Sei sulla pagina 1di 12

Struttura e Propriet del Calcestruzzo

Prof. Bernhard Elsener, Dipartimento di Chimica Inorganica ed Analitica Universit degli Studi di Cagliari

Email: belsener@unica.it http://dipcia.unica.it/superf/

Parte di questa lezione si base sul libro L. Bertolini, B. Elsener, R. Polder, P. Pedeferri, Corrosion of Steel in Concrete, Wiley VCH (2004)
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 1 AA 09/10

Calcestruzzo

Il calcestruzzo un materiale formato da una matrice cementizia (ottenuta dall idratazione del cemento) e da aggregati.

Il calcestruzzo non pu essere messo sotto trazione.


Il calcestruzzo in fotografia

Il calcestruzzo pu presentare la durabilit di una pietra naturale almeno in assenza di specifiche cause di degrado (ambienti acidi o solfatici).
Il Pantheon a Roma Attacchi in superficie Bernhard Elsener 2 AA 09/10

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile

Livelli di struttura

Strutture dimensione metro (m) Calcestruzzo dimensione millimetro (mm) Pasta cementiza dimensione micrometro (!m) CSH idratato dimensione nanometro (nm)

Elementi strutturali e portanti Architettura Propriet meccaniche, durabilit

Inerti (pietre, sabbia) Pasta cementizia

Pori capillari, fibre CSH cristalli di portlandite Ca(OH)2

Silicato di calcio, Aqua tra i strati dei silicati, Aqua adsorbita Aqua nei nano pori (gel)

10-9
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 3 AA 09/10

Cementi portland

Produzione del cemento portland


Il cemento viene prodotto da calcare e argilla che vengono miscelati e macinati. Avviene una cottura a temperature di ca. 1450 C e dopo raffreddamento brusco si forma il clinker, un granulato anidro di silicati di calcio (80% C3S e C2S, 20 % C3A e C3AF). Vengono aggiunto ca. 5% di gesso (regolatore per la presa).

Estrazione di calcare

Forno a rotazione ( 3 - 6 m)

Il clinker e gli altri costituenti del cemento, per poter essere utilizzati, devono essere macinati i mulini rotanti. Il cemento si presenta come farina impalpabile. La finezza importante per la sua reattivit (idratazione). LItalia uno die maggiori produttori mondiali di cemento.
Vedi capitolo 2 in: L. Bertolini, P. Pedeferri, Tecnologia dei materiali - Leganti e calcestruzzo Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 4 AA 09/10

Cemento portland

Prinicipali costituenti del cemento portland


Silicato tricalcico Silicato bicalcico Alluminato tricalcico Ferroaluminato tetracalcico Gesso 3 CaO * SiO2 2 CaO * SiO2 3 CaO * Al2O3 4 CaO * Al2O3 * Fe2O3 CaSO4 C 3S C2S C3 A C3AF 45 - 60 % 5 - 30 % 6 - 15 % 6-8% 3-5%

Lidratazione dei silicati (C3S, C2S) d luogo a un prodotto colloidale formato da silicati idratati di calcio e indicato con la sigla C-S-H (H sta per H2O). 2 C3S + 6 H --> C3S2H3 + 3 Ca(OH)2 (formule approssimate) La sua composizione non ben definita in quanto, al variare del grado di idratazione, del rapporto aqua/cemento (a/c) e della temperatura, cambia. Pu essere approssimato con la formula C3S2H3. Lidratazione die silicati, inoltre, produce cristalli esagonali di idrossido di calcio Ca(OH)2, portlandite.

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile

Bernhard Elsener 5 AA 09/10

Calcestruzzo

Idratazione del cemento


La reazione chimica cemento + H2O d luogo ad un prodotto colloidale di silicati idrati di calcio (pasta cementizia CSH) e portlandite Ca(OH)2. Valore stechiometrico rapporto a/c = 0.4
acqua grani di cemento pori

rapporto a/c = 0.2

rapporto a/c = 0.4

idratazione rapporto a/c = 0.6

Matrice cementizia con pori nanometriche e cristalli di Ca(OH)2


acqua

> Soluzione nei pori pH > 12.5, alcalino


Bernhard Elsener 6 AA 09/10

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile

Calcestruzzo

Idratazione (reazione chimica tra cemento e acqua)


Durante lidratazione, il volume dell impasto non cambia, V = Vcem + VH2O Il volume dopo reazione consiste in: - pori capillari - acqua nel gel CSH - prodotti di idratazione CSH - cemento non ancora reagito Reazione completa: rapporto a/c = 0.4

Il volume dei pori capillari dato dallo spazio non riempito dai componenti solidi della pasta idratato. Questo volume si riduce al procedere dell idratazione --> importanza pratica: maturazione del CLS
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 7 AA 09/10

Calcestruzzo

Porosit capillare
I pori capillari si formano quando lacqua non reagita nell idratazione del cemento evapora. La percentuale di pori capillari aumenta con il rapporto a/c e diminuisce con il grado di idratazione.

cemento

Pasta cementizia pori gel pori capillari

acqua

Grado di idratazione %

Pori capillari %

44

20 10

30

38 Porosit capillare per 90% di idratazione

Rapporto acqua/cemento

I pori capillari sono responsabili per lingresso di acqua, cloruri e CO2 nel calcestruzzo, cio per linterazione tra CLS e ambiente circostante.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 8 AA 09/10

Calcestruzzo

Il sistema dei pori nel calcestruzzo

Bolle di aria

pori nel gel

pori capillari

Pori nel gel:

dimensione nm, diffusione di molecole di H2O possibile

Pori capillari: tipicamente 0.1 !m, controllano il trasporto nel CLS Bolle di aria : ca 0.1 mm, per la resistenza allazione di gelo/disgelo
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 9 AA 09/10

Calcestruzzo

Distribuzione dimensionale dei pori nel calcestruzzo Effetto del rapporto a/c
Volume cumulativo die pori (cm3/g) rapporto a/c Stagionatura 28 giorni

Pori capillari

La riduzione del volume totale dei pori al diminuire di a/c deriva principalmente dalla diminuizione dei pori capillari. -> importante per la durabilit

Diametro dei pori (nm)

Il volume dei pori capillari ( > ca. 60 !m) diminuisce al diminuire del rapporto a/c. --> importanza pratica: rapporto a/c " 0.45
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 10 AA 09/10

Calcestruzzo

Distribuzione dimensionale dei pori nel calcestruzzo Effetto della stagionatura


Volume cumulativo die pori (cm3/g) Rapporto a/c 0.7 stagionatura

Pori capillari

La riduzione del volume totale dei pori all aumentare del tempo dell idratazione deriva principalmente dalla diminuizione dei pori capillari. -> importante per la durabilit

Diametro dei pori (nm)

Il volume dei pori capillari ( > ca. 60 !m) diminuisce all aumentare del tempo di idratazione. --> importanza pratica: stagionatura
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 11 AA 09/10

Calcestruzzo

Importanza della stagionatura


Evaporazione dell acqua copriferro (norme) armature calcestruzzo di massa

Senza stagionatura (coprire la superficie del CLS, tenendo umido) lacqua nel CLS evapora e non pi presente per il processo di idratazione. Lidratazione si ferma e in superficie rimane un CLS con alta porosit capillare nonostante un rapporto a/c basso. La qualit pi alta il calcestruzzo dovrebbe avere nel copriferro ! --> importanza pratica: stagionatura
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 12 AA 09/10

Calcestruzzo

Importanza della stagionatura


Ingresso di sostanze aggressive copriferro con alta porosit armature calcestruzzo di massa

In un copriferro con alta porosit capillare le sostanze aggressive dall ambiente (CO2, ioni cloruro) possono penetrare facilmente e rapidamente. Nonostante uno spessore di copriferro secondo le norme la vita di servizio previsto dal progettista non viene raggiunto. Una vita di servizio lunga richiede un rapporto a/c " 0.45 e un copriferro secondo la classe di esposizione e una buona stagionatura.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 13 AA 09/10

Calcestruzzo

Influenza della porosit


All aumentare della porosit capillare diminuisce la resistenza meccanica del CLS. La permeabilit aumenta fortemente.

permeabilit

resistenza

pori capillari %

pori capillari %

40

La permeabilit, cio la qualit del CLS, dipende fortemente dalla quantit di pori capillari. Si osserva una soglia a ca. 22 %, al di sotto il CLS denso.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 14 AA 09/10

Calcestruzzo

Un calcestruzzo durevole
Rapporto a/c basso (a/c < 0.5, per ambiente aggressivo < 0.45) Buona stagionatura (tenere umido il CLS). Molto importante per la qualit (bassa porosit) del copriferro

Fissurazione di ritiro sono una conseguenza di una stagionatura insufficiente

copriferro secondo le norme vigenti Compattazione (vibrazione) quando il CLS viene messo in opera Solamente un calcestruzzo denso un calcestruzzo di qualit.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 15 AA 09/10

Calcestruzzo

Materiali pozzolanici
Materiali pozzolanici possono essere naturali (la pozzolana) o artificiali (ceneri volanti, fly ash) e la microsilice (silica fume). Sono prevalentemente silicei con un tenore di calcio ridotto. Non possiedono di per s propriet leganti ma le acquistano in presenza di calce e acqua: SiO2 (pozzolana) + H2O + Ca(OH)2 ---> C-S-H idratazione del cemento portland La calce necessaria per reagire con la pozzolana fornita dall idratazione del cemento portland, diminuisce dunque la riserva alcalina (solido Ca(OH)2). La reazione pozzolanica pu avvenire solamente dopo linizio dell idratazione.

Cementi con aggiunte pozzolaniche richiedono una stagionatura pi lunga.

Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile

Bernhard Elsener 16 AA 09/10

Calcestruzzo

Struttura di idratazione
Senza materiali pozzolanici: Prodotti di idratazione, pori capillari, idrossido di calcio

Con materiali pozzolanici: Prodotti di idratazione, pori capillari riempiti di precipitati di CSH -> porosit capillare ridotta -> CLS diventa impermeabile

Cementi con aggiunte pozzolaniche riducono fortemente la porosit capillare


Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 17 AA 09/10

Processi di trasporto nel calcestruzzo

Permeabilit
Attraverso i pori del calcestruzzo penetrano sostanze gassose (O2, CO2) oppure liquide (acqua con ioni disciolti, Cl-). Con il termine permeabilit si indica la propriet di un CLS di consentire lingresso (facile) di queste sostanze. Ingresso di sostanze gassose: -> sistema di pori capillari aperto (non riempito di acqua).
Struttura del sistema dei pori capillari (percentuale e interconnetivit) Grado di riepimento del sistema dei pori al variare dell umidit relativa

Ingresso di ioni (cloruro): -> sistema di pori capillari riempito di acqua. La permeabilit del CLS (del copriferro) determinante in relazione a degrado del CLS e alla corrosione delle armature. -> processi di trasporto nel CLS
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 18 AA 09/10

Processi di trasporto nel calcestruzzo

Acqua nella pasta cementizia


I pori della pasta di cemento possono contenere acqua in cui sono disciolte ioni. La soluzione nei pori in un CLS idratato con cemento portland costituito principalmente da NaOH e KOH (provenienti da Na2O e K2O del cemento)
acqua adsorbita fisicamente acqua interstrati acqua capillare libera, movibile

Lamelle CSH

La soluzione nei pori in un CLS idratato con cemento portland (non carbonatato) costituito da NaOH e KOH e raggiunge un pH tra 13 e 14.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 19 AA 09/10

Processi di trasporto nel calcestruzzo

Acqua capillare
Lacqua contenuta nei pori capillari costituisce la frazione principale. Nei pori di diametro > 50 nm da considerarsi libera di forze di legame con la superficie solida (diametro di una molecola dacqua 1.5 nm). Isoterma di adsorbimento (schematica) di un CLS in condizione di equilibrio. Questa curva influenzata fortemente dalla porosit capillare.

Tenore dacqua nel CLS

Umidit relativa

All aumentare dall umidit relativa dell ambiente esterno il CLS si riempia di acqua. Vengono riempiti primo i pori piccoli (effetto capillare).
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 20 AA 09/10

Processi di trasporto nel calcestruzzo

Acqua nei pori capillari in contatto con atmosfera non satura


Lacqua nei pori capillari risulta dapprima adsorbit alla loro superficie e successivamente, man mano che aumenta lumidit relativa esterna, si raggiungono all interno del CLS le condizioni per condensazione capillare.
acqua adsorbita

A secondo della porosit e dell umidit relativa risulta un grado di saturazione del CLS diverso.

acqua adsorbita

Pori pieni di acqua

Il grado di saturazione del CLS influenza in maniera marcata la cinetica dei processi di trasporto: pori riempiti di acqua ostacola lingresso di sostanze gassose mentre facilit il movimento delle specie ioniche.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 21 AA 09/10

Processi di trasporto nel calcestruzzo

Processi di trasporto
Sono possibile le seguenti meccanismi di trasporto: Diffusione: per effetto di gradiente di concentrazione (esterno - interno) - ingresso di CO2 in un CLS con pori vuoti - ingresso di ioni cloruro o solfato in un CLS saturo (immerso in acqua di mare) Permeazione: per effetto di una differenza di pressione - ingresso di CO2 in un CLS con pori vuoti Assorbimento capillare: Materiali porosi assorbono acqua nei pori per effetto di forze capillare - ingresso di acqua con cloruri (spruzzi di acqua di mare in CLS secco) Per specie ioniche disciolto in acqua (ad es. Ioni cloruro) lassorbimento capillare il meccanismo di trasporto pi veloce.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 22 AA 09/10

Calcestruzzo

Come si ottiene un CLS con alta qualit ?


Influiscono i seguenti parametri: Rapporto acqua/cemento: Un rapporto a/c " 0.45 assicura una porosit capillare < 25 %. - Materiali pozzolanici migliorano la qualit - CLS con permeabilit molto bassa Copriferro : Uno spessore di copriferro secondo le norme (classe di esposizione) Lavorazione: Vibrazione (per compattare ed eliminare i vuoti) e buona stagionatura -> CLS con qualit omogeneo progettazione esecuzione

Una alta qualit del CLS (bassa porosit) significa: ottima resistenza alle corrosione delle armature, lunga vita di servizio.
Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata Corso di Laurea Ingegneria Civile Bernhard Elsener 23 AA 09/10