Sei sulla pagina 1di 9

Primi Passi Su eBay

Autore: Ivan Rizzo

www.Guadagnare-Da-Casa.net

INDICE

• Introduzione……………………………………………………………….

• Chi sono io?.........................................................................................

• Cos’è eBay?........................................................................................

• E’ facile guadagnare su eBay?............................................................

• Le nuove regole su i prodotti digitali……………………………………..

• Convinzioni sociali limitanti………………………………………………..


• L’importanza dei feedback………………………………………………..

• Perché PayPal è il miglior sistema di pagamento………………………

• La Postepay si può usare o no sulla piattaforma di eBay?...................

• Considerazioni finali………………………………………………………..

Introduzione

Questo report potrai diffonderlo, regalarlo o anche venderlo purchè


il suo contenuto rimanga inalterato in ogni sua parte.

Tutti i diritti di “Primi Passi su eBay” appartengono esclusivamente


a Ivan Rizzo. © www.Guadagnare-Da-Casa.net

(ogni violazione verrà perseguita a termini di legge)

Chi sono io?

Il mio nome è Ivan Rizzo, da Taranto, data la mia passione per


Internet, nel 2006 mi sono imbattuto nell’Internet Marketing e gli
info-prodotti e ho cominciato così ad interessarmene.

Vorrei ringraziarti per aver scaricato questo report che ho scritto io


stesso per aiutarti a fare i primi passi nel grande mercato di eBay.

Cos’è eBay?

Sono sicuro che sai già tutto, ma rianalizziamo in 30 secondi di


cosa stiamo parlando.
eBay è sicuramente il più grande mercato esistente su Internet,
su di esso possiamo trovare qualunque cosa!

Tutte le persone del mondo possono comprare e vendere oggetti di


qualunque tipo, da una lampada usata ad una macchina nuova
appena uscita dal concessionario.

Il costo? Solo pochi centesimi per vendere un qualunque oggetto!

Conta che ci sono più di 10.000.000 di venditori che usano eBay


come lavoro principale.

Solo questo ti dovrebbe far capire le potenzialità di questo colosso.

E’ facile guadagnare su eBay?

No! O meglio, lo è, ma solo se conosci le giuste strategie e riesci


a metterle in pratica!

Ed è così per qualunque settore dell’Internet Marketing, te lo posso


assicurare!

Senza la giusta conoscenza, la costanza e la pratica non andrai da


nessuna parte, che tu voglia vendere su eBay o che tu ti apra un
negozio di integratori.

E’ un po’ come se ti svegliassi una mattina e dicessi “Beh da oggi


faccio il dentista!”

Come ben sai non è possibile, per poter diventare dentista, devi
prima acquisire una lunga conoscenza, o se posso farti un altro
esempio, è come se tu ti mettessi per la prima volta dentro
un’automobile sperando di riuscirla a guidare bene
immediatamente.

E’ quello che fanno molti novizi su internet, arrivano, trovano i


classici metodi miracolosi di arricchimento facile e dopo averli
provati senza successo (ovviamente!) abbandonano tutto dando la
colpa a Internet.
Lo stesso accade a molti aspiranti venditori di eBay, cercano di
vendere, non riescono, o non come vorrebbero e credono che il
problema sia eBay e non loro.

Le nuove regole su i prodotti digitali

Ora vorrei passare ad un argomento che interessa molti venditori.

Un altro grande business di ebay, era la possibilità di vendere


ebook e infoprodotti.

Tuttavia, eBay ha modificato le regole poiché questo business


portava ad un notevole incremento di feedback, visto che tanto i
prodotti digitali essendo dei semplici file, potevano essere venduti
all’infinito senza preoccuparsi di spedizione e mano d’opera a prezzi
bassissimi e questo portava numerosi feedback positivi ai venditori
(anche per un altro motivo che ti verrà spiegato nei prossimi
capitoli) anche se gli e-book erano scarsi o addirittura sul filo della
truffa.

Adesso i prodotti digitali, o meglio, i prodotti con spedizione


digitale, non possono essere venduti eccetto su Classified Ad, che si
tratta di un’asta sempre su ebay ma condotta dagli utenti senza
scambio di feedback, in pratica ebay se ne lava le mani.

Sembra che l’unico modo per poterli vendere sia quella di usare una
spedizione NON digitale…

Tipo spedire per posta un ebook via Cd-rom o in una pennetta USB
(un po’ come ultimamente fa la Bruno Editore).

Se provi a fare una ricerca su ebay, con la parola ebook, troverai


numerose inserzioni con spedizione digitale via email o simile.

Molte persone così cadono in errore credendo che sia ancora


possibile e magari provano a vendere un ebook con spedizione via
e-mail per poi il giorno dopo trovare l’inserzione rimossa e l’acconto
sospeso.

A me è successo parecchio tempo fa, e ci sono voluti mesi per


farmelo riattivare!

Uomo avvisato…

“Ma perché a me è stata rimossa l’inserzione e a quell’altro ebayer


no?”

Semplice! Ebay non è in grado di controllare perfettamente ogni


singola inserzione, quindi parecchie sfuggono, ma ti assicuro che se
provi a fare una segnalazione, vedrai che entro 48 ore quelle
inserzioni impunite verranno rimosse.

Convinzioni sociali limitanti

Il classico pensiero logico ma stupido (a mio modesto parere) è


questo:“Se fosse vero, allora lo farebbero tutti no?”

La maggior parte della gente abbandona l’idea a causa di pensieri


limitanti come quello, poiché la società ci impone di credere che
l’unico modo di guadagnare è sudare 8 ore al giorno facendo il
lavoratore dipendente.

La realtà è ben diversa, gli unici che si arricchiscono in questo modo


sono il datore di lavoro e lo stato!

Una cosa che evidenzia sempre Robert T. Kiyosaki nei suoi libri!

L’importanza dei feedback

I feedback se non lo sai, sono quei “voti” che danno gli utenti dopo
un acquisto o una vendita di un oggetto su ebay, con lo scopo di far
emergere l’affidabilità di un venditore o di un acquirente.
Un utente con 1.000 feedback positivi, è di sicuro affidabile, anche
se bisogna sempre vedere la percentuale oltre al numero,
se ha il 99% di feedback positivi, allora è di sicuro apposto, capita a
tutti i venditori di imbattersi in problemi o clienti insoddisfatti te lo
posso assicurare.

Devi cominciare a preoccuparti quando la percentuale di feedback


positivi è pari o inferiore al 96%.

In ogni caso prima di fare un acquisto è sempre bene andare a


controllare di persona i commenti e andarsi a spulciare i pochi
commenti negativi o neutrali.

Poco fa ti parlavo dell’incremento dei feedback attraverso la vendita


di ebook.

Un utente poteva mettere in vendita un ebook, mettendo come


quantità 999, tanto come ti ho detto gli ebook essendo dei file si
potevano vendere all’infinito, utilizzando la spedizione digitale
automatica di cui ebay disponeva fino al 2007.

Chi vendeva ebook e aveva un numero di feedback anche su i 30-


40, ne vendeva a dozzine al giorno.

Senza preoccuparsi di spedizione e nulla, tutto era automatico, in


più il guadagno dei feedback positivi era spaventoso.

Molti acquirenti si sentivano costretti a mettere il feedback positivo,


soprattutto nel caso in cui acquistavano ebook a 1-2 euro, anche se
essi non rispettavano le promesse ed erano al limite della legalità.

Questo perché i venditori avevano (e hanno ancora) la brutta mania


di rilasciare il feedback per ultimo, questa cosa funzionava come un
ricatto, infatti l’acquirente se metteva un feedback negativo se ne
beccava di sicuro un altro in tutta risposta dall’acquirente.

Adesso per fortuna ebay ha cambiato le regole! Gli acquirenti una


volta effettuato il pagamento non possono ricevere feedback
negativi dai venditori.

E io sono perfettamente d’accordo!


Perché PayPal è il miglior sistema di pagamento

PayPal è un conto virtuale che fa da “tramite” con il nostro denaro,


possiamo trasferire e ricevere il denaro semplicemente associandolo
ad un indirizzo e-mail senza inviare dati personali, per poi trasferirli
da PayPal al nostro Conto Bancario o la nostra Carta di credito
(Postepay compresa).

Si potrebbe benissimo dire che PayPal e eBay sono le stesse


persone, e questo è un vantaggio in più secondo me.

Quando acquistiamo un oggetto su eBay con PayPal, non dobbiamo


neanche fare la notifica… eBay sa già che abbiamo pagato!!

Se infatti il venditore non ci spedisce il prodotto o per qualche altra


ragione abbiamo motivo di voler restituiti i soldi, ci basta fare una
contestazione e PayPal se ci darà ragione, ci rimborserà senza il
consenso del venditore (chiaramente ci vuole il tempo che ci vuole).

Oltre a questo secondo me, PayPal è il sistema più comodo veloce e


affidabile di tutti.

Se non hai un conto PayPal allora è arrivata l’ora di aprirne uno:


www.PayPal.it

La Postepay si può usare o no sulla piattaforma di


eBay?

Ebay vieta la ricarica Postepay come metodo di pagamento, poiché


la ricarica non è attribuibile al pagamento di un oggetto.

Per la legge la ricarica Postepay è semplicemente una ricarica,


niente di più!
Molti magari pensano che sotto ci sia una questione economica,
ovvero che eBay vuole che la Postepay venga usata tramite PayPal.

Anche se fosse vero, ciò non toglie che eBay ha ragione, se


apriamo una controversia per un oggetto pagato con ricarica
Postepay, nessuno ci può tutelare.

Ora parliamoci chiaro, ebay vieta la ricarica, ma sono in tanti i


venditori che la usano comunque, l’importante è non scriverlo
nell’inserzione.

In genere si include “Altro” nei metodi di pagamento di un


inserzione e poi i venditori si mettono d’accordo privatamente,
se però venite truffati, vi attaccate al tram, perché eBay non vi
potrà aiutare in nessun modo.

Io personalmente mi trovo benissimo con PayPal.

Considerazioni finali

Abbiamo appurato che su eBay si possono fare grandi cose, si


possono tranquillamente guadagnare cifre a tre zeri, ma per farlo,
come dicevo all’inizio, bisogna sapere le cose e mettersi all’opera.

Ad esempio qualche settimana fa ho acquistato una borsetta di


Hello Kitty per il compleanno di una mia amica… sono rimasto
shockato dalla quantità di feedback che riceveva giornalmente
questo utente, molto probabilmente avrà un rivenditore
all’ingrosso, per tanto cercherò di scoprirlo chiedendoglielo.

Un consiglio che ti posso dare, è di dare retta sempre a chi sta


avendo successo in un campo e non a chi ne sa poco o magari non
ci ha nemmeno mai messo piede.

Quindi datti da fare mettiti a vendere su eBay!

Ovviamente bisogna avere dei prodotti da vendere…


Certo possiamo cominciare a vendere le cianfrusaglie inutilizzate
che abbiamo in casa, ma una volta finite cosa possiamo vendere?

A questo proposito ti consiglio di leggere eBaypedia


(www.guadagnare-da-casa.net), una guida per guadagnare su
eBay scritta dal Power Seller Daniele D’ausilio, conosciuto su
ebay col nick exaurus, cercalo e vedi i suoi feedback!

Spero che questa mia guida ti abbia aiutato nel tuo percorso verso
il successo.

Mandami pure le tue considerazioni su questo report a:


rizzo.ivan@email.it

Ti ringrazio per la lettura.

Al tuo successo!
Ivan Rizzo
www.Guadagnare-Da-Casa.net

Ivan Rizzo 2008 © Tutti i diritti sono riservati.