Sei sulla pagina 1di 2

il caso di metterci naso Insegna a percepire lodore del mondo, delle persone e della vita. Ecco come esercitarlo.

Una bocca per mangiare. Un naso per respirare. Una corretta respirazione pu essere la via migliore per raggiungere la consapevolezza, la coscienza del fatto che attraverso linspirazione il mondo entra in noi e con lespirazione la nostra traccia si diffonde nel mondo. La comprensione sottile di ci migliora la qualit della vita, listinto, lintuito. I nervi presenti nelle narici sono estensioni dellipotalamo (unarea della zona limbica cerebrale), e sono collegati a cinque differenti aree del cervello che governano lodorato, il riscaldamento, lidratazione, lumidificazione e il filtraggio dellaria. Se una sola di tali funzioni danneggiata, significa che il sistema nervoso non funziona bene, destabilizzando di conseguenza il battito cardiaco, la pressione sanguigna, la sensazione di fame e sete, i cicli di sonno-veglia, nonch emozioni e memoria. Perch la respirazione avvenga nel modo corretto, per, importante che laria entra ed esca dal naso e non dalla bocca. Quando esali attraverso le narici, i polmoni trattengono lossigeno necessario (nonch diossido di carbonio, vitale per combattere batteri e virus) per mantenere equilibrato il ph del sangue. Nel caso laria fuoriesca dalla bocca, invece, il tempo di immagazzinare ossigeno non abbastanza: il cervello invia segnali a cellule presenti nelle mucose nasali, stimolando la produzione di muco in risposta alla scarsit di ossigeno. E quando il muco eccessivo pu provocare sinusite, generando quella sonorit irritante che la roncopatia (il russare). Gioco sensibile Profumo di caff

Inspira ed espira rapidamente dal naso tenendo la bocca chiusa e la gola rilassata. I respiri (molto brevi) devono avere la stessa durata. La prima volta prova per 30 secondi, aumentando di 5 secondi di volta in volta, fino ad arrivare a un minuto intero. Questo esercizio ha un effetto rigenerante, lo stesso che si prova dopo la pratica. Dovresti sentire una

leggera pressione nella parte dorsale di collo, diaframma, petto e addome. Prova questo esercizio la prossima volta che stai per allungare il naso verso una tazza di caff. Il diario Addestrati ad ascoltare il respiro, espandi le sensazioni olfattive. Ujjayi pranayama la pratica di respirazione lunga e profonda che rilassa la mente acuendo il sistema olfattivo. Nella fase iniziale non bisogna praticare per pi di 2 o 3 minuti: inspira per 4 secondi ed espira per altrettanto tempo, assecondando la ritenzione spontanea. Osserva il fluire dellaria prima da una narice, poi dallaltra, prestando attenzione alla temperatura che affluisce e defluisce, cercando di percepire quale narice sia pi libera dellaltra. Una volta perfezionato questo esercizio cerca di affinare consapevolmente la capacit olfattiva, catalogando odori di persone, luoghi, oggetti e cosi via. E ancora una volta, prendi nota. Salute

Lo yoga insegna che attraverso jala neti, un lavaggio nasale con acqua salata non iodata, si combattono le occlusioni del passaggio nasale e dei bulbi olfattivi. Per eseguire questa pratica necessario un piccolo contenitore, chiamato lota neti, a forma di teiera, con beccuccio. Una volta riempito il lota neti di soluzione salina, si deve piegare la testa di lato e inserire il beccuccio nella narice superiore. Respirate a bocca aperta e attendete che la soluzione esca dallaltra narice con un flusso regolare. Il buon senso I cibi nel frigorifero, la scarpiera, gli armadi sempre chiusi e soprattutto il fumo di sigaretta: per diversi motivi pu capitare che in casa non ci sia un buon odore. I rimedi pi pubblicizzati sono i profumatori dambiente, che per in alcuni casi possono anche essere nocivi per la salute. Meglio, allora, affidarsi ai vecchi consigli della nonna: mettete nel luogo dal quale giungono i cattivi odori un vasetto aperto e riempito a met di bicarbonato, da sostituire ogni tre mesi. Per mantenere, invece, un odore gradevole in ogni stanza della casa potete utilizzare delle bucce di mandarino o di arancia: fatele essicare per circa un paio dore in forno a temperatura bassa (50-60 C). Successivamente prendete dei sacchetti di garza e metteteci dentro tutte le bucce. Dopodich infilate del fil di ferro (magari rivestito con un nastro per renderlo pi gradevole) nelle bucce di arancia e appendete il sacchetto nel posto che ritenete pi adatto.