Sei sulla pagina 1di 57

ENTRARE NEL MONDO DEL LAVORO

Leggere e capire LA BUSTA PAGA

Facile ? Difficile?
Non esistono 2 buste paga uguali Variabili molteplici Calcoli riservati a software specializzati . se i dati riportati sono corretti ( Inquadramento, ore lavoro, straordinari,..) le Buste paga sono sicuramente giuste.

BUSTA PAGA = MIX DI INFORMAZIONI


+ COSTITUZIONE + LEGGI + CONTRATTI ACCORDI + RETRIBUZIONE DIRETTA + RETRIBUZIONE INDIRETTA + CONTRIBUTI E TASSE

ORE LAVORATE 13^ FERIE TFR INPS IRPEF

BUSTA PAGA

LA NOSTRA COSTITUZIONE
ART. 1 LAVORO FONDAMENTO DI DEMOCRAZIA ART. 4 RICONOSCE IL DIRITTO AL LAVORO E LO PROMUOVE ART. 32 DIRITTO ALLA SALUTE ART. 34 DIRITTO ALLO STUDIO ART. 35 FORMAZIONE CURATA DALLO STATO ART. 36 RETRIBUZIONE PER UN ESISTENZA LIBERA E DIGNITOSA ART. 37-38 PARITA' ART. 38 PREVIDENZA E ASSICURAZIONE

LE LEGGI
Norme generali valide/obbligatorie per TUTTI Recenti riforme del lavoro

Salute lavoratori Orario lavoro Ferie e Riposi Maternit Malattia e Infortunio Rapporto di lavoro Assunzioni Licenziamenti Diritti dei lavoratori Tipologie contrattuali

Legge Biagi Libro unico del Lavoro Pensioni Cassa integrazione in deroga Lavoratori stranieri ed extracomunitari

CCNL

la contrattazione

Accordo Nazionale Normativo ed Economico


Stipulato tra i Rappresentati delle Aziende e dei Lavoratori Valido per tutte le aziende e i lavoratori del settore

Pi eventuali Accordi Regionali - Provinciali Accordi Aziendali

CCNL
DEFINISCE

la contrattazione

ASSUNZIONE MANSIONI LIVELLI QUALIFICHE DIRITTI SINDACALI RETRIBUZIONE ASSENZE SANZIONI DISCIPLINARI ESTINZIONE RAPPORTO APPRENDISTATO - LAVORO A TERMINE - PART TIME ENTI BILATERALI E FONDI PENSIONE

Soggetti attori DITTA


ORGANI VIGILANZA

area lavoro

DIPENDENTE

CONSULENTE DEL LAVORO ISPETTORATO LAVORO- INPS- INAIL-SPISAL DIRETTORE DEL PERSONALE

SINDACATI
CIGL CISL UIL UGL..

CENTRI PER LIMPIEGO INPS


MALATTIA MATERNITA PENSIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI

ASSOCIAZIONI DATORIALI
INDUSTIALI ARTIGIANI COMMERCIANTI

UFFICIO ENTRATE IRPEF e ADDIZIONALI INAIL


SPISAL ULSS

Soggetti attori
CENTRI PER LIMPIEGO

area lavoro

Vicenza / Lonigo Arzignano Valdagno / Thiene Schio / Bassano

INPS
Vicenza Thiene Schio Lonigo Bassano Arzignano

INAIL
Vicenza Bassano

AGENZIA ENTRATE
Vicenza 1 Vicenza 2 Noventa Valdagno Schio Thiene Bassano Arzignano

CONSULENTE DEL LAVORO


Professionista abilitato e iscritto allOrdine Professionale

Soggetti Attori

area lavoro

ORGANI VIGILANZA

SINDACATI: la voce del LAVORATORE

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

DITTA: DATORE DI LAVORO


il datore di lavoro una delle due parti del contratto di lavoro subordinato

POTERI

Direttivo, di Vigilanza e Disciplinare

OBBLIGHI
Deve assicurare il rispetto delle Leggi sul lavoro e del CCNL (trattamento economico e normativo) Deve rispettare e far rispettare le norme sulla salute e sulla sicurezza Deve informare ( contratto assunzione, busta paga, cud. 770 DM10 sicurezza e prevenzione ) corsi di formazione obbligatori

DIPENDENTE
DOVERI

E colui che si obbliga mediante retribuzione a collaborare nellimpresa, prestando il proprio lavoro (intellettuale o manuale) alle dipendenze e sotto la direzione dellimprenditore

Prestare attivit lavorativa Diligenza Fedelt Obbedienza PATRIMONIALI PERSONALI SINDACALI

DIRITTI

LA BUSTA PAGA
DOCUMENTO OBBLIGATORIO

DATORE DI LAVORO

STATO

RETRIBUZIONE

TASSE

INPS E INAIL

PENSIONE

DALLA BUSTA PAGA AL LIBRO UNICO DEL LAVORO


IL DL 112/2008 HA ABROGRATO IL LIBRO MATRICOLA E IL LIBRO PAGA E HA INTRODOTTO IL LIBRO UNICO DEL LAVORO Il libro unico del lavoro deve documentare al lavoratore lo stato del proprio rapporto di lavoro e la corretta esecuzione degli obblighi previdenziali, fiscali e assicurativi

Libro unico del lavoro


Deve contenere: Dati anagrafici La retribuzione Le trattenute previdenziali Le trattenute fiscali La somma da corrispondere Il calendario giornaliero delle presenze/assenze

Come fatta una Busta Paga ?

PARTE ALTA PARTE CENTRALE BARTE BASSA

ci

CIT

La struttura della retribuzione


Retribuzione DIRETTA
EFFETTIVA PRESTAZIONE DEL LAVORATORE

Retribuzione DIFFERITA
ISTITUTI CONTRATTUALI ACCANTONATI

Paga Base ccnl Scatti anzianit Super Minimi EDR Altri elementi

13 mensilit 14 mensilit Trattamento di Fine Rapporto

Retribuzione INDIRETTA
PRESTAZIONI RETRIBUITE MA NON LAVORATE

Retribuzione LORDA
(DIRETTA INDIRETTA E DIFFERITA)

Malattia Maternit Infortunio Ferie Festivit

-- Contributo Previdenziali -- Ritenute Fiscali + assegni familiari Retribuzione NETTA

PARTE ALTA : Dati anagrafici

Azienda

Dipendente

Nome azienda Posizioni INPS Posizione INAIL


Livello (professionalit del lavoratore) Retribuzione tabellare Scatti Superminimo o Premio ad personam Indennit

Cognome e Nome Numero di Matricola Codice fiscale Data di assunzione

PARTE CENTRALE : Retribuzione Lorda

Cosa e successo questo mese?


Mese di Retribuzione oraria o mensilizzata ?

Ore retribuite: ferie festit 13^


Ore lavorate: ordinarie straordinarie

Malattia Maternit Congedo matrimoniale Assegni Familiari T.F.R. Cassa Integrazione Guadagni Premi Preavviso

PARTE BASSA :

Le Trattenute e la PAGA NETTA

Cosa porto a casa questo mese ?


Le trattenute Previdenziali circa 10% op.- imp. - 6% appr. Le trattenute Fiscali (Imposta Lorda meno Detrazioni) = La retribuzione Netta Altri dati presenti in busta paga

Contatore Ferie Permessi Banca ore

>>> maturati - fatti - residui

PARTE BASSA :

dal 1 GENNAIO 2009

NEL PROSPETTO PAGA ANCHE IL CALENDARIO CON LE

LE PRESENZE MENSILI
MASSIMA TRASPARENZE E CHIAREZZA

RITENUTE PREVIDENZIALI
SIA IL DATORE DI LAVORO CHE IL LAVORATORE SONO TENUTI A VERSARE I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI PER PENSIONE E MALATTIA Il datore di lavoro ha lobbligo di versare allINPS i contributi (entro il giorno16 del mese successivo ) SULLA RETRIBUZIONE LORDA IL DIPENDENTE VERSA CIRCA IL 10% LAZIENDA CIRCA IL 30% A fine anno nel mod. CUD c unapposito riquadro con i contributi versati

RITENUTE FISCALI

imposta lorda
Redditi fino a Aliquota % Euro 15.000 23% 28.000 27% 38% 41% 43%

Imponibile Fiscale Mensile e Progressivo Imposta Lorda

Aliquota a SCAGLIONI Conguaglio di Fine Anno Conguaglio altri redditi di lavoro

55.000 75.000 oltre

IRPEF ALIQUOTA A SCAGLIONI

IRPEF ALIQUOTA A SCAGLIONI


Esempio
Reddito 31.000 euro anno sui primi 15.000 23% (3450) Da 15.001 a 28.000 27% (3510) Da 28.001 a 31.000 38% (1140) imposta totale 8.100 euro Redditi fino a Euro Aliquota % 15.000 23% 28.000 27% 55.000 38% 75.000 41% oltre 43%

ALIQUOTA MEDIA APPLICATA

26,13%

le DETRAZIONI
abbattimenti dimposta

PER LAVORO DIPENDENTE


Per i Redditi inferiori a 55.000 euro Dipende dal reddito: pi alto minore la detrazione e viceversa La detrazione massima di 1.840 euro anno

PER FAMILIARI A CARICO


CONIUGE, FIGLIO, GENITORE, GENERO, NUORA, SUOCERO/A, FRATELLO, SORELLA IL LAVORATORE DEVE CONTRIBUIRE ECONOMICAMENTE AL LORO MANTENIMENTO REDDITO INFERIORE A 2.840,51

IRPEF Netta

Imposta LORDA calcolata sullimponibile fiscale -- DETRAZIONI = IMPOSTA NETTA


Il datore di lavoro ha lobbligo di versare allUfficio delle Entrate le somme trattenute in busta paga entro il giorno16 del mese successivo allerogazione della retribuzione. ADDIZIONALI COMUNALI ADDIZIONALI REGIONALI

Addizionali comunali e regionali


Oltre allIrpef

MODELLO D23

PER CHIEDERE LE DETRAZIONI

DOMANDA / DICHIARAZIONE ANNUALE OBBLIGATORIA


PERIODO DI RIFERIMENTO DATI DIPENDENTE CODICE FISCALE INDIRIZZO

SEZ1 : REDDITO LAVORO DIPENDENTE SEZ 2 : ALTRI REDDITI SEZ 3 : CONIUGE E FAMILIARI ( 50-100 % )

ci

ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE

LASSEGNO E EROGATO IN RELAZIONE AL REDDITO DEL NUCLEO FAMILIARE NUCLEO FAMILIARE: Coniuge (se non legalmente separato) e figli con meno di 18 anni (esclusi inabili) A GIUGNO di ogni anno va fatta la domanda possono essere recuperati eventuali crediti (prescrizione 5 anni) Il reddito da lavoro dipendente deve essere almeno del 70% del reddito complessivo

IL C U D
CERTIFICAZIONE DELLE SOMME CORRISPOSTE NELLANNO + DATI INPS E TFR
>> SE NON CI SONO ALTRI REDDITI = DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Va conservato

>> SE CI SONO ALTRI REDDITI (esclusa1^ casa) >> 730 o UNICO


CAF o PROFESSIONISTA Commercialista o Consulente del lavoro
VANTAGGIO DEL MOD 73O: RIMBORO O PAGAMENTO IN BUSTA PAGA TRAMITE DATORE DI LAVORO DATI DEL 730 SONO RISERVATI (730/4 INDICA SOLO GLI IMPORTI DA TRATTENERE O RIMBORSARE) CIT

Rapporto azienda dipendente


Il dipendente . Pensa Parla Sorride
Il segreto:

Cammina Mangia E parte del successo dellazienda

Coinvolgimento Dialogo Concertazione

Ma sempre nel rispetto dei ruoli

VOCI PIU RICORRENTI


T.F.R. Ferie Riposi Permessi Malattia e Maternit Provvedimenti disciplinari Gli ammortizzatori sociali Preavviso e Dimissioni Risoluzione del Rapporto di Lavoro

IL TFR TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

Somma accumulata durante il lavoro e dovuta al momento della cessazione Rivalutazione Si prende in considerazione la retribuzione normalmente corrisposta nellanno e si divide per 13.5 Il datore di lavoro dovrebbe accantonare ogni anno No INPS e TASSAZIONE SEPARATA IREPF Tempi per il pagamento Fondo di Garazia INPS in caso di fallimento

ci

IL TFR TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO


Scelta obbligatoria SONO SOLDI VOSTRI compilazione Mod. TFR2 entro 6 mesi >>> in azienda

scelta classica: il denaro a disposizione alla fine rapporto di lavoro con rivalutazione annuale

>>> in un fondo di previdenza complementare


SCELTA IRREVOCABILE fino alla pensione

Fondi chiusi (Riservati: artigiani, metalmeccanici terziario ARTIFOND COMETA FON.TE ..) Fondi aperti (Bancari e Assicurativi)

ANTICIPO DEL T F R
Anticipazioni TFR: 4% dei dipendenti minimo 8 anni di anzianit massimo 70% somma accantonata PER Spese sanitarie Acquisto prima casa (anche per i figli)

Assenze
FERIE
DIRITTO IRRINUNCIABILE MINIMO 4 SETTIMANE DA USUFRUIRE ENTRO 18 MESI QUANDO? DECIDE LAZIENDA

RIPOSI
ALMENO 11 ORE tra la fine di una giornata lavorativa e linizio della successiva ALMENO 35 ORE di interruzione lavorativa ogni settimana

Assenze
PERMESSI
IL CCNL PREVEDE UN CERTO NUMERO DI ORE DI ASSENZA RETRIBUITA (ROL E 4 EX FESTIVITA) Vanno CONCORDATI: il dipendente Chiede e lazienda Concede PERMESSI PER STUDIO, LUTTO, ELETTORALI, SINDACALI, VISITE MEDICHE, ASSISTENZA DISABILI, CONGEDO MATRIMONIALE, ASPETTATIVA

Assenze
CONGEDO MATRIMONIALE
15 gg di calendario

FESTIVITA
RETRIBUITE: 1 gennaio (capodanno) 6 gennaio (epifania) 25 aprile (liberazione) luned dellangelo (Pasqua) 1 maggio (festa del lavoro) 15 agosto (assunzione) 1 novembre (ognissanti) 8 dicembre (immacolata )25 Dicembre (natale) 26 Dicembre (santo Stefano) Festa del Patrono (8 settembre per Vicenza)

Assenze
MALATTIA
Certificato entro 48 ore ma comunicare subito al datore di lavoro lassenza Controlli INPS a campione o su richiesta Reperibilit 10/12 - 17/19 Somme erogate: INPS: (generalmente) non paga i primi 3 gg carenza - dal 4 al 20gg 50% - dal 21al 180gg 2/3 AZIENDA: dipende dal ccnl

Assenze MATERNITA

Assenza anticipata con il Certificato Medico dall Ispettorato Lavoro Assenza obbligatoria 2-3 oppure 1-4 mesi data parto data presunta retribuzione: 80% (pi ratei 13^14^) Congedo Parentale retribuito al 30% e per 6 mesi, solo se usufruito entro il 3 anno di vita del bimbo. Dai 3 agli 8 anni, il congedo parentale non retribuito. Permessi Giornalieri per Allattamento 2 ore (TP) entro il primo anno di et Assenze per Malattie Bambino fino a 3 anni: 30 gg per anno retribuiti- da 3 a 8 anni 5 gg allanno non retribuiti Sempre con certificato medico Adozione come maternit TUTELA: divieto di licenziamento fino a un anno

Provvedimenti disciplinari
PROVVEDIMENTI
REGOLATI DA : LEGGI CCNL E REGOLAMENTO AZIENDALE PROVVEDIMENTI: 1 Richiamo verbale 2 Ammonizione scritta 3 Multa : massimo 4 ore 4 Sospensione dal servizio e dalla retribuzione max 10 gg 5 Licenziamento Contestazione scritta circostanziata Dopo 5 gg (sentito il dipendente eventualmente assistito dal sindacato) lazienda pu procedere Impugnazione del provvedimento entro 7 gg Attenzione a quanto indicato nel CCNL

Le domande
CIG CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI
ORDINARIA (industria)
n

EVENTI TRANSITORI E TEMPORANEI

STRAORDINARIA
n

EVENTI STRAORDINARI e CRISI AZIENDALE

IN DEROGA
n

APERTA AD AZIENDA ARTIGIANE COMMERCIALI E PROFESSIONISTI

SPECIALE
n

LAVORATORI EDILIZIA PER MALTEMPO

Risoluzione del rapporto di lavoro


PREAVVISO e DIMISSIONI

Sempre scritte e con ricevuta di consegna Il periodo del preavviso dipende dal ccnl - dal livello - dallanzianit di solito decorrere dal 1 o dal 16 del mese Se non viene rispettato viene trattenuto, salvo diverso accordo tra le parti

Preavviso
Esempio:

Risoluzione del rapporto di lavoro


LICENZIAMENTO
FORMA SCRITTA
n n

60 giorni per IMPUGNAZIONE

>>> GIUSTA CAUSA

(LAVORATORE)

GRAVI MOTIVI DISCIPLINARI (VIOLENZE, OFFESE GRAVI, FURTI .) VINCOLO FIDUCIARIO TRA DATORE DI LAVORO E LAVORATORE, PRESUPPOSTO ESSENZIALE

n
n

>>> GIUSTIFICATO MOTIVO SOGGETTIVO OGGETTIVO

(LAVORATORE)

MOTIVI DISCIPLINARI E INADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI CONTRATTUALI

(AZIENDALE)

n n

OBIETTIVE ESIGENZE PRODUTTIVE E ORGANIZZATIVE AZIENDALI (CHIUSURA, SOPPRESIONE DEL POSTO, AFFIDAMENTO A TERZI,.) CRITERI DI VALUTAZIONE CHIARI: ANZIANITA/ MANSIONE/ CARICHI DI FAMIGLIA/

SOGLIA OCCUPAZIONALE
TUTELA OBBLIGATORIA - 15 dipendenti INDENNITA RISARCITORIA DA 2.5 A 6 MENSILITA n TUTELA REALE + 15 dipendenti REINTEGRO o Indennit sostitutiva In caso di controversia TENTATIVO di CONCILIAZIONE OBBLIGATORIO IN D.P.L.
n

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


Verifica POSIZIONE CONTRIBUTIVA PENSIONE ANZIANITA PENSIONE VECCHIAIA PENSIONE INVALIDITA E ASSEGNO INVALIDITA

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


CONTROLLO POSIZIONE CONTRIBUTIVA

ESTRATTO CONTO INPS CUD- BUSTE PAGA -LIBRETTO LAVORO RICONGIUNGIMENTO VARIE POSIZIONI SERVIZIO MILITARE MATERNITA CONTRIBUTI FIGURATIVI

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


PENSIONE VECCHIAIA et della persona
LIMITI DI ETA 65 UOMINI 60 DONNE MINIMO 20 ANNI DI LAVORO Deve cessare lattivit lavorativa

SISTEMI

Sistema CONTRIBUTIVO assunti dopo 31/12/1995 Sistema RETRIBUTIVO + 18 anni lavoro al 31/12/1995 Sistema MISTO 18 anni di lavoro al 31/12/1995

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


PENSIONE DI ANZIANITA anzianit lavorativa dipendenti
>> FINO AL 30 GIUGNO 2009 35 ANNI CONTRIB + 58 ANNI ETA >> DAL 1 LUGLIO 2009 35 ANNI CONTRIBUTI + 59 ANNI ETA >>DAL 1 GENNAIO 2011 35 ANNI CONTRIBUTI + 60 ANNI

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


PENSIONE DI INABILITA

INFERMITA FISICA O MENTALE ACCERTATA DAL MEDICO INPS ASSOLUTA INCAPACITA A QUALSIASI ATTIVITA LAVORATIVA (INABILITA) ALMENO 5 ANNI DI CONTRIBUTI DI CUI 3 NEI CINQUE PRECEDENTI LA DOMANDA PER SEMPRE

e dopo tanto lavoro FINALMENTE IN PENSIONE


ASSEGNO DI INVALIDITA

MEDICO INPS INFERMITA FISICA O MENTALE RIDUZIONE PERMANENTE DI UN TERZO DELLA CAPACITA LAVORATIVA NON E DEFINITIVO DURATA MASSIMA 3 ANNI RINNOVABILI

GRAZIE al Comune di Sossano e ai Comuni patrocinanti


SOSSANO Informagiovani Barbarano Villaga Campiglia San Germano Orgiano

GRAZIE alle AZIENDE del nostro territorio

GRAZIE

PER LA COLLABORAZIONE

ARIANNA ALBERTO ANDREA CONSUELO DIEGO DINO ELISABETTA EUGENIO

ENZO FLAVIO ALBERTO ISABELLA LAURA MARCO MARISA RAFFAELE ROBERTO

A TUTTI VOI

GRAZIE A TUTTI
DELLA PRESENZA DELLA PARTECIPAZIONE E DELLE DOMANDE

0444/885834

consulenzalavoro@studiodeca.it www.deca-associati.it