Sei sulla pagina 1di 38
Usate il cervello per cambiare PNL Magazine

Usate il cervello per cambiare

Usate il cervello per cambiare PNL Magazine

PNL

Magazine

Usate il cervello per cambiare PNL Magazine
Usate il cervello per cambiare PNL Magazine

DALL’EDITORE

DALL’EDITORE Ciao carissimi amici della PNL! Sono rientrata da soli 4 giorni da Chicago dove ho

Ciao carissimi amici della PNL!

Sono rientrata da soli 4 giorni da Chicago dove ho potuto frequentare il seminario di Barbara Stepp: David Dobson OTCC (Other-the-Concious) e porto dentro di me le immagini di Barb e di tutto il gruppo e voglio condividere con voi la mia bellissima esperienza e lo faremo presto! Intanto troverete altre informazioni su David Dobson e il suo OTCC in questo PNL MAGAZINE grazie a Barbara Stepp.

A breve sarà pubblicato dalla In Mind il primo e unico libro esistente di questo grande ipnoterapeuta americano che come bravura e fama è paragonabile al grande Milton Erikson. Diverso nel suo fare Trance e così straordinario nei risultati. Lui riusciva solo parlando con la gente a metterli in uno stato emotivo in cui persino il loro dolore era impercettibile, Fantastico non trovate?

In questo PNL MAGAZINE ITALIANO, ma che possiamo chiamare tranquillamente INTERNATIONA,L troverete John La Valle che vi spiega qualcosa in più sulle ambiguità; una dedica speciale da ripetersi tutti i giorni dal nostro José Torrese; troverete una favolosa Nadia Harper che vi parlerà di gestione delle emozioni; nella pagina dedicata a Virginia Satir un po’ della sua storia!!

E dulcis in fundo FESTEGGIAMO il GRANDE SUCCESSO DELLE THE ENGLISH SISTERS il loro libro DON’T LEARN ENGLISH, SMILE! – NON IMPARARE L’INGLESE, SORRIDI! Storie per imparare l’Inglese con la PNL e l’Ipnosi è nei primi 12 posti della classifica dei 100 più venduti su www.ilgiardinodeilibri.it e noi abbiamo il piacere ogni mese di pubblicare una loro storia per imparare l’inglese con il sorriso

Brave ragazze, continuate così!!!

Ed ora vi auguro buona lettura, appuntamento per il 16 Novembre!

Oriana Staiano Trainer e Coach in PNL Certificata direttamente da Richard Bandler e John La Valle

From the Editor

Hi my dearest NLP friends!

Its four days that Im back from Chicago where I could attend Barbara Stepps workshop: David Dobson OTCC (Other-than-Conscious Communication) and I bring inside myself all the images of Barb and the whole group and I want to share with you my beautiful experience and we will do it soon! In the meantime you will find other information about David Dobson and his OTCC in this NLP MAGAZINE thanks to Barbara Stepp.

Shortly In Mind will publish the first and only book written by this great American hypnotherapist that we can compare to the great Milton Erickson in terms of skill and popularity. So different in his way of doing trances and so extraordinary in his results. He could just by speaking put people in an emotional state whereby even their pain was alleviated: fantastic, dont you agree?

In this ITALIANO NLP MAGAZINE, that we could call as well INTERNATIONAL, you will find John La Valle explaining something more about ambiguities; a special message by our José Torres to be repeated everyday; you will see a fabulous Nadia Harper telling you about managing emotions; in the page dedicated to Virginia Satir you will read a little bit of her history!!

And last but not least, we CELEBRATE the BIG SUCCESS OF THE ENGLISH SISTERS, their book DON’T LEARN ENGLISH, SMILE! – NON IMPARARE L’INGLESE, SORRIDI! Tales to learn English with NLP and Hypnosisis ranked 12 in the 100 bestseller available on www.ilgiardinodeilibri.it and we have the pleasure to publish every month one of their tales to learn English with a smile.

Very good girls, keep on going!!!

And now I wish you a nice reading, and see you again on November, 16th for the next edition!

Oriana Staiano

DAVE DOBSON HYPNOSIS FUN SHOP™ Barbara Stepp

DAVE DOBSON HYPNOSIS FUN SHOP™ Barbara Stepp Other Than Conscious Communication™ Dave Dobson Dr. David Dobson

Other Than Conscious Communication™ Dave Dobson

Dr. David Dobson Quotes

Citazioni del Dott. David Dobson

Ho qui riunito e vi offro qualche citazione del Dott. Dave Dobson, per darvi un piccolo assaggio del genio e del suo pensiero. L’unico modo di sperimentarne il lavoro è nel nostro Hypnosis OTCC Fun Shop.™

―Le persone mi chiedono come mi guadagno da vivere e io rispondo che sono un de- ipnotista. Dopotutto, ognuno di voi ha fatto un lavoro meraviglioso nel ipnotizzare sé stesso e farvi credere ciò in cui credete spesso molti di voi sono alla bassezza delle vostre stesse aspettative su voi stessi, la mente funziona avendo uno scopo, non è razionale … il lavoro del de-ipnotista è mostrare come interrompere queste convinzioni autolimitanti, superare gli schemi mentali automatici oltreconsci e ricordare di ricordarsi come godersi di nuovo la vita. Come quando eri bambino: o sei troppo vecchio per imparare qualcosa di nuovo?‖

―Io e te siamo la somma delle nostre esperienze‖

―La maggior parte delle persone ha un enorme, disordinato armadio chiamato paura‖

―La rabbia è la reazione a passo di danza di fronte alla paura‖

―Una delle nostre più grandi paure è la perdita del senso di sé‖

―Quando siamo spaventati, la nostra reazione è tornare agli schemi usati da bambini‖

―Quando siamo bambini, siamo indifesi … ci adattiamo e sopravviviamo.‖

―Lo scopo del linguaggio è di comunicare, alcune persone usano le parole per nascondere la loro comunicazione. Rispondi prima alla loro comunicazione altroconscia. (Other Than Conscious Communication™ )‖

―Descrivere la comunicazione altroconscia è come cercare di spiegare l’acqua ad un pesce‖

©Barbara J. Stepp

NLP, DHE, OTCC Master Trainer, Ipnoterapeuta Clinico

Traduzione di:

Adriano De Matteis

NLP Trainer and Coach

Licensed by The Society of NLP

TESTO ORIGINALE: Barbara Stepp

Other Than Conscious Communication™ Dave Dobson

Dr. David Dobson Quotes

I have assembled here and am offering a few quotes of Dr. Dave Dobson, to give you a small insight of the genius and his work. The only way to experience his work is in our Hypnosis OTCC Fun Shop.™

―People ask me what I do for a living and I tell them I’m a de-hypnotist. After all, each and every one of you have done a beautiful job of hypnotizing yourself into what you what it is you believe you believe often times many of you live down to your expectations of

yourself

how to interrupt those self-limiting beliefs, outgrow automatic other than conscious patterns default mental schemas and remember to remember how to enjoy the joy of living again. Like you did when you were a kid, or are you too old to learn something new?‖

de-Hypnotist’s jog is to show you

the

mind is purposeful, and not rational

a

―You and I are the sum of our experiences.‖

―Most people have a big, sloppy file cabinet marked fear.‖

―Anger is a dance step reaction to fear.‖

―One of our greatest fears is loss of sense of self.‖

―When we are fearful, or response is to go back to patterns used as a child.

―When we are children, we are helpless

we

adapt and survive.‖

―The purpose of language is to communicate, some people use words to hide their communication. Respond to their Other Than Conscious Communication™ first.‖

―Describing The Other Than Conscious™ is like to trying to explain water to a fish.‖

©Barbara J. Stepp

NLP, DHE, OTCC Master Trainer, Clinical Hypnotherapist

APPUNTAMENTO CON LA SOCIETY AMERICANA: John La Valle

APPUNTAMENTO CON LA SOCIETY AMERICANA: John La Valle SONO GIUSTO PAROLE – AMBIGUITA’ IN ARTICOLI PRECEDENTI

SONO GIUSTO PAROLE – AMBIGUITA’

IN ARTICOLI PRECEDENTI ho parlato delle ambiguità e in Persuasion Engineering™, ho fornito alcuni esercizi scritti sulle ambiguità e spiegazioni su come questi possono aiutare una persona con il linguaggio.

Ho ricevuto alcune domande sulla rilevanza delle ambiguità, in quanto sembra che non ne scriviamo abbastanza, almeno esplicitamente, e così lo farò oggi. Una delle ragioni per cui non ne scriviamo molto è perché per molte persone, porta via qualcosa alla loro avventura. Ma quest’articolo ha lo scopo di risvegliare il vostro umorismo e farvi fermare un attimo a pensare ad esattamente a quanto tuttavia resti nel sottofondo di ciò che facciamo.

PER ME, LE AMBIGUITA’ sono la struttura dell’umorismo, almeno la forma più riconoscibile. E voglio fare la distinzione tra umorismo e barzellette. Le barzellette sono qualcosa di diverso: alla fine ci vuole una battuta (nel senso che qualcuno da qualche parte le prende) e così ci si prende gioco di individui, classi sociali, sessi, razze, nazionalità e così via. Queste, per me, non sono umorismo nel senso che vorrei le persone sviluppassero. Naturalmente, i politici non contano. Sono umorismo allo stato puro. Non potremmo mai inventare alcune delle battute con cui se ne escono questi pagliacci.

L’UMORISMO, D’ALTRO CANTO, riguarda le parole, le frasi che favoriscono la diffusione dell’attivazione di reti all’interno del cervello. Se osservate l’ultima frase del paragrafo precedente, che immagini, sensazioni, suoni, vengono evocati nella vostra mente? Specialmente con la parola ―pagliacci‖. Quanti sistemi rappresentazionali (representational systems ) sono stai attivati quasi, ma non proprio, simultaneamente? Ora che ciò è stato portato alla tua attenzione puoi capire perché non siamo poi così espliciti riguardo a ciò che facciamo. Preferiamo giusto farlo e fare la differenza.

COSI’ DIFFONDERE L’ATTIVAZIONE può essere un processo molto utile. Una delle ragioni per cui la PNL (NLP) funziona così bene in Inglese è per le ambiguità del linguaggio. E l’Americano ha ancora più possibilità dell’Inglese Britannico. Abbiamo adottato parole da così tante lingue e le abbiamo adattate perfettamente alla nostra. Così il crogiolo è anche linguistico.

SCRIVERE AMBIGUITA’ PUÒ ESSERE DIVERTENTE e utile. Perché il riconoscimento di ambiguità nel cervello è causato dal diffondersi dell’attivazione, creare ambiguità CREA nuove reti, le cui basi sono sempre state lì: le parole con il significato adatto. Solo non connesse, o non connesse abbastanza velocemente.

MI RICORDO QUANDO lavoravo in azienda e mi dissero che avrei dovuto partecipare al

corso sulle ―molestie sessuali‖. Ho pensato ―Bello! Finalmente imparerò a farlo nel modo giusto!‖. Ma mi dissero che non si trattava di quello. Così ho pensato che forse avrebbero

dovuto chiamarlo in un altro modo. Guardatevi intorno e vedrete che c’è umorismo nei cartelli stradali, o nelle notizie, più o meno dappertutto.

SCRIVERE LE AMBIGUITA’, almeno le più facili con cui cominciare: fonologiche, sintattiche di portata, è un ottimo esercizio e forse, oltre ad aumentare il vostro senso dell’umorismo , comincerete a notare più flessibilità nel vostro linguaggio e anche nel comportamento. Gli esercizi sono in Persuasion Engineering™, Sales & Business, Language & Behavior, di Richard Bandler e me. Il prossimo seminario Persuasion Engineering™ si terrà ad Orlando, Florida, nel Febbraio 2012!) (Pubblicità! Pubblicità!)

UNA VOLTA CAPITO come le ambiguità funzionano, forse un giorno entreremo nell’idea

più profonda di densità.

RICORDATE: SONO GIUSTO PAROLE, RENDI GIUSTIZIA ALLE TUE PAROLE!!

©2011 John La Valle Tutti i diritti riservati per ogni forma di diffusione attraverso qualunque mezzo di comunicazione

Traduzione di:

Adriano De Matteis

NLP Trainer and Coach

Licensed by The Society of NLP

TESTO ORIGINALE: John La Valle

WORDS ARE JUST WORDS - AMBIGUITY

IN PREVIOUS ARTICLES I've spoken about ambiguity and in Persuasion Engineering™, we've provided some writing exercises about ambiguities and how they can assist a person with language. I've had some questions about the relevancy of this, since we don't seem to write about it much, at least explicitly, and so I will. One of the reasons we don't write about it much is because, for many people, it takes something away from their own adventure. But this article ought to tickle your fancy and give you pause to think about exactly how much is in the background of what we do, anyway.

TO ME, AMBIGUITIES are the structure of humor, at least the most recognizable form. And I want to make the distinction between humor and joke telling. Joke telling is something very different: it involves a punch line (meaning someone somewhere is getting

a "punch") and so pokes fun at individuals, classes, sexes, races, nationalities, etc. These, to me, do not come under humor in the sense that I believe that some people ought to be developing. Of course, politics doesn't count. It's humor at its finest. You couldn't even design some of the lines these jokers come out with.

HUMOR, ON THE OTHER HAND, involves words, sentences that involve the spreading of

the activation of networks in the brain. If you look at the last sentence in the previous paragraph, what images, sounds, feelings were conjured up inside your mind? Especially with the word "jokers"? How many representational systems were activated almost, but not quite, simultaneously? Now that it's been brought to your attention, you can understand why we are not very explicit about how we do what we do. We'd just rather do it and make

a difference.

SO SPREADING THE ACTIVATION can be a very useful process. One of the reasons why NLP works so well in English is because of the ambiguity of the language. And American English has even more play in it than British English. We have adopted words from so many other languages and have made them fit here. So the "melting pot" is linguistic, as well.

WRITING AMBIGUITIES CAN BE FUN and useful. Because the recognition of ambiguity in the brain is caused by the spreading activation, creating ambiguities BUILDS new networks, of which the basis has been there all along: the words with meanings attached. They just aren't being connected, or aren't being connected quickly enough.

I REMEMBER WHEN I WAS working in the corporate environment and was told I'd have to attend "sexual harassment" training. I thought "Cool! I'll finally learn how to do it right." But they told me that wasn't what it was about. So I thought they should call it something else. Look around you and see all the humor in the signs, on the newscasts, just about everywhere.

WRITING OUT AMBIGUITIES, at least the easier ones to begin with: phonological, syntactic and scope, is a worthwhile exercise and perhaps, in addition to increasing your own sense of humor, you'll notice more flexibility in your own language and even behavior. The exercises are in Persuasion Engineering™, Sales & Business, Language & Behavior, by Richard Bandler and me. The next Persuasion Engineering™ seminar will be held in Orlando, Florida, February 2011, too!!) (plug! plug!)

ONCE YOU UNDERSTAND how ambiguities function, perhaps we'll one day get into the deeper idea of density.

REMEMBER: WORDS ARE JUST WORDS SO DO JUSTICE TO YOUR WORDS!!

©2011 John La Valle - all rights reserved in all media

PNL™ E LE SUE POTENTI APPLICAZIONI PER LA SALUTE: José Torres

E LE SUE POTENTI APPLICAZIONI PER LA SALUTE : José Torres Ricerche Transderivazionali, pensiamoci un po’…

Ricerche Transderivazionali, pensiamoci un po’…

RICORDATI

Molte volte nella vita, ci troviamo sommersi da problemi, stress e situazioni difficili Tendiamo a dimenticare tutte le belle cose della vita e tutto ciò che di bello abbiamo fatto.

Quindi …

Ricordati: quanto meraviglioso sei

Ricordati: che sei importante davvero per tante persone

Ricordati: quanti risultati importanti hai ottenuto

Ricordati: di sorridere

Ricordati: quante cose hai imparato

Ricordati: quanti gravi problemi hai risolto in passato e ora voltati indietro e sorridi

Ricordati: quante persone ti amano

Ricordati: che il mondo è migliore perché ci sei tu

Ricordati: quante persone hai aiutato

Ricordati: quante persone hanno aiutato te …

Ricordati: di essere riconoscente

Ricordati: di apprezzare le cose semplici della vita

Ricordati: di far sapere a chi ami, amici e le persone care, quanto grande è il tuo amore e

la tua stima per loro

Ricordati: che sei una stella, una creatura meravigliosa di Dio e dell’universo, e che ne sei meravigliosamente parte

E ricordati: ogni volta che non ti senti bene: ricordati tutte queste cose meravigliose

Con tutto il mio amore e la mia stima per te.

Dr.José Torres. Ph.D.

Licensed Master Trainer of NLP™

Approved by Dr.Richard Bandler®, John La Valle

and The Society of NLP™

www.pnlecuador.com

PS: Voglio esprimere tutta la mia gratitudine e apprezzamento per tutti I lettori di NLP MAGAZINE, al nostro grande editore, la nostra cara amica Oriana Staiano e al team di NLP MAGAZINE … a tutto il meraviglioso staff di scrittori e cari amici di NLP MAGAZINE!!! Ognuno di voi è una parte molto importante della mia vita!!! Grazie infinite!!!

Carissimo José è un onore e un piacere averti nel nostro PNL MAGAZINE INTERNATIONAL e leggere i tuoi pensieri ogni mese lascia dentro di noi un semino da coltivare. Grazie per essere così come sei, semplicemente speciale!! Ti vogliamo bene!

(Oriana Staiano a nome di tutto il Team PNL MAGAZINE INTERNATIONAL)

Traduzione di:

Mario E.M. Fumagalli

HR Manager & NLP Coach

Approved by Dr. Richard Bandler®, John La Valle

And The Society of NLP™

TESTO ORIGINALE: José Torres

JUST REMEMBER ….

Many times in life, we found ourselves overwhelmed by problems, stress and hard times…

We tend to forget all the beautiful things of life, and all the wonderful things we have accomplished…

So…

Just Remember: How wonderful you are…

Just Remember: That you are very important for many many people…

Just Remember: How many important goals you have accomplished…

Just Remember: To Smile

Just Remember: How many things you have learned…

Just Remember: How hard problems you have solved in the past, and now you look back and smile…

Just Remember: How many people love you

Just remember: That the world is a better place because of you…

Just Remember: How many people you have helped…

Just Remember: How many people have helped you…

Just Remember: To be Grateful…

Just Remember: To enjoy the simple things of life…

Just Remember: To let know to your loved ones, friends, and the people you love and care, how big is your love and appreciation for them…

Just Remember: That you are a star, a wonderful creation of God and the universe, and that you are a beauty part of them…

And Just Remember:

Every time you don’t feel so good: Just Remember all this beautiful things

With all my Love and Appreciation to You.

Dr.José Torres. Ph.D.

Licensed Master Trainer of NLP™

Approved by Dr.Richard Bandler®, John La Valle

and The Society of NLP™

www.pnlecuador.com

PS. I WANT TO EXPRESS ALL MY GRATITUDE AND APPRECIATION TO ALL THE READERS OF THE NLP MAGAZINE, TO OUR GREAT EDITOR, OUR DEAR FRIEND ORIANA STAIANO AND ALL THE TEAM OF THE NLP MAGAZINE… TO ALL THE WONDERFUL STAFF OF WRITERS AND DEAR FRIENDS OF THE NLP MAGAZINE !!! EACH AND ALL OF YOU ARE A VERY IMPORTANT PART OF MY LIFE !!! INFINITE THANKS !!!

Dear Jose is an honor and a pleasure to have you in our GNP INTERNATIONAL MAGAZINE and read your thoughts each month leaves within us a seed to grow. Thank you for being who you are, just special! We love you!

(Oriana

Staiano

on

behalf

of

the

Team

PNL

INTERNATIONAL

MAGAZINE)

LEARNING ENGLISH IS EASY WITH NLP - IMPARARE L’INGLESE CON LA PNL È FACILE

EASY WITH NLP - IMPARARE L’INGLESE CON LA PNL È FACILE Hello friends, The seedlings Le

Hello friends,

The seedlings

Le piantine

A friend of ours called Josh, told us a story - Un amico nostro Josh ci ha raccontato una storia,

that we would like to share with you - che vogliamo condividere con voi.

When he was about eleven years old - Quando aveva all'incirca undici anni,

his biology teacher - la sua insegnante di biologia,

handed out some tiny seeds to each and every child in the class - consegnò dei semi ad ogni bambino della classe.

He told them to take them home Lui, disse di portarli a casa,

and to sow SOME seeds in a pot with some compost - e di mettere ALCUNI semi in un vaso con della torba di buona qualità,

to water them daily and expose them to sunlight everyday - di annaffiarli quotidianamente e di esporli alla luce solare tutti i giorni,

and to sow the OTHER seeds in a pot with garden soil - e di mettere GLI ALTRI semi in un vaso con della terra,

NOT to water them everyday, - di non annafiarli quotidianamente,

NOT to expose them to sun light everyday but ONLY once a week - di NON esporli al sole tutti i giorni ma SOLO una volta alla settimana

and then after a month to bring them back to school to see the results - e poi dopo un mese di riportarli a scuola per vedere i risultati.

Josh was a kind and gentle kid - Josh era un bambino buono e gentile,

just as he now is a kind and gentle man proprio come ora è un uomo buono e gentile.

He knew what he had to do - Sapeva quello che doveva fare,

and he did it just as his teacher had asked him to do - e lo fece proprio come aveva richiesto il suo insegnante.

Every day when he came back from school he would go and check his seeds - Ogni giorno rientrando da scuola controllava i semi,

the one's that were well looked after - quelli che venivano trattati con cura,

grew strong and healthy - crescevano sani e forti,

and the OTHER one's deprived of water and sunlight - e gli altri privati di acqua e luce,

looked sick and half dead

- sembravano malati e mezzi morti

Josh worried about the OTHER seeds - Josh si preoccupava degli ALTRI semi,

he would even dream about them at night - li sognava persino di notte,

and in his dreams he would water them and give them the sun light they so desperately needed - e nei suoi sogni gli dava l'acqua e la luce di cui necessitavano cosi disperatamente.

Finally a month passed, and it was time to show the biology teacher the results - Finalmente passò un mese è arrivò l'ora di fare vedere i risultati all'insegnante di biologia.

All the children obtained the same results - Tutti i bambini ottennero gli stessi risultati.

The seeds that were well looked after had grown into little plants I semi trattati bene erano diventati piantine,

and the OTHERS were half dead e le altre piantine erano mezze morte.

Josh stared at all the other children's seedlings - Josh fissò tutte le altre piantine dei suoi compagni,

all half dead just like his own, - tutte mezze morte come le sue,

and he had an idea

- ed ebbe un' idea

"Can I take all of these OTHER plants home sir" he asked - "Professore posso portarle a casa" chiese.

"Ok Josh, if you like but we have finished the experiment"- "Va bene Josh se desideri ma abbiamo finito l'esperimento"

"You have now understood that all living things need food water and sunlight" his teacher said - "Adesso avete compreso che tutti gli esseri viventi hanno bisogno di cibo,acqua e luce solare" disse l'insegnante.

Josh nodded as his teacher helped him put the dying little plants away - Josh annuì mentre l'insegnante lo aiutò a mettere via le piantine mezze morte.

He ran home and created what he called an INTENSIVE CARE area for his sick little plants - Corse a casa e creò quello che nominò come un reparto DI CURE INTENSIVE per le sue piantine moribonde.

Not only did he give them food, water and sunlight - Non solo gli diede acqua, luce e cibo,

he gave them all the love and attention he possibly could - gli diede tutte le cure e le attenzioni possibili,

and after just ten days - e dopo soli dieci gioni,

the little plants had become strong and healthy - le piantine erano diventate sane e forti,

and Josh learnt that all living things need food, water and sunlight - e Josh imparò che utti gli esseri viventi hanno bisogno di cibo e acqua,

HOWEVER if they are deprived of them - COMUNQUE se questi vengono a mancare,

with CARE LOVE and ATTENTION - con cure amore e attenzioni,

all living things can be reborn

- tutti gli esseri viventi possono rinascere

Bye bye

The English Sisters

Per imparare l'inglese con la metodologia The English Sisters con la PNL & Ipnosi go to:

I nostri Libri

Hypnotic Ramblings for ChangeTM with The English Sisters

NLP BUSINESS: Nadia Harper

NLP BUSINESS: Nadia Harper “ Per migliorare le nostre relazioni nella vita e nel lavoro ”

Per migliorare le nostre relazioni nella vita e nel lavoro

Aumenta le tue emozioni e aumenta la tua produttività

Oggi parleremo dei vantaggi che derivano dal gestire le emozioni legate alle percezioni più proficue, nella vita e nel lavoro.

Avete mai provato una sensazione di non essere degno, di dubbio, di insicurezza, di non essere all’altezza o bravi abbastanza.

In alcuni casi abbiamo tutti fatto esperienza di sentimenti tuttaltro che favolosi, come se avessimo commesso un errore, o fossimo imbarazzati riguardo alle nostre qualità.

Può essere anche solo l’ansia che deriva da un pensiero occasionale che in una nuova situazione, tuttavia una volta che permettiamo a queste sensazioni di rimanere in noi, esse possono per così dire limitare la nostra percezione di ciò che siamo in grado di fare.

E a partire dai nostri pensieri e le nostre emozioni che creano sensazioni, si arriva a azioni inconsce e a comportamenti. Nel tempo, queste rappresentazioni interne finiscono con il diventare abitudini e, in definitiva, uno stile di vita.

MANTIENI LE COSE IN MOVIMENTO

E’ così semplice avere un programma adatto a gestire le tue sensazioni e aiuterà i tuoi processi a muoversi anche nei momenti peggiori.

La grande terapista della famiglia, Virginia Satir, diceva che le persone possono spesso creare un muro di cinta attorno a sé; lo paragonava a una ―prigione emotiva‖ che teneva le persone bloccate o intrappolate in una prigione ―percettiva‖.

I pensieri da cui derivano azioni, finiscono con l’influenzare le nostre abitudini, così come fanno i nostri pari e le altre fonti esterne di comuncicazione come tv, radio, musica, libri, riviste.

Con una così grande quantità di media, presenti in quest’era digitale, non c’è da meravigliarsi se siamo inconsciamente influenzati da ciò che accade attorno a noi e la cosa peggiore è che questo influenza le nostre aspettative in un modo tutt’altro che positivo.

Alcune persone ritengono di essere più sensibili di altri e fanno fatica a gestire le proprie emozioni e creano una realtà in cui sono gli unici a non essere bravi abbastanza.

Nel mio lavoro ho trovato che questo sia, talvolta, un denominatore comune anche in coloro che ottengono i risultati migliori.

COSA PUOI FARE

Nella vita così come nel lavoro, mettersi in evidenza ed essere al 100% è ciò che vi distingue nella prova che state sostenendo e dovrebbe essere in cima alla vostra lista delle cose da fare. Quelle che seguono sono alcune idee per aiutarvi ad avere una diversa prospettiva e a fare progressi nella vostra vita e nel vostro lavoro.

Bilanciare vita e lavoro.

Per essre più efficaci, interessanti e soprattutto più creativi, è una grande idea creare equilibrio nella vostra vita.

Come imprenditore la tentazione può essere il lavoro, lavoro, lavoro invece io raccomando Lavoro, Sonno e Gioco, create unagenda che abbia intervalli regolari e vi scoprirete capi migliori, lavoratori migliori se vi sentirete meglio e riuscirete a mantenere alta la vostra motivazione.

Avete un hobby?

Se non ce l’avete ancora cercatevene uno, c’è qualchecosa che avete sempre desiderato imparare, che potreste fare per ore, vi piace lavorare all’aperto, respirare l’aria fresca,

trovare qualcosa di nuovo su cui cimentarvi, questo vi aiuterà a ottenere il meglio dalla vita.

Riuscite a dormire e a riposare abbastanza?

Create condizioni rilassanti per dormire felicemente in puro relax per diverse ore a notte e svegliatevi completamente ricaricati e pieni di energia, se non avete mai provato l’auto ipnosi, fatelo.

Con l’auto ipnosi potete ottenere un duplice risultato, rilassarvi alla grande e creare suggestioni positive allo stesso tempo, che c’è di meglio.

FATE ATTENZIONE A STARE BENE

Trovate il modo per dissolvere stress e ansia che vi prendono senza una ragione apparente, iniziate la giornata facendo esercizio o magari una camminata attorno all’isolato, la mattina presto, per connettere mente e corpo ogni giorno.

Aspettate che le cose volgano al meglio, siate creativi nel trovare soluzioni e lavorate per il vostro sviluppo personale.

Prima di rilassarvi, quando andate a letto, prendete in considerazione di scrivere un diario per segnare le vostre sensazioni e dedicarvi del tempo, queste sono le cose che potreste scirvere:

chiedervi davvero come state

trovare ciò che davvero volete e creare un piano per ottenerlo con tutte le vostre forze

I PROSSIMI PASSI

Documentatevi ulteriormente riguardo agli obiettivi ben formati, una tecnica di PNL che vi guida attraverso ogni obiettivo in passi misurati e scanditi, con la possibilità di verificare ogni passo anche prima di avere concretamente iniziato a lavorarci.

Vi è mai capitato, leggendo un libro o guardando un film di non veder l’ora, con la vostra mente, corpo e anima, di sapere il seguito della storia?

Ciò prova che le influenze esterne condizionano le rappresentazioni interne, le immagini, i suoni e ultimamente le nostre sensazioni.

Ricordatevi di controllare cosa ―entra‖ in voi e veificare come state per poter cambiare quello che ―esce‖.

E, soprattutto, divertitevi migliorando ogni giorno.

Annotate i ― confini‖ nel vostro taccuino, così che possiate superarli più e più volte e periodicamente guardarvi indietro per vedere quanto avete ottenuto. Fate in modo da celebrarlo e darvi una pacca sulla spalla.

Quindi raddrizzate la barra del timone e continuate a navigare, sfidando voi stessi per raggiungere risultati sempre più grandi.

Nadia Harper

Follow me on Twitter

www.Twitter.com/NadiaHarper

Like us on Facebook

www.Facebook.com/nisadacoaching

Enjoy these Exclusive worldwide interviews with experts in the field of NLP

Traduzione di:

Mario E. M. Fumagalli

HR Manager & NLP Coach

Approved by Dr. Richard Bandler®, John La Valle

And The Society of NLP™

TESTO ORIGINALE: Nadia Harper

Improve your emotions and improve your productivity

Today we will talk about the advantages of managing your emotions resulting in more productive and creative perceptions in life and in business.

Have you ever felt feelings of unworthiness, doubt, insecurity or feelings of not being up to scratch, not good enough even.

At some stage we have all experienced less than fabulous feelings perhaps we felt we had made a mistake or were embarrassed about our own qualifications.

This can be an anxiety of occasional thought in a new situation, however once these feelings are allowed to persist they can become quite restrictive in your own perceptions of what is available to you.

Since our Thoughts and emotions create feelings, that lead to unconscious actions and ultimately behavior. In time these internal representations will become a habit and ultimately one’s life style.

Keep things moving forward

It is as simple as having a plan set up to manage your own feelings, which will keep your processes moving even in the rough spots.

The Great Family Therapist Virginia Satir said People can often create a wall around themselves; she likened it to an ―Emotional prison‖ that kept people stuck or trapped in this perception jail.

The thoughts that get the most action ultimately influence our behavior as do our peers, and other external communications like TV/Radio/Music/Books/Magazines.

With so many forms of media going on in this digital age, it is no wonder that we have been unconsciously influenced by things happening outside of us, and the worst of it is at some level it affects our own expectations in a less than positive way.

Some people can find they are more sensitive, than others and have a hard time managing their own emotions and create a reality that says they are the only one feeling not good enough.

In my work I have found this to be a common thread even in high achievers from time to time.

What you can do about it

In life and business, showing up and being 100% is what sets you apart from your competition and should be number one on your list. The following are a few ideas to help you gain perspective and create progress in your life and business.

Balance life and work

In order to be more effective, Interesting and especially more creative it is a great idea to create balance in your life.

As an entrepreneur the temptation can be to work, work, work instead I recommend Work, Sleep and Play, create a schedule of your working hours with regular gaps for refreshment, you will find you are a better Boss and a Better worker as you feel better and can maintain your own motivation.

Do you have a Hobby?

If you do not have a hobby yet look into it, is there something you have always wanted to learn about that you could do for hours, do you like working out, getting in the fresh air, find something new to challenge yourself with start small this will help you to get the most out of life

Are you getting enough Restful sleep?

Create a relaxing environment where you can sleep blissfully in pure relaxation for several hours at night and wake up feeling fully charged and energized, if you haven’t tried Self Hypnosis look into it.

With self hypnosis you can do double duty, get great relaxation and mind programming positive suggestions at the same time, what could be better.

Pay attention to feeling good

Find a way to dissolve feelings of stress or free floating anxiety that show up for no apparent reason begin your day with a stretch or perhaps walking around the block early in the morning and

Connect with your mind and body each day.

Expect things to turn out for the better, be creative in finding solutions and do the work for your own personal development.

Before your relaxation at bed time, consider writing a journal to discuss your feelings and get some you time, things you can journal about:

Ask yourself the truth about what you are feeling

Find out what you really want and create a plan to go for it with all your might.

The Next Steps

Find out more about ―Well formed outcomes‖ an NLP Technique which actually walks you through each Goal in Timed and measurable steps with room for improvement giving you a chance to fine tune every step of the Goal even before you physically get started with them

Have you ever escaped inside a Book or Movie and found yourself looking forward with your mind body and soul to the next part of the story line?

This proves the very point that our external influences affect our internal representations, the pictures sounds and ultimately our feelings.

Remember control what goes in and monitor how you are feeling to change what comes out.

And most of all have fun improving each and every day.

Jot down milestones in your pocket notebook, as you are overcoming them more and more and periodically look back and see how much you have accomplished. Make sure to celebrate and pat yourself on the back.

Now raise the bar and continue to challenge yourself to reach even greater heights.

Nadia Harper

Follow me on Twitter

www.Twitter.com/NadiaHarper

Like us on Facebook

www.Facebook.com/nisadacoaching

Enjoy these Exclusive worldwide interviews with experts in the field of NLP

VIRGINIA SATIR

VIRGINIA SATIR Lezioni da Virginia Satir Chi era Virginia e perché è importante Virginia Satir, nella

Lezioni da Virginia Satir

Chi era Virginia e perché è importante

Virginia Satir, nella pratica della terapia per famiglie, ha ottenuto risultati pionieristici che sono andati ben oltre i confini del mondo della terapia. Era convinta che le persone sono fatte per una crescita continua, per il cambiamento, per nuove conoscenze. Il suo obiettivo iniziale era quello di sviluppare la relazione e la comunicazione all’interno della famiglia. In seguito il suo lavoro, che fu riconosciuto su scala internazionale, crebbe tanto da essere ritenuto applicabile a tutta la comunicazione e crescita umana, intendendo così la persona, la famiglia, la comunità, l’azienda. E’ rimasta un punto di riferimento per la crescita umana e la terapia di famiglia fino alla sua morte nel

1988.

Il Modello Satir che ella sviluppò, è diventato un potente strumento per esaminare il proprio io, la propria situazione personale e le proprie scelte. Ella credeva che il Counseling e l’esperienza della terapia permettessero una potente relazione con l’io interiore.

Le sessioni di Counseling incoraggiano il cliente ad affrontare dolore e problemi, ad accettare il presente e a scoprire la gioia interiore a la pace della mente.

Di continuo seminava la speranza di pace nel mondo. Una volta disse: “La famiglia è un microcosmo. Scoprendo come curare la famiglia, io imparo a curare il mondo”.

Virginia Satir fondò gruppi professionali di addestramento, sul proprio modello, in tutto il mondo: Medio Oriente, Asia, Europa Occidentale e Orientale, America Centrale, America Latina e Russia. L’Institute for International Connection, l’Avanta Network (che ora si chiama The Virginia Satir Global Network), e l’International Human Learning Resources Network, sono tre organizzazioni che hanno dato corpo al suo lavoro e insegnano alle persone come stabilire relazioni tra di loro, e quindi a sviluppare queste connessioni.

Si possono trovare molti luoghi per scoprire Virginia Satir attraverso i nostri istituti, Sister Organizations e Other Satir Connections. Il suo impatto sul mondo può essere riassunto con il suo mantra: Peace within, Peace between, Peace among.

Istantanee di Virginia

A cura di Margarita Suarez

Quando Virginia Satir parlava della sua vita e di chi fosse, lo faceva per mettere un punto nel suo insegnamento. Questo perché amava genuinamente parlare di sé e inserire questo in ciò che faceva in assoluto di più: lavorare. Il suo lavoro era come parte integrante della sua vita tanto che si comportava come se le due fossero una cosa sola.

Virginia condivideva se stessa e le sue storie con una grande disponibilità ed entusiasmo. Nel suo libro ―Le tue molte Facce‖, Virginia parlava delle diverse maschere degli esseri umani, enfatizzando l’importanza di accettare ogni nostra diversa caratteristica così come siamo. Pensava che accettando ciò che riteniamo come nostri tratti negativi, possiamo realizzare la trasformazione. Per spiegare questo punto, Virginia condivideva le proprie caratteristiche, associandole a personaggi storici e della fiction. E lo spiegava così:

“Quando classifico questi aggettivi in positivi e negativi, nella lista dei positivi risultano compassionevole, sexi, saggio, affettuoso e divertente, tutte facce che sarei orgogliosa di mostrare al mondo esterno. Gli aggettivi egoista, oppresso, ostinato sono quelle facce che io etichetterei come negative. Una volta, prima di aver capito ciò che so ora, avrei provato a eliminare ogni traccia di quelle caratteristiche che considero negative. Quello che ho imparato è che c’è un germe di utilità in ogni aspetto negativo così come c’è un germe distruttivo in ogni parte positiva. Fintanto che tutte queste parti risiedono in me, allora posso dire che dentro di me ho la mia Eleanor Roosvelt, la mia Marlene Dietrich, il mio re Enrico VIII, la mia Old Woman in the Shoe (filastrocca per bambini), il mio Aristotele, il mio Gesù Cristo, io mio Groucho Marx e la mia Mary, Mary Quite Contrary (Your Many Faces 81).

L’apertura di Virginia riguardo a se stessa, dimostrava una profonda consapevolezza riguardo al fatto che la modalità con cui le persone si percepiscono e rappresentano influenza come gli altri le guardano. Ne consegue che Virginia divenne cara per gli altri innanzi tutto diventando cara per se stessa.

Oltre a parlare delle sue molte ―parti‖, Virginia parlava anche della sua altezza come un’importante caratteristica. Reclamava il fatto che il suo ―quasi metro e ottanta‖, le permetteva di vedere il mondo:

“Ero alta così già a dieci anni. Mi sentivo libera di osservare ogni cosa che c’era in giro” (Russel 4). La consapevolezza di Virginia relativa alla sua altezza si combinava in maniera creativa con la enfasi che metteva sul tema del contatto oculare.

Spesso, lavorando con tirocinanti, coppie o bambini e adulti, Virginia era solita usare uno sgabello o una sedia per portare due persone allo stesso livello. In questo modo, aveva intuito, il più alto non poteva avere una posizione di predominio sul più basso e quindi entrambi potevano comunicare meglio. Lo sforzo di Virginia per portare le persone allo stesso livello oculare, riflette in qualche modo che la sua altezza aveva un effetto più complesso che il consentirle semplicemente di vedere il mondo. “Non credo affatto di smuovere o accompagnare le persone. Penso che mi sento libera di guardare tutto ciò che voglio guardare con confidenza. Ed è possibile da capire. Vedi, c’è un altro pezzo di questa cosa. Io non taglio fuori nessuno. Penso che è perché io posso trattare con persone con cui nessuno vorrebbe avere a che fare, perché sembrano un rischio così alto - nessuno può farlo - direbbero, e io invece ci lavoro meravigliosamente. Perseverante, non sono in realtà perseverante. So soltanto che succederà, non devo essere perseverante. Mi muovo finché succede. Non ci metto energia, so soltanto che capiterà. E’ il “che porta aprirò adesso? Che pezzo dovrebbe essere messo ora? E che ci facciamo con questo pezzettino?”. Sembra più un puzzle e una storia poliziesca piuttosto che quello che è, cioè lavorare contro corrente. Ed è successo anche molto presto. Questo è quello che mi è successo in tutta la vita.”

Nella citazione sopra, vediamo Virginia parlare con autostima e confidenza riguardo al suo lavoro. Si proponeva che la sua fede nel lavoro fosse contagiosa, per uscire dalle pagine scritte, o qualsiasi altro strumento stesse usando, e penetrare nei cuori di chi l’ascoltava.

Nella revisione di Peoplemaking, scriveva:

“ Il nuovo Peoplemaking e uno dei miei sforzi per fare la differenza nel mettere in grado gli adulti ad essere congruenti. Utilizzando molte esperienze fatte con le famiglie in tutto il mondo, ho scritto questo libro per supportare, evidenziare, educare e rinforzare le famiglie. Sappiamo che ci sono modi migliori per trattare con se stessi e con gli altri. Dobbiamo solo metterli in pratica. Ognuno di noi che lo fa contribuisce a costruire un mondo più forte e positivo per tutti noi.

Ognuno di noi può fare la differenza, ognuno di noi è necessario. La differenza che possiamo fare inizia quando sviluppiamo autostima come individui. La grossa speranza che ho riguardo a questo libro è che aiuti ognuno di noi a rafforzarsi e ad essere più congruenti. Le nostre esperienze di congruenza e modeling ci guideranno a vie creative per capirci gli uni gli altri, avere cura gli uni degli altri, e dare ai nostri bambini solide fondamenta su cui possano sviluppare forza e pienezza (Introduzione X).

Estratto dal sito www.satirglobal.org

Traduzione di:

Mario E. M. Fumagalli

HR Manager & NLP Coach

Approved by Dr. Richard Bandler®, John La Valle

And The Society of NLP™

TESTO ORIGINALE:

Lessons from Virginia Satir

Who Virginia was and why she mattered

Virginia Satir pioneered advances in the practice of family therapy that grew outward beyond the world of therapy. She believed that people are capable of continued growth, change and new understanding. Her initial purpose was to improve relationships and communication within the family unit. Ultimately her work, which was internationally recognized, grew to be accepted as applicable to all human communication and growth within a person, a family, a community or a company. She remained a leading force for human growth and family therapy until her death in 1988.

The Satir Model she developed became a powerful framework for examining your self, your situation and your choices. She believed that counseling and therapy experience seeks to engage powerfully with the inner self. Counseling sessions encourage the client to face pain and problems, to accept the present, and to discover inner joy and peace of mind.

She continually planted the seeds of hope toward world peace. She once said, ―The family is a microcosm. By knowing how to heal the family, I know how to heal the world‖.

Virginia Satir established professional training groups in the Satir Model around the world:

the Middle East, Asia, Western and Eastern Europe, Central and Latin America, and Russia. The Institute for International Connections, Avanta Network (now The Virginia Satir Global Network), and the International Human Learning Resources Network are 3 organizations that embodied her work and teach people how to connect with one another and then

extend the connections. You can find many places to discover Satir through our Institutes, Sister Organizations and Other Satir Connections.

Her world impact could be summed up in her universal mantra:

Peace within, Peace between, Peace among

Snap Shots of Virginia by Margarita Suarez

When Virginia Satir talked about her life and who she was, it was usually to make a point in her teaching. This was because she genuinely enjoyed talking about herself and incorporated this into what she was doing most often: working. Her work was such an integral part of her life that inevitably she acted as if the two were one. Virginia shared herself and her stories with great feeling and enthusiasm. In her book Your Many Faces Virginia spoke of the diverse makeup of human beings, emphasizing the importance of accepting all of our diverse characteristics as who we are. She taught that by embracing what we see as our negative traits, we can effect transformation.

To illustrate this point, Virginia shared her characteristics, associating them with historical and fictional figures. This is how she explained it:

When I divide these adjectives into positive and negative, the positive list comes out compassionate, sexy, wise, loving and funny, all faces I would be proud to claim to the outside world. The adjectives selfish, overburdened, and stubborn would be those faces that I would label negative. Formerly, before I understood what I know now, I would try to banish all traces of those characteristics I considered negative.

What I have learned is there is a germ of usefulness in each negative part as well as a germ of destruction in each positive part…

Since all of these parts reside in me, then I can say that inside me I have my Eleanor Roosevelt, my Marlene Dietrich, my King Henry VIII, my Old Woman in the Shoe, my Aristotle, my Jesus Christ, my Groucho Marx and my Mary, Mary Quite Contrary. (Your Many Faces 81)

Virginia’s openness about herself demonstrated a profound awareness that how people perceive and represent themselves affects how others see them. Thus, Virginia endeared herself to others by first being endeared to herself. In addition to talking about her many ―parts,‖ Virginia also spoke about her height as an important characteristic. She claimed that her five feet and ten inches allowed her to see the world: ―I was this size by the time I was ten. I haven’t grown any since I was ten years old. That put me in a place where I never got into competitiveness; rather, I felt free to observe anything that went along‖ (Russell 4). Virginia’s awareness of her own height combined with her emphasis on eye contact in a creative way. Often, when working with trainees, couples, or children and adults, Virginia would use a stool or chair to bring two people to the same eye level. This way, she argued, the taller person was no longer in a position of power over the shorter person, so the two were better able to communicate.

Virginia’s efforts to bring people to the same eye level reflects that in some ways her height had a more complex effect on her than just enabling her to see the world.

I don’t think that I move-in and take over people at all. I think I feel free to look at whatever

I want to look at with confidence. And it’s possible to understand. You see, that’s another piece of it. I don’t get shut out. I think that’s why I could take people that nobody else would have anything to do with, because they were so high risk. They would say, Oh no, no one can do thatand wonderfully work with them.

Persistent, I am not really persistent in one way. I just know that it will happen; I don’t have to be persistent. I just move until it happens. I am not putting energy in there; I just know it will happen. It’s, ―which door should I open now? Which piece should be lifted up now? And, where can we go in this little piece‖? It’s more like a puzzle and a detective story than it is about working against the tide. And, that I also got very early. That’s been with me all my life. (Russell 4)

In the above quote we see Virginia speaking with self-affirmation and confidence about her work. She intended her faith in her work to be contagious, to seep out of the page, or

whatever medium she was using, and into the heart of her audience. In her revision of Peoplemaking she wrote,

The New Peoplemaking is one of my efforts to make a positive difference toward enabling congruent adults. Using many experiences with families all over the world, I have written this book to support, emphasize, educate, and empower the family. We know there are better ways to deal with ourselves and each other. We have only to put them into practice. Each of us who does contributes toward a stronger, more positive world for all of us.

Each of us can make a difference; each of us is needed. The difference we can make begins when we develop high self-esteem as individuals. A big hope I have for this book is that it will help each of us empower and commit ourselves to congruence. Our congruent experiences and modeling will lead to creative ways to understand each other, care for ourselves and each other, and give our children a sturdy foundation from which they can develop strength and wholeness. (Introduction, x)

APPUNTAMENTI IN MIND

APPUNTAMENTI IN MIND MASTER PRACTITIONER PISA in week-end DATE: 22 - 23 OTTOBRE; 5 - 6

MASTER PRACTITIONER PISA in week-end

DATE: 22 - 23 OTTOBRE; 5 - 6 NOVEMBRE; 19 20 NOVEMBRE; 3 - 4 DICEMBRE; 17 - 18 DICEMBRE 2011

Orario:

Il Sabato dalle 15:00 alle 19:00; la Domenica dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30 La registrazione e il pagamento del corso verranno effettuati dalle 14:00 alle 14:45 del primo giorno Il costo del corso è di 1250,00€ comprensivi di IVA e di certificazione della Sociaty Americana di Richard Bandler. PROMOZIONE: se sei tra i primi 10 iscritti la tua quota di ingresso diventa Speciale, infatti pagherai il corso solo 800,00€ sempre comprensivi di IVA e di Certificazione Americana di Richard Bandler! Per ricevere il modulo iscrizioni scrivi a: info@inmind-now.com o telefona: 3401177793

PNL per gli INSEGNANTI PISA

DATE: 29-30 OTTOBRE 2011

Orario: Sabato dalle 15:00 alle 19:00 e Domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30

Per iscriverti e ricevere maggiori informazioni: info@inmind-now.com oppure telefona al:

340.11.777.93

La quota del corso è di 200,00€ comprensivi di IVA

La Comunicazione oltre la parola

DATE: 12-13 NOVEMBRE 2011

Orario: Sabato dalle 15:00 alle 18:00; Domenica dalle 10.00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17.30

Per iscriverti e ricevere maggiori informazioni: info@inmind-now.com oppure telefona al:

340.11.777.93

La quota del corso è di 180,00€ (comprensivi di iva)

Autostima

DATE: 26-27 NOVEMBRE

Orario: Sabato dalle 15:00 alle 18:00; Domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17:30

Per iscriverti e ricevere maggiori informazioni: info@inmind-now.com oppure telefona al:

340.11.777.93

La quota del corso è di 180,00€ comprensivi di IVA

OBIETTIVI 2012

DATA: 15 GENNAIO 2012

Domenica 15 gennaio dalle 10:00 alle 17:00 giornata gratuita per lavorare insieme sugli obiettivi da raggiungere nel nuovo anno, un modo magico per brindare al 2012! Per ricevere il modulo iscrizioni scrivi a: info@inmind-now.com o telefona: 3401177793

PRACTITIONER PISA in week-end

DATE: 21-22 GENNAIO; 11-12 FEBBRAIO; 25-26 FEBBRAIO; 10-11 MARZO

Orario:

Il Sabato dalle 15:00 alle 19:00; la Domenica dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30 La registrazione e il pagamento del corso verranno effettuati dalle 14:00 alle 14:45 del primo giorno

Il Costo del corso è di € 800,00 comprensivo di IVA e di certificato della Society Americana di Richard Bandler. Per ricevere il modulo iscrizioni scrivi a: info@inmind-now.com o telefona: 3401177793

PROMOZIONI

PNL PER GLI INSEGNANTI

Per il prossimo corso PNL PER GLI INSEGNANTI DEL 29 E 30 OTTOBRE parte una nuova promozione che avrà termine il 30 di settembre.

L'ingresso per un singolo partecipante è di 200,00€ comprensivi di iva SE IL GRUPPO E' FORMATO DA 4 PARTECIPANTI UNO ENTRA GRATIS!

E NON E' FINITA QUI, INFATTI OGNI ISCRITTO RICEVERA' IN OMAGGIO IL LIBRO GRAFOLOGICA-MENTE!

ISCRIVETEVI SUBITO: info@inmind-now.com o telefona 349.611.76.88

MASTER PRACTITIONER

Sono rimasti gli ultimi posti al PREZZO SPECIALE di € 800,00 comprensivi di IVA e CERTIFICAZIONE della Sociaty Americana di Richard Badler anzichè € 1.250,00

DATE: 22 - 23 OTTOBRE; 5 - 6 NOVEMBRE; 19 - 20 NOVEMBRE; 3 - 4 DICEMBRE; 17 - 18 DICEMBRE 2011

Orario: Il Sabato dalle 15:00 alle 19:00; la Domenica dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle

17:30

UNA VOLTA FREQUENTATO IL MASTER PRACTITIONER POTRAI RIFREQUENTARLO GRATUITAMENTE OGNI VOLTA CHE VORRAI PER DUE ANNI !!!

Il corso può essere frequentato da chi ha già conseguito il PRACTITIONER, anche con un'altra società.

Per iscriverti: info@inmind-now.com o telefona: 349.611.76.88

PRACTITIONER

Solo per i primi 3 iscritti al Practitioner di Gennaio, allo stesso prezzo di 800,00€ comprensivo di iva, riceveranno in omaggio una sessione di Coaching con il Trainer e Coach in PNL Oriana Staiano.

Per prenotare il tuo posto e ricevere informazioni scrivi a info@inmind-now.com

DATE: 21-22 Gennaio; 11-12 febbraio; 25-26 Febbraio; 10-11 Marzo 2012

Orario: il Sabato dalle 15:00 alle 19:00, la Domenica dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30

UNA VOLTA FREQUENTATO IL MASTER PRACTITIONER POTRAI RIFREQUENTARLO GRATUITAMENTE OGNI VOLTA CHE VORRAI PER DUE ANNI !!!

IN MIND

SERVIZIO CLIENTI: 3401177793 - FAX: 050796186