Sei sulla pagina 1di 1

18

CRONACHE

• 1 8 C R O N A C H E IL RESTO DEL CARLINO -

IL RESTO DEL CARLINO - LA NAZIONE - IL GIORNO

VENERDÌ 1 OTTOBRE 2010

‘Menti veloci’ nella kermesse della ceramica SPAZIO alle idee innovative e all’imprevedibile spinta dei giovani

‘Menti veloci’ nella kermesse della ceramica

SPAZIO alle idee innovative e all’imprevedibile spinta dei giovani creativi: questi gli ingredienti che rendono «Emilia Romagna Urban Polis Future» un appuntamento di grande interesse all’interno del Cersaie, il salone internazionale della ceramica. Il concorso di idee è stato lanciato da Cersaie in colla- borazione con il Resto del Carlino e il social network per creativi Zoopa.com. Ai partecipanti è stato chiesto di ideare e raffigurare con grafiche e in video, come si immaginano il futuro di alcune città dell’Emilia Romagna: Bologna, Modena, Reggio Emilia, Sassuolo, Imola. Le premiazioni del concorso, nella Galleria dell’Ar- chitettura, sono stati uno degli incontri di maggiore interesse della grande kermesse mondiale della cera- mica.

chitettura, sono stati uno degli incontri di maggiore interesse della grande kermesse mondiale della cera- mica.

La carica dei giovani creativi ridisegna il futuro delle nostre città

Al Cersaie le premiazioni del concorso di idee «Urban polis future»

di WALTER BELLISI

— BOLOGNA —

I GIOVANI creativi d’Italia pro- gettano le città più vivibili di do- mani dell’Emilia Romagna. Il con- corso di idee organizzato da Cersa-

ie, il salone internazionale della ce-

ramica per l’architettura e dell’ar- redobagno, in collaborazione con

la community creativa Zooppa,

aperto ai lettori de il Resto del Carli-

no e ai membri della community

del social network Zooppa, è giun-

to al traguardo. Ieri le premiazioni

dei vincitori alla presenza Franco Manfredini e Armando Cafiero, rispettivamente presidente e diret- tore generale di Confindustria Ce- ramica, di Luca Messaggi, ammi- nistratore delegato di Zooppa, di Pierluigi Visci, direttore di Qn e del Resto del Carlino, e di Pierlui- gi Masini, vice direttore del Resto

PARTECIPAZIONE I premiati sono stati scelti su oltre 200 concorrenti che hanno risposto al bando

del Carlino. Ben 221 gli elaborati prodotti da

200

concorrenti, di cui 33 video e

188

grafiche. Un successo, quindi,

di questa iniziativa i cui progetti,

consultabili on line, hanno ricevu-

to 4009 commenti (post).

Dodici i premiati: cinque per i vi- deo e cinque per le grafiche, oltre a due menzioni d’onore. Le città ‘studiate’ sono Bologna, Modena, Reggio Emilia, Sassuolo e Imola. Questi i vincitori della categoria grafiche. Lo Studio Lab, che per Bologna

ha proposto cartelli segnaletici:

un perfetto connubio tra il suppor-

to tecnologico e la possibilità di co-

municare notizie e informazioni ri- guardanti la città e il territorio. Antonio Francesco Pileggi, per Modena ha considerato il tema del cambio di clima, prevedendo sedu-

te per luoghi pubblici utilizzando

materiali riciclabili e illuminazio-

ne da fonte solare. La proposta in-

tegra un elemento che caratterizza il territorio, l’Aceto balsamico di

➊
➌
➍
➏
➐

Modena, e risponde all’esigenza di favorire la presenza di arredi urba- ni che agevolino la frequentazione della città nei suoi spazi pubblici.

Matteo Gandelli, per Reggio Emi- lia ha proposto di rendere naviga- bile tutta la città mediante la tecno- logia wi fi, e Maria Rita Consuelo Ruglioni, per Sassuolo ha pensato

ai cestini per la raccolta differen- ziata, abbinando ambiente e cera- mica. Luca D’Altri, Mauro Piscaglia, Massimiliano Pizzigati, hanno ideato per Imola «il fiume e la cit- tà», un progetto di intervento urba- nistico che offre una risposta all’esigenza di aumentare le aree

➋
➎

TALENTI

Foto 1: il gruppone dei premiati; foto 2: il nostro direttore, Pierluigi Visci (a destra) con il presidente

di Confindustria Ceramica,

Franco Manfredini; foto 3: Visci premia Vincenzo Marcone; foto 4: Antonio Francesco Pileggi; foto 5: da sinistra, Luca D’Altri, Mauro Piscaglia, Massimiliano Pizzigati; foto 6: Armando Cafiero (direttore

di Confindustria Ceramica) premia

Mirko Cappai; foto 7: Manfredini premia

Pietro Forleo

verdi cittadine collegando il cen- tro della città con la periferia e re- cuperando l’area della riva del fiu- me alla frequentazione da parte di cittadini e visitatori. Nella sezione video, Leonardo Pa- pa ha proposto la realizzazione di una torre piezometrica in osserva- torio solare mediante il recupero

di edifici esistenti e non più utiliz-

zati, mentre Giovanna Tebaldi ha proiettato «Modena nel futu- ro», concentrandosi in particolare

su ambiente, risparmio energetico

e mobilit. Pietro Forleo, suggerisce per Reg- gio Emilia spazi verdi, città a misu-

ra d’uomo e ospitalità, oltre a una

efficiente rete wi-fi di cui fruire ac-

canto alle bellezza architettoniche

della città. Mirko Cappai, ha proposto per Sassuolo l’uso di pedane, smonta- bili, che agevolano gli attraversa- menti pedonali, eliminando la di-

sparità dei gradini con scivoli cor- redati da segnali luminosi, e Vin- cenzo Marcone, per Imola, ha pensato a un modello organizzati-

vo

nuovo, che diverrà motore del-

la

città, evocando con tale espres-

sione la vocazione imolese per le moto.