Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

DOMENICA 18 DICEMBRE 2011

23
APPUNTAMENTI ONCOLOGIA E PROGRESSI SCIENTIFICI
SALUTE. Oggi, alle 10, sala Castellani (Collegio Raffaello) lAssociazione urbinate lotta contro i tumori propone una conferenza dal titolo Loncologia, tra progressi scientifici e storie straordinarie. MODA. Domani dalle 15 alle 17, allinterno delle attivit didattiche dellinsegnamento di Comunicazione e moda di Urbino, Gianni Valenti, attualmente condirettore della Gazzetta dello Sport, terr una lezione sul tema La crisi dei giornali di carta e lascesa delle nuove tecnologie.

LA STORIA IL RITRATTO DEL COMPLOTTO DI PIPPO DELLA FRANCESCA IN UNAVVENTURA MOZZAFIATO

Federico da Topofeltro, Signore dUrbino


di SOLIDEA VITALI ROSATI

Omaggio della Disney alla Citt del Rinascimento. Mercoled in edicola con Topolino
URBINO 1460. Pippo della Francesca e il ritratto del complotto. Nel prossimo numero di Topolino, nelle edicole italiane da mercoled, per la serie dei viaggi indietro nel tempo dedicati alla storia dellarte, potremo leggere unintera storia ambientata ad Urbino allepoca di Federico da Montefeltro. Ma a chi immagina una nuova interpretazione, in chiave disneyana, dellenigmatica Flagellazione di Piero della Francesca, si sbaglia. No, state tranquilli chiarisce Valentina De Poli, direttore di Topolino la storia di Pippo della Francesca ambientata a Urbino, palazzo in forma di citt, testimonianza imprescindibile del Rinascimento italiano. Topolino degli Astuti il capitano delle guardie ducali, ed ogni giorno deve sventare attacchi e tranelli ai danni del suo signore, Federico da Topofeltro. Mentre Pippo della Francesca lartista al quale Federico ha affidato lincarico di realizzare un ritratto a lui e a sua moglie Topesia Sforza. Ma non voglio rivelare troppo altrimenti.
Per chi passato agli Uffizi pu ben immaginare il finale della storia per

mento narrativo completo. Il discorso chiuso nella nuvola che ha relegato il fumetto ad un pubblico infantile uno stereotipo superato dai fatti. Basta pensare ad evoluzioni come lInfografica.
Tipo i lavori del duo Bureau dtudes, Lonore Bonaccini e Xavier Fourt artisti concettuali francesi, che a gennaio hanno esposto a Palazzo Strozzi a Firenze in occasione della mostra Ritratti del potere

Non sarei cos certa. Come ci ha insegnato un mago dellillustrazione come John Lasseter gli unici limiti sono quelli imposti dalla propria fantasia. E al gruppo di autori che ho la fortuna di dirigere con laiuto dellurbinate Davide Catenacci, caporedattore settore disegno e fumetto di Topolino limmaginazione non manca.

Si tratta di un linguaggio che vuole esporre concetti e dati statistici contenuti in saggi di storia, politica, sociale trattati dallautore attraverso una solida competenza grafica. In definitiva si tratta di una nuova figura professionale, a met tra il giornalista e lillustratore.
Unidea da cui prendere spunto per un futuro occupa-

STORIA DELLARTE Valentina De Poli, direttore del settimanale, annuncia anche un concorso
zionale

CITTA... ANIMATA Sopra, la prima pagina della storia dedicata a Pippo della Francesca e Topolino degli Astuti. A destra, una delle tavole con il pericoloso volo dai torricini di Pippo e Topolino. In basso, una delle tavole finali, con Pippo che ha realizzato il famoso dittico. In alto, Valentina De Poli, direttore di Topolino

IN EFFETTI tra le citazioni ci sono verit (leggi crescia sfogliata), riferimenti credibili come Pippolo Macchiavello, qualche forzatura come Macchia dalle Bande Nere e divertenti invenzioni come Rancoroso da Bisticci, Birbante da Ferrara e Irritabile da Gubbio Lavventura rientra in Una storia per lartee in 9 puntate arriveremo alle Avanguardie. Alliniziativa legato un concorso per i lettori, invitati a raccontare la storia che preferiscono utilizzando la tecnica che preferiscono.
Perch la storia dellarte?

Ritengo di s. Nel recente restyling di Topolino, in occasione del lancio del settimanale in versione per iPad abbiamo previsto una rubrica di Infografica.
Questestate siete diventati il primo periodico a fumetti per ragazzi che in Italia disponibile per il tablet della Apple. Nonostante il giocattolo, per via del prezzo, sia per adulti, come sta andando?

Non per preparare i nostri lettori, allinterrogazione scherza la De Poli . Quanto per provare a leggere leredit culturale il cui significato estetico confluisce anche nellarte digitale del rappresentare storie.
Della serie: non chiamatelo fumetto...

Gi. E questo non solo perch il nostro lettore di riferimento ha tra i nove e i 13 anni e perch i due terzi dei nostri lettori sono adulti. Piuttosto perch il linguaggio del fumetto, come dimostra la fortuna di tante graphic novel, uno stru-

Bene, molto bene. E lo dimostra il numero degli abbonamenti registrati in soli cinque mesi. Del resto stato fondamentale mediare tra i due supporti e nessuno sostituir laltro. Il virtuale adegua la lettura ai nuovi ritmi della conoscenza con contenuti multimediali e la velocit. Non dimentichiamoci che il nostri lettori di riferimento sono nativi digitali e i nostri concorrenti tecnologici sono i videogiochi che altro non sono che racconti interattivi e la televisione. Per cui levoluzione necessaria, ma le storie continueranno ad essere il fulcro. Del resto in LiPap una rivoluzione Zio Paperone dimostra di non aver paura del cambiamento. La resa dei colori poi meravigliosa: vedrete quando Pippo della Francesca cade dal Palazzo ducale... sembra in 3D.

Potrebbero piacerti anche