Sei sulla pagina 1di 58

PROF. DOTT. DOTT. h.c.pl.

FRANCO PEDROTTI
CURRICULUM VITAE ed ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

Camerino 2008

PROF. DOTT. FRANCO PEDROTTI CURRICULUM VITAE Nato a Trento l11 aprile 1934; ha conseguito la Maturit al Liceo scientifico G. Galilei di Trento nel luglio 1953; si laureato in Scienze Naturali allUniversit di Padova il 21 novembre 1958. 1 novembre 1958 - 31 ottobre 1961: tecnico laureato presso lOrto Botanico dellUniversit di Padova. 1 novembre 1961 - 31 ottobre 1974: professore incaricato di Botanica Sistematica (fino al 31 ottobre 1967) e di Botanica Generale (dal 31 ottobre 1967 al 31 ottobre 1974) presso la Facolt di Scienze dellUniversit di Camerino; professore incaricato di Botanica Farmaceutica (1963-64) e di Fitogeografia (1964-67) allUniversit di Camerino. 1965-1972: assistente allIstituto di Botanica dellUniversit di Camerino. 1965: Libera Docenza in Fitogeografia. 1965-66: professore incaricato di Botanica Sistematica nella Facolt di Scienze dellUniversit di Milano. 8 luglio 1967 - 31 ottobre 1972: direttore dellIstituto e dellOrto Botanico dellUniversit di Camerino. novembre 1971: vincitore della cattedra di Botanica presso la Facolt di Scienze dellUniversit di Catania. 1972-73: titolare della Cattedra di Botanica e direttore dellIstituto e dellOrto Botanico dellUniversit di Catania. 1973-1977: titolare della Cattedra di Botanica e direttore dellIstituto e dellOrto Botanico dellUniversit di Ferrara. Dal 1977 al 1999: titolare della cattedra di Botanica nella Facolt di Scienze dellUniversit di Camerino. Dal 1985 al 30 ottobre 1999: professore incaricato del corso di Conservazione della natura e delle sue risorse presso la Facolt di Scienze dellUniversit di Camerino. Dal 1 novembre 1999: titolare della cattedra di Conservazione della natura e delle sue risorse nella Facolt di Scienze dellUniversit di Camerino. Negli anni 1984 1987, 1989-1991, 1997-2000: direttore del Dipartimento di Botanica ed Ecologia dellUniversit di Camerino. Dal 1998 direttore della Scuola di Specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette dellUniversit di Camerino. Dal 2004 direttore del Master in Gestione e Pianificazione delle aree protette, Facolt di Architettura, Universit di Camerino. Durante gli anni del liceo, ha frequentato a Trento il Museo di Storia Naturale della Venezia Tridentina (poi Museo Tridentino di Scienze Naturali), ove ha avuto la possibilit di partecipare a varie attivit di carattere naturalistico e di venire a contatto con i Botanici trentini Giuseppe Dalla Fior, Benedetto Bonapace e Vittorio Marchesoni, che lo hanno introdotto alla conoscenza della flora del Trentino - Alto Adige. In questo contesto, si occupato e si occupa tuttora della direzione del Giardino Botanico Alpino alle Viotte del Monte Bondone. Negli stessi anni ha conosciuto il Prof. Renzo Videsott, Direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso, che lo avviato allattivit per la conservazione della natura; nel 1954 stato inviato dal Prof. Videsott al convegno per la protezione della natura di Hasselfors (Svezia), organizzato dallU.I.C.N. Negli anni successivi ha partecipato ad analoghi convegni che hanno avuto luogo a Fehmarn (Germania), Obersulzbachtal (Austria) e Undeloh nella Lneburgerheide, ove ha anche seguito un corso pratico sulle aree protette e sui problemi di gestione delle stesse. Nel 1956 ha partecipato a Salisburgo, quale rappresentante per lItalia, alla fondazione della Fdration Internationale de la Jeunesse pour ltude et la conservation de la nature, unorganizzazione affiliata allU.I.C.N. (Morges, ora Gland). E stato avviato alla carriera universitaria dal Prof. Carlo Cappelletti, che con il l novembre 1958 lo ha chiamato allIstituto ed Orto Botanico dellUniversit di Padova, quale tecnico laureato. Dopo lentrata allOrto Botanico di Padova, ha iniziato le ricerche nel settore della Fitosociologia sotto la guida del Prof. Sandro Pignatti, su proposta del quale nel periodo settembre-ottobre 1960 ha soggiornato presso la Station Internationale de Gobotanique Mditerranenne et Alpine (S.I.G.M.A.) di Montpellier, ove ha eseguito studi e ricerche di Fitosociologia sotto la guida di Josias Braun-Blanquet.

Nel 1961 passato allUniversit di Camerino su proposta del Prof. Vittorio Marchesoni; in seguito ha insegnato nelle Universit di Milano (1965-66) (su proposta del Prof. Sergio Tonzig), Catania (1972-73) e Ferrara (1973-77) e nel 1977 ritornato allUniversit di Camerino, ove insegna tuttora. Fra le principali collaborazioni scientifiche stabilite con docenti e studiosi al di fuori dItalia, si ricordano quelle con Paul Ozenda (Grenoble), Jean-Marie Ghu (Paris/Bailleul), Janusz Bogdan Falinski (Bialowieza), Maximo Liberman Cruz (La Paz), Nicolae Donita (Bucuresti), Vasile Cristea (ClujNapoca). Ha avviato numerosi allievi, italiani e di altri paesi, alle ricerche in vari settori della Botanica (Algologia, Botanica farmaceutica, Paleobotanica, Floristica, Fitogeografia, Fitosociologia, Ecologia vegetale, Cartografia della vegetazione, Biocenologia). Dal 1992 al 2000 tiene il corso di Cartografia della vegetazione alla Scuola Superiore di Geografia dellIstituto Geografico Militare (I.G.M.) di Firenze. Nel 1998 ha proposto ed ottenuto presso lUniversit di Camerino listituzione della Scuola di Specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette della durata di 3 anni, per laureati in Scienze naturali, Scienze biologiche, Scienze geologiche, Scienze forestali, Scienze agrarie, Medicina veterinaria e Architettura. Nel 2002 ha promosso listituzione della Laurea Specialistica in Gestione e Pianificazione delle aree protette presso la Facolt di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Camerino. Nel 2004 ha promosso listituzione del Master in Gestione e Pianificazione delle aree protette, Facolt di Architettura, Universit di Camerino. Dal 2006 al 2008 (31 ottobre 2008) stato Decano del Corpo Accademico dellUniversit di Camerino. Il 12 novembre 2008 lUniversit di Camerino ha approvato la proposta di nomina del Prof. Pedrotti a Professore emerito. SOGGIORNI ALLESTERO I soggiorni allestero hanno avuto luogo per periodi di studio, ricerche, cicli di lezioni e seminari. Station Internationale de Gobotanique Mditerranenne et Alpine (Montpellier) Laboratoire de Biologie vgtale (Grenoble) Department of Geography, University of Kansas (Lawrence) Station Internationale de Phytosociologie (Bailleul) Station scientifique des Hautes Fagnes, Universit de Lige Geobotaniczna Stacija UW (Bialowieza) Departamento de Biologia, Universidad Mayor de San Simon (Cochabamba) Instituto de Ecologia, Universidad Mayor de San Andres (La Paz) Instituto Argentino de Investigaciones de las zonas aridas (Mendoza) Departamento de Geografia, Universidade do S. Paulo (Brasile) Istituto di Botanica dellAccademia delle Scienze della Georgia (Tbilisi) Institut Energtique Siberien (Novosibirsk) Institutul de Cercetri i Amenajari Silvice (Bucureti) Gradina Botanica, Universitatea Babe-Bolyai (Cluj-Napoca) ATTIVIT IN ORGANISMI INTERNAZIONALI E NAZIONALI Componente della Commissione per la Conservazione della Natura del Consiglio Nazionale delle Ricerche (1973-1980) Presidente della Societ Botanica Italiana (1982-1990) Presidente dellAssociation Internationale Amicale de Phytosociologie (dal 1982) Componente dellAdvisory Board della I.A.V.S. (International Asoociation for Vegetation Science) dal 1996 Componente del Consiglio di Amministrazione del Parco Nazionale dAbruzzo dal 1982 e Presidente del Comitato scientifico dal 1988 Vice-Presidente del Museo Tridentino di Scienze Naturali di Trento (dal 1991) Curatore ad honorem del Giardino Botanico Alpino delle Viotte del Monte Bondone (Trento) (dal 1963 al 1980) e Botanices Professor (dal 1992) Componente del Comitato Scientifico del Centro di Ecologia Alpina delle Viotte (Trento) (dal 1993) Presidente della Commisione per la flora del Ministero dellAmbiente (dal 1991) Delegato per lItalia per la direttiva habitat alla C.E.E. (Bruxelles) (dal 1993) Componente del Comitato Scientifico dei Parchi Naturali della Provincia Autonoma di Trento (dal 1989) Componente del Consiglio direttivo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (1994) ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI INTERNAZIONALI E NAZIONALI [Fra parentesi quadra riportata lindicazione bibliografica relativa alla stampa degli Atti dei singoli congressi]

Congressi su temi di carattere botanico XII Congresso della Societ Italiana di Biogeografia ed Escursione sociale (Trento, Monte Bondone e Val Venosta, 3-8 settembre 1966). [Archiv. Bot. Biogeogr; Ital., 1966, XI(IV): 151-241] Congresso e Escursione annuale della Societ Italiana di Fitosociologia (Camerino e piani carsici di Colfiorito, 6-7 maggio l967). [Notiz. Soc. Ital. Fitosoc., 1967, 4: 1-38] IX Convegno annuale della Ostalpin-dinar. pflanzensoz. Arbeitsgem. (Camerino, 23-27 giugno 1968). [Mitteil. ostalp.-din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1969, 9: 1-296] 25a Escursione sociale della Societ Botanica Italiana (Appennino Umbro-Marchigiano, Camerino, 4-7 luglio 1977). [Inform. Bot. Ital., 1977, 9(3): 217-241] Congresso e Escursione annuale della Societ Italiana di Fitosociologia (Camerino, Marche e Umbria, 11-14 giugno 1979). [Notiz. Soc. Ital. Fitosoc., 1980, 16: 1-75] 28a Escursione sociale della Societ Botanica Italiana (Trento, Val dAdige e Parco Nazionale dello Stelvio, 27-30 giugno 1980). [Inform. Bot. Ital., 1981, 13(1): 4-6] 77 Congresso sociale della Societ Botanica Italiana (Camerino, 26-29 ottobre 1981). [Giorn. Bot. Ital., 1981, 115(6): 317-434; Inform. Bot. Ital., 1981, 13(2-3): 67-76] Excursion Internationale de Phytosociologie en Italie centrale (2-11 juillet 1982), International Association for Vegetation Science - Association Amicale Internationale de Phytosociologie. [Guide-Itinraire Excursion Int. Phytosoc. Italie centrale, Camerino, 1982: 1-595] Coloquio de la Flora y la Vegetacin de America Latina (Camerino, 28 de junio 1985). [Documents Phytosociologiques, 1986, X(II): 181-329] Incontro su LOrto Botanico e il verde di Camerino (Camerino, 7 maggio 1988) [LUomo e lAmbiente, 1989, 11: 1-89 ] 32a Escursione Sociale della Societ Botanica Italiana, Prima parte: Alpi (Giardino delle Viotte, Lago di Loppio e Monte Baldo, 10 settembre 1988). [Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 358-360] 32a Escursione Sociale della Societ Botanica Italiana, Seconda parte: Attraverso il Parco Nazionale dAbruzzo (Pescasseroli, 8 ottobre 1988). [Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 522-534 ] International Symposium on Evolutionary Aspects in Biocoenology (Camerino, 17 novembre 1990). [Ann. Bot. (Roma), 1991, 49: 37 - 226] Congresso Internazionale su Ecologia del paesaggio e progettazione ambientale. Il ruolo della fitosociologia (Camerino, 19-21 marzo 1992). [Colloques Phytosociologiques, 1995, XXI: 1 - 722; Braun-Blanquetia, 1996, 18: 1 - 43] Colloquio italo-romeno di Fitosociologia, Accademia di Romania (Roma, 26 marzo 1993). [Documents Phytosociologiques, in corso di st.]

Escursione della Societ Italiana di Fitosociologia in Trentino (1 - 5 luglio 1994). [Guida allEscursione della Societ Italiana di Fitosociologia in Trentino (1 - 5 luglio 1994), Camerino, 1994: 1-150]. Simposio su La cellula vegetale in onore del Prof. Filippo Marcabruno Gerola per il suo 80 compleanno. Trento, Museo Tridentino di Scienze naturali, 9 settembre 1994. [St. Trent. Sci. Nat., 1996, 72: 1-122] Congresso internazionale Fitodinamica. I differenti aspetti della dinamica vegetale (Camerino, 16-18 febbraio 1995) [Colloques Phytosociologiques, 1996, XXIV: 1 - 895; Braun-Blanquetia, 1998, 20: 1 - 48] III Incontro di lavoro su Dinamismo della vegetazione ed escursione nella Riserva naturale di Torricchio (Camerino, 23-25 giugno 1995) [La Riserva naturale di Torricchio, 1998, X: 1 - 11] Congresso Internazionale su La vegetazione postglaciale passata e presente. Singenesi, Sinecologia, Sinsistematica (Camerino, 26-30 settembre 1998). [XXVIIIme Colloque Phytosociologique. La vegetazione postglaciale. Riassunti. A cura di L. Carimini, Camerino, Centro Audiovisivi e Stampa, 1998; Colloques Phytosociologiques (in corso di stampa); BraunBlanquetia, 1999, 24: 1-48]. 46th Symposium of the International Association for Vegetation Science Water Resources and Vegetation (Napoli, 8 - 14 giugno 2003). [Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (June 8 to 14 2003, Napoli (Naples), Italy). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 1-256]. Stelvio Seventy Conference (8 11 September 2005 Rabbi Valley, Trentino, Italy). [Abstracts Stelvio Seventy Conference (8 11 September 2005 Rabbi Valley, Trentino, Italy), Trento, 2005, TEMI: 1-234]. Congressi su temi di carattere protezionistico VII Convegno internazionale giovanile per lo studio e la protezione della natura (Orvieille, Parco Nazionale Gran Paradiso, 2 - 16 agosto 1957). [La Ricerca Scientifica, 1958, 28(210): 2172-2174 ] Tavola Rotonda su Rimboschimenti e conservazione dellambiente (Firenze, 2 marzo 1974). [Inform. Bot. Ital., 1975, 7(1): 37-105 ] Simposium International sur lAvenir des Alpes Conservation et dveloppement dun patrimoine europen (Trente, 31 aout -6 septembre 1974). [ Symposium Int. Avenir des Alpes - Conservation et dveloppement dun patrimoine europen. Gland, 1979, U.I.C.N.: 1 - 187 ] Tavola Rotonda Le Riserve Naturali in Italia: loro significato e problemi di gestione (Camerino, 26 novembre 1976). [ La Riserva Naturale di Torricchio, 1977, 2: 1-80 ] Convegno di studi Per il Parco dei Monti Sibillini (Montefortino, 8-9 ottobre 1977) [ LUomo e lAmbiente, 1984, 5: 1-95 ] Convegno Nazionale Strategia 80 per i parchi e le riserve dItalia (Camerino, 28-30 ottobre 1980). [ LUomo e lAmbiente, 1983, 4: 1-105 ]

Giornata di studio sui parchi in ricordo di Renzo Videsott (Torino, 11 ottobre 1985) [ LUomo e lAmbiente, 1988, 7: 1-83 ] Simposio Gestione e conservazione della natura, nellambito del III Congresso Nazionale della Societ Italiana di Ecologia (Siena, 21-24 ottobre 1987). [ Atti SITE, 1989, 7: 341-405 ] Convegno internazionale La protezione della flora alpina (Trento, 9 settembre 1988). [ Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 353-424] Convegno La protezione dellambiente naturale nellAppennino (Pescasseroli, 7 ottobre 1988). [ Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 425-521 ] Convegno internazionale La sfida del 10%. A met del cammino (Camerino, 19-21 ottobre 1990). [ LUomo e lAmbiente, in corso di stampa ] Simposio Gestione e conservazione della natura e del paesaggio, nellambito del IV Congresso Nazionale della Societ Italiana di Ecologia (Cosenza, 28 ottobre - 1 novembre 1990). [ Atti SITE, 1991, 12: 333-496 ] Convegno Nazionale La legge sui parchi due anni dopo (Camerino, 19-21 ottobre 1990) [ La Riserva Naturale di Torricchio, 1994, 8: 12-14 ] Congresso Internazionale per i 50 anni di fondazione del M.I.P.N. e dellU.I.P.N. (Villeneuve - Aosta, 9 - 11 ottobre 1998). [ LUomo e lAmbiente, 2000, 34: 1-58 ] Convegno sulla storia dellambientalismo in Italia (Camerino, 6 marzo 1999). [ LUomo e lAmbiente, in corso di stampa] Congresso Internazionale Camerino 2000. I parchi del III Millennio (Camerino, 19 - 21 ottobre 2000) [ LUomo e lAmbiente, in corso di stampa] Simposio di studio su Biologia della conservazione: un approccio interdisciplinare (Camerino, 14-15 marzo 2003) [Riassunti delle tesi di specializzazione del III ciclo (anni acc. 2000-2001 - 2002-2003). Camerino, Scuola di Specializzazione in gestione dell'ambiente naturale e delle aree protette: 41-103] Convegno Gli Incontri della Nostra Terra (Museo della Nostra Terra, Pieve Torina, 16 marzo 2006) [La Riserva naturale di Torricchio, in corso di stampa] Convegno di studio Per listituzione del Parco naturale regionale dellarea Monte Pennino, Valle Scurosa e Montelago (Sefro, 14 ottobre 2006) [DI MARTINO V., PEDROTTI F., VALERIANI P. (a cura di), Per listituzione del Parco Naturale Regionale dellarea Monte Pennino, Valle Scurosa e Montelago. Trento, Temi, 2008]

COMPONENTE DEL COMITATO DI REDAZIONE DELLE SEGUENTI RIVISTE Archivio Botanico Italiano (Forl) Biogeographica. Lavori Societ Italiana Biogeografia (Siena) Colloques Phytosociologiques (Bailleul)

Contributii Botanice (Cluj-Napoca) Documents de cartographie cologique (Grenoble) Ecologia Mediterranea (Marseille) Etudes cologiques (Universit Laval, Quebec) Fitosociologia. Notiziario della Societ Italiana di Fitosociologia (Pavia) Geobotanische Kolloquien (Francoforte sul Meno) Giornale Botanico Italiano (Firenze) (1982-1990) Informatore Botanico Italiano (Firenze) (1982-1990) (Direttore responsabile) Itinera Geobotanica (Leon) La Riserva Naturale Abbadia di Fiastra (Macerata) Natura e Montagna (Bologna) Oecologia Montana (Bratislava) Opuscula Botanica Pharmaciae Complutensis (Madrid) Proposte e Ricerche (Ancona, Macerata, Camerino, Urbino) Revue dEcologie alpine (Grenoble) Rivasgodaya (Madrid) Rivista di Idrobiologia (Perugia) Studi e Ricerche del sistema aree protette WWF Italia (Roma) Studia Botanica (Salamanca) Studia Geobotanica (Trieste) Terra (Bologna) Travaux scientifiques du Parc National de la Vanoise (Chambery) Vegetatio (LAia) (1990-1992) Report Centro Ecologia Alpina (Trento) Geobotanische Kolloquien (Frankfurt a. Mein) ACCADEMIE Accademia Italiana di Scienze Forestali (Firenze) Accademia degli Agiati (Rovereto) Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti (Ancona) Accademia degli Accesi (Trento) Accademia di Arte e Cultura Alpina Gruppo Scrittori di Montagna (Milano)

SOCIET SCIENTIFICHE Socio onorario della Societ Botanica Polacca Socio onorario della Bayerische Botanische Gesellschaft Socio onorario della Societ Botanica della Georgia Socio onorario della Societ Botanica Italiana Socio onorario della Societ di Scienze Naturali del Trentino Presidente onorario dellAssociazione Smilax, associazione studentesca per la conservazione della natura (Camerino)

LAUREE HONORIS CAUSA Nellottobre 1994 lUniversit Babes-Bolyai di Cluj-Napoca (Romania) gli ha conferito la Laurea honoris causa in Biologia. Nel dicembre 1998 lUniversit Al. I. Cuza di Iai (Romania) gli ha conferito la Laurea honoris causa in Biologia.

Il 28 novembre 2006 lUniversit di Palermo gli ha conferito la Laurea specialistica ad honorem in Ecologia e Biogeografia.

PREMI e RICONOSCIMENTI Diploma di benemerenza - XXV di fondazione della Federazione Nazionale Pro Natura, Brescia, 13 ottobre 1984. Medaglia doro Peter-Joseph Lenn, per la protezione del paesaggio in Europa, conferito dalla Johann Wolfgang von Goethe-Stiftung zu Basel, Mainau (Germania), 1986. Premio internazionale (medaglia doro) San Valentino doro di Lettere, Arti, Scienze, Musica, Sport, Spettacolo (XX edizione), Terni, 26 marzo 1988. Premio Sorrento Immagine e Ambiente 90, Sorrento, 31 marzo 1990. Premio dellAccademia Nazionale dei Lincei, Roma 16 ottobre 2009, targa con la seguente motivazione Al prof. Franco Pedrotti per il continuo e proficuo impegno nella promozione della cultura dei parchi naturali in Italia.

SPECIE DEDICATE Piante (Fanerogame): Taraxacum pedrottiii van Soest 1966 e Protopodocarpoxylon pedrottii Biondi 1978; animali (Tardigradi): Hypsibius pedrottii Bertolani et al., 1987

BIOGRAFIE ED ALTRI SCRITTI ANONIMO, 2005 - Professor Franco Pedrotti - Professor Carmela Cortini Pedrotti. Plant Talk, 39: 40. BASSETTI C., 2010 Riflessioni a margine della presentazione dellultimo lavoro di Franco Pedrotti: Notizie storiche sul Parco Naturale Adamello Brenta. Bollettino SAT (Societ Alpinisti Tridentini), 73(1): 78-79. BATTAGLIA (de) F., 1998 - Orgoglio per la natura. Le origini del protezionismo in un libro del Prof. Franco Pedrotti. WWF Alto Adige, 1 novembre 1998. BIONDI E., 1995 - Biologia vegetale. In: Il contributo attuale delle Marche alla cultura nazionale. Ancona, Accademia Marchigiana Scienze Lettere Arti: 11-28. BUCHWALD K.,1986 - Laudatio fr Prof. Dr. Franco Pedrotti. In: Europa-Preis fr Landespflege. Basel, Wolfgang von Goethe-Stiftung: 13-17. CANULLO R., 1994 - Prospettive nello studio del dinamismo della vegetazione. Annali Botanica (Roma), 52: 147-150. CARLIN A., 2010 I parchi nelle lettere di Paolo Videsott. Strumenti di giustizia sociale. Vita Trentina, 7 febbraio 2010 [intervista a Franco Pedrotti]. CASSOLA F., 1989 - Contemporary Conservationists: Franco Pedrotti. Biological Conservation, 49: 237240. CORBETTA F., 1995 Franco Pedrotti Doctor honoris causa in Biologia. Notiziario Unione Bolognese Naturalisti (Bologna), 23 (1-2): 20. CRISTEA V., 1994 - Profesorul Franco Pedrotti la 60 de ani. Contributii Botanice 1993-94 (Cluj-Napoca), 3-4. CRISTEA V., 1995 - Laudatio ad magistrum Franco Pedrotti. Ocrotirea Naturii (Bucarest), 39 (1-2): 95-97. FALINSKI J.B., 1990 Stulecie Wloskiego Towarzystwa Botanicznego (1888-1988). - 100 th anniversary of the Italian Botanical Society (1888-1988). Wiadomosci Botaniczne, 34 (3): 32-37. FALINSKI J.B., 1993 Franco Pedrotti. In: Nowi czlonkowie honorowi Polskiego Towarzystwa Botanicznego. Franco Pedrotti. In: New honorary members of Polish Botanical Society. Wiadomosci Botaniczne, 37 (1-2): 165-166. FALINSKI J.B., 1998 Parole di ringraziamento. In: F. Pedrotti ed., Volume per il conferimento della Laurea Honoris causa al professor Janusz Bogdan Falinski. Braun-Blanquetia, 20: 48. FALINSKI J.B., 1999 - Franco Pedrotti Geobotanico ed amico della natura e delluomo. Phytocoenosis, 11 (N.S.): 5 - 41. FALINSKI J.B., 1999 - Franco Pedrotti. Vegetation scientist and tireless conservationist. Plant Talk, 19: 5. FALINSKI J.B., 1999 Podrozowanie dla towarzystwa. Wiadomosci Ekologizne, 45 (4): 336-339. GAFTA D., 2006 - Laudatio to Prof. Franco Pedrotti. In: Gafta D., Akeroyd J. (eds.), Nature Conservation. Concepts and practice. Berlino-Heidelberg, Springer: 13-14. GIOVANETTI P., 1997 - Trentino-Alto Adige: la natura che muore. Lallarme di Franco Pedrotti, scienziato dellambiente. LAdige (Trento), 24 agosto 1997 [pubbl. anche in: Il Mattino (Bolzano), 24 agosto 1997]. MITESCU A., 1995 - Scienza e poesia. Laurea honoris causa in Biologia a Franco Pedrotti. Natura Alpina (Trento), 46 (3): 30-32. PALLOTTA D., 2009 Targa dei lincei al prof. Franco Pedrotti. LAppennino Camerte, 24 ottobre 2009.

PICCIONI L.,2009 IlcontributodellaScuoladiCamerinoallosviluppodellastoriografia ambientaleinItalia.Toscanaparchi,VII(22):3133. PICCIONI L.,2009 Allaricerca diunastoriadellambientalismo italiano: ilcontributo di GiorgioNebbiaeFrancoPedrotti.SocieteStoria,124:303316.
PORTOGHESI L., 1994 - Giornata di studio in onore di Franco Pedrotti. LItalia forestale e montana (Firenze), 49 (2): 228.

10

RAIMONDO F.M., 2006 Laudatio al Prof. Franco Pedrotti in occasione del conferimento della Laurea specialistica ad honorem in Ecologia e Biogeografia. Palermo, Universit degli Studi: 7-12. SLOMP FERRARI L., 1990 - La palustela. In: Schiramele, Trento, Quaderni de Ciacere en trentin, 1: 88 (dedicata al prof. Franco Pedrotti). SLOMP FERRARI L., 2006 I sentieri di Mickiewicz. La Riserva naturale di Torricchio, 12: 13-16. TODERASCU J., 1999 - Prof. Franco Pedrotti. In: tudier lUniversit Alexandru Ioan Cuza. Iai, Polirom: 30. TOMA C., 2001 Laudatio ad Magistrum Franco Pedrotti. Ocrotirea Naturii Med. nconj. Bucarest, 2001, 42-43: 116-118. TOMASI G., 1988 - Pedrotti Franco. In: Professori universitari trentini nelle Facolt Scientifiche. Trento, Accademia degli Accesi: 91-92. VENANZONI R., 1994 The Braun-Blanquets approach to vegetation study at the University of Camerino. Annali Botanica (Roma), 52: 143-146. ZENI M., 2010 Nomade per natura. Franco Pedrotti cattedratico trentino. Vita Trentina, 7 febbraio 2010.

ATTIVIT SCIENTIFICA Lattivit scientifica si riferisce alle seguenti linee principali di ricerca: Fitogeografia, Fitosociologia, Cartografia geobotanica e Floristica dellItalia; Vegetazione di localit al di fuori dItalia; Pianificazione naturalistica: Fitogeografia e Fitosociologia: le ricerche si riferiscono prevalentemente alle Alpi centro-orientali (in particolare Regione Trentino-Alto Adige) e allAppennino centro-meridionale (Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Puglia); i tipi di vegetazione indagati si riferiscono particolarmente alle classi MolinioArrhenatheretea (in particolare ordini Molinietalia e Trifolio-Hordeetalia), Phragmiti-Magnocaricetea (in particolare ordini Magnocaricetalia e Phragmitetalia), Alnetea glutinosae (con lordine Alnetalia glutinosae), Scheuchzerio-Caricetea fuscae e Querco-Fagetea (in particolare alleanza del Carpinion e ordine Populetalia albae); si segnalano i vari contributi sui piani carsici dellAppennino centrale, per i quali in corso di ultimazione una monografia che ne tratta gli aspetti floristici, fitogeografici e fitosociologici. Unaltra monografia in corso di preparazione riguarda gli ambienti umidi del Trentino-Alto Adige. Cartografia geobotanica: in questo settore sono state realizzate carte dei seguenti tipi: carte fitosociologiche classiche (con scala variabile da 1: 3.000 a 1: 50.000), carte fitosociologiche integrate (con scala variabile da 1: 25.000 a 1: 50.000); carte delle tendenze dinamiche della vegetazione (con scala variabile da 1: 2.000 a 1: 10.000). Inoltre sono state realizzate due carte generali di tutta Italia, di cui una carta della vegetazione potenziale (scala 1: 1.500.000) e una carta della vegetazione reale (1: 1.000.000). In particolare, si ricorda il Programma di cartografia della vegetazione della Regione Trentino -Alto Adige, che prevede la realizzazione di carte in scala 1: 50.000 e lanalogo Programma per lItalia Centrale, allastessa scala. Floristica: i contributi di carattere floristico si riferiscono prevalentemente alla Regione Trentino-Alto Adige, ove sono state rinvenute anche specie nuove per tutta lItalia, specie nuove per la regione considerata e localit nuove di specie molto rare, queste ultime soprattutto degli ambienti umidi (torbiere, paludi, prati umidi e laghi). Altra zona ove sono state eseguite ricerche floristiche lItalia centro-meridionale (soprattutto Marche, Umbria, Lazio nella zona dei Monti della Laga, Abruzzo-Molise nei piani carsici e Puglia). Vegetazione di localit al di fuori dItalia: le ricerche si riferiscono soprattutto alla vegetazione della Bolivia e precisamente: Altopiano Boliviano, compreso i Laghi Titicaca, con la Isla del Sol, e Uru-Uru e Nevado Sajama; valli mesotermiche di Cochabamba e di Tarija. In queste localit sono state interpretate e descritte le comunit vegetali, mediante il rilevamento fitosociologico e la realizzazione di carte della vegetazione; inoltre sono state eseguite ricerche sulla struttura della vegetazione delle foreste di Podocarpus parlatorei e di Polylepis tarapacana, una specie appartenente ad un genere ancestrale della famiglia delle

11

Rosaceae, che si sviluppa fino a 5000 metri ed oltre di quota. I risultati di molte ricerche in Bolivia sono ancora in corso di eleborazione. Nella Siberia centrale sono state compiute ricerche sulla tipologia della vegetazione della taiga nella zona di Novosibirsk, in Polonia nella grande foresta di Bialowieza, in Romania sulla vegetazione ripariale dellOltenia. Pianificazione naturalistica: la pianificazione naturalistica intesa come attivit scentifica a carattere geobotanico; gli studi realizzati presentano caratteristiche molto diverse, che si possono cos brevemente sintetizzare: - pianificazione territoriale, sia di vaste zone definite geograficamente o amministrativamente, come il Bacino del Trasimeno, la Regione Marche e cos via, sia di aree protette, come il Parco Nazionale dello Stelvio, per il quale venne eseguito un Piano di valorizzazione naturalistica, con un vasto gruppo di collaboratori, pubblicato nel 1969; - individuazione di biotopi , aree di interesse floristico, aree meritevoli di conservazione a livello regionale, ad esempio per Umbria, Marche, Trentino-Alto Adige e per lintera catena delle Alpi; - studi interdisciplinari sui Biotopi protetti della Provincia Autonoma di Trento; per ogni biotopo la parte botanica consiste nello studio della flora, vegetazione, rappresentazione cartografica della vegetazione, valutazione delle qualit botaniche e proposte di gestione; - aree protette: tipologia e classificazione delle aree protette, proposte di istituzione di nuove aree protette, problemi di gestione dei parchi nazionali e regionali e delle riserve naturali; - protezione della flora e conservazione della vegetazione: contributi di carattere generale, liste di specie minacciate a livello regionale e nazionale. In particolare, si ricordano le seguenti pubblicazioni: CENSIMENTO BIOTOPI. Nel 1970 e nel 1979 ha pubblicato il CENSIMENTO DEI BIOTOPI DI RILEVANTE INTERESSE ITALIA; si tratta dei risultati di uninchiesta promossa dalla Societ Botanica Italiana (Gruppo di lavoro per la conservazione della natura, di cui era il Coordinatore) sui biotopi da proteggere in Italia; per ogni biotopo, viene riportata una scheda con la denominazione del biotopo, ubicazione geografica e amministrativa, descrizione dei valori ambientali e botanici, carta geografica, proposte di conservazione. Nel I volume (1970) sono elencati 314 biotopi , nel II (1979) 249 biotopi. E questa la prima opera pubblicata in Italia sui biotopi meritevoli di conservazione, alla quale fanno riferimento tutte le edizioni successive da parte di altre istituzioni o studiosi.
DEI VEGETAZIONALE MERITEVOLI DI CONSERVAZIONE IN

LIBRO ROSSO DELLE PIANTE DITALIA. Nel 1993 ha curato la stampa del Libro Rosso delle piante dItalia, per incarico del Ministero dellambiente, Societ Botanica Italiana e Associazione Italiana per il W.W.F., opera che si pu considerare il naturale proseguimento del Censimento dei Biotopi. Lopera stata realizzata con la partecipazione di F. Conti e A. Manzi, due collaboratori del Dipartimento di Botanica ed Ecologia di Camerino. Il Libro Rosso contiene le schede di 458 specie di Pteridofite, Gimnosperme e Angiosperme classificate secondo la proposta dellU.I.C.N. nelle seguenti categorie: specie estinte, minacciate, vulnerabili, rare. Per ogni specie sono state riportate le seguenti voci: status (secondo le categorie U.I.C.N.), distribuzione, habitat, biologia, interesse ed usi, coltivazione, misure di protezione esistenti, misure di protezione proposte, bibliografi, illustrazione della specie. Il Libro Rosso contiene anche la Lista Rossa delle Briofite dItalia (a cura di C. Cortini Pedrotti e M. Aleffi) e la Lista Rossa dei Licheni dItalia (a cura di P.L. Nimis). LISTE ROSSE REGIONALI DELLE PIANTE DITALIA. Nel 1997 ha curato la stampa del volume Liste Rosse regionali delle Piante dItalia, che contiene i risultati di una inchiesta a livello regionale sulle specie della flora minacciate. Si tratta di una continuazione dellopera precedente, nella quale vengono presentate 20 liste rosse regionali, una per ciascuna regione dItalia. A livello regionale le specie segnalate sono in numero di 3.179. Contemporaneamente stata compiuta una revisione a livello nazionale, che ha portato a 1011 il numero delle specie minacciate in vario modo della flora dItalia. In questo volume sono state adottate le nuove categorie dellU.I.C. N. (1994). Lopera stata realizzata con la collaborazione di F. Conti e A. Manzi.

12

Storia della protezione della natura: con la pubblicazione di vari contributi e di quattro monografie che si riferiscono a: biografie di protezionistiitaliani e stranieri, storia del protezionismo in Italia dal 1943 al 1970, notizie storiche sui parchi dello Stelvio e dellAdamello Brenta, epistolario di Renzo Videsott.

ATTIVIT PROMOZIONALE FONDAZIONE DELLA RISERVA NATURALE DI TORRICCHIO Nel 1970 ha ottenuto in donazione per lUniversit di Camerino, dal Marchese Mario Incisa della Rocchetta, Presidente dellAssociazione italiana per il W.W.F., un territorio montano di 312 ettari, situato nei comuni di Pievetorina e di Montecavallo (Appennino Umbro - Marchigiano), nel quale nel 1970 ha promosso listituzione di una Riserva Naturale, successivamente approvata con Decreto del Ministero Agricoltura e Foreste del 4 aprile 1977, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 maggio 1977. Con Decreto Ministeriale del 4 ottobre 1979, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 novembre 1979 la Riserva Naturale di Torricchio stata inclusa nella rete europea di riserve biogenetiche del Consiglio dEuropa. Nella Riserva Naturale di Torricchio ha promosso la realizzazione di ricerche scientifiche, raccolte nella serie La Riserva Naturale di Torricchio, pubblicata a partire dal 1976. FONDAZIONE DELLARBORETUM APENNINICUM Nel 1990 ha ottenuto in donazione dalla Comunit Montana delle alte Valli del Chienti, Nera e Fiastrone, per lUniversit di Camerino unarea di 10 ettari in localit Tuseggia di Camerino, per la costituzione di un arboreto denominato Arboretum Apenninicum, istituito con Decreto del Magnifico Rettore del 13 ottobre 1990. Ha quindi preparato un progetto per limpianto dellarboreto, che stato presentato presso il Dipartimento di Botanica ed Ecologia il 13 ottobre 1990 (con lintervento di diversi specialisti del settore) e quindi inaugurato con la messa a dimora di alcune piante [vedi: LArboreto dellUniversit di Camerino, Luomo e lambiente, 1992, 15: 1-35]. FONDAZIONE DEL MUSEO DELLE AREE PROTETTE MARIO INCISA DELLA ROCCHHETTA Nel giugno 2009 stato inaugurato il Museo delle aree protette Mario Incisa della Rocchettanella casa di abitazione dellex custode dellOrto botanico di Camerino; la casa stata restaurata con fondi ottenuti dal Ministero dellAmbiente. In essa ospitato anche il Centro di Educazione Ambientale (C.E.A.) Renzo Videsott della Riserva Naturale di Torricchio. SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN GESTIONE DELLAMBIENTE NATURALE E DELLE AREE PROTETTE Nel 1998 ha proposto ed ottenuto listituzione della Scuola di specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette, nella Facolt di Scienze dellUniversit di Camerino. La Scuola si rivolge particolarmente a coloro che ricoprono o desiderano ricoprire ruoli di responsabilit nei servizi territoriali e nella pianificazione territoriale con particolare riguardo ai problemi conservazionistici e relativi alla gestione delle aree protette. Elenco dei volumi dei Riassunti delle tesi di specializzazione: Scuola di specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette, 2001 - Riassunti delle tesi di specializzazione del I ciclo (anni acc. 1998-99 - 2000-2001). Camerino, Dipartimento di Botanica ed Ecologia: 1-63. Scuola di specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette, 2002 - Riassunti delle tesi di specializzazione del II ciclo (anni acc. 1999-2000 -2001-2002). Camerino, Dipartimento di Botanica ed Ecologia: 1-63.

13

Scuola di specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette, 2003 - Riassunti delle tesi di specializzazione del III ciclo (anni acc. 2000-2001 -2002-2003). Camerino, Dipartimento di Botanica ed Ecologia: 1-112. Scuola di specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette, 2005 - Riassunti delle tesi di specializzazione del IV ciclo (anni acc. 2001-2002 -2003-2004). Camerino, Dipartimento di Botanica ed Ecologia: 1-239.

ATTIVIT PROMOZIONALE IN SENO ALLA SOCIET BOTANICA Va ricordata, in particolare, la realizzazione di due volumi, editi in occasione del Centenario della Societ Botanica Italiana, celebrato a Firenze con un congresso che ha avuto luogo dall8 al 12 gennaio 1988: Indice Bibliografico dei periodici della Societ Botanica Italiana (1844 - 1986): volume di 495 pagine, che contiene la registrazione di 9610 voci bibliografiche del Giornale Botanico Italiano, Bullettino della Societ Botanica Italiana e Informatore Botanico Italiano. 100 anni di ricerche botaniche in Italia (1888-1988): volume di 1126 pagine, con 53 contributi dedicati ai diversi settori della Botanica e alle vicende storiche e attivit editoriale della Societ Botanica Italiana; ogni contributo ha il carattere di una rassegna critica con lillustrazione dei risultati pi importanti raggiunti nel corso dei 100 anni ai quali ci si riferisce, anche con riferimenti di carattere storico, stato attuale delle ricerche e prospettive future.

ATTIVIT EDITORIALE OPERE DI CARATTERE


BOTANICO

Mitteilungen der ostalpin-dinarischen pflanzensoziologischen Arbeitsgemeinschaft, 9, Camerino, 1969, pp. 396. Guide - Itinraire de lExcursion Internationale de Phytosociologie en Italie centrale (2 - 11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi, 1982, pp. 595. Indice bibliografico dei periodici della Societ Botanica Italiana (1844-1986). Firenze, S.B.I., 1988, pp. 495 100 anni di ricerche botaniche in Italia (1888-1988). Firenze, S.B.I., 1988, pp. 1124. F. FACCHINI, Flora Tiroliae Cisalpinae. Innsbruck, 1855. Ristampa anastatica a cura del Comune di Moena, con Elenco delle localit, Elenco degli Autori ed Elenco delle specie a cura di F. Pedrotti, Trento, 1989.

Braun-Blanquetia. Recueil de travaux de gobotanique. Serie edita in coll. con J.-M. Ghu
(Paris/Bailleul), S. Pignatti (Roma), S. Rivas Martinez (Madrid) e H. Hbl (Wien). Vol. 1 - MATUSZKIEWICZ W. - Die Karte der potentiellen natrlichen Vegetation von Polen (1984), pp. 99. Vol. 2 - AA.VV. - Studi sulla flora e vegetazione dItalia (Volume in memoria del Prof. Valerio Giacomini) (1988), pp. 255.

14

Vol. 3 - AA.VV. - Spontaneus vegetation in settlements. Proceedings of the 31th Symposium of the International Association for Vegetation Science (Frascati, 11-15 April 1988) (1989), pp. 246. Vol. 4 - RICHTER M. - Untersuchungen zur Vegetationsentwicklung und Standortwandel auf mediterranen Rebbrachen (1989), pp. 196. Vol. 5 - FALINSKI J.B., PEDROTTI F. - The vegetation and dynamical tendencies in the vegetation of Bosco Quarto, Promontorio del Gargano, Italy (1990), pp. 31. Vol.6 - FERRO G. - Revisione della vegetazione segetale mediterranea ed europea dellordine Secalietalia (1991), pp. 59. Vol. 7 - DE LILLIS M. - An ecomorphological study of the evergreen leaf (1991), pp. 126. Vol. 8 - AA.VV. - Mountain vegetation (Proceedings of the International Symposium, Beijing September 1986) (1992), pp. 227. Vol. 9 - IVAN D., DONITA N., COLDEA G., SANDA V., POPESCU A., CHIFU T., BOSCAIU N., MITITELU D., PAUCACOMANESCU M. - La vgtation potentielle de la Roumanie (1993), pp. 78. Vol. 10 - ORSOMANDO E. - Carta della vegetazione dei Fogli Passignano sul Trasimeno e Foligno (1993), pp. 46. Vol. 11 - BUCHWALD R. - Vegetazione e odonatofauna negli ambienti acquatici dellItalia centrale (1994), pp. 77. Vol. 12 - GAFTA D. - Tipologia, sinecologia e sincorologia delle abetine nelle Alpi del Trentino (1994), pp. 69. Vol. 13 - GHU J.-M., BIONDI E. - Vgtation du littoral de la Corse. Essai de synthse phytosociologique (1994), pp. 149. Vol. 14 - SINISCALCO C. - Impact of tourism on flora and vegetation in the Gran Paradiso National Park (NW Alps, Italy) (1995), pp. 59. Vol. 15 - NAKHUTSRISHVILI G. - The vegetation of Georgia (Caucasus) (1999), pp. 74. Vol. 16 - BIONDI E. (a cura di) Ricerche di Geobotanica ed Ecologia vegetale a Campo Imperatore (Gran Sasso dItalia (1999), pp. 247. Vol. 17 - KARAMYSHEVA Z.V., KHRATSOV V.N.. - The steppes of Mongolia (1995), pp. 79. Vol. 18 - PEDROTTI F. (a cura di). - Volume per il conferimento della laurea honoris causa al professor JeanMarie Ghu (1996), pp. 43. Vol. 19 PRIVITERA M., PUGLISI M., - La vegetazione briofitica dellEtna (Sicilia, Italia). (1996), pp. 59. Vol. 20 - PEDROTTI F. (a cura di). - Volume per il conferimento della laurea honoris causa al professor Janusz Bogdan Falinski (1998), pp. 49. Vol. 21 - GHU J.-M. - Le devenir de la bibliothque de lancienne S.I.G.M.A. dans la continuit scientifique de Josias Braun-Blanquet. (1997), pp. 73. Vol. 22 GIANGUZZI L. Vegetazione e bioclimatologia dellIsola di Pantelleria (Canale di Sicilia). (1999), pp. 70.

15

Vol. 23 - CATORCI A., ORSOMANDO E. - Carta della vegetazione del Foglio Nocera Umbra (n. 312 - Carta dItalia I.G.M.I. - 1: 50000). Note illustrative. (2001), pp. 108. Vol. 24 - PEDROTTI F. (a cura di) - Volume per il conferimento della Laurea honoris causa allAccademico Dr. Nicolae Boscaiu. (1999), pp. 48. Vol. 25 ROUSSAKOVA V. - Vgtation alpine et Sous Alpine suprieure de la Montagne de Rila (Bulgarie). (2000), pp. 132. Vol. 26 BRUNO F., PETRICCIONE B., ATTORRE F. - La cartografia della vegetazione in Italia. (2003), pp. 26. Vol. 27 FANELLI G. - Analisi fitosociologica dellarea metropolitana di Roma. (2002), pp. 268. Vol. 28 ERMAKOV N., DRING J., RODWELL J. - Classification of continental hemiboreal forests of North Asia. (2000), pp. 129. Vol. 29 MERLONI N., PICCOLI F. - La vegetazione del complesso Punte Alberete e Valle Mandriole (Parco Regionale del Delta del Po - Italia). (2001), pp. 15. Vol. 30 NEUHUSLOV Z. et alii - Potential Natural Vegetation of the Czech Republic. (2001), pp. 78. Vol. 31 ALEFFI M. (a cura di) - Aspetti briogeografici della Penisola Italiana. Atti della 3a riunione scientifica del Gruppo di Lavoro per la Briologia della Societ Botanica Italiana (Camerino, 19 giugno 1998). (2002), pp. 77. Vol. 32 BHLING N., GREUTER W., RAUS T.- Zeigerwerte der Gefpflanzen der Sdgis (Griechenland). Indicator values of the vascular plants in the Southern Aegean (Greece). (2002), pp. 108. Vol. 33 MINGHETTI P., 2003 - Le pinete a Pinus sylvestris del Trentino-Alto Adige (Alpi Italiane): tipologia, ecologia e corologia, 33: pp. 95 Vol. 34 ALEFFI M. (a cura di), 2004 - Studi briologici in onore di Carmela Cortini Pedrotti, 34: pp. 239. Vol. 35 PEDROTTI F., 2004 - Ricerche geobotaniche al Laghestel di Pin (1967-2001). Braun-Blanquetia, 35:pp. 54. Vol. 36 CORBETTA F. et alii, 2004 - Lineamenti vegetazionali del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, 36: pp. 60. Vol. 37 BIORET F., GOURMELON F., 2004 - Cartographie dynamique de la vgtation terrestre des lots marins en reserve naturelle, 37: pp. 30. Vol. 38 BALLELLI S., LUCARINI D., PEDROTTI F., 2005 - Catalogo dellErbario dei Monti Sibillini di Vittorio Marchesoni, 38: pp. 257. Vol. 39 PIGNATTI S., 2005 - Valori di bioindicazione delle piante vascolari della Flora dItalia, 39: pp. 95. Vol. 40 PEZZI G., BORD L., FERRARI C. - Carta della vegetazione del SIC Monte Vigese (IT4050013, Appennino settentrionale, Bologna). (2005). Vol. 41 OZENDA P., BOREL J.-L., 2006 La vgtation des Alpes Occidentales, 41: pp. 44. Vol. 42 CATORCI A., GATTI R. (a cura di), 2007 Le praterie montane dellAppennino maceratese, 42: pp. 272.

16

Vol. 43 FOGGI B., CARTEI L., PIGNOTTI L., 2008 La vegetazione dellIsola di Pianosa (Arcipelago Toscano, Livorno). Braun-Blanquetia, 43: (in corso di stampa). Vol. 44 PEDROTTI F., 2008 - La vegetazione delle marcite di Norcia (Italia centrale). Braun-Blanquetia, 44: 1-31.

Documents Phytosociologiques. Rivista edita in coll. con J.-M. Ghu (Paris/Bailleul), a partire dal 1982.
Vol. VI (1982), pp. 494 Vol. VII (1982), pp. 442 Vol. VIII (1984), pp. 565 Vol. IX (1985), pp. 454 Vol. X (I) (1986), pp. 454 Vol. X (II) (1986), pp. 329 Vol. XI (1988), pp. 633 Vol. XII (1990), pp. 346 Vol. XIII (1991), pp. 539 Vol. XIV (1992), pp. 560 Vol. XV (1995), pp. 450 Vol. XVI (1996), pp. 518 Vol. XVII (1996), pp. 204 Vol. XVIII (1997), pp. 198 Vol. XIX (1999), pp. 534 Vol. XX (2007), pp. 241

OPERE DI CARATTERE PROTEZIONISTICO Censimento dei biotopi di rilevante interesse vegetazionale meritevoli di conservazione in Italia. Camerino, Savini-Mercuri, 1970 (I vol.). Una vita per la natura. Scritti sulla conservazione della natura in onore del Prof. Renzo Videsott nel cinquantenario del Parco Nazionale Gran Paradiso. Camerino, 1972, Savini-Mercuri, pp. 456. S.O.S. Fauna. Animali in pericolo in Italia. Scritti sulla difesa delle specie animali minacciate in Italia. Camerino, 1976, Savini-Mercuri, pp. 710.

17

Censimento dei biotopi di rilevante interesse vegetazionale meritevoli di conservazione in Italia. Camerino, Savini-Mercuri, 1979 (II vol.), pp. 585.

La Riserva Naturale di Torricchio. Serie dedicata alle ricerche effettuate nella Riserva Naturale di
Torricchio e ai relativi problemi di gestione. Vol. 1 (1976), pp. 144. Vol. 2 (1977), pp. 79. Vol. 3 (1978), pp. 181. Vol. 4 (1981), pp. 45. Vol. 5 (1982), pp. 73. Vol. 6 (1986), pp. 53. Vol. 7 (1987), pp. 54. Vol. 8 (1994), pp. 27 Vol. 9 (1994), pp. 140 Vol. 10 (1998) pp. 46 Vol. 11(1) (2003) pp. 1-82; Vol. 11(2) (2003) pp. 83-224; Vol. 11(3) (2003) pp. 225-356; Vol. 11(4) (2003) pp. 357-448 Vol. 12 (2006) pp.83

Luomo e lambiente. Studi di conservazione della natura, ecologia e cultura naturalistica.


Vol. 1 (1980) - F. TASSI, Conservazione in Italia. Alla ricerca di una nuova filosofia. Camerino, pp. 26. Vol. 2 (1981) - M. ALEFFI, C. AMADORI, A. BALDONI , A. CANFALONE, R. CANULLO, L. FILIPPONI , A. GIUSTINI, A. M. MASI, P. ORTOLANI, R. VENANZONI , Carta della vegetazione della Val Zebr (Parco Nazionale dello Stelvio). Camerino, pp. 36. Vol. 3 (1981) - Atti del Convegno Nazionale Lorso nelle Alpi (Trento, 7-8 aprile 1979). Camerino, pp. 50. Vol. 4 (1983) - Atti del Convegno Nazionale Strategia 80 per i parchi e le riserve dItalia. Cronaca e relazioni (Camerino, 28-30 ottobre 1980). Camerino, pp. 105. Vol. 5 (1985) - Atti del Convegno di studi Per il Parco dei Monti Sibillini (Montefortino, 8-9 maggio 1982). Camerino, pp. 95. Vol. 6 (1985) - Atti del Convegno Nazionale Gruppo Lupo Italia (Civitella Alfedena, 1-2 maggio 1982). Camerino, pp. 132. Vol. 7 (1988) - Atti del Convegno di studi sui parchi in ricordo di Renzo Videsott (Torino, 11 ottobre 1985). Camerino, pp. 83. Vol. 8 (1987) - Atti del Convegno Internazionale LOrso nelle Alpi in memoria di Gian Giacomo Gallarati-Scotti (Trento - San Romedio, 8-9 novembre 1986). Camerino, pp. 100.

18

Vol. 9 (1987) - B. BELLOMARIA , Sapienza, magia e tradizione delle erbe in antichi ricettari delle Marche (XVII e XVIII secolo). Camerino, pp. 147. Vol. 10 (1988) - F. PEDROTTI - Alle origini del Parco Nazionale dAbruzzo: le iniziative di Pietro Romualdo Pirotta. Camerino, pp. 55. Vol. 11 (1989) - Atti dellincontro LOrto Botanico e il verde di Camerino (Camerino, 7 maggio 1988). Camerino, pp. 88. Vol. 12 (1990) - M. MARTINELLI - Elaborazioni della cartografia tematica per la rappresentazione dellimpatto ambientale: Camerino e i suoi dintorni. Camerino (in corso di stampa). Vol. 13 (1991) - G. REMIDDI - Documenti sulla fondazione dellOrto Botanico di Camerino (29 marzo 1827 28 aprile 1828). Camerino, pp. 69. Vol. 14 (1990) - F. PEDROTTI - La Societ Botanica Italiana per la protezione della natura (1888-1988). Camerino, pp. 179. Vol. 15 (1992) - F. PEDROTTI - LArboreto dellUniversit di Camerino. Camerino, pp. 35. Vol. 16 (1992). F. PEDROTTI, F. TASSI - Le Mainarde. Zona di ampliamento in Molise del Parco Nazionale dAbruzzo. Camerino, pp. 158. Vol. 17 (1995). F. PEDROTTI - Mariano Gajani e lOrto Botanico di Camerino. Camerino, pp. 30. Vol. 18 (1995). V. CRISTEA - La conservation de la nature en Roumanie. Camerino, pp. 104. Vol. 19 (1996) - Atti del Convegno Genziana e specie amaro-aromatiche. Ricerche ed Applicazioni.. (Camerino, 8-10 giugno 1995). Camerino, pp. 216. Vol. 20 (1996). L. CARDONA- LEpistolario di Vincenzo ottaviani fondatore dellOrto Botanico di Camerino. Camerino, pp. 96. Vol. 21 (1996) - Atti del Convegno nazionale Strategia 80 per i parchi e le riserve dItalia. Interventi (Camerino, 28-30 ottobre 1998). Camerino, pp. 74. Vol. 22 - F. PEDROTTI -I parchi nazionali nel pensiero di Renzo Videsott. 1996, pp. 264 Vol. 23 - F. PEDROTTI, D. GAFTA -Ecologia delle foreste ripariali e paludose dellItalia. 1996, pp.165. Vol. 24 - E. ORSOMANDO, A. DELLUOMO -Lo Stagno Rosso del Pian Perduto di Gualdo. Parco Nazionale dei Monti Sibillini. 1997, pp. 45 Vol. 25 - O. de BEAUX -Etica Biologica. Tentativo di risveglio di una coscienza naturalistica. 1997, pp. 29. Vol. 26 - L. PICCIONI -Erminio Sipari. Origini sociali e opere dellartefice del Parco Nazionale dAbruzzo. 1997, pp. 151. Vol. 27 - V. CRISTEA, F. MICLE, F. CRIAN -Le Jardin Botanique Alexandru Borza (Cluj-Napoca, Roumanie). 1997, , pp. 147. Vol. 28 - F. PEDROTTI, D. GAFTA, M. MARTINELLI, A. PATELLA SCOLA, F. BARBIERI - Le unit ambientali del Parco nazionale dello Stelvio. 1997. Vol. 29 - F. RENZINI, B. RAGNI - La coturnice nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini: aspetti della biologia e problemi di conservazione. 1998, pp. 37. Vol. 30 - V. DI MARTINO - La presenza del lupo (Canis lupus L.) sui Monti della Laga: biologia, gestione e conservazione. 1998, pp. 70.

19

Vol. 31 - Atti del Convegno Internazionale Dal bosco primigenio al rimboschimento. La gestione delle foreste sulla base di modelli naturali (Civitella Alfedena, 26-28 aprile 1996). 1999 (in corso di stampa). Vol. 32 - L. PICCIONI - Il volto amato della Patria. Il primo movimento per la protezione della natura in Italia 1880-1934. 1999, pp. 317. Vol. 33 - B. BELLOMARIA , C. BERDINI e F. PEDROTTI Le ricette fitoteraupetiche del barone Bernardo de Cles. 2000, pp. 265. Vol. 34 - F. PEDROTTI (a cura di) Il Movimento Italiano per la Protezione della Natura 1948-1998. 2000, pp. 59. Vol. 35 Atti del Convegno LOrto Botanico di Camerino 1828 - 1998. (Camerino, 29 settembre 1998). 2000, pp. 139. Vol. 36 - F. TASSI Conservazione in Italia: alla ricerca di una nuova filosofia. 2000. (2 ed.), pp. 37. Vol. - 37 - M. SARGOLINI I paesaggi insediati dellAppennino. 2000, pp. 326. Vol. - 38 - A. UBRIZSY SAVOIA Mappe ed inventari inediti del Palazzzo Apostolico e dellOrto Botanico di Camerino degli anni 1802-1829. 2001, pp. 118. Vol. - 39 - A. CATORCI, R. GATTI e D. SPARVOLI Ambiente, flora, vegetazione e paesaggio delle Valli dei Grilli e dellElce (Appennino marchigiano). 2001, pp. 126. Vol. - 40 - B. BELLOMARIA , S. BALLELLI, L. GIAMPAOLI e F. MAGGI Flora officinale del territorio di Montefortino (Parco Nazionale dei Monti Sibillini). 2002, pp. 152 Vol. - 41 - F. PEDROTTI (a cura di) Il primo corso di educazione ambientale in Italia. ASSOCIAZIONE SMILAX (a cura di) Il Centro di educazione ambientale Renzo Videsott della Riserva naturale Montagna di Torricchio. Camerino 2002, pp. 110. Vol. - 42 - A. GABUTTI Schegge del Parco. 2005, pp. 94. Vol. - 43 - S. BALLELLI, B. BELLOMARIA La flora officinale delle Marche. 2005, vol. I e II: pp. 997. Vol. - 44 - D. ROSI Serie storiche e successioni secondarie negli incolti del Monte Cardosa (Parco Nazionale dei Monti Sibillini). 2005, pp. 53. Vol. - 45 BORZA A. Proteciunea naturii: pagini alese. (Nature protection: selected papers). 2005, pp. 375. Vol. - 46 PEDROTTI F. Sintesi geobotanica della valle di Tovel (Trentino). 2005, pp. 38. Vol. 47 - A. CATORCI, S. CESARETTI , P. MARCHETTI (a cura di) Vocazionalit del territorio della Comunit Montana di Camerino per la produzione di biomasse solide agro-forestali ad uso energetico. 2007, pp. 75. Vol. 48 - G. ACHILLE Catalogo della mostra di fotografie naturalistiche. 100 click per la natura. Immagini di due mesi sotto lequatore dellAmerica Latina. 2007, pp. 72. Vol. 49 C. CORTINI PEDROTTI La Botanica sistematica a Camerino (1826-2005). 2008, pp. 45. Vol. 50 STAFFOLANI L., HRUSKA K. Ricerche sulla flora allergenica dellAppennino centrale: lesempio della Riserva naturale di Torricchio. 2008, pp. 29.

20

Collana Natura ed Aree protette


1 PEDROTTI F., Notizie storiche sul Parco Nazionale dello Stelvio. Trento, Temi, 2005: pp. 369. 2 PEDROTTI F., Il Parco Nazionale Gran Paradiso nelle lettere di Renzo Videsott. Trento, Temi, 2007: pp. 587. 3 PEDROTTI F., Notizie storiche sul Parco Adamello Brenta. Trento, Temi, 2008: pp. 760. 4 DI MARTINO V., PEDROTTI F., VALERIANI P. (a cura di), Per listituzione del Parco Naturale Regionale dellarea Monte Pennino, Valle Scurosa e Montelago. Trento, Temi, 2008: pp. 203.

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI BOTANICA 1 - Sulla vegetazione infestante le colture sarchiate in Val di Sole. N. Giorn. Bot. Ital., 1959, LXVI(1-2): 344-345. 2 - La vegetazione delle colture sarchiate di patata in Val di Sole. Studi Trent. Sc. Nat., 1959, XXXVI(1): 73-91. 3 - Erborizzazioni nella parte settentrionale del Gruppo di Brenta (Monti Peller e Sadron). N. Giorn. Bot. Ital., 1960, LXVII(1-2): 283-285. 4 - Vorlufiger Bericht ber die Bergwiesen in Val di Sole (Sulzberg). Mitt. ost.-din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1961, 1: 30-32. 5 - Ricerche fitosociologiche sulla vegetazione ad Ampelodesmos tenax Link presso Tivoli e Sezze nel Lazio. Delpinoa, 1961, n.s., 3: 337-372 (in coll. con Pignatti S. e Lorenzoni G.G.) 6 - Piante officinali delle Marche. Lezioni Corso per Direttori di Farmacia, Camerino, 1962: 139-159. 7 - I prati falciabili della Val di Sole (Trentino occidentale). Studi Trent. Sc. Nat., 1963, 40(1): 3-122. 8 - Valori osmotici di alcune piante infestanti. Giorn. Bot. Ital., 1963, 70: 151-156. 9 - La distribuzione della Linnaea borealis L. nel Trentino - Alto Adige con nuove stazioni per il Trentino. St. Trent. Sc. Nat., 1963, 40(2): 149-165. 10 - Contributo alla conoscenza dellidratazione e della pressione osmotica nelle specie di tre associazioni forestali delle Marche. I - Lidratazione. Giorn. Bot. Ital., 1963, 70: 398-424. 11 - Esempio di Arrhenatheretum dellAppennino Umbro-Marchigiano. Rend. Ist. Sci. Camerino, 1963, 4: 210-215. 12 - Nota sulla vegetazione steppica (Stipeto-Poion xerophilae e Diplachnion) nei dintorni di Trento. St. Trent. Sc. Nat., 1963, 40(3): 288-301. 13 - Segnalazione di alcune piante mediterraneo-steppiche in Val di Sole. Studi Trent. Sc. Nat., 1963, 40(3): 362-365.

21

14 - Contributo alla conoscenza dellidratazione e della pressione osmotica nelle specie di tre associazioni forestali delle Marche. II - La pressione osmotica. Giorn. Bot. Ital., 1965, 72: 93-113. 15 - Associazioni dei Vaccinio-Piceetea del Parco Nazionale dello Stelvio (Nota preliminare). Studi Trent. Sc. Nat. 1965, 42: 202-210. 16 - La vegetazione. In: G. Ronchetti: Nota illustrativa alla carta dei suoli della Provincia di Trento. Firenze, 1965, Ist. Sper. Stud. Dif. del Suolo: 8-16. 17 - Carta della vegetazione della media Val di Sole. Firenze, 1965-68, Soc. Geografica. 18 - Ambiente naturalistico e vegetazione in Val Venosta e nel Parco Nazionale dello Stelvio. Arch. Bot. Biogeogr. Ital., 1966, XLII: 202-211. 19 - I vaccinieti a Vaccinium uliginosum dellAppennino Tosco-Emiliano. Giorn. Bot. Ital. 1966, 73: 333334 (in coll. con Sarfatti G.). 20 - Rilevamento cartografico (1:2000) della vegetazione dei Piani di Montelago (Camerino). Giorn. Bot. Ital. 1966, 73: 329-330. 21 - Notizia di ricerche fitosociologiche sulle pinete a pino dAleppo della Valle della Serra (Terni). Mitt. ostalp.- din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1967, 7: 139-142. 22 - Carta fitosociologica (1:3000) della vegetazione dei Piani di Montelago (Camerino). Notiz. Soc. It. Fitosoc., 1967, 4: 1-8. 23 - Introduzione alla vegetazione dellAppennino centrale. Mitt. ostalp. - din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1969, 9: 21-57. 24 - Rilevamento cartografico della vegetazione della palude di Colfiorito. Mitt. ostalp. - din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1969, 9: 153-159 (in coll. con Pettorossi L.). 25 - Resoconto delle escursioni sullAppennino Umbro-Marchigiano (25-27 giugno 1968). Mitt. ostalp. din. pflanzensoz. Arbeitsgem., 1969, 9: 365-388 (in coll. con Sanesi G.). 26 - Fitocenosi reofile del fiume Potenza. Giorn. Bot. Ital., 1969, 103: 626 (in coll. con DellUomo A. e Cortini Pedrotti C.) 27 - La flora e la vegetazione. Studi per la valorizzazione naturalistica del Parco Nazionale dello Stelvio. Sondrio, 1969: 191-210. 28 - La carta del paesaggio vegetale. Studi per la valorizzazione naturalistica del Parco Nazionale dello Stelvio. Sondrio, 1969: 219-224 (in coll. con Orsomando E. e Francalancia C.) 29 - Contributo della conoscenza delle Caracee dellItalia centrale. Riv. Idrobiol., 1969, VIII(3): 83-86. 30 - Hhenstufen und Naturschutz im Ortlergebiet und im Stilfserjoch - Nationalpark. Mitt. Ostalp. - din. Ges. Vegetkde (Innsbruck), 1970, 11: 161-166 (in coll. con Orsomando E. e Cortini Pedrotti C.) 31 - Un relitto di bosco planiziare a Quercus robur e Fraxinus angustifolia lungo il Fiume Sinello in Abruzzo. Camerino, 1970, Tip. Succ. Savini-Mercuri: 1-23. 32 - Tre nuove associazioni erbacee di substrati calcarei in Trentino. St. Trent. Sc. Nat., 1970, XLVII(2): 252-263.

22

33 - Carta del paesaggio vegetale delle Marche. Camerino, 1970, Tip. Succ. Savini-Mercuri: 1-86 (in coll. con Orsomando E., Francalancia C., Bellomaria B., Cortini Pedrotti C., Biondi E., DellUomo A., Pettorossi L.). 34 - Numeri cromosomici per la flora italiana. Inform. Bot. Ital., 1971, 3(1): 47-51 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 35 - Carex buxbaumii, relitto glaciale: prima segnalazione per lItalia peninsulare. Arch. Bot. Biogeogr. Ital., 1971, XLVII: 21-28. 36 - Distribuzione in Italia di Trientalis europaea L. e segnalazione di nuove stazioni nel Trentino-Alto Adige. Studi Trent. Sc. Nat., 1972, XLIX(1): 222-227. 37 - La vegetazione e i suoli del Pian Grande di Castelluccio di Norcia (Appennino centrale). Atti Ist. Bot. Laborat. Critt. Univ. Pavia, 1973, IX(serie 6): 155-249 (in coll. con Cortini Pedrotti C., Orsomando E., Sanesi G.). 38 - La carta della vegetazione del Pian Grande (Appennino Umbro-Marchigiano). Riv. Idrobiol., XIII(1): 89-94. 39 - Carta della vegetazione del Parco Nazionale dello Stelvio (Notizia esplicativa). Bormio, 1974, A.S.F.D. - Ufficio Amministrazione Parco Naz. Stelvio, 1-86 (in coll. con Cortini Pedrotti C., Orsomando E.). 40 - Il paesaggio vegetale nelle metodologie fitogeografiche. Parametro, 1974, 23: 20-22. 41 - Inquadramento fitosociologico e florula muscinale della Selva di Castelfidardo (Ancona). Atti Ist. Bot. Laborat. Critt. Univ. Pavia, 1974-75, X(serie 6): 117-126 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 42 - The vegetation map of natural reserve of Burano (Central Italy). Abstracts XII Internat. Bot. Congress (July 3-10, 1975). Leningrad, 1975, p. 162 (in coll. con C. Cortini Pedrotti). 43 - Il giardino botanico alpino alle Viotte di Monte Bondone. Natura Alpina, 1975, 26(4): 245-261 (in coll. con Tonzig S.). 44 - The vegetation map of the nature reserve of Burano (Central Italy). Geobotanical Mapping, 1976: 68 69 (in coll. con C. Cortini Pedrotti). 45 - Vegetazione e ambiente delle Marche e relativi problemi di salvaguardia. Giorn. Bot. Ital., 1976, 110(6): 383-399. 46 - La foresta morta del Lago di Tenno (Trento). Giorn. Bot. Ital., 1976, 110(6): 445 (in coll. con Biondi E. e Tomasi G.). 47 - Lauria. Foreste, pascoli e coltivi. Carta della Montagna. Ministero Agricoltura e foreste. Geotecneco, Roma, 1976, III: 573-585; 596-603; 606-608 (in coll. con Orsomando E.). 48 - Les prairies permanentes humides de lApennin central: phytosociologie et cartographie. Coll. Phytos., 1976, V: 181-187. 49 - Rilevamenti cartografici della vegetazione delle Marche e dellUmbria con finalit e metodi diversi. Giorn. Bot. Ital., 1976, 110: 485-486 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Cortini Pedrotti C., Francalancia C., Orsomando E.). 50 - Esperienze di cartografia della vegetazione (1965-1975). Studi Trent. Sc. Nat., 1976, 53(6B): 205-214.

23

51 - Larrossamento delle acque del Laghestel sullAltopiano di Pin. Natura Alpina, 1976, 27: 171-173 (in coll. con A. DellUomo). 52 - LOrto Botanico. In: Guida di Camerino. Camerino, 1976, ed. G. Misici-Falzi: 26-29. 53 - Studio per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico del bacino del Trasimeno: Flora e vegetazione. Ministero Agricoltura e Foreste, Roma, 1977, 3: 1-66 (in coll. con Orsomando E.). 54 - La cartografia della vegetazione al XII Congresso Internazionale di Botanica (Leningrado, 3-10 luglio 1975). Studi Trent. Sc. Nat., 1977, 54: 91-97. 55 - La vegetazione dellantico bacino lacustre di Gubbio (Umbria). Giorn. Bot. Ital., 1977, 111(6): 384385 (in coll. con Ballelli S. e Biondi E.). 56 - Cartografia della vegetazione a grande scala di un piano carsico dellAppennino centrale: il Piano di Rascino (Rieti). Giorn. Bot. Ital., 1977, 111(6): 387-388 (in coll. con Orsomando E., Cortini Pedrotti C., Ballelli S.). 57 - Escursione sociale sullAppennino Umbro-Marchigiano (Camerino, 4-7 luglio 1977). Inform. Bot. Ital., 1977, 9 (3): 217-241 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Cortini Pedrotti C., DellUomo A., Francalancia C., Hruska K., Orsomando E., Paganelli A., Sensi M.). 58 - Impiego delle ortofotocarte nel rilevamento e nella rappresentazione della vegetazione. Giorn. Bot. Ital., 1977, 111(6): 388 (in coll. con Francalancia C.). 59 - Analisi e classificazione dei dati rilevati dai satelliti Landsat. Giornate di lavoro AIRO 77, Parma, 1977: 350-359 (in coll. con C. Speranza, L. Speranza, L. Ceccarelli, C. Jacob e R. Grimaldi). 60 - Sulla presenza di Carex disticha Huds. e di Carex repens Bell. in Italia. Atti Ist. Bot. Lab. Critt. Univ. Pavia, 1977, XII(serie 6): 147-161. 61 - Einige Bemerkungen ber die Entwicklung der Vegetation im Naturreservat von Torricchio. Phytocoenosis, 1978, 7 (1-2-3-4): 11-19. 62 - Notizie sulla distribuzione del Carici-Fraxinetum angustifoliae lungo la costa adriatica (Italia centromeridionale). Mitt. ostalp.-din. Ges. Vegetationsk., 1978, 14: 255-261 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 63 - Un esempio di cartografia dei morfotipi e della vegetazione eseguito a grande scala: il piano di Voltigno (1:5000). Convegno su: Metodi di cartografia geo-ambientale e di cartografia della vegetazione, Bologna, 1978, C.N.R.: 101-104. 64 - Saggio preliminare sul benthos algale litoraneo del Lago di Tovel (Trentino). Giorn. Bot. Ital., 1978, 123: 287-288 (in coll. con DellUomo A.). 65 - Segnalazione di Vaccinium gaultherioides Bigelow per lItalia centrale. Giorn. Bot. Ital., 1978, 112: 287-288 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 66 - Applicazione delle immagini multispettrali ottenute con il satellite Landsat alla classificazione automatica e alla compilazione di carte della vegetazione. Giorn. Bot. Ital., 1978, 112: 290-291 (in coll. con Speranza C., Speranza L. e Jacob C.). 67 - Geomorfologia e vegetazione nel piano carsico di Voltigno (Pescara). Giorn. Bot. Ital., 1978, 112: 319320 (in coll. con Cortini Pedrotti C., Viola T.).

24

68 - La scoperta di Scheuchzeria palustris L. nel Trentino. Studi Trent. Sc. Nat., 1978, 55: 3-9. 69 - La vgtation de la tourbire du Vedes (Trento). Coll. Phytosociol., 1978, VII: 231-250. 70 - Piante officinali della flora delle Marche. Atti I Convegno Nazionale sullErboristeria e Piante officinali, Recanati, 9-10 settembre 1978: 71-74 (in coll. con Bellomaria B.). 71 - The phytosociological map of Burano (Tuscany). Webbia, Firenze, 1979, 34: 529-531 (in coll. con Cortini Pedrotti C., Orsomando E.). 72 - Il Piano di Rascino (Rieti): note fitogeografiche. Lav. Soc. Ital. Biogeogr., 1979, IV: 81-92 (in coll. con Sanesi G., Ballelli S., Cortini Pedrotti C., Orsomando E.). 73 - Guida allescursione della Societ Botanica Italiana di Fitosociologia (Camerino, 11-14 giugno 1979). Centro Stampa dellUniversit, Camerino, 1979: 1-43 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Cortini Pedrotti C., Orsomando E.). 74 - Hammarbya paludosa (L.) O. Kuntze, specie nuova per la flora italiana. Studi Trent. Sc. Nat., 1979, 56: 37-43. 75 - Lassociation Ricciocarpetum natantis (Segal 1963) Txen 1972 dans le marais de Colfiorito (Italie centrale). Doc. Phytosoc., 1979, IV: 795-802. 76 - Boschi di Ostrya carpinifolia dellAppennino umbro-marchigiano. Ostrya-Symposium, Trieste, 1979: 64-67 (in coll. con Ballelli S., Biondi E.). 77 - Studio idrobiologico del Lago Bianco (Parco Nazionale dello Stelvio). Quaderni Parco Nazionale Stelvio, 1980, 2: 69-95 (in coll. con DellUomo A., Di Giovanni M.V., Taticchi M.I., Tiberi O.). 78 - Unassociazione a Corylus avellana e Carpinus betulus nellAppennino Umbro-Marchigiano. Notiz. Soc. Ital. Fitosoc., 1980, 16: 47-52 (in coll. con Ballelli S., Biondi E.). 79 - Resoconto dellEscursione della Societ Italiana di Fitosociologia nelle Marche ed in Umbria (11-14 giugno 1979). Notiz. Soc. It. Fitosoc., 1980, 16: 73-75 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Orsomando E., Cortini Pedrotti C.). 80 - Foreste ripariali lungo la costa adriatica dellItalia. Coll. Phytosoc., 1980, IX: 143-154. 81 - Guida allescursione della Societ Botanica Italiana in Val dAdige e nel Parco Nazionale dello Stelvio (27-30 giugno 1980). Camerino, 1980, Centro Stampa Universit: 1-63. 82 - La Biogeografia. In AGEI: La ricerca geografica in Italia 1960-1980. Varese, 1980: 557-589 (in coll. con Baccetti B., Garbari F., Ruffo S., Sbordoni V.). 83 - Carta della vegetazione del Foglio Trento. Roma, 1981, C.N.R., Collana programma finalizzato Promozione della qualit dellambiente AQ/1/17: 1-38. 84 - Sulla vegetazione dei monti della Laga (Italia centrale). Giorn. Bot. Ital., 1981, 115(6): 354. 85 - Cartografia della vegetazione nel Western Australia. Giorn. Bot. Ital., 1981, 115(6): 412. 86 - La carta della vegetazione della Cina. Giorn. Bot. Ital., 1981, 115(6): 412-413. 87 - Carte de la vgtation de la Rgion des Marches (Italie centrale) a lchelle du 1/300.000. Documents cartographie cologique, 1981, XXIV: 15-16.

25

88 - La vegetazione del Monte Baldo. Natura Alpina, 1981, 32(27): 51-59 (in coll. con Gerdol R., Piccoli F.). 89 - Le piante e luomo. Moderna Enciclopedia del mondo vegetale. Busto Arsizio, 1981, Bramante, 6: 2071 - 2219. 90 - Relitti di antiche foreste sul fondo di alcuni laghi del Trentino. Studi Trent. Sc. Nat., 1981, 58: 93-117 (in coll. con Biondi E., Tomasi G.). 91 - La vegetazione del Laghestel di Pin (Trento). Studi Trent. Sc. Nat., 1981, 58: 425-462 (in coll. con Chemini C.). Sulla vegetazione dei monti della Laga (Italia centrale). Atti Congresso Naz. Soc. Bot. It., Camerino, 26-29 ottobre 1981: 32-33. 92 - The vegetation map of Marche Region (Central Italy). Abstracts XIII Internat. Botan. Congress (Sydney, Australia, 21-28 August 1981). Sydney, 1981: 269 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 93 - Il Caricetum lasiocarpae Koch 1926 del Lago Pudro in Trentino. Delpinoa, n.s., 1981-82, 23-24: 293305. 94 - Carta della vegetazione del Foglio Mezzolombardo. Roma, 1982, C.N.R., Collana programma finalizzato Promozione della qualit dellambiente AQ/1/85: 1-25. 95 - Carta della vegetazione del foglio Acquasanta. Roma, 1982, C.N.R., Collana programma finalizzato Promozione della qualit dellambiente AQ/1/88: 1-27. 96 - Le phitobenthos de la zone eulittorale du Lac de Tovel (Trentin, Italie du Nord). Cryptogamie: Algologie, 1982, 3: 129-146 (in coll. con DellUomo A.). 97 - berblick der Vegetationskartierung in den Alpen und Apenninen. Documents Cartographie Ecologique, 1982, XXV: 89-95. 98 - La vgtation de lancien bassin lacustre de Gubbio (Italie centrale). Doc. Phytosoc., 1982, VI: 221243 (in coll. con Ballelli S., Biondi E.). 99 - Carte de la vgtation potentielle de lOmbrie. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 108 - 115 (in coll. con Orsomando E.). 100 - La vgtation des sources de Pontile et Fiuminata. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 237 - 242 (in coll. con Taffetani F.). 101 - Les "piani" de Montelago (Camerino). In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 242-249. 102 - Le marais de Colfiorito (Foligno). In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (211 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 258-264. 103 - Les haies du Mont Fiegni (Camerino). In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 316-319. 104 - Sulla flora e vegetazione dei Monti Sibillini. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 332-335.

26

105 - Les "Cariceta" du Pian Perduto de Gualdo. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 337-340 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 106 - La vgtation du Pian Grande. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 347-360. 107 - La vgtation des Monts de la Laga. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 365-371 et 571-577. 108 - Les "marcite" de Norcia. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 379-384 (in coll. con Orsomando E.). 109 - Les pindes Pin dAleps de la valle de la Serra (Terni). In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 400-407. 110 - Flore et vgtation du Lac Trasimne. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 469 - 478 et 570 (in coll. con Orsomando E.). 111 - La vgtation des collines entre le Trasimne et le val de Chiana. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 482 - 492. 112 - Quelques observations sur la Lagune dOrbetello. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 543 - 551 (in coll. con Venanzoni R.). 113 - La Duna di Capalbio (Burano). In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 561 - 564 (in coll. con Orsomando E. e Cortini Pedrotti C.). 114 - Lassociazione Scutellario-Ostryetum dellAppennino centrale. In: Guide-Itinraire Excursion Internat. Phytosoc. Italie centrale (2-11 juillet 1982). Camerino, Universit degli Studi: 565 - 569 (in coll. con Ballelli S. e Biondi E.). 115 - Heracleum. In: Pignatti A., Flora dItalia. Bologna, 1982, Edagricole, II: 237-239. 116 - Sur lassociation Peucedano-Cirsietum spinosissimi des Alpes centrales. Coll. Phytosoc., 1983, XII: 189-195. 117 - Sulla presenza del genere Dracocephalum L. nella regione Trentino-Alto Adige. Atti Acc. Roveretana Agiati, 1983, VI (21-22): 5-12. 118 - Segnalazioni floristiche italiane: 259-267. Inform. Bot. Ital., 1983, 15(2-3): 195-197. 119 - Gli ambienti umidi in Italia. Giorn. Bot. Ital., 1983, 117 (Suppl. 1): 75. 120 - Alcuni ambienti umidi del Molise. Giorn. Bot. Ital., 1983, 117 (Suppl. 1): 131-132. 121 - Cartografia geobotanica e sue applicazioni. Acc. Ital. Sc. Forestali, 1983, XXXII: 317-363. 122 - Piante rare e notevoli di alcuni ambienti umidi del Trentino. Atti Acc. Roveretana Agiati, 1984, VI(23): 131-140. 123 - Gomorphologie et rpartition de la vgtation dans les bassins karstiques des Apennins. Colloques Phytosoc., 1985, XIII: 507-539. 124 - Die Vegetation des Pal Redont (Trentino). Tuexenia, 1985, 5: 211-215.

27

125 - Il Trentino e la Societ Botanica Italiana. Inform. Bot. Ital., 1985, 17 (1-2-3): 67-73. 126 - Carta delle tendenze dinamiche della vegetazione del Bosco Quarto (Monte Gargano). Giorn. Bot. Ital., 1985, 119(Suppl. 2): 69 (in coll. con Falinski J.B.). 127 - Lepraterie galleggianti a Carex pseudocyperus L. di alcuni laghi dellItalia centrale. Riv. Idrobiol., 1986, 25 (1-3): 87-103 (in coll. con Orsomando E.). 128 - Carta della vegetazione del foglio Passignano sul Trasimeno (scala 1:50.000). Giorn. Bot. Ital., 1986, 120(suppl. 2): 161 (in coll. con Orsomando E.). 129 - Las comunidades vegetales de un valle mesotermico del interior de los Andes en el Departamento de Cochabamba - Bolivia. Giorn. Bot. Ital., 1986, 120 (suppl. 2): 162 (in coll. con Suarez Tapia E., Venanzoni R., Crespo Calla V.). 130 - La Pal di Borghetto in Valle Lagarina (Trentino). Inform. Bot. Ital., 1986, 18(1-2-3): 139-144. 131 - Mapa de la vegetacin de la Isla del Sol (Lago Titicaca - Bolivia). Camerino, 1986, Dipart. Botanica ed Ecologia (in coll. con Liberman Cruz M. e Venanzoni R.). 132 - La vegetacin de la Isla del Sol en el Lago Titicaca. Resumenes IV Congreso Latino-Americano de Botanica (Medellin, Colombia, 1986). Medellin, 1986: 122 (in coll. con Liberman Cruz M., Beck S. Venanzoni R.). 133 - Observaciones fitogeograficas sobre Puya raimondii Harms en Bolivia. Doc. Phytosoc., 1986, X(II): 283-288 (in coll. con Venanzoni R.). 134 - Le associazioni forestali ripariali e palustri della Selva di San Rossore. Doc. Phytosoc., 1986, X(II): 27-41 (in coll. con Gellini R., Venanzoni R.). 135 - Geobotanica. Enciclopedia delle Scienze De Agostini. Novara, 1986, Ist. Geograf. De Agostini, 206: 294-320; 207: 321-334 (in coll. con Venanzoni R.). 136 - Vorkommen und Verbreitung der Flora auf Felsen und Mauernvorsprngen in Monte S. Angelo. Internationales Symposium in Halle (Saale) (23.-28. Mrz 1986): 103-104. 137 - Mapping of vegetation from mountain systems using vegetation series. Proceed. Internat. Symp. Mountain Veg. (September 1986, China). Beijing, Botanical Society China: 214. 138 - Il paesaggio vegetale delle Giudicarie Esteriori. In: Gorfer A., Le Giudicarie Esteriori. Il territorio. Ponte Arche-Trento, 1987, Consorzio Elettrico Industriale Stenico: 85-132. 139 - Presenza e diffusione di Bromus inermis Leyss in Trentino-Alto Adige. Inform. Bot. Ital., 1987, 19(1): 60-66. 140 - Biogeografia e sue prospettive attuali. In: Aspetti e problemi della geografia, Marzorati Ed., Milano, 1987: 557-588 (in coll. con Venanzoni R., Moretti G., Cianficconi F.). 141 - La vegetazione di un bacino glacio-carsico sullaltipiano di Folgaria (Trentino). Webbia, 1987, 41(2): 289-304 (in coll. con Venanzoni R.). 142 - Vegetazione e stabilit. Terra, 1987, I(1): 8-14. 143 - I rimboschimenti di pino cembro (Pinus cembra L.) nella zona di Malga Spora, nel Parco naturale Brenta-Adamello. Inform. Bot. Ital., 1987, 19(2): 204-206.

28

144 - Ricerche botaniche a Monte SantAngelo (Promontorio del Gargano). Garganostudi, 1987, X: 79-86. 145 - La cartografia della vegetazione forestale in Trentino. LItalia Forestale e Montana, 1987, 42(6): 421428. 146 - ber das Vorkommen von Fels- und Mauer-Chasmophyten in Monte S. Angelo (Gargano, Italien). Flora, 1988, 180: 145-152. 147 - Comunidades vegetales del valle de Capinota (Cochabamba - Bolivia). Ecologia en Bolivia (La Paz), 1988, 11: 25-45 (in coll. con Venanzoni R., Suarez Tapia E.). 148 - Senecio-Saponarietum pumilae, associazione nuova del Caricion curvulae del Trentino. Doc. Phytosoc., 1988, XI: 555-559. 149 - Lalterazione del paesaggio delle montagne del Trentino a seguito dei cambiamenti nelluso del territorio. Colloques Phytosoc., 1988, XVII: 207-220. 150 - Flora e vegetazione degli ambienti umidi del Trentino-Alto Adige e zone contermini. Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 210 (in coll. con Cortini Pedrotti C., DellUomo A., Venanzoni R.). 151 - Cartografia geobotanica del Dipartimento di Botanica ed Ecologia di Camerino. Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 220 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Canullo R., Cortini Pedrotti C., Francalancia C., Orsomando E., Ortolani P., Venanzoni R.). 152 - Numerazione dei congressi e delle escursioni della Societ Botanica Italiana. In: 100 anni di ricerche botaniche in Italia 1888-1988, Firenze, 1988, Societ Botanica Italiana: 85-108 (in coll. con Cortini Pedrotti C.). 153 - La cartografia geobotanica in Italia. In: 100 anni di ricerche botaniche in Italia 1888-1988, Societ Botanica Italiana, Firenze, 1988: 731-761. 154 - Indice Bibliografico dei periodici della Societ Botanica Italiana (1844-1986). Firenze, 1988, Soc. Bot. Italiana: 1-495. 155 - Le pubblicazioni periodiche della Societ Botanica Italiana. In: Indice bibliografico dei periodici della Societ Botanica Italiana (1844-1986), Firenze, 1988, Societ Botanica Italiana: IX-XL (in coll. con Aleffi M.). 156 - La Societ Botanica Italiana 1888-1988. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 91-101. 157 - 100 anni di ricerche botaniche in Italia (1888-1988). Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 541-548. 158 - La Societ Italiana a Vallombrosa nellanno del Centenario. In: Inquinamento atmosferico e declino del bosco: Proceedings of the International Conference jointly organised by the Regione Toscana, the Societ Botanica Italiana, the Associazione Intercomunale Vald. Sup. Nord 20/B and the Comunit Montana Pratomagno, Vallombrosa 25 giugno 1988: 11-13. 159 - Una lettera di Filippo Parlatore al botanico trentino Don Pietro Porta. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(23): 857-858. 160 - La flora e la vegetazione del Lago di Loppio (Trentino). Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(3-4): 105-147. 161 - Carta della vegetazione del foglio Borgo Valsugana (1:50.000). Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 23.

29

162 - Un esempio di carta fitosociologica integrata: tav. Polverina (Appennino centrale) in scala 1:25.000. Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 60 (in coll. con Biondi E., Francalancia C., Hruska K., Ortolani P.,Venanzoni R.). 163 - Valutazione dello stato della vegetazione nella Selva dellAbbadia di Fiastra (Macerata). Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 62 (in coll.con Canullo R.). 164 - Convegno su LOrto Botanico e il verde di Camerino. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(2-3): 588-590. 165 - Il Centenario della Societ Botanica Italiana (1888-1988) e il Cinquantenario del Giardino botanico alpino alle Viotte di Monte Bondone (1935-1988). Natura Alpina, 1988, 39 (3): 1-24. 166 - I prati umidi ed inondati dellAlto Trigno (Molise, Italia). Doc. Phytosoc., 1988, XI: 583-606 (in coll.con Canullo R., Venanzoni R.). 167 - Le associazioni della classe Lemnetea del lago Titicaca (Bolivia). Riv. Idrobiol., 1988, 27(2-3): 377388 (in coll. con Liberman Cruz M., Venanzoni R.). 168 - Flora urbana italiana: stato attuale delle conoscenze. Giorn. Bot. Ital., 1989, 123 (1-2,suppl. 1): 45 (in coll. con Hruska K.). 169 - Lapproccio vegetazionale nella valutazione dellambiente. S.IT.E. Atti, 1989, VII: 715-717. 170 - Carta della vegetazione dellAlta Val Camonica 1:50.000 (zona di ampliamento del Parco Nazionale dello Stelvio). Quaderni Parco Nazionale Stelvio, 1989, 6: 5-23 (in coll. con Venanzoni R.). 171 - Observations preliminaires sur la flore et la vgtation de la ville de Trente (Italie du Nord). BraunBlanquetia, 1989, 3: 121-126. 172 - LOrto Botanico di Camerino. Atti dellincontro LOrto Botanico e il verde di Camerino. LUomo e lAmbiente, 1989, 11: 51-61. 173 - Convegno Internazionale Boboli 90. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 27. 174 - Importanza degli orti botanici nelleducazione ambientale e naturalistica. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 29-34. 175 - La vegetazione. In: Relazione sullo stato dellambiente. Roma, 1989, Ministero dellAmbiente: 69-77. 176 - Exhibition Guide Geobotanical mapping in Italy. V International Congress of Ecology (August 2330, 1990 - Yokohama, Japan), 1990: 1-24. 177 - Vegetation mapping in the italian peninsula. Abstracts V Internat. Congress of Ecology (August 23-30 Yokohama). Yokohama, 1990: 119. 178 - Southwestern Siberian Taiga Project. Pichtovka 1989,1990. Phytocoenosis, 1990, 2: 1-48 (in coll. con Falinski J.B., Falinska K., Lapsina E.D., Pawlaczyk P., Venanzoni R.). 179 - Su alcune piante notevoli rinvenute in Abruzzo, Molise e Basilicata. Archiv. Bot. Ital.,1990, 66(3/4): 182-196 (in coll. con Conti F. e Pirone G.). 180 - Stato dellambiente dei Laghi di Caldonazzo e Levico (Trentino) attraverso lanalisi della flora e vegetazione. Giorn. Bot. Ital., 1990, 124 (1): 155.

30

181 - Flora e vegetazione della Piana di Rieti. Giorn. Bot. Ital., 1990, 124(1): 156 (in coll. con Orsomando E.). 182 - Ricerche ecologiche nelle riserve della Foresta Umbra (Gargano). Giorn. Bot. Ital., 1990, 124(1): 215 (in coll. con Canullo R., Conti F., Cortini Pedrotti C., Gafta D., Manzi A. e Nola P.). 183 - I bagni di fieno del Bondone: aspetti botanici e terapeutici. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(1-2): 75-83 [pubblicato anche in: Atti del Convegno Terme: oltre la medicina (Trento, 15 novembre 1989). Trento, 1990, Temi: 27-38]. 184 - Estudio de las formaciones leosas de un valle interandino de Bolivia como base para la recuperacion de areas degradadas. Resumenes V Congreso Latino-Americano de Botanica (Palacio de las Convenciones, Ciudad de la Habana, 24-29 de junio de 1990). La Habana, p. 122 (in coll. con Beck S., Liberman Cruz M. e Venanzoni R.). 185 - Nota sulla flora e vegetazione del Lago di Madrano (Trentino). Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 182193. 186 - Sulla presenza di Buddleja davidii Franchet presso Trento. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 197-198 (in coll. con Gafta D.). 187 - Ricerche geobotaniche in Bolivia. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 281-286 (in coll. con Venanzoni R.). 188 -The vegetation and dynamical tendencies in the vegetation of Bosco Quarto, Promontorio del Gargano, Italy (maps in scale 1: 10,000 and a comment on the maps). Braun-Blanquetia, 1990, 5: 1-31 (in coll. con Falinski J.B.). 189 - Larboreto dellUniversit di Camerino. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 303-304. 190- La carta della vegetazione dEuropa. Attualit Biologiche. Atti I Conv. Sez. Ital. I.U.B.S., Roma, 1991: 31-41. 191 - La vegetacin flotante (Clase Lemnetea) del Lago Uru-Uru, Depto. Oruro, Bolivia. Ecologia en Bolivia (La Paz), 1991, 17: 47-51 (in coll. con Liberman Cruz M. e Venanzoni R.) 192- La carta della vegetazione del Parco Nazionale della Calabria. Boll. A.I.C., 1991, 81-82: 143-145 (in coll. con Canullo R. e Venanzoni R.). 193 - The vegetation and dynamical tendencies in the vegetation: the example of Bosco Quarto in the Promontorio del Gargano (Italy) Phytocoenosis, 1991, 3(N.S.): 65 - 70 (in coll. con Falinski J.B.). 194 - Les processus dynamiques dans la vgtation de la tourbire de Fiav (Italie du Nord). Phytocoenosis, 1991, 3(N.S.): 189 - 194 (in coll. con Canullo R. e Venanzoni R.). 195 - Vegetation under the diverse anthropogenic impact as object of basic phytosociological map. Results of the international cartographical experiment organized in the Bialowieza Forest. Part Two. Conceptions and methods of the individual vegetation maps.I. Experiences of italian authors. Phytocoenosis, 3(N.S.), 1991: (estr. pp. 7). 196 - Importanza del giardino di Boboli per gli studi botanici. Atti Conv. Internaz. Boboli 90. Firenze, 1991, Edifir, 187-194. 197 - Vegetation mapping of the mountain massif using vegetation series. In: Mountain Vegetation (Proceed. Int. Symp., Beijing september 1986). Braun-Blanquetia, 1992, 8: 220. 198 - Le suddivisioni fitogeografiche del Trentino. Per Aldo Gorfer. Studi, contributi artistici, profili e bibliografia in occasione del settantesimo compleanno. Trento, 1992, Prov. Autonoma: 759-768.

31

199 - Estado actual de los bosques en la cuenca del Rio Camacho (Departamento de Tarija - Bolivia). Studi Geol. Camerti, 1992, vol. speciale: 41 - 61 in coll. con Beck S., Liberman Cruz M., Venanzoni R.). 200 - Carta della vegetazione reale dItalia del ministero dellAmbiente (scala 1: 1.000.000). Boll. Ass. Ital. Cartografia, 1992, 84-85: 145 - 147. 201 - Il programma di cartografia della vegetazione delle regioni Marche ed Umbria in scala 1: 50.000. Boll. Ass. Ital. Cartografia, 1992, 84-85: 139 - 142 (in coll. con Orsomando E.). 202 - Phytosociological and ecological research in a protected area as basis for its management. The example of Loppio Lake (North Italy). In: Applied Vegetation Ecology, Shangai, I.A.V.S., 1992: 148 - 150 (in coll. con Gafta D.). 203 - Processi e tendenze dinamiche nella vegetazione delle Mainarde (Val Pagana - Le Forme). LUomo e lAmbiente, 1992, 16: 121. 204 - Inquadramento fitosociologico delle leccete del Trentino. Doc. Phytosoc.,1992, XIV: 505 - 511. 205 - Tipificazione e correzione dellassociazione Carici-Fraxinetum angustifoliae Pedrotti 1970. Doc. Phytosoc.,1992, XIV: 165 - 166. 206 - Tipificazione di tre nuove associazioni forestali ripariali nellItalia meridionale. Doc. Phytosoc., 1992, XIV: 557 - 560 (in coll. con Gafta D.). 207 - Contributo alla flora degli ambienti umidi di Valfloriana (Trentino). Doc. Phytosoc.,1992, XIV: 553 555. 208 - Le associazioni vegetali della Piana di Pescasseroli (Parco Nazionale dAbruzzo). Doc. Phytosoc., 1992, XIV: 123 - 147 (in coll. con Gafta D., Manzi A. e Canullo R.). 209 - Il progetto per listituzione dellarboreto dellUniversit di Camerino "Arboretum Apenninicum". LUomo e lAmbiente, 1992, 15: 7 - 16. 210 - Giardini alpini e montani. Generalit. In: F.M. Raimondo (ed.) - Orti Botanici, Giardini Alpini, Arboreti Italiani. Palermo,1992, ed. Grifo: 373-380. 211 - Il Giardino Botanico Alpino Rezia. In: F.M. Raimondo (ed.) - Orti Botanici, Giardini Alpini, Arboreti Italiani. Palermo, 1992, ed. Grifo: 405-407. 212 - Il Giardino Botanico Alpino alle Viotte del Monte Bondone (Trento). In: F.M. Raimondo (ed.) - Orti Botanici, Giardini Alpini, Arboreti Italiani. Palermo, 1992, ed. Grifo: 417-422. 213 - Larboreto dellUniversit di Camerino. In: F.M. Raimondo (ed.) - Orti Botanici, Giardini Alpini, Arboreti Italiani. Palermo, 1992, ed. Grifo: 467- 470. 214 - La vegetazione. In: Ministero Ambiente - Relazione sullo stato dellambiente. Roma, 1992, Ist. Poligrafico Stato: 94 - 100. 215 - Vegetation map of Trasimeno Lake and its catchment basin. In: 5th International Conference on the conservation and management of lakes. Stresa (Italy), 17-21 May 1993. Proceed.: 596 - 597 (in coll. con Orsomando E. e Catorci A.). 216 - Saggio di carta della vegetazione della Regione Trentino - Alto Adige (scala 1: 500.000). Boll. Ass. Ital. Cartografia, 1993, 87-88: 149 - 154.

32

217 - Lesplorazione floristica dei Monti Sibillini: lErbario Marchesoni. Webbia, 1993, 48: estr. pp. 7 (in coll. con Ballelli S.). 218 - A relict of vegetational landscape related to seasonal migratory grazing in the south of Italy: the "Bosco dellIncoronata" (Foggia) southern Italy. Landscape and urban Planning, 1993, 24: 55 - 62 (in coll. con Venanzoni R. e Manzi A.). 219 - The cartographic representation of the dynamic tendencies in the vegetation: a case study from the Abruzzo National Park (Italy). Oecologia Montana, 1993, 2: 13-18 (in coll. con Canullo R.). 220 - La cartografia geobotanica come strumento per la gestione del territorio. Coll. Phytosoc., XXI, 1993, 119-125 (in coll. con Canullo R.). 221 - Tendencje dynamiczne w roslinnosci Promontorio del Gargano, Wlochy [Dynamical tendencies in the vegetation of Promontorio del Gargano, Italy]. In: J.B. Falinski & Z. Mirek (eds.), Polskie badania geobotaniczne poza granicami kraju [Polish geobotanical investigations abroad]. Wiad. Bot., 1993, 37 (3-4) 68-102 (in coll. con Falinski J.B.). 222 - Vegetation mapping in Italy. Vegetatio, 1993, 109: 187-190. 223 - Contributo alla conoscenza delle ontanete dellOltenia (Romania). Doc. Phytosoc., 1993 (in coll. con Gafta D.) (in corso di stampa). 224 - Determinism and the origin of vegetation differentiation. Geo-Ecological Forest Landscapes. Phytocoenosis, 1994, 6: 119-124 (in coll. con Kwiatkowski W.). 225 - Guida allescursione della Societ Italiana di Fitosociologia in Trentino (1-5 luglio 1994). Camerino, Dip. Bot. Ecol., 1994, pp. 1-151. 226 - La Riserva Naturale di Torricchio dal 1982 al 1994. La Riserva Naturale di Torricchio, 1994, 8: 3-18. 227 - Caratteristiche botaniche e paesaggistiche dei parchi delle ville e castelli del Maceratese. Atti XXVIII Convegno Centro Studi Storici Maceratesi (Abbadia di Fiastra - Tolentino, 14-15 novembre 1992): 99-110, 1994 (in coll. Aleffi M.). 228 - La naturalit delle faggete appenniniche. Linea Ecologica, 1994, 6: 13-16 in coll. con Manzi A.). 229 - Dynamical tendencies in the vegetation of Promontorio del Gargano, Italy. In: J.B. Falinski & Z. Mirek (eds.), Polskie badania geobotaniczne poza granicami kraju [Polish geobotanical investigations abroad]. Wiad. Bot., 1994, 37 (3-4): 147-155 (in coll. con Falinski J.B.). 230 - Interpretarea peisajului vegetal. Ocrotirea Naturii, Bucarest, Academia nat. din Romnia, 1994, 38 (2): 97-106. 231 - Serie di vegetazione e processi dinamici. Atti Seminario Destinazione Forestale Terreni Agricoli (Centro Ricerche ENEA Brasimone, 17-18 giugno 1994), 1994: 41-45. 232 - South western Siberian Taiga Project. In: J.B. Falinski & Z. Mirek (eds.), Polskie badania geobotaniczne poza granicami kraju [Polish geobotanical investigations abroad]. Wiad. Bot.,1994, 37 (3-4): 103-110 (in coll. con Falinski J.B.). 233 - Phytosociological and ecological research in a protected area as basis for its management: the example of Loppio lake (North Italy). Applied vegetation ecology. Shanghai, 1994, East China Normal University Press, pp. 31-40 (in coll. con Gafta D.).

33

234 - Landscape units of the Stelvio National Park as the basis for its planning. Intecol 1994. Proceed. VI Internat. Congress Ecology (21 to 26 August 1994, Manchester, U.K.), 1994: 389 (in coll. con Martinelli M., Patella Scola A., Gafta D., Barbieri F.). 235 - Plant ecological research in protected areas of the Italiana Alps. Proceedings of the VI International Congress of Ecology ((21 to 26 August 1994, Manchester, U. K.), 1994: 138 (in coll. con Gafta D.e Canullo R.) 236 A comparison of the potential vegetation maps of various authors. Phytocoenosis, 1994, 6: 115-117 (in coll. con Venanzoni R.). 237 - Botanical research on the grasslands of Monte Bondone (Trento). Report of Centro di Ecologia Alpina - Viotte del Monte Bondone, 1995, 1: 21-30. 238 - Nota sulla vegetazione degli ambienti umidi della bassa Valsugana (Trentino). Doc. Phytosoc., 1995, XV: 417-449. 239 - I pioppeti di pioppo tremulo dellAppennino Centrale. St. Trent. Sc. Nat., 1995, 70: 99 - 105. 240 - LErbario fanerogamico dellOrto Botanico di Padova. In: LOrto Botanico di Padova 1545-1995, a cura di A. Minelli. Venezia, Marsilio, 1995: 245-259. 241 - Aspectos naturales y culturales del pastoralismo de alpacas en una region altoandina de Bolivia. 2nd European Symposium on South American Camelids (September, 1995). Gttingen - Camerino, 1995: 75 (in coll. con Liberman Cruz M. e Molinillo M.). 242 - Los camelidos del Parque Nacional Sajama, Bolivia: distribucion, pastos y problemas ambientales. 2nd European Symposium on South American Camelids (September, 1995). Gttingen - Camerino, 1995: 82 (in coll. con Liberman Cruz M. e Gafta D.). 243 - La Isla del Sol en el Lago Titicaca (Bolivia). Descripcion de la vegetacion. II Int. Symp. Sustainable Mountain Development: Managing Fragile Ecosystems in the Andes (Huarina - Bolivia), Abril 2-12. 1995): 71-78 (in coll con Liberman Cruz M. e Venanzoni R.). 244 - La estructura de la poblacion de Polylepis tarapacana en el Parque nacional del Nevado Sajama, Bolivia. II Int. Symp. Sustainable Mountain Development: Managing Fragile Ecosystems in the Andes (Huarina - Bolivia), Abril 2-12. 1995): 17-32 (in coll. con Gafta D. e Libermann Cruz M.). 245 - La vegetazione forestale italiana. In: Atti Convegni Lincei, 115, XI giornata dellambiente, La vegetazione italiana (Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 5 giugno 1993), 1995: 39-78. 246 - Conservazione ex situ di specie endemiche nel Giardino Botanico Alpino delle Viotte del Monte Bondone. In: Giardini ed orti botanici alpini Convegno internazionale per i 450 anni dellOrto botanico di Padova). Padova, 1 luglio 1995: 101. 247 - Le osservazioni del Prof. Vittorio Marchesoni sulla corologia di specie arbustive e arboree nella Regione Trentino-Alto Adige. Studi Trent. Sci. Nat., 1995, 70: 107-137. 248 - Mariano Gajani e lOrto Botanico di Camerino. LUomo e lAmbiente, 1995, 17: 1-16. 249 - Tipificazione di due nuove associazioni forestali per la penisola italiana. Doc. Phytosoc. Camerino, 1995, XV: 413-415 (in coll. con Gafta D.). 250 - Un luogo del Trentino di interesse storico per la Botanica: lalveo del fiume Avisio. Natura Alpina, 1995, XLVI (4): 62-63.

34

251 - Carta della vegetazione delle Viotte del Monte Bondone (Trento). Report Centro Ecologia Alpina,1996, 6: 9-16. 252 - Evoluzione della vegetazione e del suolo delle Marocche di Dro (Trento, Italia). Coll. Phytosoc., Berlino, ed. Borntraeger, 1996, XXIV: 203-222 (in coll. con P. Minghetti e G. Sartori). 253 - Il pioppo tremulo (Populus tremula L.) nella colonizzazione dei terreni abbandonati del parco nazionale dAbruzzo. Coll. Phytosoc., Berlino, ed. Borntraeger, 1996, XXIV: 111-122. 254 - La Asociatin Amicale Francophone de Phytosociologie y su actividad editorial. Avances en Fitosociologia. Bilbao, Universidad del Pais Vasco, 1996: 105-114. 255 - Nuove stazioni di Linnaea borealis L. in Val di Tovel (Trentino occidentale). Camerino, 1996, XVI: 119-121. 256 - Suddivisioni botaniche dellItalia. Giorn. Bot. Ital., 1996, 130 (1): 214-225. 257 - Le macrofite del Lago di Tovel (Trentino). Doc. phytosoc. Camerino, 1996, XVI: 7-24 (in coll. con C. Cortini). 258 - Ecologia delle foreste ripariali e paludose dellItalia. LUomo e lAmbiente, Camerino, 1996, 23: 1163 (in coll. con D. Gafta). 259- Suddivisione fitosociologica del Trentino-Alto Adige. Ann. Mus. Civ. Rovereto, 1996, 11, suppl. II: 6379. 260 - Il sentiero naturalistico del Giardino Botanico Alpino delle Viotte del Monte Bondone (Trento). Inform. Bot. Ital., 1996, 28: 125-127 (in coll. con F. Da Trieste). 261 - Lista dei syntaxa segnalati per la Regione Marche. Fitosociologia, 1997, 33: 105-119 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Formica E., Taffetani F.). 262 - Lista dei syntaxa segnalati per la Regione Trentino-Alto Adige. Fitosociologia, 1997, 33: 183-201. 263 - Geobotanik und Landschaftskartierung - Beispiele aus Italien. Ber. d. Reinh. Txen-Ges., 1997, 9: 123-137. 264 - Naturalness vegetational map of the Trentino-Alto Adige Region. Atti Societ Italiana Ecologia, 1997, 18: 53-54 (in coll. con Minghetti P.). 265 - Estructura de la poblacin de Polylepis tarapacana en el Nevado Sajama, Bolivia. Desarrollo sostenible de ecosistemas de montaa: manejo de areas frgiles en los Andes. La Paz, the United Nations University, 1997: 59-70 (in coll. con Gafta D.e Liberman Cruz M.). 266 - Vegetazione ripariale dei corsi dacqua dellItalia. Atti convegno Sistemazioni idrogeologiche e gestione degli ecosistemi: nuovi orizzonti negli interventi di difesa del suolo I Parte (Rimini, 5 dicembre 1997). Associazione Ingegneria Naturalistica, 1997: 13-21. 267 - LOrto Botanico di Camerino. Le dimore storiche italiane, XIII, Maggio -Agosto 1997, n. 2 [N. 34]: 24-25. 268 - Long term changes in the vegetation of a protected wetland (Laghestel) in the Italian Alps. Studii Cercetri Biologie, Ser. Biol. Veg., 1997, 49 (1-2): 5-16 (in coll. con Gafta D.). Doc. phytosoc.

35

269 - Botryphus virginianus (L.) Holub in Trentino e suo significato fitosociologico. Doc. Phytosoc., 1997, 18: 145-146 (in coll. con Minghetti P.). 270 - Carta della naturalit della vegetazione della Regione Trentino-Alto Adige. Atti SITE, 1997, 18: 5354 (in coll. con Minghetti P.). 271 - Originea i evoluia grdinilor botanice din Italia. Bulet. Grdinii Botanice Iai, 1997, 6 (1): 1318. 272 - Piante segnalate per il Trentino. In: S. Ferri (ed.), Pietro Andrea Mattioli (Siena 1502 - Trento 1578). La vita le opere. Perugia, 1997, Quattroemme: 215-230. 273 - Environmental units of the Stelvio National Park as basis for its planning. Oecologia Montana, 1997, 6: 17-22 (in coll. con Gafta D.). 274 - Associazioni ripariali legnose della Calabria. Atti 5 Workshop Progetto strategico Clima Ambiente e territorio nel Mezzogiorno (Amalfi, 28 - 30 aprile 1993). Roma, C.N.R., 1997: pp. 291 - 300. 275 - Accumulo di metalli pesanti nelle briofite in condizioni sperimentali. Atti S.IT.E., 1997, 18: 357-358 (in coll. con M.C. Allegrini, Venanzoni R., Canullo R.). 276 - I giardini botanici alpini e la protezione della flora alpina. Contribuii Botanice (Cluj-Napoca), 1997-98, I: 53-56. 277 - Modern state of vegetation cartography in Italy. Geobotanical mapping 1996 (San Pietroburgo), 1997: 39-42. 278 - Le serie di vegetazione nella cartografia ambientale. Genio rurale, 1998, 61 (1): 15-17. 279 - La cartographie gobotanique des biotopes du Trentin (Italie). Ecologie, 1998, 29 (1-2): 105-110. 280 - Conservazione ex situ di specie endemiche e rare nel Giardino botanico alpino delle Viotte del Monte Bondone (Trento). Museol. Sc., 1998, 14 (1), suppl.: 605-610 (in coll. con Da Trieste F.). 281 - La vegetazione attuale dei depositi quaternari dellUmbria e delle Marche. XXVIII Coll. Phytosoc. La vegetazione postglaciale. Riassunti. Camerino, 1998, Dipartimento Botanica ed Ecologia: 136-137 (in coll. con Orsomando E., Cortini Pedrotti C., Aleffi M.). 282 - Tendenze attuali nelle ricerche di fitogeografia. In: Studi in ricordo di Daria Bertolani Marchetti. Atti della Giornata di studi, Formigine, 18 maggio 1996. Aedes Muratoriana, Modena, 1998: 193-201. 283 Botrypus virginianum (L.) Holub in Trentino e suo significato fitogeografico. Doc. Phytosoc., 1998, XVIII: 145-146 (In coll. Con Minghetti P.). 284 La vegetazione dei Monti della Laga. In: A. Di Benedetto (ed.), Acque, boschi e uomini nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Pro Natura, Sulmona, 1998: 15-21. 285 Lerbario fanerogamico dellOrto botanico di Padova. In: Minelli A. (a cura di), LOrto botanico di Padova 1545-1995. Marsilio Editori, Venezia, 1998: 245-259. 286 Fitoclima del Trentino-Alto Adige. Studi Trent. Sci. Nat., 1998, 73: 55-111 (in coll. con Gafta D.) 287 Importanza delle carte geobotaniche ai fini della conservazione dellambiente e dello sviluppo socioeconomico. In: Orsomando E. (a cura di), Carte geobotaniche e problematiche ambientali per la gestione e qualificazione territoriale nella regione Umbria. Atti del convegno (Foligno, 29 gennaio 1999), 1999: 45-54.

36

288 Phytoclimatic classification of Trentino-Alto Adige Region (Southern Alps Italy).42nd annual Symposium of the JAVS (July 26-30 1999, Bilbao Spain). Abstracts and Excursion Guides, 1999, Abs. 92 poster: 58 (in coll. con Dafta D.). 289 Prospettive attuali della cartografia ambientale. In: Basset A., Fedele L. (a cura di), Ecologia. Programma e riassunti dei contributi. IX Congresso S.It. E. (Lecce, 14-17 settembre 1999). Grifo ed.: 132. 292 Carta della naturalit della vegetazione della Regione Trentino-Alto Adige. In: P. Minghetti, Naturalit della vegetazione della Regione Trentino-Alto Adige (con carta 1: 250.000). Report Centro Ecologia Alpina, 20: 1-35 (in coll. con P. Minghetti). 293 Biotopkartierung in Trentino: Methoden und Resultaten. In: D. Frnkranz, P. Heiselmayer, H. Hinterstoisser (ed.), Biotopkartierung in Bergregionen, Salisburgo, 2000, Salzb. Landesreg.: 28-31. 294 - Les donnes de la phytosociologie pour la cartographie geobotanique. Coll. Phytosoc. 27: 503-541. 1997. 295 - Cartografia della vegetazione e qualit dellambiente. Natura Alpina, 50 (4): 21-41. 1999. 296 - La vegetazione del laghetto delle Regole di Castelfondo (Trento). Studi trent. Sc. Nat., 74: 175-189, 2000 (in coll. con P. Minghetti). 297 - Vegetation mapping in Europe: history, development and application. Abstracts 43rd Symp. I.A.V.S. (July 23-28 2000 Nagano, Japan). Yokohama, Program Committee and Secretariat of IAVS 2000 Nagano: 8. 298 - Geosynphytosociologic division of Trentino-Alto Adige Region (Italian Alps). Abstracts 43rd Symp. I.A.V.S. (July 23-28 2000 Nagano, Japan). Yokohama, Program Committee and Secretariat of IAVS 2000 Nagano: 103 (in coll. con D. Gafta e P. Minghetti). 299 - Italy. In: Bohn U., Gollub G., Hettwer C., Karte der natrlichen Vegetation Europas. Mastab 1: 2.500.000. Bonn-Bad Godesberg, Bundesamt fr Naturschutz, 2000. 300 - Modern state of vegetation cartography in Italy. Geobotanical mapping, 1996: 39-42 (1997). 301 - La vegetazione del Lago Verd (Trentino). Doc. Phytosoc., 1999, 19: 371-378. 302 - Sintassonomia e distribuzione di alcuni boschi di caducifoglie nel Trentino-Alto Adige. Doc. Phytosoc., 1999, 19: 495-508 (in coll. con Gafta D.). 303 - Carta della naturalit della vegetazione della Regione Trentino-Alto Adige. In: Minghetti P., Naturalit della vegetazione del Trentino Alto Adige (con carta 1: 250.000). Centro Ecologia Alpina, Report, 1999, 20: 1-35 (in coll. con Minghetti P.). 304 - Il manoscritto del barone Bernardo de Cles. Luomo e lambiente, 2000, 33: 7-9 (in coll. con. B. Bellomaria e C. Berdini). 305 - LOrto botanico di Camerino 1828-1998. Luomo e lambiente, 2000, 35: 97-109. 306 - Lapproccio sinfitosociologico nella cartografia ambientale. Atti Conv. La pianificazione del paesaggio tra ri-naturazione e iper-antropizzazione (Ancona, 27-28 novembre 1997). Ancona, 2000, Accad. Marchigiana Sc., Lett., Arti: 27-36. 307 - Cartografia vegetatiei si cartografia mediului nconjurtor. Ocrotirea Naturii Med. nconj. Bucarest, 2001, 42-43: 118-124.

37

308 - Using satellite data to estimate grass biomass in a silvopastoral system in Italy. In: M. Ibrahim (ed.), Silvopastoral systems for restoration of degradated tropical ecosystems. San Jose, Costa Rica, CATIE, 2001: 19-22. 309 - Le tendenze dinamiche della vegetazione dei prati di Ragnolo (Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Italia). Contributii Botanice (Cluj-Napoca), 2001, XXXVI: 7-13 (in coll. con. C. Banou). 310 - Environmental systems, vegetation belts and potential vegetation of the Monti Sibillini (Central Italy). Oecologia Montana, 2001, 10: 13-18. 311 - A cartografia das unidades de paisagem: questes metdologicas. Revista do Departamento de Geografia, 2002 n. 14, p. 39-46 (in coll. con.M. Martinelli). 312 - Changements de la vgtation des montagnes dus lintervention de lhomme. Colloque int. Phytosociologie dynamique vgtations des montagnes (Peyresq-/Annot 8 - 13 juillet 2002). 2002, Bruxelles, ULB: 45.

313.

Changements de la vgtation dans le milieu humide du Laghestel de Pin (Trentin). Colloque int. Phytosociologie dynamique vgtations des montagnes (Peyresq-/Annot 8 - 13 juillet 2002). 2002, Bruxelles, ULB: 46.

314. 315. 316. 317. 318. 319.

La Riserva naturale Montagna di Torricchio. In: Primack R., Carotenuto L., 2003 - Conservazione della natura. 2003, Bologna, Zanichelli: 336-337. Stato delle foreste in Italia. In: Primack R., Carotenuto L., 2003 - Conservazione della natura. 2003, Bologna, Zanichelli: 120-121. Il Libro rosso nazionale e le Liste rosse regionali delle piante dItalia. In: Primack R., Carotenuto L., 2003 - Conservazione della natura. 2003, Bologna, Zanichelli: 268-270. La conservazione delle fitocenosi su base scientifica. In: Primack R., Carotenuto L., 2003 Conservazione della natura. 2003, Bologna, Zanichelli: 334-335. Biologie de la conservation des phytocoenoses.Bocconea, 2003, 16(1): 487-493.

The high mountain flora and vegetation of the Apennines and the italian Alps. In: Nagy L., Grabherr G., Krner Ch.,Thompson D.B.A. (eds.), Alpine biodiversity in Europe. 2003, Berlino, Springer: 73-84 (in coll. con Gafta D.).

320. 321.

Il biotopo delle Inghiaie in Trentino. La Riserva naturale di Torricchio, 2003, 11(3): 347-355.

Carta della vegetazione reale della Riserva naturale di Torricchio ottenuta mediante elaborazionie di immagini satellitari multispettrali. La Riserva naturale di Torricchio, 2003, 11(4): 359-369 (in coll. con Borfecchia F., De Cecco L., Dibari C., Iannetta M., Martini S., Schino G.).

322. 323.

Approccio fitogeografico alla distinzione di megageoserie di vegetazione nelle Alpi del TrentinoAlto Adige (con carta 1: 250.000). Report Centro Ecologia Alpina, 2003, 30: 1-18 (in coll. con D. Gafta). Struttura e produttivit delle praterie del Monte Bondone. Report Centro Ecologia Alpina, 2003, 32: 1-36 (in coll. con Donita N. e Ivan D.).

38

324.

The flora and vegetation of springs and waterways of the Gargano Promontory (Southern Italy). Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003 Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 60 (in coll. con Cortini Pedrotti C. e Russo G.).

325.

Deforestationand desertification in Camacho river basin (Bolivia). Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003, Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 143 (in coll. con Liberman Cruz M.).

326.

Structure and productivity of the meadows of Viotte on Monte Bondone near Trento (Central Alps Italy). Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003, Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 170.

327.

Vegetation changes in the Laghestel wetland basin (Trentino, Central Alps) from 1976 to 2001. Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003, Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 171.

328. 329. 330.

Vegetation mapping in wet meadows of Inghiaie (Trentino, Central Alps). Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003, Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 172. Vegetation mapping in wetland. Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003, Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 173. Phytogeographical approach to distinction of vegetation megageoseries in the Alps of TrentinoAlto Adige (Central Alps - Italy). Abstracts 46th Symp. I.A.V.S. (8-14 June 2003 Napoli, Italia). Camerino, Universit degli Studi, 2003: 174 (in coll. con Gafta D.).

331. 332. 333. 334. 335.

Satellite estimate of grass biomass in a mountainous range in central Italy. Agroforestry Systems, 2003, 59: 157-162 (in coll. con Schino G., Borfecchia F., De Cecco L., Dibari C., Iannetta M., Martini S.). Il barone Bernardo de Cles e la medicina tradizionale del Trentino. Ann. San Michele, 2003, 16: 133-145. Conservazione delle fitocenosi. In: Scuola di specializzazione in gestione dell'ambiente naturale e delle aree protette, Riassunti (2000-2003). Camerino, 2003, Universit degli Studi, pp. 93-96. Il lago e il suo biotopo. In: Atti Convegno: Il Lago della Serraia: verso il suo recupero (Baselga di Pin, 18 maggio 2002). Trento, Tip. Esperia, 2003: 41-44. Simposio di studio su "Biologia della conservazione: un approccio interdisciplinare" (Camerino, 14-15 marzo 2003) (Riassunti delle tesi di specializzazione del III ciclo (anni acc. 2000-2001 - 2002-2003). Camerino, Scuola di Specializzazione in gestione dell'ambiente naturale e delle aree protette: 41-103.

336. 337.

46 Simposio I. A. V. S. (Napoli, 8-14 giugno 2003). Abstracts 46th Symposium International Association Vegetation Science. Water resources and vegetation. Camerino, Universit degli Studi: 1-256. Les systmes environnementaux et le degr de naturalit de la vgtation de la Rgion des Marches (Italie centrale). Phytosociology at landscape ecology service. Abstracts (Cluj-Napoca Arcalia, Romania, 20-25 May, 2003). Cluj-Napoca, Universitatea Babes-Bolyai: 7-8.

338. 339.

Apennin. In: Burga A.C., Kloetzli F., Grabherr G. (ed.), Gebirge der Erde. Landschaft, Klima, Pflanzenwelt. Stoccarda, Ulmer, 2004: 301-308. Ricerche geobotaniche al Laghestel di Pin (1967-2001). Braun-Blanquetia, 2004, 35: 1-54.

39

340. 341. 342. 343. 344. 345. 346. 347. 348.

Scritti sulle aree protette. Trento, Temi, 2004. Cartografia geobotanica. Firenze, SELCA, 2004.

La cartographie des unites environnementales comme synthese du paysage. Coll. Phytosoc., 2004, XXVIII: 1011-1020 (in coll. con M. Martinelli). La vegetazione attuale dei depositi quaternari dell'Umbria e delle Marche (Italia centrale). Coll. Phytosoc., 2004, XXVIII: 1075-1084 (in coll. con M. Aleffi e C. Cortini Pedrotti). Fitosociologie. Cluj-Napoca, 2004, Presa Universitara Clujeana (in coll. con V. Cristea e D. Gafta). Vegetation mapping in Wetlands. Annali Botanica, 2004, IV n.s.: 29-36.

Catalogo dellErbario dei Monti Sibillini di Vittorio Marchesoni. Braun-Blanquetia, 2005, 38: 1257 (in coll. con Ballelli S., Lucarini D.). Conservation and management of phytocoenoses in protected areas (central Europe). International Botanical Congress (Vienna, Austria, Europe,17 - 23 July 2005). Abstracts: 124-125. XVII

Retrogressive dynamics in the Poion alpinae pasturelands from the south-eastern Prealps (the Brocon Pass, Italy). XVII International Botanical Congress (Vienna, Austria, Europe, 17 - 23 July 2005). Abstracts: 584 (in coll. con D. Gafta).

349. 350. 351.

The history of the Stelvio National Park. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 139-140. Sistemi ambientali della Regione Marche. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 154-156 (in coll. con S. Ballelli e A. Catorci). Ancient agro-pastoral settlements and their influence on the vegetation in the Monti Sibillini National Park. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 160 (in coll. con R. Canullo, W. Fanesi e A. Zeppillo).

352.

Carte della vegetazione reale e della biomassa erbacea del Parco Nazionale dei Monti Sibillini prodotte tramite telerilevamento satellitare. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 173 (in coll. con Iannetta M., Borfecchia F., Ciucci L., Compagnone L., Dibari C., Schino G., Trotta C.).

353. 354. 355. 356.

Il genere Taraxacum Weber (Fam. Compositae) nel Parco Nazionale dello Stelvio. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 183. Il genere Cerastium L. (Fam. Caryophyllaceae) nel Parco Nazionale dello Stelvio. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 184. Il genere Hieracium L. nel Parco Nazionale dello Stelvio. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 185-186. Segnalazione di Asperugo procumbens L. in Val di Lamare (Parco Nazionale dello Stelvio). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 187.

40

357. 358.

Lassociazione Artemisio-Agropyretum in Val di Sole (Trentino Occidentale). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 188. The weed vegetation of buckwheat crops (Fagopyrum esculentum Moench) it the Val di Sole (Trentino). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 189-190.

359.

Alnetum incanae in the Val di Lamare (Ortles-Cevedale Group). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 191-192 (in coll. con C. Cortini Pedrotti).

360.

358 - The role of Corylus avellana and Populus tremula in the secondary succession of the Stelvio National Park. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 193.

361. 362. 363. 364. 365.

Geobotanical researches in wet meadows of Inghiaie (Trentino, Central Alps). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 194. The wet meadows of the Fiave peat bog (Trentino, Central Alps). Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 195. Carta delle serie di vegetazione (sigmeti) del Trentino-Alto Adige. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 196-198. Phytogeographical outline of the Rabbi Valley. Abstracts. Stelvio Seventy Conference (8-11 September 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Trento, TEMI: 214-218 (in coll. con D. Gafta). State of conservationof the natural vegetation and its representation in the protected areas network of Italy. In: Application and analysis of the map of the natural vegetation of Europe. Bundesamt f. Naturschutz -Skripten, Bonn, 2005, 156: 233-250.

366. 367. 368. 369. 370. 371. 372.

Stelvio Seventy Conference (September 8 - 11 2005, Rabbi Valley, Trentino, Italy). Abstracts. 2005, Trento, Temi (Pedrotti F., Pedrotti L. ed.) Ricerche botaniche nel biotopo torbiera di Fiav. Judicaria, 59: 49-53.

La htraie pluri-sculaire de la valle Cervara (Parc national des Abruzzes, Italie). Acta Botanica Gallica, 2005, 152(4): 519-528 (in coll. con B. Schirone, F. Spada, M. Bernabei e A. di Filippo). Dynamical tendencies in the vegetation of Promontorio del Gargano (Italy) as subject of thematic map. Acta Botanica Gallica, 2005, 152(4): 603 (in coll. con J.B. Falinski). Changements de la vgtation des montagnes dus lintervention de lhomme. Acta Botanica Gallica, 2005, 152(4): 613-614. Changements de la vgtation dans le milieu humide du Laghestel de Pin (Trentin). Acta Botanica Gallica, 2005, 152(4): 614. Erhalttungszustand der natrlichen Vegetation und deren Reprsentanz in Schutzgebietssystemen in Italien. In: Anwendung und Auswertung der Karte der natrlichen Vegetation Europas. Bundesamt f. Naturschutz Bonn, BfN-Skripten, 156: 233-250.

41

373.

Il Parco visto dallo spazio EOBEM (Earth Observation for Biomass Estimation and Monitoring). Quaderni del Parco Nazionale Monti Sibillini, 2006, 11: 1-63 (in coll. con F. Borfecchia, L. Ciucci, C. Dibari, A. Fermanelli, M. Iannetta, G. Schino e C. Terranova).

374.

Woody formations in a mesothermic valley of Tarija Province, Bolivia. In: Gafta D., Akeroyd J. (eds), 2006 - Nature conservation: concepts and practice. Heidelberg, ed. Springer: pp.75-86 (in con M. Liberman Cruz).

375.

Biogeografia della foresta. Lectio magistralis per il conferimento della Laurea specialistica ad honorem in Ecologia e Biogeografia (Palermo, Steri 28 novembre 2006). Palermo, Universit degli Studi: 23-70.

376. 377. 378. 379. 380. 381. 382.

Vegetation series of the Trentino-Alto Adige Region (Italy). Polish Botanical Studies, 2006, 22: 427-435. Sintesi geobotanica della Valle di Tovel (Trentino). Luomo e lambiente, 2006, 46: 1-39.

Nota sulla vegetazione delle doline della Foresta Umbra (Gargano). Doc. Phytosoc., 2007, XX: 235-238. Nota sulle foresta di carpino bianco (Carpinus betulus) del Gargano. Doc. Phytosoc., 2007, XX: 239-241. La vegetazione della puna boliviana. 102 Congresso Societ Botanica Italiana (Palermo, Orto botanico, 26-29 settembre, 2007). Riassunti. Collana Sicilia Foreste, 34: 47. Biogeografia della foresta. Natura Alpina, 58(1-2): 1-30, 2007.

Biodiversity, chorotypes and sigmeta of the Torricchio Natural Reserve (Italy). In: Mucina L., Kalwij J.M. V. R. Smith. (eds.), Frontiers of vegetation science - An evolutionary angle. Keith Phillips Images, Somerset West (South Africa), 2008: 140 (in coll. con K. Cianfaglione e D. Gafta).

383. 384.

La vegetazione delle marcite di Norcia (Italia centrale). Braun-Blanquetia, 2008, 44: 1-31.

La vegetazione del Monte Pennino e dei Piani di Montelago (Sefro, Macerata). In: Di Martino V., Pedrotti F., Valeriani P., Per listituzione del Parco Naturale Regionale dellarea Monte Pennino, Valle Scurosa e Montelago, Trento, Temi, 2008: 63-72.

385. 386.

Exotic species of the Marches Region (Central Italy) and their distribution in different natural vegetation types. Contributti Botanice (Cluj-Napoca), XLIV: 37-47. Fitosociologia. Trento, 2009, Temi Editrice (in coll. con V. Cristea e D. Gafta, traduzione dalledizione romena di G. Mosciatti) (in corso di stampa).

PIANIFICAZIONE NATURALISTICA 1 - Le aree di protezione del paesaggio in provincia di Trento con riferimento alla Valle di Tovel. Monti e Boschi, 1961, XII (7): 317 - 321 (in coll. con Borzaga F.). 2 - Aree di protezione floristica in provincia di Trento. Natura Alpina, 1965, XVI(2): 53-57 (in coll. con Dalla Fior G., Bonapace B., Ferrari M. e Tomasi G.).

42

3 - Censimento di ambienti umidi meritevoli di protezione: i piani carsici dellAppennino UmbroMarchigiano. Atti Ist. Bot. Laborat. Critt. Pavia, 1965, I (serie 6): 141-158. 4 - Proposte per lorganizzazione in riserva integrale della torbiera delle Viotte di Monte Bondone (Trento). Studi Trent. Sc. Nat., 1967, XLIV(1): 3-13. 5 - La Palude di Colfiorito: problemi fitogeografici e di conservazione dellambiente. Natura e Montagna, 1968, VIII(1): 19-27 (in coll. con Pettorossi L.). 6 - La conservazione dellambiente e lo sfruttamento turistico nel territorio dei Parchi Nazionali. Atti II Convegno Naz. Pro Natura Italica - Varallo, 1968: 57-66. 7 - Il Parco Nazionale dello Stelvio. Studi per la valorizzazione naturalistica del Parco Nazionale dello Stelvio. Sondrio, 1969: 17-34. 8 - La conservazione della natura attraverso la pianificazione territoriale. Studi per la valorizzazione naturalistica del Parco Nazionale dello Stelvio. Sondrio, 1969: 565-656 (in coll. con Pratesi F., Patella L.V. e coll.). 9 - Geobotanica e pianificazione territoriale. Inf. Bot. Ital., 1970, 2(3): 103-114. 10 - Proposta per il recupero ambientale delle bonifiche di Torre Fantine (Foggia) e di Ramitelli (Campobasso) alla foce del torrente Saccione. Atti III Simposio Naz. Conservaz. Natura. Bari, 1973, ed. Cacucci, Vol. I: 339-346 (in coll. con Cortini Pedrotti C., Orsomando E.). 11 - Elenco dei biotopi delle Marche meritevoli di conservazione. In: Soprintendenza Monumenti Marche, Restauri nelle Marche. Ancona, 1973, ed. Bugati: 28 - 54 (in coll. con M. Canti, G. Orlando, I. Pineschi, M.L. Polichetti). 12 - Criteri per la salvaguardia delle zone ad alto valore naturalistico. In: Convegno Regionale Proposte per la salvaguardia del territorio marchigiano (Ancona, 19 aprile 1975). Ancona, 1975, Consiglio Regionale di Italia Nostra per le Marche - Assessorato allUrbanistica e Ambiente della Regione Marche: 4-14. 13 - Effetti dellintervento delluomo sulla flora e sulla vegetazione delle Alpi. Studi Trent. Sc. Nat., 1975, 52(4B): 129 - 146. 14 - Il cambiamento della flora nelle Alpi italiane. Alpen-Institut Schriftenreihe Mnchen, 1975, 4: 138 145. 15 - Lineamenti di pianificazione naturalistica per la Regione Marche. Atti V Simposio Naz. sulla conservazione della natura (Bari, 22-27 aprile 1975). Bari, 1975, Cacucci, II: 375-394 (in coll. con Biondi E., Pandolfi M. e Politano E.). 16 - Introduzione alla Tavola Rotonda su Rimboschimenti e conservazione dellambiente (Firenze, 2 marzo 1974). Inform. Bot. Ital., 1975, 7(1): 37-38. 17 - La riserva naturale di Torricchio. La Riserva naturale di Torricchio, 1976, 1: 5-20. 18 - I parchi naturali regionali. Quaderni de La ricerca scientifica (Roma), 1977, CNR, 98: 97-114. 19 - Le Riserve naturali e la Riserva di Torricchio dellUniversit di Camerino. La Riserva naturale di Torricchio, 1977, 2: 7-18.

43

20 - Piano territoriale paesistico dellalta valle del Tronto. Roma, Ministero Pubblica Istruzione - Ancona, 1979, Soprintendenza Monumenti delle Marche (in coll. con Lugli P.M., Pineschi I., Canti N., Francalancia C., Orsomando E., Beer P.G., Dattilo G.). 21 - Il piano territoriale dellAlta Valle del Tronto. Inform. Bot. Ital., 1979, 11(1): 63-66. 22 - Indagine geobotanica sul bacino del Trasimeno per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico. Giorn. Bot. Ital., 1979, 113(5-6): 458-459 (in coll. con Orsomando E.). 23 - Carte des rgions alpines conserver. Symposium International sur lAvenir des Alpes. Conservation et dveloppement dun patrimonie europen (Trente, Italie 31 aot - 6 septembre 1974). Morges, 1979, U.I.C.N.: 170-174. 24 - Lista delle foreste ripariali dellItalia censite dalla Societ Botanica Italiana. Coll. Phytosoc., 1980, IX: 609-613. 25 - Palude di Colfiorito: stato dellambiente (1980). Natura e Montagna, XXVII(2): 72-74. 26 - La Riserva naturale di Torricchio dal 1977 al 1981. La Riserva naturale di Torricchio, 1981, 4: 3-21. 27 - La conservazione della vegetazione negli ambienti umidi. Atti Seminario Problemi scientifici e tecnici della conservazione del patrimonio vegetale (Firenze, 18-19 dicembre 1979). Roma, 1981, C.N.R., Collana programma finalizzato Promozione della qualit dellambiente AC/1/103: 63-80. 28 - Le aree di interesse naturalistico nella Regione Umbria. Umbria Economica (Spoleto), 1981, II(2): 1523 (in coll. con Orsomando E.). 29 - La Palude di Colfiorito e il Piano di Ricciano. Umbria Economica (Spoleto), 1981, II(3): 27-32. 30 - Il patrimonio vegetale delle Marche. Ancona, 1981, Regione Marche - Assessorato allUrbanistica e allAmbiente: 1-214 (in coll. con Ballelli S., Biondi E., Cortini Pedrotti C., Francalancia C., Orsomando E.). 31 - Schede delle aree floristiche delle Marche. Ancona, 1981, Regione Marche-Assessorato Urbanistica e Ambiente (in coll. con Brilli-Cattarini A.J.B., Ballelli S., Biondi E., Cortini Pedrotti C., Francalancia C., Orsomando E.). 32 - La conservazione degli ambienti umidi in Italia. Mem. Soc. Geogr. Ital., 1983, XXXIII: 49-68. 33 - Le aree verdi di Camerino. In: Biondi E. (ed.), Verde, citt e territorio. Aspetti, dinamiche e metodologie della tutela ambientale urbana ed extraurbana. Fabriano, 1984, Centro Studi Valleremita: 5174. 34 - Classificazione delle aree protette. In: Atti dei Convegni Lincei, 66 Parchi e aree protette in Italia (Roma, 3-5 novembre 1983), 1985: 353-379 35 - Gestione delle risorse vegetali e protezione dellambiente. Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 23. 36 - Gestione delle risorse vegetali e protezione dellambiente. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 270-276. 37 - Per la protezione dellambiente naturale dellAppennino. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 431-440. 38 - Elenco dei beni naturali. Sotto Sistema botanico-vegetazionale. Valutazione del paesaggio vegetazionale della regione Marche. Parchi regionali. Caratteri del paesaggio vegetale della regione Marche. Norme tecniche di attuazione: Sotto Sistema botanico vegetazionale. Categorie costitutive del paesaggio: Categorie del patrimonio botanico vegetazionale. In: Piano paesistico ambientale regionale. Ancona, 1989, Regione Marche, Assessorato Urbanistica Ambiente.

44

39 - Introduzione al simposio Gestione e conservazione della natura. Atti SITE, 1989, 7: 341 - 342. 40 - Gli aspetti botanici nella valutazione dellimpatto ambientale. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 373374. 42 - Flora e vegetazione. In: Lega per lAmbiente, Ambiente Italia, Torino, 1989, Isedi Petrini: 148-159. 44 - Agricoltura ed ecosistemi. Atti III Giornate Camerti Diritto Agrario Comunitario (1-2 dicembre 1989). Camerino, 1989-1990: 205-210. 45 - Piano di gestione del verde del Parco di Gocciadoro. Acer, 1991, 7(1): 13. 46 - Le risorse botaniche, zoologiche e paesaggistiche nello studio di impatto ambientale (V.I.A.) "Acquedotto Menta" (Aspromonte-Italy). SITE/Atti, 1991, 12: 739 - 748 (in coll. con Cagnin M., Venanzoni R., Brandmayr P., Canullo R., Dess-Fulgheri F.). 47- Introduzione al simposio Gestione e consevazione della natura e del paesaggio. Atti S.IT.E, 1991, 12: 333 - 335. 48 - Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Lago Pudro". Trento, 1991, Prov. Autonoma Trento - Servizio Parchi Foreste Demaniali, 2 vol. (in coll. con Barbieri F., Chemini C., Ferrari L., Lanzingher M., Minelli A. Nicolini G., Viola F., Zorzi D., Venanzoni R.). 49 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Lago Pudro". Trento, 1991, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 1(I): 39-49. 50 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Lago Pudro". Trento, 1991, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 1(II): 43-78. 51 - Le emergenze botanico-vegetazionali della regione Marche. Ancona, 1992, Regione Marche-Giunta Regionale-Assessorato Urbanistica Ambiente (in coll. con Ballelli S.). 52 - Il censimento dei biotopi. LUomo e lAmbiente, 1992, 14: 101 - 105. 53 - Le aree protette. LUomo e lAmbiente, 1992, 14: 147 - 151. 54 - Pianificazione territoriale e gestione dellambiente. LUomo e lAmbiente, 1992, 14: 176 - 179. 55 - Prospettive di ricerca nel Parco Nazionale del Gargano. In: Il Parco Nazionale del Gargano. Uomini, caprioli e faggi. San Severo (Foggia), 1992, Germi: 56-59. 56 - Libro Rosso delle piante dItalia. Roma, W.W.F. - Societ Botanica Italiana - Ministero Ambiente, 1993 (in coll. con F. Conti e A. Manzi). 57 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Canneti di S. Cristoforo". Trento, 1994, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 2(I): 3141. 58 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale

45

"Canneti di S. Cristoforo". Trento, 1994, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 2(II): 39-70. 59 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Lago di Loppio". Trento, 1994, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 3: 40-62. 60 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Le Grave". Trento, 1994, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 4: 21-34. 61 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Canneto di Levico". Trento, 1995, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 5: 29-69. 62 - Gestione su base scientifica dei sistemi ecologici per la loro conservazione e recupero. Atti S.IT.E.,1996, 17: 549-554. 63 - Le emergenze botanico-vegetazionali della Regione Marche. Ancona, Regione Marche, Assessorato Urbanistica Ambiente Difesa del suolo Trasporti, 1996 (in coll. con Ballelli S.). 64 - I biotopi di interesse provinciale del Trentino. Natura Alpina, 1996, 47 (2-3): 5-30. 65 - Il territorio forestale dei parchi: situazione attuale ed orientamenti gestionali. Pianificazione e gestione forestale nelle aree protette. Giornate di studio (Poppi, Arezzo, Monastero di Camaldoli, 14-15 giugno 1996). Atti, Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna: estratto pp. 23. 66 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione del biotopo di interesse provinciale "Lona-Lases". Trento, 1996, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 6: 19-43. 67 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione dei biotopi di interesse provinciale "Pal di Borghetto" e "Taio di Nomi". Trento, 1996, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 7/8: 17-20 e 51-55. 68 - Flora e vegetazione. In: Commissione scientifica studio valorizzazione ripristino naturalistico biotopi rilevante interesse ambientale, Progetto per la tutela e la valorizzazione dei biotopi di interesse provinciale "Fiav" e "Lomasona". Trento, 1996, Prov. Autonoma Trento-Servizio parchi foreste demaniali, 9/10: 33-68 e 140-155. 69 - Pianificazione territoriale e naturalistica delle aree protette. Accademia nazionale dei Lincei, Atti dei Convegni Lincei, 1997, 132: 27-44. 70 - Le unit ambientali del Parco Nazionale dello Stelvio. LUomo e lAmbiente, 1997, 28: 1-103 (in coll. con Gafta D., Martinelli M., Patella Scola A. e Barbieri F.). 71 - Liste rosse regionali delle piante dItalia. W.W.F. - Societ Botanica Italiana, 1997 (in coll. con F. Conti e A. Manzi). 72 -Vegetazione e flora. In: Ministero Ambiente, Relazione sullo stato dell'ambiente. Roma, Ist. Poligrafico Stato e Zecca, 1997: 19-22. 73 - Protezione della natura e parchi nazionali. Prima conferenza parchi marchigiani (Abbadia di Fiastra, 10 marzo 2000). Atti convegno: 15-23, 2000.

46

74 - Il trentennale della Riserva naturale di Torricchio. La Riserva naturale di Torricchio, 2003, 11(1): 348. 75 - O tripla simbioza: o planta (Paeonia tenuifolia L.), un taran (Marcu Sncraianu) si o Rezervatie (Zau de Cmpie, Romnia). La Riserva naturale di Torricchio, 2003, 11(2): 85-95 (in coll. con Cristea V., Gafta D., Banou C.). 76 - Manuale per la zonizzazione dei parchi nazionali. In: Sargolini M., 2004 - Scritti sulla pianificazione delle aree protette. Trento, Temi: 115-156 (in coll. con M. Sargolini e D. Gafta). 77 - Biodiversit vegetale e reti ecologiche. In: Ecoregioni e reti ecologiche. La pianificazione incontra la conservazione. Atti Conv. Naz. (Roma, 27-28 maggio 2004). Roma, W.W.F.: 26-28. 78 - Erhaltungszustand der natrlichen Vegetation und deren Reprsentanz in Schutzgebietssystemen in Italien. Anwendung und Auswertung der Karte der natrlichen Vegetation Europas. Bonn, 2005, Bundesamt f. Naturschutz: 233-250. 79 - La Riserva naturale di Torricchio dal 2002 al 2005. La Riserva naturale di Torricchio, 12, 2006: 17-24. 80 - La Riserva naturale di Torricchio. In: Sargolini M. (a cura di), La pianificazione delle aree protette nelle Marche. Uno studio di casi. Urbanistica Quaderni (Roma), 2007, XIII(51): 102-103. 81 - La conservazione delle risorse naturali. In: Sargolini M. (a cura di), La pianificazione delle aree protette nelle Marche. Uno studio di casi. Urbanistica Quaderni (Roma), 2007, XIII(51): 84-87. 82 - Il paesaggio vegetale dItalia: evoluzione o degrado? In: Teofili C., Clarino R., Riconquistare il paesaggio. Roma, MIUR-WWF, 2008: 188- 203. 83 - La Riserva naturale di Torricchio dal 2006 al 2009. La Riserva naturale di Torricchio, 2010, 13: 3-16.

PROTEZIONE DELLA NATURA 1 - Lhabitat dellorso bruno nel Trentino occidentale. Boll. Soc. Sc. Nat. Trentino-Alto Adige, 1952, III(4): 9-13. 2 - Gli stambecchi ritorneranno sui monti del Trentino? Natura Alpina, 1955, VI(2): 6-10. 3 - Movimenti giovanili per la protezione della natura. Natura e Montagna, 1957, IV(1); 23-24. 4 - Rapporto generale sul VII campeggio internazionale giovanile studio e protezione della natura (Orvieille-Parco Nazionale Gran Paradiso, 2-16 agosto 1957). Trento, 1957, Movimento Italiano Protezione Natura: 1-10. 5 - Congressi giovanili per la protezione della natura. Il VII campeggio internazionale giovanile studio e protezione della natura (Orvieille-Parco Nazionale Gran Paradiso, 2-16 agosto 1957). La Ricerca Scientifica, 1958, 28(10): 2172-2174. 6 - Gli stambecchi del Gran Paradiso e il Parco Nazionale della Savoia. Natura e Montagna, 1959, VI (34): 92-93. 7 - La protezione della natura in Val di Tovel (Trentino). N. Giorn. Bot. Ital., 1960, 67(1-2): 344-345.

47

8 - Flora e vegetazione. In Leonardi P.: Attraverso le Dolomiti occidentali. Como, Club Alpino Italiano, 1963: 45-64. 9 - Alcune idee in tema di conservazione della natura e di parchi. Studi per la valorizzazione naturalistica del Parco Nazionale dello Stelvio. Sondrio, 1969: 549-562. 10 - La conservazione della flora e della vegetazione in Italia. La difesa della natura in Italia. Firenze, La Nuova Italia ed., 1970: 173-177. 11 - Strage di lupi nei Monti Sibillini. Natura e Montagna, 1970, 2: 59 (in coll. con Orsomando E.) 12 - Aspetti botanici del Conero. Atti del Convegno di studi su Il Conero, suoi valori, problemi, prospettive (Ancona, 15 novembre 1970). Ancona, 1970, Ass. Italia Nostra: 19-24. 13 - Distruzione della natura nelle Marche. A proposito delle strade della Sibilla e di Forca Presta. LAppennino Camerte, 21 agosto 1971. 14 - Val Lorina. Una strada sconvolge lambiente. Boll. Italia Nostra, 1971, XIII(87-88): 43. 15 - Lago dAmpola. Un ambiente da salvare. Boll. Italia Nostra, 1971, XIII(87-88): 26-28. 16 - Perch tanto interesse ad aprire nuove strade di montagna? Indagine nella Val Lorina. Boll. Italia Nostra, 1972, XIV(91): 16-17. 17 - Elenco di orsi bruni (Ursus arctos L.) uccisi in Trentino dal 1935 al 1971. Una vita per la natura. Camerino, 1972, Savini-Mercuri: 225-240. 18 - Protezione della Natura. Enciclopedia Italiana delle Scienze. Novara, 1972, Ist. Geograf. De Agostini, 214: 485-512 [II ed.: Enciclopedia delle Scienze De Agostini. Novara, 1986, Ist. Geograf. De Agostini, 207: 335-360]. 19 - La protezione della natura. In: La S.A.T. Cento Anni - 1872-1972. Trento, 1973: 269-284. 20 - Proteggere la natura. La Palude di Colfiorito. LAppennino Camerte, 17 marzo 1973. 21 - Siamo i veri responsabili della distruzione vegetale. In: Agricoltura e difesa dellambiente. Roma, 1973, Ist. Tecnica Propaganda Agraria: 111-118. 22 - Rilascio di un gatto selvatico nella riserva di Torricchio. Boll. WWF, 1974, 3(6): 13. 23 - Preziosit floristiche. In: Harroy J.P., Tassi F., Pratesi F., Pedrotti F., Parchi Nazionali, Novara, 1974, Ist. Geograf. De Agostini: 121-128. 24 - Difesa e conservazione del Monteferrato (Prato). Atti Iconvegno studi Monteferrato (Prato, 9-10 giugno 1973). Pisa, 1975, Pacini: 87 - 93. 25- Stelvio. Un parco per lEuropa. No allo smembramento. No alla speculazione. Trento, 1974, Club Alpino Italiano - Italia Nostra (in coll. con F. de Battaglia, F. Mionetto e U. Marzatico). 26 - Unescursione alla riserva di Lagodekhi in Georgia (URSS). Natura Alpina, 1976, XXVII(7): 137-143. 27 - Notizie sulla presenza e sullhabitat dellistrice nelle Marche e nellUmbria. S.O.S. Fauna. Animali in pericolo in Italia. Camerino, 1976, Savini-Mercuri: 249-263 (in coll. con Orsomando E.). 28 - Attenzione pericolo zona di caccia. Natura Alpina, 1976, 27(7): 144.

48

29 - Paludi protette in Italia: Colfiorito. Pro Avibus, 1977, XII(3-4): 22. 30 - Le Diomedee delle Isole Tremiti. Pro Avibus, 1977, XII(6): 20-21. 31 - La conservazione delle torbiere. Habitat Trentino, 1977, I(1): 25. 32 - Il Parco Nazionale di Bialowieza. Natura e Montagna, 1980, 3: 177-187. 33 - Conoscenze attuali e ricerche sullorso bruno delle Alpi. LUomo e lAmbiente, 1981, 3: 6-13. 34 - Ecologia e natura nellenciclica Redemptor hominis. Quaderni Centro Cultura A. Rosmini, 1982, 10: 51-69. 35 - Ecologia e natura in S. Francesco dAssisi. Convegno Il messaggio di S. Francesco e lecologia (La Verna, Arezzo, 14-16 settembre 1982). Firenze, 1982, Famiglie Francescane Toscane: 137-148. 36 - Il Monteferrato. Giorn. Bot. Ital., 1983, 117(5-6): 273-275. 37 - La flora. In: Calibani M. e Alesi A., Guida dei Monti Sibillini. Ascoli Piceno, 1983, C.A.I., Sez. di Ascoli Piceno: 18-26. 37 - Fiumi, flora, fauna. Atti Convegno Naz. Qualche idea sui fiumi (Jesi, aprile 1983), Ancona, 1983, Il lavoro editoriale: 114-123. 38 - Il ruolo del mondo culturale, scientifico e protezionistico. LUomo e lAmbiente, 1983, 4: 27-32. 39 - Aspetti ambientali e naturalistici dei Monti Sibillini. LUomo e lAmbiente, 1984, 5: 11-18. 40 - Dankesansprache. In: J.W. von Goethe-Stiftung zu Basel, Europa-Preis fur Landespflege, Basilea, 1986: 29-30. 41 - Le societ scientifiche a indirizzo biologico. In: Atti dei Convegni Lincei, 1986, 76: Giornata dellAmbiente (Roma 5 giugno 1985): 105-108. 42 - La giornata di studio sui parchi in ricordo di Renzo Videsott. LUomo e lAmbiente, 1988, 7: 5-14. 43 - Alcune notizie sulla fondazione del Movimento italiano per la protezione della natura. LUomo e lAmbiente, 1988, 7: 42-76. 44 - Flora e vegetazione della Sardegna nel Centenario della Societ Botanica Italiana. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 341-344. 45 - Caratteristiche botaniche dei roccoli del Trentino e relativi problemi di salvaguardia. Giorn. Bot. Ital., 1988, 122(suppl. 1): 184. 46 - Alle origini del Parco Nazionale dAbruzzo: le iniziative di Pietro Romualdo Pirotta. LUomo e lAmbiente, 1988, 10: 1-55. 47 - La protezione della flora alpina nel Centenario della Societ Botanica Italiana. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 365-376. 48 - Ancora sul Pirotta e sulla fondazione del Parco Nazionale dAbruzzo. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 508-510.

49

49 - Per la consegna della medaglia del centenario a Walter Micheli, Assessore allAmbiente della Provincia Autonoma di Trento. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 375-376. 50 - Per la consegna della medaglia del centenario a Franco Tassi, Direttore del Parco Nazionale dAbruzzo. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 430. 51 - Appello per i parchi. Inform. Bot. Ital., 1988, 20 (2-3): 585-588. 52 - La Fondazione Trentina per la Natura. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 375-377. 53 - Flora. In: Landi Vittorj C., Guida dei Monti dItalia. Appennino centrale. Vol. I. Milano, 1989, C.A.I. e T.C.I.: 39-44. 54 - La sfida del 10%: i parchi italiani in attesa di una legge quadro. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 305317. 55 - La difesa del territorio dei parchi in Italia: Renzo Videsott e il caso del Buthier nel Parco Nazionale Gran Paradiso. Inform. Bot. Ital., 1990, 22(3): 318-320. 56 - Il paesaggio vegetale dei Monti Sibillini. In: Polzinetti S., Parco dei Sibillini. I colori della vita. Ancona, 1990, Tecnoprint: 140-145. 57 - Monti della Laga. Appennino. Aspettando il parco. Oasis, 1991, VII(5): 82-101 (in coll. con Fermanelli A.). 58 - Schutzgebiete in Italien. In: Natur- und Umweltschutz in Italien. Schriftenreihe Deutsch. Rates Landespflege, 1991, 60: 64 - 68. 59 - Turismo e ambiente: limiti e possibilit di sviluppo. In: Atti Conferenza Provinciale Turismo (Trento, 21-22 novembre 1991). Trento, 1992, Prov. Autonoma Trento-Ass. Prov. Turismo: 65 - 73. 60 - Mozioni, voti, ordini del giorno, proposte. LUomo e lAmbiente, 1992, 14: 5 - 74. 61 - Il paesaggio trentino. Boll. Sez. Trento Italia Nostra, 1992, X(2): 12-16. 62 - Delimitazione geografica del Gruppo delle Mainarde. LUomo e lAmbiente, 1992, 16: 5 - 6. 63 - Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Natura e Montagna, 1995, 42 (3-4): 5-24. 64 - I parchi nazionali nel pensiero di Renzo Videsott. LUomo e lAmbiente, 1996, 22: 1-124. 65 - La Riserva naturale di Torricchio. In: Fermanelli A., Prima conferenza regionale sulle aree protette (Serra S. Quirico, 19 luglio 1996). Ancona, 1997, Regione Marche: 80-89. 66 - Presentazione di: O. de Beaux, Etica Biologica. Tentativo di risveglio di una coscienza naturalistica. LUomo e lAmbiente, 1997, 25: 2-12. 67 - Prefazione di: M. Galante, Parco Nazionale del Gargano. Il difficile avvio. Modugno (Bari), 1997, ediz. dal Sud: 7-11. 68 - Il fervore dei pochi. Il movimento protezionistico italiano dal 1943 al 1971. Trento, Temi, 1998, pp. 452. 69 Loasi di Valtrigona. Natura Alpina, 49 (4): 1-4.

50

70 Le mura di Camerino e il verde che le circonda. In: C. Zucconi Galli Fonseca, Le mura di Camerino, Atti convegno Passeggiata intorno alle mura di Camerino (16 aprile 1995), Camerino, Universit degli Studi, 1999: 47-52. 71 I fiori del Parco Adamello-Brenta. Milano, Luni, 1999 (in coll. con Da Trieste F. e Minghetti P.). 72 Le radici dellambientalismo in Trentino. Trento, ediz. dei Verdi del Trentino, 1999. 73 - Il 50 anniversario di fondazione del Movimento Italiano per la protezione della Natura dellUnion Internationale pour la Protection de la Nature 1948-1998. Luomo e lambiente, 2000, 34: 8-21. 74 - Renzo Videsott e il contributo del Trentino alla protezione della natura. LUomo e lAmbiente, 2000, 34: 45-58. 75 - Letica biologica nel pensiero di Oscar de Beaux. In: Del Signore G., Di Benedetto A., 2000, Etica biologica e scienza. La salvaguardia della vita e i parchi. Torino, Federazione nazionale Pro Natura, 2000: 43-50. 76 Biological Ethics in the Thought of Oscar de Beaux. Global Bioethics, 2001, 14 (1): 39-44. 77 - La conservazione nelle aree protette. Bollettino Italia Nostra, 2002 383: 17-19. 78 - La protezione dellambiente. In: La SAT centotrentanni1872 - 2002. Trento, SAT, 2002: 345-352. 79 - Lo stato dei boschi dellAppennino. In: Cavazza C. (ed.), LAppennino dal passato al futuro. I cento anni della Societ Emiliana Pro Montibus et Sylvis. Bologna, Societ Emiliana Pro Montibus et Sylvis, 2002: 41-48. 80 - L'Ortles nel Parco Nazionale dello Stelvio. In: Messner R., Re Ortles. Lasa (BZ), Tappainer Edizioni; Trento, BQE Edizioni, 2004: 209-223. 81 - Il ruolo dei parchi nella conservazione. Adamello Brenta Parco, 2004, 8(4): IV di copertina. 82 - Scritti sulla tutela delle risorse vegetali. Trento, 2004, TEMI. 83 - Scopi e finalit dei parchi nazionali. In: Piva G. (ed.), I parchi nel terzo millennio. Bologna, Alberto Perdisa ed., 2005: 92-103. 84 - Sagge previdenze. Giovanni Pedrotti quale precursore dell'istituzione dei parchi nazionali in Trentino. Bollett. SAT, 2005, 68(2): 24-27. 85 - Riassunti delle tesi di specializzazione del IV ciclo (anni acc. 2001-2002 - 2003-2004). Camerino 2005, Scuola di Specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette: 1- 239 86 - Introduzione. Riassunti delle tesi di specializzazione del IV ciclo (anni acc. 2001-2002 - 2003-2004). Camerino 2005, Scuola di Specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette: 45-48. 87 - The protection of the mountain ecosystem as a natural and cultural resource. In: International protection of ecosystems. Prima Conferenza Accademia Internazionale Scienze ambientali (Venezia, Palazzo Ducale, 23-25 ottobre 2003): 221-226. 88 - Interdisciplinary stewardship of the montane ecosystem. In: International protection of ecosystems. Prima Conferenza Accademia Internazionale Scienze ambientali (Venezia, Palazzo Ducale, 23-25 ottobre 2003): DVD2\DVD_RELA\DVD\PEDROTTI\REL_EN.DOC (11 pagine).

51

89 - Notizie storiche sul Parco Nazionale dello Stelvio. Trento, TEMI, 2005. 90 - Che cosa mi aspetto dalla III conferenza nazionale delle aree protette. Parchi, 2007, 51: 25-28. 91 - Il Parco Nazionale Gran Paradiso nelle lettere di Renzo Videsott. Trento, Temi, 2007. 92 - Notizie storiche sul Parco Adamello Brenta. Trento, Temi, 2008. 93 - Proposta di istituzione del Parco Naturale Regionale del Monte Pennino (Sefro, Macerata). In: Di Martino V., Pedrotti F., Valeriani P., Per listituzione del Parco Naturale Regionale dellarea Monte Pennino, Valle Scurosa e Montelago. Trento, Temi, 2008: 163-174. 94 - Adamello Brenta. Il parco salvato dagli ambientalisti. LAdige, 7 dicembre 2008 [pubblicato anche in: La tutela del paesaggio e dellambiente nella Provincia autonoma di Trento: il caso della Val di Genova. LUomo e lAmbiente, 2009, 52: 53]. 95 - La mia idea di parco. Oasis, 2009, 179: 11. 96 - Le cave della Val di Genova. Una sconfitta per tutti. Corriere del Trentino, 18 gennaio 2009 [pubblicato anche in: La tutela del paesaggio e dellambiente nella Provincia autonoma di Trento: il caso della Val di Genova. LUomo e lAmbiente, 2009, 52: 54]. 97 Il parco naturale e le cave: una contraddizione insanabile. La tutela del paesaggio e dellambiente nella Provincia autonoma di Trento: il caso della Val di Genova. LUomo e lAmbiente, 2009, 52: 17-21. 98 Fonti archivistiche per la storia dei Parchi dello Stelvio e dellAdamello Brenta. Civis, rivista storica quadrimestrale, 33(98): 51-62.

Le quercie camporili nel paesaggio collinare marchgiano. 102 Congresso Societ Botanica Italiana (Palermo, Orto botanico, 26-29 settembre, 2007). Riassunti. Collana Sicilia Foreste, 34: 30 (in coll. con G. Campetella e R. Canullo).

BIOGRAFIE 1 - Tra i fondatori della S.A.T.: Pietro Valenti. Boll. Soc. Alp. Trid., 1962, XXV(6): 9-10. 2 - Giuseppe Dalla Fior. Arch. Bot. Biogeogr. Ital., 1967, XLIII: 265-270. 3 - Renzo Videsott. Natura e Montagna, 1974, 4: 65-66. 4 - Ricordo di Renzo Videsott. Studi Trent. Sc. Nat., 1975, 52(3B): 110-126. 5 - Silvestro Valenti. In: Il Monte Sadron di S. Valenti, Tione, 1902, Tip. G. Antolini. Ristampa anastatica, Camerino, 1980, Centro Stampa Universit: 1-4. 6 - Ricordo di Josias Braun-Blanquet. Natura Alpina, 1982, 33(32): 69-70. 7 - Ruggero Tomaselli. Inform. Bot. Ital., 1982, 14: 173-175. 8 - Sebastiano Filipello. Inform. Bot. Ital., 1982, 14: 176-177. 9 - Ricordo di Gian Giacomo Gallarati Scotti. Natura e Montagna, 1983, 2: 45-47.

52

10 - Il centenario della nascita di Giuseppe Dalla Fior (1884-1984). Natura Alpina, 1984, 35(2): 49-50. 11 - Per linaugurazione del monumento a Loreto Grande in Villavallelonga. Inform. Bot. Ital., 1984, 16(23): 151-154. 12 - Giacomino Sarfatti. Inform. Bot. Ital., 1985, 17(1-2-3): 59-65. 13 - La figura e lopera di Gian Giacomo Gallarati Scotti. LUomo e lAmbiente, 1987, 8: 8-41. 14 - Per la consegna della medaglia del centenario ai soci Carlo Cappelletti e Sergio Tonzig. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 102-103. 15 - Per la consegna della medaglia del centenario alla Signora Mirella Parlatore. Inform. Bot. Ital., 1988, 20(1): 104-105 16 - Alberto Hofmann. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 37-47. 17 - Ricordo di Armando Maugini nel centenario della nascita. Inform. Bot. Ital., 1989, 21(1-3): 49-50. 18 - Convegno di studi in memoria del botanico Francesco Facchini. Inform. Bot. Ital., 1989, 21 (1-3): 35. 19 - Biografia di Guido Castelli (1876-1947). Natura Alpina, 1990, 41 (3): 37-44. 20 - Armando Maugini e la Societ Botanica Italiana. In: Armando Maugini nel centenario della nascita. Firenze, Istituto Agronomico per lOltremare, 1991: 28-31. 21 - Trobaso conserva le memorie di Giuseppe De Notaris. Mem. Acc. dei XL, 1991, 109: 233-240 (in coll. con Graniti G.). 22 - A Madame Jeannette Ghu-Franck. Colloques Phytosoc., 1991, XVII: 5-6. 23 - Laudatio von Prof. Sandro Pignatti. Ann. Bot.(Roma), 1991, 49: 39-42. 24 (Biografia del botanico Giuseppe Boni), in: Il corredo di una sposa di Tione della met del 1800. In: Per Padre Frumenzio Ghetta o.f.m. Scritti di storia e cultura ladina, trentina e nota bio-bibliografica in occasione del settantesimo compleanno. Trento, 1991, Biblioteca Comunale: 503-510. 25 - Ricordo del Prof. Vittorio Marchesoni a trentanni dalla scomparsa. LAppennino Camerte, 26 giugno 1993. 26 - Pietro Andrea Mattioli e il Trentino. In: I giardini dei semplici e gli orti botanici della Toscana. Atti Convegno Siena 7-9 maggio 1992, Perugia, 1993, Quattroemme: 193 - 200. 27 - Francesco Facchini e la Botanica del suo tempo. Mondo Ladino, 1993, XVII (1-2): 185-199. 28 - Laudatio del Prof. Filippo Marcabruno Gerola. Studi Trent. Sci. Nat. Acta Biologica, 1995, 72: 9-12. 29 - Laudatio del Prof. Jean-Marie Ghu. Braun-Blanquetia, 1996, 18: 7-10. 30 - En hommage Madame le Professeur Dr. Doina Ivan. Doc. Phytosoc., NS, 1996, XVI: 3 (in coll. con Gafta D. e Ghu J.-M.). 31 - En hommage Monsieur le Professeur Dr. Nicolae Donita. Doc. Phytosoc., NS, 1996, XVI: 3 (in coll. con Gafta D. e Ghu J.-M.).

53

32 - Alessandro Ghigi e la protezione della natura in Italia. Natura e Montagna, 1996, 43 (2): 9-14. 33 - Oscar de Beaux e la sua attivit per la protezione della natura. Natura Alpina, 1997, 47 (1): 27-36. 34 - Biografia di Fausto Stefenelli. Natura Alpina, 1997, 48 (2): 35-50. 35 - Laudatio ad magistrum Janusz Bogdan Falinski. Braun-Blanquetia, 1998, 20: 11-14. 36 - Laudatio ad magistrum Nicolae Boscaiu. Braun-Blanquetia, 1999, 24: 13-26. 37 - Laudatio del senatore Massimo Zanetti. In: Conferimento della Laurea honoris causa in Scienze Naturali al Senatore Massimo Zanetti. Camerino, 1999, Dipartimento di Botanica ed Ecologia: 7-14. 38 - Alessandro Ghigi e la protezione della natura. In: Spagnesi M. (ed.), Alessandro Ghigi naturalista ed ecologo. Ozzano Emilia (Bologna), Ist. Naz. Fauna Selvatica, 2000: 13-24. 39 - Don Luigi Baroldi, una complessa personalit. In: Riccadonna G., Luigi Baroldi. Prete scienziato tra Ottocento e Novecento. Riva del Garda, Biblioteca Civica, Museo Civico e Comune: 7-9. 40 - La vita di padre Riccardo Cetto, sacerdote e botanico. Natura Alpina, 2003, 55(3-4): 31-32. 41 - La scomparsa di Janusz Bogdan Falinski. Riassunti delle tesi di specializzazione del IV ciclo (anni acc. 2001-2002 - 2003-2004). Camerino, 2005, Scuola di Specializzazione in gestione dellambiente naturale e delle aree protette: 32. 42 - La dolorosa scomparsa del Professor Janusz Bogdan Falinski. Natura e Montagna, 2005, LII(1): 61-64. 43 - Sergio Tonzig e il Trentino. Natura Alpina, 2005, 56(3-4): 101-106. 44 - Eva Mameli Calvino e la sua attivit per la protezione degli uccelli. Natura Alpina, 2005, 56(3-4): 107111. 45 - My friend Janusz Bogdan Falinski. Polish Botanical Studies, 2006, 22: 35-33. 46 - Una lettera di Pino Prati del 1927. Boll. SAT, 2007, 70(1): 30. 47 - Sergio Tonzig, la conservazione della natura e il Trentino. Natura e Montagna, 2008, LV(1): 13-18.

54

VARIE 1 - Il beccofrosone. Natura Alpina, 1958, IX(4): 132. 2 - Entomofauna acquatica della palude carsica di Pietra Rossa (Monfalcone). Atti Ist. Veneto Sc. Lett. Arti, 1959, CXVII: 319 - 349. 3 - Ricerche idrobiologiche sul Padule di Fucecchio. V. Insetti acquatici. Archivio Zool. Ital., 1959, XLIV: 271 - 306. 4 - Trentino-Alto Adige. In: Farneti G., Malatesta S. e Pedrotti F., Guida alla natura della Lombardia e del Trentino-Alto Adige. Milano, 1972, Mondadori: 157-276. 5 - Marche. In: Massa R. e Pedrotti F., Guida alla natura dellEmilia-Romagna e Marche. Milano, 1977, Mondadori: 199-307. 6 - Il Museo della Nostra Terra di Pievetorina. Natura e Montagna, 1979, 26(3-4): 86-87. 7 -Lambiente naturale. In: Pievetorina, Recanati, 1979, Micheloni: 15-27. 8 -Il Museo della Nostra Terra di Pieve Torina. La Riserva naturale di Torricchio, 1981, 4: 23-40. 9 -Una storica ascensione al Sasso Rosso. Boll. Soc. Alp. Trid., 1988, 51(1): 20. 10 - Luso del legno nella vita pastorale dellAppennino. In: Per Giuseppe Sebesta. Scritti e nota biobibliografica per il settantesimo compleanno. Trento, 1989, Biblioteca Comunale: 333-351.

55

Franco Pedrotti IL FERVORE DEI POCHI. IL MOVIMENTO PROTEZIONISTICO ITALIANO DAL 1943 AL 1971 Presentazione di Vittorio Foa. Prefazione di David McDowell Trento, TEMI, 1998 Hanno scritto del libro: Leggo il libro Il fervore dei pochi, cos ricco di memoria e con una cos alta ispirazione morale e tutto un fervido mondo rievocato e come rivissuto: quello dellamore e della protezione della natura, di un mondo di impegno e di ininterrotta fatica. E le assemblee del Castello di Sarre e di Fontainebleau del 1948 da cui uscito il mondo che Lei, caro professor Pedrotti, descrive nel suo bel libro (Vittorio Foa, dalla Presentazione, 11 settembre 1998). The early history of the nature conservation movement worldwide is the history of much achieved by few. The key to the courage and influence of the few was their passion, their fervour, thei commitment to the cause. Franco Pedrotti illustrates in this absorbing work that the same was true of Italy ... In a very real sense Renzo Videsott us the Italian counterpart to Switzerlands Paul Sarasin, Hollands Peter van Tienhoven, and to Englands Julian Huxley. He shared their view that nature conservation must trascend national boundaries in the way that natures ecosystems do (David McDowell, dalla Prefazione, 12 settembre 1998). La ricostruzione che Franco Pedrotti ha fatto di quegli anni somiglia ad una cronaca meticolosa e tanto puntuale, tanto supportata dalle date, dalle citazioni, dalle ricostruzioni puntuali che rendono conto dellatmosfera incerta e pesante e delle difficolt di quegli anni. Impossibile sintetizzarla, questa storia, e inopportuno restringerla a pochi episodi (Fabrizio Torchio, LAdige, 11 ottobre 1998). Il fervore dei pochi narra la storia di questo mezzo secolo di vita del pionieristico movimento ambientalistico sostenuto da pochissimi, illuminati personaggi ormai quasi tutti scomparsi (Natura Protetta, Notiziario mensile del Centro Internazionale Parchi - Roma, ottobre 1998). Il ruolo internazionale avuto dalla cultura trentina nella protezione della natura viene raccontato in un libro esemplare: Il fervore dei pochi. Una cronaca degli avvenimenti, una bibbia di ideali, una miniera di spunti e documenti ancora attualissimi (Franco de Battaglia, LAlto Adige, 1 novembre 1998). Lopera descrive la nascita e laffermazione del movimento ambientalista in Italia seguendo le gesta del Movimento Italiano per la Protezione della Natura. E Franco Pedrotti lo fa con minuzia di particolari e spirito di appassionato indagatore, avvalendosi di testimonianze, foto darchivio, biografie e scritti dei personaggi che hanno animato le prime battaglie verdi (Lucio Biancatelli, LUnit, 2 novembre 1998). In questo libro campeggia la bellissima e indimenticabile figura di Renzo Videsott, a me particolarente caro per la sua coraggiosa (e spesso solitaria) opera di salvatore, fra il 1948 e il 1958, del Parco Nazionale del Gran Paradiso, della sua sempre pi rara fauna - e basta pensare alla sopravvivenza dello stambecco - e della sua ricchissima flora. Dopo essersi prodigato per non pochi anni, quando la sua prima opera protettiva poteva dirsi miracolosamente avviata a soluzione, o in gran parte compiuta, egli si trasse nellombra. Ma grande il debito di gratitudine verso di lui contratto non solo dai Valdostani, ma da tutti gli Italiani. E oggi i rari documenti copiosamente raccolti da Franco Pedrotti consegnano alla storia lopera da lui compiuta in campo anche europeo (Alessandro Galante Garrone, La Stampa, 5 novembre 1998). Il libro si compone di una parte dedicata alla rinascita del movimento protezionistico italiano durante la seconda guerra mondiale, una parte sulla fondazione del M.I. P.N. e i suoi sviluppi, una parta sulla fondazione dellU.I.C.N., infine le biografie dei soci fondatori e simpatizzanti e unantologia dei lori pi significativi scritti (Corrado M. Daclon, Natura e Societ, n. 4, 1998). Con questa densa opera, che anche una preziosa testimonianza personale, Franco Pedrotti perfeziona e porta provvisoriamente al suo apice un percorso di ricerca storiografico coltivato pazientemente e tenacemente a fianco di quello botanico. Un percorso inaugurato negli anni 80 e condotto lungo due

56

direttrici autonome che rapresentano la cifra dellesistenza stessa di Pedrotti: la botanica e la tutela ambientale (Luigi Piccioni, Natura Alpina, 49 (4), 1998). Il libro di Franco Pedrotti ripercorre la storia del Movimento Italiano Protezione Natura, rievoca le figure dei suoi fondatori, molti dei quali ancor viventi, e nellultima parte raccoglie unantologia di scritti sulla protezione dellambiente, dal 1946 al 1971, degli stessi soci fondatori del M.I.P.N. e di Renzo Videsott in particolare (Marco Benedetti, Bollettino Societ Alpinisti Tridentini, n. 1, 1999). Pubblicato in occasione del Cinquantenario di fondazione del Movimento Italiano per la Protezione della Natura (antenato della Federazione Nazionale Pro Natura), il volume curato dal professor Franco Pedrotti un accurata ricostruzione dei momenti della nascita dell ambientalismo italiano e internazionale. Supportato da una straordinaria ricerca darchivio, il volume illustra la rinascita e laffermazione del movimento protezionistico a partire dalla conclusione della seconda guerra mondiale (Walter Giuliano, Pro Natura Notiziario, n. 4, 1999). In occasione del cinquantesimo anniversario della fondazione del Movimento Italiano per la Protezione della Natura (Castello di Sarre, 25 giugno 1948), il trentino Franco Pedrotti, fervente apostolo del protezionismo di antica e nobile ispirazione, ha curato un lungo e appassionato lavoro di ricostruzione della storia dellambientalismo itaiano dal 1943 al 1971, assemblata attorno alla figura emblematica di Renzo Videsott (Enrico Camanni, ALP, n. 166, 1999). E la ricostruzione di una vicenda pi vasta quanto poco conosciuta dagli stessi ambientalisti: la nascita e lo sviluppo dei primi tentativi protezionisti del secondo dopoguerra (si val dal 1943 al 1971) con la creazione della prima vera associazione ecologista italiana, il M.I.P.N. Rappresenta la memoria storica di quello straordinario periodo per la protezione della natura nel nostro ;paese e di quegli uomini come Renzo Videsott, Gian Giacomo Gallarati Scotti, Guido Castelli, Oscar de Beaux, Alessandro Ghigi che si sono impegnati con competenza, passione e altruismo (Edgar Meyer, Ecologia e protezione civile per lambiente, II(1), 1999). Franco Pedrotti vient dcrire Il fervore dei pochi (Une poigne de fervents) qui retrace 50 ans dhistoire du mouvement italien pour la conservation, tablissant le parallle avec lU.I.C.N. et soulignant quel point ce mouvement na exist que par la volont claire dun petit groupe inspir de spcialistes de la conservation (Union Mondiale pour la Nature, Plante Conservation, n. 2, 1999). Questo libro di Franco Pedrotti ricostruisce la storia del Movimento Italiano per la Protezione della Natura che affonda le sue radici in alcune esperienze scientifiche e culturali degli anni trenta e conosce poi una fase di intenso sviluppo e di rinascita durante la seconda guerra mondiale, grazie soprattutto allazione di Renzo Videsott nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. LAutore illustra le origini e le attivt del movimento in connessione con un altro evento di grande rilievo, anchesso riconducibile agli anni del dopoguerra. Il 5 ottobre 1948 fu fondata a Fontainebleau lUnion Internationale pour la Conservaton de la Nature et de ses Ressources (Ireneo Ferrari, S.I.T.E., Lettera ai Soci, n. 3, 1999). Una pagina a parte dell attivit di Franco Pedrotti rappresentata dalla ricerca e dalla scoperta incessante delle fonti, dei precursori e di quanti hanno speso energie nel campo della conservazione della natura come stupendamente riportato ne Il fervore dei pochi (Janusz B. Falinski, Phytocoenosis, n. 11, 1999). Pedrotti, botanico di prestigio internazionale, da alcuni anni ha scoperto e coltiva con assoluto rigore scientifico la sua seconda vocazione che quella di investigare nella storia del movimento ambientalistico in Italia, nelle sue origini e nel suo sviluppo che ha preceduto la nascita delle prime associazioni di respiro nazionale come Italia Nostra e il W.W.F. Con la certosina puntigliosit del ricercatore serio, Pedrotti ha scoperto, salvaguardato ed esplorato archivi, sottratto alla scomparsa e liberato materialmente dalla polvere, nella quale erano stati dimenticati, documenti preziosi, contribuendo in maniera determinante a rivelare spaccati della societ italiana quasi sconosciuti in questo campo e sfatando latteggiamento presuntuoso di alcuni parvenus che dopo il 1980, ignorando; il passato si erano attribuiti e arrogati il titolo di fondatori dellambientalismo (Gianluigi Ceruti, Natura e Montagna, 2000).

57

Presentato da Vittorio Foa, con la prefazione del Direttore Generale dellU.I.C.N. David McDowell, il volume racconta i momenti della nascita dellambientalismo italiano e internazionale. Ne Autore il professor Franco Pedrotti, botanico ed ecologo dellUniversit di Camerino, gi Presidente della Societ Botanica Italiana (Walter Giuliano, Parchi Piemonte, 1999). Leading Italian conservationist and prominent botanist professor Franco Pedrotti of Camerino University, is chief author of the remarkable book Il fervore dei pochi (The fervour of the few) giving in 454 pages an excellently documented review of the italian conservation movement 1943-1971 (Jan Cerowsky, Newsletter Central and Eastern Europe IUCN, 17 (30), 1999). Da parecchio tempo storici e ambientalisti stavano aspettando Il fervore dei pochi di Franco Pedrotti. Pedrotti il principale storico del movimento conservazionista italiano, grazie soprattutto al fatto che conosceva personalmente parecchi protagonisti del movimento del dopoguerra. La suddivisione del libro in tre parti, cronaca, biografie e antologia, illustra chiaramente i principali avvenimenti, i protagonisti e le principali fonti storiche del periodo dal 1943 al 1971. Lantologia racchiude pi di duecento pagine di articoli di giornali, di riviste, capitoli di libri, manoscritti inediti sulla protezione della natura in Italia nel periodo dal 1946 al 1971. Il valore principale dellantologia risiede nel fatto che buona parte del materiale pressoch introvabile nelle biblioteche. Nel suo insieme, questa parte fornisce una buona visione del modo in cui i conservazionisti italiani del dopoguerra percepirono la sfida della protezione della natura. La storia italiana della protezione della natura riceve soltanto ora lattenzione che merita (James Sievert, LUomo e lAmbiente, 34: 42-44, 2000). Loccasione lha offerta il Cinquantenario di fondazione del Movimento Italiano per la Protezione della Natura e dellUnione Internazionale per la Protezione della Natura (1948-1998) e Franco Perdrotti con encomiabile fervore lha messa a frutto con questo libro di 450 pagine in cui attraverso una ricca mole di documenti di non facile reperibilit e consultazione ci fornisce un interessantissimo spaccato di unepoca prima ancora che di un movimento di pochi che ebbe per molti e indiscussi meriti merito del libro di Pedrotti se vicende e scritti ormai cos lontani ci vengono riproposti e ricordati, permettendoci di scoprire che in essi c ancora una attualit, che bene non ignorare e dimenticare (Renzo Moschini, Parchi, 28, 1999). The fervour of the few by Franco Pedrotti is the story of the conservation movement in Italy from 1943 to 1971. In the closing years of World War II, Renzo Videsott with a small band of supporters established the basis for a nationale network of protected areas in Italy through the creation of the Gran Paradiso National Park (Hugh Synge, Plant Talk News and views on plant conservation worldwide, 20: 11, 2000). Lopera vuole essere da un lato memoria storica e fonte di documentazione, ma anche occasione per riproporre idee per la protezione della natura che, nonostante il tempo, lAutore considera ancora valide e attuali (Parchi e Riserve Naturali - Le Aree Protette della Lombardia, 1999). Se oggi lopinione pubblica conosce il pensiero ambientalista e, non di rado, lo appoggia e lo incoraggia; se a combattere per un mondo pi pulito siamo in tanti, ed in molti sotto linsegna di movimenti grandi ed organizzati; e se la percentuale di territorio italiano protetto cresce sempre pi, lo dobbiamo ad un pugno di uomini appassionati, lungimiranti, disinteressati e coraggiosi, che hanno fatto la storia dellambientalismo italiano aprendo la strada al fenomeno di massa ora accennato. di questi uomini, della loro vita e della loro attivit che parla Franco Pedrotti nel suo libro, bello a partire dal titolo: Il fervore dei pochi (D. Russo, Uomo e Natura, Napoli,I (1): 48, 2000).

58