Sei sulla pagina 1di 24

REGIONE Cappellacci a Roma da Catrical e a Cagliari si rompe il fronte unico per le entrate

a pagina 6

COLAZIONI - APERITIVI - PRANZI VELOCI LOUNGE ROOM


VIALE TRIESTE 31, 33, 35 - CAGLIARI 328 4532333

QUOTIDIANO

DI CAGLIARI

Anno I Numero 175 Marted 20 dicembre 2011 0,80 Euro

LA SFIDA Ballardini ritrova Cossu per esorcizzare il diavolo di Allegri


Gabriele Lippi alle pagine 16-17

PARTITE TRUCCATE Doni in cella con altri 16 per calcioscommesse


a pagina 8

STADIO Cellino contro Sogaer Se perdo i soldi, pagate voi


n Il presidente del Cagliari va al contrattacco e in una lettera notificata a tutti i componenti del consiglio di amministrazione della Sogaer (la societ che gestisce laeroporto) minaccia cause con risarcimenti pesanti: Se lIstituto di Credito Sportivo dovesse bloccare il mutuo da 16 milioni per la costruzione della Karalis Arena, vi riterr responsabili e chieder i danni. Entro il 5 gennaio, intima il patron rossobl, tutti i ricorsi dovranno essere ritirati: in caso contrario verr avviata la richiesta di risarcimento. Il legale della Sogaer sostiene che quei terreni non sono tutti di Cellino: la compravendita non sarebbe stata conclusa.
Virginia Saba e Enrico Fresu alle pagine 2-3

CRONACHE

VERSO IL NATALE .

Teatro Show di Cullin, negato il Lirico: non ci d lustro


n Lattore annuncia: domanda presentata da tre settimane per il 5 gennaio, forse non sono davvero cos in crisi. La replica del sovrintendente: Falso, chiariremo.
a pagina 12

Capodanno Cinque palchi tra note jazz e musica etnica


n Ecco il programma sul capodanno low cost organizzato dal Municipio. Arrivano i primi malumori degli operatori esclusi.
a pagina 13

Mani se la ride: Totonomine? Tutto falso, io non mi muovo


Monsignor Mani traccia il bilancio di otto anni alla guida della Diocesi ma fa una premessa: Vedo tanti che a Natale sono pi interessati allavvento del mio successore che a quello di Ges. Io resto qui. Il prelato ringrazia la citt e la sua vicinanza alla Chiesa (Abbiamo tremila catechisti laici) e non risparmia una stoccata allex parroco di SantEulalia don Mario Cugusi con cui ha avuto unaspra contesa: Ha fatto ricorso per tre volte ma il Vaticano ha dato ragione a me.
Marcello Zasso a pagina 11

Brutti vizi Capre stuprate in salvo grazie allex pornostar


n Due caprette violentate ripetutamente da un pastore di origine sarda sono state riscattate a Piombino da unex pornostar.
a pagina 15

GRAND PRIX NELLA NATURA FRA WINDSURFING E MOUNTAIN BIKE a pagina22

Via SArrulloni Lascia nellauto gli incassi Sisa presi 9mila euro
n Rubati dallauto di un dipendente della Sisa gli incassi dei vari punti vendita: il blitz scattato al Quartiere del Sole.
Manuel Scordo a pagina 14

y(7HC2D9*RRTKKM( +#!#!$!?!z

MARTED 20 DICEMBRE 2011

LA GRANDE PARTITA

LA KARALIS ARENA Cellino minaccia la Sogaer: se perdo 16 milioni pagate voi


i protagonisti
LO SCONTRO La societ di gestione dellaeroporto fa causa al Cagliari per i terreni dove dovrebbe sorgere il nuovo stadio Lettera del presidente: mutuo a rischio, vi riterr responsabili
di Virginia Saba
virginia.saba@sardegnaquotidiano.it

IERI SU SKY: RESTIAMO IN A CON LO STADIO NUOVO Anche ieri il presidente Massimo Cellino ha ribadito, dai microfoni di Sky, la sua volont di costruire il nuovo impianto: Vogliamo restare in serie A con lo stadio nuovo.

MAREDDU: AVEVO LACCORDO CON IL SINDACO PISCEDDA Il presidente della Sogaer, Vincenzo Mareddu, ha deciso di tenere un basso profilo. Finora ha detto solo: Sullacquisto dei terreni di Santa Caterina avevo un accordo col sindaco di Elmas.

n Lo stadio che non c' come la bella Elena: scatena la guerra. Che continua, perch venerd 16 dicembre arrivata una lettera firmata da Massimo Cellino a tutto il consiglio d'amministrazione della Sogaer, datata 5 dicembre. La novit? Una diffida, ma nella lettera si legge chiaramente messa in mora, per i danni che il Cagliari Calcio subirebbe qualora lIstituto di Credito Sportivo non concedesse pi il mutuo per la costruzione dello stadio a Elmas. Sedici milioni, che il presidente Cellino non chiederebbe in toto alla Sogaer (societ di gestione dellaeroporto), perch in effetti si tratta solo di un mutuo, ma perderli sarebbe sufficiente per chiedere il ristoro per i gravissimi pregiudizi prodotti dalle cause che la Sogaer nel 2010 e 2011 ha intentato nei confronti della societ del Cagliari. Alla lettera viene allegato il documento dellICS (datato 5 dicembre) che a sua volta chiede al Cagliari calcio chiarezza sulle controversie con la Sogaer. Contenziosi,

sottolinea l'Isituto presieduto da Andrea Cardinaletti, che impediscono il finanziamento per la costruzione dello stadio: la scedanza fissata per il 5 gennaio. Entro questa data il presidente Cellino chiede alla Sogaer di ritirare le cause intentate. Diversamente chieder i danni a tutti i destinatari della misiva, e sottolinea: tutti. Si tratta dei 16 componenti del consiglio di amministrazione della societ, tra i quali compare anche il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, l'avvocato Gabriele Racugno oltre allo stesso presidente della societ aeroportuale Vincenzo Mareddu. Quasi tutti hanno ricevuto la lettera rossobl a casa tramite raccomandata: Eugenio Maria Aymerich, Sisinnio Fadda, Giampiero Lecis, Iosto Puddu, Marco Antonio Scalas, Massimiliano Boi. Per sei specialissimi con ricevuta di ritorno: l'avvocato Giovanni M. Lauro, il presidente del Collegio Sindacale Giuseppe Cerasoli, i sindaci effettivi Enrico Gaia, Antonio Begliutti, Giorgio Orr, Sergio Rossi. E anche la Santa Caterina srl e la Sport General Service srl, societ di Massimo Cellino che ha acquista-

to i terreni incriminati vicino all'aeroporto. Ma quali sono i contenziosi aperti dalla Sogaer nei confronti del Cagliari Calcio? L'avvocato della societ aeroportuale, Nino Lauro, sulla base dell'articolo 2932 del codice civile, sostiene che la compravendita tra la SGS e la Santa Caterina non compiuta, chiusa. A mancare il pagamento della somma di 6 milioni prevista, secondo la clausola col contratto, per il 2014. Esisterebbe solo, quindi, un contratto preliminare di vendita di quell'area. Ci darebbe diritto alla Sogaer di intervenire e far valere il suo contratto di compravendita stipulato precedentemente con la Santa Caterina, che per, secondo la lettera inviata dal presidente Cellino un atto ad ogni evenienza simulato. Quello datato 21 dicembre 2009 per Cellino un atto inesistente, fittizio. Detto questo ci sono due considerazioni. La prima che la clausola di pagamento di 6 milioni nel 2014, farebbe s che il presidente del Cagliari abbia due anni a disposizione prima di risultare eventualmente inadempiente e vedersi togliere il diritto di propriet. La seconda che la guerra prosegua e anzi, si accenda ancora di pi. Nessuno vuole rinunciare a niente. Cos lo stadio componibile di Cellino, per adesso, resta solo unidea a pezzetti. Lontani dallIsola.

A LUGLIO CARDINALETTI PAGHIAMO LA MET

n Il 16 luglio 2011 il presidente Cellino aveva presentato il nuovo progetto della Karalis Arena con accanto il sindaco di Elmas Porcedda e il commissario dellIstituto di Credito sportivo Cardinaletti che in quelloccasione aveva comunicato la delibera ci concessione del mutuo in data 5 luglio 2011. Stiamo parlando di un investimento di circa 35 milioni. Interverremo per la met. Abbiamo fatto tutto in fretta con una delibera rilasciata nel giro di un mese. Ma sono fondi subordinati al rilascio delle autorizzazioni. Contiamo di averle tutte entro il 10 agosto.

IL PROGETTO Per il calcio un terzo di cubatura


n La societ lo ha sottolineato allindomani dellapprovazione del progetto da parte della Regione: La priorit adesso lo stadio, per il resto si vedr. Il resto sono 26.177 metri cubi di attivit commerciali, 36.752 per un edificio ricreativo e centro benessere e 33.114 metri cubi per un albergo. Sono le costruzioni previste dallaccordo di programa tra Cagliari Calcio e Comune di Elmas che ha ricevuto il s di Villa devoto. Un intervento edilizio imponente, che si svilupperebbe lungo la pista principale dellaeroporto. Nel progetto c anche il recupero della chiesa di Santa Caterina, che dovrebbe essere il fulcro di unaera verde che dovrebbe essere realizzata sempre dalla societ di Cellino. I numeri del progetto sono importanti. Larea interessata si estende per oltre 306mila metri quadrati, le volumetri totali supetrano i 133mila metri cubi. Lo stadio, da 22.300 posti a sedere, dovrebbe occuparne quindi solo un un terzo. Investimento complessivo, in parte coperto dal mutuo che dovrebbe essere erogato da Credito Sportivo: 47 milioni di euro. Capitali privati che il numero uno di viale La Plaia ha deciso di dirottare su Elmas, andando incontro a difficolt ad ogni passo, lasciandosi alle spalle Cagliari e il suo SantElia semidiroccato, intubato dalle tribune Innocenti. Ma Cellino, quando ha deciso di andarsene, non ha sbattuto la porta. Gli incontri con laltro Massimo cagliaritano, il sindaco Zedda, negli utlimi tempi si sono fatti pi frequenti. Il tema di discussione la manutenzione del SantElia (il Comune sta per chiedere quasi due milioni di euro arretrati dovuti dalla societ rossobl), ma qualcuno sta iniziando a sperare che il presidente ci ripensi. E che magari la squadra non lasci la citt che le d il nome. E.F.

IL SINDACO MASSIMO ZEDDA DOPPIAMENTE TIRATO IN BALLO Il sindaco di cagliari Massimo Zedda tirato in ballo nella sua duplice veste di responsabile del destino del SantElia e in quella di componente del Cda di Sogaer.

LA PRESENTAZIONE

LA REGIONE Il s a centri commerciali, benessere, ricreativi e a un albergo. Ma i contatti sindaco-presidente continuano

MARTED 20 DICEMBRE 2011

FRONTI APERTI Enac, Cagliari e Procura i protagonisti in campo


n La Karalis Arena non stata ancora costruita ma gi ci si combatte senza esclusione di colpi, e non si contano nemmeno pi i tavoli su cui si gioca questa difficile partita milionaria. I nomi in campo: Massimo Cellino, che cura gli interessi del Cagliari Calcio e della Sgs, societ che ha acquistato (con opzione di pagamento nel 2014) i terreni di Santa Caterina. Il patron rossobl limprenditore che vuole fare il business con la costruzione dello stadio. Contro ha Vito Riggio (presidente ellEnac, ente nazionale per laviazione civile) e Vincenzo Mareddu (presidente della Sogaer, societ di gestione dellaeroporto): loro, sugli stessi terreni, vogliono realizzare lampliamento dello scalo, e hanno chiamato in causa anche il ministero dellAmbiente. Interlocutore, per i componenti di entrambi gli schieramenti, il sindaco di Elmas, Valter Piscedda, favorevole allimpianto, che a sua volta, in consiglio comunale, ha a che fare con unopposizione che lo accusa di aver adottato degli atti a forte rischio illegittimit. Coprotagonista la Regione che con una delibera ha evitato la valutazione di impatto ambientale per la nuova struttura di Cellino, benedicendo, di fatto, lintera operazione: stadio, centri commerciali e albergo, per un investimento di 47 milioni di euro. Padri della delibera

info

VITO RIGGIO Il presidente dellEnac a Santa Caterina vuole realizzare lampliamento dello scalo.

sono lassessore allAmbiente Giorgio Oppi, che lha portata allattenzione dellesecutivo di Villa Devoto, e il presidente della Regione Ugo Cappellacci, che ha poi spiegato di appoggiare il nuovo stadio voluto da Cellino. Collaterale, ma non di piccolo calibro, il ruolo dellex sindaco di Cagliari, ex presidente rossobl e attuale sentaore del Pdl Mariano Delogu: anche lui appoggia la societ di viale La Plaia, e ha tirato in ballo il ministero dei Trasporti affinch faccia chiarezza su questa ingarbugliata vicenda. Su tutti i movimenti puntata anche lattenzione della Procura: il pm Emanuele Secci ha aperto un fascicolo per cercare di ricostruire la storia dei terreni di Santa Caterina fatta di espropri, compravendite e cessioni mancate su cui ha deciso di fare luce. Nel frattempo sul suo tavolo arrivato anche lesposto presentato dallEnac: il nuovo stadio, sostengono i legali dellente romano, sarebbe un attentato alla pubblica sicurezza e fuorilegge, perch contrario alle norme che stabiliscono che solo lEnac pu decidere cosa e come si costruisce vicino agli aeroporti. E lEnac ha stabilito che nel raggio di un chilometro dalle piste non si pu mettere in piedi nulla, salvo un suo via libera. Che nel caso della Karalis Arena non c stato. Enrico Fresu

IL VINCOLO LO STADIO NEL CONO SICUREZZA


n Il 20 ottobre potrebbe essere la data decisiva per le sorti del progetto di Cellino. Quel giorno il consiglio di amministrazione dellEnac ha adottato la variazione del regolamento sulla sicurezza negli aeroporti contro la quale potrebbe infrangersi il sogno del presidente. stato stabilito che non possono essere costruite strutture ad alta frequentazione (si legga stadio) nel raggio di un chilometro dal centro della pista di atterraggio. E la Karalis Arena rientra in pieno nel cono virtuale di sicurezza. Nelle stesse ore la Regione ha escluso che per lo stadio fosse necessaria la Via. Ma la delibera adottata da Villa Devoto potrebbe essere sovrastata da una norma gerarchicamente superiore, il codice della navigazione, sulla base del quale lEnac ha adottato la sua decisione. Un ostacolo che sembra insormontabile, ma sia Comune di Elmas che societ di viale La Plaia vanno avanti come se niente fosse: sostengono di avere la ragione, e il diritto, dalla loro. Cellino ha detto che non si far intimidire, il municipio di Piscedda aspetta un ricorso che impugni il suo Puc, nel quale previsto lo stadio.

ANNI DI GARANZIA FIAT

2 ANNI DI GARANZIA FIAT

, UNESCLUSIVA ACENTRO.
PANDA 1.2 MY LIFE

E7.400
COMPRESO NEL PREZZO: CLIMATIZZATORE - SERVOSTERZO DUALDRIVE - ABS+EBD BARRE PORTATUTTO - VETRI ELETTRICI - CHIUSURA CENTRALIZZATA FASCE PARACOLPI - VOLANTE REGOLABILE

GRANDE PUNTO
1.2 ACTUAL 5/P
1.3 MJT 75CV ACTUAL 5/P

E8.950

E10.950

Compreso nel prezzo: Clima - VERNICE METALLIZZATA SEDILE POSTERIORE SDOPPIATO - POGGIATESTA POSTERIORE SEDILE GUIDA REGOLABILE - VETRI ELETTRICI

NUOVA BRAVO
1.6 MJT 105CV ACTIVE 1.6 MJT 105CV dynamic

E13.900
500 1.2 pop 500 1.2 LOUNGE 500 TWIN AIR LOUNGE 0.9 TURBO 85CV 500 1.2 CABRIO LOUNGE

E14.900

Compreso nel prezzo: Clima - ESP - TELECOMANDO IN PI SU DYNAMIC: RADIO CD CON COMANDI AL VOLANTE FENDINEBBIA - CERCHI LEGA

IDEA ACTIVE
1.4 16V 95CV 1.3 MJT 95CV

E9.950 E10.800

E11.600

E14.600

E10.600

E12.400

Compreso nel prezzo:


500 POP: CLIMA, 7 AIRBAG, ABS+EBD, TELECOMANDO, VOLANTE REGOLABILE IN ALTEZZA, RADIO CD+MP3 SERVOSTERZO DUAL DRIVE, SPECCHI ELETTRICI, START&STOP 500 TWIN AIR (in pi RISPETTO A 500 POP): KIT SPORT: SEDILI SPORTIVI, SPOILER, CODINO SCARICO CROMATO, CERCHI IN LEGA TOTAL BLACK 500 lounge (in pi RISPETTO A 500 POP): SPECCHI ESTERNI VERNICIATI, SEDILE POSTERIORE SDOPPIATO, VOLANTE IN PELLE, CERCHI IN LEGA, BLUE&ME, TETTO IN VETRO 500 C (in pi RISPETTO A 500 LOUNGE): SENSORI PARCHEGGIO, CLIMA AUTOMATICO, CAPOTE ELETTRICA

Compreso nel prezzo: Clima - VERNICE METALLIZZATA RADIO CD - TELECOMANDO - START&STOP


IL PREZZO DELLA VERSIONE DIESEL NON COMPRENDE LA VERNICE METALLIZZATA

NUOVA CROMA DYNAMIC


1.9 MJT 120CV 1.9 150CV

E18.300

E18.500

Compreso nel prezzo: Clima AUTOMATICO BIZONA CERCHI LEGA - VOLANTE E POMELLO CAMBIO IN PELLE TELECOMANDO CRUISE CONTROL - ABS+EBD - WINDOW BAG FENDINEBBIA - ESP - COMANDI AUDIO AL VOLANTE

PREZZI ESCLUSO PASSAGGIO DI PROPRIET, ALTRI EVENTUALI OPTIONALS NON ELENCATI SONO A PAGAMENTO. DISPONIBILIT salvo il venduto. foto indicativa.

PREZZI ESCLUSO PASSAGGIO DI PROPRIET, ALTRI EVENTUALI OPTIONALS NON ELENCATI SONO A PAGAMENTO. DISPONIBILIT salvo il venduto. foto indicative.

www.gruppoacentro.it

Finanzia la tua auto

Siamo presenti a Villacidro Centro Commerciale SANTIGNAZIO per tutto il periodo delle feste, con tutta la gamma di Kilometri zero e Aziendali
- 0781.872204 - 0781.251459 - 070.932500 - 0783.31301

CAGLIARI - VIALE MONASTIR KM.6,000 CAGLIARI - VIA CALAMATTIA 2 QUARTU S.E. - VIALE COLOMBO 56 CARBONIA - FLUMENTEPIDO

- 070.5505600 - 070.5505.1 - 070.881097 - 0781.60991

CARBONIA - VIA DALMAZIA 59 IGLESIAS - VIALE VILLA DI CHIESA 2 VILLACIDRO - Z.I. LOC. CANNAMENDA ORISTANO - VIA CAGLIARI 67

SASSARI - Via Predda Niedda 13/b - 079.2639600 OLBIA - S.S. Olbia/Monti Km. 1,250 - 0789.68629 NUORO - Prato Sardo Strada C Lotto 79 - 0784.290600

SASSARI - Z.I. Predda Niedda Nord - Strada 2 - 079.262716 OLBIA - Z.I. Settore 6 Via Corea - 0789.595067 NUORO - Prato Sardo Strada D Lotto 98 - 0784.231038

MARTED 20 DICEMBRE 2011

OPINIONI
FTBOL

MANGIA MANGIA IL PANETTONE MA INDIGESTO


di STEFANO LAVORI

il semaforo

IL RACCONTO .

l
Sindaco di Tarquinia Il sindaco del paese in provincia di Viterbo ha ordinato che 5.700 tacchini, nel cui allevamento stato trovato il virus H5 (aviaria), siano destinati al macello e non allincenerimento. Cio potranno essere mangiati per Natale. A buon prezzo e senza il fallimento dellazienda. Babbo Natale.

MAURO MAZZOLA

a voluto sfidare tutti: la cabala, il suo presidente, i cronisti sportivi, il grigiore del pre-partita. E si presentato davanti ai taccuini aperti con un bel panettone, ne ha azzannato una fetta per dire che a Natale il panettone lavrebbe mangiato seduto sulla panchina del Palermo. Mal gliene incolse. Devis Mangia (in questo caso nomen omen) voleva sdrammatizzare cos la pressione della stampa, dellambiente, ma soprattutto quella del vulcanico patron del club siciliano, Maurizio Zamparini, che nel campionato dei presidenti mangia-allenatori si contende lo scudetto con il suo collega Massimo Cellino. E lui, Devis Mangia, una carriera da mister passata tra le giovanili dellEnotria Goliardo, il Tritium e la primavera del Varese, questanno aveva proprio cambiato vita. Tre chilometri sopra il cielo. Allenatore in serie A al posto dellesonerato Pioli, piazze importanti, riflettori accecanti. Con il presidente laccordo un attimo: novantamila euro a stagione, due anni di contratto. Dice Zamparini: ma io lo voglio tenere per altri due anni. Insomma, una svolta. Lontani i tempi di Cernusco sul Naviglio, con la Fiat Uno verde a fare il pendolare tra i campi minori del Nord Italia. Elettrizzante il debutto nel grande calcio: pronti via e il suo Palermo strapazza lInter a suon di gol. Il primo giorno in pochi si accorgono di lui. Lo capisce dagli sms: solo 24, caro Devis, complimenti per la vittoria. Ma il successo viaggia veloce, anche sul telefonino. Due giorni dopo lo riaccende: pi di 300 messaggi. Si era impallato il cellulare. Lui va avanti, la sua squadra in altalena, campionato di mezza classifica a galleggiare nellanonimato calcistico. Allimprovviso, il patatrac. Lultima sfida alla buona sorte alquanto temeraria. Quel panettone trangugiato prima del derby va di traverso. Il giorno dopo, appunto, il derby con il Catania che vince due a zero: Maxi Lopez, Mini Mangia. E la fine gi scritta: ventiquattrore di tempo e lU.S. Citt di Palermo comunica che, in data odierna, il tecnico Devis Mangia ed il suo staff sono stati esonerati dalla guida della Prima Squadra. La Societ ringrazia... e bla bla bla. Avanti un altro. E laltro si chiama Bortolo Mutti. Zamparini fa il record: 46 cambi in panchina. Per ora vince sempre lui.

l
Neo pilota in Moto Gp Il pilota di motociclismo in Moto2 annuncia lapprodo nel MotoGp. Venticinque anni da San Giovanni Rotondo, il prossimo anno garegger con il team Gresini, lo stesso dello sfortunato Marco Simoncelli. Corro sempre per vincere, anche se non avr una moto come quella dei big. Il titolo sar scontato: vittoria di Pirro.

MICHELE PIRRO

l
Ex ministro con Berlusconi Tra riduzione dei parlamentari e demagogia anticasta, i poteri forti vogliono ridurre il Parlamento al peso che hanno i consigli comunali. Lunica arma che ci resta per difendere il Parlamento ripristinare il mandato parlamentare gratuito e onorifico. Bravo Rotondi ma attento che neanche cos trovi la quadra per tornare al Governo.

GIANFRANCO ROTONDI

LA SPADA (E LA LANA) NELLA ROCCIA SARDA


di Carlo Antonio Borghi

era una volta la Spada nella roccia. Excalibur. Era penetrata nella roccia, come se questa fosse burro. Poi qualcuno le butt un occhio e se la freg, per rivenderla al mercato nero e antiquario. Da allora, il mondo aveva preso una brutta piega che ancora dura. Dopo un tot di secoli di guerre e carestie, venne la volta di unaltra Spada. Tiscalibur. Questa volta la Spada era digitale e piantata nel tufo lagunare de Sa Illetta, stagno incantato a ovest di Cagliari. Art, Lancillotto, Merlino e Ginevra si erano ritirati in una comune di Figli dei Fiori. La Spada digitale era stata forgiata a Su Gorroppu di Dorgali, da un fabbro nuragico che non aveva eguali. Solo un gigante di Monti Prama avrebbe potuto estrarre quella Spada magica e telematica. Intanto, lantico vilaggio di Tiscali cadeva a pezzi. I pastori del luogo avevano lanciato lappello per una colletta popolare. A Tiscali di Cagliari, nessuno muoveva un dito. Intanto Tiscalibur brillava nel sole del campus. Meglio Sole. Storie e giochi di spade, denari e bastoni. Cera unaltra volta ancora la Rockwool. L, non si parlava di spada nella roccia ma di Lana di roccia termoacustica. Battenti chiusi. Macchinari disattivati. Operai sotto lincantesimo della cassa integrazione. L, tutto

era fatto di roccia: le case, la scuola, la chiesa, la fabbrica. Anche le pecore erano di roccia e davano lana buona per tanti usi, meno che per i materassi e le bisacce. Ora il Regno di Rockwool un Giudicato fantasma, desolato e spopolato. Sono case di roccia, murate come quelle di Osini e di Gairo. 50 e 51 poi, dopo lalluvione, non contarono pi per nessuno. Operai riuniti in assemblea. un riparo sotto roccia, dove gi avevano abitato trib neo-

i tempi in cui una famiglia con casa se le erano potute permettere. Ormai era passato un secolo: 2112. Avevano tenuto il conto segnando tacche sui tronchi con una lama di selce. Avevano perso luso della parola e dimenticato la lingua sarda comune. Un Drone androide e antropologo li scov, rintanati nella Galleria Villa Marina Pozzo Sella Iglesias. Festeggiavano il Natale mangiando ghiande e acetoselle. Furono misurati, schedati e depor-

Cera una volta Excalibur, poi venne Tiscalibur. LIsola era diventata tutta patrimonio dellUmanit. Perduta
litiche di maneggiatori di arnesi fatti di selce ed ossidiana. Armi, strumenti, stoviglie e giocattoli, tutto di pietra, come al tempo dei Flintstones a Bedrock. Dopo aver provato e riprovato a protestare, contestare e manifestare, sbarrando ponti e strade, incantenandosi qua e l, erano tornati allet della pietra e della roccia. Si cibavano di radici e carrube. Abitavano in grotta. Vestivano mastruche di lana di roccia. Adoravano il Dio della Roccia. Non avevano donne. Solo qualche Jana, ogni tanto. Intorno al fuoco, ricordavano tati al Museo del Grande Betile, per la felicit dei turisti alieni che visitavano la Sardegna imbarcati su astronavi da crociera. Pochi sardi in giro. LIsola era diventata tutta Patrimonio dellUmanit Perduta. Questa la storia. La lana di roccia era finita in Croazia. In Sardegna, non si estraeva pi n Lana n Spada dalla roccia, fino a quando Nuja, un magrebino scalpellino, non incontr la Spada e la cav dalla roccia, come fosse un grissino infilato nel tonno. Era Excalibur o Tiscalibur?

IL PERSONAGGIO . Il piccolo Arturo contro i Golia del proporzionale


di Giovanni Maria Angioy n Linventore del poco rimpianto Ulivo di Romano Prodi si sente accerchiato. Lui bipolarista della prima ora vede, da una parte, il governo che a parole di nessuno ma che in Parlamento prende i voti di tutti: destra, sinistra e centro. Dallaltra, vede materializzarsi il fantasma del proporzionale. Il leader dellUdc, Pierferdinando Casini e pure lex segretario del suo partito (il Pd) Dario Franceschini lo dicono a chiare lettere siamo pronti a sostenere la modifica della legge elettorale in senso proporzionale. Il piccolo Arturo, sassarese di adozione ed ex ministro della Difesa, sente puzza di bruciato. Tutti i partiti - dice - hanno paura di dichiarare prima del voto le alleanze per non scontentare i loro elettori. Col proporzionale - attacca - Pdl, Terzo polo e Pd si presenteranno su posizioni distinte e contrapposte ma, come al bel tempo antico, ricostituiranno dopo le elezioni la coalizione che non hanno avuto il coraggio di dichiarare ai propri elettori. La speranza? Per Parisi, il via libera al referendum anti-porcellum. Speranza vana, caro ex ministro, perch il verdetto della Corte Costituzionale sar condizionato dallaria che tira nel Belpaese. E cio larghe intese, quelle che fino a ieri si chiamavano inciucio. Oggi golpe-inciucio, domani coalizione di partiti legittimati dal voto popolare. Quanto questa coincida con la volont popolare, per un giallo che neppure il bipolarismo ha mai risolto.

. SARDEGNA
QUOTIDIANO
Direttore Fiorentino Pironti Vicedirettore Alessandro Ledda Editore Societ Cooperativa Giornalisti Sardi Presidente Antonio Moro Amministratore delegato Vito Meloni Sede legale viale Marconi 60/A 09131 Cagliari Redazione Centro Direzionale Pittarello ex SS 131 km 10,8, 09028 Sestu (CA) tel. 070/2330660, fax 070/2330678 Mail redazione@sardegnaquotidiano.it Stampa Grafiche Ghiani SS 131 km 17,450, 09023 Monastir (CA) Pubblicit tel. 070/2330660, fax 070/2330679 Progetto grafico Alberto Valeri Srl Registrazione Tribunale di Cagliari n. 7 del 27/04/2011

LULIVISTA Arturo Parisi

MARTED 20 DICEMBRE 2011

LA NOSTRA MENTE

SE IL SOCIAL NETWORK CONFORMISTA


di GABRIELLA GATTO

notizie inutili
INFLUENZA DEI VIP RIHANNA NON STA BENE UN MALORE SUL PALCO

intanto in viale trento...

Ad personad

elluniverso dei social network regna il conformismo. A questa conclusione giunto un gruppo di matematici della Sissa di Trieste con uno studio statistico sulle reti dinterazione di centinaia di utenti di tre social network: Epinions, Slashdot e WikiElections. La particolarit di questi network sta nel consentire agli utilizzatori di segnalare non solo la valenza positiva (mi piace) ma anche negativa (non mi piace) delle loro interazioni. I ricercatori della Sissa hanno verificato per la prima volta su larga scala la Teoria dellequilibrio dello psicologo Fritz Heider. Secondo tale teoria per evitare instabilit e fraintendimenti nelle proprie relazioni, le persone preferiscono conformarsi alle opinioni di amici e opinion leaders (persone popolari che ricevono molti consensi dagli altri utenti). Se A e B sono amici e B valuta con un non mi piace lopinione di C, anche A tender a comportarsi allo stesso modo. Un altro aspetto notato dai ricercatori la tendenza a rifiutare i conflitti, ad esempio dando molte valutazioni negative a chi si inserisce fuori tema nelle conversazioni o crea caos, isolandolo dalla rete delle comunicazioni. Le persone evitano i conflitti a causa dello sgradevole senso di frustrazione che questi determinano. Se il conformismo una tendenza dominante nella nostra societ, che emerge dal bisogno di rassicurazione sulla coerenza delle proprie scelte, potremmo volerne conoscere il lato oscuro, gli svantaggi che pu comportare seguire ciecamente il flusso della corrente. Il conformismo mette in moto un circolo perverso che sopprime informazioni utili a far compiere alle persone e alla collettivit il salto quantico necessario alla soluzione di problemi insoluti. Le persone particolarmente sensibili al giudizio sociale, che possono avvertire un senso di confusione in seguito a disconferme, faticano particolarmente a mantenere un orientamento autonomo in una societ dove le pressioni allomologazione sono molto forti. Ma lo sviluppo delle proprie potenzialit richiede proprio lascolto e la valutazione attenta di informazioni esterne o di intuizioni conturbanti (perch ci introducono in un mondo sinora ignoto) col vantaggio di arricchire enormemente la comprensione di noi stessi e degli altri.
Psicologa Psicoterapeuta gabriellagatto.psico@gmail.com

n Rihanna lascia il palco per vomitare. Si trascinava gi da tempo i sintomi di un affaticamento e di uninfluenza persistente e durante il concerto in Portogallo, tra una canzone e laltra, dovuta correre fuori dal palco a vomitare. Su Twitter, RiRi ha poi spiegato di essersi sentita poco bene durante il concerto.

JENNIFERS SECRET LA ANISTON CONFESSA: S, HO USATO IL BOTOX


n appena stata eletta come la donna pi sexy di tutti i tempi, ma ha confessato che il merito non tutto suo. Jennifer Aniston ha infatti ammesso di aver fatto uso di botox negli ultimi anni. La celebre attrice di Friends non si vergogna di raccontare di essersi sottoposta ad alcune sedute dal chirurgo estetico.

HANNAH MONTATA MILEY CYRUS NON CI STA IL MIO SENO NATURALE

FACEBOOK.COM/INTANTOINVIALETRENTO

BANANA@INTANTOINVIALETRENTO.IT

n Miley Cyrus non ci sta e ci tiene a specificarlo: il suo seno del tutto naturale. Da qualche giorno i tabloid americani insinuano che ultimamente il dcollet della giovane star sia sospettosamente cresciuto e che abbia ricorso alla chirurgia estetica.

notizie incredibili
NUOVI BENEFATTORI DONA SEME A DONNE MULTA DA 100MILA $
Trent Arsenault, un uomo originario della California, rischia fino a 100mila dollari di multa per aver donato sperma a donne desiderose di rimanere incinte incontrate su internet. Il 36enne, gi padre di 14 bambini, ha raccontato al San Francisco Chronicle di aver regalato negli ultimi cinque anni contenitori sterili con il suo seme a donne trovate sul web. Arsenault ha riferito di aver considerato la donazione tramite banche del seme, che offrono denaro e garantiscono lanonimato, ma ha deciso di regalare il suo sperma, contattando online le famiglie interessate.

STUDIO TRA COPPIE BERE? CONTAGIOSO COME IL RAFFREDDORE


Bere un vizio contagioso come il raffreddore: il rischioso comportamento del binge drinking (bere tanti bicchieri in un lasso di tempo strettissimo, una sola serata) si trasmette tra i partner allinterno di una coppia quando uno dei due lo pratica e laltro no. Sono i risultati di uno studio diretto dallo psicologo Simon Sherry della Dalhousie University, e appena pubblicato sulla rivista specializzata nei comportamenti tipici della tossicodipendenza Psychology of Addictive Behaviors. Gli psicologi hanno seguito il comportamento di 208 giovani coppie di 20enni.

AUTOMOBILISTA FURBO ASSICURAZIONE FALSA SCUSATE, C CRISI


Colpa della crisi. Cos si giustificato un automobilista che circolava ad Alba, in provincia di Asti, con un tagliando assicurativo falso sul parabrezza dellauto. Luomo, infatti, finito in cassa integrazione, ha spiegato di non avere i soldi per pagare lassicurazione e cos, per non restare a piedi, si risolto a contraffarlo. La sua spiegazione, per, come potrete immaginare tutti, non ha convinto i carabinieri, che lo hanno denunciato, gli hanno confiscato la macchina, e gli hanno fatto anche una multa da 750 euro. E da oggi lautomobilista furbetto sar ancora pi in crisi.

DONNA CON LE PALLE BULLOCK: STOP UOMINI VOGLIO SOLO LAVORARE


n Sandra Bullock non ha alcuna intenzione di fidanzarsi nel 2012. Anche se il matrimonio con Jesse James ormai alle spalle, lattrice premio Oscar proprio non se la sente di buttarsi a capofitto in nuove e travolgenti relazioni. Un suo amico ha raccontato che la splendida 47enne mamma single non ancora pronta e che si sta ancora riprendendo dalla rottura con il marito.

MARTED 20 DICEMBRE 2011

RESA DEI CONTI

LA VERTENZA
n La Finanziaria regionale resta ferma ai box, cos come lunit sulla vertenza entrate tanto predicata allinterno del Consiglio regionale e della commissione Bilancio. Ieri proprio nel parlamentino presieduto da Pietrino Fois, si creata una nuova frattura fra la Commissione (e quindi il Consiglio) e il presidente della Giunta, Ugo Cappellacci. successo che mentre la Commissione si riuniva per mandare avanti la Finanziaria e partorire allo stesso tempo un documento unitario con le istanze della Sardegna riguardo alla vertenza con lo Stato, il governatore Cappellacci, allinsaputa dei consiglieri incontrava a Roma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catrical, per intavolare il confronto Regi0ne-Stato proprio sulla vertenza entrate. Per di pi Cappellacci non si presentato dal sottosegretario da solo, ma accompagnato dal senatore ed ex ministro degli Interni, Beppe Pisanu. stato un incontro preliminare, nel corso del quale si fatto il punto della situazione e presto ci sar un nuovo appuntamento, ha spiegato Cappellacci, che ha negato di avere incontrato il presidente del Consiglio, Mario Monti. La mossa del governatore non piaciuta alla Commissione, che in gran parte lha ritenuta un vero e proprio sgarbo istituzionale. Poco importa se Cappellacci ha chiamato al telefono il capogruppo del Pdl, Mario Diana, mentre era in corso la seduta di commissione, per informarlo dellincontro con Catrical e chiedendogli di riferire agli altri consiglieri del vertice, e della sua volont di incontrare quanto prima i capigruppo del Consiglio regionale per illustrare loro di persona i contenuti del colloquio avuto con il sottosegretario. Ieri alle 22, quando la commissione Bilancio ha chiuso i lavori, in via Roma non si respirava un clima sereno. Intanto la Commissione ha rinviato ogni decisione riguardo alla Finanziaria: Decideremo come procedere dopo aver sentito cosa ha da dirci il presidente della Giunta, spiega accigliato il presidente della Commissione, Pietrino Fois, del partito Riformatori sardi. Se a Roma non si concluso nulla noi continueremo sulla nostra strada. Non si pu andare avanti con la Finanziaria se prima non si hanno certezze sulle entrate che lo Stato deve pagare alla Regione Sardegna. Riguardo al summit Catrical-Pisanu-Cappellacci, il presidente della commissione Bilancio non trova giustificazioni: Il governatore avrebbe potuto comunicare prima alla Commissione di questo incontro, continua Fois. Il presidente sta scegliendo come al solito di muoversi in solitudine. Ritengo quanto avvenuto oggi perlomeno indelicato

Entrate, il fronte unico fa crac


le date 24
Il 24 dicembre scade il termine utile per presentare emendamenti alla Finanziaria regionale.

27

Entro il 27 dicembre saranno approvati gli articoli e le modifiche della manovra.

Il 3 gennaio 2012 la Finanziaria approda in Consiglio regionale per affrontare lesame dellassemblea.

nei confronti della Commissione. Di parere opposto il capogruppo Pdl, Mario Diana: Non mi pare che sia successo nulla di stravolgente, il presidente della Giunta regionale e resta il legale rappresentante della Regione Sardegna, commenta Diana. Inoltre con la massima lealt il presidente ha avuto premura di informare, tramite me, la commissione dellincontro con il sottosegretario e della sua volont di vedere prima possibile i capigruppo. Per il leader Api, Roberto Capelli, il comportamento di Cappellacci non ha scusanti: Credo che il governatore abbia fatto una scorrettezza istituzionale molto grave, commenta, Cappelli, che andando oltre critica le aspettative di una

ROTTURA Cappellacci a Roma con Beppe Pisanu incontra il sottosegretario e a Cagliari salta il documento unitario
parte della maggioranza sulla Finanziaria: Qua si vuole fare in fretta ad approvarla, quando invece serve chiarezza sulle risorse iscritte a bilancio. Critico e irremovibile il capogruppo Pd, Giampaolo Diana: La Finanziaria deve essere sospesa fino a quando non si sapr con certezza come finisce la vertenza entrate con lo Stato. non si pu continuare a proporre come si fa da tre anni, un bilan-

IN CONSIGLIO In Regione la commissione Bilancio non ha digerito il vertice segreto fra Pisanu, Cappellacci e il sottosegretario Catrical sulla vertenza entrate.

cio falso, dove figurano entrate che non esistono, spiega. Cappellacci ha messo in atto la sua solita furberia, dimostrando di non avere un minimo di etica e di rispetto delle istituzioni. Sempre riguardo alla vertenza entrate ieri c stato un gran movimento anche in casa Pd: le parole di Enrico Letta che ha affermato la volont del partito di appoggiare le richieste della Sardegna, confermano che alcuni parlamentari sardi del Pd, come Francesco Sanna e Michele Calvisi, forti della loro vicinanza con Letta e con il ministro Passera, stanno lavorando per far incontrare una delegazione del gruppo in Consiglio regionale proprio con il Governo. Vincenzo Garofalo

URAS RITORNANO ALLUE 84 MILIONI NON SPESI


n La Sardegna manda in fumo 84 milioni di euro di finanziamenti comunitari e statali. O meglio, le risorse, non utilizzate dalla Regione, saranno rispedite al mittente.La denuncia arriva dal consigliere regionale di Sel, Luciano Uras: La Sardegna rimborsa 42 milioni allUnione Europea, quote di finanziamenti non utilizzate per lattuazione dei programmi comunitari, mentre altrettanti milioni saranno restituiti allo Stato in quanto le assegnazioni non sono state impegnate per lapplicazione di leggi statali, spiega Uras. Per questo motivo insieme alla Manovra regionale vorremmo conoscere anche lo stato dellarte dei fondi comunitari. Lesponente di Sinistra ecologia e libert con le sue affermazioni fa riferimento ai documenti sulla manovra regionale 2012, oggetto di discussione in commissione Bilancio, in particolare ai dati sulla spesa nel 2011. In base ai riscontri di Luciano Uras, la Regione nellanno in corso non sarebbe riuscita a utilizzare 84 milioni di euro che le reano stati assegnati dallUnione europea e dal governo nazionale.

LASSE Letta: Un patto politico tra Pd, Pdl e Terzo Polo


n L'imperativo spiegare la manovra del Governo Monti. Che poi anche quella di chi l'ha modificata rispetto al testo iniziale e poi votata. Enrico Letta, numero due del Partito democratico, ha fatto tappa ieri in Sardegna, a Cagliari, Settimo San Pietro, Villacidro, per incontrare i giornalisti e soprattutto militanti e simpatizzanti Pd, spiazzati se non dubbiosi, qui come altrove, della strana alleanza per salvare il Paese. E per la manovra stessa, necessaria per il Paese, ripete Letta. Il nuovo assetto, d'emergenza e obbligato, con Pdl e Terzo Polo deve rafforzarsi, diventare vera maggioranza se si vogliono evitare le elezioni nel giro di tre mesi: su questo punto non possono esserci ambiguit o strabismi politici, per il vicepresidente Pd chi ha dato la fiducia a Monti e alla manovra deve guardare avanti e non indietro. E il pranzo di Berlusconi con Bossi, oggi, rappresenta un passo indietro, la fiducia a Monti incompatibile con la gazzarra leghista in Parlamento e l'opposizione che stanno facendo al Nord. Quanto a Cappellacci e alla situazione sarda, questo governo regionale il lascito di una stagione ormai finita a livello nazionale. Come Pd fondamentale essere all'avanguardia per raccontare agli elettori sardi l'alternativa. In Sardegna anche le alleanze sono rimaste al 2006, mentre la situazione nazionale cambiata e anche qui vanno ripensate mettendo da parte le ideologie e parlando di programmi comuni. Ancora, occorre riprendere il filo della vertenza entrate, favorendo il percorso del confronto portato avanti dal Consiglio regionale. insopportabile quanto successo fino ad oggi - ha aggiunto - occorre stabilire subito delle relazioni col governo, al quale chiederemo di ascoltare e non fare finta, come ha fatto il precedente. F. Z.

LA VISITA Enrico Letta in citt con la vice segretario del Pd sardo, Barracciu

INCONTRI Il vice di Bersani spiega la manovra e scongiura le elezioni. Cappellacci? Il lascito di unera ormai finita

MARTED 20 DICEMBRE 2011

IL LAVORO NON C

ECONOMIA E SVILUPPO
15

Sardegna come negli anni 50


numeri
Le migliaia di lavoratori sardi ai quali sar riconfermata la cassa integrazione.

SCIOPERO

Grande adesione in tutta lIsola Ora pi equit


n In Sardegna ladesione allo sciopero generale dei dipendenti pubblici proclamato da Cgil, Cisl e Uil contro la Manovra ha superato il 50% con manifestazioni in tutte le principali citt: disagi negli ospedali, scuole e nei servizi. A Cagliari in trecento ieri mattina hanno partecipato al sit in sotto la prefettura per chiedere che i sacrifici non pesino sempre sul pubblico impiego. Nellisola sono un esercito di 115 mila persone, comprendendo anche parastatali come polizia e magistrati, quasi quanto tutti i lavoratori che usufruiscono degli ammortizzatori sociali. Scendono a 50 mila se si accorpa solo la pubblica amministrazione e la galassia della sanit (22.500 gli addetti del settore). Una delegazione sindacale stata ricevuta dal vice capo di gabinetto della Prefettura Andrea Leo che ha ascoltato le ragioni della protesta, unita alla preoccupazione per la tenuta dellordine pubblico. Ha anche garantito la consegna del dossier sindacale al governo nazionale. Davide Paderi, segretario generale della Flp Cisl mette sul piatto alcune proposte: Vogliamo chiedere allassessore regionale Floris e al presidente Cappellacci di aprire un tavolo per combattere gli sprechi dentro la pubblica amministrazione. Da sindacato responsabile non ci limitiamo solo alla protesta. Gabriella Sacceddu del direttivo Cgil: Si vuole colpire solo il lavoro dipendente, gi penalizzato dal governo Berlusconi con il blocco del turn over. Linnalzamento dei limiti dellet pensionabile un ulteriore mazzata. La riduzione del potere dacquisto cadr a pioggia su tutte le altre categorie, senza contare che i tagli agli enti locali e alla sanit ridurranno i servizi per tutti i cittadini. Nellisola sar una tragedia. Fulvia Murru, segretario della Uil funzione pubblica: Il nostro presidio continuer fintanto che non passeranno i nostri emendamenti. Il rigore deve andare di pari in passo con lequit. Gianni Sainas, della Cisl: Fino al 2017 ci sar lo stop agli aumenti contrattuali: non assumono e non fanno concorsi, mentre sempre pi massiccio il ricorso agli interinali con conseguente aumento della precariet. una lotta tra generazioni inaccettabile. Siamo chiamati a pagare un debito creato in buona parte dai lavoratori autonomi che usano la pubblica amministrazione senza contribuire. Questi elementi vanno corretti. Francesca Ortalli

1100

Le aziende che in Sardegna hanno dichiarato lo stato di crisi.

39

i giorni trascorsi dallultimo sciopero generale proclamato da Cgil, Cisl e Uil.

I SINDACATI Cgil, Cisl e Uil snocciolano i numeri della crisi: oltre mille aziende in difficolt e il sistema produttivo come 60 anni fa. Attacco alla Giunta: affondiamo e non d risposte
n Oltre 1100 aziende in stato di crisi e 15 mila lavoratori per i quali dopodomani verr riconfermata la cassintegrazione in deroga. Se non bastassero a rendere chiaro il quadro della situazione del sistema produttivo regionale, ci hanno pensato i sindacati a mettere nero su bianco, in un documento unitario, le cifre della crisi sarda. La recessione, sostengono Cgil, Cisl e Uil, in certi settori ha riportato la Sardegna ai livelli degli anni 50, mentre chi ha responsabilit politica si comporta come il pianista sul Titanic, continua a suonare e la nave affonda. Le organizzazioni sindacali si preparano ad un 2012 di lotte e nei prossimi giorni invieranno il documento di analisi e proposta al governo nazionale e alla Giunta regionale. Dalla grande manifestazione di novembre ad oggi - ha spiegato il segretario della Cisl, Mario Medde - non c stata alcuna risposta da parte della Regione alle richieste portate in piazza dai sindacati e alla gravissima crisi sarda. Si occupata solo di cassintegrazione, mentre la recessione galoppa. Una situazione che non possiamo accettare. Il collega Giovanni Matta ha accusato la classe politica di non avere la giusta consapevolezza di dove sta andando la Sardegna. Scopriamo in questi giorni che i soldi dei Por vengono utilizzati per infrastrutture statali e che i soldi del Programma di sviluppo rurale sono fermi. Siamo stufi di illusionisti e venditori di patate, la gente ha bisogno di risposte. Mario Cro', della Uil, arriva dal Sulcis, forse il territorio maggiormente in crisi per la chiusura di buona parte degli stabilimenti. Dalla politica regionale - ha detto - c stata sempre poca attenzione per lindustria. Con questo governo neanche gli scioperi hanno funzionato e le prospettive sono sempre pi negative. I nostri sforzi dovranno essere indirizzati verso uneconomia nuova e diversa, ci vuole anche una classe politica responsabile. Per la Cgil, Michele Carrus ha ricordato i dati Istat per il

A NOVEMBRE A Cagliari, lultimo sciopero generale che ha paralizzato la Sardegna, per i sindacati la protesta resta senza risposte dalla Regione

secondo trimestre del 2011, che mettono in evidenza un disastro economico per la Regione. Ed solo un assaggio - ha detto Carrus - siamo di fronte ad una recessione che travolge una realt gi fragile. Quindi ha ricordato i tre scioperi generali in due anni e le direttive che i sindacati avevano indicato alla Giunta, definendo fallimentare il governo Cappellacci, che ha fatto scelte solo sulle emergenze, subendo le decisioni del mercato o dei grandi gruppi industriali. Nel documento i sindacati indicano come necessario il riordino e la ridefinizione del sistema di incentivi per la creazione di nuova impresa, lo snellimento delle procedure, una politica creditizia che contrasti la caduta del tessuto produttivo. Per Cgil, Cisl e Uil occorre puntare sul potenziamento delle attivit di ricerca di base e applicata, sostenere lattivit formativa non parassitaria, ma coerente con la creazione di professionalit necessarie per i settori incentivati. Ancora, la pi rapida ripresa delloccupazione, che si puo' realizzare rimettendo in moto ledilizia, non solo con le grandi opere, ma soprattutto con il completamento e la modernizzazione delle reti. Francesca Zoccheddu

MARTED 20 DICEMBRE 2011

PALLONE SGONFIATO

PARTITE TRUCCATE Doni in cella con altri 16 Questo solo linizio


CALCIOSCOMMESSE Lex capitano dellAtalanta avrebbe tentato la fuga e di inquinare le prove, con lui in manette anche Sartor Nel mirino partite di B e tre match della serie A (2010-2011)

info
BERGAMO SI DIVIDE Bergamo stordita dalla notizia dellarresto di Doni: lo choc stato fortissimo. La gran parte dei tifosi, sui forum, continua a difendere il capitano, ma c anche chi si dice tradito e invita la societ a prenderne le distanze. LAtalanta per il momento tace.

AL TELEFONO IL GIOCATORE INTERCETTATO CAMUFFA LA VOCE: FANTOZZI, LEI?.


n La principale conversazione intercettata che ha portato in carcere, per il pericolo di inquinamento delle prove, Cristiano Doni - dopo un maldestro tentativo di fuga dal garage di casa allalba - ricorda la scena del film in cui Fantozzi e Filini cercano di evitare di partecipare a una gara sportiva aziendale. Fantozzi lei?, esordisce Doni che raccomanda: Fai il falsetto, fai il falsetto... e camuffa la voce. Santoni fa altrettanto e i 2 cominciano a parlare della possibilit di alterare il contenuto dellIphone del preparatore sequestrato nellinchiesta e che la Polizia postale sta per analizzare. Ho detto tramite il computerino cambi il passwordino, spiega Santoni, ventilando lipotesi di agire sullapparecchio da un computer, in remoto quindi. La battuta su Fantozzi fa riferimento a una delle gag pi famose dei film di Villaggio: in Fantozzi contro tutti il ragioniere, per non partecipare alla gara ciclistica, decide di telefonare al suo capo spacciandosi per un illustre medico. Per non essere riconosciuto cambia tono della voce (faccio anche laccento svedese?) ma il capo lo smaschera e lo gela: Fantozzi, lei?. La conversazione del 15 novembre 2011.

n Questo soltanto linizio. Lennesima giornata nera del calcio italiano tutta nelle parole del procuratore di Cremona, Roberto De Martino: perch due inchieste e 33 arresti in sei mesi sono l a dimostrare che i calciatori non hanno perso il vizio di truccare le partite pur di fare soldi. A giugno scorso erano finiti in 16 dietro le sbarre, compreso lex bomber della Nazionale Beppe Signori. Ieri toccato ad altri 17, con laccusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e frode sportiva, tra questi la bandiera dellAtalanta Cristiano Doni, gi sospeso per 3 anni dopo che era emerso un suo coinvolgimento nellindagine. Lex capitano dellAtalanta accusato di aver combinato almeno tre partire della sua squadra, nello scorso campionato di B e di aver tentato di inquinare le prove, pagando lavvocato dellamico ed ex preparatore atletico del Ravenna Nicola Santoni (anche lui arrestato). Doni per, scrive

il Gip Guido Salvini nellordinanza, avrebbe agito anche per conto di imprecisati dirigenti della squadra. Dunque direttamente dietro suggerimento della societ, che aspirava alla promozione in serie A, poi effettivamente avvenuta. Un dato che inguaia ulteriormente la squadra bergamasca, gi partita in serie A con una penalizzazione di 6 punti. E mette il mondo del calcio davanti ad una domanda di non facile risposta: cosa fare ora? Abete ha detto che si dovranno ovviamente attendere i risultati delle indagini, ma indubbio che gestire il caso Atalanta non sar facile. Assieme a Doni sono finiti in carcere altri 4 tra calciatori ed ex: Carlo Gervasoni del Piacenza, anche lui sospeso perch gi coinvolto nella prima fase dellindagine, Filippo Carobbio dello Spezia, Alessandro Zamperini, ex di serie B e Lega Pro. E soprattutto Luigi Sartor, ex di Juve, Roma e Inter: secondo le indagini lui

quel Gigi che gli arrestati a giugno hanno indicato come lintermediario tra il gruppo di Bologna, capeggiato da Signori, e gli emissari di Singapore. I quattro, sostengono gli inquirenti sarebbero i referenti italiani di unorganizzazione che ha la testa nel paese del Sud Est asiatico e le basi operative nell'Europa dellest. E proprio laspetto internazionale del gruppo e il volume di soldi movimentato - per ogni partita truccata, ha svelato il pentito Wilson Raj Perumal, il guadagno lordo andava dai 500 mila euro al milione e mezzo sono la spia che gli investigatori si sono imbattuti in un sistema ben pi grande di quello ipotizzato. Le indagini hanno accertato che almeno 20 sono le partite truccate. La maggior parte degli incontri, 16, sono dei campionati di serie B 2009 e 2010 a cui si aggiunge la sfida di Coppa Italia del 30 novembre scorso tra Gubbio e Cesena. Ma soprattutto ci sono tre partite di serie A, tutte del 2011: Napoli-Sampdoria del 30 gennaio, Brescia-Bari del 6 febbraio e Brescia-Lecce del 27 febbraio. Voci su questi, ed altri incontri, erano gi uscite a giugno. Ora gli ulteriori riscontri gettano nuovi sospetti anche sulla serie A.

MARTED 20 DICEMBRE 2011

CONTINENTI

TARANTO RAPINA A UNICREDIT UCCISO UN VIGILANTE

cezionali. Non confermo n smentisco, ha detto Luca Risso, compagno di Ruby, commentanto la notizia in un giornale locale secondo la quale la bambina sarebbe gi nata, in un ospedale della citt.

n Freddato con un colpo di pistola in fronte, sparato da cinque metri, per un bottino di 30 mila euro. morta cos a Taranto la guardia giurata Francesco Malcore, 35 anni di Talsano, frazione del capoluogo pugliese. Lavorava per listituto di vigilanza Vis e, con un collega, era con il furgone blindato trasporta-valori davanti alla filiale Unicredit allangolo tra via Basento e via Orsini. LUnicredit stata bersaglio anche di unaltra rapina, a piazza di Spagna a Roma. Sono tre i rapinatori ricercati dai carabinieri. Col volto travisato e pistole alla mano, usate solo per intimidire e non per minacciare i dipendenti, hanno assaltato listituto di credito, portando via un bottino di circa 250 mila euro e fuggendo poi a piedi per le strade del centro della capitale.

I SALDI AL VIA IL 5 GENNAIO SCONTI IN TUTTA ITALIA


n Al via il prossimo 5 gennaio i saldi invernali in quasi tutte le citt, a cominciare da Milano. Nella Capitale per partiranno dall'Epifania il 6 gennaio. A Palermo scattano dal 2, in tutte le altre citt gioved 5. Ma molti negozianti li applicano gi soprattutto i negozi di abbigliamento. Uno degli effetti della crisi.

GRAN BRETAGNA FIDANZATA SEPOLTA VIVA COME IN KILL BILL 2


n Come la Sposa in Kill Bill 2 o come Lizbeth Salander nel secondo volume della Trilogia del Millennio. In Gran Bretagna un uomo di origine polacca ha attaccato la fidanzata col Taser e poi lha sepolta viva in un bosco dello Yorkshire, chiusa in una scatola di cartone. Marcin Kasprzak stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio da una giuria di Leeds: aveva aggredito Michelina Lewandowska, la madre di suo figlio, perche' lei lo ''annoiava''.

LA TASSA LA LEGA: NON FAREMO PAGARE LIMU AL NORD


n Far pagare al minimo lImu, la nuova tassa che con il federalismo fiscale avrebbe inglobato anche la vecchia Ici. Ma non escludere unazione radicale di disobbedienza civile: invitare i cittadini del Nord a non pagare il tributo sulle propriet immobiliari. Questo il fronte inaugurato nella Lega per iniziativa dei sindaci veneti. Il Carroccio, nel nuovo ruolo di partito d'opposizione in Parlamento, la scorsa settimana aveva subto lespulsione di due deputati durante i lavori sulla manovra perch avevano esposto cartelli dal chiaro contenuto: No Ici. Lex ministro dellInterno, Roberto Maroni, spiega che la possibilit di una rivolta fiscale contro lImu nelle municipalit del Nord merita un approfondimento tecnico. L'ex alleato Berlusconi prova a ricordare: Strano, lImu era prevista nel federalismo fiscale....

Art.18 Duro scontro governo-sindacati


n scontro aperto tra il ministro del Lavoro Elsa Fornero e i sindacati. Tema del contendere larticolo 18 e la riforma del lavoro che la Fornero ho annunciato di voler realizzare. Non questo che doveva fare il governo tecnico, dice il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni. Mentre parla di norma di civilt, Susanna Camusso, leader della Cgil. Una norma, prosegue la Camusso, che impedisce le discriminazioni ed esercit una forma di deterrenza per tutti. Sono dispiaciuta e sorpresa per un linguaggio che pensavo appartenesse a un passato del quale non possiamo certo andare orgogliosi, ha replicato la Fornero. Nessun tab, dice il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia.

GERMANIA RACCOMANDATO UN LAVORATORE SU 4


n In Germania si chiama vitamina B. dove B sta per .', che sta per Beziehung, relazione o raccomandazione. Anche tra i tedeschi la conquista del posto di lavoro, in un caso su quattro, il frutto di relazioni personali. Lo rivela uno studio condotto su 15mila imprese dallIstituto per la ricerca sul lavoro e la professione di Norimberga. Le conoscenze contribuiscono anche alla percentuale di successo delle richieste dimpiego: quasi due candidature di conoscenti o amici su tre si concludono positivamente.

BERLUSCONI MARINA CANDIDATA? E IO LA DISEREDO


n Silvio Berlusconi non vorrebbe che la figlia Marina assuma la guida del Pdl al suo posto. Ai giornalisti che, al termine delludienza sul processo Mills, gli hanno chiesto se fosse favorevole alla discesa in campo della figlia primogenita ha risposto: Assolutamente no, la toglierei dalla successione.

COREA DEL NORD KIM JONG IL MORTO LA DITTATURA CONTINUA

GENOVA UN PARTO BLINDATO PER RUBY RUBACUORI


n Ospedale blindato a Genova per Karima el Marhoug, in arte Ruby Rubacuori. La ragazza, 19 anni, protagonista della vicenda giudiziaria che ha coinvolto lex premier Silvio Berlusconi, sta per diventare madre di una bimba, figlia di un imprenditore genovese. Il ricovero risale a qualche giorno fa. La direzione sanitaria ha inteso intensificare la protezione della privacy di Ruby predisponendo misure di sicurezza ec-

n la fine di una dittatura personale iniziata nel 1994, ma il regime non smetter di esistere. Kim Jong il, 69 anni, il caro leader morto improvvisamente sabato 17 dicembre, ma la notizia stata diffusa solo ieri. Il terzogenito Kim Jong un, 27 o 28 anni, erediter il potere: la tv di Stato ha gi iniziato a chiamarlo il grande successore. Di padre in figlio: si conferma cos che quella nordcoreana una dinastia. Kim Jong il, che considerato un semi-dio, aveva ereditato il potere dal padre, Kim Il sung, e ora la passa a suo figlio. Un leader giovane, inesperto, che potrebbe far precipitare una situazione di difficile equilibrio.

10

MARTED 20 DICEMBRE 2011

MARTED 20 DICEMBRE 2011

11

Lirico Niente palco per Cullin Capodanno Palchi in piazza Il colpo Preso lincasso Non d lustro al teatro ecco il programma del Comune dei supermercati Sisa
a pagina 12 a pagina 13 a pagina 14

CARITAS

Mensa affollata: cinquecento pasti per i nuovi poveri


n La rottura dei nuclei familiari una delle nuove cause di povert. Il bilancio della Caritas descrive in modo schietto cosa significa sopravvivere durante la crisi: nel 2006 alle mense della Caritas sono stati preparati 80mila pasti, questanno saranno circa 145mila. Tra gennaio e settembre di questanno 5167 persone si sono rivolte ai servizi della Caritas cagliaritana, il 66 per cento di questi sono italiani. Il rapporto delle iniziative, intitolato Ascoltare il disagio, promuovere la speranza. La pedagogia dei fatti nella Caritas stato curato dal giornalista Sergio Nuvoli e presentato ieri dallarcivescovo di Cagliari Giuseppe Mani e dal direttore della Caritas don Marco Lai. Alla presentazione del rapporto, oltre una nutrita rappresentanza di volontari, hanno partecipato il prefetto Giovanni Balsamo, gli assessori alle Politiche sociali della Provincia e dei Comune di Cagliari e Quartu, Angela Quaquero, Susanna Orr e Pino Boi. I dati sono stati illustrati dallex assessore regionale al Lavoro Franco Manca, componente dellOsservatorio della Caritas, che ha spiegato alla mensa vengono erogati circa 500 pasti al giorno. Per il 60 per cento sono destinati a italiani e per il 40 stranieri e la maggior parte sono uomini: il 70 per cento. Tra le cause di povert - ha spiegato Manca - al primo posto c la disoccupazione, poi la numerosit dei nuclei familiari e i bassi livelli di scolarit. Unaltra causa in aumento la rottura dei nuclei familiari. Quando vado alla mensa della Caritas - ha raccontato monsignor Mani rimango sorpreso da quante persone trovo che non appaiono povere. Larcivescovo si soffermato anche sullimportanza dei volontari. Sono veramente tantissimi, mi fa piacere che ci siano tanti adulti volontari mentre per i giovani sempre una collaborazione pi precaria. Lassessore Orr ha sottolineato che la precariet dellimpegno data dalla generale precariet delle condizioni di vita dei giovani. Tutti gli intervenuti hanno dato ampio risalto al lavoro di don Marco Lai. Quando chiesi ai preti chi volevano come direttore, tutti scelsero don Marco Lai: non mi era mai successo, ricorda Mani. M.Z.

LARCIVESCOVO Monsignor Mani a giugno ha compiuto 75 anni e rimesso il suo mandato al Vaticano, ma non ha ricevuto ordini di sgombero

Chiesa Larcivescovo e il toto-nomi

tutto falso: resto e mi diverto


di Marcello Zasso
marcello.zasso@sardegnaquotidiano.it

n Per Natale c pi attesa per lavvento del nuovo arcivescovo che per quello di Ges. Larcivescovo di Cagliari non ha nessuna intenzione di passare il testimone. La stampa scatenata e soprattutto certi giornalisti cattolici sono in fermento per lattesa del mio successore. Cosa provo? Sono divertito. Una risata conferma le sue parole. Giuseppe Mani sembrava a un passo dal lasciare il vertice della diocesi cagliaritana, ma sono cominciati i tempi supplementari. E larbitro Ratzinger non fischia la fine del mandato. Come vuole la norma, al compimento dei 75 anni ho mandato la mia lettera al Vaticano, dopo allora non c mai stata nessuna decisione. Il 21 giugno scorso era il compleanno dellarcivescovo di Cagliari, da allora in tanti lavorano

alla sua successione, ma lui non ha nessuna intenzione di farsi da parte. Continuo la mia missione in una diocesi e in una citt in cui mi trovo bene. In occasione di quello che potrebbe essere lultimo Natale cagliaritano racconta della citt. Una citt con tanta bella gente, che ha una gran fede. Un aspetto che mi colpisce molto che c una straordinaria collaborazione da parte dei laici: ci sono tremila catechisti. Larcivescovo fa un bilancio del suo rapporto con i fedeli cagliaritani dopo otto anni in citt. Ho ordinato quaranta preti, ci sono venticinque teologi e i

nostri seminaristi vanno a studiare a Roma, sono molto soddisfatto - spiega - tra laltro, tutte le proposte di cambiamento che ho fatto sono state accolte con grande partecipazione e disponibilit da parte dei fedeli. LA SCELTA IMPOPOLARE Non proprio tutte, lo spostamento di don Mario Cugusi dalla parrocchia di SantEulalia non stato semplice, n indolore. In otto anni, su un centinaio di parroci che ho spostato, ce n stato uno cha ha fatto i capricci spiega larcivescovo - ci pu stare, direi che un dato fisiologico. Alla decisione non si oppose solo il parroco, ma anche tanti fedeli. Per fortuna si trattava di una piccola parrocchia, un migliaio di persone, in una pi grande sarebbe stato un problema. Per quanto riguarda don Cugusi, ha fatto tre volte ricorso a Roma, ma tutte e tre le volte stata data

ragione a me. Mani sicuro di s, dopo aver risolto quella querelle smonta pure quella sul toto-nomi. Da quando ho scritto al Papa non ho mai ricevuto nessuna comunicazione e son stato lasciato al mio posto, ribadisce. Prima o poi il Vaticano prender una decisione, nel frattempo la Curia si muove per la successione. Il nome pi quotato per prendere il posto di Mani resta sempre quello del vescovo di Tempio Sebastiano Sanguinetti. tutto falso: non pu esistere nessun nome - conclude - perch non ho mai ricevuto nulla.

STAMPA Tra i giornalisti per Natale c pi attesa per lavvento del mio successore che per quello di Ges

SANTEULALIA Don Cugusi ha fatto tre volte ricorso a Roma, ma tutte e tre le volte stata data ragione a me

Tuvixeddu Oltre cinquemila firme


n Una raccolta firme per sostenere un progetto di legge per listituzione del parco paesaggistico ed archeologico nel compendio di Tuvixeddu e Tuvumannu. Liniziativa, lanciata un mese fa da Legambiente Sardegna, ha gi registrato pi di 5000 adesioni e adesso la volta dei prossimi passi, primo fra tutti portare il disegno di legge allattenzione del Consiglio Regionale e del ministro ai Beni Culturali Lorenzo Ornaghi. Nonostante le ultime sentenze abbiano confermato il rafforzamento del vincolo dellarea nellambito del PPR incombe ancora laccordo di programma. Ecco perch Legambiente ha ritenuto fondamentale raccogliere le firme per tutelare attivamente quello che un compendio molto importante per la citt. Le firme saranno un punto di forza quando presenteremo la proposta al Consiglio Regionale e a Roma - spiega Vincenzo Tiana, presidente di Legambiente Sardegna - Chiederemo che nella finanziaria regionale ci possa gi essere una posta di bilancio delle somme per un primo passaggio dei lavori del parco. Progetti condivisi da Roberto Della Seta, senatore del Pd: Listituzione di un parco che salvaguardi larea Tuvixeddu-Tuvumannu creerebbe ricchezza e benessere a tutta la comunit. Larea va salvata dal cemento, trasformandola in un elemento di futuro e sviluppo ed uscendo dalle beghe legate a corsi e controricorsi annosi. Paolo Rapeanu

TRIBUNALE NECROPOLI USATA COME DEPOSITO PARLA GARZILLO, DIRETTORE DEI BENI CULTURALI
n Il cantiere per i palazzi in viale Sant'Avendrace usava le camere sepolcrali di Tuvixeddu come depositi di materiali edili. questo lo scenario descritto da Elio Grazillo, direttore regionale dei beni culturali fino al 2010, chiamato come testimone al processo che vede alla sbarra l'ex sovrintendente Vincenzo Santoni (avvocato Pierluigi Concas) e l'archeologa Donatella Salvi che nel 2004 diedero il via libera alla realizzazione degli immobili che avrebbero compromesso la luce, la prospettiva e il decoro dei beni archeologici. Un'approvazione che consent al costruttore Raimondo Cocco (avvocato Benedetto Ballero) anche lui imputato con il direttore dei lavori Fabio Angius, di aprire un cantiere in un'area sottoposta a vincolo. Una situazione per Garzillo anomala che decise di fotografare e denunciare. Il processo riprender il 16 aprile davanti alla prima sezione penale chiamata a stabilire se furono commessi abusi sul colle sede della pi importante necropoli punica del Mediterraneo. A processo anche il responsabile del procedimento per il Comune Paolo Zoccheddu (avvocati Mariano e Massimo Delogu) e il direttore dei lavori Gian Carlo Manis (avvocato Massimiliano Ravenna), indagati in concorso con Santoni e Salvi per aver permesso la costruzione delle fioriere in pietra. M.B.

LA PROPOSTA Una legge per il parco

12

MARTED 20 DICEMBRE 2011

CAGLIARI
VIA LEOPARDI CIRCOLO PD SAN BENEDETTO IL COORDINATORE GIOVANNI DEMONTIS
n Giovanni Demontis il nuovo coordinatore del circolo del Pd Enrico Berlinguer di via Leopardi 3. Cagliaritano di 45 anni, ex consigliere della circoscrizione San Benedetto, Demontis stato indicato dal direttivo di circolo, riunito in seduta plenaria, alla presenza del segretario cittadino Yuri Marcialis e di quello provinciale, Thomas Castangia, in sostituzione del segretario Marco Murgia.

CIMITERO DOMANI DISINFESTAZIONE I CANCELLI APRONO NEL POMERIGGIO


n Al cimitero di San Michele necessario effettuare un intervento di derattizzazione. Per consentire agli operai del servizio Antinsetti di lavorare e concludere a breve termine la disinfestazione, il Comune ha stabilito che domani il camposanto non sar aperto al pubblico per lintera mattinata: i cancelli saranno aperti invece a partire dalle 15.

VIA ROMA NUOVO SEMINARIO DEL CRS4 DESTINATO A RICERCATORI E STUDENTI


n Domani alle 11, nellAuditorium dellassessorato regionale della Pubblica istruzione di via Roma 253, si terr il seminario Un approccio integrato della biologia dei sistemi per studiareil trasporto di ossigeno e il metabolismo ossidativo del sistema muscolo-scheletrico in condizioni fisiologiche e patofisiologiche, destinato a ricercatori, studenti e imprese, a cura di Nicola Lai, ricercatore di Bioingegneria del Crs4.

VILLA DEVOTO

Master&Back, fondi raddoppiati per i rientri 2011


n Raddoppio dei fondi a disposizione per i percorsi di rientro 2011 e assegnazione delle risorse aggiuntive senza ricorrere a un nuovo bando, ma attraverso l'utilizzo della graduatoria gi stilata. Sono questi i risultati ottenuti dai ragazzi del comitato Master and back che ieri mattina sono stati ricevuti dal presidente della Regione Ugo Cappellacci. I quattro delegati del comitato, Arianna Onidi, Michele Cardone, Silvia Paschina e Cristiano Congiu, sono entrati a villa Devoto intorno alle 12 e hanno incontrato oltre al governatore anche l'assessore al Lavoro Antonello Liori, il dirigente regionale Mariano Mariani, e Stefano Tunis, dirigente dell'Agenzia regionale per il lavoro. Il comitato, che si organizzato attraverso i social network, ha provato a ottenere il risultato pieno, ovvero il finanziamento di tutti i percorsi di rientro presentati, ma, risultato da non sottovalutare vista la situazione sarda e il quadro di crisi generale, la delegazione riuscita a ottenere soltanto i nove milioni di euro promessi dal Governatore gi in estate, durante il laboratorio delle carriere di giugno. I fondi in pi messi a disposizione verranno suddivisi in maniera proporzionale tra le graduatorie dei percorsi di rientro nel privato (sei milioni di euro aggiuntivi), nel pubblico (un milione), e nella ricerca (due milioni). Come chiesto dal comitato non ci sar bisogno di un nuovo bando ma verranno fatte scorrere le liste gi pronte, la cui versione definitiva dovrebbe uscire prima di Natale. Nonostante l'aumento dei fondi, in ogni caso, non tutte le domande presentate potranno essere finanziate: circa trecento idonei rimarranno fuori. Gli esclusi potranno attendere il prossimo bando di aprile: la scelta dell'amministrazione stata quella di non intaccare le risorse gi individuate per le annualit successive. Durante l'incontro si parlato anche del bando per l'autoimprenditorialit, che, secondo quanto riportato dai delegati, dovrebbe essere ormai quasi pronto. La Regione si detta disponibile ad accogliere suggerimenti, resta ancora da definire la quantit di risorse che verranno investite. Michele Salis

IN SCENA LA POLEMICA Il palco del teatro e, dallalto, lattore Jacopo Cullin e il sovrintendente del Lirico Gennaro Di Benedetto

Lirico Non d lustro al teatro


LA POLEMICA Lannuncio dellattore: domanda presentata da tre settimane per il 5 gennaio, forse non sono davvero cos in crisi. La replica del sovrintendente Di Benedetto: Falso, chiariremo
n Lannuncio compare sulla pagina Facebook di Jacopo Cullin intorno alle 19: Lo spettacolo Non ricordo nulla! non d prestigio al Teatro Lirico, ed per questo motivo che dopo un mese dalla richiesta, ci viene negato l'utilizzo della sala. A comunicarlo lattore che la scorsa estate ha fatto registrato lunico tutto esaurito del cartellone andato in scena sul palco comunale della Fiera: oltre quattromila biglietti venduti in pochi giorni. Probabilmente lo spettacolo, continua la nota di Cullin, sar rinviato a febbraio al Teatro Massimo, spero che la prevendita possa partire da domani stesso, cos chi vorr potr mettere i biglietti sotto l'albero di Natale. La chiusura una stilettata polemica: Evidentemente l'Ente Lirico non poi cos in crisi, meglio cos. Rischia di saltare, quindi, lappuntamento ipotizzato per il 5 gennaio con lartista cresciuto a Pirri e approdato a New York per studiare recitazione. Ma c chi dice che le cose sono andate diversamente. Nessuno ha negato gli spazi al signor Jacopo Cullin, replica il sovrintendente Gennaro Di Benedetto, ci sono questioni tecniche e profili privati su cui al momento non mi voglio esprimere. Ma ripeto, a scanso di equivoci: non abbiamo negato il teatro. E forse gi oggi ci potrebbero essere delle novit. Ma Cullin resta perplesso: Abbiamo presentato la richiesta al Lirico pi di tre settimane fa, racconta, e mi aspettavo, vista la ristrettezza dei tempi, una risposta in tempo utile. Invece ci dicevano di aspettare, perch bisognava valutare non so cosa. E alla fine ci hanno detto che non diamo lustro al teatro. Lo stesso teatro che in platea ha ospitato le Cartine e sul palco il loro idolo, Marco Carta, che recitava Pierino e il Lupo. La risposta non ancora ufficiale, ma gli organizzatori stanno gi puntando sul teatro Massimo. Ma a questo punto, aggiunge lattore, la data rischia di slittare a febbraio. Strano: dicono che il Lirico in crisi, per quel giorno non erano previsti spettacoli, noi avremmo pagato laffitto e fatto lo spettacolo. Saremmo stati tutti soddisfatti. Invece niente. La decisione dei vertici del Lirico ha fatto infuriare il tenore Gianluca Floris, che da tempo sta lavorando affianco ai sindacati per cercare di rilanciare un teatro sullorlo del baratro a causa dei debiti: Ma certa gente come mai gode della fiducia dei nostri amministratori?, scrive pensando a Di Benedetto, Come possibile gestire una struttura come il Lirico senza alcun legame con la citt, con quello che vi accade?. Il sovrintendente potrebbe rispondergli, anche se indirettamente, gi alla fine della mattinata di oggi. E.F.

palco negato allo show di Cullin


COMUNE LOBINA DURO: PIANO INADEGUATO
n Il piano industriale del Sovrintendente Gennaro Di Benedetto inadeguato. impreciso e, nelle sue parti fondamentali, sbagliato o lacunoso. lattacco del consigliere comunale della Federazione delle Sinistre Enrico Lobina, che entra nelle vertenza tra sindacati e Cda, spaccati sullemodalit di rilancio del teatro oberato dai debiti che rischia il fallimento: Lassunto di fondo di tutto il piano che un aumento delle produzioni artistiche porterebbe ad un aumento dei costi e, quindi, del rapporto costi/ricavi, continua Lobina, Noi vogliamo un aumento ed un miglioramento delle produzioni. Vogliamo che le attivit del Teatro Lirico si rivolgano a fasce della popolazione e aree geografiche finora poco interessate alla pi grande fabbrica culturale della Sardegna.

La protesta Cento studenti sotto la Regione contro lErsu


n La Regione deve rispondere ci siamo stufati di essere ignorati. Un centinaio di studenti dell'ateneo cagliaritano ieri pomeriggio ha organizzato un sit-in sotto il palazzo della Regione. Fra le richieste, le borse di studio entro i termini previsti dal bando. Ci arrivato solo un quarto della borsa che ci spetta - , si lamenta Jessica Saba - ci dovevano dare la seconda parte della prima rata entro il 31 dicembre e invece ci hanno detto che ce la daranno entro febbraio. Non ancora stato finanziato il contributo per gli studenti fuori sede per abbattere le spese di affitto - rincara Enrico Lallai - e non sappiamo quanto stato stanziato per gli assegni di merito. Non sono mancate le lamentele per i problemi presenti nelle case dello studente: Ci dicono che il riscaldamento acceso ma non vero - spiega Valentina Urraci - poi quando manca il gas, rimaniamo anche alcuni giorni senza acqua calda. capitato di rimanere anche ore senza luce - aggiunge Rita Fanari - la sirena dell'allarme a volte suona anche tutta la notte. Paghiamo internet ma spesso non c', dice Serena Cappai. I ragazzi hanno manifestato anche per l'abbonamento studenti Ctm, che non pi annuale, e per la mancanza di spazi aggregativi e di una politica attenta ai loro bisogni. Tutte richieste che Alice Marras, rappresentante degli studenti nel consiglio d'amministrazione dell'Ersu ieri pomeriggio ha portato sul tavolo del Capo di Gabinetto della Presidenza della Regione, Ada Lai. Non ci ha saputo dare delle risposte sul fitto casa, mentre forse riusciremo ad aprire un tavolo di confronto sui trasporti - ha spiegato Marras - ho chiesto di farci avere le borse di studio almeno entro l'11 gennaio, necessaria pi comunicazione tra studenti e istituzioni, torner da lei domani (oggi, ndr), sperando di ricevere alcune risposte. Monica Magro

UNIVERSIT La protesta degli studenti contro lErsu

VIA ROMA Gli universitari: Vogliamo risposte sulle borse di studio, chiediamo soluzioni sul problema degli alloggi

MARTED 20 DICEMBRE 2011

13

CAGLIARI
SANTELIA LELETTRICIT E LO SVILUPPO TEMA DI UN CONVEGNO AL LAZZARETTO
n 150 anni... elettrizzanti, il titolo della conferenza organizzata dalla sezione della Sardegna dellAssociazione elettrotecnica italiana che si terr oggi alle 16 al Lazzaretto di SantElia. Il tema dellincontro la crescita nazionale collegata allo sviluppo delle infrastrutture elettriche. Alla conferenza prender parte lingegner Enrico Gariel che racconter le tappe principali e gli avvenimenti che ne hanno segnato la storia.

ELMAS CORRIERE DELLA DROGA BLOCCATO DA DOGANA E FINANZA


n Un chilo di resina di hashish sequestrato e un polacco arrestato il bilancio delloperazione antidroga portata a termine dai funzionari dellufficio delle Dogane, in servizio allaeroporto di Elmas e dai militari della Guardia di Finanza. In manette finito un 61enne sequestrati 90 ovuli di resina di hashish che il polacco, appena sceso da un aereo proveniente da Barcellona, aveva ingerito.

APPUNTAMENTI ALLA FESTA DEL RICICLO E LE TRACCE BELLICHE NELLA CITT


n Continuano gli appuntamenti nellambito di Eco Bazar, festa del riciclo e della sostenibilit allestita nella sala delle Mura del centro comunale darte Il Ghetto. Oggi Carovana Smi propone la citt riciclata, evento divulgativo dei progetti Tracce belliche nella citt di Cagliari e Una citt bombardata senza preavviso, in collaborazione con lUniversit della 3 et di Capoterra e le scuole Medie "U. Foscolo" e "G. Manno" di Cagliari.

San Silvestro

LADDOBBO .

Cinque palchi e malumori per Capodanno


IL PROGRAMMA In piazza Savoia il jazz di Fabrizio Bosso e al Bastione Santa Croce i Non Soul Funky. Musica anche in piazza Yenne, piazza San Sepolcro e Pirri. La delusione degli esclusi
n Il conto alla rovescia sta per finire. A pochi giorni dalla fine dellanno circolano le prime informazioni sui festeggiamenti in piazza del 31. Un cambio di rotta rispetto ai mega concerti, la volont del Comune era stata chiara: pochi soldi e niente mega-palco. Lufficializzazione del programma ormai imminente, oggi in Comune prevista una conferenza di servizi per definire i dettagli organizzativi tra i vari settori interessati. E, venti giorni dopo la chiusura del bando, potrebbe essere presentato il calendario degli eventi. Per ora circolano solo indiscrezioni. QUATTRO PALCHI PI UNO Dovrebbero essere cinque i palchi che ospiteranno gli artisti per la notte di San Silvestro in citt. In piazza Savoia dovrebbe trovare spazio il jazz col ritorno in citt del trombettista torinese Fabrizio Bosso, ospite quasi fisso dellEuropean Jazz Expo. Bosso ha varcato i confini del pubblico di nicchia quando ha accompagnato sul palco di Sanremo la sorpresa dellultima edizione Rapahel Gualazzi. A pochi passi da piazza Savoia dovrebbe esserci un altro palco, in piazza San Sepolcro dovrebbe trovare spazio la musica etnica. Che era una delle richieste fatte dal Comune quando ha lanciato la richiesta di autocandidature. Un altro palco sar sistemato in piazza Yenne, mentre al Bastione Santa Croce sarebbe prevista lesibizione dei Non Soul Funky. Tutto compreso la spesa totale per le casse del Comune dovrebbe essere inferiore ai 70mila euro. Al Capodanno diffuso voluto dallamministrazione Zedda trova spazio pure la decisione della Municipalit di Pirri di finanziare un evento tutto suo. Larrivo del 2012 sar salutato dai tradizionali fuochi dartificio. Sono state pi di quaranta le candidature arrivate negli uffici del Comune, ma solo in queste ore gli operatori che si erano proposti dovrebbero ricevere le risposte. Sono meno di dieci quelle che hanno passato tutti i gradi di giudizio degli uffici del Comune. E tra i tanti esclusi non mancheranno i malumori per il non aver avuto una risposta in tempo e organizzarsi di conseguenza. LA DELUSIONE DEGLI ESCLUSI In realt i primi malumori ci sono gi. Ho presentato una proposta completa e dettagliata agli uffici preposti - spiega Carlo Bernardini, presidente dellassociazione culturale Medusa e quando ho chiamato per avere notizie mi hanno risposto col classico le faremo sapere. La proposta di Bernardini prevedeva un palco in piazza Palazzo con musica dal vivo, dj e ballerine. La settimana scorsa, quando ho chiesto spiegazioni, mi hanno detto che erano arrivate tante proposte e che stavano scartando quelle incomplete. Nella mia, dettagliata sotto tutti gli aspetti, mancava la piantina della piazza - spiega il direttore artistico della Medusa - in pratica temo che mi abbiano escluso perch mancava un documento che comportava spese e tempi lunghi. Poi mi hanno detto che la piantina potevo farla a mano.... Lorganizzatore deluso. Cos il nostro lavoro viene sbeffeggiato - conclude Bernardini - sono amareggiato per come stata gestita la questione dagli uffici del Comune. Forse stato escluso, per ora lunica certezza che tra undici giorni finisce il 2011. Marcello Zasso

. PORTO Battaglia legale con la Grendi, trovata lintesa


n Si svolta ieri la prima riunione del nuovo Comitato Portuale riunitosi al Terminal del Molo Ichnusa che ne diventer, su proposta del presidente Massidda, la sede ufficiale. Il comitato ha votato allunanimit laccordo proposto dal presidente che risolve il contenzioso col Gruppo Grendi. Per Massidda grazie al lavoro straordinario della struttura dellAutorit Portuale, lavvocatura dello Stato e la volont del Comitato Portuale siamo riusciti a risolvere in due mesi un contenzioso che durava da due anni e che rischiava di mettere a repentaglio circa 200 posti di lavoro tra diretti e indiretti e poteva creare un danno a tutta lattivit del porto canale. Questa in un momento di grave crisi economica e occupazionale una bella notizia per il porto e per tutta la citt. Il comitato portuale ha inoltre deciso di discutere il nuovo regolamento per le concessioni demaniali marittime entro la fine di febbraio.

IL BANDO

Restauro scuole, il Comune chiede oltre un milione

Un gigantesco albero di Natale arriva in piazza Costituzione


n Il freddo ha portato un po di atmosfera natalizia anche in citt. Ma da ieri, ad aggiungersi al clima rigido e alle luminarie delle vie del centro, arrivato anche un gigantesco albero di Natale allestito in piazza Costituzione, ai piedi del Bastione di Saint Remy. I vigili del fuoco e i vigili urbani ieri notte hanno lavorato come volontari fuori dal turno per permettere a una gigantesca gru di piazzare la altrettanto gigantesca pianta arrivata dai boschi di Villagrande Strisaili. Non temano gli ambientalisti: quello trasportato ieri a Cagliari un albero che rientrava in un piano di deforestazione, e sarebbe stato quindi comunque abbattuto. Adesso potrebbe sopravvivere almeno per il periodo natalizio e decorare la citt. I numeri sono importanti: il diametro del tronco di 38 centimetri, per un altezza di tredici metri e un peso di 1200 chili. A seguire i lavori anche il sindaco Massimo Zedda, che dovrebbe inaugurare domani larredo nataliazio voluto da vigili del fuoco e carabinieri per i 150 anni dellUnit dItalia.

n Approvato durante i lavori della Giunta Comunale, su proposta dell'assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras, l'atto propedeutico alla candidatura del Comune di Cagliari al bando della Regione Sardegna per i finanziamenti per gli interventi di edilizia scolastica a favore delle scuole pubbliche dell'infanzia. Sono 8 i milioni di euro messi a disposizione dalla Regione per le scuole di tutta l'isola. Gli interventi individuati dal Comune ammontano a 1.708.000 euro per 12 strutture segnalate in ordine di priorit: via Dublino, via Salvator Rosa, via Valvenosta, via del Sestante, via Bandello, via Corsica, Borgo Sant'Elia, via Fermi, viale San Vincenzo, Piazza Pitagora, via dei Genieri, via Beato Angelico. Tutti gli interventi saranno orientati alla messa in sicurezza ulteriore delle scuole.

14

MARTED 20 DICEMBRE 2011

CAGLIARI
QUESTURA LICENZE PER IL PORTO DARMI AUMENTANO I PREZZI DEI DOCUMENTI
n Documenti per le licenze legate alle armi, arrivano gli aumenti. In particolare, spiegano dalla Questura: Per il libretto licenza porto darmi corte mod. 1, un euro e 27 centesimi stesso importo per il libretto licenza porto fucile mod.4. Un euro e 14 centesimi per il libretto licenza porto darmi guardie particolari giurate mod.9. La Carta europea darma da fuoco mod. 1/cee, coster 0,83 euro, e la versione bilingue 2,06.

VIA SAN BENEDETTO RAGAZZA FERITA TRAVOLTA SULLE STRISCE PEDONALI


n stata ricoverata allospedale Brotzu la 17enne rimasta ferita ieri sera nellincidente stradale avvenuto in via San Benedetto davanti al Buon Pastore. Lincidente, secondo quanto ricostruito dalla polizia municipale, si verificato intorno alle 20. La ragazza stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando stata investita da unauto. La ragazza stata soccorsa dal 118.

VIA SAN SIMONE BLOCCATO ALLAUCHAN DOPO IL FURTO DI BUSTE DI ZAFFERANO


n Ruba 40 bustine di zafferano e finisce in cella. I carabinieri della Stazione di SantAvrendace domenica hanno arrestato F.C., 56 anni per furto aggravato. Luomo, intorno alle 20 entrato nel centro commerciale Auchan di via San Simone, rubando le 40 buste di zafferano, del valore complessivo di 107 euro. Ma il 56enne stato scoperto e arrestato. Ieri mattina stato processato per direttissima e condannato a 4 mesi di reclusione.

Quartiere del Sole

Colpo al market Sisa impiegato derubato


VIA SARRULLONI Un dipendente del supermercato stava raccogliendo gli incassi dei vari punti vendita e aveva lasciato a bordo dellauto una busta che conteneva novemila euro. I criminali forse lo hanno seguito durante i vari spostamenti
n Seguono limpiegato della catena di supermercati o di esercizi commerciali mentre raccoglie gli incassi del fine settimana, attendendo il momento opportuno per entrare in azione, poi lo rapinano e lo derubano. Sembra essere diventato lappuntamento fisso del luned il colpo ai danni dellimpiegato addetto a depositare in banca gli incassi del fine settimana. Dopo la rapina messa a segno luned scorso ai danni di una dipendente dellEuro Spin, minacciata da due malviventi mentre si apprestava a prelevare il denaro dellesercizio di Cagliari, ieri mattina nel mirino finito un impiegato della catena dei supermercati Sisa che stato derubato. I ladri sono riusciti a portare via una busta che conteneva novemila euro. LA RICOSTRUZIONE Lepisodio, secondo una prima ricostruzione dellaccaduto, effettuata dagli agenti della squadra volante, intervenuti sul posto, avvenuto intorno alle 9 in via SArrulloni, al Quartiere del Sole. Il dipendente dei supermercati Sisa era impiegato a raccogliere gli incassi del fine settimana dei vari esercizi collegati agli stessi proprietari, quindi si stava spostando a bordo di unauto in diverse zone del cagliaritano. Un giro fatto altre volte senza problemi e che anche ieri sarebbe iniziato senza intoppi. Limpiegato non si accorto di nessuna stranezza , avrebbe prelevato il denaro di uno dei supermercati, poi ha raggiunto via SArrulloni, parcheggiando la sua auto nel cortile davanti allingresso del Sisa. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il giovane avrebbe lasciato a bordo della vettura una busta che conteneva circa novemila, scendendo per andare a recuperare lincasso del punto vendita del

numeri 9
lorario in cui i criminali sono entrati in azione, derubando limpiegato del supermercato.

Il bottino del colpo di circa novemila euro, il denaro incassato da alcuni market Sisa.

Potrebbero essere i criminali che hanno preso di mira limpiegato del market derubandolo.

Quartiere del Sole. Proprio in quel momento il malvivente o i malviventi sono entrati in azione. Approfittando dellassenza delladdetto al deposito, hanno mandato in frantumi il vetro laterale dellautomobile, arraffando velocemente la busta col denaro. Nessuno nella zona si sarebbe accorto di nulla e i criminali hanno potuto agire indisturbati. Presi i soldi si sono allontanati velocemente da via SArrulloni. Appena uscito dal supermercato limpiegato si accorto di quanto accaduto, facendo scattare lallarme. Sul posto in pochi minuti sono arrivate le pantere della squadra volante. Gli uomini, coordinati dal dirigente Gianfranco Murgia, si sono messi alla ricerca dei malviventi, un lavoro non facile visto che nessuno sarebbe riuscito a fornire una descrizione degli autori del colpo, e nemmeno un indizio sul mezzo utilizzato per la fuga. Tutta la zona stata passata al setaccio dalle pattuglie della Volante, ma i malviventi erano gi riusciti a far perdere le tracce. LE IPOTESI La polizia non esclude che il dipendente del supermercato Sisa sia stato seguito durante i suoi spostamenti, forse i criminali volevano rapinarlo appena avesse raccolto anche gli altri incassi, ma quando hanno viso la busta con i soldi allinterno dellauto, hanno preferito accontentarsi dei novemila euro senza correre troppi rischi. La polizia ha avviato le indagini sullepisodio che potrebbero essere in qualche modo facilitate dalle riprese delle telecamere. Il supermercato, infatti, allesterno dotato di un sistema di videosorveglianza. I criminali o il criminale potrebbe essere stato ripreso durante il colpo. Ma.Sc.

LINTERVENTO In via SArrulloni sono arrivati gli agenti della squadra volante

RICCARDO GUANTINI

I PRECEDENTI VENERD E SABATO LE DUE RAPINE MESSE A SEGNO


n Come avviene ogni anno, prima delle festivit natalizie aumento i furti e le rapine. Le ultime due in ordine di tempo sono avvenute venerd e sabato della scorsa sett. Venerd stato preso di mira il distributore di benzina Agip nel quartiere La Palma. Un bandito con il volto coperto e armato di pistola, poco prima della chiusura delle 20, ha aggredito il gestore del distributore che si trovava nel gabbiotto. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il malvivente ha messo una mano sulla bocca del benzinaio, puntandogli alla schiena la pistola. Il rapinatore ha obbligato il gestore dellAgip a consegnare il denaro incassato, circa cinquemila euro, poi si allontanato in sella a un ciclomotore. Sabato un altro bandito solitario, armato di roncola, entrato in azione a Quartu, rapinando una rivendita di tabacchi in via Pitz e Serra.

Internet Truffe online con i simboli della Guardia di finanza


n I pirati informatici adesso utilizzano i simboli delle forze dellordine per truffare i cittadini su Internet. Dopo il tentativo di raggiro di alcune settimane fa effettuato utilizzando un falso sito della polizia postale, adesso gli hacker hanno scelto la Guardia di finanza per truffare i cittadini che navigano in rete. Decine di utenti sia in Sardegna che in altre regioni dItalia hanno visto apparire sullo schermo del computer un avviso firmato Guardia di finanza - sottolineano le Fiamme gialle nella schermata che appare sullo schermo c lavviso il computer stato bloccato e linvito a versare 100 euro per ripristinarne la funzionalit del computer. Un avviso-esca studiato nei minimi particolari: Nel messaggio spiegano ancora i militari della Guardia di finanza gli ideatori della truffa indicano una serie di operatori finanziari telematici ai quali andrebbe versata la somma. Lavviso riporta alcuni simboli e i caratteri identici a quelli utilizzati dal sito ufficiale della Finanza, proprio per questa ragione gi decine di persone sarebbero caduti nella rete dei criminali informatici. Le Fiamme gialle sottolineano ancora dalla Finanza - invitano chiunque ricevesse un avviso del genere, oltre ovviamente a non pagare, a segnalare quando accaduto al pi vicino reparto della Guardia di finanza. Per ricevere le istruzioni tecniche di sblocco, sar sufficiente collegarsi al sito web www.gat.gdf.it. Ma i pirati informatici avrebbero messo in circolazione anche un messaggio di posta elettronica utilizzando i simboli e il nome della Guardia di finanza per truffare chi naviga in Rete. Un messaggio in cui vengono chiesti i dati dellutente. Anche in questo caso la Finanza sconsiglia ai cittadini di non rispondere al messaggio di posta elettronica, di cestinarlo, senza inviare i propri dati.

GLI HACKER Sugli schermi si apre una pagina che blocca il pc. Per sbloccarlo i pirati informatici chiedono 100 euro

MARTED 20 DICEMBRE 2011

15

DALLISOLA

Oristano Immigrato rumeno muore assiderato


n Muore assiderato mentre dorme in una casa in costruzione. stato restituito a una sorella, anche lei immigrata in provincia di Oristano, il corpo del romeno Stefan Smolei, di 52 anni, deceduto nella notte tra domenica e luned a Ghilarza. Smolei morto nel sonno e allalba il suo amico, quando si svegliato, si accorto che non respirava pi, facendo scattare lallarme. Purtroppo non cera pi niente da fare per salvargli la vita. Lequipaggio del 118 intervenuto sul posto assieme ai carabinieri, ha indicato la causa del decesso in un arresto cardiocircolatorio provocato dal freddo. Smolei si trovava a Ghilarza da qualche tempo. I carabinieri lo avevano controllato diverse volte: era emerso che non aveva una dimora fissa e che dormiva dove capitava. A tradirlo stato il brusco calo della temperatura, dieci gradi in meno rispetto agli ultimi giorni, avvenuto proprio nella note tra domenica e luned in tutta la Sardegna in concomitanza con le prime abbondanti nevicate sul Gennargentu e in tutto il Nuorese.

Nuoro Pornostar

salva due capre dal proprietario che le violentava


n Allinizio erano solo Dada e Dudu, adesso sono arrivate anche Fiocco e Dodida. Sono veramente felice di averle con me. Stanno nel mio giardino insieme agli altri animali, stanno bene. Lex pornostar Sabrina Barsotti, in arte Emanuelle Cristaldi, non nasconde la sua felicit e soddisfazione nellaver salvato due caprette, (poi diventate quattro), violentate ripetutamente dal proprietario, un pastore di Nuoro. La vicenda risale ad alcuni mesi fa, anche se venuta alla luce solo recentemente con la denuncia presentata contro il pastore dallAssociazione italiana difesa animali, di cui proprio Sabrina Barsotti responsabile da 5 anni della sezione di Piombino. Proprio nel comune in provincia di Livorno sarebbero avvenute le violenze ai danni delle due caprette. Gli operatori del telefono arancione dellAidaa avrebbero ricevuto una dettagliata segnalazione in cui si parlava di atti di libidine ai danni di caprette. Il pastore di Nuoro, che sostava da alcuni giorni nella zona di Piombino, le avrebbe violentate ripetutamente. Gli operatori Aidaa, dopo delle veloci ricerche, sarebbero riusciti a rintracciarlo, obbligandolo a venderei due animali alla responsabile di zona dellassociazione, lex pornostar e attualmente dj, Sabrina Barsotti. La caprette sarebbero state visitate da un veterinario che ha confermato gli abusi subiti. Le ho fatte curare racconta Sabrina Barsotti

IL SALVATAGGIO Le due caprette sono state affidate allex pornostar

si sono riprese velocemente, tanto che hanno partorito dopo alcuni mesi le altre due caprette. Adesso vivono felici nel mio giardino insieme agli altri animali. Io ho sedici gatti, un cane e numerose tartarughe. Sono quasi tutti animali che ho salvato, amo gli animali e non sopporto chi fa loro del male. Anche per questa ragione il presidente nazionale Aidaa ha deciso di andare a fondo della vicenda: Ora che le capre sono al sicuro sotto la tutela di Sabrina e che sono guarite, e visto che luomo a quanto pare recidivo nella sua pratica di zoorastia con capre e pecore dice Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa abbiamo deciso di inoltrare uninformativa che partir nei prossimi giorni alla Procura di Nuoro per mettere fine a questa pratica aberrante. Chiunque abbia notizie che possano essere utili per questo o altri casi simili pu chiamarci al telefono arancione 3926552051 tutti i giorni dalle 10 alle 12. Con buona probabilit il pastore sar indagato per maltrattamenti sugli animali. Non pensavo che questa vicenda diventasse cos importante sottolinea ancora Sabrina Barsotti adesso i miei amici mi prendono in giro, dicendomi di dover cambiare il mio nome darte come dj. Attualmente sono Dj Shangai 69, ma vista la storia della caprette potrei anche chiamarmi Heidi dj. Manuel Scordo

16

MARTED 20 DICEMBRE 2011

SPORT
LA 1 GIORNATA OGGI SIENA-FIORENTINA E DOMANI UDINESE-JUVENTUS ALLE 18
n Gli arbitri del recupero della 1 giornata. Oggi SienaFiorentina (h 18): Banti di Livorno, Cagliari-Milan (20,45): Orsato di Schio. Domani alle 20.45 Atalanta-Cesena: Russo di Nola. Bologna-Roma: De Marco di Chiavari. Inter-Lecce: Guida di Torre Annunziata. Lazio-Chievo: Brighi di Cesena. Napoli-Genoa: Valeri di Roma. Novara-Palermo: Doveri di Roma. Parma-Catania: Massa di Imperia. Udinese-Juventus (h 18): Tagliavento di Terni.

BIGLIETTI CURVE ESAURITE DA IERI BOTTEGHINI ATTIVI DALLE ORE 17


n Da ieri sono esauriti i biglietti per le Curve. Resta una buona disponibilit nei settori bassi dei Distinti e nelle Tribune (Centrale e Laterali). I punti vendita del Cagliari Point (v.le La Playa) e del KStore (piazza Repubblica) osserveranno anche oggi orario continuato a partire dalle 09.00 e fino all'imminenza del fischio d'inizio. I botteghini dello stadio Sant'Elia saranno attivi dalle 17.

Cagliari-Milan Torna la fantasia di Cossu per esorcizzare il Diavolo


OGGI 20.45 Rossobl contro il miglior attacco e lex tecnico Allegri. Squadra nei guai, solo il ritorno di Cossu d speranza
di Virginia Saba
virginia.saba@sardegnaquotidiano.it

numeri 33
I gol realizzati dal Milan finora, miglior attacco del campionato.

n Farne a meno? Sarebbe stato meglio. Ad esempio di un Milan oggi invece che ad agosto, quando di l a poco il vecchio Max sarebbe diventato un allenatore in bilico e Ficcadenti il tecnico splendente come il principe Genji, tra risultati e brillantina. Quanta acqua passata...Questo recupero della prima giornata di campionato in versione natalizia capita proprio nel momento peggiore. Il Milan a due punti dal primo posto, ha recuperato tutti, ha tra gli scarti Inzaghi e in forma uno come Ibra, che per volere di Berlusconi (ma proprio prima della gara col Cagliari doveva parlare?) deve giocare in coppia con Pato (ma poi se c Robinho non cambia tanto). Ci vorrebbero ore per parlare dei rossoneri e poco per parlare del Cagliari. Un po perch i rossobl rimasti disponibili non sono tanti, un po perch alcuni di quelli che ci sono hanno giocato cos poco che fare unanalisi della partita che sar unimpresa. Ballardini, che non far lo stesso errore di Mangia col panettone sotto i denti portato via da Zampatrini (autosfortunato) lascia da parte gli esperimenti (ma potrebbe pescare qualcosa in corso gara) e presenter un 4-3-1-2 con i soliti quattro in difesa e un centrocampo con Nainggolan centrale, Ekdal e Sampaio interni destro e sinistro. Lunica alternativa a chi dei due dovesse dare forfait (in fondo erano entrambi acciaccati) Ceppelini. Perch Conti infortunato e Biondini squalificato. Rispetto allultima gara torna Cossu. Una fortuna, una lampadina, una speranza. Riprende la posizione sulla

12

Le reti realizzate dal Cagliari, ma solo 3 al SantElia.

1998

trequarti davanti a Ibarbo e Larrivey. Quindi panchina per Thiago Ribeiro (che contro il Chievo aveva preso il posto di Cossu). Dallaltra parte, le punte avranno Boateng alle spalle. Per il resto Abbiati, Bonera, Mexes, T. Silva, Taiwo in difesa, Aquilani, Van Bommel, Nocerino a centrocampo. In panchina? Torna Allegri. Cagliari gli riserver applausi e bei ricordi. Ma poi con la societ rossobl spunteranno i denti avvelenati. Dallesonero di aprile al contratto che il presidente del Cagliari non voleva sciogliere quando, a giugno, era a un passo dalla firma col Milan. In pi c il primo posto in classifica che fa gola. E il Cagliari passerebbe sotto le grinfie rossonere come qualsiasi altra squadra. Si sfideranno lattacco pi in forma del campionato contro il penultimo.

Trentatr gol contro dodici. Il risultato sembra essere scontato: 3-1. Oggi si crede solo in un miracolo per stappare uno spumante. Diversamente sar tutto uguale. Crisi e malumore. Secondo lo standard degli ultimi due mesi. La paura che il Cagliari prenda unimbarcata. Perch ci non avvenga sar importante almeno essere combattivi pi degli altri. Per la sopravvivenza. Il Cagliari, a parte che non vince in casa dal 17 settembre e ha segnato solo tre gol, col Milan non vede tre punti dal 1998, quando De Patre aveva realizzato l1-0. Per il resto i pi audaci giocano la scommessa: la vittoria del Cagliari data a 7,50. In campo alle 20.45 per provare a chiudere questo 2011 poco brillante. Ballardini il panettone lo mangia, il rischio che gli vada di traverso.

ANDREA COSSU Il fantasista ha scontato la squalifica

Lultima vittoria del Cagliari in casa contro il Milan.

CAGLIARI (4-3-1-2)
FORMAZIONE 1 Agazzi, 14 Pisano, 21 Canini, 3 Ariaudo, 31 Agostini, 20 Ekdal, 4 Nainggolan, 32 Ceppelini, 7 Cossu, 23 Ibarbo, 9 Larrivey. PANCHINA (25 Avramov, 26 Dametto, 2 Gozzi, 29 Murru, 24 Perico, 30 Rui Sampaio, 19 Thiago Ribeiro) Allenatore Davide Ballardini NOTE Squalificati: Biondini. Indisponibili: Astori, Eriksson, El Kabir, Nen, Conti.

CELLINO NAINGGOLAN? NON LO VENDO, NON HANNO SOLDI BIONDINI VA VIA A FINE ANNO. SAU? MEGLIO I PI ESPERTI
n Questanno abbiamo avuto tanti infortuni che non abbiamo avuto negli ultimi dieci anni assieme. Massimiliano Allegri ieri su SkySport si sfogato sulle condizioni ella sua squadra. Qualche acquisto? Ho comprato Eriksson dal Gteborg e poi si rotto il crociato. stato solo il primo di una lunga serie. Sinceramente sono preoccupato. Nainggolan? Non lo cediamo e non hanno i soldi per comprarlo. Non so se abbiamo undici giocatori per domani, figuriamoci se penso di cederlo. Ha 22 anni, sposato, tra poco diventa pap, queste voci di mercato lo distraggono. E Ibarbo cresce. Gli stranieri da noi hanno bisogno di tempo, gi un anno non basta. Pescare stranieri a gennaio non sarebbe utile. Ibarbo lo ha pescato mio figlio in un amichevole. La storia dellofferta sul retro del men? S, vera, erano le cinque e mezzo del mattino e non ci capivamo tra spagnolo ed italiano, allora abbiamo fatto vedere la cifra scritta. E oggi torna Allegri. il numero uno, ci sono molto affezionato, bravo. Dispiace che sia rimasto poco a Cagliari, lavrei voluto tenere ancora in pi. Biondini ed il rinnovo? Ha gi deciso di non rinnovare con noi e dunque finir lanno. Prenderemo giocatori utili alla sua causa e faremo crescere alcuni dei nuovi arrivati come Eriksson ed Ekdal. Sau in arrivo? Non nominatelo pi che se diciamo che lo vogliamo lo ricoverano per infortunio (ride, ndr). Sta facendo un buon campionato, ma lasciamo le responsabilit ai pi esperti. Cazzola? Ne ho sentito parlare, ma non lo conosco, magari un ottimo giocatore, ma dalla Serie B alla Serie A ho avuto brutte esperienze ultimamente. Rifiutati 15 milioni di euro per Nainggolan? In estate ne abbiamo avuti anche molti di pi offerti e li abbiamo rifiutati. In campo non ci vanno i soldi. Ci tengo al Cagliari. Abbiamo giocatori buoni, se ce li vogliono portare via sar dura. Vogliamo restare in Serie A con lo stadio nuovo, fateci andare bene che sar una ricchezza anche per voi il Cagliari.

I punti di distacco dei rossoneri dal primo posto in classifica occupato dalla Juventus.

MILAN (4-3-1-2)
FORMAZIONE 32 Abbiati, 25 Bonera, 5 Mexes, 33 Thiago Silva, 2 Taiwo, 18 Aquilani, 4 Van Bommel, 22 Nocerino, 27 Boateng; 11 Ibrahimovic, 7 Pato. PANCHINA (1 Amelia, 19 Zambrotta, 77 Antonini, 23 Ambrosini, 70 Robinho, 10 Seedorf, 92 El Shaarawy) Allenatore Massimiliano Allegri NOTE Diffidati: Ambrosini, Antonini, Aquilani, Nesta. Indisponibili: Flamini, Gattuso, Abate, Cassano, Nesta, Yepes. Arbitro Orsato di Schio Orario 20,45 in tv su Sky e Mediaset Premium

PALERMO VIA MANGIA C MUTTI, 9 ESONERO


n Il Palermo cambia ancora. Zamparini non si smentisce ed esonera l'allenatore Devis Mangia. Al suo posto arriva Bortolo Mutti, oggi la presentazione. Mangia il 9 tecnico esonerato dopo Donadoni, Pioli, Gasperini, Bisoli, Giampaolo, Ficcadenti, Mihajlovic e Di Francesco. L'esonero fa male - ha detto Mangia - Sono stato meglio, inutile negarlo. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicini. Ai tifosi dico grazie, per quanto dimostrato alla squadra e per il sostegno. Sono stati importanti. Spiace sia andata a finire in questo modo, pazienza. Per ora va bene quanto gi detto, molto presto dir qualcosina in pi e far conoscere il mio pensiero sulla vicenda.

Allegri Dobbiamo vincere, non sar facile


n Per Cagliari, Massimiliano Allegri resta un allenatore speciale e per il tecnico dei rossoneri Cagliari rimarr una tappa della mia carriera, sperando sia lunga. Torner per la seconda volta da avversario e il ricordo dellesonero nell'aprile del 2010 si fa sempre pi sbiadito: Torno sempre volentieri a Cagliari e ritrovo volentieri gli amici. Non c' rivincita nei loro confronti. Sulla sua ex squadra osserva: In casa gioca un calcio diverso da quello che pratica in trasferta. Dobbiamo fare di tutto per non sbagliare, sono punti importanti per il campionato, bisogna raggiungere la vetta e per farlo bisogna vincere, anche se non sar facile. Come non facile dribblare gli inviti del patron rossonero Silvio Berlusconi che chiede in attacco la coppia PatoIbrahimovic con Boateng mediano: Il presidente ha buone intuizioni, un esteta del calcio, lo capisco. Lui vede le cose in anticipo, io credo che Boateng da trequartista faccia bene, trasformarlo in mediano un processo che va fatto in maniera graduale. Per Pato, altro pallino di Silvio: un goleador, ha una media di una rete ogni due partite. Ha bisogno di giocare con un compagno vicino per ritrovare la condizione. Sul fronte contratto, Allegri tranquillo: Problemi non ce ne sono, sto parlando con Galliani, un discorso economico, quando risolveremo questo non ci saranno problemi. L'ad rossonero conferma: Allegri rester anche il prossimo anno. In tempi di crisi anche qualche centinaia di migliaia di euro va trattato. Capitolo Tevez: sar quasi impossibile avere l'attaccante argentino gi durante il ritiro a Dubai il 29 dicembre. Nuovo incontro col City per gioved. vero conferma Galliani - ma non credo che quella sar la giornata conclusiva per la trattativa. E comunque il giocatore vuole venire da noi e non al Psg, speriamo che il City accetti l'offerta.

MAX ALLEGRI Con la figlia

IL TECNICO Non cerco rivincite qui torno sempre volentieri. Capisco Berlusconi un esteta del calcio. Il contratto? Tranquillo

MARTED 20 DICEMBRE 2011

17

Ballardini Affrontiamo la corazzata ci vuole furore agonistico


IL TECNICO I rossoneri sono di livello mondiale, meglio cos, ci rifaremo del ko col Chievo. Ekdal e Sampaio sono a disposizione
di Gabriele Lippi n Non c' tempo per respirare. Il Cagliari non pu riflettere pi di tanto sulla sconfitta di Verona, perch oggi arriva il Milan al Sant'Elia. Davide Ballardini preferisce vederlo come un vantaggio: Meglio cos perch abbiamo la possibilit di rifarci subito dopo una brutta sconfitta. E gli va benissimo pure l'avversario: Bisognerebbe dare il 100% sempre, ma quando si gioca contro grandi squadre magari qualche motivazione in pi c'. IL LATO POSITIVO DELLE ASSENZE Cos, mentre altri allenatori si lamenterebbero per le partite troppo ravvicinate, Ballardini riesce a trovare il lato positivo anche in piena emergenza: Recuperiamo Andrea Cossu. Sampaio ed Ekdal hanno fatto tutto l'allenamento con la squadra, e quindi dovremo averli a disposizione entrambi. Valuteremo le loro condizioni nella rifinitura del mattino. Comunque una situazione che dovrebbe mettere al riparo da soluzioni DAVIDE BALLARDINI Cossu per noi importante, d equilibrio e qualit. Tra i migliori sia col Catania che con il Parma

info

d'emergenza come il 3-5-2 di Catania o il 4-4-2 in corso d'opera di Verona: Facevamo fatica perch Biondini era solo e gli attaccanti non aiutavano spiega Ballardini Per questo siamo passati al 4-4-2. Cos eravamo pi compatti, ma faticavamo a ripartire. Sono tutte soluzioni che purtroppo dobbiamo adottare visto che siamo in emergenza. Cos come stata l'emergenza a concedere a Ceppelini la chance del debutto dal primo minuto. Ballardini per ha grande considerazione del giovane centrocampista uruguaiano, e da lui si aspetta tanto: Ceppelini ha confermato di avere delle buone qualit, ma sono convinto che possa fare molto meglio. Il rientro di Cossu rimane la notizia migliore: Il suo un ruolo che non si pu improvvisare. Per noi importantissimo: ci d equilibrio, qualit, profondit. Sa fare tutto sia in attacco che in difesa, ed stato tra i migliori sia a Catania che contro il Parma. In attacco allora torna di moda il ballottaggio a tre, con Larrivey, Thiago Ribeiro e Ibarbo a contendersi due maglie da titolare: Sono in tre e probabilmente ne giocheranno due. Thiago Ribeiro in crescita, ma penso possa fare molto meglio di quello che ha fatto vedere fino a oggi. Per me ha grandi qualit, ma ha bisogno di tempo per ambientarsi, cos come Ibarbo. La speranza

che questo processo arrivi alla meta il prima possibile. Servirebbe tanto per risolvere almeno parzialmente i limiti offensivi denunciati dalla squadra: Se si fanno pochi gol alla lunga diventa un problema. Va bene se sei bravo a non prenderne, ma non basta. Noi dobbiamo come squadra essere pi bravi nel gioco, e questo pu succedere se gli attaccanti sanno come devono muoversi. Sono molto importanti per la manovra e la finalizzazione. Dobbiamo crescere insieme a loro. LA CORAZZATA MILAN Forse non si era mai sbottonato cos, non aveva mai dato tante responsabilit ai giocatori del reparto offensivo. Adesso chiede qualcosa di pi a loro e a tutti gli altri per provare a ostacolare il Milan: Una partita cos si prepara da squadra, perch l'unica maniera per affrontare questi colossi, con grande furore agonistico. Il Milan una corazzata. Hanno 20, 25, 28 giocatori straordinari. Sono tutti giocatori da Milan, quasi tutti nel giro delle loro nazionali. una squadra di livello mondiale. E tra tutti spicca Zlatan Ibrahimovic: Il calcio uno sport di squadra, Ibrahimovic spesso lo rende uno sport individuale. Solamente una squadra al mondo pu fare a meno di Ibrahimovic. Non il Milan, tanto meno il Cagliari.

18

MARTED 20 DICEMBRE 2011

SPORT
SERIE D PARIDE PINNA AL PORTO TORRES NELLARZACHENA FA LESORDIO SCOPIGNO
n Lultima settimana di mercato ha riservato alcuni movimenti interessanti. LArzachena ha ceduto Paride Pinna al Porto Torres, lesterno sinistro classe 1992 ha fatto il suo esordio nella trasferta di Palestrina. Gli smeraldini ha invece acquistato Edoardo Scopigno, esterno classe 1992 ex Rieti e Montevarchi. Nel SantElia, invece, ha giocato dal 1 Tot Bruno centrocampista proveniente dal Castiadas (Eccellenza).

PROMOZIONE MISTER SANNA VA VIA LASSEMINESE SCEGLIE MARCO PIRAS


n Il 4-0 a SantAntioco lascia i segni in casa Asseminese. Il tecnico Andrea Sanna si dimette: Squadra indebolita dal mercato impossibile continuare. Il presidente Bruno Serventi chiama Marco Piras (foto), che era nel mirino del Castiadas. Si pu far bene - dice il tecnico - i conti li faremo alla fine. LAsseminese ha 17 punti a +4 dalla zona playout. Domenica incontra il Serrmanna.

SCI ALPINO RAZZOLI FESTEGGIA I 27 ANNI CON IL 2 POSTO NELLO SLALOM SPECIALE
n Domenica il piemontese Max Blardone primo in gigante, ieri l'emiliano Giuliano Razzoli secondo in slalom speciale: l'Italia dello sci torna a sorridere dopo un avvio di stagione deprimente. E l'Alta Badia con la mitica pista della Gran Risa si confermano pi che mai azzurre. Razzoli ha festeggiato col podio i 27 anni, 6 Cristian Deville, 7 Patrick Thaler e 8 Stefano Gross. Manfred Moelgg fuori dopo essere stato 5 nella prima manche.

Selargius Pisano antidivo

OLBIA .GIORNI DI RICORSI

Il rigore parato? Fortuna


25

numeri
Gli anni di Pisano che ha giocato con le magli di Guspini, Arbus e Samassi.

24 1

I punti conquistati dal Selargius al giro di boa.

I punti dei granata nelle ultime tre gare.

GEMILIANO PISANO Ha iniziato la stagione come terzo portiere, ora Mainas infortunato mentre Arrus si svincolato

SERIE D Il portiere granata ha evitato il ko contro il Boville ultimo in classifica: Ho indovinato langolo. Troppe assenze e il punto ci va bene. Molti non credevano in noi, abbiamo met salvezza in tasca
di Silvia DellOrto n Una partita priva di emozioni che termina con il botto. O almeno cos avrebbe voluto finisse il Boville, dopo il rigore conquistato in casa del Selargius a 7 dalla fine da capitan Hasa, atterrato in area da Porcu. E invece quellurlo, che sarebbe stato assordante dopo le 12 partite senza vittoria, ai laziali rimasto in gola. Ci ha pensato Gemiliano Pisano a riportare sulla terra gli ultimi della classe ed evitare il terzo ko di fila dopo le sconfitte con Astrea e Budoni. Perch quel pallone tirato dagli 11 metri dallex attaccante dellArzachena ha interrotto la sua corsa nelle mani del portierone granata, acclamato dai tifosi e ringraziato dai compagni. La copertina di giornata perci non pu che essere sua che, partito dietro Mainas e Arrus nelle gerarchie di inizio stagione, a fine gara esordisce con un il rigore lha sbagliato lui. E gi una risata, per poi aggiungere: Ho indovinato langolo, andata bene. E prova a giustificare lo 0-0 sottolineando quanto il Selargius fosse in emergenza, date le 11 assenze tra squalificati ed infortunati: Affrontavamo gli ultimi della classe afferma lex portiere dellArbus ma avevamo molte assenze e in difesa abbiamo fatto qualche errore di troppo. La partita non stata ricca di azioni da gol, per cui un punto ci va bene. Lestremo difensore granata spiega inoltre il difficile momento vissuto ultimamente dal suo Selargius: Purtroppo la partita di Budoni stata condizionata in negativo dallarbitraggio, in quella prima con lAstrea invece abbiamo avuto un calo

di tensione dopo il palo del possibile 3-0 e abbiamo perso. Peccato. Ma ci tiene a sottolineare che i granata al giro di boa sono gi a met salvezza e fissa una quota: Per stare tranquilli ci vorranno circa 42-43 punti. La seconda parte del campionato, che ricomincer l8 gennaio quando il Selargius ospiter in casa il Pomigliano, per sar ancora pi dura. Dopo la sosta per noi la strada sar un po in salita conferma il portiere venticinquenne perch fin da subito ci aspettano molti scontri diretti. Anche se vero che la maggior parte delle gare contro le squadre pi forti (Salerno, Marino, Budoni, Sora, Arzachena, ndr) le giocheremo in casa. E a chi gli chiede se il gruppo guidato da Vincenzo Fadda si aspettasse di essere a questo punto alla fine del girone dandata (24 punti, +6 rispetto allanno scorso), a dispetto dei pronostici estivi risponde: In realt noi ci abbiamo sempre creduto. Ma la sensazione ancora pi bella se pensiamo a tutti quelli che non avevano fiducia in noi.

Con la Torres riapre il Nespoli dubbi sul gol annullato a Carbonia


n LOlbia vince il ricorso e potr giocare la gara di domani pomeriggio (ore 14.30) contro la Torres a porte aperte. Il club gallurese ha ottenuto lannullamento del provvedimento restrittivo del Giudice Sportivo in conseguenza dell'invasione di campo dei tifosi galluresi durante la gara del Nespoli contro il Taloro. Sono state accolte le nostre ragioni - dice il presidente dell'Olbia Pino Scanu - questo ci fa un enorme piace. Il nostro stadio riapre per quella che la gara pi importante della stagione. Difficilmente saranno per presenti i tifosi della Torres ai quali sono state vietate tante trasferte questanno. La battaglia col Giudice Sportivo non finisce qui perch lOlbia ha presentato un pre-ricorso per la gara di Carbonia e, precisamente, per il gol di Palumbo, prima convalidato dall'arbitro Ledda e poi annullato dopo essersi consultato col guardalinee. In questi casi non vengono accettate le immagini televisive - osserva il presidente Scanu - Ora il Giudice Sportivo chiamer l'arbitro Ledda a testimoniare accertandosi se il gol sia stato annullato proprio per le insistenti proteste di giocatori e tecnici del Carbonia. La contestazione nasce dalla ripresa del gioco dopo linfortunio del difensore minerario Giordani. Secondo l'Olbia la palla non stata buttata in fallo laterale volontariamente, per il Carbonia s e perci i minerari sono rimasti fermi quando la palla finita nei piedi di Palumbo, autore del gol. La confusione aumenta perch larbitro ha fatto riprendere il assegnando il fallo laterale a favore del Carbonia. F.S.

Eccellenza Fanni people e Nuoto sincronizzato


n LOlbia arranca, la Torres va in fuga. Ma lEccellenza offre spunti anche dal terzo posto in gi nel 19 turno. n Fanni people. Il Sanluri sogna i playoff dopo la doppietta del bomber Silvio Fanni nel 2-0 al Villacidro. n Nuoto sincronizzato. LAlghero puntuale con la vittoria. Senza pi gli attaccanti Stocchino e Riu, lAtletico battuto da un gol di Fabrizio Nuoto. E i catalani prendono il largo. n Una fuga di rigore. Vendetta, tremenda vendetta. La Torres rifila un 40 al Castiadas, unica squadra ad averla battuta in stagione, doppietta di Andrea Sanna su calcio di rigore, i primi della stagione. E lOlbia scivola a -7. n Ma Bove si butta? A Carbonia lOlbia ottiene un calcio di rigore. Sul di-

DOMANI GI IN CAMPO PER LA 20 GIORNATA


n Nessuna pausa per il campionato di Eccellenza che domani sar in campo (ore 15) per la 3 giornata di ritorno. Spiccano il big-match OlbiaTorres e il derby del Sarrabus Castiadas-Muravera. n La 20 giornata: Atletico ElmasCarbonia, Castiadas-Muravera, Fertilia-Castelsardo, Nuorese-Tavolara, Olbia-Torres (ore 14.30), Pula-Villacidro, San Teodoro-Calangianus, Sanluri-Taloro, Valledoria-Alghero. n La classifica: Torres 52; Olbia 45; Taloro 38; Fertilia 37; Alghero 35; Calangianus 30; Tavolara 29; Sanluri 28; Pula 24; Castelsardo, Valledoria 23; Muravera 21; Atletico, Castiadas 19; San Teodoro 17; Carbonia 16; Nuorese 12; Villacidro 4.

CURIOSIT Il Sanluri si gode il bomber e lAlghero il suo baby. Nardo sul dischetto, Bove si butta il portiere? Carta ai Carboni
schetto si porta Nardo, dallaltra parte c Daniele Bove, il mediano gallurese incrocia il tiro, il portiere battezza langolo giusto, gran tuffo e sventa. La vice-capolista fermata sullo 0-0. n Taloro, 6 tremendo. A Gavoi credono nei playoff, dopo due sconfitte di fila arriva la vittoria, e che vittoria. Un sei a uno al povero Valledoria gi sotto di tre reti dopo 15. n Sanna, Marco di fabbrica. La

DANIELE BOVE Pararigori Carbonia

Nuorese rinata con Marco Sanna in panchina. A Muravera domina ma va sotto, poi pareggia e va ancora sotto ma, con luomo in meno, fa 2-2. n Carta ai Carboni. Il Fertilia torna al successo dopo tre sconfitte, nel 4-3 di Calangianus i mattatori sono Luca e Roberto Carboni autori di 3 dei 4 gol che mandano in orbita i giuliani. n Lisai fare i conti?Un tempo a mille e tre gol che mandano al tappeto il Pula. Il Castelsardo vince e convince con le reti di Virdis, Cutolo e Lisai. n Pi Piludu per tutti. Il Tavolara aggiunge un bomber nellattacco e Paolo Piludu va subito in gol. Albanese, alias Cettolaqualunque, avrebbe detto: Cchi pilu pi tutti. F.S.

MARTED 20 DICEMBRE 2011

19

20

MARTED 20 DICEMBRE 2011

CULTURA

CASTELLO

I presepi invadono vie e botteghe

on pi solo luci, ma anche presepi. Cagliari riscopre se stessa e la tradizione natalizia partendo da Castello, nucleo originario della citt e cuore pulsante della sua storia. Sar un Natale speciale, allinsegna della rappresentazione della nativit pi celebre e popolare del mondo. Da oggi 20 dicembre fino al 6 gennaio, i presepi si affacceranno dalla vetrine delle botteghe e degli esercizi commerciali, riempiranno le piazze e le strade, grazie alla manifestazione Presepi a Castello. Liniziativa, promossa dallassociazione Castellum Castri, rientra nel pi ampio programma di Luci a Castello, che si propone di contribuire al rilancio del quartiere e alla sua riqualificazione. Vogliamo rivitalizzarlo, rilanciarlo, spingere la gente a visitarlo spiega la stilista Rita Piredda, presidente dellassociazione Abbiamo scelto Castello per questo, perch incarna la storia di Cagliari, perch sede della Cattedrale. C anche un motivo molto personale e intimo che spinge Rita Piredda a farsi carico di questa missione: In questo quartiere nata e cresciuta mia madre, hanno vissuto i miei nonni e i miei zii. sempre stato un quartiere vivo, intellettualmente e culturalmente, ma anche dal punto di vista delle botteghe artigianali. Vederlo ora quasi come una scatola vuota e senza servizi mi fa male. Il mio desiderio quello di dare una mano e riconvertire il quartiere. Unoperazione ambiziosa, ma la stessa Piredda ne consapevole: Sappiamo che non basta un solo evento, ma con un po di tenacia e perseveranza, e attivando una serie di appuntamenti che negli anni possano trovare una loro ripetizione, e che siano spendibili sia con la popolazione che turisticamente, possiamo dare il nostro contributo. CAGLIARI CONE NAPOLI Certo, Cagliari non Napoli, ma il presepe resta sempre il presepe: Rappresenta la Nativit, quindi Natale. Per quanto noi non abbiamo questa tradizione cos radicata del presepe, resta sempre un periodo dell'anno particolarmente significativo. Lidea quella di fare una mostra della nativit semplice, senza collezioni preziose, ma con ognuno che crea il suo. Uniniziativa partecipata da tutta la collettivit che quotidianamente vive il quartiere: Saranno piccoli e grandi presepi realizzati dalle persone che hanno le loro attivit. La sartoria delle mie sorelle esporr una gigantografia del presepe pi grande del mondo, realizzato da Pinuccio Sciola a Torino 20 anni fa, e un altro presepe di pietra sempre di Sciola. Un altro amico raffigurer una nativit vestita con i colori dellAfrica. Un pittore in piazzetta Lamarmora ha fatto una capanna realizzata con i materiali presenti nel suo studio. Un artista ha costruito un presepe interamente in ceramica. Ma saranno coinvolte anche le attivit di ristorazione, i bar e i pub. Al centro di questo piccolo mondo fatto di presepi, a fare la parte del protagonista principale sar la Nativit a grandezza naturale che trover spazio nel piazzale di fronte alla Cattedrale: da l che nasce tutto. Siamo stati chiamati a realizzare quel presepe, e abbiamo pensato di estendere e ampliare liniziativa. Gli abiti sono disegnati da me e li ho realizzati con laiuto dei miei alunni della Scuola

Professionale di Stato Sandro Pertini, Bastione Santa Croce. Mi piace coinvolgere sempre gli allievi delle scuole di Cagliari. Limpianto scenografico, realizzato quasi interamente con materiali naturali, sar invece curato dal conte e presepista Rodolfo Muri Ubaldini Degli Alberti Lamarmora, discendente del nobile che don a San Francesco il terreno e il casolare su cui il patrono dItalia costru il priRIDARE VITA mo convento e realizz il primo preAL QUARTIERE sepe. Lappuntamento con Presepi a Da oggi 20 dicembre fino Castello partir il 20 dicembre alle al 6 gennaio ore 17,00 al Caff delle Arti con la Presepi a lettura di poesie dedicate al Natale ad Castello. opera di Rosaria Floris, e vedr una Liniziativa serie di altre iniziative culturali e promossa spettacoli, come quello della Corale dallassociazione Santa Cecilia, che venerd 23 alle 17 Castellum si esibir con canti natalizi nella BasiCastri, lica di Santa Croce, per poi replicare presieduta mercoled 28 alle 17:30 in Cattedrale. dalla stilista La sera il centro dellevento si sposteRita Piredda. r al Libarium, dove il 30 suoneranno le Bestie Feroci, e il 31 i Non Soul Funky. Alla fine della manifestazione saranno premiati i migliori presepi tra quelli realizzati dagli artigiani e dai commercianti del quartiere. Gabriele Lippi

info

IL CENTRO CATTEDRALE Al centro di questo piccolo mondo fatto di presepi, a fare la parte del protagonista principale sar la Nativit a grandezza naturale che trover spazio nel piazzale di fronte alla Cattedrale.

VIA DEL FOSSARIO

Al Duomo una scorpacciata di tesori

LINIZIATIVA Da oggi e fino al 6 gennaio, le strade del quartiere ospitano le tradizionali della Nativit

l presepe una tradizione che ormai entrata nella routine natalizia di tutti, religiosi e non. La rappresentazione della nativit si trasformata nel tempo in una delle tante decorazioni da sistemare nel corso del mese di dicembre. Esistono presepi di tutti i tipi. Grandi e ricchi di personaggi, piccoli ed essenziali, qualche volta anche presepi viventi, in cui qualcuno impersona tutti i protagonisti della scena. Oggi a Cagliari si terr linaugurazione del presepe artistico del Museo del Duomo, in via del Fossario. Lopera sta-

ta realizzata da Maria Tolu e Silvana Serra. Lesposizione verr inaugurata dallArcivescovo di Cagliari, Giuseppe Mani e sar visitabile allinterno del museo fino all8 gennaio. Lopera ospitata al piano sotterraneo, quasi incastonata nella roccia antica che costituisce le pareti del museo. Il titolo dato dalle autrici La natura che ci richiama al sacro. Un presepe semplice, formato da elementi naturali, come foglie e paglia. Anche attraverso luso di questi materiali poveri, sottolinea Maria Lucia Baire, direttrice del museo, possibile os-

MOSTRA Ges bambino, Maria e Giuseppe, la stalla: il simbolo del Natale. Lopera realizzata da Maria Tolu e Silvana Serra
servare la ricchezza di particolari ed il richiamo ai costumi locali. Oltre al presepe, il museo diocesano ospita numerose testimonianze della storia artistica della Sardegna. Allinterno dei locali possibile seguire un percorso che guida i visitatori allinter-

no del tesoro della cattedrale. Oggetti legati alle celebrazioni liturgiche, ma anche statue e dipinti. Unopera fra le tante, il trittico del pittore fiammingo Rogier van der Weyden, risalente al quindicesimo secolo. Gran parte delle opere presenti sono lasciti degli arcivescovi che si sono succeduti nel corso del tempo. Questa non la prima volta che il Museo del Duomo ospita un presepe. Diamo spesso spazio alle iniziative del periodo natalizio, ribadisce la direttrice. Un po perch in questo modo possiamo valorizzare i talenti locali. E poi per andare incontro a chi non va in vacanza negli ultimi giorni dellanno. Jacopo Basanisi

MARTED 20 DICEMBRE 2011

21

CULTURA

VILLACIDRO

Il ballu tundu entra in Sa discuteca

ontano dal folklore, per sdoganare il ballo sardo e la musica dellIsola dai palchi tradizionali e portarla dove pulsa il ritmo. Quando il rap e lelettronica incontrano la tradizone la root music non pi qualcosa di statico, di immobile, racchiuso nellarcheologia culturale, ma diventa qualcosa di dinamico che viaggia e si muove allinterno dei contesti pi attuali e innovativi. Il secondo esperimento di Sa Discuteca si terr venerd dalle 19.30 a Villacidro alla Foresteria. Un progetto culturale itinerante nato da unidea di Francesco Medda, in arte Arrogalla, e Alessandro Sanna, in arte Quilo, noto rapper isolano, allinterno della factory di musica indipendente Nootempo. Sa Discuteca permetter di ascoltare e ballare una vasta selezione di balli sardi tradizionali (originali o riarrangiati per l'occasione) suonati con computer, mixer e campionatori e intervallati da rap e rime in lingua sarda come vuole la migliore tradizione dei sound system, come canzoni dei Nur, di Massimo Perra, Totore Chessa. Sui suoni e brani elaborati da Arrogalla, produttore e musicista quartese cofondatore del duo Bentesoi e di altri progetti artistici, si incastreranno le rime di "su bandidori" Quilo Sa Razza, noto rapper dalla storia ventennale costantemente attivo nella scena musicale sarda ed europea. A me

info

C QUILO SU BANDITORI Sulla musica di Arrogalla si incastreranno le rime di "su bandidori" Quilo Sa Razza, noto rapper dalla storia ventennale sempre attivo nella scena.

e a Quilo piace giocare con gli elementi pi tipici della nostra cultura, spiega Arrogalla, il pc, poi, a nostro modo di vedere, pu essere tradizionale quanto la chitarra o lorganetto. Forte lo spazio lasciato allelettronica, ma sempre nel rispetto della tradizione. Per noi una cosa normale portare questo tipo di musica nelle discoteche, spiega ancora Francesco Medda. In realt non dovrebbe essere niente di speciale, come ci sono i dj che suonano funk o dub o musica house, noi suoniamo la mucisa sarda. Ma il progetto rifugge da ogni tipo di folklorizzazione. Siamo abituati a fare dei safari nella nostra cultura, come se le tradizioni musicali dellIsola fossero un animale particolare, da guardare da lontano, ma non cos. La scaletta alterna ai balli sardi tradizionali (su ballitu, ballu campidanesu, sa dantza, ballu tundu, ballu sriu, ballu brincu, passu torrau, passu 'e trese, orrusciada, scottish) la musica sarda alternativa, con un'ampia selezione musicale dedicata non solo agli amanti del ballo, ma a tutti gli appassionati di musica originale di qualit. Con questo progetto volevamo sdoganare il ballo sardo e portarlo a una nuova dimensione, vicina a quelle che la scena musicale isolana attuale, afferma Alessandro Quilo Sanna, che, da buon Mc,. incarner perfettamente la figura de su banditori. Francesca Cardia

IL PROGETTO Nasce da un'idea di Arrogalla con la factory di musica indipendente Nootempo

22

MARTED 20 DICEMBRE 2011

CULTURA

CAGLIARI Natura selvaggia e tanto agonismo tre giorni di sport con il Gran Prix

ivere la citt e le sue bellezze naturali, lasciando a casa lautomobile, inquinante e rumorosa. il Cagliari Grand Prix, che festeggia questanno la sua ventesima edizione. Da domani a venerd tutti avranno la possibilit di cimentarsi in una serie di percorsi via mare e via terra. Si comincia mercoled alle 14.30. Prima tappa al Poetto, per il passaggio sul mare. Windsurf, canoe, kitesurf e catamarani dovranno doppiare lo scoglio di SantElia, per poi tornare alla spiaggia. Il giorno successivo ci si incontra alla stessa ora, ma in via Roma, per la seconda parte di questo tour de force. Questa volta tocca ai ciclisti, impegnati in un inedito percorso che passa per il parco di Molentargius, ricordando lantica via del sale. Questanno possiamo aggiungere una tappa in bicicletta, si esalta Porcella, appena in tempo per il ventennale. Finalmente lamministrazione cittadina ha smesso di snobbare le bici. Ora attendiamo i nuovi interventi, per avere un vero e proprio anello ciclabile. Lontano dalle luci della ribalta, gruppi di volontari stanno ripulendo il percorso dal proliferare di erbacce che potrebbero mettere in difficolt i partecipanti. Lultima sezione dedicata a chi vuole affrontare il percorso a piedi. Venerd si parte dal lazzaretto alla solita ora. Usciti da SantElia, si passa per la Sella del Diavolo e Calamosca. Le tre competizioni sono aperte a tutti. Chiunque vorr partecipare avr unoccasione di vivere il territorio allinterno di una grande festa, in cui divertirsi e tenersi in forma. Mi ricordo quando da ragazzino andavo sul faro di SantElia e da l vedevo sia la citt che il Poetto, racconta Pietro Porcella, luomo che da ventanni usa tutte le sue energie per far crescere levento. Lobiettivo della manifestazione quello di unire questi luoghi, portando i partecipanti a vivere le bellezze uniche del nostro mare e della nostra terra. Levento realizzato con il coinvolgimento del Comune di Cagliari e la collaborazione di associazioni e societ unite nellobiettivo comune, un migliore sviluppo del territorio. La manifestazione ha basso budget, ma molto seguito. Gli unici soldi spesi sono quelli per cartelloni e volantini, sottolinea Porcella. In tempi di crisi, tagli, sprechi e burocrazia sono andato controcorrente, ho pensato di fare un evento completamente nocost. Sfruttando i percorsi messi a disposizione da madre natura, modificati dalluomo nel tempo e resi poi inaccessibili dalle servit militari. Levento nato nel 1991 come gara di windsurf, inserita pochi anni dopo allinterno del circuito professionistico. Una volta aggiunta la camminata sulla Sella, lorganizzazione ha ideato il sottotitolo sulla passeggiata del 2000. Era il 1995, si svolgeva la quinta edizione, rievoca lorganizzatore, speravamo tutti che entro pochi anni quel passaggio, che ero riuscito a far aprire per un giorno, darebbe diventato fruibile da tutti. Sono passati quindici anni e tutto ri-

info

VENTESIMA EDIZIONE La tre giorni di ambiente e sport organizzata da Pietro Porcella questanno festeggia la ventesima edizione.

masto come allora. Qualcosa per si mosso. Sono aumentate le associazioni che organizzano passeggiate naturalistiche. E sempre pi persone sfruttano i sentieri di SantElia o Molentargius per muoversi a piedi o in bicicletta sul territorio. Questo tipo di iniziative un modo per mostrare a tutti che anche in inverno Cagliari, il Poetto, la Sella del Diavolo e il parco di Molentargius possono essere vissuti da cittadini e turisti. Per attivit sportive individuali e di gruppo, oppure per il semplice desiderio di passare un po di tempo lontano dal traffico, pur rimanendo in citt. Limportante entrare in punta di piedi, o sui pedali della bici, per non rovinare le bellezze naturali. Cagliari Grand Prix sempre attenta al tema dello sviluppo urbano sostenibile. Piste ciclabili, lungomare, apertura di zone pedonali e collegamenti diretti col Poetto. un discorso che non ha colore politico, ma che si rivolge a tutti quelli che dicono di amare Cagliari ma non la conoscono molto bene, spiega Pietro Porcella. Ecco perch, per un giorno, sogno di veder pedalare o camminare su questi tratti Zedda con Fantola, Ugo Cappellacci con Renato Soru, sorridenti e con qualche bambino al passo. Jacopo Basanisi

LE GARE Le competizioni tra Windsurf, canoe, kitesurf e catamarani

TEATRO Diario di giovane ebrea ad Amsterdam


n Simone Weil, Etty Hillesum, Edith Stein ma anche Cristina Campo. Le grandi figure femminili del 900 continuano a sfilare alla Case delle Storie di via Ponchielli 39, per la rassegna teatrale di Progetti Carpe Diem Una ferita pi vicina al sole. Stasera, alle 21, Francesca Falchi sar in scena con Hetty Illesum/Il lupo e il cielo spinato - La favola di Ester H, le musiche sono di Ennio Atzeni. I diari di Etty Hillesum sono costituiti da otto quaderni ricoperti da una scrittura minuta e quasi indecifrabile. Raccontano la storia di una donna di Amsterdam di 27 anni e coprono due anni, il 1941 ed il 1942, anni in cui gli ebrei olandesi dovettero fare i conti, anchessi, con la persecuzione razziale messa in atto dal nazismo. In questi diari la persecuzione contro gli ebrei appare ma non si impone: assistiamo cos al racconto della vita di Etty, ai suoi turbamenti personali, alla sua evoluzione spirituale, alle sue amicizie, a suoi amori, pi che ad un racconto sullOlocausto e sulle atrocit perpetrate da Hitler e dai suoi. Una ferita pi vicina al sole un progetto ideato attorno ad alcune straordinarie personalit femminili della cultura e dellarte del 900, nella cui biografia e opera costante lintreccio fra creazione ed esistenza. Il progetto articolato in due sezioni: Per riannodare il pensiero alla vita mette in scena attraverso due spettacoli teatrali, un reading poetico e una lettura-concerto per voce recitante e coro, il pensiero e la vita di tre figure straordinarie: Simone Weil, Etty Hillesum, Edith Stein; e di una grande figura di intellettuale e letterata italiana: Cristina Campo. Fino allultimo sguardo concentra il proprio focus su un solo personaggio: la fotografa e rivoluzionaria Tina Modotti.

LATTRICE Francesca Falchi

CASA DELLE STORIE Francesca Falchi porta in scena Etty Hillesum/ Il lupo e il cielo spinato. Questa sera alle 21

MARTED 20 DICEMBRE 2011

23

VISIONI

ALCINEMA
CAGLIARI
CINECLUB NAMASTE Via Ospedale, 4 Sala 1 Riposo CINE TEATRO ALKESTIS Via Loru, 31 - Tel. 070306392 Sala 1 Io sono Li h Sala 7 Sala 8 Sala 9 Sala 10 Ore 21.30 CINE TEATRO NANNI LOY ho Via Trentino, 15 - Tel. 070201691 Sala 1 Riposo CINETECA SARDA h Viale Trieste, 126 - Tel. 070275271 Sala 1 Aelita Ore 20.30 CINEWORLD ho Viale Monastir, 128 - Tel. 0702086096 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.30-20.00-22.30 Sala 2 Sala 3 Sala 4 Le Idi di marzo Ore 17.45-20.15-22.30 Finalmente la felicita Ore 16.45-18.45-20.45-22.40 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 17.30-20.00-22.30 Il gatto con gli stivali 3D Ore 16.45-18.45-20.45-22.40 1921 - Il Mistero di Rookford Ore 22.30 Il gatto con gli stivali Ore 17.15-19.15 Miracolo a Le Havre Ore 18.00-20.15-22.30 Midnight in Paris Ore 18.00-20.15-22.30 Anche se e amore non si vede Ore 20.30 Il giorno in piu Ore 18.00-22.30 GREENWICH DESSAI h Via Sassari, 67 - Tel. 070666859 Sala 1 Le Idi di marzo Ore 19.15-21.30 Sala 2 Almanya - La mia famiglia va in Germania Ore 19.15-21.30 Sala 5 Sala 6 Sala 7 Sala 7 Sala 11 Sala 12 Sala 13 Sala 13 Vacanze di Natale a Cortina Ore 16.50-19.30-22.00 Il gatto con gli stivali 3D Ore 17.55-20.05-22.15 Finalmente la felicita Ore 18.05-20.15-22.25 Vacanze di Natale a Cortina Ore 18.45-21.15 Midnight in Paris Ore 17.35-19.50-22.05 Finalmente la felicita Ore 17.05-19.15-21.25 Il gatto con gli stivali Ore 16.35-18.45 Real Steel Ore 21.05 UCI CINEMAS CAGLIARI ho Via Santa Gilla, 15 - Tel. 892960 Sala 1 Le Idi di marzo Ore 17.50-20.10-22.30 Sala 2 Sala 2 Sala 3 Sala 4 1921 - Il Mistero di Rookford Ore 17.30-22.20 Il giorno in piu Ore 19.50 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.30-20.10-22.50 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 17.00-19.50-22.40 Midnight in Paris Ore 17.40-20.00-22.20 Il gatto con gli stivali 3D Ore 17.50-20.10-22.30 Il gatto con gli stivali Ore 17.10 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 19.20-22.10 Finalmente la felicita Ore 18.00-20.20-22.40 Sala 10 Sala 11 Sala 12 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.30-20.00-22.20 Midnight in Paris Ore 16.30-18.30-20.30-22.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 16.30-19.00-21.30 h

le trame
TORTOLI
GARIBALDI ho Corso Umberto, 57/59 - Tel. 0782622088 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 19.00-21.30 Sala 2 Vacanze di Natale a Cortina Ore 19.30-21.45

SASSARI
MODERNO ho Viale Umberto, 18 - Tel. 079236754 Sala 1 Pina 3D Ore 18.30-20.30-22.30 QUATTRO COLONNE ho Via Vittorio Emanuele - Tel. 079239369 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 18.30-20.30-22.30 TEATRO VERDI Via Politeama - Tel. 079239479 Sala 1 Spettacolo Teatrale ho

Ore 21.00

ALGHERO
MIRAMARE h Piazza Sulis, 1 - Tel. 079976344 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 18.00-21.00

Genere Avventura Anno 2011 Durata 129 minuti Regia Guy Ritchie Con Robert Downey Jr., Jude Law Trama Sherlock Holmes deve tentare di incastrare un pericoloso criminale, particolarmente acuto e assolutamente privo di scrupoli: il Professor Moriarty. Un giorno il Principe austriaco viene trovato morto e l'ispettore Lestrade, incaricato delle indagini, non ha dubbi: si trattato di un suicidio. Holmes si convince che la faccenda sia in realt ben pi complessa... Genere Animazione Anno 2011 Durata 90 minuti Regia Chris Miller Trama Eroe astuto e irresistibile conquistatore, il Gatto con gli stivali ha fatto la sua gavetta prima di raggiungere la fama. Il suo passato un caleidoscopio di avventure, condivise con l'amico Hampty Dumpty e la bella gattina Kitty, tra famigerati fuorilegge, antichi nemici e nuovi amici. Quando, poi, il Gatto si cimenta in una missione per la salvezza della sua citt, la sua fama raggiunge le stelle... Genere Commedia Anno 2011 Durata 93 minuti Regia Leonardo Pieraccioni Con Leonardo Pieraccioni Trama Benedetto vive a Lucca e insegna musica. Inaspettatatamente un giorno viene invitato alla trasmissione C' posta per te di Maria De Filippi. Chi il mittente della lettera? Sua sorella adottiva! Benedetto scopre, infatti, che sua madre, morta da poco, aveva adottato a distanza una bambina brasiliana che adesso lavora in Italia. Dopo l'incontro in trasmissione, i due iniziano a frequentarsi...

SHERLOCK HOLMES GIOCO DI OMBRE

OLBIA
CINEMA TEATRO OLBIA ho Viale delle Terme, 2 - Tel. 078928773 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.00-19.30-22.00 Sala 2 Finalmente la felicita Ore 17.30-20.00-22.30

TEMPIO PAUSANIA
CINEMA GIORDO o Via Asilo 2 - Tel. 0796391508 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.00-19.15-21.30

LA MADDALENA
PRIMO LONGOBARDO Lungomare Amm. Mirabello Sala 1 Riposo

TORRALBA
CARLO FELICE ho Via Carlo Felice - Tel. 079847354 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 21.00

IL GATTO CON GLI STIVALI

PALAU
CINE-TEATRO MONTIGGIA Via Nazionale 113 Sala 1 Riposo

Sala 5 Sala 6 Sala 6 Sala 7 Sala 8 Sala 9 Sala 9

SANTA TERESA DI GALLURA


CINEMA TAPHROS ho Centro Taphros - Tel. 0789754684 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 18.00-21.15

CARBONIA
NUOVO SUPERCINEMA ho Via Satta, 53 - Tel. 078164251 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 18.30-20.30-22.30

ORISTANO
MULTISALA ARISTON ho Via Diaz, 1A - Tel. 0783212020 Sala 1 Vacanze di Natale a Cortina Ore 15.30-17.50-20.10-22.30 Sala 2 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 15.00-17.30-20.00-22.30 Sala 3 Il gatto con gli stivali 3D Ore 15.30-17.40-19.50-22.00 Sala 4 Finalmente la felicita Ore 15.00-17.00-19.00-21.00-23.00

IGLESIAS
CINEWORLD ho Localita Monte Figu - Tel. 078133510 Sala 1 Riposo

Sala 8

GUSPINI
CINETEATRO MURGIA Via pio Piras, 2 - Tel. 3290344291 Sala 1 Riposo ho

FINALMENTE LA FELICITA'

SESTU
THE SPACE CINEMA CINECITY ho Loc. More Corraxe - C/O Centro Comm.le La Corte del Sole - Tel. 0702281700 Sala 1 Ligabue - Campovolo 2.0 3D Ore 20.00-22.30 Sala 1 Sala 2 Sala 3 Sala 3 Sala 4 Sala 4 Sala 5 Sala 5 Sala 6 Sala 7 Lo schiaccianoci Ore 17.40 Finalmente la felicita Ore 17.30-19.30-21.30 Anche se e amore non si vede Ore 22.30 Il gatto con gli stivali Ore 16.30-18.30-20.30 Happy Feet 2 3D Ore 17.40 Il giorno in piu Ore 20.00-22.20 1921 - Il Mistero di Rookford Ore 20.00-22.10 Lo schiaccianoci 3D Ore 17.50 Il gatto con gli stivali Ore 17.30-19.30-21.30 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 17.30-20.00-22.30 Vacanze di Natale a Cortina Ore 18.00-20.20-22.40 Finalmente la felicita Ore 16.30-18.30-20.30-22.30

LUNAMATRONA
TRE CAMPANE ho Piazza Italia, 6 - Tel. 070939010 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 21.00

GHILARZA

SPAZIO ODISSEA h Viale Trieste, 84 - Tel. 070271709 Sala Kub. Midnight in Paris Ore 17.00-19.15-21.30 Sala Truf. Miracolo a Le Havre Ore 17.00-19.15-21.30 THE SPACE CINEMA LE VELE ho Via delle Serre (Quartucciu) - Tel. 892111 Sala 1 1921 - Il Mistero di Rookford Ore 17.00-19.30-21.50 Sala 2 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 18.10-21.00 Il giorno in piu Ore 17.10-19.40-22.10 Anche se e amore non si vede Ore 17.40-20.00-22.20 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 18.50-21.40 Lo schiaccianoci 3D Ore 17.10 Sala 6 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 19.45-22.30

SAMASSI
ITALIA h Piazza Italia, 4 - Tel. 0709388041 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 21.00

JOSEPH h Corso Umberto I, 211 - Tel. 078554047 Sala 1 Finalmente la felicita Ore 21.30

SANTA GIUSTA

NUORO
MULTIPLEX PRATO ho Localita Prato Sardo - Tel. 085413000 Sala 1 Le Idi di marzo Ore 18.30-20.40-22.45 Sala 2 Sala 3 Vacanze di Natale a Cortina Ore 18.10-20.30-22.45 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 18.00-20.30-22.55 Il gatto con gli stivali 3D Ore 18.20-20.40-22.40 Midnight in Paris Ore 18.30-20.40-22.40 Finalmente la felicita Ore 18.30-20.50-22.50

Sala 3 Sala 4 Sala 5

Sala 4 Sala 5 Sala 6

Sala 6

Sala 8 Sala 9

DORGALI
CENTRO CULTURALE Via Veneto - Tel. 3485673199 Sala 1 Riposo

Genere Commedia Anno 2011 Durata 113 minuti Regia Neri Parenti Con C. De Sica, S. Ferilli Trama La patria delle vacanze invernali degli italiani, Cortina, diviene teatro del cinepanettone 2011. In questo nuovo capitolo di vacanze, i protagonisti sono: Lando, siciliano e autista dell'ingegnere Brigatti; Massimo, marito di Brunella, a sua volta sorella di Wanda , sposata con Andrea: le due coppie, insieme in vacanza, sono in perenne lotta, soprattutto da quando Andrea ha vinto 250 mila euro...

VACANZE DI NATALE A CORTINA

MOVIES MULTISALA ho Localita Zinnigas - Tel. 0783359945 Sala 1 Il gatto con gli stivali 3D Ore 16.20-18.25-20.25-22.30 Sala 2 Finalmente la felicita Ore 16.15-18.20-20.25-22.35 Sala 3 Vacanze di Natale a Cortina Ore 17.30-20.00-22.30 Sala 4 Sherlock Holmes - Gioco di ombre Ore 17.00-19.45-22.20 Sala 5 Le Idi di marzo Ore 17.15-20.00-22.25 Sala 6 Ligabue - Campovolo 2.0 3D Ore 22.35 Sala 6 Midnight in Paris Ore 16.20-18.20-20.25 LEGENDA

h o

Aria condizionata Acceso disabili Servizio bar Dolby sourround

ILMETEO

24

MARTED 20 DICEMBRE 2011