Sei sulla pagina 1di 9

La crisi del trecento

Autore: Riccardo tocco a.s: 2010|2011

Le punizioni divine
La peste che si verific nel 1347 al 1350 era detta peste nera perch era vista come lira di dio che si scagliava contro gli uomini questa miesse un sacco di vittime , assieme a lei si manifest, in germania nel 1348-1349, anche un altro fenomeno ; quello dei Flagellanti. Coloro si facevano male da soli, secondo loro significava purificarsi da tutti i peccati perch pensavano che questa peste fosse una punizione divina. A partire dal 1350 infatti la morte e il morire divennero i temi fondamentali della religiosit e arte europea, ritroviamo inoltre elementi ricorrenti come la danza macabra queste erano raffigurate nelle facciate delle chiese come queste La danza macabra era un avvertimento per chi si lasciava sedurre dal lusso e non si curava della propria anima che dovr poi subire il giudizio divino . A parte la rappresentazione di queste danze macabre sulle facciate della chiesa. Gli uomini vedevano Maria come la divinit che li avrebbe protetti da dio e che chiedeva a lui di perdonare tutti i peccati da loro commessi. I santi invece erano semplici intermediari tra DIO e gli uomini. Molti poi avevano accumulato indulgenze perch chi ne accumulava molte non accedeva allinferno ma aveva pi possibilit di accedere al paradiso. Molte volte si pensava che le carestie fossero un opera non di una collera divina ma ben si di satana che agiva sulla terra per vie umane e negli anni 1348 1349 gli ebrei furono accusati di un complotto diabolico contro la cristianit i primi tumulti contro gli ebrei si ebbero nel 1348 Poi seguirono gli altri, qui siamo davanti alla strategia psicologica del CAPRO ESPIATORIO non sapendo con chi prendersela per queste carestie hanno usato gli ebrei per sfogarsi e davano tutte le colpe a loro. Solo nel quattrocento si arriv al concetto di strega, che possedevano secondo i cittadini poteri magici con cui avevano la possibilit di operare il male, tuttavia chi ne pagava le conseguenza di queste accuse erano le povere donne che non avevano colpa di ci che stava accadendo. Nel corso del trecento si arriv al compimento della rivoluzione politica che si ebbe a inizio secolo Uscirono di scena tutti i personaggi politici e le istituzioni che si erano venute a creare c stato un Uomo,Cola Rienzo,che volle portare Roma al suo antico splendore, ma nessuno dei cittadini segu questo suo progetto solo Petrarca, noto intellettuale del tempo, e ad altri intellettuali interessava.

cola rienzo

In Italia si stava affermando sempre di pi un nuovo concetto di politica in Italia uno sconvolgimento totale infatti come sappiamo prima litalia era divisa i

Comuni: erano delle repubbliche, basate su un consiglio generale che eleggeva dei magistrati. I comuni nascevano come governi provvisori ,pi in la listituzione comunale divenne ufficiale e i magistrati eletti facevano un giuramento di fronte ai cittadini, sui loro obblighi. Queste erano le prime forme di statuti pubblici e tutti i cittadini che godevano dei diritti urbani potevano partecipare alla vita comune,tutti i comuni si assomigliavano perch cerano molti individui che avevano pi diritti di altri Signorie: stati governati da una figura che deteneva un potere assoluto,questa figura che deteneva il potere era chiamato signore, che poteva essere un esperto di guerra o un capo vittorioso di un'altra fazione cittadine nel XIII secolo molti comuni divennero signorie cio territori governati da il signore che di fronte al popolo non rispondeva pi delle sue azioni. Ogni signoria chiamava il suo signore in diversi modi,come: capitano del popolo , podest perpetuo e anziano perpetuo. Ducati: era un feudo governato da un feudatario chiamato duca . i ducati erano porzioni di territori governate dal duca ma subordinate al regno mentre i gran ducati erano territori indipendenti.

Principicondottieri
La nascita dei principati ha fatto si che in Italia si diffusero le truppe mercenarie , perche i principi e i signori avessero a loro disposizione un esercito, i soldati che vi partecipavano erano soprattutto stranieri come : tedeschi e solo pi tardi inglesi,un mercenario molto importante era John hawkwood . Solo dopo anche i condottieri italiani si fecero avanti erano persone di un certo rango e stipulavano un contratto con il signore e guidava il suo esercito per una campagna poi si trov una soluzione perch il contratto valesse pi tempo questa era che lesercito fosse stanziato nello stesso territorio del condottiero. questi principi e condottieri. I primi uomini che decisero questa soluzione furono Federico di Montefeltro e Sigismondo Malatesta queste due figure una del principe e lalto del condottiero mercenario si sovrapposero. il primo duca fu Francesco sforza duca di Milano. nella loro politica si era diffuso un una concezione politica di omicidiciomolti principi condottieri per avere il trono per divenire duca uccidevano chi deteneva il potere prima di lui quindi suoi stessi familiari come zii o nipoti perch il trono sappiamo che era ereditario,sappiamo che erano anche religiosi in questepoca quindi per levarsi questi peccati costruivano chiese monasteri cos avrebbero avuto la salvezza ultraterrena. In Italia si stava formando,per,gradualmente, un nuovo modo di pensare cio la vita terrena era pi importante di quella ultraterrena quindi tendeva a passare al primo piano il presente pi che il futuro. Quindi i principi italiani sono stati i veri e propri fondatori dello stato moderno . Nel quattrocento nacque il mecenatismo avvero i principi si attorniarono di intellettuali filosofi il fine di tutto ci era che questi uomini di cultura esaltassero le opere politiche dei principi. Che rivolsero la loro attenzione agli spazi pubblici riorganizzandoli e decorandoli.

Il grande scisma
Il papato rest adAvignone per settantanni, nei quali la chiesa cerc di accumulare pi ricchezze possibili, tutto questo sfarzo rovin la reputazione ecclesiastica. Informato di tutto ci Gregorio IX torno a Roma, per la sua morte avvenuta nel 1376 determin lo scisma della chiesa, subito i cittadini volevano eleggere il nuovo papa ,ma i cardinali francesi volevano che il papa tornasse adAvignone. Cos furono eletti due papi, uno romano e uno avignonese il risultato fu che loccidente cadde in un periodo buio che dur quarantanni il cosi detto grande scisma i motivi per cui i sovrani e i pontefici accettarono questa decisione furono politici. Comunque la crisi del papato non si fermo neanche con la composizione dello scisma dopo il concilio di costanza avvenuto nel 1414 1418 che elesse un papa facendo rinunciare quel ruolo ai due papi precedenti. e si diffuse in tutta Europa il movimento conciliarista. Nel quattrocento il papato riusc a imporre lautorit e si pass a una fase monarchica del papato che diceva che lunica guida suprema del papato era il pontefice, ma quando la chiesa fu attaccata da Martin Lutero perse tutto il suo valore e colui fece capire al popolo che era unistituzione screditata da due secoli di difficolt.

Scisma: si dice quando c una rottura allinterno della comunit religiosa, lo scisma pi importante fu quello dioccidente tra ortodossi e cristiani. avvenuta nel IX sec.

La guerra dei centanni

Durante il grande scisma lInghilterra e la Francia combattevano nella guerra dei centanni Che dur dal 1337 al 1453. Le cause per cui ci fu questo conflitto che dur un secolo furono diverse da quelle politiche a quelle territoriali. Infatti il re dInghilterra possedeva feudi in Francia dove il re francese non aveva nessun tipo di autorit. Stessa situazione avveniva in fiandra gestita dalla Francia ma dipendeva dal profitto economico inglese. Nel 1328, alla morte di Carlo IV la corona pass a Filippo VI ma Edoardo terzo re dInghilterra afferm che fosse lui a detenere il potere,sia dellInghilterra sia della Francia , perch era strettamente imparentato con il re defunto Carlo IV. Cos nel 1337 scoppi la guerra e gli inglesi sbarcarono in Francia con tecniche militari rivoluzionarie ,la strategia pi usata dai francesi era la carica a cavallo ma ben presto gli inglesi sperimentarono unarma nuova. larco lungo che aveva una forza di penetrazione impressionante una lunghezza di tiro e una rapidit di tiro che prima non si erano mai visti, e tutte le volte che la cavalleria francese caric gli inglesi i primi erano esposti a un tiro micidiale che miesse tante vittime. Cos i francesi cercarono di trovare una soluzione aumentando la velocit della carica e rinforzando le armature per queste due soluzioni si contrastavano perch rinforzando le armature diminuivi la velocit e aumentando la velocit dovevi alleggeriva larmatura quindi si scelsero razze equine pi robuste che riducevano,per,la rapidit. e quando si trov un compromesso tra le due soluzioni ormai la loro forza militare la loro potenza non era pi quella di prima.

La guerra delle Due rose


Durante la guerra dei centanni si afferm la rivoluzione militare cio si riport in primo piano la figura del fante. Molte vittorie inglesi infatti si ebbero nel 1346 nel 1356 e nel 1415 grazie alla fanteria, al nuovo modo di combattere. Emerse allora la figura di Giovanna dArco, colei affermava di aver sentito voci che gli dicevano che avrebbe risollevato la figura del re infatti Giovanna ebbe il comando dellesercito con cui liber la citt Orleans dallassedio, solo che nel 1429 fu presa dai nemici e messa al rogo nel 1431. la sua azione port la Francia alla riscossa riconquistare Parigi nel 1436 e nel 1453 la riconquista del Territorio. Dopo le sconfitte della guerra dei centanni lInghilterra attravers un periodo buio, di scontri civili tra la famiglia Lancaster e quella degli York ognuna delle due aveva come stemma una rosa i primi bianca i secondi rossa, appunto per questo la battaglia fu chiamata delle due rose . La nobilt usci dal conflitto molto indebolita , la battaglia pi famosa fra tutte quelle combattute fu quella tra Riccardo III uno York e Enrico Tudor un Lancaster, nello scontro lo York perse la vita mentre Enrico tudor,Lancaster, spos la nipote di Riccardo III e questo segno la fine della guerra e la nascita di un'altra casata, quella dei Tudor. Questi rafforzarono il potere del re dando sempre meno spazio allaristocrazia, e occupandosi della sottomissione di Scozia e Irlanda e formare cos un regno unitario e trasformare lInghilterra in una potenza marittima. Rosa rossa + Casata dei lancaster Rosa bianca Casata degli York

Limpero ottomano
Durante la guerra che si combatteva in occidente, si form un nuovo impero,quello degli ottomani Fondato da Osman e approfittando delle difficolt che stava affrontando Costantinopoli la conquist nel 1453,con mehemet al comando dellesercito. Le mura di Costantinopoli costituivano il sistema difensivo pi efficace di tutta Europa,tuttavia la conquista di Costantinopoli avvenne con frecce e catapulte. In un primissimo momento si decise di usare un cannone enorme per abbattere le mura ma si cap da subito che era troppo scomodo perch ci volevano solo 2 ore a ricaricarlo, e a trasportarlo servivano dai sessanta ai centoquaranta buoi. Questo super cannone era chiamato mahometta.

Giovanna dArco

Giovanna dArco nacque a donremy da una povera famiglia di contadini era una ragazzina molto religiosa devota e caritatevole. Allet di tredici anni incominci a udire voci celesti accompagnate da bagliori e visioni di arcangelo Michele santa margherita e santa Caterina. Senza avvisare neppure i suoi genitori Giovanna part ,nel febbraio del 1429, a Chinon dove risiedeva il delfino ovvero Carlo VII si presento alla sua corte e senza indugiare gli chiese che sarebbe stata lei a guidare lesercito perch era la prescelta da dio , ma il delfino non fidandosi le fece fare pi esami in materia di fede da ecclesiastici . Messa in testa allesercito fece una riforma dellesercito che prevedeva il bandimento delle prostitute, il saccheggio, e la proibizione delle bestemmie, questo aveva portato a un clima mite allinterno dellesercito e impose a loro di confessarsi. Anche se non le fosse affidata una carica militare Giovanna darco divenne una figura portante delle armate francesi. Lesercito partito per lassedi di Orlans arriv nellottobre del 1428. Orleans era accerchiato da undici fortezze una che bloccava le comunicazioni fluviali, ogni tentativo di rompere lassedio era fallito. Il 12 febbraio 1429 molti comandanti con le loro truppe e la difesa della citt divenne sempre pi scarsa cosi il 27 aprile del 1429 si rec alle rive del fiume Loira e si fece trasportare allinterno della citt dove fu raggiunta dai suoi fratelli, Giovanni e Pietro. Il giorno dopo subito dopo pranzo il bastardo dOrleans la avvert che stava arrivando un grosso contingente armato con a capo John Fastolf.la sera egli attacc la citt e il giorno dopo Giovanna fece un appello agli inglesi che se non volevano una sconfitta che si ricordasse nei secoli dovevano lasciare lassedio. il 6 maggio lesercito cappeggiato da Giovanna usci fuori dalle mura e affronto lesercito inglese, ma la sera lesercito francese si stava ritirando perch i soldati erano stanchi ma appena ricevettero un attacco coatto contrattaccarono e gli inglesi furono travolti il 7 maggio Giovanna durante lo scontro fu colpita da una freccia tra collo e scapola ma fu curata col lardo e olio doliva l8 maggio lesercito inglese dopo unora di scontri si arrese e si ritir. Nel maggio del 1430 durante il suo attacco alla citta di margny ma essendo stata respinta tre volte decise la ritirata, e il governatore della citt chiuse le porte per non far tornare la ragazza e far si che la catturassero, e cos fecero,la catturarono e successivamente la portarono alla fortezza e la condannarono al rogo nel 1431 perch accusata di eresia.