Sei sulla pagina 1di 1

Attivit per

Io non ho paura
Niccol Ammaniti ________________________________________________________________________________

1: Metti allinfinito i seguenti verbi:


rimasto preso fosse diceva si era accorto - scritto messo appeso rimasto fatto sceso apparso stretto.

2: Senza controllare il testo esatto sul libro inserisci la parola giusta nelle frasi riportate qui sotto:
voleva - abbandonata cotta cresceva buco a - sentivo - alla- strada- mi brutte - arrivato alle presto sono - apparso pu Una pericolo possibile riempito nella - dormivano Mi sono svegliato . Sono rimasto a letto mentre il sole cominciava ad accendersi. Poi non ce lho fatta pi a starmene ad aspettare. Mamma e Maria ancora. Mi alzato, mi sono lavato i denti, ho la cartella con del formaggio e sono uscito. Avevo deciso che di giorno sulla collina non cera , solo di notte succedevano le cose . Sfrecciavo campagna deserta, sulla Scassona, diretto casa. Se trovavo nel anche un pezzettino della fettina dire che quel bambino era mio fratello. Ero quasi quando allorizzonte un polverone rosso. Basso. Veloce. nuvola che avanzava nel grano. Il polverone che fare una macchina su una strada di terra dal sole. Gi il motore. Arrivava dalla casa . Quella portava solo l. Ho girato la bicicletta e ho cominciato pedalare cercando di allontanar il pi veloce . Era inutile. Mi giravo e mie spalle il polverone .

3: Trova gli errori nel testo e scrivi le parole in modo corretto:


Dietro i mei piedi vedevo la testa di Maria. Dormiva con gli ochiali, a pancia alaria. Diceva che se si svegliava senza ochiali le veniva paura. Di solito mama glieli togleva apena si addormentava, perch le rimmanevano i segni in facia. Ataccata alla nostra stanza cera la camera dei nostri gennitori. Mi sono messo in ginochio sul letto e mi sono apoggiato alla finestra per prendere un po daria. Cera la luna piena. Si vedeva da lontano comme fosse giorno. L'aria era ferma. Le case buie, silensiose. Forse ero lunico sveglio in tutta Acqua Traverse. Mi sembrata una bella cosa. Il bambino era nel buco. Me lo imaginavo morto nella tera. Io un morto non lavevo mai visto. Solo mia nona Giovanna. E se invece il bambino era vivo? Se voleva uscire e chiedeva aiuto? Mi sono afacciato fuori e in fondo alla pianura ho visto la colina. Sembrava aparsa dal nulla come un isola dal mare, altisima e nera, con il suo segreto che mi aspetava. Sono rimasto a lungo con gli ochi puntati sul sofitto prima di adormentarmi.

4: Trova le parole nascoste:


tabelictic saca enap naul reapd oilcac ontcdaoni sfitraen oinecalzo ormiptaetnlalrsoe lapelda ropat abrom gnaacmp eols nlocila hiciocla epdie aolerg noibmab ocub ofmu oanluv aemial.