Giudicatrice sulla base dei documenti elencati al precedente art. 4. Il progetto di ricerca, di cui al comma 1, punto h) dello stesso art. 4, deve vertere sulle tematiche indicate dallazienda partner del progetto e dettagliate nellappendice 3 al presente bando. 7. I candidati interessati a partecipare sia alla selezione per il Dottorato di Ricerca ordinario sia a quella per il Dottorato di Ricerca in esercizio di apprendistato, devono selezionare nella domanda le diverse opzioni, presentando pi progetti ed eseguendo pi versamenti, come gi precisato al precedente art. 4.

Art. 8 (Assegnisti di ricerca) 1. Possono presentare domanda di partecipazione ai concorsi di ammissione ai Dottorati di Ricerca di cui al precedente art. 1, coloro i quali, siano titolari di assegni per la collaborazione ad attivit di ricerca. 2. I titolari di assegno di ricerca, nel caso siano vincitori di una borsa di Dottorato, possono scegliere se rinunciare allassegno di ricerca e quindi svolgere il Dottorato con borsa di studio, oppure se mantenere il proprio assegno di ricerca e svolgere il Dottorato senza borsa. 3. La tematica dellassegno di ricerca e quella della tesi di Dottorato devono coincidere. 4. Gli assegnisti di ricerca che risultino idonei per un corso di Dottorato, possono inoltre chiedere liscrizione in sovrannumero al corso medesimo, secondo le modalit indicate al successivo art.13. Lammissione in sovrannumero disposta nel limite della met dei posti ordinari disponibili per ciascun Corso, con arrotondamento allunit per eccesso, secondo lordine del decreto di ammissione. Art. 9 (Dipendenti pubblici) 1. Ai sensi della normativa vigente, il pubblico dipendente ammesso al Dottorato di Ricerca collocato, a domanda, compatibilmente con le esigenze dellamministrazione, fin dallinizio e per tutta la durata del Corso di Dottorato, in congedo straordinario per motivi di studio senza assegni e pu usufruire delleventuale beneficio della borsa di studio. 2. In caso di ammissione a corsi di Dottorato di ricerca senza borsa di studio, o di rinuncia a questa, linteressato in congedo straordinario conserva il trattamento economico, previdenziale e di
18

quiescenza in godimento da parte dellamministrazione pubblica presso la quale instaurato il rapporto di lavoro, salvo leventuale ripetizione degli importi in caso di cessazione volontaria nei due anni successivi al conseguimento del Dottorato. 3. Non hanno diritto al congedo straordinario, con o senza assegni, i pubblici dipendenti che abbiano gi conseguito il titolo di dottore di ricerca, n i pubblici dipendenti che siano stati iscritti a corsi di Dottorato per almeno un anno accademico, beneficiando di detto congedo.

Art. 10 (Valutazione comparativa dei candidati) 1. La valutazione comparativa dei candidati viene effettuata da una commissione giudicatrice composta da un minimo di tre membri, scelti tra i professori e ricercatori universitari di ruolo nelle aree scientifiche di riferimento, cui possono essere aggiunti non pi di due esperti di chiara fama, anche stranieri, scelti nellambito di enti e delle strutture pubbliche e private universitarie e di ricerca. 2. Nella valutazione dei titoli inviati contestualmente alla domanda (artt. 3 e 4), le Commissioni Giudicatrici hanno a disposizione 100 punti che, sulla base dei criteri dalle stesse definiti, distribuiranno tra le categorie Formazione, Ricerca e Altri Titoli, come di seguito dettagliato: Formazione - voto di Laurea, Laurea Specialistica / Magistrale e degli esami sostenuti nellintero percorso universitario; - abstract della tesi di Laurea Specialistica / Magistrale; - certificato di conoscenza della lingua inglese; - eventuali altri titoli formativi conseguiti. Ricerca - interessi scientifici e motivazioni del candidato a svolgere il Dottorato di Ricerca; - progetto di ricerca di cui allart. 3; - eventuali pubblicazioni o altri titoli scientifici conseguiti. Altri titoli - GRE (General Test o Subject Test compatibile con il Dottorato), GMAT o equivalenti; - premi; - eventuali esperienze professionali; - eventuale parere dei due docenti indicati dal candidato; - ogni altro titolo che il candidato ritenga utile a qualificare la domanda. 3. Ciascuna commissione giudicatrice, qualora lo ritenga utile o opportuno, pu acquisire ulteriori informazioni attraverso un colloquio, in remoto o personale, con tutti i candidati che siano risultati valutabili a seguito di una prima selezione. In tal caso i candidati saranno informati, almeno 7 giorni prima della data stabilita, con la pubblicazione sul sito internet della Scuola http://dottorato.polito.it/Esami_accesso.html#date della lista dei nominativi degli ammessi, della data, dellora e delle modalit del colloquio. Gli eventuali colloqui, avendo lesclusiva funzione di consentire una migliore valutazione dei candidati in merito ai loro percorsi formativi e professionali ed ai progetti presentati, non possono formare oggetto di punteggio specifico, pertanto per il

19

candidato che non sia reperibile al colloquio, la commissione giudicatrice disporr la valutazione sulla base degli elementi a sua disposizione.

Art. 11 (Graduatorie) 1. Al termine della valutazione comparativa ciascuna commissione giudicatrice, sulla base del punteggio complessivo riportato da ciascun candidato, predispone la graduatoria di merito. 2. A parit di merito, per lassegnazione dei posti prevale la minore et. In caso di ulteriore parit prevale la valutazione della situazione economica determinata ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2001. In tal caso lUfficio competente provveder a chiedere la documentazione comprovante la situazione economica del candidato. 3. I candidati idonei, ossia coloro che hanno ottenuto un punteggio minimo di 60/100, sono ammessi al Dottorato secondo lordine della graduatoria di ammissione fino a copertura dei posti disponibili. 4. Tali graduatorie, riportanti nomi e cognomi, votazione finale e posizione di ogni candidato idoneo, sono rese pubbliche mediante affissione allalbo ufficiale dellAteneo (C.so Duca degli Abruzzi, 24 - Torino) e sono altres consultabili sul sito Internet allindirizzo http://dottorato.polito.it/Graduatorie.html. Non saranno inviate comunicazioni personali: la pubblicazione della graduatoria finale di merito, e successivamente degli elenchi dei subentri, ha valore di comunicazione ufficiale agli interessati. 5. Il Rettore approva gli atti del concorso e le graduatorie per lammissione dei candidati idonei. 6. In caso di utile collocamento in pi graduatorie, il candidato deve optare per un solo Corso di Dottorato di Ricerca. Art. 12 (Modalit di iscrizione ai Corsi di Dottorato di Ricerca) 1. I candidati collocati in posizione utile devono provvedere alliscrizione entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria, pena la perdita del diritto allammissione al Dottorato. Qualora gli interessati, per ragioni documentabili indipendenti da loro, non possano regolarizzare liscrizione presso il Politecnico entro i termini stabiliti, possono confermare il posto anticipando limporto di 144,42 euro (per assicurazione infortuni, contributo SIAE, imposta di bollo e tassa EDISU) ed inoltrando via fax al numero 011/0906098, entro la stessa scadenza, la ricevuta del bonifico comprovante il pagamento effettuato. Al momento dellimmatricolazione detta somma verr detratta dallimporto delle tasse dovute. In caso di mancata iscrizione tale cifra non sar restituita. 2. Il termine previsto per limmatricolazione perentorio. I candidati che non regolarizzano la propria immatricolazione entro i termini e con le modalit indicate al precedente comma sono considerati come rinunciatari. In corrispondenza di rinunce degli aventi diritto prima dellinizio del Corso di Dottorato subentrano altrettanti candidati, secondo lordine della graduatoria di ammissione.
20

3. Trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, pubblicato lelenco degli eventuali posti che si sono resi disponibili per rinuncia degli aventi diritto e i nominativi dei candidati idonei che subentrano. I candidati che non provvedono allimmatricolazione entro i termini indicati in calce allelenco stesso, sono considerati rinunciatari. 4. Non sono accolte dichiarazioni di accettazione del posto e domande di immatricolazione presentate con modalit differenti da quelle stabilite. 5. Per liscrizione il vincitore deve presentare allUnit Formazione di III Livello i seguenti documenti: a) Domanda di iscrizione al primo anno, stampabile da Apply@polito.it, compilata e firmata; b) Fotocopia della carta didentit, debitamente firmata; c) Fotocopia del codice fiscale; d) Ricevuta attestante il pagamento delle tasse universitarie; e) Certificato attestante la conoscenza della lingua inglese. 6. I corsi di Dottorato in cui il numero degli iscritti risultasse inferiore a tre non saranno attivati, ma i vincitori del concorso potranno svolgere la loro attivit in un Dottorato affine, individuato dalla Scuola di Dottorato.

Art. 13 (Iscrizione ai posti in sovrannumero) 1. Possono richiedere liscrizione ai posti in sovrannumero, entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria, i candidati risultati idonei allammissione al Dottorato e in possesso dei requisiti indicati ai punti a) e b) del comma 1 del precedente art. 6. 2. Gli assegnisti di ricerca che dimostrino di svolgere, al momento delliscrizione al Dottorato, attivit presso il Politecnico di Torino o altro ente di ricerca, possono essere ammessi in sovrannumero nel limite della met dei posti ordinari disponibili per ciascun Corso, con arrotondamento allunit per eccesso, secondo lordine della graduatoria di ammissione. 3. Lammissione di cui al comma 2 pu essere sottoposta al parere del Collegio dei Docenti del Dottorato che deve esprimersi favorevolmente circa la compatibilit nello svolgimento delle due attivit, e previa autorizzazione dellEnte di appartenenza, se lassegnista non svolge lattivit presso il Politecnico di Torino.

Art. 14 (Borse di studio di Dottorato) 1. Le borse di studio di dottorato elencate allart. 1 del presente bando sono assegnate secondo lordine definito nella graduatoria di ammissione di cui al precedente art. 11, entro il limite dei posti banditi. 2. La durata dellerogazione della borsa di studio pari allintera durata del Corso.

21

3. Limporto annuale della borsa di studio di Euro 13.638,47 al lordo degli oneri previdenziali. 4. Tale importo aumentato proporzionalmente per eventuali periodi di soggiorno allestero nella misura del 50 % fino ad un massimo di 18 mesi nel triennio. 5. Il dottorando titolare di borsa di Dottorato esonerato dal pagamento delle tasse universitarie ad eccezione della quota fissa indicata al successivo art. 17 del presente bando.

Art. 15 (Conseguimento del Titolo di Dottore di Ricerca)

1. Il dottorando uno studente universitario iscritto ad un Corso di formazione di terzo livello. Egli ha lobbligo di frequentare il Corso di Dottorato per un totale di tre anni complessivi, maturando entro tale periodo i 180 crediti previsti. Al termine del suo percorso formativo e di ricerca, consegue il titolo di Dottore di Ricerca. 2. Alla fine di ciascun anno di corso il dottorando tenuto a presentare una relazione particolareggiata sulle attivit formative e di ricerca svolte al Collegio dei Docenti il quale, previa valutazione della reale preparazione del dottorando e dei crediti acquisiti, decide lammissione allanno successivo oppure allesame finale. Uneventuale valutazione negativa da parte del Collegio dei Docenti comporta la decadenza dal Dottorato con perdita e restituzione della borsa di studio relativa allanno in corso, ove concessa. 3. Il dottorando viene ammesso a sostenere lesame finale solo se in possesso di tutti i requisiti richiesti dal regolamento in materia di Dottorato. Tali requisiti includono, in particolare: a) la maturazione di 180 crediti distribuiti come previsto dal piano di studi; b) la valutazione positiva dellattivit di ricerca da parte del Collegio dei Docenti. In caso contrario il Collegio dei Docenti pu concedere un anno di proroga, senza estensione delleventuale borsa di studio. 4. Il Titolo di Dottore di Ricerca si consegue allatto del superamento dellesame finale, che pu essere ripetuto una sola volta. Durante lesame finale il dottorando discute la sua tesi, ovvero un elaborato che illustra il progetto di ricerca da lui svolto nel corso dei tre anni. Questa tesi finale pu essere redatta anche in lingua inglese o altra lingua, previa autorizzazione del Collegio dei Docenti.

Art. 16 (Obblighi e diritti dei dottorandi) 1. Il Dottorando ha lobbligo di frequentare il Dottorato per un totale di tre anni complessivi e non pu avere contemporanea iscrizione ad altro Dottorato, Corso di studio o Corso di Specializzazione, in Italia o allEstero; in caso affermativo, dovr chiederne la sospensione. 2. Il dottorando pu svolgere periodi di formazione o stage presso altre Universit, Istituti di ricerca, centri e laboratori, italiani e stranieri.

22

3. prevista la sospensione obbligatoria dal Corso di Dottorato per maternit a partire dai due mesi precedenti la data presunta del parto e per i tre mesi successivi allo stesso ovvero, a partire dal mese precedente la data presunta del parto e per i successivi quattro mesi (ai sensi degli artt. 16 e 20 del D. Lgs. 151/2001 e s.m.i.). Durante il periodo di maternit sospesa lattribuzione della borsa di studio e la durata del corso prorogata per cinque mesi. 4. Il dottorando titolare di borsa di studio che per motivi personali o di lavoro abbandona il Corso durante il primo anno di frequenza, decade dal Dottorato e deve restituire la borsa di studio percepita fino a quel momento nellanno in corso. 5. Il dottorando titolare di borsa che decade nel corso dellanno su proposta del Collegio dei Docenti, deve restituire allAteneo le rate della borsa di studio percepite nellanno in corso. 6. Il dottorando pu avere impegni professionali o lavorativi solo se questi gli permettono di garantire la presenza e la partecipazione alle attivit del Dottorato nella misura richiesta dai programmi del Corso e solo se tali impegni di lavoro non inficiano la qualit della sua attivit scientifica. Il Collegio dei Docenti valuter che tali condizioni siano soddisfatte e, in caso negativo, potr proporre la decadenza dal Dottorato, con perdita e restituzione della borsa di studio relativa allanno in corso, ove attribuita. 7. Pu essere ammesso al Dottorato di Ricerca con borsa di studio il dottorando che svolga attivit professionale o lavorativa subordinata a tempo determinato o indeterminato, o coordinata e continuativa in misura non superiore a 3 mesi equivalenti nellarco dellanno di percepimento della borsa. Gli stessi vincoli si applicano ai dottorandi che svolgono attivit professionale in proprio, in modo continuativo.

Art. 17 (Contributi per laccesso e la frequenza ai Corsi) 1. Il dottorando tenuto al pagamento delle tasse universitarie stabilite dallAmministrazione dellAteneo, nellimporto massimo, per lanno 2012, di Euro 2.445,00. Coloro che beneficiano di borsa di Dottorato sono esonerati dal pagamento delle tasse universitarie e devono versare un contributo di Euro 144,42 comprensiva di assicurazione infortuni, contributo SIAE, imposta di bollo e tassa EDISU. 2. Il dottorando pu richiedere una riduzione dellimporto delle tasse discrizione in base al reddito e/o lesonero dal pagamento della tassa regionale, qualora rientri nei requisiti richiesti. Per maggiori informazioni consultare il Regolamento Tasse 2011 / 2012 disponibile sul sito del Politecnico di Torino.

Art. 18 (Titolarit dei diritti di propriet industriale e intellettuale derivanti dalle attivit di ricerca dei dottorandi) 1. Ove non diversamente previsto da accordi con terze parti, tutti i diritti di propriet industriale e intellettuale derivanti dalle attivit alle quali i dottorandi possano a vario titolo partecipare, saranno di titolarit esclusiva del Politecnico di Torino.

23

2. Fatto salvo quanto previsto dalla normativa sul diritto dautore e fatto salvo il diritto morale dei dottorandi che hanno conseguito lInvenzione di essere riconosciuti Inventori, il Politecnico inoltre titolare esclusivo dei diritti di natura patrimoniale derivanti dalle Invenzioni conseguite; in caso di sfruttamento patrimoniale dellInvenzione, riconosciuto ai dottorandi, in relazione allapporto dato al conseguimento della stessa, un corrispettivo erogato una tantum, da definirsi sulla base dellapporto dagli stessi fornito alla realizzazione del risultato inventivo.

Art. 19 (Trattamento dei dati personali) 1. Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e s.m.i., i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso il Politecnico di Torino e trattati per le finalit di gestione del concorso e della carriera accademica dei vincitori. La comunicazione di tali dati da parte dei candidati obbligatoria ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. 2. Tali dati sono utilizzati dal Politecnico di Torino solo al proprio interno ed esclusivamente per le finalit proprie dellistituzione; i dati sono forniti alle diverse strutture dellAteneo per svolgere le attivit di competenza senza trasmettere allinteressato ulteriore comunicazione.

Art. 20 (Norme di rinvio) Per quanto non previsto dal presente bando vale la normativa attualmente vigente in materia. Il presente bando sar inviato al Ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca e sar pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Torino, 3 agosto 2011 IL R ETTORE (Prof. Francesco Profumo) CL/mf

24

Appendice 1 Posti in sovrannumero riservati a cittadini stranieri nellambito di accordi internazionali con il Politecnico di Torino:

Progetto PoliTo - UEMG


COLLABORAZIONE POLITECNICO DI TORINO - UNIVERSIDADE DO ESTADO DE MINAS GERAIS Nel quadro della collaborazione tra Politecnico di Torino e Universidade Do Estado de Minas Gerais, i due Atenei hanno manifestato linteresse per il rafforzamento delle relazioni e il potenziamento delle azioni volte a promuovere in particolare la cooperazione nel settore del Design. In tale ambito in data 9 giugno 2008 stato firmato un accordo che prevede che il Politecnico di Torino riservi 3 posizioni per lanno 2012 al Dottorato di Ricerca in Sistemi di Produzione & Disegno Industriale per candidati gi selezionati dallUniversidade Do Estado de Minas Gerais.

Progetto CSC
COLLABORAZIONE POLITECNICO DI TORINO CHINA SCHOLARSHIP COUNCIL (CINA) Nel quadro della collaborazione tra Politecnico di Torino e Harbin Institute of Technology, Southeast University, South China University of Technology stato redatto il Progetto CSC, riservato a candidati provenienti dalle stesse Universit, selezionati secondo le modalit di cui agli accordi in vigore tra gli Atenei interessati. Il programma sostenuto dalla China Scholarship Council (CSC) e finanziato dal Ministero dellEducazione cinese per incentivare la cooperazione internazionale nellambito dello studio universitario. Si elencano di seguito gli accordi sottoscritti con le universit partner coinvolte nel progetto CSC: - General agreement between Southeast University and Politecnico di Torino, Nanjing, firmato in data 7 settembre 2005; - General agreement between Harbin Institute of Technology and Politecnico di Torino, firmato in data 14 settembre 2007; - General agreement between South China University of Technology and Politecnico di Torino, firmato in data 24 agosto 2009. In base a tale programma il Politecnico di Torino riserva 8 posizioni per lanno 2012 ai Dottorati di Ricerca in Architettura e Progettazione Edilizia, Ingegneria delle Strutture,

25

Ingegneria Elettronica e delle Comunicazioni e Ingegneria Biomedica per candidati delle Universit sopra citate.

Progetto Campus Ingegneria Uzbekistan


COLLABORAZIONE POLITECNICO DI TORINO UZAVTOSANOAT SC E MINISTERO DELL'ISTRUZIONE SUPERIORE DELLA REPUBBLICA DELL'UZBEKISTAN Nel quadro della collaborazione tra il Politecnico di Torino, lUzavtosanoat SC e il Ministero dell'Istruzione Superiore della Repubblica dell'Uzbekistan, che hanno firmato un Memorandum of Understanding in data 10 gennaio 2009 e un Cooperation Agreement in data 27 aprile 2009, stato redatto il Progetto Campus Ingegneria Uzbekistan, riservato a candidati provenienti da Universit dellUzbekistan, selezionati secondo le modalit di cui agli accordi in vigore tra gli Atenei interessati. Nell'ambito di questa iniziativa, saranno riservati ulteriori posti in sovrannumero per candidati selezionati nellambito di tale progetto.

Progetto Pakistan
COLLABORAZIONE POLITECNICO DI TORINO HIGHER EDUCATION COMMISSION DELLA REPUBBLICA ISLAMICA DEL PAKISTAN Nellanno 2006 stata avviata una collaborazione tra il Politecnico di Torino e la Higher Education Commission della Repubblica Islamica del Pakistan, organismo governativo nato nel 2002 per promuovere lo sviluppo delleducazione superiore in Pakistan che prevede altres la riserva di posti per studenti pakistani che intendano trascorrere periodi di studio presso il Politecnico di Torino e lerogazione, da parte della Higher Education Commission, di borse di studio per la frequenza di corsi di dottorato al Politecnico di Torino. Nellambito di questa iniziativa saranno riservati posti di dottorato tra tutti i Corsi di Dottorato di cui al presente Bando.

Programma Europeo Marie Curie Initial training Network for Early Stage Researchers
PROGETTO TRANSMIT Il Progetto internazionale TRANSMIT fa parte del programma europeo Marie Curie di sostegno ai giovani ricercatori. Il progetto ha una durata di quattro anni durante i quali previsto che gli studenti selezionati frequentino un corso di dottorato. Nel progetto sono coinvolti il Politecnico di Torino, la University of Nottingham, Centrum Badan Kosmicznych Polskiej Akademii Nauk,, Technische Universitaet Berlin, University of Bath, Univerza v Novi Gorici Zavod, Sveuciliste
26

U Zagrebu Fakulet Elektrotehnike I Racunarstva, Deutsches ZentrumFuer Luft Und Raumfahry EV, IEEA Informatique Electromagnetisme Electronique Analyse Numerique; Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. I vincitori collaboreranno nellambito di tale Progetto con i gruppi di ricerca Remote Sensing e il NAVSAS di questo ateneo. Per tale progetto il Politecnico di Torino riserva 2 posti di dottorato presso il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica e delle Comunicazioni.

Programma Europeo Marie Curie Initial training Network for Early Stage Researchers
PROGETTO GLACERCO Il progetto trans-nazionale GlaCERCo fa parte del programma europeo Marie Curie volto alla formazione di giovani ricercatori con meno di cinque anni di esperienza full time nella ricerca. Il progetto della durata di quattro anni vede coinvolti il Politecnico di Torino, University of Erlangen-Nuremberg, Centre National De La Recherche Scientifique, Universit degli Studi di Padova, Institute of Physics of Materials come partners accademici e Materials Engineering Research Laboratory Ltd, Colorobbia Italia SpA, Nanoforce Technology Limited, nLIGHT Corporation e Nuova Ompi s.r.l. come partners industriali (http://www.glacerco.eu/). Il vincitore collaborer nellambito di tale progetto con alcune organizzazioni del partneriato. Per tale progetto il Politecnico di Torino riserva 1 posto di dottorato presso il Dottorato di Ricerca in Scienza e Tecnologia dei Materiali.

Programma Europeo Erasmus Mundus


PROGETTO TARGET Il Progetto TARGET un progetto istituzionale di mobilit finanziato dalla Commissione Europea nellambito del programma Erasmus Mundus Action 2. Tale programma di cooperazione e mobilit nel campo dellistruzione superiore mira a promuovere nel mondo limmagine dellUnione Europea come luogo deccellenza della formazione e a rafforzare la visibilit e lattrattivit dellistruzione superiore europea nei Paesi terzi. Il progetto TARGET coordinato dal Royal Institute of Technology (KTH, Svezia) e il Politecnico di Torino vi partecipa in qualit di istituzione Partner. Tale progetto ha una durata di tre anni e prevede la mobilit di studenti e studiosi provenienti dai Paesi dellAsia Centrale (Kazakhstan, Kyrgyzstan, Uzbekistan, Tajikistan, Turkmenistan). Possono partecipare cittadini dei Paesi asiatici sovra menzionati coinvolti nel progetto. Per tale progetto il Politecnico di Torino riserva 1 posto di dottorato presso il Dottorato di Ricerca in Ambiente e Territorio.

27

Programma Europeo Erasmus Mundus


PROGETTO EXPERTS Il Progetto EXPERTS un progetto istituzionale di mobilit finanziato dalla Commissione Europea nellambito del programma Erasmus Mundus Action 2. Tale programma di cooperazione e mobilit nel campo dellistruzione superiore che mira a promuovere nel mondo limmagine dellUnione Europea come luogo deccellenza della formazione e a rafforzare la visibilit e lattrattivit dellistruzione superiore europea nei Paesi terzi. Il progetto EXPERTS coordinato da University of Goettingen (Germania) e il Politecnico di Torino vi partecipa in qualit di istituzione Partner. Tale progetto ha una durata di tre anni e prevede la mobilit di studenti e studiosi di paesi provenienti da Paesi del Sud-Est Asiatico (Bangladesh, Bhutan, Cina, India, Indonesia, Nepal, Pakistan, Filippine, Sri Lanka e Tailandia). Possono partecipare cittadini dei Paesi asiatici sovra menzionati coinvolti nel progetto. Per tale progetto il Politecnico di Torino riserva 2 posti di dottorato presso il Dottorato di Ricerca in Ambiente e Territorio e Fisica.

28

Appendice 2 "I.I.T. POLITO Project on Space Human Robotics"


LIstituto Italiano di Tecnologia (I.I.T.) ha sviluppato una collaborazione con il Politecnico di Torino (POLITO), per lo studio e lo sviluppo di robot umanoidi per il settore aerospaziale e a tal fine finanzia per il XXVII ciclo di Dottorato borse di studio sulle seguenti tematiche: I.I.T. - Materiali per Water splitting e Fuel Cell Posizione di Dottorato in Ingengeria Chimica, per le linee di ricerca H2 production e Fuel cells del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono finalizzate allo sviluppo di reattori elettrochimici ed elettrodi in materiali nanostrutturati, per la produzione di H2 e la generazione di elettricit rispettivamente tramite le tecnologie di Solar Water Splitting e Microbial Fuel Cells. I candidati devono possedere un titolo di laurea specialistica in Ingegneria Chimica, Ingegneria dei Materiali, o equivalenti, e possedere conoscenza di base sulle varie tecniche di sintesi chimica, l'ingegneria di processo e le analisi gascromatografiche.

I.I.T. - Materiali per Energy Posizione di Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali, per le linee di ricerca Energy Harvesting, H2 production e Fuel Cells del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono finalizzate allo sviluppo di materiali innovativi da essere utilizzati in dispositivi per la produzione e lo stoccaggio di energia, come ad esempio celle a colorante (Dye Sensitized Solar Cells), batterie al litio e celle a combustibile (Fuel Cells). I candidati devono possedere una conoscenza di base nellambito delle tecniche di sintesi, quali ad esempio la sintesi idrotermale, sol-gel e sintesi assistita da microonde.

I.I.T. - Processi tecnologici e materiali innovativi Posizione di Dottorato in Fisica, per la linea di ricerca Energy Harvesting del centro IITCSHR. Le attivit di ricerca sono concentrate allo sviluppo della pi appropiata tecnologia per lutilizzo dei materiali innovativi sviluppati nel centro per il design e la fabbricazione di dispositivi per lenergia e la sensoristica. Sono incoraggiati i candidati che possiedano conoscenze di base sulle tecnologie MEMS.

I.I.T. - Processi tecnologici e materiali innovativi Posizione di Dottorato in Dispositivi Elettronici, per la linea di ricerca Distributed Sensors del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono finalizzate allo sviluppo dei processi e tecnologie adatti per lutilizzo e lintegrazione dei materiali innovativi sviluppati nel Centro per la realizzazione di dispositivi costituiti da sensori distribuiti. I candidati devono possedere un titolo di laurea specialistica in Elettronica, Ingegneria Fisica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria dei Materiali, o equivalenti e possedere conoscenza di base sulle tecnbologie MEMS.
29

I.I.T. - Polimeri per Energy Posizione di Dottorato in Dispositivi Elettronici, per la linea di ricerca Energy Harvesting del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo e alla caratterizzazione di materiali polimerici innovativi per lo sviluppo di elettroliti solidi in dispositivi per la produzione e lo stoccaggio di energia, quali celle a colorante (Dye Sensitized Solar Cells), batterie al litio e celle a combustibile (Fuel Cells). I candidati devono possedere una conoscenza di base nellambito della chimica dei polimeri e/o della chimica macromolecolare.

I.I.T. - Polimeri per Sensing Posizione di Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali, per la linea di ricerca Distributed Sensors del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo di sensori flessibili in grado di far interagire i robot con lambiente, gli oggetti e luomo. La flessibilit necessaria per ricoprire componenti con grandi aree e di forma complessa e pu essere ottenuta attraverso luso di materiali polimerici, la cui sensibilit migliorata addizionando diversi filler. I candidati devono possedere una conoscenza di base nellambito della chimica dei polimeri e/o della chimica macromolecolare.

I.I.T. - Tecniche di Caratterizzazione Posizione di Dottorato in Fisica, per larea di ricerca dei Materiali del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo di competenze per la caratterizzazione di materiali da usare come elementi attivi nei dispositivi sviluppati nel centro CSHR. In particolare, le attivit concerneranno lo studio delle propriet morfologiche di nanocompositi, semiconduttori ed ossidi nella forma di film sottili, membrane, film spessi o nanostrutture, da correlare con le loro propriet funzionali e strutturali nei diversi dispositivi. I candidati devono preferenzialmente possedere una conoscenza di base nellambito della scienza dei materiali o della chimica allo stato solido o della fisica allo stato solido.

I.I.T. - Materiali Strutturali Posizione di Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali, per la linea di ricerca Hand Exoskeleton del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo e alla realizzazione di nanocompositi e smart materials (come leghe a memoria di forma, SMA) da utilizzare in processi di additive manufacturing per produrre parti strutturali leggere e multifunzionali. I candidati devono possedere un titolo di laurea di specialistica in Ingegneria dei Materiali, Ingegneria Chimica, Scienza dei Materiali, Chimica o equivalenti.

AVIOSPACE: Polimeri per Harvesting e Sensing in Ambito Spaziale Posizione di Dottorato in Fisica, per le linee di ricerca Energy Harvesting e Distributed Sensors del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo di dispositivi per energy e sensing, in grado di recuperare varie forme di energia e di monitorare diversi parametri. Al fine di sviluppare unelettronica flessibile ed altamente performante, possono essere utilizzati materiali polimerici innovativi, considerando la loro resistenza nellambiente spaziale. I candidati devono possedere una conoscenza di base nellambito della chimica dei polimeri e/o della chimica macromolecolare.
30

THALES ALENIA SPACE: Nanocompositi Polimerici Multifunzionali Posizione di Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali, per la linea di ricerca Hand Exoskeleton del centro IIT-CSHR. Le attivit di ricerca sono rivolte allo sviluppo di nanocompositi polimerici multifunzionali per applicazioni robotiche. Oltre ad essere leggeri, economici, facili da processare e flessibili, i nanocompositi polimerici multifunzionali sono in grado di cambiare forma o dimensioni, di mostrare unadeguata risposta meccanica, di monitorare lambiente o di immagazzinare energia. I candidati devono possedere una conoscenza di base nellambito della chimica dei polimeri e/o della chimica macromolecolare.

31

Appendice 3 Dottorato in esercizio di apprendistato


Si tratta di un nuovo strumento introdotto dallart. 50 del D. Lgl. n. 276/2003 (riforma Biagi) che prevede la possibilit per i giovani al di sotto dei 30 anni di essere assunti da unimpresa e contemporaneamente seguire un percorso di dottorato. La regolamentazione di questo tipo di apprendistato rimessa alle regioni, pertanto, al fine di dare attuazione a questi indirizzi e di favorire il trasferimento tecnologico e di innovazione tra il mondo accademico e il sistema delle imprese, la Regione Piemonte ha disciplinato gli aspetti formativi con la legge regionale n. 2 del 26 gennaio 2007 e successivamente, con deliberazione della Giunta n. 294 del 16 maggio 2011, ha pubblicato il bando per la sperimentazione di corsi per lacquisizione del titolo di Dottore di Ricerca in esercizio di apprendistato. Il Politecnico di Torino ha pertanto progettato, in stretto raccordo con le imprese coinvolte, 3 specifici iter formativi rispondenti ai fabbisogni delle imprese interessate, correlati a corsi di Dottorato di Ricerca, descritti in dettaglio qui di seguito. La Regione Piemonte, con determinazione della Direzione Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro n. 430 del 26 luglio 2011, ha approvato i tre progetti presentati inseriti nel presente bando di concorso. Al fine della realizzazione del progetto di ricerca previsto limpresa e lAteneo adottano adeguate forme di coordinamento ed integrazione lungo lintero arco di durata del contratto: lAteneo strutturer le attivit finalizzate sia attraverso lerogazione di formazione specifica, sia attraverso azioni di tutoraggio accademico, limpresa si impegna ad assumere con contratto di apprendistato il candidato selezionato e a favorire al proprio interno condizioni organizzative, strutturali, professionali e finanziarie al fine di consentire la realizzazione del progetto di ricerca. I percorsi di dottorato in esercizio di apprendistato assumono quindi carattere innovativo e sperimentale, prevedendo la realizzazione di attivit specifiche, aggiuntive rispetto a quelle previste nei corsi ordinari di Dottorato di Ricerca. Il contratto di apprendistato termina a conclusione del percorso formativo con il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca del Politecnico di Torino. Il dottorando pertanto sottoposto a tutti gli obblighi previsti per i dottorandi del suo corso; qualora, per qualsiasi ragione, il dottorando dovesse abbandonare il corso di Dottorato, terminer anche il contratto di apprendistato e viceversa. DOTTORATO IN BENI CULTURALI Progetto Management in Fattibilit e Qualit del Progetto Urbano Politecnico di Torino S.E.C.A.P. S.p.A. Lobiettivo del progetto di ricerca Management per la fattibilit e la qualit del progetto urbano la messa a punto di una metodologia di analisi del mercato della trasformazione urbana e di conseguenti strategie di intervento in una logica di qualit del progetto che veda impegnati Impresa e Soggetto Pubblico in azioni innovative di recupero. LImpresa SECAP intende sviluppare unattivit in questo settore, in modo sistematico, con tempi e
32

costi certi e alto grado di affidabilit. Attraverso questo progetto, mira pertanto allacquisizione di competenze che conducano, mediante un unico strumento di management, allorientamento e alla valutazione delle decisioni imprenditoriali. La ricerca si svilupper secondo le seguenti fasi nei tempi che vengono di seguito indicati: - Primo semestre 2012: la prima fase riguarder lo studio dello stato dellarte in materia di management del progetto urbano, con esplorazione di attivit analoghe in un quadro di riferimento europeo ed extra europeo. Si dovranno indagare gli istituti delle STU (societ di trasformazione urbana) attraverso lanalisi della normativa e la disamina di casi gi realizzati; il tema del social housing, con particolare riferimento al ruolo svolto dallImpresa. Questa fase sar accompagnata dallintroduzione allattivit di apprendistato nellImpresa, per consentire una rapida contestualizzazione degli obiettivi. - Secondo semestre 2012: la seconda fase sar dedicata alla disamina critica delle teorie economiche e sociali a fondamento delle tecniche di sviluppo dei progetti urbani, con contestualizzazione rispetto alla realt italiana; saranno inoltre individuati i casi con il potenziale di sviluppo pi interessante, in area piemontese. Lo studio dovr privilegiare contesti in cui il valore di bene storico o documentario di comparti urbani si trovi in uno stato di rischio. - Primo e secondo semestre 2013: la terza fase sar quella della scelta di un caso studio applicativo sul quale testare una modalit di intervento (secondo un piano di management) a cui giunger lo stesso dottorando, esprimendo in tale esempio tutti i contenuti della sua formazione. Questa fase sar integrata da una ricerca di affinamento delle competenze che potr essere anche sostenuta con la frequenza di brevi corsi altamente specialistici (in materia giuridica e/o economica), da concordarsi con il tutor e il Collegio Docenti del Dottorato. - Primo e secondo semestre 2014: la quarta fase sar interamente dedicata allelaborazione della tesi, che dovr rispondere pienamente alla richiesta iniziale di messa a punto di strumenti e metodi avanzati per il management specifico del progetto di trasformazione urbana. Il processo di elaborazione della tesi sar accompagnato da pi tutor, che guideranno, per le diverse discipline coinvolte, il dottorando nel percorso di alta formazione. DOTTORATO IN MECCANICA Progetto Ottimizzazione di processi ad elevata automazione Politecnico di Torino Corcos Industriale S.a.s di Externa Italia S.r.l Il progetto di ricerca avr come tema principale lo sviluppo del processo di produzione per Guarnizioni Stelo Valvola (serie ad alti volumi nel campo Automotive tier one), con lo scopo di ottimizzare lautomazione e luso di sistemi di visione artificiale (AVC, Automatic Vision Control) per il controllo oggettivato. Lazienda, facente parte di un gruppo multinazionale con sede centrale in Germania, ha responsabilit diretta riguardo la linea di prodotto sopracitata e si occupa del coordinamento dei siti, posti nelle diverse aree geografiche mondiali, volti alla copertura globale delle forniture ai pi grandi gruppi industriali operanti nellautomotive. Obiettivo del progetto lottimizzazione del processo produttivo ad alta automazione attualmente presente in Europa (controllo oggettivato al 100% con AVC, handling a basso utilizzo di manodopera attraverso automazione e robot antropomorfi). Tale ottimizzazione dovr inoltre implementare il grado di automazione ottimale richiesto dai siti produttivi situati in realt diverse dallEuropa Occidentale (USA, Brasile, India, Cina). Allinterno del progetto sono previsti lo sviluppo di nuove applicazioni di robotica e di una nuova generazione di AVC, integrante le migliori tecnologie e risorse oggi disponibili (telecamere digitali a colori ad alta definizione, illuminazioni LED, nuovi software di elaborazione). Alcune delle tematiche di ricerca che saranno affrontate saranno:

33

inserimento di sistemi di visioni artificiale per il controllo della produzione di guarnizioni Stelo Valvola (periodo di riferimento: 2012) - sviluppo di caricatori Inserti Metallici Robotizzati ad alta velocit (periodo di riferimento: 2012) - ottimizzazione energetica ed ambientale del nuovo Forno di Postvulcanizzazione in linea (periodo di riferimento: 2012) - implementazione di presse automatiche per bassi Volumi SNTRM (periodo di riferimento: 2013). Per il 2014, ultimo anno del percorso formativo, le tematiche e gli obiettivi specifici del progetto saranno definiti in corso dopera sulla base dei risultati conseguiti nelle prime fasi di attivit e delle future evoluzioni dello scenario tecnologico e dei mercati a cui lazienda si rivolge.

DOTTORATO IN SISTEMI DI PRODUZIONE & DESIGN INDUSTRIALE Progetto Tecnologie innovative per finiture di ingranaggi Politecnico di Torino S.I.C.M.A.T. S.p.A. Lobiettivo del progetto di ricerca lottimizzazione della tecnologia innovativa di finitura di ingranaggi. La Sicmat ha recentemente sviluppato una tecnologia di finitura degli ingranaggi dopo tempra che si colloca a met strada tra la rettifica e lhonatura, consentendo di eseguire lavorazioni che vanno da un estremo allaltro. In genere i costruttori di macchine per la finitura degli ingranaggi si dedicano solo ad una delle due lavorazioni, rettifica o honatura. Il progetto svilupper quattro temi principali: - Materiali ad elevato potere smorzante delle vibrazioni. La costruzione delle macchine utensili tradizionalmente utilizza materiali ferrosi quali acciaio e ghisa. Recentemente la scienza dei materiali ha fornito lopportunit di impiegare schiume metalliche o resine aventi grande potere smorzante delle vibrazioni a parit delle altre caratteristiche meccaniche. - Tecnologia dei materiali della mole da rettifica e delle pietre da honatura. Considerata linnovativit della tecnologia proposta da Sicmat, necessario esplorare soluzioni innovative per ricercare materiali per utensili adatti a tale lavorazione di finitura degli ingranaggi, che si colloca a met strada tra la rettifica e lhonatura. - Simulazione multi-fisica applicata alla meccanica termo-strutturale. Una delle maggiori problematiche che i costruttori di macchine utensili affrontano sono le dilatazioni dovute al riscaldamento della macchina. Le moderne tecniche di simulazione multi-fisica unite alla progettazione con CAD tridimensionali consente lesecuzione di simulazioni predittive del comportamento della macchina in fase di progettazione. - Ottimizzazione dei fluidi da taglio. Il fluido da taglio una componente non trascurabile della lavorazione di finitura degli ingranaggi. Pertanto lottimizzazione delle caratteristiche chimico-fisiche del fluido e dei flussi di lubrificazione, anche attraverso tecniche di simulazione CFD, sono aspetti estremamente rilevanti anche in unottica di progettazione eco-sostenibile volta alla riduzione del volume di fluido utilizzato. Questi temi verranno sviluppati secondo il seguente schema temporale: - dal mese 1 al mese 12 sar affrontata la ricerca sui materiali ad alto potere smorzante delle vibrazioni; - dal mese 13 al mese 24 verr sviluppato il tema dei materiali della mole da rettifica e delle pietre da honatura; - dal mese 25 al mese 32 sar utilizzata la simulazione multi-fisica per la soluzione delle problematiche connesse con la dilatazione termica; - dal mese 33 al mese 36 verr affrontata lottimizzazione dei fluidi da taglio.
34

Allegato A Applicant Name

RESEARCH PROJECT PROPOSAL


(Use plain typed text, in English; tables, graphs, drawings and/or photographs can be added separately, if necessary)

Proposal title

Area
research program of the Doctorate which the project refers to

Summary of proposal
brief summary of the research project, highlighting objectives and milestones (maximum 500 characters)

Current state of the art of the research field


(maximum 2.000 characters)

Research objectives and methods


detailed description of the research project, emphasizing innovative aspects and scientific relevance (maximum 4.000 characters)

Outline of work plan


methodology, time scales, milestones; duration should be at least three years (maximum 2.500 characters)

35