Sei sulla pagina 1di 1

user: sev7en2507 mail: raiden2507@gmail.com ip: 95.251.181.

23

42 Napoli Primo piano


La manovra, il caso

Luned 5 dicembre 2011

Il Mattino

Il dibattito

Provincia, addio agli assessori Cesaro: inaudito


Il presidente: Che faccio, resto da solo? Daremo battaglia, intervenga Napolitano
Daniela De Crescenzo
avessero effetti immediati, sarebbero impraticabili, non saprei come andare Il presidente Cesaro apprende in diret- avanti domani mattina. Lunica cosa ta tv che le Province hanno perso la che ci era stata ventilata era la riduziogiunta, tre quarti dei consiglieri e una ne nel numero dei consiglieri che da 45 consistente parte dei finanziamenti. E potevano essere portato a 18. resta sbalordito. Nessuno ci aveva av- Inquestomomentolagiuntaprovinciavertito,unacosainaudita,anticostitu- le stata azzerata da contrasti allinterzionale, avrebbero almeno dovuto al- no della maggioranza. Se veramente la meno consultarci. E come far, adesso legge ne prevedesse lazzeramento resterdasoloamandareavantiunen- nonsarebbenecessarioriformarla.Bitecoscomplesso?sidomanda.Esubi- sogner riflettere credo che a questo to telefona al presidente dellUnione punto saranno modificate anche le delle Province, Giuseppe Castiglione competenze-conludeCesaro-Lagiunche per spiega di non sapere niente di ta un organo collegiale: ilmigliore dei niente pur avendo incontrato nel po- presidenti avr difficolt ad andare meriggio,insiemeairappresentantide- avanti. Non sono in grado di prevedere glialtrienti locali,ilPresidentedelcon- quellocheaccadr,manonmimeravigliopidiniente.Inognicasiglio che avrebbe assicurasocidevonospiegarechecoto che le competenze degli enti locali sarebbero state La decisione sa sta per succedere e come bisogner gestire scuole, oggetto, come previsto, di Prorogato strade,trasporti.Uncapitounaleggecostituzionale.Invece nel comunicato finale lo scioglimento lo a parte lo merita la questione rifiuti: dal primo gendel consiglio dei ministri dei Comuni naio le Province avrebbero scritto: Le Province vengo- di Gricignano dovuto gestire non solo lo no riportate alla funzione di dAversa smaltimento, ma anche la organi di indirizzo e coordiraccolta della spazzatura e namento. Vengono abolite e S. Giuseppe conseguentementeiComulegiunte, ridotti a 10 i consi- Vesuviano ni, che pure con il presidenglieri.Sono ridottedrasticate dellAnci Campania, Enmente le spese in funzioni gi svolte da altri enti territoriali. Non zoCuomo,hannoduramentecontestaunaparolasuitempiesuimodidiappli- toilprovvedimento,hannogitrasferito le anagrafi tributarie. Che cosa accacazione delle decisioni. E a questo punto Cesaro si dice pronto dr adesso? Non chiaro. adarebattaglia:Perdomaniprevista PerlaCampaniadalgoverno arrivaanuna riunione dellUpi, e vedremo che cheunaltroprovvedimento.Supropofare.Il presidente Castiglione si gi ri- stadelministrodellInterno,AnnaMavoltoa Napolitanoeio condividolasua riaCancellieri,edalfinediconsentireil posizione.Capiamoledifficoltdelmo- completamento delle operazioni di rimento, ma una procedura del genere sanamentodelleistituzionilocaliincui inammissibile. Quello che sta succe- sono state riscontrate forme di condidendo, lo ripeto, anticostuzionale. Se zionamento da parte della criminalit ci avessero avvertito non avremo potu- organizzata,statoprorogatoloscioglitoannullareilprovvedimento,masare- mento dei Consigli comunali di San mostatialmenopreparati.Nonsappia- Giuseppe Vesuviano e Gricignano mo nemmeno da quando partiranno dAversa. le modifiche previste dal governo. Se RIPRODUZIONE RISERVATA

Alla Fondazione Valenzi confronto su democrazia e partiti politici


Quali prospettive per l'Italia? Torner il tempo della Politica e della Democrazia dei Partiti?, questo il titolo del dibattito pubblico promosso dalla Fondazione Valenzi che si terr oggi dalle 11 al Maschio Angioino. Dopo i saluti della Presidente della Fondazione Lucia Valenzi e lintroduzione del Coordinatore del Comitato dIndirizzo Franco Iacono, seguir il dibattito tra il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, lex sindaco di Torino Sergio Chiamparino e il filosofo Biagio De Giovanni. Lincontro sar moderato dal direttore de Il Mattino Virman Cusenza. Con questo dibattito - spiega Lucia Valenzi - vogliamo consolidare la caratteristica della sede della Fondazione Valenzi come luogo e occasione di libero e sereno dibattito. Santa Maria la Nova Una seduta del consiglio provinciale

De Magistris: Misure ingiuste colpiti gli enti locali e i lavoratori


Le reazioni
Il sindaco attacca il governo: ennesima scure sul Comune pronto a scendere in piazza
Luigi Roano
IfondiFas-ereditdelgovernoBerlusocni - il sindaco Luigi de Magistris roiuscito a portarli a Palazzo San Giacomo, una manciata di milioni utili a metteremano a temicome i rifiuti e le politiche sociali. Ma un minuto dopo il varo della manovra e 24 ore dopo lincontro col ministro Clini, il sindaco sferra un duro attacco contro il governo. De Magistris ha sempre detto che avrebbe giudicato loperato di Mario Monti dai fatti. E spremere agli italiani oltre 20 miliardi molto di pi di un fatto: Ancora una volta, in pochi mesi - si legge in un comunicato siscarica lacrisi sui redditi da lavoro,i pensionati, gli enti locali: quello del governo Monti un provvedimento che preoccupa e che va contestato. Da amministratore della pi importantecittdelSudsonoprofondamente allarmato perch dopo 2,5 miliardi ditagli,eccochesiimponeunulteriore scure. Il sindaco entra nel dettaglio di una manovra che per Palazzo San Giacomo, gi oberato da una gestionepregressaadirpocofallimentare,rischiadiesseredavveroletale:Cifre da capogiro per cui gli enti locali non potranno garantire ai cittadini i servizi necessari, dunque non ci sar rispetto dei loro diritti. La strada da intraprendere era unaltra: tassazionedelleveregrandirenditeedeicapitali scudati, lotta drastica allevasione fiscale, diminuzione delle spese militari. Si scelto invece di continuare a gravare sulle fasce sociali deboli e su-

I timori Non riusciremo a garantire i servizi necessari ai cittadini Lesecutivo non ha toccato le grandi rendite

gli enti locali, questultimi considerati come una sorta di ammortizzatore sociale del Paese, oltre ad essere trasformatiinunostrumentodicopertura per responsabilit politiche che sono principalmente nazionali. Come sindaco di Napoli far la mia parte, nelle sedi istituzionali e in caso anche nelle piazze, per contrastare una manovra iniqua e ingiusta. IncampoancheilParlamentodelle due Sicilie: Se la Lega Nord chiede la secessione - dicono - i meridionali, dopo150anni,chiedonolaparcondicio Nord-Sud. Alla riunione, svoltasi allHotel Oriente, hanno preso parte oltre 100 i delegati di tutte le antiche provincedelRegnoedinumerosimovimenti e partiti meridionalisti. Di fronte alla gravit di una crisi politica efinanziarialocaleenazionale-silegge nel documento conclusivo - che si scaricain particolare sulMeridione, e dopo lalternarsi di governi di destra come di sinistra che hanno sistematicamenteignoratoilSudelasciatoirrisoltalaquestionemeridionale,semprepinecessarioavviarelaformazione di classi dirigenti finalmente adeguate per rappresentare il Sud di domani.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiat story

La Classe operaia secondo Giannone


Si chiama Classe operaia e non un titolo scelto a caso o, peggio, per amarcord. unaffermazione convinta e appassionata quella che Gerardo Giannone ha messo in testa al suo agile lavoro sulla storia dello stabilimento Fiat di Pomigliano nel quale lavora da dieci anni. Lui, delegato della Fim Cisl e attivista di sinistra, al ruolo e alla responsabilit anche sociale dei lavoratori in una grande fabbrica continua a credere convinto. La sua classe operaia quella che ha votato s al referendum sulle nuove regole decise dallazienda e della quale Giannone, 37 anni, di Casalnuovo, difende le ragioni e la coerenza. Il libro sar presentato stamane a Napoli alla Cisl da Lina Lucci (che ne ha scritto la prefazione) e nel pomeriggio alle 18 alla biblioteca comunale di Casalnuovo.

Via VI Novembre, 8 - CASTELLAMMARE - Tel. 081 8712386


www.gioielleriademeo.com

Composite IL_MATTINO - CITY - 42 - 05/12/11 ----

Time: 05/12/11

00.40