Sei sulla pagina 1di 2

6

3.092 caratteri

INTERNET E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Per quanto concerne le pubbliche amministrazioni, la rete rappresenta il potenziale luogo della disponibilit dellinformazione pubblica in tutte le sue forme Il profilo della disponibilit raggiunge la sua massima espressione nel momento in cui sostituisce le pubblicazioni ufficiali e diventa strumento di conoscibilit con valore giuridico. Per le amministrazioni pubbliche, pertanto auspicabile che il web venga utilizzato per pubblicare tutta linformazione di rilevanza pubblica relativa alle attivit generate dallamministrazione, provvedendo alla validazione e al regolare aggiornamento delle informazioni (Presidenza Consiglio Ministri, Dipartimento Funzione Pubblica). In Internet la documentazione pubblica pu presentarsi sotto la forma di reticoli di documenti (in vari formati) o sotto la forma di banche dati o in strutture complesse che assommano le caratteristiche di entrambe. A proposito della apparente contrapposizione tra testo e ipertesto, va rilevato che ogni testo andrebbe compreso come proliferazione di linee interpretative che esso genera e tiene insieme (il latino textum significava proprio trama, tessuto) Le nuove tecnologie non fanno altro che rendere percepibile questo dato di fatto; lipertesto dispone a portata di mouse le associazioni che implicitamente hanno da sempre caratterizzato ciascun testo. Di nuovo c un passaggio sociale importante: il procedere interpretativo condivisibile con gli altri (A. Tursi). Oltre ai documenti in formato html, ve ne sono altri in altri formati, come word, excel (foglio elettronico), pdf o anche in formati non testuali (filmati, registrazioni, etc.). Le banche dati, come si gi detto, sono organizzate in informazioni strutturate, accessibili ed elaborate tramite

uninterfaccia e strumenti di ricerca, con un aggiornamento continuo. La ricerca di informazioni sul web pu essere realizzata o attraverso specifiche banche dati, nelle quali linformazione organizzata e strutturata (es. ricerca di un autore o di unopera nel catalogo di una biblioteca o allinterno del sistema bibliotecario nazionale) o attraverso aggregatori di informazioni (motori di ricerca) di carattere generale (es. Google). I motori di ricerca, ancorch utili e spesso insostituibili, non danno per conto della qualit e dellattendibilit delle informazioni riportate. Per le banche-dati si pone inoltre il problema della visibilit. Queste, infatti, non sono accessibili ai motori di ricerca. Cosicch linformazione strutturata, organizzata, visualizzabile solo mediante maschere di ricerca (es. catalogo di una biblioteca) costituisce il web invisibile. Da qui la necessit di disporre di repertori delle banche dati prodotte dai diversi enti pubblici, come avviene, ad esempio, in Gran Bretagna. In ogni caso pi passa il tempo e pi evidente si fa il problema della conservazione dellinformazione presente in rete. In rete non c solo il problema di trovare i documenti ma anche di essere certi di ritrovarli - tali e quali - nel giro di qualche giorno, settimana o anno (F. Venturini).