Sei sulla pagina 1di 4

Biologia 3 dicembre La divisione cellulare si pu dividere in 2 grandi categorie, la divisione asessuata, detta anche agamica perch manca di gameti,

comporta una duplicazione della cellula progenitrice, con la produzione di due individui, uguali alla cellula che li ha prodotti chiamati cloni. qualche volta possono essere leggermente diversi per un processo che prende il nome di mutazione genica e la divisione sessuata. In generale una cellula progenitrice produce 2 individui completamente uguali. Le cellule che vengono prodotte sono dette appunto, cloni. Il clone una popolazione di individui tutti discendenti da un unico individuo originario, per una serie di successive divisioni asessuate. Quindi un batterio dar origine a un clone batterico, cio a una serie di batteri provenienti da questa unica cellula batterica, e questa serie di batteri si chiamer clone batterico. Cio saranno batteri tutti uguali tra di loro. La divisione sessuata invece comporta lunione, o meglio la fecondazione, di due cellule germinali dette appunto gameti. Queste cellule germinali spesso possono essere, ma non sempre non una regola, di origine maschile e di origine femminile, quindi possiamo avere 2 gameti: gamete maschile e gamete femminile, oppure possiamo avere pi semplicemente due gameti diversi tra di loro, in cui non ben identificabile un tipo di sessualit, quindi possono essere semplicemente 2 gameti provenienti da un individuo che non ha nessuna caratteristica di essere maschile o femminile. Classica la divisione asessuata dei batteri. una divisione piuttosto veloce, un batterio si duplica nel tempo che pu essere considerato in un ordine di poche decine di minuti, dai 20 ai 30 minuti. Come avviene da un punto di vista meccanico questa divisione? La divisione una divisione che avviene semplicemente per una divisione del nucleosoma, che il cromosoma batterico, il DNA batterico, questo nucleosoma che attaccato a una zona particolare della membrana interna del batterio della cellula procariota, che prende il nome di mesosoma. Una volta che si avuta la duplicazione del DNA batterico, questa cellula comincia a accrescersi, fino a che non si identificano bene 2 cellule che verranno separate tra loro, prima da una piccola membrana plasmatica, e in seguito da una parete batterica. Alla fine otterremo 2 singole cellule batteriche. per questo che, per esempio, si formano le colonie batteriche. Esistono dei meccanismi di divisione sessuata anche nei batteri. Dato che, la divisione sessuata lunione di due gameti diversi, o di due cellule germinali diverse, anche la sessualit batterica un qualcosa che richiama a questo, cio un qualcosa in cui ci deve essere una diversificazione genetica di due cellule che si possono originare, e questa diversificazione si pu ottenere in 3 tipi fondamentali di riproduzione sessuata dei batteri. Il primo tipo di riproduzione sessuata batterica quella che va sotto il nome di trasformazione. La trasformazione la capacit che un batterio ha di assorbire del DNA nudo che si trova nellambiente in cui il batterio cresce. Cio la capacit che un DNA nudo (DNA mancante di proteine), passi dallambiente circostante allinterno del batterio, e quindi successivamente si pu anche eventualmente integrare allinterno del cromosoma batterico. Ci comporta che del DNA, proveniente per esempio da una cellula batterica morta, che fuoriuscito nellambiente, possa essere assorbito da altre cellule batteriche vive. Le cellule batteriche vive che assorbono quindi questo DNA acquisiranno dei caratteri genetici nuovi, rispetto a quelli che avevano precedentemente. su questa base che si formano per esempio le resistenze agli antibiotici. Un altro tipo di sessualit batterica qualcosa che richiama molto di pi il senso vero e proprio di sessualit. la capacit di un batterio di trasferire del DNA proprio ad un altro batterio senza che questo muoia. Questo tipo di trasferimento di DNA prende il nome di coniugazione batterica: ed la capacit che ha il DNA di passare da un batterio donatore a un batterio ricevente. Geneticamente i batteri donatori sono batteri che hanno una struttura particolare, hanno una struttura che prende il nome di pilus (o pi semplicemente di pilo). Questi batteri sono batteri maschili, cio possono trasferire del DNA ad altri batteri riceventi.

Lultimo tipo di sessualit batterica la trasduzione. la capacit di un batterio di ricevere del DNA nuovo non con un processo normale, ma attraverso un vettore che fa da veicolo, che trasporta il DNA di un batterio a un altro batterio. Questo veicolo generalmente un virus batterico, che conosciamo sotto il nome di batteriofago, o fago. Questi batteriofagi quando infettano un batterio, una volta che il batterio si distrugge, possono trasferire oltre al proprio DNA nella successiva infezione, anche del DNA proveniente dal batterio che avevano precedentemente infettato. E quindi in questo modo possono trasferire dei caratteri genetici da un batterio a un altro. Queste tre tecniche fanno parte della tecnologia del DNA ricombinante. Altri tipi di divisione sono: la gemmazione (tipica delle spugne), la frammentazione (tipica sempre delle spugne), oppure divisione tallica, come succede spesso nelle piante. Anche gli organismi monocellulari eucarioti possono avere qualche volta dei tipi di riproduzione sessuata. (un protozoo pu essere anche esso un organismo che ha una specie di riproduzione sessuata.) Per parlare di riproduzione dobbiamo capire come fatta la struttura del DNA (quindi di quella molecola che contiene linformazione genetica). Struttura del DNA. Definizioni GENI: sono quelle strutture del DNA che contengono linformazione genetica. Sono singole sequenze di basi azotate che contengono una informazione, questa informazione serve per produrre certi tipi di proteine. PROTEINE: sono laspetto fenotipico (aspetto materiale) dellindividuo. Tipico esempio la differenza tra biondi e mori, i biondi non hanno melanina i mori hanno la melanina. La presenza/assenza di melanina diversifica le persone bionde dalle persone more, ovviamente, dato che noi viviamo non in una scala bianca e nera, ovviamente questa melanina si diversificher nelle persone e avremo persone pi o meno di carnagione scura a seconda della quantit di melanina. Questa una proteina che caratterizza il fenotipo scuro della persona, la presenza della melanina presuppone la presenza di un gene che la esprime. Quindi i geni sono linformazione genetica le proteine sono lespressione fenotipico, quindi abbiamo 2 estremi, nel mezzo ci sta lRNA, quellacido nucleico che consente al DNA di esprimersi in proteine. Ecco cos che viene fuori il famoso DOGMA CENTRALE DELLA BIOLOGIA in cui il DNA che il patrimonio genetico di un individuo viene espresso attraverso lRNA nelleffettore finale che appunto la proteina. Quindi possiamo definire il DNA come il genoma: la quantit totale di geni presenti in un individuo, il suo assetto genetico, che corrisponde alla sua eredit. Leredit di una persona il suo genoma. LRNA rappresenta invece la quantit di RNA trascritto dal DNA, quindi la trasformazione del DNA in questa altra molecola che lRNA, e quindi essendo la trascrizione prender il nome di trascrittoma. Le proteine, che sono laspetto fenotipico, prendono il nome di proteoma: cio lassetto proteico di una cellula. E questa la concezione moderna della visione del dogma centrale della biologia. Il proteoma sar quello che far funzionare la cellula. Il DNA presente allinterno del nucleo della cellula. Il DNA una molecola molto piccola, ma molto lunga, ha uno spessore di soli 2 nm, la distanza dellaccoppiamento di 2 basi azotate: le purine e le pirimidine. Mentre la lunghezza molto lunga, si parla dellordine di alcuni cm circa 2/3 cm di molecola che stanno dentro a un nucleo, che sta dentro a una cellula che piccola alcune centinaia di millesimi di mm, e il nucleo ancora pi piccolo. Il DNA raggomitolato molto stretto, questo porta a quello che gli istologi chiamano cromatina: la cromatina il DNA dentro al nucleo. Quindi questa molecola viene raggomitolata dentro al nucleo. Da che cosa fatta la molecola del DNA? La molecola del DNA fatta da un polimero di nucleotidi(sono la base di questa molecola polimerica che formata da 2 strutture fondamentali) come una scala. Ha 2 montanti e tanti gradini che sono le basi azotate. Le basi azotate si dividono in 2 grandi classi: purine e pirimidine.

Le purine sono molecole formate da 2 anelli eterociclici, e sono ladenina e la guanina. Le pirimidine sono altre 3 basi azotate, e sono invece formate da un solo anello eterociclico, queste molecole sono molecole organiche perch derivano dalla struttura del carbonio, sono fatte di carbonio e azoto, per questo si chiamano basi azotate. Le pirimidine sono: la citosina e la timida, latra base luracile, che insieme alla citosina, alla guanina e alladenina presente nellRNA. Per questo si chiama acido ribonucleico. DNA e RNA sono composti da un assetto diverso di basi azotate. Questi acidi nucleici, hanno unaltra componente che li diversifica, la base del nucleotide costituita da una base azotata, uno zucchero e 3 gruppi fosforici, lo zucchero diverso nel DNA e nellRNA. NellRNA presente uno zucchero che prende il nome di ribosio a 5 atomi di carbonio, (ha tutti i gruppi OH) nel DNA presente uno zucchero che prende il nome di desossiribosio (manca del gruppo ossidrilico OH legato al carbonio 2). Si legano insieme perch in posizione 5 di entrambi gli zuccheri legato un gruppo fosforico. Abbiamo 2 filamenti nucleici: RNA e DNA. E se andiamo a creare questo montante della scale troviamo: FOSFORO, ZUCCHERO, FOSFORO, ZUCCHERO, e viaAlternanza di gruppo fosforico e zucchero. LRNA formato da fosfororibosio-fosforo-ribosio e cos via, il DNA formato da fosforo-desossirobosioe cos via. Nella posizione 1 del carbonio 1 dello zucchero, si trova legata la base azotata, che si trova legata attraverso uno degli azoti che fanno parte della struttura di questa molecola eterociclica. Quindi: alternanza di fosforo-zucchero-fosforo-zucchero con legate penzoloni le basi azotate attaccate allo zucchero. Queste basi azotate in contrapposizione luna con laltra attraverso dei legami a idrogeno si legano a formare i gradini della scala. Quindi mentre i montanti della scala sono formati da legami covalenti, quindi legami solidi difficili da rompere, i legami che si formano tra le basi azotate sono legami a idrogeno, quindi legami forti nella totalit ma singolarmente legami molto deboli, per questo che il DNA si pu aprire in 2 semieliche. Una delle grandi propriet del DNA quella di potersi aprire e chiudere reversibilmente. Inoltre il DNA non come una scala semplice, ma assume una rotazione che forma alla fine una doppia elica luna sullaltra, e assume pi la funzione di scala a chiocciola che non di scala a pioli. Come si appaiano le basi azotate. Si appaiano sempre basi azotate con 2 anelli con basi azotate con un anello soltanto. Quindi unaltra caratteristica che soltanto le purine si appaiano alle pirimidine e viene fuori la legge che ladenina appaia alla timina e la guanina appaia alla citosina, formando guanina e citosina 3 legami a idrogeno (questo un appaiamento pi stabile, e ha una funzione importante, le zone in cui il DNA si duplica o trascrive gli RNA sono zone con alti contenuti di adenina e timina perch sono pi facili da spezzare), e adenina e timina 2 legami a idrogeno soltanto. I 2 montanti non vanno nella stessa direzione, ma sono orientati in modo diverso, e questo andamento viene dalla polarizzazione dello zucchero. Abbiamo detto che gli zuccheri sono fatti da una posizione e da una posizione 2 1 ma anche 31, se si lega il fosforo che attaccato a una posizione 51 il fosforo dello zucchero sottostante si attaccher in posizione 31 Quindi alla fine avremo una direzione 51-31. (si chiamano primo perch dato che le basi azotate sono numerate gi tra di loro se si numerassero gli atomi di carbonio con le basi azotate con la stessa numerazione degli zuccheri si farebbe confusione, quando si parla di primo ci riferiamo allo zucchero, MA NON PRIMI: PRIMO) se si va a vedere la doppia scala del DNA la sua direzione da una parte 5 1 31 in quella opposta 51 31 della direzione opposta. Il 51 di un montante corrisponde al 31 dellaltro e cos via dallaltra parte, per questo si dice che IL DNA una doppia elica ad andamento antiparallelo. Le dimensioni: la sua ampiezza di soli 2 nm, vuol dire 2 milionesimo di mm, 2*10-9 metri. Queste dimensioni, che sono la larghezza, sono le distanze tra gli zuccheri comprese le basi azotate che stanno allinterno. Lelica del DNA ha un passo particolare, che tra 2 solchi ha una distanza di 3, 4 nm, la distanza che esiste tra 2 passi consecutivi. La distanza tra 2 basi azotate di 0,34 nm. Questo vuol dire che in passo completo dellelica ci stanno perfettamente 10 piani di basi azotate. Le basi azotate essendo strutture eterocicliche sono planari. Purtroppo ci sono dei coloranti, per esempio quelli a base di acridina, che sono coloranti fluorescenti, formati da anelli aromatici formati insieme, che hanno proprio la grandezza di 0,34 nm, quindi si infilano bene bene dentro a

questo piano dellelica, e quindi i coloranti derivanti dallacridina, sono tutti coloranti mutageni e di conseguenza anche cancerogeni. Questa doppia elica non perfettamente uguale, ha dei solchi diversi tra di loro, e quindi si individua un solco maggiore, una zona pi grande in cui la distanza tra le basi pi ampia, e un solco minore, e a questo modo si ha la struttura del DNA. Esistono delle strutture di DNA diverso. Il DNA estraendolo subisce delle trasformazioni, e quindi si conoscono varie strutture di DNA. Il nucleotide legato con il C1 dello zucchero alla base azotata 1 degli azoti della base azotata, ha il carbonio in posizione 2 mancante dellossidrile, per questo si chiama desossiribosio, ha il carbonio in posizione 3 idrossilato perch poi si legher al gruppo fosforico sottostante e ha il carbonio in posizione 5 legato a un gruppo fosforico, o meglio a 3 gruppi fosforici prima della duplicazione del DNA. Il DNA dentro la cellula si vede sotto forma di cromosomi. Al microscopio non vediamo il filamento di DNA. I cromosomi sono legati tra di loro da una zona centrale detta centromero, che li mantiene uniti. I cromosomi di una cellula umana sono 22 coppie, per la verit 23, considerando anche la coppia sessuale, e vengono numerati in base al numero delle coppie. Inoltre i cromosomi sono diversi tra di loro, perch la lunghezza delle braccia dei cromosomi diversa da un cromosoma a un altro. Ed per questo che i citologi genetici riescono a ordinare i cromosomi in una figura che prende il nome di cariotipo umano. Cariotipo: la figura ordinata che rappresenta le 23 coppie di cromosomi, in cui le 23 coppie sono messe in ordine in base alle loro caratteristiche morfologiche. A che serve fare un cariotipo? Serve per vedere se una persona ha qualche cromosoma in pi o in meno. Come si ottengono i cromosomi? Si ottengono da un punto di vista molecolare con un sistema organizzato di autoaggrovigliamento del DNA, il DNA viene a formare un cromosoma largo 1700 nm. Il DNA si aggomitola attraverso delle proteine che prendono il nome di istoni o proteine istoniche. Sono proteine composte da 5 isoforme diverse, esiste listone chiamato H1, dove H sta per istone, esiste la forma H2 in cui abbiamo la forma A e B, H3 e H4 e H5. hanno di caratteristico che sono proteine estremamente basiche, composte da aminoacidi basici: hanno un alto contenuto di arginina e lisina, hanno un gruppo R fortemente basico. Si associano al DNA perch il DNA ha dei gruppi fosforici estremamente acidi sulla sua struttura. E si former un agglomerato particolare che prende il nome di nucleosoma, formato da 4 proteine basiche, 2 a 2, quindi avremo 2 proteine H2A e B, 2 H3 e 2 H4 in questo modo noi otteniamo un ottamero, a queste 8 proteine si avvolger una volta e mezzo lelica del DNA per una lunghezza di 140 paia di basi, lH1 la proteina che stabilizzer questo legame, ogni 150 basi si former un rocchetto di DNA. Catenella di perle: formata da una serie di catenelle di nucleosomi uno dietro laltro. Formata da una serie di istoni legati al DNA.Gli istoni servono per la trascrizione del DNA. Si former una catenella di perle che si attorciglia si se stessa a formare una specie di rocchetto compatto che prende il nome di solenoide, che formeranno delle anse che si compatteranno sempre pi fino a ottenere il cromosoma. Effetto ipertrofico del DNA: capacit che il DNA ha di assorbire i raggi ultravioletti, il DNA assorbe la luce UV nella lunghezza donda di 260 nm, mentre le proteine lassorbono a 280 nm. E questo ci consente di capire se una proteina o un DNA. E dato che il DNA facilmente denaturabile, questo effetto di assorbimento aumenta allaumentare della temperatura che denatura il DNA. Il DNA a 260 nm riassorbe le basi azotate, quello che riassorbono le proteine sono gli aminoacidi aromatici.(fenilalanina, triptofano, tilosina).