Sei sulla pagina 1di 9

PROT.

N 17693 DEL 16 Marzo 2007

PROVINCIA DI RIETI

SETTORE SEGRETARIO GENERALE

SERVIZIO APPALTI LAVORI

OGGETTO:AVVISO DI GARA PER APPALTO LAVORI DI:SISTEMAZIONE AMMODERNAMENTO E


RETTIFICA DELLA STRADA PROVINCIALE TURANENSE TRATTO CASTEL DI TORA-COLLE DI TORA

AVVISO DI GARA
In esecuzione alla DETERMINA a contrarre n.44 del 23/02/2007, adottata dal
dirigente del Settore –Segretario generale.
STAZIONE APPALTANTE:
PROVINCIA DI RIETI VIA SALARIA N. 3 –02100 RIETI-FAX 286269 TEL 0746/2861
LUOGO ESECUZIONE LAVORI:Strada provinciale Turanense tratto Castel di Tora-Colle
di Tora
DESCRIZIONE LAVORI:FORMAZIONE DEL CORPO STRADALE,OPERE D’ARTE, CARREGGIATA, LAVO
RI DIVERSI
PROCEDURA DI GARA: APPALTO PER LA SOLA ESECUZIONE CON PROCEDURA APERTA AI SENSI
DELL’ART. 54 DEL D.LGS N. 163/2006
CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:
Appalto con corrispettivo a misura( art. 82 comma 2 lett. a) D.Lgs n. 163/2006
Massimo ribasso percentuale sull’elenco prezzi posto a base di gara.

-IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI EURO 1.498.730,45


DI CUI:
-LAVORI A B.A. soggetti a ribasso EURO 1.451.432,73
-ONERI PIANI SICUREZZA non soggetti a ribasso EURO 47.297,72
Lavorazioni di cui si compone l’intervento:

Lavorazione CAT. CLASS Qualifi Importo % Indicazioni


DPR IFICA cazione (euro) speciali ai fini
34/00 obbliga della gara
toria
Preva Subappalta
lente bile
OPERE GENERALI OG3 IV SI 1.498.730,45 100% SI 30%
STRADALI

Ai sensi dell’art.86 e dell’art. 122 comma 9 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i., si


procederà all'esclusione automatica delle offerte anomale che presentino
una percentuale di ribasso pari o superiore alla media aritmetica dei ribassi
percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del 10% arrotondato
all'unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di
quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi
percentuali che superano la predetta media, aggiudicando la gara all'Impresa
che fra quelle rimaste in gara ha offerto il prezzo che più si avvicini per
difetto alla media maggiorata come sopra calcolata.
La procedura di esclusione automatica non verrà esercitata, qualora il numero
delle offerte valide risulti inferiore a cinque, ma la stazione appaltante
ha comunque la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute
anormalmente basse.

Il calcolo della media verrà effettuato non tenendo conto delle offerte in
aumento.
Si precisa altresì, che l’aggiudicazione è impegnativa per l’impresa
aggiudicataria la cui offerta rimane vincolata per 180 giorni dalla data di
svolgimento della gara, mentre non è tale per l’Amministrazione fino a quando
non risulteranno perfezionati, ai sensi di legge, tutti i conseguenti atti.
Nel caso che tale perfezionamento non dovesse avvenire, la gara esperita sarà di
nessun effetto e la ditta risultata aggiudicataria non avrà nulla pretendere per
la mancata esecuzione dell’appalto, salva la restituzione del deposito per la
cauzione provvisoria.
L'aggiudicazione avverrà anche in presenza di un'unica offerta valida e non
sono ammesse offerte in aumento.
In caso di offerte uguali si procederà per sorteggio.
Si rende noto che il dirigente del settore VIII provvederà a stipulare contratto
in forma pubblica amministrativa per l’affidamento dei lavori in oggetto.
I lavori di cui trattasi sono finanziati con fondi C.I.PE./A.P.Q.4 e della
Regione Lazio.
I pagamenti verranno effettuati a seguito dell'accredito dei relativi fondi
da parte del C.I.P.E e della Regione Lazio e i tempi per il calcolo di
eventuali interessi per ritardato pagamento , verranno depurati dei tempi
utilizzati per la procedura di accredito secondo le norme che regolano i
rapporti tra la Provincia e gli Enti stessi.
Detti lavori dovranno essere eseguiti in giorni 360( trecentosessanta).
La ditta avrà diritto ai pagamenti ogni qualvolta il suo credito raggiunga
l'importo di euro 150.000,00 (euro centocinquantamila).
L'affidamento in subappalto è sottoposto alle disposizioni previste dall’art
118 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i..
Si rende noto che, ai sensi dell’art. 118 comma 3 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.,
è fatto obbligo all'impresa aggiudicataria di trasmettere al direttore dei
lavori e al Settore Segretario Generale-Servizio Appalti entro 20 giorni dalla
data di pagamento di ciascun stato di avanzamento lavori effettuato nei loro
confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da essa
aggiudicataria via via corrisposti al subappaltatore o cottimista con
l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Nel caso di mancato invio
di tali fatture quietanzate, la Provincia provvederà, su richiesta del
subappaltatore, a corrispondere direttamente l'importo dei lavori al sub-
appaltatore stesso all'atto dell'emissione del successivo stato di
avanzamento, su presentazione di fattura intestata all'Impresa aggiudicataria.
Ai sensi degli artt.34, 36 e 37 del D.Lgs n.163/06 , sono ammesse a
presentare offerta le Associazioni riunite di Imprese e di Consorzi, nonche'
i concorrenti con sede in altri stati membri dell'Unione Europea alle condi-
zioni di cui all'art. 3 comma 7 del DPR n. 34/2000.
Ai sensi dell’art. 37 comma 8,i raggruppamenti temporanei di imprese e i
consorzi ordinari di concorrenti possono presentare offerte anche se non ancora
costituiti, in tal caso l’offerta deve essere sottoscritta da tutti gli
operatori economici che costituiranno i raggruppamenti temporanei o i consorzi e
dovrà contenere l’impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi
operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di
essi, da indicare in sede di offerta e qualificata come mandatario, il quale
stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.
E' fatto divieto al concorrente di partecipare alla gara in più di
un'associazione temporanea o consorzio ovvero di partecipare alla gara anche in
forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in
associazione o consorzio pena l'esclusione dalla gara di tutte le imprese
partecipanti.
Verranno escluse dalla gara e quindi dall'aggiudicazione, ai sensi e con le
modalità stabilite dal Regolamento Prov.le sui contratti, sia in sede di gara
che eventualmente in sede successiva, le offerte pervenute da società aventi
lo stesso amministratore unico o lo stesso legale rappresentante, ovvero da
parte di società o ditte individuali il cui titolare coincida con una delle
figure societarie suddette, ovvero da parte di ditte individuali che siano
contemporaneamente incluse in una o più riunioni di imprese, sì da evitare
che una ditta possa comunque concorrere di fatto, con più di una offerta.
La stazione appaltante escluderà altresì dalla gara, i concorrenti per i quali
accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale
,sulla base di univoci elementi.
AVVALIMENTO
In esecuzione all’art. 49 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i., il concorrente singolo o
consorziato o raggruppato può avvalersi dei requisiti di carattere economico,
finanziario, tecnico, organizzativo di altro soggetto. A tal fine dovrà
allegare, a pena di esclusione, oltre all’eventuale attestazione S.O.A. propria
e dell’impresa ausiliaria tutta la documentazione prevista al comma 2 lettere
a), b), c), d), e) f),g) dell’art. 49 sopra citato.
Non è consentito a pena di esclusione , che della stessa impresa ausiliaria si
avvalga più di un concorrente e che partecipino sia l’impresa ausiliaria che
quella che si avvale dei requisiti.
E’ consentito all’impresa ausiliaria di assumere il ruolo di subappaltatore
nei limiti dei requisiti prestati.
Si rende noto che l'Amministrazione in caso di fallimento dell’appaltatore o di
risoluzione del contratto per grave inadempimento del medesimo, si avvarrà delle
procedure previste dall’art. 140 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i..
L'Amministrazione prima di dar luogo all'apertura delle buste contenenti
l'offerta, potrà procedere alla verifica a campione dei requisiti generali
dichiarati o autocertificati dai concorrenti al fine della loro ammissione alla
gara, utilizzando anche i dati risultanti dal Casellario delle Imprese
qualificate istituito presso l’Autorità di vigilanza dei lavori pubblici.
La mancata conferma dal possesso dei requisiti generali comporterà l’esclusione
dalla gara dei concorrenti e la segnalazione del fatto all’Autorità per la
Vigilanza sui Lavori pubblici per i provvedimenti di competenza nonché
all’eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di false
dichiarazioni.
NELLA STESSA SEDUTA FISSATA PER LA GARA, SI PROCEDERA’ ALL’APERTURA DELLE
OFFERTE ECONOMICHE ,FATTA SALVA L’EVENTUALE VERIFICA DEI REQUISITI GENERALI DEI
CONCORRENTI CUI FARA’ SEGUITO ALTRA SEDUTA DI GARA , CHE VERRA’RESA NOTA CON
AVVISO PUBBLICATO AL SITO INFORMATICO DELLA PROVINCIA E ALL’ALBO DELL’ENTE.

La migliore offerta, determinata secondo quanto previsto nel presente bando,


verrà dichiarata provvisoriamente aggiudicataria e diventerà definitiva con
apposita determinazione di approvazione del dirigente del settore VIII, con la
quale si attesterà che la ditta provvisoriamente aggiudicataria è in possesso
dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara di appalto.
ELABORATI DI GARA:
capitolato speciale d'appalto, computo metrico, planimetrie, elaborati grafici
e i dettagli circa l'esecuzione dei lavori, i prezzi le condizioni
contrattuali ecc... ,sono visibili presso il settore Segretario Generale-
servizio appalti di questa Amministrazione dalle ore 9,00 alle ore 13,00 dei
giorni feriali dal lunedì al venerdì, nonchè dalle ore 15,00 alle ore 17,00
di martedì e giovedì. Il sabato gli uffici sono chiusi.
Copia de progetto potrà essere richiesta , con onere a carico dell’impresa,
presso “Copisteria Sistema Carucci” tel. 0746/203132.

La gara si terrà il giorno 11 aprile 2007 a partire dalle ore 9,00


presso la sede provinciale sita in Via Salaria n. 3-Rieti, Ufficio servizio
appalti.

Questa Provincia si riserva la facoltà di procedere, ove necessario, a


sospendere o aggiornare le sedute di gara ad altra ora o ad altro giorno
successivo salvo che nella fase di apertura delle buste delle offerte
economiche.
Le imprese interessate a partecipare dovranno far pervenire alla Provincia
di Rieti Settore Segretario Generale- SERVIZIO APPALTI - Via Salaria n°3 -
02100 Rieti, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 10/aprile/2007 per
raccomandata a mezzo servizio postale pubblico o agenzia di recapito
autorizzata o consegnato a mano presso l’Ufficio U.R.P. sito nella sede della
Provincia, l'involucro o plico, debitamente sigillato contenente i documenti
di seguito indicati.
Si precisa che le offerte pervenute fuori del suddetto termine e con modalità
diverse da quelle sopra indicate, saranno escluse dalla gara.

Sul plico o involucro di cui sopra dovrà chiaramente apporsi la seguente


dicitura:
GARA DEL GIORNO 11 APRILE 2007 RELATIVA AI LAVORI DI “Sistemazione
ammodernamento e rettifica della strada provinciale Turanense tratto Castel di
Tora-Colle di Tora”.
Si avverte che oltre il detto termine non sarà valida alcuna altra offerta
anche se aggiuntiva o sostitutiva dell'offerta precedente e non si farà luogo a
gara di miglioria nè sarà consentita la presentazione di altra offerta in sede
di gara.
Per essere ammessi alla gara occorre produrre i seguenti documenti:

1)OFFERTA ECONOMICA
L’offerta deve essere formulata su carta legale indicando, in cifre e in
lettere, la percentuale di ribasso offerto sull’importo posto a base d’asta
soggetto a ribasso di euro 1.451.432,73. In caso di discordanza prevale il
ribasso percentuale indicato in lettere. L’offerta come sopra formulata deve
essere sottoscritta dal rappresentante legale o dal suo procuratore (in caso di
riunioni di imprese da costituire da tutte le imprese che costituiranno i
raggruppamenti o i consorzi )e non può presentare correzioni se non
espressamente confermate e sottoscritte. In caso di mancata sottoscrizione
dell'offerta o di correzioni non confermate, l’offerta verrà esclusa. Alla
offerta come sopra formulata verranno aggiunti gli oneri per i piani di
sicurezza non soggetti a ribasso.
Si avverte che questa Amministrazione per il calcolo della soglia di anomalia,
prenderà in considerazione un numero di decimali fino alla seconda cifra,
arrotondata all’unità superiore.
L'offerta in questione, come sopra formulata deve essere chiusa in apposita
busta debitamente sigillata e controfirmata su tutti i lembi di chiusura nella
quale, oltre tale offerta non devono essere inseriti altri documenti, pena
l'esclusione dalla gara.
La suddetta busta contenente l'offerta economica dovrà essere contenuta
in una più grande con la quale verranno trasmessi gli ulteriori documenti
sotto richiesti.
Il plico contenente i documenti sotto richiesti e la busta contenente
l'offerta deve essere sigillato e controfirmato su tutti i lembi di chiusura,
pena l'esclusione.
DOCUMENTI
REQUISITI D'ORDINE GENERALE
Da prodursi in solo originale:
2) istanza di ammissione alla gara redatta su carta regolarizzata ai fini
dell'imposta sul bollo, contenente gli estremi di identificazione della ditta
concorrente, compreso numero di partita IVA e codice fiscale, codice
attività (conforme ai valori della classificazione delle attività
economiche 1991 edito dall'ISTAT), volume d'affari e capitale sociale riferiti
agli ultimi dati dichiarati, le generalità complete del firmatario dell'offerta,
titolare o legale rappresentante.
Detta istanza dovrà altresì contenere DICHIARAZIONE resa dal medesimo legale
rappresentante con sottoscrizione autenticata (ovvero con sottoscrizione non
autenticata ma con allegata copia fotostatica di un documento d'identità del
sottoscrittore ai sensi del DPR n. 445/2000, successivamente verificabile,
ovvero per i concorrenti non residenti in Italia documentazione idonea
equivalente secondo la legislazione dello Stato di rappresentanza), in cui si
attesta:
2.1 ) che non ricorre nei confronti del concorrente alcuna delle cause di
esclusione dalle gare di appalto per l’esecuzione di lavori pubblici previste
dall’art.38 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i. lettere a),b),c),d),e),f), g),h) ,i),l)
,m), che dovranno essere indicate specificatamente.
Il concorrente attesta il possesso dei suddetti requisiti mediante dichiarazione
sostitutiva in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, in cui
indica anche le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non
menzione.

Le dichiarazioni di non trovarsi nelle condizioni di cui all’art. 38 comma 1


lett. b) e c) del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.,devono essere rese anche dai
direttori tecnici.
Si ricorda che nel rispetto del comma 1 lett. c) dell’art. 38 del D.Lgs n.
163/06 e s.m.i., non possono partecipare alla gara le imprese nelle quali hanno
rivestito incarichi soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la
data di pubblicazione del presente avviso di gara, qualora l’impresa stessa non
dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta
penale sanzionata. In sostituzione dovrà essere prodotta obbligatoriamente una
dichiarazione sostitutiva in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28/12/2000
n. 445, PENA L’ESCLUSIONE DALLA GARA, con la quale si attesta che non ci sono
state modifiche di incarichi o che il soggetto è cessato dalla carica per
motivi penalmente non sanzionabili.
2.2)di non essere stati destinatari dei provvedimenti interdittivi nell’ultimo
biennio previsti dall’art. 36-bis del D.L. n. 223/2006 convertito con
modificazioni in L. 04/08/2006, n. 248( Misure urgenti per il contrasto del
lavoro nero e per la promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro).
2.3)(N.B. solo per le società) che ai sensi dell’art. 34 comma 2 del D.Lgs
n. 163/06 e s.m.i. alla medesima gara non partecipano altri soggetti a lei
legati da situazioni di controllo ai sensi dell'art. 2359 del codice civile.
2.4) di aver esaminato gli elaborati progettuali, compreso il computo
metrico, di aver effettuato uno studio approfondito del progetto, di ritenerlo
adeguato e realizzabile per il prezzo corrispondente all'offerta presentata,
di essersi recati sul luogo di esecuzione dei lavori, di aver preso
conoscenza delle condizioni locali, della viabilità d'accesso, delle cave
eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate nonchè di tutte le
circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla
determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione dei
lavori e di aver giudicato i lavori stessi realizzabili, gli elaborati
progettuali adeguati ed i prezzi nel loro complesso remunerativi e tali da
consentire il ribasso offerto. Di aver effettuato una verifica della
disponibilità della mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei lavori nonché
della disponibilità di attrezzature adeguate all'entità e alla tipologia e
categoria dei lavori in appalto. Di conoscere tutte le modalità che regolano i
lavori nell'interesse dell'Amministrazione Provinciale di Rieti nonchè il
Regolamento Prov.le per la disciplina dei Contratti; di accettare tutti i
controlli che l'Amministrazione stessa intendesse prescrivere e di rispettare
tutte le disposizioni che dalla medesima venissero impartite in corso d'opera;
di aver preso attenta conoscenza delle informazioni sui rischi specifici
dell'appalto, contenute nel progetto con l'obbligo nel caso di aggiudicazione
di adottare tutte le misure di prevenzione ivi elencate, così come previsto
dall'art. 7 del D.Lgs n. 626/1994.
Di aver tenuto conto nella formulazione dell'offerta degli oneri previsti per i
piani di sicurezza ; a tal fine si prende atto che gli oneri previsti dal
progetto per la sicurezza ammontano a euro 47.297,72 e che gli stessi non
sono soggetti a ribasso d'asta.
Tale dichiarazione deve essere rilasciata da tutte le imprese partecipanti
alla gara, pena l'esclusione. Nel caso di Imprese riunite in associazione la
dichiarazione deve essere rilasciata da tutte le imprese mandanti trattandosi
di dichiarazione composita attinente anche all'organizzazione (mezzi) di
ciascuna di esse, è tuttavia consentito sottoscrivere, da parte di ogni
impresa mandante un unico testo predisposto dall'impresa capogruppo.
2.5) Di impegnarsi a mantenere valida l'offerta per 180 giorni consecutivi a
decorrere dalla data dell'esperimento della gara.
2.6) Di accettare la eventuale consegna dei lavori sotto riserva di legge nelle
more della stipulazione del contratto.
2.7) Di applicare integralmente tutte le norme contenute nel contratto
collettivo nazionale di lavoro e nei relativi accordi integrativi, applicabili
all'opera in appalto, in vigore per il tempo e nella località in cui si
svolgono i lavori e di impegnarsi all'osservanza di tutte le norme anzidette
anche da parte degli eventuali subappaltatori nei confronti dei loro rispettivi
dipendenti.

2.8) Che l'impresa mantiene le seguenti posizioni previdenziali e assicurative:

INAIL codice ditta INAIL –posizioni


assicurative
territoriali
INPS–matricola INPS-sede
azienda competente
INPS –posizione INPS-sede
contributiva competente
individuale
titolare/soci
imprese artigiane
CASSA EDILE –codice CASSA EDILE- codice
impresa cassa
e che l'impresa è in regola con i versamenti ai predetti Enti.LA DICHIARAZIONE
DI ESSERE IN REGOLA E’ OBBLIGATORIA.
2.9) N.B. da dichiarare solo da consorzi di cooperative di produzione e
lavoro, consorzi tra imprese artigiane e consorzi stabili:
che in caso di aggiudicazione, i lavori saranno eseguiti dalla seguente
impresa consorziata_______________________.
Le Cooperative di produzione e lavoro ed i loro consorzi, per poter
beneficiare delle disposizioni di favore vigenti nei loro confronti, devono
produrre in aggiunta alla documentazione sopra indicata per le Società,
regolare certificato d'iscrizione nell'apposito registro prefettizio o
dichiarazione sostitutiva, non in bollo, resa e firmata dal legale rap-
presentante senza autentica.
2.10) nominativi, le date di nascita, residenza degli eventuali titolari,
soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza e
soci accomandatari, compresi gli eventuali soggetti cessati dalla carica nel
triennio antecedente la pubblicazione del presente bando di gara ( vedi
precedente punto 2.1).
2.11)DICHIARAZIONE con la quale il concorrente indica le lavorazioni
appartenenti alla categoria prevalente che ai sensi dell’art.118 del D.Lgs n.
163/06 e successive modificazioni, intende eventualmente subappaltare o
concedere a cottimo .
2.12) di non essersi avvalsa del Piano individuale di emersione di cui al comma
2 dell’art. 1 bis della L. 383/01 nel testo introdotto dall’art. 1, comma 2 del
D.L. 210/2002 ,convertito in L. 266/2002.

REQUISITI DI ORDINE TECNICO-ORGANIZZATIVO.


3)- Attestazione rilasciata da società di attestazione SOA di cui al DPR
34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il
possesso della qualificazione nella categoria OG3 classifica IV, ed essere in
possesso del sistema di qualità aziendale UNI EN ISO 9000 di cui all’art.40
comma 3 lett. a) del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i., pena l’esclusione dalla gara.
In caso di concorrenti riuniti il medesimo requisito di qualita’ aziendale UNI
EN ISO 9000 deve essere posseduto da tutte le imprese facenti parte del
raggruppamento.
E’ consentito presentare l’attestazione SOA in copia fotostatica sottoscritta
dal rappresentate legale dell’impresa accompagnata da un documento valido di
identità dello stesso.
Nel caso di Associazione temporanea e per i consorzi di cui all'art. 37 del
D.Lgs n. 163/06 e s.m.i., di tipo orizzontale ciascuna impresa riunita o
consorziata deve essere in possesso dell’attestazione di qualificazione,
rilasciata da una SOA regolarmente autorizzata, con riferimento alla categoria
prevalente, nella seguente misura : minimo 40% per la mandataria o da una
impresa consorziata, il restante 60% deve essere posseduto cumulativamente
dalle mandanti o dalle imprese consorziate ciascuna nella misura minima del 10%
di quanto richiesto all'intero raggruppamento. L'impresa mandataria in ogni caso
deve possedere i requisiti in misura maggioritaria.
Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti 2.1), 2.2),eventuale 2.3),
2.8),2.10), 2.12),e l’attestato SOA devono essere prodotti da ciascuna Impresa
facente parte della riunione.
4)DEPOSITO CAUZIONALE ( ART. 75 D.Lgs n. 163/2006)
a)Cauzione provvisoria di euro 29.974,609 pari al 2% dell'importo dei lavori
complessivi, costituita alternativamente:
-da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso la Tesoreria
della Provincia c/o sede Rieti Agenzia n. 2 della CA.RI.RI. s.p.a.
-fidejussione bancaria o polizza assicurativa, avente validità per almeno 180
giorni dalla data stabilita per la presentazione delle offerte;
b)dichiarazione di un Istituto bancario, ovvero di una compagnia di
assicurazione, che preveda la rinuncia al beneficio della preventiva escussione
del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, comma
2, del codice civile, nonchè la sua operatività entro 15 giorni a semplice
richiesta scritta della stazione appaltante, l’impegno del fideiussore a
rilasciare la garanzia di cui al comma 1 dell’art. 113 del D.Lgs n.163/06 e
s.m.i..
La dichiarazione può essere ricompresa nella polizza assicurativa o bancaria.
LA POLIZZA DOVRA’ ESSERE COSTITUITA IN CONFORMITA’ ALLO SCHEMA APPROVATO CON
DECRETO DEL MINISTRO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DEL 12/03/2004, N. 123.
La mancata presentazione della cauzione o la sua presentazione in difformità
allo schema approvato con D.M. n. 123/2004, sarà motivo di esclusione dalla
gara.
Si segnala che in caso di A.T.I. la polizza dovrà essere intestata a tutte le
imprese facenti parte dell’Associazione e dovrà essere sottoscritta dalle
medesime, pena l’esclusione.

AVVERTENZA A PENA DI ESCLUSIONE


Alla cauzione provvisoria rilasciata da compagnie assicuratrici e intermediari
finanziari autorizzati, deve essere allegata una autodichiarazione accompagnata
da copia di un documento di riconoscimento del sottoscrittore, o in alternativa
autentica notarile da cui si evinca inequivocabilmente il potere di firma o
rappresentanza dell’agente che sottoscrive la cauzione.
5)copia dell’avvenuto versamento di euro 80,00 a favore dell’Autorità di
Vigilanza .Il versamento dovrà essere effettuato sul conto corrente postale n.
73582561 intestato a AUT.CONTR.PUBB. Via Ripetta, 246 ,00186 Roma, indicando la
propria denominazione e il proprio codice fiscale e il codice identificativo della
gara (CIG) n.000574119F ,e a titolo di causale l’oggetto dei lavori oggetto del
presente appalto.
Le coordinate del predetto conto corrente postale, per i versamenti tramite
Bancoposta o istituto bancario sono: ABI 7601, CAB 03200 E CIN Y.
La mancata dimostrazione dell’avvenuto versamento di tale somma è causa di
esclusione dalla gara.
Per tutte le controversie derivanti dal contratto è esclusa la competenza
arbitrale.
La mancata presentazione, incompletezza o inesatta formulazione di uno dei
documenti o delle dichiarazioni sopra richiesti, comporterà l'esclusione dalla
gara.SI RICORDA CHE IL DOCUMENTO D’IDENTITA’ ALLEGATO AI FINI DELLA AUTENTICA
DELLA FIRMA DEVE ESSERE IN CORSO DI VALIDITA’, PENA L’ESCLUSIONE DALLA GARA.
I dati raccolti saranno trattati ai sensi dell’art. 10 della L. 675/96 e s.m.
esclusivamente nell’ambito della gara.
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs 30/06/2003, n. 196, in ordine al procedimento
instaurato da questo Avviso, si informa:
a) le finalità cui sono destinati i dati raccolti ineriscono l’appalto dei
lavori e le modalità di trattamento degli stessi ,riferite alle procedure in
atto presso questa Amministrazione provinciale;
b) il conferimento dei dati si configura come onere in quanto se il concorrente
intende partecipare alla gara deve rendere la documentazione richiesta in
base alla normativa vigente con la conseguenza che un eventuale rifiuto
comporterà l’esclusione dalla gara o la decadenza dell’aggiudicazione;
c) i soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono: 1) il personale
del personale implicato nel procedimento,2) coloro che partecipano alla gara
quando questa si svolge in seduta pubblica, 3) ogni altro soggetto vi abbia
interesse ai sensi della L. n. 241 /1990;
d) i diritti spettanti all’interessato sono quelli di cui all’art. 7 del D.Lgs
n. 196/2003;
e) il titolare della gestione dei dati è questa Amministrazione provinciale e
il responsabile è il dirigente Dott.ssa Annunziata Fusco.
Si preavvisa che non verranno inviate notizie e documenti nè via fax né
tramite corriere postale privato.
Per eventuali informazioni telefonare allo 0746/286328 FAX N. 0746/286269.
Il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per
qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile.
Si avverte che la comunicazione del codice attività, volume d'affari e
capitale sociale viene richiesta sulla base delle Leggi n. 726 art. 2 del
12.10.1982 e n. 410 del 30.12.1991 (prevenzione delinquenza mafiosa),
pertanto è obbligatorio fornire detti dati.

ADEMPIMENTI E ONERI AGGIUDICATARIO


L'Amministrazione inviterà l'aggiudicatario a costituire:
-CAUZIONE DEFINITIVA (ART. 113 D.lgs n. 163/2006)
-POLIZZA DI ASSICURAZIONE PER DANNI DI ESECUZIONE E RESPONSABILITA' CIVILE
VERSO TERZI.(ART. 129 D.lgs n. 163/2006 e ART. 103 DPR N. 554/99)- IN
CONFORMITA’ ALLO SCHEMA APPROVATO CON D.M. 12/03/2004 , N. 123.
Si rende noto ai sensi dell'art. 103 del DPR n. 554 /99 che l'importo della
polizza di assicurazione destinata a coprire i danni subiti da questa stazione
appaltante a causa del danneggiamento o della distruzione totale o
parziale di impianti ed opere, anche preesistenti, verificatisi nel corso
dell'esecuzione dei lavori, viene stabilita in euro 500.000,00.La polizza deve
inoltre assicurare questa stazione appaltante contro la responsabilità civile
per danni causati a terzi nel corso dell'esecuzione dei lavori, il massimale
per detta assicurazione è pari a euro 500.000,00.La copertura assicurativa
inizia con la consegna dei lavori e cessa alla data di emissione del certificato
di collaudo provvisorio. Copia della polizza dovrà essere trasmessa alla
stazione appaltante almeno 10 giorni prima della consegna dei lavori.
Per la cauzione provvisoria e definitiva si applicano le disposizioni previste
dall'art. 40 comma 7 del D.Lgs n. 163/06 e s.m.i.( riduzione del 50%).

Per i lavori oggetto del presente bando, trova applicazione il D.M.


19/04/2000,n. 145.

DEPOSITO SPESE
Deposito delle spese d'asta esclusivamente mediante versamento in valuta
legale.
Tutte le spese d'asta e contrattuali e cioè: bollo, registrazione, diritti di
segreteria e tutte le altre inerenti e conseguenti nessuna esclusa, sono a
carico dell'impresa aggiudicataria. La registrazione del contratto viene fatta a
tassa fissa.

DISPOSIZIONI FINALI
Ove l’aggiudicatario non provveda a quanto richiesto nel termine di giorni 20
dalla data di ricezione della richiesta da parte dell’Ente appaltante, ovvero
non si presenti per la stipulazione del contratto nel giorno all’uopo stabilito,
questa Amministrazione provvederà:
- nell’ipotesi di cui al comma 4 dell’art. 113 D.Lgs n. 163/06( mancata
presentazione cauzione definitiva), a revocare l’aggiudicazione ed aggiudicare
l’appalto all’impresa concorrente che segue nella graduatoria , provvedendo nel
contempo ad incamerare la cauzione provvisoria costituita nella fase
dell’offerta;
-nelle altre ipotesi che impediscono la stipula del contratto, la stazione
appaltante provvederà ad incamerare la cauzione provvisoria costituita in sede
di gara e avrà facoltà di indire una nuova gara .
Si informa che in applicazione della legge sul bollo, i documenti la cui
produzione è richiesta in bollo ove prodotti in carta non bollata, verranno
considerati validi ai fini dell'ammissione alla gara ma saranno poi trasmessi
all'Ufficio del Registro per la regolarizzazione a carico dell'interessato con
l'aggravio di legge. Nel caso di documenti costituiti da più fogli il bollo
deve essere applicato ogni quattro facciate.
MODALITA' PER LA RESTITUZIONE DOCUMENTI DI GARA
I documenti di gara verranno restituiti, su richiesta delle imprese
partecipanti, dopo l'aggiudicazione definitiva dell'appalto.
Il Responsabile Unico del Procedimento per l’appalto di cui al presente Avviso
di gara è l’Ing. Sandro Orlando tel.0746/286540 al quale potranno essere
richieste notizie di ordine tecnico, il quale certifica ai sensi dell'art. 8
comma 1 lett. h) del DPR n. 554/99 che le disposizioni contenute nel
presente avviso sono conformi alle leggi vigenti.
CODICE CUP:D76G06000090008completo.

IL PRESENTE AVVISO verrà pubblicato integralmente sul sito informatico della


Provincia e della Regione Lazio e per estratto sui quotidiani:Il Sole 24 ore –e-
Il Messaggero-.
Pubblicato sulla -GAZZETTA UFFICIALE REPUBBLICA ITALIANA V serie speciale N° 32
del 16/03/2007.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APPALTI


F.to(DOTT.SSA M.ADELE LA BARBA)

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO


F.to (ING. SANDRO ORLANDO)

IL SEGRETARIO GENERALE-DIRIGENTE
F.to (DOTT.SSA ANNUNZIATA FUSCO)