Sei sulla pagina 1di 6

5 luglio 2010

Fatti non foste a viver come groupie


Vivere a Berlino rende la raccolta differenziata di scemi del villaggio molto pi facile che in altri posti, per cui forse sbaglio a provare ancora quelleffetto di straniamento caro a Bertolt Brecht; eppure, come ho gi avuto modo di dire e ribadire, ho come limpressione di essere diventato un magnete di discrete dimensioni per i malati mentali. Per un tipo molto particolare, a voler essere precisi: gli allucinati religiosi (scusate il pleonasmo, lo so che la parola allucinati suona un po ridondante quando si parla di religione). Il primo grande incontro stato coi due testimoni di Geova, che mi avevano anche promesso di tornare; poi stata la volta dei babbazzi coreani, di cui non riproporr i dialoghi dei nostri tre s, tre incontri. Basti sapere che erano anche loro in coppia, che lui era vestito di quella compostezza viscida dei venditori di aspirapolveri (in pratica sembrava Philipp Rsler, il ministro della sanit tedesco), che di lei Daniela, nome tipico di Seoul ricordo a malapena la voce, e che entrambi sono seguaci di una setta cristiana che si aggira per luniversit e che ha delle teorie talmente surreali che solo una cintura nera di cazzonaggine potrebbe starli a sentire per pi di unora alla volta tentando di tradurre davanti ai loro occhietti sgranati Wahnvorstellung. Una parola che i due non hanno purtroppo mai sentito, ma che non ha rivali nel riassumere la credenza che il Messia sia gi ritornato sulla Terra, per la precisione nel 1948, in Corea (che fortuna, proprio dove nato il loro fondatore!), assieme a la Sposa, che altri non che una donna coreana di mezza et in abiti tradizionali. Wahnvorstellung anche una parola che non ha rivali nel riassumere la religione in generale, specialmente quando il malcapitato a cui hanno frizionato la calotta cranica con troppo vigore tende a prendere le verit (?) rivelate (?) un po troppo alla lettera, precisamente come mi successo venerd scorso, quando mi trovavo alluniversit per una conferenza di linguistica. E qui laffare singrossa. Ero l bel bello in mensa con i tre collaboratori del professore che ha organizzato il convegno. Stiamo parlando di tre persone che lo stato tedesco ha ritenuto idonee a ricevere unistruzione accademica gratuita. No, cos, tanto per dire. Due li conosco, il terzo lho conosciuto davanti a quelle forme di vita chiamate anche piatti della mensa; si parla di politica e di Berlusconi (due cose che tutti gli italiani dovrebbero imparare a separare con una congiunzione), di propaganda, di cattofascismo, di tagli alla ricerca. Lordine del giorno, nei paesi del Terzo Mondo. In questo marasma di temi salta fuori, non ricordo come mai, la parola evoluzionismo; gli sguardi di Amichtto e Amichtta si rabbuiano. Si rabbuiano perch Omino n 3 pare irrequieto. Ed cos che salta fuori la frase, La Frase: Be, comunque anche levoluzionismo solo una teoria. Ora, a parte la sensazione di dj-vu, il mio cuore anzi, l'insieme di reazioni chimiche del mio organismo ha un sussulto: star mica facendo ironia sugli umanoidi della Bible Belt statunitense e io non la colgo? Sar sicuramente cos, lumorismo straniero sempre una cosa difficile da cogliere, soprattutto in Germania, dove si trova solo al mercato nero. E cos inizia il dialogo.

- Be, sulla parola teoria c spesso questo grosso malinteso: il termine va chiaramente inteso nel suo senso scientifico di modello esplicativo di un fenomeno. Naturalmente non una teoria nel senso filosofico del termine. - No, no, proprio una teoria: alcuni scienziati credono allevoluzione come altri credono alla creazione, ma nessuna delle due ipotesi stata accertata. Anche quella una fede. - Fermo. Innanzitutto non una fede. Fede significa prendere qualcosa per vero senza bisogno di prove concrete, o addirittura nella pi totale assenza di queste prove, come appunto il caso della religione. La scienza si occupa di trovare le prove e di sottoporle a esperimenti per vedere se confermano o smentiscono unipotesi. E esattamente quello che succede con la biologia evolutiva, quel ramo della biologia inaugurato da Darwin e dalle sue osservazioni, che hanno rivoluzionato la conoscenza sullorigine e lo sviluppo della vita sul pianeta. Per questo la Genesi non ha posto nel curriculum scolastico, a meno che tu non viva in un posto come il Tennessee. Ma comunque qui in Europa non corriamo il rischio di un Monkey Trial, per fortuna. - Pfui, Darwin. Tanto alla fine si convertito anche lui, in punto di morte. - Alt, di nuovo. Non mai accaduto. E una leggenda che i contemporanei di Darwin hanno messo in giro per screditarlo; ma del resto devi pensare che stiamo parlando dellInghilterra vittoriana. Si detto lo stesso di Spinoza, di Marx, di Nietzsche, di Gramsci e di chiss quanti altri. Comunque, se anche lavesse fatto, mica prova che la Genesi sia vera. Gli scienziati mica prendono le parole di Darwin come il Verbo di un profeta. Gli scienziati possono permettersi di contraddire le sue parole, e infatti se lo permettono. Puoi dire lo stesso della religione? - Vedi? Anche Darwin si sbaglia! - Certo. La base delle sue osservazioni stata ampliata, arricchita con tutte le nuove scoperte, in parte riveduta. Ma l'intuizione di base era giusta. Non altro che il processo scientifico. Per questo i libri di biologia di trentanni fa li puoi quasi buttare: perch ce ne sono di nuovi. Tu sei uno di quelli che usa un libro di 3400 anni fa e pretendi di definirlo attuale. Mi sembra uno schiaffo al buon senso, ma del resto la religione che cos: una Wahnvorstellung. - Ma prendi per esempio Richard Dawkins: lui un fondamentalista ateo, perch pretende di elevare la scienza a religione. - Punto primo: non so quale libro di Richard Dawkins tu abbia letto. Probabilmente nessuno. Intanto ti consiglio The Selfish Gene, giusto per capire come funzionano i nostri geni. Secondo, se ti riferisci a The God Delusion, non fa altro che definire la religione per quello che : una delusion, cio una Wahnvorstellung. Niente di nuovo. Non il primo e non lultimo. E non dice affatto che la scienza una religione, al contrario: sottolinea la differenza tra le due, quella che ti ho detto prima. - E di Hitler e Stalin, invece, che mi dici? Erano atei e hanno ucciso milioni di persone: Hitler 12 milioni [!] e Stalin decine e decine. - [Non ci posso credere: riuscito a tirare fuori largomento ad Hitlerum.] Guarda, in primis Hitler non era ateo. Era cresciuto cattolico. E comunque loro due non hanno commesso i loro crimini IN NOME dellateismo. - Non vero, era ateo. - E vero eccome, invece. Hai mai letto le trascrizioni dei suoi discorsi? - No. - Ecco, allora ti consiglio la biblioteca di Storia della Freie Universitt. E a una fermata di metro da qui. Cos vedrai che si esprime chiaramente in termini cristiani, messianici, profetici. E lantisemitismo, visto che al collo hai una stella di Davide... - E perch mi interesso di ebraismo.

- ... saprai allora che le sue origini sono religiose, perch i cristiani accusano gli ebrei di aver ucciso Ges. Lo dice anche Lutero nel suo Die Juden und ihre Lgen (i Giudei e le loro bugie), che Hitler ha sicuramente letto. - Ma Ges lo hanno ucciso i Romani! - Mica devi dirlo a me. Dillo a Lutero. O a Hitler. O a Stalin, che non ha fatto diversamente. - Ecco, lui era ateo! - A parte il fatto che aveva frequentato il Seminario Ortodosso a Tbilisi, Stalin era un integralista che aveva semplicemente sostituito una fede con unaltra: una religione con i suoi di (Marx), i suoi profeti (Lenin), i suoi eretici (Trockij), i suoi rituali, i suoi simboli e i suoi dogmi. Era ateismo di stato, ma ho limpressione che tra questo e il Big Bang ce ne corra, e che tu abbia cagato fuori dal vaso. - No, affatto: il Big Bang, appunto. Gli scienziati credono che dal nulla sia nato il nulla. Non possibile. - In questo caso di consiglio la biblioteca di Astronomia, perch nessuno dice questo. Nessun astronomo lo ha detto. E quello che ancora non si sa lo si trova in appendice ai libri, con un grosso punto di domanda. Pensa che bello se ce ne fosse uno in fondo a ogni verso della Bibbia, invece dei punti esclamativi. - E noi? Come siamo nati? - Be, noi siamo i pronipoti di organismi unicellulari. Poco gratificante, ma cos. - Come no? E cosa hanno fatto? Si sono detti uniamoci e diventiamo pluricellulari? - Precisamente. - Ma non possibile! - Non solo possibile. E un fatto. - Se ci credi. - Anche se non ci credi. E levoluzione. - Che una teoria. - Che un fatto, tranne che per te. Ti consiglio la biblioteca di Biologia, perch non hai capito come funziona. - Guarda, ci sono molti scienziati creazionisti molto quotati che dicono il contrario. - Primo: non ce ne sono molti. Ce ne sono pochi, e non sono quotati da nessuna parte. I libri che hanno pubblicato sono stati scartati dalla comunit scientifica internazionale perch non forniscono alcuna evidenza scientifica. Partono da un presupposto, che Dio ci ha creati, e infilano qualche dato pseudoscientifico per sembrare credibili. Se dico "Dio cre le molecole" non scientifico solo perch c' la parola molecole. Questa fuffa lIntelligent Design, che a dispetto del nome la solita vecchia merda creazionista riscaldata, alla quale hanno messo un camice per sembrare autorevole. Ma se inserisci la Bibbia nella bibliografia significa che non hai capito nulla della scienza. Come infatti . - Eppure molti lavorano per grandi enti di ricerca americani. - Tipo Answers in Genesis e altro pattume finanziato dai televangelisti? Uau. Per fortuna siamo in Europa. - Anche a Monaco c un professore di biologia che crede al creazionismo! - Va licenziato allistante, o la sua universit perder credibilit scientifica. O prima che costruisca un Creation Museum europeo. Non vorrei che qualcuno pensasse che i bambini giocavano al fiume coi velociraptor, con di fianco la citazione del verso corrispondente. - Be, ma mica ci scrivono Matteo, 15:6. - Come no. Certo. Cercalo su Google. - Davvero? - Pensavo lo sapessi tu. - E che mi dici di Newton? - Era un bravuomo.

- Ed era religioso. Eppure ha fatto scoperto scientifiche! - Ho presente. La Teoria della Gravit. Hai fatto bene a menzionare Newton, per due motivi: intanto perch nelle sue teorie non menziona mai un dio, e poi perch stando a quanto dici su Darwin la gravit solo una teoria, giusto? Ecco, allora fai cos: vedi quellangolo del nostro edificio? Prova a salire in cima e saltare gi, poi mi dici se solo una teoria. - Ma quella c! - Ah, ora che ti fa comodo la teoria improvvisamente un fatto? - Ma diverso! - No, esattamente la stessa cosa. Dire che siamo il frutto di miliardi di anni di evoluzione come dire che Rio de Janeiro nellemisfero australe della Terra. - Il paragone non calza! - Eccome. E se tu credi alle storie fantasy del tuo libro e pensi che il mondo sia nato seimila anni fa come se tu credessi che Rio de Janeiro dista una quindicina di metri da dove siamo noi ora, grosso modo. - Ma non vero! - No, ovvio. E come lo sai? Grazie alla religione? No. Lo sai NONOSTANTE la religione, che col progresso non ha nulla a che fare. Chiedi a Galileo. - Secondo te. - Non solo. - Allora ti faccio una domanda: come mai luomo non uccide i suoi simili? Perch ha letto nella Bibbia che devi amare il tuo nemico. - Sentiamo cosa ne pensano i crociati a riguardo. Che certo non erano atei, smentendo peraltro la tua teoria di prima. Nemmeno i caprioli uccidono i loro simili, e nemmeno i tonni. Eppure non hanno mai letto la Bibbia. - Be, ma non centra! - Centra s. Gli esseri viventi tendono a proteggere i propri simili e a combattere le altre specie. E la natura. Per sovvertire questordine ce n voluto. E sicuramente i libri pieni di storie di fantasia scritte per i pecorai analfabeti del Medioriente hanno dato una mano. - Ma alcuni leoni mangiano i cuccioli. - S, ma di altre linee di sangue. O i propri, se mettono in pericolo il branco. E questione di sopravvivenza. - Ma scusa, secondo te noi siamo qui per caso? - Per culo, pi che altro. Grazie a ossigeno, idrogeno e azoto. E alla luce. - E levoluzione frutto del caso? - No. Della selezione naturale, un processo tuttaltro che casuale. - Vabbe, mi vuoi dire che il caso non centra? - Di nuovo, vai a leggere dei libri a riguardo. Le singole mutazioni sono spesso casuali, ma levoluzione no. Se la mutazione buona bene, senn muori, in sostanza. E ladattamento. - E noi di colpo ci siamo adattati? - Certo non di colpo. Ci abbiamo messo miliardi di anni. Ma il processo mica finito. Infatti non siamo perfetti. Pensa alla prostata. - La prostata? - E totalmente illogica. Una pallina che si gonfia, posta vicino a delle vene che ne vengono schiacciate. O pensa al bacino: illogico, se pensi che ci devi partorire. - E noi discendiamo dai protozoi. - S.

- Che hanno pensato che bello, uniamoci e usciamo dallacqua. - Non so cosa ci sia scritto sul libro per bambini che hai letto, ma lidea quella. Solo che ogni passaggio durato centinaia di milioni di anni, un tempo difficile da immaginare. Infatti tu non ci riesci, ad esempio. - No, perch anche quelle storie coi dinosauri e il carbonio 14... Dicono che i dinosauri sono morti 100 milioni di anni fa, altri dicono 10... - Veramente sono 65. E lo dicono tutti. Ma anche se fossero 62 o 67 cambia poco, in termini evolutivi. - Ma non ci sono fossili di forme di vita intermedie. - Intermedie tra cosa? Hai presente gli uccelli? Sono a met tra noi e i dinosauri. E i procioni stanno tra gli uccelli e noi. E i gorilla tra i procioni e noi, e cos via. Certo, mica abbiamo tutto. Trovalo tu, un fossile di ogni specie. - Allora lascia che io ti dica una cosa: sai perch luomo diverso? Perch abbiamo le leggi. E sai da dove vengono le leggi? Sai perch noi non ci uccidiamo? Perch in Europa, la base giuridica sono i DIECI COMANDAMENTI! - PFUAHAHAHAHAH! - ... - Ma davvero credi alla cazzata che hai detto? - Non una cazzata, la realt! - Ah, vero. Per questo lomicidio era legale presso i Sumeri, i Fenici, i Babilonesi, i Greci, gli Egizi, i Romani. Perch sono vissuti prima di Cristo. - Ma non era legale. - APPUNTO, IDIOTA! Lo sai qual la base giuridica per le leggi in Europa? Il diritto romano. E lo sai perch per i Romani, ma anche per i Sumeri, i Fenici, i Babilonesi, i Greci e gli Egizi lomicidio era illegale? Perch la morale esiste gi da prima dei dieci comandamenti. I redattori che in 1400 anni si sono messi a incollare insieme i pezzi di storielle e credenze mediorientali hanno solo infilato nella tua raccolta di leggende cose che gi esistevano, oltre ad aggiungere del loro. - Ma io Dio lho visto. - Nononono, aspettaspettaspetta. Rifacciamo. Cosa? Ora, innanzitutto il fatto che tu labbia visto non significa che sia vero. N che sia vera la Genesi. Secondo, c un sacco di gente che crede che Napoleone o Giulio Cesare gli abbiano sussurrato la loro presenza nellorecchio. E sai dove sono? Nei manicomi. Se tu mi dici che Dio ti sussurra nellorecchio, mi spiace, ma ho cattive notizie per te: soffri di una Wahnvorstellung, devo chiamare subito il 112 e farti portare via. - Ma vero. Ho visto anche un video. - Uau. Io ho visto un video in cui Frodo trovava lanello. E allora? - Ma questo vero. - Capisco. Quindi per te altrettanto plausibile che Maometto sia volato verso Mecca sul dorso di un cavallo alato, immagino. - NOOO! - Che, che NOOO!? Dove sta la differenza? - Non so... - Balle. Lo sai benissimo, ma non vuoi ammetterlo. Non PUOI ammetterlo, altrimenti devi resettare tutto il sistema. - Be, e allora lamore da dove viene? - Eh? A parte il cambio di argomento, cosa vuoi sentirti dire? Che lamore ci stato donato da Dio? - Eh. - Dio non c'entra nulla. Lamore chimica, fisica, persino matematica. Sono adrenalina, serotonina, dopamina e chiss quante altre sostanze che si mescolano e di cui non sappiamo il nome. Elementi

chimici che reagiscono; e guarda che effetto. Non suona molto romantico, ma cos. Certo, magari non usarlo per provarci alle feste. Non trovi che sia una cosa estremamente affascinante? Come lidea che siamo fatti di stelle? Non ti riempie di meraviglia, di Ehrfurcht? non ti fa sentire minuscolo davanti alluniverso? E tu mi vuoi convincere che io sia fatto di fango e la donna sia nata da una costola? [passa una ragazza che indico senza volerlo mentre mimo il gesto] Ops... non tu, naturalmente! - [ragazza:] No, certo. Anchio lo trovo assurdo! - Vedi? E io dovrei addirittura trovarlo emozionante? E soprattutto VERO? Ti prego. Anche Ivan e Ala allora sono veri. - Chi? - Ivan e Ala. I fratelli Karamazov. Esistono. Sta scritto nellomonimo libro. E Dostoevskij il mio profeta. Idem con Afrodite, Shiva, Gandalf e Babbo Natale. Mi spiace solo che Amichtta e Amichtto siano venuti a riprenderlo perch dovevano lavorare; dovevano occuparsi di un arduo compito conosciuto anche come Olanda-Brasile.

Gab