Sei sulla pagina 1di 1

n.

331

16 novembre 2011

Notizie dal Consiglio Comunale


Associazione Avviso Pubblico. Lassociazione tra gli Enti Locali Avviso Pubblico nata per favorire la la formazione civile contro la Mafia. Effettua corsi per le scuole e per i normali cittadini, ed in grado di suggerire ai comuni procedure per appalti, capitolati, ecc. La presenza della ndrangheta nel nord Italia un problema segnalato da pi parti, e Radaelli (PD) invita il comune di Segrate ad aderire allassociazione. A supportarla c tutta la minoranza, ma per Nardio (PdL): Basta quanto approvato dal governo per garantire la trasparenza necessaria. Al voto, si certificano 13 SI (minoranza + Mombelli (ex Lega)) e 13 NO (maggioranza + Seracini (Fli)). La mozione viene respinta. Un messaggio alle mafie? Boffalora. Il 25 febbraio 2011, lamministrazione comunale ha siglato un accordo transattivo con loperatore Vegagest per la prosecuzione parziale del progetto Milano Santa Monica (o Boffalora). Sono interessati il lotto 1bis (edilizia convenzionata) e i lotti 2 e 4 (libera). La convenzione per il progetto complessivo (290.000 metri quadrati per 176.000 mq di slp (superficie lorda di pavimento) e 3.500 abitanti) scade a luglio 2012. E quindi va ridiscussa. Ancora (PD) chiede che il Consiglio Comunale (e in particolare la commissione Territorio) possa concertare con lassessore al Territorio Zanoli il procedere degli accordi. Il concertare viene emendato in verificare, e la mozione viene approvata. Resta comunque irrisolto il tema dellallagamento dei box del secondo seminterrato dei lotti gi edificati (e abitati). Lo sottolineano i residenti presenti con cartelli del tipo: RISOLUZIONE DEL PROBLEMA ALLAGAMENTO, PRIMA DEL RINNOVO DELLA CONVENZIONE. Zanoli assicura che suggerir di risolvere il problema costruendo nuovi box al I seminterrato, facendo anche pagare alloperatore i costi del funzionamento delle pompe attualmente utilizzate per eliminare lacqua. Micheli (Segrate Nostra) presenta una mozione per invitare lamministrazione a cercare di applicare alla nuova convenzione gli indici volumetrici (molto pi restrittivi) presenti nel PGT attualmente in fase di approvazione. Per Micheli: Il progetto una vergogna. E si va a costruire sullultimo fontanile di Segrate e sullarea dove ancora presente il bucaneve (o Galanthus nivalis), specie in pericolo di estinzione [Lavevamo gi segnalato nel lontano maggio 2004]. Sullo stesso tema si esprimono anche Ancora (E una porcheria urbanistica). Mongili-PD (Evitiamo ai cittadini danni ulteriori). Zanoli si dichiara disponibile al confronto. E quindi Monti (Insieme per Segrate) propone: Iniziamo subito a collaborare, e Rosa afferma: Mettiamo alla prova la buona fede della maggioranza, ritirando la mozione. Rosa di Gerico. Berardinucci (IdV) presenta una mozione sulla necessit di rendere operativo al pi presto il progetto educativo assegnato alla onlus Rosa di Gerico per lassistenza a bambini maltrattati. La minoranza sottolinea alcune anomalie nel percorso sino ad ora seguito. Vediamole. La villa di Rovagnasco era stata confiscata alla mafia e assegnata al comune di Segrate per un utilizzo a scopi sociali. Il 18 aprile 2007 evidenzia Monti il Consiglio Comunale aveva deciso di destinarla a mamme sole con bambini. Ma il 15-5-2009 la Giunta decideva, senza comunicarlo, di destinare limmobile a bambini (da 3 a 10 anni) maltrattati. Nasce un progetto di coprogettazione (con assegnazione della villa) con una cooperativa nata a fine 2008. E costituita da un maresciallo della Finanza, da un ufficiale della polizia, da una educatrice, e ha Zanoli come presidente. Poi Zanoli, a inizio 2009, si dimette, per scrupolo, come dice lui. Seguono linaugurazione formale con Maroni (29-11-2010) e, solo un anno dopo (26-9-2011), la dichiarazione formale di partenza. Il tutto sottolinea Radaelli senza bando di assegnazione, senza certificazione della professionalit degli operatori. Intanto sono stati assunti un coordinatore e 4 operatori ed previsto larrivo di 5 bambini. Ma in realt, segnala Monti, nulla ancora operativo. Per un tema cos delicato, ci sono troppe ombre, conclude Cattorini (PD).

Sevoletericeveretuttiiflashdirettamentesulvostropc,chiedeteall'indirizzo:gcfilipetta@libero.it