Sei sulla pagina 1di 5

La fabbrica degli imbecilli

Argomento: Propaganda di Luciano Gianazza

Il titolo non è un remake del detto: "La mamma degli imbecilli è sempre incinta".

Avendo comunque usato un termine così crudo, una premessa è doverosa.

Nessuno deve sentire come indirizzato a sé il contenuto dell'articolo, non è a questo scopo per cui lo scrivo e
dare dell'imbecille a qualcuno è l'ultima delle mie intenzioni.

Una delle definizioni del termine della lingua italiana imbecille viene normalmente usata come insulto, dicasi
di persona ritenuta poco intelligente, o che fa cose stupide.

Quella a cui mi riferisco è in realtà un tentativo di tradurre una definizione particolare del termine della lingua
inglese “dupe” difficilmente riscontrabile nei dizionari, che oltre a significare babbeo, gonzo, sempliciotto,
stupido e appunto imbecille, ha un preciso significato che nientemeno è un prerequisito per la costituzione di
un nuovo ordine mondiale, con tanto di cultura globale piatta piatta, livellata, unificata.

Il Dupe
La definizione è spesso omessa nei dizionari, ma molto frequentemente usata colloquialmente, e mai in
comunicati scritti, negli ambienti delle PR, del Marketing e della Propaganda. E' un termine per gli addetti ai
lavori nato prima negli Stati Uniti e poi diffuso a livello internazionale a seguito della globalizzazione in atto
sul pianeta.

Dupe:
Un individuo che stato fatto diventare fautore di insiemi di concetti prefabbricati, consapevolmente quando il
dupe agisce per vantaggio personale, oppure senza che ne sia consapevole, acquisendo la sua fiducia
cieca e approvazione incondizionata con artifici e menzogne credibili o spin*, o con l'aiuto di prove indotte,
generalmente false o per lo meno ambigue e contorte.

*Spin:
una particolare interpretazione di fatti o eventi, non necessariamente veritiera (come quelle usate dai politici
per influenzare “l’opinione pubblica”)

Spin doctor:
una persona delle pubbliche relazioni che cerca di contrastare pubblicità sfavorevole fornendo una
interpretazione favorevole di parole o azioni di una società, di un politico o di una persona famosa. Gli
argomenti promossi a difesa possono essere anche completamente falsi.

Il dupe è uno strumento necessario per la diffusione di una linea ideologica, di mercato o politica, oltre che
per creare un pubblico favorevole per il raggiungimento di fini specifici.
Il dupe o imbecille, nel gergo di quegli ambienti, è un ruolo, una parte in cui vengono fatte entrare delle
persone adattabili, in maniera consapevole o meno, al fine di promuovere prodotti, servizi, stili di vita,
culture sintetiche per creare una società sintetica costituita da individui con una personalità altrettanto
sintetica.

Abbiamo a che fare con due tipi di dupe.


Uno è il dupe consapevole, ovvero la persona che sa che gli stanno raccontando una storia e che può
trarre del profitto diffondendola al vasto pubblico.

L'altro è il dupe inconsapevole, quello più genuino, perché non c'è nessuna predeterminazione nel suo
operato, ma crede veramente alla storia che gli raccontano e con ingenuità infantile cerca di trasmetterla ad
altri con la passione di chi ha un proprio credo per cui fare proseliti e da difendere strenuamente.

Questo tipo di dupe è quello preferito dai padroni del mondo perché non costa assolutamente nulla e la sua
opera non termina mai, a meno che la sua mente non venga prima liberata dalle false credenze indotte.
Diversamente il dupe genuino nemmeno si porrà la domanda se quello che sostiene con fervente ardore
sia vero o falso. Non è un infiltrato, ma dati disinformanti agiscono da infiltrati nella sua mente.
L'altro dupe invece è costoso, in quanto è specializzato, ha anche qualcosa della talpa, dell'infiltrato, sa
cosa deve dire e fare, e cosa non dire e non fare, ma è altrettanto necessario soprattutto nelle emergenze,
quando c'è da rafforzare una tesi che sta traballando a causa di verità o consapevolezze emergenti che
potrebbero ledere interessi che si stanno proteggendo.

Per esempio, diventa sempre più noto che una dieta a base principalmente di frutta e verdura, come la
dieta senza muco, con esclusione di prodotti animali, migliora la salute. Il consumo di tali prodotti
diminuisce e questo compromette il mercato, sempre per esempio, dei prodotti caseari.
Qualcuno dello staff di un fantomatico ufficio che si occupa di osservare le statistiche dei consumi avverte
l'ufficio marketing dell'industria interessata che le statistiche dei latticini sono in crescente calo da tre
settimane. Lo staff dell'ufficio del marketing avverte l'ufficio del PR e lo informa della situazione. L'omino
delle PR chiama il dirigente dell'agenzia che ha la concessione per la pubblicità sui media, lo informa del
problema e gli dice, telefonicamente: “Activate a dupe!” o se la situazione è davvero critica: “Activate all the
dupes”.

Nel primo caso, che potrebbe essere tradotto in questo modo:”Metti in moto un imbecille”, in italiano non
suona molto bene, ma nell'ambiente della propaganda è quasi un termine tecnico, l'agenzia di pubblicità
contatta la redazione di una TV, prenota uno spazio per inserire qualcosa tipo la “Risposta dell'esperto” per
mettere in onda lo spin* appropriato. Il responsabile della rubrica “Salute&Benessere” chiama un'ipotetica
associazione dei dietologi o dietisti (qual'è poi la differenza?) chiedendo di mandare un esperto ( il termine
dupe scompare a un certo punto della linea) che possa confutare teorie strambe in circolazione, che stanno
disturbando il corretto andamento del mercato. Al prescelto, il dupe di turno, vengono forniti tutti i dati e
quando si presenta in televisione alla domanda “Cosa pensa della dieta senza muco?”, risponderà,
creando allarmismo, che una dieta principalmente a base di frutta contiene fruttosio in eccesso e questo
può portare all'insorgenza del diabete e in più, senza un adeguato consumo di latticini, in breve tempo la
carenza di calcio che si produrrebbe escludendo i prodotti caseari dalla proria dieta alimentare farebbe
insorgere l'osteoporosi.

Suona molto bene vero? E fa senso a leggerlo e ancor di più a sentirlo uscire dalla bocca di un Dott. Prof.
Ecc. in camice bianco. Ed è assolutamente falso, anche se sono sicuro che uno scienziato sarebbe capace
di fare venire il diabete a un ratto nutrendolo con fruttosio sintetico per via endovenosa per un mese e dire
al cliente: ”Ecco il risultato che mi ha chiesto di produrre: ”Troppo fruttosio fa venire il diabete”. E qualcosa
di simile l'hanno pure fatto.

Il comunicato può anche variare, dipende da chi paga, l'industria latteo casearia, piuttosto che quella della
carne o della pasta, ma lo scopo è fornire, a seguito di ogni contestazione dei loro prodotti, prove contrarie
provenienti da ricerche pilotate ad hoc.

Una volta sentito il comunicato dalla TV, il dupe genuino, spontaneo, sicuro che tutto ciò che esce dalla
bocca di un'Autorità o Esperto sia la sacrosanta verità, andrà in giro per tutto il web scrivendo su blogs e
forums o rovinerà la pausa caffè ai colleghi informandoli con entusiasmo di non mangiare assolutamente
frutta perché troppo fruttosio fa venire il diabete e di mangiare anche il gorgonzola a colazione assieme alla
brioche e il cappuccino altrimenti ti viene l'osteoporosi, lo ha detto ieri sera la televisione!
In una situazione considerata più grave potrebbero venire attivati dupes su più fronti per rafforzare la tesi
contraria a quella sostenuta da terzi, e nella condizione attuale in cui si trova la società vince la tesi o parte
che ha più fonti da fornire. Che poi dicano cose assolutamente false è completamente irrilevante, quello
che conta è l'impatto numerico.

Ci sono anche dei dupes eccellenti, a capo di associazioni note per essere fonti di disinformazione che
diventano essi stessi vittime delle bugie che diffondono, come il presidente dell’AMA (American Medical
Association), Ron Davis a cui è stato diagnosticato il cancro al pancreas e, coerentemente con la linea
promossa dall'associazione di cui è presidente, si sottoporrà alla chemioterapia, negando a se stesso ogni
ulteriore possibilità di salvezza. Questo è il comunicato ufficiale diffuso dall’AMA:
AMA president diagnosed with serious form of cancer
I link elencati nella “Nota dell’editore“ in fondo all'articolo dell'AMA portano a siti che diffondono ulteriore
disinformazione sulla malattia.

Potere e profitto in una civiltà sintetica

Ci si potrebbe domandare perché esistano persone impegnate nell'ingannare i loro simili fino a questo
punto. (In effetti non li considerano loro simili, considerando se stessi un'élite). La ragione ha a che fare con
il controllo deviato per il profitto indiscriminato.
I dupes sono lo strumento dei signori del mondo per controllare la popolazione mondiale. E’ un controllo
aberrato che viene perpetrato con l'ausilio della menzogna. Riempire la mente di dati falsi rende le persone
incapaci di valutare. Ogni cosa che ascolti o leggi nei vari media viene riportata in modo falso, non
obbiettivo.
Miriadi di teorie scientifiche sono false o inconcludenti. La scienza medica eccelle in questo, la scienza
dell’alimentazione, ammesso che esista una tale scienza, arriva seconda.

La pubblicità è assolutamente menzognera e per quanto possa essere irrilevante quando dice che un
detersivo lava più bianco di un altro, quando invece afferma che un prodotto alimentare lavorato
industrialmente, biologicamente morto o morente, con conservanti e altri additivi aggiunti, protegge il
sistema immunitario, inganna illudendo le persone riguardo alla loro salute.
Tutta questa civiltà è falsa, non c’è un settore libero dalla menzogna, se non piccole nicchie ignorate dai
media o persino oscurate, ogni cosa è stata alterata per farla diventare un mondo di favole in cui individui
privi di certezze reali vivono una vita falsa.

Quando un essere è consapevole della propria essenza spirituale vede le cose e il mondo come sono
veramente ed è impossibile ingannarlo, ed è questa la ragione per cui i signori del mondo intendono ridurlo
al pari di uno zombie

Il modo di farlo è quello di privare gli individui dei principi etici e della consapevolezza della loro vera
essenza spirituale sostituendoli gradualmente con i principi del più solido materialismo.
Le notizie, anzi le cattive notizie, diffuse dai telegiornali vengono messe in onda solo per instaurare una
stato di malessere nella società, il dovere di cronaca è in realtà un servizio a pagamento e che è
suscettibile agli interessi in gioco.

Per esempio si parla pochissimo della violazione dei diritti umani da parte del governo cinese, per timore
dei politici di irritarlo e che senza la Cina non potremo più trovare nemmeno un cacciavite in ferramenta.
Viene invece steso il tappeto rosso alle Olimpiadi. Gli interessi coinvolti nelle Olimpiadi, rendono molto più
redditizio parlarne. I diritti umani non pagano ed è politicamente corretto farne solo qualche piccolo
accenno scaglionato nel tempo, per dire all'occorrenza: "Ne abbiamo sempre parlato, il governo ci tiene
particolarmente al rispetto dei diritti umani".

Le varie rubriche scientifiche servono per iniettare continuamente nella società il siero della
disinformazione, proponendo cure farmacologiche per malattie che sono il risultato di stili di vita proposti
dagli stessi media. Sono molto ben studiati questi programmi perché le affermazioni degli “esperti”
sembrano avere molto buon senso. Alla domanda che viene fatta dal conduttore seguendo un copione già
scritto, tipo: ”Lei cosa consiglierebbe per combattere questa malattia?”, l'esperto, seguendo anch'egli
fedelmente il suo copione che ormai conosce a memoria, risponde: ”Innanzitutto consigliamo una dieta
alimentare sana, esercizio fisico, e uno stile di vita sereno che riduca lo stress. Tuttavia se nonostante
questo la malattia persistesse, è assolutamente necessario il ricorso alla cura farmacologica o all'intervento
chirurgico.” A volte sia il conduttore che l'esperto sanno che le diete proposte dalla medicina ortodossa non
omettono quei cibi che producono la malattia, che i pazienti faranno esercizio per una settimana e poi
rimpiomberanno sul divano davanti alla TV, e che uno stile di vita che non produca stress difficilmente verrà
adottato, e avranno ottenuto l'obbiettivo del loro sponsor. E avranno anche fatto con chi li ascolta la bella
figura di non aver sbattuto subito in faccia il flacone delle medicine o la prospettiva del letto operatorio.
I vari programmi che forniscono risposte date da psicologi e psichiatri ai problemi dell’essere umano
servono a fornire cure psichiatriche (una cura psichiatrica non significa altro che prescrizione di
psicofarmaci) che affondano ancora di più chi vi si sottopone e a trasformare ogni forma di aberrazione in
diversità, quindi non più da risolvere ma da considerare come parte del comportamento socialmente
accettabile, con conseguente deterioramento sociale.

I programmi demenziali servono a far ridere il pubblico portandolo a un livello culturale così basso mai
raggiunto fino ad ora e a distrarre l’attenzione necessaria per risolvere i problemi che inevitabilmente, in
questa era, affliggono ogni essere umano, problemi derivanti da stili di vita deleteri creati ad hoc dai signori
del mondo.

La pubblicità promuove prodotti industrialmente lavorati dannosi per la salute anche secondo la medicina
ufficiale, spacciandoli addirittura per salutari. Le autorità sanitarie approvano la messa in commercio di tali
prodotti e poi rimproverano le mamme perché danno le merendine confezionate ai bambini, le stesse da
loro precedentemente approvate.
Le manifestazioni sponsorizzate dalle multinazionali della birra hanno lo scopo di convertire e consolidare
gli adolescenti all'alcolismo.
I programmi per bambini servono per promuovere prodotti confezionati che sono un insulto alla loro salute,
associati a giochini inseriti nelle confezioni, per far sì che poi facciano pressione sui loro genitori perché li
acquistino.

Alcuni direttori dei telegiornali, dupes consapevoli, ma spesso anche inconsapevoli perché essi stessi non
riescono a sottrarsi agli effetti della disinformazione da loro promossa, hanno la loro scaletta di comunicati
degli inserzionisti mascherati fra le notizie, sotto forma di consigli, come quelli di vaccinarsi per l’influenza,
di proteggersi dal sole con creme e occhiali che filtrano i raggi UVA, di bere latte come fonte di calcio, ecc.
Il mondo della politica, e questo riguarda i governi di tutti i paesi del mondo, non è certo carente di dupes,
sono quei politici lobbisti che promuovono leggi favorevoli ai bisogni delle multinazionali che probabilmente
li hanno messi lì finanziando la loro campagna elettorale, o li hanno agganciati dopo la loro elezione. La
presentazione di leggi e la loro approvazione, per la prescrizione di metilfenidato ai bambini,
commercializzato come Ritalin, per il trattamento di una malattia inventata come l'ADHD, non può che
essere fatta da quei ministri, dupes eccellenti che favoriscono le case farmaceutiche.

Quei medici che hanno promosso farmaci di una specifica marca dietro compenso, a volte mascherato
sotto forma di regali da parte delle case farmaceutiche come computer, televisori al plasma, soggiorni in
paesi esotici, ecc, come riportato dalla stampa in diverse occasioni, sono dupes di quelle multinazionali.
La lista potrebbe essere molto lunga, dovrei scrivere un libro per elencare tutte le menzogne note,
mancherebbero comunque quelle ancora non scoperte, è solo uno spunto per invitarti a ricercarne tu
stesso.

I dupes del mondo spirituale

L'uomo è composto, per così dire, di spirito mente e corpo, e lo spirito è l'elemento fondamentale.
Quando si è consapevoli, dicendo "IO" ci si riferisce allo spirito, perché si è lo spirito, non si ha uno spirito,
quando si è identificati nel corpo si pensa di esserlo e ci si riferisce allo spirito come al mio spirito o alla mia
anima, ed è un errore in quanto, rimarcando, non si ha uno spirito, ma lo si è.

La globalizzazione, che in se non sarebbe una cosa negativa, se non fosse che è appannaggio arrogato di
un sistema economico senza scrupoli, ha assorbito anche la New Age. Per New Age s'intendono stili di vita,
filosofie, religioni, terapie ecc. di un mondo nuovo, spiritualmente evoluto, oltre a un settore di mercato che
ha a che fare con la vendita di beni e servizi "alternativi" connessi alla visione magica ed olistica del mondo.
Questo sarebbe un reale progresso, in quanto mettere a disposizione servizi e beni intesi al miglioramento
dell'essere umano dal punto di vista olistico è solo desiderabile. Ma...

Il mondo economico invece di combattere i movimenti che possono creargli fastidi, semplicemente li
ingloba nel suo sistema traendone anche del profitto. Negli anni sessanta, sorse il movimento hippy, e gli
appartenenti abbandonarono anche il vestire convenzionale, e iniziarono a indossare abiti coloriti e
apparentemente stonati rispetto alla moda in voga in quel momento. Dopo che furono distrutti dalla Cia,
con l'ausilio anche della psichiatria, che finanziò la diffusione del concetto dell'amore libero e del LSD, il
loro modo di vestire fu assorbito dal sistema economico che diede vita a una moda, e non fu più possibile
distinguere un hippy da un comune cittadino attratto da quella moda.
In questo periodo pieno di incertezze c'è un fenomeno che sta esplodendo, e il libro "The secret" di Rhonda
Byrne è uno dei tanti esempi che potrei fare. In esso si parla della legge dell'attrazione, una delle capacità
dell'essere spirituale, e il successo editoriale di questo libro dipende dal fatto che questa legge viene
proposta per l'acquisizione di benessere materiale, ricchezza e potere. Leggilo o rileggilo tenendo presente
quanto ho appena scritto e vedrai che, spogliato di tutto il contorno, il diventare ricchi è il fine proposto,
anche se rivolto allo spirito, ma lo allontana dai suoi orizzonti e scopi primari, la consapevolezza del vero
sé.

Non c'è niente di male nel diventare ricchi, e gli spiriti elevati attirano incidentalmente prosperità e ogni
cosa di cui abbiano bisogno, ma è diverso dal farne il proprio scopo.

Molti hanno acquistato quel libro, io di libri ho la fortuna di riceverne in omaggio, ma non sono diventati né
ricchi né potenti, e allora sono venuti alla ribalta una miriade di guru, che promettono di insegnare come
usare la legge dell'attrazione, e spiegano che chi non ha successo è perché non ha "the secret of the
secret", the secret non basta e loro possono rivelarlo in sedute di gruppo o individuali.
Su quest'onda sono sorti facilitatori, maestri di vita, coach, angeli custodi, guide spirituali, ipnotizzatori e
tutti promettono di fare diventare ricchi dopo un paio di seminari.
Sono i dupes della New Age.
Si potrebbe parlare a lungo anche del channeling e spiriti reincarnati che dichiarano di essere venuti sulla
terra per aiutarci per ordine di entità divine, ma quanto detto è già sufficiente, quello che si vuole far notare
è che il mondo economico sta inquinando anche il mondo spirituale solidificandolo, materializzandolo,
rendendo più difficile il risveglio della coscienza e comprensione della nostra vera natura spirituale.
Questa globalizzazione del mondo spirituale è il fiore all'occhiello dei signori del mondo. Le persone che si
liberassero dalle catene dell'usuale comune disinformazione dei media e cercassero un percorso spirituale
che potrebbe renderle totalmente libere e consapevoli, se seguissero questi percorsi apparentemente
spirituali incapperebbero in un'altra trappola del materialismo, seppure più raffinata.

Per creare il nuovo ordine mondiale è necessario togliere i punti di riferimento di un essere spirituale, e
questi sono i suoi principi etici innati. Questi punti di riferimento sono necessari per trarre un giudizio
corretto su cosa sia giusto o sbagliato. Una volta tolti di mezzo i principi etici, il risultato è un essere
"rammollito" non più in grado di differenziare facilmente il vero dal falso e suscettibile ad ogni genere di
spin.

Se poi gli togli anche i mezzi per risvegliare la sua coscienza, impedendogli di riacquistare la
consapevolezza del vero sé, cioè di chi è veramente, condizione necessaria perché possa ritrovare
nuovamente i suoi principi, l'intero processo diventa un gioco da bambini.
Quello che la globalizazzione del profitto indiscriminato sta cercando di implementare è una religione
universale che assomiglia a un minestrone, anzi a un passato di verdura dove i singoli elementi non sono
più riconoscibili e il gusto indefinito. Un insieme di pratiche, riti e culti che non portano da nessuna parte e
chi si dedicasse ad esse verrebbe gratificato di una estatica confusione, rilassata inconsapevolezza e
completa accettazione del nuovo ordine.
Se un Nuovo Ordine Mondiale, quello conosciuto come NWO, ci sarà, sarà in un mondo di dupes.
Meglio darsi da fare perché ciò non avvenga, altrimenti Matrix non sarà solo un film di fantascienza. Forse
non è mai stato un film di fantascienza, ma un documentario.
"Ci sono campi, campi sterminati, dove gli esseri umani non nascono, vengono coltivati. A lungo non ho
voluto crederci, poi ho visto quei campi con i miei occhi..."
Morpheus - Matrix

Se sei arrivato fino in fondo all'articolo, potresti essere un po' abbacchiato. Il mio consiglio è di farti una
bella risata e poi guardare le cose tenendo in mente quanto ho scritto. Divertiti a riconoscere le menzogne
fra le notizie, nelle “risposte dell'esperto”, e a liberarti, se ancora non lo sei, dalla disinformazione dilagante.
E non dimenticare che un buon contributo te lo può dare il libro di Arnold Ehret, il "Sistema di Guarigione
della Dieta Senza Muco".

Links:
Le Origini di Tavistock
Prigionieri del Mondo
Perchè la gente crede quasi a tutto
Il mondo delle Relazioni Pubbliche
ADHD, la sindrome inventata
www.disinformazione.it

Copyright © by - Luciano Gianazza - Medicinenon.it- Tutti i diritti riservati. Puoi pubblicare questo articolo su
altri siti a condizione che indichi la fonte con link attivo.